Simulatore su veicolo orginale

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Simulatore su veicolo orginale"

Transcript

1 Simulatore su veicolo orginale Per la simulazione viene usato un banco di comando di un veicolo funzionante. Il veicolo deve naturalmente essere bloccato e tutta la parte di trazione dev essere disinserita. Dato che il computer di bordo e tutti i servizi ausiliari rimangono funzionanti, nella simulazione si avrà una riproduzione esatta del veicolo. La linea viene riprodotta su un grosso schermo posto nella cabina di guida. Gli investimenti e i costi di sviluppo sono molto ridotti: si tratta unicamente di effettuare alcune modifiche al software del veicolo, di acquistare un grosso schermo e un normale computer provvisto di schermo per l istruttore. La rappresentazione della linea avviene con gli stessi metodi dei simulatori tradizionali. Se pianificato con sufficiente anticipo, le modifiche al software possono essere effettuate già durante lo sviluppo del veicolo, in modo da diminuire ulteriormente lo sforzo necessario in seguito per lo sviluppo del simulatore. Il grosso vantaggio di questo tipo di simulazione risiede nel fatto che il simulatore stesso rimane sempre attuale, dato che ogni modifica, sia software che hardware, viene riportata automaticamente anche nel simulatore. Il simulatore non è legato ad un veicolo specifico, bensì può essere installato in ogni veicolo della medesima serie. Dr. Hansjürg Rohrer 1

2 Veicoli con bus di treno parallelo Collegamento del computer tramite PLC (segnali del bus: digitali fino a 40V, analogici fino a 10V; per tensioni più grandi o alternate è necessario un convertitore). Se in veicoli già esistenti alcuni elementi del banco di comando non sono accessibili tramite il bus: - montaggio di un interruttore e collegamento tramite PLC/convertitore oppure - introduzione di un secondo elemento sostitutivo collegato al PLC. L interfaccia può essere una presa per il comando multiplo oppure una nuova presa di collegamento installata nella sala macchine. Presa del comando multiplo Nuova presa di collegamento nella cabina alta tensione Dr. Hansjürg Rohrer 2

3 Veicoli con centralina Collegamento del computer direttamente alla centralina Modifica nel programma della centralina originale Oppure programma in una centralina sostitutiva usata solamente per la simulazione Se in veicoli già esistenti alcuni elementi del banco di comando non sono accessibili tramite il bus: - montaggio di un interruttore e collegamento tramite PLC supplementare oppure - introduzione di un secondo elemento sostitutivo collegato ad un PLC supplementare. Impianti di sicurezza Secondo pannello con collegamento via PLC oppure direttamente al computer, riproduzione della funzionalità sul computer. In alternativa apparecchio originale comandabile esternamente (apparecchiatura di test per manutenzione), collegato direttamente al computer oppure tramite un PLC. Dr. Hansjürg Rohrer 3

4 Hardware necessario Monitor davanti al parabrezza (all interno o all esterno della cabina di guida) con supporto. Schermo su supporto all interno della cabina di guida Elettrotreno FLIRT della Société Nationale des Transports Ferroviaires, Algeri Schermo su supporto all esterno della cabina di guida Locomotiva Ae 4/4 delle BLS Computer, due monitor per l istruttore e tavolo per l istruttore Postazione dell istruttore nel primo scompartimento passeggeri dietro la cabina di guida. Elettrotreno FLIRT della Société Nationale des Transports Ferroviaires, Algeri Cavi Rete 230V al potenziale della rete di bordo Eventualmente apparecchio sostitutivo in cabina Dr. Hansjürg Rohrer 4

5 Alimentazione elettrica del veicolo Tramite presa di deposito o linea di contatto Software - Calcolo della dinamica del veicolo partendo dalla posizione dei comandi in cabina, rispettivamente dai dati della centralina e dai dati della linea, - rappresentazione della linea nella postazione dell istruttore, - introduzione di disturbi (disturbi al veicolo, parametri della linea). Rumori I rumori del treno in movimento possono essere ricreati a partire da files in formato wav e riprodotti dal sistema audio del computer in maniera proporzionale alla velocità o alla forza applicata. Rumori di apparecchiature di bordo non attive durante la simulazione possono anch essi venir riprodotti, sempre partendo da registrazioni wav del rumore originale. Referenze CJ Chemins de fer du Jura asm Aare-Seeland-mobil BLS Lötschbergbahn SNTF Société Nationale des Transports Ferroviaires, Algeri Dr. Hansjürg Rohrer 5

6 Chemins de fer du Jura Primi test Chemins de fer du Jura Collegamento del PLC al cavo di comando multiplo (bus del treno) Elettrotreno FLIRT della Société Nationale des Transports Ferroviaires, Algeri Riproduzione della linea su un grosso schermo in cabina di guida. Dr. Hansjürg Rohrer 6

Calcolo del tempo di percorrenza e del consumo d energia. Divertimento per esposizioni, istruzione per musei

Calcolo del tempo di percorrenza e del consumo d energia. Divertimento per esposizioni, istruzione per musei 1 Presentazione Berner Fachhochschule Calcolo del tempo di percorrenza e del consumo d energia Formazione di personale di macchina Divertimento per esposizioni, istruzione per musei Promozione 2 Presentazione

Dettagli

Sistema integrato di chiamata infermiere

Sistema integrato di chiamata infermiere Descrizione del sistema Componenti principali dell'impianto: Per la realizzazione di un impianto di chiamata mbc call vengono utilizzati i seguenti componenti: Alimentatore con uscita bus 2 Vdc Montaggio

Dettagli

Innovazione al servizio della linea ferroviaria Trento - Malè - Marilleva. Algorab srl Lavis (Trento) ITALY Ing. Claudio Ianes Project Manager

Innovazione al servizio della linea ferroviaria Trento - Malè - Marilleva. Algorab srl Lavis (Trento) ITALY Ing. Claudio Ianes Project Manager Innovazione al servizio della linea ferroviaria Trento - Malè - Marilleva Algorab srl Lavis (Trento) ITALY Ing. Claudio Ianes Project Manager Telecontrollo Made in Italy: a step forward for a better life,

Dettagli

Modellismo ferroviario Le basi. DCC Basics

Modellismo ferroviario Le basi. DCC Basics Modellismo ferroviario Le basi DCC Basics Enzo Fortuna MOLTO PIÙ SEMPLICE DI QUANTO CREDIATE DCC: Che cosa significa DCC = Digital Command Control Controllo Comandi Digitale Loco Controllate per Blocco

Dettagli

Un Laboratorio di Telecomunicazioni ed Elettromagnetismo applicato per Teledidattica

Un Laboratorio di Telecomunicazioni ed Elettromagnetismo applicato per Teledidattica Un Laboratorio di Telecomunicazioni ed Elettromagnetismo applicato per Teledidattica A.N. D ANDREA, F. GIANNETTI, G. MANARA, M. MICHELINI, P. NEPA DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA DELL INFORMAZIONE, UNIVERSITÀ

Dettagli

EOLO PF-2K : acquisire dati dall intero veicolo (2 linee K, bus CAN, sensori) rimanendo comodamente nel proprio ufficio

EOLO PF-2K : acquisire dati dall intero veicolo (2 linee K, bus CAN, sensori) rimanendo comodamente nel proprio ufficio EOLO PF-2K : acquisire dati dall intero veicolo (2 linee K, bus CAN, sensori) rimanendo comodamente nel proprio ufficio Dr Stefano Vianelli EURINS srl Categoria Automotive Prodotti utilizzati LabVIEW 6i,

Dettagli

01 - INTRODUZIONE ALLA DOMOTICA

01 - INTRODUZIONE ALLA DOMOTICA 01 - INTRODUZIONE ALLA DOMOTICA L impianto elettrico: da tradizionale a domotico L insegnamento della domotica KNX Sommario L impianto tradizionale L impianto domotico Il cavo bus Comandi ed attuatori

Dettagli

SERVIZIO IMPIANTI E SICUREZZE

SERVIZIO IMPIANTI E SICUREZZE Pag. 1 di 7 1.0 OGGETTO L'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (I.N.F.N.) Sezione di Milano ha la necessità di provvedere all'automazione del sistema di gestione dell intera sala macchine del centro di

Dettagli

LabVIEW. Apertura del programma

LabVIEW. Apertura del programma LabVIEW Il termine LabVIEW significa Laboratory Virtual Instrument Engineering Workbench. LabVIEW è un prodotto che si è imposto nel tempo come standard di riferimento per la gestione e la elaborazione

Dettagli

Installazione della turbina TURBEC T100 presso la piattaforma ZECOMIX. M. Nobili, A. Assettati, G. Messina, L. Pagliari. Report RdS/PAR2013/267

Installazione della turbina TURBEC T100 presso la piattaforma ZECOMIX. M. Nobili, A. Assettati, G. Messina, L. Pagliari. Report RdS/PAR2013/267 c Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l energia e lo sviluppo economico sostenibile MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Installazione della turbina TURBEC T100 presso la piattaforma ZECOMIX M. Nobili,

Dettagli

DISCIPLINA: TECNOLOGIE E PROGETTAZIONE DI SISTEMI ELETTRICI ED ELETTRONICI CLASSE DI CONCORSO: A035 - C270

DISCIPLINA: TECNOLOGIE E PROGETTAZIONE DI SISTEMI ELETTRICI ED ELETTRONICI CLASSE DI CONCORSO: A035 - C270 A: Quadri elettrici OBIETTIVI DEL Conoscere i principali apparecchi di comando, segnalazione e protezione degli impianti elettrici. Conoscere il CAD elettrico. Saper descrivere le caratteristiche degli

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE SAFETYMULE

MANUALE DI INSTALLAZIONE SAFETYMULE MANUALE DI INSTALLAZIONE SAFETYMULE 1 SOMMARIO GENERALITÀ... 3 Informazioni sulla Sicurezza... 4 LAYOUT COMPONENTI... 5 PRINCIPIO DI FUNZIONAMENTO... 6 SCHEDA INVERTER POTENZA MOTORE/FRENO... 7 SCHEMA

Dettagli

PLC Simatic. Serie S7-200

PLC Simatic. Serie S7-200 PLC Simatic I sistemi Simatic prodotti dalla Siemens mettono a disposizione dell utente una vasta gamma di PLC con caratteristiche differenti e adatti per le più svariate applicazioni come quelli appartenenti

Dettagli

Regolatore per gruppo compatto di collegamento e gestione energia

Regolatore per gruppo compatto di collegamento e gestione energia Regolatore per gruppo compatto di collegamento e gestione energia Serie 2850.. Manuale di installazione e messa in servizio Grazie per aver acquistato questo apparecchio. Leggere attentamente queste istruzioni

Dettagli

Controllo della temperatura di fermentazione del vino

Controllo della temperatura di fermentazione del vino Controllo della temperatura di fermentazione del vino Il futuro è di chi lo sa immaginare. Benefici e Sviluppi - E la giusta risposta a una richiesta di innovazione tecnologica, per qualsiasi tipo di impianto.

Dettagli

SISTEMA DI MONITORAGGIO E GESTIONE ASCENSORI E SCALE MOBILI KONE E-Link

SISTEMA DI MONITORAGGIO E GESTIONE ASCENSORI E SCALE MOBILI KONE E-Link SISTEMA DI MONITORAGGIO E GESTIONE ASCENSORI E SCALE MOBILI E-Link Panoramica completa e immediata E-Link consente di monitorare il gruppo di ascensori e scale mobili presenti in uno o più edifici da un

Dettagli

CAPITOLATO. Sistema di automazione domestica. Appartamento tipo 90 m 2 - dotazione base. Divisione My Home Progettazione Applicazioni Domotiche

CAPITOLATO. Sistema di automazione domestica. Appartamento tipo 90 m 2 - dotazione base. Divisione My Home Progettazione Applicazioni Domotiche CAPITOLATO Sistema di automazione domestica Appartamento tipo 90 m 2 - dotazione base Pagina 1 di 11 25/09/06 Introduzione Divisione My Home Da alcuni anni si sta assistendo ad una radicale trasformazione

Dettagli

Prova freno di tipo D dalla cabina di guida per locomotive E414

Prova freno di tipo D dalla cabina di guida per locomotive E414 DIREZIONE TECNICA Viale Spartaco Lavagnini, 58 50129 FIRENZE Identificazione n 375321 Esp. 01 Pagina 1 di 5 Prova freno di tipo D dalla cabina di guida per locomotive E414 Il presente documento è di proprietà

Dettagli

CONTROLLO ELETTRONICO CLIMATIZZAZIONE

CONTROLLO ELETTRONICO CLIMATIZZAZIONE CONTROLLO ELETTRONICO CLIMATIZZAZIONE TH500 Pannello autista semplice TH505 Pannello autista completo TH510 Control box THERMOBUS MANUALE D ISTRUZIONI PER L OPERATORE Dicembre 2005 / Rev.C Versione software

Dettagli

Rivelatori di fughe gas Serie CIVIC1 - CIVIC4

Rivelatori di fughe gas Serie CIVIC1 - CIVIC4 Rivelatori di fughe gas Serie - Caratteristiche principali - Adatti per applicazioni domestiche e industriali. - Funzionamento mediante elettronica con autodiagnostica. - Collegabili fino a 4 sensori IP44

Dettagli

Introduzione alla supervisione di un sistema domotico con KonneXion

Introduzione alla supervisione di un sistema domotico con KonneXion Introduzione alla supervisione di un sistema domotico con KonneXion Un sistema di automazione d impianto (domotica) consente oggi di gestire in modo flessibile ed evoluto tutte le funzioni del Sistema

Dettagli

La casa domotica: i vantaggi e i costi di realizzazione dell impianto

La casa domotica: i vantaggi e i costi di realizzazione dell impianto La casa domotica: i vantaggi e i costi di realizzazione dell impianto Oggi si sente parlare sempre più spesso di case domotiche. Ma cos è esattamente la casa domotica? Come funziona? Quali sono i suoi

Dettagli

Impianti Elettroferroviari e Attività di start-up

Impianti Elettroferroviari e Attività di start-up Impianti Elettroferroviari e Attività di start-up AVANZAMENTO LAVORI Febbraio 2013 ATTI VITÀ IN CO RSO: CONTROLLO AUTOMATICO DEI TRENI E TELECOMUNICAZIONI DI BORDO Tratta T5 Stazione di Gardenie: posa

Dettagli

2. SISTEMA DI GESTIONE DELL IMPIANTO ELETTRICO

2. SISTEMA DI GESTIONE DELL IMPIANTO ELETTRICO Sommario 2. SISTEMA DI GESTIONE DELL IMPIANTO ELETTRICO... 2 2.1. Premessa... 2 2.2. Descrizione dell impianto elettrico esistente... 3 2.2.1 Cabina di trasformazione e quadri elettrici... 3 2.2.2 - Circuiti

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA TRASFORMAZIONE DI UN DISPOSITIVO By10850 IN UN DISPOSITIVO By10870

ISTRUZIONI PER LA TRASFORMAZIONE DI UN DISPOSITIVO By10850 IN UN DISPOSITIVO By10870 ISTRUZIONI PER LA TRASFORMAZIONE DI UN DISPOSITIVO By10850 IN UN DISPOSITIVO By10870 Il presente documento descrive le istruzioni per trasformare il dispositivo By10850 (TELEDISTACCO conforme alla norma

Dettagli

Sistema di comunicazione avanzato

Sistema di comunicazione avanzato CioppiGsM Sistema di comunicazione avanzato Semplicemente ovunque Prodotto concepito per edifici esistenti Le esigenze continue di comunicazione e espansione dei territori, portano le aziende a trovare

Dettagli

IL PLC 1/9. permanente, la memoria volatile e i pin di I/O, oltre ad eventuali altri blocchi specializzati.

IL PLC 1/9. permanente, la memoria volatile e i pin di I/O, oltre ad eventuali altri blocchi specializzati. IL PLC 1/9 Storia Il motivo per il quale nacque il PLC fu la necessità di eliminare i costi elevati per rimpiazzare i sistemi complicatissimi basati su relè. Nel anni 70 la società Beadford Associates

Dettagli

PLC Sistemi a Logica Programmabile

PLC Sistemi a Logica Programmabile PLC Sistemi a Logica Programmabile Prof. Nicola Ingrosso Guida di riferimento all applicazione applicazione dei Microcontrollori Programmabili IPSIA G.Ferraris Brindisi nicola.ingrosso @ ipsiaferraris.it

Dettagli

THEME Matrice di Competenza - Meccatronica

THEME Matrice di Competenza - Meccatronica AREE DI COMPETENZA FASI DELLO SVILUPPO DELLE COMPETENZE 1. Effettuare la manutenzione e garantire l'affidabilità dei sistemi. svolgere le operazioni di manutenzione programmata di base su macchine e sistemi

Dettagli

Introduzione alle misure con moduli multifunzione (DAQ)

Introduzione alle misure con moduli multifunzione (DAQ) Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Firenze Dipartimento di Elettronica e Telecomunicazioni Introduzione alle misure con moduli multifunzione (DAQ) Ing. Andrea Zanobini - Maggio 2012 Dipartimento

Dettagli

D 2 CC Versione con segnale contagiri da cavo candela 3 v D 2 EFI Versione con segnale contagiri da centralina 3 v

D 2 CC Versione con segnale contagiri da cavo candela 3 v D 2 EFI Versione con segnale contagiri da centralina 3 v D 2 CC Versione con segnale contagiri da cavo candela 3 v D 2 EFI Versione con segnale contagiri da centralina 3 v Montaggio: Installate lo strumento utilizzando i due prigionieri presenti sul retro dello

Dettagli

Rete didattica Multimediale Linguistica Software

Rete didattica Multimediale Linguistica Software Rete didattica Multimediale Linguistica Software Vuoi catturare l attenzione dei tuoi alunni? Con Smartmedia Pro, il nostro software di gestione della rete didattica multimediale linguistica, potrai facilmente

Dettagli

SISTEMA DI ACQUISIZIONE DATI PC-BASED

SISTEMA DI ACQUISIZIONE DATI PC-BASED SISTEMA DI ACQUISIZIONE DATI PC-BASED Un tipico sistema di acquisizione dati di tipo PC-based ha quattro componenti hardware fondamentali (Fig.1): una morsettiera, un cavo, un dispositivo DAQ (Data Acquisition

Dettagli

ISHOW. Ver. 2.3. Guida all uso. www.karmaitaliana.it. www.karmaitaliana.it. ver. 12.1

ISHOW. Ver. 2.3. Guida all uso. www.karmaitaliana.it. www.karmaitaliana.it. ver. 12.1 ver. 12.1 www.karmaitaliana.it ISHOW Ver. 2.3 Via Gozzano 38 bis 21052, Busto Arsizio (VA) - Italy Telefono +39 0331.628.244 Fax +39 0331.622.470 www.karmaitaliana.it Guida all uso I Introduzione. Il software

Dettagli

Verona, 29-30 ottobre 2013!

Verona, 29-30 ottobre 2013! Verona, 29-30 ottobre 2013! L interfaccia tra i sistemi di controllo ed i sistemi elettrici: nuove architetture basate su reti e/o bus di comunicazione Andrea Bazzani Michele Monaco Sergio Guardiano SISTEMI

Dettagli

LA TECNOLOGIA TELEPASS NELLA GESTIONE DELLE FLOTTE DI TRASPORTO PUBBLICO L APPLICAZIONE DELLA C.T.P.

LA TECNOLOGIA TELEPASS NELLA GESTIONE DELLE FLOTTE DI TRASPORTO PUBBLICO L APPLICAZIONE DELLA C.T.P. LA TECNOLOGIA TELEPASS NELLA GESTIONE DELLE FLOTTE DI TRASPORTO PUBBLICO L APPLICAZIONE DELLA C.T.P. Maggio 2002 Direzione Pianificazione e Ricerca Area Controllo di Gestione, Nuove Tecnologie e Qualita

Dettagli

PLC - Linguaggi. I linguaggi di programmazione dei PLC sono orientati ai problemi di automazione e utilizzano soprattutto:

PLC - Linguaggi. I linguaggi di programmazione dei PLC sono orientati ai problemi di automazione e utilizzano soprattutto: PLC - Linguaggi Il software è l elemento determinante per dare all hardware del PLC quella flessibilità che i sistemi di controllo a logica cablata non possiedono. Il software che le aziende producono

Dettagli

Comandi fermodellistici Pittogrammi, Simboli circuitali, Codifica letterale

Comandi fermodellistici Pittogrammi, Simboli circuitali, Codifica letterale 1 Scopo della norma Con questa si devono definire i pittogrammi tipici del fermodellismo e i simboli circuitali dei comandi fermodellistici. Essi devono servire alla rappresentazione di schemi elettrici

Dettagli

TECHNICALINFO. Sistema di controllo LEITNER

TECHNICALINFO. Sistema di controllo LEITNER TECHNICALINFO Sistema di controllo LEITNER Sistema die controllo LEITNER Innovativa, sicura e affidabile Garantire ai passeggeri massimo comfort e sicurezza è un aspetto per noi fondamentale. I modelli

Dettagli

Manuale Software e Hardware Control lights music 1.0. Sommario. Introduzione

Manuale Software e Hardware Control lights music 1.0. Sommario. Introduzione Sommario Introduzione... 1 Installazione del Software... 1 Collegamento Hardware... 2 Descrizione della schermata principale... 3 Impostazione della scheda Audio...4 Editare un gioco di luce... 5 Introduzione

Dettagli

BARRIERE FOTOELETTRICHE PER MISURA AUTOMAZIONE CONTROLLO

BARRIERE FOTOELETTRICHE PER MISURA AUTOMAZIONE CONTROLLO BARRIERE FOTOELETTRICHE PER MISURA AUTOMAZIONE CONTROLLO Documentazione Marketing Febb. 2015 Rev.0 Micron la nuova barriera compatta per le applicazioni industriali e civili dove è necessario rilevare,

Dettagli

Gestione dei segnali analogici nei sistemi di automazione industriale con PLC.

Gestione dei segnali analogici nei sistemi di automazione industriale con PLC. Gestione dei segnali analogici nei sistemi di automazione industriale con PLC. Nelle automazioni e nell industria di processo si presenta spesso il problema di gestire segnali analogici come temperature,

Dettagli

PROGRAMMAZIONE MODULARE

PROGRAMMAZIONE MODULARE Indirizzo: ELETTROTECNICA - SIRIO Disciplina: TECNOLOGIE E PROGETTAZIONE DI SISTEMI ELETTRICI ED ELETTRONICI Classe: 4^ Sezione: AES PROGRAMMAZIONE MODULARE ANNO SCOLASTICO 2014-2015 DOCENTI: G. GANGALE

Dettagli

PIANO TRIENNALE 2012/2014

PIANO TRIENNALE 2012/2014 COMUNE DI SIRONE PROVINCIA DI LECCO PIANO TRIENNALE 2012/2014 PER L'INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DELL'UTILIZZO DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI, DELLE AUTOVETTURE DI SERVIZIO,

Dettagli

ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE "L. EINAUDI" ALBA

ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE L. EINAUDI ALBA ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE "L. EINAUDI" ALBA CLASSE 5H Docenti: Raviola Giovanni Moreni Riccardo Disciplina: Sistemi elettronici automatici PROGETTAZIONE DIDATTICA ANNUALE COMPETENZE FINALI Al termine

Dettagli

CatalogoProdotti. Co.Fin Elettronica s.r.l. Presentazione

CatalogoProdotti. Co.Fin Elettronica s.r.l. Presentazione Co.Fin Elettronica s.r.l. CatalogoProdotti Presentazione Co.fin Elettronica è un'azienda di provata esperienza nel campo dell'automazione industriale, con uno sguardo particolare per il settore ceramico.

Dettagli

idl idl idm nuove tecnologie per la didattica in laboratorio da 40 anni facciamo scuola con voi LABORATORIO LINGUISTICO IDL audio attivo

idl idl idm nuove tecnologie per la didattica in laboratorio da 40 anni facciamo scuola con voi LABORATORIO LINGUISTICO IDL audio attivo www.genesiel.it GENESI elettronica s.n.c. Via XI Settembre, 57 12011 BORGO SAN DALMAZZO (CN) ITALY- Tel. 0171 262539 Fax 0171 269086 E-mail: info@genesiel.it http://www.genesiel.it da 40 anni facciamo

Dettagli

NOTE PER L INSTALLAZIONE DI DISPOSITIVI APICE

NOTE PER L INSTALLAZIONE DI DISPOSITIVI APICE NOTE PER L INSTALLAZIONE DI DISPOSITIVI APICE Le informazioni incluse in questo manuale sono di proprietà APICE s.r.l. e possono essere cambiate senza preavviso. APICE s.r.l. non sarà responsabile per

Dettagli

IL CONTROLLO DI UN PROCESSO

IL CONTROLLO DI UN PROCESSO IL CONTROLLO DI UN PROCESSO 1 IL CONTROLLO DI UN PROCESSO Schema a blocchi 2 Il controllore può essere: A LOGICA CABLATA A LOGICA PROGRAMMABILE 3 CONTROLLORE A LOGICA CABLATA (*) (Wired Logic Control)

Dettagli

CONTROLLO GRU REALIZZATO CON P.L.C. SIEMENS S7 REVAMPING GRU MOBILI PORTUALI MHC FANTUZZI -REGGIANE

CONTROLLO GRU REALIZZATO CON P.L.C. SIEMENS S7 REVAMPING GRU MOBILI PORTUALI MHC FANTUZZI -REGGIANE CONTROLLO GRU REALIZZATO CON P.L.C. SIEMENS S7 REVAMPING GRU MOBILI PORTUALI MHC FANTUZZI -REGGIANE Le gru mobili portuali offrono soluzioni flessibili alla movimentazione dei carichi all interno dei porti,

Dettagli

IMPIANTO ELETTRICO EDIFICIO AD USO RESIDENZIALE PER 14 ALLOGGI VIA MONTE SABOTINO - LECCO (LC)

IMPIANTO ELETTRICO EDIFICIO AD USO RESIDENZIALE PER 14 ALLOGGI VIA MONTE SABOTINO - LECCO (LC) Via Capolino, 29-23900 LECCO (LC) TEL. 0341/255032 FAX 0341/255591 Reg.Impr. LC-1997-12062 - P.IVA 02296990134 Lecco, 18 aprile 2012 ALER Azienda Lombarda Per L Edilizia Residenziale Via Caduti Lecchesi

Dettagli

DIMES (SISTEMA DI MISURAZIONE DIGITALE)

DIMES (SISTEMA DI MISURAZIONE DIGITALE) DIMES (SISTEMA DI MISURAZIONE DIGITALE) MIGLIORARE LE PRESTAZIONI DEL SISTEMA FIREDETEC CON UN SISTEMA DI MISURAZIONE DIGITALE DIMES Assicura che il sistema sia sempre correttamente caricato e pronto

Dettagli

DOMOTICA HI SYSTEM IL "RIUSO" PER IL MASSIMO LIVELLO CON LA MINIMA SPESA

DOMOTICA HI SYSTEM IL RIUSO PER IL MASSIMO LIVELLO CON LA MINIMA SPESA DOMOTICA HI SYSTEM IL "RIUSO" PER IL MASSIMO LIVELLO CON LA MINIMA SPESA 1. INTRODUZIONE L'entrata in vigore della variante 3 della normativa 64-8 prevede la classificazione delle dotazioni impiantistiche

Dettagli

Questo manuale è stato redatto per l FDX kit Edizione: Settembre 2004 1-2

Questo manuale è stato redatto per l FDX kit Edizione: Settembre 2004 1-2 Questo manuale è stato redatto per l Edizione: Settembre 2004 1-2 Indice 1. Specifiche dei componenti...1-4 2. Installazione...2-7 2.1 Installazione del convertitoreda USB a RS-232...2-7 2.1.1 Generalità...2-7

Dettagli

Caratteristiche Generali

Caratteristiche Generali ORGA portable Caratteristiche Generali ORGA portable è un sistema portatile che permette la gestione di commentari audio multilingua in simultanea. Questo significa che un commento audio potrà essere ascoltato

Dettagli

Junior Business Team Tecnica: Il vostro mandato di produzione una storia di successo

Junior Business Team Tecnica: Il vostro mandato di produzione una storia di successo Junior Business Team Tecnica: Il vostro mandato di produzione una storia di successo Ovunque con spirito imprenditoriale Il concetto Durante il nostro tirocinio noi apprendisti presso login, l associazione

Dettagli

02 L Informatica oggi. Dott.ssa Ramona Congiu

02 L Informatica oggi. Dott.ssa Ramona Congiu 02 L Informatica oggi Dott.ssa Ramona Congiu 1 Introduzione all Informatica Dott.ssa Ramona Congiu 2 Che cos è l Informatica? Con il termine Informatica si indica l insieme dei processi e delle tecnologie

Dettagli

ERMES Extended Remote Management for Electrical Substation

ERMES Extended Remote Management for Electrical Substation E.R.M.E.S. (Extended Remote Management for Electrical Substation) è il nuovo sistema che LogicLab realizza per il controllo dei dispositivi di protezione delle cabine primarie per la distribuzione dell

Dettagli

PER L'USO E LA MANUTENZIONE

PER L'USO E LA MANUTENZIONE MANUALE PER L'USO E LA MANUTENZIONE DI QUADRI ELETTRICI SECONDARI DI DISTRIBUZIONE INDICE: 1) AVVERTENZE 2) CARATTERISTICHE TECNICHE 3) INSTALLAZIONE 4) ACCESSO AL QUADRO 5) MESSA IN SERVIZIO 6) OPERAZIONI

Dettagli

ISTRUZIONI PER L USO COMPONENTI MONTRAC. Alimentazione elettrica

ISTRUZIONI PER L USO COMPONENTI MONTRAC. Alimentazione elettrica ISTRUZIONI PER L USO COMPONENTI MONTRAC Alimentazione elettrica BA-100066 italiano, edizione 03/2007 Indice 1. Informazioni importanti 3 1.1. Introduzione 3 1.2. Dichiarazione di conformità CE (secondo

Dettagli

PARTE II. a) Esterno motrice Discatura pannelli laterali, frontali e posteriori, sostituzione parti corrose e applicazione

PARTE II. a) Esterno motrice Discatura pannelli laterali, frontali e posteriori, sostituzione parti corrose e applicazione 11 PARTE II A) LOTTO 1 - SPECIFICHE PER LA REVISIONE DI CARROZZERIA, DELL IMPIANTO ELETTRICO (AT e BT) E DELL IMPIANTO PNEUMATICO DELLA MOTRICE TRANVIARIA STORICA NUMERO AZIENDALE 2598 (EX T402) 1. REVISIONE

Dettagli

Laboratotorio Linguistico HARDWARE. Nuova Laboratorio Linguistico HARDWARE (uno slave per due PC) Laboratorio linguistico Hardware (senza PC allievi)

Laboratotorio Linguistico HARDWARE. Nuova Laboratorio Linguistico HARDWARE (uno slave per due PC) Laboratorio linguistico Hardware (senza PC allievi) LISTINO PREZZI - 1-2010 Laboratotorio Linguistico HARDWARE Nuova Laboratorio Linguistico HARDWARE (uno slave per due PC) SE SD Laboratorio linguistico Hardware (senza PC allievi) Rete didattica multimediale

Dettagli

Trazione elettrica Componenti e sistemi

Trazione elettrica Componenti e sistemi Trazione elettrica Componenti e sistemi 1SDC008003B0901 Dagli specialisti le soluzioni più sicure Più di ottant anni di attività nello sviluppo di soluzioni specifiche per il trasporto elettrificato di

Dettagli

1019 E CENTRALE POLIFUNZIONALE DI GESTIONE ALLARMI MANUALE DI INSTALLAZIONE

1019 E CENTRALE POLIFUNZIONALE DI GESTIONE ALLARMI MANUALE DI INSTALLAZIONE 1019 E CENTRALE POLIFUNZIONALE DI GESTIONE ALLARMI MANUALE DI INSTALLAZIONE MANUALE NO. TM0011 1 Pagine Preliminari: I numeri in grassetto identificano la sezione di accesso: 1 area incendio, 2 area intrusione,

Dettagli

T O U C H M I X INSTALLAZIONE USO E MANUTENZIONE

T O U C H M I X INSTALLAZIONE USO E MANUTENZIONE T O U C H M I X INSTALLAZIONE USO E MANUTENZIONE PER ASSICURARVI LE MIGLIORI PRESTAZIONI DELLA VOSTRA MACCHINA LEGGERE ATTENTAMENTE IL PRESENTE MANUALE. 02 L.T.M. Rev. 01 del 15/12/2010 1 SOMMARIO Capitolo

Dettagli

Modulo Internet IP100. (cod. PXDIP10) Manuale utente. Distribuzione apparecchiature sicurezza

Modulo Internet IP100. (cod. PXDIP10) Manuale utente. Distribuzione apparecchiature sicurezza Modulo Internet IP100 (cod. PXDIP10) Manuale utente Distribuzione apparecchiature sicurezza 2 Introduzione Il modulo internet IP100 è un modulo di comunicazione su Internet che Vi permette di controllare

Dettagli

SMS Supervisor Management System

SMS Supervisor Management System www.brccompressors.it www.brcfuelmaker.it SMS Supervisor Management System SMS: Sistema di Supervisione e Controllo degli impianti di erogazione metano. Totalmente ingegnerizzato da Dresser Wayne, il sistema

Dettagli

Sistemi Domotici Parte 1 1 Concetti base di Elettronica Digitale

Sistemi Domotici Parte 1 1 Concetti base di Elettronica Digitale Perito Ind. Marco Dal Prà Sistemi Domotici Parte 1 1 Concetti base di Elettronica Digitale SEMINARIO TECNICO Novembre 2005 1 Segnale Analogico segnale elettrico che assume un qualunque valore (nel tempo)

Dettagli

Linee Guida per la progettazione e realizzazione della sicurezza nelle gallerie stradali secondo la normativa vigente

Linee Guida per la progettazione e realizzazione della sicurezza nelle gallerie stradali secondo la normativa vigente linee_g_italia 1-12- 12:16 Pagina 136 gallerie stradali Linee Guida per la progettazione e realizzazione della sicurezza nelle gallerie stradali Rev. Ottobre Pag. 136 di 216 I cicli di ventilazione sono

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DELL AULA INFORMATICA

REGOLAMENTO PER L USO DELL AULA INFORMATICA MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE ANTONINO CAPONNETTO Via Socrate, 11 90147 PALERMO 091-533124 Fax 091-6914389 - c.f.: 97164800829 cod. Min.: PAIC847003 email: paic847003@istruzione.it

Dettagli

REGTEL 5. La registrazione digitale delle telefonate

REGTEL 5. La registrazione digitale delle telefonate REGTEL 5 La registrazione digitale delle telefonate REGTEL 5 è la nuova versione del sistema REGTEL che conta ormai oltre 800 installazioni nelle versioni precedenti. Questa versione, che sarà rilasciata

Dettagli

RIORDINO DEGLI ISTITUTI TECNICI. Figura Professionale Perito Elettronico ed Elettrotecnico

RIORDINO DEGLI ISTITUTI TECNICI. Figura Professionale Perito Elettronico ed Elettrotecnico Il Perito in Elettronica ed Elettrotecnica: RIORDINO DEGLI ISTITUTI TECNICI Figura Professionale Perito Elettronico ed Elettrotecnico ha competenze specifiche nel campo dei materiali e della tecnologia

Dettagli

Esempio tipo di Lista controlli di manutenzione programmata

Esempio tipo di Lista controlli di manutenzione programmata Esempio tipo di Lista controlli di manutenzione programmata CAT. A Descrizione dell intervento Lavori di ispezione e pulizia G M S A 2A Note A1 Pulizia canaline A2 Ispezione ed eventuale pulizia di pozzetti

Dettagli

ITALIANO. lighting control software

ITALIANO. lighting control software ITALIANO lighting control software 2 HANDS ON codice: C24102 Trasforma un semplice computer in una sofisticata centralina di comando DMX Clay Paky presenta HandsOn, un software per PC realizzato per programmare

Dettagli

Servoazionamento Digitale - TWIN-N & SPD-N

Servoazionamento Digitale - TWIN-N & SPD-N Servoazionamento Digitale TWIN-N, SPD-N www.parker.com/eme/it/twinn Servoazionamento Digitale - TWIN-N & SPD-N Breve panoramica Descrizione TWIN-N è una serie di servoamplificatori completamente digitali,

Dettagli

Periferiche di I/O. Architettura di Von Neumann. 02 novembre 2006 BUS. Schema generale di tipo funzionale del calcolatore.

Periferiche di I/O. Architettura di Von Neumann. 02 novembre 2006 BUS. Schema generale di tipo funzionale del calcolatore. Periferiche di I/O 02 novembre 2006 Architettura di Von Neumann Schema generale di tipo funzionale del calcolatore Unità Centrale Memoria Centrale Interfacce delle Periferiche BUS DATI BUS BUS CONTROLLO

Dettagli

Building Automation. Inquinamento e risparmio energetico

Building Automation. Inquinamento e risparmio energetico Building Automation Il concetto edificio intelligente o meglio conosciuto come Building Automation, identifica quelle costruzioni progettate e costruite in modo da consentire la gestione integrata e computerizzata

Dettagli

Impresa: Ragione Sociale. Città..(Provincia) Indirizzo.Tel

Impresa: Ragione Sociale. Città..(Provincia) Indirizzo.Tel UNI EN ISO 9001:2008 ALL. 3/1 QUESTIONARIO TECNICO PER SISTEMI DI MONITORAGGIO PAZIENTI, SISTEMI DA ANESTESIA E VENTILATORI PER NIV PER REPARTI VARI DEL NUOVO BLOCCO NORD DELL OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA

Dettagli

IO-Link come standard di comunicazione per sensori e attuatori

IO-Link come standard di comunicazione per sensori e attuatori IO-Link come standard di comunicazione per Andrea Graglia Siemens Gruppo Rilevamento Misura e Analisi e Gruppo PLC e I/O distribuiti Perché IO-link? Gli apparecchi da campo (sensori/attuatori) sono oggi

Dettagli

Manuale DVM 70. Digital Voice Master

Manuale DVM 70. Digital Voice Master Manuale DVM 70 Digital Voice Master Kapitelbezeichnung Kapitelbezeichnung X.X Unterpunkt SCHAEFER GmbH Winterlinger Str. 4 72488 Sigmaringen Germania Telefono +49 7571 722-0 Telefax +49 7571 722-99 info@ws-schaefer.de

Dettagli

TELEMETRIA GSM PER GSE

TELEMETRIA GSM PER GSE Pagina 1 di 5 TELEMETRIA GSM PER GSE Mod. TLM-GSE4 La telemetria TLM-GSE4 è una opzione applicabile a tutti i gruppi GSE. Essa consiste in un box metallico contenente le schede elettroniche e il modem

Dettagli

CENTRALINA BATTISTA TOUCH CONTROL

CENTRALINA BATTISTA TOUCH CONTROL CENTRALINA BATTISTA TOUCH CONTROL Caratteristiche 8.9" TFT LCD con touchscreen di tipo resistivo Microprocessore di ultima generazione Vortex 1GHz 512MB DDR2 di RAM Compact Flash Type I/II Senza ventole

Dettagli

Semplice. Intelligente Agile. Carestation 620

Semplice. Intelligente Agile. Carestation 620 GE Healthcare Semplice. Intelligente Agile. Carestation 620 Carestation 620 è una soluzione per anestesia affidabile e agile, dotata di strumenti intelligenti che consentono di semplificare il vostro lavoro

Dettagli

Sistema di collegamento per elettrovalvole e distributori, compatibile con i bus di campo PROFIBUS-DP, INTERBUS-S, DEVICE-NET

Sistema di collegamento per elettrovalvole e distributori, compatibile con i bus di campo PROFIBUS-DP, INTERBUS-S, DEVICE-NET ValveConnectionSystem Sistema di collegamento per elettrovalvole e distributori, compatibile con i bus di campo PROFIBUS-DP, INTERBUS-S, DEVICE-NET P20.IT.R0a IL SISTEMA V.C.S Il VCS è un sistema che assicura

Dettagli

Apparecchiature in servizio impregnate in olio minerale - Guida all'interpretazione dell'analisi dei gas disciolti e liberi

Apparecchiature in servizio impregnate in olio minerale - Guida all'interpretazione dell'analisi dei gas disciolti e liberi CEI EN 61181 CEI 18-64 CEI EN 60335-2-24/A2 CEI EN 60335-2-106 CEI EN 62382 Apparecchiature in servizio impregnate in olio minerale - Guida all'interpretazione dell'analisi dei gas disciolti e liberi Apparecchiature

Dettagli

MAESTRO-PV Specifiche tecniche per sistema telecontrollo, gestione e invio allarmi per impianti fotovoltaici

MAESTRO-PV Specifiche tecniche per sistema telecontrollo, gestione e invio allarmi per impianti fotovoltaici SPECIFICHE TECNICHE MAESTRO-PV Specifiche tecniche per sistema telecontrollo, gestione e invio allarmi per impianti fotovoltaici RSPV05I1 rev.01 0909 (Descrizione) Il sistema di telegestione telecontrollo

Dettagli

37050 Belfiore (VR) Viale del Progresso

37050 Belfiore (VR) Viale del Progresso Sistema universale di controllo per turbine eoliche serie WSD 37050 Belfiore (VR) Viale del Progresso B.F. AUTOMATION S.r.l. (con socio unico) - 37050 Belfiore (VR) Viale del Progresso Tel. +39.045.6100928

Dettagli

EVOLUTION DML SHW. Consolle di Regia EVOLUTION DML

EVOLUTION DML SHW. Consolle di Regia EVOLUTION DML EVOLUTION DML SHW ll Laboratorio Linguistico Multimediale EVOLUTION DML SHW, dotato del software EDUTRONIC imdr per la simulazione di un potente registratore Virtuale, è uno dei più potenti Laboratori

Dettagli

LITTFINSKI DATEN TECHNIK www.ldt-infocenter.com

LITTFINSKI DATEN TECHNIK www.ldt-infocenter.com LITTFINSKI DATEN TECHNIK www.ldt-infocenter.com ELETTRONICA PER IL MODELLISMO FERROVIARIO Il nostro biglietto da visita è costituito dagli oltre 1800 componenti Digital-Profi-Serie installati sul plastico

Dettagli

WEB CONTROLLI NETOOLS. Descrizione e modalità d uso dei controlli web NeTools

WEB CONTROLLI NETOOLS. Descrizione e modalità d uso dei controlli web NeTools MANUALE D USO WEB CONTROLLI NETOOLS Descrizione e modalità d uso dei controlli web NeTools Rev.1309 Pag.1 di - 111 - www.carrideo.it INDICE 1. I WEB CONTROLLI NETOOLS... 3 1.1. INTRODUZIONE... 3 1.2. DESCRIZIONE

Dettagli

DIMMERAZIONE PRODOTTI A LED

DIMMERAZIONE PRODOTTI A LED OPZIONI DI DIMMERAZIONE STANDARD DIMMERAZIONE PRODOTTI A LED OPZIONE DA (DIM-AUTO) REGOLAZIONE AUTOMATICA DEL FLUSSO LUMINOSO L alimentatore è configurato con un profilo di dimmerazione automatica che

Dettagli

Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca

Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Dipartimento per l Istruzione Direzione Generale per il personale scolastico Prot. AOODGPER 17301 Roma, 17 novembre 2009 Ai Direttori Generali degli Uffici Scolastici Regionali LORO SEDI e, p.c. All Agenzia

Dettagli

Manuale utente 3CX VOIP client / Telefono software Versione 6.0

Manuale utente 3CX VOIP client / Telefono software Versione 6.0 Manuale utente 3CX VOIP client / Telefono software Versione 6.0 Copyright 2006-2008, 3CX ltd. http:// E-mail: info@3cx.com Le Informazioni in questo documento sono soggette a variazioni senza preavviso.

Dettagli

Gruppi di continuità UPS Line Interactive. PC Star EA

Gruppi di continuità UPS Line Interactive. PC Star EA Gruppi di continuità UPS Line Interactive PC Star EA Modelli: 650VA ~ 1500VA MANUALE D USO Rev. 01-121009 Pagina 1 di 8 SOMMARIO Note sulla sicurezza... 1 Principi di funzionamento... 2 In modalità presenza

Dettagli

Centralina di acquisizione dati e telecontrollo ECO2

Centralina di acquisizione dati e telecontrollo ECO2 Centralina di acquisizione dati e telecontrollo ECO2 Fascicolo centralina Eco2 Revisione: GG.01.05-04 Autore: Giorgio Gentili Centralina elettronica ECO2 La centralina ECO2 offre una ampia flessibilità

Dettagli

Dopo il diploma in Elettrotecnica Elettronica

Dopo il diploma in Elettrotecnica Elettronica !! !!!#! %&! (#%) Dopo il diploma in Elettrotecnica Elettronica Sbocchi lavorativi Progettista e installatore di impianti elettrici civili e industriali Progettista e installatore di impianti fotovoltaici

Dettagli

Tecnologie informatiche - Tecniche per la sicurezza - Sistemi di gestione per la sicurezza delle informazioni - Requisiti

Tecnologie informatiche - Tecniche per la sicurezza - Sistemi di gestione per la sicurezza delle informazioni - Requisiti CEI UNI ISO/IEC 27001 CEI EN 62056-7-6 CEI EN 62056-8-3 S001 Tecnologie informatiche - Tecniche per la sicurezza - Sistemi di gestione per la sicurezza delle informazioni - Requisiti Trazione elettrica

Dettagli

ADATTATORI INGRESSI DIRETTI CODICI BINARI D2BIN-M e D2BIN-S

ADATTATORI INGRESSI DIRETTI CODICI BINARI D2BIN-M e D2BIN-S ADATTATORI INGRESSI DIRETTI CODICI BINARI D2BIN-M e D2BIN-S CONSIDERAZIONI GENERALI L adattatore principale D2BIN-M e quelli supplementari D2BIN-S sono la soluzione ideale per interfacciare ingressi diretti,

Dettagli

monitoraggio impianti industriali

monitoraggio impianti industriali monitoraggio impianti industriali Controllo Web MaxBox Industrial Automation fornisce, pronte all uso, tutte le funzionalità per monitorare e controllare via web e mobile qualunque sistema industriale,

Dettagli

Fast Track Pro. Guida rapida della

Fast Track Pro. Guida rapida della Guida rapida della Guida rapida M-Audio USB Audio Series Istruzioni per l installazione su Windows XP NOTA: non collegare l interfaccia USB Audio al computer finché non sono stati installati nel sistema

Dettagli