TPS Transport Planning Service per il trasporto ferroviario

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "TPS Transport Planning Service per il trasporto ferroviario"

Transcript

1 TRAFFICO > MOBILITÀ > LOGISTICA TPS Transport Planning Service per il trasporto ferroviario Tecnologie per la pianificazione di sistemi ferroviari.

2 Strumenti per la pianificazione di sistemi ferroviari Una sfida possibile Transport Planning Service Le ipotesi di rilancio del trasporto ferroviario, che sempre più spesso trovano spazio negli strumenti di pianificazione strategica degli enti locali, si scontrano con l'entità degli investimenti richiesti, i tempi di realizzazione e la complessità in fase di programmazione operativa, relegando, di fatto, il ricorso al ferro solo alle grandi realtà metropolitane. Il rischio è quello di vedere disperso un grande patrimonio infrastrutturale che potrebbe offrire un contributo determinante alla riorganizzazione dei modelli di mobilità in tante aree del nostro paese. In realtà numerose esperienze dimostrano che molto si può fare, in tempi e a costi relativamente contenuti, ottimizzando le risorse già disponibili sulla base di ben precisi obiettivi. Sulla base di questa convinzione e della propria esperienza in materia la TPS Transport Planning Service ha sviluppato procedure e strumenti in grado di supportare in maniera puntuale ed incisiva la pianificazione e la progettazione nel settore ferroviario al fine di: individuare e verificare le soluzioni più efficienti in rapporto alla domanda da servire; ottimizzare l impiego delle risorse disponibili; definire una efficiente fasatura temporale di attuazione. TPS Transport Planning Service è un azienda che fornisce servizi di ingegneria per la pianificazione e la progettazione di sistemi di trasporto e lo sviluppo di software e modelli di simulazione del traffico. In ambito ferroviario TPS mette a disposizione una pluriennale esperienza maturata nello sviluppo di studi e progetti su tutto il territorio nazionale e propone sul mercato italiano soluzioni informatiche d avanguardia per la simulazione dell interazione domanda/offerta, la simulazione dinamica della circolazione a supporto della pianificazione e per l ottimizzazione dell esercizio in fase di gestione operativa. Per lo sviluppo di strumenti software specialistici TPS ha attivato collaborazioni stabili con aziende leader a livello europeo: Simulation of Railway Networks VISUM OpenTrack AdmiRail

3 VISUM Simulazione multimodale Domanda-Offerta Pianificazione multimodale, integrazione funzionale e tariffaria, interazione domanda-offerta VISUM, software prodotto dalla PTV AG e di cui TPS è distributore esclusivo in Italia, è il più diffuso modello di simulazione dei trasporti sul mercato italiano e consente un approccio quantitativo, rapido ed approfondito, all'analisi e alla valutazione di scenari di riorganizzazione e potenziamento delle reti ferroviarie. L'implementazione di modelli di esercizio può essere effettuato definendo le caratteristiche della rete e del materiale rotabile impiegato, con immediata restituzione degli orari grafici e di una stima dei costi di esercizio e del materiale rotabile necessario per effettuare il servizio. L'approccio multimodale alla progettazione è garantito dalla possibilità di modellizzare simultaneamente tutte le reti di trasporto pubblico e trasporto privato, incluso il funzionamento di nodi intermodali complessi (ferro-ferro, ferro-gomma, Park&ride, ecc.). VISUM consente anche di simulare sistemi di integrazione tariffaria a zone, su base chilometrica o mista, stimando i ricavi per singolo operatore. L'interazione tra domanda e offerta di trasporto può essere stimata tenendo conto dell'effettivo coordinamento orario tra i diversi servizi che operano sulla rete, in modo da valutare la distribuzione della domanda tra le linee e l'impegno del materiale rotabile. Feedback macro-micro per garantire la qualità dei risultati La fattibilità di ipotesi di riorganizzazione dei servizi, soprattutto nel breve periodo, deve tener conto dei vincoli derivanti dall'infrastruttura, dagli apparati tecnologici, dal materiale rotabile circolante e dalle esigenze generali di esercizio. Il modulo di interfaccia OTtoVISUM mette a sistema le potenzialità di VISUM e quelle di OpenTrack, consentendo una procedura di feedback tra i due strumenti. In una prima fase, VISUM fornisce un supporto, mediante l'analisi della domanda e la simulazione dell'interazione domanda/offerta, nella individuazione degli indirizzi strategici da seguire per la successiva definizione dell'offerta di trasporto. Sulla base di tali indirizzi OpenTrack consente di progettare un programma d'esercizio che tenga conto anche dei vincoli operativi e la cui fattibilità e stabilità siano preverificati attraverso la simulazione della circolazione. Infine per mezzo di OTtoVISUM il programma d'esercizio definito, frutto del compromesso tra indirizzi strategici e vincoli operativi, può essere immediatamente caricato in VISUM per verificarne, in un contesto multimodale, la rispondenza alla domanda da soddisfare e individuare gli eventuali interventi integrativi o correttivi. Il modulo OTtoVISUM è un applicativo software sviluppato per l'utilizzo in ambiente VISUM. L'importazione mediante OTtoVISUM di un programma d'esercizio simulato con OpenTrack consente di trasferire in VISUM, in un unico passaggio, tutte le corse componenti l'offerta ferroviaria (o tramviaria), opportunamente aggregate per Percorsi di linea e Linee. Durante l'importazione vengono caricati in VISUM anche i dati relativi all'asset del materiale rotabile e alla corrispondenza corsa-materiale rotabile con cui viene effettuata. Diagramma orario Flussi sulla rete ferroviaria e diagrammi dei saliti/discesi alle stazioni Stima dei flussi passeggeri sulle singole corse Interfaccia OTtoVISUM per l implemetazione dell abaco delle stazioni

4 OPENTRACK Analisi dinamica dell esercizio Simulazione dinamica della circolazione ferroviaria a supporto della pianificazione infrastrutturale e della programmazione dell esercizio. OpenTrack, sviluppato da OpenTracK Railway Tecnology e di cui TPS è distributore ufficiale in Italia, è uno strumento con interfaccia user-friendly in grado di offrire un supporto analitico alla risoluzione dei problemi connessi alla pianificazione ferroviaria mediante la simulazione sincrona e basata sugli eventi della circolazione. Durante il processo di simulazione, OpenTrack, riproduce nel dettaglio il comportamento dinamico di tutti gli elementi che influenzano la circolazione ferroviaria, così come le mutue interazioni tra questi, consentendo l'analisi dinamica della circolazione ferroviaria simulata in tutti i suoi aspetti tecnico-operativi. OpenTrack fornisce un valido supporto analitico per: pianificare le caratteristiche delle infrastrutture di progetto sulla base dei livelli di traffico desiderati; analizzare la capacità di linee o nodi e individuare gli elementi di criticità; effettuare valutazioni sul materiale rotabile (per fissarne, ad esempio, i requisiti prestazionali minimi in base all'esercizio che si intende realizzare); definire i programmi d'esercizio e valutarne la stabilità (capacità di riassorbire eventuali ritardi) utilizzando simulazioni ricorsive con scenari perturbati secondo il metodo Monte Carlo; analizzare gli effetti sulla circolazione di differenti sistemi di segnalamento: blocchi brevi, LZB, ETCS Livello 1, 2 o 3 (blocco mobile); prevedere gli effetti sulla circolazione in una rete complessa derivanti da guasti (ad esempio all'infrastruttura o ai treni) e/o ritardi; stimare il fabbisogno energetico per la realizzazione di un dato modello d'esercizio attraverso il calcolo dei consumi energetici da parte di ciascun treno circolante; simulare reti tranviare; simulare reti metropolitane. OpenTrack è diffuso a scala mondiale ed è testato, sviluppato e mantenuto in continuo aggiornamento da una team di specialisti composto da esperti di circolazione ferroviaria, modellisti e programmatori. Architettura software Alla base della simulazione è la riproduzione delle topologia della rete ferroviaria da simulare. Gli enti utilizzati per la descrizione dell'infrastruttura come, ad esempio, tratte elementari di binario, deviatoi, segnali, stazioni, passaggi a livello ma anche elementi legati alla tecnica di circolazione propria del contesto ferroviario quali sezioni di blocco, itinerari, instradamenti, sistemi di controllo della marcia dei treni, logiche d impianto, possono essere descritti ciascuno in maniera dettagliata attraverso una serie di specifiche caratteristiche che possono essere loro assegnate. Il programma d esercizio in OpenTrack è descritto attraverso database relazionali (SQL). In questo modo oltre agli orari programmati di arrivo, partenza e sosta alle fermate, possono essere implementati nel modello di simulazione anche vincoli di orario tra treni. Simulation of Railway Networks

5 OPENTRACK Analisi dinamica dell esercizio Oltre alle caratteristiche della rete e al programma d esercizio il software, nelle simulazioni, tiene conto anche delle prestazioni del materiale rotabile con cui viene effettuato ogni singolo servizio previsto dall orario. Input Materiale rotabile Simulazione Diagrammi Output Durante la simulazione il moto di ciascun treno è determinato attraverso la risoluzione, in continuo, dell'equazione differenziale del moto, tenendo conto delle eventuali indicazioni restrittive provenienti dal sistema di segnalamento simulato in modo da garantire la corretta riproduzione della circolazione. La simulazione può essere effettuate sia in condizioni di circolazione regolare sia introducendo una serie di fattori di perturbazione: ritardo di uno o più specifici treni, distribuzioni stocastiche dei ritardi, interruzione di un tratto di rete, riduzioni localizzate di velocità, guasti ad un convoglio, ecc. Durante la simulazione vengono calcolati, per ciascun treno, tutte le grandezze cinematiche significative, l'assorbimento di potenza e altri parametri che possono poi essere rappresentati direttamente in forma di diagrammi o essere utilizzati per analisi successive sotto forma di file ASCII. Anche lo stato di occupazione di ciascuna sezione di blocco o tratto elementare di binario viene registrato istante per istante durante la simulazione per effettuare analisi sull'impegno di ciascun elemento della rete. OpenTrack, attraverso apposite funzioni, permette di sfruttare direttamente i dati ottenuti durante la simulazione per: Infrastruttura Orari Architettura software costruire i diagrammi (in funzione dello spazio o del tempo) di tutte la grandezze che caratterizzano il moto di ciascun treno; effettuare il confronto (tramite orario grafico o in forma tabulare) tra la tabella oraria programmata e quella realmente seguita da ciascun treno durante la circolazione simulata; costruire il diagramma orario (confrontando quello teorico e quello derivante dalla simulazione), con possibilità di visualizzare anche i gradini di occupazione delle sezioni blocco attraversate dai treni durante il loro moto su ciascuna tratta di linea; effettuare analisi sul livello di impegno di ciascun tratto elementare della rete sulla base della percentuale di tempo in cui risulta occupato o prenotato da un treno oppure in base al numero di transiti. Animazione Diagrammi di marcia Orari grafici Occupazione binari Statistiche Tasso di occupazione dei binari e visualizzazione della marcia dei treni

6 AdmiRail Ottimizzazione della circolazione ferroviaria Supporto per l ottimizzazione della circolazione ferroviaria in fase di gestione operativa. Ottimizzare significa cose diverse in contesti diversi e in funzione degli obiettivi specifici che si desiderano ottenere: con AdmiRail è possibile personalizzare il significato di «ottimizzare» sulla base delle specifiche esigenze di gestione della circolazione. AdmiRail, sviluppato da Systransis Ag. e distribuito in Italia da TPS, è una piattaforma software flessibile concepita per affiancare i Sistemi di Comando e Controllo del traffico ferroviario e fornire strumenti e funzionalità in grado supportare l attività dei dirigenti del movimento consentendo un'ottimale gestione della circolazione nelle situazioni di conflitto. Con AdmiRail le infrastrutture e le risorse coinvolte nell esercizio ferroviario possono essere sfruttate in tutto il loro potenziale grazie al monitoraggio continuo della circolazione, la previsione anticipata dei conflitti rispetto al loro verificarsi e l adozione di opportuni interventi di riprogrammazione della circolazione per minimizzare le conseguenti perturbazioni dell esercizio. Sulla base dello stato corrente della circolazione, AdmiRail ne prefigura l'evoluzione per individuare, in anticipo sul loro verificarsi, eventuali conflitti. Una volta individuata una futura situazione di conflitto, AdmiRail mette a disposizione e visualizza graficamente tutte le informazioni relative all istante e alla sezione in cui tale conflitto si verificherà, treni coinvolti, ecc. AdmiRail è poi in grado di proporre soluzioni di riprogrammazione della marcia dei treni che saranno coinvolti nel conflitto, tali da minimizzare le perturbazioni all'esercizio. Per ciascuna di tali proposte AdmiRail può prefigurare l'evoluzione della circolazione conseguente alla sua adozione (modulo What-If) così da mettere il DM, a cui spetta la decisione su come intervenire, nelle condizioni migliori per effettuare la scelta più efficiente. La scelta del DM viene poi direttamente trasferita al SCC per essere attuata grazie AdmiRail Client AdmiRail Server AdmiRail Configurazione Topologia Sistema di Comando e Controllo Sistema di numerazione dei treni Sistema di informazione all utenza Macchinisti (supporto alla condotta) Input: 1. l SCC fornisce i dati relativi ai movimenti pianificati dei treni 2. il sistema di numerazione dei treni visualizza i movimenti effettivi dei treni Output: 1. l SCC predispone gli impianti sulla base delle modifiche ai movimenti pianificati 2. il sistema di informazione all utenza comunica gli eventuali ritardi 3. i macchinisti ricevono le indicazioni sulla velocità ottimale

7 AdmiRail Ottimizzazione della circolazione ferroviaria all interfacciamento diretto. Parallelamente AdmiRail: fornisce ai macchinisti le indicazioni sulle velocità di condotta ottimali per minimizzare le conseguenze del conflitto in atto sulla regolarità e fluidità della circolazione, riducendo in tal modo al minimo ritardi e consumi di energia; trasferisce le informazioni sull evoluzione prevista della circolazione al sistema d informazione al pubblico per migliorarne l attendibilità. Con AdmiRail è quindi possibile: garantire una maggiore stabilità e puntualità dei treni; ottimizzare l'uso della infrastruttura ferroviaria; risparmiare sui consumi di energia; individuare, monitorare e visualizzare lo stato dei conflitti e ritardi; comparare lo stato attuale con quello teorico; prevedere i ritardi e trasferire questa informazione ai Sistemi di Informazione agli utenti; proporre azioni per minimizzare conflitti e ritardi; visualizzare gli effetti di differenti scenari; avere feedback diretti con l SCC per ottimizzare il traffico ferroviario. Orari dei treni AdmiRail Dati rilevati AdmiRail è una piattaforma modulare, basata su componenti software e hardware commerciali per la massima semplicità di applicazione. Situazione attuale: percorrenze e posizioni dei treni AdmiOpt Ottimizzazione di: percorrenza e velocità dei treni Le circolazioni dei treni vengono riprogrammate minimizzando il ritardo totale: la successione delle partenze viene ridefinita per ridurre a minimo gli effetti delle perturbzioni. La velocità dei treni viene modulata attravero opportune indicazioni ai macchinisti in modo da ridurre i ritardi e il consumo di energia. Il distanziamento tra i treni viene monitorato e gestito in modo che ciascun treno non debba frenare o arrestarsi a segnali di blocco restrittivi.

8 Un supporto specialistico nei momenti decisivi TPS mette a disposizione di Amministrazioni e Aziende un team di esperti e tecnologie d'avanguardia per affrontare attività di pianificazione e programmazione, garantendo un approccio altamente qualificato basato su un'esperienza di oltre quindici anni di attività su tutto il territorio nazionale. PROVINCIA di BOLOGNA Analisi del Servizio Ferroviario Metropolitano (SFM) FERROVIE del SUD EST Verifica di stabilità del programma d esercizio per l Orario di FSE FERROVIE del GARGANO Progetto definitivo della variante San Severo-Apricena- San Nicandro dal km0+000 al km3+150 COMUNE di POTENZA Progetto preliminare del Servizio Ferroviario Metropolitano dell hinterland Potentino REGIONE dell UMBRIA Riorganizzazione dei servizi ferroviari di trasporto locale FERROVIE del GARGANO Studio di prefattibilità per un servizio di trasporto rifiuti per la ferrovia nel Gargano PROVINCIA di BOLZANO Progettazione di un servizio ferroviario cadenzato in Val Pusteria Società per la Mobilità ed il SMTP Trasporto Pubblico Studio di un servizio di trasporto integrato Ferro- Gomma sulla direttrice Parma- Fidenza-Salsomaggiore REGIONE MARCHE Progetto pilota di fattibilità tecnico-giuridica di un servizio di trasporto di massa su ferro in specifici ambiti territoriali FERROVIE del GARGANO Progetto preliminare per l introduzione della tecnologia Treno-Tram sulla direttrice Lucera-Foggia-Manfredonia COMUNE di BARI Analisi delle ipotesi di riorganizzazione del nodo ferroviario propedeutica alla definizione del bando per un concorso di progettazione COMUNE di FOGGIA Studio di fattibilità del «Progetto Treno Tram»

Microsimulazione dinamica della circolazione a supporto alla pianificazione ferroviaria

Microsimulazione dinamica della circolazione a supporto alla pianificazione ferroviaria Microsimulazione dinamica della circolazione a supporto alla pianificazione ferroviaria Cosa è Opentrack OpenTrack è uno strumento di supporto alla pianificazione ferroviaria (sia dell infrastruttura che

Dettagli

AdmiRail. Future of Humane Machine Interface. Piattaforma IT a supporto della gestione operativa per l ottimizzazione della circolazione ferroviaria

AdmiRail. Future of Humane Machine Interface. Piattaforma IT a supporto della gestione operativa per l ottimizzazione della circolazione ferroviaria Future of Humane Machine Interface Piattaforma IT a supporto della gestione operativa per l ottimizzazione della circolazione ferroviaria AdmiRail AdmiRail : La sfida di partenza Il progetto AdmiRail nasce

Dettagli

TPS Transport Planning Service. Presentazione aziendale

TPS Transport Planning Service. Presentazione aziendale TPS Transport Planning Service Presentazione aziendale 1/11 INDICE Presentazione aziendale... 2 Chi siamo... 2 Attività... 2 Pianificazione del traffico e dei trasporti...3 Progettazione...3 Indagini e

Dettagli

TECNICO SUPERIORE PER LA MOBILITÀ E IL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE

TECNICO SUPERIORE PER LA MOBILITÀ E IL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE TRASPORTI TECNICO SUPERIORE PER LA MOBILITÀ E IL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI TECNICO SUPERIORE PER

Dettagli

RELAZIONE DI FINE TIROCINIO

RELAZIONE DI FINE TIROCINIO RELAZIONE DI FINE TIROCINIO Scarabeo Angelo, laurea magistrale : Infrastrutture Viarie e Trasporti. Matr : 453643 INTRODUZIONE Nella seguente relazione verrà descritta l attività svolta presso il Laboratorio

Dettagli

IL MODELLO MEPLAN. modulo consente di mettere a confronto e valutare differenti politiche alternative.

IL MODELLO MEPLAN. modulo consente di mettere a confronto e valutare differenti politiche alternative. IL MODELLO MEPLAN Il modello integrato trasporti e territorio MEPLAN è un pacchetto di modelli per l'analisi e la valutazione di politiche territoriali e di trasporto che può essere utilizzato per la pianificazione

Dettagli

Le strategie per il trasporto pubblico di Brescia. Stefano Sbardella Responsabile Settore Mobilità e TPL - Comune di Brescia

Le strategie per il trasporto pubblico di Brescia. Stefano Sbardella Responsabile Settore Mobilità e TPL - Comune di Brescia Le strategie per il trasporto pubblico di Brescia Stefano Sbardella Responsabile Settore Mobilità e TPL - Comune di Brescia LA MOBILITA DI BRESCIA IN NUMERI PRIORITA e CRITERI di PIANIFICAZIONE P.U.M.S.

Dettagli

La piattaforma CPM di STAR

La piattaforma CPM di STAR La piattaforma CPM di STAR Soluzioni di settore per il Controlled Corporate Process Management Trasferimento del traffico su rotaia con STAR James STAR Group Your single-source provider for corporate product

Dettagli

S.F.M.R. SISTEMA FERROVIARIO METROPOLITANO REGIONALE

S.F.M.R. SISTEMA FERROVIARIO METROPOLITANO REGIONALE 1 SISTEMA INTEGRATO DI TRASPORTO PUBBLICO A SERVIZIO DELL AREA METROPOLITANA DIFFUSA CENTRALE VENETA CON OBIETTIVI DI: DECONGESTIONE DELLE RETI INFRASTRUTTURALI VIARIE RIEQUILIBRIO MODALE CON PASSAGGIO

Dettagli

Il quadro di riferimento normativo dei sistemi di bigliettazione elettronica e ITS

Il quadro di riferimento normativo dei sistemi di bigliettazione elettronica e ITS Il quadro di riferimento normativo dei sistemi di bigliettazione elettronica e ITS Marco D Onofrio Direttore Divisione 3 della Direzione Generale TPL, Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Coordinato

Dettagli

Analisi di una rete stradale con il software VISUM

Analisi di una rete stradale con il software VISUM Paolo Martinis Preone, 10.07.2004 Università degli Studi di Trieste Facoltà di Ingegneria Corso di Pianificazione dei Trasporti Prof. Giovanni Longo Anno Accademico 2003-2004 Analisi di una rete stradale

Dettagli

Accesso equo e non discriminatorio alle infrastrutture ferroviarie: Misure di Regolazione aggregate per area di intervento (cluster)

Accesso equo e non discriminatorio alle infrastrutture ferroviarie: Misure di Regolazione aggregate per area di intervento (cluster) Documento per la stampa Allegato al Comunicato Stampa n. 45 del 5 novembre 2014 Accesso equo e non discriminatorio alle infrastrutture ferroviarie: Misure di Regolazione aggregate per area di intervento

Dettagli

STOCK CUTTER. Previsioni. della domanda. Pianificazione delle scorte. Programmazione ordini a fornitori LOGISTIC C O N S U L T I N G

STOCK CUTTER. Previsioni. della domanda. Pianificazione delle scorte. Programmazione ordini a fornitori LOGISTIC C O N S U L T I N G Previsioni della domanda Pianificazione delle scorte Programmazione ordini a fornitori LOGISTIC C O N S U L T I N G Lo scenario nel quale le aziende si trovano oggi ad operare è spesso caratterizzato da

Dettagli

RAPPORTO SULLA MOBILITÀ NELL AREA NAPOLETANA

RAPPORTO SULLA MOBILITÀ NELL AREA NAPOLETANA RAPPORTO SULLA MOBILITÀ NELL AREA NAPOLETANA (PROF. ALESSANDRO BIANCHI) NAPOLI, 16 MAGGIO 2016 NATURA E OBIETTIVI DEL RAPPORTO La collaborazione tra Unione Industriale di Napoli e SVIMEZ I Piani di Primo

Dettagli

www.fastferrovie.it SEGRETERIA REGIONALE PIEMONTE E VALLE D AOSTA

www.fastferrovie.it SEGRETERIA REGIONALE PIEMONTE E VALLE D AOSTA informa www.fastferrovie.it SEGRETERIA REGIONALE PIEMONTE E VALLE D AOSTA FOGLIO INFORMATIVO STAMPATO IN PROPRIO - ANNO 3, N. 048 - FEBBRAIO 2010 CARGO DIISPOSIIZIIONE ORGANIIZZATIIVA 952//10 FAST FerroVie

Dettagli

Sistema Ferroviario Metropolitano Regionale e Management Enterprise in NET Engineering S.p.A.

Sistema Ferroviario Metropolitano Regionale e Management Enterprise in NET Engineering S.p.A. Sistema Ferroviario Metropolitano Regionale e Management Enterprise in NET Engineering S.p.A. CONVEGNO ANIMP / IPMA Academy 13 e 14 Maggio 2010 Ing. Luca Romio Indice degli argomenti LA SOCIETÀ IL PROGETTO

Dettagli

COLLEGAMENTO FERROVIARIO PADOVA-CHIOGGIA STUDIO DI FATTIBILITA' ANALISI COSTI - BENEFICI

COLLEGAMENTO FERROVIARIO PADOVA-CHIOGGIA STUDIO DI FATTIBILITA' ANALISI COSTI - BENEFICI COLLEGAMENTO FERROVIARIO PADOVA-CHIOGGIA STUDIO DI FATTIBILITA' ANALISI COSTI - BENEFICI SISTEMI OPERATIVI S.r.l. VENEZIA, settembre 1995 INDICE PREMESSA 1. IL PROGETTO E IL SUO CONTESTO 1.1 Caratteristiche

Dettagli

Presidenza della Giunta Ufficio Società dell'informazione. ALLEGATO IV Capitolato tecnico

Presidenza della Giunta Ufficio Società dell'informazione. ALLEGATO IV Capitolato tecnico Presidenza della Giunta Ufficio Società dell'informazione ALLEGATO IV Capitolato tecnico ISTRUZIONI PER L ATTIVAZIONE A RICHIESTA DEI SERVIZI DI ASSISTENZA SISTEMISTICA FINALIZZATI ALLA PROGETTAZIONE E

Dettagli

Via F. Bulgherini 1 25020 FLERO (BS) Tel. 030/2563480 Fax. 030/2563470 Via Verdi, 70-20038 SEREGNO (MI) Tel. 0362/237874 P.IVA 03248470175 Cap. Soc.

Via F. Bulgherini 1 25020 FLERO (BS) Tel. 030/2563480 Fax. 030/2563470 Via Verdi, 70-20038 SEREGNO (MI) Tel. 0362/237874 P.IVA 03248470175 Cap. Soc. AS/400 STAMPANTI SERVER WINDOWS WORKSTATIONS MATERIALI DI CONSUMO SERVER LINUX CORSI DI FORMAZIONE CHI SIAMO Solution Line è una società di consulenza composta da professionisti di pluriennale esperienza,

Dettagli

roj X Soluzione SCM Experience the Innovation www.solgenia.com

roj X Soluzione SCM Experience the Innovation www.solgenia.com roj X Soluzione SCM www.solgenia.com Experience the Innovation OBIET T IVO: catena del valore www.solgenia.com Experience the Innovation 2 Proj è la soluzione Solgenia in ambito ERP e SCM per l ottimizzazione

Dettagli

La nostra proposta per il trasporto internazionale.

La nostra proposta per il trasporto internazionale. pagina 1 di 6 La nostra proposta per il trasporto internazionale. Movendo Srl. Movendo Srl è specificamente orientata all'erogazione di servizi per la gestione delle risorse mobili (Mobile Resources Management).

Dettagli

Lez. 10 Piani Urbani del traffico e Piani della mobilita

Lez. 10 Piani Urbani del traffico e Piani della mobilita Laurea Magistrale in Architettura e innovazione Sviluppo Urbano Sostenibile AA 2013-14 Prof. Maria Rosa Vittadini mariaros@iuav.it Lez. 10 Piani Urbani del traffico e Piani della mobilita Piani urbani

Dettagli

L IMPEGNO DI RFI IN LIGURIA

L IMPEGNO DI RFI IN LIGURIA L IMPEGNO DI RFI IN LIGURIA Imperia-Porto Maurizio, 21 luglio 2008 Il territorio della Liguria è interessato da un intenso programma di potenziamento infrastrutturale e tecnologico. Rete Ferroviaria Italiana

Dettagli

INTRODUZIONE ALL ANALISI DEI SISTEMI DI TRASPORTI

INTRODUZIONE ALL ANALISI DEI SISTEMI DI TRASPORTI INTRODUZIONE ALL ANALISI DEI SISTEMI DI TRASPORTI - Lezione 1 - Prof. Domenico Gattuso domenico.gattuso@unirc.it 0965/875218 Domenico Gattuso 1 CONTENUTI Nomenclatura di base Processo di Pianificazione

Dettagli

TECNICO SUPERIORE PER L APPROVVIGIONAMENTO

TECNICO SUPERIORE PER L APPROVVIGIONAMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE INDUSTRIA E ARTIGIANATO TECNICO SUPERIORE PER L APPROVVIGIONAMENTO STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI DESCRIZIONE DELLA FIGURA PROFESSIONALE

Dettagli

fornitore globale per la GDO

fornitore globale per la GDO fornitore globale per la GDO evision srl è specializzata in soluzioni software per le aziende della Grande Distribuzione (alimentare e non), per le piattaforme ortofrutticole e per le aziende manifatturiere.

Dettagli

Servizio Ferroviario Metropolitano Bolognese. Collegamento tra la Stazione Centrale di Bologna e la Fiera SFM 6. Elementi di fattibilità.

Servizio Ferroviario Metropolitano Bolognese. Collegamento tra la Stazione Centrale di Bologna e la Fiera SFM 6. Elementi di fattibilità. Servizio Ferroviario Metropolitano Bolognese Collegamento tra la Stazione Centrale di Bologna e la Fiera SFM 6 Elementi di fattibilità Ottobre 2011 Collegamento tra la Stazione Centrale di Bologna e la

Dettagli

La sostenibilità ambientale nei progetti ferroviari di Italferr

La sostenibilità ambientale nei progetti ferroviari di Italferr La sostenibilità ambientale nei progetti ferroviari di Italferr Torino, 02/04/2014 Andrea Nardinocchi L impegno ambientale di Italferr Italferr è da anni impegnata nella gestione delle tematiche ambientali

Dettagli

TECNICO SUPERIORE PER LA PRODUZIONE

TECNICO SUPERIORE PER LA PRODUZIONE ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE INDUSTRIA E ARTIGIANATO TECNICO SUPERIORE PER LA PRODUZIONE STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI DESCRIZIONE DELLA FIGURA PROFESSIONALE

Dettagli

RAM ABB - IL PROCESSO RAM. I processi di analisi RAM, già istituzionalizzati

RAM ABB - IL PROCESSO RAM. I processi di analisi RAM, già istituzionalizzati ABB - IL PROCESSO RAM un modello di valore Le analisi di affidabilità, disponibilità e manutenibilità (RAM: Reliability, Availability, Maintainability) si apprestano a diventare lo standard in tutti i

Dettagli

Le infrastrutture ferroviarie del Nord Est

Le infrastrutture ferroviarie del Nord Est Le infrastrutture ferroviarie del Nord Est Grazie agli interventi di potenziamento infrastrutturale e di ammodernamento tecnologico delle linee ferroviarie del Nord Est portati a termine negli ultimi anni

Dettagli

GIORNATA DI STUDIO POTENZIAMENTO TECNICO INFRASTRUTTURALE DELLA LINEA FERROVIARIA VIAREGGIO LUCCA FIRENZE. Lucca Palazzo Ducale 22 Febbraio 2001

GIORNATA DI STUDIO POTENZIAMENTO TECNICO INFRASTRUTTURALE DELLA LINEA FERROVIARIA VIAREGGIO LUCCA FIRENZE. Lucca Palazzo Ducale 22 Febbraio 2001 GIORNATA DI STUDIO POTENZIAMENTO TECNICO INFRASTRUTTURALE DELLA LINEA FERROVIARIA VIAREGGIO LUCCA FIRENZE Lucca Palazzo Ducale 22 Febbraio 2001 Intervento del Presidente della Provincia di Pistoia Gianfranco

Dettagli

Industria 2015 Bando Mobilità Sostenibile Progetto MS01_00027 SIFEG - Sistema Integrato trasporto merci FErro-Gomma. Ing.

Industria 2015 Bando Mobilità Sostenibile Progetto MS01_00027 SIFEG - Sistema Integrato trasporto merci FErro-Gomma. Ing. Industria 2015 Bando Mobilità Sostenibile Progetto MS01_00027 SIFEG - Sistema Integrato trasporto merci FErro-Gomma Ing. Fiorenzo Formichi Obiettivi realizzativi: il sottosistema SIOTI 06/06/2014 Slide

Dettagli

Empoli. Centrale. inquadramento ciclostazioni

Empoli. Centrale. inquadramento ciclostazioni Empoli Centrale numero di treni e passeggeri giornalieri feriali sabato domenica 198 189 124 6.961 4.580 3.315 Localizzazione La stazione di Empoli ha una posizione molto centrale, a poca distanza dal

Dettagli

Dr. Antonio Rigon Ing. Federico Zannantonio

Dr. Antonio Rigon Ing. Federico Zannantonio RIQUALIFICAZIONE DELL AREA FERROVIARIA DI BOLZANO ANALISI TRASPORTISTICA PER L AREA DELLA STAZIONE Dr. Antonio Rigon Ing. Federico Zannantonio Venezia, dicembre 2002 Indice 1 SOMMARIO... 1 2 INTRODUZIONE...

Dettagli

Ferrovie dello Stato Italiane Garantisce l Efficienza dei Servizi IT in Outsourcing con CA Business Service Insight

Ferrovie dello Stato Italiane Garantisce l Efficienza dei Servizi IT in Outsourcing con CA Business Service Insight CUSTOMER SUCCESS STORY April 2014 Garantisce l Efficienza dei Servizi IT in Outsourcing con CA Business Service Insight PROFILO DEL CLIENTE: Azienda: S.p.A. Settore: logistica e trasporti Fatturato: 8,2

Dettagli

EFFETTI DELLA MANUTENZIONE DEL GESTORE DELL INFRASTRUTTURA FERROVIARIA SULLA CIRCOLAZIONE DEI TRENI

EFFETTI DELLA MANUTENZIONE DEL GESTORE DELL INFRASTRUTTURA FERROVIARIA SULLA CIRCOLAZIONE DEI TRENI Facoltà di Ingegneria Civile, Ambientale e Territoriale Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Civile Orientamento Infrastrutture di trasporto EFFETTI DELLA MANUTENZIONE DEL GESTORE DELL INFRASTRUTTURA

Dettagli

Il nodo di bologna come esempio di integrazione nell ambito del sistema ferroviario

Il nodo di bologna come esempio di integrazione nell ambito del sistema ferroviario 1 La riqualificazione delle grandi infrastrutture Il nodo di bologna come esempio di integrazione nell ambito del sistema ferroviario ing. Vincenzo Conforti 1 Scelte economiche e tecniche nel Nodo di Bologna

Dettagli

Cube è usato in più di 2000 città e 70 paesi nel mondo. Cube si fonda su più di 25 anni di ricerca, sviluppo e applicazione.

Cube è usato in più di 2000 città e 70 paesi nel mondo. Cube si fonda su più di 25 anni di ricerca, sviluppo e applicazione. brochure tecnica di cube Cube è la suite di modellazione dei trasporti più popolare del mondo. Cube è il sistema più completo e diffuso sistema per l analisi dei sistemi di trasporto nel mondo. Con Cube

Dettagli

Ing. Fabio Nussio STA

Ing. Fabio Nussio STA Il progetto HEAVEN, suoi risultati e sviluppi della catena Traffico-Ambiente a Roma Ing. Fabio Nussio STA La S.T.A. S.p.A. ha partecipato in qualità di co-ordinatore e in collaborazione con il Dip. X del

Dettagli

Estratto della presentazione dell ing. Roberto Faraguti, su: Strumenti e Processi di Ottimizzazione per la Logistica Distributiva

Estratto della presentazione dell ing. Roberto Faraguti, su: Strumenti e Processi di Ottimizzazione per la Logistica Distributiva Estratto della presentazione dell ing. Roberto Faraguti, su: Strumenti e Processi di Ottimizzazione per la Logistica Distributiva Il caso NUMBER 1 Con i miei più sentiti ringraziamenti all ing. Faraguti

Dettagli

ORDINE DI SERVIZIO ORGANIZZATIVO n. 425/AD del 11 mar 2005 Trenitalia S.p.A.

ORDINE DI SERVIZIO ORGANIZZATIVO n. 425/AD del 11 mar 2005 Trenitalia S.p.A. ORDINE DI SERVIZIO ORGANIZZATIVO n. 425/AD del 11 mar 2005 Trenitalia S.p.A. Alle dirette dipendenze dell Amministratore Delegato è istituita la DIREZIONE GENERALE OPERATIVA PASSEGGERI (in seguito DGOP),

Dettagli

NET Engineering SpA. NET Engineering SpA via Squero 12 35043 Monselice (Padova) T +39 0429 787 111 F +39 0429 787 105 info@netspa.com. www.netspa.

NET Engineering SpA. NET Engineering SpA via Squero 12 35043 Monselice (Padova) T +39 0429 787 111 F +39 0429 787 105 info@netspa.com. www.netspa. STRADE & AUTOSTRADE NET Engineering SpA NET Engineering SpA via Squero 12 35043 Monselice (Padova) T +39 0429 787 111 F +39 0429 787 105 info@netspa.com raccordo autostradale A22 AutoBrennero, Trento www.netspa.com

Dettagli

Esperienze e prospettive future degli ITS in Regione Sardegna

Esperienze e prospettive future degli ITS in Regione Sardegna Esperienze e prospettive future degli ITS in Regione Sardegna Antonello Pellegrino Direttore del Servizio della pianificazione e programmazione dei sistemi di trasporto Cagliari, 26.06.2013 Riferimenti

Dettagli

Università degli Studi Roma Tre

Università degli Studi Roma Tre Università degli Studi Roma Tre FACOLTÀ DI INGEGNERIA Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria delle Infrastrutture Viarie e Trasporti Relazione di fine tirocinio Relatore: Prof. Ing. Marco Petrelli Correlatore:

Dettagli

Relazioni e opportunità comuni fra Milano e il Canton Ticino

Relazioni e opportunità comuni fra Milano e il Canton Ticino Relazioni e opportunità comuni fra Milano e il Canton Ticino Direttore Settore Attuazione Mobilità Trasporti Ambiente Corridoi Europei in Italia (Reti TEN) Milano: una posizione strategica rispetto alle

Dettagli

Trasporto ferroviario merci. Documento di Vision

Trasporto ferroviario merci. Documento di Vision INDUSTRIA DI MARCA DISTRIBUZIONE MODERNA Trasporto ferroviario merci Documento di Vision Luglio 2011 2 Indice ECR Italia... 4 Introduzione... 5 Processo organizzativo... 5 Le logiche di scelta della modalità

Dettagli

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti DIPARTIMENTO PER IL COORDINAMENTO DELLO SVILUPPO DEL TERRITORIO, IL PERSONALE ED I SERVIZI GENERALI

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti DIPARTIMENTO PER IL COORDINAMENTO DELLO SVILUPPO DEL TERRITORIO, IL PERSONALE ED I SERVIZI GENERALI Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti DIPARTIMENTO PER IL COORDINAMENTO DELLO SVILUPPO DEL TERRITORIO, IL PERSONALE ED I SERVIZI GENERALI 1. Introduzione I PIANI URBANI DELLA MOBILITA (PUM) Linee

Dettagli

THEME Matrice di Competenza - Meccatronica

THEME Matrice di Competenza - Meccatronica AREE DI COMPETENZA FASI DELLO SVILUPPO DELLE COMPETENZE 1. Effettuare la manutenzione e garantire l'affidabilità dei sistemi. svolgere le operazioni di manutenzione programmata di base su macchine e sistemi

Dettagli

Alcatel-Lucent OmniVista TM 4760 Sistema di gestione della rete

Alcatel-Lucent OmniVista TM 4760 Sistema di gestione della rete Alcatel-Lucent OmniVista TM 4760 Sistema di gestione della rete Sistemi di gestione della rete I responsabili delle telecomunicazioni richiedono strumenti flessibili di gestione della rete per poter essere

Dettagli

Rete Ferroviaria Italiana Gianpiero Strisciuglio, Direttore Commerciale ed Esercizio Rete

Rete Ferroviaria Italiana Gianpiero Strisciuglio, Direttore Commerciale ed Esercizio Rete Rete Ferroviaria Italiana Gianpiero Strisciuglio, Direttore Commerciale ed Esercizio Rete 1 Overview Brescia e l Europa: i corridoi della Rete TEN-T Nodo di Brescia: infrastruttura e servizi Il Piano TPL

Dettagli

Specialisti della Supply Chain

Specialisti della Supply Chain Specialisti della Supply Chain Link Management Srl Via S. Francesco, 32-35010 Limena (PD) Tel. 049 8848336 - Fax 049 8843546 www.linkmanagement.it - info@linkmanagement.it Analisi dei Processi Decisionali

Dettagli

documenta PLM certificato da Autodesk

documenta PLM certificato da Autodesk documenta PLM documenta PLM certificato da Autodesk Implementare un progetto PLM significa spesso riorganizzare e razionalizzare molti dei processi aziendali legati alla progettazione e produzione. In

Dettagli

Ferroplan. Recupero dell area della stazione ferroviaria di Bolzano

Ferroplan. Recupero dell area della stazione ferroviaria di Bolzano Venezia, 10-20 novembre 2004 Catalogo della Mostra Comune di Bolzano Ferroplan. Recupero dell area della stazione ferroviaria di Bolzano L ambito della trasformazione Il tema dell area ferroviaria di Bolzano

Dettagli

LINEE GUIDA GENERALI PER UN RINNOVAMENTO DEL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE E REGIONALE IN PIEMONTE

LINEE GUIDA GENERALI PER UN RINNOVAMENTO DEL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE E REGIONALE IN PIEMONTE LINEE GUIDA GENERALI PER UN RINNOVAMENTO DEL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE E REGIONALE IN PIEMONTE PREMESSA In gran parte del Piemonte il servizio di TPL presenta carenze ed inadeguatezze di esercizio che

Dettagli

Provincia dell Aquila. 23 Febbraio 2009. Piano Provinciale per la Mobilità Sostenibile 1

Provincia dell Aquila. 23 Febbraio 2009. Piano Provinciale per la Mobilità Sostenibile 1 23 Febbraio 2009 Piano Provinciale per la Mobilità Sostenibile 1 Nelle linee guida definite dal Piano Regionale Integrato dei Trasporti della Regione Abruzzo, su richiesta della Provincia dell Aquila,

Dettagli

Dealer Truck e LCV: l impronta digitale

Dealer Truck e LCV: l impronta digitale INNOVAZIONE IN BUSINESS CLASS Dealer Truck e LCV: l impronta digitale Antonio Cernicchiaro Vice Direttore Generale UNRAE @nicknametwitter www.dealerday.it IMMATRICOLAZIONI TRUCKS: TREND ULTIMI 7 ANNI E

Dettagli

Industria 2015 Bando Mobilità Sostenibile Progetto MS01_00027 SIFEG - Sistema Integrato trasporto merci FErro-Gomma. Ing. Maria Pia Valentini

Industria 2015 Bando Mobilità Sostenibile Progetto MS01_00027 SIFEG - Sistema Integrato trasporto merci FErro-Gomma. Ing. Maria Pia Valentini Industria 2015 Bando Mobilità Sostenibile Progetto MS01_00027 SIFEG - Sistema Integrato trasporto merci FErro-Gomma Ing. Maria Pia Valentini IL Laboratorio di Robotica dell ENEA, con sede nel Centro Casaccia

Dettagli

DISPOSIZIONE ORGANIZZATIVA n. 654/AD del 24 lug 2007. Trenitalia

DISPOSIZIONE ORGANIZZATIVA n. 654/AD del 24 lug 2007. Trenitalia DISPOSIZIONE ORGANIZZATIVA n. 654/AD del 24 lug 2007 Trenitalia Principali logiche organizzative: Al fine di migliorare l efficacia del processo di monitoraggio del servizio di trasporto passeggeri e merci

Dettagli

PIANO REGIONALE INTEGRATO DEI TRASPORTI ANALISI DEI FABBISOGNI

PIANO REGIONALE INTEGRATO DEI TRASPORTI ANALISI DEI FABBISOGNI ALLEGATO "B" DIREZIONE TRASPORTI E MOBILITÀ, VIABILITÀ, DEMANIO E CASTASTO STRADALE, SICUREZZA STRADALE SERVIZIO PIANIFICAZIONE TERRITORIALE EDORGANIZZAZIONE DEI TRASPORTI Ufficio Pianificazione Territoriale

Dettagli

Obiettivo n. 1 L ambito Ottimale bacino. Ipotesi alternative

Obiettivo n. 1 L ambito Ottimale bacino. Ipotesi alternative Obiettivo n. 1 L ambito Ottimale bacino di traffico Ipotesi alternative I livelli attuali di governo del TPL abruzzese Statale Sicurezza e tutela della concorrenza La L.R. 1/2011 dispone il trasferimento

Dettagli

Introduzione al corso

Introduzione al corso corso di Trasporti Urbani e Metropolitani Introduzione al corso Pierluigi Coppola coppola@ing.uniroma2.it LO SVILUPPO SOSTENIBILE quella forma di sviluppo che non compromette la possibilità delle future

Dettagli

OSSERVAZIONI GENERALI AL PROGETTO AV/AC PER LA CONFERENZA DEI SERVIZI

OSSERVAZIONI GENERALI AL PROGETTO AV/AC PER LA CONFERENZA DEI SERVIZI 24 Novembre 2014 INFRASTRUTTURE FERROVIARIE STRATEGICHE DEFINITE DALLA LEGGE OBIETTIVO N. 443/01 PROGETTO LINEA AV/AC TORINO VENEZIA, TRATTA MILANO VERONA LOTTO FUNZIONALE BRESCIA VERONA OSSERVAZIONI GENERALI

Dettagli

SFM 2012 ultima chiamata, Bologna ragionevole, Associazione Rinnovamento della Sinistra, il Mosaico

SFM 2012 ultima chiamata, Bologna ragionevole, Associazione Rinnovamento della Sinistra, il Mosaico SFM 2012 ultima chiamata, Bologna ragionevole, Associazione Rinnovamento della Sinistra, il Mosaico Ottimizzare o disperdere risorse? La mobilità e il trasporto pubblico della città metropolitana Venerdì

Dettagli

P r o v i d i n g S o l u t i o n s

P r o v i d i n g S o l u t i o n s P r o v i d i n g S o l u t i o n s Soluzioni ICT per l intermodalità ed i sistemi logistici integrati AlmavivA Soluzioni tecnologiche per innovare i processi operativi e migliorare i servizi 14 sedi in

Dettagli

corso di Terminali per i Trasporti e la Logistica Umberto Crisalli crisalli@ing.uniroma2.it

corso di Terminali per i Trasporti e la Logistica Umberto Crisalli crisalli@ing.uniroma2.it corso di Terminali per i Trasporti e la Logistica LE STAZIONI FERROVIARIE Umberto Crisalli crisalli@ing.uniroma2.it INTRODUZIONE Definizioni Si definisce stazione ogni complesso organico di impianti ferroviari

Dettagli

TRT TRASPORTI E TERRITORIO SRL LA SOCIETÀ

TRT TRASPORTI E TERRITORIO SRL LA SOCIETÀ LA SOCIETÀ TRT Trasporti e Territorio Srl è una società di consulenza indipendente, con sedi a Milano e Bruxelles, specializzata in economia, pianificazione e modellistica dei trasporti. Fondata nel 1992,

Dettagli

Specifiche tecniche e funzionali del Sistema Orchestra

Specifiche tecniche e funzionali del Sistema Orchestra Specifiche tecniche e funzionali del Sistema Orchestra Sommario 1. Il Sistema Orchestra... 3 2. Funzionalità... 3 2.1. Sistema Orchestra... 3 2.2. Pianificazione e monitoraggio dei piani strategici...

Dettagli

6.1. Generalità LA SITUAZIONE ATTUALE

6.1. Generalità LA SITUAZIONE ATTUALE 6. Modelli di esercizio ferroviario 6.1. eneralità La definizione di uno o più modelli di esercizio ferroviario, che specifichi quali treni dovranno circolare sulla rete di progetto ai vari orizzonti temporali,

Dettagli

TECNICO SUPERIORE PER IL SISTEMA INFORMATIVO AZIENDALE

TECNICO SUPERIORE PER IL SISTEMA INFORMATIVO AZIENDALE ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE INDUSTRIA E ARTIGIANATO TECNICO SUPERIORE PER IL SISTEMA INFORMATIVO AZIENDALE STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI DESCRIZIONE DELLA

Dettagli

Ing. Giovandomenico Caridi

Ing. Giovandomenico Caridi PRODUZIONE COGENERATIVA DI ENERGIA ELETTRICA E CALORE DA FONTI RINNOVABILI: OTTIMIZZAZIONE DI RETI ELETTRICHE E DI CALORE SULLA BASE DELLO SVILUPPO DELLE RINNOVABILI Ing. Giovandomenico Caridi CONFERENZA

Dettagli

MONITORAGGIO LINEA 15 Tarvisio-UD-Cervignano TS Periodo di riferimento: gennaio-settembre 2015

MONITORAGGIO LINEA 15 Tarvisio-UD-Cervignano TS Periodo di riferimento: gennaio-settembre 2015 MONITORAGGIO LINEA 15 Tarvisio-UD-Cervignano TS Periodo di riferimento: gennaio-settembre 2015 SITUAZIONE GENERALE: Il quadro generale del trasporto ferroviario del FVG è migliorato sensibilmente nel corso

Dettagli

Abstract Documento di Monitoraggio del PRIIM (oggetto della GR del 23 marzo 2015)

Abstract Documento di Monitoraggio del PRIIM (oggetto della GR del 23 marzo 2015) Abstract Documento di Monitoraggio del PRIIM (oggetto della GR del 23 marzo 2015) Grandi opere Le Autostrade. Proseguono i lavori di progettazione e realizzazione delle terze corsie dell Autostrada del

Dettagli

(Delibera CIPE n. 3/2006)

(Delibera CIPE n. 3/2006) Relazione tecnica del Nucleo di Valutazione e Verifica degli Investimenti Pubblici della Regione Piemonte in accompagnamento alla proposta del I atto Integrativo dell APQ Reti infrastrutturali di trasporto

Dettagli

corso di Tecnica ed Economia dei Trasporti a.a. 2004-2005 LE STAZIONI FERROVIARIE Umberto Crisalli crisalli@ing.uniroma2.it

corso di Tecnica ed Economia dei Trasporti a.a. 2004-2005 LE STAZIONI FERROVIARIE Umberto Crisalli crisalli@ing.uniroma2.it corso di Tecnica ed Economia dei Trasporti a.a. 2004-2005 LE STAZIONI FERROVIARIE Umberto Crisalli crisalli@ing.uniroma2.it INTRODUZIONE Definizioni Si definisce stazione ogni complesso organico di impianti

Dettagli

STRALCIO. Descrizione delle modalità di circolazione del sistema Tram - Treno.

STRALCIO. Descrizione delle modalità di circolazione del sistema Tram - Treno. REPUBBLICA ITALIANA UNIONE EUROPEA spa trasporti regionali della sardegna Via Zagabria, 54 09129 Cagliari tel (+39) 070 4098 1 fax (+39) 070 4098 237 www.arst.sardegna.it STRALCIO Progetto finanziato dall

Dettagli

ASSEGNA LE SEGUENTI COMPETENZE ISTITUZIONALI AGLI UFFICI DELLA DIREZIONE GENERALE OSSERVATORIO SERVIZI INFORMATICI E DELLE TELECOMUNICAZIONI:

ASSEGNA LE SEGUENTI COMPETENZE ISTITUZIONALI AGLI UFFICI DELLA DIREZIONE GENERALE OSSERVATORIO SERVIZI INFORMATICI E DELLE TELECOMUNICAZIONI: IL PRESIDENTE VISTO il decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163 e successive modifiche ed integrazioni, in particolare l art. 8, comma 2, ai sensi del quale l Autorità stabilisce le norme sulla propria

Dettagli

SAD TRASPORTO LOCALE S.p.a. SAD NAHWERKEHR A.G. Maurizio Cachia Direttore Sistemi informativi SAD Trasporto Locale spa, Bolzano

SAD TRASPORTO LOCALE S.p.a. SAD NAHWERKEHR A.G. Maurizio Cachia Direttore Sistemi informativi SAD Trasporto Locale spa, Bolzano SAD TRASPORTO LOCALE S.p.a. SAD NAHWERKEHR A.G. Maurizio Cachia Direttore Sistemi informativi SAD Trasporto Locale spa, Bolzano La SAD Trasporto Locale S.p.a. Maggior Gestore del TPL in Alto Adige Servizi

Dettagli

Campidoglio due, la città dei cittadini Piano per la rilocalizzazione degli uffici centrali del Comune di Roma

Campidoglio due, la città dei cittadini Piano per la rilocalizzazione degli uffici centrali del Comune di Roma Venezia, 10-20 novembre 2004 Catalogo della Mostra Comune di Roma Risorse per Roma Spa Campidoglio due, la città dei cittadini Piano per la rilocalizzazione degli uffici centrali del Comune di Roma Piano

Dettagli

5 Gestione dei progetti software. 5.1 Attività gestionale. Sistemi Informativi I Lezioni di Ingegneria del Software

5 Gestione dei progetti software. 5.1 Attività gestionale. Sistemi Informativi I Lezioni di Ingegneria del Software 5 Gestione dei progetti software. Dopo aver completato lo studio del ciclo di vita del software, in questa parte vengono discussi gli aspetti gestionali della produzione del software. Vengono esaminate

Dettagli

Programma ELISA - Proposta progettuale

Programma ELISA - Proposta progettuale MACRO DESCRIZIONE DEL PROGETTO In Italia l utilizzo integrato di tecnologie informatiche e telematiche nel mondo dei trasporti ha consentito, nel corso degli ultimi anni, di sviluppare sistemi per il monitoraggio

Dettagli

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence.

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. Per le aziende manifatturiere, oggi e sempre più nel futuro individuare ed eliminare gli

Dettagli

Capacità e potenzialità di una linea (1/4)

Capacità e potenzialità di una linea (1/4) Capacità e potenzialità di una linea (1/4) Per due convogli/veicoli che si susseguono possono essere definiti due tipi di distanziamente: Distanziamento spaziale D SP : è la distanza che intercorre tra

Dettagli

NUOVI PROFILI DI INGEGNERE NEL TRASPORTO FERROVIARIO

NUOVI PROFILI DI INGEGNERE NEL TRASPORTO FERROVIARIO NUOVI PROFILI DI INGEGNERE NEL TRASPORTO FERROVIARIO Dipartimento di Ingegneria dell Informazione ed Ingegneria Elettrica Università degli Studi di Salerno ESIGENZE ATTUALI Aumento delle funzioni/prestazioni

Dettagli

Nuovo Telecomando del traffico della linea B della Metropolitana di Roma Direzione Servizi Ingegneria del Trasporto Ing.

Nuovo Telecomando del traffico della linea B della Metropolitana di Roma Direzione Servizi Ingegneria del Trasporto Ing. Nuovo Telecomando del traffico della linea B della Metropolitana di Roma Direzione Servizi Ingegneria del Trasporto Ing. Carlo Scoppola Roma, 18 novembre 2009 Indice La linea B della metropolitana di Roma

Dettagli

TiQ Green Energy Management: La soluzione IT per il continuo miglioramento dell utlizzo dell energia. You cannot Manage What you cannot Measure

TiQ Green Energy Management: La soluzione IT per il continuo miglioramento dell utlizzo dell energia. You cannot Manage What you cannot Measure TiQ Green Energy Management: La soluzione IT per il continuo miglioramento dell utlizzo dell energia You cannot Manage What you cannot Measure 1. Moduli di GEM Energy Monitoring Misurare è il primo passo

Dettagli

ARTICOLO TECNICO Smart-MED-Parks: il Software

ARTICOLO TECNICO Smart-MED-Parks: il Software ARTICOLO TECNICO Smart-MED-Parks: il Software Introduzione Da Febbraio 2013, data di lancio del progetto Smart-MED-Parks, sono state realizzate un insieme di azioni al fine di: - Aumentare il livello di

Dettagli

Ambiente urbano, misure e azioni: il progetto europeo SUPERHUB

Ambiente urbano, misure e azioni: il progetto europeo SUPERHUB L INNOVAZIONE RESPONSABILE S-LEGAMI L evoluzione delle relazioni Ambiente urbano, misure e azioni: il progetto europeo SUPERHUB Forlì, centro storico 18 maggio 2013 UNA NUOVA MOBILITA - la mobilità urbana

Dettagli

L intermodalità nel trasporto dei rifiuti: strumento di innovazione per ottimizzare la gestione di un impianto complesso ed integrato di RSU

L intermodalità nel trasporto dei rifiuti: strumento di innovazione per ottimizzare la gestione di un impianto complesso ed integrato di RSU L intermodalità nel trasporto dei rifiuti: strumento di innovazione per ottimizzare la gestione di un impianto complesso ed integrato di RSU Antonella Lomoro alomoro@eco-logicasrl.it, Massimo Guido, Patrizia

Dettagli

SIMCO E LA SIMULAZIONE

SIMCO E LA SIMULAZIONE SIMCO E LA SIMULAZIONE: Chi non vorrebbe avere la possibilità di sperimentare il differente comportamento di tutte le alternative di progetto prima di averle realizzate, per identificare la combinazione

Dettagli

Il Piano Regionale dei Trasporti e della Mobilità La politica della mobilità delle merci in Sicilia

Il Piano Regionale dei Trasporti e della Mobilità La politica della mobilità delle merci in Sicilia Il Piano Regionale dei Trasporti e della Mobilità La politica della mobilità delle merci in Sicilia La necessità che anche la Sicilia si dovesse dotare di uno strumento di pianificazione del settore dei

Dettagli

Corso di Marketing Industriale

Corso di Marketing Industriale U N I V E R S I T A' D E G L I S T U D I D I B E R G A M O Facoltà di Ingegneria Corso di Marketing Industriale Prof Ferruccio Piazzoni ferruccio.piazzoni@unibg.it Il Geomarketing I Mktg-L13 Il Geomarketing,

Dettagli

Roma, 17 ottobre 2012

Roma, 17 ottobre 2012 Incontro con le OO.SS. Nazionali Roma, 17 ottobre 2012 Direzione Commerciale Esercizio Rete Riorganizzazione delle Direttrici Prosecuzione del percorso relazionale avviato il 10.10.2012 1 DIRETTRICI -

Dettagli

Soluzioni intelligenti per l integrazione di servizi tecnici in un ospedale 2011-1. Ronny Scherf

Soluzioni intelligenti per l integrazione di servizi tecnici in un ospedale 2011-1. Ronny Scherf 2011-1 Ronny Scherf Product Marketing Manager CentraLine c/o Honeywell GmbH Soluzioni intelligenti per In Europa gli edifici rappresentano il 40% del consumo energetico complessivo. Gli ospedali, in particolare,

Dettagli

COSTI E CONSUMI SOTTO CONTROLLO

COSTI E CONSUMI SOTTO CONTROLLO Energia Elettrica Traffico Telefonico Carburanti Gas COSTI E CONSUMI SOTTO CONTROLLO COME NASCE ELETTRAWEB è un programma interamente progettato e implementato da Uno Informatica in grado di acquisire

Dettagli

Regione Emilia Romagna, Enti locali, Agenzie e imprese TPL: un sistema per le innovazioni a servizio dei utenti Paolo Ferrecchi, Direttore generale

Regione Emilia Romagna, Enti locali, Agenzie e imprese TPL: un sistema per le innovazioni a servizio dei utenti Paolo Ferrecchi, Direttore generale Regione Emilia Romagna, Enti locali, Agenzie e imprese TPL: un sistema per le innovazioni a servizio dei utenti Paolo Ferrecchi, Direttore generale Reti Infrastrutturali, Logistica e Sistemi di mobilità

Dettagli

Rilheva. La soluzione per il monitoraggio

Rilheva. La soluzione per il monitoraggio Rilheva. La soluzione per il monitoraggio non presidiato. Vemer-Siber Group S.p.A. - Sede Commerciale di Brugherio - Via Belvedere, 11-20047 Brugherio (MI) Tel. 039 20901 - Fax 039 2090222 - www.vemersiber.it

Dettagli

Sistema per la Gestione di una Flotta di Veicoli

Sistema per la Gestione di una Flotta di Veicoli Sistema per la Gestione di una Flotta di Veicoli Documentazione Tecnica Descrizione Servizio Il sistema GESTIONE FLOTTE S-SYSTEM è nato per soddisfare tutti i quesiti, logistici e non, che scaturiscono

Dettagli

DISCIPLINARE TECNICO

DISCIPLINARE TECNICO Premessa ALLEGATO A del Capitolato Speciale d Appalto DISCIPLINARE TECNICO L Azienda Sanitaria Provinciale di Catanzaro (di seguito anche ), con la presente procedura intende dotarsi di un Sistema

Dettagli