Prospettive della simulazione nella formazione continua del cardiologo. GF Gensini AOU Careggi, Firenze Lucca

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Prospettive della simulazione nella formazione continua del cardiologo. GF Gensini AOU Careggi, Firenze Lucca 30-11-2013"

Transcript

1 Prospettive della simulazione nella formazione continua del cardiologo GF Gensini AOU Careggi, Firenze Lucca

2 Prospettivedella simulazione nella formazione continua del cardiologo GF Gensini AOU Careggi, Firenze Lucca

3 How Hazardous is Healthcare! Activity Bungee jumping Mt climbing Healthcare Driving Scheduled airline European railroads Fatality Rate 1/100 1/300 1/500 1/20,000 1/8,000,000 1/10,000,000

4 To Err is Human (2001) INSTITUTE OF MEDICINE 44,000 to 98,000 unnecessary deaths each year o More Americans are killed in US hospitals every 6 months than died in the entire Vietnam War odeath rate equivalent to three jumbo jet crashed every two days Harvey Murff, 2003

5 La Sanità implica un alto rischio Tecnologie avanzate in continuo sviluppo Variabilità costante dei contesti Conoscenze in costante rapida crescita PRESSIONE per la produzione Variabile competenza individuale Problemi di gestione delle risorse umane Nonèuna catena di montaggio Prodotto alterato in partenza

6 Ministero della Salute Abilità tecniche Abilità non tecniche SICUREZZA e QUALITA A. De Feo

7 1. The need to know 2. Learner s self-concept 3. Role of the learner s experience 4. Readiness to learn 5. Orientation to learning 6. Motivation 1.What do your learners need to know? 2.How well do they know themselves? 3.What do they already know from experience? 4.What do they want next? 5.How is the learning connected to their lives? 6.What motivates your learners? (Malcom Knowles, 1984)

8 Teoria dell apprendimento dell adulto Gli adulti: (Malcom Knowles, 1984) Sono indipendenti e responsabili Hanno accumulato un bagaglio considerevole di esperienze che rappresentano una risorsa per l apprendimentol Apprezzano l apprendimento l che si integra con i bisogni quotidiani Preferiscono informazioni immediatamente utili, organizzate per problemi piuttosto che per argomenti Sono maggiormente motivati da necessità interne che da pressioni esterne

9 Teoria dell apprendimento nell adulto: Ciclo di Kolb IV Sperimentazione Attiva III Esperienza Concreta I Osservazione Riflessiva II Concettualizzazione Astratta

10 Teoria dell apprendimento nell adulto: Ciclo di Kolb Sperimentazione Attiva Esperienza Concreta Simulazione Osservazione Riflessiva Concettualizzazione Astratta

11 Perché usare la simulazione? L interattività permette di migliorare l apprendimento facilitando la fissazione dei concetti esposti I discenti possono imparare più velocemente e partecipano più attivamente quando possono utilizzare sistemi interattivi Najjar, L. J. (1998). Principles of educational multimedia user interface design. Human Factors, 40(2),

12 Perché usare la simulazione? Learning Teach Others 90% Collaborative Simulations Learn By Doing 75% Simulations Discussion Groups 50% Web Seminars, IM, chat Demonstration 30% Animation Audio Visual 20% PowerPoint Slides Lecture 5% Streaming media Source: Andersen Consulting Najjar, L. J. (1998). Principles of educational multimedia user interface design. Human Factors, 40(2),

13 In Toscana Introduzione della simulazione come strumento formativo DGR 225/2006: Azione di coordinamento e sviluppo delle attività di gestione del rischio clinico

14

15

16

17 LINEE DI INDIRIZZO PER LA FORMAZIONE IN SIMULAZIONE PREMESSA La Toscana intende fare sistema su una frontiera formativa e tecnologica quale quella rappresentata dalla simulazione in medicina. Si tratta in effetti di realizzare una duplice funzione di governo: a) evitare investimenti senza una strategia quadro che punti piuttosto ad evitare duplicazioni e a realizzare specializzazioni che valorizzino, integrino e ulteriormente sviluppino le esperienze già in atto e a partire da questa mappatura consentano di fare investimenti mirati a colmare eventuali lacune tecnologiche o specialistiche, sperimentando al massimo le innovazioni presenti al momento nel settore; b) presentare la Toscana come "piattaforma formativa in simulazione" per professionisti, italiani e europei, che possano vedere la Toscana come una rete formativa plurispecialistica, consentendogli, per un dato periodo di tempo, secondo un circuito ben organizzato e multipolare, di sviluppare il proprio sapere e le proprie abilità e competenze.

18 I punti principali della delibera della Regione Toscana

19 I punti principali della delibera della Regione Toscana

20 SIMMED POSITION PAPER IL DOCUMENTO PROGRAMMATICO DELLA SOCIETA SCIENTIFICA ITALIANA PER LA SIMULAZIONE IN SANITA

21 Gli Autori: o o o o o o o o o o o o o o o o o o o o o o o o o o the SIMMED Position Paper Dr. Luigi Arru, Presidente dell Ordine dei Medici, Chirurghi e Odontoiatri della Provincia di Nuoro, Nuoro Dr.ssa Cristiana Benucci, Ospedale Pediatrico Meyer, Firenze Dr. Francesco Borgognoni, UOC Pronto Soccorso, USL UMBRIA 1, Perugia Dr.ssa Iole Brunetti, U.O.C Anestesia e Rianimazione, Università degli Studi di Genova - IRCCS San Martino- Servizio Elisoccorso Regione Liguria, Genova Dr. Alessandro Caneschi, Medicina d Urgenza e Pronto Soccorso, Ospedale di Empoli Dr.ssa Anna Cavallini, UO di Neurologia, Ospedale Mondino, Pavia Dr. Franco Cocchi, Centro di Formazione della USL UMBRIA 1, Perugia Dr. Marco De Luca, Ospedale Pediatrico Meyer, Firenze Dr. Francesco Della Corte, CRIMEDIM - Centro di Ricerca Interdipartimentale in Medicina d Emergenza e dei Disastri Dipartimento di Medicina Traslazionale, Università Del Piemonte Orientale A. Avogadro, Novara Dr. Giovanni Di Luccio, Dipartimento Interistituzionale Integrato (DIPINT) Azienda Ospedaliero- Universitaria Careggi Firenze Dr. Francesco Dojmi Di Delupis, Dipartimento Interistituzionale Integrato (DIPINT) Azienda Ospedaliero- Universitaria Careggi Firenze Dr. Giuseppe Antonio Fradella, Dirigente Medico, AOU Careggi, Firenze Prof. Gian Franco Gensini, Presidente SIMMED, Università di Firenze Dr. Roberto Gianni, Dirigente ASL Fiorentina, Firenze Dr. Pier Luigi Ingrassia, CRIMEDIM - Centro di Ricerca Interdipartimentale in Medicina d Emergenza e dei Disastri Dipartimento di Medicina Traslazionale, Università Del Piemonte Orientale A. Avogadro, Novara Dr. Giuseppe Micieli, UO di Neurologia, Ospedale Mondino, Pavia Dr. Alessio Nastruzzi, Medico di Medicina Generale, Firenze Dr. Filippo Ottani, Ospedale G. B. Morgagni L. Pierantoni U.O. Cardiologia, Forlì Dr. Paolo Pisanelli, Dipartimento Interistituzionale Integrato (DIPINT) Azienda Ospedaliero- Universitaria Careggi Firenze Prof. Stefano Perlini, Clinica Medica, Università di Pavia Prof. Riccardo Pini, Segretario SIMMED, Medicina d Urgenza, Università di Firenze Dr. Luca Ragazzoni, CRIMEDIM - Centro di Ricerca Interdipartimentale in Medicina d Emergenza e dei Disastri Dipartimento di Medicina Traslazionale, Università Del Piemonte Orientale A. Avogadro, Novara Dr.ssa Paola Santalucia, Medicina d Urgenza, Ospedale Policlinico di Milano Dr.ssa Serafina Valente, Co.chair area Emergenza ANMCO, Firenze Dr. Manlio Valerio, U.O.C. Pronto Soccorso ASL4 Chiavarese, Genova Prof. Augusto Zaninelli, Vicepresidente SIMMED, Università di Firenze

22 the SIMMED Position Paper 1. La formazione attraverso i metodi di simulazione nella sanità deve essere integrata in tutti i programmi di insegnamento dei professionisti della salute in tutte le tappe del proprio percorso educazionale e formativo. Un obiettivo etico dovrebbe essere prioritario: mai la prima volta sul paziente; 2. L'importanza dell'impatto della formazione attraverso la simulazione sui fattori umani ed il lavoro di squadra così come la loro utilità sulla sicurezza delle cure, devono essere largamente studiate; 3. Una politica nazionale deve permettere alla formazione con la simulazione di essere valorizzata e universalmente adottata;

23 the SIMMED Position Paper 4. La formazione iniziale e continua attraverso la simulazione deve essere oggetto di collaborazione tra le università e le strutture di cura; 5. I formatori in materia di simulazione devono avere una competenza reale, validata da un titolo (SSN?-universitario?) specifico; 6. Ogni Società Scientifica di studio deve identificare alcuni programmi di formazione con simulazione, adatti alle priorità delle proprie discipline; 7. L'insieme delle risorse deve poter essere utilizzato secondo criteri validati (piattaforme accessibili ed equipaggiate, banche di scenari, programmi di sviluppo professionale);

24 the SIMMED Position Paper 8. A livello nazionale o regionale gli incidenti più gravi e significativi devono essere oggetto di ricostruzione nella simulazione, al fine di analizzarne le cause e prevenirne il loro ripetersi; 9. La simulazione può essere utilizzata come uno strumento di valutazione delle competenze dei professionisti in seno a strutture certificate; 10.I lavori di ricerca della simulazione in sanità devono essere oggetto di una metodologia rigorosa e di una collaborazione in rete.

25 Ministero della Salute Abilità tecniche Abilità non tecniche SICUREZZA e QUALITA A. De Feo

26 Ministero della Salute Abilità tecniche Abilità non tecniche SICUREZZA e QUALITA A. De Feo

27

28

29 the quality of having experience, knowledge, and good judgement; the quality of being wise

30 Changing work patterns and the evolution of increasingly complex cardiovascular interventions has forced cardiovascular interventionists to develop a better understanding of procedural skill acquisition and learning. Virtual reality simulation offers a uniquelypoised solution that can augment the learning experience. Virtual reality simulation can supplant much of the skill acquisition that was previously acquired only by repeated practice on patients with the associated risk to those patient

31 Simulation is rapidly becoming a mainstay of cardiovascular education, training, certification, and the safe adoption of new technology. If cardiovascular medicine is to continue to lead in the adoption and integration of simulation, then, it must take a proactive position in the development of metricbased simulation curriculum, adoption of proficiency benchmarking definitions, and then resolve to commit resources so as to continue to lead this revolution in physician training.

32 The traditional approach of see one, do one, teach one is slowly being replaced with the more progressive concept of learn the operation before the operating room

33

34 The role of these advanced simulators in fellow training, post-graduate training, board certification, and maintenance of certification in procedurebased fields has yet to be clearly determined. This, coupled with the high cost of simulation and the lack of large studies showing improved patientoutcomes, has led to the relatively slow adoption of simulation nationwide

35 Governing bodies including the Accreditation Council for Graduate Medical Education (ACGME), National Board of Medical Examiners (NBME), and American Board of Internal Medicine (ABIM) are closely examining simulation and exploring ways simulation may be used to assure physical procedural competency and patient safety, with ACGME now mandating that simulation be incorporated into cardiology training.

36 SIMULATION SURVEY IN USA Responses were received from about half of the programs in the US (n= 59; 45%) and this survey highlighted a number of key issues and challenges facing simulation today. Of the respondents, only 24% of programs (n = 14; 24%) reported that they were currently employing simulation as a teaching modality in their interventional cardiology fellowship curricula

37 Of those who reported using simulators, the majority of them use the computer-enhanced mannequins that provide automated feedback to the trainees. These programs reported a very short duration of simulation training, i.e., between 2 and 10 days per year.

38 Programs noted that simulators are good for rare or low volume procedures, could provide objective assessment of technical competence, and can help trainees with the initial understanding of a procedure, but do not replace the real patient experience.

39 These data suggest that even in programs currently utilizing simulation, the scope and effectiveness of the utilization of simulation is limited, and not entirely satisfactory in its current state for use as a consistent teaching or assessment tool.

40 CURRENTLY AVAILABLE SIMULATION PLATFORMS

41

42 To date, although most major societies recognize the efficacy of simulation based training, none have proposed a standardized format.

43 BEYOND INTERVENTIONAL CARDIOLOGY

44

45 For nurses working in the cardiothoracic intensive care unit (CTICU), we provided the opportunity to participate in opening a postoperative cardiac patient s chest in the hospital s patient simulation laboratory, a division of the hospital s Center for Innovative Learning.

46

47

48

49

50 Advanced Airway Management Simulation Training in Medical Education: A Systematic Review and Meta-Analysis. Kennedy CC,Cannon EK,Warner DO,Cook DA. Crit Care Med.2013 Nov 11. [Epub ahead of print] Observational or controlled trials instructing medical professionals in direct or fiberoptic intubation, surgical airway, and/orsupraglottic airway using technology-enhanced simulation were included. Two reviewers determined eligibility. DATA EXTRACTION:: Study quality, instructional design, and outcome data were abstracted independently and in duplicate. DATA SYNTHESIS:: Of 10,904 articles screened, 76 studies were included (n = 5,226participants). We used random effects meta-analysis to pool results. In comparison with no intervention,simulationtrainingwas associated with improved outcomes for knowledge (standardized mean difference, 0.77 [95% CI, ]; n = 7 studies) and skill (1.01 [ ]; n = 28) but not for behavior (0.52 [-0.30 to 1.34]; n = 4) or patient outcomes (-0.12 [-0.41 to 0.16]; n = 4). In comparison with nonsimulation interventions,simulationtrainingwas associated with increased learner satisfaction (0.54 [ ]; n = 2), improved skills (0.64 [ ]; n = 5), and patient outcomes (0.86 [ ]; n = 3) but not knowledge (0.29 [-0.28 to 0.86]; n = 4). We found few comparative effectiveness studies exploring how to optimize the use ofsimulation-basedtraining, and these revealed inconsistent results. For example, animal models were found superior to manikins in one study (p = 0.004) using outcome of task speed but inferior in another study in terms of skill ratings (p = 0.02). Five studies comparing simulators of high versus low technical sophistication found no significant difference in skill outcomes (p > 0.31). Limitations of this review include heterogeneity (I > 50% for most analysis) and variation in quality among primary studies. CONCLUSIONS:: Simulation-based airway management curriculum is superior to no intervention and nonsimulation intervention for important educationoutcomes. Further research is required to fine-tune optimal curricular design.

51 Critical care is a young specialty that is generally considered to have developed from the successful use of invasive ventilation during the 1952 polio epidemic in Copenhagen Ibsen described much more than the use of invasive ventilation; he also described collaborative, multidisciplinary care that can serve as a model for critical care services to this day He described managing severe infections and respiratory failure, providing cardiovascular support with resuscitation fluids and vasopressors, monitoring ventilation by measuring carbon dioxide, placing nasogastric tubes to feed patients, and conducting daily multidisciplinary rounds. He also described the importance of backup systems when patients lives are so dependent on technology that even brief technical failures will prove fatal. Ibsen B. The anaesthetist s viewpoint on the treatment of respiratory complications in poliomyelitis during the epidemic in Copenhagen, Proc R Soc Med 1954;47:7

52 Le competenze del cardiologo intensivista

53 Evolution of the Cardiac Intensive Care Units David A. Morrow Circulation September 11, 2012 Anno 2013 Anni 80 Anni 60

54

55 We conducted a survey of 123 medical directors of ICUs caring for cardiac patient A majority of hospitals utilized a dedicated CICU (68%) and approximately half of those hospitals employed a closed unit model. Most CICU directors (87%) surveyed agreed that a closed ICU structure provided better care than an open ICU and 81% of respondents identified an unmet need for cardiologists with critical care training. Of the ICU directors surveyed, 91% were cardiologist

56 A large majority of ICU directors believe that there is a need for cardiologists with advanced skills in critical care.

57 Ministero della Salute Abilità tecniche Abilità non tecniche SICUREZZA e QUALITA A. De Feo

58 Ministero della Salute Abilità tecniche Abilità non tecniche SICUREZZA e QUALITA A. De Feo

59 Ministero della Salute Addestramento, formazione e proficiency. L utilizzo della simulazione Le non technical skill per il miglioramento delle performance professionali Arezzo, 28 novembre 2013 Angela De Feo Direzione Generale della Programmazione sanitaria Ministero della salute

60 Ministero della Salute comunicazione lavoro di gruppo leadership gestione del compito/mandato consapevolezza della situazione assunzione delle decisioni

61 Ministero della Salute identificate attraverso marcatori comportamentali ossia comportamenti considerati indicatore (segnalatore) di una abilità(o insieme di abilità) osservabili Rilevabili e servono per delineare la competenza espressa dal professionista ed identificare i bisogni di formazione e costruire i relativi programmi di addestramento.

62 Ministero della Salute Abilità non tecniche SIMULAZIONE «Scena del crimine»

63 Ministero della Salute Abilità tecniche Abilità non tecniche 1. considerarle un esigenza di tutta l organizzazione e non solo del singolo professionista 2. promuoverne l acquisizione a tutti i livelli 3. considerarle nella formazione di base e in quella continua, nella progettazione, conduzione e valutazione delle unità operative.

64 Approccio integrato: Esperienze formative multiple che si realizzano contemporaneamente Applicabilia varie professionalità Tecnici Infermieri? Medici

Il legame diseguale delle competenze del cardiologo e del rianimatore nelle terapie intensive e sub intensive

Il legame diseguale delle competenze del cardiologo e del rianimatore nelle terapie intensive e sub intensive Il legame diseguale delle competenze del cardiologo e del rianimatore nelle terapie intensive e sub intensive S Valente AOU Careggi, Firenze Lucca 28-11-2013 Il legame diseguale delle competenze del cardiologo

Dettagli

La Simulazione in situ in Pediatria

La Simulazione in situ in Pediatria La Simulazione in situ in Pediatria Dott. Marco de Luca Responsabile Programma Simulazione DEA Pronto Soccorso A.O.U. Meyer Firenze www.meyer.it/simulazione In quale ambito nasce la simulazione? Eventi

Dettagli

Domanda. L approccio interprofessionale in sanità: razionale ed evidenze. Programma. Programma

Domanda. L approccio interprofessionale in sanità: razionale ed evidenze. Programma. Programma Domanda L approccio interprofessionale in sanità: razionale ed evidenze Perché è necessario un approccio interprofessionale in sanità? Giorgio Bedogni Unità di Epidemiologia Clinica Centro Studi Fegato

Dettagli

PRESENTAZIONE AZIENDALE ATTIVITA E SERVIZI TECNOLOGIE PERSONALE OBIETTIVI ESPERIENZE

PRESENTAZIONE AZIENDALE ATTIVITA E SERVIZI TECNOLOGIE PERSONALE OBIETTIVI ESPERIENZE PRESENTAZIONE AZIENDALE ABOUT US ATTIVITA E SERVIZI ACTIVITY AND SERVICES TECNOLOGIE TECHNOLOGIES PERSONALE TEAM OBIETTIVI OBJECTIVI ESPERIENZE PRESENTAZIONE AZIENDALE B&G s.r.l. è una società di progettazione

Dettagli

ELTeach. Ottmizza lia preparazione pedagogica dei docenti all insegnamento dell inglese in inglese

ELTeach. Ottmizza lia preparazione pedagogica dei docenti all insegnamento dell inglese in inglese ELTeach Ottmizza lia preparazione pedagogica dei docenti all insegnamento dell inglese in inglese Porta a risultati quantificabili e genera dati non ricavabili dalle sessioni di formazione faccia a faccia

Dettagli

consenso informato (informed consent) processo decisionale condiviso (shared-decision making)

consenso informato (informed consent) processo decisionale condiviso (shared-decision making) consenso informato (informed consent) scelta informata (informed choice) processo decisionale condiviso (shared-decision making) Schloendorff. v. Society of NY Hospital 105 NE 92 (NY 1914) Every human

Dettagli

L emergenza e la terapia intensiva pediatrica in Italia: punti di forza e criticità. RUOLO DELL INFERMIERE

L emergenza e la terapia intensiva pediatrica in Italia: punti di forza e criticità. RUOLO DELL INFERMIERE AMIETIP- FIRENZE, 1 DICEMBRE 2011 L emergenza e la terapia intensiva pediatrica in Italia: punti di forza e criticità. RUOLO DELL INFERMIERE ACCADEMIA MEDICA INFERMIERISTICA DI EMERGENZA E TERAPIA INTENSIVA

Dettagli

English-Medium Instruction: un indagine

English-Medium Instruction: un indagine English-Medium Instruction: un indagine Marta Guarda Dipartimento di Studi Linguistici e Letterari (DiSLL) Un indagine su EMI presso Unipd Indagine spedita a tutti i docenti dell università nella fase

Dettagli

L Infermiere della Riabilitazione

L Infermiere della Riabilitazione L Infermiere della Riabilitazione 5 marzo 2008 dott. Marco Martinelli RIABILITAZIONE: oggetto misterioso? La riabilitazione è tutto quanto consente un recupero - anche parziale - della funzione compromessa

Dettagli

ISAC. Company Profile

ISAC. Company Profile ISAC Company Profile ISAC, all that technology can do. L azienda ISAC nasce nel 1994, quando professionisti con una grande esperienza nel settore si uniscono, e creano un team di lavoro con l obiettivo

Dettagli

ISO 9001:2015. Ing. Massimo Tuccoli. Genova, 27 Febbraio 2015

ISO 9001:2015. Ing. Massimo Tuccoli. Genova, 27 Febbraio 2015 ISO 9001:2015. Cosa cambia? Innovazioni e modifiche Ing. Massimo Tuccoli Genova, 27 Febbraio 2015 1 Il percorso di aggiornamento Le principali novità 2 1987 1994 2000 2008 2015 Dalla prima edizione all

Dettagli

Corsi di Laurea Magistrale/ Master Degree Programs

Corsi di Laurea Magistrale/ Master Degree Programs Corsi di Laurea Magistrale/ Master Degree Programs Studenti iscritti al I anno (immatricolati nell a.a. 2014-2015 / Students enrolled A. Y. 2014-2015) Piano di studi 17-27 Novembre 2014 (tramite web self-service)

Dettagli

LE COMPETENZE NON TECNICHE ovvero NON TECHNICAL SKILLS

LE COMPETENZE NON TECNICHE ovvero NON TECHNICAL SKILLS LE COMPETENZE NON TECNICHE ovvero NON TECHNICAL SKILLS Le competenze non tecniche sono competenze che usiamo ogni giorno nella vita quotidiana. Comprendono la chiarezza nella comunicazione, il senso pratico

Dettagli

Inpatient Safety On Board ISOB

Inpatient Safety On Board ISOB Inpatient Safety On Board ISOB applicazione della metodologia aeronautica dalla formazione del team chirurgico alla simulazione del teatro operatorio Decennale MIMOS Roma, 9 11 ottobre 2012 alfonso piro

Dettagli

Sponsorship opportunities

Sponsorship opportunities The success of the previous two European Workshops on Focused Ultrasound Therapy, has led us to organize a third conference which will take place in London, October 15-16, 2015. The congress will take

Dettagli

Can virtual reality help losing weight?

Can virtual reality help losing weight? Can virtual reality help losing weight? Can an avatar in a virtual environment contribute to weight loss in the real world? Virtual reality is a powerful computer simulation of real situations in which

Dettagli

MALATTIA TROMBOEMBOLICA VENOSA 2014 : NUOVI FARMACI = NUOVI PERCORSI? Rino Migliacci

MALATTIA TROMBOEMBOLICA VENOSA 2014 : NUOVI FARMACI = NUOVI PERCORSI? Rino Migliacci MALATTIA TROMBOEMBOLICA VENOSA 2014 : NUOVI FARMACI = NUOVI PERCORSI? Rino Migliacci Choice of Initial Anticoagulant Regimen in Patients With Proximal DVT In patients with acute DVT of the leg, we

Dettagli

5 years activity of CardioSim, high fidelity Cardiovascular Simulation Centre of the Sassari University

5 years activity of CardioSim, high fidelity Cardiovascular Simulation Centre of the Sassari University Antonello Ganau, Silvia Denti, Pier Sergio Saba, Giovanni Gazale 5 years activity of CardioSim, high fidelity Cardiovascular Simulation Centre of the Sassari University Alla ricerca di nuovi strumenti

Dettagli

Rapporto sui risultati del Questionario sulla soddisfazione degli utenti di Technology Innovation - 2009

Rapporto sui risultati del Questionario sulla soddisfazione degli utenti di Technology Innovation - 2009 Rapporto sui risultati del Questionario sulla soddisfazione degli utenti di Technology Innovation - 2009 User satisfaction survey Technology Innovation 2009 summary of results Rapporto sui risultati del

Dettagli

Testi del Syllabus. Docente ARFINI FILIPPO Matricola: 004535. Insegnamento: 1004423 - ECONOMIA DEI NETWORK AGROALIMENTARI. Anno regolamento: 2012 CFU:

Testi del Syllabus. Docente ARFINI FILIPPO Matricola: 004535. Insegnamento: 1004423 - ECONOMIA DEI NETWORK AGROALIMENTARI. Anno regolamento: 2012 CFU: Testi del Syllabus Docente ARFINI FILIPPO Matricola: 004535 Anno offerta: 2014/2015 Insegnamento: 1004423 - ECONOMIA DEI NETWORK AGROALIMENTARI Corso di studio: 3004 - ECONOMIA E MANAGEMENT Anno regolamento:

Dettagli

A dissertation submitted to ETH ZURICH. for the degree of Doctor of Sciences. presented by DAVIDE MERCURIO

A dissertation submitted to ETH ZURICH. for the degree of Doctor of Sciences. presented by DAVIDE MERCURIO DISS. ETH NO. 19321 DISCRETE DYNAMIC EVENT TREE MODELING AND ANALYSIS OF NUCLEAR POWER PLANT CREWS FOR SAFETY ASSESSMENT A dissertation submitted to ETH ZURICH for the degree of Doctor of Sciences presented

Dettagli

Renzo Andrich renzo.andrich@siva.it

Renzo Andrich renzo.andrich@siva.it Gruppo di Studio SIGG La cura nella fase terminale della vita sostenuto da un contributo non condizionato della Fondazione Alitti SOSTENIBILITA DELLE CURE DI FINE VITA TRA CULTURA E ORGANIZZAZIONE Bologna

Dettagli

WELCOME. Go to the link of the official University of Palermo web site www.unipa.it; Click on the box on the right side Login unico

WELCOME. Go to the link of the official University of Palermo web site www.unipa.it; Click on the box on the right side Login unico WELCOME This is a Step by Step Guide that will help you to register as an Exchange for study student to the University of Palermo. Please, read carefully this guide and prepare all required data and documents.

Dettagli

La gestione dell urgenza cardiologica: il punto di vista del medico d urgenza Ivo Casagranda

La gestione dell urgenza cardiologica: il punto di vista del medico d urgenza Ivo Casagranda La gestione dell urgenza cardiologica: il punto di vista del medico d urgenza Ivo Casagranda Key points: 1 Funzioni e organizzazione del PS 2 Position paper ANMCO SIMEU 3 Real world It is one thing to

Dettagli

Dr Mila Milani. Comparatives and Superlatives

Dr Mila Milani. Comparatives and Superlatives Dr Mila Milani Comparatives and Superlatives Comparatives are particular forms of some adjectives and adverbs, used when making a comparison between two elements: Learning Spanish is easier than learning

Dettagli

ABCDE ULTRASOUND RESUSCITATION

ABCDE ULTRASOUND RESUSCITATION CUSLS BL1 ~ PROVIDER CANINE ULTRASOUND LIFE SUPPORT 'USCMC LEVEL 1 CERTIFICATION SKILL SET ENTRY COURSE FOR USLS BL1-P [ULTRASOUND LIFE SUPPORT - BASIC LEVEL 1 - PROVIDER] ABCDE ULTRASOUND RESUSCITATION

Dettagli

Nuove tecnologie per la formazione. Gaetano Tammaro 9 giugno 2013

Nuove tecnologie per la formazione. Gaetano Tammaro 9 giugno 2013 Nuove tecnologie per la formazione Gaetano Tammaro 9 giugno 2013 In un passo assai noto del Fedro, Platone riporta il mito egiziano del dio Theuth E il re rispose: -Espertissimo Theuth, una cosa è esser

Dettagli

Scritto da DEApress Lunedì 14 Aprile 2014 12:03 - Ultimo aggiornamento Martedì 26 Maggio 2015 09:34

Scritto da DEApress Lunedì 14 Aprile 2014 12:03 - Ultimo aggiornamento Martedì 26 Maggio 2015 09:34 This week I have been walking round San Marco and surrounding areas to find things that catch my eye to take pictures of. These pictures were of various things but majority included people. The reason

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Tre

U Corso di italiano, Lezione Tre 1 U Corso di italiano, Lezione Tre U Ciao Paola, come va? M Hi Paola, how are you? U Ciao Paola, come va? D Benissimo, grazie, e tu? F Very well, thank you, and you? D Benissimo, grazie, e tu? U Buongiorno

Dettagli

GstarCAD 2010 Features

GstarCAD 2010 Features GstarCAD 2010 Features Unrivaled Compatibility with AutoCAD-Without data loss&re-learning cost Support AutoCAD R2.5~2010 GstarCAD 2010 uses the latest ODA library and can open AutoCAD R2.5~2010 DWG file.

Dettagli

CEDMEGA Rev 1.2 CONNECTION TUTORIAL

CEDMEGA Rev 1.2 CONNECTION TUTORIAL CEDMEGA Rev 1.2 CONNECTION TUTORIAL rev. 1.0 19/11/2015 1 www.cedelettronica.com Indice Power supply [Alimentazione]... 3 Programming [Programmazione]... 5 SD card insertion [Inserimento SD card]... 7

Dettagli

Newborn Upfront Payment & Newborn Supplement

Newborn Upfront Payment & Newborn Supplement ITALIAN Newborn Upfront Payment & Newborn Supplement Female 1: Ormai manca poco al parto e devo pensare alla mia situazione economica. Ho sentito dire che il governo non sovvenziona più il Baby Bonus.

Dettagli

Copyright 2012 Binary System srl 29122 Piacenza ITALIA Via Coppalati, 6 P.IVA 01614510335 - info@binarysystem.eu http://www.binarysystem.

Copyright 2012 Binary System srl 29122 Piacenza ITALIA Via Coppalati, 6 P.IVA 01614510335 - info@binarysystem.eu http://www.binarysystem. CRWM CRWM (Web Content Relationship Management) has the main features for managing customer relationships from the first contact to after sales. The main functions of the application include: managing

Dettagli

CREATING A NEW WAY OF WORKING

CREATING A NEW WAY OF WORKING 2014 IBM Corporation CREATING A NEW WAY OF WORKING L intelligenza collaborativa nella social organization Alessandro Chinnici Digital Enterprise Social Business Consultant IBM alessandro_chinnici@it.ibm.com

Dettagli

GESTIONE IMMOBILIARE REAL ESTATE

GESTIONE IMMOBILIARE REAL ESTATE CONOSCENZA Il Gruppo SCAI ha maturato una lunga esperienza nell ambito della gestione immobiliare. Il know-how acquisito nei differenti segmenti di mercato, ci ha permesso di diventare un riferimento importante

Dettagli

1^ Congresso Nazionale SIEC * Pisa 18-19 settembre 2008 Nuove tecnologie e training in chirurgia e endoscopia Giorgio Sartoni - Unità Operativa di Chirurgia Generale 1^ Azienda Ospedaliera Universitaria

Dettagli

software & consulting

software & consulting software & consulting Chi siamo Nimius è un azienda con una forte specializzazione nella comunicazione on-line che opera nel settore dell IT e che intende porsi, mediante la propria offerta di servizi

Dettagli

Le competenze richieste dal mercato per la conduzione dei progetti ICT

Le competenze richieste dal mercato per la conduzione dei progetti ICT GRUPPO TELECOM ITALIA Ministero dello Sviluppo Economico Scuola Superiore di Specializzazione in Telecomunicazioni Roma, 26 gennaio 2016 Le competenze richieste dal mercato per la conduzione dei progetti

Dettagli

SOLUZIONI PER IL FUTURO

SOLUZIONI PER IL FUTURO SOLUZIONI PER IL FUTURO Alta tecnologia al vostro servizio Alta affidabilità e Sicurezza Sede legale e operativa: Via Bologna, 9 04012 CISTERNA DI LATINA Tel. 06/96871088 Fax 06/96884109 www.mariniimpianti.it

Dettagli

Rinnova la tua Energia. Renew your Energy.

Rinnova la tua Energia. Renew your Energy. Rinnova la tua Energia. Renew your Energy. Dai vita ad un nuovo Futuro. Create a New Future. Tampieri Alfredo - 1934 Dal 1928 sosteniamo l ambiente con passione. Amore e rispetto per il territorio. Una

Dettagli

Il Progetto ECCE Un esperienza locale ed europea tra Università e Impresa

Il Progetto ECCE Un esperienza locale ed europea tra Università e Impresa Il Progetto ECCE Un esperienza locale ed europea tra Università e Impresa Giornata Erasmus 2011 Monitoraggio del rapporto Università e Impresa Roma, 17 febbraio 2011 This project has been funded with support

Dettagli

Lo stato dell arte del Risk Management in Italia

Lo stato dell arte del Risk Management in Italia Sicurezza del Paziente e degli Operatori Sanitari: obiettivo comune per un assistenza di qualità A.O. San Filippo Neri Roma, 14 Dicembre 2011 Lo stato dell arte del Risk Management in Italia Alessandro

Dettagli

Coma research Centre Besta- Italy Coma Science Group Ferb- Belgium

Coma research Centre Besta- Italy Coma Science Group Ferb- Belgium Coma research Centre Besta- Italy Coma Science Group Ferb- Belgium Proposals for scientific collaborations 8th March 2012- Liegi Matilde Leonardi, Scientific Director Coma Research Centre M. Leonardi -

Dettagli

Volvo Simulated Operator training. Volvo Construction Equipment

Volvo Simulated Operator training. Volvo Construction Equipment Volvo Simulated Operator training 1 It doesn t matter how many sensors, systems and technology a machine has, our customers can t get the most out of them unless they know how to use them. Eco Operator

Dettagli

Apprendimento Automatico

Apprendimento Automatico Metodologie per Sistemi Intelligenti Apprendimento Automatico Prof. Pier Luca Lanzi Laurea in Ingegneria Informatica Politecnico di Milano Polo regionale di Como Intelligenza Artificiale "making a machine

Dettagli

La terapia farmacologica

La terapia farmacologica La terapia farmacologica Angelo Bianchetti Gruppo di Ricerca Geriatrica, Brescia Dipartimento Medicina e Riabilitazione, Istituto Clinico S.Anna, Brescia Gli outcome del trattamento del delirum Prevenzione

Dettagli

LABORATORIO CHIMICO CAMERA DI COMMERCIO TORINO

LABORATORIO CHIMICO CAMERA DI COMMERCIO TORINO LABORATORIO CHIMICO CAMERA DI COMMERCIO TORINO Azienda Speciale della Camera di commercio di Torino clelia.lombardi@lab-to.camcom.it Criteri microbiologici nei processi produttivi della ristorazione: verifica

Dettagli

Customer satisfaction and the development of commercial services

Customer satisfaction and the development of commercial services Customer satisfaction and the development of commercial services Survey 2014 Federica Crudeli San Donato Milanese, 27 May 2014 snamretegas.it Shippers day Snam Rete Gas meets the market 2 Agenda Customer

Dettagli

PIANO DI STUDI. Primo anno di corso

PIANO DI STUDI. Primo anno di corso PIANO DI STUDI Laurea in Economia, commercio internazionale e mercati finanziari (DM 270/04) L-33 Bachelor degree in Italian and in English (2 curricula in English) 1) CURRICULUM: Economia internazionale

Dettagli

Collaborazione e Service Management

Collaborazione e Service Management Collaborazione e Service Management L opportunità del web 2.0 per Clienti e Fornitori dei servizi IT Equivale a livello regionale al Parlamento nazionale E composto da 65 consiglieri Svolge il compito

Dettagli

Clicca sulle immagini di preview qui sotto per aprire e visualizzare alcuni esempi di presentazioni dinamiche create con Focusky:

Clicca sulle immagini di preview qui sotto per aprire e visualizzare alcuni esempi di presentazioni dinamiche create con Focusky: Focusky Focusky è l innovativo e professionale software progettato per creare resentazioni interattive ad alto impatto visivo e ricco di effetti speciali (zoom, transizioni, flash, ecc..). A differenza

Dettagli

quali sono scambi di assicurazione sanitaria

quali sono scambi di assicurazione sanitaria quali sono scambi di assicurazione sanitaria Most of the time, quali sono scambi di assicurazione sanitaria is definitely instructions concerning how to upload it. quali sono scambi di assicurazione sanitaria

Dettagli

ATTESTATO DELL ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO CERTIFICATE OF VOLUNTARY ACTIVITIES

ATTESTATO DELL ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO CERTIFICATE OF VOLUNTARY ACTIVITIES ASSOCIAZIONE CONSORTI DIPENDENTI MINISTERO AFFARI ESTERI ATTESTATO DELL ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO CERTIFICATE OF VOLUNTARY ACTIVITIES ASSOCIAZIONE CONSORT I DIPENDENTI MINISTE RO AFFARI ESTER I ATTESTATO

Dettagli

IP TV and Internet TV

IP TV and Internet TV IP TV e Internet TV Pag. 1 IP TV and Internet TV IP TV e Internet TV Pag. 2 IP TV and Internet TV IPTV (Internet Protocol Television) is the service provided by a system for the distribution of digital

Dettagli

LA STORIA STORY THE COMPANY ITI IMPRESA GENERALE SPA

LA STORIA STORY THE COMPANY ITI IMPRESA GENERALE SPA LA STORIA ITI IMPRESA GENERALE SPA nasce nel 1981 col nome di ITI IMPIANTI occupandosi prevalentemente della progettazione e realizzazione di grandi impianti tecnologici (termotecnici ed elettrici) in

Dettagli

INNOVAZIONE ED EVIDENZE NEL CAMPO DEI DISPOSITIVI Moderatori: S. Trippoli, Prato; P. Lago, Pavia

INNOVAZIONE ED EVIDENZE NEL CAMPO DEI DISPOSITIVI Moderatori: S. Trippoli, Prato; P. Lago, Pavia 14 settembre ore 09.00 10.30 Sessione Parallela B INNOVAZIONE ED EVIDENZE NEL CAMPO DEI DISPOSITIVI Moderatori: S. Trippoli, Prato; P. Lago, Pavia Linee di indirizzo relative alle procedure regionali di

Dettagli

User Guide Guglielmo SmartClient

User Guide Guglielmo SmartClient User Guide Guglielmo SmartClient User Guide - Guglielmo SmartClient Version: 1.0 Guglielmo All rights reserved. All trademarks and logos referenced herein belong to their respective companies. -2- 1. Introduction

Dettagli

PERFORMING IN ENGLISH. il coaching linguistico dedicato ai manager

PERFORMING IN ENGLISH. il coaching linguistico dedicato ai manager PERFORMING IN ENGLISH il coaching linguistico dedicato ai manager qual è la differenza tra teaching e coaching? Il teaching ha un approccio unidirezionale Il coaching ha un approccio bidirezionale TEACHING

Dettagli

Stefano Goldwurm Medical geneticist Centro Parkinson - Parkinson Institute Istituti Clinici di Perfezionamento-Milan neurodegenerative diseases,

Stefano Goldwurm Medical geneticist Centro Parkinson - Parkinson Institute Istituti Clinici di Perfezionamento-Milan neurodegenerative diseases, Stefano Goldwurm Medical geneticist Centro Parkinson - Parkinson Institute Istituti Clinici di Perfezionamento-Milan neurodegenerative diseases, movement disorders, Parkinson disease 1- genetic counselling

Dettagli

Pezzi da ritagliare, modellare e incollare nell ordine numerico indicato.

Pezzi da ritagliare, modellare e incollare nell ordine numerico indicato. La nuova Treddì Paper è un prodotto assolutamente innovativo rispetto ai classici Kit per il découpage 3D. Mentre i classici prodotti in commercio sono realizzati in cartoncino, la Treddì è in carta di

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Dodici

U Corso di italiano, Lezione Dodici 1 U Corso di italiano, Lezione Dodici U Al telefono M On the phone U Al telefono D Pronto, Hotel Roma, buongiorno. F Hello, Hotel Roma, Good morning D Pronto, Hotel Roma, buongiorno. U Pronto, buongiorno,

Dettagli

28 Febbraio 2013. Marco Giacomobono

28 Febbraio 2013. Marco Giacomobono 28 Febbraio 2013 Marco Giacomobono 2 organizzazione Insieme di processi attraverso cui organi, apparati e strutture si formano, si sviluppano, si differenziano e si coordinano [Vocabolario Treccani] 3

Dettagli

ECDL curriculare per il settore economico indirizzo turistico

ECDL curriculare per il settore economico indirizzo turistico ECDL curriculare per il settore economico indirizzo turistico Stefano Gorla ITST Artemisia Gentileschi, Milano La riforma Gelmini, entrata in vigore dall anno scolastico 2010/2011, ha suddiviso il settore

Dettagli

www.oktradesignal.com SANTE PELLEGRINO

www.oktradesignal.com SANTE PELLEGRINO www.oktradesignal.com SANTE PELLEGRINO Una semplice strategia per i traders intraday Simple strategy for intraday traders INTRADAY TRADER TIPI DI TRADERS TYPES OF TRADERS LAVORANO/OPERATE < 1 Day DAY TRADER

Dettagli

We take care of your buildings

We take care of your buildings We take care of your buildings Che cos è il Building Management Il Building Management è una disciplina di derivazione anglosassone, che individua un edificio come un entità che necessita di un insieme

Dettagli

Acute Asthma in the Emergency Department: a neglected cause of Acute Respiratory Failure in the Elderly?

Acute Asthma in the Emergency Department: a neglected cause of Acute Respiratory Failure in the Elderly? Acute Asthma in the Emergency Department: a neglected cause of Acute Respiratory Failure in the Elderly? Rodolfo Ferrari, Fabrizio Giostra, Giorgio Monti, Mario Cavazza Unità Operativa di Medicina d'urgenza

Dettagli

Angelo Maurizio Clerici U.O.C. Neurologia Direttore Prof. Giorgio Bono Ospedale di Circolo e Fondazione Macchi Università degli Studi dell Insubria

Angelo Maurizio Clerici U.O.C. Neurologia Direttore Prof. Giorgio Bono Ospedale di Circolo e Fondazione Macchi Università degli Studi dell Insubria Angelo Maurizio Clerici U.O.C. Neurologia Direttore Prof. Giorgio Bono Ospedale di Circolo e Fondazione Macchi Università degli Studi dell Insubria Disease Oriented-Therapy (if available) Primarily life-prolongation

Dettagli

Claudio Carbonaro c.carbonaro@jmac.it

Claudio Carbonaro c.carbonaro@jmac.it Kart Factory uno strumento a supporto delle trasformazioni Lean Claudio Carbonaro c.carbonaro@jmac.it Kart Factory - Background Originariamente, il Lean Management Practical Training Programme è stato

Dettagli

Test collettivo pre Sanremo 2013 Pre-Sanremo 2013 collective test

Test collettivo pre Sanremo 2013 Pre-Sanremo 2013 collective test B.M.P.&Program&Service&& Via*Valli*36* 55035,*Piazza*al*Serchio*(Lucca)* Italy*** p.i.v.a.*e*c.f.*02200570469* Contacts:* Merlo*Gabriele*+39.348.7773658** fax*+39.0183.8031131** mail:*info@bmp9programservice.com*

Dettagli

Essere, Divenire, Comprendere, Progredire. Being, Becoming, Understanding, Progressing

Essere, Divenire, Comprendere, Progredire. Being, Becoming, Understanding, Progressing Essere, Divenire, Comprendere, Progredire Being, Becoming, Understanding, Progressing Liceo Classico Liceo linguistico Liceo delle scienze umane Human Sciences Foreign Languages Life Science Our contacts:

Dettagli

Anna Sapino Appropriatezza diagnostica e ruolo dell anatomia patologica del cancro mammario

Anna Sapino Appropriatezza diagnostica e ruolo dell anatomia patologica del cancro mammario Anna Sapino Appropriatezza diagnostica e ruolo dell anatomia patologica del cancro mammario Dipartimento di Scienze Mediche Università di Torino Dipartimento di Medicina di Laboratorio AOU Citta della

Dettagli

Risultati del Questionario sulla soddisfazione degli utenti di Technology Innovation - 2010

Risultati del Questionario sulla soddisfazione degli utenti di Technology Innovation - 2010 Risultati del Questionario sulla soddisfazione degli utenti di Technology Innovation - 2010 User satisfaction survey Technology Innovation 2010 Survey results Ricordiamo che l intervallo di valutazione

Dettagli

Le ricerche di epidemiologia clinica nell anziano. C. Destro, S. Maggi CNR Sezione Invecchiamento, Padova

Le ricerche di epidemiologia clinica nell anziano. C. Destro, S. Maggi CNR Sezione Invecchiamento, Padova Le ricerche di epidemiologia clinica nell anziano C. Destro, S. Maggi CNR Sezione Invecchiamento, Padova THE ILSA: STUDY SAMPLE 5,632 free-dwelling and institutionalized individuals, aged 65-84, resident

Dettagli

LEEDer in Ecosustainability

LEEDer in Ecosustainability LEEDer in Ecosustainability Da oggi le cucine Ernestomeda sono conformi al rating system LEED, una certificazione internazionale che valuta e attesta la sostenibilità nell edilizia. Ernestomeda kitchens

Dettagli

Eco-REFITec: Seminary and Training course

Eco-REFITec: Seminary and Training course Eco-REFITec: Seminary and Training course About Eco-REFITec: Eco-REFITEC is a research project funded by the European Commission under the 7 th framework Program; that intends to support repair shipyards

Dettagli

Implementazione e gestione del transitorio nell introduzione di un sistema ERP: il caso Power-One - Oracle

Implementazione e gestione del transitorio nell introduzione di un sistema ERP: il caso Power-One - Oracle FACOLTÀ DI INGEGNERIA RELAZIONE PER IL CONSEGUIMENTO DELLA LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA GESTIONALE Implementazione e gestione del transitorio nell introduzione di un sistema ERP: il caso Power-One

Dettagli

Lean Thinking Alla ricerca dell EBIT nascosto dentro le aziende. Standard Work: uno strumento fondamentale a supporto delle trasformazioni Lean

Lean Thinking Alla ricerca dell EBIT nascosto dentro le aziende. Standard Work: uno strumento fondamentale a supporto delle trasformazioni Lean Lean Thinking Alla ricerca dell EBIT nascosto dentro le aziende Standard Work: uno strumento fondamentale a supporto delle trasformazioni Lean Castellanza, 21 novembre 2011 Fabio Salomone Responsabile

Dettagli

DESTINAZIONE EUROPA. BOARDING PASS PER LE MARIE CURIE FELLOWSHIP Focus sul capitolo B4 IMPLEMENTATION

DESTINAZIONE EUROPA. BOARDING PASS PER LE MARIE CURIE FELLOWSHIP Focus sul capitolo B4 IMPLEMENTATION A P R E AGENZIA P E R L A PROMOZIONE D E L L A RICERCA EUROPEA DESTINAZIONE EUROPA BOARDING PASS PER LE MARIE CURIE FELLOWSHIP Focus sul capitolo B4 IMPLEMENTATION Di Angelo D Agostino con la collaborazione

Dettagli

Contributo per l assistenza all infanzia

Contributo per l assistenza all infanzia ITALIAN Contributo per l assistenza all infanzia Il governo australiano mette a disposizione una serie di indennità e servizi per contribuire ai costi che le famiglie sostengono per l assistenza dei figli

Dettagli

1 1 0 /2 0 1 4. 0 n news

1 1 0 /2 0 1 4. 0 n news news n. 04 10/2011 VICO MAGISTRETTI KITCHEN ISPIRATION VIVO MAGIsTReTTI KITCHen IsPIRATIOn news Il nostro rapporto con il "Vico" è durato per più di quarant anni. era iniziato verso la metà degli anni

Dettagli

Sinossi dei disegni di studio

Sinossi dei disegni di studio Sinossi dei disegni di studio di intervento osservazionali serie di casi trasversale ecologici individuali quasisperimentali sperimentali (RCT) coorte caso-controllo Studi caso-controllo Il punto di partenza

Dettagli

REGISTRATION GUIDE TO RESHELL SOFTWARE

REGISTRATION GUIDE TO RESHELL SOFTWARE REGISTRATION GUIDE TO RESHELL SOFTWARE INDEX: 1. GENERAL INFORMATION 2. REGISTRATION GUIDE 1. GENERAL INFORMATION This guide contains the correct procedure for entering the software page http://software.roenest.com/

Dettagli

La Simulazione In Medicina

La Simulazione In Medicina PROGETTO NAZIONALE FORMAZIONE ATTIVA CFC 2015 DALLA MACROSIMULAZIONE ALLA CLINICA La Simulazione In Medicina Isabella Tritto Giovanni Barretta Ivano Zampi Università e Azienda Ospedaliera di Perugia Perché

Dettagli

Solutions in motion.

Solutions in motion. Solutions in motion. Solutions in motion. SIPRO SIPRO presente sul mercato da quasi trent anni si colloca quale leader italiano nella progettazione e produzione di soluzioni per il motion control. Porsi

Dettagli

PAZIENTI CON DEMENZA E LORO CAREGIVER Progetto Sperimentale: dati preliminari

PAZIENTI CON DEMENZA E LORO CAREGIVER Progetto Sperimentale: dati preliminari VI Convegno IL CONTRIBUTO DELLE UNITA DI VALUTAZIONE ALZHEIMER (UVA)NELL ASSISTENZA DEI PAZIENTI CON DEMENZA Roma 16 novembre 2012 ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA ADI PER PAZIENTI CON DEMENZA E LORO CAREGIVER

Dettagli

SIMPOSIO Dalla qualità percepita alla percezione dell'errore medico Metodologia integrata per l'individuazione dell'errore medico

SIMPOSIO Dalla qualità percepita alla percezione dell'errore medico Metodologia integrata per l'individuazione dell'errore medico FONDAZIONE ARTURO PINNA PINTOR Creata nel 1977 Per la Verifica di Qualità delle cure - Per lo Studio della Medicina Interdisciplinare SIMPOSIO Dalla qualità percepita alla percezione dell'errore medico

Dettagli

Le cellule staminali dell embrione: cosa possono fare Embryonic stem cells are exciting because they can make all the different types of cell in the

Le cellule staminali dell embrione: cosa possono fare Embryonic stem cells are exciting because they can make all the different types of cell in the 1 2 3 Le cellule staminali dell embrione: cosa possono fare Embryonic stem cells are exciting because they can make all the different types of cell in the body scientists say these cells are pluripotent.

Dettagli

GRANDANGOLO IN MEDICINA INTERNA. Genova, 12 marzo 2011

GRANDANGOLO IN MEDICINA INTERNA. Genova, 12 marzo 2011 GRANDANGOLO IN MEDICINA INTERNA Genova, 12 marzo 2011 Il portfolio e la certificazione professionale dell internista L. Parodi Portfolio (Oxford dictionary of English).A set of creative work collected

Dettagli

FIRENZE, Fortezza Da Basso 31 Maggio 2013 CONGRESSO NAZIONALE ANMCO

FIRENZE, Fortezza Da Basso 31 Maggio 2013 CONGRESSO NAZIONALE ANMCO //////////////////// Formazione MultiprofessionalE e Multidisciplinare in Area Critica CORSO DI SIMULAZIONE AD ALTA FEDELTA' CON PRINCIPI DI CRM: CRISIS RESOURCE MANAGEMENT Segreteria Organizzativa: Centro

Dettagli

SCHEDA PROGRAMMA INSEGNAMENTI A.A. 2012/2013

SCHEDA PROGRAMMA INSEGNAMENTI A.A. 2012/2013 SCHEDA PROGRAMMA INSEGNAMENTI A.A. 2012/2013 CORSO DI LAUREA IN Scienze della Formazione e dell educazione Insegnamento: Laboratorio di informatica applicata alla didattica Docente Prof. Limone Pierpaolo

Dettagli

quali sono scambi di assicurazione sanitaria

quali sono scambi di assicurazione sanitaria quali sono scambi di assicurazione sanitaria These guides have a lot information especially advanced tips such as the optimum settings configuration for quali sono scambi di assicurazione sanitaria. QUALI

Dettagli

StrumenJ semanjci per la ricerca applicata ai tram funzionali: sviluppo e applicabilità dei Thesauri

StrumenJ semanjci per la ricerca applicata ai tram funzionali: sviluppo e applicabilità dei Thesauri LifeWatch e-science European Infrastructure for Biodiversity and Ecosystem Research StrumenJ semanjci per la ricerca applicata ai tram funzionali: sviluppo e applicabilità dei Thesauri Caterina Bergami

Dettagli

Manutenzione del software

Manutenzione del software del software Generalità Leggi dell evoluzione del software Classi di manutenzione Legacy systems Modelli di processo per la manutenzione 1 Generalità La manutenzione del software è il processo di modifica

Dettagli

DESTINAZIONE EUROPA. BOARDING PASS PER LE MARIE CURIE FELLOWSHIP Focus sul capitolo B3. RESEARCHER

DESTINAZIONE EUROPA. BOARDING PASS PER LE MARIE CURIE FELLOWSHIP Focus sul capitolo B3. RESEARCHER A P R E AGENZIA P E R L A PROMOZIONE D E L L A RICERCA EUROPEA DESTINAZIONE EUROPA BOARDING PASS PER LE MARIE CURIE FELLOWSHIP Focus sul capitolo B3. RESEARCHER Di Angelo D Agostino con la collaborazione

Dettagli

COME MIGLIORARE LA COMUNICAZIONE TRA PROFESSIONISTI LA METODOLOGIA SBAR

COME MIGLIORARE LA COMUNICAZIONE TRA PROFESSIONISTI LA METODOLOGIA SBAR COME MIGLIORARE LA COMUNICAZIONE TRA PROFESSIONISTI LA METODOLOGIA SBAR INTRODUZIONE Il trasferimento di informazioni tra professionisti in ambito sanitario è condizione essenziale per garantire la continuità

Dettagli

Il Consortium Agreement

Il Consortium Agreement Il Consortium Agreement AGENDA Il CA in generale La govenance Legal and Financial IPR Cos è il CA? Il CA è un accordo siglato fra i partecipanti ad un azione indiretta (ad es. un progetto) finanziata nell

Dettagli

L esperto come facilitatore

L esperto come facilitatore L esperto come facilitatore Isabella Quadrelli Ricercatrice INVALSI Gruppo di Ricerca Valutazione e Miglioramento Esperto = Facilitatore L esperto ha la funzione principale di promuovere e facilitare la

Dettagli

La passione per il proprio lavoro, la passione per l'innovazione e la ricerca

La passione per il proprio lavoro, la passione per l'innovazione e la ricerca La passione per il proprio lavoro, la passione per l'innovazione e la ricerca tecnologica insieme all'attenzione per il cliente, alla ricerca della qualità e alla volontà di mostrare e di far toccar con

Dettagli

Approcci agili per affrontare la sfida della complessità

Approcci agili per affrontare la sfida della complessità Approcci agili per affrontare la sfida della complessità Firenze, 6 marzo 2013 Consiglio Regionale della Toscana Evento organizzato dal Branch Toscana-Umbria del PMI NIC Walter Ginevri, PMP, PgMP, PMI-ACP

Dettagli

Gestione dell insufficienza respiratoria acuta in autoambulanza: la CPAP pre-ospedaliera

Gestione dell insufficienza respiratoria acuta in autoambulanza: la CPAP pre-ospedaliera L INSUFFICIENZA RESPIRATORIA ACUTA DAL TERRITORIO ALLA MEDICINA D URGENZA Nola 28 SETTEMBRE 2010 Gestione dell insufficienza respiratoria acuta in autoambulanza: la CPAP pre-ospedaliera Pietro Di Cicco

Dettagli