il fondo pensione negoziale

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "il fondo pensione negoziale"

Transcript

1 il fondo pensione COMPLEMENTARE negoziale TERRITORIALE in pillole

2 SIAMO ORGOGLIOSI DI LABORFONDS! Laborfonds è il nostro, ma anche vostro, fondo pensione territoriale ad adesione volontaria. Il Fondo infatti è di proprietà dei suoi aderenti e viene governato da rappresentanti eletti dagli stessi soci lavoratori e datori di lavoro. Sono quindi i rappresentanti direttamente eletti dai soci e non istituzioni anonime lontane a controllare il futuro e la crescita dell investimento dei risparmi dei nostri lavoratori. Inoltre essendo un progetto a scopo sociale e non avendo alcuna finalità di lucro, Laborfonds ha come unico obiettivo quello di produrre e assicurare ai suoi aderenti una pensione complementare. È per questo che come responsabili del più grande fondo pensione territoriale d Italia e a nome di tutte le parti economiche e sociali della Regione, siamo davvero orgogliosi di poter offrire ai lavoratori dipendenti del Trentino-Alto Adige l opportunità di aderire a Laborfonds per garantirsi un adeguato benessere anche dopo il pensionamento. Antonello Briosi Presidente Giorgio Valzolgher Direttore

3 Il futuro non è uguale per tutti Scopri come costruirti una vecchiaia serena con il tuo Fondo Pensione Laborfonds.

4 Perché una pensione complementare? Le pensioni non sono più quelle di una volta. Dalla riforma del 1995 la copertura della pensione pubblica è diminuita sensibilmente, e la sua corsa al ribasso non è ancora terminata! Come fare allora a garantirsi un futuro sereno, se i normali contributi non bastano più? In risposta a questa necessità sono nati i fondi pensione complementare. Questa forma previdenziale ha come obiettivo quello di aiutarti a mettere da parte una pensione aggiuntiva, che va a sommarsi a quella pubblica obbligatoria, diventando così il tuo salvadanaio personale per la vecchiaia. 4 - LABORFONDS - Di più per il tuo futuro

5 Perché il fondo pensione Laborfonds? Perché è affidabile e, poi, perché ti conviene! Non è un caso se con oltre aderenti è attualmente la realtà previdenziale negoziale territoriale più grande di tutta Italia. Perché si chiama territoriale? Perché è dedicato espressamente a tutte le persone che, come te, sono lavoratori dipendenti di aziende ed enti che operano sul territorio della Regione Trentino-Alto Adige. Il Fondo è stato istituito dalle parti sociali (sindacati e associazioni di categoria) in forma di associazione senza scopo di lucro con il forte e concreto sostegno della Regione Trentino-Alto Adige. Ecco perché possiamo offrire a te e a tutti gli aderenti un servizio efficiente a costi sempre contenuti, oltre importanti misure e interventi sociali in situazioni di difficoltà. 5

6 come funziona? Aderendo al fondo pensione complementare negoziale territoriale Laborfonds, diventi titolare di un conto personale. Questo conto è alimentato dai contributi versati periodicamente e dai rendimenti maturati (saranno diversi a seconda della gestione finanziaria che scegli). Al momento del pensionamento, Laborfonds trasforma quanto accumulato nella tua pensione complementare, erogata in forma di rendita vitalizia. Potrai comunque richiedere che una parte ti venga erogata anche in forma di capitale. Il capitale versato resterà vincolato fino al pensionamento per garantirti la sua crescita nel tempo; ma se ne avrai il bisogno, per particolari esigenze e in casi specificamente previsti, potrai sbloccarlo e disporne liberamente. chi lo AMMINISTRA? Il funzionamento del Fondo è affidato a diversi organi composti da uno stesso numero di rappresentanti di lavoratori e di datori di lavoro: + l Assemblea dei Delegati, rinnovata ogni 3 anni, è composta da 60 componenti eletti direttamente dai lavoratori e dai datori di lavoro iscritti + il Consiglio di Amministrazione ha durata triennale e si occupa tra l altro della gestione e dell organizzazione del Fondo, nonché delle politiche d investimento + il Collegio dei Sindaci si occupa del controllo dell attività di amministrazione del Fondo e viene rinnovato ogni 3 anni La Direzione generale, invece, si occupa della gestione operativa del Fondo. 6 - LABORFONDS - Di più per il tuo futuro

7 chi lo controlla? Laborfonds ti garantisce la massima tutela dei tuoi risparmi. A tal fine il fondo pensione è sottoposto al controllo di più organi di vigilanza, ciascuno con competenze differenti: + la Commissione di Vigilanza sui fondi pensione (Covip), che assicura la trasparenza e la correttezza nell amministrazione dei fondi pensione complementare + la Banca depositaria, che custodisce il patrimonio del fondo pensione + la Banca d Italia e la Consob, che esercitano funzioni di vigilanza sugli intermediari che svolgono attività di intermediazione mobiliare (banche, SIM, SGR e altri soggetti abilitati) e l IVASS, che regolamenta il mercato delle imprese di assicurazione chi può aderire? Puoi aderire a Laborfonds se sei: + un lavoratore dipendente che svolge la propria attività nel territorio del Trentino-Alto Adige + un soggetto fiscalmente a carico di un lavoratore che ha già aderito al Fondo + un dipendente delle amministrazioni pubbliche locali, con distacco fuori Regione la lista delle categorie e dei contratti ammessi è consultabile sul sito 7

8 come scegliere la destinazione del tfr? Modulo TFR 2 (settore industria) Il presente documento integra il contenuto della Nota informativa, e in particolare della Scheda sintetica, costituendone parte integrante. Esso è redatto al fine di facilitare l individuazione delle tipologie di lavoratori rientranti nell ambito dei destinatari del Fondo Pensione Laborfonds e per esporre la quantificazione della contribuzione nonché le relative modalità di versamento al Fondo. Potenziali aderenti Possono aderire al Fondo i lavoratori con la qualifica di operai, intermedi, impiegati, quadri che, dopo aver superato il periodo di prova, sono stati assunti con contratto a tempo indeterminato, a tempo determinato della durata di almeno 3 mesi, di formazione lavoro e di apprendistato. Contribuzione Ai sensi dell art. 8 dello Statuto del Fondo Pensione Laborfonds il finanziamento del Fondo può essere attuato mediante il versamento di contributi a carico del lavoratore, del datore di lavoro e attraverso il conferimento del TFR maturando ovvero mediante il solo conferimento del TFR maturando, eventualmente anche con modalità tacita. La misura minima dei contributi a carico di aderente e datore di lavoro è stabilita dalle fonti istitutive secondo i criteri indicati all art. 8, comma 2, del decreto legislativo 5 dicembre 2005, n. 252 (e successive modificazioni e integrazioni). Lavoratori occupati dopo il Lavoratori già occupati al Espresso in percentuale del valore cumulato di paga base, contingenza, EDR. 2. Misura minima per avere diritto al contributo del datore di lavoro. La contribuzione a carico dell aderente può essere variata (in aumento o in diminuzione) comunicandola al datore di lavoro entro il 30 novembre con efficacia dal primo gennaio dell anno successivo. L aderente potrà variare la contribuzione a suo carico scegliendo tra le seguenti opzioni, espresse in percentuale del valore cumulato di paga base, contingenza, EDR: 1,50%; 2%; 3%; 4%; 5%; 6%; 7%; 8%; 9%; 10%. 3. In alternativa a quanto previsto dalle fonti istitutive l aderente può scegliere di versare una quota superiore, pari all intero flusso di TFR maturando. Tale scelta non è revocabile e il versamento del TFR al Fondo non può essere sospeso. Nota informativa - Scheda sintetica ALLEGATO ALLA NOTA INFORMATIVA CCNL ABBIGLIAMENTO CALZE E MAGLIE Contributo Quota TFR Decorrenza e periodicità Lavoratore Datore di lavoro 6,91% (100% TFR) 2% (27% TFR); 6,91% (100% TFR) 1,50% 1,50% 1,50% 1,50% Fondo pensione complementare per i lavoratori dipendenti dai datori di lavoro operanti nel territorio del Trentino-Alto Adige Iscritto all Albo dei fondi pensione con il numero 93 Fondo pensione complementare per i lavoratori dipendenti dai datori di lavoro operanti nel territorio del Trentino Alto Adige Iscritto all Albo dei fondi pensione con il numero 93 Richiesta per la stampa del modulo di adesione (aderente settore privato) Il/La sottoscritto/a codice fiscale nato/a il a prov. nazione residente a via nr. CAP prov. tel. cell. indirizzo domiciliato/a a (se diverso dalla residenza) CAP prov. tel. cell. Contratto collettivo settore qualifica dichiara Data prima occupazione: antecedente il successiva al (per prima occupazione si intende il primo lavoro e quindi il primo versamento di contributi alla previdenza obbligatoria, es. INPS) + da indicare solo per i contratti collettivi di lavoro settore gas-acqua, imprese locali dei servizi elettrici, autoferrotranvieri e impianti a fune al anzianità contributiva inferiore a 18 anni al anzianità contributiva superiore a 18 anni + da indicare solo per i contratti collettivi di lavoro del settore agricolo contratto a tempo indeterminato contratto a tempo determinato altre tipologie contrattuali solo per impiegati e dirigenti agricoli iscritto ad ENPAIA non iscritto ad ENPAIA via nr. I contributi sono versati con periodicità trimestrale a decorrere dal mese in cui avviene l adesione. Data versione: pagina 1 di Stampa modulo Lo sai che, come dipendente, hai diritto a scegliere la destinazione del tuo TFR? Ti basterà compilare il Modulo TFR 2 che riceverai al momento dell assunzione. Dopo aver compilato e consegnato il modulo all azienda, ricordati di conservare la tua copia personale con firma e data di consegna.

9 comeaderire? Adesione VOLONTARIA Per aderire a Laborfonds scarica dal sito oppure richiedi ai soggetti sotto elencati la RICHIESTA MODULO DI ADESIONE per il corrispondente settore di lavoro. Dopo aver compilato il modulo in ogni sua parte consegnalo presso l ufficio personale della tua azienda, se possibile. Oppure inoltralo via fax o via a Laborfonds. Dopo qualche giorno il datore di lavoro ti farà firmare il modulo di adesione definitivo. Per ricevere maggiori informazioni chiedi pure a: + il tuo datore di lavoro + le parti istitutive di Laborfonds (sindacati e associazioni di categoria) Adesione tacita Se sei un lavoratore dipendente del settore privato e se non comunicherai, entro 6 mesi dall assunzione, la tua scelta sulla destinazione del TFR, il tuo datore di lavoro trasferirà automaticamente il tuo TFR futuro a una forma pensionistica complementare. Potrai scegliere comunque in qualsiasi momento di modificare la tua adesione, comunicando al tuo datore di lavoro la volontà di versare anche il contributo a tuo carico. In tal caso si attiverà anche l obbligo per il tuo datore di lavoro di versare una quota a suo carico. COSA ASPETTI? Scarica il modulo PER LA RICHIESTA di adesione a Laborfonds! + gli uffici di Laborfonds a Bolzano e Trento + gli uffici del service amministrativo di Laborfonds (Pensplan Centrum S.p.A.) a Bolzano e Trento + la rete dei Pensplan Infopoint 9

10 quando aderire? Non è mai troppo presto per aderire a Laborfonds. Quanto prima inizi a mettere da parte risparmi per la tua pensione complementare, tanto più potrai assicurarti una vecchiaia serena. Pensa che un ritardo di soli 10 anni nell adesione al Fondo, può comportare una riduzione della tua pensione complementare del 25%! Secondo il Rapporto sociale dello Stato del 2010, nel 2035 (e non manca poi così tanto) la pensione pubblica dei lavoratori dipendenti sarà in media poco più della metà dello stipendio percepito prima del pensionamento! 10 - LABORFONDS - Di più per il tuo futuro

11 come e quantosi versa? La contribuzione a Laborfonds consiste di: + una quota, oppure la totalità del TFR che maturerai dopo l adesione + una quota a carico del lavoratore + una quota a carico del datore di lavoro Le quantità della contribuzione sono stabilite dai singoli contratti/accordi collettivi di lavoro. La trattenuta è mensile e i contributi vengono versati dal datore di lavoro con periodicità trimestrale. Ricorda comunque che: + se fai parte del settore privato, puoi, in alternativa, conferire il solo TFR maturando. Rinunci, però, alla quota a carico del datore di lavoro (se prevista dal contratto collettivo di lavoro) + puoi versare direttamente al Fondo contributi volontari aggiuntivi, anche una tantum, rispetto alle quote di contribuzione fissate nel tuo contratto collettivo di lavoro + puoi versare il TFR maturato in azienda prima dell adesione al Fondo previo accordo con il datore di lavoro sulla base delle disposizioni dei contratti o accordi collettivi di lavoro + i soggetti fiscalmente a carico sono liberi di decidere quanto e quando versare + tutti gli aderenti hanno la facoltà di sospendere in qualsiasi momento la contribuzione. Il versamento del TFR maturando resta però obbligatorio per i dipendenti del settore privato + è possibile continuare a versare a Laborfonds anche dopo il pensionamento 11

12 AVVERTENZA: Gli importi utilizzati per gli esempi presenti nella brochure sono basati su procedure di stima e su ipotesi di calcolo che potrebbero non trovare conferma nel corso della vita lavorativa del singolo aderente. In tal caso la posizione individuale da te maturata e la prestazione pensionistica corrispondente risulteranno differenti da quelle riportate. Le indicazioni fornite non impegnano pertanto in alcun modo il Fondo Pensione Laborfonds LABORFONDS - Di più per il tuo futuro

13 UN CASO: LA STORIA DI LUCA, LAVORATORE DEL SETTORE PRIVATO ISCRITTO A LABORFONDS Luca, lavoratore dipendente iscritto a Laborfonds, sarà d ora in avanti il nostro esempio per spiegarti con dati e numeri cosa comporta l adesione al Fondo in termini di costi e quali vantaggi possa offrirti. Identikit di Luca DATA DI NASCITA: 1 maggio 1991 INIZIO ATTIVITÀ LAVORATIVA: Febbraio 2014 DATA DI PENSIONAMENTO: Marzo 2059 RETRIBUZIONE INIZIALE annua: CRESCITA DELLA RETRIBUZIONE: INFLAZIONE: COMPARTO DI INVESTIMENTO SCELTO: RENDIMENTO DELLA LINEA DI INVESTIMENTO: CONTRATTO DI LAVORO APPLICATO: PERCENTUALI DI CONTRIBUZIONE AL FONDO PREVISTE DAL CONTRATTO: LORDI (PARI A CIRCA NETTI AL MESE) 1% ANNUO REALE 2% ANNUO LINEA BILANCIATA (40% AZIONI, 60% OBBLIGAZIONI) 2,18% ANNUO REALE (al netto di costi e tassazione) Metalmeccanici QUOTA LAVORATORE: 1,20% QUOTA DATORE DI LAVORO: 1,20% QUOTA TFR: 100% 13

14 VAI SU E FAI la SIMULAZIONE DELL EVOLUZIONE DEL- LA TUA POSIZIONE INDIVIDUALE PRESSO IL FONDO PENSIONE LABORFONDS! Quote mensili di contribuzione (su 13 mensilità) di Luca: Quota lavoratore (1,20%) Quota datore di lavoro (1,20%) TFR (100%) 21,23 21,23 122,25 Anni di contribuzione Quota lavoratore (1,20%) Quota datore di lavoro (1,20%) TFR (100%) Totale contributi NB: i valori indicati si intendono REALI e quindi le stime sono commisurabili al potere d acquisto corrente del denaro LABORFONDS - Di più per il tuo futuro

15 Come vengono investiti i risparmi? Se l investimento sarà di lungo periodo, l utilità della tua pensione complementare sarà via via crescente. Al momento dell iscrizione potrai scegliere il tipo di gestione finanziaria che preferisci. Attualmente Laborfonds ti offre 4 comparti, o linee d investimento: ognuna è studiata per rispondere a diverse necessità in base all età, l aspettativa di rendimento e la propensione al rischio. Ricordati che potrai comunque modificare in seguito la tua scelta dopo 12 mesi di permanenza nella stessa linea. Qualunque sia la tua scelta, i tuoi contributi saranno sempre gestiti al meglio, in quanto affidati a intermediari professionali specializzati selezionati sulla base di un attenta procedura competitiva pubblica. Gli strumenti finanziari impiegati dipendono poi sempre dalle linee guida d investimento fissate da Laborfonds. 15

16 Linea Garantita Finalità: far crescere il capitale investito con rendimenti simili a quelli del TFR. La garanzia di capitale rende questa linea ideale per gli aderenti con una bassa propensione al rischio o ormai prossimi alla pensione. Orizzonte temporale d investimento ottimale: breve/medio periodo (fino a 5 anni). Grado di rischio: basso. Composizione: il capitale della linea è investito in obbligazioni e liquidità con una componente azionaria massima del 10%. Caratteristiche della garanzia: con questa linea hai la restituzione del capitale versato garantita, con il consolidamento annuale del rendimento ottenuto dalla gestione alla fine dell anno precedente, se positivo LABORFONDS - Di più per il tuo futuro

17 Linea Prudente - Etica Finalità: con questa linea il tuo capitale cresce con prudenza, e con una politica attenta anche agli aspetti etici e di responsabilità sociale. È una linea che comporta rischi mediobassi, data la componente azionaria ridotta. Orizzonte temporale d investimento ottimale: medio periodo (da 3 a 5 anni). Grado di rischio: medio-basso. Composizione: il capitale della linea è investito per un massimo del 25% in azioni e la restante parte in obbligazioni e liquidità. 17

18 Linea Bilanciata Finalità: il capitale cresce grazie a un mix di investimenti: azionari e obbligazionari. È la linea adatta a te se hai una media propensione al rischio e sei disposto a una permanenza superiore ai 5 anni. Orizzonte temporale d investimento ottimale: medio/lungo periodo (oltre i 5 anni ma inferiore a 20). Grado di rischio: medio. Composizione: il capitale della linea è investito per un massimo del 40% in azioni e la restante parte in obbligazioni e liquidità LABORFONDS - Di più per il tuo futuro

19 Linea Dinamica Finalità: il capitale cresce attraverso un investimento prevalentemente azionario, significa possibilità di maggiori guadagni, ma anche rischi maggiori. Scegli questa linea se hai un alta propensione al rischio e se programmi di permanere nella linea per tanti anni. Orizzonte temporale d investimento ottimale: lungo periodo (oltre i 10 anni). Grado di rischio: medio-alto. Composizione: il capitale della linea è investito per un massimo del 60% in azioni e la restante parte in obbligazioni e liquidità. 19

20 IL SERVICE amministrativo Un altro motivo per scegliere Laborfonds? La gestione amministrativa e contabile affidata a Pensplan Centrum S.p.A., l istituto della Regione Trentino- Alto Adige per la promozione e lo sviluppo della previdenza complementare a carattere locale. Questo significa servizi amministrativocontabili e logistici assolutamente gratuiti per Laborfonds. In questo modo la tua pensione complementare sarà meno costosa e quindi più consistente LABORFONDS - Di più per il tuo futuro

21 QUANTO COSTA? Il bello di Laborfonds è che costa poco: grazie infatti al coinvolgimento delle parti sociali e ai servizi amministrativi gratuiti da parte di Pensplan, abbiamo dei costi di gestione davvero bassi. Questo risparmio diventa un vantaggio anche per te, poiché possiamo offrirti condizioni economiche molto più favorevoli rispetto ad altri fondi pensione complementare. + La quota di iscrizione La quota iniziale di iscrizione è un costo una tantum ed è fissata in: 2,58 euro a carico del lavoratore 2,58 euro a carico del datore di lavoro Per i soggetti fiscalmente a carico la quota di iscrizione è pari a 5,16 euro. + La quota associativa Laborfonds prevede 10 euro annuali di quota associativa (trattenuta per metà dalla contribuzione del datore di lavoro e per l altra metà dalla contribuzione del lavoratore), che usiamo per coprire le spese di amministrazione. Ma, per incoraggiare un minor spreco di carta, tempo e risorse riduciamo la quota a 8 euro a tutti coloro che scelgono di ricevere le comunicazioni del Fondo via . + I costi della gestione finanziaria I costi della gestione per le singole linee d investimento sono: + Linea Garantita: 0,205% annuo + Linea Prudente-Etica: 0,175% annuo + Linea Bilanciata: 0,187% annuo + Linea Dinamica: 0,215% annuo rispetto al patrimonio.

22 Quando si possono ritirare i soldi versati? Le anticipazioni Non ti preoccupare, se ne avrai il bisogno è facile richiedere un anticipazione sull importo accumulato presso Laborfonds. Se lavori nel settore privato puoi richiedere un anticipazione in caso di: + spese sanitarie per te, per il tuo coniuge o per i tuoi figli (in ogni momento fino al 75% della posizione maturata) + acquisto, costruzione o ristrutturazione della tua prima casa o per quella dei tuoi figli (dopo 8 anni di iscrizione e fino al 75% della posizione maturata) + ulteriori esigenze personali (dopo 8 anni di iscrizione e fino al 30% della posizione maturata) Se lavori nel settore pubblico puoi richiedere dopo 8 anni di iscrizione un anticipazione fino al 100% della posizione maturata in caso di: + spese sanitarie per te o per i familiari a carico + acquisto, costruzione o ristrutturazione della tua prima casa o per quella dei tuoi figli + spese relative alla fruizione dei congedi per la formazione e per la formazione continua 22 - LABORFONDS - Di più per il tuo futuro

23 Il riscatto Con Laborfonds potrai richiedere in anticipo l intera posizione maturata, se ti capiterà di perdere i requisiti di partecipazione. Inoltre, se sei un aderente del settore privato, potrai recuperare quanto accumulato anche nei casi di inoccupazione per più di 48 mesi, oppure di invalidità permanente con una riduzione della capacità lavorativa a meno di un terzo. In caso di inoccupazione per un periodo tra i 12 e i 48 mesi potrai richiedere, invece, una liquidazione parziale della tua posizione. Il trasferimento Con Laborfonds sarai anche libero di andartene. Hai infatti diritto a richiedere il trasferimento dell intera posizione maturata a un altro fondo pensione, dopo un periodo minimo di adesione di 2 anni (3 anni per l aderente del settore pubblico). Ma se i requisiti di partecipazione a Laborfonds verranno meno, potrai richiedere il trasferimento anche prima. In caso di decesso prima del pensionamento, l intera posizione maturata viene liquidata ai tuoi eredi o beneficiari. 23

24 COSA SI PUÒ CHIEDERE AL MOMENTO DEL PENSIONAMENTO? Normalmente è possibile richiedere una prestazione in forma di capitale fino a un massimo del 50% della posizione maturata, mentre la restante parte viene trasformata in rendita vitalizia. Esiste la possibilità di richiedere l intera prestazione sotto forma di capitale, ma solo nel caso in cui la rendita vitalizia derivante dalla trasformazione del 70% di quanto accumulato presso il fondo (100% per i dipendenti del settore pubblico) sia inferiore al 50% dell assegno sociale (pari attualmente a 442 euro mensili).

25 Esistono più tipologie di rendita tra cui puoi scegliere: + Vitalizia: ricevi la rendita finché sei in vita, poi questa si estingue + Vitalizia reversibile: la rendita spetta a te finché rimani in vita, per passare poi al tuo beneficiario (se superstite) + Certa per 5 o 10 anni e successivamente vitalizia: per 5 o 10 anni Laborfonds fornisce una rendita a te o, in caso di premorienza, ai tuoi beneficiari. Al termine del periodo la rendita diventa vitalizia (e solo tu potrai beneficiarne) + Vitalizia con restituzione del montante residuo: ti spetta il pagamento della rendita finché sei in vita; in seguito il capitale residuo viene versato al tuo beneficiario (anche come pagamento periodico) + Long term care (LTC): ricevi la rendita fino a che rimani in vita, poi questa si estingue al momento del decesso. Il valore della rendita raddoppia nel caso tu non sia più autosufficiente effettua una simulazione per scegliere la forma di rendita più adatta a te su 25

26 fiscalmente l adesione Conviene? Se sei un lavoratore del SETTORE PRIVATO potrai beneficiare di importanti agevolazioni fiscali: + i contributi versati a Laborfonds sono deducibili dal reddito complessivo fino a un importo massimo di euro. Questo significa che vengono ridotti i costi da te sostenuti per la contribuzione al Fondo, abbassando il tuo imponibile con un risparmio fiscale direttamente in busta paga o, per la contribuzione aggiuntiva, in sede di dichiarazione dei redditi NB: anche i contributi versati per il familiare fiscalmente a carico sono deducibili dal reddito complessivo entro i predetti limiti + i rendimenti ottenuti anno per anno dalla gestione del patrimonio accumulato sono tassati solamente all 11% + le prestazioni pensionistiche beneficiano di una tassazione particolarmente favorevole. In particolare le prestazioni pensionistiche erogate in forma di capitale e rendita sono tassate nella misura massima del 15% (che potrà ridursi fino al 9% dopo 35 anni di permanenza nel Fondo). Di conseguenza anche il tuo TFR è meno tassato rispetto al TFR che rimane in azienda Se invece lavori nel SETTORE PUBBLICO valgono regole diverse, in quanto non trovano applicazione le novità introdotte dalla riforma delle pensioni del 2007: + l importo massimo deducibile è la minor somma risultante tra: - il doppio del TFR versato a Laborfonds - il 12% del reddito complessivo euro NB: nel caso di contributi versati a favore di persone fiscalmente a carico la deduzione spetta nel limite assoluto di euro + rimane salva l aliquota dell 11% per la tassazione dei rendimenti LUCA, Lavoratore DEL SETTORE PRIVATO iscritto a Laborfonds TFR versato al Fondo nell arco di tutta la vita lavorativa Tasse Lavoratore non iscritto a Laborfonds TFR maturato in azienda durante l intera vita lavorativa Tasse Vantaggio FISCALE con TFR versato al Fondo NB: i valori indicati si intendono REALI e quindi le stime sono commisurabili al potere d acquisto corrente del denaro.

27 PERCHè CONVIENE ISCRIVERSI? A Laborfonds piace semplificarti la vita: per questo vogliamo evidenziarti con un ultimo esempio i maggiori vantaggi per te che, come Luca, scegli di aderire al Fondo. LUCA, Lavoratore DEL SETTORE PRIVATO iscritto a Laborfonds TFR versato al Fondo Contributo a carico del datore di lavoro Quota versata dal lavoratore Tasse non pagate Rendimenti realizzati Tasse sulla prestazione pensionistica (aliquota 9%) Luca ha al pensionamento: Lavoratore NON iscritto a Laborfonds TFR accantonato in azienda Contributo a carico del datore di lavoro 0 Quota versata dal lavoratore 0 Tasse non pagate 0 Rivalutazione del TFR Tasse sulla liquidazione del TFR (aliquota 25%) Il lavoratore non iscritto ha al pensionamento: Differenza a vantaggio di luca NB: i valori indicati si intendono REALI e quindi le stime sono commisurabili al potere d acquisto corrente del denaro. 27

28 I 10 GRANDI VANTAGGI DI LABORFONDS: + una pensione complementare per una maggiore sicurezza economica per la vecchiaia + il contributo del datore di lavoro + agevolazioni fiscali + costi di gestione bassi + gestione finanziaria professionale delle risorse + possibilità di scelta tra 4 comparti di investimento + sicurezza garantita dalla vigilanza di Autority pubbliche + servizi gratuiti da parte di Pensplan + interventi sociali da parte della Regione Trentino-Alto Adige in situazioni di difficoltà + una grande comunità con oltre aderenti

29

30 FONDO FONDO pensione complementare complementare LABORFONDS

31 Sede legale Via della Mostra, 11/ Bolzano T F Sede Trento Piazza Erbe, Trento T F Messaggio promozionale riguardante forme pensionistiche complementari. Prima dell'adesione leggere la Nota informativa, lo Statuto e il Progetto esemplificativo standardizzato del Fondo.

32 Versione aggiornata a febbraio Fondo pensione complementare per i lavoratori dipendenti dai datori di lavoro operanti nel territorio del Trentino-Alto Adige Iscritto all Albo dei fondi pensione con il numero 93 Cod. fisc

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione Con questa Guida la COVIP intende illustrarti, con un linguaggio semplice e l aiuto di alcuni esempi,

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare 1 COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione guida introduttiva alla previdenza complementare www.covip.it 3 Questa Guida è stata realizzata dalla COVIP Indice grafica e illustrazioni Studio Marabotto

Dettagli

FONDO MARIO NEGRI GUIDA AL TFR. Le risposte alle domande più frequenti

FONDO MARIO NEGRI GUIDA AL TFR. Le risposte alle domande più frequenti FONDO MARIO NEGRI GUIDA AL TFR Le risposte alle domande più frequenti Scelta sulla 1. destinazione del Tfr Linee di investimento 2. dedicate al Tfr 3. Prestazioni Regime fiscale delle 4. prestazioni previdenziali

Dettagli

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE. Documento aggiornato il 28 maggio 2015

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE. Documento aggiornato il 28 maggio 2015 DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE Documento aggiornato il 28 maggio 2015 DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE Decreto Legislativo 5 dicembre 2005, n. 252 Documento aggiornato 28 maggio 2015 Via Savoia, 82-00198 Roma,

Dettagli

Uno Assicurazioni SpA Gruppo Lungavita

Uno Assicurazioni SpA Gruppo Lungavita Uno Assicurazioni SpA Gruppo Lungavita PIANO INDIVIDUALE PENSIONISTICO DI TIPO ASSICURATIVO - FONDO PENSIONE Iscritto all Albo tenuto dalla Covip con il n. *** Nota informativa per i potenziali aderenti

Dettagli

Il regime fiscale delle anticipazioni erogate dai fondi pensione Michela Magnani Dottore commercialista in Bologna

Il regime fiscale delle anticipazioni erogate dai fondi pensione Michela Magnani Dottore commercialista in Bologna PREVIDENZA COMPLEMENTARE E TFR Guida al Lavoro Il regime fiscale delle anticipazioni erogate dai fondi pensione Michela Magnani Dottore commercialista in Bologna 14 Confronto di convenienza, anche fiscale,

Dettagli

Stima della pensione complementare (Progetto Esemplificativo Standardizzato)

Stima della pensione complementare (Progetto Esemplificativo Standardizzato) (Progetto Esemplificativo Standardizzato) Il presente progetto esemplificativo contiene una stima della pensione complementare predisposta per consentirti una valutazione sintetica e prospettica del programma

Dettagli

Il Ministro del Lavoro e della Previdenza Sociale

Il Ministro del Lavoro e della Previdenza Sociale Visto l articolo 2120 del codice civile; Visto l articolo 3 della legge 29 maggio 1982, n. 297; Visto il decreto legislativo 5 dicembre 2005, n. 252; Visto l articolo 1, comma 755, della legge 27 dicembre

Dettagli

Per saperne di più. L evoluzione del sistema pensionistico in Italia

Per saperne di più. L evoluzione del sistema pensionistico in Italia Nel corso degli ultimi trent anni il sistema previdenziale italiano è stato interessato da riforme strutturali finalizzate: al progressivo controllo della spesa pubblica per pensioni, che stava assumendo

Dettagli

Fondo Nazionale Pensione a favore dei lavoratori del settore dell igiene ambientale e dei settori affini

Fondo Nazionale Pensione a favore dei lavoratori del settore dell igiene ambientale e dei settori affini Fondo Nazionale Pensione a favore dei lavoratori del settore dell igiene ambientale e dei settori affini LE REGOLE DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE E LE DOMANDE PIU IMPORTANTI SUL FUNZIONAMENTO DI PREVIAMBIENTE

Dettagli

PER AZIENDE AVENTI ALLE PROPRIE DIPENDENZE SOLO IMPIEGATI (VERSIONE AGGIORNATA AL 23 GENNAIO 2015)

PER AZIENDE AVENTI ALLE PROPRIE DIPENDENZE SOLO IMPIEGATI (VERSIONE AGGIORNATA AL 23 GENNAIO 2015) Procedura relativa alla gestione delle adesioni contrattuali e delle contribuzioni contrattuali a Prevedi ex art. 97 del CCNL edili-industria del 1 luglio 2014 e ex art. 92 del CCNL edili-artigianato del

Dettagli

riduzioni di disagio L Associazione

riduzioni di disagio L Associazione ASSOCIAZIONE ITALIANA PER LAA PREVIDENZA E ASSISTENZAA COMPLEMENTARE Studio per un PROGETTO di WELFARE integrato - Primi risultati Ipotesi di intervento tramite un fondoo pensione per fronteggiare eventuali

Dettagli

Esempio basato sullo Schema di Comunicazione periodica. Iris

Esempio basato sullo Schema di Comunicazione periodica. Iris Uno Assicurazioni S.p.A. (Gruppo Lungavita) Iris PIANO INDIVIDUALE PENSIONISTICO DI TIPO ASSICURATIVO - FONDO PENSIONE Iscritto all Albo tenuto dalla COVIP con il n. **** Comunicazione periodica agli iscritti

Dettagli

DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 20 DICEMBRE 1999

DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 20 DICEMBRE 1999 DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 20 DICEMBRE 1999 «Trattamento di fine rapporto e istituzione dei fondi pensione dei pubblici dipendenti». (Gazzetta Ufficiale n. 111 del 15 maggio 2000

Dettagli

MODULARE. Chi non prova a crearsi il futuro che desidera deve accontentarsi del futuro che gli capita Draper L. Kaufman.

MODULARE. Chi non prova a crearsi il futuro che desidera deve accontentarsi del futuro che gli capita Draper L. Kaufman. La nuova PENSIONE MODULARE per gli Avvocati Chi non prova a crearsi il futuro che desidera deve accontentarsi del futuro che gli capita Draper L. Kaufman Edizione 2012 1 LA NUOVA PENSIONE MODULARE PER

Dettagli

GENERALI GLOBAL Fondo Pensione Aperto a contribuzione definita Documento sul regime fiscale (ed. 03/15)

GENERALI GLOBAL Fondo Pensione Aperto a contribuzione definita Documento sul regime fiscale (ed. 03/15) GENERALI GLOBAL Fondo Pensione Aperto a contribuzione definita Documento sul regime fiscale (ed. 03/15) Allegato alla Nota Informativa Pagina 2 di 8 - Pagina bianca Edizione 03.2015 Documento sul regime

Dettagli

Dai valore al tuo domani. fondo pensione

Dai valore al tuo domani. fondo pensione Dai valore al tuo domani fondo pensione fondo pensione E grande la soddisfazione per aver raggiunto l'obiettivo di realizzare il primo Fondo di Previdenza Complementare di categoria gestito da una Cassa

Dettagli

I VERSAMENTI VOLONTARI

I VERSAMENTI VOLONTARI I VERSAMENTI VOLONTARI Le Guide Inps Direttore Annalisa Guidotti Capo Redattore Iride di Palma Testi Daniela Cerrocchi Fulvio Maiella Antonio Silvestri Progetto grafico Peliti Associati Impaginazione Aldo

Dettagli

postaprevidenza valore

postaprevidenza valore postaprevidenza valore Fondo Pensione Piano individuale pensionistico di tipo assicurativo (PIP) Iscritto all Albo tenuto dalla COVIP con il n. 5003 Nota Informativa per i potenziali Aderenti (depositata

Dettagli

Riscatto anni di studio e servizio militare. ENPAM-INPS( Ex-INPDAP)

Riscatto anni di studio e servizio militare. ENPAM-INPS( Ex-INPDAP) Riscatto anni di studio e servizio militare ENPAM-INPS( Ex-INPDAP) ENPAM Riscatto di Laurea, Specializzazione, Servizio militare o civile Requisiti generali Età inferiore a quella di pensionamento di vecchiaia

Dettagli

INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2015 IN BASE ALLA CERTIFICAZIONE UNICA 2015

INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2015 IN BASE ALLA CERTIFICAZIONE UNICA 2015 INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2015 IN BASE ALLA CERTIFICAZIONE UNICA 2015 Di seguito, riepiloghiamo i principali campi della Certificazione Unica (CU) che DEVONO essere inseriti

Dettagli

PENSIONE DI VECCHIAIA, PENSIONE DI ANZIANITÀ, PENSIONE ANTICIPATA.

PENSIONE DI VECCHIAIA, PENSIONE DI ANZIANITÀ, PENSIONE ANTICIPATA. PENSIONE DI VECCHIAIA, PENSIONE DI ANZIANITÀ, PENSIONE ANTICIPATA. LA PENSIONE DI VECCHIAIA è il trattamento pensionistico corrisposto dall Istituto previdenziale al raggiungimento di una determinata età

Dettagli

TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO, ALTRE INDENNITA E SOMME SOGGETTE A TASSAZIONE SEPARATA

TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO, ALTRE INDENNITA E SOMME SOGGETTE A TASSAZIONE SEPARATA TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO, ALTRE INDENNITA E SOMME SOGGETTE A TASSAZIONE SEPARATA punto 94: ammontare corrisposto nel 2007: - al netto di quanto corrisposto in anni precedenti casella 95; - ridotto

Dettagli

LA PENSIONE DI VECCHIAIA

LA PENSIONE DI VECCHIAIA Le pensioni di vecchiaia e di invalidità specifica per i lavoratori dello spettacolo (Categorie elencate nei numeri da 1 a 14 dell art. 3 del Dlgs CPS n.708/1947) Questa scheda vuole essere un primo contributo

Dettagli

2009: il cumulo pensioni + altri redditi

2009: il cumulo pensioni + altri redditi Febbraio 2009 2009: il cumulo pensioni + altri redditi A cura di G. Marcante PREMESSA L art. 19 del decreto-legge 25 giugno 2008, n. 112 convertito, con modificazioni, nella legge 6 agosto 2008, n. 133,

Dettagli

Le pensioni nel 2004

Le pensioni nel 2004 Le pensioni nel 2004 Con la presente si trasmette il consueto aggiornamento annuale sugli aspetti di maggiore interesse per i nostri associati concernenti la normativa previdenziale INPS, ad eccezione

Dettagli

COLF E BADANTI. Via Abruzzi, 3-00187 Roma tel. 06/8440761 - fax 06/42085830 caaf.nazionale@cisl.it www.caafcisl.it

COLF E BADANTI. Via Abruzzi, 3-00187 Roma tel. 06/8440761 - fax 06/42085830 caaf.nazionale@cisl.it www.caafcisl.it COLF E BADANTI Lo sportello Colf e Badanti del Caf Cisl nasce per fornire alle famiglie tutta l assistenza necessaria per la gestione del rapporto di lavoro di colf, assistenti familiari, baby sitter,

Dettagli

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La sezione relativa all esposizione sintetica e analitica dei dati relativi al Tfr, alle indennità equipollenti e alle altre indennità e somme,

Dettagli

l inabilità temporanea, l invalidità permanente

l inabilità temporanea, l invalidità permanente Inabilità temporanea e invalidità permanente Quali sono le tutele che intervengono in questi casi? Ecco il primo articolo di approfondimento sul tema degli eventi da esorcizzare Con questo primo articolo

Dettagli

DECRETO RENZI IL BONUS DI 80 AL MESE E I VANTAGGI PER I FONDI PENSIONE

DECRETO RENZI IL BONUS DI 80 AL MESE E I VANTAGGI PER I FONDI PENSIONE DECRETO RENZI IL BONUS DI 80 AL MESE E I VANTAGGI PER I FONDI PENSIONE RIFERIMENTI NORMATIVI: Decreto legge n. 66 del 24 aprile 2014 Circolare Agenzia delle Entrate, 8/E/2014 ASPETTI GENERALI: Il DL 66/2014

Dettagli

Per il Fondo Mario Negri, dopo

Per il Fondo Mario Negri, dopo FONDO MARIO NEGRI/1 Cambia il sistem delfondo M Alessandro Baldi 6 Per il Fondo Mario Negri, dopo un lungo e ponderato studio avviato dal proprio Consiglio di gestione con il concorso di esperti qualificati,

Dettagli

I Trattamenti di Fine Servizio nel pubblico impiego (TFS-TFR): TEMPI LIQUIDAZIONE

I Trattamenti di Fine Servizio nel pubblico impiego (TFS-TFR): TEMPI LIQUIDAZIONE Giugno 2014 I Trattamenti di Fine Servizio nel pubblico impiego (TFS-TFR): TEMPI LIQUIDAZIONE a cura di G. Marcante Da 24 a 48 mesi di attesa! come è possibile? Premessa L art. 1, commi 484 e 485 della

Dettagli

Pensione più lavoro part-time, i criteri nel pubblico impiego

Pensione più lavoro part-time, i criteri nel pubblico impiego Il decreto spiega tutte le possibilità e i limiti dell'eventuale cumulo Pensione più lavoro part-time, i criteri nel pubblico impiego (Dm Funzione pubblica 331 del 29.7.1997) da CittadinoLex del 12/9/2002

Dettagli

Tabelle retributive CASE DI CURA TABELLE RETRIBUTIVE DI ALCUNI CCNL

Tabelle retributive CASE DI CURA TABELLE RETRIBUTIVE DI ALCUNI CCNL TABELLE RETRIBUTIVE DI ALCUNI CCNL Tabelle retributive Una volta trovato il salario lordo, per calcolare il netto vedere IN FONDO Casa di cura Commercio Edilizia Metalmeccanica Pulizie Telecomunicazioni

Dettagli

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE E DELLE INCOMPATIBILITA

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE E DELLE INCOMPATIBILITA Città di Medicina Via Libertà 103 40059 Medicina (BO) Partita I.V.A. 00508891207 Cod. Fisc.00421580374 Tel 0516979111 Fax 0516979222 personale@comune.medicina.bo.it DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO

Dettagli

Crescere e far crescere. Finalmente la composizione ideale per i tuoi investimenti.

Crescere e far crescere. Finalmente la composizione ideale per i tuoi investimenti. Crescere e far crescere. Finalmente la composizione ideale per i tuoi investimenti. LINEA INVESTIMENTO GUIDA AI PRODOTTI Crescere e far crescere. Finalmente la composizione ideale per i tuoi investimenti!

Dettagli

Come si calcolano,nel 2013, le pensioni dei lavoratori iscritti all INPS

Come si calcolano,nel 2013, le pensioni dei lavoratori iscritti all INPS Come si calcolano,nel 2013, le pensioni dei lavoratori iscritti all INPS Salvatore Martorelli 0 Le regole e il sistema di calcolo delle pensioni INPS I vertiginosi cambiamenti nella normativa sulle pensioni

Dettagli

DIREZIONE REGIONALE PIEMONTE VALLE D AOSTA. EDIZIONE Novembre 2010 1.0

DIREZIONE REGIONALE PIEMONTE VALLE D AOSTA. EDIZIONE Novembre 2010 1.0 DIREZIONE REGIONALE PIEMONTE VALLE D AOSTA MODELLO PA04 EDIZIONE AGGIORNATA AL TRIENNIO 2010 2012 SEMPLIFICATO PER LE SCUOLE EDIZIONE Novembre 2010 1.0 1 COMPILAZIONE MOD. PA04 SEMPLIFICATO INDICAZIONI

Dettagli

Aviva Top Valor Contratto di Assicurazione a Vita Intera a Premio Unico a Prestazioni Rivalutabili

Aviva Top Valor Contratto di Assicurazione a Vita Intera a Premio Unico a Prestazioni Rivalutabili Aviva Top Valor Contratto di Assicurazione a Vita Intera a Premio Unico a Prestazioni Rivalutabili IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTENENTE: Scheda Sintetica; Nota Informativa; Condizioni di Assicurazione

Dettagli

IN PENSIONE Come si calcola, quando se ne ha diritto, a quanto ammonta

IN PENSIONE Come si calcola, quando se ne ha diritto, a quanto ammonta a cura di Enzo Mologni e dell Uffi cio Comunicazione CGIL di Bergamo 4 Ottobre 2013 IN PENSIONE Come si calcola, quando se ne ha diritto, a quanto ammonta Presentiamo in questo numero alcune informazioni

Dettagli

MODULO DI DESIGNAZIONE/REVOCA DEI BENEFICIARI

MODULO DI DESIGNAZIONE/REVOCA DEI BENEFICIARI MODULO DI DESIGNAZIONE/REVOCA DEI BENEFICIARI (Da inviare ad Arca SGR S.p.A. in originale, per posta, unitamente a copia dei documenti di identità dell Iscritto e dei beneficiari) Spett.le ARCA SGR S.p.A.

Dettagli

La riforma delle pensioni. Obiettivi e strumenti Nuove regole Misure temporanee

La riforma delle pensioni. Obiettivi e strumenti Nuove regole Misure temporanee La riforma delle pensioni Obiettivi e strumenti Nuove regole Misure temporanee Obiettivi Strumenti 2 Obiettivi e strumenti della riforma sostenibilità I REQUISITI DI PENSIONAMENTO SONO LEGATI ALLA LONGEVITA'

Dettagli

IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO

IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO Patrizia Clementi IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO La legge Biagi 1 ha disciplinato sotto il profilo civilistico le collaborazioni coordinate e continuative, già presenti nel nostro

Dettagli

postafuturo partecipa special Ed. ottobre 2013

postafuturo partecipa special Ed. ottobre 2013 postafuturo partecipa special Ed. ottobre 2013 Contratto di assicurazione sulla vita con partecipazione agli utili Il presente Fascicolo Informativo contenente la Scheda Sintetica, la Nota Informativa,

Dettagli

SINTESI CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO INDUSTRIA TURISTICA. Federturismo Confindustria, Aica, Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl, Uiltucs-Uil

SINTESI CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO INDUSTRIA TURISTICA. Federturismo Confindustria, Aica, Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl, Uiltucs-Uil SINTESI CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO INDUSTRIA TURISTICA PARTI CONTRAENTI Federturismo Confindustria, Aica, Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl, Uiltucs-Uil DATA DI STIPULA 3 febbraio 2008 FINALITÀ

Dettagli

GUIDE Il lavoro part time

GUIDE Il lavoro part time Collana Le Guide Direttore: Raffaello Marchi Coordinatore: Annalisa Guidotti Testi: Iride Di Palma, Adolfo De Maltia Reporting: Gianni Boccia Progetto grafico: Peliti Associati Illustrazioni: Paolo Cardoni

Dettagli

Compensi agli amministratori

Compensi agli amministratori Università Politecnica delle Marche Idee imprenditoriali innovative Focus group 23 ottobre 2009 Le società ed il bilancio Dividendi e compensi agli amministratori aspetti fiscali e contributivi Compensi

Dettagli

Gestione separata INPS: gli aumenti dal 1 gennaio 2015

Gestione separata INPS: gli aumenti dal 1 gennaio 2015 Ai gentili clienti Loro sedi Gestione separata INPS: gli aumenti dal 1 gennaio 2015 Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che, in assenza di provvedimenti sul punto da parte della L.

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA Approvato il 3 agosto 2011 Indice Disposizioni generali Art. 1 Oggetto del Regolamento Art. 2 Requisiti, obbligatorietà e modalità di iscrizione Art. 3 Casi particolari di prosecuzione

Dettagli

INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2013 IN BASE AL MOD. CUD 2013

INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2013 IN BASE AL MOD. CUD 2013 INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2013 IN BASE AL MOD. CUD 2013 Di seguito, riepiloghiamo i principali campi del CUD che DEVONO essere inseriti nel 730: Reddito lavoro dipendente Punto

Dettagli

COMMISSIONE DI VIGILANZA SUI FONDI PENSIONE

COMMISSIONE DI VIGILANZA SUI FONDI PENSIONE COMMISSIONE DI VIGILANZA SUI FONDI PENSIONE Deliberazione del 15 luglio 2010, modificata ed integrata con deliberazione del 7 maggio 2014 (Testo consolidato) 1. Regolamento sulle procedure relative all

Dettagli

LA PENSIONE DI REVERSIBILITA (O AI SUPERSTITI)

LA PENSIONE DI REVERSIBILITA (O AI SUPERSTITI) LA PENSIONE DI REVERSIBILITA (O AI SUPERSTITI) La pensione di reversibilità (introdotta in Italia nel 1939 con il Rdl. n. 636) spetta ai: Superstiti del pensionato per invalidità, vecchiaia o anzianità,

Dettagli

NOTA ESPLICATIVA A CURA DEL SERVIZIO POLITICHE FISCALI UIL SULLA RIDUZIONE DELLA TASSAZIONE DEL TFR

NOTA ESPLICATIVA A CURA DEL SERVIZIO POLITICHE FISCALI UIL SULLA RIDUZIONE DELLA TASSAZIONE DEL TFR NOTA ESPLICATIVA A CURA DEL SERVIZIO POLITICHE FISCALI UIL SULLA RIDUZIONE DELLA TASSAZIONE DEL TFR Nell'ambito degli interventi sul prelievo fiscale, la finanziaria 2008 (legge 24 dicembre 2007, n. 244),

Dettagli

La perequazione automatica delle pensioni dal 1 gennaio 2015

La perequazione automatica delle pensioni dal 1 gennaio 2015 La perequazione automatica delle pensioni dal 1 gennaio 2015 All'interno: Importo pensioni base; Bonus di 154,94; Quattordicesima sulle pensioni basse; Integrazione al trattamento minimo e integrazione

Dettagli

VALORE 2.0. Contratto di assicurazione sulla vita con partecipazione agli utili e a premio annuo indicizzato

VALORE 2.0. Contratto di assicurazione sulla vita con partecipazione agli utili e a premio annuo indicizzato VALORE 2.0 Contratto di assicurazione sulla vita con partecipazione agli utili e a premio annuo indicizzato Il presente Fascicolo informativo, contenente: Scheda sintetica Nota informativa Condizioni di

Dettagli

SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO. C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016

SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO. C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016 SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016 MINIMI RETRIBUTIVI FISSATI DALLA COMMISSIONE NAZIONALE DECORRENZA 1 GENNAIO 2014 CONVIVENTI DI CUI ART. 15-2

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. VISTI gli articoli 76, 87, quinto comma, e 117, terzo comma, della Costituzione;

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. VISTI gli articoli 76, 87, quinto comma, e 117, terzo comma, della Costituzione; SCHEMA DI DECRETO LEGISLATIVO RECANTE DISPOSIZIONI PER IL RIORDINO DELLA NORMATIVA IN MATERIA DI AMMORTIZZATORI SOCIALI IN CASO DI DISOCCUPAZIONE INVOLONTARIA E DI RICOLLOCAZIONE DEI LAVORATORI DISOCCUPATI,

Dettagli

Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere

Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere 2.09 Contributi Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Questo promemoria fornisce informazioni sui contributi che i lavoratori indipendenti

Dettagli

(invio telematico accessibile a partire dal 15 giugno 2015) NOVITA

(invio telematico accessibile a partire dal 15 giugno 2015) NOVITA NOTE ILLUSTRATIVE PER LA DETERMINAZIONE DEI CONTRIBUTI DOVUTI IN AUTOLIQUIDAZIONE - MOD. 5/2015 (Comunicazione obbligatoria ex artt. 17 e 18 della Legge n. 576/1980, artt. 9 e 10 della legge n. 141/1992

Dettagli

Certificazione dei redditi - 1/6

Certificazione dei redditi - 1/6 PR O TOC OL L O Mod. RED - COD. AP15 Certificazione dei redditi - 1/6 ALL UFFICIO INPS DI COGNOME NOME CODICE FISCALE NATO/A IL GG/MM/AAAA A PROV. STATO RESIDENTE IN PROV. STATO INDIRIZZO CAP TELEFONO

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME ART. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina le procedure per la trasformazione dei rapporti di lavoro da tempo pieno a tempo parziale dei dipendenti

Dettagli

I permessi brevi (art. 20 del CCNL del 6.7.1995 del personale del comparto Regioni e Autonomie locali) Luglio 2013

I permessi brevi (art. 20 del CCNL del 6.7.1995 del personale del comparto Regioni e Autonomie locali) Luglio 2013 I permessi brevi (art. 20 del CCNL del 6.7.1995 del personale del comparto Regioni e Autonomie locali) Luglio 2013 INDICE Presupposti... 2 Modalità di fruizione... 4 Particolari tipologie di rapporto di

Dettagli

La guida del pensionato

La guida del pensionato La guida del pensionato Vuole sapere in che giorno del mese le viene pagata la pensione? Se ci sono aumenti periodici? Se le viene inviato un avviso di pagamento mensile? Cosa deve fare se ha persone a

Dettagli

L ASSEGNO PER IL NUCLEO FAMILIARE - ANF E L ASSEGNO FAMILIARE - AF

L ASSEGNO PER IL NUCLEO FAMILIARE - ANF E L ASSEGNO FAMILIARE - AF L ASSEGNO PER IL NUCLEO FAMILIARE - ANF E L ASSEGNO FAMILIARE - AF A cura di Adelmo Mattioli Direttore regionale Inca-Cgil Emilia Romagna Silverio Ghetti Segretario regionale Spi-Cgil Romagna L ASSEGNO

Dettagli

Speciale rinnovo 2014 pensioni erogate dall'inps

Speciale rinnovo 2014 pensioni erogate dall'inps Numero 75 Gennaio 2014 Testi a cura di Salvatore Martorelli e Paolo Zani Speciale rinnovo 2014 pensioni erogate dall'inps L'INPS ha pubblicato, con propria circolare n^7 del 17/01/2014, le tabelle per

Dettagli

BNP Paribas CARDIF VITA Compagnia di Assicurazione e Riassicurazione S.p.A. Contratto di assicurazione sulla vita con partecipazione agli utili

BNP Paribas CARDIF VITA Compagnia di Assicurazione e Riassicurazione S.p.A. Contratto di assicurazione sulla vita con partecipazione agli utili BNP Paribas CARDIF VITA Compagnia di Assicurazione e Riassicurazione S.p.A. Contratto di assicurazione sulla vita con partecipazione agli utili Mod. T915 Ed. 07/2014 BNL Risparmio Prodotto EVPH Il presente

Dettagli

GUIDA PRATICA. La trasmissione degli esposti alla COVIP. Cosa c'è in questa guida. www.covip.it

GUIDA PRATICA. La trasmissione degli esposti alla COVIP. Cosa c'è in questa guida. www.covip.it GUIDA PRATICA La trasmissione degli esposti alla COVIP Cosa c'è in questa guida Le domande di base Cosa fare prima di inviare un esposto Come si prepara un esposto Come la COVIP esamina gli esposti Memo

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297)

REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297) REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297) 1) Beneficiari Hanno titolo a richiedere l anticipazione i lavoratori che abbiano maturato almeno

Dettagli

L'EVOLUZIONE DEL PART-TIME NEL CONTRATTO DEL COMPARTO NAZIONALE DELLA SANITA' PUBBLICA

L'EVOLUZIONE DEL PART-TIME NEL CONTRATTO DEL COMPARTO NAZIONALE DELLA SANITA' PUBBLICA L'EVOLUZIONE DEL PART-TIME NEL CONTRATTO DEL COMPARTO NAZIONALE DELLA SANITA' PUBBLICA a cura del Nucleo Promozione e Sviluppo Responsabile: Cesare Hoffer Il presente documento non ha la pretesa di essere

Dettagli

Circolare n. 1 del 20/01/2015

Circolare n. 1 del 20/01/2015 Circolare n. 1 del 20/01/2015 Inviato da adminweb il 19 Gennaio 2015 SERVIZIO ENTRATE CONTRIBUTIVE Circolare n. 1 del 20/01/2015 e p.c. A TUTTE LE AZIENDE E LE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI ISCRITTE Loro Sedi

Dettagli

Direzione Centrale Pensioni. Roma, 10/04/2015

Direzione Centrale Pensioni. Roma, 10/04/2015 Direzione Centrale Pensioni Roma, 10/04/2015 Circolare n. 74 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai Coordinatori generali, centrali e periferici dei Rami professionali Al Coordinatore

Dettagli

Regolamento per il riscatto degli anni di laurea ex art. 22 Regolamento dell Ente

Regolamento per il riscatto degli anni di laurea ex art. 22 Regolamento dell Ente E.P.A.P. Ente di Previdenza ed Assistenza Pluricategoriale Via Vicenza, 7-00185 Roma Tel: 06 69.64.51 - Fax: 06 69.64.555 E-mail: info@epap.it - Sito web: www.epap.it Codice fiscale: 97149120582 Regolamento

Dettagli

ASpI, Mini ASpI, Una Tantum per cocopro Tutte le novità sul sostegno al reddito dei lavoratori

ASpI, Mini ASpI, Una Tantum per cocopro Tutte le novità sul sostegno al reddito dei lavoratori ASpI, Mini ASpI, Una Tantum per cocopro Tutte le novità sul sostegno al reddito dei lavoratori Giugno 2014 La legge di riforma del mercato del lavoro approvata il 28 Giugno 2012 (L.92/2012) ha introdotto

Dettagli

OPUSCOLO 21-11-2007 15:35 Pagina 1 CARTA DEI SERVIZI

OPUSCOLO 21-11-2007 15:35 Pagina 1 CARTA DEI SERVIZI OPUSCOLO 21-11-2007 15:35 Pagina 1 CARTA DEI SERVIZI OPUSCOLO 21-11-2007 15:35 Pagina 19 OPUSCOLO 21-11-2007 15:35 Pagina 2 Prefazione IL CAMMINO DELLA QUALITÀ Inps, come le altre pubbliche Amministrazioni

Dettagli

Differenze tra il trattamento di mobilità in deroga annualità 2012 e annualità 2013

Differenze tra il trattamento di mobilità in deroga annualità 2012 e annualità 2013 Vademecum per la gestione del trattamento di mobilità in deroga Annualità 2013 Istruzioni per la compilazione della domanda di mobilità in deroga e informazioni generali sul trattamento. Differenze tra

Dettagli

SCHEDA INFORMATIVA PRODOTTO: DELEGAZIONE DI PAGAMENTO RETRIBUZIONE NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI

SCHEDA INFORMATIVA PRODOTTO: DELEGAZIONE DI PAGAMENTO RETRIBUZIONE NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI : DELEGAZIONE DI PAGAMENTO RETRIBUZIONE NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI INFORMAZIONE SULL INTERMEDIARIO INFORMAZIONI SUL FINANZIATORE ISTITUTO BANCARIO DEL

Dettagli

IL COSTO DEL LAVORO DIPENDENTE

IL COSTO DEL LAVORO DIPENDENTE CICLO DI LEZIONI SPERIMENTALI PER GLI STUDENTI DEGLI ITC IL COSTO DEL LAVORO DIPENDENTE A cura del prof. Santino Furlan Castellanza, 2 marzo 2001 Il costo del lavoro dipendente Le voci che compongono il

Dettagli

Previdenza e Assistenza nel Pubblico impiego

Previdenza e Assistenza nel Pubblico impiego Previdenza e Assistenza nel Pubblico impiego Le schede di approfondimento della Federazione Confsal-Unsa A cura dell Avv. Pasquale Lattari n. 2 Il sistema previdenziale per i pubblici dipendenti. Le competenze.

Dettagli

Previdenza professionale. Informazioni utili sul 2 pilastro/

Previdenza professionale. Informazioni utili sul 2 pilastro/ Previdenza professionale Informazioni utili sul 2 pilastro/ Previdenza professionale obbligatoria (LPP) in Svizzera Stato gennaio 2015 Sommario Il 2 pilastro nel sistema previdenziale svizzero 3 Obbligo

Dettagli

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U)

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Il presente prodotto è distribuito dalle Agenzie Vittoria Assicurazioni

Dettagli

News per i Clienti dello studio

News per i Clienti dello studio News per i Clienti dello studio Ai gentili clienti Loro sedi Il nuovo regime forfettario previsto dalla legge di stabilità per il 2015 Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che con la

Dettagli

PROPOSTA DI LEGGE DI INIZIATIVA POPOLARE Diritto all apprendimento permanente

PROPOSTA DI LEGGE DI INIZIATIVA POPOLARE Diritto all apprendimento permanente PROPOSTA DI LEGGE DI INIZIATIVA POPOLARE Diritto all apprendimento permanente Articolo 1 (Principi generali) 1. Ogni persona ha diritto all apprendimento permanente. 2. Per apprendimento permanente si

Dettagli

Paghe. Lavoro part-time: il minimale ai fini contributivi Fabio Licari - Consulente del lavoro

Paghe. Lavoro part-time: il minimale ai fini contributivi Fabio Licari - Consulente del lavoro Lavoro part-time: il minimale ai fini contributivi Fabio Licari - Consulente del lavoro Obblighi contributivi Calcolo dei contributi Con l instaurazione del rapporto di lavoro, sorge anche l obbligazione

Dettagli

GUIDA OPERATIVA. Comparto Sanità (aree dirigenziali e personale dei livelli) Permessi retribuiti e non retribuiti

GUIDA OPERATIVA. Comparto Sanità (aree dirigenziali e personale dei livelli) Permessi retribuiti e non retribuiti GUIDA OPERATIVA Comparto Sanità (aree dirigenziali e personale dei livelli) Permessi retribuiti e non retribuiti Dicembre 2014 INDICE INTRODUZIONE... 2 PERMESSI PER CONCORSI, ESAMI, AGGIORNAMENTO... 3

Dettagli

Tabelle delle aliquote contributive in vigore dal. 1 gennaio 2014

Tabelle delle aliquote contributive in vigore dal. 1 gennaio 2014 Istituto Nazionale Previdenza Sociale Direzione Centrale Entrate Tabelle delle aliquote contributive in vigore dal 1 gennaio 2014 A cura di Leonardo Pascarella Aggiornamento DICEMBRE 2014 Responsabile:

Dettagli

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE Comune di Castel San Pietro Terme Provincia di Bologna SERVIZIO RISORSE UMANE DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE APPROVATO CON DELIBERAZIONE GC. N. 159 IN DATA 4/11/2008 ART. 1 Oggetto Dipendenti

Dettagli

Contratto di assicurazione mista a premio unico con rivalutazione del capitale e cedola annua (Tariffa 21CM)

Contratto di assicurazione mista a premio unico con rivalutazione del capitale e cedola annua (Tariffa 21CM) Certezza Più Contratto di assicurazione mista a premio unico con rivalutazione del capitale e cedola annua (Tariffa 21CM) Il presente Fascicolo Informativo, contenente la Scheda Sintetica, la Nota Informativa,

Dettagli

CIRCOLARE N.3/E. Roma, 28 febbraio 2012

CIRCOLARE N.3/E. Roma, 28 febbraio 2012 CIRCOLARE N.3/E Direzione Centrale Normativa Roma, 28 febbraio 2012 OGGETTO: Articolo 24, comma 31, del decreto-legge 6 dicembre 2011 n. 201, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 dicembre 2011,

Dettagli

MGM WELFARE CASSA DI ASSISTENZA E SOCIETA DI MUTUO SOCCORSO. MGM BROKER Investement and advisor. www.mgmbroker.com

MGM WELFARE CASSA DI ASSISTENZA E SOCIETA DI MUTUO SOCCORSO. MGM BROKER Investement and advisor. www.mgmbroker.com www.mgmbroker.com MGM WELFARE CASSA DI ASSISTENZA E SOCIETA DI MUTUO SOCCORSO Le Casse di MGM WELFARE nascono con l obiettivo di offrire le migliori prestazioni assicurative presenti sul mercato, insieme

Dettagli

PROTEZIONE E CRESCITA PIÙ

PROTEZIONE E CRESCITA PIÙ Società del Gruppo ALLIANZ S.p.A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE A VITA INTERA A PREMIO UNICO E PRESTAZIONI RIVALUTABILI PROTEZIONE E CRESCITA PIÙ IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTENENTE: SCHEDA SINTETICA

Dettagli

Il monitoraggio della gestione finanziaria dei fondi pensione

Il monitoraggio della gestione finanziaria dei fondi pensione Il monitoraggio della gestione finanziaria nei fondi pensione Prof. Università di Cagliari micocci@unica.it Roma, 4 maggio 2004 1 Caratteristiche tecnico - attuariali dei fondi pensione Sistema finanziario

Dettagli

Eurovita Forza 15 Coupon Contratto di assicurazione mista a prestazioni rivalutabili a premio unico con erogazione di cedole annuali

Eurovita Forza 15 Coupon Contratto di assicurazione mista a prestazioni rivalutabili a premio unico con erogazione di cedole annuali ED. LUGLIO 2013 Eurovita Forza 15 Coupon Contratto di assicurazione mista a prestazioni rivalutabili a premio unico con erogazione di cedole annuali Il presente Fascicolo Informativo, contenente la Scheda

Dettagli

Prot.n. 39056 Brescia, 16.9.2002 DETERMINAZIONE N. 273/SG : CRITERI GENERALI PER LA DISCIPLINA DEL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE.

Prot.n. 39056 Brescia, 16.9.2002 DETERMINAZIONE N. 273/SG : CRITERI GENERALI PER LA DISCIPLINA DEL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE. Prot.n. 39056 Brescia, 16.9.2002 DETERMINAZIONE N. 273/SG : CRITERI GENERALI PER LA DISCIPLINA DEL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE. IL SEGRETARIO GENERALE con la capacità e con i poteri del privato

Dettagli

La polizza Capital 5 con Bonus

La polizza Capital 5 con Bonus Risparmio & Sicurezza La polizza Capital 5 con Bonus Codice F001001 - Edizione dicembre 2014 Contratto di assicurazione sulla vita a capitale differito, con premio annuo costante e capitale rivalutabile

Dettagli

(Prof. Mauro Di Fresco)

(Prof. Mauro Di Fresco) Critica alla Circolare ASUR Marche L inganno nella fruizione dei permessi per l handicap grave: quante ore al giorno? (Prof. Mauro Di Fresco) Il permesso orario anziché giornaliero per l assistenza ai

Dettagli

Quando il tempo non è galantuomo. A cura di S. Martorelli & P. Zani Corso aggiornamento Agenti sociali FNP CISL Milano Aggiornato al giugno 2014

Quando il tempo non è galantuomo. A cura di S. Martorelli & P. Zani Corso aggiornamento Agenti sociali FNP CISL Milano Aggiornato al giugno 2014 Prescrizione e decadenza in materia di contributi e prestazioni INPS Quando il tempo non è galantuomo. A cura di S. Martorelli & P. Zani Corso aggiornamento Agenti sociali FNP CISL Milano Aggiornato al

Dettagli

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi il risparmio, dove lo ora? metto le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi Vademecum del risparmiatore le principali domande emerse da una recente ricerca di mercato 1

Dettagli

Riscatto degli anni di laurea

Riscatto degli anni di laurea Riscatto degli anni di laurea Riscatto degli anni di laurea scuola Chi è giovane e fresco di laurea, di regola, non vede l ora di mettersi a lavorare e, certamente, per prima cosa non pensa alla pensione.

Dettagli

HEALTH MANAGEMENT ISTITUTO DI MANAGEMENT SANITARIO FIRENZE www.health-management.it

HEALTH MANAGEMENT ISTITUTO DI MANAGEMENT SANITARIO FIRENZE www.health-management.it 1 OGGETTO ANZIANITÀ DI SERVIZIO QUESITO (posto in data 11 luglio 2013) Sono Dirigente Medico di primo livello dal marzo del 2006 e di ruolo, senza interruzioni di servizio, dal luglio 2007. Mi hanno già

Dettagli

Deutsche Bank Easy. db contocarta. Guida all uso.

Deutsche Bank Easy. db contocarta. Guida all uso. Deutsche Bank Easy. Guida all uso. . Le caratteristiche. è il prodotto di Deutsche Bank che si adatta al tuo stile di vita: ti permette di accedere con facilità all operatività tipica di un conto, con

Dettagli