Curriculum Attività Scientifica e Didattica di Antonio Celesti (redatto ai sensi degli artt. 46 e 47 del d.p.r , n.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Curriculum Attività Scientifica e Didattica di Antonio Celesti (redatto ai sensi degli artt. 46 e 47 del d.p.r. 28.12.2000, n."

Transcript

1 Curriculum Attività Scientifica e Didattica di Antonio Celesti (redatto ai sensi degli artt. 46 e 47 del d.p.r , n. 445) Antonoi Celesti October 30, 2013 IL SOTTOSCRITTO Antonio Celesti, nato a Messina il 30 Aprile 1984, attualmente residente a Rometta Marea in Via Nazionale n. 169, c.a.p (ME) Italia, ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. 445/2000 e consapevole che le dichiarazioni mendaci sono punite ai sensi del codice penale e delle leggi speciali in materia, secondo le disposizioni richiamate dall art. 76 del D.P.R. 445/2000 DICHIARA che quanto riportato nel seguente curriculum vitae et studiorum corrisponde a verità. Messina, 30 Ottobre 2013 Il dichiarante Il sottoscritto dichiara inoltre di essere informato che, ai sensi e per gli effetti di cui all art. 13 D.Lgs n. 196, i dati personali forniti dai candidati saranno raccolti presso l Università degli Studi di Messina e trattati per le finalità di gestione della selezione e del rapporto di lavoro instaurato. Messina, 30 Ottobre 2013 Il dichiarante

2 Contents 1 Note Generali 3 2 Attività di Formazione Scuole e Corsi Avanzati Certificazioni Esperienze Lavorative 5 4 Attività Didattica e di Supervisione Didattica Supervisione Studenti Partecipazione in Comitati di Conferenze 10 6 Attività di Revisione Scientifica 11 7 Attività nell Ambito di Progetti Nazionali ed Internazionali 11 8 Partecipazione a Conferenze Internazionali 12 9 Attività di Ricerca Capacità e Competenze Informatiche Capacità e Competenze Sociali Capacità e Competenze Artistiche Ulteriori Informazioni Premi e Riconoscimenti Patente Elenco delle Pubblicazioni (per tipo) 18 2

3 1 Note Generali Nome e cognome: Antonio Celesti Indirizzo: Via Nazionale n. 169, Messina (ME), Italia Telefono: Mobile: Indirizzo Nazionalità: Italiana Data e luogo di nascita: 30 Aprile 1984, Messina Consegue nel Luglio 2008 la Laurea Magistrale in Informatica presso l Università degli Studi di Messina, discutendo la tesi Estensione di un applicazione legacy per il booking alberghiero mediante J2EE e Web Service [TR2], riportando la votazione di 110/110 con lode. Consegue nel Febbraio 2012 il titolo di Dottore di Ricerca in Tecnologie Avanzate per l Ingegneria dell Informazione (vincitore di borsa di studio), ciclo XXIV presso la Facoltà di Ingegneria, Università degli Studi di Messina, discutendo la tesi Security, Resource Provisioning, and Information Retrieval in Federated Cloud Computing [TR3]. Dal 2008 svolge attività di ricerca presso il Dipartimento di Matematica ed il Multimedia and Distributed Systems Laboratory (MD- SLab), Facoltà di Ingegneria, Università degli Studi di Messina, nel campo della progettazione di sistemi distribuiti per il cloud computing. Da Gennaio 2009 al Dicembre 2010 collabora con l Università degli Studi di Messina nell ambito del progetto europeo FP7 RESERVOIR nell attività di analisi dei rischi e sviluppo di soluzioni di sicurezza nel contesto del Cloud Computing. Nel Luglio 2010 vince il Best Paper Award con l articolo Three-phase Cross-cloud Federation Model: The Cloud SSO Authentication [C6] alla The Second International Conference on Advances in Future Internet (AFIN), Venice, Italy. Nel Giugno 2011 vince il Best Paper Award con l articolo Evaluating An Open Source Extensible Resource Identifier Naming System For Cloud Computing Environments [C10] alla The Third International Conference on Evolving Internet (INTERNET 2011), Luxembourg. A.A , è docente a contratto di Sicurezza nei Sistemi, Master Livello II in Open Source e Sicurezza Informatica, Dipartimento di Ingegneria Civile, Informatica, Edile, Ambientale E Matematica Applicata (DICIEAMA), Università degli Studi di Messina. A.A è docente a contratto di Open Source and Grid, Master Livello II in Open Source e Sicurezza Informatica, Dipartimento di Ingegneria Civile, Informatica, Edile, Ambientale E Matematica Applicata (DICIEAMA), Università degli Studi di Messina. 3

4 A.A è docente a contratto del corso di Fondamenti di Informatica, CdL in Biologia ed Ecologia Marina, CdL in Scienze Biologiche, Dipartimento di Scienze Biologiche ed Ambientali (DISBA), Università degli Studi di Messina. Dal Gennaio 2012 collabora con l Università degli Studi di Messina nell ambito del progetto europeo FP7 VISION Cloud nell attività di analisi dei rischi e sviluppo di soluzioni di sicurezza nel contesto del Cloud Computing. Da Settembre 2012 a Marzo 2013 è Responsabile della realizzazione dell Atlante Digitale DIANA (Digital Iconographic Atlas of Numismatics in Antiquity, progetto PRIN 2009 Monete e Identitá Mediterranea presso il Dipartimento di Scienze dell Antichitá, Facoltá di Lettere e Filosofia, Universitá degli Studi di Messina. Da Ottobre 2012 è titolare di assegno di ricerca nell ambito del progetto Sistema Integrato per il MONitoraggio della produzione di Energia Elettrica (SIMONE), Progetto POR FESR, Dipartimento di Ingegneria Civile, Informatica, Edile, Ambientale E Matematica Applicata (DI- CIEAMA), Università degli Studi di Messina. 2 Attività di Formazione Dal Settembre 1998 al Giugno 2003 frequenta l Istituto Tecnico Industriale Statale Verona Trento di Messina presso il quale consegue il diploma di Perito Industriale Capotecnico, specializzazione Informatica. Dal Settembre 2003 all Ottobre 2006 è iscritto alla Facoltà di Scienze MM.FF.NN., Università degli Studi di Messina presso la quale consegue la laurea triennale in Informatica, indirizzo Sistemi Distribuiti e Reti di Calcolatori, discutendo la tesi dal titolo Progettazione di una rete IPv6 coesistente con un infrastruttura IPv4 [TR1], con la votazione di 110/110 e lode. Dal Novembre 2006 al Luglio 2008 è iscritto alla Facoltà di Sciemze MM.FF.NN., Università degli Studi di Messina presso la quale consegue la laurea magistrale in Informatica, discutendo la tesi dal titolo Estensione di un applicazione legacy per il booking alberghiero mediante J2EE e Web Service [TR2], con la votazione di 110/110 e lode. Da Gennaio 2009 al Dicembre 2012 frequenta il corso di Dottorato di Ricerca in Tecnologie Avanzate per l Ingegneria dell Informazione (vincitore di borsa di studio), ciclo XXIV presso la Facoltà di Ingegneria, Università degli Studi di Messina. Nel Febbraio 2012 consegue il titolo discutendo la tesi Security, Resource Provisioning, and Information Retrieval in Federated Cloud Computing [TR3]. 4

5 2.1 Scuole e Corsi Avanzati Dal 07 Settembre al 18 Settembre 2009 frequenta la GII Doctoral School on Advances in Databases, scuola internazionale di dottorato del Gruppo Italiano di Ingegneria Informatica (GII), presso l Università degli Studi della Calabria. Durante la scuola segue i corsi Data exchange and integration, Data privacy and security, Knowledge discovery in databases, Relational databases logic and complexity, Foundations of XML, Stream databases, Uncertain and probabilistic database e supera l esame di valutazione finale. Dal 27 Giugno al 4 Luglio 2011 frequenta la Advanced School on Service Oriented Computing (SummerSOC 2011), scuola internazionale di dottorato organizzata da Transformation Services Laboratory (TSL) - University of Crete, the Erasmus Mundus International Master on Service Engineering (IMSE) e da S-Cube, The European Network of Excellence in Software Services and Systems. Durante la scuola segue i corsi Conceptual Foundations of SOC, Computing in the clouds, People in Services, Emerging Topics e supera l esame di valutazione finale. 2.2 Certificazioni Consegue nel Maggio 2003 la certificazione ECDL, presso l Istituto Tecnico Industriale Statale Verona Trento di Messina. Consegue nel Maggio 2004 la certificazione CISCO CCNA 1 - Networking Basics presso l Università degli Studi di Messina. Consegue nel Dicembre 2004 la certificazione CISCO CCNA 2 - Routers and Routing Basics presso l Università degli Studi di Messina. Consegue nel Dicembre 2005 la certificazione CISCO CCNA 3 - Switching Basics and Intermediate Routing presso l Università degli Studi di Messina. Consegue nel Febbraio 2006 la certificazione CISCO CCNA 4 - WAN Technologies presso l Università degli Studi di Messina. Consegue nel Maggio 2008 la certificazione Cisco Network Security I presso l Università degli Studi di Messina. Consegue nel Giugno 2008 la certificazione Cisco Network Security II presso l Università degli Studi di Messina. 3 Esperienze Lavorative Da Giugno 2006 a Settembre 2006 ha effettuato un internship presso il CECUM A. Villari - Sezione GARR - Università degli Studi 5

6 di Messina, per la progettazione e realizzazione della rete e di servizi IPv6 tra POP GARR, sede centrale e polo scientifico di Papardo. Da Marzo 2008 a Giugno 2008 ha effettuato un internship presso P&P Informatics s.a.s - Via Consolare Pompea, Messina (ME), per la progettazione e sviluppo di applicazioni web per il calcolo dei bioritmi umani con tecnologie J2EE e JSF. Dal Gennaio 2009 al Dicembre 2012 è titolare di borsa di studio nell ambito del dottorato di ricerca in Tecnologie Avanzate per l Ingegneria dell Informazione, Facoltà di Ingegneria, Università degli Studi di Messina, nel campo della progettazione di sistemi distribuiti per il cloud computing. Dal Gennaio 2009 svolge attività correlate alla didattica (in qualità di codocente) nell ambito di corsi di formazione in informatica (Microsoft Office, reti di calcolatori e programmazione web) commissionati dalla Presidenza della Regione Sicilia - Dipartimento Regionale del Personale, dei Servizi Generali, di Quiescenza Previdenza ed Assistenza del Personale - Area Interdipartimentale Formazione e Qualificazione Professionale del Personale Regionale. A.S è docente esperto a contratto di Impianti Fotovoltaici Greed-Connected presso l Istituto di Istruzione Superiore Pace del Mela - Sede associata IPSIA G. Ferraris - via Garibaldi Pace del Mela (Messina). A.S è docente esperto a contratto di informatica per i progetti PON Padroneggio l Informatica e Dalla Penna al Computer presso l Istituto Comprensivo S. D Arrigo, Via Nazionale Venetico (ME). Da Gennaio 2009 al Dicembre 2010 collabora con l Università degli Studi di Messina nell ambito del progetto europeo FP7 RESERVOIR nell attività di analisi dei rischi e sviluppo di soluzioni di sicurezza nel contesto del Cloud Computing. Nel 2009 è tutor ed esercitatore a contratto di Laboratorio di Informatica CdL classi 18 e L20 presso la Facoltà di Scienze della Formazione, Fondamenti di Informatica II CdL in Ingegneria Elettronica e Laboratorio Informatico CdL in Ingegneria Informatica e delle Telecomunicazioni presso la Facoltà di Ingegneria dell Università degli Sutdi di Messina. Nel 2010 è tutor ed esercitatore a contratto di Reti di Calcolatori I, Reti di Calcolatori II, Sicurezza delle Reti CdL in Informatica, Laboratorio Informatico CdL in Fisica presso la Facoltà di Scienze MM.FF.NN. dell Università degli Sutdi di Messina. 6

7 Nel 2011 è tutor ed esercitatore a contratto di Sistemi di Elaborazione, Sistemi Operativi e Laboratorio, Calcolatori e Fondamenti di Informatica CdL in Ingegneria Elettronica ed Informatica presso la Facoltà di Ingegneria dell Università degli Sutdi di Messina. A.A. 2011/2012 è docente a contratto di Sicurezza nei Sistemi, Master Livello II in Open Source e Sicurezza Informatica, Dipartimento di Ingegneria Civile, Informatica, Edile, Ambientale E Matematica Applicata (DICIEAMA), Università degli Studi di Messina. Dal Gennaio 2012 collabora con l Università degli Studi di Messina nell ambito del progetto europeo FP7 VISION Cloud nell attività di analisi dei rischi e sviluppo di soluzioni di sicurezza nel contesto del Cloud Computing. A.A. 2012/2013 è docente a contratto del corso di Sistemi Informatici e ICT, Progetto Formazione Sui Trasporti Eccezionali e LOgistica di progetto FORMATELO (STELO), Dipartimento di Chimica Industriale e Ingegneria dei Mareriali, Facoltá di Ingegneria, Università degli Studi di Messina. Da Settembre 2012 a Marzo 2013 è titolare di contratto di lavoro autonomo occasionale per la realizzazione dell Atlante Digitale DIANA (Digital Iconographic Atlas of Numismatics in Antiquity, progetto PRIN 2009 Monete e Identità Mediterranea, presso il Dipartimento di Scienze dell Antichità, Facoltá di Lettere e Filosofia, Università degli Studi di Messina. Da Ottobre 2012 è titolare di assegno di ricerca nell ambito del progetto Sistema Integrato per il MONitoraggio della produzione di Energia elettrica (SIMONE), Dipartimento di Ingegneria Civile, Informatica, Edile, Ambientale E Matematica Applicata (DICIEAMA), Università degli Studi di Messina. A.A è docente a contratto di Sicurezza nei Sistemi, Master Livello II in Open Source e Sicurezza Informatica, Dipartimento di Ingegneria Civile, Informatica, Edile, Ambientale E Matematica Applicata (DICIEAMA), Università degli Studi di Messina. A.A è docente a contratto di Open Source and Grid, Master Livello II in Open Source e Sicurezza Informatica, Dipartimento di Ingegneria Civile, Informatica, Edile, Ambientale E Matematica Applicata (DICIEAMA), Università degli Studi di Messina. A.A è docente a contratto di Fondamenti di Informatica, CdL in Biologia ed Ecologia Marina, CdL in Scienze Biologiche, Dipartimento di Scienze Biologiche ed Ambientali (DISBA), Università degli Studi di Messina. 7

8 4 Attività Didattica e di Supervisione 4.1 Didattica A.A è docente a contratto di Fondamenti di Informatica, CdL in Biologia ed Ecologia Marina, CdL in Scienze Biologiche, Dipartimento di Scienze Biologiche ed Ambientali (DISBA), Università degli Studi di Messina. A.A è docente a contratto di Open Source and Grid, Master Livello II in Open Source e Sicurezza Informatica, Dipartimento di Ingegneria Civile, Informatica, Edile, Ambientale E Matematica Applicata (DICIEAMA), Università degli Studi di Messina. A.A è docente a contratto di Sicurezza nei Sistemi, Master Livello II in Open Source e Sicurezza Informatica, Dipartimento di Ingegneria Civile, Informatica, Edile, Ambientale E Matematica Applicata (DICIEAMA), Università degli Studi di Messina. A.A , è docente a contratto del corso di Sistemi Informatici e ICT, Progetto Formazione Sui Trasporti Eccezionali e LOgistica di progetto FORMATELO (STELO), Dipartimento di Chimica Industriale e Ingegneria dei Mareriali, Facoltá di Ingegneria, Università degli Studi di Messina. Da Giugno 2010 Antonio Celesti è Cultore della Materia, SSD ING- INF/05 - Sistemi di Elaborazione delle Informazioni - presso la Facoltà di Ingegneria, Università degli Studi di Messina. Ha collaborato in qualità di tutor per elaborati di corso e/o esercitatore nei seguenti corsi A.A Laboratorio di Informatica CdL classi 18 e L20, la Facoltà di Scienze della Formazione. A.A Fondamenti di Informatica II CdL in Ingegneria Elettronica, la Facoltà di Ingegneria. A.A Laboratorio Informatico CdL in Ingegneria Informatica e delle Telecomunicazioni, Facoltà di Ingegneria. A.A Reti di Calcolatori I CdL in Informatica, Facoltà di Scienze MM.FF.NN. A.A Reti di Calcolatori II CdL in Informatica, Facoltà di Scienze MM.FF.NN. A.A Sicurezza delle Reti CdL in Informatica, Facoltà di Scienze MM.FF.NN. A.A Laboratorio Informatico CdL in Fisica, Facoltà di Scienze MM.FF.NN. 8

9 A.A Sistemi di Elaborazione CdL in Ingegneria Elettronica ed Informatica - Facoltà di Ingegneria. A.A Sistemi Operativi e Laboratorio CdL in Ingegneria Elettronica ed Informatica - Facoltà di Ingegneria. A.A Fondamenti di Informatica CdL in Ingegneria Elettronica ed Informatica - Facoltà di Ingegneria. A.A Calcolatori CdL in Ingegneria Elettronica ed Informatica - Facoltà di Ingegneria. Dal Gennaio 2009 svolge attività correlate alla didattica (in qualità di codocente) nell ambito di corsi di formazione in informatica (Microsoft Office, reti di calcolatori e programmazione web) commissionati dalla Presidenza della Regione Sicilia - Dipartimento Regionale del Personale, dei Servizi Generali, di Quiescenza Previdenza ed Assistenza del Personale - Area Interdipartimentale Formazione e Qualificazione Professionale del Personale Regionale. Da Dicembre 2011 a Marzo 2012 è docente a contratto del corso di Sicurezza nei Sistemi nel Master di II Livello in Open Source e Sicurezza Informatica, Facoltà di Ingegneria. Da Maggio 2012 è docente a contratto del corso di Sistemi Informatici e ICT nell ambito del Progetto Formazione Sui Trasporti Eccezionali e LOgistica di progetto FORMATELO (STELO) presso il Dipartimento di Chimica Industriale e Ingegneria dei Mareriali, Facoltà di Ingegneria. 4.2 Supervisione Studenti Antonio Celesti ha seguito le seguenti tesi di laurea presso la Facoltà di Ingegneria, Università degli Studi di Messina: A.A. 2012/ Antonio Galletta, Meccanismi innovativi di affidabilità e sicurezza orientati al cloud storage, Corso di Laurea in Ingegneria Informatica e delle Telecomunicazioni. A.A. 2011/ Maria Cristina Sinagra, Gestione automatizzata di file system distribuiti in ambito cloud computing, Corso di Laurea in Ingegneria Informatica e delle Telecomunicazioni. A.A. 2011/ Salvatore Sabato, Estensione delle Funzionalità del Middleware CLEVER per il Supporto all Installazione di Ambienti VISION Cloud, Corso di Laurea in Ingegneria Informatica e delle Telecomunicazioni. A.A. 2011/ Roberto Bitto, Analisi ed estensione dei meccanismi di comunicazione, memorizzazione e virtualizzazione in CLEVER Cloud, Corso di Laurea in Ingegneria Informatica e delle Telecomunicazioni. 9

10 A.A. 2011/ Emanuele Giordano, Organizzazione Logica delle Risorse e Scambio Sicuro di Dati in Ambiente di Cloud Computing Federato Attraverso XDI, Corso di Laurea in Ingegneria Informatica e delle Telecomunicazioni. A.A. 2010/ Marco Mirabile, Implementazione di Meccanismi Web Service per Ambienti di Cloud Computing, Corso di Laurea in Ingegneria Informatica e delle Telecomunicazioni. A.A. 2010/ Giuseppe Tricomi, Definizione Architettura di Riferimento per il Cloud Computing, Corso di Laurea in Ingegneria Informatica e delle Telecomunicazioni. A.A. 2009/ Salvatore Runci, Trusted Computing: Applicazione del Protocollo di Remote Attestation nel Cloud, Corso di Laurea in Ingegneria Informatica e delle Telecomunicazioni. A.A. 2009/ Alessio Di Pietro, Gestione Avanzata di Tecnologie di Virtualizzazione in Ambito Cloud Computing, Corso di Laurea in Ingegneria Informatica e delle Telecomunicazioni. 5 Partecipazione in Comitati di Conferenze Program Technical Commettee (TCP) - IEEE International Conference on Computer Communications (IEEE INFOCOM) - Workshop on Cross- Cloud, Toronto Canada, Program Technical Commettee (TCP) - The 5th IARIA International Conference on Evolving Internet (INTERNET 2014), Seville, Spain, Program Technical Commettee (TCP) - European Conference on Service- Oriented and Cloud Computing (ESOCC 2013) - Workshop on CLoud for IoT (CLIoT 2013), Program Technical Commettee (TCP) - The 8th International Conference on P2P, Parallel, Grid, Cloud and Internet Computing (3PGCIC 2013) - Virtual Organizations and Federations, Cloud provisioning, management and programming Track, University of Technology of Compigne, Compigne, France, Program Technical Commettee (TCP) - The 4th IARIA International Conference on Evolving Internet (INTERNET 2013), Nice, France, Program Technical Commettee (TCP) - The 4th IARIA International Conference on Evolving Internet (INTERNET 2012), Venice, Italy,

11 6 Attività di Revisione Scientifica Journal on Greed Computing, Springer, IEEE International Conference on Communications (ICC), th IEEE Workshop on Dependable Parallel, Distributed and Network- Centric Systems (DPDNS), rd IEEE International Conference on Cloud Computing and Services Science (CLOSER), IEEE Transaction on Dependable Secure Computing, The 4th IARIA International Conference on Evolving Internet, INTER- NET Book Achieving Federated and Self-Manageable Cloud Infrastructures: Theory and Practice, Journal of Convergence Information Technology, Journal of Internet Services and Applications, International Conference on Cloud and Service Computing, IEEE Symposium on Computers and Communication, The 5th International Conference on Intelligent Computing, Attività nell Ambito di Progetti Nazionali ed Internazionali Progetto PRIN Un Paradigma di Calcolo Distribuito Nuovo e Potente. Progetto PRIN 2009 Monete e Identità Mediterranea. Progetto Europeo FP7 RESERVOIR - Resources and Services Virtualization Without Barriers, Progetto Europeo FP7 VISION CLOUD, Progetto POR FESR Sicilia , Sistema Integrato per il MONitoraggio della produzione di Energia elettrica (SIMONE). 11

12 8 Partecipazione a Conferenze Internazionali WCCIT 13 - World Congress on Computer and Information Technologies, Port El Kantoui, Sousse, Tunisia, NCCA 12 - The Second IEEE International Conference on Network Cloud Computing, Imperial College, London, United Kingdom, NCCA 11 - The First IEEE International Conference on Network Cloud Computing, ISAE, Toulouse, France, INTERNET 11 - The Third IARIA International Conference on Evolving Internet, Luxembourg, International Workshop on The Future of Cloud Computing, Taormina, Messina, Italy, NCA 10 - IEEE International Conference Network Computing and Applications, Boston, Massachusetts, USA, ACM International Conference on Computing Frontiers, Bertinoro (FC), Italy, International GII Doctoral Symposium, Cetraro (CS), Italy, Attività di Ricerca La tematica di ricerca sviluppata verte essenzialmente sull analisi delle problematiche inerenti il cloud computing federato, analizzando i limiti legati al paradigma del cloud computing classico ed i vantaggi che il concetto di federazione presenta per il superamento di tali limiti, oltre ad offrire nuove prospettive di business. In particolare sono studiati i paradigmi di federazione tra cloud, i sistemi per l instaurazione di contesti di sicurezza tra cloud, piattaforme cloud con caratteristiche di federazione, metodologie per la riduzione dei costi relativi alla migrazione di macchine virtuali, le problematiche legate all identificazione delle varie entità [CH1], [CH3]. In [C5] è proposto un approccio per l instaurazione di contesti di sicurezza tra cloud mediante un architettura distribuita per la gestione delle identità dei sistemi coinvolti, dove vengono utilizzate metodologie basate sul modello Identity Provider/Service Provider (IdP/SP), mediate l adozione della tecnologia Security Assertion Markup Language (SAML). In [C2] è proposto un modello Three-Phase Cross-Cloud Federation, che schematizza il processo di federazione tra cloud providers in tree fasi principali: discovery, match-making, authentication. Da uno studio condotto sui sistemi autonomici, in [CH3] sono stati individuati i principali requisisti di un sistema di discovery decentralizzato di cloud computing, dinamico e scalabile, discutendo tecniche di discovery mediante monitoraggio passivo ed attivo. Una metodologia per la fase di authentication è invece discussa in [C6], [J1]; 12

13 Un problema molto sentito in ambienti di cloud computing federati è la riduzione dei costi dovuti al trasferimento di macchine virtuali. A tal riguardo, in [C4], è proposto un approccio denominato Composed Image Cloning (CIC). Per quanto riguarda la distribuzione ed il provisioning di macchine virtuali in ambienti distribuiti, dopo un analisi del throughput relativo al trasferimento di immagini di macchine virtuali attraverso internet, in [C3], [J4] sono stati motivati i vantaggi delle comunicazioni satellitari per il cloud computing federato, presentando anche possibili modelli di business. Un analisi delle problematiche relative ai cloud name space è stata proposta in [C7], [C8], [C10], [J2] dove viene presentato un cloud naming system per l identificazione e la localizzazione di entità e risorse fisiche ed astratte basato sulla tecnologia extensible Resource Identifier (XRI). A tal proposito, in [C9], [J3] è stata discussa una possibile applicazione nel progetto Europeo FP7 RESERVOIR. In [CH2], Antonio Celesti ha contribuito alla progettazione e realizzazione della piattaforma di cloud computing CLEVER basata sulla tecnologia Public/Subscriber XMPP e concepita con caratteristiche di federazione. In [C11] stato presentato uno studio del possibile supporto del middleware su scenari di federazione Vertical Supply Chain e Horizontal Federation. La federazione in CLEVER è resa possibile grazie all integrazione di connessioni sicure denominate server-to-server tra i server XMPP delle CLEVER cloud coinvolte. In [C17] è discusso un possibile approccio per la comunicazione inter-dominio sicura basato su Shibboleth, mentre in [C22] viene discusso un approccio per la messa in sicurezza dei canali di comunicazione. Uno studio sulle prestazioni legate all integrazione di CLEVER con sistemi di terze parti attraverso interfacce web service REST è presentato in [C18]. In [C13] è stata studiata la possibile applicazione delle Virtual DIME Network Architectures (DNA),al Cloud Manager, lo strato più alto delle architetture cloud a tre livelli. Oggetto di studio sono stati anche i meccanismi di Autenticazione, Autorizzazione, ed Accounting (AAA). Uno studio dell estensione del del modello IDP/SP classico per scenari di cloud computing federati altamente distribuiti, dinamici e scalabili è stato discusso in [C14], per mezzo di un infrastruttura dedicata all authenticazione tra diversi cloud provider denominata Distributed IdP Trusted Network. Uno studio, basato sullo standard XRI per la mappatura logica di istanze di servizi IaaS, PaaS e SaaS è presentato in [C15], [J7]. Considerando la teoria alla base del trusted computing, in [C12] è stato condotto uno studio per adattare il protocollo di attestazione remota ad ambienti di cloud computing federati in maniera da assicurare la fidatezza di risorse virtuali remote, mentre in [C25] viene discussa l applicazione di meccanismi di attestazione remota ad ambienti virtuali per la composizione di servizi Cloud fidati. In [J6], è stato condotto uno studio sull integrazione di meccanismi di sicurezza negli Storage Cloud Providers, prendendo in esame l architettura del progetto europeo FP7 VISION Cloud. In [C19], è stato condotto uno studio su come i principi del Dataweb 13

14 possono essere adoperati per lo sviluppo di servizi cloud avanzati. In [CH5] and [C20] viene presentato uno studio su come la tecnologia cloud pu essere adoperata per ottenere scenario sostenibili dal punto di vista energetico. In [C23] viene discusso un middleware orientato alla comunicazione per lo sviluppo di servizi Cloud. In [C21] viene presentata DRACO PaaS, una piattaforma cloud distribuita ed affidabile che agevola lo sviluppo di servizi specifici di PaaS ed SaaS. In [C24] viene discusso un approccio per la creazione di servizi affidabili di storage basati sull integrazione di diversi cloud providers. In [C26] viene discusso come il cloud computing e la virtualizzazione possano supportare i servizi assistivi per utenti diversamente abili. A tal riguardo, un architettura basata su CLEVER, Guacamole e VNC è discussa in [C27]. Un applicazione web, basata sull integraizone di servizi cloud, riguardante lo studio diacronico e diatopico delle civiltà antiche con un approccio numismatico è presentata in [C28]. 10 Capacità e Competenze Informatiche Progettazione e Sviluppo Progettazione con approccio RAD e linguaggio UML. Capacità di sviluppo di applicazioni stand-alone, web, mash-up e distribuite. Tecniche di Programmazione: Procedurale, Orientata agli Oggetti, Parallela in ambito desktop, Web, Mobile (smatphone e PDA) e distribuito. Linguaggi di Programmazione: Assembler x86 e Mips, C, C++, JAVA (distribuzioni J2SE, J2EE e J2ME),.NET( C#, C++., Visual basic), Python, Fortran, Matlab, Prolog, Cocoa, Javascript. Tecnologie, linguaggi web e di markup: HTML, XHTML, XML, XSL, CSS, Asp.NET, Servlet, JSP, Struts, JSF, Ajax, architettura SOA e Web Service in ambienti Java e.net. Web Server: Microsoft IIS, Apache 2, Tomcat, GlassFish. Conoscenza dei moderni paradigmi e architetture per il calcolo distribuito con particolare attenzione agli aspetti relativi alla modellizzazione e la sicurezza; architetture SOA, web service basati su REST e SOAP, framework WS-Security. Framework di sicurezza: SAML, OpenID, Higgins Editor di Programmazione C, C++, C#: DevC++, Visual Studio, Kdevelop, gedit, Kate, Nano. 14

15 Java: Netbeans, Eclipse. UML: ArgoUML. Database basi di dati relazionali, algebra relazionale, SQL. DBMS: MySQL, Microsoft SQL Server, Access, PostGreeSQL, conoscenze su Oracle. Tecnologie di connettività da linguaggi: JDBC, ODBC, OLE DB, ADO, ADO.net XML Database: Sedna, Cassandra. Reti di Calcolatori Conoscenza approfondita di reti TCP/IP, progettazione e realizzazione di reti di calcolatori dal livello fisico a quello applicativo, progettazione di schemi di indirizzamento e subnetting,, tecnologie LAN e WAN, cablaggio strutturato, reti wireless. Implementazione di servizi di rete in ambienti windows/linux e Client/Server. Tecnologie e protocolli: Ethernet,TCP, UDP, IPV4, IPv6, ISDN, ATM, Frame Relay, MPLS,CIDR, VLSM, NAT, PAT, DHCP,VPN, VLAN, Trunking, DNS(Bind 9), VoIP, protocolli di routing. Sicurezza delle reti: Firewall su dispositivi Cisco (IOS Firewall, Pix) e su server linux, ACL (Standard, estese, named, Time based, Lock and Key, Established, Riflexsive), CBAC, PAM, Authentication Proxy, TCP Intercept. Configurazione dispositivi di rete: IOS CISCO per Router, Switch e PIX FINASSE CISCO. Sistemi Operativi conosciuti: GNULinux: Sistemi basati su Gentoo, Sabayon, Fedora e Archlinux. Windows: Tutte le versioni PC client, Windows Mobile 5-6. Android 2.* Applicazioni conosciute: Grafica: Gimp, Inkscape Ufficio: Suite Microsoft Office, Openoffice, Google Document, L A TEX(Kile, TeXnicCenter). 15

16 11 Capacità e Competenze Sociali Attitudine al lavoro in team acquisita durante il periodo di permanenza presso il CECUM A. Villari - Sezione GARR - Università degli Studi di Messina, la P&P Informatics s.a.s e nell ambito del dottorato di ricerca in Tecnologie Avanzate per l Ingegneria dell Informazione presso il Dipartimento di Matematica, Facoltà di Ingegneria, Università degli Studi di Messina. Capacità didattiche dimostrate nei rapporti con studenti universitari, maturata soprattutto grazie alle attività di tutor ed esercitatore, di Cultore della Materia, docente a contratto e correlatore nelle tesi di laurea di studenti della Facoltà di Ingegneria. Capacità didattiche maturate durante lo svolgimento dell attività di codocente nei corsi di formazione per i dipendenti della Regione Siciliana. 12 Capacità e Competenze Artistiche Esecuzione strumenti musicali: chitarra classica, chitarra elettrica, basso elettrico. Nel 2012 bassista in una band alternative rock di nome Sibirka con la quale ha collaborato alla realizzazione di vari brani inediti. 13 Ulteriori Informazioni Sport praticati: tennis, nuoto e calcio. Attitudini verso la cucina, l acquarofilia ed il giardinaggio. 14 Premi e Riconoscimenti Antonio Celesti nell arco della sua carriera accadamica è risultato vincitore di: Best paper award - the Third International Conference on Evolving Internet (INTERNET 2011), Luxembourg, Best paper award - the Second International Conference on Advances in Future Internet (AFIN), Venice, Italy Borsa di studio per il dottorato di ricerca in Tecnologie Avanzate per l Ingegneria dell Informazione, Università degli Studi di Messina. Premio di laurea ERSU 2008 Borsa di studio ERSU per gli a.a. 2003/04, 2004/05, 2005/06, 2006/07, 2007/08. 16

17 15 Patente Antonio Celesti è titolare di: Patente di guida automobilistica (classe B). Patenze di guida per motocicli (classe A2). 17

18 16 Elenco delle Pubblicazioni (per tipo) Riviste Internazionali [J1] A. Celesti, F. Tusa, M. Villari, and A. Puliafito. Federation Establishment Between Clever Clouds Through A SAML SSO Authentication Profile. International Journal of Advances in Internet Technology, IARIA, n.12, vol.4, pp.14-27, [J2] A. Celesti, M. Villari, and A. Puliafito. An Xri Naming System For Dynamic And Federated Clouds: A Performance Analysis. International Journal of Internet Services and Applications (JISA), Special Issue on Cloud Computing, Springer, n.3, vol.2, pp , [J3] A. Celesti, M. Villari, A. Puliafito, and F. Longo. An Approach For Security, Performance, And Generic Data Retrieval In Reservoir Clouds. International JOURNAL of Information Assurance and Security (JIAS), MIR Labs, Dynamic Publishers Inc., USA edition, n.4, vol.6, pp , [J4] A. Celesti, M. Fazio, M. Villari, and A. Puliafito. Virtual Machine Provisioning Through Satellite Communications In Federated Cloud Environments. International JOURNAL of Future Generation Computer Systems, ELSEVIER, n.1, vol.28, pp.85-93, January [J5] A. Celesti, M. Fazio, M. Villari, and A. Puliafito. An Xdi-based Approach To Represent And Exchange Data Between Federated Clouds. International JOURNAL on Advances in Internet Technology, IARIA edition, n.1-2, vol.5, pp.1-10, [J6] M. Villari, F. Tusa, A. Celesti, and A. Puliafito. How To Federate VI- SION Clouds Through SAML/Shibboleth Authentication. Lecture Notes in Computer Science, Springer vol.7592/2012, pp , [J7] A. Celesti, F. Tusa, M. Villari, A. Puliafito. An Approach For The Composition Of Generic Cloud-based Services Using Xri-based Apis For Enabling New E-business. International Journal of E-Business Development (IJED), MIR Labs, Capitoli di Libro [CH1] A. Celesti, F. Tusa, M. Villari, and A. Puliafito. Intercloud: The Future of the Cloud Computing. Architectural Concepts and Advantages. Book Chapter in Cloud Computing: methodology, systems, and applications, CRC Press, [CH2] F. Tusa, M. Paone, A. Celesti, M. Villari. Intercloud: An Innovative Open Source Middleware For Managing Virtual Resources In Federated 18

19 Clouds. Book Chapter in Open Source Cloud Computing Systems: Practices and Paradigms, IGI Global chap.4, pp.61-89, [CH3] A. Celesti, F. Tusa, M. Villari. Toward The Intercloud: Concepts And Advantages. Book Chapter in Achieving Federated and Self-Manageable Cloud Infrastructures: Theory and Practice (FSCI11), IGI Global chap.1, pp.1-17, [CH4] N. Calcavecchia, A. Celesti, and E. Di Nitto. A Decentralized Approach For The Management Of Federated Cloud Environments. Book Chapter in Achieving Federated and Self-Manageable Cloud Infrastructures: Theory and Practice (FSCI11), IGI Global chap.3, pp.36-56, [CH5] A. Celesti, F. Tusa, M. Villari, A. Puliafito. Towards Energy Sustainability In Federated And Interoperable Clouds. Book Chapter in Communication Infrastructures for Cloud Computing: Design and Applications, IGI Global, chap.15, pp Conferenze Internazionali [C1] A. Celesti. Security And Cloud Computing. In GII Symposium of the Doctoral School on Advances in Databases, Cetraro (CS), Italy, September [C2] A. Celesti, F. Tusa, M. Villari, and A. Puliafito. How to enhance cloud architectures to enable cross-federation. In The 3rd IEEE International Conference on Cloud Computing (IEEE Cloud 2010), Miami, July [C3] A. Celesti, F. Tusa, M. Villari, A. Puliafito. Virtual Machine Provisioning Through Satellite Communications In Federated Cloud Environments (handout). In IEEE International Conference on Utility and Cloud Computing (UCC 2010) Chennai, India, [C4] A. Celesti, F. Tusa, M. Villari, and A. Puliafito. Improving virtual machine migration in federated cloud environments. The Second International Conference on Evolving Internet (INTERNET 2010), Valencia, September [C5] A. Celesti, F. Tusa, M. Villari, and A. Puliafito. Security and cloud computing: Intercloud identity management infrastructure. In Workshops on Enabling Technologies: Infrastructure for Collaborative Enterprises, TEI of Larissa, June [C6] A. Celesti, F. Tusa, M. Villari, and A. Puliafito. Three-phase cross-cloud federation model: The cloud sso authentication. In The 2nd IEEE International Conference on Advances in Future Internet (AFIN 2010), Venezia, July

20 [C7] A. Celesti, M. Villari, and A. Puliafito. Design Of A Cloud Naming Framework. In ACM International Conference on Computing Frontiers (ACM CF10), Bertinoro, pp , May [C8] A. Celesti, M. Villari, and A. Puliafito. Ecosystem Of Cloud Naming Systems: An Approach For The Management And Integration Of Independent Cloud Name Spaces. In The 9th IEEE International Symposium on Network Computing and Applications (IEEE NCA10), Boston, Massachusetts, USA, pp.68-75, July [C9] A. Celesti, M. Villari, and A. Puliafito. A Naming System Applied To A Reservoir Cloud. In The 1st International Workshop on Security and Performance in Emerging Distributed Architectures (SPEDA2010), Atlanta, Georgia, USA, pp , August [C10] A. Celesti, F. Tusa, M. Villari, and A. Puliafito. Evaluating An Open Source Extensible Resource Identifier Naming System For Cloud Computing Environments. In The Third International Conference on Evolving Internet (INTERNET 2011), Luxembourg, IARIA pp.26-31, June [C11] F. Tusa, A. Celesti, M. Paone, M. Villari, and A. Puliafito. How Cleverbased Clouds Conceive Horizontal And Vertical Federations. In IEEE Interantional Symposium on Computer and Communications (ISCC), Kerkyra (Corfu) Greece, pp , June [C12] A. Celesti, A. Salici, M. Villari, and A. Puliafito. A Remote Attestation Approach For A Secure Virtual Machine Migration In Federated Cloud Environments. In IEEE First Symposium on Network Cloud Computing and Applications (NCCA 2011), Toulouse, France,pp , [C13] F. Tusa, A. Celesti, and R. Mikkilineni. AAA In A Cloud-based Virtual Dime Network Architecture (DNA). In IEEE Interantional Conference on Collaboration Technologies and Infrastructure, Paris, pp , [C14] A. Celesti, F. Tusa, M. Villari, and A. Puliafito. Evaluating a Distributed Identity Provider Trusted Network with Delegated Authentications for Cloud Federation. In International Conference on Cloud Computing, GRIDs, and Virtualization (Cloud Computing 2011), Rome, pp.79-85, [C15] A. Celesti, F. Tusa, M. Villari, and A. Puliafito.. An Approach To Enable Cloud Service Providers To Arrange Iaas, Paas, And Saas Using External Virtualization Infrastructures. In The 2nd Annual IEEE Cloud Forum for Practitioners (ICFP 11), part of the 4th IEEE International Conference on Cloud Computing (CLOUD 2011), Washington DC, USA, pp , [C16] A. Salici, A. Celesti, M. Villari, and A. Puliafito.. Reactive: A Generic Modular Reference Architecture For Cloud Computing Environments. In 20

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Laura Bacci, PMP Via Tezze, 36 46100 MANTOVA Telefono (+39) 348 6947997 Fax (+39) 0376 1810801

Dettagli

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI (Versione Abbreviata) Ultimo Aggiornamento: 24 Febbraio 2011 1 Posizioni Enrico Nardelli si è laureato nel 1983 in Ingegneria Elettronica (110/110 con lode) presso l

Dettagli

Informazioni generali: Ha conseguito il Diploma di maturità scientifica presso il Liceo Scientifico Statale "G.

Informazioni generali: Ha conseguito il Diploma di maturità scientifica presso il Liceo Scientifico Statale G. CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM FRANCO FRATTOLILLO Informazioni generali: Ha conseguito il Diploma di maturità scientifica presso il Liceo Scientifico Statale "G. Rummo" di Benevento, con votazione 60/60.

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 DATI ANAGRAFICI Cavarretta Giuseppe Alfredo Nato a CROTONE (KR) il 16/02/1954 Residente a 87036 RENDE (CS) Via R.

Dettagli

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato Intalio Convegno Open Source per la Pubblica Amministrazione Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management Navacchio 4 Dicembre 2008 Andrea Calcagno Amministratore Delegato 20081129-1

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Cognome/i nome/i Castelli Flavio Email flavio.castelli@gmail.com Sito web personale http://www.flavio.castelli.name Nazionalità Italiana Data di nascita

Dettagli

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com CORPORATE OVERVIEW www.akhela.com BRIDGE THE GAP CORPORATE OVERVIEW Bridge the gap Akhela è un azienda IT innovativa che offre al mercato servizi e soluzioni Cloud Based che aiutano le aziende a colmare

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

PROFILI ALLEGATO A. Profili professionali

PROFILI ALLEGATO A. Profili professionali ALLEGATO A Profili professionali Nei profili di seguito descritti vengono sintetizzate le caratteristiche di delle figure professionali che verranno coinvolte nell erogazione dei servizi oggetto della

Dettagli

rischi del cloud computing

rischi del cloud computing rischi del cloud computing maurizio pizzonia dipartimento di informatica e automazione università degli studi roma tre 1 due tipologie di rischi rischi legati alla sicurezza informatica vulnerabilità affidabilità

Dettagli

Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho

Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho Tobia Castaldi Alessandro Amirante Lorenzo Miniero Simon Pietro Romano Giorgio Ventre 02/10/2009 GARR 2009 "Network

Dettagli

Stefano Perna. Informazioni Personali. Obiettivi Professionali. Posizione attuale. Healthcare Pre-Sales e Project Management.

Stefano Perna. Informazioni Personali. Obiettivi Professionali. Posizione attuale. Healthcare Pre-Sales e Project Management. Stefano Perna Informazioni Personali Residenza Viale Spartaco, 91 00174 Roma Telefono (+39) 320 6974861 (+39) 340 2267281 Email perna.stefano@gmail.com Sito http://www.stefanoperna.it Luogo e Data di nascita

Dettagli

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING UN BUON MOTIVO PER [cod. E603] L obiettivo del corso è fornire le competenze e conoscenze

Dettagli

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Claudio Chiarenza (General Manager and Chief Strategy Officer) Italtel, Italtel logo and imss (Italtel Multi-Service

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Applicativo verticale Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Art. 1 - Attivazione Master di II livello L Istituto di MANAGEMENT ha attivato presso la Scuola Superiore Sant Anna di Pisa, ai sensi dell art. 3 dello

Dettagli

Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE???

Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE??? Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE??? Opportunità di lavoro: ICT - Information and Communication Technology in Azienda Vendite Acquisti Produzione Logistica AFM SIA ICT

Dettagli

MASTER UNIVERSITARI CORSI di PERFEZIONAMENTO CORSI di FORMAZIONE AVANZATA

MASTER UNIVERSITARI CORSI di PERFEZIONAMENTO CORSI di FORMAZIONE AVANZATA Allegato 1 al bando di gara SCUOLA TELECOMUNICAZIONI FF.AA. CHIAVARI REQUISITO TECNICO OPERATIVO MASTER UNIVERSITARI CORSI di PERFEZIONAMENTO CORSI di FORMAZIONE AVANZATA MASTER DI 2 LIVELLO 1. DIFESA

Dettagli

Art. 1. (Indizione concorso)

Art. 1. (Indizione concorso) Allegato 1 al Provvedimento del Direttore dell Istituto TeCIP n. 66 del 10/02/2015 Concorso per l attribuzione di due Borse di studio per attività di ricerca della durata di 12 mesi ciascuna presso l Istituto

Dettagli

Informatica per la comunicazione" - lezione 9 -

Informatica per la comunicazione - lezione 9 - Informatica per la comunicazione" - lezione 9 - Protocolli di livello intermedio:" TCP/IP" IP: Internet Protocol" E il protocollo che viene seguito per trasmettere un pacchetto da un host a un altro, in

Dettagli

I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT. Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix

I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT. Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix IT Service secondo ITIL Il valore aggiunto dell Open Source Servizi IT Hanno lo scopo di

Dettagli

Scheda descrittiva del programma. Open-DAI. ceduto in riuso. CSI-Piemonte in rappresentanza del Consorzio di progetto

Scheda descrittiva del programma. Open-DAI. ceduto in riuso. CSI-Piemonte in rappresentanza del Consorzio di progetto Scheda descrittiva del programma Open-DAI ceduto in riuso CSI-Piemonte in rappresentanza del Consorzio di progetto Agenzia per l Italia Digitale - Via Liszt 21-00144 Roma Pagina 1 di 19 1 SEZIONE 1 CONTESTO

Dettagli

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 Sistemi Web-Based - Terminologia Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 CLIENT: il client è il programma che richiede un servizio a un computer collegato in

Dettagli

Ing. Andrea Saccà. Stato civile: Celibe Nazionalità: Italiana Data di nascita: 9 Ottobre 1978 Luogo di nascita: Roma Residenza: Roma

Ing. Andrea Saccà. Stato civile: Celibe Nazionalità: Italiana Data di nascita: 9 Ottobre 1978 Luogo di nascita: Roma Residenza: Roma Indirizzo: Via dell'automobilismo, 109 00142 Roma (RM) Sito Web : http://www.andreasacca.com Telefono: 3776855061 Email : sacca.andrea@gmail.com PEC : andrea.sacca@pec.ording.roma.it Ing. Andrea Saccà

Dettagli

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit Un Prodotto della Suite BOC Management Office Controllo Globale e Permanente delle Architetture IT Aziendali e dei Processi IT: IT-Governance Definire

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 TECHNOLOGY Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel offre

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

Web Conferencing and Collaboration tool

Web Conferencing and Collaboration tool Web Conferencing and Collaboration tool La piattaforma Meetecho Piattaforma di Web Conferencing e Collaborazione on line in tempo reale Caratteristiche generali Soluzione client-server progettata per essere

Dettagli

Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN ESPERIENZA LAVORATIVA. Nome. Data di nascita 28 gennaio 1969

Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN ESPERIENZA LAVORATIVA. Nome. Data di nascita 28 gennaio 1969 Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI Nome FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN Nazionalità Italiana Data di nascita 28 gennaio 1969 Titolo di studio Laurea in Ingegneria Elettronica conseguita presso il politecnico

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

OPEN DAY: ELOCAL GROUP RELOADED

OPEN DAY: ELOCAL GROUP RELOADED L'ingegneria di Elocal Roberto Boccadoro / Luca Zucchelli OPEN DAY: ELOCAL GROUP RELOADED ELOCAL GROUP SRL Chi siamo Giorgio Dosi Lorenzo Gatti Luca Zucchelli Ha iniziato il suo percorso lavorativo in

Dettagli

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI Prefazione Autori XIII XVII Capitolo 1 Sistemi informativi aziendali 1 1.1 Introduzione 1 1.2 Modello organizzativo 3 1.2.1 Sistemi informativi

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

DigitPA egovernment e Cloud computing

DigitPA egovernment e Cloud computing DigitPA egovernment e Cloud computing Esigenze ed esperienze dal punto di vista della domanda RELATORE: Francesco GERBINO 5 ottobre 2010 Agenda Presentazione della Società Le infrastrutture elaborative

Dettagli

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu SOA IN AMBITO TELCO Al fine di ottimizzare i costi e di migliorare la gestione dell'it, le aziende guardano, sempre più con maggiore interesse, alle problematiche di gestionee ed ottimizzazione dei processi

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. PROPOSTE di TIROCINI/TESI di LAUREA - Prof. Patrizia Scandurra

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. PROPOSTE di TIROCINI/TESI di LAUREA - Prof. Patrizia Scandurra PROPOSTE di TIROCINI/TESI di LAUREA - Prof. Patrizia Scandurra A seguire alcune proposte di tirocini/tesi in tre ambiti dell ingegneria del software (non del tutto scorrelati): (1) Model-driven driven

Dettagli

Microsoft Innovation Center Roma. Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia

Microsoft Innovation Center Roma. Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia Microsoft Innovation Center Roma Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia Il MIC Roma Cos è Uno dei risultati dei protocolli di intesa tra il Ministero della Pubblica Amministrazione e l

Dettagli

BPEL: Business Process Execution Language

BPEL: Business Process Execution Language Ingegneria dei processi aziendali BPEL: Business Process Execution Language Ghilardi Dario 753708 Manenti Andrea 755454 Docente: Prof. Ernesto Damiani BPEL - definizione Business Process Execution Language

Dettagli

Trasport@ndo: l Osservatorio TPL on line.

Trasport@ndo: l Osservatorio TPL on line. Provincia di Cosenza Dipartimento di Economia e Statistica Università della Calabria Trasport@ndo: l Osservatorio TPL on line. Il trasporto pubblico locale della Provincia di Cosenza in rete - 1 - Premessa

Dettagli

BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO

BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO Requisiti d'ammissione Dal Regolamento didattico del Conservatorio di Como Ex Art. 24: Ammissione ai corsi di

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER Alessio Cuppari Presidente itsmf Italia itsmf International 6000 Aziende - 40000 Individui itsmf Italia Comunità di Soci Base di conoscenze e di risorse Forum

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

Consulenza tecnologica globale

Consulenza tecnologica globale Orientamento al cliente Innovazione Spirito di squadra Flessibilità Un gruppo di professionisti dedicati alle imprese di ogni settore merceologico e dimensione, capaci di supportare il Cliente nella scelta

Dettagli

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente:

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente: IDENTITY AND ACCESS MANAGEMENT: LA DEFINIZIONE DI UN MODELLO PROCEDURALE ED ORGANIZZATIVO CHE, SUPPORTATO DALLE INFRASTRUTTURE, SIA IN GRADO DI CREARE, GESTIRE ED UTILIZZARE LE IDENTITÀ DIGITALI SECONDO

Dettagli

Governo dei sistemi informativi

Governo dei sistemi informativi Executive Master Governo dei sistemi informativi > II edizione CONFINDUSTRIA VENEZIA CONFINDUSTRIA PADOVA CONFINDUSTRIA VENEZIA gennaio/luglio 2011 Obiettivi Un numero crescente di organizzazioni appartenenti

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA SAP World Tour 2007 - Milano 11-12 Luglio 2007 THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA Agenda Presentazione Derga Consulting Enterprise SOA Allineamento Processi & IT Il

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA JEN UNDERWOOD ADVANCED WORKSHOP ROMA 6 MAGGIO 2015 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA JEN UNDERWOOD ADVANCED WORKSHOP ROMA 6 MAGGIO 2015 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231 LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA JEN UNDERWOOD ADVANCED ANALYTICS WORKSHOP ROMA 6 MAGGIO 2015 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231 info@technologytransfer.it www.technologytransfer.it ADVANCED ANALYTICS

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione Le Reti di Calcolatori (parte 2) Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Docente: Daniela

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo residenza Via Senatore di Giovanni 5 961 00 Siracusa Indirizzo studio VIALE SANTA PANAGIA, 141/C

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZE LAVORATIVE F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZE LAVORATIVE F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nazionalità Italiana Data di nascita Giugno 1973 Qualifica CONSULENTE DI BUSINESS INTELLIGENCE ESPERIENZE LAVORATIVE

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE Oracle Business Intelligence Standard Edition One è una soluzione BI completa, integrata destinata alle piccole e medie imprese.oracle

Dettagli

REAL WORLD AND VIRTUAL WORLD ARCHITECTURE FOR INTERCONN INTERCONNECTING FIRST AND SECOND LIFE

REAL WORLD AND VIRTUAL WORLD ARCHITECTURE FOR INTERCONN INTERCONNECTING FIRST AND SECOND LIFE REAL WORLD AND VIRTUAL WORLD ARCHITECTURE FOR INTERCONNECTING FIRST AND SECOND LIFE Università degli studi di Catania Facoltà di Ingegneria 26 Gennaio 2009 Sommario 1 Introduzione 2 Middleware Middleware:

Dettagli

Articolazione didattica on-line

Articolazione didattica on-line L organizzazione della didattica per lo studente L impegno di tempo che lo studente deve dedicare alle attività didattiche offerte per ogni singolo insegnamento è così ripartito: - l auto-apprendimento

Dettagli

CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA

CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA 2ª PARTE NEL CAPITOLO PRECEDENTE NOTA METODOLOGICA LA PAROLA AI CIO I MIGLIORI HYPERVISOR AFFIDARSI AI VENDOR INVESTIRE PER IL CLOUD APPLICAZIONI

Dettagli

CURRICULUM. Dati Anagrafici

CURRICULUM. Dati Anagrafici SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE REGIONE PIEMONTE S.C. Formazione Aziendale Codice: Curriculum Data: AGOSTO 2012 Pagina 1 di 6 CURRICULUM Dati Anagrafici Descrizione del profilo Titolo di studio ed esperienza

Dettagli

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI Architettura di un sistema informatico Realizzata dal Dott. Dino Feragalli 1 CONCETTI GENERALI 1.1 Obiettivi Il seguente progetto vuole descrivere l amministrazione dell ITC (Information Tecnology end

Dettagli

IBM Cloud Computing - esperienze e servizi seconda parte

IBM Cloud Computing - esperienze e servizi seconda parte IBM Cloud Computing - esperienze e servizi seconda parte Mariano Ammirabile Cloud Computing Sales Leader - aprile 2011 2011 IBM Corporation Evoluzione dei modelli di computing negli anni Cloud Client-Server

Dettagli

Romina Eramo Phd. ...nothing is lost, nothing is created, everything is transformed. Antoine-Laurent de Lavoisier

Romina Eramo Phd. ...nothing is lost, nothing is created, everything is transformed. Antoine-Laurent de Lavoisier Romina Eramo Phd Dip. di Informatica, Università degli Studi dell Aquila via Vetoio, loc. Coppito, L Aquila (Italy) T +39 0862 433172 u +39 0862 433172 B romina.eramo@univaq.it r.eramo@gmail.com...nothing

Dettagli

Servizi di consulenza e soluzioni ICT

Servizi di consulenza e soluzioni ICT Servizi di consulenza e soluzioni ICT Juniortek S.r.l. Fondata nell'anno 2004, Juniortek offre consulenza e servizi nell ambito dell informatica ad imprese e professionisti. L'organizzazione dell'azienda

Dettagli

IBM Cloud Computing - un opportunità? - una moda? Andrea Reggio Myserverfarm. 2011 IBM Corporation

IBM Cloud Computing - un opportunità? - una moda? Andrea Reggio Myserverfarm. 2011 IBM Corporation IBM Cloud Computing - un opportunità? - una moda? Andrea Reggio Myserverfarm 2011 IBM Corporation Cosa si intende per Cloud Computing Cloud è un nuovo modo di utilizzare e di distribuire i servizi IT,

Dettagli

DOMANDA DI AMMISSIONE

DOMANDA DI AMMISSIONE ALLEGATO A PARTE RISERVATA ALL UFFICIO AL DIRIGENTE DATA Direzione Risorse Umane e Organizzazione UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TRENTO PROT. N Via Verdi, 6-38100 TRENTO SELEZIONE PUBBLICA, PER TITOLI E PROVE

Dettagli

UML Component and Deployment diagram

UML Component and Deployment diagram UML Component and Deployment diagram Ing. Orazio Tomarchio Orazio.Tomarchio@diit.unict.it Dipartimento di Ingegneria Informatica e delle Telecomunicazioni Università di Catania I diagrammi UML Classificazione

Dettagli

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone Paragrafo 1 Prerequisiti Definizione di applicazione server Essa è un servizio che è in esecuzione su un server 1 al fine di essere disponibile per tutti gli host che lo richiedono. Esempi sono: il servizio

Dettagli

Proteggere le informazioni in tempo di crisi: si può essere sicuri con investimenti contenuti? Lino Fornaro Net1 sas Giovanni Giovannelli - Sophos

Proteggere le informazioni in tempo di crisi: si può essere sicuri con investimenti contenuti? Lino Fornaro Net1 sas Giovanni Giovannelli - Sophos Proteggere le informazioni in tempo di crisi: si può essere sicuri con investimenti contenuti? Lino Fornaro Net1 sas Giovanni Giovannelli - Sophos L Autore Lino Fornaro, Security Consultant Amministratore

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof.

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Luigi Di Prinzio Titolo del master Informazione Ambientale e Nuove Tecnologie II livello

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Corso di Certificazione in Business Process Management Progetto Didattico 2015 con la supervisione scientifica del Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Torino Responsabile scientifico

Dettagli

Web Conferencing Open Source

Web Conferencing Open Source Web Conferencing Open Source A cura di Giuseppe Maugeri g.maugeri@bembughi.org 1 Cos è BigBlueButton? Sistema di Web Conferencing Open Source Basato su più di quattordici componenti Open-Source. Fornisce

Dettagli

POSIZIONI APERTE GRUPPO BNL PARIBAS

POSIZIONI APERTE GRUPPO BNL PARIBAS POSIZIONI APERTE GRUPPO BNL PARIBAS Per maggiori informazioni sulle singole offerte, le sedi e sulle ulteriori specifiche dei requisiti richiesti andare alla pagina https://web6.cvwebasp.com/bnl/formweb/formjp.asp?languageid=0&siteid=1

Dettagli

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP.

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP. Configurazione di indirizzi IP statici multipli Per mappare gli indirizzi IP pubblici, associandoli a Server interni, è possibile sfruttare due differenti metodi: 1. uso della funzione di Address Translation

Dettagli

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete.

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete. Premessa. La traccia di questo anno integra richieste che possono essere ricondotte a due tipi di prove, informatica sistemi, senza lasciare spazio ad opzioni facoltative. Alcuni quesiti vanno oltre le

Dettagli

Modello OSI e architettura TCP/IP

Modello OSI e architettura TCP/IP Modello OSI e architettura TCP/IP Differenza tra modello e architettura - Modello: è puramente teorico, definisce relazioni e caratteristiche dei livelli ma non i protocolli effettivi - Architettura: è

Dettagli

Webinar. Il Cloud computing tra diritto e tecnologia

Webinar. Il Cloud computing tra diritto e tecnologia DATA: 14 giugno ore 15 16 LOCATION: Internet (online) Organizzazione: Centro Europeo per la Privacy - EPCE Webinar Il Cloud computing tra diritto e tecnologia Abstract Il ciclo di due web conference sul

Dettagli

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DELPIANO Laura Indirizzo Via Torino n. 112 int. 2 10036 SETTIMO TORINESE Telefono 011.898.26.34 Mobile: 333.10.60.176 Fax 011.898.26.34 E-mail laura.delpiano@cespi-centrostudi.it

Dettagli

IL PROGETTO MINDSH@RE

IL PROGETTO MINDSH@RE IL PROGETTO MINDSH@RE Gruppo Finmeccanica Attilio Di Giovanni V.P.Technology Innovation & IP Mngt L'innovazione e la Ricerca sono due dei punti di eccellenza di Finmeccanica. Lo scorso anno il Gruppo ha

Dettagli

Enterprise Services Infrastructure ESI 2.0

Enterprise Services Infrastructure ESI 2.0 Enterprise Services Infrastructure ESI 2.0 Caratteristiche e Posizionamento ver. 2.1 del 21/01/2013 Cos è ESI - Enterprise Service Infrastructure? Cos è ESI? ESI (Enteprise Service Infrastructure) è una

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

ALLEGATO A) SCHEMA DELLA DOMANDA PER I CANDIDATI CITTADINI ITALIANI (in carta semplice)

ALLEGATO A) SCHEMA DELLA DOMANDA PER I CANDIDATI CITTADINI ITALIANI (in carta semplice) ALLEGATO A) SCHEMA DELLA DOMANDA PER I CANDIDATI CITTADINI ITALIANI (in carta semplice) All Università degli Studi di Udine Ripartizione del personale Ufficio Concorsi Via Palladio 8 33100 UDINE Il sottoscritto...

Dettagli

La collaborazione come strumento per l'innovazione.

La collaborazione come strumento per l'innovazione. La collaborazione come strumento per l'innovazione. Gabriele Peroni Manager of IBM Integrated Communication Services 1 La collaborazione come strumento per l'innovazione. I Drivers del Cambiamento: Le

Dettagli

ITIL. Introduzione. Mariosa Pietro

ITIL. Introduzione. Mariosa Pietro ITIL Introduzione Contenuti ITIL IT Service Management Il Servizio Perchè ITIL ITIL Service Management life cycle ITIL ITIL (Information Technology Infrastructure Library) è una raccolta di linee guida,

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source

Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source Data: Ottobre 2012 Firewall pfsense Mail Server Zimbra Centralino Telefonico Asterisk e FreePBX Fax Server centralizzato Hylafax ed Avantfax

Dettagli

Indirizzo Via Giovanni Paisiello, 14 I-47043 Gatteo a Mare (FC) Italy Mobile +39 348 58 02 012

Indirizzo Via Giovanni Paisiello, 14 I-47043 Gatteo a Mare (FC) Italy Mobile +39 348 58 02 012 Dati Anagrafici Profilo Data e luogo di nascita 25 Maggio 1971, Cesenatico (FC) Nazionalità Italiana Indirizzo Via Giovanni Paisiello, 14 I-47043 Gatteo a Mare (FC) Italy Mobile Email Durante una carriera

Dettagli

UN AMBIENTE OPEN SOURCE PER LA GESTIONE DEL PODCASTING E UNA SUA APPLICAZIONE ALLA DIDATTICA

UN AMBIENTE OPEN SOURCE PER LA GESTIONE DEL PODCASTING E UNA SUA APPLICAZIONE ALLA DIDATTICA Alberto Betella, Marco Lazzari, "Un ambiente open source per la gestione del podcasting e una sua applicazione alla didattica", Didamatica 2007, Cesena, 10-12/5/2007 Abstract UN AMBIENTE OPEN SOURCE PER

Dettagli

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX Secure Stream PANORAMICA Il sistema Secure Stream è costituito da due appliance (Crypto BOX) in grado di stabilire tra loro un collegamento sicuro. Le Crypto BOX sono dei veri e propri router in grado

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

Homeland & Logistica e Servizi di Distribuzione

Homeland & Logistica e Servizi di Distribuzione STE è una società di integrazione di sistemi che opera nell Information e Communication Technology applicata alle più innovative e sfidanti aree di mercato. L azienda, a capitale italiano interamente privato,

Dettagli

Symbolic. Ambiti Operativi. Presente sul mercato da circa 10 anni Specializzata in Network Security Partner e distributore italiano di F-Secure Corp.

Symbolic. Ambiti Operativi. Presente sul mercato da circa 10 anni Specializzata in Network Security Partner e distributore italiano di F-Secure Corp. Symbolic Presente sul mercato da circa 10 anni Specializzata in Network Security Partner e distributore italiano di F-Secure Corp. La nostra mission è di rendere disponibili soluzioni avanzate per la sicurezza

Dettagli

Classe e ordinamento del Corso di studio (es. classe L24 ordinamento 270/04 oppure classe 15 ordinamento 509/99)

Classe e ordinamento del Corso di studio (es. classe L24 ordinamento 270/04 oppure classe 15 ordinamento 509/99) Mod. 6322/triennale Marca da bollo da 16.00 euro Domanda di laurea Valida per la prova finale dei corsi di studio di primo livello Questo modulo va consegnato alla Segreteria amministrativa del Corso a

Dettagli

IT Club FVG Ditedi CMDBuild: case study di un progetto open source www.cmdbuild.org Fabio Bottega f.bottega@tecnoteca.com

IT Club FVG Ditedi CMDBuild: case study di un progetto open source www.cmdbuild.org Fabio Bottega f.bottega@tecnoteca.com IT Club FVG Ditedi CMDBuild: case study di un progetto open source www.cmdbuild.org Fabio Bottega f.bottega@tecnoteca.com 2 Tecnoteca è nata nel 2000 con sede a Tavagnacco ha scelto da subito di lavorare

Dettagli

GIS più diffusi. Paolo Zatelli. Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale Università di Trento. GIS più diffusi

GIS più diffusi. Paolo Zatelli. Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale Università di Trento. GIS più diffusi GIS più diffusi GIS più diffusi Paolo Zatelli Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale Università di Trento Paolo Zatelli Università di Trento 1 / 19 GIS più diffusi Outline 1 Free Software/Open

Dettagli