LEGENDA GUIDA INTRODUTTIVA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LEGENDA GUIDA INTRODUTTIVA"

Transcript

1

2 LEGENDA GUIDA INTRODUTTIVA INTRODUZIONE: 4 CLOZE: 5 COME OTTENERE CLOZE FOR MOODLE: 6 PRIMI PASSI CON LA VERSIONE STANDALONE: 7 CREARE UN NUOVO CLOZE: 8 PUBBLICAZIONE DI UN CLOZE: 13 MODIFICA DI UN CLOZE ESISTENTE: 14 USO DELLA VERSIONE EMBEDDED: 16 MODIFICA DI UNA DOMANDA DI TIPO CLOZE ESISTENTE: 19 GUIDA DI RIFERIMENTO ELEMENTI DEL PANNELLO: 21 BARRA DEI MENÙ: 22 BOTTONI DI SCELTA RAPIDA: 24 BARRA DI STATO: 25 SISTEMA DI HELP: 26 DIFFERENZE PER LA VERSIONE EMBEDDED: 27 REQUISITI MINIMI PER L ESECUZIONE DI CLOZE FOR MOODLE: 28 SPECIFICHE UFFICIALI DEL FORMATO CLOZE: 29 LIMITAZIONI DI FORMATO DI CLOZE FOR MOODLE: 30 HACK PER L INSTALLAZIONE SU MOODLE: 31 LICENZA: 33 SORGENTI: 40 CREDITI: 41

3 GUIDA INTRODUTTIVA

4 INTRODUZIONE Cloze for MOODLE è un editor visuale per la generazione di cloze in ambiente MOODLE. Il programma è scritto in Java e può essere eseguito sia come applicazione locale sia come applet integrata nell'editor di cloze di MOODLE. La sua interfaccia grafica "user friendly" rende accessibile anche agli utenti meno esperti la generazione di cloze che nell'ambiente MOODLE richiedono una accurata conoscenza delle regole di composizione. Cloze for MOODLE è una applicazione "open source" sviluppata da Michele Fabbri, studente di Informatica dell'itis Odone Belluzzi di Bologna (IT), con la collaborazione di Duilio Peroni e Patrizia Casanova, docenti di Informatica e di Inglese dello stesso Istituto. Cloze for MOODLE stato sviluppato in due versioni: "stand alone": è una applicazione Java che va scaricata ed installata sul computer locale del docente creatore di corsi e consente di creare o modificare cloze nel formato MOODLEXML che può essere importato sulla piattaforma MOODLE. Questa soluzione è rivolta ai docenti che possono creare i loro cloze off-line e caricarli su una piattaforma MOODLE standard. "embedded": è un applet Java che può essere integrata in ambiente MOODLE mediante un "Hack" documentato in questo help; l'applet può essere eseguita come pop-up durante l'edizione on-line di un cloze e trasforma l'editor standard di MOODLE in un editor WYSIWYG. Questa soluzione è rivolta agli amministratori di MOODLE che possono rendere disponibile on-line ai docenti l'editor visuale.

5 CLOZE Gli esercizi di tipo cloze, detti anche "Risposte inglobate" nella terminologia MOODLE, consistono di un brano di testo che incorpora alcune parole o frasi mancanti da completare inserendo un testo oppure selezionando il testo da un casella di scelta multipla. L'incorporazione delle risposte, che possono essere del tipo "risposta aperta", "scelta multipla" e "numerico", è definita da un insieme di regole sintattiche che sono definite in dettaglio nella documentazione in linea all'url: : Ad esempio un brano di testo con un cloze incorporato potrebbe avere la seguente struttura: questo è un {1:MULTICHOICE:=cloze~quiz~test} con {1:SHORTANSWER:uno~=due~tre} tipi di risposte. Nell'esempio il brano di testo contiene due domande sono racchiuse tra parentesi graffe; il numero iniziale indica il peso da attribuire alla domanda nella valutazione; segue il tipo di domanda e le possibili risposte separate dal carattere ~ (tilde) ; la risposta esatta è preceduta dal carattere = (uguale). Nella struttura di base di MOODLE non esiste alcuna interfaccia per la generazione delle domande che vanno inserite direttamente nel testo applicando le regole sintattiche oppure importando l'intero testo con le regole sintattiche da un file esterno in formato MoodleXML. Il programma Cloze for Moodle consente di creare le domande attraverso una interfaccia grafica, compilare le domande create in formato compatibile per i cloze di moodle ed esportare il risultato della compilazione in un file di XML o di puro testo per una successiva importazione nella piattaforma Moodle. La versione embedded consente anche di incollare direttamente il testo compilato nell'editor on-line di Moodle. Cloze for Moodle implementa un sottoinsieme delle regole sintattiche del cloze. In particolare non implementa le risposte di tipo numerico. Per un elenco completo delle limitazioni del programma consultare la sezione "Limitazioni di formato di cloze for moodle".

6 COME OTTENERE CLOZE FOR MOODLE Cloze for Moodle è disponibile in due versioni: stand-alone e embedded. L'interfaccia utente è identica nelle due versioni e anche le funzionalità sono uguali. Le due versioni hanno però alcune differenze dal punto di vista dell'installazione e dell'integrazione con la piattaforma Moodle. Stand-alone: è una applicazione GUI scritta in Java; può essere eseguita su un qualsiasi Sistema Operativo dotato della Java Virtual Machine. Il pacchetto contenente il codice eseguibile deve essere scaricato dalla pagina di download ed installato sul computer locale dell'utilizzatore. E' rivolta ai docenti che vogliono realizzare off-line cloze da importare su piattaforme moodle standard (non dotate della versione embedded). I cloze compilati in formato MoodleXML devono essere salvati prima sul computer locale e successivamente trasferiti per importazione sulla piattaforma Moodle. Il pacchetto standalone è disponibile in due formati: Indipendente dalla piattaforma: è un file zip che contiene in forma compressa la cartella contenente i file che compongono l'applicazione. Questa versione può essere utilizzata su qualsiasi sistema operativo dotato di una Java Virtual Machine di versione uguale o superiore a 1.6. E' particolarmente indicata per gli utenti esperti. Installer per windows: è una applicazione Windows a 32 bit che effettua l'installazione dell'applicazione, della JVM e crea i collegamenti per l'esecuzione e la disinstallazione. E' particolarmente indicata per gli utenti inesperti. Embedded: è una Applet Java integrata in una pagina web. Questa applet è destinata all'integrazione nella piattaforma Moodle in modo da dotare l'editor di cloze di funzioni grafiche. Non esiste una procedura automatizzata di installazione dell'applet nell'ambiente Moodle quindi l'installazione si presenta come un "Hack". Nel pacchetto di installazione vengono forniti, nei rispettivi percorsi, i file nuovi da aggiungere alla piattaforma ed i file modificati rispetto alla versione standard di Moodle. L'operazione di integrazione quindi è a cura dell'amministratore della piattaforma. Il pacchetto di installazione contiene le istruzioni per la realizzazione dell' "Hack". Il vantaggio di questa versione rispetto alla versione standalone è che è possibile incollare il risultato di una compilazione direttamente nell'editor di cloze di Moodle. Poiché la versione embedded conserva comunque tutte le funzioni della versione standalone è sempre possibile caricare file dal computer locale e salvare file sul computer locale. Per questo motivo l'applet è firmata con un certificato autoprodotto che deve essere accettato al primo lancio dell'applet nel browser dell'utente. Download Cloze for Moodle

7 PRIMI PASSI CON LA VERSIONE STAND-ALONE L'applicazione standalone si avvia, dopo l'installazione sul computer locale dell'utente, facendo doppio click sull'icona di "Cloze for Moodle" sul desktop: L'applicazione embedded si avvia, se la piattaforma Moodle dispone dell'intregrazione Cloze for Moodle, facendo click sul bottone "Cloze for Moodle" nel pannello del rich-editor di Moodle nella pagina di edizione on-line di un esercizio di tipo cloze: In entrambi i casi si apre l'intefaccia grafica che propone una aera di testo vuota ed i pannelli di comando per la generazione delle domande. Non è possibile scrivere direttamente nell'area di testo ma si deve importare il testo da una fonte esterna aprendo un file di testo o facendo un copia ed incolla da un altro documento attraverso la clipboard. Prima di creare un cloze è quindi necessario preparare il testo che si vuole trasformare in esercizio cloze. Il testo deve essere salvato sul computer locale in file di puro testo (es. TXT) e non in un file di testo formattato (es. DOC): è tuttavia possibile scrivere il testo in un Word processor e poi trasferirlo all interno del programma con la tecnica del copia e incolla. Se si sceglie di salvare il testo in un file TXT è necessario impostare la codifica UTF-8 che consente la corretta interpretazione dei caratteri nazionali. Ad esempio usando Notepad per la creazione del documento di testo si deve selezionare UTF-8 nella casella a discesa Codifica

8 CREARE UN NUOVO CLOZE 1) Trasferire il testo originale all'interno di Cloze for Moodle Per trasferire il testo originale nell'area di testo di Cloze for Moodle si può procedere in due modi: Copia/Incolla (consigliato): copiare il testo, che si vuole trasformare in cloze, dal documento di origine ed incollarlo nell'area di testo facendo click sull'icona "Paste text to cloze". Il testo che è stato copiato in precedenza viene trasferito nell'area di testo del programma. N.B. L'icona è attiva solo se è stato copiato nella clipboard del testo da un altro documento. Apri File: fare click sull'icona "Open an existing cloze" Si apre una finestra di dialogo che mostra il disco del computer locale. Selezionare il file di testo e fare click sul bottone "Apri". Il contenuto del file di testo viene trasferito nell'area di testo del programma. Attenzione! Cloze for Moodle è in grado di aprire file di puro testo (es. TXT), e non file di testo formattato (es. DOC). Se il file contiene già delle domande nel formato cloze queste vengono interpretare e presentate nell'area di testo sotto forma di evidenziazioni. Vedi Modifica di un cloze esistente. 2) Creare le domande Per creare una domanda si deve selezionare una parola o una frase del testo trascinando il mouse dall'inizio alla fine del testo che deve essere nascosto. Al rilascio del mouse la parola o la frase si evidenzia in azzurro e viene copiata nella prima casella di testo della sezione "New element" con la relativa casella di spunta attivata e con la sezione impostata sul modo "SHORTANSWER". Questa impostazione di default consente di predisporre una nuova domanda di tipo SHORTANSWER già pronta per l'inserimento nel cloze. Infatti nel caso della risposta shortanswer non è necessario predisporre i distrattori (risposte sbagliate) perché la domanda si presenta allo studente durante l'esecuzione del quiz come una casella di testo da compilare. Se la domanda è effettivamente di tipo shortanswer è possibile confermare l'inserimento della domanda nel cloze facendo click sul bottone "Add" e la domanda compare nel pannello "Current Element". E' possibile aggiungere anche altre quattro risposte alternative, anch'esse marcate come giuste.

9 Se invece si vuole realizzare una domanda MULTICHOICHE si deve cambiare la spunta nel radio-button SHORTANSWER/MULTICHOICE ed aggiungere almeno un'altra possibile risposta nella lista delle risposte di "New Element" fino ad un massimo di cinque. Almeno una delle risposte deve essere giusta con la checkbox marcata; è possibile prevedere anche più di una risposta giusta ma non tutte le risposte possono essere giuste. Facendo click sul bottone "Add" si aggiunge la domanda al cloze e la domanda compare nel pannello "Current Element". Il testo selezionato della domanda diventa evidenziato in rosa. Prima di confermare una domanda è possibile annullare la selezione facendo click sul bottone Clear. N.B. Cloze for Moodle dispone di un sistema automatico di randomizzazione delle risposte. Conviene quindi posizionare le risposte giuste nella prima casella (prime caselle) in modo da avere una chiara visione delle risposte giuste durante l'edizione. Al momento della compilazione le risposte vengono randomizzate assumendo una posizione casuale durante l'esecuzione del quiz.

10 3) Navigare tra le domande Dopo avere inserito più domande è possibile navigare tra le domande portando ogni domanda nel pannello "Current Element" per vedere il contenuto della domanda, modificare o cancellare la domanda. Per visitare la domanda precedente fare click sul bottone Previous. L'elemento selezionato viene evidenziato di rosa, mentre le altre domande non selezionate sono evidenziate in grigio. Il bottone Previous viene disabilitato quando si arriva alla prima domanda. Per visitare la domanda successiva fare click sul bottone Next. Il bottone Next viene disabilitato quando si arriva all'ultima domanda. 4) Modifica di una domanda già inserita E' possibile modificare il contenuto di una domanda già inserita navigando tra le domande fino a portarla nel pannello "Current Element". Per attivare la modifica fare click sul bottone Modify.

11 Le caselle di testo del "Current Element" si abilitano e possono essere modificate. Al termine della modifica si deve fare click sul bottone Update per confermare la modifica. Un pannello di avviso ricorda la necessità del salvataggio quando si cambia la domanda corrente senza avere confermato la modifica. Ignorando questo avviso la modifica viene abbandonata. 5) Cancellare una domanda E' possibile cancellare una domanda già inserita. Si deve navigare tra le domande fino a portare la domanda da cancellare nel pannello "Current Element" e fare click sul bottone Delete. Le caselle del pannello si svuotano e la selezione rosa scompare. 6) Salvare il cloze Dopo la compilazione delle domande il cloze è contenuto nel programma. Per poter utilizzare il cloze nella piattaforma Moodle è necessario salvarlo in un file in formato di puro testo o MoodleXML. Facendo click sul bottone "Save to disk" si apre una finestra di dialogo che mostra il disco del computer. E' possibile inserire il nome di un nuovo file o sovrascrivere un file esistente facendo click sul bottone "Save". Al completamento del salvataggio il led "Saved" della barra di stato diventa verde.

12 N.B. E' possibile selezionare il formato di scrittura del file scegliendo fra "plain text" e "moodle XML" facendo click sul bottone "Settings". L'opzione moodle XML consente di importare il file usando le funzioni di importazione di moodle mentre l'opzione plain text è serve per effettuare operazioni di copia e incolla nell'editor on-line.

13 Cloze salvati in formato Moodle XML PUBBLICAZIONE DI UN CLOZE Se il cloze è stato salvato in formato "Moodle XML" è possibile importarlo nella banca dati dei quiz di Moodle mediante il pannello di importazione delle domande. Nel pannello di amministrazione del corso si fa click sul collegamento "Domande" e si seleziona il pannello "Importa". Nella sezione Formato file selezionare il formato Moodle XML, nella sezione Generale selezionare la categoria che dovrà contenere l'esercizio ed il modo di controllo degli errori, nella sezione Caricamento del file da importare fare click sul bottone "Sfoglia" e selezionare dal disco del computer locale, mediante la finestra di dialogo, il file xml precedentemente salvato con Cloze for Moodle, quindi fare click su Trasferisci questo File. Al termine del trasferimento viene presentato un rapporto sulle domande caricate con eventuali segnalazioni di errore. La domanda cloze nel database delle domande assume il nome assegnato al file xml. La domanda caricata può essere consultata in anteprima o modificata accedendo al pannello Quiz nella categoria di appartenenza del nuovo esercizio. In fase di creazione di un nuovo Quiz è possibile inserire la domanda nel quiz facendo click sull'icona "doppia freccia" associata alla domanda. Cloze salvati in formato puro testo Se il cloze è stato salvato in formato "puro testo" non è possibile fare l'importazione diretta in banca dati. E' necessario creare in una categoria della banca dati delle domande di un corso una nuova domanda di tipo cloze vuota, aprire localmente il file di testo, copiare il testo della domanda ed incollarlo nella textarea della finestra di edizione del nuovo cloze e salvare il nuovo cloze.

14 Esportazione in formato Moodle XML MODIFICA DI UN CLOZE ESISTENTE Cloze for Moodle è in grado di leggere ed interpretare le domande di tipo cloze esportate in formato "Moodle XML". La domanda si presenta nella area di testo di Cloze for Moodle con le risposte ed è possibile navigare, modificare, aggiungere e cancellare risposte ma non si può modificare il brano di testo. Nel pannello di amministrazione del corso si fa click sul collegamento "Domande" e si seleziona il pannello "Esporta". Nella sezione Formato file selezionare il formato Moodle XML, nella sezione Generale selezionare la categoria da esportare, togliere la spunta dalla checkbox "Scrivi categoria su file", scegliere un nome per il file da esportare (il default è quiz-<nome_corso>-<nome_categoria>-<anno><mese><giorno>- <ora><minuti>.xml) e fare click sul bottone "Esporta domande su file". Al termine dell'esportazione viene presentato un rapporto sulla categoria esportata con eventuali segnalazioni di errore. Il file esportato viene salvato nella cartella backupdata del corso ma è anche disponibile un link per il download immediato. Per utilizzare il file esportato aprire l'applicazione Cloze for Moodle, fare click sul bottone "Open an existing cloze"; si apre una finestra di dialogo sul disco del computer locale; selezionare il file esportato e fare click sul bottone "Open". Nell'area di testo del programma compare il testo dell'esercizio con le domande evidenziate in grigio; il navigatore è posizionato sulla prima domanda che è evidenziata in rosa ed è presentata nel pannello "Current Element".

15 N.B. Cloze for Moodle mostra sempre nelle prime caselle le risposte giuste, ma questo non significa che durante l'esecuzione del quiz le risposte giuste siano sempre le prime, perché in fase di compilazione le risposte vengono automaticamente randomizzate. Copia ed incolla da una domanda di Moodle In alternativa all'esportazione in formato Moodle XML per modificare un esercizio cloze già caricato in banca dati è possibile aprire l'esercizio in modifica nella banca dati del corso (icona "Modifica"); selezionare e copiare l'area di testo "Testo della domanda" ed incollare nell'area di testo di Cloze for Moodle. Dopo avere fatto le modifiche all'esercizio con Cloze for Moodle fare click sul bottone " Convert text to cloze" (il led converted del pannello di stato divente viola) ed aprire l'anteprima facendo click sul bottone "Preview". Si apre una finestra di pop-up che mostra il testo compilato nel formato cloze; selezionare l'intero testo trascinando il mouse dall'inizio alla fine del testo e digitare la combinazione di tasti Control+C per copiare il testo nella clipboard; passare nella finestra di edizione della domanda, selezionare l'intero testo contenuto nell'area di testo "Testo della domanda" ed incollare digitando la combinazione di tasti Control+V. In alternativa è anche possibile salvare il file in modo "puro testo" ed effettuare le operazioni di copia e incolla nell'area di testo a partire dal file salvato. Non è invece possibile importare il file di puro testo direttamente in banca dati.

16 USO DELLA VERSIONE EMBEDDED La versione embedded contiene le stesse funzioni della versione standalone compresa la possibilità di aprire file e salvare file sul computer locale ma è un applet Java integrata nell'editor on-line di Moodle. E' quindi possibile editare in modo visuale le domande cloze direttamente nella pagina di edizione della domanda nel database delle domande di un corso evitando le operazioni di esportazione ed importazione che sono comunque possibili. Per usare la versione embedded si deve creare, nel database delle domande di Moodle una nuova domanda di tipo cloze oppure aprire in modifica una domanda di tipo cloze esistente. In entrambi i casi si apre la pagina di edizione della domanda che propone l'area di testo "Testo della domanda" sotto forma di rich-editor. Se la piattaforma Moodle integra la versione embedded di Cloze for Moodle nella toolbar del rich-editor è presente l'icona di avvio di Cloze for Moodle: Facendo click sull'icona si apre in pop-up l'applicazione Cloze for Moodle con le stesse funzionalità della versione standalone. Inoltre è possibile trasferire il testo compilato con Cloze for Moodle nella sottostante area di testo dell'editor della domanda facendo click sul bottone Insert presente nel pannello di pop-up al di sotto dell'applet senza la necessità di salvare il file compilato sul computer locale e successivamente importarlo. L'integrazione della versione embedded nella piattaforma Moodle è a cura dell'amministratore del sistema. Guida per integrazione in MOODLE collegamento Creazione di una nuova domanda di tipo cloze con la versione embedded Per creare una nuova domanda di tipo Cloze in MOODLE il docente accede alla banca dati delle domande attraverso il collegamento "Domande" del pannello di amministrazione del corso. Si apre la pagina di deposito delle domande. Nel pannello Domande si sceglie la categoria di appartenenza della nuova domanda e si seleziona la voce "Risposte inglobate (Cloze)" nella casella a discesa "Crea una nuova domanda". Si apre la finestra di "Creazione domanda a Risposte inglobate (Cloze)" che richiede la composizione obbligatoria del titolo e dell'area di testo "Testo della domanda". L'area di testo "Testo della domanda" si presenta sotto forma di un rich-editor dotato di una toolbar per la formattazione del testo. Se la piattaforma Moodle è dotata dell'integrazione Cloze for Moodle nella toolbar compare l'icona del componente Cloze for moodle:

17 Facendo click sull'icona "Cloze for Moodle" si apre una finestra di pop-up che contiene l'applet Cloze for Moodle ed il bottone Insert. Il funzionamento dell'applet è identico al funzionamento della applicazione standalone alla quale si rimanda per i dettagli. Tra l'altro è possibile leggere file sul computer locale e salvare file sul computer come con la versione standalone ma la versione embedded aggiunge la possibilità di una esportazione diretta nell'area di testo senza passare dal salvataggio del file sul computer locale. Per fare l'esportazione diretta, quando l'edizione del quiz è stata completata nel pannello grafico di Cloze for Moodle è possibile trasferire direttamente il testo compilato nell'area di testo della sottostante pagina di edizione facendo click sul bottone Insert presente sotto l'applet nella pagina di pop-up. Nell'area di testo viene incollato il testo compilato generato dall'applet. Per annullare l'operazione prima di un inserimento si può fare click sul bottone Cancel; la finestra di pop-up contenente l'applet viene chiusa e nessun testo viene trasferito nella sottostante pagina di edizione.

18 Note: Poiché l'applet è in grado di leggere e scrivere sul computer locale necessita di una firma di certificazione abilita l'applet all'accesso locale. Alla prima esecuzione dell'applet il browser dell'utente segnala la richiesta di accettazione della firma; per poter eseguire l'applet l'utente deve accettare la firma digitale in modo temporaneo o permanente. Se l'accettazione è permanente la firma viene memorizzata nel browser non viene richiesta nei successivi accessi. La firma digitale di Cloze for Moodle è autocertificata dal produttore del software: ITIS Odone Belluzzi Bologna. L'applet viene eseguita in una finestra di pop-up; il browser deve essere configurato in modo da consentire al sito che ospita la piattaforma Moodle l'apertura di finestre HTML in pop-up.

19 MODIFICA DI UNA DOMANDA DI TIPO CLOZE ESISTENTE Per modificare una domanda esistente di tipo Cloze in MOODLE il docente accede alla banca dati delle domande attraverso il collegamento "Domande" del pannello di amministrazione del corso. Si apre la pagina di deposito delle domande. Nel pannello Domande si sceglie la categoria di appartenenza della domanda (o se non si conosce la categoria si abilita la visualizzazione di tutte le categorie); compare una lista delle domande esistenti. Accanto ad ogni domanda sono presenti le icone di "Azione" che consentono di vedere un'anteprima della domanda, modificare la domanda, modificare la posizione della domanda, cancellare la domanda e spostarla in una diversa categoria. Facendo click sul bottone "Modifica" si apre la finestra di "Modifica domanda a Risposte inglobate (Cloze)" che mostra e consente la modifica dei dati della domanda che sono il titolo e l'area di testo "Testo della domanda" contenente il testo della domanda nella forma compilata secondo lo standard cloze. L'area di testo "Testo della domanda" si presenta sotto forma di un rich-editor dotato di una toolbar per la formattazione del testo. Se la piattaforma Moodle è dotata dell'integrazione Cloze for Moodle nella toolbar compare l'icona del componente Cloze for moodle: Facendo click sull'icona "Cloze for Moodle" si apre una finestra di pop-up che contiene l'applet Cloze for Moodle ed il bottone Insert. Per modificare il testo compilato già presente nella domanda è necessario copiare il contenuto dell'area di testo della domanda ed incollarlo nell'area di testo dell'applet. Si porta in primo piano la finestra di "Modifica domanda a Risposte inglobate (Cloze)", si seleziona il testo contenuto nell'area di testo "Testo della domanda" trascinando il mouse dall'inizio alla fine del testo che si vuole modificare, tenendo conto che è anche possibile fare delle modifiche parziali, e si digita la combinazione di tasti Control+C. Successivamente si porta in primo piano la finestra di pop-up dell'applet e si incolla il testo nell'area di testo dell'applet digitando la combinazione di tasti Control+V oppure facendo click sul bottone "Paste" o selezionando la voce di menu "Edit -->Paste". N.B. Se è già presente del testo nella textarea di Moodle, questo verrà caricato automaticamente nell area di testo dell applet. Il testo selezionato viene presentato nell'area di testo dell'applet che interpreta le eventuali domande presenti nel testo e consente la navigazione e la modifica delle domande. Dopo la modifica il testo può essere salvato localmente oppure trasferito direttamente alla domanda con il bottone Insert.

20 GUIDA DI RIFERIMENTO

21 ELEMENTI DEL PANNELLO 1) Barra dei menù: la barra dei menù di Cloze for Moodle consente di effettuare tutte le operazioni di gestione di un cloze. Per ulteriori informazioni su questo pannello, consultare Comandi del menu collegamento 2) Barra dei bottoni a scelta rapida: I bottoni a scelta rapida consento di effettuare in modo più veloce ed amichevole le principali operazioni di gestione come aprire o salvare un file, copiare o incollare del testo, convertire il testo nel formato standard di Moodle e altre operazioni frequenti. Per informazioni sui bottoni a scelta rapida consultare la sezione Bottoni a scelta rapida collegamento 3) Area di testo: Nell'area di testo viene caricato il testo che sarà poi trasformato in cloze. L'area di testo consente di vedere tutte le risposte già inserite (evidenziate in grigio) ed la risposta presentata come "Current Element" (evidenziata in rosa). Nell'area di testo è possibile selezionare una parte di testo per trasformarla in una risposta. Non è possibile modificare o aggiungere testo. 4) Titolo: è il titolo della domanda di tipo cloze; questo testo viene riconosciuto da Moodle in fase di importazione ed utilizzato come titolo della domanda. 5) Elemento Corrente: Mostra tutte le informazioni relative all elemento corrente: tipo di risposta (Multichoice o Shortanswer), risposte, correttezza delle risposte. I bottoni di questo pannello consentono di cambiare l'elemento corrente, modificarlo o cancellarlo. 6) Nuovo Elemento: Mostra le informazioni relative ad un nuovo elemento ancora da inserire. Questo pannello si abilita automaticamente quando viene effettuata una selezione di testo nell'area di testo. Consente di scegliere il tipo di domanda, le risposte, la correttezza delle risposte e consente di confermare l'inserimento. È anche possibile annullare l inserimento col bottone Clear. 7) Barra di stato: la barra di stato fornisce informazioni sulla stato delle operazioni di creazione di un cloze. Ogni stato è identificato da una etichetta e da un LED il cui colore fornisce indicazioni sullo stato. Per ulteriori informazioni sulla barra di stato consultare la sezione Barra di stato collegamento

22 BARRA DEI MENÙ Menù File: - New: Crea un nuovo cloze vuoto dal titolo "Nuovo Cloze". Se viene premuto mentre è aperto un nuovo cloze non salvato appare una finestra di avviso che chiede se si vuole veramente iniziare un nuovo cloze perdendo i dati di quello sul quale si stava lavorando - Open: Apre un file esistente di puro testo. Il file può anche essere in formato MoodleXML. Aprendo un nuovo file si perdono i dati del cloze correntemente aperto e non ancora salvato. Se si apre un file in formato moodlexml il programma riconosce in automatico eventuali cloze presenti evidenziandoli di grigio. Se il caricamento del file ha successo, il led Loaded del pannello di stato diventa verde. - Close: Chiude il cloze al quale si sta lavorando consentendo così di aprire un nuovo file. N.B. non apre un nuovo cloze vuoto ma si limita a chiudere quello corrente. Save: Salva un file cloze già convertito secondo lo standard moodlexml. Il formato del file di salvataggio può essere TXT o XML e si seleziona tramite il bottone IMPOSTAZIONI DI SALVATAGGIO. Se il cloze non è mai stato salvato durante la sessione, si apre una finestra di dialogo che consente di impostare posizione e il nome del file. Se invece era già stato salvato, il file viene nuovamente salvato nella posizione precedente con lo stesso nome. Se il salvataggio ha successo, il led Saved del pannello di stato diventa verde. - Save as: Salva un file cloze già convertito secondo lo standard moodlexml specificando un nuovo nome e/o un nuovo percorso. Il formato del file di salvataggio può essere TXT o XML e si seleziona tramite il bottone IMPOSTAZIONI DI SALVATAGGIO. Si apre apre una finestra di dialogo che consente di impostare posizione e il nome del file. - Exit: termina il programma Cloze for Moodle, Se è presente un cloze non salvato il programma chiede una conferma prima della effettiva chiusura. Menù Edit: - Cut: taglia il testo selezionato. Se si taglia una parte di testo di un documento contente dei cloze, si perdono tutti i dati e si inizia con un nuovo cloze, mentre la parte di testo tagliata viene copiata nella clipboard. - Copy: copia il testo selezionato nella clipboard per incollarlo in un altro documento. - Paste: Incolla nell'area di testo il testo già presente nella clipboard (quindi copiato in precedenza da qualunque fonte) nell area di testo di Cloze for Moodle. Se nell'area di testo è presente un cloze aperto e non salvato appare una finestra di avviso che chiede se si vuole veramente iniziare un nuovo cloze perdendo i dati di quello sul quale si stava lavorando N.B. questa voce di menù è abilitata solo se si è copiato del testo trasferibile in Cloze for Moodle. Menù Tools: - Convert: Converte il testo che c è nell area di testo nel formato compatibile con Moodle. Se la conversione ha successo il LED Converted del pannello di stato diventa di colore viola.

PROVINCIA DI ASTI Sistema Informativo e Statistica Tel 0141.433250 www.provincia.asti.it

PROVINCIA DI ASTI Sistema Informativo e Statistica Tel 0141.433250 www.provincia.asti.it PROVINCIA DI ASTI Sistema Informativo e Statistica Tel 0141.433250 www.provincia.asti.it --==0==-- GNU AFFERO GENERAL PUBLIC LICENSE Version 3, 19 November 2007 Copyright 2007 Free Software Foundation,

Dettagli

INSTALLAZIONE E UTILIZZO DEL COMPILATORE Code::Blocks 8.02

INSTALLAZIONE E UTILIZZO DEL COMPILATORE Code::Blocks 8.02 INSTALLAZIONE E UTILIZZO DEL COMPILATORE Code::Blocks 8.02 Download Si può scaricare gratuitamente la versione per il proprio sistema operativo (Windows, MacOS, Linux) dal sito: http://www.codeblocks.org

Dettagli

OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM

OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM SPOSTARE un file o una sottodirectory da una directory ad un altra COPIARE un file o una directory da una directory all altra RINOMINARE un file o una directory CANCELLARE un file o una directory CREARE

Dettagli

RefWorks Guida all utente Versione 4.0

RefWorks Guida all utente Versione 4.0 Accesso a RefWorks per utenti registrati RefWorks Guida all utente Versione 4.0 Dalla pagina web www.refworks.com/refworks Inserire il proprio username (indirizzo e-mail) e password NB: Agli utenti remoti

Dettagli

Mini manuale di Audacity.

Mini manuale di Audacity. Mini manuale di Audacity. Questo mini manuale è parte del corso on-line Usare il software libero di Altrascuola. Il corso è erogato all'interno del portale per l'e-learning Altrascuola con la piattaforma

Dettagli

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011]

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] 2 Esegui il login: ecco la nuova Home page per il portale servizi. Log in: welcome to the new Peg Perego Service site. Scegli il servizio selezionando

Dettagli

AMBIENTE DEV PASCAL. Dev-Pascal 1.9.2. Finestra di apertura

AMBIENTE DEV PASCAL. Dev-Pascal 1.9.2. Finestra di apertura Dev-Pascal 1.9.2 1 Dev-Pascal è un ambiente di sviluppo integrato per la programmazione in linguaggio Pascal sotto Windows prodotto dalla Bloodshed con licenza GNU e liberamente scaricabile al link http://www.bloodshed.net/dev/devpas192.exe

Dettagli

Informazioni su questo libro

Informazioni su questo libro Informazioni su questo libro Si tratta della copia digitale di un libro che per generazioni è stato conservata negli scaffali di una biblioteca prima di essere digitalizzato da Google nell ambito del progetto

Dettagli

Manuale installazione DiKe Util

Manuale installazione DiKe Util Manuale installazione DiKe Util Andare sul sito Internet: www.firma.infocert.it Cliccare su software nella sezione rossa INSTALLAZIONE: comparirà la seguente pagina 1 Selezionare, nel menu di sinistra,

Dettagli

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO...

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO... Modulo A Programmiamo in Pascal Unità didattiche 1. Installiamo il Dev-Pascal 2. Il programma e le variabili 3. Input dei dati 4. Utilizziamo gli operatori matematici e commentiamo il codice COSA IMPAREREMO...

Dettagli

DEFT Zero Guida Rapida

DEFT Zero Guida Rapida DEFT Zero Guida Rapida Indice Indice... 1 Premessa... 1 Modalità di avvio... 1 1) GUI mode, RAM preload... 2 2) GUI mode... 2 3) Text mode... 2 Modalità di mount dei dispositivi... 3 Mount di dispositivi

Dettagli

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali di I.Stat 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della lingua 7 Individuazione

Dettagli

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Guida all'installazione di SLPct Manuale utente Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Premessa Il redattore di atti giuridici esterno SLpct è stato implementato da Regione

Dettagli

sull argomento scelto ( evidenziare il testo passandoci sopra con il tasto sinistro del mouse e copiare premendo i tasti Ctrl + C )

sull argomento scelto ( evidenziare il testo passandoci sopra con il tasto sinistro del mouse e copiare premendo i tasti Ctrl + C ) This work is licensed under the Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License. To view a copy of this license, visit http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/3.0/.

Dettagli

EndNote Web è un servizio online per la gestione di bibliografie personalizzate integrabili nella redazione di testi: paper, articoli, saggi

EndNote Web è un servizio online per la gestione di bibliografie personalizzate integrabili nella redazione di testi: paper, articoli, saggi ENDNOTE WEB EndNote Web è un servizio online per la gestione di bibliografie personalizzate integrabili nella redazione di testi: paper, articoli, saggi EndNote Web consente di: importare informazioni

Dettagli

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA STRUMENTI DI GESTIONE BIBLIOGRAFICA I software di gestione bibliografica permettono di raccogliere, catalogare e organizzare diverse tipologie di materiali, prendere appunti, formattare

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

EndNote Web. Quick Reference Card THOMSON SCIENTIFIC

EndNote Web. Quick Reference Card THOMSON SCIENTIFIC THOMSON SCIENTIFIC EndNote Web Quick Reference Card Web è un servizio online ideato per aiutare studenti e ricercatori nel processo di scrittura di un documento di ricerca. ISI Web of Knowledge, EndNote

Dettagli

Data warehouse.stat Guida utente

Data warehouse.stat Guida utente Data warehouse.stat Guida utente Versione 3.0 Giugno 2013 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 Il browser 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della

Dettagli

UBUNTU SERVER. Installazione e configurazione di Ubuntu Server. M. Cesa 1

UBUNTU SERVER. Installazione e configurazione di Ubuntu Server. M. Cesa 1 UBUNTU SERVER Installazione e configurazione di Ubuntu Server M. Cesa 1 Ubuntu Server Scaricare la versione deisiderata dalla pagina ufficiale http://www.ubuntu.com/getubuntu/download-server Selezioniare

Dettagli

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Microsoft Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Profile Redirezione dei documenti Offline files Server Presentation Management Desktop Windows Vista Enterprise Centralized Desktop Application

Dettagli

AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0

AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0 AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0 Con questo aggiornamento sono state implementate una serie di funzionalità concernenti il tema della dematerializzazione e della gestione informatica dei documenti,

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

Boot Camp Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Guida di installazione e configurazione Boot Camp Guida di installazione e configurazione Indice 3 Introduzione 4 Panoramica dell'installazione 4 Passo 1: Verificare la presenza di aggiornamenti 4 Passo 2: Per preparare il Mac per Windows 4

Dettagli

Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto

Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto Augusto Scatolini (webmaster@comunecampagnano.it) Ver. 1.0 (marzo 2009) ultimo aggiornamento aprile 2009 Easy Peasy è una distribuzione

Dettagli

Lezione su Informatica di Base

Lezione su Informatica di Base Lezione su Informatica di Base Esplora Risorse, Gestione Cartelle, Alcuni tasti di scelta Rapida Domenico Capano D.C. Viterbo: Lunedì 21 Novembre 2005 Indice Una nota su questa lezione...4 Introduzione:

Dettagli

La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net. di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email.

La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net. di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email. La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email.it) Introduzione In questa serie di articoli, vedremo come utilizzare

Dettagli

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Under the Patronage of Comune di Portofino Regione Liguria 1ST INTERNATIONAL OPERA SINGING COMPETITION OF PORTOFINO from 27th to 31st July 2015 MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Direzione artistica

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

Dipartimento di Sistemi e Informatica Università degli Studi di Firenze. Dev-C++ Ing. Michele Banci 27/03/2007 1

Dipartimento di Sistemi e Informatica Università degli Studi di Firenze. Dev-C++ Ing. Michele Banci 27/03/2007 1 Dipartimento di Sistemi e Informatica Università degli Studi di Firenze Dev-C++ Ing. Michele Banci 27/03/2007 1 Utilizzare Dev-C++ Tutti i programmi che seranno realizzati richiedono progetti separati

Dettagli

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux.

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux. FAQ su GeCo Qual è la differenza tra la versione di GeCo con installer e quella portabile?... 2 Esiste la versione per Linux di GeCo?... 2 Quali sono le credenziali di accesso a GeCo?... 2 Ho smarrito

Dettagli

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A Leggere attentamente questo manuale prima dell utilizzo e conservarlo per consultazioni future Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers La procedura di installazione è divisa in tre parti : Installazione dell archivio MySql, sul quale vengono salvati

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

How to Develop Accessible Linux Applications

How to Develop Accessible Linux Applications How to Develop Accessible Linux Applications Sharon Snider Copyright 2002 IBM Corporation v1.1, 2002-05-03 Diario delle Revisioni Revisione v1.1 2002-05-03 Revisionato da: sds Convertito in DocBook XML

Dettagli

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 Installazione GEST-L 4 Versione per Mac - Download da www.system-i.it 4 Versione per Mac - Download da Mac App Store 4 Versione per Windows 4 Prima apertura del programma

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition Guida introduttiva Questo documento descrive come installare e iniziare a utilizzare Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition.

Dettagli

Comunicazione scuola famiglia

Comunicazione scuola famiglia Manuale d'uso Comunicazione scuola famiglia INFOZETA Centro di ricerca e sviluppo di soluzioni informatiche per la scuola Copyright InfoZeta 2013. 1 Prima di iniziare l utilizzo del software raccomandiamo

Dettagli

OmegaT per Principianti CAT. di Susan Welsh & Marc Prior

OmegaT per Principianti CAT. di Susan Welsh & Marc Prior OmegaT per Principianti CAT di Susan Welsh & Marc Prior 1 Copyright Copyright 2009-2011 Susan Welsh and Marc Prior Copyright 2013 for this translation Carmelo Serraino & Valter Mura. È concesso il permesso

Dettagli

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org.

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Nuovo documento Anteprima di stampa Annulla Galleria Apri Controllo ortografico Ripristina Sorgente dati Salva Controllo

Dettagli

Client PEC Quadra Guida Utente

Client PEC Quadra Guida Utente Client PEC Quadra Guida Utente Versione 3.2 Guida Utente all uso di Client PEC Quadra Sommario Premessa... 3 Cos è la Posta Elettronica Certificata... 4 1.1 Come funziona la PEC... 4 1.2 Ricevuta di Accettazione...

Dettagli

Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1. Manuale dell'utente

Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1. Manuale dell'utente Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1 Manuale dell'utente Registrazione del prodotto Se si registra il prodotto SMART, si verrà informati delle nuove funzionalità e aggiornamenti software disponibili. Registrazione

Dettagli

Windows Compatibilità

Windows Compatibilità Che novità? Windows Compatibilità CODESOFT 2014 é compatibile con Windows 8.1 e Windows Server 2012 R2 CODESOFT 2014 Compatibilità sistemi operativi: Windows 8 / Windows 8.1 Windows Server 2012 / Windows

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

Cos'é Code::Blocks? Come Creare un progetto Come eseguire un programma Risoluzione problemi istallazione Code::Blocks Che cos è il Debug e come si usa

Cos'é Code::Blocks? Come Creare un progetto Come eseguire un programma Risoluzione problemi istallazione Code::Blocks Che cos è il Debug e come si usa di Ilaria Lorenzo e Alessandra Palma Cos'é Code::Blocks? Come Creare un progetto Come eseguire un programma Risoluzione problemi istallazione Code::Blocks Che cos è il Debug e come si usa Code::Blocks

Dettagli

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso doc.4.12-06/03 Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso A belaying plate that can be used in many different conditions Una piastrina d'assicurazione che può essere utilizzata in condizioni diverse.

Dettagli

Il test valuta la capacità di pensare?

Il test valuta la capacità di pensare? Il test valuta la capacità di pensare? Per favore compili il seguente questionario senza farsi aiutare da altri. Cognome e Nome Data di Nascita / / Quanti anni scolastici ha frequentato? Maschio Femmina

Dettagli

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL This project funded by Leonardo da Vinci has been carried out with the support of the European Community. The content of this project does not necessarily reflect the position of the European Community

Dettagli

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente 2015 Seagate Technology LLC. Tutti i diritti riservati. Seagate, Seagate Technology, il logo Wave e FreeAgent sono marchi depositati o marchi registrati

Dettagli

Il compilatore Dev-C++

Il compilatore Dev-C++ Il compilatore Dev-C++ A cura del dott. Marco Cesati 1 Il compilatore Dev-C++ Compilatore per Windows: http://www.bloodshed.net/devcpp.html Installazione Configurazione Utilizzazione 2 1 Requisiti di sistema

Dettagli

Nitro Reader 3 Guida per l' utente

Nitro Reader 3 Guida per l' utente Nitro Reader 3 Guida per l' utente In questa Guida per l'utente Benvenuti in Nitro Reader 3 1 Come usare questa guida 1 Trovare rapidamente le informazioni giuste 1 Per eseguire una ricerca basata su parole

Dettagli

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Il software descritto nel presente

Dettagli

Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z. Progettata da Vodafone

Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z. Progettata da Vodafone Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z Progettata da Vodafone Benvenuti nel mondo della comunicazione in mobilità 1 Benvenuti 2 Impostazione della Vodafone Internet Key 4 Windows 7, Windows Vista,

Dettagli

SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie [COB] Import massivo XML. ver. 1.0 del 14.05.2008 (ver. COB 3.13.01)

SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie [COB] Import massivo XML. ver. 1.0 del 14.05.2008 (ver. COB 3.13.01) SINTESI Comunicazioni Obbligatorie [COB] XML ver. 1.0 del 14.05.2008 (ver. COB 3.13.01) Questo documento è una guida alla importazione delle Comunicazioni Obbligatorie: funzionalità che consente di importare

Dettagli

Manuale installazione KNOS

Manuale installazione KNOS Manuale installazione KNOS 1. PREREQUISITI... 3 1.1 PIATTAFORME CLIENT... 3 1.2 PIATTAFORME SERVER... 3 1.3 PIATTAFORME DATABASE... 3 1.4 ALTRE APPLICAZIONI LATO SERVER... 3 1.5 ALTRE APPLICAZIONI LATO

Dettagli

ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE

ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE Guida d uso per la registrazione e l accesso Ver 3.0 del 22/11/2013 Pag. 1 di 16 Sommario 1. Registrazione sul portale GSE... 3 2. Accesso al Portale... 8 2.1 Accesso alle

Dettagli

Zeroshell come client OpenVPN

Zeroshell come client OpenVPN Zeroshell come client OpenVPN (di un server OpenVpn Linux) Le funzionalità di stabilire connessioni VPN di Zeroshell vede come scenario solito Zeroshell sia come client sia come server e per scelta architetturale,

Dettagli

Alb@conference GO e Web Tools

Alb@conference GO e Web Tools Alb@conference GO e Web Tools Crea riunioni virtuali sempre più efficaci Strumenti Web di Alb@conference GO Guida Utente Avanzata Alb@conference GO Per partecipare ad un audioconferenza online con Alb@conference

Dettagli

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido SISSI IN RETE Quick Reference guide guida di riferimento rapido Indice generale Sissi in rete...3 Introduzione...3 Architettura Software...3 Installazione di SISSI in rete...3 Utilizzo di SISSI in Rete...4

Dettagli

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Alex Gotev 1 Contenuti Che cos'è Puppy Linux? Come posso averlo? Come si avvia? Che programmi include? Installazione su Chiavetta USB Domande

Dettagli

Traduzione di TeamLab in altre lingue

Traduzione di TeamLab in altre lingue Lingue disponibili TeamLab è disponibile nelle seguenti lingue nel mese di gennaio 2012: Traduzioni complete Lingue tradotte parzialmente Inglese Tedesco Francese Spagnolo Russo Lettone Italiano Cinese

Dettagli

Rilascio dei Permessi Volo

Rilascio dei Permessi Volo R E P U B L I C O F S A N M A R I N O C I V I L A V I A T I O N A U T H O R I T Y SAN MARINO CIVIL AVIATION REGULATION Rilascio dei Permessi Volo SM-CAR PART 5 Approvazione: Ing. Marco Conti official of

Dettagli

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito, semplice da utilizzare e fornisce

Dettagli

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam.

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam. Laurea in INFORMATICA INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 Dynamic Host Configuration Protocol fausto.marcantoni@unicam.it Prima di iniziare... Gli indirizzi IP privati possono essere

Dettagli

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA IL PRIMO GIORNO CON LA FAMIGLIA OSPITANTE FIRST DAY WITH THE HOST FAMILY Questa serie di domande, a cui gli studenti risponderanno insieme alle loro famiglie, vuole aiutare

Dettagli

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci Manuale di Remote Desktop Connection Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci 2 Indice 1 Introduzione 5 2 Il protocollo Remote Frame Buffer 6 3 Uso di Remote Desktop

Dettagli

MANUALE DOS INTRODUZIONE

MANUALE DOS INTRODUZIONE MANUALE DOS INTRODUZIONE Il DOS è il vecchio sistema operativo, che fino a qualche anno fa era il più diffuso sui PC, prima dell avvento di Windows 95 e successori. Le caratteristiche principali di questo

Dettagli

Come installare e configurare il software FileZilla

Come installare e configurare il software FileZilla Come utilizzare FileZilla per accedere ad un server FTP Con questo tutorial verrà mostrato come installare, configurare il software e accedere ad un server FTP, come ad esempio quello dedicato ai siti

Dettagli

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Le funzionalità di X-Cross La sofisticata tecnologia di CrossModel, oltre a permettere di lavorare in Internet come nel proprio ufficio e ad avere una

Dettagli

I file di dati. Unità didattica D1 1

I file di dati. Unità didattica D1 1 I file di dati Unità didattica D1 1 1) I file sequenziali Utili per la memorizzazione di informazioni testuali Si tratta di strutture organizzate per righe e non per record Non sono adatte per grandi quantità

Dettagli

Problema: al momento dell autenticazione si riceve il messaggio Certificato digitale non ricevuto Possibili cause: 1) La smart card non è una CNS e

Problema: al momento dell autenticazione si riceve il messaggio Certificato digitale non ricevuto Possibili cause: 1) La smart card non è una CNS e Problema: al momento dell autenticazione si riceve il messaggio Certificato digitale non ricevuto Possibili cause: 1) La smart card non è una CNS e non contiene il certificato di autenticazione: è necessario

Dettagli

Guida pratica di base

Guida pratica di base Adolfo Catelli Guida pratica di base Windows XP Professional Dicembre 2008 Sommario Accedere a Windows XP 4 Avviare Windows XP 4 Uscire da Windows XP 5 L interfaccia utente di Windows XP 6 Il desktop di

Dettagli

Denuncia di Malattia Professionale telematica

Denuncia di Malattia Professionale telematica Denuncia di Malattia Professionale telematica Manuale utente Versione 1.5 COME ACCEDERE ALLA DENUNCIA DI MALATTIA PROFESSIONALE ONLINE... 3 SITO INAIL... 3 LOGIN... 4 UTILIZZA LE TUE APPLICAZIONI... 5

Dettagli

Guida alla gestione dei File in Aulaweb 2.0

Guida alla gestione dei File in Aulaweb 2.0 Guida alla gestione dei File in Aulaweb 2.0 Università degli Studi di Genova Versione 1 Come gestire i file in Moodle 2 Nella precedente versione di Aulaweb, basata sul software Moodle 1.9, tutti i file

Dettagli

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR MANUALE DI ISTRUZIONI ACCENSIONE / SPEGNERE DEL TAG HOUND Finder GPS Il TAG HOUND

Dettagli

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07.

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07. Istruzione N 62 Data creazione 18/ 12/2009 Versione N 00 Ultima modifica TIPO ISTRUZIONE ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING MODIFICA TEST FUNZIONALE RIPARAZIONE/SOSTITUZIONE IMBALLO TITOLO DELL ISTRUZIONE

Dettagli

Uso della Guida Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate Uso della Guida Uso della finestra Come fare per Uso di altre funzioni di supporto

Uso della Guida Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate Uso della Guida Uso della finestra Come fare per Uso di altre funzioni di supporto Uso della Guida Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate Uso della Guida Uso della finestra Come fare per Uso di altre funzioni di supporto Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate

Dettagli

Per Iniziare con Parallels Desktop 10

Per Iniziare con Parallels Desktop 10 Per Iniziare con Parallels Desktop 10 Copyright 1999-2014 Parallels IP Holdings GmbH e i suoi affiliati. Tutti i diritti riservati. Parallels IP Holdings GmbH Vordergasse 59 8200 Schaffhausen Svizzera

Dettagli

Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER

Installazione ed attivazione della SUITE OFFIS versione SERVER Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER Premessa La versione server di OFFIS può essere installata e utilizzata indifferentemente da PC/Win o Mac/Osx e consente l'accesso contemporaneo

Dettagli

Dipartimento del Tesoro

Dipartimento del Tesoro Dipartimento del Tesoro POWER POINT AVANZATO Indice 1 PROGETTAZIONE DELL ASPETTO...3 1.2 VISUALIZZARE GLI SCHEMI...4 1.3 CONTROLLARE L ASPETTO DELLE DIAPOSITIVE CON GLI SCHEMI...5 1.4 SALVARE UN MODELLO...6

Dettagli

Guida rapida all uso di ECM Titanium

Guida rapida all uso di ECM Titanium Guida rapida all uso di ECM Titanium Introduzione Questa guida contiene una spiegazione semplificata del funzionamento del software per Chiputilizzare al meglio il Tuning ECM Titanium ed include tutte

Dettagli

Invio di SMS con FOCUS 10

Invio di SMS con FOCUS 10 Sommario I Sommario 1 1 2 Attivazione del servizio 1 3 Server e-service 3 4 Scheda anagrafica 4 4.1 Occhiale... pronto 7 4.2 Fornitura... LAC pronta 9 4.3 Invio SMS... da Carico diretto 10 5 Videoscrittura

Dettagli

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati.

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. La prima colonna indica il tasto da premere singolarmente e poi rilasciare. La seconda e terza colonna rappresenta la combinazione dei i tasti da premere

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata Posta Elettronica Certificata Manuale di utilizzo del servizio Webmail di Telecom Italia Trust Technologies Documento ad uso pubblico Pag. 1 di 33 Indice degli argomenti 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 Obiettivi...

Dettagli

MEGA Process. Manuale introduttivo

MEGA Process. Manuale introduttivo MEGA Process Manuale introduttivo MEGA 2009 SP4 1ª edizione (giugno 2010) Le informazioni contenute nel presente documento possono essere modificate senza preavviso e non costituiscono in alcun modo un

Dettagli

guida all'utilizzo del software

guida all'utilizzo del software guida all'utilizzo del software Il software Gestione Lido è un programma molto semplice e veloce che permette a gestori e proprietari di stabilimenti balneari di semplificare la gestione quotidiana dell?attività

Dettagli

Manuale per ascoltare e creare file audio Utilizzando la tecnologia Virtual Singer (VS) di Choralia

Manuale per ascoltare e creare file audio Utilizzando la tecnologia Virtual Singer (VS) di Choralia Manuale per ascoltare e creare file audio Utilizzando la tecnologia Virtual Singer (VS) di Choralia Informazioni generali Questo manuale fornisce informazioni e istruzioni per l ascolto e la creazione

Dettagli

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO Precisione del riconoscimento Velocità di riconoscimento Configurazione del sistema Correzione Regolazione della

Dettagli

Gestione posta elettronica (versione 1.1)

Gestione posta elettronica (versione 1.1) Gestione posta elettronica (versione 1.1) Premessa La presente guida illustra le fasi da seguire per una corretta gestione della posta elettronica ai fini della protocollazione in entrata delle mail (o

Dettagli

Le Reti Informatiche

Le Reti Informatiche Le Reti Informatiche modulo 10 Prof. Salvatore Rosta www.byteman.it s.rosta@byteman.it 1 Nomenclatura: 1 La rappresentazione di uno schema richiede una serie di abbreviazioni per i vari componenti. Seguiremo

Dettagli

Testi della Guida introduttiva a cura di Martin Ley. Revisione e controllo qualità: Cristina Bachmann, Heiko Bischoff, Marion Bröer, Sabine Pfeifer,

Testi della Guida introduttiva a cura di Martin Ley. Revisione e controllo qualità: Cristina Bachmann, Heiko Bischoff, Marion Bröer, Sabine Pfeifer, Guida Introduttiva Testi della Guida introduttiva a cura di Martin Ley. Revisione e controllo qualità: Cristina Bachmann, Heiko Bischoff, Marion Bröer, Sabine Pfeifer, Heike Schilling. Data di rilascio:

Dettagli

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA Supponiamo di voler eseguire una istantanea del nostro desktop, quella che in gergo si chiama Screenshot (da screen, schermo, e shot, scatto fotografico).

Dettagli

Configuration Managment Configurare EC2 su AWS. Tutorial. Configuration Managment. Configurare il servizio EC2 su AWS. Pagina 1

Configuration Managment Configurare EC2 su AWS. Tutorial. Configuration Managment. Configurare il servizio EC2 su AWS. Pagina 1 Tutorial Configuration Managment Configurare il servizio EC2 su AWS Pagina 1 Sommario 1. INTRODUZIONE... 3 2. PROGRAMMI NECESSARI... 4 3. PANNELLO DI CONTROLLO... 5 4. CONFIGURARE E LANCIARE UN ISTANZA...

Dettagli

Che Cos'e'? Introduzione

Che Cos'e'? Introduzione Level 3 Che Cos'e'? Introduzione Un oggetto casuale e' disegnato sulla lavagna in modo distorto. Devi indovinare che cos'e' facendo click sull'immagine corretta sotto la lavagna. Piu' veloce sarai piu'

Dettagli