LEGENDA GUIDA INTRODUTTIVA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LEGENDA GUIDA INTRODUTTIVA"

Transcript

1

2 LEGENDA GUIDA INTRODUTTIVA INTRODUZIONE: 4 CLOZE: 5 COME OTTENERE CLOZE FOR MOODLE: 6 PRIMI PASSI CON LA VERSIONE STANDALONE: 7 CREARE UN NUOVO CLOZE: 8 PUBBLICAZIONE DI UN CLOZE: 13 MODIFICA DI UN CLOZE ESISTENTE: 14 USO DELLA VERSIONE EMBEDDED: 16 MODIFICA DI UNA DOMANDA DI TIPO CLOZE ESISTENTE: 19 GUIDA DI RIFERIMENTO ELEMENTI DEL PANNELLO: 21 BARRA DEI MENÙ: 22 BOTTONI DI SCELTA RAPIDA: 24 BARRA DI STATO: 25 SISTEMA DI HELP: 26 DIFFERENZE PER LA VERSIONE EMBEDDED: 27 REQUISITI MINIMI PER L ESECUZIONE DI CLOZE FOR MOODLE: 28 SPECIFICHE UFFICIALI DEL FORMATO CLOZE: 29 LIMITAZIONI DI FORMATO DI CLOZE FOR MOODLE: 30 HACK PER L INSTALLAZIONE SU MOODLE: 31 LICENZA: 33 SORGENTI: 40 CREDITI: 41

3 GUIDA INTRODUTTIVA

4 INTRODUZIONE Cloze for MOODLE è un editor visuale per la generazione di cloze in ambiente MOODLE. Il programma è scritto in Java e può essere eseguito sia come applicazione locale sia come applet integrata nell'editor di cloze di MOODLE. La sua interfaccia grafica "user friendly" rende accessibile anche agli utenti meno esperti la generazione di cloze che nell'ambiente MOODLE richiedono una accurata conoscenza delle regole di composizione. Cloze for MOODLE è una applicazione "open source" sviluppata da Michele Fabbri, studente di Informatica dell'itis Odone Belluzzi di Bologna (IT), con la collaborazione di Duilio Peroni e Patrizia Casanova, docenti di Informatica e di Inglese dello stesso Istituto. Cloze for MOODLE stato sviluppato in due versioni: "stand alone": è una applicazione Java che va scaricata ed installata sul computer locale del docente creatore di corsi e consente di creare o modificare cloze nel formato MOODLEXML che può essere importato sulla piattaforma MOODLE. Questa soluzione è rivolta ai docenti che possono creare i loro cloze off-line e caricarli su una piattaforma MOODLE standard. "embedded": è un applet Java che può essere integrata in ambiente MOODLE mediante un "Hack" documentato in questo help; l'applet può essere eseguita come pop-up durante l'edizione on-line di un cloze e trasforma l'editor standard di MOODLE in un editor WYSIWYG. Questa soluzione è rivolta agli amministratori di MOODLE che possono rendere disponibile on-line ai docenti l'editor visuale.

5 CLOZE Gli esercizi di tipo cloze, detti anche "Risposte inglobate" nella terminologia MOODLE, consistono di un brano di testo che incorpora alcune parole o frasi mancanti da completare inserendo un testo oppure selezionando il testo da un casella di scelta multipla. L'incorporazione delle risposte, che possono essere del tipo "risposta aperta", "scelta multipla" e "numerico", è definita da un insieme di regole sintattiche che sono definite in dettaglio nella documentazione in linea all'url: : Ad esempio un brano di testo con un cloze incorporato potrebbe avere la seguente struttura: questo è un {1:MULTICHOICE:=cloze~quiz~test} con {1:SHORTANSWER:uno~=due~tre} tipi di risposte. Nell'esempio il brano di testo contiene due domande sono racchiuse tra parentesi graffe; il numero iniziale indica il peso da attribuire alla domanda nella valutazione; segue il tipo di domanda e le possibili risposte separate dal carattere ~ (tilde) ; la risposta esatta è preceduta dal carattere = (uguale). Nella struttura di base di MOODLE non esiste alcuna interfaccia per la generazione delle domande che vanno inserite direttamente nel testo applicando le regole sintattiche oppure importando l'intero testo con le regole sintattiche da un file esterno in formato MoodleXML. Il programma Cloze for Moodle consente di creare le domande attraverso una interfaccia grafica, compilare le domande create in formato compatibile per i cloze di moodle ed esportare il risultato della compilazione in un file di XML o di puro testo per una successiva importazione nella piattaforma Moodle. La versione embedded consente anche di incollare direttamente il testo compilato nell'editor on-line di Moodle. Cloze for Moodle implementa un sottoinsieme delle regole sintattiche del cloze. In particolare non implementa le risposte di tipo numerico. Per un elenco completo delle limitazioni del programma consultare la sezione "Limitazioni di formato di cloze for moodle".

6 COME OTTENERE CLOZE FOR MOODLE Cloze for Moodle è disponibile in due versioni: stand-alone e embedded. L'interfaccia utente è identica nelle due versioni e anche le funzionalità sono uguali. Le due versioni hanno però alcune differenze dal punto di vista dell'installazione e dell'integrazione con la piattaforma Moodle. Stand-alone: è una applicazione GUI scritta in Java; può essere eseguita su un qualsiasi Sistema Operativo dotato della Java Virtual Machine. Il pacchetto contenente il codice eseguibile deve essere scaricato dalla pagina di download ed installato sul computer locale dell'utilizzatore. E' rivolta ai docenti che vogliono realizzare off-line cloze da importare su piattaforme moodle standard (non dotate della versione embedded). I cloze compilati in formato MoodleXML devono essere salvati prima sul computer locale e successivamente trasferiti per importazione sulla piattaforma Moodle. Il pacchetto standalone è disponibile in due formati: Indipendente dalla piattaforma: è un file zip che contiene in forma compressa la cartella contenente i file che compongono l'applicazione. Questa versione può essere utilizzata su qualsiasi sistema operativo dotato di una Java Virtual Machine di versione uguale o superiore a 1.6. E' particolarmente indicata per gli utenti esperti. Installer per windows: è una applicazione Windows a 32 bit che effettua l'installazione dell'applicazione, della JVM e crea i collegamenti per l'esecuzione e la disinstallazione. E' particolarmente indicata per gli utenti inesperti. Embedded: è una Applet Java integrata in una pagina web. Questa applet è destinata all'integrazione nella piattaforma Moodle in modo da dotare l'editor di cloze di funzioni grafiche. Non esiste una procedura automatizzata di installazione dell'applet nell'ambiente Moodle quindi l'installazione si presenta come un "Hack". Nel pacchetto di installazione vengono forniti, nei rispettivi percorsi, i file nuovi da aggiungere alla piattaforma ed i file modificati rispetto alla versione standard di Moodle. L'operazione di integrazione quindi è a cura dell'amministratore della piattaforma. Il pacchetto di installazione contiene le istruzioni per la realizzazione dell' "Hack". Il vantaggio di questa versione rispetto alla versione standalone è che è possibile incollare il risultato di una compilazione direttamente nell'editor di cloze di Moodle. Poiché la versione embedded conserva comunque tutte le funzioni della versione standalone è sempre possibile caricare file dal computer locale e salvare file sul computer locale. Per questo motivo l'applet è firmata con un certificato autoprodotto che deve essere accettato al primo lancio dell'applet nel browser dell'utente. Download Cloze for Moodle

7 PRIMI PASSI CON LA VERSIONE STAND-ALONE L'applicazione standalone si avvia, dopo l'installazione sul computer locale dell'utente, facendo doppio click sull'icona di "Cloze for Moodle" sul desktop: L'applicazione embedded si avvia, se la piattaforma Moodle dispone dell'intregrazione Cloze for Moodle, facendo click sul bottone "Cloze for Moodle" nel pannello del rich-editor di Moodle nella pagina di edizione on-line di un esercizio di tipo cloze: In entrambi i casi si apre l'intefaccia grafica che propone una aera di testo vuota ed i pannelli di comando per la generazione delle domande. Non è possibile scrivere direttamente nell'area di testo ma si deve importare il testo da una fonte esterna aprendo un file di testo o facendo un copia ed incolla da un altro documento attraverso la clipboard. Prima di creare un cloze è quindi necessario preparare il testo che si vuole trasformare in esercizio cloze. Il testo deve essere salvato sul computer locale in file di puro testo (es. TXT) e non in un file di testo formattato (es. DOC): è tuttavia possibile scrivere il testo in un Word processor e poi trasferirlo all interno del programma con la tecnica del copia e incolla. Se si sceglie di salvare il testo in un file TXT è necessario impostare la codifica UTF-8 che consente la corretta interpretazione dei caratteri nazionali. Ad esempio usando Notepad per la creazione del documento di testo si deve selezionare UTF-8 nella casella a discesa Codifica

8 CREARE UN NUOVO CLOZE 1) Trasferire il testo originale all'interno di Cloze for Moodle Per trasferire il testo originale nell'area di testo di Cloze for Moodle si può procedere in due modi: Copia/Incolla (consigliato): copiare il testo, che si vuole trasformare in cloze, dal documento di origine ed incollarlo nell'area di testo facendo click sull'icona "Paste text to cloze". Il testo che è stato copiato in precedenza viene trasferito nell'area di testo del programma. N.B. L'icona è attiva solo se è stato copiato nella clipboard del testo da un altro documento. Apri File: fare click sull'icona "Open an existing cloze" Si apre una finestra di dialogo che mostra il disco del computer locale. Selezionare il file di testo e fare click sul bottone "Apri". Il contenuto del file di testo viene trasferito nell'area di testo del programma. Attenzione! Cloze for Moodle è in grado di aprire file di puro testo (es. TXT), e non file di testo formattato (es. DOC). Se il file contiene già delle domande nel formato cloze queste vengono interpretare e presentate nell'area di testo sotto forma di evidenziazioni. Vedi Modifica di un cloze esistente. 2) Creare le domande Per creare una domanda si deve selezionare una parola o una frase del testo trascinando il mouse dall'inizio alla fine del testo che deve essere nascosto. Al rilascio del mouse la parola o la frase si evidenzia in azzurro e viene copiata nella prima casella di testo della sezione "New element" con la relativa casella di spunta attivata e con la sezione impostata sul modo "SHORTANSWER". Questa impostazione di default consente di predisporre una nuova domanda di tipo SHORTANSWER già pronta per l'inserimento nel cloze. Infatti nel caso della risposta shortanswer non è necessario predisporre i distrattori (risposte sbagliate) perché la domanda si presenta allo studente durante l'esecuzione del quiz come una casella di testo da compilare. Se la domanda è effettivamente di tipo shortanswer è possibile confermare l'inserimento della domanda nel cloze facendo click sul bottone "Add" e la domanda compare nel pannello "Current Element". E' possibile aggiungere anche altre quattro risposte alternative, anch'esse marcate come giuste.

9 Se invece si vuole realizzare una domanda MULTICHOICHE si deve cambiare la spunta nel radio-button SHORTANSWER/MULTICHOICE ed aggiungere almeno un'altra possibile risposta nella lista delle risposte di "New Element" fino ad un massimo di cinque. Almeno una delle risposte deve essere giusta con la checkbox marcata; è possibile prevedere anche più di una risposta giusta ma non tutte le risposte possono essere giuste. Facendo click sul bottone "Add" si aggiunge la domanda al cloze e la domanda compare nel pannello "Current Element". Il testo selezionato della domanda diventa evidenziato in rosa. Prima di confermare una domanda è possibile annullare la selezione facendo click sul bottone Clear. N.B. Cloze for Moodle dispone di un sistema automatico di randomizzazione delle risposte. Conviene quindi posizionare le risposte giuste nella prima casella (prime caselle) in modo da avere una chiara visione delle risposte giuste durante l'edizione. Al momento della compilazione le risposte vengono randomizzate assumendo una posizione casuale durante l'esecuzione del quiz.

10 3) Navigare tra le domande Dopo avere inserito più domande è possibile navigare tra le domande portando ogni domanda nel pannello "Current Element" per vedere il contenuto della domanda, modificare o cancellare la domanda. Per visitare la domanda precedente fare click sul bottone Previous. L'elemento selezionato viene evidenziato di rosa, mentre le altre domande non selezionate sono evidenziate in grigio. Il bottone Previous viene disabilitato quando si arriva alla prima domanda. Per visitare la domanda successiva fare click sul bottone Next. Il bottone Next viene disabilitato quando si arriva all'ultima domanda. 4) Modifica di una domanda già inserita E' possibile modificare il contenuto di una domanda già inserita navigando tra le domande fino a portarla nel pannello "Current Element". Per attivare la modifica fare click sul bottone Modify.

11 Le caselle di testo del "Current Element" si abilitano e possono essere modificate. Al termine della modifica si deve fare click sul bottone Update per confermare la modifica. Un pannello di avviso ricorda la necessità del salvataggio quando si cambia la domanda corrente senza avere confermato la modifica. Ignorando questo avviso la modifica viene abbandonata. 5) Cancellare una domanda E' possibile cancellare una domanda già inserita. Si deve navigare tra le domande fino a portare la domanda da cancellare nel pannello "Current Element" e fare click sul bottone Delete. Le caselle del pannello si svuotano e la selezione rosa scompare. 6) Salvare il cloze Dopo la compilazione delle domande il cloze è contenuto nel programma. Per poter utilizzare il cloze nella piattaforma Moodle è necessario salvarlo in un file in formato di puro testo o MoodleXML. Facendo click sul bottone "Save to disk" si apre una finestra di dialogo che mostra il disco del computer. E' possibile inserire il nome di un nuovo file o sovrascrivere un file esistente facendo click sul bottone "Save". Al completamento del salvataggio il led "Saved" della barra di stato diventa verde.

12 N.B. E' possibile selezionare il formato di scrittura del file scegliendo fra "plain text" e "moodle XML" facendo click sul bottone "Settings". L'opzione moodle XML consente di importare il file usando le funzioni di importazione di moodle mentre l'opzione plain text è serve per effettuare operazioni di copia e incolla nell'editor on-line.

13 Cloze salvati in formato Moodle XML PUBBLICAZIONE DI UN CLOZE Se il cloze è stato salvato in formato "Moodle XML" è possibile importarlo nella banca dati dei quiz di Moodle mediante il pannello di importazione delle domande. Nel pannello di amministrazione del corso si fa click sul collegamento "Domande" e si seleziona il pannello "Importa". Nella sezione Formato file selezionare il formato Moodle XML, nella sezione Generale selezionare la categoria che dovrà contenere l'esercizio ed il modo di controllo degli errori, nella sezione Caricamento del file da importare fare click sul bottone "Sfoglia" e selezionare dal disco del computer locale, mediante la finestra di dialogo, il file xml precedentemente salvato con Cloze for Moodle, quindi fare click su Trasferisci questo File. Al termine del trasferimento viene presentato un rapporto sulle domande caricate con eventuali segnalazioni di errore. La domanda cloze nel database delle domande assume il nome assegnato al file xml. La domanda caricata può essere consultata in anteprima o modificata accedendo al pannello Quiz nella categoria di appartenenza del nuovo esercizio. In fase di creazione di un nuovo Quiz è possibile inserire la domanda nel quiz facendo click sull'icona "doppia freccia" associata alla domanda. Cloze salvati in formato puro testo Se il cloze è stato salvato in formato "puro testo" non è possibile fare l'importazione diretta in banca dati. E' necessario creare in una categoria della banca dati delle domande di un corso una nuova domanda di tipo cloze vuota, aprire localmente il file di testo, copiare il testo della domanda ed incollarlo nella textarea della finestra di edizione del nuovo cloze e salvare il nuovo cloze.

14 Esportazione in formato Moodle XML MODIFICA DI UN CLOZE ESISTENTE Cloze for Moodle è in grado di leggere ed interpretare le domande di tipo cloze esportate in formato "Moodle XML". La domanda si presenta nella area di testo di Cloze for Moodle con le risposte ed è possibile navigare, modificare, aggiungere e cancellare risposte ma non si può modificare il brano di testo. Nel pannello di amministrazione del corso si fa click sul collegamento "Domande" e si seleziona il pannello "Esporta". Nella sezione Formato file selezionare il formato Moodle XML, nella sezione Generale selezionare la categoria da esportare, togliere la spunta dalla checkbox "Scrivi categoria su file", scegliere un nome per il file da esportare (il default è quiz-<nome_corso>-<nome_categoria>-<anno><mese><giorno>- <ora><minuti>.xml) e fare click sul bottone "Esporta domande su file". Al termine dell'esportazione viene presentato un rapporto sulla categoria esportata con eventuali segnalazioni di errore. Il file esportato viene salvato nella cartella backupdata del corso ma è anche disponibile un link per il download immediato. Per utilizzare il file esportato aprire l'applicazione Cloze for Moodle, fare click sul bottone "Open an existing cloze"; si apre una finestra di dialogo sul disco del computer locale; selezionare il file esportato e fare click sul bottone "Open". Nell'area di testo del programma compare il testo dell'esercizio con le domande evidenziate in grigio; il navigatore è posizionato sulla prima domanda che è evidenziata in rosa ed è presentata nel pannello "Current Element".

15 N.B. Cloze for Moodle mostra sempre nelle prime caselle le risposte giuste, ma questo non significa che durante l'esecuzione del quiz le risposte giuste siano sempre le prime, perché in fase di compilazione le risposte vengono automaticamente randomizzate. Copia ed incolla da una domanda di Moodle In alternativa all'esportazione in formato Moodle XML per modificare un esercizio cloze già caricato in banca dati è possibile aprire l'esercizio in modifica nella banca dati del corso (icona "Modifica"); selezionare e copiare l'area di testo "Testo della domanda" ed incollare nell'area di testo di Cloze for Moodle. Dopo avere fatto le modifiche all'esercizio con Cloze for Moodle fare click sul bottone " Convert text to cloze" (il led converted del pannello di stato divente viola) ed aprire l'anteprima facendo click sul bottone "Preview". Si apre una finestra di pop-up che mostra il testo compilato nel formato cloze; selezionare l'intero testo trascinando il mouse dall'inizio alla fine del testo e digitare la combinazione di tasti Control+C per copiare il testo nella clipboard; passare nella finestra di edizione della domanda, selezionare l'intero testo contenuto nell'area di testo "Testo della domanda" ed incollare digitando la combinazione di tasti Control+V. In alternativa è anche possibile salvare il file in modo "puro testo" ed effettuare le operazioni di copia e incolla nell'area di testo a partire dal file salvato. Non è invece possibile importare il file di puro testo direttamente in banca dati.

16 USO DELLA VERSIONE EMBEDDED La versione embedded contiene le stesse funzioni della versione standalone compresa la possibilità di aprire file e salvare file sul computer locale ma è un applet Java integrata nell'editor on-line di Moodle. E' quindi possibile editare in modo visuale le domande cloze direttamente nella pagina di edizione della domanda nel database delle domande di un corso evitando le operazioni di esportazione ed importazione che sono comunque possibili. Per usare la versione embedded si deve creare, nel database delle domande di Moodle una nuova domanda di tipo cloze oppure aprire in modifica una domanda di tipo cloze esistente. In entrambi i casi si apre la pagina di edizione della domanda che propone l'area di testo "Testo della domanda" sotto forma di rich-editor. Se la piattaforma Moodle integra la versione embedded di Cloze for Moodle nella toolbar del rich-editor è presente l'icona di avvio di Cloze for Moodle: Facendo click sull'icona si apre in pop-up l'applicazione Cloze for Moodle con le stesse funzionalità della versione standalone. Inoltre è possibile trasferire il testo compilato con Cloze for Moodle nella sottostante area di testo dell'editor della domanda facendo click sul bottone Insert presente nel pannello di pop-up al di sotto dell'applet senza la necessità di salvare il file compilato sul computer locale e successivamente importarlo. L'integrazione della versione embedded nella piattaforma Moodle è a cura dell'amministratore del sistema. Guida per integrazione in MOODLE collegamento Creazione di una nuova domanda di tipo cloze con la versione embedded Per creare una nuova domanda di tipo Cloze in MOODLE il docente accede alla banca dati delle domande attraverso il collegamento "Domande" del pannello di amministrazione del corso. Si apre la pagina di deposito delle domande. Nel pannello Domande si sceglie la categoria di appartenenza della nuova domanda e si seleziona la voce "Risposte inglobate (Cloze)" nella casella a discesa "Crea una nuova domanda". Si apre la finestra di "Creazione domanda a Risposte inglobate (Cloze)" che richiede la composizione obbligatoria del titolo e dell'area di testo "Testo della domanda". L'area di testo "Testo della domanda" si presenta sotto forma di un rich-editor dotato di una toolbar per la formattazione del testo. Se la piattaforma Moodle è dotata dell'integrazione Cloze for Moodle nella toolbar compare l'icona del componente Cloze for moodle:

17 Facendo click sull'icona "Cloze for Moodle" si apre una finestra di pop-up che contiene l'applet Cloze for Moodle ed il bottone Insert. Il funzionamento dell'applet è identico al funzionamento della applicazione standalone alla quale si rimanda per i dettagli. Tra l'altro è possibile leggere file sul computer locale e salvare file sul computer come con la versione standalone ma la versione embedded aggiunge la possibilità di una esportazione diretta nell'area di testo senza passare dal salvataggio del file sul computer locale. Per fare l'esportazione diretta, quando l'edizione del quiz è stata completata nel pannello grafico di Cloze for Moodle è possibile trasferire direttamente il testo compilato nell'area di testo della sottostante pagina di edizione facendo click sul bottone Insert presente sotto l'applet nella pagina di pop-up. Nell'area di testo viene incollato il testo compilato generato dall'applet. Per annullare l'operazione prima di un inserimento si può fare click sul bottone Cancel; la finestra di pop-up contenente l'applet viene chiusa e nessun testo viene trasferito nella sottostante pagina di edizione.

18 Note: Poiché l'applet è in grado di leggere e scrivere sul computer locale necessita di una firma di certificazione abilita l'applet all'accesso locale. Alla prima esecuzione dell'applet il browser dell'utente segnala la richiesta di accettazione della firma; per poter eseguire l'applet l'utente deve accettare la firma digitale in modo temporaneo o permanente. Se l'accettazione è permanente la firma viene memorizzata nel browser non viene richiesta nei successivi accessi. La firma digitale di Cloze for Moodle è autocertificata dal produttore del software: ITIS Odone Belluzzi Bologna. L'applet viene eseguita in una finestra di pop-up; il browser deve essere configurato in modo da consentire al sito che ospita la piattaforma Moodle l'apertura di finestre HTML in pop-up.

19 MODIFICA DI UNA DOMANDA DI TIPO CLOZE ESISTENTE Per modificare una domanda esistente di tipo Cloze in MOODLE il docente accede alla banca dati delle domande attraverso il collegamento "Domande" del pannello di amministrazione del corso. Si apre la pagina di deposito delle domande. Nel pannello Domande si sceglie la categoria di appartenenza della domanda (o se non si conosce la categoria si abilita la visualizzazione di tutte le categorie); compare una lista delle domande esistenti. Accanto ad ogni domanda sono presenti le icone di "Azione" che consentono di vedere un'anteprima della domanda, modificare la domanda, modificare la posizione della domanda, cancellare la domanda e spostarla in una diversa categoria. Facendo click sul bottone "Modifica" si apre la finestra di "Modifica domanda a Risposte inglobate (Cloze)" che mostra e consente la modifica dei dati della domanda che sono il titolo e l'area di testo "Testo della domanda" contenente il testo della domanda nella forma compilata secondo lo standard cloze. L'area di testo "Testo della domanda" si presenta sotto forma di un rich-editor dotato di una toolbar per la formattazione del testo. Se la piattaforma Moodle è dotata dell'integrazione Cloze for Moodle nella toolbar compare l'icona del componente Cloze for moodle: Facendo click sull'icona "Cloze for Moodle" si apre una finestra di pop-up che contiene l'applet Cloze for Moodle ed il bottone Insert. Per modificare il testo compilato già presente nella domanda è necessario copiare il contenuto dell'area di testo della domanda ed incollarlo nell'area di testo dell'applet. Si porta in primo piano la finestra di "Modifica domanda a Risposte inglobate (Cloze)", si seleziona il testo contenuto nell'area di testo "Testo della domanda" trascinando il mouse dall'inizio alla fine del testo che si vuole modificare, tenendo conto che è anche possibile fare delle modifiche parziali, e si digita la combinazione di tasti Control+C. Successivamente si porta in primo piano la finestra di pop-up dell'applet e si incolla il testo nell'area di testo dell'applet digitando la combinazione di tasti Control+V oppure facendo click sul bottone "Paste" o selezionando la voce di menu "Edit -->Paste". N.B. Se è già presente del testo nella textarea di Moodle, questo verrà caricato automaticamente nell area di testo dell applet. Il testo selezionato viene presentato nell'area di testo dell'applet che interpreta le eventuali domande presenti nel testo e consente la navigazione e la modifica delle domande. Dopo la modifica il testo può essere salvato localmente oppure trasferito direttamente alla domanda con il bottone Insert.

20 GUIDA DI RIFERIMENTO

21 ELEMENTI DEL PANNELLO 1) Barra dei menù: la barra dei menù di Cloze for Moodle consente di effettuare tutte le operazioni di gestione di un cloze. Per ulteriori informazioni su questo pannello, consultare Comandi del menu collegamento 2) Barra dei bottoni a scelta rapida: I bottoni a scelta rapida consento di effettuare in modo più veloce ed amichevole le principali operazioni di gestione come aprire o salvare un file, copiare o incollare del testo, convertire il testo nel formato standard di Moodle e altre operazioni frequenti. Per informazioni sui bottoni a scelta rapida consultare la sezione Bottoni a scelta rapida collegamento 3) Area di testo: Nell'area di testo viene caricato il testo che sarà poi trasformato in cloze. L'area di testo consente di vedere tutte le risposte già inserite (evidenziate in grigio) ed la risposta presentata come "Current Element" (evidenziata in rosa). Nell'area di testo è possibile selezionare una parte di testo per trasformarla in una risposta. Non è possibile modificare o aggiungere testo. 4) Titolo: è il titolo della domanda di tipo cloze; questo testo viene riconosciuto da Moodle in fase di importazione ed utilizzato come titolo della domanda. 5) Elemento Corrente: Mostra tutte le informazioni relative all elemento corrente: tipo di risposta (Multichoice o Shortanswer), risposte, correttezza delle risposte. I bottoni di questo pannello consentono di cambiare l'elemento corrente, modificarlo o cancellarlo. 6) Nuovo Elemento: Mostra le informazioni relative ad un nuovo elemento ancora da inserire. Questo pannello si abilita automaticamente quando viene effettuata una selezione di testo nell'area di testo. Consente di scegliere il tipo di domanda, le risposte, la correttezza delle risposte e consente di confermare l'inserimento. È anche possibile annullare l inserimento col bottone Clear. 7) Barra di stato: la barra di stato fornisce informazioni sulla stato delle operazioni di creazione di un cloze. Ogni stato è identificato da una etichetta e da un LED il cui colore fornisce indicazioni sullo stato. Per ulteriori informazioni sulla barra di stato consultare la sezione Barra di stato collegamento

22 BARRA DEI MENÙ Menù File: - New: Crea un nuovo cloze vuoto dal titolo "Nuovo Cloze". Se viene premuto mentre è aperto un nuovo cloze non salvato appare una finestra di avviso che chiede se si vuole veramente iniziare un nuovo cloze perdendo i dati di quello sul quale si stava lavorando - Open: Apre un file esistente di puro testo. Il file può anche essere in formato MoodleXML. Aprendo un nuovo file si perdono i dati del cloze correntemente aperto e non ancora salvato. Se si apre un file in formato moodlexml il programma riconosce in automatico eventuali cloze presenti evidenziandoli di grigio. Se il caricamento del file ha successo, il led Loaded del pannello di stato diventa verde. - Close: Chiude il cloze al quale si sta lavorando consentendo così di aprire un nuovo file. N.B. non apre un nuovo cloze vuoto ma si limita a chiudere quello corrente. Save: Salva un file cloze già convertito secondo lo standard moodlexml. Il formato del file di salvataggio può essere TXT o XML e si seleziona tramite il bottone IMPOSTAZIONI DI SALVATAGGIO. Se il cloze non è mai stato salvato durante la sessione, si apre una finestra di dialogo che consente di impostare posizione e il nome del file. Se invece era già stato salvato, il file viene nuovamente salvato nella posizione precedente con lo stesso nome. Se il salvataggio ha successo, il led Saved del pannello di stato diventa verde. - Save as: Salva un file cloze già convertito secondo lo standard moodlexml specificando un nuovo nome e/o un nuovo percorso. Il formato del file di salvataggio può essere TXT o XML e si seleziona tramite il bottone IMPOSTAZIONI DI SALVATAGGIO. Si apre apre una finestra di dialogo che consente di impostare posizione e il nome del file. - Exit: termina il programma Cloze for Moodle, Se è presente un cloze non salvato il programma chiede una conferma prima della effettiva chiusura. Menù Edit: - Cut: taglia il testo selezionato. Se si taglia una parte di testo di un documento contente dei cloze, si perdono tutti i dati e si inizia con un nuovo cloze, mentre la parte di testo tagliata viene copiata nella clipboard. - Copy: copia il testo selezionato nella clipboard per incollarlo in un altro documento. - Paste: Incolla nell'area di testo il testo già presente nella clipboard (quindi copiato in precedenza da qualunque fonte) nell area di testo di Cloze for Moodle. Se nell'area di testo è presente un cloze aperto e non salvato appare una finestra di avviso che chiede se si vuole veramente iniziare un nuovo cloze perdendo i dati di quello sul quale si stava lavorando N.B. questa voce di menù è abilitata solo se si è copiato del testo trasferibile in Cloze for Moodle. Menù Tools: - Convert: Converte il testo che c è nell area di testo nel formato compatibile con Moodle. Se la conversione ha successo il LED Converted del pannello di stato diventa di colore viola.

Licenze OpenSource Libertà Digitali. by Stefano (zeno), Donato (scorpio2002) Antonio (Hawkeye)

Licenze OpenSource Libertà Digitali. by Stefano (zeno), Donato (scorpio2002) Antonio (Hawkeye) Licenze OpenSource Libertà Digitali by Stefano (zeno), Donato (scorpio2002) Antonio (Hawkeye) Licenze e Modello OpenSource Compreresti mai una macchina col cofano sigillato?!? Codice Sorgente Linguaggio

Dettagli

Rack Station RS407, RS408, RS408-RP

Rack Station RS407, RS408, RS408-RP Rack Station RS407, RS408, RS408-RP Guida di Installazione Rapida ISTRUZIONI PER LA SICUREZZA Leggere accuratamente le presenti avvertenze ed istruzioni prima dell uso e conservarle per riferimenti futuri.

Dettagli

jsisga gestione centri anziani Manuale Utente

jsisga gestione centri anziani Manuale Utente jsisga gestione centri anziani Manuale Utente LICENZA D USO The GNU General Public License is a free, copyleft license for software and other kinds of works. The licenses for most software and other practical

Dettagli

gvsig Mobile pilot (BN44) Manuale d'installazione. Versione 1

gvsig Mobile pilot (BN44) Manuale d'installazione. Versione 1 gvsig Mobile pilot (BN44) Manuale d'installazione. Versione 1 2008 Conselleria de Infraestructuras y Transporte pagina 1/24 Conselleria de Infraestructuras y Transporte C Blasco Ibáñez Nº 50, 46010 VALENCIA

Dettagli

APPENDICE: documenti - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - Seguono il GLOSSARIO, la BIBLIOGRAFIA e la SITOGRAFIA

APPENDICE: documenti - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - Seguono il GLOSSARIO, la BIBLIOGRAFIA e la SITOGRAFIA APPENDICE: documenti In questa sezione sono raccolti i documenti che sono stati oggetto di commento o di comparazione. La loro disposizione rispetta l ordine con cui sono stati citati all interno della

Dettagli

MEGAUPLOAD DOWNLOADER

MEGAUPLOAD DOWNLOADER MEGAUPLOAD DOWNLOADER GUIDA PER L UTENTE (per le versioni uguali o superiori alla 0.02.x) INDICE 1. Introduzione 2. Licenza 3. Download del programma 4. Installazione 4.1. Requisiti 4.2. Avviare l installazione

Dettagli

La scelta del pacchetto da installare è piuttosto semplice: ne abbiamo tre a disposizione.

La scelta del pacchetto da installare è piuttosto semplice: ne abbiamo tre a disposizione. Dopo avere accennato nella prima lezione alla teoria dei DB relazionali, passiamo ora alla pratica, e vediamo come ottenere ed installare MySQL sul nostro PC. Per il download ci rivolgeremo naturalmente

Dettagli

Il tuo manuale d'uso. EMTEC K130 http://it.yourpdfguides.com/dref/2440638

Il tuo manuale d'uso. EMTEC K130 http://it.yourpdfguides.com/dref/2440638 Può anche leggere le raccomandazioni fatte nel manuale d uso, nel manuale tecnico o nella guida di installazione di EMTEC K130. Troverà le risposte a tutte sue domande sul manuale d'uso EMTEC K130 (informazioni,

Dettagli

Manuale d'uso e installazione

Manuale d'uso e installazione Manuale d' uso e installazione PHASIS 0.9.7 [1] http://www.phasis.it/ Indice generale 1 Informazioni generali...4 1.1 Introduzione...4 1.2 Informazioni sulla Licenza...6 1.3 Licenza GPL originale...7 Preamble...7

Dettagli

Copyright (c) 2009-2014 Jeremy Ashkenas, Reporter e redattori DocumentCloud e. Copyright (c) 2012 Dimitar Ivanov, http://bulgaria-web-developers.

Copyright (c) 2009-2014 Jeremy Ashkenas, Reporter e redattori DocumentCloud e. Copyright (c) 2012 Dimitar Ivanov, http://bulgaria-web-developers. La presente è una mera traduzione in lingua italiana non avente valore legale. L'unico documento che ha valore legale è il documento in lingua inglese. Copyright (c) 2013-2014 ZURB, inc. Licenza MIT Copyright

Dettagli

dal laboratorio libri in presenza alla collaborazione online

dal laboratorio libri in presenza alla collaborazione online Centro Sovrazonale di Comunicazione Aumentativa Centro Sovrazonale di Comunicazione Aumentativa dal laboratorio libri in presenza alla collaborazione online a cura di Antonio Bianchi sommario L'impostazione

Dettagli

Il programma di installazione per l'applicazione SanDisk +Cloud si trova sull'unità flash SanDisk.

Il programma di installazione per l'applicazione SanDisk +Cloud si trova sull'unità flash SanDisk. Installazione Il programma di installazione per l'applicazione SanDisk +Cloud si trova sull'unità flash SanDisk. Assicurarsi che il computer sia collegato ad internet. Successivamente, collegare l'unità

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO, ASSISTENZA E GARANZIA DELLA SOLUZIONE DI TELEFONIA IP NEXTEL WEB OFFICE

CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO, ASSISTENZA E GARANZIA DELLA SOLUZIONE DI TELEFONIA IP NEXTEL WEB OFFICE CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO, ASSISTENZA E GARANZIA DELLA SOLUZIONE DI TELEFONIA IP NEXTEL WEB OFFICE AVVERTENZA LEGGERE CON ATTENZIONE IL PRESENTE DOCUMENTO PRIMA DI ACQUISTARE O UTILIZZARE LA SOLUZIONE

Dettagli

Symantec Endpoint Protection e Symantec Network Access Control. Contratto di licenza software Symantec

Symantec Endpoint Protection e Symantec Network Access Control. Contratto di licenza software Symantec Symantec Endpoint Protection e Symantec Network Access Control Contratto di licenza software Symantec Contratto di licenza d'uso del software di Symantec SYMANTEC CORPORATION E/O LE SUE CONSOCIATE ("SYMANTEC")

Dettagli

Introduzione al mondo del Software Libero e dell Open Source. Elena of Valhalla Grandi

Introduzione al mondo del Software Libero e dell Open Source. Elena of Valhalla Grandi Introduzione al mondo del Software Libero e dell Open Source Elena of Valhalla Grandi 28 novembre 2003 2 Copyright c 2002, 2003 Elena Grandi except where otherwise noticed. Permission is granted to copy,

Dettagli

Clicca sulle immagini di preview qui sotto per aprire e visualizzare alcuni esempi di presentazioni dinamiche create con Focusky:

Clicca sulle immagini di preview qui sotto per aprire e visualizzare alcuni esempi di presentazioni dinamiche create con Focusky: Focusky Focusky è l innovativo e professionale software progettato per creare resentazioni interattive ad alto impatto visivo e ricco di effetti speciali (zoom, transizioni, flash, ecc..). A differenza

Dettagli

Sophos Endpoint Security and Control Guida di avvio per computer autonomi

Sophos Endpoint Security and Control Guida di avvio per computer autonomi Sophos Endpoint Security and Control Guida di avvio per computer autonomi Sophos Endpoint Security and Control per Windows, versione 10.0 Sophos Anti-Virus per Mac OS X, versione 8 Data documento: giugno

Dettagli

Istruzioni per utilizzare la BCD 2000 con Traktor 3 e 2

Istruzioni per utilizzare la BCD 2000 con Traktor 3 e 2 Istruzioni per utilizzare la BCD 2000 con 3 e 2 Informazioni BCD2000-3 - Cycokrauts Extended Flavor A abilita in modo semplice e avanzato, l utilizzo della Behringer BCD2000 con 3. Requisiti di sistema

Dettagli

5. SVILUPPO DI UNA PRESENTAZIONE POWER POINT

5. SVILUPPO DI UNA PRESENTAZIONE POWER POINT This project funded by Leonardo da Vinci has been carried out with the support of the European Community. The content of this project does not necessarily reflect the position of the European Community

Dettagli

GNU General Public License v. 3 e sistemi DRM: considerazioni preliminari

GNU General Public License v. 3 e sistemi DRM: considerazioni preliminari GNU General Public License v. 3 e sistemi DRM: considerazioni preliminari Andrea Glorioso Assegnista di ricerca Politecnico di Torino Firenze, 29/05/2006 IV Incontro DMINIT Ricercatore

Dettagli

sdforexcontest2009 Tool

sdforexcontest2009 Tool sdforexcontest2009 Tool Guida all istallazione e rimozione. Per scaricare il tool del campionato occorre visitare il sito dell organizzatore http://www.sdstudiodainesi.com e selezionare il link ForexContest

Dettagli

Installazione interfaccia e software di controllo mediante PC Installing the PC communication interface and control software

Installazione interfaccia e software di controllo mediante PC Installing the PC communication interface and control software Windows 7 Installazione interfaccia e software di controllo mediante PC Installing the PC communication interface and control software Contenuto del kit cod. 20046946: - Interfaccia PC-scheda (comprensiva

Dettagli

Hosting Applicativo Installazione Web Client

Hosting Applicativo Installazione Web Client Hosting Applicativo Installazione Web Client Utilizzo del portale di accesso e guida all installazione dei client Versione ridotta Marzo 2012 Hosting Applicativo Installazione Web Client 21 1 - Prerequisiti

Dettagli

CONFIGURATION MANUAL

CONFIGURATION MANUAL RELAY PROTOCOL CONFIGURATION TYPE CONFIGURATION MANUAL Copyright 2010 Data 18.06.2013 Rev. 1 Pag. 1 of 15 1. ENG General connection information for the IEC 61850 board 3 2. ENG Steps to retrieve and connect

Dettagli

COMUNITA TERAPEUTICA IL FARO

COMUNITA TERAPEUTICA IL FARO COMUNITA TERAPEUTICA IL FARO Ristrutturazione per danni provocati dal sisma e adeguamento nuove normative Presentazione al 31.10.2010 STATO DI FATTO PRIMA DEL SISMA DI APRILE 2009 CRITICITA CRITICITA Spazi

Dettagli

Area Sistemi Sicurezza Informatica

Area Sistemi Sicurezza Informatica InfoCamere Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni Note sull installazione di CardOS API 2.2.1 Funzione emittente 70500 Area Sistemi Sicurezza Informatica NOTE su

Dettagli

Office Automation e Database

Office Automation e Database Office Automation e Database Copyright c 2002 Basile Emilio via A. Cucci,10-87019 Spezzano Albanese (CS) - ITALY 19 novembre 2002 basemi@tiscali.it Questo documento può essere utilizzato/modificato e ridistribuito

Dettagli

Utilizzare il NetBeans GUI Builder. Dott. Ing. M. Banci, PhD

Utilizzare il NetBeans GUI Builder. Dott. Ing. M. Banci, PhD Utilizzare il NetBeans GUI Builder Dott. Ing. M. Banci, PhD Lavorare con i Beans Queste slide ci guidano nel processo di creazione di un bean pattern nel progetto NetBeans 15 Giugno 2007 Esercitazione

Dettagli

www.informarsi.net MODULO 6 ECDL - EIPASS STRUMENTI DI PRESENTAZIONE - PRESENTATIONS Microsoft PowerPoint http://www.informarsi.net/ecdl/powerpoint/

www.informarsi.net MODULO 6 ECDL - EIPASS STRUMENTI DI PRESENTAZIONE - PRESENTATIONS Microsoft PowerPoint http://www.informarsi.net/ecdl/powerpoint/ MODULO 6 ECDL - EIPASS STRUMENTI DI PRESENTAZIONE - PRESENTATIONS Microsoft PowerPoint http:///ecdl/powerpoint/ INTERFACCIA UTENTE TIPICA DI UN SOFTWARE DI PRESENTAZIONE APERTURA E SALVATAGGIO DI UNA PRESENTAZIONE

Dettagli

Smartphone MEDION. Istruzioni per l uso

Smartphone MEDION. Istruzioni per l uso Smartphone MEDION Istruzioni per l uso Indice 1. Informazioni sul presente manuale... 4 1.1. Parole chiave e simboli utilizzati nel presente manuale... 5 1.2. Utilizzo conforme... 7 1.3. Limitazioni di

Dettagli

Lettore Multimediale HD O!PLAY MINI. Manuale Utente

Lettore Multimediale HD O!PLAY MINI. Manuale Utente Lettore Multimediale HD O!PLAY MINI Manuale Utente I6072 Prima Edizione Ottobre 2010 Copyright 2010 ASUSTeK COMPUTER INC.Tutti i Diritti Riservati Alcuna parte di questo manuale, compresi i prodotti e

Dettagli

User Guide Guglielmo SmartClient

User Guide Guglielmo SmartClient User Guide Guglielmo SmartClient User Guide - Guglielmo SmartClient Version: 1.0 Guglielmo All rights reserved. All trademarks and logos referenced herein belong to their respective companies. -2- 1. Introduction

Dettagli

Il programma di installazione per l'applicazione SanDisk +Cloud si trova sull'unità flash SanDisk.

Il programma di installazione per l'applicazione SanDisk +Cloud si trova sull'unità flash SanDisk. Installazione Il programma di installazione per l'applicazione SanDisk +Cloud si trova sull'unità flash SanDisk. Assicurarsi che il computer sia collegato ad internet. Successivamente, collegare l'unità

Dettagli

Bozza Guida ufficiale vs 1.0

Bozza Guida ufficiale vs 1.0 Bozza Guida ufficiale vs 1.0 Caratteristiche del software Videocopen è un software open source di videoconferenza. Sviluppato in php per la parte web e macromedia flash per la videoconferenza, sfrutta

Dettagli

COSA FARE APPENA ACQUISTATA UNA SMARTBOARD TM

COSA FARE APPENA ACQUISTATA UNA SMARTBOARD TM COSA FARE APPENA ACQUISTATA UNA SMARTBOARD TM Una volta acquistata una Lavagna Interattiva Multimediale SMARTBoard TM, è necessario effettuare una procedura di registrazione al fine di:. Estendere la garanzia

Dettagli

Digital Teaching&Learning RCS Education

Digital Teaching&Learning RCS Education Digital Teaching&Learning RCS Education 2014 DEFINIZIONI LE VERIFICHE DEFINIZIONE CREARE UNA VERIFICA DA ZERO IMPORTARE UNA VERIFICA GIÀ PRONTA ETICHETTE E I FILTRI APPLICARE UN'ETICHETTA GIÀ CREATA FILTRARE

Dettagli

Manuale utente software Android

Manuale utente software Android Manuale utente software Android 1 1. Specifiche...3 2. Entrare e uscire dal sistema...3 2.1 Login...3 2.2 Logout...3 3. Programma di Editing...4 3.1 Interfaccia del programma...4 3.1.1 Pannello del programma...5

Dettagli

DICHIARAZIONE DI RESPONSABILITÀ

DICHIARAZIONE DI RESPONSABILITÀ - 0MNSWK0082LUA - - ITALIANO - DICHIARAZIONE DI RESPONSABILITÀ Il produttore non accetta responsabilità per la perdita di dati, produttività, dispositivi o qualunque altro danno o costo associato (diretto

Dettagli

Nautilus Installazione Aggiornato a versione 2.4.1092

Nautilus Installazione Aggiornato a versione 2.4.1092 Nautilus Installazione Aggiornato a versione 2.4.1092 IMPORTANTE: NON INSERIRE LA CHIAVE USB DI LICENZA FINO A QUANDO RICHIESTO NOTA: se sul vostro computer è già installato Nautilus 2.4, è consigliabile

Dettagli

Corso Eclipse. Prerequisiti. 1 Introduzione

Corso Eclipse. Prerequisiti. 1 Introduzione Corso Eclipse 1 Introduzione 1 Prerequisiti Uso elementare del pc Esecuzione ricerche su Internet Esecuzione download Conoscenza elementare della programmazione 2 1 Cos è Eclipse Eclipse è un IDE (Integrated

Dettagli

By E.M. note sull'uso di GAMBAS

By E.M. note sull'uso di GAMBAS By E.M. note sull'uso di GAMBAS GAMBAS viene installato sotto Xubuntu nella directory: /usr/share/gambas2 link problema su uso dell'esempio SerialPort http://gambasrad.org/zforum/view_topic?topic_id=1057

Dettagli

Il tuo manuale d'uso. TVIX M-3100U http://it.yourpdfguides.com/dref/420641

Il tuo manuale d'uso. TVIX M-3100U http://it.yourpdfguides.com/dref/420641 Può anche leggere le raccomandazioni fatte nel manuale d uso, nel manuale tecnico o nella guida di installazione di TVIX M-3100U. Troverà le risposte a tutte sue domande sul manuale d'uso (informazioni,

Dettagli

WGDESIGNER Manuale Utente

WGDESIGNER Manuale Utente WGDESIGNER Manuale Utente Pagina 1 SOMMARIO 1 Introduzione... 3 1.1 Requisiti hardware e software... 3 2 Configurazione... 3 3 Installazione... 4 3.1 Da Webgate Setup Manager... 4 3.2 Da pacchetto autoestraente...

Dettagli

Introduzione ai Sistemi Operativi

Introduzione ai Sistemi Operativi Introduzione ai Sistemi Operativi Daniel P. Bovet, Vito Asta corso di Sistemi Operativi Facoltà di Ingegneria Università di Roma 1 La Sapienza - sede di Latina Anno Accademico 2002-2003 Versione 0.7, aprile

Dettagli

1 Introduzione pag. 3. 1.1 Accessori presenti nella confezione. pag. 3. 1.2 Requisiti minimi del sistema.. pag. 3

1 Introduzione pag. 3. 1.1 Accessori presenti nella confezione. pag. 3. 1.2 Requisiti minimi del sistema.. pag. 3 Indice 1 Introduzione pag. 3 1.1 Accessori presenti nella confezione. pag. 3 1.2 Requisiti minimi del sistema.. pag. 3 1.3 Descrizione dei LED presenti sul pannello frontale.. pag. 3 2 Procedura di installazione.

Dettagli

1 Introduzione pag. 3. 1.1 Accessori presenti nella confezione. pag. 3. 1.2 Requisiti minimi del sistema.. pag. 3

1 Introduzione pag. 3. 1.1 Accessori presenti nella confezione. pag. 3. 1.2 Requisiti minimi del sistema.. pag. 3 ND220b Indice 1 Introduzione pag. 3 1.1 Accessori presenti nella confezione. pag. 3 1.2 Requisiti minimi del sistema.. pag. 3 1.3 Descrizione dei LED presenti sul pannello frontale.. pag. 3 2 Procedura

Dettagli

Hosting Applicativo Installazione Web Client

Hosting Applicativo Installazione Web Client Hosting Applicativo Installazione Web Client Utilizzo del portale di accesso e guida all installazione dei client Marzo 2012 Hosting Applicativo Installazione Web Client Introduzione Le applicazioni CIA,

Dettagli

ECVUSBO MANUALE DEL PRODOTTO DEVICE MANUAL

ECVUSBO MANUALE DEL PRODOTTO DEVICE MANUAL ECVUSBO MANUALE DEL PRODOTTO DEVICE MANUAL INDICE TABLE OF CONTENTS 1. Introduzione... pag. 3 1. Introduction... pag. 3 2. Requisiti di sistema... pag. 3 1. System requirements... pag. 3 3. Installazione...

Dettagli

Compatibilità del Portale Piaggio con Internet Explorer 10 e 11. Internet Explorer 10

Compatibilità del Portale Piaggio con Internet Explorer 10 e 11. Internet Explorer 10 Italiano: Explorer 10 pagina 1, Explorer 11 pagina 2 English: Explorer 10 page 3 and 4, Explorer 11 page 5. Compatibilità del Portale Piaggio con Internet Explorer 10 e 11 Internet Explorer 10 Con l introduzione

Dettagli

Manuale utente Verbatim MediaShare Wireless per Android

Manuale utente Verbatim MediaShare Wireless per Android Manuale utente Verbatim MediaShare Wireless per Android MediaShare Wireless for Android Manuale utente 1 Sommario SOMMARIO... 2 INFORMAZIONI SUL MANUALE... 3 PANORAMICA DEL PRODOTTO... 3 CARATTERISTICHE

Dettagli

Processi di stampa in attesa protetti. Guida per l'amministratore

Processi di stampa in attesa protetti. Guida per l'amministratore Processi di stampa in attesa protetti Guida per l'amministratore Settembre 2013 www.lexmark.com Sommario 2 Sommario Panoramica...3 Configurazione processi di stampa in attesa protetti...4 Configurazione

Dettagli

CIE_CSP GUIDA INSTALLAZIONE. Versione 1.0

CIE_CSP GUIDA INSTALLAZIONE. Versione 1.0 CIE_CSP GUIDA INSTALLAZIONE Versione 1.0 Data Preparazione 31.10.2001 Nota sul manuale Le informazioni contenute in questo documento sono soggette a modifiche senza preavviso e non rappresentano obbligo

Dettagli

GerbView. 25 novembre 2015

GerbView. 25 novembre 2015 GerbView GerbView ii 25 novembre 2015 GerbView iii Indice 1 Introduzione a GerbView 2 2 Schermo principale 2 3 Top toolbar 3 4 Barra strumenti sinistra 4 5 Comandi nella barra del menu 5 5.1 File menu.......................................................

Dettagli

Aggiornamento dispositivo di firma digitale

Aggiornamento dispositivo di firma digitale Aggiornamento dispositivo di firma digitale Updating digital signature device Questo documento ha il compito di descrivere, passo per passo, il processo di aggiornamento manuale del dispositivo di firma

Dettagli

Strumenti per lo sviluppo del software

Strumenti per lo sviluppo del software Lo sviluppo del software Strumenti per lo sviluppo del software Lo sviluppo del software è l attività centrale del progetto e ha lo scopo di produrre il codice sorgente che, una volta compilato e messo

Dettagli

GRASS Geographic Resources Analysis Support System

GRASS Geographic Resources Analysis Support System CARATTERISTICHE PRINCIPALI DI GRASS Geographic Resources Analysis Support System Guida all utilizzo per le amministrazioni regionali A cura di Benedetto Porfidia Contatti : benedetto.porfidia@tiscalinet.it

Dettagli

Introduzione all ambiente di sviluppo

Introduzione all ambiente di sviluppo Laboratorio II Raffaella Brighi, a.a. 2005/06 Corso di Laboratorio II. A.A. 2006-07 CdL Operatore Informatico Giuridico. Introduzione all ambiente di sviluppo Raffaella Brighi, a.a. 2005/06 Corso di Laboratorio

Dettagli

Chi, come e quando predispone il contenuto delle specifiche?

Chi, come e quando predispone il contenuto delle specifiche? Chi, come e quando predispone il contenuto delle specifiche? Giovanna Petrone Dipartimento di Informatica Università di Torino La Crisi del Software Problemi con il software: Spesso consegnato troppo tardi

Dettagli

Manuale Utente. Contents. Your journey, Our technology. 6. Come aggiornare le mappe 6. 1. Introduzione 2. 2. Installazione di Geosat Suite 2

Manuale Utente. Contents. Your journey, Our technology. 6. Come aggiornare le mappe 6. 1. Introduzione 2. 2. Installazione di Geosat Suite 2 Manuale Utente Contents 1. Introduzione 2 2. Installazione di Geosat Suite 2 3. Prima connessione 2 4. Operazioni Base 3 4.1 Come avviare la Suite 3 4.2 Come chiudere la Suite 4 4.3 Come cambiare la lingua

Dettagli

INSTALLAZIONE DI KUBUNTU

INSTALLAZIONE DI KUBUNTU INSTALLAZIONE DI KUBUNTU Tutorial passo-passo per l'installazione di Kubuntu 6.06 per sistemi x86 32bit. La distro-live distribuita dal FoLUG al LINUX-DAY 2006. Per le informazioni su Kubuntu si rimanda

Dettagli

Problematiche SimulAtlas e Flash Player

Problematiche SimulAtlas e Flash Player Problematiche SimulAtlas e Flash Player Requisiti di sistema SimulAtlas Per la corretta visualizzazione del SimulAtlas, assicuratevi che il vostro PC risponda ai seguenti requisiti: - Pentium III 800 MHz.

Dettagli

Caratteristiche principali. la struttura open source (escluse alcune versioni intermedie) il suo basarsi su kernel Linux.

Caratteristiche principali. la struttura open source (escluse alcune versioni intermedie) il suo basarsi su kernel Linux. Android s.o. Androidè un sistema operativo per dispositivi mobili costituito da uno stack software che include: un sistema operativo di base, i middleware per le comunicazioni le applicazioni di base.

Dettagli

1 Introduzione pag. 3. 1.1 Accessori presenti nella confezione. pag. 3. 1.2 Requisiti minimi del sistema.. pag. 3

1 Introduzione pag. 3. 1.1 Accessori presenti nella confezione. pag. 3. 1.2 Requisiti minimi del sistema.. pag. 3 Indice 1 Introduzione pag. 3 1.1 Accessori presenti nella confezione. pag. 3 1.2 Requisiti minimi del sistema.. pag. 3 1.3 Descrizione dei LED presenti sul pannello frontale.. pag. 3 2 Procedura di installazione.

Dettagli

Guida rapida di installazione

Guida rapida di installazione Configurazione 1) Collegare il Router Hamlet HRDSL108 Wireless ADSL2+ come mostrato in figura:. Router ADSL2+ Wireless Super G 108 Mbit Guida rapida di installazione Informiamo che il prodotto è stato

Dettagli

RT-N12E 11n Wireless Router

RT-N12E 11n Wireless Router RT-N12E 11n Wireless Router Manuale Utente I7017 Prima Edizione Novembre 2011 Copyright 2011ASUSTeK Computer Inc. Tutti i Diritti Riservati. Alcuna parte di questo manuale, compresi i prodotti e i software

Dettagli

Guida rapida all uso di Moodle per i docenti

Guida rapida all uso di Moodle per i docenti Guida rapida all uso di Moodle per i docenti L intento di questa guida rapida è mostrare, in poche pagine, come diventare operativi in breve tempo con Moodle e riuscire a popolare il proprio corso con

Dettagli

Acer econsole Guida per l'utente

Acer econsole Guida per l'utente Acer econsole Guida per l'utente 1 Informazioni sulla licenza di Software gratuito o di altri produttori Il software installato precedentemente, incorporato o altrimenti distribuito con i prodotti forniti

Dettagli

Qlik Sense Desktop. Qlik Sense 2.0.2 Copyright 1993-2015 QlikTech International AB. Tutti i diritti riservati.

Qlik Sense Desktop. Qlik Sense 2.0.2 Copyright 1993-2015 QlikTech International AB. Tutti i diritti riservati. Qlik Sense Desktop Qlik Sense 2.0.2 Copyright 1993-2015 QlikTech International AB. Tutti i diritti riservati. Copyright 1993-2015 QlikTech International AB. Tutti i diritti riservati. Qlik, QlikTech, Qlik

Dettagli

MyDiagnostick Management Studio

MyDiagnostick Management Studio MyDiagnostick Management Studio Manuale d uso MyDiagnostick Medical All Rights Reserved 1 Indice MANUALE D'USO... 1 FABBRICANTE... 3 VENDITA E ASSISTENZA... 3 REQUISITI DEL SISTEMA... 3 1. PRIMO UTILIZZO

Dettagli

Hosting Applicativo Upgrade Web Client

Hosting Applicativo Upgrade Web Client Hosting Applicativo Upgrade Web Client guida all upgrade dei client di connessione Marzo 2012 Hosting Applicativo Installazione Web Client Introduzione Il personale Cineca effettua regolarmente dei controlli

Dettagli

Guida per l utente. Marzo 2013. www.iphonesmsexport.info. New Digital Power 113 Via Antonio Silvani 00139 Rome, Italy. info@digitalpower.

Guida per l utente. Marzo 2013. www.iphonesmsexport.info. New Digital Power 113 Via Antonio Silvani 00139 Rome, Italy. info@digitalpower. Guida per l utente Marzo 2013 www.iphonesmsexport.info New Digital Power 113 Via Antonio Silvani 00139 Rome, Italy info@digitalpower.it Introduzione SMS Export è stato concepito per dare la possibilità

Dettagli

LabMecFit. versione beta. by S.Frasca Dipartimento di Fisica Università Sapienza Roma

LabMecFit. versione beta. by S.Frasca Dipartimento di Fisica Università Sapienza Roma LabMecFit versione beta by S.Frasca Dipartimento di Fisica Università Sapienza Roma LabMecFit è un programma che permette di elaborare i dati prodotti da DataStudio. I dati devono essere salvati da DataStudio

Dettagli

POLITECNICO DI BARI Corso di Laurea in Ingegneria MECCANICA Corso di FONDAMENTI DI INFORMATICA

POLITECNICO DI BARI Corso di Laurea in Ingegneria MECCANICA Corso di FONDAMENTI DI INFORMATICA POLITECNICO DI BARI Corso di Laurea in Ingegneria MECCANICA Corso di FONDAMENTI DI INFORMATICA ACCESSO ALL AMBIENTE DI PROGRAMMAZIONE Microsoft Visual C++ è sufficiente cliccare sul pulsante di Windows,

Dettagli

Protocolli di Sessione TCP/IP: una panoramica

Protocolli di Sessione TCP/IP: una panoramica Protocolli di Sessione TCP/IP: una panoramica Carlo Perassi carlo@linux.it Un breve documento, utile per la presentazione dei principali protocolli di livello Sessione dello stack TCP/IP e dei principali

Dettagli

GUIDA DELL'UTENTE PER IL SOFTWARE P-TOUCH EDITOR. PJ-623/PJ-663 Stampante mobile. Versione 0 ITA

GUIDA DELL'UTENTE PER IL SOFTWARE P-TOUCH EDITOR. PJ-623/PJ-663 Stampante mobile. Versione 0 ITA GUIDA DELL'UTENTE PER IL SOFTWARE P-TOUCH EDITOR PJ-6/PJ-66 Stampante mobile Versione 0 ITA Introduzione Le stampanti mobili Brother, modelli PJ-6 e PJ-66 (con Bluetooth), sono compatibili con numerose

Dettagli

MediaShare Wireless. Manuale utente per ios. Versione. Scaricamento da. Applicazione Android su

MediaShare Wireless. Manuale utente per ios. Versione. Scaricamento da. Applicazione Android su MediaShare Wireless Manuale utente per ios Versione Scaricamento da Applicazione Android su Sommario SOMMARIO... 2 INFORMAZIONI SUL MANUALE... 3 PANORAMICA DEL PRODOTTO... 3 CARATTERISTICHE DEL PRODOTTO...

Dettagli

Informatica Corso di Laurea in Infermieristica A.A. 2007/08 Prof. Ludovico Bosio

Informatica Corso di Laurea in Infermieristica A.A. 2007/08 Prof. Ludovico Bosio Informatica Corso di Laurea in Infermieristica A.A. 2007/08 Prof. Ludovico Bosio Lezione 2: Windows e applicazioni software Contenuto del documento Operazioni su file e cartelle Principali applicazioni

Dettagli

INSTALLAZIONE E UTILIZZO DEL COMPILATORE Code::Blocks 8.02

INSTALLAZIONE E UTILIZZO DEL COMPILATORE Code::Blocks 8.02 INSTALLAZIONE E UTILIZZO DEL COMPILATORE Code::Blocks 8.02 Download Si può scaricare gratuitamente la versione per il proprio sistema operativo (Windows, MacOS, Linux) dal sito: http://www.codeblocks.org

Dettagli

Università degli Studi di Firenze a.a. 2008/2009 KICKIN' Social Soccer Network. Elaborato per il CORSO DI PRODUZIONE E PROGETTAZIONE MULTIMEDIALE

Università degli Studi di Firenze a.a. 2008/2009 KICKIN' Social Soccer Network. Elaborato per il CORSO DI PRODUZIONE E PROGETTAZIONE MULTIMEDIALE Università degli Studi di Firenze a.a. 2008/2009 KICKIN' Social Soccer Network Elaborato per il CORSO DI PRODUZIONE E PROGETTAZIONE MULTIMEDIALE Prof. Alberto Del Bimbo Ing. Thomas M. Alisi AUTORE Tommaso

Dettagli

The Best Practices Book Version: 2.5

The Best Practices Book Version: 2.5 The Best Practices Book Version: 2.5 The Best Practices Book (2.5) This work is licensed under the Attribution-Share Alike 3.0 Unported license (http://creativecommons.org/ licenses/by-sa/3.0/). You are

Dettagli

L AMBIENTE DI PROGRAMMAZIONE TURBO PASCAL... 2 LE COMPONENTI DELL AMBIENTE DI SVILUPPO... 2 La barra dei menu... 2 Il desktop o finestra attiva...

L AMBIENTE DI PROGRAMMAZIONE TURBO PASCAL... 2 LE COMPONENTI DELL AMBIENTE DI SVILUPPO... 2 La barra dei menu... 2 Il desktop o finestra attiva... L AMBIENTE DI PROGRAMMAZIONE TURBO PASCAL... 2 LE COMPONENTI DELL AMBIENTE DI SVILUPPO... 2 La barra dei menu... 2 Il desktop o finestra attiva... 4 La linea di stato... 4 Uso delle caselle di dialogo...

Dettagli

Laboratorio di Amministrazione di Sistema (CT0157) parte A : domande a risposta multipla

Laboratorio di Amministrazione di Sistema (CT0157) parte A : domande a risposta multipla Laboratorio di Amministrazione di Sistema (CT0157) parte A : domande a risposta multipla 1. Which are three reasons a company may choose Linux over Windows as an operating system? (Choose three.)? a) It

Dettagli

Manuale di Picto Selector

Manuale di Picto Selector Manuale di Picto Selector INDICE DEI CONTENUTI 1. Scaricare ed installare il programma.... 1 2. Avvio del programma per la prima volta.... 6 3. Creare la nostra prima tabella di comunicazione... 8 4. Salvare

Dettagli

Configurare attività e risorse in Moodle Parte I - Versione 1 non definitiva. a cura di Patrizio Porcelli. Pag. 1

Configurare attività e risorse in Moodle Parte I - Versione 1 non definitiva. a cura di Patrizio Porcelli. Pag. 1 a cura di Patrizio Porcelli Pag. 1 Uno sguardo d insieme ad un corso in Moodle Pag. 2 Inserire attività e risorse in Moodle Configurare attività e risorse in Moodle Parte I - Versione 1 non definitiva

Dettagli

Guida TrueCrypt. Marino dott. Domenico Leone Angela. Divisione Sicurezza Dati

Guida TrueCrypt. Marino dott. Domenico Leone Angela. Divisione Sicurezza Dati Guida TrueCrypt Marino dott. Domenico Leone Angela Versione 6.1a Questa guida è rilasciata con la licenza Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivs 2.5, consultabile all indirizzo http://creativecommons.org.

Dettagli

Installazione e guida introduttiva. Per WebReporter 2012

Installazione e guida introduttiva. Per WebReporter 2012 Per WebReporter 2012 Ultimo aggiornamento: 13 settembre, 2012 Indice Installazione dei componenti essenziali... 1 Panoramica... 1 Passo 1 : Abilitare gli Internet Information Services... 1 Passo 2: Eseguire

Dettagli

Guida introduttiva all'applicazione web

Guida introduttiva all'applicazione web Guida introduttiva all'applicazione web L'applicazione web SanDisk +Cloud è un'interfaccia basata su web per accedere ai propri contenuti e gestire il proprio account. Con l'applicazione web l'utente può

Dettagli

Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta che tali cookie possono essere installati sul proprio dispositivo.

Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta che tali cookie possono essere installati sul proprio dispositivo. Cookie Per rendere il nostro sito web più facile ed intuitivo, facciamo uso dei cookie. Utilizziamo i dati raccolti grazie ai cookie per rendere l'esperienza di navigazione più piacevole e più efficiente.

Dettagli

Manuale Utente DSL-N12U. Router Modem ADSL Wireless 300Mbps 11N

Manuale Utente DSL-N12U. Router Modem ADSL Wireless 300Mbps 11N Manuale Utente DSL-N12U Router Modem ADSL Wireless 300Mbps 11N I7218 Seconda Edizione Febbraio 2012 Copyright 2012 ASUSTeK Computer Inc. Tutti i Diritti Riservati. Alcuna parte di questo manuale, compresi

Dettagli

GreenTone - Manuale Utente

GreenTone - Manuale Utente GreenTone - Manuale Utente Il manuale di riferimento di GreenTone (http://code.google.com/p/greentone/). Giuseppe Caliendo (capitanfuturo) Davide Marcolongo (dade.may) e-mail: greentone.developers@gmail.com

Dettagli

Guida all uso dell ambiente di sviluppo 1 integrato o IDE. JCreator LE 4.50

Guida all uso dell ambiente di sviluppo 1 integrato o IDE. JCreator LE 4.50 Guida all uso dell ambiente di sviluppo 1 integrato o IDE JCreator LE 4.50 Inizializzazione: creazione del nuovo progetto e del file sorgente in ambiente JCreator Al lancio del programma si apre la finestra

Dettagli

Sistemi operativi: interfacce

Sistemi operativi: interfacce Sistemi operativi: interfacce I sistemi operativi offrono le risorse della macchina a soggetti diversi: alle applicazioni, tramite chiamate di procedure da inserire nel codice all utente, tramite interfaccia

Dettagli

GUIDA OPERATIVA APPLICAZIONE PER LA VISUALIZZAZIONE DELLE FORNITURE DEI DATI DEI FABBRICATI MAI DICHIARATI CON ACCERTAMENTO CONCLUSO

GUIDA OPERATIVA APPLICAZIONE PER LA VISUALIZZAZIONE DELLE FORNITURE DEI DATI DEI FABBRICATI MAI DICHIARATI CON ACCERTAMENTO CONCLUSO GUIDA OPERATIVA APPLICAZIONE PER LA VISUALIZZAZIONE DELLE FORNITURE DEI DATI DEI FABBRICATI MAI DICHIARATI CON ACCERTAMENTO CONCLUSO 27 Giugno 2011 DOC. ES-31-IS-0B PAG. 2 DI 26 INDICE PREMESSA 3 1. INSTALLAZIONE

Dettagli

LIBPF Guida per l'attivazione

LIBPF Guida per l'attivazione This document is part of LIBPF Paolo Greppi libpf.com Copyright 2009-2013 Credits: Daniele Bernocco 2012 All rights reserved; do not distribute without permission. LIBPF Guida per l'attivazione 1 di 20

Dettagli

Kofax. Desktop 2.0. Guida all installazione 10300948-000

Kofax. Desktop 2.0. Guida all installazione 10300948-000 Kofax Desktop 2.0 Guida all installazione 10300948-000 2009-2010 Kofax, Inc., 15211 Laguna Canyon Road, Irvine, California 92618, U.S.A. All rights reserved. Use is subject to license terms. Third-party

Dettagli

drag & drop visual programming appinventor storia appinventor un esempio di drag & drop programming: Scratch

drag & drop visual programming appinventor storia appinventor un esempio di drag & drop programming: Scratch drag & drop visual programming appinventor realizzazione app per Google Android OS appinventor è un applicazione drag & drop visual programming Contrariamente ai linguaggi tradizionali (text-based programming

Dettagli

HDD Multimedia K230. Manuale d'uso

HDD Multimedia K230. Manuale d'uso HDD Multimedia K230 Manuale d'uso (Versione 1.2) Indice 1. Introduzione... 3 1.1 Prefazione... 3 1.2 Contenuto della confezione... 3 1.3 Avvertenze... 4 1.4 Collegamento... 6 1.5 Primo utilizzo... 10 2.

Dettagli

bla bla Guard Manuale utente

bla bla Guard Manuale utente bla bla Guard Manuale utente Guard Guard: Manuale utente Data di pubblicazione martedì, 13. gennaio 2015 Version 1.2 Diritto d'autore 2006-2013 OPEN-XCHANGE Inc., Questo documento è proprietà intellettuale

Dettagli

Hard Disk Multimediale. Emtec K800. Manuale d'uso

Hard Disk Multimediale. Emtec K800. Manuale d'uso Hard Disk Multimediale Emtec K800 Manuale d'uso (Versione 1.0.1) Indice 1. Introduzione... 3 1.1 Prefazione... 3 1.2 Contenuto della confezione... 3 1.3 Avvertenze... 4 1.4 Collegamenti... 6 1.5 Primo

Dettagli