BREVETTI EUROPEI IN MOSTRA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "BREVETTI EUROPEI IN MOSTRA"

Transcript

1 libro :20 Pagina 1 II a Edizione I PROGETTI VINCITORI DEL BANDO PER IL SOSTEGNO AI PROCESSI DI BREVETTAZIONE EUROPEA E INTERNAZIONALE DA PARTE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE DELLA PROVINCIA DI MILANO 2003 The awarded projects of the MEASURE TO SUPPORT EUROPEAN AND INTERNATIONAL PATENTING PROCESSES OF SMES OF THE PROVINCE OF MILAN 2003

2 libro :20 Pagina 2

3 libro :20 Pagina 3 PRESENTAZIONE PRESENTATION Attraverso il brevetto l impresa qualifica un prodotto, incrementa il valore del proprio portafoglio commerciale, accresce le opportunità di finanziamento presso banche o venture capitalist, o semplicemente, si difende dai propri concorrenti; in un concetto, aumenta la propria forza competitiva. Ma soprattutto, brevettando cioè traducendo scoperte, innovazioni e opere dell ingegno in applicazioni commerciali, prodotti e servizi ad alto contenuto innovativo - l azienda innesca quel processo di valorizzazione economica della ricerca, dell innovazione, della creatività, che appare come fattore determinante per la crescita economica e sociale di un territorio. Non a caso l attività brevettuale che registra il numero dei brevetti depositati per milioni di abitanti è tra gli indicatori del livello di innovazione e, in ultima analisi, del grado di sviluppo scientifico tecnologico di un Paese. Quindi il brevetto come patrimonio di tutti, perché solo con nuove idee c è progresso e perché, anche dal brevetto, passano le potenzialità di fare dell Europa, entro il 2010, l economia basata sulla conoscenza più competitiva e dinamica del mondo, in grado di realizzare una crescita economica sostenibile con nuovi e migliori posti di lavoro e una maggiore coesione sociale secondo l obiettivo fissato dal Consiglio Europeo di Lisbona nel E per questo che Regione Lombardia, Provincia di Milano e Camera di Commercio di Milano hanno promosso l anno scorso, tramite il Bando per il sostegno ai processi di brevettazione europea ed internazionale da parte delle Piccole e Medie Imprese della provincia di Milano, un azione diretta ad accrescere tra le piccole medie imprese la cultura del brevetto come fattore determinante per l acquisizione di un rilevante vantaggio competitivo della singola azienda e nel contempo del suo territorio. Patenting is the best way a company has to qualify its products, increase the value of its commercial offer, enhance the chance of being funded by banks or venture capital firm, or simply defend itself from its competitors. In a nutshell, it maximizes its competitive strength. Most of all, through patenting, that is turning new discoveries and technical findings or inventions and intellectual works into innovative products and services, any enterprise triggers a process of economical exploitation of research, innovation and creativity which plays a pivotal role for the economic and social growth of a territory. It is not by chance then that patenting activity - that is the number of patent application per million of inhabitants - is widely recognised as being a good indicator of how much and how well a country is developing in technology. Thus, patents are considered as public assets because only new ideas bring on progress and because patenting is an important tool to make Europe the most competitive and dynamic knowledge-based economy in the world, devoted to achieve a sustainable economic growth with new and better employment and an improved social cohesion, as stated by the European Council in Lisbon in That is why the Lombardy Region, the Province of Milan and the Milan Chamber of Commerce promoted in 2003, through a purpose-built tender ( Bando per il sostegno ai processi di brevettazione europea ed internazionale da parte delle Piccole e Medie Imprese della provincia di Milano ) a direct action to improve amongst Small and Medium Enterprises (SMEs) the use and knowledge of patents, seen as a crucial element towards achieving a considerable competitive advantage for the single enterprise and the whole territory at the same time.

4 libro :20 Pagina 4 Il messaggio è stato percepito dalla comunità imprenditoriale, portando alla presentazione di 231 brevetti: oggi con la seconda edizione di BRE- VETTI EUROPEI IN MOSTRA abbiamo scelto di esporre le esperienze più significative di queste proposte, selezionate, seguendo le vocazioni prevalenti del territorio, dal settore biotech, dal settore ICT e dal settore materiali avanzati. L'obiettivo è quello di illustrare, anche visivamente, ad un ampio pubblico, la ricchezza che contraddistingue il tessuto produttivo della provincia di Milano, quel patrimonio di conoscenze, cognizioni tecniche e competenze innovative, beni intangibili che, attraverso gli strumenti offerti dalla proprietà intellettuale, diventano risorse tangibili, assets strategici ad ogni progetto imprenditoriale di successo. La sfida è quella di far diventare innovazione, ricerca, creatività, le parole d ordine indispensabili per lo sviluppo futuro del nostro territorio. The message did not remain unheard in the entrepreneurial community, leading to the submission of more than a hundred funding requests covering more than 231 international patent applications. On the occasion of the second edition of the exhibition, we decided to select some of the most interesting patented innovations in the top-notch manufacturing sectors such as biotechnology, ICT and Advanced materials. Our goal is to show to an audience as wide as possible the wealth of the productive system. This richness is made of technical knowledge, passion for innovation, manufacturing and immaterial goods that may become real resources and strategic assets for successful entrepreneurial projects only through the use of intellectual property rights. Our challenge is to make innovation, research, creativity the pass-words for all future development of our territory. Roberto Formigoni Presidente della Regione Lombardia President of the Lombardy Region Filippo Penati Presidente della Provincia di Milano President of the Province of Milan Carlo Sangalli Presidente della Camera di Commercio di Milano President of the Milan Chamber of Commerce

5 libro :20 Pagina 5 Regione Lombardia ha accolto la sfida dell'unione Europea di fare dell'europa l'economia più dinamica del pianeta fondata sulla conoscenza entro il 2010 partecipando da protagonista alla creazione dell'european Research Area ed impegnandosi a raddoppiare gli investimenti complessivi in questo settore chiave della competitività. GLI OBIETTIVI Gli obiettivi di Regione Lombardia consistono nel promuovere la ricerca, l'innovazione ed il trasferimento tecnologico come fattori strategici per lo sviluppo di un sistema economico, competitivo e moderno e nel favorire l'incontro tra la domanda di innovazione espressa dal mondo delle imprese e la risposta del mondo della ricerca. I risultati che si intendono perseguire consistono nel rafforzamento della capacità di ricerca di eccellenza e di frontiera, nell utilizzo applicato della conoscenza prodotta, nell accrescimento dei processi di trasferimento tecnologico in nuove imprese e nell aumento della propensione innovativa delle PMI. LE PRINCIPALI ATTIVITÀ PER LA RICERCA E L IN- NOVAZIONE intervento diretto al cofinanziamento degli investimenti e dei costi sostenuti dalle PMI per la progettazione di innovazione tecnologica di processo e di prodotto, con l emanazione di regolamento e di bandi annuali a valere sui fondi della Legge 140/97, Legge 46/82 e l.r. 35/96; costituzione di un Fondo di Garanzia attraverso Finlombarda per aumentare l attrattività del Fondo dei fondi-next da parte degli Investitori Istituzionali, al fine di sviluppare un mercato del Venture Capital dedicato alle PMI innovative con l obiettivo di creare un mercato dei capitali efficiente e successivamente capace di operare in via autonoma anche al termine del programma di intervento pubblico; Lombardy Region has taken up the European Union s challenge to make Europe the planet s most dynamic knowledge-based economy by 2010 playing a major role in the creation of the European Research Area and committing itself to doubling investments in this key sector for competitiveness. OBJECTIVES Lombardy Region s objectives are to promote research, innovation and technology transfer as strategic factors for the development of a modern and competitive economy. It also intends to help the world of research meeting the demand for innovation coming from the business community. The results we have targeted are: the strengthening of research s capacity to push back the frontiers of excellence, the applied use of knowledge thus produced, the development of processes to transfer technology to new enterprises and the fostering of innovation in SMEs. MAIN ACTIVITIES R&D direct intervention to the investment co-financing and SMEs expenses for the technological innovation planning in product and process, with the emission of a code of procedure and annual call for proposal based on the Law 140/97, Law 46/82 and Regional Law 35/96; guarantee Fund instituted by Finlombarda to increase the interest in the NEXT- Fund of Funds by the Institutional investors, for a SMEs dedicated Venture Capital in order to develop an efficient capital market and then able to work autonomously at the end of the programme of public intervention;

6 libro :20 Pagina 6 realizzazione di strutture e infrastrutture (Centri di Eccellenza) in cui collocare attività di ricerca e di trasferimento tecnologico, coinvolgendo tanto i produttori di ricerca (Università, Centri di ricerca pubblici e privati, ecc.), quanto gli Enti Locali e i potenziali utilizzatori finali dei risultati della ricerca (imprese); predisposizione di specifici Accordi con diverse Province e CCIAA per avviare bandi specifici finalizzati alla nascita di nuove imprese innovative e ad incentivare la brevettazione; attivazione, in sinergia anche con la Fondazione Cariplo, di progetti di recruitment di ricercatori stranieri per attività di ricerca scientifica e tecnologica nell ambito dei materiali avanzati e delle biotecnologie; azioni di supporto all operatività e all attivazione dei PIA Pacchetti integrati di agevolazioni tra cui anche le tre tipologie relative alla ricerca e innovazione: PIA Nuove imprese High Tech, PIA Ricerca e Innovazione - progetti minori e PIA Innovazione Investimento in Tecnologia avanzata con la finalità di fare addizionalità delle risorse facendo confluire leggi diverse in modo da finanziare con un unico intervento più lotti funzionali; attività di stimolo, sensibilizzazione e promozione di sistemi e reti finalizzata alla traduzione in progetti delle manifestazioni di interesse espresse dal mondo imprenditoriale ed accademico, nell ambito del VI Programma Quadro e di altri programmi comunitari; sostegno all innovazione e allo sviluppo attraverso il PRAI MINERVA e i bandi Obiettivo 2, nell ambito di specifici programmi dell Unione Europea. development of structure and infra-structure (Excellence Centres) for research activities and technological transfer, involving research producers (Universities, public and private, research centres), local bodies and the final users of the research results, (enterprises); preparation of Agreement with different provinces and CCIAA to start specific tenders aimed at the start up of new innovative enterprises and encouraging the patentability; starting, in collaboration with the Cariplo Foundation, of recruitment projects of foreign students for the scientific and technological research in the field of advanced materials and biotechnology; supporting actions to the operability and the start of PIA (package of integrated facilitation) concerning three topics related to the research and innovation: PIA New High Tech Enterprises, PIA Research and innovation-minor projects and PIA Investment Innovation in Advanced Technologies aimed at adding resources connecting different laws to finance the same intervention; stimulating activities in the field of the VI Framework Programme and other community programmes, to encourage and promote systems and networks aiming at the translation of simple "expression of Interest" coming from the academic and entrepreneurial world; specific European programme such as PRAI MI- NERVA and Objective 2 tenders in support to innovation and development.

7 libro :20 Pagina 7 L AREA MILANESE E L INNOVAZIONE Nel confronto con le principali aree europee, la provincia di Milano occupa una posizione di primo piano in relazione alla maggior parte degli indicatori che ne misurano la competitività: PIL, reddito pro-capite, occupazione, struttura produttiva, mercato del lavoro, innovazione e ricerca. Milano eccelle nella capacità di generare lavoro, nello sviluppo dell'innovazione, nei processi di internazionalizzazione e rappresenta il più qualificato distretto scientifico e tecnologico italiano: il potenziale innovativo dell'area milanese si basa infatti su un sistema universitario consolidato, un elevato numero di centri di ricerca privati e pubblici e un tessuto di imprese che concentrano una parte consistente delle attività di R&S sviluppate dalle imprese italiane. A conferma di questo livello di sviluppo la Commissione Europea ha riconosciuto nel 2002 la Provincia di Milano con il premio Award of Excellence for Innovative Regions. LE INIZIATIVE DELLA PROVINCIA DI MILANO PER IL SOSTEGNO ALL INNOVAZIONE La Provincia di Milano ha individuato nel tema dell'innovazione del suo tessuto produttivo, in particolare delle piccole e medie imprese (PMI), uno degli aspetti strategici della sua azione. Per questo motivo, nell'elaborazione delle sue politiche la Provincia di Milano ha adottato un approccio globale favorendo l'integrazione degli aspetti tecnologici, finanziari ed amministrativi per proporre al territorio iniziative coerenti ed efficaci. THE MILAN AREA AND THE INNOVATION In the comparison with the main European areas, the province of Milan occupies a prominent position in relation to the greater part of the competitiveness indicators: GDP, per capita income, employment, productive structure, labour market, innovation and research. Milan excels in its capacity to generate employment, in developing innovation, and in dealing with the internationalization process and represents the most qualified scientific and technological urban centre of Milan. The Milan innovative potential is based, in fact, on a consolidated University system, an elevated number of private and public research centres and a network of enterprises that concentrate the higher rate of R&D activities developed among the Italian enterprises. In confirmation of this high development, in the 2002 the European Commission has recognized the Province of Milan with The Award of Excellence for Innovative Regions. THE ACTIONS OF THE PROVINCE OF MILAN TO SUPPORT THE INNOVATION The Province of Milan has identified technological innovation, especially for the small and medium size enterprises (SMEs) as one of the strategic aspects for the requalification and local development in the Milan area. It is a long time that, for this reason, the Province of Milan is promoting a global approach integrating technological aspects, training and innovative initiatives in financial, judicial and administrative range to propose consistent and effective initiatives to its ter- 1 Le regioni prescelte sono state selezionate in base a 24 indicatori di competitività, tra i quali il prodotto interno lordo pro capite, il livello di spesa per la ricerca e sviluppo nella regione, le infrastrutture disponibili e il costo di servizi. I riconoscimenti ufficiali identificano un "circolo di eccellenza" delle Regioni europee che, sostenendo le aziende innovative, assumono un ruolo vitale per la creazione di posti di lavoro altamente qualificati e per lo sviluppo economico degli Stati Membri. 2 The regions were chosen according to 24 competitivity indicators, such as the GDP per person, the funding for research and develpment, the infrustructures and the cost of services.these officials awards identify an "excellence circle" of the european Regions, which play a very important role in the creation of new and highly qualified jobs and in the economic development, by supporting the innovative enterprises.

8 libro :20 Pagina 8 Gli strumenti creati dalla Provincia di Milano per rendere effettive le sue politiche in tema di Innovazione sono i seguenti: il Programma strategico pluriennale per l'innovazione: un piano di azioni coerente e di concreto sostegno all'innovazione che delinea gli interventi e le azioni che la Provincia di Milano intende sviluppare per favorire l'innovazione e la competitività nel contesto milanese; il Forum dell'innovazione: il primo tavolo italiano finalizzato all'elaborazione strategica ed al confronto tra attori pubblici e privati nel quale differenti enti e soggetti, attivi nel campo del sostegno all'innovazione nella provincia di Milano, si confrontano periodicamente sulle politiche esistenti e sulle azioni necessarie per consolidare la competitività dell'area milanese; le azioni dirette per il sostegno all'innovazione: la volontà di valorizzare e integrare le risorse del sistema delle imprese, della ricerca scientifica e della formazione universitaria ha consentito l avvio nell area milanese di una pluralità di azioni, bandi e programmi rivolti al sostegno dell attività innovativa interna alle Piccole e Medie Imprese, alla promozione di nuove iniziative imprenditoriali nei settori high-tech, alla tutela della proprietà intellettuale; la partecipazione a Reti e Network tematici: numerosi progetti europei avviati dalla Provincia di Milano hanno dato vita a relazioni stabili con le principali metropoli tecnologiche europee; CeTra (www.cetraonline.it): il portale della ricerca e dell'innovazione offre una serie di servizi pensati e realizzati per tutti i soggetti che vedono nell innovazione la chiave di volta dello sviluppo della loro impresa; Biotechnology Directory (www.biodirectory.it): la banca dati on line degli attori operanti nel settore delle biotecnologie; Osservatorio sul Commercio Elettronico (http://e-business.provincia.milano.it): una iniziativa realizzata per dare visibilità alla piccole e medie imprese che fanno e-commerce ed e-business nell'area milanese. ritory. The Province of Milan has created a tool to carry out its policies in the innovation field as follows: the Pluriannual Strategic Programme for Innovation: a coherent action plan supporting the innovation in which the Province establishes its action lines in the field of support to innovation and to the growth of productive activities of the Province of Milan; the Forum of Innovation: the first virtual space in Italy for the interaction of public and private operators. It is where the operators can debate the existing and future policies and strategies to improve competitivity on the Milan area; the direct actions to support the innovation: in order to improve and integrate the resources of the system of the enterprises, the scientific research and the university formation in the Milan area, the Province of Milan has promoted several actions, measures and projects to support the SMEs innovative activity: the promotion of new entrepreneurial initiatives in the high-tech fields, the protection of the intellectual property, the development of the technological transfer and the start-up of service networks; the participation in various thematic Networks: thanks to the numerous EU projects, carried out by the Province of Milan, it has been possible to establish many solid relationships with the most important European Technological Metropolis; CeTra (www.cetraonline.it): the portal of research and innovation. It offers services to people who consider innovation as a way of growth and updating; Biotechnology Directory (www.biodirectory.it): an on-line database of the Italian biotech actors; e-business Observatoy (http://e-business.provincia.milano.it): an initiative aimed at increasing the visibility of small and medium-sized enterprises doing e-commerce and e-business in the Milan area.

9 libro :20 Pagina 9 Al centro di quello straordinario addensamento produttivo, umano e culturale rappresentato dal territorio della provincia ambrosiana, che vede protagoniste attive oltre imprese, la Camera di commercio di Milano pone il tema dell innovazione tra le priorità della sua azione di promozione e sviluppo del sistema economico e sociale. Nello scenario attuale, infatti, in cui i cambiamenti del mercato comportano per le imprese la costante ricerca di nuove soluzioni, sostenere la nascita e la diffusione di idee innovative e ampliare l apertura verso nuove tecnologie significa favorire un cambiamento nelle logiche aziendali e un miglioramento dell efficacia e delle capacità competitive delle imprese e dei sistemi economici. OBIETTIVI Secondo le strategie d intervento delineate nel Programma pluriennale , la Camera di Milano, innovando il proprio modo di fare innovazione, intende: - svolgere un azione di raccordo tra imprese, istituzioni e mondo della ricerca nel processo di governo locale dell innovazione; - promuovere e supportare l innovazione nelle imprese, attraverso lo sviluppo e l attivazione di risorse di sistema. LE PRINCIPALI ATTIVITÀ PER L INNOVAZIONE azioni di sostegno diretto alle imprese: tramite la concessione di contributi finanziari finalizzati a supportare i processi di miglioramento organizzativo, gestionale e finanziario delle PMI. Ogni anno tramite il Servizio Promozione dell Innovazione e del Credito vengono avviati una decina di bandi ed erogati più di euro di contributi. Dal 2003, sono state realizzate iniziative insieme a Regione Lombardia e Provincia di Milano, finalizzati in una logica di vera governance ad aumentare l effetto volano degli interventi promozionali; azioni di finanziamento di operazioni di start up e di primo sviluppp delle imprese: nel 2003 la Camera di Commercio entrata a fa parte della com- In the middle of the exstraordinary (uncommon), human, cultural and productive beating up (condensation) represented by Milan area (region) in which there are more than enterprises. Milan Chamber of commerce has the innovation subject among the priorities f her action of promotion and development of the economic and social system. In the present scenery, in which market s changement requires for the enterprises the continuos search (pursuit) of the solutions, the fact of supporting (the support) of the birth and diffusion of innovative ideas and the fact of enlarging (the enlargement) towards new technologies, mean to encourage (to promote) a changement in the logics off the enterprises and an improvement (amelioration) of the effectiveness (efficiency) and of enterprises and economic systems competitive capabilities. OBJECTIVES According to intervention s strategies (guidelines) outlined in the (of the) Programma Pluriennale , Milan Chamber of commerce, innovating her way of doing (promoting) innovation, wants to carry out a connection action (an action as connector) among enterprises, institutions and searchers in the process of innovation s local government; - to promote and to support enterprises innovation through the development and the placement of system s resources. THE MAIN ACTIVITIES FOR THE INNOVATION supporting actions: Through financial contributions, in order to support the improvement of the organizing, managing and financial field. The Promotion Department of Innovation and Financing promotes every year about ten notices and gives more than euro of contributions. A great number of initiatives have been realized with Regione Lombardia and Provincia di Milano since 2003, in order to improve the effects of supporting actions;

10 libro :20 Pagina 10 pagine sociale di Finlombarda Gestioni SGR S.p.A., società di gestione del risparmio, promossa da Regione Lombardia, per la creazione e la gestione di fondi chiusi rivolti allo sviluppo e alla diffusione di imprenditorialità innovativa e alla creazione di nuove imprese tecnologicamente avanzate; azioni di informazione ed assistenza alle imprese: Tramite l Azienda Speciale Euro Info Centre, la Camera di Commercio assiste le imprese nel reperimento di fondi europei destinati specificamente all'innovazione e la Ricerca e sviluppo. In questo ambito, Euro Info Centre è diventato sportello APRE - Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea per la Lombardia - ed è partner operativo dell Information Relay Centre LARICE; costituito insieme a Politecnico Innovazione, FAST e Milano Ricerche. Tramite il Punto New Economy, realizzato dall Azienda Speciale Formaper, viene offerto un servizio di informazione, orientamento e assistenza personalizzata agli imprenditori sulla evoluzione dell'information & Communication Technology e agli aspiranti imprenditori che intendono sviluppare un'idea innovativa e necessitano di un supporto per concretizzare il proprio progetto; azioni rivolte alla promozione e tutela della proprietà intellettuale: La provincia di Milano detiene il primato italiano del numero di domande di brevetto per invenzione depositate, sia nazionali che internazionali. L Ufficio Brevetti ed Informazioni Tecnologiche della Camera di Commercio, oltre ad essere titolare della ricezione delle domande per la concessione di un brevetto o la registrazione di un marchio, ha attivato un Info Centre per facilitare l accesso all informazione brevettuale e mette del pubblico a disposizione un archivio computerizzato con tutti gli abstract delle domande di brevetto depositate. IL PALAZZO DELL INNOVAZIONE Per dare segno concreto dell importanza che l innovazione riveste per le attività della Camera di Commercio dal 2003 è partito il progetto Palazzo dell Innovazione : l obiettivo è quello di creare un luogo vicino e accessibile, ove ogni imprenditore possa ricevere un ampia gamma di servizi di informazione, assistenza, consulenza e formazione, ed entrare in contatto diretto con i centri di produzione del sapere, con possibili finanziatori, con storie imprenditoriali di successo. In una parola, un incubatore, integrato e all avanguardia, di nuove idee, scambio, confronto, per la comunità imprenditoriale di Milano. project financing for the firms stat up and first development: In 2003 the Chamber of Commerce got buyed shares of Finlombarda Gestioni SGR S.p.a.; that is a company that manages funds invested in the development and in the training of the entrepreneur skill; information and assistance actions: The Chamber of Commerce, thanks to the aid of the Special Agency Euro Info Centre, helps firms to receive European contribution for the innovation, the research and the development activity. Euro Info Centre has become a counter called APRE-Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea per la Lombardia-, and works in partnership with Information Relay Centre LARICE; it has been created with Politecnico Innovazione, FAST and Milano Ricerche. The Punto New Economy, created by Special Agency Formaper, offers an information service, helps and gives information to entrepreneurs about Information and Communication Technology evolution, directs and gives suggestions to aspiring entrepreneurs that need a support for their new projects; intellectual property promotion and protection: The Provincia di Milano holds the Italian record of the national and international registered trade-marks. The Patent Office and Technological Information of the Chamber of Commerce, that receives the requests for the trade-marks, has started up an Info Centre that gives information about the brand registered and the requests to register them. IL PALAZZO DELL INNOVAZIONE. The project called Palazzo dell Innovazione wants to create an important place where the entrepreneurs will find new ideas, informations and advices; where they will compare their experiences and their story with the ones of the others professionals.

11 libro :20 Pagina 11 INTRODUZIONE INTRODUCTION Il sistema innovativo milanese e la brevettazione a Milano e provincia 1 In una regione come la Lombardia, che investe grosse risorse nella R&S (3 miliardi di euro circa, pari all 1,2% del PIL regionale e al 22,2% del totale degli investimenti nazionali), l area milanese costituisce, senza dubbio, la realtà economica più avanzata del Paese: in essa si concentra il 15% delle imprese italiane attive nei settori hi-tech (manifatturieri e terziari) e ben il 31% dei relativi addetti. Nello stesso contesto europeo, la provincia di Milano si colloca tra le aree metropolitane maggiormente innovative. Il confronto tra i dati dei censimenti Istat 1991 e 2001 mette in rilievo l esistenza di un vistoso processo di trasformazione strutturale del sistema delle attività basate sulla conoscenza: alla grande crescita dell hi-tech terziario (telecomunicazioni, informatica, ricerca e sviluppo, ecc.) si contrappone, infatti, l altrettanto sostenuta contrazione dell hi-tech manifatturiero (farmaceutica, macchine per ufficio, elettronica, strumenti di precisione, ecc.). In altri termini, ha preso corpo nella realtà milanese una nuova economia della conoscenza prevalentemente basata non più sulla produzione di beni fisici ma su quella di beni immateriali e di servizi a valore aggiunto. In questa economia della conoscenza, la protezione della proprietà industriale ed intellettuale tramite strumenti quali il brevetto per invenzione, il modello di utilità o il modello ornamentale rappresenta una delle necessità e delle strategie di maggior rilevanza nell agone della competizione tecnologica ed industriale internazionale. Il numero di brevetti depositati da un Paese consente di verificare l effettiva capacità innovativa del suo sistema produttivo: l attività brevettuale, infatti, permette di comprendere quali sono le imprese tecnologicamente avanzate che fanno ricerca e quali i settori più all avanguardia, fornendo indicazioni puntuali sul tasso di sviluppo tecnico-scientifico di un territorio. La provincia di Milano, in questo senso, detiene il The Milan innovation system and the patenting framework The Milan area, at the heart of a region such as Lombardy, which invests as much as 3 billion euro in R&D (i.e. 1.2% of the regional GNP and 22.2% of overall Italian spending in R&D) is without, any doubt, the most advanced economic reality of the entire country. It hosts 15% of Italian high-tech companies and 31% of all employees in the manufacturing and services sectors. When compared to other European urban areas, the Milan area stands amongst the most competitive ones. A comparison between 1991 and 2001 general data of the Italian industrial system clearly shows a structural transformation process of knowledge-based activities: on one hand, a great development of the high-tech service industry (TLC, software, R&S etc.) can be outlined; on the other hand, the manufacturing industry (pharmaceuticals, office automation, electronics, precision instruments etc.) shows a significant decrease. Overall, the so called knowledge-based economy, that is an economy focused on value-added immaterial goods and services production and not on physical goods, is nowadays taking place. In this knowledge-based economy, protection of industrial and intellectual property by such means as patents, utility models or design is considered to be a fundamental strategical approach to competing world-wide in technology and manufacturing. The number of patent applications each country submits every year is usually taken as a good measure of its industrial system strength: patenting activity shows which are the most technologically advanced companies, which ones are deeply involved in the research and innovation process, which sectors are on the cutting edge, also providing clear indications about technological and scientific development pace of an area. In this respect, Milan and its province hold the leadership as to the number of patent applications, national and international, submitted every year in 1 I dati che seguono sono tratti dal rapporto Milano Produttiva 2004 della Camera di Commercio di Milano

12 libro :20 Pagina 12 primato italiano del numero di domande di brevetto depositate, sia nazionali che internazionali: nel 2003, nella provincia ambrosiana, infatti, sono state le domande di brevetto depositate (pari all 80% circa dei depositi lombardi e al 17,7% del totale nazionale). Come noto, il brevetto italiano tutela l invenzione solo entro i confini dello Stato, mentre l estensione della protezione sovranazionale è garantita attraverso depositi brevettuali fatti direttamente all estero, nei Paesi di interesse, o attraverso convenzioni internazionali che consentono la difesa in tutte le nazioni designate. Attualmente, gli accordi internazionali in materia di proprietà industriale in vigore sono il Brevetto Europeo e il PCT Patent Cooperation Treaty. I dati sui brevetti europei depositati dalle aziende italiane sono interessanti perché permettono di misurare la capacità competitiva internazionale del nostro sistema economico. Italy: in 2003 the number of applications in the Milan area was 1,380, which represents as much as 80% of the whole Lombardy s applications and 17.7% of national patent applications. As widely known, the Italian patent protects an inventor s rights only within Italy s boundaries, while extending such rights abroad can be accomplished through direct application in the country of interest or through international procedures such as the European Patent or the Patent Cooperation Treaty, or PCT, which provide patent protection in one or more countries on the basis of a single patent application and a single grant procedure. Data on European patent applications submitted by Italian companies are interesting because they allow to measure the impact of our economic system in the international arena. Tab. 3 Domande di Brevetto Europeo depositate da aziende italiane per area geografica - Anni (valori assoluti)/ Projects of European Patent deposited from Italian companies for geographic area - Years (absolute values) Geographic area Fonte/font: EPO (European Patent Office) Years Milan Lombardy Italy Nel 2002, le domande di brevetto europeo depositate nella provincia di Milano sono state 1.049, con un incremento rispetto all anno precedente del +4,7%; una crescita che risulta di due punti superiore al dato nazionale (+2,7%), mentre la regione Lombardia ha fatto registrare una flessione dei depositi del 2,7%. L incidenza dei brevetti europei del capoluogo lombardo sul totale regionale è pari al 69,4%, a riconferma del ruolo trainante di Milano, così come altrettanto rilevante è il peso delle invenzioni milanesi sul risultato nazionale (25%). L andamento dei depositi europei nel periodo mostra un trend crescente che ha visto, nei sei anni considerati, un aumento delle domande della provincia del +25% circa. In 2002, the number of European patent applications submitted by companies operating in the Milan area were 1,049, showing a 4.7% increase with respect to the previous year, which is 2% more than the national increase, in a year where the whole Lombardy shows a 2.7% decrease. The Milan area contributes to as much as 69.4% of the overall regional patenting activity towards the European Patent Office, confirming its leading role in Lombardy s economy. Accordingly, on the national scale, the province of Milan submits 25% of European patent applications coming from Italy. In the period, a steady positive trend for the Milan area can be observed, resulting in a 25% increase on an annual basis.

13 libro :20 Pagina 13 Il Bando per il sostegno ai processi di brevettazione europea ed internazionale 2003 Consapevoli dell importanza strategica di tutelare l innovazione del proprio territorio ed esportare la creatività milanese nel mondo, Provincia di Milano, Regione Lombardia e Camera di Commercio di Milano hanno promosso Il Bando per il sostegno ai processi di brevettazione europea ed internazionale L iniziativa, realizzata per mantenere elevato il livello di sviluppo scientifico e tecnologico dell area milanese attraverso il rafforzamento della capacità brevettuale delle imprese e dei centri di eccellenza del territorio, ha riscosso ottimi risultati: Measure to support European and International patenting processes of SMEs of the Province of Milan The Province of Milan, the Lombardy Region and the Milan Chamber of Commerce, aware of the strategic importance to protect and to export the Milan creativity in the world, have promoted a Measure to support European and International patenting processes of SMEs of the Province of Milan The measure, realised to consolidate the scientific and technological development of the area of Milan through the strengthening of the patent-related capacity of companies and excellence centres located our territory, has collected optimal results: Domande presentate Patent Applications presented PMI partecipanti SMEs participants 231 Domande ammesse e finanziate Admitted and financed Patent Applications 108 PMI ammesse e finanziate Admitted and financed SMEs / Domande ammesse ma non finanziate Admitted but not financed Patent Applications / PMI ammesse ma non finanziate Admitted but not financed SMEs 6 Domande non ammesse Not financed Patent Applications 5 PMI non ammesse Not financed SMEs 237 TOTALE DELLE DOMANDE PERVENUTE Total of Patent Applications 113 TOTALE DELLE PMI PARTECIPANTI Total of SMEs participants Come si può constatare dai grafici sovrastanti, infatti, grazie a questo Bando è stato possibile sostenere ben 108 piccole medie imprese per un totale di 231 nuovi brevetti europei e/o internazionali. L esposizione BREVETTI EUROPEI IN MO- STRA è l occasione per dare un risalto pubblico alle esperienze più significative emerse dal Bando. As figures above shown, this initiative has financed 108 SMEs out of total of 231 new European and/or International patent applications. The exhibition is an important public showcase of the most significant experiences that have emerged from the financing measure.

14 libro :20 Pagina 14 I SETTORI DELLA MOSTRA EXHIBITION S SECTORS Questa seconda edizione di BREVETTI EUROPEI IN MOSTRA presenta sia brevetti per invenzione industriale, suddivisi in tre macrosettori di specializzazione tecnologico-produttiva: - biotecnologie e cura della salute - elettronica e ICT - meccanica e nuovi materiali sia modelli ornamentali, a testimonianza dell innovazione anche nel settore del design industriale. I settori su cui si è voluto concentrare l attenzione sono quelli nei quali le aziende premiate dalla Provincia di Milano, hanno mostrato una spiccata specializzazione produttiva e tecnologica, finalizzata all innovazione. L esistenza di una filiera industriale e di ricerca di assoluta eccellenza in questi settori della tecnica trova riscontro nella individuazione da parte della Regione Lombardia dei quattro distretti tematici industriali (Meta-distretti) delle Biotecnologie (Alimentari e non-alimentari), dell ICT e dei Materiali Avanzati, prescelti sulla base del peso occupazionale delle divisioni produttive, della presenza di facoltà universitarie, di laboratori e centri di ricerca, dell entità dell export lombardo e della capacità brevettuale delle imprese. Inoltre, con l avvio nel corso del 2004 di tre Accordi di Programma in Materia di Ricerca, questi stessi sono stati individuati congiuntamente dalla Regione Lombardia e dal Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Scientifica, come settori su cui concentrare le politiche di sostegno alla ricerca ed ai processi di trasferimento tecnologico, nel complesso sistema delle imprese lombarde, con l obiettivo di favorire il collegamento e l integrazione diretta tra il mondo delle imprese e quello della ricerca, e quindi lo sviluppo e la competitività del sistema Lombardia. In questo senso, la Mostra intende contribuire, nel suo piccolo, a quella valorizzazione delle risorse presenti sul territorio che costituiscono i punti di forza del sistema locale di imprese. This second edition of the exhibition BREVETTI EUROPEI IN MOSTRA focuses its interest on patents belonging to three different technological sectors: - biotechnologies and healthcare - electronics and ICT - mechanics and new materials as well as on designs representative of a sector of great relevance to the Italian economy. These sectors are of great relevance to the economy of the Milan area, as confirmed by the fact that the Lombardy regional authorities recently defined four Meta-distretti, that is thematic (extended) industrial districts, in the fields of Food and Non-food Biotechnologies, ICT and Advanced Materials. These districts were established on the basis of employment indexes, export levels and specific patenting activity of the industrial sectors. They also took into account the number of dedicated research institutions and centres. In the same direction, the Italian Ministry of Education, University and Research and the Regione Lombardia signed two agreements (Accordi di Programma) to jointly support development in those same three sectors, by deploying special financial measures to enforce innovation and industrial R&D and to foster cooperation and integration between academic and industrial players as a key to increase competitiveness. Thus the exhibition hopes to contribute for as much as it can to give value to those actors that play a key role in the local industrial system.

15 libro :20 Pagina 15 BIOTECNOLOGIE In Italia il settore delle biotecnologie (ovvero quel settore che mira all'ottenimento di beni e servizi mediante l uso di organismi biologici o parte di essi, grazie all'applicazione di metodi derivati dalla conoscenza delle scienze biologiche, chimiche e fisiche e dell ingegneria ), ancorché non sviluppato come in altri paesi occidentali, è un settore in forte crescita (più del 10% di aumento annuo in termini di nuove imprese biotecnologiche specializzate nel periodo , cui ha corrisposto un incremento di addetti pari al 90% circa 2 ). Un recente studio 3 condotto a livello nazionale ha individuato 235 imprese operanti nel comparto biotecnologico, per un fatturato complessivo pari a milioni di euro, ed un totale di addetti pari a poco più di Tali imprese possono essere ricondotte ai seguenti profili: BIOTECHNOLOGIES Although not developed as in other western countries, the Italian biotech sector - that is the industry aiming at producing new goods and services through the use of living organisms or parts of them, by applying knowledge coming from natural and engineering sciences - is a rapidly growing (10% on an annual basis in the period, accompanied by an overall growth of employees of 90%) and promising sector. A recent study conducted in this field has identified 235 companies involved with biotechnologies and with an overall turnover of 1,220 millions of euro and more than 6,000 employees. Such companies can be divided into four categories. They are listed in the table below. Among them, 81 are Italian Biotech dedicated companies. Imprese biotecnologiche specializzate Biotech dedicated companies Imprese biotecnologiche di fermentazione Biotechnological companies of fermentation Imprese farmaceutiche o agrochimiche con rilevante interesse nelle biotecnologie Pharmaceutical or agrochimical companies with important interest in biotech Imprese di servizio Service companies Le aziende del biotech italiano sono fortemente concentrate, più del 50%, nel settore della salute umana. Si tratta dell ambito in cui la penetrazione delle biotecnologie è stata maggiore in tutto il mondo sia in termini di prodotti (terapeutici, vaccini e diagnostici) sia investimenti in R&S ed in effetti oggi il 70% dei farmaci innovativi deriva dall applicazione delle biotecnologie. Al secondo posto (22%) viene l agroalimentare. Nell ambito della salute, la performance italiana sullo sviluppo dei prodotti in pipeline è decisamente interessante se comparata con le dimensioni del settore. Il 57% delle società possiede un portafoglio progetti prevalentemente in fase di ricerca, il 26% si trova in fase di sviluppo precoce, mentre il 18% delle società ha progetti in Fase 3 o in approvazione 4. More than 50% of these biotech dedicated companies are primarily focused on human health, following the global trend. Without a doubt, Healthcare is the field that attracts the majority of resources worldwide in terms of investments in R&D which, so far, has yielded the most important innovative biotech-derived products (therapeutics, vaccines and diagnostics). In fact, over 70% of new drugs are developed using biotechnology. In second place comes agro-food biotech specialization with 22%. Italian performances on the development of the healthcare pipeline are extremely interesting if compared to the size of the market. 57% of companies own a project portfolio that is predominantly in the research phase, 26% are at an early development stage, while 18% of companies have projects in Stage 3 or in approval phase. 2 L industria Biotecnologica in Italia - Osservatorio per il Settore Chimico del Ministero delle Attività Produttive (2004) 3 L industria Biotecnologica cit. 4 Indagine 2004 dell Osservatorio sulle Biotecnologie in Italia (Assobiotec Deloitte)

16 libro :20 Pagina 16 Una caratteristica delle imprese biotech italiane è che molte di esse derivano da processi di spin-off e management buy-out da laboratori di ricerca di multinazionali, cui si affiancano un numero crescente di start-up, spesso originatesi da università o laboratori di ricerca. L incidenza degli investimenti in R&S sul fatturato è cresciuta negli ultimi quattro anni di oltre 10 punti percentuali, passando dal 34% del 1999 al 46% del Come si può notare, si tratta di un livello di investimenti in R&S elevatissimo, a conferma della vocazione fortemente innovativa del settore. Il 70% delle Dedicated Companies e dei Parchi Scientifici italiani si trova nel Nord Italia, mentre le restanti realtà si distribuiscono tra Centro e Sud. In questo panorama, la Lombardia è l area nella quale si sta verificando un processo di concentrazione delle imprese altamente specializzate: è l area con il maggior tasso di sviluppo del settore, nella quale operano, concentrate perlopiù nella provincia di Milano, più della metà delle imprese italiane, costituendo nell insieme un vero e proprio distretto di rilevanza industriale. Le imprese biotech in quest area manifestano anche una maggior crescita nelle dimensioni con un numero medio di occupati per impresa superiore di oltre il 50% rispetto alla media nazionale 5. Questa elevata concentrazione di risorse ha determinato lo sviluppo di una rete di collaborazioni e sta producendo quegli effetti sinergici che, come dimostrato dall esperienza di altri Paesi, sono alla base del progresso dell industria biotecnologica: circolazione della conoscenza, trasferimento di tecnologie ed avvio di collaborazioni scientifiche ed industriali che consentono il raggiungimento della necessaria massa critica per competere a livello internazionale. Proprio per questo, la Regione Lombardia, con la collaborazione del mondo imprenditoriale milanese, ha dato avvio nel 2004 ad un programma di scouting tecnologico - denominato Bioiniziativa - finalizzato a stimolare e sostenere la nascita di nuove imprese nel settore biotech a partire da tecnologie e risultati scientifici messi a punto nel contesto della ricerca pubblica e privata lombarda. One of the characteristics of Italian biotech companies is that many are born out of spin-off processes and management buyouts of research laboratories from multinationals along with an increasing number of start-up companies that often originate from research centers or universities. The percentage of total annual income invested in R&D has increased by 10% during the last four years. The percentage, 34% in 1999 and 46% in 2002, accounts for a very high-level of R&D expenditure and confirms how innovation-oriented is this sector. 70% of both biotech dedicated companies and Biotechnological Scientific Parks are located in the North of Italy. The remaining ones are distributed through the Centre and the South. In this scenery, Lombardy is the area where a concentration process is taking place: it shows the highest development rate in the sector, hosting almost 50% of Italian companies which are located for the most part in the province of Milan (37%), and, therefore, resulting in a veritable industrial district. With an average number of employees which is 50% higher compared to the national average, Biotech companies in the Milan area grow more rapidly in size than elsewhere. This high concentration of resources has allowed for the creation of a network of collaborations between different realities, producing a positive growth of synergies that are the basis for the biotechnology industry s progress, as has already happened in other countries. Providing circulation and sharing of knowledge and developments acquired, as well as technology transfer, both among companies and with research bodies, allows to build up the critical mass needed to strengthen competition at an international level. For this reason, the Regione Lombardia, together with the local industrial association, started in 2004 a technological scouting programme - called Bioiniziativa - aimed at stimulating and supporting the start-up process of new biotech companies based on technologies and scientific results directly stemming from research institutions and universities of Lombardy. 5 Indagine 2004 cit.

17 libro :20 Pagina 17 ELETTRONICA E ICT Industria Elettronica ed Elettrotecnica 6 Il settore elettronico ed elettrotecnico italiano si colloca tra i primi settori industriali in Italia, a fianco di importanti realtà quali quelle della meccanica di base, della moda, dell alimentazione. A livello europeo il comparto industriale italiano, primo per numero di imprese (oltre contro le Regno Unito e Germania) e quarto per numero di dipendenti con addetti, si mostra caratterizzato da un elevata frammentazione. Nel nostro paese, infatti, la quota media di occupati nelle PMI è pari a 11 addetti per impresa, mentre nei principali concorrenti europei il numero sale di molto: nel Regno Unito si registra una media di 36 addetti per impresa, in Francia è di 49 addetti ed in Germania si arriva a 71 dipendenti per impresa. In quanto al valore della produzione, ci collochiamo al quarto posto ( mln di ) preceduti dalla Germania, che da sola ha prodotto beni per mln di e che rappresenta più del 29% del totale europeo, dalla Francia e dal Regno Unito con quasi mln. di. La concentrazione maggiore di imprese si trova nelle regioni del nord del paese. Il 26% delle unità produttive del comparto è localizzato in Lombardia, ove tra l altro si situa il distretto industriale Est milanese, che produce soprattutto apparecchiature elettriche, elettroniche e medicali. Segue a distanza il Veneto con l 11% della concentrazione imprenditoriale del comparto, mentre nelle altre aree del paese primeggiano le zone del Lazio, dell alta Campania e della provincia di Catania. Per quanto riguarda la composizione della spesa per innovazione tecnologica, nel 1996 la maggior parte è stata destinata alla ricerca ed allo sviluppo e all acquisizione di servizi di R&S (46%). Per rafforzare il sistema industriale le imprese avrebbero bisogno, oltre che di una continua spinta agli investimenti, di un maggior contatto con il sistema-ricerca in quanto soltanto con una forte collaborazione tra le università, i centri di ricerca e le imprese si può auspicare una maggiore crescita tecnologica dell intera industria nazionale. ELECTRONICS & ICT Electronic Industry Electronic industry is one of the most prominent industrial sectors in Italy, together with sectors such as mechanics, fashion, food industry. Considering the European electronics industry and although Italy ranks first as far as the number of enterprises is taken into account (more than 30,000, compared to 10,000 in UK or Germany) together with the employment level (338,528 units), the Italian industry still appears to be strongly fragmented. In fact, the Italian employment level per single enterprise is as low as 11 for SMEs while, on the other hand, such averages rise considerably if we look at UK (36), France (49) or Germany (71). The Italian annual turnover in this field reaches millions of Euro, which is the fourth highest after Germany ( millions of Euro) who alone represents more than 29% of all of Europe, France and UK (who both reach millions of Euro) come second. The electronics industry is mainly concentrated in the north of our country. Lombardy, where the electro biomedical industrial district ( Distretto Est Milanese ) is located, hosts as much as 26% of the overall number of enterprises in the entire sector. Then follows Veneto (11%), whilst in the rest of the country Lazio, northern Campania and the Catania province are mostly involved. If we look at the investments made for technological innovation, internal research activities and acquisition of R&D external services in recent years counted for as much as 46% of the entire lot. To strengthen the industrial system in this sector, the electronics industry would need not only to increase its investment level, but also to enhance its relations with the research system. Indeed, only a strong cooperation with universities and research centers can foster the development the whole Italian electronic industry needs. 6 I dati che seguono sono tratti dal Rapporto sull Industria del settore Elettrico ed Elettrotecnico (2003) dell IPI

18 libro :20 Pagina 18 ICT 7 Il settore ICT può considerarsi ormai la cartina di tornasole della performance innovativa di una nazione. I dati relativi al deposito di brevetti relativi all ICT presso l European Patent Office mettono chiaramente in evidenza la posizione leader, in questo campo, degli Stati Uniti con 50 depositi per milione di abitanti, seguiti dal Giappone con 37 depositi per milione di abitanti e in terza posizione l UE con 28 depositi per milioni di abitanti. L Italia, con 6 brevetti per milione di abitanti, si mostra distante da paesi quali la Germania (44), la Francia o la Gran Bretagna (28). Sono dati questi che riflettono una realtà - quella delle aziende del comparto ICT - in cui l innovazione è caratterizzata dalla scarsa collaborazione con il mondo accademico e con i centri di competenza e da una ridotta attitudine alla ricerca e sviluppo: nella media, solo il 37% delle imprese svolge attività di ricerca e sviluppo, e solo il 6% in collaborazione con Centri Universitari e di Ricerca. Se guardiamo al mercato, nel 2003 la spesa italiana in Information Technology è stata pari a circa 19,4 miliardi di Euro, con una flessione di circa il 3,2% rispetto al 2002, confermando il trend negativo già registrato l anno precedente. I dati ufficiali evidenziano comunque una forte dinamicità delle imprese appartenenti al comparto ICT: esse sono cresciute in Italia dell 8,8% nel 2001 e del 4,9% nel 2002, malgrado la contrazione evidenziata dal mercato. La causa primaria di tale dinamica risiede nella rapidità della evoluzione delle tecnologie di base, che condizionano sia la pianificazione e l erogazione dei prodotti e dei servizi, sia le modalità di rapporto tra le imprese e tra queste ed il mercato. La maggior parte delle aziende ( imprese, pari al 23,6% del totale nazionale) è concentrata sul territorio lombardo, mentre la seconda regione in termini di numerosità delle aziende ICT è il Veneto, con il 9,2% degli operatori dell offerta. Non solo. La Lombardia, con il 27% della spesa italiana, seguita dal Lazio (15,7%) e dal Piemonte (9,5%), si conferma come la regione che investe maggiormente in ICT, risultato questo che è frutto di un insieme di fattori, tra cui l elevato nu- ICT ICT industry is, nowadays, considered to represent a strong indicator of the innovative attitude of a nation. Data relating to patenting in the ICT field at the European Patent Office in 2002 clearly indicate a leading role for the USA which submits as much as 50 patents per million inhabitants per year, followed by Japan (37) and, in third position, by Europe with 28 patents per million inhabitants. Italy (6) ranks far from the leading European countries such as Germany (44), France or UK (28). Such statistics tell us that, amongst Italian enterprises operating within the ICT industry, innovation is characterised by a low degree of cooperation with academic research centers and a weak attitude towards industrial research: in the average one finds that only 37% of the whole industry invests in R&D projects and as low as 6% does it involving competencies from universities or the National Research Council. When we turn to the domestic market, spending in the ICT sector in 2003 equalled 19.4 billion Euro, with a 3.2% decrease compared to 2002, in line with the ongoing negative trend. Anyway, official data confirm that the sector is still vital: the number of Italian ICT producing companies grew in 2001 by 8.8% and in 2002 by 4.9%, even though the market is shrinking. This is primarily due to the rapid evolution of enabling technologies, that influences both the planning of production and the selling of products or services, and to the changing of how companies interact between them and with the market. In terms of geographical distribution, ICT companies are located mainly in Lombardy ( corresponding to 23.6% of the whole industry), while Veneto stands second with 9.2% of the total of Italian companies. But there is more. Lombardy (27% of total Italian spending), displays by far the highest level of in- 7 I dati che seguono sono tratti dal I e dal II Rapporto Assinform sul mercato dell IT nelle Regioni italiane (2003 e 2004), dal rapporto Innovazione e tecnologie digitali in Italia del Ministero per l Innovazione e le Tecnologie (2004) e dal Secondo rapporto sull innovazione nelle regioni d Italia del Progetto Centri Regionali di Competenza per l e-government e la società dell informazione (2004).

19 libro :20 Pagina 19 mero di aziende, la grande popolosità della Lombardia, ma anche una elevata propensione agli investimenti nelle tecnologie dell informazione (in particolare pesano in questo senso le aziende industriali lombarde, che fanno rilevare una spesa ICT unitaria superiore a quelle localizzate nelle altre regioni). La Lombardia risulta inoltre la maggior esportatrice di know how tecnologico nel settore, ricoprendo il ruolo di promotore dell innovazione anche presso altre regioni italiane. In questo scenario, la provincia di Milano può vantare un primato non indifferente: è la prima in Italia per quanto riguarda il numero di imprese attive nel settore ICT con 10 mila e 399 aziende censite alla fine del 2003, pari al 13,2% del totale nazionale 8. Nella città di Milano e nell hinterland milanese si registrano inoltre i valori più alti, a livello nazionale, di densità di fibra per superficie, ed analogamente, la disponibilità dei diversi servizi di connettività a banda larga xdsl (ADSL, HDSL SHDSL e ULL) a fine 2003, vede la provincia di Milano nella fascia alta di copertura della popolazione residenziale ed aziendale. Questi dati, tra i molti che si potrebbero elencare, ribadiscono per l area del milanese un ruolo trainante nello sviluppo e nell utilizzo delle nuove tecnologie dell informazione e della comunicazione. MECCANICA E NUOVI MATERIALI Meccanica 9 Il settore della meccanica (che si suddivide in tre comparti: la meccanica strumentale, la meccanica varia e gli strumenti di precisione) ricopre un ruolo fondamentale all interno del sistema produttivo italiano. Questa posizione è dovuta, oltre che all elevato fatturato conseguito dal settore che rappresenta più del 27% del fatturato dell industria manifatturiera, alla funzione di collegamento dei vari comparti che lo compongono con gli altri settori dell industria. Nel confronto europeo, nel 2000 l Italia, per numero di imprese, risulta essere leader a livello europeo con oltre aziende operanti nel settore, laddove per numero di occupati ( unità) si ritrova in seconda posizione dopo la Germania ( addetti). Per la produzione ci vestments in ICT, followed by Lazio (15.7%) and Piedmont (9.5%). This result is to be ascribed to factors such as the high number of enterprises and citizens located in the region, but also to the strong attitude towards investing in ICT, with special reference to the industrial sector in Lombardy, which reaches the highest per capita level of ICT investments in the country). In this picture, the Milan province can be awarded of a few honours : it is the first Italian province as to the number of active companies in the ICT industry (10,399 at the end of 2003, corresponding to 13.2% of the entire sector), it has the highest superficial density of optical fibers, and it stands in the highest national segment as to the civil and industrial access to xdls (ADSL, HDSL SHDSL e ULL) wide-band services. These are but a few data that clearly indicate how the Milan area is playing and will play for the future a leading role in developing, testing and adopting new information and communication technologies in the whole nation. MECHANICS AND NEW MATERIALS Mechanics Mechanics (which is generally divided into three sub-sectors such as machinery, general mechanics and precision instruments) plays a fundamental role in the Italian general economy. This is due to the fact that, apart from accounting for more than 27% of the whole manufacturing industry annual turnover, mechanics is situated at the crossing of all industrial sectors, constituting thus a strategic area for the functioning of all of the productive system. Compared to the rest of Europe, Italy, in 2000, was the European leader as to the number of enterprises operating in the sector (68.000) and was second to Germany when considering the number of employees ( units versus ). In terms of total production, Italy is second, with an annual turnover of millions of Euro, whi- 8 Elaborazione Infocamere su dati dell Ufficio studi della CCIAA di Milano 9 I dati che seguono sono tratti dal rapporto Industria della meccanica strumentale, varia e di precisione (2003) dell IPI

20 libro :20 Pagina 20 collochiamo al secondo posto ( mln di ) preceduti soltanto dalla Germania, che da sola ha prodotto per mln di e che rappresenta più del 36% del totale europeo. Il comparto è costituito tipicamente da piccole e medie imprese specializzate e flessibili interessate, nell evoluzione recente, da processi di concentrazione e riorganizzazione, ed è caratterizzato da un elevata propensione all export, da una variabilità delle performance delle imprese determinata dall ampia varietà dei prodotti offerti e dall elevata qualità high tech della produzione. La collocazione geografica delle imprese costruttrici di macchine per l industria manifatturiera è funzione, oltre che delle condizioni di sviluppo del paese, della dislocazione territoriale delle industrie utilizzatrici e si articola secondo alcune concentrazioni industriali importanti e chiaramente definite, che spesso assumono le caratteristiche di veri e propri distretti industriali, soprattutto nelle regioni del centro-nord. La maggior parte delle unità produttive del comparto si trova in Lombardia (52,2%), Veneto (14,6%), Emilia Romagna (13,3%) e Piemonte (11,1%). Sempre in Lombardia vengono generate le quote più elevate della produzione (40,3% del totale) e dell export (39,1%). L innovazione nel settore è caratterizzata da un approccio reattivo, in risposta alle diverse esigenze del cliente e non piuttosto proattivo, sviluppando quindi un livello tecnologico in grado di progettare prodotti efficienti ed affidabili tali da prevenire le richieste degli utilizzatori. L attività di ricerca del settore consiste quindi spesso nel rispondere con una macchina o un sistema di produzione ad un esigenza produttiva particolarmente complessa e l investimento in macchinari è la modalità più diretta per introdurre nuovi processi di produzione ed acquisire la capacità di realizzare nuovi prodotti senza ingenti investimenti in ricerca, come illustrato dalla composizione della spesa per innovazione tecnologica, che viene destinata per la maggior parte all acquisto di macchinari e apparecchiature (41%). La quota della spesa in R&S è la seconda voce più importante con un 29% del totale, mentre il 16% è destinato alle attività di progettazione. le Germany ( millions of Euro) is first with 36% of total European production. Mechanics, as all other sectors in Italian economy, is made of a great number of highly flexible and specialized SMEs, which recently underwent a process of mergers and reorganization. The sector is characterized by a strong attitude towards exporting, by a high variability of how enterprises perform on the market due to the wide range of available products, and from a remarkable high tech production. The geographical distribution of the enterprises in the sector shows a trend towards concentration in small areas, that usually tend to behave as industrial districts, especially in the Centre and in the North of the country. Most of the companies are located in Lombardy (52.2%) Veneto (14.6%) Emilia-Romagna (13.3%) and Piedmont (11.1%). Of course, Lombardy provides the highest share of production (40.3%) and of export (39.1%). Innovation in this sector is characterized by a socalled reactive approach, with enterprises trying to answer to their client s demands instead of developing a high level of technological skills that would enable them to design and realize new products and solutions in advance to the market s requests. ( proactive approach ). In this line of behaviour, investments for technological innovation are mostly concentrated in buying new machinery and instrumentation (41%), while only 29% is dedicated to R&D and 16% to develop new industrial planning and design.

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki Conférence des Régions Périphériques Maritimes d Europe Conference of Peripheral Maritime Regions of Europe ANALYSIS PARTICIPATION TO THE FP THROUGH A TERRITORIAL AND REGIONAL PERSPECTIVE MEETING WITH

Dettagli

Il programma Interreg CENTRAL EUROPE

Il programma Interreg CENTRAL EUROPE Il primo bando del programma Interreg CENTRAL EUROPE, Verona, 20.02.2015 Il programma Interreg CENTRAL EUROPE Benedetta Pricolo, Punto di contatto nazionale, Regione del Veneto INFORMAZIONI DI BASE 246

Dettagli

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

1. Che cos è. 2. A che cosa serve

1. Che cos è. 2. A che cosa serve 1. Che cos è Il Supplemento al diploma è una certificazione integrativa del titolo ufficiale conseguito al termine di un corso di studi in una università o in un istituto di istruzione superiore corrisponde

Dettagli

Informazioni su questo libro

Informazioni su questo libro Informazioni su questo libro Si tratta della copia digitale di un libro che per generazioni è stato conservata negli scaffali di una biblioteca prima di essere digitalizzato da Google nell ambito del progetto

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso doc.4.12-06/03 Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso A belaying plate that can be used in many different conditions Una piastrina d'assicurazione che può essere utilizzata in condizioni diverse.

Dettagli

Process automation Grazie a oltre trent anni di presenza nel settore e all esperienza maturata in ambito nazionale e internazionale, Elsag Datamat ha acquisito un profondo know-how dei processi industriali,

Dettagli

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Under the Patronage of Comune di Portofino Regione Liguria 1ST INTERNATIONAL OPERA SINGING COMPETITION OF PORTOFINO from 27th to 31st July 2015 MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Direzione artistica

Dettagli

Costruire uno Spin-Off di Successo. Non fidarsi mai dei professori

Costruire uno Spin-Off di Successo. Non fidarsi mai dei professori Costruire uno Spin-Off di Successo Non fidarsi mai dei professori Spin-Off da Università: Definizione Lo Spin-Off da Università è in generale un processo che, partendo da una tecnologia disruptiva sviluppata

Dettagli

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process)

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) All data aquired from a scan position are refered to an intrinsic reference system (even if more than one scan has been performed) Data

Dettagli

INFORMATIVA EMITTENTI N. 22/2015

INFORMATIVA EMITTENTI N. 22/2015 INFORMATIVA EMITTENTI N. 22/2015 Data: 23/04/2015 Ora: 17:45 Mittente: UniCredit S.p.A. Oggetto: Pioneer Investments e Santander Asset Management: unite per creare un leader globale nell asset management

Dettagli

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011]

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] 2 Esegui il login: ecco la nuova Home page per il portale servizi. Log in: welcome to the new Peg Perego Service site. Scegli il servizio selezionando

Dettagli

E INNOVAZIONE EFFICIENZA AND INNOVATION EFFICIENCY PER CRESCERE IN EDEFFICACIA TO GROW IN AND EFFECTIVENESS

E INNOVAZIONE EFFICIENZA AND INNOVATION EFFICIENCY PER CRESCERE IN EDEFFICACIA TO GROW IN AND EFFECTIVENESS Una società certificata di qualità UNI EN ISO 9001-2000 per: Progettazione ed erogazione di servizi di consulenza per l accesso ai programmi di finanziamento europei, nazionali e regionali. FIT Consulting

Dettagli

General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of

General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of study and research according the Information System for

Dettagli

Il Form C cartaceo ed elettronico

Il Form C cartaceo ed elettronico Il Form C cartaceo ed elettronico Giusy Lo Grasso Roma, 9 luglio 2012 Reporting DURANTE IL PROGETTO VENGONO RICHIESTI PERIODIC REPORT entro 60 giorni dalla fine del periodo indicato all Art 4 del GA DELIVERABLES

Dettagli

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Claudio Chiarenza (General Manager and Chief Strategy Officer) Italtel, Italtel logo and imss (Italtel Multi-Service

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 SALES & MARKETING Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

Training Seminars Cooperate for an intelligent, sustainable and inclusive growth Trasform opportunities into projects

Training Seminars Cooperate for an intelligent, sustainable and inclusive growth Trasform opportunities into projects Training Seminars Cooperate for an intelligent, sustainable and inclusive growth Trasform opportunities into projects PRESENTATION Innovation plays a key role within the European political agenda and impacts

Dettagli

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Versione 04 1/28 INTRODUZIONE La Guida ai Parametri contiene la disciplina relativa ai limiti di variazione

Dettagli

La collaborazione come strumento per l'innovazione.

La collaborazione come strumento per l'innovazione. La collaborazione come strumento per l'innovazione. Gabriele Peroni Manager of IBM Integrated Communication Services 1 La collaborazione come strumento per l'innovazione. I Drivers del Cambiamento: Le

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

IL PROGETTO MINDSH@RE

IL PROGETTO MINDSH@RE IL PROGETTO MINDSH@RE Gruppo Finmeccanica Attilio Di Giovanni V.P.Technology Innovation & IP Mngt L'innovazione e la Ricerca sono due dei punti di eccellenza di Finmeccanica. Lo scorso anno il Gruppo ha

Dettagli

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari Narrare i gruppi Etnografia dell interazione quotidiana Prospettive cliniche e sociali ISSN: 2281-8960 Narrare i gruppi. Etnografia dell'interazione quotidiana. Prospettive cliniche e sociali è una Rivista

Dettagli

Venture Capitalist: chi sono, cosa fanno e a cosa servono

Venture Capitalist: chi sono, cosa fanno e a cosa servono Venture Capitalist: chi sono, cosa fanno e a cosa servono Ing. Stefano Molino Investment Manager Innogest SGR SpA Torino, 31 Marzo 2011 Venture Capital: che cos è? L attività di investimento istituzionale

Dettagli

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE APPLICATION FORM Thank you for your interest in our project. We would like to understand better your motivation in taking part in this specific project. So please, read carefully the form, answer the questions

Dettagli

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano www.pwc.com/it Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano giugno 2013 Sommario Il contesto di riferimento 4 Un modello di evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il

Dettagli

LA VALUTAZIONE ECONOMICA DEL PORTAFOGLIO BREVETTUALE

LA VALUTAZIONE ECONOMICA DEL PORTAFOGLIO BREVETTUALE LA VALUTAZIONE ECONOMICA DEL PORTAFOGLIO BREVETTUALE Prof. MARCO GIULIANI Docente di Economia Aziendale Università Politecnica delle Marche Socio LIVE m.giuliani@univpm.it Jesi, 11 ottobre 2013 1 Prime

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

L Health Technology Assessment: tutti ne parlano, non. conoscono. Marco Marchetti

L Health Technology Assessment: tutti ne parlano, non. conoscono. Marco Marchetti L Health Technology Assessment: tutti ne parlano, non tutti lo conoscono Marco Marchetti L Health Technology Assessment La valutazione delle tecnologie sanitarie, è la complessiva e sistematica valutazione

Dettagli

Zeroshell come client OpenVPN

Zeroshell come client OpenVPN Zeroshell come client OpenVPN (di un server OpenVpn Linux) Le funzionalità di stabilire connessioni VPN di Zeroshell vede come scenario solito Zeroshell sia come client sia come server e per scelta architetturale,

Dettagli

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M REAL ESTATE GRUPPORIGAMONTI.COM 2 Rigamonti Real Estate La scelta giusta è l inizio di un buon risultato Rigamonti Founders Rigamonti REAL ESTATE Società consolidata nel mercato immobiliare, con più di

Dettagli

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Nuovi standard PMI, certificazioni professionali e non solo Milano, 20 marzo 2009 PMI Organizational Project Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Andrea Caccamese, PMP Prince2 Practitioner

Dettagli

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls Information Technology General Controls Indice degli argomenti Introduzione agli ITGC ITGC e altre componenti del COSO Framework Sviluppo e manutenzione degli applicativi Gestione operativa delle infrastrutture

Dettagli

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Microsoft Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Profile Redirezione dei documenti Offline files Server Presentation Management Desktop Windows Vista Enterprise Centralized Desktop Application

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Business Process Management Come si organizza un progetto di BPM 1 INDICE Organizzazione di un progetto di Business Process Management Tipo di intervento Struttura del progetto BPM Process Performance

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management L'importanza dell'analisi dei processi nelle grandi e medie realtà italiane Evento Business Strategy 2.0 Firenze 25 settembre 2012 Giovanni Sadun Agenda ITSM: Contesto di riferimento

Dettagli

JUMP INTO THE PSS WORLD AND ENJOY THE DIVE EVOLUTION

JUMP INTO THE PSS WORLD AND ENJOY THE DIVE EVOLUTION JUMP INTO THE PSS WORLD AND ENJOY THE DIVE EVOLUTION PSS Worldwide is one of the most important diver training agencies in the world. It was created thanks to the passion of a few dedicated diving instructors

Dettagli

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import definizione L operazione presuppone l emissione di una lettera di credito IMPORT in favore dell esportatore estero, con termine di pagamento differito (es. 180 gg dalla data di spedizione con documenti

Dettagli

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni é Tempo di BILANCI Gli Investitori Hanno Sentimenti Diversi Verso le Azioni In tutto il mondo c è ottimismo sul potenziale di lungo periodo delle azioni. In effetti, i risultati dell ultimo sondaggio di

Dettagli

Struttura dei Programmi Operativi 2014-2020 Risultati attesi, realizzazioni, indicatori. Oriana Cuccu, Simona De Luca, DPS-UVAL

Struttura dei Programmi Operativi 2014-2020 Risultati attesi, realizzazioni, indicatori. Oriana Cuccu, Simona De Luca, DPS-UVAL Struttura dei Programmi Operativi 2014-2020 Risultati attesi, realizzazioni, indicatori, DPS-UVAL Struttura dei Programmi Operativi Innovazioni di metodo Risultati attesi Risultati Azioni attesi Tempi

Dettagli

TODAY MORE PRESENT IN GERMANY

TODAY MORE PRESENT IN GERMANY TODAY MORE PRESENT IN GERMANY Traditionally strong in offering high technology and reliability products, Duplomatic is a player with the right characteristics to achieve success in highly competitive markets,

Dettagli

The Verification Process in the ASTRI Project: the Verification Control Document (VCD)

The Verification Process in the ASTRI Project: the Verification Control Document (VCD) The Verification Process in the ASTRI Project: the Verification Control Document (VCD) L. Stringhetti INAF-IASF Milano on behalf of the ASTRI Collaboration 1 1 Summary The ASTRI/CTA project The ASTRI Verification

Dettagli

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit Un Prodotto della Suite BOC Management Office Controllo Globale e Permanente delle Architetture IT Aziendali e dei Processi IT: IT-Governance Definire

Dettagli

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI di Giulia Caminiti Sommario: 1. Premessa. 2. La politica di coesione. 3. Fondi a gestione diretta. 4. Fondi a gestione indiretta. 5. Conclusioni.

Dettagli

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la nuova serie di Newsletter legata agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV. Questa volta la pillola formativa si riferisce alle novità dell edizione 2011 dello

Dettagli

Official Announcement Codice Italia Academy

Official Announcement Codice Italia Academy a c a d e m y Official Announcement Codice Italia Academy INITIATIVES FOR THE BIENNALE ARTE 2015 PROMOTED BY THE MIBACT DIREZIONE GENERALE ARTE E ARCHITETTURA CONTEMPORANEE E PERIFERIE URBANE cured by

Dettagli

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese CMMI-Dev V1.3 Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3 Roma, 2012 Agenda Che cos è il CMMI Costellazione di modelli Approccio staged e continuous Aree di processo Goals

Dettagli

Smart Specialisation Strategy della Provincia Autonoma di Trento. Esempi e strumenti di attuazione. A. A Beccara I. Pilati Trento RISE

Smart Specialisation Strategy della Provincia Autonoma di Trento. Esempi e strumenti di attuazione. A. A Beccara I. Pilati Trento RISE Smart Specialisation Strategy della Provincia Autonoma di Trento Esempi e strumenti di attuazione A. A Beccara I. Pilati Trento RISE S3 PAT ICT Micro nano-elett. Qualità della vita Agrifood Nanotech. Fotonica

Dettagli

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of "typical tuscan"

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of typical tuscan Il vostro sogno diventa realtà... Vicinanze di Volterra vendita di porzione di fabbricato "tipico Toscano" realizzate da recupero di casolare in bellissima posizione panoramica. Your dream comes true...

Dettagli

Teoria della misurazione e misurabilità di grandezze non fisiche

Teoria della misurazione e misurabilità di grandezze non fisiche Teoria della misurazione e misurabilità di grandezze non fisiche Versione 12.6.05 Teoria della misurazione e misurabilità di grandezze non fisiche 1 Il contesto del discorso (dalla lezione introduttiva)

Dettagli

Il test valuta la capacità di pensare?

Il test valuta la capacità di pensare? Il test valuta la capacità di pensare? Per favore compili il seguente questionario senza farsi aiutare da altri. Cognome e Nome Data di Nascita / / Quanti anni scolastici ha frequentato? Maschio Femmina

Dettagli

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO Lo Spallanzani (2007) 21: 5-10 C. Beggi e Al. Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO IL GRADIMENTO DEI DISCENTI, INDICATORE DI SODDISFAZIONE DELLE ATTIVITÀ FORMATIVE

Dettagli

La disseminazione dei progetti europei

La disseminazione dei progetti europei La disseminazione dei progetti europei Indice 1. La disseminazione nel 7PQ: un obbligo! 2. Comunicare nei progetti europei 3. Target audience e Key Message 4. Sviluppare un dissemination plan 5. Message

Dettagli

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy IT Service Management: il Framework ITIL Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy Quint Wellington Redwood 2007 Agenda Quint Wellington Redwood Italia IT Service Management

Dettagli

I PROFESSIONISTI LO STUDIO THE PROFESSIONALS THE FIRM

I PROFESSIONISTI LO STUDIO THE PROFESSIONALS THE FIRM LO STUDIO I PROFESSIONISTI Brunacci & Partners è una società di Consulenza in Proprietà Industriale (IP), specializzata nell ottenimento, mantenimento, valutazione e tutela di beni immateriali tra cui

Dettagli

Caratteristiche del Fondo

Caratteristiche del Fondo Caratteristiche del Fondo EQUI MEDITERRANEO FUND e un fondo costituito sotto forma di SICAV SIF ed è un comparto dedicato della piattaforma EQUI SICAV - SIF, una Società a capitale Variabile Lussemburghese

Dettagli

BANDO VALORE ASSOLUTO 3.0

BANDO VALORE ASSOLUTO 3.0 BANDO VALORE ASSOLUTO 3.0 Concorso di idee per iniziative imprenditoriali innovative Che cosa è Valore Assoluto è un iniziativa della Camera di Commercio di Bari, giunta al terzo anno di attività e finalizzata

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Terni, 12 Marzo 20115

COMUNICATO STAMPA. Terni, 12 Marzo 20115 COMUNICATO STAMPA Terni, 2 Marzo 205 TERNIENERGIA: Il CDA della controllata Free Energia approva il progetto di bilancio al 3 Dicembre 204 Il CEO Stefano Neri premiato a Hong Kong per la sostenibilità

Dettagli

IBM Cloud Computing - esperienze e servizi seconda parte

IBM Cloud Computing - esperienze e servizi seconda parte IBM Cloud Computing - esperienze e servizi seconda parte Mariano Ammirabile Cloud Computing Sales Leader - aprile 2011 2011 IBM Corporation Evoluzione dei modelli di computing negli anni Cloud Client-Server

Dettagli

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE edizione/edition 04-2010 HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE DESCRIZIONE GENERALE GENERAL DESCRIPTION L'unità di controllo COBO è una centralina elettronica Multiplex Slave ; la sua

Dettagli

HTA: PRINCIPI, LOGICHE OPERATIVE ED ESPERIENZE. Cosa è l HTA?

HTA: PRINCIPI, LOGICHE OPERATIVE ED ESPERIENZE. Cosa è l HTA? HTA: PRINCIPI, LOGICHE OPERATIVE ED ESPERIENZE Cosa è l HTA? Marco Marchetti Unità di Valutazione delle Tecnologie Policlinico Universitario "Agostino Gemelli Università Cattolica del Sacro Cuore L Health

Dettagli

Nota Informativa Relativa alla Circolare 2009/1

Nota Informativa Relativa alla Circolare 2009/1 Nota Informativa Relativa alla Circolare 2009/1 In merito alla nuova circolare del Sottosegretariato per il Commercio Estero del Primo Ministero della Repubblica di Turchia, la 2009/21, (pubblicata nella

Dettagli

il materiale contenuto nel presente documento non può essere utilizzato o riprodotto senza autorizzazione

il materiale contenuto nel presente documento non può essere utilizzato o riprodotto senza autorizzazione Reliability Management La gestione del processo di Sviluppo Prodotto Ing. Andrea Calisti www.indcons.eu Chi sono... Andrea CALISTI Ingegnere meccanico dal 1995 al 2009 nel Gruppo Fiat Assistenza Clienti

Dettagli

DTT : DECODER, SWITCH- OFF PROCESS, CNID. Roberto de Martino Contents and Multimedia Department RAK/AGCOM

DTT : DECODER, SWITCH- OFF PROCESS, CNID. Roberto de Martino Contents and Multimedia Department RAK/AGCOM DTT : DECODER, SWITCH- OFF PROCESS, CNID Roberto de Martino Contents and Multimedia Department RAK/AGCOM List of contents 1. Introduction 2. Decoder 3. Switch-off process 4. CNID Introduction 1. Introduction

Dettagli

Real Consultant Srl Company Profile

Real Consultant Srl Company Profile Ooooo Real Consultant Srl Company Profile a company Regulated by RICS (The Royal Institution of Chartered Surveyors) Aprile, 2013 Indice REAL CONSULTANT - COMPANY PROFILE REAL CONSULTANT IL NOSTRO PROFILO

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 SECCOTECH & S 8 SeccoTech & Secco Tecnologia al servizio della deumidificazione Technology at dehumidification's service Potenti ed armoniosi Seccotech

Dettagli

www.01net.it Il primo portale italiano per i professionisti dell Ict, per il trade e per le piccole e medie imprese utenti di Ict

www.01net.it Il primo portale italiano per i professionisti dell Ict, per il trade e per le piccole e medie imprese utenti di Ict www.01net.it Il primo portale italiano per i professionisti dell Ict, per il trade e per le piccole e medie imprese utenti di Ict 01NET NETWORK www.01net.it Pag 2 Dati di traffico 01net Network Totale

Dettagli

Mario Sbriccoli, Ercole Sori. Alberto Grohmann, Giacomina Nenci, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO CENTRO SAMMARINESE

Mario Sbriccoli, Ercole Sori. Alberto Grohmann, Giacomina Nenci, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO CENTRO SAMMARINESE copertina univ. 21 11-04-2005 16:30 Pagina 1 A State and its history in the volumes 1-20 (1993-1999) of the San Marino Center for Historical Studies The San Marino Centre for Historical Studies came into

Dettagli

1. Uno studente universitario, dopo aver superato tre esami, ha la media di 28. Nell esame successivo

1. Uno studente universitario, dopo aver superato tre esami, ha la media di 28. Nell esame successivo Prova di verifica classi quarte 1. Uno studente universitario, dopo aver superato tre esami, ha la media di 28. Nell esame successivo lo studente prende 20. Qual è la media dopo il quarto esame? A 26 24

Dettagli

ITALIA COMPETENZE PER IL LAVORO DI OGGI COMPETENZE PER IL LAVORO DI DOMANI. Cisco Networking Academy CISCO NETWORKING ACADEMY.

ITALIA COMPETENZE PER IL LAVORO DI OGGI COMPETENZE PER IL LAVORO DI DOMANI. Cisco Networking Academy CISCO NETWORKING ACADEMY. Profilo ITALIA COMPETENZE PER IL LAVORO DI OGGI COMPETENZE PER IL LAVORO DI DOMANI CISCO NETWORKING ACADEMY Educazione e tecnologia sono due dei più grandi equalizzatori sociali. La prima aiuta le persone

Dettagli

1. Proteggere il lavoro ed esprimere il potenziale delle aziende clienti

1. Proteggere il lavoro ed esprimere il potenziale delle aziende clienti Ufficio Stampa Jacobacci & Partners DATASTAMPA Simonetta Carbone Via Tiepolo, 10-10126 Torino, Italy Tel.: (+39) 011.19706371 Fax: (+39) 011.19706372 e-mail: piemonte@datastampa.it torino milano roma madrid

Dettagli

4 to 7 funds 8 to 15 funds. 16 to 25 funds 26 to 40 funds. 41 to 70 funds

4 to 7 funds 8 to 15 funds. 16 to 25 funds 26 to 40 funds. 41 to 70 funds 4 to 7 funds 8 to 15 funds 16 to 25 funds 26 to 40 funds 41 to 70 funds 53 Chi siamo Epsilon SGR è una società di gestione del risparmio del gruppo Intesa Sanpaolo specializzata nella gestione di portafoglio

Dettagli

Kaba PAS - Pubblic Access Solution

Kaba PAS - Pubblic Access Solution Kaba PAS - Pubblic Access Solution Fondata nel 1950, Gallenschütz, oggi Kaba Pubblic Access Solution, ha sviluppato, prodotto e venduto per oltre 30 anni soluzioni per varchi di sicurezza automatici. Oggi

Dettagli

FORMAZIONE IN INGRESSO PER DOCENTI NEOASSUNTI IN ANNO DI PROVA ANNO SCOLASTICO 2014-15 AVVIO PERCORSO FORMATIVO

FORMAZIONE IN INGRESSO PER DOCENTI NEOASSUNTI IN ANNO DI PROVA ANNO SCOLASTICO 2014-15 AVVIO PERCORSO FORMATIVO FORMAZIONE IN INGRESSO PER DOCENTI NEOASSUNTI IN ANNO DI PROVA ANNO SCOLASTICO 2014-15 AVVIO PERCORSO FORMATIVO VERSO UN CODICE DEONTOLOGICO DEL DOCENTE Paolo Rigo paolo.rigo@istruzione.it ALCUNE SEMPLICI

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A.

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A. Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica Laboratorio di Informatica Applicata Introduzione all IT Governance Lezione 5 Marco Fusaro KPMG S.p.A. 1 CobiT: strumento per la comprensione di una

Dettagli

CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 1

CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 1 CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 1 CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 2 BUFALO MEDITERRANEO ITALIANO Mediterranean Italian Buffalo RICONOSCIUTO

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

La Valutazione degli Asset Intangibili

La Valutazione degli Asset Intangibili La Valutazione degli Asset Intangibili Chiara Fratini Gli asset intangibili rappresentano il patrimonio di conoscenza di un organizzazione. In un accezione ampia del concetto di conoscenza, questo patrimonio

Dettagli

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING UN BUON MOTIVO PER [cod. E603] L obiettivo del corso è fornire le competenze e conoscenze

Dettagli

Le piattaforme di investimento alternativo nel quadro regolatorio italiano ed europeo: il caso di Epic

Le piattaforme di investimento alternativo nel quadro regolatorio italiano ed europeo: il caso di Epic XVI Convention IBAN Dall Entrepreneurship al Capitale di Rischio dei Business Angels Le piattaforme di investimento alternativo nel quadro regolatorio italiano ed europeo: il caso di Epic Guido Ferrarini

Dettagli

PANNELLO FRONTALE: QUERCIA STYLE CANNELLA PROFILO: PINO NERO PIANO DI SERVIZIO E ZOCCOLO: AGGLOMERATO MEROPE

PANNELLO FRONTALE: QUERCIA STYLE CANNELLA PROFILO: PINO NERO PIANO DI SERVIZIO E ZOCCOLO: AGGLOMERATO MEROPE Una proposta dall estetica esclusiva, in cui tutti gli elementi compositivi sono ispirati dalla geometria più pura e dalla massima essenzialità del disegno per un progetto caratterizzato da semplicità

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

Lo Standard EUCIP e le competenze per la Business Intelligence

Lo Standard EUCIP e le competenze per la Business Intelligence Lo Stard UCIP e le competenze per la Business Intelligence Competenze per l innovazione digitale Roberto Ferreri r.ferreri@aicanet.it Genova, 20 maggio 2008 0 AICA per lo sviluppo delle competenze digitali

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé.

il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé. il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé. COLLECTION luna material and shapes evoke the celestial

Dettagli

Web conferencing software. Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti

Web conferencing software. Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti 1 Web conferencing software Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti Arpa Piemonte 2 Che cosa è Big Blue Button? Free, open source, web conferencing software Semplice ed immediato ( Just push

Dettagli

UN BUON VIAGGIO INIZIA PRIMA DI PARTIRE 3 SERVIZI ALITALIA. SEMPRE DI PIÙ, PER TE.

UN BUON VIAGGIO INIZIA PRIMA DI PARTIRE 3 SERVIZI ALITALIA. SEMPRE DI PIÙ, PER TE. UN BUON VIAGGIO INIZIA PRIMA DI PARTIR 3 RVIZI ALITALIA. MPR DI PIÙ, PR T. FAT TRACK. DDICATO A CHI NON AMA PRDR TMPO. La pazienza è una grande virtù. Ma è anche vero che ogni minuto è prezioso. Per questo

Dettagli

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Nicola Romito Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Esperienza Presidente at Power Capital aprile 2013 - Presente (1 anno 4 mesi) * Consulenza per gli investimenti, gestione di portafoglio

Dettagli

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07.

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07. Istruzione N 62 Data creazione 18/ 12/2009 Versione N 00 Ultima modifica TIPO ISTRUZIONE ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING MODIFICA TEST FUNZIONALE RIPARAZIONE/SOSTITUZIONE IMBALLO TITOLO DELL ISTRUZIONE

Dettagli

Presentazione per. «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto»

Presentazione per. «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto» Presentazione per «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto» Pascal Jansen pascal.jansen@inspearit.com Evento «Agile Project Management» Firenze, 6 Marzo 2013 Agenda Due parole su inspearit

Dettagli

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS La domanda di partecipazione deve essere compilata e

Dettagli

La struttura industriale dell industria farmaceutica italiana

La struttura industriale dell industria farmaceutica italiana Convegno Associazione Italiana di Economia Sanitaria La struttura industriale dell industria farmaceutica italiana Giampaolo Vitali Ceris-CNR, Moncalieri Torino, 30 Settembre 2010 1 Agenda Caratteristiche

Dettagli

Rilascio dei Permessi Volo

Rilascio dei Permessi Volo R E P U B L I C O F S A N M A R I N O C I V I L A V I A T I O N A U T H O R I T Y SAN MARINO CIVIL AVIATION REGULATION Rilascio dei Permessi Volo SM-CAR PART 5 Approvazione: Ing. Marco Conti official of

Dettagli