STATISTICHE DOCUMENTI PMV IN SOL

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "STATISTICHE DOCUMENTI PMV IN SOL"

Transcript

1 STATISTICHE DOCUMENTI PMV IN SOL INTRODUZIONE A cura del Coordinamento del Polo regionale del Veneto Vicenza, 12 ottobre 2011

2 PREMESSA Le istruzioni fornite nel 2010 per la compilazione del PMV riferito all'anno 2009 restano sostanzialmente invariate. Vengono quindi riportate di seguito con alcuni aggiornamenti. Ricordiamo che dal catalogo di SOL si possono ricavare solo i dati inseriti: se il catalogo di una biblioteca (e così è per la maggior parte delle biblioteche) non è completamente automatizzato non sarà mai possibile ottenere il dato complessivo delle risorse documentarie presenti attraverso un'estrazione complessiva dei dati a catalogo.

3 COSA NON VERRA' RICAVATO DA SOL PMV richiede di quantificare i documenti posseduti pubblicati negli ultimi 20 anni. Attualmente questa estrazione non è possibile attraverso le procedure statistiche: in questo documento non verrà considerata. PMV richiede di differenziare la dotazione per adulti rispetto a quella per ragazzi. Questi dati possono essere ricavati solo dalle biblioteche che hanno collocato il proprio posseduto in sezioni apposite che separano tutti i documenti per gli adulti da tutti quelli per i ragazzi. Perché i dati estratti da SOL tengano conto di questa differenziazione, è necessario lanciare statistiche con filtri opportuni, specializzati per biblioteca. In questo documento generale queste procedure non verranno quindi considerate, ma le biblioteche che rientrano nella casistica illustrata sopra possono rivolgersi per assistenza al Coordinamento.

4 PERIODICI CORRENTI Il dato richiesto da PMV si riferisce alla dotazione di PERIODICI CORRENTI, suddivisi per periodicità, di cui era attivo l abbonamento o che sono stati ricevuti in dono durante l anno del rilevamento. Il metodo più veloce consigliato è procedere al conteggio manuale delle testate possedute dalla biblioteca.

5 COSA VERRA' ESTRATTO DA SOL PMV richiede di suddividere i documenti posseduti dalla biblioteca per tipologia materiale (Libri, Audio, Video, Risorse elettroniche) differenziandoli dai periodici. Questa estrazione è possibile, anche se gli inventari relativi ai periodici sono conteggiati in più Tipi documento. Si renderà quindi necessario sottrarre il dato relativo agli inventari dei periodici dai totali parziali dei documenti qualificati con i rispettivi Tipi documento.

6 PROBLEMA DATE INCONGRUENTI Le nuove accessioni vengono ricavate a partire dalla data di inserimento dell'inventario: se nel 2010 sono stati effettuati recuperi di materiale pregresso qualificandoli come ACQUISTI e mantenendo la data corrente questi recuperi entreranno automaticamente nel calcolo delle nuove accessioni, quindi il dato risulterà incongruente.

7 Per le biblioteche che hanno effettuato questi recuperi con Tipo provenienza ACQUISTO o DONO senza modificare la data, sarà necessario, in fase di elaborazione statistica, inserire un ulteriore filtro. Per ottenere il numero delle nuove accessioni infatti bisognerà estrarre la statistica impostando come numero d'inventario di partenza dell'estrazione il primo inserito nel Se una biblioteca non è in possesso di questo dato può rivolgersi per assistenza al Centro servizi o al Coordinamento di Polo.

8 PIU' DI UNA SERIE INVENTARIALE Se nella biblioteca sono attive più serie inventariali, per esempio una serie per i documenti correnti e una utilizzata esclusivamente per gli audiovisivi e le risorse elettroniche, è necessario tener conto, nella rilevazione statistica del posseduto, di tutte le serie utilizzate. Se esistono ancora le serie DUP e ERR, da riversamento, andrebbero bonificate e comunque i documenti presenti conteggiati per farli rientrare nel dato totale delle risorse documentarie possedute. Tali serie non sono invece significative ai fini del calcolo delle nuove accessioni 2010.

9 OPERAZIONI PRELIMINARI Per ricavare statistiche coerenti da qualunque tipo di funzione in SOL, è fondamentale inserire in maniera congruente i dati che poi verranno elaborati. Per quanto riguarda le statistiche volumi, bisogna inserire con precisione i dati richiesti in fase di inventariazione, compilando con cura almeno i campi fondamentali.

10 TIPO PROVENIENZA AI FINI PMV Per gli acquisti 1. ACQUISTO 2. ACQUISTO UTENTE 3. VISIONE TRATTENUTA (molto poco usato) Per i doni/scambi 4. DONO ANNO CORRENTE 5. DEPOSITO LEGALE 6. SCAMBIO

11 ALTRI TIPI PROVENIENZA NON CONSIDERATI DA PMV DONO PREGRESSO Da utilizzare per vecchi doni, recuperi di fondi mai catalogati o di materiale pregresso che non deve rientrare nelle statistiche delle nuove accessioni COMODATO D'USO Solo per le biblioteche che ricevono i documenti con questa modalità

12 ALTRI TIPI PROVENIENZA NON CONSIDERATI DA PMV ACQUISTO PREGRESSO Da utilizzare per le vecchie acquisizioni che vengono recuperate negli anni successivi in alternativa alla necessità di modificare ogni volta la data di inventariazione da quella corrente (automaticamente inserita da SOL) a quella pregressa

13 Tipo Provenienza Da utilizzare per Data ACQUISTO 1. Nuove acquisizioni Corrente ACQUISTO PREGRESSO ACQUISTO UTENTE DEPOSITO LEGALE DONO ANNO CORRENTE DONO PREGRESSO 2. Vecchie acquisizioni mai catalogate nel catalogo automatizzato ma presenti nel cartaceo; vecchie acquisizioni giacenti, mai catalogate. Vecchie acquisizioni mai catalogate nel catalogo automatizzato ma presenti nel cartaceo: vecchie acquisizioni giacenti, mai catalogate. Documenti acquistati da utenti Documenti provenienti per deposito legale Doni pervenuti nell'anno in corso Doni giacenti, recupero di vecchi fondi donati e mai catalogati Retrodatare Corrente Corrente Corrente Corrente Corrente SCAMBIO Scambio tra enti/biblioteche Corrente VISIONE TRATTENUTA Acquisto diretto presso librerie, fornitori che portano libri in visione. E utilizzato dalle biblioteche che vogliono differenziare gli acquisti tramite ordine, per i quali usano ACQUISTO, da quelli invece fatti senza ordine per i quali Corrente

14 TIPO MATERIALE E' un altro campo da compilare sempre in fase di inventariazione di un documento: anche per quest'anno non verrà considerato come fonte di informazioni, perché non è possibile al momento incrociare in maniera efficace i dati inseriti in Tipo materiale inventario all'interno delle funzioni legate alle statistiche. Le pagine seguenti sono quindi semplicemente informative, e vanno utilizzate come indicazioni ai fini di un corretto inserimento dei dati, con la previsione di poterli utilizzare anche in futuro e comunque nell'ottica di avere un registro d'ingresso completo in tutti i suoi dati e ben compilato.

15 TIPO MATERIALE (AI FINI PMV) Libri: - Volume monografico (monografie a stampa) - Opuscolo (meno di 50 pagine) - Volume periodico

16 TIPO MATERIALE (AI FINI PMV) Video: - DVD - Videocassetta Audio: - Compact disc Risorsa elettronica

17 ALTRI TIPI MATERIALE NON CONSIDERATI AI FINI PMV... Cartolina Diapositiva Fotografia Musica monografia Musica opuscolo Stampa Carta geografica

18 Quello che segue e' un esempio di dettaglio di un inventario correttamente collocato, compilato in tutti i suoi campi (Tipo materiale, Data ingresso congruente, Tipo provenienza, Fornitore, Valore inventariale, ecc.). Ove possibile, non sarebbe male inserire anche lo stato della copia che qui non è presente.

19

20 TIPO DOCUMENTO Anche in fase di catalogazione e' fondamentale verificare i dati: il campo tipo documento, presente all'interno del record bibliografico, ci serve a distinguere le varie tipologie di materiale (audio, video, testo a stampa moderno ecc.) e attraverso opportune aggregazioni rispondere a quanto richiesto nel PMV. Ove rilevaste a catalogo record bibliografici che riportano Tipi documento non congruenti col materiale che state inventariando è necessario cambiare il dato utilizzando la funzione Modifica materiale - Natura.

21 A catalogo ci sono ancora molti record da riversamento con Tipo documento impostato erroneamente, ma i documenti recenti (soprattutto quelli condivisi con SBN) riportano di solito dati congruenti. Per quel che riguarda quindi i documenti accessionati nel 2010 i dati a catalogo dovrebbero rivelarsi sufficientemente attendibili ai fini statistici. A mano a mano che verranno bonificate le restanti notizie da riversamento, sarà possibile ottenere dati più corretti anche per quel che riguarda la dotazione documentaria totale. Seguono due slides con esempio di dove si trova il campo Tipo documento all'interno del record bibliografico.

22

23

24 COSA CHIEDE PMV RELATIVAMENTE ALLA DOTAZIONE DOCUMENTARIA? PMV chiede la dotazione documentaria TOTALE della biblioteca relativamente a libri, video, audio, risorse elettroniche. Chiede inoltre l'incremento annuale della dotazione documentaria in libri, video, audio, risorse elettroniche pervenuta tramite acquisto distinta da quella pervenuta tramite dono/scambio. Nelle prossime slides vi sarà spiegato attraverso quali procedure ricavare tali dati.

25 continua...

STATISTICHE PRESTITI PMV IN SOL

STATISTICHE PRESTITI PMV IN SOL STATISTICHE PRESTITI PMV IN SOL PRESTITI INTERNI A cura del Coordinamento del Polo regionale del Veneto Vicenza, 12 ottobre 2011 LEGENDA PMV SOL PRESTITI INTERNI: All'interno della biblioteca PRESTITI

Dettagli

I dati per le biblioteche dalla ricerca IPSOS e da PMV

I dati per le biblioteche dalla ricerca IPSOS e da PMV I dati per le biblioteche dalla ricerca IPSOS e da PMV Presentazione di Antonio Zanon (Consorzio Biblioteche Padovane Associate) Biblioteca di Abano Terme Sala Consultazione 5 marzo 2009 Scopo della presentazione

Dettagli

Manuale di rilevamento statistiche Bibliolandia (ver.6 mar. 2014)

Manuale di rilevamento statistiche Bibliolandia (ver.6 mar. 2014) Manuale di rilevamento statistiche Bibliolandia (ver.6 mar. 2014) Il seguente manuale si basa sul sistema di rilevamento regionale Simonlib e segue quindi la sua scansione analitica di raccolta dei dati.

Dettagli

SCHEDA STATISTICA ANNUALE Mod. 3 - biblioteche speciali e di conservazione DATI RELATIVI ALL'ANNO 2006

SCHEDA STATISTICA ANNUALE Mod. 3 - biblioteche speciali e di conservazione DATI RELATIVI ALL'ANNO 2006 SCHEDA STATISTICA ANNUALE Mod. 3 - biblioteche speciali e di conservazione DATI RELATIVI ALL'ANNO 2006 DENOMINAZIONE DELLA BIBLIOTECA: Sistema Bibliotecario di Ateneo Università degli Studi di Trento INDIRIZZO:

Dettagli

BOOKMARKWEB 2.2.10 NOTE DI RILASCIO

BOOKMARKWEB 2.2.10 NOTE DI RILASCIO BOOKMARKWEB 2.2.10 NOTE DI RILASCIO 1. Manutenzione: associazione automatica dell'immagine di copertina (e nuova tabella Tipo Allegato) 2. Catalogazione: nuovi campi vietato ai minori e disponibile dal

Dettagli

STATISTICHE PRESTITI PMV IN SOL

STATISTICHE PRESTITI PMV IN SOL STATISTICHE PRESTITI PMV IN SOL PRESTITI NELLA RETE DI COOPERAZIONE PRESTITI FUORI DELLA RETE DI COOPERAZIONE A cura del Coordinamento del Polo regionale del Veneto Vicenza, 12 ottobre 2011 PRESTITI NELLA

Dettagli

Catalogazioni minimali CLAVIS NG

Catalogazioni minimali CLAVIS NG Catalogazioni minimali CLAVIS NG Provincia di Brescia. Ufficio Biblioteche -Gennaio 2015-1 INTRODUZIONE Le catalogazioni minimali sono registrazioni catalografiche di materiale escluso dalla catalogazione

Dettagli

QUESTIONARIO SISTEMA BIBLIOTECARIO DI ATENEO

QUESTIONARIO SISTEMA BIBLIOTECARIO DI ATENEO QUESTIONARIO SISTEMA BIBLIOTECARIO DI ATENEO 1. Organizzazione 1.1 L'organizzazione delle biblioteche dell'ateneo è sancita da una o più fonti normative? (possibili più risposte), lo Statuto, il Regolamento

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE Alviero Negro

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE Alviero Negro Comune di Muzzana del Turgnano REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE Alviero Negro Art. 1 DISPOSIZIONI GENERALI E FINALITA DEL SERVIZIO 1. Il Comune di Muzzana del Turgnano favorisce la crescita culturale

Dettagli

1 Configurazioni SOL per export SIBIB

1 Configurazioni SOL per export SIBIB Pag.1 di 7 1 Configurazioni SOL per export SIBIB Le configurazioni per l export dei dati verso SIBIB si trovano in: Amministrazione Sistema > Import-Export dati > Configurazioni. Tutte le configurazioni

Dettagli

SBNWEB COMPONENTE DWH

SBNWEB COMPONENTE DWH Pag. 1 SBNWEB Gennaio 2013 Pag. 2 INDICE 1 SCOPO DEL DOCUMENTO... 3 2 ACCESSO... 3 3 REPORT DISPONIBILI... 5 4 COME UTILIZZARE I REPORT... 10 5 SALVATAGGIO DEI REPORT... 13 Pag. 3 1 SCOPO DEL DOCUMENTO

Dettagli

Ministero per i beni e le attività culturali. Biblioteca Nazionale Centrale Firenze. Carta dei servizi

Ministero per i beni e le attività culturali. Biblioteca Nazionale Centrale Firenze. Carta dei servizi Centrale di Firenze Pagina 1 di 10 Ministero per i beni e le attività culturali Biblioteca Nazionale Centrale Firenze Carta dei servizi Biblioteca nazionale centrale di Firenze Piazza Cavalleggeri 1 50122

Dettagli

Applicabile a rel. 2.4 e 2.5

Applicabile a rel. 2.4 e 2.5 Pag.1 di 25 Sebina OpenLibrary Bollettino di Release v.2.6 Applicabile a rel. 2.4 e 2.5 Pag.2 di 25 Indice 1. Spazio personale... 3 1.1 Statistica attività modifica menù... 3 1.2 Statistica attività nuove

Dettagli

P15 Gestire i servizi della biblioteca

P15 Gestire i servizi della biblioteca P15 Gestire i servizi della biblioteca Responsabile processo: Strutture interessate: Dirigente Unità complessa studi documentazione e biblioteca Unità complessa studi documentazione e biblioteca Edizione

Dettagli

ISTRUZIONI E MODULISTICA PER LA DOMANDA DI ISCRIZIONE ALL ALBO DEGLI ISTITUTI CULTURALI DELLA REGIONE LAZIO (Legge Regionale n.

ISTRUZIONI E MODULISTICA PER LA DOMANDA DI ISCRIZIONE ALL ALBO DEGLI ISTITUTI CULTURALI DELLA REGIONE LAZIO (Legge Regionale n. ISTRUZIONI E MODULISTICA PER LA DOMANDA DI ISCRIZIONE ALL ALBO DEGLI ISTITUTI CULTURALI DELLA REGIONE LAZIO (Legge Regionale n. 42/1997) 1) le domande di iscrizione all Albo degli Istituti culturali della

Dettagli

Sommario LA CARTA DELLE COLLEZIONI DELLA BIBLIOTECA DELLA CAMERA DI COMMERCIO DI CAGLIARI... 5. Definizione... 5. Finalità... 5

Sommario LA CARTA DELLE COLLEZIONI DELLA BIBLIOTECA DELLA CAMERA DI COMMERCIO DI CAGLIARI... 5. Definizione... 5. Finalità... 5 Carta delle Collezioni della Biblioteca Camerale Settembre 2006 Sommario Premessa... 4 LA CARTA DELLE COLLEZIONI DELLA BIBLIOTECA DELLA CAMERA DI COMMERCIO DI CAGLIARI... 5 Definizione... 5 Finalità...

Dettagli

Recupero delle banche dati bibliografiche nel Polo SBN di Biblioteche Ecclesiastiche. Lo strumento

Recupero delle banche dati bibliografiche nel Polo SBN di Biblioteche Ecclesiastiche. Lo strumento Recupero delle banche dati bibliografiche nel Polo SBN di Biblioteche Ecclesiastiche Lo strumento Il CEI-Importersupporta le biblioteche ecclesiastiche aderenti al PBE nel recupero i cataloghi elettronici

Dettagli

Censimento delle biblioteche scolastiche - 2015

Censimento delle biblioteche scolastiche - 2015 Censimento delle biblioteche scolastiche - 2015 Modulo B Duplicare e compilare il Modulo B per ogni Plesso che possiede una Biblioteca Sezione 1 Dati Plesso Denominazione Codice Comune CAP Prov. Indirizzo

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA BIBLIOTECA COMUNALE TITOLO I FINALITA E COMPITI. Art. 1 Finalità

REGOLAMENTO PER LA BIBLIOTECA COMUNALE TITOLO I FINALITA E COMPITI. Art. 1 Finalità REGOLAMENTO PER LA BIBLIOTECA COMUNALE TITOLO I FINALITA E COMPITI Art. 1 Finalità La biblioteca del Comune di Monte Porzio Catone è istituita come servizio informativo e culturale di base da rendere alla

Dettagli

QUESTIONARIO BIBLIOT E C A

QUESTIONARIO BIBLIOT E C A Progetto "Misurazione e valutazione dell offerta bibliotecaria degli atenei italiani" QUESTIONARIO BIBLIOT E C A NB.: Si prega di leggere con attenzione le definizioni e le indicazioni sulla metodologia

Dettagli

Biblioteca Estense Universitaria di Modena

Biblioteca Estense Universitaria di Modena Biblioteca Estense Universitaria di Modena RIEPILOGO STATISTICO DI TUTTE LE ATTIVITA 2010 LE ATTREZZATURE ED IL PERSONALE Personale in servizio Personale in organico Personale utilizzato o comandato ps.altri

Dettagli

Dall Archivio al Polo tecnologico dell audiovisivo didattico e documentale per l Alto Lazio

Dall Archivio al Polo tecnologico dell audiovisivo didattico e documentale per l Alto Lazio POLO TECNOLOGICO DIDATTICO E DOCUMENTALE DELL ALTO LAZIO Dall Archivio al Polo tecnologico dell audiovisivo didattico e documentale per l Alto Lazio ELISA ANGELONE Che cos è un Archivio E un insieme ordinato

Dettagli

COLLOCAZIONI E SEZIONI:

COLLOCAZIONI E SEZIONI: COLLOCAZIONI E SEZIONI: La collocazione è il trattamento fisico dei documenti posseduti dalla biblioteca, ovvero l inserimento di un numero di inventario (esattamente corrispondente all inventario patrimoniale

Dettagli

BIBLIOTECA NAZIONALE CENTRALE FIRENZE CARTA DEI SERVIZI

BIBLIOTECA NAZIONALE CENTRALE FIRENZE CARTA DEI SERVIZI BIBLIOTECA NAZIONALE CENTRALE FIRENZE CARTA DEI SERVIZI SECONDA EDIZIONE LA CARTA DEI SERVIZI E l impegno scritto che prendiamo con i nostri utenti e riguarda i servizi ed i progetti di miglioramento L

Dettagli

Progetto per l unificazione del Sistema Bibliotecario Provinciale Vicentino. e adesione al Polo Regionale Veneto

Progetto per l unificazione del Sistema Bibliotecario Provinciale Vicentino. e adesione al Polo Regionale Veneto Progetto per l unificazione del Sistema Bibliotecario Provinciale Vicentino Sommario 1 OBIETTIVI DEL PROGETTO... 2 2 SOLUZIONE PROPOSTA... 2 2.1 Assessment... 3 2.2 Articolazione del progetto... 5 2.3

Dettagli

BIBLIO TE CHE ARCHI VI

BIBLIO TE CHE ARCHI VI 2. SETTO RE E BIBLIO TE CHE ARCHI VI 2. SETTORE BIBLIOTECHE E ARCHIVI 1. Gestione servizi bibliotecari 2. Catalogazione 3. Promozione della lettura 1. SETTORE BIBLIOTECHE E ARCHIVI I servizi alle biblioteche

Dettagli

CAPITOLO 4. Dati e statistiche. Per avere una conoscenza più approfondita della biblioteca comunale di

CAPITOLO 4. Dati e statistiche. Per avere una conoscenza più approfondita della biblioteca comunale di CAPITOLO 4 Dati e statistiche Per avere una conoscenza più approfondita della biblioteca comunale di Soriano nel Cimino, in questa parte della trattazione saranno presentati alcuni grafici riguardanti

Dettagli

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA RILEVAZIONE ANAGRAFICA

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA RILEVAZIONE ANAGRAFICA REGIONE CAMPANIA SETTORE MUSEI E BIBLIOTECHE SERVIZIO SOVRINTENDENZA AI BENI LIBRARI E PROMOZIONE DELLE ATTIVITÀ BIBLIOTECARIE, DOCUMENTARIE, INFORMATIVE E FORMATIVE ANAGRAFE DELLE BIBLIOTECHE DELLA CAMPANIA

Dettagli

Definizioni delle variabili della statistica svizzera delle biblioteche

Definizioni delle variabili della statistica svizzera delle biblioteche Dipartimento federale dell'interno DFI Ufficio federale di statistica UST 16 Cultura, media, società dell'informazione, sport Marzo 2015 Definizioni delle variabili della statistica svizzera delle biblioteche

Dettagli

ALLEGATOA alla Dgr n. 907 del 23 marzo 2010 pag. 1/6

ALLEGATOA alla Dgr n. 907 del 23 marzo 2010 pag. 1/6 giunta regionale 8^ legislatura ALLEGATOA alla Dgr n. 907 del 23 marzo 2010 pag. 1/6 Regione del Veneto Unità di Progetto Attività Culturali e Spettacolo Organizzazione e funzionamento della Mediateca

Dettagli

Linee di indirizzo per l affidamento dei servizi di Biblioteca e Archivio storico. 1. Oggetto

Linee di indirizzo per l affidamento dei servizi di Biblioteca e Archivio storico. 1. Oggetto Linee di indirizzo per l affidamento dei servizi di Biblioteca e Archivio storico 1. Oggetto Con il presente atto si definiscono le linee di indirizzo per l affidamento, mediante procedimento ad evidenza

Dettagli

Manuale SIBIB Ver. 2.0

Manuale SIBIB Ver. 2.0 Manuale SIBIB Ver. 2.0 http://ibc-censimenti.sebina.it/siobar/home.do Login Inserire il nome utente e la password forniti e premere su Conferma Schermata Iniziale Dalla schermata iniziale è possibile verificare

Dettagli

Definizioni delle variabili della statistica svizzera delle biblioteche

Definizioni delle variabili della statistica svizzera delle biblioteche Dipartimento federale dell'interno DFI Ufficio federale di statistica UST 16 Cultura, media, società dell'informazione, sport Marzo 2015 Definizioni delle variabili della statistica svizzera delle biblioteche

Dettagli

Regolamento della Biblioteca della Regione Piemonte. Capo I - DISPOSIZIONI GENERALI. Art. 1 (Finalità e oggetto)

Regolamento della Biblioteca della Regione Piemonte. Capo I - DISPOSIZIONI GENERALI. Art. 1 (Finalità e oggetto) Regolamento della Biblioteca della Regione Piemonte Capo I - DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1 (Finalità e oggetto) 1. La Biblioteca persegue la finalità primaria di fornire alle strutture e agli organi del

Dettagli

COMUNE DI PONZANO VENETO PROVINCIA DI TREVISO

COMUNE DI PONZANO VENETO PROVINCIA DI TREVISO COMUNE DI PONZANO VENETO PROVINCIA DI TREVISO BIBLIOTECA COMUNALE REGOLAMENTO (Approvato con deliberazione del C.C. n. 18 del 24.02.1987) Y:\Biblioteca\Regolamento Biblioteca.doc TITOLO I - ORGANIZZAZIONE

Dettagli

BIBLIOTECA COMUNALE DI GALLIERA VENETA. Regolamento

BIBLIOTECA COMUNALE DI GALLIERA VENETA. Regolamento BIBLIOTECA COMUNALE DI GALLIERA VENETA Regolamento Titolo I Disposizioni generali Art. 1 Ruolo e funzioni della Biblioteca 1. La Biblioteca Comunale è un Servizio del Comune di Galliera Veneta che mira

Dettagli

DEFINIZIONI DELLE MISURE PER IL MONITORAGGIO DEI SISTEMI BIBLIOTECARI DI ATENEO

DEFINIZIONI DELLE MISURE PER IL MONITORAGGIO DEI SISTEMI BIBLIOTECARI DI ATENEO DEFINIZIONI DELLE MISURE PER IL MONITORAGGIO DEI SISTEMI BIBLIOTECARI DI ATENEO 0. SISTEMA BIBLIOTECARIO 0.1 Sistema bibliotecario d Ateneo Insieme coordinato di strutture di servizio (biblioteche) responsabili

Dettagli

Rete bibliotecaria della Lombardia

Rete bibliotecaria della Lombardia Rete bibliotecaria della Lombardia ABiL - Anagrafe biblioteche Lombarde Anagrafica Codice ISIL: Anno di fondazione della Biblioteca: Biblioteca di capoluogo di provincia: Denominazione in Abil: Denominazione

Dettagli

REGOLAMENTO DEL SISTEMA BIBLIOTECARIO URBANO

REGOLAMENTO DEL SISTEMA BIBLIOTECARIO URBANO 44 REGOLAMENTO DEL SISTEMA BIBLIOTECARIO URBANO ADOTTATO DAL CONSIGLIO COMUNALE CON DELIBERAZIONE N. 16/45374 NELLA SEDUTA DEL 03.02.1994, MODIFICATO CON DELIBERAZIONE N. 1/I67997 DEL 14/01/2003 E N. 166/I0064555

Dettagli

REGOLAMENTO BIBLIOTECA COMUNALE

REGOLAMENTO BIBLIOTECA COMUNALE COMUNE DI LENTIAI PROVINCIA DI BELLUNO REGOLAMENTO BIBLIOTECA COMUNALE Approvato con delibera C. C. n. 11 del 1995 Modificato con delibera C.C. n. 172 del 23.12.2002 e successiva delibera C.C n. 30 del

Dettagli

Dipartimento di Economia, 2. piano, aula 2. Messina, 15 dicembre 2015

Dipartimento di Economia, 2. piano, aula 2. Messina, 15 dicembre 2015 Corso di formazione in house su La nuova procedura amministrativo-contabile per l acquisizione del materiale bibliografico in formato cartaceo dell Ateneo di Messina Dipartimento di Economia, 2. piano,

Dettagli

GESTIONE INVENTARI E COLLOCAZIONI. A cura di Michela Fedi

GESTIONE INVENTARI E COLLOCAZIONI. A cura di Michela Fedi GESTIONE INVENTARI E COLLOCAZIONI A cura di Michela Fedi INVENTARIAZIONE/COLLOCAZIONE TITOLO SEMPLICE Ricerco e seleziono il titolo di mio interesse a partire dalla schermata di ricerca iniziale in CATALOGAZIONE

Dettagli

ISTRUZIONI E MODULISTICA PER LA DOMANDA DI ISCRIZIONE ALL ALBO DEGLI ISTITUTI CULTURALI DELLA REGIONE LAZIO (Legge Regionale n.

ISTRUZIONI E MODULISTICA PER LA DOMANDA DI ISCRIZIONE ALL ALBO DEGLI ISTITUTI CULTURALI DELLA REGIONE LAZIO (Legge Regionale n. ISTRUZIONI E MODULISTICA PER LA DOMANDA DI ISCRIZIONE ALL ALBO DEGLI ISTITUTI CULTURALI DELLA REGIONE LAZIO (Legge Regionale n. 42/1997) 1) Entro il 15 gennaio 2016 gli istituti culturali in possesso dei

Dettagli

APPROVATO CON DELIB.G.C.N.223 DEL 10.10.2005. Regolamento del Servizio Bibliotecario Comunale e della sua organizzazione

APPROVATO CON DELIB.G.C.N.223 DEL 10.10.2005. Regolamento del Servizio Bibliotecario Comunale e della sua organizzazione APPROVATO CON DELIB.G.C.N.223 DEL 10.10.2005 Regolamento del Servizio Bibliotecario Comunale e della sua organizzazione Art. 1 - Compiti e servizi della Biblioteca La Biblioteca Comunale di Paullo è un

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA VIDEOTECA BIBLIOTECA "VIGOR"

REGOLAMENTO DELLA VIDEOTECA BIBLIOTECA VIGOR REGOLAMENTO DELLA VIDEOTECA BIBLIOTECA "VIGOR" Approvato con delibera del Consiglio Comunale n. 26/45859/08 del 24/07/2008 CAPO PRIMO Finalità del Servizio ----------------------------------------------------------pag.

Dettagli

Carta della Collezione / Biblioteca di Alice

Carta della Collezione / Biblioteca di Alice Carta della Collezione / Biblioteca di Alice 1. Introduzione La Carta della collezione esplicita i criteri che concorrono alla formazione, alla conservazione e allo sviluppo della collezione libraria e

Dettagli

ATTENZIONE. Quello che segue è il questionario completo stampabile per gli utenti che desiderano consultarlo prima della compilazione.

ATTENZIONE. Quello che segue è il questionario completo stampabile per gli utenti che desiderano consultarlo prima della compilazione. ATTENZIONE Quello che segue è il questionario completo stampabile per gli utenti che desiderano consultarlo prima della compilazione. Il questionario non va inviato né via mail, né via fax, né a mezzo

Dettagli

ALLEGATO B. Modalità di erogazione dei servizi

ALLEGATO B. Modalità di erogazione dei servizi ALLEGATO B Modalità di erogazione dei servizi Il personale è tenuto: ad un comportamento improntato alla massima educazione/correttezza e ad agire, in ogni occasione, con la diligenza professionale del

Dettagli

Disciplinare per il funzionamento e la gestione della Biblioteca della Giunta Regionale d Abruzzo L Aquila

Disciplinare per il funzionamento e la gestione della Biblioteca della Giunta Regionale d Abruzzo L Aquila Disciplinare per il funzionamento e la gestione della Biblioteca della Giunta Regionale d Abruzzo L Aquila CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1 (Finalità) 1. Il presente disciplinare è diretto a regolamentare

Dettagli

ISBD EDIZIONE CONSOLIDATA CORSO DI AGGIORNAMENTO PER BIBLIOTECARI

ISBD EDIZIONE CONSOLIDATA CORSO DI AGGIORNAMENTO PER BIBLIOTECARI ISBD EDIZIONE CONSOLIDATA CORSO DI AGGIORNAMENTO PER BIBLIOTECARI Agnese Galeffi Corso organizzato da Regione Lombardia Istruzione Formazione e Cultura Milano, 23 ottobre 2012 PROGRAMMA Storia ed evoluzione

Dettagli

SCHEDA PROGETTO SERVIZIO CIVILE

SCHEDA PROGETTO SERVIZIO CIVILE SEDE DI Biblioteca Civica Via Padre Reginaldo Giuliani, 1 Tel.039.386984 TITOLO PROGETTO Dal centro alla periferia: i confini della lettura 4 OPERATORE LOCALE DI PROGETTO PRESSO SEDE DI Giustino Pasciuti

Dettagli

Progetto Biblioteche Ecclesiastiche. Lo strumento

Progetto Biblioteche Ecclesiastiche. Lo strumento Progetto Biblioteche Ecclesiastiche Lo strumento CEI-Bib È un applicativo pensato per gestire sia le pratiche di catalogazione in colloquio diretto con l Indice2 di SBN, che l erogazione di servizi, come

Dettagli

Sei anni di BSS (2005-2010) a cura del Servizio Monitoraggio

Sei anni di BSS (2005-2010) a cura del Servizio Monitoraggio Sei anni di BSS (2005-2010) a cura del Servizio Monitoraggio 1. Introduzione 2. Utenza 3. Risorse 3.1. Spazi e attrezzature 3.2. Offerta documentaria 3.3. Personale 4. Servizi 4.1. Prestito e prestito

Dettagli

La biblioteca in cifre - Anno 2010

La biblioteca in cifre - Anno 2010 La biblioteca in cifre - Anno 2010 1.0 Patrimonio e servizi Patrimonio complessivo 61.987 documenti Patrimonio per sede e tipologia (n. di pezzi riferito a Castelfranco e Piumateca) Libri Multimediale

Dettagli

COMUNE DI LOZZO DI CADORE

COMUNE DI LOZZO DI CADORE COMUNE DI LOZZO DI CADORE REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE TITOLO I - (Organizzazione interna) ART. 1 (Registri, inventari, cataloghi) Il personale tecnico della Biblioteca, al fine di una razionale

Dettagli

Comune di Letojanni Provincia di Messina. Regolamento della Biblioteca Comunale Bianca Garufi

Comune di Letojanni Provincia di Messina. Regolamento della Biblioteca Comunale Bianca Garufi Comune di Letojanni Provincia di Messina Regolamento della Biblioteca Comunale Bianca Garufi Regolamento della Biblioteca Comunale di Letojanni Art.1 Finalità della biblioteca La Biblioteca Comunale di

Dettagli

Istituto Centrale per il Catalogo Unico delle Biblioteche Italiane e per le Informazioni bibliografiche APPLICATIVO SBNWEB

Istituto Centrale per il Catalogo Unico delle Biblioteche Italiane e per le Informazioni bibliografiche APPLICATIVO SBNWEB Istituto Centrale per il Catalogo Unico delle Biblioteche Italiane e per le Informazioni bibliografiche APPLICATIVO SBNWEB GESTIONE ACQUISIZIONI ORDINI Manuale utente Versione 1.0 Versione 1.0 08/03/2013

Dettagli

INTRODUZIONE A SBNWEB

INTRODUZIONE A SBNWEB Dal 2004: apertura dell'indice SBN (INDICE 2) a sistemi di gestione non SBN-nativi che utilizzino i più diffusi formati bibliografici (UNIMARC, MARC21) per dotare altri applicativi del colloquio con l'indice

Dettagli

SBN WEB. Servizi all utenza e integrazione con ILL

SBN WEB. Servizi all utenza e integrazione con ILL SBN WEB Servizi all utenza e integrazione con ILL 1 Evoluzione SBN UNIX c/s Rinnovamento architetturale e tecnologico Adeguamento della catalogazione al protocollo SBNMARC Arricchimento funzionale delle

Dettagli

Relazione sulla Performance anno 2014

Relazione sulla Performance anno 2014 Relazione sulla Performance anno 2014 Ogni biblioteca è, per necessità, una creazione incompleta, un work-inprogress, e ogni scaffale vuoto preannuncia i libri che verranno. A. Manguel, La biblioteca di

Dettagli

Applicabile a rel. 2.6

Applicabile a rel. 2.6 Pag.1 di 14 Sebina OpenLibrary Bollettino di Release v.2.7 Applicabile a rel. 2.6 Pag.2 di 14 Indice 1. Gestione utenti e servizi... 3 1.1 Gestione abilitazioni utenti a livello di polo/sottosistema...

Dettagli

COMUNE DI ARTEGNA PROVINCIA DI UDINE

COMUNE DI ARTEGNA PROVINCIA DI UDINE COMUNE DI ARTEGNA PROVINCIA DI UDINE Versione 2013 REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE (approvato con deliberazione consiliare n. 9 del 30.01.1981) (revisionato con deliberazione

Dettagli

REGOLAMENTO BIBLIOTECA COMUNALE PER L INFANZIA

REGOLAMENTO BIBLIOTECA COMUNALE PER L INFANZIA REGOLAMENTO BIBLIOTECA COMUNALE PER L INFANZIA TITOLO I PRINCIPI ISPIRATORI - SCOPI E FUNZIONI ART. 1 PRINCIPI ISPIRATORI La Biblioteca Comunale per l Infanzia ai sensi dell art. 2 della Legge Regionale

Dettagli

FINALITA DELLO STRUMENTO DI RILEVAZIONE REGIONALE INDAGINE PER LA MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLE BIBLIOTECHE

FINALITA DELLO STRUMENTO DI RILEVAZIONE REGIONALE INDAGINE PER LA MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLE BIBLIOTECHE FINALITA DELLO STRUMENTO DI RILEVAZIONE REGIONALE INDAGINE PER LA MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLE BIBLIOTECHE Premessa L esigenza di una rilevazione puntuale e condotta con criteri uniformi su tutto il

Dettagli

STATUTO-REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE DI FICARRA. TITOLO I Denominazione e Fini

STATUTO-REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE DI FICARRA. TITOLO I Denominazione e Fini STATUTO-REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE DI FICARRA TITOLO I Denominazione e Fini Art. 1 E istituita in Ficarra la Biblioteca Pubblica Comunale denominata Lucio Piccolo. Art. 2 La Biblioteca ha lo

Dettagli

L applicazione del Nuovo Soggettario in SBN

L applicazione del Nuovo Soggettario in SBN L applicazione del Nuovo Soggettario in SBN Introduzione L obiettivo del Gruppo è stato quello di individuare le modalità per rendere possibile la più ampia diffusione ed applicazione nella rete SBN del

Dettagli

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO BIBLIOTECA DEL COMUNE DI CINISELLO BALSAMO CAPO I ISTITUZIONE E FINALITA DEL SERVIZIO

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO BIBLIOTECA DEL COMUNE DI CINISELLO BALSAMO CAPO I ISTITUZIONE E FINALITA DEL SERVIZIO REGOLAMENTO DEL SERVIZIO BIBLIOTECA DEL COMUNE DI CINISELLO BALSAMO CAPO I ISTITUZIONE E FINALITA DEL SERVIZIO Art. 1 Finalità del servizio Il Comune di Cinisello Balsamo favorisce la crescita culturale

Dettagli

Biblioteche e Fototeca Carta dei servizi

Biblioteche e Fototeca Carta dei servizi Biblioteche e Fototeca Carta dei servizi CHE COS È LA CARTA DEI SERVIZI La Carta dei servizi è un documento che informa gli utenti sui servizi che la Nuova Manica Lunga intende garantire e pone la sua

Dettagli

2. RACCOLTE E LORO INCREMENTO

2. RACCOLTE E LORO INCREMENTO 2. Il secondo obiettivo di fondo è la creazione di una biblioteca intesa più come "accesso alla lettura" che come "luogo della lettura" (cfr. R. RIDI, La biblioteca come portale delle letture, relazione

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE DI CASIER ART. 1 - PRINCIPI ISPIRATORI, ISTITUZIONE E FINALITÀ

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE DI CASIER ART. 1 - PRINCIPI ISPIRATORI, ISTITUZIONE E FINALITÀ REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE DI CASIER ART. 1 - PRINCIPI ISPIRATORI, ISTITUZIONE E FINALITÀ 1) Il Comune di Casier riconosce le funzioni peculiari del Servizio Biblioteca, richiamando e condividendo

Dettagli

Linee guida per la revisione dei documenti

Linee guida per la revisione dei documenti Linee guida per la revisione dei documenti Premessa La biblioteca del Dipartimento di Scienze Statistiche, a seguito della riorganizzazione dei propri spazi e servizi, ha recentemente concluso un'importante

Dettagli

UNA CARTOGRAFIA PER LA RAPPRESENTAZIONE DEI BENI CULTURALI : IL CASO DELLA TUNISIA. Siti storici e archeologici

UNA CARTOGRAFIA PER LA RAPPRESENTAZIONE DEI BENI CULTURALI : IL CASO DELLA TUNISIA. Siti storici e archeologici UNA CARTOGRAFIA PER LA RAPPRESENTAZIONE DEI BENI CULTURALI : IL CASO DELLA TUNISIA Agosto 1998 Siti storici e archeologici La presente comunicazione prende le mosse dal progetto Gestion du patrimoine culturale

Dettagli

COMUNE DI CASTELLO CABIAGLIO

COMUNE DI CASTELLO CABIAGLIO COMUNE DI CASTELLO CABIAGLIO (PROVINCIA DI VARESE) REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE DI CASTELLO CABIAGLIO Approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 4 del 31/03/2015 Art. 1 Compiti e servizi

Dettagli

REGIONE Avviso Unico Cultura 2014

REGIONE Avviso Unico Cultura 2014 BANDO LOMBARDIA REGIONE Avviso Unico Cultura 2014 Progetti di promozione Beneficiari educativa e culturale di preminente interesse Enti locali, Università, soggetti pubblici e soggetti privati no regionale

Dettagli

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI BIBLIOTECA DEL COMUNE DI ARCADE

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI BIBLIOTECA DEL COMUNE DI ARCADE REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI BIBLIOTECA DEL COMUNE DI ARCADE Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 32 del 29/07/2003 Modificato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 51 del 30/09/2005

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI DELLA BIBLIOTECA approvata con Deliberazione della Giunta Comunale n. 75 del 01/12/2011

CARTA DEI SERVIZI DELLA BIBLIOTECA approvata con Deliberazione della Giunta Comunale n. 75 del 01/12/2011 COMUNE DI MONTEVEGLIO BIBLIOTECA COMUNALE Provincia di Bologna "M. ZAGNONI" CARTA DEI SERVIZI DELLA BIBLIOTECA approvata con Deliberazione della Giunta Comunale n. 75 del 01/12/2011 in vigore dal 01/01/2012

Dettagli

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Introduzione generale Autenticazione dell operatore https://sebina1.unife.it/sebinatest Al primo accesso ai servizi di Back Office, utilizzando

Dettagli

All. A2 ARCHIVI. Soggetto proponente: COMUNE DI BOLOGNA - PROGETTI PRESENTATI: N. 3. Pagina 1 di 5. Note: Note: Note:

All. A2 ARCHIVI. Soggetto proponente: COMUNE DI BOLOGNA - PROGETTI PRESENTATI: N. 3. Pagina 1 di 5. Note: Note: Note: All. A2 PIANO PROVINCIALE 2012 - SCHEMA RIASSUNTIVO DEI PROGETTI PER I QUALI SI PROPONE UN INTERVENTO DIRETTO DELL'ISTITUTO PER I BENI ARTISTICI, CULTURALI E NATURALI DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA TIPOLOGIA

Dettagli

Regolamento della Biblioteca

Regolamento della Biblioteca Regolamento della Biblioteca Art. 1 Finalità. La Biblioteca dell'inaf-osservatorio Astronomico di Trieste è una Biblioteca specializzata nelle discipline astronomiche, astrofisiche e scienze affini. Essa

Dettagli

Regolamento Archivio Biblioteca Quadriennale di Roma

Regolamento Archivio Biblioteca Quadriennale di Roma Regolamento Archivio Biblioteca Quadriennale di Roma 1. Ambiti e finalità 2. Condizioni di accesso 3. Servizi per il pubblico 4. Fondi archivistici 4.1 Consultazione 4.2 Riproduzione e pubblicazione di

Dettagli

REGIONE LAZIO REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA GIURIDICA DELLA GIUNTA REGIONALE

REGIONE LAZIO REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA GIURIDICA DELLA GIUNTA REGIONALE DIREZIONE REGIONALE CULTURA E POLITICHE GIOVANILI AREA STUDI E DOCUMENTAZIONE BIBLIOTECA GIURIDICA Allegato A REGIONE LAZIO REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA GIURIDICA DELLA GIUNTA REGIONALE I N D I C E Articolo

Dettagli

Comune di Cormòns Provincia di Gorizia Settore Amministrativo REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE

Comune di Cormòns Provincia di Gorizia Settore Amministrativo REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE Comune di Cormòns Provincia di Gorizia Settore Amministrativo REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE Maggio 2005 1 INDICE Art. 1 Art. 2 Art. 3 Art. 4 Art. 5 Art. 6 Art. 7 Art. 8 Art. 9 Finalità del Servizio

Dettagli

Sebina OpenLibrary. Bollettino di Release v.2.4. Applicabile a rel. 2.3. Sebina OpenLibrary Bollettino di release 2.4

Sebina OpenLibrary. Bollettino di Release v.2.4. Applicabile a rel. 2.3. Sebina OpenLibrary Bollettino di release 2.4 Pag.1 di 26 Sebina OpenLibrary Bollettino di Release v.2.4 Applicabile a rel. 2.3 Pag.2 di 26 Indice 1. Gestione catalogo...4 1.1 Invio in Indice a gruppi...4 1.2 Ricerca titoli collegati...5 1.3 Soggetti

Dettagli

STAMPA DI CATALOGO, BOLLETTINO NUOVE ACCESSIONI, BIBLIOGRAFIA IN ALEPH500 (versione 20.2)

STAMPA DI CATALOGO, BOLLETTINO NUOVE ACCESSIONI, BIBLIOGRAFIA IN ALEPH500 (versione 20.2) Università degli Studi di Siena Servizio Automazione Biblioteche Sistema Bibliotecario di Ateneo STAMPA DI CATALOGO, BOLLETTINO NUOVE ACCESSIONI, BIBLIOGRAFIA IN ALEPH500 (versione 20.2) MANUALE a cura

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI DELLA BIBLIOTECA

CARTA DEI SERVIZI DELLA BIBLIOTECA COMUNE DI CASTELLO DI SERRAVALLE BIBLIOTECA COMUNALE CARTA DEI SERVIZI DELLA BIBLIOTECA approvata con Deliberazione della Giunta Comunale n. 9 del 09/02/2012 in vigore dal 13/02/2012 Biblioteca Comunale

Dettagli

COMUNE DI CAGLIARI SCHEDA SERVIZIO CULTURA E SPETTACOLO SERVIZIO BIBLIOTECARIO COMUNALE

COMUNE DI CAGLIARI SCHEDA SERVIZIO CULTURA E SPETTACOLO SERVIZIO BIBLIOTECARIO COMUNALE COMUNE DI CAGLIARI SCHEDA SERVIZIO CULTURA E SPETTACOLO SERVIZIO BIBLIOTECARIO COMUNALE In vigore dal 2012 Servizio Cultura e Spettacolo - rev 2 Servizio CULTURA E SPETTACOLO Servizio Bibliotecario Comunale

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE. 1. Il presente regolamento disciplina il funzionamento della Biblioteca comunale di Allein

REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE. 1. Il presente regolamento disciplina il funzionamento della Biblioteca comunale di Allein REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE CAPO I DISPOSIZIONI PRELIMINARI ARTICOLO 1 (Finalità). 1. Il presente regolamento disciplina il funzionamento della Biblioteca comunale di Allein

Dettagli

CENTRO DI DOCUMENTAZIONE LOCALE

CENTRO DI DOCUMENTAZIONE LOCALE CENTRO DI DOCUMENTAZIONE LOCALE RACCOLTA LOCALE tra passato e presente Dalla raccolta della nostalgia... all ambiente digitale RACCOLTA LOCALE Definizione 1 L'insieme organico e ordinato degli studi dei

Dettagli

COMUNE DI CASTELFIORENTINO

COMUNE DI CASTELFIORENTINO COMUNE DI CASTELFIORENTINO RELAZIONE ILLUSTRATIVA PER LA GESTIONE DELLA SEZIONE RAGAZZI, LA CATALOGAZIONE E LA PROMOZIONE DELLA LETTURA DELLA BIBLIOTECA COMUNALE VALLESIANA DAL 01/10/2013 AL 30/06/ 2016.

Dettagli

DEFINIZIONE DEFINIZIONE

DEFINIZIONE DEFINIZIONE DEFINIZIONE 1. SERVIZI DEFINIZIONE DIGITALI DEFINIZIONE Nella disciplina IVA, i servizi che si qualificano come elettronici vanno distinti da quelli che la stessa normativa in materia di IVA considera

Dettagli

www.bibliotecaviterbo.it

www.bibliotecaviterbo.it www.bibliotecaviterbo.it il sito internet del Consorzio Biblioteche GRAZIANO CERICA SILVIA CERICA Fig. I - L home page del sito Intemet del Consorzio Biblioteche L innovazione informatica degli ultimi

Dettagli

BIBLIOTECA DEL DIPARTIMENTO DI STUDI GIURIDICI Relazione sull attività della biblioteca: dati tecnici anno 2010

BIBLIOTECA DEL DIPARTIMENTO DI STUDI GIURIDICI Relazione sull attività della biblioteca: dati tecnici anno 2010 BIBLIOTECA DEL DIPARTIMENTO DI STUDI GIURIDICI Relazione sull attività della biblioteca: dati tecnici anno 2010 1. Acquisti materiale bibliografico 2. Incremento patrimoniale 3. Ordinamento, revisione,

Dettagli

SERVIZI DIGITALI. Guida ai. Rete Bibliotecaria di. Romagna e San Marino. della Rete Bibliotecaria di

SERVIZI DIGITALI. Guida ai. Rete Bibliotecaria di. Romagna e San Marino. della Rete Bibliotecaria di Provincia di Ravenna Provincia di Forlì-Cesena Provincia di Rimini Repubblica di San Marino Rete Bibliotecaria di Romagna e San Marino Tel. 0544/258650 biblioteche@mail.provincia.ra.it www.bibliotecheromagna.it

Dettagli

Online Public Access Catalog

Online Public Access Catalog Online Public Access Catalog 1 1. Significato del modulo...3 Autoregistrazione Utente...3 Ricerca Opere...3 Localizzazione delle opere...3 Richiesta Prestiti...3 2. Lanciare O.P.A.C...4 3. Operatività

Dettagli

Regolamento della Biblioteca Giuseppe Guglielmi dell Istituto per i beni artistici, culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna

Regolamento della Biblioteca Giuseppe Guglielmi dell Istituto per i beni artistici, culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna Regolamento della Biblioteca Giuseppe Guglielmi dell Istituto per i beni artistici, culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna Art. 1 - Oggetto Art. 2 - Finalità e compiti Art. 3 - Sede e patrimonio

Dettagli

Sebina OpenLibrary. Bollettino di Release v.2.5. Applicabile a rel. 2.4. Sebina OpenLibrary Bollettino di release 2.5

Sebina OpenLibrary. Bollettino di Release v.2.5. Applicabile a rel. 2.4. Sebina OpenLibrary Bollettino di release 2.5 Pag.1 di 16 Sebina OpenLibrary Bollettino di Release v.2.5 Applicabile a rel. 2.4 Pag.2 di 16 Indice 1. Gestione catalogo... 3 1.1 Catalogazione documento: modifica denominazione... 3 1.2 Ricerca nel catalogo

Dettagli

IL CATALOGO E LA CATALOGAZIONE EMILIO BERTOCCI IL CATALOGO E LA CATALOGAZIONE

IL CATALOGO E LA CATALOGAZIONE EMILIO BERTOCCI IL CATALOGO E LA CATALOGAZIONE EMILIO BERTOCCI IL CATALOGO E LA CATALOGAZIONE 1 INDICE 1...3 La biblioteca e il catalogo...3 2...4 Tipi di cataloghi...4 3...6 Cenno sulle fonti d informazione...6 4...7 Catalogo e bibliografia...7 5...8

Dettagli

SISTEMA BIBLIOTECARIO PROVINCIALE

SISTEMA BIBLIOTECARIO PROVINCIALE SISTEMA BIBLIOTECARIO PROVINCIALE NORME DI FUNZIONAMENTO DELLA RETE BIBLIOTECARIA INDICE Art. 1 - Oggetto e definizioni pag. 3 Art. 2 - Iscrizione al servizio prestito pag. 3 Art. 3 - Modalità di iscrizione

Dettagli