Parliamo(di(Food(a(365(giorni(da! (Il(consumatore(e(l alimentazione!

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Parliamo(di(Food(a(365(giorni(da! (Il(consumatore(e(l alimentazione!"

Transcript

1 ParliamodiFooda365giornida! Ilconsumatoreel alimentazione! Milano,28Aprile2014!2014!Ipsos.!!All!rights!reserved.!Contains!Ipsos'!Confiden;al!and!Proprietary!informa;on!and!! may!not!be!disclosed!or!reproduced!without!the!prior!wriden!consent!of!ipsos.

2 Indice Le#fon'#! Ilcontesto Il!profilo!del!consumatore! I!consumi!e!le!rinunce! I!bisogni!emergen;!! L alimentazione Le!tendenze!nel!food! Gli!aDeggiamen;!rispeDo!alle!categorie!! L informazione La!ricerca,!l acquisto!online! Il!tema!del!benessere! Il!ruolo!delle!e;cheDe!!! 2

3 LefonCIpsos RicercaShoppercondoLadaIpsosinFebbraio 1000!interviste!online,!campione!rappresenta;vo!nazionale!di! responsabili!acquis;!25m65!!anni,!80!donne/!20!uomini)! IpsosGlobalAdvisor IpsosGOsservatoriotendenze2014 AltreindaginiIpsos 3

4 QUALEE IL«PROFILO»DELCONSUMATOREDIOGGI? MolCgli«affliX»,madiventarilevanteascoltareibisognidegli«evoluC» Base: interviste in Italia, Uk, Francia, Germania, Spagna, Polonia luglio 2013) 4

5 CONTINUALACONTRAZIONEDEICONSUMI Iconsumidellefamigliecambianoneltempoperdiverseragioni.Rispe7oa2,3annifa, leidirebbechelasuafamigliahaaumentatoodiminuitoilconsumodi? *dato gennaio 2013 Fonte: indagine ACRI Ottobre 2013), popolazione italiana 18+ 5

6 ANDAMENTODEICONSUMI:2013PIÙACCORTI ANCHECOLOROCHENONHANNOPROBLEMI Iconsumidellefamigliecambianoneltempoperdiverseragioni.Rispe7oa2,3 annifa,leidirebbechelasuafamigliahaaumentatoodiminuitoilconsumodi? Fonte: indagine ACRI Ottobre 2013), popolazione italiana 18+ * Base esigua <70) 6

7 MOLTODIVERSOL ANDAMENTODEICONSUMINEL2007, PRIMADELLACRISI Iconsumidellefamigliecambianoneltempoperdiverseragioni.Rispe7oa2,3 annifa,leidirebbechelasuafamigliahaaumentatoodiminuitoilconsumodi? Fonte: indagine ACRI Ottobre 2007), popolazione italiana 18+ * Base esigua <70) 7

8 G G ITALIA n.500) Duranteilperiododicrisieconomica,qualialimenCeliminerebbeperprimidallaspesaperlasuafamiglia Alcolici,birra,vino Dolci,biscoX,prodoXdolci daforno Bevandeanalcoliche,succhi Carne,pesce AcquainboXglia Pane FruLafresca,verdure Riso Caffè,tè Europa* n.4500) Nord America n.1000) APAC n.3500) LATAM n.1500) BRIC n.2000) M. Oriente/ Africa n.1500) Sign.!vs!!ITALIA Fonte: Ipsos Global Advisor *!Europa!include:!Francia,!Belgio,!Germania,!Uk,!Ungheria,!Polonia,!Spagna,!Svezia,!Italia)!! DIQUALIALIMENTISIFAREBBEAMENO Ovunqueriduzioni,specieperalcoliciedolciumimapiùcontenute initalia).nelbelpaesesirinunciapiùdifficilmenteafrulaeverdura

9 35! L ANDAMENTODELLE«RINUNCE»INITALIA? InItalia,conlacrisi,si beve unpo meno. Siacquistaanchemenopane,inpartedovutoall incrementodella produzionedomescca Vino:unbicchierepiùvuotoepiùcostosoDM,Marzo2014) Il!2013!è!stato!il!sesto!di!crisi!economica,!gliitalianihannobevutomenovino inquanctà,cercandocontemporaneamentesialaqualitàcheilrisparmio.!si! sono!orienta;!sulle!bo]glie! doc!e!hanno!iniziato!ad!apprezzare!il!vino biologico,!ma!si!sono!sposta;!anche!su!formacmenocostosicome!quello!del! vino!da!tavola!e!sul!vino!con!la!marcadeldistributore 30! 25! 20! 15! Alcolici 10! 5! 0! Bevande analcoliche Pane Fonte: Ipsos Global Advisor 9

10 QUALISONOQUINDIIBISOGNIEMERGENTI? Ilconsumatorenonvuolesolospenderemeno,mameglio!OLenereilmassimospendendomeno!Bastaconglisprechi! Piùinformazione Fonte: Ricerca Shopper Ipsos

11 OTTENEREILMASSIMOSPENDENDOMENO UnaricercaconCnuadelprezzomigliore,dipromozioni,di privatelabels,visitandopuncvenditadiversiperapprofilare dellepromozioni.unaconseguenzainevitabileèunaminore fedeltàallamarca...molto più frequentemente rispetto al passato Fonte: Ricerca Shopper Ipsos

12 LAMARCAE ANCORAGARANZIADIQUALITA? Sì,masolounconsumatoresutreèdispostoapagaredipiù perunprodolodimarca Con che frequenza. Considerolamarcaunagaranziadellaqualitàdei prodox Sempre Spesso Qualchevolta Raramente Mai Il!38!è!d accordo!o!molto!d accordo!con! l affermazione:!! «Sonodispostoapagaredipiùperun prodolodimarca»!! contro!il!22!in!disaccordo!o!molto!in! disaccordo Fonte: Ricerca Shopper Ipsos

13 SOPRATTUTTO,BASTASPRECHI! IlrisparmioportaaunamaggioreaLenzioneaglisprechi,chesi traduceinunmaggiorecontrollodelladispensaedeiformac acquistac 20,0 Fonte: Ricerca Shopper Ipsos

14 L ATTENZIONEPERIFORMATI PeriprodoXfoodnondiprimanecessità,iformaCpiùpiccoliconsentonodi controllarelaquanctàconsumata,conceloinlineaconitrendsalucscci SisCmacheciascunafamigliainglesesprechiinunannoinmediacirca700sterline.Tesco sipreparaadaredellerisposte,eliminandoperesempiocertepromozionivoltea scmolarel acquistodiconfezionimulcpleograndiquanctàdiprodoxfonte:!eurofruit!e! Wrap)! Fonte: Ricerca Shopper Ipsos

15 NELL ALIMENTAREAUMENTAIL«FAIDATE» Un altraformadirisparmiogchesiconiugaancheconl alenzione allasaluteealbenesseregsirealizzaaalraversolaproduzione domesccadiprodoxcomepizzaebisco?,indecisacrescitanegli ulcmianni Il93degliamericanimangiaalmenounapizzaalmese,!la!maggior!parte!tranquillamente!a!casa! propria.!la!penetrazionedellapizzasurgelataèdel55,mentre!quella!del!prodolofrescodabanco del15.!tudavia!la!quota!di!quest ul;ma!è!aumentata!dall inizio!della!crisi.!l appealdellapizzafresca dipende!anche!dal!fado!che!assomiglia!di!più!a!quella!che!si!consuma!in!pizzeria!e!si!presta!più!della! surgelata!alla!personalizzazione!con!l aggiunta!8!di!ingredien;,!un!segmento!anche!questo!in!costante! crescita!nel!corso!degli!ul;mi!tre!anni! Fonte:!Nielsen)! 15 Fonte: Ricerca Shopper Ipsos 2014

16 GLIATTEGGIAMENTICAMBIANOASECONDADELLACATEGORIA ediconseguenzaicomportamenc Considero la marca una garanzia della qualità dei prodotti Particolarmente per Caffè Sono molto attento alla qualità dei prodotti che acquisto Particolarmente per Formaggi, Latte, Pasta Cambio marca a seconda delle promozioni Particolarmente per Biscotti e Merendine Pasta Cerco di comprare i formati più grandi perché sono più convenienti Particolarmente per Pasta Leggo le etichette dei prodotti Particolarmente per Formaggi, Latte, Surgelati Biscotti e Merendine aspelaunassorcmentoilpiùvariegatopossibile Fonte: Ricerca Shopper Ipsos

17 ILCONSUMATOREE PIU INFORMATO L acquistoonlinedeiprodoxfoodèancorapiulostolimitato,ma internetvieneuclizzatocomefontediinformazione LEINFORMAZIONIPIÙIMPORTANTISONO: " Valueformoneyprezzo&promozioni) " Saluteenutrimentoincl.ingredienC) " Sicurezzaincl.datascadenza) " EsigenzeparCcolariinrelazione all alimentazioneallergie,dieta,etc) " Sostenibilità/ambienteincl.bio) " OriginedeiprodoX LEFONTIDIINFORMAZIONISONO: " LeeCcheLeincl.mobilebarcodescan) " Websitedelleaziendeedelleinsegne " Pubblicitàonlineeoffline " Socialmedia Fonte: Ricerca Shopper Ipsos

18 PIU ATTENZIONEALLAPROPRIASALUTE Lasalutedipendeanchedacomesinutreilpropriocorpo,quindi l alimentazioneassumesemprepiùrilevanza.eilconsumatoresi informadipiù Esplodel ansiadaintolleranzeeallergie,influenzandoiconsumi Aumento del 18 delle allergie alimentari tra 1997G2007 fonte:! Centers! for! Disease! Control!and!Preven;on,!2008)! SemprepiùdiffusiiprodoXsenzagluCne nonsolograzieachisoffrediallergie.infax,negliusail65deifruitoriliusaperchéli considerapiùsanieil27perchépensachepossanoservireaperderepesofonte:! Mintel,!Progressive!grocery) 3!su!4!Americani!dichiarano!di!essere!aDen;!a! un alimentazionesalutareebilanciata.!questo! comprende!il!bere!molta!acqua!66),!il! diversificare!gli!alimen;!40),!evitare!i!cibi! conservac.!! Sempre!con!riguardo!al!proprio!benessere,!Il!48! degli!shopper!controlla!le!datediscadenza,! mentre!il!44!legge!la!lista!degli!ingredienc!sul! punto!vendita! Fonte:!Ipsos! Americans!Look!for!a!Healthy!Balance!in!Diet!and!Exercise! 18

19 PIU ATTENZIONEALLASALUTE:ILRUOLODELLEETICHETTE La!cer;ficazione!come!sinonimo!di!prodoLocontrollato,!che!soddisfa!al;!standard!di!qualità;! dalle!cer;ficazioni!più!esclusive!come! doc,! docg,! igp,!a!quelle!più!di!largo!consumo!come! bio ma!anche!a!quelle!emergen;!come! Kosher!e! Halal. Giànel2009gliitalianisidimostravanoaLenC,almenonel dichiarato: il!79affermavadileggereleecchelesulle!confezioni!quando!acquistava! prodo]!alimentari.!ma!il!43necriccavalascarsachiarezzafonte:!ipsos)! Oggi, cresce l interesse verso la lettura delle etichette, per verificare ingredienti, scadenze, origine Fonte: Ricerca Shopper Ipsos

20 QUALILEETICHETTEPIU LETTE? Conampimargini perincrementare lanotorietàdei marchiche cercficanola qualità DOP IGP STG ALribuzionecorreLa 30! 28! 19! Fonte: Ipsos

21 LASFIDADELLEAZIENDE:TENEREINCONSIDERAZIONEUNCONSUMATORE semprepiùattento! semprepiùesigente! che!deveevuolerisparmiarema!nello!stesso!tempo! ricerca!a]vamente!il!valore.un!consumatore!che!si!è! adalatoallacrisi,si!è!evolutoe!ha!aduato!delle! «strategie»!nei!consumi!alimentari!rinunce,! produzioni!domes;che,!gruppi!di!acquisto,!ecc.)! che!vuole!sempre!ilmassimoinognisuascelta,! vuole!la!qualità,!vuole!la!responsabilitàsociale delle!aziende,!vuole!trarre!piaceredallesue esperienzediacquisto sempre!informato! che!siinformaedèinformatoanche!grazie!alle! nuovetecnologie.proprio!per!questo!le! informazioni,specie!nell alimentare,!devono! essere!piùchiareefruibili più!infedele! sodoposto!a!maggioriscmolianche!perché!fa!la! spesaconmaggiorefrequenzae!in!diversipunc vendita 21

U.O. Igiene degli Alimenti e della Nutrizione PROGETTO DI PREVENZIONE 2007/2008. Codice

U.O. Igiene degli Alimenti e della Nutrizione PROGETTO DI PREVENZIONE 2007/2008. Codice U.O. Igiene degli Alimenti e della Nutrizione PROGETTO DI PREVENZIONE 2007/2008 Dimmi come mangi Codice 1 2 3 1. Inserisci qui l iniziale del nome di tua mamma 2. Inserisci qui le ultime tre cifre del

Dettagli

03/04/2014. Il mercato biologico globale: situazione e tendenze. Roberto Pinton

03/04/2014. Il mercato biologico globale: situazione e tendenze. Roberto Pinton Il mercato biologico globale: situazione e tendenze Roberto Pinton 1 Federazione unitaria interprofessionale Fondata nel 1992 35 associazioni nazionali o regionali di agricoltori biologici 2 associazioni

Dettagli

Progetto Expo 2015. Questionario on-line

Progetto Expo 2015. Questionario on-line a.s. 2014.15 Progetto Expo 2015 Questionario on-line Questionario di indagine sul livello di informazione e consapevolezza in merito all alimentazione Indice Introduzione Prima sezione: Conosci le tue

Dettagli

LA NUOVA FIERA ENOGASTRONOMICA A VIENNA ESCLUSIVAMENTE PER PRODOTTI ITALIANI. 29 Ottobre - 1 Novembre 2015

LA NUOVA FIERA ENOGASTRONOMICA A VIENNA ESCLUSIVAMENTE PER PRODOTTI ITALIANI. 29 Ottobre - 1 Novembre 2015 DATI ESPOSITORE PER FATTURAZIONE Partita IVA (VAT N ): Codice Fiscale: CONTATTI REFERENTE Nome: Cognome: Incarico: Telefono: Fax: Skype: Email: Sito Web: TIPOLOGIA SOCIETÀ Produttore Associazione/Rete

Dettagli

NUMERI CHIAVE DELLA FILIERA BIOLOGICA dalla produzione al consumatore: il ruolo dell ortofrutta

NUMERI CHIAVE DELLA FILIERA BIOLOGICA dalla produzione al consumatore: il ruolo dell ortofrutta NUMERI CHIAVE DELLA FILIERA BIOLOGICA dalla produzione al consumatore: il ruolo dell ortofrutta Silvia ZUCCONI Coordinatore Area Agroalimentare NOMISMA > SUPERFICI BIO SUPERFICI BIOLOGICHE (milioni di

Dettagli

L organizzazione delle filiere biologiche italiane. Roberto Pinton

L organizzazione delle filiere biologiche italiane. Roberto Pinton L organizzazione delle filiere biologiche italiane Roberto Pinton Federazione unitaria interprofessionale Fondata nel 1992 35 associazioni nazionali o regionali di agricoltori biologici 2 associazioni

Dettagli

AREA IGIENICO SANITARIA 40 ORE:

AREA IGIENICO SANITARIA 40 ORE: Programma del corso abilitante all esercizio di somministrazione di alimenti e bevande ed esercizio dell attività commerciale nel settore alimentare (EX REC) 130 ore AREA IGIENICO SANITARIA 40 ORE: Quadro

Dettagli

Osservatorio SANA 2015 L AGROALIMENTARE BIOLOGICO ITALIANO ALL ESTERO SILVIA ZUCCONI - Nomisma

Osservatorio SANA 2015 L AGROALIMENTARE BIOLOGICO ITALIANO ALL ESTERO SILVIA ZUCCONI - Nomisma Osservatorio SANA 2015 L AGROALIMENTARE BIOLOGICO ITALIANO ALL ESTERO SILVIA ZUCCONI - Nomisma Progetto promosso da: Con il patrocinio di: OSSERVATORIO SANA 2015 OSSERVATORIO SANA 2015 a cura di OBIETTIVI

Dettagli

Il mercato globale dei prodotti biologici: situazione e tendenze. Roberto Pinton

Il mercato globale dei prodotti biologici: situazione e tendenze. Roberto Pinton Il mercato globale dei prodotti biologici: situazione e tendenze Roberto Pinton Federazione unitaria interprofessionale Fondata nel 1992 35 associazioni nazionali o regionali di agricoltori biologici 2

Dettagli

L Industria Alimentare Italiana e le certificazioni Bio, Kosher e Halal

L Industria Alimentare Italiana e le certificazioni Bio, Kosher e Halal L Industria Alimentare Italiana e le certificazioni Bio, Kosher e Halal Marcella Pedroni Fiere di Parma Spa Confindustria Palermo, 16 aprile 2014 L Industria Alimentare Italiana Consuntivo 2013 Fatturato

Dettagli

IL BIO IN CIFRE OSSERVATORIO SANA 2013 A CURA DI NOMISMA

IL BIO IN CIFRE OSSERVATORIO SANA 2013 A CURA DI NOMISMA In collaborazione con A cura di Evento organizzato da IL BIO IN CIFRE OSSERVATORIO SANA 2013 A CURA DI NOMISMA OSSERVATORIO SANA il contributo di Nomisma Il Bio in cifre Consumer Survey Retail Survey strumento

Dettagli

IMPARIAMO A CONOSCERE L ETICHETTA DEI PRODOTTI ALIMENTARI

IMPARIAMO A CONOSCERE L ETICHETTA DEI PRODOTTI ALIMENTARI Centro Studi per la Sicurezza Alimentare IMPARIAMO A CONOSCERE L ETICHETTA DEI PRODOTTI ALIMENTARI Una attenta lettura delle etichettature può aiutare a scegliere meglio e a mangiare in modo sicuro. Nella

Dettagli

L INFLUENZA CHE I BAMBINI HANNO SUGLI ACQUISTI FAMILIARI PRESENTAZIONE DEI DATI

L INFLUENZA CHE I BAMBINI HANNO SUGLI ACQUISTI FAMILIARI PRESENTAZIONE DEI DATI L INFLUENZA CHE I BAMBINI HANNO SUGLI ACQUISTI FAMILIARI PRESENTAZIONE DEI DATI Progetto realizzato per conto di: TRADE BUSINESS METODOLOGIA E CAMPIONE Interviste telefoniche C.A.T.I OMNIBUS 206 interviste

Dettagli

Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali

Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali DIPARTIMENTO SANITA PUBBLICA VETERINARIA, NUTRIZIONE E SICUREZZA ALIMENTI DIREZIONE GENERALE SICUREZZA ALIMENTI E NUTRIZIONE Elementi informativi

Dettagli

CONSUMI ALIMENTARI: COSTI PRIVATI E SOCIALI

CONSUMI ALIMENTARI: COSTI PRIVATI E SOCIALI CONSUMI ALIMENTARI: COSTI PRIVATI E SOCIALI Maria Sassi Dipartimento di Ricerche Aziendali Università degli Studi di Pavia Struttura della presentazione Legame tra alimentazione e livelli di sicurezza

Dettagli

OPTIMAL SHELF AVAILABILITY

OPTIMAL SHELF AVAILABILITY OPTIMAL SHELF AVAILABILITY OSA Shopper Survey Milano, Novembre 2014 Optimal Shelf Availability 1 Agenda 1 Premessa, Aree d analisi, Progetto di Ricerca 2 OOS per lo Shopper: definizione dei parametri di

Dettagli

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI VITA a cura di

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI VITA a cura di INFORMARSI È SEMPLICE, RECLAMARE È FACILE CONOSCERE I PROPRI DIRITTI È IL PRIMO PASSO PER FARLI VALERE Iniziativa organizzata con il contributo del Ministero dello Sviluppo Economico QUESTIONARIO SUGLI

Dettagli

Vendere prodotti agroalimentari in in Francia: aspetti commerciali e promozionali

Vendere prodotti agroalimentari in in Francia: aspetti commerciali e promozionali Vendere prodotti agroalimentari in in Francia: aspetti commerciali e promozionali CAMERA DI COMMERCIO DI CUNEO 6 giugno 2006 Intervento del dott. Achille Gerbi Francia ed Italia due mercati simili ma con

Dettagli

/(',0(16,21,'(,&$1$/,',',675,%8=,21(

/(',0(16,21,'(,&$1$/,',',675,%8=,21( /(',0(16,21,'(,&$1$/,',',675,%8=,21( Abbiamo visto, nel paragrafo precedente, quali sono le figure e le strutture che possono costituire i canali di vendita per l impresa produttrice di olio di oliva,

Dettagli

Sicurezza alimentare. La percezione dei consumatori. Marzo 2011

Sicurezza alimentare. La percezione dei consumatori. Marzo 2011 Sicurezza alimentare. La percezione dei consumatori Marzo 2011 1 Metodologia Universo di riferimento Popolazione italiana Numerosità campionaria 1.000 cittadini, disaggregati per sesso, età, area di residenza

Dettagli

I gruppi alimentari GRUPPO N GRUPPO N. CARNI, PESCI, UOVA Forniscono: proteine ad alto valore biologico; minerali quali ferro,

I gruppi alimentari GRUPPO N GRUPPO N. CARNI, PESCI, UOVA Forniscono: proteine ad alto valore biologico; minerali quali ferro, I nutrienti I gruppi alimentari NEL NOSTRO VIVER COMUNE, NON RAGIONIAMO CON NUTRIENTI MA CON ALIMENTI: SONO PERTANTO STATI RAGGRUPPATI GLI ALIMENTI SECONDO CARATTERISTICHE NUTRITIVE IN COMUNE. GRUPPO N

Dettagli

Cosa spiega le differenze nei consumi

Cosa spiega le differenze nei consumi I consumi di prodotti agro-alimentari: differenziazioni nello spazio e nel tempo Cosa spiega le differenze nei consumi tra individui diversi tra paesi diversi per uno stesso individuo, o per uno stesso

Dettagli

agroalimentare I trimestre 2014

agroalimentare I trimestre 2014 AGRItrend Evoluzione e cifre sull agro-alimentare La bilancia commerciale agroalimentare I trimestre 2014 A 8 LA BILANCIA COMMERCIALE AGROALIMENTARE A differenza di quanto riscontrato nel corso del 2013,

Dettagli

Analisi Inner Web per settore Alimentare online

Analisi Inner Web per settore Alimentare online vendita alimentari online 260 170 50 70 90 70 50 90 70 0,84 0,60 vendita prodotti alimentari 170 140 170 260 260 170 170 140 210 0,41 0,71 vendita alimentari on line 70 50 110 70 110 90 70 50 70 0,89 0,58

Dettagli

Colonia, 05 09. 10. 2013 TASTE THE FUTURE LA NUOVA QUALITÀ DI ANUGA! www.anuga.com

Colonia, 05 09. 10. 2013 TASTE THE FUTURE LA NUOVA QUALITÀ DI ANUGA! www.anuga.com Colonia, 05 09. 10. 2013 TASTE THE FUTURE LA NUOVA QUALITÀ DI ANUGA! www.anuga.com IL FUTURO SI CHIAMA ANUGA! Per il mondo del Food & Beverage è stato l evento dell anno : Anuga 2011. Più di 6.700 espositori

Dettagli

DIPARTIMENTO PREVENZIONE MEDICO Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione LA RISTORAZIONE SCOLASTICA

DIPARTIMENTO PREVENZIONE MEDICO Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione LA RISTORAZIONE SCOLASTICA DIPARTIMENTO PREVENZIONE MEDICO Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione Direttore: Maurizio Montanelli LA RISTORAZIONE SCOLASTICA Indicazioni per la definizione di un buon capitolato e guida per la scelta

Dettagli

Paniere dell'indice dei prezzi al consumo per l'intera collettività nazionale - Anno 2008 coefficienti di ponderazione - base dicembre 2007 = 100

Paniere dell'indice dei prezzi al consumo per l'intera collettività nazionale - Anno 2008 coefficienti di ponderazione - base dicembre 2007 = 100 Riso 1.064 Pane 13.504 Pasta 5.808 Cereali e farine 590 Pasticceria 4.905 Biscotti dolci 2.742 Biscotti salati 1.709 Alimenti dietetici 374 Altri cereali e piatti pronti 2.505 Carne bovina fresca 18.572

Dettagli

Alimentiamoci di BUONE REGOLE: partecipiamo ad una CORRETTA ALIMENTAZIONE

Alimentiamoci di BUONE REGOLE: partecipiamo ad una CORRETTA ALIMENTAZIONE con il patrocinio di Alimentiamoci di BUONE REGOLE: partecipiamo ad una CORRETTA ALIMENTAZIONE Un progetto realizzato da Cittadinanzattiva Lazio, Confconsumatori Federazione Regionale Lazio e Movimento

Dettagli

Formulare un offerta ristorativa con il senza glutine

Formulare un offerta ristorativa con il senza glutine Formulare un offerta ristorativa con il senza glutine Formulare un offerta ristorativa con il senza glutine Ma, prima di tutto, perché farlo? In prima analisi I dati di mercato mostrano come il senza glutine

Dettagli

TUTTI I NUMERI DEL BIO IN ITALIA. OSSERVATORIO SANA 2014 a cura di Nomisma Silvia Zucconi

TUTTI I NUMERI DEL BIO IN ITALIA. OSSERVATORIO SANA 2014 a cura di Nomisma Silvia Zucconi TUTTI I NUMERI DEL BIO IN ITALIA OSSERVATORIO SANA 2014 a cura di Nomisma Silvia Zucconi Evento organizzato da: In collaborazione con: LE FINALITÀ CONOSCITIVE DEL CONTRIBUTO DI NOMISMA PER L OSSERVATORIO

Dettagli

DIABETE E ALIMENTAZIONE

DIABETE E ALIMENTAZIONE DIABETE E ALIMENTAZIONE La pianificazione di una dieta corretta può essere difficile se non si è certi della combinazione di cibi migliore, delle porzioni e dell effetto dei diversi alimenti sui livelli

Dettagli

Stili di vita e condizioni di salute

Stili di vita e condizioni di salute SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA 2 0 0 4 Settori Sanità e previdenza - Famiglia e società Stili di vita e condizioni di salute Indagine Multiscopo sulle famiglie Aspetti della

Dettagli

I prezzi delle consumazioni al bar a Bologna

I prezzi delle consumazioni al bar a Bologna Caffè espresso 0,90 0,80 del caffè espresso da +8,4% 0,70 0,60 0,50 0,83 0,83 0,85 0,86 0,87 0,90 0,90 1 Cappuccino 1,30 1,20 del cappuccino da +7,0% 1,10 1,14 1,14 1,17 1,19 1,20 1,22 1,22. 2 Tè 1,30

Dettagli

Tecniche di approvvigionamento

Tecniche di approvvigionamento Tecniche di approvvigionamento Scelta del fornitore È certamente opportuno non avere un unica fonte di approvvigionamento, ma più aziende fornitrici (due o tre al massimo) a cui rivolgersi in base all

Dettagli

ALLEGATO AT04 INDICAZIONI PER DIETE SPECIALI PER MOTIVI DI SALUTE

ALLEGATO AT04 INDICAZIONI PER DIETE SPECIALI PER MOTIVI DI SALUTE PROCEDURA APERTA PER L'AFFIDAMENTO DI PARTE DEL SERVIZIO DI RISTORAZIONE SCOLASTICA DEL COMUNE DI VERONA GESTITO DA AGEC PERIODO 1.7.2013 / 30.06.2016 ALLEGATO AT04 INDICAZIONI PER DIETE SPECIALI PER MOTIVI

Dettagli

REPORT ATTIVITÀ DIPARTIMENTO DELL ISPETTORATO CENTRALE DELLA TUTELA DELLA QUALITÀ E REPRESSIONE FRODI DEI PRODOTTI AGROALIMENTARI

REPORT ATTIVITÀ DIPARTIMENTO DELL ISPETTORATO CENTRALE DELLA TUTELA DELLA QUALITÀ E REPRESSIONE FRODI DEI PRODOTTI AGROALIMENTARI DIPARTIMENTO DELL ISPETTORATO CENTRALE DELLA TUTELA DELLA QUALITÀ E REPRESSIONE FRODI DEI PRODOTTI AGROALIMENTARI REPORT ATTIVITÀ PRIMI 4 MESI DEL 2015 1 Attività ICQRF nei primi quattro mesi del 2015

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato NASTRI

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato NASTRI Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 4342 PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa del deputato NASTRI Norme per la promozione delle attività turistiche legate al vino piemontese e istituzione

Dettagli

IL Piccolo Cronista Sportivo

IL Piccolo Cronista Sportivo IL Piccolo Cronista Sportivo Stagione Sportiva 2014-2015 Asp.Scuola calcio Qualificata EDIZIONE SPECIALE SULL INCONTRO DEL 10.11.2014 SUL TEMA: L Educazione alimentare per la salute e lo sport Piccoli

Dettagli

COMUNICATO STAMPA 3 FEBBRAIO 2004 ore 12.30

COMUNICATO STAMPA 3 FEBBRAIO 2004 ore 12.30 COMUNE DI PADOVA COMUNICATO STAMPA 3 FEBBRAIO 2004 ore 12.30 Anticipazione degli indici provvisori dei prezzi al consumo del Mese di Gennaio 2004 VARIAZIONI PERCENTUALI DEGLI INDICI N.I.C. ( Intera Collettività

Dettagli

Le nuove tendenze del largo consumo. Volantino: istruzioni per l uso Università di Parma 24 Febbraio 2012

Le nuove tendenze del largo consumo. Volantino: istruzioni per l uso Università di Parma 24 Febbraio 2012 Le nuove tendenze del largo consumo Volantino: istruzioni per l uso Università di Parma 24 Febbraio 2012 La fiducia dei consumatori Più risparmio Italiani preoccupati 25% ha paura di perdere il lavoro

Dettagli

OSSERVATORIO SANA 2015

OSSERVATORIO SANA 2015 Progetto promosso da: Progetto realizzato da: Progetto realizzato con il patrocinio di: OSSERVATORIO SANA 2015 A CURA DI NOMISMA L AGROALIMENTARE BIOLOGICO ITALIANO ALL ESTERO La filiera biologica italiana

Dettagli

QUESTIONARIO SULLE ABITUDINI ALIMENTARIE E MOTORIE Sezioni 3 ANNI

QUESTIONARIO SULLE ABITUDINI ALIMENTARIE E MOTORIE Sezioni 3 ANNI PROGETTO ALIMENTAZIONE E MOVIMENTO a.s. 2008-2009 COMUNE DI VIGNOLA AZIENDA USL MODENA COOP ESTENSE s.c.- Polivalente Olimpia QUESTIONARIO SULLE ABITUDINI ALIMENTARIE E MOTORIE Sezioni 3 ANNI Da restituire

Dettagli

Hong Kong Scheda Paese

Hong Kong Scheda Paese Hong Kong Scheda Paese marzo 2013 Per ogni approfondimento, contattare: ICE - Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese italiane Area Agroalimentare Linea Agroindustria

Dettagli

PER SAPERNE DI PIÙ DAL CAMPO... AL MERCATO ALLA TAVOLA. Per saperne di più

PER SAPERNE DI PIÙ DAL CAMPO... AL MERCATO ALLA TAVOLA. Per saperne di più PER SAPERNE DI PIÙ DAL CAMPO... AGRICOLTURA BIOLOGICA LA FILIERA (dal campo alla tavola) AL MERCATO L ETICHETTA PRODOTTI A KM ZERO MERCATI CONTADINI, VENDITA DIRETTA, GAS ALLA TAVOLA LA PIRAMIDE ALIMENTARE

Dettagli

Dalla Lombardia al Nord America. Promozione dei prodotti tipici agroalimentari.

Dalla Lombardia al Nord America. Promozione dei prodotti tipici agroalimentari. Dalla Lombardia al Nord America. Promozione dei prodotti tipici agroalimentari. Gentile Impresa, Regione Lombardia, Unioncamere Lombardia e Buonitalia Spa si sono impegnate a realizzare un progetto per

Dettagli

Luogo di nascita: Comune.. Provincia (..) Stato... Residenza: Via/Piazza N... C.A.P. Comune Provincia (..)

Luogo di nascita: Comune.. Provincia (..) Stato... Residenza: Via/Piazza N... C.A.P. Comune Provincia (..) ALLEGATO 1 Spazio per apporre il timbro di protocollo Data Prot. Al Dipartimento di Prevenzione ASL 1 Imperiese I - Oggetto: Notifica di inizio attività ai fini della registrazione (art. 6 Reg. CE 852/2004)

Dettagli

Corso: «Diabete mellito tra medico di medicina generale e diabetologo. Proposta per una gestione condivisa.»

Corso: «Diabete mellito tra medico di medicina generale e diabetologo. Proposta per una gestione condivisa.» AZIENDA UNITÁ LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 13 Dipartimento di Prevenzione Servizio Igiene degli Alimenti e della Nutrizione Corso: «Diabete mellito tra medico di medicina generale e diabetologo. Proposta

Dettagli

LA DIETA SENZA GLUTINE E UNA ALTERNATIVA POSSIBILE E GUSTOSA, NON UNA RINUNCIA.

LA DIETA SENZA GLUTINE E UNA ALTERNATIVA POSSIBILE E GUSTOSA, NON UNA RINUNCIA. La terapia della intolleranza al glutine consiste solo nella dieta che NON deve contenere alimenti preparati con le farine dei cereali tossici per il paziente celiaco: FRUMENTO, ORZO, SEGALE (e analoghi

Dettagli

Thai-Italian Chamber of Commerce

Thai-Italian Chamber of Commerce IL MERCATO AGROALIMENTARE IN THAILANDIA Il settore del Food in Thailandia è sicuramente uno dei piu promettenti e in rapida crescita. La concorrenza sta crescendo di pari passo; ogni anno infatti assistiamo

Dettagli

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11 AL SUPERMERCATO Che cosa ci serve questa settimana? Un po di tutto; per cominciare il pane. Sì, prendiamo due chili di pane. Ci serve anche il formaggio. Sì, anche il burro. Prendiamo 3 etti di formaggio

Dettagli

PROMOZIONE DEI PRODOTTI TIPICI AGROALIMENTARI LOMBARDI IN NORDAMERICA (USA CANADA) 2010

PROMOZIONE DEI PRODOTTI TIPICI AGROALIMENTARI LOMBARDI IN NORDAMERICA (USA CANADA) 2010 Gentile Impresa, PROMOZIONE DEI PRODOTTI TIPICI AGROALIMENTARI LOMBARDI IN NORDAMERICA (USA CANADA) 2010 Camera di Commercio di Mantova, Regione Lombardia, Unioncamere Lombardia e Buonitalia Spa si sono

Dettagli

L agro-alimentare italiano e la sfida dell internazionalizzazione

L agro-alimentare italiano e la sfida dell internazionalizzazione Dies Academicus 2014-2015 in occasione del trentennale della sede di Cremona e della SMEA Lectio L agro-alimentare italiano e la sfida dell internazionalizzazione Prof. SMEA, Alta scuola in economia agro-alimentare

Dettagli

MARCHI DI TUTELA PROGETTO SCUOLA 21. Vimercate, Dicembre 2014. Docente: Elisabetta Castellino

MARCHI DI TUTELA PROGETTO SCUOLA 21. Vimercate, Dicembre 2014. Docente: Elisabetta Castellino MARCHI DI TUTELA Vimercate, Dicembre 2014 Docente: Elisabetta Castellino MARCHI DI TUTELA 1/4 Nel patrimonio agroalimentare italiano possiamo annoverare oltre: 400 Formaggi 250 Salumi 800 Vini 120 conserve

Dettagli

L ETICHETTA ALIMENTARE. Carta d identità del prodotto

L ETICHETTA ALIMENTARE. Carta d identità del prodotto L ETICHETTA ALIMENTARE Carta d identità del prodotto Alcune informazioni sono obbligatorie e regolamentate per legge e sono molto utili per la sicurezza alimentare Altre sono facoltative o complementari

Dettagli

Relazione annuale al PNI - 2014

Relazione annuale al PNI - 2014 Relazione annuale al PNI - 2014 Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali - Ispettorato centrale della tutela della qualità e repressione frodi dei prodotti agroalimentari Attività svolte

Dettagli

L America viene scelta come destinazione enogastronomica, oltre che dagli stessi americani, dai canadesi per motivi di vicinanza

L America viene scelta come destinazione enogastronomica, oltre che dagli stessi americani, dai canadesi per motivi di vicinanza Lancio del turismo in Piemonte Sviluppare il turismo in Piemonte: studio di ricerca sul potenziale di sviluppo del segmento turistico Enogastronomia Sintesi dello studio L enogastronomia indica tutto ciò

Dettagli

Corso FSE - Mis. D1 - Provincia di Grosseto - Matricola : GR20050646. T3S : Tipicità a 3 Spighe

Corso FSE - Mis. D1 - Provincia di Grosseto - Matricola : GR20050646. T3S : Tipicità a 3 Spighe Corso FSE - Mis. D1 - Provincia di Grosseto - Matricola : GR20050646 T3S : Tipicità a 3 Spighe Pecorino Toscano DOP Abbinamenti Il Pecorino Toscano DOP fresco si presta particolarmente ad essere degustato

Dettagli

di Paolo Mariano Marketing e vendite>> Marketing e management

di Paolo Mariano Marketing e vendite>> Marketing e management SETTORE AGROALIMENTARE: ANALISI SWOT PER I PRODOTTI DI QUALITA di Paolo Mariano Marketing e vendite>> Marketing e management Nei Paesi sviluppati l alimentazione ha perso, in parte, il suo significato

Dettagli

www.coolfoodplanet.org www.efad.org coolf et.org www.eufic.org

www.coolfoodplanet.org www.efad.org coolf et.org www.eufic.org g olf or w. coo n lf o o d p l a et. g or co w w et. ww w.efa d.o.eufic.org w ww rg Ti ricordi quando hai imparato ad andare in bicicletta? La parte più importante è stata cercare il giusto equilibrio.

Dettagli

Il mercato agroalimentare dei Gruppi di Acquisto Solidale nella Regione Marche

Il mercato agroalimentare dei Gruppi di Acquisto Solidale nella Regione Marche Progetto di ricerca Economie solidali nelle Marche: situazione attuale e scenari evolutivi Il mercato agroalimentare dei Gruppi di Acquisto Solidale nella Regione Marche Matteo Belletti, Facoltà di Agraria,

Dettagli

Circolare n. 14878 Prot. 1898 Roma, 20 novembre 2014. Regolamento UE n. 1169/11 G.U.C.E. L 304 del 22 nov. 2011 D.lgs. 109/92

Circolare n. 14878 Prot. 1898 Roma, 20 novembre 2014. Regolamento UE n. 1169/11 G.U.C.E. L 304 del 22 nov. 2011 D.lgs. 109/92 TITOLO DOCUMENTO Etichettatura degli alimenti: le nuove disposizioni del Reg. UE 1169/11 AREA TEMATICA Ambiente ed Energia SETTORE Qualità e Sicurezza alimentare ARGOMENTO SPECIFICO Sicurezza degli alimenti

Dettagli

Così nasce il questionario che stai per compilare.

Così nasce il questionario che stai per compilare. Premessa Una sana alimentazione e l attività fisica sono fondamentali per mantenere a lungo uno stato di benessere. Spesso però mancano informazioni precise e chi sa cosa dovrebbe fare non sempre applica,

Dettagli

CONFINDUSTRIA PALERMO Via Alessandro Volta n. 44 - Palermo. Carmelo Bonarrigo FederBio

CONFINDUSTRIA PALERMO Via Alessandro Volta n. 44 - Palermo. Carmelo Bonarrigo FederBio CONFINDUSTRIA PALERMO Via Alessandro Volta n. 44 - Palermo Carmelo Bonarrigo FederBio Federazione unitaria interprofessionale Fondata nel 1992 35 associazioni nazionali o regionali di agricoltori biologici

Dettagli

ALLEGATO D INDICAZIONI PER DIETE SPECIALI PER MOTIVI DI SALUTE

ALLEGATO D INDICAZIONI PER DIETE SPECIALI PER MOTIVI DI SALUTE ALLEGATO D INDICAZIONI PER DIETE SPECIALI PER MOTIVI DI SALUTE 1.Premessa Nell ambito della ristorazione scolastica è prevista la possibilità di richiedere Diete speciali per motivi di salute per venire

Dettagli

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA SETTORE ECONOMICO PROFESSIONALE 1 SERVIZI TURISTICI Processo Servizi di ristorazione Sequenza di processo Definizione dell'offerta e

Dettagli

1 Per quanto riguarda il settore della Distribuzione Automatica di prodotti, in quali di queste aree specifiche opera la vostra azienda?

1 Per quanto riguarda il settore della Distribuzione Automatica di prodotti, in quali di queste aree specifiche opera la vostra azienda? G F K E U R I S K O Indagine n. 26280 Studio Settore Vending Gennaio 2011 Sezione a - SCREENING 1 Per quanto riguarda il settore della Distribuzione Automatica di prodotti, in quali di queste aree specifiche

Dettagli

Osservatorio prezzi Bologna. Settembre 2012

Osservatorio prezzi Bologna. Settembre 2012 Osservatorio prezzi Bologna Settembre 2012 Glossario Capo Dipartimento Programmazione: Gianluigi Bovini Direttore Settore Statistica: Franco Chiarini Redazione a cura di: Paola Ventura Le tendenze dell

Dettagli

La percezione dei prodotti alimentari funzionalizzati da parte dei consumatori

La percezione dei prodotti alimentari funzionalizzati da parte dei consumatori La percezione dei prodotti alimentari funzionalizzati da parte dei consumatori Luisa TORRI 1, Maria PIOCHI 1, Roberta MARCHIANI 2, Giuseppe ZEPPA 2 1 Università degli Studi di Scienze Gastronomiche 2 Università

Dettagli

Sovrappeso ed obesità nei figli di donne straniere: diffusione del fenomeno, abitudini alimentari e percezione delle madri

Sovrappeso ed obesità nei figli di donne straniere: diffusione del fenomeno, abitudini alimentari e percezione delle madri 12 Congresso SIMM Viterbo 10-13 ottobre 2012 II sessione: Gli immigrati di seconda generazione Sovrappeso ed obesità nei figli di donne straniere: diffusione del fenomeno, abitudini alimentari e percezione

Dettagli

Rapporto SAM2015 Università di Catania 2 Dipartimento di Economia e Impresa

Rapporto SAM2015 Università di Catania 2 Dipartimento di Economia e Impresa 2 Indice Introduzione 5 Ringraziamenti 6 Premessa metodologica 7 Il Questionario 8 Breve descrizione dei centri di rilevazione dell indagine 10 Localizzazione geografica dei centri di rilevazione dell'indagine

Dettagli

A R E A P I A N I F I C A Z I O N E E G E S T I O N E D E L T E R R I T O R I O S E R V I Z I O A M B I E N T E E D E C O L O G I A

A R E A P I A N I F I C A Z I O N E E G E S T I O N E D E L T E R R I T O R I O S E R V I Z I O A M B I E N T E E D E C O L O G I A A R E A P I A N I F I C A Z I O N E E G E S T I O N E D E L T E R R I T O R I O S E R V I Z I O A M B I E N T E E D E C O L O G I A COMUNE DI OPERA SERVIZIO AMBIENTE ED ECOLOGIA Campagna informativa

Dettagli

Osservatorio prezzi Bologna. Dicembre 2012

Osservatorio prezzi Bologna. Dicembre 2012 Osservatorio prezzi Bologna Dicembre 2012 Glossario Capo Dipartimento Programmazione: Gianluigi Bovini Direttore Settore Statistica: Franco Chiarini Redazione a cura di: Paola Ventura Le tendenze dell

Dettagli

Per etichettatura s intende l insieme delle

Per etichettatura s intende l insieme delle L etichettatura degli alimenti: al servizio del consumatore I prodotti alimentari in vendita sono obbligatoriamente accompagnati da un etichetta, una sorta di carta d identità del bene acquistato. Ma solo

Dettagli

Il prezzo di alcuni generi di largo consumo a Sondrio

Il prezzo di alcuni generi di largo consumo a Sondrio Il prezzo di alcuni generi di largo consumo a Sondrio con il coordinamento scientifico di Novembre 2012 La struttura della presentazione Caratteristiche dell indagine Il paniere di prodotti rilevati Risultati:

Dettagli

PIANO DI LAVORO INIZIALE A.S. 2014-2015

PIANO DI LAVORO INIZIALE A.S. 2014-2015 PIANO DI LAVORO INIZIALE A.S. 2014-2015 SEDE: Alberghiero INDIRIZZO: Enogastronomia e Servizi di sala e vendita DOCENTE: Prof. Fontanesi Elisa CLASSE: III Serale MATERIA DI INSEGNAMENTO: Scienza e Cultura

Dettagli

La pubblicità in cifre. 2006 totale anno

La pubblicità in cifre. 2006 totale anno La pubblicità in cifre 2006 totale anno PARTE 1 I MACRO INDICATORI ECONOMICI La crescita del prodotto interno lordo Dati a prezzi costanti 1995; variazioni percentuali medie annue. paesi 1994 1995 1996

Dettagli

NETWORKING! ITALIA DEL GUSTO: CASE HISTORIES INTERNAZIONALI

NETWORKING! ITALIA DEL GUSTO: CASE HISTORIES INTERNAZIONALI NETWORKING! ITALIA DEL GUSTO: CASE HISTORIES INTERNAZIONALI Alberto Volpe - Direzione Italia del Gusto Bergamo, 24 th October 2013 Italia del Gusto Terzo livello 24 October Bergamo (Italy) 1 1. Cos è Italia

Dettagli

PROGRAMMA VIVACARE. Tre sono gli aspetti da prendere in considerazione: l aspetto organizzativo, l aspetto clinico e l aspetto economico.

PROGRAMMA VIVACARE. Tre sono gli aspetti da prendere in considerazione: l aspetto organizzativo, l aspetto clinico e l aspetto economico. PROGRAMMA VIVACARE Tre sono gli aspetti da prendere in considerazione: l aspetto organizzativo, l aspetto clinico e l aspetto economico. ASPETTO ORGANIZZATIVO Proporre il programma a: -PZ INSERITI NEI

Dettagli

Salute, Benessere, Carattere. Guida la tua vita! Il mio benessere? Una questione di stile!

Salute, Benessere, Carattere. Guida la tua vita! Il mio benessere? Una questione di stile! ri-esco Salute, Benessere, Carattere. Guida la tua vita! Il mio benessere? Una questione di stile! Esistono molti modi di alimentarsi, e un solo modo di nutrirsi STATO NUTRIZIONALE Adattato da: Bedogni

Dettagli

COMUNICATO STAMPA 3 Febbraio 2015 ore 11.00

COMUNICATO STAMPA 3 Febbraio 2015 ore 11.00 COMUNE DI REGGIO CALABRIA SERVIZIO STATISTICA www.reggiocal.it/statistica ANTICIPAZIONE DELLA VARIAZIONE DEGLI INDICI DEI PREZZI AL CONSUMO CITTA DI REGGIO CALABRIA MESE DI GENNAIO 2015 (dati provvisori)

Dettagli

ALIMENTAZIONE NELLA SCHERMA Club Scherma Roma

ALIMENTAZIONE NELLA SCHERMA Club Scherma Roma ALIMENTAZIONE NELLA SCHERMA Club Scherma Roma I. Bonchi Dietista specializ. in nutrizione nello sport, gravidanza e allattamento I.bonchi@libero.it Con la collaborazione di Francesca Pascazio Nutrizione

Dettagli

UFFICIO COMUNALE DI STATISTICA

UFFICIO COMUNALE DI STATISTICA COMUNE DI PISTOIA Piazza del Duomo 51100 Pistoia Tel. 0573.3711 Ufficio Statistica via dei Macelli 11/C 51100 Pistoia Tel. 0573 371 922 911 - Fax 0573 371928 - e-mail statistica@comune.pistoia.it UFFICIO

Dettagli

Oggetto: Programma Provinciale di Educazione Alimentare L.R. 31/2008; Anno Scolastico 2014/15

Oggetto: Programma Provinciale di Educazione Alimentare L.R. 31/2008; Anno Scolastico 2014/15 1 Alla cortese attenzione dei Sig.ri Dirigenti Scolastici Scuole Primarie Dirigenti Scolastici Scuole Secondarie di primo grado Pubbliche e Private di Milano e Provincia Oggetto: Programma Provinciale

Dettagli

COMPLESSIVO -0.5-0.2

COMPLESSIVO -0.5-0.2 Comune di Pistoia - Indice locale dei Prezzi al Consumo per l'intera Collettività Nazionale - Aprile 2015 Codice Descrizione Variazioni % anno prec. mese prec. COMPLESSIVO -0.5-0.2 1 Prodotti alimentari

Dettagli

2. Caratteristiche di una alimentazione equilibrata

2. Caratteristiche di una alimentazione equilibrata Dipartimento delle Professioni Sanitarie Guida al percorso di assistenza nutrizionale in riabilitazione cardiologica Servizio Dietetico Responsabile: Dr.ssa Maria Luisa Masini 2. Caratteristiche di una

Dettagli

DIETETICO SCUOLE DELL INFANZIA

DIETETICO SCUOLE DELL INFANZIA COMUNE DI RAVENNA ISTITUZIONE ISTRUZIONE E INFANZIA Servizio Diritto allo Studio DIETETICO SCUOLE DELL INFANZIA (Indicazioni per le diete speciali) A cura delle dietiste Paola Govoni e Daniela Valeriani

Dettagli

Rilevazione dei prezzi di un paniere di beni di largo consumo nella distribuzione organizzata della regione Lazio.

Rilevazione dei prezzi di un paniere di beni di largo consumo nella distribuzione organizzata della regione Lazio. Rilevazione dei prezzi di un paniere di beni di largo consumo nella distribuzione organizzata della regione Lazio Seconda edizione Note metodologiche Ufficio Sistema Statistico Direzione Risorse Umane

Dettagli

PROCEDURA APERTA PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI RISTORAZIONE SCOLASTICA. PERIODO 1.9.2012/30.06.2017

PROCEDURA APERTA PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI RISTORAZIONE SCOLASTICA. PERIODO 1.9.2012/30.06.2017 PROCEDURA APERTA PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI RISTORAZIONE SCOLASTICA. PERIODO 1.9.2012/30.06.2017 INDICAZIONI PER DIETE SPECIALI PER MOTIVI DI SALUTE Allegato Tecnico n. 4 al Capitolato Speciale

Dettagli

CAPITOLO 1 CRITERI DI ORDINE GENERALE. Art. 1

CAPITOLO 1 CRITERI DI ORDINE GENERALE. Art. 1 CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI FORNITURA, PREPARAZIONE E SOMMINISTRAZIONE DI PASTI AGLI ALUNNI DELLA SCUOLA DELL INFANZIA ED ACCESSORIO SERVIZIO DI PULIZIA LOCALI ADIBITI

Dettagli

I FLUSSI DI ESPORTAZIONE DEL COMPARTO AGROALIMENTARE ITALIANO. Milano, 6 ottobre 2015

I FLUSSI DI ESPORTAZIONE DEL COMPARTO AGROALIMENTARE ITALIANO. Milano, 6 ottobre 2015 I FLUSSI DI ESPORTAZIONE DEL COMPARTO AGROALIMENTARE ITALIANO Milano, 6 ottobre 2015 INFORMAZIONI GENERALI Export Il settore agroalimentare ha continuato a registrare negli ultimi anni una costante crescita

Dettagli

Presentazione La filiera corta

Presentazione La filiera corta Presentazione La filiera corta Un progetto di marketing agroalimentare Prof. Gervasio Antonelli a cura di: Riccardo Piras, Giulia Santi, Luca Mosciatti Facoltà di Economia, Università di Urbino Carlo Bo

Dettagli

SCHEMA DI DIETA PRIVA DI GLUTINE (per scuola materna elementare - media)

SCHEMA DI DIETA PRIVA DI GLUTINE (per scuola materna elementare - media) Dipartimento Cure Primarie Area Dipartimentale salute donna e bambino UOS Pediatria Territoriale Est SCHEMA DI DIETA PRIVA DI GLUTINE (per scuola materna elementare - media) Merenda di metà mattina Latte

Dettagli

L ETICHETTATURA DEGLI ALIMENTI

L ETICHETTATURA DEGLI ALIMENTI L ETICHETTATURA DEGLI ALIMENTI Ognuno di noi ha un nome e dei documenti che ne dimostrano l identità, senza non saremmo un grado di farci riconoscere nel mondo, non potremmo viaggiare, lavorare, andare

Dettagli

INDICAZIONI PER LA VALUTAZIONE DEI CAPITOLATI D APPALTO PER LA RISTORAZIONE COLLETTIVA A SOSTEGNO DI MENÙ CORRETTI

INDICAZIONI PER LA VALUTAZIONE DEI CAPITOLATI D APPALTO PER LA RISTORAZIONE COLLETTIVA A SOSTEGNO DI MENÙ CORRETTI INDICAZIONI PER LA VALUTAZIONE DEI CAPITOLATI D APPALTO PER LA RISTORAZIONE COLLETTIVA A SOSTEGNO DI MENÙ CORRETTI OTTOBRE 2011 1 PREMESSA Un alimentazione equilibrata e corretta, gradevole ed accettabile,

Dettagli

CITTA DI CATANZARO SETTORE SERVIZI DEMOGRAFICI E TURISMO Ufficio Statistica e Toponomastica

CITTA DI CATANZARO SETTORE SERVIZI DEMOGRAFICI E TURISMO Ufficio Statistica e Toponomastica CITTA DI CATANZARO SETTORE SERVIZI DEMOGRAFICI E TURISMO Ufficio Statistica e Toponomastica Anticipazione del mese di GENNAIO 2015 Indice Prezzi al consumo per l intera collettività - Catanzaro Nel mese

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Commissione comunale per il controllo della rilevazione dei prezzi al consumo. LUGLIO 2006

COMUNICATO STAMPA. Commissione comunale per il controllo della rilevazione dei prezzi al consumo. LUGLIO 2006 Comune di Novara Servizio Statistica COMUNICATO STAMPA Anticipazione provvisoria dell indice N.I.C. Indice Nazionale Intera Collettività LUGLIO 20 Commissione comunale per il controllo della rilevazione

Dettagli

il mercato dei prodotti agroalimentari negli S T A T I U N I T I

il mercato dei prodotti agroalimentari negli S T A T I U N I T I (in gestione transitoria - ex Lege 214/2011) il mercato dei prodotti agroalimentari negli S T A T I U N I T I 1 R e g n o U n i t o G i a p p o n e G e r m a n i a S t a t i U n i t i S v i z z e r a F

Dettagli

DISCIPLINARE. Sommario 1.1 OGGETTO E CAMPO D APPLICAZIONE... 2 1.2 RIFERIMENTI LEGISLATIVI RILEVANTI... 2. 1.2.1 Vendita... 2

DISCIPLINARE. Sommario 1.1 OGGETTO E CAMPO D APPLICAZIONE... 2 1.2 RIFERIMENTI LEGISLATIVI RILEVANTI... 2. 1.2.1 Vendita... 2 Campagna Amica Mercato Contadino Circuito per la valorizzazione dei prodotti agricoli Via Giusti 40 - TRENTO DISCIPLINARE Sommario 1.1 OGGETTO E CAMPO D APPLICAZIONE... 2 1.2 RIFERIMENTI LEGISLATIVI RILEVANTI...

Dettagli

PRIVATE LABEL SEMPRE PIU AL CENTRO DELLE STRATEGIE DI SIMPLY

PRIVATE LABEL SEMPRE PIU AL CENTRO DELLE STRATEGIE DI SIMPLY Simply presente a Marca 2014 al padiglione 16 stand C35-D34 PRIVATE LABEL SEMPRE PIU AL CENTRO DELLE STRATEGIE DI SIMPLY Continua crescita della marca commerciale Simply. Sviluppo in ampiezza e profondità

Dettagli