Martelli Pier Luigi. Curriculum vitae INFORMAZIONI PERSONALI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Martelli Pier Luigi. Curriculum vitae INFORMAZIONI PERSONALI"

Transcript

1 Curriculum vitae INFORMAZIONI PERSONALI Martelli Pier Luigi Gruppo di Biocomputing, Dipartimento BiGeA, Università di Bologna. Via Selmi 3, Bologna (Italia) ISTRUZIONE E FORMAZIONE Dottorato in Fisica Livello 8 QEQ Università di Bologna, Bologna (Italia) Fisica avanzata, Biofisica, Metodi Computazionali Titolo della tesi: Sistemi ibridi di Reti Neurali e Modelli di Markov Nascosti per la predizione della struttura proteica. Relatore: prof. Franco Casali Supervisore: prof. Rita Casadio Laurea in Fisica Livello 7 QEQ Università di Bologna, Bologna (Italia) Fisica, Matematica Titolo della Tesi: Predizione di Foldoni in proteine Relatore: prof. Rita Casadio ESPERIENZA PROFESSIONALE 01/02/2015 alla data attuale Professore associato BIO/10 Attività di ricerca in Biologia Computazionale e Bioinformatica, svolta presso il Gruppo di Biocomputing dell'università di Bologna. Docente presso il corso di Laurea Magistrale Internazionale in Bioinformatics. 01/10/ /01/2015 Ricercatore a tempo indeterminato in Biochimica (SSD: BIO/10) Università di Bologna, Bologna (Italia) Attività di ricerca in Biologia Computazionale e Bioinformatica, svolta presso il Gruppo di Biocomputing dell'università di Bologna. Docente presso il corso di Laurea Magistrale Internazionale in Bioinformatics. 01/10/ /09/2006 Ricercatore a contratto (contratto Giovani Ricercatori) per il progetto FIRB2003 "LIBI: Laboratorio Internazionale di Bioinformatica Università di Bologna, Bologna (Italia) Attività di ricerca in Biologia Computazionale e Bioinformatica presso il Gruppo di Biocomputing dell'università di Bologna 01/08/ /07/2005 Assegno di Ricerca per il progetto FIRB2001 "Bioinformatica per la Genomica e la Proteomica" Università di Bologna, Bologna (Italia) Attività di ricerca in Biologia Computazionale e Bioinformatica presso il Gruppo di Biocomputing dell'università di Bologna 15/5/15 Unione europea, Pagina 1 / 12

2 02/05/ /04/2003 Borsa di ricerca finanziata dal progetto finalizzato CNR sulla Genetica Molecolare CNR, Roma (Italia) Attività di ricerca in Biologia Computazionale e Bioinformatica presso il Gruppo di Biocomputing dell'università di Bologna 01/03/ /02/2002 Borsa di studio Consorzio INBB - Istituto Nazionale di Biostrutture e Biosistemi, Roma (Italia) Attività di ricerca in Biologia Computazionale e Bioinformatica presso il Gruppo di Biocomputing dell'università di Bologna COMPETENZE PERSONALI Lingua madre italiano Altre lingue COMPRENSIONE PARLATO PRODUZIONE SCRITTA Ascolto Lettura Interazione Produzione orale inglese C1 C1 C1 C1 C1 francese B2 C1 B1 B1 B1 Livelli: A1 e A2: Utente base - B1 e B2: Utente autonomo - C1 e C2: Utente avanzato Quadro Comune Europeo di Riferimento delle Lingue ULTERIORI INFORMAZIONI Attività didattiche Incarichi didattici istituzionali presso l'università di Bologna Corso "Banche Dati Medico-Biologiche" Laurea Specialistica in Bioinformatica e Laurea Specialistica in Biotecnologie Molecolari e Industriali. 3 CFU. AA Corso "Biologia Computazionale", Laurea Magistrale Internazionale in Bioinformatics. 3 CFU. AA , Corso "Modelli di Sistemi Biologici I (Models of Biological Systems I)", Laurea Magistrale Internazionale in Bioinformatics. 4 CFU. AA Corso "Computational Biology", Laurea Magistrale Internazionale in Bioinformatics. 3 CFU. AA , , Corso "Models of Biological Systems", Laurea Magistrale Internazionale in Bioinformatics. 4 CFU.AA , , Corso "Systems and In Silico Biology ", Laurea Magistrale Internazionale in Bioinformatics. 6 CFU. AA , , Modulo nel corso"laboratory of Bioinformatics 1",Laurea Magistrale Internazionale in Bioinformatics. 3 CFU. AA Altri incarichi didattici presso enti e istituzioni Italiane ed Estere Modulo "Modellistica Molecolare" presso l'università di Ferrara, Laurea in Biologia. AA Corso "Fisica Computazionale Applicata alle Macromolecole" presso l'università di Trento, Laurea in Fisica e Tecnologie Biomediche. AA , , , Corso speciale "HMMs, Basics andapplication to molecular biology" presso il Bioinformatics Group della Sanofi-Synthélabo. Aprile 2003.(Labège, Toulouse, Francia). Corso speciale su "Probabilistic models for biological sequences presso l'università Complutense di Madrid, Master in Bioinformatics. AA , , /5/15 Unione europea, Pagina 2 / 12

3 Modulo su "Advanced computational biology presso la Sabanci University. Maggio 2006 (Tuzla- Istanbul, Turchia). Corso speciale in "Basic and Avdanced Bioinformatics" presso la Sultan Qabuus University. Gennaio 2012 (Muscat, Oman). Corso "Programming for genome analysis. Linux. Perl" alla RGB-Net Training school on rabbit and pig genome analysis. Ottobre The Center for Genome Analysis. Norwich (UK) Corso "Bioinformatics for NGS data analysis". Progetto formazione per progetto PON: Giugno 2013, Università di Palermo. Santa Margherita al Belice (AG) Corso "Sistemi statistici per l'analisi dei dati di laboratorio". Progetto di formazione per progetto PON: PANLAB. Maggio 2014, Università di Messina Attività istituzionali, organizzative e di servizio all'ateneo Membro del panel per l'area 05 (Scienze Biologiche) di supporto alla Commissione per la Valutazione della Ricerca di Ateneo (VRA). Nomina rettorale del 19 Marzo 2014 (protocollo: 16019) Attività di Ricerca 1) Folding proteico e Biofisica Molecolare teorica A partire dal 1996, durante il suo lavoro di tesi di laurea in Fisica, PLM si è occupato di aspetti riguardanti lo studio teorico del problema folding affrontati mediante metodi computazionali basati su reti neurali e algoritmi genetici. In particolare lo studio delle proprietà delle reti neurali ha permesso di sviluppare un criterio in grado di selezionare frammenti di alfa-eliche che abbiano elevata probabilità di essere siti di nucleazione per il folding di proteine. Sulla base di tale criterio si è sviluppato un sistema basato sull'accoppiamento di reti neurali e algoritmi genetici utili per la progettazione di peptidi a conformazione predeterminata. 2) Predizione della Struttura di Proteine A partire dal 1997, durante il suo lavoro di ricerca nell'ambito del dottorato in Fisica e in collaborazione col prof. Anders Krogh della Technical University of Denmark (ora all'università di Copenhagen), PLM si è occupato principalmente dello studio dei sistemi di "machine learning" volti alla predizione delle caratteristiche strutturali e funzionali delle proteine a partire dalla loro sequenza amminoacidica. In particolare PLM si è occupato della progettazione e dell'implementazione di sistemi integrati di Reti Neurali e Hidden Markov Model (HMM). Inoltre ha sviluppato i sistemi che hanno permesso di costruire per la prima volta predittori a HMM capaci di elaborare l'informazione evolutiva contenuta negli allineamenti multipli di sequenza. Con tali metodi, accoppiati a reti neurali, support vector machine e conditional random field sono stati sviluppati: Predittori per le proteine di membrana sia all-alpha che beta-barrel ; Predittori integrati di reti neurali e HMM per lo stato di legame delle cisteine; Predittori per determinare la presenza e la localizzazione di ancore GPI, peptidi segnale e peptidi targeting in proteine mitocondriali e plastidiche; Recentemente PLM ha contribuito all'implementazione di BAR (Bologna Annotation Resource), un sistema basato sulla comparazione dei tutte le sequenze proteiche oggi disponibili, su una procedura di clustering che risponde a criteri di similarità stringenti e su una procedura statisticamente validata per il trasferimento di annotazione a tutte le sequenze di uno stesso cluster. Tale sistema permette l'annotazione funzionale e strutturale di proteine ed è risultato, nella valutazione comparativa internazionale CAFA (Critical Assessment of Function Annotation), uno dei migliori ad oggi esistenti per quanto riguarda l'annotazione in termini di Gene Ontology ( si veda Radivojac P et al, Nat Methods 10: , 2013). I predittori sono pubblicamente disponibili presso il sito del Gruppo di Biocomputing dell'univesità di Bologna (http://www.biocomp.unibo.it/predictors.html) 3) Predizione delle relazioni tra variazioni in proteine e malattie PLM ha collaborato all'implementazione SNPs&GO, uno strumento basato su support vector machine in grado di predire l'associazione tra mutazioni proteiche di singolo residuo e malattie umane. SNPs&GO utilizza per la prima volta l'informazione contenuta nelle annotazioni funzionale (Gene Ontology). La stessa strategia è stata applicata recentemente per l'implementazione di un metodo in gradi di predire se una mutazione germinale sia correlata a cancro o ad altre malattie genetiche. SNPs&GO è risultato uno dei migliori metodi ad oggi sviluppati in diverse valutazioni comparative CAGI (Critical Assessment of Genome Interpretation) e in diversi articoli di valutazione indipendenti (si veda ad esempio, Thusberg et al, Hum Mutat 32; , 2011). I predittori sono pubblicamente disponibili presso il sito del Gruppo di Biocomputing dell'univesità di Bologna (http://www.biocomp.unibo.it/predictors.html) 4) Predizione della localizzazione subcellulare di proteine eucariotiche. PLM ha collaborato all'implementazione dei BaCelLo, un metodo basato su un albero di decisione di 15/5/15 Unione europea, Pagina 3 / 12

4 supportvector machine capace di discriminare quattro differenti localizzazioni per le proteine di animali e funghi, e cinque per le proteine di piante. BaCelLo rappresenta lo stato dell'arte nella predizione della localizzazione subcellulare di proteine eucariotiche. PLM ha inoltre implementato MemLoci, il primo strumento disponibile per la predizione la localizzazione subcellulare di proteine di membrana eucariotiche. MemLoci è stato incorporato in MemPype, uno strumento integrato per la predizione delle caratteristiche strutturali e funzionali di proteine di membrana. I predittori sono pubblicamente disponibili presso il sito del Gruppo di Biocomputing dell'univesità di Bologna (http://www.biocomp.unibo.it/predictors.html) 5) Predizione e analisi strutturale delle varianti di splicing di proteine umane PLM ha preso parte al lavoro congiunto svolto dalla Rete di Eccellenza Europea Biosapiens (7 Programma Quadro) per l analisi computazionale delle proteine selezionate nella prima fase del progetto ENCODE. In particolare si sono considerati gli aspetti connessi all annotazione strutturale e funzionale delle varianti di splicing. PLM ha investigato la conservazione della topologia transmembrana delle differenti varianti codificate da uno stesso gene. Inoltra ha sviluppato una pipeline computazionale per l annotazione della struttura e della funzione delle varianti di splicing calcolate dal programma ASPic. L annotazione conseguente è disponibile nella banca dati ASPicDB disponibile presso il CASPUR (http://srv00.ibbe.cnr.it/aspicdb/) 6) Identificazione a livello genomico dei fattori determinanti della termostabilità. PLM ha preso parte a ricerche miranti a identificare i caratteri che distinguono a livello genomico gli organismi termofili da quelli mesofili. In particolare sono stati adottati metodi di statistica multivariata e estrazione di componenti principali a partire dalla composizione in codoni dei 116 genomi, ottenendo marcatori genomici in grado di discriminare organismi termofili e mesofili. 7) Analisi di dati prodotti da esperimenti high-throughput PLM collabora a differenti progetti che richiedevano l analisi di dati per l estrazione di informazioni e l'interpretazione biologica in esperimenti condotti a scala genomica. In particolare: L analisi di Single Nucleotide Variations and Copy Number Variations in specie animali (Capra, Pecora, Coniglio, Maiale) L analisi dei dati di sequenziamento massivo di cellule tumorali di pazienti affetti da tumore stromale gastro-intestinale wild type (WT-GIST). Tale analisi ha permesso di scoprire nuove mutazioni sul gene SDHA che sono probabilmente connesse alla tumorigenesi. L'analisi di variazioni a singolo nucleotide in zone non codificanti e connesse alla malattia di Alzheimer. Tale analisi ha messo il luce il ruolo del fattore di trascrizione MZF1 nella regolazione di geni implicati nell'insorgenza della malattia. L'analisi di reti geniche implicate nell'insorgenza e nello sviluppo di malattie o fenotipi complessi, quali ad esempio l'obesità. 8) Modelling di proteine e ricerche sulla relazione struttura-funzione. PLM si dedica allo studio della relazione struttura-funzione utilizzando strumenti di modeling, dinamica molecolare e docking. In collaborazione con diversi gruppi sperimentali PLM ha conseguito I seguenti risultati: La costruzione di modelli tridimensionali di proteine da organismi termofili utili alla comprensione delle caratteristiche che promuovono la termostabilità. In particolare ha calcolato i modelli dell alcool deidrogenasi e della carbossipeptidasi di Sulfolobus solfataricus, entrambe tetrameriche La simulazione della mobilità delle catene laterali dei triptofani della beta-galattosidasi di Sulfolobus solfataricus e la correlazione con le caratteristiche dell emissione di fluorescenza. La scoperta e la caratterizzazione di un peptide fusogenico della glicoproteina H del Herpes simplex virus; La modellazione dei frammento C-terminale della subunità B della gliceraldeide-3-fosfato deidrogenasi di Spinacea olearia. Tale peptide è particolarmente importante per la regolazione dell enzima in relazione ai metabolismi luce/buio. Indici bibliometrici SCOPUS (dati al 10 Maggio 2015): Documenti: 83 Citazioni totali: 1424 h-index: 23 ISI WEB of SCIENCE (dati al 10 Maggio 2014): 15/5/15 Unione europea, Pagina 4 / 12

5 Documenti: 78 Citazioni totali: 1329 h-index: 23 Numero di articoli su riviste dotate di Impact Factor: 66 Impact Factor totale: 312,869 Impact Factor medio: Riconoscimenti e premi -) L'articolo : Martelli PL, Fariselli P, Krogh A, Casadio R (2002) A sequence-profile-based HMM for predicting and discriminating beta barrel membrane proteins- Bioinformatics 18: S46-S53, presentato al 10 Congresso Internazionale "Intelligent Systems for MolecularBiology" (ISMB02), tenutosi a Edmonton Canada, 3-7/8/2002 è stato premiato come miglior articolo presentato (SGI best paper). -) L'articolo : Martelli PL, Fariselli P, Krogh A, Casadio R (2002) A sequence-profile-based HMM for predicting and discriminating beta barrel membrane proteins- Bioinformatics 18: S46-S53 è stato segnalato come Recommended dalla Faculty of 1000 dei Biology Reports (http://www.facultyof1000.com/) -) L articolo: Fariselli P, Finelli M, Marchignoli D, Martelli PL, Rossi I, Casadio R (2003)-MaxSubSeq: an algorithm for segment-length optimization. The case study of the transmembrane spanning segments- Bioinformatics 19: è giudicato come Recommended dalla Faculty of 1000 della Biology Reports, un servizio di valutazione delle pubblicazioni che coinvolge 1900 dei più stimati scienziati mondiali (http://www.facultyof1000.com/) -) L articolo: Calabrese R, Capriotti E, Fariselli P, Martelli PL, Casadio R -Functional annotations improve the predictive score of human disease-related mutations in proteins- Hum Mutat 30: (2009) è stato selezionato per la Human Mutation Virtual Issue "Evaluating Mutation Patogenicity"; Tavtigian SV and Greenblatt MS, eds; May 2010) Partecipazione a progetti di ricerca PRIN Responsabile scientifico dell' Unità locale dell'università di Bologna. Titolo: Approccio integrato computazionale e sperimentale per lo studio di patologie umane. Coordinatore scientifico: Anna Tramontano, Università La Sapienza. Durata 36 mesi (01/02/ /02/2016) Progetto PON. Partner scientifico. Titolo: Applicazione di biotecnologie molecolari e microrganismi protecnologici per la caratterizzazione e valorizzazione delle filiere lattiero-casearia e prodotti da forno di produzioni tipiche. Coordinatore scientifico: Baldassare Portolano, Università di Palermo. Durata 48 mesi. ( ) Progetto PON. Consulente scientifico. Titolo: PANLAB-Progetto per il Potenziamento strutturale dei laboratori dell'università di Messina per analisi degli alimenti, studio della loro incidenza sulla salute umana e consulenza tecnologica, giuridica ed economica alle aziende agroalimentari. Coordinatore scientifico: Vincenzo Chiofalo, Università di Messina. Durata 48 mesi. ( ) EU-FP6 Programme. Partecipante all' Unità locale dell'università di Bologna. Titolo:BioSapiens-a European network for integrated genome annotation. Coordinatore scientifico: Janet Thornton, European Bioinformatics Institute. Responsabile locale: Rita Casadio. Durata: 66mesi. (1/1/ /6/2009) FIRB2001. Partecipante all' Unità locale dell'università di Bologna. Titolo: LIBI-Laboratorio Internazionale di BioInformatica. Coordinatore scientifico nazionale: Cecilia Saccone, Università di Bari. Responsabile locale: Rita Casadio. Durata 72 mesi (12/09/ /09/2011) FIRB2001. Partecipante all' Unità locale dell'università di Bologna. Titolo: Bioinformatica per la Genomica e la Proteomica. Coordinatore scientifico nazionale: Cecilia Saccone, Università di Bari. Responsabile locale: Rita Casadio. Durata 54 mesi (10/01/ /07/2007) PRIN2002. Partecipante all' Unità locale dell'università di Bologna. Titolo: Sviluppo ed implementazione di algoritmi per la predizione della struttura di proteine. Coordinatore scientifico nazionale: Paolo Frasconi, Università di Firenze. Responsabile locale: Rita Casadio. Durata 24 mesi (16/12/ /12/2004) PRIN2001. Partecipante all' Unità locale dell'università di Bologna. Titolo: Caratterizzazione in silico di determinanti di termostabilita' in proteine da termofili mediante analisi di genomi e di strutture. Coordinatore scientifico nazionale: Simonetta Bartolucci, Università di Napoli. Responsabile locale: Rita Casadio. Durata 24 mesi (12/12/ /12/2003) PRIN1999. Partecipante all' Unità locale dell'università di Bologna. Titolo: Proprietà strutturali e funzionali, aspetti applicativi di proteine isolate da termofili. Coordinatore scientifico nazionale: Mosè Rossi, Università di Napoli. Responsabile locale: Rita Casadio. Durata 24 mesi (26/11/ /5/15 Unione europea, Pagina 5 / 12

6 25/11/2001) Collaborazioni Università di Copenhagen : Prof. Anders Krogh Sviluppo di modelli di Markov nascosti a profilo di sequenza per la predizione della struttura proteica Seconda Università di Napoli: Prof. Gaetano Irace Studi sul folding e la dinamica di proteine. Seconda Università di Napoli: Prof. Gustavo Damiano Mita Simulazione della dinamica di enzimi immobilizzati. Istituto di Biochimica delle Proteine ed Enzimologia, CNR di Napoli: Dott. Carlo Raia e Prof Mosè Rossi Folding e dinamica di proteine termostabili. Università di Milano-Bicocca: Prof. Paolo Tortora Folding e dinamica di proteine termostabili. Università di Bologna: Prof. Gabriella Campadelli-Fiume Predizione strutturale di proteine virali. BioSapiens Network Rete europea per l'annotazione del Genoma umano. Università di Bari; Prof. Graziano Pesole in corso. Annotazione delle varianti di splicing codificate nel genoma umano Università di Bologna: Prof. Guido Biasco in corso. Studio di mutazioni importanti nell'insorgenza e nella crescita tumorali. Università di Bologna: Prof. Luca Fontanesi in corso. Studi di genomica animale Università di Bologna: Prof. Giovanni Romeo e Prof. Marco Seri in corso. Analisi di mutazioni importanti nell'insorgenza e nello sviluppo di malattie genetiche rare. Università di Bologna; Prof. Donata Luiselli in corso. Analisi di variazioni proteiche importanti per l'antropologia molecolare CAS-MPG Partner Institute for Computational Biology, Shanghai: Dott. Christine Nardini. Algoritmi per l'analisi di reti biologiche complesse. Università di Quilmes, Argentina in corso. Studi dell'effetto di variazioni sulla stabilità e la dinamica proteiche. Pubblicazioni su riviste I dati citazionali (Cit) derivano dalla banca dati SCOPUS (consultata il 10 Maggio 2015). I fattori di impatto (IF) derivano dal sito Thomson-Reuters. Vengono riportati gli IF relativi all'anno di pubblicazione della rivista o all'anno più vicino (nel caso la rivista fosse sprovvista di IF nell'anno di pubblicazione). 1. Compiani M, Fariselli P, Martelli P and Casadio R - An entropy criterion to detect minimally frustrated intermediates in native proteins - Proc Natl Acad Sci USA 95(16): (1998) (Cit: 20, IF1998: 9.821) 2. Compiani M, Fariselli P, Martelli PL and Casadio R -Neural Networks to Study Invariant Features of Protein Folding- Theor Chem Acc 101: (1999) (Cit: 4; IF1999: 2.827) 3. Casadio R, Compiani M, Fariselli P, Martelli PL - A Data Base of Minimally Frustrated Alpha Helical Segments Extracted from Proteins According to an Entropy Criterion- ISMB 7: (1999) (Cit: 1) 4. Casadio R, Compiani M, Fariselli P, Jacoboni I and Martelli PL - Neural Networks predict protein folding and structure: artificial intelligence faces biomolecular complexity. SAR and QSAR in env res 11: (2000) (Cit: 4; IF2000: 1.796) 5. Sirangelo I, Tavassi S, Martelli PL, Casadio R, Irace G - The effect of tryptophanyl substitution on folding and structure of myoglobin. Eur J Biochem 267: (2000) (Cit: 28; IF 2000: 2.852) 6. Bismuto E, Martelli PL, Casadio R, Irace G - Tryptophanyl fluorescence lifetime distribution of hypertermophilic beta-glycosidase from molecular dynamics simulation: a comparison with the experimental data. Protein Sci 9: (2000) (Cit: 8; IF2000: 3.869) 7. Jacoboni I, Martelli PL, Fariselli P, Compiani M, Casadio R - Predictions of protein segments with the same amino acid sequence and different secondary structure: a benchmark for predictive methods- Proteins 41: (2000) (Cit: 23; IF2000: 3.576) 8. El-Sherif H, Martelli PL, Casadio R, Portaccio M, Bencivenga U, Mita DG -Urease immobilization on chemically grafted nylon membranes. Part 1: Isothermal characterization- J Mol Catal B: Enzym 14: (2001) (Cit: 26; IF2001: 1.408) 15/5/15 Unione europea, Pagina 6 / 12

7 9. Jacoboni I, Martelli PL, Fariselli P, De Pinto V, Casadio R -Prediction of the transmembrane regions of beta barrel membrane proteins with a neural network based predictor- Protein sci 10: (2001) (Cit: 74; IF2001: 3.472) 10. El Masry MM, De Maio A, Martelli PL, Casadio R, Moustafa AB, Rossi S, Mita DG -Influence of the immobilization process on the activity of beta galactosidase bound to nylon membranes grafted with glycidyl methacrylate. Part 1. Isothermal behavior- J Mol Catal B:Enzym 16: (2001)(Cit: 28; IF2001: 1.408) 11. Casadio R, Martelli PL, Giordano A, Rossi M, Raia CA -A low-resolution 3D model of the tetrameric alcohol dehydrogenase from Sulfolobus solfataricus-protein eng 15: (2002) (Cit: 5; IF2002: 2.126) 12. Bismuto E, Martelli PL, De Maio A, Mita DG, Irace G, Casadio R - Effect of molecular confinement on internal enzyme dynamics: Frequency domain fluorometry and molecular dynamics simulation studies- Biopolymers (Biospectroscopy) 67:85-95 (2002) (Cit: 23; IF2002: 2.372) 13. Casadio R, Compiani M, Facchiano A, Fariselli P, Martelli PL, Jacoboni I, Rossi I -Protein structure prediction and biomolecular recognition: from protein sequence to peptidomimetic design with the human beta 3 integrin- SAR QSAR Envir Res 13: (2002) (Cit: 2, IF2002: 1.082) 14. Martelli PL, Fariselli P, Krogh A, Casadio R -A sequence-profile-based HMM for predicting and discriminating beta barrel membrane proteins- Bioinformatics 18: S46-S53 (2002) ( Cit: 141; IF2002: 4.615) SGI BEST PAPER AWARD at ISMB02 (Edmonton, Canada, August 2002); Marked as "Recommended" by "The Faculty of 1000" (Biology Reports). 15. Fariselli P, Martelli P, Casadio R -A neural network based method for predicting the disulfide connectivity in proteins- Knowledge based intelligent information engineering systems and allied technologies (KES 2002), (Damiani E et al., eds), Vol 1, pp , IOS Press, Amsterdam (2002) 16. Martelli PL, Fariselli P, Malaguti L, Casadio R. -Prediction of the disulfide bonding state of cysteines in proteins with hidden neural networks- Protein Eng. 15: (2002) (Cit: 39: IF2002: 2.126) 17. Fariselli P, Finelli M, Marchignoli D, Martelli PL, Rossi I, and Casadio R -MaxSubSeq: an algorithm for segment-length optimization. The case study of the transmembrane spanning segments- Bioinformatics 19: (2003) (Cit: 17; IF2003: 6.701) Marked as "Recommended" by "The Faculty of 1000" (Biology Reports) 18. Casadio R, Fariselli P, Finocchiaro G, Martelli PL -Fishing new proteins in the twilight zone of genomes: The test case of outer membrane proteins in Escherichia coli K12, Escherichia coli O157:H7, and other Gram-negative bacteria- Protein Sci 12: (2003) (Cit: 28; IF2003: 3.787) 19. Martelli PL, Fariselli P, Casadio R -An ENSEMBLE machine learning approach for the prediction of all-alpha membrane proteins- Bioinformatics 19: I205-I211 (2003) (Cit: 50; IF2003: 6.701) 20. Occhipinti E, Martelli PL, Spinozzi F, Corsi F, Formantici C, Molteni L, Amenitsch H, Mariani P, Tortora P, Casadio R -3D structure of Sulfolobus solfataricus carboxypeptidase developed by molecular modeling is confirmed by site-directed mutagenesis and small angle X-ray scattering- Biophys J 85: (2003) (Cit:11; IF2003: 4.463) 21. Martelli PL, Fariselli P, Tasco G, Casadio R -The prediction of membrane protein structure and genome structural annotation- Compar Funct Genom 4: (2003) (Cit: 3; IF2003: 1.297) 22. Casadio R, Fariselli P, Martelli PL -In silico prediction of the structure of membrane proteins: Is it feasible?- Brief Bioinf 4: (2003) (Cit:15, IF2006: ) 23. Fariselli P, Zauli A, Rossi I, Finelli M, Martelli PL, Casadio R -A neural network method to improve prediction of protein-protein interaction sites in heterocomplexes- Proc 13th IEEE Workshop on Neural Networks for Signal Processing (NNSP'03): (2003) 24. Martelli PL, Fariselli P, Casadio R -Prediction of disulfide-bonded cysteines in proteomes with a hidden neural network- Proteomics 4: (2004) (Cit: 27; IF2004: 5.483) 25. Durante D, Casadio R, Martelli PL, Tasco G, Portaccio M, De Luca P,Bencivenga U, Rossi S, Di Martino S, Grano V, Diano N, Mita DG -Isothermal and non-isothermal bioreactors in the detoxification of waste waters polluted by aromatic compounds by means of immobilised laccase from Rhus vernicifera- J Mol Catal B: Enzym 27: (2004) (Cit: 23; IF2004; 1.547) 26. Gianni T, Martelli PL, Casadio R, Campadelli-Fiume G -An internal fusion peptide in herpes simplex virus glycoprotein H enables fusion required for infection of cells- J Virol 79: (2005) (Cit: 68; IF2005: 5.178) 27. Fariselli P, Finelli M, Rossi I, Amico M, Zauli A, Martelli PL, Casadio R -TRAMPLE: the transmembrane protein labelling environment- Nucl Acids Res ; 33:W198-W201 (2005) (Cit: 10; 15/5/15 Unione europea, Pagina 7 / 12

8 IF2005: 7.552) 28. Fariselli P, Martelli PL, Casadio R -A new decoding algorithm for hidden Markov models improves the prediction of the topology of all-beta membrane proteins- BMC Bioinformatics 6,Suppl 4:S12 (2005) (Cit: 40; IF2005: 4.958) 29. Occhipinti E, Bec N, Gambirasio B, Baietta G, Martelli PL, Casadio R, Balny C, Lange R, Tortora P -Pressure and temperature as tools for investigating the role of individual non-covalent interactions in enzymatic reactions Sulfolobus solfataricus carboxypeptidase as a model enzyme- Biochim Biophys Acta 1764: (2006) (Cit:7; IF2006: 3.311) 30. Amico M, Finelli M, Rossi I, Zauli A, Elofsson A, Viklund H, von Heijne G, Jones D, Krogh A, Fariselli P, Martelli PL, Casadio R -PONGO: a web server for multiple predictions of all-alpha transmembrane proteins- Nucleic Acids Res 34(Web server issue): (2006) (Cit: 28; IF2006: 6.317) 31. Pierleoni A, Martelli PL, Fariselli P, Casadio R -BaCelLo: a balanced subcellular localization predictor- Bioinformatics 22:e408-e416 (2006) (Cit: 144; IF2006: 4.894) 32. Casadio R, Fariselli P, Martelli PL, Tasco G -Thinking the impossible: how to solve the protein folding problem with and without homologous structures and more- Methods Mol Biol 350: (2007) (Cit: 5) 33. Pierleoni A, Martelli PL, Fariselli P, Casadio R -esldb: eukaryotic Subcellular Localization DataBase- Nucleic Acids Res 35:D (2007) (Cit: 30; IF2007: 6.954) 34. Tress ML, Martelli PL, Frankish A, Reeves GA, Wesselink JJ, Yeats C, Olason PL, Albrecht M, Hegyi H, Giorgetti A, Raimondo D, Lagarde J, Laskowski RA, Lopez G, Sadowski MI, Watson JD, Fariselli P, Rossi I, Nagy A, Kai W, Storling Z, Orsini M, Assenov Y, Blankenburg H, Huthmacher C, Ramirez F, Schlicker A, Denoeud F, Jones P, Kerrien S, Orchard S, Antonarakis SE, Reymond A, Birney E, Brunak S, Casadio R, Guigo R, Harrow J, Hermjakob H, Jones DT, Lengauer T, Orengo CA, Patthy L, Thornton JM, Tramontano A, Valencia A -The implications of alternative splicing in the ENCODE protein complement- Proc Natl Acad Sci USA 104: (2007) (Cit: 117; IF2007: 9.598) [PNAS2007.pdf] 35. Montanucci L, Martelli PL, Fariselli P, Casadio R -Robust determinants of thermostability highlighted by a codon frequency index capable of discriminating thermophilic from mesophilic genomes- J Proteome Res 6: (2007) (Cit:6; IF2007: 5.675) 36. Fermani S, Sparla F, Falini G, Martelli PL, Casadio R, Pupillo P, Ripamonti A, Trost P -The molecular mechanism of thioredoxin regulation in photosynthetic A2B2-glyceraldehyde-3-phosphate dehydrogenase- Proc Natl Acad Sci USA 104: (2007) (Cit: 41; IF2007: 9.598) 37. Bartoli L, Capriotti E, Fariselli P, Martelli PL, Casadio R -The pros and cons of predicting protein contact maps- Methods Mol Biol 413: (2007) (Cit: 10) 38. Sommaruga S, De Palma A, Mauri PL, Trisciani M, Basilico F, Martelli PL, Casadio R, Tortora P, Occhipinti E -A combined approach of mass spectrometry, molecular modeling, and site-directed mutagenesis highlights key structural features responsible for the thermostability of Sulfolobus solfataricus carboxypeptidase- Proteins 71: (2008) (Cit: 3; IF2008: 3.419) 39. Casadio R, Martelli PL, Pierleoni A -The prediction of protein subcellular localization from sequence: a shortcut to functional genome annotation- Brief Funct Genomic Proteomic 7:63-73 (2008) (Cit: 39) 40. Montanucci L, Fariselli P, Martelli PL, Casadio R -Predicting protein thermostability changes from sequence upon multiple mutations- Bioinformatics 24:i (2008) (Cit: 22; IF2008: 4.328) 41. Bartoli L, Capriotti E, Fariselli P, Martelli PL, Casadio R -The pros and cons of predicting protein contact maps- Methods Mol Biol 413: (2008) (Cit: 9) 42. Montanucci L, Fariselli P, Martelli PL, Rossi I, Casadio R -In Silico Evidence of the Relationship Between mirnas and sirnas- Open Appl Inf Journal 2:9-13 (2008) 43. Pierleoni A, Martelli PL, Casadio R -PredGPI: a GPI anchor predictor- BMC Bioinformatics 9:392 (2008) (Cit:93; IF2008: 3.781) 44. Carota L, Bartoli L, Fariselli P, Martelli PL, Montanucci L, Maggi G, Casadio R -High throughput comparison of prokaryotic genomes- Lect Notes Computer Sci 4967 LNCS: (2008) 45. Calabrese R, Capriotti E, Fariselli P, Martelli PL, Casadio R -Functional annotations improve the predictive score of human disease-related mutations in proteins- Hum Mutat 30: (2009) (Cit: 141; IF2009; 6.887) Selected for the Human Mutation Virtual Issue "Evaluating Mutation Patogenicity" (Tatvigian SV and Greenblatt MS eds, May 2010) 46. Bartoli L, Montanucci L, Fronza R, Martelli PL, Fariselli P, Carota L, Donvito G, Maggi GP, Casadio R -The bologna annotation resource: a non hierarchical method for the functional and structural 15/5/15 Unione europea, Pagina 8 / 12

9 annotation of protein sequences relying on a comparative large-scale genome analysis- J Proteome Res 8: (2009) (Cit: 7; IF2009: 5.132) 47. Bartoli L, Martelli PL, Rossi I, Fariselli P, Casadio R -Prediction of protein-protein interacting sites: How to bridge molecular events to large scale protein interaction networks- Lect Notes Computer Sci 5688 LNBI: 1-17 (2009) 48. Fariselli P, Savojardo C, Martelli PL, Casadio R -Grammatical-restrained hidden conditional random fields for bioinformatics applications- Algorithms Mol Biol 22:4-13 (2009) (Cit: 7; IF2009: 1.821) 49. Bartoli L, Martelli PL, Rossi I, Fariselli P, Casadio R -The Prediction of Protein-Protein Interacting Sites in Genome-Wide Protein Interaction Networks: The Test Case of the Human Cell Cycle- Curr Protein Pept Sci 11: (2010) (Cit: 4; IF2010: 3.830) 50. Fontanesi L, Martelli PL, Beretti F, Riggio V, Dall'Olio S, Colombo M, Casadio R, Russo V, Portolano B -An initial comparative map of copy number variations in the goat (Capra hircus) genome- BMC Genomics 11:639 (2010)(Cit: 29; IF2011: 4.073) 51. Fontanesi L, Beretti F, Martelli PL, Colombo M, Dall'Olio S, Occidente M, Portolano B, Casadio R, Matassino D, Russo V -A first comparative map of copy number variations in the sheep genome- Genomics 97: (2011) (Cit: 26; IF2011: 3.019) 52. Martelli PL, D'Antonio M, Bonizzoni P, Castrignano`T, D'Erchia AM, D'Onorio De Meo P, Fariselli P, Finelli M, Licciulli F, Mangiulli M, Mignone F, Pavesi G, Picardi E, Rizzi R, Rossi I, Valletti A, Zauli A, Zambelli F, Casadio R, Pesole G -ASPicDB: a database of annotated transcript and protein variants generated by alternative splicing- Nucleic Acids Res 39:D80-85 (2011) (Cit: 22; IF2011: 8.026) 53. Pierleoni A, Martelli PL, Casadio R -MemLoci: predicting subcellular localization of membrane proteins in Eukaryotes- Bioinformatics 27: (2011) (Cit: 22; IF2011: 5.468) 54. Pantaleo MA, Astolfi A, Indio V, Moore R, Thiessen N, Heinrich MC, Gnocchi C, Santini D, Catena F, Formica S, Martelli PL, Casadio R, Pession A, Biasco G -SDHA Loss-of-Function Mutations in KIT- PDGFRA Wild-Type Gastrointestinal Stromal Tumors Identified by Massively Parallel Sequencing- J Natl Cancer Inst 103: (2011) (Cit:52: IF2011: ) 55. Piovesan D, Martelli PL, Fariselli P, Zauli A, Rossi I, Casadio R -BAR-PLUS: the Bologna Annotation Resource Plus for functional and structural annotation of protein sequences- Nucleic Acids Res 39:W197-W202 (2011)(Cit: 8; IF2011: 8.026) 56. Pierleoni A, Indio V, Savojardo C, Fariselli P, Martelli PL, Casadio R -MemPype: a pipeline for the annotation of eukaryotic membrane proteins- Nucleic Acids Res 39:W375-W380 (2011)(Cit: 10; IF2011: 8.026) 57. Savojardo C, Fariselli P, Alhamdoosh M, Martelli PL, Pierleoni A, Casadio R-Improving the prediction of disulfide bonds in Eukaryotes with machine learning methods and protein subcellular localization- Bioinformatics 27: (2011) (Cit: 13, IF2011: 5.468) 58. Pippucci T, Benelli M, Magi A, Martelli PL, Magini P, Torricelli F, Casadio R, Seri M, Romeo G -EX- HOM (EXome-HOMozygosity): a proof of principle- Hum Hered 72:45-53 (2011) (Cit: 20; IF2011: 1.789) 59. Casadio R, Vassura M, Tiwari S, Fariselli P, Martelli PL -Correlating disease related mutations to their effect on protein stability: a large scale analysis of the human proteome- Hum Mutat 72:45-53 (2011) (Cit:4; IF2011: 5.686) 60. Savojardo C, Fariselli P, Martelli PL, Shukla P, Casadio R -Prediction of the bonding state of cysteine residues in proteins with machine-learning methods- Lect Notes Computer Sci 6685 LNBI: (2011) 61. Fontanesi L, Galimberti G, Calò DG, Fronza R, Martelli PL, Scotti E, Colombo M, Schiavo G, Casadio R, Buttazzoni L, Russo V -Identification and association analysis of several hundred single nucleotide polymorphisms within candidate genes for backfat thickness in Italian Large White pigs using a selective genotyping approach- J Anim Sci 90: (2012) (Cit:18; IF2012: 2.093) 62. Martelli PL, Fariselli P, Balzani E, Casadio R -Predicting cancer-associated germline variations in proteins- BMC Genomics 13, Suppl 4:S8 (2012) (Cit: 1; IF2012: 4.397) 63. Fontanesi L, Martelli PL, Scotti E, Russo V, Rogel-Gaillard C, Casadio R, Vernesi C -Exploring copy number variation in the rabbit (Oryctolagus cuniculus) genome by array comparative genome hybridization- Genomics 100: (2012) (Cit: 5; IF2012: 3.010) 64. Juritz E, Fornasari MS, Martelli PL, Fariselli P, Casadio R, Parisi G -On the effect of protein conformation diversity in discriminating among neutral and disease related single amino acid substitutions- BMC Genomics 13, Suppl 4:S5 (2012) (Cit: 5; IF2012: 4.397) 65. Fontanesi L, Schiavo G, Galimberti G, Calò DG, Scotti E, Martelli PL, Buttazzoni L, Casadio R, 15/5/15 Unione europea, Pagina 9 / 12

10 Russo V -A genome wide association study for backfat thickness in Italian Large White pigs highlights new regions affecting fat deposition including neuronal genes- BMC Genomics 13:583 (2012) (Cit: 18; IF2012: 4.397) 66. Savojardo C, Fariselli P, Piovesan D, Martelli PL, Casadio R -Machine-learning methods to predict protein interaction sites in folded proteins- Lect Notes Comp Sci 7548: (2012) 67: Piovesan D, Profiti G, Martelli PL, Casadio R -The human "magnesome": Detecting magnesium binding sites on human proteins- BMC Bioinformatics 13, Suppl 1:S10 (2012) (Cit: 1, IF2012: 3.024) 68. Porcellini E, Carbone I, Martelli PL, Ianni M, Casadio R, Pession A, Licastro F -Haplotype of single nucleotide polymorphisms in exon 6 of the MZF-1 gene and Alzheimer's disease 2013 J Alzheimers Dis 34: (2013) (Cit: 1; IF2013: 3.612) 69. Savojardo C, Fariselli P, Martelli PL, Casadio R -Prediction of disulfide connectivity in proteins with machine learning methods and correlated mutations- BMC Bioinformatics 14, Suppl 1:S10 (2013) (Cit: 1; IF2013: 2.672) 70. Indio V, Martelli PL, Savojardo C, Fariselli P, Casadio R -The prediction of organelle-targeting peptides in eukaryotic proteins with Grammatical-Restrained Hidden Conditional Random Fields- Bioinformatics 29: (2013) (Cit: 2; IF2013: 4.621) 71. Piovesan D, Martelli PL, Fariselli P, Profiti G, Zauli A, Rossi I, Casadio R -How to inherit statistically validated annotation within BAR+ protein clusters-bmc Bioinformatics 14 Suppl 3:S4 (2013) (Cit: 1; IF2013: 2.672) 72. Di Lena P, Wu G, Martelli PL, Casadio R, Nardini C -MIMO: an efficient tool for molecular interaction maps overlap-bmc Bioinformatics15;14:159 (2013) (Cit: 2; IF2013: 2.672) 73. Capriotti E, Calabrese R, Fariselli P, Martelli PL, Altman RB, Casadio R -WS-SNPs&GO: a web server for predicting the deleterious effect of human protein variants using functional annotation-bmc Genomics 14 Suppl 3:S6 (2013) (Cit: 6; IF2013: 4.041) 74. Savojardo C, Fariselli P, Martelli PL, Casadio R -BCov: a method for predicting β-sheet topology using sparse inverse covariance estimation and integer programming- Bioinformatics 29: (2014) (Cit: 2; IF2013: 4.621) 75. Piovesan D, Profiti G, Martelli PL, Fariselli P, Fontanesi L, Casadio R -SUS-BAR: a database of pig proteins with statistically validated structural and functional annotation-database (Oxford) 2013:bat06 (2013) 76. Martelli PL, Fontanesi L, Piovesan D, Fariselli P, Casadio R -Mapping and Annotating Obesityrelated Genes in Pig and Human Genomes-Protein Pept Lett 21: (2014) (Cit: 2; IF2013: 1.735) 77. Bertolini F, Schiavo G, Scotti E, Ribani A, Martelli PL, Casadio R, Fontanesi L -High-throughput SNP discovery in the rabbit (Oryctolagus cuniculus) genome by next-generation semiconductor-based sequencing -Anim Genet. 45: (2014) (Cit: 2; IF2013: 2.210) 78. Sazzini M, Schiavo G, De Fanti S, Martelli PL, Casadio R, Luiselli D -Searching for signatures of cold adaptations in modern and archaic humans: hints from the brown adipose tissue genes. Heredity (Edinb). 113: (2014) (Cit: 1; IF2013: 3.804) 79. Savojardo C, Martelli PL, Fariselli P, Casadio R -TPpred2: improving the prediction of mitochondrial targeting peptide cleavage sites by exploiting sequence motifs- Bioinformatics 30: (2014) (Cit: 0; IF2013: 4.621) 80. Martelli PL, Savojardo C, Fariselli P, Tasco G, Casadio R -Computer-based prediction of mitochondria-targeting peptides- Methods Mol Biol. 1264: (2015)(Cit: 0) 81. Bayram Akcapinar G, Venturini A, Martelli PL, Casadio R, Sezerman UO. -Modulating the thermostability of Endoglucanase I from Trichoderma reesei using computational approaches- Protein Eng Des Sel 28: (2015) (Cit: 0; IF2013: 2.319) 82. Fariselli P, Martelli PL, Savojardo C, Casadio R -INPS: Predicting the Impact of Non-Synonymous Variations on Protein Stability from Sequence- Bioinformatics (2015, in press) Capitoli in monografie e Atti di congresso in extenso 1. Casadio R, Compiani M, Fariselli P, Martelli PL (1999) - A Data Base of Minimally Frustrated Alpha Helical Segments Extracted from Proteins According to an Entropy Criterion- ISMB 7: Casadio R, Compiani M, Fariselli P, Jacoboni I, Martelli P.L., Rossi I (2001) -Tools for protein secondary structure prediction: from sequence to structure. In : Protein Sequence Analysis in the Post Genomic Era (Casadio R and Masotti L, eds) pp , CLUEB, Bologna 3. Fariselli P, Martelli P, Casadio R -A neural network based method for predicting the disulfide connectivity in proteins- Knowledge based intelligent information engineering systems and allied 15/5/15 Unione europea, Pagina 10 / 12

11 technologies (KES 2002), (Damiani E et al., eds), Vol 1, pp , IOS Press, Amsterdam (2002) 4. Casadio R, Fariselli P -From protein sequence to structure with Neural Networks- In: Protein Folding, Stability and Design 2002, (Gromiha MM and Selvaraj S, eds.) pp 79-92, Research Signpost Editions, Trivandrum, India (2002) 5. Casadio R, Capriotti E, Compiani M, Fariselli P, Martelli PL, Malaguti L, Rossi I, Tasco G La predizione strutturale di proteine nellera gnomica ed i metodi di apprendimento automatico- Atti del XV Congresso Internazionale Ordine Nazionale dei Biologi Progresso scientifico, etica, tutela delle risorse: sfide professionali del terzo millennio. Vol 1, pag (2002) 6. Fariselli P, Zauli A, Rossi I, Finelli M, Martelli PL, Casadio R A neural network method to improve prediction of protein-protein interaction sites in heterocomplexes- IEEE International Workshop on Neural Network on Signal Processing Toulouse (FRANCE), 17-19/9/2003, IEEE Press, pag (2003) 7. Casadio R, Capriotti E, Compiani M, Fariselli P, Jacoboni I, Martelli PL, Rossi I, Tasco G -Neural Networks and the prediction of protein structure. In Artificial Intelligence and Heuristic Methods in Bioinformatics. (Frasconi P and Shamir R, eds) pp NATO Science Series. IOS Press, Amsterdam,Netherlands, (2003) 8. Martelli PL, Casadio R -Modelling of proteins with low sequence identity: two sucess stories with chains from the archaeon Sulfolobus solfataricus. VII Workshop sul Calcolo ad Alte Prestazioni in Italia: Modellistica molecolare-biochimica e Farmaceutica- Milano, 14/11/2003 (CD edition) 9. Casadio R, Calabrese R, Tasco G, Capriotti E, Compiani M, Marani P, Montanucci L, Rossi I, Martelli PL, Fariselli P-Metodi di Machine Learning per la predizione di strutture proteiche e della loro interazione- Convegno Bioinformatica: sfide e prospettive. Università del Sannio, 17-18/12/2003. F.Angeli Editore 10. Casadio R, Calabrese R, Capriotti E, Compiani M, Fariselli P, Marani P, Montanucci L, Martelli PL, Rossi I, Tasco G Machine learning and the prediction of protein structure: the state of the art- 10th International Conference on Information Processing and Management of Uncertainty in Knowledge- Based Systems (IPMU 2004)- Perugia, 4-9/7/2004, Casa Editrice La Sapienza, Roma: Casadio, R. Fariselli, P. Martelli, P.L. (Volume Editors) -Bioinformatics ITalian Society BITS 2006 Conference proceedings- (Bologna, 28-29/04/06) 12. Casadio R, Fariselli P, Martelli PL, Tasco G -Thinking the impossible: how to solve the protein folding problem with and without homologous structures and more- Methods in molecular biology vol.350:protein Folding Protocols (Edited by Bai Y, Nussinov R) 350: Humana Press Inc., Totowa, NJ. ISSN: ISBN: (2007) 13. Tramontano A, Jones D, Rychlewski L, Casadio R, Martelli PL, Raimondo D, Giorgetti A -Structure prediction of globular proteins- in "Modern Genome Annotation-The BioSapiens Network" (Frishman D, Valencia A editors). pp Springer Wien-New York ISBN: (2008) 14. Casadio R, Fariselli P, Martelli PL, Pierleoni A, Rossi I, von Heijne G- The state of the art of membrane protein structure prediction: from sequence to 3D structure- in "Modern Genome Annotation-The BioSapiens Network" (Frishman D, Valencia A editors). pp Springer Wien- New York ISBN: (2008) 15. Tress ML, Casadio R, Giorgetti A, Hallin PF, Juncker AS, Kulberkyte E, Martelli PL, Raimondo D, Reeves GA, Thornton JM, Tramontano A, Wang K, Wesselink JJ, Valencia A -Alternative splicing in the ENCODE protein complement- in "Modern Genome Annotation-The BioSapiens Network" (Frishman D, Valencia A editors). pp Springer Wien-New York ISBN: (2008) 16. Savojardo C, Fariselli P, Piovesan D, Martelli PL, Casadio R -ISPRED2: A machine-learning method to predict protein interaction sites- 8th INTERNATIONAL MEETING ON COMPUTATIONAL INTELLIGENCE METHODS FOR BIOINFORMATICS AND BIOSTATISTICS. 30/6-2/7/2011, Gargnano-Lago di Garda. In: Lecture Notes in Computer Science. 7548: (2011) 17. Casadio R, Martelli PL, Savojardo C, Fariselli P -Large-scale annotation of proteins with labelling methods- 1st International Workshop on Pattern Recognition in Proteomics, Structural Biology and Bioinformatics. 13/9/2011, Ravenna. In: Il Nuovo Cimento C, 5(1);7-25. (2012) 18. Profiti G, Piovesan D, Martelli PL, Fariselli P, Casadio R -Community detection within clusters helps large scale protein annotation: Preliminary results of modularity maximization for the bar+ database- BIOINFORMATICS the International Conference on Bioinformatics Models, Methods and Algorithms. Pag: /02/2013, Barcelona (ES) In:BIOINFORMATICS Proceedings of the International Conference on Bioinformatics Models, Methods and Algorithms (Solà-Casals J, Fred A, Gamboa H, Fernandes P eds) SciTePress - Science and Technology Publications (2013) 15/5/15 Unione europea, Pagina 11 / 12

12 19. Profiti G, Piovesan D, Martelli PL, Fariselli P, Casadio R -Protein Sequence Annotation by means of Community Detection- IWBBIO International Work-conference on Bioinformatics and Biomedical Engineering /03/2013, Granada (ES) In:Proceedings of IWBBIO 2013 (Ortuno F, Rojas I, eds) Copicentro Editorial (2013) 15/5/15 Unione europea, Pagina 12 / 12

ncdna Per ncdna si intende il DNA intronico, intergenico e altre zone non codificanti del genoma.

ncdna Per ncdna si intende il DNA intronico, intergenico e altre zone non codificanti del genoma. ncdna Per ncdna si intende il DNA intronico, intergenico e altre zone non codificanti del genoma. ncdna è caratteristico degli eucarioti: Sequenze codificanti 1.5% del genoma umano Introni in media 95-97%

Dettagli

Predire la struttura terziaria

Predire la struttura terziaria Predire la struttura terziaria E di gran lunga la predizione più complessa che si possa fare su una proteina. Esistono 3 metodi principali di predizione: 1 - Homology modelling: se si conoscono proteine

Dettagli

Informazioni generali: Ha conseguito il Diploma di maturità scientifica presso il Liceo Scientifico Statale "G.

Informazioni generali: Ha conseguito il Diploma di maturità scientifica presso il Liceo Scientifico Statale G. CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM FRANCO FRATTOLILLO Informazioni generali: Ha conseguito il Diploma di maturità scientifica presso il Liceo Scientifico Statale "G. Rummo" di Benevento, con votazione 60/60.

Dettagli

Introduzione ai Microarray

Introduzione ai Microarray Introduzione ai Microarray Anastasios Koutsos Alexandra Manaia Julia Willingale-Theune Versione 2.3 Versione italiana ELLS European Learning Laboratory for the Life Sciences Anastasios Koutsos, Alexandra

Dettagli

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI (Versione Abbreviata) Ultimo Aggiornamento: 24 Febbraio 2011 1 Posizioni Enrico Nardelli si è laureato nel 1983 in Ingegneria Elettronica (110/110 con lode) presso l

Dettagli

di4g: Uno strumento di clustering per l analisi integrata di dati geologici

di4g: Uno strumento di clustering per l analisi integrata di dati geologici di4g: Uno strumento di clustering per l analisi integrata di dati geologici Alice Piva 1, Giacomo Gamberoni 1, Denis Ferraretti 1, Evelina Lamma 2 1 intelliware snc, via J.F.Kennedy 15, 44122 Ferrara,

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE. Programmazione didattica a.a. 2014/2015

UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE. Programmazione didattica a.a. 2014/2015 UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE CORSO DI LAUREA IN BIOTECNOLOGIE Classe L2 Programmazione didattica a.a. 2014/2015 Per l anno accademico 2014-2015

Dettagli

Knowlab Un Sistema Computerizzato per la Valutazione Adattiva della Conoscenza e dell'apprendimento

Knowlab Un Sistema Computerizzato per la Valutazione Adattiva della Conoscenza e dell'apprendimento Knowlab Un Sistema Computerizzato per la Valutazione Adattiva della Conoscenza e dell'apprendimento Debora de Chiusole PhD Candidate deboratn@libero.it Università degli Studi di Padova Dipartimento FISPPA

Dettagli

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA JEN UNDERWOOD ADVANCED WORKSHOP ROMA 6 MAGGIO 2015 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA JEN UNDERWOOD ADVANCED WORKSHOP ROMA 6 MAGGIO 2015 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231 LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA JEN UNDERWOOD ADVANCED ANALYTICS WORKSHOP ROMA 6 MAGGIO 2015 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231 info@technologytransfer.it www.technologytransfer.it ADVANCED ANALYTICS

Dettagli

Curriculum vitae di Serena Arima

Curriculum vitae di Serena Arima Curriculum vitae di Serena Arima Dati anagrafici Nome: Serena Arima Luogo e data di nascita: Lecce, 18 Maggio 1981 Indirizzo: via Oslavia, 46 Lecce E-mail: serena.arima@uniroma1.it Posizione attuale Ricercatore

Dettagli

Istruzioni per gli autori

Istruzioni per gli autori Istruzioni per gli autori Informazioni generali LO SCALPELLO OTODI Educational è la rivista ufficiale della Società Italiana degli Ortopedici e Traumatologi Ospedalieri d Italia (OTODI) e pubblica articoli

Dettagli

Definizione di una policy per l archivio istituzionale ISS

Definizione di una policy per l archivio istituzionale ISS CONFERENCE Institutional archives for research: experiences and projects in open access Istituto Superiore di Sanità Rome, 30/11-1/12 2006 Definizione di una policy per l archivio istituzionale ISS Paola

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Laura Bacci, PMP Via Tezze, 36 46100 MANTOVA Telefono (+39) 348 6947997 Fax (+39) 0376 1810801

Dettagli

Criteri, parametri e indicatori per l abilitazione scientifica nazionale AREA 01 MATEMATICA E INFORMATICA. Premesso

Criteri, parametri e indicatori per l abilitazione scientifica nazionale AREA 01 MATEMATICA E INFORMATICA. Premesso Criteri, parametri e indicatori per l abilitazione scientifica nazionale AREA 01 MATEMATICA E INFORMATICA Premesso che l attività scientifica e di ricerca nei settori MAT/01-09 e INF/01 consiste principalmente

Dettagli

Web of Science. Institute for Scientific Information

Web of Science. Institute for Scientific Information Web of Science Institute for Scientific Information Web of Knowledge è la piattaforma che che permette di raggiungere le prestigiose banche dati prodotte dall'institute of Scientific Information (ISI).

Dettagli

I sistemi di valutazione delle pubblicazioni scientifiche. di Laura Colombo

I sistemi di valutazione delle pubblicazioni scientifiche. di Laura Colombo I sistemi di valutazione delle pubblicazioni scientifiche di Laura Colombo Ultimo aggiornamento: marzo 2011 Sommario L analisi bibliometrica Indicatori bibliometrici o Impact Factor o Immediacy Index o

Dettagli

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna Principali attività e medico presso la Medicina e Chirurgia di Accettazione ed Urgenza (MCAU) del Pronto Soccorso Generale P.O. Garibaldi Centro. Attività svolta presso gli ambulatori di Medicina del Pronto

Dettagli

SUA-RD. Presidio Qualità Ateneo Università di Ferrara. 8 Gennaio 2015 Presidio Qualità Ateneo 1

SUA-RD. Presidio Qualità Ateneo Università di Ferrara. 8 Gennaio 2015 Presidio Qualità Ateneo 1 SUA-RD Presidio Qualità Ateneo Università di Ferrara 8 Gennaio 2015 Presidio Qualità Ateneo 1 Finalità della presentazione Questa presentazione ha lo scopo di esaminare le modalità di compilazione della

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5

Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5 Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5 L'unico test che fornisce una valutazione accurata dell aggressività del cancro alla prostata Un prodotto di medicina prognostica per il cancro della prostata.

Dettagli

Trasport@ndo: l Osservatorio TPL on line.

Trasport@ndo: l Osservatorio TPL on line. Provincia di Cosenza Dipartimento di Economia e Statistica Università della Calabria Trasport@ndo: l Osservatorio TPL on line. Il trasporto pubblico locale della Provincia di Cosenza in rete - 1 - Premessa

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 DATI ANAGRAFICI Cavarretta Giuseppe Alfredo Nato a CROTONE (KR) il 16/02/1954 Residente a 87036 RENDE (CS) Via R.

Dettagli

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo CAPITOLO 8 Tecnologie dell informazione e controllo Agenda Evoluzione dell IT IT, processo decisionale e controllo Sistemi di supporto al processo decisionale Sistemi di controllo a feedback IT e coordinamento

Dettagli

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING UN BUON MOTIVO PER [cod. E603] L obiettivo del corso è fornire le competenze e conoscenze

Dettagli

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Nuovi standard PMI, certificazioni professionali e non solo Milano, 20 marzo 2009 PMI Organizational Project Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Andrea Caccamese, PMP Prince2 Practitioner

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I T O R I N O

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I T O R I N O U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I T O R I N O Il Centro della Innovazione Nato inizialmente per ospitare alcune attività didattiche dell Università di Torino, il complesso polifunzionale di Via

Dettagli

I laureati magistrali in Scienze Statistiche

I laureati magistrali in Scienze Statistiche http://www.safs.unifi.it I laureati magistrali in Scienze Statistiche I nostri testimonial Nota: la Laurea Magistrale in Statistica, Scienze Attuariali e Finanziarie è stata attivata nell a.a. 2012/2013

Dettagli

Unità di ricerca Business Intelligence, Finance& Knowledge

Unità di ricerca Business Intelligence, Finance& Knowledge Unità di ricerca Business Intelligence, Finance& Knowledge ( www.economia.unimi.it/lda/adamss ) Facoltàdi Scienze, Università degli Studi di Milano 10 febbraio 2006 Coordinatore: Davide La Torre (Professore

Dettagli

La struttura dell RNA Struttura dell RNA mediante analisi comparativa Predizione della struttura secondaria: L algoritmo di Nussinov Predizione della

La struttura dell RNA Struttura dell RNA mediante analisi comparativa Predizione della struttura secondaria: L algoritmo di Nussinov Predizione della La struttura dell RNA Struttura dell RNA mediante analisi comparativa Predizione della struttura secondaria: L algoritmo di Nussinov Predizione della struttura secondaria: Minimizzazione dell energia Un

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD)

LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) Indice 1. Le basi normative e aspetti generali 2. Parte I: obiettivi, risorse e gestione del Dipartimento

Dettagli

DI REGOLAZIONE A DUE COMPONENTI

DI REGOLAZIONE A DUE COMPONENTI LEZIONE 16 Sistemi di regolazione SISTEMI DI REGOLAZIONE A DUE COMPONENTI In che modo un batterio sente e risponde a specifici segnali provenienti dall ambiente? Per esempio, nel caso dell operone lac

Dettagli

BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO

BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO Requisiti d'ammissione Dal Regolamento didattico del Conservatorio di Como Ex Art. 24: Ammissione ai corsi di

Dettagli

Process mining & Optimization Un approccio matematico al problema

Process mining & Optimization Un approccio matematico al problema Res User Meeting 2014 con la partecipazione di Scriviamo insieme il futuro Paolo Ferrandi Responsabile Tecnico Research for Enterprise Systems Federico Bonelli Engineer Process mining & Optimization Un

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

La rilevazione del radon e del toron con strumenti attivi ad elevata risoluzione

La rilevazione del radon e del toron con strumenti attivi ad elevata risoluzione La rilevazione del radon e del toron con strumenti attivi ad elevata risoluzione 1 Carlo Sabbarese Gruppo di ricerca: R. Buompane, F. De Cicco, V. Mastrominico, A. D Onofrio 1 L attività di ricerca è svolta

Dettagli

IL MINISTRO DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA ALLEGATO I parametri e i criteri, definiti mediante indicatori quali-quantitativi (nel seguito denominati Indicatori), per il monitoraggio e la valutazione (ex post) dei risultati dell attuazione dei programmi

Dettagli

Prodotto Isi Web Knowledge

Prodotto Isi Web Knowledge Guida pratica all uso di: Web of Science Prodotto Isi Web Knowledge acura di Liana Taverniti Biblioteca ISG INMP INMP I prodotti ISI Web of Knowledge sono basi di dati di alta qualità di ricerca alle quali

Dettagli

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3 Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DI LECCE GIOVANNI Indirizzo Via Lancisi, 137 61121 PESARO (PU) - ITALIA - Telefono Casa: 0721201445 cell. 3396173661 E-mail giangidile@libero.it Cittadinanza

Dettagli

SUPERAVVOLGIMENTO DEL DNA (ORGANIZZAZIONE TERZIARIA DEL DNA)

SUPERAVVOLGIMENTO DEL DNA (ORGANIZZAZIONE TERZIARIA DEL DNA) SUPERAVVOLGIMENTO DEL DNA (ORGANIZZAZIONE TERZIARIA DEL DNA) ORGANIZZAZIONE TERZIARIA DEL DNA Il DNA cellulare contiene porzioni geniche e intergeniche, entrambe necessarie per le funzioni vitali della

Dettagli

Cos è un analisi genetica (test genetico)?

Cos è un analisi genetica (test genetico)? 12 Cos è un analisi genetica (test genetico)? Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra Luglio 2008 Questo lavoro è sponsorizzato dal Consorzio EU-FP6 EuroGentest,

Dettagli

NASCITA: DATA DI NASCITA: 11/08/'63 RESIDENZA: via Ugo Foscolo n 18-00040 Castel Gandolfo - (Rm) STATO CIVILE: Separato SERVIZIO

NASCITA: DATA DI NASCITA: 11/08/'63 RESIDENZA: via Ugo Foscolo n 18-00040 Castel Gandolfo - (Rm) STATO CIVILE: Separato SERVIZIO Via Ugo Foscolo 18 Castel Gandolfo - Marino - Roma Tel.: 3351572723 e-mail fbusico@inwind.it CURRICULUM VITAE DATI PERSONALI NOME: Fabio COGNOME: Busico LUOGO DI Roma NASCITA: DATA DI NASCITA: 11/08/'63

Dettagli

L analisi dei villi coriali

L analisi dei villi coriali 12 L analisi dei villi coriali Testo modificato dagli opuscoli prodotti dal Royal College of Obstetricians and Gynaecologists dell Ospedale Guy s and St Thomas di Londra. www.rcog.org.uk/index.asp?pageid=625

Dettagli

SUA-RD Sperimentazione anno 2013

SUA-RD Sperimentazione anno 2013 Firenze 21 Gennaio 2015 Sperimentazione anno 2013 La Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) è strutturata in 3 parti Parte I Obiettivi, risorse e gestione del Dipartimento Parte II:

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Con esame ufficiale di certificazione ITIL V3 Foundation INTRODUZIONE Un numero crescente di organizzazioni appartenenti ai più diversi settori produttivi

Dettagli

Una proteina nella rete: Caccia al tesoro bioinformatica

Una proteina nella rete: Caccia al tesoro bioinformatica Una proteina nella rete: Caccia al tesoro bioinformatica Nel corso di questa attivita utilizzeremo alcune delle piu importanti banche dati disponibili in rete per cercare informazioni su una proteina.

Dettagli

Il giardino nella macchina

Il giardino nella macchina Idee per una rilettura Il giardino nella macchina La nuova scienza della vita artificiale Claus Emmeche Bollati Boringhieri, 1996 È possibile la vita artificiale? In che modo gli strumenti offerti dalla

Dettagli

Schede SUA-RD 2011-2013: Istruzioni per l Uso

Schede SUA-RD 2011-2013: Istruzioni per l Uso Schede SUA-RD 2011-2013: Istruzioni per l Uso Breve Introduzione Questo è un documento di lavoro per la composizione delle schede SUA-RD 2011, 2012 e 2013. In questa prima sezione vengono rapidamente ricapitolate

Dettagli

IL DIRETTORE. VISTO lo Statuto dell Università degli Studi di Napoli Federico II;

IL DIRETTORE. VISTO lo Statuto dell Università degli Studi di Napoli Federico II; AVVISO PUBBLICO PER L ASSEGNAZIONE DI INCARICHI PER LO SVOLGIMENTO DI ATTIVITÀ DI DOCENZA NELL AMBITO DEL PRECORSO FORMATIVO DAL TITOLO FORMAZIONE DI ESPERTI NELL'IDENTIFICAZIONE E NELLO SVILUPPO DI NUOVI

Dettagli

Excellence Programs executive. Renaissance management

Excellence Programs executive. Renaissance management Excellence Programs executive Renaissance management Renaissance Management: Positive leaders in action! toscana 24.25.26 maggio 2012 Renaissance Management: positive leaders in action! Il mondo delle

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia NetworkNetwor erpreneurship Enterpreneu Network L Enterpreneurship Passion Leadership Istituzione indipendente per la formazione

Dettagli

Cosa succede in un laboratorio di genetica?

Cosa succede in un laboratorio di genetica? 12 laboratori potrebbero utilizzare campioni anonimi di DNA per lo sviluppo di nuovi test, o condividerli con altri in quanto parte dei programmi di Controllo di Qualità, a meno che si chieda specificatamente

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Cognome/i nome/i Castelli Flavio Email flavio.castelli@gmail.com Sito web personale http://www.flavio.castelli.name Nazionalità Italiana Data di nascita

Dettagli

CINECA - NOTE TECNICHE per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) PARTE I e II*

CINECA - NOTE TECNICHE per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) PARTE I e II* CINECA - NOTE TECNICHE per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) PARTE I e II* Indice 1. Informazioni generali 2. Parte I: obiettivi, gestione e risorse del Dipartimento

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

Ereditarietà legata al cromosoma X

Ereditarietà legata al cromosoma X 16 Ereditarietà legata al cromosoma X Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra e dal Parco tecnologico di Londra IDEAS Genetic Knowledge Park in accordo alle

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

Diss. ETH No. 20918. Information Theoretic Modeling of Dynamical Systems: Estimation and Experimental Design. for the degree of Doctor of Sciences

Diss. ETH No. 20918. Information Theoretic Modeling of Dynamical Systems: Estimation and Experimental Design. for the degree of Doctor of Sciences Diss. ETH No. 20918 Information Theoretic Modeling of Dynamical Systems: Estimation and Experimental Design A dissertation submitted to ETH Zurich for the degree of Doctor of Sciences presented by Alberto

Dettagli

Articolazione didattica on-line

Articolazione didattica on-line L organizzazione della didattica per lo studente L impegno di tempo che lo studente deve dedicare alle attività didattiche offerte per ogni singolo insegnamento è così ripartito: - l auto-apprendimento

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA Titolo I Norme comuni Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento 1. Il presente regolamento disciplina il conferimento

Dettagli

Il Metodo di analisi multicriterio Analitic Hierarchy Process (AHP) Corso di Analisi delle Decisioni Chiara Mocenni (mocenni@dii.unisi.

Il Metodo di analisi multicriterio Analitic Hierarchy Process (AHP) Corso di Analisi delle Decisioni Chiara Mocenni (mocenni@dii.unisi. Il Metodo di analisi multicriterio Analitic Hierarchy Process (AHP) Corso di Analisi delle Decisioni Chiara Mocenni (mocenni@dii.unisi.it) L analisi multicriterio e il processo decisionale L analisi multicriterio

Dettagli

La disseminazione dei progetti europei

La disseminazione dei progetti europei La disseminazione dei progetti europei Indice 1. La disseminazione nel 7PQ: un obbligo! 2. Comunicare nei progetti europei 3. Target audience e Key Message 4. Sviluppare un dissemination plan 5. Message

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

Watt e Voltampere: facciamo chiarezza

Watt e Voltampere: facciamo chiarezza Watt e Voltampere: facciamo chiarezza White Paper n. 15 Revisione 1 di Neil Rasmussen > Sintesi Questa nota spiega le differenze tra Watt e VA e illustra l uso corretto e non dei termini utilizzati per

Dettagli

BANCA BIOLOGICA ISS: proposta di utilizzo per le stime di prevalenza. Istituto Superiore di Sanità

BANCA BIOLOGICA ISS: proposta di utilizzo per le stime di prevalenza. Istituto Superiore di Sanità BANCA BIOLOGICA ISS: proposta di utilizzo per le stime di prevalenza Simona Giampaoli, Anna Rita Ciccaglione Istituto Superiore di Sanità Prevalenza e carico dell infezione cronica da virus dell epatite

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

Art. 3 Procedura di selezione

Art. 3 Procedura di selezione Regolamento per l'attribuzione a professori e ricercatori dell'incentivo di cui all'articolo 29, comma 19 della legge 240/10 (Emanato con Decreto del Rettore n.110 del 4 aprile 2014) Art. 1 Oggetto 1.

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Alessandra Aste Indirizzo VIA IS MIRRIONIS 92, 09121 CAGLIARI Telefono 070 6095934 3346152648 Fax 0706096059

Dettagli

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 - MAGGIO 2010 - DOC 05/10 Il NdV ha esaminato le caratteristiche dei corsi di studio istituiti sulla base

Dettagli

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato Intalio Convegno Open Source per la Pubblica Amministrazione Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management Navacchio 4 Dicembre 2008 Andrea Calcagno Amministratore Delegato 20081129-1

Dettagli

La trascrizione nei procarioti. Prof. Savino; dispense di Biologia Molecolare, Corso di Laurea in Biotecnologie

La trascrizione nei procarioti. Prof. Savino; dispense di Biologia Molecolare, Corso di Laurea in Biotecnologie La trascrizione nei procarioti Concetti base Nucleoside base purinica o pirimidinica legata alla posizione 1 dell anello pentoso Nucleotide base azotata-pentoso-fosfato Concetti base La trascrizione comporta

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

La trascrizione negli eucarioti. Prof. Savino; dispense di Biologia Molecolare, Corso di Laurea in Biotecnologie

La trascrizione negli eucarioti. Prof. Savino; dispense di Biologia Molecolare, Corso di Laurea in Biotecnologie La trascrizione negli eucarioti Il promotore eucariotico L inizio della trascrizione negli eucarioti necessita della RNA polimerasi e dei fattori di trascrizione. Qualsiasi proteina sia necessaria per

Dettagli

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza Commissione Nazionale dei Corsi di Laurea in Infermieristica La valutazione dei risultati dell apprendimento e qualità formativa dei Corsi di laurea in Infermieristica Milano, 10 giugno 2011 Realtà e problematiche

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT PER FUNZIONI DI COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE SEDE DI TRENTO A.A. 2012/13 Livello I Durata Annuale CFU 60 (1 anno) ANAGRAFICA DEL CORSO - A Lingua Italiano

Dettagli

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE La sottoscritta Dr.ssa Franca CRINÒ, nata a Casignana (RC) il 04/03/1959, residente in Via Zittoro 19/4, 89030 - Casignana (RC) Tel.: 0964.956090, cell.:

Dettagli

AL MAGNIFICO RETTORE DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO. Nausicaa Elena Milani Curriculum Vitae

AL MAGNIFICO RETTORE DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO. Nausicaa Elena Milani Curriculum Vitae AL MAGNIFICO RETTORE DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO Nausicaa Elena Milani Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI Luogo e data di nascita Ponte dell Olio (PC), 7 September 1984 Cittadinanza: Italiana

Dettagli

English as a Second Language

English as a Second Language 1. sviluppo della capacità di usare l inglese per comunicare 2. fornire le competenze di base richieste per gli studi successivi 3. sviluppo della consapevolezza della natura del linguaggio e dei mezzi

Dettagli

Tecnologia personale per l autonomia di persone con disabilità nel calcolo del resto

Tecnologia personale per l autonomia di persone con disabilità nel calcolo del resto Tecnologia personale per l autonomia di persone con disabilità nel calcolo del resto Giovanni Dimauro 1, Marzia Marzo 2 1 Dipartimento di Informatica, Università degli Studi di Bari, dimauro@di.uniba.it

Dettagli

UN AMBIENTE OPEN SOURCE PER LA GESTIONE DEL PODCASTING E UNA SUA APPLICAZIONE ALLA DIDATTICA

UN AMBIENTE OPEN SOURCE PER LA GESTIONE DEL PODCASTING E UNA SUA APPLICAZIONE ALLA DIDATTICA Alberto Betella, Marco Lazzari, "Un ambiente open source per la gestione del podcasting e una sua applicazione alla didattica", Didamatica 2007, Cesena, 10-12/5/2007 Abstract UN AMBIENTE OPEN SOURCE PER

Dettagli

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Sede: Dipartimento di Scienze Ambientali, sez. Botanica ed Ecologia - Via Pontoni, 5

Dettagli

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki Conférence des Régions Périphériques Maritimes d Europe Conference of Peripheral Maritime Regions of Europe ANALYSIS PARTICIPATION TO THE FP THROUGH A TERRITORIAL AND REGIONAL PERSPECTIVE MEETING WITH

Dettagli

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la nuova serie di Newsletter legata agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV. Questa volta la pillola formativa si riferisce alle novità dell edizione 2011 dello

Dettagli

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a:

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a: 1 1.Obiettivi Il master ha l obiettivo di favorire lo sviluppo delle competenze manageriali nelle Aziende Sanitarie e Ospedaliere, negli IRCCS, nei Policlinici e nelle strutture di cura private approfondendo,

Dettagli

g"+/\'-t 'i.-1 SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA ee-go~. - 8 APR. 2014

g+/\'-t 'i.-1 SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA ee-go~. - 8 APR. 2014 UNIVERSITÀ DI ROMA Consigl io di Amministrazione - 8 APR. 2014 Nell'anno duemilaquattordici, addì 8 aprile alle ore 15.55, presso il Salone di rappresentanza, si è riunito il Consiglio di Amministrazione,

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA ROMA 20-22 OTTOBRE 2014 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA,

Dettagli

Informazioni personali

Informazioni personali Informazioni personali Nome e cognome Alessandro Melchionna Laurea Scienze Statistiche Presetaie Le mie esperienze professionali e le competenze acquisite gravitano in diversi domini, quali quello del

Dettagli

Informatica. Scopo della lezione

Informatica. Scopo della lezione 1 Informatica per laurea diarea non informatica LEZIONE 1 - Cos è l informatica 2 Scopo della lezione Introdurre le nozioni base della materia Definire le differenze tra hardware e software Individuare

Dettagli

Corso di LAUREA IN CONSULENTE DEL LAVORO E SCIENZE DEI SERVIZI GIURIDICI (CLASSE L-14)

Corso di LAUREA IN CONSULENTE DEL LAVORO E SCIENZE DEI SERVIZI GIURIDICI (CLASSE L-14) Corso di LAUREA IN CONSULENTE DEL LAVORO E SCIENZE DEI SERVIZI GIURIDICI (CLASSE L-14) Curriculum in Consulente del lavoro PIANO DI STUDIO COORTE DI RIFERIMENTO A.A. 2014-2015 I anno II anno IUS 01 - Istituzioni

Dettagli

IL RETTORE. Prot. 4 2_ 5 7.0 M. Vit.C11.1 - Visto il D.P.R. 11 luglio 1980, n. 382; - vista la legge 19 novembre 1990, n. 341;

IL RETTORE. Prot. 4 2_ 5 7.0 M. Vit.C11.1 - Visto il D.P.R. 11 luglio 1980, n. 382; - vista la legge 19 novembre 1990, n. 341; UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DICA IL RETTORE Ii[NyMITÀ DEGLI STUDI MI I ACATANIA Protocollo Generale 0 8 APR. 2014 Prot. 4 2_ 5 7.0 M. Vit.C11.1 - Visto il D.P.R. 11 luglio 1980, n. 382; - vista la legge 19

Dettagli

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

Come si trova l Impact Factor di una rivista?

Come si trova l Impact Factor di una rivista? Journal Citation Report ovvero: Come si trova l Impact Factor di una rivista? a cura di Francesca De Rosa Biblioteca Dermatologica dell Istituto San Gallicano Indice: Che cos è l Impact Factor? Come si

Dettagli

Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia

Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia Introduzione I percorsi di Arte Terapia e Pet Therapy, trattati ampiamente negli altri contributi, sono stati oggetto di monitoraggio clinico, allo

Dettagli

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica);

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica); DIPARTIMENTO DI LINGUE, LETTERATURE E CULTURE STRANIERE Corso di laurea triennale in LINGUE E CULTURE STRANIERE Classe L 11/Classe dellee lauree in Lingue e culture moderne Guida breve per l orientamento

Dettagli