Camera di Commercio Belgo-Italiana Chambre de Commerce Belgo-Italienne - Belgisch-Italiaanse Kamer Van Koophandel

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Camera di Commercio Belgo-Italiana Chambre de Commerce Belgo-Italienne - Belgisch-Italiaanse Kamer Van Koophandel"

Transcript

1 L-Lussemburgo: Manutenzione tecnica dell'edificio del Palazzo d'europa a La Valletta (Malta) Numero: 2011/S Parlamento europeo Manutenzione tecnica dell'edificio del Palazzo d'europa a La Valletta (Malta) EUR Scadenza: 01/02/2012 B-Bruxelles: WAN a favore dell'eeas (o europeo per l'azione esterna) Numero: 2011/S Preinformazione- o europeo per l'azione esterna WAN per mettere in connessione le delegazioni dell'ue e altri uffici dell'eeas alla sede principale su una rete privata EUR D-Karlsruhe: Realizzazione di prove ricorrenti sugli strumenti di radioprotezione dell'istituto dei transuranici (ITU) Numero: 2011/S Ristretta Commissione europea L'Istituto dei transuranici (ITU) realizza lavori di ricerca in laboratori alfa con elementi transuranici caratterizzati principalmente da radioattività alfa, nonché con altri nuclidi vari derivanti dalla fissione nucleare. Pertanto è necessario utilizzare apparecchi adeguati per la misurazione delle radiazioni. L'appalto riguarda le seguenti attività che saranno condotte nei locali dell'itu: la realizzazione di prove ricorrenti sugli strumenti di radioprotezione ed i sistemi di segnalazione di sicurezza, la realizzazione di prove ricorrenti straordinarie dopo i lavori di manutenzione, l'attuazione di misure di accompagnamento per la garanzia della qualità EUR Scadenza: 16/12/2011

2 P-Braga: Attrezzature da laboratorio, ottiche e di precisione (escluso vetri) Numero: 2011/S Forniture INL, International Iberian Nanotechnology Laboratory Attrezzature da laboratorio, ottiche e di precisione (escluso vetri). Scadenza: 14/12/2011 P-Braga: Attrezzature da laboratorio, ottiche e di precisione (escluso vetri) Numero: 2011/S Forniture INL, International Iberian Nanotechnology Laboratory Attrezzature da laboratorio, ottiche e di precisione (escluso vetri). Scadenza: 16/12/2011 B-Bruxelles: Fornitura di veicoli fuoristrada a favore delle operazioni di gestione civile delle crisi Numero: 2011/S Fornitura Unione europea, rappresentata dalla Commissione europea, L'obiettivo del bando di gara è quello di concludere un contratto quadro riguardante la consegna di veicoli fuoristrada direttamente a favore delle operazioni di gestione civile delle crisi ovunque esse si verifichino e direttamente o indirettamente a un magazzino che permetta il loro impiego rapido da parte delle missioni PSDC. Il contratto quadro sarà attuato con contratti specifici da concludere fra gli aggiudicatari e la Commissione europea, per proprio conto e in nome e per conto delle operazioni di gestione civile delle crisi istituite nei paesi beneficiari o per conto della persona a cui sarà affidata l'attuazione di azioni specifiche (consulenti speciali PESC, capi missione per le operazioni di gestione delle crisi della PSDC o rappresentanti speciali dell'unione europea, RSUE), ai sensi del titolo V del trattato sull'unione europea. Potrebbero anche essere conclusi contratti specifici con altri soggetti attivi nel settore delle azioni esterne. I veicoli fuoristrada dovranno essere adattati alle condizioni climatiche, geografiche e di sicurezza della zona/regione in cui verranno utilizzati. Scadenza: 01/02/2012

3 ET-Addis Abeba: FES di formazione e assistenza tecnica a sostegno dell'«eastern Africa Power Pool (EAPP)» con sede centrale ad Addis Abeba, Etiopia Numero: 2011/S Preinformazione- Unione europea, rappresentata dalla Commissione europea L'obiettivo complessivo del progetto di rafforzamento istituzionale a favore dell'eapp è promuovere l'integrazione dei mercati dell'energia elettrica nei paesi dell'africa orientale, in vista della creazione di un mercato regionale dell'energia elettrica. L'obiettivo del presente contratto è il rafforzamento delle capacità dell'organizzazione EAPP nei settori della pianificazione del sistema, del commercio energetico e della gestione del funzionamento di reti ed ambientale. Le attività principali comprenderanno: 1) supporto attraverso la prestazione di consulenze; gli esperti di affari giuridici, commerciali e istituzionali presteranno assistenza all'eapp in relazione agli incarichi che dovranno essere eseguiti a breve e per i quali l'eapp non dispone di risorse umane qualificate. Gli argomenti affrontati, tra gli altri, saranno: gestione della trasmissione, finanziamento e gestione del commercio energetico. L'assistenza degli esperti implicherà anche il trasferimento delle conoscenze; 2) lo sviluppo delle capacità e la formazione saranno sviluppati secondo il piano d'azione presente nella strategia dell'eapp e si incentreranno sulla progettazione di un mercato regionale dell'energia elettrica, sul funzionamento e la pianificazione delle infrastrutture per la trasmissione, sulle previsioni e domanda futura e sulla pianificazione aziendale EUR. RS-Belgrado: IPA Centro d'informazione dell'ue a Belgrado Numero: 2011/S Preinformazione- Unione europea, rappresentata dalla Commissione europea L'obiettivo complessivo dell'appalto è supportare la delegazione dell'ue in Serbia nell'incrementare la conoscenza e la comprensione da parte del pubblico in merito all'ue e al processo di adesione/negoziazione della Serbia. Il presente appalto prevede la completa gestione del centro d'informazione dell'ue nella città capitale Belgrado nella Repubblica di Serbia aperto nel maggio del Il contraente svilupperà e realizzerà campagne mediatiche e informative, amministrerà le rete «Team Europe» in Serbia, organizzerà eventi pubblici di alto livello, giornate tematiche, eventi per la stampa, la progettazione e produzione di materiale promozionale marcato UE, la produzione e divulgazione completa di pubblicazioni/opuscoli in lingua serba, la produzione di materiale audiovisivo, i contenuti completi, la manutenzione tecnica e lo sviluppo dei siti web della delegazione e del centro d'informazione dell'ue, la creazione di nuove banche dati e l'amministrazione di quelle esistenti, le reti di media sociali, il supporto tecnico per gli eventi di visibilità relativi ai progetti finanziati dall'ue in Serbia, nonché altre attività d'informazione e di comunicazione. Anche la gestione finanziaria e amministrativa EUR.

4 MK-Skopje: IPA Assistenza tecnica a favore del ministero dell'amministrazione e della società dell'informazione (MISA) e rafforzamento della realizzazione del sistema nazionale di coordinamento della formazione Numero: 2011/S Preinformazione- Ristretta Ministero delle Finanze, dipartimento centrale per i finanziamenti e i contratti (CFCD), Skopje L'obiettivo generale del progetto è prestare ulteriore supporto ad una pubblica amministrazione professionale, competente, efficiente, affidabile ed etica che offra in questo modo servizi trasparenti di alta qualità ai cittadini e alle imprese. Scopo del presente progetto è: rafforzamento della realizzazione del sistema nazionale di coordinamento della formazione dei dipendenti e funzionari pubblici e della strategia di formazione, supporto allo sviluppo del quadro giuridico relativo alla gestione delle risorse umane e allo sviluppo delle capacità delle unità per le risorse umane, supporto al quadro normativo nel settore della pubblica amministrazione EUR. AR-Buenos Aires: DCI Preparazione di una ricerca e di uno studio sul potenziale dell'energia alternativa e sulle relative interconnessioni energetiche di 50 comuni rurali negli Stati brasiliani di Bahia, Minas Gerais, São Paulo, Paraná e Santa Catarina Numero: 2011/S Preinformazione- GVC, Buenos Aires, ARGENTINA. Gli studi dovranno essere condotti all'interno di ogni Stato, in 150 comuni specifici preselezionati, preferibilmente (ma non necessariamente) in zone rurali. Questi comuni saranno ridotti a 50 comuni pilota, prescelti in base all'interesse politico locale di partecipare al programma per l'energia alternativa con i loro propri fondi. Nei 50 comuni pilota, in base al lavoro condotto sul campo, la società dovrà preparare il piano energetico alternativo comunale, comprendente: dati numerici ed una descrizione del potenziale di produzione di energia pulita e rinnovabile, con particolare riguardo all'agroenergia; dati numerici ed una descrizione delle principali sostanze inquinanti, comprese le proposte di mitigazione; e dati numerici ed una descrizione del potenziale di interconnessioni energetiche, con la mappatura cartografica delle possibilità di integrazione energetica e del potenziale per la produzione di energia pulita e rinnovabile nei comuni bersaglio EUR.

5 NI-Managua: DCI Programma di sostegno istituzionale a favore delle politiche di sviluppo in Nicaragua Numero: 2011/S Preinformazione- Ristretta Unione europea, rappresentata dalla Commissione europea Il presente appalto riguarda la prestazione di assistenza tecnica alle istituzioni del settore rurale integrate in Prorural (Magfor, IDR, INTA e Inafor) ed al ministero del Governo durante il coordinamento, l'attuazione ed il controllo del progetto «programma di rafforzamento istituzionale in Nicaragua». Gli obiettivi specifici del presente appalto prevedono: la consulenza al Magfor, MIGOB, alle istituzioni del settore rurale ed al comitato di controllo del progetto nell'ambito della programmazione, della gestione e del controllo del progetto, conformemente all'accordo di finanziamento e ai sensi delle procedure di gestione dell'unione europea, il sostegno alla DUE (delegazione dell'unione europea) ed alle infrastrutture beneficiarie nell'ambito delle attività di pianificazione, gestione finanziaria ed amministrativa del progetto, acquisizione ed appalto di beni e servizi, monitoraggio e supervisione, nonché elaborazione di relazioni tecniche e finanziarie secondo i requisiti delle procedure di gestione stabilite, il sostegno allo sviluppo delle capacità delle istituzioni coinvolte nel progetto per la definizione, l'attuazione, il monitoraggio e la valutazione delle politiche di cui sono responsabili, nel quadro delle attività previste dal presente progetto, la prestazione di consulenza tecnica e strategica in vari settori di specializzazione connessi con la pianificazione e la formazione del bilancio, nonché il rafforzamento delle istituzioni coinvolte, la facilitazione del coordinamento del progetto con altre iniziative simili, secondo i principi della dichiarazione di Parigi EUR. NG-Abuja: FES Assistenza tecnica per l'attuazione della componente idrica del programma di supporto del delta del Niger Numero: 2011/S Preinformazione- Governo federale della Nigeria, Abuja L'équipe di assistenza tecnica assisterà il beneficiario nell'attuare la componente idrica del programma di supporto del delta del Niger in 4 Stati nella regione nigeriana del delta del Niger. L'équipe di assistenza tecnica realizzerà il progetto creando delle unità tecniche (statali) in ciascuno Stato. Per ciascuno Stato le unità tecniche saranno composte da 3 esperti di lungo termine, incluso un capo dell'équipe, che assisteranno l'ordinatore nazionale e le agenzie beneficiarie statali nella realizzazione delle attività del progetto e delle procedure di appalto, ove richiesto. I principali incarichi delle unità tecniche includeranno, tra l'altro, la prestazione di consulenza tecnica e politica/istituzionale alle agenzie beneficiarie del progetto nell'esecuzione delle loro mansioni specifiche; le competenze tecniche, inclusi i servizi di consulenza politica, il trasferimento di conoscenze e competenze, lo sviluppo delle capacità tecniche e gestionali del personale delle agenzie beneficiarie attraverso la formazione, il tutoraggio e il mentorig; gli incarichi amministrativi,

6 preparatori e complementari inerenti alla pianificazione, determinazione del bilancio, gestione e allocazione delle finanze, monitoraggio, rendicontazione relativa alle componenti del progetto, appalti e supporto di segreteria alla struttura di governance del progetto. Il contratto di servizi concernente l'équipe di assistenza tecnica metterà a disposizione degli esperti a breve termine con competenze specifiche nelle questioni giuridiche/politiche in materia di acque, regolamenti, gestione integrata delle risorse idriche, appalti, pianificazione, gestione e determinazione del bilancio, organizzazione a livello delle comunità e gestione degli approvvigionamenti idrici, capacità istituzionale e gestione delle risorse umane. Il contratto avrà una durata iniziale di 2 anni con una possibilità di rinnovo per altri 2 anni. Gli incarichi verranno eseguiti in 4 Stati del delta del Niger: Bayelsa, Delta, Edo e Rivers EUR. NG-Abuja: FES Assistenza tecnica volta all'attuazione del secondo programma di riforma del settore dell'approvvigionamento idrico e dello smaltimento delle acque reflue (WSSSRP II) Numero: 2011/S Preinformazione- Governo federale della Nigeria, Abuja L'équipe di assistenza tecnica presterà assistenza al beneficiario nell'attuazione del secondo programma di riforma del settore dell'approvvigionamento idrico e dello smaltimento delle acque reflue nei seguenti settori: 1. incarichi relativi a perizie tecniche, comprendenti: consulenza politica e tecnica alle agenzie destinatarie e di attuazione del programma nella prestazione dei loro compiti specifici, incarichi relativi a perizie tecniche, comprendenti servizi di consulenza politica, il trasferimento di conoscenze e capacità, lo sviluppo delle capacità tecniche del personale delle agenzie di attuazione del progetto e delle agenzie destinatarie del progetto attraverso la formazione, il tutoraggio e il «mentoring», 2. incarichi amministrativi, preparatori e complementari connessi alla pianificazione, al monitoraggio, alla rendicontazione relativamente alle attività del programma, agli appalti e alla gestione finanziaria; 3. supporto amministrativo e di segretariato alle strutture di governance relative al programma a livello statale e federale. I servizi dell'équipe di assistenza tecnica saranno costituiti da contributi di 15 esperti a lungo termine. Sono inoltre previsti circa 80 persona-mesi relativi a competenze a breve termine non identificate per altri specialisti come richiesto (ad es. questioni giuridiche/politiche in materia di acque, gestione integrata delle risorse idriche, pianificazione del bilancio, programmazione, monitoraggio e valutazione, istituzioni a livello di comunità e gestione degli approvvigionamenti idrici, capacità istituzionale e gestione delle risorse umane). L'incarico verrà svolto ad Abuja e in 6 Stati nigeriani quali Anambra, Cross River, Jigawa, Kano, Osun e Yobe. Il contratto avrà una durata iniziale di 2 anni con una possibilità di rinnovo per altri 2 anni EUR.

7 B-Bruxelles: Fornitura di libri, annuari, aggiornamenti e CD-ROM a favore della Commissione europea e dell'agenzia esecutiva per la ricerca Numero: 2011/S Lotti: Forniture. Commissione europea, direzione generale dell Istruzione e della cultura, direzione Gioventù e sport Fornitura di libri, annuari, aggiornamenti e CD-ROM a favore della Commissione europea e dell'agenzia esecutiva per la ricerca. Il presente appalto è suddiviso in 3 lotti: Lotto n.: 1 Denominazione: Fornitura di libri, annuari, aggiornamenti e CD-ROM pubblicati in Danimarca, Estonia, Finlandia, Irlanda, Lettonia, Lituania, Svezia, Regno Unito, Stati Uniti d'america e altri paesi del mondo al di fuori dell'ue ad eccezione della Svizzera Lotto n.: 2 Denominazione: Fornitura di libri, annuari, aggiornamenti e CD-ROM pubblicati in Grecia, Spagna, Italia, Cipro, Malta e Portogallo Lotto n.: 3 Denominazione: Fornitura di libri, annuari, aggiornamenti e CD-ROM pubblicati dalle organizzazioni internazionali ad eccezione dell'ocse e del Consiglio d'europa EUR Scadenza: 16/01/2012 B-Bruxelles: Programma Energy Star dell'ue: sviluppo e manutenzione del sito web e sostegno tecnico per lo sviluppo di nuove specifiche tecniche Numero: 2011/S Lotti: Commissione europea, direzione generale dell'energia Sviluppo e manutenzione del sito web Energy Star dell'ue. e sostegno tecnico per lo sviluppo di nuove specifiche tecniche. Il presente appalto è suddiviso in 2 lotti: Lotto 1: sviluppo e manutenzione del sito web Energy Star dell'ue.il sito web Energy Star dell'ue (http://www.euenergystar.org) è uno strumento fondamentale per la realizzazione del programma Energy Star dell'u Scadenza: 12/01/2012 L-Lussemburgo: Bando di gara n. SANCO/2011/C401 relativo ad un progetto pilota per collaudare diversi approcci volti ad incrementare il consumo di verdure e frutta fresca Numero: 2011/S Commissione europea, DG Salute e consumatori

8 Organizzazione di un progetto pilota per collaudare diversi approcci volti ad incrementare il consumo di verdure e frutta fresca in particolare nelle comunità locali delle regioni NUTS 2 dell'ue con reddito primario del nucleo familiare inferiore al 50 % della media dei 27-UE EUR Scadenza: 09/01/2012 SE-Stoccolma: Consulenza TIC Numero: 2011/S Lotti:.. Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie Il presente bando di gara riguarda servizi di consulenza per lo sviluppo, l'assistenza, il funzionamento, la manutenzione e la ricerca sulle TIC Il presente appalto è suddiviso in 3 lotti: lotto 1: operazioni TIC Consulenza in base a tempi e mezzi per le operazioni informatiche presso l'ecdc inclusi i servizi di supporto e di sportello, le reti, la sicurezza informatica e la SAP; lotto 2: sviluppo e manutanutenzione di TIC lotto 3: servizi TIC a prezzo fisso o sulla base di tempi e mezzi indicati EUR. Scadenza: 03/01/2012 UA-Kiev: NSI Sviluppo e attuazione di un sistema video automatizzato di informazioni per l'operatore basato su algoritmi di procedure relative a operazioni di emergenza basate su sintomi Numero: 2011/S Unione europea, rappresentata dalla Commissione europea sviluppo di un sistema computerizzato per supportare gli operatori della sala di controllo principale nell'utilizzo di procedure relative a operazioni di emergenza orientate al sintomo. Realizzazione, collaudo completo e approvazione del sistema in funzionamento regolare in un simulatore della sala di controllo principale a piena portata presso l'unità pilota della centrale elettrica di Klemintsky. Realizzazione e collaudo iniziale del sistema presso la sala di controllo principale nell'unità pilota della centrale elettrica di Klemintsky. Divulgazione del sistema presso gli impianti nucleari in Ucraina EUR. Scadenza: 22/12/2011

9 NA-Windhoek: FES Fornitura, consegna, installazione e messa in funzione di software e forniture per la tecnologia, l'informazione e la comunicazione, e di apparecchiature per ufficio e conferenze a favore della commissione nazionale di pianificazione Numero: 2011/S Lotti: Fornitura. Commissione nazionale di pianificazione, Windhoek, NAMIBIA L'obiettivo generale del programma di sviluppo delle capacità della commissione nazionale di pianificazione è rafforzare la commissione nazionale di pianificazione nel suo contributo alla realizzazione degli obiettivi di sviluppo nazionale. Lo scopo del progetto è sviluppare le capacità nell'ambito della commissione nazionale di pianificazione per fornire prodotti di qualità e prestare servizi tempestivamente. Le forniture indicate nel presente avviso di gara integrano l'obiettivo complessivo, lo scopo e i risultati previsti del programma di sviluppo delle capacità. Rispondendo alle attuali necessità interne di attrezzature si trarranno vantaggi dagli investimenti del programma di sviluppo delle capacità nello sviluppo delle risorse umane e si assicurerà un maggiore ritorno da tali investimenti. Il presente appalto é suddiviso in 8 lotti. Lotto 1: rete della commissione nazionale di pianificazione. Lotto 2: laboratorio informatico CBS. Lotto 3: banca dati ODA. Lotto 4: aggiornamento del centro risorse della commissione nazionale di pianificazione Scadenza: 06/02/2012 CI-Abidjan: FES Assistenza tecnica per il miglioramento dell'organizzazione del settore dei trasporti stradali di merci in Costa d'avorio Numero: 2011/S Preinformazione- Repubblica della Costa d'avorio, rappresentata dall'ordinatore nazionale del FES, Abidjan L'assistenza tecnica si prefigge i seguenti risultati: il ministero dei Trasporti provvede alla direzione ed alla pianificazione settoriale del settore dei trasporti stradali di merci sulla base di dati statistici affidabili, il ristabilimento di una concorrenza più sana tra gli operatori di trasporto ed il miglioramento della qualità di servizio, attraverso una regolamentazione ed un controllo migliori dell'accesso alla professione, una migliore trasparenza ed una migliore gestione del mercato del trasporto merci, attraverso l'istituzione di meccanismi formali di raffronto tra l'offerta e la domanda ed una regolamentazione adattata, l'istituzione ed il funzionamento efficiente ed efficace di un dispositivo di rinnovo del parco degli autoveicoli pesanti EUR.

10 UA-Kiev: NSI Attuazione di metodologie per l'adattamento e il supporto di analisi probabilistiche della sicurezza (PSA) costantemente aggiornate per le centrali nucleari ucraine Numero: 2011/S Unione europea, rappresentata dalla Commissione europea, in nome e per conto del paese beneficiario, Kiev, UCRAINA. Il progetto U1.05/09 T2, «Attuazione di metodologie per l'adattamento e il supporto di analisi probabilistiche della sicurezza (PSA) costantemente aggiornate per le centrali nucleari ucraine», cofinanziato dall'ue e dall'ucraina, fornirà all'ucraina un'analisi probabilistica della sicurezza funzionale e costantemente aggiornata di una singola centrale pilota e tutte le conoscenze e competenze necessarie a introdurre e utilizzare analisi PSA costantemente aggiornate presso le altre centrali nucleari ucraine. Il progetto metterà a disposizione linee guida generali sulle analisi PSA costantemente aggiornate e sull'integrazione di modelli parziali relativi a tali analisi in un modello completo. Il lavoro da eseguire comprenderà l'aggiornamento delle banche dati, l'aggiornamento dei modelli stessi, la loro compilazione e integrazione in un modello relativo alle analisi PSA costantemente aggiornate nonché l'integrazione di tali analisi nell'ambiente di lavoro di un'unità operativa di una centrale nucleare. Durante il progetto verrà eseguito il trasferimento delle conoscenze e verranno fornite raccomandazioni su come eseguire gli stessi incarichi presso altre centrali nucleari. Successivamente NNEGC Energoatom svilupperà, manterrà ed utilizzerà le analisi PSA costantemente aggiornate presso tutte le altre centrali nucleari ucraine EUR. Scadenza: 22/12/2011 B-Geel: o «inter-access point» per una rete locale Ethernet gestita da 1 Gb/s Numero: 2011/S Commissione europea, Centro comune di ricerca Istituto dei materiali e misure di riferimento o «inter-access point» per una rete locale Ethernet gestita da 1 Gb/s EUR Scadenza: 09/01/2012

11 BJ-Cotonou: o di vigilanza di persone e beni per le installazioni e gli alloggi della DUE nel Benin Numero: 2011/S Ristretta Delegazione dell'unione europea nella Repubblica del Benin o di vigilanza di persone e beni per le installazioni e gli alloggi della delegazione dell'unione europea (DUE) nel Benin EUR Scadenza: 19/12/2011 CO-Santa Fe de Bogotá: DCI Assistenza tecnica internazionale per il progetto << sostegno istituzionale al sistema penale colombiano>> - accordo DCI/ALA-2010/ Numero: 2011/S inistero della Giustizia e della giurisprudenza della Repubblica di Colombia, Santa Fe de Bogotá, COLOMBIA. Prestazione di servizi di assistenza tecnica e consulenza all'équipe di gestione e alle infrastrutture beneficiarie, per portare a termine l'esecuzione del progetto «sostegno istituzionale al sistema penale colombiano», il cui obiettivo consiste nel rafforzare lo Stato di diritto attraverso un sistema giudiziario e di polizia più efficace e conseguire i seguenti risultati: R1: armonizzare gli obiettivi e le strategie delle varie istituzioni incaricate del sistema penale. R2: rafforzare la capacità di indagine della «Fiscalía General de la Nación» (pubblico ministero nazionale). R3: disporre di meccanismi a favore del reinserimento di detenuti e della protezione efficiente ed istruzione degli adolescenti criminali. L'assistenza tecnica consiste nel mettere a disposizione del progetto: a) un esperto permanente che fungerà da consulente dell'équipe di gestione e delle istituzioni beneficiarie in tutte le fasi amministrative, procedurali, gestionali e tecniche e b) vari esperti per missioni di sostegno che offriranno la propria capacità tecnica, esperienza e conoscenza di alto livello per portare a termine le attività del progetto EUR. Scadenza: 12/12/2011

12 FI-Helsinki: ECHA/2011/191: contratto quadro multiplo Messa a disposizione di personale interinale a favore dell'agenzia europea per le sostanze chimiche a Helsinki Numero: 2011/S Agenzia europea per le sostanze chimiche (ECHA) L'Agenzia europea delle sostanze chimiche intende concludere contratti quadro multipli a cascata con dei prestatori di servizi interinali per la messa a disposizione di personale interinale per l'agenzia al fine di eseguire gli incarichi relativi ai seguenti profili: incarichi di segretario/impiegato, supporto amministrativo, assistenza alla comunicazione, supporto alle risorse umane, assistente (m/f) di conferenza, organizzatore di conferenze, supporto alla contabilità finanziaria e di bilancio, supporto alla gestione di contratti e appalti, personale TIC (ad es. amministratore di banche dati, programmatore/sviluppatore/architetto/amministratore di sistemi, supporto), personale addetto agli impianti/manutenzione, personale addetto alla sicurezza, supporto scientifico, assistenza per questioni normative e legali EUR Scadenza: 16/01/2012 L-Lussemburgo: Manutenzione e pulizia dei locali occupati dal Centro di traduzione, smaltimento dei rifiuti e distruzione di documenti di carattere riservato Numero: 2011/S Lotti: Centro di traduzione degli organismi dell'unione europea Manutenzione e pulizia dei locali occupati dal Centro di traduzione, smaltimento dei rifiuti e distruzione di documenti di carattere riservato. Il presente appalto é suddiviso in 2 lotti: Lotto n.: 1 Denominazione: di manutenzione e pulizia degli edifici Lotto n.: 2 Denominazione: Smaltimento dei rifiuti e distruzione di documenti di carattere riservato EUR Scadenza: 13/01/2012 I-Ispra: Contratto quadro per servizi di supporto e di revisione contabile relativi alla sicurezza e alla salute sul lavoro e non, all'interno del sito del Centro comune di ricerca di Ispra (JRC-Ispra) Numero: 2011/S Ristretta Commissione europea, Centro comune di ricerca, JRC Ispra

13 Lo scopo della politica del JRC di Ispra sulla sicurezza e salute sul lavoro è controllare (eliminando o riducendo) i rischi per tutte le persone nei locali del JRC di Ispra dovuti a pericoli chimici, fisici, biologici e organizzativi in conformità con le norme applicabili sulla sicurezza e salute sul lavoro. Il personale, le attività e i locali del JRC sono oggetto di analisi della valutazione del rischio per la sicurezza e salute sul lavoro e di inerenti misure preventive e protettive sulla sicurezza e salute sul lavoro, sia in situazioni normali che in situazioni di emergenza. Per agevolare il raggiungimento di tale obiettivo, data la varietà di pericoli, il livello di competenze tecniche richieste, la disponibilità di personale per la sicurezza e salute sul lavoro, il numero e la tipologia di azioni da seguire e oggetto di relazioni, verrà stipulato un certo numero di contratti per servizi operativi con degli specialisti tramite un contratto quadro. Lotti: Il presente appalto é suddiviso in 2 lotti : Lotto n.: 1 di sostegno relativi alla sicurezza e salute sul lavoro e non. Lotto n.: 2 di revisione contabile relativi alla sicurezza e salute sul lavoro e non EUR Scadenza: 22/12/2011 I-Ispra: Appalto per la fornitura di utensileria, minuteria e dispositivi di protezione individuale (4 lotti) Numero: 2011/S Lotti: Fornitura Commissione europea, Centro comune di ricerca (JRC), gestione del sito di Ispra, unità Gestione dei beni e logistica Appalto per la fornitura di utensileria, minuteria e dispositivi di protezione individuale Il presente appalto é suddiviso in 4 lotti: Lotto 1: fornitura di utensili manuali e strumenti di misura Lotto 2: utensili da taglio Lotto 3: prodotti per saldatura, adesivi e ferramenta Lotto 4: dispositivi di protezione individuale (DPI) EUR Scadenza: 13/01/2012 GR-Salonicco: Orientamento in merito alle strategie di gestione dell'età dei datori di lavoro Supporto delle vite lavorative di più lunga durata relative a lavoratori più anziani Numero: 2011/S Cedefop Centro europeo per lo sviluppo della formazione professionale

14 L'obiettivo di questo studio in tutta Europa è quello di esaminare nell'ambito del quadro complessivo relativo all'invecchiamento attivo quanto segue: i) come le politiche e le strategie dell'unione europea e nazionali affrontano la questione relativa al rimanere più a lungo in attività; ii) come l'orientamento permanente è inserito nelle strategie di gestione dell'età dei datori di lavoro che sostengono lo sviluppo delle capacità e l'apprendimento permanente dei lavoratori anziani (oltre i 55 anni); e iii) in che misura le diverse fome di servizi di orientamento sono a disposizione di tale gruppo destinatario. Scadenza: 17/01/2012 L-Lussemburgo: FL/RAIL11 di traduzione Numero: 2011/S Lotti: Centro di traduzione degli organismi dell'unione europea Il Centro di traduzione degli organismi dell'unione europea, qui di seguito denominato Centro di traduzione, sta pianificando la stipula di contratti quadro multipli per la traduzione e/o la revisione di testi nel settore ferroviario dal danese (DA), spagnolo (ES), finlandese (FI), olandese (NL), portoghese (PT), rumeno (RO), slovacco (SK), norvegese (NO) e croato (HR) in inglese. Tali testi sono connessi al lavoro dei vari organismi e istituzioni dell'unione europea a cui il Centro di traduzione offre servizi di traduzione. Il presente appalto é suddiviso in 9 lotti: Lotto n.: 1 Traduzione dal danese in inglese Lotto n.: 2 Traduzione dallo spagnolo all'inglese Lotto n.: 3 Traduzione dal finlandese in inglese Lotto n.: 4 Traduzione dall'olandese in inglese Lotto n.: 5 Traduzione dal portoghese in inglese Lotto n.: 6 Traduzione dal rumeno in inglese Lotto n.: 7 Traduzione dallo slovacco in inglese Lotto n.: 8 Traduzione dal norvegese in inglese Lotto n.: 9 Traduzione dal croato in inglese Scadenza: 24/01/2012 LB-Beirut: ENPI di assistenza tecnica al ministero dell'agricoltura per il programma di sviluppo agricolo e rurale Numero: 2011/S Ministero dell'agricoltura, Beirut, LIBANO.

15 Sotto la responsabilità del direttore del programma, nominato dal ministro dell'agricoltura, e sulla base delle disposizioni dell'accordo di finanziamento, l'assistenza tecnica: assicurerà la gestione tecnica, finanziaria e amministrativa del progetto e il coordinamento della programmazione del bilancio, preparerà la documentazione di gara per i servizi, i lavori e le forniture con i pertinenti uffici del ministero in linea con le procedure contrattuali dell'ue in vigore, organizzerà i comitati di valutazione delle offerte in linea con le procedure contrattuali dell'ue in vigore e in consultazione con la delegazione dell'ue che parteciperà in qualità di osservatore, tratterà le richieste di pagamento, garantendo le previsioni di pagamento e il monitoraggio finanziario, assicurerà un monitoraggio regolare della realizzazione, dei risultati e dell'impatto delle attività, definirà un piano di comunicazione e visibilità basato sull'importo disponibile per l'appalto e organizzerà visite ed eventi relativi al programma, agirà in coordinamento con le diverse parti interessate del programma (contraenti, partner impegnati nella realizzazione, servizi pertinenti del ministero, osservatori e valutatori ecc.), preparerà relazioni trimestrali e annuali per la delegazione dell'ue e il ministro dell'agricoltura, preparerà gli incontri dei donatori e istituirà «task force» tecniche specifiche per le diverse componenti del programma per agire in coordinamento con altri progetti, EUR. Scadenza: 28/12/2011 CR-San José: Acquisto e installazione di apparecchiature per i laboratori centrali del servizio fitosanitario dello Stato e del servizio nazionale per la salute degli animali del ministero dell'agricoltura e dell'allevamento Numero: 2011/S Forniture Ministero dell'agricoltura e dell'allevamento di Costa Rica (MAG), San José, COSTA RICA. Il servizio fitosanitario dello Stato ed il servizio nazionale per la salute degli animali del ministero dell'agricoltura e dell'allevamento di Costa Rica, nel quadro del progetto PROMESAFI finanziato con fondi di cooperazione dell'unione europea, intendono contribuire all'aumento delle esportazioni e allo sviluppo socioeconomico del paese attraverso il miglioramento dell'attuazione delle misure sanitarie e fitosanitarie dell'unione europea, onde agevolare l'accesso dei prodotti agricoli, zootecnici, dell'acquicoltura ed ittici al mercato europeo; pertanto sono previsti, tra le altre azioni, il miglioramento e l'ampliamento della loro infrastruttura, l'ammodernamento delle loro attrezzature di laboratorio e la formazione del loro personale all'operazione delle apparecchiature di laboratorio con metodi certificati di analisi e diagnosi.

16 Lotti: Il presente appatlto é suddiviso in 15 lotti: lotto 1: apparecchiatura per l'analisi di prove di laboratorio lotto 2: sistema di identificazione batterica lotto 3: cromatografia lotto 4: spettrofotometri lotto 5: evaporatore e sistema di distillazione lotto 6: stereoscopi, microscopi e bagno di paraffina lotto 7: camere di estrazione, di sicurezza biologica e a flusso laminare lotto 8: apparecchiatura per la diagnosi delle malattie degli animali lotto 9: autoclavilotto 10: depurazione dell'acqua lotto11: autocampionatore e pompa a vuoto lotto12: digestore a microonde e analizzatore di mercurio lotto13: evaporatore sotto azoto ed estrattore in fase solida lotto14: pirosequenziatore lotto15: congelatori e frigoriferi Scadenza: 26/01/2012

REGOLAMENTO DELEGATO (UE) N. /.. DELLA COMMISSIONE. del 7.1.2014

REGOLAMENTO DELEGATO (UE) N. /.. DELLA COMMISSIONE. del 7.1.2014 COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 7.1.2014 C(2013) 9651 final REGOLAMENTO DELEGATO (UE) N. /.. DELLA COMMISSIONE del 7.1.2014 recante un codice europeo di condotta sul partenariato nell'ambito dei fondi strutturali

Dettagli

ECC-Net: Travel App2.0

ECC-Net: Travel App2.0 ECC-Net: Travel App2.0 In occasione del 10 anniversario dell ECC- Net, la rete dei centri europei per i consumatori lancia la nuova versione dell ECC- Net Travel App. Quando utilizzare questa applicazione?

Dettagli

Fornitura di un'unità di gestione del programma per l'attuazione del programma TradeCom II

Fornitura di un'unità di gestione del programma per l'attuazione del programma TradeCom II 2015/S 082-144972 Fornitura di un'unità di gestione del programma per l'attuazione del programma TradeCom II Bando di gara relativo a un appalto di servizi Ubicazione tutti i paesi ACP 1.Riferimento della

Dettagli

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI di Giulia Caminiti Sommario: 1. Premessa. 2. La politica di coesione. 3. Fondi a gestione diretta. 4. Fondi a gestione indiretta. 5. Conclusioni.

Dettagli

DIRETTIVE COMUNITARIE INTERESSATE DAL REGOLAMENTO

DIRETTIVE COMUNITARIE INTERESSATE DAL REGOLAMENTO DIRETTIVE COMUNITARIE INTERESSATE DAL REGOLAMENTO 1. Direttiva 66/401/CEE: commercializzazione sementi di piante foraggere 2. Direttiva 66/402/CEE: commercializzazione di sementi di cereali 3. Direttiva

Dettagli

Si accludono per le delegazioni le conclusioni adottate dal Consiglio europeo nella riunione in oggetto.

Si accludono per le delegazioni le conclusioni adottate dal Consiglio europeo nella riunione in oggetto. Consiglio europeo Bruxelles, 26 giugno 2015 (OR. en) EUCO 22/15 CO EUR 8 CONCL 3 NOTA DI TRASMISSIONE Origine: Destinatario: Segretariato generale del Consiglio delegazioni Oggetto: Riunione del Consiglio

Dettagli

LA DISCIPLINA DEGLI APPALTI PUBBLICI NELL'UNIONE EUROPEA E IL GREEN PROCUREMENT

LA DISCIPLINA DEGLI APPALTI PUBBLICI NELL'UNIONE EUROPEA E IL GREEN PROCUREMENT LA DISCIPLINA DEGLI APPALTI PUBBLICI NELL'UNIONE EUROPEA E IL GREEN PROCUREMENT Perché l'ue disciplina gli appalti pubblici? La disciplina degli appalti fa parte degli obiettivi del mercato interno. Si

Dettagli

LA NORMATIVA DI RIFERIMENTO: ASPETTI DI MAGGIOR RILIEVO E RICADUTE OPERATIVE

LA NORMATIVA DI RIFERIMENTO: ASPETTI DI MAGGIOR RILIEVO E RICADUTE OPERATIVE DATI E INFORMAZIONI DI INTERESSE AMBIENTALE E TERRITORIALE Terza sessione: IL CONTESTO NORMATIVO, L ORGANIZZAZIONE, GLI STRUMENTI LA NORMATIVA DI RIFERIMENTO: ASPETTI DI MAGGIOR RILIEVO E RICADUTE OPERATIVE

Dettagli

TRATTATO SULLA STABILITÀ, SUL COORDINAMENTO E SULLA GOVERNANCE NELL'UNIONE ECONOMICA E MONETARIA TRA IL REGNO DEL BELGIO, LA REPUBBLICA DI BULGARIA,

TRATTATO SULLA STABILITÀ, SUL COORDINAMENTO E SULLA GOVERNANCE NELL'UNIONE ECONOMICA E MONETARIA TRA IL REGNO DEL BELGIO, LA REPUBBLICA DI BULGARIA, TRATTATO SULLA STABILITÀ, SUL COORDINAMENTO E SULLA GOVERNANCE NELL'UNIONE ECONOMICA E MONETARIA TRA IL REGNO DEL BELGIO, LA REPUBBLICA DI BULGARIA, IL REGNO DI DANIMARCA, LA REPUBBLICA FEDERALE DI GERMANIA,

Dettagli

21.6.2005 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 157/29 PROTOCOLLO

21.6.2005 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 157/29 PROTOCOLLO 21.6.2005 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 157/29 PROTOCOLLO Relativo alle condizioni e modalità d'ammissione della Repubblica di Bulgaria e della Romania all'unione europea LE ALTE PARTI CONTRAENTI,

Dettagli

Unione europea Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea. Bando di gara (Direttiva 2004/18/CE)

Unione europea Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea. Bando di gara (Direttiva 2004/18/CE) Unione europea Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea 2, rue Mercier, 2985 Luxembourg, Lussemburgo Fax: +352 29 29 42 670 Posta elettronica: ojs@publications.europa.eu

Dettagli

Quadro di valutazione "L'Unione dell'innovazione" 2014

Quadro di valutazione L'Unione dell'innovazione 2014 Quadro di valutazione "L'Unione dell'innovazione" 2014 Quadro di valutazione dei risultati dell'unione dell'innovazione per la ricerca e l'innovazione Sintesi Versione IT Imprese e industria Sintesi Quadro

Dettagli

IL CONSIGLIO DELL'UNIONE EUROPEA E I RAPPRESENTANTI DEI GOVERNI DEGLI STATI MEMBRI, I. INTRODUZIONE

IL CONSIGLIO DELL'UNIONE EUROPEA E I RAPPRESENTANTI DEI GOVERNI DEGLI STATI MEMBRI, I. INTRODUZIONE C 183/12 IT Gazzetta ufficiale dell'unione europea 14.6.2014 Risoluzione del Consiglio e dei rappresentanti dei governi degli Stati membri, riuniti in sede di Consiglio, del 21 maggio 2014, sul piano di

Dettagli

CERTIFICATO RIGUARDANTE L AGGREGAZIONE DEI PERIODI DI ASSICURAZIONE, OCCUPAZIONE O RESIDENZA. Malattia maternità decesso (assegno) invalidità

CERTIFICATO RIGUARDANTE L AGGREGAZIONE DEI PERIODI DI ASSICURAZIONE, OCCUPAZIONE O RESIDENZA. Malattia maternità decesso (assegno) invalidità COMMISSIONE AMMINISTRATIVA PER LA SICUREZZA SOCIALE DEI LAVORATORI MIGRANTI E 104 CH (1) CERTIFICATO RIGUARDANTE L AGGREGAZIONE DEI PERIODI DI ASSICURAZIONE, OCCUPAZIONE O RESIDENZA Malattia maternità

Dettagli

Si accludono per le delegazioni le conclusioni adottate dal Consiglio europeo nella riunione in oggetto.

Si accludono per le delegazioni le conclusioni adottate dal Consiglio europeo nella riunione in oggetto. Consiglio europeo Bruxelles, 20 marzo 2015 (OR. en) EUCO 11/15 CO EUR 1 CONCL 1 NOTA DI TRASMISSIONE Origine: Destinatario: Oggetto: Segretariato generale del Consiglio delegazioni Riunione del Consiglio

Dettagli

SCHEDA PROGETTO CLIVIA (CONCILIAZIONE LAVORO VITA ARPA)

SCHEDA PROGETTO CLIVIA (CONCILIAZIONE LAVORO VITA ARPA) SCHEDA PROGETTO CLIVIA (CONCILIAZIONE LAVORO VITA ARPA) SOGGETTO ATTUATORE REFERENTE AZIONE DENOMINAZIONE ARPA PIEMONTE INDIRIZZO Via Pio VII n. 9 CAP - COMUNE 10125 Torino NOMINATIVO Bona Griselli N TELEFONICO

Dettagli

1. Premessa. Il contesto generale.

1. Premessa. Il contesto generale. Linee di indirizzo del Comitato interministeriale (d.p.c.m. 16 gennaio 2013) per la predisposizione, da parte del Dipartimento della funzione pubblica, del PIANO NAZIONALE ANTICORRUZIONE di cui alla legge

Dettagli

Croce Rossa Italiana Sala Operativa Nazionale. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014. Oggetto: Ebola.

Croce Rossa Italiana Sala Operativa Nazionale. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014. Oggetto: Ebola. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014 protocollo elettronico n. CRI/CC/0084024/2014 Oggetto: Ebola. Ai DRAE, loro sedi Ai Presidenti, loro sedi Ai Comitati Regionali, loro sedi All Ispettorato

Dettagli

Accademia Beauty and Hair

Accademia Beauty and Hair INDICE CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:268701-2013:text:it:html Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701 Bando di gara Servizi Direttiva 2004/18/CE Sezione

Dettagli

PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA DECRETO LEGISLATIVO 14 MARZO 2013 N. 33

PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA DECRETO LEGISLATIVO 14 MARZO 2013 N. 33 Settore Segreteria e Direzione generale Ufficio Trasparenza e Comunicazione PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA DECRETO LEGISLATIVO 14 MARZO 2013 N. 33 Relazione anno 2014 a cura del Segretario Generale e della

Dettagli

Prot. n. 505 Verona, 11/02/2015 LA FONDAZIONE ARENA DI VERONA

Prot. n. 505 Verona, 11/02/2015 LA FONDAZIONE ARENA DI VERONA LA FONDAZIONE ARENA DI VERONA procede alla raccolta di domande al fine di effettuare selezioni per eventuali assunzioni con contratto subordinato, a tempo determinato, relativamente al Festival Areniano

Dettagli

Le nuove fonti di energia

Le nuove fonti di energia Le nuove fonti di energia Da questo numero della Newsletter verranno proposti alcuni approfondimenti sui temi dell energia e dell ambiente e sul loro impatto sul commercio mondiale osservandone, in particolare,

Dettagli

Aiuto alle vittime in caso di reati all estero. secondo la legge federale del 23 marzo 2007 concernente l aiuto alle vittime di reati

Aiuto alle vittime in caso di reati all estero. secondo la legge federale del 23 marzo 2007 concernente l aiuto alle vittime di reati Dipartimento federale di giustizia e polizia DFGP Ufficio federale di giustizia UFG Ambito direzionale Diritto pubblico Settore di competenza Progetti e metodologia legislativi 1 gennaio 2015 Aiuto alle

Dettagli

L Assemblea delle Regioni d Europa (ARE La missione dell ARE

L Assemblea delle Regioni d Europa (ARE La missione dell ARE L Assemblea delle Regioni d Europa (ARE) é un'organizzazione indipendente di regioni e la più importante rete di cooperazione interregionale nella Grande Europa. Rappresenta 12 organizzazioni interregionali

Dettagli

LA SICUREZZA E LA SALUTE SUL LAVORO NELL'UNIONE EUROPEA

LA SICUREZZA E LA SALUTE SUL LAVORO NELL'UNIONE EUROPEA LA SICUREZZA E LA SALUTE SUL LAVORO NELL'UNIONE EUROPEA Da dove nasce l'esigenza, per l'unione, di occuparsi di sicurezza sul lavoro? La sicurezza e la salute sul lavoro è uno degli aspetti più importanti

Dettagli

Avviso di aggiudicazione di appalti Settori speciali. Sezione I: Ente aggiudicatore. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto

Avviso di aggiudicazione di appalti Settori speciali. Sezione I: Ente aggiudicatore. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto 1/ 14 ENOTICES_alessiamag 14/11/2011- ID:2011-157556 Formulario standard 6 - IT Unione europea Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea 2, rue Mercier, L-2985 Luxembourg

Dettagli

(Risoluzioni, raccomandazioni e pareri) RACCOMANDAZIONI CONSIGLIO

(Risoluzioni, raccomandazioni e pareri) RACCOMANDAZIONI CONSIGLIO 26.4.2013 Gazzetta ufficiale dell Unione europea C 120/1 I (Risoluzioni, raccomandazioni e pareri) RACCOMANDAZIONI CONSIGLIO RACCOMANDAZIONE DEL CONSIGLIO del 22 aprile 2013 sull'istituzione di una garanzia

Dettagli

CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO

CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO 1. Il presente Codice di Comportamento integrativo definisce, in applicazione dell'art. 54 del DLgs. n. 165/2001 come riformulato dall'art.1, comma

Dettagli

COMUNE DI CAPOTERRA Provincia di Cagliari

COMUNE DI CAPOTERRA Provincia di Cagliari COMUNE DI CAPOTERRA Provincia di Cagliari UFFICIO DEL SEGRETARIO GENERALE Responsabile Settore Affari del Personale-Anticorruzione-Trasparenza CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO Il

Dettagli

Unione europea Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea. Bando di gara (Direttiva 2004/18/CE)

Unione europea Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea. Bando di gara (Direttiva 2004/18/CE) Unione europea Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea 2, rue Mercier, 2985 Luxembourg, Lussemburgo Fax: +352 29 29 42 670 Posta elettronica: ojs@publications.europa.eu

Dettagli

SPAI di Puclini Carlo

SPAI di Puclini Carlo CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA INDICE 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

LO SVILUPPO SOSTENIBILE Il quadro generale di riferimento LA QUESTIONE AMBIENTALE E LO SVILUPPO SOSTENIBILE La questione ambientale: i limiti imposti dall ambiente allo sviluppo economico Lo sviluppo sostenibile:

Dettagli

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco?

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Le elezioni per il prossimo Parlamento europeo sono state fissate per il 22-25 maggio 2014. Fra pochi mesi quindi i popoli europei

Dettagli

Misure per la tutela dell ambiente e degli ecosistemi

Misure per la tutela dell ambiente e degli ecosistemi Misure per la tutela dell ambiente e degli ecosistemi Carlo Zaghi Dirigente Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Direzione Generale per le Valutazioni e le Autorizzazioni Ambientali

Dettagli

Informazione agli impianti di trattamento

Informazione agli impianti di trattamento dell'articolo 11, comma 1, o di conferimento gratuito senza alcun obbligo di acquisto per i RAEE di piccolissime dimensioni ai sensi dell'articolo 11, comma 3; c) gli effetti potenziali sull'ambiente e

Dettagli

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici?

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quali regolamenti si applicano per gli appalti sopra soglia? Il decreto legislativo n. 163 del 12 aprile 2006, Codice dei

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

Jointly for our common future

Jointly for our common future Newsletter del progetto GeoSEE nr.1 Gennaio 2013 1. Avvio del progetto 2. Il progetto 3. Il programma SEE 4. Il partenariato 5. Obiettivi del progetto Jointly for our common future 1 AVVIO DEL PROGETTO

Dettagli

Repubblica Italiana Assemblea Regionale Siciliana

Repubblica Italiana Assemblea Regionale Siciliana Repubblica Italiana Assemblea Regionale Siciliana Ambito dell'accesso REGOLAMENTO PER L'ACCESSO AGLI ATTI ED AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI DELL'ASSEMBLEA REGIONALE SICILIANA (G.U.R.S. n. 28 del 20/06/2008)

Dettagli

Si invita il Consiglio ad adottare, quali conclusioni del Consiglio, il testo riportato nell'allegato della presente nota.

Si invita il Consiglio ad adottare, quali conclusioni del Consiglio, il testo riportato nell'allegato della presente nota. Consiglio dell'unione europea Bruxelles, 10 ottobre 2014 (OR. en) 14141/14 NOTA PUNTO "A" Origine: Destinatario: Oggetto: presidenza Consiglio JAI 765 ASIM 88 FRONT 215 RELEX 826 COMIX 544 Progetto di

Dettagli

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE BROCHURE INFORMATIVA 2013-2015 L Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) è un organizzazione inter-governativa e multi-disciplinare

Dettagli

L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE

L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE I rapporti di Eurydice PREMESSA Questo breve rapporto sull adozione dei libri di testo è nato in seguito a una specifica richiesta all unità italiana

Dettagli

CARTA EUROPEA PER LE PICCOLE IMPRESE

CARTA EUROPEA PER LE PICCOLE IMPRESE CARTA EUROPEA PER LE PICCOLE IMPRESE Le piccole imprese sono la spina dorsale dell'economia europea. Esse sono una fonte primaria di posti di lavoro e un settore in cui fioriscono le idee commerciali.

Dettagli

4.01 Prestazioni dell AI Prestazioni dell assicurazione invalidità (AI)

4.01 Prestazioni dell AI Prestazioni dell assicurazione invalidità (AI) 4.01 Prestazioni dell AI Prestazioni dell assicurazione invalidità (AI) Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Tutte le persone che abitano o esercitano un attività lucrativa in Svizzera sono per principio

Dettagli

Vivere e lavorare in Italia

Vivere e lavorare in Italia Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali EURES - Italia Vivere e lavorare in Italia Una breve guida per cittadini EU interessati a trasferirsi in Italia Marzo 2010 VIVERE E LAVORARE IN ITALIA L Italia

Dettagli

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Gruppo di Lavoro ITACA Regioni/Presidenza del Consiglio dei Ministri Aggiornamento 14 novembre 2011 Dipartimento

Dettagli

GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE. Anno 2011

GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE. Anno 2011 GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE Anno 2011 La rilevazione riguarda gli operatori della cooperazione internazionale che hanno usufruito dell assistenza assicurativa della Siscos. Definizione

Dettagli

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI 24.12.2013 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 352/1 II (Atti non legislativi) REGOLAMENTI REGOLAMENTO (UE) N. 1407/2013 DELLA COMMISSIONE del 18 dicembre 2013 relativo all applicazione degli articoli

Dettagli

- Altri servizi generali. QUADRO A Elementi specifici. Gestione Associata in Unione di comuni

- Altri servizi generali. QUADRO A Elementi specifici. Gestione Associata in Unione di comuni generali di amministrazione, di gestione e di controllo - Organi istituzionali, partecipazione e decentramento - Segreteria generale, Personale e Organizzazione - Gestione economica, Finanziaria, Programmazione,

Dettagli

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti QUELLI CHE CONDIVIDONO INNOVAZIONE QUALITÀ ECCELLENZA LAVORO PASSIONE SUCCESSO SODDISFAZIONE ESPERIENZA COMPETENZA LEADERSHIP BUSINESS IL

Dettagli

BANDO DI GARA D'APPALTO. Economiche - Direzione per la gestione dei procedimenti connessi alle Entrate Extra-

BANDO DI GARA D'APPALTO. Economiche - Direzione per la gestione dei procedimenti connessi alle Entrate Extra- . ROMA CAPITALE BANDO DI GARA D'APPALTO SEZIONE I) AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE. 1.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: Roma Capitale - Dipartimento Risorse Economiche - Direzione per la

Dettagli

3. PROFESSIONI TECNICHE Classificazione ISTAT

3. PROFESSIONI TECNICHE Classificazione ISTAT 31 Professioni tecniche in campo scientifico, ingegneristico e della produzione 311 Tecnici delle scienze quantitative, fisiche e chimiche 3111. Tecnici fisici e geologici Rilevatore geologico Tecnico

Dettagli

LE PMI RIMANGONO LOCALI MA DIVENTANO INTERNAZIONALI

LE PMI RIMANGONO LOCALI MA DIVENTANO INTERNAZIONALI LE PMI RIMANGONO LOCALI MA DIVENTANO INTERNAZIONALI OPUSCOLO Opportunità di ricerca transnazionale Vi interessa la ricerca europea? Research*eu è il mensile della direzione generale della Ricerca per essere

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA PARTECIPAZIONE AI PROGRAMMI A GESTIONE DIRETTA DELL UNIONE EUROPEA (2014-2020)

LINEE GUIDA PER LA PARTECIPAZIONE AI PROGRAMMI A GESTIONE DIRETTA DELL UNIONE EUROPEA (2014-2020) LINEE GUIDA PER LA PARTECIPAZIONE AI PROGRAMMI A GESTIONE DIRETTA DELL UNIONE EUROPEA (2014-2020) PREMESSA Per l attuazione delle proprie politiche la Commissione europea finanzia un ampio numero di programmi/strumenti

Dettagli

2) Assenza di discriminazione e parità di trattamento nell ambito professionale

2) Assenza di discriminazione e parità di trattamento nell ambito professionale 2) Assenza di discriminazione e parità di trattamento nell ambito professionale a. Direttiva 2011/98/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 13 dicembre 2011, relativa a una procedura unica di domanda

Dettagli

VERSIONE CONSOLIDATA DEL TRATTATO SULL UNIONE EUROPEA E DEL TRATTATO SUL FUNZIONAMENTO DELL UNIONE EUROPEA

VERSIONE CONSOLIDATA DEL TRATTATO SULL UNIONE EUROPEA E DEL TRATTATO SUL FUNZIONAMENTO DELL UNIONE EUROPEA VERSIONE CONSOLIDATA DEL TRATTATO SULL UNIONE EUROPEA E DEL TRATTATO SUL FUNZIONAMENTO DELL UNIONE EUROPEA TITOLO VII NORME COMUNI SULLA CONCORRENZA, SULLA FISCALITÀ E SUL RAVVICINAMENTO DELLE LEGISLAZIONI

Dettagli

dello dei E DEI Stato Sta tale dell per CF Mini e dei cotra Via 69, per delle che , con zzetta dest 63, ), ha per 147, che dest per il euro che

dello dei E DEI Stato Sta tale dell per CF Mini e dei cotra Via 69, per delle che , con zzetta dest 63, ), ha per 147, che dest per il euro che A LLEGATO Min nistero delle Infrastrutture e dei Trasporti DIPARTIMENTO PER LE INFRASTRUTTURE, I SERVIZI INFORMATIVI E STATISTICI DIREZIONE GENERALE EDILIZIA STATALE E INTERVENTI SPECIALI CONVENZIONE TRA

Dettagli

REGOLAMENTO (CE) N. 1998/2006 DELLA COMMISSIONE

REGOLAMENTO (CE) N. 1998/2006 DELLA COMMISSIONE 28.12.2006 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 379/5 REGOLAMENTO (CE) N. 1998/2006 DELLA COMMISSIONE del 15 dicembre 2006 relativo all applicazione degli articoli 87 e 88 del trattato agli aiuti d

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO 150 BONIFICI ITALIA ED ESTERO (import/export) Aggiornamento al 03 novembre 2014

FOGLIO INFORMATIVO 150 BONIFICI ITALIA ED ESTERO (import/export) Aggiornamento al 03 novembre 2014 INFORMAZIONI SU CREDIVENETO Denominazione e forma giuridica CREDITO COOPERATIVO INTERPROVINCIALE VENETO Società Cooperativa Società Cooperativa per Azioni a Resp. Limitata Sede Legale e amministrativa:

Dettagli

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE 7 TH QUALITY CONFERENCE Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE INFORMAZIONI DI BASE 1. Stato: Italia 2. Nome del progetto: La diffusione di Best Practice presso gli Uffici Giudiziari

Dettagli

I "social protection floors" per la giustizia sociale e una globalizzazione equa

I social protection floors per la giustizia sociale e una globalizzazione equa Conferenza Internazionale del Lavoro 101^ Sessione 2012 IV Rapporto (2B) I "social protection floors" per la giustizia sociale e una globalizzazione equa Quarto punto dell'agenda Ufficio Internazionale

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E CONSIGLIO NAZIONALE DEI RAGIONIERI

CONSIGLIO NAZIONALE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E CONSIGLIO NAZIONALE DEI RAGIONIERI CONSIGLIO NAZIONALE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E CONSIGLIO NAZIONALE DEI RAGIONIERI COMMISSIONE PARITETICA PER I PRINCIPI DI REVISIONE LA COMPRENSIONE DELL IMPRESA E DEL SUO CONTESTO E LA VALUTAZIONE DEI

Dettagli

DISEGNO DI LEGGE: Delega al Governo per la riforma della disciplina della cooperazione dell'italia con i Paesi in via di sviluppo.

DISEGNO DI LEGGE: Delega al Governo per la riforma della disciplina della cooperazione dell'italia con i Paesi in via di sviluppo. DISEGNO DI LEGGE: Delega al Governo per la riforma della disciplina della cooperazione dell'italia con i Paesi in via di sviluppo. Consiglio dei Ministri: 05/04/2007 Proponenti: Esteri ART. 1 (Finalità

Dettagli

Il Comitato dei Ministri, ai sensi dell'articolo 15.b dello Statuto del Consiglio d'europa,

Il Comitato dei Ministri, ai sensi dell'articolo 15.b dello Statuto del Consiglio d'europa, CONSIGLIO D EUROPA Raccomandazione CM/REC(2014) 3 del Comitato dei Ministri agli Stati Membri relativa ai delinquenti pericolosi (adottata dal Comitato dei Ministri il 19 febbraio 2014 nel corso della

Dettagli

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO 1 AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO Caro Presidente Buzek, Vice Presidenti, colleghi italiani ed europei,

Dettagli

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale Giunta Regionale Direzione Generale delle Politiche Territoriali, Ambientali e per la Mobilità Area di Coordinamento Mobilità e Infrastrutture Settore Pianificazione del Sistema Integrato della Mobilità

Dettagli

Carta di servizi per il Protocollo Informatico

Carta di servizi per il Protocollo Informatico Carta di servizi per il Protocollo Informatico Codice progetto: Descrizione: PI-RM3 Implementazione del Protocollo informatico nell'ateneo Roma Tre Indice ARTICOLO 1 - SCOPO DEL CARTA DI SERVIZI...2 ARTICOLO

Dettagli

I QUADERNI DI EURYDICE N. 28

I QUADERNI DI EURYDICE N. 28 Ministero d e l l i s t r u z i o n e, d e l l università e della r i c e r c a (MIUR) Di r e z i o n e Ge n e r a l e p e r g l i Affari In t e r n a z i o n a l i INDIRE Un i t à It a l i a n a d i Eu

Dettagli

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI ART. 1 Campo di applicazione e definizioni 1. Il presente regolamento

Dettagli

ISTITUTI PROFESSIONALI

ISTITUTI PROFESSIONALI ISTITUTI PROFESSIONALI Settore Industria e Artigianato Indirizzo Manutenzione e assistenza tecnica Nell indirizzo Manutenzione e assistenza tecnica sono confluiti gli indirizzi del previgente ordinamento

Dettagli

Guida ai finanziamenti europei per la progettazione sociale

Guida ai finanziamenti europei per la progettazione sociale Guida ai finanziamenti europei per la progettazione sociale Schede dei principali Programmi co-finanziati dall UE per la realizzazione di progetti sociali A cura di Progetti Sociali s.r.l. Impresa Sociale

Dettagli

INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA

INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA Noi, i Ministri dell Energia di Canada, Francia, Germania, Italia,

Dettagli

Art.1 (Oggetto) Art.2 (Definizioni)

Art.1 (Oggetto) Art.2 (Definizioni) REGOLAMENTO SULLA TUTELA DELLE PERSONE E DI ALTRI SOGGETTI RISPETTO AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI emanato con decreto direttoriale n.220 dell'8 giugno 2000 pubblicato all'albo Ufficiale della Scuola

Dettagli

Proposta di REGOLAMENTO DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO. relativo al Fondo sociale europeo e che abroga il regolamento (CE) n.

Proposta di REGOLAMENTO DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO. relativo al Fondo sociale europeo e che abroga il regolamento (CE) n. COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 6.10.2011 COM(2011) 607 definitivo 2011/0268 (COD) Proposta di REGOLAMENTO DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO relativo al Fondo sociale europeo e che abroga il regolamento

Dettagli

Testo non ufficiale. La sola stampa del bollettino ufficiale ha carattere legale

Testo non ufficiale. La sola stampa del bollettino ufficiale ha carattere legale 1 1 LEGGE REGIONALE 24 giugno 2002, n. 12 #LR-ER-2002-12# INTERVENTI REGIONALI PER LA COOPERAZIONE CON I PAESI IN VIA DI SVILUPPO E I PAESI IN VIA DI TRANSIZIONE, LA SOLIDARIETÀ INTERNAZIONALE E LA PROMOZIONE

Dettagli

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI)

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI) DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI) COMPITI DELLE IMPRESE E DOCUMENTAZIONE CONTRATTUALE AI SENSI DI QUANTO PREVISTO DAL D.L.GS 8108 e s.m.i. TIPOLOGIA APPALTO: SERVIZIO DI PULIZIA

Dettagli

La Direzione dei Lavori

La Direzione dei Lavori La Direzione dei Lavori L istituzione della Direzione lavori. Ai sensi dell art.10, comma 1, lett.l, del Reg., l istituzione dell ufficio di direzione dei lavori è promossa dal responsabile del procedimento

Dettagli

La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti

La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti pubblici ecologici Olbia, 17 maggio 2013 Gli appalti pubblici coprono una quota rilevante del PIL, tra il 15 e il 17%: quindi possono

Dettagli

IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca

IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca Ricerca comunitaria idee cooperazione persone euratom capacità IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca Guida tascabile per i nuovi partecipanti Europe Direct è un servizio

Dettagli

(Avvisi) PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI COMMISSIONE EUROPEA

(Avvisi) PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI COMMISSIONE EUROPEA C 17/10 IT Gazzetta ufficiale dell'unione europea 20.1.2015 V (Avvisi) PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI COMMISSIONE EUROPEA INVITO A PRESENTARE PROPOSTE Linee guida EACEA 03/2015 Iniziativa Volontari dell Unione

Dettagli

Il numero dei parlamentari: dati e comparazioni (AA.SS. 1178, 1633, 2821, 2848, 2891 e 2893)

Il numero dei parlamentari: dati e comparazioni (AA.SS. 1178, 1633, 2821, 2848, 2891 e 2893) N. 26 - Il numero dei parlamentari: dati e comparazioni (AA.SS. 1178, 1633, 2821, 2848, 2891 e 2893) 1. IL NUMERO DEI PARLAMENTARI NELLE DIVERSE COSTITUZIONI La scelta del numero dei parlamentari è un

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI E AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI E AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI E AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI Premessa L accesso agli atti ed ai documenti amministrativi, introdotto nel nostro ordinamento dalla Legge 7 agosto 1990, n. 241, costituisce

Dettagli

Tavola 1 Incidenti stradali, morti e feriti

Tavola 1 Incidenti stradali, morti e feriti PRINCIPALI EVIDENZE DELL INCIDENTALITÀ STRADALE IN ITALIA I numeri dell incidentalità stradale italiana Nel 2011, in Italia si sono registrati 205.638 incidenti stradali, che hanno causato 3.860 morti

Dettagli

La cittadinanza in Europa. Deborah Erminio

La cittadinanza in Europa. Deborah Erminio La cittadinanza in Europa Deborah Erminio Dicembre 2012 La normativa per l acquisizione della cittadinanza nei diversi Paesi dell Unione europea varia considerevolmente da paese a paese e richiama diversi

Dettagli

Camera di combustione Struttura chiusa dentro cui un combustibile viene bruciato per riscaldare aria o altro.

Camera di combustione Struttura chiusa dentro cui un combustibile viene bruciato per riscaldare aria o altro. C Caldaia L'unità centrale scambiatore termico-bruciatore destinata a trasmettere all'acqua il calore prodotto dalla combustione. v. Camera di combustione, Centrali termiche, Efficienza di un impianto

Dettagli

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta isstock Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta 7 PAA Programma generale di azione dell Unione in materia di ambiente fino al 2020 A partire dalla metà degli anni 70 del secolo scorso, la politica

Dettagli

PROCEDURE DEL MODELLO ORGANIZZATIVO 231 PROCEDURE DI CONTROLLO INTERNO (PCI)

PROCEDURE DEL MODELLO ORGANIZZATIVO 231 PROCEDURE DI CONTROLLO INTERNO (PCI) Pag. 1 di 16 PROCEDURE DEL MODELLO Pag. 2 di 16 Indice PROCEDURE DEL MODELLO... 1 PCI 01 - VENDITA DI SERVIZI... 3 PCI 02 PROCEDIMENTI GIUDIZIALI ED ARBITRALI... 5 PCI 03 AUTORIZZAZIONI E RAPPORTI CON

Dettagli

La filosofia di Idecom è idee e comunicazione con contenuti, che sviluppa nei seguenti diversi ambiti di attività:

La filosofia di Idecom è idee e comunicazione con contenuti, che sviluppa nei seguenti diversi ambiti di attività: Idecom è una società nata dal gruppo Ladurner che da anni è specializzato nella progettazione, costruzione e gestione di impianti nel campo dell ecologia e dell ambiente, in particolare in impianti di

Dettagli

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti L UNIONE EUROPEA Prima di iniziare è importante capire la differenza tra Europa e Unione europea. L Europa è uno dei cinque continenti, insieme all Africa, all America, all Asia e all Oceania. Esso si

Dettagli

Misure restrittive dell'ue

Misure restrittive dell'ue SCHEDA INFORMATIVA Bruxelles, 29 aprile 2014 Misure restrittive dell'ue Le sanzioni sono uno degli strumenti dell'ue per promuovere gli obiettivi della politica estera e di sicurezza comune (PESC): pace,

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA TRA

PROTOCOLLO DI INTESA TRA PROTOCOLLO DI INTESA TRA L Associazione Fare Ambiente, Movimento Ecologista Europeo, già riconosciuta con Decreto del Ministro dell Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare del 27 febbraio 2009,

Dettagli

PRINCIPIO DI REVISIONE INTERNAZIONALE (ISA) N. 210 ACCORDI RELATIVI AI TERMINI DEGLI INCARICHI DI REVISIONE

PRINCIPIO DI REVISIONE INTERNAZIONALE (ISA) N. 210 ACCORDI RELATIVI AI TERMINI DEGLI INCARICHI DI REVISIONE PRINCIPIO DI REVISIONE INTERNAZIONALE (ISA) N. 210 ACCORDI RELATIVI AI TERMINI DEGLI INCARICHI DI REVISIONE (In vigore per le revisioni contabili dei bilanci relativi ai periodi amministrativi che iniziano

Dettagli

COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera

COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera Cap. 75010 Via Sandro Pertini, 11 Tel. 0835672016 Fax 0835672039 Cod. fiscale 80001220773 REGOLAMENTO COMUNALE RECANTE NORME PER LA RIPARTIZIONE DELL INCENTIVO DI

Dettagli

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Ferrara, giovedì 27 Settembre 2012 Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Giacomo Zanni (Dipartimento di Ingegneria ENDIF, Università di Ferrara) giacomo.zanni@unife.it SOMMARIO

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli