Allegato A pago 1/11. POR CRO PARTE FESR AZIONE a regia regionale: SCHEMA PRESENTAZIONE PROGETTO. Università degli Studi di Padova

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Allegato A pago 1/11. POR CRO PARTE FESR 2007-2013 AZIONE 1.1.1 a regia regionale: SCHEMA PRESENTAZIONE PROGETTO. Università degli Studi di Padova"

Transcript

1 pago 1/11 POR CRO PARTE FESR AZIONE a regia regionale: SCHEMA PRESENTAZIONE PROGETTO PARTE A - INFORMAZIONI GENERALI SUL SOGGETTO PROPONENTE RAGIONE SOCIALE DEL PROPONENTE (DENOMINAZIONE PER ESTESO): Università degli Studi di Padova v

2 pag.2/11 PARTE B -INFORMAZIONI SUL PROGETTO ACRONIMO DEL PROGETTO: _ TITOLO DEL PROGETTO: Polo di ricerca nel settore del fotovoltaico RESPONSABILE DI PROGETTO PER IL PROPONENTE: NOME E COGNOME: Giuseppe Tondello FUNZIONE: Delegato dal Rettore DURATA PREVISTA DEL PROGETTO PROPOSTO (il progetto non deve essere iniziato alla data di 1 gennaio 2008 e dovrà concludersi entro 36 mesi) W MESI 36 A PARTIRE DA (data non vincolante) MESE 04 ANNO 2010 OBIETTIVI GENERALI E SPECIFICI DEL PROGETTO (MAX 400 CARATTERI) Costituzione di un Polo per Ricerche, Sviluppo e Trasferimento Tecnologico nel settore del fotovoltaico. Le attività saranno principalmente concentrate sulla tecnologia del silicio che è attualmente il materiale impiegato per la costruzione di celle e pannelli solari. In questo settore vi è nella Regione Veneto una forte attività industriale con la quale il Polo intende confrontarsi e collaborare attivamente. Parallelamente saranno avviate anche attività di R/D nel settore del fotovoltaico non convenzionale in particolare nei settori dei film sottili e dei materiali polimerici. Altre attività qualificanti saranno R/D nel fotovoltaico a concentrazione e nel settore dell'elettronica di potenza per l'utilizzo dell'energia prodotta. Il polo costituirà un'importante punto di riferimento per la comunità Industriale e di ricerca operante nel Veneto. p sfì fo AMBITO E SETTORI (DISTRETTI, METADISTRETTI, FILIERE) DI APPLICAZIONE DEL PROGETTO, SUO GRADO DI INNOVATIVITA' (CIOE' AVANZAMENTO RISPETTO ALLO STATO DELL'ARTE) ED EVENTUALI POTENZIALITÀ DI SFRUTTAMENTO DEI RISULTATI NEL SISTEMA PRODUTTIVO REGIONALE (MAX 5000) Il problema delle energie rinnovabili nel più generale contesto dei consumi energetici del Paese sta assumendo un'importanza crescente e strategica. Numerose sono le fonti rinnovabili su cui recentemente si è puntata l'attenzione e sono in corso notevoli attività di sviluppo nonché produttive: Produzione di energia da biomasse (colture vegetali) Sfruttamento dell'energia solare termodinamica (per produzione di energia elettrica) Fotovoltaico

3 pag.3/11 sfì eo Sfruttamento ottimale di energia geotermica per costruzioni civili ed industriali Eolico Ciascuna presenta caratteristiche diverse e per certi aspetti complementari. Per il fotovoltaico le caratteristiche più salienti sono: a) produzione diretta di energia elettrica; b) possibilità di produzione distribuita a livello del singolo utente; c) integrabilità negli edifici esistenti e ottimizzazione dell' installazione nelle nuove costruzioni. Attualmente la produzione di energia fotovoltaica è quasi esclusivamente effettuata utilizzando come convertitore il silicio (mono o poli-cristallino) la cui tecnologia, pur permettendo anche sensibili miglioramenti, è abbastanza consolidata con un rendimento energetico soddisfacente anche se non idealmente ottimale e con costi unitari ancora alti. Oltre al costo, il principale problema attuale è che la produzione mondiale di silicio è di gran lunga inferiore ai bisogni stimati relativi ad una forte diffusione del fotovoltaico. Per superare entrambe queste limitazioni: costo e disponibilità, sono in corso forti attività di RlD nello sviluppo di altri convertitori (es. materie plastiche drogate con nano particelle, materiali organici, film trasparenti ecc.) le cui rese energetiche sono ancora basse ma che si spera fortemente di accrescere fino a portarli competitivi con il silicio ma ad un costo decisamente più basso. Ulteriori vantaggi di questi nuovi materiali sono la possibilità di realizzare film sottili che potrebbero essere integrati ad es. con le vetrate degli edifici. Un'interessante variante è costituita dal fotovoltaico a concentrazione con cui è possibile ottenere efficienze elevate a scapito di una maggiore complessità realizzativa. Appare quindi che le attività di RlD necessarie comprendono lo sviluppo di nuovi materiali innovativi, area in cui la Regione Veneto sta già investendo ed è fortemente legata alle attività relative alle nanotecnologie, attività che si stanno sviluppando fortemente in Veneto. Si ha quindi un forte interesse a privilegiare questo settore anche per raccogliere i benefici di investimenti pregressi. Naturalmente la filiera del fotovoltaico comprende anche gli importanti settori che stanno a valle del trasduttore luce-corrente come le tecnologie legate alla conversione della potenza elettrica nella frequenza di rete e l'immissione dell'energia nella rete stessa con i conseguenti necessari controlli. Nella Regione Veneto sta crescendo fortemente ed è già ben radicata una fiorente industria del fotovoltaico con alcune realtà tra le più affermate in campo nazionale. Per quanto riguarda la produzione di celle e pannelli: Helios Technology (PD), XGroup (PD), Solon PD). Helios è coinvolta in una nuova iniziativa per la produzione diretta di silicio di grado solare mediante la Silfab con sede a Padova e lo stabilimento in Piemonte. Parimenti Solon è coinvolta tramite la nuova azienda Estelux per la produzione di silicio insediata nella zona industriale di Ferrara. Altre importanti realtà sono Baccini (TV) (impianti per produzione di pannelli) e la Carraro (PD) che con la recente acquisizione di Elettronica Santerno (BO) si pone in posizione forte nel settore dell'elettronica di potenza (inverter) necessaria per l'utilizzo dell'energia prodotta dai panelli. Citiamo inoltre nel settore di integrazione solare-edilizio e dell'impiantistica, le importanti imprese: Permastelisa (TV), la Tegola Canadese (TV) e la Sartori BlueHiTech (PD). Queste Aziende hanno notevole interesse per una ricerca nel settore che affronti le varie tematiche dell'ottimizzazione della resa: dall'uso ottimale del silicio (taglio ottimale), al miglioramento della resa, alla costruzione del silicio stesso in modo energeticamente efficiente. Si tratta di tematiche di ricerca di ampio respiro che un Polo come quello proposto può affrontare in stretta collaborazione con gli uffici studi delle imprese. Numerose sono poi le aziende che producono pannelli: rispetto alle prime esse sono a valle della filiera: almeno 40 nella regione. I bisogni di queste aziende sono molteplici: dalla certificazione della resa energetica dei pannelli, alle questioni legate alla resistenza ed all'invecchiamento, all'integrazione con l'elettronica di controllo ecc. Queste aziende, ed altre ancora di più ridotte dimensioni, trarrebbero notevole beneficio dall'esistenza di un Polo/infrastruttura di ricerca in grado

4 pag.4/11 di rispondere con prontezza a loro molteplici bisogni. Va notato che oggi questi problemi vengono (parzialmente) risolti o in house per le medie aziende o anche rivolgendosi ad Istituti Esteri (es. Fraunhofer, Germania.). Va anche ricordato che ancorché non esista un vero e proprio distretto del fotovoltaico, la cui nascita potrebbe beneficiare dalla creazione del proposto Polo, esistono in Veneto sia il Distretto della bio edilizia (TV) sia il quasi-distretto delle energie rinnovabili (BL). Con entrambi verranno ricercati e stabiliti forti connessioni perché il fotovoltaico si inserisce in modo ottimale nelle tematiche dei predetti distretti. DESCRIVERE IN CHE MODO IL PROGETTO SI CONNETTE ALLE COMPETENZE DI CUI IL RICHIEDENTE DISPONE E ALLE SUE STRATEGIE DI SVILUPPO (MAX 2000 CARATTERI) L'Università di Padova, la maggiore nella Regione Veneto, ha al proprio interno competenze in quasi tutte le maggiori discipline. In particolare molti ricercatori si occupano da tempo di temi legati alle energie rinnovabili ed in particolare al fotovoltaico. In particolare le competenze che sono presenti e che avranno un ruolo centrale nel presente progetto sono: 1) studio e prove su materiali innovativi di interesse per il fotovoltaico ad es. materiali polimerici: principalmente nell'area chimico-fisica anche in collaborazione con il Civen; 2) elettronica del silicio mono e policristallino e sua ottimizzazione per le celle: principalmente nell'area elettrica ed elettronica; 3) competenze ottiche e di films sottili: area fisica ed elettronica; 4) inverters ed elettronica di potenza, controlli: area elettrica ed elettronica. Le tecnologie legate a questi settori verranno potenziate dal presente progetto. I ricercatori coinvolti sono più di trenta appartenenti a 5 Dipartimenti ed alle Facoltà di Ingegneria e di Scienze Fisiche. Va anche citato che associato all'università di Padova vi è anche il costituendo laboratorio LANN appartenente al Distretto delle Nanotecnologie che può svolgere un importante ruolo nel progetto. L'Università di Padova annette molta importanza al presente progetto e conta di costituire in breve tempo una struttura dedicata al proprio interno al tema delle energie rinnovabili. In tale struttura il Polo del Fotovoltaico può trovare una collocazione ottimale. La valenza del presente progetto per l'università di Padova è testimoniata dal fatto che ulteriori fondi in aggiunta a quelli per il progetto vengono stanziati dal bilancio Universitario e che il Polo del fotovoltaico avrà una sede assegnata nei laboratori di via Trasea: un nuovo edificio dedicato a laboratori nel campo fisico-elettronico. DESCRIVERE IN CHE MODO IL PROGETTO PROPOSTO SI RACCORDA CON LE POLITICHE REGIONALI PER LA RICERCA E L'INNOVAZIONE (L.R. 9/2007 E PIANO STRATEGICO REGIONALE) E CON GLI ALTRI SOGGETTI ATTIVI NEL SISTEMA REGIONALE DELL'INNOVAZIONE E DELLA RICERCA (MAX 1500 CARATTERI) 11 progetto qui proposto si inserisce in modo organico in una linea di sviluppo che vede coinvolte le Istituzioni a tutti i livelli. A livello planetario è ben noto lo sforzo (protocollo di Kyoto) per ridurre le emissioni inquinanti (C0 2 ) provenienti per larga misura dalla combustione degli idrocarburi. Il recentissimo G8 dell'aquila ha ribadito solennemente l'impegno anche con iniziative concrete che vedono gli USA in prima linea. A livello Europeo è stata approvata ed è in corso di implementazione la direttiva così detta: che mira ad ottenere entro il 2020 un aumento dell'efficienza energetica del 20%, una frazione del 20% della produzione di energia in Europa da fonti rinnovabili ed una contemporanea riduzione delle emissioni di CO 2 del 20%. A livello di politica Regionale il progetto proposto risulta perfettamente coerente con le azioni descritte nel paragrafo 7 della legge regionale 9 alla voce: Progetto di investimento a favore delle infrastrutture di ricerca a beneficio del tessuto industriale della Regione. Il Polo del fotovoltaico

5 pag.5/11 risulterà la struttura Regionale di riferimento per le Aziende attive nel settore. Il progetto pone forte attenzione allo sviluppo di nuovi materiali (es. polimerici, drogati con nano particelle, film sottili) settore che richiederà una forte interazione con Civen e Nanofab. Si realizzerà quindi una robusta sinergia con la linea di intervento della Regione Veneto nel campo delle nanotecnologie potenziando i ritorni. Inoltre ulteriori supporti alle attività nel fotovoltaico potranno arrivare anche dalla Fondazione Cariparo. DESCRIVERE IN CHE MODO IL PROGETTO POSSA AVERE UN INTERESSE IN TERMINI DI REPLICABILlTÀ. Il proposto Polo del Fotovoltaico si propone di costituire un soggetto in grado di rispondere ai bisogni delle aziende Venete operanti nel settore. Come tale esso agirà da attrattore e moltiplicatore di iniziative indirizzate alla Ricerca e Sviluppo di nuove tecnologie, materiali, dispositivi, metodi di produzione e di installazione. Di concerto con le aziende si potrà pensare alla costituzione di un Distretto del Fotovoltaico nel Veneto. Verranno anche cercate collaborazioni/sinergie con realtà simili esistenti o pianificate nelle Regioni limitrofe es. Trentino e Friuli VG. QUALI SONO E COME SI MISURANO I PRINCIPALI INDICATORI DI RISULTATO DEL PROGETTO? (AD ES: N DI BREVETTI O LICENZE, INDICATORI DI COSTO, DI QUALITÀ, DI PRODUTTIVITÀ, DI MIGLIORAMENTO DELL'AMBIENTE E cosi VIA; SPECIFICARE ALMENO UN INDICATORE RILEVANTE, IL SUO VALORE ATTUALE E QUELLO PREVISTO) (MAX 1500 CARATTERI) Lo sviluppo commerciale su larga scala dei sistemi fotovoltaici può avvenire solo riducendo il loro costo e quindi il prezzo d'installazione. Ciò può essere conseguito utilizzando e sviluppando le tecnologie associate al silicio cristallino. Per centrare tale obiettivo bisogna ridurre il costo di tutti i processi e dei relativi apparati che compongono la filiera produttiva, dalla purificazione del silicio all'assemblaggio del modulo, e nello stesso tempo aumentare l'efficienza di conversione delle celle. Oltre alla ricaduta in termini di proprietà intellettuale che, assieme ai brevetti già sviluppati da alcuni attori, porterà allo sviluppo di nuove idee e prodotti brevettabili. il progetto prevede una ricaduta economica notevole prefiggendosi come obiettivo principale quello di portare il costo del modulo al target di circa 1 /Wp (attualmente il mercato si aggira su /Wp) con una conseguente notevole espansione di mercato. Un secondo obiettivo. più di medio termine. riguarda lo sviluppo di materiali e celle di nuova concezione nonché lo sviluppo di un sistema a concentrazione a basso costo. Anche queste attività avranno come scopo primario la produzione di proprietà intellettuale in termini di brevetti e conseguenti cessioni di licenze di produzione. Scopo principale del progetto è lo sviluppo di un laboratorio di ricerca e trasferimento tecnologico che possa portare alla crescita di una filiera industriale italiana. con spiccata localizzazione Veneta, che operi in tutti i passi necessari a produrre moduli fotovoltaici in silicio cristallino, con garanzia di stabilità al 90% della potenza erogata per minimo 25 anni, con costi per Wp uguali o minori di un Euro e che nello stesso tempo funga da motore per le ricerca nel settore del fotovoltaico della.. prossima generazione. Indicatori principali del risultato del progetto sono quindi: numero di pubblicazioni, numero di rapporti tecnici a disposizione pubblica, brevetti ottenibili.

6 pag.6/11 QUALI SONO E COME SI MISURANO I PRINCIPALI INDICATORI DI IMPATIO ECONOMICO DEL PROGETIO? AD ES. INDICATORI DI MERCATO, DI EXPORT, DI INVESTIMENTO, DI OCCUPAZIONE ECC; SPECIFICARE ALMENO UN INDICATORE RILEVANTE, IL SUO VALORE ATIUALE E QUELLO PREVISTO) (MAX 1500 CARATIERI) Per discutere i principali indicatori di impatto economico e sociale del progetto è importante descrivere, anche se in modo sommario, la realtà Veneta del settore fotovoltaico. Nella Regione Veneto sta crescendo fortemente ed è già ben radicata una fiorente industria del fotovoltaico con alcune realtà tra le più affermate in campo nazionale. Per quanto riguarda la produzione di celle le società Helios Technology (PD) e XGroup (PD) coprono circa il 90% della produzione nazionale. Solon (PD) è invece una delle realtà italiane più importanti nella produzione di pannelli. Helios è coinvolta in una nuova iniziativa per la produzione diretta di silicio di grado solare mediante la Silfab con sede a Padova e lo stabilimento in Piemonte. Parimenti Solon è coinvolta tramite la nuova azienda Estelux per la produzione di silicio insediata nella zona industriale di Ferrara. Altre importanti realtà sono Baccini (TV) (impianti per produzione di pannelli) e la Carraro (PD) che con la recente acquisizione di Elettronica Santerno (BO) si pone in posizione forte nel settore dell'elettronica di potenza (inverter) necessaria per l'utilizzo dell'energia prodotta dai pannelli. Citiamo inoltre nel settore di integrazione solare-edilizio e dell'impiantistica le importanti imprese: Permasteelisa (TV), la Tegola Canadese (TV) e la Sartori BlueHiTech (PD). Tutte queste realtà sono in netta espansione e la creazione del laboratorio fotovoltaico darebbe un supporto alle attività di ricerca e sviluppo delle aziende al fine della creazione di nuovi prodotti o di innovazioni importanti sui prodotti esistenti. In termini concreti si pensa che la costituzione di questo importante centro di ricerca possa contribuire a incrementare la visibilità "scientifica" delle aziende Venete verso l'estero e nello stesso tempo possa diventare un mezzo per aumentare i posti di lavoro in questo campo che sarà sicuramente uno dei settori trainanti dei prossimi 20 anni. I principali indicatori di impatto economico sono quindi: posti per nuovo personale assunto dall'iniziativa ( 6 tra assegnisti e collaboratori a progetto); nuova importantissima strumentazione acquisita ed esclusiva del polo; nuovo know-how nella costruzione e manipolazione del silicio. Infine la stessa costituzione del Polo per il fotovoltaico che agirà da attrattore di ulteriori competenze e nsorse. PRINCIPALI CRITICITA', OPPORTUNITA' E RISCHI DEL PROGETIO (MAX 1500 CARATIERI) La grande opportunità del progetto risiede nel fatto che il settore del fotovoltaico è parte della più grande famiglia delle energie rinnovabili. Il problema energetico sta assumendo importanza strategica e vitale sopratutto per un paese come l'italia essenzialmente privo di fonti energetiche primarie. Perciò vi è una sensibilità ed una volontà di agire in questo settore che rendono il tema proposto perfettamente in sintonia con le attività delle varie aziende impegnate e con la società in generale. Il secondo aspetto positivo riguarda la grande competenza, professionalità ed entusiasmo che caratterizza il gruppo di ricercatori impegnati. Essi appartengono a Dipartimenti tra i più brillanti dell'università di Padova. Infine vi è la volontà da parte dei massimi organi dirigenti della stessa Università di creare un Centro per le energie rinnovabili all'interno dell'università che funga da entità di riferimento per questo settore e attrattore di risorse ed interesse per tutto il territorio del nord-est. Tra le criticità va senz'altro segnalato il fatto che questa iniziativa non è la prima in questo settore per cui bisognerà porre molta attenzione a definire bene i campi e le modalità operative, in particolare ponendosi in rapporti stretti di collaborazione con le varie aziende che già operano con successo nel nostro territorio in questo settore.

7 pag.7/11 ATTRAVERSO LA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO, SARA' POSSIBILE OTTENERE DEI MIGLIORAMENTI IN TERMINI DI PREVENZIONE E SOSTENIBILITA' AMBIENTALE DEI PROCESSI PRODUTTIVI O DEL CICLO DI VITA DEL PRODOTTO, CON PARTICOLARE RIFERIMENTO ALLA QUANTITA' DI ENERGIA UTILIZZATA NEL PROCESSO PRODUTTIVO? (BARRARE LA CASELLA DI INTERESSE) >I< SI o NO O NON PERTINENTE SE SI, INDICARE IN CHE MODO La natura stessa del progetto identifica che operiamo in uno dei settori più promettenti delle energie rinnovabili. Lo scopo stesso del progetto è quello di arrivare a rendere l'energia ricavata dal fotovoltaico competitiva in termini economici con l'energia ricavata da fonti fossili in modo da rendere i sistemi fotovoltaici una efficace alternativa pulita e con pochissimo impatto ambientale. DESCRIZIONE DEL PIANO DI LAVORO COMPRESO IL RUOLO DI CIASCUN PARTNER ED ESECUTORE DI PROGETTO CONTENUTI E MODALITA' DI REALIZZAZIONE DEL PROGETTO; RUOLO DELL'ESECUTORE O DEGLI ESECUTORI (SE PIU' D'UNO) DEL PROGETTO (DESCRIVERE - EVENTUALMENTE ANCHE CON ALLEGATI - LA STRUTTURA DEL PROGETTO INDICANDO I CONTENUTI DELLE ATIWITÀ DA SVILUPPARE ALL'INTERNO DI CIASCUNA TIPOLOGIA DI ATTIVITÀ IN CUI SI ARTICOLA IL PROGETTO, LO SCHEMA ORGANIZZATIVO ADOTTATO E LE PROFESSIONALITÀ COINVOLTE IN RELAZIONE AGLI OBIETTIVI PROGETTUALI. ALLEGARE APPOSITO GANTT CON IL CRONOPROGRAMMA DELLE ATTIVITÀ PREVISTE CHE EVIDENZI LA TEMPISTICA RELATIVA ALLA PROGETTAZIONE, AI PROCEDIMENTI AUTORIZZATORI EVENTUALMENTE NECESSARI, ALLE PROCEDURE DI AGGIUDICAZIONE DEGLI APPALTI E DELLE FORNITURE, ALL'AWIO DEI LAVORI ED ALLA CONCLUSIONE DELL'INTERVENTO E LA RELATIVA DOCUMENTAZIONE) VEDERE DESCRIZIONE DEL PROGETTO TECNICA ALLEGATA lit

8 pag.8/11 PREVENTIVO DI SPESA SOGGETIO A CUI SI RIFERISCONO I DATI SOTTOSTANTI E A CUI FARANNO CARICO I COSTI (ragione sociale) - Costo complessivo del personale strutturato ,36 WPO - Costo complessivo del personale strutturato ,79 - Camera da vuoto per contenere il sistema di fusione e solidificazione ad induzione Generatori e induttori per il crogiolo di fusione e solidificazione del silicio Prototipo del sistema di stirring elettromagnetico comprensivo di generatore trifase Prototipo del sistema di colata continua con crogiolo freddo Power meter + accessori 2.658,00 - Pirometro ottico industriale a doppia lunghezza d'onda 4.636,00 WP1 - Multimetri portatili 384,00 - Multimetri da banco 2.122, Crogioli da usare nelle prove Silicio di bassa qualità (3N) per le prove sperimentali

9 pag.9/11 - Costo complessivo del personale strutturato ,20 sistema laser di potenza operante con lunghezza di emissione accordabile e prossima al band edge del Si, e dotato di sensore pirometrico per il feedback del processo. Il sistema verrà acquistato componendo parti di differenti fomitori WP2 stazione di lavorazione laser a impulsi ultracorti e dotata un sistema di movimentazione del campione di precisione, per un totale di 320 K. Il sistema verrà acquistato componendo parti di differenti fornitori TOTALE celle solari - ribbon per la connessione delle celle precursori per il drogaggio delle celle - componenti ottici e opto-meccanici per l'indirizzamento del fascio sistema di misura della potenza ottica delle sorgenti laser supporti per il montaggio delle celle per l'osservazione al microscopio Costo complessivo del personale strutturato ,01 WP3 - Inseguitore solare biassiale ad anello chiuso, completo di attuatori e sensori,per brandeggio di superfici di -40m2: - Stampo pilota ad 1 impronta, con matrice e punzone in acciaio bonificato, portamatrice e punzone in acciaio, comprendente gruppo di estrazione. Con finitura speculare di punzone e cavità della matrice. Completo di estrattore ad espulsori cilindrici e tasselli in acciaio nitrurato: - Sistema di misura della radiazione diretta e diffusa, dotato di inseguitore solare automatico, pireliometro e piranometro di precisione - Source-meter per misure di intensità di corrente e tensione - Alimentatore regola bile stabilizzato e misuratore di portata di fluido per circuito di raffreddamento - Concentratore solare di piccole dimensioni con radiometro per misura di radiazione solare concentrata TOT Spese relative al deposito di brevetti e all'acquisto o all'attenimento in licenza di brevetti da fonti esterne e - Celle fotovoltaiche, a tripla giunzione, alta efficienza, realizzate con elementi del Gruppo III-V, con substrato in Germanio, di diversi fornitori: - Substrati ceramici serigrafati, con piazzole per bonding: celle, materiale per concentratore e circuito 2.00 TOT 20.00

10 pago 10/11 - Costo complessivo del personale strutturato ,90 - Alimentatore DC programmabile per emulazione generatore PV: modello Chroma 62050P Oscilloscopio TDS51 04B + accessori ,00 - Carico attivo AC per emulazione connessione in rete di un inverter PV: modello Chroma ,00 - Power meter modello Chroma accessori 2.658,00 - AC source modello Chroma Stazione di saldatura smd JBC AM-2A 3.276,00 - Visore per componenti smd LYNXlS/1 O Alimentatori da banco GW GPS3030DD 806,00 - Alimentatore alta tensione: modello Chroma H ,00 WP4 - Multimetri portatili modello Agilent U1241A 384,00 - Multimetri da banco modello Agilent 3441 OA 2.122,00 - Aspiratore fumi da tavolo GOSMOKE 122,00 TOT Circuiti stampati ad elevata densità e su supporti non convenzionali (IMS) - Componenti di potenza e di segnale specifici per l'applicazione, ovvero: diodi (anche LED), transistori (MOS, BJT e IGBT), circuiti integrati di controllo e pilotaggio per dispositivi di potenza, condensatori, resistenze, nuclei magnetici, sensori di tensione e di corrente, microcontrollori, dissipatori e ventole di raffreddamento. TOT Costo complessivo del personale strutturato ,13-1) Allestimento di un laboratorio chimico di supporto alle attività di sintesi di molecole e materiali per la tecnologia fotovoltaica Cappa chimica per lavorazioni con prodotti chimici Armadio aspirato per stoccaggio solventi infiammabili Banco tecnico da laboratorio 6.50 Bilancia analitica per pesate reagenti chimici 3.00 Agitatori magnetici per reazioni 1.50 Spin-coater per deposizione di strati sottili organici/ibridi 7.00 Sistema GPC-HPLC per determinazione pesi molecolari di polimeri, costituita da un sistema di pompaggio fluidi, detector a indice di rifrazione, forno, sistema di controllo 2) Allestimento di un banco di prova per lo studio dei materiali in cella prototipo organica e ibrida Sistema di base per impiego con monocromatore (150 mm) ,00 WP5 Lock in Amplifier Standford , ,00 Omini 150 monocromatore completo 4.20 Lampada QTH completa 1.708,00 Beam turning mirror/lens mount 40 Bias Light 2.263,00 Cella solare di calibrazione Keithley Source Meter 3 A Reagenti chimici, solventi (anidri, deuterati, HPLC-grade) vetreria, colonne cromatografiche per pesi molecolari polimeri, celle di riferimento al silicio certificate e operanti a temperatura variabile da 20, 10, 2.73 mm'

11 pago 11/11 - Costo complessivo del personale strutturato ,28 WP6 - Aggiornamento della strumentazione SAXS - Accessori per lo spettrometro EPR - Diffrattometro WAXD con controllo di temperatura - Giove Box con stazione di misura - 2 x Sorgenti e misuratori di tensione e corrente controllati (source Meter) - Supporto controllato in temperatura per microprobe (Thermal Chuck) - Sistema di misura di elettroluminescenza risolta spazialmente Camere climatiche con umidità e atmosfera controllata Microscopio ottico con fotocamera - Telecamera raffreddata ed ad alta risoluzione per l'osservazione fino a 1.1 um. - Termocamera calibrata TI"'IT Celle solari su silicio, a concentrazione e organiche per la caratterizzazione e lo studio della loro efficienza e stabilità (circa 10kEuro). Componentistica elettronica (Transistors, diodi, Diodi LED,...) per la realizzazione di sistemi di misura delle celle solari (circa 5kEuro) Si progetterà e realizzerà un simulatore solare innovativo basato su Diodi Emettitori di Luce (LED). Tale strumento verrà utilizzato per l'analisi delle caratteristiche elettro-ottiche di celle o pannelli solari di grandi dimensioni, sia in regime statico, sia in regime dinamico (circa 20kEuro) <;,,<;..nn nn Costo complessivo del personale strutturato ,36 WP7 Costo complessivo del personale strutturato: Euro ,02 Costo complessivo strumenti e attrezzature Euro Quota di cofinanziamento dell'ateneo Euro Complessivo costi d'esercizio Euro TOTALE Euro ,02 SOTTOSCRIZIONE DEL PROGETTO DA PARTE DEL LEGALE RAPPRESENTANTE DEL SOGGETTO R le NTE \ n3 LH. 2D09 (LUOGO E DATA)

IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI

IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI LINEE D INDIRIZZO PER LA VALUTAZIONE DEI RISCHI CORRELATI ALL INSTALLAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOTAICI SU EDIFICI DESTINATI

Dettagli

Jointly for our common future

Jointly for our common future Newsletter del progetto GeoSEE nr.1 Gennaio 2013 1. Avvio del progetto 2. Il progetto 3. Il programma SEE 4. Il partenariato 5. Obiettivi del progetto Jointly for our common future 1 AVVIO DEL PROGETTO

Dettagli

PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ

PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ LE SOLUZIONI AMBIENTALI INTEGRATE DI UN GRUPPO LEADER SOLYECO GROUP ha reso concreto un obiettivo prezioso: conciliare Sviluppo e Ambiente. Questa è la mission

Dettagli

Camera di combustione Struttura chiusa dentro cui un combustibile viene bruciato per riscaldare aria o altro.

Camera di combustione Struttura chiusa dentro cui un combustibile viene bruciato per riscaldare aria o altro. C Caldaia L'unità centrale scambiatore termico-bruciatore destinata a trasmettere all'acqua il calore prodotto dalla combustione. v. Camera di combustione, Centrali termiche, Efficienza di un impianto

Dettagli

Innovazione e investimenti in campo energetico. Le strategie ed i finanziamenti regionali per le imprese piemontesi

Innovazione e investimenti in campo energetico. Le strategie ed i finanziamenti regionali per le imprese piemontesi Innovazione e investimenti in campo energetico Le strategie ed i finanziamenti regionali per le imprese piemontesi Sommario Considerazioni sulle peculiarità del sistema energetico Italiano e Piemontese

Dettagli

USI ENERGETICI DELL IDROGENO E DELL IDROMETANO: L ESPERIENZA DEL GRUPPO SOL

USI ENERGETICI DELL IDROGENO E DELL IDROMETANO: L ESPERIENZA DEL GRUPPO SOL USI ENERGETICI DELL IDROGENO E DELL IDROMETANO: L ESPERIENZA DEL GRUPPO SOL Ing. Maurizio Rea (Gruppo SOL) ECOMONDO - Sessione Tecnologie di Produzione Rimini, 3 Novembre 2010 IL GRUPPO SOL Profilo aziendale

Dettagli

ALLEGATO al verbale della riunione del 3 Settembre 2010, del Dipartimento di Elettrotecnica e Automazione.

ALLEGATO al verbale della riunione del 3 Settembre 2010, del Dipartimento di Elettrotecnica e Automazione. ALLEGATO al verbale della riunione del 3 Settembre 2010, del Dipartimento di Elettrotecnica e Automazione. COMPETENZE MINIME- INDIRIZZO : ELETTROTECNICA ED AUTOMAZIONE 1) CORSO ORDINARIO Disciplina: ELETTROTECNICA

Dettagli

Cuscinetti SKF con Solid Oil

Cuscinetti SKF con Solid Oil Cuscinetti SKF con Solid Oil La terza alternativa per la lubrificazione The Power of Knowledge Engineering Cuscinetti SKF con Solid Oil la terza alternativa di lubrificazione Esistono tre metodi per erogare

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

RELAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE

RELAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE RELAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE Fattori di impatto ambientale Un sistema fotovoltaico non crea un impatto ambientale importante, visto che tale tecnologia è utilizzata per il risparmio energetico. I fattori

Dettagli

2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA

2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA 2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA 2.1 Principio del processo La saldatura a resistenza a pressione si fonda sulla produzione di una giunzione intima, per effetto dell energia termica e meccanica. L energia

Dettagli

fotovoltaico chiavi in mano

fotovoltaico chiavi in mano chiavi in mano 1 Tetto a falda - silicio monocristallino ad altissima efficienza / disponibile da 1 a 20KWp I moduli fotovoltaici più efficienti al mondo (19,5%) ed inverters di stringa SUNPOWER garantiti

Dettagli

REALIZZAZIONE DI N 3 IMPIANTI FOTOVOLTAICI CONNESSI ALLA RETE ELETTRICA DI DISTRIBUZIONE

REALIZZAZIONE DI N 3 IMPIANTI FOTOVOLTAICI CONNESSI ALLA RETE ELETTRICA DI DISTRIBUZIONE Comune di CELLE LIGURE (SV) REALIZZAZIONE DI N 3 IMPIANTI FOTOVOLTAICI CONNESSI ALLA RETE ELETTRICA DI DISTRIBUZIONE MAGAZZINO PALAZZETTO TRIBUNA PROGETTO ESECUTIVO RELAZIONE GENERALE Impianto: Impianto

Dettagli

Energie rinnovabili - energie di fonti energetiche inesauribili - sono un importante alternativa rispetto allo sfruttamento delle fonti energetiche

Energie rinnovabili - energie di fonti energetiche inesauribili - sono un importante alternativa rispetto allo sfruttamento delle fonti energetiche Energie rinnovabili - energie di fonti energetiche inesauribili - sono un importante alternativa rispetto allo sfruttamento delle fonti energetiche tradizionali. Il principo dell uso è di deviare energie

Dettagli

La policy incentivante non è stata priva di errori, in cui sono incorsi anche altri Paesi, spesso per rompere le forti inerzie d avvio.

La policy incentivante non è stata priva di errori, in cui sono incorsi anche altri Paesi, spesso per rompere le forti inerzie d avvio. Un complesso avvio delle policy di sostegno alle rinnovabili La policy incentivante non è stata priva di errori, in cui sono incorsi anche altri Paesi, spesso per rompere le forti inerzie d avvio. Inefficace

Dettagli

ESPERIENZA N 8: UNA CELLA SOLARE CASALINGA PROPRIETÀ E APPLICAZIONI:

ESPERIENZA N 8: UNA CELLA SOLARE CASALINGA PROPRIETÀ E APPLICAZIONI: ESPERIENZA N 8: UNA CELLA SOLARE CASALINGA PROPRIETÀ E APPLICAZIONI: La cella solare è un spositivo per la trasformazione energia luminosa in energia elettrica. L applicazione più nota questi tipi spositivi

Dettagli

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020)

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Enzo De Sanctis Società Italiana di Fisica - Bologna Con questo titolo, all inizio del 2008, la Società Italiana di Fisica (SIF) ha pubblicato un libro

Dettagli

IDROGENO E FONTI RINNOVABILI: UNA POSSIBILE SOLUZIONE AI PROBLEMI ENERGETICI

IDROGENO E FONTI RINNOVABILI: UNA POSSIBILE SOLUZIONE AI PROBLEMI ENERGETICI IDROGENO E FONTI RINNOVABILI: UNA POSSIBILE SOLUZIONE AI PROBLEMI ENERGETICI di Gaetano Cacciola 1 Secondo il World Energy Outlook (WEO) 2007, dell Agenzia Internazionale dell Energia, l aumento dei consumi

Dettagli

IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA

IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA Un impianto solare fotovoltaico consente di trasformare l energia solare in energia elettrica. Non va confuso con un impianto solare termico, che è sostanzialmente

Dettagli

Il sistema di accumulo di energia modulare per un'alimentazione di energia affidabile

Il sistema di accumulo di energia modulare per un'alimentazione di energia affidabile Totally Integrated Power SIESTORAGE Il sistema di accumulo di energia modulare per un'alimentazione di energia affidabile www.siemens.com/siestorage Totally Integrated Power (TIP) Portiamo la corrente

Dettagli

LE FONTI DI ENERGIA RINNOVABILE IN ITALIA

LE FONTI DI ENERGIA RINNOVABILE IN ITALIA LE FONTI DI ENERGIA RINNOVABILE IN ITALIA Prof. Federico Rossi UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA Polo Scientifico Didattico di Terni PRINCIPALI RIFERIMENTI NORMATIVI DLgs 16 marzo 1999 n. 79 (Decreto Bersani):

Dettagli

U.D. 6.2 CONTROLLO DI VELOCITÀ DI UN MOTORE IN CORRENTE ALTERNATA

U.D. 6.2 CONTROLLO DI VELOCITÀ DI UN MOTORE IN CORRENTE ALTERNATA U.D. 6.2 CONTROLLO DI VELOCITÀ DI UN MOTORE IN CORRENTE ALTERNATA Mod. 6 Applicazioni dei sistemi di controllo 6.2.1 - Generalità 6.2.2 - Scelta del convertitore di frequenza (Inverter) 6.2.3 - Confronto

Dettagli

LE FONTI ENERGETICHE.

LE FONTI ENERGETICHE. LE FONTI ENERGETICHE. Il problema La maggior parte dell'energia delle fonti non rinnovabili è costituita dai combustibili fossili quali carbone, petrolio e gas naturale che ricoprono l'80% del fabbisogno

Dettagli

Istituto Superiore Vincenzo Cardarelli Istituto Tecnico per Geometri Liceo Artistico A.S. 2014 2015

Istituto Superiore Vincenzo Cardarelli Istituto Tecnico per Geometri Liceo Artistico A.S. 2014 2015 Istituto Superiore Vincenzo Cardarelli Istituto Tecnico per Geometri Liceo Artistico A.S. 2014 2015 Piano di lavoro annuale Materia : Fisica Classi Quinte Blocchi tematici Competenze Traguardi formativi

Dettagli

La corrente elettrica

La corrente elettrica PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE Fondo Sociale Europeo "Competenze per lo Sviluppo" Obiettivo C-Azione C1: Dall esperienza alla legge: la Fisica in Laboratorio La corrente elettrica Sommario 1) Corrente elettrica

Dettagli

REOXTHENE TECHNOLOGY

REOXTHENE TECHNOLOGY REOXTHENE Patented REOXTHENE TECHNOLOGY MEMBRANE IMPERMEABILIZZANTI DALLA TECNOLOGIA RIVOLUZIONARIA INNOVATIVO COMPOUND BITUME POLIMERO INCREDIBILE LEGGEREZZA (fino a 4 mm = 38 kg) MAGGIORI PRESTAZIONI

Dettagli

Lo schema a blocchi di uno spettrofotometro

Lo schema a blocchi di uno spettrofotometro Prof.ssa Grazia Maria La Torre è il seguente: Lo schema a blocchi di uno spettrofotometro SORGENTE SISTEMA DISPERSIVO CELLA PORTACAMPIONI RIVELATORE REGISTRATORE LA SORGENTE delle radiazioni elettromagnetiche

Dettagli

www.integrateddesign.eu IDP Integrated Design Process Processo di progettazione integrata

www.integrateddesign.eu IDP Integrated Design Process Processo di progettazione integrata www.integrateddesign.eu IDP Integrated Design Process Processo di progettazione integrata Cosa può fare l Istituto per le Energie Rinnovabili dell EURAC? E quando? Il team di EURAC è in grado di: gestire

Dettagli

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I T O R I N O

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I T O R I N O U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I T O R I N O Il Centro della Innovazione Nato inizialmente per ospitare alcune attività didattiche dell Università di Torino, il complesso polifunzionale di Via

Dettagli

CAPITOLO I CORRENTE ELETTRICA. Copyright ISHTAR - Ottobre 2003 1

CAPITOLO I CORRENTE ELETTRICA. Copyright ISHTAR - Ottobre 2003 1 CAPITOLO I CORRENTE ELETTRICA Copyright ISHTAR - Ottobre 2003 1 INDICE CORRENTE ELETTRICA...3 INTENSITÀ DI CORRENTE...4 Carica elettrica...4 LE CORRENTI CONTINUE O STAZIONARIE...5 CARICA ELETTRICA ELEMENTARE...6

Dettagli

Provincia di Belluno Attività in materia energetica

Provincia di Belluno Attività in materia energetica Provincia di Belluno Attività in materia energetica - Piano Energetico Ambientale Provinciale - Contributo Energia su PAT/PATI - Progetti europei arch. Paola Agostini Servizio pianificazione e gestione

Dettagli

ENERGIA. Massimo Telesca ARPA FVG Indirizzo tecnicoscientifico. e coordinamento dei Dipartimenti provinciali

ENERGIA. Massimo Telesca ARPA FVG Indirizzo tecnicoscientifico. e coordinamento dei Dipartimenti provinciali ENERGIA 269 ENERGIA Il ricorso all utilizzo di fonti rinnovabili sovvenzionate comporta dei potenziali impatti ambientali. Fra questi, vi sono l alterazione dei corsi d acqua a causa delle derivazioni

Dettagli

S.p.a. 24050 ZANICA (BG) Italia Via Stezzano, 16 tel +39 035 671 013 fax +39 035 672 265 www.styl-comp.it infostylcomp@styl-comp.

S.p.a. 24050 ZANICA (BG) Italia Via Stezzano, 16 tel +39 035 671 013 fax +39 035 672 265 www.styl-comp.it infostylcomp@styl-comp. CATTANEO & Co. - BG SC_I 01/2005 S.p.a. 24050 ZANICA (BG) Italia Via Stezzano, 16 tel +39 035 671 013 fax +39 035 672 265 www.styl-comp.it infostylcomp@styl-comp.it Realizzare un connubio perfetto fra

Dettagli

+ CON. Il bando. Finalità. Destinatari

+ CON. Il bando. Finalità. Destinatari + CON Il bando AMNU e STET promuovono un bando rivolto alle scuole di ogni ordine e grado del territorio dell Alta Valsugana e Bersntol. Il bando sollecita l attivazione di progetti finalizzati al risparmio

Dettagli

I motori elettrici più diffusi

I motori elettrici più diffusi I motori elettrici più diffusi Corrente continua Trifase ad induzione Altri Motori: Monofase Rotore avvolto (Collettore) Sincroni AC Servomotori Passo Passo Motore in Corrente Continua Gli avvolgimenti

Dettagli

UNIVERSITA DI PALERMO

UNIVERSITA DI PALERMO PILLAR OBIETTIVO SPECIFICO MASTER CALL CALL INDUSTRIAL LEADERSHIP LEADERSHIP IN ENABLING AND INDUSTRIAL TECHNOLOGIES (LEIT) H2020-SPIRE-2014-2015 - CALL FOR SPIRE - SUSTAINABLE PROCESS INDUSTRIES H2020-SPIRE-2014

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

CIRCOLAZIONE NATURALE. NATURAL SOL Pacchetti solari a circolazione naturale

CIRCOLAZIONE NATURALE. NATURAL SOL Pacchetti solari a circolazione naturale CIRCOLAZIONE NATURALE NATURAL SOL Pacchetti solari a circolazione naturale 1964 2014 Immergas. Una lunga storia alle spalle, insegna a guardare in avanti. Il 5 febbraio del 1964, Immergas nasceva dal

Dettagli

Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti!

Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti! L innovazione ad un prezzo interessante Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti! Exacta+Optech Labcenter SpA Via Bosco n.21 41030 San Prospero (MO) Italia Tel: 059-808101 Fax: 059-908556 Mail:

Dettagli

Solar Impulse Revillard Rezo.ch. Vivere il nostro pianeta senza esaurirne le risorse? Naturalmente.

Solar Impulse Revillard Rezo.ch. Vivere il nostro pianeta senza esaurirne le risorse? Naturalmente. Solar Impulse Revillard Rezo.ch Vivere il nostro pianeta senza esaurirne le risorse? Naturalmente. La visione di ABB ABB è orgogliosa della sua alleanza tecnologica e innovativa con Solar Impulse, l aereo

Dettagli

European Energy Manager

European Energy Manager Diventare Energy Manager in Europa oggi EUREM NET V: programma di formazione e specializzazione per European Energy Manager Durata del corso: 110 ore in 14 giorni, di cui 38 ore di workshop ed esame di

Dettagli

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI SCENARI ENERGETICI AL 24 SINTESI Leggi la versione integrale degli Scenari Energetici o scaricane una copia: exxonmobil.com/energyoutlook Scenari Energetici al 24 Gli Scenari Energetici offrono una visione

Dettagli

PROGETTO DI UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO GRID-CONNECTED PER IL MUNICIPIO DI PRIOLO GARGALLO (SR)

PROGETTO DI UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO GRID-CONNECTED PER IL MUNICIPIO DI PRIOLO GARGALLO (SR) PROGETTO DI UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO GRID-CONNECTED PER IL MUNICIPIO DI PRIOLO GARGALLO (SR) RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA 0 PREMESSA... 2 1 IDENTIFICAZIONE DELLA TIPOLOGIA D IMPIANTO... 3 2 COMPONENTI

Dettagli

Long Carbon Europe Sections and Merchant Bars. Trave Angelina TM. Perfetta combinazione di forza, leggerezza e trasparenza

Long Carbon Europe Sections and Merchant Bars. Trave Angelina TM. Perfetta combinazione di forza, leggerezza e trasparenza Long Carbon Europe Sections and Merchant Bars Trave Angelina TM Perfetta combinazione di forza, leggerezza e trasparenza Trave Angelina TM Un idea brillante, applicata ad un prodotto industriale Slanciata,

Dettagli

L'Italia della bioedilizia è campione del mondo, ma per il Governo l'efficienza è una cenerentola

L'Italia della bioedilizia è campione del mondo, ma per il Governo l'efficienza è una cenerentola L'Italia della bioedilizia è campione del mondo, ma per il Governo l'efficienza è una cenerentola E' italiana la casa ad alta efficienza energetica campione del mondo che si è aggiudicata il primo posto

Dettagli

L AUDIT ENERGETICO DEGLI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERGETICO

L AUDIT ENERGETICO DEGLI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERGETICO COMUNE DI CANZO COMUNE DI CASTELMARTE COMUNE DI EUPILIO COMUNE DI LONONE AL SERINO COMUNE DI PROSERPIO COMUNE DI PUSIANO L AUDIT ENERETICO DELI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERETICO Una politica energetica

Dettagli

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Enti locali per Kyoto Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Rodolfo Pasinetti Ambiente Italia srl Milano, 15 dicembre 2006 Contesto Politiche energetiche Nel passato

Dettagli

Termocoppie per alte temperature serie Rosemount 1075 e 1099

Termocoppie per alte temperature serie Rosemount 1075 e 1099 Termocoppie per alte temperature serie Rosemount 1075 e 1099 Misure precise e affidabili in applicazioni ad alta temperatura, come il trattamento termico e i processi di combustione Materiali ceramici

Dettagli

Solare Pannelli solari termici

Solare Pannelli solari termici Solare Pannelli solari termici Il Sole: fonte inesauribile... e gratuita Il sole, fonte energetica primaria e origine di tutti gli elementi naturali, fonte indiscussa dell energia pulita, libera, eterna,

Dettagli

IMPIANTI OFF GRID E SISTEMI DI ACCUMULO

IMPIANTI OFF GRID E SISTEMI DI ACCUMULO IMPIANTI OFF GRID E SISTEMI DI ACCUMULO VIDEO SMA : I SISTEMI OFF GRID LE SOLUZIONI PER LA GESTIONE DELL ENERGIA Sistema per impianti off grid: La soluzione per impianti non connessi alla rete Sistema

Dettagli

L identità Valenia. VALORE all'energia. Valenia significa. Tecnologia Inverter al servizio dell'ambiente

L identità Valenia. VALORE all'energia. Valenia significa. Tecnologia Inverter al servizio dell'ambiente L identità Valenia Valenia significa VALORE all'energia Diamo valore all'energia con soluzioni innovative per lo sfruttamento delle fonti rinnovabili Tecnologia Inverter al servizio dell'ambiente Da dove

Dettagli

INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA

INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA Noi, i Ministri dell Energia di Canada, Francia, Germania, Italia,

Dettagli

Ricerca, Qualità, Sicurezza e Salute

Ricerca, Qualità, Sicurezza e Salute Ricerca, Qualità, Sicurezza e Salute Chi Siamo Hygeia Lab S.r.l. nasce nel 2011 dalla passione e dal desiderio di giovani laureati di continuare la crescita e la formazione scientifica. E una Start-Up

Dettagli

European Energy Manager

European Energy Manager Diventare Energy Manager in Europa oggi EUREM V e VI: programma di formazione e specializzazione per European Energy Manager Durata del corso: 110 ore in 14 giorni, di cui 38 ore di workshop ed esame di

Dettagli

Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i. Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano.

Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i. Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano. Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano. Prot. n. 5789 Bordano, 04.12.2014 POR FESR 2007 2013 Obiettivo

Dettagli

Unità 12. La corrente elettrica

Unità 12. La corrente elettrica Unità 12 La corrente elettrica L elettricità risiede nell atomo Modello dell atomo: al centro c è il nucleo formato da protoni e neutroni ben legati tra di loro; in orbita intorno al nucleo si trovano

Dettagli

NUOVI STRUMENTI OTTICI PER IL CONTROLLO DI LABORATORIO E DI PROCESSO

NUOVI STRUMENTI OTTICI PER IL CONTROLLO DI LABORATORIO E DI PROCESSO NUOVI STRUMENTI OTTICI PER IL CONTROLLO DI LABORATORIO E DI PROCESSO Mariano Paganelli Expert System Solutions S.r.l. L'Expert System Solutions ha recentemente sviluppato nuove tecniche di laboratorio

Dettagli

ECOPITTURE E GUAINE DI FINITURA TERMO-RIFLETTENTI A BASE DI LATTE ED ACETO.

ECOPITTURE E GUAINE DI FINITURA TERMO-RIFLETTENTI A BASE DI LATTE ED ACETO. ECOPITTURE E GUAINE DI FINITURA TERMO-RIFLETTENTI A BASE DI LATTE ED ACETO. L efficacia dell ecopitture e guaine a base di latte e aceto si basa su l intelligente impiego dell elettroidrogenesi generata

Dettagli

Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo WAGO INGRESSI/USCITE remoti e Fieldbus

Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo WAGO INGRESSI/USCITE remoti e Fieldbus Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo 86-W Sistema integrato compatto di valvole con I/O elettronici Sistemi personalizzati premontati e collaudati per il pilotaggio del

Dettagli

AC Anywhere. Inverter. Manuale utente. F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W

AC Anywhere. Inverter. Manuale utente. F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W AC Anywhere Inverter (prodotto di classe II) Manuale utente F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W Leggere attentamente le istruzioni riguardanti l installazione e l utilizzo prima di utilizzare

Dettagli

Relazione specialistica

Relazione specialistica Relazione specialistica Dipl.-Ing. Hardy Ernst Dipl.-Wirtschaftsing. (FH), Dipl.-Informationswirt (FH) Markus Tuffner, Bosch Industriekessel GmbH Basi di progettazione per una generazione ottimale di vapore

Dettagli

SOCCORRITORE IN CORRENTE CONTINUA Rev. 1 Serie SE

SOCCORRITORE IN CORRENTE CONTINUA Rev. 1 Serie SE Le apparecchiature di questa serie, sono frutto di una lunga esperienza maturata nel settore dei gruppi di continuità oltre che in questo specifico. La tecnologia on-line doppia conversione, assicura la

Dettagli

Istituto per l Energia Rinnovabile. Autori: David Moser, PhD; Daniele Vettorato, PhD. Bolzano, Gennaio 2013

Istituto per l Energia Rinnovabile. Autori: David Moser, PhD; Daniele Vettorato, PhD. Bolzano, Gennaio 2013 Istituto per l Energia Rinnovabile Catasto Solare Alta Val di Non Relazione Versione: 2.0 Autori: David Moser, PhD; Daniele Vettorato, PhD. Coordinamento e Revisione: dott. Daniele Vettorato, PhD (daniele.vettorato@eurac.edu)

Dettagli

Pannello agli infrarossi con lampada alogena ELIR Per tutte le applicazioni esterne in cui si desidera un'elevata flessibilità.

Pannello agli infrarossi con lampada alogena ELIR Per tutte le applicazioni esterne in cui si desidera un'elevata flessibilità. 1200 W Riscaldamento elettrico 1 model Pannello agli infrarossi con lampada alogena ELIR Per tutte le applicazioni esterne in cui si desidera un'elevata flessibilità. Applicazioni ELIR offre un riscaldamento

Dettagli

Sistem Cube PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES

Sistem Cube PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES LIMITED WARRANTY PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES Sistem Cube La centrale Sistem Cube è una soluzione geniale per tutti gli spazi ridotti. Compattezza, razionalità e potenza la rendono adatta

Dettagli

ALTRE MODALITA DI PRODUZIONE DI ENERGIA

ALTRE MODALITA DI PRODUZIONE DI ENERGIA Scheda 6 «Agricoltura e Agroenergie» ALTRE MODALITA GREEN JOBS Formazione e Orientamento LA COMPONENTE TERMICA DELL ENERGIA Dopo avere esaminato con quali biomasse si può produrre energia rinnovabile è

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

Batterie per recinti. Batteria alcalina a secco 9 V. Batteria a secco 9 V zinco-carbonio

Batterie per recinti. Batteria alcalina a secco 9 V. Batteria a secco 9 V zinco-carbonio Batterie per recinti Batteria alcalina a secco 9 V Le batterie alcaline AKO 9 V mantengo un alto voltaggio costante per tutta la loro durata. Questo permette al recinto di mantenere un andamento costante

Dettagli

DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI

DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI MANIFESTO PER L ENERGIA SOSTENIBILE DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI COSTRUISCI CON NOI UN SISTEMA ENERGETICO SOSTENIBILE PER L ITALIA Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale. FINALITà Favorire la

Dettagli

I testi sono così divisi: HOME. PRODUZIONE DI ENERGIA VERDE o Energia eolica o Energia fotovoltaica o Energia a biomassa

I testi sono così divisi: HOME. PRODUZIONE DI ENERGIA VERDE o Energia eolica o Energia fotovoltaica o Energia a biomassa Testi informativi sugli interventi e gli incentivi statali in materia di eco-efficienza industriale per la pubblicazione sul sito web di Unioncamere Campania. I testi sono così divisi: HOME EFFICIENTAMENTO

Dettagli

Informazione Tecnica Derating termico per Sunny Boy e Sunny Tripower

Informazione Tecnica Derating termico per Sunny Boy e Sunny Tripower Informazione Tecnica Derating termico per Sunny Boy e Sunny Tripower Mediante il derating termico l inverter riduce la propria potenza per proteggere i propri componenti dal surriscaldamento. Il presente

Dettagli

Motori Elettrici. Principi fisici. Legge di Lenz: se in un circuito elettrico il flusso concatenato varia nel tempo si genera una tensione

Motori Elettrici. Principi fisici. Legge di Lenz: se in un circuito elettrico il flusso concatenato varia nel tempo si genera una tensione Motori Elettrici Principi fisici Legge di Lenz: se in un circuito elettrico il flusso concatenato varia nel tempo si genera una tensione Legge di Biot-Savart: un conduttore percorso da corrente di intensità

Dettagli

Misura di livello Microondo guidate Descrizione del prodotto VEGAFLEX 61 4 20 ma/hart. Livelli Soglie Pressione

Misura di livello Microondo guidate Descrizione del prodotto VEGAFLEX 61 4 20 ma/hart. Livelli Soglie Pressione Misura di livello Microondo guidate Descrizione del prodotto VEGAFLEX 61 4 20 ma/hart Livelli Soglie Pressione 2 VEGAFLEX 61 4 20 ma/hart Indice Indice 1 Descrizione dell'apparecchio...4 1.1 Struttura...

Dettagli

IMPORTANZA DELLE PREVISIONI TECNOLOGICHE NEI PROCESSI PRODUTTIVI 1

IMPORTANZA DELLE PREVISIONI TECNOLOGICHE NEI PROCESSI PRODUTTIVI 1 1. Introduzione IMPORTANZA DELLE PREVISIONI TECNOLOGICHE NEI PROCESSI PRODUTTIVI 1 Ottobre 1970 Caratteristica saliente dell'epoca odierna sembra essere quella della transitorietà. E- spansione, andamento

Dettagli

Guida alle applicazioni innovative finalizzate all integrazione architettonica del fotovoltaico. Agosto 2012

Guida alle applicazioni innovative finalizzate all integrazione architettonica del fotovoltaico. Agosto 2012 Guida alle applicazioni innovative finalizzate all integrazione architettonica del fotovoltaico DM 5 luglio 2012 5 Conto Energia Agosto 2012 Guida alle applicazioni innovative finalizzate all integrazione

Dettagli

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE UNIVERSITA' DEGLI STUDI SASSARI UFFICIO TECNICO LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE, RESTAURO CONSERVATIVO E ADEGUAMENTO NORMATIVO DELL EDIFICIO SITO IN SASSARI IN LARGO PORTA NUOVA DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

Dettagli

Termometro Infrarossi ad Alte Temperature con Puntatore Laser

Termometro Infrarossi ad Alte Temperature con Puntatore Laser Manuale d Istruzioni Termometro Infrarossi ad Alte Temperature con Puntatore Laser MODELLO 42545 Introduzione Congratulazioni per aver acquistato il Termometro IR Modello 42545. Il 42545 può effettuare

Dettagli

LA CORRETTA SCELTA DI UN IMPIANTO PER LA TEMPRA AD INDUZIONE Come calcolare la potenza necessaria

LA CORRETTA SCELTA DI UN IMPIANTO PER LA TEMPRA AD INDUZIONE Come calcolare la potenza necessaria LA CORRETTA SCELTA DI UN IMPIANTO PER LA TEMPRA AD INDUZIONE Come calcolare la potenza necessaria Quale frequenza di lavoro scegliere Geometria del pezzo da trattare e sue caratteristiche elettromagnetiche

Dettagli

Anche tu utilizzi lastre (X-Ray Film) in Chemiluminescenza?

Anche tu utilizzi lastre (X-Ray Film) in Chemiluminescenza? Anche tu utilizzi lastre (X-Ray Film) in Chemiluminescenza? Con ALLIANCE Uvitec di Eppendorf Italia risparmi tempo e materiale di consumo, ottieni immagini quantificabili e ci guadagni anche in salute.

Dettagli

Impianti Solari Fotovoltaici

Impianti Solari Fotovoltaici Impianti Solari Fotovoltaici Sono da considerarsi energie rinnovabili quelle forme di energia generate da fonti che per loro caratteristica intrinseca si rigenerano o non sono "esauribili" nella scala

Dettagli

Efficienza, comfort, e semplicità

Efficienza, comfort, e semplicità UM UM Efficienza, comfort, e semplicità La gamma UM offre diffusori con tecnologia MesoOptics. I vantaggi di questa tecnologia (altissima efficienza e distribuzione grandangolare della luce) uniti ad un

Dettagli

Corso di Informatica Industriale

Corso di Informatica Industriale Corso di Informatica Industriale Prof. Giorgio Buttazzo Dipartimento di Informatica e Sistemistica Università di Pavia E-mail: buttazzo@unipv.it Informazioni varie Telefono: 0382-505.755 Email: Dispense:

Dettagli

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA Premessa La struttura dipartimentale rappresenta il modello ordinario di gestione operativa delle

Dettagli

Technical Support Bulletin No. 15 Problemi Strumentazione

Technical Support Bulletin No. 15 Problemi Strumentazione Technical Support Bulletin No. 15 Problemi Strumentazione Sommario! Introduzione! Risoluzione dei problemi di lettura/visualizzazione! Risoluzione dei problemi sugli ingressi digitali! Risoluzione di problemi

Dettagli

I CIRCUITI ELETTRICI

I CIRCUITI ELETTRICI I CIRCUITI ELETTRICI Ogni dispositivo elettronico funziona grazie a dei circuiti elettrici. Le grandezze che descrivono un circuito elettrico sono: l intensità di corrente elettrica (i), cioè la carica

Dettagli

ISPRA - Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale Via Vitaliano Brancati, 48 00144 Roma www.isprambiente.gov.it

ISPRA - Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale Via Vitaliano Brancati, 48 00144 Roma www.isprambiente.gov.it Informazioni legali L istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (ISPRA) e le persone che agiscono per conto dell Istituto non sono responsabili per l uso che può essere fatto delle informazioni

Dettagli

Pannelli Solari Termici. Parete esterna verticale. Tipologia di. inserimento. I pannelli solari termici sono inseriti sulla parete esterna verticale

Pannelli Solari Termici. Parete esterna verticale. Tipologia di. inserimento. I pannelli solari termici sono inseriti sulla parete esterna verticale Pannelli Solari Termici Parete esterna verticale I pannelli solari termici sono inseriti sulla parete esterna verticale dell edificio. Pannelli Solari Termici Parete esterna verticale e parapetti Legenda

Dettagli

Strumenti Elettronici Analogici/Numerici

Strumenti Elettronici Analogici/Numerici Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Firenze Dipartimento di Elettronica e Telecomunicazioni Strumenti Elettronici Analogici/Numerici Ing. Andrea Zanobini Dipartimento di Elettronica e Telecomunicazioni

Dettagli

Nuova finanza per la green industry

Nuova finanza per la green industry Nuova finanza per la green industry Green Investor Day / Milano, 9 maggio 2013 Barriere di contesto a una nuova stagione di crescita OSTACOLI PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE Fine degli incentivi e dello sviluppo

Dettagli

TAGLIO LASER PUNZONATURA PIEGATURA SOFTWARE

TAGLIO LASER PUNZONATURA PIEGATURA SOFTWARE TAGLIO LASER PUNZONATURA PIEGATURA SOFTWARE www.lvdgroup.com Sheet Metalworking, Our Passion, Your Solution LVD offre macchinari di punzonatura, taglio laser, piegatura e cesoiatura, nonché un software

Dettagli

ISTITUTI PROFESSIONALI

ISTITUTI PROFESSIONALI ISTITUTI PROFESSIONALI Settore Industria e Artigianato Indirizzo Manutenzione e assistenza tecnica Nell indirizzo Manutenzione e assistenza tecnica sono confluiti gli indirizzi del previgente ordinamento

Dettagli

Elegant ECM. La serie è composta da 12 modelli: la versione RE-ECM, Condizionatore Pensile

Elegant ECM. La serie è composta da 12 modelli: la versione RE-ECM, Condizionatore Pensile Elegant ECM Condizionatore Pensile I condizionatori Elegant ECM Sabiana permettono, con costi molto contenuti, di riscaldare e raffrescare piccoli e medi ambienti, quali negozi, sale di esposizione, autorimesse,

Dettagli

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale Giunta Regionale Direzione Generale delle Politiche Territoriali, Ambientali e per la Mobilità Area di Coordinamento Mobilità e Infrastrutture Settore Pianificazione del Sistema Integrato della Mobilità

Dettagli

REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI

REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI Presentazione per le scuole primarie A cura di Enrico Forcucci, Paola Di Giacomo e Alessandra Santini ni Promuovere la conoscenza e la diffusione delle energie provenienti

Dettagli

FUNZIONAMENTO DI UN BJT

FUNZIONAMENTO DI UN BJT IL TRANSISTOR BJT Il transistor inventato nel 1947, dai ricercatori Bardeen e Brattain, è il componente simbolo dell elettronica. Ideato in un primo momento, come sostituto delle valvole a vuoto per amplificare

Dettagli

Il ruolo delle bio-energie nell'uso sostenibile delle fonti energetiche rinnovabili (FER)

Il ruolo delle bio-energie nell'uso sostenibile delle fonti energetiche rinnovabili (FER) Il ruolo delle bio-energie nell'uso sostenibile delle fonti energetiche rinnovabili (FER) Maurizio Gualtieri ENEA UTTS 0161-483370 Informazioni: eventienea_ispra@enea.it 14 maggio 2014 - ISPRA Sommario

Dettagli

A prima vista: Dati tecnici microfonditrice MC 15. 44 cm. 40 cm. Perfettamente adatta per piccole fusioni e piccole serie. Minimo utilizzo di metallo

A prima vista: Dati tecnici microfonditrice MC 15. 44 cm. 40 cm. Perfettamente adatta per piccole fusioni e piccole serie. Minimo utilizzo di metallo A prima vista: Perfettamente adatta per piccole fusioni e piccole serie Minimo utilizzo di metallo Generatore ad induzione da 3,5 kw per un riscaldamento estremamente veloce e per raggiungere alte temperature

Dettagli

ELETTRO ICA-TELECOMU ICAZIO I PROGETTO ELIOS

ELETTRO ICA-TELECOMU ICAZIO I PROGETTO ELIOS Istituto d Istruzione Superiore Statale Enrico Mattei Via Martiri di Cefalonia 46-20097 San Donato Milanese Tel. 0255691411 - Fax 025276676 itisando@tin.it www.itismattei.it ELETTRO ICA-TELECOMU ICAZIO

Dettagli

CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING

CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING POTENZA FRIGORIFERA DA 4 A 26,8 kw ED.P 161 SF E K 98 FC La gamma di condizionatori

Dettagli

Manuale d uso. Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche

Manuale d uso. Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche Manuale d uso Regolatore di carica EP5 con crepuscolare Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche ITALIANO IMPORTANTI INFORMAZIONI SULLA SICUREZZA Questo manuale contiene importanti informazioni sulla

Dettagli