Lombardi accusa: LA GARA PER IL CTGS E ILLEGITTIMA Ex Sercom, ancora nulla sull acquisizione al Patrimonio

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Lombardi accusa: LA GARA PER IL CTGS E ILLEGITTIMA Ex Sercom, ancora nulla sull acquisizione al Patrimonio"

Transcript

1 Anno XVI n. 159 del 30 settembre 2008 Periodico Indipendente Distribuzione gratuita Lombardi accusa: LA GARA PER IL CTGS E ILLEGITTIMA Ex Sercom, ancora nulla sull acquisizione al Patrimonio Lombardi: Inoltrerò denuncia alla Procura della Repubblica ed alla Corte dei conti Meraviglia che Lombardi si sia espresso in questa maniera, con toni minacciosi. Proprio lui che per una vita è stato profondo assertore, proprio perché ne è stato vittima, del principio che la politica non si fa nelle aule di Tribunale ma in quella del Consiglio Comunale. Oggi vuole rendere a Cialente pan per focaccia e fa proprio il detto: Setaccio o mio setaccio, quello che mi fai ti rifaccio. Voleva dimostrare questo, quando si incatenò all ingresso del Tribunale? (Giuspa) Secondo il consigliere comunale Enzo Lombardi, l assenso alla procedura di gara, per cedere le azioni del Centro turistico del Gran Sasso, votato dal Consiglio il 17 settembre scorso, è illegittimo. Ieri il senatore ne ha richiesto in Aula la revoca, e non ottenendo nulla dal presidente Benedetti, ha preannunciato l invio degli atti alla Procura della Repubblica e alla Corte dei Conti. Per Lombardi, la procedura di gara, sarebbe stata influenzata e concordata, con la collaborazione di ASSTRA SERVICE (Associazione Trasporti), dal Sindaco in persona, per trovare soluzioni definitive con i Beni Separati, per gli investimenti ed interventi edilizi ricadenti nel Piano L edizione Straordinaria del Direttore Responsabile: Giuseppe Vespa. Autorizzazione Tribunale di L Aquila del 13/8/92, reg. giornali n 293 Direzione e amministrazione: L Aquila, via Fortebraccio 53. Tel , fax Stampato in proprio.

2 d Area ; predisponendo poi un avviso preliminare con cui qualificare le imprese interessate, per poi procedere con la gara, riservando però la partecipazione alle società già selezionate, quindi per il consigliere, si circoscrive l asta pubblica, andando quasi a trattativa privata. Una procedura illegittima, su un area molto ambìta, per il consigliere, carente del parere tecnico del Segretario generale, ed assunta in spregio del Testo unico e dello Statuto, perché i contratti e tutte le procedure preliminari alle gare, sono di esclusiva competenza dei dirigenti. Lombardi ne ha chiesto anche al Sindaco la revoca, in modo da affidare le procedure ai quadri amministrativi, ma il vice Sindaco Roberto Riga, per Cialente, non ha accolto i rilievi del consigliere, rimandando ad una fase successiva della procedura, in cui sarà avviato il più ampio confronto. Lo stesso segretario generale Lovili, pur sentendosi imbarazzato per la mancanza del parere tecnico, al di là della formulazione generica della delibera, ritenendo la fase preliminare e non conclusiva, non ha L Aquila inteso dare ragione a Lombardi, rimandando però la questione sollevata, all approfondimento politico, perché sulla scelta dovrà essere registrata la più ampia condivisione. L interpellanza è stata preceduta da un interrogazione di Corrado Sciomenta, sul Centro Commerciale Polifunzionale di Sassa, struttura su cui si è molto dibattuto negli ultimi tempi, soprattutto per le controversie e le ombre, che hanno caratterizzato lavori e destinazione d uso. Si parla della concessione edilizia rilasciata nel 2005 alla Basileus srl, con l obbligo di terminare i lavori il 20 gennaio 2008, pena l acquisizione di diritto, al patrimonio del Comune dell Aquila, delle opere realizzate. La società aveva stipulato in tal senso una convenzione, ma Sciomenta non ritiene abbia rispettato gli oneri urbanistici sottoscritti, compresa la cessione al Comune, a titolo gratuito, di aree da adibire a spazi pubblici; e la successiva stipula di una convenzione, per agevolare l uso pubblico degli impianti sportivi, ricreativi e culturali previsti nel complesso in oggetto, e su cui, i residenti del comprensorio vogliono oggi risposte. Il vice Sindaco Riga, ha risposto che sono in corso tutte le verifiche procedurali, anche sulle eventuali proroghe concesse alla Basileus, e che nei prossimi giorni esporrà una relazione in merito in Aula. Non si e- sclude una variazione del programma della ricettività, in cui è stato incluso l intervento, e nel caso l acquisizione al Patrimonio o anche la demolizione della struttura. Sul fatto è intervenuto anche il consigliere Giustino Masciocco, la cui proposta, firmata anche Giuseppe Bernardi, per l acquisizione al patrimonio della struttura a Sassa, è ferma da 90 giorni al parere di regolarità contabile, perché la Giunta non si è ancora pronunciata. Masciocco ha chiesto a Benedetti di acquisire la pratica, portandola di diritto in Consiglio per esaminarla. Il presidente del Consiglio, ha assicurato che si attiverà in tal senso. Ale.c. La Fattoria Agri Service al Terminal LATTE FRESCO TUTTI I GIORNI! Un litro di latte genuino, costa al Megaparcheggio, soltanto un euro; la metà per mezzo litro, e se non avete la bottiglia c è un erogatore, che a 20 centesimi, offre bottiglie sterilizzate al consumatore aquilano. La proposta viene dalla Agri Service, una fattoria vera e propria, che da oggi, dopo l accordo stipulato con Lorenzo Santilli manager della M&P, la società che gestisce il Terminal Lorenzo Natali, porta il suo latte appena munto, anche nel centro storico del capoluogo. C è infatti un distributore, scese le prime rampe di scale del Terminal da Piazza Duomo, che offre latte sano al consumatore, senza conservanti, e garantito nella freschezza dal ricambio dell alimento più completo, ogni dodici ore. L inaugurazione ieri, e grande entusiasmo di tutti i curiosi e fruitori del Terminal che, con il richiamo della grande mucca, sono andati ad assaggiare i prodotti genuini della fattoria, dal latte allo yogurt, con salumi caserecci e pane fresco. Il passaparola è stato poi di grande richiamo, considerato che da qualche giorno, con una promozione sono stati distribuiti gratuitamente, circa 500 litri di latte. L Agri Service nasce a Bellante, ma gli aquilani già la conoscono perché in viale della Croce Rossa, opera da tempo con un primo distributore di latte, che richiama l attenzione del consumatore con la grande mucca, praticamente sulla strada, e ormai marchio di qualità della fattoria. L azienda agricola ha spiegato come il latte sia sicuro, e libero dai conservanti della filiera industriale, perché la mungitura avviene ogni dodici ore, l alimento è prelevato direttamente dalle mammelle, ed arriva con furgoni refrigerati direttamente ai distributori, conservando all alimento tutte le qualità. Il latte può essere consumato crudo, perché ha una bassa carica microbica ed una totale assenza di germi, mentre la conservazione a freddo, ne garantisce la freschezza. Un iniziativa importante, che porta il risparmio alle famiglie aquilane, ed un sistema che a nord va fortissimo da mesi, oltre al fatto che la nuova offerta, vivacizza ancor di più il Terminal, che l imprenditore Santilli, ha sempre voluto intendere, seppur di passaggio per il viaggiatore, un luogo dove le persone possano trovare comfort ed un ampia offerta di servizi diversificati. In tal senso, si preannunciano altre sorprese nei prossimi mesi.

3 L Aquila Opere Pubbliche CIALENTE: BASTA CON LE INCOMPIUTE E CON I LAVORI FATTI MALE Massimo Cialente Basta con le incompiute e con i lavori fatti male. Ho chiesto ai nostri uffici dell Ambiente di intervenire sulla ditta che sta eseguendo l intervento finalizzato alla costruzione di un parco giochi ad Aragno, nei pressi del campo di calcio, allo scopo di verificare se le o- pere in corso vengono eseguite così come prevede il contratto. Nel corso di un sopralluogo che ho svolto personalmente qualche giorno fa, e con il successivo conforto di alcuni tecnici comunali, alcuni interventi mi sono sembrati approssimativi. Se ciò rispondesse al vero, verrebbero compresse sia da un punto di vista tecnico che estetico la funzionalità e l utilità stessa dell opera in questione. E solo uno dei tanti casi di lavori pubblici che, nel capoluogo d Abruzzo, erano stati promossi dalla precedente amministrazione e sono stati effettuati in modo difforme dai progetti o non sono stati mai completati, perché, ad esempio, si sono sfondate clamorosamente le previsioni di spesa, come nel caso del rifacimento tetto della scuola De Amicis. Altra preziosa eredità che l amministrazione attuale ha avuto: un sistema basato sull affidamento dei lavori, senza controlli puntuali e senza alcuna verifica accorta del procedimento dei lavori. La strada di collegamento viale della Croce Rossa- Valle Pretara che apriremo, ma che è stata realizzata con errori progettuali e di esecuzioni incredibili (cosa che ha richiesto a noi delle misure correttive) e che dunque potrà difficilmente assolvere al suo compito. La rotatoria della Fontana Luminosa che non riesco ancora a capire a cosa serva, ma che non avevamo altra scelta che attivare. La strada di Pile, incompleta per le gravi carenze della passata amministrazione, per la quale, grazie all assessore alle Opere pubbliche, Ermanno Lisi, è stato reperito un finanziamento che ci permetterà di renderla fruibile, con la costruzione di due rotatorie. Cantieri vuoti e fermi in più punti del territorio comunale. Potrei andare avanti ancora a lungo. Tuttavia, per quanto la gran parte dei lavori pubblici avviati nel passato sia stato frutto di scelte strategiche spesso scellerate, le opere mal realizzate o non completate devono comunque finire. Allo stesso tempo, i lavori promossi dall attuale amministrazione dovranno categoricamente essere ultimati nei tempi e nei modi previsti, e con un attenzione particolare. La città non può essere offesa in questo modo. Le imprese appaltatrici di opere pubbliche sappiano fin d ora che, insieme agli assessori e ai nostri tecnici, effettuerò delle verifiche continue sugli interventi in corso e che saranno posti in essere. Gli stessi dirigenti dei settori e dei servizi competenti e i responsabili dei procedimenti dovranno adoperarsi perché le ditte aggiudicatarie delle gare rispettino categoricamente le prescrizioni e i tempi di esecuzione contenuti nei contratti, mettendo in atto tutte le azioni previste dalle normative (sanzioni, risoluzioni contrattuali in danno, sostituzioni dei direttori dei lavori e così via) perché tali adempimenti vengano resi dagli appaltatori, senza alcuna deroga. Eventuali responsabilità saranno infatti addebitate sia a chi lavora male, sia a chi non fa nulla per diffidare le imprese a fare il loro dovere. Brutture e cantieri fermi dovranno presto rimanere un ricordo. Ciò, per il rispetto che dobbiamo ai cittadini, che invito fin d ora a segnalarmi aberrazioni o rallentamenti nelle esecuzioni dei lavori. L intervento sarà immediato e tutt altro che indolore per i responsabili. Massimo Cialente REGIONE OGGI UNA DELEGAZIONE BURUNDI IN VISITA A L'AQUILA Oggi, sarà in visita in Regione una delegazione dello Stato del Burundi. L'incontro si terrà alle 11.30, nella sala Silone, dell'emicilo, a L'Aquila, alla presenza dell'assessore Marco Verticelli e del consigliere Gianni Melilla, Presidente del Comitato Tecnico Consultivo per la Cooperazione e lo Sviluppo. La delegazione straniera sarà composta da Clotilde Niragira, Ministro del lavoro, della Funzione Pubblica e della Sicurezza Sociale della Repubblica del Burundi, Pierre Ntirabampa &ndash Direttore Generale del Ministero della Funzione Pubblica, del Lavoro e Sicurezza Sociale, Leopold Ndayisaba - Ambasciatore del Burundi in Italia e da altri rappresentanti del mondo imprenditoriale e sindacale del Burundi.

4 L Aquila ONCOLOGIA IL SAN SALVATORE TRA I 46 CENTRI DI ECCELLENZA Sono 46 i centri di eccellenza per le cure palliative riconosciuti dalla Societa' Europea di Medicina Oncologica, e otto sono italiani: tra questi il San Salvatore di L'Aquila, l'ospedale SS. Giovanni e Paolo di Venezia, il San Giovanni Calibita Fatebenefratelli e l'istituto Dermopatico dell'immacolata a Roma, gli Ospedali Riuniti di Bergamo, l'azienda Ospedaliera Universitaria di Parma, l'ospedale di Piacenza e il Sant'Orsola Malpighi di Bologna. Per il quarto anno consecutivo l'esmo ha selezionato, tra quelle candidate, le strutture in grado di migliorare la qualita' di vita dei pazienti e delle loro famiglie. Sono stati 13 i criteri di valutazione elaborati dal gruppo di lavoro sulle cure palliative. I centri accreditati potranno non solo fregiarsi del titolo ufficiale, ma anche accedere a fondi per la ricerca nelle cure palliative. Lo scopo dell'iniziativa, ricordano i promotori, e' soprattutto stimolare i centri oncologici ad attivarsi per integrare oncologia e terapie di supporto di elevata qualita'. L'accreditamento dura tre anni trascorsi i quali l'ospedale dovra' ripresentarsi per il rinnovo. Tra i 46 centri eccellenti spiccano 11 ospedali tedeschi e otto italiani. Seguono, con tre centri ciascuno, Belgio, Spagna, Irlanda e Regno Unito, Polonia, Israele, Svizzera e Hong Kong (con due centri) e, con un centro, Turchia, Canada, Repubblica Ceca, India, Australia, Austria e Francia. Grande la soddisfazione di tutta l'equipe medica guidata dal professor Corrado Ficorella e del dott. Giampiero Porzio fondatore di l'aquila per la vita, l'associazione ONLUS, che affianca il reparto del San Salvatore. " E' per noi motivo di orgoglio, ha dichiarato il prof. Corrado Ficorella, essere tra i 46 centri eccellenti riconosciuti a livello internazionale. Grazie al supporto e la generosita' degli aquilani la nostra struttura operativa si conferma tra quelle ai migliori livelli". UNIVERSITÀ NASCE LA CASA EDITRICE DELL'ATENEO Si è costituita con atto notarile del 27 settembre u.s. la casa editrice dell Università degli Studi dell Aquila. È così giunto a compimento, dopo un laborioso iter di gestazione, il progetto voluto dal Rettore Ferdinando di Orio e più volte preannunciato, che segna un nuovo salto di qualità dell Ateneo aquilan o s u l p i a n o dell organizzazione culturale e dell immagine e lo colloca nella ristretta cerchia degli Atenei italiani con un proprio marchio editoriale. La casa editrice, denominata L Una, ha come soci costit u e n t i l U n i v e r s i t à dell Aquila e la Fondazione della stessa e come organi costitutivi un Consiglio d Amministrazione ed un Comitato Scientifico, che vaglierà la qualità delle proposte editoriali. Nella sua prima riunione, i soci hanno provveduto a nominare il Consiglio d Amministrazione nelle persone dei proff. Carlo De Matteis, presidente, Romolo Continenza e Fabrizio Marinelli dell Università dell Aquila, del dott. Ugo Mantini in rappresentanza della Fondazione e del sig. Tino Colacillo in rappresentanza della componente studentesca. Sono stati altresì nominati i componenti del Comitato Scientifico, uno per ciascuna Facoltà dell Università, nelle persone dei proff. Mauro Bologna, Maria Grazia Cifone, Leila Fabiani, Michele Ferrara, Fabio Redi, Antonio Lanza, Antonio Mecozzi, Fabrizio Politi, Anna Maria Poma; ad essi si aggiungono, in rappresentanza della Fondazione, il prof. Pier Angelo Marcati e il dott. Sergio Galbiati. La casa editrice L Una si propone di dar vita a collane di pubblicazioni nell ambito della ricerca scientifica e della didattica non limitate all attività dell Università aquilana, ma aperte all intera città ed alle altre Università italiane e straniere, in un disegno di ampio respiro che consenta di essere attivamente presente sul mercato editoriale, anche con iniziative di promozione culturale attinenti all attività editoriale.

5 L Aquila IL SIGNORE DI AMITERNUM GRANDE SUCCESSO PER LA MOSTRA E stata un grosso successo ed un iniziativa molto apprezzata. Visto le migliaia di persone (tremila sono state le firme apposte sul registro della mostra) che hanno visitato L Immagine del Potere la lunga storia d un Signore di Amiternum. Ieri la mostra, aperta il 16 giugno scorso, si è chiusa e la statua protagonista dell esposizione tornerà nei laboratori di restauro del Museo Nazionale Archeologico d Abruzzo a Chieti. Il Signore di Amiternum, la statua romana del II secolo d.c., esposta presso la sede della Fondazione Cassa di Risparmio della Provincia dell Aquila dovrà essere sottoposta ad un altro e definitivo intervento di restauro. L importante reperto, infatti, sarà oggetto di una pulitura completa di tutte le parti, di una ricerca e incollaggio di tutti i pezzi mancanti, in particolare quelli di dimensioni più piccole che nella prima fase di restauro non è stato possibile montare come i reperti della spada e della mano sinistra, e del piede sinistro che è stato ritrovato in queste ultime settimane. Si passerà poi ad effettuare un consolidamento generale ed, infine, l ultima e più delicata fase del ripristino della verticalità della statua. Con questo intervento spiega Rosanna Tuteri archeologa della Soprintendenza per i Beni Archeologici d Abruzzo la statua potrà tornare al suo originario splendore. Grazie alla Fondazione Carispaq, che ha finanziato interamente il recupero e l esposizione, il nostro Signore di Amiternum potrà di nuovo essere esposto al pubblico probabilmente nel mese di dicembre prossimo quando pensiamo si possa concludere il lavoro di restauro. Un intervento import a n t e s p e c i a l m e n t e nell ultima fase, quella del ripristino della verticalità, perché si dovrà decidere quale tecnica adottare per il ripristino del baricentro. Al termine di questo intervento la statua tornerà di nuovo a L Aquila per essere ancora esposta presso la sede della Fondazione Carispaq, insieme a altri reperti inediti sempre provenienti da Amiternum Abbiamo ricevuto tanti attestati di stima da parte di cittadini e turisti spiega Roberto Marotta Presidente della Fondazione Carispaq per un iniziativa che ha voluto recuperare un pezzo della nostra storia più antica e gloriosa. Per questo abbiamo deciso di continuare su questo filone e riportare finché sarà possibile la statua nella nostra città ed insieme ad essa altri reperti altrettanto belli, importanti e soprattutto inediti. L Immagine del Potere la lunga storia di un Signore di Amiternum, realizzata in collaborazione con la Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici e la Soprintendenza per i Beni Archeologici d Abruzzo, ha esposto in anteprima la grande statua romana risalente al II secolo d.c., raffigurante un alto dignitario della antica e potente città di Amit e r n u m, r i t r o v a t a nell omonima area archeologica nel mese di luglio del 2007 e restaurata con il contributo della stessa Fondazione. Si tratta di un reperto importante che raffigura, nella testa ritratto, il capostipite di una gens famiglia - tra le più in vista di Amiternum, ritrovato in una domus di cinquemila metri quadrati. ALL AQUILONE GIOCA CON LO SPORT Domenica 5 Ottobre 2008, dalle ore 15,30 alle ore 20,00, presso il centro Commerciale L Aquilone si terrà una manifestazione sportiva dal titolo GIOCA CON LO SPORT indirizzata a tutti i bambini dai 5 ai 13 anni di età. Le 3 Associazioni Sportive organizzatrici intratterranno i bambini con giochi, sport, animazione e musica. In particolare saranno allestiti all esterno del Centro Commerciale, nella zona adiacente l ingresso principale: 2 campi di minibasket curati dalla Basket 2k5, sarà possibile dare vita a vere e proprie partite di basket oltre che provare a palleggiare con l aiuto degli istruttori. 1 Baby Bike Park, con le bici messe a disposizione dalla Scuola di MtB Bike 99, un divertente circuito tra asfalto e fondo naturale per provare le MountainBike con i maestri di ciclismo fuoristrada. 1 slalom, con porte, bandierine e cronometro, da percorrere di corsa cercando di battere il tempo ottenuto dai Maestri della Scuola Sci Le Aquile. 1 simulatore di slalom (videogame) su schermo gigante per imitare i movimenti dei campioni, con l ausilio dei maestri di sci, per vincere simpatici premi. Musica, giochi e animazione daranno vita ad una sana giornata di divertimento e sport per tutti i bambini e le famiglie che interverranno. Tutte le attività sono gratuite. Si raccomandano i genitori di far indossare un abbigliamento adeguato ai bambini (tuta e scarpette da ginnastica). Saranno inoltre presenti gli stand informativi dei promotori della manifestazione, in particolare sarà possibile ottenere informazioni su tutti i corsi di Basket, Sci e Ciclismo che si svolgeranno durante il 2009.

6 Notizie dalla Provincia Consiglio Provinciale SEDUTA APERTA RICORDANDO CLAUDIO PORTO E' iniziata con un minuto di silenzio la seduta del Consiglio provinciale dell'aquila per ricordare il secondo anniversario della scomparsa del consigliere provinciale Claudio Porto. Tra gli argomenti all'ordine del giorno l'interrogazione del consigliere Fernando Ciancarelli sul paventato trasferimento della sede dell'ufficio regionale scolastico dall'aquila a Pescara. La seconda interrogazione, sempre a firma del consigliere Ciancarelli, e' tesa a chiedere chiarimenti sulla disciplina dell'attivita' venatoria nelle zone di protezione esterna nel Parco nazionale A- bruzzo Lazio e Molise. L'assessore provinciale all'ambiente Michele Fina ha ricordato, nella risposta, che la Provincia dell'aquila ha sottoscritto con il PNALM un'intesa, lo scorso 18 settembre, per la programmazione differenziata dell'esercizio venatorio nella zone di protezione esterna, versante abruzzese, del Parco. Un accordo che lo stesso assessore Fina considera una soluzione non definitiva, dal momento che sarebbe auspicabile un intervento organico della Regione Abruzzo, per dotare l'intera regione di una regolamentazione unica, attinente alle aree contigue. Passa anche la proposta, a firma della presidente della Provincia Stefania Pezzopane, per la smilitarizzazione di Monte San Cosimo. Si tratta di un'area, nella Valle Peligna, su cui insiste uno dei piu' grandi depositi di armi e munizioni, a ridosso di importanti infrastrutture civili, come ad e- sempio l'autostrada L'Aquila- Roma. "Tale situazione- si legge nel documento- determina un'incompatibilita' tra il deposito militare e l'area densamente popolata, per i gravi rischi sulla sicurezza e sulla salute dei cittadini". Approvata a maggioranza anche la proposta di variazione di bilancio, per ,00 euro; somma trasferita dalla Regione Abruzzo, per il recupero edilizio urbano, nell'ambito TRASPORTI:DUE NUOVE CORSE ARPA SULLA LINEA AVEZZANO-ROMA DELIBERA DI GIUNTA PROPOSTA DALL'ASSESSORE DONATO DI MATTEO Due nuove corse saranno attivate nei giorni feriali sulla linea Villavallelonga-Avezzano-Roma dei trasporti regionali Arpa. Lo ha deliberato la Giunta regionale su proposta dell'assessore ai Trasporti, Donato Di Matteo. Le nuove corse previste saranno quella delle da Roma per Avezzano e quella delle 17 da Avezzano per Roma. Nei prossimi giorni sarà comunicata la data di attivazione delle due nuove corse. del progetto "Borghi autentici". Sempre a maggioranza approvata inoltre una seconda variazione di bilancio, con cui vengono trasferiti alla Provincia dell'aquila ,00 euro per il programma "Qualita', emersione e stabilizzazione"; 7.000,00 euro per i programmi sociali DATA MAP e DA- TA FORM, finalizzati alla prevenzione e al contrasto delle pratiche di mutilazione genitale femminile; ,00 euro per il Pronto Intervento Sociale. Approvate infine le modifiche relative al Regolamento per il conseguimento dell'idoneita' professionale all'esercizio dell'attivita' di consulenza per la circolazione dei mezzi di trasporto.

7 Notizie dalla Provincia PNALM NUOVA CATTURA DI CAMOSCI PER I PARCHI SIBILLINI E VELINO E' partita ieri mattina la seconda fase di cattura dei camosci d'abruzzo, animali da prelevare nell'alta Valdirose, nel comune di Civitella Alfedena, per un progetto di ripopolamento dei parchi dei monti Sibillini e Velino Sirente. L'operazione durera' fino al 4 ottobre e il coordinamento scientifico e' affidato al prof. Sandro Lovari, biologo e ricercatore specializzato dell'universita' di Siena, a cui si devono le prime ricerche su questa specie. La nuova fase, dopo i tre animali gia' catturati e trasportati a meta' settembre nel Parco dei Sibillini, prevede di giungere al prelievo di altri 12 esemplari, di cui nove femmine e tre maschi, necessari a ricostituire un nucleo vitale. Se le condizioni lo consentiranno si procedera' a catturare una coppia di camosci da destinarsi al Parco ALTO SANGRO CFS, ELEVATI 80MILA EURO DI SANZIONI PER POZZI ABUSIVI del Velino Sirente, nella frazione 'Rovere' del comune di Rocca di Mezzo. Per il trasporto e' impiegato un elicottero del Corpo forestale dello Stato. Al progetto di cattura partecipano il Parco nazionale d'abruzzo, Lazio e Molise, Parco dei Sibillini, Parco Velino Sirente, Istituto zooprofilattico di Teramo e Universita' di Siena, mentre nelle operazioni di cattura sono impegnati Guardia parco, personale del Servizio scientifico del Pnalm e agenti del Corpo forestale del Coordinamento Territoriale per l'ambiente, oltre ai veterinari Rosario Fico, dell'ist. zooprofilattico di Teramo, Leonardo Gentile, del Pnalm e personale della Asl Avezzano-Sulmona. Pozzi abusivi per il prelievo di acqua pubblica in falda e mancata richiesta per le ricerca di acque sotterranee. Con queste motivazioni gli agenti del Corpo forestale dello Stato, delle stazioni di Alfedena e Castel di Sangro, hanno elevato 80mila euro di sanzioni amministrative a 24 esercizi commerciali dell'alto Sangro, su un totale di 50 controllati. Nell'ambito degli stessi controlli gli agenti hanno verificato le conformita' progettuali dei pozzi in relazione alle norme per la sicurezza della pubblica incolumita', rilevando che erano tutti in regola. INCIDENTI STRADALI UN MORTO E QUATTRO FERITI NELLA MARSICA Un morto e quattro feriti, tra cui uno in gravi condizioni. E' il bilancio di un incidente stradale avvenuto ieri alla periferia di Avezzano, nella zona del Fucino. Due auto si sono scontrate nell'incrocio tra strada 40 e strada 46. L'impatto e' stato violentissimo e un uomo che viaggiava come passeggero su una 'Punto' e' stato sbalzato fuori dall'abitacolo dopo l'impatto con una Wolkswagen, auto che lo ha poi investito facendolo finire in un canale di scolo del Fucino. Sulla Wolkswagen viaggiavano due giovani di Avezzano uno dei quali rimasto ferito gravemente. Lievi conseguenze, invece, per un bambino di sei anni e per l'autista della 'Punto', tutti ricoverati ad Avezzano. La vittima, Francesco Iaboni, agricoltore 56enne di Luco Dei Marsi, e' morto sul colpo.

8 Notizie dalla Provincia A GIUSEPPE SANZOTTA (Il Tempo), LUIGI VICINANZA (Il Centro), RICCARDO IACONA (Raitre), SILVIA e LAURA SQUIZ- ZATO (Raidue) IL PREMIO SULMONA DI GIORNALISMO Il direttore del quotidiano IL TEMPO, Giuseppe Sanzotta, il direttore del quotidiano IL CENTRO, Luigi Vicinanza, il giornalista, autore e conduttore di Raitre, Riccardo Iacona e le giornaliste di Insieme su Due (Raidue) Silvia e Laura Squizzato sono i vincitori del PREMIO SULMONA 2008 di giornalismo. I riconoscimenti saranno assegnati sabato 4 ottobre, alle ore 17, al Polo Museale Civico Diocesano di Sulmona, insieme ai vincitori del 35 Premio Sulmona Rassegna internazionale di arte contemporanea. La manifestazione è organizzata dal Circolo di arte e cultura Il Quadrivio di Sulmona, con il patrocinio e il contributo della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Ministero per i beni e le attività culturali, della Regione Abruzzo, della Provincia dell Aquila, del Comune di Sulmona e della Comunità Montana Peligna. La giuria di giornalisti, presieduta da Luigi Tallarico, ha deciso di premiare il direttore del quotidiano IL TEMPO, Giuseppe Sanzotta per le sue grandi capacità di comunicatore, svolte a favore della promozione e della conoscenza della politica, della società e della cultura italiana in tutte le sue sfaccettature, contribuendo ad accrescere, attraverso il quotidiano da lui diretto, la consapevolezza del cittadino di far parte di un insieme in cui ognuno ha coscienza del proprio ruolo. Il direttore de Il Centro Il quotidiano dell Abruzzo, Luigi Vicinanza viene premiato per le inchieste puntigliose svolte con rigore e professionalità sulle vicende legate allo scandalo sanità che ha di recente sconvolto l Abruzzo. Al giornalista, autore e conduttore di Raitre Riccardo Iacona viene assegnata la Targa d oro Città di Sulmona per l alto profilo dei reportage e servizi di inchiesta da lui realizzati, con cui offre all'opinione pubblica strumenti per capire la realtà, anche da un punto di vista diverso dalla semplice cronaca dei fatti. Un modello di giornalismo, quello di Iacona, da seguire con attenzione. Infine, il Premio Sulmona riservato ai giovani giornalisti viene assegnato quest anno a Silvia e Laura Squizzato, attualmente nel programma Insieme sul Due di Raidue, ma che la giuria ha voluto premiare per i servizi realizzati durante il loro biennio di conduzione del programma ApriRai, dove hanno fatto conoscere al pubblico competenze e professionalità di tutte le persone che lavorano nei programmi dei canali televisivi e radiofonici di Viale Mazzini. Giunto alla ventitreesima edizione, il Premio Sulmona di giornalismo vanta nel proprio albo d oro firme del calibro di Bruno Vespa, Gianni Letta, Alberto La Volpe, Livio Zanetti, Eugenio Scalfari, Antonio De Martino, Lilli Gruber, Walter Veltroni, Bianca Berlinguer, Marcello Veneziani, Paolo Di Giannantonio, Giulio Borrelli, Adele Ammendola, Anna La Rosa, Gennaro Malgieri, Michele Cucuzza, Furio Colombo, Fabrizio Del Noce, Federica Sciarelli, Franco Bechis, Gigi Marzullo, Paola Saluzzi, Emilio Fede, Francesco Giorgino, Giordano Bruno Guerri, Michele Bovi, Aldo Cazzullo e Francesco Carrassi. Sabato 4 ottobre si svolgerà anche la cerimonia conclusiva del 35 Premio Sulmona Rassegna internazionale di arte contemporanea. La giuria, presieduta dallo storico dell arte Giorgio Di Genova, ha assegnato il primo premio, ex aequo, alle opere Transiti di Lillo Messina (Roma) e a Thunder Storm di Giorgio Cavalieri (Roma). Messina è stato premiato per la straordinaria fantasia della tematica dell isola, che si affida ad una sorta di frantumazione aerea di un insetto nel cielo, che viene ravvisato dalla gaia gamma di colori. L opera di Cavalieri, invece, è stata apprezzata per essere un paesaggio di moderrno vedutismo, in cui la finezza esecutiva adegua su registri fotografici la tradizione di Bellotto. Secondo premio, sempre ex aequo, assegnato al cinese Zhi Wei Zhou e allo scultore Jano Lauretta (Rosolini - Siracusa). Il terzo premio, infine, è stato attribuito ex aequo, a Sandro Palmieri (Firenze), A l e s s a n d r o R u s s o (Catanzaro), Cuqui Trujillo (Colombia), Alessandro Papari (Napoli) e Luigi Mazzella (Napoli). Il premio riservato agli artisti abruzzesi è andato a Gino Litigante e Lino Alviani, mentre il premio acquisto è stato vinto dal dipinto Il cavallo di Hott di Carma (Isernia). Assegnati anche i riconoscimenti per la sezione di critica d arte. L importante riconoscimento è stato vinto quest anno dai critici Francesca Gianna (Italia Sera) e Giovanni Amodio (Meridiano Sud), mentre la targa d argento è andata a Brunetto Fantauzzi (Vip Party). Sarete in prima linea per un informazione senza padroni né padrini. Diamo voce a tutti: dedicheremo un apposito spazio a chiunque vorrà dire la sua. Inviate i vostri articoli o le vostre lettere alla nostra redazione in via Fortebraccio 53, L Aquila, al fax o all indirizzo di posta elettronica

9 Abruzzo CONSIGLIO REGIONALE LA SETTIMANA POLITICA La settimana politica in Consiglio regionale si apre stamattina alle ore 9,30 con la riunione straordinaria della quarta commissione commercio-industria-turismo convocata dal Presidente Franco Caramanico. La Commissione dovra' esaminare il progetto di legge d'iniziativa della Giunta regionale recante 'Disposizioni in materia di trasporto pubblico locale e sistema sanzionatorio'. Sempre oggi, con inizio alle ore 10,30, e' prevista, presso la sede di palazzo dell'emiciclo. la riunione del Consiglio. Mercoledi invece, convocata dal Presidente Angelo Orlando, si riunira' la prima Commissione 'Bilancio-Finanze e Affari Generali' per esaminare il progetto di legge 'Modifiche e integrazioni delle normative e procedure vigenti in diversi settori d'intervento dell'amministrazione regionale'. Alle 12 invece e' prevista la seduta ordinaria della Commissione ' Industria -Commercio e turismo'. All'ordine del giorno dei lavori le audizioni di soggetti interessati al progetto di legge relativo al Piano Energetico Regionale nonche' l'esame di alcuni provvedimenti amministrativi riguardanti il Prg del Comune di Prezza e la riorganizzazione della pianta organica dell'ater di Pescara. Per giovedi, alle ore 10, e' stata infine convocata la riunione della seconda Commissione ' Enti Locali- Lavori pubblici e personale' (presidente Antonio Verini). ELEZIONI D'ALFONSO (PD), NON ESISTE POSSIBILITA' DI RINVIO Un eventuale rinvio delle elezioni regionali in Abruzzo "non esiste ne' in cielo ne' in terra". Lo ha detto il segretario regionale del Pd, Luciano D'Alfonso, intervenendo nella polemica su un possibile slittamento dell'appuntamento elettorale. "E' doveroso - ha aggiunto D'Alfonso - riprendere un'iniziativa istituzionale all'altezza dei problemi dell'abruzzo". Per il segretario del Pd e' bene che domani si discuta, in Consiglio regionale, della legge antisindaci: "Una riflessione - ha commentato - e' utile anche per capire da dove sono cominciati i guai dell'abruzzo e quando si e' cominciato a sbagliare per la individuazione delle classi dirigenti". A proposito di questa legge, che ha impedito la candidatura di D'Alfonso alle ultime regionali, il segretario del Pd ha detto che si tratta di "una specie di gatto nero che ha interessato questa regione. Ma la democrazia conosce anche il cambiare pagina". D'Alfonso ha poi annunciato un appuntamento importante per il Pd, in vista delle elezioni. "Il 3 ottobre, al cinema Sant'Andrea di Pescara, presenteremo la nostra 'agenda Abruzzo' - ha detto - da sottoporre al giudizio dei cittadini e poi da impegnare per le prossime decisioni dell'attivita' di governo regionale. Presenteremo un nostro patto etico per ristabilire un forte legame tra la citta' e la classe dirigente che si candida: proponiamo, ad esempio, che non ci siano piu' di due mandati per gli eletti in Consiglio regionale e una rivisitazione delle competenze economiche degli eletti alla Regione. Fisseremo, poi, l'obbligo per l'eletto di convocare ogni tre mesi un'assemblea con i cittadini per riferire cosa ha combinato a favore della collettivita'". Per quanto riguarda i rapporti interni al centrosinistra D'Alfonso ha spiegato che sono "buoni con tutti i soggetti della coalizione di centrosinistra. Ci preme mettere in campo una coalizione nuova, forte, che vinca, che possa assumere impegni e mantenerli". ARTIGIANATO: MISTICONI (PD) PRESENTA PDL DI RIFORMA La consigliera regionale PD Stefania Misticoni ha presentato un progetto di legge di riforma del settore dell'artigianato nella Regione Abruzzo. "Questo testo - sottolinea Misticoni - mira a delineare un nuovo quadro normativo che consenta di affrontare e risolvere le problematiche di un settore che comprende circa imprese, addetti e il 13% del Pil regionale. Contiene una serie di misure particolarmente attese dalle piccole imprese e dall'intero comparto dell'artigianato abruzzese e si pone l'obiettivo di riorganizzare la materia dell'artigianato nella nostra regione, attraverso la crescita delle imprese artigiane e delle loro forme associative. Auspico - conclude - che il Consiglio regionale riesca a discutere ed approvare questa legge prima della chiusura anticipata della legislatura, perche' ritengo sia fondamentale mettere questo nuovo testo a disposizione di tutti gli operatori di questo settore, cosi' vitale per l'economia e l'occupazione della nostra regione".

10 Abruzzo CONSIGLIO REGIONALE AMICONE, STACCARE I FILI SUBITO "Se il PD, in particolare, e la maggioranza, ancora tale, di centro sinistra avesse coniugato il desiderio di rimanere ancora 'in sella' il piu' possibile con l'interesse generale dell'abruzzo proponendo da subito, all'indomani del fattaccio giudiziario, un accordo con la minoranza un programma concreto di cose utili ed urgenti per andare alle urne in primavera se ne sarebbe potuto pure parlare ed avrebbe messo alla prova sicuramente il senso di responsabilita' del centro destra. Ma farlo ora in modo subdolo significa dimostrare la non RAI ABRUZZO TORNANO LE RUBRICHE SETTIMANALI Mario Amicone Ritornano gli appuntamenti con le rubriche settimanali della Rai abruzzese. Si riparte oggi,con "Lo dico al Tgr". Protagonisti della trasmissione di Umberto Braccili, in onda nei tg delle 14 e delle 19.30, saranno anche quest'anno i telespettatori con le loro segnalazioni. E giovedi' riapre lo "Sportello lavoro" a cura di Donatella Speranza,uno spazio televisivo per facilitare l'incontro tra chi cerca e chi offre occupazione. Rubriche di servizio per consolidare maggiormente gli stretti legami con il territorio. "Lo dico al Tgr " vuole continuare ad entrare con incisivita' nella realta' meno esplorata della regione : troveranno percio' spazio non solo le negativita',ma anche le eccellenze sottovalutate o colpevolmente nascoste. Le telecamere ed i microfoni della Rai documenteranno e faranno conoscere i problemi di rilevante portata indicati dai cittadini,che possono anche inviare filmati realizzati con telecamere amatoriali o telefonini ("Lo dico al Tgr",Redazione Regionale Rai, Via E. De Amicis, Pescara). Un modo concreto e diretto per contribuire alla soluzione di casi di interesse generale,cosi' come e' avvenuto nel corso della passata edizione della trasmissione. Domani,utilizzando appunto le segnalazioni dei telespettatori, "Lo dico al Tgr" si occupera' in particolare dell' autovelox:quando per i cittadini diventa addirittura una tassa in piu'. Scopriremo poi come una bistecca,dal produttore al consumatore,puo' aumentare del 200%. Quindi l'ambiente, i treni e la storia dell'anatra con una freccia nel collo sparita dall'oasi del Saline. Da giovedi' riprende "Sportello legittimazione e indegna rappresentanza dei cittadini contribuenti nel Consiglio regionale". E' quanto sostiene il consigliere regionale Mario Amicone (Pdl) intervendo nel dibattito che si e' aperto sull'opportunita' del Consiglio regionale di abrogare la legge 'anti-sindaci'. "Dopo tre anni di assoluto riposo e di totale paralisi amministrativa e legislativa - ha proseguito Amicone- con i risultati e gli effetti che tutti conosciamo e' impensabile e terribilmente sleale nei confronti dei problemi non risolti e che gridano vendetta pensare di assistere a questi tentativi che hanno l'unico obiettivo di prolungare per altri sei sette mesi la permanenza nell'emiciclo di coloro che si sentono in pericolo di... ' non ritorno'. Prolungare l'agonia dell'economia abruzzese significa arrivare a morte certa nonostante la speranza, l'ottimismo e la presunzione di Paolini che crede di aver salvato lui l'abruzzo da un nuovo aumento di tasse (come Veltroni crede di aver salvato Alitalia) e allora tanto vale staccare i fili subito, decretare l'eutanasia di questa maggioranza ed evitare che possa continuare a fare danni agli abruzzesi in cambio di qualche vantaggio personale come quella di qualche mensilità in piu' ai consiglieri in carica". Lavoro", realizzato con la collaborazione dei centri provinciali per l'impiego. Sara' riproposta la collaudata formula dello scorso anno. Verranno selezionate le migliori offerte, con notizie sui corsi di formazione e sui bandi di concorso;uno spazio sara' dedicato a chi cerca occupazione all'estero. Entro ottobre ritorneranno anche le rubriche che hanno riscosso tanto interesse negli anni scorsi. E ci saranno altre iniziative destinate a soddisfare sempre meglio le richieste e le legittime aspettative dei telespettatori abruzzesi. EBAY: IN ABRUZZO PRIMATO DI VENDITE ONLINE DI LIBRI ANTICHI L'Abruzzo ha il primato nella vendita online di libri antichi, abbigliamento etnico e gioielli in acciaio. E' una mappa molto varia quella dei negozi ebay.it comunicata oggi dal primo sito di commercio elettronico in Italia. Gli Italiani sono sempre piu' orientati alle vendite sul web e anche l'abruzzo ha compreso le potenzialita' di avere un'attivita' di vendita online. Oggi sono circa 425 gli abruzzesi che hanno veri e propri negozi su ebay.it. L'indagine di ebay.it ha svelato che tra i prodotti piu' venduti nei negozi online della regione, spiccano i libri antichi, le cui vendite qui costituiscono il 23% circa delle vendite nazionali, ma anche gli articoli di abbigliamento etnico (22.4%) e i gioielli in acciaio (13%), di cui sono secondi nella vendita in Italia, subito dopo la Basilicata. Se analizziamo l'offerta dei negozi ebay.it del centro Italia, scopriamo che e' caratterizzata soprattutto di prodotti alimentari. Marche, Emilia e Umbria, infatti, spadroneggiano nella vendita di prodotti gastronomici e vini, in particolare vini rossi italiani e vini dolci; il Lazio, invece, fa affari vendendo articoli per l'ufficio e la Toscana vendendo sopratutto online le attivita' commerciali tradizionali.

11 Abruzzo IMMIGRATI 48 MILA RESIDENTI IN ABRUZZO A FINE 2006 Il numero di stranieri residenti in Abruzzo alla fine del 2006 era di circa (quasi in piu' rispetto al 2005), il 3,7% della popolazione residente, con una leggera prevalenza di donne ( contro ): la maggior parte viene considerata "popolazione attiva", essendo concentrati nella classe d'eta' anni, composta per il 36,7% da uomini e per il 42,5% dalle donne. E la quasi totalita' delle aziende si dichiara soddisfatta del lavoro degli immigrati. Questi ultimi sono integrati, ma in tal senso le azioni, sia pubbliche sia private, devono essere coordinate tra loro. E' questo uno degli spaccati piu' interessanti della fotografia del fenomeno dell'immigrazione in Abruzzo che emerge dalla ricerca, pubblicata in un volume, dal titolo "Immigrazione: inclusione e lavoro in Abruzzo", promossa da A- bruzzo Lavoro. Il lavoro e' stato curato dal responsabile dell'osservatorio Regionale Inclusione Sociale e Poverta' di A- bruzzo Lavoro, Luciano Longobardi e dal suo Staff. Lo studio e' stato presentato nel corso del convegno "Immigrazione: inclusione e lavoro in Abruzzo" che si e' svolto a Pescara il 27 settembre nella sala Figlia di Iorio della Provincia di Pescara. In Abruzzo, il "valore aggiunto", riferito al PIL, degli immigrati si attesta al 5,6%, ben al di sopra quindi del valore riferito al Mezzogiorno (4,4%). La ricerca e' tesa ad approfondire le caratteristiche dell'inclusione sociale e lavorativa degli immigrati in Abruzzo e si propone come opportunita' di confronto tra partner istituzionali ed economico-sociali e tra decisori politici ed addetti ai lavori. Ma il lavoro del dott. Longobardi entra anche nel vivo del fenomeno indicando possibili soluzioni. "Dai dati analizzati discende un quadro tanto complesso quanto problematico - dichiara il responsabile dell'osservatorio regionale Inclusione Sociale e Poverta' di Abruzzo Lavoro - dal quale emerge che i servizi di inclusione tamponano alcune situazioni critiche, ma stentano a "fare sistema" e sono poco coinvolti in un processo capace di prefigurare, a breve e medio termine, nuove prospettive di integrazione compiuta". Secondo Longobardi, "tuttavia non va trascurato che saperi e competenze, strumenti e metodologie, politiche ed azioni, devono poter contare su innovazioni normative (che contemplino sempre piu' il realismo sociologico e il formalismo giuridico), canali di comunicazione e dialogo costanti fra i diversi soggetti che operano nel territorio, processi di cooperazione fra domanda e offerta e percorsi di coordinamenti orizzontali fra gli attori locali e coordinamenti verticali fra i diversi livelli istituzionali e le loro politiche di settore". Tornando ai dati, come e' vero che i Centri per l'impiego in maggioranza dichiarano di aver attivato servizi specifici per l'inserimento sociolavorativo degli immigrati, e' vero anche che quei servizi siano ancora poco conosciuti: non a caso, quasi il 90% delle aziende dichiara di aver reclutato personale immigrato attraverso canali informali e poco rispondenti ai bisogni sociali e culturali, considerato che risultano quasi assenti i servizi di formazione linguistica, che invece rappresentano la principale causa di criticita' per l'inserimento dichiarata dagli imprenditori, e mancano del tutto i servizi alloggiativi e di social housing come richiesto a grande maggioranza dalle associazioni. In riferimento alle tipologie di contratti, a fronte di una maggiore disponibilita' delle imprese abruzzesi ad assumere senza ricorso a tipologie contrattuali atipiche (il 60% ha dichiarato di aver assunto personale straniero con contratto a tempo indeterminato), si registra, da parte delle stesse, il mancato ricorso all'utilizzo di buone prassi (87,9%) per favorire o migliorare l'inserimento in azienda del personale straniero. Altro indicatore preoccupante e' dato dalla difficolta' degli imprenditori abruzzesi nel reclutare e, addirittura, nel contattare professionalita' immigrata (56%). Anche qui l'evidenza empirica dei numeri mostra come questi elementi dell'impresa risentano delle parziali politiche di integrazione tra lavoro e sociale, ormai divenuta strategica e non piu' rinviabile.

COMUNE DI ACQUALAGNA PROVINCIA DI PESARO E URBINO

COMUNE DI ACQUALAGNA PROVINCIA DI PESARO E URBINO COMUNE DI ACQUALAGNA PROVINCIA DI PESARO E URBINO REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELL ANTIQUARIUM PITINUM MERGENS Approvato con Delibera 1 Art.1 Costituzione dell Antiquarium Pitinum Mergens e sue finalità

Dettagli

Programma Integrato Urbano PIU Europa CITTA di AVELLINO

Programma Integrato Urbano PIU Europa CITTA di AVELLINO Programma Integrato Urbano PIU Europa CITTA di AVELLINO Cabina di Regia del 26 gennaio 2009 Regolamento per l organizzazione ed il funzionamento della Cabina di Regia Città di Avellino Programma Integrato

Dettagli

Infrastrutture e legge urbanistica, le novità preparate dal governo 06-04 - 2014

Infrastrutture e legge urbanistica, le novità preparate dal governo 06-04 - 2014 Segreteria Ordine Architetti L'Aquila Da: Segreteria Ordine Architetti L'Aquila [infolaquila@archiworld.it] Inviato: lunedì 7 aprile 2014 10:21 A: 'arch.m.bruno@virgilio.it' Oggetto: I: [Inu - Istituto

Dettagli

STATUTO FONDAZIONE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI ROMA TRE-EDUCATION. Art. 1 Costituzione. Art. 2 Scopi. Art. 3 Attività strumentali accessorie e connesse

STATUTO FONDAZIONE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI ROMA TRE-EDUCATION. Art. 1 Costituzione. Art. 2 Scopi. Art. 3 Attività strumentali accessorie e connesse STATUTO FONDAZIONE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI ROMA TRE-EDUCATION Art. 1 Costituzione 1. E costituita dall Università degli Studi Roma Tre una Fondazione di diritto privato denominata Fondazione Università

Dettagli

COMUNE DI CARAMANICO TERME. (Provincia di Pescara) -------------------------------------------------------------- REGOLAMENTO

COMUNE DI CARAMANICO TERME. (Provincia di Pescara) -------------------------------------------------------------- REGOLAMENTO Comune di Caramanico Terme (PE) Corso Gaetano Bernardi, 30 - CAP 65023 - tel. (085) 92.90.131 - fax (085) 92.90.202 COMUNE DI CARAMANICO TERME (Provincia di Pescara) --------------------------------------------------------------

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE DELTA CHIAMA DELTA

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE DELTA CHIAMA DELTA STATUTO DELL ASSOCIAZIONE DELTA CHIAMA DELTA ASSOCIAZIONE DELTA CHIAMA DELTA STATUTO Art. 1 Origine e sede Su iniziativa del Parco Regionale del Delta del Po Emilia Romagna, con la collaborazione della

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE MAD EVENTI. ARTICOLO 1 - E costituita l associazione di promozione sociale di

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE MAD EVENTI. ARTICOLO 1 - E costituita l associazione di promozione sociale di STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE MAD EVENTI ARTICOLO 1 - E costituita l associazione di promozione sociale di tipo culturale denominata MAD EVENTI con sede in Lucca, frazione Monte San Quirico, Via

Dettagli

2. Le procedure di reclutamento, di cui al presente articolo, dovranno garantire oltre all adeguata pubblicità della selezione, l imparzialità nello

2. Le procedure di reclutamento, di cui al presente articolo, dovranno garantire oltre all adeguata pubblicità della selezione, l imparzialità nello REGOLAMENTO PER L ASSUNZIONE DI PERSONALE TECNICO-AMMINISTRATIVO A TEMPO DETERMINATO PER LO SVOLGIMENTO DI ATTIVITÀ CONNESSE A PROGRAMMI DI RICERCA E PER L ATTIVAZIONE DI INFRASTRUTTURE TECNICHE COMPLESSE

Dettagli

STATUTO ASSOCIAZIONE AMICI DEI MUSEI D ATENEO

STATUTO ASSOCIAZIONE AMICI DEI MUSEI D ATENEO STATUTO ASSOCIAZIONE AMICI DEI MUSEI D ATENEO TITOLO I Denominazione - durata - sede - scopi ART 1. Per iniziativa dello Sma (Sistema Museale d'ateneo) e del Museo di Palazzo Poggi, è costituita l Associazione

Dettagli

Determina n. 98 del 23.12.2013

Determina n. 98 del 23.12.2013 Comune di Pieranica Provincia di Cremona AREA TECNICA LAVORI PUBBLICI ---------------------------------------------------------------------------------------------- OGGETTO: INDIVIDUAZIONE della ditta

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONSULTA COMUNALE DEI GIOVANI

REGOLAMENTO PER LA CONSULTA COMUNALE DEI GIOVANI C O M U N E D I D E R U T A PROVINCIA DI PERUGIA REGOLAMENTO PER LA CONSULTA COMUNALE DEI GIOVANI CAPO I NORME ISTITUTIVE E ATTRIBUZIONI. Art. 1 Istituzione.. Art. 2 Attribuzioni.. CAPO II ORGANI DELLA

Dettagli

VDG Servizi Amministrativi 2012 01843/014 Direzione Servizi Civici Servizio Demografico ed Elettorale CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

VDG Servizi Amministrativi 2012 01843/014 Direzione Servizi Civici Servizio Demografico ed Elettorale CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE VDG Servizi Amministrativi 2012 01843/014 Direzione Servizi Civici Servizio Demografico ed Elettorale CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. Cronologico 77 approvata il 13 aprile 2012 DETERMINAZIONE:

Dettagli

GRUPPO COMUNALE VOLONTARI PROTEZIONE CIVILE MARTELLAGO

GRUPPO COMUNALE VOLONTARI PROTEZIONE CIVILE MARTELLAGO GRUPPO COMUNALE VOLONTARI PROTEZIONE CIVILE MARTELLAGO COMUNE DI MARTELLAGO Provincia Di Venezia SALA OPERATIVA: Deposito Comunale - Via Roma N 79-30030 Martellago (VE) TEL / FAX: 041-5408314 E-MAIL: pc.marte@provincia.venezia.it

Dettagli

STATUTO. Articolo 2 Sede L Associazione ha sede in Milano - via Costantino Baroni n. 228.

STATUTO. Articolo 2 Sede L Associazione ha sede in Milano - via Costantino Baroni n. 228. STATUTO Articolo 1 Denominazione E costituita una Associazione denominata: COMUNITA OKLAHOMA ONLUS Articolo 2 Sede L Associazione ha sede in Milano - via Costantino Baroni n. 228. Articolo 3 Scopo L Associazione

Dettagli

C O M U N E D I B I B B I E N A. (P r o v i n c i a d i A r e z z o) D E L I B E R A Z I O N E D I C O N S I G L I O C O M U N A L E

C O M U N E D I B I B B I E N A. (P r o v i n c i a d i A r e z z o) D E L I B E R A Z I O N E D I C O N S I G L I O C O M U N A L E COPIA C O M U N E D I B I B B I E N A (P r o v i n c i a d i A r e z z o) D E L I B E R A Z I O N E D I C O N S I G L I O C O M U N A L E N. 61 DEL 29-06-2011 OGGETTO: MODIFICHE DEL REGOLAMENTO PER L'INSTALLAZIONE

Dettagli

RELAZIONE SULLA GESTIONE DELLA. TOSCANA SERVIZI S.c.p.a. PER L'ANNO 2004 *** I dati relativi alla gestione di Toscana Servizi Scpa per l anno 2004

RELAZIONE SULLA GESTIONE DELLA. TOSCANA SERVIZI S.c.p.a. PER L'ANNO 2004 *** I dati relativi alla gestione di Toscana Servizi Scpa per l anno 2004 RELAZIONE SULLA GESTIONE DELLA TOSCANA SERVIZI S.c.p.a. PER L'ANNO 2004 *** Signori soci I dati relativi alla gestione di Toscana Servizi Scpa per l anno 2004 segnano il consolidamento del fatturato e

Dettagli

Premessa. Articolo 1 - Impegni dell Amministrazione Comunale

Premessa. Articolo 1 - Impegni dell Amministrazione Comunale Premessa L Amministrazione Comunale di Mariglianella, riconosciuta l importanza: - del coinvolgimento dei giovani, quale presenza attiva e propositiva, nell ambito delle iniziative di carattere sociale

Dettagli

Nota. Incontro con il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca. On. Stefania Giannini

Nota. Incontro con il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca. On. Stefania Giannini Nota Incontro con il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca On. Stefania Giannini Roma, 28 maggio 2014 Premessa Come è noto le Province si occupano del funzionamento, della manutenzione

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA CONSULTA DEL VOLONTARIATO E DELL ASSOCIAZIONISMO

REGOLAMENTO DELLA CONSULTA DEL VOLONTARIATO E DELL ASSOCIAZIONISMO REGOLAMENTO DELLA CONSULTA DEL VOLONTARIATO E DELL ASSOCIAZIONISMO Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 36 del 04.05.2006 Indice ART. 1 - OBIETTIVI...2 ART. 2 - FUNZIONI DELLA CONSULTA...2

Dettagli

Comune di Casaluce REGOLAMENTO FORUM COMUNALE DEI GIOVANI E DELLE AGGREGAZIONI GIOVANILI

Comune di Casaluce REGOLAMENTO FORUM COMUNALE DEI GIOVANI E DELLE AGGREGAZIONI GIOVANILI Comune di Casaluce REGOLAMENTO FORUM COMUNALE DEI GIOVANI E DELLE AGGREGAZIONI GIOVANILI Approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 14 del 22/7/2009 1 REGOLAMENTO FORUM COMUNALE DEI GIOVANI E DELLE

Dettagli

Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale

Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale COPIA COMUNE DI ASCIANO PROVINCIA DI SIENA Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale Adunanza del 18/12/2014 Deliberazione n 124 Oggetto: Fiera promozionale denominata "Mercatino delle Crete" - Direttive

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CENTRO INTERDIPARTIMENTALE DI DIDATTICA INNOVATIVA E DI SIMULAZIONE IN MEDICINA E PROFESSIONI SANITARIE SIMNOVA

REGOLAMENTO DEL CENTRO INTERDIPARTIMENTALE DI DIDATTICA INNOVATIVA E DI SIMULAZIONE IN MEDICINA E PROFESSIONI SANITARIE SIMNOVA DIVISIONE PRODOTTI SETTORE ALTA FORMAZIONE Via Duomo, 6 13100 Vercelli VC Tel. 0161 261 528/9- Fax 0161 210 289 progetti.didattica@uniupo.it REGOLAMENTO DEL CENTRO INTERDIPARTIMENTALE DI DIDATTICA INNOVATIVA

Dettagli

Citta di Cinisello Balsamo ---------------- Provincia di Milano ------ DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

Citta di Cinisello Balsamo ---------------- Provincia di Milano ------ DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COPIA CONFORME Citta di Cinisello Balsamo ---------------- Provincia di Milano ------ Codice n. 10965 Data: 02/02/2005 GC N. 25 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: PROTOCOLLO D`INTESA TRA IL COMUNE

Dettagli

STATUTO DI ASSOCIAZIONE

STATUTO DI ASSOCIAZIONE STATUTO DI ASSOCIAZIONE ART 1 DENOMINAZIONE, SEDE E DURATA È costituita l Associazione Centro Europeo Formazione e Orientamento, da ora definita Associazione. L Associazione ha sede in Roma, Largo Jacobini,

Dettagli

DEL REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI (C.C.R.)

DEL REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI (C.C.R.) DEL REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI (C.C.R.) (Approvato con deliberazione consiliare n. 30 del 24.06.2010 e successiva modifica con deliberazione consiliare n. 50 del 25.09.2012) PREMESSA

Dettagli

COMUNE DI SAN MANGO D AQUINO Provincia di Catanzaro

COMUNE DI SAN MANGO D AQUINO Provincia di Catanzaro COMUNE DI SAN MANGO D AQUINO Provincia di Catanzaro Regolamento per l istituzione e la tenuta dell Albo Comunale delle Associazioni e del Volontariato approvato con Delibera del Consiglio Comunale n. 30

Dettagli

PRESENTAZIONE ISTITUZIONALE. www.istvap.it

PRESENTAZIONE ISTITUZIONALE. www.istvap.it PRESENTAZIONE ISTITUZIONALE www.istvap.it 1 ISTVAP ha quattro anni di vita ISTVAP sta per compiere quattro anni di vita. Anni di attività che hanno portato alla scoperta dell importanza del concetto di

Dettagli

STATUTO DI ASSOCIAZIONE

STATUTO DI ASSOCIAZIONE STATUTO DI ASSOCIAZIONE ART 1 DENOMINAZIONE, SEDE E DURATA È costituita l Associazione Centro Europeo Formazione e Orientamento, da ora definita Associazione. L Associazione ha sede in Roma. L Associazione

Dettagli

LA PROMOZIONE DELLA SALUTE NELLA PIANIFICAZIONE URBANISTICA E TERRITORIALE Workshop di attivazione GL

LA PROMOZIONE DELLA SALUTE NELLA PIANIFICAZIONE URBANISTICA E TERRITORIALE Workshop di attivazione GL Federazione Friuli V.G LA PROMOZIONE DELLA SALUTE NELLA PIANIFICAZIONE URBANISTICA E TERRITORIALE Workshop di attivazione GL Venerdì 6 marzo 2009 Sede Regione FVG Via Sabbadini, 31 - UDINE ABSTRACT CONTRIBUTO

Dettagli

REGOLAMENTO SPESE DI RAPPRESENTANZA E RELAZIONI PUBBLICHE

REGOLAMENTO SPESE DI RAPPRESENTANZA E RELAZIONI PUBBLICHE Pagina 1 di 5 Documento PER L EFFETTUAZIONE DELLE SPESE DI RAPPRESENTANZA E PER Rev. Data Oggetto della revisione 1 01.12.11 1a emissione. Approvato con deliberazione Consiglio Comunale n. 9 del 16/01/2012

Dettagli

Parma, 06/06/2012 Ai Consulenti del Lavoro di Parma Ai Praticanti Consulenti del Lavoro

Parma, 06/06/2012 Ai Consulenti del Lavoro di Parma Ai Praticanti Consulenti del Lavoro Parma, 06/06/2012 Ai Consulenti del Lavoro di Parma Ai Praticanti Consulenti del Lavoro Prot. n. 115 di Parma Oggetto: Circolare n. 18_2012. A) Sostegno ai Colleghi colpiti dal terremoto. B) Comunicazioni

Dettagli

COMUNE DI MONTECALVO IN FOGLIA Provincia di Pesaro e Urbino REGOLAMENTO COMUNALE PER L EFFETTUAZIONE DELLE SPESE DI RAPPRESENTANZA

COMUNE DI MONTECALVO IN FOGLIA Provincia di Pesaro e Urbino REGOLAMENTO COMUNALE PER L EFFETTUAZIONE DELLE SPESE DI RAPPRESENTANZA COMUNE DI MONTECALVO IN FOGLIA Provincia di Pesaro e Urbino REGOLAMENTO COMUNALE PER L EFFETTUAZIONE DELLE SPESE DI RAPPRESENTANZA APPROVATO CON DELIBERA DI C.C. N. 50 DEL 19.12.2012 INDICE Art. 1 Art.

Dettagli

Pratica Sportello Unico n. 293/2009 - TECNO CAR. s.n.c. di Ronconi Gianni - Ampliamento officina. ROBERT BELLOTTI Presidente del Consiglio:

Pratica Sportello Unico n. 293/2009 - TECNO CAR. s.n.c. di Ronconi Gianni - Ampliamento officina. ROBERT BELLOTTI Presidente del Consiglio: allegato 1) PUNTO N. 3 all O.d.G.: Pratica Sportello Unico n. 293/2009 - TECNO CAR s.n.c. di Ronconi Gianni - Ampliamento officina meccanica. Cedo la parola al Sindaco. MARCO FABBRI Sindaco: Sì, grazie

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATENEO PER IL RECLUTAMENTO DI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO. Art. 1 Ambito di applicazione

REGOLAMENTO DI ATENEO PER IL RECLUTAMENTO DI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO. Art. 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO DI ATENEO PER IL RECLUTAMENTO DI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 Ambito di applicazione Il presente Regolamento disciplina il reclutamento di personale addetto allo svolgimento di attività

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E IL FUNZIONAMENTO DEL FORUM DEI GIOVANI

REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E IL FUNZIONAMENTO DEL FORUM DEI GIOVANI REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E IL FUNZIONAMENTO DEL FORUM DEI GIOVANI Approvato con deliberazione consiliare n. 34 del 10.10.2008 Art. 1- Istituzione 1. Il Consiglio Comunale di Pontecagnano Faiano aderendo

Dettagli

Progetto Arti&Mestieri. Protocollo di Intesa. tra. Comune di Salerno. Fondazione Cassa di Risparmio Salernitana. CIDEC Salerno

Progetto Arti&Mestieri. Protocollo di Intesa. tra. Comune di Salerno. Fondazione Cassa di Risparmio Salernitana. CIDEC Salerno Progetto Arti&Mestieri Protocollo di Intesa tra Comune di Salerno Fondazione Cassa di Risparmio Salernitana CIDEC Salerno Pagina 1 di 7 Addì nove del mese di marzo dell anno 2011, a Palazzo di Città tra:

Dettagli

ASSOCIAZIONE INTERREGIONALE DELLE CAMERE DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA ABRUZZO, LAZIO, MARCHE, MOLISE, TOSCANA, UMBRIA

ASSOCIAZIONE INTERREGIONALE DELLE CAMERE DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA ABRUZZO, LAZIO, MARCHE, MOLISE, TOSCANA, UMBRIA ASSOCIAZIONE INTERREGIONALE DELLE CAMERE DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA ABRUZZO, LAZIO, MARCHE, MOLISE, TOSCANA, UMBRIA S T A T U T O ISTITUZIONE, SEDE E SCOPI Articolo 1 Fra le Camere

Dettagli

STATUTO. Centro Siciliano di Studi sulla Giustizia. Art. 4) La fondazione si propone di promuovere studi ed analisi sui temi

STATUTO. Centro Siciliano di Studi sulla Giustizia. Art. 4) La fondazione si propone di promuovere studi ed analisi sui temi STATUTO Art. 1) E costituita una fondazione denominata Centro Siciliano di Studi sulla Giustizia Art. 2) La fondazione ha sede in Palermo, in Via Messina n. 15 Art. 3) La fondazione ha durata illimitata.

Dettagli

FORUM COMUNALE DEI GIOVANI E DELLE AGGREGAZIONI GIOVANILI

FORUM COMUNALE DEI GIOVANI E DELLE AGGREGAZIONI GIOVANILI FORUM COMUNALE DEI GIOVANI E DELLE AGGREGAZIONI GIOVANILI REGOLAMENTO Regolamento Forum dei Giovani Pag. 1 di 8 ART.1 Istituzione Il Consiglio Comunale della Città di Pollena Trocchia riconosciuto: l importanza

Dettagli

CURRICULUM PROFESSIONALE

CURRICULUM PROFESSIONALE CURRICULUM PROFESSIONALE Mario TURETTA Nato ad Alpignano (TO), il 01.10.1958 Residente in Piazza San Giovanni 2, 10122 Torino Coniugato, due figli. Laurea in Sociologia Giornalista collaboratore iscritto

Dettagli

Regolamento del Museo di 'Palazzo Corte Metto' del Comune di Auronzo di Cadore. Premessa

Regolamento del Museo di 'Palazzo Corte Metto' del Comune di Auronzo di Cadore. Premessa Regolamento del Museo di 'Palazzo Corte Metto' del Comune di Auronzo di Cadore Premessa Il Museo Palazzo Corte Metto (ex Museo della Flora, Fauna e Mineralogia) farà parte della costituenda rete museale

Dettagli

STATUTO Art. 1 - Costituzione e denominazione. Art. 2 - Sede legale. Art. 3 - Oggetto. Art. 4 - Entrate. Art. 5 - Patrimonio.

STATUTO Art. 1 - Costituzione e denominazione. Art. 2 - Sede legale. Art. 3 - Oggetto. Art. 4 - Entrate. Art. 5 - Patrimonio. STATUTO Art. 1 - Costituzione e denominazione. A norma degli articoli 4 e ss. del Codice Civile è costituita la Fondazione denominata Fondazione Studi Oreste Bertucci Art. 2 - Sede legale. La Fondazione

Dettagli

C.C. N.14 del 23.07.2009: APPROVAZIONE REGOLAMENTO PER L USO DEGLI AUTOMEZZI COMUNALI. CONSIGLIO COMUNALE

C.C. N.14 del 23.07.2009: APPROVAZIONE REGOLAMENTO PER L USO DEGLI AUTOMEZZI COMUNALI. CONSIGLIO COMUNALE C.C. N.14 del 23.07.2009: APPROVAZIONE REGOLAMENTO PER L USO DEGLI AUTOMEZZI COMUNALI. CONSIGLIO COMUNALE Premesso che l art. 7 del D.Lgs. n. 267/2000 e s.m.i, dispone che nel rispetto dei principi fissati

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITÀ CULTURALI, SOCIALI E RICREATIVE PER GLI STUDENTI

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITÀ CULTURALI, SOCIALI E RICREATIVE PER GLI STUDENTI REGOLAMENTO DELLE ATTIVITÀ CULTURALI, SOCIALI E RICREATIVE PER GLI STUDENTI (emanato con decreto rettorale n. 688 del 16 luglio 1997; modificato con delibere del Consiglio di Amministrazione nelle sedute

Dettagli

Prefettura di Firenze Area V Diritti Civili, Cittadinanza, Immigrazione, Diritto d Asilo Consiglio Territoriale per l Immigrazione

Prefettura di Firenze Area V Diritti Civili, Cittadinanza, Immigrazione, Diritto d Asilo Consiglio Territoriale per l Immigrazione Relazione sull attività svolta nell anno 2003 L attività in sintesi Dal mese di aprile 2002 ad oggi, aprile 2004 si sono svolte sette sedute plenarie del durante le quali sono state esaminate numerose

Dettagli

Nuova disciplina dell attività di Restauro. Sintesi

Nuova disciplina dell attività di Restauro. Sintesi Nuova disciplina dell attività di Restauro Sintesi Definizione dei profili professionali Il D.M. n. 86 del 26 maggio 2009 definisce così i profili professionali degli operatori che eseguono interventi

Dettagli

STATUTO APPROVATO IN DATA 27/2/2010

STATUTO APPROVATO IN DATA 27/2/2010 ASSOCIAZIONE CULTURALE GLI ABRUZZESI A FIRENZE STATUTO APPROVATO IN DATA 27/2/2010 Articolo 1 Costituzione E costituita, con sede in Firenze, l Associazione culturale denominata GLI ABRUZZESI A FIRENZE

Dettagli

COMITATO DI COORDINAMENTO REGIONALE DELLE UNIVERSITA ABRUZZESI

COMITATO DI COORDINAMENTO REGIONALE DELLE UNIVERSITA ABRUZZESI L Aquila Verbale n. 4/06 COMITATO DI COORDINAMENTO REGIONALE DELLE UNIVERSITA ABRUZZESI L anno 2006, il giorno 10 del mese di febbraio alle ore 12,15, convocato nei modi e termini di legge, si è riunito

Dettagli

REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL COMITATO ESECUTIVO. Art. 1 Finalità

REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL COMITATO ESECUTIVO. Art. 1 Finalità REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL COMITATO ESECUTIVO Art. 1 Finalità Il presente Regolamento ha per oggetto le norme di funzionamento del Comitato Esecutivo di Slow Food Italia. Art. 2 Il Comitato Esecutivo.

Dettagli

STATUTO ASSOCIAZIONE

STATUTO ASSOCIAZIONE STATUTO ASSOCIAZIONE TITOLO 1: DISPOSIZIONI GENERALI Art 1 Denominazione e sede. Ai sensi della legge 7 dicembre 2000, n. 383, e delle norme del codice civile in tema di associazioni è costituita l Associazione

Dettagli

STATUTO ASSOCIAZIONE ITALIANA PAZIENTI ANTICOAGULATI A.I.P.A. ****** Art.1 Ragione Sociale e Sede Premesso che è costituita in Parma, con sede in

STATUTO ASSOCIAZIONE ITALIANA PAZIENTI ANTICOAGULATI A.I.P.A. ****** Art.1 Ragione Sociale e Sede Premesso che è costituita in Parma, con sede in STATUTO ASSOCIAZIONE ITALIANA PAZIENTI ANTICOAGULATI A.I.P.A. ****** Art.1 Ragione Sociale e Sede Premesso che è costituita in Parma, con sede in Parma Via Gramsci,14 presso il Centro per le Malattie dell

Dettagli

CONSULTA NAZIONALE AVIS GIOVANI

CONSULTA NAZIONALE AVIS GIOVANI CONSULTA NAZIONALE AVIS GIOVANI PREMESSA La presente premessa costituisce parte integrante del regolamento. Alcuni anni fa, in un momento in cui la realtà giovanile ha cominciato a prendere maggiormente

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE N. 6 del 26-01-2011

VERBALE DI DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE N. 6 del 26-01-2011 COMUNE DI PONTE SAN NICOLÒ PROVINCIA DI PADOVA VERBALE DI DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE N. 6 del 26-01-2011 Oggetto: MANIFESTAZIONE "CARNEVALE IN PIAZZA 2011": DIRETTIVE AI CAPI SETTORE I, II, IV, V.

Dettagli

REGOLAMENTO CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI DELLA CITTA DI LENDINARA

REGOLAMENTO CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI DELLA CITTA DI LENDINARA REGOLAMENTO CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI DELLA CITTA DI LENDINARA Adottato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 74 del 29 Settembre 2006 Modificato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 66

Dettagli

COMUNE DI GAVORRANO PROVINCIA DI GROSSETO. COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 64 del 12/05/2010

COMUNE DI GAVORRANO PROVINCIA DI GROSSETO. COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 64 del 12/05/2010 COMUNE DI GAVORRANO PROVINCIA DI GROSSETO COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 64 del 12/05/2010 ================================================================= OGGETTO: INDIRIZZI SULLA VERIFICA

Dettagli

Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA

Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA ORIGINALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 15 del 31.05.2006 OGGETTO: RINEGOZIAZIONE MUTUI CASSA DEPOSITI E PRESTITI PRIMA DEL 1 GENNAIO 1997.- L

Dettagli

STATUTO. dell Associazione di associazioni Volontà Solidale

STATUTO. dell Associazione di associazioni Volontà Solidale STATUTO dell Associazione di associazioni Volontà Solidale Art. 1 COSTITUZIONE E' costituita con sede legale a Cosenza l'associazione Volontà Solidale, di seguito denominata Associazione. Volontà Solidale

Dettagli

Modello di statuto per i musei di ente locale e di interesse locale

Modello di statuto per i musei di ente locale e di interesse locale REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE, BENI CULTURALI, INFORMAZIONE, SPETTACOLO E SPORT Modello di statuto per i musei di ente locale e di interesse locale Articolo 1 Istituzione...

Dettagli

COMUNE DI POLISTENA. Provincia di Reggio Calabria REGOLAMENTO DELLA CONSULTA DELLA SOLIDARIETA E VOLONTARIATO

COMUNE DI POLISTENA. Provincia di Reggio Calabria REGOLAMENTO DELLA CONSULTA DELLA SOLIDARIETA E VOLONTARIATO Provincia di Reggio Calabria REGOLAMENTO DELLA CONSULTA DELLA SOLIDARIETA E VOLONTARIATO Approvato con delibera C.C. n. 36 del 29-07-2005 Modifiche: delibera C.C. n. 10 del 09-05-2008 P a g i n a 2 Sommario

Dettagli

COMITATO GENITORI MONTE OLIMPINO DEL PLESSO DELLA SCUOLA DELL'INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI COMO-MONTE OLIMPINO

COMITATO GENITORI MONTE OLIMPINO DEL PLESSO DELLA SCUOLA DELL'INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI COMO-MONTE OLIMPINO COMITATO GENITORI MONTE OLIMPINO DEL PLESSO DELLA SCUOLA DELL'INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI COMO-MONTE OLIMPINO STATUTO ART. 1 - COSTITUZIONE E FINALITA Il COMITATO GENITORI MONTEOLIMPINO dei PLESSI

Dettagli

CONVENZIONE PREMESSO CHE TRA

CONVENZIONE PREMESSO CHE TRA CONVENZIONE CONVENZIONE TRA - l Associazione ItaliaCamp, con sede in viale Pola, 12, 00198 Roma (di seguito, ItaliaCamp ), nella persona del Presidente Pier Luigi Celli, nato a Verucchio (Rimini) l 8 luglio

Dettagli

COMITATO CIVICO PORTA ROMA

COMITATO CIVICO PORTA ROMA REGOLAMENTO INTERNO COMITATO CIVICO PORTA ROMA Il Comitato Civo Porta Roma, è retto oltre che dalle disposizioni dell Atto Costitutivo, dello Statuto, del Codice Etico, da questo Regolamento, che vincola

Dettagli

STATUTO FORUM DEI GIOVANI

STATUTO FORUM DEI GIOVANI STATUTO FORUM DEI GIOVANI ART.1 ADOZIONE DELLO STATUTO L Amministrazione Comunale di Osimo, con deliberazione del Consiglio Comunale del 3.8.2011, riconosciute: - l importanza di coinvolgere i giovani

Dettagli

FONDAZIONE GRUPPO CREDITO VALTELLINESE

FONDAZIONE GRUPPO CREDITO VALTELLINESE FONDAZIONE GRUPPO CREDITO VALTELLINESE Statuto STATUTO FONDAZIONE GRUPPO CREDITO VALTELLINESE Articolo 1 È costituita ai sensi dell art. 12 e seguenti del Codice Civile per volontà del CREDITO VALTELLINESE

Dettagli

OGGETTO: Adesione al progetto regionale La donazione organi come tratto identitario.

OGGETTO: Adesione al progetto regionale La donazione organi come tratto identitario. PAG. 1 1 OGGETTO: Adesione al progetto regionale La donazione organi come tratto identitario. L anno duemilaquindici addì ventitre del mese di settembre in Macerata e nella sede Municipale, alle ore 12:10

Dettagli

COMUNE DI LIERNA PROVINCIA DI LECCO

COMUNE DI LIERNA PROVINCIA DI LECCO COMUNE DI LIERNA PROVINCIA DI LECCO N 1 COPIA DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: APPROVAZIONE VERBALI SEDUTA PRECEDENTE (DEL 27.11.2010) L anno DUEMILAUNDICI addì VENTISEI del mese di MARZO

Dettagli

Startup innovative: una su otto è donna. Boom delle neoimprese smart femminili, +50,6% in un anno

Startup innovative: una su otto è donna. Boom delle neoimprese smart femminili, +50,6% in un anno Comunicato stampa Startup : una su otto è donna Boom delle neoimprese smart, +50,6% in un anno Roma, 06 marzo 2015 Pesano ancora poco sul tessuto imprenditoriale ma sono in crescita e davanti hanno un

Dettagli

Circolare N.124 del 21 settembre. Banca dati per l occupazione dei giovani genitori. Via agli incentivi per le imprese che assumono

Circolare N.124 del 21 settembre. Banca dati per l occupazione dei giovani genitori. Via agli incentivi per le imprese che assumono Circolare N.124 del 21 settembre Banca dati per l occupazione dei giovani genitori. Via agli incentivi per le imprese che assumono Banca dati per l occupazione dei giovani genitori: via agli incentivi

Dettagli

ISTITUZIONE CULTURALE DI MONTEROTONDO DELIBERA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE. DELIBERA n. 2 del 19.02.2015

ISTITUZIONE CULTURALE DI MONTEROTONDO DELIBERA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE. DELIBERA n. 2 del 19.02.2015 ISTITUZIONE CULTURALE DI MONTEROTONDO DELIBERA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELIBERA n. 2 del 19.02.2015 OGGETTO: AUTORIZZAZIONE INDAGINE DI MERCATO PER AFFIDAMENTO SERVIZI AGGIUNTIVI PRESSO LA BIBLIOTECA

Dettagli

Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013

Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013 Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013 Breve saluto con tre slides. Chi siamo: fondamentalmente siamo genitori per genitori

Dettagli

STATUTO ASSOCIAZIONE LE CITTA' DEI MOTORI

STATUTO ASSOCIAZIONE LE CITTA' DEI MOTORI STATUTO ASSOCIAZIONE LE CITTA' DEI MOTORI TITOLO I DENOMINAZIONE DURATA - SCOPI SOCIALI FINALITA MARCHIO Articolo 1 Costituzione - Sede - Durata E' costituita una Associazione senza fini di lucro denominata

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA TRA. il MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO rappresentato dal Capo Gabinetto, Pres. Mario Torsello;

PROTOCOLLO D INTESA TRA. il MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO rappresentato dal Capo Gabinetto, Pres. Mario Torsello; PROTOCOLLO D INTESA TRA il MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO rappresentato dal Capo Gabinetto, Pres. Mario Torsello; il DIPARTIMENTO per gli AFFARI REGIONALI, TURISMO E SPORT, della Presidenza del Consiglio

Dettagli

$662&,$=,21(()$ (WLFD)LQDQ]DH$PELHQWH 67$7872

$662&,$=,21(()$ (WLFD)LQDQ]DH$PELHQWH 67$7872 $662&,$=,21(()$ (WLFD)LQDQ]DH$PELHQWH 67$7872 Costituzione e sede I signori comparenti convengono di costituire tra loro un associazione culturale di volontariato ONLUS sotto la denominazione E.F.A. (Etica,

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 152 DEL 09/07/2014

DELIBERAZIONE N. 152 DEL 09/07/2014 DELIBERAZIONE N. 152 DEL 09/07/2014 Il Direttore Generale, nella sede dell Azienda Unità Sanitaria Locale di Bologna Via Castiglione, 29 nella data sopra indicata, alla presenza del Direttore Amministrativo

Dettagli

CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI FROSINONE REGOLAMENTO INTERNO DEL COA DI FROSINONE

CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI FROSINONE REGOLAMENTO INTERNO DEL COA DI FROSINONE REGOLAMENTO INTERNO DEL COA DI FROSINONE PREAMBOLO Il presente Regolamento disciplina l attività del Consiglio dell Ordine Forense di Frosinone nell osservanza delle disposizioni legislative in materia

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI. Art.1 Finalità. Art. 2 Competenze. 2. Il CCR svolge le proprie funzioni in modo libero ed autonomo.

REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI. Art.1 Finalità. Art. 2 Competenze. 2. Il CCR svolge le proprie funzioni in modo libero ed autonomo. REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI Art.1 Finalità 1. Allo scopo di promuovere i diritti, accrescere le opportunità e favorire una idonea crescita socio-culturale dei ragazzi, nella piena consapevolezza

Dettagli

STATUTO ASSOCIAZIONE VOLONTARI LA REALTÀ

STATUTO ASSOCIAZIONE VOLONTARI LA REALTÀ ASSOCIAZIONE VOLONTARI LA REALTÀ Via Contea, 1 31055 QUINTO DI TREVISO Cod. Fisc. 94020520261 Iscritta al registro regionale delle Associazioni di Volontariato al n. TV/0130 ONLUS STATUTO ASSOCIAZIONE

Dettagli

REGOLAMENTO PER LE SPONSORIZZAZIONI

REGOLAMENTO PER LE SPONSORIZZAZIONI REGOLAMENTO PER LE SPONSORIZZAZIONI Art. 1 - Finalità Il presente regolamento disciplina l attività di sponsorizzazione, da parte di soggetti terzi, di eventi, progetti, iniziative e attività promossi,

Dettagli

REGOLAMENTO. PER L ISTITUZIONE E FUNZIONAMENTO DEL FORUM DELLE ASSOCIAZIONI e FONDAZIONI (APPROVATO CON DELIBERA DI C.C. N.

REGOLAMENTO. PER L ISTITUZIONE E FUNZIONAMENTO DEL FORUM DELLE ASSOCIAZIONI e FONDAZIONI (APPROVATO CON DELIBERA DI C.C. N. REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E FUNZIONAMENTO DEL FORUM DELLE ASSOCIAZIONI e FONDAZIONI (APPROVATO CON DELIBERA DI C.C. N. 21 DEL 02/08/07) INDICE ARTICOLO 1 - FORUM DELLE ASSOCIAZIONI FINALITA ARTICOLO

Dettagli

CITTÀ DI GALATINA PROV. DI LECCE. Copia Deliberazione della Giunta Comunale N. 126 / 2014

CITTÀ DI GALATINA PROV. DI LECCE. Copia Deliberazione della Giunta Comunale N. 126 / 2014 CITTÀ DI GALATINA PROV. DI LECCE Copia Deliberazione della Giunta Comunale N. 126 / 2014 OGGETTO: ADEONE ALLA ASSOCIAZIONE BORGHI AUTENTICI D ITALIA. L anno duemilaquattordici il giorno tre del mese di

Dettagli

progetto per lo sviluppo culturale e sociale del territorio mediante la ricerca scientifica di base

progetto per lo sviluppo culturale e sociale del territorio mediante la ricerca scientifica di base La Fondazione Cassa di Risparmio di Bra promuove il progetto per lo sviluppo culturale e sociale del territorio mediante la ricerca scientifica di base La Fondazione Cassa di Risparmio di Bra ha fra i

Dettagli

DISPOSIZIONI IN MATERIA DI TRAPIANTO DI ORGANI ALL ESTERO AI SENSI DELL ARTICOLO 20 DELLA LEGGE 1 APRILE 1999, n. 91 IL MINISTRO

DISPOSIZIONI IN MATERIA DI TRAPIANTO DI ORGANI ALL ESTERO AI SENSI DELL ARTICOLO 20 DELLA LEGGE 1 APRILE 1999, n. 91 IL MINISTRO Direzione Generale per i Rapporti con l Unione Europea e per i Rapporti Internazionali DISPOSIZIONI IN MATERIA DI TRAPIANTO DI ORGANI ALL ESTERO AI SENSI DELL ARTICOLO 20 DELLA LEGGE 1 APRILE 1999, n.

Dettagli

COMUNE DI ATRANI Città d Arte Provincia di Salerno

COMUNE DI ATRANI Città d Arte Provincia di Salerno COMUNE DI ATRANI Città d Arte Provincia di Salerno COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 41 OGGETTO: Schema di convenzione per lo svolgimento di attività in collaborazione con le Associazioni

Dettagli

COMUNE DI SIZIANO Provincia di Pavia

COMUNE DI SIZIANO Provincia di Pavia COPIA COMUNE DI SIZIANO Provincia di Pavia VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Verbale N. 173 / 19.10.2015 ****************** OGGETTO: ADESIONE PROTOCOLLO DI INTESA PER LA PROMOZIONE DI STRATEGIE

Dettagli

INSIEME PER LIMANA Gruppo d'acquisto Solidale

INSIEME PER LIMANA Gruppo d'acquisto Solidale Statuto INSIEME PER LIMANA Gruppo d'acquisto Solidale 1 E costituita una Associazione denominata GAS INSIEME PER LIMANA L Associazione è costituita in conformità al dettato della L. 383/2000, pertanto

Dettagli

DIVENTARE ED ESSERE UN DIRIGENTE SPORTIVO A MODENA

DIVENTARE ED ESSERE UN DIRIGENTE SPORTIVO A MODENA DIVENTARE ED ESSERE UN DIRIGENTE SPORTIVO A MODENA Un percorso di professionalizzazione dei Dirigenti sportivi Modenesi Bando di Indizione Programma Scheda di iscrizione Il Contesto di riferimento Il movimento

Dettagli

COMUNE DI RIMINI. - Segreteria Generale - ESTRATTO DAL REGISTRO DELLE DELIBERAZIONI DI GIUNTA COMUNALE. N. : 37 del 28/02/2012

COMUNE DI RIMINI. - Segreteria Generale - ESTRATTO DAL REGISTRO DELLE DELIBERAZIONI DI GIUNTA COMUNALE. N. : 37 del 28/02/2012 COMUNE DI RIMINI - Segreteria Generale - ESTRATTO DAL REGISTRO DELLE DELIBERAZIONI DI GIUNTA COMUNALE N. : 37 del 28/02/2012 Oggetto : AZIONI A TUTELA DEI CITTADINI CONSUMATORI-UTENTI: ATTIVITA' D'INFORMAZIONE,

Dettagli

COMUNE DI LAZZATE Provincia di Milano

COMUNE DI LAZZATE Provincia di Milano COMUNE DI LAZZATE Provincia di Milano Regolamento Comunale per la promozione e la valorizzazione delle Libere Forme Associative Adottato con deliberazione del Consiglio Comunale n 24 del 27.06.2007 1/5

Dettagli

STATUTO DELLA FONDAZIONE TEATRO BESOSTRI. 1) Per iniziativa del Comune di Mede, è costituita la Fondazione Teatro Besostri.

STATUTO DELLA FONDAZIONE TEATRO BESOSTRI. 1) Per iniziativa del Comune di Mede, è costituita la Fondazione Teatro Besostri. Articolo 1 COSTITUZIONE SEDE STATUTO DELLA FONDAZIONE TEATRO BESOSTRI 1) Per iniziativa del Comune di Mede, è costituita la Fondazione Teatro Besostri. 2) La Fondazione ha sede in Mede, Piazza della Repubblica

Dettagli

CONVENZIONE EXPO IN CITTÀ TRA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E. AGRICOLTURA DI MILANO (di seguito anche Camera di Commercio ), con

CONVENZIONE EXPO IN CITTÀ TRA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E. AGRICOLTURA DI MILANO (di seguito anche Camera di Commercio ), con CONVENZIONE EXPO IN CITTÀ TRA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DI MILANO (di seguito anche Camera di Commercio ), con sede in Milano, Via Meravigli 9/b, P. IVA 04917150155, in persona

Dettagli

Progetto L Europrogettazione a Scuola: opportunità di studio, lavoro e formazione nell U.E.

Progetto L Europrogettazione a Scuola: opportunità di studio, lavoro e formazione nell U.E. Progetto L Europrogettazione a Scuola: opportunità di studio, lavoro e formazione nell U.E. SPERIMENTAZIONE IN MATERIA DI ORIENTAMENTO AL LAVORO, FORMAZIONE PROFESSIONALE, ISTRUZIONE IN AMBITO EUROPEO

Dettagli

STATUTO ASSOCIAZIONE GIOVANI BANCA di CREDITO COOPERATIVO Giuseppe Toniolo CAPO I - PRINCIPI FONDAMENTALI

STATUTO ASSOCIAZIONE GIOVANI BANCA di CREDITO COOPERATIVO Giuseppe Toniolo CAPO I - PRINCIPI FONDAMENTALI STATUTO ASSOCIAZIONE GIOVANI BANCA di CREDITO COOPERATIVO Giuseppe Toniolo CAPO I - PRINCIPI FONDAMENTALI Art. 1 - L Associazione L Associazione GIOVANI BANCA di CREDITO COOPERATIVO Giuseppe Toniolo (GIOVANI

Dettagli

L.e.A. - Lavoro e Accoglienza

L.e.A. - Lavoro e Accoglienza L.e.A. - Lavoro e Accoglienza Ricerca intervento sul fenomeno della violenza sulle donne della Regione Abruzzo Linea di intervento B Ente attuatore: Le Onde Onlus Referente locale: Associazione femminile

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA CIVICA INTERNAZIONALE

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA CIVICA INTERNAZIONALE COMUNE DI BORDIGHERA Provincia di Imperia REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA CIVICA INTERNAZIONALE approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 85 del 22/04/1980 e modificato con Deliberazione del Consiglio

Dettagli

COMUNE DI ROÉ VOLCIANO Provincia di Brescia. Approvato con deliberazione n.4 del Consiglio Comunale del 30.01.2013

COMUNE DI ROÉ VOLCIANO Provincia di Brescia. Approvato con deliberazione n.4 del Consiglio Comunale del 30.01.2013 COMUNE DI ROÉ VOLCIANO Provincia di Brescia REGOLAMENTO COMUNALE PER L EFFETTUAZIONE DELLE SPESE DI RAPPRESENTANZA Approvato con deliberazione n.4 del Consiglio Comunale del 30.01.2013 I N D I C E Art.

Dettagli

Curriculum di. Tiziana Di Maria. Dati personali Data di nascita: Roma il 4.09.1962 Luogo di nascita: Roma

Curriculum di. Tiziana Di Maria. Dati personali Data di nascita: Roma il 4.09.1962 Luogo di nascita: Roma Tiziana Di Maria Curriculum di Dati personali Data di nascita: Roma il 4.09.1962 Luogo di nascita: Roma Da Febbraio 2010 ricopre l incarico di Segretario Generale dell IPAB Istituto Romano di San Michele-

Dettagli

COMUNE DI OULX (PROVINCIA DI TORINO)

COMUNE DI OULX (PROVINCIA DI TORINO) COMUNE DI OULX (PROVINCIA DI TORINO) VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 12 OGGETTO: Partecipazione del Comune di Oulx al programma della RAI Radiotelevisione Italiana "Mezzogiorno in famiglia".

Dettagli

REGOLAMENTO INTERNO DEL COMITATO DI SORVEGLIANZA DEL PROGRAMMA OPERATIVO REGIONALE SICILIA FESR 2007/2013

REGOLAMENTO INTERNO DEL COMITATO DI SORVEGLIANZA DEL PROGRAMMA OPERATIVO REGIONALE SICILIA FESR 2007/2013 REGOLAMENTO INTERNO DEL COMITATO DI SORVEGLIANZA DEL PROGRAMMA OPERATIVO REGIONALE SICILIA FESR 2007/2013 ******************** Il Comitato di Sorveglianza del Programma Operativo Regionale FESR Sicilia

Dettagli

Il percorso della sicurezza per i volontari di protezione civile

Il percorso della sicurezza per i volontari di protezione civile Il percorso della sicurezza per i volontari di protezione civile Il decreto legislativo n. 81/2008, la legge che tutela la sicurezza dei lavoratori, si applica alle attività svolte dai volontari di protezione

Dettagli

NUCLEO DI VALUTAZIONE

NUCLEO DI VALUTAZIONE Gli approfondimenti di Publika NUCLEO DI VALUTAZIONE O ORGANISMO INDIPENDENTE DI VALUTAZIONE SI PUÒ SCEGLIERE? A cura di Gianluca Bertagna NUCLEO O ORGANISMO INDIPENDENTE DI VALUTAZIONE A cura di Gianluca

Dettagli