Offerta formativa 2009/2010 Corso di laurea Ingegneria Informatica TP

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Offerta formativa 2009/2010 Corso di laurea Ingegneria Informatica TP"

Transcript

1 Offerta formativa 2009/2010 Corso di laurea Ingegneria Informatica TP Dipartimento Tecnologie Innovative, Informatica TP (2009/2010), OFFERTE FORMATIVA, v 0,

2 Elenco dei moduli in offerta formativa Ingegneria Informatica TP Codice Anno Titolo ECTS M Progetto semestrale 6 M Progetto di diploma 14 M Analisi e algebra lineare 3 5 M Metodi matematici per l ingegnere 6 M Fisica e modellistica 6 M Matematica di base e analisi 9 M Matematica discreta e algebra lineare 9 M Matematica numerica 6 M Fisica 6 M Fisica 4 M Algoritmi numerici 6 M Algebra lineare, matematica discreta e logica 9 M Basi di dati 5 M Algoritmi e strutture dati 6 M Programmazione a eventi e concorrente 6 M Sistemi e ambienti 4 M Sistemi operativi 4 M Ingegneria del software 4 M Grafica computerizzata 4 M Architetture e sistemi software di rete 1 8 M Architetture e sistemi software di rete 2 6 M Telematica 5 M Fondamenti di informatica 11 M Sviluppo software 7 M Basi di dati e ambienti operativi 7 M Fondamenti di informatica 10 M Architettura dei calcolatori 6 M Programmazione microcontrollori 3 M Tecnica digitale e architetture di calcolo 6 M Elettronica 4 M Meccatronica 1 8 M Meccatronica 2 6 M Inglese B2 6 M Tedesco B2 6 M Comunicazione 2 2 M Comunicazione 3 M Economia aziendale 5 M Programmazione orientata agli oggetti 4 M Algoritmi e ottimizzazione 5 2

3 M Progetto semestrale - Responsabile del modulo: Delegato al corso di laurea - Semestre: Quinto - Crediti ECTS: 6 Corso No. Lezioni Progetto Lavoro autonomo Progetto semestrale C TOTALE Imparare ad affrontare e risolvere problemi di competenza dell'ingegnere nell ambito di un progetto strutturato - Applicare le conoscenze professionali e le tecniche di progettazione - Esercitare le tecniche di documentazione e di presentazione Corsi di laurea Elettronica e Informatica - Aver acquisito un numero minimo di 90 crediti nei moduli riconosciuti per il corso di laurea Corso di laurea Tecnologie delle macchine - Aver acquisito un numero minimo di 90 crediti nei moduli riconosciuti per il corso di laurea Valutazione sufficiente nel modulo - Esercitazioni di costruzione (M09010) (Criterio e Peso) Svolgimento fasi di progetto Comprensione dei compiti, pianificazione 1 Analisi dei requisiti e definizione delle specifiche (funzioni, prestazioni, vincoli) 1 Design, definizione modalità realizzative 2 Realizzazione 2 Integrazione, test e validazione 2 Metodo di lavoro Creatività, iniziativa, autonomia esecutiva 1 Ricerca, analisi, valutazione e scelta solutioni 1 Sistematicità, ordine 1 Comunicazione nel gruppo / con i relatori 1 Risultati Coincidenza prodotto con il quaderno dei compiti 2 Presentazione orale Struttura, chiarezza, essenzialità 2 Documentazione scritta Struttura del documento 1 Completezza e esattezza del contenuto 1 Espressione e stile 1 Riassunto (abstract) 1 Progetto semestrale C Attività pratica di progettazione, sviluppo, documentazione e presentazione 3

4 M Progetto di diploma - Responsabile del modulo: Delegato al corso di laurea - Semestre: Sesto - Crediti ECTS: 14 Corso No. Progetto Esercitazioni Lavoro autonomo Progetto di diploma C TOTALE Esercitare lo sviluppo e la realizzazione di un progetto di competenza dell ingegnere. - Esercitare le attività di documentazione e di esposizione inerenti a un progetto. Osservazioni - L accento principale viene posto sul metodo con cui si affronta un progetto nelle sue fasi caratteristiche. - I temi affrontati fanno riferimento in generale alle opzioni scelte Corsi di laurea Informatica (TP) - Aver acquisito un numero minimo di 120 crediti nei moduli riconosciuti per il corso di laurea Corsi di laurea di Elettronica (TP) - Aver acquisito un numero minimo di 110 crediti nei moduli riconosciuti per il corso di laurea Corso di laurea Tecnologie delle macchine - Avere acquisito un numero minimo di 122 crediti nei moduli riconosciuti per il corso di laurea, lingue escluse. - Avere superato tutti i moduli erogati nei primi quattro semestri del CdL, lingue escluse. - Avere ottenuto una valutazione superiore o uguale a Fx nei moduli terminati al quinto semestre. - Avere ottenuto una valutazione sufficiente nel modulo Progetto di semestre (M00001) Valutazione sufficiente nel modulo - Progetto di semestre (M00001o M00003) (Criterio/Peso) Svolgimento fasi di progetto Comprensione dei compiti, pianificazione 1 Analisi prerequisiti, definizione delle funzioni, delle prestazioni e dei vincoli 1 Design, definizione modalità realizzative 2 Realizzazione 2 Integrazione, test e validazione 2 Metodo di lavoro Creatività, iniziativa, autonomia esecutiva 1 Ricerca, analisi, valutazione e scelta soluzioni 1 Sistematicità, ordine 1 Comunicazione nel gruppo / con i relatori 1 Risultati Coincidenza prodotto con il quaderno dei compiti 2 Presentazione orale Struttura, chiarezza, essenzialità 2 Documentazione scritta Struttura del documento 1 Completezza e esattezza del contenuto 1 Espressione e stile 1 Riassunto (abstract) 1 Progetto di diploma C Contenuti dei corsi - Attività pratica di progettazione assistita 4

5 M Analisi e algebra lineare 2 - Responsabile del modulo: Andrea Graf - Semestre: Terzo - Crediti ECTS: 5 Corso No. Lezioni Esercitazioni Lavoro autonomo Analisi 2 C Algebra lineare 2 C TOTALE Trattare in modo approfondito i temi fondamentali del calcolo infinitesimale e le sue applicazioni - Sviluppare la capacitä di affrontare problemi complessi tramite l analisi matematica - Acquisire solide basi del calcolo matriciale e comprendere le possibili applicazioni dell algebra lineare - Affinare l approccio algebrico a problemi geometrici e sviluppare la visione spaziale Specificati nelle direttive DTI per l attribuzioni dei crediti ECTS - Un test scritto in Analisi - Due test scritti in Algebra lineare - Esame scritto in Analisi Analisi 2 C Applicazioni del calcolo integrale - Equazioni differenziali - Funzioni a più variabili Algebra lineare 2 C Autovalori e autovettori - Applicazioni degli autovalori - Norme matriciali - Coordinate omogenee. 5

6 M Metodi matematici per l ingegnere - Responsabile del modulo: Andrea Graf - Semestre: Terzo e Quarto - Crediti ECTS: 6 Corso No. Lezioni 3 sem 4 sem Esercitazioni 3 sem 4 sem Lavoro autonomo Analisi dei segnali C Probabilità e statistica C Dinamica e stabilità C TOTALE Apprendere metodi matematici che trovano forte applicazione in determinati rami della tecnica - Studiare i fondamenti di probabilità e statistica necessari per comprendere alcune loro applicazioni nella tecnica - Studiare le trasformate integrali applicandole alla teoria dei segnali - Saper modellare, analizzare e comprendere il comportamento di sistemi dinamici Specificati nelle direttive DTI per l attribuzione dei crediti ECTS - Tre test scritti in Analisi dei segnali - Un test scritto in Probabilità e statistica - Esame scritto in Dinamica e stabilità e Probabilità e statistica Analisi dei segnali C Contenuti dei corsi - Serie di Fourier - Trasformate integrali - Trasformate discrete - Applicazioni delle trasformate all analisi dei segnali Probabilità e statistica C Contenuti dei corsi - Ripetizione teoria insiemi e calcolo combinatorio - Eventi, spazio campionario, probabilità - Probabilità condizionata - Statistica descrittiva: indici di posizione e misure di dispersione - Correlazione - Distribuzioni di probabilità - Applicazioni pratiche. Dinamica e stabilità C Contenuti dei corsi - Sistemi dinamici, stato, linearità e tempo-invarianza, rappresentazioni varie: equazioni differenziali, rappresentazioni di stato, funzioni di trasferimento, soluzioni nel tempo, modi, poli - Equilibrio e traiettoria - Stabilità, stabilità asintotica, instabilità - Controllo ad anello aperto, controllo ad anello chiuso - Controllori polinomiali - Sistemi non lineari, approssimazioni lineari, nonlinearità inverse - Sistemi discreti nel tempo e relative rappresentazioni 6

7 M Fisica e modellistica - Responsabile del modulo: Andrea Graf - Semestre: Terzo, Quarto - Crediti ECTS: 6 Corso No. Lezioni 3 sem 4 sem Esercitazioni 3 sem 4 sem Lavoro autonomo Fisica e modellistica C TOTALE Conoscere i fenomeni fisici fondamentali e le loro applicazioni tecniche più importanti - Comprendere i metodi di descrizione matematica della realtà - Approfondire il metodo sperimentale esercitando l osservazione, la misura, la descrizione matematica e la simulazione di fenomeni fisici - Imparare a eseguire misure, acquisire e elaborare dati, valutare gli errori di misura e determinarne l'influenza sui risultati - Esercitare le tecniche di presentazione scritta e orale dell attività svolta e dei risultati raggiunti durante un esercitazione di laboratorio - Specificati nelle direttive DTI per l attribuzione dei crediti - Due test scritti - Valutazione delle esercitazioni di laboratorio - Esame scritto Fisica e modellistica C Contenuti dei corsi - Complementi di elettrostatica - Fenomeni magnetici - Ottica geometrica - Teoria delle onde: interferenza e diffrazione - Polarizzazione Esercitazioni di laboratorio: - Esperimenti nei campi della o Termica o Meccanica o Elettricità o Ottica e onde di laboratorio 7

8 M Matematica discreta e algebra lineare - Responsabile del modulo: Andrea Graf - Semestre: Primo e Secondo - Crediti ECTS: 9 Corso No. Lezioni 1 sem 2 sem Esercitazioni 1 sem 2 sem Lavoro autonomo Matematica discreta C Algebra lineare 1 C TOTALE Conoscere ed essere in grado di applicare i principali concetti di logica, teoria dei grafi, calcolo vettoriale e matriciale - Essere in grado di rappresentare e risolvere problemi geometrici tramite concetti algebrici - Sviluppare il pensiero scientifico tramite la logica e l astrazione - Essere in grado di applicare gli strumenti appresi nella risoluzione di semplici problemi ingegneristici Conoscenze corrispondenti ai requisiti di sufficienza in matematica previsti per la maturità professionale tecnica - Tre test scritti in Matematica discreta - Tre test scritti in Algebra lineare Matematica discreta C Contenuti dei corsi - Insiemi e relazioni - Algebra di Boole - Calcolo combinatorio - Teoria dei grafi e algoritmi - Aritmetica delle congruenze Algebra lineare 1 C Contenuti dei corsi - Calcolo vettoriale - Approfondimenti di trigonometria - Prodotto scalare, vettoriale e misto - Geometria analitica - Matrici - Applicazioni lineari e trasformazioni geometriche - Determinanti. 8

9 M Fisica - Responsabile del modulo: Giorgio Salvadè - Semestre: Primo e Secondo - Crediti ECTS: 6 Corso No. Lezioni 1 sem 2 sem Esercitazioni 1 sem 2 sem Lavoro autonomo Fisica C TOTALE Conoscere i fenomeni fisici fondamentali e le loro applicazioni tecniche più importanti - Comprendere i metodi di descrizione matematica della realtà Conoscenze corrispondenti ai requisiti di sufficienza in matematica previsti per la maturità professionale tecnica - Quattro test scritti Fisica C Proprietà termiche della materia - Leggi dei gas - Calorimetria - Conduzione e irraggiamento - Passaggi di stato - Cinematica - Principi della dinamica - Moti a più dimensioni - Gravitazione ed elettrostatica - Lavoro ed energia - Quantità di moto. 9

10 M Matematica numerica - Responsabile del modulo: Andrea Graf - Semestre: Primo e Secondo - Crediti ECTS: 6 Corso No. Lezioni 1 sem 2 sem Esercitazioni 1 sem 2 sem Lavoro autonomo Matematica numerica C TOTALE Apprendere il corretto impiego di strumenti di calcolo algebrico e numerico - Conoscere i fondamenti delle moderne tecniche di calcolo numerico Conoscenze corrispondenti ai requisiti di sufficienza in matematica previsti per la maturità professionale tecnica - Quattro test scritti Matematica numerica C Rappresentazioni dei numeri interi e reali nei calcolatori - Operazioni aritmetiche - Metodi di soluzione delle equazioni non lineari - Metodi di risoluzione dei sistemi lineari - Metodi di interpolazione - Metodi di integrazione. 10

11 M Fisica - Responsabile del modulo: Giorgio Salvadé - Semestre: Primo e Secondo - Crediti ECTS: 4 Corso No. Lezioni 1 sem 2 sem Esercitazioni 1 sem 2 sem Lavoro autonomo Fisica C TOTALE Conoscere i fenomeni fisici fondamentali - Comprendere i metodi di descrizione matematica della realtà Conoscenze corrispondenti ai requisiti di sufficienza in matematica previsti per la maturità professionale tecnica - Quattro test scritti Fisica C Cinematica a una dimensione - Principi della dinamica - Forza d attrito - Moto armonico - Moti a più dimensioni - Lancio e moto circolare - Gravitazione - Lavoro ed energia - Quantità di moto. 11

12 M Algoritmi numerici - Responsabile del modulo: Andrea Graf - Semestre: Primo e Secondo - Crediti ECTS: 6 Corso No. Lezioni 1 sem 2 sem Esercitazioni 1 sem 2 sem Lavoro autonomo Algoritmi numerici C TOTALE Conoscere i fondamenti delle moderne tecniche di calcolo numerico - Conoscere i principali metodi del calcolo numerico ed essere in grado di applicarli a problemi ingegneristici - Apprendere il corretto impiego di strumenti di calcolo numerico - Esercitare la scrittura e il test di algoritmi numerici Conoscenze corrispondenti ai requisiti di sufficienza in matematica previsti per la maturità professionale tecnica - Quattro test scritti Algoritmi numerici C Rappresentazioni dei numeri interi e reali nei calcolatori - Operazioni aritmetiche - Metodi di soluzione delle equazioni non lineari - Metodi di risoluzione dei sistemi lineari - Metodi di interpolazione - Metodi di integrazione. 12

13 M Algebra lineare 1, matematica discreta e logica - Responsabile del modulo: Andrea Graf - Semestre: Primo e Secondo - Crediti ECTS: 9 Corso No. Lezioni 1 sem 2 sem Esercitazioni 1 sem 2 sem Lavoro autonomo Algebra lineare 1 C Matematica discreta e logica C Esercitazioni E TOTALE Conoscere ed essere in grado di applicare i principali concetti di logica, teoria dei grafi, calcolo vettoriale e matriciale - Essere in grado di rappresentare e risolvere problemi geometrici tramite concetti algebrici - Sviluppare il pensiero scientifico tramite la logica e l astrazione - Essere in grado di applicare gli strumenti appresi nella risoluzione di semplici problemi ingegneristici Conoscenze corrispondenti ai requisiti di sufficienza in matematica previsti per la maturità professionale tecnica - Tre test scritti in Matematica discreta - Tre test scritti in Algebra lineare Algebra lineare 1 C Contenuti dei corsi - Calcolo vettoriale - Approfondimenti di trigonometria - Prodotto scalare, vettoriale e misto - Geometria analitica - Matrici - Applicazioni lineari e trasformazioni geometriche - Determinanti. Matematica discreta e logica C Contenuti dei corsi - Insiemi e relazioni - Algebra di Boole - Calcolo combinatorio - Teoria dei grafi e algoritmi - Aritmetica delle congruenze 13

14 M Basi di dati - Responsabile del modulo: Renato Pamini - Semestre: Primo, Secondo - Crediti ECTS: 5 Corso No. Lezioni 1 sem 2 sem Esercitazioni 1 sem 2 sem Lavoro autonomo Basi di dati C TOTALE Capire i metodi di progettazione di una base di dati - Esercitare lo sviluppo di basi di dati di complessità crescente Frequenza in parallelo o prima del modulo - Fondamenti di informatica (M02026) - Tre test scritti - Valutazione delle esercitazioni Basi di dati C Progettazione di una base di dati - progettazione concettuale: modello entità-relazione - progettazione logica: modello relazionale e normalizzazione - progettazione fisica - Vincoli di integrità - Il linguaggio SQL - definizione dei dati (DDL) - interrogazioni e manipolazioni dei dati (DML) - Indici integrate 14

15 M P Algoritmi e strutture dati - Responsabile del modulo: Carlo Spinedi - Semestre: Terzo - Crediti ECTS: 6 Corso No. Lezioni Esercitazioni Lavoro autonomo Algoritmi e strutture dati C P 2 1 TOTALE Capire gli algoritmi classici e le strutture dati associate usati nei diversi campi dell informatica - Analizzare ed elaborare algoritmi di complessità crescente - Esaminare e valutare algoritmi in base a diversi criteri - Programmare e testare algoritmi Specificati nelle direttive DTI per l attribuzione dei crediti ECTS. Inoltre, frequenza in parallelo o prima del modulo - Sviluppo software (M02027P). - Due test scritti - Valutazione delle esercitazioni svolte - Esame orale Algoritmi e strutture dati C P - Algoritmi di ordinamento e di ricerca - Algoritmi con strutture dati dinamiche: liste e alberi - Algoritmi di compressione - Spline non interpolanti - Metodi di risoluzione numerica per le equazioni differenziali ordinarie - Programmazione e test di algoritmi - Studio individuale con materiale di riferimento 15

16 M Programmazione a eventi parallela e concorrente - Responsabile del modulo: Renato Pamini - Semestre: Quarto - Crediti ECTS: 6 Corso No. Lezioni Esercitazioni Lavoro autonomo Programmazione a eventi, parallela e concorrente C TOTALE Capire i principi su cui si basa la programmazione a eventi, parallela e concorrente - Conoscere le possibilità offerte dai sistemi operativi di applicare le tecniche di programmazione a eventi, parallela e concorrente - Applicare i concetti durante lo sviluppo di programmi applicativi Specificati nelle direttive DTI per l attribuzione dei crediti ECTS. Inoltre, frequenza in parallelo o prima dei moduli - Algoritmi e strutture dati (M02006) - Sviluppo software (M02027) - Un test scritto - Valutazione delle esercitazioni svolte - Esame orale Programmazione a eventi, parallela e concorrente C Concetti di programmazione a eventi sincrona e asincrona, parallela e concorrente - Programmazione a eventi sincrona applicata alle GUI (graphics user interface): ambienti a finestre e oggetti grafici - Programmazione a eventi asincrona - Programmazione parallela e concorrente con thread - Sviluppo di un programma a eventi 16

17 M Sistemi e ambienti - Responsabile del modulo: Renato Pamini - Semestre: Terzo - Crediti ECTS: 4 Corso No. Lezioni Esercitazioni Lavoro autonomo Sistemi di gestione di dati C Ambienti operativi C TOTALE Esercitare l uso di sistemi e di ambienti operativi - Conoscere ed esercitare le tecniche di amministrazione e di ottimizzazione delle banche dati Specificati nelle direttive DTI per l attribuzione dei crediti ECTS. - Un test scritto in Sistemi di gestione dati - Un test scritto in Ambienti operativi - Valutazione delle esercitazioni svolte - Esame scritto Sistemi di gestione di dati C Architettura di un DBMS (Database Management System): componenti e funzionalità interne - Progettazione fisica avanzata - Indici e query processing - Transazioni, concorrenza e consistenza - Sicurezza in un DBMS - Sistemi distribuiti e paralleli - Accesso a un database: embedded SQL, ODBC Ambienti operativi C Introduzione ai linguaggi di scripting (Perl): tipi di variabili, strutture di controllo, subroutines, espressioni regolari - Studio di strumenti inerenti allo sviluppo e al test di programmi in ambiente UNIX: make, debuggers, profilers, cvs, librerie statiche e condivise - Introduzione all uso di UNIX e all ambiente Posix: introduzione all architettura UNIX, tipi di file, link, permissions, file system, comandi principali, shell, variabili d ambiente, shellscripts - Programmazione di sistema: I/O da file 17

18 M Sistemi operativi - Responsabile del modulo: Renato Pamini - Semestre: Quinto - Crediti ECTS: 4 Corso No. Lezioni Esercitazioni Lavoro autonomo Sistemi operativi C TOTALE Conoscere ed esercitare le tecniche di comunicazione fra processi e dispositivi periferici in un sistema operativo - Conoscere ed esercitare le tecniche di controllo, di sincronizzazione e di comunicazione per i processi all interno di un sistema operativo - Conoscere alcune tecniche di comunicazione fra sistemi connessi in rete - Capire la struttura e il funzionamento di alcune componenti del sistema operativo - Approfondire l architettura e i principi di funzionamento del nocciolo di uno dei sistema operativi più diffusi Valutazione superiore o uguale FX nel modulo - Sistemi e ambienti (M02009) - Programmazione a eventi e concorrente (M02008) - Telematica (M06001 o M02021) - Un test scritto - Valutazione delle esercitazioni svolte - Esame orale Sistemi operativi C Programmazione di sistema: tecniche di input/output e di gestione dei processi - Comunicazione fra sistemi: socket e remote procedure call - File system: struttura interna e confronti - Architettura di un sistema operativo e funzionamento di un kernel 18

19 M Ingegneria del software - Responsabile del modulo: Renato Pamini - Semestre: Quinto, Sesto - Crediti ECTS: 4 Corso No. Lezioni 5 sem 6 sem Esercitazioni 5 sem 6 sem Lavoro autonomo Ingegneria del software C TOTALE Sviluppare la capacità di pianificazione e di analisi strutturata e a oggetti - Imparare ad affrontare progetti di complessità crescente con particolare attenzione alla loro gestione in team Valutazione superiore o uguale FX nel modulo - Sviluppo software (M02027) - Un test scritto - Valutazione delle esercitazioni svolte - Esame orale Ingegneria del software C Lo sviluppo del software: linguaggio di specifica e specifiche algebriche - Pianificazione di progetti software - Tecniche di test, collaudo e controllo - Gestione della produzione del software - Strumenti e ambienti di sviluppo - Il progetto (moduli, infomation hiding, notazioni trattamento dei malfunzionamenti, tecniche top-down e bottom-up) 19

20 M Grafica computerizzata - Responsabile del modulo: Carlo Spinedi - Semestre: Sesto - Crediti ECTS: 4 Corso No. Lezioni Esercitazioni Lavoro autonomo Grafica computerizzata C TOTALE Capire i principi su cui si basano le rappresentazioni grafiche a due e a tre dimensioni - Apprendere un linguaggio specifico per la grafica computerizzata - Conoscere i principali tecniche di rappresentazione e di riproduzione dei colori nell informatica - Conoscere le principali tecniche di memorizzazione delle informazioni grafiche - Applicare le conoscerenze acquisite sviluppando programmi Valutazione superiore o uguale FX nei moduli - Analisi e Algebra lineare 2 (M01005) - Algoritmi e strutture dati (M02006) - Sviluppo software (M02027) - Un test scritto - Valutazione delle esercitazioni svolte - Esame orale Grafica computerizzata C Trasformazioni geometriche e prospettiche - Studio di un linguaggio per la programmazione grafica - Spazi colorimetrici e riproduzione dei colori - Formati grafici 20

21 M Architetture e sistemi software di rete 1 - Responsabile del modulo: Roberto Mastropietro - Semestre: Quinto - Tipo di modulo: Opzionale - Crediti ECTS: 8 Corso No. Lezioni Esercitazioni Lavoro autonomo Fondamenti di sicurezza C Architetture orientate al Web C Sistemi informativi C Gestione avanzata dei dati C TOTALE Capire i fondamenti su cui si basano le tecniche di comunicazione sicura - Conoscere i principi su cui si basa la sicurezza dei sistemi - Capire le architetture di sistemi distribuiti nel Web - Capire i principi su cui si basano i sistemi distribuiti - Progettare e realizzare applicazioni in rete - Acquisire conoscenze, concetti, tecniche relative a metodi, strumenti, tecnologie ed architetture relative ai sistemi informativi - Apprendere ad eseguire l analisi e la progettazione di un sistema informativo - Acquisire conoscenze, concetti, tecniche relative a metodi, strumenti, tecnologie ed architetture per la gestione avanzata dei dati - Apprendere ad eseguire l analisi e la progettazione di soluzioni avanzate per la gestione dei dati Valutazione superiore o uguale FX nei moduli - Telematica (M06001 o M02021) - Sviluppo software (M02027) - Programmazione a eventi, parallela e concorrente (M02008) - Un test scritto in ognuno dei quattro corsi - Valutazione dell attività di laboratorio - Esame orale Fondamenti di sicurezza C Unità 1 - Concetti di base: chiavi pubbliche e private, firma digitale, integrità del messaggio, autenticazione, certificati - Basi di crittografia: crittosistemi simmetrici e asimmetrici Unità 2 - Protocolli di comunicazione sicura: IPSEC - Gli standard più diffusi - Permessi di accesso ai sistemi e agli oggetti contenuti - Tecniche di auditing Architetture orientate al Web C Architetture WEB e Application Server - Architetture a più livelli (2-tier, 3-tier ed n-tier) - Linguaggi standard per il WEB: HTML, XHTML, CSS - Tecnologie XML Sistemi informativi C Introduzione ai sistemi informativi: tipologie, processi, architetture - Metodologie di analisi: analisi di aree applicative, analisi dei dati, analisi dei processi, analisi costi e benefici - Architettura di un sistema informativo - Ingegneria dei processi aziendali e sistemi informativi Webbased Gestione avanzata dei dati C Progettazione e realizzazione di Data Warehouse - Database ad oggetti - Database object-relational 21

22 M Architetture e sistemi software di rete 2 - Responsabile del modulo: Roberto Mastropietro - Semestre: Sesto - Tipo di modulo: Opzionale - Crediti ECTS: 6 Corso No. Lezioni Esercitazioni Lavoro autonomo Tecnologie e gestione di comunicazione sicura C Architetture avanzate e ambienti eterogenei C Applicazioni distribuite C Interfacce utenti C TOTALE Conoscere le principali tecniche necessarie per garantire una comunicazione sicura - Imparare ad operare con le tecniche di comunicazione sicura - Conoscere le tecnologie hardware e software disponibili per costruire infrastrutture complesse per i sistemi informativi - Conoscere e comprendere le problematiche inerenti all'integrazione e la gestione di ambienti eterogenei - Imparare ad analizzare ambienti complessi e ad utilizzare le tecnologie opportune per progettare soluzioni efficaci - Conoscere i principi su cui si basa la programmazione a oggetti distribuiti - Apprendere le tecnologie attuali per la progettazione e la realizzazione di applicazioni in rete - Esercitare tecniche di programmazione per applicazioni distribuite - Capire i principi generali che caratterizzano l interazione degli utenti attraverso le interfacce grafiche - Conoscere metodi e tecniche per progettare interfacce utenti caratterizzati da buona usabilità e realizzare esempi pratici Frequenza in parallelo o prima del modulo - Architetture e sistemi software di rete 1 (M02013) - Un test scritto in ognuno dei quattro corsi - Valutazione dell attività di laboratorio - Esame orale Tecnologie e gestione di comunicazione sicura C Architetture avanzate e ambienti eterogenei C I sistemi e i protocolli di autenticazione - Single Sign On - Sistemi e applicazioni multi-server con autenticazione centralizzata - Identity Management - Esercitazioni di laboratorio - Architetture avanzate di storage: SAN, NAS, IP storage - Architetture per high-availability: clustering e disaster recovery - Condivisione di risorse tra sistemi eterogenei: file sharing, single signon - Frameworks per la gestione integrata di ambienti eterogenei - Sistemi di messaging per sistemi informativi distribuiti Applicazioni distribuite C Sistemi distribuiti - Architetture SOA - Web-Services, SOAP, WSDL e altri standard - Cenni su Sistemi Multi Agenti - Sviluppo di un applicazione distribuita Interfacce utenti C Fondamenti delle interfacce grafiche interattive - Relazioni tra interfaccia utente e usabilità dei sistemi - Metodologie e strumenti per il disegno delle interfacce utente - Le componenti di una interfaccia interattiva grafica (semantica) - Strumenti per la realizzazione di una interfaccia utente 22

23 M Telematica - Responsabile del modulo: Renato Pamini - Semestre: Quarto - Crediti ECTS: 5 Corso No. Lezioni Esercitazioni Lavoro autonomo Telematica C TOTALE Capire i principi su cui si basano le reti telematiche - Analizzare problemi tipici inerenti alla realizzazione e al funzionamento di reti telematiche - Acquisire dimestichezza a istallare e configurare apparecchiature di rete e a configurare le componenti di comunicazione dei sistemi Specificati nelle direttive DTI per l attribuzione dei crediti ECTS. : - Un test scritto - Valutazione delle esercitazioni di laboratorio svolte - Esame orale Telematica C Il modello di riferimento OSI (funzioni, servizi e protocolli) - ll livello fisico (mezzi di trasmissione, cablaggio, modulazioni, detezione e correzione errori, standard) - Il livello di data link (servizi e protocolli, standard per LAN e WAN) - Il livello di rete (istradamento, protocolli, caratteristiche del protocollo IP) - Il livello di trasporto (protocolli e servizi) - Reti telefoniche (caratteristiche funzionali, particolarità nazionali) - Studi di caso Esercitazioni di laboratorio - Cablaggi e tecnologie di interconnessione - Misure e analisi di protocolli - Configurazione di sistemi su reti locali - Configurazione di modem analogici e digitali - Servizi e protocolli basati su IPv4 - Segmentazione di reti e istradamento (configurazione e test) - Servizi di rete - Monitoraggio e filtraggio del traffico - Introduzione alle reti wireless di laboratorio 23

Offerta formativa 2010/11 Corso di laurea Ingegneria Informatica. (curriculum Parallelo all Attività Professionale)

Offerta formativa 2010/11 Corso di laurea Ingegneria Informatica. (curriculum Parallelo all Attività Professionale) Offerta formativa 2010/11 Corso di laurea Ingegneria Informatica (curriculum Parallelo all Attività Professionale) Dipartimento Tecnologie Innovative, Ingegneria Elettronica (2010/2011), v 1.0, 12.2010

Dettagli

Offerta formativa 2010/11 Corso di laurea Ingegneria Informatica (curriculum a Tempo Pieno)

Offerta formativa 2010/11 Corso di laurea Ingegneria Informatica (curriculum a Tempo Pieno) Offerta formativa 2010/11 Corso di laurea Ingegneria Informatica (curriculum a Tempo Pieno) Dipartimento Tecnologie Innovative, Ingegneria Elettronica (2010/2011), v 1.0, 12.2010 Elenco dei moduli in offerta

Dettagli

Offerta formativa 2006/2007 Informatica TP 1 e 2 semestre

Offerta formativa 2006/2007 Informatica TP 1 e 2 semestre Offerta formativa 2006/2007 Informatica TP 1 e 2 semestre Modulo M01008 Matematica di base e discreta M01002 Analisi e algebra lineare 1 M01003 Fisica e Matematica numerica 1 M01004 Fisica e matematica

Dettagli

ISTRUZIONE TECNICA SETTORE TECNOLOGICO. Indirizzo Elettronica ed Elettrotecnica

ISTRUZIONE TECNICA SETTORE TECNOLOGICO. Indirizzo Elettronica ed Elettrotecnica ISTRUZIONE TECNICA SETTORE TECNOLOGICO Indirizzo Elettronica ed Elettrotecnica L indirizzo Elettronica ed Elettrotecnica propone una formazione polivalente che unisce i principi, le tecnologie e le pratiche

Dettagli

Specializzazione Elettronica ed Elettrotecnica Articolazione Automazione. Elettronica ed Elettrotecnica - Classe 3^

Specializzazione Elettronica ed Elettrotecnica Articolazione Automazione. Elettronica ed Elettrotecnica - Classe 3^ Specializzazione Elettronica ed Elettrotecnica Articolazione Automazione Elettronica ed Elettrotecnica - Classe 3^ Elettrotecnica Tipologie di segnali Unità di misura delle grandezze elettriche Simbologia

Dettagli

Articolazione Elettronica. Specializzazione Elettronica ed Elettrotecnica Articolazione Elettronica. Elettronica ed Elettrotecnica - Classe 3^

Articolazione Elettronica. Specializzazione Elettronica ed Elettrotecnica Articolazione Elettronica. Elettronica ed Elettrotecnica - Classe 3^ Articolazione Elettronica Specializzazione Elettronica ed Elettrotecnica Articolazione Elettronica Elettronica ed Elettrotecnica - Classe 3^ Elettrotecnica Tipologie di Segnali Unità di misura delle grandezze

Dettagli

Corso di laurea Bachelor: introduzione

Corso di laurea Bachelor: introduzione Corso di laurea Bachelor: introduzione La Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana (SUPSI), come le altre SUP svizzere, svolge tre compiti strettamente legati tra loro: - la formazione

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE. SETTORE TECNOLOGICO Indirizzo: Elettrotecnica ed Elettronica

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE. SETTORE TECNOLOGICO Indirizzo: Elettrotecnica ed Elettronica ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE Basilio Focaccia via Monticelli (loc. Fuorni) - Salerno PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE SETTORE TECNOLOGICO Indirizzo: Elettrotecnica ed Elettronica Anno scolastico:

Dettagli

TECNICO SUPERIORE PER LE APPLICAZIONI INFORMATICHE

TECNICO SUPERIORE PER LE APPLICAZIONI INFORMATICHE ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE I.C.T. Information and Communication Technology TECNICO SUPERIORE PER LE APPLICAZIONI INFORMATICHE STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI

Dettagli

Corso di laurea Bachelor: introduzione

Corso di laurea Bachelor: introduzione Corso di laurea Bachelor: introduzione La Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana (SUPSI), come le altre SUP svizzere, svolge tre compiti strettamente legati tra loro: - la formazione

Dettagli

TECNICO SUPERIORE PER IL SISTEMA INFORMATIVO AZIENDALE

TECNICO SUPERIORE PER IL SISTEMA INFORMATIVO AZIENDALE ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE INDUSTRIA E ARTIGIANATO TECNICO SUPERIORE PER IL SISTEMA INFORMATIVO AZIENDALE STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI DESCRIZIONE DELLA

Dettagli

DIPARTIMENTO DI MATEMATICA Liceo scientifico e liceo scientifico delle scienze applicate

DIPARTIMENTO DI MATEMATICA Liceo scientifico e liceo scientifico delle scienze applicate 1. Profilo generale DIPARTIMENTO DI MATEMATICA Liceo scientifico e liceo scientifico delle scienze applicate PRIMO BIENNIO L insegnamento di matematica nel primo biennio ha come finalità l acquisizione

Dettagli

Introduzione e descrizione Bachelor

Introduzione e descrizione Bachelor Introduzione e descrizione Bachelor La Scuola Universitaria Professionale della Svizzera Italiana (SUPSI), come le altre SUP svizzere, svolge tre compiti strettamente legati tra loro: - la formazione triennale

Dettagli

1. FINALITA DELLA DISCIPLINA

1. FINALITA DELLA DISCIPLINA Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca LICEO SCIENTIFICO STATALE Donato Bramante Via Trieste, 70-20013 MAGENTA (MI) - MIUR: MIPS25000Q Tel.: +39 02 97290563/4/5 Fax: 02 97220275 Sito:

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2014/2015. LICEO SCIENTIFICO STATALE A. VOLTA Via Juvarra, 14 - Torino

ANNO SCOLASTICO 2014/2015. LICEO SCIENTIFICO STATALE A. VOLTA Via Juvarra, 14 - Torino ANNO SCOLASTICO 2014/2015 LICEO SCIENTIFICO STATALE A. VOLTA Via Juvarra, 14 - Torino Obiettivi minimi Informatica Prime Conoscere il sistema di numerazione binaria e la sua importanza nella codifica delle

Dettagli

Corso di laurea Bachelor: introduzione

Corso di laurea Bachelor: introduzione Corso di laurea Bachelor: introduzione La Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana (SUPSI), come le altre SUP svizzere, svolge tre compiti strettamente legati tra loro: - la formazione

Dettagli

DISCIPLINA TECNOLOGIE E PROGETTAZIONE DI SISTEMI INFORMATICI E DI TELECOMUNICAZIONI

DISCIPLINA TECNOLOGIE E PROGETTAZIONE DI SISTEMI INFORMATICI E DI TELECOMUNICAZIONI DISCIPLINA TECNOLOGIE E PROGETTAZIONE DI SISTEMI INFORMATICI E DI TELECOMUNICAZIONI INDIRIZZO DI INFORMATICA E TELECOMUNICAZIONI ARTICOLAZIONE TELECOMUNICAZIONI Utilizzare consapevolmente gli strumenti

Dettagli

Modulo 1 Concetti generali 4 settimane

Modulo 1 Concetti generali 4 settimane OBIETTIVI SPECIFICI DEL PRIMO BIENNIO - CLASSE PRIMA settore ECONOMICO: NUCLEI FONDANTI, CONOSCENZE E COMPETENZE NB per ciascuno dei moduli di insegnamento/apprendimento viene indicato il tempo di trattazione

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANUALE DEL DIPARTIMENTO DI INFORMATICA E TELECOMUNICAZIONI ISTITUTO TECNICO a.s. 2015-16

PROGRAMMAZIONE ANUALE DEL DIPARTIMENTO DI INFORMATICA E TELECOMUNICAZIONI ISTITUTO TECNICO a.s. 2015-16 PROGRAMMAZIONE ANUALE DEL DIPARTIMENTO DI INFORMATICA E TELECOMUNICAZIONI ISTITUTO TECNICO a.s. 2015-16 SECONDO BIENNIO Disciplina: INFORMATICA La disciplina Informatica concorre a far conseguire allo

Dettagli

DIDATTICA PROGRAMMATA A.A. 2015/2016 REGOLAMENTO DIDATTICO PARTE SPECIALE COORTE 2015/2018 INGEGNERIA MECCANICA L-9 SP

DIDATTICA PROGRAMMATA A.A. 2015/2016 REGOLAMENTO DIDATTICO PARTE SPECIALE COORTE 2015/2018 INGEGNERIA MECCANICA L-9 SP DIDATTICA PROGRAMMATA A.A. 2015/2016 REGOLAMENTO DIDATTICO PARTE SPECIALE COORTE 2015/2018 INGEGNERIA MECCANICA 32846 LINGUA INGLESE (CDL) 3 VER. CONOSC. LINGUA STRANIERA Per la Conoscenza di Almeno Una

Dettagli

FACOLTÀ di INGEGNERIA - Corso di laurea in Ingegneria Informatica Classe L-8 Ingegneria dell informazione REGOLAMENTO DIDATTICO Parte generale

FACOLTÀ di INGEGNERIA - Corso di laurea in Ingegneria Informatica Classe L-8 Ingegneria dell informazione REGOLAMENTO DIDATTICO Parte generale FACOLTÀ di INGEGNERIA - Corso di laurea in Ingegneria Informatica Classe L-8 Ingegneria dell informazione REGOLAMENTO DIDATTICO Parte generale Art. 1. Premessa e ambito di competenza Il presente Regolamento,

Dettagli

Informatica Documentale

Informatica Documentale Informatica Documentale Ivan Scagnetto (scagnett@dimi.uniud.it) Stanza 3, Nodo Sud Dipartimento di Matematica e Informatica Via delle Scienze, n. 206 33100 Udine Tel. 0432 558451 Ricevimento: giovedì,

Dettagli

Ambiente di apprendimento

Ambiente di apprendimento ELETTROTECNICA ED ELETTRONICA MAIO LINO, PALUMBO GAETANO 3EET Settembre novembre Saper risolvere un circuito elettrico in corrente continua, e saperne valutare i risultati. Saper applicare i teoremi dell

Dettagli

INFORMATICA CORSI DELL'INDIRIZZO TECNICO CLASSI PRIME AMMINISTRAZIONE - FINANZA E MARKETING

INFORMATICA CORSI DELL'INDIRIZZO TECNICO CLASSI PRIME AMMINISTRAZIONE - FINANZA E MARKETING INFORMATICA CORSI DELL'INDIRIZZO TECNICO CLASSI PRIME AMMINISTRAZIONE - FINANZA E MARKETING Modulo propedeutico Le lezioni teoriche sono sviluppate sui seguenti argomenti: Struttura dell elaboratore: CPU,

Dettagli

3 Capitolo primo Informatica e calcolatori

3 Capitolo primo Informatica e calcolatori I n d i c e 3 Capitolo primo Informatica e calcolatori 7 Capitolo secondo La rappresentazione delle informazioni 11 2.1 La codifica dei caratteri 2.1.1 Il codice ASCII, p. 11-2.1.2 Codifiche universali,

Dettagli

Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca. Liceo Tecnologico. Indirizzo Informatico, Grafico e Comunicazione

Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca. Liceo Tecnologico. Indirizzo Informatico, Grafico e Comunicazione Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Liceo Tecnologico Indirizzo Informatico, Grafico e Comunicazione Percorso Informatico e Comunicazione Indicazioni nazionali per i Piani di Studio

Dettagli

SISTEMI E RETI 4(2) 4(2) 4(2) caratteristiche funzionali

SISTEMI E RETI 4(2) 4(2) 4(2) caratteristiche funzionali CL AS SE INFORMATICA 6(3) 6(4) - 6(4) SISTEMI E RETI 4(2) 4(2) 4(2) TECNOLOGIE E PROGETTAZIONE DI SISTEMI INFORMATICI E DI TELECOMUNICAZIONI COMPETENZE 3 Essere in grado di sviluppare semplici applicazioni

Dettagli

Elettronica Introduzione

Elettronica Introduzione Elettronica Introduzione Valentino Liberali Dipartimento di Fisica Università degli Studi di Milano valentino.liberali@unimi.it Elettronica Introduzione 4 marzo 2015 Valentino Liberali (UniMI) Elettronica

Dettagli

INFORMATICA COMPETENZE

INFORMATICA COMPETENZE INFORMATICA Docente: Sandra Frigiolini Finalità L insegnamento di INFORMATICA, nel secondo biennio, si propone di: potenziare l uso degli strumenti multimediali a supporto dello studio e della ricerca

Dettagli

Liceo Tecnologico. Indirizzo Elettrico Elettronico. Indicazioni nazionali per Piani di Studi Personalizzati

Liceo Tecnologico. Indirizzo Elettrico Elettronico. Indicazioni nazionali per Piani di Studi Personalizzati Indicazioni nazionali per Piani di Studi Personalizzati Obiettivi Specifici d Apprendimento Discipline con attività di laboratorio 3 4 5 Fisica 99 Gestione di progetto 132 99 *Tecnologie informatiche e

Dettagli

Corso di laurea Bachelor: introduzione

Corso di laurea Bachelor: introduzione Corso di laurea Bachelor: introduzione La Scuola Universitaria Professionale della Svizzera Italiana (SUPSI), come le altre SUP svizzere, svolge tre compiti strettamente legati tra loro: - la formazione

Dettagli

Lezioni frontali. Riprendere i concetti basilari del processore utilizzato e la programmazione a basso livello

Lezioni frontali. Riprendere i concetti basilari del processore utilizzato e la programmazione a basso livello Istituto Istruzione Superiore di Baronissi ind. tecnico PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI SISTEMI Indirizzo: Informatica Progetto Abacus Anno scolastico 2012-2013 Classe 4^ MODULI CONTENUTI OBIETTIVI METODOLOGIE

Dettagli

IL NUOVO INDIRIZZO ELETTRONICA ED ELETTROTECNICA

IL NUOVO INDIRIZZO ELETTRONICA ED ELETTROTECNICA IL NUOVO INDIRIZZO ELETTRONICA ED ELETTROTECNICA Itis Galilei di Roma - 9 novembre 2009 - SI ARTICOLA NELLE TRE AREE OPZIONALI DI APPROFONDIMENTO: ELETTRONICA ELETTROTECNICA AUTOMAZIONE VI CONFLUISCONO

Dettagli

ALLEGATO al verbale della riunione del 3 Settembre 2010, del Dipartimento di Elettrotecnica e Automazione.

ALLEGATO al verbale della riunione del 3 Settembre 2010, del Dipartimento di Elettrotecnica e Automazione. ALLEGATO al verbale della riunione del 3 Settembre 2010, del Dipartimento di Elettrotecnica e Automazione. COMPETENZE MINIME- INDIRIZZO : ELETTROTECNICA ED AUTOMAZIONE 1) CORSO ORDINARIO Disciplina: ELETTROTECNICA

Dettagli

ISTITUTO TECNICO ECONOMICO AMBROGIO FUSINIERI VICENZA PROGRAMMAZIONE ATTIVITA' DIDATTICA A.S. 2014-2015 MATERIA: TECNOLOGIE DELLA COMUNICAZIONE

ISTITUTO TECNICO ECONOMICO AMBROGIO FUSINIERI VICENZA PROGRAMMAZIONE ATTIVITA' DIDATTICA A.S. 2014-2015 MATERIA: TECNOLOGIE DELLA COMUNICAZIONE ISTITUTO TECNICO ECONOMICO AMBROGIO FUSINIERI VICENZA Via G. D Annunzio, 15-36100 VICENZA Tel. 0444563544 Fax 0444962574 sito web: www.itcfusinieri.eu E-mail: protocollo@itcfusinieri.it - vitd010003@pec.istruzione.it

Dettagli

OBIETTIVI MINIMI MATEMATICA PER IL LICEO SCIENTIFICO E PER IL LICEO SCIENTIFICO INDIRIZZO SCIENZE APPLICATE CLASSE I Operare con gli insiemi, operare

OBIETTIVI MINIMI MATEMATICA PER IL LICEO SCIENTIFICO E PER IL LICEO SCIENTIFICO INDIRIZZO SCIENZE APPLICATE CLASSE I Operare con gli insiemi, operare OBIETTIVI MINIMI MATEMATICA PER IL LICEO SCIENTIFICO E PER IL LICEO SCIENTIFICO INDIRIZZO SCIENZE APPLICATE CLASSE I Operare con gli insiemi, operare negli insiemi numerici N, Z, Q, calcolare espressioni,

Dettagli

Programmazione Disciplinare: ELETTRONICA E TELECOMUNICAZIONE Classi: 3^-4^-5^

Programmazione Disciplinare: ELETTRONICA E TELECOMUNICAZIONE Classi: 3^-4^-5^ Istituto Tecnico Tecnologico Basilio Focaccia Salerno Programmazione Disciplinare: ELETTRONICA E TELECOMUNICAZIONE Classi: 3^-4^-5^ I Docenti della Disciplina Salerno, lì 10/11 settembre 2013 Finalità

Dettagli

ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE "L. EINAUDI" ALBA

ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE L. EINAUDI ALBA ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE "L. EINAUDI" ALBA CLASSE 5H Docenti: Raviola Giovanni Moreni Riccardo Disciplina: Sistemi elettronici automatici PROGETTAZIONE DIDATTICA ANNUALE COMPETENZE FINALI Al termine

Dettagli

TECNICO SUPERIORE PER LO SVILUPPO DEL SOFTWARE

TECNICO SUPERIORE PER LO SVILUPPO DEL SOFTWARE ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE I.C.T. Information and Communication Technology TECNICO SUPERIORE PER LO SVILUPPO DEL SOFTWARE STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI DESCRIZIONE

Dettagli

PIANO DI LAVORO (a.s. 2014/2015) Prof.Andrea Luppichini Prof. Marco Fiorentinini DISCIPLINA Informatica

PIANO DI LAVORO (a.s. 2014/2015) Prof.Andrea Luppichini Prof. Marco Fiorentinini DISCIPLINA Informatica Istituto Tecnico Commerciale Statale e per Geometri E. Fermi Pontedera (Pi) Via Firenze, 51 - Tel. 0587/213400 - Fax 0587/52742 http://www.itcgfermi.it E-mail: mail@itcgfermi.it PIANO DI LAVORO (a.s. 2014/2015)

Dettagli

Ministero della Pubblica Istruzione Ufficio Scolastico Regionale per la Sicilia Direzione Generale

Ministero della Pubblica Istruzione Ufficio Scolastico Regionale per la Sicilia Direzione Generale Unione Europea Regione Sicilia Ministero della Pubblica Istruzione Ufficio Scolastico Regionale per la Sicilia Direzione Generale ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE G. MARCONI EDILIZIA ELETTRONICA e

Dettagli

Indirizzo Grafica e Comunicazione

Indirizzo Grafica e Comunicazione Istituti tecnici Settore tecnologico Indirizzo Grafica e Comunicazione L indirizzo Grafica e Comunicazione ha lo scopo di far acquisire allo studente, a conclusione del percorso quinquennale, le competenze

Dettagli

Conoscere la terminologia di base attraverso la presentazione delle principali componenti hardware di un computer.

Conoscere la terminologia di base attraverso la presentazione delle principali componenti hardware di un computer. Classe 3^ Istituto Istruzione Superiore di Baronissi ind. tecnico PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI Sistemi e Reti Articolazione: Informatica Anno scolastico 2012-2013 MODULI CONTENUTI OBIETTIVI METODOLOGIE

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DA RIPORTARE SUL P.O.F. A.S. 2014-2015. Ripasso programmazione ad oggetti. Basi di dati: premesse introduttive

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DA RIPORTARE SUL P.O.F. A.S. 2014-2015. Ripasso programmazione ad oggetti. Basi di dati: premesse introduttive SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DA RIPORTARE SUL P.O.F. A.S. 2014-2015 ASSE DISCIPLINA DOCENTE MATEMATICO INFORMATICA Cattani Barbara monoennio CLASSE: quinta CORSO D SEZIONE LICEO SCIENZE APPLICATE

Dettagli

ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE "L. EINAUDI" ALBA

ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE L. EINAUDI ALBA ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE "L. EINAUDI" ALBA CLASSE 5H Docenti: Raviola Giovanni Moreni Riccardo Disciplina: Sistemi elettronici automaticih PROGETTAZIONE DIDATTICA ANNUALE COMPETENZE FINALI Al termine

Dettagli

TECNICO SUPERIORE PER I SISTEMI E LE TECNOLOGIE INFORMATICHE

TECNICO SUPERIORE PER I SISTEMI E LE TECNOLOGIE INFORMATICHE ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE I.C.T. Information and Communication Technology TECNICO SUPERIORE PER I SISTEMI E LE TECNOLOGIE INFORMATICHE STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI

Dettagli

1 MODULO: Visual basic.net Dati strutturati. Finalità: Gestione di dati strutturati

1 MODULO: Visual basic.net Dati strutturati. Finalità: Gestione di dati strutturati Istituto di Istruzione Superiore via Salvini 24 Roma Liceo M. Azzarita Liceo delle scienze applicate Materia:Informatica Programmazione a.s. 2015-2016 Classi 4 e Obiettivi disciplinari secondo biennio

Dettagli

Art. 4. Curricula Il corso di laurea in Ingegneria delle Telecomunicazioni è articolato in unico curriculum.

Art. 4. Curricula Il corso di laurea in Ingegneria delle Telecomunicazioni è articolato in unico curriculum. FACOLTÀ di INGEGNERIA - Corso di laurea in Ingegneria delle Telecomunicazioni Classe L-8 Ingegneria dell informazione REGOLAMENTO DIDATTICO Parte generale Art. 1. Premessa e ambito di competenza Il presente

Dettagli

ALLEGATO 8.1 DESCRIZIONE PROFILI PROFESSIONALI

ALLEGATO 8.1 DESCRIZIONE PROFILI PROFESSIONALI PROCEDURA DI SELEZIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PROGETTAZIONE, ANALISI, SVILUPPO, MANUTENZIONE ADEGUATIVA, CORRETTIVA ED EVOLUTIVA DI SISTEMI INFORMATIVI SU PIATTAFORMA IBM WEBSPHERE BPM (EX LOMBARDI)

Dettagli

Istituto Universitario Navale Facoltà di Ingegneria Corso di Laurea in Ingegneria delle Telecomunicazioni

Istituto Universitario Navale Facoltà di Ingegneria Corso di Laurea in Ingegneria delle Telecomunicazioni Istituto Universitario Navale Facoltà di Ingegneria Corso di Laurea in Ingegneria delle Telecomunicazioni Fondamenti di Informatica Modulo 1 Programma dell'a.a. 2003/2004 Luigi Romano Dipartimento di Informatica

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE ( modulo redatto da prof. A. Rossi)

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE ( modulo redatto da prof. A. Rossi) DISCIPLINA Sistemi A.S. 2014/15 X di dipartimento DOCENTI: Domenica LACQUANITI e Mario DE BERNARDI Classe 5^ inf/ SERALE 1) PREREQUISITI Conoscenza di almeno un linguaggio di programmazione funzionale,

Dettagli

Programmazione modulare

Programmazione modulare Programmazione modulare Indirizzo: ELETTROTECNICA ED ELETTRONICA Disciplina: ELETTROTECNICA ED ELETTRONICA Docenti: Erbaggio Maria Pia e Iannì Gaetano Classe: IV A e settimanali previste: 6 Prerequisiti

Dettagli

DOCENTI : VINCENZI RICCARDO MATERIA: ELETTROTECNICA ED ELETTRONICA A.S.: 2014-2015 CLASSE: 3 A-ET

DOCENTI : VINCENZI RICCARDO MATERIA: ELETTROTECNICA ED ELETTRONICA A.S.: 2014-2015 CLASSE: 3 A-ET : VINCENZI RICCARDO MATERIA: ELETTROTECNICA ED ENZO LUCIO ELETTRONICA A.S.: 2014-2015 CLASSE: 3 A-ET Continuità di insegnante nella materia rispetto all anno precedente 1 Si No Gli obiettivi disciplinari

Dettagli

corrispondente server Web (l applicazione server) viene inviata una richiesta, alla quale il server normalmente risponde inviando la pagina HTML che

corrispondente server Web (l applicazione server) viene inviata una richiesta, alla quale il server normalmente risponde inviando la pagina HTML che Prefazione In questo volume completiamo l esplorazione del linguaggio Java che abbiamo iniziato in Java Fondamenti di programmazione. I due testi fanno parte di un percorso didattico unitario, come testimoniano

Dettagli

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE Cigna Baruffi Garelli

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE Cigna Baruffi Garelli Attività svolta 1. UNITÀ DI APPRENDIMENTO 1: INTRODUZIONE ALLA PROGRAMMAZIONE 1.1. Introduzione ai sistemi numerici: Sistema numerico decimale e binario. Conversioni binario-decimale e decimale binario.

Dettagli

Anno Scolastico: 2014/2015. Indirizzo: Sistemi informativi aziendali. Classe quarta AS. Disciplina: Informatica. prof.

Anno Scolastico: 2014/2015. Indirizzo: Sistemi informativi aziendali. Classe quarta AS. Disciplina: Informatica. prof. Anno Scolastico: 2014/2015 Indirizzo: Sistemi informativi aziendali Classe quarta AS Disciplina: Informatica prof. Competenze disciplinari: Secondo biennio 1. Identificare e applicare le metodologie e

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO opzione delle scienze applicate MATEMATICA

LICEO SCIENTIFICO opzione delle scienze applicate MATEMATICA LICEO SCIENTIFICO opzione delle scienze applicate MATEMATICA PROFILO GENERALE E COMPETENZE Al termine del percorso liceale lo studente dovrà padroneggiare i principali concetti e metodi di base della matematica,

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO opzione delle scienze applicate MATEMATICA LICEO SCIENTIFICO MATEMATICA

LICEO SCIENTIFICO opzione delle scienze applicate MATEMATICA LICEO SCIENTIFICO MATEMATICA LICEO SCIENTIFICO MATEMATICA PROFILO GENERALE E COMPETENZE Al termine del percorso liceale lo studente dovrà padroneggiare i principali concetti e metodi di base della matematica, sia aventi valore intrinseco

Dettagli

DIPARTIMENTO DI INFORMATICA BIENNIO E TRIENNIO ANNO SCOLASTICO 2014/2015

DIPARTIMENTO DI INFORMATICA BIENNIO E TRIENNIO ANNO SCOLASTICO 2014/2015 DIPARTIMENTO DI INFORMATICA BIENNIO E TRIENNIO ANNO SCOLASTICO 2014/2015 I percorsi liceali come recita la normativa, devono fornire allo studente gli strumenti culturali e metodologici per una comprensione

Dettagli

ISTITUTO TECNICO DEI TRASPORTI E LOGISTICA NAUTICO SAN GIORGIO NAUTICO C.COLOMBO. CLASSE 3 A sez. 3CI

ISTITUTO TECNICO DEI TRASPORTI E LOGISTICA NAUTICO SAN GIORGIO NAUTICO C.COLOMBO. CLASSE 3 A sez. 3CI CLASSE 3 A sez. 3CI MATERIA: Elettrotecnica, laboratorio 1. Contenuti del corso DOCENTI: SILVANO Stefano FERRARO Silvano Unità didattica 1: Gli strumenti di misura Il concetto di misura, errori di misura

Dettagli

DIPARTIMENTO DI INFORMATICA BIENNIO E TRIENNIO ANNO SCOLASTICO 2014/2015

DIPARTIMENTO DI INFORMATICA BIENNIO E TRIENNIO ANNO SCOLASTICO 2014/2015 DIPARTIMENTO DI INFORMATICA BIENNIO E TRIENNIO ANNO SCOLASTICO 2014/2015 I percorsi liceali come recita la normativa, devono fornire allo studente gli strumenti culturali e metodologici per una comprensione

Dettagli

Art. 4. Curricula Il corso di laurea è articolato in un unico curriculum.

Art. 4. Curricula Il corso di laurea è articolato in un unico curriculum. FACOLTÀ di INGEGNERIA - Corso di laurea in Ingegneria Elettronica e Tecnologie dell Informazione Classe L-8 Ingegneria dell informazione REGOLAMENTO DIDATTICO Parte generale Art. 1. Premessa e ambito di

Dettagli

DIPARTIMENTO DI MATEMATICA, FISICA e INFORMATICA

DIPARTIMENTO DI MATEMATICA, FISICA e INFORMATICA LICEO SCIENTIFICO LICEO SCIENTIFICO opzione SCIENZE APPLICATE LICEO SCIENTIFICO SEZIONE SPORTIVA LICEO CLASSICO FEDERICO QUERCIA Distretto n. 14 Via Gemma, 54 81025 MARCIANISE DIPARTIMENTO DI MATEMATICA,

Dettagli

Matematica SECONDO BIENNIO NUOVO ORDINAMENTO I.T.Ag Noverasco PIANO DI LAVORO ANNUALE 2014/2015

Matematica SECONDO BIENNIO NUOVO ORDINAMENTO I.T.Ag Noverasco PIANO DI LAVORO ANNUALE 2014/2015 Istituto di Istruzione Superiore ITALO CALVINO telefono: 0257500115 via Guido Rossa 20089 ROZZANO MI fax: 0257500163 Sezione Associata: telefono: 025300901 via Karl Marx 4 - Noverasco - 20090 OPERA MI

Dettagli

Lezione 1. Introduzione e Modellazione Concettuale

Lezione 1. Introduzione e Modellazione Concettuale Lezione 1 Introduzione e Modellazione Concettuale 1 Tipi di Database ed Applicazioni Database Numerici e Testuali Database Multimediali Geographic Information Systems (GIS) Data Warehouses Real-time and

Dettagli

ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE STATALE ABBA - BALLINI

ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE STATALE ABBA - BALLINI ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE STATALE ABBA - BALLINI Via Tirandi n. 3-25128 BRESCIA tel. 030/307332-393363 - fax 030/303379 www.abba-ballini.it email: info@abba-ballini.it DIPARTIMENTO DI INFORMATICA Sistemi

Dettagli

PROGETTUALITA DIDATTICA DIPARTIMENTO

PROGETTUALITA DIDATTICA DIPARTIMENTO Anno Scolastico2015/2016 Istituto Tecnico Tecnologico E. Barsanti Via dei Carpani 19/B 31033 Castelfranco V. ( TV ) Pag. 1 di 10 PROGETTUALITA DIDATTICA DIPARTIMENTO Disciplina SISTEMI E AUTOMAZIONE Classe

Dettagli

COMPETENZE IN ESITO (5 ANNO) ABILITA' CONOSCENZE

COMPETENZE IN ESITO (5 ANNO) ABILITA' CONOSCENZE MAPPA DELLE COMPETENZE a.s. 2014-2015 CODICE ASSE: tecnico-professionale QUINTO ANNO PT1 scegliere dispositivi e strumenti in base alle loro caratteristiche funzionali; Progettare e realizzare applicazioni

Dettagli

LIBRO DI TESTO: Il nuovo Dal bit al web AUTORI: Barbero-Vaschetto CASA EDITRICE: LINX

LIBRO DI TESTO: Il nuovo Dal bit al web AUTORI: Barbero-Vaschetto CASA EDITRICE: LINX PROGRAMMA EFFETTIVAMENTE SVOLTO Disciplina: INFORMATICA Docente: SALVATORE D URSO L. S. Scienze Applicate - Classe: PRIMA - Sezione: N - Anno Scolastico 2014/2015 LIBRO DI TESTO: Il nuovo Dal bit al web

Dettagli

PROGRAMMAZIONE di INFORMATICA per COMPETENZE (Estratto verb. 2 dell 11 settembre 2014)

PROGRAMMAZIONE di INFORMATICA per COMPETENZE (Estratto verb. 2 dell 11 settembre 2014) PROGRAMMAZIONE di INFORMATICA per COMPETENZE (Estratto verb. 2 dell 11 settembre 2014) COMPETENZE CHIAVE DI CITTADINANZA CC1 imparare ad imparare; CC2 progettare; CC3 comunicare; CC4 collaborare e partecipare;

Dettagli

Dipartimento Disciplinare di Informatica (Classi di concorso A042 e C351) Curricolo delle Discipline Informatiche

Dipartimento Disciplinare di Informatica (Classi di concorso A042 e C351) Curricolo delle Discipline Informatiche Dipartimento Disciplinare di Informatica (Classi di concorso A042 e C351) Curricolo delle Discipline Informatiche TECNOLOGIE INFORMATICHE (1 anno) INFORMATICA (3-4 -5 anno) TECNOLOGIE E PROGETTAZIONE DI

Dettagli

Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Algoritmi e basi di dati Modulo Basi di dati a.a. 2010-2011

Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Algoritmi e basi di dati Modulo Basi di dati a.a. 2010-2011 Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Algoritmi e basi di dati Modulo Basi di dati a.a. 2010-2011 2011 Docente: Gigliola Vaglini Docente laboratorio: Alessandro Lori 1 Obiettivi del corso Imparare

Dettagli

Dipartimento di informatica CONTENUTI MINIMI DI INFORMATICA E TECNOLOGIE DELLA COMUNICAZIONE

Dipartimento di informatica CONTENUTI MINIMI DI INFORMATICA E TECNOLOGIE DELLA COMUNICAZIONE CONTENUTI MINIMI DI INFORMATICA E TECNOLOGIE DELLA COMUNICAZIONE CLASSE PRIMA INDIRIZZI: AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING, RELAZIONI INTERNAZIONALE PER IL MARKETING, SISTEMI INFORMATIVI SPORTIVO pag.2

Dettagli

A.S. 2014/2015- Programma svolto di INFORMATICA ITCG E. Fermi Tivoli classe V C SIA. Programma svolto di. Informatica. classe VC S.I.A a.s.

A.S. 2014/2015- Programma svolto di INFORMATICA ITCG E. Fermi Tivoli classe V C SIA. Programma svolto di. Informatica. classe VC S.I.A a.s. Programma svolto di Informatica classe VC S.I.A a.s. 2014/2015 MODULO 1 I SISTEMI OPERATIVI U.D. 1 Organizzazione dei Sistemi Operativi U.D. 2 Struttura e funzionamento di un Sistema Operativo U.D. 3 Tipi

Dettagli

TECNICO SUPERIORE PER L INFORMATICA INDUSTRIALE

TECNICO SUPERIORE PER L INFORMATICA INDUSTRIALE ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE INDUSTRIA E ARTIGIANATO TECNICO SUPERIORE PER L INFORMATICA INDUSTRIALE STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI DESCRIZIONE DELLA FIGURA

Dettagli

PROGRAMMA SVOLTO A. SC. 2014 2015 classe III W. Conoscenze, abilità e competenze. Conoscere:

PROGRAMMA SVOLTO A. SC. 2014 2015 classe III W. Conoscenze, abilità e competenze. Conoscere: Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Sardegna ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE BUCCARI MARCONI Indirizzi: Trasporti Marittimi / Apparati ed Impianti

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO "LEONARDO DA VINCI" - RC PROGRAMMA DI INFORMATICA A.S. 2014/15 - CLASSE: I Q - Indirizzo Scienze applicate Prof Miritello Rita

LICEO SCIENTIFICO LEONARDO DA VINCI - RC PROGRAMMA DI INFORMATICA A.S. 2014/15 - CLASSE: I Q - Indirizzo Scienze applicate Prof Miritello Rita LICEO SCIENTIFICO "LEONARDO DA VINCI" - RC PROGRAMMA DI INFORMATICA A.S. 2014/15 - CLASSE: I Q - Indirizzo Scienze applicate Modulo 1: Introduzione all informatica Fondamenti di teoria della elaborazione

Dettagli

Evoluzione dei sistemi operativi (5) Evoluzione dei sistemi operativi (4) Classificazione dei sistemi operativi

Evoluzione dei sistemi operativi (5) Evoluzione dei sistemi operativi (4) Classificazione dei sistemi operativi Evoluzione dei sistemi operativi (4) Sistemi multiprogrammati! più programmi sono caricati in contemporaneamente, e l elaborazione passa periodicamente dall uno all altro Evoluzione dei sistemi operativi

Dettagli

ISTITUTO STATALE ISTRUZIONE SUPERIORE ZENALE E BUTINONE

ISTITUTO STATALE ISTRUZIONE SUPERIORE ZENALE E BUTINONE pag.1 ISTITUTO STATALE ISTRUZIONE SUPERIORE ZENALE E BUTINONE Vale la pena di insegnare un argomento solo se si ritiene di poterlo approfondire ad un punto tale da poter formulare domande non banali con

Dettagli

PROGRAMMA DI INFORMATICA CLASSE TERZA SEZ. A. CORSO Amministrazione Finanza e Marketing. DOCENTE: Noto Giancarlo

PROGRAMMA DI INFORMATICA CLASSE TERZA SEZ. A. CORSO Amministrazione Finanza e Marketing. DOCENTE: Noto Giancarlo PROGRAMMA DI INFORMATICA CLASSE TERZA SEZ. A CORSO Amministrazione Finanza e Marketing DOCENTE: Noto Giancarlo ANNO SCOLASTICO 2014/2015 MODULO 0 L ARCHITTETURA DEL COMPUTER - L informatica - Il computer

Dettagli

ITI M. FARADAY Programmazione modulare a.s. 2014-2015

ITI M. FARADAY Programmazione modulare a.s. 2014-2015 Indirizzo: INFORMATICA E TELECOMUNICAZIONI Disciplina: Informatica Docente:Maria Teresa Niro Classe: Quinta B Ore settimanali previste: 6 (3 ore Teoria - 3 ore Laboratorio) ITI M. FARADAY Programmazione

Dettagli

PIANO DI LAVORO (a.s. 2014/2015) Prof.ssa Andrea Luppichini Prof. Marco Fiorentini DISCIPLINA Informatica

PIANO DI LAVORO (a.s. 2014/2015) Prof.ssa Andrea Luppichini Prof. Marco Fiorentini DISCIPLINA Informatica lllo Istituto Tecnico Commerciale Statale e per Geometri E. Fermi Pontedera (Pi) Via Firenze, 51 - Tel. 0587/213400 - Fax 0587/52742 http://www.itcgfermi.it E-mail: mail@itcgfermi.it PIANO DI LAVORO (a.s.

Dettagli

LABORATORIO di INFORMATICA

LABORATORIO di INFORMATICA Università degli Studi di Cagliari Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria per l Ambiente ed il Territorio LABORATORIO di INFORMATICA A.A. 2010/2011 Prof. Giorgio Giacinto INTRODUZIONE AI SISTEMI DI BASI

Dettagli

Dettaglio dei corsi in aula

Dettaglio dei corsi in aula L offerta formativa Dettaglio dei corsi in aula Software Engineering Object Oriented Analysis and Design: fondamenti e principi dell object orientation. Dall analisi alla progettazione. I Design Pattern.

Dettagli

2. Competenze: Conoscenza (titolo) 1

2. Competenze: Conoscenza (titolo) 1 PIANO DI MATERIA 1. Dati generali Indirizzo informatica Materia Elettronica e telecomunicazioni Classe 4 Anno scolastico: 2015/2016 2. : Conoscenza (titolo) 1 Sistemi di acquisizione dati con convertitori

Dettagli

Università di Pisa Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali

Università di Pisa Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali Corso di Laurea Specialistica in Informatica (classe 23/S: Informatica) Corso di Laurea Specialistica in Tecnologie Informatiche (classe 23/S: Informatica)

Dettagli

Nell ambito dei vari corsi caratterizzanti l indirizzo saranno promosse attività di gruppo e seminariali.

Nell ambito dei vari corsi caratterizzanti l indirizzo saranno promosse attività di gruppo e seminariali. Indirizzi Laurea Magistrale in Matematica INDIRIZZO di LOGICA MATEMATICA L indirizzo logico si propone un duplice obiettivo: 1) la formazione di un laureato in grado di affrontare problemi di natura combinatoriale,

Dettagli

Corso di Laurea in Informatica. Insegnamenti III anno erogati nel 2013-14

Corso di Laurea in Informatica. Insegnamenti III anno erogati nel 2013-14 Corso di Laurea in Informatica Insegnamenti III anno erogati nel 2013-14 3 anno insegnamenti erogati nell a.a. 2013-2014 Insegnamenti obbligatori Tipologia Attività Formativa (TAF) E3101Q113 - Analisi

Dettagli

Indice. Ringraziamenti dell Editore

Indice. Ringraziamenti dell Editore Prefazione Autori Ringraziamenti dell Editore XVII XXI XXIII 1 Introduzione 1 1.1 Sistemi informativi, informazioni e dati 1 1.2 Basi di dati e sistemi di gestione di basi di dati 3 1.3 Modelli dei dati

Dettagli

IIS D ORIA - PROGRAMMAZIONE per UFC INDICE DELLE UFC

IIS D ORIA - PROGRAMMAZIONE per UFC INDICE DELLE UFC INDICE DELLE UFC 1 STRUTTURA E NORMATIVE 2 IL SISTEMA OPERATIVO 3 TESTI, IPERTESTI E PRESENTAZIONI 4 LE RETI TELEMATICHE E INTERNET 5 IL FOGLIO DI CALCOLO EXCEL 6 BASI DI PROGRAMMAZIONE TIPOLOGIA VERIFICHE.

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE DELLA DISCIPLINA SCIENZE INTEGRATE FISICA Classi 1AP (L. Stroppa S. Bani) 1BP (L. Buono P. Ramundo) A.S.

PIANO DI LAVORO ANNUALE DELLA DISCIPLINA SCIENZE INTEGRATE FISICA Classi 1AP (L. Stroppa S. Bani) 1BP (L. Buono P. Ramundo) A.S. !" #$%&'((&) #$%&!*(& #+#,-$%./$$011 e-mail: 23$4$23$&$/& sito: 555&$23$&$/& pec: 6*47(&*08$& Note Il presente documento va inviato in formato elettronico all indirizzo piani.lavoro@majorana.org a cura

Dettagli

di programmazione quali varargin/varargout, switch, i comandi e salvataggio dei dati. Tutto questo, migliorato da una maggiore

di programmazione quali varargin/varargout, switch, i comandi e salvataggio dei dati. Tutto questo, migliorato da una maggiore COMPILER 2.0 Generazione automatica di C-Mex file e impiego stand-alone. Maggior flessibilità ed efficienza nell esecuzione e nel controllo. La nuova versione del Compiler presenta tali migliorie ed aggiornamenti

Dettagli

MATERIA: TECNOLOGIE ELETTRICO-ELETTRONICHE ED APPLICAZIONI

MATERIA: TECNOLOGIE ELETTRICO-ELETTRONICHE ED APPLICAZIONI MATERIA: TECNOLOGIE ELETTRICO-ELETTRONICHE ED APPLICAZIONI PROGRAMMA SVOLTO ANNO SCOLASTICO: 2014-2015 INSEGNANTE: MARCO LAGASIO CLASSE: V A MANUTENTORI FINALITA DELLA DISCIPLINA: Il corso si è proposto

Dettagli

Dipartimento di Matematica L. Tonelli Largo B. Pontecorvo 5 56127 Pisa M. Cerulli

Dipartimento di Matematica L. Tonelli Largo B. Pontecorvo 5 56127 Pisa M. Cerulli Breve guida al Corso di Laurea in Matematica Dipartimento di Matematica L. Tonelli Largo B. Pontecorvo 5 56127 Pisa M. Cerulli Corso di Laurea in Matematica dell'università di Pisa A cura della Commissione

Dettagli

PIANO DI LAVORO DEI DOCENTI

PIANO DI LAVORO DEI DOCENTI Pag. 1 di 6 Docente: Materia insegnamento: SISTEMI ELETTRONICI AUTOMATICI Dipartimento: ELETTRONICA Classe Anno scolastico: 1 Livello di partenza (test di ingresso, livelli rilevati) Sono richieste conoscenze

Dettagli

Agent and Object Technology Lab Dipartimento di Ingegneria dell Informazione Università degli Studi di Parma. Fondamenti di Informatica

Agent and Object Technology Lab Dipartimento di Ingegneria dell Informazione Università degli Studi di Parma. Fondamenti di Informatica Agent and Object Technology Lab Dipartimento di Ingegneria dell Informazione Università degli Studi di Parma Fondamenti di Informatica Linguaggi di Programmazione Michele Tomaiuolo Linguaggi macchina I

Dettagli

Data Base. Prof. Filippo TROTTA

Data Base. Prof. Filippo TROTTA Data Base Definizione di DataBase Un Database può essere definito come un insieme di informazioni strettamente correlate, memorizzate su un supporto di memoria di massa, costituenti un tutt uno, che possono

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE DOCENTE: Evangelista Antonella MATERIA: Informatica CLASSE: 4 Q Sistemi Informativi Aziendali Anno scolastico 2012-2013 N. ore settimanali nella classe : 5 h

Dettagli

TECNICO SUPERIORE PER L AUTOMAZIONE INDUSTRIALE

TECNICO SUPERIORE PER L AUTOMAZIONE INDUSTRIALE ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE INDUSTRIA E ARTIGIANATO TECNICO SUPERIORE PER L AUTOMAZIONE INDUSTRIALE STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI DESCRIZIONE DELLA FIGURA

Dettagli

REFERENZIAZIONI 2001) NUP

REFERENZIAZIONI 2001) NUP Agenzia del Lavoro Provincia Autonoma di Trento PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo DENOMINAZIONE FIGURA PROFESSIONALE - TECNICO INFORMATICO PROGRAMMATORE SOFTWARE E APPLICAZIONI

Dettagli