Una RICERCA PARTECIPATA sulla QUALITÁ

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Una RICERCA PARTECIPATA sulla QUALITÁ"

Transcript

1 Una RICERCA PARTECIPATA sulla QUALITÁ non cerca dati sui comportamenti altrui ma riflessionisui sui nostri

2 Una RICERCA La PARTECIPATA sulla QUALITÁ si nasconde dappertutto, cambia forma, cambia senso continuamente

3 per esempio la qualità nell alimentazione Ti va di dire la tua? E cioè? Why not? No. Interessante. Certo! E campo mio. Be, mica facile da dire Sono curioso Ho un sacco di idee!

4 un campione autocandidato di persone interessate

5 80 persone hanno partecipato alla ricerca sulla qualità nell alimentazione 2 focus group (18 persone) 8 in depth 54 CAWI persone hanno condiviso i risultati per pensare ai prossimi passi

6 QUALCHE PRIMA IMPRESSIONE IL CAMPIONE QUANTITATIVO Campione quantitativo: Sesso: 76% donne e 24% uomini; Età: si rileva un addensamento di casi nella fascia di età compresa trai anni che costituiscono il 75,7% del campione; Composizione della famiglia: i dati più significativi riguardano chi vive in coppia con figli (22%) e chi dichiara di vivere da solo/a (15%); Impegno tempo di lavoro: il 70,4% dichiara di essere occupato in attività lavorativa full-time; Il 50% degli intervistati svolge attività da libero professionista;l 81,5% degli autocandidati sono residenti a Milano e provincia.

7 Un alimento di qualità è Neutro D. 7d: Un alimento di qualità è... Sano, che non contiene ingredienti dannosi per la salute 22,7 20,5 56,8 Ottimo di sapore, riconoscibile per il gusto caratteristico Scale a scelta forzata. Elaborazioni su scale a 7 punti con coppie di item contrapposti Base: Totale campione residenti area geografica Milano e provincia (44) Val. %

8 Un alimento di qualità è Neutro D. 7b: Un alimento di qualità è... Una pietanza che preparo personalmente scegliendo gli ingredienti 2,3 6,8 90,9 Una pietanza già pronta che corrisponde alle mie esigenze e al mio stile di vita Scale a scelta forzata. Elaborazioni su scale a 7 punti con coppie di item contrapposti Base: Totale campione residenti area geografica Milano e provincia (44) Val. %

9 Un alimento di qualità è Neutro D. 7c: Un alimento di qualità è... Genuino, prodotto e preparato sul territorio, secondo la tradizione 4,5 20,5 75,0 Preparato industrialmente secondo rigorose norme igieniche e regole nutrizionali Scale a scelta forzata. Elaborazioni su scale a 7 punti con coppie di item contrapposti Base: Totale campione residenti area geografica Milano e provincia (44) Val. %

10 Un prodotto alimentare di qualità è Neutro D. 7f: Un prodotto alimentare di qualità è... Prodotto su piccola scala da aziende di piccole dimensioni 6,8 25,0 68,2 Prodotto da marche conosciute con una grande credibilità Scale a scelta forzata. Elaborazioni su scale a 7 punti con coppie di item contrapposti Base: Totale campione residenti area geografica Milano e provincia (44) Val. %

11 Un alimento sano è Neutro D. 7e: Un alimento sano è... Quello che la natura produce, senza interventi particolari 11,4 18,2 70,5 Pensato per essere equilibrato e prodotto con le moderne tecnologie Scale a scelta forzata. Elaborazioni su scale a 7 punti con coppie di item contrapposti Base: Totale campione residenti area geografica Milano e provincia (44) Val. %

12 La qualità nell alimentazione mi fa pensare a La qualità nell'alimentazione mi fa pensare Un alimento a... salutare perché è prodotto e preparato in modo Neutro naturale 29,5 15,9 54,5 Un alimento salutare perché corrisponde alle mie esigenze nutrizionali Scale a scelta forzata. Elaborazioni su scale a 7 punti con coppie di item contrapposti Base: Totale campione residenti area geografica Milano e provincia (44) Val. %

13 CHE COSA SIGNIFICA, ALLORA, QUALITÀ NELL ALIMENTAZIONE? CI SONO TANTE IDEE, DIPENDE DALLA PROSPETTIVA IL CAMPIONE QUALITATIVO 2focusaMilano,18personedicuilametàtrai25ei34annielametàsopra(1solooltrei44).Inlargamaggioranzaprofessionistidellacomunicazione,dellaricercadiopinioneemarketing. (Nel secondo gruppo si sono auto-divisi tra chi si sente cittadino e chi provinciale). Le interviste individuali sono state condotte con 3 ristoratori e commercianti in prodotti biologici; 2 professionisti (resp. qualità alimentare aziendale; giornalista specializzato; 3 persone che seguono regimi alimentari particolari.

14 il significato di qualità nell alimentazione NATURALITÀ E SALUBRITÀ IL RISULTATO DI AZIONI FATTE CON CURA CONSAPEVOLEZZA E CURA DI SÉ PIACERE E CONVIVIALITÀ L attribuzione di significato comporta inevitabilmente sovrapposizioni e ambiguità. Tuttavia In fase qualitativa è stato possibile rilevare le accentuazioni,individuando così 4 ambiti semantici., confermati nella fasequantitativa. 10,2% 22,7% 31,8% 35,2% 14

15 il significato di qualità nell alimentazione: 1. naturalità e salubrità NATURALITÀ esclusione di additivi di sintesi GENUINITÀ contenimento delle trasformazioni attenzione nella conservazione SALUBRITÀ "minor numero possibile di passaggi dagli ingredienti al prodotto finale, pochi additivi, poca trasformazione, non il frutto di processi intensivi: il grasso e il diserbante sono cose diverse 15

16 il significato di qualità nell alimentazione: 2. il risultato di azioni fatte con cura produrre senza sofisticazioni, nel rispetto dell ambiente gustare i piatti con serenità, in contesti piacevoli preparare i piatti con piacere CURA consumare gli alimenti ancora freschi, oppure conservarli adeguatamente cercare produzioni artigianali affidabili scegliere i prodotti riconoscendo la freschezza nei colori, nei profumi, nella forma GUSTO + SALUTE + UNICITÀ un discorso d insieme, non è solo la materia prima ma come viene utilizzata e conservata ben fatto: artigianalità, arte, cura, la dimensione temporale, rispetto per chi fa le cose 16

17 il significato di qualità nell alimentazione: 3. consapevolezza e cura di sé CONSAPEVOLEZZA CONOSCERE IL PROPRIO CORPO escludere gli alimenti non adatti a sé; riconoscere gli effetti degli alimenti ESSERE PRESENTI A SE STESSI creare le condizioni giuste: tempo, attenzione SAPERSI MODERARE alimentarsi con equilibrio, varietà, preparazioni semplici cedere ad altre priorità gratificarsi sporadicamente grande complessità c entra forse con la salute ma in modo più personale, siamo tutti diversi mi impigrisco, a volte salto il pasto, ho ritmi scombussolati e ne risente l alimentazione

18 il significato di qualità nell alimentazione: 4. piacere e convivialità PIACERE LA GRATIFICAZIONE SENSORIALE LA GRADEVOLEZZA DELLA SITUAZIONE TRASGRESSIONE L abbondanza, il superamento della misura: buono e tanto, in tanti un momento di convivialità, di godimento trovare le peggio bettolacce dove andare a mangiare, in maniera abbondante con gli amici

19 È IMPORTANTE LA QUALITÀ NELL ALIMENTAZIONE? LA CERCHIAMO? E COME LA TROVIAMO?

20 il rilievo della qualità nella quotidianità PER CHI DICE: QUALITÀ = 1.NATURALITÀ E SALUBRITÀ E 2. IL RISULTATO DIAZIONI FATTE CON CURA È MOLTO IMPORTANTE SI CERCA E SI RICONOSCE ALLA SCELTA ASSUME RILIEVO VARIABILE ALLA SCELTA E AL CONSUMO PER CHI DICE: 4. QUALITÀ = GUSTO, PIACERE E CONVIVIALITÀ È SECONDARIA SI ESPERISCE E SI RICONOSCE AL CONSUMO TRA CHI DICE: QUALITÀ = 3.CONSAPEVOLEZZA E CURA DI SÉ

21 le chiavi di accesso alla qualità per chi la cerca NATURALITÀ CONTROLLO SALUTE chesia prodotta senza alterazioni chesia sicura dal punto di vista sanitario e igienico DIFFICILESULLA PRODUZIONE ARTIGIANALE - UNICA FACILESULLA PRODUZIONE INDUSTRIALE - STANDARD il controllo è un arma spuntata ma è l unica che abbiamo, la naturalità è una moda, le regole hanno eliminato alcuni formaggi, preparazioni locali

22 le chiavi di accesso alla qualità per chi la cerca la ricerca di qualità nell alimentazione chiede un impegno, che può manifestarsi, con intensità graduale in approccio molto diffuso prevalentemente tra chi afferma qualità=naturalità approccio consolidato tra coloro che affermano qualità= risultato della cura approccio condivisibile e riconoscibile come tendenza ma non praticato

23 Le chiavi di accesso: 1. l informazione ESSERE INFORMATI, SCEGLIERE CON ATTENZIONE, SAPERE ridondanti e spesso contraddittorie media pubblicazioni specializzate testi di autori riconosciuti etichette certificazioni al punto vendita sulla confezione il marchio medici nutrizionisti confronto personale convincenti ambivalenti radio, libri, TV siamo oberati di informazioni, prima la crusca va bene adesso no, il lattosio fa male e Iilatte no, sono pilotate dal marketing o dal Ministero della Sanità che ha interessi sotto, al 97% sono pubblicitarie.,

24 L indicazione biologico ORIENTA spesso in modo decisivo ma NON ARRIVA A ESSERE UNA SICUREZZA per tutti: i dubbi si concentrano sulla credibilità degli enti certificatori Ilmarchiodiproduzioneodel supermercato può costituire una garanzia di CONTROLLO SANITARIO e, a seconda delle letture, PER QUANTO RIGURDA IL GUSTO, RASSICURAZIONE O STANDARDIZZAZIONE etichette certificazioni al punto vendita sulla confezione il marchio Quasi mai citate, OCCASIONALMENTE CONSULTATE (es.grassi idrogenati) PROVENIENZA, innanzitutto, poi i consigli e la credibilità del punto vendita Le caratteristiche del pack, pur essendo spesso considerate SEMPLICI TROVATE DI MARKETING, possono rassicurare su alcune dimensioni (bio, rispetto animali) ma soprattutto possono CONCRETAMENTE ESSERE MENO INQUINANTI la via dell informazione è spesso frustrante

25 Le chiavi di accesso: 2. l esplorazione CERCARE, ENTRARE IN CONTATTO CON I PRODUTTORI, CONTARE SU SENSI E SENSIBILITÀ PROPRI SULLA PASSIONE E LA DIGNITÀ DICHI VENDE QUELLO CHE PRODUCE la via dell esplorazione dà una buona soddisfazione so come riconoscere il pesce fresco, per esempio, l occhio, l aspetto ci si deve rivolgere ai mercatini dei produttori, ci tengono, fanno le cose per bene

26 comunque, per avere qualità bisogna CONOSCERE IL PROPRIO CORPO ESSERE PRESENTI A SE STESSI SAPERSI MODERARE chesi stia fisicamente bene (non appesantimenti, né intolleranze, né colite ) chesi raggiungano i risultati attesi (peso, massa muscolare, linea ) chel alimentazione non arrivi a essere un problema non esagerare se voglio mi cioncedo il cioccolato ma so che effetto mi fa equilibrio

27 CHE COSA MIGLIORA LA NOSTRA ALIMENTAZIONE?

28 IL GIUSTO TEMPO PER MANGIARE LA SODDISFAZIONE DI CONOSCERE LA PROVENIENZA LA CAPACITÀ DI COMPRENDERE L INFORMAZIONE LA GRADEVOLEZZA DELL AMBIENTE, DEL CONTESTO LA CONDIVISIONE

29 Che cosa aiuta nella ricerca di qualità? L EDUCAZIONE ALIMENTARE FIN DALLA SCUOLA LA PROGETTUALITÀ INDIVIDUALE NELLA RICERCA E NELLA PREPARAZIONE (dare priorità, cercare i punti vendita, organizzarsi) L AUTOPRODUZIONE SE NON NELL ORTO, ALMENO QUALCOSA SUL BALCONE

30 È facile trovare qualità nell alimentazione a Milano? PER CHI CONOSCE MILANO C E TANTA SCELTA, BASTA CERCARE PRATICAMENTE IMPOSSIBILE NELLA PAUSA PRANZO DIFFICILE PER CHI CONOSCE POCO MILANO

31 QUINDI

32 è intesa in modi diversi per il nostro campione la qualità nell alimentazione è importante ma chi la intende come naturalitàvede come chiave d accesso per ottenerla il controllo attraverso l informazione che è ridondante, ambigua, satura di ingannevoli trovate di marketing: una ricerca molto frustrante è prioritaria per chi la intende come il risultato di azioni fatte con cura e si impegna nella ricerca imparando a conoscere le caratteristiche dei prodotti e il lavoro dei produttori: una ricerca gratificante è un fatto personale o intimo, per altri, che si muovonotra il piacere della trasgressione, la compulsività e la moderazione. Per queste persone la chiave è la piena consapevolezzao, o, in rari casi, il completo disinteressenei nei confronti della qualità sostanziale degli alimenti

33 per migliorare la nostra alimentazione, se vogliamo, dobbiamo prenderci il tempo per scegliere, per preparare, per trovare il posto giusto dove gustare in pace: una cosa difficilissima in una città come Milano, soprattutto nella pausa pranzo, quando i minuti sono contati, i locali zeppi, i pasti già pronti e sempre uguali oppure molto costosi

34 Ora vogliamo approfondire e stiamo indagando su PAUSA PRANZO e ORTI URBANI conun occhio alle??? POLITICHE PUBBLICHE

35 Che dire ancora? Facciamo il possibile per essere comprensibili e semplificare la lettura ma non è facile. Abbiamo molti limiti. Ogni critica, se costruttiva, sarà accolta conil sorriso. Per qualsiasi dubbio approfondimento siamo disponibili noi, i questionari e le guide, le nostre trascrizioni, le tavole statistiche e tutte le informazioni analitiche che abbiamo condensato qui. Cercheremo di unire il tutto inun documento unico. Naturalmente non sono disponibili i dati personali dei partecipanti. I nostri riferimenti metodologici partono dall interazionismo simbolico di G.H. Mead, la ricerca-azione azione di Lewin, Lazarsfeld, Milgram, Boal e arrivano rocambolescamente a oggi conle nostre dirette esperienze sulcampo. SE AVETE UN TEMA CHE VIINTERESSA, INTERESSA, PROPONETELO SUL NOSTRO SITO:

LE DETERMINANTI DEL COMPORTAMENTO DI CONSUMO E DI ACQUISTO DEI PRODOTTI BIOLOGICI IN ITALIA: I RISULTATI DELLA RICERCA

LE DETERMINANTI DEL COMPORTAMENTO DI CONSUMO E DI ACQUISTO DEI PRODOTTI BIOLOGICI IN ITALIA: I RISULTATI DELLA RICERCA ADEM LAB- UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PARMA LE DETERMINANTI DEL COMPORTAMENTO DI CONSUMO E DI ACQUISTO DEI PRODOTTI BIOLOGICI IN ITALIA: I RISULTATI DELLA RICERCA Silvia Bellini Università degli Studi di

Dettagli

Alimentazione al Femminile A cura di

Alimentazione al Femminile A cura di Milano, 22 Giugno 2015 Alimentazione al Femminile A cura di SCENARIO E OBIETTIVI DELLA RICERCA PRESSO LE DONNE ITALIANE Questa ricerca ha l obiettivo di indagare a 360 gradi il tema dell alimentazione

Dettagli

La ricetta. della cucina. fatta in casa. di Châteauform

La ricetta. della cucina. fatta in casa. di Châteauform La ricetta della cucina fatta in casa di Châteauform La cucina fatta in casa di Châteauform Châteauform compie 16 anni - come vola il tempo! Se c è un settore in cui è bene che il tempo non passi in fretta,

Dettagli

I_I06.e Cibo: biodiversità, sostenibilità e tradizione

I_I06.e Cibo: biodiversità, sostenibilità e tradizione PoliCulturaExpoMilano2015 I_I06.e Cibo: biodiversità, sostenibilità e tradizione Versione estesa Paolo Paolini, HOC-LAB (DEIB, Politecnico di Milano, IT), da una intervista a Dott.ssa Antonia Trichopoulou

Dettagli

ALIMENTAZIONE E PREVENZIONE: LA RISTORAZIONE SCOLASTICA

ALIMENTAZIONE E PREVENZIONE: LA RISTORAZIONE SCOLASTICA CONVEGNO P.A.N. LA SALUTE VIEN DAL MARE GENOVA, 23.01. 09 ALIMENTAZIONE E PREVENZIONE: LA RISTORAZIONE SCOLASTICA AMINA CIAMPELLA TECNOLOGO ALIMENTARE STUDIO.CIAMPELLA@GMAIL.COM DALLA PARTE DELL ESPERTO

Dettagli

STUDIO CONOSCITIVO Le donne e l alimentazione come strumento di salute per sé e i propri cari. Sintesi dei risultati di ricerca

STUDIO CONOSCITIVO Le donne e l alimentazione come strumento di salute per sé e i propri cari. Sintesi dei risultati di ricerca STUDIO CONOSCITIVO Le donne e l alimentazione come strumento di salute per sé e i propri cari Sintesi dei risultati di ricerca SCENARIO E OBIETTIVI DELLA RICERCA L Osservatorio Nazionale sulla salute della

Dettagli

S a n a. Gioca con noi! A l i m e n t a z i o n e

S a n a. Gioca con noi! A l i m e n t a z i o n e Regole per 10 una S a n a Gioca con noi! A l i m e n t a z i o n e Ti ricordi quando hai imparato ad andare in bicicletta? La parte più importante è stata cercare il giusto equilibrio. Una volta che l

Dettagli

Lezione 10. Tema: La comunicazione interculturale. Parte II.

Lezione 10. Tema: La comunicazione interculturale. Parte II. Lezione 10 Intervista con la professoressa Elisabetta Pavan, docente di lingua inglese, traduzione e comunicazione interculturale dell Università Ca Foscari Venezia e dell Università di Padova. Tema: La

Dettagli

Il nostro spreco quotidiano

Il nostro spreco quotidiano Il nostro spreco quotidiano Torino, 23 ottobre 2014 Franca Braga Responsabile Centro studi alimentazione e salute Chi siamo? La prima e più diffusa organizzazione di consumatori italiana ALTROCONSUMO è

Dettagli

Dieta sana = dieta costosa? No Consigli utili per mangiare sano senza spendere tanto

Dieta sana = dieta costosa? No Consigli utili per mangiare sano senza spendere tanto Dieta sana = dieta costosa? No Consigli utili per mangiare sano senza spendere tanto A CURA DEL MINISTERO DELLA SALUTE DIREZIONE GENERALE DELLA COMUNICAZIONE E DEI RAPPORTI EUROPEI E INTERNAZIONALI, UFFICIO

Dettagli

www.coolfoodplanet.org www.efad.org coolf et.org www.eufic.org

www.coolfoodplanet.org www.efad.org coolf et.org www.eufic.org g olf or w. coo n lf o o d p l a et. g or co w w et. ww w.efa d.o.eufic.org w ww rg Ti ricordi quando hai imparato ad andare in bicicletta? La parte più importante è stata cercare il giusto equilibrio.

Dettagli

Gli italiani e l alimentazione. Prof. Renato Mannheimer, Presidente ISPO Istituto per gli Studi sulla Pubblica Opinione

Gli italiani e l alimentazione. Prof. Renato Mannheimer, Presidente ISPO Istituto per gli Studi sulla Pubblica Opinione Gli italiani e l alimentazione Prof. Renato Mannheimer, Presidente ISPO Istituto per gli Studi sulla Pubblica Opinione Obiettivi e metodologia della ricerca 2 Lo studio qui di seguito riportato ha indagato

Dettagli

- 1 reference coded [1,94% Coverage]

<Documents\bo_min_3_F_17_ita_stu> - 1 reference coded [1,94% Coverage] - 1 reference coded [1,94% Coverage] Reference 1-1,94% Coverage Spesso andiamo al cinese, prendiamo il cibo da asporto, è raro che andiamo fuori a mangiare, anzi quando

Dettagli

La validità. La validità

La validità. La validità 1. Validità interna 2. Validità di costrutto 3. Validità esterna 4. Validità statistica La validità La validità La validità di una ricerca ci permette di valutare se quello che è stato trovato nella ricerca

Dettagli

CIBO DI OGGI, CIBO DI DOMANI

CIBO DI OGGI, CIBO DI DOMANI CIBO DI OGGI, CIBO DI DOMANI Il futuro del cibo raccontato dai cittadini del mondo Coop vuole dare valore al punto di vista delle persone e leggere il futuro del cibo attraverso i desideri, le aspettative,

Dettagli

LA QUALITA : una via obbligata per i prodotti agro-alimentari italiani

LA QUALITA : una via obbligata per i prodotti agro-alimentari italiani LA QUALITA : una via obbligata per i prodotti agro-alimentari italiani Fattori: Impossibile competere sul prezzo Diversa scelta del target dei consumatori Conosciamo gli alimenti che consumiamo? Vincenzo

Dettagli

La contraffazione alimentare: un danno per le imprese, un pericolo per la salute. Centro Congressi Torino Incontra Martedì 8 ottobre 2013

La contraffazione alimentare: un danno per le imprese, un pericolo per la salute. Centro Congressi Torino Incontra Martedì 8 ottobre 2013 La contraffazione alimentare: un danno per le imprese, un pericolo per la salute. Centro Congressi Torino Incontra Martedì 8 ottobre 2013 Alimenti: conservazione, sprechi e packaging ingannevole Cibo spazzatura

Dettagli

Istituto Comprensivo - CASTELBOLOGNESE - Scuola Primaria C. Bassi UN VIAGGIO TRA CIBO GLOBALE E CIBO LOCALE

Istituto Comprensivo - CASTELBOLOGNESE - Scuola Primaria C. Bassi UN VIAGGIO TRA CIBO GLOBALE E CIBO LOCALE UN VIAGGIO TRA CIBO GLOBALE E CIBO LOCALE Scuola Primaria C. Bassi : Classi V A e V B (lavori di gruppo) ISTITUTO COMPRENSIVO DI CASTELBOLOGNESE Docente Coordinatore: Claudia Cortecchia A proposito di...

Dettagli

LA SALUTE VIEN MANGIANDO

LA SALUTE VIEN MANGIANDO Comune di Trino Assessorato Istruzione e Cultura Settore Extrascolastico-Culturale Istituto Comprensivo di Trino Scuola dell Infanzia e Scuola Primaria Asl 21 di Casale Dipartimento di Prevenzione Servizio

Dettagli

Progetto Expo 2015. Questionario on-line

Progetto Expo 2015. Questionario on-line a.s. 2014.15 Progetto Expo 2015 Questionario on-line Questionario di indagine sul livello di informazione e consapevolezza in merito all alimentazione Indice Introduzione Prima sezione: Conosci le tue

Dettagli

Il laboratorio del gusto: ovvero come presentare alimenti nuovi ai bambini e farli accettare

Il laboratorio del gusto: ovvero come presentare alimenti nuovi ai bambini e farli accettare Il laboratorio del gusto: ovvero come presentare alimenti nuovi ai bambini e farli accettare M Caroli, A Masi, M Cammisa, L Argentieri e M Cardone. dr. Margherita Caroli Responsabile U. O. Igiene della

Dettagli

Il consumo alimentare nelle famiglie milanesi: motivazioni alla scelta, aspettative e decisioni

Il consumo alimentare nelle famiglie milanesi: motivazioni alla scelta, aspettative e decisioni Il consumo alimentare nelle famiglie milanesi: motivazioni alla scelta, aspettative e decisioni Vincenzo Russo Università IULM 29 Marzo 2012 - Milano Le aree indagate Caratteristiche anagrafiche e sociodemografiche

Dettagli

Alimentazione e stili di vita. L azione educativa della Scuola

Alimentazione e stili di vita. L azione educativa della Scuola Alimentazione e stili di vita. L azione educativa della Scuola Prof. Alessandro Vienna Roma, 20.02.13 La Scuola come volàno per l Educazione alla Salute e al Benessere La scorretta alimentazione è stata

Dettagli

Così nasce il questionario che stai per compilare.

Così nasce il questionario che stai per compilare. Premessa Una sana alimentazione e l attività fisica sono fondamentali per mantenere a lungo uno stato di benessere. Spesso però mancano informazioni precise e chi sa cosa dovrebbe fare non sempre applica,

Dettagli

Star bene insieme per imparare a mangiare con gusto

Star bene insieme per imparare a mangiare con gusto L alimentazione esprime abitudini, usi e costumi dell individuo e risponde non solo alle esigenze fisiche, ma anche a quelle psichiche e della vita di relazione ed è in grado di fornire, accanto all esperienza

Dettagli

Le problematiche connesse alla personalizzazione del menu nell ambito della ristorazione scolastica Luisa Cappellina

Le problematiche connesse alla personalizzazione del menu nell ambito della ristorazione scolastica Luisa Cappellina Le problematiche connesse alla personalizzazione del menu nell ambito della ristorazione scolastica Luisa Cappellina La gestione operativa dei menu per la ristorazione scolastica è demandata a diverse

Dettagli

Trend alimentari in primo piano Un iniziativa Coop con la collaborazione specializzata della Società Svizzera di Nutrizione

Trend alimentari in primo piano Un iniziativa Coop con la collaborazione specializzata della Società Svizzera di Nutrizione Trend alimentari in primo piano Un iniziativa Coop con la collaborazione specializzata della Società Svizzera di Nutrizione Tema «Mangiare sano e veloce» Giugno 2009 Coop Thiersteinerallee 14 Casella postale

Dettagli

Sicurezza alimentare. La percezione dei consumatori. Marzo 2011

Sicurezza alimentare. La percezione dei consumatori. Marzo 2011 Sicurezza alimentare. La percezione dei consumatori Marzo 2011 1 Metodologia Universo di riferimento Popolazione italiana Numerosità campionaria 1.000 cittadini, disaggregati per sesso, età, area di residenza

Dettagli

Il ruolo degli alimenti Surgelati nelle scelte alimentari degli italiani Milano, 23 Novembre 2011

Il ruolo degli alimenti Surgelati nelle scelte alimentari degli italiani Milano, 23 Novembre 2011 Il ruolo degli alimenti Surgelati nelle scelte alimentari degli italiani Milano, 23 Novembre 2011 Premessa I cambiamenti nei paradigmi alimentari degli italiani La ridefinizione delle strutture familiari

Dettagli

INTRODUZIONE AL PROGETTO SCUOLE (Tiziana Stallone)

INTRODUZIONE AL PROGETTO SCUOLE (Tiziana Stallone) INTRODUZIONE AL PROGETTO SCUOLE (Tiziana Stallone) Un saluto di benvenuto ai circa 500 colleghi che seguiranno la formazione per il progetto scuole, sulla piattaforma FAD Enpab. Tra questi ci sono i titolari,

Dettagli

INDICAZIONI PER LA VALUTAZIONE DEI CAPITOLATI D APPALTO PER LA RISTORAZIONE COLLETTIVA A SOSTEGNO DI MENÙ CORRETTI

INDICAZIONI PER LA VALUTAZIONE DEI CAPITOLATI D APPALTO PER LA RISTORAZIONE COLLETTIVA A SOSTEGNO DI MENÙ CORRETTI INDICAZIONI PER LA VALUTAZIONE DEI CAPITOLATI D APPALTO PER LA RISTORAZIONE COLLETTIVA A SOSTEGNO DI MENÙ CORRETTI OTTOBRE 2011 1 PREMESSA Un alimentazione equilibrata e corretta, gradevole ed accettabile,

Dettagli

Un nuovo concetto di benessere

Un nuovo concetto di benessere Un nuovo concetto di benessere by Mica, un luogo dove ti senti bene e ti prendi cura del tuo benessere. Sai di mangiare cibi di qualità in uno spazio accogliente, semplice ma raffinato. Dalla prima colazione

Dettagli

bevande vegetali e succhi di frutta biologici www.isolabio.it

bevande vegetali e succhi di frutta biologici www.isolabio.it bevande vegetali e succhi di frutta biologici www.isolabio.it the le delizie spremute bevanda di riso drink avena drink miglio succhi con gocce di riso giò fruit nettari premium crema di riso drink farro

Dettagli

Prodotti alimentari «free from»

Prodotti alimentari «free from» Prodotti alimentari «free from» Stefania Pinton Progettazione e Innovazione Cremona, 22/10/2014 THIENE ROMA PARMA CUNEO BARI TRENTO SASSARI UK POLAND CROATIA TURKEY I NUOVI STILI DI CONSUMO Affermazione

Dettagli

Le Vacanze degli Italiani

Le Vacanze degli Italiani Le Vacanze degli Italiani Estate 2011 QUATTRO ITALIANI SU DIECI IN VACANZA, PIU LAVORATORI DIPENDENTI CHE AUTONOMI Un italiano su quattro ha già fatto una vacanza nei primi sei mesi del 2011 e quattro

Dettagli

For You: come produrre una caramella per tutti

For You: come produrre una caramella per tutti For You: come produrre una caramella per tutti Dai primi studi sullo sviluppo di nuovi prodotti mi sono chiesto come potevo soddisfare ogni tipo di necessità che riuscisse a colpire il puro piacere che

Dettagli

DEI SERVIZI EDIZIONE MARZO

DEI SERVIZI EDIZIONE MARZO CALENZANO COMUNE S.R.L. Società unipersonale del Comune di Calenzano CARTA DEI SERVIZI EDIZIONE MARZO 2015... Indice Cos è la Carta dei Servizi Gestore Presentazione del servizio Principi fondamentali

Dettagli

stili alimentari più consapevoli a partire dalla mensa scolastica.

stili alimentari più consapevoli a partire dalla mensa scolastica. Comune di Viareggio Settore Pubblica Istruzione Carta del Servizio Ristorazione Scolastica P. A. T. Piramide Alimentare Toscana Presentiamo nelle pagine che seguono la Carta del Servizio di ristorazione

Dettagli

Rapporto SAM2015 Università di Catania 2 Dipartimento di Economia e Impresa

Rapporto SAM2015 Università di Catania 2 Dipartimento di Economia e Impresa 2 Indice Introduzione 5 Ringraziamenti 6 Premessa metodologica 7 Il Questionario 8 Breve descrizione dei centri di rilevazione dell indagine 10 Localizzazione geografica dei centri di rilevazione dell'indagine

Dettagli

Progetto annuale di plesso : Il Cibo: tanti colori, tanti sapori

Progetto annuale di plesso : Il Cibo: tanti colori, tanti sapori Scuola dell infanzia Caleotto A.S. 2014 2015 Progetto annuale di plesso : Il Cibo: tanti colori, tanti sapori In previsione dell Expo di Milano 2015 sul tema Nutrire il pianeta, Energia per la vita, accogliamo

Dettagli

Alimentazione, consumatori, territori transfrontalieri. Programma ALCOTRA 2007-2013, progetto n. 121 Le buone pratiche di ristorazione collettiva

Alimentazione, consumatori, territori transfrontalieri. Programma ALCOTRA 2007-2013, progetto n. 121 Le buone pratiche di ristorazione collettiva Alimentazione, consumatori, territori transfrontalieri. Programma ALCOTRA 2007-2013, progetto n. 121 Le buone pratiche di ristorazione collettiva Menù partecipato Il progetto il menù l ho fatto io Un modello

Dettagli

Carta del Servizio per la ristorazione scolastica Anno Scolastico 2011-2012

Carta del Servizio per la ristorazione scolastica Anno Scolastico 2011-2012 Carta del Servizio per la ristorazione scolastica Anno Scolastico 2011-2012 Il servizio di ristorazione scolastica Quando l unione fa la forza A metà del 2004 nasce Melamangio, società a carattere pubblico-privato

Dettagli

Frutta Snack. Sintesi dei risultati del Monitoraggio Focus Group e Indagine con Questionario

Frutta Snack. Sintesi dei risultati del Monitoraggio Focus Group e Indagine con Questionario Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Università di Bologna Facoltà di Psicologia In collaborazione con: Università LUMSA

Dettagli

GUIDA DEL DOCENTE Risorse didattiche proposte da

GUIDA DEL DOCENTE Risorse didattiche proposte da GUIDA DEL DOCENTE Risorse didattiche proposte da Indice Obiettivi del concorso... 3 Perché partecipare... 3 Quando e come... 3 Interesse didattico... 4 Quali sono le classi interessate... 4 Quali sono

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo. Alla fine del

Dettagli

Come ottenere con facilità fragole tutto l anno

Come ottenere con facilità fragole tutto l anno La fragola: la forzatura Come ottenere con facilità fragole tutto l anno La semi-forzatura della fragola Come preparare le fragole Come usare in modo ottimale in tunnel Capitolo secondo Come coltivare

Dettagli

DIETA ZONA, SUBITO IN FORMA E PER SEMPRE

DIETA ZONA, SUBITO IN FORMA E PER SEMPRE DIETA ZONA, SUBITO IN FORMA E PER SEMPRE di Daniela Morandi Prefazione di Barry Sears. Con la partecipazione di Claudio Belotti Copyright 2012 Good Mood ISBN 978-88-6277-409-3 Prefazione del dottor Barry

Dettagli

Individuare le proprie competenze Questionario sulle situazioni della vita quotidiana

Individuare le proprie competenze Questionario sulle situazioni della vita quotidiana Individuare le proprie competenze Questionario sulle situazioni della vita quotidiana Cognome : Nome : Data : Istruzioni Non si tratta di una valutazione. Si tratta di individuare le proprie competenze

Dettagli

«Lo spreco domestico: un indagine qualitativa per comprendere le cause, la corretta conservazione degli alimenti e la gestione della data di scadenza»

«Lo spreco domestico: un indagine qualitativa per comprendere le cause, la corretta conservazione degli alimenti e la gestione della data di scadenza» Lo spreco come risorsa: strategie e tecnologie per la riduzione delle eccedenze e dello spreco nella filiera alimentare Venezia Mestre, 28 Marzo 2014 «Lo spreco domestico: un indagine qualitativa per comprendere

Dettagli

IL CONSUMO DI CARNE A MILANO, BOLOGNA, ROMA, NAPOLI E PALERMO PRESENTAZIONE DEI RISULTATI OTTOBRE 2007

IL CONSUMO DI CARNE A MILANO, BOLOGNA, ROMA, NAPOLI E PALERMO PRESENTAZIONE DEI RISULTATI OTTOBRE 2007 IL CONSUMO DI CARNE A MILANO, BOLOGNA, ROMA, NAPOLI E PALERMO PRESENTAZIONE DEI RISULTATI OTTOBRE 2007 1 OBIETTIVO DELLA RICERCA L obiettivo principale è quello di indagare le opinioni, le attitudini e

Dettagli

TOSCANA IL GUSTO SI RACCONTA IN UNA TERRA DI POESIA

TOSCANA IL GUSTO SI RACCONTA IN UNA TERRA DI POESIA Franchising TOSCANA IL GUSTO SI RACCONTA IN UNA TERRA DI POESIA 2 Indice P a g. Presentazione 5 Esperienza 7 Metodo 9 Garanzia della qualità 9 F r e s c h e z z a d e i p r o d o t t i 11 Utilizzo del

Dettagli

..conoscere il Servizio Volontario Europeo

..conoscere il Servizio Volontario Europeo ..conoscere il Servizio Volontario Europeo 1. LʼEDITORIALE 1. LʼEDITORIALE Cari amici, il tempo dell estate è un tempo che chiede necessariamente voglia di leggerezza. Proprio di questa abbiamo bisogno

Dettagli

PROGETTO EDUCAZIONE ALIMENTARE

PROGETTO EDUCAZIONE ALIMENTARE PROGETTO EDUCAZIONE ALIMENTARE SCUOLA DELL INFANZIA VIA T. M. FUSCO a.s.2011/2012 Premessa Nel periodo della Scuola dell infanzia i bambini acquisiscono e strutturano atteggiamenti e modelli comportamentali

Dettagli

I_I21.e Un oste per EXPO2015

I_I21.e Un oste per EXPO2015 PoliCulturaExpoMilano2015 I_I21.e Un oste per EXPO2015 Versione Estesa Paolo Paolini, HOC-LAB (DEIB, Politecnico di Milano, IT), da una intervista a Giorgio Barchiesi, in arte Giorgione Autore di "Orto

Dettagli

MANGIAR SANO UN GIOCO DA BAMBINI!

MANGIAR SANO UN GIOCO DA BAMBINI! MANGIAR SANO UN GIOCO DA BAMBINI! Paese, 13 marzo 2013 dott.ssa Laura Martinelli dietista sportiva www.alimentazionesportivamartinelli.com ARGOMENTI L alimentazione dei bambini in Italia Elementi di dietetica

Dettagli

Oggetto: Programma Provinciale di Educazione Alimentare L.R. 31/2008; Anno Scolastico 2014/15

Oggetto: Programma Provinciale di Educazione Alimentare L.R. 31/2008; Anno Scolastico 2014/15 1 Alla cortese attenzione dei Sig.ri Dirigenti Scolastici Scuole Primarie Dirigenti Scolastici Scuole Secondarie di primo grado Pubbliche e Private di Milano e Provincia Oggetto: Programma Provinciale

Dettagli

LA CORRETTA ALIMENTAZIONE ÈDONNA

LA CORRETTA ALIMENTAZIONE ÈDONNA LA CORRETTA ALIMENTAZIONE ÈDONNA Ente Promotore: Assessorato alle politiche della Salute del Comune di Bologna Oggetto: Piano di Comunicazione per una Cultura della Corretta Alimentazione 1 DEFINIZIONE

Dettagli

Food blogger: tra passione e professione

Food blogger: tra passione e professione Food blogger: tra passione e professione #IspoAifb Estratto della ricerca presentata il 15 maggio 2014 Prima portata Il consumatore secondo i food blogger 2 Sul podio delle passioni degli italiani ci sono

Dettagli

Mangiare con piacere Agosto 2011

Mangiare con piacere Agosto 2011 sge Schweizerische Gesellschaft für Ernährung ssn Société Suisse de Nutrition ssn Società Svizzera di Nutrizione Trend alimentari in primo piano Un iniziativa Coop con il sostegno della Società Svizzera

Dettagli

QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI. elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013

QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI. elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013 QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013 F= risposta degli alunni/figli G = risposta dei genitori F: 1- Cosa pensi della dipendenza elettronica?

Dettagli

Verifica acquisizione conoscenze. Pubblico: fornisce informazioni anche all esterno (diplomi, voti,...) Alla fine di un segmento di formazione

Verifica acquisizione conoscenze. Pubblico: fornisce informazioni anche all esterno (diplomi, voti,...) Alla fine di un segmento di formazione VALUTAZIONE SOMMATIVA VALUTAZIONE FORMATIVA Verifica acquisizione conoscenze Pubblico: fornisce informazioni anche all esterno (diplomi, voti,...) Alla fine di un segmento di formazione SCOPO CARATTERE

Dettagli

PROFILO DEL VOSTRO MARKETING PLAN

PROFILO DEL VOSTRO MARKETING PLAN PROFILO DEL VOSTRO MARKETING PLAN PERCHÉ ELABORARE UN MARKETING PLAN? Il marketing plan è un componente essenziale del vostro business. Quando si avvia una nuova azienda o si lanciano prodotti o servizi

Dettagli

ricchi di gusto, poveri di glutine

ricchi di gusto, poveri di glutine Semplicemente buoni Barbara Celiapan è la prima azienda di dimensioni artigianali autorizzata a produrre e commercializzare prodotti da forno privi di glutine come il, la Pizza e la freschi. Gli ingredienti

Dettagli

Ristorazione Aziendale CIR food. Più valore alla tua pausa pranzo.

Ristorazione Aziendale CIR food. Più valore alla tua pausa pranzo. Ristorazione Aziendale CIR food Più valore alla tua pausa pranzo. Ristorazione Aziendale CIR food, un offerta completa. Dalla scelta accurata degli alimenti alla professionalità del personale, dallo studio

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STA- TALE G. PASCOLI MIIC8A0002

ISTITUTO COMPRENSIVO STA- TALE G. PASCOLI MIIC8A0002 ISTITUTO COMPRENSIVO STA- TALE G. PASCOLI MIIC8A0002 Via F.lli di Dio 101 20099 - Sesto S. Giovanni Telef. 02-3657491 telefax 02-36574925 LA NOSTRA SCUOLA E IL PROGETTO L Istituto comprensivo G. Pascoli,

Dettagli

Scuola di cucina Fuori Campo11 in collaborazione con L U.S Castelnuovo Rangone ed il ristorante Lo Stallino

Scuola di cucina Fuori Campo11 in collaborazione con L U.S Castelnuovo Rangone ed il ristorante Lo Stallino Modena, 21 Ottobre 2015 Scuola di cucina Fuori Campo11 in collaborazione con L U.S Castelnuovo Rangone ed il ristorante Lo Stallino Mangiare è una cosa bella ed è prima di tutto nutrimento vitale per il

Dettagli

Che cos è un focus-group?

Che cos è un focus-group? Che cos è un focus-group? Si tratta di interviste di tipo qualitativo condotte su un ristretto numero di persone, accuratamente selezionate, che vengono riunite per discutere degli argomenti più svariati,

Dettagli

Le Coccole L ASILO NIDO PRESENTA LA CARTA DEI SERVIZI. Via Maestri del Lavoro, 1 Località Gambarara (Mantova) Tel. 0376 398982 isolabimbi@libero.

Le Coccole L ASILO NIDO PRESENTA LA CARTA DEI SERVIZI. Via Maestri del Lavoro, 1 Località Gambarara (Mantova) Tel. 0376 398982 isolabimbi@libero. I L A B S I o dei B I M PRESENTA L ASILO NIDO Le Coccole LA CARTA DEI SERVIZI Via Maestri del Lavoro, 1 Località Gambarara (Mantova) Tel. 0376 398982 isolabimbi@libero.it DITE: E faticoso frequentare i

Dettagli

La dieta deve assicurare al nostro organismo, oltre alle proteine, i grassi, i carboidrati e l energia

La dieta deve assicurare al nostro organismo, oltre alle proteine, i grassi, i carboidrati e l energia 8. Varia spesso le tue scelte a tavola 58 La dieta deve assicurare al nostro organismo, oltre alle proteine, i grassi, i carboidrati e l energia da essi apportata, anche altri nutrienti indispensabili,

Dettagli

Una guida per avviare il tuo business e guadagnare online. chi non ha un lavoro, è precario, è in condizioni economiche difficili

Una guida per avviare il tuo business e guadagnare online. chi non ha un lavoro, è precario, è in condizioni economiche difficili COME PARTIRE Una guida per avviare il tuo business e guadagnare online Questo report si pone l obiettivo di dare una concreta speranza a chi non ha un lavoro, è precario, è in condizioni economiche difficili

Dettagli

LA RISTORAZIONE ITALIANA ALL ESTERO CONCORRENZA E CONTRAFFAZIONE CONSIDERAZIONI

LA RISTORAZIONE ITALIANA ALL ESTERO CONCORRENZA E CONTRAFFAZIONE CONSIDERAZIONI LA RISTORAZIONE ITALIANA ALL ESTERO CONCORRENZA E CONTRAFFAZIONE CONSIDERAZIONI Tra il 5 e il 14 febbraio 2011 è stata effettuata una rilevazione CAWI che ha investito un campione di 152 RISTORANTI ITALIANI

Dettagli

A SCUOLA CON GUSTO. Progetto di educazione alimentare, sensoriale e del gusto

A SCUOLA CON GUSTO. Progetto di educazione alimentare, sensoriale e del gusto A SCUOLA CON GUSTO Progetto di educazione alimentare, sensoriale e del gusto Il progetto A SCUOLA CON GUSTO Il progetto A SCUOLA CON GUSTO, giunto oggi alla quarta edizione, mira ad avvicinare adulti e

Dettagli

INDAGINE CUSTOMER SATISFACTION Servizio di Ristorazione Scolastica Scuole Primarie 2011

INDAGINE CUSTOMER SATISFACTION Servizio di Ristorazione Scolastica Scuole Primarie 2011 Servizio di Ristorazione Scolastica Indagine 2011 1 INDAGINE CUSTOMER SATISFACTION Servizio di Ristorazione Scolastica Scuole Primarie 2011 Francesco D Alessandro Settore Certificazioni di Qualità Servizio

Dettagli

Corso: «Diabete mellito tra medico di medicina generale e diabetologo. Proposta per una gestione condivisa.»

Corso: «Diabete mellito tra medico di medicina generale e diabetologo. Proposta per una gestione condivisa.» AZIENDA UNITÁ LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 13 Dipartimento di Prevenzione Servizio Igiene degli Alimenti e della Nutrizione Corso: «Diabete mellito tra medico di medicina generale e diabetologo. Proposta

Dettagli

COMUNE DI VOLVERA CARTA DEI SERVIZI PER LA RISTORAZIONE SCOLASTICA

COMUNE DI VOLVERA CARTA DEI SERVIZI PER LA RISTORAZIONE SCOLASTICA CARTA DEI SERVIZI PER LA RISTORAZIONE SCOLASTICA 1 Sommario 1 CARTA DEL SERVIZIO RISTORAZIONE SCOLASTICA NELLE SCUOLE DELL'INFANZIA STATALI E COMUNALI 3 1.1 LA PRODUZIONE DEI PASTI 3 1.2 LA TABELLA ETETICA

Dettagli

Carta dei servizi camst ristorazione scolastica

Carta dei servizi camst ristorazione scolastica Carta dei servizi camst ristorazione scolastica Camst. Il gusto di una bella storia. Camst è tra i più importanti gruppi di ristorazione in Italia ed è interamente costituito da capitale italiano. Nasce

Dettagli

Servizi di Consulenza Alimentare. (la risposta ritenuta giusta va indicata ponendo una crocetta in parentesi)

Servizi di Consulenza Alimentare. (la risposta ritenuta giusta va indicata ponendo una crocetta in parentesi) Servizi di Consulenza Alimentare DOMANDE A RISPOSTA MULTIPLA QUESTIONARIO N 2 (la risposta ritenuta giusta va indicata ponendo una crocetta in parentesi) Cognome: Mansione: Nome: Data: 1. A quali fasi

Dettagli

Modulo 3. Stili a confronto

Modulo 3. Stili a confronto Modulo 3 Stili a confronto FINALITÀ Il ciclo di attività si propone di incrementare nei ragazzi la conoscenza di sé attraverso l auto-consapevolezza dei propri stili di apprendimento e di lavoro, e di

Dettagli

RICERCA: Il benessere dell operatore socio-sanitario: comprensione e sviluppo 2007

RICERCA: Il benessere dell operatore socio-sanitario: comprensione e sviluppo 2007 RICERCA: Il benessere dell operatore socio-sanitario: comprensione e sviluppo 2007 Dott. William Cazzaniga coordinatore della ricerca 1 RICERCA: Il benessere dell operatore sociosanitario: comprensione

Dettagli

AXA COMUNICATO STAMPA

AXA COMUNICATO STAMPA AXA COMUNICATO STAMPA ROMA, 21 OTTOBRE 2014 I Millennials nel rapporto con le assicurazioni: rischi percepiti, bisogni emergenti e nuovi linguaggi Nel corso dell Italian AXA Forum 2014, AXA Italia analizza

Dettagli

PER SAPERNE DI PIÙ DAL CAMPO... AL MERCATO ALLA TAVOLA. Per saperne di più

PER SAPERNE DI PIÙ DAL CAMPO... AL MERCATO ALLA TAVOLA. Per saperne di più PER SAPERNE DI PIÙ DAL CAMPO... AGRICOLTURA BIOLOGICA LA FILIERA (dal campo alla tavola) AL MERCATO L ETICHETTA PRODOTTI A KM ZERO MERCATI CONTADINI, VENDITA DIRETTA, GAS ALLA TAVOLA LA PIRAMIDE ALIMENTARE

Dettagli

BE DIFFERENT * BE WITH THE LOCALS. Viaggi con un anima

BE DIFFERENT * BE WITH THE LOCALS. Viaggi con un anima BE DIFFERENT * BE WITH THE LOCALS Viaggi con un anima Hai presente i malesi? Per noi un viaggio è qualcosa di molto importante. Non lo vediamo come un insieme di voli e servizi, ma come un insieme di emozioni,

Dettagli

La nostra società nasce nel 1972, l anno in cui Munari vince il rally di Montecarlo con la mitica Lancia Fulvia HF 1600, Giorgio Streheler inizia la

La nostra società nasce nel 1972, l anno in cui Munari vince il rally di Montecarlo con la mitica Lancia Fulvia HF 1600, Giorgio Streheler inizia la La nostra società nasce nel 1972, l anno in cui Munari vince il rally di Montecarlo con la mitica Lancia Fulvia HF 1600, Giorgio Streheler inizia la magnifca direzione del Piccolo Teatro di Milano e il

Dettagli

3.7 L affidabilità delle fonti

3.7 L affidabilità delle fonti 3.7 L affidabilità delle fonti Un altro aspetto indagato dal questionario riguarda i criteri con cui i giovani adulti valutano l affidabilità di una fonte informativa, in particolar modo quando riferita

Dettagli

DI CONSUMO DEL TURISTA IN PUGLIA.

DI CONSUMO DEL TURISTA IN PUGLIA. FOODING ACTION 5.5.1 Development of a CRM (Customer relationship management P5 Chamber of commerce of Bari: ESPERIENZA DI CONSUMO DEL TURISTA IN PUGLIA. La Camera di Commercio di Bari, nell ambito del

Dettagli

P. 4 Di cosa bisogna tener conto facendo il piano dei menu e le spese?

P. 4 Di cosa bisogna tener conto facendo il piano dei menu e le spese? Autunno 2008 Pagina 1 / 5 Indice: Convenience Food P. 2 Cosa è il Convenience Food? P. 2 Quali sono i vantaggi del Convenience Food? P. 3 Quali sono gli svantaggi del Convenience Food? P. 4 Di cosa bisogna

Dettagli

BILANCI DI GIUSTIZIA SEMPLIFICATI

BILANCI DI GIUSTIZIA SEMPLIFICATI 1 BILANCI DI GIUSTIZIA IN SEMPLICITÀ Cosa sono: E un progetto nato nel 1994 ad opera dei Beati costruttori di Pace, gruppo cattolico impegnato sui temi della Giustizia, della Pace, dell Ambiente, della

Dettagli

DIETA MEDITERRANEA: MITO O REALTÀ?

DIETA MEDITERRANEA: MITO O REALTÀ? DIETA MEDITERRANEA: MITO O REALTÀ? È necessario chiarire, innanzitutto, che col termine mediterraneo non ci si riferisce, ovviamente, soltanto all Italia! Mediterranei, infatti, sono il clima, il mare,

Dettagli

Il sistema qualità. Sono obiettivi primari:

Il sistema qualità. Sono obiettivi primari: Il sistema qualità Mangiare a scuola in maniera sana e corretta significa adottare un sistema qualità che offra a bambini e genitori tutte le garanzie di un alimentazione controllata ad ogni livello: dalla

Dettagli

TUTTI I NUMERI DEL BIO IN ITALIA. OSSERVATORIO SANA 2014 a cura di Nomisma Silvia Zucconi

TUTTI I NUMERI DEL BIO IN ITALIA. OSSERVATORIO SANA 2014 a cura di Nomisma Silvia Zucconi TUTTI I NUMERI DEL BIO IN ITALIA OSSERVATORIO SANA 2014 a cura di Nomisma Silvia Zucconi Evento organizzato da: In collaborazione con: LE FINALITÀ CONOSCITIVE DEL CONTRIBUTO DI NOMISMA PER L OSSERVATORIO

Dettagli

CAMBIA COTTURA ALLA TUA VITA Nella vita c è sempre spazio per rendere sostenibili le buone abitudini e spingersi oltre i propri limiti

CAMBIA COTTURA ALLA TUA VITA Nella vita c è sempre spazio per rendere sostenibili le buone abitudini e spingersi oltre i propri limiti CAMBIA COTTURA ALLA TUA VITA Nella vita c è sempre spazio per rendere sostenibili le buone abitudini e spingersi oltre i propri limiti PIU ENERGIA? YES CHE COS E LA CUCINA EMOZIONALE Il senso del cibo

Dettagli

Argomenti trattati e livelli della ricerca empirica

Argomenti trattati e livelli della ricerca empirica Lucido 153 Argomenti trattati e livelli della ricerca empirica Le unità Campione e casi Unità di rilevamento e di analisi Le proprietà La definizione operativa Il rapporto di indicazione Validità e attendibilità

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE SARUBBI, GIAMMANCO. Norme per la tutela delle scelte alimentari vegetariana e vegana

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE SARUBBI, GIAMMANCO. Norme per la tutela delle scelte alimentari vegetariana e vegana Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 1467 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI SARUBBI, GIAMMANCO Norme per la tutela delle scelte alimentari vegetariana e vegana Presentata

Dettagli

DISEGNO/PROPOSTA DI LEGGE Norme per la tutela delle scelte alimentari vegetariana e vegana

DISEGNO/PROPOSTA DI LEGGE Norme per la tutela delle scelte alimentari vegetariana e vegana DISEGNO/PROPOSTA DI LEGGE Norme per la tutela delle scelte alimentari vegetariana e vegana Scegliere l alimentazione vegetariana o vegana rappresenta un importante passo per bandire dalla nostra vita la

Dettagli

Faccio l orto per chi? 1. perché fai l orto?

Faccio l orto per chi? 1. perché fai l orto? Faccio l orto per chi? 1. perché fai l orto? a) per passione 39% lavorare nell orto offre 1. una sana opportunità di esercizio fisico e vita attiva 2. crea salute e benessere fisico e psicologico 3. passione

Dettagli

Cosa ti porti a casa?

Cosa ti porti a casa? 8. L o p i n i o n e d e i r a g a z z i e d e l l e r a g a z z e Cosa ti porti a casa? A conclusione dell incontro di restituzione è stato richiesto ai ragazzi di riportare in forma anonima una valutazione

Dettagli

L INFLUENZA CHE I BAMBINI HANNO SUGLI ACQUISTI FAMILIARI PRESENTAZIONE DEI DATI

L INFLUENZA CHE I BAMBINI HANNO SUGLI ACQUISTI FAMILIARI PRESENTAZIONE DEI DATI L INFLUENZA CHE I BAMBINI HANNO SUGLI ACQUISTI FAMILIARI PRESENTAZIONE DEI DATI Progetto realizzato per conto di: TRADE BUSINESS METODOLOGIA E CAMPIONE Interviste telefoniche C.A.T.I OMNIBUS 206 interviste

Dettagli

Report finale e linee guida per il controllo del servizio ristorazione per gli utenti ricoverati

Report finale e linee guida per il controllo del servizio ristorazione per gli utenti ricoverati CASA DI CURA SANTA MARIA MADDALENA PROGETTO DI CONTROLLO SULLA QUALITA DEL SERVIZIO DI RISTORAZIONE Report finale e linee guida per il controllo del servizio ristorazione per gli utenti ricoverati Sedi

Dettagli

COMMISSIONE CONSILIARE III. Sanità e Assistenza. Seduta del 28 settembre 2011 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE MARGHERITA PERONI

COMMISSIONE CONSILIARE III. Sanità e Assistenza. Seduta del 28 settembre 2011 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE MARGHERITA PERONI COMMISSIONE CONSILIARE III Sanità e Assistenza Seduta del 28 settembre 2011 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE MARGHERITA PERONI Argomento n. 4 all ordine del giorno: ITR N. 3113 Bando per l'accesso alla "Dote

Dettagli

Expo Milano 2015 Nutrire il pianeta, energia per la vita il tema della sostenibilità in forma cartografi ca

Expo Milano 2015 Nutrire il pianeta, energia per la vita il tema della sostenibilità in forma cartografi ca la GuiDa L Educazione al Consumo Consapevole è un progetto nazionale che Coop rivolge agli insegnanti, agli studenti delle scuole di ogni ordine e grado e alle famiglie con l obiettivo di promuovere una

Dettagli