PERICOLO questo simbolo indica che la mancata osservanza delle opportune misure di sicurezza provoca la morte o gravi lesioni fisiche.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PERICOLO questo simbolo indica che la mancata osservanza delle opportune misure di sicurezza provoca la morte o gravi lesioni fisiche."

Transcript

1 Sistema di periferia decentrata ET 200eco SIMATIC Periferia decentrata Sistema di periferia decentrata ET 200eco Istruzioni operative Prefazione Panoramica del prodotto 1 Montaggio 2 Collegamento 3 Progettazione 4 Messa in servizio 5 Segnalazioni di allarme, errore e sistema 6 Dati tecnici generali 7 Dati tecnici 8 A Appendice 08/2014 A5E AD

2 Avvertenze di legge Concetto di segnaletica di avvertimento Questo manuale contiene delle norme di sicurezza che devono essere rispettate per salvaguardare l'incolumità personale e per evitare danni materiali. Le indicazioni da rispettare per garantire la sicurezza personale sono evidenziate da un simbolo a forma di triangolo mentre quelle per evitare danni materiali non sono precedute dal triangolo. Gli avvisi di pericolo sono rappresentati come segue e segnalano in ordine descrescente i diversi livelli di rischio. PERICOLO questo simbolo indica che la mancata osservanza delle opportune misure di sicurezza provoca la morte o gravi lesioni fisiche. AVVERTENZA il simbolo indica che la mancata osservanza delle relative misure di sicurezza può causare la morte o gravi lesioni fisiche. CAUTELA indica che la mancata osservanza delle relative misure di sicurezza può causare lesioni fisiche non gravi. ATTENZIONE indica che la mancata osservanza delle relative misure di sicurezza può causare danni materiali. Nel caso in cui ci siano più livelli di rischio l'avviso di pericolo segnala sempre quello più elevato. Se in un avviso di pericolo si richiama l'attenzione con il triangolo sul rischio di lesioni alle persone, può anche essere contemporaneamente segnalato il rischio di possibili danni materiali. Personale qualificato Il prodotto/sistema oggetto di questa documentazione può essere adoperato solo da personale qualificato per il rispettivo compito assegnato nel rispetto della documentazione relativa al compito, specialmente delle avvertenze di sicurezza e delle precauzioni in essa contenute. Il personale qualificato, in virtù della sua formazione ed esperienza, è in grado di riconoscere i rischi legati all'impiego di questi prodotti/sistemi e di evitare possibili pericoli. Uso conforme alle prescrizioni di prodotti Siemens Si prega di tener presente quanto segue: AVVERTENZA I prodotti Siemens devono essere utilizzati solo per i casi d impiego previsti nel catalogo e nella rispettiva documentazione tecnica. Qualora vengano impiegati prodotti o componenti di terzi, questi devono essere consigliati oppure approvati da Siemens. Il funzionamento corretto e sicuro dei prodotti presuppone un trasporto, un magazzinaggio, un installazione, un montaggio, una messa in servizio, un utilizzo e una manutenzione appropriati e a regola d arte. Devono essere rispettate le condizioni ambientali consentite. Devono essere osservate le avvertenze contenute nella rispettiva documentazione. Marchio di prodotto Tutti i nomi di prodotto contrassegnati con sono marchi registrati della Siemens AG. Gli altri nomi di prodotto citati in questo manuale possono essere dei marchi il cui utilizzo da parte di terzi per i propri scopi può violare i diritti dei proprietari. Esclusione di responsabilità Abbiamo controllato che il contenuto di questa documentazione corrisponda all'hardware e al software descritti. Non potendo comunque escludere eventuali differenze, non possiamo garantire una concordanza perfetta. Il contenuto di questa documentazione viene tuttavia verificato periodicamente e le eventuali correzioni o modifiche vengono inserite nelle successive edizioni. Siemens AG Industry Sector Postfach NÜRNBERG GERMANIA A5E AD P 09/2014 Con riserva di modifiche Copyright Siemens AG Tutti i diritti riservati

3 Prefazione Scopo del manuale Le informazioni contenute nel presente manuale consentono di utilizzare il sistema di periferia decentrata ET 200eco come slave DP nel PROFIBUS DP. Nozioni di base necessarie Per la comprensione del manuale sono richieste nozioni generali nel campo della tecnica di automazione. Il presente manuale contiene la descrizione dei componenti validi al momento della pubblicazione. Siemens si riserva il diritto di allegare informazioni aggiornate sul prodotto in caso di nuovi componenti o di componenti con una nuova versione. Campo di validità del manuale Il presente manuale è valido per il sistema di periferia decentrata ET 200eco. Convenzioni Nota Un'avvertenza contiene importanti informazioni sul prodotto descritto nella documentazione, sulla sua manipolazione o su una parte di documentazione alla quale occorre prestare particolare attenzione. Collocazione nel panorama della documentazione Oltre al presente manuale è necessario avere a disposizione il manuale relativo al master DP utilizzato. Istruzioni operative, 08/2014, A5E AD 3

4 Prefazione Guida alla consultazione Il presente manuale descrive i componenti hardware del sistema di periferia decentrata ET 200eco. Esso è costituito da capitoli di introduzione e da capitoli di consultazione (dati tecnici). Gli argomenti trattati sono i seguenti: Montaggio e cablaggio Messa in servizio e diagnostica Componenti Numero articoli Un Glossario contenente i termini più importanti. L'indice analitico consente di cercare rapidamente parti di testo relative a un termine. Riciclaggio e smaltimento Grazie alla costruzione con materiali poco inquinanti il sistema di periferia decentrata ET 200eco è facilmente riciclabile. Per il riciclaggio e lo smaltimento delle apparecchiature usate nel rispetto dell'ambiente si raccomanda di rivolgersi a un'azienda di smaltimento certificata per rifiuti elettronici. Ulteriore supporto Per domande sull'uso dei prodotti descritti nel presente manuale, rivolgersi al partner di riferimento Siemens presso filiali e rappresentanze locali. I partner di riferimento si trovano in Internet (http://www.automation.siemens.com/partner/). La Guida alla consultazione della documentazione tecnica per i singoli prodotti e sistemi SIMATIC si trova in Internet (http://www.siemens.com/automation/support-request). Il catalogo online e il sistema di ordinazione online si trovano in Internet (http://mall.industry.siemens.com): Centro di formazione Per facilitare l'approccio al sistema di periferia decentrata ET 200eco e al sistema di automazione SIMATIC S7, Siemens organizza corsi specifici. Rivolgersi a questo proposito al centro di formazione locale più vicino o a quello centrale di Norimberga, D Maggiori informazioni sul Technical Support sono disponibili in Internet (http://www.sitrain.com/index_it.html). 4 Istruzioni operative, 08/2014, A5E AD

5 Prefazione Technical Support È possibile contattare il Technical Support per tutti i prodotti Industry Automation utilizzando il modulo "Support Request" scaricabile da Internet (http://www.siemens.com/automation/support-request). Maggiori informazioni sul Technical Support sono disponibili in Internet (http://www.siemens.com/automation/service). Service & Support in Internet Oltre alla documentazione, Siemens mette a disposizione della clientela diversi servizi accessibili in Internet (http://www.siemens.de/automation/csi_it_ww). Su questo sito si possono trovare: la Newsletter con informazioni sempre aggiornate sui prodotti la funzione per la ricerca mirata della documentazione in Service & Support un Forum nel quale utenti e specialisti di tutto il mondo scambiano le proprie esperienze il partner di riferimento locale di Automation & Drive reperibile nella banca dati Informazioni su assistenza in loco, riparazioni, pezzi di ricambio e molto altro ancora. Indicazioni di sicurezza Siemens commercializza prodotti di automazione e di azionamento per la sicurezza industriale che contribuiscono al funzionamento sicuro di impianti, soluzioni, macchinari, apparecchiature e/o reti. Questi prodotti sono componenti essenziali di una concezione globale di sicurezza industriale. In quest ottica i prodotti Siemens sono sottoposti ad un processo continuo di sviluppo. Consigliamo pertanto di controllare regolarmente la disponibilità di aggiornamenti relativi ai prodotti. Per il funzionamento sicuro di prodotti e soluzioni Siemens è necessario adottare idonee misure preventive (ad es. un concetto di protezione di cella) e integrare ogni componente in un concetto di sicurezza industriale globale all avanguardia. Considerare in questo contesto anche i prodotti impiegati da altri costruttori. Per ulteriori informazioni sulla sicurezza industriale, vedere qui (http://www.siemens.com/industrialsecurity). Per restare informati sugli aggiornamenti cui vengono sottoposti i nostri prodotti, suggeriamo di iscriversi ad una newsletter specifica del prodotto. Per ulteriori informazioni, vedere qui (http://support.automation.siemens.com). Istruzioni operative, 08/2014, A5E AD 5

6 Indice del contenuto Prefazione Panoramica del prodotto Panoramica dei sistemi di periferia decentrata Montaggio Posizione di montaggio, ingombro Montaggio del modulo di periferia Montaggio del blocco di connessione Sostituzione delle etichette di siglatura Smontaggio dell'et 200eco Impostazione dell indirizzo PROFIBUS Collegamento Regole e norme generali per il funzionamento Funzionamento dell'et 200eco con circuito di alimentazione di messa a terra Configurazione elettrica dell ET 200eco Cablaggio dell'et 200eco Procedimento di cablaggio (passi) Collegamento della ET 200eco alla terra di protezione (PE) Cablaggio dei moduli di periferia con spine M Cablaggio dei moduli di periferia con spinotto e cavo di collegamento a Y Cablaggio del blocco di connessione ECOFAST Cablaggio del blocco di connessione M12, 7/8" Collegamento in cascata di PROFIBUS DP e tensione di alimentazione Progettazione Messa in servizio Messa in servizio dell'et 200eco Segnalazioni di allarme, errore e sistema Diagnostica tramite LED di segnalazione Diagnostica dell'et 200eco Lettura della diagnostica Esempio: lettura della diagnostica slave con l'sfc 13 "DP NRM_DG" Configurazione della diagnostica slave dell'et 200eco Stato della stazione da 1 a Indirizzo PROFIBUS del master Identificativo del produttore Diagnostica riferita all apparecchiatura Istruzioni operative, 08/2014, A5E AD

7 Indice del contenuto 7 Dati tecnici generali Norme ed omologazioni Compatibilità elettromagnetica, condizioni di trasporto e di immagazzinaggio Condizioni ambientali meccaniche e climatiche Dati relativi a controlli di isolamento, classe e grado di protezione, tensione nominale Dati tecnici Presentazione Blocco di connessione ECOFAST (6ES7194-3AA00-0AA0) Blocco di connessione M12, 7/8" (6ES7194-3AA00-0BA0) Modulo di periferia 8 DI (6ES7141-3BF00-0XA0) Modulo di periferia 16 DI (6ES7141-3BH00-0XA0) Modulo di periferia 8 DO 2A (6ES7142-3BF00-0XA0) Modulo di periferia 16 DO 0.5A (6ES7142-3BH00-0XA0) Modulo di periferia 8 DI / 8 DO 2A (6ES7143-3BH00-0XA0) Modulo di periferia 8 DI / 8 DO 1.3A (6ES7143-3BH10-0XA0) A Appendice A.1 Numeri articoli A.2 Disegni quotati A.3 Area di indirizzamento degli ingressi e delle uscite Glossario Indice analitico Istruzioni operative, 08/2014, A5E AD 7

8 Panoramica del prodotto Panoramica dei sistemi di periferia decentrata Campo di impiego Nella configurazione di un impianto, spesso gli ingressi e le uscite da e verso il processo vengono integrati nel sistema di automazione a livello centale. Se la distanza tra ingressi/uscite e sistema di automazione è elevata, il cablaggio può risultare molto esteso e complesso, e i disturbi elettromagnetici possono compromettere l'affidabilità dell'impianto. I sistemi di periferia decentrata si adattano particolarmente agli impianti di questo tipo: la CPU di comando si trova in posizione centrale i sistemi di periferia (ingressi e uscite) operano a livello locale il PROFIBUS DP garantisce, grazie a un'elevata velocità di trasmissione dati, la perfetta comunicazione tra CPU di comando e sistemi di periferia. PROFIBUS DP Il PROFIBUS DP è un sistema di bus aperto conforme alla norma IEC con protocollo di trasmissione "DP" (DP significa "periferia decentrata"). Fisicamente il PROFIBUS DP è costituito da una rete elettrica basata su un conduttore a due fili schermato oppure da una rete ottica basata su un conduttore a fibre ottiche (LWL). Il protocollo di trasmissione "DP" consente un rapido scambio di dati ciclico tra la CPU di comando e i sistemi di periferia decentrata. Master DP e slave DP Il master DP è l'elemento di congiunzione tra la CPU di comando e i sistemi di periferia decentrata. Il master DP si serve del PROFIBUS DP per scambiare i dati con i sistemi di periferia decentrata e al tempo stesso controlla il PROFIBUS DP. I sistemi di periferia decentrata (= slave DP) preparano i dati degli encoder e degli organi attuatori a livello locale in modo che essi possano essere trasferiti alla CPU di comando attraverso il PROFIBUS DP. 8 Istruzioni operative, 08/2014, A5E AD

9 Panoramica del prodotto 1.1 Panoramica dei sistemi di periferia decentrata Apparecchiature collegabili Al PROFIBUS DP si possono collegare, come master DP o come slave DP, le apparecchiature più disparate purché siano conformi alla norma IEC Si possono utilizzare ad es. le apparecchiature delle serie seguenti: SIMATIC S5 SIMATIC S7/M7/C7 SIMATIC PG/PC SIMATIC HMI (apparecchiature di servizio e supervisione OP, OS, TD) Apparecchiature di terzi Configurazione di una rete PROFIBUS DP La figura seguente mostra la tipica configurazione di una rete PROFIBUS DP. I master DP sono integrati nella rispettiva apparecchiatura (ad es. i sistemi S7400 e S7-300 sono dotati di un'interfaccia PROFIBUS DP). Gli slave DP sono i sistemi di periferia decentrata collegati al master DP tramite PROFIBUS DP. Figura 1-1 Configurazione tipica di una rete PROFIBUS-DP Istruzioni operative, 08/2014, A5E AD 9

10 Panoramica del prodotto Definizione Il sistema di periferia decentrata ET 200eco è uno slave DP compatto con grado di protezione IP 65, 66 o IP 67. Campo di impiego I campi di impiego dell'et 200eco derivano dalle sue particolari caratteristiche. Grazie alla forma costruttiva robusta e al grado di protezione IP 65, IP66 o IP 67, il sistema di periferia decentrata ET 200eco è adatto soprattutto per l'impiego in ambienti industriali difficili. La forma compatta dell'et 200eco ne consente l'impiego in luoghi con problemi di spazio. La maneggevolezza dell'et 200eco consente una messa in servizio e una manutenzione rapide. Rappresentazione L'ET 200eco è un sistema costituito da un modulo di periferia e da un blocco di connessione. Questi sono disponibili in diverse versioni. Figura 1-2 Vista del sistema di periferia decentrata ET 200eco 10 Istruzioni operative, 08/2014, A5E AD

11 Panoramica del prodotto 1.2 Componenti dell'et 200eco La seguente tabella riepiloga i componenti più importanti del sistema di periferia decentrata ET 200eco: Tabella 1-1 Componenti dell'et 200eco Componente Funzione Rappresentazione Modulo di periferia Al modulo di periferia vanno collegati gli encoder e gli attuatori. Il modulo di periferia è disponibile nelle seguenti versioni: 8 DI 16 DI 8 DO 2A 16 DO 0.5A 8 DI / 8 DO 2A 8 DI / 8 DO 1.3A Blocco di connessione Al blocco di connessione va collegata la tensione di alimentazione per la ET 200eco e il PROFIBUS DP. Il blocco di connessione è disponibile nelle seguenti versioni: ECOFAST M12, 7/8" Master DP L'ET 200eco è in grado di comunicare con tutti i master DP conformi alla norma IEC Istruzioni operative, 08/2014, A5E AD 11

12 Montaggio Posizione di montaggio, ingombro Posizione di montaggio Per quanto riguarda la posizione di montaggio dell'et 200eco non vi sono limitazioni. Dimensioni di ingombro e distanze La seguente tabella descrive le dimensioni di ingombro e le distanze. Tabella 2-1 Dimensioni di ingombro Dimensioni Larghezza 60 mm Altezza 210 mm Profondità con blocco di connessione ECOFAST: 60 mm (senza connettore) con blocco di connessione M12, 7/8": 54 mm (senza connettore) 12 Istruzioni operative, 08/2014, A5E AD

13 Montaggio 2.2 Montaggio del modulo di periferia 2.2 Montaggio del modulo di periferia Montaggio semplice Il sistema di periferia decentrata ET 200eco è stato concepito per un montaggio facile. Caratteristiche Il modulo di periferia va montato su una base solida. Il modulo di periferia può essere precablato (senza che il blocco di connessione sia stato montato). Presupposti La seguente tabella mostra le viti adatte al montaggio dei moduli di periferia: Tabella 2-2 Tipi di vite Tipo di vite Vile a testa cilindrica M5 secondo ISO 1207/ISO 1580 (DIN 84/DIN 85) Vite cilindrica a brugola M5 secondo DIN 912 Spiegazione La lunghezza delle viti deve essere di almeno 20 mm. Sono inoltre necessarie rondelle secondo DIN 125. Attrezzi necessari Cacciavite a stella medio o chiave a tubo da 8 mm. Istruzioni operative, 08/2014, A5E AD 13

14 Montaggio 2.2 Montaggio del modulo di periferia Procedimento Fissare il modulo di periferia con le viti a una base piana. Il modulo di periferia va avvitato alla base in corrispondenza di entrambi i punti di fissaggio (lato anteriore in alto e in basso, coppia di serraggio 3 Nm). Figura 2-1 Fissaggio del modulo di periferia alla base 14 Istruzioni operative, 08/2014, A5E AD

15 Montaggio 2.3 Montaggio del blocco di connessione 2.3 Montaggio del blocco di connessione Caratteristiche Il blocco di connessione collega l'et 200eco con PROFIBUS DP e alimenta di tensione il modulo di periferia. Presupposti Il modulo di periferia è già stato montato. Attrezzi necessari Cacciavite a stella medio Montaggio del blocco di connessione 1. Inserire il blocco di connessione sul modulo di periferia. 2. Avvitare il blocco di connessione al modulo di periferia (coppia di serraggio da 1 a 1,3 Nm). Serrare a fondo e in modo uniforme le viti incrociate che si trovano già nel blocco di connessione. Figura 2-2 Fissaggio del blocco di connessione al modulo di periferia Nota Il grado di protezione IP 65, 66 o IP 67 è garantito solo se il blocco di connessione è fissato con le viti al modulo di periferia. Istruzioni operative, 08/2014, A5E AD 15

16 Montaggio 2.4 Sostituzione delle etichette di siglatura 2.4 Sostituzione delle etichette di siglatura Caratteristiche Le etichette di siglatura consentono di apporre una sigla di riconoscimento a ogni canale del modulo di periferia e del blocco di connessione. Allo stato di fornitura le etichette di siglatura si trovano già nel modulo di periferia: 8 etichette di siglatura nel modulo di periferia 1 etichetta di siglatura nel blocco di connessione Presupposti Le etichette da sostituire possono essere ordinate separatamente. I numeri degli articoli si trovano nell'appendice (Pagina 101). Attrezzi necessari Cacciavite da 2,5 a 4 mm Sostituzione delle etichette di siglatura 1. Inserire trasversalmente il cacciavite nella piccola apertura dell'etichetta ed estrarre quest'ultima. Figura 2-3 Estrazione delle etichette 2. Inserire manualmente la nuova etichetta nel modulo. 16 Istruzioni operative, 08/2014, A5E AD

17 Montaggio 2.5 Smontaggio dell'et 200eco 2.5 Smontaggio dell'et 200eco Procedimento L'ET 200eco è cablato e in funzione. Per smontare il sistema di periferia decentrata ET 200eco, procedere come segue: 1. Disinserire la tensione di alimentazione dell'et 200eco. 2. Allentare il cablaggio del blocco di connessione. 3. Allentare le 4 viti di fissaggio del blocco di connessione. 4. Estrarre il blocco di connessione dal modulo di periferia. 5. Allentare il cablaggio del modulo di periferia. 6. Allentare le viti di fissaggio del modulo di periferia. Nota Per la sostituzione del modulo di periferia, consultare il capitolo Collegamento in cascata di PROFIBUS DP e tensione di alimentazione (Pagina 47). 2.6 Impostazione dell indirizzo PROFIBUS Caratteristiche L indirizzo PROFIBUS consente di definire l indirizzo con il quale indirizzare il sistema di periferia decentrata ET 200eco nel PROFIBUS DP. L'indirizzo PROFIBUS DP dell'et 200eco si imposta nel blocco di connessione. Presupposti Ogni indirizzo può essere assegnato una volta sola all'interno del PROFIBUS DP. L'indirizzo PROFIBUS impostato deve coincidere con quello definito nel software di progettazione (per questo sistema ET 200eco). Le modifiche dell'indirizzo PROFIBUS DP sono valide soltanto dopo aver eseguito il comando "RETE ON" nell'et 200eco. Attrezzi necessari Chiave a tubo da 14 mm Cacciavite da 2,5 mm Istruzioni operative, 08/2014, A5E AD 17

18 Montaggio 2.6 Impostazione dell indirizzo PROFIBUS Impostazione dell indirizzo PROFIBUS DP nel blocco di connessione M12, 7/8 Sono ammessi gli indirizzi PROFIBUS DP da 1 a Togliere entrambi i cappucci dai selettori (se necessario utilizzare una chiave a tubo da 14 mm). 2. Utilizzando il cacciavite impostare l indirizzo PROFIBUS nei selettori. Selettore inferiore: posizione 1 Selettore superiore: posizione Riavvitare i cappucci sui selettori (coppia di serraggio: 0,5... 0,8 Nm). 1 Selettori per l'indirizzo PROFIBUS Figura 2-4 Impostazione dell indirizzo PROFIBUS DP nel blocco di connessione M12, 7/8 Esempio di impostazione: indirizzo PROFIBUS 92 Posizione 9 Posizione 2 18 Istruzioni operative, 08/2014, A5E AD

19 Montaggio 2.6 Impostazione dell indirizzo PROFIBUS Impostazione dell indirizzo PROFIBUS DP nel blocco di connessione ECOFAST Sono ammessi gli indirizzi PROFIBUS DP da 1 a 99. Se si imposta un indirizzo più alto, nel modulo si accende il LED rosso di errore di bus. 1. Svitare la vite che fissa la spina di configurazione al blocco di connessione ECOFAST ed estrarre la spina. Figura 2-5 Sbloccaggio della spina di configurazione 2. Togliere le viti dal coperchio della spina di configurazione e rimuovere il coperchio. Figura 2-6 Rimozione del tappo di protezione 3. Impostare l indirizzo PROFIBUS tramite i selettori di codifica. Figura 2-7 Impostazione dell indirizzo PROFIBUS sulla spina di configurazione, esempio di indirizzo: Riavvitare il coperchio, 5. inserire la spina di configurazione nel blocco di connessione e fissarla con le viti. Istruzioni operative, 08/2014, A5E AD 19

20 Collegamento Regole e norme generali per il funzionamento Introduzione In quanto parte integrante di impianti e sistemi, il sistema di periferia decentrata ET 200eco richiede il rispetto di regole e norme speciali in funzione del campo di impiego. Questo capitolo fornisce una panoramica delle regole generali più importanti concernenti l integrazione del sistema di periferia decentrata ET 200eco in un impianto o in un sistema. Dispositivi di arresto di emergenza I dispositivi di arresto di emergenza devono essere conformi alla norma IEC 204 (corrispondente alla DIN VDE 113) e devono essere funzionanti in tutti i modi di funzionamento dell impianto o del sistema. Avviamento dell impianto dopo determinati eventi Nella tabella seguente sono riportate le regole da osservare in caso di avviamento dell impianto in seguito a determinati eventi. Se... conseguenze... Avviamento dopo un interruzione o una caduta di tensione Avviamento dell ET 200eco dopo l interruzione della comunicazione di bus Avviamento dopo lo sbloccaggio del dispositivo di arresto di emergenza non si devono verificare stati di funzionamento pericolosi. Eventualmente è necessario forzare un arresto di emergenza. non si deve verificare un avviamento incontrollato o indefinito. Alimentazione DC 24 V Nella tabella seguente sono riportate le regole da osservare per quanto riguarda l alimentazione a DC 24 V. Per... occorre osservare che... Edifici protezione antifulmine esterna Predisporre misure di Cavi di alimentazione DC 24 V, protezione antifulmine interna protezione antifulmine conduttori di segnale (ad es. elementi di protezione antifulmine) Alimentazione DC 24 V separazione (elettrica) sicura della bassa tensione Collegamento in cascata della tensione di alimentazione Caduta di tensione con il collegamento in cascata (vedere capitolo Collegamento in cascata di PROFIBUS DP e tensione di alimentazione (Pagina 47)) 20 Istruzioni operative, 08/2014, A5E AD

21 Collegamento 3.1 Regole e norme generali per il funzionamento Protezione da influssi elettrici esterni Nella tabella seguente sono riportate le precauzioni da prendere per garantire la protezione da influssi elettrici o errori esterni. Per... tutti gli impianti o sistemi nei quali è inserita la ET 200eco Cavi di alimentazione, conduttori di segnale e linee di bus Conduttori di segnale e di bus occorre osservare che... l impianto o il sistema devono essere collegati a un conduttore di protezione per la dispersione dei disturbi elettromagnetici la posa e l installazione dei cavi devono essere corrette. non si devono verificare stati indefiniti dell impianto o del sistema a causa di interruzioni dei cavi o dei conduttori. Istruzioni operative, 08/2014, A5E AD 21

22 Collegamento 3.2 Funzionamento dell'et 200eco con circuito di alimentazione di messa a terra 3.2 Funzionamento dell'et 200eco con circuito di alimentazione di messa a terra Introduzione Qui di seguito sono riportate informazioni sulla configurazione complessiva di un sistema di periferia decentrata ET 200eco con circuito di alimentazione messo a terra (rete TN-S). Elenco dettagliato dei temi qui affrontati: dispositivi di disinserzione, protezione da cortocircuito e da sovraccarico secondo DIN VDE 0100 e DIN EN Definizione: circuito di alimentazione di messa a terra Nei circuiti di alimentazione di messa a terra il cavo del neutro della rete è messo a terra. Un semplice cortocircuito verso terra tra un cavo conduttore di tensione e la terra o una parte messa a terra dell'impianto comporta l'intervento degli organi di protezione. Componenti e misure di protezione Per l installazione dell intero impianto sono previsti diversi componenti e diverse misure di protezione. Il tipo di componenti e il grado di obbligatorietà delle misure di protezione dipendono da quale norma DIN VDE si applica all'installazione dell'impianto. La tabella seguente fa riferimento alla figura in basso. Tabella 3-1 Confronto tra le misure di protezione Confronta... Dispositivo di disinserzione per controllore, trasduttori di segnale e organi attuatori Protezione da cortocircuito e sovraccarico Riferimento alla figura DIN VDE 0100 DIN EN Parte 460:... Parte 1: interruttore principale sezionatore 2... Parte 725: protezione unipolare dei circuiti di corrente... Parte 1: con circuito di corrente secondario messo a terra: protezione unipolare Separazione elettrica sicura Una separazione elettrica sicura è necessaria per: le unità che devono essere alimentate con tensioni DC 60 V o AC 25 V i circuiti di corrente di carico DC 24 V Configurazione dell ET 200eco con potenziale di riferimento messo a terra Se l ET 200eco viene configurata con potenziale di riferimento messo a terra, le eventuali correnti di disturbo vengono deviate verso la terra di protezione. Gli attacchi devono essere collegati esternamente o nel connettore (vedere nella figura sotto riportata: Collegamento tra 1M e PE). 22 Istruzioni operative, 08/2014, A5E AD

23 Collegamento 3.2 Funzionamento dell'et 200eco con circuito di alimentazione di messa a terra Configurazione dell ET 200eco con potenziale di riferimento non messo a terra Se l ET 200eco viene configurata senza potenziale di riferimento messo a terra, le eventuali correnti di disturbo vengono deviate verso la terra di protezione mediante una rete interna RC (vedere nella figura sotto riportata: nessun collegamento tra 1M e PE). Controllo dell'isolamento Nei casi seguenti è necessario prevedere un controllo dell'isolamento: configurazione dell ET 200eco senza messa a terra quando nell impianto si possono verificare situazioni pericolose dovute a un duplice malfunzionamento ET 200eco in una configurazione globale La figura sotto riportata mostra il sistema di periferia decentrata ET 200eco in una configurazione globale (alimentazione della tensione di carico e messa a terra) in caso di alimentazione da una rete TN-S. 1 2 Dispositivo di disinserzione per controllore, trasduttori di segnale e organi attuatori Protezione da cortocircuito e sovraccarico Figura 3-1 Funzionamento dell ET 200eco con potenziale di riferimento messo a terra Istruzioni operative, 08/2014, A5E AD 23

24 Collegamento 3.3 Configurazione elettrica dell ET 200eco 3.3 Configurazione elettrica dell ET 200eco Separazione di potenziale Nella configurazione elettrica dell ET 200eco esiste una separazione di potenziale tra: 1L+ (alimentazione elettronica/encoder): separazione di potenziale rispetto a PROFIBUS DP e 2L+ (alimentazione tensione di carico), eccetto il modulo di periferia 8 DI / 8DO 2A. 2L+ (alimentazione tensione di carico): separazione di potenziale rispetto a tutte le altri parti del circuito, eccetto il modulo di periferia 8 DI / 8DO 2A. Nel modulo di periferia 8 DI / 8DO 2A, 1M e 2M sono collegati tra loro internamente. Interfaccia PROFIBUS DP: separazione di potenziale rispetto a tutte le altri parti del circuito. 24 Istruzioni operative, 08/2014, A5E AD

25 Collegamento 3.3 Configurazione elettrica dell ET 200eco Configurazione dell'et 200eco Le figure seguenti mostrano i rapporti di potenziale nella configurazione di un'et 200eco con blocchi di connessione M12, 7/8 ed ECOFAST. Figura 3-2 Rapporti di potenziale di una configurazione ET 200eco con blocco di connessione M12, 7/8" Istruzioni operative, 08/2014, A5E AD 25

Modulo server (6ES7193-6PA00-0AA0) SIMATIC. ET 200SP Modulo server (6ES7193-6PA00-0AA0) Prefazione. Guida alla documentazione dell'et 200SP

Modulo server (6ES7193-6PA00-0AA0) SIMATIC. ET 200SP Modulo server (6ES7193-6PA00-0AA0) Prefazione. Guida alla documentazione dell'et 200SP Prefazione Guida alla documentazione dell'et 200SP 1 SIMATIC ET 200SP Modulo server (6ES7193-6PA00-0AA0) Manuale del prodotto Panoramica del prodotto 2 Parametri/area di indirizzi 3 Dati tecnici 4 Set

Dettagli

SIMATIC. Sistema di controllo del processo PCS 7 SIMATIC Management Console - Aggiornamento del software. Aggiornamento software 1

SIMATIC. Sistema di controllo del processo PCS 7 SIMATIC Management Console - Aggiornamento del software. Aggiornamento software 1 Aggiornamento software 1 SIMATIC Sistema di controllo del processo PCS 7 SIMATIC Management Console - Aggiornamento del software Manuale di installazione Valido solo per l'aggiornamento del software SIMATIC

Dettagli

Unità di ingressi digitali. DI 16x24VDC BA (6ES7521-1BH10-0AA0) SIMATIC

Unità di ingressi digitali. DI 16x24VDC BA (6ES7521-1BH10-0AA0) SIMATIC Unità di ingressi digitali DI 16x24VDC BA (6ES7521-1BH10-0AA0) SIMATIC S7-1500/ET 200MP Unità di ingressi digitali DI 16x24VDC BA (6ES7521-1BH10-0AA0) Manuale del prodotto Prefazione Guida alla documentazione

Dettagli

MANUALE - PROFIBUS DP

MANUALE - PROFIBUS DP MANUALE - PROFIBUS DP Le valvole Heavy Duty Multimach - Profibus DP consentono il collegamento di isole HDM ad una rete Profibus. Conformi alle specifiche Profibus DP DIN E 19245, offrono funzioni di diagnostica

Dettagli

Tipi di sessione WebEx. SINUMERIK 810D / 840Di / 840D. eps Network Services Tipi di sessione WebEx SC5.0. White Paper 11/2006 --

Tipi di sessione WebEx. SINUMERIK 810D / 840Di / 840D. eps Network Services Tipi di sessione WebEx SC5.0. White Paper 11/2006 -- 1 SINUMERIK 810D / 840Di / 840D eps Network Services White Paper 11/2006 -- Istruzioni di sicurezza Questo manuale contiene delle norme di sicurezza che devono essere rispettate per salvaguardare l'incolumità

Dettagli

PLC Simatic. Serie S7-200

PLC Simatic. Serie S7-200 PLC Simatic I sistemi Simatic prodotti dalla Siemens mettono a disposizione dell utente una vasta gamma di PLC con caratteristiche differenti e adatti per le più svariate applicazioni come quelli appartenenti

Dettagli

Istruzioni di servizio per gruppi costruttivi SMX Istruzioni di servizio (versione 1-20.12.2007)

Istruzioni di servizio per gruppi costruttivi SMX Istruzioni di servizio (versione 1-20.12.2007) Istruzioni di servizio per gruppi costruttivi SMX Istruzioni di servizio (versione 1-20.12.2007) TD-37350-810-02-01F- Istruzioni di servizio 04.01.2008 Pag. 1 von 6 Avvertenze importanti Gruppi target

Dettagli

Sistema di collegamento per elettrovalvole e distributori, compatibile con i bus di campo PROFIBUS-DP, INTERBUS-S, DEVICE-NET

Sistema di collegamento per elettrovalvole e distributori, compatibile con i bus di campo PROFIBUS-DP, INTERBUS-S, DEVICE-NET ValveConnectionSystem Sistema di collegamento per elettrovalvole e distributori, compatibile con i bus di campo PROFIBUS-DP, INTERBUS-S, DEVICE-NET P20.IT.R0a IL SISTEMA V.C.S Il VCS è un sistema che assicura

Dettagli

CPU 317T-2 DP: Comando di un asse. virtuale SIMATIC. Sistema di automazione S7-300 CPU 317T-2 DP: Comando di un asse virtuale.

CPU 317T-2 DP: Comando di un asse. virtuale SIMATIC. Sistema di automazione S7-300 CPU 317T-2 DP: Comando di un asse virtuale. CPU 317T-2 DP: Comando di un asse virtuale SIMATIC Sistema di automazione S7-300 CPU 317T-2 DP: Comando di un asse virtuale Introduzione 1 Preparazione 2 Moduli didattici 3 Ulteriori informazioni 4 Getting

Dettagli

Cosa rende il cablaggio semplice e rapido?

Cosa rende il cablaggio semplice e rapido? Cosa rende il cablaggio semplice e rapido? SIMATIC TOP connect: il sistema di cablaggio per il collegamento di sensori ed attuatori a SIMATIC S7. Answers for industry. Per un cablaggio più efficiente:

Dettagli

Sistemi informatici per impianti solari 485PB-SMC-NR

Sistemi informatici per impianti solari 485PB-SMC-NR Sistemi informatici per impianti solari 485PB-SMC-NR Istruzioni per installazione 485PB-SMC-NR-IIT082310 98-00010410 Versión 1.0 IT SMA Solar Technology AG Indice Indice 1 Informazioni relative a queste

Dettagli

Istruzioni per l'uso originali Pulsante di emergenza con modulo di sicurezza AS-i integrato AC011S 7390990/00 05/2013

Istruzioni per l'uso originali Pulsante di emergenza con modulo di sicurezza AS-i integrato AC011S 7390990/00 05/2013 Istruzioni per l'uso originali Pulsante di emergenza con modulo di sicurezza AS-i integrato AC011S 7390990/00 05/2013 Indice 1 Premessa3 1.1 Spiegazione dei simboli 3 2 Indicazioni di sicurezza 4 2.1 Requisiti

Dettagli

Interfacciamento DCREG via PROFIBUS- DP

Interfacciamento DCREG via PROFIBUS- DP 16B0221A3 Interfacciamento via PROFIBUS- DP Agg. 03/05/04 R.00 Versione D3.09 Italiano Il presente manuale costituisce parte integrante ed essenziale del prodotto. Leggere attentamente le avvertenze contenute

Dettagli

Interruttore magnetotermico 2216-S...

Interruttore magnetotermico 2216-S... Interruttore magnetotermico 226-S... Descrizione Interruttore magnetotermico a uno e due poli in un design compatto con attuatore con guida, meccanismo con scatto libero, diverse caratteristiche di scatto

Dettagli

Istruzioni per l'uso. Presa da muro / presa volante > 8575/13 > 8575/14

Istruzioni per l'uso. Presa da muro / presa volante > 8575/13 > 8575/14 Istruzioni per l'uso Presa da muro / presa volante > 8575/13 > 8575/14 Indice 1 Indice 1 Indice...2 2 Dati generali...2 3 Avvertenze per la sicurezza...3 4 Conformità alle norme...3 5 Funzione...4 6 Dati

Dettagli

Dispositivi per l'arresto di emergenza e per i ripari mobili

Dispositivi per l'arresto di emergenza e per i ripari mobili Caratteristiche del dispositivo ripari mobili Gertebild ][Bildunterschrift Modulo di sicurezza per il controllo dei pulsanti di arresto di emergenza e dei ripari mobili Certificazioni Gertemerkmale Uscite

Dettagli

Documentazione WinCC/WebUX - SIMATIC HMI. WinCC V7.3 SE incl. Update 1 Documentazione WinCC/WebUX - WebUX - Descrizione 1.

Documentazione WinCC/WebUX - SIMATIC HMI. WinCC V7.3 SE incl. Update 1 Documentazione WinCC/WebUX - WebUX - Descrizione 1. WebUX - Descrizione 1 Uso di WebUX 2 SIMATIC HMI WinCC V7.3 SE incl. Update 1 Manuale di sistema Stampa della Guida in linea 09/2014 A5E34377170-AB Avvertenze di legge Concetto di segnaletica di avvertimento

Dettagli

Sistema di distribuzione di alimentazione SVS18

Sistema di distribuzione di alimentazione SVS18 Sistema di distribuzione di alimentazione SVS8 Descrizione Il sistema di distribuzione di energia elettrica SVS8 consente di ottimizzare l alimentazione DC a 24 V nelle applicazioni di processo automazione,

Dettagli

ABB i-bus EIB / KNX KIT INTERFACCIAMENTO DOMUSLINK EIB/KNX ED 029 4

ABB i-bus EIB / KNX KIT INTERFACCIAMENTO DOMUSLINK EIB/KNX ED 029 4 ABB i-bus EIB / KNX KIT INTERFACCIAMENTO DOMUSLINK EIB/KNX ED 029 4 Sistemi di installazione intelligente INDICE 1 GENERALE... 4 2 CARATTERISTICHE TECNICHE... 5 2.1 DATI TECNICI... 5 3 MESSA IN SERVIZIO...

Dettagli

Istruzioni d installazione

Istruzioni d installazione Istruzioni d installazione Modulo funzione xm10 Per i tecnici specializzati Leggere attentamente prima dell installazione. 6 720 642 976 (01/2010) IT/CH Indice Indice 1 Significato dei simboli e avvertenze

Dettagli

ARMADIO DI SICUREZZA LIBRA-EV + MVx4-NG

ARMADIO DI SICUREZZA LIBRA-EV + MVx4-NG AB01G ARMADIO DI SICUREZZA LIBRA-EV + MVx4-NG MANUALE DI INSTALLAZIONE INDICE 1 AVVERTENZE... 2 1.1 PRECAUZIONI D USO - MISURE DI SICUREZZA... 2 1.2 PER UN CORRETTO UTILIZZO... 2 1.3 RESPONSABILITA...

Dettagli

R35/8G R60/8G R120/3G. Istruzioni per l uso Operatori tubolari a corrente continua. Informazioni importanti per l allacciamento elettrico.

R35/8G R60/8G R120/3G. Istruzioni per l uso Operatori tubolari a corrente continua. Informazioni importanti per l allacciamento elettrico. R35/8G R60/8G R120/3G IT Istruzioni per l uso Operatori tubolari a corrente continua Informazioni importanti per l allacciamento elettrico. Istruzioni per l uso Indice Introduzione... 4 Garanzia... 4 Istruzioni

Dettagli

PumpDrive. Convertitore di frequenza indipendente dal motore con autoraffreddamento. Guida rapida

PumpDrive. Convertitore di frequenza indipendente dal motore con autoraffreddamento. Guida rapida Guida rapida PumpDrive 4070.801/2--40 Convertitore di frequenza indipendente dal motore con autoraffreddamento Varianti di montaggio: Montaggio su motore (MM) Montaggio a parete (WM) Montaggio in quadro

Dettagli

WiCOS L-6. WiCOS Charger. Istruzioni brevi. Am Labor 1, 30900 Wedemark, Germany Publ. 10/09 www.sennheiser.com 535385/A01

WiCOS L-6. WiCOS Charger. Istruzioni brevi. Am Labor 1, 30900 Wedemark, Germany Publ. 10/09 www.sennheiser.com 535385/A01 Istruzioni brevi WiCOS Charger WiCOS L-6 Le istruzioni per l uso dettagliate del sistema per conferenze WiCOS completo sono disponibili: in Internet all indirizzo www.sennheiser.com oppure sul CD-ROM in

Dettagli

M1600 Ingresso/Uscita parallelo

M1600 Ingresso/Uscita parallelo M1600 Ingresso / uscita parallelo M1600 Ingresso/Uscita parallelo Descrizione tecnica Eiserstraße 5 Telefon 05246/963-0 33415 Verl Telefax 05246/963-149 Data : 12.7.95 Versione : 2.0 Pagina 1 di 14 M1600

Dettagli

Morsetti a perforazione di isolante 8WH3

Morsetti a perforazione di isolante 8WH3 87 Introduzione 90 Morsetti passanti 8WH 94 Morsetti doppi 8WH 9 Morsetti con sezionatore a coltello 8WH Introduzione Caratteristiche generali Tecnica di connessione Pagina Caratteristiche Morsetti passanti

Dettagli

FIELDBUS CM CLEVER MULTIMACH DISTRIBUTORI

FIELDBUS CM CLEVER MULTIMACH DISTRIBUTORI FIELDBUS CM CLEVER MULTIMACH 1 INTRODUZIONE INTRODUZIONE DATI TECNICI GENERALI Connessioni bocche valvole Attacco alimentazione piloti sul terminale tipo 1-11 Numero massimo piloti Numero massimo valvole

Dettagli

Istruzioni per l uso originali Pulsante di emergenza di sicurezza AS-i AC012S 7390991/00 05/2013

Istruzioni per l uso originali Pulsante di emergenza di sicurezza AS-i AC012S 7390991/00 05/2013 Istruzioni per l uso originali Pulsante di emergenza di sicurezza AS-i AC012S 7390991/00 05/2013 Indice 1 Premessa3 1.1 Spiegazione dei simboli 3 2 Indicazioni di sicurezza 4 2.1 Requisiti tecnici di sicurezza

Dettagli

Alimentazione V CC 12 30 ripple incluso - fusibile esterno 1,0 A. Assorbimento di corrente : ma 100 + potenza consumata dal sensore. V ma. V ma.

Alimentazione V CC 12 30 ripple incluso - fusibile esterno 1,0 A. Assorbimento di corrente : ma 100 + potenza consumata dal sensore. V ma. V ma. 89 550/110 ID EWM-PQ-AA SCHEDA DIGITALE PER IL CONTROLLO DELLA PRESSIONE / PORTATA IN SISTEMI AD ANELLO CHIUSO MONTAGGIO SU GUIDA TIPO: DIN EN 50022 PRINCIPIO DI FUNZIONAMENTO La scheda EWM-PQ-AA è stata

Dettagli

IEM. Istruzioni di installazione. Passione per servizio e comfort. Istruzioni di installazione

IEM. Istruzioni di installazione. Passione per servizio e comfort. Istruzioni di installazione Istruzioni di installazione IEM 6 720 612 399-00.1O Istruzioni di installazione Modelli e brevetti depositati Réf.: 6 720 614 832 IT (2008/03) OSW Passione per servizio e comfort Indice Indice Informazioni

Dettagli

SIMATIC FM 351. Getting Started Edizione 02/2000

SIMATIC FM 351. Getting Started Edizione 02/2000 SIATIC F 351 Getting Started Edizione 02/2000 Le presenti informazioni guidano l utente, sulla base di un esempio concreto articolato in cinque fasi, nell esecuzione della messa in servizio fino ad ottenere

Dettagli

Descrizione. Caratteristiche tecniche

Descrizione. Caratteristiche tecniche brevettato Descrizione La CMO è un dispositivo atto a garantire la protezione di persone/cose da urti provocati da organi meccanici in movimento quali cancelli o porte a chiusura automatica. L ostacolo

Dettagli

Istruzioni per l installazione - Scaldasalviette Elettrico

Istruzioni per l installazione - Scaldasalviette Elettrico Istruzioni per l installazione - Scaldasalviette Elettrico Radiatore Scaldasalviette elettrico. Lo scaldasalviette elettrico deve essere installato da un elettricista professionale o tecnico qualificato

Dettagli

Pedaliera. Automazione industriale

Pedaliera. Automazione industriale 6200 Pedaliera La pedaliera 6200 è un apparecchio economico utilizzato per il comando di qualsiasi macchina operatrice industriale. Essendo un comando ausiliario, interviene sul motore della macchina attraverso

Dettagli

Sensore di temperatura ambiente TEMPSENSOR-AMBIENT

Sensore di temperatura ambiente TEMPSENSOR-AMBIENT Sensore di temperatura ambiente TEMPSENSOR-AMBIENT Istruzioni per l'installazione TempsensorAmb-IIT110610 98-0042610 Versione 1.0 IT SMA Solar Technology AG Indice Indice 1 Avvertenze su queste istruzioni.....................

Dettagli

Istruzioni d uso. Unità elettronica VEGASWING 66. Document ID: 44768

Istruzioni d uso. Unità elettronica VEGASWING 66. Document ID: 44768 Istruzioni d uso Unità elettronica VEGASWING 66 Document ID: 44768 Sommario Sommario 1 Il contenuto di questo documento 1.1 Funzione... 3 1.2 Documento destinato ai tecnici... 3 1.3 Significato dei simboli...

Dettagli

PAD-267. Pinza amperometrica digitale. Manuale d uso

PAD-267. Pinza amperometrica digitale. Manuale d uso INFORMAZIONE AGLI UTENTI ai sensi dell art. 13 del decreto legislativo 25 luglio 2005, n. 15 Attuazione delle Direttive 2002/95/ CE, 2002/96/CE e 2003/108/CE, relative alla riduzione dell uso di sostanze

Dettagli

L interfaccia innovativa per la connessione punto a punto. IO-Link: integrazione ottimale di sensori ed attuatori. Industrial Communication

L interfaccia innovativa per la connessione punto a punto. IO-Link: integrazione ottimale di sensori ed attuatori. Industrial Communication Industrial Communication L interfaccia innovativa per la connessione punto a punto : integrazione ottimale di sensori ed attuatori siemens.com/io-link Comunicazione completa fino all ultimo metro: l interfaccia

Dettagli

KDIX 8810. Istruzioni di montaggio

KDIX 8810. Istruzioni di montaggio KDIX 8810 Istruzioni di montaggio Sicurezza della lavastoviglie 4 Requisiti di installazione 5 Istruzioni di installazione 7 Sicurezza della lavastoviglie La vostra sicurezza e quella degli altri sono

Dettagli

Serie Europa 80-160-320 A

Serie Europa 80-160-320 A Connettori serie Europa TM Connettori Bipolari Serie Europa 0--0 A Questi connettori in c.c. prodotti da Ravioli sin dal sono adatti per collegare tra loro motori, batterie e impianti di carica batterie

Dettagli

Criteri di progettazione elettrica di impianti gridconnected

Criteri di progettazione elettrica di impianti gridconnected Criteri di progettazione elettrica di impianti gridconnected Per quanto attiene gli impianti connessi alla rete elettrica, vengono qui presentati i criteri di progettazione elettrica dei principali componenti,

Dettagli

Interfaccia EIB - centrali antifurto

Interfaccia EIB - centrali antifurto Interfaccia EIB - centrali antifurto GW 20 476 A 1 2 3 1 2 3 4 5 Terminali bus LED di programmazione indirizzo fisico Tasto di programmazione indirizzo fisico Cavo di alimentazione linea seriale Connettore

Dettagli

SIMOVERT MASTER DRIVES Filtro anti radiodisturbi Filtro EMC

SIMOVERT MASTER DRIVES Filtro anti radiodisturbi Filtro EMC SIMOVERT MASTER DRIVES Filtro anti radiodisturbi Filtro EMC Istruzioni di servizio Edizione: AC Nr. d ordinazione: 6SE7087-2CX87-0FB0 Di queste istruzioni di servizio sono fornibili edizioni nelle seguenti

Dettagli

Pinza Amperometrica 400A AC

Pinza Amperometrica 400A AC Manuale utente Pinza Amperometrica 400A AC Modello MA200 Introduzione Grazie per aver scelto questo modello MA200 AC di Pinza Amperometrica della Extech. Questo dispositivo, se utilizzato correttamente,

Dettagli

Vista dall alto del connettore dello Slave. Vista dall alto del connettore dello Slave. Vista dall alto del connettore dello Slave

Vista dall alto del connettore dello Slave. Vista dall alto del connettore dello Slave. Vista dall alto del connettore dello Slave Accessori Serie 00 Presa diritta alimentazione PG9 00.F0.00.00 0 V SHIELD + NODO + UTILIZZI 00..00-0..00-00..08I - 00..6I Spina diritta per bus DeviceNet 00.M0.00.00 (CAN_SHIELD) (CAN_V+) CAN_GND CAN_H

Dettagli

Serie H Manuale di funzionamento elettrico

Serie H Manuale di funzionamento elettrico pagina 1/57 Serie H Manuale di funzionamento elettrico Nodo Fieldbus PROFIBUS-DP Conforme alla normativa IEC 61158/61784 pagina 2/57 Istruzioni di sicurezza Per usare questo prodotto in modo sicuro, è

Dettagli

ABB i-bus KNX Modulo di monitoraggio carico, MDRC EM/S 3.16.1

ABB i-bus KNX Modulo di monitoraggio carico, MDRC EM/S 3.16.1 Dati tecnici ABB i-bus KNX Descrizione del prodotto Il modulo di monitoraggio carico è un apparecchio a installazione in serie dal design Pro M da installare nei sistemi di distribuzione. La corrente di

Dettagli

Sistemi di ricarica per l'elettromobilità

Sistemi di ricarica per l'elettromobilità PLUSCON power offre una gamma di prodotti e tecnologie con le quali è possibile realizzare diversi progetti dell'infrastruttura di ricarica in modo flessibile, modulare ed efficiente per diversi tipi di

Dettagli

Interruttori di sicurezza ad azionatore separato

Interruttori di sicurezza ad azionatore separato Interruttori di sicurezza ad azionatore separato Diagramma di selezione VF KEYF VF KEYF1 VF KEYF2 VF KEYF3 VF KEYF VF KEYF AZIONATORI UNITA DI CONTATTO 5 6 9 scatto rapido sovrapposti FD FP FL FC 21 22

Dettagli

Contatti porta ad apertura positiva serie DS A

Contatti porta ad apertura positiva serie DS A Contatti porta ad apertura positiva serie DS A Caratteristiche tecniche Interruttore di sicurezza a doppia interruzione ad apertura positiva. Adatto per il controllo di porte automatiche di ascensori.

Dettagli

DIAGNOSTICA: SEGNALAZIONE ERRORI DI SISTEMA. (Reporting of System Errors)

DIAGNOSTICA: SEGNALAZIONE ERRORI DI SISTEMA. (Reporting of System Errors) DIAGNOSTICA: SEGNALAZIONE ERRORI DI SISTEMA (Reporting of System Errors) Indice 1 Introduzione...2 1.1 Componenti supportati e insieme delle funzioni...2 2 STEP7: Configurazione HW...3 2.1 Scheda Generale...4

Dettagli

Istruzioni d uso. Elettronica supplementare. Per Profibus PA. Document ID: 42767

Istruzioni d uso. Elettronica supplementare. Per Profibus PA. Document ID: 42767 Istruzioni d uso Elettronica supplementare Per Profibus PA Document ID: 42767 Sommario Sommario 1 Il contenuto di questo documento 1.1 Funzione... 3 1.2 Documento destinato ai tecnici... 3 1.3 Significato

Dettagli

PANNELLO IMPIANTO FOTOVOLTAICO INGRESSO RS485

PANNELLO IMPIANTO FOTOVOLTAICO INGRESSO RS485 P_002 rev.01 Pag. 1 PANNELLO IMPIANTO FOTOVOLTAICO INGRESSO RS485 MANUALE UTENTE italiano P_002 rev.01 Pag. 2 INDICE Pag. 1. AVVERTENZE 3 2. DESCRIZIONE APPARECCHIO 3 3. DESCRIZIONE FUNZIONAMENTO 3 4.

Dettagli

Scheda tecnica. Pressostato tipo CS 520B1237

Scheda tecnica. Pressostato tipo CS 520B1237 Agosto 2002 DKACT.PD.P10.A2.06 520B1237 Introduzione I pressostati della serie CS fanno parte della gamma dei prodotti Danfoss destinati al controllo della pressione. Tutti i pressostati CS sono dotati

Dettagli

Min. 20 Nm @ tensione nominale Min. 20 Nm Comando Segnale Y DC 0 10 V, impedenza 100 k On-Off, 3-punti (solo AC), modulante (DC 0...

Min. 20 Nm @ tensione nominale Min. 20 Nm Comando Segnale Y DC 0 10 V, impedenza 100 k On-Off, 3-punti (solo AC), modulante (DC 0... Scheda ecnica SF24A-MF Attuatore di sicurezza con ritorno a molla multifunzioni per serrande di regolazione dell' aria in impianti di ventilazione e condizionamento negli edifici. Per serrande di regolazione

Dettagli

Moduli di misura per resistenze o termosonde in platino (DIN IEC 751) o nichel (DIN 43 760)

Moduli di misura per resistenze o termosonde in platino (DIN IEC 751) o nichel (DIN 43 760) s Agosto 1996 8 123 UNIGYR Moduli di misura per resistenze o termosonde in platino (DIN IEC 751) o nichel (DIN 43 760) Scala 1 : 2 Moduli di misura per due ingressi indipendenti di: - resistenze variabili

Dettagli

SAFETY Tecnica di sicurezza passiva

SAFETY Tecnica di sicurezza passiva SAFETY Tecnica di sicurezza passiva Cablaggio EMERGENCY-STOP MIRO SAFE Cube67 MVK Metallico MASI20/67/68 02 SAFETY Sicurezza innanzitutto 03 SAFETY TECNICA DI SICUREZZA PASSIVA INDIPENDENTE DAL BUS DI

Dettagli

706292 / 00 11 / 2012

706292 / 00 11 / 2012 Istruzioni per l uso (parte rilevante per la protezione antideflagrante) per sensori di temperatura ai sensi della direttiva europea 94/9/CE Appendice VIII (ATEX) gruppo II, categoria di apparecchi 3D/3G

Dettagli

Istruzioni per l uso Unità a schede di memoria

Istruzioni per l uso Unità a schede di memoria Istruzioni per l uso Unità a schede di memoria Modello n. AJ- E AJ-PCD10 Collegare l'unità a schede di memoria al personal computer prima di installare il software P2 nel computer dal CD di installazione.

Dettagli

KIT RIVELATORI DI GAS

KIT RIVELATORI DI GAS SEZIONE 4 KIT RIVELATORI DI GAS attivato guasto allarme sensore esaurito test Scaricabile dal sito www.urmetdomus.com nell area Manuali Tecnici. MT140-001_sez.4.pdf MT140-001 sez.4 1 INDICE SEZIONE 4 CONTROLLO

Dettagli

Tecnica dei sensori Controllo pneumatico della posizione Serie MS01. Prospetto del catalogo

Tecnica dei sensori Controllo pneumatico della posizione Serie MS01. Prospetto del catalogo Prospetto del catalogo 2 Controllo pneumatico della posizione, modulo di collaudo MS01 Blocco di collaudo MS01-PA, variante I, con valvola 2 x /2 piastra di collegamento in Poliammide, rinforzata in fibra

Dettagli

1 Indicazioni di sicurezza. 2 Struttura dell'apparecchio. Inserto comando motore veneziane Universal AC 230 V ~ N. art. 232 ME. Istruzioni per l uso

1 Indicazioni di sicurezza. 2 Struttura dell'apparecchio. Inserto comando motore veneziane Universal AC 230 V ~ N. art. 232 ME. Istruzioni per l uso Inserto comando motore veneziane Universal AC 230 V ~ N. art. 232 ME Istruzioni per l uso 1 Indicazioni di sicurezza L'installazione e il montaggio di apparecchi elettrici devono essere eseguiti esclusivamente

Dettagli

Contatti porta ad apertura positiva serie DS A

Contatti porta ad apertura positiva serie DS A Contatti porta ad apertura positiva serie DS A Caratteristiche tecniche Interruttore di sicurezza a doppia interruzione ad apertura positiva. Adatto per il controllo di porte automatiche di ascensori.

Dettagli

PicoScope USB Oscilloscope. breve Guida Introduttiva

PicoScope USB Oscilloscope. breve Guida Introduttiva breve Guida Introduttiva 5 Italiano...33 5.1 Introduzione...33 5.2 Informazioni sulla sicurezza...33 5.3 Contenuto...36 5.4 Requisiti di sistema...36 5.5 Installazione del software PicoScope...37 5.6 Newsletter

Dettagli

- 15G0078A120 - MODULO DEVICENET ISTRUZIONI INTERFACCIA PER ASAC-0/ASAC-1/ASAB

- 15G0078A120 - MODULO DEVICENET ISTRUZIONI INTERFACCIA PER ASAC-0/ASAC-1/ASAB - 5G0078A0 - MODULO DEVICENET ISTRUZIONI INTERFACCIA PER ASAC-0/ASAC-/ASAB Emesso il 5/06/0 R. 0 Il presente manuale costituisce parte integrante ed essenziale del prodotto. Leggere attentamente le avvertenze

Dettagli

SIMATIC. S7-300 SM331; AI 8 x 12 bit Getting Started Parte 3: Termocoppie. Prefazione. Presupposti 2. Obiettivo 3

SIMATIC. S7-300 SM331; AI 8 x 12 bit Getting Started Parte 3: Termocoppie. Prefazione. Presupposti 2. Obiettivo 3 SIMATIC S7-300 SIMATIC S7-300 SM331; AI 8 x 12 bit Getting Started Parte 3: Termocoppie Getting Started Prefazione 1 Presupposti 2 Obiettivo 3 Struttura meccanica dell impianto di esempio 4 Collegamento

Dettagli

POWER ROD 1365 GENERATORE art. 252

POWER ROD 1365 GENERATORE art. 252 CEBORA S.p.A. 1 POWER ROD 1365 GENERATORE art. 252 MANUALE DI SERVIZIO CEBORA S.p.A. 2 SOMMARIO 1 - INFORMAZIONI GENERALI... 3 1.1 - Introduzione... 3 1.2 - Filosofia generale d assistenza.... 3 1.3 -

Dettagli

SERIE 90 EIB. Apparecchi per la domotica

SERIE 90 EIB. Apparecchi per la domotica Apparecchi per la domotica 179 IL SISTEMA BUS KNX/ E LA SUA ARCHITETTURA I sistemi BUS costituiscono una moderna tecnologia per la realizzazione degli impianti negli edifici residenziali, in quelli dedicati

Dettagli

Istruzioni di installazione per il personale qualificato UX 15

Istruzioni di installazione per il personale qualificato UX 15 Istruzioni di installazione per il personale qualificato UX 15 CH Indice Indice 1 Significato dei simboli e avvertenze di sicurezza....................... 3 1.1 Spiegazione dei simboli presenti nel libretto...................

Dettagli

Accessori per i controllori programmabili Saia PCD Integrazione dei moduli di I/O nel quadro elettrico omazione Stazioni di aut aggio ollo e

Accessori per i controllori programmabili Saia PCD Integrazione dei moduli di I/O nel quadro elettrico omazione Stazioni di aut aggio ollo e 77 1.7 Accessori per i controllori programmabili Saia PCD 1.7.1 Integrazione dei moduli di I/O nel quadro elettrico I cavi di sistema preconfezionati e i moduli per le morsettiere di conversione rendono

Dettagli

SIWAREX WL200. Per ogni applicazione la cella di carico adatta. Weighing Technology. Answers for industry.

SIWAREX WL200. Per ogni applicazione la cella di carico adatta. Weighing Technology. Answers for industry. SIWAREX WL200 Per ogni applicazione la cella di carico adatta Weighing Technology Answers for industry. Precisione da un unico partner Tecnica di pesatura Siemens Il vostro specialista per l automazione

Dettagli

Interruttori di sicurezza ad azionatore separato con sblocco a serratura

Interruttori di sicurezza ad azionatore separato con sblocco a serratura Interruttori di sicurezza ad azionatore separato con sblocco a serratura Diagramma di selezione VF KEYF VF KEYF1 VF KEYF2 VF KEYF3 VF KEYF7 VF KEYF AZIONATORI UNITA DI CONTATTO 1 2 21 22 2NO+1NC FD FP

Dettagli

Regolatore per gruppo compatto di collegamento e gestione energia

Regolatore per gruppo compatto di collegamento e gestione energia Regolatore per gruppo compatto di collegamento e gestione energia Serie 2850.. Manuale di installazione e messa in servizio Grazie per aver acquistato questo apparecchio. Leggere attentamente queste istruzioni

Dettagli

< Apparecchiatura di controllo di fiamma > RIVELAZIONE FIAMMA BI ELETTRODO. SAITEK srl

< Apparecchiatura di controllo di fiamma > RIVELAZIONE FIAMMA BI ELETTRODO. SAITEK srl Serie CF3q < Apparecchiatura di controllo di fiamma > SAITEK srl www.saitek.it info@saitek.it Casalgrande (RE) ITALY Tel. +39 0522 848211 Fax +39 0522 849070 CONTROLLO DI FIAMMA SERIE C F 3 Q pag. 1 di

Dettagli

Istruzioni rapide Sensore 3D per macchine mobili. O3M15x 80222723/00 08/2014

Istruzioni rapide Sensore 3D per macchine mobili. O3M15x 80222723/00 08/2014 Istruzioni rapide Sensore 3D per macchine mobili O3M15x 80222723/00 08/2014 Indice 1 A proposito di questo manuale 4 1.1 Simboli utilizzati 4 1.2 Avvertenze utilizzate 4 2 Indicazioni di sicurezza 4 3

Dettagli

ISTRUZIONI PER L'USO. Alimentatore KTB 24 V / 4.3 A

ISTRUZIONI PER L'USO. Alimentatore KTB 24 V / 4.3 A ISTRUZIONI PER L'USO Alimentatore KTB 24 V / 4.3 A Edizione: 507513 A Produttore: Montech AG, Gewerbestrasse 12, CH-4552 Derendingen Tel. +41 (0)32 681 55 00, Fax +41 (0) 682 19 77 Dati tecnici / Allacciamento

Dettagli

Monitor a 14 con selettore a 4 canali modello LEE-128M4 codice 559591005. Manuale d uso

Monitor a 14 con selettore a 4 canali modello LEE-128M4 codice 559591005. Manuale d uso Monitor a 14 con selettore a 4 canali modello LEE-128M4 codice 559591005 Manuale d uso Sicurezza Questo simbolo indica la presenza di tensione pericolosa non isolata all interno dell'apparecchio che può

Dettagli

System pro M compact Interruttori sezionatori SD 200

System pro M compact Interruttori sezionatori SD 200 System pro M compact Interruttori sezionatori SD 200 Principali vantaggi La nuova gamma SD 200 estende la ormai collaudata serie System pro M compact con nuovi interruttori sezionatori che forniscono lo

Dettagli

SPEED-DOME TEM-5036. Manuale Installazione

SPEED-DOME TEM-5036. Manuale Installazione SPEED-DOME TEM-5036 Manuale Installazione INDICE pagina 1. AVVERTENZE.. 5 1.1. Dati tecnici. 5 1.2. Elettricità 5 1.3. Standard IP 66 5 2. INSTALLAZIONE... 7 2.1. Staffe 7 3. AVVERTENZE... 8 4. MONTAGGIO..

Dettagli

Manuale WAGO DALI e morsetti V 0.2

Manuale WAGO DALI e morsetti V 0.2 & Manuale WAGO DALI e morsetti V 0.2 Aprile 2013 Tutti le descrizioni legati al software si riferiscono al software V2021. Si consiglia di aggiornare le vecchie versioni del sistema. Piccole deviazioni

Dettagli

ENCODER SERIE Pxx EQUIPAGGIATO CON INTERFACCIA PROFIBUS-DP

ENCODER SERIE Pxx EQUIPAGGIATO CON INTERFACCIA PROFIBUS-DP Documentazione Profibus-DP ENCODER SERIE Pxx EQUIPAGGIATO CON INTERFACCIA PROFIBUS-DP PxxDocSTD R4/0/701 1 SOMMARIO DEGLI ARGOMENTI: 1. Procedura di installazione meccanica:...3 2. Procedura d installazione

Dettagli

ALARMBOX. Istruzioni per l uso Allarme remoto per i ventilatori CARAT e TRENDvent

ALARMBOX. Istruzioni per l uso Allarme remoto per i ventilatori CARAT e TRENDvent HOFFRICHTER GmbH Mettenheimer Straße 12 / 14 19061 Schwerin Germany Tel: +49 385 39925-0 Fax: +49 385 39925-25 E-Mail: info@hoffrichter.de www.hoffrichter.de ALARM ALARMBOX Alarmbox-ita-1110-02 N. art.:

Dettagli

ABB i-bus KNX Modulo di monitoraggio e controllo carichi, MDRC SE/S 3.16.1

ABB i-bus KNX Modulo di monitoraggio e controllo carichi, MDRC SE/S 3.16.1 Dati tecnici ABB i-bus KNX Descrizione del prodotto Il modulo di monitoraggio e controllo carichi è un apparecchio di serie di design Pro M per l installazione nei sistemi di distribuzione. L apparecchio

Dettagli

LOCALIZZATORE SATELLITARE PER FLEET MANAGEMENT E SVR (STOLEN VEHICLE RECOVERY)

LOCALIZZATORE SATELLITARE PER FLEET MANAGEMENT E SVR (STOLEN VEHICLE RECOVERY) LOCALIZZATORE SATELLITARE PER FLEET MANAGEMENT E SVR (STOLEN VEHICLE RECOVERY) MANUALE DI INSTALLAZIONE ED USO INDICE DEGLI ARGOMENTI 1 Descrizione dei sottosistemi 2 Caratteristiche tecniche 3 Posizionamenti

Dettagli

PANNELLO A LED PER IMPIANTO FOTOVOLTAICO INGRESSO RS485

PANNELLO A LED PER IMPIANTO FOTOVOLTAICO INGRESSO RS485 P_003 rev.02 Pag. 1 PANNELLO A LED PER IMPIANTO FOTOVOLTAICO INGRESSO RS485 TRASDUTTORE ASITA CVM-MINI MANUALE UTENTE italiano P_003 rev.02 Pag. 2 P_003 rev.02 Pag. 3 INDICE Pag. 1. AVVERTENZE 4 2. DESCRIZIONE

Dettagli

KEYSTONE. OM8 - EPI 2 Modulo interfaccia AS-i Manuale di istruzione. www.pentair.com/valves. Indice 1 Modulo Opzionale OM8: Interfaccia AS-i 1

KEYSTONE. OM8 - EPI 2 Modulo interfaccia AS-i Manuale di istruzione. www.pentair.com/valves. Indice 1 Modulo Opzionale OM8: Interfaccia AS-i 1 KEYSTONE Indice 1 Modulo Opzionale OM8: Interfaccia AS-i 1 2 Installazione 1 3 Dettagli sulla comunicazione 1 5 Descrizione del modulo interfaccia AS-i OM8 2 5 Protocollo interfaccia AS-i 3 6 Interfaccia

Dettagli

KERN YKD Version 1.0 1/2007

KERN YKD Version 1.0 1/2007 KERN & Sohn GmbH Ziegelei 1 D-72336 Balingen-Frommern Postfach 40 52 72332 Balingen Tel. 0049 [0]7433-9933-0 Fax. 0049 [0]7433-9933-149 e-mail: info@kern-sohn.com Web: www.kern-sohn.com I Istruzioni d

Dettagli

ABB i-bus KNX Centralina di allarme pericoli KNX GM/A 8.1, 2CDG110150R0011

ABB i-bus KNX Centralina di allarme pericoli KNX GM/A 8.1, 2CDG110150R0011 Dati tecnici 2CDC513071D0901 ABB i-bus KNX Descrizione del prodotto La centralina di allarme pericoli KNX viene utilizzata per gestire fino a 5 aree logiche con un massimo di 344 gruppi di rivelatori,

Dettagli

VIESMANN. Istruzioni di montaggio. Completamento EA1. Avvertenze sulla sicurezza. per il personale specializzato

VIESMANN. Istruzioni di montaggio. Completamento EA1. Avvertenze sulla sicurezza. per il personale specializzato Istruzioni di montaggio per il personale specializzato VIESMNN Completamento E1 vvertenze sulla sicurezza Si prega di attenersi scrupolosamente alle avvertenze sulla sicurezza per evitare pericoli e danni

Dettagli

Morsetti combinabili - 2014

Morsetti combinabili - 2014 Morsetti combinabili - 2014 Answers for infrastructure. s Morsetti combinabili 1 2 3 4 5 6 7 8 9 11 12 Introduzione ipo morsetti passanti 8WH6 ipo morsetti passanti a vite 8WH6 Morsetti a molla 8WH2 Morsetti

Dettagli

Istruzioni d uso e di montaggio

Istruzioni d uso e di montaggio Edizione 04.06 Istruzioni d uso e di montaggio Freno a molla FDW Classe di protezione IP 65 - modello protetto contro la polvere zona 22, categoria 3D, T 125 C (polvere non conduttiva) Leggere attentamente

Dettagli

MANUALE DI ISTRUZIONI - Italiano

MANUALE DI ISTRUZIONI - Italiano MANUALE DI ISTRUZIONI - Italiano Accessorio di sicurezza per massimo livello, serie 211+800. Codici: 211-2XY-0/5Z regolatore di livello con autodiagnosi 800-000-5W sonda di sicurezza Grazie per aver acquistato

Dettagli

CONTROLLO GRU REALIZZATO CON P.L.C. SIEMENS S7 REVAMPING GRU MOBILI PORTUALI MHC FANTUZZI -REGGIANE

CONTROLLO GRU REALIZZATO CON P.L.C. SIEMENS S7 REVAMPING GRU MOBILI PORTUALI MHC FANTUZZI -REGGIANE CONTROLLO GRU REALIZZATO CON P.L.C. SIEMENS S7 REVAMPING GRU MOBILI PORTUALI MHC FANTUZZI -REGGIANE Le gru mobili portuali offrono soluzioni flessibili alla movimentazione dei carichi all interno dei porti,

Dettagli

L equipaggiamento elettrico delle macchine

L equipaggiamento elettrico delle macchine L equipaggiamento elettrico delle macchine Convegno La normativa macchine: obblighi e responsabilità 4 giugno 05 Ing. Emilio Giovannini Per. Ind. Franco Ricci U.F. Prevenzione e Sicurezza Verifiche Periodiche

Dettagli

SIMATIC HMI Key Panels KP8 e KP8F La nuova generazione. Siemens AG 2011. All Rights Reserved. Industry Sector

SIMATIC HMI Key Panels KP8 e KP8F La nuova generazione. Siemens AG 2011. All Rights Reserved. Industry Sector SIMATIC HMI Key Panels KP8 e KP8F La nuova generazione Hardware Specifiche tecniche Software Codici di ordinazione Siemens AG 2010. All Rights Reserved. KP8 e KP8F La nuova generazione Vista anteriore

Dettagli

MA 434 MODULO ALLARMI PER IP DSLAM

MA 434 MODULO ALLARMI PER IP DSLAM MA 434 MODULO ALLARMI PER IP DSLAM MONOGRAFIA DESCRITTIVA EDIZIONE Novembre 2005 MON. 232 REV. 2.0 1 di 14 INDICE 1.0 GENERALITÁ 03 2.0 INTERFACCE 03 3.0 CARATTERISTICHE TECNICHE 07 3.1 CARATTERISTICHE

Dettagli

RSPC 20 REGOLATORE DI CARICA Regolatore di carica La massima corrente di ricarica è 20 A, ma qualora l impianto ha una potenza da fotovoltaico superiore ai 20 A è possibile connettere più regolatori RSPC20

Dettagli

Installazione del quadro di distribuzione

Installazione del quadro di distribuzione 10 Installazione del quadro di distribuzione Dopo aver realizzato l intero impianto, si conosce il numero di circuiti e dei punti di utilizzo. Questo permette di determinare il numero dei dispositivi di

Dettagli

Monitoraggio dell'impianto Anemometro

Monitoraggio dell'impianto Anemometro Monitoraggio dell'impianto Anemometro Istruzioni per l installazione Windsensor-IIT101010 98-0025610 Versione 1.0 IT SMA Solar Technology AG Indice Indice 1 Avvertenze sull'impiego di queste istruzioni...........

Dettagli

Istruzioni per l uso CAMILLE BAUER METRAWATT METRAOHM 413 3-348-776-37 2/9.97. Ohmmetro per piccole resistenze

Istruzioni per l uso CAMILLE BAUER METRAWATT METRAOHM 413 3-348-776-37 2/9.97. Ohmmetro per piccole resistenze Istruzioni per l uso METRAOHM 413 Ohmmetro per piccole resistenze GOSSEN METRAWATT CAMILLE BAUER 3-348-776-37 2/9.97 V 8 6 5 4 20 200 PE-TEST 7 1 20 200 + /- METRAOHM 413 3 2 10 9 1 Tasto misura (accendere

Dettagli