LE INDAGINI ARCHEOLOGICHE ALL INTERNO DELL OSPEDALE DI SANTA MARIA DELLA SCALA A SIENA

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LE INDAGINI ARCHEOLOGICHE ALL INTERNO DELL OSPEDALE DI SANTA MARIA DELLA SCALA A SIENA"

Transcript

1 LE INDAGINI ARCHEOLOGICHE ALL INTERNO DELL OSPEDALE DI SANTA MARIA DELLA SCALA A SIENA In questo volume, frutto del lavoro di dottorato di Federico Cantini, sono presentati i risultati dell elaborazione dei dati emersi con l indagine stratigrafica effettuata in quella parte della città di Siena che, dal X secolo d.c., iniziò ad essere occupata dall Ospedale di Santa Maria della Scala (Figg. 1-3), relativamente alle fasi comprese fra il tardo antico e i secoli centrali del medioevo. Lo scavo ha dato la possibilità di ricostruire i profondi processi di trasformazione che hanno radicalmente mutato il tessuto insediativo di questa parte della città per quel lungo periodo che le fonti scritte lasciavano sostanzialmente in ombra, portando un contributo sostanziale alla ricostruzione del paesaggio urbano senese. La direzione scientifica della ricerca archeologica sull intero complesso del Santa Maria della Scala è stata affidata dall Amministrazione Comunale di Siena e dalla Direzione dell Ospedale, in accordo con la Soprintenza Archeologica della Tosca- na, a chi scrive e al Prof. Daniele Manacorda, ed ha previsto la presenza sul cantiere di una numerosa équipe, coordinta per due anni, a partire dal 1998, dalla Prof.ssa Alessandra Molinari e dal Prof. Emanuele Papi, capace di affrontare i diversi fronti dell indagine, dallo scavo archeologico, all analisi stratigrafica degli elevati, allo studio antropologico e paleoambientale, nel quadro dell impegnativo intervento di restauro e di conversione dell antica istituzione assistenziale in polo museale polivalente, di dimensioni e di rilevanza eccezionali nel contesto nazionale, di cui il progetto e la direzione dei lavori sono stati affidati dalla stessa Amministrazione all Arch. Prof. Guido Canali. Al momento dell elaborazione del contributo di Cantini erano stati indagati 44 ambienti, con gradi e modalità differenti: dallo scavo integrale dei depositi archeologici, alla semplice documentazione di ciò che i lavori di recupero dell edificio portano di giorno in giorno alla luce. Fig. 1 L ospedale di Santa Maria della Scala a Siena. 11

2 Fig. 2 L ospedale di Santa Maria della Scala e il duomo di Siena Fig. 3 Localizzazione dell ospedale di Santa Maria della Scala nella città di Siena. 12

3 Le stratigrafie oggetto di questo lavoro, cioè quelle che conservavano depositi databili tra il VI e il XII secolo d.c. 1, in buona misura cronologicamente precedenti il primo impianto dell Ospedale, sono pertinenti a 12 ambienti (area 2000, 3000, 4000, 6000, 10000, 13000, 17000, 18000, 29000, 39000, 73000, ) collocati su tre livelli corrispondenti a tre ampi gradoni tagliati nel versante meridionale della collina sulla cui sommità sorge il duomo di Siena (Figg. 4-6). Lo scavo delle singole aree è stato portato a temine da numerosi reponsabili, oltre che dallo stesso Cantini, da Maddalena Belli, Iacopo Bruttini, Stefano Camporeale, Francesca Corradini, Luisa Dallai, Francesca Grassi, Arianna Luna, Lorenzo Marasco, Laura Motta, Alessandra Pais, Silvia Pallecchi, Antonio Pizzo e Chiara Saffioti. Le tavole di periodo e fase che illustrano la sequenza stratigrafica sono state invece realizzate da Laura Rossi, che, nel quadro delle innovative attività di informatica applicate all archeologia che si stanno sviluppando all interno del LIAAM, ha realizzato la piattaforma GIS dello scavo dell ospedale sotto la guida del Prof. Marco Valenti, utilizzando mezzi e risorse del progetto Paesaggi Medievali della Fondazione Monte dei Paschi di Siena. Il testo è suddiviso in tre parti: nella prima si ripercorrono sinteticamente le vicende dell intero organismo urbano senese, di cui l area dell ospedale è parte integrante, a partire dall età romana per giungere fino all XI secolo d.c. seguendo una vasta ma eterogenea letteratura; segue poi l illustrazione del quadro offerto dallo studio della stratificazione archeologica, dei materiali ceramici, metallici, vitrei e delle monete; infine si è cercato di mettere a confronto il modello urbano di Siena con quello rurale del vicino villaggio di Montarrenti 2, al fine di individuare analogie e differenze nelle dinamiche insediative della Toscana meridionale in epoca altomedievale. Si tratta di una ricerca che, insieme al recente intervento archeologico condotto sotto la Cattedrale 3, colma, almeno parzialmente, il divario che esisteva fra Siena e quelle città dove la pratica dell archeologia urbana, ha portato innovativi dati per la storia della città, significativi proprio per quei secoli di crisi, generalmente compressi anche fisicamente, fra i monumentali resti della città antica e quelli della città romanica. 1. Solo per alcune classi ceramiche saranno presi in considerazione contesti che si spingono fino al XIII secolo d.c. 2. Cfr. CANTINI 2003a. 3. Cfr. CAUSARANO, FRANCOVICH, VALENTI I risultati acquisiti, e presentati in questa sede insieme a quelli che si vanno elaborando per le fasi antiche e bassomedioevali, dimostrano come il faticoso, ma indispensabile impegno nel trovare un coordinamento fra gli interventi di restauro e di riuso dei monumenti e quelli archeologici sia fondamentale non solo per la salvaguardia delle informazioni essenziali per riscrivere le vicende delle trasformazioni urbane, ma soprattutto per orientare, flettere e ottimizzare il progetto di restauro, sulla base delle nuove conoscenze che si vanno a raccogliere con l avanzamento dei lavori. E non soltanto sui deposti archeologici, ma anche sugli elevati: la straordinaria attività di analisi stratigrafica delle strutture dell Ospedale del Santa Maria della Scala, portata avanti da Fabio Gabrielli e ben integrata con il lavoro di documentazione archeologica, è stata, e sarà ancora di più nei prossimi anni, in grado di orientare le scelte progettuali dei restauratori, come già sino da ora è possibile verificare. La stessa costruzione del museo della città che troverà spazio proprio dentro l antica struttura ospedaliera, si alimenterà dal profondo processo conoscitivo che si è sviluppato al suo interno. Processo conoscitivo che ha trovato un motore instancabile non solo negli archeologi, ma anche fra gli storici medievisti dell Università di Siena: Gabriella Piccinni ha rilanciato con entusiasmo il centro interdipartimentale per la storia dell ospedale, all interno del quale i ricercatori di diverse aree disciplinari si confrontano, con la sua infaticabile guida, e stanno producendo già un vasto lavoro di pubblicazione di elaborati che hanno le loro radici nel non meno impegnativo lavoro di scavo sulle fonti scritte, in una feconda dialettica con gli storici della cultura materiale. L impegno di ricerca e di progettazione dell Università ha trovato poi nel lavoro sul Santa Maria un terreno di forte dialogo con l Amministrazione comunale e con la Direzione dell Ospedale, cui va il grande merito di avere promosso e stimolato l avvio delle indagini archeologiche sino dal lontano 1988, perché si potesse avere un idea del potenziale informativo del sito nel momento in cui si dava avvio alla progettazione esecutiva per la conservazione ed il riuso del grande complesso monumentale del Santa Maria. Senza il dialogo costante con l amministrazione comunale guidata prima da Pierluigi Piccini e poi da Maurizio Cenni, con l antico Rettore dell Ospedale Prof. Omar Calabrese e l attuale Prof.ssa Anna Carli, senza la collaborazione dell Ing. Tatiana Campioni e dell Ing. Francesco Canali e dell assessorato all urbanistica, il nostro lavoro non sarebbe stato possibile e non sarebbe possibile neppure il lavoro che va proseguendo sia sulle strutture oggetto dei nuovi e numerosi interventi di 13

4 Figg Le aree indagate al primo livello; 5. Le aree indagate al secondo livello. 14

5 Fig. 6 Le aree indagate al terzo livello. recupero sia sui dati e sui materiali raccolti negli anni passati: per quanto concerne il lavoro sulle fasi medievali dell area urbana e del monumento stesso sono impegnati numerosi studenti e borsisti dell area di archeologia medievale. Ed i risultati acquisiti, integrati con quelli elaborati dagli storici, saranno oggetto di pubblicazioni scientifiche come di produzioni multimediali destinati ad un largo pubblico e allo stesso tempo andranno a costituire la base di un grande archivio informatizzato, che sarà a disposizione del personale della struttura e dei ricercatori, mentre il Museo del Santa Maria e della città di Siena costituirà un interfaccia aperta verso il pubblico del lungo processo conoscitivo destinato ad accrescersi nel tempo. Alcune iniziative, come la mostra C era una volta del giugno 2002, dove è stato esposto uno straordinario ritrovamento di materiali archeologici provenienti dall architettura del convento del Carmine, rappresentano un punto di riferimento fermo che caratterizzerà l impegno per comunicare problematiche storiche complesse in una forma accessibile anche ai non addetti ai lavori. Il difficile, ma indispensabile, lavoro sul terreno e nei laboratori non sarebbe stato possibile senza il costante e generoso impegno della Fondazione del Monte dei Paschi di Siena, che rende possibile in questa città ciò che altrove appare irraggiungibile. RICCARDO FRANCOVICH 15

RILIEVO E DISEGNO DELL ARCHITETTURA (Gruppi di lavoro coordinati dall Ing. Roberto B. F. Castiglia 1 )

RILIEVO E DISEGNO DELL ARCHITETTURA (Gruppi di lavoro coordinati dall Ing. Roberto B. F. Castiglia 1 ) RILIEVO E DISEGNO DELL ARCHITETTURA (Gruppi di lavoro coordinati dall Ing. Roberto B. F. Castiglia 1 ) Collaboratori: Ing. Marco Giorgio Bevilacqua - Arch. Massimo Bertellotti Dipartimento di Ingegneria

Dettagli

Corso di Laurea in Storia e conservazione dei beni artistici e archeologici

Corso di Laurea in Storia e conservazione dei beni artistici e archeologici Corso di Laurea in Storia e conservazione dei beni artistici e archeologici Presidente: Luigi Spezzaferro Segretario: Maria Filosa Ubicazione: Ponte P.Bucci, cubo 21b, Arcavacata di Rende (CS) Telefono:

Dettagli

UFFICIO DI SOVRINTENDENZA AI BENI ARCHITETTONICI

UFFICIO DI SOVRINTENDENZA AI BENI ARCHITETTONICI UFFICIO DI SOVRINTENDENZA AI BENI ARCHITETTONICI Il Direttore dei Musei Vaticani in cantiere L ufficio di Sovrintendenza ai Beni Architettonici, istituito con il regolamento promulgato dal Cardinale Governatore

Dettagli

Corso di formazione nazionale per insegnanti. Le pietre e i cittadini: educare al Patrimonio Culturale, insegnare per competenze

Corso di formazione nazionale per insegnanti. Le pietre e i cittadini: educare al Patrimonio Culturale, insegnare per competenze sezione di Lucia Gorgoni www.pescara.italianostra.it Corso di formazione nazionale per insegnanti Anno scolastico 2013-14, novembre 2013 - febbraio 2014 Direttrice del corso prof.ssa Adriana Avenanti Le

Dettagli

Principi per la conservazione ed il restauro del patrimonio costruito Carta di Cracovia 2000

Principi per la conservazione ed il restauro del patrimonio costruito Carta di Cracovia 2000 Principi per la conservazione ed il restauro del patrimonio costruito Carta di Cracovia 2000 Ringraziando le persone e le istituzioni che, durante tre anni, hanno partecipato alla preparazione della Conferenza

Dettagli

RIGENERAZIONE URBANA EX OSPEDALE PSICHIATRICO DI QUARTO

RIGENERAZIONE URBANA EX OSPEDALE PSICHIATRICO DI QUARTO CONFERENZA STAMPA IL FUTURO DI QUARTO, A CHE PUNTO SIAMO 6 FEBBRAIO 2015, ORE 12:00, SALA GIUNTA NUOVA RIGENERAZIONE URBANA EX OSPEDALE PSICHIATRICO DI QUARTO UN DIALOGO INTER-ISTITUZIONALE APERTO ALLA

Dettagli

Progetto per il recupero e la valorizzazione del teatro romano di Brixia

Progetto per il recupero e la valorizzazione del teatro romano di Brixia COMUNE DI BRESCIA Settore manutenzione edifici pubblici Servizio edilizia monumentale Progetto per il recupero e la valorizzazione del teatro romano di Brixia anno 2014 Il progetto che si presenta in questa

Dettagli

SCIENZE DEI BENI ARCHEOLOGICI

SCIENZE DEI BENI ARCHEOLOGICI Consiglio di Facoltà dell Luglio 200 Modificato nel CdF 22 maggio 2002 Modificato nel CdF 3 marzo 200 Modificato nel CdF del 2 gennaio 2006 REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DEI BENI

Dettagli

ATTENZIONE: la domanda di partecipazione a questo progetto va indirizzata direttamente all Ente ROMA CAPITALE esclusivamente all indirizzo:

ATTENZIONE: la domanda di partecipazione a questo progetto va indirizzata direttamente all Ente ROMA CAPITALE esclusivamente all indirizzo: ATTENZIONE: la domanda di partecipazione a questo progetto va indirizzata direttamente all Ente ROMA CAPITALE esclusivamente all indirizzo: Roma Capitale - Dipartimento Servizi Educativi e Scolastici,

Dettagli

L'archeologia. Ed in effetti è la scienza che studia le civiltà e le cultre umane del

L'archeologia. Ed in effetti è la scienza che studia le civiltà e le cultre umane del L'archeologia Archeologia significa discorso (logos) sull'antico (archeos) ed è una parola di derivazione greca. Infatti si suole ritenere che il primo scavo archeologico sia stato quello condotto dagli

Dettagli

REGIONE TOSCANA GIUNTA REGIONALE

REGIONE TOSCANA GIUNTA REGIONALE REGIONE TOSCANA GIUNTA REGIONALE ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 16-01-2012 (punto N 6 ) Delibera N 23 del 16-01-2012 Proponente DANIELA SCARAMUCCIA DIREZIONE GENERALE DIRITTI DI CITTADINANZA E COESIONE

Dettagli

Scheda N. 347. museo DEFINIZIONE : Deposito Museale. Comune Oppeano Frazione Localita Via Roma 13

Scheda N. 347. museo DEFINIZIONE : Deposito Museale. Comune Oppeano Frazione Localita Via Roma 13 Scheda N. 347 Deposito Museale archeologico Destinazione Attuale : Deposito Museale di Oppeano Comune Oppeano Localita Via Roma 13 Datazione Unico ambiente ubicato all'interno della Biblioteca comunale

Dettagli

COMUNE DI SPILAMBERTO

COMUNE DI SPILAMBERTO COMUNE DI SPILAMBERTO PROVINCIA DI MODENA DETERMINAZIONE LAVORI PUBBLICI C O P I A SERVIZIO MATERIA DI LAVORI PUBBLICI APPALTI, LICITAZIONI, TRATTATIVE PRIVATE LAVORI DI RECUPERO E RESTAURO DELLA CHIESA

Dettagli

COMUNE DI ACQUALAGNA PROVINCIA DI PESARO E URBINO

COMUNE DI ACQUALAGNA PROVINCIA DI PESARO E URBINO COMUNE DI ACQUALAGNA PROVINCIA DI PESARO E URBINO REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELL ANTIQUARIUM PITINUM MERGENS Approvato con Delibera 1 Art.1 Costituzione dell Antiquarium Pitinum Mergens e sue finalità

Dettagli

POLITECNICO DI TORINO FACOLTA' DI ARCHITETTURA 2 Corso di Laurea in Architettura Tesi meritevoli di pubblicazione

POLITECNICO DI TORINO FACOLTA' DI ARCHITETTURA 2 Corso di Laurea in Architettura Tesi meritevoli di pubblicazione POLITECNICO DI TORINO FACOLTA' DI ARCHITETTURA 2 Corso di Laurea in Architettura Tesi meritevoli di pubblicazione Il campanile del Duomo di San Pietro Apostolo in Alessandria. Studi per la conservazione

Dettagli

Linee guida del Piano Programma di valorizzazione e gestione del Complesso Ex Convento di Sant Orsola.

Linee guida del Piano Programma di valorizzazione e gestione del Complesso Ex Convento di Sant Orsola. ALLEGATO 2 Linee guida del Piano Programma di valorizzazione e gestione del Complesso Ex Convento di Sant Orsola. Approvate dalla Giunta Provinciale con Deliberazione n. 22 del 18 Febbraio 2014 Palazzo

Dettagli

Lecce: frammenti di storia urbana. Tesori archeologici sotto la Banca d Italia

Lecce: frammenti di storia urbana. Tesori archeologici sotto la Banca d Italia Università degli Studi di Lecce Soprintendenza Archeologica della Puglia Provincia di Lecce Inaugurazione della Mostra Lecce: frammenti di storia urbana. Tesori archeologici sotto la Banca d Italia Intervento

Dettagli

Esperienza della Rete delle Scuole di Spoleto per Educarsi al Futuro

Esperienza della Rete delle Scuole di Spoleto per Educarsi al Futuro Esperienza della Rete delle Scuole di Spoleto per Educarsi al Futuro Seminario ENIS Italia 5-6-7 aprile 2006, Villa Lucidi Monte Porzio Catone (Roma) Maria Blasini Giovanni Andreani Scuola ENIS Dante Alighieri

Dettagli

Abitare la Città Dimenticata: San PAOLO Refettorio della Camera di San Paolo, Strada Melloni, 3/A Parma - 11 Settembre 2013 - Ore 16:15

Abitare la Città Dimenticata: San PAOLO Refettorio della Camera di San Paolo, Strada Melloni, 3/A Parma - 11 Settembre 2013 - Ore 16:15 evento valido per l'attribuzione di crediti formativi vedi condizioni in ultima pagina Abitare la Città Dimenticata: San PAOLO Refettorio della Camera di San Paolo, Strada Melloni, 3/A Parma - 11 Settembre

Dettagli

Architettura. Corso di Laurea magistrale in

Architettura. Corso di Laurea magistrale in Ingegneria Laurea magistrale in Architettura 135 Corso di Laurea magistrale in Architettura Classe: LM-4 Architettura DURATA 2 anni CREDITI 120 SEDE Udine ACCESSO Programmato 80 posti CONOSCENZE RICHIESTE

Dettagli

COMUNE DI PISA ORIGINALE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. Delibera n. 106 Del 7 Luglio 2009

COMUNE DI PISA ORIGINALE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. Delibera n. 106 Del 7 Luglio 2009 COMUNE DI PISA ORIGINALE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Delibera n. 106 Del 7 Luglio 2009 OGGETTO: ADESIONE AL PROGETTO TERRITOIRES URBAINS) C.U.L.T.UR.E (CITES UNESCO LABORATOIRES DE L anno 2009

Dettagli

Il ruolo del volontariato nell esperienza dell Ecomuseo del Casentino

Il ruolo del volontariato nell esperienza dell Ecomuseo del Casentino Il ruolo del volontariato nell esperienza dell Ecomuseo del Casentino Andrea Rossi, Comunità Montana del Casentino, servizio CRED L Ecomuseo del Casentino, promosso dalla Comunità Montana del Casentino,

Dettagli

PRESENTAZIONE ISTITUZIONALE. www.istvap.it

PRESENTAZIONE ISTITUZIONALE. www.istvap.it PRESENTAZIONE ISTITUZIONALE www.istvap.it 1 ISTVAP ha quattro anni di vita ISTVAP sta per compiere quattro anni di vita. Anni di attività che hanno portato alla scoperta dell importanza del concetto di

Dettagli

CURRICULUM VITAE di Lorenzo RAMACCIATO

CURRICULUM VITAE di Lorenzo RAMACCIATO CURRICULUM VITAE di Lorenzo RAMACCIATO Indirizzo: via Gioberti 43 50121 FIRENZE Tel.: 055/679885 e 333/3698798 E-mail: l.ramacciato@inwind.it Informazioni personali Stato civile: Celibe Data di nascita:

Dettagli

Lingua e Storia dell'arte

Lingua e Storia dell'arte Lingua e Storia dell'arte Una completa immersione nella lingua italiana, nell'arte, nella storia e nella cultura italiana Il corso completo si articola in due settimane: la prima sarà dedicata al Medioevo,

Dettagli

Terza Conferenza Italiana di Archeologia Medievale. L Archeologia Medievale in Italia nell ultimo trentennio: un bilancio

Terza Conferenza Italiana di Archeologia Medievale. L Archeologia Medievale in Italia nell ultimo trentennio: un bilancio Università degli Studi di Cassino Dipartimento di Filologia e Storia Cattedra di Archeologia Medievale Terza Conferenza Italiana di Archeologia Medievale L Archeologia Medievale in Italia nell ultimo trentennio:

Dettagli

Scheda descrittiva del progetto: Giovani imprenditori per un futuro da protagonisti: saper essere e saper fare

Scheda descrittiva del progetto: Giovani imprenditori per un futuro da protagonisti: saper essere e saper fare Scheda descrittiva del progetto: Giovani imprenditori per un futuro da protagonisti: saper essere e saper fare Sezione 1 - Il Progetto Il Progetto, proposto dall Associazione per lo Sviluppo Sostenibile

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA GEOGRAFIA. Competenza: 1. Comunicazione efficace Indicatore: 1.1 Comprensione

SCUOLA PRIMARIA GEOGRAFIA. Competenza: 1. Comunicazione efficace Indicatore: 1.1 Comprensione SCUOLA PRIMARIA GEOGRAFIA Competenza: 1. Comunicazione efficace Indicatore: 1.1 Comprensione Descrittori Classe 1 Descrittori Classe 2 Descrittori Classe 3 Descrittori Classe 4 Descrittori Classe 5 il

Dettagli

Biblioteche, centri di documentazione e musei digitali per la ricerca e la formazione superiore

Biblioteche, centri di documentazione e musei digitali per la ricerca e la formazione superiore Biblioteche, centri di documentazione e musei digitali per la ricerca e la formazione superiore Jacopo Di Cocco Direttore CIB, coordinatore CASA, CNC-SBN, GSB-CRUI, OTS-GARR 24-26 giugno 2002 Bologna:

Dettagli

Como waterfront: between city and lake landscape

Como waterfront: between city and lake landscape WORKSHOP INTERNAZIONALE DI PROGETTAZIONE ARCHITETTONICA E AMBIENTALE 16-27 SETTEMBRE 2013 Como waterfront: between city and lake landscape PROVINCIA DI COMO- Settore Cultura PROGETTO E REALIZZAZIONE A

Dettagli

Soggetti promotori: Comune di Teramo. Regione Abruzzo. Arcus s.p.a.

Soggetti promotori: Comune di Teramo. Regione Abruzzo. Arcus s.p.a. Soggetti promotori: Comune di Teramo Regione Abruzzo Arcus s.p.a. Partners scientifici: Virtual Heritage Lab, Istituto per le Tecnologie Applicate ai Beni Culturali School of Social Sciences, Humanities

Dettagli

Due incontri su economia, sviluppo e governo del territorio. Firenze, martedì 8 e mercoledì 23 maggio 2012

Due incontri su economia, sviluppo e governo del territorio. Firenze, martedì 8 e mercoledì 23 maggio 2012 Due incontri su economia, sviluppo e governo del territorio Firenze, martedì 8 e mercoledì 23 maggio 2012 La crisi che ha colpito l economia globale ha inciso in modo particolarmente pesante sull edilizia.

Dettagli

PROGETTARE UNA GITA. A tale scopo i bambini dovranno ricercare la documentazione che permetta di scegliere la META della gita.

PROGETTARE UNA GITA. A tale scopo i bambini dovranno ricercare la documentazione che permetta di scegliere la META della gita. PROGETTARE UNA GITA Prima di dare avvio al percorso è opportuno condividere con gli alunni tutto il progetto ed eventualmente modificare alcuni elementi in rapporto alla discussione. Gli alunni devono

Dettagli

Manutenzione degli edifici

Manutenzione degli edifici Corsi di PRODUZIONE EDILIZIA E SICUREZZA - ORGANIZZAZIONE DEL CANTIERE Manutenzione degli edifici Prof. Ing. Pietro Capone a.a. 2011-2012 PROCESSO EDILIZIO La sequenza organizzata di fasi operative che

Dettagli

Guida all elaborazione della Tesi

Guida all elaborazione della Tesi Università degli Studi di Torino Scuola di Medicina Dipartimento di Scienze della Sanità Pubblica e Pediatriche Corso di Laurea in Infermieristica Sedi Torino (Città della Salute, TO2, TO4) Guida all elaborazione

Dettagli

1. TITOLO DELLA INFRASTRUTTURA DI RICERCA (titolo esteso e acronimo)

1. TITOLO DELLA INFRASTRUTTURA DI RICERCA (titolo esteso e acronimo) Page 1 of 10 Scheda per la segnalazione di Infrastrutture di Ricerca (IR) per la Roadmap Italiana 1. TITOLO DELLA INFRASTRUTTURA DI RICERCA (titolo esteso e acronimo) TITOLO ESTESO ACRONIMO Laboratorio

Dettagli

FINALITA. 1 Dalle Indicazioni nazionali per il curricolo della scuola dell'infanzia e del primo ciclo d'istruzione, passim.

FINALITA. 1 Dalle Indicazioni nazionali per il curricolo della scuola dell'infanzia e del primo ciclo d'istruzione, passim. FINALITA La storia è la disciplina nella quale si imparano a conoscere e interpretare fatti, eventi e processi del passato; le conoscenze del passato, in particolare i temi della memoria, dell'identità

Dettagli

A cura di: AREA FORMAZIONE Istituzione G.F.Minguzzi Provincia di Bologna

A cura di: AREA FORMAZIONE Istituzione G.F.Minguzzi Provincia di Bologna A r e a F o r m a z i o n e U n a p r o p o s t a f o r m a t i v a p e r i l t e r z o s e t t o r e C o m e f a r e p r o g e t t a z i o n e A cura di: AREA FORMAZIONE Istituzione G.F.Minguzzi Provincia

Dettagli

COMPETENZA 1 - LA STORIA DEL MONDO CLASSE PRIMA CLASSE SECONDA

COMPETENZA 1 - LA STORIA DEL MONDO CLASSE PRIMA CLASSE SECONDA COMPETENZA 1 - LA STORIA DEL MONDO Comprendere, utilizzando le conoscenze e le abilità acquisite, la complessità delle strutture e dei processi di trasformazione del mondo passato in una dimensione diacronica,

Dettagli

PROGETTO DI RICERCA FINANZIAMENTO «GIOVANI RICERCATORI»

PROGETTO DI RICERCA FINANZIAMENTO «GIOVANI RICERCATORI» PROGETTO DI RICERCA FINANZIAMENTO «GIOVANI RICERCATORI» 1 Caterina Samà via Gregorio Aracri, 24, Squillace 88069 (CZ), 0961 912117 / 338 1791895 e-mail : caterinasama@libero.it Al Magnifico Rettore dell

Dettagli

PROGETTO NAZIONALE LE PIETRE E I CITTADINI 2015-16

PROGETTO NAZIONALE LE PIETRE E I CITTADINI 2015-16 PROGETTO NAZIONALE LE PIETRE E I CITTADINI 2015-16 In collaborazione con il CORSO DI FORMAZIONE MUSEI E DINTORNI : LABORATORI PER LA DIDATTICA Con la partecipazione di: Museo Nazionale di Locri - Polo

Dettagli

Ufficio stampa. Rassegna web Notte dei ricercatori 2013

Ufficio stampa. Rassegna web Notte dei ricercatori 2013 Ufficio stampa Rassegna web Notte dei ricercatori 2013 Aggiornata al 18 settembre 2013 SIENAFREE.IT http://www.sienafree.it/universita/203-universita/53525-a-siena-la-notte-dei-ricercatori-il-27- settembre-la-scienza-animera-la-citta

Dettagli

NICOLETTA MARASCHIO Presidente dell Accademia della Crusca. Intervento fuori programma

NICOLETTA MARASCHIO Presidente dell Accademia della Crusca. Intervento fuori programma NICOLETTA MARASCHIO Presidente dell Accademia della Crusca Intervento fuori programma Buona sera. Grazie a Giovanni Puglisi che mi ha dato la parola. La mia è una voce diversa da tutte quelle che mi hanno

Dettagli

MAPPA LABORATORIO ANTROPOLOGICO : Bari TERRITORIO. Ecosistema lame Ecosistema Murge Ecosistema mare

MAPPA LABORATORIO ANTROPOLOGICO : Bari TERRITORIO. Ecosistema lame Ecosistema Murge Ecosistema mare CLASSI TERZE, QUARTE E QUINTE MAPPA LABORATORIO ANTROPOLOGICO : Bari IL LUOGO BARI CITTÀ SUL MARE LA CONCA BARESE LA STORIA L uomo vive nel territorio GEOGRAFIA Posizione geografica:il promontorio sul

Dettagli

Università degli Studi di Sassari

Università degli Studi di Sassari Università degli Studi di Sassari ARCHITETTURA SCIENZE DELL ARCHITETTURA (TELEDIDATTICA) CORSI DI LAUREA DAL 2007/2008 DESIGN URBANISTICA: PIANIFICAZIONE TERRITORIALE URBANISTICA ED AMBIENTALE PIANIFICAZIONE

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA GEOGRAFIA. Competenza: 1. Comunicazione efficace Indicatore: 1.1 Comprensione

SCUOLA PRIMARIA GEOGRAFIA. Competenza: 1. Comunicazione efficace Indicatore: 1.1 Comprensione SCUOLA PRIMARIA GEOGRAFIA Competenza: 1. Comunicazione efficace Indicatore: 1.1 Comprensione Descrittori Classe 1 Descrittori Classe 2 Descrittori Classe 3 Descrittori Classe 4 Descrittori Classe 5 1.1.1

Dettagli

FONDAZIONE DI COMUNITÀ VICENTINA PER LA QUALITÀ DI VITA ONLUS. con sede in Montecchio Precalcino - via Europa Unita, 2 Codice Fiscale N.

FONDAZIONE DI COMUNITÀ VICENTINA PER LA QUALITÀ DI VITA ONLUS. con sede in Montecchio Precalcino - via Europa Unita, 2 Codice Fiscale N. FONDAZIONE DI COMUNITÀ VICENTINA PER LA QUALITÀ DI VITA ONLUS con sede in Montecchio Precalcino - via Europa Unita, 2 Codice Fiscale N. 00946860244 RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SUL BILANCIO

Dettagli

Parere sullo schema di decreto per la ripartizione del Fondo per il sostegno dei giovani e per favorire la mobilità degli studenti

Parere sullo schema di decreto per la ripartizione del Fondo per il sostegno dei giovani e per favorire la mobilità degli studenti MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA Comitato nazionale per la valutazione del sistema universitario Parere sullo schema di decreto per la ripartizione del Fondo per il sostegno dei

Dettagli

VERBALE N. 2 VALUTAZIONE DELLE PUBBLICAZIONI SCIENTIFICHE, DEL CURRICULUM, DELL ATTIVITA DIDATTICA

VERBALE N. 2 VALUTAZIONE DELLE PUBBLICAZIONI SCIENTIFICHE, DEL CURRICULUM, DELL ATTIVITA DIDATTICA PROCEDURA VALUTATIVA DI CHIAMATA PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO DI PROFESSORE ASSOCIATO AI SENSI DELL ART. 24, COMMA 6 DELLA LEGGE N.240/2010 - PER IL SETTORE CONCORSUALE 10/B1, SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE

Dettagli

CURRICOLI D ISTITUTO - AREA STORICO-GEOGRAFICA DISCIPLINA: STORIA

CURRICOLI D ISTITUTO - AREA STORICO-GEOGRAFICA DISCIPLINA: STORIA CURRICOLI D ISTITUTO - AREA STORICO-GEOGRAFICA DISCIPLINA: STORIA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLA COMPETENZA AL TERMINE DELLA SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO: L alunno si informa in modo autonomo su fatti

Dettagli

Il progetto: DOLOMITI - MONTAGNE E PAESAGGI: DA TEATRO DI GUERRA A SIMBOLO UNIVERSALE

Il progetto: DOLOMITI - MONTAGNE E PAESAGGI: DA TEATRO DI GUERRA A SIMBOLO UNIVERSALE Il progetto: DOLOMITI - MONTAGNE E PAESAGGI: DA TEATRO DI GUERRA A SIMBOLO UNIVERSALE Promosso da: Fondazione Dolomiti Dolomiten Dolomites Dolomitis Unesco Rete del patrimonio geologico (Provincia Autonoma

Dettagli

STUDI E AZIONI DI SUPPORTO ALLE POLITICHE DI SOSTENIBILITA

STUDI E AZIONI DI SUPPORTO ALLE POLITICHE DI SOSTENIBILITA Convenzione tra Comune Spinea e Università IUAV STUDI E AZIONI DI SUPPORTO ALLE POLITICHE DI SOSTENIBILITA PRIMO RAPPORTO Responsabilità scientifica : Professoressa Maria Rosa Vittadini PREMESSA Il Comune

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. ABI: al via la Fondazione per l Educazione Finanziaria e al Risparmio

COMUNICATO STAMPA. ABI: al via la Fondazione per l Educazione Finanziaria e al Risparmio COMUNICATO STAMPA ABI: al via la Fondazione per l Educazione Finanziaria e al Risparmio Il nuovo organismo creato per sviluppare la cultura al risparmio e alla legalità economica in Italia è stato presentato

Dettagli

1^ edizione del concorso nazionale di idee. SOGNI...D ORO; concezione di gioielli di materiali vari non necessariamente preziosi.

1^ edizione del concorso nazionale di idee. SOGNI...D ORO; concezione di gioielli di materiali vari non necessariamente preziosi. 1^ edizione del concorso nazionale di idee SOGNI...D ORO; concezione di gioielli di materiali vari non necessariamente preziosi. Presentazione. Il TAeD, Dipartimento di Tecnologie dell Architettura e Design

Dettagli

Massarosa (LU). Massaciuccoli romana : ricerca e valorizzazione nell area archeologica

Massarosa (LU). Massaciuccoli romana : ricerca e valorizzazione nell area archeologica Massarosa (LU). Massaciuccoli romana : ricerca e valorizzazione nell area archeologica 1 Ufficio Lavori Pubblici. 2 Società per lo sviluppo dell arte, della cultura e dello spettacolo. 3 A supporto e promozione

Dettagli

COMPETENZE ABILITA CONOSCENZE

COMPETENZE ABILITA CONOSCENZE ISTITUTO MARIA CONSOLATRICE SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO CURRICOLO VERTICALE DI LINGUA INGLESE A.S. 2014/2015 CLASSE PRIMA diversità dei tempi storici in una dimensione diacronica, attraverso il confronto

Dettagli

Il Portale del Restauro e il Web 2.0

Il Portale del Restauro e il Web 2.0 e il Web 2.0 Nuove possibilità di interazione e informazione nel campo della conservazione Relatore: Flavio Giurlanda Il Portale del Restauro Web 2.0 condivisione dei dati tra diverse piattaforme tecnologiche

Dettagli

COMUNE di STAZZEMA Medaglia d Oro al Valor Militare Provincia di Lucca

COMUNE di STAZZEMA Medaglia d Oro al Valor Militare Provincia di Lucca MUSEO STORICO DELLA RESISTENZA Sant Anna di Stazzema COMUNE di STAZZEMA Medaglia d Oro al Valor Militare Provincia di Lucca PARCO NAZIONALE DELL A PACE Parco nazion Alla cortese attenzione di: Dirigenti

Dettagli

INDAGINE ARCHEOLOGICA IN LOCALITA PODERE FONTE RINALDI PECCIOLI (PI)

INDAGINE ARCHEOLOGICA IN LOCALITA PODERE FONTE RINALDI PECCIOLI (PI) INDAGINE ARCHEOLOGICA IN LOCALITA PODERE FONTE RINALDI PECCIOLI (PI) Nei primi mesi del 2004 la sezione pecciolese del Gruppo Archeologico Tectiana, fino a qual momento presente come realtà locale ma ancora

Dettagli

DIREZIONE GENERALE PER LA PROMOZIONE DEL SISTEMA PAESE UFFICIO VI

DIREZIONE GENERALE PER LA PROMOZIONE DEL SISTEMA PAESE UFFICIO VI DIREZIONE GENERALE PER LA PROMOZIONE DEL SISTEMA PAESE UFFICIO VI BANDO PER LA RICHIESTA DI CONTRIBUTI PER MISSIONI ARCHEOLOGICHE, ANTROPOLOGICHE, ETNOLOGICHE ITALIANE ALL ESTERO - ANNO 2014 - Articolo

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA CORSO DI LAUREA IN STORIA E TUTELA DEI BENI CULTURALI TESI DI LAUREA Il Museo Remondini di Bassano del Grappa. Storia, musealizzazione delle

Dettagli

PROGETTO SCUOLA SPORT E DISABILITA UN OCCASIONE DI INCONTRO E CRESCITA

PROGETTO SCUOLA SPORT E DISABILITA UN OCCASIONE DI INCONTRO E CRESCITA PROGETTO SCUOLA SPORT E DISABILITA UN OCCASIONE DI INCONTRO E CRESCITA PRESENTAZIONE Il presente progetto costituisce un iniziativa volta a promuovere un percorso di crescita dei ragazzi nel confronto,

Dettagli

LA VALORIZZAZIONE DELLE CONOSCENZE E DELLE COMPETENZE NELLE STRUTTURE OSPEDALIERE

LA VALORIZZAZIONE DELLE CONOSCENZE E DELLE COMPETENZE NELLE STRUTTURE OSPEDALIERE LA VALORIZZAZIONE DELLE CONOSCENZE E DELLE COMPETENZE NELLE STRUTTURE OSPEDALIERE Codice edizione: SDS 12119 SEDE: Scuola di Direzione in Sanità, Via Pola 12/14-20124 Milano PREMESSA E OBIETTIVI FORMATIVI

Dettagli

FACOLTÀ DI ARCHITETTURA

FACOLTÀ DI ARCHITETTURA La gran parte degli insegnamenti impartiti in tutti i corsi di laurea delle diverse facoltà dell Ateneo, prevedono dei riferimenti/contenuti/parti speciali attinenti alla Sardegna. Per quanto riguarda

Dettagli

Scuole di Libertà e Giustizia Poggibonsi (SI), ottobre 2012. Scuola di governo del territorio - Presentazione

Scuole di Libertà e Giustizia Poggibonsi (SI), ottobre 2012. Scuola di governo del territorio - Presentazione Scuole di Libertà e Giustizia Poggibonsi (SI), ottobre 2012 Scuola di governo del territorio - Presentazione Vogliamo parlare di Pianificazione, Partecipazione e Ambiente, come elementi atti ad individuare

Dettagli

F ORMATO EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI. simona_8618@hotmail.it. Nome e indirizzo del datore di lavoro. Nome e indirizzo del datore di lavoro

F ORMATO EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI. simona_8618@hotmail.it. Nome e indirizzo del datore di lavoro. Nome e indirizzo del datore di lavoro F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Cognome e Nome FUSCÀ SIMONA Indirizzo VIA VITTORIO PUGLIESE, 12 Telefono 0961 72 26 96 389 166 28 35 E-mail simona_8618@hotmail.it Nazionalità

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO ORGANIZZATIVO CORSI di MASTER di I e II LIVELLO. Corso di Master e suoi Organi

REGOLAMENTO DIDATTICO ORGANIZZATIVO CORSI di MASTER di I e II LIVELLO. Corso di Master e suoi Organi REGOLAMENTO DIDATTICO ORGANIZZATIVO CORSI di MASTER di I e II LIVELLO Corso di Master e suoi Organi 1. Per l anno accademico 2014-2015 è istituito il Corso di Master di II livello in: OPEN - ARCHITETTURA

Dettagli

CONVENZIONE PER LA REALIZZAZIONE DI ATTIVITÀ ARCHEOLOGICHE DI VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO DEL PARCO ARCHEOLOGICO DI CLASSE

CONVENZIONE PER LA REALIZZAZIONE DI ATTIVITÀ ARCHEOLOGICHE DI VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO DEL PARCO ARCHEOLOGICO DI CLASSE CONVENZIONE PER LA REALIZZAZIONE DI ATTIVITÀ ARCHEOLOGICHE DI VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO DEL PARCO ARCHEOLOGICO DI CLASSE LA FONDAZIONE PARCO ARCHEOLOGICO DI CLASSE, denominata RavennAntica, avente

Dettagli

Le idee di Expo verso la Carta di Milano, Report tavolo tematico 40. Post Expo: che fare? Contributo n 67

Le idee di Expo verso la Carta di Milano, Report tavolo tematico 40. Post Expo: che fare? Contributo n 67 Le idee di Expo verso la Carta di Milano, Report tavolo tematico 40 Post Expo: che fare? Contributo n 67 LE IDEE DI EXPO 2015 VERSO LA CARTA DI MILANO Milano, 7 febbraio 2015 TAVOLO N 40 Coordinatore:

Dettagli

Valentina Aprea Assessore all istruzione, formazione e cultura Assessore all occupazione e politiche del lavoro. Milano, 15 gennaio 2013

Valentina Aprea Assessore all istruzione, formazione e cultura Assessore all occupazione e politiche del lavoro. Milano, 15 gennaio 2013 Seminario "La qualità della scuola: che cosa fa il mondo, che cosa può fare l'italia" Valentina Aprea Assessore all istruzione, formazione e cultura Assessore all occupazione e politiche del lavoro Milano,

Dettagli

venerdì 30 gennaio 2015, alle ore 12, presso la Sala Conferenze del Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria

venerdì 30 gennaio 2015, alle ore 12, presso la Sala Conferenze del Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria Il Soprintendente per i Beni Archeologici della Calabria Simonetta Bonomi presenterà venerdì 30 gennaio 2015, alle ore 12, presso la Sala Conferenze del Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria

Dettagli

OGGETTO: interrogazioni con risposta scritta prot. n. 125339/10 e prot. n. 7673/11 sul Museo del Risorgimento

OGGETTO: interrogazioni con risposta scritta prot. n. 125339/10 e prot. n. 7673/11 sul Museo del Risorgimento L' Assessore alla Cultura, Turismo e Promozione della città Data 4 aprile 2011 Prot. n. PG 39623 Al Consigliere Comunale Michele Barcaiuolo Gruppo Consigliare PDL c/o Ufficio Supporto Attività Consigliari

Dettagli

Università degli studi di Firenze anno accademico 2011/2012 Corso di laurea Magistrale in Architettura del Paesaggio

Università degli studi di Firenze anno accademico 2011/2012 Corso di laurea Magistrale in Architettura del Paesaggio Corso di laurea Magistrale in Architettura del Paesaggio Presentazione* del corso: Firenze, martedi 28 febbraio 2012 *elaborazione grafica a cura di Francesca Granci si ringrazia l arch. Catia Lenzi per

Dettagli

REGOLAMENTO DEL MUSEO CIVICO DI CUNEO E DEL MUSEO CASA GALIMBERTI

REGOLAMENTO DEL MUSEO CIVICO DI CUNEO E DEL MUSEO CASA GALIMBERTI REGOLAMENTO DEL MUSEO CIVICO DI CUNEO E DEL MUSEO CASA GALIMBERTI Il Museo civico è, lo specchio della storia sociale, economica, culturale, religiosa ed artistica del territorio cuneese. Il suo patrimonio

Dettagli

Il ruolo della PAC a sostegno del paesaggio rurale e delle risorse ambientali

Il ruolo della PAC a sostegno del paesaggio rurale e delle risorse ambientali Il ruolo della PAC a sostegno del paesaggio rurale e delle risorse ambientali Candidature UNESCO di paesaggi culturali: Paesaggi vitivinicoli del Piemonte: Langhe-Roero e Monferrato 25 maggio 2012 - Roma

Dettagli

5 - SINTESI DELLA LINEA D INDIRIZZO RAPPORTI CON IL TERRITORIO

5 - SINTESI DELLA LINEA D INDIRIZZO RAPPORTI CON IL TERRITORIO 5 - SINTESI DELLA LINEA D INDIRIZZO RAPPORTI CON IL TERRITORIO RAT - Linea d indirizzo Rapporti con il territorio Missione, visione e valori dell Ateneo: La Linea d indirizzo Rapporti con il territorio

Dettagli

la scuola è coinvolta in un servizio culturale per il pubblico

la scuola è coinvolta in un servizio culturale per il pubblico La Delegazione FAI di Siena e provincia in occasione delle celebrazioni per il 150 anniversario dell'unità d'italia è lieta di presentare i seguenti progetti: Apprendisti Ciceroni al Museo la scuola è

Dettagli

Percorso di formazione per dipendenti della Regione Umbria e per il personale degli Enti Locali del territorio umbro

Percorso di formazione per dipendenti della Regione Umbria e per il personale degli Enti Locali del territorio umbro SALVAGUARDIA, PIANIFICAZIONE E CRITERI DI PROGETTAZIONE DEL PAESAGGIO Approcci, strumenti e procedure a supporto del nuovo Piano Paesaggistico Regionale Percorso di formazione per dipendenti della Regione

Dettagli

Scegliere la chimica. ITIS Basilio Focaccia Orientamento all indirizzo Chimica e Materiali Anno scolastico 2011-2012

Scegliere la chimica. ITIS Basilio Focaccia Orientamento all indirizzo Chimica e Materiali Anno scolastico 2011-2012 Scegliere la chimica ITIS Basilio Focaccia Orientamento all indirizzo Chimica e Materiali Anno scolastico 2011-2012 COSA SAREBBE LA NOSTRA VITA SENZA LA CHIMICA E.. SENZA I CHIMICI E I LORO PRODOTTI? Effetti

Dettagli

Rassegna provinciale del Volontariato e della Solidarietà un percorso lungo

Rassegna provinciale del Volontariato e della Solidarietà un percorso lungo Rassegna provinciale del Volontariato e della Solidarietà un percorso lungo Il Centro Servizi Volontariato della provincia di Taranto giunge nel 2014 all organizzazione della decima Rassegna provinciale

Dettagli

Piano di Comunicazione per i Comuni

Piano di Comunicazione per i Comuni Piano di Comunicazione per i Comuni Obiettivi e strumenti di comunicazione a sostegno del Percorso Partecipativo del PPR - FVG Silvia Savi Segreteria Assessore Infrastrutture e Territorio, Mariagrazia

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA in materia di applicazione delle Tecnologie ICT per l Istruzione e la Cultura

PROTOCOLLO D INTESA in materia di applicazione delle Tecnologie ICT per l Istruzione e la Cultura Dipartimento per la Programmazione Ministeriale del Bilancio, delle Risorse Umane e dell Informazione Direzione Generale per i Sistemi Informativi PROTOCOLLO D INTESA in materia di applicazione delle Tecnologie

Dettagli

CONFERENZA NAZIONALE FEDERCULTURE Le città della cultura

CONFERENZA NAZIONALE FEDERCULTURE Le città della cultura CONFERENZA NAZIONALE FEDERCULTURE Le città della cultura Il valore economico della cultura: come reinvestire l indotto generato dalla produzione culturale Intervento del Sindaco di Siena Franco Ceccuzzi

Dettagli

Contesti ceramici dai Fori Imperiali

Contesti ceramici dai Fori Imperiali Contesti ceramici dai Fori Imperiali a cura di BAR International Series 2455 2013 Published by Archaeopress Publishers of British Archaeological Reports Gordon House 276 Banbury Road Oxford OX2 7ED England

Dettagli

Educare alle mostre, educare alla città

Educare alle mostre, educare alla città Progetto informativo per i docenti NOVEMBRE 2015 MAGGIO 2016 Educare alle mostre, educare alla città VISITE ALLE MOSTRE, INCONTRI SU ASPETTI PARTICOLARI DELLE COLLEZIONI, APPROFONDIMENTI PER UNA LETTURA

Dettagli

DISEGNO DI LEGGE. Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 279. Istituzione della rete dei musei nazionali di scienza e tecnica (REMUNAST)

DISEGNO DI LEGGE. Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 279. Istituzione della rete dei musei nazionali di scienza e tecnica (REMUNAST) Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 279 DISEGNO DI LEGGE d iniziativa delle senatrici CARLONI e CHIAROMONTE COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 29 APRILE 2008 Istituzione della rete dei musei nazionali

Dettagli

ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 18-01-2010 (punto N. 9 ) Delibera N.26 del 18-01-2010 DIREZIONE GENERALE DIRITTO ALLA SALUTE E POLITICHE DI

ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 18-01-2010 (punto N. 9 ) Delibera N.26 del 18-01-2010 DIREZIONE GENERALE DIRITTO ALLA SALUTE E POLITICHE DI REGIONE TOSCANA GIUNTA REGIONALE ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 18-01-2010 (punto N. 9 ) Delibera N.26 del 18-01-2010 Proponente ANNA RITA BRAMERINI ENRICO ROSSI DIREZIONE GENERALE DIRITTO ALLA

Dettagli

cultura ambiente comunicazione dal 1990 per la cultura e l ambiente saf

cultura ambiente comunicazione dal 1990 per la cultura e l ambiente saf cultura ambiente comunicazione saf dal 1990 per la cultura e l ambiente chi siamo SAF per la Cultura e l Ambiente (SAFca), costituita nel 1990, è divenuta operativa come struttura dedicata alla promozione,

Dettagli

Comunicazione Low budget nei musei. I musei come land-mark del e nel territorio. Corso Enaip - Dicembre 2009

Comunicazione Low budget nei musei. I musei come land-mark del e nel territorio. Corso Enaip - Dicembre 2009 Comunicazione Low budget nei musei I musei come land-mark del e nel territorio Corso Enaip - Dicembre 2009 creazione di un brand comune ai luoghi di cultura presenti in città; ridefinizione del sistema

Dettagli

Scuola di Scienze e Tecnologie. corso di laurea (I livello) Matematica e applicazioni

Scuola di Scienze e Tecnologie. corso di laurea (I livello) Matematica e applicazioni Scuola di Scienze e Tecnologie corso di laurea (I livello) Matematica e applicazioni L-35 3 anni sede UNICAM: Camerino crediti complessivi da acquisire: 180 www.unicam.mat.it www.sst.unicam.it/sst/ Presentazione

Dettagli

INDIRIZZI DEGLI IMMOBILI E DB TOPOGRAFICO REGIONALE, CENSIMENTO ISTAT 2010/2011, INTERSCAMBIO FRA BANCHE DATI DELLA P.A.

INDIRIZZI DEGLI IMMOBILI E DB TOPOGRAFICO REGIONALE, CENSIMENTO ISTAT 2010/2011, INTERSCAMBIO FRA BANCHE DATI DELLA P.A. INDIRIZZI DEGLI IMMOBILI E DB TOPOGRAFICO REGIONALE, CENSIMENTO ISTAT 2010/2011, INTERSCAMBIO FRA BANCHE DATI DELLA P.A. La gestione associata di corbetta e gaggiano: l esperienza del progetto s.i.g.i.t.

Dettagli

Ci hanno impressionato le grandi fosse rotondeggianti dove i romani facevano la calce: le calcare.

Ci hanno impressionato le grandi fosse rotondeggianti dove i romani facevano la calce: le calcare. Secondo noi le cose significative della zona archeologica di Villa Clelia sono molte: innanzitutto la cappella di San Cassiano, di cui oggi restano solo le fondamenta in sassi arrotondati, di forma quadrata.

Dettagli

Breve guida per diventare un valente archeologo, con qualche domanda per vedere quanto sei bravo. Nome e cognome. Classe

Breve guida per diventare un valente archeologo, con qualche domanda per vedere quanto sei bravo. Nome e cognome. Classe Comune di Anzola dell Emilia Breve guida per diventare un valente archeologo, con qualche domanda per vedere quanto sei bravo Nome e cognome Classe Forse avete già sentito la parola archeologia, oppure

Dettagli

RELAZIONE SULLA GESTIONE DELLA. TOSCANA SERVIZI S.c.p.a. PER L'ANNO 2004 *** I dati relativi alla gestione di Toscana Servizi Scpa per l anno 2004

RELAZIONE SULLA GESTIONE DELLA. TOSCANA SERVIZI S.c.p.a. PER L'ANNO 2004 *** I dati relativi alla gestione di Toscana Servizi Scpa per l anno 2004 RELAZIONE SULLA GESTIONE DELLA TOSCANA SERVIZI S.c.p.a. PER L'ANNO 2004 *** Signori soci I dati relativi alla gestione di Toscana Servizi Scpa per l anno 2004 segnano il consolidamento del fatturato e

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Telefono Francesca Romana Longo Fax E-mail Nazionalità italiana Data di nascita 15/05/1984 OCCUPAZIONE

Dettagli

L ISTRUZIONE UNIVERSITARIA NELLA PROVINCIA DI RIMINI

L ISTRUZIONE UNIVERSITARIA NELLA PROVINCIA DI RIMINI L ISTRUZIONE UNIVERSITARIA NELLA PROVINCIA DI RIMINI 1) GLI STUDENTI UNIVERSITARI RESIDENTI NELLA PROVINCIA DI RIMINI 1 Nell anno accademico 2003/2004 i riminesi iscritti a Corsi di Laurea (vecchio e nuovo

Dettagli

RICERCHE ED INVENTARI NELLE GALLERIE FIORENTINE

RICERCHE ED INVENTARI NELLE GALLERIE FIORENTINE 27 settembre 2006 RICERCHE ED INVENTARI NELLE GALLERIE FIORENTINE L informatizzazione dell Inventario Generale dei Dipinti - Inventario 1890 Progetto curato da Maria Sframeli, Direttrice Ufficio Ricerche

Dettagli

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA Processo Sequenza di processo Area di Attività Qualificazione regionale SETTORE ECONOMICO PROFESSIONALE 1 SERVIZI CULTURALI E DI SPETTACOLO

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DELLE LEZIONI DI ATTIVITA ALTERNATIVA ALLA RELIGIONE CATTOLICA

PROGRAMMAZIONE DELLE LEZIONI DI ATTIVITA ALTERNATIVA ALLA RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO DI CIRIE II SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO DI SAN CARLO C.SE ANNO SCOLASTICO 2013/2014 PROGRAMMAZIONE DELLE LEZIONI DI ATTIVITA ALTERNATIVA ALLA RELIGIONE CATTOLICA Insegnante: Alonzi

Dettagli

FOTO. Facoltà di Scienze XXXXX matematiche, fisiche e naturali. Lauree magistrali. Servizio orientamento. Brescia a.a. 2014-2015. www.unicatt.

FOTO. Facoltà di Scienze XXXXX matematiche, fisiche e naturali. Lauree magistrali. Servizio orientamento. Brescia a.a. 2014-2015. www.unicatt. Percorsi Formativi Facoltà di Scienze XXXXX matematiche, fisiche e naturali Servizio orientamento FOTO Brescia - Via Trieste, 17 Scrivi a orientamento-bs@unicatt.it Telefona al numero 030 2406 246 Siamo

Dettagli