Osservatorio HR Innovation Practice HR Innovation Practice: quando l innovazione pensa alle persone Executive Summary

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Osservatorio HR Innovation Practice HR Innovation Practice: quando l innovazione pensa alle persone Executive Summary"

Transcript

1 Osservatorio HR Innovation Practice HR Innovation Practice: quando l innovazione pensa alle persone Executive Summary Giugno 2011

2 HR Innovation Practice: quando l innovazione pensa alle persone Rapporto 2011 Osservatorio HR Innovation Practice Partner Sponsor Verticale Giugno 2011

3 Copyright e utilizzo dei contenuti I Report non potranno essere oggetto di diffusione, riproduzione e pubblicazione, anche per via telematica (ad esempio tramite siti web, intranet aziendali, ecc), e ne viene espressamente riconosciuta la piena proprietà del DIG Dipartimento di Ingegneria Gestionale del Politecnico di Milano. La violazione di tale divieto comporterà il diritto per il DIG di ottenere il risarcimento del danno da illecito utilizzo, ai sensi di legge. Indice pagina Introduzione di Umberto Bertelè e Andrea Rangone 9 Executive Summary di Mariano Corso, Isabella Gandini e Emanuele Madini La trasformazione dei modelli organizzativi della Direzione HR 15 L evoluzione del ruolo e degli obiettivi della Direzione HR 15 L assorbimento delle risorse interne e la rilevanza strategica delle attività 18 Il profilo di competenze della Direzione HR e le priorità di sviluppo 21 Le scelte di HR Outsourcing Il ruolo dell ICT nel supportare e innovare i processi di gestione e sviluppo 29 delle risorse umane I trend di investimento e il ruolo della Direzione HR nelle iniziative di innovazione ICT 29 Il ruolo dell ICT e le priorità di investimento 33 Il livello di sviluppo delle applicazioni ICT a supporto dei processi HR 38 Il livello di sviluppo degli strumenti HR La maturità e lo sviluppo degli strumenti ICT nei casi benchmark 47 L accessibilità mobile dei servizi ICT per le risorse umane 48 I benefici delle applicazioni ICT e l impatto sulle prestazioni della Direzione HR Le leve e i modelli di HR Innovation Practice 61 Nota metodologica 71 Il Gruppo di Lavoro 75 La School of Management 77 La School of Management del Politecnico di Milano 77 Gli Osservatori ICT & Management 77 Il MIP 78 I sostenitori della Ricerca 79 1

4

5 Nella Web Tv degli Osservatori è possibile rivedere le riprese integrali del Convegno HR Innovation Practice: quando l innovazione pensa alle persone. I video sono facilmente consultabili on demand tramite rapide ricerche dei contenuti suddivisi per argomento e indicizzati per parole chiave. Osservatorio HR Innovation Practice HR Innovation Practice: quando l innovazione pensa alle persone Presentazione dei risultati della Ricerca 2011 Martedì 14 Giugno 2011 Ore 9.30 Aula Rogers Politecnico di Milano (Campus Leonardo) Via Ampère, 2 Milano L OSSERVATORIO L Osservatorio HR Innovation Practice nasce nel 2011 per rispondere al profondo processo di trasformazione della Direzione HR per effetto della diffusione di nuove tecnologie ICT e modelli organizzativi. L obiettivo dell Osservatorio è quello di diventare un punto di riferimento per lo sviluppo della cultura dell innovazione in ambito HR e favorire la diffusione e condivisone di best practices. La Ricerca 2011 ha coinvolto i Direttori HR delle principali aziende operanti in Italia con l'obiettivo di: comprendere la trasformazione dei modelli organizzativi della Direzione HR; identificare gli obiettivi e le priorità di investimento ICT della Direzione HR; analizzare il livello di maturità e di diffusione delle principali applicazioni ICT a supporto delle attività di gestione e sviluppo delle Risorse Umane; evidenziare i benefici e gli impatti organizzativi delle applicazioni ICT a supporto dei processi HR; illustrare le strategie di outsourcing dei processi HR e i benefici ottenuti. HR INNOVATION AWARD L HR Innovation Award è un iniziativa dell Osservatorio che ha l obiettivo di sostenere la cultura dell'innovazione in ambito HR. Durante il convegno verranno premiate le aziende che si sono maggiormente distinte nell innovazione dei processi di gestione e sviluppo delle Risorse Umane attraverso l introduzione di nuove tecnologie ICT e modelli organizzativi. La partecipazione al Convegno è gratuita. Si prega di dare conferma registrandosi sul sito Sessione di Approfondimento Premium 9.00 Registrazione Caffè di benvenuto 9.30 Introduce e presiede Umberto Bertelè Presidente School of Management Politecnico di Milano 9.40 I risultati della Ricerca Mariano Corso Responsabile Scientifico Osservatorio HR Innovation Practice Politecnico di Milano Tavola Rotonda Intervengono Riccardo Barone Senior HCM Sales Consultant Oracle Stefano Canapa Amministratore People Talent Laboratorio HR Transformation Nicola Favini Direttore Generale e Collaboration Designer Logotel Franco Gementi Country Manager HR Access Vittorio Maffei Managing Director InfoJobs.it Giovanni Mocchi Amministratore Services and Consulting Zucchetti Roberto Rosti Partner Trivioquadrivio Paolo Torri Product Portfolio Manager ADP Byte HR Innovation Award Chiusura del convegno Nel pomeriggio, dalle alle 17.30, si terrà la Sessione di Approfondimento con i Ricercatori e gli esperti dell'osservatorio. La Sessione è a pagamento per i professionisti, i consulenti e i manager appartenenti ad aziende dell Offerta ICT e ad aziende che offrono servizi e soluzioni dedicate alla gestione delle Risorse Umane. La Sessione è gratuita per i manager ed executive operanti nella Direzione Risorse Umane di aziende end user. Per maggiori informazioni e per iscriversi: Durante la sessione verranno approfonditi i risultati della Ricerca insieme ai Ricercatori dell Osservatorio e saranno presentati alcuni casi di studio delle aziende che hanno realizzato le iniziative più innovative in ambito HR con l obiettivo di creare momenti di confronto e condivisione di esperienze tra i partecipanti Apertura del Laboratorio e Brief inziale Presentazione casi di studio: Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari Provincia Autonoma di Trento Banca Carige Cariparma Crédit Agricole Intesa Sanpaolo The Swatch Group Italia Wave Group Chiusura del Laboratorio PARTNER SPONSOR VERTICALE 3

6

7 Indice Figure pagina Figura 1.1 Le relazioni organizzative della Direzione HR con le altre funzioni 16 Figura 1.2 I meccanismi di collegamento della Direzione HR con le altre funzioni 17 Figura 1.3 L evoluzione degli obiettivi della Direzione HR 17 Figura 1.4 La classificazione delle attività della Direzione HR 18 Figura 1.5 La percentuale di tempo assorbito dalle diverse attività 19 Figura 1.6 I profili di attività della Direzione HR 19 Figura 1.7 L assorbimento di tempo e la rilevanza strategica delle attività 20 Figura 1.8 Il profilo di competenze della Direzione HR 21 Figura 1.9 Il livello di competenze possedute e la priorità di sviluppo 22 Figura 1.10 La diffusione dell HR Outsourcing 23 Figura 1.11 Livello di outsourcing dei processi HR espresso in % delle attività 24 esternalizzate Figura 1.12 I profili di HR Sourcing 25 Figura 1.13 Profili di HR Sourcing ed Enfasi organizzativa 26 Figura 1.14 Le motivazioni e i benefici delle scelte di outsourcing 26 Figura 2.1 Budget ICT 2010 dedicato alla Direzione HR 29 Figura 2.2 Ripartizione della spesa ICT allocata alla Direzione HR per settore 30 Figura 2.3 Pianificazione, allocazione del budget ICT e ruolo della Direzione HR 31 Figura 2.4 Le barriere all innovazione ICT 32 Figura 2.5 Il ruolo dell ICT a supporto dei processi di gestione e sviluppo delle risorse 33 umane Figura 2.6 Il ruolo dell ICT nelle diverse tipologie di aziende 34 Figura 2.7 Il ruolo dell ICT a supporto della Direzione HR nella P.A. 35 Figura 2.8 Il livello di supporto ai processi fornito dalle tecnologie ICT 37 Figura 2.9 Le priorità di investimento 2011 relative alle tecnologie ICT 37 Figura 2.10 Livello di maturità degli strumenti HR Self Service 38 Figura 2.11 Livello di maturità degli strumenti HR Planning & Control 39 Figura 2.12 Livello di maturità degli strumenti e-performance, Career & 41 Compensation Management Figura 2.13 Livello di maturità degli strumenti di e-learning 42 Figura 2.14 Livello di maturità degli strumenti di e-recruitment 43 Figura 2.15 Livello di maturità degli strumenti di HR Figura 2.16 Il livello di maturità nei 6 macro-ambiti applicativi 47 Figura 2.17 Maturità degli strumenti ICT e investimenti programmati nel Figura 2.18 Livello di sviluppo dei servizi HR accessibili tramite dispositivi mobile 49 Figura 2.19 Gli impatti delle iniziative ICT 50 Figura 2.20 Gli obiettivi e l impatto delle iniziative ICT 50 Figura 2.21 La relazione fra l investimento ICT/dipendente e l enfasi organizzativa 51 Figura 3.1 Le opportunità per i Direttori HR come pivot dell innovazione 62 Figura 3.2 Gli approcci allo sviluppo di HR Innovation Practice 63 5

8

9 Indice Box pagina Box 2.1 L e-hr nella Pubblica Amministrazione 35 Box 2.2 Gli strumenti di Enterprise Box 2.3 Camaieu 51 Box 2.4 Edison 52 Box 2.5 Finmeccanica 53 Box 2.6 Gruppo Banca Carige 54 Box 2.7 Knorr-Bremse 55 Box 2.8 Mediamarket 56 Box 2.9 Seat Pagine Gialle 56 Box 2.10 The Swatch Group Italia 57 Box 2.11 Wave Group 58 Box 2.12 Whirlpool 59 Box 3.1 Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari - Provincia Autonoma di Trento 65 Box 3.2 Cariparma Crédit Agricole 66 Box 3.3 Intesa Sanpaolo 66 Box 3.4 SEA Società per Azioni Esercizi Aeroportuali 68 Box 3.5 Vodafone 69 7

10

11 Introduzione L Osservatorio Permanente HR Innovation Practice nasce con l obiettivo di affiancare i Manager delle Direzioni Risorse Umane nel processo di profonda trasformazione che stanno attraversando. Le richieste sempre più pressanti di supporto da parte del business, l emergere di nuove logiche organizzative e di relazione tra individui e organizzazione, e la disponibilità di nuove tecnologie, impongono alle Direzioni HR di ripensare il proprio modello di servizio, liberando risorse oggi impegnate in attività a scarso valore aggiunto ed assumendo un ruolo sempre più da protagonista nell innovazione dei processi e delle relazioni organizzative. Il nuovo Osservatorio si inserisce in un più ampio contesto di Ricerca, condotto dalla School of Management del Politecnico di Milano, che già da tempo affronta il tema dell evoluzione dei servizi e strumenti ICT a supporto delle persone, approfondendo temi quali l evoluzione dei modelli organizzativi e gli impatti delle nuove tecnologie. Nel primo anno di vita, l attività di Ricerca si è basata su un analisi empirica che, attraverso survey e studi di caso, ha coinvolto 108 Direttori HR di organizzazioni di grandi dimensioni operanti in Italia. Le attività di Ricerca sul campo sono state affiancate da un ciclo di Workshop a cui hanno partecipato Direttori HR e Partner dell Osservatorio con l obiettivo di interpretare e validare i risultati, condividere esperienze di innovazione e confrontarsi sui principali temi di gestione e sviluppo delle risorse umane. Il dibattito è stato preparato e poi sviluppato sul web attraverso la promozione e lo sviluppo di una community online HR Next Practices che conta ad oggi 221 iscritti. Allo scopo di valorizzare e diffondere le buone pratiche di innovazione, l Osservatorio ha promosso gli HR Innovation Award per premiare e dare visibilità alle aziende che si sono maggiormente distinte nell utilizzo dell ICT come leva di innovazione e miglioramento dei principali processi di gestione e sviluppo delle risorse umane. Umberto Bertelè Andrea Rangone 9

12

13 Executive Summary La Direzione HR sta attraversando un processo di profonda trasformazione del proprio ruolo in termini di obiettivi, attività e competenze chiave. La spinta a questa trasformazione deriva da una parte dalla consapevolezza di una sostanziale inadeguatezza del ruolo tradizionale, messo in discussione dall evolversi della natura stessa del rapporto esistente tra individuo e organizzazione e, dall altra, dalla necessità e opportunità di assumere un ruolo più centrale nel supportare l organizzazione attraverso politiche di gestione del capitale umano che permettano di rispondere in maniera rapida e flessibile alle mutevoli esigenze del business. Sempre più il Vertice aziendale e le Line of Business chiedono alle loro Direzioni HR di abbandonare il ruolo di meri amministratori delle risorse umane e gestori di contratti, per assumere quello di business partner che supporti il management nel percorso di motivazione, coinvolgimento e sviluppo in un ottica di lungo periodo delle persone e dei loro talenti, unico fattore in grado di apportare reali vantaggi competitivi. Per rispondere a queste esigenze e cogliere l opportunità di assumere un ruolo ancora più strategico e centrale nell organizzazione, le Direzioni HR devono saper mettere in discussione pratiche e modelli tradizionali e ripensarli in funzione dell obiettivo di divenire agenti di innovazione e cambiamento a supporto del business. In questo quadro i nuovi strumenti dell ICT assumono una sempre maggiore importanza in quanto, permettendo di supportare nuove logiche organizzative e forme di collaborazione e condivisione del know how, consentono di ridisegnare processi e relazioni interne ed esterne all organizzazione. Sfruttando al meglio le opportunità che tali strumenti offrono, le Direzioni HR possono liberare risorse da attività a basso valore aggiunto e, al contempo, innovare le attività di gestione e sviluppo delle risorse umane migliorandone la qualità e l efficacia verso le persone. La trasformazione dei modelli organizzativi della Direzione HR Per comprendere la trasformazione in atto nei modelli organizzativi della Direzione HR, nel Capitolo 1 di questo report vengono analizzati in dettaglio gli obiettivi, le relazioni organizzative, le attività svolte, i modelli di Outsourcing adottati e le competenze possedute, cercando di identificare i profili tipici che la caratterizzano. La gran parte delle Direzioni HR hanno acquisito o consolidato negli ultimi anni un ruolo sempre più strategico all interno delle organizzazioni, come evidenziato dal fatto che spesso il loro Responsabile riporta direttamente al Vertice aziendale col quale ha relazioni regolari, con partecipazione al processo decisionale e ai comitati permanenti di pianificazione strategica. Anche con le Line of Business il rapporto è nella maggior parte dei casi regolare e di supporto strategico al processo decisionale, con interazioni dirette attraverso comitati o figure di interfaccia dedicate. A fronte di questa centralità organizzativa, gli obiettivi sono andati a evolvere nella direzione di un maggiore supporto strategico. La ricerca di efficienza e di aderenza alle normative, considerate prioritarie nel passato, hanno ceduto il posto a nuove sfide legate al supporto al cambiamento organizzativo, al supporto ai processi decisionali del Vertice aziendale e alla necessità di attrarre, motivare e trattenere i talenti. 11

14 Executive Summary Anche la mappatura del profilo di competenze possedute dalla Direzione HR, dettagliata all interno del report, e le relative priorità di sviluppo testimoniano l evoluzione in atto del ruolo della Direzione HR consentendo di identificare tre aree principali: le competenze mature, in quanto sono oggi fortemente presidiate e non è ritenuto necessario un ulteriore sviluppo in futuro; le competenze emergenti, caratterizzate ad oggi da un livello medio/basso di padronanza ma ritenute priorità di sviluppo; le competenze core che, pur a fronte di un livello di possesso attuale già medio/ alto, sono indicate priorità di un ulteriore sviluppo dalla maggior parte dei Direttori HR. A fronte di un apparente consapevolezza delle nuove sfide organizzative e della conseguente necessità di far evolvere il proprio ruolo e le proprie competenze, non sembra però che gran parte delle Direzioni HR siano state capaci di cambiar pelle al loro interno modificando realmente il profilo delle attività svolte. L analisi di dettaglio contenuta nel capitolo presenta le percentuali di allocazione del tempo delle risorse interne sulle diverse attività e la rilevanza strategica attribuitagli. Da questa emerge come a prevalere sia ancora un profilo da amministratore, con la maggior parte delle risorse dedicate alla gestione operativa e amministrativa del personale e alle relazioni industriali a discapito di quelle attività maggiormente orientate allo sviluppo delle persone (come la valutazione delle performance, la gestione dei percorsi di carriera, la formazione e lo sviluppo delle competenze chiave) che pure sono ritenute maggiormente strategiche dai Direttori HR. Ancora maggiore è la discordanza su attività di sviluppo organizzativo come la comunicazione interna, la gestione del clima e il disegno organizzativo. Anche l analisi delle politiche di Sourcing evidenzia una logica fortemente operativa piuttosto che strategica. Nella maggior parte dei casi, i fornitori non sono utilizzati come leva per innovare i processi HR e acquisire nuove competenze, quanto piuttosto come strumento per aumentare la capacità produttiva e affiancare le risorse interne nelle attività operative. Ad oggi, infatti, l attività in cui vi è il maggior ricorso a fornitori è l amministrazione con obiettivi prevalentemente di riduzione e flessibilizzazione dei costi e, solo in seconda battuta, di focalizzazione sul core business e miglioramento della qualità del servizio. L approfondimento contenuto all interno del report mostra le motivazioni ex-ante e i benefici rilevati dalle aziende e il livello di ricorso all outsourcing per ciascun processo HR, definendo i possibili profili di Sourcing. Sebbene l analisi dell evoluzione degli obiettivi e del portafoglio di competenze metta in luce la volontà da parte dei Direttori HR di fare un salto di qualità verso un ruolo strategico orientato al supporto al cambiamento e alla valorizzazione del capitale intellettuale, quindi, sono ancora le attività amministrative e di gestione del personale ad assorbire la maggior parte delle energie delle loro Direzioni. Il ruolo dell ICT nel supportare e innovare i processi di gestione e sviluppo delle risorse umane In questo scenario di necessaria trasformazione del profilo di attività e competenze della Direzione HR, l Information and Communication Technology può giocare un ruolo fondamentale. Per comprendere la diffusione di queste nuove tecnologie e il loro impatto sull evoluzione del ruolo della Direzione HR, nel Capitolo 2 vengono discusse la analisi relative a: gli investimenti ICT nel 2010 e il trend evolutivo previsto nel 2011; le aree prioritarie di investimento in ICT; il ruolo attribuito all ICT nel supportare e innovare la gestione e lo sviluppo delle diverse attività; il livello di sviluppo delle applicazioni ICT a supporto dei processi HR e il livello di accessibilità tramite dispositivi mobile; i benefici attesi e rilevati e l impatto sull organizzazione della Direzione. 12

15 Executive Summary L analisi dell entità degli investimenti ICT della Direzione HR nel 2010 mette in luce in primo luogo una forte varietà in termini di entità anche se vi è una forte polarizzazione verso budget ridotti. L evoluzione prevista per il 2011 evidenzia una sostanziale stabilità degli investimenti ICT a supporto delle attività di sviluppo e gestione delle risorse umane. Per meglio interpretare l entità e il trend degli investimenti, all interno del capitolo le analisi vengono segmentate in base alla dimensione aziendale (numero di dipendenti) e al settore di appartenenza (nel report è presente anche un box di approfondimento dedicato a un analisi specifica condotta sul settore della Pubblica Amministrazione). Questi numeri sono indicativi di realtà in cui la Direzione HR non ha spesso un ruolo di primo piano nelle iniziative di innovazione ICT specifiche per le risorse umane, e trovano una conferma nell analisi del livello di coinvolgimento della Direzione nella governance delle iniziative di introduzione di strumenti ICT. Vi sono comunque alcune eccezioni rilevanti in cui vi è una funzione Sistemi Informativi interna alla Direzione HR e ruoli interni per la gestione e lo sviluppo delle nuove tecnologie ICT. Tra i principali fattori che limitano l efficacia degli investimenti ICT i Direttori HR indicano le risorse finanziarie insufficienti, lo scarso commitment del Top Management e la difficoltà nel cambiamento organizzativo. La mancanza di competenze interne, la resistenza all utilizzo della tecnologia da parte degli utenti e l offerta di soluzioni inadeguate, non sembrano invece essere veri fattori frenanti. La limitatezza degli investimenti ICT e la loro bassa crescita sono testimoniate anche dalla scarsa percezione del loro ruolo strategico da parte dei Direttori HR. Nella maggior parte dei casi, infatti, il ruolo attribuito è di semplice supporto operativo e solo in una minoranza dei casi, invece, le nuove tecnologie vengono utilizzate come leve strategiche per supportare sia la gestione, che l innovazione delle attività della Direzione. All interno del capitolo viene presentato anche un approfondimento sul ruolo dell ICT in ciascun processo di gestione e sviluppo delle risorse umane. L analisi relativa alle priorità di investimento nel 2011 evidenzia però una crescita di rilevanza del ruolo dell ICT in particolare nelle attività di sviluppo delle persone dimostrando come i Direttori HR intendono concentrare la loro strategia ICT su quello che ad oggi viene considerato l asset di maggior valore delle organizzazioni, il capitale umano. Entrando maggiormente nel merito degli specifici strumenti presenti o che si intende introdurre nei prossimi mesi nelle aziende del campione, all interno del capitolo viene mostrata un analisi approfondita del livello di diffusione e sviluppo degli strumenti relativi a sei macro-ambiti applicativi principali: HR Self Service; HR Planning & Control (budgeting, business intelligence, workforce planning); e-performance, Career e Compensation Management; e-learning; e-recruitment; HR 2.0 (blog, social network, wiki, instant messaging, ). L analisi degli impatti di questi strumenti mostra come l ICT possa essere per la Direzione HR al tempo stesso uno strumento per liberare risorse da attività a basso valore aggiunto e una leva per innovare le attività di gestione e sviluppo delle risorse umane migliorando la qualità e l efficacia della relazione con le persone. All interno del capitolo vengono presentati anche i risultati dell analisi sui benefici ottenuti confrontati con i principali obiettivi per i quali si sono lanciati i progetti. Grazie ai rilevanti benefici in termini di efficienza ed efficacia sui processi di gestione e sviluppo delle risorse umane, l ICT può consentire alla Direzione HR di trasformare il proprio profilo grazie alla ridistribuzione delle attività a favore di quelle maggiormente orientate allo sviluppo del personale e all evoluzione del ruolo da amministrativo a partner strategico per il Top Management e i manager di linea. A conferma del ruolo chiave dell ICT nel liberare la Direzione HR da attività a basso valore aggiunto, la Ricerca evidenzia come, al 13

16 Executive Summary crescere degli investimenti ICT per dipendente, il profilo di attività della Direzione sia maggiormente orientato verso lo sviluppo delle persone e dell organizzazione rispetto alla gestione amministrativa. Le leve e i modelli di HR Innovation Practice I risultati della survey e l analisi approfondita dei casi di innovazione evidenziano come la trasformazione della Direzione HR e delle sue attività possa essere perseguita sia attraverso un ripensamento del modello organizzativo, dal punto di vista degli obiettivi e del profilo di attività e di competenze, che attraverso lo sfruttamento delle opportunità che le nuove tecnologie ICT offrono di ridisegnare i processi, i servizi e le relazioni tra le persone. Non sempre tuttavia questi due driver di innovazione sembrano andare di pari passo. Nel capitolo conclusivo di questo report viene presentata una mappatura dei diversi approcci attraverso i quali nelle Direzioni HR le prospettive organizzative e tecnologiche dell innovazione vengono integrate andando a definire differenti tipologie di quelle che abbiamo chiamato HR Innovation Practice. Al termine del capitolo vengono poi presentati i casi di studio delle aziende che sono state premiate nell ambito dell HR Innovation Award, un iniziativa con cui l Osservatorio mira a creare occasioni di conoscenza e condivisione dei progetti che maggiormente si sono distinti per la capacità di utilizzare l ICT come leva di innovazione e miglioramento dei principali processi di gestione e sviluppo delle risorse umane. L esempio di queste organizzazioni, e l evidenza dei risultati da loro conseguiti, mostra come il percorso di trasformazione del ruolo e delle competenze delle Direzioni HR possa essere accelerato e reso più efficace da un utilizzo coerente delle tecnologie ICT per creare nuovi modelli di servizio e relazione. Per conseguire questo risultato è necessario, però, che le due dimensioni di innovazione organizzativa e tecnologica della funzione HR procedano coerentemente e siano collocate all interno di un framework strategico di trasformazione della Direzione. Proprio questo è ciò che non accade in gran parte del campione in cui, pur essendo gli obiettivi strategici della Direzione HR focalizzati sull innovazione, l utilizzo dell ICT resta relegato alla sola efficienza e automazione dei processi operativi, denotando così l assenza di una visione matura e coerente delle nuove tecnologie e del loro potenziale ruolo per rispondere alle sfide di evoluzione della Direzione HR. Mariano Corso Isabella Gandini Emanuele Madini 14

17 Nota metodologica L Osservatorio HR Innovation Practice analizza attraverso ricerche annuali le tematiche più innovative in ambito HR, focalizzandosi sulle soluzioni ICT a supporto dei processi di gestione e sviluppo delle risorse umane e sulla trasformazione del ruolo e dei modelli organizzativi della Direzione HR. Attraverso il confronto con esperti del settore, con i Partner e i partecipanti ai workshop dell Osservatorio, la Ricerca 2011 ha scelto di concentrarsi sui seguenti obiettivi: comprendere la trasformazione dei modelli organizzativi della Direzione HR in termini di obiettivi, attività svolte, competenze possedute, relazioni organizzative e scelte di outsourcing; identificare gli obiettivi e le priorità di investimento ICT della Direzione HR; analizzare il livello di maturità e di diffusione delle principali applicazioni ICT a supporto delle attività di gestione e sviluppo delle risorse umane; evidenziare i benefici e gli impatti organizzativi delle applicazioni ICT a supporto dei processi HR. Per rispondere a questi obiettivi, si è scelto di affiancare due modalità di indagine: una survey rivolta ai Responsabili delle Risorse Umane e ai Responsabili di area (amministrazione del personale, selezione, formazione, ); casi di studio mirati all approfondimento di tematiche chiave ed esperienze significative emerse dalla survey. I risultati delle analisi sono stati discussi e validati nei workshop dell Osservatorio con i Partner della Ricerca ed Executive della Direzione HR, allo scopo di arrivare a una migliore interpretazione dei fenomeni analizzati. Di seguito si descrivono brevemente il panel e la metodologia utilizzati nelle analisi. La survey multisettoriale A partire da un modello di indagine, sviluppato in funzione degli obiettivi della Ricerca, è stato definito un questionario da sottoporre ai Direttori HR di aziende operanti in Italia. Alla survey hanno risposto 108 aziende appartenenti ai seguenti settori: Pubblica Amministrazione (*): 18% Metalmeccanico: 18% Finance (Bancario e Assicurativo): 13% ICT/Telco/Media: 11% Alimentare: 10% GDO/Vendita al dettaglio: 7% Tessile/Abbigliamento: 5% Chimico/Farmaceutico: 5% Utility: 5% 71

18 Nota metodologica Servizi e Trasporti: 5% Edilizia/Costruzioni: 3% (*) Per una corretta confrontabilità dei dati con il resto del campione, nelle analisi complessive sono stati considerati gli Enti territoriali aventi un organico superiore alle 300 unità. La survey Pa L Osservatorio HR Innovation Practice ha sviluppato al proprio interno un ramo dell attività di Ricerca volto ad analizzare il settore della Pubblica Amministrazione; a questo scopo è stata adattata la survey multisettoriale alle peculiarità del settore. In particolare ci si è focalizzati sui principali Enti territoriali che compongono la Pubblica Amministrazione Locale, ossia Regioni, Province e Comuni con più di abitanti. Nel Box L e-hr nella Pubblica Amministrazione viene presentata la sintesi dell analisi sul campione esteso di 64 Enti territoriali: 5 regionali, 13 provinciali e 46 comunali. I casi di studio Allo scopo di analizzare con maggiore profondità le esperienze più significative emerse attraverso l analisi estensiva, sono stati selezionati 24 casi di studio realizzati attraverso interviste dirette, svolte telefonicamente, rivolte ai Direttori HR e ai Responsabili di area (amministrazione, selezione,formazione, ). Le iniziative approfondite sono state selezionate in base a uno o più dei seguenti elementi: rilevanza dell organizzazione; rilevanza strategica dell ICT nel supporto ai processi e alle attività di gestione e sviluppo delle risorse umane; presenza di progetti innovativi già introdotti o in via di sviluppo. Le interviste hanno permesso di validare e interpretare alcuni dei principali risultati ottenuti attraverso la survey e di approfondire la conoscenza sui progetti di maggior rilevanza. I Workshop Per indirizzare la Ricerca e validarne i risultati, l Osservatorio ha organizzato un ciclo di 3 Workshop a cui hanno partecipato oltre 40 Executive HR delle principali organizzazioni italiane e i referenti dei Partner. I workshop, che hanno l obiettivo di definire priorità e obiettivi di ricerca, identificare e discutere i casi benchmark e analizzare in anteprima i risultati della Ricerca, hanno approfondito in questo primo anno i seguenti macro-temi: il ruolo delle nuove tecnologie nei processi di sviluppo e valorizzazione delle Risorse Umane, il ruolo delle nuove tecnologie nei processi di gestione delle Risorse Umane, la trasformazione del ruolo e dei modelli organizzativi della Direzione HR. 72

19 Nota metodologica Si ringraziano in particolare le aziende che sono state maggiormente coinvolte nella Ricerca e che hanno partecipato attivamente alla stessa: ABB Abbott Agilent Technologies Italia Alcatel Lucent Allianz Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari della Provincia Autonoma di Trento Artsana Group Assicurazioni Generali Astra Tech Avanzi Holding Banca Carige Banca Mediolanum Banco Popolare Barclays Biesse BNL Bonduelle Italia BSI Camaieu Candy Hoover Cargill Cariparma Crédit Agricole CEVA Logistics Italia Chevrolet Italia CNP Unicredit Vita Cofely Colgate-Palmolive Comune di Chieti Comune di Cosenza Comune di Gorizia Comune di Mantova Comune di Piacenza Comune di Reggio Emilia Comune di Siena Comune di Venezia Comune di Vicenza Consip De Cecco Edison Electrolux Professional Enel Engineering Ingegneria Informatica Fastweb FedEx Express Ferrero Ferrovie dello Stato Fujitsu Technology Solutions Georgia Pacific Italia Geox Gewiss GGP Italy Goodyear Dunlop Tires Italia Gruppo Heineken Italia Gruppo Kos Gruppo Zurich Italia Idi Farmaceutici Infor Group Intesa Sanpaolo Isagro, Italcementi Kemet Knorr-Bremse Kraft Foods Italia La Rinascente Lechler Loro Piana Luxottica Group McDonald s Italia Mediamarket Mediobanca Milano Serravalle-Milano Tangenziali N&W Global Vending Nestlè Italia NH Hotels Nokia OSRAM Pam Panorama Parmalat Poste Italiane Provincia di Agrigento Provincia di Cuneo Provincia di Ferrara Provincia di Imperia Provincia di Siena Regione Veneto Regione Lombardia Riello Robert Bosch Safilo Saipem Sanofi-aventis SEA Aeroporti di Milano Seat Pagine Gialle Shell SIA-SSB STMicroelectronics Tas Group Telecom Italia Tenaris Dalmine The Swatch Group Tirreno Power TNT Post Italia Trawel Unieco soc. coop. Valtur 73

20 Nota metodologica Vincenzo Zucchi Vodafone Wavegroup Whirlpool Europe Wincor Nixdorf YOOX Group. 74

LM Ingegneria Gestionale ICT & Business Management

LM Ingegneria Gestionale ICT & Business Management LM Ingegneria Gestionale ICT & Business Management 1 ICT: il peso nelle borse mondiali... 1 1 Apple (B$ 528) Classifica capitalizzazione di borsa 31 31 Vodafone (B$141) 5 4 Microsoft (B$260) 5 IBM (B$236)

Dettagli

L'evoluzione dei Sistemi Informativi e i nuovi modelli di offerta 23 ottobre 2009. www.osservatori.net

L'evoluzione dei Sistemi Informativi e i nuovi modelli di offerta 23 ottobre 2009. www.osservatori.net L'evoluzione dei Sistemi Informativi e i nuovi modelli di offerta: opportunità e sfide in un momento di crisi Mariano Corso School of Management Politecnico di Milano Milano, 23 ottobre 2009 Ricerca ALCUNI

Dettagli

www.osservatori.net - CHI SIAMO

www.osservatori.net - CHI SIAMO Virtual Workspace ed Enterprise 2.0: prospettive e barriere di una rivoluzione annunciata Mariano Corso Politecnico di Milano www.osservatori.net - CHI SIAMO Nati nel 1998, gli Osservatori ICT della School

Dettagli

Indagine sull HR Transformation nelle Banche Italiane

Indagine sull HR Transformation nelle Banche Italiane Indagine sull HR Transformation nelle Banche Italiane integrazione con il business e le strategie eccellenza dei servizi hr HR Transformation efficienza e le tecnologie sourcing Premessa La profonda complessità

Dettagli

COMUNICAZIONE ITALIANA

COMUNICAZIONE ITALIANA COMUNICAZIONE ITALIANA Il Business Social Media che comunica su carta, interagisce su internet, decide di persona. Edizioni Servizi Eventi COMUNICAZIONE ITALIANA Il Business Social Media che comunica su

Dettagli

I valori distintivi della nostra offerta di BPO:

I valori distintivi della nostra offerta di BPO: Business Process Outsourcing Partner 3M Software è il partner di nuova generazione, per la progettazione e la gestione di attività di Business Process Outsourcing, che offre un servizio completo e professionale.

Dettagli

MODA E LUSSO NELL ERA DELLA TECNOLOGIA TRA BIG DATA E SHOPPING EXPERIENCE

MODA E LUSSO NELL ERA DELLA TECNOLOGIA TRA BIG DATA E SHOPPING EXPERIENCE MODA E LUSSO NELL ERA DELLA TECNOLOGIA TRA BIG DATA E SHOPPING EXPERIENCE AS HIO N LUXURY Internet e customer engagement omnichannel stanno trasformando le strategie dei grandi brand del mercato Fashion

Dettagli

INNOVAZIONE E RICERCA AL SERVIZIO DELLE AZIENDE E DELLE PERSONE

INNOVAZIONE E RICERCA AL SERVIZIO DELLE AZIENDE E DELLE PERSONE INNOVAZIONE E RICERCA AL SERVIZIO DELLE AZIENDE E DELLE PERSONE OD&M Consulting è una società di consulenza specializzata nella gestione e valorizzazione delle persone e nella progettazione di sistemi

Dettagli

L AZIENDA Competenza e qualità per la soddisfazione del cliente

L AZIENDA Competenza e qualità per la soddisfazione del cliente coordina le tue risorse umane L AZIENDA Competenza e qualità per la soddisfazione del cliente Soluzioni e servizi Gea è una società che opera nel settore dei servizi avanzati per le imprese e per gli enti

Dettagli

Creatori di Eccellenza nella Supply Chain

Creatori di Eccellenza nella Supply Chain Creatori di Eccellenza nella Supply Chain Chi siamo Essere innovativi ma concreti, scommettere assieme sui risultati. Fare le cose che servono per creare valore nel miglior modo possibile. Questa è Makeitalia.

Dettagli

Progetto Management & Innovazione PMI-NIC e Politecnico di Milano - DIG. Verso un osservatorio permanente sulla gestione dei progetti di innovazione

Progetto Management & Innovazione PMI-NIC e Politecnico di Milano - DIG. Verso un osservatorio permanente sulla gestione dei progetti di innovazione Maturità delle organizzazioni Progetto Management & Innovazione PMI-NIC e Politecnico di Milano - DIG Verso un osservatorio permanente sulla gestione dei progetti di innovazione Tommaso Buganza_DIG_Politecnico

Dettagli

Accenture Innovation Center for Broadband

Accenture Innovation Center for Broadband Accenture Innovation Center for Broadband Il nostro centro - dedicato alla convergenza e alla multicanalità nelle telecomunicazioni - ti aiuta a sfruttare al meglio il potenziale delle tecnologie broadband.

Dettagli

Digital CRM: analytics e customer dynamics per lo sviluppo di prodotti e servizi innovativi PROPOSTA DI ADESIONE ATTIVITA DI RICERCA 2015

Digital CRM: analytics e customer dynamics per lo sviluppo di prodotti e servizi innovativi PROPOSTA DI ADESIONE ATTIVITA DI RICERCA 2015 ATTIVITA DI RICERCA 2015 Digital CRM: analytics e customer dynamics per lo sviluppo di prodotti e servizi innovativi PROPOSTA DI ADESIONE In collaborazione con 1 TEMI E MOTIVAZIONI Nel corso degli ultimi

Dettagli

L outsourcing nei processi di Marketing & Sales

L outsourcing nei processi di Marketing & Sales L outsourcing nei processi di Marketing & Sales Eventi & Congressi Milano 18 novembre 2010 Copyright 2010 CWT CWT nel settore Healthcare Con un esperienza più che trentennale, CWT affianca alle attività

Dettagli

Consulenza, servizi su misura e tecnologia a supporto del business.

Consulenza, servizi su misura e tecnologia a supporto del business. Consulenza, servizi su misura e tecnologia a supporto del business. ACCREDITED PARTNER 2014 Consulenza, servizi su misura e tecnologia a supporto del business. Gariboldi Alberto Group Srl è una realtà

Dettagli

Edizione 2010. www.sovedi.it

Edizione 2010. www.sovedi.it Edizione 2010 www.sovedi.it SOVEDI s.r.l. Via Antica, 3-25080 Padenghe sul Garda (BS) email: info@sovedi.it tel: +39 0302076341 CAP.SOC. 51.480,00 - C.F. p.iva 00632180246 SOVEDI nasce nel 1978 a Vicenza.

Dettagli

CloudComputing: scenari di mercato, trend e opportunità

CloudComputing: scenari di mercato, trend e opportunità CloudComputing: scenari di mercato, trend e opportunità Stefano Mainetti stefano.mainetti@polimi.it Milano, 7 Giugno 2012 Cloud Computing: una naturale evoluzione delle ICT Trend n. 1 - ICT Industrialization

Dettagli

Aree di inserimento I percorsi di carriera: tante le opportunità quante le

Aree di inserimento I percorsi di carriera: tante le opportunità quante le ACCENTURE SPA Profilo Azienda Accenture è un'azienda globale di Consulenza Direzionale, Servizi Tecnologici e Outsourcing che conta circa 323 mila professionisti in oltre 120 paesi del mondo. Quello che

Dettagli

REAL ESTATE Laboratory

REAL ESTATE Laboratory REAL ESTATE Laboratory Organismo accreditato per la formazione professionale UNI EN ISO 9001: 2008 (634/001 del 11/7/05) 2011 RE.Lab REAL ESTATE Laboratory SAA, Scuola di Amministrazione Aziendale dell

Dettagli

METODO_ SOLUZIONI_ DIALOGO_ MANAGEMENT_ COMPETENZE_ ASSISTENZA_ SERVIZI_ MISSION_ TECNOLOGIE_

METODO_ SOLUZIONI_ DIALOGO_ MANAGEMENT_ COMPETENZE_ ASSISTENZA_ SERVIZI_ MISSION_ TECNOLOGIE_ DIALOGO_ METODO_ SOLUZIONI_ COMPETENZE_ MISSION_ TECNOLOGIE_ ASSISTENZA_ MANAGEMENT_ SERVIZI_ GEWIN La combinazione di professionalità e know how tecnologico per la gestione aziendale_ L efficienza per

Dettagli

PRESENTAZIONE AZIENDALE

PRESENTAZIONE AZIENDALE PRESENTAZIONE AZIENDALE Mission La nostra mission sono due Mission: l Azienda e la Persona. Artemis opera sul mercato per individuare i professionisti più idonei a gestire i processi di cambiamento e di

Dettagli

Chi siamo. La società. Soluzioni. C-Card è la società del Gruppo Cedacri, costituita per operare nel business delle carte di pagamento.

Chi siamo. La società. Soluzioni. C-Card è la società del Gruppo Cedacri, costituita per operare nel business delle carte di pagamento. Company Profile 3 Chi siamo C-Card è la società del Gruppo Cedacri, costituita per operare nel business delle carte di pagamento. Tramite C-Card il Gruppo Cedacri amplia la sua proposta di servizi per

Dettagli

DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA PRADAC INFORMATICA. L azienda pag. 1. Gli asset strategici pag. 2. L offerta pag. 3

DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA PRADAC INFORMATICA. L azienda pag. 1. Gli asset strategici pag. 2. L offerta pag. 3 DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA L azienda pag. 1 Gli asset strategici pag. 2 L offerta pag. 3 Il management Pradac Informatica pag. 5 Scheda di sintesi pag. 6 Contact: Pradac Informatica Via delle

Dettagli

Soluzioni per la tua crescita

Soluzioni per la tua crescita Soluzioni per la tua crescita Sviluppiamo il tuo business Una storia di successi Co.Mark nasce a Bergamo nel 1998 come studio di consulenza professionale nel campo dei servizi di temporary management per

Dettagli

SDA Bocconi School of Management per Unindustria Reggio Emilia. Percorso formativo per Responsabili Sistemi Informativi"

SDA Bocconi School of Management per Unindustria Reggio Emilia. Percorso formativo per Responsabili Sistemi Informativi SDA Bocconi School of Management per Unindustria Reggio Emilia Percorso formativo per Responsabili Sistemi Informativi" 1 Il percorso formativo 2 L idea della formazione per Unindustria Reggio Emilia In

Dettagli

Da 40 anni al servizio delle aziende

Da 40 anni al servizio delle aziende Da 40 anni al servizio delle aziende GESCA GROUP Gesca azienda nata nel 1972 come centro servizi specializzato nell elaborazione della contabilità aziendale fa della lunga esperienza nel campo dell Information

Dettagli

CONSIP SpA. Gara per l affidamento dei servizi di supporto strategico a Consip nel campo dell Information & Communication Technology (ICT)

CONSIP SpA. Gara per l affidamento dei servizi di supporto strategico a Consip nel campo dell Information & Communication Technology (ICT) CONSIP S.p.A. Allegato 6 Capitolato tecnico Capitolato relativo all affidamento dei servizi di supporto strategico a Consip nel campo dell Information & Communication Technology (ICT) Capitolato Tecnico

Dettagli

SOCIETA E DIVISIONI DEL GRUPPO

SOCIETA E DIVISIONI DEL GRUPPO 1 SOCIETA E DIVISIONI DEL GRUPPO Ricerca e selezione di executive Ricerca e selezione di fashion designer Management benchmarking Management assessment Assessment e autovalutazione del board Compensation

Dettagli

Alcune persone guardano le cose accadere. Altre fanno in modo che accadano!

Alcune persone guardano le cose accadere. Altre fanno in modo che accadano! 2013 Alcune persone guardano le cose accadere. Altre fanno in modo che accadano! Nel mondo economico dei nostri tempi, la maggior parte delle organizzazioni spende migliaia (se non milioni) di euro per

Dettagli

Le nuove professioni nella Banca che cambia: Agenda dell intervento

Le nuove professioni nella Banca che cambia: Agenda dell intervento Le nuove professioni nella Banca che cambia: Agenda dell intervento L evoluzione del contesto e le forze trainanti Le nuove professioni nel settore bancario Le sfide per il settore A caccia di talenti

Dettagli

AZIENDA INNOVATION & CHANGE PROGRAMMA DI SVILUPPO CONTINUO DELL INNOVAZIONE

AZIENDA INNOVATION & CHANGE PROGRAMMA DI SVILUPPO CONTINUO DELL INNOVAZIONE AZIENDA INNOVATION & CHANGE PROGRAMMA DI SVILUPPO CONTINUO DELL INNOVAZIONE Per Le Nuove sfide è necessario valutare i nostri punti di forza e di debolezza per poter mettere a punto un piano d azione che

Dettagli

Osservatorio Multicanalità 2007 La multicanalità paga allo scaffale?

Osservatorio Multicanalità 2007 La multicanalità paga allo scaffale? Osservatorio Multicanalità 2007 Main Sponsor Associate Sponsor Media Partner Agenda Progetto multicanalità nel largo consumo Chi è il consumatore multicanale oggi Obiettivi Struttura del progetto Metodologie

Dettagli

Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO FEDERAZIONE DELLE BCC DELL'EMILIA- ROMAGNA

Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO FEDERAZIONE DELLE BCC DELL'EMILIA- ROMAGNA Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bologna 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica IL CASO FEDERAZIONE DELLE BCC DELL'EMILIA- ROMAGNA Innovare e competere con le ICT: casi

Dettagli

Un approccio in tre passi per l evoluzione di applicazioni e infrastrutture

Un approccio in tre passi per l evoluzione di applicazioni e infrastrutture TRASFORMARE LE COMPAGNIE ASSICURATIVE Un approccio in tre passi per l evoluzione di applicazioni e infrastrutture Costruire la compagnia digitale? L approccio DDway alla trasformazione dell IT Un percorso

Dettagli

"L impatto dell Information Technology sulle aziende del terziario in Italia"

L impatto dell Information Technology sulle aziende del terziario in Italia "L impatto dell Information Technology sulle aziende del terziario in Italia" Sintesi per la stampa Ricerca promossa da Microsoft e Confcommercio realizzata da NetConsulting Roma, 18 Marzo 2003 Aziende

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

quando la comunicazione libera valore

quando la comunicazione libera valore Unified Communication & Collaboration: quando la comunicazione libera valore Alessandro Piva School of Management Politecnico di Milano Mail: alessandro.piva@polimi.it it 0 Il contesto Una definizione

Dettagli

NUMERO 1O l esperienza migliora il business

NUMERO 1O l esperienza migliora il business NUMERO 1O l esperienza migliora il business Dal 1986 al vostro fianco NUMERO 1O, a più di vent anni dalla sua nascita, rappresenta il polo di riferimento nell esperienza informatica legata al business.

Dettagli

TU METTI LE IDEE.. NOI LE SOLUZIONI!!

TU METTI LE IDEE.. NOI LE SOLUZIONI!! TU METTI LE IDEE.. NOI LE SOLUZIONI!! MISSION La mission di CSR Solution è quella di supportare soluzioni software avanzate nei settori della progettazione e della produzione industriale per le aziende

Dettagli

LE AMBIZIONI HANNO UN VOLTO. Adecco Industrial, la Business Line dedicata ai profili del settore industriale.

LE AMBIZIONI HANNO UN VOLTO. Adecco Industrial, la Business Line dedicata ai profili del settore industriale. LE AMBIZIONI HANNO UN VOLTO. Adecco Industrial, la Business Line dedicata ai profili del settore industriale. UNA BUSINESS LINE PER OGNI ESIGENZA Dare lavoro alle ambizioni significa mettere al centro

Dettagli

SIMULWARE. Datawarehouse e sistemi di BI Dati in qualità, decisioni rapide ed efficaci

SIMULWARE. Datawarehouse e sistemi di BI Dati in qualità, decisioni rapide ed efficaci SIMULWARE Datawarehouse e sistemi di BI Dati in qualità, decisioni rapide ed efficaci Introduzione Il mercato di riferimento per la Business Intelligence è estremamente eterogeneo: dalla piccola azienda

Dettagli

LA BANCA FORMAZIONE DEL TEAM PER L INNOVAZIONE ED IL CAMBIAMENTO. Programma di sviluppo continuo dell innovazione

LA BANCA FORMAZIONE DEL TEAM PER L INNOVAZIONE ED IL CAMBIAMENTO. Programma di sviluppo continuo dell innovazione LA BANCA FORMAZIONE DEL TEAM PER L INNOVAZIONE ED IL CAMBIAMENTO Programma di sviluppo continuo dell innovazione LA REALTÀ CORRENTE INNOVATION & CHANGE OGGI IL CLIMA GENERALE È CARATTERIZZATO DA CONTINUI

Dettagli

INSIEME PER L IMPRESA. La forma e la sostanza.

INSIEME PER L IMPRESA. La forma e la sostanza. INSIEME PER L IMPRESA La forma e la sostanza. 2 La cultura d impresa è un patrimonio prezioso come i capitali e le buone consulenze. BANCA D IMPRESA SI NASCE ESPERIENZA, SPECIALIZZAZIONE E ORGANIZZAZIONE

Dettagli

I N D I C E LE PERSONE SONO L ELEMENTO CHIAVE PER RAGGIUNGERE I RISULTATI

I N D I C E LE PERSONE SONO L ELEMENTO CHIAVE PER RAGGIUNGERE I RISULTATI COACHING LE PERSONE SONO L ELEMENTO CHIAVE PER RAGGIUNGERE I RISULTATI I N D I C E 1 [CHE COSA E IL COACHING] 2 [UN OPPORTUNITA DI CRESCITA PER L AZIENDA] 3 [ COME SI SVOLGE UN INTERVENTO DI COACHING ]

Dettagli

MASTER SPECIALISTICO IN PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DI GESTIONE

MASTER SPECIALISTICO IN PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DI GESTIONE OFFERTA FORMATIVA Titolo: MASTER SPECIALISTICO IN PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DI GESTIONE Padova, Roma e Bologna. Destinatari: Il Master si rivolge a laureati, preferibilmente in discipline economiche,

Dettagli

Corporate & Continuing Education

Corporate & Continuing Education Corporate & Continuing Corporate & Continuing \ chi siamo Siamo l ufficio di raccordo tra le aziende e le strutture che erogano formazione al Politecnico. Crediamo che l aggiornamento continuo del personale

Dettagli

Collaborative business application: l evoluzione dei sistemi gestionali Tra cloud, social e mobile

Collaborative business application: l evoluzione dei sistemi gestionali Tra cloud, social e mobile Osservatorio Cloud & ICT as a Service Collaborative business application: l evoluzione dei sistemi gestionali Tra cloud, social e mobile Mariano Corso Stefano Mainetti 17 Dicembre 2013 Collaborative Business

Dettagli

L Azienda Digitale. Viaggio nell'italia che compete. Executive Summary. Ottobre 2012

L Azienda Digitale. Viaggio nell'italia che compete. Executive Summary. Ottobre 2012 L Azienda Digitale Viaggio nell'italia che compete Executive Summary Ottobre 2012 Realizzato da NetConsulting per Repubblica Affari&Finanza e Samsung Evento Territoriale di Modena NetConsulting 2012 1

Dettagli

Softlab S.p.A. Company Profile

Softlab S.p.A. Company Profile Softlab S.p.A. Company Profile Softlab Softlab è una tech-company specializzata nella progettazione, produzione e sviluppo evolutivo di tecnologie, sistemi, soluzioni e outsourcing nell ambito dell Information

Dettagli

SINTEMA retail services RETAIL

SINTEMA retail services RETAIL SINTEMA retail services RETAIL Servizi in outsourcing per lo sviluppo e la gestione di una rete di punti vendita: contabilità, paghe, bilanci, adempimenti fiscali e societari, servizi di controlling, legali,

Dettagli

MARIANNA CARBONARI CHI SIAMO MISSION E VALORI

MARIANNA CARBONARI CHI SIAMO MISSION E VALORI MARIANNA CARBONARI Presidente e Amministratore Delegato di Value for Talent. Ha maturato più di dieci anni di esperienza nella gestione di progetti di Executive Search articolati e complessi. Ha condotto

Dettagli

REPLY PROFILO AZIENDALE 2007

REPLY PROFILO AZIENDALE 2007 REPLY PROFILO AZIENDALE 2007 REPLY Company Profile 2007 1 CARATTERI IDENTIFICATIVI DEL GRUPPO Reply è una società di Consulenza, System Integration e Application Management, leader nella progettazione

Dettagli

Gestione e Sviluppo delle Risorse Umane (HR) Strumenti per le Risorse Umane

Gestione e Sviluppo delle Risorse Umane (HR) Strumenti per le Risorse Umane Gestione e Sviluppo delle Risorse Umane (HR) Strumenti per le Risorse Umane Quadro di riferimento Le opzioni per le aziende per crescere e garantirsi continuità incrementano: si acquisiscono imprese o

Dettagli

Il Project Management a supporto del percorso di trasformazione di una Banca

Il Project Management a supporto del percorso di trasformazione di una Banca Il Project Management a supporto del percorso di trasformazione di una Banca Clément PERRIN / Daniela TAVERNA - Senior Project Manager Milano, 20 Aprile 2012 Con l acquisizione da parte di BNPP 6 anni

Dettagli

Digitalizzazione e Trasformazione delle PMI. Giuliano Faini School of Management Politecnico di Milano 25 ottobre 2012 Bergamo

Digitalizzazione e Trasformazione delle PMI. Giuliano Faini School of Management Politecnico di Milano 25 ottobre 2012 Bergamo Digitalizzazione e Trasformazione delle PMI Giuliano Faini School of Management Politecnico di Milano 25 ottobre 2012 Bergamo I trend tecnologici che influenzano le nostre imprese? Collaboration Sentiment

Dettagli

METODOLOGIA DELL ASSESSMENT

METODOLOGIA DELL ASSESSMENT METODOLOGIA DELL ASSESSMENT Chi siamo HR RiPsi nasce come divisione specializzata di Studio RiPsi grazie alla collaborazione di Psicologi e Direttori del Personale che hanno maturato consolidata esperienza

Dettagli

Human Capital. Conoscere Ideamanagement

Human Capital. Conoscere Ideamanagement Human Capital Conoscere Ideamanagement MISSION & VISION Offrire servizi e soluzioni per aumentare il valore e il rendimento del Capitale Umano. Sviluppare metodologie tra loro coerenti per supportare i

Dettagli

IT governance & management. program

IT governance & management. program IT governance & management Executive program VI EDIZIONE / GENNAIO - maggio 2016 PERCHÉ QUESTO PROGRAMMA Nell odierno scenario competitivo l ICT si pone come un fattore abilitante dei servizi di business

Dettagli

Marketing Multimedia Innovative Communication Technology

Marketing Multimedia Innovative Communication Technology Marketing Multimedia Innovative Communication Technology Chi siamo Marketing Multimedia nasce nel 1993, dall idea e dall entusiasmo di Roberto Silva Coronel. Roberto Silva Coronel, classe 1969, ha fatto

Dettagli

GRANDE INTERESSE DEI CIO ITALIANI VERSO IL CLOUD: TREND RILEVANTE PER IL

GRANDE INTERESSE DEI CIO ITALIANI VERSO IL CLOUD: TREND RILEVANTE PER IL GRANDE INTERESSE DEI CIO ITALIANI VERSO IL CLOUD: TREND RILEVANTE PER IL 66% Una survey del Politecnico di Milano mostra dati positivi sia per la rilevanza percepita sia per la diffusione dei progetti.

Dettagli

Il gruppo è composto da:

Il gruppo è composto da: Comprensione, condivisione ed ottimizzazione. Offrire alle aziende un servizio mirato, innovativo e di eccellenza per l organizzazione dei propri sistemi produttivi. Il gruppo è composto da: Wiit la capogruppo,

Dettagli

L Azienda Digitale. Viaggio nell'italia che compete. Executive Summary. Novembre 2012

L Azienda Digitale. Viaggio nell'italia che compete. Executive Summary. Novembre 2012 L Azienda Digitale Viaggio nell'italia che compete Executive Summary Novembre 2012 Realizzato da NetConsulting per Repubblica Affari&Finanza e Samsung Evento Territoriale di Verona NetConsulting 2012 1

Dettagli

SUPPLY CHAIN MANAGEMENT

SUPPLY CHAIN MANAGEMENT POLITECNICO DI MILANO SCHOOL OF MANAGEMENT PERCORSI EXECUTIVE SUPPLY CHAIN MANAGEMENT Gestione Strategica degli Acquisti / Logistica Distributiva 11 EDIZIONE NOVEMBRE 2013 OTTOBRE 2014 PERCORSI EXECUTIVE

Dettagli

Una Ricerca di: The Innovation Group A cura di: Camilla Bellini, Elena Vaciago Aprile 2014

Una Ricerca di: The Innovation Group A cura di: Camilla Bellini, Elena Vaciago Aprile 2014 2014 Cloud Computing 2014: mercato, adozione, scenario competitivo Una Ricerca di: The Innovation Group A cura di: Camilla Bellini, Elena Vaciago Aprile 2014 INDICE INDICE DELLE FIGURE 2 INDICE DELLE TABELLE

Dettagli

LIBERA L EFFICIENZA E LA COMPETITIVITÀ DEI TUOI STRUMENTI! Open Solutions, Smart Integration

LIBERA L EFFICIENZA E LA COMPETITIVITÀ DEI TUOI STRUMENTI! Open Solutions, Smart Integration LIBERA L EFFICIENZA E LA COMPETITIVITÀ DEI TUOI STRUMENTI! Open Solutions, Smart Integration COSA FACCIAMO SEMPLIFICHIAMO I PROCESSI DEL TUO BUSINESS CON SOLUZIONI SU MISURA EXTRA supporta lo sviluppo

Dettagli

FINANCIAL & ACCOUNTING BPO, GESTIONE DOCUMENTALE E CONSULTING SERVICES

FINANCIAL & ACCOUNTING BPO, GESTIONE DOCUMENTALE E CONSULTING SERVICES FINANCIAL & ACCOUNTING BPO, GESTIONE DOCUMENTALE E CONSULTING SERVICES In un contesto in rapida evoluzione e sempre più marcata competitività a livello globale per le aziende la focalizzazione sul core

Dettagli

Formazione, consulenza, ricerca e comunicazione. In testa.

Formazione, consulenza, ricerca e comunicazione. In testa. Formazione, consulenza, ricerca e comunicazione. In testa. Formazione, consulenza, ricerca e comunicazione Operiamo a sostegno delle piccole e medie imprese, degli enti pubblici e delle associazioni nella

Dettagli

Risorsa Uomo S.r.l. via F. Melzi d Eril 26 20154 Milano tel. 02 3452661 fax 02 3452662 e-mail info@risorsauomo.it www.risorsauomo.

Risorsa Uomo S.r.l. via F. Melzi d Eril 26 20154 Milano tel. 02 3452661 fax 02 3452662 e-mail info@risorsauomo.it www.risorsauomo. Risorsa Uomo S.r.l. via F. Melzi d Eril 26 20154 Milano tel. 02 3452661 fax 02 3452662 e-mail info@risorsauomo.it www.risorsauomo.it IL GRUPPO RISORSA UOMO Risorsa Uomo nasce a Milano nel 1985 dall idea

Dettagli

Riflessioni sulla e-leadership

Riflessioni sulla e-leadership PIANO NAZIONALE PER LA CULTURA, LA FORMAZIONE E LE COMPETENZE DIGITALI Riflessioni sulla e-leadership (a cura di Franco Patini e Clementina Marinoni) Nella sua più completa espressione l e-leader è una

Dettagli

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu ALL INTERNO DEL FIREWALL: ENI 2.0 Il modo di lavorare è soggetto a rapidi cambiamenti; pertanto le aziende che adottano nuovi tool che consentono uno scambio di informazioni contestuale, rapido e semplificato

Dettagli

Workspace mobility: nuova opportunità per le aziende e gli individui

Workspace mobility: nuova opportunità per le aziende e gli individui Workspace mobility: nuova opportunità per le aziende e gli individui Mariano Corso Docente di Organizzazione e Risorse Umane School of Management, Politecnico di Milano www.osservatori.net Agenda L organizzazione

Dettagli

ATLAS Reply. Modello, metodologia e servizi offerti

ATLAS Reply. Modello, metodologia e servizi offerti ATLAS Reply Modello, metodologia e servizi offerti Mission Atlas Reply nasce nel 2001 con questa mission: Allineare l IT alle necessità del business operando sull automazione dei processi, l efficacia

Dettagli

EDUCATION EXECUTIVE. Enterprise 2.0: il nuovo modello aziendale. Comprendere le opportunità e analizzare i rischi CORSO EXECUTIVE

EDUCATION EXECUTIVE. Enterprise 2.0: il nuovo modello aziendale. Comprendere le opportunità e analizzare i rischi CORSO EXECUTIVE EXECUTIVE EDUCATION Enterprise 2.0: il nuovo modello aziendale Comprendere le opportunità e analizzare i rischi CORSO EXECUTIVE fondazione cuoa business school dal 1957 Il punto di riferimento qualificato

Dettagli

IDENTITÀ GIOVANE. Nata nel 2006 con l intento di diventare leader nel settore IT, Easytech cresce con una solida competenza in tre divisioni:

IDENTITÀ GIOVANE. Nata nel 2006 con l intento di diventare leader nel settore IT, Easytech cresce con una solida competenza in tre divisioni: copertina pg. 1 immagine pg. 2 Easytech è un gruppo di giovani professionisti uniti da un obiettivo comune: proporre le migliori soluzioni per rendere le imprese leggere e pronte a sostenere la competizione

Dettagli

CSR nelle istituzioni finanziarie:

CSR nelle istituzioni finanziarie: ATTIVITA DI RICERCA 2014 CSR nelle istituzioni finanziarie: strategia, sostenibilità e politiche aziendali PROPOSTA DI ADESIONE in collaborazione con 1 TEMI E MOTIVAZIONI La Responsabilità Sociale di Impresa

Dettagli

Sme.UP è artefice del successo insieme alle aziende che desiderano crescere

Sme.UP è artefice del successo insieme alle aziende che desiderano crescere Profilo aziendale Sme.UP è artefice del successo insieme alle aziende che desiderano crescere Attraverso business solution e infrastruttura tecnologica, soluzioni software, di infrastruttura IT e di processo

Dettagli

1- Corso di IT Strategy

1- Corso di IT Strategy Descrizione dei Corsi del Master Universitario di 1 livello in IT Governance & Compliance INPDAP Certificated III Edizione A. A. 2011/12 1- Corso di IT Strategy Gli analisti di settore riportano spesso

Dettagli

Un unico modello di Governance per un gruppo industriale all avanguardia. Dott. Riccardo Fava

Un unico modello di Governance per un gruppo industriale all avanguardia. Dott. Riccardo Fava Un unico modello di Governance per un gruppo industriale all avanguardia e Dott. Riccardo Fava Agenda About Altea About Baltur e Fava La Scelta di un ERP internazionale Il Futuro 2 About Altea OLTRE 14

Dettagli

Stealth è una soluzione per: UNICO E DISTRIBUITO, COME LE AZIENDE DELLA MODA

Stealth è una soluzione per: UNICO E DISTRIBUITO, COME LE AZIENDE DELLA MODA Stealth è una soluzione per: UNICO E DISTRIBUITO, COME LE AZIENDE DELLA MODA ESPANSIONE INTERNAZIONALE, MAGGIORE INTEGRAZIONE NELLA GESTIONE DEI DATI E MIGLIORAMENTO DELLA STANDARDIZZAZIONE DELLE PROCEDURE,

Dettagli

N.1292 UNI EN ISO 9001:2008. Sistema Qualità certificato per la Progettazione ed erogazione di interventi di formazione manageriale

N.1292 UNI EN ISO 9001:2008. Sistema Qualità certificato per la Progettazione ed erogazione di interventi di formazione manageriale Incrementare il valore delle persone per rendere più competitive le organizzazioni nel loro percorso di cambiamento verso il digital, contribuendo alla creazione di valore per gli stakeholders CHI SIAMO

Dettagli

EXTERNAL HR MANAGEMENT

EXTERNAL HR MANAGEMENT EXTERNAL HR MANAGEMENT PER LO SVILUPPO CONTINUO DEI KEY PEOPLE AZIENDALI Dotarsi dei servizi di una moderna Direzione di Sviluppo delle Risorse Umane per la cura dei propri Key People abbattendo i costi

Dettagli

POWER REPLY E ORACLE UTILITIES - UNA PARTNERSHIP DI GRANDE SUCCESSO

POWER REPLY E ORACLE UTILITIES - UNA PARTNERSHIP DI GRANDE SUCCESSO POWER REPLY E ORACLE UTILITIES - UNA PARTNERSHIP DI GRANDE SUCCESSO La collaborazione tra Power Reply e Oracle è iniziata nel 2006 tramite la Lodestar Corporation, un azienda statunitense specializzata

Dettagli

Cloud Computing in Italia Numeri e tendenze

Cloud Computing in Italia Numeri e tendenze Cloud Computing in Italia Numeri e tendenze Alessandro Piva Responsabile della Ricerca Oss. Cloud & ICT as a Service twitter: @PivaAlessandro linkedin: http://it.linkedin.com/in/alepiva L Osservatorio

Dettagli

Hotel Federico II di Jesi,, Ancona. 06 luglio 2005

Hotel Federico II di Jesi,, Ancona. 06 luglio 2005 Hotel Federico II di Jesi,, Ancona. 06 luglio 2005 Dino Petrone Elica Group i dati del Gruppo Elica Dati Gruppo Elica > Fatturato Gruppo Elica 2004 Aggregato 413 milioni di Euro 2300 dipendenti i dati

Dettagli

CALL CENTER: IL MODELLO VODAFONE

CALL CENTER: IL MODELLO VODAFONE CALL CENTER: IL MODELLO VODAFONE Nicola benedetto Francesca devescovi L universo dei call center, oltre a rappresentare una delle realta occupazionali con il più elevato tasso di crescita, e un mondo complesso

Dettagli

Marketing avanzato (Customer Relationship Management) A.A. 2013-2014 Prof. Gennaro Iasevoli

Marketing avanzato (Customer Relationship Management) A.A. 2013-2014 Prof. Gennaro Iasevoli Marketing avanzato (Customer Relationship Management) A.A. 2013-2014 Prof. Gennaro Iasevoli UNIVERSITÀ LUMSA Laurea Specialistica in Comunicazione d impresa, Marketing, New media INFORMAZIONI Materiale

Dettagli

La Business Intelligence per competere e governare il cambiamento Vittorio Arighi Practice Leader Netconsulting

La Business Intelligence per competere e governare il cambiamento Vittorio Arighi Practice Leader Netconsulting La Business Intelligence per competere e governare il cambiamento Vittorio Arighi Practice Leader Netconsulting 9 ottobre 2014 L andamento del PIL a livello mondiale: l Italia continua ad arretrare Mondo

Dettagli

10/02/2009 www.miojob.it Visitatori Unici giornalieri: 1.219.550

10/02/2009 www.miojob.it Visitatori Unici giornalieri: 1.219.550 10/02/2009 www.miojob.it Visitatori Unici giornalieri: 1.219.550 Candidati chiavi in mano gli introvabili dell informatica Nel mondo dell It le imprese sempre meno disposte a investire in lunghi periodi

Dettagli

CATALOGO SERVIZI. www.itetsrl.net - www.bgtech.it

CATALOGO SERVIZI. www.itetsrl.net - www.bgtech.it CATALOGO SERVIZI www.itetsrl.net - www.bgtech.it Company Profile La B&G Engineering srl è un azienda di consulenza direzionale, con servizi tecnologici e outsourcing telematici. Collabora con i clienti

Dettagli

ICT in Italia Occupazione e professioni nell ICT

ICT in Italia Occupazione e professioni nell ICT ICT in Italia Occupazione e professioni nell ICT Ercole Colonese RUBIERRE srl Consulenti di Direzione ercole@colonese.it www.colonese.it Roma, 2008 Occupazione e professioni nell ICT Rapporto 2006 L evoluzione

Dettagli

Il Cloud e la Trasformazione delle Imprese

Il Cloud e la Trasformazione delle Imprese Il Cloud e la Trasformazione delle Imprese Roberto Masiero Managing Director - The Innovation Group Cloud Computing Summit 2014 Milano, 16 Marzo 2014 Agenda 2014: «L Anno del Sorpasso»: Nuove Tecnologie

Dettagli

Mariano Corso Politecnico di Milano

Mariano Corso Politecnico di Milano Enterprise 2.0: la tecnologia per superare la crisi Mariano Corso Politecnico di Milano Agenda La School of Management e gli Osservatori del Politecnico di Milano La crisi e il suo effetto sull ICT Il

Dettagli

Il caso Brix distribuzione: monitorare le. supermercati attraverso un sistema di Business Intelligence

Il caso Brix distribuzione: monitorare le. supermercati attraverso un sistema di Business Intelligence I casi di successo dell Osservatorio Smau e School of Management del Politecnico di Milano * Il caso Brix distribuzione: monitorare le performance economicofinanziarie di una rete di supermercati attraverso

Dettagli

Sommario. L'Azienda I Servizi Le Soluzioni I Partner

Sommario. L'Azienda I Servizi Le Soluzioni I Partner 1 Sommario L'Azienda I Servizi Le Soluzioni I Partner 2 L azienda 3 Profilo La Società Essematica nasce nel 1987 da un team di specialisti e ricercatori informatici che, aggregando le esperienze maturate

Dettagli

RIMOTIVAZIONE MODELLI E PERCORSI DI CONSULENZA ALLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

RIMOTIVAZIONE MODELLI E PERCORSI DI CONSULENZA ALLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE RIMOTIVAZIONE MODELLI E PERCORSI DI CONSULENZA ALLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE INDICE 1 PREMESSA 5 IL PROGETTO RIMOTIVAZIONE 6 PRIMA PARTE IL CONTESTO TEORICO DI RIFERIMENTO 8 CAPITOLO PRIMO I DIVERSI MODELLI

Dettagli

SPORT MANAGING CONTROL IL MODELLO DI CONTROLLO DI GESTIONE PER CENTRI SPORTIVI E FITNESS

SPORT MANAGING CONTROL IL MODELLO DI CONTROLLO DI GESTIONE PER CENTRI SPORTIVI E FITNESS SPORT MANAGING CONTROL IL MODELLO DI CONTROLLO DI GESTIONE PER CENTRI SPORTIVI E FITNESS Lavoriamo insieme per il vostro business I campioni non si costruiscono in palestra. Si costruiscono dall interno,

Dettagli

PIANI DI AZIONE DI MIGLIORAMENTO

PIANI DI AZIONE DI MIGLIORAMENTO GLI OBIETTIVI LE INIZIATIVE DI RESPONSABILITÀ SOCIALE SONO INTRINSECHE ALLA MISSION DI GI GROUP E AL LAVORO SVOLTO QUOTIDIANAMENTE DALLE PERSONE CHE OPERANO ALL INTERNO DEL GRUPPO. 90 Le iniziative di

Dettagli

RISK MANAGEMENT E ORGANIZZAZIONE: il disegno dei processi interni ed equilibrio tra Risk Management e le funzioni aziendali

RISK MANAGEMENT E ORGANIZZAZIONE: il disegno dei processi interni ed equilibrio tra Risk Management e le funzioni aziendali RISK MANAGEMENT E ORGANIZZAZIONE: il disegno dei processi interni ed equilibrio tra Risk Management e le funzioni aziendali Analisi dei processi interni per l integrazione del risk management nelle organizzazioni

Dettagli

Il Sistema Qualità come modello organizzativo per valorizzare e gestire le Risorse Umane Dalla Conformità al Sistema di Gestione Tab.

Il Sistema Qualità come modello organizzativo per valorizzare e gestire le Risorse Umane Dalla Conformità al Sistema di Gestione Tab. Il Sistema Qualità come modello organizzativo per valorizzare e gestire le Risorse Umane Gli elementi che caratterizzano il Sistema Qualità e promuovono ed influenzano le politiche di gestione delle risorse

Dettagli

L Azienda Digitale. Viaggio nell'italia che compete. Executive Summary. Ottobre 2012

L Azienda Digitale. Viaggio nell'italia che compete. Executive Summary. Ottobre 2012 L Azienda Digitale Viaggio nell'italia che compete Executive Summary Ottobre 2012 Realizzato da NetConsulting per Repubblica Affari&Finanza e Samsung Evento Territoriale di Perugia NetConsulting 2012 1

Dettagli