NUOVE PROTEZIONI E PROGETTI SMART GRID Soluzioni avanzate per reti intelligenti. AEIT-TAA, Trento 25 Settembre

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "NUOVE PROTEZIONI E PROGETTI SMART GRID Soluzioni avanzate per reti intelligenti. AEIT-TAA, Trento 25 Settembre"

Transcript

1 NUOVE PROTEZIONI E PROGETTI SMART GRID Soluzioni avanzate per reti intelligenti AEIT-TAA, Trento 25 Settembre

2 Selta in numeri Siamo un azienda produttrice leader in Italia e all estero nei settore delle Telecomunicazioni, ICT, Automazione per le reti elettriche e dei trasporti. 60 milioni di euro nel 2012 * 380 dipendenti a fine 2012 I nostri clienti sono utility, carrier telco e service provider, aziende di ogni dimensione, Pubblica Amministrazione locale e centrale 13% del fatturato investito in R&D 8% del fatturato investito in M&S

3 Selta: presenza internazionale Italia Spagna HQ Cadeo (Piacenza): direzione e attività R&D per il mercato dell Automazione e Smart Grid Tortoreto (Teramo): attività R&D per il mercato delle telecomunicazioni e ICT, polo produttivo Roma: attività Defence & Cyber Security Mostolès (Madrid): Selta ha una propria società. Nel corso degli ultimi due anni Selta Espana ha avuto un forte sviluppo legato alla partnership con Telefonica Federazione russa Resto del mondo Mosca: Selta ha una propria società nata nel 2011 dopo un intensa attività di sviluppo del mercato In Africa, America Latina e Medio / Lontano Oriente, Selta ha una rete di partner accuratamente selezionata che rendono l azienda un operatore globale

4 Defence & Cyber Security Progetta, certifica e supporta soluzioni ICT dedicate al trattamento di dati classificati e non Progetta, certifica e supporta l implementazione e l utilizzo di sistemi di tipo Tempest (Compromising Emanations) Offre servizi di consulenza nella valutazione della sicurezza in accordo con gli standard internazionali (Common Criteria, ITSEC), nella valutazione della sicurezza di prodotti e sistemi ICT che trattano dati classificati e non. I laboratori di Selta sono riconosciuti nel settore come laboratori di valutazione indipendenti

5 Enterprise Communications & Networks Piattaforme e terminali IP per la Unified Communication & Collaboration, soluzioni per mobilità, soluzioni verticali per hospitality, utilities e PA (Smart City) Cloud Communication Soluzioni per reti di accesso broadband e ultrabroadband in tecnologia xdsl, FTTx, bonding

6 Energy Automation & Transport Soluzioni mission critical per l Automazione, il Telecontrollo e le Telecomunicazioni di servizio per le reti delle utilities nei settori energia e trasporti. Soluzioni Smart Grid per la gestione delle reti di distribuzione e trasmissione di media e alta tensione, degli impianti di generazione e dei sistemi di protezione della rete elettrica.

7 Selta: smart partner Automazione, monitoraggio, telecontrollo SELTA è il partner ideale per le utility che vogliono approcciare il paradigma smart grazie al consolidato know how in tutti i seguenti ambiti : Sistemi di controllo, protezione e regolazione per stazioni elettriche AT/AAT della rete di trasmissione oltre che per Cabine Primarie e Secondarie della rete di distribuzione e per impianti di generazione, sia tradizionali che da FRNP SCADA e sistemi Distribution Management Systems Apparati e sistemi basati su standard internazionali affermati quali IEC , IEC e IEC

8 Selta: smart partner Telecomunicazioni di servizio Smart Grid è il connubio di reti di energia e di reti di dati; le soluzioni di comunicazione di SELTA assicurano eccellenza nelle performance, scalabilità, flessibilità e garanzia dei requisiti di resilienza e di always on grazie a: Apparati per Reti di Accesso su rame e su fibra ottica (multiplexer flessibili, modem DSL, terminali per bonding e backhauling di soluzioni wired/less) Soluzioni per reti wireless sia di tipo radiomobile LTE e 3G sia WiMAX Sistemi di trasmissione ad Onda Convogliata Digitale per reti AT, MT e BT

9 Generalizzazione architettura Smart Grid Rete di Distribuzione MT CP TS HV section Integrated protection transformer MV section RTU SCADA SWITCH Distribution Management System Voltage and stream sensor Multi-function protection PLC 3G, Radio, LTE, PLC, Wi Max, Wire o.f. TS Transmission Substation DS Distribution Substation EUPP End User s Power Plant DG Distributed Generation CS DS Switch with integrated sensor MV busbar SCVS CB IMS PLC Remote control peripheral unit SS Router with automation logicsand protocol converter GD EUPP DG GD General protection system Interface protection system V,Pactive Regulator Protocol converter ROUTER

10 Enel Distribuzione: nuovo schema di rete

11 Selta: soluzioni per le Smart Grids POI P3 Enel Distribuzione RTU di cabina primaria con protocollo IEC RTU di cabina secondaria IEC 104 e Protezione Integrata di Trasformatore Modulo di Interfaccia per PI e PG Router di cabina secondaria Interfaccia di Regolazione Energia Apparato di trasmissione OCv Digitale MT TPT2020 UP2008 next. gen. DV7500 DV7300 SNN 110 IRE SDLC In fase di sviluppo: Apparato di segnalazione e telescatto BT STSC In fase di specifica: Protezione di linea MT general purpose DV9xx A3

12 Selta: soluzioni Enel TPT2020: RTU di cabina primaria Il TPT2020 è l estensione della precedente RTU di stazione AT/MT di Enel al protocollo IEC 61850, per interfacciare sia i nuovi IED di cabina primaria, sia i nuovi dispositivi distribuiti sulla rete MT a livello geografico. Mantenimento retrocompatibilità per CP tradizionali tramite interfacciamento al campo cablato e tramite Modbus su RS 485 Nuovo TMF e nuovo client IEC per configurazione/gestione via file CID di DV7500 e DV9xx A3 a livello di CP e DV7300, IRE e RGDM a livello CS e UA Dialogo via MMS, per ricezione misure di CP e lungo il feeder, e via GOOSE msg per funzionalità anti islanding: Riduzione carico utente o teledistacco (verso IRE e DV7300 rispettivamente) Configurazione soglie permissive/ristrette delle PI Ricezione di configurazione di assetto di rete da STM e regolazione avanzata della tensione tramite invio di setpoint a PIT (livello CP) e IRE (livello UA)

13 Selta: soluzioni Enel Trasformatore in CP: schema attuale Regulation Inhibition I4,I8,I12 Uaux HV DV933 MV U4-12 I12a MV half-bus I4,I8,I12 c-op c-cl DV S c-op c-op Vo c-ap c-cl DV925 I4,I12 U4-8 U12-8 Uo Uaux Uaux

14 Selta: soluzioni Enel Trasformatore in CP: schema smart con DV7500 HV Tap Changer MV I4,I8,I12 Uaux c-op c-cl IN SPT ,59, 27, 59Vo, 87T, 46, 64T, 79T, 90, 80S c-op c-cl I4,I8,I12 U4, U8,U12,Uo MV half-bus

15 Selta: soluzioni Enel DV7500: Protezione Integrata Trasformatore Protezione innovativa IEC che racchiude le funzionalità di DV925, DV920 e DV933 (trafo lato MT, lato AT e RAT rispettivamente). Protezione Differenziale Trasformatore (87T) * Protezione terra ristretta per avvolgimenti MT trafo (64T) * Protezione massima corrente lato MT e AT (51MT e 51AT) Protezione massima corrente sequenza inversa (46AT) * Protezione massima tensione fase e omopolare di sbarra (59MT e 59Vo) Protezione minima tensione fase sbarra MT (27MT) Protezione sovraccarichi e cortocircuiti VSC (51C) Protezione di minima tensione cc di cabina primaria (80S) Discordanza poli interruttori lato AT del trafo (DP) Regolazione tensione MT (set point da TPT2020) Misura correnti, tensioni e presenza tensione lato MT Misura P e Q lato MT del trafo Richiusura rapida automatica interruttore MT (su 51MT o 59Vo) * Moduli I/O remotizzati tramite Modbus TCP/IP: apertura verso Fieldbus evoluto

16 Selta: soluzioni Enel DV7300: Interfaccia per PI e PG DV7300 Apparato che realizza la funzione di gateway tra protocollo IEC ed I/O fisico. Server per ricezione di messaggi GOOSE da TPT2020 e da RGDM e restituzione filata verso PI e PG. Teledistacco della produzione immessa mediante comando di scatto della PI; Commutazione delle soglie di intervento delle protezioni di frequenza (81< e 81>) tra due tarature preimpostate nella PI (rete dati presente); Riduzione carico utente mediante comando inviato ai dispositivi di controllo del cliente; Distacco carico utente mediante comando di scatto inviato alla PG; Comunicazione di avviamento della PG

17 Selta: soluzioni Enel IRE: Interfaccia Regolazione Energia Apparato di attuazione logiche di regolazione energia realizzato tramite server IEC che dialoga via MMS e GOOSE con TPT2020 e RGDM e traduce i setpoint ricevuti in regolazione (Modbus o filata) verso la GD. FRE IRE set point grandezze elettriche sulla generazione MT [P, Q, PF] parametri funzioni di regolazione autonome [Q(V), PF(P), P(f), PTF] avvio/arresto del funzionamento a parametri imposti misure relative alla tensione ed alla potenza sullo scambio (Vs, Ps, Qs) FRE IRE misure di potenza generata (Pg, Qg), suddivise per tipologie di fonte primaria misure di potenza assorbita dai carichi passivi (Pc, Qc) misure di tensione ai morsetti dei generatori misure di potenze scambiate e stato di carica dei sistemi di accumulo parametri relativi alle caratteristiche tecniche e capability d impianto stato di funzionamento impianto e dei suoi macro componenti

18 Selta: soluzioni Enel / Terna SNN 110: Router di cabina secondaria L apparato SNN 110 Selta Network Node 110 rappresenta la soluzione per la gestione di reti a pacchetto (su fibra ottica, rame e wireless), in ambito di reti private con estensione geografica. Versione per applicazioni MT: connessione a reti LAN, porte per connessione a reti WAN (Modem UMTS/GPRS, tunnel IpSec, L2TP V3, GRE, OpenVpn, Nat) e porte per la remotizzazione su IP d apparati che utilizzano protocolli seriali IEC < > IEC TD065 < > IEC Versione per applicazioni AT: RSTP, VLAN, può equipaggiare un diramatore ottico Irig B per la distribuzione del segnale di sincronizzazione agli apparati di stallo della sottostazione elettrica. Certificato IEC

19 Selta: soluzioni Enel SNN 110: tunnel L2TP V3 su IPSec (GOOSE over WAN)

20 Selta: soluzioni Enel SDLC: Sistema ad onde convogliate per media tensione

21 Selta: soluzioni Enel SDLC: Sistema ad onde convogliate per media tensione Capacitive coupler

22 Selta: soluzioni Enel SDLC: Sistema ad onde convogliate per media tensione L apparato SDLC è un terminale di trasmissione progettato per gestire un flusso digitale su vettori a media/bassa tensione. Livello di Convergenza 6LoWPAN/IPV6 Livello MAC: /G3 Modulazione OFDM (fino a 256 sottoportanti con modulazione selezionabile fra DQPSK, DBPSK e D8PSK) Modalità ROBO (Robust OFDM) per incremento della affidabilità tramite ritrasmissione di trama Trasmissione fino a 210 kb/s su bande FCC ( khz) Accoppiamento induttivo o capacitivo Fino a 3 interfacce utente di tipo Ethernet (ETH) Servizi di comunicazione e di teleprotezione

23 Le partecipazioni di Selta nei progetti Smart Progetti pilota e sperimentazioni finanziate Grid4EU progetto finanziato dalla UE tramite il settimo «Framework Programme for Research and Technological Development», coordinatore ERDF, direzione tecnica Enel POI P3 Progetto Operativo Interregionale di Enel Distribuzione per lo sviluppo della rete MT secondo il nuovo paradigma Smart Grid focalizzato sulle 4 regioni di «convergenza» (Puglia, Campania, Calabria, Sicilia) ASSEM progetto pilota incentivato dall AEEG (ARG/elt 39/10) per la nuova rete attiva MT della municipalizzata di San Severino Marche (MC) Deval progetto pilota incentivato dall AEEG (ARG/elt 39/10) per la nuova rete attiva MT della municipalizzata della Valle d Aosta Smart μgrids Partecipazione al bando MIUR Smart Cities and Communities and Social Innovation

24 Il case history di A.S.SE.M. A.S.SE.M. S.p.A., interamente controllata dal comune, gestisce la rete di servizi gas, energia elettrica e ciclo idrico integrato Progetto pilota incentivato dall AEEG per controllo e gestione impianti di generazione diffusa (GD) Utenti Attivi coinvolti nel progetto: 2 impianti idroelettrici (1000, 360 kw) e 6 impianti fotovoltaici (2360, 1700, 1000, 1000, 3600 e 9 kw) Utente P Vettore Cabina Denominazione Tipo Funzioni attivo [kw] FO Wi Fi 3G sec. 1 ASSEM patrimonio 1000 Hydro x x Teledistacco, regolazione P/Q 2 Sicit 1700 FV x x Teledistacco, regolazione P/Q 3 Nova Power 2360 FV x x x Teledistacco, regolazione P/Q 4 SIS 360 Hydro x x Teledistacco 5 Baccifava Lina BT FV x Teledistacco 6 Fattoria "Le Origini" 1000 FV x x x Teledistacco, regolazione P/Q 7 Sostenibilità FV x x x Teledistacco, regolazione P/Q 8 Faber&Forestale 3600 FV x x Teledistacco, regolazione P/Q

25 Il case history di A.S.SE.M. Struttura della rete MT Una CP che sovrintende la totalità della rete MT: opera a 20 kv ed è connessa alla rete AT Terna a 132 kv nominali Due semisbarre MT per un totale rispettivamente di 124 and 41 km di linee 8500 utenti BT per oltre 35MW di potenza assorbita 40 utenti MT per oltre 8MW di potenza assorbita

26 Il case history di A.S.SE.M. Panoramica funzioni rete smart Selettività logica tra Cabina Primaria e Cabina di Smistamento per una nuova gestione dei guasti Telescatto per incrementare l affidabilità del Sistema di Protezione di Interfaccia (SPI) Regolazione della tensione mediante modulazione della potenza reattiva di GD tramite algoritmo sviluppato in DigSilent ed integrato nello SCADA Limitazione/modulazione della potenza attiva immessa da parte di ciascuna unità di generazione diffusa Monitoraggio/controllo della rete MT e delle iniezioni da GD per ricavare dati differenziati e potenziare le possibilità di regolazione di Terna (migliore controllo della RTN)

27 Il case history di Deval Deval S.p.A., controllata dal Gruppo CVA, gestisce la rete elettrica di Aosta In particolare è il principale Distributore di energia elettrica in valle d'aosta, con 69 comuni serviti ed oltre clienti attivi, connessi ai Km della propria rete di media e bassa tensione. Utenti Attivi coinvolti nel progetto: 2 impianti idroelettrici (3500, 5600 kw) 1 CP (Villeneuve) e 2 feeder MT, uno di collegamento in antenna con la prima centrale idroelettrica e l altro su cui è collegata la seconda centrale e che incorpora le 2 CS per la ricerca tronco guasto 2 cabine secondarie per Ricerca Tronco Guasto Utente P Vettore Cabina Denominazione Tipo Funzioni attivo [kw] FO 3G sec. 1 Centrale Alouette 3500 Hydro x x Teledistacco, regolazione P/Q 2 Thumel 5600 Hydro x x Teledistacco, regolazione P/Q 3 Proussaz x x Ricerca Tronco Guasto 4 Chanavey x x Ricerca Tronco Guasto

28 Il case history di Deval Panoramica funzioni rete smart Telescatto per incrementare l affidabilità del Sistema di Protezione di Interfaccia (SPI) Regolazione della tensione mediante modulazione della potenza reattiva di GD tramite algoritmo sviluppato in Matlab ed integrato nello SCADA Limitazione/modulazione della potenza attiva immessa da parte di ciascuna unità di generazione diffusa Ricerca Tronco Guasto per il sezionamento della porzione minima di rete affetta da guasto

29 La soluzione Selta per idso Sistema centrale di cabina primaria BCU I/O I/O I/O Segnali Rifasamento Segnali Congiuntore Segnali altri pannelli Postazione HMI Sala Controllo Scada DMS LAN IEC SNTP RAT VSC Pannelli DV 9xx Morsettiere BCU SPL 1 Linea Cannuciaro SPL n Linea SPS Protezione TR AT/MT DV 910 DV 913 DV 907

30 La soluzione Selta per idso Unifilare cabina primaria

31 La soluzione Selta per idso Funzioni principali SCADA DMS Measures CB status Regulation Set points Off line Configurator MV network configuration data MV network real time data Fe IEC SCADA DMS expert DB Real Time Load shedding Fault management & System restoration Load balancing via feeder reconfiguration DB Oracle Regulation Algorithm & Topology Load Flow computation State Estimation P/Q Power Control cos(ϕ) regulation

32 La soluzione Selta per idso Sistema periferico CS 20 kv User meter Production meter RGDAT SPI NV10P I/O IMS SELTA router SNN110 SELTA RTU STCE KD MODBUS Rcosφ / RPA GD Cabina Secondaria Locale Contatori Cabina Utente Attivo

33 La soluzione Selta per idso Rete di comunicazione di A.S.SE.M. Switch Sbarra Rossa Switch BCU Colotto Switch SCADA DMS Switch Sbarra Verde Fibra ottica collega CP Colotto, CS Contro e linea MT Cannucciaro Patch Panel Patch Panel Multimodale Monomodale Switch BCU Contro Switch Sbarra Contro n Nome impianto Tipo F.O. WiFi 3G/UMTS 1 COLOTTO E CONTRO CP / CSM X X Ponte radio WiFi connette tra loro 4 siti Rete 3G/UMTS copretuttiisiti coinvolti 2 ASSEM PATRIMONIO UA / MT X 3 SICIT UA / MT X 4 NOVA POWER UA / MT X X 5 LE ORIGINI / SOSTENIBILITA UA / MT X X 6 SIS UA / MT X X 7 FABER & FORESTALE UA / MT X 8 BACCIFAVA LINA UA / BT X

34 La soluzione Selta per idso Apparati BCU Selta in cabina primaria per monitoraggio e controllo tramite acquisizioni cablate e per realizzazione di logiche STCE KD Selta nelle CS, presso gli UA e lungo linea: Controllo e monitoraggio IMS e RG DAT Acquisizione misura tensione di sbarra Regolazione generatore (connessione ModBus) Acquisizione dati contatori (connessione ModBus) Protocollo IEC 61850

35 La soluzione Selta per idso Apparati Panel PC 17 per garantire la manovra sulla cabina al personale in intervento locale Protezioni di linea e di sbarra MT e protezioni di interfaccia utente attivo sostituite con protezioni innovative (protocollo IEC 61850) Pannello per regolazione VSC sostituito con regolatore innovativo (protocollo IEC 61850)

36 Le funzioni principali: Telescatto In caso di guasto, il SPL interviene aprendo la linea MT ed inviando un segnale di telescatto al SPI delle GD sottese, scongiurando il rischio che i generatori continuino ad alimentare la porzione di rete rimasta in isola. Quando un SPI perdeilmessaggiodikeep alive su 61850, cambia banco di taratura per operare in soglia stretta a tutela dell UA (CEI 0 16).

37 Le funzioni principali: Selettività Logica Obiettivo: isolamento della porzione di rete affetta da guasto evitando lo scatto dell interruttore MT in CP: In caso di guasto il SPL di CS invia un messaggio di inibizione al SPL di CP e distacca la GD a valle Quando una protezione risulta isolata torna ad operare in selettività cronometrica

38 Le funzioni principali: Ricerca Tronco Guasto Feeder CS CS SPL SPI GD CS In caso di guasto direzionale di terra il SPL mantiene la direttrice alimentata, grazie alla presenza bobina di Petersen che supporta la corrente di guasto Il sistema di rilevazione guasti rileva la direzione della corrente, confronta il valore tra dispositivi vicini e trova la posizione del guasto La porzione di rete affetta da guasto viene automaticamente isolata Viene gestito anche il guasto di corto circuito, grazie ai messaggi GOOSE del 61850

39 Le altre funzioni innovative Regolazione innovativa della tensione basata sulla modulazione della potenza reattiva della GD per mantenere il valore della tensione sulla rete MT entro le soglie stabilite è possibile agire in due diversi modi: Variare la posizione del VSC per regolare in modo globale la tensione sulla sbarra MT Modificare il valore di cos(ϕ) del generatore dell utente attivo per la regolazione locale sulla GD Limitazione e modulazione della potenza attiva iniettata da ciascuna unità di generazione diffusa Riconfigurazione automatica della topologia di rete grazie al sistema SCADA DMS

40 Le altre funzioni innovative Ottimizzazione del profilo di tensione 1.09 [p.u.] [km] NF-G N N N SS-C200300P SS-C N N N N SS-C SS-C N SS-C N N SS-C N N NF2-S SS-C SS-C NF1-S N N N N SS-C NF1-S SS-C NF1-S N N NF2-S SS-C N N SS-C SS-C DIgSILENT Before optimization max V = 108% Per ottenere un profilo di tensione al di sotto della soglia determinata, vengono modificati la posizione del VSC e i valori di Q 1.05 [p.u.] Voltage, Magnitude Ore (hh_mm) 12_00 VP_TR_Rosso Date: 02-Feb Annex: / [km] NF-G N N N SS-C200300P SS-C N N N N SS-C SS-C N SS-C N N SS-C N N NF2-S SS-C SS-C NF1-S N N N N SS-C NF1-S SS-C NF1-S N N NF2-S SS-C N N SS-C SS-C DIgSILENT After optimization max V = 104% Voltage, Magnitude Ore (hh_mm) 12_00 - Ottimizzato - Presa ottimale n. -2 VP_TR_Rosso Date: 02-Feb-2013 Annex: /1

41 I vantaggi di una Smart Grid Protezione, controllo e diagnostica della rete MT/BT in presenza di generazione distribuita gestione delle isole desiderate e indesiderate Controllo dei flussi di energia e regolazione della tensione lungo linea Aumento della hosting capacity senza intaccare la stabilità della rete Isolamento del tronco guasto secondo algoritmi di selettività logica Miglioramento della qualità del servizio grazie a maggior affidabilità e continuità Gestione più efficiente e sicura della domanda energetica grazie alla maggior capacità di modulazione del parco generazione (FRNP in particolare) Sostenibilità ambientale del sistema elettrico grazie alla diffusione di FER e alla riduzione di emissione di gas ad effetto serra (CO 2 ) Uso più razionale dell energia grazie a maggiore consapevolezza da parte del cliente del proprio profilo di consumo (Demand Side Management)

42 Le conclusioni Un sistema di automazione di rete MT dipende dalle prestazioni della rete WAN di comunicazione I risultati dei progetti sperimentali in corso definiranno la tecnologia futura per lo scambio informativo ad elevata velocità fra apparati E indispensabile usare protezioni che dialoghino con protocollo che consente di ampliare lo spettro delle funzioni elettriche integrando i messaggi GOOSE (Telescatto e Selettività Logica) E importante utilizzare meccanismi di «keep alive» per tornare a tarature strette nel caso di manutenzione della rete always on

43 Sessione Q&A

44 Grazie per l attenzione

Informazione tecnica SUNNY CENTRAL COMMUNICATION CONTROLLER

Informazione tecnica SUNNY CENTRAL COMMUNICATION CONTROLLER Informazione tecnica SUNNY CENTRAL COMMUNICATION CONTROLLER Contenuto Sunny Central Communication Controller è un componente integrale dell inverter centrale che stabilisce il collegamento tra l inverter

Dettagli

SISTEMA DI CONTROLLO DISTRIBUITO DI UN IMPIANTO DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA RIFIUTI NON PERICOLOSI

SISTEMA DI CONTROLLO DISTRIBUITO DI UN IMPIANTO DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA RIFIUTI NON PERICOLOSI SISTEMA DI CONTROLLO DISTRIBUITO DI UN IMPIANTO DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA RIFIUTI NON PERICOLOSI s.d.i. automazione industriale ha fornito e messo in servizio nell anno 2003 il sistema di controllo

Dettagli

REGOLE TECNICHE DI CONNESSIONE DI UTENTI ATTIVI E PASSIVI ALLE RETI MT DI AEM TORINO DISTRIBUZIONE S.p.A.

REGOLE TECNICHE DI CONNESSIONE DI UTENTI ATTIVI E PASSIVI ALLE RETI MT DI AEM TORINO DISTRIBUZIONE S.p.A. REGOLE TECNICHE DI CONNESSIONE DI UTENTI ATTIVI E PASSIVI ALLE RETI MT DI AEM TORINO DISTRIBUZIONE S.p.A. Pagina 1 di 48 INDICE 1. SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE... 5 2. BASI PRINCIPALI E DEFINIZIONI...

Dettagli

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer:

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. <file> tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Cos è un protocollo? Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Ciao Ciao Hai l ora? 2:00 tempo TCP connection request TCP connection reply. Get http://www.di.unito.it/index.htm Domanda:

Dettagli

REGOLE TECNICHE PER LA CONNESSIONE DI IMPIANTI DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA

REGOLE TECNICHE PER LA CONNESSIONE DI IMPIANTI DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA RTC REGOLE TECNICHE PER LA CONNESSIONE DI IMPIANTI DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA ALLA RETE DI DISTRIBUZIONE IN BASSA TENSIONE DELL AZIENDA PUBBLISERVIZI BRUNICO INDICE 1. Scopo 3 2. Campo di applicazione

Dettagli

END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE

END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE In un mercato delle Telecomunicazioni sempre più orientato alla riduzione delle tariffe e dei costi di

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone Paragrafo 1 Prerequisiti Definizione di applicazione server Essa è un servizio che è in esecuzione su un server 1 al fine di essere disponibile per tutti gli host che lo richiedono. Esempi sono: il servizio

Dettagli

2capitolo. Alimentazione elettrica

2capitolo. Alimentazione elettrica 2capitolo Alimentazione elettrica Regole fondamentali, norme e condotte da seguire per gestire l'interfaccia tra la distribuzione elettrica e la macchina. Presentazione delle funzioni di alimentazione,

Dettagli

ACCENDIAMO IL RISPARMIO

ACCENDIAMO IL RISPARMIO ACCENDIAMO IL RISPARMIO PUBBLICA ILLUMINAZIONE PER LA SMART CITY Ing. Paolo Di Lecce Tesoriere AIDI Amministratore Delegato Reverberi Enetec srl LA MISSION DI REVERBERI Reverberi Enetec è una trentennale

Dettagli

IMPIANTI OFF GRID E SISTEMI DI ACCUMULO

IMPIANTI OFF GRID E SISTEMI DI ACCUMULO IMPIANTI OFF GRID E SISTEMI DI ACCUMULO VIDEO SMA : I SISTEMI OFF GRID LE SOLUZIONI PER LA GESTIONE DELL ENERGIA Sistema per impianti off grid: La soluzione per impianti non connessi alla rete Sistema

Dettagli

TRACER218 MODULO DATALOGGER RS485 MODBUS SPECIFICA PRELIMINARE

TRACER218 MODULO DATALOGGER RS485 MODBUS SPECIFICA PRELIMINARE TRACER218 MODULO DATALOGGER RS485 MODBUS SPECIFICA PRELIMINARE V.00 AGOSTO 2012 CARATTERISTICHE TECNICHE Il modulo TRACER218 485 è un dispositivo con porta di comunicazione RS485 basata su protocollo MODBUS

Dettagli

Modello OSI e architettura TCP/IP

Modello OSI e architettura TCP/IP Modello OSI e architettura TCP/IP Differenza tra modello e architettura - Modello: è puramente teorico, definisce relazioni e caratteristiche dei livelli ma non i protocolli effettivi - Architettura: è

Dettagli

UNA CITTA INTELLIGENTE per I SERVIZI AL CITTADINO

UNA CITTA INTELLIGENTE per I SERVIZI AL CITTADINO UNA CITTA INTELLIGENTE per I SERVIZI AL CITTADINO FGTecnopolo S.p.A ha costituito la società Itramas FGT una joint venture internazionale con la società malese ItraMA Technology (Kuala Lumpur, Malesia),

Dettagli

Osservatorio Internet of Things

Osservatorio Internet of Things Osservatorio Internet of Things Internet of Things, mercato e applicazioni: quali segnali dall Italia e dal mondo? Angela Tumino, angela.tumino@polimi.it Innovation Day, 25 Settembre 2014 L Internet of

Dettagli

Inverter e connessione alla rete alla rete elettrica

Inverter e connessione alla rete alla rete elettrica SPECIALE TECNICO Inverter e connessione alla rete alla rete elettrica Francesco Groppi Comitato Elettrotecnico Italiano (CEI, CT82, Working Group 2 Inverter) SPONSOR www.fronius.com www.mastervoltsolar.it

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

Wi-Fi Personal Bridge 150 AP Router Portatile Wireless

Wi-Fi Personal Bridge 150 AP Router Portatile Wireless AP Router Portatile Wireless HNW150APBR www.hamletcom.com Indice del contenuto 1 Introduzione 8 Caratteristiche... 8 Requisiti dell apparato... 8 Utilizzo del presente documento... 9 Convenzioni di notazione...

Dettagli

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai Articolo Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai INDICE Introduzione 3 Dieci cose che il vostro fornitore

Dettagli

Dispositivi di comunicazione

Dispositivi di comunicazione Dispositivi di comunicazione Dati, messaggi, informazioni su vettori multipli: Telefono, GSM, Rete, Stampante. Le comunicazioni Axitel-X I dispositivi di comunicazione servono alla centrale per inviare

Dettagli

Sepam Serie 20: note per la regolazione da tastierino frontale o da software SFT2841 secondo norma CEI 0-16

Sepam Serie 20: note per la regolazione da tastierino frontale o da software SFT2841 secondo norma CEI 0-16 Sepam Serie 20: note per la regolazione da tastierino frontale o da software SFT2841 secondo norma CEI 0-16 Sepam Serie 20: note per la regolazione da tastierino frontale o da software SFT2841 secondo

Dettagli

Come utilizzare il contatore elettronico trifase. E scoprirne tutti i vantaggi.

Come utilizzare il contatore elettronico trifase. E scoprirne tutti i vantaggi. Come utilizzare il contatore elettronico trifase. E scoprirne tutti i vantaggi. Indice Il contatore elettronico. Un sistema intelligente che lavora con te 2 Un contatore che fa anche bella figura 3 Oltre

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione Le Reti di Calcolatori (parte 2) Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Docente: Daniela

Dettagli

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI Architettura di un sistema informatico Realizzata dal Dott. Dino Feragalli 1 CONCETTI GENERALI 1.1 Obiettivi Il seguente progetto vuole descrivere l amministrazione dell ITC (Information Tecnology end

Dettagli

Mai più offline. viprinet. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub

Mai più offline. viprinet. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub viprinet Mai più offline. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub Adatti per la connettività Internet e reti VPN Site-to-Site Bounding effettivo delle connessioni WAN (fino a sei) Design modulare

Dettagli

SOFTWARE QUADRISTICA UTILIZZATORI ENERGIE DISTRIBUZIONE

SOFTWARE QUADRISTICA UTILIZZATORI ENERGIE DISTRIBUZIONE Company Profile SOFTWARE UTILIZZATORI QUADRISTICA ENERGIE DISTRIBUZIONE IL VALORE DELL ENERGIA Il corpo umano ci ispira costantemente ad una continua ricerca dell impianto perfetto, partendo dall idea,

Dettagli

PCS7 PROCESS CONTROL FOR SITE EMISSION CONTAINMENT

PCS7 PROCESS CONTROL FOR SITE EMISSION CONTAINMENT P.M.S. S.r.l. Via Migliara 46 n 6 04010 B.go S.Donato Sabaudia (LT) Tel. 0773.56281 Fax 0773.50490 Email info@pmstecnoelectric.it PROGETTO: PCS7 PROCESS CONTROL FOR SITE EMISSION CONTAINMENT Dalla richiesta

Dettagli

Come utilizzare il contatore elettronico monofase. E scoprirne tutti i vantaggi.

Come utilizzare il contatore elettronico monofase. E scoprirne tutti i vantaggi. Come utilizzare il contatore elettronico monofase. E scoprirne tutti i vantaggi. Indice Il contatore elettronico. Un sistema intelligente che vive con te 2 Un contatore che fa anche bella figura 3 Oltre

Dettagli

DigitPA egovernment e Cloud computing

DigitPA egovernment e Cloud computing DigitPA egovernment e Cloud computing Esigenze ed esperienze dal punto di vista della domanda RELATORE: Francesco GERBINO 5 ottobre 2010 Agenda Presentazione della Società Le infrastrutture elaborative

Dettagli

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX Secure Stream PANORAMICA Il sistema Secure Stream è costituito da due appliance (Crypto BOX) in grado di stabilire tra loro un collegamento sicuro. Le Crypto BOX sono dei veri e propri router in grado

Dettagli

DK 5940 Aprile 2007 Ed. 2.2-1/47

DK 5940 Aprile 2007 Ed. 2.2-1/47 Ed. 2.2-1/47 INDICE Pagina 1 SCOPO DELLE PRESCRIZIONI 2 2 CAMPO DI APPLICAZIONE 2 3 NORME E PRESCRIZIONI RICHIAMATE NEL TESTO 2 4 DEFINIZIONI 3 5 CRITERI GENERALI 4 5.1 CRITERI GENERALI DI FUNZIONAMENTO

Dettagli

- Antivirus, Firewall e buone norme di comportamento

- Antivirus, Firewall e buone norme di comportamento Reti Di cosa parleremo? - Definizione di Rete e Concetti di Base - Tipologie di reti - Tecnologie Wireless - Internet e WWW - Connessioni casalinghe a Internet - Posta elettronica, FTP e Internet Browser

Dettagli

PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA COME E PERCHÉ

PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA COME E PERCHÉ PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA COME E PERCHÉ Perché produrre energia elettrica Tutta la società moderna si basa sul consumo di energia, per fare qualsiasi attività necessitiamo di qualche forma di energia.

Dettagli

Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese.

Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese. Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese. Sistema di telecomunicazione Promelit ipecs MG. Descrizione del Sistema: L azienda di oggi deve saper anche essere estesa : non confinata in

Dettagli

Le Armoniche INTRODUZIONE RIFASAMENTO DEI TRASFORMATORI - MT / BT

Le Armoniche INTRODUZIONE RIFASAMENTO DEI TRASFORMATORI - MT / BT Le Armoniche INTRODUZIONE Data una grandezza sinusoidale (fondamentale) si definisce armonica una grandezza sinusoidale di frequenza multipla. L ordine dell armonica è il rapporto tra la sua frequenza

Dettagli

Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo WAGO INGRESSI/USCITE remoti e Fieldbus

Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo WAGO INGRESSI/USCITE remoti e Fieldbus Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo 86-W Sistema integrato compatto di valvole con I/O elettronici Sistemi personalizzati premontati e collaudati per il pilotaggio del

Dettagli

Protezione degli apparecchi utilizzatori Acti 9

Protezione degli apparecchi utilizzatori Acti 9 Protezione degli apparecchi utilizzatori Acti 9 Interruttori per protezione motore P5M 68 Ausiliari per interruttore P5M 70 Sezionatori-fusibili STI 7 Limitatori di sovratensione di Tipo PRF Master 7 Limitatori

Dettagli

12.5 UDP (User Datagram Protocol)

12.5 UDP (User Datagram Protocol) CAPITOLO 12. SUITE DI PROTOCOLLI TCP/IP 88 12.5 UDP (User Datagram Protocol) L UDP (User Datagram Protocol) é uno dei due protocolli del livello di trasporto. Come l IP, é un protocollo inaffidabile, che

Dettagli

Access point wireless Cisco Small Business serie 500

Access point wireless Cisco Small Business serie 500 Scheda tecnica Access point wireless Cisco Small Business serie 500 Connettività Wireless-N, prestazioni elevate, implementazione semplice e affidabilità di livello aziendale Caratteristiche principali

Dettagli

SOCCORRITORE IN CORRENTE CONTINUA Rev. 1 Serie SE

SOCCORRITORE IN CORRENTE CONTINUA Rev. 1 Serie SE Le apparecchiature di questa serie, sono frutto di una lunga esperienza maturata nel settore dei gruppi di continuità oltre che in questo specifico. La tecnologia on-line doppia conversione, assicura la

Dettagli

Cabine MT/BT: teoria ed esempi di calcolo di cortocircuito

Cabine MT/BT: teoria ed esempi di calcolo di cortocircuito 2 Febbraio 28 Quaderni di Applicazione ecnica 1SDC7101G0902 Cabine M/B: teoria ed esempi di calcolo di cortocircuito Cabine M/B: teoria ed esempi di calcolo di cortocircuito Indice 1 Generalità sulle cabine

Dettagli

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Uno degli aspetti progettuali più importanti di un sistema Control4 è la rete. Una rete mal progettata, in molti casi, si tradurrà

Dettagli

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ope Facility management per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ingegneria dell efficienza aziendale Società per i Servizi Integrati

Dettagli

Il sistema di accumulo di energia modulare per un'alimentazione di energia affidabile

Il sistema di accumulo di energia modulare per un'alimentazione di energia affidabile Totally Integrated Power SIESTORAGE Il sistema di accumulo di energia modulare per un'alimentazione di energia affidabile www.siemens.com/siestorage Totally Integrated Power (TIP) Portiamo la corrente

Dettagli

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti QUELLI CHE CONDIVIDONO INNOVAZIONE QUALITÀ ECCELLENZA LAVORO PASSIONE SUCCESSO SODDISFAZIONE ESPERIENZA COMPETENZA LEADERSHIP BUSINESS IL

Dettagli

MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa

MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa Cosa è MPLS MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa L idea di base consiste nell associare a ciascun pacchetto un breve identificativo

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

PERICOLI DERIVANTI DALLA CORRENTE ELETTRICA

PERICOLI DERIVANTI DALLA CORRENTE ELETTRICA PERICOLI DERIVANTI DALLA CORRENTE ELETTRICA CONTATTI DIRETTI contatti con elementi attivi dell impianto elettrico che normalmente sono in tensione CONTATTI INDIRETTI contatti con masse che possono trovarsi

Dettagli

Assistenza. Contenuto della confezione. Modem router Wi-Fi D6200B Guida all'installazione

Assistenza. Contenuto della confezione. Modem router Wi-Fi D6200B Guida all'installazione Assistenza Grazie per aver scelto i prodotti NETGEAR. Una volta completata l'installazione del dispositivo, individuare il numero di serie riportato sull'etichetta del prodotto e utilizzarlo per registrare

Dettagli

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Forum PA Webinar, 21 luglio 2015 Parleremo di: Il Gruppo e il network di Data Center Panoramica sul Cloud Computing Success Case: Regione Basilicata

Dettagli

U.D. 6.2 CONTROLLO DI VELOCITÀ DI UN MOTORE IN CORRENTE ALTERNATA

U.D. 6.2 CONTROLLO DI VELOCITÀ DI UN MOTORE IN CORRENTE ALTERNATA U.D. 6.2 CONTROLLO DI VELOCITÀ DI UN MOTORE IN CORRENTE ALTERNATA Mod. 6 Applicazioni dei sistemi di controllo 6.2.1 - Generalità 6.2.2 - Scelta del convertitore di frequenza (Inverter) 6.2.3 - Confronto

Dettagli

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato Intalio Convegno Open Source per la Pubblica Amministrazione Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management Navacchio 4 Dicembre 2008 Andrea Calcagno Amministratore Delegato 20081129-1

Dettagli

Zeroshell come client OpenVPN

Zeroshell come client OpenVPN Zeroshell come client OpenVPN (di un server OpenVpn Linux) Le funzionalità di stabilire connessioni VPN di Zeroshell vede come scenario solito Zeroshell sia come client sia come server e per scelta architetturale,

Dettagli

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Applicativo verticale Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

DOMANDA DI CONNESSIONE IMPIANTI DI PRODUZIONE 2 INDIRIZZI PER LA SPEDIZIONE DELLA DOMANDA DI CONNESSIONE 2

DOMANDA DI CONNESSIONE IMPIANTI DI PRODUZIONE 2 INDIRIZZI PER LA SPEDIZIONE DELLA DOMANDA DI CONNESSIONE 2 Ed. 4.0 - ALL1/33 ALLEGATO A: ALLEGATO B: DOMANDA DI CONNESSIONE IMPIANTI DI PRODUZIONE 2 INDIRIZZI PER LA SPEDIZIONE DELLA DOMANDA DI CONNESSIONE 2 ALLEGATO C: SCHEMA DI CONTRATTO DI FIDEIUSSIONE BANCARIA

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello della Web Application 5 3 Struttura della web Application 6 4 Casi di utilizzo della Web

Dettagli

Homeland & Logistica e Servizi di Distribuzione

Homeland & Logistica e Servizi di Distribuzione STE è una società di integrazione di sistemi che opera nell Information e Communication Technology applicata alle più innovative e sfidanti aree di mercato. L azienda, a capitale italiano interamente privato,

Dettagli

Le opportunità economiche dell efficienza energetica

Le opportunità economiche dell efficienza energetica Le opportunità economiche dell efficienza energetica i problemi non possono essere risolti dallo stesso atteggiamento mentale che li ha creati Albert Einstein 2 SOMMARIO 1. Cosa è una ESCO 2. Esco Italia

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

Web Conferencing and Collaboration tool

Web Conferencing and Collaboration tool Web Conferencing and Collaboration tool La piattaforma Meetecho Piattaforma di Web Conferencing e Collaborazione on line in tempo reale Caratteristiche generali Soluzione client-server progettata per essere

Dettagli

Maggior Supporto. Enel Produzione SpA

Maggior Supporto. Enel Produzione SpA Enel Produzione SpA Concorso nazionale Le buone pratiche sulla manutnzione sicura Campagna Ambienti di lavoro sani e sicuri 2010-2011 Napoli, 27 Ottobre 2011 Villa Colonna Bandini Stefano Di Pietro Responsabile

Dettagli

Impianti fotovoltaici

Impianti fotovoltaici saeg Impianti fotovoltaici che manda calore e luce che giungono ai nostri sensi e ne risplendono le terre - Inno al SOLE FONTE DI TUTTA L ENERGIA SULLA TERRA calor lumenque profusum perveniunt nostros

Dettagli

Manager BM-MA Antifurto 24h/365d per Pannelli Fotovoltaici e Cavi DC

Manager BM-MA Antifurto 24h/365d per Pannelli Fotovoltaici e Cavi DC Manager BM-MA Antifurto 24h/365d per Pannelli Fotovoltaici e Cavi DC SPECIFICHE TECNICHE Il Manager BM-MA è un apparato multifunzione antifurto sia per pannelli fotovoltaici che cassette di parallelo,

Dettagli

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA Axpo Italia AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA UN GRUPPO A DIMENSIONE EUROPEA Axpo opera direttamente in oltre 20 paesi europei L Italia è uno dei mercati principali del gruppo Axpo in Italia Alla presenza

Dettagli

RISORSE ENERGETICHE DISTRIBUITE e SMART GRID problematiche e opportunità

RISORSE ENERGETICHE DISTRIBUITE e SMART GRID problematiche e opportunità 25 Gennaio 2012, Roncegno Terme Workshop: la micro-cogenerazione con celle a combustibile SOF e i progetti in corso in Italia RISORSE ENERGETIHE DISTRIBUITE e SMART GRID problematiche e opportunità Omar

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

Il Wi-Fi e il suo uso per reti pubbliche

Il Wi-Fi e il suo uso per reti pubbliche Il Wi-Fi e il suo uso per reti pubbliche Francesco Vatalaro Dipartimento di Ingegneria dell Impresa Mario Lucertini Università di Roma Tor Vergata Padova, Orto Botanico - Aula Emiciclo, 27 Marzo 2015 Contenuti

Dettagli

La nostra storia. 1994 : Fondazione. 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it

La nostra storia. 1994 : Fondazione. 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it Il Gruppo Aruba La nostra storia 1994 : Fondazione 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it 2000: Nascita del brand Aruba come fornitore di servizi hosting, registrazione

Dettagli

RAPPORTO MENSILE SUL SISTEMA ELETTRICO CONSUNTIVO DICEMBRE 2014

RAPPORTO MENSILE SUL SISTEMA ELETTRICO CONSUNTIVO DICEMBRE 2014 RAPPORTO MENSILE SUL SISTEMA ELETTRICO CONSUNTIVO DICEMBRE 2014 1 Rapporto Mensile sul Sistema Elettrico Consuntivo dicembre 2014 Considerazioni di sintesi 1. Il bilancio energetico Richiesta di energia

Dettagli

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Oggi più che mai, le aziende italiane sentono la necessità di raccogliere,

Dettagli

La comunicazione multicanale per il Customer Management efficace. Milano, Settembre 2014

La comunicazione multicanale per il Customer Management efficace. Milano, Settembre 2014 Milano, Settembre 2014 la nostra promessa Dialogare con centinaia, migliaia o milioni di persone. Una per una, interattivamente. 10/1/2014 2 la nostra expertise YourVoice è il principale operatore italiano

Dettagli

LE FONTI DI ENERGIA RINNOVABILE IN ITALIA

LE FONTI DI ENERGIA RINNOVABILE IN ITALIA LE FONTI DI ENERGIA RINNOVABILE IN ITALIA Prof. Federico Rossi UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA Polo Scientifico Didattico di Terni PRINCIPALI RIFERIMENTI NORMATIVI DLgs 16 marzo 1999 n. 79 (Decreto Bersani):

Dettagli

Sicurezza delle reti wireless. Alberto Gianoli alberto.gianoli@fe.infn.it

Sicurezza delle reti wireless. Alberto Gianoli alberto.gianoli@fe.infn.it Sicurezza delle reti wireless Alberto Gianoli alberto.gianoli@fe.infn.it Concetti di base IEEE 802.11: famiglia di standard tra cui: 802.11a, b, g: physical e max data rate spec. 802.11e: QoS (traffic

Dettagli

Allegato A TESTO INTEGRATO

Allegato A TESTO INTEGRATO TESTO INTEGRATO DELLE DISPOSIZIONI DELL AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS PER L EROGAZIONE DEI SERVIZI DI TRASMISSIONE, DISTRIBUZIONE E MISURA DELL ENERGIA ELETTRICA Periodo di regolazione 2008-2011

Dettagli

SEGNI GRAFICI PER SCHEMI

SEGNI GRAFICI PER SCHEMI Corrente e Tensioni Corrente continua Trasformatore a due avvolgimenti con schermo trasformatore di isolamento CEI 14-6 Trasformatore di sicurezza CEI 14-6 Polarità positiva e negativa Convertitori di

Dettagli

HM 10 16 25 Hybrid Meter. Smart metering commerciale Smart Gas Meter 2004/22/EC (MID)

HM 10 16 25 Hybrid Meter. Smart metering commerciale Smart Gas Meter 2004/22/EC (MID) HM 10 16 25 Hybrid Meter Smart metering commerciale Smart Gas Meter 2004/22/EC (MID) SMART GAS METER HM series G10 G16 G25 HyMeter è un contatore per uso commerciale a tecnologia ibrida. Combina le caratteristiche

Dettagli

Rifasamento industriale e penali in bolletta. www.icar.com- sales@icar.com

Rifasamento industriale e penali in bolletta. www.icar.com- sales@icar.com Rifasamento industriale e penali in bolletta www.icar.com- sales@icar.com Le penali per basso cosfi Le Aziende Distributrici applicano le penali per basso cosfi perché : devono predisporre impianti di

Dettagli

ALLEGATO al verbale della riunione del 3 Settembre 2010, del Dipartimento di Elettrotecnica e Automazione.

ALLEGATO al verbale della riunione del 3 Settembre 2010, del Dipartimento di Elettrotecnica e Automazione. ALLEGATO al verbale della riunione del 3 Settembre 2010, del Dipartimento di Elettrotecnica e Automazione. COMPETENZE MINIME- INDIRIZZO : ELETTROTECNICA ED AUTOMAZIONE 1) CORSO ORDINARIO Disciplina: ELETTROTECNICA

Dettagli

IMPIANTI ELETTTRICI parte II

IMPIANTI ELETTTRICI parte II IMPIANTI ELETTTRICI parte II di Delucca Ing. Diego PROTEZIONE DI UN IMPIANTO DAI SOVRACCARICHI E DAI CORTO CIRCUITI Una corrente I che passa in un cavo di sezione S, di portata IZ è chiamata di sovracorrente

Dettagli

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence.

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. Per le aziende manifatturiere, oggi e sempre più nel futuro individuare ed eliminare gli

Dettagli

Linee guida per le Scuole 2.0

Linee guida per le Scuole 2.0 Linee guida per le Scuole 2.0 Premesse Il progetto Scuole 2.0 ha fra i suoi obiettivi principali quello di sperimentare e analizzare, in un numero limitato e controllabile di casi, come l introduzione

Dettagli

Nuova edificazione in prossimità di un elettrodotto esistente

Nuova edificazione in prossimità di un elettrodotto esistente tel. 055.32061 - fax 055.5305615 PEC: arpat.protocollo@postacert.toscana.it p.iva 04686190481 Nuova edificazione in prossimità di un elettrodotto esistente Guida pratica per le informazioni sulle fasce

Dettagli

Microsoft Innovation Center Roma. Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia

Microsoft Innovation Center Roma. Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia Microsoft Innovation Center Roma Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia Il MIC Roma Cos è Uno dei risultati dei protocolli di intesa tra il Ministero della Pubblica Amministrazione e l

Dettagli

La bolletta dimagrisce

La bolletta dimagrisce La bolletta dimagrisce Bolletta più leggera e più equa per le Pmi La spesa energetica delle imprese Il costo dell energia è un importante fattore di competitività per le imprese; La spesa per l energia

Dettagli

Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho

Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho Tobia Castaldi Alessandro Amirante Lorenzo Miniero Simon Pietro Romano Giorgio Ventre 02/10/2009 GARR 2009 "Network

Dettagli

www.energystrategy.it 1

www.energystrategy.it 1 www.energystrategy.it 1 C è ancora un mercato italiano del fotovoltaico? Quanto è importante la gestione degli asset? Cosa vuol dire fare gestione degli asset e chi la fa oggi in Italia? www.energystrategy.it

Dettagli

G722/... G723/... G723H/... G724/... G725/...

G722/... G723/... G723H/... G724/... G725/... F80/MC F80/MCB F80/MMR F80/SG F80/SGB F7FA0AP-0W0 F9H0AP-0W0 = Led indicazione di guasto per cortocircuito = Led Indicazione di guast o verso terra = Pulsante interfaccia utente = Indicazione sezionamento

Dettagli

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA SAP World Tour 2007 - Milano 11-12 Luglio 2007 THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA Agenda Presentazione Derga Consulting Enterprise SOA Allineamento Processi & IT Il

Dettagli

Prova di Esame - Rete Internet (ing. Giovanni Neglia) Prova completa Mercoledì 2 Marzo 2005, ore 14.30

Prova di Esame - Rete Internet (ing. Giovanni Neglia) Prova completa Mercoledì 2 Marzo 2005, ore 14.30 Prova di Esame - Rete Internet (ing. Giovanni Neglia) Prova completa Mercoledì 2 Marzo 2005, ore 14.30 NB: alcune domande hanno risposta multipla: si richiede di identificare TUTTE le risposte corrette.

Dettagli

Metodi e Strumenti per la Caratterizzazione e la Diagnostica di Trasmettitori Digitali RF ing. Gianfranco Miele g.miele@unicas.it

Metodi e Strumenti per la Caratterizzazione e la Diagnostica di Trasmettitori Digitali RF ing. Gianfranco Miele g.miele@unicas.it Corso di laurea magistrale in Ingegneria delle Telecomunicazioni Metodi e Strumenti per la Caratterizzazione e la Diagnostica di Trasmettitori Digitali RF ing. Gianfranco Miele g.miele@unicas.it Trasmettitore

Dettagli

Monitoraggio Geologico e Meteo - Pluviometrico

Monitoraggio Geologico e Meteo - Pluviometrico Monitoraggio Geologico e Meteo - Pluviometrico Gregorio Mannucci & Luca Dei Cas ARPA Lombardia Settore Suolo, Risorse Idriche e Meteoclimatologia U.O. Suolo e Servizio Geologico Barzio- 23 settembre 2010

Dettagli

COORDINAMENTO PER MATERIE SETTEMBRE 2013 MATERIA DI NUOVA INTRODUZIONE PER EFFETTO DELLA RIFORMA

COORDINAMENTO PER MATERIE SETTEMBRE 2013 MATERIA DI NUOVA INTRODUZIONE PER EFFETTO DELLA RIFORMA Pagina 1 di 5 COORDINAMENTO PER MATERIE SETTEMBRE 2013 MATERIA DI NUOVA INTRODUZIONE PER EFFETTO DELLA RIFORMA AREA DISCIPLINARE : Indirizzo Informatica e Telecomunicazioni, articolazione Informatica.

Dettagli

QUALITÀ DELL ALIMENTAZIONE ELETTRICA NEGLI IMPIANTI INDUSTRIALI

QUALITÀ DELL ALIMENTAZIONE ELETTRICA NEGLI IMPIANTI INDUSTRIALI QUALITÀ DELL ALIMENTAZIONE ELETTRICA NEGLI IMPIANTI INDUSTRIALI QUALITÀ DELL ALIMENTAZIONE ELETTRICA NEGLI IMPIANTI INDUSTRIALI La Guida sulla Qualità dell'alimentazione Elettrica negli Impianti Industriali

Dettagli

Architettura SPC e porta di dominio per le PA

Architettura SPC e porta di dominio per le PA Libro bianco sulla SOA v.1.0 Allegato 2_1 Architettura SPC e porta di dominio per le PA vs 02 marzo 2008 Gruppo di Lavoro SOA del ClubTI di Milano Premessa L architettura SPC e la relativa porta di dominio

Dettagli

Progettare network AirPort con Utility AirPort. Mac OS X v10.5 + Windows

Progettare network AirPort con Utility AirPort. Mac OS X v10.5 + Windows Progettare network AirPort con Utility AirPort Mac OS X v10.5 + Windows 1 Indice Capitolo 1 3 Introduzione a AirPort 5 Configurare un dispositivo wireless Apple per l accesso a Internet tramite Utility

Dettagli

Caratteristiche principali

Caratteristiche principali Il regolatore semaforico Hydra nasce nel 1998 per iniziativa di CTS Engineering. Ottenute le necessarie certificazioni, già dalla prima installazione Hydra mostra sicurezza ed affidabilità, dando avvio

Dettagli

Edifici, Impianti, Macchine, sempre sotto controllo. Con un touch (o un click). Febbraio, 2015

Edifici, Impianti, Macchine, sempre sotto controllo. Con un touch (o un click). Febbraio, 2015 Edifici, Impianti, Macchine, sempre sotto controllo. Con un touch (o un click). Febbraio, 2015 Smart Building: Edifici efficienti, funzionanti e controllati Illuminazione Riscaldamento Forza motrice Condizionamento

Dettagli

ALPHA MED Quadri per applicazioni medicali

ALPHA MED Quadri per applicazioni medicali ALPHA MED Quadri per applicazioni medicali /2 Introduzione /5 Norme di riferimento e interruttori magnetotermici /6 Trasformatore d isolamento e di sicurezza / Controllore d isolamento e pannelli di controllo

Dettagli