UML. Una introduzione incompleta. UML: Unified Modeling Language

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "UML. Una introduzione incompleta. UML: Unified Modeling Language"

Transcript

1 UML Una introduzione incompleta 1/23 UML: Unified Modeling Language Lo Unified Modeling Language (UML) è una collezione di notazioni grafiche che aiuta a progettare sistemi software, specialmente quelli realizzati usando il paradigma object-oriented (OO) 2/23

2 UML: Unified Modeling Language E' un linguaggio standard (dal 1997) per specificare, visualizzare, sviluppare e documentare sistemi software. UML è un linguaggio (notazione, sintassi e semantica sono standard) non una metodologia, quindi può essere utilizzato da persone che adottano approcci diversi. UML non è un linguaggio di programmazione, ma di progettazione. 3/23 Storia di UML VERSIONI 1.X (8 diagrammi) versione Novembre 1997 versione Dicembre 1998 versione Giugno 1999 versione Maggio 2001 versione Marzo 2003 VERSIONI 2.X (13 diagrammi) versione /23

3 Versioni 1.x Prevedono una serie di diagrammi STATICI (o strutturali): struttura di un sistema SW Class Diagram (diagramma delle classi) Component Diagram (diagramma dei componenti) Deployment Diagram (diagramma di distribuzione) DINAMICI (o comportamentali): comportamento di un sistema SW Use Case Diagram (diagramma dei casi d'uso) Sequence Diagram (diagramma di sequenza) Collaboration Diagram (diagramma di collaborazione) Statechart (diagramma di stato) Activity Diagram (diagramma delle attività) 5/23 Versioni 2.x, diagrammi Diagramma Obiettivo Versione Activity Comportamenti procedurali e paralleli In UML 1 Class Classi, caratteristiche e relazioni In UML 1 Communication Interazioni fra oggetti, enfasi sui collegamenti Component Struttura e connessioni dei componenti In UML 1 Composite structure Decomposizione runtime di una classe UML 2 Deployment Deployment dei moduli sui nodi In UML 1 Interaction Composizione di diagrammi di attività e di sequenza UML 2 UML 1: collaboration diagram Object Esempi di configurazioni di istanze Unofficially in UML 1 Package Struttura gerarchica a compile -time Unofficially in UML 1 Sequence Interazioni fra oggetti, enfasi slle sequenze In UML 1 State machine Variazioni di un oggetto a seguito di eventi dinamici In UML 1 Timing Interazione fra eventi, enfasi sul tempo UML 2 Use case Modalità di interazione fra utenti e sistema In UML 1 6/23

4 Modellizzazione strutturale Modello strutturale: una rappresentazione del sistema che enfatizza la struttura degli oggetti, comprendendo le loro classificazioni, relazioni, attributi e operazioni. 7/23 Diagrammi strutturali Rappresentano Le entità modellate (classi, interfacce, componenti, nodi) Struttura interna Relazioni fra entità Non rappresentano Informazioni dinamiche Tipi di diagrammi Diagrammi strutturali statici Diagramma delle classi Diagramma degli oggetti Diagrammi di implementazione Diagramma dei componenti Diagramma di deployment 8/23

5 Diagramma delle classi Classe Nome classe Attributi Metodi Esempio Rettangolo -base: float -altezza: float + calcolaarea() + calcolaperimetro - Privato + Pubblico 9/23 Classi: implementazione PoliceStation alert ( Alarm) 1 station BurglarAlarm istripped: Boolean = false report () { if istripped then station.alert(this)} 10/23

6 Interfacce: notazione abbreviata StoreHome Store POSterminalHome -storeid: Integer -POSlist: List POSterminal POSterminal <<use>> Store +create() +login(username, Passwd) +find(storeid) +getpostotals(posid) +updatestoretotals(id,sales) +get(item) 11/23 Diagramma delle classi: associazione Associazione studente abita in indirizzo 12/23

7 Diagramma delle classi: composizione e aggregazione composizione stanza muri aggregazione stanza intonaco 13/23 Molteplicità esattamente da 0 a /23

8 Diagramma delle classi: ereditarietà persona uomo donna 15/23 Associazioni generiche Company Job 1.. employer employee Person Job salary worker boss 0..1 Manages Account { X or} Person Corporation 16/23

9 Associazioni ternarie Year season Team team goalkeeper Player Record goals for goals against wins losses ties 17/23 Generalizzazioni Vehicle {overlapping} power power venue venue {overlapping} WindPowered Vehicle MotorPowered Vehicle Land Vehicle Water Vehicle Truck Sailboat 18/23

10 Diagramma delle classi: esempio 19/23 Diagramma delle classi: esempio 20/23

11 Diagramma delle classi: esempio CreditCard {abstract} PMCreditCard <<interface>> EntityBean order OrderBean {abstract} +getorderstatus +setorderstatus +getlineitems +setlineitems +getcreditapproved +setcreditapproved... PMOrder 1 order buyer 1 item Customer LineItem {abstract} item PMLineItem 1 commodity Product 21/23 Oggetti triangolo : Poligono triangolo : Poligono centro = (1,1) vertici = ((0,0), (0,2), (2,2), (2,0)) colorebordo = nero coloreinterno = bianco 22/23

12 Oggetti composti awindow : Window horizontalbar:scrollbar verticalbar:scrollbar moves surface:pane moves title:titlebar 23/23

Ingegneria del Software UML - Unified Modeling Language

Ingegneria del Software UML - Unified Modeling Language Ingegneria del Software UML - Unified Modeling Language Obiettivi. Presentare un approccio visuale alla progettazione. Illustrare i vantaggi dell utilizzo di diagrammi nella fase di progettazione. Rispondere

Dettagli

Introduzione ad UML. Perché modelliamo

Introduzione ad UML. Perché modelliamo Introduzione ad UML Pag. 1 Perché modelliamo Un modello è una semplificazione della realtà I modelli ci aiutano a visualizzare un sistema come è o come vorremmo che fosse ci permettono di specificare la

Dettagli

Paradigma object-oriented

Paradigma object-oriented Paradigma object-oriented Dati & Comportamento Implementazione trasparente dei servizi Facile mantenimento Omogeneità nella gerarchia dati-funzioni Procedural approach OO approach Data hierarchy Replaced

Dettagli

Progettazione orientata agli oggetti Introduzione a UML

Progettazione orientata agli oggetti Introduzione a UML Progettazione orientata agli oggetti Introduzione a UML Claudia Raibulet raibulet@disco.unimib.it Il processo di sviluppo software Rappresenta un insieme di attività per la specifica, progettazione, implementazione,

Dettagli

Modellazione e progettazione con UML. Eduard Roccatello 3D GIS Specialist www.roccatello.it

Modellazione e progettazione con UML. Eduard Roccatello 3D GIS Specialist <eduard.roccatello@3dgis.it> www.roccatello.it Modellazione e progettazione con UML Eduard Roccatello 3D GIS Specialist www.roccatello.it Object Oriented Analysis and Design Consente di modellare un sistema attraverso l

Dettagli

Introduzione a UML. Adriano Comai. http://www.analisi-disegno.com. versione 19 marzo 2010. Adriano Comai. Introduzione a UML Pag.

Introduzione a UML. Adriano Comai. http://www.analisi-disegno.com. versione 19 marzo 2010. Adriano Comai. Introduzione a UML Pag. Introduzione a UML versione 19 marzo 2010 http://www.analisi-disegno.com Introduzione a UML Pag. 1 Obiettivo di questa introduzione fornire alcuni elementi di base su UML introdurre i diagrammi fornire

Dettagli

UML - Unified Modeling Language

UML - Unified Modeling Language UML E CASI D USO UML - Unified Modeling Language Linguaggio stardardizzato per identificare e modellizzare le specifiche di un S.I. Coerente con il paradigma della programmazione ad oggetti Definito a

Dettagli

UniRoma2 - Ingegneria del Software 1 1

UniRoma2 - Ingegneria del Software 1 1 Object Oriented Analysis - OOA La fase di OOA definisce, secondo un approccio ad oggetti, COSA un prodotto software deve fare (mentre la fase di OOD definisce, sempre secondo un approccio ad oggetti, COME

Dettagli

Il paradigma OO e le relative metodologie di progettazione. Programmazione orientata agli oggetti

Il paradigma OO e le relative metodologie di progettazione. Programmazione orientata agli oggetti Alessio Bechini - Corso di - Il paradigma OO e le relative metodologie di progettazione Metodologie OO Programmazione orientata agli oggetti La programmazione ad oggetti (OOP) è un paradigma di programmazione

Dettagli

Introduzione auml. Introduzione alla notazione UML Cenni sul metamodello I diagrammi Gli strumenti UML

Introduzione auml. Introduzione alla notazione UML Cenni sul metamodello I diagrammi Gli strumenti UML Introduzione a Introduzione alla notazione Cenni sul metamodello I diagrammi Gli strumenti Riferimenti: Booch, Rumbaugh, Jacobson, User Guide, AddisonWesley 1997 Fowler, Distilled, AddisonWesley 1998.ed.

Dettagli

ANALISI E PROGETTAZIONE OBJECT ORIENTED UNIFIED MODELLING LANGUAGE (UML)

ANALISI E PROGETTAZIONE OBJECT ORIENTED UNIFIED MODELLING LANGUAGE (UML) ANALISI E PROGETTAZIONE OBJECT ORIENTED UNIFIED MODELLING LANGUAGE (UML) a cura di Giacomo PISCITELLI Dipartimento di Elettrotecnica ed Elettronica Politecnico di Bari Questi appunti sono ricavati da una

Dettagli

Linguaggi di Programmazione I Lezione 6

Linguaggi di Programmazione I Lezione 6 Linguaggi di Programmazione I Lezione 6 Prof. Marcello Sette mailto://marcello.sette@gmail.com http://sette.dnsalias.org 8 aprile 2008 Analisi di oggetti e classi 3 Introduzione............................................................

Dettagli

Modellazione di sistema

Modellazione di sistema Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Informatica Corso di Ingegneria del Software A. A. 2008 - Modellazione di sistema E. TINELLI Contenuti Approcci di analisi Linguaggi di specifica Modelli di

Dettagli

Unified Modeling Language

Unified Modeling Language Unified Modeling Language Luciano Baresi Luciano Baresi 1 OMT Booch UML Sono simili in molti aspetti: Prescrivono un approccio passo-passo Consentono il passaggio dall analisi al progetto in modo omogeneo

Dettagli

UML: Class Diagram. Ing. Orazio Tomarchio Orazio.Tomarchio@diit.unict.it

UML: Class Diagram. Ing. Orazio Tomarchio Orazio.Tomarchio@diit.unict.it UML: Class Diagram Ing. Orazio Tomarchio Orazio.Tomarchio@diit.unict.it Dipartimento di Ingegneria Informatica e delle Telecomunicazioni Università di Catania Class Diagram Forniscono una vista strutturale

Dettagli

UML Component and Deployment diagram

UML Component and Deployment diagram UML Component and Deployment diagram Ing. Orazio Tomarchio Orazio.Tomarchio@diit.unict.it Dipartimento di Ingegneria Informatica e delle Telecomunicazioni Università di Catania I diagrammi UML Classificazione

Dettagli

!"#$%&&'()#*%+%+!"#$"',,'()#*%+ -")%*&'&'+'$.)+-$$%&&) !"#$%&&'(%)'*+%",#-%"#.'%&'#/0)-+#12"+3,)4+56#7+#.')8'9

!#$%&&'()#*%+%+!#$',,'()#*%+ -)%*&'&'+'$.)+-$$%&&) !#$%&&'(%)'*+%,#-%#.'%&'#/0)-+#12+3,)4+56#7+#.')8'9 !"#$%&&'()#*%+%+!"#$"',,'()#*%+ -")%*&'&'+'$.)+-$$%&&)!"#$%&&'(%)'*+%",#-%"#.'%&'#/0)-+#12"+3,)4+56#7+#.')8'9 Slide 1 Paradigmi di Programmazione! Un linguaggio supporta uno stile di programmazione se

Dettagli

Analisi Modelli per la specifica dei requisiti

Analisi Modelli per la specifica dei requisiti Modelli per la specifica dei requisiti Modelli semantici dei dati Entità-Relazioni (E-R) Modelli orientati all elaborazione dati Diagrammi di Flusso dei Dati (Data-Flow Diagrams, DFD) Modelli orientati

Dettagli

Sistemi ICT per il Business Networking

Sistemi ICT per il Business Networking Corso di Laurea Specialistica Ingegneria Gestionale Sistemi ICT per il Business Networking Unified Modelling Language (UML) Class Diagram Docente: Massimo Cossentino Slide adattate dagli originali di:

Dettagli

Introduzione a UML 2.0 1 parte Iolanda Salinari

Introduzione a UML 2.0 1 parte Iolanda Salinari Introduzione a UML 2.0 1 parte Iolanda Salinari Per un introduzione generale ai diagrammi UML si rimanda al tutorial Introduzione UML presente su questo sito UML E un linguaggio che serve per visualizzare

Dettagli

Indice. Prefazione all edizione italiana

Indice. Prefazione all edizione italiana Indice Prefazione all edizione italiana XV Capitolo 1 Il software e l ingegneria del software 1 1.1 L evoluzione del ruolo del software 3 1.2 Il software 5 1.3 La natura mutevole del software 8 1.4 Il

Dettagli

Appunti sulla documentazione di un progetto software object oriented in linguaggio Java

Appunti sulla documentazione di un progetto software object oriented in linguaggio Java Appunti sulla documentazione di un progetto software object oriented in linguaggio Java Marco Liverani Luglio 2006 1 Introduzione Ogni progetto informatico è sicuramente incompleto fino a quando non viene

Dettagli

Linguaggi di Programmazione I Lezione 5

Linguaggi di Programmazione I Lezione 5 Linguaggi di Programmazione I Lezione 5 Prof. Marcello Sette mailto://marcello.sette@gmail.com http://sette.dnsalias.org 1 aprile 2008 Diagrammi UML 3 UML: richiami..........................................................

Dettagli

UML 2.0: Introduzione Versione 1.3

UML 2.0: Introduzione Versione 1.3 UML 2.0: Introduzione Versione 1.3 Gianna Reggio Modelli Rappresentazioni semplificate di entità astraendo da alcuni aspetti/dettagli irrilevanti per lo specifico scopo a cui sono destinati Usati da sempre

Dettagli

Class Diagram. Catia Trubiani. Laboratorio di Ingegneria del Software a.a. 2013-2014

Class Diagram. Catia Trubiani. Laboratorio di Ingegneria del Software a.a. 2013-2014 Università degli Studi dell Aquila Laboratorio di Ingegneria del Software a.a. 2013-2014 Catia Trubiani Dipartimento di Ingegneria e Scienze dell'informazione e Matematica (DISIM)- Università degli Studi

Dettagli

Principi di programmazione OO

Principi di programmazione OO Principi di programmazione OO Ing. Paolo Vaccari Giovedì 9 e 16 Marzo 2006 Corsi Speciali L.143/04 - SSIS TOSCANA 2005/2006 Principi di programmazione OO Prima lezione: Programmazione

Dettagli

Sommario Unified Modeling Language Ing. Gianluca Di Tomassi www.ditomassi.it Modelli del processo SW Modello a cascata Sviluppo iterativo del SW Modello incrementale Modello a spirale Unified Modeling

Dettagli

Activity Diagrams. Ing. Orazio Tomarchio Orazio.Tomarchio@diit.unict.it

Activity Diagrams. Ing. Orazio Tomarchio Orazio.Tomarchio@diit.unict.it Activity Diagrams Ing. Orazio Tomarchio Orazio.Tomarchio@diit.unict.it Dipartimento di Ingegneria Informatica e delle Telecomunicazioni Università di Catania Agenda Cosa è un Activity Diagram Quando si

Dettagli

Università degli Studi di Parma. Facoltà di Scienze MM. FF. NN. Corso di Laurea in Informatica

Università degli Studi di Parma. Facoltà di Scienze MM. FF. NN. Corso di Laurea in Informatica Università degli Studi di Parma Facoltà di Scienze MM. FF. NN. Corso di Laurea in Informatica A.A. 2007-08 CORSO DI INGEGNERIA DEL SOFTWARE Prof. Giulio Destri http://www.areasp.com (C) 2007 AreaSP for

Dettagli

Il modello Entity-Relationship per il progetto delle basi di dati

Il modello Entity-Relationship per il progetto delle basi di dati 1 Il modello Entity-Relationship per il progetto delle basi di dati Massimo Paolucci (paolucci@dist.unige.it) DIST Università di Genova Le metodologie di progettazione delle Basi di Dati 2 Una metodologia

Dettagli

progettare buone gerarchie

progettare buone gerarchie progettare buone gerarchie 1 generalizzazione permette di definire dettagli del modello a vari livelli di astrazione 2 generalizzazione le istanze delle classi più specifiche sono istanze anche delle classi

Dettagli

Considera tutti i requisiti funzionali (use cases) NON deve necessariamente modellare i requisiti non funzionali

Considera tutti i requisiti funzionali (use cases) NON deve necessariamente modellare i requisiti non funzionali Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Informatica Corso di Ingegneria del Software A. A. 2008 - Progettazione OO E. TINELLI Punto di Partenza Il modello di analisi E una rappresentazione minima del

Dettagli

Ingegneria del Software: UML Class Diagram

Ingegneria del Software: UML Class Diagram Ingegneria del Software: UML Class Diagram Due on Mercoledì, Aprile 1, 2015 Claudio Menghi, Alessandro Rizzi 1 Contents Ingegneria del Software (Claudio Menghi, Alessandro Rizzi ): UML Class Diagram 1

Dettagli

Elementi di UML (7): Diagrammi dei componenti e di deployment

Elementi di UML (7): Diagrammi dei componenti e di deployment Elementi di UML (7): Diagrammi dei componenti e di deployment Università degli Studi di Bologna Facoltà di Scienze MM. FF. NN. Corso di Laurea in Scienze di Internet Anno Accademico 2004-2005 Laboratorio

Dettagli

Statechart Diagrams. Ing. Orazio Tomarchio Orazio.Tomarchio@diit.unict.it

Statechart Diagrams. Ing. Orazio Tomarchio Orazio.Tomarchio@diit.unict.it Statechart Diagrams Ing. Orazio Tomarchio Orazio.Tomarchio@diit.unict.it Dipartimento di Ingegneria Informatica e delle Telecomunicazioni Università di Catania Agenda Cosa è uno Statechart Diagram Quando

Dettagli

UML e (R)UP (an overview)

UML e (R)UP (an overview) Lo sviluppo di sistemi OO UML e (R)UP (an overview) http://www.rational.com http://www.omg.org 1 Riassumento UML E un insieme di notazioni diagrammatiche che, utilizzate congiuntamente, consentono di descrivere/modellare

Dettagli

UML nella progettazione SW - 2. software

UML nella progettazione SW - 2. software Università degli Studi di Parma Facoltà di Scienze MM. FF. NN. Corso di Laurea in Informatica UML nella progettazione software Giulio Destri UML nella progettazione SW - 1 Scopo del modulo Introdurre L

Dettagli

Concetti di base di ingegneria del software

Concetti di base di ingegneria del software Concetti di base di ingegneria del software [Dalle dispense del corso «Ingegneria del software» del prof. A. Furfaro (UNICAL)] Principali qualità del software Correttezza Affidabilità Robustezza Efficienza

Dettagli

Laboratorio di Progettazione di Sistemi Software Introduzione

Laboratorio di Progettazione di Sistemi Software Introduzione Laboratorio di Progettazione di Sistemi Software Introduzione Valentina Presutti (A-L) Riccardo Solmi (M-Z) Indice degli argomenti Introduzione all Ingegneria del Software UML Design Patterns Refactoring

Dettagli

LEZIONE 9 - Linguaggi di Modellazione & UML

LEZIONE 9 - Linguaggi di Modellazione & UML Laboratorio di Ingegneria del Software a.a. 2013-2014 LEZIONE 9 - Linguaggi di Modellazione & UML Catia Trubiani Gran Sasso Science Institute (GSSI), L Aquila catia.trubiani@gssi.infn.it Cosa sono? 2 1

Dettagli

AOT Lab Dipartimento di Ingegneria dell Informazione Università degli Studi di Parma. Unified Process. Prof. Agostino Poggi

AOT Lab Dipartimento di Ingegneria dell Informazione Università degli Studi di Parma. Unified Process. Prof. Agostino Poggi AOT Lab Dipartimento di Ingegneria dell Informazione Università degli Studi di Parma Unified Process Prof. Agostino Poggi Unified Process Unified Software Development Process (USDP), comunemente chiamato

Dettagli

Analisi dei requisiti: obiettivi

Analisi dei requisiti: obiettivi La notazione UML 1 2 Analisi dei requisiti: obiettivi Definire requisiti funzionali e non funzionali (come prestazioni, affidabilità,...) del sistema hdescrivere non solo il sistema da realizzare ma anche

Dettagli

ANALISI E PROGETTAZIONE OBJECT ORIENTED. Lorenzo Saladini

ANALISI E PROGETTAZIONE OBJECT ORIENTED. Lorenzo Saladini ANALISI E PROGETTAZIONE OBJECT ORIENTED Lorenzo Saladini 1. Introduzione In questo capitolo vengono presentati alcuni degli elementi necessari al corretto sviluppo di sistemi informatici secondo una metodologia

Dettagli

Progettazione del Software

Progettazione del Software Progettazione del Software Analisi: Introduzione ad UML & UML Class Diagrams Domenico Lembo Dipartimento di Informatica e Sistemistica Antonio Ruberti SAPIENZA Università di Roma Corso di Laurea in Ingegneria

Dettagli

applicazioni software che utilizzano l architettura e le infrastrutture del World Wide Web

applicazioni software che utilizzano l architettura e le infrastrutture del World Wide Web Sviluppo di applicazioni Web Siti Web: software che mostra ad un utente informazioni in una modalità 'di sola lettura, senza cioè che esso possa interagire per modificare lo stato del software stesso (in

Dettagli

Soluzione dell esercizio del 2 Febbraio 2004

Soluzione dell esercizio del 2 Febbraio 2004 Soluzione dell esercizio del 2 Febbraio 2004 1. Casi d uso I casi d uso sono riportati in Figura 1. Figura 1: Diagramma dei casi d uso. E evidenziato un sotto caso di uso. 2. Modello concettuale Osserviamo

Dettagli

UML un linguaggio universale per la modellazione del software. Adriano Comai

UML un linguaggio universale per la modellazione del software. Adriano Comai UML un linguaggio universale per la modellazione del software Adriano Comai 2 Finalmente uno standard per l analisi e disegno OO? L'obiettivo è ambizioso. Lo Unified Modeling Language (UML) vuole essere,

Dettagli

PROGRAMMA CORSO Analista Programmatore JAVA - ORACLE

PROGRAMMA CORSO Analista Programmatore JAVA - ORACLE PROGRAMMA CORSO Analista Programmatore JAVA - ORACLE 1. JAVA 1.1 Introduzione a Java Introduzione Cosa è Java 1.2 Sintassi e programmazione strutturata variabili e metodi tipi di dati, array operatori

Dettagli

Ingegneria del software e i formalismi

Ingegneria del software e i formalismi Ingegneria del software e i formalismi Lezione n. 5 Ingegneria del software Lezione n. 5.1 Creazione di un software: dal problema ai risultati (1/2) problema ANALISI algoritmo FORMALIZZAZIONE specificazioni

Dettagli

Sommario Capitolo 1 Introduzione Capitolo 2 Tecnologie wireless Capitolo 3 La sicurezza

Sommario Capitolo 1 Introduzione Capitolo 2 Tecnologie wireless Capitolo 3 La sicurezza Sommario Capitolo 1 3 Introduzione 3 Capitolo 2 9 Tecnologie wireless 9 2.1. WAP: standardizzazione e Internet 9 2.2. Statistiche e potenzialità: l e-commerce 11 2.2.1. WAP e il mobile commerce 13 2.3.

Dettagli

Università degli Studi di Parma Facoltà di Scienze MM. FF. NN. Corso di Laurea in Informatica. Ingegneria del Software.

Università degli Studi di Parma Facoltà di Scienze MM. FF. NN. Corso di Laurea in Informatica. Ingegneria del Software. Università degli Studi di Parma Facoltà di Scienze MM. FF. NN. Corso di Laurea in Informatica Ingegneria del Software Il linguaggio UML Giulio Destri Ing.. SW: il ruolo di UML - 1 Scopo del modulo Introdurre

Dettagli

Cosa significa che il SW è non lineare? Piccoli cambiamenti nel codice portano a grandi cambiamenti di comportamento

Cosa significa che il SW è non lineare? Piccoli cambiamenti nel codice portano a grandi cambiamenti di comportamento Cosa significa che il SW è non lineare? Piccoli cambiamenti nel codice portano a grandi cambiamenti di comportamento Cosa s'intende per Information Hiding? Impedire l'accesso a dettagli implementativi

Dettagli

Object Oriented Programming

Object Oriented Programming OOP Object Oriented Programming Programmazione orientata agli oggetti La programmazione orientata agli oggetti (Object Oriented Programming) è un paradigma di programmazione Permette di raggruppare in

Dettagli

Unified Modeling Language UML 2.0 -Sequence, Communication and Interaction Overview diagrams -

Unified Modeling Language UML 2.0 -Sequence, Communication and Interaction Overview diagrams - Unified Modeling Language UML 2.0 -Sequence, Communication and Interaction Overview diagrams - Henry Muccini Università degli Studi dell'aquila muccini@di.univaq.it http://www.henrymuccini.com Engineering

Dettagli

INGEGNERIA DEL SOFTWARE

INGEGNERIA DEL SOFTWARE INGEGNERIA DEL SOFTWARE UML Avvertenza: gli appunti si basano sul corso di Ingegneria del Software tenuto dal prof. Picco della facoltà di Ingegneria del Politecnico di Milano (che ringrazio per aver acconsentito

Dettagli

UML Analisi Modellazione e altro. G. Bucci 2005-6

UML Analisi Modellazione e altro. G. Bucci 2005-6 UML Analisi Modellazione e altro 1 UML (cos è) Linguaggio visuale (sostanzialmente) Non proprietario Sintesi di notazioni usate in passato (ER, State chart, OMT,.. ) in larga misura la notazione è specificatamente

Dettagli

I class diagram. Class - names

I class diagram. Class - names I class diagram Forniscono una vista strutturale (statica) del sistema in termini di classi attributi operazioni relazioni tra classi (associazioni, generalizzazioni,...) Un class diagram rappresenta uno

Dettagli

DISCIPLINE CONCORRE NTI CONOSCENZE UDA DISCIPLINA DI RIFERIMENTO UDA

DISCIPLINE CONCORRE NTI CONOSCENZE UDA DISCIPLINA DI RIFERIMENTO UDA UDA ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE ITI "E. MEDI" PIANO DI STUDIO DELLA DISCIPLINA TECNOLOGIE E PROGETTAZIONE DI SISTEMI INFORMATICI E DI TELECOMUNICAZIONI PIANO DELLE UDA 3 /Inf. prof. COMPETENZE della UDA

Dettagli

Unified Modeling Language -Class Diagram: concetti di base -

Unified Modeling Language -Class Diagram: concetti di base - Unified Modeling Language -Class Diagram: concetti di base - Henry Muccini Università degli Studi dell'aquila muccini@di.univaq.it http://www.henrymuccini.com Engineering IgTechnology Imola Informatica

Dettagli

Corso Base. Liceo Norberto Rosa Bussoleno Prof. Angelo GIORGIO

Corso Base. Liceo Norberto Rosa Bussoleno Prof. Angelo GIORGIO Corso Base Liceo Norberto Rosa Bussoleno Prof. Angelo GIORGIO Java Java è un Linguaggio di Programmazione orientato agli oggetti. Un Linguaggio di Programmazione è un linguaggio ad alto livello, dotato

Dettagli

UML e la progettazione di e-learning

UML e la progettazione di e-learning UML e la progettazione di e-learning Perché UML? UML (Unified Modeling Language, letteralmente: Linguaggio Unificato di Modellazione) viene spesso confuso come una metodologia per analizzare e progettare

Dettagli

Automazione della gestione degli ordini d acquisto di una società di autonoleggio

Automazione della gestione degli ordini d acquisto di una società di autonoleggio Automazione della gestione degli ordini d acquisto di una società di autonoleggio Professore Gaetanino Paolone Studenti Paolo Del Gizzi Maurizio Di Stefano 1 INDICE INTRODUZIONE.pag.3 IL PIANO METODOLOGICO

Dettagli

Allegato 2. Il modello GeoUML Regole di interpretazione delle specifiche di contenuto per i DataBase Geotopografici

Allegato 2. Il modello GeoUML Regole di interpretazione delle specifiche di contenuto per i DataBase Geotopografici DECRETO 10 novembre 2011 Regole tecniche per la definizione delle specifiche di contenuto dei database geotopografici. (Gazzetta Ufficiale n. 48 del 27/02/2012 - Supplemento ordinario n. 37). Allegato

Dettagli

Metodologie di progetto Estensione di classi Implementazione di interfacce Composizione

Metodologie di progetto Estensione di classi Implementazione di interfacce Composizione Gerarchie di Tipi Metodologie di progetto Estensione di classi Implementazione di interfacce Composizione Notazione UML Relazione Simbolo Significato Ereditarietà Implementazione Aggregazione Dipendenza

Dettagli

Principi di UML e WebML

Principi di UML e WebML Università degli Studi dell Insubria FACOLTA DI SCIENZE MATEMATICHE FISICHE E NATURALI Corso di Laurea in Scienze e Tecnologie dell informazione Principi di UML e WebML Metodi Formali Dell Informatica

Dettagli

DIAGRAMMI DI SEQUENZA

DIAGRAMMI DI SEQUENZA DIAGRAMMI DI SEQUENZA Francesco Poggi fpoggi@cs.unibo.it A.A. 2015-2016 Premessa As always, there is never a correct solution to any modelling problem. It s more that some models are more precise, and

Dettagli

[http://www.mokabyte.it/umlbook/index.htm] Gentleware: Poseidon for UML 3.0". [http://www.gentleware.com/] Sparxsystems: Enterprise Architect 6.1".

[http://www.mokabyte.it/umlbook/index.htm] Gentleware: Poseidon for UML 3.0. [http://www.gentleware.com/] Sparxsystems: Enterprise Architect 6.1. La lezione di oggi Vetti Tagliati: Uml e Ingegneria del software: dalla teoria alla pratica". [http://www.mokabyte.it/umlbook/index.htm] Gentleware: Poseidon for UML 3.0". [http://www.gentleware.com/]

Dettagli

Il linguaggio di modellazione UML. Rational Unified Process. Model Driven Architecture. Sistemi Informativi Aziendali

Il linguaggio di modellazione UML. Rational Unified Process. Model Driven Architecture. Sistemi Informativi Aziendali Contenuti Il linguaggio di modellazione UML Rational Unified Process. Model Driven Architecture. Sistemi Informativi Aziendali Con le slides che seguono l intento è quello di introdurre gli strumenti e

Dettagli

Comitato per le regole tecniche sui dati territoriali delle Pubbliche Amministrazioni Il Modello GeoUML

Comitato per le regole tecniche sui dati territoriali delle Pubbliche Amministrazioni Il Modello GeoUML Comitato per le regole tecniche sui dati territoriali delle Pubbliche Amministrazioni Il Modello GeoUML Regole di Interpretazione delle Specifiche di Contenuto per i Database Geotopografici Versione 1.1

Dettagli

UML e i casi d uso. Dr. Andrea Baruzzo. S i n t a s s i e L i n e e G u i d a. andrea.baruzzo@dimi.uniud.it

UML e i casi d uso. Dr. Andrea Baruzzo. S i n t a s s i e L i n e e G u i d a. andrea.baruzzo@dimi.uniud.it UML e i casi d uso S i n t a s s i e L i n e e G u i d a Dr. Andrea Baruzzo andrea.baruzzo@dimi.uniud.it Page 2 Agenda 1 Introduzione a UML: storia, approccio e motivazioni Cos è un modello (software)?

Dettagli

10. Design Patterns. Andrea Polini. Ingegneria del Software Corso di Laurea in Informatica. (Ingegneria del Software) 10. Design Patterns 1 / 36

10. Design Patterns. Andrea Polini. Ingegneria del Software Corso di Laurea in Informatica. (Ingegneria del Software) 10. Design Patterns 1 / 36 10. Design Patterns Andrea Polini Ingegneria del Software Corso di Laurea in Informatica (Ingegneria del Software) 10. Design Patterns 1 / 36 Problemi Ci focalizziamo nelle problematiche riguardanti la

Dettagli

Linguaggi Corso M-Z - Laurea in Ingegneria Informatica A.A. 2007-2008. Esercitazione. Programmazione Object Oriented in Java

Linguaggi Corso M-Z - Laurea in Ingegneria Informatica A.A. 2007-2008. Esercitazione. Programmazione Object Oriented in Java Linguaggi Corso M-Z - Laurea in Ingegneria Informatica A.A. 2007-2008 Alessandro Longheu http://www.diit.unict.it/users/alongheu alessandro.longheu@diit.unict.it Programmazione Object Oriented in Java

Dettagli

Ciclo di Vita Evolutivo

Ciclo di Vita Evolutivo Ciclo di Vita Evolutivo Prof.ssa Enrica Gentile a.a. 2011-2012 Modello del ciclo di vita Stabiliti gli obiettivi ed i requisiti Si procede: All analisi del sistema nella sua interezza Alla progettazione

Dettagli

Survey sui Framework per Testing di Sistemi Basati su Web Services

Survey sui Framework per Testing di Sistemi Basati su Web Services Survey sui Framework per Testing di Sistemi Basati su Web Services Severoni Francesco Facoltà di Scienze Dipartimento di Informatica Università degli Studi - L Aquila 67100 L Aquila, Italia Argomenti Trattati

Dettagli

Gestione di una rosticceria

Gestione di una rosticceria Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia Facoltà di Ingegneria Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Tesina di Ingegneria del Software Gestione di una rosticceria di Fabio Zanella Matr. 1598

Dettagli

Progettazione del Software

Progettazione del Software L4.4 Progettazione del Software Emiliano Casalicchio Dipartimento di Informatica e Sistemistica SAPIENZA Università di Roma Sede di Rieti http://www.ce.uniroma2.it/courses/psw Seconda Parte La fase di

Dettagli

Organizzazione aziendale Lezione 16 BPMN. Ing. Marco Greco m.greco@unicas.it Tel.0776.299.3641 Stanza 1S-28

Organizzazione aziendale Lezione 16 BPMN. Ing. Marco Greco m.greco@unicas.it Tel.0776.299.3641 Stanza 1S-28 Organizzazione aziendale Lezione 16 BPMN Ing. Marco Greco m.greco@unicas.it Tel.0776.299.3641 Stanza 1S-28 Nozioni di base Un sistema è una collezione di entità (es. persone o macchine) che interagiscono

Dettagli

LEZIONE 7 - STATE MACHINE DIAGRAM

LEZIONE 7 - STATE MACHINE DIAGRAM Laboratorio di Ingegneria del Software a.a. 2013-2014 LEZIONE 7 - STATE MACHINE DIAGRAM Catia Trubiani Gran Sasso Science Institute (GSSI), L Aquila catia.trubiani@gssi.infn.it Riepilogo della lezione

Dettagli

Progetto di Ingegneria del Software matricola 640926 MODELLAZIONE UML DI UN TERMINALE ATM. di Cavenaghi Mattia 03/04/2008 1/24

Progetto di Ingegneria del Software matricola 640926 MODELLAZIONE UML DI UN TERMINALE ATM. di Cavenaghi Mattia 03/04/2008 1/24 MODELLAZIONE UML DI UN TERMINALE ATM di Cavenaghi Mattia 03/04/2008 1/24 INDICE: Descrizione del problema pag. 3 Analisi dei requisiti pag. 3 Requisiti funzionali Requisiti non funzionali Requisiti tecnologici

Dettagli

Università degli studi dell Aquila. Sistemi informativi aziendali

Università degli studi dell Aquila. Sistemi informativi aziendali Università degli studi dell Aquila Sistemi informativi aziendali 6 C.F.U. 9 C.F.U. Ing. Gaetanino Paolone (gaetanino.paolone@univaq.it) Prof. Dr. Luciano Fratocchi (luciano.fratocchi@univaq.it) Contenuti

Dettagli

Object Oriented Software Design

Object Oriented Software Design Dipartimento di Informatica e Sistemistica Antonio Ruberti Sapienza Università di Roma Object Oriented Software Design Corso di Tecniche di Programmazione Laurea in Ingegneria Informatica (Canale di Ingegneria

Dettagli

Ingegneria del Software 13b. Viste. Dipartimento di Informatica Università di Pisa A.A. 2014/15

Ingegneria del Software 13b. Viste. Dipartimento di Informatica Università di Pisa A.A. 2014/15 Ingegneria del Software 13b. Viste Dipartimento di Informatica Università di Pisa A.A. 2014/15 viste in AS Una vista è la rappresentazione di un insieme di elementi del sistema e delle loro proprietà e

Dettagli

Indice generale. OOA Analisi Orientata agli Oggetti. Introduzione. Analisi

Indice generale. OOA Analisi Orientata agli Oggetti. Introduzione. Analisi Indice generale OOA Analisi Orientata agli Oggetti Introduzione Analisi Metodi d' analisi Analisi funzionale Analisi del flusso dei dati Analisi delle informazioni Analisi Orientata agli Oggetti (OOA)

Dettagli

Reti e sistemi informativi II Il ruolo delle IT nell organizzazione

Reti e sistemi informativi II Il ruolo delle IT nell organizzazione Reti e sistemi informativi II Il ruolo delle IT nell organizzazione Prof. Andrea Borghesan & Dr.ssa Francesca Colgato venus.unive.it/borg borg@unive.it Ricevimento: mercoledì dalle 10.00 alle 11.00 Modalità

Dettagli

Università di Pisa. Laurea Specialistica in Ingegneria dell Automazione Progetto di Controllo dei Processi

Università di Pisa. Laurea Specialistica in Ingegneria dell Automazione Progetto di Controllo dei Processi Università di Pisa Laurea Specialistica in Ingegneria dell Automazione Progetto di Controllo dei Processi Da una descrizione UML ad un Modello di Simulazione completo, realizzato in ambiente Matlab-Simulink

Dettagli

Organizzazione aziendale Lezione 22 BPMN. Ing. Marco Greco m.greco@unicas.it Tel.0776.299.3641 Stanza 1S-28

Organizzazione aziendale Lezione 22 BPMN. Ing. Marco Greco m.greco@unicas.it Tel.0776.299.3641 Stanza 1S-28 Organizzazione aziendale Lezione 22 BPMN Ing. Marco Greco m.greco@unicas.it Tel.0776.299.3641 Stanza 1S-28 Prima di cominciare: Erasmus! Scadenza: 5 luglio 2012 Durata: min 3 max 12 mesi Dal 1 giugno 2012

Dettagli

Principi di Ingegneria del Software

Principi di Ingegneria del Software CEFRIEL Centro per la Formazione e la Ricerca in Ingegneria dell Informazione Politecnico di Milano Principi di Ingegneria del Software Unified Modeling Language Alfonso Fuggetta Politecnico di Milano

Dettagli

Sistemi Ipermediali I modelli dei sistemi ipermediali

Sistemi Ipermediali I modelli dei sistemi ipermediali Documenti e ipermedialità Sistemi Ipermediali I modelli dei sistemi ipermediali Augusto Celentano Università Ca Foscari Venezia Documento ipertestuale insieme di informazioni testuali e grafiche, esplorabili

Dettagli

Caso di Studio: Avant Dernier

Caso di Studio: Avant Dernier Caso di Studio: Avant Dernier Specifiche: Nel gioco si affrontano 4 giocatori, ciascuno individuato con un numero progressivo (da 1 a 4). Inizialmente, i giocatori ricevono 5 carte ciascuno, e una carta

Dettagli

Corso sul linguaggio SQL

Corso sul linguaggio SQL Corso sul linguaggio SQL Modulo L2B (SQL) 2.1 Comandi sui database 1 Prerequisiti Introduzione ai DB Linguaggi per database Tipi fondamentali di dati 2 1 Introduzione In questa Unità introduciamo il linguaggio

Dettagli

Outline. Programmazione ad oggetti in Java. La programmazione ad oggetti Classi e istanze Associazioni fra classi Incapsulamento Costruttori

Outline. Programmazione ad oggetti in Java. La programmazione ad oggetti Classi e istanze Associazioni fra classi Incapsulamento Costruttori Programmazione ad oggetti in Java Daniela Micucci Outline La programmazione ad oggetti Classi e istanze Associazioni fra classi Incapsulamento Costruttori 2 Programmazione ad oggetti in Java 1 OOP Java

Dettagli

Progettare una basi di dati vuole dire progettare la struttura dei dati e le applicazioni

Progettare una basi di dati vuole dire progettare la struttura dei dati e le applicazioni LA PROGETTAZIONE DI BASI DI DATI Progettare una basi di dati vuole dire progettare la struttura dei dati e le applicazioni La progettazione dei dati è l attività più importante Per progettare i dati al

Dettagli

Prototipo di componente software interfacciabile via web services per le funzioni di storytelling SC7

Prototipo di componente software interfacciabile via web services per le funzioni di storytelling SC7 SC7 Prototipo di componente software interfacciabile via web services per le funzioni di storytelling 1 Indice generale 1.Introduzione al documento... 3 2.Specifiche funzionali... 4 2.1Panoramica dell

Dettagli

INTRODUZIONE ALLA GESTIONE DEL PROGETTO SOFTWARE CON UML

INTRODUZIONE ALLA GESTIONE DEL PROGETTO SOFTWARE CON UML Università degli Studi di Parma Dipartimento di Matematica e Informatica Corso di Laurea in Informatica DISPENSE INTRODUTTIVE INTRODUZIONE ALLA GESTIONE DEL PROGETTO SOFTWARE CON UML Prof. Giulio Destri

Dettagli

Progettazione ad oggetti

Progettazione ad oggetti Progettazione ad oggetti Gli elementi reali vengono modellati tramite degli oggetti Le reazioni esistenti nel modello reale vengono trasformate in relazioni tra gli oggetti Cos'è un oggetto? Entità dotata

Dettagli

Il DBMS Oracle. Express Edition. Donatella Gubiani e Angelo Montanari

Il DBMS Oracle. Express Edition. Donatella Gubiani e Angelo Montanari Gubiani & Montanari Il DBMS Oracle 1 Il DBMS Oracle Express Edition Donatella Gubiani e Angelo Montanari Il DBMS Oracle Il DBMS Oracle Oracle 10g Express Edition Il DBMS Oracle (nelle sue versioni più

Dettagli

Alessandra Raffaetà. Basi di Dati

Alessandra Raffaetà. Basi di Dati Lezione 2 S.I.T. PER LA VALUTAZIONE E GESTIONE DEL TERRITORIO Corso di Laurea Magistrale in Scienze Ambientali Alessandra Raffaetà Dipartimento di Informatica Università Ca Foscari Venezia Basi di Dati

Dettagli

12 - Introduzione alla Programmazione Orientata agli Oggetti (Object Oriented Programming OOP)

12 - Introduzione alla Programmazione Orientata agli Oggetti (Object Oriented Programming OOP) 12 - Introduzione alla Programmazione Orientata agli Oggetti (Object Oriented Programming OOP) Programmazione e analisi di dati Modulo A: Programmazione in Java Paolo Milazzo Dipartimento di Informatica,

Dettagli

I metodi formali nel processo di sviluppo del software

I metodi formali nel processo di sviluppo del software I metodi formali nel processo di sviluppo del software I metodi formali consentono di creare una specifica più completa, uniforme e non ambigua di quelle prodotte usando i metodi convenzionali ed orientati

Dettagli

Architettura del software: dai Casi d Uso al Modello

Architettura del software: dai Casi d Uso al Modello Architettura del software: dai Casi d Uso al Modello Lorenzo Barbieri Sono un Senior Trainer/Consultant in ObjectWay SpA (www.objectway.it), specializzato in architetture Microsoft.NET, Windows, SQL Server,

Dettagli