CURRICULUM VITAE DEL DOTT. GIUSEPPE PALMIERI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CURRICULUM VITAE DEL DOTT. GIUSEPPE PALMIERI"

Transcript

1 CURRICULUMVITAEDELDOTT.GIUSEPPEPALMIERI Luogodinascita: SanGiuseppeVesuviano(Napoli) Datadinascita: 23/08/1964 Statocivile: Coniugato Residenza: ViaXXIVMaggio, Poggiomarino (Napoli) Recapiti: tel.079/ fax079/ cell.339/ STUDICOMPIUTIECARRIERAACCADEMICA FrequentailCorsodiLaureainMedicinaeChirurgia,pressolaIIFacoltàdella UniversitàdegliStudidiNapoli. Giu.'86Set.'88 Frequenta,inqualitàdiallievointerno,l'IstitutodiEmatologia(DirettoreProf. BrunoRotoli),IIFacoltàMedicinaeChirurgia,UniversitàdegliStudidiNapoli. 3Ottobre1988 ConsegueDiplomadiLaureainMedicinaeChirurgia(voto110/110),pressolaII Facoltàdell'UniversitàdegliStudidiNapoli. Febbraio1989 Conseguel Abilitazioneall EserciziodellaProfessioneMedica,esiiscriveallo Albodell OrdinedeiMediciChirurghiedegliOdontoiatriProvinciadiNapoli FrequentalaScuoladiSpecializzazioneinOncologia(DirettoreProf.Giancarlo Vecchio),IIFacoltàdiMedicinaeChirurgia,UniversitàdegliStudidiNapoli, usufruendodiborsadistudiodellescuoledispecializzazione. Ottobre1991 ConsegueDiplomadiSpecializzazioneinOncologia(voto70/70),pressolaII FacoltàdiMedicinaeChirurgia,UniversitàdegliStudidiNapoli. TITOLICONSEGUITIECARRIERAPROFESSIONALE LaureainMedicinaeChirurgia(Ottobre1998) Abilitazioneall EserciziodellaProfessionediMedicoChirurgo(Febbraio1989) Iscrizioneall AlboProfessionale(Marzo1989adoggi) SpecializzazioneinOncologia(Ottobre1991),conattribuzionediBorsadiStudioperfrequenza dellascuoladispecializzazioneinoncologia(letteradiattestazioneindata ) AssegnazionediBorsadiStudioMezzogiornoCNR,pressol'IstitutoInternazionalediGenetica e BiofisicaCNR di Napoli, nel laboratorio del Dr. Michele D'Urso, da Dicembre 1989 a Novembre1991(assegnazioneindata ;certificatoindata ) AssegnazionediBorsadiStudiodell AssociazioneItalianaRicercasulCancro(A.I.R.C.),presso l'istitutointernazionaledigeneticaebiofisicacnrdinapoli,nellaboratoriodeldr.michele D'Urso,daGennaio1992aDicembre1992(certificatoindata ). 1

2 Frequenzaall'Estero,inqualitàdi"Postdoctoralresearcher",pressoillaboratoriodelProf.David Schlessinger,WashingtonUniversitySchoolofMedicine,St.Louis,MO,USA, dadicembre 1988aMaggio1989(letteradiattestazioneindata ),daAprile1990aGiugno1990 (lettera di attestazione in data ), e da Aprile 1991 a Maggio 1991 (lettera di attestazioneindata ) Assegnazionedi BorsadiStudiodell'IstitutoNazionaleperloStudioelaCuradeiTumoridi Napoli, presso la Divisione di Oncologia Medica A (sotto la direzione del Dr. Giuseppe Comella),daGiugno1992aGiugno1994(certificatodiservizioindata ) Frequenzaall'Estero,inqualità di "Postdoctoral fellow", presso ilnationalcancer Institute FrederickCancerResearchandDevelopmentCenter,Frederick,MD,USA, damaggio1995a Novembre1996(letteradiattestazioneindata ) AssegnazionediContrattidiCollaborazioneesternadelMinisterodellaSanità,pressol'Istituto Nazionale per lo Studio e la Cura dei Tumori di Napoli, nel laboratorio del Dr. Nicola Normanno, danovembre1996amarzo1997,enellaboratoriodeldr.giuseppecastello, da Maggio1997aLuglio1998(certificatodiservizioindata ) Ricercatore di ruolo CNR, III Livello Professionale (assunto in data ), presso l'istituto di Genetica MolecolareCNR, Alghero (SS) (assegnazione in data ; contrattoindata ). PrimoRicercatoreCNR,IILivelloProfessionale(dal adoggi),pressol'Istitutodi Genetica MolecolareCNR, Alghero (SS) (lettera di assegnazione in data ). Trasferimento presso l'istituto di Chimica BiomolecolareCNR, Sassari, in data Responsabiledell UnitàdiGeneticadeiTumoripressol'IstitutodiChimicaBiomolecolareCNR disassari(commessacnr:pm.p01.017). INCARICHIRICOPERTI ComponentedelConsiglioScientificodell IstitutodiGeneticaMolecolareCNR,Alghero(SS), dal13/12/1999al25/03/2002(letteradiattestazioneindata ) ComponentedellaCommissioneesaminatricedellaselezioneperl assunzionediunaunitàdi personalelaureatoatempodeterminatocnr(letteradinominaindata ) Componente del Comitato d Istituto di Genetica delle PopolazioniCNR, Alghero (SS), da Marzo2002aNovembre2002(letteradinominaindata ) ComponentedelComitatoScientificoRegionaledell AssociazioneItalianaperlaRicercasul Cancro(A.I.R.C.)perlaRegioneSardegna(letteradinominaindata ) Evaluator e Rapporteur nel 6th Framework Programme for Research della Commissione Europea, per la valutazione degli European projects on Cancer Research nell ambito di FamilialCancerspanel,Gennaio2005(assegnazioneindata ) Evaluatornel 6thFrameworkProgrammeforResearch dellacommisioneeuropea,nell ambito di EthicalReviewpanel,Maggio2006(letteradinominaindata ) Responsabile dell Area Ricerca di base del Consiglio Scientifico Intergruppo Melanoma Italiano(IMI),daGennaio2002aDicembre2007(letteradinominaindata ) ComponentedelConsiglioDirettivodell AssociazioneItalianadiOncologiaMedica(A.I.O.M.) RegioneSardegna,perglianni (elettoindata ) 2

3 ComponenteElettodelConsiglioDirettivodell IntergruppoMelanomaItaliano(IMI),pergli anni ,enominatosegretarioimi(letteradinominaindata ) ComponentedelWorkingGroupCongressi&ECMdell AssociazioneItaliana dioncologia Medica(A.I.O.M.),perglianni (letteradinominaindata ) Componente del Consiglio Direttivo del Southern Italy Cooperative Oncology Group (S.I.C.O.G.),daAprile2008adoggi(letteradiattestazioneindata ). 3

4 ATTIVITÀSCIENTIFICA LineediRicerca Periodoprecedenteall'assunzionepressoilConsiglioNazionaledelleRicerche Studio dell'espressione del gene per la G6PD umana mediante trasformazione di cellule di mammiferoconcromosomiartificialidilievito(yacs). Costruzione ed analisi di una mappa fisica della regione Xq28 del cromosoma X umano medianteutilizzodiclonicontiguidiyacs,nell ambitodelprogettogenomaumano. Definizione dell'efficacia di MTX/LFA/5FU nel trattamento dei pazienti con carcinoma del trattogastroentericoevalutazionedellacorrelazionetramtxemiaerispostecliniche. CostruzionediunalibreriapilotadiDNAumanoinvettoreYAC,utilizzandocomeospiteun ceppodilievitoresistenteallaricombinazione. Mappaggio e sequenziamento della regione genomica contenente il protooncogene dbl ed analisidellasuaregionepromotrice. AnalisidellafunzionebiologicadiPlk(Pololikekinase)nellecelluledimammifero,durantela progressionedelciclocellulare. Definizionedinuovestrategieperladiagnosiprecoce(medianteepiluminescencemicroscopy, ELM)eperlaterapiaadiuvantedelmelanomamaligno. Identificazione mediantertpcr di metastasi occulte nel sangue perifericoe nei linfonodi regionalidipazienticonmelanomamaligno,comemarcatoridiprogressionetumorale. Periodosuccessivoall'assunzionepressoilConsiglioNazionaledelleRicerche Costituzionediungruppomultidisciplinare,concreazionediundatabasecontenentecasidi neoplasie maligne e ricostruzione di genealogie al fine di individuare e classificare i casi familiariequellisporadici.itumoridiprincipaleinteressesono:melanoma,carcinomadella mammella,carcinomadelcolonrettoecarcinomadell endometrio. Isolamentoecaratterizzazionedinuovigenicoinvoltinellosviluppoeprogressioneneoplastica, mediante analisi molecolari a livello somatico e germinale. Ad oggi, il sottoscritto ha partecipatoalladefinizionedelruolonellatumorigenesiditrenuovigeni: BRAF, mutatonel melanoma; hprune, coinvolto nel carcinoma della mammella; CASC2, associato al carcinomadell endometrio. Identificazione e caratterizzazione di mutazioni somatiche e germinali in geni candidati coinvolti nella suscettibilità alle neoplasie (mutazioni predisponenti) e/o nella tumorigenesi (mutazionipatogenetiche). Identificazione e caratterizzazione di alterazioni citogenetiche (amplificazione o delezione genica),medianteapproccidiibridazioneinsitu. Studidiespressionedeigenicandidatialivellosomatico,invivo(sutessutisanieneoplastici) ed in vitro (su linee cellulari in coltura), con metodiche qualitative (analisi proteomica, immunoistochimica),equantitative(rtpcrerealtimertpcr). Studi diassociazionetradatigeneticomolecolarieparametri clinicopatologicidei pazienti neoplastici(istologia,stadioclinico,rispostaterapeutica),perlaclassificazionemolecolaredei diversi sottogruppi di tumori/pazienti e definizione delle correlazioni significative con la diagnosi,laprognosielarispostaallaterapia(diagnosticogenomicaefarmacogenomica). 4

5 Testbiologici invitro,sulineecellularitumoralidapazientiadiversostadiodimalattia,di nuove molecole ad attività farmacologia, per la definizione dell azione antiproliferativa ed antineoplasticanonchéperlavalutazionedeimeccanismimolecolariconcuiinterferiscono. 5

6 ResponsabilitàdiProgettidiRicerca Progetto Approcciogeneticomolecolarenelmelanomamaligno:studiodeifattoridipredisposizionee diricorrenzafamiliarecomebaseperlaproduzionedivacciniantimelanoma AssessoratoallaSanità, GiuntaRegionaledellaCampania Annualità 1999 (CoordinatoreScientificodiProgetto:Giuseppe Castello,IstitutoNazionaleTumoridiNapoli). Quotadell U.O.:Euro Progetto Basi genetiche della suscettibilità al melanoma maligno: studio della predisposizione e ricorrenzafamiliareedefinizionedeifattoridirischioeprognosi RicercaFinalizzataMinisterodella Sanità,FSN1998Annualità (CoordinatoreScientificoProgetto:GiuseppeCastello,Istituto NazionaleTumoridiNapoli). Quotadell U.O.:Euro Progetto Sviluppodinuovemetodicheperladiagnosticaelavalutazioneprognosticadelmelanoma:a) Identificazione precoce di micrometastasi da melanoma, mediante utilizzo del frammento variabile ricombinantea singlechain direttocontrol antigenemelanomaassociatoadaltopesomolecolare;b) Sviluppo di nuove metodiche di analisi citogenetica e molecolare per la valutazione di specifiche alterazionigenichecorrelateall evoluzioneeprognosidelmelanoma RicercaFinalizzataMinistero della Sanità, FSN1999 Annualità (Coordinatore Scientifico di Progetto: Maria Luisa Lombardi,IstitutoNazionaleTumoridiNapoli). Quotadell U.O.:Euro Progetto Genetica e Tumori nel Nord Sardegna: correlazione tra epidemiologia, istopatologia e genetica Assessorato alla Programmazione, Regione Autonoma Sardegna Annualità (Coordinatore:FrancescoTanda,UniversitàdiSassari). Quotadell U.O.:Euro Progetto GenotypephenotypeanalysisoftumorsinSardinianpatients:identificationofcancergenes usinggeneticisolates AssociazioneItalianaperlaRicercasulCancro(A.I.R.C.) Annualità (CoordinatoreScientificodiProgetto:GiuseppePalmieri). Finanziamento:Euro Progetto Studioepidemiologicosull incidenzadeitumorineilavoratorienellapopolazionedellazona industrialediportotorres AssessoratoIgieneeSanitàeAssistenzaSociale,RegioneAutonomadella SardegnaAnnualità2003(CoordinatoreScientificodiProgetto:MarioBudroni,CentroOsservazione EpidemiologicaMultizonale,AziendaUSL1diSassari). Quotadell U.O.:Euro Progetto Screeninggeneticomolecolaredelcarcinomadellamammellaedelcancrodelcolonrettonel Nord Sardegna Fondazione Banco di Sardegna Annualità 2004 (Coordinatore Scientifico di Progetto:GiuseppePalmieri). Finanziamento:Euro Progetto Approcciocombinatodianalisigeneticomolecolarieproteomichenellostudiodifamiglie sardeconelevataricorrenzaditumoridellamammella RicercaFinalizzataMinisterodellaSalute, FSN2003 Annualità (Coordinatore Scientifico di Progetto: Antonio Cossu, Servizio di AnatomiaPatologica,AziendaU.S.L.1diSassari). Quotadell U.O.:Euro Progetto Studiodellatrasformazioneeprogressioneneoplasticanelmelanoma:bersaglimolecolariad usodiagnosticoeterapeutico RicercaFinalizzataMinisteroSanità,FSN2003Annualità (Coordinatore:PaoloAscierto,IstitutoNazionaleTumori,Napoli). Quotadell U.O.:Euro ContrattoconDiocesidiTempioAmpuriasper Analisigeneticomolecolaresucampioniosseiereliquie attribuiteasansimplicioecompagnimartiri Annualità2005(CoordinatoreScientificodiProgetto: GiuseppePalmieri). Finanziamento:Euro5.000 Progetto AnalisibiomolecolaredeigeniFanconiintumorisporadici ProgrammadiRicercaCOFIN, Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Annualità (Coordinatore di Progetto:FrancescoTanda,UniversitàdiSassari). Quotadell U.O.:Euro Contrattocon SCHERINGPLOUGH S.p.A.per Studiogeneticodeipazientiaffettidamelanoma Annualità (Coordinatore:GiuseppePalmieri). Finanziamento:Euro

7 Progetto Mutations and associated functional changes in preneoplastic and neoplastic lesions of grastrointestinal tract Finanziamento Associazione Italiana Ricerca sul Cancro Annualità (Coordinatore:RosaMariaPascale,UniversitàdiSassari). Quotadell U.O.:Euro Progetto EpidemiologiamolecolaredeigeniBRCA1eBRCA2nelterritoriodellaSardegna. Ricerca FinalizzataMinisteroSalute,FSN2005 Annualità (CoordinatoreScientificodiProgetto: MariaMonne,AziendaSanitariaLocale3diNuoro). Quotadell U.O.:Euro Progetto Valutazionepostterapiadellaimmunosoppressionetumoraleinpazientiaffettidaneoplasiain faseavanzata. RicercaFinalizzataMinisteroSalute,FSN2005Annualità (Coordinatore Progetto:PaoloAscierto,IstitutoNazionaleTumoridiNapoli). Quotadell U.O.:Euro Progetto Sviluppo di un kit per la classificazione molecolare genofenotipica dei pazienti con epatocarcinoma RicercaFinalizzataMinisteroSalute,FSN2005 Annualità (Coordina toreprogetto:francescoizzo,istitutonazionaletumoridinapoli). Quotadell U.O.:Euro Contrattoconl AssociazioneUniticontroleMalattieNeoplasticheOnlusper Studigeneticineitumori delladonna Annualità2007(Coordinatore:GiuseppePalmieri). Finanziamento:Euro4.000 Progetto Metodologie Innovative per il Controllo RObotizzato nella diagnostica MolecolAre (MICROMA) ProgettoLegge297/1999Art.5,MinisteroIstruzione,UniversitàeRicercaAnnualità (Coordinatore:PieroLarizza,MASMECS.R.L,Bari). Quotadell U.O.:Euro Progetto NanotecnologieApplicateallaclassificazioneMolecolaredelleMalattieComplesse(NaMo MaC) ProgettoLegge297/1999Art.5,MinisteroIstruzione,UniversitàeRicercaAnnualità (Coordinatore:GiuseppeCastello,ASSINGS.p.A,Avellino). Quotadell U.O.:Euro ContributoAssociazioneOncoematologia Pinna Onlusper AnalisidiKRASneipazienticoncarci nomacolorettale Annualità2009(Coordinatore:GiuseppePalmieri). Finanziamento:Euro2.500 AppartenenzaaSocietàScientificheNazionaliedInternazionali AssociazioneItalianadiOncologiaMedica(AIOM),dal1997adoggi EuropeanSocietyofMedicalOncology(ESMO),dal1998adoggi AmericanSocietyofClinicalOncology(ASCO),dal1998adoggi IntergruppoMelanomaItaliano(IMI),dal2002adoggi SocietyforMelanomaResearch(SMR),dal2005adoggi SouthernItalyCooperativeOncologyGroup(SICOG),dal2008adoggi AttivitàdiReviewer/RefereeperrivistescientificheinternazionalicensiteJCR AnnalsofOncology Gene JournalMed.Genetics BMCCancer InternationalJ.Cancer LancetOncology EuropeanJournalofHumanGenetics JournalofClinicalOncology MelanomaResearch. ATTIVITÀDIDATTICA Instructor al Corso teoricopratico EMBO "Cloning into YAC vectors", presso l Istituto InternazionaleGeneticaeBiofisicaCNR,Napoli,1219Ottobre1990 Teacher al Corso teoricopratico EMBO "Cloning into YAC vectors 2", presso l Istituto InternazionalediGeneticaeBiofisicaCNR,Napoli,1219Ottobre1992 Instructor al Corso teoricopratico "YAC Training Course", presso l'institute of Medical Science,UniversityofTokyo,Giappone,412Marzo1993 7

8 Teacher al Corso teoricopratico EMBO "Cloning into YAC vectors 3", presso l Istituto InternazionalediGeneticaeBiofisicaCNR,Napoli,1018Ottobre1994 Relatore al Corso di Perfezionamento "Atelier psicopedagogico per operatori sanitari della prevenzioneoncologica"dellacrocerossaitalianadinapoli(12gennaio10marzo1998) Docente al 6 Corso di aggiornamento medico multidisciplinare "Attualità in oncologia: melanoma"organizzatodallasocietàitalianaperlaformazioneel'aggiornamentodelmedico, pressol'ordinedeimedicichirurghiedegliodontoiatridinapoli(2maggio13giugno2007) DocentealCorsodiaggiornamentosullebioterapiedeitumoripergiovanimedici,operatorinon medicieinfermieridiricerca,pressol IstitutoScientificoUniversitarioSanRaffaelediMilano (4Luglio2008) Docente al Master Course per giovani medici "Management del paziente con melanoma" dell'intergruppomelanomaitaliano(imi),pressoleseguentisedi: IstitutoNazionaleTumoridiNapoli[2123Settembre2005] IstitutoOncologicoRomagnolo,MilanoMarittima(RA)[2021Aprile2006] IstitutoOncologicodiBari,Trani(BA)[2122Giugno2006] PortoConteRicerchediAlghero(SS)[1920Ottobre2006] CentroCongressiBastianelliIFOdiRoma[2324Aprile2007] OspedaleCivicodiPalermo,VillaIgiea,Palermo[2728Settembre2007] UniversitàdellaMagnaGrecia,Copanello(CZ)[1617Maggio2008] IstitutoTumoriRomagna,IRST,Meldola(Forlì)[1819Giugno2008] OspedaleCivicodiBrindisi,CeglieMessapica(Brindisi)[34Luglio2008] OspedaleLeMolinette,NHSantoStefano,Torino[78Novembre2008] ArcispedaleSantaMariaNuova,ReggioEmilia[45Maggio2009] OspedaleCivilediPisa,Pisa[2123Maggio2009] AziendaOspedalieradiRagusa,Acireale(Catania)[34Settembre2009] RICONOSCIMENTIEPREMI Medagliad'orodelComunediNapoliperl'attivitàscientificanell'ambitodelProgettoGenoma Umano,consegnatadalSindacodiNapoliindata PremioperGiovaniRicercatoridellaFondazioneGuidoBerlucchi(letteradiassegnazionein data ),consegnatodalministrodellasaluteindata PARTECIPAZIONEACORSIDIAGGIORNAMENTO SelezionatoperlapartecipazionealCorso CoMeVa laricerca?corsodimanagemente ValorizzazionedellaRicerca,EdizionediRoma[2530Maggio2009],pressolasededelCNR diroma(attestatoindata ) 8

9 PUBBLICAZIONISURIVISTEJCR 1. FeilR,PalmieriG,D UrsoM,HeilingR,OberlèI,MandelJL.Physicalandgeneticmapping ofpolymorphiclociinxq28(dxs15,dxs52anddxs134):analysisofacosmidcloneanda yeastartificialchromosome. Am.J.Hum.Genet.46:720728, D UrsoM,ZucchiI,CiccodicolaA,PalmieriG,AbidiFE,SchlessingerD.Humanglucose6 phosphatedehydrogenasegenecarriedonayeastartificialchromosomeencodesactiveenzyme inmonkeycells. Genomics7:531534, EliceiriB,LabellaT,HaginoY,SrivastavaA,SchlessingerD,PiliaG,PalmieriG,D UrsoM. Stable integrationandexpressioninmousecellsof yeastartificialchromosomes harboring humangenes. Proc.Natl.Acad.Sci.USA88: , SchlessingerD,LittleRD,FreijeD,AbidiF,ZucchiI,PortaG,PiliaG,NagarajaR,JohnsonS, Yoon JY, Kere J, Palmieri G, Ciccodicola A, Montanaro V, Romano G, Casamassimi A, D UrsoMYeastartificialchromosomebasedgenomemapping:somelessonsfromXq24q28. Genomics11:783793, PalmieriG,CapraV,RomanoG,D UrsoM,JohnsonS,SchlessingerD,MorrisP,HopwoodJ, DiNataleP,GattiR,BallabioA.Theiduronatesulfatasegene:isolationofa1.2MbYAC contigspanningtheentiregeneandidentificationofheterogeneousdeletionsinpatientswith Huntersyndrome. Genomics12:5257, MaestriniE,TamaniniF,KioschisP,GimboE,MarinelliP.,TribioliC,D UrsoM,PalmieriG, PoustkaA,TonioloD.AnarchipelagoofCpGislandsinXq28:identificationandfinemapping of20newgenesofthehumanxchromosome. Hum.Mol.Genet.1:275280, PalmieriG,PiliaG,SchlessingerD,DeFranciscisV,VecchioG,D UrsoM.Useofyeast artificialchromosomestostudythegenomicorganizationofhumandblprotooncogene. CancerDetect.Prev.17(2):335, FrattiniA,ZucchiI,VillaA,PatrossoC,RepettoM,SusaniL,StrinaD,RedolfiE,VezzoniP, RomanoG, PalmieriG,EspositoT,D UrsoM.Type2vasopressinreceptorgene,thegene responsiblefornephrogenicdiabetesinsipidus,mapstoxq28closetol1camgene. Biochem.Biophys.Res.Commun.193:864871, PalmieriG,RomanoG,CasamassimiA,D UrsoM,LittleRD,AbidiF,SchlessingerD,Lager stromm,malmgrenh,steenbondesonml,petterssonu,landegrenu.1.5mbyaccontig inxq28formattedwithsequencetaggedsitesandincludingaregionunstableintheclones. Genomics16:586592, GorlinJ.B.,HenskeE.,WarrenST,KunstCB,D UrsoM,PalmieriG,HartwigJH,BrunsG, KwiatkowskiDJ.Actinbindingprotein(ABP280)filamingenemapstelomerictothecolor visionlocus(r/gcp)andcentromerictog6pdinxq28. 9

10 Genomics17:496498, ComellaP,CasarettiR,DaponteA,CannadaBartoliG,ParzialeAP,PalmieriG,ComellaG. Combination of vinorelbine, cisplatin, and etoposide in advanced nonsmall cell lung carcinoma:apilotstudy. J.Chemotherapy6:6771, PalmieriG,RomanoG,CiccodicolaA,CasamassimiA,CampanileC,EspositoT,CappaV, Lania A, Johnson S, Reinbold R, Poustka A, Schlessinger D, D Urso M. YAC contig organizationandcpgislandanalysisinxq28. Genomics24:149158, ComellaP,BigliettoM,DellaVittoriaScarpatiM,GalloStampinoC,PandolfiA,PalmieriG, Cartenì G, Catalano G, Comella G. Dosefinding study of 5'deoxy5fluorouridine in combinationwithfixeddosesofcisplatinandlevofolinicacidforthetreatmentofadvancedor recurrentsquamouscellcarcinomaoftheheadandneck. Oncology52:326330, DeSarioA,GeiglEM, PalmieriG,D UrsoM,BernardiG.Acompositionalmapofhuman chromosomebandxq28. Proc.Natl.Acad.Sci.USA93: , ComellaP,PalmieriG,BeneduceG,CasarettiR,DaponteA,GravinaA,FrasciG,BiondiE, ComellaG.Significanceofmethotrexateserumlevelachievedinpatientswithgastrointestinal malignanciestreatedwithsequencialmethotrexate,lfolinicacidand5fluorouracil. Oncology53:198203, ComellaP,PalmieriG,LorussoV,CatalanoG,NicolellaD,IannielloGP,CasarettiR,Montella M, Frasci G, Perna M, Comella G. Double biochemical modulation of 5fluorouracil by methotrexateandlevofolinicacidintreatmentofadvanceddigestivetractmalignancies. Eur.J.Cancer32A: , PalmieriG,MianoMG,CasamassimiA,KohnoK,SchlessingerD,D UrsoM,FeatherstoneT. ConstructionofapilotYAClibraryinarecombinantdefectiveyeaststrain. Gene188:169174, AsciertoPA,SatrianoRA, PalmieriG,ParasoleR,BoscoL,CastelloG.Epiluminescence microscopy as useful approach in the early diagnosis of cutaneous malignant melanoma. MelanomaRes.8:529537, AsciertoPA,PalmieriG.Adjuvanttherapyofcutaneousmelanoma.[Letter] Lancet353:328, PalmieriG,StrazzulloM,AsciertoPA,SatrianoSMR,DaponteA,CastelloG.Polymerase chainreactionbaseddetectionofcirculatingmelanomacellsasaneffectivemarkeroftumor progression. J.Clin.Oncol.17:304311, FengY,HodgeD,PalmieriG,ChaseDL,LongoD,FerrisD.Associationofpololikekinase withalpha,betaandgammatubulinsinastablecomplex. Biochem.J.339:435442,

11 22. PisanoM,PersicoI,CasuG,PalombaG,PalmieriG,CossuA,TandaF,PirastuM.BRCA2 smallinsertioninbreastcancer.[mutationcommunication] Hum.Genet.104:289, Ascierto PA, Palmieri G, Parasole R, Daponte A, Castello G. 3year treatment with recombinantinterferonαasadjuvanttherapyofcutaneousmalignantmelanoma. Int.J.Mol.Med.3:303306, AsciertoPA,DaponteA, PalmieriG.Adjuvanttreatmentofmelanomausingplaceboorno therapiesascontrolarm:isitethicallycorrect?[letter] MelanomaRes.9:528529, AsciertoPA,PalmieriG,StrazzulloM,DaponteA,BottiG,SatrianoSMR,MottiML,Moz zillon,castellog.lowdosesinterferonαinthetreatmentofhighriskcutaneousmelanoma. Ann.Oncol.11:487490, PisanoM,CossuA,PersicoI,PalmieriG,AngiusA,CasuG,PalombaG,SarobbaMG,Rocca PC,DedolaMF,OlmeoN,PascaA,BudroniM.,MarrasV,PisanoA,FarrisA,MassarelliG, PirastuM,TandaF.IdentificationofafounderBRCA2mutationinSardinia. Br.J.Cancer82:553559, Ascierto PA, Palmieri G, Celentano E., Parasole R, Caracò C, Daponte A, Chiofalo MG, Melucci MT, Mozzillo N,Satriano RA, Castello G.Sensitivity and specificity of epilumi nescencemicroscopy:evaluationonasampleof2,731excisedcutaneouspigmentedlesions. Br.J.Dermatol.142:893898, PalmieriG,DeFranciscisV,CasamassimiA,RomanoG,TorinoA,PingitoreP,CalifanoD, SantelliG,EvaA,VecchioG,D'UrsoM,CiccodicolaA.Humandblprotooncogenein85kb ofxq26,anddeterminationofthetranscriptioninitiationsite. Gene253:107115, AsciertoPA,DaponteA,ParasoleR,PerroneF,CaracòC,MelucciM,PalmieriG,Napolitano M, Mozzillo N, Castello G. Intermediatedose recombinant interferonalpha as second line treatmentofrecurrentcutaneousmelanomainpatientspretreatedwithlowdoseinterferon. Cancer89: , PalmieriG,CossuA,AsciertoPA,BottiG,StrazzulloM,LissiaA,ColombinoM,CasulaM, Floris C, Tanda F, Pirastu M, Castello G. Definition of the role of chromosome 9p21 in sporadicmelanomathroughgeneticanalysisofprimarytumorsandtheirmetastases. Br.J.Cancer83: , PalmieriG,MancaA,CossuA,RuiuG,PisanoM,CherchiPL,DessoleS,PintusA,Massarelli G,TandaF,PirastuM.Microsatelliteanalysisat10q25q26inSardinianpatientswithsporadic endometrialcarcinoma.identificationofspecificpatternsofgeneticalteration. Cancer89: , Palmieri G, Ascierto PA, Satriano SMR, Strazzullo M, Apice G., Castello G. Circulating melanomaassociatedmarkersdetectedbyrtpcrinpatientswithclassickaposi ssarcoma. Ann.Oncol.11:635636,

12 33. DaponteA,AsciertoPA,GravinaA,MelucciMT, PalmieriG,ComellaP,CellerinoR,De LenaM,MariniG,ComellaG.Cisplatin,dacarbazine,andfotemustineplusinterferonalphain patientswithadvancedmalignantmelanoma. Cancer89: , AsciertoPA,MozzilloN,CaracòC,ParasoleR,PalmieriG,MelucciMT,BottiG,CastelloG. Epithelioid celltype melanoma as a prognostic factor of poor response to immunological treatment.[letter] Ann.Oncol.11:1504, AsciertoPA,CaracòC,IonnaF,PezzulloL,PalmieriG,MelucciM,CanzanellaS,Melanoma CooperativeGroup.Mobilehospitalroomstofightmelanoma.[Letter] MelanomaRes.11:8384, PalmieriG,AsciertoPA,CossuA,MozzilloN,MottiM,SatrianoSMR,BottiG,CaracòC, Celentano E, Satriano RA, Lissia A, Tanda F, Pirastu M, Castello G. Detection of occult melanoma cells in paraffinembedded histologicallynegative sentinel lymph nodes using a reversetranscriptasepolymerasechainreactionassay. J.Clin.Oncol.19: , Palmieri G, Cossu A, Lissia A, Leoncini L, Lazzi S, Ascierto PA, Castello G, Tanda F. DetectionoftyrosinasemRNAinmicrodissectedtumortissuesfromclassicKaposi ssarcoma. Ann.Oncol.12: , BaldinuP,CossuA,MancaA,SattaMP,PisanoM,CasulaM,DessoleS,PintusA,TandaF, PalmieriG.Microsatelliteinstabilityandmutationanalysisofcandidategenesinunselected Sardinianpatientswithendometrialcancer. Cancer94: , MuresuR.,SiniMC,CossuA,ToreS,BaldinuP,MancaA,PisanoM,LoddoC,DessoleS, PintusA,TandaF, PalmieriG.Chromosomalabnormalitiesandmicrosatelliteinstabilityin sporadicendometrialcancer. Eur.J.Cancer38: , ColombinoM,CossuA,MancaA,DedolaMF,GiordanoM,ScintuF,CurciA,AvalloneA, Comella G, Amoruso M, Margari A, Bonomo GM, Castriota M, Tanda F, Palmieri G. Prevalenceandprognosticroleofmicrosatelliteinstabilityinpatientswithrectalcarcinoma. Ann.Oncol.13: , DaviesH,BignellGR,CoxC,StephensP,EdkinsS,CleggS,TeagueJ,WoffendinH,Garnett MJ,BottomleyW,DavisN,DicksE,EwingR,FloydY,GrayK,HallS,HawesR,HughesJ, Kosmidou V, Menzies A, Mould C, Parker A, Stevens C, Watt S, Hooper S, Wilson R, JayatilakeH,GustersonBA,CooperC,ShipleyJ,HargraveD,PritchardJonesK,MaitlandN, ChenevixTrenchG,RigginsGJ,BignerDD,PalmieriG,CossuA,FlanaganA,NicholsonA, HoJ,LeungSY,YuenST,WeberBL,SeiglerHF,DarrowTL,PatersonH,MaraisR,Marshall CJ,WoosterR,StrattonMR,FutrealPA.MutationsoftheBRAFgeneinhumancancer. Nature417:949954, Ascierto PA, Palmieri G, Daponte A, Melucci MT, Satriano RA, Mozzillo N, Castello G. Adjuvanttherapyofmelanoma:what snew?[letter] 12

13 MelanomaRes.12:293296, PalmieriG,PalombaG,CossuA,PisanoM,DedolaMF,SarobbaMG,FarrisA,OlmeoN, ContuA,PascaA,SattaMP,PersicoI,CarboniAA,CossuRoccaP,ContiniM,MangionJ, StrattonMR,TandaF.BRCA1andBRCA2germlinemutations insardinianbreast cancer familiesandtheirimplicationsforgeneticcounseling. Ann.Oncol.13: , PalmieriG,AsciertoPA,PerroneF,SatrianoSMR,OttaianoA,DaponteA,NapolitanoM, CaracòC,MozzilloN,MelucciMT,CossuA,TandaF,GalloC.,SatrianoRA,CastelloG. Prognosticvalueofcirculatingmelanomacellsdetectedbyreversetranscriptasepolymerase chainreaction. J.Clin.Oncol.21:767773, NovelliM,CossuA,OukrifD,QuagliaA,LakhaniS,PoulsomR,SasieniP,CartaP,Contini M,PascaA, PalmieriG,BodmerW,TandaF,WrightN.Xinactivationpatchsizeinhuman femaletissueconfoundstheassessmentoftumorclonality. Proc.Natl.Acad.Sci.U.S.A.100: , PalmieriG,AsciertoPA, CossuA,ColombinoM,Casula M,BottiG,Lissia A,Tanda F, CastelloG.Assessmentofgeneticinstabilityinmelanocyticskinlesionsthroughmicrosatellite analysisofbenignnevi,dysplasticnevi,andprimarymelanomasalongwiththeirmetastases. MelanomaRes.13:167170, AsciertoPA, PalmieriG,BottiG,SatrianoRA,StanganelliI,BonoR,TestoriA,BoscoL, DaponteA,CaracòC,ChiofaloMG,MelucciMT,CalignanoR,TatangeloF,CochranAJ, CastelloG.Earlydiagnosisofmalignantmelanoma:proposalofaworkingformulationforthe managementofcutaneouspigmentedlesionsfromthemelanomacooperativegroup. Int.J.Oncol.22: , ColombinoM,CossuA,ArbaA,MancaA,CurciA,AvalloneA,ComellaG,BottiG,ScintuF, Amoruso M, D Abbicco D, d'agnessa MR, Spanu A, Tanda F, Palmieri G. Microsatellite instabilityandmutationanalysisamongsouthernitalianpatientswithcolorectalcarcinoma: detectionofdifferentalterationsaccountingformlh1andmsh2inactivationinfamilialcases. Ann.Oncol.14: , CasulaM,AsciertoPA,CossuA,SiniMC,ToreS,ColombinoM,SattaMP,MancaA,Rozzo C,SatrianoSMR,CastelloG,LissiaA,TandaF, PalmieriG.Mutationanalysisofcandidate genes in melanomaprone families: evidence of different pathogenetic mechanisms at chromosome9p21. MelanomaRes.13:571579, StrazzulloM,CossuA,BaldinuP,ColombinoM,SattaMP,TandaF,DeBonisML,CeraseA, D'Urso M, D Esposito M, Palmieri G. Highresolution methylation analysis of hmlh1 promoterinsporadicendometrialandcolorectalcarcinomas. Cancer98: , CasulaM,ColombinoM,SattaMP,CossuA,AsciertoPA,BianchiScarràG,CastigliaD, BudroniM,RozzoC,MancaA,LissiaA,CarboniA,PetrettoE,SatrianoSMR,BottiG, 13

14 MantelliM,GhiorzoP,StrattonMR,TandaF,PalmieriG.BRAFgeneissomaticallymutated butdoesnotmakeamajorcontributiontomalignantmelanomasusceptibility. J.Clin.Oncol.22:286292, D AngeloA,GarziaL,AndrèA,CarotenutoP,AglioV,GuardiolaO,ArrigoniG,CossuA, PalmieriG,AravindL,ZolloM.PrunecAMPphosphodiesterasepromotescancermetastasis bydownregulationofnm23h1. CancerCell5:137149, CossuA,BudroniM,CapobiancoG,PirinoD,PalmieriG,DessoleS,TandaF,CesaraccioR, CerchiPL. TheincidenceoffemalegenitaltumorsintheprovinceofSassariintheperiod Eur.J.Gynaec.Oncol.25:9698, Baldinu P, Cossu A, Manca A, Satta MP, Sini MC, Rozzo C, Dessole S, Cherchi PL, GianfrancescoF,PintusA,CarboniAA,DeianaA,TandaF, PalmieriG.Identificationofa novelcandidategene, CASC2,inaregionofcommonalleliclossatchromosome10q26in humanendometrialcancer. Hum.Mut.23:318326, SimpsonPT,GaleT,ReisFilhoJS,JonesC,ParryS,SteeleD,CossuA,BudroniM,Palmieri G,LakhaniSR.Distributionandsignificanceof1433sigma,anovelmyoepithelialmarker,in normal,benignandmalignantbreasttissue. J.Pathol.202:274285, CossuA,DeianaA,LissiaA,SattaA,CossuM,DedolaMF,BellaMA,PalmieriG,TandaF. Nephroticsyndromeandangiotropiclymphoma.Reportofacase. Tumori90:510513, JonesC,MackayA,GrigoriadisA,CossuA,ReisFilhoJS,FulfordL,DexterT,DaviesS, BulmerK,FordE,ParryS,BudroniM, PalmieriG,NevilleAM,O'HareMJ,LakhaniSR. Expression profiling of purified normal human luminal and myoepithelial breast cells: identificationofnovelprognosticmarkersforbreastcancer. CancerRes.64: , CossuA,LissiaA,DedolaMF,DeianaA,FaeddaR, PalmieriG,TandaF.Classicfollicular dendritic reticulum cell tumor of the lymph node developing in a patient with a previous inflammatorypseudotumorlikeproliferation. Hum.Pathol.36:207211, ZolloM,AndrèA,CossuA,SiniMC,D'AngeloA,MarinoN,BudroniM,TandaF,Arrigoni G,PalmieriG.Overexpressionofhpruneinbreastcanceriscorrelatedwithadvanceddisease status. Clin.CancerRes.11:199205, CossuA,BudroniM,CapobiancoG,PirinoD,PalmieriG,DessoleS,TandaF,CesaraccioR, CherchiPL.EpidemiologicalaspectsofovarianmalignanciesinNorthSardiniaintheperiod EurJGynaecolOncol.26:4750,

15 61. ColombinoM,CossuA,BudroniM,SattaMP,BaldinuP,CasulaM,PalombaG,PisanoM, SiniMC,DeianaA,TandaF,PalmieriG.Identificationofpredictivefactorsfortheoccurrence ofpredisposingmlh1andmsh2germlinemutationsamongsardinianpatientswithcolorectal carcinoma. Eur.J.Cancer41: , CartaF,DemuroPP,ZaniniC,SantonaA,CastigliaD,D AtriS,AsciertoPA,NapolitanoM, CossuA,TadoliniB,TurriniF,MancaA,SiniMC,PalmieriG,RozzoC.Analysisofcandidate genesthroughaproteomicsbasedapproachinprimarycelllinesfrommalignantmelanomas andtheirmetastases. MelanomaRes.15:235244, DaponteA,AsciertoPA,GravinaA,MelucciM,ScalaS,OttaianoA,SimeoneE,PalmieriG, ComellaG.Temozolomideandcisplatininavdancedmalignantmelanoma. AnticancerRes.25: , PalombaG,PisanoM,CossuA,BudroniM,DedolaMF,FarrisA,ContuA,BaldinuP,Tanda F,PalmieriG.SpectrumandprevalenceofBRCA1andBRCA2germlinemutationsinSardinian breastcancerpatientsthroughahospitalbasedscreening. Cancer104: , CossuA,BudroniM,CapobiancoG,PirinoD,PalmieriG,DessoleS,TandaF,CesaraccioR, CherchiPL. EpidemiologyofmalignantbreasttumorsintheprovinceofSassari(Sardinia, Italy)intheperiod Eur.J.Gynaecol.Oncol.26:505508, AsciertoPA,ScalaS,OttaianoA,SimeoneE,DeMicheleI,PalmieriG,CastelloG.Adjuvant treatmentofmalignantmelanoma:wherearewe? Crit.Rev.Oncol.Hemat.57:4552, CossuA,DeianaA,LissiaA,DedolaMF,CoccoL,PalmieriG,TandaF.Synchronousinter digitatingdendriticcellsarcomaandbcellsmalllymphocyticlymphomainalymphnode. Arch.Pathol.Lab.Med130:544547, PalmieriG,SatrianoSM,BudroniM,CossuA,TandaF,CanzanellaS,CaracòC,SimeoneE, DaponteA,MozzilloN,ComellaG,CastelloG,AsciertoPA. Serialdetectionofcirculating tumourcellsbyreversetranscriptasepolymerasechainreactionassaysisamarkerforpoor outcomeinpatientswithmalignantmelanoma. BMCCancer6:266, CasulaM,ColombinoM,SattaMP,CossuA,LissiaA,BudroniM,SimeoneE,CalemmaR, LoddoC,CaracòC,MozzilloN,DaponteA,ComellaG,CanzanellaS,GuidaM,CastelloG, AsciertoPA,PalmieriG.Factorspredictingtheoccurrenceofgermlinemutationsincandidate genesamongpatientswithcutaneousmalignantmelanomafromsouthitaly. EurJCancer43:137143, Pisano M,LoiM,MuraME,TiloccaMG, PalmieriG,FabbriD,DettoriMA,Delogu G, PagnanG,PonzoniM,RozzoC.Antiproliferativeandproapoptoticactivityofeugenolrelated biphenylsonmalignantmelanomacells. MolecularCancer6:8,

16 71. BaldinuP,CossuA,MancaA,SattaMP,SiniMC,PalombaG,DessoleS,CerchiPL,MaraL, TandaF,PalmieriG.CASC2ageneisdownregulatedinendometrialcancer. AnticancerRes27:235243, FabbriD,DettoriMA,DeloguG,ForniA,CanaloneG, PalmieriG,PisanoM,Rozzo C. 2,2 dihydroxy3,3 dimethoxy5,5 dimethyl6,6 dibromo1,1 biphenyl: preparation, resolution,structureandbiologicalactivity. TetrahedronAsymmetry18: , PalombaG,CossuA,FriedmanE,BudroniM,FarrisA,ContuA,PisanoM,BaldinuP,Sini MC,TandaF,PalmieriG.OriginanddistributionoftheBRCA28765delAGmutationinbreast cancer. BMCCancer7:132, PalmieriG,CasulaM,AsciertoPA,TandaF,CossuA.Molecularclassificationofpatientswith malignantmelanomafornewtherapeuticstrategies.[letter] J.Clin.Oncol.25:e2021, PalmieriG,CasulaM,SiniMC,AsciertoPA,CossuA.Issuesaffectingmolecularstagingin themanagementofpatientswithmelanoma. J.Cell.Mol.Med.11: , RatajskaM, BrozekI, SenkusKonefkaE, JassemJ, StepnowskaM, PalombaG, PisanoM, Casula M, Palmieri G, Borg A, Limon J. BRCA1 and BRCA2 point mutations and large rearrangementsinbreastandovariancancerfamiliesinnorthernpoland. OncolRep.19:263268, SiniMC,MancaA,CossuA,BudroniM,BottiG,AsciertoPA,CremonaF,MuggianoA, D'Atri S, Casula M, Baldinu P, Palomba G, Lissia A, Tanda F, Palmieri G. Molecular alterationsatchromosome9p21inmelanocyticneviandmelanoma. Br.J.Dermatology158:243250, RoccaS,SannaMP,LeoniA,CossuA,LissiaA,TandaF,SattaMP,PalmieriG.Presenceof JSVRintissuessectionsfromhumanbronchioloaveolarcarcinomaisdependingonpatients' geographicalorigin. Hum.Pathol.39:303304, PisanoM,BaldinuP,SiniMC,AsciertoPA,TandaF,PalmieriG.TargetingBcl2proteinin treatmentofmelanomastillrequiresfurtherclarifications.[letter] Ann.Oncol.19: , IanaroA,TersigniM,BelardoG,DiMartinoS,NapolitanoM,PalmieriG,SiniM,MaioAD, OmbraM,GentilcoreG,CaponeM,AsciertoM,SatrianoRA,FarinaB,FaraoneMennellaM, Ascierto PA, Ialenti A. NEMObinding domain peptide inhibits proliferation of human melanomacells. CancerLett.274:331336, Budroni M, Cesaraccio R, Coviello V, Sechi O, Pirino D, Cossu A, Tanda F, Pisano M, Palomba G, Palmieri G. Role of BRCA2 mutation status on overall survival among breast cancerpatientsfromsardinia. BMCCancer9:62,

17 82. IeranòC,GiulianoP,D AlterioC,CioffiM,MettivierV,PortellaL,NapolitanoM,BarbieriA, ArraC,LiguoriG,FrancoR, PalmieriG,RozzoC,PacelliR,CastelloG,ScalaS.Apoint mutation(g574a)inthechemokinereceptorcxcr4detectedinhumancancercellsenhances migration. CellCycle8: , GhiorzoP,PastorinoL,PizzichettaMA,BonoR,QueiroloP,TalaminiR,AnnessiG,BrunoW, NastiS,GargiuloS,BattistuzziL,SiniMC, PalmieriG,BianchiScarràG. CDKN2Aand MC1Ranalysisinamelanoticandpigmentedmelanoma. MelanomaRes.19:142145, CasulaM,Alaibac M,PizzichettaMA,BonoR,AsciertoPA,StanganelliI,Canzanella S, Palomba G, Zattra E, Palmieri G. Role of the EGF +61A>G polymorphism in melanoma pathogenesis:anexperienceonalargeseriesofitaliancasesandcontrols. BMCDermatology9:7, PalombaG,LoiA,UrasA,FancelloP,PirasG,GabbasA,CossuA,BudroniM,ContuA, Tanda F, Farris A, Orrù S, Floris C, Pisano M, Lovicu M, Santona MC, Landriscina G, CrisponiL,PalmieriG,MonneM.AroleofBRCA1andBRCA2germlinemutationsinbreast cancersusceptibilitywithinsardinianpopulation. BMCCancer9:245,

18 ALTREPUBBLICAZIONI 1. D UrsoM,CiccodicolaA,MontanaroV,PalmieriG,CasamassimiA,ZucchiI.YACs:Yeast ArtificialChromosomes,cromosomiartificialidilievito.Forme1:814, CiccodicolaA,PalmieriG,MontanaroV,CasamassimiA,RomanoG,D UrsoM.Cromosomi artificialidilievito:lorousoperl'analisidelgenomaumano.minervabiotecnologica2: , CasamassimiA,CiccodicolaA,PalmieriG,MontanaroV,RomanoG,D UrsoM.Cromosomi artificialidilievito:unanuovaviaperilmappaggiodelgenomaumano.biologiitalianixxi (5):1115, Daponte A, Gravina A, Ascierto PA, Palmieri G. Prevenzione primaria e secondaria del melanoma.medicina&terapia4:4553, PalmieriG.Analisigeneticheinindividuiarischio:unnuovoapproccioperlaprevenzionedei tumori.obiettivovitaanno3(1):2, PalmieriG,PirastuM,StrazzulloM,AsciertoPA,SatrianoSMR,MottiML,BottiG,Mozzillo N, Castello G, Cossu A, Lissia A, Tanda F. Clinical significance of PCRpositive mrna markersinperipheralbloodandregionalnodesofmalignantmelanomapatients. Melanoma CooperativeGroup.RecentResultsCancerRes.158:200203, BaldinuP,ColombinoM,StrazzulloM,CossuA,SattaMP,CasulaM,PisanoM,PalombaG, MancaA,RozzoC,SiniMC,DeBonisML,CeraseA,D EspositoM,TandaF, PalmieriG. Genetic and epigenetic alterations of mismatch repair genes in endometrial and colorectal carcinomas.researchadvancesincancer3:231236, Budroni M, Cesaraccio R, Cossu A, Palmieri G, Oggiano M, Sechi A, Piras D, Tanda F. PossibleassociationofKaposi'ssarcomaandmultipletumours:epidemiologicalevidencefrom thecancerregistryofnorthsardinia.med.hypotheses&research2:581586,

19 CAPITOLIDILIBRI 1. StrazzulloM, PalmieriG,SatrianoSMR.Daldannogeneticoaltumore.In:CastelloG(ed). EsposizioneadagentigenotossiciValutazionedelrischioversounapproccioglobalealla tuteladellasalute.edizioniscientifichecuzzolin,napoli:253272, CesaraccioR,SechiO,PirinoDR,PirasD,SechiA,OggianoM,MameliG,BudroniM,Cossu A,MancaA,CossuRoccaP,MassarelliG,TandaF,CastigliaP,MuraI,PalmieriG.Incidenza deitumorineglianni199397inprovinciadisassari.in:budronim,tandaf(eds).registro TumoridellaProvinciadiSassari. ItumoriinSardegnaneglianninovanta. TipografiaAM GRAPHIC,Perfugas,Sassari:922, BudroniM,CesaraccioR,PirinoD,SechiO,MameliG,PalmieriG,CossuA,MancaA,Lissia A,TandaF.TheSassariCancerRegistry( ). In:ParkinDM,WhelanSL,FerlayJ, Teppo L,ThomasDB(eds). Cancer IncidenceinFiveContinents,Vol.VIII, International AgencyforResearchonCancer(IARC)ScientificPublications,Lyon,IARC:380381, SechiO,CesaraccioR,PirinoDR,PirasD,SechiA,OggianoM,MameliG,BudroniM,Cossu A,CoccoL,LissiaA,DeianaA,TandaF,PalmieriG.Incidenzadeitumorineglianni In: BudroniM,TandaF(eds). RegistroTumoridellaProvinciadiSassari( ). EpidemiologiainSardegnaN.8ScuolaSardaEditrice,Cagliari:935, PirinoDR,CesaraccioR,SechiO,OggianoM,PirasD,SechiA,MameliG,BudroniM,Cossu A,LissiaA,BellaM,MuraG,MancaA,CoccoL,TandaF,PalmieriG.Sopravvivenzaemor talitàpertumore.in: BudroniM,TandaF(eds). RegistroTumoridellaProvinciadiSassari ( ).EpidemiologiainSardegnaN.8ScuolaSardaEditrice,Cagliari:3747, Ridolfi R, Palmieri G. Caratterizzazione biomolecolare e terapia delle neoplasie maligne: melanoma.in:amadorid,crocecm(eds).terapiamolecolareinoncologia.polettoeditore, Vermezzo(Milano):335351, PalmieriG.AnalisigeneticomolecolaresucampioniosseiereliquieattribuiteaSanSimplicio ecompagnimartiri.in: RicognizionesullereliquiediSanSimplicioeCompagniMartiri. DiocesidiTempioAmpuriasPubblicazioni,Tempio(Sassari),Italy, AsciertoPA,SimeoneE,NapolitanoM,MozzilloN,CaracòC,RoccoG,DeMicheleI,Di MartinoS,MelucciMT,PalmieriG,CastelloG.Possibileruolodellealtedosidiinterferone (HDI) nella riduzione dei linfociti T regolatori (Treg) circolanti. In: I casi clinici nel trattamentodelmelanoma. ScheringPluoghPubblicazioni, SpringerVerlagEditore,Milano, Italy,AnnoINumero1:811, BudroniM,CesaraccioR,PirinoD,SechiO,OggianoM,PirasD,SechiA,CossuA,Palmieri G,TandaF.CancerincidenceinSassariProvince( ). In:CuradoMP,EdwardsB, ShinHR,StormH,FerlayJ,HeanueM,BoyleP(eds).CancerIncidenceinFiveContinents, Vol.IX,InternationalAgencyforResearchonCancer(IARC)ScientificPublications,No.160, Lyon,IARC, StanganelliI,PalmieriG.Prevenzioneprimariaesecondariadelmelanoma.In:DeGiorniV, Aricò M, Lotti T(eds). Il melanoma: prevenzione, diagnosi e terapia. Editoriale Fernando Folini,Tortona(Alessandria):1520,

20 ATTIDICONGRESSIPUBBLICATI 1. Palmieri G,CapraV,RomanoG,D UrsoM,JohnsonS.,SchlessingerD,HopwoodJ,DiNataleP,GattiR, Ballabio A. Oriented YAC contig containing the human IDS gene in a 1 Mb context of Xq28 DNA. 8th InternationalCongressofHumanGenetics,Washington,n.204.Am.J.Hum.Genet.49(4),Suppl:41, SchlessingerD,ZucchiI,NagarajaR.,LittleRD,AbidiF,FreijeD,PiliaG,PortaG,YoonJ,JohnsonS,Palmieri G,MontanaroV,RomanoG,CasamassimiA,CiccodicolaA,D UrsoM.CloningoftheFragileXlocusinthe contextofyeastartificialchromosomebasedmappingofxq2428.8thinternatlcongressofhumangenetics, Washington,n.373.Am.J.Hum.Genet.49(4),Suppl.:75, ReinerO,WehnertM,WedrychowiczT,D UrsoM,PalmieriG,CaskeyCT.Physicalmappingandidentification oftranscribedsequencesfromayacinxq28.42ndmeetingoftheamericansocietyofhumangenetics,san Francisco,n.963.Am.J.Hum.Genet.51(4),Suppl.:A244, PalmieriG,CiccodicolaA,RomanoG,CappaV,CasamassimiA,CampanileC,EspositoT,JohnsonS,Reinbold R,SchlessingerD,D UrsoM.AssemblyandrarecutterrestrictionenzymeanalysisofYACscovering8.1Mb across Xq28. Fourth International Workshop on Human X Chromosome Mapping, St. Louis, USA, n. 24. Cytogenet.CellGenet.64:176, PalmieriG,CasamassimiA,CiccodicolaA,ArcucciA,DeFranciscisV,VecchioG,D UrsoM.Analysisand sequencing of the genomic DNA region spanning the human dbl protooncogene. 4th Internatl Workshop on HumanXChromosomeMapping,St.Louis,n.25.Cytogenet.CellGenet.64:176, RomanoG,PalmieriG,CiccodicolaA,CappaV,CasamassimiA,CampanileC,EspositoT,JohnsonS,Reinbold R,SchlessingerD,D UrsoM.RarecutterrestrictionmapofYACcontigsacrossXq28.43rdAnnualMeetingof AmericanSocietyofHumanGenetics,NewOrleans,USA.Am.J.Hum.Genet.53(3),Suppl:n.1350, PalmieriG,CasamassimiA,PiliaG,DeFranciscisV,VecchioG,D UrsoM.Sequenceanalysisoftheregulative DNA region at 5' of the human dbl protooncogene. 43rd Annual Meeting of American Society of Human Genetics,NewOrleans,USA.Am.J.Hum.Genet.53(3),Suppl.:n.1626, PalmieriG,BeneduceG,ComellaP,DaponteA,CasarettiR,PernaM,ComellaG.ImportanzadellaMTXemia nelpotenziamentodellaattivitàdelfluorouracile(fu)mediantemethotrexate(mtx)eacidofolinico(af).xi RiunioneNazionalediOncologiaSperimentaleeClinica,Bari,n.25.Tumori79(3),Suppl:19, ComellaG,PalmieriG,IannielloGP,DellaVittoriaScarpatiM,NicolellaD,LorussoV,ComellaP,DaponteA. Doppiamodulazionedel5FUmediantepretrattamentoconMTXealtedosidiLFAinpazienticoncarcinoma avanzato dell'apparato digerente. XI Riunione Nazionale di Oncologia Sperimentale e Clinica, Bari, n Tumori79(3),Suppl.:58, ComellaP,BeneduceG,CasarettiR,DaponteA,IannielloGP,PernaM,NicolellaD,CatalanoG, PalmieriG, Cannada Bartoli G, Comella G. Double biochemical modulation of 5fluorouracil (5FU) with methotrexate (MTX) and levofolinic acid (LFA) in treatment of patients with advanced digestive malignancies. Seventh EuropeanConferenceClinicalOncology(ECCO7),Jerusalem,n.525.Eur.J.Cancer29A,Suppl.6:S98, MonacoC,CalifanoD,D'AlessioA,ChiappettaG,PalmieriG,CasamassimiA,ColucciD'AmatoL,SantelliG, MineoA,ManzoG,D UrsoM,DeFranciscisV,VecchioG.Transformingpotentialofdbloncogeneintransgenic mice.firsteducationalconventioneur.schoolofoncology,paris,n.20.eur.j.cancer30a,suppl.1:s4, Palmieri G, Comella P, Lorusso V, Ianniello GP, Catalano G, Nicolella D, Comella G. Treatment of gastro intestinalmalignancieswithmethotrexate(mtx)followedbylfolinicacid(lfa)and5fluorouracil(5fu).first EducationalConventionEuropeanSchoolofOncology,Paris,n.151.Eur.J.Cancer30A,Suppl.1:S30, ComellaG,PalmieriG,FiorettoA.,IannielloGP,NicolellaD,CatalanoG,BeneduceG,CasarettiR,ComellaP. Methotrexate(MTX)seguitodaacidolevofolinico(LFA)e5fluorouracile(5FU)neltrattamentodelleneoplasie dell'apparatodigerente.xiiriunionenazionaledioncologiasperimentaleeclinica,stresa,italy,n.201.tumori 80(4),Suppl.:89, ComellaP,PalmieriG,LorussoV,IannielloGP,CatalanoG,NicolellaD,ComellaG.Doublemodulationof5 fluorouracil(5fu)bymethotrexate(mtx)andlfolinicacid(lfa)inadvancedgastrointestinalmalignancies. AnnualMeetingofAmericanSocietyClinicalOncology,USA,n.641. ProceedingsAmericanSocietyClinical Oncology13:214,

Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5

Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5 Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5 L'unico test che fornisce una valutazione accurata dell aggressività del cancro alla prostata Un prodotto di medicina prognostica per il cancro della prostata.

Dettagli

5. Utilizzo e applicazioni attuali della genomica in Italia

5. Utilizzo e applicazioni attuali della genomica in Italia 5. Utilizzo e applicazioni attuali della genomica in Italia Attualmente in Italia la genomica per malattie complesse ha trovato un applicazione pratica in un numero molto ristretto di situazioni. I test

Dettagli

ncdna Per ncdna si intende il DNA intronico, intergenico e altre zone non codificanti del genoma.

ncdna Per ncdna si intende il DNA intronico, intergenico e altre zone non codificanti del genoma. ncdna Per ncdna si intende il DNA intronico, intergenico e altre zone non codificanti del genoma. ncdna è caratteristico degli eucarioti: Sequenze codificanti 1.5% del genoma umano Introni in media 95-97%

Dettagli

Cos è un analisi genetica (test genetico)?

Cos è un analisi genetica (test genetico)? 12 Cos è un analisi genetica (test genetico)? Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra Luglio 2008 Questo lavoro è sponsorizzato dal Consorzio EU-FP6 EuroGentest,

Dettagli

STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? 2. Come nasce la sperimentazione clinica e che tipi di studi esistono?

STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? 2. Come nasce la sperimentazione clinica e che tipi di studi esistono? STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? Si definisce sperimentazione clinica, o studio clinico controllato, (in inglese: clinical trial), un esperimento scientifico che genera dati

Dettagli

Il ciclo cellulare e la sua regolazione

Il ciclo cellulare e la sua regolazione Il ciclo cellulare e la sua regolazione Le cellule possono essere classificate in base alla loro capacità di crescere e di dividersi: Cellule che hanno perso la capacità di dividersi (cellule neuronali,

Dettagli

Ereditarietà legata al cromosoma X

Ereditarietà legata al cromosoma X 16 Ereditarietà legata al cromosoma X Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra e dal Parco tecnologico di Londra IDEAS Genetic Knowledge Park in accordo alle

Dettagli

Cosa succede in un laboratorio di genetica?

Cosa succede in un laboratorio di genetica? 12 laboratori potrebbero utilizzare campioni anonimi di DNA per lo sviluppo di nuovi test, o condividerli con altri in quanto parte dei programmi di Controllo di Qualità, a meno che si chieda specificatamente

Dettagli

AGREE nella valutazione della qualità delle LG per la diagnosi e terapia delle cefalee in età pediatrica

AGREE nella valutazione della qualità delle LG per la diagnosi e terapia delle cefalee in età pediatrica AGREE nella valutazione della qualità delle LG per la diagnosi e terapia delle cefalee in età pediatrica Pasquale Parisi, MD PhD et. al. Outpatience Service of Paediatric Neurology Child Neurology, Chair

Dettagli

nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto per una terapia personalizzata nuovi paradigmi 31 gennaio 2014 Genova

nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto per una terapia personalizzata nuovi paradigmi 31 gennaio 2014 Genova Genova 31 gennaio 2014 CORSO RESIDENZIALE nuovi paradigmi per una terapia personalizzata nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto CON IL PATROCINIO DI Obiettivi Il trattamento del

Dettagli

Il valore dell analisi prenatale non invasiva (non-invasive prenatal testing, NIPT). Un supplemento per il flipbook del consulente genetico

Il valore dell analisi prenatale non invasiva (non-invasive prenatal testing, NIPT). Un supplemento per il flipbook del consulente genetico Il valore dell analisi prenatale non invasiva (non-invasive prenatal testing, NIPT). Un supplemento per il flipbook del consulente genetico Le NIPT utilizzano DNA libero. Campione di sangue materno DNA

Dettagli

Lo screening cervicale.

Lo screening cervicale. Lo screening cervicale. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire e gli esercizi di riabilitazione)

Dettagli

I TUMORI COLORETTALI GIOVANILI ( 40 ANNI) IN 25 ANNI DI UN REGISTRO SPECIALIZZATO

I TUMORI COLORETTALI GIOVANILI ( 40 ANNI) IN 25 ANNI DI UN REGISTRO SPECIALIZZATO Università degli studi di Modena e Reggio Emilia I TUMORI COLORETTALI GIOVANILI ( 40 ANNI) IN 25 ANNI DI UN REGISTRO SPECIALIZZATO Domati F., Maffei S., Kaleci S., Di Gregorio C., Pedroni M., Roncucci

Dettagli

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE La sottoscritta Dr.ssa Franca CRINÒ, nata a Casignana (RC) il 04/03/1959, residente in Via Zittoro 19/4, 89030 - Casignana (RC) Tel.: 0964.956090, cell.:

Dettagli

1. Manifestano la loro azione negativa solo in età adulta avanzata

1. Manifestano la loro azione negativa solo in età adulta avanzata Perché invecchiamo? La selezione naturale opera in maniera da consentire agli organismi con i migliori assetti genotipici di tramandare i propri geni alla prole attraverso la riproduzione. Come si intuisce

Dettagli

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna Principali attività e medico presso la Medicina e Chirurgia di Accettazione ed Urgenza (MCAU) del Pronto Soccorso Generale P.O. Garibaldi Centro. Attività svolta presso gli ambulatori di Medicina del Pronto

Dettagli

L analisi dei villi coriali

L analisi dei villi coriali 12 L analisi dei villi coriali Testo modificato dagli opuscoli prodotti dal Royal College of Obstetricians and Gynaecologists dell Ospedale Guy s and St Thomas di Londra. www.rcog.org.uk/index.asp?pageid=625

Dettagli

Deceduti Regione LOMBARDIA

Deceduti Regione LOMBARDIA Tumore della vescica Di maggior rilievo nei maschi (più di 3/4 dei casi), presenta variazioni geografiche di entità modestissima, minori di ogni altro tipo di carcinoma. Il 9-95% circa è costituito da

Dettagli

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi.

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi. Pagina 1 di 14 SOMMARIO Sommario...1 Introduzione...2 1. Scopo...2 2. campo di applicazione...3 3 Riferimenti...3 3.1 Riferimenti esterni...3 3.2 Riferimenti interni...3 4. Abbreviazioni utilizzate...4

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE. Programmazione didattica a.a. 2014/2015

UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE. Programmazione didattica a.a. 2014/2015 UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE CORSO DI LAUREA IN BIOTECNOLOGIE Classe L2 Programmazione didattica a.a. 2014/2015 Per l anno accademico 2014-2015

Dettagli

SINOSSI PROTOCOLLO STUDIO OSSERVAZIONALE

SINOSSI PROTOCOLLO STUDIO OSSERVAZIONALE SINOSSI PROTOCOLLO STUDIO OSSERVAZIONALE Studio prospettico, non interventistico, di coorte, sul rischio di tromboembolismo venoso (TEV) in pazienti sottoposti a un nuovo trattamento chemioterapico per

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome MONTU DOMENICO Data di nascita 26-03-1956 Amministrazione ASL CN1 Incarico attuale DIRETTORE SISP AMBITO FOSSANO-SALUZZO SAVIGLIANO Numero telefonico ufficio

Dettagli

La biopsia del linfonodo sentinella nel carcinoma. Dott. S.Folli S.C. Senologia AUSL Forlì s.folli@ausl.fo.it

La biopsia del linfonodo sentinella nel carcinoma. Dott. S.Folli S.C. Senologia AUSL Forlì s.folli@ausl.fo.it La biopsia del linfonodo sentinella nel carcinoma duttale in situ: : si,no, forse Dott. S.Folli S.C. Senologia AUSL Forlì s.folli@ausl.fo.it Definizione Il carcinoma duttale in situ della mammella è una

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Pintus Francesco Data di nascita 01/11/1971. Numero telefonico dell ufficio. Fax dell ufficio 079217088

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Pintus Francesco Data di nascita 01/11/1971. Numero telefonico dell ufficio. Fax dell ufficio 079217088 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Pintus Francesco Data di nascita 01/11/1971 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio Dirigente Medico AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E 1 F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome TELATTIN PIERLUIGI Indirizzo V.le Stadio 24/a 23100- SONDRIO (Italy) Telefono 0039/0342/201666; 0039/338/6421337

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Alessandra Aste Indirizzo VIA IS MIRRIONIS 92, 09121 CAGLIARI Telefono 070 6095934 3346152648 Fax 0706096059

Dettagli

Hotel Cascina Scova Cityspa, Via Vallone, 18-27100 Pavia - 9 maggio 2015

Hotel Cascina Scova Cityspa, Via Vallone, 18-27100 Pavia - 9 maggio 2015 Ble Consulting srl id. 363 BISFOSFONATI E VITAMINA D: RAZIONALI D'USO - 119072 Hotel Cascina Scova Cityspa, Via Vallone, 18-27100 Pavia - 9 maggio 2015 Dr. Gandolini Giorgio Medici chirurghi 8,8 crediti

Dettagli

Lo spessore medio-intimale come marker di rischio cardiovascolare. Qual è il suo significato clinico e come si misura

Lo spessore medio-intimale come marker di rischio cardiovascolare. Qual è il suo significato clinico e come si misura Lo spessore medio-intimale come marker di rischio cardiovascolare. Qual è il suo significato clinico e come si misura Michele Liscio Riassunto L ecocolordoppler dei vasi sovraortici (TSA) rappresenta un

Dettagli

DA PORTO A., NANINO E., DEL TORRE M., SECHI L.A., CAVARAPE A. CLINICA MEDICA - Azienda Ospedaliero-Universitaria S.Maria Misericordia di Udine

DA PORTO A., NANINO E., DEL TORRE M., SECHI L.A., CAVARAPE A. CLINICA MEDICA - Azienda Ospedaliero-Universitaria S.Maria Misericordia di Udine DA PORTO A., NANINO E., DEL TORRE M., SECHI L.A., CAVARAPE A. CLINICA MEDICA - Azienda Ospedaliero-Universitaria S.Maria Misericordia di Udine VITAMINA D: SINTESI, METABOLISMO E CARENZA Il 40-50% della

Dettagli

CIN 2 3: CHE FARE? P Cattani. Centro Ginecologia Oncologica Preventiva ULSS 20 - Verona

CIN 2 3: CHE FARE? P Cattani. Centro Ginecologia Oncologica Preventiva ULSS 20 - Verona CIN 2 3: CHE FARE? P Cattani Centro Ginecologia Oncologica Preventiva ULSS 20 - Verona Istologia: diagnosi e gradi della CIN biopsia cervicale o escissione maturazione cell stratificazione cell anormalità

Dettagli

2. Cos è una buona pratica

2. Cos è una buona pratica 2. Cos è una buona pratica Molteplici e differenti sono le accezioni di buona pratica che è possibile ritrovare in letteratura o ricavare da esperienze di osservatori nazionali e internazionali. L eterogeneità

Dettagli

Partecipa il SEGRETARIO GENERALE Dr.ssa Adriana Morittu PAG. 1

Partecipa il SEGRETARIO GENERALE Dr.ssa Adriana Morittu PAG. 1 LA PRESENTE COPIA NON SOSTITUISCE L ORIGINALE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE N 133 DEL 08/10/2009 OGGETTO: ATTO D'INDIRIZZO PER PERFEZIONAMENTO AZIONI CONCLUSIVE PROGETTO ''LAVOR@BILE''. INSERIMENTO

Dettagli

REaD REtina and Diabetes

REaD REtina and Diabetes Progetto ECM di formazione scientifico-pratico sulla retinopatia diabetica REaD REtina and Diabetes S.p.A. Via G. Spadolini 7 Iscrizione al Registro delle 20141 Milano - Italia Imprese di Milano n. 2000629

Dettagli

BANCA BIOLOGICA ISS: proposta di utilizzo per le stime di prevalenza. Istituto Superiore di Sanità

BANCA BIOLOGICA ISS: proposta di utilizzo per le stime di prevalenza. Istituto Superiore di Sanità BANCA BIOLOGICA ISS: proposta di utilizzo per le stime di prevalenza Simona Giampaoli, Anna Rita Ciccaglione Istituto Superiore di Sanità Prevalenza e carico dell infezione cronica da virus dell epatite

Dettagli

LAZIOSANITÀ AGENZIA DI SANITÀ PUBBLICA. Piano di riorganizzazione delle reti ospedaliere. La Rete Oncologica

LAZIOSANITÀ AGENZIA DI SANITÀ PUBBLICA. Piano di riorganizzazione delle reti ospedaliere. La Rete Oncologica LAZIOSANITÀ AGENZIA DI SANITÀ PUBBLICA Piano di riorganizzazione delle reti ospedaliere La Rete Oncologica Piano di Riorganizzazione della Rete - La rete Oncologica della Regione Lazio Piano di riorganizzazione

Dettagli

Introduzione ai Microarray

Introduzione ai Microarray Introduzione ai Microarray Anastasios Koutsos Alexandra Manaia Julia Willingale-Theune Versione 2.3 Versione italiana ELLS European Learning Laboratory for the Life Sciences Anastasios Koutsos, Alexandra

Dettagli

VADEMECUM PER MISURA DELLA VITAMINA D (25-idrossivitamina D e 1,25-diidrossivitamina D)

VADEMECUM PER MISURA DELLA VITAMINA D (25-idrossivitamina D e 1,25-diidrossivitamina D) DAI Diagnostica di Laboratorio - Laboratorio Generale - Direttore Dr. Gianni Messeri Gentile Collega, negli ultimi anni abbiamo assistito ad un incremento delle richieste di dosaggio di vitamina D (25-

Dettagli

DIPARTIMENTO TUTELA DELLA SALUTE E POLITICHE SANITARIE Allegato 8.6 8.6. Requisiti Specifici per l accreditamento delle Strutture di Genetica Medica

DIPARTIMENTO TUTELA DELLA SALUTE E POLITICHE SANITARIE Allegato 8.6 8.6. Requisiti Specifici per l accreditamento delle Strutture di Genetica Medica 8.6 Requisiti Specifici per l accreditamento delle Strutture di Genetica Medica 1 Premessa Qualità e sostenibilità economica sono le principali esigenze cui cerca di rispondere la concentrazione delle

Dettagli

Valutazione delle tecnologie emergenti

Valutazione delle tecnologie emergenti Dott Tom Jefferson Consulente Sez. Innovazione, Sperimentazione e Sviluppo Valutazione delle tecnologie emergenti Dispositivi Impiantabili: revisioni legislative" - Roma, 7 novembre 2013 L Agenzia Ente

Dettagli

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Il CAS (Centro Assistenza Servizi): Aspetti organizzativi e criticità Dott. Vittorio Fusco ASO Alessandria La Rete Oncologica: obiettivi Rispondere all incremento

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 1017/2015 ADOTTATA IN DATA 25/06/2015 IL DIRETTORE GENERALE

DELIBERAZIONE N. 1017/2015 ADOTTATA IN DATA 25/06/2015 IL DIRETTORE GENERALE DELIBERAZIONE N. 1017/2015 ADOTTATA IN DATA 25/06/2015 OGGETTO: Fornitura in noleggio con somministrazione (durata: cinque anni) di n. 1 sistema per l analisi del linfonodo sentinella modello OSNA integrato

Dettagli

IL DIRETTORE. VISTO lo Statuto dell Università degli Studi di Napoli Federico II;

IL DIRETTORE. VISTO lo Statuto dell Università degli Studi di Napoli Federico II; AVVISO PUBBLICO PER L ASSEGNAZIONE DI INCARICHI PER LO SVOLGIMENTO DI ATTIVITÀ DI DOCENZA NELL AMBITO DEL PRECORSO FORMATIVO DAL TITOLO FORMAZIONE DI ESPERTI NELL'IDENTIFICAZIONE E NELLO SVILUPPO DI NUOVI

Dettagli

PROGRAMMAZIONE. Anno Scolastico 2009-10 IGIENE ED EDUCAZIONE SANITARIA

PROGRAMMAZIONE. Anno Scolastico 2009-10 IGIENE ED EDUCAZIONE SANITARIA PROGRAMMAZIONE Anno Scolastico 2009-10 IGIENE ED EDUCAZIONE SANITARIA Classe: 4^ LTS/A - SALUTE Insegnante: Claudio Furioso Ore preventivo: 132 SCANSIONE MODULI N TITOLO MODULO set ott nov dic gen feb

Dettagli

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS)

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Che cos é? Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) La sindrome di Blau è una malattia genetica. I pazienti affetti presentano rash

Dettagli

LA REFERTAZIONE DELLA PET-TC ONCOLOGICA con 18F-FDG: istruzioni pratiche per un referto standardizzato e di qualità

LA REFERTAZIONE DELLA PET-TC ONCOLOGICA con 18F-FDG: istruzioni pratiche per un referto standardizzato e di qualità LA REFERTAZIONE DELLA PET-TC ONCOLOGICA con 18F-FDG: istruzioni pratiche per un referto standardizzato e di qualità Maria Lucia Calcagni, Paola Castaldi, Alessandro Giordano Università Cattolica del S.

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. GARBELLINI MARIA Data di nascita 31/03/1969. Staff - STRUTTURA COMPLESSA DI CARDIOLOGIA

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. GARBELLINI MARIA Data di nascita 31/03/1969. Staff - STRUTTURA COMPLESSA DI CARDIOLOGIA INFORMAZIONI PERSONALI Nome GARBELLINI MARIA Data di nascita 31/03/1969 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio I Fascia AZIENDA OSPEDALIERA VALTELLINA E VALCHIAVENNA

Dettagli

I NUMERI DEL CANCRO IN ITALIA 2013

I NUMERI DEL CANCRO IN ITALIA 2013 I NUMERI DEL CANCRO IN ITALIA 2013 I NUMERI DEL CANCRO IN ITALIA 2013 A cura di: Intermedia editore Via Malta 12/B 25124 Brescia Tel. 030.226105 fax. 030.2420472 intermedia@intermedianews.it www.medinews.it

Dettagli

La programmazione di uno studio clinico: dalla domanda al disegno

La programmazione di uno studio clinico: dalla domanda al disegno Metodo epidemiologici per la clinica _efficacia / 1 La programmazione di uno studio clinico: dalla domanda al disegno La buona ricerca clinica Non è etico ciò che non è rilevante scientificamente Non è

Dettagli

Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano

Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano Facoltà di Medicina Veterinaria Embriologia e Terapia Genica e Cellulare Le cellule staminali adulte:

Dettagli

SISTEMA ROBOTICO DA VINCI

SISTEMA ROBOTICO DA VINCI SISTEMA ROBOTICO DA VINCI Dalla Laparoscopia urologica alla Chirurgia robotica. S I S T E M A R O B O T I C O D A V I N C I CHE COSA BISOGNA SAPERE SUL SISTEMA ROBOTICO DA VINCI: 1 IL VANTAGGIO PRINCIPALE

Dettagli

Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica. Evento Formativo Residenziale

Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica. Evento Formativo Residenziale Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica Evento Formativo Residenziale PREVENZIONE ONCOLOGICA IN MEDICINA GENERALE Savona Aulla Magna,, Pallazziina Viigiiolla,,

Dettagli

Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione. Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana

Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione. Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana 2.760.000.000 Euro 14.4% della spesa farmaceutica 32.8% della spesa farmaceutica ospedaliera

Dettagli

I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica

I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica I Edizione 28 Settembre 2012 II Edizione 23 Novembre 2012 Martinengo - Sala Congressi Diapath L evento è stato

Dettagli

Raccomandazioni per l'impostazione di un Curriculum Globale in Oncologia Medica

Raccomandazioni per l'impostazione di un Curriculum Globale in Oncologia Medica Raccomandazioni per l'impostazione di un Curriculum Globale in Oncologia Medica ESMO-ASCO Task Force on Global Curriculum in Medical Oncology (Task Force ESMO-ASCO per il Curriculum Globale in Oncologia

Dettagli

E SE MI CHIAMANO... DOPO IL PAP TEST?

E SE MI CHIAMANO... DOPO IL PAP TEST? E SE MI CHIAMANO... DOPO IL PAP TEST? Informazioni sui percorsi di approfondimento diagnostico e di cura PROGRAMMA REGIONALE PER LA PREVENZIONE DEI TUMORI FEMMINILI Coordinamento editoriale e di redazione:

Dettagli

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Qualifica Professionale MARZIALI GIUSEPPE Medico Chirurgo, Specialista in Malattie dell Apparato Cardiovascolare,

Dettagli

GLI INDICATORI COME STRUMENTO PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA ASSISTENZIALE

GLI INDICATORI COME STRUMENTO PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA ASSISTENZIALE GLI INDICATORI COME STRUMENTO PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA ASSISTENZIALE D r. C a r l o D e s c o v i c h U.O.C. Governo Clinico Staff Direzione Aziendale AUSL Bologna Bologna 26 Maggio 2010 INDICATORE

Dettagli

ANALISI DELLA SOPRAVVIVENZA: IL MODELLO DI COX (parte I)

ANALISI DELLA SOPRAVVIVENZA: IL MODELLO DI COX (parte I) ANALISI DELLA SOPRAVVIVENZA: IL MODELLO DI COX (parte I) ESEMPIO 1 (continua): La costruzione del modello di Cox viene effettuata tramite un unico comando. Poiché il modello contiene una covariata categoriale

Dettagli

I linfomi non-hodgkin

I linfomi non-hodgkin LINFOMA NON HODGKIN I linfomi non-hodgkin (LNH) sono un eterogeneo gruppo di malattie neoplastiche che tendono a riprodurre le caratteristiche morfologiche e immunofenotipiche di una o più tappe dei processi

Dettagli

che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C.

che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C. laformazione che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C.M Premessa Di recente i disturbi specifici dell

Dettagli

Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia

Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia Introduzione I percorsi di Arte Terapia e Pet Therapy, trattati ampiamente negli altri contributi, sono stati oggetto di monitoraggio clinico, allo

Dettagli

SUPERAVVOLGIMENTO DEL DNA (ORGANIZZAZIONE TERZIARIA DEL DNA)

SUPERAVVOLGIMENTO DEL DNA (ORGANIZZAZIONE TERZIARIA DEL DNA) SUPERAVVOLGIMENTO DEL DNA (ORGANIZZAZIONE TERZIARIA DEL DNA) ORGANIZZAZIONE TERZIARIA DEL DNA Il DNA cellulare contiene porzioni geniche e intergeniche, entrambe necessarie per le funzioni vitali della

Dettagli

Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Programma di CORSO. Con il patrocinio di

Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Programma di CORSO. Con il patrocinio di Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Con il patrocinio di Corso di formazione ECM con metodo Problem Based Learning LE MALFORMAZIONI VASCOLARI CONGENITE: IL SOSPETTO DIAGNOSTICO E LA COMUNICAZIONE

Dettagli

1 Capitolo 8. Sviluppo linfocitario e riarrangiamento ed espressione dei geni dei recettori antigenici

1 Capitolo 8. Sviluppo linfocitario e riarrangiamento ed espressione dei geni dei recettori antigenici 1 Capitolo 8. Sviluppo linfocitario e riarrangiamento ed espressione dei geni dei recettori antigenici La maturazione consiste in una serie di eventi che avvengono negli organi linfoidi generativi o primari:

Dettagli

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki Conférence des Régions Périphériques Maritimes d Europe Conference of Peripheral Maritime Regions of Europe ANALYSIS PARTICIPATION TO THE FP THROUGH A TERRITORIAL AND REGIONAL PERSPECTIVE MEETING WITH

Dettagli

Iscrizione Albo Regione Sardegna n. 259

Iscrizione Albo Regione Sardegna n. 259 CURRICULUM VITAE EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI Nome Cognome Data e luogo di nascita ESPERIENZE LAVORATIVE ANTONELLO CATOGNO 13/06/1974 - Alghero (SS) Indirizzo Via Degli Orti, 68 Cap, Città 07041 Alghero

Dettagli

CURRICULUM VITAE DEL DOTT. FRANCESCO FERRUCCI. Dati Personali: Pier Francesco Ferrucci. Data di nascita : 04 Ottobre 1964.

CURRICULUM VITAE DEL DOTT. FRANCESCO FERRUCCI. Dati Personali: Pier Francesco Ferrucci. Data di nascita : 04 Ottobre 1964. CURRICULUM VITAE DEL DOTT. FRANCESCO FERRUCCI Dati Personali: Nome : Pier Francesco Ferrucci. Data di nascita : 04 Ottobre 1964. Luogo di nascita : Livorno, Italia. Presente impiego: Recapiti telefonici:

Dettagli

Capitolo 11 Gli anni di vita persi per morte prematura

Capitolo 11 Gli anni di vita persi per morte prematura Capitolo 11 Gli anni di vita persi per morte prematura Introduzione Gli indicatori calcolati sugli anni di vita persi per morte prematura (PYLLs) combinano insieme le informazioni relative alla numerosità

Dettagli

Lo screening mammografico. La diagnosi precoce del cancro del seno aumenta le possibilità di guarigione

Lo screening mammografico. La diagnosi precoce del cancro del seno aumenta le possibilità di guarigione Lo screening mammografico La diagnosi precoce del cancro del seno aumenta le possibilità di guarigione Indice 03 Gli esperti raccomandano la mammografia nell ambito di un programma di screening 04 Che

Dettagli

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE SI PARTE DALLA VITAMINA D Relatore dr Donata Soppelsa Medico di medicina generale Associato alla Società Italiana di Nutriceutica Quali domande? E sufficiente l integrazione

Dettagli

della cervice: dalla ricerca di base alla clinica

della cervice: dalla ricerca di base alla clinica Riv. It. Ost. Gin. 200 Vol. 15 Chemioterapia neoadiuvante nel carcinoma della cervice... R. Angioli et al. pag. 0 Chemioterapia neoadiuvante nel carcinoma della cervice: dalla ricerca di base alla clinica

Dettagli

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD)

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Che cos è? Il deficit di mevalonato chinasi è una malattia genetica. E un errore congenito

Dettagli

Radiodays. Elio e le Storie Tese

Radiodays. Elio e le Storie Tese Radiodays Elio e le Storie Tese EFFETTI DELLE RADIAZIONI IONIZZANTI SULL UOMO Elio Giroletti Dip. Fisica nucleare e teorica, Università di Pavia Ist. Naz. di Fisica Nucleare Sez. Pavia elio.giroletti@pv.infn.it

Dettagli

LA VALUTAZIONE NEUROPSICOLOGICA COME MISURA CHIAVE PER LA DIAGNOSI PRECOCE DEL DNC LIEVE: L ESPERIENZA DELLA REGIONE PIEMONTE

LA VALUTAZIONE NEUROPSICOLOGICA COME MISURA CHIAVE PER LA DIAGNOSI PRECOCE DEL DNC LIEVE: L ESPERIENZA DELLA REGIONE PIEMONTE VIII Convegno IL CONTRIBUTO DELLE UNITA VALUTAZIONE ALZHEIMER NELL ASSISTENZA DEI PAZIENTI CON DEMENZA LA VALUTAZIONE NEUROPSICOLOGICA COME MISURA CHIAVE PER LA DIAGNOSI PRECOCE DEL DNC LIEVE: L ESPERIENZA

Dettagli

numero 3 Agire Fondazione IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori Periodico dell Istituto Nazionale per lo Studio e la Cura dei Tumori di Milano

numero 3 Agire Fondazione IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori Periodico dell Istituto Nazionale per lo Studio e la Cura dei Tumori di Milano Settembre / Ottobre 2010 Anno 3 - numero 3 Poste Italiane s.p.a. Spedizione in Abbonamento Postale 70%-DCB Milano Periodico dell Istituto Nazionale per lo Studio e la Cura dei Tumori di Milano Agire Sistema

Dettagli

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE L EVENTO ASSEGNERÀ CREDITI ECM Sabato 16 giugno 2012 ore 8,30 UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE SEDE DEL CORSO Via Masaccio, 19 MILANO PER ISCRIZIONI www.chirurgiavascolaremilano.it Il Convegno

Dettagli

PROGETTO Ambulatorio Ma.Re.A. (Malattia Renale Avanzata) Elaborato da: Delalio Alessia Guzza Lucia Resinelli Vilma Sandrini Massimo

PROGETTO Ambulatorio Ma.Re.A. (Malattia Renale Avanzata) Elaborato da: Delalio Alessia Guzza Lucia Resinelli Vilma Sandrini Massimo PROGETTO Ambulatorio Ma.Re.A. (Malattia Renale Avanzata) Elaborato da: Delalio Alessia Guzza Lucia Resinelli Vilma Sandrini Massimo Malattia Renale Cronica Stadiazione Stadio Descrizione VFG (ml/min/1.73

Dettagli

Neoplasie Endocrine Multiple

Neoplasie Endocrine Multiple Neoplasie Endocrine Multiple di tipo 1 e 2 PREFAZIONE Le Neoplasie Endocrine Multiple (MEN) sono delle sindromi rare caratterizzate dalla presenza di iperplasie/neoplasie di numerose ghiandole endocrine

Dettagli

Messa a punto dell analisi della

Messa a punto dell analisi della SSMT Locarno 2012/2013 Lavoro di diploma per il corso di Tecnici in Analisi Biomediche Presso l Istituto Cantonale di Patologia di Locarno Messa a punto dell analisi della traslocazione RET/PTC Lavoro

Dettagli

Catene Leggere Libere nel Siero

Catene Leggere Libere nel Siero Conoscere e capire il dosaggio delle Catene Leggere Libere nel Siero International Myeloma Foundation 12650 Riverside Drive, Suite 206 North Hollywood, CA 91607 USA Telephone: 800-452-CURE (2873) (USA

Dettagli

Comparazione dello stress dei caregiver di pazienti affetti da Malattia di Alzheimer o Demenza Vascolare

Comparazione dello stress dei caregiver di pazienti affetti da Malattia di Alzheimer o Demenza Vascolare Comparazione dello stress dei caregiver di pazienti affetti da Malattia di Alzheimer o Demenza Vascolare Grazia D Onofrio 1, Daniele Sancarlo 1, Francesco Paris 1, Leandro Cascavilla 1, Giulia Paroni 1,

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI

DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI Riconoscendo che i diritti sessuali sono essenziali per l ottenimento del miglior standard di salute sessuale raggiungibile, la World Association for Sexual Health (WAS):

Dettagli

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza Commissione Nazionale dei Corsi di Laurea in Infermieristica La valutazione dei risultati dell apprendimento e qualità formativa dei Corsi di laurea in Infermieristica Milano, 10 giugno 2011 Realtà e problematiche

Dettagli

PERUGIA INTERNATIONAL CANCER CONFERENCE VII

PERUGIA INTERNATIONAL CANCER CONFERENCE VII PERUGIA INTERNATIONAL CANCER CONFERENCE VII MULTINATIONAL ASSOCIATION OF SUPPORTIVE CARE IN CANCER CONSENSUS CONFERENCE SULLA TERAPIA ANTIEMETICA PERUGIA, 29-31 marzo, 2004 Ultimo aggiornamento: 1 settembre

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

Notizie HapMap. la sua prima pietra a miliare

Notizie HapMap. la sua prima pietra a miliare INGLESE u SPAGNOLO u ITALIANO u GIAPPONESE u CINESE u SWAHILI u YORUBA Notizie HapMap Una pubblicazione del Coriell Institute for Medical Research, V olume 2, 2005 Nei soli tre anni dalla sua istituzione,

Dettagli

I NUMERI DEL CANCRO IN ITALIA 2014

I NUMERI DEL CANCRO IN ITALIA 2014 I NUMERI DEL CANCRO IN ITALIA 2014 I NUMERI DEL CANCRO IN ITALIA 2014 2 A cura di: Via Malta 12/B 25124 Brescia Tel. 030.226105 fax. 030.2420472 intermedia@intermedianews.it www.medinews.it 3 Prefazione

Dettagli

CARDIOPATIA CRONICA. edizione 1 DELLA ISCHEMICA. STABILE 10 cose da fare 10 cose da non fare. corso di aggiornamento GESTIONE

CARDIOPATIA CRONICA. edizione 1 DELLA ISCHEMICA. STABILE 10 cose da fare 10 cose da non fare. corso di aggiornamento GESTIONE corso di aggiornamento GESTIONE DELLA CARDIOPATIA ISCHEMICA CRONICA STABILE 10 cose da fare 10 cose da non fare Direttore scientifico: 18 aprile 2015 Sala Rosangelo Mazzarino (CL) edizione 1 PROGRAMMA

Dettagli

STUDI DI FASE III. Sperimentazioni Cliniche Controllate

STUDI DI FASE III. Sperimentazioni Cliniche Controllate STUDI DI FASE III Sperimentazioni Cliniche Controllate (Controlled Clinical Trials, Randomized C.T.s ) SCOPO: Valutazione dell efficacia del trattamento sperimentale EFFICACIA: Miglioramento della prognosi

Dettagli

Terapia oncologica nell ambito di uno studio c l i n i c o. Opuscolo informativo per pazienti oncologici e loro parenti

Terapia oncologica nell ambito di uno studio c l i n i c o. Opuscolo informativo per pazienti oncologici e loro parenti Terapia oncologica nell ambito di uno studio c l i n i c o Opuscolo informativo per pazienti oncologici e loro parenti A Si ringraziano la dottoressa in Scienze Naturali Stephanie Züllig, il dottore in

Dettagli

La maggior parte dei Registri Tumori degli ultimi anni fa rilevare un

La maggior parte dei Registri Tumori degli ultimi anni fa rilevare un 1 Introduzione La maggior parte dei Registri Tumori degli ultimi anni fa rilevare un aumento nell incidenza del Carcinoma Prostatico (tasso d incidenza di 55 casi per 100.000 e quello di mortalità di 22,6

Dettagli

I.R.C.C.S. Oasi Maria SS. Troina (EN)

I.R.C.C.S. Oasi Maria SS. Troina (EN) I.R.C.C.S. Oasi Maria SS. Troina (EN) VALUTAZIONE DELLA TERAPIA FARMACOLOGICA PER LA CURA DEI COMPORTAMENTI PROBLEMATICI IN SOGGETTI CON SINDROME DI PRADER WILLI State per compilare un questionario sull'utilizzo

Dettagli

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a:

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a: 1 1.Obiettivi Il master ha l obiettivo di favorire lo sviluppo delle competenze manageriali nelle Aziende Sanitarie e Ospedaliere, negli IRCCS, nei Policlinici e nelle strutture di cura private approfondendo,

Dettagli

CORSO INTEGRATO DI GENETICA E BIOLOGIA MOLECOLARE ESERCIZI DI GENETICA

CORSO INTEGRATO DI GENETICA E BIOLOGIA MOLECOLARE ESERCIZI DI GENETICA CORSO INTEGRATO DI GENETICA E BIOLOGIA MOLECOLARE ESERCIZI DI GENETICA (1) Dato il genotipo AaBb: quali sono i geni e quali gli alleli? Disegnate schematicamente questo genotipo con i geni concatenati

Dettagli

Giovedì 26 febbraio 2015 CONGRESSO NAZIONALE STAT

Giovedì 26 febbraio 2015 CONGRESSO NAZIONALE STAT Giovedì 26 febbraio 2015 CONGRESSO NAZIONALE STAT 9.00-11.00 I SESSIONE L essenziale di... in Anestesia Presidente: A. De Monte Udine Moderatori: F.E. Agrò Roma, Y. Leykin Pordenone 9.00 La gestione delle

Dettagli

Ragazzi vietnamiti: (VIET L ANIMA HCM USSH) CLASSE 5 C: (21 TORTELLINI) 1. Trần Yến Ngọc 2. Nguyễn Ngọc Bách Châu AUTORI PROGETTO:

Ragazzi vietnamiti: (VIET L ANIMA HCM USSH) CLASSE 5 C: (21 TORTELLINI) 1. Trần Yến Ngọc 2. Nguyễn Ngọc Bách Châu AUTORI PROGETTO: Due mondi, due culture, due storie che si incontrano per dare vita a qualcosa di unico: la scoperta di ciò che ci rende unici ma fratelli. Per andare insieme verso EXPO 2015 Tutt altra storia Il viaggio

Dettagli

TUMORI DELLA MAMMELLA

TUMORI DELLA MAMMELLA TUMORI DELLA MAMMELLA INFORMAZIONI GENERALI La mammella Struttura e funzione della mammella La mammella è costituita da grasso (tessuto adiposo), tessuto connettivo e tessuto ghiandolare. Quest'ultimo

Dettagli

Luc Montagnier IL DNA TRA FISICA E BIOLOGIA ONDE ELETTROMAGNETICHE DAL DNA E ACQUA

Luc Montagnier IL DNA TRA FISICA E BIOLOGIA ONDE ELETTROMAGNETICHE DAL DNA E ACQUA IL PRESENTE TESTO E UNA SINTESI DEL TESTO COMPLETO EDITO DA LA MEDICINA BIOLOGICA, n.4, 2010, WWW.MEDIBIO.IT Luc Montagnier IL DNA TRA FISICA E BIOLOGIA ONDE ELETTROMAGNETICHE DAL DNA E ACQUA Lo sviluppo

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio I Fascia AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI REGGIO CALABRIA

Dettagli