967 scippi ogni 100 mila abitanti nel 1985 a 138 nel 2006), ma di considerevoli proporzioni anche nella Capitale (da 269 reati ogni 100 mila abitanti

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "967 scippi ogni 100 mila abitanti nel 1985 a 138 nel 2006), ma di considerevoli proporzioni anche nella Capitale (da 269 reati ogni 100 mila abitanti"

Transcript

1 17. Criminalità L analisi dei dati sulla criminalità relativi al 2006 evidenzia una diffusione di reati nella provincia di Roma significativamente più elevata di quella rilevata complessivamente nel territorio nazionale: nella provincia capitolina si contano infatti 67,2 reati ogni 1000 abitanti a fronte di valori inferiori di circa 10 punti nel Lazio (58,2) e di oltre 20 punti in Italia (46,9) (Fig. 17.1). Tuttavia, analizzando l andamento della criminalità negli ultimi 7 anni, si osserva una crescita del fenomeno significativamente più elevata in Italia (+25,6%, passando da reati denunciati nel 2000 a nel 2006), rispetto alla provincia di Roma (+18,3%, passando da reati nel 2000 a nel 2006) (Tab. 17.2). Anche analizzando la diffusione dei reati per abitanti a Roma e nelle altre grandi Capitali europee, la provincia capitolina rileva una situazione positiva, in particolare per quanto riguarda i delitti contro la persona, che presentano un indice pari a 70,6 ogni residenti (anno 2005), a fronte di un valore pari a a Londra e a 965 a Parigi (Tab. 17.1, Fig. 17.3). In particolare il confronto dell incidenza degli omicidi volontari evidenzia come anche in questo caso sia Londra a registrare il valore più elevato (con 170 omicidi nel 2005, pari a 2,3 ogni abitanti), seguita da Berlino (1,8) e Parigi (1,6), mentre Roma risulta la Capitale con la più bassa incidenza (con 36 omicidi volontari, pari a 0,9 ogni 100 mila abitanti) (Tab. 17.1). Decisamente più diffusi in tutte le Capitali europee sono i crimini contro il patrimonio. Ancora una volta la città più colpita è Londra dove i furti/rapine/scippi raggiungono un indice pari a delitti ogni abitanti, seguita da Parigi (7.169), Berlino (6.383), Madrid (2.156) e, ancora una volta in ultima posizione, Roma (1.536). Tornando all analisi della situazione italiana, un primo approfondimento riguarda i delitti di criminalità violenta, all interno dei quali confluiscono quei reati che ledono la vita, l incolumità e la libertà individuale (Codice Penale titolo XII Dei delitti contro la persona), quali gli omicidi, i tentati omicidi, le lesioni dolose e le violenze sessuali. In questo caso la provincia di Roma registra nel 2006 un incidenza di reati contro la persona pari a 81,7 ogni abitanti, a fronte di 90,8 complessivamente registrati nella regione e a 111,9 in Italia. Più in particolare si contano 38 omicidi volontari (con una incidenza pari a 1,0 eventi su abitanti contro gli 1,1 in Italia), 116 tentati omicidi (pari a 2,9, a fronte di 2,5 in Italia), lesioni dolose (pari a 70,4 ogni 100 mila abitanti contro 100,7 in Italia) e 279 violenze sessuali (con un indice pari a 7 a fronte di 7,6 in Italia) (Tabb ). Per quanto riguarda invece i reati contro il patrimonio (furti e rapine), la loro diffusione risulta nella provincia di Roma decisamente più elevata rispetto al resto del territorio, registrando 52 reati ogni abitanti a fronte di 42 nel Lazio e 27,8 in Italia e presentando un incremento di dimensioni più elevate rispetto alla media nazionale (+6,2 punti, passando da 45,8 reati ogni abitanti nel 2002 a 52 nel 2006, a fronte di +4,2 in Italia, passando da 23,6 a 27,8) (Fig. 17.4). Più in particolare nella provincia di Roma le rapine salgono nel 2006 a 4.411, con un incremento del 18,5% rispetto alle del 2005, a fronte di un aumento più contenuto in Italia, pari a +9,4%; coerentemente l incidenza sugli abitanti risulta significativamente più elevata nella provincia capitolina (11 rapine per residenti a fronte di 8,5 in Italia) (Tab. 17.7). Analogamente anche i furti ( nel 2006) registrano una diffusione (48,6 ogni abitanti) e un incremento (+10,1%) superiori rispetto ai dati medi nazionali (rispettivamente pari a 26,8 furti ogni abitanti e a un aumento del 5,4%) (Tab. 17.8). Analizzando più in dettaglio alcune tipologie di reato contro la proprietà, si rilevano nell ultimo anno incrementi decisamente elevati in particolare per quanto riguarda i furti in esercizi commerciali (9.458 nel 2006, pari a +69,5% rispetto al 2005), gli scippi (2.480, pari a +44,5%) e i borseggi (26.720, pari a +43,5%) (Tab. 17.9). All interno dei reati predatori particolarmente interessante risulta infine l approfondimento su alcune fattispecie di reato nelle grandi città metropolitane. Per quanto riguarda gli scippi il comune di Roma, con 91 scippi denunciati ogni 100 mila abitanti, registra l incidenza più bassa dopo Venezia (27), Torino (79) e Genova (89). Un indice leggermente superiore a quello della Capitale si osserva nel comune di Firenze (92) e di Milano (95), mentre valori significativamente più elevati si riscontrano a Bologna (124), Bari (138) e soprattutto a Napoli (246). Confrontando inoltre l andamento degli scippi nell ultimo ventennio, si rileva in linea generale una diminuzione della loro incidenza, che registra la flessione più elevata a Bari (passata da 1

2 967 scippi ogni 100 mila abitanti nel 1985 a 138 nel 2006), ma di considerevoli proporzioni anche nella Capitale (da 269 reati ogni 100 mila abitanti nel 1985 a 91 nel 2006) (Tab ). Diametralmente opposto risulta invece l andamento dei borseggi, che negli ultimi 20 anni hanno registrato ovunque (ad eccezione di Bari) significativi incrementi; sono in questo caso le città del Centro Nord ad essere le più colpite, con l incidenza più elevata nel comune di Bologna (1.814 borseggi ogni 100 mila abitanti nel 2006 e ben nel 2003), seguita da Milano (1.764), Genova (1.561), Torino (1.550) e Firenze (1.401). Significativamente inferiore risulta l incidenza dei borseggi nella Capitale (992), che peraltro ha registrato una rilevante flessione rispetto al 2003 (1.186). Ancora inferiori i valori relativi a Venezia (774) e soprattutto alle grandi città del Sud, Napoli (500) e Bari (306) (Tab ). Anche relativamente alla diffusione dei furti in appartamento la città di Roma occupa le ultime posizioni tra i grandi comuni metropolitani, con il valore più basso (321 furti in appartamento ogni 100 mila abitanti) dopo quello di Napoli (129). Sul fronte opposto l incidenza più elevata si osserva a Firenze (691) e a Milano (576) (Tab ). Infine, per quanto riguarda l incidenza dei furti di autoveicoli e di motoveicoli la Capitale risulta una delle aree più colpite: nel 2006 si contano infatti furti d auto (pari a 10,2 ogni 1000 autovetture circolanti), con un valore inferiore soltanto a quello di Bari (12,2) e Napoli (14,5), e furti di motoveicoli (pari a 29,7 ogni motoveicoli) registrando il valore in assoluto più elevato, seguito da quello di Genova (24,6) e Napoli (24) (Tabb , 17.17). 2

3 delle figure e delle tabelle 17.1 La criminalità a Roma: il confronto nazionale e internazionale Tab Alcune tipologie di delitti registrati nelle principali capitali d Europa. Anno Valori assoluti e indici ogni abitanti Fig Totale reati denunciati in provincia di Roma, nel Lazio e in Italia. Anni Indici per abitanti Tab Reati denunciati in provincia di Roma, nel Lazio e in Italia. Anni Valori assoluti, var. % e indici per abitanti Fig Reati denunciati in provincia di Roma, nel Lazio e in Italia. Variazioni % anni I reati contro la persona Fig Reati contro la persona (omicidi, tentati omicidi, lesioni dolose e violenze sessuali) denunciati in provincia di Roma, nel Lazio e in Italia. Anni Indici per abitanti Tab Omicidi volontari denunciati in provincia di Roma, nel Lazio e in Italia. Anni Valori assoluti, var % e indici ogni abitanti Tab Tentati omicidi volontari denunciati in provincia di Roma, nel Lazio e in Italia. Anni Valori assoluti, var % e indici ogni abitanti Tab Lesioni dolose denunciate in provincia di Roma, nel Lazio e in Italia. Anni Valori assoluti, var % e indici ogni abitanti Tab Violenze sessuali denunciate in provincia di Roma, nel Lazio e in Italia. Anni Valori assoluti, var % e indici ogni abitanti 17.3 I reati contro il patrimonio Fig Reati contro il patrimonio (rapine e furti) in provincia di Roma, nel Lazio e in Italia. Anni Indici per abitanti Tab Rapine denunciate in provincia di Roma, nel Lazio e in Italia. Anni Valori assoluti, var % e indici ogni abitanti Tab Furti denunciati in provincia di Roma, nel Lazio e in Italia. Anni Valori assoluti, var % e indici ogni abitanti Tab Alcune fattispecie di furto denunciate in provincia di Roma, nel Lazio e in Italia. Anno Valori assoluti, var % sul Le estorsioni e i reati in associazione Tab Estorsioni denunciate in provincia di Roma, nel Lazio e in Italia. Anni Valori assoluti, var % e indici ogni abitanti Tab Delitti di Associazione per delinquere (art.416 C.P.), di tipo mafioso (art.416bis C.P.) e truffe e frodi informatiche in provincia di Roma, nel Lazio e in Italia. Anni Valori assoluti e var % 3

4 17.5 I reati predatori nelle grandi aree metropolitane Tab Scippi denunciati all A.G. dalle Forze di polizia, nelle 9 aree metropolitane. Anni 1985, 1990, 1995, , Valori assoluti Fig Scippi denunciati all A.G. dalle Forze di polizia, nelle 9 aree metropolitane. Anni 1985, 1990, 1995, , 2006 Tab Borseggi denunciati all A.G. dalle Forze di polizia, nelle 9 aree metropolitane. Anni 1985, 1990, 1995, , 2006 Tab Furti in appartamento denunciati all A.G. dalle Forze di polizia, nelle 9 aree metropolitane. Anni 1985, 1990, 1995, , 2006 (v.a.) Figura Borseggi denunciati all A.G. dalle Forze di polizia, nelle 9 città metropolitane. Anni 1985, 1990, 1995, 2000, (indice per abitanti Fig Furti in appartamento denunciati all A.G. dalle Forze di polizia, nelle 9 aree metropolitane. Anni 1985, 1990, 1995, 2000, 2006 Tab Furti di autovetture. Valori assoluti e tassi per autovetture circolanti. Anni Fig Furti di autovetture. Tassi per autovetture circolanti. Anni Tab Furti di camion. Valori assoluti e tassi per camion circolanti. Anni Figura 17.9 Furti di camion. Tassi per camion circolanti. Anni Tab Furti di motoveicoli. Valori assoluti e tassi per motoveicoli circolanti. Anni Fig Furti di motoveicoli. Tassi per motoveicoli circolanti. Anni

5 17.1 La criminalità a Roma: il confronto nazionale e internazionale Tab Alcune tipologie di delitti registrati nelle principali capitali d Europa Anno 2005 Valori assoluti e indici ogni abitanti VALORI ASSOLUTI Berlino Londra Madrid Provincia Madrid Parigi Roma Delitti contro la persona n.d n.d Omicidi volontari Violenze sessuali n.d Stupro n.d n.d. Delitti contro il patrimonio n.d n.d n.d n.d Furti/Rapine/Scippi n.d Furti in appartamento Reati per droga n.d n.d * Spaccio di droga n.d n.d Detenzione/uso/possesso droga n.d n.d n.d Altri reati droga n.d 220 n.d n.d - Totale delitti denunciati INDICI PER ABITANTI Berlino Londra Madrid Provincia Madrid Parigi Roma Delitti contro la persona n.d 2.729,2 n.d 167,4 965,3 70,6 Omicidi volontari 1,8 2,3 1,0 2,1 1,6 0,9 Violenze sessuali 51,7 145,5 n.d 20,1 63,6 7,5 stupro 18,0 35,1 n.d 5,5 26,0 - Delitti contro patrimonio n.d n.d n.d 0, , ,1 Furti/Rapine/Scippi 6.383, ,7 n.d 2.156, , ,2 Furti in appartamento 178,9 857,2 922,9 866,3 819,4 224,3 Reati per droga 369,1 518,0 n.d n.d 394,3 73,9 Spaccio di droga n.d 67,9 n.d 30,7 94,2 - Detenzione/uso droga n.d 447,1 n.d n.d 269,0 - Altri reati droga n.d 2,9 n.d n.d n.d - Totale delitti denunciati , , , , , ,0 Fonte: Elaborazioni su dati Istituti di statistica nazionali e locali dei Paesi considerati *Il dato si riferisce all anno 2004 BERLINO: Gli omicidi (murder) corrispondono agli omicidi volontari (non comprendono gli infanticidi, né gli omicidi preterintenzionali).le violenze sessuali comprendono "Sexual crimes under use of force or utlization of a subordinate position" e "Other sexual abuse". Nei Reati per droga sono compresi tutti i reati per droga previsti dal diritto tedesco. LONDRA: i delitti contro la persona comprendono omicidi tentati e consumati (volontari, preterintenzionali, infanticidi e colposi), istigazione all omicidio, lesioni aggravate o semplici e percosse, Aggressione comune, aborto volontario da parte della madre, Ingiuria, Molestie, possesso di armi, aggressione e assalto ad un rappresentante delle forze dell ordine durante il servizio, maltrattamenti, abbandono, abuso di bambini. Gli omicidi (murder) corrispondono agli omicidi volontari (non comprendono gli infanticidi, né gli omicidi preterintenzionali).le violenze sessuali comprendono gli stupri e gli altri reati sessuali ("Rape" e "Other sexual") furti/rapine/scippi comprendono Rubbery (Rapine), Burglary (Furti in appartamento o in altri edifici), Furti vari (di veicoli, nei negozi, scippi). Nei Reati per droga sono compresi il Traffico di droga, il possesso e altri reati per droga (cioè tutti reati per droga previsti dall ordinamento inglese). PROVINCIA DI MADRID: le violenze sessuali comprendono stupri, aggressioni e molestie sessuali; PARIGI: i delitti contro la persona comprendono gli omicidi (tentati e consumati), le lesioni, le violenze sessuali, le violenze, l abbondono e maltrattamenti di minori; gli omicidi (murder) corrispondono agli omicidi volontari (non comprendono gli omicidi preterintenzionali); le violenze sessuali comprendono gli stupri e altre aggressioni sessuali ("Viols" e "Aggressions sexuelles y compris harcelements"). Nei Reati per droga sono compresi tutti i reati per droga previsti dal diritto francese Fig Totale reati denunciati in provincia di Roma, nel Lazio e in Italia. Anni (Indici per abitanti) 58,6 63,1 62,9 57,1 63,2 67,2 58,2 50,7 54,8 53,9 49,3 54,3 46,9 37,4 39,2 42,4 41,8 44, Roma Lazio Italia 5

6 Tab Reati denunciati in provincia di Roma, nel Lazio e in Italia. Anni (v.a., var % e indici per abitanti) Totale Reati denunciati Var.% /2000 Roma ,3 Lazio ,7 Italia ,6 Indici per abitanti Roma 58,6 63,1 62,9 57,1 63,2 67,2 Lazio 50,7 54,8 53,9 49,3 54,3 58,2 Italia 37,4 39,2 42,4 41,8 44,1 46,9 Fig Reati denunciati in provincia di Roma, nel Lazio e in Italia. Variazioni % anni ,0 10,1 10,0 3,1 5,0 6,7-1,6 0,0-1,9-5,0 7,5-10,0-15,0 2001/ / / / / /2005 Roma Lazio Italia 17.2 I reati contro la persona Fig Reati contro la persona (omicidi, tentati omicidi, lesioni dolose e violenze sessuali) denunciati in provincia di Roma, nel Lazio e in Italia. Anni (Indici per abitanti) 99,7 107,3 111,9 75,0 82,3 90,8 81,7 59,5 62,1 54,7 63,0 70, Roma Lazio Italia 6

7 Tab Omicidi volontari denunciati in provincia di Roma, nel Lazio e in Italia. Anni (v.a., var % e indici per abitanti) Omicidi volontari Valori assoluti Variazioni percentuali /02 04/03 05/04 06/05 Roma ,7-11,1 12,5 5,6 Lazio ,2-4,4 7,0 0,0 Italia ,4 0,3-15,8 3,3 Indici per abitanti Roma 1,0 1,0 0,8 0,9 1,0 Lazio 1,0 0,9 0,8 0,9 0,9 Italia 1,1 1,2 1,2 1,0 1,1 Tab Tentati omicidi volontari denunciati in provincia di Roma, nel Lazio e in Italia. Anni (v.a., var % e indici per abitanti) Tentati omicidi Valori assoluti Variazione % /02 04/03 05/04 06/05 Roma ,8-19,5 0,0 22,1 Lazio ,5-13,6 8,3 13,0 Italia ,5-3,1 4,4-1,3 Indici per abitanti Roma 2,7 3,1 2,5 2,5 2,9 Lazio 2,6 2,7 2,3 2,5 2,7 Italia 2,7 2,5 2,5 2,5 2,5 Tab Lesioni dolose denunciate in provincia di Roma, nel Lazio e in Italia. Anni (v.a., var % e indici per abitanti) Lesioni dolose Valori assoluti Variazione % /03 05/04 06/05 Roma ,3 12,2 18,8 Lazio ,0 9,8 12,7 Italia ,1 9,3 4,4 Indici per abitanti Roma 42,7 53,9 59,6 70,4 Lazio 48,9 66,1 71,7 80,3 Italia 53,5 89,5 96,9 100,7 7

8 Tab Violenze sessuali denunciate in provincia di Roma, nel Lazio e in Italia. Anni (v.a., var % e indici per abitanti) Violenze sessuali Valori assoluti Roma Lazio Italia Indici per abitanti 1996* Roma 1,5 2,8 4,4 5,1 5,7 5,7 6,5 7,9 5,8 7,5 7,0 Lazio 1,8 2,9 4,2 4,9 5,2 5,7 5,9 7,1 5,7 7,2 6,6 Italia 2,0 2,8 3,2 3,3 4,0 4,2 4,5 4,8 6,5 6,9 7,6 Variazioni percentuali Var. 06/'96 Var. 06/'00 Var. 06/'05 Roma 407,3 28,6-2,4 Lazio 292,4 31,3-4,7 Italia 292,1 93,2 12, I reati contro il patrimonio Fig Reati contro il patrimonio (rapine e furti) in provincia di Roma, nel Lazio e in Italia. Anni (Indici per abitanti) 45,8 44,2 44,1 47,5 52,0 42,0 37,3 38,4 35,9 35,7 23,6 26,1 26,5 23,9 27, Roma Lazio Italia Tab Rapine denunciate in provincia di Roma, nel Lazio e in Italia. Anni (v.a., var % e indici per abitanti) Rapine denunciate Valori assoluti Variazione % /02 04/03 05/04 06/05 Roma ,6-15,3 12,6 18,5 Lazio ,1-12,7 11,9 17,1 Italia ,4 10,8-0,7 9,4 Indici per abitanti Roma 10,3 10,9 11,7 10,5 8,8 9,8 11,0 Lazio 8,4 8,6 9,1 8,1 7,0 7,7 8,7 Italia 6,5 6,6 7,0 7,3 8,0 7,9 8,5 8

9 Tab Furti denunciati in provincia di Roma, nel Lazio e in Italia. Anni (v.a., var % e indici per abitanti) Furti denunciati Valori assoluti Roma Lazio Italia Variazioni % 02/01 03/02 04/03 05/04 06/05 Roma 2,3-2,8 1,0 9,1 10,1 Lazio 1,3-3,0 0,7 9,0 10,0 Italia 0,1 1,8 10,4 2,5 5,4 Indici per abitanti Roma 42,0 44,7 43,2 43,2 46,5 48,6 Lazio 34,7 36,4 35,1 35,0 37,6 39,7 Italia 22,5 22,9 23,2 25,3 25,7 26,8 Tabella 17.9 Alcune fattispecie di furto denunciate in provincia di Roma, nel Lazio e in Italia. Anno (v.a e var % sul 2005) Furti in appartamento Var. '06/'05 Roma ,0 Lazio ,3 Italia ,4 Furti in esercizi commerciali Var. '06/'05 Roma ,5 Lazio ,6 Italia ,4 Furti di autovetture Var. '06/'05 Roma ,0 Lazio ,7 Italia ,8 Scippi Var. '06/'05 Roma ,5 Lazio ,7 Italia ,6 Borseggi Var. '06/'05 Roma ,5 Lazio ,3 Italia , Le estorsioni e i reati in associazione Tab Estorsioni denunciate in provincia di Roma, nel Lazio e in Italia. Anni (v.a, var % e indice per abitanti) Estorsioni Valori assoluti Variazioni % /04 06/05 Roma ,0-7,2 Lazio ,8-6,7 Italia ,7-2,9 per abitanti Roma 7,0 6,7 5,3 7,2 6,6 5,8 Lazio 7,0 7,1 5,5 7,9 7,1 6,4 Italia 6,5 6,4 6,5 9,4 9,5 9,1 9

10 Tab Delitti di Associazione per delinquere (art.416 C.P.), di tipo mafioso (art.416bis C.P.) e truffe e frodi informatiche in provincia di Roma, nel Lazio e in Italia. Anni (v.a. e var. %) Delitti di Associazione per delinquere (art.416 C.P.) Valori assoluti Variazioni % /04 06/05 Roma ,4-17,9 Lazio ,0-7,4 Italia ,9-14,2 Delitti di Associazione di tipo mafioso (art.416 bis C.P.) Valori assoluti Variazioni % /04 06/05 Roma ,0 50,0 Lazio ,0 0,0 Italia ,9-16,3 Truffe e frodi informatiche Valori assoluti Variazioni % /04 06/05 Roma ,5 32,3 Lazio ,3 34,6 Italia ,5 20, I reati predatori nelle grandi aree metropolitane Tab Scippi denunciati all A.G. dalle Forze di polizia, nelle 9 città metropolitane. Anni 1985, 1990, 1995, , 2006 (indice per abitanti) Torino Milano Venezia Genova Bologna Firenze Roma Napoli Bari Fonte: Ministero dell Interno Tab Borseggi denunciati all A.G. dalle Forze di polizia, nelle 9 città metropolitane. Anni 1985, 1990, 1995, , (indice per abitanti) Torino Milano Venezia Genova Bologna Firenze Roma Napoli Bari Fonte: Ministero dell Interno 10

11 Fig Scippi denunciati all A.G. dalle Forze di polizia, nelle 9 città metropolitane. Anni 1985, 1990, 1995, , 2006 (indice per abitanti) Torino M ilano Venezia Genova Bologna Firenze Roma Napoli Bari Fonte: Ministero dell Interno Figura Borseggi denunciati all A.G. dalle Forze di polizia, nelle 9 città metropolitane. Anni 1985, 1990, 1995, 2000, (indice per abitanti) Torino M ilano Venezia Genova Bologna Firenze Roma Napoli Bari Fonte: Ministero dell Interno Fig Furti in appartamento denunciati all A.G. dalle Forze di polizia, nelle 9 aree metropolitane. Anni 1985, 1990, 1995, 2000, (indice per abitanti) Torino M ilano Venezia Bologna Genova Firenze Roma Napoli Bari Fonte: Ministero dell Interno

12 Tab Furti in appartamento denunciati all A.G. dalle Forze di polizia, nelle 9 aree metropolitane. Anni 1985, 1990, 1995, , (indice per abitanti) Torino Milano Venezia Genova Bologna Firenze Roma Napoli Bari Fonte: Ministero dell Interno Tab Furti di autovetture. Valori assoluti e tassi per autovetture circolanti. Anni auto auto auto auto auto auto auto Torino , , , , , ,3 Milano , , , , , ,5 Venezia 900 2, , , , , ,4 Genova , , , , , , ,4 Bologna , , , , , , ,7 Firenze , , , , , ,8 Roma , , , , , , ,2 Napoli , , , , , ,5 Bari , , , , , , ,2 Fonte: Ministero dell Interno e ACI Tab Furti di camion. Valori assoluti e tassi per camion circolanti. Anni camion camion camion camion camion camion camion Torino 236 1, , , , , , ,2 Milano , , , , ,6 Venezia 52 1,5 47 1, ,8 35 0,9 26 0,6 27 0,7 Genova 29 0,7 51 1, , ,1 63 1,4 Bologna 83 1, , ,7 88 1,4 91 1, Firenze 206 3,5 97 1,5 34 0,5 37 0,5 49 0,6 50 0,6 24 0,3 Roma 263 1, , , , , ,1 Napoli 430 3, , , , , , ,9 Bari 278 3, , , , , , ,5 Fonte: Ministero dell Interno e ACI Tab Furti di motoveicoli. Valori assoluti e tassi per automezzi pesanti circolanti. Anni motoveicoli motoveicoli motoveicoli motoveicoli motoveicoli motoveicoli motoveicoli Torino 615 5, , , , , , ,6 Milano , , , , , , ,2 Venezia , ,6 73 1, , , ,5 Genova , , , , , , ,6 Bologna 396 5, , , , , , ,2 Firenze 277 3, , , , , ,3 Roma , , , , , , ,7 Napoli , , , , , Bari , , , , , ,2 Fonte: Ministero dell Interno e ACI 12

13 Fig Furti di autovetture. Tassi per autovetture circolanti. Anni Torino Milano Venezia Genova Bologna Firenze Roma Napoli Fonte: Ministero dell Interno e ACI Bari Fig Furti di camion. Tassi per camion circolanti. Anni ,5 4 3,5 3 2,5 2 1,5 1 0, Torino Milano Venezia Genova Bologna Firenze Roma Napoli Fonte: Ministero dell Interno e ACI Fig Furti di motoveicoli. Tassi per motoveicoli circolanti. Anni Torino Milano Venezia Genova Bologna Firenze Roma Napoli Bari Fonte: Ministero dell Interno e ACI 13

14 14

superiore verso gli esercizi complementari, le cui quote di mercato risultano comunque largamente inferiori a quelle degli alberghi, che raccolgono

superiore verso gli esercizi complementari, le cui quote di mercato risultano comunque largamente inferiori a quelle degli alberghi, che raccolgono 13. Turismo Il turismo nel comune di Roma si conferma uno dei principali assi di sviluppo del territorio, costituendo, all interno del sistema economico e sociale, un elemento centrale di crescita, che

Dettagli

8. Occupazione e forze di lavoro

8. Occupazione e forze di lavoro 8. Occupazione e forze di lavoro Dall Indagine continua sulle forze di lavoro condotta dall Istat risulta che nel 2005 erano occupate, a Roma, 1.086.092 persone, mentre a livello provinciale gli occupati,

Dettagli

Profilo della sicurezza nella Comunità di Primiero. A cura di Marco Bettega COMUNITÀ DI PRIMIERO

Profilo della sicurezza nella Comunità di Primiero. A cura di Marco Bettega COMUNITÀ DI PRIMIERO Profilo della sicurezza nella Comunità di Primiero A cura di Marco Bettega COMUNITÀ DI PRIMIERO OTTOBRE 2011 Profilo di sicurezza della Comunità di Primiero nel 2010 1) CRIMINALITÀ, INCIVILTÀ, ORDINE PUBBLICO

Dettagli

Criminalità e insicurezza

Criminalità e insicurezza di Laura Sartori Criminalità e insicurezza Un confronto fra Lombardia e Italia MISURE / MATERIALI DI RICERCA DELL ISTITUTO CATTANEO MISURE / MATERIALI DI RICERCA DELL ISTITUTO CATTANEO 27 Isbn 978-88-904357-20

Dettagli

L omicidio volontario in Italia. Rapporto EURES 2013 SINTESI L ITALIA E IL CONTESTO INTERNAZIONALE

L omicidio volontario in Italia. Rapporto EURES 2013 SINTESI L ITALIA E IL CONTESTO INTERNAZIONALE L omicidio volontario in Italia. Rapporto EURES 2013 SINTESI Meno omicidi in Italia. Ma non al Sud Il rischio più alto nei grandi centri urbani Gli uomini principali vittime degli omicidi, ma in famiglia

Dettagli

Caso Studio: Criminalità e Sicurezza. Corso di Statistica Sociale Anno Accademico 2012-2013 Anna Freni Sterrantino

Caso Studio: Criminalità e Sicurezza. Corso di Statistica Sociale Anno Accademico 2012-2013 Anna Freni Sterrantino Caso Studio: Criminalità e Sicurezza Corso di Statistica Sociale Anno Accademico 2012-2013 Anna Freni Sterrantino Sommario Dimensioni dello studio della criminalità Omicidi volontari Rapine Furti Persone

Dettagli

Trasporti. Pagine tratte dal sito http://statistica.comune.bologna.it/cittaconfronto/ aggiornato al 24 marzo 2014

Trasporti. Pagine tratte dal sito http://statistica.comune.bologna.it/cittaconfronto/ aggiornato al 24 marzo 2014 Trasporti Pagine tratte dal sito http://statistica.comune.bologna.it/cittaconfronto/ aggiornato al 24 marzo 2014 Incidenti stradali Nel 2012, come comunicato dall'istat, si sono registrati in Italia 186.726

Dettagli

17. Criminalità: i reati denunciati

17. Criminalità: i reati denunciati 17. Criminalità: i reati denunciati Le denunce pervenute all Autorità Giudiziaria dalla Polizia, dall Arma dei Carabinieri e dalla Guardia di Finanza nel corso del 2002 nella provincia di Roma sono relative

Dettagli

Sicurezza. Per non sentirsi vulnerabili

Sicurezza. Per non sentirsi vulnerabili CAPITOLO 7 Sicurezza Per non sentirsi vulnerabili Una percezione soggettiva di serenità e un vissuto di sicurezza oggettiva nella propria vita quotidiana sono dimensioni cardine nella costruzione del benessere

Dettagli

17. Criminalità: le sostanze stupefacenti

17. Criminalità: le sostanze stupefacenti 17. Criminalità: le sostanze stupefacenti Nel 2004 Roma è risultata tra le prime città italiane per sequestri di droghe tradizionali, soprattutto di cocaina (487,4 Kg, pari al 15,2% dei sequestri complessivi

Dettagli

8. Dati finanziari e bancari

8. Dati finanziari e bancari 8. Dati finanziari e bancari Roma rappresenta dopo Milano il principale Centro finanziario del Paese con 46 Istituti creditizi, 1.988 sportelli bancari, 91 miliardi di euro depositati in banca (pari al

Dettagli

Eures Ricerche Economiche e Sociali Osservatorio tecnico-scientifico per la sicurezza e la legalità Regione Lazio

Eures Ricerche Economiche e Sociali Osservatorio tecnico-scientifico per la sicurezza e la legalità Regione Lazio Cresce nel Lazio nel 2013 la criminalità predatoria, ma diminuiscono i reati violenti Buoni segnali dal 2014: a Roma nei primi 9 mesi i reati calano dell 8,1% Reati predatori: il Lazio tra le migliori

Dettagli

Reati, vittime, percezione della sicurezza Anni 2008-2009. Sintesi per la stampa

Reati, vittime, percezione della sicurezza Anni 2008-2009. Sintesi per la stampa 22 novembre 2010 Reati, vittime, percezione della sicurezza Anni 2008-2009 Sintesi per la stampa La diffusione dei reati: al Sud più rapine, scippi, minacce, furti di veicoli, al Centro-Nord più furti

Dettagli

Informazioni Statistiche N 8/2014

Informazioni Statistiche N 8/2014 Città di Palermo Ufficio Statistica Veicoli circolanti e immatricolati a Palermo nel 2013 Girolamo D Anneo Informazioni Statistiche N 8/2014 SETTEMBRE 2014 Sindaco: Segretario Generale: Capo Area della

Dettagli

Informazioni Statistiche N 3/2012

Informazioni Statistiche N 3/2012 Città di Palermo Ufficio Statistica Veicoli circolanti e immatricolati a Palermo nel 2011 Girolamo D Anneo Informazioni Statistiche N 3/2012 NOVEMBRE 2012 Sindaco: Assessore alla Statistica: Segretario

Dettagli

Ufficio incaricato: Direzione Centrale della Polizia Criminale Servizio Analisi Criminale

Ufficio incaricato: Direzione Centrale della Polizia Criminale Servizio Analisi Criminale Cod. ISTAT INT 00062 AREA: Amministrazioni pubbliche e servizi sociali Settore di interesse: Giustizia Delitti commessi e denunciati all Autorità Giudiziaria dalle Forze di polizia: Polizia di Stato, Arma

Dettagli

Relazione sulla sicurezza nel Trentino La criminalità dal 1995 al 2009

Relazione sulla sicurezza nel Trentino La criminalità dal 1995 al 2009 Relazione sulla sicurezza nel Trentino La criminalità dal 1995 al 2009 A cura di Stefano Caneppele Marco Dugato Con il coordinamento scientifico di Ernesto U. Savona infosicurezza 7 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI

Dettagli

Informazioni Statistiche N 3/2013

Informazioni Statistiche N 3/2013 Città di Palermo Ufficio Statistica Veicoli circolanti e immatricolati a Palermo nel 2012 Girolamo D Anneo Informazioni Statistiche N 3/2013 NOVEMBRE 2013 Sindaco: Segretario Generale: Capo Area della

Dettagli

SCRITTI ESAME AVVOCATO 2014 di Roberto GAROFOLI

SCRITTI ESAME AVVOCATO 2014 di Roberto GAROFOLI SCRITTI ESAME AVVOCATO 2014 di Roberto GAROFOLI 50 PARERI PENALE SU CASI ESAMINATI DALLA CASSAZIONE NEGLI ULTIMI ANNI con la collaborazione di Giovanna MANCA Mariangela CALÒ SOMMARIO Premessa V PARTE GENERALE

Dettagli

Informazioni Statistiche N 2/2013

Informazioni Statistiche N 2/2013 Città di Palermo Ufficio Statistica Osservatorio Ambientale Istat sulle città: i risultati di Palermo e delle grandi città Anno 2012 Girolamo D Anneo Informazioni Statistiche N 2/2013 SETTEMBRE 2013 Sindaco:

Dettagli

ANIA. focus rcauto. Executive Summary. Statistica Trimestrale - Dati al 30/06/2005. Andamento degli indicatori tecnici

ANIA. focus rcauto. Executive Summary. Statistica Trimestrale - Dati al 30/06/2005. Andamento degli indicatori tecnici Executive Summary Andamento degli indicatori tecnici Nella prima metà dell anno, la frequenza dei sinistri denunciati al settore assicurativo per il complesso dei veicoli analizzati (pari al 9,00%), risulta

Dettagli

Il parco veicolare di Bologna al 31.12.2014

Il parco veicolare di Bologna al 31.12.2014 Il parco veicolare di Bologna al 31.12.214 Settembre 215 Capo Area Programmazione Controlli e Statistica: Gianluigi Bovini Dirigente U.I. Ufficio Comunale di Statistica: Franco Chiarini Redazione a cura

Dettagli

Informazioni Statistiche N 3/2009

Informazioni Statistiche N 3/2009 Città di Palermo Ufficio Statistica Veicoli circolanti e immatricolati a Palermo nel 2008 Girolamo D Anneo Informazioni Statistiche N 3/2009 AGOSTO 2009 Sindaco: Assessore alle Società ed Enti controllati

Dettagli

SCRITTI ESAME AVVOCATO 2015 di Roberto Garofoli

SCRITTI ESAME AVVOCATO 2015 di Roberto Garofoli SCRITTI ESAME AVVOCATO 2015 di Roberto Garofoli Fabio BASILE PARERI DI SOMMARIO QUESTIONE I Concorso c.d. anomalo di persone (art. 116 c.p.) 1 QUESTIONE II Causalità e colpa nelle malattie da esposizione

Dettagli

- 5 - LA CRIMINALITÀ E I MINORI

- 5 - LA CRIMINALITÀ E I MINORI - 5 - LA CRIMINALITÀ E I MINORI L andamento degli indicatori statistici relativi ai minori autori e ai minori vittime di reato costituisce un importantissima fonte per la valutazione del coinvolgimento

Dettagli

Informazioni Statistiche N 2/2015

Informazioni Statistiche N 2/2015 Città di Palermo Servizio Statistica Delitti denunciati dalle forze di polizia all autorità giudiziaria nel 2013 Girolamo D Anneo Informazioni Statistiche N 2/2015 AGOSTO 2015 Sindaco: Segretario Generale:

Dettagli

ATTIVITA DI CONTRASTO ALLA CRIMINALITA DELLA QUESTURA DI SALERNO E DEI COMMISSARIATI DI P.S.

ATTIVITA DI CONTRASTO ALLA CRIMINALITA DELLA QUESTURA DI SALERNO E DEI COMMISSARIATI DI P.S. ATTIVITA DI CONTRASTO ALLA CRIMINALITA DELLA QUESTURA DI SALERNO E DEI COMMISSARIATI DI P.S. Tipo di attività dal 01/05/2012 al 30/04/2013 Persone controllate 52.598 Persone sottoposte ad obblighi 19.349

Dettagli

Informazioni Statistiche N 3/2014

Informazioni Statistiche N 3/2014 Città di Palermo Ufficio Statistica Delitti denunciati dalle forze di polizia all autorità giudiziaria nel 2012 Girolamo D Anneo Informazioni Statistiche N 3/2014 MAGGIO 2014 Sindaco: Segretario Generale:

Dettagli

Indice. Interventi di: Nicola Zingaretti, Gianpiero Cioffredi, Concettina Ciminiello, Baldassarre Favara

Indice. Interventi di: Nicola Zingaretti, Gianpiero Cioffredi, Concettina Ciminiello, Baldassarre Favara Indice Interventi di: Nicola Zingaretti, Gianpiero Cioffredi, Concettina Ciminiello, Baldassarre Favara Introduzione SEZIONE I Il Lazio nel contesto nazionale Capitolo 1 Il confronto interregionale Capitolo

Dettagli

2. GLI ISTITUTI PENALI PER I MINORENNI. Premessa.

2. GLI ISTITUTI PENALI PER I MINORENNI. Premessa. 2. GLI ISTITUTI PENALI PER I MINORENNI. Premessa. L analisi statistica sviluppata in questa seconda parte del lavoro riguarda sia la presenza di minori sia i movimenti in entrata e in uscita registrati

Dettagli

REATI E AUTORI NELLE CITTA ITALIANE

REATI E AUTORI NELLE CITTA ITALIANE REATI E AUTORI NELLE CITTA ITALIANE Strutture e variazioni nel tempo e nello spazio (-3) di Asher Colombo (Università di Bologna) Mario Greco (Istat) Valerio Terra Abrami (Istat) 3 dicembre 3 Roma Le fonti

Dettagli

Censimento industria e servizi

Censimento industria e servizi Censimento industria e servizi Pagine tratte dal sito http://statistica.comune.bologna.it/cittaconfronto/ aggiornato al 24 marzo 2014 Censimento Industria e Servizi Il Censimento generale dell industria

Dettagli

8. Mercato immobiliare

8. Mercato immobiliare 8. Mercato immobiliare Indice delle tabelle 8.1 Andamento dei prezzi medi di vendita del mercato residenziale a Roma e Milano. Serie storica dal 1986 al 2002. 8.2 Andamento dei prezzi medi di vendita del

Dettagli

Informazioni Statistiche N 3/2010

Informazioni Statistiche N 3/2010 Città di Palermo Ufficio Statistica Veicoli circolanti e immatricolati a Palermo nel 2009 Girolamo D Anneo Informazioni Statistiche N 3/2010 NOVEMBRE 2010 Sindaco: Assessore ai Tributi e alla Statistica:

Dettagli

Tavola 17.1 - Importo medio protesti Anni 2006-2008 (valori in euro)

Tavola 17.1 - Importo medio protesti Anni 2006-2008 (valori in euro) Tavola 17.1 - Importo medio protesti Anni 2006-2008 (valori in euro) Prov. Potenza Prov. Matera Basilicata Mezzo-giorno Italia 2006 2.333 1.886 2.146 2.385 2.501 2007 2.305 2.204 2.281 2.495 2.642 2008

Dettagli

La comunità romena in Italia. A cura di Maria Eva Zurbakis

La comunità romena in Italia. A cura di Maria Eva Zurbakis La comunità romena in Italia A cura di Maria Eva Zurbakis Acquisizione ed elaborazione dei dati riassunti nelle schede sono ricavati dalle seguenti fonti: Barbagli (a cura di), 1 Rapporto sugli immigrati

Dettagli

Ministero della Giustizia. Servizio Statistica. Dipartimento per la Giustizia Minorile e di comunità

Ministero della Giustizia. Servizio Statistica. Dipartimento per la Giustizia Minorile e di comunità Ministero della Giustizia Dipartimento per la Giustizia Minorile e di comunità Servizio Statistica I Servizi della Giustizia Minorile 31 dicembre 2015 Dati statistici Elaborazione del 20 gennaio 2016 su

Dettagli

Il monitoraggio della rete web per i reati a sfondo sessuale e pedo-pornografico

Il monitoraggio della rete web per i reati a sfondo sessuale e pedo-pornografico Il monitoraggio della rete web per i reati a sfondo sessuale e pedo-pornografico Uno degli strumenti innovativi introdotti dalla legge n. 269/98 riguarda l attività di investigazione rivolta alla prevenzione

Dettagli

Il parco veicolare di Bologna al 31.12.2009. Settembre 2010

Il parco veicolare di Bologna al 31.12.2009. Settembre 2010 Il parco veicolare di Bologna al 31.12.2009 Settembre 2010 Capo Dipartimento Programmazione: Gianluigi Bovini Direttore Settore Statistica: Franco Chiarini Redazione a cura di Marisa Corazza e Tiziana

Dettagli

SINTESI PROTOCOLLO OPERATIVO TRA MINISTERO DELLA GIUSTIZIA REGIONE LOMBARDIA TRIBUNALI DI SORVEGLIANZA DI BRESCIA E DI MILANO

SINTESI PROTOCOLLO OPERATIVO TRA MINISTERO DELLA GIUSTIZIA REGIONE LOMBARDIA TRIBUNALI DI SORVEGLIANZA DI BRESCIA E DI MILANO SINTESI PROTOCOLLO OPERATIVO TRA MINISTERO DELLA GIUSTIZIA REGIONE LOMBARDIA TRIBUNALI DI SORVEGLIANZA DI BRESCIA E DI MILANO Il protocollo operativo tra Ministero della Giustizia, e Tribunali di Sorveglianza

Dettagli

Inquadramento storico-giuridico degli interventi del legislatore in materia di

Inquadramento storico-giuridico degli interventi del legislatore in materia di PROGRAMMA DEGLI INCONTRI: I Presentazione del corso Inquadramento storico-sociologico del fenomeno Inquadramento storico-giuridico degli interventi del legislatore in materia di violenza sulle donne: -

Dettagli

Prefazione alla quinta edizione

Prefazione alla quinta edizione Prefazione alla quinta edizione Il manuale Diritto penale. Lineamenti di parte speciale è giunto alla quinta edizione, appena in tempo per festeggiare l ottantesimo compleanno del codice Rocco: un codice

Dettagli

Il parco veicolare di Bologna al 31.12.2013

Il parco veicolare di Bologna al 31.12.2013 Il parco veicolare di Bologna al 31.12.213 Ottobre 214 Capo Dipartimento Programmazione: Gianluigi Bovini Direttore Settore Statistica: Franco Chiarini Redazione a cura di: Marisa Corazza 1 Nel 213 parco

Dettagli

M G I U S T I Z I A N O R I L E

M G I U S T I Z I A N O R I L E M G I U S T I Z I A N O R I L E Assuntori di sostanze stupefacenti nei Servizi della Giustizia Minorile Analisi statistica Primo semestre 2008 Dipartimento Giustizia Minorile Ufficio I del Capo Dipartimento

Dettagli

Il parco veicolare di Bologna al 31.12.2008. Settembre 2009

Il parco veicolare di Bologna al 31.12.2008. Settembre 2009 Il parco veicolare di Bologna al 31.12.2008 Settembre 2009 Direttore: Gianluigi Bovini Redazione a cura di Marisa Corazza Parco veicolare in diminuzione a Bologna negli ultimi 5 anni Secondo i dati forniti

Dettagli

Segnalazioni obbligatorie all Autorità Giudiziaria

Segnalazioni obbligatorie all Autorità Giudiziaria Segnalazioni obbligatorie all Autorità Giudiziaria 1. Referto 2. Denuncia di reato REFERTO IL REFERTO E L ATTO SCRITTO CON IL QUALE L ESERCENTE UNA PROFESSIONE SANITARIA RIFERISCE ALL AUTORITA GIUDIZIARIA

Dettagli

I Compendi Superiori. diretti da Roberto GAROFOLI

I Compendi Superiori. diretti da Roberto GAROFOLI I Compendi Superiori diretti da Roberto GAROFOLI propone: I COMPENDI SUPERIORI : DIRITTO CIVILE DIRITTO PENALE PARTE GENERALE DIRITTO PENALE PARTE SPECIALE DIRITTO AMMINISTRATIVO Roberto GAROFOLI DIRITTO

Dettagli

A cura dell Ufficio I del Capo Dipartimento Servizio Statistica (diretto da Concetto Zanghi):

A cura dell Ufficio I del Capo Dipartimento Servizio Statistica (diretto da Concetto Zanghi): M G I U S T I Z I A N O R I L E Analisi statistica dei dati relativi ai Servizi residenziali della Giustizia Minorile Anno 2011 Roma, 19 luglio 2012 Dipartimento Giustizia Minorile Ufficio I del Capo Dipartimento

Dettagli

Sistema statistico nazionale Istituto nazionale di statistica. italia. 100 statistiche per capire il Paese in cui viviamo

Sistema statistico nazionale Istituto nazionale di statistica. italia. 100 statistiche per capire il Paese in cui viviamo Sistema statistico nazionale Istituto nazionale di statistica italia 100 statistiche per capire il Paese in cui viviamo 2012 Sistema statistico nazionale Istituto nazionale di statistica italia 100 statistiche

Dettagli

CORSO DI MAGISTRATURA. Le lezioni di Roberto GAROFOLI

CORSO DI MAGISTRATURA. Le lezioni di Roberto GAROFOLI CORSO DI MAGISTRATURA Le lezioni di Roberto GAROFOLI Roberto GAROFOLI DIRITTO PENALE Parte generale e speciale Volume quinto SOMMARIO PARTE II IL REATO CAPITOLO VI LE CIRCOSTANZE DEL REATO 751 1. Le circostanze

Dettagli

COMUNITA MONTANA ALTA VALMARECCHIA Novafeltria (RN) SERVIZIO ASSOCIATO DI POLIZIA MUNICIPALE

COMUNITA MONTANA ALTA VALMARECCHIA Novafeltria (RN) SERVIZIO ASSOCIATO DI POLIZIA MUNICIPALE COMUNITA MONTANA ALTA VALMARECCHIA Novafeltria (RN) SERVIZIO ASSOCIATO DI POLIZIA MUNICIPALE Comune di Novafeltria Comune di Talamello Comune di Maiolo QUESTIONARIO SULLA PERCEZIONE DI SICUREZZA a cura

Dettagli

La paura della criminalità in Italia

La paura della criminalità in Italia La paura della criminalità in Italia Linda Laura Sabbadini DIRETTORE CENTRALE ISTAT Maria Giuseppina Muratore ISTAT Istituto Nazionale di Statistica 1. Paura personale, senso di insicurezza è la sensazione

Dettagli

SCRITTI ESAME AVVOCATO 2013 di Roberto GAROFOLI

SCRITTI ESAME AVVOCATO 2013 di Roberto GAROFOLI SCRITTI ESAME AVVOCATO 2013 di Roberto GAROFOLI 50 PARERI PENALE SU CASI ESAMINATI DALLA CASSAZIONE NEGLI ULTIMI ANNI con la collaborazione di LUANA BENNETTI MARIANGELA CALÒ ALESSANDRO CARRA VINCENZA RAGANATO

Dettagli

Il parco veicolare di Bologna al 31.12.2011. Ottobre 2012

Il parco veicolare di Bologna al 31.12.2011. Ottobre 2012 Il parco veicolare di Bologna al 31.12.2011 Ottobre 2012 Capo Dipartimento Programmazione: Gianluigi Bovini Direttore Settore Statistica: Franco Chiarini Redazione a cura di Marisa Corazza Nel 2011 parco

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Presentazione... 5 Tecnica di redazione del parere motivato in materia regolata dal codice penale... 13

INDICE SOMMARIO. Presentazione... 5 Tecnica di redazione del parere motivato in materia regolata dal codice penale... 13 indice sommario 7 INDICE SOMMARIO Presentazione... 5 Tecnica di redazione del parere motivato in materia regolata dal codice penale.... 13 PARTE PRIMA PARERI DI DIRITTO PENALE PARERE N. 1 Il concorso di

Dettagli

I CONDANNATI CON SENTENZA DEFINITIVA NEL PERIODO 2000-2011

I CONDANNATI CON SENTENZA DEFINITIVA NEL PERIODO 2000-2011 18 novembre 2013 I CONDANNATI CON SENTENZA DEFINITIVA NEL PERIODO 2000-2011 Nel 2011 risultano iscritte al Casellario Giudiziale Centrale circa 342 mila sentenze per delitto o contravvenzione, pari a 569,4

Dettagli

«FOCUS» ANIA: R.C. AUTO

«FOCUS» ANIA: R.C. AUTO «FOCUS» ANIA: R.C. AUTO -- Numero 2 -- Marzo 2004 STATISTICA TRIMESTRALE R.C. AUTO () EXECUTIVE SUMMARY Con la disponibilità dei dati per l intero 2003 relativi ad un campione di imprese esercitanti il

Dettagli

Gli investimenti delle mafie

Gli investimenti delle mafie Progetto PON Sicurezza 2007-2013 I beni sequestrati e confiscati alle organizzazioni criminali nelle regioni dell Obiettivo Convergenza: dalle strategie di investimento della criminalità all impiego di

Dettagli

La collana SISTEMA GAROFOLI comprende: DIRITTO CIVILE Volume I Teorico Volume II Pratico Volume III Giurisprudenziale

La collana SISTEMA GAROFOLI comprende: DIRITTO CIVILE Volume I Teorico Volume II Pratico Volume III Giurisprudenziale SISTEMA GAROFOLI La collana SISTEMA GAROFOLI comprende: DIRITTO CIVILE Volume I Teorico Volume II Pratico Volume III Giurisprudenziale DIRITTO PENALE Volume I Teorico Volume II Pratico Volume III Giurisprudenziale

Dettagli

ANALISI DEI FENOMENI DEVIANTI

ANALISI DEI FENOMENI DEVIANTI LIBERA UNIVERSITA MARIA SS. ASSUNTA Dipartimento di Giurisprudenza Programmazione e gestione delle politiche e dei servizi sociali ANALISI DEI FENOMENI DEVIANTI Gli autori e le vittime docente Maurizio

Dettagli

IL REATO DI OMICIDIO STRADALE

IL REATO DI OMICIDIO STRADALE Dossier n. 113 Ufficio Documentazione e Studi 29 ottobre 2015 IL REATO DI OMICIDIO STRADALE L Aula della Camera ha approvato in seconda lettura il testo unificato che prevede l introduzione del reato di

Dettagli

ACI ISTAT 2011: MENO INCIDENTI (-2,7%), MORTI (-5,6%) E FERITI

ACI ISTAT 2011: MENO INCIDENTI (-2,7%), MORTI (-5,6%) E FERITI Roma, 31 ottobre 2012 ACI ISTAT 2011: MENO INCIDENTI (-2,7%), MORTI (-5,6%) E FERITI (-3,5%) Obiettivo UE 2010 (-50% morti sulle strade): Italia non raggiunge target nemmeno nel 2011 ma fa meglio della

Dettagli

MUTUI CASA: SEPPUR IN CALO, I NOSTRI TASSI DI INTERESSE RIMANGONO PIU ALTI DELLA MEDIA UE

MUTUI CASA: SEPPUR IN CALO, I NOSTRI TASSI DI INTERESSE RIMANGONO PIU ALTI DELLA MEDIA UE MUTUI CASA: SEPPUR IN CALO, I NOSTRI TASSI DI INTERESSE RIMANGONO PIU ALTI DELLA MEDIA UE Nel primo trimestre del 2015 il mercato della compravendita degli immobili residenziali non dà segni di ripresa.

Dettagli

PRIMO ESEMPIO: TASI ALIQUOTA AL 2,5 PER MILLE SULLA PRIMA CASA E 0,8 PER MILLE SULLE SECONDE CASE (ALIQUOTA 11,4 PER MILLE)

PRIMO ESEMPIO: TASI ALIQUOTA AL 2,5 PER MILLE SULLA PRIMA CASA E 0,8 PER MILLE SULLE SECONDE CASE (ALIQUOTA 11,4 PER MILLE) PRIMO ESEMPIO: TASI ALIQUOTA AL 2,5 PER MILLE SULLA E 0,8 PER MILLE SULLE SECONDE CASE (ALIQUOTA 11,4 PER MILLE) ALIQUOTA AL TASI 2,5 PER MILLE SENZA CON Bari 254 331 106 225-29 Bologna 321 411 131 280-41

Dettagli

Prof. Ing. Ennio Cascetta

Prof. Ing. Ennio Cascetta Prof. Ing. Ennio Cascetta Professore Ordinario Università di Napoli Federico II Presidente delle Società Italiana di Politica dei Trasporti (S.I.Po.Tra) Roma, Centro Congressi Cavour, 30 aprile 2015 1

Dettagli

La sicurezza dei cittadini. Reati, vittime, percezione della sicurezza e sistemi di protezione

La sicurezza dei cittadini. Reati, vittime, percezione della sicurezza e sistemi di protezione SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA 2 0 0 4 Settore Famiglia e società La sicurezza dei cittadini. Reati, vittime, percezione della sicurezza e sistemi di protezione Indagine

Dettagli

Indice. Introduzione. Gli indicatori. Fonti. Policy Estensione. Qualità

Indice. Introduzione. Gli indicatori. Fonti. Policy Estensione. Qualità 7 Indice Introduzione Gli indicatori Policy Estensione Qualità Fonti Policy Spese correnti Quanto viene speso nell area ambiente? Si considerano le spese correnti presenti nel rendiconto 2008 alle voci

Dettagli

OPUSCOLO INFORMATIVO PER I TURISTI ITALIANI A VARSAVIA

OPUSCOLO INFORMATIVO PER I TURISTI ITALIANI A VARSAVIA KOMENDA STOŁECZNA POLICJI Źródło: http://www.policja.waw.pl/pl/informator-dla-turystow/19542,opuscolo-informativo-per-i-turisti-italiani-a-varsavia.ht ml Wygenerowano: Środa, 22 czerwca 2016, 19:44 OPUSCOLO

Dettagli

Associazione Artigiani e P.M.I. del Biellese. L Italia negli anni della crisi

Associazione Artigiani e P.M.I. del Biellese. L Italia negli anni della crisi Via Repubblica 56-13900 Biella Tel: 015 351121 - Fax: 015 351426 - C. F.: 81067160028 Internet: www.biella.cna.it - email: mailbox@biella.cna.it Certificato n IT07/0030 L Italia negli anni della crisi

Dettagli

L OFFERTA DI ABITAZIONI IN AFFITTO INDAGINE SULLE OFFERTE LOCATIVE NELLE AREE METROPOLITANE CANONI MEDI E INCIDENZE SUI REDDITI DELLE FAMIGLIE

L OFFERTA DI ABITAZIONI IN AFFITTO INDAGINE SULLE OFFERTE LOCATIVE NELLE AREE METROPOLITANE CANONI MEDI E INCIDENZE SUI REDDITI DELLE FAMIGLIE L OFFERTA DI ABITAZIONI IN AFFITTO INDAGINE SULLE OFFERTE LOCATIVE NELLE AREE METROPOLITANE CANONI MEDI E INCIDENZE SUI REDDITI DELLE FAMIGLIE SUNIA Ufficio Studi L'indagine effettuata fa parte di un monitoraggio

Dettagli

Parte I Il delitto di rapina

Parte I Il delitto di rapina INDICE SOMMARIO Capitolo I Premessa... pag. 1 1.1. Elementi comuni alle fattispecie in esame...» 2 1.2. Nozione di patrimonio...» 4 1.3. Altruità della cosa e del danno...» 7 1.4. Profitto e danno...»

Dettagli

L inflazione nel 2004

L inflazione nel 2004 L inflazione nel 2004 Un quadro generale In Italia l inflazione media annua per l anno 2004 si è attestata intorno al 2,2%, un risultato di gran lunga migliore rispetto al 2003 quando il valore medio di

Dettagli

MERCATO IMMOBILIARE: COMPRAVENDITE E MUTUI DI FONTE NOTARILE

MERCATO IMMOBILIARE: COMPRAVENDITE E MUTUI DI FONTE NOTARILE 24 Luglio 2015 I trimestre 2015 MERCATO IMMOBILIARE: COMPRAVENDITE E MUTUI DI FONTE NOTARILE Nel I trimestre 2015 le convenzioni notarili di compravendita per unità immobiliari tornano a registrare variazioni

Dettagli

10. Mercato immobiliare

10. Mercato immobiliare 10. Mercato immobiliare Continua la rivalutazione del settore immobiliare romano iniziata nel 1999 e proseguita, con velocità diverse ma sempre crescenti, fino ad oggi. Tornando indietro nel tempo, sino

Dettagli

INDICE I L ANDAMENTO GENERALE DELLA CRIMINALITÀ

INDICE I L ANDAMENTO GENERALE DELLA CRIMINALITÀ INDICE I L ANDAMENTO GENERALE DELLA CRIMINALITÀ 1. Premessa........................................................ 9 2. Il cambiamento delle fonti statistiche per lo studio della criminalità in Italia...

Dettagli

Giustizia e criminalità nel FVG

Giustizia e criminalità nel FVG centro stam Giustizia e criminalità nel FVG REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA Assessore regionale alle finanze, patrimonio e programmazione Direzione centrale finanze, patrimonio e programmazione

Dettagli

Giustizia e criminalità nel Friuli Venezia Giulia

Giustizia e criminalità nel Friuli Venezia Giulia centro stam Giustizia e criminalità nel Friuli Venezia Giulia REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA Assessore regionale alla programmazione, risorse economiche e finanziarie, patrimonio e servizi generali

Dettagli

Torino. I numeri del comune. Abitanti* 902.137 2.297.917 Superficie (km 2 ) 130,01 6827,0 Densità (ab. per km 2 ) 6.938,92 336,59

Torino. I numeri del comune. Abitanti* 902.137 2.297.917 Superficie (km 2 ) 130,01 6827,0 Densità (ab. per km 2 ) 6.938,92 336,59 Rapporto Urbes 1 Il benessere equo e sostenibile nelle città Torino I numeri del comune Capoluogo Abitanti* 9.17.97.917 Superficie (km ) 1,1 7, Densità (ab. per km ).9,9,9 * al 1.1.1 Numero Addetti unità

Dettagli

Questura di Bergamo FESTA DELLA POLIZIA 22 MAGGIO 2015 LA SICUREZZA IN CIFRE

Questura di Bergamo FESTA DELLA POLIZIA 22 MAGGIO 2015 LA SICUREZZA IN CIFRE Questura di Bergamo FESTA DELLA POLIZIA 22 MAGGIO 2015 LA SICUREZZA IN CIFRE 2 163 ANNIVERSARIO DELLA FONDAZIONE DELLA POLIZIA DI STATO 3 REATI REGISTRATI NELLA PROVINCIA DI BERGAMO 01/05/2013 30/04/2014

Dettagli

Indagine Confcommercio GfK Eurisko sui fenomeni criminali

Indagine Confcommercio GfK Eurisko sui fenomeni criminali Indagine Confcommercio GfK Eurisko sui fenomeni criminali 26 novembre 201 Premessa e obiettivi Nel 2007 Confcommercio ha realizzato, con il supporto di GfK Eurisko, un indagine sulla criminalità che colpisce

Dettagli

M G I U S T I Z I A N O R I L E

M G I U S T I Z I A N O R I L E M G I U S T I Z I A N O R I L E Assuntori di sostanze stupefacenti nei Servizi della Giustizia Minorile Analisi statistica Primo semestre 2006 Realizzato a cura dell Ufficio I del Capo Dipartimento Servizio

Dettagli

DELITTI CONTRO LA VITA

DELITTI CONTRO LA VITA DELITTI CONTRO LA VITA Omicidio doloso Omicidio colposo Omicidio preterintenzionale Omicidio del consenziente Morte conseguente ad altro delitto Istigazione o aiuto al suicidio infanticidio OMICIDIO DOLOSO

Dettagli

COMUNICATO STAMPA Panormus: grafici, numeri e tabelle che ci informano sullo stato di salute della Città di Palermo

COMUNICATO STAMPA Panormus: grafici, numeri e tabelle che ci informano sullo stato di salute della Città di Palermo COMUNICATO STAMPA Panormus: grafici, numeri e tabelle che ci informano sullo stato di salute della Città di Palermo Disponibile su Internet l edizione 2014 dell Annuario di Statistica del Comune di Palermo

Dettagli

dott. Daniel Segre I PRINCIPI GIURIDICI DELL AUTODIFESA

dott. Daniel Segre I PRINCIPI GIURIDICI DELL AUTODIFESA dott. Daniel Segre I PRINCIPI GIURIDICI DELL AUTODIFESA OBIETTIVI DEL CORSO MGA PARTE GIURIDICA Conoscere il quadro giuridico Riconoscere l ambito della legittima difesa Difendersi dalle leggi Evitare

Dettagli

Il contesto socio-economico e la Partecipazione in Provincia di Rieti

Il contesto socio-economico e la Partecipazione in Provincia di Rieti Il contesto socio-economico e la Partecipazione in Provincia di Rieti di Daniela Bucci e Roberto Fantozzi Villa Potenziani Rieti 15 Novembre 2006 Struttura della Presentazione La domanda e l offerta di

Dettagli

Giustizia e criminalità nel FVG

Giustizia e criminalità nel FVG Giustizia e criminalità nel REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA Direzione generale Servizio programmazione, pianificazione strategica, controllo di gestione e statistica Corso Cavour, 1 34132 Trieste

Dettagli

Popolazione. Pagine tratte dal sito http://statistica.comune.bologna.it/cittaconfronto/ aggiornato al 24 marzo 2014

Popolazione. Pagine tratte dal sito http://statistica.comune.bologna.it/cittaconfronto/ aggiornato al 24 marzo 2014 Popolazione Pagine tratte dal sito http://statistica.comune.bologna.it/cittaconfronto/ aggiornato al 24 marzo 2014 Popolazione L'Istat calcola che al 31 dicembre 2012 risiedono in Italia 59.685.227 persone.

Dettagli

Analisi della devianza minorile in Italia Confronto 1997-2007

Analisi della devianza minorile in Italia Confronto 1997-2007 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA Facoltà di Scienze Statistiche Corso di laurea in Statistica, Popolazione e Società Tesi di laurea Analisi della devianza minorile in Italia Confronto 1997-2007 Relatore

Dettagli

MERCATO IMMOBILIARE:COMPRAVENDITE E MUTUI DI FONTE NOTARILE

MERCATO IMMOBILIARE:COMPRAVENDITE E MUTUI DI FONTE NOTARILE 30 Ottobre 2013 I e II trimestre 2013 MERCATO IMMOBILIARE:COMPRAVENDITE E MUTUI DI FONTE NOTARILE Nel corso del primo semestre del 2013 rallenta il calo delle convenzioni notarili rogate per trasferimenti

Dettagli

10. Mercato immobiliare

10. Mercato immobiliare 10. Mercato immobiliare Continua la rivalutazione del settore immobiliare romano iniziata nel 1999 e proseguita, con velocità diverse ma sempre crescenti, fino ad oggi. Tornando indietro nel tempo, sino

Dettagli

UFFICIO MINORI Questura di PADOVA

UFFICIO MINORI Questura di PADOVA UFFICIO MINORI Questura di PADOVA Web in cattedra a cura della Dr.ssa Nicoletta Bisello Ispettore Capo della Polizia di Stato ATTIVITA DELL UFFICIO MINORI Pronto soccorso per i problemi dei minori e delle

Dettagli

I numeri della VIOLENZA DI GENERE

I numeri della VIOLENZA DI GENERE Provincia autonoma di Trento I numeri della VIOLENZA DI GENERE 25 novembre 2014 Giornata internazionale per l eliminazione della violenza contro le donne Osservatorio provinciale sulla violenza di genere

Dettagli

Il parco veicolare di Bologna al 31.12.2012. Ottobre 2013

Il parco veicolare di Bologna al 31.12.2012. Ottobre 2013 Il parco veicolare di Bologna al 31.12.2012 Ottobre 2013 Capo Dipartimento Programmazione: Gianluigi Bovini Direttore Settore Statistica: Franco Chiarini Redazione a cura di Marisa Corazza Nel 2012 parco

Dettagli

Fig. 1.24 - Indice dei prezzi al consumo per l'intera collettività nazionale (NIC). Variazione tendenziale annua. Roma e Italia, anni 2002-2006

Fig. 1.24 - Indice dei prezzi al consumo per l'intera collettività nazionale (NIC). Variazione tendenziale annua. Roma e Italia, anni 2002-2006 1.8 Prezzi e inflazione Se nel corso del 2004 i prezzi romani, dopo le tendenze inflazionistiche degli anni precedenti, hanno mostrato un percorso di progressiva decelerazione, l anno 2005 è caratterizzato

Dettagli

Indice. Introduzione. Gli indicatori Policy. Offerta e domanda di trasporto pubblico Produttività Efficacia. Equità. Fonti. Trasporti Viabilità

Indice. Introduzione. Gli indicatori Policy. Offerta e domanda di trasporto pubblico Produttività Efficacia. Equità. Fonti. Trasporti Viabilità 18 Indice Introduzione Gli indicatori Policy Trasporti Viabilità Offerta e domanda di trasporto pubblico Produttività Efficacia Qualità Accessibilità Equità Fonti 19 Offerta di trasporto Qual è l estensione

Dettagli

4. TRASPORTI E INFRASTRUTTURE

4. TRASPORTI E INFRASTRUTTURE Densità di autovetture circolanti nelle città metropolitane (fonte: Istat, 1998; auto circolanti per chilometri quadrati di territorio comunale) 4. TRASPORTI E INFRASTRUTTURE 4.1. LE AUTO SEMPRE PADRONE

Dettagli

IL MERCATO IMMOBILIARE RESIDENZIALE ITALIANO

IL MERCATO IMMOBILIARE RESIDENZIALE ITALIANO UBH MARKET REPORT IL MERCATO IMMOBILIARE RESIDENZIALE ITALIANO Primo Trimestre 2010 Aprile 2010 Sembra rallentare la tendenza alla discesa dei comuni non capoluogo, si rianima il mercato dei capoluoghi.

Dettagli

Domande Domande 1. Sesso F M 2. Età < 10 10-15 15-17 > 17 3. Classe e scuola frequentata 4. In quale zona o frazione abiti? 5. Ti senti sicuro nella città in cui vivi?, sempre Abbastanza Poco

Dettagli

DOMANDA DI ISCRIZIONE ALL ALBO DEGLI AUTOTRASPORTATORI DI COSE PER CONTO DI TERZI (L. 298/1974 - D.Lgs. 395/2000 D.M. 161/2005)

DOMANDA DI ISCRIZIONE ALL ALBO DEGLI AUTOTRASPORTATORI DI COSE PER CONTO DI TERZI (L. 298/1974 - D.Lgs. 395/2000 D.M. 161/2005) Marca da Bollo 14,62 ALLA PROVINCIA DELLA SPEZIA UFFICIO TRASPORTI Via V. Veneto, n 2 19100 LA SPEZIA tel.0187-742217 fax. 0187-742359 DOMANDA DI ISCRIZIONE ALL ALBO DEGLI AUTOTRASPORTATORI DI COSE PER

Dettagli

Gli spostamenti quotidiani per motivi di studio o lavoro

Gli spostamenti quotidiani per motivi di studio o lavoro Gli spostamenti quotidiani per motivi di studio o lavoro 4 agosto 2014 L Istat diffonde i dati definitivi del 15 Censimento generale della popolazione e delle abitazioni relativi agli spostamenti pendolari

Dettagli