Studi sull eziologia dei Tumori Cutanei: risultati, problemi prospettive

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Studi sull eziologia dei Tumori Cutanei: risultati, problemi prospettive"

Transcript

1 Studi sull eziologia dei Tumori Cutanei: risultati, problemi prospettive CPO Registro Tumori Piemonte Stefano Rosso, Roberto Zanetti Riunione del Comitato Scientifico CPO, Torino, 3 ottobre 2008

2 Correva l anno 1982 Studio promosso da IARC e IACR: Descriptive epidemiology of malignant melanoma

3

4 In quegli anni i primi studi caso-controllo sull eziologia del melanoma Klepp O, Magnus K. Some environmental and bodily characteristics of melanoma patients. A case-control study. Int J Cancer ; 23: Adam SA, Sheaves JK, Wright, Mosser G, arris RW, Vessey MP. A casecontrol study of the possible association between oral contraceptives and malignant melanoma. Br J Cancer. 1981; 44: MacKie RM, Aitchison T. Severe sunburn and subsequent risk of primary cutaneous malignant melanoma in Scotland. Br J Cancer. 1982; 46: Lew RA, Sober AJ, Cook, Marvell R, Fitzpatrick TB. Sun exposure habits in patients with cutaneous melanoma: a case control study. J Dermatol Surg Oncol. 1983; 9: Acquavella JF, Wilkinson GS, Tietjen GL, Key CR, Stebbings J, Voelz GL. A melanoma case-control study at the Los Alamos ational Laboratory. ealth Phys. 1983; 45: Beral V, Evans S, Shaw, Milton G. Cutaneous factors related to the risk of malignant melanoma. Br J Dermatol. 1983; 109:

5 e nel 1984 parte il nostro primo studio caso-controllo sull eziologia del melanoma

6 Gli studi di quegli anni olman CD, Armstrong BK. Cutaneous malignant melanoma and indicators of total accumulated exposure to the sun: an analysis separating histogenetic types. JCI 1984; 73: olman CD, Armstrong BK. Pigmentary traits, ethnic origin, benign nevi, and family history as risk factors for cutaneous malignant melanoma. JCI 1984; 72: Elwood JM, Gallagher RP, ill GB, Spinelli JJ, Pearson JC, Threlfall W. Pigmentation and skin reaction to sun as risk factors for cutaneous melanoma: Western Canada Melanoma Study. Br Med J (Clin Res Ed). 1984; 288: Beral V, Evans S, Shaw, Milton G. Oral contraceptive use and malignant melanoma in Australia. Br J Cancer. 1984; 50:

7 I nostri risultati Zanetti R, Rosso S, Colonna S, Martina G, Paudice A. Casecontrol study on malignant skin melanoma in the Turin province. G Ital Dermatol Venereol. 1988; 123: Zanetti R, Rosso S, Faggiano F, Roffino R, Colonna S, Martina G. A case-control study of melanoma of the skin in the province of Torino, Italy. Rev Epidemiol Sante Publique. 1988; 36: Zanetti R, Franceschi S, Rosso S, Bidoli E, Colonna S. Cutaneous malignant melanoma in females: the role of hormonal and reproductive factors. Int J Epidemiol. 1990; 19: Zanetti R, Franceschi S, Rosso S, Colonna S, Bidoli E. Cutaneous melanoma and sunburns in childhood in a southern European population. Eur J Cancer. 1992; 28A:

8 the role of hormonal and reproductive factors Karagas MR, Stukel TA, Dykes J, Miglionico J, Greene MA, Carey M, Armstrong B, Elwood JM, Gallagher RP, Green A, olly EA, Kirkpatrick CS, Mack T, Osterlind A, Rosso S, Swerdlow AJ. A pooled analysis of 10 casecontrol studies of melanoma and oral contraceptive use. Br J Cancer 2002; 86: Karagas MR, Zens MS, Stukel TA, Swerdlow AJ, Rosso S, Osterlind A, Mack T, Kirkpatrick C, olly EA, Green A, Gallagher R, Elwood JM, Armstrong BK. Pregnancy history and incidence of melanoma in women: a pooled analysis. Cancer Causes Control. 2006; 17: 11-9.

9 Cutaneous melanoma and sunburns in childhood Zanetti R. et al Rev Epidemiol Sante Publique: total number of weeks spent at beach during holidays in childhood is associated with an increased risk in men: OR=2.4( ) 3.7( ) Østerlind et al Int J Cancer: OR=3.7 ( )

10 Ipotesi dell esposizione intermittente al sole Armstrong BK. Epidemiology of malignant melanoma: intermittent or total accumulated exposure to the sun? J Dermatol Surg Oncol. 1988; 14: Zanetti R. et al Rev Epidemiol Sante Publique: The increased risk of intense and occasional sun exposure has been confirmed

11 Gli studi sui carcinomi cutanei Kricker A, Armstrong BK, English DR, eenan PJ (1991) Pigmentary and cutaneous risk factors for non-melanocytic skin cancer - a case-control study. Int J Cancer, 48: Gallagher RP, ill GB, Bajdic CD, Fincham S, Coldman AJ, McLean DI, Threlfall WJ (1995a) Sunlight exposure, pigmentary factors, and risk of nonmelanocytic skin cancer. I. Basal cell carcinoma. Arch Dermatol 131: Gallagher RP, ill GB, Bajdic CD, Fincham S, Coldman AJ, McLean DI, Threfall WJ (1995b) Sunlight exposure, pigmentary factors, and risk of nonmelanocytic skin cancer. II. Squamous cell carcinoma. Arch Dermatol 131:

12 Lo studio elios I sui carcinomi cutanei Studio multicentrico (Italia, Francia, Spagna, Svizzera) caso-controllo sui carcinomi cutanei sqamocellulari e basocellulari Reclutamento: BCC, 228 SCC, 1795 controlli

13 I nostri risultati sui carcinomi cutanei Zanetti R, Rosso S, Martinez C, avarro C, Schraub S, Sancho-Garnier, Franceschi S, Gafa L, Perea E, Tormo MJ, Laurent R, Schrameck C, Cristofolini M, Tumino R, Wechsler J. The multicentre south European study 'elios'. I: Skin characteristics and sunburns in basal cell and squamous cell carcinomas of the skin. Br J Cancer. 1996; 73: Rosso S, Zanetti R, Martinez C, Tormo MJ, Schraub S, Sancho-Garnier, Franceschi S, Gafa L, Perea E, avarro C, Laurent R, Schrameck C, Talamini R, Tumino R, Wechsler J. The multicentre south European study 'elios'. II: Different sun exposure patterns in the aetiology of basal cell and squamous cell carcinomas of the skin. Br J Cancer. 1996; 73: Rosso S, Zanetti R, Pippione M, Sancho-Garnier. Parallel risk assessment of melanoma and basal cell carcinoma: skin characteristics and sun exposure. Melanoma Res. 1998; 8: Zanetti R, Gafa L, Franceschi S, Pippione M, Rosso S. Estimate of the proportion of skin tumors attributable to sun exposure in 3 Italian populations. Epidemiol Prev. 1999; 23: Rosso S, Joris F, Zanetti R. Risk of basal and squamous cell carcinomas of the skin in Sion, Switzerland: a case-control study. Tumori. 1999; 85: Suarez B, Lopez-Abente G, Martinez C, avarro C, Tormo MJ, Rosso S, Schraub S, Gafa L, Sancho- Garnier, Wechsler J, Zanetti R. Occupation and skin cancer: the results of the ELIOS-I multicenter case-control study. BMC Public ealth. 2007; 7: 180 Zanetti R, Rosso S, Martinez C, ieto A, Miranda A, Mercier M, Loria DI, Osterlind A, Greiner R, avarro C, Fabbrocini G, Barbera C, Rancho-Garnier, Gafa L, Chiarugi A, Mossoti R. Comparison of risk patterns in carcinoma and melanoma of the skin in men: a multi-centre case-case-control study. Br J Cancer. 2006; 94:

14 Meta-analisi sul melanoma Bliss JM, Ford D, Swerdlow AJ, et al. Risk of cutaneous melanoma associated with pigmentation characteristics and freckling: systematic overview of 10 case-control studies. The International Melanoma Analysis Group (IMAGE). Int J Cancer, 1995; 62: Elwood JM, Jopson J. Melanoma and sun exposure: an overview of published results. Int J Cancer. 1997; 73: Whiteman DC, Whiteman CA, Green AC. Childhood sun exposure as a risk factor for melanoma: a systematic review of epidemiologic studies. Cancer Causes Control, 2001; 12: Gandini S, Sera F, Cattaruzza MS, Pasquini P, Abeni D, Boyle P, Melchi CF. Meta-analysis of risk factors for cutaneous melanoma: I. Common and atypical naevi. Eur J Cancer, 2005; 41: Gandini S, Sera F, Cattaruzza MS, Pasquini P, Picconi O, Boyle P, Melchi CF. Meta-analysis of risk factors for cutaneous melanoma: II. Sun exposure. Eur J Cancer, 2005; 41: Gandini S, Sera F, Cattaruzza MS, Pasquini P, Zanetti R, Masini C, Boyle P, Melchi CF. Meta-analysis of risk factors for cutaneous melanoma: III. Family history, actinic damage and phenotypic factors. Eur J Cancer. 2005; 41:

15

16 LA curva dose-risposta Rosso, Zanetti, Pippione, Sancho-Garnier, Melanoma Res 1998; 8:

17 senza trascurare gli aspetti di metodologia della misura Wechsler J, Zanetti R, Schrameck C, Rosso S, Pippione M, Linares J, Laurent R, Ortuno G, Boi S, Gafa L, Joris F, Spatz A, Barneon G, Sacerdote C, Sancho-Garnier and the ELIOS Group. Reproducibility of histopathologic diagnosis and classification of non-melanocytic skin cancer: a panel exercise in the framework of the multicenter southern European study ELIOS. Tumori. 2001; 87: Rosso S, Minarro R, Schraub S, Tumino R, Franceschi S, Zanetti R. Reproducibility of skin characteristic measurements and reported sun exposure history. Int J Epidemiol. 2002; 31:

18 All inizio del millennio nuovi studi su markers biologici Studi su markers somatici del melanoma (es. BRAF), proto-oncogeni (es CDK2C) o polimorfismi (MC1R) Studi su marker biochimici: melanine

19

20 Tyrosinase O COO O 2 O CO 2 O 2 O CO 2 O O O O O O DICA O O COO 2 O 2 O 2 Tyrosine DOPA Dopaquinone - + O Dopachrome EUMELAIS O Zn 2+ O O O O COO O O O DI O O O [O ] O O O COO -C O 2 CO 2 CO 2 CO 2 O O COO Leucodopachrome Zn 2+ O COO O COO O COO 2 S S S 2 CO 2 CO 2 O S O COO CO 2 ) 2 O S O S 2 COO COO COO 2 5-S -Cysteinyldopa S 2 O CO 2 O COO cysteinyldopa S S cysteinyldopa dopaquinone O 2 2 O O O 2 C 2 2 COO CO 2 O CO 2 S S S CO 2 2 COO PEOMELAIS and TRICOCROMES

21 IDETIFICATIO AD QUATITATIO OF MELAIS I PIGMETED TISSUES DEGRADATIVE APPROAC (degradation of pigmented tissue) Spectrophotometric analysis PLC analysis COMPLEMETARY APPROAC: In vitro reconstruction of the biosynthetic pathway

22 un lungo periodo trascorso ad affinare le metodiche d analisi Zanetti R, Prota G, apolitano A, Martinez C, Sancho-Garnier, Osterlind A, Sacerdote C, Rosso S. Development of an integrated method of skin phenotype measurement using the melanins. Melanoma Res. 2001; 11: Zoccola M, Mossoti R, Innocenti R, Loria DI, Rosso S, Zanetti R. ear infrared spectroscopy as a tool for the determination of eumelanin in human hair. Pigment Cell Res. 2004; 17: Zoccola M, Mossotti R, Innocenti R, Loria DI, Rosso S, Zanetti R. A new approach in the determination of eumelanin in human hair using near infrared spectroscopy. IR news : Zanetti R, Zoccola M, Mossotti R, Innocenti R, Loria DI, Rosso S; elios 2 Working Group. PTCA determination in human hair: reliability and analytical aspects. Med Sci Monit. 2006; 12: 23-8.

23 Studio elios 2 Studio multi-centrico (Italia, Francia, Spagna, Portogallo, Danimarca, Germania, Argentina) su BCC (215), SCC (139), CMM (214) e gruppo di controllo (349) Reclutamento: Determinazione delle melanine su campioni di capelli

24 Determinazione di eumelanine su campioni di capelli Materiali: 100 campioni di capelli di casi (melanoma) 100 campioni di capelli di controlli Le eumelanine nei campioni di capelli sono state ossidate con 2 O 2 e il marker strutturale quantitativo delle eumelanine, il PTCA, è stato determinato tramite PLC. Colonna: C18 Xterra (Waters) 30 C Eluente: 97% acido formico 0.4 M e sodio ottanosulfonato 0.5mM p 2.5, 3%metanolo, (vol/vol) Flusso : 0.7ml/min Detector: UV 270 nm I campioni di capelli (10 mg) sono stati immersi in ao 1 contenente 2 O 2 e lasciati reagire per 24 h, a 20 C sotto agitazione. La 2 O 2 residua è stata decomposta con aggiunta di a 2 S 2 O 5 la miscela è stata acidificata a p 4 e centrifugata. Il supernatante è stato filtrato e iniettato per analisi PLC.

25 Determinazione di PTCA su capelli tramite PLC Capelli rossi PTCA (ng/mg) Capelli rossi 30 Capelli biondi 50 Capelli biondi Capelli castani Capelli castani 100 Capelli neri Capelli neri La resa di PTCA è di circa il 6-7% a partire da DICA melanine Il PTCA deriva soprattutto da DICA unità delle melanine, e in bassa quantita da DI unità: In capelli di differente colore il rapporto DI/DICA non è costante. Profili cromatografici ottenuti dalla miscela di degradazione di quattro campioni di capelli di differente colore: capelli rossi, biondi, bruni e neri. PTCA è formato in bassa quantità da feomelanine ossidate con 2 O 2..

26

27 Table 2. Risk of CMM for different levels and measurement scale of PTCA (eumelanin) in hair. In parenthesis 95% credible regions PAEL A Category of exposure for level of PTCA in ng/mg Case + Control - Case - Control + Crude OR Adj OR AdjOR FS 50 < ( ) ( ) ( ) ( ( ) ( ) ( ) ( ) ( ) ( ) ( ) ( ) ( ) ( ) ( ) PAEL B Cut-off at 85 ng/mg Case + Control - Case - Control + Crude OR Adj OR AdjOR FS 85 < vs ( ) ( ) ( ) PAEL C Continuous scale Case < Control * Case > Control # Crude OR Adj OR AdjOR FS range ng/mg ( ) ( ) ( ) * number of pairs where PTCA levels were lower in cases # number of pairs where PTCA levels were lower in controls

28 Table 4. Risk of CMM for eumelanin in hair measured with IR (cut-off at 85 ng/mg) and corrected with calibration study. In parenthesis 95% credible regions umber of discordant pairs Case + Control - Case - Control Crude ORs Crude & Crude OR Corrected OR ( ) ( ) Adjusted by risk group strata* Adjusted & Adjusted OR Corrected OR ( ) ( ) * Four risk group strata from observed combinations of eye colour, number of naevi and hair colour

29 uman pigmentation-related genes Locus Protein Function Melanosome proteins TYR Tyrosinase Oxidation of tyrosine, dopa TYRP1 gp75, TRYP1 DICA-oxidase, TYR stabilisation DCT DCT, TRYP2 Dopachrome tautomerase SILV gp100, pmel17, Silver DICA-polymerisation and melanosome striations OCA2 P-protein p of melanosome and melanosome maturation MATP MATP, AIM-1 Melanosome maturation Signal proteins ASIP Agouti signal protein MC1R antagonist MC1R MS receptor G-protein coupled receptor POMC POMC, MS, ACT MC1R agonist OA1 OA1 protein G-protein coupled receptor MITF MITF Transcription factor Proteins involved in melanosome transport or uptake by keratinocytes MYO5A MyosinVa Motor protein RAB27A Rab27a RAS family protein PS1 PS1 Organelle biogenesis and size PS6 PS6 Organelle biogenesis

30 Estimates of population attributable fraction in different countries Germany/Denmark 43.9 France 26.4 Italy 17.8 Spain 13.6

31 Summary of results from the GEM study ucleotide excision repair genes XPD 312 (OR 1.5) XPD 751 (OR 1.4) Millikan et al 2006 CDK2A Berwick et al 2006 (OR 4.3 p<0.05) MC1R Dwyer et al 2003 (OR 1.4 ns) MC1R Kanetsky et al 2006 (OR 1.6 p<0.05) EGF G/G vs A/A (OR 1.09 ns) Amend et al 2004 IK4A (OR 7.2 ns) Berwick et al 2004

32 Sun Exposure Analysis Erythemal UV dose (age 10) SPM MPM OR unadj OR adj1 OR adj2 CDK2A (-) (controls) (cases) Low exposure (reference) 1.00 (reference) 1.00 (reference) igh exposure ( ) 1.62 ( ) 1.39 ( ) CDK2A (+) Low exposure (reference) 1.00 (reference) 1.00 (reference) igh exposure ( ) 1.25 ( ) 3.44 ( ) OR unadj : unadjusted ORs OR adj1 : Adjusted ORs - age, sex and age*sex interaction OR adj2 : Adjusted ORs - centre (7 centres), tan (4 levels), European ancestry, age, sex and age*sex interaction

33

34 un nuovo filone di studi su melanoma, Parkinson e LevoDopa Zanetti R, Loria DI, Rosso S. Melanoma, Parkinson's disease and levodopa: causal or spurious link? A review of the literature. Melanoma Res. 2006; 16: Zanetti R, Rosso S Levodopa and risk of melanoma. Lancet. 2007; 369: Zanetti R, Rosso S, Loria DI. Parkinson s disease and cancer. Cancer Epidemiol Biomarkers Prev 2007; 16: 1081.

35 le nuove sfide Estensione delle analisi con metodica IR su melanine e carcinomi cutanei Studi congiunti sui marker biochimici e genetici Ruolo dell esposizione solare come fattore prognostico Studio di coorte su pazienti con Parkinson Dosimetria UV

36 Estensione delle analisi con metodica IR su melanine e carcinomi cutanei Progetto Ricerca Sanitaria Finalizzata bando 2007: Individuazione di gruppi ad alto rischio di tumore cutaneo: misurazione con metodo spettrofotometrico (nir) della eumelanina.

37 Studi congiunti sui marker biochimici e genetici uman pigmentation-related genes Locus Protein Function Melanosome proteins TYR Tyrosinase Oxidation of tyrosine, dopa TYRP1 gp75, TRYP1 DICA-oxidase, TYR stabilisation DCT DCT, TRYP2 Dopachrome tautomerase SILV gp100, pmel17, Silver DICA-polymerisation and melanosome striations OCA2 P-protein p of melanosome and melanosome maturation MATP MATP, AIM-1 Melanosome maturation Signal proteins ASIP Agouti signal protein MC1R antagonist MC1R MS receptor G-protein coupled receptor POMC POMC, MS, ACT MC1R agonist OA1 OA1 protein G-protein coupled receptor MITF MITF Transcription factor Proteins involved in melanosome transport or uptake by keratinocytes MYO5A MyosinVa Motor protein RAB27A Rab27a RAS family protein PS1 PS1 Organelle biogenesis and size PS6 PS6 Organelle biogenesis

38 Ruolo dell esposizione solare come fattore prognostico Rosso S, Sera F, Segnan, Zanetti R. Sun exposure prior to diagnosis is associated with improved survival in melanoma patients: Results from a long-term follow-up study of Italian patients. Eur J Cancer. 2008; 44: e di altri fattori che possono influenzare la prognosi dei melanomi: Studio GEM2: studio di follow-up di casi (MPM) e controlli (SPM)

39 Studio di coorte su pazienti con Parkinson Identificazione dei pazienti con Parkinson attraverso i sistemi informativi correnti (SDO e farmaceutica)

40 Dosimetria UV Progetto di Ricerca Sanitaria Finalizzata, bando Prevenzione dei Tumori Cutanei: Sviluppo di uno Strumento e di un Metodo per la Dosimetria individuale dell Esposizione a Radiazione Solare.

Effetti sanitari della radiazione UV e valutazione anamnestica dell esposizione

Effetti sanitari della radiazione UV e valutazione anamnestica dell esposizione Effetti sanitari della radiazione UV e valutazione anamnestica dell esposizione Stefano Rosso CPO Registro tumori Piemonte Vercelli, 24 marzo 2009 Workshop UV I danni da UV In generale, la capacità di

Dettagli

Sinossi dei disegni di studio

Sinossi dei disegni di studio Sinossi dei disegni di studio di intervento osservazionali serie di casi trasversale ecologici individuali quasisperimentali sperimentali (RCT) coorte caso-controllo Studi caso-controllo Il punto di partenza

Dettagli

IL NODULO ALLA MAMMELLA

IL NODULO ALLA MAMMELLA IL NODULO ALLA MAMMELLA SCUOLA REGIONALE DI FORMAZIONE SPECIFICA IN MEDICINA GENERALE 18.04.2012 Giancarlo Bisagni Dipartimento di Oncologia SERVIZIO SANITARIO REGIONALE EMILIA-ROMAGNA AZIENDA OSPEDALIERA

Dettagli

Università del Piemonte Orientale. Master per data manager. Epidemiologia dei tumori. Screening in oncologia

Università del Piemonte Orientale. Master per data manager. Epidemiologia dei tumori. Screening in oncologia Università del Piemonte Orientale Master per data manager Epidemiologia dei tumori Screening in oncologia Epidemiologia Che cos è l epidemiologia Metodi e strumenti La descrizione epidemiologica di una

Dettagli

I tumori correlati all HPV e nuove tecniche di screening. Guglielmo Ronco CPO Piemonte

I tumori correlati all HPV e nuove tecniche di screening. Guglielmo Ronco CPO Piemonte I tumori correlati all HPV e nuove tecniche di screening Guglielmo Ronco CPO Piemonte Estimated number of new cancer cases occurring in 2008 attributable to HPV by anatomic site and gender, (de Martel

Dettagli

Melanomi in Ticino. Andrea Bordoni. Registro Tumori Canton Ticino Istituto cantonale di Patologia Locarno

Melanomi in Ticino. Andrea Bordoni. Registro Tumori Canton Ticino Istituto cantonale di Patologia Locarno Melanomi in Ticino Andrea Bordoni Registro Tumori Canton Ticino Istituto cantonale di Patologia Locarno 1 Incidenza standardizzata per età Melanoma, 2008 2 Incidenza standardizzata per età Melanoma, 2003-2007

Dettagli

Basi scientifiche per la definizione di linee-guida in ambito clinico per il Melanoma cutaneo

Basi scientifiche per la definizione di linee-guida in ambito clinico per il Melanoma cutaneo Basi scientifiche per la definizione di linee-guida in ambito clinico per il Melanoma cutaneo Febbraio 2012 a b PREFAZIONE La formulazione di testi sulle Basi Scientifiche Linee Guida per le diverse Patologie

Dettagli

SCREENING PER LA PREVENZIONE DEL TUMORE DELLA MAMMELLA

SCREENING PER LA PREVENZIONE DEL TUMORE DELLA MAMMELLA SCREENING PER LA PREVENZIONE DEL TUMORE DELLA MAMMELLA Controversie sullo screening mammografico: pro e contro Edda Simoncini Breast Unit A.O.Spedali Civili Brescia Spedali Civili di Brescia Azienda Ospedaliera

Dettagli

Guglielmo Ronco CPO Piemonte

Guglielmo Ronco CPO Piemonte Efficacy of human papillomavirus testing for the detection of invasive cervical cancers and cervical intraepithelial neoplasia: a randomised controlled trial. Guglielmo Ronco CPO Piemonte Studio NTCC Trial

Dettagli

GRAVIDANZA DOPO CANCRO: QUANDO? Giovanna Scarfone - Stefania Noli Fondazione IRCCS Ca Granda Opsedale Maggiore Policlinico, Milano

GRAVIDANZA DOPO CANCRO: QUANDO? Giovanna Scarfone - Stefania Noli Fondazione IRCCS Ca Granda Opsedale Maggiore Policlinico, Milano GRAVIDANZA DOPO CANCRO: QUANDO? Giovanna Scarfone - Stefania Noli Fondazione IRCCS Ca Granda Opsedale Maggiore Policlinico, Milano Timing e outcome della gravidanza dopo carcinoma Inquadramento ed Entità

Dettagli

Un approccio chimico allo studio delle feomelanine, i pigmenti dei capelli rossi

Un approccio chimico allo studio delle feomelanine, i pigmenti dei capelli rossi Un approccio chimico allo studio delle feomelanine, i pigmenti dei capelli rossi Lucia Panzella Dipartimento di Chimica Organica e Biochimica Università di Napoli Federico II Amedeo Modigliani Giovane

Dettagli

Morbosità oncologica ed inquinamento atmosferico. Dr. Fabrizio Limonta Direttore Dipartimento PAC ASL Lecco

Morbosità oncologica ed inquinamento atmosferico. Dr. Fabrizio Limonta Direttore Dipartimento PAC ASL Lecco Morbosità oncologica ed inquinamento atmosferico Dr. Fabrizio Limonta Direttore Dipartimento PAC ASL Lecco Premessa storica The Great Smog - Londra, Dicembre 1952 Inverno rigido ( consumo carbone) + inversione

Dettagli

Basi scientifiche per la definizione di linee-guida in ambito clinico per il Melanoma cutaneo

Basi scientifiche per la definizione di linee-guida in ambito clinico per il Melanoma cutaneo Basi scientifiche per la definizione di linee-guida in ambito clinico per il Melanoma cutaneo Febbraio 2012 a b PREFAZIONE La formulazione di testi sulle Basi Scientifiche Linee Guida per le diverse Patologie

Dettagli

Differenze di sopravvivenza e percorsi di diagnosi e trattamento in Europa

Differenze di sopravvivenza e percorsi di diagnosi e trattamento in Europa L impatto dei tumori sui sistemi sanitari: approcci ed esperienze a confronto Aula Marconi, CNR, P.le Aldo Moro, 7 - Roma 4 febbraio 2014 Differenze di sopravvivenza e percorsi di diagnosi e trattamento

Dettagli

Milano, 28-30 Ottobre 2015. Carlotta Buzzoni 1, Donella Puliti 1, Alessandro Barchielli 1, Marco Zappa 1 e Jonas Hugosson 2 per ERSPC Working2 Group

Milano, 28-30 Ottobre 2015. Carlotta Buzzoni 1, Donella Puliti 1, Alessandro Barchielli 1, Marco Zappa 1 e Jonas Hugosson 2 per ERSPC Working2 Group Approccio Incidence based mortality per la valutazione della riduzione di mortalità per carcinoma prostatico nello studio randomizzato europeo sullo screening per tumore della prostata (ERSPC) Milano,

Dettagli

Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5

Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5 Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5 L'unico test che fornisce una valutazione accurata dell aggressività del cancro alla prostata Un prodotto di medicina prognostica per il cancro della prostata.

Dettagli

Quando la protezione diventa prevenzione

Quando la protezione diventa prevenzione Quando la protezione diventa prevenzione Actinica Lotion Prevenzione clinicamente dimostrata delle diverse forme di tumore della pelle non melanoma nei pazienti a rischio 1 Fonti: 1. Ulrich C et al. Br

Dettagli

EPIDEMIOLOGIA DELLE RF: AGGIORNAMENTI

EPIDEMIOLOGIA DELLE RF: AGGIORNAMENTI EPIDEMIOLOGIA DELLE RF: AGGIORNAMENTI Telefoni cellulari e tumori cerebrali: risultati dello studio Interphone Susanna Lagorio Centro Nazionale di Epidemiologia (CNESPS) Istituto Superiore di Sanità 16-9-2010

Dettagli

S.Terrazzino 1, L.Deantonio 2,3, S.Cargnin 1, L.Donis 3, C.Pisani 3, L.Masini 3, G.Gambaro 3, P.L.Canonico 1, A.A. Genazzani 1, M.

S.Terrazzino 1, L.Deantonio 2,3, S.Cargnin 1, L.Donis 3, C.Pisani 3, L.Masini 3, G.Gambaro 3, P.L.Canonico 1, A.A. Genazzani 1, M. Azienda Ospedaliera Maggiore della Carità Università degli studi del Piemonte Orientale Divisione Universitaria di Radioterapia Direttore Prof. Marco Krengli Ruolo dei polimorfismi del DNA mitocondriale

Dettagli

Il network europeo e lo Studio CERP 2010

Il network europeo e lo Studio CERP 2010 Il network europeo e lo Studio CERP 2010 Il consorzio di ricerca EPRC Il Research network della Società Europea di Cure Palliative Il Centro europeo di ricerca in cure palliative (PCR) 1 Il network europeo

Dettagli

Cosa fare quando è presente una predisposizione genetica? Olivia Pagani

Cosa fare quando è presente una predisposizione genetica? Olivia Pagani Cosa fare quando è presente una predisposizione genetica? Olivia Pagani Probabilità nella Popolazione Generale Carcinoma mammario 11% Carcinoma dell ovaio 0.7% PERCHE UNA CONSULENZA GENETICA ONCOLOGICA?

Dettagli

Nuove prospettive per la diagnosi precoce del tumore al polmone!!!! Ugo Pastorino! Chirurgia Toracica, Istituto Nazionale Tumori, Milano!

Nuove prospettive per la diagnosi precoce del tumore al polmone!!!! Ugo Pastorino! Chirurgia Toracica, Istituto Nazionale Tumori, Milano! GIORNATA MONDIALE SENZA TABACCO! WORLD NO -TOBACCO DAY 2015! ISS - Roma, 29 maggio 2015! Nuove prospettive per la diagnosi precoce del tumore al polmone!!!! Ugo Pastorino! Chirurgia Toracica, Istituto

Dettagli

Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5

Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5 Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5 L'unico test che fornisce una valutazione accurata dell aggressività del cancro alla prostata Un prodotto di medicina prognostica per il cancro della prostata.

Dettagli

Confondimento da indicazione ed immeasurable time-bias: alcuni esempi pratici

Confondimento da indicazione ed immeasurable time-bias: alcuni esempi pratici Triple Whammy - Fisiopatologia Confondimento da indicazione ed immeasurable time-bias: alcuni esempi pratici Francesco Lapi, PharmD, PhD Health Search, Società Italiana di Medicina Generale Confondimento

Dettagli

La malattia oligometastatica: clinica o biologia nella strategia terapeutica?

La malattia oligometastatica: clinica o biologia nella strategia terapeutica? La malattia oligometastatica: clinica o biologia nella strategia terapeutica? Lucia Del Mastro SS Sviluppo Terapie Innovative Bergamo 6 luglio 2014 IRCCS Azienda Ospedaliera Universitaria San Martino IST

Dettagli

Innovazioni terapeutiche in Oncologia Medica Cagliari 23/24 Giugno 2005

Innovazioni terapeutiche in Oncologia Medica Cagliari 23/24 Giugno 2005 Innovazioni terapeutiche in Oncologia Medica Cagliari 23/24 Giugno 2005 Associazione Trastuzumab e chemioterapia nel carcinoma mammario metastatico e localmente avanzato. Nostra casistica. Carlo Floris

Dettagli

ENDOMETRIOSI E CANCRO

ENDOMETRIOSI E CANCRO ENDOMETRIOSI E CANCRO Bergamo, 7 marzo 2014 Giorgia Mangili Alice Bergamini - Ginecologia Oncologica IRCCS San Raffaele Milano ENDOMETRIOSI E CANCRO Tutto questo è giustificato? Corriere Salute Aprile

Dettagli

Aspetti nutrizionali: Sarcopenia e prevenzione della perdita di massa magra

Aspetti nutrizionali: Sarcopenia e prevenzione della perdita di massa magra Aspetti nutrizionali: Sarcopenia e prevenzione della perdita di massa magra Luca Busetto Dipartimento di Medicina - DIMED Università degli Studi di Padova Centro per lo Studio e il Trattamento Integrato

Dettagli

I dati dei Registri Tumori a supporto della ricerca

I dati dei Registri Tumori a supporto della ricerca 13-15 Aprile 2016 Reggio Children c/o Centro Internazionale Loris Malaguzzi REGGIO EMILIA I dati dei Registri Tumori a supporto della ricerca Diego Serraino, Luigino Dal Maso, Unità di Epidemiologia Oncologica

Dettagli

Incidenza e patogenesi delle complicanze tromboemboliche

Incidenza e patogenesi delle complicanze tromboemboliche Incidenza e patogenesi delle complicanze tromboemboliche Alessandro Inno Ospedale Sacro Cuore don Calabria Negrar - Verona Trombosi e cancro Armand Trousseau (1801-1867) Patogenesi Donnellan et al, Curr

Dettagli

TUTTI I TUMORI MALIGNI

TUTTI I TUMORI MALIGNI -14 ANNI TUTTI I TUMORI MALIGNI E I NON MALIGNI DEL SISTEMA NERVOSO CENTRALE (SNC) ALL MALIGNANT TUMOURS AND NON-MALIGNANT OF THE CENTRAL NERVOUS SYSTEM (CNS) TUTTI I TUMORI MALIGNI E I NON MALIGNI DELL

Dettagli

A relazione dell'assessore Cavallera:

A relazione dell'assessore Cavallera: REGIONE PIEMONTE BU25S1 19/06/2014 Deliberazione della Giunta Regionale 21 maggio 2014, n. 85-7675 Presa d'atto della graduatoria dei progetti vincitori del Bando Giovani Ricercatori e Ricerca Finalizzata

Dettagli

La vaccinazione HPV: dalla prevenzione primaria alla riduzione delle recidive G. Baitelli G. Tisi (AO Spedali Civili BS)

La vaccinazione HPV: dalla prevenzione primaria alla riduzione delle recidive G. Baitelli G. Tisi (AO Spedali Civili BS) La vaccinazione HPV: dalla prevenzione primaria alla riduzione delle recidive G. Baitelli G. Tisi (AO Spedali Civili BS) In Italia, ogni anno, si stimano 14.700 casi di CIN 2/3 e 47.000 CIN1 È INDICATO:

Dettagli

e&p anno 33 (1-2) gennaio-aprile

e&p anno 33 (1-2) gennaio-aprile Infanzia e fattori di rischio per tumori della cute: risultati di un indagine in un area italiana oggetto di una migrazione atipica Skin cancer risk factors in childhood: findings of a survey in an Italian

Dettagli

Melanoma cutaneo ereditario. Dr.ssa Francesca Gensini Sezione di Genetica Medica Università di Firenze

Melanoma cutaneo ereditario. Dr.ssa Francesca Gensini Sezione di Genetica Medica Università di Firenze Melanoma cutaneo ereditario Dr.ssa Francesca Gensini Sezione di Genetica Medica Università di Firenze In una parte degli alberi genealogici di melanoma familiare, il pattern di segregazione è suggestivo

Dettagli

Incidenza del tumore al polmone nel comune di Trieste in base alla distanza residenziale dallo stabilimento siderurgico Ferriera di Servola

Incidenza del tumore al polmone nel comune di Trieste in base alla distanza residenziale dallo stabilimento siderurgico Ferriera di Servola Incidenza del tumore al polmone nel comune di Trieste in base alla distanza residenziale dallo stabilimento siderurgico Ferriera di Servola 995-2009 Ettore Bidoli, Fabio Barbone 2, Paolo Collarile 3, Francesca

Dettagli

Misure di Associazione

Misure di Associazione Misure di Associazione Prof. Tommaso Staniscia Introduzione Esposizione e Malattia Esposizione (E) = variabile esplicativa Qualsiasi agente, ospite, o fattore ambientale che può avere un effetto sulla

Dettagli

Report dei gruppi di lavoro >> [ Mieloma multiplo ]

Report dei gruppi di lavoro >> [ Mieloma multiplo ] Report dei gruppi di lavoro >> [ Mieloma multiplo ] Relatore: M.T. PETRUCCI 27-28 ottobre 2008 Borgo S. Luigi Monteriggioni (Siena) Mieloma multiplo - Copyright FSE 1 Gruppo di lavoro 2 [ Mieloma multiplo]

Dettagli

Epidemiologia del cancro del seno in Ticino

Epidemiologia del cancro del seno in Ticino Epidemiologia del cancro del seno in Ticino Andrea Bordoni Alessandra Spitale Luca Mazzucchelli Registro Tumori Canton Ticino Istituto Cantonale di Patologia Pomeriggio di studio organizzato da: Lega ticinese

Dettagli

Alfredo Berruti Università degli Studi di Brescia Azienda Ospedaliera Spedali Civili Brescia

Alfredo Berruti Università degli Studi di Brescia Azienda Ospedaliera Spedali Civili Brescia HOT TOPICS MALATTIA METASTATICA Malattia Ormonosensibile Alfredo Berruti Università degli Studi di Brescia Azienda Ospedaliera Spedali Civili Brescia MALATTIA METASTATICA ORMONOSENSIBILE Nel paziente in

Dettagli

Valutazione delle infezioni da HPV del cavo orale in pazienti HIV positivi

Valutazione delle infezioni da HPV del cavo orale in pazienti HIV positivi Valutazione delle infezioni da HPV del cavo orale in pazienti HIV positivi Dr.ssa Francesca Mazza Dr.ssa Marianna Martinelli L infezione da HR-HPV è una delle principali cause di tumore associato ad infezione

Dettagli

Simposio I NETs: A CHE PUNTO SIAMO? Ruolo del debulking massimo.falconi@univr.it Chirurgia B, Verona MILANO, 20 Giugno 2008

Simposio I NETs: A CHE PUNTO SIAMO? Ruolo del debulking massimo.falconi@univr.it Chirurgia B, Verona MILANO, 20 Giugno 2008 Simposio I NETs: A CHE PUNTO SIAMO? Ruolo del debulking massimo.falconi@univr.it Chirurgia B, Verona MILANO, 20 Giugno 2008 Definizione di debulking Oncologica Resecare almeno il 90% del burden tumorale

Dettagli

La Radioterapia nel trattamento delle metastasi ossee: sempre la frazione unica? PierCarlo Gentile

La Radioterapia nel trattamento delle metastasi ossee: sempre la frazione unica? PierCarlo Gentile La Radioterapia nel trattamento delle metastasi ossee: sempre la frazione unica? PierCarlo Gentile 90% dei pazienti affetti da neoplasie riferisce la comparsa di una sintomatologia algica associata. EBRT

Dettagli

TREND DI INCIDENZA PER LEUCEMIA E LINFOMI NON-HODGKIN IN BAMBINI E ADOLESCENTI EUROPEI, 1991-2002.

TREND DI INCIDENZA PER LEUCEMIA E LINFOMI NON-HODGKIN IN BAMBINI E ADOLESCENTI EUROPEI, 1991-2002. TREND DI INCIDENZA PER LEUCEMIA E LINFOMI NON-HODGKIN IN BAMBINI E ADOLESCENTI EUROPEI, 1991-2002. Giulia Zigon, Gemma Gatta, Guido Pastore, Riccardo Capocaccia e gruppo di lavoro di EUROCARE XIII RIUNIONE

Dettagli

Icontraccettivi orali (CO) sono stati introdotti

Icontraccettivi orali (CO) sono stati introdotti BOLLETTINO D INFORMAZIONE SUI FARMACI DALLA RICERCA ALLA PRATICA CLINICA 85 Contraccettivi orali e tumore dell ovaio Icontraccettivi orali (CO) sono stati introdotti sul mercato da tempo, e ad oggi più

Dettagli

Edoardo Raposio Il melanoma cutaneo. Diagnosi e terapia chirurgica

Edoardo Raposio Il melanoma cutaneo. Diagnosi e terapia chirurgica A06 Edoardo Raposio Il melanoma cutaneo Diagnosi e terapia chirurgica Copyright MMXIV ARACNE editrice int.le S.r.l. www.aracneeditrice.it info@aracneeditrice.it via Quarto Negroni, 15 00040 Ariccia (RM)

Dettagli

Terapia target Nel melanoma maligno avanzato

Terapia target Nel melanoma maligno avanzato Terapia target Nel melanoma maligno avanzato La gestione del melanoma alla luce delle nuove evidenze Torino 07/11/2014 FABRIZIO CARNEVALE SCHIANCA DIVISIONE DI ONCOLOGIA MEDICA FPO IRCCS CANDIOLO. Outline

Dettagli

Epidemiologia del melanoma: cosa emerge dalla casistica

Epidemiologia del melanoma: cosa emerge dalla casistica VALUTAZIONE SANITARIA Epidemiologia del melanoma: cosa emerge dalla casistica 1997-2007 registrata presso la Clinica Dermatologica dell Università degli Studi Azienda Policlinico di Bari Stefania Guida,

Dettagli

Incidenza dei tumori in Emilia-Romagna

Incidenza dei tumori in Emilia-Romagna Modena, 2 dicembre 2015 Incidenza dei tumori in Emilia-Romagna I dati dei Registri Tumori Lucia Mangone Vice-Segretario Associazione Italiana Registri Tumori Responsabile RT Reggio Emilia Di cosa parleremo

Dettagli

IX SARCOMA DEI TESSUTI MOLLI E ALTRI TESSUTI ESCLUSO OSSO SOFT TISSUE AND OTHER EXTRAOSSEOUS SARCOMAS

IX SARCOMA DEI TESSUTI MOLLI E ALTRI TESSUTI ESCLUSO OSSO SOFT TISSUE AND OTHER EXTRAOSSEOUS SARCOMAS I tumori in Italia Rapporto AIRTUM 1 TUMORI INFANTILI -1 ANNI IX SARCOMA DEI TESSUTI MOLLI E ALTRI TESSUTI ESCLUSO OSSO SOFT TISSUE AND OTHER EXTRAOSSEOUS SARCOMAS IX SARCOMA DEI TESSUTI MOLLI E ALTRI

Dettagli

Definizione ed Epidemiologia

Definizione ed Epidemiologia Iperparatiroidismo Primario Normocalcemico: Vero o Falso? Definizione ed Epidemiologia Massimo Procopio SCDU Endocrinologia, Diabetologia e Metabolismo, A.O.U. Città della Salute e della Scienza Dipartimento

Dettagli

NSCLC - stadio iiib/iv

NSCLC - stadio iiib/iv I TUMORI POLMONARI linee guida per la pratica clinica NSCLC - stadio iiib/iv quale trattamento per i pazienti anziani con malattia avanzata? Il carcinoma polmonare è un tumore frequente nell età avanzata.

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Nome / Cognome E-mail Lucia Stocchi Cittadinanza Italiana Data di nascita 05-03-1978 Il/La sottoscritta, consapevole delle sanzioni penali e leggi speciali

Dettagli

EPATOCARCINOMA variabilità geografica, fattori di rischio e sorveglianza sanitaria

EPATOCARCINOMA variabilità geografica, fattori di rischio e sorveglianza sanitaria 13-15 Aprile 2015 Monastero dei Benedettini - Piazza Dante Alighieri, CATANIA EPATOCARCINOMA variabilità geografica, fattori di rischio e sorveglianza sanitaria [HCC - geographic variability, risk factors

Dettagli

DATI PERSONALI ESPERIENZE LAVORATIVE

DATI PERSONALI ESPERIENZE LAVORATIVE DATI PERSONALI Nome: Saverio Cognome: Caini Indirizzo: ************ Numero di telefono: (+39) *********** Indirizzo email: s.caini@ispo.toscana.it Sesso: M Data di nascita: **-**-1977 Nazionalità: Italiano

Dettagli

Diagnosi precoce: utopia o realtà?

Diagnosi precoce: utopia o realtà? Diagnosi precoce: utopia o realtà? Valter Torri Laboratorio di Metodologia per la Ricerca Clinica Dipartimento di Oncologia Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri IRCCS, Milano è il 3% del totale

Dettagli

Tommaso Stroffolini, Divisione di Gastroenterologia, Ospedale San Giacomo, Roma

Tommaso Stroffolini, Divisione di Gastroenterologia, Ospedale San Giacomo, Roma Epidemiologia dell epatite C: dati italiani Tommaso Stroffolini, Divisione di Gastroenterologia, Ospedale San Giacomo, Roma Indagini policentriche effettuate in Italia hanno evidenziato una notevole frequenza

Dettagli

Confondenti e modificatori d effetto

Confondenti e modificatori d effetto Confondenti e modificatori d effetto Se osserviamo un associazione tra esposizione e malattia, dobbiamo chiederci: 1. l associazione è valida? (ciò che abbiamo osservato riflette effettivamente la vera

Dettagli

Linfonodo sentinella. AJCC (6th edition 2002) Micrometastasi e ITC. Assenza di metastasi linfonodali

Linfonodo sentinella. AJCC (6th edition 2002) Micrometastasi e ITC. Assenza di metastasi linfonodali Dieci anni di linfonodo sentinella: un primo bilancio L. Mazzucchelli Istituto cantonale di patologia, Locarno Seno Forum 2010, Lugano Linfonodo sentinella Le metastasi linfonodali sono il fattore prognostico

Dettagli

Anticorpi monoclonali Anti-EGFR. -Ruolo Biologico -Evidenze terapeutiche -Problemi -Sviluppi futuri. Valentina Anrò

Anticorpi monoclonali Anti-EGFR. -Ruolo Biologico -Evidenze terapeutiche -Problemi -Sviluppi futuri. Valentina Anrò Anticorpi monoclonali Anti-EGFR -Ruolo Biologico -Evidenze terapeutiche -Problemi -Sviluppi futuri Valentina Anrò Ruolo Biologico Epidermal Growth Factor Receptor Extracellular Domain Transmembrane Domain

Dettagli

GLI ANDAMENTI TEMPORALI DELLA PATOLOGIA ONCOLOGICA IN ITALIA

GLI ANDAMENTI TEMPORALI DELLA PATOLOGIA ONCOLOGICA IN ITALIA e&p GLI ANDAMENTI TEMPORALI DELLA PATOLOGIA ONCOLOGICA IN ITALIA Linfomi: linfomi di Hodgkin e linfomi non Hodgkin Lymphomas: Hodgkin and non-hodgkin Lymphomas Massimo Federico, 1 Ettore M. S. Conti (

Dettagli

UN ESPERIENZA DI PREVENZIONE

UN ESPERIENZA DI PREVENZIONE Esperienze e ricerche in Medicina Generale UN ESPERIENZA DI PREVENZIONE SECONDARIA DEL MELANOMA NELLA PROVINCIA DI TREVISO NICOLÒ SEMINARA, MAURIZIO CANCIAN * Medico di Medicina Generale, Presidente Sezione

Dettagli

Un test di espressione genica per predire l aggressività del carcinoma prostatico. Il test Prolaris può orientare le decisioni mediche e chirurgiche

Un test di espressione genica per predire l aggressività del carcinoma prostatico. Il test Prolaris può orientare le decisioni mediche e chirurgiche Un test di espressione genica per predire l aggressività del carcinoma prostatico Il test Prolaris può orientare le decisioni mediche e chirurgiche Che cos è Prolaris? Una misura molecolare diretta della

Dettagli

A.A. 2016/17 Graduatoria corso di laurea in Scienze e tecniche di psicologia cognitiva

A.A. 2016/17 Graduatoria corso di laurea in Scienze e tecniche di psicologia cognitiva 1 29/04/1997 V.G. 53,70 Idoneo ammesso/a * 2 27/12/1997 B.A. 53,69 Idoneo ammesso/a * 3 18/07/1997 P.S. 51,70 Idoneo ammesso/a * 4 12/05/1989 C.F. 51,69 Idoneo ammesso/a * 5 27/01/1997 P.S. 51,36 Idoneo

Dettagli

Abbronzatura e protezione dagli UV

Abbronzatura e protezione dagli UV Abbronzatura e protezione dagli UV Le persone con la pelle scura o che si abbronzano facilmente sono meno predisposte allo sviluppo dei tumori cutanei rispetto alle persone che hanno la pelle chiara e

Dettagli

Il carcinoma della prostata

Il carcinoma della prostata Il carcinoma della prostata Incidenza, sopravvivenza e prevalenza Gemma Gatta U.S. Epidemiologia Valutativa Istituto Nazionale per lo Studio e la Cura dei tumori INT, aula G, 15 marzo 2006 INCIDENZA FONTE:

Dettagli

NUOVI ASPETTI NELLA GENETICA E NELLA CLINICA IN DIAGNOSI PRENATALE. 4 giugno 2009 - ORE 9.00 Sala Conferenze Via F. Ferrer 25/27- Busto Arsizio (VA)

NUOVI ASPETTI NELLA GENETICA E NELLA CLINICA IN DIAGNOSI PRENATALE. 4 giugno 2009 - ORE 9.00 Sala Conferenze Via F. Ferrer 25/27- Busto Arsizio (VA) NUOVI ASPETTI NELLA GENETICA E NELLA CLINICA IN DIAGNOSI PRENATALE 8.30 registrazione 9.00 introduzione presentazione 9.15 10.00 10.45 11.00 11.45 12.30 13.30 14.15 15.00 15.15 16.00 Dr. DI GIANANTONIO-Nuove

Dettagli

ALBINISMO Fenotipo pigmentario. www.albinismo.it

ALBINISMO Fenotipo pigmentario. www.albinismo.it ALBINISMO Fenotipo pigmentario I principali geni della pigmentazione. L analisi delle mutazioni del colore del mantello murino ha fornito molte informazioni sulla genetica e la biologia della pigmentazione

Dettagli

Alessandra Chiarugi Dipartimento di Scienze Dermatologiche Università di Firenze

Alessandra Chiarugi Dipartimento di Scienze Dermatologiche Università di Firenze Contributo di Alessandra Chiarugi Dipartimento di Scienze Dermatologiche Università di Firenze PIANO MIRATO REGIONALE SUL RISCHIO DA RADIAZIONE ULTRAVIOLETTA SOLARE NEI LAVORATORI OUTDOOR IL RISCHIO DA

Dettagli

INTERVENTI PUBBLICI per la DIAGNOSI PRECOCE e la PREVENZIONE del CANCRO ORALE

INTERVENTI PUBBLICI per la DIAGNOSI PRECOCE e la PREVENZIONE del CANCRO ORALE INTERVENTI PUBBLICI per la DIAGNOSI PRECOCE e la PREVENZIONE del CANCRO ORALE Silvio ABATI - Università degli Studi di Milano Alessandra MAIORANA - Università degli Studi di Brescia Centro di Collaborazione

Dettagli

Gestione della paziente con predisposizione genetica

Gestione della paziente con predisposizione genetica Gestione della paziente con predisposizione genetica Monica Zuradelli Oncologia Medica Rozzano, 27-28 Giugno 2016 ICH, Centro Congressi 67% 15% 1% 1% 1% 15% Funzione oncosoppressiva e di riparo del DNA

Dettagli

ANIMALI E UOMO ALLEATI CONTRO IL CANCRO: ATTUALITÀ E NUOVE PROSPETTIVE.

ANIMALI E UOMO ALLEATI CONTRO IL CANCRO: ATTUALITÀ E NUOVE PROSPETTIVE. ANIMALI E UOMO ALLEATI CONTRO IL CANCRO: ATTUALITÀ E NUOVE PROSPETTIVE. I tumori in medicina comparata: Oncogenesi spontanea umana ed animale Giovedì, 21 Marzo 2013 TUMORI PRIMITIVI DELL OSSO EPIDEMIOLOGIA

Dettagli

Validazione dei test HPV Annarosa Del Mistro Istituto Oncologico Veneto IOV - IRCCS, Padova

Validazione dei test HPV Annarosa Del Mistro Istituto Oncologico Veneto IOV - IRCCS, Padova GISCi 2014 Giornata precongressuale Workshop ONS Firenze, 11 giugno 2014 Validazione dei test HPV Annarosa Del Mistro Istituto Oncologico Veneto IOV - IRCCS, Padova Programma di Screening organizzato L

Dettagli

Definizione di segnale

Definizione di segnale Signal detection Laura Sottosanti Ugo Moretti Definizione di segnale Information that arises from one or multiple sources (including observations and experiments), which suggests a new potentially causal

Dettagli

Misure della relazione di occorrenza

Misure della relazione di occorrenza Misure della relazione di occorrenza (associazione tra un determinante e l outcome) Misure di effetto (teoriche) Misure di associazione (stime empiriche delle precedenti) EFFETTO: quantità di cambiamento

Dettagli

Il danno renale acuto nel paziente con nefropa1a cronica

Il danno renale acuto nel paziente con nefropa1a cronica ACUTE KIDNEY INJURY (AKI): attualità e controversie Roma, 19 Maggio 2011 Il danno renale acuto nel paziente con nefropa1a cronica Giovanni Gambaro UOC Nefrologia e Dialisi Complesso Integrato Columbus-

Dettagli

UNI EN ISO 12944-6. Corrosion protection of steel structures by protective paint systems. Laboratory performance test for

UNI EN ISO 12944-6. Corrosion protection of steel structures by protective paint systems. Laboratory performance test for via di Marmiceto, 6/C-56016 Ospeetto PISA P.IVA 01115340505 CCIAA Pi 101169 Report n 2050451/5 UNI EN ISO 12944-6 Corrosion protection of steel structures by protective paint systems Laboratory performance

Dettagli

PDTA di Oncologia Toracica Nuove prospettive nel trattamento farmacologico

PDTA di Oncologia Toracica Nuove prospettive nel trattamento farmacologico Martedì dell Ordine Ordine dei Medici di Parma, 1.12.2015 PDTA di Oncologia Toracica Nuove prospettive nel trattamento farmacologico Dott. Marcello Tiseo Oncologia Medica Coordinatore PDTA Oncologia Toracica

Dettagli

Errori medici: Progetto Regionale per ridurre gli eventi avversi in ospedale. Ugo Moretti

Errori medici: Progetto Regionale per ridurre gli eventi avversi in ospedale. Ugo Moretti Errori medici: Progetto Regionale per ridurre gli eventi avversi in ospedale Ugo Moretti 1. Adverse events Adverse event Any abnormal sign, symptom, or laboratory test, or any syndromic combination of

Dettagli

I SECONDI TUMORI PRIMARI DOPO IL TUMORE DELLA MAMMELLA: RISULTATI DELLO STUDIO EPIC (EUROPEAN PROSPECTIVE INVESTIGATION INTO CANCER AND NUTRITION)

I SECONDI TUMORI PRIMARI DOPO IL TUMORE DELLA MAMMELLA: RISULTATI DELLO STUDIO EPIC (EUROPEAN PROSPECTIVE INVESTIGATION INTO CANCER AND NUTRITION) Fulvio Ricceri, Carlotta Sacerdote, EPIC PI, Paolo Vineis I SECONDI TUMORI PRIMARI DOPO IL TUMORE DELLA MAMMELLA: RISULTATI DELLO STUDIO EPIC (EUROPEAN PROSPECTIVE INVESTIGATION INTO CANCER AND NUTRITION)

Dettagli

I medicinali omeopatici: Aspetti di sicurezza.

I medicinali omeopatici: Aspetti di sicurezza. I medicinali omeopatici: Aspetti di sicurezza. Il lavoro in Europa. Biancamaria Bruno 15 dicembre 2015 1 Il medicinale omeopatico Cosa se ne dice? È naturale; È sicuro; Non fa male; Non causa eventi avversi;

Dettagli

Analisi ATR-FTIR per la valutazione della sofisticazione del latte materno

Analisi ATR-FTIR per la valutazione della sofisticazione del latte materno Analisi ATR-FTIR per la valutazione della sofisticazione del latte materno Università della Calabria Dipartimento di Farmacia e Scienze della Salute e della Nutrizione, Rende (CS) Gruppo di Ricerca in

Dettagli

POLIFARMACOTERAPIA NELL ANZIANO IN FVG: LETTURA CRITICA E PROPOSTE

POLIFARMACOTERAPIA NELL ANZIANO IN FVG: LETTURA CRITICA E PROPOSTE POLIFARMACOTERAPIA NELL ANZIANO IN FVG: LETTURA CRITICA E PROPOSTE FEDERICO PEA ISTITUTO DI FARMACOLOGIA CLINICA AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA SM MISERICORDIA UDINE Udine 09 Ottobre 2014 AMERICAN GERIATRICS

Dettagli

Neoplasie della mammella - 1

Neoplasie della mammella - 1 Neoplasie della mammella - 1 Patologia mammaria FIBROADENOMA CISTI ASCESSO ALTERAZIONI FIBROCISTICHE NEOPLASIA NEOPLASIA RETRAZIONE CUTANEA Carcinoma mammario Incidenza per 100.000 donne Western Europe

Dettagli

Ruolo della videotoracoscopia nel trattamento del cancro del polmone

Ruolo della videotoracoscopia nel trattamento del cancro del polmone Ruolo della videotoracoscopia nel trattamento del cancro del polmone Antonello Casaletto U. O. D. Chirurgia Toracica Responsabile: Dr. G. Urciuoli Azienda Ospedaliera Regionale San Carlo POTENZA Ruolo

Dettagli

STATISTICA DESCRITTIVA INFERENZA STATISTICA

STATISTICA DESCRITTIVA INFERENZA STATISTICA STATISTICA DESCRITTIVA INFERENZA STATISTICA Statistica inferenziale Probabilità Campione Popolazione Statistica inferenziale Popolazione finita e suoi parametri Una Popolazione finita è un insieme di unità

Dettagli

Her2/neu Il ruolo del Pertuzumab

Her2/neu Il ruolo del Pertuzumab Università degli Studi di Torino Corso di Laurea Specialistica in Biotecnologie Mediche Her2/neu Il ruolo del Pertuzumab Corso di Immunologia Molecolare Anno Accademico 2007/08 Elisa Migliore Her2 nelle

Dettagli

Valutazione modellistica della dispersione in atmosfera delle emissioni relative allo smaltimento di residui agricoli e verdi.

Valutazione modellistica della dispersione in atmosfera delle emissioni relative allo smaltimento di residui agricoli e verdi. Valutazione modellistica della dispersione in atmosfera delle emissioni relative allo smaltimento di residui agricoli e verdi Marco Cervino Istituto di Scienze dell'atmosfera e del Clima Consiglio Nazionale

Dettagli

Iniziativa ISPO per la prevenzione dei tumori cutanei

Iniziativa ISPO per la prevenzione dei tumori cutanei Esposizione al rischio chimico, biomeccanico e da radiazioni solari ultraviolette nella viticoltura 20 Novembre 2013 Montefiridolfi,, San Casciano V.P. (Firenze) Iniziativa ISPO per la prevenzione dei

Dettagli

Convenzione ROL/NMS per Ricerca Pre-clinica

Convenzione ROL/NMS per Ricerca Pre-clinica Convenzione ROL/NMS per Ricerca Pre-clinica Milano 28 gennaio 2011 A MODEL UNDER ATTACK Pharma Know-how in drug development, limited access to new therapeutic concepts Output: Drug Discovery & Development

Dettagli

Cluster Analysis. Paese Cereali (Ce) Riso (R) Patate (P) Zucchero (Z) Verdure (Ver) Vino (Vi) Carne (Ca) Latte (L) Burro (B) Uova (U)

Cluster Analysis. Paese Cereali (Ce) Riso (R) Patate (P) Zucchero (Z) Verdure (Ver) Vino (Vi) Carne (Ca) Latte (L) Burro (B) Uova (U) Analysis Esempio Stiamo studiando le abitudini alimentari nei Paesi europei. Sulla base dei dati a disposizione, ci chiediamo se si possano individuare sotto-aree con abitudini alimentari simili. Dati:

Dettagli

Il Management delle Sindromi Coronarie Acute oggi Il paziente anziano e con IRC grave

Il Management delle Sindromi Coronarie Acute oggi Il paziente anziano e con IRC grave Il Management delle Sindromi Coronarie Acute oggi Il paziente anziano e con IRC grave Filippo M. Sarullo U.O. di Riabilitazione Cardiovascolare Ospedale Buccheri La Ferla FBF Palermo NSTE-ACS: ETA & Mortalità

Dettagli

UP TO DATE CARCINOMA DELLA TIROIDE

UP TO DATE CARCINOMA DELLA TIROIDE UP TO DATE CARCINOMA DELLA TIROIDE Il follow up oncologico Dott.ssa O. Lora U.O.C. di Radioterapia Istituto Oncologico Veneto - IRCCS Padova 2 ottobre 2015 Criteri Disease Free PREMESSA Tg indosabile con

Dettagli

Il percorso del paziente dopo il DEA. Dal documento EHRA sulla Syncope Unit al mondo reale

Il percorso del paziente dopo il DEA. Dal documento EHRA sulla Syncope Unit al mondo reale Il percorso del paziente dopo il DEA. Dal documento EHRA sulla Syncope Unit al mondo reale Martina Rafanelli Syncope Unit, Geriatria e UTIG, Università degli Studi di Firenze, AOU Careggi Firenze Syncopeis

Dettagli

Rischio genetico delle neoplasie mammarie e correttezza del counselling Laura Cortesi

Rischio genetico delle neoplasie mammarie e correttezza del counselling Laura Cortesi Rischio genetico delle neoplasie mammarie e correttezza del counselling Laura Cortesi Programma di Epidemiologia e Prevenzione Oncologica (Responsabile Prof. M.Federico) Università di Modena e Reggio Emilia

Dettagli

Lo screening dei tumori del colon-retto in provincia di Cuneo nel 2010: valutazione scientifica del braccio rettosigmoidoscopico e di quello FOBT

Lo screening dei tumori del colon-retto in provincia di Cuneo nel 2010: valutazione scientifica del braccio rettosigmoidoscopico e di quello FOBT Orione L, Rimondot M, Allasia B, Moirano F, Segnan N, Senore C, Vesuvio S, Tavella D, Ferreri E, Morabito F, Bracco G, Frigeri MC, Cento G, Alberico G, Roggia S, Bedogni C. Lo screening dei tumori del

Dettagli

AGED WOOD MRK

AGED WOOD MRK MRK 010-0717 AGED WOOD TEST DI INVECCHIAMENTO ACCELERATO: Invecchiamento accelerato Tutti i campioni vengono sottoposti all irraggiamento di lampade allo xenon ed a cicli umido/secco mediante speciali

Dettagli

Prevenzione Serena. Workshop Regionale: Impatto dello Screening del Carcinoma Colorettale

Prevenzione Serena. Workshop Regionale: Impatto dello Screening del Carcinoma Colorettale Prevenzione Serena Workshop Regionale: Impatto dello Screening del Carcinoma Colorettale Nereo Segnan Direttore dipartimento interaziendale di Screening dei tumori CPO Piemonte e AO Città della Salute

Dettagli

Studi sull evoluzione nel tempo del rischio di patologia da amianto tra gli ex-esposti e sui modificatori su base genetica del rischio di

Studi sull evoluzione nel tempo del rischio di patologia da amianto tra gli ex-esposti e sui modificatori su base genetica del rischio di Studi sull evoluzione nel tempo del rischio di patologia da amianto tra gli ex-esposti e sui modificatori su base genetica del rischio di mesotelioma. Il progetto è articolato in tre sezioni. 1) Il rischio

Dettagli

Politecnico de Milano Dipartamento di Architettura e Pianificazione Laboratorio di Qualità Urbana e Sicurezza Laboratorio Qualità urbana e sicurezza Prof. CLARA CARDIA URBAN SAFETY AND QUALITY LABORATORY

Dettagli