Libero Consorzio Comunale di Caltanissetta (L.r.15/2015) già Provincia Regionale di Caltanissetta

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Libero Consorzio Comunale di Caltanissetta (L.r.15/2015) già Provincia Regionale di Caltanissetta"

Transcript

1 N. P. 96 del 03/09/2018 Libero Consorzio Comunale di Caltanissetta (L.r.15/2015) già Provincia Regionale di Caltanissetta V SETTORE Territorio e Ambiente Determinazione Dirigenziale n.747 del 11/09/2018 Oggetto: Autorizzazione Unica Ambientale ai sensi del DPR 13 Marzo 2013, n. 59 alla Ditta Cicli Europa S.r.l., avente sede legale a Caltanissetta - Zona Industriale - San Cataldo Scalo. Stabilimento per la produzione di biciclette e attrezzature sportive sito in Caltanissetta - Zona Industriale - San Cataldo Scalo, Fg.di mappa n. 158, Part.lla n. 944 nel territorio del Comune di Caltanissetta - Rappresentante Legale: Falzone Cataldo, nato a San Cataldo il ed ivi residente in Via Giorgibello. IL RESPONSABILE DELLA POSIZIONE ORGANIZZATIVA Visto lo Statuto della Regione Siciliana; Vista la Legge Regionale n.2 del ; Vista la Legge Regionale n. 39 del ; Vista la Legge Regionale n.78 del ; Visto il DPR n. 59 del 13 Marzo 2013; Visto il D.Lgs. 152/2006 e ss. mm. e ii.; Vista la Legge 7 Agosto 1990 n. 241 e ss.mm.ii.; Vista la Legge Regionale n.27 del 15 Maggio 1986; Visto il DPR n. 227 del ; Vista la Legge 26 Ottobre 1995, n. 447; Visto il D. P. C.M. 1 Marzo 1991 e il D. P. C.M. 14 novembre 1997; Vista la Delibera del Comitato Interministeriale per la Tutela delle Acque dall Inquinamento del ; Visto il D. A. n.31/17 del , col quale sono stati individuati i contenuti delle relazioni di analisi, nonché le condizioni e le modalità di effettuazione dei campionamenti, le metodiche e l esposizione dei risultati analitici; Visto il D.M. del Aggiornamento dei metodi di campionamento analisi e valutazione degli inquinanti ai sensi del D.P.R. 203/88 ; Visto il Decreto ARTA 09/08/07-175/GAB - Nuove procedure in materia di autorizzazione alle emissioni in atmosfera ; Visto il Decreto ARTA 09/08/07-176/GAB - Piano regionale di coordinamento per la tutela della qualità dell aria ambiente ; Visto il D. A. 409/117 del 14/7/1997 relativo all attività di controllo per il contenimento delle emissioni diffuse; Vista l istanza e la relativa documentazione presentata dal Sig. Falzone Cataldo, nella qualità di Legale Rappresentante della Ditta Cicli Europa S.r.l., che si compone di quanto contenuto nel messaggio di posta certificata inviata dal SUAP del Comune di Caltanissetta in data ed assunta al prot.

2 generale di questo Ente con n del , con la quale la Ditta in oggetto ha richiesto il rilascio di Autorizzazione Unica Ambientale ai sensi del DPR 13 Marzo 2013, n. 59, per i seguenti titoli abilitativi: autorizzazione allo scarico delle acque reflue di cui al Capo II del Titolo IV della Sezione II della Parte III del D. Lgs. 152/06 e di prosecuzione senza modifiche dell autorizzazione alle emissioni in atmosfera ai sensi dell art. 269 del D.Lgs. 152/06; Vista la richiesta di integrazioni Prot. n del del Consorzio ASI in Liquidazione Gestione Separata IRSAP di Caltanissetta, inviata dal SUAP del Comune di Caltanissetta, a mezzo pec del ed assunta al Prot. generale di questo Ente con n del ; Vista la documentazione integrativa presentata dalla Ditta Cicli Europa S.r.l., che si compone di quanto contenuto nel messaggio di posta certificata inviata dalla Ditta in data tramite pec ed assunta al Prot. generale dell Ente con n del ; Vista la richiesta di integrazioni Prot. n del del Consorzio ASI in Liquidazione Gestione Separata IRSAP di Caltanissetta, inviata in pari data a mezzo pec acquisita al protocollo generale dell Ente con n del ; Vista la documentazione integrativa presentata dalla Ditta Cicli Europa S.r.l., che si compone di quanto contenuto nel messaggio di posta certificata inviata dal SUAP di Caltanissetta con n del , assunta al prot. gen. dell Ente con n del ; Vista la nota n del con la quale l IRSAP Ufficio Periferico di Caltanissetta, ha espresso parere favorevole, con condizioni, relativamente all istanza di rilascio dell autorizzazione allo scarico relativo allo stabilimento della Ditta Cicli Europa S.r.l. e più in generale sul rilascio dell A.U.A. ai sensi del D.P.R. n.59 del , trasmessa dal SUAP del Comune di Caltanissetta a mezzo pec prot. n del assunta al Prot. generale dell Ente con n del ; Vista la nota Prot. n del , trasmessa a mezzo pec al SUAP del Comune di Caltanissetta, con la quale questo Ente ha richiesto al Comune di Caltanissetta l emissione del parere di competenza; Vista la richiesta di integrazioni, Prot. n del del Comune di Caltanissetta Direzione II Lavori Pubblici, inviata in pari data a mezzo pec acquisita al Prot. gen. dell Ente con n del ; Vista la documentazione integrativa presentata dalla Ditta Cicli Europa S.r.l., che si compone di quanto contenuto nel messaggio di posta certificata inviata dal SUAP del Comune di Caltanissetta in data tramite pec Prot. n , assunta al Prot. gen. dell Ente con n del ; Vista la documentazione integrativa presentata dalla Ditta Cicli Europa S.r.l., che si compone di quanto contenuto nel messaggio di posta certificata inviata dal SUAP del Comune di Caltanissetta in data tramite pec Prot. n , assunta al Prot. gen. dell Ente con n del ; Vista la documentazione integrativa presentata dalla Ditta Cicli Europa S.r.l., che si compone di quanto contenuto nel messaggio di posta certificata inviata dal SUAP del Comune di Caltanissetta in data tramite pec Prot. n , assunta al Prot. gen. dell Ente con n del ; Visto il parere favorevole in ordine alla valutazione dell impatto acustico e per gli aspetti igienico sanitari espresso dal Comune di Caltanissetta Direzione II Lavori Pubblici, Prot. n del , trasmesso dal SUAP del Comune di Caltanissetta in data tramite pec Prot. n assunta al Prot. generale dell Ente con n del ; Vista la documentazione integrativa presentata dalla Ditta Cicli Europa S.r.l., che si compone di quanto contenuto nel messaggio di posta certificata inviata dal SUAP del Comune di Caltanissetta in data tramite pec Prot. n , assunta al Prot. gen. dell Ente con n del ; Vista la Relazione di perizia fonometrica in ambiente esterno, redatta ai sensi del DPCM 01/03/1991 e della Legge n. 447/95, da tecnico competente in acustica, trasmessa dal SUAP del Comune di Caltanissetta in data con Prot. n ed assunta al prot. generale di questo Ente con n del , Preso atto che la Ditta Cicli Europa S.r.l., trasmettendo la documentazione di impatto acustico ambientale ha comunque avanzato richiesta della comunicazione o nulla osta relativi all'impatto acustico di cui all'art. 8, comma 4 o comma 6, della legge n. 447/95,

3 Vista la Determinazione Dirigenziale n. 69 del di questo Ente avente ad oggetto Concessione autorizzazione alla Ditta Cicli Europa S.r.l. ai sensi dell art. 269 del D.Lgs. 152/06 per le emissioni derivanti da attività di verniciatura biciclette ; Vista la dichiarazione sottoscritta dal Legale Rappresentante della Ditta Cicli Europa S.r.l., contenuta nell istanza di richiesta di A.U.A. sottoscritta in data , che non sono intervenuti cambiamenti alla situazione già autorizzata di cui al titolo abilitativo relativo alle emissioni in atmosfera; Visto l art. 5 della l.r. n.27/86 che recita: i reflui degli insediamenti produttivi, per l immissione nelle pubbliche fognature di seconda categoria, devono rispettare i limiti di accettabilità, le norme e le prescrizioni stabilite dall ente che gestisce il servizio ; Tutto quanto premesso, Esaminati gli atti d ufficio, PROPONE AL DIRIGENTE DEL V SETTORE 1) Di adottare l Autorizzazione Unica Ambientale ai sensi del DPR 13 Marzo 2013, n. 59 alla Ditta Cicli Europa S.r.l., avente sede legale in Caltanissetta - Zona Industriale San Cataldo Scalo, per lo stabilimento per la produzione di biciclette e attrezzature sportive sito in Caltanissetta - Zona Industriale San Cataldo Scalo, Fg. n. 158, Part. n. 944, nel territorio del Comune di Caltanissetta il cui Rappresentante Legale è il Sig. Falzone Cataldo, nato a San Cataldo il ed ivi residente in via Giorgibello. L Autorizzazione Unica Ambientale deve ricomprendere i seguenti titoli abilitativi: Proseguimento senza modifiche dell Autorizzazione alle emissioni in atmosfera rilasciata dalla Provincia Regionale di Caltanissetta con Determinazione Dirigenziale n. 69 del ai sensi dell art. 269 del D.Lgs. 152/2006, secondo le prescrizioni contenute nell Allegato A. Autorizzazione allo scarico di acque reflue di cui al parere favorevole espresso dal soggetto competente con nota n del dell IRSAP Ufficio Periferico di Caltanissetta, nel rispetto delle condizioni riportate nel suddetto provvedimento, come dettagliatamente indicato nell Allegato B. Presa d atto della Relazione di perizia fonometrica in ambiente esterno ai sensi della legge 447/1995 di cui all Allegato C. 2) Di subordinare la validità della presente Autorizzazione Unica Ambientale al rispetto incondizionato di tutte le prescrizioni tecniche, strutturali e gestionali, elencate negli Allegati A,B e C alla presente determinazione, quali parti integranti e sostanziali, pena l irrogazione delle sanzioni previste dalla normativa vigente. 3) Di stabilire che la presente Autorizzazione Unica Ambientale ha durata pari a quindici anni, come previsto dal comma 6 dell art. 3 del DPR 59/2013, a decorrere dalla data di rilascio del titolo abilitativo da parte del SUAP del Comune di Caltanissetta. 4) Di dare atto che con la presente Autorizzazione Unica Ambientale sono fatti salvi i diritti di terzi e le norme, i regolamenti comunali e le autorizzazioni in materia urbanistica, prevenzione incendi, sicurezza e tutte le altre disposizioni di pertinenza, anche non espressamente indicate nel presente atto e previste dalla normativa vigente, così come gli specifici e motivati interventi più restrittivi o integrativi in campo ambientale che dovessero intervenire. 5) Di trasmettere in modalità telematica il presente provvedimento allo Sportello Unico per le Attività Produttive territorialmente competente per i provvedimenti consequenziali. Il rilascio del titolo abilitativo da parte del SUAP di Caltanissetta, come previsto dal DPR 59/2013, potrà avvenire solo dopo che lo stesso SUAP avrà verificato che la Ditta Cicli Europa S.r.l. abbia provveduto alla regolarizzazione della

4 documentazione con la normativa sul bollo. Il SUAP provvederà a trasmettere copia del provvedimento conclusivo all Autorità Competente ed agli altri soggetti coinvolti e titolari di competenze di controllo; 6) Ricordato che il responsabile del presente procedimento è la Dott.ssa Ivana Dell Utri, la quale ha dichiarato, in relazione alla presente fattispecie, l assenza di conflitti di interesse, anche potenziali, e che analoga dichiarazione è stata resa dal soggetto che sottoscrive la presente determinazione. 7) Di dare atto che avverso il presente provvedimento può essere proposto ricorso al TAR e ricorso straordinario al Presidente della Regione Siciliana, rispettivamente entro 60 giorni ed entro 120 giorni dalla notifica. 8) Di dare atto che il presente provvedimento verrà pubblicato sul Sito Istituzionale dell Ente Sez. Area Amministrazione Trasparente Sottosezioni : Provvedimenti Provvedimenti Dirigenti. 9) Di dare atto che il presente provvedimento sarà pubblicato all Albo del Libero Consorzio Comunale di Caltanissetta per un periodo di quindici giorni (art. 4 L.R. 27/96); I sottoscritti attestano di aver valutato, ai fini istruttori della presente proposta di determinazione, l esistenza delle condizioni di ammissibilità e i requisiti di legittimazione e i presupposti che siano rilevanti per l'emanazione dell atto finale; che sono stati accertati d ufficio i fatti, disponendo il compimento degli atti all'uopo necessari, e adottate le misure per l'adeguato e sollecito svolgimento dell istruttoria; che sono stati esercitati i compiti, quando ritenuti necessari, previsti dall art. 6 e seguenti, L. 241/ l.r. n. 10/1991. Attestano pertanto la regolarità dell istruttoria del procedimento amministrativo, oggetto della presente proposta di determinazione. Il Responsabile del procedimento Funzionario Biologo (Dott. Ivana Dell Utri) f.to Dell Utri Il Responsabile di Posizione Organizzativa (Dott. Ing. Giuseppe Iacono) f.to Iacono IL DIRIGENTE DEL SETTORE Vista la proposta di determinazione del responsabile di P.O. sopra riportata, completa delle attestazioni in merito alla regolarità dell istruttoria; Ritenuta necessaria la sua approvazione; Visto L O.R.EE.LL. DETERMINA 1) Approvare la proposta di determinazione del responsabile di P.O. meglio specificata in narrativa; 2) Approvare, ai sensi dell art. 3 della l.r. n. 10)1991, le motivazioni in fatto e in diritto meglio specificate in premessa e facenti parte integrante e sostanziale del presente dispositivo; 3) Adottare l Autorizzazione Unica Ambientale ai sensi del DPR 13 Marzo 2013, n. 59 alla Ditta Cicli Europa S.r.l., avente sede legale in Caltanissetta - Zona Industriale San Cataldo Scalo, per lo

5 stabilimento per la produzione di biciclette e attrezzature sportive sito in Caltanissetta - Zona Industriale San Cataldo Scalo, Fg. n. 158, Part. n. 944, nel territorio del Comune di Caltanissetta il cui Rappresentante Legale è il Sig. Falzone Cataldo, nato a San Cataldo il ed ivi residente in via Giorgibello. L Autorizzazione Unica Ambientale ricomprende i seguenti titoli abilitativi: Proseguimento senza modifiche dell Autorizzazione alle emissioni in atmosfera rilasciata dalla Provincia Regionale di Caltanissetta con Determinazione Dirigenziale n. 69 del ai sensi dell art. 269 del D.Lgs. 152/2006, secondo le prescrizioni contenute nell Allegato A. Autorizzazione allo scarico di acque reflue di cui al parere favorevole espresso dal soggetto competente con nota n del dell IRSAP Ufficio Periferico di Caltanissetta, nel rispetto delle condizioni riportate nel suddetto provvedimento, come dettagliatamente indicato nell Allegato B. Presa d atto della Relazione di perizia fonometrica in ambiente esterno ai sensi della legge 447/1995 di cui all Allegato C. 4) Subordinare la validità della presente Autorizzazione Unica Ambientale al rispetto incondizionato di tutte le prescrizioni tecniche, strutturali e gestionali, elencate negli Allegati A,B e C alla presente determinazione, quali parti integranti e sostanziali, pena l irrogazione delle sanzioni previste dalla normativa vigente. 5) Stabilire che la presente Autorizzazione Unica Ambientale ha durata pari a quindici anni, come previsto dal comma 6 dell art. 3 del DPR 59/2013, a decorrere dalla data di rilascio del titolo abilitativo da parte del SUAP del Comune di Caltanissetta. 6) Dare atto che con la presente Autorizzazione Unica Ambientale sono fatti salvi i diritti di terzi e le norme, i regolamenti comunali e le autorizzazioni in materia urbanistica, prevenzione incendi, sicurezza e tutte le altre disposizioni di pertinenza, anche non espressamente indicate nel presente atto e previste dalla normativa vigente, così come gli specifici e motivati interventi più restrittivi o integrativi in campo ambientale che dovessero intervenire. 7) Trasmettere in modalità telematica il presente provvedimento allo Sportello Unico per le Attività Produttive territorialmente competente per i provvedimenti consequenziali. Il rilascio del titolo abilitativo da parte del SUAP di Caltanissetta, come previsto dal DPR 59/2013, potrà avvenire solo dopo che lo stesso SUAP avrà verificato che la Ditta Cicli Europa S.r.l. abbia provveduto alla regolarizzazione della documentazione con la normativa sul bollo. Il SUAP provvederà a trasmettere copia del provvedimento conclusivo all Autorità Competente ed agli altri soggetti coinvolti e titolari di competenze di controllo; 8) Ricordato che il responsabile del presente procedimento è la Dott.ssa Ivana Dell Utri, la quale ha dichiarato, in relazione alla presente fattispecie, l assenza di conflitti di interesse, anche potenziali, e che analoga dichiarazione è stata resa dal soggetto che sottoscrive la presente determinazione. 9) Dare atto che avverso il presente provvedimento può essere proposto ricorso al TAR e ricorso straordinario al Presidente della Regione Siciliana, rispettivamente entro 60 giorni ed entro 120 giorni dalla notifica. 10) Dare atto che il presente provvedimento verrà pubblicato sul Sito Istituzionale dell Ente Sez. Area Amministrazione Trasparente Sottosezioni : Provvedimenti Provvedimenti Dirigenti. 11) Dare atto che il presente provvedimento sarà pubblicato all Albo del Libero Consorzio Comunale di Caltanissetta per un periodo di quindici giorni (art. 4 L.R. 27/96);

6 12) Con la sottoscrizione del presente atto viene espresso in modo favorevole il Parere di Regolarità Tecnica ai sensi dell art. 147-bis, comma 1, del D.Lgs. n.267/2000 e ss.mm.ii. e dell art. 18 del regolamento sul Sistema Integrato dei Controlli Interni. IL DIRIGENTE DEL V SETTORE (Dott. Eugenio M. Alessi) f.to Alessi

7 ALLEGATO A Ai sensi dell art. 269 del D.Lgs. 152/2006 e ss. mm. ii. è concesso il proseguimento senza modifiche dell autorizzazione alle emissioni in atmosfera, già rilasciata con Determinazione Dirigenziale n. 69 del dalla Provincia Regionale di Caltanissetta ai sensi dell art. 269 del D.Lgs. 152/2006, alla Ditta Cicli Europa S.r.l., avente sede legale in Caltanissetta - Zona Industriale - San Cataldo Scalo, per lo stabilimento di verniciatura di biciclette sito in Caltanissetta - Zona Industriale -San Cataldo Scalo, Fg. n. 158, Part.lla n. 944 il cui Rappresentante Legale è il Sig. Falzone Cataldo, nato a San Cataldo il ed ivi residente in via Giorgibello. ART.1 L autorizzazione alle emissioni in atmosfera è concessa per i seguenti punti di emissione e nel rispetto dei seguenti limiti e prescrizioni sotto riportati : Limiti alle emissioni: Punto di emissione E1 Cabina di verniciatura E2 Forno di polimerizzazione Sostanza Limite mg/nmc Polveri di vernice < 2,47 COV < 0,5 Polveri di vernice < 2,57 COV < 0,26 I punti di emissione E1 ed E2 dovranno essere dotati di idonea predisposizione per il campionamento, a norma di legge, e dovranno essere resi raggiungibili ed ispezionabili nel rispetto delle norme in materia di sicurezza. Per entrambi i camini dovranno essere rispettate le norme tecniche costruttive e le metodiche di campionamento vigenti. I carboni attivi dovranno essere sostituiti secondo quanto previsto nella documentazione tecnica allegata alla Determinazione Dirigenziale n. 69 del 14/07/2008 e comunque appena esauriti, qualora ciò dovesse avvenire prima; di essi la Ditta conserverà per almeno cinque anni le fatture di acquisto e ne invierà copia all organo di controllo. Per gli inquinanti non specificatamente individuati nella presente determinazione dovranno essere rispettati i valori limite previsti nella parte II dell Allegato I alla parte V del D.Lgs. 152/06. I prodotti vernicianti pronti per l uso devono essere rispondenti a quanto previsto dal D.Lgs. 161/06 e successive modifiche e aggiornamenti. Si fa obbligo di mantenere all interno della cabina di verniciatura i contenitori di vernice e di solventi subito dopo la prima apertura. Si fa divieto di utilizzare prodotti in cui siano presente sostanze pericolose con le seguenti frasi di rischio: R40, R45, R46, R49, R60, R61 e R68 o altri prodotti che contengono caratteristiche di particolari rischi per la salute e per l ambiente, di cui al punto 2 della Parte I dell Allegato III alla parte V del D.Lgs. 152/06 e ss. mm. e ii.. Per le eventuali emissioni diffuse prodotte devono essere rispettate le prescrizioni e le direttive di cui all Allegato V della parte V del D. Lgs 152/06 e il rispetto di quanto previsto dal D. A. n. 409/17 del 14/07/1997.

8 I limiti di cui sopra sono prescritti alla luce delle migliori tecnologie disponibili ed in base a quanto richiesto e/o dichiarato dalla Ditta negli elaborati tecnici di cui al progetto approvato. ART.2 Tutta la documentazione relativa alla pratica è presente nel fascicolo AUA 61 Ditta Cicli Europa. La Ditta è onerata di tenere a disposizione degli organi di controllo la seguente documentazione costituita da: 1) Documentazione, timbrata e vistata, allegata all Autorizzazione alle emissioni in atmosfera rilasciata dalla Provincia Regionale di Caltanissetta con Determinazione Dirigenziale n. 69 del , costituita da: - Relazione tecnica ed elaborati grafici ; - Stralcio della mappa IGM e pianta piano terra con punti di emissione; - Stima delle emissioni, schede tecniche e quadro riassuntivo. 2) Documentazione trasmessa dal SUAP del Comune di Caltanissetta con pec del : - Relazione tecnica integrativa (datata ). ART.3 Il Gestore-Rappresentante Legale o suo Delegato dovrà continuare ad effettuare con periodicità annuale la misurazione di tutte le emissioni, dandone preavviso di almeno quindici giorni a questo Ente ed alla Struttura Territoriale di Caltanissetta ARPA. Sicilia,comunicando agli stessi, entro il termine perentorio di sessanta giorni dal campionamento, i risultati delle analisi in conformità a quanto disposto dal D.A. n 31/17 del 25/01/99 dell' A.R.T.A. in merito al contenuto delle relazioni di analisi alle emissioni in atmosfera. La misurazione delle emissioni inquinanti dovrà essere effettuata con gli impianti funzionanti a pieno regime. E fatto salvo l obbligo di adeguamento degli impianti con l eventuale evolversi della normativa di settore. La Ditta, unitamente ai certificati analitici, dovrà conservare i report originali delle analisi chimiche alla base di detti certificati, nonché le ricevute dei pagamenti relative a dette analisi chimiche. Le relazioni di analisi dovranno essere redatte in conformità alle direttive impartite con il Decreto Assessoriale n. 31/17 del 25/01/1999. I metodi di campionamento, analisi e valutazione delle emissioni devono essere conformi a quelli pubblicati nel D.M. del e, per le determinazioni di inquinanti i cui metodi non sono inclusi tra quelli pubblicati nel succitato D.M., si rimanda ai metodi UNICHIM in vigore e nel rispetto dell Allegato VI, Parte V, del D.Lgs.152/06 e del D.A. n.31/17 del 25/01/1999. Laddove necessario, faranno riferimento alle relative norme CEN. Sono fatti salvi gli aggiornamenti delle suddette metodiche. Per il controllo delle emissioni diffuse prodotte devono essere rispettate le prescrizioni e le direttive di cui all Allegato V della parte V del D. Lgs 152/06 e il rispetto di quanto previsto dal D. A. n. 409/17 del 14/07/1997. ART.4 Gli Organi di controllo, Libero Consorzio Comunale di Caltanissetta e Struttura Territoriale di Caltanissetta ARPA Sicilia, nell ambito delle rispettive competenze, effettueranno con periodicità almeno annuale la verifica del rispetto di quanto previsto dalle norme vigenti e dalla presente Determinazione, anche in concomitanza con gli autocontrolli a carico della Ditta. ART.5 Il Gestore-Rappresentante Legale o suo Delegato dovrà trasmettere alla Struttura Territoriale di Caltanissetta ARPA Sicilia, ai fini del corretto svolgimento delle attività di controllo, copia degli elaborati progettuali di cui al superiore Art. 2, che identifica l insediamento ai fini del rilascio della presente autorizzazione. ART.6 Tutte le comunicazioni dirette a questo Ente vanno inoltrate con plico raccomandato o con posta elettronica certificata.

9 ALLEGATO B Ai sensi dell art. 124 del D.Lgs. 152/2006 è concessa l autorizzazione allo scarico di reflui provenienti dai servizi igienici nella rete fognaria dell IRSAP Ufficio Periferico di Caltanissetta alla Ditta Cicli Europa S.r.l. per l attività di produzione di biciclette e attrezzature sportive in Caltanissetta - Zona Industriale San Cataldo Scalo, Fg. n.158, Part. n. 944 il cui Rappresentante Legale è il Sig. Falzone Cataldo, nato a San Cataldo il ed ivi residente in via Giorgibello nel rispetto di quanto di seguito riportato: A) La presente autorizzazione è concessa nel rispetto dei seguenti limiti e prescrizioni: richiedere nuova autorizzazione allo scarico per ogni diversa destinazione dell insediamento, in caso di ampliamento e/o ristrutturazione e/o trasferimento dello stesso; notificare all'irsap - Ufficio Periferico di Caltanissetta, al Comune di Caltanissetta ed al Libero Consorzio Comunale di Caltanissetta ogni mutamento che intervenga in riferimento al ciclo tecnologico e/o alla natura delle materie prime prodotte; notificare all'irsap - Ufficio Periferico di Caltanissetta, al Comune di Caltanissetta ed al Libero Consorzio Comunale di Caltanissetta ogni eventuale trasferimento della gestione e/o della proprietà dell insediamento; lo scarico, dovrà essere adeguato alle norme tecniche generali ed a quelle integrative e di attuazione, anche se più restrittive, che saranno eventualmente emanate dalle competenti autorità; eventuali depositi di rifiuti, ubicati all'interno dell'area destinata a piazzale, devono essere coperti da apposite tettoie in modo da evitare qualunque forma di contatto con le acque meteoriche; mantenere il piazzale esterno sempre adeguatamente pulito ed in caso di eventuali riversamenti di inquinanti la ditta dovrà immediatamente provvedere alla pulizia tramite idonei dispositivi di contenimento degli inquinanti; Il refluo immesso nella rete fognaria consortile dovrà rispettare il Regolamento del servizio di fognatura e depurazione adottato con delibera di Consiglio Generale del Consorzio ASI n. 5 del ed in particolare i limiti di accettabilità previsti negli Allegati al predetto Regolamento ed alla Tab. 3 all Allegato 5 alla Parte III del D.Lgs. 152/06; la portata massima giornaliera del refluo scaricato non dovrà essere maggiore o uguale a 15 mc al giorno; non raggiungere i limiti di accettabilità imposti mediante diluizione con acque che non richiedono trattamento; tutti i rifiuti liquidi e solidi generati dall'attività esercitata e dalle operazioni gestionali e manutentive condotte presso l'insediamento devono essere smaltiti in conformità alle normative vigenti di cui alla parte IV del D.Lgs. 152/2006; la ditta è obbligata ad eseguire idonea e periodica manutenzione nella propria rete fognante, al fine di garantire un costante ed efficiente funzionamento, conservando la documentazione attestante l'avvenuta pulizia, da esibire su richiesta degli organi di controllo; il punto di campionamento del refluo in uscita è quello ubicato all'esterno dell opificio, indicato nella Planimetria scarichi idrici ; a partire dalla data di rilascio dell Autorizzazione Unica Ambientale da parte del SUAP di Caltanissetta la ditta dovrà inviare all'irsap Ufficio Periferico di Caltanissetta, ogni quattro anni ed almeno due mesi prima di tale scadenza, la seguente documentazione: a) dichiarazione sostitutiva di atto notorio secondo il modello allegato al parere rilasciato da IRSAP Ufficio Periferico di Caltanissetta con nota n del ; b) certificazione di analisi dei reflui immessi nella fognatura consortile, sui parametri dipendenti dalla tipologia produttiva esercitata, con un minimo di 20 parametri distinti (Tab.

10 3 all Allegato 5 alla Parte III del D.Lgs. 152/06). Il campionamento dovrà essere effettuato nel pozzetto di di cui al superiore punto 13); le certificazioni di cui al punto 14) dovranno essere sottoscritte dal tecnico che opera il campionamento; i rapporti di analisi e campionamento devono essere prodotti da professionista abilitato avente specifiche competenze in materia. Tale certificazione dovrà essere inviata anche alla Struttura Territoriale di Caltanissetta di Arpa Sicilia; mantenere accessibile per il campionamento ed il controllo dello scarico il pozzetto di ispezione e campionamento esterno di cui al superiore punto 13). B) Tutta la documentazione relativa alla pratica è presente nel fascicolo informatico AUA 61 Ditta Cicli Europa. La ditta è onerata di tenere a disposizione degli organi di controllo la seguente documentazione, trasmessa dal SUAP competente con pec del e del , che identifica l impianto ai fini dell adozione della presente autorizzazione: 1) Relazione tecnica ciclo produttivo con allegati: a) Pianta piano terra lay out; b) Pianta piano primo lay out 2) Relazione tecnica scarico fognario con allegati: a) Planimetria scarichi idrici); b) Sezione longitudinale X-X; c) Particolare dell immissione in fognatura 3) Stralcio topografico 4) Corografia 5) Stralcio catastale 6) Stralcio P.R.G. ASI C) E fatto salvo l obbligo di adeguamento degli impianti con l eventuale evolversi della normativa di settore. D) Il Comune di Caltanissetta effettuerà la verifica del rispetto di quanto previsto dalle norme vigenti e dalla presente Determinazione. E) L IRSAP Ufficio Periferico di Caltanissetta effettuerà la verifica del rispetto di quanto previsto dalla presente Determinazione per gli aspetti attinenti il Regolamento dei Servizi di Fognatura e Depurazione inerente la rete fognaria consortile. F) Tutte le comunicazioni dirette a questo Ente vanno inoltrate con plico raccomandato o con posta elettronica certificata.

11 ALLEGATO C Presa d atto della Relazione di perizia fonometrica in ambiente esterno (datata ), redatta ai sensi del DPCM 01/03/1991 e della Legge n. 447/95, da tecnico competente in acustica, trasmessa dal SUAP di Caltanissetta in data con prot. n ed assunta al prot. generale di questo Ente con n del Considerato che le misure fonometriche sono state effettuate nelle ore diurne, l attività di produzione biciclette e attrezzature sportive potrà essere svolta solo in ore diurne, come specificato nel DPCM 1 marzo La ditta è onerata di tenere a disposizione degli Organi di controllo la seguente documentazione che è stata esaminata dal Comune di Caltanissetta per la relativa presa d atto ai fini dell adozione del presente provvedimento: Relazione di perizia fonometrica in ambiente esterno; Stralcio catastale con individuazione dei punti di rilievo fonometrico scala 1:2000; Pianta piano terra- Lay out; Attestato del tecnico competente; Certificato taratura strumentazione.

12 CERTIFICATO DI PUBBLICAZIONE Si attesta che copia del presente provvedimento è stato pubblicato nel sito internet del Libero Consorzio Comunale di Caltanissetta, sez. Albo Pretorio on-line, per 15 giorni consecutivi: dal 13/09/2018 al 27/09/2018 e contro di essa non sono state prodotte opposizioni. Caltanissetta, lì IL RESPONSABILE DELLA TENUTA DELL ALBO PRETORIO IL SEGRETARIO GENERALE