NUOVI ELEMENTI DI ARREDO PER STANZE AGH LATO MONTE TIPOLOGIA ARREDO STANZA 1 (LETTO ALLA FRANCESE) 1.1. pianta scala 1:50

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "NUOVI ELEMENTI DI ARREDO PER STANZE AGH LATO MONTE TIPOLOGIA ARREDO STANZA 1 (LETTO ALLA FRANCESE) 1.1. pianta scala 1:50"

Transcript

1 TIPOLOGIA ARREDO STANZA 1 (LETTO ALLA FRANCESE) 1* pianta scala 1:50 nota: l elemento 1* è previsto in due versioni (scheda ) per adattarsi alla presenza nel piano primo dei fancoil e nei piani superiori della nicchia per l alloggiamento dei termosifoni 1.1

2 TIPOLOGIA ARREDO STANZA 1 - PIANO PRIMO (LETTO ALLA FRANCESE) Elemento 1* - prospetto frontale Elemento 1* - sezione 1-1 Elemento 1* - sezione

3 TIPOLOGIA ARREDO STANZA 1 - PIANI SUPERIORI (LETTO ALLA FRANCESE) Elemento 1* - prospetto frontale Elemento 1* - sezione 1-1 Elemento 1* - sezione

4 TIPOLOGIA ARREDO STANZA 1 - (LETTO ALLA FRANCESE) prospetto superiore Elemento 2 sezione 2-2 prospetto frontale sezione 3-3 sezione

5 TIPOLOGIA ARREDO STANZA 1 (LETTO ALLA FRANCESE) Elemento 3 - letto con struttura semplice in rovere medio e doghe di faggio Elemento 3 - testiera letto prospetto Elemento 4 - armadio incassato prospetto con porta 1.5

6 TIPOLOGIA ARREDO STANZA 2 (LETTO STANDARD) 5* pianta scala 1:50 2.1

7 TIPOLOGIA ARREDO STANZA 2 - PIANI SUPERIORI (LETTO STANDARD) Elemento 5* - prospetto frontale Elemento 5* - sezione 1-1 Elemento 5* - sezione

8 TIPOLOGIA ARREDO STANZA 2 - (LETTO STANDARD) prospetto superiore Elemento 6 sezione 2-2 prospetto frontale sezione 3-3 sezione

9 TIPOLOGIA ARREDO STANZA 1 (LETTO STANDARD) Elemento 7 - letto con struttura semplice in rovere medio e doghe di faggio Elemento 7 - testiera letto prospetto 2.4

10 TIPOLOGIA ARREDO STANZA 2 (LETTO STANDARD) Elemento 8 - prospetto frontale Elemento 8- sezione 1-1 Elemento 8 - sezione

11 CARATTERISTICHE DEGLI ARREDI La forma, le dimensioni principali e la descrizione sommaria degli arredi e loro caratteristiche sono di seguito descritte. Le forniture devono intendersi installate in opera e ove occorra, rese fisse con i sistemi piu idonei per consentire insieme la stabilità e la possibilità di successivi eventuali spostamenti. In particolare l elemento che costituisce lo scrittoio e il portavalige coprifrigo dovra essere facilmente rimovibile per permettere la manutenzione del fancoil o calorifero retrostante. Le misure relativamente alle sole dimensioni d ingombro vanno interpretate come indicative e dipendenti dalla funzionalità dell arredo. Ogni stanza a con letto francese dal secondo al 6 piano (totale 20 stanze) dovra essere arredata con: 1 testata letto composta da un pannello da applicare sulla parete finitura laminato di buona qualita tipo Abet, Egger o similari con o senza gambe di appoggio, con lunghezza indicativa di cm. 168 (altezza da terra di cm. 150) munita di lampada ad applique senza braccio 1 letto in legno altezza finita cm con 2 piedini e 2 ruote con reti a doghe di misura utile cm. 190x140., 1 materasso a molle boxato con piantoni laterali antinfossamento spessore cm , con lato estivo/invernale, materiale ignifugo omologato a norma UNI 9175, classe 1 IM di reazione al fuoco, misura cm. 190x140 (solamente per 5 stanze, gli altri materassi non vengono sostituiti) 1 mobile da appoggio laterale al letto lungh totale ca. cm. 200 h. ca. cm. 65. profondita cm. 22 chiuso lateralmente con un apertura all estremita ed una mensola interna che crea un vano portalibri. 1 elemento unico (cfr. scheda elemento 1*) che crea uno scrittoio ed un vano contenitore frigo, la cui parte superiore verra usata come portavalige e dovra avere la superficie ad alta resistenza protetta da striscie plastiche o metalliche. Sotto tutto il piano dello scrittoio di largh. cm. 100, profondita 60, h. 75 e previsto un cassetto, profondità cm. 35 con chiave di h. ca. cm. 10 La parte portavalige h. utile 92, prof. 80. Struttura in laminato di buona qualita tipo Abet, Egger o similari, con piano in laminato ad alta resistenza. Sul piano dello scrittoio è prevista la realizzazione di un foro e l inserimento di un passacavi in plastica. Il fondo del mobile che funge da raccordo tra la mensola e la parte inferiore dovra essere munito di griglia apribili in corrispondenza delle nicchie dei termosifoni. 1 mensola sagomata in colore bianco posta a cm. 150 di altezza lunga cm un pannello di sfondo bianco come elemento d unione tra la mensola e la parte inferiore del mobile. Ogni stanza a con letto francese al primo piano (totale 4 stanze) dovra essere arredata con: 1 testata letto composta da un pannello da applicare sulla parete finitura laminato di buona qualita tipo Abet, Egger o similari con o senza gambe di appoggio, con lunghezza indicativa di cm. 168 (altezza da terra di cm. 150) munita di lampada ad applique senza braccio 1 letto in legno altezza finita cm con 2 piedini e 2 ruote con reti a doghe di misura utile cm. 190x mobile da appoggio laterale al letto lungh totale ca. cm. 200 h. ca. cm. 65. profondita cm. 22 chiuso lateralmente con un apertura all estremita ed una mensola interna che crea un vano portalibri. 1 elemento unico (cfr. scheda elemento 1*) che crea uno scrittoio ed un vano contenitore frigo, la cui parte superiore verra usata come portavalige e dovra avere la superficie ad alta resistenza protetta da striscie plastiche o metalliche. Sotto tutto il piano dello scrittoio di largh. cm. 110, profondita 60, h. 75 e previsto un cassetto, profondità cm. 35 con chiave di h. ca. cm. 10 La parte portavalige h. utile 92, prof. 80. Struttura in laminato di buona qualita tipo Abet, Egger o similari, con piano in laminato ad alta resistenza. Sul piano dello scrittoio è prevista la realizzazione di un foro e l inserimento di un passacavi in plastica. Il piano della scrivania dovra essere munito di griglia apribile in corrispondenza del fancoil che verra incassato nella scrivania. 1 mensola sagomata in colore bianco posta a cm. 150 e lunga cm un pannello di sfondo bianco come elemento d unione tra la mensola e la parte inferiore del mobile. Ogni stanza a con letto singolo (totale 5 stanze) dovra essere arredata con: 1 armadio ad ante scorrevoli di cui una in laminato bianco e l altra a specchio misure esterne H. 215, larghezza 144 profondita 35, con mensole sopra e sotto e due aste appendiabiti per grucce frontali 1 testata letto composta da un pannello da applicare sulla parete finitura laminato di buona qualita tipo Abet, Egger o similari con o senza gambe di appoggio, con lunghezza indicativa di cm. 168 (altezza da terra di cm. 150) munita di lampada ad applique senza braccio 1 letto in legno altezza finita cm con 2 piedini e 2 ruote con reti a doghe di misura utile cm. 190x materasso a molle boxato con piantoni laterali antinfossamento spessore cm , con lato estivo/invernale, materiale ignifugo a normauni 9175,omologato classe 1 IM di reazione al fuoco, misura cm. 190x100 1 mobile da appoggio laterale al letto lungh totale ca. cm. 210 h. ca. cm. 65. profondita cm. 22 chiuso lateralmente con un apertura all estremita ed una mensola interna che crea un vano portalibri. 1 elemento unico (cfr. scheda elemento 5*) che crea uno scrittoio ed un vano contenitore frigo, la cui parte superiore verra usata come portavalige e dovra avere la superficie ad alta resistenza protetta da striscie plastiche o metalliche. Sotto tutto il piano dello scrittoio di largh. cm. 100, profondita 60, h. 75 e previsto un cassetto, profondità cm. 35 con chiave di h. ca. cm. 10 La parte portavalige h. utile 92, prof. 80. Struttura in laminato di buona qualita tipo Abet, Egger o similari, con piano in laminato ad alta resistenza. Sul piano dello scrittoio è prevista la realizzazione di un foro e l inserimento di un passacavi in plastica. Il fondo del mobile che funge da raccordo tra la mensola e la parte inferiore dovra essere munito di griglia apribili in corrispondenza delle nicchie dei termosifoni. 1 mensola sagomata in colore bianco posta a cm. 150 di altezza lunga cm un pannello di sfondo bianco come elemento d unione tra la mensola e la parte inferiore del mobile. Tutti gli arredi dovranno essere costruiti con materiali di ottima qualità, rifiniti a perfetta regola d arte e dovranno corrispondere perfettamente alla finalità cui sono destinati. Deve essere assicurata la rispondenza dei prodotti alle norme tecniche UNI ed ISO, alle norme di sicurezza Decreto Legislativo 8 aprile 2008 n. 81 e successivi decreti ed a quelle di prevenzione incendi Decreto Ministeriale 9 aprile 1994 e successive Circolari Ministeriali. Nella presentazione dell offerta si dovrà tenere conto della buona qualità della fornitura, che sarà valutata in sede di aggiudicazione fornendo una esaustiva descrizione degli arredi da inserire nella relazione descrittiva richiesta e proponendo materiali rispondenti alla norme vigenti in tema di resistenza meccanica, sicurezza, stabilità ed ergonomia vigenti (norme UNI, DIN e ISO) in quanto compatibili. Tutti i materiali forniti devono essere privi di vizi e difetti di fabbricazione. Gli elementi mobili e regolabili debbono essere concepiti in modo da evitare danneggiamenti alle persone e alle cose. Le eventuali canalizzazioni per il passaggio di cavi elettrici devono essere in materiale termoplastico non propagante la fiamma, con certificazione CE e Marchio di Qualità IMQ e di altro paese membro della Comunità Europea. Gli arredi e i materiali di cui si chiede l omologazione devono avere i certificati di omologazione di reazione al fuoco validi ai fini della prevenzione incendi (la durata di validità del certificato di omologazione è di cinque anni dalla data del rilascio). L omologazioneclasse 1 IM di reazione al fuoco delle sedute imbottite deve riguardare l intera seduta così pure l omologazione classe 1 IM di reazione al fuocodel materasso e del guanciale dovrà riguardare l intero manufatto. I pannelli di agglomerato ligneo, devono essere classificati con i parametri minimi di emissione di formaldeide corrispondente alla classificazione E1. Dal punto di vista estetico/funzionale, l arredamento richiesto deve avere le seguenti caratteristiche: - laminato bianco e rovere come da render allegati - finiture curate La Ditta concorrente è tenuta ad esplicitare la propria proposta relativamente alla qualita dei materiali e ai particolari di finitura della fornitura proposta mediante schede o specifiche descrizioni tecniche, fotografie, certificazioni, depliant illustrativi e quant altro la Ditta concorrente ritenga necessario produrre per consentire all apposita Commissione di esprimere il proprio giudizio in ordine all elemento in oggetto. Il tutto dovra essere accompagnato da adeguate campionature del materiale proposto. Le ditte concorrenti possono proporre/offrire in aggiunta soluzioni diverse o complementi d arredo non indicati nel sopracitato capitolato che verranno valutate da questo Centro come soluzioni alternative. 3.0

I tavoli e le sedie operativi, destinati ad essere utilizzati da videoterminalisti, devono essere conformi all'allegato VII del D.Lgs. 626/94.

I tavoli e le sedie operativi, destinati ad essere utilizzati da videoterminalisti, devono essere conformi all'allegato VII del D.Lgs. 626/94. Oggetto: Si trasmettono le prescrizioni tecniche per gli arredi in base alla Legislazione di Igiene e Sicurezza del Lavoro, Prevenzione Incendi e relative norme tecniche: Le sedie imbottite devono essere

Dettagli

CITTÀ DI BARI Ripartizione Contratti ed Appalti P.O.S. Forniture

CITTÀ DI BARI Ripartizione Contratti ed Appalti P.O.S. Forniture CITTÀ DI BARI Ripartizione Contratti ed Appalti P.O.S. Forniture OGGETTO: Fornitura di mobili, sedute e complementi di arredo per alcuni uffici Comunali. SPECIFICHE TECNICHE DELLE FORNITURE Il presente

Dettagli

55m 2. bianco mango. 1- camera da letto 2- soggiorno 3- libreria 4- cucina 5- servizio

55m 2. bianco mango. 1- camera da letto 2- soggiorno 3- libreria 4- cucina 5- servizio UN SISTEMA IN PERFETTO EQUILIBRIO 2 bianco mango 1 4 5 3 2 1- camera da letto 2- soggiorno 3- libreria 4- cucina 5- servizio 55m 2 Abitazione di piccole dimensioni (55 m 2 ) arredato con il sistema BLOG.

Dettagli

Aula Plus. x16. 1011 Strike 613-1 613-2. 260-9 Space 534-016 534-029. Taglia 6 +12 anni 460mm 770mm 16 giorni. 670 x 500 mm.

Aula Plus. x16. 1011 Strike 613-1 613-2. 260-9 Space 534-016 534-029. Taglia 6 +12 anni 460mm 770mm 16 giorni. 670 x 500 mm. Ambienti Aula Plus Aula Plus 6 1011 Strike x9 x3 x3 613-1 670 x 500 mm 613-2 1200 x 500 mm 260-9 Space 1200 x 600 x 770 mm 534-016 900 x 450 x 1582 mm 534-029 900 x 450 x 1582 mm 7028 700 x 20 x 120 mm

Dettagli

SCHEDA TECNICA ARREDI

SCHEDA TECNICA ARREDI Allegato A SCHEDA TECNICA ARREDI ARREDO PREZZO UNITARIO OFFERTO A CONTENITORE - ARMADIO PREZZO OFFERTO ARMADIO simile tipo ditta Valentina serie Kim dimensioni circa cm 180x45x206,5 (composto da n. 2 moduli

Dettagli

Farolfi Arredamenti s.n.c. - Via Figline n 3-47100 Forlì - Tel/fax 0543 551262 - e-m@il: farolfiarredamenti@virgilio.it

Farolfi Arredamenti s.n.c. - Via Figline n 3-47100 Forlì - Tel/fax 0543 551262 - e-m@il: farolfiarredamenti@virgilio.it Farolfi Arredamenti s.n.c. - Via Figline n 3-47100 Forlì - Tel/fax 0543 551262 - e-m@il: farolfiarredamenti@virgilio.it DESCRIZIONE ARREDI. Tutti gli arredi rispettano le normative vigenti relative agli

Dettagli

OFFERTA ECONOMICA - LOTTO 1: FORNITURA DI ARREDI

OFFERTA ECONOMICA - LOTTO 1: FORNITURA DI ARREDI OP/EUI/REFS/2015/006 GARA CON PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA E POSA IN OPERA DI ARREDI E TAPPEZZERIA PER IL CORPO CENTRALE DI VILLA SALVIATI, SEDE DELL ISTITUTO UNIVERSITARIO PEO OFFERTA ECONOMICA -

Dettagli

Box LK6. LK6 e PriceBook 2013

Box LK6. LK6 e PriceBook 2013 25 FEBBRAIO 2013 Box LK6 LK6 e PriceBook 2013 Le linee di prodotti che subiscono interventi inaugurano una nuova veste grafica più tecnica per consentire, con l utilizzo del solo catalogo, di poter immediatamente

Dettagli

F.A.Q. COMUNICAZIONI E CHIARIMENTI IN MERITO AL BANDO ED ALLEGATA DOCUMENTAZIONE

F.A.Q. COMUNICAZIONI E CHIARIMENTI IN MERITO AL BANDO ED ALLEGATA DOCUMENTAZIONE F.A.Q. Fornitura di arredi per l allestimento delle aule e dei laboratori nel nuovo Complesso di Biologia e Biomedicina dell Università degli Studi di Padova - Codice C.I.G.: 5268020B9E COMUNICAZIONI E

Dettagli

QT_EFC_03. I sistemi di Evacuazione Fumo e Calore nelle regole tecniche di Prevenzione Incendio QUADERNO TECNICO EFC_03

QT_EFC_03. I sistemi di Evacuazione Fumo e Calore nelle regole tecniche di Prevenzione Incendio QUADERNO TECNICO EFC_03 QT_EFC_03 I sistemi di Evacuazione Fumo e Calore nelle regole tecniche di Prevenzione Incendio QUADERNO TECNICO EFC_03 Il presente documento è stato realizzato dall ufficio tecnico Zenital, coordinato

Dettagli

Allegato I Modalità di presentazione dell offerta tecnica, articoli oggetto di campionatura e criteri di valutazione delle offerte

Allegato I Modalità di presentazione dell offerta tecnica, articoli oggetto di campionatura e criteri di valutazione delle offerte PROCEDURA APERTA PER OPERE E FORNITURE NECESSARIE ALL ALLESTIMENTO DELLE AREE DI LAVORO, DELLE AREE COMUNI E DELLE ZONE ADIBITE A SERVIZI SOCIALI DELLA NUOVA SEDE ASI DI TOR VERGATA MODALITÀ DI PRESENTAZIONE

Dettagli

INFORMAZIONI GENERALI

INFORMAZIONI GENERALI TERMINI DI CONSEGNA L immobile dovrà essere consegnato entro il 31/10/2015. Il canone di locazione verrà corrisposto a far data dal giorno successivo alla consegna. INFORMAZIONI GENERALI Il presente documento

Dettagli

Parete Bagno Attrezzata HIDRO e HIDRObox360

Parete Bagno Attrezzata HIDRO e HIDRObox360 Sito web: www.mondopickup.it Parete Bagno Attrezzata HIDRO e HIDRObox360 Mono-struttura con design moderno ed ergonomico realizzata con la tecnica di termoformatura in Abs+ Metacrilato spessore 7 mm, che

Dettagli

Università degli studi di Udine. Ripartizione tecnica FORNITURA E POSA IN OPERE DEGLI ARREDI PER LE AULE PREFABBRICATE CAPITOLATO TECNICO E QUANTITA

Università degli studi di Udine. Ripartizione tecnica FORNITURA E POSA IN OPERE DEGLI ARREDI PER LE AULE PREFABBRICATE CAPITOLATO TECNICO E QUANTITA Università degli studi di Udine Ripartizione tecnica FORNITURA E POSA IN OPERE DEGLI ARREDI PER LE AULE PREFABBRICATE CAPITOLATO TECNICO E QUANTITA Maggio 2010 CARATTERISTICHE GENERALI DEGLI ARREDI Unificazione:

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO PER SEDUTE PER UFFICIO

CAPITOLATO TECNICO PER SEDUTE PER UFFICIO ALLEGATO 1 CAPITOLATO TECNICO PER SEDUTE PER UFFICIO Il presente capitolato è composto dalla descrizione dei requisiti di base delle sedute e dalla tabella riepilogativa dei livelli minimi di prova in

Dettagli

VENETO AGRICOLTURA Arredi Centro Visitatori Vallevecchia Caorle ELENCO PREZZI

VENETO AGRICOLTURA Arredi Centro Visitatori Vallevecchia Caorle ELENCO PREZZI Art. ELENCO FORNITURE Quantitativi Prezzo unitario A base di gara P.1 A1) Armadio in truciolare ureico da 30 mm.impiallacciato in legno e smaltato a più mani con colore a scelta della DD.LL., dotato di

Dettagli

Fornitura in opera dell arredamento per comunità presso la Residenza di Monte Crocetta CIG 3494549110. Allegato 1

Fornitura in opera dell arredamento per comunità presso la Residenza di Monte Crocetta CIG 3494549110. Allegato 1 Fornitura in opera dell arredamento per comunità presso la Residenza di Monte Crocetta CIG 3494549110 Allegato 1 1 ELENCO DESCRITTIVO 1. PIANO TERRA 1.a Spogliatoi femminili/maschili Armadio spogliatoio

Dettagli

pag. 2 Num.Ord. TARIFFA DESIGNAZIONE DEI LAVORI par.ug. lung. larg. H/peso unitario TOTALE R I P O R T O LAVORI A MISURA

pag. 2 Num.Ord. TARIFFA DESIGNAZIONE DEI LAVORI par.ug. lung. larg. H/peso unitario TOTALE R I P O R T O LAVORI A MISURA pag. 2 LAVORI A MISURA ARREDAMENTO (SpCat 1) PIANO TERRA (Cat 1) Hall - Centro informazioni ed orientamento studenti (SbCat 1) 1 / 1 Bancone reception, piano scrivania e piano visitatori, attrezzato con

Dettagli

[Come riconoscere una porta tagliafuoco]

[Come riconoscere una porta tagliafuoco] Come riconoscere una porta tagliafuoco Il problema è : come avere una prova che il serramento sia stato,al tempo della sua produzione e messa in opera, attestato per il requisito di resistenza al fuoco,

Dettagli

Laboratorio di Costruzione dell Archite5ura I A. a.a. 2014/15. Prof. Sergio Rinaldi. sergio.rinaldi@unina2.it. LE SCALE: elementi per il progetto

Laboratorio di Costruzione dell Archite5ura I A. a.a. 2014/15. Prof. Sergio Rinaldi. sergio.rinaldi@unina2.it. LE SCALE: elementi per il progetto Dipar&mento di archite0ura e Disegno Industriale L. Vanvitelli Corso di Laurea Magistrale in Archite0ura Laboratorio di Costruzione dell Archite5ura I A a.a. 2014/15 Prof. Sergio Rinaldi sergio.rinaldi@unina2.it

Dettagli

CATALOGO. Cabine Secondarie BASIC - MAXI

CATALOGO. Cabine Secondarie BASIC - MAXI CATALOGO Cabine Secondarie BASIC - MAXI Zanette Prefabbricati Srl 33074 Vigonovo di Fontanfredda (PN) - Via Brigata Osoppo, 190 Tel +39.0434.565026 - Fax +39.0434.565350 - E-mail: info@zanette.com Pagina

Dettagli

SCHEDA TECNICA DESCRITTIVA Allegato: A 1 - Rif. Sedia per aula informatica. Caratteristiche costruttive e di fornitura:

SCHEDA TECNICA DESCRITTIVA Allegato: A 1 - Rif. Sedia per aula informatica. Caratteristiche costruttive e di fornitura: Sedia per aula informatica SI / 09 Sedia ergonomica per aula informatica con ruote basamento = Ø compreso tra 55 e 62 cm. larghezza sedile = 40 cm. - largh. schienale = 36 cm profondità sedile = minima

Dettagli

Residenziale Rivalto s.r.l. KIT Arredamento completo

Residenziale Rivalto s.r.l. KIT Arredamento completo KIT Arredamento completo Bagno Piano Primo o Mobile artigianale realizzato in legno con lavabo in ceramica e rubinetteria finitura anticata colore verde inglese. Top in marmo travertino spessore cm.2 o

Dettagli

CONSIP S.p.A. Gara per la fornitura di Autovetture e servizi connessi in favore della Pubblica Amministrazione ALLEGATO 2 OFFERTA TECNICA

CONSIP S.p.A. Gara per la fornitura di Autovetture e servizi connessi in favore della Pubblica Amministrazione ALLEGATO 2 OFFERTA TECNICA ALLEGATO 2 OFFERTA TECNICA Allegato 2 Offerta tecnica Pag. 1 di 19 ALLEGATO 2 OFFERTA TECNICA precisa che nella dicitura della busta B deve essere indicato specificamente il Lotto cui si riferisce l offerta.

Dettagli

ALLEGATO TECNICO A1 al Capitolato Speciale d Appalto Prescrizioni tecniche

ALLEGATO TECNICO A1 al Capitolato Speciale d Appalto Prescrizioni tecniche Procedura aperta per la fornitura di contenitori per la raccolta differenziata dei rifiuti, con capacità pari a 120, 240, 1100 litri. ALLEGATO TECNICO A1 al Capitolato Speciale d Appalto Prescrizioni tecniche

Dettagli

PROGETTO PRELIMINARE PER L ADEGUAMENTO ALLE NORME DI SICUREZZA ANTINCENDIO DI EDIFICIO COMUNALE ADIBITO AD ASILO NIDO

PROGETTO PRELIMINARE PER L ADEGUAMENTO ALLE NORME DI SICUREZZA ANTINCENDIO DI EDIFICIO COMUNALE ADIBITO AD ASILO NIDO STUDIO TECNICO ING. MERIZZI PAOLO PROGETTAZIONI E CONSULENZE IN MATERIA TERMOTECNICA E ANTINCENDIO Via Roncari, 39a 21023 BESOZZO (VA) Tel. - Fax 0332/970477 - e-mail: pmerizzi@gmail.com PROGETTO PRELIMINARE

Dettagli

Comune di Casalmorano

Comune di Casalmorano Comune di Casalmorano Provincia di Cremona 26020 CASALMORANO (CR) Via Roma, 13 Tel.0374/374080 Fax.0374/374037 Cod. Fisc. 00314350190 Email: commune.casalmorano@pec.regione.lombardia.it CAPPELLA CIMITERIALE

Dettagli

Contenitori ed armadi per telecomunicazioni. OEC Catalogo Prodotti

Contenitori ed armadi per telecomunicazioni. OEC Catalogo Prodotti Serie ARE/T-C ARMADIETTO in VETRORESINA C per TELECOMUNICAZIONI ed ENERGIA Codice Articolo: Vedi Tabella 108 Tipo Codice Dimensioni Esterne (mm) Interne (mm) Peso (kg) Altezza Larghezza Profondità Altezza

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO PER LA FORNITURA DI ARREDI PER AULE

CAPITOLATO TECNICO PER LA FORNITURA DI ARREDI PER AULE ALLEGATO AL CONTRATTO PER LA FORNITURA DI ARREDI PER AULE CAPITOLATO TECNICO PER LA FORNITURA DI ARREDI PER AULE Il presente capitolato ha per oggetto la fornitura dei seguenti arredi per aule per gli

Dettagli

www.interior-relooking.it

www.interior-relooking.it www.interior-relooking.it VOLONTA PROGETTUALI: Io e il mio ragazzo abbiamo acquistato una villetta a schiera e vorremmo avere consigli di come arredare salotto, camera da letto matrimoniale (che presenta

Dettagli

ALLEGATO TECNICO A5 al Capitolato Speciale d Appalto

ALLEGATO TECNICO A5 al Capitolato Speciale d Appalto Procedura aperta per la fornitura di contenitori per la raccolta differenziata dei rifiuti. ALLEGATO TECNICO A5 al Capitolato Speciale d Appalto CONTENITORE 360 LITRI PER LA RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI

Dettagli

------PARETI DIVISORIE ED ATTREZZATE------

------PARETI DIVISORIE ED ATTREZZATE------ DESCRIZIONE: PARETI INTERNE MOBILE FOTO DEL PRODOTTO: FOTO DETTAGLI: PROFILO VETRO DOPPIO PROFILO VETRO SINGOLO PROFILO PORTA PROFILO VETRO DOPPIO CON TENDINA 1.1 Caratteristiche dimensionali Nel sistema

Dettagli

SCHEDA TECNICA. RESIDENZA CASA PER DONNE E BAMBINI VIA JUGLARIS n. 7 - MONCALIERI QUANTITA

SCHEDA TECNICA. RESIDENZA CASA PER DONNE E BAMBINI VIA JUGLARIS n. 7 - MONCALIERI QUANTITA (ALLEGATO 4) SCHEDA TECNICA RESIDENZA CASA PER DONNE E BAMBINI VIA JUGLARIS n. 7 - MONCALIERI QUANTITA Zona notte n. 4 camerette con soppalco n. 1 ponte con 3 letti. Lunghezza max. m. 2,10 n. 6 armadi

Dettagli

di arredo mobile per le esigenze del Dipartimento di Informatica, Sistemistica e Comunicazione presso l edificio U14.

di arredo mobile per le esigenze del Dipartimento di Informatica, Sistemistica e Comunicazione presso l edificio U14. Pubblico Incanto ex D. Lgs. 358/92 e s.m. per l affidamento della fornitura e posa in opera di arredo mobile per le esigenze di didattica di Ateneo presso il II lotto dell edificio U9. Pubblico Incanto

Dettagli

ALLEGATO 3 COMUNE DI UDINE Servizio Patrimonio e Ambiente Unità Organizzativa Cimiteri ed Onoranze Funebri

ALLEGATO 3 COMUNE DI UDINE Servizio Patrimonio e Ambiente Unità Organizzativa Cimiteri ed Onoranze Funebri ALLEGATO 3 COMUNE DI UDINE Servizio Patrimonio e Ambiente Unità Organizzativa Cimiteri ed Onoranze Funebri ******* Allegato Tecnico al Capitolato Speciale d appalto relativo alla fornitura di cofani in

Dettagli

SISTEMI DI ARREDO COMPONIBILI

SISTEMI DI ARREDO COMPONIBILI SISTEMI DI ARREDO COMPONIBILI sommario SISTEMA MODULO Pochi moduli accostati, possono bastare per creare un ambiente raffinato e contemporaneo. La funzionalità del modulo permette in poco tempo di personalizzare

Dettagli

LOTTO 6 RIF. 82 SUB LOTTO 6.1.A DESCRIZIONE: N. 1725 SEDUTA FISSA SENZA BRACCIOLI PER VISITATORE IMBOTTITA

LOTTO 6 RIF. 82 SUB LOTTO 6.1.A DESCRIZIONE: N. 1725 SEDUTA FISSA SENZA BRACCIOLI PER VISITATORE IMBOTTITA LOTTO 6 RIF. 82 SUB LOTTO 6.1.A DESCRIZIONE: N. 1725 SEDUTA FISSA SENZA BRACCIOLI PER VISITATORE IMBOTTITA Produzione JDS denominazione del prodotto KETTY Fissa; su telaio metallico a quattro gambe; Sedile

Dettagli

s o l u z i o n i p o r t a n t i

s o l u z i o n i p o r t a n t i s o l u z i o n i p o r t a n t i Fornire soluzioni economicamente valide, capaci di risolvere gli specifici problemi di ogni Cliente, minimizzando i limiti ed i vincoli delle classiche soluzioni standard.

Dettagli

PROGETTO INTEGRATO DI SVILUPPO LOCALE

PROGETTO INTEGRATO DI SVILUPPO LOCALE Elenco Prezzi PROGETTO INTEGRATO DI SVILUPPO LOCALE "Noi restiamo!!!", Realizzazione " Casa Low Cost per giovani coppie". POR CALABRIA FESR 2007/2013, Linea Intervento 8.2.1.7 N Tariffa Descrizione articolo

Dettagli

COMPUTO METRICO PER ARREDI TECNICI DI LABORATORIO CATEGORIA - ARREDI TECNICI DA LABORATORIO

COMPUTO METRICO PER ARREDI TECNICI DI LABORATORIO CATEGORIA - ARREDI TECNICI DA LABORATORIO 1 UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI TORINO Banco a parete da laboratorio circa L.600mm. x P.(da 800 a 900mm.) x H.100mm. con alzata tecnica comprensivo di: n.1 chiusure laterali banco, piano in polipropilene

Dettagli

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA DPGR Toscana 23 novembre 2005, n. 62/R -Art. 5 comma 4 4. L elaborato tecnico della copertura, in relazione alle diverse fattispecie di cui all articolo 6, deve avere

Dettagli

di arredo mobile per le esigenze del Dipartimento di Informatica, Sistemistica e Comunicazione presso l edificio U14.

di arredo mobile per le esigenze del Dipartimento di Informatica, Sistemistica e Comunicazione presso l edificio U14. Pubblico Incanto ex D. Lgs. 358/92 e s.m. per l affidamento della fornitura e posa in opera di arredo mobile per le esigenze di didattica di Ateneo presso il II lotto dell edificio U9. Pubblico Incanto

Dettagli

È assolutamente vietato utilizzare apparecchiature elettriche non a norma. Evitare l uso di prese multiple. Non utilizzare apparecchiature

È assolutamente vietato utilizzare apparecchiature elettriche non a norma. Evitare l uso di prese multiple. Non utilizzare apparecchiature LAVORO ELETTRICO In Italia la norma CEI 11-48 del 1998 stabilisce le prescrizioni generali per l esercizio sicuro degli impianti elettrici e per l esecuzione dei lavori su od in prossimità di tali impianti.

Dettagli

ALLEGATO 6 CAPITOLATO TECNICO. Gara per la fornitura di arredi per ufficio, didattici, scolastici e dei. Seconda edizione

ALLEGATO 6 CAPITOLATO TECNICO. Gara per la fornitura di arredi per ufficio, didattici, scolastici e dei. Seconda edizione ALLEGATO 6 CAPITOLATO TECNICO Gara per la fornitura di arredi per ufficio, didattici, scolastici e dei servizi connessi Seconda edizione SOMMARIO PREMESSA...5 1 MOBILI PER UFFICIO - ARREDI DIREZIONALI...6

Dettagli

5 - Cassette ATEX. Sommario. Cassette in lamiera Spacial S3DEX. Cassette in acciaio inox Spacial S3XEX. Cassette in poliestere Thalassa PLMEX

5 - Cassette ATEX. Sommario. Cassette in lamiera Spacial S3DEX. Cassette in acciaio inox Spacial S3XEX. Cassette in poliestere Thalassa PLMEX Sommario - Cassette ATEX Cassette in lamiera Spacial S3DEX b Presentazione.............................................. pagina /2 b Caratteristiche e guida alla scelta codici..........................

Dettagli

Listino prezzi telaio - anta unica Listino prezzi telaio - doppia anta in larghezza Listino prezzi telaio - doppia anta in altezza

Listino prezzi telaio - anta unica Listino prezzi telaio - doppia anta in larghezza Listino prezzi telaio - doppia anta in altezza 68 Index 69 Sportello filomuro Descrizione capitolato Versi di apertura Componenti dello sportello Sportello 3 lati su muratura Sportello 4 lati su muratura Sportello 3 lati su cartongesso Sportello 4

Dettagli

ritorna alla home page Costruite su misura Modelli speciali: per pareti verticali per tetti piani Botola antincendio REI 60 automatica

ritorna alla home page Costruite su misura Modelli speciali: per pareti verticali per tetti piani Botola antincendio REI 60 automatica ritorna alla home page ostruite su misura Modelli speciali: per pareti verticali per tetti piani automatica otola antincendio RI 60 L S A L R T R A T T I L I SRI LIGNA3 RTRATTIL IN LGNO La scala retrattile

Dettagli

Formazione specifica Unità Didattica 1. L ambiente e le attrezzature di lavoro

Formazione specifica Unità Didattica 1. L ambiente e le attrezzature di lavoro Formazione specifica Unità Didattica 1 L ambiente e le attrezzature di lavoro Definizione di ambiente di lavoro D.Lgs. 81/2008 Per luogo di lavoro si intende: i luoghi destinati a ospitare posti di lavoro,

Dettagli

PRESELETTORE DICTATOR SR 90

PRESELETTORE DICTATOR SR 90 2.16 PRESELETTORE DICTATOR SR 90 Il Preselettore DICTATOR SR 90 si distingue per la sua robustezza e semplicità. E prodotto con materiali di prim ordine e rifinito con zincature o nichelature eseguite

Dettagli

TECHNICAL DOCUMENTATION

TECHNICAL DOCUMENTATION TECHNICAL DOCUMENTATION NOTE GENERALI GENERAL NOTES NOTES GÉNÉRALES I prodotti illustrati nel presente catalogo sono da ritenersi a puro titolo esplicativo. Richiedere la fattibilità in sede. Il presente

Dettagli

Comune di Minturno Provincia di Latina LISTA DELLE LAVORAZIONI E FORNITURE PREVISTE PER L'ESECUZIONE DELL'OPERA O DEI LAVORI

Comune di Minturno Provincia di Latina LISTA DELLE LAVORAZIONI E FORNITURE PREVISTE PER L'ESECUZIONE DELL'OPERA O DEI LAVORI Comune di Minturno Provincia di Latina pag. 1 LISTA DELLE LAVORAZIONI E FORNITURE PREVISTE PER L'ESECUZIONE DELL'OPERA O DEI LAVORI OGGETTO: Fornitura Arredi relativa ai lavori di REALIZZAZIONE DI UNA

Dettagli

DOTT. ING. ALESSANDRO ZITO

DOTT. ING. ALESSANDRO ZITO PREMESSA La presente relazione è stata predisposta secondo quanto esplicitamente indicato, per la redazione del Progetto Esecutivo, dall art. 35. Relazioni specialistiche del D.P.R. 5 ottobre 2010, n.

Dettagli

MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE DEL COMMISSARIATO E DEI SERVIZI GENERALI I Reparto - 3 a Divisione

MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE DEL COMMISSARIATO E DEI SERVIZI GENERALI I Reparto - 3 a Divisione MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE DEL COMMISSARIATO E DEI SERVIZI GENERALI I Reparto - 3 a Divisione S.T. 174/U.I. Di reg.ne - Class. CAS Diramazione disp. n. 3/ 32496 del 30/05/2000 SPECIFICHE

Dettagli

Dichiarazione di conformità per caldaie a carica manuale

Dichiarazione di conformità per caldaie a carica manuale Ufficio di contatto marchio di qualità: Moritz Dreher Neugasse 6 CH-8005 Zürich Tel.: +41 (0)44 250 88 16 Fax.: +41 (0)44 250 88 22 Email: dreher@holzenergie.ch Marchio di qualità Energia leg Svizzera

Dettagli

26 488/1999 58 388/2000. I

26 488/1999 58 388/2000. I Oggetto: Gara a procedura aperta per la fornitura di arredi per ufficio e dei servizi connessi e opzionali per le Pubbliche Amministrazioni ai sensi dell art. 26 legge n. 488/1999 e s.m.i. e dell art.

Dettagli

New Sezionale Preassemblata

New Sezionale Preassemblata New Sezionale Preassemblata I PUNTI DI FORZA DELLA NOSTRA PORTA SONO: Recupero degli spazi, tempi di montaggio ridotti, massima sicurezza, grande praticità, estremamente robusta, curata nei particolari

Dettagli

Locarno, 11 luglio 2008. Al Consiglio Comunale. Locarno. Signori Presidente e Consiglieri Comunali, Premessa

Locarno, 11 luglio 2008. Al Consiglio Comunale. Locarno. Signori Presidente e Consiglieri Comunali, Premessa M.M. no. 7 riguardante la richiesta di un credito di fr. 73'000.-- per l arredamento relativo all ampliamento della scuola elementare sede di Locarno_Monti Locarno, 11 luglio 2008 Al Consiglio Comunale

Dettagli

Università degli studi di Udine. Ripartizione Tecnica

Università degli studi di Udine. Ripartizione Tecnica Università degli studi di Udine Ripartizione Tecnica ARREDI PER AULE,STUDI,LABORATORI,UFFICI DA INSTALLARE NELL EDIFICO DENOMINATO EX BLANCHINI CORPO B CAPITOLATO TECNICO E QUANTITA Agosto 2007 CARATTERISTICHE

Dettagli

STIMA DEI COSTI DELLA SICUREZZA

STIMA DEI COSTI DELLA SICUREZZA COMUNE DI SANTA MARGHERITA LIGURE Piazza Mazzini, 46 16038 SANTA MARGHERITA LIGURE (GE) REALIZZAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI SULLE COPERTURE DELLA SCUOLA PRIMARIA A.R. SCARSELLA, DELLA SCUOLA DELL'INFANZIA

Dettagli

Installazione dei contatori a membrana per reti gas metano

Installazione dei contatori a membrana per reti gas metano Installazione dei contatori a membrana per reti gas metano Tutti i contatori per gas combustibile sono strumenti di misura di precisionee pertanto vanno movimentati con le dovute cautele, sia durante le

Dettagli

RELAZIONE CALCOLO CARICO INCENDIO VERIFICA TABELLARE RESISTENZA AL FUOCO **** **** **** D.M. Interno 09 Marzo 2007 D.M. 16 Febbraio 2007 L.C.

RELAZIONE CALCOLO CARICO INCENDIO VERIFICA TABELLARE RESISTENZA AL FUOCO **** **** **** D.M. Interno 09 Marzo 2007 D.M. 16 Febbraio 2007 L.C. RELAZIONE CALCOLO CARICO INCENDIO VERIFICA TABELLARE RESISTENZA AL FUOCO **** **** **** D.M. Interno 09 Marzo 2007 D.M. 16 Febbraio 2007 L.C. 15/02/2008 L.C. 28/03/2008 GENERALITA' COMPARTIMENTI La presente

Dettagli

- per palchi (o pedane) con altezza superiore a m. 0,80, anche se riservati agli artisti

- per palchi (o pedane) con altezza superiore a m. 0,80, anche se riservati agli artisti RELAZIONE TECNICO-DESCRITTIVA MANIFESTAZIONE PUBBLICA OCCASIONALE Il/La sottoscritto/a, in qualità di responsabile dell organizzazione, in merito alla manifestazione pubblica occasionale in programma in

Dettagli

www.pneumaticisottocontrollo.it

www.pneumaticisottocontrollo.it Settore Lavori Pubblici e Territorio ORDINANZA n. 68 PG. N. 72846 del 04/11/2015 Class. N 2015.011.015.004.5 Oggetto: Disciplina della circolazione stradale in periodo invernale La sottoscritta Barbara

Dettagli

AVVOLGICAVO serie 1700

AVVOLGICAVO serie 1700 AVVOLGICAVO serie 1700 Costruiti in conformità alle Norme EN 61242 EN 60335-1 110 Prodotti conformi ai requisiti delle Direttive 2006/95/CE 2006/42/CE 2002/95/CE Legge 626: OK! INFORMAZIONI GENERALI SUGLI

Dettagli

armadi e contenitori pc

armadi e contenitori pc armadi e contenitori pc Areta pc Si tratta di un fronte completo, montato su apposito telaio, da applicare direttamente alla struttura dell armadio Areta. Il fronte comprende: - portello serigrafato per

Dettagli

ALLEGATO 3 - SCHEDE MATERIALI

ALLEGATO 3 - SCHEDE MATERIALI Allegato III Fornitura e posa in opera di elementi di arredo per la realizzazione della sede di Equitalia Nord SpA Area Territoriale di Como Indirizzo Unità Como, via Sant Elia n. 11 immobiliare: ALLEGATO

Dettagli

ARMADI SPOGLIATOIO ARREDO INDUSTRIALE. LAVI TREVIGIANA s.r.l. e-mail:lavi@lavi.it

ARMADI SPOGLIATOIO ARREDO INDUSTRIALE. LAVI TREVIGIANA s.r.l. e-mail:lavi@lavi.it ARMADI SPOGLIATOIO ARREDO INDUSTRIALE LAVI TREVIGIANA s.r.l. e-mail:lavi@lavi.it ARREDAMENTO INDUSTRIALE ARMADI SPOGLIATOIO ARMADI SPOGLIATOIO ARMADI SPOGLIATOIO ACCESSORI E STENDER ARMADI INOX CARRELLI

Dettagli

ADEGUATO RILIEVO MISURE PER INSTALLAZIONE CON ACCESSORI TUBOLARI, ANGOLARI O PIANTONE CENTRALE

ADEGUATO RILIEVO MISURE PER INSTALLAZIONE CON ACCESSORI TUBOLARI, ANGOLARI O PIANTONE CENTRALE ACQUASTOP TI PROTEGGE LE ALLUVIONI NO!!! ADEGUATO RILIEVO MISURE PER INSTALLAZIONE CON ACCESSORI TUBOLARI, ANGOLARI O PIANTONE CENTRALE Scheda tecnica di come effettuare i rilievi precisi per un ottima

Dettagli

FORNITURA DI ARREDI PER STUDI, UFFICI, BIBLIOTECA ED ARCHIVI DESTINATI ALL EDIFICIO DENOMINATO TORRE ARCHIMEDE SITO IN PADOVA IN VIA UGO BASSI N.

FORNITURA DI ARREDI PER STUDI, UFFICI, BIBLIOTECA ED ARCHIVI DESTINATI ALL EDIFICIO DENOMINATO TORRE ARCHIMEDE SITO IN PADOVA IN VIA UGO BASSI N. UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA DIREZIONE AMMINISTRATIVA Servizio Acquisti FORNITURA DI ARREDI PER STUDI, UFFICI, BIBLIOTECA ED ARCHIVI DESTINATI ALL EDIFICIO DENOMINATO TORRE ARCHIMEDE SITO IN PADOVA

Dettagli

Prodotti per la posa e la finitura. Installazione facile, veloce e sicura con i prodotti originali VELUX

Prodotti per la posa e la finitura. Installazione facile, veloce e sicura con i prodotti originali VELUX Prodotti per la posa e la finitura Installazione facile, veloce e sicura con i prodotti originali VELUX Prima di posare una finestra per tetti VELUX è importante costruire un controtelaio in opera! Il

Dettagli

Il presente capitolato tecnico descrive le strutture relative alle preinsegne da installare nel Centro Storico di Rimini.

Il presente capitolato tecnico descrive le strutture relative alle preinsegne da installare nel Centro Storico di Rimini. ALLEGATO A: CAPITOLATO TECNICO Il presente capitolato tecnico descrive le strutture relative alle preinsegne da installare nel Centro Storico di Rimini. Descrizione generale del progetto Il presente progetto

Dettagli

PROCEDURA APERTA FINALIZZATA ALLA ACQUISIZIONE DI AMBULANZE PER LE ASL DELLA REGIONE ABRUZZO. G.U.R.I. n. 153 del giorno 30/12/2015.

PROCEDURA APERTA FINALIZZATA ALLA ACQUISIZIONE DI AMBULANZE PER LE ASL DELLA REGIONE ABRUZZO. G.U.R.I. n. 153 del giorno 30/12/2015. PROCEDURA APERTA FINALIZZATA ALLA ACQUISIZIONE DI AMBULANZE PER LE ASL DELLA REGIONE ABRUZZO G.U.R.I. n. 153 del giorno 30/12/2015. scadenza giorno 1 0 m a r z o 2 0 1 6 Termine per la ricezione delle

Dettagli

Possibilità di stampaggio secondo le specifiche dell Amministrazione.

Possibilità di stampaggio secondo le specifiche dell Amministrazione. Allegato 4 - Caratteristiche tecniche delle attrezzature da fornirsi. 1) Caratteristiche tecniche minime dei sacchi Organico: Sacchi Biodegradabili certificati, fornitura sacchetti biodegradabili e compostabili

Dettagli

New Dedalo parete divisoria

New Dedalo parete divisoria New Dedalo parete divisoria Modulo standard cieco L 100 P 10 da 104 al mq. (esclusa posa) PRONTA CONSEGNA Finiture arredi e pareti CARATTERISTICHE TECNICHE Struttura portante La struttura interna della

Dettagli

UFFICI OPERATIVI ARREDO 80000

UFFICI OPERATIVI ARREDO 80000 UFFICI OPERATIVI ARREDO 80000 Una linea pratica, elegante, funzionale. Costruiti con piani in nobilitato melaminico ad alta resistenza spessore 30 mm. La serie comprende scrivanie con tre profondità cm.

Dettagli

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA art. 5 del DPGR del 23.11.2005 n.62/r

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA art. 5 del DPGR del 23.11.2005 n.62/r ALLEGATO alla seguente pratica: Denuncia inizio attività Richiesta Permesso di costruire Variante con sospensione lavori Variante senza sospensione lavori (art.142 L.R. 01/05) Istanza di sanatoria (art.140

Dettagli

ALLEGATO A: CAPITOLATO TECNICO

ALLEGATO A: CAPITOLATO TECNICO ALLEGATO A: CAPITOLATO TECNICO Il presente capitolato tecnico descrive le strutture relative alle preinsegne da installare nel Centro Storico di Rimini. Si chiede di presentare l offerta per la realizzazione,

Dettagli

ALLEGATO II Dispositivi di attacco

ALLEGATO II Dispositivi di attacco ALLEGATO II Dispositivi di attacco. : il testo compreso fra i precedenti simboli si riferisce all aggiornamento di Maggio 2011 Nel presente allegato sono riportate le possibili conformazioni dei dispositivi

Dettagli

GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI

GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI INTRODUZIONE Le dimensioni delle cabine degli ascensori devono rispettare valori minimi stabiliti dalle normative vigenti, dipendenti dalla particolare

Dettagli

La certificazione del professionista: ultimo atto della marcatura CE e della corretta installazione dei prodotti. Rimini 10 aprile 2015

La certificazione del professionista: ultimo atto della marcatura CE e della corretta installazione dei prodotti. Rimini 10 aprile 2015 La certificazione del professionista: ultimo atto della marcatura CE e della corretta installazione dei prodotti Rimini 10 aprile 2015 DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE ALLA SCIA DM 12 08 2014 e modulistica di

Dettagli

Classificazione per l esercizio di attività extralberghiera di Bed and Breakfast o B&B in categoria Unica

Classificazione per l esercizio di attività extralberghiera di Bed and Breakfast o B&B in categoria Unica Pag. 1 di 5 Oggetto: - Legge Regione Lazio n 13 del 06/08/2007 s.m.i Regolamento Regionale Nuova disciplina delle strutture ricettive extralberghiere n.8 del 7 agosto 2015 Classificazione per l esercizio

Dettagli

Inventario dei beni mobili presenti nella Residenza Protetta di Collerolletta - Terni

Inventario dei beni mobili presenti nella Residenza Protetta di Collerolletta - Terni L.C.A. Coop. AIDAS Inventario dei beni mobili presenti nella Residenza Protetta di Collerolletta - Terni (Ing. Sergio Falchetti) 9 giugno 04 Via A.Angelini, Castel del Piano Umbro - 063 Perugia Tel e fax

Dettagli

35% 9 COLORI DISPONIBILI. Sconto

35% 9 COLORI DISPONIBILI. Sconto 9 COLORI DISPONIBILI 4 5 Cubo Composizione da 3 mt, con anta in variante decorativo legno e opaca, comprensiva di elettrodomestici Zanussi (forno classe A, frigo 230 lt classe A+, piano cottura 4 fuochi

Dettagli

Madesimo Via Andossi 12. Gennaio 2012

Madesimo Via Andossi 12. Gennaio 2012 Madesimo Via Andossi 12 Gennaio 2012 01 Madesimo, Via Andossi 12 Localizzazione Gli appartamenti sono situati a due passi dal centro paese e dagli impianti, in un condominio con servizio di portineria.

Dettagli

NORME PER LA MISURAZIONE DELLE OPERE IMPIANTI TERMICI, DI CONDIZIONAMENTO E VENTILAZIONE, IDRICI E SANITARI.

NORME PER LA MISURAZIONE DELLE OPERE IMPIANTI TERMICI, DI CONDIZIONAMENTO E VENTILAZIONE, IDRICI E SANITARI. NORME PER LA MISURAZIONE DELLE OPERE CATEGORIA O IMPIANTI TERMICI, DI CONDIZIONAMENTO E VENTILAZIONE, IDRICI E SANITARI. Il capitolo è suddiviso in 37 paragrafi il primo dei quali comprende i prezzi a

Dettagli

Quadri elettrici e norme di riferimento

Quadri elettrici e norme di riferimento Quadri elettrici e norme di riferimento Nella realizzazione di un impianto di sicurezza, un attenzione particolare va posta al quadro elettrico, al quale fa capo l alimentazione dell impianto stesso. Innanzitutto,

Dettagli

Allegato - Elenco dei beni mobili non informatici

Allegato - Elenco dei beni mobili non informatici Allegato - Elenco dei beni mobili non informatici N. 1 SCAFFALE METALLICO TIPO A 2 SCAFFALE METALLICO TIPO A 3 SCAFFALE METALLICO TIPO A 4 SCAFFALE METALLICO TIPO A 5 SCAFFALE METALLICO TIPO A 6 SCAFFALE

Dettagli

VITA (Designer M. Mariani con AedasR&D)

VITA (Designer M. Mariani con AedasR&D) Nuovi moduli e nuove finiture VITA (Designer M. Mariani con AedasR&D) Vita è il risultato di un linguaggio di sette lettere che produce sequenze ordinate secondo regole di gusto e funzionalità. É un sistema

Dettagli

Caratteristiche tecniche dello chalet

Caratteristiche tecniche dello chalet Caratteristiche tecniche dello chalet Tetto : a due falde Pendenza: 6.5 Dimensioni: 8,00 x 2,50 con preingresso 2,50 x 1.98 e Veranda 1,50 x 1,98. Superficie pre-ingresso: 5,00 mq. Superficie interna:

Dettagli

ELENCO PREZZI ARREDI E ACCESSORI

ELENCO PREZZI ARREDI E ACCESSORI Ragione sociale dell'impresa: ELENCO PREZZI ARREDI E ACCESSORI Intervento num Descrizione del lavoro Quantità Prezzo unità Prezzo totale Intervento 3 (pag. 4 degli elaborati Intervento 2 (pag. 4 degli

Dettagli

SCALE. SCALE (Allegato XX del D.Lgs 81/08)

SCALE. SCALE (Allegato XX del D.Lgs 81/08) SCALE SCALE (Allegato XX del D.Lgs 81/08) E riconosciuta la conformità delle scale portatili, alle seguenti condizioni: a) le scale portatili siano costruite conformemente alla norma tecnica UNI EN 131

Dettagli

VERAK KRIO Armadi industriali con condizionatori a tetto, porta o parete

VERAK KRIO Armadi industriali con condizionatori a tetto, porta o parete VERAK KRIO Armadi industriali con condizionatori a tetto, porta o parete Soluzione modulare costituita da armadio industriale e unità di raffreddamento Disponibile in 27U / 37U / 42U / 47U, profondità

Dettagli

Servizio Antincendi e Protezione Civile. Via Secondo da Trento, 2-38100 Trento Tel. 0461/492310 - Fax 492315 OSSERVATORIO SUGLI INFORTUNI DEI VV.F.

Servizio Antincendi e Protezione Civile. Via Secondo da Trento, 2-38100 Trento Tel. 0461/492310 - Fax 492315 OSSERVATORIO SUGLI INFORTUNI DEI VV.F. Servizio Antincendi e Protezione Civile Via Secondo da Trento, 2-38100 Trento Tel. 0461/492310 - Fax 492315 OSSERVATORIO SUGLI INFORTUNI DEI VV.F. SCALE PORTATILI Riferimenti normativi: Il D. Lgs. 626/94

Dettagli

UE, GRIGIO PERLA, ROVERE, NOCE, SUCUPIRA.

UE, GRIGIO PERLA, ROVERE, NOCE, SUCUPIRA. Descrizione Tecnica degli Arredi Allegato A FRONT OFFICE Scrivania operativa. Realizzata con piano in pannelli di particelle di legno spessore 18 mm, nobilitato melaminico, antimacchia, antigraffio e antiriflesso,

Dettagli

complementi d arredo Catalogo e Listino Prezzi gennaio 2013 Seconda edizione

complementi d arredo Catalogo e Listino Prezzi gennaio 2013 Seconda edizione complementi d arredo Catalogo e Listino Prezzi gennaio 2013 Seconda edizione 2 Libreria aperta Media 3 ripiani fissi Libreria aperta Alta 4 ripiani fissi 3 fissi fissi 4 5 6 con 1 ripiano mobile con 3

Dettagli

Armadi per spogliatoi

Armadi per spogliatoi Armadi per spogliatoi Armadi per spogliatoi Gli armadi Mecalux fanno la differenza Stile e solidità Gli armadi metallici MECALUX hanno un nuovo design compatto e gradevole, integrabile in qualsiasi ambiente:

Dettagli

UFFICI E LAVORO AI VIDEOTERMINALI

UFFICI E LAVORO AI VIDEOTERMINALI Scheda Tecnica 06 - Uffici e lavoro ai vdtpagina 1 di 6 AZIENDA U N I T À SANITARIA LOCALE REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI SANITA PUBBLICA Servizi di Prevenzione Sicurezza Ambienti di Lavoro - Unità Operativa

Dettagli

2.2.4 Distanze di sicurezza UNI EN ISO 13857:2008, UNI EN 349:1994

2.2.4 Distanze di sicurezza UNI EN ISO 13857:2008, UNI EN 349:1994 2.2.4 Distanze di sicurezza UNI EN ISO 13857:2008, UNI EN 349:1994 2.2.4.1 Descrizione L uso delle distanze di sicurezza rappresenta un modo per garantire l integrità fisica dei lavoratori in presenza

Dettagli

Le presenti Specifiche tecniche disciplinano per gli aspetti tecnici la fornitura di arredi e complementi di arredi ufficio per l ENAV S.p.A.

Le presenti Specifiche tecniche disciplinano per gli aspetti tecnici la fornitura di arredi e complementi di arredi ufficio per l ENAV S.p.A. SPECIFICHE TECNICHE Le presenti Specifiche tecniche disciplinano per gli aspetti tecnici la fornitura di arredi e complementi di arredi ufficio per l ENAV S.p.A. MOBILI PER UFFICIO - ARREDI DIREZIONALI

Dettagli

RELAZIONE TECNICA SPECIALISTICA

RELAZIONE TECNICA SPECIALISTICA PREMESSA... 3 DESCRIZIONE DELLO STATO DI FATTO... 3 DESCRIZIONE DEL PROGETTO... 4 OPERE CIVILI... 6 NORME DI RIFERIMENTO... 8 NORME RELATIVE ALLA SICUREZZA ED ALLA PREVENZIONE INCENDI... 8 NORME RELATIVE

Dettagli