Versione Attenzione! REQUISITO ESSENZIALE PER SCARICARE L AGGIORNAMENTO È AVERE INSTALLATO LA RELEASE

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Versione 07.01.80. Attenzione! REQUISITO ESSENZIALE PER SCARICARE L AGGIORNAMENTO È AVERE INSTALLATO LA RELEASE 07.01.60"

Transcript

1 CUBE AZIENDA CUBE TAGLIE & COLORI CUBE AUTOTRASPORTI Versione REQUISITO ESSENZIALE PER SCARICARE L AGGIORNAMENTO È AVERE INSTALLATO LA RELEASE QUESTO AGGIORNAMENTO E VALIDO SOLO SU VERSIONI ATTIVATE (no versioni Demo) pag. 1

2 INDICE A) NUOVE MODALITA DI SCARICO E INSTALLAZIONE DELL AGGIORNAMENTO... 4 PREREQUISITI... 4 RIGENERAZIONE ARCHIVI... 4 B) NOVITÀ DELL AGGIORNAMENTO PARTE CONTABILE... 5 MODIFICHE PROPEDEUTICHE COMUNICAZIONE POLIVALENTE... 5 (BLACK LIST E ACQUISTI DA SAN MARINO)... 5 Le modifiche... 7 Codici Iva e titoli esenzione... 7 Causali contabili... 7 Sono stati effettuati i seguenti interventi Risoluzione Agenzia delle Entrate del La modifica... 7 Rilev. Imposte Anticipate/Differite... 8 Clienti... 8 Fornitori... 9 Gestione modifiche veloci comunicazione polivalente CONTABILITÀ STAMPA ELENCO CLIENTI/FORNITORI PER COMUNICAZIONE BLACK LIST E SAN MARINO COMUNICAZIONE IVA ANNUALE STAMPA CONTROLLO MOVIMENTI IVA AGGIORNAMENTO CONTABILITÀ DA DICHIARAZIONE IVA Contabilità Ordinarie e semplificata COMUNICAZIONE POLIVALENTE Comunicazione Black List Il provvedimento Aspetti normativi Le procedure disponibili La Videata di gestione Gestione modello Frontespizio Compilazione quadri Quadro BL Quadro TA Simulazione comunicazione Black list Stampa movimenti Clienti/Fornitori Comunicazione Acquisti da San Marino Il provvedimento Aspetti normativi Le procedure disponibili La Videata di gestione Gestione modello Frontespizio Compilazione quadri Quadro SE Quadro TA Simulazione comunicazione Black list Stampa movimenti Clienti/Fornitori ASSEGNAZIONE DATI TELEMATICI STAMPA IMPEGNO ALLA TRASMISSIONE TELEMATICA GESTIONE PARTITE APERTE C NOVITÀ DELL AGGIORNAMENTO PARTE LOGISTICA VENDITE STAMPA DIFFERITA BAM/DDT E FATTURE ESECUZIONE IMMEDIATA DELLA STAMPA STATISTICHE PROFESSIONAL NOVITÀ ACQUISTI pag. 2

3 STAMPA DIFFERITA BAM/DDT DI RESO E CONTO LAVORO ESECUZIONE IMMEDIATA DELLA STAMPA UTILITÀ IMPORTAZIONE/ESPORTAZIONE CON DBEXCHANGE pag. 3

4 A) NUOVE MODALITA DI SCARICO E INSTALLAZIONE DELL AGGIORNAMENTO Dalla versione di Cube Azienda, Cube Taglie & Colori e Cube Autotrasporti è disponibile il nuovo programma Product Updater - Scaricamento e Installazione aggiornamento, che permette, attraverso una connessione Internet, di collegarsi al Product Updater per aggiornare in automatico la propria procedura Cube Azienda, o Cube Taglie & Colori o Cube Autotrasporti. Product Updater (Dynet) in automatico riconosce lo stato di aggiornamento della propria procedura, mettendo a disposizione solo gli aggiornamenti necessari per disporre dell ultima versione del programma. Per le note di scaricamento e installazione di Product Updater - Scaricamento e Installazione aggiornamento si consiglia di prendere visione del documento presente in Software Distribution con data 06/12/ Cube Azienda - Autotrasporti - Taglie & Colori : nuove modalita' di aggiornamento. Nota Bene: Prima di eseguire l'aggiornamento dell applicativo, EFFETTUARE UNA COPIA DI SALVATAGGIO DEL DATA BASE. qualora si sia in possesso di programmi verticali, prima di eseguire questo aggiornamento, occorre contattare il fornitore degli stessi. Nel caso in cui il Protection Server sia installato come servizio, occorre che questo venga arrestato (da Avvio/Start Programmi applicativo utilizzato Protection Server Manager o dalla Gestione Servizi di Windows) prima di proseguire con l aggiornamento dell applicativo. PREREQUISITI Requisito essenziale per scaricare l aggiornamento internet è avere installato la release presente in Product Updater (Dynet) Data la dimensione considerevole di questo aggiornamento, lo scaricamento potrebbe durare diversi minuti. RIGENERAZIONE ARCHIVI Nel caso in cui, lanciando l applicativo, venissero richieste delle rigenerazioni, procedere come di seguito indicato. In caso contrario non considerare questo paragrafo. Prima di lanciare le rigenerazioni è obbligatorio aver eseguito le copie di salvataggio. 1. Al lancio dell applicativo viene effettuato un controllo che consente di rilevare le differenze di versione tra le tabelle del database corrente. Nella videata che appare premere quindi il pulsante Rigenerazioni. 2. Viene visualizzata una maschera contenente la lista delle rigenerazioni disponibili. Cliccare sul pulsante Avvio. 3. Compare quindi una maschera informativa; cliccare su Avvio Rigenerazioni. 4. Attendere il termine della procedura, quindi premere il pulsante Esci. pag. 4

5 B) NOVITÀ DELL AGGIORNAMENTO PARTE CONTABILE MODIFICHE PROPEDEUTICHE COMUNICAZIONE POLIVALENTE (BLACK LIST E ACQUISTI DA SAN MARINO) Con l aggiornamento rel del 20/12/14 è stato reso disponibile il tipo causale Y- Acquisto beni da San Marino per la gestione delle operazioni con San Marino. Per completezza informativa di seguito vengono riproposte le note tecniche dedicate. Questo tipo causale è propedeutico alla nuova Comunicazione degli acquisti da Operatori della Repubblica di San Marino, art. 16 lett.c) DM 24/12/1993. Per una corretta interpretazione delle modalità di utilizzo si tenga conto delle seguenti considerazioni. Il nuovo tipo è visibile nella casella Tipo causale della maschera principale di inserimento che si presenta simile alla seguente. Il tipo causale Y - Acquisto beni da San Marino è abbinabile ai seguenti tipi movimento: fattura di acquisto autofattura, se abbinato al tipo registro 1 acquisti fattura passiva estera integrata acquisto beni usati spese accessorie beni usati Un apposito controllo prevede a verificare la correttezza dell abbinamento. Eventuali incoerenze sono segnalate attraverso un messaggio simile al seguente. Scegliendo il tipo causale Y - Acquisto beni da San Marino viene disabilitata (ed eventualmente anche deselezionata) in automatico la casella Comunicazione Operazioni Iva. pag. 5

6 I database creati a partire da questo aggiornamento in avanti, contengono i seguenti codici causale. I database già esistenti possono essere aggiornati in modo pilotato attraverso la funzionalità di aggiorna da precaricato. Tramite la funzionalità di duplicazione è sempre possibile creare nuove causali, partendo da codici già esistenti e modificando opportunamente il Tipo causale. Sono stati introdotti opportuni controlli anche in prima nota (contabilità ordinaria e semplificata) in modo da proporre le seguenti segnalazioni. - Segnalare che l utilizzo di una causale con tipo Y è possibile solo dal 01 gennaio 2014 in avanti. Se il movimento è antecedente viene proposto un messaggio bloccante simile al seguente. - Segnalare incoerenze fra il tipo della causale utilizzata e la nazione del fornitore. In particolare può verificarsi quanto segue. - Se la causale ha tipo Y - Acquisto beni da San Marino e il fornitore ha nazione diversa da SM viene proposto un messaggio simile al seguente. - Se la causale ha tipo diverso da Y - Acquisto beni da San Marino e il fornitore ha nazione SM viene proposto un messaggio simile al seguente. - Segnalare, in caso di modifica di un movimento inserito in precedenza, il cambiamento del tipo causale nel codice causale utilizzato. In particolare può verificarsi quanto segue. - Se il tipo causale è Y - Acquisto beni da San Marino e originariamente era diverso viene proposto un messaggio informativo simile al seguente. pag. 6

7 - Se il tipo causale era originariamente era Y - Acquisto beni da San Marino e ora è diverso viene proposto un messaggio informativo simile al seguente. Le modifiche Con questo aggiornamento sono state apportate delle modifiche agli archivi di base al fine di poter gestire correttamente i riporti nelle nuove comunicazioni relative agli acquisti da Operatori della Repubblica di San Marino e alla Black List, rientranti nella Comunicazione polivalente. Codici Iva e titoli esenzione Selezionando in sequenza Dati Base Tabelle di Base Codici Iva e Titoli esenzione viene proposta una videata simile alla seguente. È stata inserita la casella Escludi da Comunicazione Black List per non consentire il riporto dei righi del castelletto Iva dei movimenti contabili abbinati a questo codice Iva nella Comunicazione Black list. La casella di default viene proposta NON spuntata. Causali contabili Sono stati effettuati i seguenti interventi. Risoluzione Agenzia delle Entrate del La circolare dell Agenzia delle Entrate del chiarisce che nel quadro SE vanno riportate tutte le operazioni passive effettuate con non residenti, sia comunitari sia extra comunitari, purché rilevanti in Italia e che non costituiscano importazioni o operazioni da indicare negli elenchi Intrastat. La modifica In relazione a tali chiarimenti in merito al trattamento delle operazioni di acquisto di servizi da non residenti da riportare nel quadro SE della Comunicazione Polivalente, si è provveduto ad adeguare il programma di Comunicazione Polivalente. Di conseguenza, su tutte le causali Intra con Tipo Movimento da 33 a 48, è stata rimossa la spunta dalla casella Comunicazioni Operazioni Iva. pag. 7

8 Di seguito viene proposta la legenda tipi movimenti Intra presente della causali contabili per le quali si è intervenuti: - Tipo movimento Fattura Attiva Estera Integrata - Tipo movimento Fattura passiva Estera Integrata - Tipo movimento Nota accredito a cliente per Mod.INTRA - Tipo movimento Nota addebito a cliente per Mod.INTRA - Tipo movimento Nota accredito da fornitore per Mod.INTRA - Tipo movimento Nota addebito da fornitore per Mod.INTRA - Tipo movimento Nota accredito da cliente per Mod.INTRA - Tipo movimento Nota addebito da cliente per Mod.INTRA - Tipo movimento Nota accredito a fornitore per Mod.INTRA - Tipo movimento Nota addebito a fornitore per Mod.INTRA Qualora si vogliano trasferire i movimenti generati con la causale con tipo movimento 34 - Fattura Passiva estera integrata anche nella Comunicazione Polivalente, occorre intervenire sulla causale stessa spuntando la casella Comunicazioni Operazioni Iva. Rilev. Imposte Anticipate/Differite È stata inserita la causale Rilev. Imposte Anticipate/Differite. Tale causale è utile per i nuovi database per eseguire la registrazione delle scritture contabili che vengono trasferite da Imposte anticipate e differite del modulo Dichiarativi. I database già esistenti possono essere aggiornati in modo pilotato attraverso la funzionalità di aggiorna da precaricato. Clienti Selezionando in sequenza Contabilità Tabelle di base Clienti viene proposta una videata simile alla seguente. pag. 8

9 Nel riquadro Tipologia comunicazione polivalente, è stata aggiunta la seguente casella. - Comunicazione Black list Se spuntata consente il riporto per questo soggetto nella specifica comunicazioni. Inserimento di un nuovo cliente In fase di inserimento di un nuovo soggetto residente in uno dei paesi Black List, quindi con spunta nella casella Soggetto Black List (in pannelli Nominativo Nominativi - Dati esteri), il programma spunta la casella Comunicazione Black List. Fornitori Selezionando in sequenza Contabilità Tabelle di base Fornitori viene proposta una videata simile alla seguente. Nel riquadro Tipologia comunicazione polivalente, è stata aggiunta la seguente casella. - Soggetto identificato in Italia La casella deve essere spuntata in caso di soggetti esteri che si sono identificati in Italia. - Comunicazione Black list - Comunicazione acquisti da San Marino Se spuntate consentono il riporto per questo soggetto nelle comunicazioni citate. Per una corretta interpretazione delle modalità di utilizzo delle quattro caselle Tipologia comunicazione polivalente si tenga conto delle seguenti considerazioni. - Soggetto identificato in Italia Si consideri la seguente premessa. - Soggetti esteri che si sono identificati in Italia, che hanno una Partita Iva italiana, indicata nel campo Partita Iva e prevedono un domicilio in Italia (in Nominativi Dati di base, nel campo Provincia è indicata la sigla della provincia italiana e nel campo Nazione è indicato IT) Questi soggetti sono considerati a tutti gli effetti dei soggetti nazionali e di conseguenza riportati nella Comunicazione Operazioni Iva (Spesometro) nel quadro FR (per la forma analitica) o FA (per la forma aggregata). - Soggetti esteri che si sono identificati in Italia, che hanno una Partita Iva italiana, indicata nel campo Partita Iva e prevedono un domicilio estero (in Nominativi Dati di base, nel campo Provincia è indicato EE e nel campo Nazione è indicata la sigla della nazione di appartenenza) Questi soggetti sono considerati a tutti gli effetti dei soggetti esteri e di conseguenza vengono riportati, in base agli attuali controlli del programma, nel quadro SE (per la forma analitica) e nel BL (per la forma aggregata). pag. 9

10 Per poter gestire questi soggetti come nazionali deve essere spuntata la casella Soggetto identificato in Italia. Tale casella è attiva solo nel caso in cui sia stata indicata la Partita Iva. In fase di inizializzazione, per il riporto nelle comunicazioni, il programma procede come di seguito indicato al fine di determinare se trattasi di soggetto estero. - Se la casella Soggetto identificato in Italia risulta non spuntata, il fornitore viene considerato estero e quindi riportato nei quadri relativi ai soggetti esteri. - Se la casella Soggetto identificato in Italia risulta spuntata, il fornitore viene considerato nazionale e quindi riportato nei quadri dei soggetti Italia. - Comunicazione operazioni Iva La casella di selezione Comunicazione Operazioni IVA viene proposta spuntata se il nominativo del cliente/fornitore viene riconosciuto, in seguito alle verifiche sopra descritte, come soggetto nazionale. Nel caso in cui la casella risulti spuntata il programma non consente l accesso alle due successive. - Comunicazione Black list Accedendo all applicativo dopo l aggiornamento la casella di selezione Comunicazione Black List viene attivata in automatico per i fornitori che prevedono la spunta sulla casella Soggetto Black list, indipendentemente dal codice stato Black List indicato a video (la stessa modalità è valida per i clienti). La casella viene spuntata anche per i fornitori che prevedono una nazione Black List nel campo Comune dell indirizzo e, nei Dati esteri, una nazione NON Black List. Nel caso in cui venga tolta la spunta dalla casella Comunicazione Black List, anche se nei Dati esteri risulta spuntata la casella Soggetto Black List quest ultima mantiene tale impotazione. - Inserimento di un nuovo fornitore In fase di inserimento di un nuovo soggetto residente in uno dei paesi Black List, quindi con spunta nella casella Soggetto Black List, il programma spunta la casella Comunicazione Black List ad eccezione del codice stato 037 San Marino. Nel caso in cui venga indicato il codice stato 037 San Marino viene proposta la seguente videata, sulla quale effettuare la scelta per la tipologia della comunicazione. pag. 10

11 Di default vengono proposte spuntate entrambe le scelte. Occorre scegliere quale casella deve rimanere spuntata. A seconda della scelta fatta, il programma spunta in automatico una delle due caselle Comunicazione Black list/comunicazione acquisti da San Marino sulla maschera dei fornitori. Nel caso in cui non venga spunta alcuna casella sulla videata di cui sopra, il programma non imposta nessuna spunta sulla maschera dei fornitori. - Spunta sulla casella Comunicazione Black list: il fornitore viene riportato nella comunicazione Black List con le modalità indicate nel successivo capitolo dedicato alla Black List. - Spunta sulla casella Comunicazione Acquisti da San Marino: il fornitore viene riportato nella nuova comunicazione con le modalità indicate nel capitolo dedicato agli acquisti con San Marino. - Comunicazione acquisti da San Marino (DM 24 dicembre 1993, art. 16 let.c) Questa casella è presente solo nei fornitori (per i clienti non è gestita). Accedendo all applicativo dopo l aggiornamento le caselle Comunicazione Black list e Comunicazione Acquisti da San Marino vengono spuntate in automatico per i fornitori che prevedono: - la spunta sulla casella Soggetto Black list - il codice 037 San Marino nel campo Codice stato presente nei Dati esteri - Inserimento di un nuovo fornitore In fase di inserimento di un nuovo soggetto il programma controlla il Codice stato presente nei Dati esteri. Se risulta diverso da 037 San Marino, o risulta a spazio, il programma propone il seguente messaggio di avviso. Dopo avere premuto OK, il programma toglie la spunta dalla casella Comunicazione acquisti da San Marino. Se la casella non è spuntata il fornitore non viene riportato nella comunicazione acquisti da San Marino. Se la casella è spuntata e la causale contabile prevedere il riporto nella comunicazione, il fornitore viene riportato. pag. 11

12 Gestione modifiche veloci comunicazione polivalente In Contabilità Tabelle di base Clienti/Fornitori menu Strumenti è stata inserita la gestione delle modifiche veloci per la comunicazione polivalente. Viene proposta una videata simile alla seguente. Consente di procedere all assegnazione massiva della tipologia di comunicazione di appartenenza per i singoli clienti/fornitori. Richiamando la funzione dalla gestione Clienti, non si ha accesso alla selezione Comunicazione acquisti da San marino (DM 24 dicembre 1993, art 16 let. C.) in quanto previsto solo per i Fornitori. Richiamando la funzione dalla gestione Fornitori, non si ha accesso alla selezione Consumatore finale in quanto previsto solo per i clienti. Le quattro selezioni sono tra loro alternative. - Comunicazione Operazioni Iva (Spesometro): la gestione è valida sia per i Clienti sia per i Fornitori nazionali. All interno del box di selezione sono presenti le seguenti scelte: - Nessuna modifica - Compare in comunicazione - Escluso dalla comunicazione - Comunicazione Black list: la gestione è valida sia per i Clienti sia per i Fornitori, all interno del box di selezione sono presenti le seguenti scelte. - Nessuna modifica: proposta di default - Compare in comunicazione: il programma spunta la casella di tale comunicazione solo nei clienti/fornitori che prevedono un codice stato estero rientrante nei Paesi Black List. - Escluso dalla comunicazione: il programma toglie la spunta solo nei clienti/fornitori che prevedono un codice stato estero rientrante nei Paesi Black List. - Comunicazione Acquisti da San Marino (DM 24 dicembre 1993, art. 16 lett. c): la gestione è valida solo per i Fornitori, all interno della combo sono presenti le seguenti scelte - Nessuna modifica (proposta di default) - Compare in comunicazione: il programma spunta la casella di tale comunicazione solo nei clienti/fornitori che prevedono il codice stato estero 037 San Marino. - Escluso dalla comunicazione: il programma toglie la spunta solo nei clienti/fornitori che prevedono il codice stato estero San Marino. - Consumatore finale: la gestione è valida solo per i Clienti, all interno del box di selezione sono presenti le seguenti scelte: - Nessuna modifica: proposta di default - Si - No. - Selezione Clienti/Fornitori: consente di selezionare alcuni o tutti i Clienti/Fornitori secondo le modalità standard del programma. - Mostra dettagli aggiornamento: di default viene proposta attivata, in tal caso al termine dell elaborazione, vengono riportati gli elenchi dei clienti/fornitori per cui è avvenuta o non è stata eseguita l assegnazione. È possibile stampare il report tramite l esportazione verso Excel. pag. 12

13 CONTABILITÀ STAMPA ELENCO CLIENTI/FORNITORI PER COMUNICAZIONE BLACK LIST E SAN MARINO Con questo aggiornamento è stata implementata la stampa clienti/fornitori per la Comunicazione Black List e la Comunicazione San Marino. Selezionare in sequenza Contabilità Tabelle di base Clienti/Fornitori Archivio Stampa. Cliccando su Stampa per Comunicazione polivalente viene proposta una videata simile alla seguente nella quale sono ora presenti due nuove opzioni di stampa che consentono la verifica dei nominativi di Clienti e Fornitori. In particolare è possibile la seguente tipologia di verifica: per il quadro SE dei soli fornitori di San Marino; per il quadro BL per i soli operatori appartenenti a paesi in Black List. L opzione effettuata in Selezione Clienti/Fornitori attiva le corrispondenti Opzioni di Selezione. Se viene spuntata la casella d opzione Clienti: il programma consente di accedere all opzione di stampa Solo clienti Black List; Se viene spuntata la casella d opzione Fornitori : il programma consente di accedere all opzione di stampa Solo fornitori Black List e all opzione di stampa Solo fornitori San Marino. Al momento non è ancora possibile ottenere, per queste due nuove Opzioni di Selezione (Solo fornitori Black List, Solo clienti Black List e Solo fornitori San Marino), l Opzione di Stampa per i Progressivi Iva. pag. 13

14 Tale funzione verrà resa disponibile con uno dei prossimi aggiornamenti. L informazione utile al programma per effettuare la selezione in stampa di soggetti San Mario e Black List è la casella che risulta spuntata nel riquadro Tipologia Comunicazione Polivalente (Black List/Acquisti da San Marino) attiva sul cliente/fornitore. Il dato è presente nel pannello dei Cliente/Fornitore accessibile da: Clienti/Fornitori (cfr. note pagine successive: paragrafi Le modifiche Clienti/Fornitori). COMUNICAZIONE IVA ANNUALE Con questo aggiornamento è stato modificato il Prospetto Agenzie di viaggio per inserire i corrispettivi per l aliquota al 22%. È possibile accedere alla procedura Comunicazione IVA Annuale dai seguenti percorsi: Contabilità Stampe Fiscali Iva periodica e annuale Comunicazione IVA Annuale; Contabilità Stampe Fiscali Comunicaz. IVA Annuale; Dopo aver effettuato l inizializzazione per l anno 2013 viene visualizzata una maschera simile a quella riportata a lato. Cliccare sul tasto AG. Viaggio per richiamare il prospetto Comunicazione IVA Annuale Agenzie Viaggio (A ), simile a quello proposto a pagina seguente. pag. 14

15 Cliccando sul link Modifica Corrispettivi per Aliquota IVA viene visualizzato il prospetto Comunicazione IVA Annuale Agenzie Viaggio (A ), nel quale è possibile indicare la suddivisione dei corrispettivi per aliquota: 21% per il periodo dal 01/01/2013 al 30/09/2013; 22% per il periodo dal 01/10/2013 al 31/12/2013. È stato inoltre inserito il rigo 16 Base imponibile netta al 22%. Nota Bene: entrambi i prospetti (A e A ) vengono compilati automaticamente con i dati contabili solo se è stata precedentemente effettuata la Liquidazione IVA Annuale È comunque possibile inserire i dati manualmente. Accedendo al menu Archivio Stampa del prospetto Comunicazione IVA Annuale Agenzie Viaggio (A ) è possibile ottenere la stampa del prospetto Agenzie di viaggio, simile a quello riportato a lato. Nella stampa vengono indicati gli importi dei righi Corrispettivi 1, 2, 3, 8 e 9 suddivisi per aliquota. Vengono inoltre riportate le modalità di calcolo per la base imponibile netta al 21% e al 22%. pag. 15

16 STAMPA CONTROLLO MOVIMENTI IVA Si ricorda che selezionando in sequenza Contabilità Stampe Fiscali Iva periodica e annuale è disponibile la voce Stampa controllo Movimenti Iva. Viene proposta una videata simile alla seguente. Le impostazioni automatiche sono le seguenti: - nel riquadro Registrazioni il Periodo viene impostato da 01/01/2013 a 31/12/2013; - nel riquadro Esponi Dati il box di selezione IVA viene impostato con la voce Riporta in Stampa. Cliccando sul tasto Seleziona specifiche viene proposta una videata che contiene vari filtri di selezione, simile alla seguente. Attivando speciali filtri, la videata consente di includere o escludere più selezioni multiple delle seguenti tabelle: - Tipi movimento - Aliquote IVA - Tipi bene - Sezioni Iva - Tipo registro - Causali contabili - Tipo Iva Per le tabelle di cui all elenco di pagina precedente sarà quindi possibile: a) utilizzare, a parità di tabella, più selezioni multiple di inclusione/esclusione; b) selezionare più tabelle contemporaneamente. pag. 16

17 Il programma esegue controlli di congruenza fra le varie selezioni effettuate: se vengono selezionati i filtri specifici delle Causali contabili (opzione Alcuni), il programma disattiva le selezioni per Tipo movimento, Tipo causale, Tipo Registro. Quindi, per effettuare la selezione delle tipologie, è necessario avere spuntato la casella d opzione Tutti per il relativo Tipo. Nei riquadri Tipo Registro e Tipi Iva è disponibile una casella di selezione che consente di indicare, se spuntata, che i dati selezionati sono da intendersi come esclusi dalla selezione. Il tasto OK consente di confermare e applicare i filtri prima impostati. Contestualmente il programma riposiziona il cursore sulla videata iniziale, Selezione specifiche Iva, nella quale è possibile cliccare sul tasto Stampa al fine di ottenere il report specifico. Si tenga presente che, così come per la videata Selezioni specifiche richiamabile selezionando la voce Stampa di controllo nel riquadro Tipo Stampa, anche per le Selezioni specifiche IVA alla successiva riapertura della maschera i filtri vengono rimossi. Per reimpostare ciascun filtro occorre selezionare la casella Ultima selezione. Il tasto Dichiarazione Iva, disponibile nella parte superiore della videata, consente di visualizzare e selezionare singoli righi Iva appartenenti ai quadri della Dichiarazione Iva. Quanto sopra al fine di visualizzare la stampa dei movimenti contabili che alimentano tali righi. È possibile selezionare per verifica un rigo da uno dei quadri proposti sulla videata. Sulla maschera Selezioni specifiche Iva, accanto al bottone Dichiarazione Iva il programma visualizza la descrizione del rigo selezionato. Cliccando nuovamente sul tasto Dichiarazione Iva il programma si riposiziona sul rigo appena selezionato. Sono visibili e selezionabili solo alcuni quadri della dichiarazione Iva e, all interno dei singoli quadri, solo alcuni righi. Quanto espresso prima in quanto non è tecnicamente possibile reperire le informazioni legate a: - Consumatore finale - Regione - Beni usati - Da esportare - % forfait Beni usati - Regime beni usati pag. 17

18 - Esigibilità differita - Fatt. NON pagate nell'anno - Fatt. di anni precedenti pagate nell'anno Si precisa che sono state comunque rilasciate altre stampe relative l esigibilità differita. Queste stampe sono disponibili nel precedente capitolo Contabilità, paragrafo Stampe Iva ad Esigibilità Differita. - Plafond (identificati da Imp.Plafond) - Regime IVA per gli agricoli - Prospetto agenzie viaggio Di seguito un esempio di stampa Controllo movimenti Iva. AGGIORNAMENTO CONTABILITÀ DA DICHIARAZIONE IVA Si rammentano le seguenti fasi operative. Contabilità Ordinarie e semplificata Le condizioni per la corretta esecuzione della funzionalità sono le seguenti: in Ditte Sezioni Iva la casella Pro Rata sia spuntata; l anno corrente del database sia il 2013; nel modulo Contabilità sia stato creato l esercizio contabile 2013; nel modulo Dichiarativi sia stata compilata la Dichiarazione IVA 2013 in dettaglio la sezione 3 del quadro VF. Selezionando in sequenza Contabilità Stampe fiscali Iva periodica e annuale Elaborazioni IVA Aggiornamento Contabilità da Dichiarazione IVA il programma propone una maschera simile a quella di pagina seguente. pag. 18

19 Questa maschera consente di aggiornare i campi % Pro-Rata e % Pro-Rata Anno Precedente sovrascrivendo o meno eventuali dati già presenti in Ditte Sezioni Iva. Si possono verificare le due seguenti casistiche. - NON sono presenti dati sui campi % Pro-Rata e % Pro-Rata Anno Precedente. In Ditte Sezioni Iva risulta pertanto: - per l anno 2013 il campo % Pro-Rata è vuoto; - per l anno 2014 il campo % Pro-Rata anno precedente è vuoto. In queste condizioni eseguendo l Aggiornamento Contabilità con spunta su Aggiorna dati ditta o su Sovrascrivi dati presenti il programma compila i campi % Pro-Rata nel 2013 e % Pro-Rata Anno Precedente nel 2014 prelevando l informazione dalla Dichiarazione IVA 2013 sezione 3 del quadro VF. - Anno Anno 2014 Si tenga presente che per l Anno 2014 il campo % Pro-Rata deve essere compilato manualmente con la stessa percentuale, ai fini della gestione della Liquidazione IVA. - Sono presenti dati sui campi % Pro-Rata e % Pro-Rata Anno Precedente. In Ditte Sezioni Iva risulta pertanto: - per l anno 2013 il campo % Pro-Rata è compilato (es. 20%); - per l anno 2014 il campo % Pro-Rata anno precedente è compilato (es. 20%). Si esegue l Aggiornamento Contabilità con spunta su Aggiorna dati ditta. Il programma esegue la stampa. Sulla colonna Note, viene indicato che le Percentuali su Pro-Rata 2013 e Pro-Rata Anno Precedente 2014 sono già presenti. I due campi, pertanto, non vengono aggiornati con sezione 3 del quadro VF. pag. 19

20 Si tenga presente che se esiste anche un solo campo compilato tra la % Pro-Rata per l anno 2013 e la % Pro-Rata Anno Precedente per l anno 2014, il programma gestisce la stampa sopra esposta solo per quello già compilato. Per il campo non compilato, il programma procede con la compilazione del campo prendendo il dato dalla Dichiarazione IVA 2013 sezione 3 del quadro VF. Si esegue l Aggiornamento Contabilità con spunta su Sovrascrivi dati presenti. Il programma compila i campi Pro-Rata 2013 e Pro-Rata Anno Precedente 2014 prendendo il dato dalla Dichiarazione IVA 2013 sezione 3 del quadro VF. Nel caso in cui esista solo l anno 2013, eseguendo l Aggiornamento Contabilità il programma avvisa in stampa che l esercizio contabile per l anno 2014 è assente. Per l anno 2013 il campo % Pro-Rata viene aggiornato dalla Dichiarazione IVA sezione 3 del quadro VF. COMUNICAZIONE POLIVALENTE In Stampe fiscali, nel menu Comunicazione polivalente sono state aggiunte le gestioni Black List e Acquisti da San Marino. Operazioni Iva (Spesometro) Si accede alla gestione della Comunicazione Operazioni Iva (Spesometro). Black List Si accede alla gestione della Comunicazione Black List. Si veda il corrispondente paragrafo nelle pagine successive. A partire dal periodo d imposta 2014 la Comunicazione Black List potrà essere effettuata esclusivamente da questa procedura, non potrà più essere utilizzata l analoga gestione presente nel menù dei Dichiarativi. Da quest ultima gestione si potranno sempre inviare tutte le comunicazione relative ai periodi d imposta precedenti al 2013 (ad esempio il IV trimestre 2013, tutte le correttive nei termini relative al 2013, le integrative relative al 2013, ecc.). Acquisti da San Marino Si accede alla gestione della Comunicazione acquisti da San Marino. Si veda il corrispondente paragrafo nelle pagine successive. Con questo aggiornamento non è presente l intera gestione del telematico, prevista in uno dei successivi aggiornamenti. Comunicazione Black List Il provvedimento Aspetti normativi In data 10 ottobre 2013 l Agenzia delle Entrate ha pubblicato l aggiornamento del modello definitivo, con le relative specifiche tecniche e le istruzioni a suo tempo pubblicate con il Provvedimento del 2 agosto Il modello prevede: la comunicazione delle operazioni rilevanti ai fini IVA; la comunicazione delle operazioni legate al turismo effettuate in contanti di cui all art. 3 D.L. n. 16/2012; la comunicazione degli acquisti da operatori della Repubblica di San Marino; la comunicazione delle operazioni effettuate nei confronti di soggetti residenti in Paesi Black List; la comunicazione delle operazioni attive e degli acquisti di servizi da non residenti. Il Provvedimento del 2 agosto 2013 prevede, attualmente, per i termini di presentazione, i periodi di riferimento previsti dall art. 2 ed i termini di cui all art. 3 del D.M. 30 marzo del Art. 2 a) a periodi trimestrali, per i soggetti che hanno realizzato, nei quattro trimestri precedenti e per ciascuna categoria di operazioni, u ammontare totale trimestrale non superiore a 50,000 euro; pag. 20

21 b) a periodi mensili, per i soggetti che non si trovano nelle condizioni richieste dalla lettera a). Art. 3 Il modello di comunicazione è presentato all Agenzia delle entrate per via telematica entro l ultimo giorno del mese successivo al periodo di riferimento. Le procedure disponibili La comunicazione Black List viene gestita solo nella forma aggregata, per tale motivo nel Frontespizio viene spuntata in automatico la casella Dati aggregati. I quadri contenuti nella comunicazione sono: Frontespizio; Quadro BL; Quadro TA. Con questo aggiornamento nel menu Comunicazione Black list, sono disponibili anche le seguenti procedure. - Gestione modello: tale funzione verrà utilizza per la Comunicazione Black List a partire dal periodo d imposta Simulazione comunicazione - Stampa movimenti Clienti/Fornitori Non è ancora disponibile la gestione della verifica soglia, sia all interno della gestione inizializzazione, che la stampa di controllo soglia, utili per verificare la possibilità di presentare la comunicazione con periodicità trimestrale. Entrambe verranno rilasciate in uno dei prossimi aggiornamenti. La Videata di gestione Accedendo alla procedura viene proposta una videata simile alla seguente. Dalla videata di pagina precedente è possibile effettuare le seguenti gestioni: - l inizializzazione, - la compilazione, - l eliminazione del modello, - la stampa di controllo, - la stampa su modello, - il telematico (funzione non ancora disponibile). Di seguito il dettaglio dei campi disponibili. - Riquadro Selezione periodo - Anno: viene riportato l anno di sistema, con possibilità di modifica. Possono essere inseriti solo gli anni a partire del Periodo: viene proposto il mese di sistema 1, con possibilità di modifica. I valori possibili sono i 12 mesi e i 4 trimestri. pag. 21

22 - Riquadro Selezione stampa Selezionando una o più entità si abilitano le caselle di opzione Stampa di controllo, Stampa su modello e il bottone Stampa selezionate. Nel caso in cui venga scelta la Stampa di controllo, attivando la casella Esponi estremi movimento per dati aggregati, nella stampa viene riportato l elenco degli estremi dei documenti che compongono le sezioni. Il bottone Stampa selezionate permette di selezionare in alternativa alla stampa della dichiarazione completa anche la stampa dei singoli quadri. Possono essere selezionati più quadri contemporaneamente. - Riquadro Selezione Ditte - Selezione Ditte: il bottone consente di visualizzare la maschera di selezione ditte, dove sarà possibile inserire le ditte che si vogliono riportare nella griglia. Le caselle Solo ditte con precedente Black list mensile e Solo ditte con precedente Black list trimestrale, sono alternative. - Spuntando la prima casella Solo ditte con precedente Black List mensile, vengono riportate nella griglia solo le ditte che prevedono nei periodi precedenti (viene letto l ultimo in ordine cronologico) a quello selezionato, comunicazioni mensili. - Spuntando la seconda casella Solo ditte con precedente Black List trimestrale, vengono riportate nella griglia solo le ditte che prevedono nei periodi precedenti (viene letto l ultimo in ordine cronologico) a quello selezionato, comunicazioni trimestrali. - Nel caso in cui su entrambe le caselle venga tolta la spunta, nella Griglia di visualizzazione vengono proposte le ditte presenti nella selezione ditte. Le visualizzazioni relative alle due caselle Solo ditte con precedente Black List mensile e Solo ditte con precedente Black List trimestrale saranno possibili per le comunicazioni predisposte a partire dal Quanto sopra in quanto le comunicazioni precedenti il 2014 sono state gestite nel modulo Dichiarativi. Nel riquadro è presente ancora la casella che segue. - Mantieni dati manuali/importati frontespizio: di default viene proposta spuntata. In tal caso vengono mantenuti, dove possibile, i dati inseriti manualmente nel Frontespizio. Gli inserimenti manuali o le modifiche sui dati importati dalla contabilità nel quadro BL verranno persi. Nel caso in cui venga tolta la spunta i dati manuali verranno persi. I dati contenuti saranno siglati nel seguente modo: A dati riportati dalla contabilità M dati inseriti o modificati manualmente I dati importati pag. 22

23 - Griglia di visualizzazione Nella griglia vengono riportate tutte le ditte che prevedono la gestione dell anno relativo alla comunicazione o che sono state scelte tramite la funzione Selezione ditte. In corrispondenza di ogni ditta, vengono riportate le informazioni relative allo stato della comunicazione. Tramite la casella Seleziona tutte, è possibile spuntare tutte le ditte presenti, ad eccezione delle ditte che prevedono la gestione del regime Nuovi minimi. Dopo aver selezionato le ditte ed impostato le varie opzioni, è possibile: - Inizializzare la/e comunicazione/i, tramite il bottone Inizializza selezionate; - Accedere alla compilazione del modello, tramite il bottone Gestione modello; - Eliminare una comunicazione, tramite il bottone Elimina modello. - Tasti operativi - Inizializza selezionate: il bottone consente di avviare la procedura di inizializzazione delle ditte selezionate nella Griglia di visualizzazione. - Procedura di Inizializzazione: la procedura di inizializzazione preleva i dati dalla Prima nota. Importante! Si precisa che gli importi vengono riportati nel modello all unità di euro, mediante arrotondamento. Importante! Si precisa vengono riportate tutte le fatture emesse e ricevute se d importo positivo e solo se l importo ottenuto dalla somma degli imponibili + Iva dei singoli righi del castelletto Iva del movimento contabile, risulta maggiore di 500,00 euro. Vengono riportate tutte le note d variazione in aumento solo se l importo ottenuto dalla somma degli imponibili + l Iva dei singoli righi del castelletto Iva del movimento contabile, risulta maggiore di 500,00 euro. Vengono riportate tutte le note di variazione in diminuzione, indipendentemente dall importo del documento. Al termine dell elaborazione, il programma fornisce un report contente le eventuali anomalie riscontrate in fase di inizializzazione, che hanno comportato lo scarto o segnalazioni di errore che hanno comunque permesso l inizializzazione della comunicazione. - Ripetendo l inizializzazione possono verificarsi le seguenti casistiche. - Comunicazioni già inizializzate, dove NON risulta spuntata la casella Mantieni dati manuali /importati. Prima di procedere con l inizializzazione viene fornito un messaggio simile al seguente. pag. 23

24 - Comunicazioni già inizializzate, dove risulta spuntata la casella Mantieni dati manuali /importati. Prima di procedere con l inizializzazione viene fornito un messaggio simile al seguente. Nota bene: gestione Autotrasportatori Si tratta di quelle ditte che in Dati di base Ditte Sezioni Iva espongono spuntata la casella Art. 74, comma 4. L inizializzazione della comunicazione, prevederà il riporto automatico di tutte le operazione attive registrate in prima nota, a partire dal IV trimestre dell anno d imposta precedente all anno della comunicazione, in quanto annotate nei registri Iva del I trimestre dell anno successivo, al III trimestre dell anno d imposta della comunicazione. Esclusivamente per il periodo d imposta 2014, non verranno riportate nella comunicazione le operazioni attive registrate nel IV trimestre 2013, in quanto riportate con le attuali modalità nel modello Black List dei Dichiarativi. - Gestione modello: il bottone consente di accedere alla procedura per la gestione del modello (cfr paragrafo Gestione modello). - Elimina modello: il bottone consente l eliminazione del modello per la ditta selezionata. Gestione modello Accedendo alla gestione del modello viene proposto il Frontespizio e i pannelli per i richiami ai due quadri. pag. 24

25 Frontespizio I dati del Frontespizio vengono prelevati dalla gestione Ditte. Fanno eccezione i Dati del soggetto tenuto alla comunicazione, che nella prima comunicazione inizializzata non vengono riportati e dovranno essere inseriti manualmente. Per poter inserire il Codice Fiscale, occorre attivare il bottone Anagrafica e richiamare un soggetto già presente in archivio o inserirne uno nuovo, per i restanti dati l integrazione verrà fatta direttamente sul campo. Nelle successive inizializzazioni, se presenti, vengono riportati i dati del soggetto tenuto alla comunicazione e del fornitore telematico. Compilazione quadri - Inserimento di un nuovo soggetto: per poter inserire un nuovo soggetto occorre cliccare sul bottone Nuovo soggetto e posizionarsi nel campo Cognome/Ragione sociale, da qui è possibile richiamare un anagrafica già presente in archivio o inserirne una nuova. Dopo l inserimento dei dati, occorre premere il bottone Conferma e il soggetto verrà trasferito nella griglia, dove sarà possibile inserire i dati dell operazione (esempio gli estremi della fattura). - Modificare un anagrafica: occorre posizionarsi nella griglia in corrispondenza del soggetto che si vuole modificare. Nei campi sopra citati vengono riportati i dati dell anagrafica e tramite il tasto di ricerca (F2) viene proposta la videata dell anagrafica che si vuole modificare. - Modificare un operazione: occorre posizionarsi nella griglia in corrispondenza del soggetto per cui sia vuole effettuare l inserimento e procedere con la variazione dei dati. - Eliminare un soggetto e tutte le sue operazioni: occorre posizionarsi in corrispondenza del rigo dei dati anagrafici del soggetto o in uno dei righi di dettaglio delle operazioni e cliccare su Cancella. Quadro BL Nel quadro vengono portati tutti i tipi movimento relativi alle fatture emesse, ricevute e le note di variazione di clienti/fornitori che prevedono nel campo nazione un valore diverso da IT e il codice dello stato estero deve essere compreso nell elenco dei Paesi a fiscalità privilegiata. - l clienti/fornitori devono prevedere la spunta nella casella Comunicazione Black list. - La causale contabile deve prevedere il tipo causale X- Black list. - Il codice Iva NON deve avere la spunta sulla casella Escludi da Comunicazione Black list. I dati relativi all anagrafica sono i seguenti - Per le persone fisiche i campi sono i seguenti Cognome Nome Data di nascita Comune/Stato estero di nascita Provincia Codice Stato estero del domicilio - Per le persone giuridiche i campi sono i seguenti Denominazione/Ragione sociale Città estera delle Sede legale Codice stato estero della Sede legale Indirizzo estero della Sede legale Codice identificativo IVA: il dato viene prelevato dalla Gestione anagrafiche pannelli Nominativi dati esteri In presenza di persone giuridiche, possono essere indicati anche i dati relativi alle persone fisiche per indicare gli estremi anagrafici della persona che ne ha la rappresentanza. pag. 25

26 Importante! Nella comunicazione Black list, le fatture non devono più essere riportate al netto delle note dello stesso periodo e le note relative a periodi precedenti, non devono essere riportate in un apposita sezione. - Operazioni Attive Operazioni imponibili, non imponibili ed esenti Nel campo Importo complessivo devono essere riportati i movimenti contabili che prevedono i seguenti tipi IVA che NON devono avere l esclusione dalla comunicazione Black list. 1 Iva normale 2 Esente 3 Non imponibile 6 Non imponibile art. 8/2 Per i movimenti relativi alle vendite, il codice Iva deve prevedere attiva la casella Genera volume d affari. I movimenti che prevedono il tipo causale X Black list da riportare sono i seguenti e solo se di importo positivo. 001 Fattura di vendita 014 Esportazione o assimilata 015 Fattura di vendita autotrasportatori 032 Autofattura (se abbinato al tipo registro 2 vendite, nel codice Iva deve essere spuntata la casella Generazione volume d affari). 033 Fattura attiva estera integrata 070 Vendita beni usati con abbinato il tipo bene 20 Beni usati regime globale. 070 Vendita beni usati con abbinato il tipo bene 21 Beni usati regime analitico. 070 Vendita beni usati con abbinato il tipo bene 22 Beni usati regime forfetario. Per i movimenti relativi agli autotrasportatori si rimanda a quanto indicato nel paragrafo relativo all inizializzazione. Nel campo Imposta viene riportata l imposta relativa ai movimenti indicati nel punto precedente. Operazioni non soggette a Iva Nel campo Cessioni di beni Importo complessivo vengono riportati i movimenti contabili che prevedono il tipo IVA 4 non soggetto e 5 Escluso che NON devono avere l esclusione dalla Comunicazione Black list. Vengono riportati tutti i tipi bene, ad eccezione dei seguenti, he vengono esclusi 17, 601, 602, 603, 998 e 999 I movimenti che prevedono il tipo causale X Black list da riportare sono i seguenti e solo se di importo positivo 001 Fattura di vendita 014 Esportazione o assimilata 015 Fattura di vendita autotrasportatori 032 Autofattura (se abbinato al tipo registro 2 vendite, nel codice Iva deve essere spuntata la casella Generazione volume d affari. 033 Fattura attiva estera integrata 070 Vendita beni usati con abbinato il tipo bene 20 Beni usati regime globale. 070 Vendita beni usati con abbinato il tipo bene 21 Beni usati regime analitico. 070 Vendita beni usati con abbinato il tipo bene 22 Beni usati regime forfetario. Nel campo Prestazioni di servizi - Importo complessivo vengono riportati i movimenti contabili che prevedono il tipo IVA 4 non soggetto e 5 Escluso che non devono avere l esclusione dalla comunicazione Black list. I tipi bene sono solo i seguenti 17, 601, 602, 603, 998 (solo se il tipo regime iva impostato nella sezione è 3 Agenzia di viaggi) e 999 (solo se il tipo regime Iva impostato nella sezione è 3 Agenzia di viaggi). pag. 26

27 I movimenti che prevedono il tipo causale X Black list da riportare sono i seguenti e solo se di importo positivo. 001 Fattura di vendita 014 Esportazione o assimilata 015 Fattura di vendita autotrasportatori 032 Autofattura (se abbinato al tipo registro 2 vendite, nel codice Iva deve essere spuntata la casella Generazione volume d affari. 033 Fattura attiva estera integrata Note di variazione In assenza di chiarimenti ufficiali sulle modalità di riporto delle note di variazione all interno della comunicazione, l attuale modalità espositiva potrebbe subire variazioni. Nel campo Importo complessivo vengono riportati i movimenti contabili che prevedono i seguenti tipi IVA che NON devono avere l esclusione dalla comunicazione operazione Iva 1 Iva normale 2 Esente 4 Non soggetto 3 Non imponibile 5 - Escluso 6 Non imponibile art. 8/2 Per i movimenti relativi alle vendite, il codice Iva deve prevedere attiva la casella Genera volume d affari, ad eccezione del tipo Iva 4 Non soggetto che può prevedere anche la casella Genera volume d affari non attiva. I movimenti che prevedono il tipo causale X Black list da riportare sono i seguenti: 3 Nota addebito a cliente 4 Nota accredito da cliente 6 Nota credito esportazione 17 Nota addebito a cliente Autotrasportatori 18 Nota accredito da cliente Autotrasportatori 36 Nota addebito a cliente per modello INTRA 45 Nota accredito da cliente per modello INTRA 22 Nota accredito da fornitore 25 Nota addebito a fornitore 37 Nota accredito da fornitore per modello INTRA 48 Nota addebito a fornitore per modello INTRA Inoltre vengono riportate anche le causali contabili con i seguenti Tipi movimento e solo se gli importi registrati in prima nota son preceduti dal segno (meno): 021 Fattura di acquisto 031 Importazione o assimilata 032 Autofattura (se abbinato al tipo registro 1 acquisti ) 034 Fattura passiva estera integrata 071 Acquisto beni usati con abbinato ai tipi bene 20 Beni usati regime globale o 21 Beni usati margine analitico. 072 Spese accessorie beni usati con abbinato il tipo bene 20 Beni usati regime globale o 21 Beni usati margine analitico. Nel campo Imposta viene riportata l imposta relativa ai movimenti indicati nel punto precedente. pag. 27

28 - Operazioni Passive Per il movimento 31 importazione (bolla doganale), in fase di registrazione del movimento di prima nota, nel campo del fornitore viene indicato lo spedizioniere, occorre attivare il bottone Abbinamento soggetto estero dove indicare il fornitore Black list che verrà riportato nella comunicazione. Operazioni imponibili, non imponibili ed esenti Nel campo Importo complessivo vengono riportati i movimenti contabili che prevedono i seguenti tipi IVA che NON devono avere l esclusione dalla comunicazione Black list. 1 Iva normale 2 Esente 3 Non imponibile 6 Non imponibile art. 8/2 I movimenti che prevedono il tipo causale X Black list riportati sono i seguenti e solo se di importo positivo 21 Fattura di acquisto 032 Autofattura (se abbinato al tipo registro 1 acquisti ). 031 Importazione o assimilata 034 Fattura passiva estera integrata 071 Acquisto beni usati con abbinato il tipo bene 20 Beni usati margine globale 071 Acquisto beni usati con abbinato il tipo bene 21 Beni usati margine analitico 072 Spese accessorie beni usati con abbinato il tipo bene 20 Beni usati regime globale o 21 Beni usati margine analitico. Nel campo Imposta deve essere riportata l imposta relativa ai movimenti indicati nel campo precedente Operazioni non soggette a Iva Nel campo Importo complessivo vengono riportati i movimenti contabili che prevedono il tipo IVA 4 non soggetto e 5 Escluso che NON devono avere l esclusione dalla comunicazione operazione iva. I movimenti che prevedono il tipo causale X Black list da riportare sono i seguenti e solo se di importo positivo 021 Fattura di acquisto 032 Autofattura (se abbinato al tipo registro 1 acquisti ). 031 Importazione o assimilata 034 Fattura passiva estera integrata 071 Acquisto beni usati con abbinato il tipo bene 20 Beni usati margine globale 071 Acquisto beni usati con abbinato il tipo bene 21 Beni usati margine analitico 072 Spese accessorie beni usati con abbinato il tipo bene 20 Beni usati pag. 28

29 Note di variazione In assenza di chiarimenti ufficiali sulle modalità di riporto delle note di variazione all interno della comunicazione, l attuale modalità espositiva potrebbe subire variazioni. Nel campo Importo complessivo vengono riportati i movimenti contabili che prevedono i seguenti tipi IVA che non devono avere l esclusione dalla comunicazione Black list. 1 Iva normale 2 Esente 4 Non soggetto 3 Non imponibile 5 - Escluso 6 Non imponibile art. 8/2 Per i movimenti relativi alle vendite, il codice Iva deve prevedere attiva la casella Genera volume d affari, ad eccezione del tipo Iva 4 Non soggetto che può prevedere anche la casella Genera volume d affari non attivo. I movimenti che prevedono il tipo causale X Black list da riportare sono i seguenti 2 Nota accredito a cliente 5 Nota addebito da cliente 7 Nota accredito importazione 16 Nota accredito a clienti Autotrasportatori 19 Nota addebito da cliente Autotrasportatori 35 Nota accredito a cliente per modelli INTRA 46 Nota addebito da cliente per modelli INTRA 23 Nota addebito da fornitore 24 Nota accredito a fornitore 38 Nota addebito da fornitore per modelli INTRA 47 Nota accredito a fornitore per modelli INTRA Inoltre vengono riportate anche le causali contabili con i seguenti Tipi movimento e solo se gli importi registrati in prima nota son preceduti dal segno (meno): 001 Fattura di vendita 014 Esportazione o assimilata 015 Fattura di vendita autotrasportatori 032 Autofattura (se abbinato al tipo registro 2 vendite e il codice iva deve prevedere la generazione del volume d affari) 033 Fattura attiva estera integrata 070 Vendita beni usati con abbinato il tipo bene 20 Beni usati regime globale. All interno del quadro è attivo il bottone Dettaglio analitico, se attivato viene proposto l elenco di tutti i movimenti attivi e passivi presenti nelle singole sezioni. Quadro TA Nella quale in corrispondenza del rigo TA03 campo 1, viene riportato il numero controparti. Simulazione comunicazione Black list Selezionando in sequenza Contabilità Stampe fiscali Comunicazione polivalente Black list Simulazione viene proposta una videata simile alla seguente. pag. 29

30 Con questa gestione il programma consente di effettuare la simulazione di quanto verrà riportato nella comunicazione partendo dai movimenti di prima nota. Tale procedura può essere eseguita in qualunque momento. Occorre selezionare le ditte interessate e premere il tasto Simulazione. Il programma espone i dati sotto forma di stampa e propone gli importi all unità di euro, mediante arrotondamento. Importante! Quanto elaborato in stampa da questa procedura; NON verrà riportato nella Comunicazione Black list che richiede un inizializzazione dedicata. Per quanto riguarda il dettaglio dei campi e le modalità di riporto dei dati, fare riferimento a quanto indicato nel capitolo Comunicazione Black list. Stampa movimenti Clienti/Fornitori Selezionando in sequenza Contabilità Stampe fiscali Comunicazione polivalente Black list Stampa movimenti clienti/fornitori viene proposta una videata simile alla seguente. Di seguito viene riproposto il dettaglio delle funzionalità - Riquadro Selezione Clienti o Fornitori Sono possibili tre scelte, di default viene proposto Tutti. In tal caso verranno stampati i movimenti di tutti i clienti/fornitori. Selezionando Clienti o Fornitori è possibile scegliere su riportarli Tutti o solo Alcuni. Se si opta per quest ultima scelta il programma consente di accedere alla Selezione per indicare quali soggetti si vogliono ottenere in stampa. - Riquadro Ordinamento Al fine di agevolare la ricerca dei movimenti utili alla compilazione del modello della Comunicazione Black list, queste opzioni consentono di ordinare i clienti/fornitori rientranti nella stampa per Conto o Ragione sociale. L ordinamento scelto verrà applicato sempre tenendo conto dell ordinamento implicito a programma che ordina i dati prima per cliente e poi per fornitore. - Riquadro Sezione Opzioni di stampa - Anno: viene proposto l anno di sistema - 1, con possibilità di modifica. - Dal Mese/Trim. /Al mese/trim.: si tratta di due campi nei quali è possibile indicare i periodi per cui si desidera effettuare la stampa, di default viene proposto il mese indicato nella data di sistema. I valore possibili da indicare sono tutti i 12 mesi ed i 4 trimestri. - Salto pagina a cambio Cliente/Fornitore: la casella viene proposta sputata di default. Nella stampa vengono proposti, per ogni movimento, i righi presenti nel castelletto Iva validi ai fini della Black list. Ad esempio non vengono riportati i righi che prevedono il codice Iva: Escluso dalla comunicazione. pag. 30

31 Comunicazione Acquisti da San Marino Il provvedimento Aspetti normativi In data 10 ottobre 2013 l Agenzia delle Entrate ha pubblicato l aggiornamento del modello definitivo, con le relative specifiche tecniche e le istruzioni a suo tempo pubblicate con il Provvedimento del 2 agosto Il modello prevede: la comunicazione delle operazioni rilevanti ai fini IVA; la comunicazione delle operazioni legate al turismo effettuate in contanti di cui all art. 3 D.L. n. 16/2012; la comunicazione degli acquisti da operatori della Repubblica di San Marino; la comunicazione delle operazioni effettuate nei confronti di soggetti residenti in Paesi Black List; la comunicazione delle operazioni attive e degli acquisti di servizi da non residenti. Le procedure disponibili La comunicazione Acquisti Da San Marino viene gestita solo nella forma analitica, per tale motivo nel frontespizio viene spuntata in automatico la casella Dati analitici. I quadri contenuti nella comunicazione sono: Frontespizio; Quadro SE; Quadro TA. Con questo aggiornamento nel menu Comunicazione Acquisti Da San Marino, sono disponibili anche le seguenti procedure. - Gestione modello: tale funzione verrà utilizza per la Comunicazione San Marino a partire dal periodo d imposta Simulazione comunicazione - Stampa movimenti Fornitori La Videata di gestione Tale funzione verrà utilizza per la Comunicazione San Marino a partire dal periodo d imposta Dalla videata di pagina precedente è possibile effettuare le seguenti gestioni: - l inizializzazione, - la compilazione, - l eliminazione del modello, - la stampa di controllo, - la stampa su modello, - il telematico (funzione non ancora disponibile). pag. 31

32 Di seguito il dettaglio dei campi disponibili. - Riquadro Selezione periodo - Anno: viene riportato l anno di sistema, con possibilità di modifica. Possono essere inseriti solo gli anni a partire del Periodo: viene proposto il mese di sistema 1, con possibilità di modifica. I valori possibili sono i 12 mesi e i 4 trimestri. - Riquadro Selezione stampa Selezionando una o più entità si abilitano le caselle di opzione Stampa di controllo, Stampa su modello e il bottone Stampa selezionate. Il bottone Stampa selezionate permette di selezionare in alternativa alla stampa della dichiarazione completa anche la stampa dei singoli quadri. Possono essere selezionati più quadri contemporaneamente. - Riquadro Selezione Ditte - Selezione Ditte: il bottone consente di visualizzare la maschera di selezione ditte, dove sarà possibile inserire le ditte che si vogliono riportare nella griglia. Nel riquadro è presente ancora la casella che segue. - Mantieni dati manuali/importati: di default viene proposta spuntata. In tal caso vengono mantenuti, dove possibile, i dati inseriti manualmente nel Frontespizio e nel quadro SE. Nel caso in cui venga tolta la spunta i dati manuali verranno persi. I dati contenuti saranno siglati nel seguente modo: C dati riportati dalla contabilità M dati inseriti o modificati manualmente I dati importati - Griglia di visualizzazione Nella griglia vengono riportate tutte le ditte che prevedono la gestione dell anno relativo alla comunicazione o che sono state scelte tramite la funzione Selezione ditte. In corrispondenza di ogni ditta, vengono riportate le informazioni relative allo stato della comunicazione. Tramite la casella Seleziona tutte, è possibile spuntare tutte le ditte presenti, ad eccezione delle ditte che prevedono la gestione del regime Nuovi minimi. Dopo aver selezionato le ditte ed impostato le varie opzioni, è possibile: - Inizializzare la/e comunicazione/i, tramite il bottone Inizializza selezionate; - Accedere alla compilazione del modello, tramite il bottone Gestione modello; - Eliminare una comunicazione, tramite il bottone Elimina modello. pag. 32

33 - Tasti operativi - Inizializza selezionate: il bottone consente di avviare la procedura di inizializzazione delle ditte selezionate nella Griglia di visualizzazione. - Procedura di Inizializzazione: la procedura di inizializzazione preleva i dati dalla Prima nota. Importante! Si precisa che gli importi vengono riportati nel modello all unità di euro, mediante arrotondamento. Al termine dell elaborazione, il programma fornisce un report contente le anomalie riscontrate in fase di inizializzazione, che hanno comportato lo scarto o segnalazioni di errore che hanno comunque permesso l inizializzazione della comunicazione. - Ripetendo l inizializzazione possono verificarsi le seguenti casistiche. - Comunicazioni già inizializzate, dove NON risulta spuntata la casella Mantieni dati manuali /importati. Prima di procedere con l inizializzazione viene fornito un messaggio simile al seguente. - Comunicazioni già inizializzate, dove risulta spuntata la casella Mantieni dati manuali /importati. Prima di procedere con l inizializzazione viene fornito un messaggio simile al seguente. - Gestione modello: il bottone consente di accedere alla procedura per la gestione del modello (cfr paragrafo Gestione modello). - Elimina modello: il bottone consente l eliminazione del modello per la ditta selezionata. Gestione modello Accedendo alla gestione del modello viene proposto il Frontespizio e i pannelli per i richiami ai quadri. pag. 33

34 Frontespizio I dati del Frontespizio vengono prelevati dalla gestione Ditte. Fanno eccezione i Dati del soggetto tenuto alla comunicazione, che nella prima comunicazione inizializzata non vengono riportati e dovranno essere inseriti manualmente. Per poter inserire il Codice Fiscale, occorre attivare il bottone Anagrafica e richiamare un soggetto già presente in archivio o inserirne uno nuovo, per i restanti dati l integrazione verrà fatta direttamente sul campo. Nota bene: si ricorda che la sezione dei Dati identificativi del soggetto che effettua la comunicazione deve essere compilata solo in casi particolari (Fusioni, ecc.) indicando anche la data di inizio procedura. Non deve, invece, essere indicata nel caso in cui il Cod. carica sia 9. Nelle successive inizializzazioni, se presenti, vengono riportati i dati del soggetto tenuto alla comunicazione e del fornitore telematico. Compilazione quadri - Inserimento di un nuovo soggetto: per poter inserire un nuovo soggetto occorre cliccare sul bottone Nuovo soggetto e posizionarsi nel campo Cognome/Ragione sociale, da qui è possibile richiamare un anagrafica già presente in archivio o inserirne una nuova. Dopo l inserimento dei dati, occorre premere il bottone Conferma e il soggetto verrà trasferito nella griglia, dove sarà possibile inserire i dati dell operazione (esempio gli estremi della fattura). - Modificare un anagrafica: occorre posizionarsi nella griglia in corrispondenza del soggetto che si vuole modificare. Nei campi sopra citati vengono riportati i dati dell anagrafica e tramite il tasto di ricerca (F2) viene proposta la videata dell anagrafica che si vuole modificare. - Inserimento di una nuova operazione: occorre posizionarsi nella griglia in corrispondenza del soggetto per cui si vuole effettuare l inserimento e premere il bottone Nuova operazione. - Modificare un operazione: occorre posizionarsi nella griglia in corrispondenza del soggetto per cui sia vuole effettuare l inserimento e procedere con la variazione dei dati. - Eliminare un operazione: occorre posizionarsi in corrispondenza del rigo dell operazione del soggetto per cui si vuole effettuare l eliminazione e cliccare su Cancella. - Eliminare un soggetto e tutte le sue operazioni: occorre posizionarsi in corrispondenza del rigo dei dati anagrafici del soggetto e cliccare su Cancella. Quadro SE Nel quadro vengono portati tutti i tipi movimento relativi alle fatture ricevute da fornitori che prevedono nel campo nazione un valore diverso da IT ed il codice dello stato estero deve essere 037 San Marino. - l fornitori devono prevedere la spunta nella casella Comunicazione San Marino. - La causale contabile deve prevedere il tipo causale Y - Acquisto beni da San Marino. - Il codice Iva NON deve avere la spunta sulla casella Escludi da Comunicazione San Marino. I dati relativi all anagrafica sono i seguenti - Per le persone fisiche i campi sono i seguenti Cognome Nome Data di nascita Comune/Stato estero di nascita Provincia Codice Stato estero del domicilio - Per le persone giuridiche i campi sono i seguenti Denominazione/Ragione sociale Città estera delle Sede legale Codice stato estero della Sede legale pag. 34

35 Indirizzo estero della Sede legale Codice identificativo IVA: il dato viene prelevato dalla Gestione anagrafiche pannelli Nominativi dati esteri In presenza di persone giuridiche, possono essere indicati anche i dati relativi alle persone fisiche per indicare gli estremi anagrafici della persona che ne ha la rappresentanza. I movimenti riportati sono i seguenti, con segno positivo e solo se NON abbinati al tipo bene 17 Prestazione di servizi esteri. Vengono esclusi anche i tipi bene 604,605,606,607, 998 e Fattura di acquisto 032 Autofattura (se abbinato al tipo registro 1 acquisti ) 34 Fattura passiva estera integrata 71 Acquisto beni usati 72 Spese accessorie beni usati Campi Data emissione documento/fattura e Data di registrazione fattura, in automatico vengono riportate entrambe le date indicate nel movimento in prima nota. In fase di stampa e di telematico se indicate entrambe le date, vengono riportate. Campo Numero Fattura. Viene riportato il numero documento indicato nel movimento in primanota. L inserimento del dato è facoltativo. Campo Imponibile/Importo viene riportata la somma di tutti gli importi indicati nel campo Imponibile del movimento di prima nota (castelletto IVA). Nel caso in cui siano presenti dei righi in cui il codice IVA sia escluso dal riporto nella comunicazione, questo non viene riportato. Campo Imposta viene riportata la somma di tutti gli importi indicati nel campo Imposta del movimento di prima nota (castelletto IVA). Nel caso in cui siano presenti dei righi in cui il codice IVA sia escluso dal riporto nella comunicazione, questo non viene riportato. Quadro TA Nella quadro in corrispondenza del rigo TA10, viene riportato il numero complessivo di righi compilati. Simulazione comunicazione Black list Selezionando in sequenza Contabilità Stampe fiscali Comunicazione polivalente San Marino Simulazione viene proposta una videata simile alla seguente. Con questa gestione il programma consente di effettuare la simulazione di quanto verrà riportato nella comunicazione partendo dai movimenti di prima nota. Tale procedura può essere eseguita in qualunque momento. pag. 35

36 Occorre selezionare le ditte interessate e premere il tasto Simulazione. Il programma espone i dati sotto forma di stampa e propone gli importi all unità di euro, mediante arrotondamento. Importante! Quanto elaborato in stampa da questa procedura; NON verrà riportato nella Comunicazione Acquisti da San marino, che richiede un inizializzazione dedicata. Per quanto riguarda il dettaglio dei campi e le modalità di riporto dei dati, fare riferimento a quanto indicato nel capitolo Comunicazione Acquisti da San Marino. Stampa movimenti Clienti/Fornitori Selezionando in sequenza Contabilità Stampe fiscali Comunicazione polivalente San Marino Stampa movimenti fornitori viene proposta una videata simile alla seguente. Di seguito viene riproposto il dettaglio delle funzionalità - Riquadro Selezione Fornitori Sono possibili tre scelte, di default viene proposto Tutti. In tal caso verranno stampati i movimenti di tutti i fornitori. Selezionando Fornitori è possibile scegliere su riportarli Tutti o solo Alcuni. Se si opta per quest ultima scelta il programma consente di accedere alla Selezione per indicare quali soggetti si vogliono ottenere in stampa. - Riquadro Ordinamento Al fine di agevolare la ricerca dei movimenti utili alla compilazione del modello della Comunicazione San Marino queste opzioni consentono di ordinare i fornitori rientranti nella stampa per Conto o Ragione sociale. - Riquadro Sezione Opzioni di stampa - Anno: viene proposto l anno di sistema - 1, con possibilità di modifica. - Dal Mese/Al mese: si tratta di due campi nei quali è possibile indicare i periodi per cui si desidera effettuare la stampa, di default viene proposto il mese indicato nella data di sistema. I valore possibili da indicare sono tutti i 12 mesi. - Salto pagina a cambio Fornitore: la casella viene proposta sputata di default. Nella stampa vengono proposti, per ogni movimento, i righi presenti nel castelletto Iva validi ai fini della Comunicazione San Marino. Ad esempio non vengono riportati i righi che prevedono il codice Iva: Escluso dalla comunicazione. pag. 36

37 Con questo aggiornamento vengono rilasciate le procedure di Assegnazione dati telematici e la Stampa impegno alla trasmissione telematici per le nuove comunicazioni Black list e Acquisti da San Marino. ASSEGNAZIONE DATI TELEMATICI Per accedere alla gestione occorre selezionare in sequenza Contabilità Stampe fiscali Archivi telematici Assegnazione dati telematici. La videata che viene proposta è simile alla seguente. All interno al box di selezione sono state inserite le due nuove voci Comunicazione Polivalente Black list e Comunicazione Polivalente Comunicazione acq. da San Marino per poter effettuare la stampa. STAMPA IMPEGNO ALLA TRASMISSIONE TELEMATICA Per accedere alla gestione occorre selezionare in sequenza Contabilità Stampe fiscali Archivi telematici Impegno trasmissione telematica. La videata che viene proposta è simile alla seguente. All interno al box di selezione sono state inserite le due nuove voci Comunicazione Polivalente Black List e Comunicazione Polivalente Comunicazione acq. da San Marino per poter effettuare la stampa. pag. 37

38 GESTIONE PARTITE APERTE Con questo aggiornamento è stata introdotta la possibilità di stampare i dati relativi all esposizione cambiaria, scaduto e scadere, già esposti a video nella maschera Gestione Partite Aperte. Selezionando in sequenza Contabilità Gestione Partite Aperte Gestione Partite Aperte viene proposta una videata simile alla seguente. Dopo avere cliccato sul tasto Opzioni è possibile ottenere queste informazioni spuntando le caselle Mostra Esposizione Cambiaria e Visualizza Anagrafiche Partite. In questo modo si avrà una stampa simile alla seguente. pag. 38

1 - Spesometro guida indicativa

1 - Spesometro guida indicativa 1 - Spesometro guida indicativa Il cosiddetto spesometro non è altro che un elenco contenente i dati dei clienti e fornitori con cui si sono intrattenuti dei rapporti commerciali rilevanti ai fini iva.

Dettagli

Manuale di Aggiornamento COMUNICAZIONE OPERAZIONI RILEVANTI AI FINI IVA 2011. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit

Manuale di Aggiornamento COMUNICAZIONE OPERAZIONI RILEVANTI AI FINI IVA 2011. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit KING Manuale di Aggiornamento COMUNICAZIONE OPERAZIONI RILEVANTI AI FINI IVA 2011 DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit - 2 - Manuale di Aggiornamento Sommario 1 Comunicazione Operazioni rilevanti IVA per

Dettagli

CONTABILITÀ. Gestione Agenzia Viaggio. Release 5.20 Manuale Operativo

CONTABILITÀ. Gestione Agenzia Viaggio. Release 5.20 Manuale Operativo Release 5.20 Manuale Operativo CONTABILITÀ Gestione Agenzia Viaggio Il modulo Agenzie Viaggio consente di gestire la contabilità specifica per le agenzie di viaggio: in questo manuale verranno descritte

Dettagli

Regimi IVA Speciali MULTI. Gestione Beni Usati

Regimi IVA Speciali MULTI. Gestione Beni Usati Gestione Beni Usati Introduzione e Impostazioni Il regime speciale per i rivenditori di Beni Usati, di oggetti d arte, di antiquariato e da collezione, introdotto dalla legislazione italiana con il D.L.

Dettagli

Gestione comunicazione operazioni con paesi a fiscalità privilegiata (Black List) Sviluppo #2964

Gestione comunicazione operazioni con paesi a fiscalità privilegiata (Black List) Sviluppo #2964 Gestione comunicazione operazioni con paesi a fiscalità privilegiata (Black List) Sviluppo #2964 Il recepimento della normativa per la presentazione delle operazioni con paesi in regime di Black List è

Dettagli

PROCEDURA PER GESTIONE DATI E CREAZIONE FILE TELEMATICO Revisione 1.0 Sommario: - Gestione Spesometro - Appendice Gestione Modello Black List 2015

PROCEDURA PER GESTIONE DATI E CREAZIONE FILE TELEMATICO Revisione 1.0 Sommario: - Gestione Spesometro - Appendice Gestione Modello Black List 2015 SPESOMETRO ANNO 2015 COMUNICAZIONE POLIVALENTE Procedura Gestionale: SPRING SQ PROCEDURA PER GESTIONE DATI E CREAZIONE FILE TELEMATICO Revisione 1.0 Sommario: - Gestione Spesometro - Appendice Gestione

Dettagli

- 10/04/2015 per i contribuenti iva mensili; - 20/04/2015 per tutti gli altri contribuenti.

- 10/04/2015 per i contribuenti iva mensili; - 20/04/2015 per tutti gli altri contribuenti. INFORMATIVA N. 5 / 2015 Ai gentili Clienti dello Studio Oggetto: COMUNICAZIONE ELENCO CLIENTI E FORNITORI (SPESOMETRO) ANNO 2014 Riferimenti Legislativi: Art. 21, D.L. n. 78/2010; Provvedimento Agenzia

Dettagli

Avvertenze. Descrizione del modulo software. Note operative

Avvertenze. Descrizione del modulo software. Note operative 1 Release Versione Applicativo Oggetto: Versione: 12/11/2013 Data di rilascio: 12/11/2013 Sigla: Contabilità Comunicazione Polivalente/Spesometro 2013 Avvertenze Chiudere l applicativo su tutti i pc prima

Dettagli

Product Updater. Scaricamento e Installazione aggiornamento

Product Updater. Scaricamento e Installazione aggiornamento CUBE AZIENDA CUBE TAGLIE & COLORI CUBE AUTOTRASPORTI EXPERT UP Product Updater Scaricamento e Installazione aggiornamento Attenzione! REQUISITO ESSENZIALE PER SCARICARE PRODUCT UPDATER È AVERE INSTALLATO

Dettagli

SPESOMETRO 2013 IMPORTANTE:

SPESOMETRO 2013 IMPORTANTE: SPESOMETRO 2013 Il programma consente di verificare e modificare i dati oggetto del file da trasmettere, entro il 10/04/2014, in via telematica all Agenzia delle Entrate, per comunicare le operazioni iva

Dettagli

Collegamento Gestionale 1 e Contabilità Studio AGO Infinity

Collegamento Gestionale 1 e Contabilità Studio AGO Infinity Collegamento Gestionale 1 e Contabilità Studio AGO Infinity Indice degli argomenti Premessa 1. Scenari di utilizzo 2. Parametri 3. Archivi Collegamento 4. Import Dati 5. Export Dati 6. Saldi di bilancio

Dettagli

WOPSpesometro Note sull utilizzo v. 5.0.0 marzo 2015 (comunicazione dati 2012, 2013 e 2014)

WOPSpesometro Note sull utilizzo v. 5.0.0 marzo 2015 (comunicazione dati 2012, 2013 e 2014) WOPSpesometro Note sull utilizzo v. 5.0.0 marzo 2015 (comunicazione dati 2012, 2013 e 2014) Sommario: 1) Attivazione del prodotto; 2) Configurazione; 3) Contribuente; 4) Gestione operazioni rilevanti ai

Dettagli

Modalità di esportazione nella Dichiarazione Rimborso IVA Trimestrale

Modalità di esportazione nella Dichiarazione Rimborso IVA Trimestrale Nota Salvatempo Contabilità 13.03 1 APRILE 2015 Modalità di esportazione nella Dichiarazione Rimborso IVA Trimestrale *in giallo le modifiche apportate rispetto alla versione precedente datata 31/03/2014

Dettagli

GESTIONE DEI BENI USATI

GESTIONE DEI BENI USATI GESTIONE DEI BENI USATI Di seguito vengono elencate le modalità per gestire l acquisto e la cessione dei beni usati OPERAZIONI PRELIMINARI Per gestire l acquisto e la cessione di beni usati è necessario:

Dettagli

SPESOMETRO GESTIONE IN COGE2000

SPESOMETRO GESTIONE IN COGE2000 SPESOMETRO GESTIONE IN COGE2000 Premessa La procedura va lanciata nell anno contabile al quale si riferisce lo Spesometro. Per l anno 2010 il termine di scadenza per la presentazione della comunicazione

Dettagli

VERSIONE MINIMA COMPATIBILE

VERSIONE MINIMA COMPATIBILE Applicativo GIS CONTABILITA Versione 10.00.5c00 Tipo Versione Aggiornamento Data Rilascio 19.03.2010 Gentile cliente, La informiamo che è disponibile un aggiornamento GIS CONTABILITA. COMPATIBILITÀ E INSTALLAZIONE

Dettagli

Airone Gestione Rifiuti Funzioni di Esportazione e Importazione

Airone Gestione Rifiuti Funzioni di Esportazione e Importazione Airone Gestione Rifiuti Funzioni di Esportazione e Importazione Airone Funzioni di Esportazione Importazione 1 Indice AIRONE GESTIONE RIFIUTI... 1 FUNZIONI DI ESPORTAZIONE E IMPORTAZIONE... 1 INDICE...

Dettagli

Versioni x.7.9 Note Operative

Versioni x.7.9 Note Operative Versioni x.7.9 Note Operative Le versioni x.7.9 sono state rilasciate per poter predisporre i dati per il cosiddetto spesometro 2013 o per la comunicazione delle operazioni IVA rilevanti utilizzando il

Dettagli

Supporto On Line Allegato FAQ

Supporto On Line Allegato FAQ Supporto On Line Allegato FAQ FAQ n.ro MAN-6LMC5F89155 Data ultima modifica 16/01/2014 Prodotto Contabilità Modulo Contabilità Oggetto Modalità di esportazione dalla Contabilità alla Comunicazione Annuale

Dettagli

SPRING SQ COMUNICAZIONE OPERAZIONI IVA NON INFERIORI A 3000 EURO PER L ANNO 2011

SPRING SQ COMUNICAZIONE OPERAZIONI IVA NON INFERIORI A 3000 EURO PER L ANNO 2011 Versione aggiornata il 02 Aprile 2012 SPRING SQ COMUNICAZIONE OPERAZIONI IVA NON INFERIORI A 3000 EURO PER L ANNO 2011 PREREQUISITI *** ACCERTARSI CON L ASSISTENZA DI AVERE INSTALLATO LE ULTIME IMPLEMENTAZIONE/CORREZIONI

Dettagli

GESTIONE INTRASTAT PER UTENTI CON CONTABILITA' IPSOA

GESTIONE INTRASTAT PER UTENTI CON CONTABILITA' IPSOA Last update: 04/08/2010 10:37 ipsoa:intrastat http://www.aegsystem.it/doku.php?id=ipsoa:intrastat GESTIONE INTRASTAT PER UTENTI CON CONTABILITA' IPSOA IMPOSTAZIONI DITTA 1. Aprire/creare l azienda in contabilità.

Dettagli

ISTRUZIONI SULLE OPERAZIONI DI CAMBIO ANNO CONTABILE 2005/2006 LIQUIDAZIONE IVA - STAMPA REGISTRI - CHIUSURA/APERTURA CONTI

ISTRUZIONI SULLE OPERAZIONI DI CAMBIO ANNO CONTABILE 2005/2006 LIQUIDAZIONE IVA - STAMPA REGISTRI - CHIUSURA/APERTURA CONTI ISTRUZIONI SULLE OPERAZIONI DI CAMBIO ANNO CONTABILE 2005/2006 LIQUIDAZIONE IVA - STAMPA REGISTRI - CHIUSURA/APERTURA CONTI PREMESSA La procedura contabile consente la gestione di più anni in linea. Questo

Dettagli

Product Updater Scaricamento e Installazione aggiornamento

Product Updater Scaricamento e Installazione aggiornamento Scaricamento e Installazione aggiornamento Versioni... VB e.net Rel. docum.to...1012lupu Alla cortese attenzione del Responsabile Software INDICE A) MODIFICA IMPOSTAZIONI DI PROTEZIONE CORRENTI...2 GESTIONE

Dettagli

Product Updater Scaricamento e Installazione aggiornamento

Product Updater Scaricamento e Installazione aggiornamento Scaricamento e Installazione aggiornamento Versioni... VB e.net Rel. docum.to...0215lupu Alla cortese attenzione del Responsabile Software INDICE A) MODIFICA IMPOSTAZIONI DI PROTEZIONE CORRENTI...2 GESTIONE

Dettagli

GESTIONE DEI BENI USATI

GESTIONE DEI BENI USATI GESTIONE DEI BENI USATI Le aziende che gestiscono questo particolare regime hanno la necessità di determinare l IVA derivante dalla vendita dei beni usati in modo particolare, in linea generale si può

Dettagli

Gruppo Buffetti S.p.A. Via F. Antolisei 10-00173 Roma

Gruppo Buffetti S.p.A. Via F. Antolisei 10-00173 Roma SOMMARIO VERSIONI CONTENUTE NEL PRESENTE AGGIORNAMENTO...2 AVVERTENZE...2 TUTTE LE CONTABILITA...2 ADEGUAMENTO ARCHIVI (00056z)...2 NUOVA ALIQUOTA IVA AL 22%...3 Riferimenti normativi...3 Tabella codici

Dettagli

CONTABILITÀ. Gestione Attività Separate ai fini IVA. Release 4.90 Manuale Operativo

CONTABILITÀ. Gestione Attività Separate ai fini IVA. Release 4.90 Manuale Operativo Release 4.90 Manuale Operativo CONTABILITÀ Gestione Attività Separate ai fini IVA L art. 36 del DPR 633/72 disciplina la tenuta di contabilità separate per le diverse attività esercitate da parte dei soggetti

Dettagli

COMUNICAZIONE POLIVALENTE - SPESOMETRO 2015

COMUNICAZIONE POLIVALENTE - SPESOMETRO 2015 COMUNICAZIONE POLIVALENTE - SPESOMETRO 2015 Quadro di riferimento Nasce, in ottica di semplificazione, un nuovo modello denominato «Modello di comunicazione polivalente» da utilizzare per la comunicazione

Dettagli

Permette l inserimento delle fatture e delle note di accredito ricevute e dei relativi incassi e pagamenti.

Permette l inserimento delle fatture e delle note di accredito ricevute e dei relativi incassi e pagamenti. Permette l inserimento delle fatture e delle note di accredito ricevute e dei relativi incassi e pagamenti. Dati generali: Numero movimento: Attribuito automaticamente dal programma su base annua. Esercizio:

Dettagli

HOTEL MANAGER NOTE DI FINE ANNO 2012-2013

HOTEL MANAGER NOTE DI FINE ANNO 2012-2013 HOTEL MANAGER NOTE DI FINE ANNO 2012-2013 SOMMARIO 1. Introduzione... 3 2. Procedura automatica... 4 3. Procedura manuale... 7 3.1 Front Office... 7 3.2 Ristorante... 9 3.3 Economato... 10 4. Creazione

Dettagli

* in giallo le modifiche apportate rispetto alla versione precedente datata 09/03/2011

* in giallo le modifiche apportate rispetto alla versione precedente datata 09/03/2011 Supporto On Line Allegato FAQ FAQ n.ro MAN-86GKJM79678 Data ultima modifica 09/03/2011 Prodotto Contabilità Modulo Contabilità - Intrastat Oggetto Genera dichiarazione Intrastat * in giallo le modifiche

Dettagli

Elenchi Intrastat. Indice degli argomenti. Premessa. Operazioni preliminari. Inserimento manuale dei movimenti e presentazione

Elenchi Intrastat. Indice degli argomenti. Premessa. Operazioni preliminari. Inserimento manuale dei movimenti e presentazione Elenchi Intrastat Indice degli argomenti Premessa Operazioni preliminari Inserimento manuale dei movimenti e presentazione Collegamento con la Contabilità Collegamento con il ciclo attivo e passivo Generazione

Dettagli

Casi particolari. ITALSOFT StudioXp manuale utente. Casi particolari. Contabilità semplificate. Registrazione costi e ricavi non iva

Casi particolari. ITALSOFT StudioXp manuale utente. Casi particolari. Contabilità semplificate. Registrazione costi e ricavi non iva Contabilità semplificate 68 Casi particolari Il capitolo espone alcune caratteristiche della procedura e modalità operative in casi particolari di gestione come ad esempio le contabilità semplificate,

Dettagli

S E A V TERMINI DI PRESENTAZIONE SOGGETTI OBBLIGATI ED ESCLUSI

S E A V TERMINI DI PRESENTAZIONE SOGGETTI OBBLIGATI ED ESCLUSI Bergamo, marzo 2014 CIRCOLARE N. 9/Consulenza aziendale OGGETTO: Elenco clienti-fornitori La comunicazione dell elenco clienti-fornitori (c.d. spesometro ) costituisce un adempimento da considerarsi a

Dettagli

Installare i moduli proposti

Installare i moduli proposti Operazioni preliminari per l aggiornamento del gestionale SPRING SQ/SB Aggiornamento Spring SQ/SB Digitare su un browser il seguente indirizzo (rispettare i caratteri maiuscoli e minuscoli): ftp://s3ordini:s3ordini@www.s3web.it\antielusione

Dettagli

E necessario verificare e/o impostare i seguenti dati:

E necessario verificare e/o impostare i seguenti dati: E stato implementato il programma relativo agli Allegati Clienti e Fornitori in base alla recente Normativa Fiscale Obbligo di comunicazione telematica delle operazioni rilevanti ai fini dell imposta sul

Dettagli

9.1 [5.00\ 25] Commesse e cantieri: costi a carico della commessa

9.1 [5.00\ 25] Commesse e cantieri: costi a carico della commessa Bollettino 5.00-335 9 VERTICALI 9.1 [5.00\ 25] Commesse e cantieri: costi a carico della commessa Con l attuale release è ora possibile rilevare in modo più dettagliato i costi a carico della commessa

Dettagli

NOTE OPERATIVE DI RELEASE

NOTE OPERATIVE DI RELEASE NOTE OPERATIVE DI RELEASE Il presente documento costituisce un integrazione al manuale utente del prodotto ed evidenzia le variazioni apportate con la release. IMPLEMENTAZIONI RELEASE Versione 2015.3.3

Dettagli

S E A V TERMINI DI PRESENTAZIONE

S E A V TERMINI DI PRESENTAZIONE Bergamo, marzo 2015 CIRCOLARE N. 15/Consulenza aziendale OGGETTO: Elenco clienti-fornitori La comunicazione dell elenco clienti-fornitori (c.d. spesometro ) per l anno 2014 dovrà essere presentata entro

Dettagli

CONTABILITÀ. Gestione Attività Multipunto. Release 5.20 Manuale Operativo

CONTABILITÀ. Gestione Attività Multipunto. Release 5.20 Manuale Operativo Release 5.20 Manuale Operativo CONTABILITÀ Gestione Attività Multipunto L art. 10, Legge 8 maggio 1998, n. 146 ha previsto l obbligo di annotazione separata dei costi e dei ricavi relativi alle diverse

Dettagli

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 4.90.1G. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 4.90.1G. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit KING Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO Rel. 4.90.1G DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit - 2 - Manuale di Aggiornamento Sommario 1 PER APPLICARE L AGGIORNAMENTO... 3 2 CONTABILITA : IVA PER CASSA...

Dettagli

Operazioni Intracomunitarie

Operazioni Intracomunitarie Informatica Aretusa Operazioni Intracomunitarie Dal singolo movimento all invio telematico by Informatica Aretusa 08/07/2010 Operazioni Intracomunitarie Le voci di questo menù permettono la gestione degli

Dettagli

Percorso: Menù Principale; Archivi di Base; Tabelle Generiche; Nazioni

Percorso: Menù Principale; Archivi di Base; Tabelle Generiche; Nazioni In ottemperanza ad una recente Normativa riguardante i Paradisi Fiscali è stata introdotta una nuova funzione; è infatti possibile generare una Lista di Controllo in cui vengono evidenziati tutti i movimenti

Dettagli

Expert Up. Modulo Contabilità. Versioni...NET e VB Tipo agg.to...dynet Rel. agg.to...08.01.80 Rel. docum.to...eu050215_con Data docum.to...

Expert Up. Modulo Contabilità. Versioni...NET e VB Tipo agg.to...dynet Rel. agg.to...08.01.80 Rel. docum.to...eu050215_con Data docum.to... Modulo Contabilità Versioni....NET e VB Tipo agg.to...dynet Rel. agg.to...08.01.80 Rel. docum.to...eu050215_con Data docum.to...05/02/2015 INDICE A) AGGIORNAMENTO APPLICATIVO...cfr. documento Moduli Installazione

Dettagli

Scheda operativa Versione rif. 13.01.3c00. Libro Inventari

Scheda operativa Versione rif. 13.01.3c00. Libro Inventari 1 Inventario... 2 Prepara tabelle Inventario... 2 Gestione Inventario... 3 Tabella esistente... 3 Nuova tabella... 4 Stampa Inventario... 8 Procedure collegate... 11 Anagrafiche Archivi ditta Progressivi

Dettagli

Relazioni tra modello IVA e Conto Fiscale

Relazioni tra modello IVA e Conto Fiscale DESCRIZIONE DELL APPLICATIVO Il programma crea i modelli prelevando i dati dai totali Iva individuati dagli Indici di collegamento. E anche possibile caricare, ex novo, una dichiarazione per le ditte di

Dettagli

Comunicazione polivalente (Spesometro 2013) 1

Comunicazione polivalente (Spesometro 2013) 1 Comunicazione polivalente (Spesometro 2013) 1 Introduzione Col provvedimento del 2 agosto 2013 l Agenzia delle Entrate ha attuato la norma relativa all obbligo di trasmissione telematica delle operazioni

Dettagli

5.16.4 [5.0.1H4/ 10] Ordini Clienti: Definizione piano di fatturazione

5.16.4 [5.0.1H4/ 10] Ordini Clienti: Definizione piano di fatturazione Bollettino 5.00-229 5.16.4 [5.0.1H4/ 10] Ordini Clienti: Definizione piano di fatturazione Per risolvere l esigenza delle aziende di manutenzione (che operano su impianti), che richiedono la fatturazione

Dettagli

Gestione e allineamento delle Giacenze

Gestione e allineamento delle Giacenze Release 5.20 Manuale Operativo INVENTARIO Gestione e allineamento delle Giacenze Il modulo permette la contemporanea gestione di più inventari, associando liberamente ad ognuno un nome differente; può

Dettagli

GESTIONE AGENZIE VIAGGIO ART. 74 TER

GESTIONE AGENZIE VIAGGIO ART. 74 TER GESTIONE AGENZIE VIAGGIO ART. 74 TER Di seguito verrà riportata la gestione contabile e fiscale delle Agenzie di viaggio regolata dall articolo 74 ter del DPR 633/1972. In questo regime la base imponibile

Dettagli

ELENCO CLIENTI E FORNITORI (SPESOMETRO)

ELENCO CLIENTI E FORNITORI (SPESOMETRO) ELENCO CLIENTI E FORNITORI (SPESOMETRO) RADIX ERP by ACS Data Systems Comunicazione telematica art 21 del DL. 72/2010 (spesometro) Operazioni IVA 2012 Release: 31.10.2013 ACS Data Systems AG/spa 1 / 23

Dettagli

Mon Ami 3000 Ratei e Risconti Calcolo automatico di ratei e risconti

Mon Ami 3000 Ratei e Risconti Calcolo automatico di ratei e risconti Prerequisiti Mon Ami 3000 Ratei e Risconti Calcolo automatico di ratei e risconti L opzione Ratei e risconti estende le funzioni contabili già presenti nel modulo di base e può essere attivata solo con

Dettagli

In questo manuale sono indicate le procedure per utilizzare correttamente la gestione delle offerte dei fornitori.

In questo manuale sono indicate le procedure per utilizzare correttamente la gestione delle offerte dei fornitori. Release 5.20 Manuale Operativo ORDINI PLUS Gestione delle richieste di acquisto In questo manuale sono indicate le procedure per utilizzare correttamente la gestione delle offerte dei fornitori. La gestione

Dettagli

Dott. Rag. MORATELLI Pietro

Dott. Rag. MORATELLI Pietro Spett.li clienti Loro sedi Bolzano, 17/10/2013 OGGETTO: Invio Spesometro 2012 A pag. 6 Comunicazioni Importanti per i Clienti della Società INFOSERVICE DATI SRL L art. 21 del D.L. n. 78/2010 (poi modificato

Dettagli

CREAZIONE DI UN AZIENDA

CREAZIONE DI UN AZIENDA CREAZIONE DI UN AZIENDA La creazione di un azienda in Businesspass avviene tramite la funzione Aziende Apertura azienda ; dalla medesima sarà possibile richiamare le aziende precedentemente create per

Dettagli

SOMMARIO... 3 INTRODUZIONE...

SOMMARIO... 3 INTRODUZIONE... Sommario SOMMARIO... 3 INTRODUZIONE... 4 INTRODUZIONE ALLE FUNZIONALITÀ DEL PROGRAMMA INTRAWEB... 4 STRUTTURA DEL MANUALE... 4 INSTALLAZIONE INRAWEB VER. 11.0.0.0... 5 1 GESTIONE INTRAWEB VER 11.0.0.0...

Dettagli

Manuale antievasione (spesometro) adhoc con immagini

Manuale antievasione (spesometro) adhoc con immagini Il termine di presentazione dell adempimento, per le operazioni rilevanti ai fini IVA effettuate nell'anno 2014, sarà: il 10/04/2015 per i contribuenti mensili ed il 20/04/2015 per i contribuenti trimestrali.

Dettagli

1) GESTIONE DELLE POSTAZIONI REMOTE

1) GESTIONE DELLE POSTAZIONI REMOTE IMPORTAZIONE ESPORTAZIONE DATI VIA FTP Per FTP ( FILE TRANSFER PROTOCOL) si intende il protocollo di internet che permette di trasferire documenti di qualsiasi tipo tra siti differenti. Per l utilizzo

Dettagli

Gestionale 1 ZUCCHETTI ver. 5.0.2 Avvertenza

Gestionale 1 ZUCCHETTI ver. 5.0.2 Avvertenza Avvertenza Gestionale 1 ZUCCHETTI ver. 5.0.2 In questo documento sono contenute informazioni tecniche riservate ai distributori ZUCCHETTI. Tali informazioni sono ad uso esclusivo del destinatario della

Dettagli

5.8.2 Novità funzionali

5.8.2 Novità funzionali - 176 - Manuale di Aggiornamento 5.8.2 Novità funzionali Le modifiche al programma contabile sono le seguenti: implementazione nei Parametri della procedura implementazione delle tabelle Intra per gestire

Dettagli

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.10.2D. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.10.2D. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO Rel. 5.10.2D DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit - 14 - Manuale di Aggiornamento 4 VENDITE ORDINI MAGAZZINO 4.1 Definizione e Destinazione Copie: Controllo in stampa

Dettagli

NOTE OPERATIVE DI RELEASE

NOTE OPERATIVE DI RELEASE NOTE OPERATIVE DI RELEASE Il presente documento costituisce un integrazione al manuale utente del prodotto ed evidenzia le variazioni apportate con la release. SPEDIZIONE Applicativo: STUDIO GECOM Evolution

Dettagli

GENERAZIONE ARCHIVIO F24 AGENZIA ENTRATE

GENERAZIONE ARCHIVIO F24 AGENZIA ENTRATE GENERAZIONE ARCHIVIO F24 AGENZIA ENTRATE Il riferimento al manuale è il menù Redditi, capitolo Stampe, paragrafo Versamenti F24, sottoparagrafo Generazione Archivio F24 Agenzia Entrate. Questa funzione

Dettagli

Regime IVA Moss. Premessa normativa

Regime IVA Moss. Premessa normativa Nota Salvatempo Contabilità 13.0 15 GENNAIO 2014 Regime IVA Moss Premessa normativa La Direttiva 12 febbraio 2008, n. 2008/8/CE, art. 5 prevede che dal 1 gennaio 2015 i servizi elettronici, di telecomunicazione

Dettagli

CAUSALI CONTABILI INSERIMENTO/PERSONALIZZAZIONE DI UNA CAUSALE

CAUSALI CONTABILI INSERIMENTO/PERSONALIZZAZIONE DI UNA CAUSALE CAUSALI CONTABILI Ogni azienda dispone della tabella Causali contabili. La tabella risulta in parte precompilata con causali predefinite, che in fase di registrazione consentono di disporre di alcuni automatismi,

Dettagli

ARCA EVOLUTION Hotfix 4397.4

ARCA EVOLUTION Hotfix 4397.4 NOTE DI RILASCIO ARCA EVOLUTION Hotfix 4397.4 Sommario 1 Contenuto della hotfix... 2 2 Installazione... 2 3 Problemi risolti... 3 4 Contabilità... 5 4.1 Spesometro... 5 4.1.1 Data competenza... 5 4.1.2

Dettagli

CIRCOLARE 36/E 21.06.2010

CIRCOLARE 36/E 21.06.2010 CIRCOLARE 36/E 21.06.2010 SIMONE DEL NEVO 24.06.2010 Studio Del Nevo I CHIARIMENTI Assumono rilevanza intrastat solo le prestazioni di servizio generiche disciplinate dall articolo 7 ter DPR 633/72: CICLO

Dettagli

Sistema Accordo Pagamenti

Sistema Accordo Pagamenti REGIONE LAZIO Dipartimento Economico ed Occupazionale Direzione Economia e Finanza Sistema Accordo Pagamenti - Aziende di Service - Procedura di Test e Validazione flussi xml Versione 1.0 Data : 04 Maggio

Dettagli

Integrazione al Manuale Utente 1

Integrazione al Manuale Utente 1 FATTURE AD ESIGIBILITA DIFFERITA Il quinto comma dell art. 6 del D.P.R. n. 633/72 prevede, in via di principio, che l IVA si rende esigibile nel momento in cui l operazione si considera effettuata secondo

Dettagli

Mon Ami 3000 Provvigioni agenti Calcolo delle provvigioni per agente / sub-agente

Mon Ami 3000 Provvigioni agenti Calcolo delle provvigioni per agente / sub-agente Prerequisiti Mon Ami 3000 Provvigioni agenti Calcolo delle provvigioni per agente / sub-agente L opzione Provvigioni agenti è disponibile per le versioni Vendite, Azienda Light e Azienda Pro. Introduzione

Dettagli

GUIDA ALLO SPESOMETRO IN SUITE NOTARO 4.1 SP4A

GUIDA ALLO SPESOMETRO IN SUITE NOTARO 4.1 SP4A GUIDA ALLO SPESOMETRO IN SUITE NOTARO 4.1 SP4A Comunicazione Spesometro 2 Attivazione 2 Configurazioni 3 Classificazione delle Aliquote IVA 3 Dati soggetto obbligato 4 Opzioni 5 Nuovo adempimento 6 Gestione

Dettagli

Manuale di Aggiornamento CODICE IVA 21% DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit

Manuale di Aggiornamento CODICE IVA 21% DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit KING Manuale di Aggiornamento CODICE IVA 21% DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit - 2 - Manuale di Aggiornamento Sommario 1 D.L. 138/2011: Aumento aliquota IVA al 21%... 3 1.1 Tabella Codici Iva... 3 1.1.1

Dettagli

Utenti Spring SQL. 1) Creazione nuovo esercizio contabile

Utenti Spring SQL. 1) Creazione nuovo esercizio contabile Utenti Spring SQL INIZIARE LE REGISTRAZIONI DELLESERCIZIO 2015 Di seguito sono indicate le operazioni che consentono di iniziare le registrazioni IVA, prima nota, magazzino nel nuovo esercizio. 1) Creazione

Dettagli

NOTE OPERATIVE DI RELEASE

NOTE OPERATIVE DI RELEASE NOTE OPERATIVE DI RELEASE Il presente documento costituisce un integrazione al manuale utente del prodotto ed evidenzia le variazioni apportate con la release. ANOMALIE CORRETTE RELEASE Versione 2016.1.0

Dettagli

SCHEDA OPERATIVA. Introduzione. Altri software - OS1BoxFiscale

SCHEDA OPERATIVA. Introduzione. Altri software - OS1BoxFiscale SCHEDA OPERATIVA Area: Titolo: Altri software - OS1BoxFiscale Spesometro Applicazione: OS1BoxFiscale 2.3.0.0 Revisione: 12 Del: 31 Marzo 2015 Contenuto: Impostazioni e modalità di utilizzo di OS1BoxFiscale

Dettagli

OPENMANAGER Elenchi Clienti e Fornitori

OPENMANAGER Elenchi Clienti e Fornitori OPENMANAGER Elenchi Clienti e Fornitori Aggiornamento DYNET OM180907 Alla cortese attenzione del Responsabile Software Torino, 18 settembre 2007 Attenzione! REQUISITO ESSENZIALE PER SCARICARE L AGGIORNAMENTO

Dettagli

Fatture in Ambito CEE e Modello Intra

Fatture in Ambito CEE e Modello Intra Release 4.90 Manuale Operativo PASSAGGIO DATI INTRA Fatture in Ambito CEE e Modello Intra Il modulo Intra permette il passaggio dei dati di ogni fine periodo delle fatture attive e passive in ambito CEE,

Dettagli

Codice identificativo dell aggiornamento: 20241403A

Codice identificativo dell aggiornamento: 20241403A Sommario VERSIONI CONTENUTE NEL PRESENTE AGGIORNAMENTO... 2 DICHIARAZIONE IVA / 2014... 3 DELEGA UNIFICATA F24... 3 Trasferimento Crediti Anno Successivo... 4 Collegamenti con il modulo IVA/2014... 4 Correzioni

Dettagli

2.1 CAUSALI: Implementazione sui diritti degli utenti [5.20.1E]

2.1 CAUSALI: Implementazione sui diritti degli utenti [5.20.1E] Bollettino 5.2.0-27 2 CONTABILITA 2.1 CAUSALI: Implementazione sui diritti degli utenti [5.20.1E] L implementazione permette di visualizzare nella consultazione e nella stampa dei mastrini solo le causali

Dettagli

1 CARICAMENTO LOTTI ED ESISTENZE AD INIZIO ESERCIZIO

1 CARICAMENTO LOTTI ED ESISTENZE AD INIZIO ESERCIZIO GESTIONE LOTTI La gestione dei lotti viene abilitata tramite un flag nei Progressivi Ditta (è presente anche un flag per Considerare i Lotti con Esistenza Nulla negli elenchi visualizzati/stampati nelle

Dettagli

ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE

ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE GUIDA D USO PER LA REGISTRAZIONE E L ACCESSO Ver 1.7 del 11/03/2010 Pag. 1 INDICE DEI CONTENUTI ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE... 1 GUIDA D USO PER LA REGISTRAZIONE E L

Dettagli

Gecom Paghe. Comunicazione per ricezione telematica dati 730-4. ( Rif. News Tecnica del 14/03/2014 )

Gecom Paghe. Comunicazione per ricezione telematica dati 730-4. ( Rif. News Tecnica del 14/03/2014 ) Gecom Paghe Comunicazione per ricezione telematica dati 730-4 ( Rif. News Tecnica del 14/03/2014 ) TE7304 2 / 16 INDICE Comunicazione per la ricezione in via telematica dei dati relativi ai modelli 730-4...

Dettagli

DENUNCE EDILCONNECT GUIDA COMPILAZIONE

DENUNCE EDILCONNECT GUIDA COMPILAZIONE Cassa Edile Como e Lecco DENUNCE EDILCONNECT GUIDA COMPILAZIONE COMPILAZIONE DA FILE PAGHE Guida per i consulenti e le imprese che compilano la denuncia utilizzando il file di esportazione dei software

Dettagli

Procedura SMS. Manuale Utente

Procedura SMS. Manuale Utente Procedura SMS Manuale Utente INDICE: 1 ACCESSO... 4 1.1 Messaggio di benvenuto... 4 2 UTENTI...4 2.1 Gestione utenti (utente di Livello 2)... 4 2.1.1 Creazione nuovo utente... 4 2.1.2 Modifica dati utente...

Dettagli

MODELLO IVA TRIMESTRALE

MODELLO IVA TRIMESTRALE MODELLO IVA TRIMESTRALE Il Modello IVA trimestrale si gestisce dalla voce di menù Stampe Fiscali contabili- Deleghe/Comunic./Invii telem. Modello IVA trimestrale Il menù si compone delle seguenti funzioni:

Dettagli

NUOVA ALIQUOTA IVA ORDINARIA 22% Note operative per la procedura SPRING SQL Versione 2.0 1/10/2013 PREMESSA:

NUOVA ALIQUOTA IVA ORDINARIA 22% Note operative per la procedura SPRING SQL Versione 2.0 1/10/2013 PREMESSA: NUOVA ALIQUOTA IVA ORDINARIA 22% Note operative per la procedura SPRING SQL Versione 2.0 1/10/2013 PREMESSA: LE PROCEDURE E I PERCORSI DI MENU SI RIFERISCONO ALLULTIMA VERSIONE DI SPRING SQL 3.1. EVENTUALI

Dettagli

SPESOMETRO. 2. Parametrizzazione Dal menu principale Spesometro lanciare il menù Archivi di base.

SPESOMETRO. 2. Parametrizzazione Dal menu principale Spesometro lanciare il menù Archivi di base. SPESOMETRO I programmi per la gestione dello spesometro si trovano nel menu CGMCOE.M, collocato sotto CONTABILITA -> STAMPE FISCALI ANNUALI -> SPESOMETRO. 1. Operazioni preliminari Con il primo utilizzo

Dettagli

Note di rilascio. Le principali implementazioni riguardano: Comunicazione Sistema Tessera Sanitaria: invio telematico

Note di rilascio. Le principali implementazioni riguardano: Comunicazione Sistema Tessera Sanitaria: invio telematico Note di rilascio Aggiornamento disponibile tramite Live Update a partire dal Contabilità Versione 13.11 13/01/2016 SINTESI DEI CONTENUTI Le principali implementazioni riguardano: Comunicazione Sistema

Dettagli

SERVICEPACK 16.0.0C MARZO 2010

SERVICEPACK 16.0.0C MARZO 2010 Apogeo gruppo Zucchetti SERVICEPACK 16.0.0C MARZO 2010 SOMMARIO DEGLI ARGOMENTI TRATTATI RICTEL - GESTIONE RICEVUTE TELEMATICHE INTERMEDIARI...1 ACQUISIZIONE FILE ENTRATEL...1 INTRASTAT...1 ASPETTI NORMATIVI...1

Dettagli

Manuale di Aggiornamento COMUNICAZIONE OPERAZIONI RILEVANTI AI FINI IVA. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit

Manuale di Aggiornamento COMUNICAZIONE OPERAZIONI RILEVANTI AI FINI IVA. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit KING Manuale di Aggiornamento COMUNICAZIONE OPERAZIONI RILEVANTI AI FINI IVA DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit - 2 - Manuale di Aggiornamento Sommario 1.1 Operazioni Rilevanti ai fini IVA... 3 1.1.1

Dettagli

Intra 2010 Invio telematico

Intra 2010 Invio telematico Intra 2010 Invio telematico A seguito dell'entrata in vigore del decreto attuativo che recepisce le nuove normative europee in materia di modelli INTRA, dal 2010 non sono più accettati i modelli cartacei

Dettagli

Apertura Contabile 2013. Contabilità Libens

Apertura Contabile 2013. Contabilità Libens Apertura Contabile 2013 Contabilità Libens Apertura contabile 17 dicembre 2012 INDICE 1 INTRODUZIONE... 1 2 AZZERAMENTO NUMERAZIONE AUTOMATICA DEI DOCUMENTI... 2 3 APERTURA NUOVO ESERCIZIO CONTABILE 2013...

Dettagli

Progetto NoiPA per la gestione giuridicoeconomica del personale delle Aziende e degli Enti del Servizio Sanitario della Regione Lazio

Progetto NoiPA per la gestione giuridicoeconomica del personale delle Aziende e degli Enti del Servizio Sanitario della Regione Lazio Progetto NoiPA per la gestione giuridicoeconomica del personale delle Aziende e degli Enti del Servizio Sanitario della Regione Lazio Pillola operativa Integrazione Generazione Dettagli Contabili INFORMAZIONI

Dettagli

ACO Archiviazione Elettronica e Conservazione sostitutiva

ACO Archiviazione Elettronica e Conservazione sostitutiva ACO Archiviazione Elettronica e Conservazione sostitutiva Dicembre 2010 INDICE A) PRODOTTI OGGETTO DELL AGGIORNAMENTO... 1 B) DISTINTA DI COMPOSIZIONE... 1 C) NOTE DI INSTALLAZIONE... 1 INSTALLAZIONE DELL

Dettagli

Note di Rilascio: Come leggere le Note di rilascio. Versione 6.1: Versione 6.1

Note di Rilascio: Come leggere le Note di rilascio. Versione 6.1: Versione 6.1 NOTE DI RILASCIO DICHIARAZIONI FISCALI 2008 Al fine di dare sempre ai nostri clienti sia una visione d insieme, sia indicazioni puntuali su tutte le novità dei software Dichiarazioni Fiscali, abbiamo raccolto

Dettagli

Comunicazione ex art. 21 Note operative

Comunicazione ex art. 21 Note operative Comunicazione ex art. 21 Note operative Sommario 1. Compilazione PERSON11 3 2. Modifica del flag art. 21 sulle anagrafiche da escludere 7 3. Modifica delle registrazioni degli anni precedenti 8 4. Stampa

Dettagli

Indice GUIDA RAPIDA... 3 PREMESSA... 5 1. ATTIVAZIONE DEL SERVIZIO... 6 2. INVIO DISTINTA CONTRIBUTIVA...10 3. VERIFICA DELLE DISTINTE INVIATE...

Indice GUIDA RAPIDA... 3 PREMESSA... 5 1. ATTIVAZIONE DEL SERVIZIO... 6 2. INVIO DISTINTA CONTRIBUTIVA...10 3. VERIFICA DELLE DISTINTE INVIATE... Gennaio 2014 Indice GUIDA RAPIDA... 3 PREMESSA... 5 1. ATTIVAZIONE DEL SERVIZIO... 6 2. INVIO DISTINTA CONTRIBUTIVA...10 3. VERIFICA DELLE DISTINTE INVIATE...11 4. CONSULTAZIONE POSIZIONI...12 4.1 DATI

Dettagli

PROCEDURA PER CREAZIONE FILE TELEMATICO Revisione 1.0

PROCEDURA PER CREAZIONE FILE TELEMATICO Revisione 1.0 SPESOMETRO ANNO 2014 COMUNICAZIONE POLIVALENTE Procedura Gestionale: SPRING SQ PROCEDURA PER CREAZIONE FILE TELEMATICO Revisione 1.0 1) INSTALLAZIONE AGGIORNAMENTI SPRING SQ E fortemente consigliato installare

Dettagli

Linea Open Aziende Installazione e Parte Contabile

Linea Open Aziende Installazione e Parte Contabile Installazione e Parte Contabile Tipo agg.to...dynet Rel. agg.to...06.00.00 Rel. docum.to...lo310113_1 Data docum.to...05/02/2013 Alla cortese attenzione del Responsabile Software INDICE A) SCARICARE IL

Dettagli

Piattaforma di scambio delle Garanzie di Origine Estere

Piattaforma di scambio delle Garanzie di Origine Estere Manuale d utilizzo 1 di 31 Indice dei Contenuti 1 Introduzione... 4 1 Accesso al portale Garanzie di Origine GO estere... 4 2 Primo accesso al portale GO estere (Scelta del profilo)... 4 2.1 Profilo Impresa

Dettagli