Obiettivi degli organismi gestionali dell ente

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Obiettivi degli organismi gestionali dell ente"

Transcript

1 Obiettivi degli organismi gestionali dell ente Con decreto sindacale prot. n. 50 del 2 gennaio 2014 sono state attribuite le Posizioni Organizzative ai dipendenti comunali apicali nei rispettivi settori di appartenenza nonché al Segretario comunale. La gestione dei servizi è svolta trasversalmente dai vari settori, ciascuno per la propria competenza tecnica con il coordinamento del Responsabile del servizio prevalente nella materia. Di seguito sono indicati gli obiettivi degli organismi gestionali dell Ente in linea con le linee programmatiche di insediamento dell Amministrazione approvate con deliberazione di Consiglio n. 23 del 24/6/2009: - Politiche sociali sostegno economico e iniziative a favore della famiglia, dei giovani, degli anziani (Contributi a Istituzioni, famiglie, borse di studio, servizi scolastici, sostegno rette di ricovero); istituzione di specifici progetti in collaborazione con le associazioni presenti nel territorio. - Sicurezza pattugliamento notturno, prevenzione e sicurezza stradale nelle scuole. - Gestione e tutela del territorio contrasto all apertura di nuovi siti estrattivi, fonti energetiche rinnovabili (fotovoltaici). Collaborazione con la Protezione Civile a sostegno e ausilio dei servizi di vigilanza e di pronto intervento per calamità dovute al maltempo; - Sviluppo e solidarietà Rete di servizi, in collaborazione con le Parrocchie e le Associazioni di volontariato, sviluppo del centro diurno. - Gestione del Patrimonio pubblico Riqualificazione della viabilità con particolare attenzione all abbattimento delle barriere architettoniche. - Sport e tempo libero Sviluppo degli sport in collaborazione con le scuole e le Associazioni sportive. Gestione del Sentiero intercomunale degli ezzelini, parchi e aree verdi; realizzazione di nuovi impianti sportivi; - Promozione della cultura Realizzazione di mostre, teatro e cinema, attività di aggregazione e formazione presso il Centro Giovani. Sostegno alle Associazioni di artisti e all Università Popolare dell Età Libera; - Istruzione Stretta collaborazione con l Istituto comprensivo per il mantenimento delle strutture e progetti di sostegno scolastico sociale dei minori. - Programmazione urbanistica Gestione della pianificazione e dell attività edilizia; - Attività economiche e occupazione Sostegno con contributi alle Associazioni di categoria, condivisione di politiche comuni in collaborazione con i Comuni della Castellana; - Partecipazione informazione Condivisione e confronto con i cittadini attraverso incontri anche in collaborazione con associazioni del territorio; - Gestione tributaria Controllo delle posizioni tributarie anche attraverso la condivisione di banche dati dell Amministrazione finanziaria.

2 PROGRAMMA N. 1 - AMMINISTRAZIONE GENERALE Responsabile settore Affari generali Il programma prevede il mantenimento dei seguenti servizi istituzionali: Segreteria generale; Servizi demografico, elettorale, statistico, leva militare; particolare attenzione in questo servizio allo sviluppo delle disposizione di legge relativamente al servizio per le gestione dell emissione delle carte d identità e della residenza in tempo reale; Servizio di assistenza e coordinamento delle attività degli Organi Istituzionali: Sindaco, Giunta, Consiglio e Conferenza dei Capigruppo; Servizi di rappresentanza dell Ente; Servizio personale gestione giuridica; Servizio gestioni assicurative e controversie legali; Servizio gestione e controllo attività produttive, coordinamento organizzazione Fiere delle Piante e dell Artigianato; Servizio organizzazione e coordinamento delle strutture sportive; Servizio di coordinamento della Protezione civile; Servizio di gestione dell ambiente con verifiche e controlli sul territorio, sulla discarica ex cava Ronchi e nuovi siti estrattivi. Le scelte perseguite nel presente programma sono finalizzate al rispetto delle nuove disposizioni di Governo interessanti la Pubblica Amministrazione, la realizzazione dei programmi di mandato così come indicato nel Piano generale di sviluppo e compatibilmente con le risorse finanziarie e umane assegnate al servizio, nonché il mantenimento delle strutture istituzionali ed all erogazione dei servizi e degli interventi. Servizi al cittadino in tempo reale e gestione informatizzata delle pratiche dello sportello attività produttive. Attività di controllo sulle richieste di attività estrattive nel territorio comunale, coordinamento della commissione di vigilanza cittadina e predisposizione analisi sull attività in corso nella discarica ex cava Ronchi; collaborazione con il Segretario Generale per coordinamento e la gestione degli impianti fotovoltaici realizzati. Assistenza agli Organi Istituzionali; gestione delle coperture assicurative dell Ente e delle vertenze legali; coordinamento delle attività di protezione civile; controllo e gestione delle attività produttive; coordinamento delle Fiere di Bessica e gestione dei mercati settimanali di Loria e Castione; distribuzione di interventi finanziari agevolati attraverso associazioni di categoria a favore delle attività agricole e artigianali; coordinamento delle associazioni sportive per la concessione in uso degli impianti sportivi comunali. Erogazione di servizi a consumo Risorse umane da impiegare Gli addetti alla presente area sono complessivamente nove unità: n. 1 Istruttore direttivo Responsabile del servizio; n. 1 Istruttore direttivo addetto all Ufficio demografico; n. 3 Istruttori amministrativi addetti alle unità segreteria, attività produttive, demografico e all ambiente; n. 2 Collaboratori professionali addetti a servizi di segreteria e demografico; n. 1 Esecutore servizio notificazione atti Il settore possiede le seguenti dotazioni strumentali: n. 9 postazioni informatiche con PC e stampanti; n. 1 apparecchio fax; n. 3 telefoni cellulari; n. 1 autovettura; banche dati on-line.

3 PROGRAMMA N. 2 - SERVIZI SOCIALI E CULTURALI Responsabile settore sociale - culturale Sono indicati di seguito le specifiche dei servizi del presente programma: Servizi sociali ed assistenziali, con addetti e in collaborazione con cooperative d assistenza alla persona; Servizi scolastici di potenziamento e in coordinamento con gli Istituti scolastici preposti, regolati da apposita convenzione; Servizi culturali, organizzazione e coordinamento delle attività culturali anche in collaborazione con altre strutture interne ed esterne all Ente; Servizio biblioteca e asilo nido comunale in gestione esterna. Conferma di tutti i servizi a carattere sociale e culturale a tutt oggi realizzati in linea con gli obiettivi dell Amministrazione con particolare attenzione ai disagi socio economici in corso a causa della crisi economica. Gli obiettivi da conseguire sono la valorizzazione di tutte le iniziative che facilitano l aggregazione e il dialogo tra le persone; rilevare attraverso specifici progetti i malesseri, le problematiche, le richieste delle famiglie, dei giovani e degli anziani, anche in collaborazione con le associazioni di volontariato del territorio con le quali sono stipulate apposite convenzione per la gestione di questi servizi. Promozione di iniziative culturali e musicali e progetti specifici con l impiego dei giovani a favore della comunità anche in collaborazione con l Istituto scolastico, le Parrocchie e le associazioni di volontariato. Potenziamento dei servizi rivolti agli anziani quali trasporto, pasti a domicilio e assistenza domiciliare nonché il Centro Diurno con attrezzature per le varie attività. Erogazione di servizi a consumo RIsorse umane da impiegare Gli addetti alla presente area sono complessivamente 4: Responsabile area sociale culturale accorpato con il settore affari generali n. 1 Assistente sociale n. 1 Amministrativo n. 2 Operatori La presente area è dotata di n. 2 posti informatizzati con Pc, stampanti, autovettura. La biblioteca è dotata di n. 4 Pc, 3 dei quali ad uso dell utenza, stampanti, fotocopiatrice.

4 AREA OPERATIVA PRODOTTI/UNITA' DI MISURA VALORE INDIRIZZO POLITICO N. DELIBERE, DECRETI E ORDINANZE N. SEDUTE DI CONSIGLIO N. SEDUTE DI GIUNTA ALTRI SOGGETTI N. CONVENZIONI / ACCORDI DI PROGRAMMA N. AZIENDE PARTECIPATE RAPPORTI CON L'ESTERNO N. PROTOCOLLI IN ENTRATA N. PROTOCOLLI IN USCITA N. NOTIFICHE SERVIZI LEGALI N. PARERI RICHIESTI N. CONTENZIOSI AVVIATI GESTIONE PERSONALE N. INCONTRI SINDACALI (CONTRATTAZIONE) N. GIORNATA DI FORMAZIONE N. DIPENDENTI CHE HANNO PARTECIPATO STATO CIVILE E ANAGRAFE N. CARTE D'IDENTITA' N. VARIAZIONI ANAGRAFICHE STATO CIVILE E ANAGRAFE N. CARTE D'IDENTITA' SERVIZIO ELETTORALE N. SEZIONI ALLESTITE NELL'ANNO SERVIZI STATISTICI N. RISPOSTE AD ADEMPIMENTI STATISTICI AUTORIZZ. CONCESS. PROV N. AUTORIZZAZIONI ATTIVITA'PRODUTTIVE N. IMPORTI EROGATI PER SOVVENZIONI E SUSSIDI TUTELA AMBIENTALE N. ORDINANZE INGIUNZIONI DI BONIFICA N. CONCESSIONE GESTIONE CAVE SERVIZI ASSISTENZIALI N. ANZIANI ASSISTITI N. DISABILI ASSISTITI N. MINORI ASSISTITI N. ADULTI ASSISTITI SERVIZI ISTRUZIONE N. BAMBINI ISCRITTI ALL'ASILO NIDO N. BAMBINI ISCRITTI ALLE SCUOLE MATERNE N. ALUNNI PORTATORI DI HANDICAP ASSISTITI N. ALUNNI ISCRITTI ALLE ATTIVITA'INTEGRATIVE N. PASTI SOMMINISTRATI N. ALUNNI TRASPORTATI IMPORTI PER B. DI STUDIO, SP. SCOLAST. E LIBRI SERVIZI CULTURA N. STRUTTURE PERMANENTI PER LA CULTURA N. EVENTI CULTURALI ORGANIZZATI SERVIZI PER LO SPORT N. IMPIANTI SPORTIVI N. MANIFESTAZIONI SPORTIVE N. STRUTTURE RICREATIVE GESTITE

5 3.4 - PROGRAMMA N. 3 - LAVORI PUBBLICI - SERVIZI MANUTENTIVI Responsabile settore Lavori pubblici Il programma raccoglie gli interventi dei servizi tecnici per la progettazione, l organizzazione ed il coordinamento degli investimenti; gli interventi dei servizi tecnici per manutenzione delle infrastrutture presenti nel territorio e delle strutture immobiliari di proprietà dell Ente. Le scelte perseguite nel presente programma, sono finalizzate all attuazione ed al coordinamento degli interventi per la realizzazione di strutture, oltre al mantenimento dei servizi ed al coordinamento di mirati ed incisivi interventi di manutenzione al patrimonio comunale. Le priorità del presente programma sono rivolte al miglioramento dei collegamenti tra i centri delle frazioni, la realizzazione di impianti sportivi e del polo scolastico con appositi accordi di programma con la Regione Veneto. Al presente servizio sono attribuiti compiti per la realizzazione del programma opere pubbliche e compiti di manutenzione delle strutture comunali. Gestisce l iter procedurale dell esecuzione delle opere pubbliche, dall affidamento degli incarichi professionali all approvazione del collaudo tecnico amministrativo. Redige studi di fattibilità dei lavori oltre a progetti e fogli condizioni per appalti di forniture e servizi. Gestisce l iter procedurale amministrativo, fogli condizioni per appalti di forniture e servizi per la manutenzione ordinaria al patrimonio. Erogazione di servizi di consumo. Risorse umane da impiegare. Gli addetti alla presente area sono 4. n. 1 istruttore direttivo per il coordinamento, l organizzazione e l amministrazione. n. 1istruttori addetti ai servizi di coordinamento, organizzazione ed amministrativo. n. 1 operaio servizio manutentivo n. 1 necroforo. Il settore è dotato di numero 3 posti per operatore informatico con Pc e stampanti, plotter, fotocopiatrice, telefonia mobile, fotocamera digitale, n. 1 autovettura, n. 2 autocarri, n. 1 motocarro e di attrezzature e strumentazioni per l esecuzione di lavori di manutenzione diretta.

6 RILEVAZIONE PRODOTTI PER AREA DI INTERVENTO AREA OPERATIVA PRODOTTI/UNITA' DI MISURA SETTORE LLPP MANUTENTIVO N. PROGETTI ESECUTIVI APPROVATI N. OPERE PUBBLICHE COLLAUDATE N. PROCEDIMENTI DI ESPROPRIO LLPP N. KM DELLA RETE STRADALE N. ETTARI VERDE PUBBLICO GESTITO N. PUNTI DI ILLUMINAZIONE PUBBLICA N. CIMITERI N. INTERVENTI MANUT.STRADALE N. INTERV.MANUT.PUBBLICA ILLUMINAZ. MANUTENTIVO N. INTERV. MANUT. VERDE N. INTERVENTI PRESSO I CIMITERI N. AUTORIZZ OCCUP SUOLO PUBBLICO N. APPALTI VALORE

7 PROGRAMMA N. 4 - TERRITORIO Responsabile settore Urbanistica Il programma prevede il controllo e l assetto del territorio comunale attraverso l attuazione degli strumenti di pianificazione urbanistica vigente. Il servizio gestisce l assetto e l uso del territorio in attuazione delle previsioni del PRG e delle leggi in materia urbanistica, in applicazione di norme che attribuiscono ai Comuni questa specifica competenza. In collaborazione con il settore Lavori Pubblici gestisce le varianti urbanistiche. Obiettivo principale è l attuazione degli strumenti urbanistici che dimensionino le aree e spazi del territorio comunale allo scopo di orientare e controllare interventi edilizi abitativi, di servizi e per le attività produttive. Il settore coordina e cura l iter procedurale per il rilascio delle concessioni edilizie, verifica il rispetto delle norme di legge e dei regolamenti sullo sviluppo del territorio e degli insediamenti. Erogazione di servizi a consumo Risorse umane da impiegare Gli addetti alla presente area sono 2 unità: n. 1 Responsabile di settore e n. 1 Istruttore amministrativo. L ufficio e dotato di n. 2 postazioni informatizzate con PC, stampanti laser, fotocopiatore.. RILEVAZIONE PRODOTTI PER AREA DI INTERVENTO AREA OPERATIVA PRODOTTI/UNITA' DI MISURA VALORE SETTORE URBANISTICA N. VARIANTI AL PRG N. VARIANTI URBANISTICHE APPROVATE N. PIANI ATTUATIVI URBANISTICA N. AUTORIZZ. E CONCESS. RILASCIATE N. SCIA E DIA RICEVUTE N. LICENZE DI AGIBILITA'/ABITABILITA' N. SANZIONI ORDINANZE OPERE DIFFORMI

8 PROGRAMMA N. 5 - CONTABILITA' GENERALE - TRIBUTI Responsabile settore Finanziario Il programma riunisce i servizi finanziari dell Ente: gestione di bilancio, economato, gestione di stipendi, inventario, contratti, concessioni cimiteriali ed i servizi tributari dalla riscossione ai controlli tributari. L attività del settore è orientata alla gestione, redazione e controllo dei documenti amministrativi-contabili e programmatici e tributari. Predisposizione e coordinamento dell attività di gestione della nuova imposta municipale propria attualmente ancora in fase di modifica dal Governo; in particolare gestione della riscossione, informazione agli utenti, verifica e controllo delle posizioni fiscali dei singoli contribuenti. Gestione contabile, economica e tributaria dell Ente; in particolare monitoraggio del patto di stabilità e del piano dei pagamenti. Erogazione di servizi a consumo Risorse umane da impiegare Gli addetti alla presente area sono di 4 unità: n. 1 Responsabile di settore, n. 1 Istruttore direttivo servizio tributi, n. 1 Istruttore servizio economico e n. 1 collaboratori servizi finanziario-tributario Il settore finanziario è dotato di 5 postazioni informatiche con Pc e stampanti, fotocopiatore. RILEVAZIONE PRODOTTI PER AREA DI INTERVENTO AREA OPERATIVA PRODOTTI/UNITA' DI MISURA VALORE SETTORE ECONOMICO/FINANZIARIO PIANIFICAZIONE E N. ATTI PROGRAMMATICI CONTROLLO N. SEDUTE NUCLEO DI VALUTAZIONE ATTI AMMINISTRATIVI N. VARIAZIONI AL BILANCIO N. CONTRATTI REGISTRATI N. CONCESSIONI CIMITERIALI TRIBUTI N. POSIZIONI TRIBUTARIE N. AVVISI DI ACCERTAMENTO SERVIZI FINANZIARI N. FATTURE REGISTRATE DI GESTIONE N. REVERSALI EMESSE N. MANDATI EMESSI N. BUONI D'ECONOMATO SISTEMI INFORMATIVI N. POSTAZIONI DI INFORMATIZZATE N. LICENZE SOFTWARE RINNOVATE GESTIONE PERSONALE N. FIGURE PROFESSIONALI N. DENUNCIE CONTRIBUTIVE SERVIZI STATISTICI N. RILEVAZIONI INVIATE

9 PROGRAMMA N. 6 - VIGILANZA Responsabile settore vigilanza Il Programma prevede il servizio di vigilanza e controllo sul territorio comunale nelle materie che la legge attribuisce di competenza del comune. La dotazione è prevista in tre unità: n. 3 Istruttori di vigilanza. Si ritiene necessario porre in essere misure diverse ed integrate tra loro che prevedano le più ampie sinergie operative tra le forze di polizia presenti nel territorio, anche tra comuni. Incisivo controllo del territorio e della viabilità, con l ausilio della videosorveglianza; mirati e programmati interventi specifici in materia di pubblica sicurezza. Collaborazione con gli altri uffici comunali interessati per il mantenimento in sicurezza della rete viaria ed il miglioramento della segnaletica stradale orizzontale e verticale. Sviluppo della prevenzione e della sicurezza stradale anche coinvolgendo i bambini e gli studenti con corsi di educazione stradale. Erogazione di servizi a consumo Risorse umane da impiegare Impiego nel Settore vigilanza delle seguenti 3 unità: n. 3 Istruttori agenti di vigilanza. Il settore vigilanza ha in uso le seguenti dotazioni tecnico-strumentali: n. 1 postazioni informatiche con Pc e stampanti; n. 3 Pc portatile; collegamento internet con accesso alla banca dati della Motorizzazione civile; apparecchiatura fax; n. 4 cellulari; apparecchiatura di telelaser per il rilevamento della velocità; n. 2 autovetture; Impianto di videosorveglianza. RILEVAZIONE PRODOTTI PER AREA DI INTERVENTO AREA OPERATIVA PRODOTTI/UNITA' DI MISURA SETTORE POLIZIA LOCALE N. VERBALI DI CONTRAVVENZIONI N. INCIDENTI RILEVATI POLIZIA LOCALE N. VERBALI DI CONTROLLO EFFETTUATI N. POSIZIONI A RUOLO ISCRITTE N. CANI RANDAGI GESTITI N. KM. PERCORSI CON MEZZI PROPRI VALORE

10 PROGRAMMA N. 7 Organizzazione e coordinamento Responsabile Segretario Generale Funzioni attribuite con atto Sindacale prot n 50 del 2/1/2014. Coordinamento dei servizi. Realizzazione dei programmi di mandato così come indicato nel Piano generale di sviluppo e compatibilmente con le risorse finanziarie e umane assegnate ai servizi, nonché il mantenimento delle strutture istituzionali ed all erogazione dei servizi e degli interventi. Risorse umane da impiegare Gli interventi sono realizzati, in termini amministrativi e finanziari, in collaborazione tra i settori con il coordinamento del Segretario Generale. La gestione del presente programma è svolta trasversalmente dai vari settori, ciascuno per la propria materia di competenza

T20 Prodotti per Area di Intervento

T20 Prodotti per Area di Intervento T20 Prodotti per Area di Intervento Area Operativa: Indirizzo politico - istituzionale Area d'intervento: Indirizzo politico N. delibere, decreti ed ordinanze adottati 1015 N. sedute del consiglio comunale

Dettagli

ACCESSO TELEMATICO E RIUTILIZZO DEI DATI DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI

ACCESSO TELEMATICO E RIUTILIZZO DEI DATI DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI Comune di Deruta, Piazza dei Consoli, n. 15, fax 075/9728639 ACCESSO TELEMATICO E RIUTILIZZO DEI DATI DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI Sono di seguito indicati, in riferimento alle quattro aree funzionali

Dettagli

Dotazione Organica. UNITA Organizzativa STAFF DELLA SEGRETERIA GENERALE

Dotazione Organica. UNITA Organizzativa STAFF DELLA SEGRETERIA GENERALE Dotazione Organica UNITA Organizzativa STAFF DELLA SEGRETERIA GENERALE Collaboratore Amministrativo Cat. B/3 Collaboratore Amministrativo-Messo Cat. B/3 UFFICI : Segreteria Generale - Protocollo Messo

Dettagli

SINDACO GABINETTO DEL SINDACO DAL QUALE DIPENDONO: UFFICIO COMUNICAZIONI AFFARI GENERALI E CERIMONIALE

SINDACO GABINETTO DEL SINDACO DAL QUALE DIPENDONO: UFFICIO COMUNICAZIONI AFFARI GENERALI E CERIMONIALE SINDACO GABINETTO DEL SINDACO DAL QUALE DIPENDONO: UFFICIO COMUNICAZIONI AFFARI GENERALI E CERIMONIALE CONSULENTE TECNICO E POLITICO AMMINISTRATIVO DEL SINDACO AVVOCATURA COMUNICAZIONE SEGRETERIA GENERALE

Dettagli

C I T T À D I S P I N E A ARTICOLAZIONE DEGLI UFFICI DI MASSIMA DIMENSIONE (MACROSTRUTTURA) E RELATIVE MACRO COMPETENZE

C I T T À D I S P I N E A ARTICOLAZIONE DEGLI UFFICI DI MASSIMA DIMENSIONE (MACROSTRUTTURA) E RELATIVE MACRO COMPETENZE Allegato A C I T T À D I S P I N E A ARTICOLAZIONE DEGLI UFFICI DI MASSIMA DIMENSIONE (MACROSTRUTTURA) E RELATIVE MACRO COMPETENZE Settore PROGRAMMAZIONE E FINANZA SUPPORTO ALLA DIREZIONE GENERALE - Programmazione

Dettagli

COMUNE DI UMBERTIDE ORGANIGRAMMA Allegato D G.C. N. 250 DEL 23/11/2012 S I N D A C O SEGRETARIO GENERALE 5^ SETTORE 4^ SETTORE

COMUNE DI UMBERTIDE ORGANIGRAMMA Allegato D G.C. N. 250 DEL 23/11/2012 S I N D A C O SEGRETARIO GENERALE 5^ SETTORE 4^ SETTORE S I N D A C O SERVIZIO Polizia Municipale SEGRETARIO GENERALE VICE SEGRETARIO GENERALE 1^ SETTORE 2^ SETTORE 3^ SETTORE 4^ SETTORE 5^ SETTORE 6^ SETTORE 7^ SETTORE 8^ SETTORE SEGRETERIA, AFFARI GENERALI

Dettagli

LA STRUTTURA ORGANIZZATIVA DELL ENTE

LA STRUTTURA ORGANIZZATIVA DELL ENTE LA STRUTTURA ORGANIZZATIVA DELL ENTE A far data 01/03/2015 la struttura organizzativa dell Ente viene articolata in 5 macroaree suddivise in 9 Servizi, ai quali sono preposti i Responsabili individuati

Dettagli

COMUNE BORGO SAN LORENZO FUNZIONIGRAMMA GESTIONALE

COMUNE BORGO SAN LORENZO FUNZIONIGRAMMA GESTIONALE COMUNE BORGO SAN LORENZO FUNZIONIGRAMMA GESTIONALE Allegato 2) Staff Segreteria ed Organi governo MACRO FUNZIONI 1. Segreteria Sindaco-Assessori 2. Comunicazione istituzionale 3. Ufficio relazioni con

Dettagli

LE SPESE CORRENTI E LE SPESE DI INVESTIMENTO PER PROGRAMMI

LE SPESE CORRENTI E LE SPESE DI INVESTIMENTO PER PROGRAMMI LE SPESE CORRENTI E LE SPESE DI INVESTIMENTO PER PROGRAMMI Il bilancio di previsione si articola in Programmi che corrispondono ai grandi temi di attività di cui il comune si occupa. Ogni programma è suddiviso

Dettagli

I^ AREA - SERVIZI AMMINISTRATIVI

I^ AREA - SERVIZI AMMINISTRATIVI I^ AREA - SERVIZI AMMINISTRATIVI SERVIZIO AFFARI GENERALI Protocollo - Notifiche Centralino telefonico - Vice Segreteria Generale Deliberazioni e Determine - URP Informazione Albo Online Presidenza del

Dettagli

Regolamento degli uffici e dei servizi. Allegato C1

Regolamento degli uffici e dei servizi. Allegato C1 Allegato C1 FUNZIIONIIGRAMMA AREA AMMIINIISTRATIIVA E AFFARII GENERALII. personale gestiti dall Area; Contratti di competenza dell Area e tenuta del repertorio dei contratti rogati dall Ente Archivio storico

Dettagli

ARTICOLAZIONE DEGLI UFFICI

ARTICOLAZIONE DEGLI UFFICI ARTICOLAZIONE DEGLI UFFICI SEGRETERIA E AFFARI ISTITUZIONALI Rag. Roberta Cesana Segreteria-affari istituzionali Organi istituzionali Ufficio di supporto agli organi di direzione politica Archivio messi

Dettagli

*** ALLEGATO "C" Funzionigramma

*** ALLEGATO C Funzionigramma COMUNE DI CAMMARATA PROVINCIA DI AGRIGENTO *** ALLEGATO "C" Funzionigramma FUNZIONIGRAMMA Struttura organizzativa del Comune : Segretario comunale Aree Servizi Unità operative o uffici Uffici speciali

Dettagli

IL PIANO DEI CENTRI DI COSTO ELEMENTARI E RELATIVI RESPONSABILI

IL PIANO DEI CENTRI DI COSTO ELEMENTARI E RELATIVI RESPONSABILI IL PIANO DEI CENTRI DI COSTO ELEMENTARI E RELATIVI RESPONSABILI 50 CITTA di SEREGNO Piazza Martiri della Libertà, 1 20831 Seregno (MB) Piano dei Centri di costo elementari - Anno 23 1 Organi istituzionali,

Dettagli

STRUTTURA APICALE SERVIZIO FUNZIONI ASSEGNATE

STRUTTURA APICALE SERVIZIO FUNZIONI ASSEGNATE STRUTTURA APICALE SERVIZIO FUNZIONI ASSEGNATE SEGRETERIA GENERALE SEGRETERIA Segreteria Generale Controlli integrati (Ufficio di Staff) Iter deliberazioni del Consiglio e della Giunta Iter decisioni di

Dettagli

Comune di Pontassieve

Comune di Pontassieve Comune di Pontassieve PIANO TRIENNALE 2013-2015 PER LA PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE E DELL ILLEGALITA. PRIME MISURE ALLEGATO 1 MAPPATURA DEI RISCHI Legenda Rischio 1: Basso Rischio 2: Medio basso Rischio

Dettagli

POLIZIA LOCALE 295.217,00 265.048,00 SERVIZI DEMOGRAFICI 127.898,00 84.251,70 COSTO SOSTENUTO PER IL PERSONALE ADDETTO AL SERVIZIO NR.

POLIZIA LOCALE 295.217,00 265.048,00 SERVIZI DEMOGRAFICI 127.898,00 84.251,70 COSTO SOSTENUTO PER IL PERSONALE ADDETTO AL SERVIZIO NR. AGLI UTENTI ANNO 0 * POLIZIA LOCALE 9.,00.0,00 attivita' di informazione e rilascio documenti per autorizzazioni pubblicita' fonica giorni attivita' di rilascio atti conseguenti ad incidenti stradali 0

Dettagli

SETTORE SOCIO CULTURALE

SETTORE SOCIO CULTURALE SETTORE SOCIO CULTURALE Attività a carattere sociale Rapporti con i soggetti gestori dei servizi socio-assistenziali, coordinati a livello sovraterritoriale e gestiti dalla Fondazione Territori Sociali

Dettagli

SERVIZIO 1 RESPONSABILE SIG.RA LUISA GALLINI. MAIL: ragioneria.tributi@comune.marcignago.pv.it

SERVIZIO 1 RESPONSABILE SIG.RA LUISA GALLINI. MAIL: ragioneria.tributi@comune.marcignago.pv.it TABELLA A1 Descrizione procedimento SERVIZIO 1 RESPONSABILE SIG.RA LUISA GALLINI MAIL: ragioneria.tributi@comune.marcignago.pv.it Termine conclusione procedimento (gg.) Attivazione procedimento (/istanza)

Dettagli

CITTÀ DI BATTIPAGLIA - STRUTTURA ORGANIZZATIVA SEGRETERIA GENERALE GIUNTA COMUNALE SINDACO CONSIGLIO COMUNALE SEGRETARIO GENERALE SPORTELLO CONTRATTI PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO Gare Controllo strategico

Dettagli

LE SPESE CORRENTI E LE SPESE DI INVESTIMENTO PER PROGRAMMI

LE SPESE CORRENTI E LE SPESE DI INVESTIMENTO PER PROGRAMMI LE SPESE CORRENTI E LE SPESE DI INVESTIMENTO PER PROGRAMMI Il bilancio di previsione si articola in Programmi che corrispondono ai grandi temi di attività di cui il comune si occupa. Ogni programma è suddiviso

Dettagli

Aree funzionali. Presidente. Segretario/Direttore Generale. Gabinetto della Presidenza. Polizia Provinciale. Rapporti Internazionali.

Aree funzionali. Presidente. Segretario/Direttore Generale. Gabinetto della Presidenza. Polizia Provinciale. Rapporti Internazionali. Aree funzionali Presidente Gabinetto della Presidenza Polizia Provinciale Rapporti Internazionali Segretario/Direttore Generale Avvocatura Area I Amministrativa Area II Finanziaria Area III Servizi alla

Dettagli

ORGANIGRAMMA Pubblicazione ai sensi dell art. 13 comma 1 lett. c del D. Lgs 33/2013

ORGANIGRAMMA Pubblicazione ai sensi dell art. 13 comma 1 lett. c del D. Lgs 33/2013 COMUNE DI BORGETTO PROVINCIA DI PALERMO ORGANIGRAMMA Pubblicazione ai sensi dell art. 13 comma 1 lett. c del D. Lgs 33/2013 SINDACO SEGRETARIO COMUNALE GIUNTA MUNICIPALE AREA 1^ AREA 2^ AREA 3^ AREA 4^

Dettagli

NUOVA MACROSTRUTTURA COMUNE DI LADISPOLI SEGRETARIO GENERALE

NUOVA MACROSTRUTTURA COMUNE DI LADISPOLI SEGRETARIO GENERALE NUOVA MACROSTRUTTURA COMUNE DI LADISPOLI GIUNTA COMUNALE SINDACO AVVOCATURA POLIZIA LOCALE Viabilità e Traffico Polizia Commerciale ed Annonaria I Procedure amministrative, contravvenzioni, organizzazione

Dettagli

PERSONALE E FUNZIONI ASSEGNATE NELL AREA TECNICA

PERSONALE E FUNZIONI ASSEGNATE NELL AREA TECNICA PERSONALE E FUNZIONI ASSEGNATE NELL AREA TECNICA RENDICONTO ATTIVITA SVOLTA Con riferimento all attività svolta nell anno 2012, nell Area Tecnica, si relaziona quanto appresso: PREMESSO CHE con determinazione

Dettagli

COMUNE DI PERTICA BASSA PROVINCIA DI BRESCIA CAP 25078 TEL. (0365) 821131 FAX (0365) 821195

COMUNE DI PERTICA BASSA PROVINCIA DI BRESCIA CAP 25078 TEL. (0365) 821131 FAX (0365) 821195 COMUNE DI PERTICA BASSA PROVINCIA DI BRESCIA CAP 25078 TEL. (0365) 821131 FAX (0365) 821195 TEMPI MEDI DI EROGAZIONE DEI SERVIZI NEL COMUNE DI PERTICA BASSA Artt. 32, comma 2, lett. b) del D.Lgs. 14 marzo

Dettagli

SERVIZO ASILI NIDO E SERVIZI COMPLEMENTARI ALLA PRIMA INFANZIA

SERVIZO ASILI NIDO E SERVIZI COMPLEMENTARI ALLA PRIMA INFANZIA DIREZIONE ISTRUZIONE P.O. PROGRAMMAZIONE E PROMOZIONE Supporta direttamente il Direttore nella ricerca, analisi e valutazione propositiva di problematiche complesse di rilevante interesse per il conseguimento

Dettagli

Direttore DIREZIONE. Direttore

Direttore DIREZIONE. Direttore DIREZIONE Rapporti istituzionali relativi ai Comuni del Parco e dei SIC di competenza, all Area Marina Protetta, alla rete dei Parchi, Conferenza tecnica, rete CEA e INFEA Segreteria Presidente e Rapporti

Dettagli

Approvato con deliberazione della Giunta Comunale n. 102 del 16.07.2013 e modificato con deliberazione di Giunta Comunale n. 107 del 02/08/2013.

Approvato con deliberazione della Giunta Comunale n. 102 del 16.07.2013 e modificato con deliberazione di Giunta Comunale n. 107 del 02/08/2013. COMUNE DI VERNANTE CUMÜNA DAL VERNANT APPARTENENTE ALLA MINORANZA LINGUISTICA STORICA OCCITANA PROVINCIA DI CUNEO VIA UMBERTO I N 87 CAP. 12019 Tel. 0171/920104 -Fax 0171/920698 P.IVA C.F. 00457660041

Dettagli

CITTA DI SANTENA TERMINE PER LA CONCLUSIONE DEI PROCEDIMENTI SERVIZI AL CITTADINO E ALLE IMPRESE PROVINCIA DI TORINO ALLEGATO B SCHEDA RELATIVA AI DEI

CITTA DI SANTENA TERMINE PER LA CONCLUSIONE DEI PROCEDIMENTI SERVIZI AL CITTADINO E ALLE IMPRESE PROVINCIA DI TORINO ALLEGATO B SCHEDA RELATIVA AI DEI ALLEGATO B SCHEDA RELATIVA AI PER LA CONCLUSIONE DEI PROCEDIMENTI DEI SERVIZI AL CITTADINO E ALLE IMPRESE URP E TUTTE LE ALTRE UNITA ORGANIZZATIVE DEL COMUNE Visione atti e rilascio di copie atti e provvedimenti:

Dettagli

LE RISORSE FINANZIARIE E LA DOTAZIONE PATRIMONIALE. Il Rendiconto della Gestione 2007 Gli Indicatori Il patrimonio del Comune

LE RISORSE FINANZIARIE E LA DOTAZIONE PATRIMONIALE. Il Rendiconto della Gestione 2007 Gli Indicatori Il patrimonio del Comune LE RISORSE FINANZIARIE E LA DOTAZIONE Il Rendiconto della Gestione 2007 Gli Indicatori Il patrimonio del Comune LE RISORSE FINANZIARIE E DOTAZIONE L elevata varietà e complessità di servizi e funzioni

Dettagli

COMUNE DI MURA PROVINCIA DI BRESCIA P.zza Paolo VI, 1 CAP 25070 tel. (0365) 899020 - fax (0365) 899090 E-mail: comune.mura@libero.

COMUNE DI MURA PROVINCIA DI BRESCIA P.zza Paolo VI, 1 CAP 25070 tel. (0365) 899020 - fax (0365) 899090 E-mail: comune.mura@libero. COMUNE DI MURA PROVINCIA DI BRESCIA P.zza Paolo VI, 1 CAP 25070 tel. (0365) 899020 - fax (0365) 899090 E-mail: comune.mura@libero.it TEMPI MEDI DI EROGAZIONE DEI SERVIZI NEL COMUNE DI MURA Artt. 32, comma

Dettagli

PUBBLICAZIONI SU SITO WEB ISTITUZIONALE ED ACCESSO DEI CITTADINI dati già presenti nel 2010 e anni precedenti -

PUBBLICAZIONI SU SITO WEB ISTITUZIONALE ED ACCESSO DEI CITTADINI dati già presenti nel 2010 e anni precedenti - PUBBLICAZIONI SU SITO WEB ISTITUZIONALE ED ACCESSO DEI CITTADINI dati già presenti nel 2010 e anni precedenti - IL COMUNE ATTIVITA PREVISTE NEL TRIENNIO 2011-2013 SETTORI, SERVIZI DI COMPETENZA Il Sindaco

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE

REGOLAMENTO COMUNALE COMUNE DI ORZIVECCHI PROVINCIA DI BRESCIA REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI SOVVENZIONI, CONTRIBUTI, SUSSIDI ED AUSILI FINANZIARI E L ATTRIBUZIONE DI VANTAGGI ECONOMICI DI QUALUNQUE GENERE A PERSONE

Dettagli

Settore Segreteria Generale. Settore Servizi Amministrativi. Settore Polizia Provinciale. Settore Risorse Umane e Finanziarie. Settore Servizi Tecnici

Settore Segreteria Generale. Settore Servizi Amministrativi. Settore Polizia Provinciale. Settore Risorse Umane e Finanziarie. Settore Servizi Tecnici Settore Segreteria Generale Segretario Generale: Giulio Nardi e-mail: giulio.nardi@provincia.siena.it Telefono: 0577 241360 Fax: 0577 241321 Orario di ricevimento: su appuntamento Settore Servizi Amministrativi

Dettagli

LE RISORSE FINANZIARIE E PATRIMONIALI. Il rendiconto della gestione Gli indicatori Il patrimonio del Comune

LE RISORSE FINANZIARIE E PATRIMONIALI. Il rendiconto della gestione Gli indicatori Il patrimonio del Comune LE RISORSE FINANZIARIE E PATRIMONIALI Il rendiconto della gestione Gli indicatori Il patrimonio del Comune LE RISORSE FINANZIARIE E PATRIMONIALI L elevata varietà e complessità di servizi e funzioni come

Dettagli

COMUNE DI VIMODRONE ELENCO DELLE BANCHE DATI E ARCHIVI CARTACEI

COMUNE DI VIMODRONE ELENCO DELLE BANCHE DATI E ARCHIVI CARTACEI 1 Registro deliberazioni Consiglio comunale Affari Generali e istituzionali Segreteria 2 Registro deliberazioni Giunta comunale Affari Generali e istituzionali Segreteria 3 Registro generale determinazioni

Dettagli

STRUTTURA ORGANIZZATIVA DEL COMUNE DI CIVITAVECCHIA ARCHITETTURA DELLA MACROSTRUTTURA. Sindaco e Giunta Comunale

STRUTTURA ORGANIZZATIVA DEL COMUNE DI CIVITAVECCHIA ARCHITETTURA DELLA MACROSTRUTTURA. Sindaco e Giunta Comunale STRUTTURA ORGANIZZATIVA DEL COMUNE DI CIVITAVECCHIA ARCHITETTURA DELLA MACROSTRUTTURA Staff del Sindaco Sindaco e Giunta Comunale Polizia Locale Segreteria Generale OIV Gabinetto del Sindaco Servizi Finanziari

Dettagli

MAPPA DELLE FUNZIONI DELLA STRUTTURA

MAPPA DELLE FUNZIONI DELLA STRUTTURA MAPPA DELLE FUNZIONI DELLA STRUTTURA Elenco della macro struttura: Organi di riferimento Staff Sindaco e/o Giunta Strutture di secondo livello di staff 1) Servizio Polizia Municipale 2) Servizio Legale

Dettagli

ORDINAMENTO CONTABILE E FINANZIARIO DEI COMUNI DELLA REGIONE AUTONOMA TRENTINO ALTO ADIGE

ORDINAMENTO CONTABILE E FINANZIARIO DEI COMUNI DELLA REGIONE AUTONOMA TRENTINO ALTO ADIGE REGIONE AUTONOMA TRENTINO ALTO ADIGE Ripartizione II Affari Istituzionali, competenze ordinamentali e previdenza AUTONOME REGION TRENTINO SÜDTIROL Abteilung II Institutionelle Angelegenheiten, Ordnungsbefugnisse

Dettagli

SPESE DI MANUTENZIONE E SERVIZI DEL PATRIMONIO COMUNALE FINANZIATE CON ONERI DI URBANIZZAZIONE

SPESE DI MANUTENZIONE E SERVIZI DEL PATRIMONIO COMUNALE FINANZIATE CON ONERI DI URBANIZZAZIONE SPESE DI MANUTENZIONE E SERVIZI DEL PATRIMONIO COMUNALE FINANZIATE DI URBANIZZAZIONE RIPARTIZIONE PER SETTORE SPESE MANUTENZIONE E SERVIZI FINANZIATE E NON ANNO 2010 CAPITOLO FINANZIATE GESTIONE GENERALE

Dettagli

DIREZIONE GENERALE. SICUREZZA 626 Datore di lavoro SEGRETERIA DIRETTORE GENERALE. Coordinamento dirigenze. Formazione dirigenti

DIREZIONE GENERALE. SICUREZZA 626 Datore di lavoro SEGRETERIA DIRETTORE GENERALE. Coordinamento dirigenze. Formazione dirigenti DIREZIONE GENERALE SICUREZZA 626 Datore di lavoro DIRETTORE GENERALE SISTEMA DEI CONTROLLI INTERNI, MONITORAGGIO, VALUTAZIONE E QUALITA TOTALE COORDINAMENTO DEI DIRIGENTI FORMAZIONE E CONTRATTI COLLETTIVI

Dettagli

Oggetto: ISTITUZIONE POSIZIONI ORGANIZZATIVE E ASSEGNAZIONE RELATIVI INCARICHI AREA TECNICA TERRITORIO AMBIENTE IL DIRIGENTE

Oggetto: ISTITUZIONE POSIZIONI ORGANIZZATIVE E ASSEGNAZIONE RELATIVI INCARICHI AREA TECNICA TERRITORIO AMBIENTE IL DIRIGENTE COMUNE DI SENIGALLIA AREA TECNICA, TERRITORIO, AMBIENTE U F F I C I O DIRIGENTE AREA TECNICA, TERRITORIO, AMBIENTE DETERMINAZIONE DIRIGENTE n 29 del 23/01/2014 Oggetto: ISTITUZIONE POSIZIONI ORGANIZZATIVE

Dettagli

COMUNE DI CRESPELLANO PROVINCIA DI BOLOGNA CONTO DEL BILANCIO - ELENCO RESIDUI ATTIVI E PASSIVI PER L'ANNO 2012

COMUNE DI CRESPELLANO PROVINCIA DI BOLOGNA CONTO DEL BILANCIO - ELENCO RESIDUI ATTIVI E PASSIVI PER L'ANNO 2012 PARTE ENTRATA E 00160 000 2012 IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA' 7.603,02 E 00191 000 2008 IMPOSTA COMUNALE SUGLI IMMOBILI ANNI PRECEDENTI 53.301,95 E 00191 000 2009 IMPOSTA COMUNALE SUGLI IMMOBILI ANNI

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA CONFERENZA CITTADINA DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE AUTONOME STATALI E PARITARIE DELL INFANZIA E DEL PRIMO CICLO DI ISTRUZIONE

REGOLAMENTO DELLA CONFERENZA CITTADINA DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE AUTONOME STATALI E PARITARIE DELL INFANZIA E DEL PRIMO CICLO DI ISTRUZIONE REGOLAMENTO DELLA CONFERENZA CITTADINA DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE AUTONOME STATALI E PARITARIE DELL INFANZIA E DEL PRIMO CICLO DI ISTRUZIONE TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI Articolo 1 Finalità 1.1 Il

Dettagli

Prot.n. 7483 Crespellano, li 10/05/2011 VALUTAZIONE DELLE POSIZIONI ORGANIZZATIVE AI FINI DELLA RETRIBUZIONE DI RISULTATO

Prot.n. 7483 Crespellano, li 10/05/2011 VALUTAZIONE DELLE POSIZIONI ORGANIZZATIVE AI FINI DELLA RETRIBUZIONE DI RISULTATO Prot.n. 7483 Crespellano, li 10/05/2011 VALUTAZIONE DELLE POSIZIONI ORGANIZZATIVE AI FINI DELLA RETRIBUZIONE DI RISULTATO FATTORE 1 : VALUTAZIONE DELL ATTIVITA ORDINARIA DI COMPETENZA DELLA STRUTTURA ASSEGNATA

Dettagli

TABELLA DEI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI DI COMPETENZE DELL ENTE.

TABELLA DEI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI DI COMPETENZE DELL ENTE. Comune di Sperone Provincia di Avellino TABELLA DEI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI DI COMPETENZE DELL ENTE. APPROVATA CON DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE N. 70 DEL 26.9.2013. ******************************************

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE 2010

BILANCIO DI PREVISIONE 2010 CITTÁ DI CONEGLIANO Provincia di Treviso BILANCIO DI PREVISIONE 2010 Approvato con deliberazione Consiglio Comunale n. 55-315 del 28 aprile 2010 ENTRATA COMUNE DI CONEGLIANO Pagina 1 Parte Entrata - Anno

Dettagli

COMUNE DI LUCERA PIANO DI INFORMATIZZAZIONE DELLE PROCEDURE PER LA PRESENTAZIONE DI ISTANZE, DICHIARAZIONI E SEGNALAZIONI ONLINE

COMUNE DI LUCERA PIANO DI INFORMATIZZAZIONE DELLE PROCEDURE PER LA PRESENTAZIONE DI ISTANZE, DICHIARAZIONI E SEGNALAZIONI ONLINE COMUNE DI LUCERA PROVINCIA DI FOGGIA PIANO DI INFORMATIZZAZIONE DELLE PROCEDURE PER LA PRESENTAZIONE DI ISTANZE, DICHIARAZIONI E SEGNALAZIONI ONLINE (Art. 24, comma 3-bis del D.L. 24 giugno 2014 n. 90,

Dettagli

FUNZIONIGRAMMA MACRO STRUTTURA COMUNE DI PALMANOVA

FUNZIONIGRAMMA MACRO STRUTTURA COMUNE DI PALMANOVA FUNZIONIGRAMMA MACRO STRUTTURA COMUNE DI PALMANOVA STAFF 1 Uffici di supporto organi direzione politica (SINDACO) - Segreteria del Sindaco - Segreteria dell Associazione intercomunale del Palmarino - Attività

Dettagli

ALLEGATO B) COMUNE DI NUORO COMPETENZE DEI SETTORI

ALLEGATO B) COMUNE DI NUORO COMPETENZE DEI SETTORI ALLEGATO B) COMUNE DI NUORO COMPETENZE DEI SETTORI Allegato alla Deliberazione della Giunta Comunale n 265 del 23.12.2003 Uffici di staff al sindaco Gabinetto del Sindaco Programmazione, innovazione e

Dettagli

Elenco non esaustivo delle funzioni assegnate alle strutture 1 SETTORE

Elenco non esaustivo delle funzioni assegnate alle strutture 1 SETTORE Elenco non esaustivo delle funzioni assegnate alle strutture 1 SETTORE Urbanistica Piano Strutturale Varianti. Edilizia privata- Edilizia Sociale Lavori pubblici Progettazione, Direzione Lavori Espropriazioni

Dettagli

COMUNE DI LAURIANO Provincia di Torino

COMUNE DI LAURIANO Provincia di Torino Allegato alla deliberazione della Giunta Comunale n. 31 del 15/06/2006 RELAZIONE AL CONTO DEL BILANCIO ESERCIZIO FINANZIARIO 2005 L applicazione del D.Lgs. n. 267/2000, ha profondamente innovato la gestione

Dettagli

DOTAZIONE ORGANICA E ARTICOLAZIONE UFFICI

DOTAZIONE ORGANICA E ARTICOLAZIONE UFFICI SERVIZIO ECONOMICO FINANZIARIO DOTAZIONE ORGANICA E ARTICOLAZIONE UFFICI Esperto di gestione economico attività di ricerca, studio ed elaborazione di dati in funzione della programmazione economico finanziaria

Dettagli

PIANO DEGLI OBIETTIVI E DELLE PERFORMANCE 2015 2017 ED INDIVIDUAZIONE DEGLI OBIETTIVI OPERATIVI E STRATEGICI PER L ANNO 2015

PIANO DEGLI OBIETTIVI E DELLE PERFORMANCE 2015 2017 ED INDIVIDUAZIONE DEGLI OBIETTIVI OPERATIVI E STRATEGICI PER L ANNO 2015 COMUNE DI ANZANO DI PUGLIA PIANO DEGLI OBIETTIVI E DELLE PERFORMANCE 2015 2017 ED INDIVIDUAZIONE DEGLI OBIETTIVI OPERATIVI E STRATEGICI PER L ANNO 2015 Adottato con deliberazione della Giunta Comunale

Dettagli

Il bando Liguria/unioni di Comuni

Il bando Liguria/unioni di Comuni Il bando Liguria/unioni di Comuni Contributi alle nuove Unioni di Comuni Amministrazione Erogatrice Regione Liguria Istituzionale Normativa Dlgs 18 agosto 2000 n.267, articolo 32 Dl 31 maggio 2010 n.78/2010,

Dettagli

DIREZIONE RISORSE FINANZIARIE

DIREZIONE RISORSE FINANZIARIE DIREZIONE RISORSE FINANZIARIE SERVIZIO ECONOMICO FINANZIARIO P.O. PROGRAMMAZIONE E BILANCIO E responsabile della formazione del bilancio di previsione annuale e pluriennale e della predisposizione relativi

Dettagli

Allegato1 FUNZIONIGRAMMA DELL ENTE

Allegato1 FUNZIONIGRAMMA DELL ENTE Allegato1 FUNZIONIGRAMMA DELL ENTE 1.1 - SEGRETARIO GENERALE SEGRETARIO GENERALE - Partecipazione con funzioni consultive, referenti e di assistenza alle riunioni di Consiglio e Giunta - Segreteria Giunta

Dettagli

Funzionigramma della Provincia di Trieste. Allegato

Funzionigramma della Provincia di Trieste. Allegato Funzionigramma della Provincia di Trieste Allegato FUNZIONIGRAMMA SEGRETARIO GENERALE SEGRETARIO GENERALE Pianificazione Controllo strategico e Valutazione Segretario Generale Assistenza giuridica amministrativa

Dettagli

SETTORE 1 AFFARI GENERALI SERVIZI SOCIALI. - Servizio elettorale - Servizi Demografici elettorali e leva

SETTORE 1 AFFARI GENERALI SERVIZI SOCIALI. - Servizio elettorale - Servizi Demografici elettorali e leva SETTORE 1 AFFARI GENERALI SERVIZI SOCIALI - Segreteria e Affari Generali Istituzionali - Contratti - Gestione Giuridica del Personale - Pubblica istruzione - Servizio elettorale - Servizi Demografici elettorali

Dettagli

ELENCO CAPITOLI USCITA

ELENCO CAPITOLI USCITA ELENCO CAPITOLI USCITA DESCRIZIONE 2010 2011 Indennità a Sindaco, Assessori e Consiglieri Indennità missione e rimborso spese per amministratori Rimborso datori di lavoro permessi amm.ri 18.400,00 18.400,00

Dettagli

AVVISO DI PREINFORMAZIONE PER SERVIZI - ANNO

AVVISO DI PREINFORMAZIONE PER SERVIZI - ANNO AVVISO DI PREINFORMAZIONE PER SERVIZI - ANNO 2013 SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Comune di Firenze - Direzione Segreteria Generale e Affari

Dettagli

COMUNE DI ROSSANO VENETO

COMUNE DI ROSSANO VENETO Rep. Gen. n. 16 del 17/01/2014 COMUNE DI ROSSANO VENETO Piazza G. Marconi, 4-36028 ROSSANO VENETO (Vicenza) C.F. 00261630248 - tel. 0424 547117-118-110- fax 0424/84935 e-mail: personale@comune.rossano.vi.it

Dettagli

TABELLA DEI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI AREA TECNICA

TABELLA DEI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI AREA TECNICA AREA TECNICA UFFICIO COMMERCIO E ATTIVITA PRODUTTIVE COMMERCIO PUBBLICI ESERCIZI E DISTRIBUTORI 1 Autorizzazioni commercio fisso grandi strutture 90 2 Autorizzazione pubblici esercizi 120 3 Autorizzazione

Dettagli

Comune di Scarperia. Settore Gestione del Territorio RESPONSABILE PAOLO BINI INDIVIDUAZIONE PROCEDIMENTI/ATTIVITÀ DEGLI UFFICI DEL SETTORE

Comune di Scarperia. Settore Gestione del Territorio RESPONSABILE PAOLO BINI INDIVIDUAZIONE PROCEDIMENTI/ATTIVITÀ DEGLI UFFICI DEL SETTORE Comune di Scarperia Settore Gestione del Territorio RESPONSABILE PAOLO BINI INDIVIDUAZIONE PROCEDIMENTI/ATTIVITÀ DEGLI UFFICI DEL SETTORE Unità operative del settore Servizi Gestione del Territorio: Ufficio

Dettagli

COMUNE DI PIRAINO - Provincia di Messina - PIANO DELLA PERFORMANCE ANNO 212 Approvato con la deliberazione di Giunta Municipale n 275 del 27/11/212 OBIETTIVO STRATEGICO Obiettivo strategico DIRIGENTI E

Dettagli

Competenze dei settori operativi

Competenze dei settori operativi CONSORZIO DI BONIFICA BACCHIGLIONE PIANO DI ORGANIZZAZIONE VARIABILE - adottato dall Assemblea con delibera n. 04/07 del 21 maggio 2010, e definitivamente approvato con modifiche con Decreto del Presidente

Dettagli

Allegato 3 - Raccordo vecchi-nuovi progetti per missione e programma di bilancio

Allegato 3 - Raccordo vecchi-nuovi progetti per missione e programma di bilancio Etichette di riga nuovo progetto vecchio progetto ESPROVV FPV Totale Missione-programma 101 1172 Spese per il personale del programma Organi istituzionali 1172 121.330,02 121.330,02 1372 Spese per il personale

Dettagli

Gestire la programmazione finanziaria, la funzione amministrativa-contabile e l'economato

Gestire la programmazione finanziaria, la funzione amministrativa-contabile e l'economato FUNZIONE SERVIZIO PROCESSO ORGANI ISTITUZIONALI PARTECIPAZIONE E DECENTRAMENTO SEGRETERIA GENERALE, PERSONALE E ORGANIZZAZIONE 24 Servizi di supporto interno: Gestire Segreteria, Protocollo, Servizi informativi

Dettagli

Grafico 1 Suddivisione percentuale per fasce di età della popolazione di Barlassina (2008) Fonte: Istat

Grafico 1 Suddivisione percentuale per fasce di età della popolazione di Barlassina (2008) Fonte: Istat Capitolo 4 Politiche sociali Servizi alla persona e alla famiglia Il contesto di Barlassina Composizione della popolazione per fasce di età Grafico 1 Suddivisione percentuale per fasce di età della popolazione

Dettagli

C O M U N E D I S A N F E L E

C O M U N E D I S A N F E L E PATRIMONIO ED ESPROPRI Concessione a terzi di diritti di superficie su aree a servizio per la realizzazione di strutture di interesse collettivo Gestione amministrativa del patrimonio immobiliare e demaniale

Dettagli

COMUNE DI OSNAGO PROVINCIA DI LECCO

COMUNE DI OSNAGO PROVINCIA DI LECCO SETTORE 3 Polizia Locale SETTORE 3 POLIZIA LOCALE RESPONSABILE: Galbusera Gabriele CENTRO DI RESPONSABILITA UFFICIO POLIZIA LOCALE La Polizia Locale agisce quotidianamente con attività di prevenzione e

Dettagli

COMUNE DI PISTOIA TEMPI MEDI DI EROGAZIONE DEI PRINCIPALI SERVIZI

COMUNE DI PISTOIA TEMPI MEDI DI EROGAZIONE DEI PRINCIPALI SERVIZI Procedure Negoziali Servizio Finanziario Servizi Demografici Tempi medi elaborazione e pubblicazione bandi di gara (dal ricevimento dello schema di capitolato da parte dei servizi) da 15 gg. ad un mese

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E Informazioni personali Nome [Gabriele Passerini] Telefono 051/6161781 Fax 051 6161761 E-mail gpasserini@comune.zolapredosa.bo.it Nazionalità

Dettagli

Art. 2 Finalità. LEGGE REGIONALE 4 dicembre 2009, n. 31. Norme regionali per l esercizio del diritto all istruzione

Art. 2 Finalità. LEGGE REGIONALE 4 dicembre 2009, n. 31. Norme regionali per l esercizio del diritto all istruzione Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 196 del 7-12-2009 25631 LEGGE REGIONALE 4 dicembre 2009, n. 31 Norme regionali per l esercizio del diritto all istruzione e alla formazione. La seguente legge:

Dettagli

Piano della performance

Piano della performance CITTA DI ALTAMURA Piano della performance Valutazione della performance dell ente locale Ente : COMUNE DI ALTAMURA PRESENTAZIONE DELL ENTE INQUADRAMENTO TERRITORIALE Dove: Provincia: Zona: Regione Puglia

Dettagli

Consuntivo 2010. Documenti allegati

Consuntivo 2010. Documenti allegati Consuntivo 2010 Consuntivo 2010 Documenti allegati Relazione dei revisori dei conti Elenco dei residui attivi e passivi distinti per anno di provenienza Conto del Bilancio Conto economico Conto Patrimoniale

Dettagli

CITTÁ DI CONEGLIANO Provincia di Treviso BILANCIO DI PREVISIONE 2008

CITTÁ DI CONEGLIANO Provincia di Treviso BILANCIO DI PREVISIONE 2008 CITTÁ DI CONEGLIANO Provincia di Treviso BILANCIO DI PREVISIONE 2008 ENTRATA COMUNE DI CONEGLIANO Pagina 1 Parte Entrata - Anno 2008 Risorsa Accertamenti Previsioni Avanzo di Amministrazione 1.326.30 376.60

Dettagli

CITTÁ DI CONEGLIANO Provincia di Treviso BILANCIO DI PREVISIONE 2009

CITTÁ DI CONEGLIANO Provincia di Treviso BILANCIO DI PREVISIONE 2009 CITTÁ DI CONEGLIANO Provincia di Treviso BILANCIO DI PREVISIONE 2009 ENTRATA COMUNE DI CONEGLIANO Pagina 1 Parte Entrata - Anno 2009 Risorsa Accertamenti Previsioni Avanzo di Amministrazione 376.60 875.00

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI

REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI Pagina 1 di 6 COMUNE DI SAN GIOVANNI A PIRO 84070 SAN GIOVANNI A PIRO REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI Allegato alla deliberazione C.C. n. 9 del 21 marzo 2006 ARTICOLO 1 Oggetto

Dettagli

Il Modello inviato risulta certificato in data : 15/05/2015

Il Modello inviato risulta certificato in data : 15/05/2015 Stampa Intero Modello in data : 15/5/2015 Tipo Rilevazione : RLAZION ALLGATA Anno : 2014 Tipo Istituzione : PROVINC Istituzione : 9044 - CAGLIARI Contratto : RGIONI AUT.LOC. (CCNL NAZ.) Il Modello inviato

Dettagli

a) curricula dei titolari di posizioni Pubblicato Aggiornamento

a) curricula dei titolari di posizioni Pubblicato Aggiornamento COMUNE DI TERNO D ISOLA Provincia di Bergamo PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA (P.T.T.I.) 2014/2016 1. INTRODUZIONE: ORGANIZZAZIONE E FUNZIONI DELL ENTE Il Comune di Terno d Isola è

Dettagli

COMUNE DI CRESPINO PROVINCIA DI ROVIGO BILANCIO DI PREVISIONE - PARTE ENTRATA ANNO 2013. Stampa per Codice di Bilancio. Accertamenti ult. eser.

COMUNE DI CRESPINO PROVINCIA DI ROVIGO BILANCIO DI PREVISIONE - PARTE ENTRATA ANNO 2013. Stampa per Codice di Bilancio. Accertamenti ult. eser. BILANCIO DI PREVISIONE - PARTE ENTRATA ANNO 2013 Stampa per Codice di Bilancio R I S O R S A Accertamenti ult. eser. chiuso 1 1 AVANZO DI AMMINISTRAZIONE VINCOLATO 0,00 33.001,17 0,00-33.001,17 0,00 0.00.0000

Dettagli

PRESENTAZIONE Una gestione moderna delle entrate locali

PRESENTAZIONE Una gestione moderna delle entrate locali CENTRO SERVIZI FINANZA LOCALE GESTIONE ENTRATE COMUNALI PRESENTAZIONE Una gestione moderna delle entrate locali 1 Premessa L obiettivo della presentazione è quello di far conoscere un progetto innovativo

Dettagli

Le aree e le attività a più elevato rischio di corruzione

Le aree e le attività a più elevato rischio di corruzione 1 SETTORE AFFARI GENERALI SERVIZIO RISORSE UMANE Anagrafe delle prestazioni Omessa segnalazione, omessa verifica di eventuali incompatibilità Assunzioni art. 110 D.lgs 267/2000 mancanza di una normativa

Dettagli

Comune di Bagnara di Romagna

Comune di Bagnara di Romagna CdC ATTIVITA' ORDINARIE 2013 - CDR009 PROGETTO RPP: RESPONSABILE: RESP. SEGRETERIA GENERALE AREA AMMINISTRATIVA (URP E SERVIZI DEMOGRAFICI - UFFICIO SEGRETERIA) CANTAGALLI PAOLO 100 Miglioramento e razionalizzazione

Dettagli

COMUNE DI CRESPELLANO PROVINCIA DI BOLOGNA CONTO DEL BILANCIO - ELENCO RESIDUI ATTIVI E PASSIVI PER L'ANNO 2010

COMUNE DI CRESPELLANO PROVINCIA DI BOLOGNA CONTO DEL BILANCIO - ELENCO RESIDUI ATTIVI E PASSIVI PER L'ANNO 2010 PARTE ENTRATA E 00190 000 2010 IMPOSTA COMUNALE IMMOBILI 1.336.000,00 E 00191 000 2007 IMPOSTA COMUNALE SUGLI IMMOBILI ANNI PRECEDENTI 37.420,44 E 00191 000 2008 IMPOSTA COMUNALE SUGLI IMMOBILI ANNI PRECEDENTI

Dettagli

PROGRAMMA N. 1 AFFARI GENERALI

PROGRAMMA N. 1 AFFARI GENERALI PROGRAMMA N. 1 AFFARI GENERALI Il programma garantisce il funzionamento degli uffici e dei servizi di carattere generale: tra questi i più importanti riguardano: a) la segreteria generale dell ente per

Dettagli

COMUNE DI CADEO. Nuova struttura organizzativa dell'ente. Allegato alla deliberazione di Giunta Comunale n. 154 del 03/12/2013

COMUNE DI CADEO. Nuova struttura organizzativa dell'ente. Allegato alla deliberazione di Giunta Comunale n. 154 del 03/12/2013 COMUNE DI CADEO Nuova struttura organizzativa dell'ente Allegato alla deliberazione di Giunta Comunale n. 154 del 03/12/2013 Sindaco - Giunta Nucleo di Valutazione Gabinetto del Sindaco Settore Polizia

Dettagli

Settore Socio-Educativo. Assistenza domiciliare. Fattori della qualità. Competenza Professionalità degli operatori. Indicatori di qualità

Settore Socio-Educativo. Assistenza domiciliare. Fattori della qualità. Competenza Professionalità degli operatori. Indicatori di qualità Settore Socio-Educativo Fattori della qualità Indicatori di qualità Competenza Professionalità degli operatori Grado di soddisfazione degli utenti: 70% di soddisfazione del campione esaminato. Monitoraggio

Dettagli

PIANO DELLA PERFORMANCE

PIANO DELLA PERFORMANCE COMUNITÀ MONTANA DEI MONTI SABINI TIBURTINI CORNICOLANI PRENESTINI ENTE PUBBLICO LOCALE REGIONE LAZIO PROVINCIADI ROMA Via Tiburtina, n 2 00019 Tivoli (RM) CF 86000680586 CCP 55302004 Tel 0774/314712-3

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI

REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI ODG: 248 PG: 250388/2005 Data Seduta: 19/12/2005 Data inizio vigore: 1/01/2006 Il provvedimento è stato modificato dalle seguenti delibere: ODG 106 PG: 97119/2006 Data Seduta: 30/06/2006 Data inizio vigore:

Dettagli

ARTICOLAZIONE DEGLI UFFICI

ARTICOLAZIONE DEGLI UFFICI ARTICOLAZIONE DEGLI UFFICI AREA ECONOMICO-FINANZIARIA Responsabile e Posizione organizzativa: Sindaco SERVIZIO FINANZIARIO Responsabile Servizio: Pividori Loretta categoria D - contabilità economico/finanziaria/fiscalità(sostituto

Dettagli

LA COMUNICAZIONE AI CITTADINI : UN NUOVO FORMATO DI BILANCIO PER MILANO

LA COMUNICAZIONE AI CITTADINI : UN NUOVO FORMATO DI BILANCIO PER MILANO 1 Sintesi del progetto LA COMUNICAZIONE AI CITTADINI : UN NUOVO FORMATO DI BILANCIO PER MILANO 2 Cosa accomuna le best practice? Rendono conto in modo chiaro e semplice 3 1.Chiariscono politiche perseguite

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI AI SENSI DEL D.LGS. 30 GIUGNO 2003, N. 196

REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI AI SENSI DEL D.LGS. 30 GIUGNO 2003, N. 196 REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI AI SENSI DEL D.LGS. 30 GIUGNO 2003, N. 196 Adottato con deliberazione del Consiglio comunale n. 82 del 19 dicembre 2005 ARTICOLO 1 Oggetto

Dettagli

Allegato n. 9 PIANO DI FASCICOLAZIONE

Allegato n. 9 PIANO DI FASCICOLAZIONE Allegato n. 9 PIANO DI FASCICOLAZIONE I 1 Circolari Condiviso I 3 Statuto Segreteria I 4 Regolamenti Segreteria I 5 Patrocini concessione uso sigillo Condiviso I 6 Atti rogati dal Segretario comunale Ufficio

Dettagli

PROGRAMMA N. 1 17.200,00

PROGRAMMA N. 1 17.200,00 PROGRAMMA N. 1 1.01.01.03 10 Indennità Sindaco, assessori, gettoni di presenza consiglieri 22.000,00 1.01.01.03 40 Spese per elezioni amministrative 1.01.01.03 50 Compensi e rimborsi al revisore dei conti

Dettagli

2.1.8 Legalità e sicurezza

2.1.8 Legalità e sicurezza 2.1.8 Legalità e sicurezza Legalità e sicurezza Le attività finalizzate a garantire la sicurezza urbana e la civile convivenza tra i cittadini sono svolte da: Corpo di Polizia Locale di Roma Capitale al

Dettagli

RELAZIONE PROGETTO CERTIFICAZIONE QUALITA

RELAZIONE PROGETTO CERTIFICAZIONE QUALITA RELAZIONE PROGETTO CERTIFICAZIONE QUALITA L amministrazione comunale di Fabriano insediatasi nel mese di maggio 2012 ha intenzione di dare attuazione al programma un amministrazione moderna per i cittadini

Dettagli

Comune di Monti PIANO DI ASSEGNAZIONE DELLE RISORSE E DEGLI OBIETTIVI DI PERFORMANCE SCHEDA

Comune di Monti PIANO DI ASSEGNAZIONE DELLE RISORSE E DEGLI OBIETTIVI DI PERFORMANCE SCHEDA Comune di Monti PIANO DI ASSEGNAZIONE DELLE RISORSE E DEGLI OBIETTIVI DI PERFORMANCE SCHEDA OBIETTIVI PERFORMANCE ORGANIZZATIVA E INDIVIDUALE DEI TITOLARI DI POSIZIONE ORGANIZZATIVA E DEL PERSONALE DIPENDENTE

Dettagli