Conferenza Permanente delle Classi di Laurea delle Professioni Sanitarie (Presidente: Prof. Luigi Frati)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Conferenza Permanente delle Classi di Laurea delle Professioni Sanitarie (Presidente: Prof. Luigi Frati)"

Transcript

1 Conferenza Permanente delle Classi di Laurea delle Professioni Sanitarie (Presidente: Prof. Luigi Frati) LAUREE DELLE PROFESSIONI SANITARIE Rapporto Mastrillo anno 21 Dati sull accesso ai corsi e programmazione posti nell A.A Relazione presentata alla Conferenza Nazionale dei Corsi di Laurea delle Professioni Sanitarie Università di Ancona 9-1 settembre 21 Angelo Mastrillo Coordinatore Tecnico del Corso di Laurea in Tecniche di Neurofisiopatologia, Università di Bologna e Segretario della Conferenza Nazionale Corsi di Laurea delle Professioni Sanitarie e 1

2 Il noti iziarii ario AITN, Ass. Tecn. Neurofi siopato l. 3 (21) Dati sull accesso ai corsi e programmazione posti nell A.A Angelo Mastrillo Segretario della Conferenza Nazionale Corsi di Laurea delle Professioni Sanitarie e Coordinatore Tecnico del Corso di Laurea in Tecniche di Neurofi siopatologia, Università di Bologna Relazione alla Conferenza Nazionale dei Corsi di Laurea Professioni Sanitarie, Università di Ancona, 9-1 settembre 21 A distanza di 1 anni dalla attivazione dei Corsi di laurea, per la prima volta si raggiungono 121mila domande per l iscrizione ai posti a bando: l incre- mento è di 11mila (+9,8%) rispetto alle circa 11mila domande dello scorso anno. Resta invece quasi stabile il numero dei posti messi a bando, da a , con 594 in più (+2,2%). Aumenta di conseguenza da 4, a 4,3 il rapporto Do- mande su un Posto (D/P). E quasi stabile sia il numero dei corsi, da 461 a 47 (+1,9%), che quello delle sedi formative da 781 a 791 (+1,3%). E quanto emerge dai dati (Tab 1) ) rilevati dalla Conferenza nazionale dei Corsi di Laurea delle Professio- ni sanitarie, presieduta dal Prof. Luigi Frati, grazie alla collaborazione delle segreterie di tutte le Università sedi delle Facoltà di Medicina e Chirurgia. RIPARTIZIONE DEI POSTI PER UNIVERSITÀ E PROFILI Per defi nire la suddivisione dei posti il Ministero dell Uni- versità ha ricostituito in maggio 21 l apposito gruppo tecnico, con 12 membri in rappresentanza di: Regioni, Conferenze Presidi di Medicina e Chirurgia e di Veterinaria, Ministero della Salute, Comitato Nazionale di Va- lutazione Sistema Universitario, Osservatorio Professioni Sanitarie del MIUR, Ordini dei Medici ed Odontoiatri e Ordine dei Veterinari. Dopo i pareri espressi il 7 giugno 21 da tale gruppo, il Ministro dell Università ha emanato specifi ci de- creti il 2 e 9 luglio e il 21 ottobre riguardanti anche le Lauree specialistiche di Medicina e Chirurgia con aumento di 1.19 posti da 8.58 a (+12%), e analogo aumento di 99 posti anche per Odontoia- tria, da 69 a 789 (+14,3%). Lo stesso Decreto del 21 ottobre, oltre all'aumento di 772 posti per Medicina e Chirurgia, ha inoltre ampliato di 5 i posti per Ostetrica e di 12 per Tecnico della Riabilitazione psichiatrica. Per le lauree triennali, la ripartizione dei posti per ognuno dei 22 Profi li e per ognuna delle 41 Università è ripor- tata in tab. 1 insieme al numero di domande presentate, mentre in tab. 2 si riportano i dati totali per Università. Si conferma Milano come unica Università ad attivare tut- ti i 22 corsi previsti, rispetto alla media nazionale di 12; seguono Roma Sapienza 1 con 2, Roma Tor Vergata con 19, Genova, Firenze e Pisa con 18, Padova e Bari con 17, Torino, Pavia e Napoli con 16, Roma Cattolica con 15, Bologna, Siena e Messina con 14, L Aquila con 13, e a seguire tutte le altre da 12 corsi fi no ai minimi di Milano S. Raffaele (3) e di Roma Campus (2). Per quanto riguarda il numero dei posti solo in 5 Università è superiore a 1.: Roma Sapienza 1, con posti in 2 corsi su 67 sedi; Milano con 1.53 in 22 corsi e 44 sedi; Padova posti in 17 corsi e 29 sedi,roma Tor Vergata, con in 19 corsi su 38 sedi; Torino 1 con 1.31 in 16 corsi e 22 sedi; Bari in 17 corsi e 23 sedi. Sotto 1. posti si trovano Roma Cattolica a 995, Verona a 977, Firenze 963, Genova a 93, Bologna a 894, Messina 884 e, quindi tutte le altre fi no al numero minimo di posti e di sedi di Milano S. Raffaele con 13 posti su 3 corsi, Campobasso con 111 posti su 3 corsi e infi ne Roma Campus con 13 posti su 2 corsi. La ripartizione per Profi li (Tab. 3 e 5) ) vede il maggior numero di Corsi e di sedi per Infermiere con 4 corsi su 221 sedi per posti, seguito da Fisioterapista con 38 su 91 per posti, Ostetrica con 37 su 53 per 1.47 posti, Tecnico di Radiologia con 37 corsi su 66 sedi per posti e Tecnico di Laboratorio con 37 su 51 per posti. Sono queste 5 le professioni presenti in quasi tutte le Università. Seguono da 29 a 7 corsi tutte le altre professioni fi no ai minimi di 9 per Tecnico Ortopedico e Tecnico Audiometrista, e infi ne di 7 per Podologo. LAUREE TRIENNALI E LAUREE DI MEDICINA E ODONTOIATRIA Continua il progressivo aumento dei posti assegnati alle Lauree triennali che in 14 anni, dal ad oggi, sono triplicate da circa 8 mila a 28 mila (Tab. 4). Au- menta, anche se di poco, Medicina e Chirurgia e anche Odontoiatria. Si conferma il lieve aumento totale della Facoltà con posti (+4,7%) rispetto ai dello scorso anno con la ripartizione di per le Professioni sanitarie, il 73%: di per Medicina, il 25%; e 789 per Odontoiatria, il 2%. 9

3 Il notiziario AITN, Ass. Tecn. Neuro fi siop atol. 3 (21 ) Elab. A.Mastrillo Dom. Posti Dom. Posti Dom. Posti Dom. Posti Dom. Posti Dom. Posti Dom. Posti Dom. PostiDom. Posti Dom. Posti Dom. Posti 1 ANCONA BARI BOLOGNA BRESCIA CAGLIARI CAMPOBASSO CATANIA CATANZARO CHIETI FERRARA FIRENZE FOGGIA GENOVA L'AQUILA MESSINA MILANO MILANO Bicocca MILANO S.Raffaele MODENA REGGIO E NAPOLI Federico II NAPOLI SUN PADOVA PALERMO PARMA PAVIA PERUGIA PISA ROMA Sapienza ROMA Sapienza ROMA TorVergata ROMA Cattolica ROMA Campus SALERNO CORSI DI LAUREA TRIENNALE FACOLTA' DI MEDICINA E CHIRURGIA A.A RAPPORTO DOMANDE ISCRIZIONE SU POSTI A BANDO Classe 1 Classe 2 INFERMIERE INFERMIERE PEDIATRICO OSTETRICA EDUCATORE PROFESS. FISIOTERAPISTA 34 SASSARI SIENA TORINO TORINO TRIESTE UDINE VARESE VERCELLI ORTOTTISTA PODOLOGO RIABILIT. PSICHIATR. 42 VERONA TOTALE LOGOPE DISTA TERAPISTA NEUROPSICOM. ETA' EVOL. Domande su 1 posto 2,7 4,4 6,4 1,5 15, 3 11,9 2,6 3,1 2,9 4,4 Corsi Sedi Media posti x sede INFERMIERE INFERMIERE EDUCATORE LOGOPE OSTETRICA FISIOTERAPISTA ORTOTTISTA PODOLOGO RIABILIT. PEDIATRICO PROFESS. DISTA PSICHIATR. TERAPISTA NEUROPSICOM. ETA' EVOL. TERAPISTA OCCUPA ZIONALE 1, TERAPISTA OCCUPA ZIONALE AA Differenza 21 vs ,1% 2,6% 1,% -8,% 3,1% -4,8% 25,6% 9,% 3,8% 1,4% 25,1% 7,5% 35,9% 9,% 46,9% 9,2% -4,1% -1,9% 26,7% 8,6% -25,% -9,3% Tabella 1 A 1

4 Il noti iziarii ario AITN, Ass. Tecn. Neurofi siopato l. 3 (21) DIETISTA IGIENISTA DENTALE CORSI DI LAUREA TRIENNALE FACOLTA' DI MEDICINA E CHIRURGIA A.A RAPPORTO DOMANDE ISCRIZIONE SU POSTI A BANDO Classe 3 Classe 4 AUDIO METRISTA AUDIO PROTESISTA FISIOCARDIO CIRCOLAT. NEUROFISIO PATOLOGIA ORTOPEDICO LABORATORIO RADIOLOGIA ASSISTENTE SANITARIO PREVENZIONE E LAVORO Dom. Posti Dom. Posti Dom. Posti Dom. Posti Dom. Posti Dom. Posti Dom. Posti Dom. Posti Dom. Posti Dom. Posti Dom. Posti TOTALE ANCONA BARI BOLOGNA BRESCIA CAGLIARI CAMPOBASSO CATANIA CATANZARO CHIETI FERRARA FIRENZE FOGGIA GENOVA L'AQUILA MESSINA MILANO MILANO Bicocca MILANO S.Raffaele MODENA REGGIO E NAPOLI Federico II NAPOLI SUN PADOVA PALERMO PARMA PAVIA PERUGIA PISA ROMA Sapienza ROMA Sapienza ROMA TorVergata ROMA Cattolica 2 3 ROMA Campus SALERNO SASSARI SIENA TORINO 1 TORINO TRIESTE UDINE VARESE VERCELLI VERONA ,2 4,5 1,22 1,6 2,4 2,7 2,1 2,3 7,4 1, 2,4 4,3 Domande su posto Corsi Sedi Media posti x sede DIETISTA IGIENISTA ASSISTENTE AUDIO AUDIO FISIOCARDIO NEUROFISIO PREVENZIONE E DENTALE ORTOPEDICO LABORATORIO RADIOLOGIA SANITARIO METRISTA PROTESISTA CIRCOLAT. PATOLOGIA LAVORO Dom. Posti ,3% 2,1% 6,1% 1,7% 38,4% 29,5% 11,6% 4,8% 13,6% 6,8% 23,6% 5,9% 43,7% 1,4% 12,2% 1,7% 12,3% 6,5% 1,8% -9,4% 3,2% -3,6% 9,8% 2,2% Tabella 1 B 11

5 Il notiziario AITN, Ass. Tecn. Neuro fi siop atol. 3 (21 ) Elab. A Mastrillo CORSI FACOLTA' DI MEDICINA E CHIRURGIA A.A RAPPORTO DOMANDE ISCRIZIONE SU POSTI A BANDO PROFESSIONI SANITARIE MEDICINA E CHIRURGIA ODONTOIATRIA TOTALE Domande Posti D/P Corsi Sedi Domande Posti D/P Domande Posti D/P Domande Posti D/P 1 ANCONA , , ,3 2 BARI , , ,3 3 BOLOGNA , , ,8 4 BRESCIA , , ,5 5 CAGLIARI , , ,7 6 CAMPOBASSO , , ,2 7 CATANIA , , ,9 8 CATANZARO , , ,2 9 CHIETI , , ,4 1 FERRARA , , ,3 11 FIRENZE , , ,4 12 FOGGIA , , ,3 13 GENOVA , , ,3 14 L'AQUILA , , ,6 15 MESSINA , , ,7 16 MILANO , , ,2 17 MILANO Bicocca , , , 18MILANO S.Raffaele , , ,8 19 MODENA REGGIO , , ,8 2 NAPOLI Fed. II , , , 21 NAPOLI , , ,3 22 PADOVA , , ,9 23 PALERMO , , ,1 24 PARMA , , ,1 25 PAVIA , , ,3 26 PERUGIA , , ,8 27 PISA , , ,9 28 ROMA Sapienza , , , 29 ROMA Sapienza , , ,5 3 ROMA TorVergata , , ,3 31 ROMA Cattolica , , ,5 32 ROMA Campus , , ,1 33 SALERNO , ,3 34 SASSARI , , ,1 35 SIENA , , ,1 36 TORINO , , ,9 37 TORINO , , ,2 38 TRIESTE , , ,7 39 UDINE , , ,6 4 VARESE , , ,6 41 VERCELLI , , ,7 42 VERONA , , , , , , ,7 Domande su 1 posto 4,3 8,2 26,3 5,7 Elab. A Mastrillo A.A A.A Differenza CORSI FACOLTA' DI MEDICINA E CHIRURGIA A.A RAPPORTO DOMANDE ISCRIZIONE SU POSTI A BANDO confronto sugli ultimi 2 anni 29-1 e PROFESSIONI SANITARIE MEDICINA E CHIRURGIA ODONTOIATRIA TOTALE Domande Posti D/P Corsi Sedi Domande Posti D/P Domande Posti D/P Domande Posti D/P , , , , , , , , , , , ,2 9,8% 2,2% 1,9% 1,3% 9,9% 12,% 3,8% 14,3% 9,2% 4,7% Tabella 2 12

6 Il noti iziarii ario AITN, Ass. Tecn. Neurofi siopato l. 3 (21) PROFILI E CLASSI DI LAUREA DELLE 22 PROFESSIONI SANITARIE Suddivisione secondo DM Sanità 29 marzo 21 e DM MIUR 2 aprile 21 Operatori per Profilo, Posti nei Corsi e sedi di Corso A.A Elab. A. Mastrillo Operatori Posti Corsi Sedi Operatori Posti Corsi Sedi INFERMIERE-OSTETRICA % DIAGNOSTICHE % * INFERMIERE % AUDIOMETRISTA 1.2,2% * INFERMIERE PEDIATRICO % LABORATORIO 3. 5,1% * OSTETRICA % NEUROFISIOPATOLOGIA 1.5,3% * RADIOLOGIA ,% RIABILITATIVE % ASSISTENZIALI % EDUCATORE PROFESS ,3% DIETISTA 3.5,6% FISIOTERAPISTA 4. 6,9% IGIENISTA DENTALE 2.2,4% LOGOPEDISTA 8. 1,4% AUDIOPROTESISTA 3.2,5% ORTOTTISTA 3.,5% FISIOPAT. CARDIO. 3.,5% PODOLOGO 1.2,2% ORTOPEDICO 3.,5% RIABIL. PSICH. 3.,5% PREVENZIONE % TERAP. NEURO ETA' EVOL 3.,5% * ASSISTENTE SANITARIO ,1% TERAPISTA OCCUPAZION. 1.,2% PREVENZIONE 3. 5,1% TOTALE su 22 Profili Suddivisione Operatori * Con Albo % Infermieri % Senza Albo % Altri Profili % TOTALE Tabella 3 POSTI ASSEGNATI AI CORSI DI LAUREA DELLA FACOLTA' DI MEDICINA E CHIRURGIA Elab. A.Mastrillo Anno PROFESSIONI SANITARIE MEDICINA E CHIRURGIA ODONTO IATRIA TOTALE % % 549 4% % % 619 4% % % 69 4% % % 788 3% % % 854 3% % % 88 3% % % 913 3% % % 931 3% % % 82 3% % % 82 2% % % 782 2% % % 758 2% % % 69 2% % % 789 2% Media % % 777 3% Medicina+Odontoiatria Professioni San. 55% 45% 61% 39% 6% 4% 67% 33% 68% 32% 72% 28% 73% 27% 73% 27% 75% 25% 75% 25% 76% 24% 76% 24% 75% 25% 73% 27% Tabella 4 13

7 Il notiziario AITN, Ass. Tecn. Neuro fi siop atol. 3 (21 ) Elab. A.Mastrillo LAUREE TRIENNALI FACOLTA' DI MEDICINA E CHIRURGIA Domande presentate su posti disponibili: anni 29-1 e Domande Posti D/P Corsi Sedi Domande Posti D/P Corsi Sedi Differenza 29 e 28 Domande Posti Corsi Sedi 1 ASSISTENTE SANITARIO , , % -27-9% DIETISTA , , % 7 2% -1 3 EDUCATORE PROFESSIONALE , , % 68 9% 1 4 FISIOTERAPISTA , , % 31 1% 5 IGIENISTA DENTALE , , % 1 2% INFERMIERE , , % 417 3% INFERMIERE PEDIATRICO , , % -3-8% -1 8 LOGOPEDISTA , , % 38 7% ORTOTTISTA , , % 19 9% OSTETRICA , , % -53-5% PODOLOGO , , % 1 9% 12 TECN. AUDIOMETRISTA , , % 26 3% TECN. AUDIOPROTESISTA , , % 8 3% TECN. FISIOPAT. CADIOCIRCOL , , % 13 7% TECN. LABORATORIO , , % 2 2% TECN. NEUROFISIOPATOLOGIA , , % 9 6% TECN. ORTOPEDICO , , % 12 1% TECN. PREVENZIONE LAVORO , , % -33-4% TECN. RADIOLOGIA , , % 89 6% 1 2 TECN. RIABIL. PSICHIATRICA , , % -4-11% TERAPISTA NEURO ETA' EVOL , , % 25 9% TERAPISTA OCCUPAZIONALE , , % -25-9% -2 TOTALE , , % 594 2,2% 9 1 Sub totale escluso Infermiere , , % 27 1,8% 9 7 Tabella 5 Elab. A.Mastrillo FISIOTERAPISTA LOGOPEDISTA DIETISTA TECN. RADIOLOGIA OSTETRICA IGIENISTA DENTALE TERAPISTA NEURO ETA' EVOL. INFERMIERE PEDIATRICO PODOLOGO TECN. RIABIL. PSICHIATRICA INFERMIERE TECN. NEUROFISIOPATOLOGIA ORTOTTISTA TECN. FISIOPAT. CADIOCIRCOL. TECN. PREVENZIONE LAVORO Ricerca ed TECN. elaborazione LABORATORIO dati A.Mastrillo TECN. ORTOPEDICO TECN. AUDIOPROTESISTA EDUCATORE PROFESSIONALE TECN. AUDIOMETRISTA TERAPISTA OCCUPAZIONALE ASSISTENTE SANITARIO Domande su 1 posto negli anni 29-1 e ,7 3,7 3,1 2,3 2,9 2,7 2,7 2,5 2,7 2,3 2,6 2, 2,4 2,2 2,4 2,2 2,3 2,1 2,1 1,7 1,6 1,5 1,5 1,3 1,2 1,1 1, 1,3 1,,8 4,5 4,3 4,4 4,4 7,4 7, 6,4 5,9 8,2 8,3 1, ,9 15,3 14,

8 Il noti iziarii ario AITN, Ass. Tecn. Neurofi siopato l. 3 (21) Per quanto riguarda le domande presentate, aumenta da a (+1,3%) con D/P da 4, a 4,3. Analogo incremento (+9,9%) sia per Medicina e Chi- rurgia da 71. a 78.8(+17%) con D/P da 8,3 a 8,9. E invece più contenuto l aumento di domande su Odontoiatria, da a (+3,4%) con D/P che scende da 29 a 26 (Tab 2). Resta quindi Odontoiatria il corso in cui è maggiore la competizione, che è do- vuta sia al basso numero di posti, appena 789 invece dei 1.5 stimati con turnover al 3% sui circa 5mila Odon- toiatri in attività che alla grande attrattiva per i giovani. LE PROFESSIONI PIÙ RICHIESTE DAGLI STUDENTI Anche quest anno si confermano i valori proporzionali del rapporto Domande su posti (DP) fra le 22 professioni (Tab. 5). Al primo posto troviamo ancora Fisioterapista con rapporto D/P che sale da 14,9 a 15,3; al secondo Logopedista da 1 a 12. Segue al terzo posto Dietista su 8,2 e al quarto posto Tecnico di Radiologia da 7, a 7,4. Al quinto posto Ostetrica da 5,9 a 6,5. Al sesto Igienista Dentale che passa da 4,3 a 4,5. Seguono con relativi aumenti, da 3,7 a 4,4 Terapista Neuropsicomotricità Età evolutiva e Infermiere Pediatrico; quindi Podo- logo da 2,3 a 3,1; Tecnico di Riabilitazione Psichiatrica da 2,7 a 3, e Infermiere da 2,5 a 2,7, Tecnico di Neurofi siopatologia da 2,3 a 2,7, quindi Ortottista da 2,3 a 2,6; seguono a 2,4 Tecnico di Fisiopatologia Cardiocircolatoria e Tecnico della Prevenzione, a 2,3 Tecnico di Laboratorio e Tecnico Ortopedico da 1,7 a 2,1. Infi ne, sotto il D/P di 2, Audioprotesista a 1,6; Edu- catore Professionale da 1,3 a 1,5; Audiometrista da 1,2 a 1,1. Chiudono agli ultimi posti Terapista Occupazio- nale da 1,3 a 1 e Assistente Sanitario che per la prima volta raggiunge 1, da,8 dello scorso anno. PROGRAMMAZIONE POSTI SECONDO REGIONI E CATEGORIE Prosegue, anche se lentamente, il tentativo del Ministro della Salute e delle Regioni per una coerente program- mazione rispetto alle proposte delle Categorie. L iter per la determinazione del numero dei posti è stato avviato da parte del Ministero della Salute il 18 dicem- bre 29 con la richiesta alle Regioni e alle Categorie di presentare entro il 9 febbraio 21 le rispettive proposte. Ha fatto seguito il 26 marzo 21 la consultazione delle Categorie presso il Ministero della Salute che ha esposto i dati proposti dalle Regioni, con successiva trasmissione al Ministero dell Università per la relativa ripartizione. Il numero di posti chiesti dalle Regioni è di , con in più rispetto ai dello corso anno (+5%). Mentre le Categorie hanno confermato la richiesta di , solo 356 in più dei dello scorso anno (+1%). La differenza in carenza delle Regioni rispetto alle Ca- tegorie è di (-5%) ed è inferiore ai dello scorso anno. Tale differenza (Tab. 6 e 7) ) si riferisce a posti in carenza (lo scorso anno 4.267) ed a in esubero (lo scorso anno era di 1.131). In prevalenza la sottostima di posti da parte del- le Regioni riguarda Infermiere con invece di (-4%), 862 in meno della richiesta della Cate- goria, Federazione IPASVI. (Tab. 6) Rispetto ai delle scorso anno le Regioni hanno au- mentato la richiesta di 2.89 (+11%), passando a e avvicinandosi così alla stima della Categoria per RESTANO ALCUNI ESUBERI Al contrario per quanto riguarda la stima del fabbisogno in esubero di posti da parte delle Regioni rispet- to alle richieste delle Categorie la differenza maggiore riguarda Tecnico di Radiologia su cui la Categoria stima 1.4 posti mentre le Regioni ne chiedono 1.672, con una differenza di 632 (+61%). Seguono Tecnico di La- boratorio con la Categoria che ne chiede 94 rispetto ai 1.26 delle Regioni, con differenza di 32 (+34%) e Ostetrica con 869 delle Regioni (+22%) rispetto ai 1.6 chiesti dalla Categoria. I criteri sulla riduzione dei posti per tali corsi si riferisco- no soprattutto agli sbocchi occupazionali stimati dalle Regioni e dalle Categorie, come previsto dalla Legge 264 del Particolare, ma simile allo scorso anno è la situazione per Infermiere Pediatrico su cui, rispetto ai 431 posti richiesti dalle Regioni, la Federazione IPASVI non chiede alcuno dei 613 posti stimati da turnover. Il Corso è atti- vato solo da 12 Università su 41, e solo da 8 Regioni su 21. Probabilmente si ritiene che tali posti siano invece aggiunti al Corso di Infermiere. RIPARTIZIONE DEI POSTI ALLE UNIVERSITÀ PER REGIONI Il totale dei posti messi a bando dalle Universi- tà è inferiore di posti (-17%) rispetto ai chiesti dalle Regioni (Tab. 6) ) e di 7.49 (-21%), rispetto ai richiesti dalle Categor ie. Su tale carenza di posti (Tab 7) ) incidono in misura maggiore le Uni- versità del Nord: Lombardia con un carenza di (-34%), per 3.96 invece di 5.877, e Veneto con ca- renza di 917 (-3%), per posti invece dei 3.3 chiesti dalla Regione. Situazione analoga riguarda le Università della Sicilia con carenza di posti rispetto ai chiesti dalla Regione In prevalenza la caren- za totale di posti riguarda i Corsi di Infermiere. 15

9 Il notiziario AITN, Ass. Tecn. Neuro fi siop atol. 3 (21 ) Elab. A. Mastrillo TEC. LABORATORIO TEC. PREVENZIONE LAVORO EDUCATORE PROFESSIONALE * TECN. RADIOLOGIA 16 * OSTETRICA * INFERMIERE PEDIATRICO LOGOPEDISTA * ASSISTENTE SANITARIO DIETISTA TEC. AUDIOPROTESISTA ORTOTTISTA TEC. FISIOPAT. CADIOCIRC. TECN. ORTOPEDICO TECN. RIABIL. PSICHIATRICA TERAPISTA NEURO ETA' EV. IGIENISTA DENTALE Abitanti Turnover al 6 % Regioni Categorie ,5% ,% % % % 4. 6,9% ,8% % -25-1% -25-1% 3. 5,1% ,2% % % 32 34% 3. 5,1% ,1% % -94-1% -9-9% 25. 4,3% ,9% % % % ,% ,2% % % % ,9% ,7% % 178 2% % ,8% ,2% % 343 >1% 431 >1% 8. 1,4% ,9% % -31-5% -57-1% ,1% ,9% % % % 3.5,6% ,2% % % % 3.2,5% ,% % % -28-5% 3.,5% ,8% % % % 3.,5% 18 25,7% % -17-8% % 3.,5% ,5% % % % 3.,5% ,2% % -3-1% -34-1% 3.,5% ,1% % % % 2.2,4% ,1% % % % 1.5,3% 9 161,6% % 44 38% 7 6% 1.2,2% ,4% % % % 1.2,2% ,4% % % % 1.,2% 6 245,9% % % % % % % Carenza Esubero Tabella 6 TEC. NEUROFISIOPATOLOGIA PODOLOGO TEC. AUDIOMETRISTA TERAPISTA OCCUPAZIONALE TOTALE *Operatori censiti con Albo (72%) e stimati senza Albo (28%) Elab. A. Mastrillo LAUREE TRIENNALI FACOLTA' DI MEDICINA E CHIRURGIA Programmazione posti A.A per Profilo professionale * INFERMIERE FISIOTERAPISTA Operatori Operatori Turnover al 6 % POSTI SECONDO Università POSTI SECONDO Università Regioni Categorie DIFFERENZE A CONFRONTO Univ. - Reg. Univ.-Cat. LAUREE TRIENNALI FACOLTA' DI MEDICINA E CHIRURGIA Programmazione posti A.A per Regione Univ. - Reg. Reg. - Cat. DIFFERENZE A CONFRONTO Univ.-Cat. Reg. - Cat. PIEMONTE ,4% ,8% ,1% % -17-5% -4 % VAL D'AOSTA 128.,2% 1.3,2% 78 28,1% % % % LOMBARDIA ,3% ,1% ,9% % % 66 1% P.TRENTO 53.,8% ,3% ,% % % -26-8% P.BOLZANO 525.,9% ,1% ,9% % % % VENETO ,1% ,3% ,5% % % -63-2% FRIULI V.GIULIA ,% ,% ,4% % % % LIGURIA ,7% ,8% ,3% % % % EMILIA ROMAGNA ,3% ,9% ,8% % % % TOSCANA ,2% ,7% ,3% % % % UMBRIA 92. 1,5% ,5% ,6% % -1-18% % MARCHE ,6% ,3% ,3% % % % LAZIO ,4% ,1% ,8% % % % ABRUZZO ,2% ,% ,9% % % 4 4% MOLISE 32.,5% 4.98,7% ,7% % % -11-3% CAMPANIA ,6% ,1% ,6% % % % BASILICATA ,% ,% ,6% % % % PUGLIA ,8% ,2% ,2% % % -12-7% CALABRIA ,3% ,6% ,9% % % -5-5% SICILIA ,3% ,1% ,2% % % % SARDEGNA ,8% ,1% ,7% % % % TOTALE % % % Carenza Esubero Tabella 7

10 Il noti iziarii ario AITN, Ass. Tecn. Neurofi siopato l. 3 (21) CORSI DI LAUREA FACOLTA' DI MEDICINA E CHIRURGIA in 14 anni dal al Elab. A.Mastrillo PROFESSIONI SANITARIE MEDICINA E CHIRURGIA ODONTOIATRIA TOTALE STUDENTI DOCENTI Anno Posti Domande D/P Posti Domande D/P Posti Domande D/P Posti Domande D/P di ruolo Stud./ Doc , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , Media , , , ,3 Totale , , ,3 Differenza , , , ,6 21 vs % 314% 27% 47% 28% 19% 44% 18% 45% 146% 241% 39% 16% 112% Tabella 8 3. FACOLTA' DI MEDICINA E CHIRURGIA Studenti Medicina e Odontoiatria - Professioni Sanitarie - Docenti in 14 anni dal 1997 al Studenti PS Docenti Stud. M+O

11 Il notiziario AITN, Ass. Tecn. Neuro fi siop atol. 3 (21 ) Elab. A. Mastrillo CORSI DI LAUREA FACOLTA' DI MEDICINA E CHIRURGIA Incremento numero dei posti e delle domande in 1 anni, dal 21 al 21 PROFESSIONI SANITARIE MEDICINA E CHIRURGIA ODONTOIATRIA 12. Domande Posti STUDENTI E DOCENTI DELLA FACOLTÀ DI MEDICINA E CHIRURGIA Il numero totale di posti per tutta la Facoltà negli ultimi 14 anni è progressivamente aumentato fi no al 141%, da del ai di quest anno (Tab. 8). Tale aumento dipende in prevalenza dai posti assegnati alle Professioni sanitarie che sono passati da a (+ 226%); mentre è inferiore l aumento per Me- dicina da del 1997 a del 21 (+47%) con media in 14 anni pari a posti all anno. Ana- logo trend per Odontoiatria da 549 posti del 1997 ai 789 attuali (+44%) con una media annuale di 777. Ma all aumento degli studenti non corrisponde quello dei Docenti, che anzi è in calo negli ultimi 5 anni, da del 26 agli attuali , tanto che il rap- porto studenti per docente è salito da 2,5 a 3,. CARENZA POSTI PER INFERMIERISTICA Permane da parte delle Università la carenza di posti rispetto alle richieste delle Regioni: rispetto a , con differenza di (-25%), e ancora di più rispetto alla Categoria che ne chiede , de- terminando una carenza posti (-28%). (Tab. 9). I posti assegnati in più rispetto allo scorso anno sono ap- pena 412 in più dei (+2,6%), comprendendo i 975 aggiuntivi assegnati con decreto del 5 novembre 29. Restano in coda come disponibilità di posti le Università della Lombardia che invece dello standard nazionale di Tabella 8 b posti ne offrono solo 2.. Di fatto 1. posti in meno rispetto al totale dei 2.9 messi bando delle Regioni Piemonte, Trentino ed Emilia Romagna. (Tab. 9) La differenza in negativo è ancora maggiore se si con- sidera che sia la Regione che le Federazione IPASVI hanno concordemente chiesto 4. posti, tanto che con i 2. posti a bando la carenza delle Università è del 5%. Analoga carenza, anche se inferiore (-37%) riguarda le Università del Veneto per 89 posti in meno, quale differenza fra i a bando e i 2.2 posti chiesti congiuntamente dalla Regione e dalla Federazio- ne IPASVI. Un ulteriore evidenza si ha rapportando il numero dei posti a bando rispetto alla numerosità di 1 milione di popolazione (PMP). Sulla media Regioni-Ipasvi di 366 le Università rispondono con 271 (Tab. 1). Vedendo i dettagli si rileva che la carenza delle Università della Lombardia (23) viene compensata dal Lazio (68). Tale carenza contrasta con l alto numero di domande che si attesta attorno al doppio. Prosegue quindi in modo progressivo l aumento della co- pertura dei posti (Tab. 11). Il rapporto nazionale D/P, che è salito da 2,6 a 2,7, è la media fra le aree ge- ografi che: al Nord sale da 1,8 a 2,1; sale anche al Centro da 1,9 a 2,2 e al Sud da 4,9 a 5,1. Il numero maggiore di domande presentate riguarda le 11 Università del Sud, dove su posti a bando sono state presentate domande, con in avanzo e con 528 domande in più dello scorso anno 18

12 Il noti iziarii ario AITN, Ass. Tecn. Neurofi siopato l. 3 (21) Elab. A. Mastrillo * Posti su Università di altre Regioni Operatori Turn over al 6% Richiesta Categoria CORSI DI LAUREA PER INFERMIERE Programmazione posti A.A Richiesta Regioni Fabbiso gno Medio TO- Reg-Cat Posti Univer sità Domande presentate Differenza Posti Università- Regione PIEMONTE , % 26 2% PIEMONTE * VAL D'AOSTA ,2 5 18% % * VAL D'AOSTA LIGURIA , % % LIGURIA LOMBARDIA , % % LOMBARDIA * P.BOLZANO , % % * P.BOLZANO * P.TRENTO ,6 8 57% % * P.TRENTO VENETO , % % VENETO FRIULI V.GIULIA , % -16-5% FRIULI V.GIULIA EMILIA ROMAGNA , % % EMILIA ROMAGNA MARCHE , % % MARCHE UMBRIA , % -15-5% UMBRIA TOSCANA , % -67-6% TOSCANA LAZIO , % % LAZIO ABRUZZO , % 69 13% ABRUZZO * MOLISE , % 12 75% * MOLISE PUGLIA , % % PUGLIA CAMPANIA , % % CAMPANIA * BASILICATA , % % * BASILICATA CALABRIA , % -13-2% CALABRIA SICILIA , % % SICILIA SARDEGNA , % -5-1% SARDEGNA PER AREE GEOGRAFICHE NORD , % % NORD CENTRO , % % CENTRO SUD , % % SUD TOTALE , % % TOTALE Tabella 9 D/P Differenza Domande-Posti Elab. A.Mastrillo Popolazione RICHIESTA IPASVI RICHIESTA REGIONI A BANDO UNIVERSITA' % Posti *PMP % Posti PMP % Posti PMP % PIEMONTE V.AOSTA ,6% ,7% ,7% ,8% LOMBARDIA ,3% ,7% ,4% ,2% TRENTINO ,7% ,3% ,3% ,8% VENETO ,1% ,7% ,1% ,5% FRIULI V.GIULIA ,% ,2% ,5% ,% LIGURIA ,7% ,1% ,1% ,8% EMILIA ROMAGNA ,3% ,7% ,4% ,3% TOSCANA ,2% ,6% ,5% ,9% UMBRIA 92. 1,5% ,3% ,4% ,7% MARCHE ,6% ,7% ,1% ,8% LAZIO ,4% ,3% ,4% ,1% ABRUZZO ,2% ,6% ,1% ,2% MOLISE 32.,5% ,5% 16 5,7% ,7% CAMPANIA ,6% ,6% ,2% ,3% BASILICATA ,% ,7% ,3% ,7% PUGLIA ,8% ,4% ,1% ,8% CALABRIA ,3% ,1% ,4% ,5% SICILIA ,3% ,3% ,1% ,9% SARDEGNA ,8% ,5% ,3% ,% TOTALE *PMP= Posti per 1 Milione di Popolazione LAUREA IN INFERMIERISTICA A.A Programmazione posti Tabella 1 19

13 Il notiziario AITN, Ass. Tecn. Neuro fi siop atol. 3 (21 ) Elab. A.Mastrillo Dati al 13 set. 21 NORD CORSO DI LAUREA IN INFERMIERISTICA Domande su posti dal 29-1 al Domande Posti D - P D / P Domande Posti D - P D / P Domande Posti D - P D / P Differenza Domande 21 su 9 TORINO , , , % VERCELLI-NOVARA , , , % MILANO , , , % MILANO Bicocca , , , % MILANO S.Raffaele , , , % PAVIA , , ,8 28 7% BRESCIA , , , % VARESE , , , % UDINE , , , % TRIESTE , , , % VERONA , , ,6 21 2% PADOVA , , , % BOLOGNA , , ,1 44 4% PARMA , , , % MODENA REGGIO , , , % FERRARA , , ,8 42 7% GENOVA , , , % TOTALE , , , % CENTRO ANCONA , , ,3 77 6% FIRENZE , , , % PISA , , , % SIENA , , , % PERUGIA , , , % ROMA Sapienza , , , % ROMA Sapienza , , , % ROMA Tor Vergata , , , % ROMA Cattolica , , , % ROMA Campus , , ,5 14 8% L'AQUILA , , , % CHIETI , , , % TOTALE , , , % SUD CAMPOBASSO , , ,8 32 1% NAPOLI Fed. II , , , % NAPOLI , , , % FOGGIA , , , % BARI , , , 14 % CATANZARO , , , % MESSINA , , , % CATANIA , , , % PALERMO , , , 37 29% SASSARI , , , % CAGLIARI , , ,7-5 % TOTALE , , , % Edit: A.Mastrillo 28-9 Dati al 13 set NAZIONALE 29-1 Domande Posti D - P D / P Domande Posti D - P D / P Domande Posti D - P D / P TOTALE , , , % Tabella Differenza Domande 21 su 9

14 Edit: A.Mastrillo ABITANTI NUMERO OPERATORI Turn-over RICHIESTE TOTALEPMP Tecnici Infermieri 6% CATEGORIA REGIONI Il noti iziarii ario AITN, Ass. Tecn. Neurofi siopato l. 3 (21) CORSI DI LAUREA PER TECNICI DI NEUROFISIOPATOLOGIA Programmazione posti A.A PIEMONTE % 14 13% 6, PIEMONTE VAL D'AOSTA % %, VAL D'AOSTA LIGURIA % 2 4% 2,9 LIGURIA LOMBARDIA % 44 15% 17, LOMBARDIA P. BOLZANO % 4 44%,5 5-5 P. BOLZANO P.TRENTO % 2 13%,9 3-3 P.TRENTO FRIULI % 2 5% 2, FRIULI VENETO % 59 42% 8, VENETO EMILIA ROMAGNA % 2 2% 7, EMILIA ROMAGNA MARCHE % 11 23% 2,9 MARCHE TOSCANA % 2 2% 6, TOSCANA UMBRIA % 5 21% 1,4 UMBRIA LAZIO % 19 19% 6, LAZIO SARDEGNA % 1 29% 2,1 1 1 SARDEGNA ABRUZZO % 8 21% 2,3 7-7 ABRUZZO MOLISE % 1 1%,6 MOLISE CAMPANIA % 22 28% 4, CAMPANIA PUGLIA % 2 28% 4, PUGLIA BASILICATA % 3 27%,7 4-4 BASILICATA CALABRIA % 6 24% 1, CALABRIA SICILIA % 26 31% 5, SICILIA TOTALE % % TOTALE PMP= Per 1 Milione di Popolazione Tabella 12 UNIVERSITA ' A BANDO Differenza Università- Regioni CORSI DI LAUREA PER TECNICI DI NEUROFISIOPATOLOGIA Domande su posti in 5 anni dal 26-7 al TOTALE Elab. A.Mastrillo Sedi Domande Posti D/PDomand Posti D/P Domande Posti D/P Domande Posti D/P Domande Posti D/P Domande Posti D/P Posti x Regioni TORINO , , , , , ,4 5 Piemonte GENOVA 7 15, ,3 2 25,8 25 Liguria MILANO 11 15, , , , , ,1 PAVIA ,3 8 1, , , , ,4 119 Lombardia PADOVA , , , , , ,1 4 Veneto UDINE , , ,1 15 Friuli BOLOGNA , , , , , ,6 6 Emilia Rom. FIRENZE , , , , , ,1 PISA , , , , , ,3 18 Toscana SIENA 3 5, , , ,7 ROMA Sapienza , , , , , ,6 ROMA Sapienza , , 8 5 1, ,7 ROMA Tor Vergata 13 2, , , , , ,4 152 Lazio ROMA Cattolica 1 1 1, 8, 1 18,6 NAPOLI Federico II 14 2, , , , , ,5 7 Campania BARI 21 3, , , , , ,3 6 Puglia CATANZARO , 1 1 1, ,4 34 Calabria MESSINA 6 1, , , , 4 1 4, , CATANIA , , ,7 5 1, ,2 81 Sicilia SASSARI , , , ,4 23 Sardegna TOTALE , , , , , ,8 837 TOTALE Domande su 1 posto 1,1 1,7 1,9 2,3 2,7 1,8 Tabella 13 21

15 Il notiziario AITN, Ass. Tecn. Neuro fi siop atol. 3 (21 ) (+3%). Mentre nelle 12 del Centro, su posti sono state presentate domande, in più delle dello scorso anno (+2%). Analoga situazione nelle 17 Università del Nord dove su posti ci sono state domande, in più delle dello scorso anno (+2%). In totale, rispetto alle circa 45mila domande presentate su circa 16mila posti disponibili, restano fuori qua- si 28mila studenti (174%), di cui 7.35 su domande al Nord (18%), su al Cen- tro (124%) e ben domande sulle al Sud (46%). Il mancato accoglimento di circa 28 mila domande sgombra il campo da ogni equivoco rispetto alla chiusura delle Università in ragione di un insuffi ciente nu- mero di domande che, invece è il doppio dei posti disponibili al Centro-Nord e addirittura quadruplo al Sud. Né si può parlare di dato sorprendente, perché già lo scorso anno si era registrato oltre il doppio delle domande, 4mila su circa 15mila posti a bando. SITUAZIONE DI NEUROFISIOPATOLOGIA Con i 161 posti messi a bando dalle Università rispet- to alla richiesta di 126 delle Regioni e ai 117 della Categoria, si ha un esubero rispettivamente del 3% e del 38%. (Tab. 6 e 12). Trattasi di un esubero che desta preoccupazione specie in alcune Regioni del Centro-Sud, dove il numero dei disoccupati continua ad aumentare progressivamente e dove contestualmen- te rimane alto il numero di posti a bando da parte delle Università (Tab. 13) ) in contrasto con una coerente stima del fabbisogno. In particolare l esubero riguarda i 2 posti della Toscana rispetto ai 1 chiesti della Regione, i 2 della Sicilia rispetto ai 9 della Regione e i 1 della Sardegna nono- stante la Regione avesse proposto zero. L esubero riguarda anche la Calabria che per il secondo anno consecutivo attiva 1 posti con evidente esu- bero rispetto al fabbisogno stimato dalla Categoria e sul turnover. Ad aggravare la situazione c è la mancata sostituzio- ne di circa 25 Infermieri come risposta alle norme previste dal Decreto della Ministero della Salute dell 11 aprile 28, che affi da in esclusiva al Tecnico di Neurofi siopatologia l impiego dell EEG per l accerta- mento di morte cerebrale. E ciò, nonostante gli accordi stipulati a livello nazionale fra Tecnici e Infermieri AITN- IPASVI con il Patto di Rignano G. del 6 maggio 24 e nota inviata dal Ministro della Salute alle Regioni il 1 giugno 24. A differenza del Veneto e della Lombardia dove dal 29 la sostituzione sta gradualmente realizzandosi, al Sud non si registra invece alcun intervento da parte delle Aziende Sanitarie interessate. Negli ultimi 6 anni si è quindi determinato un esubero sproporzionato che il Ministero dell Università dovrà af- frontare dal prossimo AA con la riduzione dei posti da 161 a 1. CONCLUSIONI Rispetto allo scorso anno, grazie alle iniziative del Ministero della Salute ed alla disponibilità di numerose Regioni, ci sono stati miglioramenti nei criteri di program- mazione. Tuttavia in alcuni casi di palesi incongruenze su esuberi e carenze sarebbe auspicabile che il Ministe- ro dell Università tenesse in maggiore considerazione le indicazioni fornite dal Ministero della Salute e dalle Categorie. In prospettiva per il prossimo A.A , per i Corsi di Infermiere si auspica che siano almeno 21mila i po- sti disponibili invece dei 16mila attuali. Solo in questo modo si potrebbe iniziare a cercare di ridurre la carenza dei circa 5 mila posti stimati dalle Regioni e dei 7 mila chiesti dalla Federazione IPASVI. RINGRAZIAMENTI Si ringraziano per la collaborazione le Presidenze, i docenti e il per- sonale delle segreterie della Facoltà di Medicina e Chirurgia delle Università di Ancona (Francesca Campolucci), Bari (Domenico Borro- meo), Bologna (Laura Chiaranda), Brescia (Diana Omelio), Cagliari (Ottavio Mura), Campobasso (Luigina Pantaleo), Catania (Valentina Cocco), Catanzaro (Franco Maurici), Firenze (Riccardo Martelli), Genova (Paolo Rossi), L Aquila (Segreteria studenti), Messina (Vale- ria Ruggeri), Milano (Giuseppe Boffi ), Milano Bicocca (Presidenza di Facoltà), Milano S. Raffaele (Uber Del Vecchio), Modena (Paolo Leo- nelli), Napoli Federico II (Giuseppe Pafundi), Napoli SUN (Marcello Minopoli), Padova (Annalisa De Nadai), Parma (Mara Guasti), Pavia (Cristina Guaraglia), Perugia (Matteo Tassi), Roma Campus (Claudia Ciccarelli), Roma Cattolica (Patrizia Meli), Roma Sapienza (Riccardo Gozzi), Roma Tor Vergata (Rosaria Alvaro), Sassari (Paolo Deledda), Siena (Segreteria studenti), (Trieste (Nives Cossutta), Udine (Ilenia Cra- maro), Varese (Cynthia Brughera), Vercelli-Novara (Valter Rolando) e Verona (Giovanni Fiorini). Inoltre, sono stati ottenuti i dati consultando i siti web delle Università di Chieti, Ferrara, Foggia, Palermo, Pisa, Salerno e Torino. 22

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Introduzione... 3 Università Politecnica delle Marche (Ancona)... 4 Università degli Studi di

Dettagli

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Abruzzo Azienda per il diritto agli studi universitari (Adsu) Viale dell Unità d Italia, 32 66013 Chieti scalo Tel. +39

Dettagli

UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION

UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION The Italian Think Tank UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION Vision propone un nuovo modello di ranking multi-dimensionale che mette a confronto le università italiane sulla base di cinque parametri

Dettagli

Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia

Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia Perugia, 17 febbraio 2013 Ai Soci CIPUR Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia Cari colleghi, la progressiva implementazione

Dettagli

I trasferimenti ai Comuni in cifre

I trasferimenti ai Comuni in cifre I trasferimenti ai Comuni in cifre Dati quantitativi e parametri finanziari sulle attribuzioni ai Comuni (2012) Nel 2012 sono stati attribuiti ai Comuni sotto forma di trasferimenti, 9.519 milioni di euro,

Dettagli

APPENDICE A. DATI CLIMATICI

APPENDICE A. DATI CLIMATICI APPENDICE A. DATI CLIMATICI A.1 Temperature esterne invernali di progetto UNI 5364 Torino -8 Reggio Emilia -5 Alessandria -8 Ancona -2 Asti -8 Ascoli Piceno -2 Cuneo -10 Macerata -2 Alta valle cuneese

Dettagli

TEST INGEGNERIA 2014

TEST INGEGNERIA 2014 scienze www.cisiaonline.it TEST INGEGNERIA 2014 Ing. Giuseppe Forte Direttore Tecnico CISIA Roma, 1 ottobre 2014, Assemblea CopI DATI CISIA - MARZO, SETTEMBRE 2014 test erogati al 15 settmebre CARTACEI

Dettagli

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO L USO DEI NOMI A DOMINIO di Maurizio Martinelli Responsabile dell Unità sistemi del Registro del cctld.it e Michela Serrecchia assegnista di ricerca

Dettagli

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l università, l alta formazione artistica, musicale e coreutica e per la ricerca ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework

Dettagli

Lauree triennali ed equipollenza dei titoli di studio pregressi: si sta per chiarire un grande equivoco?

Lauree triennali ed equipollenza dei titoli di studio pregressi: si sta per chiarire un grande equivoco? Lauree triennali ed equipollenza dei titoli di studio pregressi: si sta per chiarire un grande equivoco? Al fine dell iscrizione alle Lauree specialistiche delle professioni sanitarie non è necessario

Dettagli

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 REGOLAMENTO DEL PREMIO LETTERARIO LA GIARA PER I NUOVI TALENTI DELLA NARRATIVA ITALIANA 1) Il Premio fa capo alla Direzione Commerciale Rai, nel cui ambito

Dettagli

Al Direttore Generale per l Università, lo Studente ed il Diritto allo studio universitario del Ministero Istruzione, Università e Ricerca

Al Direttore Generale per l Università, lo Studente ed il Diritto allo studio universitario del Ministero Istruzione, Università e Ricerca Parere n. 5 del 22/6/2011 Al Direttore Generale per l Università, lo Studente ed il Diritto allo studio universitario del Ministero Istruzione, Università e Ricerca Oggetto: Programmazione nazionale dei

Dettagli

REPOR DIREZIONE GENERALE UFFICIO

REPOR DIREZIONE GENERALE UFFICIO M Innovazione Conoscenza RETE REPOR RT ATTIVITA PATENT LIBRARY ITALIA 213 DIREZIONE GENERALE LOTTA ALLA CONTRAFFAZIONE UFFICIO ITALIANO BREVETTI E I Sommario Introduzione... 3 I servizi erogati dalla Rete...

Dettagli

GLI ALUNNI STRANIERI NEL SISTEMA SCOLASTICO ITALIANO A.S. 2013/2014. (Ottobre 2014)

GLI ALUNNI STRANIERI NEL SISTEMA SCOLASTICO ITALIANO A.S. 2013/2014. (Ottobre 2014) GLI ALUNNI STRANIERI NEL SISTEMA SCOLASTICO ITALIANO A.S. 2013/2014 (Ottobre 2014) I dati presenti in questa pubblicazione fanno riferimento agli studenti con cittadinanza non italiana dell anno scolastico

Dettagli

QUEST ANNO POCHE REGIONI HANNO AUMENTATO L IRPEF

QUEST ANNO POCHE REGIONI HANNO AUMENTATO L IRPEF QUEST ANNO POCHE REGIONI HANNO AUMENTATO L IRPEF Finalmente una buona notizia in materia di tasse: nel 2015 la stragrande maggioranza dei Governatori italiani ha deciso di non aumentare l addizionale regionale

Dettagli

Pensionati e pensioni nelle regioni italiane

Pensionati e pensioni nelle regioni italiane Pensionati e pensioni nelle regioni italiane Adam Asmundo POLITICHE PUBBLICHE Attraverso confronti interregionali si presenta una analisi sulle diverse tipologie di trattamenti pensionistici e sul possibile

Dettagli

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza AN001 Centro di Ateneo di Documentazione - Polo Villarey - Facoltà

Dettagli

Focus Sedi, alunni, classi e dotazioni organiche del personale docente della scuola statale A.S. 2013/2014

Focus Sedi, alunni, classi e dotazioni organiche del personale docente della scuola statale A.S. 2013/2014 Focus Sedi, alunni, classi e dotazioni organiche del personale docente della statale A.S. 2013/2014 Premessa In questo Focus viene fornita un anticipazione dei dati relativi all a.s. 2013/2014 relativamente

Dettagli

Anno 2012 L USO DELLA LINGUA ITALIANA, DEI DIALETTI E DI ALTRE LINGUE IN ITALIA

Anno 2012 L USO DELLA LINGUA ITALIANA, DEI DIALETTI E DI ALTRE LINGUE IN ITALIA 27 ottobre 2014 Anno L USO DELLA LINGUA ITALIANA, DEI DIALETTI E DI ALTRE LINGUE IN ITALIA Nel, in Italia, il 53,1% delle persone di 18-74 anni (23 milioni 351mila individui) parla in prevalenza in famiglia.

Dettagli

COS E CRES: CLIMA RESILIENTI

COS E CRES: CLIMA RESILIENTI COS E CRES: CLIMA RESILIENTI PROGETTO DI KYOTO CLUB VINCITORE DI UN BANDO DEL MINISTERO DELL AMBIENTE SUI PROGETTI IN MATERIA DI EDUCAZIONE AMBIENTALE E SVILUPPO SOSTENIBILE OBIETTIVI DEL PROGETTO CRES

Dettagli

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

RAPPORTO MENSILE SUL SISTEMA ELETTRICO CONSUNTIVO DICEMBRE 2014

RAPPORTO MENSILE SUL SISTEMA ELETTRICO CONSUNTIVO DICEMBRE 2014 RAPPORTO MENSILE SUL SISTEMA ELETTRICO CONSUNTIVO DICEMBRE 2014 1 Rapporto Mensile sul Sistema Elettrico Consuntivo dicembre 2014 Considerazioni di sintesi 1. Il bilancio energetico Richiesta di energia

Dettagli

Popolazione e famiglie

Popolazione e famiglie 23 dicembre 2013 Popolazione e famiglie L Istat diffonde oggi nuovi dati definitivi del 15 Censimento generale della popolazione e delle abitazioni. In particolare vengono rese disponibili informazioni,

Dettagli

DATI DI SINTESI DELL EVOLUZIONE DELLE FORNITURE DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE: REGIMI DI TUTELA E MERCATO LIBERO

DATI DI SINTESI DELL EVOLUZIONE DELLE FORNITURE DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE: REGIMI DI TUTELA E MERCATO LIBERO DATI DI SINTESI DELL EVOLUZIONE DELLE FORNITURE DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE: REGIMI DI TUTELA E MERCATO LIBERO (Deliberazione ARG/com 202/08 - Primo report) Dal 1 luglio 2007 tutti i clienti

Dettagli

OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO 18/01/2014 Rapporto morti bianche triennio 2011/12/13

OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO 18/01/2014 Rapporto morti bianche triennio 2011/12/13 OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO 18/01/2014 Rapporto morti bianche triennio 2011/12/13 ANALISI COMPARATIVA DATI 2011-2012-2013 ANALISI DATI AGGREGATI 2011-2012- 2013 ANDAMENTO INFORTUNI NEL QUADRIENNIO

Dettagli

2. Le scuole con elevate percentuali di studenti stranieri

2. Le scuole con elevate percentuali di studenti stranieri 2. Le scuole con elevate percentuali di studenti stranieri 2.1 La concentrazione degli alunni con cittadinanza non italiana in specifiche scuole e nei differenti ordini e gradi scolastici Dall analisi

Dettagli

Regioni, province e grandi comuni

Regioni, province e grandi comuni SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA 2 0 0 4 Settore Popolazione Tavole di mortalità della popolazione italiana Regioni, province e grandi comuni Anno 2000 Informazioni n. 28-2004

Dettagli

0.414.994.541. Accordo

0.414.994.541. Accordo Testo originale 0.414.994.541 Accordo tra il Consiglio Federale Svizzero ed il Governo della Repubblica Italiana sul reciproco riconoscimento delle equivalenze nel settore universitario Concluso il 7 dicembre

Dettagli

MILLE CANTIERI PER LO SPORT. 150 milioni di euro di finanziamenti a tasso zero per mettere a nuovo gli impianti sportivi di base

MILLE CANTIERI PER LO SPORT. 150 milioni di euro di finanziamenti a tasso zero per mettere a nuovo gli impianti sportivi di base 150 milioni di euro di finanziamenti a tasso zero per mettere a nuovo gli impianti sportivi di base 500 spazi sportivi scolastici e 500 impianti di base, pubblici e privati «1000 Cantieri per lo Sport»

Dettagli

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Anno Scolastico 2015/2016 (maggio 2015) I dati presenti in

Dettagli

AVVISO 2/14 1 Scadenza COMMERCIO TURISMO - SERVIZI PIANI FINANZIABILI, MA NON FINANZIATI PER MANCANZA DI RISORSE SETTORIALI/TERRITORIALI

AVVISO 2/14 1 Scadenza COMMERCIO TURISMO - SERVIZI PIANI FINANZIABILI, MA NON FINANZIATI PER MANCANZA DI RISORSE SETTORIALI/TERRITORIALI PIEMONTE - VALLE D'AOSTA LIGURIA UNIONE COMMERCIO E TURISMO PROVINCIA DI 1 PF1335_PR418_av214_1 SAVONA ASSOCIAZIONE COMMERCIANTI DELLA 2 PF1085_PR313_av214_1 PROVINCIA DI ALESSANDRIA ASCOM-BRA ASSOCIAZIONE

Dettagli

Autotrasportionline - visite - parole chiave ricerca - 2009-2011

Autotrasportionline - visite - parole chiave ricerca - 2009-2011 www.autotrasportionline.com Autotrasportionline - visite - parole chiave ricerca - 2009-2011 01/set/2009-30/set/2011 Rispetto a: Sito Visualizzazioni di pagina uniche 30.000 30.000 15.000 15.000 0 0 1

Dettagli

LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE

LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE AUDIMOB O SSERVATORIO SUI C OMPORTAMENTI DI M OBILITÀ DEGLI I TALIANI Dicembre 2007 LE FERMATE AUDIMOB S U L L A M O B I L I T A n. 3 La

Dettagli

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali Calo degli esercizi commerciali in sede fissa. Nell ultimo decennio l intero comparto della distribuzione commerciale ha

Dettagli

Capitolo 11 Gli anni di vita persi per morte prematura

Capitolo 11 Gli anni di vita persi per morte prematura Capitolo 11 Gli anni di vita persi per morte prematura Introduzione Gli indicatori calcolati sugli anni di vita persi per morte prematura (PYLLs) combinano insieme le informazioni relative alla numerosità

Dettagli

Grad. Codice Candidato Punt. Scelte Status

Grad. Codice Candidato Punt. Scelte Status Grad. Codice Candidato Punt. Scelte Status MP ASPERI LUCA. Medicina Pavia, Medicina Vercelli "Avogadro", Medicina Milano, Medicina Torino I Facoltà MP CASTI VALENTINA. Medicina Cagliari CMP LUPPI RICCARDO.

Dettagli

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Allegato 1 Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Progetto e Concorso Dalle aule parlamentari alle aule di scuola. Lezioni di Costituzione

Dettagli

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere ...... Le partecipate...... Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere le partecipate comunali in perdita, i Comuni italiani dispongono ancora di un portafoglio di partecipazioni molto rilevante,

Dettagli

Elenco enti, istituti e aziende per il diritto allo studio universitario

Elenco enti, istituti e aziende per il diritto allo studio universitario Elenco enti, istituti e aziende per il diritto allo studio universitario Ancona Ente regionale per il diritto allo studio universitario (Ersu), Vicolo della Serpe 1, 60121 Ancona, tel. 071-227411 (centr.),

Dettagli

LA POVERTÀ IN ITALIA. Anno 2013. 14 luglio 2014

LA POVERTÀ IN ITALIA. Anno 2013. 14 luglio 2014 14 luglio 2014 Anno 2013 LA POVERTÀ IN ITALIA Nel 2013, il 12,6% delle famiglie è in condizione di povertà relativa (per un totale di 3 milioni 230 mila) e il 7,9% lo è in termini assoluti (2 milioni 28

Dettagli

Lo spettacolo dal vivo in Sardegna. Rapporto di ricerca 2014

Lo spettacolo dal vivo in Sardegna. Rapporto di ricerca 2014 Lo spettacolo dal vivo in Sardegna Rapporto di ricerca 2014 2014 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Redazione a cura della Presidenza Direzione generale della Programmazione unitaria e della Statistica regionale

Dettagli

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca VISTO il decreto del Presidente della Repubblica 3 maggio 1957, n. 686, Norme di esecuzione del T.U. delle disposizioni sullo statuto degli impiegati civili dello Stato, approvato con decreto del Presidente

Dettagli

Il Dipartimento per le Comunicazioni: uno studio dell età del personale. Miriam Tagliavia Marzo 2011

Il Dipartimento per le Comunicazioni: uno studio dell età del personale. Miriam Tagliavia Marzo 2011 Il Dipartimento per le Comunicazioni: uno studio dell età del personale Marzo 2011 2 Il Dipartimento per le Comunicazioni: uno studio dell età del personale Il Dipartimento per le Comunicazioni, uno dei

Dettagli

Rapporto statistico sulla falsificazione dell euro

Rapporto statistico sulla falsificazione dell euro Rapporto statistico sulla falsificazione dell euro 2013 MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE Ministero dell Economia e delle Finanze Dipartimento del Tesoro Direzione V, Ufficio VI (UCAMP) Ufficio Centrale

Dettagli

1) Progetti di Servizio civile nazionale da realizzarsi in ambito regionale per l avvio di complessivi 3.516 volontari.

1) Progetti di Servizio civile nazionale da realizzarsi in ambito regionale per l avvio di complessivi 3.516 volontari. Avviso agli enti. Presentazione di progetti di servizio civile nazionale per complessivi 6.426 volontari (parag. 3.3 del Prontuario contenente le caratteristiche e le modalità per la redazione e la presentazione

Dettagli

Istituto per il Credito Sportivo

Istituto per il Credito Sportivo Istituto per il Credito Sportivo REGOLAMENTO SPAZI SPORTIVI SCOLASTICI CONTRIBUTI IN CONTO INTERESSI SUI MUTUI AGEVOLATI DELL ISTITUTO PER IL CREDITO SPORTIVO INDICE 1. Perché vengono concessi contributi

Dettagli

Vorrei un inform@zione

Vorrei un inform@zione Touring Club Italiano Vorrei un inform@zione Come rispondono gli uffici informazioni delle destinazioni turistiche italiane e straniere Dossier a cura del Centro Studi TCI Giugno 2007 SOMMARIO Alcune premesse

Dettagli

I servizi per gli studenti: le opinioni dei laureati su università, città e diritto allo studio 1

I servizi per gli studenti: le opinioni dei laureati su università, città e diritto allo studio 1 I servizi per gli studenti: le opinioni dei laureati su università, città e diritto allo studio 1 di Andrea Cammelli, Serena Cesetti e Davide Cristofori 1. Aspetti introduttivi Dal 1998 AlmaLaurea, attraverso

Dettagli

TELECOM ITALIA SPA 1 SEM. Anno di riferimento: 2014 Periodo di rilevazione dei dati: 2 SEM. X ANNO Intero 1/39

TELECOM ITALIA SPA 1 SEM. Anno di riferimento: 2014 Periodo di rilevazione dei dati: 2 SEM. X ANNO Intero 1/39 Qualità dei servizi internet da postazione fissa - Delibere n. 131/06/CSP, 244/08/CSP e 400/10/CONS Anno riferimento: 2014 Periodo rilevazione dei dati: 2 SEM. X Per. Denominazione incatore Tempo attivazione

Dettagli

Pronto Soccorso e Sistema 118

Pronto Soccorso e Sistema 118 PROGETTO PRONTO SOCCORSO E SISTEMA 118 Ministero della Salute Progetto Mattoni SSN Pronto Soccorso e Sistema 118 Ricognizione della normativa, delle esperienze, delle sperimentazioni, relativamente a emergenza

Dettagli

VI Rapporto su enti locali e terzo settore

VI Rapporto su enti locali e terzo settore COORDINAMENTO Michele Mangano VI Rapporto su enti locali e terzo settore A cura di Francesco Montemurro, con la collaborazione di Giulio Mancini IRES Lucia Morosini Roma, marzo 2013 2 Indice 1. PREMESSA...

Dettagli

2.1 DATI NAZIONALI E TERRITORIALI (AREE E Regioni)

2.1 DATI NAZIONALI E TERRITORIALI (AREE E Regioni) ANALISI TERRITORIALE DEL VALORE DEL PATRIMONIO ABITATIVO Gli immobili in Italia - 2015 ANALISI TERRITORIALE DEL VALORE DEL PATRIMONIO ABITATIVO Nel presente capitolo è analizzata la distribuzione territoriale

Dettagli

Protagonista dello sviluppo locale

Protagonista dello sviluppo locale Bic Umbria Protagonista dello sviluppo locale Sviluppo Italia Bic Umbria promuove, accelera e diffonde lo sviluppo produttivo e imprenditoriale nella regione. È controllata da Sviluppo Italia, l Agenzia

Dettagli

P.O.S. (POINT OF SALE)

P.O.S. (POINT OF SALE) P.O.S. (POINT OF SALE) INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare dell Emilia Romagna società cooperativa Sede legale e amministrativa in Via San Carlo 8/20 41121 Modena Telefono 059/2021111 (centralino)

Dettagli

c è un Italia che pedala. in 20 città performance di ciclabilità di livello europeo

c è un Italia che pedala. in 20 città performance di ciclabilità di livello europeo Roma, aprile 2015 c è un Italia che pedala. in 20 città performance di ciclabilità di livello europeo Bolzano, Pesaro, Ferrara e Treviso capitali della bici, almeno un quarto degli abitanti in bici tutti

Dettagli

Caratteristiche fisiche e modalità di gestione delle Tessere Sanitarie Carta nazionale dei servizi (TS-CNS) -documento tecnico-

Caratteristiche fisiche e modalità di gestione delle Tessere Sanitarie Carta nazionale dei servizi (TS-CNS) -documento tecnico- Caratteristiche fisiche e modalità di gestione delle Tessere Sanitarie Carta nazionale dei servizi (TS-CNS) -documento tecnico- PREMESSA... 3 1. CARATTERISTICHE FISICHE DELLE TS-CNS... 3 1.1. Fronte TS-CNS

Dettagli

BANCO DI SARDEGNA S.p.A. - FOGLIO INFORMATIVO (D. LGS. 385/93 ART. 116) Sezione 1.130.10 P.O.S. (POINT OF SALE) - AGGIORNAMENTO AL 23.04.

BANCO DI SARDEGNA S.p.A. - FOGLIO INFORMATIVO (D. LGS. 385/93 ART. 116) Sezione 1.130.10 P.O.S. (POINT OF SALE) - AGGIORNAMENTO AL 23.04. P.O.S. (POINT OF SALE) INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCO DI SARDEGNA S.p.A. Società per Azioni con sede legale in Cagliari, viale Bonaria, 33 Sede Amministrativa, Domicilio Fiscale e Direzione Generale in

Dettagli

per la partecipazione a Master di I e II livello Corsi universitari di perfezionamento Corsi universitari di specializzazione

per la partecipazione a Master di I e II livello Corsi universitari di perfezionamento Corsi universitari di specializzazione BANDO DI CONCORSO per l erogazione di borse di studio in favore dei figli e degli orfani dei dipendenti iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali (art.1,c.245 della legge 662/96)

Dettagli

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A.

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Firenze, 27 novembre 2013 Classificazione Consip Public indice Il Programma per la razionalizzazione degli acquisti Focus: Convenzione per

Dettagli

Individuazione delle aree a maggior rischio di incidenti stradali

Individuazione delle aree a maggior rischio di incidenti stradali Convegno PREVENZIONE E SALUTE UN BINOMIO INSCINDIBILE SANIT Roma, 25 giugno 2009 Individuazione delle aree a maggior rischio di incidenti stradali I Ciaramella SISP - ASL RM B In collaborazione con D D

Dettagli

G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA

G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA AUDIMOB O SSERVATORIO SUI C OMPORTAMENTI DI M OBILITÀ DEGLI I TALIANI Maggio 2012 LE FERMATE AUDIMOB S U L L A M O B I L I T A n. 15

Dettagli

LA FORMAZIONE PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE FINANZIATA DAL FONDO SOCIALE EUROPEO 1

LA FORMAZIONE PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE FINANZIATA DAL FONDO SOCIALE EUROPEO 1 LA FORMAZIONE PER LA PA FINANZIATA DAL FSE PARTE II - CAPITOLO 2 LA FORMAZIONE PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE FINANZIATA DAL FONDO SOCIALE EUROPEO 1 LA PROGRAMMAZIONE DELLE REGIONI E DELLE PROVINCE AUTONOME

Dettagli

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Fabrizio Muscas Firenze, 1 Luglio 2011 ANCoM chi rappresenta? 8 Consorzi regionali 98 Cooperative di MMG 5000 Medici di Medicina Generale (MMG)

Dettagli

EMILIA ROMAGNA. Natura giuridica. Contatti Via Piero Maroncelli, 40 47014 Meldola, Forlì Cesena. Terapie avanzate nell ambito dell oncologia medica

EMILIA ROMAGNA. Natura giuridica. Contatti Via Piero Maroncelli, 40 47014 Meldola, Forlì Cesena. Terapie avanzate nell ambito dell oncologia medica Altri Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico IRCCS (area di ricerca oncologica) presenti sul territorio nazionale, suddivisi per area geografica Gli Istituti di Ricovero e Cura a Carattere

Dettagli

l'?~/?: /;/UI,"lf/lr, r~# 't~l-l'ri.)//r--/,,;.,,;~4,-;{:.;r,,;.ir ";1

l'?~/?: /;/UI,lf/lr, r~# 't~l-l'ri.)//r--/,,;.,,;~4,-;{:.;r,,;.ir ;1 MIUR - Ministero dell'istruzione dell'untversùà e della Ricerca AOODGPER - Direzione Generale Personale della Scuola REGISTRO UFFICIALE Prot. n. 0006768-27/0212015 - USCITA g/~)/rir. (" J7rti///Nt4Ik0"i

Dettagli

che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C.

che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C. laformazione che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C.M Premessa Di recente i disturbi specifici dell

Dettagli

Gli immigrati stranieri: il loro aumento negli anni 90 secondo le diverse fonti

Gli immigrati stranieri: il loro aumento negli anni 90 secondo le diverse fonti LA POPOLAZIONE 17 Gli immigrati stranieri: il loro aumento negli anni 90 secondo le diverse fonti Significato. La presenza nella popolazione di cittadini stranieri è ormai diventata di una certa consistenza

Dettagli

L analisi dei villi coriali

L analisi dei villi coriali 12 L analisi dei villi coriali Testo modificato dagli opuscoli prodotti dal Royal College of Obstetricians and Gynaecologists dell Ospedale Guy s and St Thomas di Londra. www.rcog.org.uk/index.asp?pageid=625

Dettagli

Ripartizione Relazioni Studenti I L R E T T O R E

Ripartizione Relazioni Studenti I L R E T T O R E Ripartizione Relazioni Studenti I L R E T T O R E VISTA la legge 9 maggio 1989. n. 168; VISTO il D.P.R. del 3 maggio 1957 n. 686, Norme di esecuzione del T.U. delle disposizioni sullo statuto degli impiegati

Dettagli

EQUIPARAZIONI TRA LAUREE DI VECCHIO ORDINAMENTO, LAUREE SPECIALISTICHE E LAUREE MAGISTRALI

EQUIPARAZIONI TRA LAUREE DI VECCHIO ORDINAMENTO, LAUREE SPECIALISTICHE E LAUREE MAGISTRALI EQUIPARAZIONI TRA LAUREE DI VECCHIO ORDINAMENTO, LAUREE SPECIALISTICHE E LAUREE MAGISTRALI Ai fini della partecipazione ai pubblici concorsi: nei bandi che fanno riferimento all ordinamento previgente

Dettagli

Si autorizza la riproduzione a fini non commerciali e con citazioni della fonte

Si autorizza la riproduzione a fini non commerciali e con citazioni della fonte Si autorizza la riproduzione a fini non commerciali e con citazioni della fonte Indice Introduzione... 2 Definizioni... 3 Quadro di sintesi sugli impianti a fonti rinnovabili in Italia... 5 Numerosità

Dettagli

REGOLAZIONE REGIONALE DELLA GENERAZIONE ELETTRICA DA FONTI RINNOVABILI. Aggiornamento al 31 dicembre 2013

REGOLAZIONE REGIONALE DELLA GENERAZIONE ELETTRICA DA FONTI RINNOVABILI. Aggiornamento al 31 dicembre 2013 REGOLAZIONE REGIONALE DELLA GENERAZIONE ELETTRICA DA FONTI RINNOVABILI Aggiornamento al 31 dicembre 2013 Marzo 2014 REGOLAZIONE REGIONALE DELLA GENERAZIONE ELETTRICA DA FONTI RINNOVABILI Aggiornamento

Dettagli

Indice. Introduzione... 2. Definizioni... 3. Tecnologia degli Impianti fotovoltaici... 4. L irraggiamento solare in Italia nel 2012...

Indice. Introduzione... 2. Definizioni... 3. Tecnologia degli Impianti fotovoltaici... 4. L irraggiamento solare in Italia nel 2012... Indice Introduzione... 2 Definizioni... 3 Tecnologia degli Impianti fotovoltaici... 4 La fonte solare L irraggiamento solare in Italia nel 2012... 6 Mappa della radiazione solare nel 2011 e nel 2012...

Dettagli

GUIDA ALLE PENSIONI Per le lavoratrici agricole e del settore agroalimentare

GUIDA ALLE PENSIONI Per le lavoratrici agricole e del settore agroalimentare GUIDA ALLE PENSIONI Per le lavoratrici agricole e del settore agroalimentare Cara lavoratrice, negli ultimi due anni il sistema pensionistico italiano ha subìto pesanti interventi che hanno modificato,

Dettagli

Sviluppare le competenze per far crescere la competitività delle imprese e l occupazione nel Sud

Sviluppare le competenze per far crescere la competitività delle imprese e l occupazione nel Sud capitale umano, formato a misura dei fabbisogni delle imprese possa contribuire alla crescita delle imprese stesse e diventare così un reale fattore di sviluppo per il Mezzogiorno. Occorre, infatti, integrare

Dettagli

Dipartimento della Programmazione e dell Ordinamento del Servizio Sanitario Nazionale Dir. Gen. della Programmazione sanitaria Ufficio VI

Dipartimento della Programmazione e dell Ordinamento del Servizio Sanitario Nazionale Dir. Gen. della Programmazione sanitaria Ufficio VI Rapporto annuale sull attività di ricovero ospedaliero Dati SDO 2012 Dicembre 2013 Dipartimento della Programmazione e dell Ordinamento del Servizio Sanitario Nazionale Dir. Gen. della Programmazione sanitaria

Dettagli

Elenco soggetti abilitati da Poste Italiane al servizio di pagamento dei bollettini:

Elenco soggetti abilitati da Poste Italiane al servizio di pagamento dei bollettini: Elenco soggetti abilitati da Poste Italiane al servizio di pagamento dei bollettini: Tabaccai Convenzionati con Banca ITB; Bennet S.p.A; Esselunga S.p.A; Carrefour; Conad Adriatico Soc. Coop; Tigros S.p.A;

Dettagli

LA SPESA PER CONSUMI DELLE FAMIGLIE

LA SPESA PER CONSUMI DELLE FAMIGLIE 8 luglio 2015 LA SPESA PER CONSUMI DELLE FAMIGLIE Anno 2014 Dopo due anni di calo, nel 2014 la spesa media mensile per famiglia in valori correnti risulta sostanzialmente stabile e pari a 2.488,50 euro

Dettagli

Ferroviario e dell Alta Velocità. Milano, 15 marzo 2014

Ferroviario e dell Alta Velocità. Milano, 15 marzo 2014 Lo sviluppo del Trasporto Ferroviario e dell Alta Velocità in Italia Milano, 15 marzo 2014 Lo sviluppo della mobilità in treno: i grandi corridoi europei La rete TEN (Trans European Network) gioca un ruolo

Dettagli

CATALOGO ATTIVITÀ DI ORIENTAMENTO A.A. 2014-15 Aggiornato al 09/04/2015

CATALOGO ATTIVITÀ DI ORIENTAMENTO A.A. 2014-15 Aggiornato al 09/04/2015 CATALOGO ATTIVITÀ DI ORIENTAMENTO A.A. 2014-15 Aggiornato al 09/04/2015 Il presente documento riporta l elenco delle iniziative di orientamento dedicate alle future matricole e agli insegnanti delle scuole

Dettagli

ANALISI DELL IMPORT/EXPORT EXTRA UE DEI PRINCIPALI PORTI ITALIANI. Anni 2009-2011. Ufficio Centrale Antifrode - Ufficio Studi economico-fiscali 1

ANALISI DELL IMPORT/EXPORT EXTRA UE DEI PRINCIPALI PORTI ITALIANI. Anni 2009-2011. Ufficio Centrale Antifrode - Ufficio Studi economico-fiscali 1 Analisi statistiche Giugno 2012 ANALISI DELL IMPORT/EXPORT EXTRA UE DEI PRINCIPALI PORTI ITALIANI Anni 2009-2011 Ufficio Centrale Antifrode - Ufficio Studi economico-fiscali 1 ANALISI DELL IMPORT/EXPORT

Dettagli

AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE

AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE CENTRO ASSISTENZA PRIMARIA PRESSO IL DISTRETTO DI CIVIDALE Dicembre 2014 1 Indice Premessa 1) La progettualità

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

ATTIVITÀ GRATUITE A BENEFICIO DI ALTRI

ATTIVITÀ GRATUITE A BENEFICIO DI ALTRI 23 luglio 2014 Anno 2013 ATTIVITÀ GRATUITE A BENEFICIO DI ALTRI Vengono diffusi oggi i risultati della prima rilevazione sul lavoro volontario, frutto della convenzione stipulata tra Istat, CSVnet (rete

Dettagli

Cosa sappiamo sui costi dell assistenza sanitaria agli immigrati?

Cosa sappiamo sui costi dell assistenza sanitaria agli immigrati? Cosa sappiamo sui costi dell assistenza sanitaria agli immigrati? Patrizia Carletti, Osservatorio sulle Diseguaglianze nella Salute / ARS Marche Giovanna Valentina De Giacomi, Ares 118 Lazio Norma Barbini,

Dettagli

Unione Province Italiane. Una proposta per il riassetto delle Province

Unione Province Italiane. Una proposta per il riassetto delle Province Unione Province Italiane Una proposta per il riassetto delle Province Assemblea Unione Province Italiane Roma - 06 dicembre 2011 A cura di: Prof. Lanfranco Senn Dott. Roberto Zucchetti Obiettivi dello

Dettagli

84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma

84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Franco Leccese 84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma Telefono 3461722196 Fax Email Nazionalità

Dettagli

FORMA.TEMP FONDO PER LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI IN SOMMINISTRAZIONE CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO

FORMA.TEMP FONDO PER LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI IN SOMMINISTRAZIONE CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO FORMA.TEMP FONDO PER LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI IN SOMMINISTRAZIONE CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO BANDO PUBBLICO N. 2 PER IL FINANZIAMENTO DI PERCORSI FORMATIVI INDIVIDUALI MEDIANTE ASSEGNAZIONE

Dettagli

Obiettivi Europa 2020 e Indicatori di Posizione della Sardegna e dell'italia Valori degli indicatori aggiornati all'ultimo anno disponibile

Obiettivi Europa 2020 e Indicatori di Posizione della Sardegna e dell'italia Valori degli indicatori aggiornati all'ultimo anno disponibile Obiettivi Europa 2020 e Indicatori di Posizione della e dell'italia Valori degli indicatori aggiornati all'ultimo anno disponibile Fonti: Eurostat - Regional statistic; Istat - Politiche di Sviluppo e

Dettagli

Tirocini a due anni di distanza dalle Linee-guida: primo bilancio

Tirocini a due anni di distanza dalle Linee-guida: primo bilancio Working Paper A s s o c i a z i o n e p e r g l i S t u d i I n t e r n a z i o n a l i e C o m p a r a t i s u l D i r i t t o d e l l a v o r o e s u l l e R e l a z i o n i i n d u s t r i a l i Tirocini

Dettagli

Roma, 4 novembre 2013. Sergio Bovenga - Presidente Co.Ge.A.P.S.

Roma, 4 novembre 2013. Sergio Bovenga - Presidente Co.Ge.A.P.S. Roma, 4 novembre 2013 Sergio Bovenga - Presidente Co.Ge.A.P.S. Attori della governance del sistema ECM Commissione Nazionale per la Formazione Continua Supporto amministrativo regionale Osservatorio Consulta

Dettagli

speciale Lordo Netto 2013 In vigore dal 1 gennaio 2013 (a cura di Gianfranco Serioli)

speciale Lordo Netto 2013 In vigore dal 1 gennaio 2013 (a cura di Gianfranco Serioli) 2013 Maggio Lordo Netto 2013 In vigore dal 1 gennaio 2013 (a cura di Gianfranco Serioli) Note introduttive Tabella Lordo Netto 2013 Il contributo di solidarietà Introdotto con il Dl n. 138/2011 (legge

Dettagli

Si terrà il 29. e 30 giugno. incremento. pediatrica. Diabetico. via Salvatore Puglisi, 15

Si terrà il 29. e 30 giugno. incremento. pediatrica. Diabetico. via Salvatore Puglisi, 15 Si terrà il 29 e 30 giugno 2015, presso la Sala Magna di Palazzo Chiaramonte Steri, il convegno dal titolo La Rete diabetologica pediatrica in Sicilia. Novità Organizzative e assistenziali: le nuove lineee

Dettagli

3. PROFESSIONI TECNICHE Classificazione ISTAT

3. PROFESSIONI TECNICHE Classificazione ISTAT 31 Professioni tecniche in campo scientifico, ingegneristico e della produzione 311 Tecnici delle scienze quantitative, fisiche e chimiche 3111. Tecnici fisici e geologici Rilevatore geologico Tecnico

Dettagli

Istruzioni per la compilazione

Istruzioni per la compilazione ARBITRO BANCARIO FINANZIARIO ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL RICORSO - RISOLUZIONE STRAGIUDIZIALE DELLE CONTROVERSIE RICORSO ALL ARBITRO BANCARIO FINANZIARIO Istruzioni per la compilazione ATTENZIONE:

Dettagli

CORSO SULLE STRATEGIE DI COMUNICAZIONE AUMENTATIVA E ALTERNATIVA: DAL GIOCO ALL AUSILIO

CORSO SULLE STRATEGIE DI COMUNICAZIONE AUMENTATIVA E ALTERNATIVA: DAL GIOCO ALL AUSILIO Rif. Organizzatore 8568-10035201 IN COLLABORAZIONE CON ISTITUTO «LEONARDA VACCARI» PER LA RIEDUCAZIONE DEI FANCIULLI MINORATI PSICO - FISICI CORSO ECM CORSO SULLE STRATEGIE DI COMUNICAZIONE AUMENTATIVA

Dettagli

Quante sono le matricole?

Quante sono le matricole? Matricole fuori corso laureati i numeri dell Universita Quante sono le matricole? Sono poco più di 307 mila i giovani che nell'anno accademico 2007/08 si sono iscritti per la prima volta all università,

Dettagli

Guida all accesso ai Corsi di Laurea Magistrale (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo

Guida all accesso ai Corsi di Laurea Magistrale (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo 1 2 Guida all accesso ai Corsi di Laurea (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo Anno Accademico 2014/2015 3 4 Concept and graphic design: Marketing e Fundraising

Dettagli

INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION SUL SERVIZIO DELL ASSISTENZA OSPEDALIERA DELLA ASP. Relazione Generale

INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION SUL SERVIZIO DELL ASSISTENZA OSPEDALIERA DELLA ASP. Relazione Generale SERVIZIO SANITARIO REGIONALE BASILICATA Azienda Sanitaria Locale di Potenza INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION SUL SERVIZIO DELL ASSISTENZA OSPEDALIERA DELLA ASP Relazione Generale A cura degli Uffici URP

Dettagli