ORDINE del GIORNO o m i s s i s - - -

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ORDINE del GIORNO - - - o m i s s i s - - -"

Transcript

1 DELIBERAZIONE N. 46/2015CA CONTRATTO DI MUTUO, CON ONERI A CARICO DELLO STATO, STIPULATO CON LA CASSA DEPOSITI E PRESTITI S.P.A. IN DATA 23/05/2012, REPERTORIO ROGITO 19688, E SUCCESSIVO ATTO AGGIUNTIVO DEL 15/04/2014, REPERTORIO N , DELL IMPORTO DI ,72 E DIRETTO AL FINANZIAMENTO DELL INTERVENTO DEL PIANO IRRIGUO NAZIONALE COMPLETAMENTO IMPIANTO PLUVIRRIGUO DEL CORRECCHIO (SETTORE SUD) COMUNE DI IMOLA P0328/P/1/PV : APPROVAZIONE ATTO AGGIUNTIVO PER RICOGNIZIONE DEL DEBITO. CONSORZIO DELLA BONIFICA RENANA B O L O G N A PROT. N VERBALE N. 65/CA ESTRATTO DAL VERBALE DELLA RIUNIONE DEL COMITATO AMMINISTRATIVO DEL 4 MARZO Oggi, il giorno mercoledì 4 marzo 2015, si è riunito presso la sede consorziale in Bologna, Via S. Stefano n. 56, il Comitato Amministrativo convocato con lettera raccomandata del 26 febbraio 2015, prot.n. 1480, per trattare il seguente: Dall'appello nominale risultano: ORDINE del GIORNO o m i s s i s TAMBURINI GIOVANNI Presidente PRESENTE 2. GRIMANDI ANDREA Vice Presidente Vicario PRESENTE 3. FERRO ANTONIO Vice Presidente ASSENTE 4. GABUSI ANDREA Componente Comitato PRESENTE 5. PELLEGRINI GIANLUCA PRESENTE Sono presenti il Presidente del Collegio dei Revisori dei Conti Luca Trambaiolo ed il Componente del suddetto Collegio Gian Luca Mattioli. Ha giustificato la propria assenza l altro Componente del Collegio Simona Gnudi. Partecipa all adunanza ai sensi dell art. 42, comma 1, dello Statuto consortile, il Direttore Generale Paolo Pini. Assistono alla riunione anche il Direttore dell Area Amministrativa Gabriele Rosa, il quale esercita le funzioni di Segretario e la Direttrice dell Area Tecnica Francesca Dallabetta. Alle ore 9.00 il Presidente, riconosciuta validamente costituita l adunanza ai sensi dell art. 31 dello Statuto vigente, la dichiara aperta. Indi il Presidente procede ad illustrare l Ordine del Giorno o m i s s i s - - -

2 DELIBERAZIONE N. 46/2015CA CONTRATTO DI MUTUO, CON ONERI A CARICO DELLO STATO, STIPULATO CON LA CASSA DEPOSITI E PRESTITI S.P.A. IN DATA 23/05/2012, REPERTORIO ROGITO 19688, E SUCCESSIVO ATTO AGGIUNTIVO DEL 15/04/2014, REPERTORIO N , DELL IMPORTO DI ,72 E DIRETTO AL FINANZIAMENTO DELL INTERVENTO DEL PIANO IRRIGUO NAZIONALE COMPLETAMENTO IMPIANTO PLUVIRRIGUO DEL CORRECCHIO (SETTORE SUD) COMUNE DI IMOLA P0328/P/1/PV : APPROVAZIONE ATTO AGGIUNTIVO PER RICOGNIZIONE DEL DEBITO. Premesso: IL COMITATO AMMINISTRATIVO - che il Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, con decreto n del 20/04/2007, approvava il progetto redatto dal Consorzio della Bonifica Renana relativo alla realizzazione dei lavori di completamento della rete di distribuzione primaria delle acque del C.E.R. per l alimentazione del settore sud dell impianto pluvirriguo Correcchio nel territorio del Comune di Imola - P0328/P, dell importo complessivo di ,00, prevedendo un iniziale finanziamento a carico dello Stato di ,00; - che il Consorzio ha indetto una procedura ristretta con importo a base di gara pari a ,40, avente ad oggetto l esecuzione dell intero progetto (Quadro economico generale da ,00) confidando di acquisire, in tempi relativamente brevi, la restante parte del finanziamento ( ,00); - che a seguito dell espletamento della gara d appalto, i lavori sono stati aggiudicati con deliberazione n. 51/2009, verb.n. 4/CP in data 17/11/2009, alla ditta C.E.S.I. Soc. Coop. con sede in Imola (BO) per un importo pari ad ,37 (ribasso del 33,03% pari ad ,07) e consegnati in via d urgenza con verbale di consegna parziale del 21/12/2009 nel rispetto del termine prescritto dal Decreto Ministeriale di approvazione (30/12/2009); - che il contratto d appalto è stato sottoscritto in data 02/03/2010, prot. n. 1234; - che il Consorzio, con lettera in data 16/04/2010, prot. n. 2345, ha richiesto l autorizzazione all utilizzo delle economie derivanti dal ribasso d asta per la realizzazione di opere di completamento, rilasciata dal Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali con nota del 18/05/2010 prot. n , per una quota massima del 30% pari ad ,74; - che con la stessa lettera prot. n del 18/05/2010, il Ministero comunicava che avrebbe rideterminato il quadro economico della perizia per un importo complessivo di ,28 di cui ,54 per il finanziamento dei lavori aggiudicati ed ,74 quale parte del ribasso di cui è stato autorizzato l utilizzo; - che la deliberazione CIPE n. 69 del 22/07/2010: Rimodulazione del programma di completamento del piano irriguo nazionale delle regioni centro settentrionali, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n. 294, in data 17/12/2010, ha previsto il finanziamento di ,00 per il Completamento impianto pluvirriguo del Correcchio (settore sud) Comune di Imola ; - che con nota del 28/07/2011, n , il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali ha autorizzato il Consorzio all espletamento delle procedure di affidamento per la contrazione di un contratto di mutuo dell importo massimo di ,00; 2

3 - che con nota n del 24/10/2011, il Ministero Politiche Agricole Alimentari e Forestali ha precisato che, avendo il Consorzio della Bonifica Renana già provveduto alla gara d appalto per l aggiudicazione della totalità dei lavori di realizzazione dell impianto pluvirriguo del Correcchio, lo stesso Consorzio era autorizzato a contrarre mutuo, con oneri a carico dello Stato, per l importo effettivamente occorrente al completamento delle opere; - che, tenuto conto del fatto che il quadro economico della perizia, rideterminato a seguito della gara d appalto, ammonta ad ,26 finanziati e che il finanziamento già assentito dallo Stato è pari ad ,54, la somma necessaria al completamento delle opere, su cui contrarre mutuo, risulta di ,72; - che con deliberazione n. 34/2011P, prot. n del 14/11/2011, ratificata dal Comitato Amministrativo con deliberazione n. 216/2011CA, verb. n. 15/CA del 23/11/2011, è stata indetta una procedura aperta, ai sensi dell art. 55 del D.lgs. 163/2006 e ss.mm.ii., per l aggiudicazione di un servizio di mutuo per un importo di ,72, con oneri a carico dello Stato, per il finanziamento dei lavori in oggetto; - che con deliberazione n. 3/2012P, prot. n. 855 del 14/02/2012, ratificata dal Comitato Amministrativo con deliberazione n. 26/2012CA verb. n. 19/CA del 28/02/2012, si è preso atto che la procedura aperta ai sensi dell art. 55 del D.lgs. 163/2006 e ss.mm.ii. è andata deserta e, conseguentemente, si è proceduto all indizione di una procedura negoziata ai sensi dell art. 57, comma 2, lettera a) del D.lgs. 163/2006 e ss.mm.ii. con richiesta ad almeno tre operatori del settore; - che con deliberazione n. 7/2012P, prot. n del 13/03/2012, si è proceduto all aggiudicazione definitiva del servizio di mutuo per un importo di ,72, con oneri a carico dello Stato, per il finanziamento dei lavori di completamento impianto pluvirriguo del Correcchio (settore sud) alla Cassa Depositi e Prestiti S.p.A. di Roma; - che in data 23/05/2012 con contratto a rogito Notaio Paolo Castellini in Roma ( repertorio 78209, rogito 19688), è stato stipulato con la Cassa Depositi e Prestiti il relativo contratto di mutuo dell importo di ,72 diretto al finanziamento dell intervento del Piano Irriguo Nazionale Completamento impianto pluvirriguo del Correcchio (settore sud) Comune di Imola; - che in data 04/11/2011 è stata redatta la perizia di variante e suppletiva in corso d opera relativa ai lavori di completamento della rete di distribuzione primaria delle acque del C.E.R. per l alimentazione del settore sud dell impianto pluvirriguo Correcchio nel territorio del Comune di Imola (BO) dell importo complessivo di ,00, approvata dal Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali con decreto n del 23/12/2011 e dal Comitato Amministrativo con deliberazione n. 44/2012CA, verb. n. 20/CA del 20/03/2012; - che il suddetto contratto di finanziamento prevedeva una durata del periodo di utilizzo del mutuo fino al 31/12/2013 intendendosi per periodo di utilizzo quello in cui vengono effettuate tutte le erogazioni del finanziamento; - che, a valere sul citato contratto di finanziamento, la Cassa Depositi e Prestiti ha erogato l'importo di ,36 nell'anno 2012 ed ,85 nell'anno 2013; - che con nota prot. n del 17/04/2013, e successiva nota prot. n del 10/09/2013, in atti rispettivamente ai nn e 6289 del protocollo consortile, il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, rilevato un disallineamento dei piani delle erogazioni assentiti rispetto ai programmi dei lavori approvati, ha invitato tutti i Consorzi beneficiari a trasmettere un nuovo piano di erogazione dei contributi che tenga conto dell anticipo già erogato, del termine di ultimazione lavori nonché delle previsioni del cronoprogramma; 3

4 - che il Consorzio, con nota in data 02/07/2013, prot. n. 4991, ha trasmesso il nuovo piano di erogazioni, che comporta una proroga del periodo di utilizzo al 31/12/2014, da sottoporre per l autorizzazione in tal senso all Istituto finanziatore e, conseguentemente, all autorizzazione del Ministero dell Economia e delle Finanze per la variazione del piano di utilizzo nonché per l'approvazione dello schema dell'atto aggiuntivo al contratto di finanziamento; - che con nota prot. n del 24/01/2014, in atti al n. 692 del protocollo consortile, il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali, a seguito del parere positivo del Ministero dell Economia e delle Finanze, ha approvato la richiesta di proroga e variazione del piano di utilizzo ed ha trasmesso lo schema di atto aggiuntivo al contratto di finanziamento; - che l'iter autorizzativo relativo alla prevista condivisione con l'istituto finanziatore della proroga del periodo di utilizzo, di cui all'art. 4 del contratto di mutuo in oggetto, si è concluso con esito positivo; - che il Comitato Amministrativo, con deliberazione n. 79/2014CA, verb. n. 51/CA del 31/03/2014, ha approvato lo schema dell'atto aggiuntivo al contratto di mutuo, con oneri a carico dello Stato, stipulato con la Cassa Depositi e Prestiti S.p.A. in data 23/05/2012, repertorio 78209, rogito 19688, Notaio Paolo Castellini in Roma, dell importo di ,72 diretto al finanziamento dell intervento del Piano Irriguo Nazionale Completamento impianto pluvirriguo del Correcchio (settore sud) Comune di Imola (P0328/P/1/PV) ; - che in data 15/04/2014 è stato sottoscritto il suddetto atto aggiuntivo (rep. n ); considerato: - che, a valere sul citato contratto di finanziamento, la Cassa Depositi e Prestiti ha erogato nell'anno 2014 gli importi di ,87 ed ,64 per complessivi ,51; - che è stata erogata la somma complessiva di ,72 prevista dal contratto di mutuo in oggetto; - che all'art. 2.2 del suddetto atto aggiuntivo al contratto di finanziamento è previsto che le parti si impegnino a stipulare, una volta completato l'utilizzo del finanziamento, entro il nuovo termine del 31/12/2014, un atto di ricognizione del debito che evidenzi gli importi erogati, gli interessi maturati e le rate semestrali corrisposte dal Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali, nonché le quote di contributo annuale destinate al rimborso del risultante debito residuo, che sarà erogato al tasso fisso secondo i criteri previsti all'articolo 3.5 del contratto di finanziamento, secondo un piano di ammortamento a rate costanti; - che il Consorzio, con lettera del 09/09/2014, prot. n. 7090, richiedeva alla Cassa Depositi e Prestiti la stipula dell'atto di ricognizione del debito; - che con lettera in data 24/10/2014 prot. n. U /14, in atti al n del protocollo consortile, la Cassa Depositi e Prestiti ha comunicato che successivamente al rimborso della rata semestrale in scadenza il 31/12/2014 da parte del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali a favore della Cassa Depositi e Prestiti si sarebbe provveduto alla suddetta stipula, in modo da darne riscontro nell'atto ricognitivo medesimo; - che la Cassa Depositi e Prestiti ha ora trasmesso lo schema dell'atto aggiuntivo per ricognizione di debito da perfezionare mediante rogito notarile; 4

5 dopo scambio di idee; presenti 4, votanti 4; a voti unanimi favorevoli, d e l i b e r a di approvare lo schema dell'atto aggiuntivo per ricognizione di debito relativo al contratto di mutuo, con oneri a carico dello Stato, stipulato con la Cassa Depositi e Prestiti S.p.A. in data 23/05/2012, repertorio 78209, rogito 19688, e successivo atto aggiuntivo del 15/04/2014, repertorio n , dell importo di ,72 diretto al finanziamento dell intervento del Piano Irriguo Nazionale Completamento impianto pluvirriguo del Correcchio (settore sud) Comune di Imola (P0328/P/1/PV), che si allega; di autorizzare il Presidente Giovanni Tamburini a sottoscrivere l'atto anzidetto, ai sensi dell'art. 32, comma 2 lettera b) del vigente Statuto consortile, apportando eventuali modifiche o integrazioni che si rendessero necessarie per la migliore definizione dell atto, fermo restando il contenuto sostanziale dello stesso; di dichiarare la presente deliberazione urgente ed immediatamente eseguibile e di pubblicarla all Albo consorziale per cinque giorni consecutivi entro i tre giorni immediatamente successivi a quello della sua adozione, a norma dell art. 45 dello Statuto. 5

6 A L L E G A T O alla delib. n. 46/2015CA verb. n. 65/CA del 4 marzo 2015 Repertorio Raccolta ATTO AGGIUNTIVO PER RICOGNIZIONE DI DEBITO CONTRATTO DI FINANZIAMENTO A ROGITO NOTAIO PAOLO CASTELLINI DEL 23 MAGGIO 2012 REP ROG (Posizione n ) TRA "Cassa depositi e prestiti società per azioni" E "Consorzio della Bonifica Renana" * * * * * REPUBBLICA ITALIANA * * * * * L'anno duemilaquindici il giorno undici del mese di marzo 11 marzo 2015 In Roma, in Viale Liegi n. 42. Innanzi a me Dottor Igor Genghini, Notaio in Roma con studio in Viale Liegi n. 42, iscritto nel Collegio dei Distretti Notarili Riuniti di Roma Velletri e Civitavecchia: SONO PRESENTI I SIGNORI - Luisa FORESTI, nata a Roma il 16 febbraio 1970, domiciliata per ragioni di ufficio in Roma, Via Goito n. 4, la quale dichiara di intervenire al presente atto nella sua qualità di procuratore speciale in rappresentanza della Cassa depositi e prestiti società per azioni con sede in Roma, Via Goito n. 4, capitale sociale Euro ,00 interamente versato, codice fiscale e numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Roma , partita I.V.A , Repertorio Economico Amministrativo n. RM , indirizzo PEC autorizzata all esercizio del credito ai sensi del decreto legge 30 6

7 settembre 2003 n. 269, convertito con modificazioni dalla legge 24 novembre 2003 n. 326 (di seguito più brevemente denominata anche "CDP S.p.A." o "Istituto finanziatore"), in virtù della procura rilasciata con atto a rogito del Notaio Paolo Castellini, notaio in Roma, in data 27 settembre 2011 Rep. n Racc. n , registrata all Agenzia delle Entrate di Roma 1 il 3 ottobre 2011 al n serie 1T - che in copia conforme trovasi allegata sotto la lettera "A" al mio precedente atto in data 25 giugno 2013, Rep. n Racc. n , registrato all Agenzia delle Entrate di Roma 5 il 9 luglio 2013 al numero serie 1T, procura conferita dal Dott. GIOVANNI GORNO TEMPINI nato a Brescia il 18 febbraio 1962, domiciliato per la carica in Roma, Via Goito n. 4, Amministratore Delegato della Società; procura che la comparente medesima dichiara essere tuttora valide e non revocate; - Giovanni TAMBURINI, nato a Bologna il 30 aprile 1961, domiciliato per la carica in Bologna, Via Santo Stefano n. 56, il quale dichiara di intervenire al presente atto nella sua qualità di Presidente e Legale Rappresentante del "Consorzio della Bonifica Renana" (istituito con L.R. Emilia Romagna n. 5 del 24 aprile 2009, e così denominato con deliberazione della Giunta regionale n del 27 luglio 2009, persona giuridica pubblica a struttura associativa ai sensi dell art. 12 della L.R. Emilia Romagna n. 42 del 2 agosto 1984 e s.m.i., dell art. 59 del R.D. 13 febbraio 1933 n. 215 e dell art. 862 del codice civile), con sede in Bologna, Via Santo Stefano n. 56, codice fiscale , PEC (di seguito anche denominato "Ente finanziato" o "Consorzio"), tale nominato dal Consiglio di Amministrazione del Consorzio con deliberazione n. 3/2011CDA del 4 febbraio 2011, che in copia conforme trovasi allegata sotto la lettera "B" del contratto di finanziamento a rogito atto del Notaio Paolo Castellini in Roma del 23 maggio 2012 Rep. n Rog. n , registrato all Agenzia delle Entrate Ufficio Territoriale di Roma 1 il 24 maggio 2012 n Serie 1T, il quale interviene al presente atto in forza dei poteri a lui spettanti, ai sensi dell'articolo 32 del vigente Statuto consortile (approvato con deliberazione della Giunta Regionale Emilia Romagna n del 20 settembre 2010); deliberazioni che il comparente medesimo dichiara essere tuttora valide, non revocate, esecutive e non opposte. Detti Comparenti, della cui identità personale, qualifica e poteri io Notaio sono certo, entrambi di seguito congiuntamente denominati anche Parti, 7

8 PREMESSO CHE a) con contratto a rogito Notaio Paolo Castellini, Notaio in Roma, del 23 maggio 2012, Rep , Rog , registrato all Agenzia delle Entrate Ufficio Territoriale di Roma 1 il 24 maggio 2012, al n , serie 1T, l Istituto finanziatore ha concesso al "Consorzio della Bonifica Renana" un finanziamento valutabile fino a Euro ,72 (duemilionicinquecentotrentacinquemilacentocinque virgola settantadue), da destinare alla realizzazione dell intervento di "Completamento impianto pluvirriguo del Correcchio (settore sud) Comune di Imola" (C.U.P. B23H ), in relazione all utilizzo dei contributi pluriennali assegnati dal CIPE con deliberazione n. 69 del 22 luglio 2010, come modificata dalla deliberazione n. 46 del 23 marzo 2012, a valere sulle risorse stanziate dall articolo 2, comma 133, della legge 24 dicembre 2007, n. 244 (nel seguito, il "Contratto di Finanziamento"); b) gli oneri di ammortamento del finanziamento sono a totale carico dello Stato a valere sui contributi pluriennali di Euro ,46 (trecentododicimilacinquecentoquarantanove virgola quarantasei) annui con decorrenza dal 2011 (duemilaundici) e fino al 2025 (duemilaventicinque), per complessivi Euro ,90 (quattromilioniseicentottantottomiladuecento- quarantuno virgola novanta) il cui utilizzo autorizzato con il decreto interministeriale del Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali di concerto con il Ministro dell economia e delle finanze prot. n del 25 febbraio 2011, come successivamente modificato con nota prot del 26 luglio 2011 del Ministero dell Economia e delle Finanze e con nota del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali prot del 16 maggio 2012 d intesa con il Ministero dell Economia e delle Finanze avviene mediante attualizzazione dei contributi fino all importo massimo valutabile ed effettivamente occorrente di Euro ,72 (duemilionicinquecentotrentacinquemilacentocinque virgola settantadue), come risulta dal Decreto del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali prot del 23 dicembre 2011, che trovasi allegato sotto la lettera "E" del contratto di finanziamento a rogito atto del Notaio Paolo 8

9 Castellini in Roma del 23 maggio 2012 Rep. n , Rog. n , registrato all Agenzia delle Entrate Ufficio Territoriale di Roma 1 il 24 maggio 2012 n Serie 1T; c) il suddetto Contratto di Finanziamento notificato, tra gli altri, al Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali in data 29 maggio 2012 prevedeva il termine del periodo di utilizzo entro il 2013 (duemilatredici), intendendosi per periodo di utilizzo quello in cui vengono effettuate tutte le erogazioni del finanziamento; d) con atto a mio rogito del 15 aprile 2014 Rep. n , Racc. n , registrato all Agenzia delle Entrate di Roma 5 in data 15 aprile 2014 al n serie 1T (nel seguito, l "Atto aggiuntivo al Contratto di Finanziamento") notificato, tra gli altri, al Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali in data 23 aprile 2014 le Parti hanno convenuto, a modifica di quanto previsto dal Contratto di Finanziamento, in linea con quanto indicato nell autorizzazione del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali d intesa con il Ministero dell Economia e delle Finanze, condiviso con l Istituto finanziatore, su richiesta dell Ente Finanziato, di prorogare la scadenza del periodo di utilizzo del Contratto di Finanziamento dal 31 (trentuno) dicembre 2013 al 31 (trentuno) dicembre 2014 (duemilaquattordici); e) all'articolo 2.2 del suddetto Atto aggiuntivo al Contratto di Finanziamento è previsto che le Parti si impegnino a stipulare, una volta completato l utilizzo del finanziamento, entro il nuovo termine del 31 (trentuno) dicembre 2014 (duemilaquattordici), un atto di ricognizione del debito che evidenzi gli importi erogati, gli interessi maturati e le rate semestrali corrisposte, nonché le quote di contributo annuale destinate al rimborso del risultante debito residuo, che sarà regolato al tasso fisso secondo i criteri previsti all articolo 3.5 del predetto Contratto di Finanziamento, secondo un piano di ammortamento a rate costanti; f) a valere sul Contratto di Finanziamento, il "Consorzio della bonifica Renana" ha chiesto alla "Cassa depositi e prestiti società per azioni" le seguenti erogazioni, che sono state effettuate nel rispetto dei termini, condizioni e modalità di cui all'articolo 2 del Contratto stesso, alla data a fianco di ciascuna indicata: 9

10 1)Euro ,36 (duecentonovantanovemilasettecentoventicinque virgola trentasei) in data 20 (venti) dicembre 2012 (duemiladodici); 2)Euro ,85 (ottocentottantottomilaottocentocinquantacinque virgola ottantacinque) in data 22 (ventidue) maggio 2013 (duemilatredici); 3)Euro ,87 (unmilioneduecentoseimilaottocento virgola ottantasette) in data 16 (sedici) maggio 2014 (duemilaquattordici); 4)Euro ,64 (centotrentanovemilasettecentoventitre virgola sessantaquattro) in data 26 (ventisei) settembre 2014 (duemilaquattordici); per complessivi Euro ,72 (duemilionicinquecentotrentacinquemila- centocinque virgola settantadue); g) a fronte delle erogazioni indicate nella precedente premessa, sono stati corrisposti dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali alla "Cassa depositi e prestiti società per azioni" i seguenti importi alle scadenze rispettivamente indicate: 1)Euro ,65 (settecentottantunomilatrecentosettantatre virgola sessantacinque) in data 30 (trenta) giugno 2013 (duemilatredici) di cui Euro ,78 (settecentosettantaquattromilacinquecentosessantadue virgola settantotto) per rimborso quota capitale ed Euro 6.810,87 (seimilaottocentodieci virgola ottantasette) per rimborso quota interessi; 2)Euro ,73 (centocinquantaseimiladuecentosettantaquattro virgola settanta- tre) in data 31 (trentuno) dicembre 2013 (duemilatredici) di cui Euro ,78 (centocinquantamilacinquecentottantotto virgola settantotto) per rimborso quota capitale ed Euro 5.685,95 (cinquemilaseicentottantacinque virgola novantacinque) per rimborso quota interessi; 3)Euro ,73 (centocinquantaseimiladuecentosettantaquattro virgola settanta- tre) in data 30 (trenta) giugno 2014 (duemilaquattordici) di cui Euro ,96 (centoquarantottomilaquattrocentosessantasei virgola novantasei) per rimborso quota capitale ed Euro 7.807,77 (settemilaottocentosette virgola settantasette) per rimborso quota interessi; 4)Euro ,73 (centocinquantaseimiladuecentosettantaquattro virgola settanta- tre) in data 31 10

11 (trentuno) dicembre 2014 (duemilaquattordici) di cui Euro ,01 (centotrentasettemilaquattrocentosette virgola zerouno) per rimborso quota capitale ed Euro ,72 (diciottomilaottocentosessantasette virgola settantadue) per rimborso quota interessi; per complessivi Euro ,84 (unmilioneduecentocinquantamilacentonovanta- sette virgola ottantaquattro) di cui Euro ,53 (unmilioneduecentoundici- milaventicinque virgola cinquantatre) per rimborso quota capitale ed Euro ,31 (trentanovemilacentosettantadue virgola trentuno) per rimborso quota interessi. Tali importi sono stati corrisposti a titolo di rimborso del capitale erogato e degli interessi maturati, calcolati secondo quanto riportato all articolo 3.2 del Contratto di Finanziamento; h) con nota prot del 9 settembre 2014, il "Consorzio della Bonifica Renana" comunicava alla "Cassa depositi e prestiti società per azioni" che l erogazione di Euro ,64 (centotrentanovemilasettecentoventitre virgola sessantaquattro) rappresentava l ultima erogazione avvenuta in data 26 settembre 2014 e, pertanto, richiedeva la stipula dell atto di ricognizione del debito; con nota prot. U /14 del 24 ottobre 2014 l Istituto finanziatore comunicava al Consorzio che successivamente al rimborso della rata semestrale in scadenza si sarebbe provveduto alla suddetta stipula, in modo da darne riscontro nell atto ricognitivo medesimo; note che si allegano in copia informatica al presente atto in un unico fascicolo sotto la lettera "A"; i) in seguito al rimborso della rata del 31 (trentuno) dicembre 2014 (duemilaquattordici) da parte del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali in favore della "Cassa depositi e prestiti società per azioni", il debito residuo in linea capitale risulta pari ad Euro ,19 (unmilionetrecentoventiquattromilaottanta virgola diciannove); l) il rimborso del suddetto importo di Euro ,19 (unmilionetrecentoventiquattromilaottanta virgola diciannove) viene regolato, secondo quanto stabilito all'articolo 3.5 del Contratto di Finanziamento, con decorrenza dal 1 (uno) gennaio 2015 (duemilaquindici) e fino al 31 (trentuno) dicembre 2025 (duemilaventicinque), al tasso fisso annuo del 3,525% (tre virgola cinquecentoventicinque per cento). Il suddetto tasso fisso è stato determinato in base al tasso per 11

12 operazioni di Interest Rate Swap (Euribor sei mesi versus tasso fisso) in Euro a 10 (dieci) anni, rilevato alle ore undici del giorno 25 settembre 2014 (giorno lavorativo bancario antecedente l'ultima erogazione), pari a 1,175% (uno virgola centosettantacinque per cento), aumentato di 2,350 (due virgola trecentocinquanta) punti percentuali su base annua. La rilevazione del suddetto tasso è stata effettuata alla pagina ISDAFIX2 del circuito Reuters, come risulta dal documento che si allega in copia informatica al presente atto sotto la lettera "B" [base calcolo: anno di 360 (trecentosessanta) giorni; mese di 30 (trenta) giorni divisore 360 (trecentosessanta)]; m) in relazione a tutto quanto specificato nelle precedenti premesse, le Parti intendono perfezionare il presente atto di ricognizione del debito; TUTTO CIO' PREMESSO tra le Parti si conviene e si stipula quanto segue: ARTICOLO Le premesse di cui sopra, come pure gli allegati, debbono ritenersi come parte integrante e sostanziale del presente atto. ARTICOLO "Cassa depositi e prestiti società per azioni" e "Consorzio della Bonifica Renana", in persona dei rispettivi rappresentanti, in relazione a quanto indicato nelle premesse del presente atto, prendono atto che: 1) il periodo di utilizzo di cui al Contratto di Finanziamento, come modificato dall Atto aggiuntivo al Contratto di Finanziamento medesimo, è scaduto il 31 (trentuno) dicembre 2014 (duemilaquattordici); 2) il residuo debito del finanziamento al termine di detto periodo di utilizzo è pari a Euro ,19 (unmilionetrecentoventiquattromilaottanta virgola diciannove). Tale residuo debito sarà rimborsato in 22 (ventidue) rate semestrali posticipate costanti, comprensive di capitale e interessi, alle scadenze del 30 (trenta) giugno e del 31 (trentuno) dicembre di ogni anno, a cominciare dal 30 (trenta) giugno 2015 (duemilaquindici) e fino al 31 (trentuno) dicembre

13 (duemilaventicinque), secondo il piano di ammortamento che si allega in copia informatica al presente atto sotto la lettera "C"; 3) l'ammontare di ciascuna rata di cui al suddetto piano di ammortamento è pari ad Euro ,43 (settantatremilacentoventotto virgola quarantatre) dal 30 (trenta) giugno 2015 al 31 (trentuno) dicembre 2025 (duemilaventicinque) quindi risulta di importo ricompreso negli stanziamenti di cui al punto b) delle premesse fino alla scadenza del finanziamento (31 dicembre 2025). ARTICOLO Le Parti confermano tutte le obbligazioni, patti, clausole e condizioni assunte con il Contratto di Finanziamento, come modificato dall Atto aggiuntivo al Contratto di Finanziamento medesimo, fatto salvo quanto specificato con il presente atto. ARTICOLO Le spese di stipula del presente atto e quelle inerenti e conseguenti, comprese quelle relative al rilascio delle copie autentiche occorrenti, nonché quelle di notifica, sono a carico dell Istituto finanziatore Il presente atto sarà notificato, a tutti gli effetti di legge, a cura di me Notaio per conto dell'istituto finanziatore, entro 30 (trenta) giorni dalla stipula del presente atto, al Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali e al Ministero dell Economia e delle Finanze Dipartimento del Tesoro (Direzione II e VI, Ufficio II), e Dipartimento della Ragioneria Generale dello Stato Ispettorato Generale per le Politiche di Bilancio Ufficio XVI (già Uffici XVIII e III), ai seguenti indirizzi: - Ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali Dipartimento delle politiche europee e internazionali e dello sviluppo rurale Direzione Generale dello sviluppo rurale DISR III - Bonifica, irrigazione, agricoltura e ambiente Via XX Settembre n. 20, Roma; - Ministero dell economia e delle finanze Dipartimento del Tesoro Direzione II, Via XX Settembre n. 97, Roma; - Ministero dell economia e delle finanze Dipartimento del Tesoro Direzione VI, Ufficio II, Via 13

14 XX Settembre n. 97, Roma; - Ministero dell economia e delle finanze Dipartimento della Ragioneria generale dello Stato - Ispettorato generale per le politiche di bilancio Ufficio XVI (già Uffici XVIII e III) Via XX Settembre n. 97, Roma Le copie munite della relata di notifica in originale dovranno essere trasmesse alla "Cassa depositi e prestiti società per azioni" Il presente atto è esente dall'imposta di registro e da ogni altro tributo o diritto ai sensi dell'articolo 5, comma 24, del decreto legge 30 settembre 2003, n. 269, convertito con modificazioni dalla legge 24 novembre 2003, n. 326, in quanto relativo ad un'operazione rientrante nell'ambito della gestione separata della "Cassa depositi e prestiti società per azioni", ai sensi dell'articolo 5, comma 7, lettera a) e comma 8 del citato articolo del decreto legge 30 settembre 2003, n. 269, convertito con modificazioni dalla legge 24 novembre 2003, n

15 - - - o m i s s i s Letto, confermato e sottoscritto. IL PRESIDENTE (Giovanni Tamburini) F.to Tamburini IL DIRETTORE AREA AMMINISTRATIVA Segretario (Gabriele Rosa) F.to Rosa 15

16 E' stata pubblicata all'albo consortile per cinque giorni consecutivi dal 7 marzo 2015 all'11 marzo Sede, 12 marzo 2015 IL VICE DIRETTORE AREA AMMINISTRATIVA (Davide Cestari) F.to Cestari E ' c o p i a c o n f o r m e a l l ' o r i g i n a l e a g l i a t t i. IL DIRETTORE AREA AMMINISTRATIVA Segretario (Gabriele Rosa) 16

CONSORZIO DELLA BONIFICA RENANA B O L O G N A PROT. N. 7033 DELIBERAZIONE N. 34/2011P

CONSORZIO DELLA BONIFICA RENANA B O L O G N A PROT. N. 7033 DELIBERAZIONE N. 34/2011P CONSORZIO DELLA BONIFICA RENANA B O L O G N A PROT. N. 7033 DELIBERAZIONE N. 34/2011P Oggetto: DETERMINAZIONE A CONTRARRE PER L AGGIUDICAZIONE DI UN SERVIZIO DI MUTUO, CON ONERI A CARICO DELLO STATO, PER

Dettagli

CONSORZIO DELLA BONIFICA RENANA B O L O G N A ESTRATTO DAL VERBALE DELLA RIUNIONE DEL COMITATO AMMINISTRATIVO DEL 12 FEBBRAIO 2015 - - -

CONSORZIO DELLA BONIFICA RENANA B O L O G N A ESTRATTO DAL VERBALE DELLA RIUNIONE DEL COMITATO AMMINISTRATIVO DEL 12 FEBBRAIO 2015 - - - DELIBERAZIONE N. 37/2015CA P0798-04/M APPROVAZIONE CERTIFICATO DI REGOLARE ESECUZIONE IN MERITO ALLA MANUTENZIONE TRATTO TORRENTE SILLARO A MONTE DELL'OPERA DI PRESA DEL CANALE DI MEDICINA IN COMUNE DI

Dettagli

CONSORZIO DELLA BONIFICA RENANA B O L O G N A ESTRATTO DAL VERBALE DELLA RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE PROVVISORIO DEL 2 MARZO 2010 - - -

CONSORZIO DELLA BONIFICA RENANA B O L O G N A ESTRATTO DAL VERBALE DELLA RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE PROVVISORIO DEL 2 MARZO 2010 - - - DELIBERAZIONE N. 64/2010 OGGETTO 7/D PRATICHE DELL AREA BONIFICA IN MONTAGNA. P.N. 0494/M - APPROVAZIONE CERTIFICATO DI REGOLARE ESECUZIONE LAVORI DI CONSOLIDAMENTO E RIPRISTINO DI UN AREA INTERESSATA

Dettagli

CONTRATTO DI MUTUO , Banca Istituto Finanziatore Ente

CONTRATTO DI MUTUO , Banca Istituto Finanziatore Ente CONTRATTO DI MUTUO Repertorio Raccolta REPUBBLICA ITALIANA L anno duemiladieci, oggi del mese di in Cagliari, Via innanzi a me dott. Notaio in sono comparsi da una parte: il Dott., nato a il domiciliato

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO DI MUTUO ******************************** REPUBBLICA ITALIANA

SCHEMA DI CONTRATTO DI MUTUO ******************************** REPUBBLICA ITALIANA SCHEMA DI CONTRATTO DI MUTUO Rep.N... ******************************** REPUBBLICA ITALIANA L anno, il giorno...del mese di... in... davanti a me Dr..., Notaio in..., iscritto presso il Collegio Notarile

Dettagli

COMUNE DI SANTA MARIA A VICO

COMUNE DI SANTA MARIA A VICO ORIGINALE COMUNE DI SANTA MARIA A VICO PROVINCIA DI CASERTA Data Delibera: 25/06/2014 N Delibera: 70 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Oggetto: ACCESSO AL FONDO DI LIQUIDITA' PER ASSICURARE

Dettagli

CONSORZIO DELLA BONIFICA RENANA B O L O G N A ESTRATTO DAL VERBALE DELLA RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE PROVVISORIO DEL 17 NOVEMBRE 2009

CONSORZIO DELLA BONIFICA RENANA B O L O G N A ESTRATTO DAL VERBALE DELLA RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE PROVVISORIO DEL 17 NOVEMBRE 2009 DELIBERAZIONE N. 43/2009 OGGETTO 5 ADOZIONE E PRIMA APPLICAZIONE DELLE TIPOLOGIE DI CONCESSIONI AMMINISTRATIVE E DEI RELATIVI CANONI, DEI CRITERI TECNICI E OPERATIVI, NONCHÉ DELLE REGOLE AMMINISTRATIVE.

Dettagli

(Trattamento tributario per imposta di bollo e registro in esenzione ai sensi dell'art. 15 e seguenti del D.P.R. 29 settembre 1973 n.

(Trattamento tributario per imposta di bollo e registro in esenzione ai sensi dell'art. 15 e seguenti del D.P.R. 29 settembre 1973 n. (Trattamento tributario per imposta di bollo e registro in esenzione ai sensi dell'art. 15 e seguenti del D.P.R. 29 settembre 1973 n. 601) CONTRATTO DI MUTUO REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemila.., oggi...

Dettagli

C O M U N E D I C U R I N G A

C O M U N E D I C U R I N G A C O M U N E D I C U R I N G A (Provincia di Catanzaro) R.G. n. 277 del 01/07/2014 AREA FINANZIARIA DETERMINAZIONE N. 19 del 30.06.2014 OGGETTO : Anticipazioni di liquidità, ai sensi dell art. 13, comma

Dettagli

OGGETTO: RAGIONERIA - RIMODULAZIONE DEL DEBITO PER MUTUI CONTRATTI CON LA CASSA DEPOSITI E PRESTITI -ANNO 2015

OGGETTO: RAGIONERIA - RIMODULAZIONE DEL DEBITO PER MUTUI CONTRATTI CON LA CASSA DEPOSITI E PRESTITI -ANNO 2015 C I T T À DI B I E L L A ORIGINALE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 156 DEL 18.05.2015 OGGETTO: RAGIONERIA - RIMODULAZIONE DEL DEBITO PER MUTUI CONTRATTI CON LA CASSA DEPOSITI E PRESTITI -ANNO 2015

Dettagli

COMUNE DI CAMPAGNANO DI ROMA

COMUNE DI CAMPAGNANO DI ROMA COMUNE DI CAMPAGNANO DI ROMA PROVINCIA DI ROMA Tel. 06-9015601 Fax. 06-9041991 Piazza C. Leonelli n 15 C.A.P. 00063 www.comunecampagnano.it DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COPIA N. 70 del Reg. Data:

Dettagli

Studio Notarile Dott. Stefano Ferretti Via de' Carbonesi n.11 40123 Bologna Tel:051 6440475 Fax: 051 3391481

Studio Notarile Dott. Stefano Ferretti Via de' Carbonesi n.11 40123 Bologna Tel:051 6440475 Fax: 051 3391481 Repertorio n 20.329 Raccolta n 5.998 DETERMINAZIONE DI CONSIGLIERE DELEGATO DELLA SOCIETA' "I.M.A. INDUSTRIA MACCHINE AUTOMATICHE S.p.A." società quotata REPUBBLICA ITALIANA Il giorno sei maggio duemilaquattordici

Dettagli

C O M U N E D I S A S S O M A R C O N I PROVINCIA DI BOLOGNA ESTRATTO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 75 DEL 20/11/2013

C O M U N E D I S A S S O M A R C O N I PROVINCIA DI BOLOGNA ESTRATTO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 75 DEL 20/11/2013 C O M U N E D I S A S S O M A R C O N I PROVINCIA DI BOLOGNA ESTRATTO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 75 DEL 20/11/2013 OGGETTO: APPROVAZIONE CONVENZIONE TRA CONSORZIO DELLA BONIFICA RENANA

Dettagli

CITTÀ DI MORBEGNO PROVINCIA DI SONDRIO

CITTÀ DI MORBEGNO PROVINCIA DI SONDRIO CITTÀ DI MORBEGNO PROVINCIA DI SONDRIO N 338 N 31035 di prot. DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Oggetto : ATTRIBUZIONE A BANCA OPI S.p.A. DELL INCARICO DI COLLOCAMENTO DI UN PRESTITO OBBLIGAZIONARIO

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Articolo 1) - OGGETTO DEL CONTRATTO Costituisce oggetto del presente capitolato speciale d appalto pubblico mediante procedura aperta per l accensione di un finanziamento

Dettagli

Condizioni generali di contratto di prestito di scopo ordinario a tasso fisso a carico di ente locale per debiti fuori bilancio codice 01/08.

Condizioni generali di contratto di prestito di scopo ordinario a tasso fisso a carico di ente locale per debiti fuori bilancio codice 01/08. ALLEGATO AL CONTRATTO DI PRESTITO CONDIZIONI GENERALI DEI PRESTITI CONCESSI DALLA CASSA DEPOSITI E PRESTITI SOCIETA PER AZIONI Articolo 1 Condizioni generali e definizioni 1. Le presenti condizioni generali

Dettagli

ARPAB AGENZIA PER LA PROTEZIONE AMBIENTALE DELLA BASILICATA - POTENZA OGGETTO: CONTRATTO DI MUTUO DI COMPLESSIVI

ARPAB AGENZIA PER LA PROTEZIONE AMBIENTALE DELLA BASILICATA - POTENZA OGGETTO: CONTRATTO DI MUTUO DI COMPLESSIVI ALLEGATO E 1 ARPAB AGENZIA PER LA PROTEZIONE AMBIENTALE DELLA BASILICATA - POTENZA OGGETTO: CONTRATTO DI MUTUO DI COMPLESSIVI 4.000.00,00 PER L ACQUISTO DI UN IMMOBILE DA DESTINARSI A SEDE DEL DIPARTIMENTO

Dettagli

MINUTA DI CONTRATTO DI MUTUO REPUBBLICA ITALIANA ALLEGATO B

MINUTA DI CONTRATTO DI MUTUO REPUBBLICA ITALIANA ALLEGATO B CONTRATTO DI MUTUO OPERE PUBBLICHE ai sensi dell art. 42 del D.Lgs. 1/9/1993 n. 385 (T.U. Leggi in materia bancaria e creditizia) per 000.000,00 (durata ammortamento anni 00) MINUTA DI CONTRATTO DI MUTUO

Dettagli

COMUNITA' MONTANA DELL'APPENNINO MODENA EST Via M. Tesi n. 1209-41059 Zocca MO *********

COMUNITA' MONTANA DELL'APPENNINO MODENA EST Via M. Tesi n. 1209-41059 Zocca MO ********* COMUNITA' MONTANA DELL'APPENNINO MODENA EST Via M. Tesi n. 1209-41059 Zocca MO ********* VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO NELL ESERCIZIO DELLE FUNZIONI DEL CONSIGLIO N. 6 DEL 07/06/06

Dettagli

Condizioni generali di contratto di prestito di scopo ordinario a tasso fisso a carico di ente locale codice 01/01.02

Condizioni generali di contratto di prestito di scopo ordinario a tasso fisso a carico di ente locale codice 01/01.02 ALLEGATO AL CONTRATTO DI PRESTITO CONDIZIONI GENERALI DEI PRESTITI CONCESSI DALLA CASSA DEPOSITI E PRESTITI SOCIETA PER AZIONI Articolo 1 Condizioni generali e definizioni 1. Le presenti condizioni generali

Dettagli

Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA

Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE N. 68 del 22.05.2014 OGGETTO: Disposizioni urgenti per il pagamento dei debiti scaduti della Pubblica Amministrazione,

Dettagli

CAPITOLATO PER PROVVISTA DI FONDI PER IL TRIENNIO 2006/2008 PER IL FINANZIAMENTO DI OPERE PUBBLICHE E SPESE DI INVESTIMENTO.

CAPITOLATO PER PROVVISTA DI FONDI PER IL TRIENNIO 2006/2008 PER IL FINANZIAMENTO DI OPERE PUBBLICHE E SPESE DI INVESTIMENTO. Provincia di Pistoia Ufficio del Ragioniere Capo Servizio Bilancio e Servizi Informatici Piazza San Leone 1, 51100 Pistoia tel. 0573/374227-0573/374249, fax 0573/374570 e mail v.evangelisti@provincia.pistoia.it

Dettagli

C O MUNE DI PANTELLERIA Provincia di Trapani

C O MUNE DI PANTELLERIA Provincia di Trapani C O MUNE DI PANTELLERIA Provincia di Trapani COPIA DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 142 del Reg. DATA: 21/11/2012 OGGETTO: Estinzione anticipata mutui contratti con la cassa depositi e prestiti.

Dettagli

COMUNE DI QUART. Determinazione del SEGRETARIO COMUNALE RINEGOZIAZIONE MUTUI CASSA DEPOSITI E PRESTITI: DETERMINAZIONE A CONTRARRE.

COMUNE DI QUART. Determinazione del SEGRETARIO COMUNALE RINEGOZIAZIONE MUTUI CASSA DEPOSITI E PRESTITI: DETERMINAZIONE A CONTRARRE. C O P I A COMUNE DI QUART Determinazione del SEGRETARIO COMUNALE N. 141 OGGETTO : RINEGOZIAZIONE MUTUI CASSA DEPOSITI E PRESTITI: DETERMINAZIONE A CONTRARRE. L anno duemilaquattordici addì venticinque

Dettagli

VISTI i piani di erogazione e degli interventi predisposti dalle singole regioni allegati al presente decreto;

VISTI i piani di erogazione e degli interventi predisposti dalle singole regioni allegati al presente decreto; VISTO il decreto-legge 12 settembre 2013, n. 104, convertito, con modificazioni, dalla legge 8 novembre 2013, n. 128, recante misure urgenti in materia di istruzione, università e ricerca (di seguito,

Dettagli

N. 20737 di Repertorio N. 11860 di Raccolta EMISSIONE DI PRESTITO OBBLIGAZIONARIO REPUBBLICA ITALIANA 20 aprile 2011 L'anno duemilaundici, il giorno

N. 20737 di Repertorio N. 11860 di Raccolta EMISSIONE DI PRESTITO OBBLIGAZIONARIO REPUBBLICA ITALIANA 20 aprile 2011 L'anno duemilaundici, il giorno N. 20737 di Repertorio N. 11860 di Raccolta EMISSIONE DI PRESTITO OBBLIGAZIONARIO REPUBBLICA ITALIANA 20 aprile 2011 L'anno duemilaundici, il giorno venti del mese di aprile, In Basiglio - Milano 3, Via

Dettagli

e BSEC ~-:--r-==--- '-'~~'lta' ÌiìitM'~ Provincia Regionale di Trapani COPIA

e BSEC ~-:--r-==--- '-'~~'lta' ÌiìitM'~ Provincia Regionale di Trapani COPIA c: 't/ ". e BSEC ~-:--r-==--- '-'~~'lta' ÌiìitM'~ CITTÀ DI SALEMI BDL1r~ Provincia Regionale di Trapani COPIA DELIBERAZIONE DELLA COMMISSIONE STRAORDINARIA adottata con i poteri della Giunta Comunale NUMERO:

Dettagli

ISTITUTO PER IL CREDITO SPORTIVO CONTRATTO DI MUTUO A TASSO FISSO GARANTITO CON FIDEIUSSIONE REPUBBLICA ITALIANA

ISTITUTO PER IL CREDITO SPORTIVO CONTRATTO DI MUTUO A TASSO FISSO GARANTITO CON FIDEIUSSIONE REPUBBLICA ITALIANA ISTITUTO PER IL CREDITO SPORTIVO CONTRATTO DI MUTUO A TASSO FISSO GARANTITO CON FIDEIUSSIONE REPUBBLICA ITALIANA L anno ( ), il giorno il mese di in Roma, Via G. Vico n. 5, presso i locali dell Istituto

Dettagli

COMUNE DI MASAINAS PROVINCIA DI CARBONIA-IGLESIAS

COMUNE DI MASAINAS PROVINCIA DI CARBONIA-IGLESIAS COMUNE DI MASAINAS PROVINCIA DI CARBONIA-IGLESIAS C O P I A DETERMINAZIONE N. 430 Area Tecnica Registro Settore: 448 Data: 14/08/2015 Servizio: Ufficio Tecnico DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SETTORE

Dettagli

& A s s o c i a t i ATTO. 18 ottobre 2012 REP. N. 21.863/12.664 NOTAIO MARIO NOTARI

& A s s o c i a t i ATTO. 18 ottobre 2012 REP. N. 21.863/12.664 NOTAIO MARIO NOTARI & A s s o c i a t i!" #$!"" ATTO 18 ottobre 2012 REP. N. 21.863/12.664 NOTAIO MARIO NOTARI N. 21863 di Repertorio N. 12664 di Raccolta MODIFICA DI EMISSIONE DI PRESTITO OBBLIGAZIONARIO REPUBBLICA ITALIANA

Dettagli

C O P I A DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

C O P I A DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE C O P I A DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 9 del 29.01.2014 OGGETTO: Autorizzazione all'attuale dirigente del Settore Finanziario alla predisposizione di delegazione di pagamento di prestito oggetto

Dettagli

COMUNE DI AURANO (Provincia del Verbano Cusio Ossola)

COMUNE DI AURANO (Provincia del Verbano Cusio Ossola) COMUNE DI AURANO (Provincia del Verbano Cusio Ossola) VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE NUMERO: 10 DATA: 5/3/2013 OGGETTO: APPROVAZIONE PROGETTO ESECUTIVO DEI LAVORI DI MANUTEN- ZIONE STRAORDINARIA

Dettagli

COMUNE DI PALOMONTE PROVINCIA DI SALERNO

COMUNE DI PALOMONTE PROVINCIA DI SALERNO COMUNE DI PALOMONTE PROVINCIA DI SALERNO N. 93 del 22/10/2014 Copia Verbale di Deliberazione di Giunta Comunale Oggetto: ART. 32, D.L. 24 APRILE, N. 66 E DEL DECRETO DEL MEF DEL 17 LUGLI 2014. ANTICIPAZIONE

Dettagli

COMUNE DI CIVITACAMPOMARANO (Provincia di Campobasso)

COMUNE DI CIVITACAMPOMARANO (Provincia di Campobasso) COMUNE DI CIVITACAMPOMARANO (Provincia di Campobasso) DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE N 5 DEL 20/06/2005 N 5 DEL REGISTRO DELIBERAZIONI N DI PROT. VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE SESSIONE

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. Pierazzi Elio SINDACO Presente Marcolini Riccardo ASSESSORE Presente Brivio Lara ASSESSORE Presente

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. Pierazzi Elio SINDACO Presente Marcolini Riccardo ASSESSORE Presente Brivio Lara ASSESSORE Presente DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI FRASSINORO PROVINCIA DI MODENA C O P I A Comunicata ai Capigruppo Consiliari ai sensi dell'art. 125 D.Lgs. 267/2000 il 18/11/2015 Nr. Prot. 6912 Affissa all'albo

Dettagli

COMUNE DI TERNO D ISOLA PROVINCIA DI BERGAMO

COMUNE DI TERNO D ISOLA PROVINCIA DI BERGAMO COMUNE DI TERNO D ISOLA PROVINCIA DI BERGAMO VERBALE N. 46 DEL 15.11.2012 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Adunanza di prima convocazione - seduta pubblica COPIA OGGETTO: ESTINZIONE ANTICIPATA

Dettagli

DELLA GIUNTA COMUNALE

DELLA GIUNTA COMUNALE ORIGINALE COMUNE DI FAUGLIA Provincia di Pisa VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N.75 25.05.2013 OGGETTO: ANTICIPAZIONE DI LIQUIDITA' AI SENSI DELL'ARTICOLO 1, COMMA 13 DEL D.L. 08.04.2013,

Dettagli

COMUNE DI QUART REGIONE AUTONOMA DELLA VALLE D'AOSTA. Deliberazione del Consiglio Comunale N. 47

COMUNE DI QUART REGIONE AUTONOMA DELLA VALLE D'AOSTA. Deliberazione del Consiglio Comunale N. 47 C O P I A COMUNE DI QUART REGIONE AUTONOMA DELLA VALLE D'AOSTA Deliberazione del Consiglio Comunale N. 47 OGGETTO: RINEGOZIAZIONE MUTUI CASSA DEPOSITI E PRESTITI. L anno duemilaquattordici addì ventiquattro

Dettagli

OGGETTO: D. Legge 24 giugno 2014 n. 90 convertito in Legge 114/2014. Presa d'atto modalità di ripartizione dei diritti di rogito

OGGETTO: D. Legge 24 giugno 2014 n. 90 convertito in Legge 114/2014. Presa d'atto modalità di ripartizione dei diritti di rogito COMUNE DI ALEZIO Provincia di LECCE COPIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 129 Del 22/12/2014 OGGETTO: D. Legge 24 giugno 2014 n. 90 convertito in Legge 114/2014. Presa d'atto modalità di ripartizione

Dettagli

& A s s o c i a t i ATTO. 1 ottobre 2012 REP. N. 63.911/10.524 NOTAIO FILIPPO ZABBAN

& A s s o c i a t i ATTO. 1 ottobre 2012 REP. N. 63.911/10.524 NOTAIO FILIPPO ZABBAN & A s s o c i a t i!" #$!"" ATTO 1 ottobre 2012 REP. N. 63.911/10.524 NOTAIO FILIPPO ZABBAN N. 63911 di Repertorio N. 10524 di Raccolta EMISSIONE DI PRESTITO OBBLIGAZIONARIO REPUBBLICA ITALIANA 1 ottobre

Dettagli

COMUNE DI FINALE EMILIA

COMUNE DI FINALE EMILIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI FINALE EMILIA PROVINCIA DI MODENA C O P I A AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO. APPROVAZIONE CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO.

Dettagli

CONTRATTO DI MUTUO. il Comune/Provincia di

CONTRATTO DI MUTUO. il Comune/Provincia di CONTRATTO DI MUTUO Con il presente atto redatto in tre originali, tra l Istituto per il Credito Sportivo, Ente Pubblico Economico con sede legale in Roma Via G. Vico, n. 5, costituito con legge 24 dicembre

Dettagli

COMUNE DI BRISSAGO VALTRAVAGLIA

COMUNE DI BRISSAGO VALTRAVAGLIA CODICE ENTE 012022 COPIA ALBO ON LINE COMUNE DI BRISSAGO VALTRAVAGLIA PROVINCIA DI VARESE Via Bernardino Luini n. 6; C.A.P. 21030; TEL.: 0332 575103 -FAX: 0332576443 E-MAIL: combrissago@comune.brissago-valtravaglia.va.it

Dettagli

copia n 146 del 16.05.2013

copia n 146 del 16.05.2013 CITTÀ DI AGROPOLI (Provincia di Salerno) DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE copia n 146 del 16.05.2013 OGGETTO : ACCESSO AL FONDO DI LIQUIDITA PER ASSICURARE IL PAGAMENTO DEI DEBITI DEGLI ENTI LOCALI

Dettagli

COMUNE DI OLCENENGO. Provincia di Vercelli. VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 12 del 26/05/2015

COMUNE DI OLCENENGO. Provincia di Vercelli. VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 12 del 26/05/2015 COPIA COMUNE DI OLCENENGO Provincia di Vercelli VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 12 del 26/05/2015 OGGETTO: RINEGOZIAZIONE MUTUI CASSA DEPOSITI E PRESTITI L anno DUEMILAQUINDICI addì

Dettagli

APERTA PER L INDIVIDUAZIONE DELLA BANCA AFFIDATARIA DEL SERVIZIO DI EROGAZIONE DI N. 2 MUTUI PASSIVI

APERTA PER L INDIVIDUAZIONE DELLA BANCA AFFIDATARIA DEL SERVIZIO DI EROGAZIONE DI N. 2 MUTUI PASSIVI CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO e schema di contratto PROCEDURA APERTA PER L INDIVIDUAZIONE DELLA BANCA AFFIDATARIA DEL SERVIZIO DI EROGAZIONE DI N. 2 MUTUI PASSIVI 1. Il Comune di Meana Sardo, tramite

Dettagli

Cassa depositi e prestiti società per azioni CIRCOLARE N. 1260

Cassa depositi e prestiti società per azioni CIRCOLARE N. 1260 Cassa depositi e prestiti società per azioni Roma, 13 giugno 2005 CIRCOLARE N. 1260 Oggetto: Pubblicazione delle condizioni generali di contratto di prestito di scopo in base a legge speciale a tasso fisso

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO IMMEDIATAMENTE ESEGUIBILE Deliberazione n. 9 del 19/01/2015 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO MODIFICA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 224 DEL 10 NOVEMBRE 2014 LOCAZIONE AREA

Dettagli

MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE

MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE DECRETO 23 febbraio 2015 Modalita' di utilizzo delle risorse non utilizzate del Fondo rotativo per il sostegno alle imprese e gli investimenti di ricerca e riparto

Dettagli

Allegato A al D.D.G. n 4186 /2014

Allegato A al D.D.G. n 4186 /2014 Allegato A al D.D.G. n 4186 /2014 REPUBBLICA ITALIANA REGIONE SICILIANA ASSESSORATO REGIONALE DELL'AGRICOLTURA, DELLO SVILUPPO RURALE E DELLA PESCA MEDITERRANEA - DIPARTIMENTO REGIONALE DELL'AGRICOLTURA

Dettagli

Verbale di deliberazione della Giunta Comunale

Verbale di deliberazione della Giunta Comunale C O M U N E D I A L A (Provincia di Trento) N. 078 Registro delibere Verbale di deliberazione della Giunta Comunale OGGETTO: Autorizzazione estinzione anticipata mutui L'anno duemilaquindici, addì ventuno

Dettagli

CODICE ENTE 10301 DELIBERAZIONE N 54 del 09/12/2011 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

CODICE ENTE 10301 DELIBERAZIONE N 54 del 09/12/2011 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI CEVO PROVINCIA DI BRESCIA COPIA CODICE ENTE 10301 DELIBERAZIONE N 54 del 09/12/2011 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: LAVORI DI REALIZZAZIONE TRE IMPIANTI FOTOVOLTAICI SUI

Dettagli

DECRETO 22 febbraio 2013, n. 37

DECRETO 22 febbraio 2013, n. 37 DECRETO 22 febbraio 2013, n. 37 Regolamento recante modifiche al decreto 21 giugno 2010, n. 132 concernente norme di attuazione del Fondo di solidarieta' per i mutui per l'acquisto della prima casa, ai

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 86/2012 della GIUNTA MUNICIPALE del 20/11/2012

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 86/2012 della GIUNTA MUNICIPALE del 20/11/2012 ORIGINALE COMUNE DI REVO Provincia di Trento VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 86/2012 della GIUNTA MUNICIPALE del 20/11/2012 OGGETTO: ASSUNZIONE CON IL CONSORZIO B.I.M. ADIGE DI TRENTO DI UN MUTUO DI EURO 900.000,00

Dettagli

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO FINANZIARIO

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO FINANZIARIO N 60 RAG. Del 29.12.2010 COMUNE DI FEROLETO DELLA CHIESA Provincia di Reggio Calabria DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO FINANZIARIO Rag. Antonia Zappia OGGETTO: Rettifica determina n. 55 del

Dettagli

COMUNE DI SEMPRONIANO (Provincia di Grosseto)

COMUNE DI SEMPRONIANO (Provincia di Grosseto) COMUNE DI SEMPRONIANO (Provincia di Grosseto) COPIA Verbale di deliberazione CONSIGLIO COMUNALE Delibera n. 27 del 20/11/2014 Oggetto: RINEGOZIAZIONE DEI PRESTITI CONCESSI DALLA CASSA DEPOSITI E PRESTITI

Dettagli

Direzione Finanza 2015 06779/024 Area Bilancio Ufficio Finanziamenti CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

Direzione Finanza 2015 06779/024 Area Bilancio Ufficio Finanziamenti CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Direzione Finanza 2015 06779/024 Area Bilancio Ufficio Finanziamenti CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. Cronologico 86 approvata il 9 dicembre 2015 DETERMINAZIONE: MUTUO DI EURO 688.990,96

Dettagli

COMUNE DI CASTELL ARQUATO. Provincia di Piacenza VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

COMUNE DI CASTELL ARQUATO. Provincia di Piacenza VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 145 REGISTRO DELIBERAZIONI COMUNE DI CASTELL ARQUATO Provincia di Piacenza.. VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE... OGGETTO: ALIENAZIONE DI PARTE DEI TERRENI DEL PODERE CAOLZIO MEDIANTE ASTA

Dettagli

COMUNE DI CAVIZZANA PROVINCIA DI TRENTO. VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 83 della Giunta Comunale

COMUNE DI CAVIZZANA PROVINCIA DI TRENTO. VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 83 della Giunta Comunale COMUNE DI CAVIZZANA PROVINCIA DI TRENTO VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 83 della Giunta Comunale OGGETTO: ADESIONE ALLA POLIZZA ASSICURATIVA IN CONVENZIONE POLIZZA RESPONSABILITÀ CIVILE PATRIMONIALE DEGLI

Dettagli

COMUNE DI TERNO D ISOLA PROVINCIA DI BERGAMO

COMUNE DI TERNO D ISOLA PROVINCIA DI BERGAMO COMUNE DI TERNO D ISOLA PROVINCIA DI BERGAMO COPIA VERBALE N. 47 DEL 18.10.2011 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Adunanza di prima convocazione - seduta pubblica OGGETTO: ESTINZIONE ANTICIPATA

Dettagli

N. 12.342 di Repertorio N. 4.084 di Raccolta VERBALE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA

N. 12.342 di Repertorio N. 4.084 di Raccolta VERBALE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA - 1 - N. 12.342 di Repertorio N. 4.084 di Raccolta VERBALE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno 2015 (duemilaquindici) il giorno 22 (ventidue) REGISTRATO ALL'AGENZIA DELLE ENTRATE

Dettagli

PROVINCIA DI FIRENZE

PROVINCIA DI FIRENZE Repertorio n. Fasc. n. /2008 PROVINCIA DI FIRENZE Contratto di appalto per l esecuzione dei lavori di CIG: REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilatredici (2013) addí () del mese di, in Firenze, in una sala

Dettagli

Foglio informativo n. 405/002. Finanziamenti. Mutui a Enti Locali.

Foglio informativo n. 405/002. Finanziamenti. Mutui a Enti Locali. Informazioni sulla banca. Foglio informativo n. 405/002. Finanziamenti. Mutui a Enti Locali. Intesa Sanpaolo S.p.A. Sede legale e amministrativa: Piazza San Carlo 156-10121 Torino. Tel.: 800.303.306 (Privati),

Dettagli

PROVINCIA DI PRATO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL AREA: Area Risorse Umane e Finanziarie e Affari Generali.

PROVINCIA DI PRATO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL AREA: Area Risorse Umane e Finanziarie e Affari Generali. Registro generale n. 3335 del 27/11/2015 Determina di liquidazione di spesa DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL AREA: Area Risorse Umane e Finanziarie e Affari Generali Servizio di Staff Oggetto mutuo

Dettagli

COMUNE DI RIO MARINA PROVINCIA DI LIVORNO

COMUNE DI RIO MARINA PROVINCIA DI LIVORNO COMUNE DI RIO MARINA PROVINCIA DI LIVORNO PIAZZA SALVO D'ACQUISTO, 7-57038 - RIO MARINA (LI) C.F. 82001270493 - P.I. 00418180493 TEL 0565/925511 - FA 0565/925536 www.comuneriomarina.li.it Verbale di deliberazione

Dettagli

COMUNE DI CUMIGNANO SUL NAVIGLIO

COMUNE DI CUMIGNANO SUL NAVIGLIO COMUNE DI CUMIGNANO SUL NAVIGLIO PROVINCIA DI CREMONA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 37 Cod. Ente 10742 Trasmessa ai/capigruppo Consiliari Il 26.10.2011 prot. 1572 OGGETTO : PRESA D

Dettagli

Allegato alla deliberazione di G.C. n. 128 dell 11 settembre 2013

Allegato alla deliberazione di G.C. n. 128 dell 11 settembre 2013 COMUNE DI MOGGIO UDINESE Provincia di Udine Rep. n. /13 ADDENDUM ALL ATTO AGGIUNTIVO E DI CHIARIMENTO DELLA CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI MOGGIO UDINESE E L AMGA AZIENDA MULTISERVIZI S.p.A., PER LA CONCESSIONE

Dettagli

COMUNE DI MONTAGNAREALE Provincia di Messina

COMUNE DI MONTAGNAREALE Provincia di Messina COMUNE DI MONTAGNAREALE Provincia di Messina ORIGINALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE Delibera n. 24 del 09.03.2012 OGGETTO: ORDINANZA N 507 DEL 20/09/2011 DELL UFFICIO DEL COMMISSARIO DELEGATO

Dettagli

FINANZIARIO E BANCARIO PER L ACQUISIZIONE DI UN FINANZIAMENTO PER LA REALIZZAZIONE DEL PIANO MEZZI AZIENDALE.

FINANZIARIO E BANCARIO PER L ACQUISIZIONE DI UN FINANZIAMENTO PER LA REALIZZAZIONE DEL PIANO MEZZI AZIENDALE. Pag. 1 di 6 CAPITOLATO SPECIALE RELATIVO AL SERVIZIO FINANZIARIO E BANCARIO PER L ACQUISIZIONE DI UN FINANZIAMENTO PER LA REALIZZAZIONE DEL PIANO 1 Pag. 2 di 6 INDICE ART. 1 OGGETTO DEL CONTRATTO --------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

DETERMINA N. 422 / 10 DEL 15/11/2010

DETERMINA N. 422 / 10 DEL 15/11/2010 COMUNE DI MONTOPOLI IN VAL D ARNO Via Francesco Guicciardini n 61-56020 - Montopoli in Val d'arno (PI) - ( 0571/44.98.11) SETTORE RAGIONERIA CODICE SERVIZIO ECONOMICO FINAZIARIA DETERMINA N. 422 / 10 DEL

Dettagli

CONSORZIO DELLA BONIFICA RENANA B O L O G N A PROT.N. 2823 VERBALE N. 33/D

CONSORZIO DELLA BONIFICA RENANA B O L O G N A PROT.N. 2823 VERBALE N. 33/D DELIBERAZIONE N. 70/2009 ACQUISTO DALLA DITTA GEA S.R.L. CON SEDE A PREGANZIOL (TV) DEI SOFTWARE DELLE GESTIONI PAGHE, 770, F24, CERTIFICAZIONI COMPENSI E GESTIONE PRESENZE PER L UFFICIO PERSONALE ECONOMATO

Dettagli

TRA. parti del presente atto aggiuntivo all Addendum (nel seguito le Parti ) PREMESSO

TRA. parti del presente atto aggiuntivo all Addendum (nel seguito le Parti ) PREMESSO Quarto atto aggiuntivo all Addendum alla Convenzione per la gestione dei mutui e rapporti trasferiti al Ministero dell economia e delle finanze ai sensi dell art 1, comma 11, del decretolegge 8 aprile

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI FINANZIAMENTO

CAPITOLATO SPECIALE DI FINANZIAMENTO VICE DIREZIONE GENERALE RISORSE FINANZIARIE Settore Finanza e Fiscale CAPITOLATO SPECIALE DI FINANZIAMENTO PROCEDURA NEGOZIATA PREVIA PUBBLICAZIONE DEL BANDO AI SENSI DELL ART. 56 DEL D.L.gs 163/2006 Banca

Dettagli

DELIBERAZIONE ORIGINALE DELLA GIUNTA COMUNALE

DELIBERAZIONE ORIGINALE DELLA GIUNTA COMUNALE Ratificata con delibera di N. del Rettificata con delibera di N. del Modificata e/o integrata con delibera di N. del Revocata con delibera di N. del Annullata con delibera di N. del COMUNE DI MELITO DI

Dettagli

LA GIUNTA COMUNALE. Che tale contratto deve essere stipulato in forma scritta;

LA GIUNTA COMUNALE. Che tale contratto deve essere stipulato in forma scritta; OGGETTO: Assunzione mutuo di euro 216.851,00 con la Cassa Depositi e Prestiti S.p.A. Roma per il finanziamento dei lavori di "Allargamento e sistemazione viabilità urbana in Via Vanucla". LA GIUNTA COMUNALE

Dettagli

Determina Dirigenziale n. 331 del 15.03.2010 Pratica n. 2160149. Il Dirigente dell'unità Operativa Contabilità ed Investimenti

Determina Dirigenziale n. 331 del 15.03.2010 Pratica n. 2160149. Il Dirigente dell'unità Operativa Contabilità ed Investimenti Centro di Responsabilità: 46 Centro di Costo: 72 Determina Dirigenziale n. 331 del 15.03.2010 Pratica n. 2160149 OGGETTO: Procedura di Gara congiunta per l affidamento dei Servizi Finanziari relativi alla

Dettagli

C i t t à d i M a r i g l i a n o (Provincia di Napoli)

C i t t à d i M a r i g l i a n o (Provincia di Napoli) C i t t à d i M a r i g l i a n o (Provincia di Napoli) COPIA DI DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE N. 22 del 13.03.2012 OGGETTO : Approvazione schema di transazione ed autorizzazione al responsabile del

Dettagli

COMUNE DI PALAZZOLO DELLO STELLA

COMUNE DI PALAZZOLO DELLO STELLA COMUNE DI PALAZZOLO DELLO STELLA PROVINCIA DI UDINE VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE ORIGINALE ANNO 2013 N. 105 del Registro Delibere OGGETTO: Affidamento del servizio della distribuzione

Dettagli

COMUNE DI VILLAREGGIA Provincia di Torino

COMUNE DI VILLAREGGIA Provincia di Torino COMUNE DI VILLAREGGIA Provincia di Torino COPIA ALBO VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 14 ==================================================================== OGGETTO : APPROVAZIONE DEL

Dettagli

copia n 092 del 04.03.2015

copia n 092 del 04.03.2015 CITTÀ DI AGROPOLI (Provincia di Salerno) DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE copia n 092 del 04.03.2015 OGGETTO : ART.10 D.L. N.90/2014 CONVERTITO CON MODIFICHE DALLA LEGGE N.114/2014 ABROGAZIONE DIRITTI

Dettagli

CITTA DI CASTELLAMONTE Provincia di Torino

CITTA DI CASTELLAMONTE Provincia di Torino CITTA DI CASTELLAMONTE Provincia di Torino COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE n. 182 del 31/10/2012 OGGETTO : Adempimento ai sensi dell'art. 46 bis, comma 4 del D. L. 159/2007 e s.m.i.,

Dettagli

CONTRATTO DI PRESTITO AD EROGAZIONE MULTIPLA TRA

CONTRATTO DI PRESTITO AD EROGAZIONE MULTIPLA TRA ALLEGATO A CONTRATTO DI PRESTITO AD EROGAZIONE MULTIPLA TRA L Istituto bancario (di seguito BANCA), con sede in, Via, capitale sociale di Euro interamente versato, codice fiscale. partita iva e numero

Dettagli

DELIBERAZIONE G.C. N. 27

DELIBERAZIONE G.C. N. 27 DELIBERAZIONE G.C. N. 27 COMUNE DI CAMUGNANO (Provincia di Bologna) VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE C O P I A Oggetto: ACCESSO ALL'UTILIZZO DELLE RISORSE DESTINATE ALLA REALIZZAZIONE DI

Dettagli

CITTÀ DI VERBANIA PROVINCIA DEL VERBANO CUSIO OSSOLA

CITTÀ DI VERBANIA PROVINCIA DEL VERBANO CUSIO OSSOLA CITTÀ DI VERBANIA PROVINCIA DEL VERBANO CUSIO OSSOLA 2 DIPARTIMENTO SERVIZI FINANZIARI SETTORE BILANCIO E CONTABILITA' UFFICIO BILANCIO E CONTABILITA' DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 686 DEL 30 giugno 2015

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA PER IL FINANZIAMENTO DI...IMPORTO... NELL AMBITO DELLA PROVVISTA DI FONDI PER IL FINANZIAMENTO PER IL

REPUBBLICA ITALIANA PER IL FINANZIAMENTO DI...IMPORTO... NELL AMBITO DELLA PROVVISTA DI FONDI PER IL FINANZIAMENTO PER IL REPUBBLICA ITALIANA CONTRATTO DI MUTUO (schema tipo) PER IL FINANZIAMENTO DI...IMPORTO... NELL AMBITO DELLA PROVVISTA DI FONDI PER IL FINANZIAMENTO PER IL TRIENNIO 2006/2008 DI OPERE PUBBLICHE E SPESE

Dettagli

N. 107 DEL26/11/2015

N. 107 DEL26/11/2015 COMUNE DI SAN FELICE A CANCELLO PROVINCIA DI CASERTA Prot. n. 11247 Del 30/11/2015 COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 107 DEL26/11/2015 OGGETTO: Anticipazione di liquidità Cassa DD. PP. S.p.A.

Dettagli

EMILIA ROMAGNA TEATRO FONDAZIONE STATUTO (gennaio 2015)

EMILIA ROMAGNA TEATRO FONDAZIONE STATUTO (gennaio 2015) EMILIA ROMAGNA TEATRO FONDAZIONE STATUTO (gennaio 2015) Art. 1 Natura giuridica e durata E Istituita dal Comune di Modena, dal Comune di Cesena, dal Comune di Bologna, dalla Regione Emilia Romagna, una

Dettagli

Casa di Riposo Rossi I.P.A.B

Casa di Riposo Rossi I.P.A.B ORIGINALE ESTRATTO X Casa di Riposo Rossi I.P.A.B Buttigliera d Asti VERBALE DI DELIBERAZIONE Del Consiglio di Amministrazione n. 10 OGGETTO: Interventi di adeguamento igienico sanitario e di prevenzione

Dettagli

COMUNE DI RACCUJA - PROVINCIA DI MESSBVA-

COMUNE DI RACCUJA - PROVINCIA DI MESSBVA- COPIA COMUNE DI RACCUJA - PROVINCIA DI MESSBVA- DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 197 Data 15-10-2010 OGGETTO: SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE. PROSECUZIONE RAPPORTO. L'anno Duemiladieci il giorno

Dettagli

COMUNE di CAPUA Provincia di Caserta

COMUNE di CAPUA Provincia di Caserta COMUNE di CAPUA Provincia di Caserta COPIA di DELIBERAZIONE della GIUNTA MUNICIPALE N 73 del 03.06.2014 Oggetto: Lavori di Ampliamento del cimitero comunale. Imputazione della spesa: autofinanziamento

Dettagli

IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO PROGRAMMAZIONE ECONOMICA E SOCIALE

IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO PROGRAMMAZIONE ECONOMICA E SOCIALE OGGETTO: Aggiudicazione definitiva della gara di appalto per l affidamento, mediante procedura aperta, sopra soglia comunitaria, del servizio di assicurazione rischio infortuni per gli alunni delle scuole

Dettagli

COMUNE DI BARANO D'ISCHIA PROVINCIA DI NAPOLI

COMUNE DI BARANO D'ISCHIA PROVINCIA DI NAPOLI ORIGINALE Protocollo n. 5284 del 31/07/2015 COMUNE DI BARANO D'ISCHIA PROVINCIA DI NAPOLI Data Delibera: 29/07/2015 N Delibera: 80 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Oggetto: PROGRAMMA STRAORDINARIO

Dettagli

IL DIRIGENTE DEL SETTORE PROGETTAZIONE E DIREZIONE LAVORI RELATIVI ALLA MANUTENZIONE DEGLI EDIFICI DI COMPETENZA PROVINCIALE

IL DIRIGENTE DEL SETTORE PROGETTAZIONE E DIREZIONE LAVORI RELATIVI ALLA MANUTENZIONE DEGLI EDIFICI DI COMPETENZA PROVINCIALE PROVINCIA DI FOGGIA DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SETTORE PROGETTAZIONE E DIREZIONE LAVORI RELATIVI ALLA MANUTENZIONE DEGLI EDIFICI DI COMPETENZA PROVINCIALE N 1998/24_/ Reg. Determ. Data 28.06.2007

Dettagli

ATTO DI RETTIFICA ALL'ATTO DI SOTTOSCRIZIONE DI AUMENTO DI CAPITALE CON CONFERIMENTO DI RAMO AZIENDALE AI SENSI DELL'ARTICOLO 58 DEL TESTO UNICO

ATTO DI RETTIFICA ALL'ATTO DI SOTTOSCRIZIONE DI AUMENTO DI CAPITALE CON CONFERIMENTO DI RAMO AZIENDALE AI SENSI DELL'ARTICOLO 58 DEL TESTO UNICO ATTO DI RETTIFICA ALL'ATTO DI SOTTOSCRIZIONE DI AUMENTO DI CAPITALE CON CONFERIMENTO DI RAMO AZIENDALE AI SENSI DELL'ARTICOLO 58 DEL TESTO UNICO BANCARIO **** TRA: "Banca Italease S.p.A." con sede in Milano,

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE CARATTERISTICHE DEI MUTUI A 15 ANNI E 20 ANNI

CAPITOLATO SPECIALE CARATTERISTICHE DEI MUTUI A 15 ANNI E 20 ANNI CAPITOLATO SPECIALE Servizio di erogazione alla Provincia di Genova di mutui o di sottoscrizione di prestiti obbligazionari in più emissioni parziali fino all importo complessivo di Euro 20.000.000,00

Dettagli

COMUNE DI CAVALESE PROVINCIA DI TRENTO

COMUNE DI CAVALESE PROVINCIA DI TRENTO ORIGINALE COMUNE DI CAVALESE PROVINCIA DI TRENTO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 22 OGGETTO: APPROVAZIONE PROPOSTA DI BILANCIO PREVENTIVO ANNUALE 2014 E PLURIENNALE 2014-2016. L'anno

Dettagli

Studio Notarile Dott. Stefano Ferretti Via de' Carbonesi n.11 40123 Bologna Tel:051 6440475 Fax: 051 3391481

Studio Notarile Dott. Stefano Ferretti Via de' Carbonesi n.11 40123 Bologna Tel:051 6440475 Fax: 051 3391481 Repertorio n 19.438 Raccolta n 5.530 ATTO DI FUSIONE REPUBBLICA ITALIANA Il giorno tredici dicembre duemiladodici (13 dicembre 2012) In Castenaso (BO), Via Tosarelli n. 184 Avanti a me dott. STEFANO FERRETTI

Dettagli

PROVINCIA DI PRATO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL AREA: Area Risorse Umane e Finanziarie. Servizio di Staff

PROVINCIA DI PRATO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL AREA: Area Risorse Umane e Finanziarie. Servizio di Staff Registro generale n. 2034 del 13/06/2014 Determina di liquidazione di spesa DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL AREA: Area Risorse Umane e Finanziarie Servizio di Staff Oggetto Mutuo di e. 234.859,50

Dettagli

Archivio documenti CDP S.p. A.: CIR125720050429.doc Provvedimento pubblicato in G.U. n. 106 Parte Seconda del 9 maggio 2005 1 / 6

Archivio documenti CDP S.p. A.: CIR125720050429.doc Provvedimento pubblicato in G.U. n. 106 Parte Seconda del 9 maggio 2005 1 / 6 Circolare CDP S.p.A. 29 aprile 2005, n. 1257 PARTE I Rinegoziazione, ai sensi dell articolo 5 del decreto legge 27 ottobre 1995 n. 444, convertito con modificazioni dalla legge 20 dicembre 1995, n. 539,

Dettagli

ADDENDUM ALLA CONVENZIONE STIPULATA IN DATA 31 LUGLIO 2013. (Plafond Moratoria Sisma 2012 - Seconda Fase) TRA

ADDENDUM ALLA CONVENZIONE STIPULATA IN DATA 31 LUGLIO 2013. (Plafond Moratoria Sisma 2012 - Seconda Fase) TRA ADDENDUM ALLA CONVENZIONE STIPULATA IN DATA 31 LUGLIO 2013 (Plafond Moratoria Sisma 2012 - Seconda Fase) TRA Associazione Bancaria Italiana, con sede in Roma, Piazza del Gesù 49, Codice Fiscale n. 02088180589

Dettagli