ISTITUTO COMPRENSIVO N.1 CENTO

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ISTITUTO COMPRENSIVO N.1 CENTO"

Transcript

1 ISTITUTO COMPRENSIVO N.1 CENTO Anno scolastico CLASSE PRIMA PROGRAMMAZIONI ANNUALI ITALIANO pagg. 2 /4 MATEMATICA pagg. 5 /11 STORIA pag. 12 GEOGRAFIA pagg. 13 /14 SCIENZE pagg. 15 /16 LINGUA INGLESE pag.17 ARTE E IMMAGINE pag.18 TECNOLOGIA pag.19 MUSICA pag.20 SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE pagg.21 /22 1

2 ISTITUTO COMPRENSIVO N.1 CENTO Anno scolastico CLASSE PRIMA PROGRAMMAZIONE ANNUALE UNITA N. 1 ITALIANO ASCOLTARE E COMPRENDERE Mantiene l attenzione sul messaggio orale, avvalendosi del contesto. Esegue ciò che gli viene chiesto. Risponde con pertinenza alle domande Interviene nella conversazione in modo ordinato e adeguato all argomento. Memorizza e ripete frasi o brevi filastrocche. Individua parti in parole e frasi. Risponde a domande relative a un testo. Ascoltare e comprendere. Conversazioni. Brevi storie. Istruzioni. Consegne. Testi di diversa tipologia. Frasi, parole e fonemi. UNITA N. 2 COMUNICARE ORALMENTE Comunica in modo pertinente ai contesti, alle persone e agli scopi. Narra brevi esperienze personali. Partecipa alla costruzione di una storia collettiva. Comunicare oralmente. Esperienze individuali e di gruppo. Conversazioni spontanee e/o guidate. Resoconti di esperienze vissute. Testi di vario tipo. Giochi linguistici. Storie collettive. Storie individuali guidate da immagini o da altro stimolo. 2

3 UNITA N. 3 LEGGERE E COMPRENDERE Riconosce parti di frase e parola. Riconosce la corrispondenza fonemagrafema. Legge sillabe e parole semplici. Legge sillabe e parole complesse. Legge correttamente frasi. Legge brevi testi rispettando il punto. In un testo letto individua elementi richiesti. Mette in successione immagini con ordine cronologico. Leggere e comprendere. Fonemi-grafemi. Sillabe semplici. Parole semplici. Parole complesse. Frasi semplici. Brevi testi. Immagini. UNITA N. 4 3 SCRIVERE Si orienta nell organizzazione spaziale della pagina. Ricopia segni grafici, parole e frasi. Utilizza i caratteri grafici dello stampato. Scrive sillabe, parole e semplici frasi sotto dettatura. Completa parole. Scrive autonomamente parole. Scrive autonomamente frasi. Scrive autonomamente un semplice testo. Produce brevi didascalie per immagini relative ad un testo raccontato. Scrivere. Pregrafismi. Grafemi, sillabe, parole e frasi collegate al vissuto. Dettati. Giochi di parole. Immagini. Testi.

4 UNITA N. 5 RICONOSCERE LE STRUTTURE DELLA LINGUA E ARRICCHIRE IL LESSICO Percepisce la segmentazione del continuum fonico (parole, sillabe, lettere). Conosce la corrispondenza fonemagrafema. Conosce il significato di parole relative all esperienza quotidiana e le utilizza nel contesto appropriato. Realizza semplici giochi di parole. Scopre trasformazioni di parole. Utilizza correttamente le convenzioni ortografiche note. Utilizza nel contesto appropriato parole appartenenti al patrimonio lessicale della classe. Riconoscere le strutture della lingua e arricchire il lessico. Parole da completare. Giochi di parole: cambio, catene, anagramma. Corrispondenza parola-immagine. Frasi da completare. Dettati e autodettati. 4

5 ISTITUTO COMPRENSIVO N.1 CENTO Anno scolastico CLASSE PRIMA PROGRAMMAZIONE ANNUALE MATEMATICA AREA TEMATICA: DATI E PREVISIONI UNITA N. 1 TUTTI DIVERSI TUTTI UGUALI Raccogliere dati e informazioni e organizzarli in rappresentazioni. Rappresentare semplici procedure. Svolgere semplici indagini e organizzare i dati in semplici rappresentazioni. COMPETENZE ATTESE Leggere un istogramma. 5

6 AREA TEMATICA: INTRODUZIONE AL PENSIERO RAZIONALE UNITA N. 1 IL MONDO INTORNO A ME Classificazione e confronto di oggetti diversi tra loro. In situazioni concrete classificare oggetti fisici e simbolici (figure, numeri, ) in base ad una proprietà. Osservare, descrivere e confrontare oggetti. Individuare in un gruppo i oggetti una caratteristica comune. Classificare in base ad un attributo materiale strutturato e non. Comprendere i concetti di insieme, unione e sottinsieme. Classificare, confrontare, ordinare insiemi. Scoprire e verbalizzare regolarità e ritmi in successioni date. Conoscere, comprendere e applicare l uso dei connettivi. Riconoscere, rappresentare e risolvere problemi. ATTIVITA (percorsi, contenuti, ) Osservazione e descrizione delle caratteristiche di persone, ambienti, oggetti. Somiglianze e differenze. Giochi di classificazione con materiale strutturato e non. Insiemi, quantificatori, relazioni, simboli, sottoinsiemi, successioni e ritmi, connettivi, situazioni problematiche (analisi del testo, informazioni utili, dati, soluzione, risposta). 6

7 AREA TEMATICA: IL NUMERO UNITA N. 1 ATTIVITA (percorsi, contenuti, ) UN MONDO DI NUMERI I numeri naturali nei loro aspetti ordinali e cardinali. Concetto di maggiore, minore, uguale. Operazioni di addizione e sottrazione fra numeri naturali. Usare il numero per contare, confrontare e ordinare raggruppamenti di oggetti. Contare sia in senso progressivo che regressivo. Esplorare, rappresentare (con disegni, parole, simboli) e risolvere situazioni problematiche utilizzando addizioni e sottrazioni. Leggere e scrivere numeri naturali sia in cifre, sia in parole. Comprendere le relazioni tra operazioni di addizione e sottrazione. Valutare la quantità Associare alla quantità il simbolo numerico. Rappresentare, leggere e riconoscere i numeri. Ordinare i numeri in senso progressivo e regressivo. Confrontare i numeri utilizzando i simboli: maggiore, minore, uguale. Conoscere il valore posizionale delle cifre. Comporre, scomporre numeri. Comparazione di quantità di oggetti. Classificazione secondo la quantità (attribuzione dei simboli numerici ai gruppi). Ordinamento di gruppi secondo la numerosità. Confronto di numeri. Serie numerica. Valore posizionale. Composizione e scomposizione di numeri. 7

8 AREA TEMATICA: IL NUMERO UNITA N. 2 OPERAZIONI I numeri naturali nei loro aspetti ordinali e cardinali. Concetto di maggiore, minore, uguale. Operazioni di addizione e sottrazione fra numeri naturali. Usare il numero per contare, confrontare e ordinare raggruppamenti di oggetti. Contare sia in senso progressivo che regressivo. Esplorare, rappresentare (con disegni, parole, simboli) risolvere situazioni problematiche utilizzando addizioni e sottrazioni. Leggere e scrivere numeri naturali sia in cifre, sia in parole. Comprendere le relazioni tra operazioni di addizione e sottrazione. Comprendere il significato delle operazioni di addizione e sottrazione in contesti tratti dall esperienza. Rappresentare addizioni e sottrazioni con disegni e numeri. Eseguire addizioni e sottrazioni sulla linea dei numeri, con rappresentazioni grafiche e non. Acquisire il concetto di decina. Riconoscere e usare correttamente l operatore. Comprendere le relazioni tra le operazioni di addizione e sottrazione. ATTIVITA (percorsi, contenuti, ) Raggruppare oggetti. Aggiungere togliere elementi ai gruppi. Raggruppare in base 10. La decina. Calcolare con gli insiemi, con la linea dei numeri, con le dita, con le tabelle, in colonna. Significato di operatore. Addizioni e sottrazioni entro e oltre il 20. 8

9 AREA TEMATICA: IL NUMERO UNITA N. 3 PROBLEMI DI TUTTI I GI0RNI I numeri naturali nei loro aspetti ordinali e cardinali. Concetto di maggiore, minore, uguale. Operazioni di addizione e sottrazione fra numeri naturali. Usare il numero per contare, confrontare e ordinare raggruppamenti di oggetti. Contare sia in senso progressivo che regressivo. Esplorare, rappresentare (con disegni, parole, simboli) e risolvere situazioni problematiche utilizzando addizioni e sottrazioni. Leggere e scrivere numeri naturali sia in cifre, sia in parole. Comprendere le relazioni tra operazioni di addizione e sottrazione. Riconoscere semplici situazioni problematiche relative alla vita quotidiana. Ricercare le strategie necessarie per la soluzione di situazioni problematiche. Risolvere situazioni problematiche attraverso rappresentazioni grafiche, simboliche e risposta. Eseguire delle operazioni di addizione e sottrazione nell ambito della risoluzione di situazioni problematiche. ATTIVITA (percorsi, contenuti, ) Riflessioni sulle situazioni problematiche quotidiane che si presentano. Rappresentazioni grafiche di situazioni problematiche. Formulazione di ipotesi risolutive. Scelta dell ipotesi risolutiva più adatta. Simbolizzazione della procedura risolutiva attraverso rappresentazioni grafiche, simboliche e risposta. 9

10 AREA TEMATICA: LA MISURA UNITA N. 1 MISURIAMO Riconoscere attributi di oggetti (grandezze) misurabili (lunghezza, superficie, ). Confrontare direttamente e indirettamente grandezze. Osservare oggetti e fenomeni, individuare grandezze misurabili. Compiere confronti diretti di grandezze. Effettuare misure per conteggio (per esempio: di passi, monete, quadretti, etc..). ATTIVITA (percorsi, contenuti, ) Fare ipotesi e previsioni relative ad esperienze. Confrontare oggetti di uso comune rilevandone le caratteristiche misurabili. Osservare, individuare e classificare grandezze misurabili. Misurare e confrontare grandezze. Registrare le misurazioni effettuate e rilevare equivalenze tra misure. Osservazioni e confronti in situazioni concrete. Misurazioni con materiali di uso comune. Relazioni d ordine. 10

11 AREA TEMATICA: GEOMETRIA (Obiettivi trasversali con GEOGRAFIA) UNITA N. 1 ATTIVITA (percorsi, contenuti, ) NEL MONDO DELLA GEOMETRIA Collocare oggetti in un ambiente avendo come riferimento se stessi, persone, oggetti. Osservar ed analizzare le caratteristiche (proprietà) di oggetti piani o solidi. Mappe, piantine, orientamento. Caselle ed incroci sul piano quadrettato. Localizzare oggetti nello spazio fisico, sia rispetto a se stessi, sia rispetto ad altre persone o oggetti, usando termini adeguati (sopra/sotto, davanti/dietro, dentro/fuori). Eseguire un semplice percorso partendo dalla descrizione verbale o dal disegno e viceversa. Ritrovare un luogo attraverso una semplice mappa. Individuare la posizione di caselle o incroci sul piano quadrettato. Localizzare la posizione di sé, oggetti e altre persone nello spazio vissuto e nello spazio grafico mediante l uso degli indicatori spaziali e la scelta di punti di riferimento. Seguire un percorso nello spazio vissuto e in quello rappresentato. Leggere una semplice mappa per cercare un luogo dato. Localizzare elementi su un reticolo. Riconoscere le più elementari figure geometriche piane e solide. I concetti topologici (sopra, sotto, davanti, dietro ). Le relazioni d ordine (alto, basso, lungo, corto, grande, piccolo ). I percorsi. Le mappe. Il piano cartesiano (reticolo). Linee, regioni, confini. Forme e figure geometriche. 11

12 ISTITUTO COMPRENSIVO N.1 CENTO Anno scolastico CLASSE PRIMA PROGRAMMAZIONE ANNUALE STORIA UNITA N. 1 LE CATEGORIE TEMPORALI Individuare e riconoscere rapporti di successione contemporaneità nell esperienza vissuta. Collocare e riordinare nel tempo fatti ed esperienze vissute Orientarsi nel tempo lineare. La successione temporale. Prima dopo durante. UNITA N. 2 LA CICLICITA Individua e riconosce la ciclicità dei fenomeni regolari. Individua la ciclicità in semplici testi. Orientarsi nel tempo ciclico. Il ciclo della giornata: mattino, pomeriggio, sera, notte. La ciclicità della settimana: i giorni. La ciclicità dell anno: i mesi, le stagioni, fenomeni naturali e culturali collegati. 12

13 ISTITUTO COMPRENSIVO N.1 CENTO Anno scolastico CLASSE PRIMA PROGRAMMAZIONE ANNUALE GEOGRAFIA UNITA N. 1 DOVE SI TROVA? Usare correttamente gli organizzatori spaziali (sopra-sotto, dentro-fuori, davanti-dietro, vicino-lontano, destrasinistra). Identificare gli elementi costitutivi dello spazio vissuto (confine-regione, dentrofuori). Conoscere spazi vissuti seguendo appropriati indicatori spaziali. COMPETENZE ATTESE Usa correttamente gli organizzatori spaziali in situazioni nuove. 13

14 UNITA N. 2 MI MUOVO NELLO SPAZIO Eseguire semplici percorsi. Rappresentare graficamente un percorso. Eseguire semplici percorsi su mappe quadrettate (reticolo). Rappresentare graficamente un percorso su mappe quadrettate. Leggere una mappa data. Saper effettuare percorsi e leggere mappe e reticolati. COMPETENZE ATTESE Esegue un percorso realizzato nello spazio su un foglio quadrettato. Risolve problemi di percorribilità. Rappresenta e legge indicazioni di un percorso ATTIVITA (percorsi-contenuti ) Percorsi all interno dell edificio scolastico, osservazione degli ambienti, individuazione della funzione degli spazi, rappresentazioni grafiche. RACCORDI INTERDISCIPLINARI Matematica (geometria). 14

15 ISTITUTO COMPRENSIVO N.1 CENTO Anno scolastico CLASSE PRIMA PROGRAMMAZIONE ANNUALE SCIENZE UNITA N. 1 I CINQUE SENSI Esplorare la realtà circostante attraverso i 5 sensi: 1. Vista 2. Uditi 3. Tatto 4. Olfatto 5. Gusto Analizzare e verbalizzare un esperienza attraverso gli organi di senso... Conoscere il lessico relativo agli organi di senso. ATTIVITA Il bambino: 1. esplora l ambiente attraverso gli organi di senso 2. esegue giochi senso-percettivi; 3. rielabora graficamente le esperienze; 15

16 UNITA N. 2 ESSERI VIVENTI E NON VIVENTI Comprendere le differenze tra viventi e non viventi. Esseri viventi e non viventi. Comprende il significato del ciclo vitale. ATTIVITA Rielaborazioni grafiche, testi 16

17 ISTITUTO COMPRENSIVO N.1 CENTO Anno scolastico CLASSE PRIMA PROGRAMMAZIONE ANNUALE LINGUA INGLESE Espressioni per chiedere ed indicare il proprio nome Ambiti lessicali relativi a colori ed a numeri (1-10). Semplici istruzioni correlate alla vita di classe (esecuzione di un compito o svolgimento di un gioco: go, come, show, give, point, stand up, sit down...) Ambiti lessicali relativi ad oggetti di uso comune, animali, parti del corpo... Suoni e ritmi della L 2 Presentarsi e chiedere il nome delle persone Identificare, abbinare colori. Identificare, abbinare numeri. Comprendere ed eseguire istruzioni e procedure Identificare, abbinare, figure, oggetti, animali... Riconoscere e riprodurre suoni e ritmi della L 2 Comprendere la domanda e saper rispondere. Formulare la domanda ad altre persone e verificare la risposta. Conoscere i nomi dei colori. Saper contare usando la filastrocca dei numeri fino a 10. Comprendere semplici comandi Denominare oggetti di uso comune (oggetti scolastici e non), animali, parti del corpo... Memorizzare suoni e ritmi di filastrocche e canzoni CONOSCENZE ABILITA COMPETENZE DESCRIZIONE COMPETENZE Formule di saluto Comprendere e rispondere ad un saluto Saper utilizzare in modo appropriato le formule di saluto In situazione comunicativa l alunno usa: Hi, Hello, Goodbye, Bye-bye, Bye. In situazione comunicativa l alunno usa: What s your name? I am... My name is.. In attività di gioco, dati gruppi di oggetti, immagini, parole, l alunno è in grado di contarli, sceglierli, rispettando un criterio stabilito. L alunno dimostra di aver compreso l istruzione attraverso la sua corretta esecuzione In attività di gioco, dati gruppi di oggetti, immagini, parole, l alunno sa nominarli, associarli, rispettando un criterio stabilito. Riprodurre suoni e ritmi attraverso il canto e la recita di filastrocche 17

18 ISTITUTO COMPRENSIVO N.1 CENTO Anno scolastico CLASSE PRIMA PROGRAMMAZIONE ANNUALE UNITA N. 1 ARTE E IMMAGINE RELAZIONI SPAZIALI Disegna linee di vario tipo con strumenti diversi. Segue un andamento lineare e sa riempire un area senza uscire dalla linea di contorno. Utilizza tutto lo spazio del foglio. Rappresenta percorsi. Rappresenta gli elementi principali del corpo umano. Realizza prodotti grafici rispettando le consegne. Ritaglia, assembla, incolla, colora dimostrando coordinazione oculomanuale. Riconosce nella realtà e nella rappresentazione elementi e relazioni spaziali. Elaborati di gruppo o individuali guidati. Elaborati di gruppo o individuali spontanei. Tecniche diverse con pastelli, tempere, pennarelli,. Puzzle, immagini, forme bidimensionali. UNITA N. 2 I COLORI E I MATERIALI Disegna utilizzando tecniche graficoespressive di vario tipo. Riconosce e utilizza i colori primari e secondari. Usare creativamente colori e materiali in diverse situazioni grafico-espressive Elaborati di gruppo o individuali guidati. Elaborati di gruppo o individuali spontanei. Tecniche diverse con pastelli, tempere, pennarelli,. Colori primari e secondari. Materiali di recupero o plastici. 18

19 ISTITUTO COMPRENSIVO N.1 CENTO Anno scolastico CLASSE PRIMA PROGRAMMAZIONE ANNUALE TECNOLOGIA UNITA N. 1 TITOLO: OGGETTI INTORNO A NOI ASCOLTARE E COMPRENDERE Utilizza materiali e oggetti cogliendone proprietà, caratteristiche e funzioni. Confrontare materiali. Individuare modalità d uso corretto di un oggetto. Individuare le parti di un oggetto. Costruire semplici oggetti seguendo le indicazioni di lavoro. Osservazione di materiali e oggetti. Caratteristiche e funzioni di un oggetto. Caratteristiche e proprietà di vari materiali. 19

20 ISTITUTO COMPRENSIVO N.1 CENTO Anno scolastico CLASSE PRIMA PROGRAMMAZIONE ANNUALE MUSICA UNITA N. 1 PERCEZIONE Discrimina situazioni di presenza o di assenza di realtà sonore. Discrimina la distanza e la provenienza dei suoni. Riconosce attraverso l ascolto diretto e/o registrato suoni ambientali. Esplora le possibilità sonore del proprio corpo. Usa la voce in modo consapevole. Riconosce e riproduce altezze e volumi. Attribuisce significati a segnali sonori e musicali, a semplici sonorità quotidiane ed eventi naturali. Ascoltare, analizzare e rappresentare sonorità dell ambiente. Elementi sonori di un ambiente noto. Sonorità corporee. Giochi sonori. Oggetti naturali e artificiali. Racconti e filastrocche. Rappresentazioni grafiche. 20

21 ISTITUTO COMPRENSIVO N.1 CENTO Anno scolastico CLASSE PRIMA PROGRAMMAZIONE ANNUALE UNITA N. 1 SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE IL CORPO Riconosce le varie parti del corpo. Denomina le varie parti del corpo. Rappresenta graficamente il corpo fermo e in movimento. Conoscere le varie parti del corpo. Attività ludiche individuali, a coppie e in gruppo di riconoscimento dello schema corporeo (gioco delle statuine, ecc ) Giochi imitativi (fai finta di, ecc.) Rappresentazione grafica del corpo fermo e in movimento. UNITA N. 2 LA PERCEZIONE SENSORIALE Riconosce differenti percezioni sensoriali (sensazioni visive, uditive, tattili, cinestetiche). Differenzia le suddette percezioni sensoriali. Verbalizza le suddette percezioni sensoriali. Conoscere e utilizzare i sensi e le modalità di percezione sensoriale. Attività che sviluppano la capacità di valutare la consistenza e la superficie di oggetti. Attività per lo sviluppo della capacità di osservare il mondo esterno (oggetti statici e in movimento) e differenziare forme, colori e materiali (discriminazioni visive). Attività che sviluppano la consapevolezza delle varie parti del corpo che si muove nello spazio in confronto agli altri e agli oggetti (discriminazioni cinestetiche). 21

22 UNITA N. 3 L ALFABETO MOTORIO Coordina e collega in modo fluido il maggior numero possibile di movimenti naturali ( camminare, saltare, correre, lanciare, rotolare, afferrare, strisciare, arrampicarsi, ecc ) Sviluppa la consapevolezza della propria lateralità. Conoscere e utilizzare l alfabeto motorio. Attività di movimento spontanee e guidate: camminare, saltare, ecc Esercizi per la coordinazione fine della mano e del piede: lanci, prese, ecc. Semplici percorsi. 22

Istituto Comprensivo di Castellucchio Scuola primaria di Marcaria (MN)

Istituto Comprensivo di Castellucchio Scuola primaria di Marcaria (MN) ITALIANO Istituto Comprensivo di Castellucchio Scuola primaria di Marcaria (MN) Obiettivi specifici di apprendimento per la classe I Comunicazione orale: concordanze (genere, numero), tratti prosodici

Dettagli

Scuola Primaria Progettazione annuale classe 1^ anno scolastico 2013/2014

Scuola Primaria Progettazione annuale classe 1^ anno scolastico 2013/2014 Scuola Primaria Progettazione annuale classe 1^ anno scolastico 2013/2014 ITALIANO Ascolto e conversazione: l alunno comprende e organizza gli elementi principali della comunicazione orale Intervenire

Dettagli

CURRICOLO FORMATIVO CLASSI PRIME

CURRICOLO FORMATIVO CLASSI PRIME CURRICOLO FORMATIVO CLASSI PRIME Disciplina Indicatori Descrittori Ascoltare, comprendere e comunicare oralmente Esprimere oralmente le proprie emozioni ed esperienze mediante linguaggi diversi verbali

Dettagli

Istituto Comprensivo I. Nievo di San Donà di Piave(VE) PROGRAMMAZIONE DIDATTICA -CLASSI PARALLELE- SCUOLA PRIMARIA CLASSI PRIME

Istituto Comprensivo I. Nievo di San Donà di Piave(VE) PROGRAMMAZIONE DIDATTICA -CLASSI PARALLELE- SCUOLA PRIMARIA CLASSI PRIME Istituto Comprensivo I. Nievo di San Donà di Piave(VE) PROGRAMMAZIONE DIDATTICA -CLASSI PARALLELE- SCUOLA PRIMARIA CLASSI PRIME A.S. 2014-2015 ITALIANO 1 - Ascoltare e parlare. Ascoltare, comprendere ed

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA ORGANIZZAZIONE CURRICOLARE

SCUOLA PRIMARIA ORGANIZZAZIONE CURRICOLARE SCUOLA PRIMARIA ORGANIZZAZIONE CURRICOLARE ITALIANO termine della classe L alunno partecipa a scambi comunicativi con compagni e adulti. Legge e comprende brevi testi con correttezza e rapidità; dimostra

Dettagli

OBIETTIVI FORMATIVI E DELLE COMPETENZE

OBIETTIVI FORMATIVI E DELLE COMPETENZE E DELLE MONOENNIO ITALIANO monoennio 1. saper ascoltare interlocutori in contesti diversi 2. saper comunicare oralmente 3. acquisire la tecnica della lettura 4. acquisire la tecnica della scrittura a)

Dettagli

PROGRAMMAZIONE CLASSE PRIMA: LINGUA ITALIANA, MATEMATICA, INGLESE

PROGRAMMAZIONE CLASSE PRIMA: LINGUA ITALIANA, MATEMATICA, INGLESE PROGRAMMAZIONE CLASSE PRIMA: LINGUA ITALIANA, MATEMATICA, INGLESE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO ASCOLTARE E PARLARE Ascoltare e comprendere un messaggio e un testo Conoscere le regole comportamentali della

Dettagli

MATEMATICA COMPETENZE CHIAVE:

MATEMATICA COMPETENZE CHIAVE: MATEMATICA COMPETENZE CHIAVE: Competenza matematica, Comunicazione nella madrelingua, Imparare ad imparare, Competenze sociali e civiche, Spirito d iniziativa e imprenditorialità. Traguardi per lo sviluppo

Dettagli

Programmazione annuale classi prime

Programmazione annuale classi prime DIREZIONE DIDATTICA STATALE IV CIRCOLO - GELA 1 PROGRAMMAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2009-2010 CLASSI PRIME PREREQUISITI PREMESSA La programmazione annuale che viene presentata si muove in un ottica

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DI MATEMATICA CLASSI I A E I B ANNO 2015-16 MAPPA DELLA PROGETTAZIONE ANNUALE

PROGRAMMAZIONE DI MATEMATICA CLASSI I A E I B ANNO 2015-16 MAPPA DELLA PROGETTAZIONE ANNUALE PROGRAMMAZIONE DI MATEMATICA CLASSI I A E I B ANNO 2015-16 MAPPA DELLA PROGETTAZIONE ANNUALE Ottobre/Novembre Unità 1 MISURE E FORME - LA QUANTITA Prerequisiti: Acquisizione dei concetti relativi all orientamento

Dettagli

ITALIANO NUCLEI TEMATICI CONTENUTI OBIETTIVI

ITALIANO NUCLEI TEMATICI CONTENUTI OBIETTIVI ITALIANO NUCLEI TEMATICI CONTENUTI OBIETTIVI ASCOLTO E PARLATO -Ascolto di letture, filastrocche, fiabe, favole, brevi storie. -Ascolto dell intervento di un compagno. -Ascolto di semplici consegne. -Racconto

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO VERBICARO

ISTITUTO COMPRENSIVO VERBICARO ISTITUTO COMPRENSIVO VERBICARO PROGRAMMAZIONE ANNUALE Scuola Primaria classe prima plesso Molinelli a.sc.2013/2014 PREMESSA Gli insegnanti della classe, tenendo conto dell analisi della situazione di partenza,

Dettagli

PROGRAMMAZIONE CLASSE SECONDA: LINGUA ITALIANA, MATEMATICA, INGLESE

PROGRAMMAZIONE CLASSE SECONDA: LINGUA ITALIANA, MATEMATICA, INGLESE PROGRAMMAZIONE CLASSE SECONDA: LINGUA ITALIANA, MATEMATICA, INGLESE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO ASCOLTARE E PARLARE Ascoltare e comprendere un messaggio e un testo Conoscere le regole comportamentali della

Dettagli

LA CONOSCENZA DEL MONDO SCUOLA DELL INFANZIA. OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO 3 anni 4 anni 5 anni

LA CONOSCENZA DEL MONDO SCUOLA DELL INFANZIA. OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO 3 anni 4 anni 5 anni SCUOLA DELL INFANZIA INDICATORI LA CONOSCENZA DEL MONDO OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO 3 anni 4 anni 5 anni Riconoscere la quantità. Ordinare piccole quantità. Riconoscere la quantità. Operare e ordinare piccole

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. PASCOLI TRAMONTI (SA) ARTE E IMMAGINE Classe 1

ISTITUTO COMPRENSIVO G. PASCOLI TRAMONTI (SA) ARTE E IMMAGINE Classe 1 ARTE E IMMAGINE - Decodificare una sequenza d immagini; - Discriminare uguaglianze e differenze; - Percepire la figura-sfondo; - Eseguire riproduzioni di figure rispettando le relazioni spaziali; - Discriminare

Dettagli

ABILITA' CONOSCENZE OBIETTIVI FORMATIVI

ABILITA' CONOSCENZE OBIETTIVI FORMATIVI OBIETTIVI SPECIFICI DI APPRENDIM. IL NUMERO Riconoscere i numeri naturali nei loro aspetti cardinali e ordinali RICONOSCIAMO I NUMERI Memoria Abilità linguistiche Decifrazione percettivo-motoria Distinguere

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE per la classe prima. Matematica

PROGRAMMAZIONE ANNUALE per la classe prima. Matematica ISTITUTO COMPRENSIVO DI SORISOLE Scuole Primarie PROGRAMMAZIONE ANNUALE per la classe prima Matematica Anno Scolastico 2015/ 2016 COMPETENZE : A -NUMERO Comprende il significato dei numeri, i modi per

Dettagli

Apprendimenti minimi. Classe Prima

Apprendimenti minimi. Classe Prima Apprendimenti minimi Classe Prima Ascoltare semplici consegne e comandi ed adeguarvi il proprio comportamento Comprendere e riferire, attraverso domande-guida, i contenuti essenziali relativi a semplici

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE IN BASE ALLE NUOVE INDICAZIONI PER IL CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA

PROGRAMMAZIONE ANNUALE IN BASE ALLE NUOVE INDICAZIONI PER IL CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA PROGRAMMAZIONE ANNUALE IN BASE ALLE NUOVE INDICAZIONI PER IL CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA CLASSI PRIME ANNO SCOLASTICO 2013/2014 AREA SOVRADISCIPLINARE LINGUISTICO-ARTISTICO-ESPRESSIVA LINGUA ITALIANA Obiettivi

Dettagli

POF 2015-2018 ALLEGATO 4 PROGRAMMAZIONE BIMESTRALE PRIMARIA

POF 2015-2018 ALLEGATO 4 PROGRAMMAZIONE BIMESTRALE PRIMARIA POF 2015-2018 ALLEGATO 4 PROGRAMMAZIONE BIMESTRALE PRIMARIA PROGRAMMAZIONE BIMESTRALE CLASSE PRIMA A.S. 2015-2016 SETTEMBRE-OTTOBRE- NOVEMBRE ITALIANO Ascolto e parlato - Ascolto e comprensione di semplici

Dettagli

U.D.A. N. 1: PRIME ESPLORAZIONI E GUSTOSE CONQUISTE

U.D.A. N. 1: PRIME ESPLORAZIONI E GUSTOSE CONQUISTE U.D.A. N. 1: PRIME ESPLORAZIONI E GUSTOSE CONQUISTE MATEMATICA: Scopro e conosco i numeri tra giochi e merende O.F. : - Usare il numero per contare, confrontare e ordinare in diversi contesti. COMPETENZE

Dettagli

PROGETTAZIONE ANNUALE CLASSE 1. L alunno racconta il proprio. Ascolta in silenzio e comprende messaggi orali diversi.

PROGETTAZIONE ANNUALE CLASSE 1. L alunno racconta il proprio. Ascolta in silenzio e comprende messaggi orali diversi. PROGETTAZIONE ANNUALE CLASSE 1 ITALIANO ASCOLTARE E PARLARE Ascoltare e comprendere discorsi, consegne e narrazioni. Comunicare semplici esperienze rispettando la sequenza temporale LEGGERE Apprendere

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA PROGETTAZIONE ANNUALE CLASSE 1^ Anno scolastico 2014/15

SCUOLA PRIMARIA PROGETTAZIONE ANNUALE CLASSE 1^ Anno scolastico 2014/15 SCUOLA PRIMARIA PROGETTAZIONE ANNUALE CLASSE 1^ 2014/15 Conoscenze/Conte nuti Italiano ASCOLTO E CONVERSAZIONE Tutto l'anno - Completare schede per riconoscere e produrre vocali e consonanti. - Giochi

Dettagli

CLASSE PRIMA ITALIANO

CLASSE PRIMA ITALIANO ITALIANO CLASSE PRIMA 1. COMPRENDERE E PRODURRE TESTI ORALI DI VARIA NATURA E PROVENIENZA IN SITUAZIONI PER SCOPI DIVERSI, LEGATI ALL ESPERIENZA PERSONALE E AI RAPPORTI INTERPERSONALI 2. INTERAGIRE IN

Dettagli

PROGETTAZIONE FORMATIVA ANNUALE PROGETTAZIONE ANNUALE DIDATTICA:

PROGETTAZIONE FORMATIVA ANNUALE PROGETTAZIONE ANNUALE DIDATTICA: PROGETTAZIONE FORMATIVA ANNUALE Docente Anna Maria Ghio Plesso Classe 1 Disciplina/Macroarea/Campo d esperienza Primaria Giusti Sezione A Matematica Tavola di sintesi delle unità di apprendimento da svolgere

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO N. 8 CA SELVATICA Via Ca Selvatica, 11-40123 Bologna tel / fax 051.333384 http://www.ottovolante.org posta@ottovolante.

ISTITUTO COMPRENSIVO N. 8 CA SELVATICA Via Ca Selvatica, 11-40123 Bologna tel / fax 051.333384 http://www.ottovolante.org posta@ottovolante. ISTITUTO COMPRENSIVO N. 8 CA SELVATICA Via Ca Selvatica, 11-40123 Bologna tel / fax 051.333384 http://www.ottovolante.org posta@ottovolante.org Scuola Primaria LONGHENA Istituto Comprensivo 8 - Bologna

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA PROGETTAZIONE ANNUALE CLASSE 1^ Anno scolastico 2015/16

SCUOLA PRIMARIA PROGETTAZIONE ANNUALE CLASSE 1^ Anno scolastico 2015/16 SCUOLA PRIMARIA PROGETTAZIONE ANNUALE CLASSE 1^ 2015/16 Disciplina Tempi Attività Italiano ASCOLTO E CONVERSAZIONE Tutto l'anno - Completare schede per riconoscere e produrre vocali e consonanti. - Giochi

Dettagli

Pubblichiamo il documento contenente gli indicatori approvati dal Collegio dei Docenti del nostro Istituto Comprensivo che sarà allegato alla scheda

Pubblichiamo il documento contenente gli indicatori approvati dal Collegio dei Docenti del nostro Istituto Comprensivo che sarà allegato alla scheda Pubblichiamo il documento contenente gli indicatori approvati dal Collegio dei Docenti del nostro Istituto Comprensivo che sarà allegato alla scheda di valutazione delle classi di Scuola Primaria C. Goldoni

Dettagli

PRIMO BIENNIO CLASSE SECONDA - ITALIANO

PRIMO BIENNIO CLASSE SECONDA - ITALIANO PRIMO BIENNIO CLASSE SECONDA - ITALIANO OBIETTIVI MINIMI 1. ASCOLTARE/PARLARE: Ascoltare e comprendere testi orali di diverso tipo. Esprimersi oralmente in modo corretto (e pertinente), producendo testi

Dettagli

Istituto Comprensivo Lodi I Scuola Primaria. C u r r i c o l o classe prima

Istituto Comprensivo Lodi I Scuola Primaria. C u r r i c o l o classe prima Istituto Comprensivo Lodi I Scuola Primaria C u r r i c o l o classe prima ITALIANO Classe 1 a INDICATORI OBIETTIVI D APPRENDIMENTO ATTIVITA DIDATTICHE E CONOSCENZE E ABILITA Ascoltare, comprendere e comunicare

Dettagli

ISTITUTO SCOLASTICO COMPRENSIVO DI ROBBIO - SCUOLA PRIMARIA CLASSE: PRIMA A.S

ISTITUTO SCOLASTICO COMPRENSIVO DI ROBBIO - SCUOLA PRIMARIA CLASSE: PRIMA A.S ISTITUTO SCOLASTICO COMPRENSIVO DI ROBBIO - SCUOLA PRIMARIA DISCIPLINA: ITALIANO partecipa a scambi linguistici con compagni ed insegnanti, attraverso messaggi semplici, chiari e pertinenti. Si esprime

Dettagli

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO SCUOLA DELL INFANZIA

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO SCUOLA DELL INFANZIA IL SE E L ALTRO Il bambino supera serenamente il distacco con la famiglia Conosce e rispetta le prime regole di convivenza E autonomo nelle situazioni di vita quotidiana (servizi igienici, pranzo, gioco)

Dettagli

MATEMATICA. UNITA DI APPRENDIMENTO 1 Numeri. Obiettivi specifici di apprendimento

MATEMATICA. UNITA DI APPRENDIMENTO 1 Numeri. Obiettivi specifici di apprendimento UNITA DI 1 Numeri. MATEMATICA Conoscenze: Rappresentazione dei numeri in base dieci, entro il 100: il valore posizionale delle cifre. Le quattro operazioni tra numeri naturali entro il 100. Il significato

Dettagli

DESCRITTORI DELLA SCHEDA DI VALUTAZIONE DELLA SCUOLA PRIMARIA

DESCRITTORI DELLA SCHEDA DI VALUTAZIONE DELLA SCUOLA PRIMARIA DESCRITTORI DELLA SCHEDA DI VALUTAZIONE DELLA SCUOLA PRIMARIA Scuola Primaria G. Sordini Istituto Comprensivo Spoleto 2 Indicatori per la scheda di valutazione della classe I ITALIANO: Narrare brevi esperienze

Dettagli

SCHEMA PROGETTAZIONE AREE DI COMPETENZA

SCHEMA PROGETTAZIONE AREE DI COMPETENZA 1 Logicomatematicoscientifica Logiche Matematiche Classificare, ornare e porre in relazione -Sa classificare trovando somiglianze e fferenze -Sa formare insiemi in base ad una o più proprietà comune ai

Dettagli

OBIETTIVI DISCIPLINARI CLASSE 1^

OBIETTIVI DISCIPLINARI CLASSE 1^ OBIETTIVI DISCIPLINARI CLASSE 1^ MOTORIE E SPORTIVE Narrare esperienze personali ed i contenuti di brevi racconti rispettando l'ordine logico e cronologico. Acquisire le prime regole di lettura e scrittura.

Dettagli

PERCORSO FORMATIVO CLASSI PRIME

PERCORSO FORMATIVO CLASSI PRIME ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE TARRA BUSTO GAROLFO Via Correggio 80,- 20020 PERCORSO FORMATIVO CLASSI PRIME SCUOLA PRIMARIA SCUOLE TARRA, MENTASTI, FERRAZZI-COVA A.S. 2014-2015 1 LINGUA ITALIANA 1. ASCOLTO

Dettagli

CLASSE PRIMA ITALIANO. COMPETENZE CONOSCENZE ABILITÀ 1. Principali. convenzioni di lettura e. testi brevi e informazioni, scrittura: diversi caratteri

CLASSE PRIMA ITALIANO. COMPETENZE CONOSCENZE ABILITÀ 1. Principali. convenzioni di lettura e. testi brevi e informazioni, scrittura: diversi caratteri CLASSE PRMA TALANO COMPETENZE CONOSCENZE ABLTÀ 1. Principali a. Leggere Comprendere convenzioni di lettura e testi brevi e informazioni, scrittura: diversi caratteri saper istruzioni e messaggi grafici,

Dettagli

COMPETENZE ABILITA E CONOSCENZE

COMPETENZE ABILITA E CONOSCENZE MINISTERO DELL ISTRUZIONE DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO RMIC8GV009 rmic8gv009@istruzione.it 27 DISTRETTO - XIX CIRCOSCRIZIONE C.F. 97714110588 Via Suor Celestina

Dettagli

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO AL TERMINE DELLA CLASSE PRIMA DELLA SCUOLA PRIMARIA ITALIANO

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO AL TERMINE DELLA CLASSE PRIMA DELLA SCUOLA PRIMARIA ITALIANO OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO AL TERMINE DELLA CLASSE PRIMA DELLA SCUOLA PRIMARIA ITALIANO Ascolto e parlato Prendere la parola negli scambi comunicativi (dialogo, conversazione, discussione) rispettando

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO IV OVEST SASSUOLO A.S. 2014 2015 - CLASSE PRIMA SCUOLA PRIMARIA

ISTITUTO COMPRENSIVO IV OVEST SASSUOLO A.S. 2014 2015 - CLASSE PRIMA SCUOLA PRIMARIA LINGUA ITALIANA ASCOLTARE, PARLARE E COMPRENDERE OBIETTIVI SPECIFICI DÌ APPRENDIMENTO 1.1 Prestare attenzione ai messaggi orali, tenendo conto del contesto 1.2 Riconoscere globalmente il significato e

Dettagli

Obiettivi di apprendimento Contenuti Tempi

Obiettivi di apprendimento Contenuti Tempi Docente: Scuola: Classe/i: CORRIAS RAFFAELA PRIMARIA 1^ A Discipline riportate: ARTE E IMMAGINE MATEMATICA SCIENZE - GEOGRAFIA 1) Disciplina: ARTE E IMMAGINE Obiettivi di apprendimento Contenuti Tempi

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE IN BASE ALLE NUOVE INDICAZIONI PER IL CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA

PROGRAMMAZIONE ANNUALE IN BASE ALLE NUOVE INDICAZIONI PER IL CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA PROGRAMMAZIONE ANNUALE IN BASE ALLE NUOVE INDICAZIONI PER IL CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA CLASSI PRIME ANNO SCOLASTICO 2015/2016 AREA SOVRADISCIPLINARE LINGUISTICO-ARTISTICO-ESPRESSIVA LINGUA ITALIANA Obiettivi

Dettagli

Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca. (denominazione) Scuola primaria (statale/paritaria) (denominazione)

Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca. (denominazione) Scuola primaria (statale/paritaria) (denominazione) Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Istituzione scolastica (denominazione) (Comune) (Provincia) Scuola primaria (statale/paritaria) (denominazione) (Frazione) (Via/Piazza) (N ) Anno

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. SOLARI LORETO http://www.istitutocomprensivosolari.it/ INDICATORI DI APPRENDIMENTO DELLA SCUOLA PRIMARIA

ISTITUTO COMPRENSIVO G. SOLARI LORETO http://www.istitutocomprensivosolari.it/ INDICATORI DI APPRENDIMENTO DELLA SCUOLA PRIMARIA ISTITUTO COMPRENSIVO G. SOLARI LORETO http://www.istitutocomprensivosolari.it/ INDICATORI DI APPRENDIMENTO DELLA SCUOLA PRIMARIA anno scolastico 2013 2014 1 CLASSE PRIMA ITALIANO - Ascoltare, comprendere

Dettagli

ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE DA SVILUPPARE AL TERMINE DELLA CLASSE PRIMA DELLA SCUOLA PRIMARIA

ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE DA SVILUPPARE AL TERMINE DELLA CLASSE PRIMA DELLA SCUOLA PRIMARIA ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE DA SVILUPPARE AL TERMINE DELLA CLASSE PRIMA DELLA SCUOLA PRIMARIA L alunno: Partecipa alla conversazione con domande e risposte pertinenti. Ricorda e

Dettagli

Classi I A B sc. ARDIGO anno scol. 2012 13 MATEMATICA

Classi I A B sc. ARDIGO anno scol. 2012 13 MATEMATICA Classi I A B sc. ARDIGO anno scol. 2012 13 MATEMATICA U di APPRENDIMENTO Numeri 1. Comprendere il significato dei numeri e i modi per rappresentarli, anche in relazione al loro uso nella realtà 2. Comprendere

Dettagli

CURRICOLO MATEMATICA - CLASSE SECONDA -

CURRICOLO MATEMATICA - CLASSE SECONDA - CURRICOLO MATEMATICA - CLASSE SECONDA - COMPETENZA Imparare a imparare NUMERI 1. a) Contare oggetti collegando correttamente la sequenza numerica verbale con l attività manipolativa e percettiva b) confrontare

Dettagli

LEGGERE E COMPRENDERE DIVERSI TIPI DI TESTO

LEGGERE E COMPRENDERE DIVERSI TIPI DI TESTO ISTITUTO COMPRENSIVO DI CASTELLUCCHIO SCUOLA PRIMARIA DI GABBIANA Classe prima Discipline coinvolte: italiano,storia,geografia,educazione all immagine,educazione al suono e alla musica,informatica. INSEGNANTE:Milena

Dettagli

Conoscenze Abilità Attività/Contenuti Soluzioni

Conoscenze Abilità Attività/Contenuti Soluzioni Conoscenze Abilità Attività/Contenuti Soluzioni organizzative 1.Italiano TEMPI Comunicazione orale: Aprile/giugno concordanza(genere,numero),tratti SPAZI prosodici(pausa, durata, Classe,scuola,cortile.

Dettagli

PROGRAMMAZIONE CURRICOLARE SCUOLA DELL INFANZIA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO 3, 4, 5 ANNI

PROGRAMMAZIONE CURRICOLARE SCUOLA DELL INFANZIA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO 3, 4, 5 ANNI PROGRAMMAZIONE CURRICOLARE SCUOLA DELL INFANZIA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO 3, 4, 5 ANNI 3 anni IL SÉ E L ALTRO Supera il distacco dalla famiglia Prende coscienza di sé Sviluppa

Dettagli

Lingua italiana. Programmazione didattica per classi parallele (classi I)

Lingua italiana. Programmazione didattica per classi parallele (classi I) Istituto Comprensivo Don Milani Via Cambray Digny, 3 50136 Firenze ( tel.055690743 fax 055690139 e-mail: info@icdonmilani.gov.it fiic85199n@istruzione.it fiic85199n@pec.istruzione.it Sito web: www.icdonmilani.gov.it

Dettagli

Istituto S. Gaetano Suore Orsoline di Gandino - Viale Trastevere 251, 00153 Roma Classe prima CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA CLASSE PRIMA

Istituto S. Gaetano Suore Orsoline di Gandino - Viale Trastevere 251, 00153 Roma Classe prima CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA CLASSE PRIMA CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA CLASSE PRIMA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 1 INDICE PER DISCIPLINA 1. ITALIANO PAG. 3 2. LINGUA INGLESE PAG. 5 3. STORIA PAG. 7 4. GEOGRAFIA PAG. 8 5. MATEMATICA PAG. 9 6. SCIENZE

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO MONTEGROTTO TERME SCUOLA PRIMARIA DISCIPLINA: MATEMATICA - CLASSE PRIMA OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO

ISTITUTO COMPRENSIVO MONTEGROTTO TERME SCUOLA PRIMARIA DISCIPLINA: MATEMATICA - CLASSE PRIMA OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO PRIMA DELLA DISCIPLINA: MATEMATICA - CLASSE PRIMA L alunno si muove con sicurezza nel calcolo scritto e mentale con i numeri naturali. Legge e comprende testi che coinvolgono aspetti logici e matematici.

Dettagli

Istituto Comprensivo di Tolfa anno sc. 2015/16 DISCIPLINA: ITALIANO

Istituto Comprensivo di Tolfa anno sc. 2015/16 DISCIPLINA: ITALIANO DISCIPLINA: ITALIANO Tempi: intero anno Partecipa alla conversazione con domande e risposte pertinenti Comprende l argomento e le informazioni principali di discussioni affrontate in classe e di testi

Dettagli

PROGETTAZIONE DIDATTICA DI ITALIANO. Scuola Primaria Anno Scolastico 2014-2015

PROGETTAZIONE DIDATTICA DI ITALIANO. Scuola Primaria Anno Scolastico 2014-2015 Maria Ausiliatrice - Luino DI ITALIANO Si fa riferimento al PROFILO IN USCITA della classe. Ascolto e parlato Interagire in modo collaborativo negli scambi comunicativi rispettando i turni di intervento

Dettagli

Programmazione. classe I

Programmazione. classe I ISTITUTO COMPRENSIVO VIA UGO BASSI Via U. Bassi n 30-62012 CIVITANOVA MARCHE Tel. 0733 772163- Fax 0733 778446 mcic83600n@istruzione.it, MCMM83600N@PEC.ISTRUZIONE.IT www.circolougobassi.it Cod. fiscale:

Dettagli

settembre (15 giorni circa)

settembre (15 giorni circa) Collegio Arcivescovile A. Castelli Saronno Scuola primaria Anno scolastico 2009/2010 Modulo per la progettazione e la programmazione didattica iniziale Classi : 1 A Insegnante Bressani Cristina (Discipline:

Dettagli

CRITERI DI VALUTAZIONE SCUOLA PRIMARIA SCUOLA PRIMARIA

CRITERI DI VALUTAZIONE SCUOLA PRIMARIA SCUOLA PRIMARIA CLASSI seconde CRITERI DI VALUTAZIONE SCUOLA PRIMARIA SCUOLA PRIMARIA LINGUA ITALIANA l alunno utilizza in maniera appropriata il codice linguistico per descrivere, narrare argomentare. si esprime in modo

Dettagli

INDICATORI SCUOLA PRIMARIA

INDICATORI SCUOLA PRIMARIA INDICATORI SCUOLA PRIMARIA Classe 1ª ITALIANO Narrare brevi esperienze personali rispettando le regole dell ascolto Ascoltare e cogliere il senso globale di semplici testi e informazioni Acquisire prime

Dettagli

Gina Milano Maria Rita Pece

Gina Milano Maria Rita Pece Insegnanti: anno scolastico 2007/2008 Gina Milano Maria Rita Pece Ins. Gina Milano 1 INTRODUZIONE. Il seguente logo rappresenta: Ins. Gina Milano 2 INTRODUZIONE L obiettivo principale del nostro Piano

Dettagli

ISTITUTO STATALE COMPRENSIVO di TREMESTIERI ANNO SCOLASTICO 2013/2014

ISTITUTO STATALE COMPRENSIVO di TREMESTIERI ANNO SCOLASTICO 2013/2014 ISTITUTO STATALE COMPRENSIVO di TREMESTIERI ANNO SCOLASTICO 2013/2014 1 OBIETTIVI DI ASCOLTARE E PARLARE 1. Interagire in una conversazione formulando domande e dando risposte pertinenti su argomenti di

Dettagli

RUBRICHE DI VALUTAZIONE

RUBRICHE DI VALUTAZIONE U.E. ISTITUTO COMPRENSIVO F. De Sanctis Via Peraine, 82010 Moiano (BN) *bnic83800c@istruzione.it BNIC83800C@PEC.ISTRUZIONE.IT Sito web: www.icmoiano.gov.it RUBRICHE DI VALUTAZIONE DELLA U.E. SCUOLA PRIMARIA

Dettagli

MATEMATICA Classe I ATTIVITÀ:

MATEMATICA Classe I ATTIVITÀ: OBIETTIVO GENERALE: MATEMATICA Classe I Acquisire una crescente capacità di ordinare, quantificare, misurare i fenomeni della realtà, iniziare a problematizzare la propria esperienza e a rappresentarla

Dettagli

Istituto Comprensivo E. CRESPI Curricolo ITALIANO CLASSE 1 PRIMARIA

Istituto Comprensivo E. CRESPI Curricolo ITALIANO CLASSE 1 PRIMARIA Istituto Comprensivo E. CRESPI ITALIANO ASCOLTO E COMUNICO Ascolta, comprende e comunica in modo chiaro secondo un ordine logicotemporale. Coglie il significato globale di un semplice testo ascoltato.

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA VLADIMIRO SPALLANZANI PROGRAMMAZIONE CLASSE PRIMA

SCUOLA PRIMARIA VLADIMIRO SPALLANZANI PROGRAMMAZIONE CLASSE PRIMA SCUOLA PRIMARIA VLADIMIRO SPALLANZANI PROGRAMMAZIONE CLASSE PRIMA A.S. 2013-2014 ITALIANO ASCOLTARE, COMPRENDERE E COMUNICARE ORALMENTE ATTIVITA : conversazioni, narrazioni, memorizzazione di brani o poesie,

Dettagli

Unità d apprendimento IL TEMPO CORRE E VA

Unità d apprendimento IL TEMPO CORRE E VA MOTIVAZIONE Istituto Comprensivo Gallicano nel Lazio Unità d apprendimento IL TEMPO CORRE E VA La dimensione del tempo, come quella dello spazio, nella società di oggi è stravolta dalla modalità e dalla

Dettagli

MATEMATICA PRIMO BIENNIO CLASSE PRIMA DELLA SCUOLA PRIMARIA

MATEMATICA PRIMO BIENNIO CLASSE PRIMA DELLA SCUOLA PRIMARIA MATEMATICA PRIMO BIENNIO CLASSE PRIMA DELLA SCUOLA PRIMARIA COMPETENZA 1 UTILIZZARE CON SICUREZZA LE TECNICHE E LE PROCEDURE DI CALCOLO ARITMETICO SCRITTO E MENTALE CON RIFERIMENTO A CONTESTI REALI Stabilire

Dettagli

I.C. NOLE SCUOLA PRIMARIA PROGRAMMAZIONE DIDATTTICA ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2014/2015 CLASSE PRIMA

I.C. NOLE SCUOLA PRIMARIA PROGRAMMAZIONE DIDATTTICA ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2014/2015 CLASSE PRIMA I.C. NOLE SCUOLA PRIMARIA PROGRAMMAZIONE DIDATTTICA ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2014/2015 CLASSE PRIMA INSEGNANTI: Nole: Coppo Francesco, Di Valentin Tiziana, Fabris Sabrina, Grosso Marinella, Petacchi Fernanda,

Dettagli

DIREZIONE DIDATTICA STATALE "J. KENNEDY" SCUOLA PRIMARIA PROGRAMMAZIONE ANNUALE INTERCLASSE DI PRIMA

DIREZIONE DIDATTICA STATALE J. KENNEDY SCUOLA PRIMARIA PROGRAMMAZIONE ANNUALE INTERCLASSE DI PRIMA DIREZIONE DIDATTICA STATALE "J. KENNEDY" SCUOLA PRIMARIA PROGRAMMAZIONE ANNUALE INTERCLASSE DI PRIMA ANNO SCOLASTICO 2015-2016 PRESENTAZIONE DELL'INTERCLASSE L'interclasse è formata da 7 sezioni di cui

Dettagli

INDICATORI REGISTRO DI LINGUA ITALIANA

INDICATORI REGISTRO DI LINGUA ITALIANA INDICATORI REGISTRO DI LINGUA ITALIANA -Saper ascoltare e comprendere messaggi, testi e consegne -Sapersi esprimere oralmente in modo chiaro e corretto -Saper leggere e comprendere vari tipi di testo -Saper

Dettagli

PROGETTAZIONE DIDATTICA. Scuola primaria Stefano e Tommaso Fabbri. Progettazione didattica delle classi prime. SCUOLA FABBRI a.s.

PROGETTAZIONE DIDATTICA. Scuola primaria Stefano e Tommaso Fabbri. Progettazione didattica delle classi prime. SCUOLA FABBRI a.s. PROGETTAZIONE DIDATTICA Scuola primaria Stefano e Tommaso Fabbri Progettazione didattica delle classi prime SCUOLA FABBRI a.s. 2014/2015 1A MARTINI D ARCO MALERBA ITALIANO STORIA- GEOGRAFIA ED. IMMAGINE

Dettagli

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO IRRINUNCIABILI

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO IRRINUNCIABILI SCUOLA PRIMARIA PROGRAMMAZIONE CURRICOLARE VERTICALE MATEMATICA In tutti i nuclei tematici sviluppati trasversalmente si persegue questo traguardo per lo sviluppo di competenze: l alunno sviluppa un atteggiamento

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI CISANO BERGAMASCO CURRICOLO VERTICALE SCUOLA DELL'INFANZIA

ISTITUTO COMPRENSIVO DI CISANO BERGAMASCO CURRICOLO VERTICALE SCUOLA DELL'INFANZIA ISTITUTO COMPRENSIVO DI CISANO BERGAMASCO CURRICOLO VERTICALE SCUOLA DELL'INFANZIA AMPI DI ESPERIENZA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLA COMPETENZA OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO PER I BAMBINI DI 5 ANNI ESPERIENZE

Dettagli

a partire dal lessico già in suo possesso comprende nuovi significati e usa nuove parole ed espressioni.

a partire dal lessico già in suo possesso comprende nuovi significati e usa nuove parole ed espressioni. CLASSE I ITALIANO partecipa a scambi linguistici con compagni e docenti attraverso messaggi semplici, chiari e pertinenti; si esprime verbalmente su vissuti ed esperienze personali con ordine logico/cronologico,

Dettagli

CURRICOLO MATEMATICA SCUOLA PRIMARIA

CURRICOLO MATEMATICA SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO MATEMATICA SCUOLA PRIMARIA CLASSE PRIMA Competenze Conoscenze Abilità L alunno riconosce il significato dei numeri ed i modi per rappresentarli i numeri naturali entro il 20 nei loro aspetti

Dettagli

I.C. RENDE QUATTROMIGLIA SCUOLA PRIMARIA QUATTROMIGLIA -RENDE PROGETTAZIONE ANNUALE CLASSI PRIME. SEZIONI A B - C

I.C. RENDE QUATTROMIGLIA SCUOLA PRIMARIA QUATTROMIGLIA -RENDE PROGETTAZIONE ANNUALE CLASSI PRIME. SEZIONI A B - C I.C. RENDE QUATTROMIGLIA SCUOLA PRIMARIA QUATTROMIGLIA -RENDE PROGETTAZIONE ANNUALE CLASSI PRIME. SEZIONI A B - C Unità di apprendimento N. 1 TITOLO : Io e gli altri Periodo : Settembre, Ottobre, Novembre

Dettagli

APPRENDIMENTO. 1. a. Conoscere, denominare classificare e verbalizzare semplici figure geometriche dello spazio e del piano.

APPRENDIMENTO. 1. a. Conoscere, denominare classificare e verbalizzare semplici figure geometriche dello spazio e del piano. matematica Comunicazione nella madrelingua 1. Descrive e denomina figure 1. a. Conoscere, denominare classificare e verbalizzare semplici figure geometriche dello spazio e del piano. - Terminologia specifica

Dettagli

PROGETTAZIONE DISCIPLINARE MATEMATICA classe 1^

PROGETTAZIONE DISCIPLINARE MATEMATICA classe 1^ PROGETTAZIONE DISCIPLINARE MATEMATICA classe 1^ PER RICONOSCERE, RAPPRESENTARE E RISOLVERE PROBLEMI I Q. II Q. CONTENUTI / ATTIVITA 1 bim 2 bim. 3 bim. 4 bim. 1a) Verbalizzazione di esperienze problematiche.

Dettagli

Abilità Contenuti Metodologie Strumenti Verifiche Possibili raccordi con altre discipline Contare oggetti.

Abilità Contenuti Metodologie Strumenti Verifiche Possibili raccordi con altre discipline Contare oggetti. MATEMATICA NUCLEO TEMATICO: I NUMERI Classe prima Abilità Contenuti Metodologie Strumenti Verifiche Possibili raccordi con altre discipline Contare oggetti. Inglese (concetto di grande e piccolo; Costruire

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA VIRGO CARMELI PROGRAMMAZIONE ANNUALE PER COMPETENZE 2015/16 CLASSE PRIMA ITALIANO

SCUOLA PRIMARIA VIRGO CARMELI PROGRAMMAZIONE ANNUALE PER COMPETENZE 2015/16 CLASSE PRIMA ITALIANO SCUOLA PRIMARIA VIRGO CARMELI PROGRAMMAZIONE ANNUALE PER COMPETENZE 2015/16 CLASSE PRIMA ITALIANO ASCOLTARE E PARLARE - Assumere un atteggiamento adeguato all ascolto. - Ascoltare gli altri in modo attento

Dettagli

PROGETTAZIONE FORMATIVA ANNUALE. Tavola di sintesi delle unità di apprendimento da svolgere nel corrente a.s. 2015/16 PROGETTAZIONE ANNAULE DIDATTICA

PROGETTAZIONE FORMATIVA ANNUALE. Tavola di sintesi delle unità di apprendimento da svolgere nel corrente a.s. 2015/16 PROGETTAZIONE ANNAULE DIDATTICA Docenti PROGETTAZIONE FORMATIVA ANNUALE Plesso LAMBRUSCHINI- TENUTA- SBRANA Classe I Disciplina MATEMATICA Tavola di sintesi delle unità di apprendimento da svolgere nel corrente a.s. 2015/16 PROGETTAZIONE

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO LEVANTO PROGRAMMAZIONE ANNO SCOLASTICO 2013/2014

ISTITUTO COMPRENSIVO LEVANTO PROGRAMMAZIONE ANNO SCOLASTICO 2013/2014 ISTITUTO COMPRENSIVO LEVANTO PROGRAMMAZIONE CLASSE II ANNO SCOLASTICO 2013/2014 classe 2^ COMPETENZE DISCIPLINARE ISTITUO COMPRENSIVO LEVANTO 2013/2014 ITALIANO 1. Ascolta e interagisce nelle conversazioni

Dettagli

A.S. 2012-1013 CLASSE PRIMA SCUOLA PRIMARIA D ISTITUTO COMPETENZA CHIAVE EUROPEA DISCIPLINA

A.S. 2012-1013 CLASSE PRIMA SCUOLA PRIMARIA D ISTITUTO COMPETENZA CHIAVE EUROPEA DISCIPLINA ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di Scuola dell Infanzia, Scuola Primaria e Scuola Secondaria di 1 grado San Giovanni Teatino (CH) CURRICOLO A.S. 2012-1013 CLASSE PRIMA SCUOLA PRIMARIA OBIETTIVI DI Sviluppa

Dettagli

MATEMATICA. Classe I Classe II Classe III Classe IV Classe V Traguardo 1

MATEMATICA. Classe I Classe II Classe III Classe IV Classe V Traguardo 1 MATEMATICA COMPETENZE Dimostra conoscenze matematiche che gli consentono di analizzare dati e fatti della realtà e di verificare l'attendibilità delle analisi quantitative e statistiche proposte da altri.

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI CASTREZZATO CURRICOLO CLASSE PRIMA

ISTITUTO COMPRENSIVO DI CASTREZZATO CURRICOLO CLASSE PRIMA ISTITUTO COMPRENSIVO DI CASTREZZATO CURRICOLO CLASSE PRIMA MATEMATICA Numeri Spazio e figure Relazioni, misure, dati e previsioni : - Associare e rappresentare la realtà con simboli convenzionali e non.

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DELLA VALLE DEI LAGHI

ISTITUTO COMPRENSIVO DELLA VALLE DEI LAGHI ISTITUTO COMPRENSIVO DELLA VALLE DEI LAGHI PROGRAMMA DI MATEMATICA PER LE CLASSI SECONDA E TERZA DELLA SCUOLA PRIMARIA SETTEMBRE 2003 COMPETENZE IN NUMERO Obiettivi: - Contare, eseguire semplici operazioni

Dettagli

30 C.D. G. PARINI - NAPOLI P R O G R A M M A Z I O N E A N N U A L E

30 C.D. G. PARINI - NAPOLI P R O G R A M M A Z I O N E A N N U A L E 30 C.D. G. PARINI - NAPOLI P R O G R A M M A Z I O N E A N N U A L E A.S. 2007/2008 PREMESSA PEDAGOGICA APPROCCIO METODOLOGICO ACCERTAMENTO DEI PREREQUISITI CONTENUTI ESSENZIALI DELLE UNITÀ FORMATIVE LABORATORI

Dettagli

Circolo Didattico Raffaele Poidomani - MODICA SCUOLA PRIMARIA

Circolo Didattico Raffaele Poidomani - MODICA SCUOLA PRIMARIA Circolo Didattico Raffaele Poidomani - MODICA SCUOLA PRIMARIA ANNO SCOLASTICO 2011-2012 ITALIANO L alunno / a: Ascolta e comprende spiegazioni, semplici istruzioni e regole. Interviene in una conversazione

Dettagli

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO Partecipa a semplici scambi comunicativi con compagni e insegnanti rispettando il turno Ascolta e coglie il senso di semplici testi orali Legge e comprende semplici testi Scrive semplici testi legati all

Dettagli

CURRICOLO DI MATEMATICA CLASSE PRIMA

CURRICOLO DI MATEMATICA CLASSE PRIMA CURRICOLO DI MATEMATICA CLASSE PRIMA TRAGUARDI DI COMPETENZA NUCLEI FONDANTI OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO CONOSCITIVA IL NUMERO CARATTERISTICHE Quantità entro il numero 20 Cardinalità Posizionalità RELAZIONI

Dettagli

ITALIANO - CLASSE PRIMA. - Ascoltare chi parla.

ITALIANO - CLASSE PRIMA. - Ascoltare chi parla. ITALIANO - CLASSE PRIMA NUCLEO TEMATICO OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO INDICATORI DEL LIVELLO DI APPRENDIMENTO ASCOLTO E PARLATO 1- Comprendere ed eseguire consegne e istruzioni ed adeguare il proprio comportamento

Dettagli

1 CIRCOLO DIDATTICO - Pontecagnano Faiano (SA) PROFILI FORMATIVI. Allegato al POF

1 CIRCOLO DIDATTICO - Pontecagnano Faiano (SA) PROFILI FORMATIVI. Allegato al POF 1 CIRCOLO DIDATTICO - Pontecagnano Faiano (SA) PROFILI FORMATIVI Allegato al POF a.s. 2013/2014 Profilo formativo della classe prima competenze riferite agli strumenti culturali Comunicare per iscritto

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA Anno Scolastico 2014/2015 CURRICOLO DI MATEMATICA OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO AL TERMINE DELLA CLASSE TERZA DELLA SCUOLA PRIMARIA

SCUOLA PRIMARIA Anno Scolastico 2014/2015 CURRICOLO DI MATEMATICA OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO AL TERMINE DELLA CLASSE TERZA DELLA SCUOLA PRIMARIA Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo Statale di Calolziocorte Via F. Nullo,6 23801 CALOLZIOCORTE (LC) e.mail: lcic823002@istruzione.it - Tel: 0341/642405/630636

Dettagli

INDICATORI PER LA VALUTAZIONE SCUOLA PRIMARIA ITALIANO

INDICATORI PER LA VALUTAZIONE SCUOLA PRIMARIA ITALIANO INDICATORI PER LA VALUTAZIONE SCUOLA PRIMARIA ITALIANO Comunicare oralmente in modo adeguato. Leggere e comprendere parole, frasi e semplici brani. Produrre semplici testi scritti. Svolgere attività esplicite

Dettagli

INDICATORI STABILITI PER CIASCUNA DISCIPLINA PER LA COMPILAZIONE DELLA SCHEDA DI VALUTAZIONE SCUOLA DELL INFANZIA. Età 3 anni

INDICATORI STABILITI PER CIASCUNA DISCIPLINA PER LA COMPILAZIONE DELLA SCHEDA DI VALUTAZIONE SCUOLA DELL INFANZIA. Età 3 anni SCUOLA DELL INFANZIA Età 3 anni Ambito espressivo Fruizione e produzione di messaggi Produce semplici messaggi iconici utilizzando tecniche diverse. Manipola plastilina, das, pongo. Memorizza canzoni e

Dettagli

INDICE OBIETTIVI (clicca per aprire le pagine)

INDICE OBIETTIVI (clicca per aprire le pagine) 1 Istituto Comprensivo Ferentino 1 Curricolo Verticale 2014/2015 INDICE OBIETTIVI (clicca per aprire le pagine) SCUOLA INFANZIA... 3 I DISCORSI E LE PAROLE... 3 I DISCORSI E LE PAROLE LINGUA STRANIERA...

Dettagli

Scuola Primaria Statale Falcone e Borsellino

Scuola Primaria Statale Falcone e Borsellino ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI LOVERE VIA DIONIGI CASTELLI, 2 - LOVERE Scuola Primaria Statale Falcone e Borsellino PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE Le programmazioni didattiche sono state stese in base

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO MATEMATICA DELIBERATO ANNO SCOL. 2015/2016

SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO MATEMATICA DELIBERATO ANNO SCOL. 2015/2016 SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO MATEMATICA DELIBERATO ANNO SCOL. 2015/2016 SCUOLA PRIMARIA CLASSE PRIMA MATEMATICA AREA DISCIPLINARE: MATEMATICO- SCIENTIFICO-TECNOLOGICA COMPETENZA DI Mettere in relazione il

Dettagli

MUSICA. COMPETENZE CHIAVE: Comunicazione nella madrelingua, Consapevolezza ed espressione culturale, Imparare ad imparare

MUSICA. COMPETENZE CHIAVE: Comunicazione nella madrelingua, Consapevolezza ed espressione culturale, Imparare ad imparare MUSICA COMPETENZE CHIAVE: Comunicazione nella madrelingua, Consapevolezza ed espressione culturale, Imparare ad imparare Traguardi per lo sviluppo delle competenze L alunno : Osserva, esplora, descrive

Dettagli