HUB, Switch, Bridge e Router. Domini di Collisione

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "HUB, Switch, Bridge e Router. Domini di Collisione"

Transcript

1 L'hardware delle reti LAN HUB, Switch, Bridge e Router Domini di Collisione T. Motta

2 Hardware di rete L hardware di rete fondamentale comprende: Hub Repeater Switch Bridge Router Gateway Firewall Modem 2

3 Dominio di collisione Dominio di collisione = insieme di nodi che concorrono per accedere allo stesso mezzo trasmissivo Concetto relativo al livello datalink, in particolare al sottolivello MAC (Medium Access Control) Se due host accedono contemporaneamente al canale si ha una collisione Quanto più è ampio un dominio di collisione, tanto più probabili sono le collisioni Si ha un decadimento della velocità di trasmissione all'interno del dominio Repeater e hub creano un unico dominio di collisione molto ampio e quindi sono meno performanti Switch e bridge permettono di dividere un dominio di collisione in parti più piccole e quindi più efficienti 3

4 Repeater Il repeater è un dispositivo che estende i limiti massimi di un segmento di rete Amplifica il segnale ricevuto e lo ritrasmette Opera a livello fisico del modello OSI Non comprendono i segnali che trasmette ma si limitano a ripetere Può collegare solo lo stesso tipo di mezzo fisico (ad esempio 10Base2 con 10Base2) Erano utilizzati solitamente in reti di tipo 10Base2 per estenderne le dimensioni Il repeater non interrompe il dominio di collisione (si limita a propagare il segnale) 4

5 Hub (o concentratori) Dispositivi di Livello Fisico: Riproducono i bit in ingresso ad una porta su tutte le altre interfacce Permettono di effettuare il cablaggio a stella anche se dal punto di vista logico realizzano una rete a BUS Sono in grado di separare automaticamente nodi con problemi dagli altri nodi Ad esempio: se viene rilevato un corto circuito in un cavo (quindi la porta dell hub riceve continuamente segnali) viene bloccata tale porta Spesso gli hub in commercio hanno caratteristiche avanzate : Rilevazione automatica della velocità di connessione (10BaseT o 100BaseT) Porte ad alta velocità per il collegamento con la dorsale Funzioni di bridging e routing incorporate Normalmente hanno 24 porte, ma possono arrivare fino a 100 5

6 Hub (o concentratori) Il frame Ethernet è trasmesso dalla porta del PC mittente a tutte le rimanenti porte dei PC collegati all'hub 6

7 Hub (o concentratori) Gli hub possono essere organizzati in una gerarchia (o architettura multi-livello) A livello più alto viene posto il backbone hub (hub di dorsale) 7

8 Hub (o concentratori) Gli hub non isolano i domini di collisione: Le stazioni possono subire una collisione per una trasmissione simultanea con qualunque stazione presente su qualunque segmento Vantaggi degli hub: Sono dispositivi semplici e poco costosi L organizzazione multi-livello garantisce una parziale tolleranza ai guasti porzioni di LAN continuano a funzionare in caso di guasto ad uno o più hub Estende la massima distanza esistente tra i nodi (100m per ogni Hub) 8

9 Limiti degli hub La creazione di un singolo dominio di collisione non comporta alcun aumento del throughput (capacità di trasmissione effettivamente utilizzata) Il throughput complessivo in una rete multi-livello è lo stesso di una rete con un unico segmento Approssimazione throughput = Capacità del canale / numero di host La realizzazione di un unico dominio di collisione impone un limite al numero massimo di stazioni che è possibile collegare Solo una tipologia di Ethernet (per esempio, 10BaseT e 100baseT) 9

10 Switch Dispositivo che lavora a livello 2 Legge le intestazioni di frame Ethernet e seleziona il link d uscita sulla base dell indirizzo MAC di destinazione I domini di collisione sono separati (aumento del throughput) Sono dispositivi di tipo store & forward: memorizzano i frame in un buffer e poi li inoltrano Possono commutare connessioni da una porta a un altra in modo molto rapido Sono orientati alla connessione Sono molto simili ai bridge (vediamo in seguito) 10

11 Switch: vantaggi Riducono notevolmente il numero di collisioni Aumentano l efficienza della rete È possibile l invio di pacchietti da A a B e da A a B contemporaneamente senza collisioni Consentono la combinazione di interfacce a 10/100/1000 Mbps 11

12 Bridge Sono switch a due porte Sono la versione intelligente dei repeater Permettono di collegare due segmenti di rete ma trasmettono il traffico da un segmento all altro solo quando il traffico è destinato all altro segmento Sono utilizzati per segmentare la rete in parti più piccole Possono collegare tra loro diversi tipi di rete con mezzi trasmissivi differenti Isolano i domini di collisione 12

13 Bridge: vantaggi Vantaggi dei bridge: Isolano i domini di collisione, determinando un aumento complessivo del throughput massimo Non introducono limitazioni sul numero massimo delle stazioni, né sull estensione geografica Possono collegare differenti tecnologie, dal momento che sono dispositivi di tipo store & forward Transparenti: non richiedono alcuna modifica negli adattatori dei computer 13

14 Backbone Bridge (Bridge di dorsale) Dorsale (backbone) = linea logica con la quale vengono interconnessi ad un livello superiore tronchi di rete 14

15 Interconnessione senza dorsale Soluzione non consigliata a causa di due motivi: esiste un punto critico presso l hub di Computer Science il traffico tra EE e SE deve necessariamente attraversare il segmento CS 15

16 Come fanno Switch e Bridge a sapere dove inoltrare i frame? Bridge e Switch devono contenere le informazioni relative agli indirizzi MAC di ogni parte della rete Le informazioni relative alla rete sono memorizzate nella filtering table Due possibilità: Informazioni fornite manualmente con tabella di instradamento statica Informazioni dedotte da un algoritmo di apprendimento dinamico (auto apprendimento) Soluzione migliore! 16

17 Algoritmo di auto apprendimento Quando uno Switch (o Bridge) riceve un frame, prende nota della porta da cui l ha ricevuto (segmento di LAN di provenienza) L interfaccia di provenienza è memorizzata nella filtering table Le informazioni memorizzate sono: Indirizzo MAC Porta su cui è stato ricevuto pacchetto Time Stamp (Istante di tempo di memorizzazione Le informazioni obsolete vengono cancellate (TTL tipicamente pari a 60 minuti) 17

18 Esempio (1/2) Indirizzo Porta A 1 B 1 E 2 H 3 J 3 C 1 Supponiamo che C invii una frame a D e che D risponda con una frame a C C invia la frame, il bridge non ha alcuna informazione circa D, pertanto invia in broadcast (tranne che sulla porta 1) Lo switch annota C sulla porta 1 Il frame è ignorata nella LAN in alto Il frame viene ricevuta da D 18

19 Esempio (2/2) Indirizzo Porta A 1 B 1 E 2 H 3 J 3 C 1 D genera una risposta destinata a C e la invia Lo switch vede la frame proveniente da D Lo switch annota D sul porto 2 Lo switch sa che C è sulla porta 1, quindi invia esclusivamente il frame sulla porta 1 19

20 Switch In situazione normale Se l indirizzo non è presente 20

21 Router Dispositivo che lavora a livello di rete (livello 3) Sono a tutti gli effetti dei nodi sulla rete (hanno indirizzo IP) Si occupano di effettuare l instradamento dei pacchetti: Calcolano il percorso più breve verso la destinazione Reagiscono in modo dinamico alle variazioni di traffico o a eventuali problemi nella rete Differenze Router/Bridge (o Switch) Router: Dispositivi di livello rete (esaminano il contenuto dell header di livello 3) Bridge: Si basano sulle routing table ed implementano algoritmi di routing Sono dispositivi di livello Data Link Si basano sulle filtering table ed implementano algoritmi di learning 21

22 Bridge vs Router Bridge: pro (+) e contro (-) (+) le operazioni nei bridge sono più semplici (+) i bridge processano meno richieste (-) le topologie sono limitate: è necessario uno spanning tree per prevenire i cicli (-) i bridge non offrono alcuna protezione contro le tempeste broadcast (il broadcast ininterrotto generato da un host e normalmente inoltrato da un bridge) 22

23 Bridge vs Router Router: pro (+) e contro (-) (+) possono essere realizzate differenti topologie, i loop sono limitati grazie al contatore TTL (ed all impiego di buoni protocolli di routing) (+) forniscono una naturale protezione contro le tempeste broadcast (-) richiedono configurazione al livello IP (non sono plug and play) (-) richiedono capacità adeguata per processare una grande quantità di pacchetti I Bridge sono maggiormente utili in caso di reti piccole (con poche centinaia di host) mentre i router sono usati nelle grandi reti (migliaia di hosts) 23

24 Gateway Lavorano a livello 7 del modello OSI Implementano quindi protocolli applicativi Attualmente vengono impiegati ad esempio per la gestione della posta elettronica SMTP e POP3 sono due protocolli applicativi gestiti da gateway 24

25 Firewall Firewall = dispositivo utilizzato per la sicurezza della rete Spesso sono installati insieme ai router o fanno parte del router stesso Normalmente il firewall viene posto tra la rete LAN e Internet Due tipi di firewall Di rete: opera a livello di pacchetti ed effettua il filtraggio dei pacchetti secondo regole programmate (sulla base degli indirizzi sorgente e destinazione, della porta TCP/IP ) Applicativo (firewall proxy): hanno il ruolo di intermediari tra due reti (ad esempio il NAT) I firewall possono essere si hardware che software 25

26 Cablaggio strutturato degli edifici T. Motta

27 Cablaggio strutturato Il cablaggio è un insieme di componenti passivi posati in opera: Cavi Connettori Prese Permutatori Utilizzati per interconnettere apparati attivi (computer, telefoni, stampanti, monitor...) 27

28 Tipologie di cablaggio strutturato Cablaggio strutturato = cablaggio che segue opportune specifiche che ne definiscono i vari aspetti I sistemi di cablaggio strutturato si suddividono in: Proprietari: IBM Cabling System Digital DECconnect, Strutturati (conformi a standard nazionali o internazionali): TIA/EIA 568A: standard americano per gli edifici commerciali ISO/IEC IS 11801: standard internazionale per gli edifici commercia 28

29 Normative specificate dagli standard Definiscono: Mezzi trasmissivi (cavi in rame, fibre ottiche, wireless ) Topologie Distanze Connettori, spine, prese Norme per l'installazione Norme per il collaudo 29

30 Cablaggio EIA/TIA 568A EIA/TIA prevede che il sistema di cablaggio deve essere: Adatto a un ambiente multiproduct/multivendor: indipendente dai prodotti che verranno installati Pensato per essere realizzato contestualmente alla costruzione o ristrutturazione di un edificio Nello standard si fa riferimento ai concetti di: Comprensorio (campus): area privata all interno della quale vengono realizzati più edifici Edificio (building): struttura a piani Piano 30

31 Cablaggio EIA/TIA 568A Il cablaggio è di due tipi Cablaggio orizzontale (cablaggio del piano): interconnessione di apparati utente ad apparati di rete Cablaggio verticale: connette solo apparati di rete Differenza tra EIA/TIA 568A e ISO/IEC Principalmente differiscono per la nomenclatura Entrambi utilizzano la stessa topologia su tre livelli 31

32 Topologia per il cablaggio Sia EIA/TIA 568A che ISO/IEC stabiliscono una topologia a stella estesa a 3 livelli: Primo livello: centro stella di comprensorio Campus Distributor (CD), termine ISO/IEC Main Cross Connect (MC), termine TIA/EIA Secondo livello: centro stella di edificio Building Distributor (BD), termine ISO/IEC Intermediate Cross Connect (IC), termine TIA/EIA Terzo livello: centro stella (o armadio) di piano Floor Distributor (FD), termine ISO/IEC Horizontal Cross Connect (HC), termine TIA/EIA 32

33 Collegamenti Dorsale di comprensorio: interconnette il centro stella di comprensorio ai centro stella di edificio Campus Backbone; termine ISO/IEC Interbuilding Backbone; termine TIA/EIA Dorsale di edificio: interconnette il centro stella di edificio ai centro stella di piano Building Backbone; termine ISO/IEC Intrabuilding Backbone; termine TIA/EIA 33

34 Altri componenti L armadio di piano: Telecommunication Closet (TC) La presa utente: Telecommunication Outlet (TO) La postazione di lavoro Work Area (WA) Deve essere servita da almeno due prese utente 34

35 Topologia per il cablaggio 35

36 Topologia su tre edifici 36

37 Topologia su un edificio Per ogni edificio: Un cavo dorsale di distribuzione Per ogni piano: Un armadio di distribuzione Un cavo di distribuzione Più placchette utente 37

38 Cablaggio di un edificio Il cablaggio di un edificio di divide in Cablaggio verticale Dorsale di distribuzione Cablaggio orizzontale Cablaggio dei vari piani 38

39 Cablaggio di un edificio 1. Sala apparecchiature o locale tecnico (Equipment room) 2. Armadio di edificio 3. Cablaggio verticale o dorsale di edificio (Backbone cabling) 4. Armadio di piano 5. Cablaggio orizzontale 6. Presa utente o connettore delle telecomunicazioni 7. Postazione o area di lavoro. 39

40 Progettazione della tolleranza ai guasti Fault tolerance = la rete è in grado di funzionare anche in presenza di uno o più guasti Come di realizza? ridondando elementi critici Dove introdurre ridondanza? A livello di apparato Processori, alimentatori, schede A livello di interfaccia Porte ridondate A livello di rete Percorsi alternativi 40

41 Progettazione della tolleranza ai guasti Se si realizza ridondanza a livello di rete (collegamenti ridondati) si possono introdurre dei cicli nella rete La presenza di percorsi alternativi è problematica per gli switch Non sanno più dove inoltrare i frame È necessario implementare lo spamming tree protocol (IEEE 802.1d) 41

42 Esempio: Ridondanza del centro stella 42

43 Esempio: Ridondanza del centro stella 43

44 Esempio: Ridondanza del centro stella 44

45 Esempio: Ridondanza del centro stella 45

46 Esempio: Ridondanza del centro stella 46

47 Esempio: Ridondanza del centro stella 47

48 Esercitazione di cablaggio strutturato T. Motta

49 Progetto di cablaggio strutturato Si deve realizzare un progetto di cablaggio di un edificio di 5 piani Di seguito vengono riportate le planimetrie dei piani 49

50 Planimetria edificio 50

51 Planimetria edificio 51

52 Planimetria piano terra hall 27 m 50 m ascensori scale Centralino (locale tecnico) sala riunioni 50 m locale tecnico Sala server servizi 52

53 Planimetria piani dal 2 al 5 53 ascensore locale tecnico locale tecnico servizi

54 Progetto di cablaggio Definire la dislocazione degli armadi Definire i passaggi dei cavi di dorsale Definire i punti dove collocare le prese Definire delle possibili canalizzazioni dove poter installare il cablaggio orizzontale Calcolare il numero totale di prese utente Calcolare il numero totale di pannelli di permutazione degli armadi 54

55 Due possibili soluzioni Primo progetto: Dorsale e armadi allineati sopra il centralino telefonico Critico per le lunghezze dei cavi Secondo progetto: Armadi di piano al centro 55

Le tecnologie ed i componenti di Ethernet

Le tecnologie ed i componenti di Ethernet Le tecnologie ed i componenti di Ethernet Hub, Bridge, Switch Ethernet Tecnologia LAN dominante: Economica:

Dettagli

GLI APPARATI PER L INTERCONNESSIONE DI RETI LOCALI 1. Il Repeater 2. L Hub 2. Il Bridge 4. Lo Switch 4. Router 6

GLI APPARATI PER L INTERCONNESSIONE DI RETI LOCALI 1. Il Repeater 2. L Hub 2. Il Bridge 4. Lo Switch 4. Router 6 GLI APPARATI PER L INTERCONNESSIONE DI RETI LOCALI 1 Il Repeater 2 L Hub 2 Il Bridge 4 Lo Switch 4 Router 6 Gli apparati per l interconnessione di reti locali Distinguiamo i seguenti tipi di apparati:

Dettagli

Corso di Laurea in Ingegneria Informatica. Corso di Reti di Calcolatori I

Corso di Laurea in Ingegneria Informatica. Corso di Reti di Calcolatori I Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Corso di Reti di Calcolatori I Roberto Canonico (roberto.canonico@unina.it) Giorgio Ventre (giorgio.ventre@unina.it) Interconnessione di LAN Hub, bridge e switch

Dettagli

Prof.ssa Sara Michelangeli. Computer network

Prof.ssa Sara Michelangeli. Computer network Prof.ssa Sara Michelangeli Computer network Possiamo definire rete di computer (Computer network) un sistema in cui siano presenti due o più elaboratori elettronici ed i mezzi per connetterli e che consenta

Dettagli

La classificazione delle reti

La classificazione delle reti La classificazione delle reti Introduzione Con il termine rete si intende un sistema che permette la condivisione di informazioni e risorse (sia hardware che software) tra diversi calcolatori. Il sistema

Dettagli

Cablaggio strutturato

Cablaggio strutturato Cablaggio strutturato Creare un infrastruttura di rete,che può essere esteso su più piani o su più edifici viene detto cablaggio. Il cablaggio è l insieme di tutti i componenti passivi (cavi connettori,

Dettagli

Anno Accademico 2013-2014. Lucidi del corso di Reti di Calcolatori e Comunicazione Digitale. Introduzione ( parte II) Topologie di rete

Anno Accademico 2013-2014. Lucidi del corso di Reti di Calcolatori e Comunicazione Digitale. Introduzione ( parte II) Topologie di rete INFORMATICA e COMUNICAZIONE DIGITALE Anno Accademico 2013-2014 Lucidi del corso di Reti di Calcolatori e Comunicazione Digitale Introduzione ( parte II) Prof. Sebastiano Pizzutilo Dipartimento di Informatica

Dettagli

Lo strato di collegamento: Ethernet Hub Bridge Switch

Lo strato di collegamento: Ethernet Hub Bridge Switch Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Corso di Reti di Calcolatori Docente: Simon Pietro Romano spromano@unina.it Lo strato di collegamento: Ethernet Hub Bridge Switch Tecnologie per le LAN Riepilogo

Dettagli

IL CABLAGGIO STRUTTURATO. Copyright: si veda nota a pag. 2

IL CABLAGGIO STRUTTURATO. Copyright: si veda nota a pag. 2 IL CABLAGGIO STRUTTURATO Copyright: si veda nota a pag. 2 Cos è il cablaggio Il cablaggio è un insieme di componenti passivi posati in opera: cavi, connettori, prese, permutatori, ecc. opportunamente installati

Dettagli

Le Reti LAN: componenti attivi

Le Reti LAN: componenti attivi Le Reti LAN: componenti attivi Descrizione dei principali componenti attivi di rete: Livello1: Repeater, Hub Livello 2: Bridge, Switch Livello 3: Router Componenti di una rete Nelle reti informatiche alcuni

Dettagli

Programmazione in Rete

Programmazione in Rete Programmazione in Rete a.a. 2005/2006 http://www.di.uniba.it/~lisi/courses/prog-rete/prog-rete0506.htm dott.ssa Francesca A. Lisi lisi@di.uniba.it Orario di ricevimento: mercoledì ore 10-12 Sommario della

Dettagli

APPARECCHIATURE DI RETE Ripetitore. Concentratore (HUB) Tipi di concentratori. Connessione di più hub

APPARECCHIATURE DI RETE Ripetitore. Concentratore (HUB) Tipi di concentratori. Connessione di più hub APPARECCHIATURE DI RETE Ripetitore Su una linea di trasmissione, il segnale subisce delle distorsioni e un indebolimento tanto significativo quanto più aumenta la distanza che separa i due elementi attivi.

Dettagli

Reti di Calcolatori:

Reti di Calcolatori: Reti di Calcolatori: Internet, Intranet e Mobile Computing a.a. 2007/2008 http://www.di.uniba.it/~lisi/courses/reti/reti0708.htm dott.ssa Francesca A. Lisi lisi@di.uniba.it Orario di ricevimento: mercoledì

Dettagli

Apparecchiature di Rete

Apparecchiature di Rete All interno delle reti troviamo delle apparecchiature, utilizzate per gestire le trasmissioni tra gli elementi della rete e per creare interconnessioni tra reti differenti Livello 7 Livello 6 Livello 5

Dettagli

Networking e Reti IP Multiservizio

Networking e Reti IP Multiservizio Networking e Reti IP Multiservizio Modulo 2: Introduzione alle reti per dati Interconnessione di LAN a livello 2 Gabriele Di Stefano: gabriele@ing.univaq.it Argomenti già trattati: Lezioni: Concetti fondamentali

Dettagli

Modulo 8 Ethernet Switching

Modulo 8 Ethernet Switching Modulo 8 Ethernet Switching 8.1 Ethernet Switching 8.1.1 Bridging a livello 2 Aumentando il numero di nodi su un singolo segmento aumenta la probabilità di avere collisioni e quindi ritrasmissioni. Una

Dettagli

Ripetitori, bridge, switch, router

Ripetitori, bridge, switch, router Ripetitori, bridge, switch, router Vittorio Maniezzo Università di Bologna Vittorio Maniezzo Università di Bologna 04 Segmentazioni - 1/31 Limiti delle LAN Distanze massime tra stazioni Limitano la portata

Dettagli

Evoluzione della rete Ethernet (II parte)

Evoluzione della rete Ethernet (II parte) Evoluzione della rete Ethernet (II parte) Argomenti della lezione Richiami sul funzionamento della rete Ethernet Fast Ethernet Gigabit Ethernet Implicazioni sul cablaggio 10Gb Ethernet 10 Gigabit Ethernet:

Dettagli

Esame di INFORMATICA

Esame di INFORMATICA Università di L Aquila Facoltà di Biotecnologie Esame di INFORMATICA Lezione 6 COS E UNA RETE Una rete informatica è un insieme di PC e di altri dispositivi che sono collegati tra loro tramite cavi oppure

Dettagli

8 Interconnessione delle reti

8 Interconnessione delle reti 26/04/2005 10:32:54 AM 2 RETI E PROBLEMATICHE DI RETE 8 Interconnessione delle reti Perché collegare LAN e WAN tra loro? Traffico elevato: il numero di utenti è troppo elevato Si vogliono utilizzare le

Dettagli

CLASSIFICAZIONE DELLE RETI

CLASSIFICAZIONE DELLE RETI CLASSIFICAZIONE DELLE RETI A seconda dei ruoli dei computer le reti si classificano in: Reti Client Server in cui sono presenti computer con ruoli diversi, alcuni funzionano da client e uno o più da server

Dettagli

5. Internetworking L2/L3

5. Internetworking L2/L3 Università di Genova Facoltà di Ingegneria Reti di Telecomunicazioni e Telemedicina 1 5. Internetworking L2/L3 Prof. Raffaele Bolla dist! Sia l esistenza (almeno nella fase iniziale) di tecnologie diverse,

Dettagli

Gli standard della famiglia EIA 568 Analisi dello standard

Gli standard della famiglia EIA 568 Analisi dello standard Reti di Telecomunicazioni R. Bolla, L. Caviglione, F. Davoli Introduzione Gli standard della famiglia EIA 568 Analisi dello standard 12.2 Lo standard analizzato è l EIA/TIA 568. È uno standard sviluppato

Dettagli

Reti locali LAN (Local Area Networks)

Reti locali LAN (Local Area Networks) Reti locali LAN (Local Area Networks) Una LAN è un sistema di comunicazione che permette ad apparecchiature indipendenti di comunicare tra di loro, entro un'area delimitata, utilizzando un canale fisico

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI SISTEMI Indirizzo: Informatica Progetto Abacus Anno scolastico 2013-2014

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI SISTEMI Indirizzo: Informatica Progetto Abacus Anno scolastico 2013-2014 Classe 5^ PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI SISTEMI Indirizzo: Informatica Progetto Abacus Anno scolastico 2013-2014 MODULI CONTENUTI OBIETTIVI METODOLOGIE DI LAVORO I primi elementi sulle reti e i mezzi di

Dettagli

Reti di computer. Agostino Lorenzi - Reti di computer - 2008

Reti di computer. Agostino Lorenzi - Reti di computer - 2008 Reti di computer Telematica : termine che evidenzia l integrazione tra tecnologie informatiche e tecnologie delle comunicazioni. Rete (network) : insieme di sistemi per l elaborazione delle informazioni

Dettagli

Reti Locali. Lezione tenuta presso l Istituto I.I.S.S. Egidio Lanoce Maglie, 26 Ottobre 2011 Prof Antonio Cazzato

Reti Locali. Lezione tenuta presso l Istituto I.I.S.S. Egidio Lanoce Maglie, 26 Ottobre 2011 Prof Antonio Cazzato Reti Locali Lezione tenuta presso l Istituto I.I.S.S. Egidio Lanoce Maglie, 26 Ottobre 2011 Prof Antonio Cazzato Reti di Calcolatori una rete di calcolatori è costituita da due o più calcolatori autonomi

Dettagli

Switch di Livello 2 (L2 Switch) Tecniche di Ethernet Switching Tipologie di Switch. Switch di Livello 3 (L3 Switch)

Switch di Livello 2 (L2 Switch) Tecniche di Ethernet Switching Tipologie di Switch. Switch di Livello 3 (L3 Switch) Reti di Telecomunicazioni R. Bolla, L. Caviglione, F. Davoli Switch di Livello 2 (L2 Switch) Tecniche di Ethernet Switching Tipologie di Switch Switch di Livello 3 (L3 Switch) Virtual LAN (VLAN) 23.2 Inizialmente

Dettagli

Scopi e classificazioni

Scopi e classificazioni Reti di calcolatori Scopi e classificazioni Samuel Rota Bulò DAIS Università Ca Foscari di Venezia Classificazione reti R1.1 Reti Nozione di rete, molto diffusa in diversi contesti Ogni rete corrisponde

Dettagli

RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE

RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE Prof. PIER LUCA MONTESSORO Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Udine 1999 Pier Luca Montessoro (si veda la nota a pagina 2) 1 Nota di Copyright

Dettagli

Programmazione modulare 2015-2016

Programmazione modulare 2015-2016 Programmazione modulare 05-06 Indirizzo: Informatica Disciplina: SISTEMI E RETI Classe: 4 B Docente: Buscemi Letizia Ore settimanali previste: 4 ore ( teoria + ) Totale ore previste: 4 ore per 33 settimane

Dettagli

Elementi di Reti per Telecomunicazioni

Elementi di Reti per Telecomunicazioni Elementi di Reti per Telecomunicazioni (Parte II) Topologie ed Interfacciamento di Reti Corso di Telecomunicazioni Anno Accademico 2004/2005 Contenuti Introduzione alle reti di TLC. Topologie di Reti per

Dettagli

Dispositivi di rete. Ripetitori. Hub

Dispositivi di rete. Ripetitori. Hub Ripetitori Dispositivi di rete I ripetitori aumentano la distanza che può essere ragginta dai dispositivi Ethernet per trasmettere dati l'uno rispetto all'altro. Le distanze coperte dai cavi sono limitate

Dettagli

Reti di Calcolatori. Telematica: Si occupa della trasmissione di informazioni a distanza tra sistemi informatici, attraverso reti di computer

Reti di Calcolatori. Telematica: Si occupa della trasmissione di informazioni a distanza tra sistemi informatici, attraverso reti di computer Reti di Calcolatori 1. Introduzione 2. Storia 3. Topologia delle reti 4. Livelli della rete protocolli e servizi 5. Progetto dei livelli 6. Modello ISO OSI 7. Internet Protocol suite / / Modello TCP IP

Dettagli

Università degli Studi di Bergamo

Università degli Studi di Bergamo Università degli Studi di Bergamo Facoltà di Ingegneria 3 Reti locali.3 Interconnessione Prof. Filippini 2! Limitazioni LAN su grandi aree:! Propagazione! Disturbi! Protocolli di Accesso Multiplo! Occorrono

Dettagli

Il cablaggio strutturato di edifici

Il cablaggio strutturato di edifici Unità di apprendimento Il cablaggio strutturato di edifici 1 Il cablaggio strutturato degli edifici Il cablaggio strutturato è una metodologia di progetto e realizzazione degli impianti di telecomunicazione

Dettagli

Parte II: Reti di calcolatori Lezione 22

Parte II: Reti di calcolatori Lezione 22 Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2013-14 Pietro Frasca Parte II: Reti di calcolatori Lezione 22 Martedì 20-05-2014 1 Ethernet Ethernet

Dettagli

Conoscere la terminologia di base attraverso la presentazione delle principali componenti hardware di un computer.

Conoscere la terminologia di base attraverso la presentazione delle principali componenti hardware di un computer. Classe 3^ Istituto Istruzione Superiore di Baronissi ind. tecnico PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI Sistemi e Reti Articolazione: Informatica Anno scolastico 2012-2013 MODULI CONTENUTI OBIETTIVI METODOLOGIE

Dettagli

PROGRAMMAZIONE MODULARE 2015-2016. Disciplina: SISTEMI E RETI Classe: QUINTA A INF SERALE Indirizzo: INFORMATICA

PROGRAMMAZIONE MODULARE 2015-2016. Disciplina: SISTEMI E RETI Classe: QUINTA A INF SERALE Indirizzo: INFORMATICA PROGRAMMAZIONE MODULARE 2015-2016 Disciplina: SISTEMI E RETI Classe: QUINTA A INF SERALE Indirizzo: INFORMATICA Docenti: Gualdi (teoria), Travaglioni (laboratorio) Ore settimanali previste: 2 TEORIA +

Dettagli

Esame di INFORMATICA Lezione 6

Esame di INFORMATICA Lezione 6 Università di L Aquila Facoltà di Biotecnologie Esame di INFORMATICA Lezione 6 COS E UNA RETE Una rete informatica è un insieme di PC e di altri dispositivi che sono collegati tra loro tramite cavi oppure

Dettagli

Reti di Calcolatori: nozioni generali il modello a livelli

Reti di Calcolatori: nozioni generali il modello a livelli Reti di Calcolatori: nozioni generali il modello a livelli Percorso di Preparazione agli Studi di Ingegneria Università degli Studi di Brescia Docente: Massimiliano Giacomin Elementi di Informatica e Programmazione

Dettagli

Reti standard. Si trattano i modelli di rete su cui è basata Internet

Reti standard. Si trattano i modelli di rete su cui è basata Internet Reti standard Si trattano i modelli di rete su cui è basata Internet Rete globale Internet è una rete globale di calcolatori Le connessioni fisiche (link) sono fatte in vari modi: Connessioni elettriche

Dettagli

Reti LAN. IZ3MEZ Francesco Canova www.iz3mez.it francesco@iz3mez.it

Reti LAN. IZ3MEZ Francesco Canova www.iz3mez.it francesco@iz3mez.it Reti LAN IZ3MEZ Francesco Canova www.iz3mez.it francesco@iz3mez.it Le LAN Una LAN è un sistema di comunicazione che permette ad apparecchiature indipendenti di comunicare fra loro entro un area limitata

Dettagli

Una Tassonomia delle Reti

Una Tassonomia delle Reti Una Tassonomia delle Reti La tabella riporta una classificazione dei vari tipi di rete, in funzione dell ambito operativo e delle distanze coperte. AMBITO DISTANZA RETE COPERTA Edificio 100 m Reti Locali

Dettagli

Reti di Calcolatori. Lezione 2

Reti di Calcolatori. Lezione 2 Reti di Calcolatori Lezione 2 Una definizione di Rete Una moderna rete di calcolatori può essere definita come: UN INSIEME INTERCONNESSO DI CALCOLATORI AUTONOMI Tipi di Rete Le reti vengono classificate

Dettagli

Reti di computer- Internet- Web. Concetti principali sulle Reti Internet Il Web

Reti di computer- Internet- Web. Concetti principali sulle Reti Internet Il Web Reti di computer- Internet- Web Concetti principali sulle Reti Internet Il Web Condivisione di risorse e comunicazione con gli altri utenti n n n Anni 70: calcolatori di grandi dimensioni, modello timesharing,

Dettagli

NETWORKING: SEMINARIO DI STUDIO 1

NETWORKING: SEMINARIO DI STUDIO 1 NETWORKING: SEMINARIO DI STUDIO 1 Obiettivi: 1. Fornire una panoramica sulle reti di calcolatori, tecnologie, potenzialità, limiti, servizi, internet. 2. Fornire una panoramica sulle capacità di base per

Dettagli

Esame di INFORMATICA COS E UNA RETE. Lezione 6 COMPONENTI DI UNA RETE VANTAGGI DI UNA RETE

Esame di INFORMATICA COS E UNA RETE. Lezione 6 COMPONENTI DI UNA RETE VANTAGGI DI UNA RETE Università degli Studi di L Aquila Facoltà di Biotecnologie Esame di INFORMATICA A.A. 2008/09 COS E UNA RETE Una rete informatica è un insieme di PC e di altri dispositivi che sono collegati tra loro tramite

Dettagli

Reti, Protocolli e Indirizzi. DIMENSIONE della RETE. Arpanet e Internetworking. Topologia a Stella

Reti, Protocolli e Indirizzi. DIMENSIONE della RETE. Arpanet e Internetworking. Topologia a Stella Premessa breve Reti, Protocolli e Indirizzi Lo sviluppo delle telecomunicazioni ha avuto due fattori determinanti : L esistenza di una rete esistente (quella telefonica) La disponibilita di HW e SW adeguati

Dettagli

APPARATI DI INTERNETWORKING

APPARATI DI INTERNETWORKING APPARATI DI INTERNETWORKING Prof. Ing. Maurizio Casoni Dipartimento di Ingegneria Enzo Ferrari Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia REPEATERS Apparato attivo che collega 2 o più mezzi di trasmissione

Dettagli

Indirizzi LAN e ARP. Tecnologie LAN. Indirizzi LAN e ARP (2) Indirizzo LAN. ARP: Address Resolution Protocol. Ricordiamo il routing

Indirizzi LAN e ARP. Tecnologie LAN. Indirizzi LAN e ARP (2) Indirizzo LAN. ARP: Address Resolution Protocol. Ricordiamo il routing Tecnologie LAN Indirizzamento Ethernet Hub, bridge, switch wireless Ethernet 802.11 PPP Indirizzi LAN e ARP Indirizzi IP a 32-bit: o Indirizzi del livello network o Usati per portare un datagram alla rete

Dettagli

I canali di comunicazione

I canali di comunicazione I canali di comunicazione tipo velocità min velocità max doppino telefonico 300bps 10 mbps micro onde 256kbps 100 mbps satellite 256kbps 100 mbps cavo coassiale 56 kbps 200 mbps fibra ottica 500 kbps 10

Dettagli

Il cablaggio strutturato

Il cablaggio strutturato Il cablaggio strutturato Pubblicato il: 21/09/2003 Aggiornato al: 21/09/2003 di Gianluigi Saveri 1. Generalità La necessità di comunicare e di trasmettere informazioni in modo razionale e affidabile ha

Dettagli

Reti Locali. Tecnologie delle Reti Locali. Caratteristiche delle Reti LAN. Applicazioni di LAN. Reti che coprono un area geografica limitata

Reti Locali. Tecnologie delle Reti Locali. Caratteristiche delle Reti LAN. Applicazioni di LAN. Reti che coprono un area geografica limitata I semestre 03/04 Tecnologie delle Reti Locali Prof. Vincenzo Auletta auletta@dia.unisa.it http://www.dia.unisa.it/professori/auletta/ Reti Locali Reti che coprono un area geografica limitata un ufficio,

Dettagli

Reti di Calcolatori. Telematica: Si occupa della trasmissione di informazioni a distanza tra sistemi informatici, attraverso reti di computer

Reti di Calcolatori. Telematica: Si occupa della trasmissione di informazioni a distanza tra sistemi informatici, attraverso reti di computer Reti di Calcolatori 1. Introduzione Telematica: Si occupa della trasmissione di informazioni a distanza tra sistemi informatici, attraverso reti di computer Reti di calcolatori : Un certo numero di elaboratori

Dettagli

Introduzione alle reti di calcolatori

Introduzione alle reti di calcolatori Introduzione alle reti di calcolatori Definizioni base. Collegamenti diretti e indiretti Strategie di multiplazione Commutazione di circuito e di pacchetto Caratterizzazione delle reti in base alla dimensione

Dettagli

Lo scenario: la definizione di Internet

Lo scenario: la definizione di Internet 1 Lo scenario: la definizione di Internet INTERNET E UN INSIEME DI RETI DI COMPUTER INTERCONNESSE TRA LORO SIA FISICAMENTE (LINEE DI COMUNICAZIONE) SIA LOGICAMENTE (PROTOCOLLI DI COMUNICAZIONE SPECIALIZZATI)

Dettagli

Prefazione all edizione italiana

Prefazione all edizione italiana Sommario Prefazione all edizione italiana XIII Capitolo 1 Introduzione 1.1 Applicazioni delle reti di calcolatori 2 1.1.1 Applicazioni aziendali 3 1.1.2 Applicazioni domestiche 5 1.1.3 Utenti mobili 8

Dettagli

Introduzione a Internet

Introduzione a Internet Contenuti Architettura di Internet Principi di interconnessione e trasmissione World Wide Web Posta elettronica Motori di ricerca Tecnologie delle reti di calcolatori Servizi Internet (come funzionano

Dettagli

Networking e Reti IP Multiservizio

Networking e Reti IP Multiservizio Networking e Reti IP Multiservizio Modulo 2: Introduzione alle reti per dati IEEE802.3 (Ethernet) Gabriele Di Stefano: gabriele@ing.univaq.it Argomenti già trattati: Lezioni: Concetti fondamentali Entità

Dettagli

Crescita di Internet. Torna alla prima pagina

Crescita di Internet. Torna alla prima pagina Crescita di Internet Ogni computer connesso ad Internet viene univocamente identificato dal proprio IP address: stringa di 32 bit costituita dall indirizzo della rete (net-id), e dall indirizzo del computer

Dettagli

C) supponendo che la scuola voglia collegarsi in modo sicuro con una sede remota, valutare le possibili soluzioni (non risolto)

C) supponendo che la scuola voglia collegarsi in modo sicuro con una sede remota, valutare le possibili soluzioni (non risolto) PROGETTO DI UNA SEMPLICE RETE Testo In una scuola media si vuole realizzare un laboratorio informatico con 12 stazioni di lavoro. Per tale scopo si decide di creare un unica rete locale che colleghi fra

Dettagli

Reti di calcolatori. Permettono la condivisione di risorse (hardware e software) e la comunicazione con gli altri utenti. Reti di calcolatori

Reti di calcolatori. Permettono la condivisione di risorse (hardware e software) e la comunicazione con gli altri utenti. Reti di calcolatori Reti di calcolatori Permettono la condivisione di risorse (hardware e software) e la comunicazione con gli altri utenti Reti di calcolatori Anni 70: calcolatori di grandi dimensioni, modello time-sharing,

Dettagli

Verifica scritta di Sistemi e Reti Classe 5Di 26.11.2015

Verifica scritta di Sistemi e Reti Classe 5Di 26.11.2015 Verifica scritta di Sistemi e Reti Classe 5Di 26.11.2015 Una azienda specializzata nella fornitura di servizi Internet quali hosting, housing, email, file server, in pratica un ISP (Internet Service Provider)

Dettagli

TEST DI RETI DI CALCOLATORI I (9400N) anno 1999/2000

TEST DI RETI DI CALCOLATORI I (9400N) anno 1999/2000 TEST DI RETI DI CALCOLATORI I (9400N) anno 1999/2000 1) Quanti sono i livelli del modello ISO/OSI: A. 3 B. 7 C. 6 D. non è definito un numero massimo non è definito un numero massimo 2) Due entità ad un

Dettagli

Cos'è una vlan. Da Wikipedia: Una LAN virtuale, comunemente

Cos'è una vlan. Da Wikipedia: Una LAN virtuale, comunemente Cos'è una vlan Da Wikipedia: Una LAN virtuale, comunemente detta VLAN, è un gruppo di host che comunicano tra di loro come se fossero collegati allo stesso cablaggio, a prescindere dalla loro posizione

Dettagli

Componenti di una rete

Componenti di una rete Componenti di una rete Componenti di una rete Nelle reti informatiche alcuni apparati hanno funzionalità esclusivamente orientate a garantire il funzionamento, l'affidabilità e la scalabilità della rete

Dettagli

A cosa serve una Rete

A cosa serve una Rete La Rete Informatica Che cosa è una Rete Una rete non è altro che un insieme di computer tra loro collegati. Tali computer possono essere di marche e capacità elaborative diverse dal personal al MAIINFRAME

Dettagli

Reti e problematiche di Rete: Reti geografiche e reti locali

Reti e problematiche di Rete: Reti geografiche e reti locali Reti e problematiche di Rete: Reti geografiche e reti locali Enrico Cavalli - enrico.cavalli@unibg.it Università di Bergamo - Anno Accademico 2008-2009 Reti Locali Reti geografiche e reti locali 2 1 Applicazioni

Dettagli

Fondamenti di Informatica

Fondamenti di Informatica Fondamenti di Informatica RETI DI COMPUTER (lucidi) Prof. De Maio Carmen cdemaio@unisa.it Introduzione I primi tempi dell'informatica furono caratterizzati da centri di calcolo con grossi computer centrali

Dettagli

Reti di calcolatori. Condivisione di risorse e comunicazione con gli altri utenti

Reti di calcolatori. Condivisione di risorse e comunicazione con gli altri utenti Reti di calcolatori Condivisione di risorse e comunicazione con gli altri utenti Reti di calcolatori Anni 70: calcolatori di grandi dimensioni, modello time-sharing, centri di calcolo Anni 80: reti di

Dettagli

Dispositivi di rete. Docente: Marco Sechi Modulo 1

Dispositivi di rete. Docente: Marco Sechi Modulo 1 1 Dispositivi di rete Docente: Marco Sechi Modulo 1 DISPOSITIVI DI RETE Analizziamo ora alcuni dispositivi utilizzati nella rete: RIPETITORE: Un ripetitore (repeater) riceve un segnale debole (attenuato

Dettagli

bridge / switch il cuore delle lan g. di battista, m. patrignani copyright 2011 g. di battista, m. patrignani nota di copyright

bridge / switch il cuore delle lan g. di battista, m. patrignani copyright 2011 g. di battista, m. patrignani nota di copyright bridge / switch il cuore delle lan g. di battista, m. patrignani nota di copyright questo insieme di slides è protetto dalle leggi sul copyright il titolo ed il copyright relativi alle slides (inclusi,

Dettagli

RETI LOCALI. 1 livello fisico 2 livello data link

RETI LOCALI. 1 livello fisico 2 livello data link 1 Topologie 2 Standard IEEE 802 3 Standard IEEE 802.3 (CSMA/CD) 4 Standard IEEE 802.5 (Token Ring) 5 Standard IEEE 802.11 (Wireless) 6 Bluetooth 7 Bridge RETI LOCALI 1 livello fisico 2 livello data link

Dettagli

Si possono indicare almeno tre punti di forza di una rete di calcolatori rispetto al mainframe tradizionale:

Si possono indicare almeno tre punti di forza di una rete di calcolatori rispetto al mainframe tradizionale: Fondamenti di reti N.R1 Introduzione e concetti di base (rif libro pag.196) Con il termine rete si intende un sistema che permette la condivisione di informazioni e risorse (sia hardware che software)

Dettagli

Informatica Generale Andrea Corradini. 10 - Le reti di calcolatori e Internet

Informatica Generale Andrea Corradini. 10 - Le reti di calcolatori e Internet Informatica Generale Andrea Corradini 10 - Le reti di calcolatori e Internet Cos è una rete di calcolatori? Rete : È un insieme di calcolatori e dispositivi collegati fra loro in modo tale da permettere

Dettagli

Reti di calcolatori protocolli

Reti di calcolatori protocolli Reti di calcolatori Reti di calcolatori Rete = sistema di collegamento tra vari calcolatori che consente lo scambio di dati e la cooperazione Ogni calcolatore e un nodo, con un suo indirizzo di rete, il

Dettagli

A cura di: Dott. Ing. Elisabetta Visciotti. e.visciotti@gmail.com

A cura di: Dott. Ing. Elisabetta Visciotti. e.visciotti@gmail.com A cura di: Dott. Ing. Elisabetta Visciotti e.visciotti@gmail.com Il termine generico rete (network) definisce un insieme di entità (oggetti, persone, ecc.) interconnesse le une alle altre. Una rete permette

Dettagli

INFORMATICA LIVELLO BASE

INFORMATICA LIVELLO BASE INFORMATICA LIVELLO BASE INTRODUZIONE 3 Fase Che cos'è una rete? Quali sono i vantaggi di avere una Rete? I componenti di una Rete Cosa sono gi Gli Hub e gli Switch I Modem e i Router Che cos è un Firewall

Dettagli

Le reti linguaggio comune chiamato protocollo.

Le reti linguaggio comune chiamato protocollo. As 2015-2016 Le reti Una rete è una serie di dispositivi informatici (principalmente computer, ma anche stampanti, apparecchiature diagnostiche, router,...) collegati fisicamente tra di loro. Tali dispositivi,

Dettagli

Reti di Calcolatori. Il software

Reti di Calcolatori. Il software Reti di Calcolatori Il software Lo Stack Protocollare Application: supporta le applicazioni che usano la rete; Transport: trasferimento dati tra host; Network: instradamento (routing) di datagram dalla

Dettagli

Laboratorio di Informatica Corso di laurea in Lingue e Studi interculturali. AA 2010-2011. Paola Zamperlin. Internet. Parte prima

Laboratorio di Informatica Corso di laurea in Lingue e Studi interculturali. AA 2010-2011. Paola Zamperlin. Internet. Parte prima Laboratorio di Informatica Corso di laurea in Lingue e Studi interculturali. AA 2010-2011 Paola Zamperlin Internet. Parte prima 1 Definizioni-1 Una rete di calcolatori è costituita da computer e altri

Dettagli

Impianti Tecnologici. Premessa. Cablaggi Strutturati. Videosorveglianza. Networking. Allestimenti Locali Tecnici

Impianti Tecnologici. Premessa. Cablaggi Strutturati. Videosorveglianza. Networking. Allestimenti Locali Tecnici Impianti Tecnologici Premessa Cablaggi Strutturati Videosorveglianza Networking Allestimenti Locali Tecnici 30 Premessa All interno della Project Milano è nata nel 2005 una divisione per promuovere sul

Dettagli

Programmazione modulare 2014-2015

Programmazione modulare 2014-2015 Programmazione modulare 2014-2015 Indirizzo: Informatica Disciplina: SISTEMI E RETI Classe: 5 A e 5 B Docente: Buscemi Letizia Ore settimanali previste: 4 ore (2 teoria + 2 laboratorio) Totale ore previste:

Dettagli

Laboratorio di Informatica. Le reti telematiche e Internet

Laboratorio di Informatica. Le reti telematiche e Internet Le reti telematiche e Internet Lezione 6 1 Insieme di cavi, protocolli, apparati di rete che collegano tra loro computer distinti i cavi trasportano fisicamente le informazioni opportunamente codificate

Dettagli

Finalità delle Reti di calcolatori. Le Reti Informatiche. Una definizione di Rete di calcolatori. Schema di una Rete

Finalità delle Reti di calcolatori. Le Reti Informatiche. Una definizione di Rete di calcolatori. Schema di una Rete Finalità delle Reti di calcolatori Le Reti Informatiche Un calcolatore isolato, anche se multiutente ha a disposizione solo le risorse locali potrà elaborare unicamente i dati dei propri utenti 2 / 44

Dettagli

Architettura degli Elaboratori 2. Esempio di progetto (2) progettazione di una LAN. Esempio di progetto (3) 4 4 4 4 4 10. Esempio di progetto (4)

Architettura degli Elaboratori 2. Esempio di progetto (2) progettazione di una LAN. Esempio di progetto (3) 4 4 4 4 4 10. Esempio di progetto (4) Architettura degli Elaboratori 2 Esercitazioni 4 progettazione reti LAN Esempio di progetto (2) Al terra sono presenti 4 laboratori per studenti ed un locale attrezzato per la gestione della. Ogni laboratorio

Dettagli

Dimensione geografica delle reti. Pan-Lan-Man-Wan-Gan-WLan-WMan-WPan. Pan-Lan-Man-Wan-Gan-WLan-WMan-WPan. Pan-Lan-Man-Wan-Gan-WLan-WMan-WPan

Dimensione geografica delle reti. Pan-Lan-Man-Wan-Gan-WLan-WMan-WPan. Pan-Lan-Man-Wan-Gan-WLan-WMan-WPan. Pan-Lan-Man-Wan-Gan-WLan-WMan-WPan Dimensione geografica delle reti Le reti possono essere più o meno vaste geograficamente. PAN LAN MAN GAN CABLATE (wired) SENZA FILI (wireless) infrarossi - onde radio WLAN WMAN WPAN MISTE (wired/wireless)

Dettagli

Politecnico di Milano Facoltà di Ingegneria dell Informazione. Interconnessione di LAN

Politecnico di Milano Facoltà di Ingegneria dell Informazione. Interconnessione di LAN Politecnico di Milano Facoltà di Ingegneria dell Informazione Interconnessione di LAN Problema di Interconnesisone di LAN o Limitazioni: n Propagazione n Disturbi n Protocollo di Accesso Multiplo o Occorrono

Dettagli

INTRODUZIONE A RETI E PROTOCOLLI

INTRODUZIONE A RETI E PROTOCOLLI PARTE 1 INTRODUZIONE A RETI E PROTOCOLLI Parte 1 Modulo 1: Introduzione alle reti Perché le reti tra computer? Collegamenti remoti a mainframe (< anni 70) Informatica distribuita vs informatica monolitica

Dettagli

Laboratorio di Informatica (Chimica)

Laboratorio di Informatica (Chimica) Laboratorio di Informatica (Chimica) Lezione 03: Le Reti. Walter Cazzola Dipartimento di Informatica e Comunicazione Università à degli Studi di Milano. e-mail: cazzola@dico.unimi.it Walter Cazzola Lezione

Dettagli

Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni

Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni Reti di Calcolatori Claudio Marrocco Componenti delle reti Una qualunque forma di comunicazione avviene: a livello hardware tramite un mezzo fisico che

Dettagli

Tecnologie per il web e lo sviluppo multimediale. Reti di Calcolatori e Internet

Tecnologie per il web e lo sviluppo multimediale. Reti di Calcolatori e Internet Tecnologie per il web e lo sviluppo multimediale Reti di Calcolatori e Internet Luca Pulina Corso di Laurea in Scienze della Comunicazione Università degli Studi di Sassari A.A. 2015/2016 Luca Pulina (UNISS)

Dettagli

Tecnologie Informatiche n 6

Tecnologie Informatiche n 6 LE RETI DI COMPUTER Una RETE INFORMATICA è costituita da un insieme di computer collegati tra di loro ed in grado di condividere sia le risorse hardware (periferiche accessibili dai vari computer che formano

Dettagli

Internet e protocollo TCP/IP

Internet e protocollo TCP/IP Internet e protocollo TCP/IP Internet Nata dalla fusione di reti di agenzie governative americane (ARPANET) e reti di università E una rete di reti, di scala planetaria, pubblica, a commutazione di pacchetto

Dettagli

158.110.1.3 158.110.1.2 SWITCH. 100 Mb/s (UTP cat. 5E) 158.110.1.1 158.110.3.3 158.110.3.2. 10 Mb/s SWITCH. (UTP cat. 5E) 100 Mb/s. (UTP cat.

158.110.1.3 158.110.1.2 SWITCH. 100 Mb/s (UTP cat. 5E) 158.110.1.1 158.110.3.3 158.110.3.2. 10 Mb/s SWITCH. (UTP cat. 5E) 100 Mb/s. (UTP cat. Università degli Studi di Udine Insegnamento: Reti di Calcolatori I Docente: Pier Luca Montessoro DOMANDE DI RIEPILOGO SU: - Livello network 1. Si deve suddividere la rete 173.19.0.0 in 510 subnet. Qual

Dettagli

Le reti di calcolatori

Le reti di calcolatori Le reti di calcolatori 1 La storia Computer grandi e costosi Gli utenti potevano accerdervi tramite telescriventi per i telex o i telegrammi usando le normali linee telefoniche Successivamente le macchine

Dettagli

Reti di Calcolatori. Master "Bio Info" Reti e Basi di Dati Lezione 4

Reti di Calcolatori. Master Bio Info Reti e Basi di Dati Lezione 4 Reti di Calcolatori Sommario Software di rete Livello Trasporto (TCP) Livello Rete (IP, Routing, ICMP) Livello di Collegamento (Data-Link) Software di rete Livello Rete (IP, Routing, ICMP) Se i protocolli

Dettagli

Linux User Group Cremona CORSO RETI

Linux User Group Cremona CORSO RETI Linux User Group Cremona CORSO RETI Cos'è una rete informatica Una rete di calcolatori, in informatica e telecomunicazioni, è un sistema o un particolare tipo di rete di telecomunicazioni che permette

Dettagli

Lezioni frontali. Riprendere i concetti basilari del processore utilizzato e la programmazione a basso livello

Lezioni frontali. Riprendere i concetti basilari del processore utilizzato e la programmazione a basso livello Istituto Istruzione Superiore di Baronissi ind. tecnico PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI SISTEMI Indirizzo: Informatica Progetto Abacus Anno scolastico 2012-2013 Classe 4^ MODULI CONTENUTI OBIETTIVI METODOLOGIE

Dettagli