La ricerca del vicino

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "La ricerca del vicino"

Transcript

1 Università degli Studi di Cassino Facoltà di Ingegneria La ricerca del vicino Aspetti teorici e sperimentali della moderna Geomatica Maria Grazia D Urso Cassino, 31 maggio 2011

2 Che cos è la Geomatica DEFINIZIONE La Geomatica è definita come un approccio sistematico integrato multidisciplinare per selezionare gli strumenti e le tecniche appropriate per acquisire(in modo metrico e tematico), integrare, trattare, analizzare, archiviare e distribuire dati spaziali geodefiniti con continuità in formato digitale

3 Che cos è la Geomatica DISCIPLINE Le discipline che costituiscono la geomatica sono: Geodesia Topologia Cartografia Fotogrammetria Telerilevamento Sistemi di posizionamento satellitare (GNSS,GPS, Glonass,Galileo, ecc.) Sistemi di scansione laser Sistemi XXXX territoriali o Geographical Information System (GIS) Web GIS

4 Cartografia e GIS: algoritmo pointpolygonal-test Si consideri un filo di lunghezza indefinita e γ la sua densità di carica elettrica costante CAMPO ELETTROSTATICO IN UN PUNTO ARBITRARIO Q DI TALE PIANO: γ r(q) E = 2 πò r(q) r(q) TEOREMA DI GAUSS: F γ = ò ove F è il flusso del campo elettrostatico attraverso la sola superficie laterale del cilindro

5 Cartografia e GIS: algoritmo pointpolygonal-test xi pi = yi r ( si ) n( si ) df ( si ) = E( si ) n( si )dsi = c dsi r ( si ) r ( si ) li Fi = df ( si ) 0 r j rij ri rij Fi = c arctg arctg = cfi 2 Aij p 2 Aij p n n i =1 i =1 F = Fi = c fi n 1 e ricordando il teorema di Gaussdell algoritmo Figura 2 Uno dei poligonali impiegati nella verifica fi = 1 2π i =1 e la definizione della costante c

6 Geodesia: nuova espressione del potenziale gravitazionale

7 Geodesia: nuova espressione del potenziale gravitazionale

8 Geodesia: nuova espressione del potenziale gravitazionale

9 Geodesia: nuova espressione del potenziale gravitazionale

10 Geodesia: nuova espressione del potenziale gravitazionale

11 Geodesia: nuova espressione del potenziale gravitazionale

12 Geodesia: nuova espressione del potenziale gravitazionale

13 Sistemi si scansione laser e fotogrammetria: algoritmo per l integrazione di misure da laser scanning e fotogrammetria digitale Obiettivo dell algoritmo di integrazione è quello di stabilire una corrispondenza biunivoca tra i punti appartenenti alla nuvola e quelli nell immagine fotogrammetrica

14 Sistemi si scansione laser e fotogrammetria: algoritmo per l integrazione di misure da laser scanning e fotogrammetria digitale R R = d sin( α ) 2 = d sin( α )

15 Sistemi si scansione laser e fotogrammetria: algoritmo per l integrazione di misure da laser scanning e fotogrammetria digitale R R = 3 d sin( α ) 2 = 3 d sin( α )

16 Sistemi si scansione laser e fotogrammetria: algoritmo per l integrazione di misure da laser scanning e fotogrammetria digitale Diagramma Esplicativo della Logica di funzionamento del software d Integrazione

17 Sistemi si scansione laser e fotogrammetria: algoritmo per l integrazione di misure da laser scanning e fotogrammetria digitale

18 Sistemi si scansione laser e fotogrammetria: algoritmo per l integrazione di misure da laser scanning e fotogrammetria digitale

19 Sistemi si scansione laser e fotogrammetria: algoritmo per l integrazione di misure da laser scanning e fotogrammetria digitale

20 Telerilevamento: algoritmi per la ricostruzione geometrica di oggetti da immagini digitali Classificazione di dati spaziali Gli algoritmi di classificazione di dati spaziali permettono di rappresentarli in uno spazio geometrico. Tra i metodi di classificazione dei dati spaziali è trattato il metodo del calcolo dei MOMENTI GEOMETRICI Viene di seguito descritto un algoritmo per il calcolo dei momenti geometrici di ordine qualsiasi per figure piane arbitrarie

21 Telerilevamento: algoritmi per la ricostruzione geometrica di oggetti da immagini digitali In un dominio W piano e regolare : [ M ] 1 x da Ω = y da Ω Algoritmo Calcolo dei Momenti Geometrici in domini piani = Ω m è la generica componente del tensore di ordine z=p+q simbolo M0 = ò da (3) M W 1 r da (4) pq = Ω p q x y da M z = r r... r dalla (2) per z=0 per z=1 per z=2 Ω z volte da denota prodotto diadico (1) (2) M2 = r r da (5) Momento ordine zero Momento di primo ordine Momento di secondo ordine Il vettore associato al momento di ordine M1 e la matrice associata al momento di ordine 2, M2 sono rispettivamente: 2 x da xy da Ω Ω (6) [ M2 ] = (7) 2 xy da y da Ω Ω Ω

22 Telerilevamento: algoritmi per la ricostruzione geometrica di oggetti da immagini digitali Algoritmi dei Momenti Geometrici in domini poligonali L espressione (2) si semplifica attraverso i teorema divergenza di Gauss come segue: M 1 z = ò r Ä r Ä Ä r da = ( Ä Ä... Ä )( ) ds W d + z ò r r r r n Fr( W) z volte z volte Nel caso di dominio con frontiera POLIGONALE,definita da un numero n di lati rettilinei, la (8) si esprime mediante una sommatoria dipendente dalle sole coordinate dei vertici del dominio Momento Ordine zero Momento di primo ordine Momento di secondo ordine (8) A = 1 2 n i= 1 r r + i i 1 1 M ( r r )( r r ) n ^ 1 = å i i+ 1 i + i+ 1 6 i= 1 Formula Proposta n 1 1 M2 = ( ri ri + 1) ri ri ( ri ri + 1 ri + 1 ri ) ri + 1 ri i= æ p ö m p q j j x x y y n p+ q s ^ p+ 1- a a- 1 q+ 1- b b- 1 pq = ( i i 1) ( )!! å r r + å + - å i i+ 1 i i+ 1 ( p + q + 2)! ç i= 1 j= 0 a= r èa - 1ø dove b = min(q+1,j+2-a) r = max(1,j-q+1)

23 Telerilevamento: algoritmi per la ricostruzione geometrica di oggetti da immagini digitali Costruzione dell image ellipse Nel riconoscimento della forma del dominio dell oggetto, in accordo con la letteratura (Mukundan, Ramakrishnan 1998) è stata utilizzata la formula dei momenti geometrici invarianti che permette di calcolare le direzioni degli assi principali. Momenti invarianti ( x - x ) p ( y - y ) m pq = S S G G x y J tan æ 2m ö ç = ç m20 - m çè 02 ø q Image ellipse proporzionale all ellisse d inerzia ed è scalata rispetto ad essa in modo tale che approssimi sufficientemente la figura æ 2 2 ö é ù 2 m20 + m02 + ( m20 - m02 ) + 4m 11 ú ê ú a = ë û m 00 ç çè ø 1/ 2 æ ( ) 2 2 ö é ù 2 m20 + m02 - m20 - m02 + 4m 11 ú ê ú b = ë û m 00 ç çè ø

24 Telerilevamento: algoritmi per la ricostruzione geometrica di oggetti da immagini digitali Caso di Studio: ricostruzione geometrica di modelli di edifici da immagini digitali relative al Comune di Eboli (Provincia di Salerno)

25 Telerilevamento: algoritmi per la ricostruzione geometrica di oggetti da immagini digitali Edifici selezionati per il test

26 Telerilevamento: algoritmi per la ricostruzione geometrica di oggetti da immagini digitali

27 Telerilevamento: algoritmi per la ricostruzione geometrica di oggetti da immagini digitali Edificio_Te st Edificio_Te st_1 Edificio_Te st_2 Edificio_Te st_3 Edificio_Te st_4 Edificio_Te st_5 Edificio_Te st_6 Edificio_Te st_7 Program ma Area(mq) Perimetro (m) Matlab ,01 130,22 ArcGis ,44 130,66 Matlab , ,20 ArcGis , ,88 Matlab ,83 120,88 ArcGis 9 692, ,622 Matlab ,68 291,42 ArcGis ,12 290,99 Matlab ,12 226,843 ArcGis ,91 226,65 Matlab ,53 305,67 ArcGis ,08 304,26 Matlab ,71 692,87 ArcGis ,37 692,01

28 Sistemi GNSS: aggiornamento cartografico con impiego di sistemi di posizionamento satellitare Obiettivo del lavoro è la gestione delle informazioni relative a due differenti sistemi di rappresentazione: il catastale e il cartografico nazionale. In tal modo la cartografia catastale può diventare uno strato informativo a livello cartografico regionale utile per consentire scambio di informazioni. Un siffatto problema va risolto istituzionalmente.

29 Sistemi GNSS: aggiornamento cartografico con impiego di sistemi di posizionamento satellitare Cassini Soldner (Catastale) WGS84 (GPS)

30 Sistemi GNSS: aggiornamento cartografico con impiego di sistemi di posizionamento satellitare Il GPS (Global Positioning System) è un sistema di posizionamento satellitare basato sull emissione, da parte di una costellazione di satelliti artificiali, di segnali elettromagnetici che permettono di ricavare informazioni relative al tempo e alle distanze tra i satelliti ed una stazione ricevente. Tramite l acquisizione di tali segnali è possibile il posizionamento tridimensionale della stazione ricevente in un sistema geocentrico (WGS84). Il sistema GNSS (Global Navigation Satellite System) rappresenta il sistema di posizionamento su scala globale, che unisce i sistemi GPS, GLONASS e il sistema Galileo, quando sarà operativo. L unione di questi sistemi, aumenta di molto le prestazioni dei ricevitori a terra che possono ricevere più segnali, quindi, diminuisce il tempo di acquisizione del segnale, aumenta la precisione. Segmento spaziale Segmento di utilizzo Segmento di controllo

31 Sistemi GNSS: aggiornamento cartografico con impiego di sistemi di posizionamento satellitare La REte Sperimentale regionale di stazioni GPS per il Posizionamento e la NAvigazione (RESNAP-GPS), attiva in una parte del territorio della regione Lazio dal 1 settembre 2005, è stata realizzata per valutare i servizi di posizionamento erogabili su base regionale. Attualmente, comprende 10 ricevitori GPS collocati nei capoluoghi delle seguenti province: L'Aquila Frosinone Latina Rieti Roma Foligno (PG) Gubbio(PG) Perugia Pontecorvo (FR) Viterbo Il centro di controllo è collocato presso l Area di Geodesia e Geomatica dell Università degli Studi di Roma La Sapienza. Le coordinate delle stazioni permanenti sono espresse nel sistema di riferimento WGS84-IGb00

32 Sistemi GNSS: aggiornamento cartografico con impiego di sistemi di posizionamento satellitare area di circa 800 km² oltre 1100 km percorsi

33 Sistemi GNSS: aggiornamento cartografico con impiego di sistemi di posizionamento satellitare

34 Sistemi GNSS: aggiornamento cartografico con impiego di sistemi di posizionamento satellitare Coordinate WGS84 rilevate Coordinate Cassini Soldnerda cartografia Proiezione su piano ausiliario di Gauss Compensazione ai minimi quadrati Stima dei parametri della rototraslazione Da WGS84 a Cassini - Soldner Da Cassini Soldnera WGS84

35 Sistemi GNSS: aggiornamento cartografico con impiego di sistemi di posizionamento satellitare σ = 1,84 m o PF RILEVATI Colfelice F01 PF20 Sant' Elia Fiumerapido F11 PF19 Piedimonte San Germano F04 PF02 Cervaro F03 PF09 Pignataro Interamna F09 PF18 Pignataro Interamna F20 PF18 Sant'Elia Fiumerapido F10 PF15 San Vittore del Lazio F16 PF09 Colfelice F01 PF04 ΔN -1, ΔE 0, ΔN -0, ΔE 1, ΔN -0, ΔE -2, ΔN 1, ΔE -3, ΔN 1, ΔE 0, ΔN 0, ΔE 0, ΔN 2, ΔE -0, ΔN -3, ΔE 2, ΔN 0, ΔE 0, Residuo 1,54 2,04 2,43 3,52 1,41 0,31 2,27 3,80 0,87 σ = 1,59 m o PF RILEVATI Colfelice F01 PF20 Sant' Elia Fiumerapido F11 PF19 Piedimonte San Germano F04 PF02 Cervaro F03 PF09 Pignataro Interamna F09 PF18 Pignataro Interamna F20 PF18 Sant'Elia Fiumerapido F10 PF15 San Vittore del Lazio F16 PF09 Colfelice F01 PF04 ΔN -1, ΔE 0, ΔN -1, ΔE 2, ΔN -1, ΔE -2, ΔN 1,22388 ΔE -2, ΔN 0, ΔE 0, ΔN -0, ΔE 0,15465 ΔN 1, ΔE -0, ΔN -0, ΔE 0, ΔN 0, ΔE 0, Residuo 1,22 2,75 2,42 2,68 0,85 0,55 1,93 0,98 0,88

36 Topografia: monitoraggio di cedimenti strutturali Obiettivo del presente lavoro è l illustrazione e l analisi dei risultati di campagne di monitoraggio progettate ed attuate per il controllo di potenziali effetti indotti da opere di scavo, eseguite per la costruzione di un parcheggio sotterraneo, su strutture e edifici esistenti nell area limitrofa a quella interessata dall attività di costruzione.

37 Topografia: monitoraggio di cedimenti strutturali Lavori di scavo profondo per la realizzazione di un parcheggio interrato in Piazza XXIV Maggio - Salerno

38 CASO STUDIO: Monitoraggio dei cedimenti dei fabbricati prospicienti Piazza XXIV Maggio I motivi che hanno suggerito un attento monitoraggio sono stati: la notevole profondità dello scavo; la vasta area di influenza; Profondità di scavo: 12,00 m l esigua distanza tra scavo e fondazioni dei fabbricati adiacenti. Superficie d influenza: 2230 m 2 Distanza minima dai fabbricati: 5,50 m

39 Gli spostamenti verticali sono stati determinati con la livellazione geometrica dal mezzo. AB = QB QA = li la

40 LE RETI ALTIMETRICHE PER IL MONITORAGGIO

41 Topografia: monitoraggio ambientale con sensori accelerometrici CAMPAGNE DI MISURA E QUOTE COMPENSATE 12/07/04 15/07/05 07/07/06 07/10/06 22/11/06 27/01/07 24/04/07 26/10/07 Tempo Tempo [mesi] [mesi] H [m] H [m] H [m] H [m] H [m] H [m] H [m] H [m] 2,00 10, , , , , , , , , , , , , , ,0308 0,0 15, , , , , , , CS 12 14, , , , , , , , , , , , , , ,3030CS 13, , , , , , , , ,4400-4,0 Abbassamenti Abbassamenti Abbassamenti CS 15 12, , , , , , ,1836CS CS ,1832 [mm] [mm] [mm] 13, , , , , , ,0766CS CS CS ,0759-6, Capisaldi -8, DIFFERENZE DI QUOTA TRA LE VARIE CAMPAGNE DI MISURA CS H [mm] H [mm] H [mm] H [mm] H [mm] H [mm] H [mm] Cs rif 0 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 1-10,0-6 -0,6-1,9-2,9-3,3-3,2-3,2-4,8 2-0,6-2,4-3,6-4,5-4,6-5,0-6, ,0-2,1-3,7-5,9-7,3-7,7-7,8-10,3 4 0,2 0,3-0,7-1,7-1,2-1,0-2,2-2, ,7-0,6-1,1-1,5-1,7-1,2-1,6 39-1,0-0,7-1,0-1,5-1,5-1,1-1,5 40-0,6 0,0-0,6-1,0-0,8-0,3-1,0 CS CS 18 CS 14 CS CS 29 CS CS 517 G iuseppe Patraccone

42 Topografia: monitoraggio ambientale con sensori accelerometrici OBIETTIVI Illustrazione di una tecnica di monitoraggio a basso costo e alta densità di punti di misura dello strato superficiale di versanti in frana; Tecnica di monitoraggio basata sulla tecnologia MEMS (Micro-Electro-Mechanical-System); Presentazione dei tests di calibrazione e di sensibilità al fine di stimare i principali parametri di errore sistematico; Risultati della elaborazione di una serie temporale mensile di sensori accelerometrici installati su un versante franoso prospiciente la linea ferroviaria della Circumvesuviana di Napoli.

43 LA CALIBRAZIONE DEI SENSORI ACCELEROMETRICI MEMS TEST N.01: TEST STATICO DELLE SEI FACCE Terna di accelerometri MEMS Piastra metallica solidale ad un teodolite Monitoraggio ad alta risoluzione temporale di tutti gli stati di navigazione, ossia posizione, velocità e assetto negli istanti di campionamento Movimento contemporaneo dei tre sensori

44 LA CALIBRAZIONE DEI SENSORI ACCELEROMETRICI MEMS Si esegue il test statico delle sei facce (six position static test), una procedura a basso costo volta alla determinazione degli errori sistematici ed accidentali. I parametri stimati rappresentano gli errori strumentali e vengono utilizzati per correggere le accelerazioni statiche rilevate dal sensore. ERRORI SISTEMATICI ERRORI ACCIDENTALI MODELLAZIONE DELLA PROVA Bias Fattore di scala Noise di osservazione La terna di accelerometri può essere scomposta secondo l equazione I parametri b a, s a e c T possono essere ritenuti costanti, con valore da determinarsi nel corso di una misura statica della durata di min.

45 LA CALIBRAZIONE DEI SENSORI ACCELEROMETRICI MEMS TEST IN LABORATORIO TEST ALL ESTERNO

46 LA CALIBRAZIONE DEI SENSORI ACCELEROMETRICI MEMS

47 CASO DI STUDIO: UNA RETE PILOTA DI SENSORI PER IL MONITORAGGIO DELLE FRANE CASO DI STUDIO Monitoraggio relativo al costone in frana prospiciente la stazione ferroviaria di Castellammare di Stabia Una rete discreta di sensori accelerometrici triassiali ad alta densità di punti di misura realizza un monitoraggio di potenziali instabilità lungo il versante a varia pendenza prospiciente il 3 binario Monitoraggio in continuo cinematica lenta cinematica veloce

48 LA CALIBRAZIONE DEI SENSORI ACCELEROMETRICI MEMS IL SISTEMA DI MONITORAGGIO Sensori accelerometrici MEMS installati su un asta rigida di un metro che funzionano come inclinometri Rete wireless di 50 UF -Unità Funzionali 1 UAD Unità Acquisizione Dati Software di acquisizione dati Binario Unità Funzionale Area protetta con rete STAZIONE BINARIO 3 BINARIO 3 BINARIO 2 BINARIO BINARIO 3 BINARIO 3 PLANIMETRIA GENERALE E CABLAGGIO

49 LA CALIBRAZIONE DEI SENSORI ACCELEROMETRICI MEMS CONSIDERAZIONI SUI RISULTATI 1) TEST STATICO DELLE SEI FACCE 2) TEST PARAMETRI DI ACQUISIZIONE 3) RETE DI MONITORAGGIO - Affidabilità strumentale -Precisione test eseguito in laboratorio di σ = g -Precisione test eseguito all esterno σ = g -Frequenza di acquisizione di 40 Hz -Fondo scala di 2g -Inclinazioni rispetto la verticale di 10-2 gradi -Spostamenti lineari di 10-3 m SVILUPPI DELLA RICERCA - Studio di un cluster di sensori per il fitraggio del rumore installati su versanti in frana; - Modalità di monitoraggio real time attraverso l analisi di serie temporali a lungo periodo; - Confronto della tecnica MEMS con la strumentazione geodetica tradizionale.

50 Grazie per l'attenzione

Il monitoraggio geodetico di una frana è un controllo nel tempo di tipo geometrico sulle variazioni della forma della superficie del corpo di frana.

Il monitoraggio geodetico di una frana è un controllo nel tempo di tipo geometrico sulle variazioni della forma della superficie del corpo di frana. Il monitoraggio geodetico di una frana Il monitoraggio geodetico di una frana è un controllo nel tempo di tipo geometrico sulle variazioni della forma della superficie del corpo di frana. Per determinare

Dettagli

I servizi di posizionamento di precisione a supporto della gestione del territorio: la rete RESNAP-GPS e sue possibili applicazioni

I servizi di posizionamento di precisione a supporto della gestione del territorio: la rete RESNAP-GPS e sue possibili applicazioni I servizi di posizionamento di precisione a supporto della gestione del territorio: la rete RESNAP-GPS e sue possibili applicazioni M. Crespi, V. Baiocchi, A. Mazzoni, G. Reina Area di Geodesia e Geomatica

Dettagli

Sommario PREMESSA... 2 1 RILIEVO LASER SCANNING... 2. 1.1 La tecnica... 2 1.2 La campagna... 6 1.3 Elaborazione dei dati... 10

Sommario PREMESSA... 2 1 RILIEVO LASER SCANNING... 2. 1.1 La tecnica... 2 1.2 La campagna... 6 1.3 Elaborazione dei dati... 10 REL D Rilievi topografici e studio di inserimento urbanistico Pag 1 Sommario PREMESSA... 2 1 RILIEVO LASER SCANNING... 2 1.1 La tecnica... 2 1.2 La campagna... 6 1.3 Elaborazione dei dati... 10 REL D Rilievi

Dettagli

1. Very Long Baseline Interferometry (VLBI), 2. Satellite Laser Ranging (SLR)

1. Very Long Baseline Interferometry (VLBI), 2. Satellite Laser Ranging (SLR) Geodesia Dal greco Γεωδαισια: divisione della Terra Discipline collegate alla geodesia: 1. studio della forma del pianeta; 2. studio del campo di gravità del pianeta. Misure geodetiche: misure legate e

Dettagli

Sensori inerziali nei Mobile Mapping Systems. Corso di Metodologie Topografiche per l Ingegneria A.A. 2006/2007

Sensori inerziali nei Mobile Mapping Systems. Corso di Metodologie Topografiche per l Ingegneria A.A. 2006/2007 Sensori inerziali nei Mobile Mapping Systems Corso di Metodologie Topografiche per l Ingegneria A.A. 2006/2007 MOTO DI UN CORPO RIGIDO NELLO SPAZIO: Descritto da 6 parametri: - un vettore posizione - 3

Dettagli

I.I.S. G. MINUTOLI - MESSINA

I.I.S. G. MINUTOLI - MESSINA I.I.S. G. MINUTOLI - MESSINA OGGETTO : cenni sul seminario GPS del 24/09/2010 1) GNSS E PRINCIPI DI FUNZIONAMENTO: IL sistema GPS (ovvero Global Positioning System) è un sistema di posizionamento globale

Dettagli

PERCORSO ESTIVO PER STUDENTI CON DEBITO FORMATIVO IN TOPOPGRAFIA

PERCORSO ESTIVO PER STUDENTI CON DEBITO FORMATIVO IN TOPOPGRAFIA I. I. S."MOREA-VIVARELLI" ----- FABRIANO ********************************************************* sez. COSTRUZIONI AMBIENTE TERRITORIO - a.s.2013/2014 corso di TOPOGRAFIA prof. FABIO ANDERLINI nella classe

Dettagli

Dati utili. Corso di TOPOGRAFIA

Dati utili. Corso di TOPOGRAFIA Dati utili Corso di Laurea in Ingegneria Civile, dell Ambiente e del Territorio Facoltà di Ingegneria Corso di TOPOGRAFIA Docente: E-mail: Andrea PIEMONTE andrea.piemonte @ dic.unipi.it Sito WEB: http:

Dettagli

GNSS DAL GPS AL PER LA

GNSS DAL GPS AL PER LA Alberto Cina DAL GPS AL GNSS (Global Navigation Satellite System) PER LA GEOMATICAA I siti internet citati sono stati visitati nel febbraio 2014 In copertina: misure GNSS su ghiacciaio, in Valle d Aosta

Dettagli

Prima giornata di studio sulla GEOINFORMAZIONE Roma 11, aprile 2003

Prima giornata di studio sulla GEOINFORMAZIONE Roma 11, aprile 2003 GRS Charter Dottorato di Ricerca in GEOINFORMAZIONE AES Charter in collaborazione con Associazione Laureati in Ingegneria Università Tor Vergata Roma Prima giornata di studio sulla GEOINFORMAZIONE Roma

Dettagli

Catasto Informatizzato delle Strade e Nuove Tecnologie di Rilevamento Dati

Catasto Informatizzato delle Strade e Nuove Tecnologie di Rilevamento Dati I GIS per le Infrastrutture, la Mobilità e la Sicurezza Stradale Catasto Informatizzato delle Strade e Nuove Tecnologie di Rilevamento Dati Palazzo delle Stelline - Milano, 18 Novembre 2009 24/11/2009

Dettagli

COMPETENZE DISCIPLINARI DI BASE:

COMPETENZE DISCIPLINARI DI BASE: ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE G. CENA - IVREA SEZIONE TECNICA ANNO SCOLASTICO 2015 2016 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI TOPOGRAFIA DOCENTE: GARAVANI MARINA CLASSE IV A CAT Il docente di Topografia concorre

Dettagli

EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE. GEOGRAPHIC INFORMATION SYSTEM Syllabus. Versione 1 Febbraio 2007

EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE. GEOGRAPHIC INFORMATION SYSTEM Syllabus. Versione 1 Febbraio 2007 EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE GEOGRAPHIC INFORMATION SYSTEM Syllabus Versione 1 Febbraio 2007 Versione 1 Febbraio 2007 ECDL GIS Programma di certificazione 1. A chi si rivolge La certificazione ECDL

Dettagli

Indagini Strutturali srl. www.indaginistrutturali.it. Indagini sui materiali. Indagini dinamiche. Roma Milano

Indagini Strutturali srl. www.indaginistrutturali.it. Indagini sui materiali. Indagini dinamiche. Roma Milano www.indaginistrutturali.it IndaginiStrutturalisrl opera nel settore della diagnostica di infrastrutture e manufatti di ogni tipo effettuando verifiche, controlli, monitoraggi, con particolare riguardo

Dettagli

Elementi di cartografia: La lettura del territorio. Robbio, 9 Febbraio 2013 Tiziano Cattaneo Legambiente Lombardia

Elementi di cartografia: La lettura del territorio. Robbio, 9 Febbraio 2013 Tiziano Cattaneo Legambiente Lombardia Elementi di cartografia: La lettura del territorio Robbio, 9 Febbraio 2013 Tiziano Cattaneo Legambiente Lombardia Cenni storici Tavoletta di Nippur, 1500 A.C. Cenni storici Carta di Anassimandro, 550 A.C.

Dettagli

GPS? SINTETICAMENTE STRUTTURA WGS 84 TECNICHE DI MISURAZIONE RILIEVO TOPOGRAFICO PRECISIONE E FONTI DI ERRORE RETE GPS

GPS? SINTETICAMENTE STRUTTURA WGS 84 TECNICHE DI MISURAZIONE RILIEVO TOPOGRAFICO PRECISIONE E FONTI DI ERRORE RETE GPS GPS GPS? SINTETICAMENTE STRUTTURA WGS 84 TECNICHE DI MISURAZIONE RILIEVO TOPOGRAFICO PRECISIONE E FONTI DI ERRORE RETE GPS GPS Global Positioning System è costituito da una costellazione di satelliti NAVSTAR

Dettagli

Presentazione del Servizio GNSS e principi di funzionamento

Presentazione del Servizio GNSS e principi di funzionamento Presentazione del Servizio GNSS e principi di funzionamento Domenico Sguerso domenico.sguerso@unige.it Laboratorio di Geodesia, Geomatica e GIS DICAT Università degli Studi di Genova SERVIZIO REGIONALE

Dettagli

ANALISI DEL DISSESTO IN TOSCANA ED APPLICAZIONE DEL LASER SCANNER IN AREE SOGGETTE A FENOMENI DI CROLLO

ANALISI DEL DISSESTO IN TOSCANA ED APPLICAZIONE DEL LASER SCANNER IN AREE SOGGETTE A FENOMENI DI CROLLO ANALISI DEL DISSESTO IN TOSCANA ED APPLICAZIONE DEL LASER SCANNER IN AREE SOGGETTE A FENOMENI DI CROLLO Domenico Morini Dirigente Servizio Geologico Regione Toscana Stefano Romanelli La.m.m.a. Regione

Dettagli

Integrazione di sensori nei Mobile Mapping Systems. Corso di Metodologie Topografiche per l Ingegneria A.A. 2006/2007

Integrazione di sensori nei Mobile Mapping Systems. Corso di Metodologie Topografiche per l Ingegneria A.A. 2006/2007 Integrazione di sensori nei Mobile Mapping Systems Corso di Metodologie Topografiche per l Ingegneria A.A. 2006/2007 IL veicolo vincitore nel 2005 del Stanford Racing Team era dotato di: - 5 laser scanners

Dettagli

SOFTWARE TOPOGRAFICO MERIDIANA. Il software topografico da ufficio professionale

SOFTWARE TOPOGRAFICO MERIDIANA. Il software topografico da ufficio professionale MERIDIANA SOFTWARE TOPOGRAFICO Il software topografico da ufficio professionale Catasto Curve di livello Integrazione GPS e Stazione Totale Compensazione rigorosa Progettazione stradale CAD avanzato Post-processing

Dettagli

Struttura del sistema GPS. Introduzione

Struttura del sistema GPS. Introduzione Introduzione Il sistema di posizionamento GNSS (Global Navigation Satellite System) è un sistema di navigazione basato sulla ricezione di segnali radio emessi da una costellazione di satelliti artificiali

Dettagli

PROGETTO FORMAZIONE OPERATORI GEOMATICI

PROGETTO FORMAZIONE OPERATORI GEOMATICI La Topografia è sempre stata una materia di primaria importanza per i Geometri. Adesso che la materia si evolve verso la Geomatica, le esigenze formative si fanno ancora più evidenti e pressanti, infatti

Dettagli

Funzionalità e servizi integrativi: il software Ferens e il geoide regionale

Funzionalità e servizi integrativi: il software Ferens e il geoide regionale DIREZIONE AMBIENTE TERRITORIO E INFRASTRUTTURE Servizio Informatico/Informativo: geografico ambientale e territoriale Università degli Studi di Perugia Facoltà di Ingegneria DICA - Dipartimento di Ingegneria

Dettagli

LA RETE GNSS DELLA REGIONE LAZIO

LA RETE GNSS DELLA REGIONE LAZIO LA RETE GNSS DELLA REGIONE LAZIO 28/01/2015 a cura di Ing. Simone Patella (Funzionario Area Sistema Informativo Territoriale Regionale) Argomenti Trattati Introduzione Potenzialità Target di Utenti Vantaggi

Dettagli

Dalla TOPOGRAFIA alla GEOMATICA

Dalla TOPOGRAFIA alla GEOMATICA SEMINARIO 2b Dalla TOPOGRAFIA alla GEOMATICA SCANSIONE LASER E RILIEVI PER IMMAGINI Paolo Aminti - Valentina Bonora - Andrea Lingua Fulvio Rinaudo - CS SIFET SOCIETA ITALIANA DI FOTOGRAMMETRIA E TOPOGRAFIA

Dettagli

riparazioni pc in laboratorio

riparazioni pc in laboratorio mail amministrativa: amministrazione@tecnodesign.biz sito web ufficiale: nei cicli formativi, ci proponiamo di perseguire l obiettivo di creare una mentalità della MISURA, per trasformare il modus operandi

Dettagli

1. PREMESSA 3. 2. DOTAZIONE TECNICA 4. Strumenti satellitare GPS TRIMBLE 5700-5800 a doppia frequenza 4. Stazione totale elettronica TRIMBLE 5600 4

1. PREMESSA 3. 2. DOTAZIONE TECNICA 4. Strumenti satellitare GPS TRIMBLE 5700-5800 a doppia frequenza 4. Stazione totale elettronica TRIMBLE 5600 4 SOMMARIO 1. PREMESSA 3 2. DOTAZIONE TECNICA 4. Strumenti satellitare GPS TRIMBLE 5700-5800 a doppia frequenza 4. Stazione totale elettronica TRIMBLE 5600 4 3. INTRODUZIONE METODOLOGICA 5 4. ANALISI METODOLOGICA

Dettagli

INDICE GENERALE PREFAZIONE...17 CAPITOLO 1 NOZIONI DI GEODESIA...19 CAPITOLO 2 SISTEMI DI RIFERIMENTO...57

INDICE GENERALE PREFAZIONE...17 CAPITOLO 1 NOZIONI DI GEODESIA...19 CAPITOLO 2 SISTEMI DI RIFERIMENTO...57 INDICE GENERALE PREFAZIONE...17 CAPITOLO 1 NOZIONI DI GEODESIA...19 1.1 Cenni storici sulla determinazione della forma della Terra...19 1.2 Distinzione tra geodesia, geografia e topografia...27 1.3 Superficie

Dettagli

GPS Global Positioning System

GPS Global Positioning System GPS Global Positioning System GNSS GNSS Global Navigation Satellite System Il GNSS (Global Navigation Satellite System) è il sistema globale di navigazione satellitare basato sul sistema statunitense GPS

Dettagli

R I L I E V I T O P O G R A F I C I

R I L I E V I T O P O G R A F I C I S T U D I O T E C N I C O A S S O C I A T O Geometri PAOLO e PIERANGELO ROBINO Viale della Rimembranza, 31 15067 Novi Ligure ( AL ) Tel. 0143 324360 - Fax. 0143 746193 Cell. 349 6981068 339 8183144 C.F.

Dettagli

SINTESI DI PROGETTO PREMESSA : Created with novapdf Printer (www.novapdf.com). Please register to remove this message.

SINTESI DI PROGETTO PREMESSA : Created with novapdf Printer (www.novapdf.com). Please register to remove this message. REALIZZAZIONE DI UNA RETE GPS PER LA FORMAZIONE DI UN DATUM GEODETICO LOCALE E TRASFORMAZIONI DI COORDINATE PER APPLICAZIONI CARTOGRAFICHE E TOPOGRAFICHE SINTESI DI PROGETTO PREMESSA : Il progetto nasce

Dettagli

RILEVAMENTO LASER SCANNER - Monitoraggio Ambientale e del Costruito

RILEVAMENTO LASER SCANNER - Monitoraggio Ambientale e del Costruito RILEVAMENTO LASER SCANNER - Monitoraggio Ambientale e del Costruito Introduzione 2 Perché usare il laser scanner: Caratteristiche della tecnologia: Tempi di stazionamento rapidi (pochi minuti); Elevata

Dettagli

COORDINATE E DATUM. Nella geodesia moderna è molto spesso necessario saper eseguire TRASFORMAZIONI:

COORDINATE E DATUM. Nella geodesia moderna è molto spesso necessario saper eseguire TRASFORMAZIONI: COORDINATE E DATUM Viene detta GEOREFERENZIAZIONE la determinazione della posizione di un punto appartenente alla superficie terrestre (o situato in prossimità di essa) La posizione viene espressa mediante

Dettagli

Nota tecnica sintetica per la comprensione del dato satellitare PSiNSAR TM

Nota tecnica sintetica per la comprensione del dato satellitare PSiNSAR TM Nota tecnica sintetica per la comprensione del dato satellitare PSiNSAR TM Alessio Colombo, Carlo Troisi La presente nota riassume brevemente i principi del metodo PSInSAR tm, i limiti dello stesso e la

Dettagli

Introduzione alle trasformazioni tra Sistemi di Riferimento

Introduzione alle trasformazioni tra Sistemi di Riferimento Introduzione alle trasformazioni tra Sistemi di Riferimento Domenico Sguerso domenico.sguerso@unige.it Laboratorio di Geodesia, Geomatica e GIS DICAT Università degli Studi di Genova SERVIZIO REGIONALE

Dettagli

Introduzione al sistema di posizionamento GPS. Cartografia numerica e GIS Bianca Federici

Introduzione al sistema di posizionamento GPS. Cartografia numerica e GIS Bianca Federici Introduzione al sistema di posizionamento GPS Cartografia numerica e GIS Bianca Federici Il sistema GPS Il sistema di navigazione NAVSTAR GPS (NAVigation Satellite Timing And Ranging Global Positioning

Dettagli

IL LASER SCANNER E IL TERRITORIO: applicazioni, metodologie operative, potenzialità del rilevamento con laser-scanner terrestre

IL LASER SCANNER E IL TERRITORIO: applicazioni, metodologie operative, potenzialità del rilevamento con laser-scanner terrestre INN.TEC. srl Consorzio per l Innovazione Tecnologica Università degli Studi di Brescia IL LASER SCANNER E IL TERRITORIO: applicazioni, metodologie operative, potenzialità del rilevamento con laser-scanner

Dettagli

Il rilievo GPS e il posizionamento in tempo reale

Il rilievo GPS e il posizionamento in tempo reale Primo Corso Regionale in Lombardia su Servizi GPS di Posizionamento per il Territorio e il Catasto Il rilievo GPS e il posizionamento in tempo reale Giovedì 16 Febbraio 2006 prof.. Giorgio Vassena Schema

Dettagli

Potenzialità e applicazioni innovative del Servizio

Potenzialità e applicazioni innovative del Servizio Potenzialità e applicazioni innovative del Servizio Bianca Federici bianca.federici@unige.it Laboratorio di Geodesia, Geomatica e GIS DICAT Università degli Studi di Genova SERVIZIO REGIONALE DI POSIZIONAMENTO

Dettagli

SISTEMI DI INTEGRAZIONE ELETTRONICA Il sistema GPS e la tecnologia RFID

SISTEMI DI INTEGRAZIONE ELETTRONICA Il sistema GPS e la tecnologia RFID ferrigno@unicas.it Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale SISTEMI DI INTEGRAZIONE ELETTRONICA Il sistema GPS e la tecnologia RFID Docente: Luigi Ferrigno GPS Il sistema GPS (Global Positioning

Dettagli

GPS. Introduzione alla tecnologia di posizionamento GNSS SOKKIA. Sokkia 1

GPS. Introduzione alla tecnologia di posizionamento GNSS SOKKIA. Sokkia 1 GPS Introduzione alla tecnologia di posizionamento GNSS SOKKIA Sokkia 1 Che cos è il GPS Un sistema di posizionamento estremamente preciso Creato e gestito dal Ministero della Difesa Americano Nato per

Dettagli

RILIEVO LASER SCANNER RILIEVO DEGLI EDIFICI STORICI AMBIENTE E TERRITORIO

RILIEVO LASER SCANNER RILIEVO DEGLI EDIFICI STORICI AMBIENTE E TERRITORIO RILIEVO LASER SCANNER RILIEVO DEGLI EDIFICI STORICI AMBIENTE E TERRITORIO Il laser a scansione terrestre opera in modalità totalmente automatica ed è in grado di acquisire centinaia o migliaia di punti

Dettagli

MODERNE TECNICHE TOPOGRAFICHE DI CONTROLLO E COLLAUDO DELLE INFRASTRUTTURE FERROVIARIE

MODERNE TECNICHE TOPOGRAFICHE DI CONTROLLO E COLLAUDO DELLE INFRASTRUTTURE FERROVIARIE MODERNE TECNICHE TOPOGRAFICHE DI CONTROLLO E COLLAUDO DELLE INFRASTRUTTURE FERROVIARIE Laser scanner GBC5000 batteria a colonna Leica GPS Leica TPS Profiler 100 FX Colonna portaprisma GPC100 Radio modem

Dettagli

Topografia e cartografia digitale

Topografia e cartografia digitale Prof. Fausto Sacerdote Topografia e cartografia digitale Capitolo 1 Fotogrammetria dispense del corso Modulo Professionalizzante Corso per Tecnico in Cartografia Tematica per i Sistemi Informativi Territoriali

Dettagli

ORDINE DEI GEOLOGI DELLA TOSCANA. Leica Geosystem

ORDINE DEI GEOLOGI DELLA TOSCANA. Leica Geosystem ORDINE DEI GEOLOGI DELLA TOSCANA In collaborazione con Leica Geosystem Organizza CORSO DI ELEMENTI DI TOPOGRAFIA GEODESIA E GPS COME BASE PER LE APPLICAZIONI GIS SEDE OGT Via Fossombroni, 11 Firenze 17-18

Dettagli

- Livello elettronico di precisione - Stazione informatizzata robotizzata di altissima precisione

- Livello elettronico di precisione - Stazione informatizzata robotizzata di altissima precisione PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE DEL MONITORAGGIO TOPOGRAFICO E GEOTECNICO DEL COSTRUENDO NUOVO CENTRO CONGRESSI ITALIA LA NUVOLA DI FUKSAS NEL QUARTIERE EUR DI ROMA II parte Ing. RICCI Paolo * Geom. BRILLANTE

Dettagli

VERBALE DELLA SEDUTA D INSEDIAMENTO DELLA COMMISSIONE (n. 1)

VERBALE DELLA SEDUTA D INSEDIAMENTO DELLA COMMISSIONE (n. 1) VERBALE DELLA SEDUTA D INSEDIAMENTO DEL (n. 1) A seguito della nomina e della relativa comunicazione i sottoscritti commissari della valutazione comparativa citata in epigrafe prof. ELIO FALCHI presidente

Dettagli

Formazione SIAR Marzo - Aprile 2007. Sistemi Informativi Territoriali. Introduzione ai. Rossi Doria Laura Direzione Ambiente Servizi ambientali

Formazione SIAR Marzo - Aprile 2007. Sistemi Informativi Territoriali. Introduzione ai. Rossi Doria Laura Direzione Ambiente Servizi ambientali Formazione SIAR Marzo - Aprile 2007 Introduzione ai Sistemi Informativi Territoriali Rossi Doria Laura Direzione Ambiente Servizi ambientali Sommario Cos è il SIT Gli strumenti del SIT L informatizzazione

Dettagli

Prof. Alessandro Capra. Dip. DIMeC - Università di Modena e Reggio Emilia

Prof. Alessandro Capra. Dip. DIMeC - Università di Modena e Reggio Emilia Laboratorio di Geomatica DIMeC Dipartimento di Ingegneria Meccanica e Civile Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia Reti GNSS pubbliche e private in Italia Prof. Alessandro Capra Dip. DIMeC -

Dettagli

MACROARGOMENTI--MATEMATICA Relativi alle classi prime e seconde degli indirizzi di :ordinamento, bilinguismo, indirizzo biologico e PNI.

MACROARGOMENTI--MATEMATICA Relativi alle classi prime e seconde degli indirizzi di :ordinamento, bilinguismo, indirizzo biologico e PNI. MACROARGOMENTI--MATEMATICA Relativi alle classi prime e seconde degli indirizzi di :ordinamento, bilinguismo, indirizzo biologico e PNI. Classi prime Gli insiemi con relative operazioni Operazioni ed espressioni

Dettagli

RILIEVO FOTOGRAMMETRICO 3D CON IMMAGINI DIGITALI ACQUISITE CON DRONE E GOPRO

RILIEVO FOTOGRAMMETRICO 3D CON IMMAGINI DIGITALI ACQUISITE CON DRONE E GOPRO RILIEVO FOTOGRAMMETRICO 3D CON IMMAGINI DIGITALI ACQUISITE CON DRONE E GOPRO PRINCIPI TEORICI La fotogrammetria è una tecnica di rilievo che permette di ottenere dati metrici di un qualsiasi oggetto (forma

Dettagli

Liceo Tecnologico. Indirizzo Costruzione, Ambiente e Territorio. Indicazioni nazionali per Piani di Studi Personalizzati

Liceo Tecnologico. Indirizzo Costruzione, Ambiente e Territorio. Indicazioni nazionali per Piani di Studi Personalizzati Indirizzo Costruzione, Ambiente e Territorio Indicazioni nazionali per Piani di Studi Personalizzati Indirizzo: Costruzioni, ambiente e territorio Discipline con attività di laboratorio 3 4 5 Legislazione

Dettagli

Martina Agazzi. Corso di Tecniche plastiche contemporanee. Prof. Carlo Lanzi

Martina Agazzi. Corso di Tecniche plastiche contemporanee. Prof. Carlo Lanzi Martina Agazzi Corso di Tecniche plastiche contemporanee Prof. Carlo Lanzi RILEVAMENTO 3D DI UN OGGETTO ARTISTICO (SCULTURA) Luce strutturata Dispositivo portatile, facilmente trasportabile digitalizzazione

Dettagli

GPS CATERINA CHIEFARI

GPS CATERINA CHIEFARI GPS CATERINA CHIEFARI CNR-ITABC Autore (Arial 14 punti, corsivo) 1 Indice 1. Applicazione GPS in modalità statico 2. Applicazione GPS in modalità RTK 3. Applicazione GPS in modalità cinematico Autore (Arial

Dettagli

Il Collegio dei Geometri e Geometri laureati della Provincia di Cosenza e la Leica Geosystems S.p.A. presentano:

Il Collegio dei Geometri e Geometri laureati della Provincia di Cosenza e la Leica Geosystems S.p.A. presentano: Il Collegio dei Geometri e Geometri laureati della Provincia di Cosenza e la Leica Geosystems S.p.A. presentano: Corso teorico-pratico sull'uso di sistemi di posizionamento globale GPS/GNSS, con l ausilio

Dettagli

Genova 22/24 settembre 2015

Genova 22/24 settembre 2015 Genova 22/24 settembre 2015 LA RETE GNSS REGIONALE Sviluppo, caratteristiche e servizi forniti SISTEMI DI POSIZIONAMENTO SATELLITARE GNSS Sono una metodologia estremamente avanzata per determinare 24 ore

Dettagli

Nuove coordinate per la Svizzera Il quadro di riferimento MN95

Nuove coordinate per la Svizzera Il quadro di riferimento MN95 Opuscolo informativo Nuove coordinate per la Svizzera Il quadro di riferimento MN95 N P 1 (E 1 / N 1 ) 1 200 000 E 2 600 000 Schweizerische Eidgenossenschaft Confédération suisse Confederazione Svizzera

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO

MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO In convenzione con Partner Tecnologico MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO Geoinformazione e Sistemi di Informazione Geografica a supporto dei processi di Gestione Sostenibile del Territorio e della Sicurezza

Dettagli

Francesco Guerra * Indagini fotogrammetriche sui marginamenti dell Arsenale. Strumenti e modalità operative. Rilievo

Francesco Guerra * Indagini fotogrammetriche sui marginamenti dell Arsenale. Strumenti e modalità operative. Rilievo 31 Francesco Guerra * Indagini fotogrammetriche sui marginamenti dell Arsenale. Strumenti e modalità operative Il rilievo geometrico completo dei marginamenti dell Arsenale, commissionato a CIRCE nel 2001,

Dettagli

Monitoraggio a scala regionale: l impiego dei GIS e dei DGPS

Monitoraggio a scala regionale: l impiego dei GIS e dei DGPS Monitoraggio a scala regionale: l impiego dei GIS e dei DGPS Augusto Screpanti ACS - ENEA augusto.screpanti@enea.it Rilevare e Rappresentare Rilevare il territorio attività di campagna come Rilievi geologici

Dettagli

Laboratorio di restauro Topografia e rilevamento. Lezione n. 4 : elementi di fotogrammetria

Laboratorio di restauro Topografia e rilevamento. Lezione n. 4 : elementi di fotogrammetria Laboratorio di restauro Topografia e rilevamento Dott. Andrea Piccin andrea_piccin@regione.lombardia.it Lezione n. 4 : elementi di fotogrammetria principi della fotografia metrica la fotogrammetria aerea

Dettagli

LEICA GEOSYSTEMS S.p.a. Presentazione della società

LEICA GEOSYSTEMS S.p.a. Presentazione della società LEICA GEOSYSTEMS S.p.a. Presentazione della società Leica Geosystems S.p.A. è la filiale italiana della multinazionale Leica Geosystem AG con sede in Heerbrugg Svizzera. Leica Geosystems S.p.A. è presente

Dettagli

Introduzione Principi di funzionamento

Introduzione Principi di funzionamento NUOVE TECNOLOGIE DI RILEVAMENTO NELLA PROTEZIONE CIVILE: IL LASER SCANNER TERRESTRE Modalità di funzionamento e alcuni campi applicativi dott. Dario CONFORTI ANDREONI(**), dott. geol. Giancarlo MASSARI(*),

Dettagli

APPLICAZIONI IN POST-PROCESSAMENTO E IN REAL-TIME SU RETI LOCALI DI STAZIONI PERMANENTI GPS/GNSS

APPLICAZIONI IN POST-PROCESSAMENTO E IN REAL-TIME SU RETI LOCALI DI STAZIONI PERMANENTI GPS/GNSS APPLICAZIONI IN POST-PROCESSAMENTO E IN REAL-TIME SU RETI LOCALI DI STAZIONI PERMANENTI GPS/GNSS Fabio RADICIONI*, Aurelio STOPPINI* * Università degli Studi di Perugia, D.I.C.A., Via G.Duranti 93-06125

Dettagli

L INTEGRAZIONE DEI SENSORI PER IL CONTROLLO ED IL MONITORAGGIO AMBIENTALE E STRUTTURALE

L INTEGRAZIONE DEI SENSORI PER IL CONTROLLO ED IL MONITORAGGIO AMBIENTALE E STRUTTURALE xxxxxxxxx 16 Maggio 2008 L INTEGRAZIONE DEI SENSORI PER IL CONTROLLO ED IL MONITORAGGIO AMBIENTALE E STRUTTURALE Relatore : Marco Meroni Indice Chi siamo Panoramica sulla sensoristica Sistemi Periodici

Dettagli

Navigazione e sistemi satellitari

Navigazione e sistemi satellitari Navigazione e sistemi satellitari Introduzione La misura del tempo e lo sviluppo della navigazione si intrecciano nel corso della storia; la costruzione di orologi più accurati si può infatti collegare

Dettagli

Conversione coordinate Sistema Informativo Territoriale Regionale e Infrastruttura di Dati Territoriale (SITR-IDT)

Conversione coordinate Sistema Informativo Territoriale Regionale e Infrastruttura di Dati Territoriale (SITR-IDT) Conversione coordinate Sistema Informativo Territoriale Regionale e Infrastruttura di Dati Territoriale (SITR-IDT) Indice 1. Le trasformazioni di coordinate... 3 1.1 Coordinate massime e minime ammesse

Dettagli

La rappresentazione convenzionale in architettura necessita di una proiezione ortogonale

La rappresentazione convenzionale in architettura necessita di una proiezione ortogonale L immagine fotografica è una proiezione centrale La rappresentazione convenzionale in architettura necessita di una proiezione ortogonale Nei casi in cui l'oggetto del rilievo si possa considerare definito

Dettagli

Produzione e collaudo di cartografia tecnica numerica verso i DB topografici

Produzione e collaudo di cartografia tecnica numerica verso i DB topografici Ufficio Cartografico Servizio Cartografia e Gis della Provincia di Brescia Produzione e collaudo di cartografia tecnica numerica verso i DB topografici Ing. Antonio Trebeschi L attività dell Ufficio Cartografico

Dettagli

Basi di Dati Spaziali

Basi di Dati Spaziali degli Studi Basi di Dati Spaziali Introduzione ai Geographical Information Systems (GIS) Alessandra Chiarandini - Lezione 4 Cartografia Italiana Introduzione ai GIS A. Chiarandini 22 La Cartografia IGM

Dettagli

Relazione sull attività svolta per il settore di documentazione nell ambito del progetto Is.I.A.O. nel Kurdistan Iracheno Novembre Dicembre 2007.

Relazione sull attività svolta per il settore di documentazione nell ambito del progetto Is.I.A.O. nel Kurdistan Iracheno Novembre Dicembre 2007. Relazione sull attività svolta per il settore di documentazione nell ambito del progetto Is.I.A.O. nel Kurdistan Iracheno Novembre Dicembre 2007. La convenzione stipulata tra la Soprintendenza per i Beni

Dettagli

Metodi di Posizionamento

Metodi di Posizionamento Metodi di Posizionamento Modi di posizionamento Determinazione di una posizione mediante GPS dipende: Accuratezza del dato ricercato Tipo di ricettore GPS Modi: Posizionamento assoluto Posizionamento relativo

Dettagli

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti PROVVEDITORATO INTERREGIONALE PER LE OPERE PUBBLICHE EMILIA ROMAGNA - MARCHE - SEDE COORDINATA DI ANCONA - UFFICIO 7 TECNICO OO.MM. CAPITOLATO TECNICO LOTTO

Dettagli

PROGETTO FORMAZIONE OPERATORI GEOMATICI

PROGETTO FORMAZIONE OPERATORI GEOMATICI La topografia è una materia di primaria importanza per noi geometri e troppo spesso è sottovalutata e poco approfindita da tutti noi che preferiamo dedicarci ad altri ambiti professionali, convinti che

Dettagli

L analisi spaziale. Indici statistici geospaziali

L analisi spaziale. Indici statistici geospaziali L analisi spaziale Uno degli scopi principali dei GIS e quello di offrire strumenti concettuali e metodologici per studiare analiticamente le relazioni nello spazio L analisi spaziale ha come obbiettivo

Dettagli

I.I.S. MARGHERITA DI SAVOIA NAPOLI ANNO SCOLASTICO 2014/2015. CLASSE III SEZ. Ae INDIRIZZO LICEO ECONOMICO PROGRAMMA DI FISICA

I.I.S. MARGHERITA DI SAVOIA NAPOLI ANNO SCOLASTICO 2014/2015. CLASSE III SEZ. Ae INDIRIZZO LICEO ECONOMICO PROGRAMMA DI FISICA I.I.S. MARGHERITA DI SAVOIA NAPOLI ANNO SCOLASTICO 2014/2015 CLASSE III SEZ. Ae INDIRIZZO LICEO ECONOMICO PROGRAMMA DI FISICA PROFESSORESSA: REGALBUTO PAOLA LE GRANDEZZE: LE GRANDEZZE FONDAMENTALI E DERIVATE,

Dettagli

La Georeferenziazione dei dati territoriali

La Georeferenziazione dei dati territoriali La Georeferenziazione dei dati territoriali Dott. Alessandro Santucci ANNO ACCADEMICO 2006/07 Università di Pisa Dipartimento di Ingegneria Civile ARGOMENTI Georeferenziazione degli oggetti: concetti generali

Dettagli

PROGETTO ESECUTIVO PER IL CONSOLIDAMENTO DEGLI ADDOSSATI DELL ALA SUD DEL CIMITERO DELLA VILLETTA MONITORAGGIO STRUTTURALE

PROGETTO ESECUTIVO PER IL CONSOLIDAMENTO DEGLI ADDOSSATI DELL ALA SUD DEL CIMITERO DELLA VILLETTA MONITORAGGIO STRUTTURALE COMUNE DI PARMA SETTORE SERVIZIO MANUTENZIONE E PATRIMONIO PROGETTO ESECUTIVO PER IL CONSOLIDAMENTO DEGLI ADDOSSATI DELL ALA SUD DEL CIMITERO DELLA VILLETTA MONITORAGGIO STRUTTURALE - Parma 1 marzo 2007

Dettagli

CENSIMENTO DELLE CADITOIE STRADALI DI ROMA CAPITALE

CENSIMENTO DELLE CADITOIE STRADALI DI ROMA CAPITALE CENSIMENTO DELLE CADITOIE STRADALI DI ROMA CAPITALE Dott.ssa Rita Di Domenicantonio, Roma Capitale Dott.ssa Antonella Daidone, AMA S.p.a. Maria Marsella, D.I.C.E.A. - La Sapienza Università di Roma Marianna

Dettagli

Verifiche di qualità del Data Base Topografico. Daniele Passoni

Verifiche di qualità del Data Base Topografico. Daniele Passoni Verifiche di qualità del Data Base Topografico Prof. Livio Pinto Ing. Daniele Passoni Monza, 8.3.2010 INTRODUZIONE (1/2) Un DataBase Topografico (DBT) è un archivio integrato contenente dati cartografici

Dettagli

Ordine dei Geologi Regione del Veneto

Ordine dei Geologi Regione del Veneto Corso CARTOGRAFIA E GIS Luogo di svolgimento Cittadella (PD) Durata 10 moduli tra loro indipendenti da svolgersi tra aprile e giugno 2011. E possibile l iscrizione anche a singoli moduli. Docenti Dr. Lorenzo

Dettagli

Telerilevamento e SIT Prof. Ing. Giuseppe Mussumeci

Telerilevamento e SIT Prof. Ing. Giuseppe Mussumeci Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria per l Ambiente e il Territorio A.A. 2012-2013 Telerilevamento e SIT Prof. Ing. Giuseppe Mussumeci Architettura e funzionalità di una piattaforma GIS. Parte seconda:

Dettagli

Un prototipo di 3D scanner

Un prototipo di 3D scanner Un prototipo di 3D scanner Visual Computing Group 1999 Visual Computing Group 1 Obiettivi Progettazione e realizzazione di uno 3d scanner a basso costo, a partire da hardware comune: una foto camera /

Dettagli

Le strumentazioni laser scanning oriented per i processi di censimento anagrafico dei patrimoni

Le strumentazioni laser scanning oriented per i processi di censimento anagrafico dei patrimoni CONVEGNO FACILITY MANAGEMENT: LA GESTIONE INTEGRATA DEI PATRIMONI PUBBLICI GENOVA FACOLTA DI ARCHITETTURA 06.07.2010 Le strumentazioni laser scanning oriented per i processi di censimento anagrafico dei

Dettagli

GEOMATICA FORMAZIONE PERMANENTE IL COMITATO SCIENTIFICO SIFET PRESENTA: AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE UNA PROPOSTA DI NEL SETTORE DELLA

GEOMATICA FORMAZIONE PERMANENTE IL COMITATO SCIENTIFICO SIFET PRESENTA: AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE UNA PROPOSTA DI NEL SETTORE DELLA IL COMITATO SCIENTIFICO SIFET PRESENTA: UNA PROPOSTA DI FORMAZIONE PERMANENTE E AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE NEL SETTORE DELLA GEOMATICA SOCIETA ITALIANA DI FOTOGRAMMETRIA E TOPOGRAFIA - PRESENTAZIONE DEL

Dettagli

Strumenti innovativi a basso costo per l acquisizione di informazioni territoriali

Strumenti innovativi a basso costo per l acquisizione di informazioni territoriali POLITECNICO DI TORINO Dipartimento di Ingegneria dell Ambiente, del Territorio e delle Infrastrutture Strumenti innovativi a basso costo per l acquisizione di informazioni territoriali Andrea LINGUA Marco

Dettagli

IL RILIEVO FOTOGRAMMETRICO CON DRONE

IL RILIEVO FOTOGRAMMETRICO CON DRONE IL RILIEVO U.A.V. IL RILIEVO FOTOGRAMMETRICO CON DRONE Eseguiamo rilievi attraverso prodotti di alto contenuto tecnologico che si avvalgono di U.A.V. (Unmanned Aerial Vehicles, ovvero piccoli aerei senza

Dettagli

Politecnico di Torino. Porto Institutional Repository

Politecnico di Torino. Porto Institutional Repository Politecnico di Torino Porto Institutional Repository [Book] I sensori inerziali di basso costo per la navigazione geodetica Original Citation: De Agostino M. (2010). I sensori inerziali di basso costo

Dettagli

RILIEVO E RAPPRESENTAZIONE DEL TERRITORIO

RILIEVO E RAPPRESENTAZIONE DEL TERRITORIO Corsi di Laurea in: - Gestione tecnica del territorio agroforestale e Sviluppo rurale - Scienze forestali e ambientali - Costruzioni rurali e Topografia RILIEVO E RAPPRESENTAZIONE DEL TERRITORIO 5. Fotogrammetria

Dettagli

Sistemi Informativi Geografici

Sistemi Informativi Geografici Sistemi Informativi Geografici Introduzione ai dati geografici Alberto Belussi Anno accademico 2007-08 08 Sistemi Informativi Territoriali (SIT) o Geografici I Sistemi Informativi Territoriali (SIT) gestiscono

Dettagli

UNIVERSITA degli STUDI di ROMA TOR VERGATA. Media Partner In convenzione con Partner Tecnologico MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO

UNIVERSITA degli STUDI di ROMA TOR VERGATA. Media Partner In convenzione con Partner Tecnologico MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO Media Partner In convenzione con Partner Tecnologico MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO Geoinformazione e Sistemi di Informazione Geografica a supporto dei processi di Gestione Sostenibile del Territorio

Dettagli

RELAZIONE TOPOGRAFICA

RELAZIONE TOPOGRAFICA RELAZIONE TOPOGRAFICA La presente relazione riguarda il rilievo topografico eseguito con tecnica laser scanner della zona di Cava Rave della Foce situata nel Comune di Frontone (PU) svoltosi nei mesi di

Dettagli

Materia: Tecnologie e Tecniche di Rappresentazione Grafica Classi PRIME Insegnanti: G. Lombardi, L. Nieri

Materia: Tecnologie e Tecniche di Rappresentazione Grafica Classi PRIME Insegnanti: G. Lombardi, L. Nieri PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE A. S. 2014/2015 Materia: Tecnologie e Tecniche di Rappresentazione Grafica Classi PRIME Insegnanti: G. Lombardi, L. Nieri Nuclei fondamentali di LE BASI DELLA RAPPRESENTAZIONE

Dettagli

Come si orienta un blocco fotogrammetrico

Come si orienta un blocco fotogrammetrico Come si orienta un blocco fotogrammetrico Marica Franzini DICAR Università degli Studi di Pavia Marica Franzini DRONITALY 25-26 settembre 2015 Milano - Pag. 1 a 45 La misura fotogrammetrica La misura fotogrammetrica

Dettagli

IPOTESI di CURRICOLO MATEMATICA SCUOLA PRIMARIA E SECONDARIA DI PRIMO GRADO con riferimento alle Indicazioni Nazionali 2012

IPOTESI di CURRICOLO MATEMATICA SCUOLA PRIMARIA E SECONDARIA DI PRIMO GRADO con riferimento alle Indicazioni Nazionali 2012 IPOTESI di CURRICOLO MATEMATICA SCUOLA PRIMARIA E SECONDARIA DI PRIMO GRADO con riferimento alle Indicazioni Nazionali 2012 6 IC PADOVA COMPETENZE SPECIFICHE Numeri conoscere e padroneggiare i contenuti

Dettagli

TOPOGRAFIA E CATASTO. Non meno importanti sono le altre funzioni offerte a chi lavora in ambito catastale. Eccone alcune:

TOPOGRAFIA E CATASTO. Non meno importanti sono le altre funzioni offerte a chi lavora in ambito catastale. Eccone alcune: pag. 1 Analist 2015 TOPOGRAFIA E CATASTO La Scelta Vincente per i Professionisti della Topografia Analist è il fantastico Software di Gestione e di Elaborazione dei Rilievi Topografici 2D e 3D e di Modellazione

Dettagli

Territoriali. prof. ing. Nicola Crocetto

Territoriali. prof. ing. Nicola Crocetto Seconda Università degli Studi di Napoli Facoltà di Ingegneria Corso di Telerilevamento e Sistemi Informativi Territoriali prof. ing. Nicola Crocetto dott. ing. Giuseppe Domenico Santagata GIS Un GIS (Geographic

Dettagli

ESPERIENZE DI RILIEVO LASER SCANNING NELLE ZONE EMILIANE COLPITE DAL TERREMOTO: INTERVENTI IN FASE DI EMERGENZA. Arianna Pesci 1 e Elena Bonali 2

ESPERIENZE DI RILIEVO LASER SCANNING NELLE ZONE EMILIANE COLPITE DAL TERREMOTO: INTERVENTI IN FASE DI EMERGENZA. Arianna Pesci 1 e Elena Bonali 2 ESPERIENZE DI RILIEVO LASER SCANNING NELLE ZONE EMILIANE COLPITE DAL TERREMOTO: INTERVENTI IN FASE DI EMERGENZA 1 Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia. 2 Università degli Studi di Bologna, DAPT.

Dettagli

Bando Periodico ASI riservato alle PMI Secondo Bando Tematico Osservazione della Terra. Progetto WHERE. World HEritage monitoring by Remote sensing

Bando Periodico ASI riservato alle PMI Secondo Bando Tematico Osservazione della Terra. Progetto WHERE. World HEritage monitoring by Remote sensing Bando Periodico ASI riservato alle PMI Secondo Bando Tematico Osservazione della Terra Progetto WHERE World HEritage monitoring by Remote sensing Realizzazione di un sistema per il monitoraggio Sistema

Dettagli