Le reti elettriche trifasi e la loro regolazione

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Le reti elettriche trifasi e la loro regolazione"

Transcript

1 Il sistema elettrico europeo, il Mercato Elettrico Italiano (Italian Power Exchange - IPEX) e i sistemi di controllo che ne permettono il funzionamento

2 Le reti elettriche trifasi e la loro regolazione Divisione Generazione, Energy Management e Mercato Uso Pubblico 2

3 Il sistema elettrico europeo Le reti elettriche a corrente alternata trifase I parametri che caratterizzano la qualità dell energia elettrica in una rete elettrica a corrente alternata trifase sono (in AT): La tensione (± 10% del valore nominale) La frequenza (± 0,1 Hz rispetto al valore nominale di 50 Hz) Divisione Generazione Energy Management e Mercato Uso pubblico 3

4 Il sistema elettrico europeo La regolazione di frequenza/potenza La regolazione di frequenza è strettamente connessa all equilibrio fra potenza generata e potenza richiesta dagli utilizzatori. La rete elettrica è infatti un sistema che deve costantemente equilibrare immissione e prelievo di energia in quanto non è in grado di accumularla se non in minima quantità (essenzialmente sotto forma di inerzia delle macchine rotanti collegate alla rete) La regolazione di frequenza avviene a tre livelli: Regolazione primaria di velocità/frequenza Regolazione secondaria Regolazione terziaria Divisione Generazione Energy Management e Mercato Uso pubblico 4

5 Il sistema elettrico europeo Il diagramma di carico Divisione Generazione Energy Management e Mercato Uso pubblico 5

6 Il sistema elettrico europeo La regolazione di primaria frequenza/potenza 1/2 La regolazione primaria di frequenza avviene tramite la regolazione di velocità degli alternatori (macchine sincrone). Lo squilibrio fra immissione e prelievo determina l accelerazione o il rallentamento delle macchine con conseguente variazione di frequenza, rilevabile in ogni punto della rete. Ogni generatore connesso alla rete è quindi in grado di determinare autonomamente la necessità di incrementare o diminuire la potenza prodotta rispetto al piano di produzione previsto (detto Piano Vincolante PV). La regolazione primaria di frequenza è un obbligo per tutti i generatori sincroni di potenza > 10 MVA. Divisione Generazione Energy Management e Mercato Uso pubblico 6

7 Il sistema elettrico europeo La regolazione di primaria frequenza/potenza 2/2 La regolazione primaria di frequenza non azzera l errore di frequenza. Ogni generatore in servizio deve mettere a disposizione una banda di regolazione e risponde a variazioni di frequenza proporzionalmente alla sua potenza sulla base dello statismo impostato sul regolatore: S = ( f/f n )/( P/P n ) La somma delle bande di regolazione di tutti i generatori in servizio costituisce la banda di regolazione primaria del sistema e deve far fronte nel giro di pochi secondi a tutte le variazioni di potenza naturali e/o accidentali del sistema elettrico, garantendone la sicurezza. Divisione Generazione Energy Management e Mercato Uso pubblico 7

8 Il sistema elettrico europeo La regolazione di secondaria frequenza/potenza La regolazione secondaria di frequenza è svolta da un unico regolatore, centralizzato a livello di intero sistema, che invia un segnale ai generatori che hanno reso disponibile una banda di regolazione secondaria. Lo scopo di tale regolazione è duplice: azzerare l errore di frequenza ristabilire il corretto scambio internazionale di energia Tale regolazione ha tempi di risposta più lenti della regolazione primaria e non è strettamente legata alla sicurezza del sistema elettrico, quanto piuttosto alla qualità del suo esercizio. Divisione Generazione Energy Management e Mercato Uso pubblico 8

9 Il sistema elettrico europeo La regolazione di terziaria frequenza/potenza La regolazione terziaria di frequenza è gestita manualmente e consiste in modifiche in tempo reale ai Piani Vincolanti (PV) finalizzate essenzialmente a ripristinare opportune bande di regolazione primaria e secondaria nel sistema. Le modifiche ai PV possono configurarsi sia come modifiche ai programmi di generatori già in servizio, sia come avviamenti/arresti di generatori. Divisione Generazione Energy Management e Mercato Uso pubblico 9

10 Il sistema elettrico europeo Il dimensionamento dei sistemi elettrici Il sistema elettrico a differenza di molti altri sistemi infrastrutturali è dimensionato sul massimo carico, non su carico medio come per altri sistemi (es. trasporti, comunicazioni). L energia elettrica è considerato un bene primario da garantire in termini di: affidabilità disponibilità sicurezza Divisione Generazione Energy Management e Mercato Uso pubblico 10

11 Il sistema elettrico europeo Nuovi problemi legati all esercizio dei sistemi elettrici La diffusione delle Fonti Rinnovabili Non Programmabili (FRNP in particolar modo eolico e fotovoltaico) per la produzione di energia elettrica sta rendendo in tutta Europa più critica la regolazione di potenza/frequenza, per la forte imprevedibilità e variabilità di tali fonti. Per gestire la regolazione, l eventuale accumulo e l inversione dei flussi sulle reti elettriche si stanno sviluppando le Smart Grids, che costituiscono un promettente e probabile ambito di sviluppo per il futuro. Divisione Generazione Energy Management e Mercato Uso pubblico 11

12 Il mercato elettrico in Italia Divisione Generazione, Energy Management e Mercato Uso Pubblico 12

13 Il sistema elettrico europeo Il mercato elettrico in Italia I soggetti coinvolti REGOLATORE: Autorità per l Energia Elettrica ed il Gas (AEEG) Transmission System Operator (TSO): Terna Distributori (DSOs): Enel Distribuzione, Aziende municipalizzate (Acea, A2A, Iren, ecc.) Produttori: Enel Produzione, Enel Green Power, Edison, Edipower, A2A, Tirreno Power, Enipower, Sorgenia, Acea, Iren, E-On, ecc. Trader, venditori su mercato libero: Enel Energia, Edison, A2A Energia, Acea Energia, Sorgenia, Iren Mercato, ecc. Venditori su servizio di maggior tutela: Enel Servizio Elettrico, A2A Energia, Acea Energia, Iren Mercato, ecc. Acquirente Unico Gestore del Mercato Elettrico (GME) Divisione Generazione Energy Management e Mercato Uso pubblico 13

14 Il sistema elettrico europeo Il mercato elettrico in Italia - Schema Italian Power EXchange (IPEX) Fonte: GME Divisione Generazione Energy Management e Mercato Uso pubblico 14

15 Il sistema elettrico europeo Il mercato elettrico in Italia Tipologie di mercati Fonte: GME Divisione Generazione Energy Management e Mercato Uso pubblico 15

16 Il sistema elettrico europeo Il mercato elettrico in Italia Regole remunerazione MGP MI MSD ex-ante MB PV Fonte: GME Divisione Generazione Energy Management e Mercato Uso pubblico PVM 16

17 Il sistema elettrico europeo Il mercato elettrico in Italia Il prezzo marginale Fonte: GME Divisione Generazione Energy Management e Mercato Uso pubblico 17

18 Il sistema elettrico europeo Il mercato dei servizi in Italia Regolazione di frequenza Remunerazione della regolazione di frequenza Regolazione primaria: servizio obbligatorio, remunerazione con meccanismo ad adesione volontaria Regolazione secondaria: remunerazione su MSD con pay-as-bid per copertura banda necessaria Regolazione terziaria: remunerazione su MB con pay-as-bid su richiesta di Ordini di bilanciamento (OdB) in tempo reale Divisione Generazione Energy Management e Mercato Uso pubblico 18

19 Il sistema elettrico europeo Il mercato elettrico in Italia Zone di mercato Fonte: GME Divisione Generazione Energy Management e Mercato Uso pubblico 19

20 Il sistema elettrico europeo Divisione Generazione, Energy Management e Mercato Uso Pubblico 20

21 Il sistema elettrico europeo La rete europea La rete elettrica europea di trasmissione è un infrastruttura completamente interconnessa dal punto di vista fisico. La gestione, ad oggi, avviene ancora per porzioni di rete. Anche se l obiettivo dell Unione Europea è arrivare ad avere un mercato unico dell energia elettrica nell intero territorio dell unione. Divisione Generazione Energy Management e Mercato Uso pubblico 21

22 Il sistema elettrico europeo Il mercato europeo dell energia Divisione Generazione Energy Management e Mercato Uso pubblico 22

23 Il sistema elettrico europeo Gli enti sovranazionali Unione Europea Commissione Europea ACER: Agency for the Cooperation of Energy Regulators CEER: Council of European Energy Regulators ENTSO-E: European Network of Transmission System Operators for Electricity IEC: International Electrotechnical Commission Divisione Generazione Energy Management e Mercato Uso pubblico 23

24 Fine prima parte Divisione Generazione, Energy Management e Mercato Uso Pubblico 24

25 I principi di un sistema SCADA (Supervisory, Control and Data Acquisition) e di un EMS (Energy Management System) Divisione Generazione, Energy Management e Mercato Uso Pubblico 25

26 SCADA - EMS. Industrial Control System.. ICS ICS ICS. Power Plants Renewable GENCO RTU Convetional GENCO RTU Distribution Company RTU Transport Company RTU EMS TSO/ISO Control Center TLC operator Data Network GENCOs Control Center DSOs Control Center SCADA SCADA Power Company remote sites Divisione Generazione, Energy Management e Mercato Uso Pubblico 26

27 SCADA - EMS Funzioni SCADA Acquisizione dati Presentazione dati Controllo impianti Storicizzazione Correlazione Play Back... Funzioni EMS Regolazione f/p Q/V Stima dello stato Automa (ACG,...) Simulazione... Divisione Generazione, Energy Management e Mercato Uso Pubblico 27

28 Il modello IEC Divisione Generazione, Energy Management e Mercato Uso Pubblico 28

29 Il sistema elettrico Italiano ed Europeo è una infrastruttura critica, relazione tra sistema elettrico ed il suo sistema di controllo Divisione Generazione, Energy Management e Mercato Uso Pubblico 29

30 Sistema Elettrico & Sistema di controllo Direttiva 2008/114/CE del Consiglio, dell 8 dicembre 2008, relativa all individuazione e alla designazione delle infrastrutture critiche europee e alla valutazione della necessità di migliorarne la protezione. Infrastruttura critica : un elemento, un sistema o parte di questo ubicato negli Stati membri che è essenziale per il mantenimento delle funzioni vitali della società, della salute, della sicurezza e del benessere economico e sociale dei cittadini ed il cui danneggiamento o la cui distruzione avrebbe un impatto significativo in uno Stato membro a causa dell impossibilità di mantenere tali funzioni. Divisione Generazione, Energy Management e Mercato Uso Pubblico 30

31 Sistema Elettrico & Sistema di controllo Divisione Generazione, Energy Management e Mercato Uso Pubblico 31

32 Sistema Elettrico & Sistema di controllo Sistemi elettrici di potenza interconnessi e interoperabili Sistema elettrico di potenza sicuro Infrastrutture di automazione e telecontrollo interconnesse e interoperabili Protocolli Standard Famiglie IEC Protocolli messi in sicurezza (IEC parti 3, 4, 5, 6) Infrastruttura ICT monitorata (IEC parte 7 - NSM) Accessi all infrastruttura controllati (IEC parte 8 RBAC). Divisione Generazione, Energy Management e Mercato Uso Pubblico 32

33 Struttura di un sistema di controllo per una infrastruttura critica Divisione Generazione, Energy Management e Mercato Uso Pubblico 33

34 . Industrial Control System.. ICS ICS ICS. SCADA EMS critici Power EMS Plants TSO/ISO Renewable GENCO RTU Convetional GENCO RTU Distribution Company RTU Transport Company Control Center Control Center TLC operator Data Network SCADA RTU Control Center SCADA Power Company remote sites Divisione Generazione, Energy Management e Mercato Uso Pubblico 34

35 SCADA EMS critici Sicurezza Fisica Controllo accessi Video sorveglianza... Sicurezza Logica Role Based Access Control Segmentazione logica (fw) Change Management Anti virus/malware Risk monitoring Network Discovery Vulnerability Assessment Divisione Generazione, Energy Management e Mercato Uso Pubblico 35

36 SCADA EMS critici La sicurezza informatica nasce da un ciclo di miglioramento continuo, con il pieno coinvolgimento delle Business lines e delle altre funzioni aziendali per l identificazione, la qualificazione dei Rischi e progettazione e attuazione delle contromisure. Il modello proposto intende perseguire il miglioramento continuo attraverso il contributo attivo delle diverse funzioni aziendali, ciò comprende attività per: La costante misura (Audit) della completezza e dello stato di attuazione dei controlli di sicurezza L identificazione e la qualificazione e la gestione dei Rischi (Assessment) La definizione delle nuove politiche per l attuazione della sicurezza, da cui derivano l aggiornamento dei controlli (Policy) L attuazione (Deployment) dei nuovi controlli La formazione in modo da rendere realmente efficace l attuazione consapevole dei controlli di sicurezza (Training) Divisione Generazione, Energy Management e Mercato Uso Pubblico 36

37 Un compromesso utile e possibile Infrastruttura critica Sicura, ma non troppo segregata interconnessa Comoda, ma pericolosa segmentata e controllata Sicura e efficace Divisione Generazione, Energy Management e Mercato Uso Pubblico 37

38 Fine Grazie per la vostra attenzione Andrea Poggi Federico Bellio Divisione Generazione, Energy Management e Mercato Uso Pubblico 38

Sistema elettrico, gestione e aspetti regolatori

Sistema elettrico, gestione e aspetti regolatori Sistema elettrico, gestione e aspetti regolatori I Parte Vanna Gualandi vanna.gualandi@terna.it AGENDA Un excursus sull assetto del settore elettrico Gli organi di supervisione del settore elettrico Il

Dettagli

Studio, sviluppo e validazione di metodi e strumenti innovativi per la gestione di reti di distribuzione attive con generazione da fonte rinnovabile

Studio, sviluppo e validazione di metodi e strumenti innovativi per la gestione di reti di distribuzione attive con generazione da fonte rinnovabile Studio, sviluppo e validazione di metodi e strumenti innovativi per la gestione di reti di distribuzione attive con generazione da fonte rinnovabile Presentazione del progetto www.smartgen.it Scopo: Contesto:

Dettagli

La struttura del sistema energetico e i meccanismi di incentivazione delle fonti energetiche rinnovabili

La struttura del sistema energetico e i meccanismi di incentivazione delle fonti energetiche rinnovabili Corso di Tecnologie delle Energie Rinnovabili A.A. 2014-2015 La struttura del sistema energetico e i meccanismi di incentivazione delle fonti energetiche rinnovabili Prof. Daniele Cocco Dipartimento di

Dettagli

La Struttura del Sistema Energetico e dei Meccanismi di Incentivo alle Fonti Rinnovabili Parte II

La Struttura del Sistema Energetico e dei Meccanismi di Incentivo alle Fonti Rinnovabili Parte II Corso di Formazione ESTATE La Struttura del Sistema Energetico e dei Meccanismi di Incentivo alle Fonti Rinnovabili Parte II Daniele Cocco Dipartimento di Ingegneria Meccanica Università degli Studi di

Dettagli

Il mercato elettrico all ingrosso in Italia

Il mercato elettrico all ingrosso in Italia Il mercato elettrico all ingrosso in Italia Fondamentali, prezzi, mercati, flussi transfrontalieri Stefano Verde Responsabile Mercato Energia Elettrica Università degli Studi di Ferrara 1 I fondamentali

Dettagli

Dispositivi di Interfaccia Problemi e Soluzioni

Dispositivi di Interfaccia Problemi e Soluzioni Dispositivi di Interfaccia Problemi e Soluzioni Rev. 02 30 Giugno 2012 Premessa Il presente documento è una guida pratica per essere d aiuto nella configurazione dei relè di protezione degli impianti di

Dettagli

Economia e politica dell ambiente e dell energia A.A. 2012-2013. Modulo Vb Il sistema elettrico Italiano

Economia e politica dell ambiente e dell energia A.A. 2012-2013. Modulo Vb Il sistema elettrico Italiano Economia e politica dell ambiente e dell energia A.A. 2012-2013 Modulo Vb Il sistema elettrico Italiano Energia Elettrica per fonte 2011 Nord America Altre Rinnovabili 3% Idroelettrico 16% Nucleare 17%

Dettagli

Relazione formato word. Unità per la Verifica della Regolazione Primaria. ANIE - Forum Telecontrollo 2015

Relazione formato word. Unità per la Verifica della Regolazione Primaria. ANIE - Forum Telecontrollo 2015 Relazione formato word Unità per la Verifica della Regolazione Primaria ANIE - Forum Telecontrollo 2015 UVRP La regolazione primaria della frequenza è l insieme di operazioni finalizzato a mantenere, in

Dettagli

IL MERCATO ELETTRICO 1

IL MERCATO ELETTRICO 1 IL MERCATO ELETTRICO 1 Caratteristiche del prodotto energia elettrica In generale, la produzione di qualunque bene deve essere tale da adeguare l'offerta alla domanda. Come si può programmare la produzione

Dettagli

Il settore elettrico italiano: dal Monopolio alla Concorrenza

Il settore elettrico italiano: dal Monopolio alla Concorrenza Università degli Studi di Roma "Tor Vergata" Facoltà di Ingegneria Corso di Gestione ed Economia dell Energia e Fonti Rinnovabili Il settore elettrico italiano: dal Monopolio alla Concorrenza Ing. Tiziana

Dettagli

IL FUTURO DEL DISPACCIAMENTO PER GLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI

IL FUTURO DEL DISPACCIAMENTO PER GLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI IL FUTURO DEL DISPACCIAMENTO PER GLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI Roma, 27 Giugno 2014 Ing. Cristian Cattarinussi EscoEspe S.r.l. PREMESSA

Dettagli

Struttura della rete elettrica di potenza - 1

Struttura della rete elettrica di potenza - 1 Struttura della rete elettrica di potenza - 1 Centrali di produzione dotate di alternatore collegato alla rete di trasmissioneinterconnessione mediante un trasformatore elevatore (tensione tipica dell

Dettagli

Lo sviluppo delle reti elettriche verso le smart grid: il ruolo del regolatore italiano

Lo sviluppo delle reti elettriche verso le smart grid: il ruolo del regolatore italiano Simposio Tecnico: Energy storage per la mobilità sostenibile Progetto AlpStore, Energy Storage for the Alpine Space Lo sviluppo delle reti elettriche verso le smart grid: il ruolo del regolatore italiano

Dettagli

Mercato elettrico e strategie di trading Bologna 20 marzo 2013

Mercato elettrico e strategie di trading Bologna 20 marzo 2013 Mercato elettrico e strategie di trading Bologna 20 marzo 2013 Francesco Forte Responsabile Power Trading and Portfolio Management Consorzio Utilities Ravenna (www.curaenergy.it) 2 Sommario 1. Il mercato

Dettagli

Smart Lab: struttura unica nel suo genere dedicata alla sperimentazione, alla ricerca ed alla dimostrazione di tecnologie innovative

Smart Lab: struttura unica nel suo genere dedicata alla sperimentazione, alla ricerca ed alla dimostrazione di tecnologie innovative : struttura unica nel suo genere dedicata alla sperimentazione, alla ricerca ed alla dimostrazione di tecnologie innovative Affrontare le sfide della società nell era del consumo sostenibile Aiutare i

Dettagli

IL SISTEMA ELETTRICO NAZIONALE VERSO LE SMART GRIDS: POSSIBILITÀ DI CRESCITA PER IL MERCATO E PER LE INDUSTRIE DEL SISTEMA ANIE

IL SISTEMA ELETTRICO NAZIONALE VERSO LE SMART GRIDS: POSSIBILITÀ DI CRESCITA PER IL MERCATO E PER LE INDUSTRIE DEL SISTEMA ANIE IL SISTEMA ELETTRICO NAZIONALE VERSO LE SMART GRIDS: POSSIBILITÀ DI CRESCITA PER IL MERCATO E PER LE INDUSTRIE DEL SISTEMA ANIE Maurizio Delfanti Politecnico di Milano Dipartimento di Energia Venerdì 08

Dettagli

LO SVILUPPO DELLE SMART GRID E IL FUTURO DISPACCIAMENTO DELLA GD

LO SVILUPPO DELLE SMART GRID E IL FUTURO DISPACCIAMENTO DELLA GD LO SVILUPPO DELLE SMART GRID E IL FUTURO DISPACCIAMENTO DELLA GD M. Delfanti, G. Monfredini, V. Olivieri Politecnico di Milano Introduzione Le smart grid, basate su strutture e modalità operative fortemente

Dettagli

Diego Pagnoncelli, LPM Smart Grid, Distribution Automation PPMV 21/05/2014 Smart Grids Reti Elettriche e Reti Dati

Diego Pagnoncelli, LPM Smart Grid, Distribution Automation PPMV 21/05/2014 Smart Grids Reti Elettriche e Reti Dati Diego Pagnoncelli, LPM Smart Grid, Distribution Automation PPMV 21/05/2014 Smart Grids Reti Elettriche e Reti Dati Smart Grids Un radicale cambio di paradigma L attuale rete di distribuzione è stata progettata

Dettagli

Valutazione dei progetti Del. 39/10: obiettivi di breve e medio termine

Valutazione dei progetti Del. 39/10: obiettivi di breve e medio termine Valutazione dei progetti Del. 39/10: obiettivi di breve e medio termine Paolo Pelacchi, Fabrizio Pilo, Roberto Turri Smart Grid Technical Issue BAU Distribution Network Active Distribution Network Voltage

Dettagli

Il coordinamento DSO TSO e l osservabilità della GD

Il coordinamento DSO TSO e l osservabilità della GD Il coordinamento DSO TSO e l osservabilità della GD Terna Rete Italia Milano, 28 Novembre 2013 1 Fonti rinnovabili Crescita Eolico e Solare: anni 2005 2012 2 Fonti rinnovabili Crescita Eolico e Solare:

Dettagli

Distribuire l energia: la rete tra presente e futuro. ASSOLOMBARDA Milano, 9 marzo 2009

Distribuire l energia: la rete tra presente e futuro. ASSOLOMBARDA Milano, 9 marzo 2009 Distribuire l energia: la rete tra presente e futuro ASSOLOMBARDA Milano, 9 marzo 2009 gli albori: prime applicazioni locali e industriali dell energia elettrica cenni sulla distribuzione di energia elettrica

Dettagli

I PRINCIPALI ATTORI DEL SISTEMA ELETTRICO NAZIONALE

I PRINCIPALI ATTORI DEL SISTEMA ELETTRICO NAZIONALE I PRINCIPALI ATTORI DEL SISTEMA ELETTRICO NAZIONALE gli Attori istituzionali AUTORITÀ PER L'ENERGIA ELETTRICA E IL GAS Istituita con la legge n. 481 del 1995, l'autorità per l'energia elettrica e il gas

Dettagli

La gestione delle rinnovabili nel sistema elettrico italiano

La gestione delle rinnovabili nel sistema elettrico italiano La gestione delle rinnovabili nel sistema elettrico italiano Giorgio Maria Giannuzzi Responsabile Analisi dell Esercizio Terna Rete Italia 1 Evoluzione della Generazione Distribuita 2 L impatto della Generazione

Dettagli

Evoluzione dei sistemi di automazione di stazione per l integrazione degli impianti alimentati da fonte rinnovabile

Evoluzione dei sistemi di automazione di stazione per l integrazione degli impianti alimentati da fonte rinnovabile Evoluzione dei sistemi di automazione di stazione per l integrazione degli impianti alimentati da fonte rinnovabile M. Petrini, G. Bruno, L. Campisano, L. Ortolano, E. Casale Terna Rete Italia, Direzioni

Dettagli

L integrazione delle fonti rinnovabili non programmabili e della generazione distribuita nel sistema elettrico

L integrazione delle fonti rinnovabili non programmabili e della generazione distribuita nel sistema elettrico L integrazione delle fonti rinnovabili non programmabili e della generazione distribuita nel sistema elettrico Milano, 6 febbraio 2014 Direzione Mercati Unità Produzione di energia, fonti rinnovabili ed

Dettagli

Energy Week Il mercato elettrico in Italia e il ruolo del GSE

Energy Week Il mercato elettrico in Italia e il ruolo del GSE Energy Week Il mercato elettrico in Italia e il ruolo del GSE Roma, 27 giugno 2013 Contenuti Nozioni sulla filiera elettrica Il servizio di dispacciamento e l integrazione con la borsa elettrica Il modello

Dettagli

Adria Energy. risparmiare, naturalmente

Adria Energy. risparmiare, naturalmente Adria Energy risparmiare, naturalmente Le soluzioni ottimali per ottenere energia: cogenerazione, fotovoltaico, solare termico, biomasse, geotermico, idroelettrico, eolico. Adria Energy risparmiare, naturalmente

Dettagli

Smart Grids come fattore abilitante nello sviluppo delle Smart Cities. Jon Stromsather Pisa, 26 Maggio 2011

Smart Grids come fattore abilitante nello sviluppo delle Smart Cities. Jon Stromsather Pisa, 26 Maggio 2011 Smart Grids come fattore abilitante nello sviluppo delle Smart Cities Jon Stromsather Pisa, 26 Maggio 2011 Uso: Riservato Outline Introduzione Le Smart Grids e Smart Cities Progetti Smart Grids di Enel

Dettagli

Oltre lo S.C.E.D.E. Il sistema centralizzato di elaborazione dati energetici come coordinatore della Trazione Elettrica (TE)

Oltre lo S.C.E.D.E. Il sistema centralizzato di elaborazione dati energetici come coordinatore della Trazione Elettrica (TE) Oltre lo S.C.E.D.E. Il sistema centralizzato di elaborazione dati energetici come coordinatore della Trazione Elettrica (TE) Relatore : Ing. Andrea Pertici Forum Telecontrollo Reti Acqua Gas ed Elettriche

Dettagli

Laurea Magistrale in Electronics and Communications Engineering, 6cfu

Laurea Magistrale in Electronics and Communications Engineering, 6cfu Sistema elettrico e mercato dell energia (Introduzione al Corso) Laurea Magistrale in Ingegneria Gestionale, 6cfu Electric system and energy market Laurea Magistrale in Electronics and Communications Engineering,

Dettagli

Sistemi di accumulo energia

Sistemi di accumulo energia Sistemi di accumulo energia Progetti ed iniziative in corso Dott. Enrico Senatore Responsabile Battery Storage Terna Plus Rimini, 09.11.2012 1 Il Gruppo Terna Quotata nella Borsa Italiana dal 2004, ha

Dettagli

Le specificità delle aree urbane e l automazione avanzata della rete di distribuzione

Le specificità delle aree urbane e l automazione avanzata della rete di distribuzione Le specificità delle aree urbane e l automazione avanzata della rete di distribuzione Smart Distribution System Milano, 28 settembre 2015 Agenda Premessa Gli sviluppi della rete elettrica e gli ambiti

Dettagli

Come operare nel mercato elettrico

Come operare nel mercato elettrico Come operare nel mercato elettrico Alberto POTOTSCHNIG Confindustria Roma, 19 giugno 2001 Assetto del settore - Struttura del mercato Impianti con contratto GRTN Impianti senza contratto Contratti bilaterali

Dettagli

Seminario La borsa elettrica (IPEX) Attualità e sviluppi futuri. Associazione Industriali della Provincia di Vicenza

Seminario La borsa elettrica (IPEX) Attualità e sviluppi futuri. Associazione Industriali della Provincia di Vicenza Seminario La borsa elettrica (IPEX) Attualità e sviluppi futuri Associazione Industriali della Provincia di Vicenza Vicenza, 6 luglio 2005 2 2 Contenuti Il mercato elettrico: il contesto normativo Il Gestore

Dettagli

ICT nelle Smart Grid: Interoperabilità e Paradigma dell Utente Attivo

ICT nelle Smart Grid: Interoperabilità e Paradigma dell Utente Attivo ICT nelle Smart Grid: Interoperabilità e Paradigma dell Utente Attivo Angelo Frascella ENEA, angelo.frascella@enea.it Seminario R2B Smart Grid: dalla Teoria alla pratica Bologna 8 Giugno 2011 1 Sommario

Dettagli

REGOLAZIONE DELLA FREQUENZA E DELLA TENSIONE Indagine sul parco di produzione elettrica italiano

REGOLAZIONE DELLA FREQUENZA E DELLA TENSIONE Indagine sul parco di produzione elettrica italiano Torna al programma REGOLAZIONE DELLA FREQUENZA E DELLA TENSIONE Indagine sul parco di produzione elettrica italiano Giuseppe Dell Olio, Marino Sforna GRTN S.p.A., Direzione Rete Pagina 1 Documenti di riferimento

Dettagli

ASP ENERGIA TECNOLOGIE E PROFESSIONALITA A CONFRONTO PER UN RISPARMIO ENERGETICO CONCRETO E SOSTENIBILE. Ferrara, 6 maggio 2010

ASP ENERGIA TECNOLOGIE E PROFESSIONALITA A CONFRONTO PER UN RISPARMIO ENERGETICO CONCRETO E SOSTENIBILE. Ferrara, 6 maggio 2010 ASP ENERGIA TECNOLOGIE E PROFESSIONALITA A CONFRONTO PER UN RISPARMIO ENERGETICO CONCRETO E SOSTENIBILE Ferrara, 6 maggio 2010 AGENDA 1. PRESENTAZIONE DELLA SOCIETA a. STORIA E MISSION b. AZIONISTI c.

Dettagli

II FORUM GREEN ENERGY

II FORUM GREEN ENERGY II FORUM GREEN ENERGY Produzione e distribuzione elettrica: le sfide da vincere per la rete Romano Stasi Segretario Generale ABI Lab Roma, 19 Giugno 2012 Le banche e il comparto delle FER Il Settore Bancario

Dettagli

Audizione Enel presso le Commissioni riunite IX e X della Camera dei Deputati. Roma, 2 Febbraio 2011

Audizione Enel presso le Commissioni riunite IX e X della Camera dei Deputati. Roma, 2 Febbraio 2011 Audizione Enel presso le Commissioni riunite IX e X della Camera dei Deputati Roma, 2 Febbraio 2011 Veicoli elettrici Vantaggi e benefici Il risparmio energetico medio conseguibile dai veicoli elettrici

Dettagli

Da quest anno: Sistema Elettrico e Mercato dell Energia è un corso del tutto indipendente

Da quest anno: Sistema Elettrico e Mercato dell Energia è un corso del tutto indipendente Sistema elettrico e mercato dell energia (Introduzione al Corso) Laurea Magistrale in Ingegneria Gestionale, 6cfu Anni scorsi: Analisi Tecnico Economica del Sistema Elettrico (12 cfu) si componeva di due

Dettagli

Aumentare la Hosting Capacity delle reti di distribuzione con investimenti Smart selettivi

Aumentare la Hosting Capacity delle reti di distribuzione con investimenti Smart selettivi Aumentare la Hosting Capacity delle reti di distribuzione con investimenti Smart selettivi Politecnico di Milano, 28 Settembre 2015 Michele Salaris, Gianluca Sapienza Enel Distribuzione Tecnologie di Rete

Dettagli

L idea. Sostenibilità. Sostenibilità economica. ambientale. Sostenibilità. sociale

L idea. Sostenibilità. Sostenibilità economica. ambientale. Sostenibilità. sociale COMPANY PROFILE 2013 L idea Green to Green srl è una società di servizi energetici nata nel 2013 dalla volontà di 3 professionisti del settore che hanno voluto trasferire le competenze maturate in una

Dettagli

Smart grids and smart regulation: l esperienza italiana. Emma Putzu

Smart grids and smart regulation: l esperienza italiana. Emma Putzu SMART GRID LA GRANDE OPPORTUNITÀ DEL MERCATO DELL ENERGIA M2M Forum 2013, Milano 14 maggio 2013 Smart grids and smart regulation: l esperienza italiana Emma Putzu Autorità per l energia elettrica e il

Dettagli

Sicurezza informatica nei sistemi di telecontrollo per impianti di produzione da fonte rinnovabile

Sicurezza informatica nei sistemi di telecontrollo per impianti di produzione da fonte rinnovabile Sicurezza informatica nei sistemi di telecontrollo per impianti di produzione da fonte rinnovabile Enel Produzione Federico Bellio ABB Power Sytems Division Luca Cicognani, Stefano Doga Forum Telecontrollo

Dettagli

Soluzioni Siemens per le reti intelligenti

Soluzioni Siemens per le reti intelligenti Soluzioni Siemens per le reti intelligenti Siemens S.p.A. Danilo Moresco Dario Brusati Strategia Siemens per lo sviluppo delle Smart Grid la nostra strategia? Porre il consumatore al centro della rete

Dettagli

SISTEMI DI AUTOMAZIONE PER LA GESTIONE DELLE RETI ELETTRICHE DI DISTRIBUZIONE

SISTEMI DI AUTOMAZIONE PER LA GESTIONE DELLE RETI ELETTRICHE DI DISTRIBUZIONE SISTEMI DI AUTOMAZIONE PER LA GESTIONE DELLE RETI ELETTRICHE DI DISTRIBUZIONE S. Grillo (1), L. Cicognani (2), S. Massucco (1), S. Scalari (3), P. Scalera (2), F. Silvestro (1) stefano.massucco@unige.it

Dettagli

Verso infrastrutture intelligenti per le utility. Vincenzo.Lecchi@Alcatel-Lucent.com 22 Aprile 2010

Verso infrastrutture intelligenti per le utility. Vincenzo.Lecchi@Alcatel-Lucent.com 22 Aprile 2010 Verso infrastrutture intelligenti per le utility Vincenzo.Lecchi@Alcatel-Lucent.com 22 Aprile 2010 L ambiziosa iniziativa Green Touch @ mira a limitare di un fattore 1.000 le future emissioni legate alla

Dettagli

Turbogeneratori ORC:

Turbogeneratori ORC: Turbogeneratori ORC: Adeguamento ai requisiti delle recenti regole tecniche di connessione alle reti pubbliche e regolazione secondaria di potenza Roberto Bini, Managing Director Renewables. Grid. Energy

Dettagli

MERCATI DELL ENERGIA E TUTELA DEI CONSUMATORI

MERCATI DELL ENERGIA E TUTELA DEI CONSUMATORI MERCATI DELL ENERGIA E TUTELA DEI CONSUMATORI Dott. Marco Merler, Presidente Trenta S.p.A. Trento, Lunedì 4 giugno 2007 Sala Conferenze, Facoltà di Economia INDICE Il Gruppo Trentino Servizi Struttura

Dettagli

Soluzioni ABB per l efficienza energetica

Soluzioni ABB per l efficienza energetica Flavio Beretta, Senior Vice President ABB Full Service and Global Consulting, Aprile 2013 Soluzioni ABB per l efficienza energetica Il sistema di misura come strumento per la gestione dell energia Dicembre

Dettagli

Introduzione: la domanda elettrica e gli aspetti critici della penetrazione delle rinnovabili. Mirko Morini

Introduzione: la domanda elettrica e gli aspetti critici della penetrazione delle rinnovabili. Mirko Morini Workshop Il mercato elettrico: struttura, meccanismi e formazione del prezzo dell'energia elettrica. Ferrara, 29 giugno 2011 Introduzione: la domanda elettrica e gli aspetti critici della penetrazione

Dettagli

Livio Gallo - Direttore Infrastrutture e Reti di Enel 13 Settembre 2012

Livio Gallo - Direttore Infrastrutture e Reti di Enel 13 Settembre 2012 Il ruolo delle infrastrutture nelle Smart Cities Livio Gallo - Direttore Infrastrutture e Reti di Enel 13 Settembre 2012 L evoluzione delle Infrastrutture Smart Electricity it Transportation Gas Communication

Dettagli

Soluzioni integrate per una città intelligente e sostenibile

Soluzioni integrate per una città intelligente e sostenibile Paolo Scalera, ABB PS Division, Arezzo, 20 Novembre 2012 Forum Internazionale Sviluppo Ambiente Salute Soluzioni integrate per una città intelligente e sostenibile Soluzioni integrate per città intelligente

Dettagli

L evoluzione della rete verso le smart grids. Danilo Moresco Consigliere ANIE Energia Bolzano - 20 settembre 2013

L evoluzione della rete verso le smart grids. Danilo Moresco Consigliere ANIE Energia Bolzano - 20 settembre 2013 L evoluzione della rete verso le smart grids Danilo Moresco Consigliere ANIE Energia Bolzano - 20 settembre 2013 Agenda La rete allo stato attuale Le sfide di oggi Sistemi, tecnologie e soluzioni per l

Dettagli

ENERGY STORAGE Il nuovo supporto alle Rinnovabili

ENERGY STORAGE Il nuovo supporto alle Rinnovabili ENERGY STORAGE Il nuovo supporto alle Rinnovabili Antonio Zingales SAET ANIMP Milano 11 Luglio 2011 Trasporto e Stoccaggio dell Energia: Come diventare Smart In una rete stabile la domanda e l offerta

Dettagli

Scatti al 30 giugno 2014

Scatti al 30 giugno 2014 Scatti al 30 giugno 2014 1 Il mercato dell energia elettrica in Italia 2013 Bilancio anno 2013-4,4% Previsione anno 2014 Domanda Energia Elettrica 298 TWh (totale) 233 TWh al mercato non domestico www.consulenzaenergetica.it

Dettagli

Il Mercato Elettrico in Italia ruolo, meccanismi di funzionamento e prospettive di evoluzione

Il Mercato Elettrico in Italia ruolo, meccanismi di funzionamento e prospettive di evoluzione Il Mercato Elettrico in Italia ruolo, meccanismi di funzionamento e prospettive di evoluzione Alberto Pototschnig Amministratore Delegato Gestore del Mercato Elettrico Spa Sistema Energetico: Superamento

Dettagli

L evoluzione del Sistema di Telecontrollo di Enel Distribuzione: una struttura chiave di supporto alle Smart Grids

L evoluzione del Sistema di Telecontrollo di Enel Distribuzione: una struttura chiave di supporto alle Smart Grids L evoluzione del Sistema di Telecontrollo di Enel Distribuzione: una struttura chiave di supporto alle Smart rids Luca Delli Carpini (Enel Distribuzione SpA), ianluca Sapienza (Enel Distribuzione SpA)

Dettagli

La Smart Grid: tecnologie abilitanti e potenziale di mercato in Italia

La Smart Grid: tecnologie abilitanti e potenziale di mercato in Italia La Grid: tecnologie abilitanti e potenziale di mercato in Italia Federico Frattini 26 Febbraio 2014 Sistema elettrico «integrato» ove le azioni di tutti gli utenti connessi alla rete sono fra di loro coordinate

Dettagli

Smart Cities: Le città del futuro

Smart Cities: Le città del futuro Smart Cities: Le città del futuro Il contributo del Distributore allo sviluppo delle città intelligenti Arezzo 22 novembre 2012 Enel: operatore energetico internazionale Presenza in 40 paesi Capacità installata

Dettagli

Struttura dell industria liberalizzata

Struttura dell industria liberalizzata Struttura dell industria liberalizzata GENERATORI Sono aperte alla concorrenza le fasi di generazione e fornitura ai clienti finali. Le MERCATO ALL INGROSSO GME GRTN AU attività di trasmissione e distribuzione

Dettagli

L integrazione degli impianti alimentati da fonti rinnovabili non programmabili nelle reti elettriche

L integrazione degli impianti alimentati da fonti rinnovabili non programmabili nelle reti elettriche FEDERPERN Italia Convegno nazionale L energia idroelettrica in Italia L integrazione degli impianti alimentati da fonti rinnovabili non programmabili nelle reti elettriche Ing. Alessandro Arena Direzione

Dettagli

WORKSHOP CRISALIDE. Il Virtual Power Plant come contributo al. Distributori e Venditori? Marco Merler AD Dolomiti Energia

WORKSHOP CRISALIDE. Il Virtual Power Plant come contributo al. Distributori e Venditori? Marco Merler AD Dolomiti Energia WORKSHOP CRISALIDE Il Virtual Power Plant come contributo al bilanciamento delle reti: quale ruolo per Distributori e Venditori? Marco Merler AD Dolomiti Energia Roncegno Terme, 25 gennaio 2012 Cambio

Dettagli

Aste ad oggetto multiplo. Applicazione alla Borsa dell Energia

Aste ad oggetto multiplo. Applicazione alla Borsa dell Energia Aste ad oggetto multiplo Applicazione alla Borsa dell Energia Funzione di offerta (uniform-price) p smp uniform price values m Funzione di offerta Pay-as-bid p discriminatory max p D min p D values m Confronto

Dettagli

l evoluzione del sistema elettrico verso le reti attive Massimo Gallanti RSE

l evoluzione del sistema elettrico verso le reti attive Massimo Gallanti RSE Smart Grids: definizione, applicazione e modelli: l evoluzione del sistema elettrico verso le reti attive Massimo Gallanti RSE Perché le Smart Grids Gli obiettivi i della politica energetica europea come

Dettagli

L. Ambrosi, L. Caldera, C. Guenzi, M. Di Fiore, A. Latorre, F. Zanellini Siemens SpA

L. Ambrosi, L. Caldera, C. Guenzi, M. Di Fiore, A. Latorre, F. Zanellini Siemens SpA La crescente penetrazione della generazione distribuita alimentata in particolare da fonti rinnovabili non programmabili pone per gli addetti del settore energetico nuove sfide legate all esercizio delle

Dettagli

CONVEGNO AEE «IL SISTEMA ELETTRICO NAZIONALE» 26/11/2014

CONVEGNO AEE «IL SISTEMA ELETTRICO NAZIONALE» 26/11/2014 CONVEGNO AEE «IL SISTEMA ELETTRICO NAZIONALE» 26/11/2014 Convegno AEE Agenda Benefici del trading: il servizio di origination Operatori di mercato e istituzionali: sovrapposizioni? GSE TSO e distributori

Dettagli

Il Piano di Sviluppo della RTN per l utilizzo e

Il Piano di Sviluppo della RTN per l utilizzo e Il Piano di Sviluppo della RTN per l utilizzo e lo sviluppo dell energiaenergia rinnovabile Terna - Rete Elettrica Nazionale Domodossola, 28 Ottobre 2011 1 Il sistema elettrico nazionale La Rete elettrica

Dettagli

Smart Grids: impatto sulla Rete Elettrica di Trasmissione Nazionale

Smart Grids: impatto sulla Rete Elettrica di Trasmissione Nazionale Smart Grids: impatto sulla Rete Elettrica di Trasmissione Nazionale Sviluppo delle reti intelligenti in Italia MILANO, 29 MAGGIO 2009 Agenda Smart Grid concept Caratteristiche rete elettrica futura Sfide

Dettagli

Gli interventi dell'autorità per l'energia elettrica e il gas in materia di piccola cogenerazione

Gli interventi dell'autorità per l'energia elettrica e il gas in materia di piccola cogenerazione Gli interventi dell'autorità per l'energia elettrica e il gas in materia di piccola cogenerazione Convegno FIRE La professione dell energy manager: esempi e opportunità Milano, 4 dicembre 2007 Andrea Galliani

Dettagli

BIOMASTER Meeting 15 giugno 2012

BIOMASTER Meeting 15 giugno 2012 BIOMASTER Meeting 15 giugno 2012 Comunicazione della Commissione europea del 6 giugno 2012: Renewable Energy: a major player in European energy market Argomenti affrontati 1. Integrare le energie rinnovabili

Dettagli

Soluzioni per energie rinnovabili convertitori statici. by BORRI

Soluzioni per energie rinnovabili convertitori statici. by BORRI Soluzioni per energie rinnovabili convertitori statici by BORRI Perché sceglierci Una gamma completa da 20 kva a 2 MVA Customer engineering altamente qualificato R&D multidisciplinare e produzione made

Dettagli

Università degli Studi di Perugia. Ing. Andrea Nicolini. Centralizzazione dell energia elettrica Reti elettriche Mercato elettrico

Università degli Studi di Perugia. Ing. Andrea Nicolini. Centralizzazione dell energia elettrica Reti elettriche Mercato elettrico Università degli Studi di Perugia Ing. Andrea Nicolini Centralizzazione dell energia elettrica Reti elettriche Mercato elettrico Centralizzazione dell energia elettrica,reti elettriche e tariffe elettriche

Dettagli

Soluzioni ABB per l efficienza energetica

Soluzioni ABB per l efficienza energetica Sammy Saba, ABB Energy Efficiency Country Team, Novembre 2013 Soluzioni ABB per l efficienza energetica Il sistema di misura come strumento per la gestione dell energia novembre 21, 2013 Slide 1 Fasi del

Dettagli

Regolamento del sistema di garanzie di cui all articolo 49 dell allegato A alla delibera 111/06 dell Autorità per l energia elettrica ed il gas

Regolamento del sistema di garanzie di cui all articolo 49 dell allegato A alla delibera 111/06 dell Autorità per l energia elettrica ed il gas Regolamento del sistema di garanzie di cui all articolo 49 dell allegato A alla delibera 111/06 dell Autorità per l energia elettrica ed il gas 1 Articolo 1. Oggetto e definizioni...3 Articolo 2. Garanzia

Dettagli

Le FRNP sulle reti elettriche: un problema, o una risorsa futura? Maurizio Delfanti Politecnico di Milano Dipartimento di Energia

Le FRNP sulle reti elettriche: un problema, o una risorsa futura? Maurizio Delfanti Politecnico di Milano Dipartimento di Energia Le FRNP sulle reti elettriche: un problema, o una risorsa futura? Maurizio Delfanti Politecnico di Milano Dipartimento di Energia Mercoledì 19 Giugno 2013 Indice 2 Lo sviluppo delle FRNP e i problemi sul

Dettagli

Sistema di controllo dello scambio di potenza tra accumulo e rete

Sistema di controllo dello scambio di potenza tra accumulo e rete Sezione Toscana e Umbria Nord Pisa 22 maggio 2013 dell'energia da fonti rinnovabili e per i servizi di potenza Sistema di controllo dello scambio di potenza tra accumulo e rete Stefano Barsali Dipartimento

Dettagli

Sistemi, tecnologie e soluzioni per l evoluzione della rete. Guido Fiesoli, Gruppo Sistemi di Accumulo ANIE Energia Pisa - 4 luglio 2013

Sistemi, tecnologie e soluzioni per l evoluzione della rete. Guido Fiesoli, Gruppo Sistemi di Accumulo ANIE Energia Pisa - 4 luglio 2013 Sistemi, tecnologie e soluzioni per l evoluzione della rete Guido Fiesoli, Gruppo Sistemi di Accumulo ANIE Energia Pisa - 4 luglio 2013 ANIE Energia Chi siamo Rappresenta 337 aziende associate (oltre 20.000

Dettagli

SVILUPPO DELLE SMART GRID: OPPORTUNITÀ PER LE AZIENDE ITALIANE DEL SETTORE

SVILUPPO DELLE SMART GRID: OPPORTUNITÀ PER LE AZIENDE ITALIANE DEL SETTORE SVILUPPO DELLE SART GRID: OPPORTUNITÀ PER LE AZIENDE ITALIANE DEL SETTORE prof. aurizio Delfanti ing. Valeria Olivieri SVILUPPO DELLE SART GRID: OPPORTUNITÀ PER LE AZIENDE ITALIANE DEL SETTORE L innovazione

Dettagli

Problematiche specifiche della connessione della generazione distribuita

Problematiche specifiche della connessione della generazione distribuita Problematiche specifiche della connessione della generazione distribuita Emanuele Forte, SMA Italia Workshop STARGRID, Milano 30.10.2013 Disclaimer 2 Agenda 1 2 Evoluzione dei sistemi elettrici con introduzione

Dettagli

CRITERI DI CONNESSIONE AL SISTEMA DI CONTROLLO DI TERNA

CRITERI DI CONNESSIONE AL SISTEMA DI CONTROLLO DI TERNA Pag. 1 di 11 CRITERI DI CONNESSIONE AL SISTEMA DI CONTROLLO DI TERNA Pag. 2 di 11 INDICE 1 Scopo... 3 2 Campo di applicazione... 3 3 Documenti di riferimento... 3 4 Premessa... 3 5 Descrizione del Sistema

Dettagli

POLITECNICO DI MILANO Dipartimento di Energia

POLITECNICO DI MILANO Dipartimento di Energia POLITECNICO DI MILANO Dipartimento di Energia Studio condotto per Autorità per l energia elettrica e il gas POSSIBILI MODALITÀ INNOVATIVE DI APPROVVIGIONAMENTO DELLE RISORSE PER IL SERVIZIO DI DISPACCIAMENTO

Dettagli

L organizzazione zonale del mercato elettrico e concorrenza: quale relazione. Clara Poletti Milano, 20 Novembre 2008

L organizzazione zonale del mercato elettrico e concorrenza: quale relazione. Clara Poletti Milano, 20 Novembre 2008 L organizzazione zonale del mercato elettrico e concorrenza: quale relazione Clara Poletti Milano, 20 Novembre 2008 Sommario Le peculiarità dell energia elettrica Vincoli di trasporto La zonazione nel

Dettagli

trasmissione/distribuzione?

trasmissione/distribuzione? Come rendere smart una rete di trasmissione/distribuzione? Il contributo degli specialisti software nell implementazione di smart grid. Giuseppe Menin - COPA-DATA GmbH giuseppe.menin@copadata.it 11.2010

Dettagli

L impegno di Enel per la mobilità elettrica Convegno Green City Energy

L impegno di Enel per la mobilità elettrica Convegno Green City Energy L impegno di Enel per la mobilità elettrica Convegno Green City Energy Pisa, 26 Maggio 2011 Veicoli elettrici Vantaggi e benefici Il risparmio energetico medio conseguibile dai veicoli elettrici rispetto

Dettagli

Paolo Scalera, ABB PS Division, Genova, 30 Novembre 2012 Green City Energy on the sea 2012 Smart Grids: come ottenere di più dalle rinnovabili

Paolo Scalera, ABB PS Division, Genova, 30 Novembre 2012 Green City Energy on the sea 2012 Smart Grids: come ottenere di più dalle rinnovabili Paolo Scalera, ABB PS Division, Genova, 30 Novembre 2012 Green City Energy on the sea 2012 Smart Grids: come ottenere di più dalle rinnovabili Smart Grids: come ottenere di più dalle rinnovabili Agenda

Dettagli

Il settore elettrico italiano: dal Monopolio alla Concorrenza

Il settore elettrico italiano: dal Monopolio alla Concorrenza Università degli Studi di Roma "Tor Vergata" Facoltà di Ingegneria Corso di Gestione ed Economia dell Energia Il settore elettrico italiano: dal Monopolio alla Concorrenza Ing. Tiziana Torelli Anno Accademico

Dettagli

VALORIZZAZIONE DELL ENERGIA ELETTRICA

VALORIZZAZIONE DELL ENERGIA ELETTRICA VALORIZZAZIONE DELL ENERGIA ELETTRICA Bergamo, anno accademico 2013/2014 1 La bolletta elettrica 2 La bolletta elettrica Fonte: AEEG - http://www.autorita.energia.it/it/consumatori/bollettatrasp_ele.htm

Dettagli

Rinnovabili: oltre gli incentivi

Rinnovabili: oltre gli incentivi Rinnovabili: oltre gli incentivi Presente e futuro della manutenzione e della gestione degli impianti ABB Power Sytems Division Luca Cicognani, Piergiorgio Guidi, Gabriele Nani Forum Telecontrollo Reti

Dettagli

Enel Distribuzione Sviluppo impianti FER su rete di distribuzione

Enel Distribuzione Sviluppo impianti FER su rete di distribuzione Smart Energy Grids: progetti in corso, potenzialità e prospettive europee Divisione Infrastrutture e Reti Tavola rotonda del convegno World Energy Outlook Politecnico di Milano, 18 Giugno 2013 Sviluppo

Dettagli

Produzione di energia da impianti alimentati da FER e Reti Elettriche Locali. Da Grid a Smart Grid

Produzione di energia da impianti alimentati da FER e Reti Elettriche Locali. Da Grid a Smart Grid Produzione di energia da impianti alimentati da FER e Reti Elettriche Locali Da Grid a Smart Grid Il Terzo Passo (Punto di Arrivo): le Reti Locali, Produzione e Consumo Diffusi La grid parity delle fonti

Dettagli

Derivati per la copertura del rischio di prezzo nei mercati energetici

Derivati per la copertura del rischio di prezzo nei mercati energetici Derivati per la copertura del rischio di prezzo nei mercati energetici Prof. Fabio Bellini fabio.bellini@unimib.it Università di Milano Bicocca Dipartimento di Metodi Quantitativi www.dimequant.unimib.it

Dettagli

infrastrutture Francesco Benzi, Gianpietro Granelli, Mario Montagna Dipartimento di Ingegneria g Elettrica Università di Pavia

infrastrutture Francesco Benzi, Gianpietro Granelli, Mario Montagna Dipartimento di Ingegneria g Elettrica Università di Pavia Smart grid: funzionalità e infrastrutture Francesco Benzi, Gianpietro Granelli, Mario Montagna Dipartimento di Ingegneria g Elettrica Università di Pavia Cos è una smart grid E una rete bidirezionale:

Dettagli

Gli strumenti della BEI a favore delle RINNOVABILI

Gli strumenti della BEI a favore delle RINNOVABILI Gli strumenti della BEI a favore delle RINNOVABILI Convention Credito al Credito Angela Mancinelli Roma, 26 novembre 2010 INDICE 1. 2. 3. 4. BEI Quadro generale ENERGIA Contesto operativo ENERGIA Strumenti

Dettagli

Product Management & Partnerships Industrial & SCADA Infrastructure Protection. Milano 30 Ottobre 2013

Product Management & Partnerships Industrial & SCADA Infrastructure Protection. Milano 30 Ottobre 2013 Product Management & Partnerships Industrial & SCADA Infrastructure Protection Milano 30 Ottobre 2013 VIDEO IL NUOVO PANORAMA Le minacce sono più complesse E con tante risorse da proteggere il personale

Dettagli

Perché le smart grids

Perché le smart grids Massimo Gallanti Perché le smart grids Nuovi drivers del sistema elettrico Incrementare lo sfruttamento delle fonti rinnovabili (in particolare sfruttando la Generazione Distribuita (GD)) Nuovi impieghi

Dettagli

La politica regionale a sostegno dei processi di riqualificazione degli edifici pubblici

La politica regionale a sostegno dei processi di riqualificazione degli edifici pubblici La politica regionale a sostegno dei processi di riqualificazione degli edifici pubblici giuliano vendrame sezione energia regione del veneto Venezia, 10 dicembre 2014 Piano Energetico Regionale Fonti

Dettagli

per gestire la FATTURAZIONE e il CRM nelle SOCIETÀ ENERGETICHE

per gestire la FATTURAZIONE e il CRM nelle SOCIETÀ ENERGETICHE 3 edizione L UNICA Mostra Convegno in Italia sui Esperienze concrete, Modelli e Soluzioni per gestire la FATTURAZIONE e il CRM nelle SOCIETÀ ENERGETICHE Milano, 23 ottobre 2013 Fatturazione Forecasting

Dettagli

Giornata AEI - ATI sulla cogenerazione

Giornata AEI - ATI sulla cogenerazione Giornata AEI - ATI sulla cogenerazione La cogenerazione diffusa è un opzione valida per la produzione dei flussi energetici necessari? 27 Ottobre 2003 1 La cogenerazione in Italia Situazione attuale e

Dettagli

Le reti intelliggenti. ABB 2009-03-27 SG_Presentation_V4.ppt 1

Le reti intelliggenti. ABB 2009-03-27 SG_Presentation_V4.ppt 1 Le reti intelliggenti 2009-03-27 SG_Presentation_V4.ppt 1 Sviluppo nella progettazione delle reti Dalle reti tradizionali a quelle del futuro Reti tradizionali Generazione centralizzata Flusso unidirezionale

Dettagli