Clinos 3000 Sistemi di comunicazione e segnalazione per ambienti ospedalieri e similari

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Clinos 3000 Sistemi di comunicazione e segnalazione per ambienti ospedalieri e similari"

Transcript

1 Clinos 3000 Sistemi di comunicazione e segnalazione per ambienti ospedalieri e similari

2 Sommario Il sistema Clinos 3000 Esempi di applicazione Le novità nel settore ospedaliero Informazioni di dettaglio per l ordinazione ABB SACE

3

4 Il sistema Clinos Indice Descrizione generale e confronto con i sistemi tradizionali... 1/2 Struttura del sistema... 1/6 Componenti del sistema... 1/8 Modalità di funzionamento... 1/9 Affidabilità e sicurezza... 1/11 ABB SACE 1/1

5 Il sistema Clinos 3000 Descrizione generale e confronto con i sistemi tradizionali Il sistema Clinos 3000 è stato appositamente progettato per ospedali, cliniche, case di riposo, cliniche riabilitative, residenze comunitarie e strutture similari. In tutti questi luoghi è fondamentale installare sistemi che consentano al personale di svolgere, con la massima efficienza ed efficacia, le proprie mansioni e che, contemporaneamente, garantiscano la comunicazione a distanza tra i singoli pazienti e il personale medico e infermieristico presente. Il sistema Clinos 3000 è conforme alle Norme nazionali e internazionali che regolano la progettazione e la realizzazione di impianti di segnalazione ottica e di comunicazione: DIN VDE 0834: Impianti di chiamata con definizioni. Impianti di chiamata luminosa: installazione, dispositivi, indicazioni di chiamata DIN VDE 0834, Parte 1 e 2: : Impianti di chiamata in ospedali, case di cura e istituzioni analoghe 1/2 ABB SACE

6 1 Clinos 3000 rappresenta l evoluzione dei sistemi che svolgono le tradizionali funzioni di segnalazione ottico-acustica, offrendo ad esempio: informazioni dettagliate su livello di priorità e provenienza delle chiamate informazioni facilmente comprensibili grazie a display alfanumerici e terminali video diffusione automatica delle informazioni in tutti i locali dove sia registrata la presenza di personale di servizio immediata localizzazione del personale di servizio, individuabile separatamente come appartenente alla categoria dei medici o degli infermieri possibilità di collegare segnalazioni interne aggiuntive, come allarmi antincendio, allarmi tecnici, ecc. possibilità di interfacciarsi con sistemi DECT. Le chiamate e le segnalazioni di presenza possono essere visualizzate in ogni locale, ad esempio locali di presidio e camere di degenza, e da lì gestite. Il sistema Clinos 3000 è disponibile in due versioni, per soddisfare ogni esigenza applicativa: Clinos Plus, che consente di realizzare sistemi in grado di evolvere, se richiesto in tempi successivi all installazione, dalle funzioni base alla comunicazione vocale bidirezionale half duplex e al servizio di radiodiffusione Clinos Phon, che, oltre a svolgere le funzioni tradizionali, consente di realizzare sistemi con comunicazione bidirezionale full duplex tra il singolo paziente e il personale di servizio. ABB SACE 1/3

7 Il sistema Clinos 3000 Descrizione generale e confronto con i sistemi tradizionali Rispetto ad un sistema tradizionale, Clinos 3000 costituisce un importante salto tecnologico e qualitativo. Grazie alle soluzioni adottate, consente di ottenere importanti risultati, tra cui semplicità d uso, economie nell installazione e gestione e miglioramento del servizio offerto. 1/4 ABB SACE

8 1 I principali punti di forza del sistema sono: semplicità di cablaggio Clinos 3000 usa per il collegamento tra i dispositivi un cablaggio con tecnologia bus. Ciò significa che tutti i dati e le informazioni viaggiano su un semplice doppino, risparmiando così sul materiale e sul tempo impiegato per la stesura dei cavi. Usando un cavo a 6 conduttori si può, inoltre, portare anche l alimentazione e la fonia ai vari dispositivi. La possibilità di usare un semplice cavo a 6 conduttori rispetto al considerevole fascio di cavi (o al grosso cavo multipolare) tradizionalmente usato, agevola notevolmente la posa in opera, riducendo i tempi di installazione modularità Clinos 3000 utilizza una tecnologia modulare, consentendo in tal modo di far evolvere il sistema nel tempo, partendo dalle funzioni base ed aggiungendo successivamente le altre funzionalità, senza vanificare gli investimenti già effettuati continuità di servizio e facilità di manutenzione Grazie alle funzioni di autodiagnosi interna e di riconoscimento delle anomalie, Clinos 3000 permette l immediata individuazione di eventuali guasti. In caso di necessità, i moduli elettronici sono sostituibili senza dover interrompere il funzionamento del sistema, garantendo così la continuità del servizio. Inoltre, i moduli elettronici di controllo camera, nella versione Plus, sono installati nel corridoio e possono perciò essere sostituiti senza dover entrare nella camera del paziente. In questo modo non si arreca alcun disturbo ai degenti e medici ed infermieri possono tranquillamente continuare ad operare secondo le proprie esigenze, mentre il personale tecnico addetto alla manutenzione può intervenire tempestivamente. ABB SACE 1/5

9 Il sistema Clinos 3000 Struttura del sistema La struttura del sistema Clinos 3000 riflette l organizzazione dell ambiente in cui deve operare. Ogni sistema è costituito da una o più zone, che si possono assimilare ai reparti, piani o padiglioni di una struttura di ricovero. Ad ogni zona fanno capo una o più stanze, come camere di degenza, locali di presidio e locali di servizio comuni. Infine, ogni camera di degenza può ospitare uno o più letti. Tutti i dispositivi del sistema sono connessi tra loro attraverso una linea bus, che, in base alle funzioni che svolge, assume le seguenti denominazioni: bus di zona collega tra loro i concentratori di zona e le apparecchiature comuni a tutto il sistema, come, ad esempio, interfacce bus di corridoio collega i moduli elettronici delle camere e dei locali di presidio, le lampade di corridoio, i dispositivi di segnalazione e i display al concentratore di zona cui appartengono bus di camera collega tutti i dispositivi che si trovano nella camera al modulo elettronico della camera. I diagrammi riportati alle pagine 2/4 e 2/8, mostrano la struttura del sistema Clinos 3000 nelle due versioni disponibili. Clinos 3000 può essere configurato per funzionare in due differenti modi: - sistema decentralizzato, dove le informazioni vengono riportate solo all unità di presidio e ai terminali appartenenti alla stessa zona (ad esempio, un reparto, un piano, un padiglione, ecc.) - sistema centralizzato, dove le informazioni vengono trasmesse e riportate alle unità di presidio e ai terminali di tutte le zone. Grazie alla facilità di commutazione tra le due modalità di configurazione del sistema (le zone possono essere collegate tra loro come si desidera mediante un modulo di selezione per la versione Plus), si può prevedere anche una loro combinazione per soddisfare specifiche esigenze. Ad esempio, si può avere un funzionamento decentralizzato di giorno ed uno centralizzato di notte, quando il personale presente è ridotto, ottimizzando i costi e mantenendo la stessa qualità di servizio. 1/6 ABB SACE

10 Il sistema Clinos 3000 Struttura del sistema 1 Verso altri concentratori di zona Segnali e comandi vengono trasmessi attraverso un unico cavo (linea bus), facilitando e ottimizzando così i costi di installazione e manutenzione del sistema. ABB SACE 1/7

11 Il sistema Clinos 3000 Componenti del sistema Il principale componente del sistema è il concentratore di zona, che controlla e sincronizza l intera linea bus su cui transitano i dati e assicura funzioni come le segnalazioni acustiche e l intermittenza delle segnalazioni ottiche. Le chiamate possono essere distinte tra chiamate per medico, chiamate per infermiere, chiamate d emergenza, di promemoria e telefoniche. Ogni concentratore di zona può gestire fino a 3 (Clinos Plus) o 6 (Clinos Phon) sottozone distinte. Ai concentratori di zona si connettono il bus di zona, che permette di collegare altri concentratori di zona e dispositivi o interfacce di sistema, e i bus di corridoio, che collegano tutti i moduli elettronici e dispositivi appartenenti alla zona gestita da ciascun concentratore. I moduli elettronici attivi, collegati al bus di corridoio, forniscono l identificazione e la memorizzazione delle chiamate e consentono di allacciare le unità attive che si trovano nelle camere di degenza o nei locali di presidio. Le unità attive, infine, sono rappresentate da tutti quei dispositivi (display, terminali di camera, moduli di chiamata, moduli di comunicazione, ecc.) che, collegati ai moduli elettronici attivi attraverso il bus di corridoio, consentono ai pazienti e al personale di servizio di effettuare e gestire le chiamate (individuazione della provenienza, cancellazione, ecc.). Ogni unità attiva è identificata sui display attraverso un codice alfanumerico di 8 caratteri. Concentratore di zona master: cod. EI tipo A Custodia per concentratore: cod. EI tipo Z1 Il sistema comprende, inoltre, altri dispositivi la cui funzione è quella di rendere più confortevole la permanenza dei pazienti nelle camere di degenza (tastiere, unità radio, ecc.). I dispositivi del sistema sono alimentati con tensione di sicurezza di 24Vcc, fornita da appositi alimentatori. Modulo di configurazione: cod. EI tipo C Il modulo di configurazione consente di impostare facilmente e velocemente i parametri di sistema e i dati identificativi delle camere. Un dispositivo di lettura dedicata a barre permette di recuperare le informazioni dai documenti o dagli elenchi stampati delle camere. 1/8 ABB SACE

12 Il sistema Clinos 3000 Modalità di funzionamento Come il sistema gestisce le chiamate al personale di servizio. Quando il paziente effettua una chiamata Si accende il led di tranquillizzazione del dispositivo di chiamata usato TV M R Quando il personale arriva nel locale da cui è partita la chiamata Preme il pulsante di reset/presenza 1 Contemporaneamente si accende la lampada di chiamata, di colore rosso oppure del colore corrispondente al tipo di chiamata effettuata Il sistema annulla la chiamata e le relative segnalazioni (lampade direzionali, lampada di rassicurazione e lampada fuori porta) Nei locali dove è presente personale di servizio, si attiva un segnale acustico Il sistema attiva la segnalazione di presenza di personale nel locale (lampada nel corridoio, di colore verde) Nel corridoio si accendono le lampade direzionali, se presenti Il sistema segnala acusticamente le altre eventuali chiamate anche nel locale dove si trova ora il personale, che può rispondere e visualizzarle Sui display presenti nell impianto compare il numero della stanza dove si è effettuata la chiamata Il sistema si predispone ad evidenziare come chiamata d emergenza un ulteriore segnale che dovesse partire dal locale dove già si trova il personale Chiamate d emergenza Le chiamate d emergenza hanno la precedenza rispetto a quelle normali, anche se sono state effettuate successivamente, e sono identificate da segnalazioni ottiche ed acustiche intermittenti di frequenza opportunamente elevata, oltre ad essere evidenziate sui display. Gli stessi privilegi sono accordati alle chiamate prioritarie, ossia chiamate normali che provengono da camere con pazienti in condizioni particolarmente critiche. Il livello di priorità associato alle chiamate di uno specifico paziente viene variato attraverso il software, quando necessario, dal personale di servizio. Le chiamate di emergenza non possono essere cancellate da altri locali. ABB SACE 1/9

13 Il sistema Clinos 3000 Modalità di funzionamento Quadro sinottico del tipo di chiamata e relativa segnalazione ottica Chiamata pazienti Tipo di identificazione Tipo di segnalazione DIN VDE : ottica chiamata normale chiamata infermiere (chiamata) luce rossa fissa chiamata bagno/wc chiamata WC luce bianca e luce rossa fissa chiamata prioritaria - luce rossa lampeggiante Chiamata personale di servizio Tipo di identificazione Tipo di segnalazione DIN VDE : ottica chiamata di emergenza chiamata di emergenza luce rossa lampeggiante luce verde e/o gialla fissa chiamata medico chiamata di allarme luce rossa, verde, bianca lampeggianti velocemente chiamata di emergenza luce rossa lampeggiante, - bagno/wc luce bianca e verde fissa Chiamate di altro tipo Tipo di identificazione Tipo di segnalazione DIN VDE : ottica chiamata diagnostica chiamata diagnostica luce rossa lampeggiante chiamata di promemoria - luce verde lampeggiante chiamata telefonica chiamata telefonica luce bianca fissa guasto guasto luce rossa fissa Le differenti tipologie di chiamate sono identificabili anche acusticamente, attraverso ritmi sonori differenti, che identificano le seguenti 3 categorie: Categoria 1: comprende le chiamate normali e quelle da bagno/wc Categoria 2: comprende le chiamate di emergenza, le prioritarie, le diagnostiche e quelle di emergenza bagno/wc Categoria 3: comprende le chiamate di allarme come, ad esempio, la chiamata medico 1/10 ABB SACE

14 Il sistema Clinos 3000 Affidabilità e sicurezza Il sistema Clinos 3000 adotta una serie di accorgimenti per garantire la continuità di funzionamento del sistema e la salvaguardia delle persone: in caso di mancanza di alimentazione elettrica, le chiamate rimangono in memoria per circa 24 ore (sistema Clinos Plus) e per circa 1 ora (sistema Clinos Phon) e, quando l alimentazione è ripristinata, vengono automaticamente visualizzate le chiamate e le indicazioni di presenza attive prima dell interruzione qualora il concentratore di zona dovesse guastarsi, il sistema commuta in modalità emergenza, che garantisce le chiamate normali e d emergenza, la cancellazione delle chiamate, l indicazione di presenza, il trasferimento delle chiamate nei locali dove è stata segnalata la presenza del personale di servizio e l indicazione luminosa delle lampade del corridoio il concentratore di zona controlla costantemente tutte le unità attive e segnala qualsiasi anomalia con un messaggio generale o con messaggi specifici alcune tastiere sono dotate di connettori a strappo, che evitano danni al cavo di collegamento in caso di strattoni accidentali la sicurezza elettrica ed i requisiti di compatibilità elettromagnetica dei componenti del sistema sono garantiti in conformità alle Direttive europee (marchio CE) 1 ABB SACE 1/11

15 Il sistema Clinos 3000 Affidabilità e sicurezza Quadro sinottico delle funzioni dei sistemi Clinos 3000 Funzioni Clinos Plus Clinos Phon Autodiagnosi Possibilità di variare, via software, il livello di priorità associato ad una particolare chiamata (ad esempio, proveniente dal letto di un paziente grave) Informazioni dettagliate su livello di priorità e provenienza delle chiamate Diffusione automatica delle informazioni in tutti i locali con personale di servizio presente Immediata localizzazione del personale di servizio Informazioni facilmente comprensibili grazie a display alfanumerici e terminali video Identificazione della chiamata con codice alfanumerico di 8 caratteri Radiodiffusione Sistema di comunicazione bidirezionale half duplex Sistema di comunicazione vocale bidirezionale full duplex Fonia di camera Fonia posto letto 1/12 ABB SACE

16 Il sistema Clinos 3000 Affidabilità e sicurezza Quadro sinottico delle caratteristiche dei sistemi Clinos 3000 Dimensioni massime del sistema Clinos Plus Clinos Phon Numero di concentratori Numero totale di zone (zone gestite da ogni concentratore di zona) 48 (3) 254 (6) Numero di dispositivi sul bus di zona (comprese le interfacce dati) 32 - Numero di interfacce dati - 1 per cercapersone - 1 per PC - Numero moduli sul bus di corridoio 127 (1) 127 (1) Numero di locali di presidio sul bus di corridoio 9 6 Numero di locali di presidio, per zona 3 (2) 1 Numero di moduli sul bus di camera 9 10 Numero di moduli sul bus di camera, per tipologia Numero di moduli nel locale di presidio, per tipologia - 1 display - 1 modulo di comunicazione - 8 moduli di chiamata - 4 moduli elettronici da parete - 2 display - 1 modulo di comunicazione - 2 moduli di selezione - 1 unità compatta - 1 terminale con display - 1 modulo di selezione - 4 moduli di chiamata con fonia - 8 moduli di chiamata senza fonia - 1 unità compatta 1 Lunghezza massima del bus Clinos Plus Clinos Phon Bus di zona (doppino diametro 0,8 mm) m - Bus tra 2 concentratori di zona, in funzione del cavo usato m Bus di corridoio (doppino diametro 0,8 mm) m 500 m Bus audio (doppino diametro 0,8 mm) m Bus di camera (doppino diametro 0,6 mm) 200 m 200 m Note: (1) il totale di moduli attivi, tra moduli di corridoio e moduli di camera, non deve superare 255 (2) per ogni concentratore di zona deve esserci almeno un locale di presidio ABB SACE 1/13

17

18 Esempi di applicazione Indice Esempi di applicazione del sistema Clinos Plus Schema del sistema di chiamata...2/2 Schema dei raggruppamenti di zona...2/3 Schema del reparto ospedaliero...2/4 Schemi delle camere di degenza...2/5 2 Esempi di applicazione del sistema Clinos Phon Schema del sistema di chiamata...2/8 Schema dei raggruppamenti di zona...2/9 Schema del reparto ospedaliero...2/10 Schemi delle camere di degenza...2/11 ABB SACE 2/1

19 Esempi di applicazione del sistema Clinos Plus Schema del sistema di chiamata Centrale di zona (gruppo 1-3) Modulo display Modulo di selezione zone locale di presidio Modulo elettronico per locale di presidio Remind Bus dati di corridoio (dati) Unità del locale di presidio Modulo display Modulo di chiamata (letto 1) Modulo di chiamata (letto 2) Bus dati posto letto (dati) Altri moduli di chiamata Modulo elettronico con bus dati posto letto Bus dati di zona Pulsante di chiamata (bagno/wc) Tirante (bagno/wc) Display di informazioni Pulsante di annullamento chiamata Pulsante di chiamata (letto 1) Pulsante di chiamata (letto 2) Altri pulsanti di chiamata Dispositivo di fine linea del bus dati Modulo elettronico senza bus dati posto letto Pulsante di chiamata (bagno/wc) Tirante (bagno/wc) Altre centrali di zona Centrale di zona (gruppo 4-6) Clinos Plus consente di realizzare sistemi in grado di evolvere dalle funzioni di base alla comunicazione vocale bidirezionale half duplex e al servizio di radiodiffusione. Note sulla tipologia di cavo: UTP cat. 5 UTP cat. 5 cavo di alimentazione: 2x2,5mq 2/2 ABB SACE

20 Esempi di applicazione del sistema Clinos Plus Schema dei raggruppamenti di zona Moduli su bus di camera Max. 255 moduli attivi per raggruppamento Bus di camera Bus di corridoio Bus di zona max 16 Max. 32 dispositivi CZ = Concentratore di zona DZ = Dispositivo su bus di zona MC = Modulo su bus di corridoio ABB SACE 2/3

21 N L Esempi di applicazione del sistema Clinos Plus Schema del reparto ospedaliero Altri concentratori di zona Magazzino Locale di lavoro Locale di presidio infermieri/medico Remind ➊ Alimentatore stabilizzato ➋ Concentratore di zona ➌ Modulo elettronico per locali di presidio ➍ Modulo elettronico di controllo per camera ➎ Display di informazione ➏ Display modulare alfanumerico ➐ Modulo di selezione presidio ➑ Unità per locale di presidio ➒ Combinazione di chiamata e annullamento 2/4 ABB SACE

22 Esempi di applicazione del sistema Clinos Plus Schemi delle camere di degenza Camera di degenza livello 1 ➊ Combinazione di chiamata e annullamento ➋ Modulo di chiamata ➌ Tastiera ➍ Unità di chiamata a tirante ➎ Modulo elettronico di controllo per camera 2 Bus di corridoio Camera di degenza livello 2 ➊ Display modulare alfanumerico ➋ Modulo di chiamata compresa per dispositivo diagnostico ➌ Tastiera ➍ Unità di chiamata a tirante ➎ Pulsante di chiamata ➏ Modulo elettronico di controllo per camera Bus di corridoio ABB SACE 2/5

23 Esempi di applicazione del sistema Clinos Plus Schemi delle camere di degenza Camera di degenza livello 3 ➊ Display modulare alfanumerico ➋ Modulo di chiamata compresa per dispositivo diagnostico ➌ Tastiera ➍ Unità di chiamata a tirante ➎ Pulsante di chiamata ➏ Modulo elettronico di controllo per camera ➐ Modulo di comunicazione vocale Bus di corridoio Camera di degenza livello 4 ➊ Display modulare alfanumerico ➋ Interfaccia elettronica ➌ Tastiera pensile ➍ Unità di chiamata a tirante ➎ Pulsante di chiamata ➏ Modulo elettronico di controllo per camera Bus di corridoio 2/6 ABB SACE

24

25 N L N L Esempi di applicazione del sistema Clinos Phon Schema del sistema di chiamata Dispositivo di fine linea Terminale di camera Lampada di corridoio Pulsante di chiamata (letto 1) Pulsante di chiamata (letto 2) Tirante (bagno/wc) Bus posto letto (dati) Altri pulsanti di chiamata Pulsante di chiamata e annullamento (bagno/wc) Display di informazioni Terminale di camera Lampada di corridoio Combinazione letto (letto 1) Combinazione letto (letto 2) Combinazione letto (letto 2) Alimentatore Tirante (bagno/wc) Pulsante di annullamento (bagno/wc) Bus posto letto (dati + audio) Altre combinazioni letto Interfaccia locale di presidio Concentratore di zona (slave 1) Stazione operativa Alimentatore rete LAN Ethernet / LAN Server chiamate infermiere Concentratore di zona (master) Altri concentratori di zona Clinos Phon, oltre a svolgere le funzioni tradizionali, consente di realizzare sistemi di comunicazioni full duplex tra il singolo paziente e il personale di servizio. Note sulla tipologia di cavo: CV EIB/KNX codice ED AH codice EI /8 ABB SACE

26 Esempi di applicazione del sistema Clinos Phon Schema dei raggruppamenti di zona Moduli su bus di camera Max. 255 moduli attivi per raggruppamento Bus di camera Bus di corridoio Bus di zona max 64 CZ = Concentratore di zona DZ = Dispositivo su bus di zona MC = Modulo su bus di corridoio ABB SACE 2/9

27 N L Esempi di applicazione del sistema Clinos Phon Schema del reparto ospedaliero Altri concentratori di zona Magazzino Locale di lavoro Locale di presidio infermieri/medico ➊ Alimentatore stabilizzato ➋ Concentratore di zona ➌ Terminale di camera ➍ Lampada di corridoio ➎ Display di informazione ➏ Modulo elettronico per locali di presidio ➐ Unità compatta KSA ➑ Unità di connessione ➒ Combinazione di chiamata e annullamento ➓ Modulo elettronico per camera 2/10 ABB SACE

28 Esempi di applicazione del sistema Clinos Phon Schemi delle camere di degenza Camera di degenza versione base ➊ Terminale di camera ➋ Modulo di chiamata ➌ Tastiera ➍ Unità di chiamata a tirante ➎ Combinazione di chiamata e annullamento ➏ Lampada di corridoio Bus di corridoio 2 Camera di degenza versione intermedia ➊ Terminale di camera ➋ Combinazione per letto ➌ Tastiera ➍ Unità di chiamata a tirante ➎ Combinazione di chiamata e annullamento ➏ Lampada di corridoio Bus di corridoio Camera di degenza versione avanzata ➊ Terminale di camera ➋ Modulo elettronco per tastiera pensile/ microtelefono ➌ Tastiera pensile ➍ Unità di chiamata a tirante ➎ Combinazione di chiamata e annullamento ➏ Lampada di corridoio TV M R TV M R Bus di corridoio ABB SACE 2/11

29

30 Le novità nel settore ospedaliero Indice Esprimere tutte le potenzialità... 3/2 Sentire i cambiamenti... 3/4 Quadri QSO e apparecchi per locali adibiti ad uso medico... 3/6 3 ABB SACE 3/1

31 Esprimere tutte le potenzialità Soluzioni complete ed integrate per l ambiente ospedaliero: un sistema sempre all avanguardia Clinos 3000 rappresenta un importante innovazione tecnologica che, grazie alle soluzioni adottate, permette di completare e razionalizzare una funzione importantissima per questa tipologia di ambienti: lo scambio di informazioni e la comunicazione tra pazienti e personale sanitario. Modulo RFID con pulsante chiamata/annullo Testaletto Tastiera pensile IP67 Concentratore di zona Pulsante a comando pneumatico 3/2 ABB SACE

32 H+Line rappresenta un ampia offerta di prodotti affidabili per garantire la sicurezza di pazienti ed operatori nei locali di terapia intensiva, nelle sale operatorie, nelle strutture di pronto soccorso, negli ambulatori, nei locali di Day Hospital, nelle case di cura, negli studi dentistici e veterinari. Pannello di segnalazione a distanza QSD-DIG 230/24 3 Quadro per sala operatoria Unità di chiamata a tirante Lampada di corridoio con modulo portanome Dispositivo di chiamata a soglia di rumore ABB SACE 3/3

33 Sentire i cambiamenti Clinos Plus e Clinos Phon: per una comunicazione affidabile e sempre in evoluzione Concentratore di zona Il concentratore di zona supervisiona e sincronizza la comunicazione dei dati relativi alla zona assegnata ed effettua il trasferimento dei dati da e verso gli altri concentratori di zona. Ogni dispositivo consente di gestire fino a 127 camere suddivise al massimo in 6 sottogruppi logici. La possibilità di sfruttare la tecnologia IP comporta inoltre alcuni vantaggi, come: - una localizzazione dei concentratori di zona a distanze molto elevate sfruttando la rete LAN; - una riduzione del cablaggio tra concentratore e reparti gestiti; - una maggiore flessibilità per ampliamenti futuri. Lampada di corridoio La lampada di corridoio, compatibile con tutti i sistemi Clinos, è stata completamente rivista sia nel design che nelle funzionalità offrendo, grazie alla tecnologia a Led di cui dispone, una sensibile riduzione dei costi di esercizio (riduzione dei consumi energetici di circa il 30%), una maggiore durata e una manutenzione pressoché nulla. Vantaggi: - maggior velocità di installazione e start-up grazie al cablaggio semplificato ed alla programmazione tramite DIP-switch; - semplicità nelle operazioni di manutenzione grazie al design modulare ed alla possibilità di monitorare l impianto tramite le nuove funzionalità modulo per la misura della tensione - introdotte; - un investimento sicuro e di lunga durata espandibile attraverso la combinazione con altri dispositivi o con future versioni firmware grazie alla tecnologia Flash. Modulo RFID con pulsanti di chiamata/annullo Il nuovo modulo RFID, che integra i pulsanti di chiamata/annullo, garantisce un maggiore livello di sicurezza al paziente attraverso l identificazione, il controllo accessi e il monitoraggio delle presenze. Vantaggi: - utilizzo intuitivo e semplice grazie alla conferma acustica o ottica del riconoscimento via trasponder o chip RFID dell utilizzatore; - maggiore igiene per la mancanza di contatto durante le operazioni di attivazione; - miglior efficienza nell inoltro delle chiamate; - possibili funzioni aggiuntive, es. localizzazione delle persone. 3/4 ABB SACE

34 Sentire i cambiamenti Clinos Plus e Clinos Phon: per una comunicazione affidabile e sempre in evoluzione Tastiera pensile IP67 Le nuove tastiere pensili IP67, caratterizzate da un design ergonomico che facilita il loro utilizzo da parte degli utenti, presentano un interfaccia semplice ed intuitiva grazie all uso di simbologie per il controllo delle luci e di altre funzioni di camera. Vantaggi: - design ergonomico; - grado di protezione IP67; - superficie antimicrobica che garantisce un migliore livello di sicurezza e facilita le operazioni di pulizia e disinfezione. 3 Dispositivi di chiamata wireless I dispositivi di chiamata wireless (medaglione, bracciale oppure orologio) trovano particolare utilizzo nelle case di cura, case di riposo, centri di riabilitazione o per disabili ed in tutte quelle situazioni dove i degenti possono liberamente muoversi in spazi ben definiti. Vantaggi: - soluzione semplice e flessibile per ampliare l impianto in funzione delle diverse esigenze (nuovi reparti o aumento del numero degenti); - inoltro delle chiamate indipendentemente dalla lontananza della camera tramite il ricevitore wireless installato nel testaletto ed ai trasmettitori; - ampia gamma di dispositivi mobili per non limitare le scelte e l indipendenza. Pulsante a comando pneumatico e dispositivo di chiamata a soglia di rumore Il pulsante a comando pneumatico, adatto in locali come bagni e WC, è costituito da un tubo flessibile in materiale isolante di 1,9 m con alle estremità un connettore a 7 poli ed un azionamento pneumatico in gomma. Il dispositivo di chiamata a soglia di rumore, invece, consente di attivare una chiamata al superamento di un livello programmabile di rumore, sia per durata che per intensità, senza dover premere alcun pulsante. Vantaggi: - soluzioni flessibili che coprono le esigenze di diverse tipologie di degenti o strutture. ABB SACE 3/5

35 Quadri QSO e apparecchi per locali adibiti ad uso medico ABB fornisce i quadri elettrici QSO da parete e da pavimento, completi di trasformatore d isolamento medicale TI e di monitor di isolamento ISOLTESTER-DIG-RZ per la ricerca e la segnalazione del primo guasto a terra. I quadri sono cablati e certificati da ABB nel pieno rispetto delle Normative del settore medicale. Portella trasparente L'apertura sdoppiata della portella permette una migliore manutenzione delle apparecchiature modulari Moduli liberi La flessibilità del quadro è assicurata dalla possibilità di inserire ulteriori apparecchi necessari al completamento dell impianto Golfari Consentono un fissaggio sicuro a parete Morsettiera I morsetti sono studiati in modo da garantire il corretto collegamento di tutte le apparecchiature del quadro assicurando la separazione meccanica dei circuiti Nodo equipotenziale Assicura il collegamento delle masse del sistema Profondità ridotta Facilita l installazione anche all interno di armadi, vani o rientranze Struttura ArTu I quadri QSO da parete sono composti con strutture monoblocco della serie ArTu M 3/6 ABB SACE

36 Quadri QSO e apparecchi per locali adibiti ad uso medico Trasformatore di isolamento TI Assicura la protezione contro i contatti indiretti senza necessità di interrompere automaticamente il circuito al primo guasto verso terra, con la possibilità di monitoraggio della sovratemperatura dovuta a sovraccarichi Scaricatore di sovratensione OVR Progettato per salvaguardare i sistemi e le apparecchiature elettriche dalle sovratensioni transitorie ed impulsive Struttura ArTu I quadri QSO da pavimento sono composti con strutture componibili della serie ArTu K Blocco differenziale DDA 200 Protegge la sezione emergenza in caso di dispersione significativa di corrente verso terra ISOLTESTER-DIG-RZ Monitor di isolamento adatto per locali ad uso medico di gruppo 2 con isolamento di alimentazione IT-M 3 Chiusura di sicurezza Porta con sistema di chiusura a chiave per evitare interventi sul quadro da parte di personale non autorizzato Interruttori magnetotermici S200 Proteggono i circuiti terminali IT-M da sovraccarichi e cortocircuiti, garantendo affidabilità e sicurezza nel funzionamento degli impianti Sezionatore fusibile E 930 Seziona il circuito secondario per consentire la manutenzione di circuiti IT-M garantendo la continuità di servizio ai circuiti di illuminazione della sezione emergenza Documentazione tecnica Istruzioni di installazione e montaggio fornite a corredo del quadro ABB SACE 3/7

37 Quadri QSO e apparecchi per locali adibiti ad uso medico Monitor di isolamento medicali ISOLTESTER-DIG per reti 230 V c.a. - Affidabilità: monitoraggio sicuro in qualsiasi condizione operativa, grazie al segnale codificato - Integrazione: capacità di interagire con i sistemi di supervisione utilizzando il protocollo ModbusRTU, grazie alla porta seriale RS485 - Analisi: ogni guasto può essere valutato grazie alla misura dei valori massimi e minimi - Flessibilità: allarmi trasferibili verso ben 4 locali presidiati dal personale medico e sanitario, grazie ai pannelli di segnalazione a distanza - Controllo: gestione di ogni condizione d allarme rilevata, grazie al relè programmabile Monitor di isolamento medicale per lampade scialitiche SELVTESTER-24 - Flessibilità: soglia di allarme programmabile - Intelligenza: riconoscimento del polo guasto in corrente continua - Compattezza: ingombro contenuto in soli 3 moduli - Praticità: estrema semplicità di installazione e utilizzo - Integrazione: ideale complemento di ISOLTESTER-DIG Pannello di segnalazione a distanza QSD-DIG 230/24 - Compattezza: dimensioni ridotte - Facilità d installazione: montaggio in una scatola universale da incasso tipo E503 a 3 moduli - Affidabilità: immediato riconoscimento della tipologia di guasto - Comfort: tacitazione simultanea di più pannelli di segnalazione - Efficienza operativa: segnalazione acustica e luminosa Trasformatore di isolamento TI - Specializzazione: sviluppati specificamente per l uso medicale - Compattezza: le dimensioni di ingombro dei trasformatori di isolamento installati nei quadri QSO di ABB sono le più ridotte del mercato - Qualità: l isolamento degli avvolgimenti, realizzato con l esclusiva tecnologia vuoto/pressione, garantisce la massima dissipazione termica - Accessoriabilità: disponibilità di versioni con sonde PT100 per tutte le portate 3/8 ABB SACE

38 Informazioni di dettaglio per l ordinazione Indice Componenti per locali tecnici...4/2 Componenti per locali di presidio...4/12 Componenti per corridoi...4/17 Componenti per camere...4/24 Accessori...4/40 Elenco componenti per codice...4/47 Elenco componenti per tipo...4/51 4 ABB SACE 4/1

39 Informazioni di dettaglio per l ordinazione Componenti per locali tecnici Alimentatore stabilizzato - 5 A Applicazioni: CLINOS PLUS CLINOS PHON Alimentatore stabilizzato adatto al montaggio su profilo DIN (9 moduli). Può essere montato a parete mediante l apposito supporto. Tensione in ingresso 115/230Vca ±15%, con regolazione automatica, tensione in uscita da 22,5 a 27,5Vcc (SELV). L alimentatore è protetto contro cortocircuito e sovraccarico. Grado di protezione IP20. EJ EJ M1 Alimentatore stabilizzato, 5 A Alimentatore stabilizzato - 10 A Applicazioni: CLINOS PLUS CLINOS PHON EJ Alimentatore stabilizzato adatto al montaggio su profilo DIN (12 moduli). Può essere montato a parete mediante l apposito supporto. Tensione in ingresso 115/230Vca ±15%, con regolazione automatica, tensione in uscita da 22,5 a 27,5Vcc (SELV). L alimentatore è protetto contro cortocircuito e sovraccarico. Grado di protezione IP20. EJ R2 Alimentatore stabilizzato, 10 A Supporto per alimentatore Applicazioni: CLINOS PLUS CLINOS PHON Supporto per il montaggio a parete dell alimentatore stabilizzato. Colore grigio RAL Dimensioni (LxAxP): 153x255x70 mm, codice EJ Dimensioni (LxAxP): 211x255x70 mm, codice EJ EJ EJ EJ MA Per alimentatore stabilizzato, 5 A EJ MB Per alimentatore stabilizzato, 10 A 4/2 ABB SACE

40 Informazioni di dettaglio per l ordinazione Componenti per locali tecnici Concentratore di zona Applicazioni: CLINOS PLUS EI EI Supervisiona e sincronizza la comunicazione dei dati relativi alla zona assegnata ed effettua il trasferimento di dati tra i vari concentratori di zona. Permette di gestire fino a 127 camere, suddivise al massimo in 3 sottogruppi logici. In caso di mancanza di alimentazione, le indicazioni di chiamata e presenza vengono conservate in memoria per circa 24 ore. È disponibile anche una versione con funzione audio. Il concentratore può essere installato a parete, con la corrispondente base, o su profilo DIN, con gli appositi accessori (88899 A). Colore bianco RAL Grado di protezione IP40. Dimensioni (LxAxP): 110x182x34 mm. EI B2 Con funzione audio 4 Base per concentratore di zona Applicazioni: CLINOS PLUS Consente il fissaggio a parete dei concentratori di zona e la loro connessione al sistema, mediante le morsettiere integrate. EI EI EI Z2 Per concentratore di zona con funzione audio ABB SACE 4/3

41 Informazioni di dettaglio per l ordinazione Componenti per locali tecnici Concentratore di zona Applicazioni: CLINOS PHON EI Il concentratore di zona supervisiona e sincronizza la comunicazione dei dati relativi alla zona assegnata ed effettua il trasferimento di dati da e verso gli altri concentratori di zona. Vengono assicurate le comunicazioni vocali all interno della zona. Ogni concentratore permette di gestire fino a 127 camere suddivise al massimo in 6 sottogruppi logici. Il concentratore master permette la connessione del server di chiamata mediante la porta Ethernet integrata. Lo stato del concentratore viene visualizzato sia attraverso LED, sia su un display LCD da 2x8 caratteri. I concentratori possono essere installati a parete o in rack, utilizzando le apposite custodie. Colore grigio RAL Grado di protezione IP20. Dimensioni concentratore (LxAxP): 340x300x50 mm. Funzionalità principali: - interfaccia seriale - bus audio digitale per comunicazioni vocali nel padiglione e intergruppi - funzioni di servizio: aggiornamento software e manutenzione da remoto (mediante il sistema di chiamata infermiere) - mantenimento dei dati per 1 ora in caso di interruzione dell alimentazione elettrica - 2 contatti a relè per segnalazione anomalie o stato del sistema - isolamento elettrico tra i controllori grazie ai cavi di connessione in fibra ottica (POF) - 4 ingressi/uscite liberamente configurabili per la connessione di sistemi di altri fabbricanti, notifica di allarme, chiamate telefoniche, ecc. - presa per configurazione opzionale mediante il modulo di configurazione. EI A Concentratore di zona master Custodie per concentratore di zona Applicazioni: CLINOS PHON Consentono il montaggio del concentratore di zona a parete o in rack. Complete di cavi e connessioni. EI Z1 Custodia per montaggio a parete EI Z2 Custodia per montaggio in rack EI EI /4 ABB SACE

42 Informazioni di dettaglio per l ordinazione Componenti per locali tecnici Interfaccia per sistemi di ricerca persone Applicazioni: CLINOS PLUS Permette di collegare il sistema Clinos Plus a sistemi di ricerca persone senza fili. Per la trasmissione dei dati si possono usare le interfacce seriali RS422 o RS232C. L interfaccia può essere installata a parete, con la corrispondente base, o su profilo DIN, con gli appositi accessori (88899 A). Colore bianco RAL Grado di protezione IP40. Dimensioni (LxAxP): 110x182x34 mm. - - Protocollo di comunicazione ESPA (su richiesta) Interfaccia per sistemi di chiamata Applicazioni: CLINOS PLUS Consente di collegare il sistema Clinos Plus a sistemi esistenti di chiamata di personale infermieristico (ad esempio, Clinos/Com), permettendo l espansione del sistema in qualsiasi momento. L interfaccia può essere installata a parete, con la corrispondente base, o su profilo DIN, con gli appositi accessori (88899 A). Colore bianco RAL Grado di protezione IP40. Dimensioni (LxAxP): 110x182x34 mm. 4 EI EI A2 Interfaccia per altri sistemi di chiamata Interfaccia per PC Applicazioni: CLINOS PLUS Permette di collegare un computer per registrare le chiamate. Per la trasmissione dei dati si possono usare le interfacce seriali RS422 o RS232C. L interfaccia può essere installata a parete, con la corrispondente base, o su profilo DIN, con gli appositi accessori (88899 A). Colore bianco RAL Grado di protezione IP40. Dimensioni (LxAxP): 110x182x34 mm. - - Interfaccia per PC (su richiesta) ABB SACE 4/5

43 Informazioni di dettaglio per l ordinazione Componenti per locali tecnici Base per interfaccia Applicazioni: CLINOS PLUS Consente il fissaggio a parete delle interfacce e la loro connessione al sistema, mediante le morsettiere integrate. Ogni dispositivo deve essere connesso alla rispettiva base. EI EI EI Z1 Per interfaccia per sistemi di ricerca persone, interfaccia per PC EI Z1 Per interfaccia per sistemi di chiamata Interfaccia AUDIO-ISDN Applicazioni: CLINOS PHON Consente l interfacciamento audio tra il sistema Clinos 99 e un sistema di telecomunicazione tradizionale con tecnologia ISDN. Durante la fase di configurazione possono essere assegnati all interfaccia audio ISDN fino a 10 numeri (MSN) Consente di integrare sino a 8 unità nel bus di zona. EI Interfacce - Bus dati di zona per la trasmissione dei dati digitali e la trasmissione audio - Interfaccia S0 per collegamento alla rete di telecomunicazione ISDN o ai dispositivi di telecomunicazione Euro-ISDN-Standard (DSS1) - Presa di assistenza per connettere strumenti di analisi - LED di assistenza per analisi rapida dei guasti Altezza di montaggio Secondo DIN VDE : m da terra. Fissaggio Il modulo è collegato alla relativa scheda di connessione con aggancio a disinnesto rapido. Il gruppo è idoneo al montaggio a parete in apposita scatola. EI B1 Interfaccia audio-isdn 4/6 ABB SACE

44 Informazioni di dettaglio per l ordinazione Componenti per locali tecnici Interfaccia per sistemi di comunicazione citofonica Applicazioni: CLINOS PHON EI Interfaccia di comunicazione per l integrazione di un sistema di comunicazione citofonica nel sistema di chiamata. L interfaccia di comunicazione funge da gateway tra un dispositivo che combina altoparlante/microfono/pulsante di chiamata e il terminale della camera di controllo. Connessione opzionale di max. 8 moduli attivi (incluso modulo intercomunicante) a un terminale della camera tramite il bus di letto. Una elettroserratura, ad esempio, può essere controllata mediante un uscita separata in combinazione con l attuatore. Dimensioni (LxAxP): 228x81x45 mm (AP/incluso modulo letto) Componenti: - 1 pulsante di chiamata (rosso) con LED di rassicurazione e orientamento - 1 pulsante di cancellazione (verde) con LED di conferma - I pulsanti possono essere disattivati tramite la programmazione Ingressi/uscite: - Ingresso per la ricezione della chiamata - Attuatore di uscita Funzioni: - Gestione delle chiamate (ad esempio in combinazione con un dispositivo che combina con un altoparlante/microfono/pulsante di chiamata) - Trasmissione voce e dati al terminale della camera di controllo - Funzione di controllo elettroserratura, ad esempio tramite un uscita separata in combinazione con l attuatore di uscita (dopo una conversazione) EI T1 Interfaccia per sistemi di comunicazione citofonica 4 Cavo in fibra POF Applicazioni: CLINOS PHON Cavo in fibra POF di 3 metri per connettere 2 dispositivi sul bus di zona (es. concentratore di zona ed interfaccia audio-isdn) EI C Cavo in fibra POF ABB SACE 4/7

45 Informazioni di dettaglio per l ordinazione Componenti per locali tecnici Interfaccia audio Applicazioni: CLINOS PHON L interfaccia audio ZT-AK è un dispositivo per l accoppiamento audio bidirezionale dei sistemi Clinos 95 / Clinos 99. L interfaccia ZT-AK funge da gateway per la trasmissione dei segnali digitali dei segnali del sistema Clinos 99 e di quelli analogici del sistema Clinos 95. L unità è collegata in rete con altri componenti di sistema, ad esempio il controller di zona tramite il bus di zona. Il canale audio può essere utilizzato per i servizi interrogazione chiamata, interrogazione ausiliaria e annuncio collettivo. Inoltre l interfaccia di accoppiamento audio AKI deve essere sempre installata ogni 2 interfacce audio ZT-AK. Dimensioni (LxAxP): 250x145x37,5 mm (inclusa piastra di connessione sm) EI EI A1 Interfaccia audio sistema Clinos 95/ Clinos 99 Interfaccia per diffusione sonora Applicazioni: CLINOS PHON L interfaccia ZT-EK ELA è un dispositivo di base per l accoppiamento dei sistemi di diffusione sonora del sistema Clinos 95 e Clinos 99 con un sistema di allarme vocale. ZT-EK converte i segnali audio analogici del sistema radio esterno nella tecnologia di trasmissione digitale supportata da Clinos 99. L unità è collegata in rete con altri componenti di sistema come il controller di zona Clinos 99 tramite il bus di zona. Il canale radio di ZT-EK viene utilizzato per la connessione di annunci collettivi esterni e può essere indirizzato a destinazioni selettive predefinite. Dimensioni (LxAxP): 250x145x37,5 mm (inclusa piastra di connessione sm) EI EI B1 Interfaccia per diffusione sonora 4/8 ABB SACE

46 Informazioni di dettaglio per l ordinazione Componenti per locali tecnici Base per montaggio interfaccia audio e interfaccia per diffusione sonora Applicazioni: CLINOS PHON EI EI EI EI Interfaccia di accoppiamento sistemi audio Piastra di connessione a parete per terminale della camera e sistema di diffusione sonora, dotato di terminali a innesto per alimentatore, dispositivi passivi e lampada di corridoio. La piastra di connessione include dispositivi di protezione contro le sovratensioni. I terminali di alimentazione a vite e tutte le altre connessioni sono progettate come terminali a innesto. Per semplificare il cablaggio la piastra di connessione è dotata di una canaletta per l alloggiamento di cavi in fibra ottica (FOC). Dimensioni (LxAxP): 250x145x37,5 mm EI A1 Base per montaggio a parete EI B1 Base per montaggio a incasso EI D1 Base per montaggio su pareti di legno, cartongesso e similari Applicazioni: CLINOS PHON L interfaccia per l accoppiamento di sistemi audio - AKI - è utilizzato come dispositivo di base per accoppiare sistemi audio del Sistema Clinos 95 e Clinos 99. Come gateway di supporto, adatta i segnali audio analogici del sistema Clinos 95 al livello audio dell interfaccia ZT-AK del sistema Clinos 99. I canali audio possono essere utilizzati per i servizi interrogazione chiamata, interrogazione ausiliaria e annuncio collettivo. Dimensioni (LxAxP): 182x110x34 mm EI A Interfaccia di accoppiamento sistemi audio 4 Modulo di configurazione Applicazioni: CLINOS PLUS Permette di impostare facilmente e velocemente i parametri di sistema e i dati identificativi delle camere. I valori sono recuperati dai documenti o dagli elenchi stampati delle camere attraverso un dispositivo di lettura di codici a barre. La navigazione attraverso i diversi menu è guidata da un display LCD a 2x8 caratteri. Dimensioni (LxAxP): 235x345x55 mm. EI EI C Modulo di configurazione delle camere e dei parametri di sistema ABB SACE 4/9

47 Informazioni di dettaglio per l ordinazione Componenti per locali tecnici Nurse call server per Clinos Phon, software per la configurazione e gestione dell impianto Applicazioni: CLINOS PHON Permette di monitorare e programmare l intero sistema, visualizzare il registro degli eventi nonché di interfacciare sistemi di rilevazione incendio, DECT, paging, ecc. EI Software applicativo con le seguenti funzioni: - strumento di configurazione Clinos Phon - configurazione per l assegnazione delle camere - definizione di funzioni e parametri del sistema di chiamata infermiere - impostazione del tipo di chiamata, del gruppo dei tipi di chiamata e dell interno per tipo di chiamata - configurazione unità di azionamento per il controllo dei sistemi esterni (ad esempio, luci, veneziane) - impostazione stazioni radio e canali televisivi - funzioni di servizio - sistema di gestione del database per l archiviazione dei dati - strumenti di gestione per l analisi del sistema - funzioni di rete per l accesso al sistema - servizi liberamente configurabili ( zone networking ) - assegnazione di servizi a tempo - selezione del gruppo del tipo di chiamata per i servizi - inoltro delle chiamate tra le varie zone dei sistemi di chiamata infermiere - funzione di annuncio liberamente configurabile (annunci collettivi) - selezione di annunci collettivi - controllo e segnalazione dei guasti in conformità con la Norma DIN VDE indicazione della chiamata in forma grafica o tabellare in funzione della priorità, del tipo di chiamata e dell ora di ricezione - pulsante presenza P1 e P2 - chiamate (normale, WC, medico, priorità, ecc.) - segnalazione dei guasti in conformità con la Norma DIN VDE 0834, area di applicazione II - risposta alle chiamate (solo in combinazione con una unità compatta) - cancellazione delle chiamate (solo in combinazione con una unità compatta) - inoltro alle camere (solo in combinazione con una unità compatta) - annuncio collettivo nelle camere o oggetti selezionati (solo in combinazione con una unità compatta) - immissione e gestione dei dati dei pazienti, inclusa l assegnazione dei letti (manuale) - controllo degli accessi tramite password (ove richiesta) - stampa dei dati tramite una stampante collegata. - - PC escluso (su richiesta) Software Clino Card Manager Applicazioni: CLINOS PHON Il software Clino Card Manager viene impiegato per la gestione dei trasponder RFID e consente di definire le funzioni ed i servizi associati al personale infermieristico e gruppi. Affidabilità nel trasferimento delle informazioni ai trasponder RFID grazie alla tecnologia Desfire. - - Software Clino Card Manager 4/10 ABB SACE

48 Informazioni di dettaglio per l ordinazione Componenti per locali tecnici Licenza DECT ESPA (su richiesta) Cavo di connessione EI EI Applicazioni: CLINOS PHON Cavo di cablaggio del sistema a linea bus per: - la trasmissione multipla e fonica con 6 fili (2 conduttori per l alimentazione a 24V cc e 2 coppie schermate per la trasmissione dei dati e la comunicazione vocale) in matassa da 100m o bobina da 500m - la trsmissione dei dati (2 coppie di conduttori schermati e ritorti tipo YCY11 2x2x0,8) in matassa da 100m o bobina da 500m. 4 EI B Matassa da 2,5 mq EI AH Bobina da 1,5 mq ED CV EIB/KNX Matassa da 100 m ED CV EIB/KNX Matassa da 500 m ABB SACE 4/11

49 Informazioni di dettaglio per l ordinazione Componenti per locali di presidio Unità compatta Applicazioni: CLINOS PLUS EI Mediante l unità compatta, il personale di presidio può determinare il tipo e il luogo di provenienza delle chiamate, identificare tutte le presenze dei medici e degli infermieri nelle varie camere, conoscere lo stato del sistema. Tutte le informazioni sono visualizzate su uno schermo LCD con superficie sensibile al tatto (touch screen), che permette di gestire le varie funzioni disponibili attraverso dei chiari menu. La base è in alluminio anodizzato, mentre il corpo è in ABS colore bianco RAL Cavo di connessione lungo 2 metri, con presa a 8 contatti. Grado di protezione IP20. Dimensioni (LxAxP): 200x228x65 mm. Funzioni: - identificazione di chiamata e stato, con le seguenti indicazioni: zona, stanza, letto, chiamata normale (infermiere), chiamata normale bagno, chiamata emergenza, chiamata emergenza bagno, chiamata diagnostica, chiamata medico, promemoria di chiamata con risposta, presenza 1, presenza 2, anomalia, altri tipi di chiamate, conversazione, chiamata con disinserimento automatico - attivazione di chiamata - attivazione chiamata medico (74420 B2) - memorizzazione e annullamento chiamata - selezione per raggruppamento zone - comunicazione tra personale di servizio - visualizzazione simultanea delle diverse chiamate e presenze in corso - indirizzo generale di chiamata a tutte le camere e zone - indirizzo generale di chiamata a tutti i locali con segnalazione di presenza del personale infermieristico e/o medico - indice a menu e libera assegnazione dei pulsanti funzione (ad esempio, commutazione giorno/notte). Elementi di comando e visualizzazione: - altoparlante - microfono - pulsante rosso di chiamata, con LED di rassicurazione - pulsante blu di chiamata medico, con LED di rassicurazione (74420 B2) - pulsante verde di presenza, con LED di segnalazione - pulsante giallo di presenza, con LED di segnalazione - pulsante marrone per il trasferimento di chiamata - segnalatore acustico di trasferimento di chiamata - schermo LCD con superficie sensibile al tatto (touch screen). EI B2 Con pulsante chiamata medico EI B2 Con pulsante chiamata medico e fonia 4/12 ABB SACE

Dare voce alla sicurezza Clinos 3000, il sistema di comunicazione per strutture ospedaliere

Dare voce alla sicurezza Clinos 3000, il sistema di comunicazione per strutture ospedaliere Dare voce alla sicurezza Clinos 3000, il sistema di comunicazione per strutture ospedaliere Far parlare l efficienza ABB i-bus KNX, le soluzioni di Building Automation per ambienti ospedalieri ABB i-bus

Dettagli

Introduzione CLINOS 21

Introduzione CLINOS 21 Introduzione CLINOS 1 Indice Generalità Il sistema CLINOS 1... / I vantaggi del sistema... /3 Struttura della rete di comunicazione... /4 Caratteristiche e criteri operativi... /6 Sicurezza e manutenzione...

Dettagli

Concento. Chiamata infermiera e sistema di comunicazione. Concento. Descrizione del sistema. Descrizione del sistema

Concento. Chiamata infermiera e sistema di comunicazione. Concento. Descrizione del sistema. Descrizione del sistema Concento Chiamata infermiera e sistema di comunicazione Tunstall Italia s.r.l. 0 1 V07 Generale Concento è un sistema di chiamata infermiera e di comunicazione che può essere utilizzato in strutture quali

Dettagli

Sistema di chiamata infermiere Clinos Phon

Sistema di chiamata infermiere Clinos Phon Manuale Sistema di chiamata infermiere Clinos Phon Completo di schemi elettrici per il montaggio dei dispositivi 2CSC470007M0901 Tutti i diritti riservati. La riproduzione in toto o in parte è vietata

Dettagli

Sistema integrato di chiamata infermiere

Sistema integrato di chiamata infermiere Descrizione del sistema Componenti principali dell'impianto: Per la realizzazione di un impianto di chiamata mbc call vengono utilizzati i seguenti componenti: Alimentatore con uscita bus 2 Vdc Montaggio

Dettagli

FACILE IL SISTEMA DI SICUREZZA COSTRUITO SU MISURA PER TE

FACILE IL SISTEMA DI SICUREZZA COSTRUITO SU MISURA PER TE FACILE IL SISTEMA DI SICUREZZA COSTRUITO SU MISURA PER TE Nasce FACILE, il nuovo sistema di sicurezza e automazione, completamente gestibile da qualunque smart phone, tablet o pc CON FACILE É PIÚ FACILE

Dettagli

SERIE 90 EIB. Apparecchi per la domotica

SERIE 90 EIB. Apparecchi per la domotica Apparecchi per la domotica 179 IL SISTEMA BUS KNX/ E LA SUA ARCHITETTURA I sistemi BUS costituiscono una moderna tecnologia per la realizzazione degli impianti negli edifici residenziali, in quelli dedicati

Dettagli

Sistema di collegamento per elettrovalvole e distributori, compatibile con i bus di campo PROFIBUS-DP, INTERBUS-S, DEVICE-NET

Sistema di collegamento per elettrovalvole e distributori, compatibile con i bus di campo PROFIBUS-DP, INTERBUS-S, DEVICE-NET ValveConnectionSystem Sistema di collegamento per elettrovalvole e distributori, compatibile con i bus di campo PROFIBUS-DP, INTERBUS-S, DEVICE-NET P20.IT.R0a IL SISTEMA V.C.S Il VCS è un sistema che assicura

Dettagli

CATALOGO IMPIANTO CHIAMATA INFERMIERA ANTIVANDALICO 2010

CATALOGO IMPIANTO CHIAMATA INFERMIERA ANTIVANDALICO 2010 CATALOGO IMPIANTO CHIAMATA INFERMIERA ANTIVANDALICO 2010 SECOM SRL Via Porta Romana, 18-44121 Ferrara Tel. 0532/65200-67227 Fax 0532/65555 e-mail: info@secomsrl.net Tutti i diritti riservati A cura di:

Dettagli

ZETTLER Identificazione delle persone

ZETTLER Identificazione delle persone INFORMAZIONI SUL PRODOTTO ZETTLER Identificazione delle persone Medicall 800 per case per anziani e case di cura Le caratteristiche di ZETTLER Medicall 800 in sintesi: Identificazione delle persone Inoltro

Dettagli

ACP. Centrali antincendio analogiche indirizzabili SICUREZZA ANTINCENDIO

ACP. Centrali antincendio analogiche indirizzabili SICUREZZA ANTINCENDIO ACP Centrali antincendio analogiche indirizzabili SICUREZZA ANTINCENDIO Centrali antincendio analogiche indirizzabili Semplicità e versatilità sono le parole chiave del nuovo sistema analogico indirizzato

Dettagli

Mobilità, efficienza, sicurezza: nuove soluzioni viste da vicino

Mobilità, efficienza, sicurezza: nuove soluzioni viste da vicino Mobilità, efficienza, sicurezza: nuove soluzioni viste da vicino CareSOFT Un server unico per tutti gli allarmi NurseCall Sistema di chiamata infermiera senza fili NurseCall Sistema di chiamata infermiera

Dettagli

Per approfondimenti, www.silentron.com oppure silentron@silentron.it. Silentron spa

Per approfondimenti, www.silentron.com oppure silentron@silentron.it. Silentron spa Presente da oltre 30 anni sul mercato dei sistemi di allarme senza fili, Silentron s.p.a. ha considerato e deciso di entrare nel mercato dei sistemi cablati. Per l Azienda si tratta di un rinnovamento

Dettagli

TOUCH SEMPLICE AFFIDABILE COMPLETO

TOUCH SEMPLICE AFFIDABILE COMPLETO TOUCH SEMPLICE AFFIDABILE COMPLETO CHECK LIST Risoluzione 0.1 C - Accuratezza 0.1 C (*) Display 7 Touch screen Registrazione continua delle temperature Illuminazione a LED Porta USB - SD - SIM con accesso

Dettagli

INNOVAZIONE FIOCCHETTI NUOVA GAMMA DI FRIGORIFERI FIOCCHETTI

INNOVAZIONE FIOCCHETTI NUOVA GAMMA DI FRIGORIFERI FIOCCHETTI INNOVAZIONE FIOCCHETTI NUOVA GAMMA DI FRIGORIFERI FIOCCHETTI Le ultime novità dell elettronica entrano nel campo del freddo medicale per garantire massime prestazioni e sicurezza ai vostri prodotti. TOUCH

Dettagli

Guida rapida alla selezione Periferiche LSN per sistemi di rivelazione incendio

Guida rapida alla selezione Periferiche LSN per sistemi di rivelazione incendio Local SecurityNetwork Cablaggio semplice di autoconfigurazione (modalità di apprendimento automatico) Programmazione di tutte le configurazioni del dispositivo dalla centrale Struttura di rete flessibile

Dettagli

Centrale di rilevazione incendio analogica-indirizzabile

Centrale di rilevazione incendio analogica-indirizzabile Centrale di rilevazione incendio analogica-indirizzabile Rivelatori analogici HFA-2000 Centrale incendio analogica-indirizzabile Progettata per funzionare esclusivamente con i rivelatori incendio Serie

Dettagli

SISTEMI DI SICUREZZA A 32 ZONE

SISTEMI DI SICUREZZA A 32 ZONE SISTEMI DI SICUREZZA A 32 ZONE Provate il nuovo modo di vivere con l esclusiva modalità di funzionamento StayD disponibile sulle centrali Spectra serie SP. StayD rappresenta una nuova fi losofi a di protezione

Dettagli

Installazione del trasmettitore. ACom6

Installazione del trasmettitore. ACom6 Installazione del trasmettitore CBC (Europe) Ltd. Via E.majorana, 21 20054 Nova Milanese (MI) tel: +39 (0)362 365079 fax: +39 (0)362 40012 1 Precauzioni Il dispositivo non deve essere esposto a pioggia

Dettagli

Quando la convergenza supera i limiti imagination lives

Quando la convergenza supera i limiti imagination lives Quando la convergenza supera i limiti imagination lives Sistemi di comunicazione serie OfficeServ 7000 Un sistema di comunicazione al tuo servizio OfficeServ 7000 è una gamma di Sistemi di Comunicazione

Dettagli

ETH-HOTEL. Hotelmanagementsystem

ETH-HOTEL. Hotelmanagementsystem ETH-HOTEL Hotelmanagementsystem Presentazione del sistema di gestione alberghiera ETH-HOTEL ETH-HOTEL è un sistema di automazione alberghiera progettato e realizzato secondo i migliori standard qualitativi

Dettagli

SISTEMA DI REGOLAZIONE NEST

SISTEMA DI REGOLAZIONE NEST SISTEMA DI REGOLAZIONE NEST La regolazione è il cuore efficiente del sistema NEST di riscaldamento e di raffrescamento degli ambienti. Il sistema permette in primo luogo di tenere sotto controllo continuamente

Dettagli

2CSC441001B0902. Apparecchi di comando System pro M compact. Moduli GSM ATT

2CSC441001B0902. Apparecchi di comando System pro M compact. Moduli GSM ATT 2CSC441001B0902 Apparecchi di comando System pro M compact Moduli ATT Per comandare le utenze elettriche con il telefono cellulare I vantaggi La gestione delle apparecchiature elettriche da remoto è un

Dettagli

SISTEMA ANTINTRUSIONE 1067

SISTEMA ANTINTRUSIONE 1067 SISTEMA ANTINTRUSIONE 1067 Centrali Il nuovo sistema antintrusione è idoneo per ogni tipo di applicazione ed è destinato in particolare ad impianti di medie dimensioni: il suo campo di applicazione spazia

Dettagli

Concentratore RoomBus EasyCall con display a 7 segmenti per visualizzazione allarmi

Concentratore RoomBus EasyCall con display a 7 segmenti per visualizzazione allarmi ARTICOLO DESCRIZIONE 1049/062A Dispositivo di reset allarmi Il dispositivo è utilizzato per il reset degli allarmi provenienti dalla camera. Caratteristiche e prestazioni: Micro contatto in scambio da

Dettagli

Sistemi di citofonia e videocitofonia Posti interni Zenith Posti esterni Musa

Sistemi di citofonia e videocitofonia Posti interni Zenith Posti esterni Musa Sistemi di citofonia e videocitofonia Posti interni Zenith Posti esterni Musa Indice Sistemi di citofonia e videocitofonia - Tecnologia e qualità... - Installazione più facile e rapida... 4 - I sistemi

Dettagli

Residenza Airone. PELLA (NO) fraz. Alzo. Le soluzioni di automazioni domestica My Home di BTicino proposte da EDILCUSIO s.r.l.

Residenza Airone. PELLA (NO) fraz. Alzo. Le soluzioni di automazioni domestica My Home di BTicino proposte da EDILCUSIO s.r.l. Residenza Airone PELLA (NO) fraz. Alzo Le soluzioni di automazioni domestica My Home di BTicino proposte da EDILCUSIO s.r.l. Le soluzioni domotiche My Home è il sistema di automazione domestica di BTicino

Dettagli

Impianti di rilevazione incendio indirizzati ad anello (loop)

Impianti di rilevazione incendio indirizzati ad anello (loop) Impianti di rilevazione incendio indirizzati ad anello (loop) In questi impianti la linea bifilare che parte dalla centrale di controllo non termina con la resistenza di fine linea, ma si richiude sulla

Dettagli

La soluzione innovativa CONSUMI IN TEMPO REALE SU CLOUD SEMPLICE E VELOCE DA INSTALLARE PER TUTTI I TIPI DI CONTATORE BASSO COSTO

La soluzione innovativa CONSUMI IN TEMPO REALE SU CLOUD SEMPLICE E VELOCE DA INSTALLARE PER TUTTI I TIPI DI CONTATORE BASSO COSTO NEW Gestione illuminazione pubblica da remoto e La soluzione innovativa CONSUMI IN TEMPO REALE SU CLOUD SEMPLICE E VELOCE DA INSTALLARE PER TUTTI I TIPI DI CONTATORE BASSO COSTO per controllare i consumi

Dettagli

114 LINEA HOTEL SISTEMI PER CONTROLLI ACCESSI

114 LINEA HOTEL SISTEMI PER CONTROLLI ACCESSI LINEA HOTEL 113 114 LINEA HOTEL SISTEMI PER CONTROLLI ACCESSI 55510 Elettronica di gestione Modulare Stand - Alone Elettronica di gestione Stand-Alone per gestire n 2 lettori : - lettore di tessere a chip

Dettagli

Accessori per i controllori programmabili Saia PCD Integrazione dei moduli di I/O nel quadro elettrico omazione Stazioni di aut aggio ollo e

Accessori per i controllori programmabili Saia PCD Integrazione dei moduli di I/O nel quadro elettrico omazione Stazioni di aut aggio ollo e 77 1.7 Accessori per i controllori programmabili Saia PCD 1.7.1 Integrazione dei moduli di I/O nel quadro elettrico I cavi di sistema preconfezionati e i moduli per le morsettiere di conversione rendono

Dettagli

SISTEMA DI ALLARME. Sistema automatico di monitoraggio per il rilevamento delle perdite N 1.0

SISTEMA DI ALLARME. Sistema automatico di monitoraggio per il rilevamento delle perdite N 1.0 SISTEMA DI ALLARME Sistema automatico di monitoraggio per il rilevamento delle perdite N 1.0 i s o p l u s IPS-DIGITAL-CU IPS-DIGITAL-NiCr IPS-DIGITAL-Software IPS-DIGITAL-Mobil IPS-DIGITAL isoplus Support

Dettagli

ABB i-bus EIB / KNX Terminali di ingresso binari BE/S

ABB i-bus EIB / KNX Terminali di ingresso binari BE/S Manuale di prodotto ABB i-bus EIB / KNX Terminali di ingresso binari BE/S Sistemi di installazione intelligente Questo manuale descrive il funzionamento dei terminali di ingresso binari BE/S. Questo manuale

Dettagli

Centrale di allarme. www.satel-italia.it. VERSA Plus. 500 m. 600 m ACU-120 ACU-270 VERSA -LCDM-WRL

Centrale di allarme. www.satel-italia.it. VERSA Plus. 500 m. 600 m ACU-120 ACU-270 VERSA -LCDM-WRL Centrale di allarme ACU-120 ACU-270 -LCDM-WRL 500 m 600 m www.satel-italia.it Centrale è l ultima nuova centrale di allarme SATEL, che appartiene alla già conosciuta famiglia della serie. Il sistema costituisce

Dettagli

CAPITOLATO. Sistema di automazione domestica. Appartamento tipo 90 m 2 - dotazione base. Divisione My Home Progettazione Applicazioni Domotiche

CAPITOLATO. Sistema di automazione domestica. Appartamento tipo 90 m 2 - dotazione base. Divisione My Home Progettazione Applicazioni Domotiche CAPITOLATO Sistema di automazione domestica Appartamento tipo 90 m 2 - dotazione base Pagina 1 di 11 25/09/06 Introduzione Divisione My Home Da alcuni anni si sta assistendo ad una radicale trasformazione

Dettagli

ABB i-bus EIB / KNX KIT INTERFACCIAMENTO DOMUSLINK EIB/KNX ED 029 4

ABB i-bus EIB / KNX KIT INTERFACCIAMENTO DOMUSLINK EIB/KNX ED 029 4 ABB i-bus EIB / KNX KIT INTERFACCIAMENTO DOMUSLINK EIB/KNX ED 029 4 Sistemi di installazione intelligente INDICE 1 GENERALE... 4 2 CARATTERISTICHE TECNICHE... 5 2.1 DATI TECNICI... 5 3 MESSA IN SERVIZIO...

Dettagli

Domotica -Impianti elettrici

Domotica -Impianti elettrici al ber to tar l ari ni Commessa numero: Committente: Titolo lavoro: Località: Redatto da: File: Rel.Tarlarini 2 incontro casa Titolo lavoro :Ospedali Riuniti di Bergamo - U.O. Recupero e Rieducazione Funzionale

Dettagli

RIPETITORE DI SEGNALE WIRELESS PER SISTEMA VIA RADIO ART. 45RPT000

RIPETITORE DI SEGNALE WIRELESS PER SISTEMA VIA RADIO ART. 45RPT000 RIPETITORE DI SEGNALE WIRELESS PER SISTEMA VIA RADIO ART. 45RPT000 Leggere questo manuale prima dell uso e conservarlo per consultazioni future 1 DESCRIZIONE GENERALE L espansore senza fili è un modulo

Dettagli

prodotti QUADRI PER IMPIANTI OLEODINAMICI QUADRI PER IMPIANTI ELETTRICI quadro VVVF quadro VVVF MRL QUADRI PER PIATTAFORME HOME LIFT

prodotti QUADRI PER IMPIANTI OLEODINAMICI QUADRI PER IMPIANTI ELETTRICI quadro VVVF quadro VVVF MRL QUADRI PER PIATTAFORME HOME LIFT azienda BEG nasce nel 1989 come studio di progettazione elettronica. Dal 1990, collaborando con alcune aziende, approfondisce le proprie esperienze e conoscenze nel settore ascensoristico.nel 1993 viene

Dettagli

Apparecchi. Cronotermostato elettronico GSM - CARATTERISTICHE TECNICHE

Apparecchi. Cronotermostato elettronico GSM - CARATTERISTICHE TECNICHE Apparecchi elettronico GSM - CARATTERISTICHE TECNICHE 01913 - elettronico GSM Alimentazione: 120-230 V~, 50-60 Hz. 2 batterie AAA NiMH 1,2 V ricaricabili (fornite) in grado di garantire, per alcune ore,

Dettagli

KIT ALLARME VIGILA 3 GSM :

KIT ALLARME VIGILA 3 GSM : KIT ALLARME VIGILA 3 GSM : Centralina GSM con tastiera TOUCH SCREEN Istruzioni vocali Telecontrollo via sms SEMPLICITÁ D'USO ALTISSIMA QUALITÁ NO FALSI ALLARMI Caratteristiche: - - Contenuto: GSM con connettore

Dettagli

PERCHE SCEGLIERE QUESTO PRODOTTO

PERCHE SCEGLIERE QUESTO PRODOTTO PERCHE SCEGLIERE QUESTO PRODOTTO CENTRALE ANTINCENDIO CONVENZIONALE CRS8 Pannello sinottico La centrale antincendio mod. CRS8, controllata a microprocessore, è stata progettata per alimentare e gestire

Dettagli

1019 E CENTRALE POLIFUNZIONALE DI GESTIONE ALLARMI MANUALE DI INSTALLAZIONE

1019 E CENTRALE POLIFUNZIONALE DI GESTIONE ALLARMI MANUALE DI INSTALLAZIONE 1019 E CENTRALE POLIFUNZIONALE DI GESTIONE ALLARMI MANUALE DI INSTALLAZIONE MANUALE NO. TM0011 1 Pagine Preliminari: I numeri in grassetto identificano la sezione di accesso: 1 area incendio, 2 area intrusione,

Dettagli

centrale di allarme VERSA Plus

centrale di allarme VERSA Plus centrale di allarme VERSA Plus sicurezza, funzionalità, comfort www.satel-italia.it VERSA Plus sicurezza e semplicità d uso controllo remoto Soluzione conveniente e di facile installazione centrale con

Dettagli

Dimensioni (mm) Programmazione settimanale con 6 orari di ON e OFF per ogni giorno. Regolazione temperatura dell acqua: 0 100 C

Dimensioni (mm) Programmazione settimanale con 6 orari di ON e OFF per ogni giorno. Regolazione temperatura dell acqua: 0 100 C Centralina di regolazione per la gestione locale e a distanza di impianti termici e tecnologici complessi - MASTER Il regolatore è utilizzato negli impianti particolarmente complessi dove, per risolvere

Dettagli

< Apparecchiatura di controllo di fiamma > RIVELAZIONE FIAMMA BI ELETTRODO. SAITEK srl

< Apparecchiatura di controllo di fiamma > RIVELAZIONE FIAMMA BI ELETTRODO. SAITEK srl Serie CF3q < Apparecchiatura di controllo di fiamma > SAITEK srl www.saitek.it info@saitek.it Casalgrande (RE) ITALY Tel. +39 0522 848211 Fax +39 0522 849070 CONTROLLO DI FIAMMA SERIE C F 3 Q pag. 1 di

Dettagli

Diffusione sonora. Caratteristiche tecniche - CARATTERISTICHE TECNICHE

Diffusione sonora. Caratteristiche tecniche - CARATTERISTICHE TECNICHE Diffusione sonora Caratteristiche tecniche CAATTEISTICHE TECNICHE Generalità Il sistema di diffusione sonora Byme consente di realizzare impianti in grado di diffondere, con alta qualità del segnale (qualità

Dettagli

AUTOMAZIONE DI FABBRICA MONITORAGGIO E INTERBLOCCO DELLE PORTE CON GLI INTERRUTTORI DI SICUREZZA INTERFACCIA AS

AUTOMAZIONE DI FABBRICA MONITORAGGIO E INTERBLOCCO DELLE PORTE CON GLI INTERRUTTORI DI SICUREZZA INTERFACCIA AS AUTOMAZIONE DI FABBRICA MONITORAGGIO E INTERBLOCCO DELLE PORTE CON GLI INTERRUTTORI DI SICUREZZA INTERFACCIA AS MONITORAGGIO MECCANICO DELLE PORTE BLOCCO La robusta testina in acciaio garantisce una lunga

Dettagli

Guida rapida per l installazione della centrale Agility 1

Guida rapida per l installazione della centrale Agility 1 Guida rapida per l installazione della centrale Agility Per maggiori informazioni fare riferimento al manuale Installatore della Agility scaricabile sul nostro sito: www.riscogroup.it Grazie per aver acquistato

Dettagli

Caratteristiche generali e tecnologia

Caratteristiche generali e tecnologia Caratteristiche generali e tecnologia Indice Descrizione Campi di applicazione... / Struttura del sistema e posa dei cavi... / Tipologia dei dispositivi... / Modalità di trasferimento delle informazioni

Dettagli

Micromoduli. Tipologia di Micromoduli. Tipologia di Espansioni SCHEDA 3.0.0

Micromoduli. Tipologia di Micromoduli. Tipologia di Espansioni SCHEDA 3.0.0 Micromoduli Un notevole punto di forza delle centrali ESSER è dettato dall estrema modularità di queste centrali. L architettura prevede l utilizzo di micromoduli, schede elettroniche inseribili all interno

Dettagli

SUPREMATouch. Sistema modulare di monitoraggio Fire & Gas

SUPREMATouch. Sistema modulare di monitoraggio Fire & Gas SUPREMATouch Sistema modulare di monitoraggio Fire & Gas Soluzioni di monitoraggio Fire & Gas I sistemi permanenti di monitoraggio gas di MSA sono utilizzati in tutto il mondo per proteggere le persone

Dettagli

Per la vostra sicurezza, guardate al futuro

Per la vostra sicurezza, guardate al futuro Per la vostra sicurezza, guardate al futuro Un mondo tutto nuovo da HESA Tecnologia superiore in casa e nella v Come funziona il sistema di sicurezza NetworX La centrale NetworX utilizza una serie di rivelatori

Dettagli

INSTALLAZIONI ELETTRICHE CIVILI

INSTALLAZIONI ELETTRICHE CIVILI indice ALIMENTATORE MONOFASE ALIMENTATORE MONOFASE ALIMENTATORI DL 2101ALA DL 2101ALF MODULI INTERRUTTORI E COMMUTATORI DL 2101T02RM INVERTITORE DL 2101T04 INVERTITORE E DEVIATORI A DUE VIE DL 2101T04RM

Dettagli

T ER M IN AL I DI TELESOCCORSO

T ER M IN AL I DI TELESOCCORSO T ER M IN AL I DI TELESOCCORSO LA SICUREZZA SEMPRE A PORTATA DI MANO CON ASSIST4 E ASSIST4 GSM URMET IS IN YOUR LIFE URMET ATE L azienda opera nei settori degli istituti di vigilanza e del telesoccorso.

Dettagli

HOME AUTOMATION. Dosson (TV), 20 novembre 2014

HOME AUTOMATION. Dosson (TV), 20 novembre 2014 HOME AUTOMATION Dosson (TV), 20 novembre 2014 UN SISTEMA DOMOTICO UNICO PER IL GRUPPO CAME UN SISTEMA DOMOTICO UNICO PER IL GRUPPO CAME Dal prossimo anno il gruppo Came avrà un sistema domotico unico,

Dettagli

SISTEMI INFORMATIZZATI PER IL CONTROLLO DELLO SPESSORE DEL FILM E LA CERTIFICAZIONE DELLA QUALITÀ DI PRODOTTO

SISTEMI INFORMATIZZATI PER IL CONTROLLO DELLO SPESSORE DEL FILM E LA CERTIFICAZIONE DELLA QUALITÀ DI PRODOTTO SISTEMI INFORMATIZZATI PER IL CONTROLLO DELLO SPESSORE DEL FILM E LA CERTIFICAZIONE DELLA QUALITÀ DI PRODOTTO EASY CONTROL Plus... easy quality Gli impianti per la produzione di film sia in bolla che in

Dettagli

Citofono serie PETRARCA

Citofono serie PETRARCA Citofono serie PETRARCA Colore standard bianco Colore grigio titanio I citofoni serie Petrarca si caratterizzano per la loro elevata modularità, versatilità e flessibilità nelle applicazioni. I citofoni

Dettagli

ATS AFAPARK. Sistema di guida dei veicoli nei parcheggi coperti AFAPARK & LIGHTPARK WWW.ATSPARCHEGGI.COM. Versione del. 03.2010.

ATS AFAPARK. Sistema di guida dei veicoli nei parcheggi coperti AFAPARK & LIGHTPARK WWW.ATSPARCHEGGI.COM. Versione del. 03.2010. Sistema di guida dei veicoli nei parcheggi coperti & LIGHTPARK Versione del. 03.2010. WWW.PARCHEGGI.COM STRUTTURA DEL SISTEMA STRUTTURA DEL SISTEMA CONCENTRATORE MASTER Il Concentratore MASTER è l elemento

Dettagli

VISOCALL IP. ALL IN ONE, ONE FOR ALL!

VISOCALL IP. ALL IN ONE, ONE FOR ALL! VISOCALL IP. ALL IN ONE, ONE FOR ALL! Comunicazione nella Sanità. HEALTH CARE www.schrack-seconet.com HEALTH CARE La piattaforma tecnologica LAN per comunicare, organizzare, curare. ALL IN ONE, ONE FOR

Dettagli

NUOVA SERIE 74 PS. Pulsanti, selettori e segnalatori ø 22 mm

NUOVA SERIE 74 PS. Pulsanti, selettori e segnalatori ø 22 mm NUOVA SERIE 74 PS Pulsanti, selettori e segnalatori ø 22 mm SERIE 74 PS Pulsanti, selettori e segnalatori ø 22mm La serie 74 PS è il sistema di pulsanti, selettori e segnalatori dal diametro 22mm con grado

Dettagli

Alimentazione V CC 12 30 ripple incluso - fusibile esterno 1,0 A. Assorbimento di corrente : ma 100 + potenza consumata dal sensore. V ma. V ma.

Alimentazione V CC 12 30 ripple incluso - fusibile esterno 1,0 A. Assorbimento di corrente : ma 100 + potenza consumata dal sensore. V ma. V ma. 89 550/110 ID EWM-PQ-AA SCHEDA DIGITALE PER IL CONTROLLO DELLA PRESSIONE / PORTATA IN SISTEMI AD ANELLO CHIUSO MONTAGGIO SU GUIDA TIPO: DIN EN 50022 PRINCIPIO DI FUNZIONAMENTO La scheda EWM-PQ-AA è stata

Dettagli

Si compongono di : Lato DC

Si compongono di : Lato DC Centralini di Campo precablati per DC e AC Monofase e Trifase Quadro di campo comprensivo di cablaggio lato DC e lato AC verso inverter e contatore ENEL. CENTRALINO ISL - CABUR DC Inverter Monofase / Trifase

Dettagli

Scaricatori di sovratensioni. Telecomunicazioni e linee dati

Scaricatori di sovratensioni. Telecomunicazioni e linee dati Scaricatori di sovratensioni Telecomunicazioni e linee dati Guida alla scelta Protezione di reti telefoniche PSTN (Public Switched Telephone Network) e xdsl (Digital Subscriber Line) PSTN è una rete telefonica

Dettagli

Circuito DALI 1. Circuito DALI 2. Tastierino seetouchr QS. Link QS. Comunicazione senza fi li. Telecomando wireless PicoR. (fi no a 10 per QSM)

Circuito DALI 1. Circuito DALI 2. Tastierino seetouchr QS. Link QS. Comunicazione senza fi li. Telecomando wireless PicoR. (fi no a 10 per QSM) R R Energi Savr NodeTM per QSNE-2DAL-D Unità di controllo per lampade conformi Energi Savr NodeT per Energi Savr NodeT è un unità di controllo montata su barra DIN adatta all uso con carichi digitali indirizzabili

Dettagli

UNICO. Manuale di Installazione 001CK0005 001CK0006

UNICO. Manuale di Installazione 001CK0005 001CK0006 Attuatore Alimentatore OLTRE UNIO Manuale di Installazione 00K0005 00K0006 24805580/2-2-202 Unico UNIO UNIO INSTALLAZIE ATTENZIE. Si raccomanda di installare il monitor in ambiente asciutto. 2 3 Scatola

Dettagli

COMBI Lift Systems. Sistema di gestione delle chiamate di emergenza per ascensori. VANTAGGI Vivavoce cabina. Vivavoce integrato.

COMBI Lift Systems. Sistema di gestione delle chiamate di emergenza per ascensori. VANTAGGI Vivavoce cabina. Vivavoce integrato. COMMUNICATION Vega Communication è la divisione specializzata di Vega che sviluppa accessori per ascensori dedicati alle comunicazioni di sicurezza con l esterno. Soluzioni evolute che fanno sistema operando

Dettagli

I.B.S. Intelligent Building System Ver. 1.0

I.B.S. Intelligent Building System Ver. 1.0 I.B.S. Intelligent Building System Ver. 1.0 Pagina 1 di 31 I.B.S. Intelligent Building System Pagina 2 di 31 INDICE I.B.S. INTELLIGENT BUILDING SYSTEM 1. Cosa è I.B.S. Descrizione pag. 4 2. Componenti

Dettagli

Centralina di acquisizione dati e telecontrollo ECO2

Centralina di acquisizione dati e telecontrollo ECO2 Centralina di acquisizione dati e telecontrollo ECO2 Fascicolo centralina Eco2 Revisione: GG.01.05-04 Autore: Giorgio Gentili Centralina elettronica ECO2 La centralina ECO2 offre una ampia flessibilità

Dettagli

Catalogo dispositivi per Telecontrollo della serie SRCS Teleletture della serie STxx

Catalogo dispositivi per Telecontrollo della serie SRCS Teleletture della serie STxx Catalogo dispositivi per Telecontrollo della serie SRCS Teleletture della serie STxx Catalogo dispositivi di telecontrollo e telelettura Rev. 4.0 Pag. 1/16 SITEC Srl Elettronica Industriale Via A. Tomba,15-36078

Dettagli

IMPIANTI DI RIVELAZIONE GAS

IMPIANTI DI RIVELAZIONE GAS IMPIANTI DI RIVELAZIONE GAS ESEMPI DI INSTALLAZIONE Il presente documento è stato redatto con l obiettivo di fornire delle informazioni che possano aiutare l utente a comprendere le problematiche relative

Dettagli

NG-9. Nuova Generazione di analizzatori di rete 9 linee misurate. Per paragonarlo dovrebbe esistere qualcosa di simile.

NG-9. Nuova Generazione di analizzatori di rete 9 linee misurate. Per paragonarlo dovrebbe esistere qualcosa di simile. NG-9 Nuova Generazione di analizzatori di rete 9 linee misurate 3 analizzatori di rete elettrica trifase in uno 9 analizzatori monofase in uno configurazione mista analizzatori trifase/monofase in uno

Dettagli

Il sole ci da l energia,

Il sole ci da l energia, Il sole ci da l energia, SANTON la sicurezza E fuori discussione che i sistemi fotovoltaici siano fra le opzioni più interessanti quando si tratta di produrre energia. Il sole splende tutti i giorni e

Dettagli

CLIMA. Il clima a tua misura.

CLIMA. Il clima a tua misura. CLIMA Il clima a tua misura. CLIMAPIÙ Da oggi il clima è più facile, più semplice, più immediato. ClimaPiù: innovare vuol dire semplificare. Con ClimaPiù tutto diventa più semplice. Impostare la temperatura

Dettagli

CAPITOLATO. Sistema di automazione domestica. Appartamento tipo 90 m 2 - dotazione lusso. Divisione My Home Progettazione Applicazioni Domotiche

CAPITOLATO. Sistema di automazione domestica. Appartamento tipo 90 m 2 - dotazione lusso. Divisione My Home Progettazione Applicazioni Domotiche CAPITOLATO Sistema di automazione domestica Appartamento tipo 90 m 2 - dotazione lusso Pagina 1 di 17 25/09/06 Introduzione Divisione My Home Da alcuni anni si sta assistendo ad una radicale trasformazione

Dettagli

Quadri QSO e apparecchi per locali adibiti a uso medico 2CSC004020B0901

Quadri QSO e apparecchi per locali adibiti a uso medico 2CSC004020B0901 Quadri QSO e apparecchi per locali adibiti a uso medico 2CSC004020B0901 1 La protezione per separazione elettrica, prevista dalla Norma CEI 64-8 (impianti elettrici utilizzatori a tensione nominale non

Dettagli

Le novità settembre 2004 1

Le novità settembre 2004 1 INDICE CASA ATTIVA Sistemi di protezione per il residenziale pag. 2 RESTART con AUTOTEST RESTART BIOCOMFORT ACTIVO SERIE 90 introduzione pag. 6 catalogo pag. 20 introduzione pag. 7 catalogo pag. 21 introduzione

Dettagli

Linea antincendio wireless Dispositivi via radio per la rivelazione incendio

Linea antincendio wireless Dispositivi via radio per la rivelazione incendio Linea antincendio wireless Dispositivi via radio per la rivelazione incendio elmospa.com Global security solutions Rivelazione incendio via radio C on la nuova linea di dispositivi wireless, EL.MO. offre

Dettagli

Sistemi telefonici con risponditore automatico integrato

Sistemi telefonici con risponditore automatico integrato Sistemi telefonici con risponditore automatico integrato Piattaforme HI-PRO1, sistemi professionali dalle prestazioni elevate Realizzata per soddisfare ogni richiesta, la nuova serie di centrali Hi-Pro

Dettagli

- Controllo accessi professionale

- Controllo accessi professionale Kaba exos sky 2 - Controllo accessi professionale - Grande flessibilità e molteplici funzioni - Funzionamento semplice e lineare - Investimento vantaggioso per il futuro 3 Fidarsi è bene, controllare è

Dettagli

TERMINALE PER IL CONTROLLO ACCESSI LBR 2746/48

TERMINALE PER IL CONTROLLO ACCESSI LBR 2746/48 TERMINALE PER IL CONTROLLO ACCESSI LBR 2746/48 Il controllo accessi rappresenta un metodo importante per la risoluzione dei problemi legati al controllo e alla verifica della presenza e del passaggio delle

Dettagli

>SISTEMA WIRELESS STAND ALONE

>SISTEMA WIRELESS STAND ALONE >SISTEMA WIRELESS STAND ALONE 126 SISTEMI DI SPEGNIMENTO AI TRU SIONE FI CEN DIO >128 UNITÀ CENTRALE >129 >130 RILEVATORI >132 ATTUATORI CENTRI ASSISTENZA TECNICA ORGANIZZAZIONE COMMERCIALE COMUNICATORI

Dettagli

Catalogo dispositivi per Telecontrollo della serie SRCS Teleletture della serie STxx

Catalogo dispositivi per Telecontrollo della serie SRCS Teleletture della serie STxx Catalogo dispositivi per Telecontrollo della serie SRCS Teleletture della serie STxx Indice Dispositivi di telecontrollo SRCS 2.0 - telecontrollo per centraline «Controlli serie 500».. pag. 3 SRCS-EMU-2T

Dettagli

RELAZIONE TECNICA SISTEMA SOLAR DEFENDER

RELAZIONE TECNICA SISTEMA SOLAR DEFENDER RELAZIONE TECNICA SISTEMA SOLAR DEFENDER ARGOMENTO: La presente relazione tecnica ha come scopo la descrizione dettagliata del sistema Solar Defender di MARSS, relativamente alla protezione di un impianto

Dettagli

GLT Telecomunicazioni e Sistemi Elettronici S.r.l. Via Bologna 152-10154 Torino (Italy) Tel. +39 11 2339111 - Fax +39 11 2339112 INTERNET:

GLT Telecomunicazioni e Sistemi Elettronici S.r.l. Via Bologna 152-10154 Torino (Italy) Tel. +39 11 2339111 - Fax +39 11 2339112 INTERNET: Sistema di automazione e gestione alberghiera GLT Telecomunicazioni e Sistemi Elettronici S.r.l. Via Bologna 152-10154 Torino (Italy) Tel. +39 11 2339111 - Fax +39 11 2339112 INTERNET: http://www.glt.it

Dettagli

Dispositivo wireless Interfaccia Ethernet in tecnologia ZigBee

Dispositivo wireless Interfaccia Ethernet in tecnologia ZigBee KET-GZE-100 Dispositivo wireless Interfaccia Ethernet in tecnologia ZigBee MANUALE D USO e INSTALLAZIONE rev. 1.2-k Sommario Convenzioni utilizzate... 3 Descrizione generale... 4 Funzioni associate ai

Dettagli

Centrale di Controllo Antintrusione Easy Series Sicura e semplice con funzione wlsn* integrata. La protezione è disinserita

Centrale di Controllo Antintrusione Easy Series Sicura e semplice con funzione wlsn* integrata. La protezione è disinserita La protezione è disinserita Centrale di Controllo Antintrusione Easy Series Sicura e semplice con funzione wlsn* integrata * Rete locale di sicurezza wireless (wlsn, Local SecurityNetwork) 2 La sicurezza

Dettagli

Sistema PICnet - PN Digiterm

Sistema PICnet - PN Digiterm Sistema PICnet - PN Digiterm PN DIGITERM - modulo di termoregolazione e gestione camera Il modulo PN DIGITERM è costituito da un modulo da guida DIN (6m) per le connessioni con le apparecchiature e da

Dettagli

SEMINARIO ANTINCENDIO La progettazione di un impianto di rivelazione incendi in base alle norme EN 54 e UNI 9795-2010

SEMINARIO ANTINCENDIO La progettazione di un impianto di rivelazione incendi in base alle norme EN 54 e UNI 9795-2010 ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI SEMINARIO ANTINCENDIO La progettazione di un impianto di rivelazione incendi in base alle norme EN 54 e UNI 9795-2010 Aggiornamenti sulla normativa e casi pratici

Dettagli

Catalogo dispositivi per Telecontrollo della serie SRCS Teleletture della serie STxx

Catalogo dispositivi per Telecontrollo della serie SRCS Teleletture della serie STxx Catalogo dispositivi per Telecontrollo della serie SRCS Teleletture della serie STxx Catalogo dispositivi di telecontrollo e telelettura Rev. 3.2 Pag. 1/17 Indice Dispositivi di telecontrollo SRCS 2.0

Dettagli

SERIE SYSTEM SERIE CIVILE UNIVERSALE

SERIE SYSTEM SERIE CIVILE UNIVERSALE SERIE SYSTEM SERIE CIVILE UNIVERSALE Un arcobaleno di colori e funzioni. La serie SYSTEM: un sistema universale di placche moderne che si articola in due gamme caratterizzate da infinite soluzioni creative

Dettagli

Sistemi di allarme anti-intrusione ADE Gen4 PER APPLICAZIONI RESIDENZIALI. Semplicemente Sicuro

Sistemi di allarme anti-intrusione ADE Gen4 PER APPLICAZIONI RESIDENZIALI. Semplicemente Sicuro Sistemi di allarme anti-intrusione ADE Gen4 PER APPLICAZIONI RESIDENZIALI Semplicemente Sicuro Panoramica e funzionalità Ciascuna zona è identificata da un LED luminoso e consente la protezione a garanzia

Dettagli

Tempo di efficienza. Da ABB i nuovi orologi digitali Linea D. Semplicemente precisi

Tempo di efficienza. Da ABB i nuovi orologi digitali Linea D. Semplicemente precisi Tempo di efficienza. Da ABB i nuovi orologi digitali Linea D. Semplicemente precisi Interruttori orari digitali Linea D Linea D è la nuova gamma di interruttori orari digitali di ABB. L esclusivo design,

Dettagli

Centralina di regolazione multifunzione espandibile con telegestione, con ingresso 4-20mA - MASTER. Dimensioni (mm)

Centralina di regolazione multifunzione espandibile con telegestione, con ingresso 4-20mA - MASTER. Dimensioni (mm) EV87 EV87 Centralina di regolazione multifunzione espandibile con telegestione, con ingresso 4-20mA - MASTER Il regolatore climatico è adatto alla termoregolazione climatica con gestione a distanza di

Dettagli

ACCESSORI INDICE SHEET TECNICI - ACCESSORI ACCESSORI. UPS ALIMENTATORE STABILIZZATO - Mod. PWS 200/5 PWS200/10 AC030 5

ACCESSORI INDICE SHEET TECNICI - ACCESSORI ACCESSORI. UPS ALIMENTATORE STABILIZZATO - Mod. PWS 200/5 PWS200/10 AC030 5 ACCESSORI INDICE SHEET TECNICI - ACCESSORI ACCESSORI NR. SHEET PAG. PANNELLI RIPETITORI ALLARMI mod. AP/1, AP/2, AP/3 e AP4 AC010 2 LAMPEGGIANTE, SIRENE, BUZZER AC020 4 UPS ALIMENTATORE STABILIZZATO -

Dettagli

Armadi per la gestione delle chiavi

Armadi per la gestione delle chiavi Key Manager Armadi per la gestione delle chiavi Marzo 2009 Key Manager Key Manager consiste in una linea di sistemi di gestione chiavi intelligenti e integrabili in impianti di controllo accessi, anti-intrusione,

Dettagli

Da RS232/RS485 a LAN 10/100BaseT Ethernet. (Foto) Manuale d installazione e d uso V1.00

Da RS232/RS485 a LAN 10/100BaseT Ethernet. (Foto) Manuale d installazione e d uso V1.00 Da RS232/RS485 a LAN 10/100BaseT Ethernet (Foto) Manuale d installazione e d uso V1.00 Le informazioni incluse in questo manuale sono di proprietà APICE s.r.l. e possono essere cambiate senza preavviso.

Dettagli

Alcatel-Lucent 9 SERIES. Un nuovo modo per comunicare

Alcatel-Lucent 9 SERIES. Un nuovo modo per comunicare Alcatel-Lucent 9 SERIES Un nuovo modo per comunicare Un nuovo modo per comunicare Alcatel-Lucent 9 SERIES vi guida in una nuova dimensione in termini di capacità audio, estetica, produttività delle comunicazioni

Dettagli

Sistema DaisaTest. Funzioni del Sistema DaisaTest. Sistema di controllo per impianti di illuminazione di emergenza

Sistema DaisaTest. Funzioni del Sistema DaisaTest. Sistema di controllo per impianti di illuminazione di emergenza Sistema di controllo per impianti di illuminazione di emergenza Sistema DaisaTest Funzioni del Sistema DaisaTest Il Sistema DaisaTest è un tipo di impianto di Illuminazione di Emergenza in grado di monitorare

Dettagli

EV-COM SISTEMA DI ALLERTAMENTO EVACUAZIONE CENTRALIZZATO

EV-COM SISTEMA DI ALLERTAMENTO EVACUAZIONE CENTRALIZZATO E INNOVATIOON CASE INNNOVVATION CASE Quando un idea creativa genera progresso, allora si parla di innovazione. Se l innovazione si traduce in un agire concreto capace di portare risultati, allora siamo

Dettagli