La politica di sostenibilità

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "La politica di sostenibilità"

Transcript

1 Settembre Musica Torino Milano Festival Internazionale della Musica 04_21 settembre 2014 Ottava edizione La politica di sostenibilità

2 Sistema di Gestione Sostenibile per gli Eventi UNI ISO 20121: Policy L Associazione per il Festival Internazionale della Musica di Milano ha come scopo quello di diffondere la cultura musicale e di incentivare l arte della musica in ogni sua forma nell esclusivo ambito territoriale della regione Lombardia. L Associazione, in particolare, promuove e cura la manifestazione MITO Torino Milano SettembreMusica, collaborando in maniera sinergica con l organizzazione del Festival MITO a Torino. L Associazione intende valorizzare il percorso di sostenibilità organizzativa, avviato nelle edizioni precedenti, anche in virtù degli effetti ambientali, socio-culturali ed economici prodotti dal Festival. MITO SettembreMusica a Milano adotterà un sistema di gestione sostenibile nella forma più chiara, diretta e riconosciuta a livello internazionale: la UNI ISO Un evento è sostenibile quando è ideato, pianificato e realizzato in modo da minimizzare l impatto negativo sull ambiente e da lasciare una eredità positiva alla comunità che lo ospita UNEP 2009 (United Nations Environment Programme) MITO è il Festival Internazionale della Musica che nasce nel 2007 dal gemellaggio culturale tra Milano e Torino, è un progetto voluto dai due Sindaci, che ne sono PRESIDENTI. Il Festival si presenta del tutto unico sulla scena internazionale sia per la visione trasversale dell ascolto e del far musica che lo anima, sia per l elevatissimo livello qualitativo musicale, posizionandosi così fra i maggiori festival di musica internazionali. Con un offerta di grande musica a prezzi popolari, per tutto il mese di settembre gli appuntamenti del Festival invadono teatri, auditorium, chiese, cortili e piazze, trasformando Milano e Torino in un immensa platea. Il Festival si pone infatti come avanguardia nei processi di integrazione tra le due città e come esempio di vitalità culturale. Il numero di iniziative proposte ogni anno nel mese di settembre ha, nelle ultime edizioni, superato il centinaio per ciascuna città, con una media di quattro/cinque appuntamenti giornalieri sia Milano che a Torino. 1

3 MITO è Responsabilità Socio-culturale Promozione cultura Diffondere e mettere in condizione di comprendere, apprezzare e appassionarsi all arte della Musica la città e tutto il bacino nazionale, europeo ed extra europeo (respiro internazionale). Valorizzazione Permettere ai giovani musicisti amatoriali di mettersi in luce grazie a progetti dedicati: MITOFringe, rassegna off del Festival, e, per un gruppo partecipante, di prender parte al palinsesto di MITO. Alfabetizzazione musicale Fornire nuovi strumenti per l ascolto e la comprensione della musica, con percorsi Educational rivolti ad ogni fascia d età: edu.bimbi, edu.scuola e edu.incontri. Coinvolgimento Coinvolgere gli attori locali nella coproduzione di eventi e sviluppare una rete sinergica tra Istituzioni Culturali della città, al fine di valorizzare i progetti e le realtà culturali del territorio. Trasparenza Garantire la diffusione e la condivisione di tutte le informazioni di MITO, in particolare quelle rilevanti e necessarie ad una serena fruibilità dell evento. Inclusività Ascoltare e coinvolgere in modo pieno, significativo e senza nessuna esclusione le esigenze, le aspettative e gli interessi degli stakeholder del Festival. Accessibilità Considerare le barriere fisiche (supporto ai diversamente abili) ed economiche (proposta di concerti gratuiti) per la piena fruibilità dell evento. Legacy Condividere e comunicare le buone pratiche organizzative alla rete dei Festival italiani, consapevoli del valore innovativo del progetto che vede MITO a Milano primo Festival musicale italiano certificato UNI ISO Responsabilità economica Gestione responsabile Ottimizzare le risorse in maniera da offrire ai cittadini la miglior produzione musicale e massimizzare il ritorno diretto e indiretto per la comunità locale in termini economici, sociali e culturali. Indotto economico Preferire, per la fornitura di beni e servizi per il Festival, aziende locali per favorire la crescita economica ed occupazionale del territorio. Ricadute economiche Fare del Festival un vero e proprio motore, diretto ed indiretto, per lo sviluppo economico ed occupazionale del settore culturale. Promozione territoriale Offrire un nuovo modo di sentire e guardare la città. Il palinsesto permette di seguire un percorso inedito ed affascinante alla scoperta di un territorio ricco di tesori nascosti. Promozione turistica Sviluppare una nuova e accattivante offerta turistico-culturale a favore della destagionalizzazione delle presenze in un periodo poco vocato al turismo. Partnership Collaborare con gli attori locali per promuovere e far conoscere i valori del territorio, stipulando convenzioni e agevolazioni con i soggetti pubblico/privati (musei, mostre, hotel, ecc.). Internazionalizzazione Sostenere l edizione del Festival del 2015, affinché MITO sia in grado di offrire una particolare colonna sonora dell Expo, che vedrà a Milano le più ampie provenienze di pubblico da tutto il mondo. 2 3

4 Responsabilità Ambientale Gestione ex-ante Considerare già nella fase di progettazione le diverse alternative per ogni aspetto ambientale e preferire, laddove possibile, le azioni per la riduzione concreta ed in loco degli impatti. Green Procurement Allinearsi alle politiche di GPP del Comune di Milano e della Regione Lombardia, adottando una strategia di acquisti verdi per la fornitura di beni e servizi a supporto dell evento. Riduzione uso risorse Adottare una politica volta a favorire la riduzione dell uso di risorse, in particolare dematerializzare i supporti cartacei a favore delle nuove tecnologie: e-ticketing, app, web e social network. Gestione rifiuti Ridurre imballaggi superflui e favorire il riutilizzo delle risorse. Allo stesso tempo, collaborare con la multiutility locale per garantire la differenziazione ed il riciclo degli scarti prodotti durante gli eventi. Compensazione CO2 Compensare le emissioni di CO2 associate a quelle attività che non è stato possibile realizzare senza impatti sul surriscaldamento climatico, consapevoli che non esiste un attività a impatto zero. Trasporti Informare i partecipanti e favorire modalità di trasporto sostenibili tramite carsharing, bike sharing e mezzi pubblici. Educazione e sensibilizzazione Promuovere concerti ecologici, Play n Jazz, dove il palco viene alimentato dalla forza motrice prodotta dal pubblico e da quella accumulata presso le postazioni Bike Energy System. L Associazione per il Festival Internazionale della Musica di Milano si impegna affinché il sistema di gestione implementato sia orientato, nelle diverse edizioni, al miglioramento continuo delle performance di sostenibilità del Festival e a operare in piena conformità normativa. La politica di sostenibilità di MITO SettembreMusica sarà costantemente monitorata e aggiornata al fine di garantire nel tempo l effettiva e durevole riduzione degli impatti ambientali e la valorizzazione dei benefici economici ed etico-sociali. Milano, 27 agosto 2014 Ing. Francesca Colombo Segretario generale Coordinatore artistico 4

5

La politica di sostenibilità

La politica di sostenibilità La politica di sostenibilità Sistema di Gestione Sostenibile per gli Eventi UNI ISO 20121:2013 L impegno sulla sostenibilità continua a farsi ascoltare! L Associazione per il Festival Internazionale della

Dettagli

MIP - Politecnico di Milano, 13 aprile 2015 Corso sulla valutazione degli eventi culturali. MITO, un evento culturale sul territorio urbano

MIP - Politecnico di Milano, 13 aprile 2015 Corso sulla valutazione degli eventi culturali. MITO, un evento culturale sul territorio urbano MIP - Politecnico di Milano, 13 aprile 2015 Corso sulla valutazione degli eventi culturali MITO, un evento culturale sul territorio urbano 0 MITO 20 giorni di musica a settembre a Milano e a Torino 18

Dettagli

Comune di Ferrara. Progetto PRO-EE. Work Package 3 Joint Procurement Schemes

Comune di Ferrara. Progetto PRO-EE. Work Package 3 Joint Procurement Schemes Comune di Ferrara Progetto PRO-EE Work Package 3 Joint Procurement Schemes Sintesi delle principali tipologie di joint procurement e delle possibili forme di finanziamento Cremona, 10 ottobre 2008 Forum

Dettagli

Essere leader nella Green Economy. Percorso formativo

Essere leader nella Green Economy. Percorso formativo Essere leader nella Green Economy Percorso formativo L urgenza di innovare il modello produttivo e di mercato che ha causato la crisi economica e ambientale che stiamo vivendo, sta aprendo spazi sempre

Dettagli

La Città della Musica Una risorsa per Milano

La Città della Musica Una risorsa per Milano La Città della Musica Una risorsa per Milano Sandro Lecca Milano - 16 dicembre 2008 Obiettivi della ricerca Una prima rappresentazione di Milano Città della Musica Individuare alcune possibili linee di

Dettagli

P.A. in tema di rinnovabili. Franco Colombo Presidente CONFAPI Varese

P.A. in tema di rinnovabili. Franco Colombo Presidente CONFAPI Varese Sinergie i tra aziende private e P.A. in tema di rinnovabili Franco Colombo Presidente CONFAPI Varese La sfida industriale dell energia rinnovabile Tecnologie a basso impatto ambientale ancora poco competitive

Dettagli

This project is co-- financed by the European Regional Development Fund and made possible by the INTERREG IVC programme

This project is co-- financed by the European Regional Development Fund and made possible by the INTERREG IVC programme This project is co-- financed by the European Regional Development Fund and made possible by the INTERREG IVC programme Obiettivi dell incontro Il percorso Cosa è stato fatto Opportunità di visibilità

Dettagli

Beni ed Attività Culturali. (Delibera CIPE 92/2012)

Beni ed Attività Culturali. (Delibera CIPE 92/2012) Teatro Pubblico Pugliese Programma Operativo Regione Puglia Unione Europea Fondo per lo sviluppo e coesione 2007/2013. Accordo di programma quadro rafforzato Beni ed Attività Culturali. (Delibera CIPE

Dettagli

Policy La sostenibilità

Policy La sostenibilità Policy La sostenibilità Approvato dal Consiglio di Amministrazione di eni spa il 27 aprile 2011. 1. Il modello di sostenibilità di eni 3 2. La relazione con gli Stakeholder 4 3. I Diritti Umani 5 4. La

Dettagli

Linee Guida per gli Acquisti Verdi nel settore turistico ricettivo : l esperienza della Provincia di Rimini.

Linee Guida per gli Acquisti Verdi nel settore turistico ricettivo : l esperienza della Provincia di Rimini. Linee Guida per gli Acquisti Verdi nel settore turistico ricettivo : l esperienza della Provincia di Rimini. Rimini, 6 giugno 2008 a cura di Maria Berrini e Emanuela Manca Gli acquisti verdi nel settore

Dettagli

PERUGIA SMART CITY IDEE E PROGETTI PER IL FUTURO Martedì 3 marzo - Confindustria Umbria

PERUGIA SMART CITY IDEE E PROGETTI PER IL FUTURO Martedì 3 marzo - Confindustria Umbria PERUGIA SMART CITY IDEE E PROGETTI PER IL FUTURO Martedì 3 marzo - Confindustria Umbria VINCENZO PIRO Dirigente Area Risorse Ambientali, Smart City e Innovazione Comune di Perugia PERUGIA SMART CITY: IDEE

Dettagli

Comunicazione e valutazione Leader, verso la prospettiva 2020

Comunicazione e valutazione Leader, verso la prospettiva 2020 REPORT Comunicazione e valutazione Leader, verso la prospettiva 2020 Mestre, 28 giugno 2012 Regione del Veneto - Direzione Piani e Programmi Settore Primario Autorità di Gestione PSR Veneto 2007-2013 Il

Dettagli

1/20/2015. Progetto MERCATO SONATO" La semina, il germoglio, il frutto. Associazione Senzaspine

1/20/2015. Progetto MERCATO SONATO La semina, il germoglio, il frutto. Associazione Senzaspine 1/20/2015 Progetto MERCATO SONATO" La semina, il germoglio, il frutto Associazione Senzaspine Progetto MERCATO SONATO" La semina, il germoglio, il frutto Il Mercato San Donato, situato in via Tartini 3,

Dettagli

Gli standard ISO 14064 (Gas Serra) e ISO 50001 (Gestione energetica)

Gli standard ISO 14064 (Gas Serra) e ISO 50001 (Gestione energetica) Seminario Internazionale - EnSURE project Buone pratiche per l uso sostenibile dell energia 6-7 Marzo 2012 Padova Gli standard ISO 14064 (Gas Serra) e ISO 50001 (Gestione energetica) Ing. Alessandro Manzardo

Dettagli

Indice della Presentazione

Indice della Presentazione VILLA ANNONI: PONTE CULTURALE TRA XVIII E XXI SECOLO Un progetto del territorio Il Ticino e l Area Metropolitana di Milano Cuggiono 31 Ottobre 2015 Indice della Presentazione Breve storia di Villa Annoni

Dettagli

LE FINALITA DELL ASSOCIAZIONE

LE FINALITA DELL ASSOCIAZIONE CTS Il Centro Turistico Studentesco e Giovanile è un associazione senza scopo di lucro di promozione sociale riconosciuta dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali, fondata nel 1974, che opera

Dettagli

AGENDA LIFEGATE STAY FOR THE PLANET IMPATTO ZERO

AGENDA LIFEGATE STAY FOR THE PLANET IMPATTO ZERO AGENDA 1 2 3 LIFEGATE STAY FOR THE PLANET IMPATTO ZERO 2 1 1.1 Chi siamo 1.2 Cosa facciamo LIFEGATE Il punto di riferimento per lo sviluppo sostenibile. 3 LIFEGATE 1 LA SOSTENIBILITÀ È L UNICA CHIAVE PER:

Dettagli

PATTO DI INDIRIZZO PER LE SMART CITY

PATTO DI INDIRIZZO PER LE SMART CITY PATTO DI INDIRIZZO PER LE SMART CITY PREMESSO CHE: Il Panel Inter-Governativo sui Cambiamenti Climatici (IPCC) ha confermato che il cambiamento climatico é una realtà e la cui causa principale é l utilizzo

Dettagli

si può fare di più La sostenibilità, il nuovo motore delle imprese. Più si ricercano soluzioni sostenibili e più si aprono nuove strade.

si può fare di più La sostenibilità, il nuovo motore delle imprese. Più si ricercano soluzioni sostenibili e più si aprono nuove strade. si può fare di più La sostenibilità, il nuovo motore delle imprese. Più si ricercano soluzioni sostenibili e più si aprono nuove strade. Cloros è una società certificata ISO 9001 e UNI CEI 11352, che ha

Dettagli

L IMPATTO DI UN FESTIVAL SULLA CITTÀ. Il caso del festival MITO SettembreMusica a Milano

L IMPATTO DI UN FESTIVAL SULLA CITTÀ. Il caso del festival MITO SettembreMusica a Milano L IMPATTO DI UN FESTIVAL SULLA CITTÀ Il caso del festival MITO SettembreMusica a Milano Centro ASK Università L. Bocconi - 11 Marzo 2008 La cultura come asse di sviluppo territoriale La cultura non è elemento

Dettagli

Marco Daverio e Salvatore Taverna INTERVENTO. alla Commissione Consiliare Speciale Progetto Smart City. Torino 19 maggio 2015

Marco Daverio e Salvatore Taverna INTERVENTO. alla Commissione Consiliare Speciale Progetto Smart City. Torino 19 maggio 2015 Marco Daverio e Salvatore Taverna INTERVENTO alla Commissione Consiliare Speciale Progetto Smart City Torino 19 maggio 2015 Presentazione Nuova Certificazione ISO 20121 per la gestione sostenibile degli

Dettagli

Fondazione Meta Relazione al 30 settembre 2011

Fondazione Meta Relazione al 30 settembre 2011 Fondazione Meta Relazione al 30 settembre 2011 Il presente documento ha lo scopo di illustrare l andamento della gestione della Fondazione nel primo periodo di effettiva attività di Meta, fino alla data

Dettagli

Comunità Ospitali. gente che ama ospitare

Comunità Ospitali. gente che ama ospitare Comunità Ospitali gente che ama ospitare Cos'è una Comunità Ospitale? La Comunità Ospitale è un luogo e una destinazione in cui gli ospiti/turisti si sentono Cittadini seppure temporanei identificandosi

Dettagli

PALAZZO STROZZI E LA CITTà

PALAZZO STROZZI E LA CITTà PALAZZO STROZZI E LA CITTà Creare valore per Firenze PALAZZO STROZZI E LA CITTà Creare valore per Firenze Fin dal suo avvio, la Fondazione Palazzo Strozzi ha dichiarato in modo chiaro che la sua missione

Dettagli

Indice. In pillole. Bergamo protagonista. Storia. Proposta artistica. Una città da vivere. Network. Expo 2015. La musica per la SLA.

Indice. In pillole. Bergamo protagonista. Storia. Proposta artistica. Una città da vivere. Network. Expo 2015. La musica per la SLA. Indice In pillole Bergamo protagonista Storia Proposta artistica Una città da vivere Network Expo 2015 La musica per la SLA I plus Piano di comunicazione Contatti 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 2 In pillole

Dettagli

XVII Master in Marketing Management Project Work

XVII Master in Marketing Management Project Work XVII Master in Marketing Management Project Work GREEN MARKETING Baveno 14/02/2014 Letizia Marzulli Roberta Pazienza Serena Zammartini Vito Macaddino COS È IL GREEN MARKETING? Un APPROCCIO DEL MARKETING

Dettagli

Le ricadute sul territorio dell organizzazione degli eventi sportivi. Gilda Antonelli

Le ricadute sul territorio dell organizzazione degli eventi sportivi. Gilda Antonelli Le ricadute sul territorio dell organizzazione degli eventi sportivi Gilda Antonelli Event management? E l applicazione della pratica manageriale del project management per la creazione, l organizzazione,

Dettagli

PROGRAMMAZIONE IN AMBITO DI CULTURA, SPETTACOLO ED EVENTI 2014.

PROGRAMMAZIONE IN AMBITO DI CULTURA, SPETTACOLO ED EVENTI 2014. Comune di Genova GENOVA - EVENTI 2014 PROGRAMMAZIONE IN AMBITO DI CULTURA, SPETTACOLO ED EVENTI 2014. Periodo: maggio dicembre 2014 Lo Scenario La Civica Amministrazione promuove ed organizza annualmente

Dettagli

CARTA DI QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA

CARTA DI QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA CARTA DI QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA POLITICA DELLA QUALITÀ Mission ECOSISTEMI S.r.l. è una società di consulenza e formazione ambientale specializzata in strategie, programmi, azioni e strumenti per

Dettagli

Ricerca scientifica e assistenza tecnica per affrontare con successo i processi di cambiamento

Ricerca scientifica e assistenza tecnica per affrontare con successo i processi di cambiamento Ricerca scientifica e assistenza tecnica per affrontare con successo i processi di cambiamento Edizione 2015 40 anni di analisi e ricerca sulle trasformazioni economiche e sociali in Italia e in Europa:

Dettagli

2 Conferenza Internazionale sul Turismo Sostenibile

2 Conferenza Internazionale sul Turismo Sostenibile 2 Conferenza Internazionale sul Turismo Sostenibile Riviera di Rimini 27-29 Novembre 2008 Perché una Conferenza Internazionale sul Turismo Sostenibile? Secondo i principali osservatori economici internazionali

Dettagli

Sezione Elettronica ed Elettrotecnica

Sezione Elettronica ed Elettrotecnica Sezione Elettronica ed Elettrotecnica Assemblea 17 giugno, ore 11.30 Date: 2011-06-17 1 (11) Ericsson Internal Premessa La Sezione Elettronica ed Elettrotecnica intende rappresentare un importante elemento

Dettagli

SMART PEOPLE 31 GENNAIO 2014 h. 17.O0 CASA DEI DIRITTI REPORT DEL TAVOLO

SMART PEOPLE 31 GENNAIO 2014 h. 17.O0 CASA DEI DIRITTI REPORT DEL TAVOLO SMART PEOPLE 31 GENNAIO 2014 h. 17.O0 CASA DEI DIRITTI REPORT DEL TAVOLO L attività del Tavolo PEOPLE si è svolta il giorno 31 gennaio 2014 dalle 17.00 alle 19.30. I lavori sono stati aperti da Renato

Dettagli

Dalla certificazione qualità e ambiente di Comieco una proposta per la filiera cartaria

Dalla certificazione qualità e ambiente di Comieco una proposta per la filiera cartaria Dalla certificazione qualità e ambiente di Comieco una proposta per la filiera cartaria Carlo Montalbetti Comieco: un sistema imprenditoriale per il raggiungimento degli obiettivi di recupero e riciclo

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DEL PREMIO La Sardegna verso la green economy

AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DEL PREMIO La Sardegna verso la green economy ASSESSORATO DELLA DIFESA DELL AMBIENTE Direzione Generale dell Ambiente Servizio della Sostenibilità Ambientale, Valutazione Impatti e Sistemi Informativi (SAVI) AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DEL

Dettagli

Risultati 2012 e obiettivi futuri

Risultati 2012 e obiettivi futuri Strategia Risultati 2012 e obiettivi futuri Lo scenario economico mondiale vive ancora in un clima di incertezza. Ciò nonostante, nel 2012, il Gruppo Enel ha conseguito gli obiettivi indicati al mercato,

Dettagli

NOW No More Organic Waste. NO.WA - No Waste

NOW No More Organic Waste. NO.WA - No Waste REPORT FESTIVAL LOWASTE SEMINARIO TECNICO: PROGETTI INNOVATIVI SUI RIFIUTI A CONFRONTO FERRARA, VENERDÌ 11 MAGGIO 2012 Documento di restituzione delle considerazioni emerse durante il Workshop tecnico

Dettagli

C I N E M A & C I B O F I L M F E S T I V A L

C I N E M A & C I B O F I L M F E S T I V A L FOOD FILM FEST C I N E M A & C I B O F I L M F E S T I V A L BERGAMO 15-20 SETTEMBRE 2015 piazza dante - domus bergamo quadriportico del sentierone palazzo dei contratti e delle manifestazioni COSA - DOVE

Dettagli

Bilancio di Sostenibilità 2009 - SINTESI

Bilancio di Sostenibilità 2009 - SINTESI Bilancio di Sostenibilità 2009 - SINTESI 1 PERCHÉ ABBIAMO FATTO IL BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ? (1/2) Perché operiamo in un settore che ha impatti significativi su Ambiente naturale Comunità di cui Passeggeri

Dettagli

Documento n. 1 Accademia Musicale Chigiana Fondazione Siena Jazz Istituto Superiore di Studi Musicali Rinaldo Franci

Documento n. 1 Accademia Musicale Chigiana Fondazione Siena Jazz Istituto Superiore di Studi Musicali Rinaldo Franci Documento n. 1 Accademia Musicale Chigiana Fondazione Siena Jazz Istituto Superiore di Studi Musicali Rinaldo Franci Contributo congiunto per la discussione in occasione degli Stati Generali della Cultura

Dettagli

NUTRIRE IL PIANETA ENERGIA PER LA VITA. D.S. Patrizia Marini

NUTRIRE IL PIANETA ENERGIA PER LA VITA. D.S. Patrizia Marini 2015 NUTRIRE IL PIANETA ENERGIA PER LA VITA D.S. Patrizia Marini GLI OBIETTIVI DEL MILLENNIO Il tema Expo Milano 2015 è collegato ad alcuni degli Obiettivi del Millennio fissati dalle Nazioni Unite: Ridurre

Dettagli

Responsabile progetto: Dir. Norbert Lantschner. Responsabile tecnico : Ing. Martina Demattio

Responsabile progetto: Dir. Norbert Lantschner. Responsabile tecnico : Ing. Martina Demattio Agenzia CasaClima Bolzano dip. ClimaHotel Responsabile progetto: Dir. Norbert Lantschner Responsabile tecnico : Ing. Martina Demattio Lo scenario attuale... Quelle: IPCC Climate Change 2007/ http://www.ipcc.ch

Dettagli

I Sistemi di Gestione dell'energia per migliorare l efficienza e ridurre i costi Gian Piero Zattoni EQO Srl

I Sistemi di Gestione dell'energia per migliorare l efficienza e ridurre i costi Gian Piero Zattoni EQO Srl Logo azienda/università I Sistemi di Gestione dell'energia per migliorare l efficienza e ridurre i costi Gian Piero Zattoni EQO Srl Ottimizzazione energetica nelle imprese e nelle istituzioni Labmeeting

Dettagli

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di:

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di: Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014 Sede di Torino RUGGIERI Nicoletta Maria Mobility Manager Elaborazione e Cura di: CAGGIANIELLO Giorgio SAPIO Michele VENTURA Lorella Amministrazione

Dettagli

Convegno Green Mobility SOLAREXPO Rel. Stefano Corti - 9 maggio 2014

Convegno Green Mobility SOLAREXPO Rel. Stefano Corti - 9 maggio 2014 Convegno Green Mobility SOLAREXPO Rel. Stefano Corti - 9 maggio 2014 Chi siamo LifeGate, fondata nel 2000 da Marco Roveda, pioniere del biologico grazie alla creazione di Fattoria Scaldasole, rappresenta

Dettagli

IL PROGRAMMA NAZIONALE DI PREVENZIONE DEI RIFIUTI

IL PROGRAMMA NAZIONALE DI PREVENZIONE DEI RIFIUTI IL PROGRAMMA NAZIONALE DI PREVENZIONE DEI RIFIUTI Con decreto direttoriale del 7 ottobre 2013, il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare ha adottato il Programma Nazionale di

Dettagli

Il Piano d Azione Nazionale per il GPP

Il Piano d Azione Nazionale per il GPP Aalborg Commitments e Turismo Sostenibile: idee progetti iniziative delle destinazioni turistiche italiane Venerdì 6 giugno 2008 Il Piano d Azione Nazionale per il GPP Direzione Salvaguardia Ambientale

Dettagli

Materiali didattici «Smart City» FIRENZE SMART CITY. GREEN JOBS Formazione e Orientamento

Materiali didattici «Smart City» FIRENZE SMART CITY. GREEN JOBS Formazione e Orientamento Materiali didattici «Smart City» GREEN JOBS Formazione e Orientamento INTRODUZIONE Firenze conquista la terza posizione grazie in particolare all ottima performance in termini di governance e una forte

Dettagli

Stati Generali della Green Economy

Stati Generali della Green Economy Stati Generali della Green Economy Le misure e le riforme economiche e fiscali necessarie per attivare un green new deal Romano Stasi Segretario Generale, ABI Lab r.stasi@abilab.it www.abilab.it ABI Energia

Dettagli

Scheda di presentazione progetto del Piano Operativo Giovani (POG)

Scheda di presentazione progetto del Piano Operativo Giovani (POG) Mod. A2 PGZ Scheda di presentazione progetto del Piano Operativo Giovani (POG) 1. Codice Progetto PRT_3_ 2015 2. Titolo del progetto EXPOniamoci 2015 3. Riferimenti del compilatore Nome Andrea Cognome

Dettagli

RELAZIONE DI SOSTENIBILITÀ 2013. Abstract

RELAZIONE DI SOSTENIBILITÀ 2013. Abstract RELAZIONE DI SOSTENIBILITÀ 203 Abstract Il 203 è stato un anno ancora pesantemente influenzato da una profonda crisi economica e finanziaria, i cui effetti hanno minato la stabilità di molte famiglie e

Dettagli

Promuovere il territorio per promuovere il turismo

Promuovere il territorio per promuovere il turismo Promuovere il territorio per promuovere il turismo Da territorio a destinazione turistica Dare risposte alla domanda di sviluppo di un territorio A livello nazionale A livello locale Per uno sviluppo a

Dettagli

Green Globe Banking Conference. Martedì 15 giugno 2010 Atrium SIA SSB Via Taramelli, 26 Milano

Green Globe Banking Conference. Martedì 15 giugno 2010 Atrium SIA SSB Via Taramelli, 26 Milano RISORSAMBIENTE Green Globe Banking Conference Martedì 15 giugno 2010 Atrium SIA SSB Via Taramelli, 26 Milano La Banca delle Comunità Locali Costituita nel 1893, quale banca locale, la Cassa Rurale di Treviglio

Dettagli

PIANO DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE RISORSE INFORMATICHE E TECNOLOGICHE 2012-2014

PIANO DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE RISORSE INFORMATICHE E TECNOLOGICHE 2012-2014 SERVIZIO COMUNALI SERVICE PIANO DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE RISORSE INFORMATICHE E TECNOLOGICHE 2012-2014 Approvato con Deliberazione della Giunta Comunale n... del././ 1 SERVIZIO COMUNALI SERVICE INDICE

Dettagli

Piano Operativo di Animazione

Piano Operativo di Animazione ALLEGATO A Direzione Regionale Risorsa Umbria. Federalismo, Risorse Finanziarie Umane e Strumentali Piano Operativo di Animazione POR FESR 2007-2013 - ASSE III Efficienza Energetica e Sviluppo delle Fonti

Dettagli

Circuito turistico integrato

Circuito turistico integrato ospiti di valore Circuito turistico integrato Terre di Siena Ospiti di Valore Codice di comportamento Art. 1 - Valori delle Terre di Siena Lo sviluppo economico delle Terre di Siena dipende dalla capacità

Dettagli

Ministero dell' Istruzione, dell'università e della Ricerca

Ministero dell' Istruzione, dell'università e della Ricerca CONCORSO NAZIONALE tlalla RICERCA DEI TESORI NASCOSTI" Premessa L'Italia, tutti lo sanno, è una terra ricca di storia, di cultura e di arte. E' anche a tutti noto e, in linea di principio, condiviso, che

Dettagli

GREEN GLOBE BANKING AWARD 2008 C È UN PATRIMONIO CHE CI STA PARTICOLARMENTE A CUORE.

GREEN GLOBE BANKING AWARD 2008 C È UN PATRIMONIO CHE CI STA PARTICOLARMENTE A CUORE. GREEN GLOBE BANKING AWARD 2008 C È UN PATRIMONIO CHE CI STA PARTICOLARMENTE A CUORE. 1 Una Banca attenta all ambiente: la Politica Ambientale Nel quadro delle attività di responsabilità sociale e ambientale,

Dettagli

Carta delle imprese per il Turismo Sostenibile nel Parco Lombardo della Valle del Ticino 2010

Carta delle imprese per il Turismo Sostenibile nel Parco Lombardo della Valle del Ticino 2010 Carta delle imprese per il Turismo Sostenibile nel Parco Lombardo della Valle del Ticino 2010 Progetto LA SOSTENIBILITÀ COME PERCORSO DI QUALITÀ PER LE AZIENDE TURISTICHE DEL PARCO DEL TICINO www.networksvilupposostenibile.it

Dettagli

ESTRATTO PER PUNTI RISTORO

ESTRATTO PER PUNTI RISTORO Guida Espositore Sostenibile Estratto per Punti Ristoro Mod. 10-01 Rev. 1 14/07/2015 Pag. 1/10 ANTICA FIERA DI PORTOMAGGIORE Da Venerdì 18 a Lunedì 21 Settembre 2015 ESTRATTO PER PUNTI RISTORO www.delphiinternational.it/

Dettagli

Comunica Roma creativa e sostenibile

Comunica Roma creativa e sostenibile Comunica Roma creativa e sostenibile Al BIT di Milano del 2015 l Amministrazione di Roma ha presentato le proprie attività in favore di un turismo sostenibile. Come membro del network GDITS (Grandi Destinazioni

Dettagli

Patto dei Sindaci Presentazione proposta PAES Elba Portoferraio 26 luglio 2013

Patto dei Sindaci Presentazione proposta PAES Elba Portoferraio 26 luglio 2013 Elba Smart Island, verso un isola a zero emissioni Patto dei Sindaci Presentazione proposta PAES Elba Portoferraio 26 luglio 2013 PAES unico Isola Elba Tempistiche approvazione in Consiglio Comunale entro

Dettagli

Politiche locali per l energia: il Patto dei Sindaci e i Piani di Azione per l Energia Sostenibile Ing. Irene De Piccoli Infoenergia

Politiche locali per l energia: il Patto dei Sindaci e i Piani di Azione per l Energia Sostenibile Ing. Irene De Piccoli Infoenergia GUIDARE LE AMMINISTRAZIONI LOCALI OLTRE GLI OBIETTIVI DELL UE AL 2020 Politiche locali per l energia: il Patto dei Sindaci e i Piani di Azione per l Energia Sostenibile Ing. Irene De Piccoli Infoenergia

Dettagli

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA (Allegato 1) SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA ENTE 1) Ente proponente il progetto: Comune di Palazzolo Acreide 2) Codice di accreditamento: NZ00822 3) Albo e classe

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA PER LA VALORIZZAZIONE STRATEGICA DEI TERRITORI DELL ASTA FLUVIALE DEL PO

PROTOCOLLO D INTESA PER LA VALORIZZAZIONE STRATEGICA DEI TERRITORI DELL ASTA FLUVIALE DEL PO COMUNE DI PIACENZA PROTOCOLLO D INTESA PER LA VALORIZZAZIONE STRATEGICA DEI TERRITORI DELL ASTA FLUVIALE DEL PO TRA COMUNE DI CREMONA COMUNE DI PIACENZA PROVINCIA DI LODI.,.ottobre 2015 Premesso che: L

Dettagli

3 TRAGUARDI DEL PD per una LIGURIA + giovane + verde + trasparente

3 TRAGUARDI DEL PD per una LIGURIA + giovane + verde + trasparente Liguria 3 RGURD DEL PD per una LGUR + giovane + verde + trasparente l Partito Democratico ha sempre dato la massima priorità al lavoro e alla sua dignità come elemento irrinunciabile della propria azione

Dettagli

promozione ospitalità formazione sviluppo + 120 + 2000 + 4000 comuni realtà ristorative imprese posti letto ENTI & MUNICIPALITÀ

promozione ospitalità formazione sviluppo + 120 + 2000 + 4000 comuni realtà ristorative imprese posti letto ENTI & MUNICIPALITÀ V E R S O BENVENUTI DA NOI - RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL PROGETTO - 16 comuni + 120 realtà ristorative + 2000 imprese + 4000 posti letto ENTI & MUNICIPALITÀ RISTORANTI E AGRITURISMI AZIENDE & ARTIGIANI

Dettagli

MICE MeetingIncentiveConventionEvents

MICE MeetingIncentiveConventionEvents MICE MeetingIncentiveConventionEvents 1 La nostra storia, Con i suoi oltre 40 anni di attività Cisalpina Tours è una delle agenzie protagoniste della storia dell industria degli eventi italiani, che ha

Dettagli

GRUPPO BILANCIO SOCIALE CSR UPDATE. 24 novembre 2014. Giuseppe Chiappero

GRUPPO BILANCIO SOCIALE CSR UPDATE. 24 novembre 2014. Giuseppe Chiappero GRUPPO BILANCIO SOCIALE CSR UPDATE 24 novembre 2014 Giuseppe Chiappero PILLOLE DI ATTUALITA OBAMA - 12 NOVEMBRE 2014 STORICO ACCORDO CINA USA RILANCIO DELLE POLITICHE PER LO SVILUPPO SOSTENIBILE PAPA FRANCESCO

Dettagli

L integrazione degli strumenti per la sostenibilità. Monica Bertuccioli U.O.A. Sviluppo Sostenibile Provincia di Rimini

L integrazione degli strumenti per la sostenibilità. Monica Bertuccioli U.O.A. Sviluppo Sostenibile Provincia di Rimini L integrazione degli strumenti per la sostenibilità Monica Bertuccioli U.O.A. Sviluppo Sostenibile Provincia di Rimini Sviluppo Sostenibile sviluppo che offre servizi ambientali, sociali ed economici di

Dettagli

Linee guida per la realizzazione di eventi a basso impatto ambientale

Linee guida per la realizzazione di eventi a basso impatto ambientale Linee guida per la realizzazione di eventi a basso impatto ambientale 1 Premessa Il presente documento, redatto nell ambito dell esecuzione del servizio di accompagnamento all attuazione della politica

Dettagli

LA SOSTENIBILITA AMBIENTALE DEL GRUPPO INTESA SANPAOLO

LA SOSTENIBILITA AMBIENTALE DEL GRUPPO INTESA SANPAOLO LA SOSTENIBILITA AMBIENTALE DEL GRUPPO INTESA SANPAOLO Ing. Roberto Gerbo Energy Manager - CSR Italia Italia 5900 5900 filiali filiali 80000 80000 addetti addetti 11,3 11,3 mil milclienti Estero Estero

Dettagli

LE COMPETENZE DEL TERAPISTA OCCUPAZIONALE

LE COMPETENZE DEL TERAPISTA OCCUPAZIONALE LE COMPETENZE DEL TERAPISTA OCCUPAZIONALE COMPETENZE GENERALI Competenze strumentali: Capacità di analisi e sintesi Programmazione e gestione del proprio tempo Conoscenze generali di base nel campo di

Dettagli

UNIONE EUROPEA Fondo europeo di sviluppo regionale

UNIONE EUROPEA Fondo europeo di sviluppo regionale UNIONE EUROPEA Fondo europeo di sviluppo regionale BENVENUTO! In questo viaggio attraverso la Lombardia che si prepara ad Expo, potrai scoprire molte cose che forse ancora non sai della tua regione e della

Dettagli

Catalogo attività formative Piano ARES: Ambiente, Rifiuti, Energia per la Sostenibilità produttiva Fondimpresa Avviso 1/2013 Ambito B Ambiente

Catalogo attività formative Piano ARES: Ambiente, Rifiuti, Energia per la Sostenibilità produttiva Fondimpresa Avviso 1/2013 Ambito B Ambiente Catalogo attività formative Piano ARES: Ambiente, Rifiuti, Energia per la Sostenibilità produttiva Fondimpresa Avviso 1/2013 Ambito B Ambiente AREA TEMATICA: Gestione e certificazione ambientale di sistema

Dettagli

2 LE STRATEGIE PER LA RIDUZIONE DEI RIFIUTI A LIVELLO PROVINCIALE

2 LE STRATEGIE PER LA RIDUZIONE DEI RIFIUTI A LIVELLO PROVINCIALE torna all Indice Capitolo 2 2 LE STRATEGIE PER LA RIDUZIONE DEI RIFIUTI A LIVELLO PROVINCIALE Ai sensi della normativa europea e nazionale la priorità da perseguire nella gestione dei rifiuti è la prevenzione,

Dettagli

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2013. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di:

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2013. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di: Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2013 Sede di Torino RUGGIERI Nicoletta Maria Mobility Manager Elaborazione e Cura di: CAGGIANIELLO Giorgio SAPIO Michele VAUDAGNA Marco Amministrazione

Dettagli

GREEN ECONOMY SILVIA ZAMBONI LABORATORIO URBANO SEMINARIO BOLOGNA, 13 DICEMBRE 2010 SPUNTI PER LA RIFLESSIONE DI

GREEN ECONOMY SILVIA ZAMBONI LABORATORIO URBANO SEMINARIO BOLOGNA, 13 DICEMBRE 2010 SPUNTI PER LA RIFLESSIONE DI GREEN ECONOMY LABORATORIO URBANO SEMINARIO BOLOGNA, 13 DICEMBRE 2010 SPUNTI PER LA RIFLESSIONE DI SILVIA ZAMBONI Green economy, perché? Ragioni ambientali (cambiamenti climatici/decarbonizzare l economia)

Dettagli

Amsa verso Expo 2015: innovazione e sostenibilità

Amsa verso Expo 2015: innovazione e sostenibilità ExpoPack e il design sostenibile per Expo 2015 Triennale di Milano 13 luglio 2010 Amsa verso Expo 2015: innovazione e sostenibilità Salvatore Cappello Direttore Generale Amsa S.p.A. 1 Amsa e la sostenibilità

Dettagli

I Progetti di Responsabilità Sociale d Impresa della Provincia di Modena

I Progetti di Responsabilità Sociale d Impresa della Provincia di Modena Milano, 24 settembre 2008 I Progetti di Responsabilità Sociale d Impresa della Provincia di Modena Anna Bernardi, U.O. Industria, Artigianato e Servizi Elisa Rossi, U.O. Sviluppo Sostenibile e Agenda 21

Dettagli

Il marchio di sostenibilità ambientale

Il marchio di sostenibilità ambientale Giunta Regionale Direzione Programmazione, innovazione e competitività dell'umbria Ambito di coordinamento: Imprese e lavoro Servizio Politiche per il credito e Internazionalizzazione delle imprese Il

Dettagli

PRINCIPALI OTTIMIZZAZIONI RILEVATE DA LOW IMPACT:

PRINCIPALI OTTIMIZZAZIONI RILEVATE DA LOW IMPACT: La carta utilizzata per stampare elenchi proviene tra il 30% ed il 40% di fibre riciclate e la restante parte è carta ecologica certificata FSC; La materia prima è acquistata presso Cartiere che adottano

Dettagli

Rapporto di sostenibilità Conai 2013 12,5 12,2 11,4 10,9

Rapporto di sostenibilità Conai 2013 12,5 12,2 11,4 10,9 14 Rapporto di sostenibilità Conai 2013 La prevenzione Nella lista di priorità per la gestione dei rifiuti definita dall Unione europea al primo posto c è la prevenzione. Per il rifiuto di imballaggio

Dettagli

Opportunità ed innovazione per le imprese

Opportunità ed innovazione per le imprese La carbon neutrality Opportunità ed innovazione per le imprese This project is co-- financed by the European Regional Development Fund and made possible by the INTERREG IVC programme Contenuti I. Che cos

Dettagli

Da oggetto della comunicazione di massa a protagonisti della produzione di contenuti La nuova certificazione ECDL Multimedia

Da oggetto della comunicazione di massa a protagonisti della produzione di contenuti La nuova certificazione ECDL Multimedia Da oggetto della comunicazione di massa a protagonisti della produzione di contenuti La nuova certificazione ECDL Multimedia Pier Paolo Maggi, Gianmario Re Sarto AICA pierpaolomaggi@aicanet.it - g.resarto@aicanet.it

Dettagli

Le esperienze sulla EN 16001 e ISO 50001

Le esperienze sulla EN 16001 e ISO 50001 Le esperienze sulla EN 16001 e ISO 50001 Milano, 4 Ottobre 2011 Gian Luca Conti Regional Compliance & Risk Manager BSI Group Italia Chi è BSI? Fondata nel 1901 Leader nella fornitura di servizi alle imprese

Dettagli

Polo formativo per l IFTS Economia del Mare FORMARE. Azione di sistema numero 2. Piano di promozione comunicazione e sensibilizzazione.

Polo formativo per l IFTS Economia del Mare FORMARE. Azione di sistema numero 2. Piano di promozione comunicazione e sensibilizzazione. Polo formativo per l IFTS Economia del Mare FORMARE Azione di sistema numero 2 Piano di promozione comunicazione e sensibilizzazione dell utenza 1 INDICE 1. Premessa...3 2. Obiettivi comunicativi...4 3.

Dettagli

3 DECALOGO DELLA QUALITÀ

3 DECALOGO DELLA QUALITÀ GENERALITÀ 1 / 10 Sommario Generalità 1 Politica della Qualità 3 DECALOGO DELLA QUALITÀ 4 Politica Ambientale PREVENZIONE 7 FORMAZIONE CULTURA ED ATTEGGIAMENTO 8 COMUNICAZIONE 8 COLLABORAZIONE CON FORNITORI

Dettagli

R e s p o n s a b i l i t à S o c i a l e

R e s p o n s a b i l i t à S o c i a l e R e s p o n s a b i l i t à S o c i a l e Carimali e la Responsabilità Sociale Non solo soddisfare pienamente gli obblighi giuridici applicabili ma anche andare al di là, investendo sempre di più nel capitale

Dettagli

3x3 buone ragioni per Emas. Incrementa le performance ambientali con il migliore standard di gestione ambientale

3x3 buone ragioni per Emas. Incrementa le performance ambientali con il migliore standard di gestione ambientale 3x3 buone ragioni per Emas Incrementa le performance ambientali con il migliore standard di gestione ambientale 1 2 3 4 5 6 7 8 9 INDICE INTRODUZIONE 3X3 BUONE RAGIONI PER EMAS INTRODUZIONE pag. 1 EMAS

Dettagli

SISTEMI NORMATIVI E ISTITUZIONALI NAZIONALI E DELL UNIONE EUROPEA NEL SETTORE TURISTICO E DEI BENI CULTURALI

SISTEMI NORMATIVI E ISTITUZIONALI NAZIONALI E DELL UNIONE EUROPEA NEL SETTORE TURISTICO E DEI BENI CULTURALI L Agenda 21 per il turismo europeo Nella comunicazione del novembre 2003, Orientamenti di base per la sostenibilità del turismo europeo 20, la Commissione europea preannunciava «una serie di provvedimenti

Dettagli

Parco dei Talenti Creativi e Innovativi

Parco dei Talenti Creativi e Innovativi Parco dei Talenti Creativi e Innovativi Bando 2011 CHE COS'È IL PARCO DEI TALENTI CREATIVI Fondazione Milano con la sua area Milano Progetti promuove il Parco dei Talenti Creativi e Innovativi: un insieme

Dettagli

SMART CITY. Verso la città del futuro

SMART CITY. Verso la città del futuro SMART CITY Verso la città del futuro Rendere smart le città significa sottoporle a un insieme coordinato di interventi che mirano a renderle più sostenibili dal punto di vista energetico-ambientale, per

Dettagli

www.securitysystemsitalia.it

www.securitysystemsitalia.it L AZIENDA Security Systems Italia l Italia integra tecnologie elettroniche per la sicurezza al fine di creare soluzioni efficaci per la protezione dei beni e delle persone. La missione è quella di offrire

Dettagli

Green meeting e CSR: un futuro verde o al verde. NAPOLI - NH Ambassador, lunedì 27 aprile 2009 IL RUOLO DEL PCO

Green meeting e CSR: un futuro verde o al verde. NAPOLI - NH Ambassador, lunedì 27 aprile 2009 IL RUOLO DEL PCO NAPOLI - NH Ambassador, lunedì 27 aprile 2009 IL RUOLO DEL PCO GREEN MEETING, PERCHE? Gli eventi aggregativi, in quanto tali, comportano indubbi benefici per l economia locale ma producono anche un considerevole

Dettagli

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2015

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2015 Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2015 RUGGIERI Nicoletta Maria Mobility Manager Elaborazione e Cura di: CAGGIANIELLO Giorgio Gestione retribuzioni e rapporto di lavoro VENTURA Lorella

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA. tra

PROTOCOLLO D INTESA. tra PROTOCOLLO D INTESA Puglia Promozione con sede legale in Piazza Moro 33/A 70121 Bari, C.F. 93402500727 e Consorzio Teatro Pubblico Pugliese (di seguito denominato TPP) con sede legale in via Imbriani,

Dettagli

LINEE GUIDA GPP - PERCORSI DEGLI ENTI LOCALI PER SVILUPPARE GLI ACQUISTI VERDI

LINEE GUIDA GPP - PERCORSI DEGLI ENTI LOCALI PER SVILUPPARE GLI ACQUISTI VERDI LINEE GUIDA GPP - PERCORSI DEGLI ENTI LOCALI PER SVILUPPARE GLI ACQUISTI VERDI Piano di azione per la sostenibilità ambientale dei consumi pubblici in Emilia-Romagna ai sensi della legge regionale 29 dicembre

Dettagli

Sostenibilità e profitto, in una parola: Garby.

Sostenibilità e profitto, in una parola: Garby. Il riciclo che vale Sostenibilità e profitto, in una parola: Garby. chi è GARBY L obiettivo: evolvere la raccolta testata e certificata di qualità. Garby organizza, attraverso tecnologie innovative e automatiche,

Dettagli