CURRICULUM AZIENDALE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CURRICULUM AZIENDALE"

Transcript

1 CURRICULUM AZIENDALE

2 CHI SIAMO La IARES è una società di consulenza alle imprese che è in grado di soddisfare un ampio spettro di esigenze in materia di ambiente, alimentazione e sicurezza nei luoghi di lavoro. La Società si propone alle imprese pubbliche e private per attività di analisi, consulenze e progettazione e dispone al riguardo di idonee risorse umane e strumentali. CRONOSTORIA: La Iares srl è una società di servizi costituita nel 2002 con sede a Terralba (OR), iscritta presso la C.C.I.A.A. al n e al N.R.E.A La Iares srl forma parte dell anno 2005 del Consorzio Ge.S.A.R. Il Consorzio si occupa di promuovere, sviluppare e garantire servizi di qualità attienti la tutela, salvaguardia e risanamento dell ambiente, in particolare attraverso la progettazione ed erogazione di servizi di gestione integrale dei rifiuti solidi urbani e assimilabili. La Iares srl supporta il Consorzio per tutte le fasi legate alla progettazione, all organizzazione tecnica dei servizi, alla gestione del personale, alle pratiche autorizzative, alla partecipazione alle gare d appalto e all implementazione di campagne di informazione e sensibilizzazione in materia di raccolta differenziata. Attualmente la Iares srl ha avviato un processo di riorganizzazione interna al fine di inserire nuove competenze e figure professionali all interno dell impresa, in modo tale da poter aumentare il ventaglio di offerte e servizi. Rifiuti PROGETTAZIONE La Iares srl vanta un esperienza decennale nell elaborazione e progettazione di relazioni tecniche per i servizi di igiene urbana, organizzazione e gestione di Econcentri Comunali, realizzazione di bonifiche dei siti inquinati e elaborazione di campagne di sensibilizzazione ed informazione specifiche ed inerenti ai servizi di raccolta differenziata. SPECIFICA DEI LAVORI REALIZZATI: Servizi di Igiene Urbana, Gestione Ecocentri Comunali e bonifiche ambientali: Comune Anno Importo a base d asta (complessivo al netto IVA) Pabillonis ,00 Thiesi ,36 Bessude ,00 Quartucciu ,95 Narbolia ,50 Unione dei Comuni Marmilla ,00

3 Carloforte ,00 Unione dei Comuni Torralba ,00 Trinità d Agultu e Vignola ,00 Ass. Comuni Banari e Siligo ,99 Uras ,65 Budoni ,70 Unione dei Comuni Terralbese ,42 Unione di Comuni Guilcer ,00 Nora e Bithia ,00 Unione dei Comuni Fenici ,74 Unione dei Comuni Anglona ,00 Unione dei Comuni Barigadu ,62 Consulenze La Iares offre consulenze e assistenza professionali a enti pubblici e privati in diversi ambiti lavorativi: AMBIENTE: La società IARES srl offre consulenza ad Enti Pubblici per analizzare i problemi ambientali più rilevanti del territorio che vanno dalla pianificazione alla gestione dei processi di risanamento ambientale, dalla realizzazione di progetti di prevenzione dell'inquinamento urbano, alle proposte di educazione ambientale scolastica e non, fino all'applicazione di nuovi strumenti e nuove strategie che perseguono la sostenibilità locale quali i processi volontari che riguardano l'agenda 21 Locale, l'emas (Sistema comunitario di ecogestione e audit), il GPP( sostenibilità ambientale dei consumi della pubblica amministrazione). Tali politiche per l'ambiente hanno spesso vantaggi indiretti sul territorio non immediatamente visibili, ma che, sul lungo periodo, producono una migliore qualità della vita nell'ottica della sostenibilità locale. La IARES srl in ambito privato offre consulenza alle Aziende in materia di adempimenti ambientali, in materia di sicurezza alimentare e sicurezza nei luoghi di lavoro. La consulenza alle imprese può riguardare inoltre l'applicazione di un sistema di gestione che va oltre la cogenza di legge e che consente all'azienda di ottenere, nel medio termine, la razionalizzazione dei costi, una maggiore competitività sul mercato, una migliore immagine a livello locale ma soprattutto garantisce all'azienda stessa di guardare al futuro nell'ottica della sostenibilità ambientale. Tra le attività complementari della società va crescendo l interesse per tematiche di rilevante attualità quali risparmio energetico, la diffusione delle fonti energetiche alternative e la bioedilizia. COSA VI OFFRE LA IARES SRL? Consulenza specializzata nei seguenti settori: INQUINAMENTO ATMOSFERICO (D. Lgs. 152/2006 e successive modificazioni ed integrazioni):

4 Check up di base per verifica punti di emissione; Check up adempimenti tecnico-amministrativi; Consulenza per autorizzazione emissioni in atmosfera per nuovi impianti; Aggiornamento per modiche sostanziali precedente di autorizzazione emissioni in atmosfera; Assistenza per comunicazioni inerente le emissioni agli organi competenti. INQUINAMENTO IDRICO (D. Lgs. 152/2006 e successive modificazioni ed integrazioni): Check up di base per verifica scarichi idrici; Check up adempimenti tecnico-amministrativi; Consulenza per autorizzazione scarico acque di lavorazione nella rete fognaria o corpi superficiali o sul terreno presso i rispettivi organi competenti; Consulenza per i autorizzazione scarico acque meteoriche presso gli organi competenti. INQUINAMENTO ACUSTICO (Legge 447/95 e successive modificazioni ed integrazioni): Misure fonometriche in ambienti abitativi ed esterni; Misure di rumorosità di macchine (Direttiva 89/392/CEE); Studi per la bonifica di impianti rumorosi; Valutazione di impatto acustico; Valutazione requisiti passivi degli edifici, con relative misure fonometriche, secondo norme UNI. GESTIONE DEI RIFIUTI (D. Lgs. 152/2006 e successive modificazioni ed integrazioni): Consulenza per iscrizione Albo Gestori Ambientali; Consulenza per adempimenti MUD e SISTRI; Assistenza compilazione formulari di accompagnamento prima di ogni ritiro. (vedi deposito temporaneo rifiuti); Consulenza per la tenuta dei registri di carico/scarico.; Sopralluogo di ns. funzionari per l'ottimizzazione di ogni procedura di smaltimento; Consulenza telefonica per ogni eventuale chiarimento inerente la "gestione dei rifiuti". RILEVAZIONI AMBIENTALI: Campionamento ed analisi emissioni in atmosfera; Campionamento ed analisi acque di scarico; Campionamento, analisi e classificazione rifiuti;

5 Campionamenti inquinanti aereo dispersi in ambienti di lavoro (postazione fissa e personale); Analisi di Polveri; Analisi di Sostanze Organiche Volatili; Progetti di bonifica acustica. ALIMENTAZIONE: Secondo la normativa vigente ogni impresa che appartiene al settore alimentare ha la responsabilità per la sicurezza degli alimenti che produce, trasporta o vende. Il sistema HACCP è confermato come metodo e strumento obbligatorio di analisi e controllo delle condizioni di igiene e sicurezza delle produzioni alimentari, sottolineando così l'importanza di procedere all'analisi dei pericoli del processo produttivo e all'individuazione dei punti critici da tenere sotto controllo. SICUREZZA E IGIENE ALIMENTARE Che cos'è il sistema HACCP? HACCP (Hazard Analysis Critical Control Points) significa analisi del rischio e dei punti critici di controllo e rappresenta una metodologia operativa mirata all' individuazione delle fasi critiche per la sicurezza e la salubrità dei prodotti alimentari e alla realizzazione di interventi tesi a garantirne la sicurezza igienica. Il titolare dell'impresa dovrà, attraverso l'utilizzo di specifiche procedure di controllo, verificare che ogni fase della propria filiera alimentare sia esente dalla possibile contaminazione dei cibi e quindi - preliminarmente - individuare ogni fase che si possa rivelare critica per la sicurezza degli alimenti, attraverso l'analisi di specifici pericoli e lo studio di appropriate misure di controllo. Tutte le informazioni inerenti la realizzazione di queste fasi devono essere tenute a disposizione dell'autorità competente. Per facilitare l'applicazione della metodologia, la norma prevede che tutte le operazioni compiute vengono ufficializzate in un Manuale di corretta prassi igienica, che ricostruisca e segua tutti i passaggi della catena produttiva, distributiva e conservativa del prodotto. Le norme sull' HACCP sottolineano anche l'importanza di un'appropriata formazione del personale per la corretta applicazione delle procedure. I responsabili dell'industria alimentare devono assicurare abbiano ricevuto una formazione, in materia di igiene alimentare. In caso di nuove assunzioni o per addetti a mansioni nuove bisognerà prevedere piani di formazione e di aggiornamento periodico La formazione deve essere documentata e aggiornata obbligatoriamente ogni 5 anni. COSA VI OFFRE LA IARES SRL? Analisi personalizzata della Vostra realtà aziendale; Progettazione e redazione del Manuale di corretta prassi igienica; Consulenza nell'applicazione del Manuale e delle procedure per un corretto autocontrollo; Controllo del sistema HACCP e verifica della conformità alla normativa vigente;

6 Campionamento ed analisi campioni alimentari; Formazione ed informazione dei lavoratori; Redazione procedure operative; Applicazione del sistema di tracciabilità alimentare. IGIENE E SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO: La costante ricerca della riduzione dei rischi in attività lavorativa è un obiettivo nobile e, come tale, degno di essere perseguito. In tal senso l'atteggiamento degli imprenditori e delle loro organizzazioni è sempre più attento nel tutelare il lavoratore e le loro responsabilità (sociali e penali). Obiettivo non secondario di questa ricerca è la reale riduzione dei costi di gestione ottenibile in conseguenza ad una corretta politica di salute e sicurezza sul lavoro. Obiettivo realizzabile attraverso gli strumenti della gestione e dell'auditing. La IARES srl fornisce il supporto tecnico per la verifica di rispondenza dei luoghi di lavoro e delle attività svolte alle norme di sicurezza e igiene mediante: > Verifica della conformità normativa vigente attraverso la raccolta e l'esame della documentazione aziendale disponibile alla quale può seguire la consulenza per l'ottenimento delle certificazioni mancanti (CPI, certificazioni di conformità, collaudi e prove degli impianti, marcature, etc). > L'esame dello stato di attrezzature e luoghi di lavoro. > L'individuazione di eventuali non conformità documentali e sostanziali nel processo lavorativo. COSA VI OFFRE LA IARES SRL? Valutazione dei rischi Redazione documenti di valutazione dei rischi; Piani di emergenza; Procedure di lavoro in sicurezza; Formazione ed informazione dei lavoratori; Sicurezza in cantiere (P.S.C.- P.O.S. - PiMUS); Redazione piani di sicurezza e coordinamento; Consulenza su allestimento cantieri; Rilevazioni strumentali agenti chimici; Verifiche strumentali efficienza impianti di aspirazione; Rilevazioni strumentali agenti fisici (rumore, vibrazioni, luce); Verifica ambienti, apparecchiature, impianti;

7 Verifica del rispetto dei requisiti normativi degli ambienti di lavoro; Verifica della conformità di macchine alle vigenti disposizioni di legge; QUALITÀ: L'adattamento agli standard internazionali rappresenta una priorità per tutte le aziende che mirano ad ottenere un'espansione nel mercato e un miglioramento dell'attività produttiva. Proprio per questo motivo la IARES srl si è specializzato negli anni in servizi di consulenza qualità per monitorare alcuni aspetti fondamentali delle certificazioni di qualità ISO. La certificazione di qualità iso in particolare è un sistema di certificazione di qualità riconosciuto a livello mondiale e indispensabile per assicurare al cliente uno standard elevato dei servizi offerti dall'azienda. Nelle norme stesse si trova un messaggio molto importante: l'efficacia e l'efficienza del sistema per la qualità possono influire sui risultati economici-finanziari dell'organizzazione: internamente, come difettosità di un processo, di un prodotto o come perdite di materiale e tempo, esternamente, come difetti dei prodotti, costi per garanzie e penali, costi dovuti a perdita di clienti e di mercati. Ogni azienda deve capire che le conviene, prima di tutto per propri vantaggi diretti, scegliere la Qualità. Lavorare in qualità significa applicare dei principi di qualità a tutto il proprio operato e quindi ad ogni aspetto dell'attività gestionale-produttiva, con l'obiettivo principale di lavorare sempre meglio, con sempre minori sprechi, verso un'ottimizzazione continua. Questi principi costituiscono la base per le norme sui sistemi di gestione per la qualità: I. Orientamento al Cliente; II. Leadership; III. Coinvolgimento del personale (diretta conseguenza del II principio); IV. Approccio per processi; V. Approccio sistemico alla gestione; VI. Miglioramento continuo; VII. Decisioni basate su dati di fatto; VIII. Rapporti di reciproco beneficio con i fornitori. COSA VI OFFRE LA IARES SRL? Consulenza specializzata sulle seguenti tipologie di certificazioni: ISO 9001 Il progetto di certificazione secondo le norme ISO 9000 è anzitutto un progetto di organizzazione e di formazione che deve permeare la struttura in tutte le sue parti, con l'obiettivo di definire il reengineering dei processi mirato al miglioramento continuo e all'ottimizzazione dell'efficienza. Per questo motivo l'attività dei consulenti presso la Vs. società prevederà il costante coinvolgimento e la collaborazione del personale, in modo da garantirvi il raggiungimento degli obbiettivi stabiliti ed assicurarvi la capacità di gestire nel tempo il Sistema qualità costruito. ISO 22000

8 E' uno standard internazionale che definisce i requisiti di un sistema di gestione per la sicurezza e l'igiene alimentare rivolto a tutte le organizzazioni della catena alimentare, dal produttore al consumatore. Lo standard combina elementi generalmente riconosciuti come fondamentali per garantire la sicurezza e l'igiene all'interno della catena alimentare, tra cui: comunicazione interattiva, gestione dei sistemi, controllo dei rischi per la sicurezza e l'igiene alimentare tramite programmi di prerequisiti e piani HACCP. Miglioramento e aggiornamento continui del sistema di gestione per la sicurezza e l'igiene ambientale. OHSAS L'implementazione di un sistema di gestione della sicurezza aziendale secondo la norma armonizzata OHSAS consente all'azienda il raggiungimento di obiettivi tali da migliorare le condizioni di sicurezza nei propri luoghi di lavoro, per ottimizzare i processi aziendali ed ottenere vantaggi in termini di razionalizzazione, riduzione dei costi, attivando un processo organizzativo e procedurale che consenta una più incisiva azione di controllo e prevenzione. Ecco perché diventa fondamentale per ogni azienda investire nell'adozione di un Sistema Qualità il quale consente di conseguire benefici tali traguardi, accedendo nel contempo ad interessanti misure premianti e di incentivazione. ISO E' una norma internazionale ad adesione volontaria, applicabile a qualsiasi tipologia di Organizzazione pubblica o privata, che specifica i requisiti di un sistema di gestione ambientale. La Certificazione Ambientale consente alle Aziende di inserirsi e integrarsi nel territorio migliorando i rapporti con Autorità Pubbliche e di Controllo con gli Enti e le Comunità Locali. La Certificazione Ambientale fornisce agli Imprenditori la garanzia e la tranquillità che le problematiche di carattere ambientale legate all'attività dell'azienda siano sufficientemente sotto controllo, inoltre specifica i requisiti di un SGA che consente ad una azienda /ente di formulare una politica e stabilire degli obiettivi e traguardi relativi all'ambiente, tenendo conto del rispetto delle prescrizioni legislative vigenti e delle informazioni riguardanti gli impatti ambientali significativi. FORMAZIONE La Iares srl si propone come ente formatore per l adeguamento delle imprese alle normative in materia di sicurezza alimentaria e sicurezza sul lavoro. I corsi che attualmente si realizzano sono: FORMAZIONE - CORSI AREA SICUREZZA LAVORO - Corso per responsabile servizio di prevenzione e protezione aziendale (ai sensi del D.Lgs. 81/08, Ex D.Lgs. 626/94, Dm 16/01/97 e D.Lgs. 195/03) - Corso addetti alla prevenzione, lotta antincendio e gestione emergenze - rischio basso (ai sensi del DM 10/03/98 e D.Lgs. 81/08) - Corso di formazione rappresentante dei lavoratori per la sicurezza (ai sensi del D.Lgs. 81/08, Ex D.Lgs. 626/94 e s.m.i.) - Corso addetti all'emergenza sanitaria (ai sensi del D.Lgs. 388/03 e D.Lgs. 81/08) CORSI AREA SICUREZZA ALIMENTARE:

9 - Corso HACCP - Autocontrollo Alimentare (ai sensi della Delibera della G. R. 10/02/05, n.4/14, del D.Lgs. 193/07 e del Reg. (CE) EDUCAZIONE AMBIENTALE E SENSIBILIZZAZIONE La IARES grazie alle competenze del suo team di lavoro, porta avanti campagne di sensibilizzazione per le scuole, per le amministrazioni pubbliche e per tutti i cittadini in generale. Inoltre offriamo servizi di sensibilizzaizone e markenting personalizzati in funzione alle esigenze dei nostri clienti e l'organizzazione di giornate a tema. Lavori svolti o in corso: PROGETTI DI EDUCAZIONE AMBIENTALE PER LE SCUOLE La IARES ha promosso durante l'anno scolastico un progetto di educazione ambientale per i bambini e ragazzi delle scuole d'infanzia, primarie e secondarie con l'obiettivo di sensibilizzare i giovani davanti alla problematica dei rifiuti, al degrado del nostro intorno e sulle inevitabile conseguenze sulla nostra salute di un comportamento non sostenibile. Il Progetto "Rifiuti : Piccoli gesti per un mondo senza rifiuti" si compone di 4 attività teoriche e pratiche sulla problematica della gestione dei rifiuti, il riciclo e il riutilizzo degli stessi, il compostaggio domestico e l alimentazione sana e sostenibile. Tutto il materiale didattico è stato prodotto originalmente dalla Iares srl. CAMPAGNE DI SENSIBILIZZAZIONE PER GLI ENTI PUBBLICI La IARES promuove progetti specifici di sensibilizzazione per gli enti pubblici e si propone per la consulenza e l'assessoramento per l'organizzazione di giornate a tema (giornate ecologiche proposte delle amministrazioni), campagne di sensibilizzazione specifiche (abbandono dei rifiuti in campagna, comportamento sostenibile e civico, etc.). Tutto il materiale grafico è realizzato dal team della Iares ed è originale e specifico per ogni lavoro richiesto e risponde alle richieste ed esigenze del cliente. Alcuni dei lavori realizzati per le amministrazioni pubbliche comprendono: - Calendario di raccolta differenziata R.S.U.; - Opuscoli informativi per campagne di sensibilizzazione specifiche; - Materiale didattico per i docenti; - Opuscoli per corsi di formazione; Collaborazioni no-profit Inoltre la Iares srl partecipa attivamente ad attività di cooperazione internazionale con associazione senza scopo di lucro in ambiti di intervento legati alla diffusione di tecniche di potabilizzazione delle acque, alla gestione dei rifiuti solidi urbani e alla sicurezza delle produzioni alimentari e agroalimentari. La Iares forma anche parte della rete delle imprese del MDF (Movimento per la Decrescita Felice).

10 AMBIENTE Lavori Realizzati Inquinamento Atmosferico: Consulenza per le pratiche di autorizzazione alle emissioni in atmosfera a circa 100 aziende artigiane prevalentemente operanti nella Provincia di Oristano. Oggetto specifico della consulenza: - Pratiche SUAP inizio attività; - Campionamenti e controlli delle emissioni convogliate; - Pratiche per l ottenimento delle autorizzazioni in via generale allo scarico in atmosfera; - Autocontrollo annuale aria. Inquinamento Idrico: Consulenza per le pratiche di autorizzazione agli scarichi fognari a circa 40 aziende artigiane prevalentemente operanti nella Provincia di Oristano. Oggetto specifico della consulenza: - Pratiche SUAP inizio attività; - Campionamenti e controlli delle acque; - Pratiche per l ottenimento delle autorizzazioni in via generale allo scarico. Inquinamento Acustico: Consulenza per le pratiche di autorizzazione e valutazione dell impatto acustico a circa 10 aziende artigiane prevalentemente operanti nella Provincia di Oristano e zonizzazione acustica in alcuni Comuni della Sardegna. Oggetto specifico della consulenza: - Pratiche SUAP inizio attività; - Controlli sull impatto acustico; - Zonizzazione. Gestione Rifiuti: - Consulenza per redazione MUD per azienda artigiane operanti prevalentemente nella Provincia di Orsitano; - Caratterizzazione e analisi di rifiuti urbani e speciali; - Pratiche di iscrizione Albo Gestori Ambientali; - Progettazione tecnica servizi di Igiene Urbana. ALIMENTAZIONE Sicurezza a Igiene Alimentare: Consulenza per le pratiche di autorizzazione e preparazione dei manuali HACCP a circa 15 aziende artigiane prevalentemente operanti nella Provincia di Oristano. Inoltre, la Iares per conto della società CONAL di Milano ha effettuato per una decina d anni controlli di qualità in mense industriali e ospedaliere. Oggetto specifico della consulenza:

11 - Pratiche SUAP inizio attività; - Manuale HACCP; - Controllo di qualità. SICUREZZA E IGIENE NEI LUOGHI DI LAVORO: Consulenza per le pratiche regolarizzazione alla normativa sulla sicurezza e igiene sul lavoro a circa 200 aziende artigiane prevalentemente operanti nella Provincia di Oristano. Oggetto specifico della consulenza: - Pratiche SUAP inizio attività; - Certificazioni Fonometriche; - Redazione Documenti di Valutazione dei Rischi; - Opuscoli di informazione e formazione dei lavoratori; - Piano Operativo di Sicurezza. FORMAZIONE CORSO REALIZZATO ANNO CORSI RSPP (Responsabile Servizio Protezione e Prevenzione) 2003 CORSI ANTINCENDIO CORSI PRIMO SOCCORSO 2004 CORSI RSPP (Responsabile Servizio Protezione e Prevenzione) CORSI ANTINCENDIO CORSI PRIMO SOCCORSO 2005 CORSI RSPP (Responsabile Servizio Protezione e Prevenzione) CORSI PRIMO SOCCORSO 2006 CORSI RSPP (Responsabile Servizio Protezione e Prevenzione) CORSI ANTINCENDIO CORSI PRIMO SOCCORSO 2008 CORSI RSPP (Responsabile Servizio Protezione e Prevenzione) CORSI AG.PS (Aggiornamento Primo Soccorso) CORSI ANTINCENDIO CORSI ECOCENTRO 2009 CORSI PRONTO SOCCORSO CORSI RLS (Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza) CORSI RSPP (Responsabile Servizio Protezione e Prevenzione) CORSI AG.PS (Aggiornamento Primo Soccorso) 2010 CORSI AG.PS (Aggiornamento Primo Soccorso) CORSI ANTINCENDIO 2011 CORSI PRONTO SOCCORSO CORSI RSPP (Responsabile Servizio Protezione e Prevenzione) CORSO HACCP (Autocontrollo Alimentare) 2012 EDUCAZIONE AMBIENTALE E SENSIBILIZZAZIONE Progetti Educazione Ambientale nell scuole:

12 Organizzazione Giornata Ecologica Anno scolastico 2011/2012 Novembre Istituto Comprensivo di Marrubiu. Scuola primaria e secondaria. Totale alunni coinvolti 200. Progetto Rifiuti : Piccoli gesti per un mondo senza rifiuti Anno scolastico 2011/2012. Istituto Comprensivo di Santu Lussurgiu, sede di Bonarcado, Seneghe e Santulussurgiu. Scuola d infanzia, primaria e secondaria. Totale alunni coinvolti 150. Progetto attualmente in corso. Campagne di Sensibilizzazione: Pieghevole informativo per la raccolta degli RSU Comune di Terralba. Anno Realizzazione opuscoli informativi sulla raccolta differenziata degli R.S.U. per i Comuni di Uras e S.N. Arcidano. Anno Realizzazione opuscoli informativi per l Associazione dei Comuni di Torralba (Comuni di Borutta, Bonnanaro, Cheremule, Cossoine, Giave e Torralba) sulla raccolata differenziata degli R.S.U. Febbraio 2012.

13 Contatto Sede Operativa: Via Marceddì, Terralba (OR) Tel.: Fax.:

http://www.tassisto.it/

http://www.tassisto.it/ F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome TASSISTO FRANCESCO Indirizzo VIA MARTIRI DELLA LIBERAZIONE, 80/2A 16043 CHIAVARI Telefono 0185325331 Cellulare

Dettagli

PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ

PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ LE SOLUZIONI AMBIENTALI INTEGRATE DI UN GRUPPO LEADER SOLYECO GROUP ha reso concreto un obiettivo prezioso: conciliare Sviluppo e Ambiente. Questa è la mission

Dettagli

GRUPPO. Sicurezza per scelta

GRUPPO. Sicurezza per scelta Ge.Ma. Sicurezza per scelta Ge. Ma. la Qualità e la Sicurezza sono valori che costruiamo insieme a te GE.MA. company profile UN OCCHIO APERTO SUL FUTURO UNA REALTÀ DINAMICA, UN MODELLO EVOLUTO DI CONSULENZA

Dettagli

VERBALE DI VERIFICA DEL P.O.S. E RELATIVE DOCUMENTAZIONI

VERBALE DI VERIFICA DEL P.O.S. E RELATIVE DOCUMENTAZIONI Contratto d Appalto : Impresa Affidataria : Importo Lavori : di cui Oneri per la Sicurezza : VERBALE DI VERIFICA DEL P.O.S. E RELATIVE DOCUMENTAZIONI Responsabile dei Lavori : Coordinatore Sicurezza in

Dettagli

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Enti locali per Kyoto Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Rodolfo Pasinetti Ambiente Italia srl Milano, 15 dicembre 2006 Contesto Politiche energetiche Nel passato

Dettagli

CORSO DI SICUREZZA NEI CANTIERI

CORSO DI SICUREZZA NEI CANTIERI Corso di laurea in Ingegneria Edile CORSO DI SICUREZZA NEI CANTIERI Anno Accademico 2011/2012 Definire: Obbiettivi della lezione Rischi Interferenziali - DUVRI e PSC Rischi Propri - POS Conoscere gli aspetti

Dettagli

SICUREZZA & INGEGNERIA

SICUREZZA & INGEGNERIA SICUREZZA & INGEGNERIA Centro Formazione AiFOS A707 MA.CI - S.R.L. AGENZIA FORMATIVA E SERVIZI PROFESSIONALI PER LE IMPRESE Organismo accreditato dalla Regione Toscana PI0769 C.F./Partita IVA 01965420506

Dettagli

Gestione della sicurezza antincendio nei cantieri temporanei e mobili

Gestione della sicurezza antincendio nei cantieri temporanei e mobili Gestione della sicurezza antincendio nei cantieri temporanei e mobili RICHIAMO AL TESTO UNICO PER LA SICUREZZA D.lgs.vo 9 aprile 2008 n 81 Dott. Ing Luigi ABATE DPR N NN 37 3712 12 gennaio 1998 regolamento

Dettagli

Dipartimento Ambiente e Sviluppo Servizio Ambiente. U.O. C. Sviluppo Sostenibile, Agenda XXI, Comunicazione SINTESI PROGETTO

Dipartimento Ambiente e Sviluppo Servizio Ambiente. U.O. C. Sviluppo Sostenibile, Agenda XXI, Comunicazione SINTESI PROGETTO Dipartimento Ambiente e Sviluppo Servizio Ambiente U.O. C. Sviluppo Sostenibile, Agenda XXI, Comunicazione SINTESI PROGETTO ATTUAZIONE DEL PROGETTO REBIR Risparmio Energetico, Bioedilizia, Riuso Data 29.01.2009

Dettagli

- PARTE SPECIALE G- I REATI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO

- PARTE SPECIALE G- I REATI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO - PARTE SPECIALE G- I REATI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO G.1. I reati di cui all art. 25 septies del D.Lgs. n. 231/2001 La Legge 3 agosto 2007, n. 123, ha introdotto l art. 25 septies del

Dettagli

La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti

La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti pubblici ecologici Olbia, 17 maggio 2013 Gli appalti pubblici coprono una quota rilevante del PIL, tra il 15 e il 17%: quindi possono

Dettagli

per la durata di seguito indicata: nel periodo dal al nella/e giornata/e:

per la durata di seguito indicata: nel periodo dal al nella/e giornata/e: Marca da bollo 14,62 AL SIGNOR SINDACO DEL COMUNE DI BERTINORO OGGETTO: Richiesta licenza di spettacolo o trattenimento pubblici di cui all art. 68/ 69 del regio decreto 18 giugno 1931, n. 773, a carattere

Dettagli

5.2. Esempio di procedura per l attività di ufficio

5.2. Esempio di procedura per l attività di ufficio 5.2. Esempio di procedura per l attività di ufficio Pag. 1 di 36 DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI PER LA SALUTE E LA SICUREZZA NEGLI AMBIENTI DI LAVORO ai sensi degli artt. 17, 28 e 29 del D.lgs 81/08

Dettagli

Il Modello 231 e l integrazione con gli altri sistemi di gestione aziendali

Il Modello 231 e l integrazione con gli altri sistemi di gestione aziendali RESPONSABILITA D IMPRESA D.lgs. 231/01 L EVOLUZIONE DEI MODELLI ORGANIZZATIVI E DI GESTIONE 27 maggio 2014 ore 14.00 Il Modello 231 e l integrazione con gli altri sistemi di gestione aziendali Ing. Gennaro

Dettagli

ALLEGATO XV. Contenuti minimi dei piani di sicurezza nei cantieri temporanei o mobili 1. DISPOSIZIONI GENERALI

ALLEGATO XV. Contenuti minimi dei piani di sicurezza nei cantieri temporanei o mobili 1. DISPOSIZIONI GENERALI ALLEGATO XV Contenuti minimi dei piani di sicurezza nei cantieri temporanei o mobili 1.1. - Definizioni e termini di efficacia 1. DISPOSIZIONI GENERALI 1.1.1. Ai fini del presente allegato si intendono

Dettagli

CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA

CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA (Operazione 2011-796/PR - approvata con Delibera di Giunta Provinciale n. 608 del 01/12/2011) BANDO DI SELEZIONE DOCENTI E CONSULENTI La Provincia di Parma ha

Dettagli

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta isstock Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta 7 PAA Programma generale di azione dell Unione in materia di ambiente fino al 2020 A partire dalla metà degli anni 70 del secolo scorso, la politica

Dettagli

VERDE COMPRA DALL IMPRESA SI TOTALE KG CO2-2.600. Kg CO2-200 -300-200 -800-1.100

VERDE COMPRA DALL IMPRESA SI TOTALE KG CO2-2.600. Kg CO2-200 -300-200 -800-1.100 UNIONE EUROPEA REPUBBLICA ITALIANA REGIONE AUTÒNOMA DE SARDIGNA REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Province di: Cagliari Carbonia Iglesias Medio Campidano Nuoro Ogliastra Olbia Tempio Oristano Sassari ACQUA

Dettagli

II - COMPETENZE DELLA REGIONE E DEGLI ENTI LOCALI IN MATERIA DI TUTELA DELL'AMBIENTE DALL'INQUINAMENTO ACUSTICO

II - COMPETENZE DELLA REGIONE E DEGLI ENTI LOCALI IN MATERIA DI TUTELA DELL'AMBIENTE DALL'INQUINAMENTO ACUSTICO Legge Regionale n 12 del 20/03/1998 Disposizioni in materia di inquinamento acustico emanata da: Regione Liguria e pubblicata su: Bollettino. Uff. Regione n 6 del 15/04/1998

Dettagli

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI)

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI) DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI) COMPITI DELLE IMPRESE E DOCUMENTAZIONE CONTRATTUALE AI SENSI DI QUANTO PREVISTO DAL D.L.GS 8108 e s.m.i. TIPOLOGIA APPALTO: SERVIZIO DI PULIZIA

Dettagli

L'ATTESTAZIONE DELLA CONFORMITA' DELL'OPERA AL PROGETTO PRESENTATO E SUA AGIBILITA' ( Ai sensi dell'art.10 del D.P.R. 07/09/2010 n.

L'ATTESTAZIONE DELLA CONFORMITA' DELL'OPERA AL PROGETTO PRESENTATO E SUA AGIBILITA' ( Ai sensi dell'art.10 del D.P.R. 07/09/2010 n. Spazio riservato al Servizio Urbanistica AGIBILITA' n del L'ATTESTAZIONE DELLA CONFORMITA' DELL'OPERA AL PROGETTO PRESENTATO E SUA AGIBILITA' ( Ai sensi dell'art.10 del D.P.R. 07/09/2010 n.160 ) l sottoscritt...

Dettagli

info@globalformsrl.it La realtà Aziendale Ambiti operativi: FORMAZIONE CERTIFICATA CONSULENZA Pagina 1 di 19

info@globalformsrl.it La realtà Aziendale Ambiti operativi: FORMAZIONE CERTIFICATA CONSULENZA Pagina 1 di 19 Certificata La realtà Aziendale Ambiti operativi: FORMAZIONE CERTIFICATA Sicurezza sul Lavoro LL.PP. Urbanistica CERTIFICAZIONI Qualità-Ambiente-Sicurezza CONSULENZA FONDI INTERPROFESSIONALI SOFTWARE PERSONALIZZATI

Dettagli

LA LEGGE QUADRO 447/95 E I DECRETI ATTUATIVI

LA LEGGE QUADRO 447/95 E I DECRETI ATTUATIVI LA LEGGE QUADRO 447/95 E I DECRETI ATTUATIVI Luca Menini, ARPAV Dipartimento di Vicenza via Spalato, 14-36100 VICENZA e-mail: fisica.arpav.vi@altavista.net 1. INTRODUZIONE La legge 447 del 26/10/95 Legge

Dettagli

Le opportunità economiche dell efficienza energetica

Le opportunità economiche dell efficienza energetica Le opportunità economiche dell efficienza energetica i problemi non possono essere risolti dallo stesso atteggiamento mentale che li ha creati Albert Einstein 2 SOMMARIO 1. Cosa è una ESCO 2. Esco Italia

Dettagli

NOTA INFORMATIVA PER I PIANI DI LAVORO PER LA RIMOZIONE DI MATERIALI EDILIZI IN CEMENTO-AMIANTO E IN VINIL-AMIANTO

NOTA INFORMATIVA PER I PIANI DI LAVORO PER LA RIMOZIONE DI MATERIALI EDILIZI IN CEMENTO-AMIANTO E IN VINIL-AMIANTO NOTA INFORMATIVA PER I PIANI DI LAVORO PER LA RIMOZIONE DI MATERIALI EDILIZI IN CEMENTO-AMIANTO E IN VINIL-AMIANTO In base all art. 256 del D. Lgs. 81/2008, così come modificato dal D. Lgs. 106/2009, i

Dettagli

DIRETTIVE COMUNITARIE INTERESSATE DAL REGOLAMENTO

DIRETTIVE COMUNITARIE INTERESSATE DAL REGOLAMENTO DIRETTIVE COMUNITARIE INTERESSATE DAL REGOLAMENTO 1. Direttiva 66/401/CEE: commercializzazione sementi di piante foraggere 2. Direttiva 66/402/CEE: commercializzazione di sementi di cereali 3. Direttiva

Dettagli

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Roma, 29 maggio 2012 Indice Il Gestore dei Servizi Energetici GSE S.p.A. I nostri servizi Nuove attività 2012-2013 Evoluzione delle attività

Dettagli

Risanamento delle tubazioni dall interno

Risanamento delle tubazioni dall interno La soluzione di oggi per le tubazioni di ieri: Risanamento delle tubazioni dall interno Costi inferiori fino al 50% niente demolizioni, niente sporco, niente macerie nessuna interruzione nella gestione

Dettagli

Misure per la tutela dell ambiente e degli ecosistemi

Misure per la tutela dell ambiente e degli ecosistemi Misure per la tutela dell ambiente e degli ecosistemi Carlo Zaghi Dirigente Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Direzione Generale per le Valutazioni e le Autorizzazioni Ambientali

Dettagli

Approvazione del modello unico di dichiarazione ambientale per l anno 2015.

Approvazione del modello unico di dichiarazione ambientale per l anno 2015. Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 299 del 27 dicembre 2014 - Serie generale Spediz. abb. post. 45% - art. - 1, art. comma 2, comma 1 20/b Legge 27-02-2004, 23-12-1996, n. n. 46-662 Filiale

Dettagli

Corso per Tecnico Esperto in Sistemi di Gestione per la Qualità e la Sicurezza Alimentare 100 ore Udine, Febbraio 2015-Aprile 2015

Corso per Tecnico Esperto in Sistemi di Gestione per la Qualità e la Sicurezza Alimentare 100 ore Udine, Febbraio 2015-Aprile 2015 Corso per Tecnico Esperto in Sistemi di Gestione per la Qualità e la Sicurezza Alimentare 100 ore Udine, Febbraio 2015-Aprile 2015 Formula Weekend (Venerdì e Sabato) Con il patrocinio e la collaborazione

Dettagli

CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI. TITOLO IV DEL D.Lgs. 81/08 e s.m.i. Arezzo, 06 maggio 2011

CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI. TITOLO IV DEL D.Lgs. 81/08 e s.m.i. Arezzo, 06 maggio 2011 CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI TITOLO IV DEL D.Lgs. 81/08 e s.m.i Arezzo, 06 maggio 2011 Dott. DAVIDDI Paolo STOLZUOLI Stefania Tecnici di Prevenzione Dipartimento della Prevenzione Azienda USL 8 - Arezzo

Dettagli

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di:

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di: Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014 Sede di Torino RUGGIERI Nicoletta Maria Mobility Manager Elaborazione e Cura di: CAGGIANIELLO Giorgio SAPIO Michele VENTURA Lorella Amministrazione

Dettagli

AMIANTO PIANO DI LAVORO

AMIANTO PIANO DI LAVORO AMIANTO PIANO DI LAVORO Piano di lavoro [art. 256 D. Lgs. 81/2008] I lavori di demolizione o rimozione dei materiali contenenti amianto possono essere effettuati solo da imprese iscritte all Albo nazionale

Dettagli

1. Quali sono gli estremi per l iscrizione all Albo Nazionale Gestori Ambientali?

1. Quali sono gli estremi per l iscrizione all Albo Nazionale Gestori Ambientali? Domanda: Risposta (a cura di Maurizio Santoloci): Oggi un impresa edile che trasporta in proprio i rifiuti non pericolosi con proprio mezzo al contrario di quanto accadeva nella previdente disciplina deve

Dettagli

TABELLA B. RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8

TABELLA B. RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8 TABELLA B RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8 1 B1) Disponibilità dei locali B1.1) Scansione del documento di disponibilità esclusiva dei locali della sede operativa per almeno tre

Dettagli

LEGGE REGIONALE 10 marzo 2014, n. 8

LEGGE REGIONALE 10 marzo 2014, n. 8 9306 LEGGE REGIONALE 10 marzo 2014, n. 8 Norme per la sicurezza, la qualità e il benessere sul lavoro. IL CONSIGLIO REGIONALE HA APPROVATO IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE PROMULGA LA SEGUENTE LEGGE:

Dettagli

VADECUM PER IL CORSISTA

VADECUM PER IL CORSISTA VADECUM PER IL CORSISTA L organismo Formativo Dante Alighieri, con sede in Fasano alla Via F.lli Trisciuzzi, C.da Sant Angelo s.n. - Zona Industriale Sud, nel quadro del P.O. Puglia 2007-2013 AVVISO PR.BR

Dettagli

CORSO ANTINCENDIO BASE

CORSO ANTINCENDIO BASE Evento formativo Corso di addestramento CORSO ANTINCENDIO BASE 1. Premessa Il D.Lgs. 81/2008 e D.M. 10.03.98 stabiliscono, tra l altro, i criteri per la valutazione dei rischi incendio nei luoghi di lavoro

Dettagli

IL PROGRAMMA NAZIONALE DI PREVENZIONE DEI RIFIUTI

IL PROGRAMMA NAZIONALE DI PREVENZIONE DEI RIFIUTI IL PROGRAMMA NAZIONALE DI PREVENZIONE DEI RIFIUTI Con decreto direttoriale del 7 ottobre 2013, il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare ha adottato il Programma Nazionale di

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu sigla: SH66 Pag. 1 di 7 SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL

Dettagli

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE Sede legale: Via G. Cusmano, 24 90141 PALERMO C.F. e P. I.V.A.: 05841760829 Dipartimento Provveditorato e Tecnico Servizio Progettazione e Manutenzioni Via Pindemonte, 88-90129 Palermo Telefono: 091 703.3334

Dettagli

- - - - - - - - - - - - 1 - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AFM S.p.A. Sede Legale in Bologna, Via del Commercio Associato n. 22/28 MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO

Dettagli

La sicurezza sul lavoro

La sicurezza sul lavoro La sicurezza sul lavoro 1-La storia della sicurezza sul lavoro in Italia 2-I decreti legislativi 626, 81 e i successivi provvedimenti integrativi 3- Il T.U. 81 sostituisce completamente il D. Lgs. 626/94

Dettagli

La politica Nestlé per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro

La politica Nestlé per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro La politica Nestlé per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro La sicurezza non è negoziabile Nestlé è convinta che il successo a lungo termine possa essere raggiunto soltanto grazie alle sue persone. Nessun

Dettagli

Previsione di impatto acustico relativa a:

Previsione di impatto acustico relativa a: PROVINCIA DI MODENA COMUNE DI FIORANO M. Previsione di impatto acustico relativa a: nuovo capannone uso deposito ditta Atlas Concorde Spa ubicato in Via Viazza I Tronco - Fiorano M. (MO) Settembre 2012

Dettagli

COMUNE DI COGOLETO Provincia di Genova REGOLAMENTO DELLE ATTIVITÀ RUMOROSE. (Approvato con Delibera del Consiglio Comunale n. 63 del 17/12/2009)

COMUNE DI COGOLETO Provincia di Genova REGOLAMENTO DELLE ATTIVITÀ RUMOROSE. (Approvato con Delibera del Consiglio Comunale n. 63 del 17/12/2009) COMUNE DI COGOLETO Provincia di Genova REGOLAMENTO DELLE ATTIVITÀ RUMOROSE (Approvato con Delibera del Consiglio Comunale n. 63 del 17/12/2009) INDICE TITOLO I - DISPOSIZIONI GENERALI...4 Art. 1 - CAMPO

Dettagli

Condizioni generali di fornitura

Condizioni generali di fornitura Condizioni generali di fornitura 1) Responsabilità di trasporto Resa e imballo a ns. carico. 2) Custodia dopo consegna in cantiere Dopo la posa da parte ns. del materiale / macchine in cantiere la responsabilità

Dettagli

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO PER L INDIVIDUAZIONE DEI PROFESSIONISTI DA INVITARE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

PIANO TRIENNALE DI FORMAZIONE INTERNA 2009-2011

PIANO TRIENNALE DI FORMAZIONE INTERNA 2009-2011 PIANO TRIENNALE DI FORMAZIONE INTERNA 2009-2011 PROPOSTA TECNICA Genova, Giugno 2009 SOMMARIO 1 PREMESSA... 3 2 QUADRO NORMATIVO DI RIFERIMENTO...4 2.1 LE NORME CONTRATTUALI... 4 2.2 LA FORMAZIONE OBBLIGATORIA

Dettagli

FAC SIMILE PER LA NOTIFICA AI SENSI ART.67 DEL D.LGS.R DEL 09/04/2008 N. 81

FAC SIMILE PER LA NOTIFICA AI SENSI ART.67 DEL D.LGS.R DEL 09/04/2008 N. 81 CARTA SEMPLICE FAC SIMILE PER LA NOTIFICA AI SENSI ART.67 DEL D.LGS.R DEL 09/04/2008 N. 81 ALL A.S.L. N. CN2 ALBA BRA DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE Servizio Prevenzione Sicurezza Ambienti di Lavoro Via Vida

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI

AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI In base alla Deliberazione del Direttore Generale n. 312 del 18 ottobre 2012 si è provveduto all istituzione e disciplina dell Albo dei Fornitori dell

Dettagli

PICCOLI TRATTENIMENTI MUSICALI O DIFFUSIONE SONORA NEI DEHORS E NELLE AREE DI PERTINENZA PRIVATE ANNESSE AI LOCALI DI SOMMINISTRAZIONE AL PUBBLICO

PICCOLI TRATTENIMENTI MUSICALI O DIFFUSIONE SONORA NEI DEHORS E NELLE AREE DI PERTINENZA PRIVATE ANNESSE AI LOCALI DI SOMMINISTRAZIONE AL PUBBLICO Dipartimento Economia e Promozione della Città Settore Attività Produttive e Commercio U.O. Somministrazione, manifestazioni, artigianato e ricettive 40129 Bologna Piazza Liber Paradisus, 10, Torre A -

Dettagli

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO Regione Puglia COMUNE DI VICO DEL GARGANO Provincia di Foggia - Ufficio Tecnico Comunale - III SETTORE - Largo Monastero, civ.6 e-mail aimolaelio@fastwebnet.it. e-mail aimolaelio@comune.vicodelgargano.fg.it

Dettagli

Allegato 3 ALTRI DOCUMENTI 1) SCHEMA DA UTILIZZARE PER REDIGERE LA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO

Allegato 3 ALTRI DOCUMENTI 1) SCHEMA DA UTILIZZARE PER REDIGERE LA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO Allegato 3 ALTRI DOCUMENTI 1) SCHEMA DA UTILIZZARE PER REDIGERE LA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO La Dichiarazione Sostitutiva di Atto Notorio, da compilarsi in caso di Offerta Segreta o Offerta

Dettagli

RICHIESTA DI SUBAPPALTO ATTIVITÀ IN TITOLO I E IN TITOLO IV

RICHIESTA DI SUBAPPALTO ATTIVITÀ IN TITOLO I E IN TITOLO IV RICHIESTA DI SUBAPPALTO ATTIVITÀ IN TITOLO I E IN TITOLO IV DOCUMENTI A CURA DELL APPALTATORE DA INOLTRARE ALL AREA ACQUISTI ALMENO 10 GIORNI PRIMA DELLA DATA PRESUNTA DI INIZIO LAVORI (DA ALLEGARE ALLA

Dettagli

Il sistema di gestione della sicurezza: cos è, a cosa serve, i rapporti delle norme tecniche con il D.Lgs. 81/08

Il sistema di gestione della sicurezza: cos è, a cosa serve, i rapporti delle norme tecniche con il D.Lgs. 81/08 Il sistema di gestione della sicurezza: cos è, a cosa serve, i rapporti delle norme tecniche con il D.Lgs. 81/08 Firenze 15 febbraio 2010 Pisa 1 marzo 2010 Siena 29 marzo 2010 Dott. Ing. Daniele Novelli

Dettagli

Regolamento per l utilizzo dei locali scolastici di proprietà comunale

Regolamento per l utilizzo dei locali scolastici di proprietà comunale Comune di Sanluri Provincia del Medio Campidano Regolamento per l utilizzo dei locali scolastici di proprietà comunale Approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n 66 del 26.11.2004. Sommario Art.

Dettagli

REQUISITI DELLE IMPRESE E DEI LAVORATORI AUTONOMI CHE ESEGUONO LAVORI CON RISCHIO DI CADUTA DALL ALTO PRESSO LE AZIENDE CERAMICHE IMPRESE

REQUISITI DELLE IMPRESE E DEI LAVORATORI AUTONOMI CHE ESEGUONO LAVORI CON RISCHIO DI CADUTA DALL ALTO PRESSO LE AZIENDE CERAMICHE IMPRESE PROTOCOLLO DI INTESA PER LA PREVENZIONE DEGLI INFORTUNI DA CADUTA DALL ALTO PRESSO LE INDUSTRIE CERAMICHE Allegato B REQUISITI DELLE IMPRESE E DEI LAVORATORI AUTONOMI CHE ESEGUONO LAVORI CON RISCHIO DI

Dettagli

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ope Facility management per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ingegneria dell efficienza aziendale Società per i Servizi Integrati

Dettagli

Riferimenti Normativi. D. Lgs. 152/06 (Testo Unico) Delib. Int. 04/02/1977 Leggi e Regolamenti locali D.M. 185/03 (riutilizzo acq.

Riferimenti Normativi. D. Lgs. 152/06 (Testo Unico) Delib. Int. 04/02/1977 Leggi e Regolamenti locali D.M. 185/03 (riutilizzo acq. Riferimenti Normativi - D. Lgs. 152/06 (Testo Unico) Delib. Int. 04/02/1977 Leggi e Regolamenti locali D.M. 185/03 (riutilizzo acq. reflue) Acque reflue domestiche: acque reflue provenienti da insediamenti

Dettagli

AL COMUNE DI RACALMUTO Sportello Unico per le Attività Produttive

AL COMUNE DI RACALMUTO Sportello Unico per le Attività Produttive Bollo 14,62 AL COMUNE DI RACALMUTO Sportello Unico per le Attività Produttive ESERCIZIO DI COMMERCIO AL DETTAGLIO MEDIE STRUTTURE DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE (COM 4A - D.A. 8/5/2001) Ai sensi della L.r.

Dettagli

PROCEDURE DEL MODELLO ORGANIZZATIVO 231 PROCEDURE DI CONTROLLO INTERNO (PCI)

PROCEDURE DEL MODELLO ORGANIZZATIVO 231 PROCEDURE DI CONTROLLO INTERNO (PCI) Pag. 1 di 16 PROCEDURE DEL MODELLO Pag. 2 di 16 Indice PROCEDURE DEL MODELLO... 1 PCI 01 - VENDITA DI SERVIZI... 3 PCI 02 PROCEDIMENTI GIUDIZIALI ED ARBITRALI... 5 PCI 03 AUTORIZZAZIONI E RAPPORTI CON

Dettagli

OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA

OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA 1.1. ) ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA Largo Arrigo VII, 5-00153 Roma (Italia) ; centralino 06/5717621;

Dettagli

Chi può presentare la domanda

Chi può presentare la domanda BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER FAVORIRE LA CRESCITA DELLE IMPRESE SUI MERCATI INTERNAZIONALI II QUADRIMESTRE 2014 AFRQ2/14 La Camera di Commercio di Frosinone, attraverso ASPIN, Azienda Speciale

Dettagli

Leadership in Energy and Environmental Design

Leadership in Energy and Environmental Design LEED Leadership in Energy and Environmental Design LEED è lo standard di certificazione energetica e di sostenibilità degli edifici più in uso al mondo: si tratta di una serie di criteri sviluppati negli

Dettagli

LA NUOVA PREVENZIONE INCENDI DM 07.08.2013. Siena, 10 maggio 2013

LA NUOVA PREVENZIONE INCENDI DM 07.08.2013. Siena, 10 maggio 2013 Ministero dell Interno Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile Comando Provinciale Vigili del fuoco SIENA "Noctu et Die Vigilantes" LA NUOVA PREVENZIONE INCENDI DM

Dettagli

COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera

COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera Cap. 75010 Via Sandro Pertini, 11 Tel. 0835672016 Fax 0835672039 Cod. fiscale 80001220773 REGOLAMENTO COMUNALE RECANTE NORME PER LA RIPARTIZIONE DELL INCENTIVO DI

Dettagli

COMUNICAZIONE DI APERTURA FILIALI, SUCCURSALI E ALTRI PUNTI VENDITA DI AGENZIE DI VIAGGIO E TURISMO (Ai sensi della L.R. 30/03/1988 n. 15 e s.m.i.

COMUNICAZIONE DI APERTURA FILIALI, SUCCURSALI E ALTRI PUNTI VENDITA DI AGENZIE DI VIAGGIO E TURISMO (Ai sensi della L.R. 30/03/1988 n. 15 e s.m.i. CODICE PRATICA *CODICE FISCALE* GGMMAAAA HH:MM Mod. Comunale (Modello 1088 Versione 001 2015) Allo Sportello Unico delle Attività Produttive Comune / Comunità / Unione Identificativo SUAP: COMUNICAZIONE

Dettagli

FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA

FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA Proposte formative 2011 Novità accreditamento ECM FINALITA Per soddisfare l esigenza di aggiornamento professionale continuo, grazie all esperienza maturata da Vega nelle

Dettagli

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI E RELATIVE MISURE ADOTTATE PER L ELIMINAZIONE DELLE INTERFERENZE DERIVANTI DA ATTIVITÀ IN APPALTO E SUBAPPALTO

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI E RELATIVE MISURE ADOTTATE PER L ELIMINAZIONE DELLE INTERFERENZE DERIVANTI DA ATTIVITÀ IN APPALTO E SUBAPPALTO DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI E RELATIVE MISURE ADOTTATE PER L ELIMINAZIONE DELLE INTERFERENZE DERIVANTI DA ATTIVITÀ IN APPALTO E SUBAPPALTO (ai sensi dell articolo 26 del D.Lgs. 81/2008) Allegato

Dettagli

STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV. Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro.

STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV. Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro. STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro. N. LIV Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi

Dettagli

IL TRATTAMENTO DELL ACQUA per il miglioramento dell efficienza energetica negli impianti termici. Cillichemie Italiana Srl Stefano Bonfanti

IL TRATTAMENTO DELL ACQUA per il miglioramento dell efficienza energetica negli impianti termici. Cillichemie Italiana Srl Stefano Bonfanti IL TRATTAMENTO DELL ACQUA per il miglioramento dell efficienza energetica negli impianti termici Cillichemie Italiana Srl Stefano Bonfanti gli utilizzi tecnici dell acqua in un edificio ACQUA FREDDA SANITARIA

Dettagli

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE UNIVERSITA' DEGLI STUDI SASSARI UFFICIO TECNICO LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE, RESTAURO CONSERVATIVO E ADEGUAMENTO NORMATIVO DELL EDIFICIO SITO IN SASSARI IN LARGO PORTA NUOVA DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

Dettagli

COMUNE DI ALBIATE SOMMARIO. Provincia di Monza e della Brianza. 1. Oggetto del regolamento. 2. Ambito oggettivo di applicazione

COMUNE DI ALBIATE SOMMARIO. Provincia di Monza e della Brianza. 1. Oggetto del regolamento. 2. Ambito oggettivo di applicazione COMUNE DI ALBIATE Provincia di Monza e della Brianza REGOLAMENTO COMUNALE PER LA RIPARTIZIONE TRA IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO E GLI INCARICATI DELLA REDAZIONE DEL PROGETTO, DEL COORDINAMENTO PER LA

Dettagli

RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI TEMPORANEE DI PUBBLICO SPETTACOLO

RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI TEMPORANEE DI PUBBLICO SPETTACOLO C O M U N E D I R O V E R B E L L A Via Solferino e San Martino, 1 46048 Roverbella Tel. 0376/6918220 Fax 0376/694515 PEC PROTOCOLLO : roverbella.mn@legalmail.it RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI

Dettagli

La filosofia di Idecom è idee e comunicazione con contenuti, che sviluppa nei seguenti diversi ambiti di attività:

La filosofia di Idecom è idee e comunicazione con contenuti, che sviluppa nei seguenti diversi ambiti di attività: Idecom è una società nata dal gruppo Ladurner che da anni è specializzato nella progettazione, costruzione e gestione di impianti nel campo dell ecologia e dell ambiente, in particolare in impianti di

Dettagli

Città di Spinea Provincia di Venezia

Città di Spinea Provincia di Venezia Città di Spinea Provincia di Venezia APPALTO: servizio di pulizia interna uffici comunali 2013 2014 AFFIDAMENTO: da appaltare REDATTO DA REVISIONE N. DATA APPROVATO DA 1 SOMMARIO 1. SEZIONE DESCRITTIVA...

Dettagli

Istituzione della figura di Agente Ambientale.

Istituzione della figura di Agente Ambientale. Estratto del verbale della seduta della Giunta Comunale NUMERO DI REGISTRO SEDUTA DEL 7 21 gennaio 2015 Oggetto : Istituzione della figura di Agente Ambientale. Il giorno 21 gennaio 2015 in Cremona, con

Dettagli

LA CARTA ITALIANA DEI CRITERI DEL COMMERCIO EQUO E SOLIDALE

LA CARTA ITALIANA DEI CRITERI DEL COMMERCIO EQUO E SOLIDALE LA CARTA ITALIANA DEI CRITERI DEL COMMERCIO EQUO E SOLIDALE 1. Definizione del Commercio Equo e Solidale Il Commercio Equo e Solidale e' un approccio alternativo al commercio convenzionale; esso promuove

Dettagli

Ricerca, Qualità, Sicurezza e Salute

Ricerca, Qualità, Sicurezza e Salute Ricerca, Qualità, Sicurezza e Salute Chi Siamo Hygeia Lab S.r.l. nasce nel 2011 dalla passione e dal desiderio di giovani laureati di continuare la crescita e la formazione scientifica. E una Start-Up

Dettagli

ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove

ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l Energia e l Ambiente - indirizzo postale:

Dettagli

REGISTRO DI CARICO E SCARICO

REGISTRO DI CARICO E SCARICO REGISTRO DI CARICO E SCARICO Registro di carico e scarico Soggetti obbligati Gestione dei rifiuti chiunque effettua a titolo professionale attività di raccolta e trasporto di rifiuti commercianti ed intermediari

Dettagli

Criteri Ambientali Minimi (CAM) Gestione del verde pubblico

Criteri Ambientali Minimi (CAM) Gestione del verde pubblico Criteri Ambientali Minimi (CAM) Gestione del verde pubblico Marco Glisoni Maria Lisa Procopio Incontro formativo Progetto APE settembre 2014 Il Piano d Azione Nazionale per il GPP Piano d azione per la

Dettagli

AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO. ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85

AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO. ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 MOD. 2 - Busta A AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA RUMOROSE

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA RUMOROSE REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA RUMOROSE (L.R. n 89/98 art 2.2, D.R. n 77/2000 Parte 3 e L. 447/95) Il Dirigente GEOL. ROBERTO FERRARI Approvato con deliberazione del C.C. n. 14 del 13/02/2008 1 TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

Allo Sportello Unico delle Attività Produttive Comune / Comunità / Unione Identificativo SUAP:

Allo Sportello Unico delle Attività Produttive Comune / Comunità / Unione Identificativo SUAP: CODICE PRATICA *CODICE FISCALE*GGMMAAAAHH:MM Allo Sportello Unico delle Attività Produttive Comune / Comunità / Unione Identificativo SUAP: SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA' ATTIVITA' DI ASILO

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALEPER LA TRASPARENZA E INTEGRITÀ 2013 / 2014 / 2015

PROGRAMMA TRIENNALEPER LA TRASPARENZA E INTEGRITÀ 2013 / 2014 / 2015 Istituto Comprensivo Statale Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di I Grado Piazzale della Civiltà Tel. 0828/941197 fax. 0828/941197 84069 ROCCADASPIDE (Salerno) C.M. SAIC8AH00L Email-dirdirocca@tiscali.it

Dettagli

COMPANY PROFILE. Particolare attenzione viene riservata ai Servizi:

COMPANY PROFILE. Particolare attenzione viene riservata ai Servizi: COMPANY PROFILE L Azienda FAR S.p.A. ha i suoi stabilimenti di produzione in Italia e precisamente a CIMADOLMO in provincia di Treviso a pochi chilometri dalla città di VENEZIA. Nata nel 1991 si è inserita

Dettagli

Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde

Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde Articolo 1 Oggetto 1. Il presente disciplinare regolamenta la concessione e l utilizzo del Marchio La Sardegna Compra Verde.

Dettagli

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi Tra Il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, con sede in Via Cristoforo Colombo, 44, 00187

Dettagli

A cura dello Studio Ingegneria Fiorini di Ferrara

A cura dello Studio Ingegneria Fiorini di Ferrara Provincia di Ferrara Guida alla gestione della sicurezza sul lavoro nelle associazioni sportive dilettantistiche, associazioni culturali, associazioni ricreative e di promozione sociale A cura dello Studio

Dettagli

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Gruppo di Lavoro ITACA Regioni/Presidenza del Consiglio dei Ministri Aggiornamento 14 novembre 2011 Dipartimento

Dettagli

4. Processo di elaborazione: Descrivi brevemente il processo di elaborazione/creazione del vostro progetto/pratica

4. Processo di elaborazione: Descrivi brevemente il processo di elaborazione/creazione del vostro progetto/pratica Descrizione della pratica 1. Identificazione Istituto scolastico dove si sviluppa la pratica ISIS A. GRAMSCI-J.M. KEYNES Nome della pratica/progetto Consumare meno per consumare tutti Persona referente

Dettagli

Provincia di Belluno Attività in materia energetica

Provincia di Belluno Attività in materia energetica Provincia di Belluno Attività in materia energetica - Piano Energetico Ambientale Provinciale - Contributo Energia su PAT/PATI - Progetti europei arch. Paola Agostini Servizio pianificazione e gestione

Dettagli

COMUNE DI TERRALBA. (Provincia di Oristano) Via Baccelli n 1 09098 Terralba Tel. 078385301 Fax 078383341 P.IVA 00063150957

COMUNE DI TERRALBA. (Provincia di Oristano) Via Baccelli n 1 09098 Terralba Tel. 078385301 Fax 078383341 P.IVA 00063150957 COMUNE DI TERRALBA (Provincia di Oristano) Via Baccelli n 1 09098 Terralba Tel. 078385301 Fax 078383341 P.IVA 00063150957 Ordinanza Sindacale n. 41/2012 Prot. n. 12292 ORDINANZA SINDACALE (Adozione misure

Dettagli

DECRETO 27 Marzo 1998 del Ministero dell'ambiente

DECRETO 27 Marzo 1998 del Ministero dell'ambiente DECRETO 27 Marzo 1998 del Ministero dell'ambiente Mobilita' sostenibile nelle aree urbane (GU n. 179 del 3-8-1998) Registrato alla Corte dei conti il 9 luglio 1998 Registro n. 1 Ambiente, foglio n. 212

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:268701-2013:text:it:html Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701 Bando di gara Servizi Direttiva 2004/18/CE Sezione

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli