STORIA DEL DOCUMENTO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "STORIA DEL DOCUMENTO"

Transcript

1 CONDIZIONI PARTICOLARI FORNITURE FRANCO DESTINO Global Procurement Italy Procurement Services, Market and Communication Procurement Standard Contrattuale Versione 6.0 Febbraio 2013 STORIA DEL DOCUMENTO VERSIONE DATA MODIFICHE VALIDITA Art. 10 Penali Art. 5 Assicurazione Art. 6 Fatturazione Art. 17 Cauzione Art. 18 Esecuzione in danno Art. 19 Riservatezza Trattamento dei dati della clientela svolto dal Committente Art. 4bis Personale utilizzato dall Appaltatore Clausole tutelanti Art. 17 Cauzione Art. 19 Riservatezza Trattamento dei dati della clientela svolto dal Committente Art. 6 Fatturazione Art. 7 Pagamenti Nuova numerazione articoli, sulla base delle Condizioni Generali Servizi Art. 41 Obblighi a carico dell Appaltatore ai sensi della Legge 134/2012

2 PREMESSA Le presenti Condizioni Particolari di Fornitura, nel seguito CPF, integrano il documento Condizioni Generali di Fornitura franco destino Rev Aprile 2012 di Enel Servizi S.r.l. (nel seguito CGF) in vigore. La versione in vigore è disponibile sul sito ed è parte integrante e sostanziale del presente Contratto. 1. DEFINIZIONI DEFINIZIONI Nell ambito del presente documento e, in generale, del Contratto si intende per: Contratto: come da art. 1 delle Condizioni Generali. Contratto chiuso: il contratto in cui tutti gli elementi negoziali sono determinati e vincolanti per entrambe le parti contrattuali. Accordo quadro: il contratto concluso con uno o più imprese con cui, nel caso di pluralità di prestazioni protratte per un tempo determinato o in relazione ad uno specifico programma di esecuzione di una commessa, si fissano le condizioni generali, soprattutto per quanto riguarda i prezzi unitari e le condizioni/modalità di esecuzione dell appalto da recepire nei successivi contratti applicativi (cd. attingimenti) e in cui il committente non si impegna per le quantità e importi; Attingimento: il contratto con cui il Committente attiva in tutto o in parte l accordo quadro richiamandone le condizioni contrattuali già pattuite; Contratto aperto: il contratto di qualsiasi importo che impegna il committente per le quantità e gli importi globali di aggiudicazione, nell ambito delle rispettive tolleranze. Tale contratto prevede la definizione, durante il periodo di validità dello stesso, delle singole prestazioni sia in termini di quantità che di tempi di esecuzione delle stesse, attraverso appositi documenti di attivazione (c.d. specifiche). Specifica su contratto aperto: il documento mediante il quale si specificano tipologia, quantità e tempi di consegna di commesse già contrattualizzati con un contratto aperto. Condizioni Generali di Appalto di Fornitura (CGF): il documento che contiene le condizioni generali che regolamentano i contratti di fornitura di Enel. Le previsioni contenute in tale documento trovano applicazione per la disciplina della Fornitura oggetto del Contratto, salvo che non siano espressamente derogate dal presente documento. Capitolato tecnico: il documento che disciplina gli aspetti tecnici e organizzativi della Fornitura oggetto del contratto Committente/i: le società del Gruppo in nome e per conto delle quali Enel Servizi S.r.l. affida la Fornitura e stipula il presente Contratto; le società del Gruppo sono parti del presente Contratto ed assumono diritti ed obblighi relativi alla gestione e all esecuzione dello stesso. Consistenza: quantità di riferimento per il calcolo dei Corrispettivi della Fornitura (es. numero 2

3 di ore, etc.), specificate con riferimento a ciascuna Fornitura nel Capitolato Tecnico. Corrispettivo: il corrispettivo dovuto dal Committente all Appaltatore a fronte della Fornitura erogato il cui importo viene determinato applicando le condizioni economiche offerte alle effettive quantità. Importo Contrattuale: l importo massimo del contratto dato dalla sommatoria dei corrispettivi e delle eventuali proroghe e opzioni. DUVRI (Documento unico di valutazione rischi da interferenze): è il documento redatto dal Committente che integra le attività dell impresa appaltatrice come atto di coordinamento e collaborazione in cui devono essere esplicate le misure adottate per eliminare o ridurre al minimo i rischi da interferenza tra le attività (cfr D. Lgs. 81/2008 art. 26 e successive modifiche e integrazioni) così composto: Parte Generale o all. A alla Parte Generale Schede di tipizzazione della sede Enel o all. B alla Parte Generale Schede relative alle interferenze ed alle misure conseguenti o all. C alla Parte Generale Verbale di coordinamento o all. D alla Parte Generale Verbale di sopralluogo Enel Servizi S.r.l.: la Società del Gruppo Enel che, in nome e per conto delle Società del Gruppo ENEL, sottoscrive il Contratto. Al riguardo si precisa che Enel Servizi S.r.l. potrà essere anche Committente. Appaltatore: come descritto all articolo 1 delle CGS. Fornitura: Fornitura oggetto del Contratto. Gestore Enel del Contratto: l Unità/Struttura organizzativa dell Enel che gestisce il presente Contratto. A tale figura spetta l onere dell affidamento della Fornitura, dei controlli di qualità, dell applicazione delle penali, ecc. Indice di Vendor Rating (IVR) : Enel ha approntato per i Prestatori, Fornitori e Appaltatori con cui ha rapporti contrattuali un sistema di Vendor Rating. Tale sistema è finalizzato alla valutazione e al monitoraggio delle performances relative alle prestazioni ricevute dai propri Fornitori ed Appaltatori nonché della affidabilità dei prodotti acquistati. Il documento è reperibile nel sito : selezionare nella sezione Diventa Appaltatore il link Vendor Rating. 2. OGGETTO DEL CONTRATTO DI APPALTO DI FORNITURA - GERARCHIA Per il presente contratto si rimanda a quanto previsto dall art. 2 delle Condizioni Generali di 3. OBBLIGHI DEL FORNITORE Per il presente contratto si rimanda a quanto previsto dall art. 3 delle Condizioni Generali di 3.1. OBBLIGHI IN CASO DI RTI In caso di cessione d azienda o di un suo ramo da parte dell impresa mandataria e/o mandante, 3

4 ferma restando la verifica ad insindacabile giudizio del Committente del possesso, in capo al cessionario, dei requisiti necessari per l esecuzione del contratto, i componenti dell originario Raggruppamento Temporaneo d Imprese: 1. garantiscono che la formalizzazione del subingresso nel Raggruppamento Temporaneo d Imprese dell operatore economico cessionario dell azienda o di un suo ramo avvenga entro 15 giorni dalla comunicazione, da parte del Committente, dell esito positivo della verifica del possesso dei requisiti necessari per l esecuzione del contratto; 2. si obbligano ad inviare entro 15 giorni dalla detta formalizzazione, copia del relativo atto notarile comprensivo del mandato collettivo speciale con rappresentanza in favore dell impresa mandataria; 3. assicurano l espletamento, senza alcuna soluzione di continuità, del servizio oggetto del contratto fino all adempimento degli obblighi di cui ai precedenti punti 1 e 2 o, in mancanza, fino alla comunicazione, da parte del Committente, del nuovo appaltatore. Fermo restando il diritto al risarcimento di tutti i danni, nonché ogni altro rimedio previsto dal contratto, in caso di violazione anche di uno solo degli obblighi di cui ai precedenti punti 1,2 e 3, il Committente ha, altresì, facoltà di risolvere il contratto stesso ai sensi e per gli effetti dell art.1456 cod. civ. 3 Bis. TRACCIABILITA DEI FLUSSI FINANZIARI 1 Per il presente contratto si rimanda a quanto previsto dall art. 3bis delle Condizioni Generali di 4. PERSONALE ADDETTO ALLA FORNITURA Per il presente contratto si rimanda a quanto previsto dall art. 4 delle Condizioni Generali di 5. LEGISLAZIONE ANTIMAFIA E SUBAPPALTI In merito al subappalto, ad integrazione di quanto previsto dall art. 5 delle Condizioni Generali di Fornitura, si precisa che: L affidamento in subappalto è consentito nei limiti del 30% dell importo ed a quanto previsto nell art. 5 delle CGF. Qualora l Appaltatore intenda ottenere l autorizzazione al subappalto deve inoltrare per iscritto al Gestore dell appalto, specifica richiesta corredata delle informazioni e della documentazione indicata nell'apposito documento "Prescrizioni per richiedere l autorizzazione al subappalto e per le comunicazioni di sub-affidamenti non riconducibili a subappalti". La richiesta di subappalto, deve essere inoltrata con congruo anticipo rispetto alla data di inizio delle attività in essa descritte. Dopo la positiva verifica di tutta la documentazione, effettuata da parte del Gestore dell appalto, lo stesso Gestore dell appalto darà comunicazione scritta all Appaltatore mediante lettera di Autorizzazione condizionata al subappalto e al completamento della consegna di tutta la documentazione necessaria per l inizio dei lavori emetterà l autorizzazione definitiva al subappalto secondo le modalità riportate nel suddetto allegato". Si precisa che gli importi derivanti dalle attività indicate in lettera d ordine, ancorché subappaltate, non concorrono alla determinazione del suddetto importo massimo. L Appaltatore, conformemente a quanto dichiarato in sede di conferma della candidatura, potrà affidare in subappalto, previa autorizzazione del Gestore dell appalto, ed in misura non superiore al 30% dell importo contrattuale, l esecuzione delle prestazioni indicate in lettera d ordine. 6. PROPRIETA INDUSTRIALI E COMMERCIALI Per il presente contratto si rimanda a quanto previsto dall art. 6 delle Condizioni Generali di 1 La clausola è applicabile esclusivamente alle commesse rientranti nel campo di applicazione del Dlgs 163/2006 (Codice degli appalti pubblici) 4

5 7. TERMINI DI CONSEGNA 1. Si rimanda a quanto previsto nella Specifica Tecnica. 2. Nel corso dell esecuzione del Contratto, il Committente si riserva la facoltà di: aumentare o diminuire le Consistenze oggetto della fornitura rispetto a quelle indicate nel Verbale di consegna; sospendere, cessare o aumentare l espletamento della Fornitura. Tutte le variazioni sopra indicate saranno comunicate all appaltatore al domicilio eletto nell articolo 10 del contratto, con un preavviso di almeno 10 giorni, da esplicitare a mezzo Raccomandata A.R. In deroga a quanto previsto dall art c.c., in caso delle variazioni di cui sopra, nei limiti indicati nel contratto, l appaltatore non potrà recedere anticipatamente dal Contratto e sarà tenuto a provvedere ad un corrispondente adeguamento dell erogazione della Fornitura, nel rispetto delle medesime condizioni contrattuali, ivi comprese quelle economiche, fermo restando l obbligo di garantire in ogni caso la continuità nell erogazione della fornitura. 2. L appaltatore si obbliga ad eseguire le Forniture a perfetta regola d arte, con organizzazione dei mezzi necessari, con gestione a proprio esclusivo rischio e sotto la propria direzione, sorveglianza e responsabilità, nel rispetto delle leggi vigenti o che dovessero essere emanate nel periodo di validità del Contratto e secondo le condizioni, le modalità, i termini e le prescrizioni contenute nel Capitolato Tecnico e nei relativi allegati in particolar modo per quanto riguarda l incolumità delle persone e la tutela dell ambiente. L appaltatore si obbliga ad osservare, nell esecuzione delle prestazioni contrattuali, tutte le norme, regolamenti di polizia, prescrizioni tecniche, di sicurezza in vigore e di protezione dei lavoratori in vigore, nonché quelle che dovessero essere emanate. L appaltatore si impegna espressamente a manlevare e tenere indenne il Committente da tutte le conseguenze derivanti dall eventuale inosservanza delle norme e delle prescrizioni tecniche, di carattere ambientale, di sicurezza, di igiene, e sanitarie vigenti. L appaltatore si obbliga ad eseguire gli Interventi senza interferire o recare intralci o interruzioni allo svolgimento dell attività lavorativa in atto all interno dei diversi Edifici, i quali, anche nel corso dello svolgimento delle attività, potranno continuare ad essere utilizzati dal personale del Committente per la loro destinazione istituzionale. L appaltatore si impegna ad espletare la Fornitura avvalendosi di personale specializzato, numericamente adeguato, avente adeguata qualificazione. A tal fine l appaltatore si impegna a comunicare al Committente, secondo le modalità ed i tempi fissati nel Capitolato Tecnico e relativi allegati, un programma dei turni di lavoro ed i nominativi del personale addetto all espletamento delle diverse Forniture. Resta inteso che il Committente potrà richiedere in qualunque momento, a suo insindacabile giudizio, la sostituzione del personale non ritenuto idoneo ai compiti assegnati. Qualora per l esecuzione delle obbligazioni derivanti dal Contratto il personale dell appaltatore debba accedere negli Edifici Enel, ciò dovrà avvenire nel rispetto di tutte le prescrizioni di sicurezza e accesso in vigore per essi, fermo restando che sarà cura ed onere dell appaltatore verificare preventivamente tali procedure. L appaltatore rinuncia espressamente, ora per allora, a qualsiasi pretesa o richiesta di compenso nel caso in cui la realizzazione delle Forniture dovesse essere ostacolata o resa più onerosa dalle attività istituzionali svolte dal personale del Committente negli Edifici Enel. L appaltatore si impegna ad utilizzare attrezzature e materiali idonei, garantendone la corrispondenza alle norme di legge in materia di qualità e di sicurezza. Il Committente, compatibilmente con le proprie disponibilità, potrà mettere a disposizione dell appaltatore un locale per il ricovero dei materiali e delle attrezzature occorrenti per l esecuzione degli Interventi. L appaltatore si obbliga a consentire ai Committenti e a Enel, per quanto di propria competenza, di procedere, in qualsiasi momento e anche senza preavviso, alle verifiche della piena e corretta esecuzione delle prestazioni oggetto del Contratto, nonché a prestare la propria collaborazione per consentire lo svolgimento di tali verifiche. L appaltatore si obbliga a dare immediata comunicazione al Committente di ogni circostanza che abbia influenza sull esecuzione delle attività oggetto del Contratto. 5

6 L appaltatore, nell esecuzione della Fornitura dovrà adottare ogni precauzione ed ogni mezzo necessario per evitare danni alle persone ed alle cose, restando a suo carico ogni lavoro necessario a riparare i danni arrecati nonché il risarcimento dei danni cagionati dal personale stesso al Committente e/o a terzi. L appaltatore si obbliga a rispettare tutte le indicazioni relative all esecuzione degli Interventi che dovessero essere impartite dal Gestore dell appalto. L appaltatore si obbliga, a dare immediata comunicazione al Gestore dell appalto di ogni circostanza che abbia influenza sull esecuzione delle attività oggetto del Contratto. 3. Il materiale oggetto della Fornitura dovrà essere consegnato e installato entro la data prevista in Lettera d Ordine. Prima di iniziare le attività oggetto della presente, in coerenza con l art. 26 del D. Lgs. 81/2008, il Committente e l appaltatore dovranno compilare per l edificio presso il quale verrà effettuata la Fornitura, il Verbale di coordinamento per le parti di rispettiva competenza e sottoscriverlo, detti ulteriori elaborati saranno parte integrante del presente Contratto, cui sono materialmente allegati, che in mancanza di essi si intenderà priva di ogni efficacia. In tale fase il Committente consegnerà all appaltatore eventuali Schede di tipizzazione delle sedi Enel integrative e/o sostitutive di quelle allegate alla presente Il Committente si riserva di verificare, all atto della consegna dei materiali, la loro rispondenza a quanto indicato nel presente contratto. Qualora tali verifiche evidenziassero la non rispondenza dei prodotti alle caratteristiche indicate nel presente contratto, il Committente si riserva la facoltà di rifiutare la fornitura. La garanzia sui materiali forniti dall appaltatore sarà di ventiquattro mesi dalla data di consegna. La esecuzione, da parte del Committente di prove di collaudo non libera l appaltatore dagli obblighi di garanzia. 8. SPOSTAMENTO DEI TERMINI CONTRATTUALI Per il presente contratto si rimanda a quanto previsto dall art. 8 delle Condizioni Generali di 9. DIVIETO DI SOSPENDERE O RALLENTARE LA FORNITURA Per il presente contratto si rimanda a quanto previsto dall art. 9 delle Condizioni Generali di Fornitura Franco Destino. 10. PROVA DEGLI ADEMPIMENTI Per il presente contratto si rimanda a quanto previsto dall art. 10 delle Condizioni Generali di 11. PREZZI CONTRATTUALI Per il presente contratto si rimanda a quanto previsto dall art. 11 delle Condizioni Generali di 12. VALUTAZIONE ECONOMICA DELLE VARIANTI Per il presente contratto si rimanda a quanto previsto dall art. 12 delle Condizioni Generali di 13. FATTURAZIONE E PAGAMENTI In deroga a quanto previsto dall art. 13 delle Condizioni Generali di Fornitura Franco Destino, si applicano le condizioni di fatturazione e pagamento previste in Lettera d Ordine. 14. PENALI A parziale deroga di quanto previsto dall art. 14 delle Condizioni Generali di Fornitura si precisa che: L appaltatore si impegna a svolgere la Fornitura con la diligenza e la cura volute dall art del codice civile e sarà, quindi, responsabile di qualsiasi conseguenza dannosa che abbia a verificarsi nel corso dello stesso. Nel caso in cui si verifichino inadempienze contrattuali, il Committente applicherà all appaltatore delle penali nei casi, secondo gli importi e le modalità indicate nel Capitolato Tecnico. 6

7 In particolare il Committente, a seguito dell effettuazione di controlli, potrà applicare all Appaltatore le penali relative alla valutazione del livello prestazionale di ciascuna Fornitura, secondo gli importi e le modalità indicate nel Capitolato Tecnico. Nelle ipotesi in cui gli inadempimenti fossero constatati mediante analisi dei dati e delle informazioni di ritorno il Committente dovrà far pervenire all appaltatore per iscritto le osservazioni e le contestazioni rilevate. L appaltatore in relazione alle contestazioni mosse, è tenuto a fornire giustificazioni scritte, entro 8 (otto) giorni dalla data della comunicazione. Trascorso il termine assegnato o, comunque, qualora le contro deduzioni non saranno ritenute valide, il Committente sarà libero di applicare la penale. Nei casi in cui gli eventuali inadempimenti contrattuali venissero individuati mediante visite ispettive i medesimi verranno constatati in presenza dell appaltatore, o di un soggetto dallo stesso delegato, e di due testimoni ovvero, nel caso in cui l appaltatore non sia presente, la constatazione dell inadempimento avverrà alla presenza solo di due testimoni. Della contestazione dell inadempimento dovrà essere redatto un verbale firmato dall appaltatore o dal suo delegato ovvero dai testimoni, nel caso in cui l appaltatore o il delegato non intenda firmare o non sia presente. L appaltatore può mettere a verbale le sue deduzioni. Qualora l appaltatore non sia presente o, comunque, non abbia messo a verbale le sue deduzioni, il verbale di constatazione dell inadempimento verrà inviato via fax all appaltatore, all attenzione del Responsabile della Fornitura; l appaltatore dovrà comunicare via fax in ogni caso le proprie deduzioni al Committente nel termine massimo di giorni 4 (quattro) naturali e consecutivi dalla ricezione del verbale di contestazione. Qualora dette deduzioni non siano accoglibili a giudizio del Committente, ovvero non via stata risposta o la stessa non sia giunta nel termine indicato, il Committente sarà libero di applicare le penali previste. La richiesta e/o il pagamento delle penali di cui al presente articolo non esonera in nessun caso l appaltatore dall adempimento dell obbligazione per la quale si è reso inadempiente e che ha fatto sorgere l obbligo di pagamento della medesima penale. L appaltatore prende atto che l applicazione delle penali previste dal presente articolo non preclude il diritto del Committente a richiedere il risarcimento degli eventuali maggior danni. Nel caso di reiterato ritardo o inadempimento, il Committente, a suo insindacabile giudizio, avrà il diritto a far eseguire le prestazioni oggetto del Contratto a terzi, addebitandone il maggior costo all appaltatore, fatto salvo il diritto al risarcimento danni. Per ogni ulteriore disposizione in relazione alle penalità si rimanda a quanto specificatamente previsto nel Capitolato Tecnico. La contestazione del disservizio sarà sempre fatta per iscritto dal Committente interessato, che riservandosi tutte le verifiche del caso, anche in contraddittorio con l Appaltatore se necessario, darà corso all applicazione della penale nel caso ne sussistano gli estremi. Il Committente si riserva comunque la possibilità di intervenire in danno per garantire in mancanza dell Appaltatore l esecuzione dei servizi. L applicazione delle penali potrà avvenire trattenendo l importo delle medesime dalle somme comunque e a qualsiasi titolo dovute dal Committente e/o escutendo parzialmente o integralmente la cauzione eventualmente prestata a titolo di garanzia dall Appaltatore. 15. RISOLUZIONE ED ESECUZIONE IN DANNO 1. Il Contratto si intende risolto di diritto ai sensi e per gli effetti dell'art del Codice Civile, lasciando impregiudicata ogni azione per il risarcimento dei danni, al verificarsi di una delle seguenti circostanze: in caso di mancata presentazione da parte dell appaltatore del DURC, in originale e in vigenza, nel corso del presente Contratto, lo stesso si intende risolto ai sensi dell art del c.c., senza che l appaltatore abbia null altro a pretendere. Nel caso in cui siano riscontrate delle irregolarità o sia comunque emerso che l appaltatore non abbia adempiuto agli obblighi di legge, il presente Contratto si intende risolto ai sensi dell art del c.c., senza che l appaltatore abbia null altro a pretendere. nel caso in cui siano riscontrate delle irregolarità o sia comunque emerso che l appaltatore non abbia adempiuto agli obblighi di cui alla legge 68/99, il presente Contratto si intende risolto ai sensi dell art del c.c., senza che l appaltatore abbia null altro a pretendere. 7

8 nel caso di accertamento con sentenza passata in giudicato della commissione di illeciti amministrativi e/o reati previsti dal D. Lgs. 231/01, ovvero, nel caso di violazione rispetto a quanto riportato nel Codice Etico Enel, nel Piano Anticorruzione e nel Modello organizzativo ex D.Lgs.n. 231/ In merito alla risoluzione, inoltre, si specifica che Gli altri inadempimenti, diversi da quelli sopra indicati, verranno comunque constatati facendo pervenire all appaltatore per iscritto le osservazioni e le contestazioni rilevate. L appaltatore in relazione alle contestazioni mosse, è tenuto a fornire giustificazioni scritte, entro 8 (otto) giorni dalla data della comunicazione. In entrambi i casi, trascorso il termine assegnato o, comunque, qualora le controdeduzioni non saranno ritenute valide, il Committente o Enel, in nome e per conto del Committente, saranno liberi di risolvere il Contratto nella sua interezza ai sensi del presente articolo. In tutti i casi di risoluzione del Contratto il Committente avrà diritto di trattenere definitivamente le somme oggetto della garanzia escussa, fermo restando il diritto al risarcimento dell integrale danno in caso di insufficienza delle somme escusse. Gli effetti della risoluzione non si estenderanno alle prestazioni già eseguite ai sensi dell art c.c.. Il Contratto potrà essere risolto di diritto da Enel e dai Committenti esplicitamente anche per i seguenti motivi: nel caso di insolvenza o di grave dissesto economico e finanziario dell appaltatore risultante dall avvio di una procedura concorsuale o dal deposito di un ricorso/istanza che proponga lo scioglimento, la liquidazione, la composizione amichevole, la ristrutturazione dell indebitamento o il concordato con i creditori, ovvero nel caso in cui venga designato un liquidatore, curatore, custode o soggetto avente simili funzioni, le quali entri in possesso dei beni o venga incaricato della gestione degli affari dell appaltatore; nel caso in cui taluno dei componenti l organo di amministrazione o l Amministratore Delegato o il Direttore Generale o il Responsabile Tecnico dell appaltatore siano condannati, con sentenza passata in giudicato, per delitti contro la Pubblica Amministrazione, l ordine pubblico, la fede pubblica o il patrimonio, ovvero siano assoggettati alle misure previste dalla normativa antimafia; nel caso in cui l appaltatore non risulti avere, ovvero perda i requisiti minimi e le Licenze/Autorizzazioni di legge necessarie per l espletamento della Fornitura, richiesti per l erogazione della Fornitura ovvero per la partecipazione alla Gara/procedura di affidamento attraverso la quale il medesimo appaltatore si è aggiudicato il Contratto, nonché quelli richiesti per la stipula del Contratto medesimo; Il presente contratto è stato redatto in osservanza della normativa antimafia. Pertanto qualora dagli accertamenti antimafia presso la Prefettura competente dovesse risultare la sussistenza delle cause di decadenza, divieto o sospensione di cui all articolo 10 della legge 575/65, Enel procederà alla risoluzione del contratto. 16. RISOLUZIONE DEL CONTRATTO PER VIOLAZIONE DELLA NORMATIVA IN MATERIA DI TUTELA DELLA SALUTE E SICUREZZA SUI LUOGHI DI LAVORO Per il presente contratto si rimanda a quanto previsto dall art. 16 delle Condizioni Generali di 17. RECESSO A parziale deroga di quanto previsto dall art. 17 delle Condizioni Generali di Fornitura si dichiara che: Il Committente si riserva la facoltà, ai sensi dell art c.c., di recedere dal Contratto in qualunque momento e a suo insindacabile giudizio, con preavviso di 30 giorni da darsi al Appaltatore mediante Raccomandata A/R. Dalla data di efficacia del recesso, l appaltatore dovrà cessare tutte le prestazioni contrattuali nei confronti del Committente assicurando che tale cessazione non comporti ad esso danno alcuno. L appaltatore ha diritto al pagamento delle prestazioni eseguite, purché correttamente ed a regola d arte, secondo il corrispettivo e le condizioni contrattuali rinunciando espressamente, ora per allora, a qualsiasi ulteriore eventuale pretesa anche di natura risarcitoria ed a ogni 8

9 ulteriore compenso o indennizzo e/o rimborso delle spese, anche in deroga a quanto previsto dall articolo 1671 cod. civ. 18. CAUZIONI Ad integrazione di quanto previsto dall art. 15 delle Condizioni Generali dei Servizi si specifica che l Appaltatore ha costituito apposita cauzione definitiva a favore del Committente a garanzia degli impegni contrattuali per l importo indicato in lettera d ordine. Tale cauzione è rilasciata a prima e semplice richiesta incondizionata, irrevocabile, con rinuncia alla preventiva escussione, estesa a tutti gli accessori del debito principale, in favore del Committente a garanzia dell esatto e corretto adempimento di tutte le obbligazioni anche future ai sensi e per gli effetti dell art C.C., nascenti dal contratto in relazione al medesimo. Per i contenuti della cauzione si rimanda all allegato Fideiussione - cauzione. 19. CEDIBILITA DEI CREDITI DIVIETO DI CESSIONE DEL CONTRATTO Per il presente contratto si rimanda a quanto previsto dall art. 19 delle Condizioni Generali di 20. INFORMAZIONI FORNITE DA ENEL Per il presente contratto si rimanda a quanto previsto dall art. 20 delle Condizioni Generali di 21. CONFLITTI DI INTERESSE Per il presente contratto si rimanda a quanto previsto dall art. 21 delle Condizioni Generali di 22. SORVEGLIANZA Per il presente contratto si rimanda a quanto previsto dall art. 22 delle Condizioni Generali di 23. ASSICURAZIONI Per il presente contratto si rimanda a quanto previsto dall art. 23 delle Condizioni Generali di 24. GARANZIE Per il presente contratto si rimanda a quanto previsto dall art. 24 delle Condizioni Generali di 25. VENDOR RATING Per il presente contratto si rimanda a quanto previsto dall art. 25 delle Condizioni Generali di 26. RISERVATEZZA E PROTEZIONE DEI DATI Per il presente contratto si rimanda a quanto previsto dall art. 26 delle Condizioni Generali di 27. TUTELA DEI DATI PERSONALI INFORMATIVA Per il presente contratto si rimanda a quanto previsto dall art. 27 delle Condizioni Generali di 28. COMUNICAZIONI TRA LE PARTI Per il presente contratto si rimanda a quanto previsto dall art. 28 delle Condizioni Generali di 29. CODICE ETICO, PIANO ANTICORRUZIONE E MODELLO ORGANIZZATIVO EX D. LGS. 231/2001 Per il presente contratto si rimanda a quanto previsto dall art. 29 delle Condizioni Generali di 9

10 29 bis. CLAUSOLA di SICUREZZA AZIENDALE Per il presente contratto si rimanda a quanto previsto dall art. 29bis delle Condizioni Generali di 30. RAPPRESENTANZA FISCALE e TECNICA PAESI NON UE Per il presente contratto si rimanda a quanto previsto dall art. 30 delle Condizioni Generali di 31. FORO COMPETENTE Per il presente contratto si rimanda a quanto previsto dall art. 31 delle Condizioni Generali di 32. IMPOSTE E TASSE Per il presente contratto si rimanda a quanto previsto dall art. 32 delle Condizioni Generali di 33. PERSONALE UTILIZZATO DALL APPALTATORE CLAUSOLA TUTELANTE (Responsabilità Solidale del Committente begli Appalti di Lavori e Servizi) Per il presente contratto tale articolo non si applica. 34. OBBLIGHI A CARICO DELL APPALTATORE AI SENSI DELLA LEGGE 134/2012 (adempimenti fiscali, legislazione, subappalto, subcontratti) 1. OBBLIGHI A CARICO DELL APPALTATORE IN TEMA DI ADEMPIMENTI FISCALI Prima di ogni pagamento, l appaltatore si obbliga a consegnare ad Enel - per se stesso e per ciascuno dei suoi eventuali subappaltatori - un asseverazione o una dichiarazione sostitutiva resa dal legale rappresentante ai sensi del DPR n. 445/00 (secondo gli standard allegati alla Documentazione Contrattuale) - attestante l avvenuto adempimento degli obblighi di cui all art 35, comma 28 del D.L. 223/06 convertito con modifiche dalla Legge 248/06 e cioè il corretto adempimento dei versamenti delle ritenute fiscali sui redditi di lavoro dipendente e dell imposta sul valore aggiunto, relativi alle prestazioni effettuate in esecuzione del presente Contratto e scaduti alla data del pagamento del corrispettivo. In caso di asseverazione, questa deve essere rilasciata da un Responsabile dell assistenza fiscale dei CAF (art.35, comma 1 D.L. n.241/1997) o da uno dei soggetti iscritti ai relativi albi professionali (art.3, comma 3, lett. a) del D.P.R. n.322/1998). Non sono ritenute idonee asseverazioni/dichiarazioni generiche. Detta asseverazione/dichiarazione deve essere corredata da fotocopia del documento di riconoscimento del sottoscrittore della stessa. Per ciò che riguarda l Appaltatore, la suddetta documentazione dovrà pervenire in Amministrazione in originale ovvero tramite FAX/mail all indirizzo/numero di telefono indicati nella Documentazione Contrattuale. In assenza della suddetta documentazione, Enel potrà sospendere il pagamento del relativo corrispettivo. Per ciò che riguarda la suddetta asseverazione/dichiarazione dell eventuale subappaltatore, questa dovrà essere trasmessa - a cura dell Appaltatore all Unità che gestisce il contratto. 2. LEGISLAZIONE ANTIMAFIA, SUBAPPALTO, SUBCONTRATTI. Il Contratto deve essere eseguito nel rispetto di tutti gli obblighi previsti dalle leggi in materia di prevenzione della delinquenza di tipo mafioso. Il subappalto è ammesso nei limiti previsti dalla legislazione vigente in materia e di quanto stabilito nella Documentazione Contrattuale. In particolare si applica l art. 118 del D.Lgs. 163/06 e pertanto, in ottemperanza alla suddetta disposizione l Appaltatore in relazione alle attività o parti di attività che in sede di offerta ha dichiarato di voler subappaltare, potrà procedere con l'affidamento in subappalto, solo dopo che l Enel avrà verificato le condizioni previste dalla legge e i parametri sulla sicurezza ed avrà quindi rilasciato la preventiva autorizzazione. 10

11 A tal fine l Appaltatore dovrà avanzare la richiesta di volersi avvalere del subappalto, in tempo utile e tenendo conto dei tempi di rilascio della suddetta autorizzazione, inviando all Enel apposita comunicazione scritta contenente: o l'indicazione dettagliata delle attività per le quali si chiede autorizzazione al subappalto e il relativo importo; o l'indicazione del soggetto subappaltatore. o data presunta di inizio e fine subappalto. E fatto divieto all Appaltatore di dare in subappalto o di concedere in cottimo l'esecuzione di qualsiasi parte delle attività comprese nell'appalto, se non è stato espressamente autorizzato per iscritto dall unità Enel che gestisce il contratto. Inoltre, dovrà allegare la seguente documentazione: o Appaltatore - copia autenticata del contratto di subappalto sottoscritto dalle parti; - dichiarazione relativa alla sussistenza o meno di eventuali forme di controllo o collegamento, a norma dell art C.C., con l impresa subappaltatrice, nonché analoga dichiarazione effettuata da ciascuna impresa partecipante nel caso di R.T.I. o consorzio; o Subappaltatore - dichiarazione sostitutiva, attestante l'insussistenza delle cause di esclusione di cui all art. 38 del D.Lgs. 163/06; - dichiarazione/i rilasciata/e dalla/e impresa/e subappaltatrice/i qualora la/e stessa/e abbia/no forma societaria rientrante tra quelle previste dal D.P.C.M. 11 maggio 1981, n il certificato di iscrizione alla C.C.I.A.A. della ditta subappaltatrice per attività attinenti a quelle oggetto del subappalto; per i subappaltatori esteri si applicano le disposizioni di cui all art. 39 commi 2 e 3 del D.Lgs. 163/06; - autocertificazione attestante la regolarità degli adempimenti di legge e di contratto in materia di rapporti di lavoro dei propri dipendenti specificando: Codice Impresa e Sede INAIL Matricola Impresa e Sede INPS Matricola Impresa, Sede e, eventualmente, Tipo Cassa Edile Contratto Collettivo Nazionale applicato autocertificazione attestante la regolarità degli adempimenti in materia di igiene e di sicurezza del lavoro nei confronti dei propri dipendenti; dichiarazione rilasciata dal subappaltatore ai sensi dell art. 47 del DPR 445/2000 di possesso di adeguata forza lavoro con la specifica professionalità necessaria per l esecuzione, in sicurezza, delle attività subappaltate, di aver svolto attività formative in materia di sicurezza per i rischi propri dell impresa subappaltatrice per l esecuzione delle attività oggetto di subappalto alle proprie maestranze, ovvero di impegnarsi a svolgere dette attività formative con particolare riferimento ai rischi specifici esistenti nell ambiente in cui è destinato ad operare ed agli eventuali rischi derivanti da interferenze prima dell inizio delle attività subappaltate. Il contratto di subappalto dovrà essere depositato, in copia autentica, presso l'unità Enel che gestisce il contratto, almeno 20 giorni prima della data di effettivo inizio delle relative prestazioni. L Appaltatore deve praticare, per le attività affidate in subappalto, gli stessi prezzi di contratto con un ribasso non superiore al 20% (ventipercento), ad eccezione dei relativi oneri della sicurezza che devono essere corrisposti senza alcun ribasso. L Appaltatore autorizzato ad affidare attività in subappalto dovrà corrispondere al subappaltatore l'importo delle attività da quest'ultimo eseguite, provvedendo a trasmettere all'unità Enel che gestisce il contratto, entro 20 giorni dalla data di ciascun pagamento effettuato nei suoi confronti, copia delle fatture quietanzate relative ai pagamenti corrisposti al subappaltatore, con l'indicazione delle ritenute di garanzia effettuate nonché la documentazione prevista al successivo Obblighi del subappaltatore in tema di adempimenti fiscali. 11

12 Ove l Appaltatore non adempia alla trasmissione delle fatture e della documentazione di cui sopra entro il predetto termine, l Enel sospenderà il pagamento degli importi relativi agli stati di avanzamento contabili, fino a quando non sia stata sanata l'inadempienza, senza che l Appaltatore possa pretendere dall Enel indennizzi o risarcimento di danni né la maturazione di interessi o altro. L Enel si riserva in casi eccezionali di corrispondere direttamente ai subappaltatori l importo dovuto per le prestazioni degli stessi eseguite. L Appaltatore é solidamente responsabile con il subappaltatore degli adempimenti a quest ultimo facenti carico, per gli obblighi di sicurezza previsti nella normativa vigente. Qualora l Enel, nel corso dell esecuzione delle attività oggetto di subappalto, accerti la non sussistenza o il venir meno nei confronti di un subappaltatore, di una o più delle condizioni previste dalla vigente legislazione applicabile e/o dalla Documentazione contrattuale, potrà procedere, a seconda dei casi, alla revoca dell autorizzazione oppure alla sospensione delle relative attività fino alla cessazione della causa di sospensione stessa. In tale ultimo caso, Enel diffiderà l Appaltatore a far cessare le irregolarità riscontrate entro un termine di 30 giorni dalla ricezione della diffida, pena la revoca dell'autorizzazione al subappalto. A seguito della revoca dell'autorizzazione, l Appaltatore sarà tenuto a risolvere immediatamente il contratto di subappalto stesso con assunzione diretta delle relative attività, senza alcun onere aggiuntivo per l Enel e fatto salvo il risarcimento di eventuali danni subiti daenel. Nei contratti con i subappaltatori e gli Appaltatori, devono essere riportate tutte le prescrizioni contenute nel presente contratto di appalto, inclusa la specifica indicazione dei costi della sicurezza. L inadempimento dei suddetti obblighi anche imputabile al subappaltatore - costituirà causa di risoluzione del Contratto, ai sensi e per gli effetti dell art.1456 cod. cv.. L 'esecuzione delle prestazioni affidate in subappalto non può formare oggetto di ulteriore subappalto. L eventuale affidamento a terzi dell esecuzione di parte della prestazione oggetto del Contratto non esclude né limita gli obblighi ed gli oneri contrattualmente assunti dall Appaltatore, che rimane responsabile nei confronti di ENEL dell esecuzione, nonché dell eventuale risarcimento a terzi, danneggiati in occasione della loro esecuzione. È fatto obbligo all'appaltatore di comunicare all Unità Enel che gestisce il contratto, per tutti i subcontratti (cioè per attività che non sono da assoggettare alla disciplina del subappalto) stipulati per l'esecuzione dell'appalto, il nome del sub-contraente, l'importo del contratto, l'oggetto del lavoro servizio affidato. 3. OBBLIGHI DEL SUBAPPALTATORE IN TEMA DI ADEMPIMENTI FISCALI Fermo restando quanto prescritto a carico dell appaltatore nel precedente comma 1 Obblighi a carico dell appaltatore in tema di adempimenti fiscali, il subappaltatore si obbliga a consegnare all APPALTATORE, prima di ogni pagamento un asseverazione o una dichiarazione sostitutiva resa dal legale rappresentante ai sensi del DPR n. 445/00 (secondo gli standard allegati alla Documentazione Contrattuale) - attestante l avvenuto adempimento degli obblighi di cui all art 35, comma 28 del D.L. 223/06 convertito con modifiche dalla Legge 248/06 e cioè il corretto adempimento dei versamenti delle ritenute fiscali sui redditi di lavoro dipendente e dell imposta sul valore aggiunto, relativi alle prestazioni effettuate nell ambito del rapporto di subappalto e scaduti alla data del versamento del corrispettivo. L asseverazione di cui sopra deve essere rilasciata da un Responsabile dell assistenza fiscale dei CAF (art.35, comma 1 D.L. n.241/1997) o da uno dei soggetti iscritti ai relativi albi professionali (art.3, comma 3, lett. a) del D.P.R. n.322/1998). Non sono ritenute idonee asseverazioni/dichiarazioni generiche. Detta asseverazione/dichiarazione deve essere corredata da fotocopia del documento di riconoscimento del sottoscrittore della stessa. 35. PROPRIETA DEGLI ELABORATI E CESSIONE DIRITTI Per il presente contratto tale articolo non si applica. 36. ALLEGATI 1. Fac-simile Fideiussione cauzione 2. Dichiarazione sostitutiva ex legge 134/

13 ALLEGATO 1 Fac-simile Fideiussione cauzione 13

14 FAC-SIMILE FIDEIUSSIONE L Istituto Bancario/Assicurativo, con sede in. (in seguito denominato Istituto ) in persona dei suoi legali rappresentanti e firmatari, signori, presta fideiussione alle condizioni che seguono nell interesse dell Impresa.. (in seguito denominata Impresa ), a favore dell Enel (specificare la Società del Gruppo interessata) S.p.A. (in seguito denominata ENEL ), per la somma di, corrispondente all importo della garanzia richiesta per la esecuzione del contratto di fornitura/lavori/servizi (specificare la tipologia di appalto) n.. del.., avente ad oggetto.. La presente garanzia è irrevocabile ed è stipulata a garanzia dell adempimento di tutte le obbligazioni contrattuali assunte dall Impresa delle quali l Istituto si dichiara pienamente a conoscenza accettandole in ogni loro parte, a garanzia dell adempimento degli obblighi retributivi, contributivi relativi al personale impegnato nell esecuzione dell appalto, compresi i lavoratori dell eventuale subappaltatore, (in adempimento degli obblighi previsti dalla Legge 248/2006 art.35, commi dal bis fatta eccezione per gli appalti di pura fornitura di materiali), nonché a garanzia delle maggiori somme che ENEL avesse eventualmente pagato in più durante l esecuzione dell appalto in confronto ai risultati della liquidazione finale a saldo. La presente garanzia è valida fino: 1. al 26esimo (valutare la possibilità di inserire un termine maggiore secondo il periodo di garanzia, in base alle esigenze specifiche del singolo contratto) successivo alla data di accettazione dell'ultima consegna della fornitura risultante da documento sottoscritto dall Enel (se trattasi di fornitura). 2. alla data di accettazione definiva/collaudo con esito positivo/liquidazione finale a saldo o altro documento analogo da cui risulti l ultimazione dei lavori. Ai soli fini dell accertamento dell adempimento, da parte dell Impresa, dell adempimento degli obblighi retributivi, contributivi relativi al personale impegnato nell esecuzione dell appalto, la garanzia rimarrà valida ed efficace fino al 27esimo mese successivo alla data di cui sopra (se trattasi di lavori, servizi o contratti assimilabili). Trascorso l indicato periodo di validità,, la garanzia è automaticamente svincolata estinguendosi ad ogni effetto, a meno che l ENEL non comunichi all Istituto, nel periodo di validità di cui sopra, che risulta contestato il mancato adempimento da parte dell Impresa degli obblighi inerenti i rapporti di lavoro relativi al personale impegnato nell esecuzione dell appalto. In tale caso il periodo di validità della garanzia è automaticamente prorogato fino alla completa soddisfazione dei diritti eventualmente azionati a seguito del mancato adempimento dell Impresa e/o dell eventuale subappaltatore. La liberazione anticipata della garanzia rispetto ai termini di cui sopra può avere luogo solo con la consegna dell originale di fideiussione da parte dell ENEL o con apposita dichiarazione liberatoria redatta e sottoscritta dall ENEL da far pervenire all Istituto. L Istituto si impegna a pagare all ENEL, a prima richiesta, le somme da quest ultima richieste, fermo restando che l Istituto non godrà del beneficio della preventiva escussione del debitore principale di cui all art c.c.. In particolare, il pagamento delle somme dovute dovrà avvenire con valuta fissa al 15 (quindicesimo) giorno dal ricevimento della richiesta spedita da ENEL con raccomandata con avviso di ricevimento, indirizzata per conoscenza anche all Impresa, senza che l Istituto possa sollevare le eccezioni che spettano all Impresa, rinunciando comunque fin da ora espressamente ad eccepirle.

15 L Istituto rinunzia sin da ora ad eccepire la decorrenza del termine di cui all art c.c. Restano salve le azioni di legge nel caso in cui le somme pagate risultassero parzialmente o totalmente non dovute. L Istituto è surrogato all ENEL, nei limiti delle somme pagate, in tutti i diritti, ragioni ed azioni verso l Impresa, suoi successori, coobbligati o aventi causa. A tale scopo, l ENEL faciliterà le azioni di recupero fornendo all Istituto tutti gli elementi utili, relativi al contratto garantito, in suo possesso. Eventuali condizioni generali, in contrasto con quanto specificatamente previsto nella presente garanzia, non hanno effetto nei confronti di ENEL. La presente garanzia è pienamente valida ed efficace ancorché non sottoscritta da ENEL. Tutte le comunicazioni all Istituto, dipendenti dalla presente fideiussione, dovranno essere fatte esclusivamente con lettera raccomandata con avviso di ricevimento, alla sede dell Istituto risultante dal frontespizio della fideiussione. In caso di controversie tra ENEL e l Istituto, Foro competente esclusivo è quello di Roma.

16 ALLEGATO 2 Dichiarazione sostitutiva ex legge 134/

17 ALLEGATO 1 Fac simile del documento di asseverazione (modello per appaltatore) Asseverazione del Professionista Il/La sottoscritto/a, nato/a a, il, Codice fiscale, residente in, via n. cap, responsabile dell assistenza fiscale del centro... di cui all art. 35, comma 1, D.lgs 9 luglio 1997, n. 241 sito in.. abilitato all esercizio della professione di cui all articolo 3, comma 3, lettera a) del Decreto del Presidente della Repubblica 22 luglio 1998, n. 322, in quanto iscritto all Albo/Ordine/ dei della Provincia di con il n. _, ovvero alla Sezione A/Sezione B dell Albo., con studio in relativamente al/i contratto/i di appalto sotto elencati tra il committente e l appaltatore ASSEVERA AI SENSI DELLA LEGGE 134/2012 che il /la _Società., Partita Iva..appaltatore ha effettuato i versamenti all erario delle ritenute fiscali sui redditi di lavoro dipendente e dell imposta sul valore aggiunto, scaduti alla data del pagamento del corrispettivo, dovuti in relazione alle prestazioni effettuate in esecuzione del contratto di appalto seguente: Contratto numero del CHE ALLA DATA DEL. (gg/mm/aa): 1) le fatture emesse per il contratto sono state registrate e la relativa imposta sul valore aggiunto, i cui termini di versamento sono scaduti alla data di cui sopra, è stata liquidata nel mese (1) di...(mm/aa); 2) dalla suddetta liquidazione è scaturito un ammontare complessivo dell importo IVA a: CREDITO DEBITO 3) per le suddette fatture è stato applicato: 1

18 REGIME ORDINARIO REVERSE CHARGE REGIME IVA PER CASSA Estremi dei versamenti modello/i F24 Data Ricevuta di pagamento(2) (gg/mm/aa)... L IVA versata include quella riferibile al contratto di appalto/subappalto per il quale la presente dichiarazione è rilasciata. 4) le ritenute fiscali sui redditi di lavoro dipendente in relazione ai lavoratori impiegati nell esecuzione del contratto i cui termini di versamento sono scaduti alla data di cui sopra, sono state versate, anche mediante scomputo totale o parziale Estremi dei versamenti modello/i F24 Data Ricevuta di pagamento(2) (gg/mm/aa)... (gg/mm/aa)... (gg/mm/aa)... Le ritenute versate includono quelle riferibili al contratto di appalto/subappalto per il quale la presente dichiarazione è rilasciata Ovvero, che l appaltatore/sub appaltatore non ha corrisposto redditi di lavoro dipendente in relazione alle prestazioni relativamente effettuate nell ambito del contratto di appalto/subappalto 2

19 , lì timbro professionale e firma del Professionista Note (1) Indicare il mese o il trimestre in base alla tipologia di liquidazione mensile o trimestrale. (2) Indicare la data e il numero del protocollo telematico rilasciato dal sistema di pagamento utilizzato (Entratel, Fisconline, home banking e remote banking). 3

20 ALLEGATO 2 Fac simile del documento di dichiarazione (modello per appaltatore in caso di asseverazione per dichiarare subappalto si o no) DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA (Art.47 D.P.R. 28 dicembre 2000, n.445) Spett.le Enel Oggetto: Contratto d'appalto... Comunicazione di affidamento di subappalto Il/La sottoscritto/a (cognome) (nome).. nato/a a.(.) il (luogo) (prov.).. Codice Fiscale residente a. (.) in via n. (luogo).. (prov.). (indirizzo). domiciliato/a in ( ) in via n. (luogo).. (prov.). (indirizzo). In qualità di rappresentate legale della Impresa/Società. con sede legale in ( ) in via n. 4

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI LOMAGNA (Prov. di Lecco) Contratto Rep. n. del SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG 6170496661 L anno duemilaquindici addì del mese di presso

Dettagli

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 (CIG ) (CPV ) Io sottoscritto... nato a... il...... nella mia

Dettagli

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila Modello B) REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila acquisito di materiale di cancelleria per l Ufficio amministrativo

Dettagli

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI.

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. MODULO PER DICHIARAZIONI REQUISITI TECNICI/ECONOMICI E DI IDONEITÀ MORALE DA COMPILARSI DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. OGGETTO: Gara per l affidamento del servizio di pulizia delle sedi del Ministero

Dettagli

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 1 ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 www.plusogliastra.it plusogliastra@pec.it ISTANZA DI PARTECIPAZIONE LOTTO DESCRIZIONE BARRARE IL LOTTO

Dettagli

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA 1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 8051811 fax 045 8011566 - sito internet www.arena.it

Dettagli

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa PER IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITÀ NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M.Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI CONCERNENTI

Dettagli

Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le. sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto.

Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le. sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto. Rep. n. Prot. n. 2009/ Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto.) REPUBBLICA ITALIANA Il giorno..

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O AUTODICHIARAZIONE Oggetto: Appalto n. FNN2012/0003

Dettagli

Ente Appaltante: Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE - VIA PISA - P.ZZA GIOVANNI XXIII - 95037 - SAN GIOVANNI LA PUNTA (PROV.

Ente Appaltante: Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE - VIA PISA - P.ZZA GIOVANNI XXIII - 95037 - SAN GIOVANNI LA PUNTA (PROV. All. 2) al Disciplinare di gara Spett.le Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE Via Pisa - P.zza Giovanni XXIII 95037 - San Giovanni La Punta Oggetto: GARA PER L AFFIDAMENTO DEI LAVORI RELATIVI

Dettagli

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 (N.B. la presente dichiarazione deve essere prodotta unitamente a copia fotostatica non autenticata

Dettagli

fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara

fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara Oggetto: Procedura aperta per la fornitura di generatori di molibdeno tecnezio per l U.O.C. di Medicina Nucleare

Dettagli

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina 2707/09. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via IV Novembre 119/A- 00187 Roma (Italia) Punti

Dettagli

ALLEGATO 4. Allegato 5 Schema di Contratto Pag. 1 di 24

ALLEGATO 4. Allegato 5 Schema di Contratto Pag. 1 di 24 ALLEGATO 4 SCHEMA DI CONTRATTO PER I SERVIZI DI DISINFESTAZIONE, DISINFEZIONE, DERATTIZZAZIONE, SANIFICAZIONE E CURA DEL VERDE DA EFFETTUARSI NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI ROMA. Lotto Allegato 5 Schema

Dettagli

CIRCOLARE N. 40/E. OGGETTO: Articolo 13-ter del DL n. 83 del 2012 - Disposizioni in materia di responsabilità solidale dell appaltatore - Chiarimenti

CIRCOLARE N. 40/E. OGGETTO: Articolo 13-ter del DL n. 83 del 2012 - Disposizioni in materia di responsabilità solidale dell appaltatore - Chiarimenti CIRCOLARE N. 40/E Direzione Centrale Normativa Roma, 8 ottobre 2012 OGGETTO: Articolo 13-ter del DL n. 83 del 2012 - Disposizioni in materia di responsabilità solidale dell appaltatore - Chiarimenti Premessa

Dettagli

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7.

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 Roma

Dettagli

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica . (FAC-SIMILE ISTANZA DI PARTEZIPAZIONE) AL COMUNE DI PIANA DEGLI ALBANESI DIREZIONE A.E.S. LAVORI PUBBLICI E PROGETTAZIONE VIA P. TOGLIATTI, 2 90037 PIANA DEGLI ALBANESI (PA) Il sottoscritto.... nato

Dettagli

CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA

CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA L'Università degli Studi di Parma con sede in Parma, via Università n. 12 codice fiscale n. 00308780345 rappresentata dal

Dettagli

Condizioni Generali di Contratto per gli Appalti di forniture delle Società del Gruppo Ferrovie dello Stato

Condizioni Generali di Contratto per gli Appalti di forniture delle Società del Gruppo Ferrovie dello Stato Direzione Affari Legali e Societari LEGALEONLINE Documento Normativa di Gruppo Documenti correlati: Condizioni Generali di Contratto per gli Appalti di forniture delle Società del Gruppo Ferrovie dello

Dettagli

AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO. ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85

AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO. ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 MOD. 2 - Busta A AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA VÉÅâÇx w MARIGLIANO cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA ENTE APPALTANTE: Comune di Marigliano Corso Umberto 1-80034 Marigliano

Dettagli

Le novità per gli appalti pubblici

Le novità per gli appalti pubblici Le novità per gli appalti pubblici La legge 98/2013 contiene disposizioni urgenti per il rilancio dell economia del Paese e, fra queste, assumono particolare rilievo quelle in materia di appalti pubblici.

Dettagli

SCIA valida anche ai fini dell art. 86 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, approvato con R.D. 18/6/1931, n. 773.

SCIA valida anche ai fini dell art. 86 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, approvato con R.D. 18/6/1931, n. 773. Modulo di segnalazione certificata di inizio attività per la somministrazione di alimenti e bevande all' interno dei circoli privati da presentare in carta libera Spazio per apporre il timbro di protocollo

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06 PROCEDURA APERTA, AI SENSI DELL ART. 124 DEL D.LGS. 163/2006 E DELL ART. 326 DEL DPR 207/2010, PER L AFFIDAMENTO QUADRIENNALE DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO. CIG: 30590339E1 DICHIARAZIONE

Dettagli

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 - Roma CIG 03506093B2

Dettagli

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI Assessorato alla f amiglia, all Educazione ed ai Giov ani Municipio Roma III U.O. Serv izi Sociali, Educativ i e Scolastici Allegato n. 3 al Bando d Istruttoria Pubblica per l intervento Nuovi PercHorsi

Dettagli

DICHIARAZIONE DI CUI ALL'ART. 14.2 DELLA LETTERA D'INVITO

DICHIARAZIONE DI CUI ALL'ART. 14.2 DELLA LETTERA D'INVITO Modello B Comune di Saluzzo Via Macallè, 9 12037 SALUZZO PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO DELLA POLIZZA DI ASSICURAZIONE A FAVORE DEL COMUNE DI SALUZZO RELATIVA A INCENDIO E ALTRI EVENTI, FURTO E

Dettagli

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Codice identificativo n. [numero progressivo da sistema] CONTRATTO per il riconoscimento degli incentivi per

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

Il sottoscritto... nato il.. a... in qualità di... dell impresa... con sede in... via. n. telefono...n. fax... indirizzo e-mail...pec...

Il sottoscritto... nato il.. a... in qualità di... dell impresa... con sede in... via. n. telefono...n. fax... indirizzo e-mail...pec... ALLEGATO A Istanza di inserimento nell Elenco operatori economici consultabile dall AGC 14 Trasporti e Viabilità Settore Demanio Marittimo Opere Marittime nelle procedure negoziate di cui all art. 125

Dettagli

DICHIARAZIONE REQUISITI DI AMMISSIONE IL SOTTOSCRITTO... NATO A... IL. IN QUALITA DI (carica sociale).

DICHIARAZIONE REQUISITI DI AMMISSIONE IL SOTTOSCRITTO... NATO A... IL. IN QUALITA DI (carica sociale). Allegato al MOD. PRES. Mod. DICH/14. DICHIARAZIONE REQUISITI DI AMMISSIONE IL SOTTOSCRITTO... NATO A... IL. IN QUALITA DI (carica sociale). DELLA IMPRESA (denominazione e ragione sociale). SEDE LEGALE

Dettagli

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione ufficiale: Quartier Generale della Guardia di

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017.

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017. Prot. n. 0000 /2013 Torrebelvicino, 07 febbraio 2013 SETTORE ECONOMICO FINANZIARIO RACCOMANDATA A.R. Spett.le OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA Oggetto: procedura aperta indetta ai sensi dell'art. 124 del D.Lgs 163/2006 e s.m.i. per l'affidamento del servizio di pulizia della sede della Fondazione E.N.P.A.I.A. di viale Beethoven,

Dettagli

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO AVVERTENZE PER LA REDAZIONE 1. La bozza di contratto proposta è da utilizzare come linea guida, potrà essere integrata e/o ridotta in funzione alle specifiche necessità.

Dettagli

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA ai sensi dell art. 20 della L.P. 3 gennaio 1983 n.2 e s.m. e i. e del relativo Regolamento

Dettagli

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Allegato A alla delibera n. 129/15/CONS REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Articolo 1 Definizioni 1. Ai fini del presente

Dettagli

DISCIPLINARE CIG: 5153273767

DISCIPLINARE CIG: 5153273767 DISCIPLINARE GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI DOVE HANNO SEDE GLI UFFICI DELLA CASSA NAZIONALE DEL NOTARIATO CIG: 5153273767 1. NORME PER LA PARTECIPAZIONE ALLA

Dettagli

LETTERA DI PRESENTAZIONE E MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO SOPRA ELENCATO. Il sottoscritto nato a il

LETTERA DI PRESENTAZIONE E MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO SOPRA ELENCATO. Il sottoscritto nato a il SCHEMA DI MANIFESTAZIONE D INTERESSE Spett.le COMUNE DI SANTA LUCIA DI PIAVE Ufficio Lavori Pubblici Piazza 28 ottobre 1918, n. 1 31025 Santa Lucia di Piave (TV) comune.santaluciadipiave.tv@pecveneto.it.

Dettagli

AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA

AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA ESERCIZIO DI SOMMINISTRAZIONE AL PUBBLICO DI ALIMENTI E BEVANDE TIPOLOGIA C " art. 3 c. 6 SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO

Dettagli

ISTANZA DI PARTECIPAZIONE DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA. All Università degli Studi di Bari ALDO MORO Piazza Umberto I n. 1 70121 Bari

ISTANZA DI PARTECIPAZIONE DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA. All Università degli Studi di Bari ALDO MORO Piazza Umberto I n. 1 70121 Bari ISTANZA DI PARTECIPAZIONE E DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA All Università degli Studi di Bari ALDO MORO Piazza Umberto I n. 1 70121 Bari CIG: 55637729E4 Procedura aperta per l affidamento del servizio di raccolta,

Dettagli

TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD

TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD Le presenti condizioni generali di acquisto disciplinano il rapporto tra il Fornitore di beni, opere o servizi, descritti nelle pagine del presente Ordine e nella

Dettagli

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS)

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) Art. 1 - Oggetto dell affidamento L oggetto dell affidamento

Dettagli

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA AL COMUNE DI OLGIATE MOLGORA VIA STAZIONE 20 - OLGIATE MOLGORA (LC) GARA A PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI RACCOLTA E TRASPORTO

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari.

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. servizio acquisti e contratti L Aquila 14 luglio 2014 Prot. 924 acq./dnc Spett.le Lotto CIG: Z111026FC0 OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. Questa azienda intende locare gli spazi, utilizzabili a fini

Dettagli

Allegato H SCHEMA DI CONTRATTO

Allegato H SCHEMA DI CONTRATTO Allegato H SCHEMA DI CONTRATTO AFFIDAMENTO ANNUALE DELLA GESTIONE DELLA CASA FAMIGLIA PER DISABILI ADULTI SITA IN LARGO FRATELLI LUMIERE, 36, NONCHÉ QUELLA DEL CENTRO DIURNO SE FINANZIATO DA ROMA CAPITALE

Dettagli

COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI PERMESSO DI COSTRUIRE

COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI PERMESSO DI COSTRUIRE Modello da compilarsi a cura del dichiarante, direttore lavori e impresa esecutrice opere Sportello per l Edilizia COMUNE DI VENEZIA DIREZIONE SPORTELLO UNICO EDILIZIA Sede di Venezia - San Marco 4023

Dettagli

PUBBLICO INCANTO. TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Volpi di BARI Capitolato d oneri

PUBBLICO INCANTO. TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Volpi di BARI Capitolato d oneri Ministero per i Beni e le Attività Culturali DIPARTIMENTO PER I BENI ARCHIVISTICI E LIBRARI DIREZIONE GENERALE PER I BENI LIBRARI E GLI ISTITUTI CULTURALI PUBBLICO INCANTO TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE

Dettagli

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA 1 Art. 1 Premessa Il presente disciplinare costituisce, con il bando e il capitolato speciale

Dettagli

per la durata di seguito indicata: nel periodo dal al nella/e giornata/e:

per la durata di seguito indicata: nel periodo dal al nella/e giornata/e: Marca da bollo 14,62 AL SIGNOR SINDACO DEL COMUNE DI BERTINORO OGGETTO: Richiesta licenza di spettacolo o trattenimento pubblici di cui all art. 68/ 69 del regio decreto 18 giugno 1931, n. 773, a carattere

Dettagli

MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA

MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA Spett.le ACSM-AGAM S.p.A. Via P. Stazzi n. 2 22100 COMO CO Oggetto: Dichiarazione sostitutiva in merito al possesso dei requisiti di ordine generale prescritti dall

Dettagli

CIRCOLARE N. 37/E. Roma, 29 dicembre 2006

CIRCOLARE N. 37/E. Roma, 29 dicembre 2006 CIRCOLARE N. 37/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 29 dicembre 2006 OGGETTO: IVA Applicazione del sistema del reverse-charge nel settore dell edilizia. Articolo 1, comma 44, della legge

Dettagli

AL COMUNE DI CARPENEDOLO SERVIZI ALLA PERSONA PRESENTAZIONE DELL OFFERTA

AL COMUNE DI CARPENEDOLO SERVIZI ALLA PERSONA PRESENTAZIONE DELL OFFERTA AL COMUNE DI CARPENEDOLO SERVIZI ALLA PERSONA Mod. PRES 1. PRESENTAZIONE DELL OFFERTA Per la pubblica gara avente ad oggetto Procedura aperta per l affidamento del servizio di assistenza ad personam Periodo

Dettagli

Procedura aperta per l affidamento della fornitura di disinfestanti e derattizzanti. ALLEGATO C

Procedura aperta per l affidamento della fornitura di disinfestanti e derattizzanti. ALLEGATO C Procedura aperta per l affidamento della fornitura di disinfestanti e derattizzanti. ALLEGATO C ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE La dichiarazione che segue deve essere resa dall Impresa concorrente completa

Dettagli

ESERCIZIO DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI COSE ANTICHE/USATE SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ'

ESERCIZIO DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI COSE ANTICHE/USATE SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ' Mod. SCIA adeguato alla L.122/2010 ESERCIZIO DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI COSE ANTICHE/USATE SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ' AL COMUNE DI Ai sensi e per gli effetti di cui all'art. 19 commi

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 e degli artt. 1571 e seguenti del codice civile. CON LA PRESENTE SCRITTURA PRIVATA la CAMERA

Dettagli

Task-Force e Servizi Integrati di accompagnamento sulle attività negoziali

Task-Force e Servizi Integrati di accompagnamento sulle attività negoziali Task-Force e Servizi Integrati di accompagnamento sulle attività negoziali FESR-ASSE II- Qualità degli ambienti scolastici (Avviso prot. AOODGAI n. 7667/15-06-2010) MANUALE DELLE PROCEDURE PER L ESECUZIONE

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO

AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO Atti 184/10 all. 45/8 Riapertura termini riferimento 122 INGECLI AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO

Dettagli

LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI

LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI Circolare N. 21 Area: TAX & LAW Periodico plurisettimanale 18 marzo 2011 LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del DM 10 febbraio 2011, trovano piena attuazione

Dettagli

OGGETTO: invito alla procedura di gara per l affidamento del servizio annuale di facchinaggio e traslochi.

OGGETTO: invito alla procedura di gara per l affidamento del servizio annuale di facchinaggio e traslochi. Allegato alla determinazione n. 42/APPR del 27/11/2014 composto da n. 29 fogli (fronte/retro) Spett.le ditta OGGETTO: invito alla procedura di gara per l affidamento del servizio annuale di facchinaggio

Dettagli

Regione Autonoma della Sardegna. Direzione Generale dei Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport

Regione Autonoma della Sardegna. Direzione Generale dei Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport Servizio Spettacolo, Sport, Editoria e Inform azione GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DI ATTIV ITA E SERV IZ I PER LA SARDEGNA FILM COMMISSION CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Regione Autonoma della

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO. L'anno duemila..., il giorno del mese di...in Roma

SCHEMA DI CONTRATTO. L'anno duemila..., il giorno del mese di...in Roma SCHEMA DI CONTRATTO L'anno duemila..., il giorno del mese di.....in Roma TRA Lottomatica Group S.p.A. con sede in Roma, Viale del Campo Boario n. 56/d - 00154 Codice Fiscale e Partita IVA n. 08028081001,

Dettagli

chiede l ammissione dell impresa medesima alla gara indetta per l affidamento del servizio in oggetto. Al proposito

chiede l ammissione dell impresa medesima alla gara indetta per l affidamento del servizio in oggetto. Al proposito ALLEGATO 1 Via A. Picco Oggetto: istanza di ammissione alla gara relativa servizio di manutenzione ordinaria e straordinaria delle macchine operatrici di ACAM Ambiente s.p.a.. Il sottoscritto...., nato

Dettagli

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE Allegato A) DOMANDA DI PARTECIPAZIONE (REDATTA AI SENSI DEL D.P.R. 28.12.2000, N. 445) ------ OGGETTO: CONTRATTO AI SENSI DELL ART. 153, COMMI 1-14, DEL D.LGS. N. 163/2006 (FINANZA DI PROGETTO) DI COSTRUZIONE

Dettagli

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Ai Gentili Clienti Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Con i co. da 324 a 335 dell unico articolo della L. 24.12.2012 n. 228 (Legge di Stabilità 2013), l ordinamento

Dettagli

OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA

OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA 1.1. ) ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA Largo Arrigo VII, 5-00153 Roma (Italia) ; centralino 06/5717621;

Dettagli

ENTE DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Largo Luigi Daga, 2 00164 ROMA Tel.06/665911 fax 06/66165233 C.F.

ENTE DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Largo Luigi Daga, 2 00164 ROMA Tel.06/665911 fax 06/66165233 C.F. ENTE DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Largo Luigi Daga, 2 00164 ROMA Tel.06/665911 fax 06/66165233 C.F. 96154220584 BANDO PER ISTITUZIONE ELENCO IMPRESE DA INVITARE ALLE

Dettagli

SUAP Piazza Municipio 3 10090 BRUINO (TO)

SUAP Piazza Municipio 3 10090 BRUINO (TO) Al Comune di BRUINO SUAP Piazza Municipio 3 10090 BRUINO (TO) OGGETTO: SCIA di subingresso nell'esercizio dell'attività di commercio su aree pubbliche ai sensi dell art. 28, comma 12, del D.Lgs. n. 114/1998

Dettagli

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali CIRCOLARE N. 36/2013 Roma, 6 settembre 2013 Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Direzione generale per l Attività Ispettiva Prot. 37/0015563 Agli indirizzi in allegato Oggetto: art. 31 del D.L.

Dettagli

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE Allegato sub. A alla Determinazione n. del Rep. C O M U N E D I T R E B A S E L E G H E P R O V I N C I A D I P A D O V A CONVENZIONE INCARICO PER LA PROGETTAZIONE DEFINITIVA - ESECUTIVA, DIREZIONE LAVORI,

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:268701-2013:text:it:html Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701 Bando di gara Servizi Direttiva 2004/18/CE Sezione

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

Progetto Borse Studio/Lavoro 2014

Progetto Borse Studio/Lavoro 2014 Progetto Borse Studio/Lavoro 2014 RACCOLTA DI MANIFESTAZIONI DI INTERESSE DA PARTE DI IMPRESE ED ENTI OPERANTI SUL TERRITORIO DELLA PROVINCIA DELL AQUILA AD OSPITARE GIOVANI DESTINATARI DI BORSE DI STUDIO/LAVORO

Dettagli

Al Comune di Acireale - Capofila Distretto n.14 Via degli Ulivi 21 - Acireale

Al Comune di Acireale - Capofila Distretto n.14 Via degli Ulivi 21 - Acireale Da riportare su carta intestata Mod. 1 sez A Al Comune di Acireale - Capofila Distretto n.14 Via degli Ulivi 21 - Acireale DOMANDA DI ISCRIZIONE ALL ALBO DEGLI ENTI DEL DISTRETTO SOCIO-SANITARIO 14 PER

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE

PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI CROTONE Prot. n. 25161 del 21/05/2012 BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA Fornitura di Prodotti Disinfestanti e Derattizzanti

Dettagli

MODELLO D - DICHIARAZIONI PROGETTISTI MANDANTI R.T.I. o di cui si AVVALE IL CONCORRENTE

MODELLO D - DICHIARAZIONI PROGETTISTI MANDANTI R.T.I. o di cui si AVVALE IL CONCORRENTE Al Comune di Lamporecchio Ufficio Tecnico Lavori Pubblici - Piazza Berni, 1-51035 Lamporecchio (PT) OGGETTO: CONCESSIONE DEI LAVORI DI COSTRUZIONE E GESTIONE DI UN IMPIANTO DI TELERISCALDAMENTO ALIMENTATO

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTI IMPORT, ANTICIPI E PREFINANZIAMENTI EXPORT, FINANZIAMENTI SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE (questi ultimi se non rientranti nel credito ai consumatori)

Dettagli

La Consegna dei Lavori

La Consegna dei Lavori La Consegna dei Lavori Il contratto viene posto in esecuzione dall Amministrazione con La consegna dei lavori. Si tratta, complessivamente, di una serie di atti di carattere giuridico e di operazioni materiali,

Dettagli

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. IDENTITÀ E CONTATTI DEL FINANZIATORE/ INTERMEDIARIO DEL CREDITO Finanziatore/Emittente CartaSi S.p.A. Indirizzo Corso Sempione, 55-20145 Milano Telefono 02.3488.1 Fax 02.3488.4115 Sito web www.cartasi.it

Dettagli

15067 NOVI LIGURE AL. Tel.: 0143 744516 - Fax: 0143 321556 e-mail: srtspa@srtspa.it

15067 NOVI LIGURE AL. Tel.: 0143 744516 - Fax: 0143 321556 e-mail: srtspa@srtspa.it Allegato 4) Regolamento... li... ALLA SRT - SOCIETA PUBBLICA PER IL RECUPERO ED IL TRATTAMENTO DEI RIFIUTI S.p.A. Strada Vecchia per Boscomarengo s.n. 15067 NOVI LIGURE AL Tel.: 0143 744516 - Fax: 0143

Dettagli

PROCEDURA APERTA SUDDIVISA IN 5 LOTTI PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DIDATTICA PRESSO IL SISTEMA DEI MUSEI CIVICI DI ROMA CAPITALE

PROCEDURA APERTA SUDDIVISA IN 5 LOTTI PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DIDATTICA PRESSO IL SISTEMA DEI MUSEI CIVICI DI ROMA CAPITALE CAPITOLATO D ONERI PROCEDURA APERTA SUDDIVISA IN 5 LOTTI PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DIDATTICA PRESSO IL SISTEMA DEI MUSEI CIVICI DI ROMA CAPITALE 2 PREMESSA Zètema, in virtù del Contratto di Servizio

Dettagli

COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE

COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE SUBINGRESSO NELL ESERCIZIO DELL ATTIVITÀ DI VENDITA SU AREE PUBBLICHE SIA DI TIPO A (su posteggi dati in concessione per dieci anni) SIA DI TIPO B (su qualsiasi area purché

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LE POLITICHE DI INTERNAZIONALIZZAZIONE E LA PROMOZIONE DEGLI SCAMBI IL DIRETTORE GENERALE Visto l articolo 30 del Decreto Legge 12 settembre 2014,

Dettagli

Art. 1 Oggetto del servizio

Art. 1 Oggetto del servizio CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO TRASLOCHI NEGLI ISTITUTI SCOLASTICI, NEI CENTRI SCOLASTICI, NEI CENTRI DI FORMAZIONE PROFESSIONALE E NEGLI UFFICI DI COMPETENZA PROVINCIALE

Dettagli

Capitolato Tecnico. Pagina 1

Capitolato Tecnico. Pagina 1 Gara a procedura aperta per l affidamento dei servizi di facchinaggio della sede di SACE sita in Roma Piazza Poli 37/42 - CIG 5778360584 Pagina 1 1 PREMESSA 3 2 Oggetto dell Appalto 3 3 Durata dell Appalto

Dettagli

RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO

RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO Mod. NAM FATT-PA Rev.7.0 RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO PREMESSE La presente Richiesta di attivazione del Servizio sottoscritta dal, Operatore Economico

Dettagli

Al SUAP. Denominazione società/ditta

Al SUAP. Denominazione società/ditta COMUNICAZIONE SUBINGRESSO DI COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE SU POSTEGGIO L.R. 28/2005 e s.m.i. Codice del Commercio art.74 e D.P. G.R. n. 15/R del 1 aprile 2009 Regolamento di attuazione della legge n. 28/2005

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO INFORMAZIONI SULLA BANCA UNIPOL BANCA S.p.A. SEDE LEGALE

Dettagli

LA GESTIONE DELLE RISERVE NELLE OO.PP.

LA GESTIONE DELLE RISERVE NELLE OO.PP. Seminario IF COMMISSIONE INGEGNERIA FORENSE LA GESTIONE DELLE RISERVE NELLE OO.PP. Milano, 9 giugno 2011 1 Riserve: generalità Riserva come preannuncio di disaccordo (=firma con riserva) Riserva come domanda

Dettagli

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio:

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio: FATTURAZIONE In linea generale l Iva deve essere applicata sull ammontare complessivo di tutto ciò che è dovuto al cedente o al prestatore, quale controprestazione della cessione del bene o della prestazione

Dettagli

CIRCOLARE N. 1/E. Roma, 9 febbraio 2015

CIRCOLARE N. 1/E. Roma, 9 febbraio 2015 CIRCOLARE N. 1/E Direzione Centrale Normativa Roma, 9 febbraio 2015 OGGETTO: IVA. Ambito soggettivo di applicazione del meccanismo della scissione dei pagamenti Articolo 1, comma 629, lettera b), della

Dettagli

PRESIDÈNTZIA PRESIDENZA

PRESIDÈNTZIA PRESIDENZA AVVISO PUBBLICO PER UNA INDAGINE DI MERCATO FINALIZZATA ALL AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DIREZIONE DELL ESECUZIONE DELL APPALTO PER LA FORNITURA, INSTALLAZIONE E MESSA IN OPERA DI UN SISTEMA DI RADIOCOMUNICAZIONI

Dettagli

Allegato 3 ALTRI DOCUMENTI 1) SCHEMA DA UTILIZZARE PER REDIGERE LA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO

Allegato 3 ALTRI DOCUMENTI 1) SCHEMA DA UTILIZZARE PER REDIGERE LA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO Allegato 3 ALTRI DOCUMENTI 1) SCHEMA DA UTILIZZARE PER REDIGERE LA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO La Dichiarazione Sostitutiva di Atto Notorio, da compilarsi in caso di Offerta Segreta o Offerta

Dettagli

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici?

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quali regolamenti si applicano per gli appalti sopra soglia? Il decreto legislativo n. 163 del 12 aprile 2006, Codice dei

Dettagli

Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE

Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE 1 aprile 2014 1 PREMESSA Il Consorzio camerale per il credito e la finanza, in accordo con Unioncamere Lombardia, intende individuare professionalità da

Dettagli