Istituto di Istruzione Superiore Statale Carlo Emilio Gadda

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Istituto di Istruzione Superiore Statale Carlo Emilio Gadda"

Transcript

1 Istituto di Istruzione Superiore Statale Carlo Emilio Gadda Presidenza e Segreteria: v. Nazionale Fornovo di Taro (PR) Tel Fax Sito web: PEC: Sede staccata: v. XXV Aprile Langhirano (PR) Tel Fax C.F Cod. IT. PRIS00800P PIANO DI LAVORO ANNO SCOLASTICO I.I.S.S. '' C. E. GADDA Sede di Fornovo MATERIA DI INSEGNAMENTO: IRC PROF.SSA Manuela Bellicchi CLASSE 1^A n alunni 19

2 LIVELLI DI PARTENZA RILEVATI La rilevazione avviene attraverso proposta di un tema seguito da discussione e confronto sullo stesso. Livello Insufficiente Sufficiente (6) Numero studenti Discreto (7) Buono (8) Ottimo (9-10) N Totale studenti ATTIVITÀ DI RECUPERO Per la strutturazione stessa del corso e il numero esiguo di ore a disposizione si prevede, se necessario, il ripasso in classe degli argomenti trattati. APPROFONDIMENTI PREVISTI PER GLI ALUNNI PIÙ MOTIVATI Gli alunni saranno invitati a condurre discussioni guidate o preparare lezioni frontali o interattive su argomenti inerenti la programmazione o proposti dai ragazzi stessi. OBIETTIVI FORMATIVI DELLA DISCIPLINA/ FINALITÀ L insegnamento della religione cattolica (Irc) risponde all esigenza di riconoscere nei percorsi scolastici il valore della cultura religiosa e il contributo che i principi del cattolicesimo offrono alla formazione globale della persona e al patrimonio storico, culturale e civile del popolo italiano. Nel rispetto della legislazione concordataria, l Irc si colloca nel quadro delle finalità della scuola con una proposta formativa specifica, offerta a tutti coloro che intendano avvalersene. Contribuisce alla formazione con particolare riferimento agli aspetti spirituali ed etici dell esistenza, in vista di un inserimento responsabile nella vita civile e sociale, nel mondo universitario e del lavoro. L Irc, partecipando allo sviluppo degli assi culturali, con la propria identità disciplinare, assume il profilo culturale, educativo e professionale dei licei; si colloca nell area linguistica e comunicativa, tenendo conto della specificità del linguaggio religioso e della portata relazionale di ogni espressione religiosa; offre un contributo specifico sia nell area metodologica, arricchendo le opzioni epistemologiche per l interpretazione della realtà, sia nell area logico-argomentativa, fornendo strumenti critici per la lettura e la valutazione del dato religioso, sia nell area storico-umanistica, per gli effetti che storicamente la religione cattolica ha prodotto e produce nella cultura italiana, europea e mondiale; si collega, per la ricerca di significati e l attribuzione di senso, all area scientifica, matematica e tecnologica. Lo studio della religione cattolica promuove, attraverso un adeguata mediazione educativo-didattica, la conoscenza della concezione cristiano-cattolica del mondo e della storia, come risorsa di senso per la comprensione di sé, degli altri e della vita. A questo scopo l Irc affronta la questione universale della relazione tra Dio e l uomo, offre contenuti e strumenti per una riflessione sistematica sulla complessità dell esistenza umana nel confronto aperto fra cristianesimo e altre religioni, fra cristianesimo e altri sistemi di significato. L Irc, nell attuale contesto multiculturale, mediante la propria proposta, favorisce tra gli studenti la partecipazione ad un dialogo autentico e costruttivo, educando all esercizio della libertà in una prospettiva di giustizia e di pace. I contenuti disciplinari, anche alla luce del quadro europeo delle qualifiche, sono declinati in competenze e obiettivi specifici di apprendimento articolati in conoscenze e abilità, come previsto per l istruzione generale superiore nei licei, suddivise in primo biennio, secondo biennio e quinto anno. È responsabilità del docente di religione cattolica declinare queste indicazioni in adeguati percorsi di apprendimento, anche attraverso possibili raccordi interdisciplinari, valorizzando le particolari sensibilità e le peculiari opportunità di approfondimento.

3 Al termine del primo biennio, che coincide con la conclusione dell obbligo di istruzione e quindi assume un valore paradigmatico per la formazione personale e l esercizio di una cittadinanza consapevole, lo studente sarà in grado di: - costruire un identità libera e responsabile, ponendosi domande di senso nel confronto con i contenuti del messaggio evangelico secondo la tradizione della Chiesa; - valutare il contributo sempre attuale della tradizione cristiana allo sviluppo della civiltà umana, anche in dialogo con altre tradizioni culturali e religiose; - valutare la dimensione religiosa della vita umana a partire dalla conoscenza della Bibbia e della persona di Gesù Cristo, riconoscendo il senso e il significato del linguaggio religioso cristiano.

4 MACROARGOMENTI/ MODULI /U.D Percorso comune: diversità come valore e ricchezza. I diritti Umani Religione e IRC Le domande fondamentali dell uomo sul senso della vita. Nascita del senso del sacro. Introduzione alle religioni. Religioni antiche. Religioni orientali. Radici ebraiche del Cristianesimo Introduzione alla Bibbia Il mondo dei Valori. Valore e disvalore Valore come forza Competenze chiave e comp. Spec. costruire un'identità libera e responsabile, ponendosi domande di senso anche in un confronto con i contenuti del messaggio evangelico secondo la tradizione della Chiesa -agire in modo autonomo e responsabile; progettare; risolvere problemi; valutare il contributo sempre attuale della tradizione cristiana allo sviluppo della civiltà umana, anche in dialogo con altre tradizioni culturali e religiose; -individuare collegamenti e relazioni; collaborare e partecipare; comunicare, valutare la dimensione religiosa della vita umana a partire dalla conoscenza della Bibbia e della persona di Gesù Cristo, riconoscendo il senso e il significato del linguaggio religioso cristiano. -acquisire e interpretare informazioni; imparare ad imparare Competenze (assi cult) Collocare l esperienza personale in un sistema di regole fondato sul reciproco riconoscimento dei diritti garantiti dalla Costituzione, a tutela della persona, della collettività e dell ambiente. Comprendere il cambiamento e la diversità dei tempi attraverso il confronto fra epoche e attraverso il confronto fra aree geografiche e culturali relative allo sviluppo delle diverse religioni. Utilizzare gli strumenti fondamentali (testi sacri e non) per una fruizione consapevole del patrimonio artistico e letterario Essere consapevole di potenzialità e limiti delle tecnologie nel contesto culturale e sociale in cui vengono applicate Conoscenze Abilità/capacità Livello minimo di conoscenze e abilità Il valore della vita e Riconoscere il confronto Cogliere la diversità la dignità della come possibilità di come possibilità di persona nella arricchimento reciproco arricchimento diversità nella società e in natura Conoscere i motivi dello studio della religione nella scuola Interrogativi universali dell'uomo, risposte del cristianesimo, confronto con le altre religioni; Le radici ebraiche del cristianesimo e la singolarità della rivelazione cristiana. La Bibbia come fonte del cristianesimo: processo di formazione e criteri interpretativi; Eventi, personaggi e categorie più rilevanti AT e NT; Natura e valore delle relazioni umane e sociali alla luce della rivelazione cristiana e delle istanze della società contemporanea Approfondire rapporto tra religione, cultura e storia. Formulare domande di senso a partire dalle proprie esperienze personali e di relazione; Impostare un dialogo con posizioni religiose e culturali diverse dalla propria nel rispetto, nel confronto e nell'arricchimento reciproco Riconoscere le fonti bibliche e altre fonti documentali nella comprensione del cristianesimo Utilizzare un linguaggio specifico appropriato Operare scelte morali, circa le problematiche suscitate dallo sviluppo scientificotecnologico Riconoscere alcuni segni visibili che attestano la storicità della religione cattolica Comprendere l importanza dell interrogare se stessi sul senso della vita Riconoscere i principali concetti e simboli delle grandi religioni Conoscere le radici ebraiche del cristianesimo Comprendere il concetto di valore Tempi Svolg. I pentamestre I pentamestre durante l anno scolastico

5 ATTIVITÀ O PROGETTI INTERDISCIPLINARI Religioni antiche STRUMENTI E METODI DIDATTICI Lezione frontale, Cooperative learning, percorsi di scoperta guidata. STRUMENTI DI LAVORO Libri di testo e loro uso: Autore: L. Solinas Titolo: Arcobaleni Vol. Unico SEI Editrice Ulteriore materiale che si intende utilizzare: Piattaforme digitali, Sussidi audiovisivi, film, articoli da quotidiani o riviste. STRUMENTI DI VERIFICA E DI VALUTAZIONE Si attueranno principalmente prove orali che, a seconda della partecipazione attiva e dell interesse dimostrati dal gruppo classe, potranno di volta in volta concretizzarsi nell esposizione di un argomento oppure nello svolgimento e nell esposizione alla classe di una specifica consegna o nell intervento spontaneo nel contesto della lezione settimanale. Saranno talvolta proposti brevi test sugli argomenti affrontati o elaborati scritti (a piccoli gruppi o individuali).