L ALIQUOTA IVA AL 21% E I CHIARIMENTI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "L ALIQUOTA IVA AL 21% E I CHIARIMENTI"

Transcript

1 L aliquota IVA al % e i chiarimenti dell Agenzia delle Entrate L ALIQUOTA IVA AL % E I CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE NOVITÀ: L art., comma -bis, D.L. n. 8/0, c.d. Manovra di Ferragosto ha aumentato la misura dell aliquota IVA ordinaria dal 0% al %, modificando l art. 6, D.P.R. n. 6/. È stata aggiornata di conseguenza anche la percentuale utilizzabile per lo scorporo dei corrispettivi da parte dei commercianti al minuto e soggetti assimilati, prevista dall art., comma, D.P.R. n. 6/. La citata disposizione non è intervenuta sulle operazioni assoggettate alle aliquote ridotte del % e del 0%, riguardanti una serie di beni e servizi di particolare utilità sociale (ad esempio, prodotti alimentari di maggior consumo, medicinali, immobili non di lusso, prestazioni alberghiere, erogazioni di acqua ed energia elettrica per uso domestico, ecc.) i quali sono individuati rispettivamente dalla Tabella A, parte II e parte III, D.P.R. n. 6/. In merito alla decorrenza della nuova aliquota IVA del %, il comma -ter del citato art. dispone che la stessa è applicabile alle operazioni effettuate a partire dal settembre 0 (data di entrata in vigore della legge di conversione del citato Decreto). Con Circolare ottobre 0, n. 5, l Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti sull applicazione della nuova aliquota con particolare riguardo alle modalità operative, al fine di consentire ai contribuenti una più agevole gestione degli adempimenti conseguenti. CORREZIONE DEGLI ERRORI E DELLE IRREGOLARITÀ Con il Comunicato stampa 6 settembre 0, l Agenzia delle Entrate ha fornito le prime istruzioni in merito all entrata in vigore (dal settembre 0) dell aliquota IVA del %, chiarendo, in particolare che i soggetti che nei primi giorni non hanno applicato la nuova misura per ragioni di ordine tecnico hanno la possibilità di regolarizzare l errata fatturazione/annotazione dei corrispettivi operando una variazione in aumento per la maggior IVA dovuta ai sensi dell art. 6, comma, D.P.R. n. 6/. Per tale regolarizzazione, secondo questa prima precisazione, non è applicata alcuna sanzione se la maggiore imposta è stata versata nella liquidazione periodica in cui l IVA è esigibile ( ottobre per i soggetti mensili che liquidano il mese di settembre, ovvero 6 novembre per i soggetti trimestrali che liquidano il terzo trimestre). L Agenzia delle Entrate nella Circolare n. 5/E in esame, evidenziando la ristrettezza dei suddetti termini, al fine di consentire la regolarizzazione entro un termine più ampio, in modo da contemperare le esigenze degli operatori con quelle del maggior gettito che la manovra deve garantire al bilancio dello Stato nell anno 0 ha fornito le indicazioni di seguito illustrate. LIQUIDAZIONE IVA MENSILE Nel caso di soggetti con liquidazione IVA mensile, che abbiano emesso fatture con la minor aliquota IVA al 0% anziché il, la regolarizzazione è ammessa: in caso di fatture emesse entro il 0//0, entro il termine per il versamento dell acconto IVA (//0); in caso di fatture emesse nel mese di dicembre 0, entro il termine per la liquidazione annuale IVA (6/0/0). 6 IVA 0 - Dichiarazione annuale e comunicazione dati

2 L aliquota IVA al % e i chiarimenti dell Agenzia delle Entrate Liquidazione IVA mensile Fatture emesse entro il 0..0 Fatture emesse nel mese di dicembre 0 Regolarizzazione entro..0 termine versamento acconto IVA 6..0 termine liquidazione annuale IVA LIQUIDAZIONE IVA TRIMESTRALE I soggetti con liquidazione IVA trimestrale, che abbiano emesso fatture con la minor aliquota IVA al 0% anziché il, possono regolarizzare la propria posizione: in caso di fatture emesse entro il 0/09/0, entro il termine per il versamento dell acconto IVA (//0); in caso di fatture emesse nel quarto trimestre 0, entro il termine per la liquidazione annuale IVA (6/0/0). Liquidazione IVA trimestrale Fatture emesse entro il Fatture emesse nel IV trimestre Regolarizzazione entro..0 termine versamento acconto IVA 6..0 termine liquidazione annuale IVA In merito alla regolarizzazione delle fatture emesse con la minor aliquota del 0% nella citata Circolare n. 5/E è precisato che: il versamento della maggior imposta dovuta va effettuato utilizzando i codici tributo delle liquidazioni di riferimento corrispondendo gli interessi se le suddette scadenze comportano un differimento dei termini ordinari di liquidazione e versamento ; l acquirente/committente, che ai sensi dell art. 6, comma 8, D.Lgs. n. /9, è tenuto alla regolarizzazione delle fatture ricevute entro 0 giorni dalla registrazione può effettuare la regolarizzazione, nell ipotesi in cui non abbia ricevuto la fattura integrativa, oltre tale termine ma entro il termine del 0 aprile [0]. Per valutare la scadenza dei termini di regolarizzazione, è importante valutare il momento di effettuazione delle diverse operazioni IVA. IL MOMENTO DI EFFETTUAZIONE DELLE OPERAZIONI AI FINI IVA Come sopra accennato, al fine dell applicazione della nuova aliquota, assume particolare rilevanza individuare il momento di effettuazione ai fini IVA dell operazione. A tal fine va fatto riferimento: all art. 6, D.P.R. n. 6/, per le cessioni di beni e le prestazioni di servizi; IVA 0 - Dichiarazione annuale e comunicazione dati

3 Sezione prima - Aspetti generali della dichiarazione IVA Soggetti obbligati ed esonerati SOGGETTI OBBLIGATI ED ESONERATI Le disposizioni di riferimento per gli adempimenti annuali IVA sono contenute nei seguenti articoli: art. 8, D.P.R. n. /998 per la dichiarazione annuale IVA; art. 8-bis, D.P.R. n. /998 per la comunicazione annuale dati IVA; art., D.P.R. n. /998 per quanto riguarda le modalità di presentazione e gli obblighi di conservazione delle dichiarazioni. NOVITÀ: Si rammenta che l art., D.L. n. 8/00 ha introdotto per i soggetti passivi IVA come ulteriore adempimento il c.d. spesometro. Si tratta dell obbligo, a partire dal 0, per tutti i soggetti passivi IVA (imprese/lavoratori autonomi) di comunicare telematicamente all Agenzia delle Entrate, per ciascun cliente/fornitore, le cessioni e gli acquisti di beni, nonché le prestazioni di servizi rese e ricevute di importo non inferiore ad:.600 al lordo dell IVA nel caso di operazioni documentate da scontrino/ricevuta fiscale;.000 per operazioni soggette all obbligo di fatturazione. Tale nuovo adempimento, che non viene analizzato dal presente volume, è dettagliatamente illustrato nel testo Le comunicazioni al Fisco edito da SEAC. SOGGETTI OBBLIGATI Contribuenti obbligati alla presentazione della dichiarazione annuale IVA sono, in generale, i soggetti che, nel 0 o negli anni precedenti, hanno presentato all Ufficio IVA o delle Entrate il modello di inizio attività (AA ed AA9). Si tratta, quindi, dei soggetti in possesso del numero di partita IVA, in quanto: esercenti attività d impresa sotto qualsiasi forma giuridica; esercenti attività artistiche o professionali (professionisti, artisti, altri lavoratori autonomi) anche in forma associata; associazioni sportive dilettantistiche, associazioni culturali non riconosciute, che non hanno optato per le disposizioni di cui alla Legge n. 98/99. esercenti attività impresa Soggetti obbligati alla presentazione Dichiarazione IVA Soggetti in possesso numero P. IVA esercenti attività artistiche o professionali hanno presentato all Ufficio Entrate Modd. AA e AA9 associazioni sportive dilettantistiche, culturali (se non hanno optato ex L. n. 98/9) 6 IVA 0 - Dichiarazione annuale e comunicazione dati

4 ATTENZIONE: Sezione prima - Aspetti generali della dichiarazione IVA Soggetti obbligati ed esonerati La dichiarazione deve essere comunque presentata anche qualora i soggetti passivi di cui sopra, nel corso dell anno 0: non abbiano effettuato operazioni in regime IVA; non siano tenuti al versamento dell imposta; non abbiano svolto alcuna attività; abbiano effettuato esclusivamente operazioni non imponibili ex artt. 8, 8-bis e 9; abbiano effettuato operazioni non soggette ex art., commi e 8 (cessioni di rottami). ALTRI SOGGETTI OBBLIGATI Sono inoltre obbligati alla presentazione della dichiarazione: i soggetti (agricoltori esonerati, esercenti attività di intrattenimento) che in precedenza avevano optato per l applicazione dell IVA in modo ordinario; gli eredi; il curatore fallimentare; le società incorporanti; le società beneficiarie in caso di scissione. SOGGETTI ESONERATI Pur essendo in possesso del numero di partita IVA, non devono presentare la dichiarazione annuale, né in forma autonoma né unificata, i soggetti di seguito elencati. PRODUTTORI AGRICOLI Sono esonerati dalla presentazione della dichiarazione IVA gli agricoltori in regime di esonero, ex art., comma 6, D.P.R. n. 6/9: si tratta dei produttori agricoli con un volume d affari non superiore a.000, costituito per almeno due terzi da cessioni relative a beni di cui alla Tabella A, parte I, D.P.R. n. 6/9. Tali contribuenti sono esonerati dagli adempimenti previsti dalla normativa IVA (fatturazione, registrazione, liquidazione periodica, dichiarazione annuale). È comunque previsto l obbligo di numerare e conservare le fatture d acquisto/bollette doganali. ATTENZIONE: Il limite del volume d affari per l accesso al regime di esonero IVA, è applicabile anche per i sog- che esercitano l attività in comuni getti montani. GIORNALAI - TABACCAI I giornalai e tabaccai, effettuando esclusivamente operazioni non rilevanti ai fini IVA, sono esonerati dalla presentazione della dichiarazione IVA. Qualora tali contribuenti effettuino la registrazione degli acquisti esercitando la relativa detrazione d imposta, possono utilmente presentare la dichiarazione IVA al fine di recuperare il relativo credito. ESERCENTI ATTIVITÀ DI INTRATTENIMENTO Sono inoltre esonerati dalla presentazione della dichiarazione IVA gli esercenti attività di intrattenimento (art., comma 6, D.P.R. n. 6/9) che assolvono l IVA forfetariamente, sulla stessa base imponibile dell imposta sugli intrattenimenti. IVA 0 - Dichiarazione annuale e comunicazione dati

5 Sezione seconda - Compilazione della dichiarazione Modello IVA BASE e quadro VF MODELLO IVA BASE E QUADRO VF In generale, il quadro VF è destinato all indicazione delle operazioni passive e alla determinazione dell IVA ammessa in detrazione. Il quadro VF del Mod. IVA BASE/0 è composto sostanzialmente dalle medesime sezioni presenti nel modello IVA ordinario, ad eccezione della Sez. -B, riservata alle imprese agricole in regime speciale (che non possono compilare la dichiarazione semplificata); tuttavia mancano i righi relativi a quelle situazioni soggettive commentate nel capitolo generale Mod. IVA BASE 0, ovvero: importatori abituali che utilizzano il plafond di cui all art., comma, Legge n. 8/99; soggetti che hanno effettuato operazioni con l estero; soggetti in regime speciale (agenzie di viaggio, agriturismo, imprese agricole, regime beni usati, ecc.): infatti nel rigo VF0, l unica casella presente è quella dedicata alle operazioni esenti. ATTENZIONE: In tutti questi casi, il contribuente sarà obbligato alla compilazione del Mod. IVA ordina- secondo le istruzioni fornite nel prossimo rio, capitolo. QUADRO VF Operazioni passive e Iva ammessa in detrazione SEZ. - Ammontare degli acquisti effettuati 8,5 VF8 8,8 VF9 0 VF0, VF 0 VF VF Altri acquisti non imponibili, non soggetti ad imposta e relativi ad alcuni regimi speciali VF5 Acquisti esenti (art. 0) VF6 Acquisti da soggetti minimi legge n. /00 VF Acquisti non soggetti all imposta effettuati dai terremotati VF8 Acquisti e importazioni per i quali la detrazione è esclusa o ridotta (art. 9-bis) VF9 Acquisti e importazioni per i quali non è ammessa la detrazione Acquisti registrati nell anno ma con detrazione dell imposta differita ad anni successivi VF0 di cui art., decreto legge n. 85/008 VF (meno) Acquisti registrati negli anni precedenti ma con imposta esigibile nel 0 SEZ. - Totale acquisti e totale imposta VF TOTALE ACQUISTI VF Variazioni e arrotondamenti d imposta (indicare con il segno +/ ) VF TOTALE IMPOSTA SUGLI ACQUISTI IMPONIBILI (VF colonna + VF) Sez. - Determinazione dell IVA ammessa in detrazione SEZ. -A Operazioni esenti SEZ. -C Casi particolari SEZ. IVA ammessa in detrazione VF VF VF VF VF5 VF6 VF Ripartizione totale acquisti (rigo VF): VF6 Beni ammortizzabili Beni strumentali non ammortizzabili Beni destinati alla rivendita ovvero alla produzione di beni e servizi VF VF VF VF Acquisti destinati alle operazioni imponibili occasionali Se per l anno 0 sono state effettuate esclusivamente operazioni esenti barrare la casella Se per l anno 0 ha avuto effetto l opzione di cui all art. 6 bis barrare la casella IVA ammessa in detrazione VF56 TOTALE rettifiche (indicare con il segno +/ ) VF5 IVA ammessa in detrazione Se sono state effettuate cessioni occasionali di beni usati con l applicazione VF5 del regime del margine (D.L. n. /995) barrare la casella VF55 Acquisti imponibili (esclusi quelli di cui ai righi VF8, VF9 e VF0) distinti per aliquota d imposta o per percentuale di compensazione, tenendo conto delle variazioni di cui all art. 6, e relativa imposta Operazioni occasionali rientranti nel regime previsto dall art. -bis per le attività agricole connesse IMPONIBILE % IMPOSTA,,5 8, Altri acquisti VF0 METODO UTILIZZATO PER LA DETERMINAZIONE DELL IVA AMMESSA IN DETRAZIONE operazioni esenti VF VF5 Dati per il calcolo della percentuale di detrazione Operazioni esenti relative all oro da investimento effettuate dai soggetti di cui all art. 9, co., lett. d) Beni ammortizzabili e passaggi interni esenti Operazioni esenti art. 9, co., lett. a-bis) Operazioni esenti di cui ai nn. da a 9 dell art. 0 non rientranti nell attività propria dell impresa o accessorie ad operazioni imponibili 5 Operazioni non soggette Percentuale di detrazione (arrotondata all unità più prossima) Occasionale effettuazione di operazioni esenti ovvero di operazioni imponibili Operazioni esenti di cui all art. 0, n. -quinquies Operazioni non soggette di cui all art, co. 6 Se le operazioni esenti effettuate sono occasionali ovvero riguardano esclusivamente operazioni di cui ai nn. da a 9 dell art.0, non rientranti nell attività propria dell impresa o accessorie ad operazioni imponibili barrare la casella Se le operazioni imponibili effettuate sono occasionali barrare la casella 8 % IVA BASE IVA BASE IVA BASE IVA BASE IVA 0 - Dichiarazione annuale e comunicazione dati

6 Sezione seconda - Compilazione della dichiarazione Quadro VF - Operazioni passive e IVA ammessa in detrazione VF - OPERAZIONI PASSIVE E IVA AMMESSA IN VFQUADRO DETRAZIONE QUADRO VF e imposta IMPONIBILE % IMPOSTA VF distribuiti per aliquota OPERAZIONI PASSIVE VF o percentuale di E IVA AMMESSA IN DETRAZIONE VF compensazione VF Acquisti e importazioni imponibili (esclusi quelli di cui, SEZ. - Ammontare VF5 ai righi VF8, VF9 e VF0) distinti per aliquota d imposta,5 degli acquisti effettuati VF6 o per percentuale di compensazione, tenendo conto nel territorio dello 8, delle variazioni di cui all art. 6, e relativa imposta Stato, degli acquisti VF 8,5 intracomunitari VF8 e delle importazioni 8,8 Acquisti da soggetti VF9 minimi (esclusi IVA, 0 NOVITÀ VF0 Finanziaria 008) Operazioni, con IVA % VF 0 NOVITÀ VF Acquisti con utilizzo Acquisti VF Acquisti e importazioni senza pagamento d imposta, con utilizzo del plafond plafond operazioni VF Altri acquisti non imponibili, non soggetti ad imposta e relativi ad alcuni regimi speciali ex art. 9bis- VF5 Acquisti esenti (art. 0) e importazioni non soggette all imposta Acquisti senza utilizzo VF6 Acquisti da soggetti minimi legge n. /00 plafond VF Acquisti e importazioni non soggetti all imposta effettuati dai terremotati VF8 Acquisti e importazioni per i quali la detrazione è esclusa o ridotta (art. 9-bis) VF9 Acquisti e importazioni per i quali non è ammessa la detrazione Acquisti registrati nell anno ma con detrazione dell imposta differita ad anni successivi VF0 di cui art., decreto legge n. 85/008 VF (meno) Acquisti registrati negli anni precedenti ma con imposta esigibile nel 0 SEZ. - Totale acquisti VF TOTALE ACQUISTI E IMPORTAZIONI e importazioni, totale VF Variazioni e arrotondamenti d imposta (indicare con il segno +/ ) imposta, acquisti intracomunitari, VF TOTALE IMPOSTA SUGLI ACQUISTI E IMPORTAZIONI IMPONIBILI (VF colonna + VF) importazioni e acquisti da San Marino Acquisti intracomunitari VF5 Importazioni con pagamento IVA senza pagamento IVA 5 Acquisti da San Marino 6 Ripartizione totale acquisti e importazioni (rigo VF): VF6 Beni ammortizzabili Beni strumentali non ammortizzabili Beni destinati alla rivendita ovvero alla produzione di beni e servizi Altri acquisti e importazioni SEZ. - Determinazione VF0 METODO UTILIZZATO PER LA DETERMINAZIONE DELL IVA AMMESSA IN DETRAZIONE dell IVA ammessa in agenzie di viaggio associazioni operanti in agricoltura 5 detrazione beni usati spettacoli viaggianti e contribuenti minori 6 SEZ. -A Operazioni esenti operazioni esenti agriturismo attività agricole connesse VF Acquisti destinati alle operazioni imponibili occasionali VF Se per l anno 0 sono state effettuate esclusivamente operazioni esenti barrare la casella VF Se per l anno 0 ha avuto effetto l opzione di cui all art. 6 bis barrare la casella imprese agricole 8 Dati per il calcolo della percentuale di detrazione Operazioni esenti relative all oro Operazioni esenti di cui ai nn. da a 9 VF da investimento effettuate dai soggetti dell art. 0 non rientranti nell attività propria Operazioni esenti di cui all art. 0, di cui all art. 9, co., lett. d) dell impresa o accessorie ad operazioni imponibili n. -quinquies Beni ammortizzabili e passaggi interni esenti Operazioni non soggette Operazioni non soggette di cui all art, co. 6 5 Operazioni esenti art. 9, co., lett. a-bis) Percentuale di detrazione (arrotondata all unità più prossima) % 8 VF5 IVA non assolta sugli acquisti e importazioni indicati al rigo VF VF6 IVA detraibile per gli acquisti relativi all oro effettuati dai soggetti diversi dai produttori e trasformatori ai sensi dell art. 9, comma 5 bis VF IVA ammessa in detrazione IVA 0 - Dichiarazione annuale e comunicazione dati

7 Sezione seconda - Compilazione della dichiarazione Quadro VF - Operazioni passive e IVA ammessa in detrazione SEZ. -B Imprese agricole (art.) SEZ. -C Casi particolari IMPONIBILE IMPOSTA VF8 Riservato alle imprese agricole miste - Totale operazioni imponibili diverse VF9 VF0 VF VF Operazioni imponibili agricole di cui alle sezioni e del, quadro VE distinte per percentuale di compensazione, al netto delle VF variazioni in diminuzione, per la determinazione dell IVA,5 VF VF5 VF6 detraibile forfettariamente 8, 8,5 8,8 VF, VF8 VF9 Variazioni e arrotondamenti d imposta (indicare con il segno +/ ) TOTALI Somma algebrica dei righi da VF9 a VF8 VF50 IVA detraibile imputata alle operazioni di cui al rigo VF8 VF5 Importo detraibile per le cessioni, anche intracomunitarie, dei prodotti agricoli di cui all art., primo comma, effettuate ai sensi degli articoli 8, primo comma, 8 quater e VF5 TOTALE IVA ammessa in detrazione (VF9+VF50+VF5) VF5 Occasionale effettuazione di operazioni esenti ovvero di operazioni imponibili Se le operazioni esenti effettuate sono occasionali ovvero riguardano esclusivamente operazioni di cui ai nn. da a 9 dell art.0, non rientranti nell attività propria dell impresa o accessorie ad operazioni imponibili barrare la casella Se le operazioni imponibili effettuate sono occasionali barrare la casella VF VF5 Se sono state effettuate cessioni occasionali di beni usati con l applicazione del regime del margine (D.L. n. /995) barrare la casella Riservato alle imprese agricole SEZ. IVA ammessa in detrazione VF55 VF56 VF5 Operazioni occasionali rientranti nel regime previsto dall art. -bis per le attività agricole connesse TOTALE rettifiche (indicare con il segno +/ ) IVA ammessa in detrazione Rispetto al modello dello scorso anno, il quadro VF ha subito alcune modifiche, ma rimane comunque composto da Sezioni in cui devono essere, rispettivamente, indicati: Sezione, l ammontare degli acquisti effettuati nel territorio dello Stato, degli acquisti intracomunitari e delle importazioni da Paesi extra UE. NOVITÀ: La sezione presenta alcune novità. In particolare: in seguito all aumento dell aliquota ordinaria IVA al % operata dall art., comma -bis, D.L. n. 8/0, è stato aggiunto il nuovo rigo VF destinato all indicazione di acquisti/importazioni imponibili per tale aliquota d imposta; il vecchio rigo VF è stato suddiviso nel nuovo rigo VF8, destinato all espressa indicazione di acquisti ed importazioni per le quali la detrazione è esclusa o ridotta (art. 9-bis) e nel rigo VF9 destinato agli altri acquisti/importazioni per i quali non è ammessa la detrazione. Sezione, il totale degli acquisti e delle importazioni registrati, il totale imposta, il totale degli acquisti intracomunitari e le operazioni effettuate con San Marino. NOVITÀ: I righi della sezione sono stati rinumerati, in conseguenza all introduzione dei due nuovi righi sopra esposti. Sezione, la determinazione dell IVA ammessa in detrazione, suddivisa in: Sezione -A, per l indicazione delle operazioni esenti; Sezione -B, riservata alle imprese agricole (art. ); Sezione -C, per l indicazione di alcuni casi particolari. Sezione, l importo dell IVA ammessa in detrazione. IVA 0 - Dichiarazione annuale e comunicazione dati 5

8 Sezione Terza Sezione Terza CASI PRATICI DI COMPILAZIONE DELLA DICHIARAZIONE IVA

9 Sezione terza - Casi pratici di compilazione della dichiarazione IVA Esempio n. ESEMPIO N. L esempio che segue riguarda un artigiano, operante nel Triveneto, che effettua anche operazioni esenti occasionali. Il volume d affari è ripartito nel seguente modo: provincia di Bolzano: 8%; provincia di Trento: 9%; Veneto: 6%; Friuli Venezia Giulia: %. Le liquidazioni vengono effettuate con periodicità trimestrale. Si consideri inoltre, per semplicità di esemplificazione, che fino al terzo trimestre siano state effettuate operazioni solo con IVA al 0% e nel quarto trimestre solo con IVA al %. OPERAZIONI ATTIVE Prestazioni IVA 0% IVA % Operazioni esenti trimestre.6,8.59, trimestre.6,8.59, trimestre.05,8.5, 6 trimestre.88,.50,5 Totali 9.85,9.5,9.50,5 6 di cui ,5 verso consumatori finali 8.95,9.8, verso soggetti IVA OPERAZIONI PASSIVE Acquisti IVA 0% IVA % Acquisti con IVA indetraibile IVA 0% IVA % trimestre.05,50,0,5,5 trimestre.8,0 6,86 9,55 8,5 trimestre,5,,5 5,5 trimestre.58,90,0 6,5 9, Totali 5.09,05 65,,0 98,0 98, 9, 96 IVA 0 - Dichiarazione annuale e comunicazione dati

10 Sezione terza - Casi pratici di compilazione della dichiarazione IVA Esempio n. LIQUIDAZIONI PERIODICHE trimestre IVA a DEBITO su prestazioni IVA a CREDITO su acquisti IVA DOVUTA Interessi per versamenti trimestrali % IVA da VERSARE.59,,0 =.08, +,08 =.0,5 trimestre IVA a DEBITO su prestazioni IVA a CREDITO su acquisti IVA DOVUTA Interessi per versamenti trimestrali % IVA da VERSARE.59, 6,86 =.,5 +, =.85, trimestre IVA a DEBITO su prestazioni IVA a CREDITO su acquisti IVA DOVUTA Interessi per versamenti trimestrali % IVA da VERSARE.5,, =.6,0 +,68 =.80,8 trimestre (in dich. annuale) IVA a DEBITO su prestazioni IVA a CREDITO su acquisti IVA DOVUTA Acconto dovuto e versato il //0, in base al metodo storico IVA a CREDITO.50,5,0 =.98,. =,6 Relativamente al primo trimestre, l artigiano si accorge di aver versato un importo a debito in misura inferiore di 00 (.00,5, anziché.0,5). L artigiano effettua il ravvedimento al momento del versamento dell imposta relativa al secondo trimestre ( agosto 0). Oltre all imposta non versata, ( 00), il contribuente ha versato: la sanzione di,50 ( 00 x,5%); gli interessi legali di 0,8 ( 00 x 98/65 x,5%). Nel quadro VH, nel rigo corrispondente al versamento relativo al primo trimestre (rigo VH), dovrà essere barrata la casella Ravvedimento per indicare che il contribuente si è avvalso di tale istituto. L imposta da indicare è, comunque, quella di competenza del periodo (.0,5); infatti, non vanno compresi né la sanzione (,50), né gli interessi versati a seguito di ravvedimento ( 0,8). Si ricorda che questi ultimi non vanno indicati neppure nel quadro VL. Gli acquisti sono così ripartiti:., acquisti di beni destinati alla produzione di servizi;.000, altri acquisti. IVA 0 - Dichiarazione annuale e comunicazione dati 9

11 Sezione terza - Casi pratici di compilazione della dichiarazione IVA Esempio n. La dichiarazione IVA va compilata nel seguente modo: Sez. - Operazioni imponibili agricole e operazioni imponibili commerciali o professionali VE0 VE Operazioni imponibili diverse dalle operazioni di cui alla sezione distinte per aliquota, tenendo conto delle variazioni di cui all art. 6, VE e relativa imposta VE VE TOTALI (somma dei righi da VE a VE9 e da VE0 a VE),,, Sez. - Totale imponibile e imposta VE5 Variazioni e arrotondamenti d imposta (indicare con il segno +/ ) VE6 TOTALE (VE± VE5) 6.05 Sez. - Altre operazioni Operazioni che concorrorrono alla formazione del plafond Esportazioni Cessioni intracomunitarie VE0 Cessioni verso San Marino VE Operazioni non imponibili a seguito di dichiarazione di intento VE Altre operazioni non imponibili VE Operazioni esenti (art. 0) Operazioni con applicazione del reverse charge 6 Cessioni di rottami e altri materiali di recupero Cessioni di oro e argento puro VE Subappalto nel settore edile Cessioni di fabbricati strumentali 5 Cessioni di telefoni cellulari Cessioni di microprocessori 6 VE5 Operazioni non soggette all imposta effettuate nei confronti dei terremotati Operazioni effettuate nell anno ma con imposta esigibile in anni successivi VE6 di cui art., decreto legge n. 85/008 VE (meno) Operazioni effettuate in anni precedenti ma con imposta esigibile nel 0 (meno) Cessioni di beni ammortizzabili e passaggi interni VE8 Prestazioni di servizi rese a VE9 committenti comunitari (art. -ter) Sez. 5 - Volume d affari VE0 VOLUME D AFFARI (somma dei righi VE e da VE0 a VE6 meno VE e VE8) 0.5 QUADRO VF VF OPERAZIONI PASSIVE VF E IVA AMMESSA IN DETRAZIONE VF VF Acquisti e importazioni imponibili (esclusi quelli di cui SEZ. - Ammontare VF5 ai righi VF8, VF9 e VF0) distinti per aliquota d imposta degli acquisti effettuati VF6 o per percentuale di compensazione, tenendo conto nel territorio dello delle variazioni di cui all art. 6, e relativa imposta Stato, degli acquisti VF intracomunitari VF8 e delle importazioni VF9 VF0 VF VF VF Acquisti e importazioni senza pagamento d imposta, con utilizzo del plafond VF Altri acquisti non imponibili, non soggetti ad imposta e relativi ad alcuni regimi speciali VF5 Acquisti esenti (art. 0) e importazioni non soggette all imposta VF6 Acquisti da soggetti minimi legge n. /00 VF Acquisti e importazioni non soggetti all imposta effettuati dai terremotati VF8 Acquisti e importazioni per i quali la detrazione è esclusa o ridotta (art. 9-bis) VF9 Acquisti e importazioni per i quali non è ammessa la detrazione Acquisti registrati nell anno ma con detrazione dell imposta differita ad anni successivi VF0 di cui art., decreto legge n. 85/008 VF (meno) Acquisti registrati negli anni precedenti ma con imposta esigibile nel 0 IMPONIBILE % IMPOSTA,,5 8, 8,5 8,8 0, IVA 0 - Dichiarazione annuale e comunicazione dati

G P P N D R 7 1 P 1 4 L 7 2 7 S

G P P N D R 7 1 P 1 4 L 7 2 7 S G P P N D R P L S MODELLO IVA 0 Periodo d imposta 0 QUADRO VE DETERMINAZIONE DEL VOLUME D AFFARI E DELLA IMPOSTA RELATIVA ALLE OPERAZIONI IMPONIBILI Sez. - Conferimenti di prodotti agricoli e cessioni

Dettagli

QUADRO VA INFORMAZIONI SULL'ATTIVITÀ

QUADRO VA INFORMAZIONI SULL'ATTIVITÀ 0 7 7 0 0 8 7 8 MODELLO IVA 0 Periodo d'imposta 00 QUADRO VA INFORMAZIONI SULL'ATTIVITÀ Mod. N. QUADRO VA Da compilare a cura del soggetto risultante da operazioni straordinarie INFORMAZIONI E DATI In

Dettagli

MODELLO IVA BASE 2014

MODELLO IVA BASE 2014 BOZZA INTERNET del //0 MODELLO IVA BASE 0 Periodo d imposta 0 Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. del D.Lgs. n. 9 del 00 Finalità del trattamento Dati personali Modalità del

Dettagli

Bozza del 21/12/2011. genzia. ntrate IVA BASE. Dichiarazione IVA BASE 2012 Periodo d imposta 2011 MODULISTICA

Bozza del 21/12/2011. genzia. ntrate IVA BASE. Dichiarazione IVA BASE 2012 Periodo d imposta 2011 MODULISTICA Bozza del //0 genzia ntrate IVA BASE Dichiarazione IVA BASE 0 Periodo d imposta 0 MODULISTICA Bozza del //0 MODELLO IVA BASE 0 Periodo d imposta 0 Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi

Dettagli

LA COMUNICAZIONE DATI IVA RELATIVA AL 2014

LA COMUNICAZIONE DATI IVA RELATIVA AL 2014 INFORMATIVA N. 034 04 FEBBRAIO 2015 IVA LA COMUNICAZIONE DATI IVA RELATIVA AL 2014 Art. 8-bis, DPR n. 322/98 Provvedimenti Agenzia Entrate 17.1.2011 e 15.1.2015 Circolare Agenzia Entrate 25.1.2011, n.

Dettagli

4.2.5 QUADRO VF OPERAZIONI PASSIVE E IVA AMMESSA IN DETRAZIONE

4.2.5 QUADRO VF OPERAZIONI PASSIVE E IVA AMMESSA IN DETRAZIONE 4.2.5 QUADRO VF OPERAZIONI PASSIVE E IVA AMMESSA IN DETRAZIONE Il quadro si compone di quattro sezioni: 1) Ammontare degli acquisti effettuati nel territorio dello Stato, degli acquisti intracomunitari

Dettagli

MODELLO IVA BASE 2016

MODELLO IVA BASE 2016 MODELLO IVA BASE 06 Periodo d imposta 0 Informativa sul dei dati personali ai sensi dell art. D.lgs. n.96/00 in materia di protezione dei dati personali Con questa informativa l Agenzia delle Entrate spiega

Dettagli

Comunicazione Dati Iva relativa al 2009

Comunicazione Dati Iva relativa al 2009 PERIODICO INFORMATIVO N. 08/2010 Comunicazione Dati Iva relativa al 2009 Come di consueto entro la fine del mese di febbraio va presentata, esclusivamente in via telematica, la Comunicazione dati IVA.

Dettagli

MODELLO IVA BASE 2015

MODELLO IVA BASE 2015 BOZZA INTERNET del //0 MODELLO IVA BASE 05 Periodo d imposta 0 Informativa sul dei dati personali (art. D.lgs. n.9/00) Finalità del Con questa informativa l Agenzia delle Entrate spiega come utilizza i

Dettagli

INDICE GUIDA OPERATIVA

INDICE GUIDA OPERATIVA GUIDA OPERATIVA MODELLI DI DICHIARAZIONE ANNUALE IVA 1 Premessa 1 Novità 1 Soggetti che presentano la dichiarazione IVA in via autonoma 3 Struttura dei modelli 3 Modalità e termini di presentazione della

Dettagli

SPAZIANI & LONGO ASSOCIATI

SPAZIANI & LONGO ASSOCIATI Circolare numero 04 del 3 febbraio del 2012 Oggetto: Comunicazione annuale dati Iva anno d imposta 2011 I soggetti IVA tenuti alla presentazione della dichiarazione annuale sono obbligati a trasmettere

Dettagli

SEZIONE 1 AMMONTARE DEGLI ACQUISTI EFFETTUATI MODELLO NEL IVA 2014 TERRITORIO DELLO STATO, DEGLI ACQUISTI INTRACOMUNITARI E DELLE IMPORTAZIONI

SEZIONE 1 AMMONTARE DEGLI ACQUISTI EFFETTUATI MODELLO NEL IVA 2014 TERRITORIO DELLO STATO, DEGLI ACQUISTI INTRACOMUNITARI E DELLE IMPORTAZIONI Sezione Ammontare degli acquisti effettuati nel territorio dello Stato, degli acquisti intracomunitari e delle importazioni SEZIONE AMMONTARE DEGLI ACQUISTI EFFETTUATI MODELLO NEL IVA 0 Periodo d imposta

Dettagli

IL RIMBORSO DEL CREDITO IVA TRIMESTRALE

IL RIMBORSO DEL CREDITO IVA TRIMESTRALE INFORMATIVA N. 088 02 APRILE 2013 IVA IL RIMBORSO DEL CREDITO IVA TRIMESTRALE Artt. 30 e 38-bis, DPR n. 633/72 Provvedimento Agenzia Entrate 20.3.2012 I soggetti in possesso di specifici requisiti possono

Dettagli

INDICE GUIDA OPERATIVA

INDICE GUIDA OPERATIVA INDICE GUIDA OPERATIVA MODELLI DI DICHIARAZIONE IVA RELATIVI ALL ANNO 2012 1 Premessa 1 Novità 1 Soggetti che presentano la dichiarazione IVA in via autonoma 2 Struttura dei modelli 3 Modalità e termini

Dettagli

DICHIARAZIONE ANNUALE IVA

DICHIARAZIONE ANNUALE IVA DICHIARAZIONE ANNUALE IVA In occasione della compilazione della Dichiarazione Annuale IVA 2014, relativa all anno di imposta 2013, siamo a fornire indicazioni per la compilazione del modello ministeriale

Dettagli

CODICE FISCALE. Riservato al soggetto non residente nelle ipotesi di passaggio da rappresentente fiscale a identificazione diretta e viceversa

CODICE FISCALE. Riservato al soggetto non residente nelle ipotesi di passaggio da rappresentente fiscale a identificazione diretta e viceversa 0 0 0 0 0 0 CONFORME AL DECRETO MIN. FINANZE DEL /0/00 - DATA PRINT GRAFIK tecnologia di stampa FISCOLASER www.dataprint.it QUADRO VA INFORMAZIONI E DATI RELATIVI ALL'ATTIVIT Sez. - Dati analitici generali

Dettagli

EURO. Informativa ai sensi dell art. 10 della legge n. 675 del 1996 sul trattamento dei dati personali. Dati personali. Modalità del.

EURO. Informativa ai sensi dell art. 10 della legge n. 675 del 1996 sul trattamento dei dati personali. Dati personali. Modalità del. Riservato alla Banca o alle Poste italiane Spa N. Protocollo AGENZIA DELLE ENTRATE Data di presentazione DENOMINAZIONE, RAGIONE SOCIALE ovvero COGNOME E NOME MODELLO IVA 003 Periodo d imposta 00 Informativa

Dettagli

DIS MODELLO IVA 2012. Periodo d'imposta 2011

DIS MODELLO IVA 2012. Periodo d'imposta 2011 MODELLO IVA 0 Periodo d'imposta 0 Informativa sul Il D.Lgs. 0 giugno 00, n. 96, Codice in materia di protezione dei dati personali, prevede trattamento dei dati un sistema di garanzie a tutela dei trattamenti

Dettagli

MODELLO IVA 2013. Periodo d imposta 2012

MODELLO IVA 2013. Periodo d imposta 2012 MODELLO IVA 0 Periodo d imposta 0 Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. del D.Lgs. n. 96 del 00 Finalità del trattamento Dati personali Modalità del trattamento Titolari del

Dettagli

Dichiarazione IVA 2010: Check List per la compilazione

Dichiarazione IVA 2010: Check List per la compilazione Dichiarazione IVA 2010: Check List per la compilazione Informazioni e dati preliminari - frontespizio Contribuente I dati anagrafici sono aggiornati? Verificare (soggetti diversi dalle persone fisiche):

Dettagli

Imponibilità Iva per le immobiliari e gestione del pro rata

Imponibilità Iva per le immobiliari e gestione del pro rata Imponibilità Iva per le immobiliari e gestione del pro rata Qualora l attività di «tax planning» delle società immobiliari di gestione dovesse preferire l applicazione dell imposta di registro, si dovrà

Dettagli

GUIDA ALLA COMUNICAZIONE ANNUALE DEI DATI IVA 2014: SCADENZA AL 28 FEBBRAIO 2014 a cura di Celeste Vivenzi Premessa generale

GUIDA ALLA COMUNICAZIONE ANNUALE DEI DATI IVA 2014: SCADENZA AL 28 FEBBRAIO 2014 a cura di Celeste Vivenzi Premessa generale GUIDA ALLA COMUNICAZIONE ANNUALE DEI DATI IVA 2014: SCADENZA AL 28 FEBBRAIO 2014 a cura di Celeste Vivenzi Premessa generale Entro il 28 febbraio 2014 i titolari di partita Iva sono tenuti a presentare

Dettagli

Oggetto:Raccolta dati e documentazione per Comunicazione e dichiarazione annuale IVA anno 2011

Oggetto:Raccolta dati e documentazione per Comunicazione e dichiarazione annuale IVA anno 2011 Vicenza, Gennaio 2012 Oggetto:Raccolta dati e documentazione per Comunicazione e dichiarazione annuale IVA anno 2011 Gentile cliente, al fine di adempiere agli obblighi previsti dalle scadenze fiscali

Dettagli

genzia ntrate IVA BASE

genzia ntrate IVA BASE IVA BASE Dichiarazione IVA BASE 00 Periodo d imposta 009. MODELLI DI DICHIARAZIONE IVA BASE RELATIVI ALL ANNO 009 ISTRUZIONI GENERALI Premessa 3. Struttura del modello 3. AVVERTENZE GENERALI. Reperibilità

Dettagli

MODELLO IVA 2013. Periodo d imposta 2012

MODELLO IVA 2013. Periodo d imposta 2012 BOZZA INTERNET del 7//0 MODELLO IVA 0 Periodo d imposta 0 Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. del D.Lgs. n. 96 del 00 Finalità del trattamento Dati personali Modalità del

Dettagli

COMUNICAZIONE ANNUALE DATI IVA ; Scadenza 28.02.2014 Verifica, predisposizione e invio telematico.

COMUNICAZIONE ANNUALE DATI IVA ; Scadenza 28.02.2014 Verifica, predisposizione e invio telematico. INFORMATIVA N. 3 / 2014 Ai gentili Clienti dello Studio COMUNICAZIONE ANNUALE DATI IVA ; Scadenza 28.02.2014 Verifica, predisposizione e invio telematico. DICHIARAZIONE ANNUALE IVA ; Verifica e predisposizione

Dettagli

COMUNICAZIONE ANNUALE DATI IVA : SCADENZA AL 29 FEBBRAIO 2016

COMUNICAZIONE ANNUALE DATI IVA : SCADENZA AL 29 FEBBRAIO 2016 COMUNICAZIONE ANNUALE DATI IVA : SCADENZA AL 29 FEBBRAIO 2016 a cura di Celeste Vivenzi Premessa generale Con Provvedimento dell Agenzia delle Entrate del 15.1.2016 sono state aggiornate le istruzioni

Dettagli

DICHIARAZIONE IVA 2013 e COMUNICAZIONE ANNUALE DATI NOVITÀ

DICHIARAZIONE IVA 2013 e COMUNICAZIONE ANNUALE DATI NOVITÀ Circolare informativa per la clientela n. 4/2013 del 7 febbraio 2013 DICHIARAZIONE IVA 2013 e COMUNICAZIONE ANNUALE DATI NOVITÀ In questa Circolare 1. Dichiarazione Iva 2013 Principali novità 2. Modello

Dettagli

MODELLO IVA 2008. Periodo d imposta 2007

MODELLO IVA 2008. Periodo d imposta 2007 MODELLO IVA 008 Periodo d imposta 007 Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 3 del D.Lgs. n. 9 del 003 Finalità del trattamento Dati personali Modalità del trattamento Titolari

Dettagli

Dichiarazione annuale Iva 2012 per anno 2011 - Modello richesta dati

Dichiarazione annuale Iva 2012 per anno 2011 - Modello richesta dati Dichiarazione annuale Iva 2012 per anno 2011 - Modello richesta dati Cliente N.ro Informazioni generali o Copia prospetto riepilogativo "dichiarazione Iva annuale per anno 2011" stampata da Vs. computer.

Dettagli

DOTTORI COMMERCIALISTI - REVISORI CONTABILI

DOTTORI COMMERCIALISTI - REVISORI CONTABILI DOTTORI COMMERCIALISTI - REVISORI CONTABILI Dott. M A U R O R O V I D A 16128 GENOVA - Via Corsica 2/18 Dott. F R A N C E S C A R A P E T T I Telef.: +39 010 876.641 Fax: +39 010 874.399 Dott. L U C A

Dettagli

MODELLO IVA 2015. Periodo d imposta 2014

MODELLO IVA 2015. Periodo d imposta 2014 MODELLO IVA 0 Periodo d imposta 0 Informativa sul trattamento dei dati personali (art. D.lgs. n.6/00) Finalità del trattamento Con questa informativa l Agenzia delle Entrate spiega come utilizza i dati

Dettagli

Dichiarazione annuale IVA 2016 - periodo d'imposta 2015

Dichiarazione annuale IVA 2016 - periodo d'imposta 2015 Dichiarazione annuale VA 2016 - periodo d'imposta 2015 Cliente N.ro nformazioni generali o Scelta presentazione modello VA in via autonoma Si O - No O o Visto di conformità per compensazione credito oltre

Dettagli

MODELLO IVA 2016. Periodo d imposta 2015

MODELLO IVA 2016. Periodo d imposta 2015 MODELLO IVA 0 Periodo d imposta 0 Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. D.lgs. n./00 in materia di protezione dei dati personali Con questa informativa l Agenzia delle Entrate

Dettagli

La Comunicazione Dati Iva 2014 entro il 28.02.2014

La Comunicazione Dati Iva 2014 entro il 28.02.2014 Numero 24/2014 Pagina 1 di 10 La Comunicazione Dati Iva 2014 entro il 28.02.2014 Numero : 24/2014 Gruppo : Oggetto : Norme e prassi : IVA COMUNICAZIONE DATI IVA PROVVEDIMENTO DIRETTORE AGENZIA DELLE ENTRATE

Dettagli

Quadro VE DETERMINAZIONE DEL VOLUME D AFFARI E DELL IMPOSTA RELATIVA ALLE OPERAZIONI IMPONIBILI

Quadro VE DETERMINAZIONE DEL VOLUME D AFFARI E DELL IMPOSTA RELATIVA ALLE OPERAZIONI IMPONIBILI Quadro VE DETERMINAZIONE DEL VOLUME D AFFARI E DELL IMPOSTA RELATIVA ALLE OPERAZIONI IMPONIBILI ADEMPIMENTO Il Quadro VE accoglie tutte le operazioni attive effettuate dal contribuente, siano esse imponibili,

Dettagli

MODELLO IVA 2015. Periodo d imposta 2014. BOZZA INTERNET del 22/12/2014

MODELLO IVA 2015. Periodo d imposta 2014. BOZZA INTERNET del 22/12/2014 BOZZA INTERNET del //0 MODELLO IVA 0 Periodo d imposta 0 Informativa sul trattamento dei dati personali (art. D.lgs. n.96/00) Finalità del trattamento Con questa informativa l Agenzia delle Entrate spiega

Dettagli

Oggetto: COMUNICAZIONE ANNUALE DATI IVA

Oggetto: COMUNICAZIONE ANNUALE DATI IVA posta@.com Altavilla Vicentina, 9 gennaio 2008 associati tirocinanti viviana gentile gaia peloso collaboratori giovanna guerra Oggetto: COMUNICAZIONE ANNUALE DATI IVA Ai gentili Clienti Loro sedi Scade

Dettagli

MODELLO IVA 2005 Periodo d imposta 2004

MODELLO IVA 2005 Periodo d imposta 2004 Riservato alla Banca o alle Poste italiane Spa N. Protocollo Data di presentazione DENOMINAZIONE, RAGIONE SOCIALE ovvero COGNOME E NOME MODELLO IVA 005 Periodo d imposta 004 Informativa ai sensi dell art.

Dettagli

MODELLI DI DICHIARAZIONE IVA RELATIVI ALL ANNO D IMPOSTA 2004

MODELLI DI DICHIARAZIONE IVA RELATIVI ALL ANNO D IMPOSTA 2004 005 MODELLI DI DICHIARAZIONE IVA RELATIVI ALL ANNO D IMPOSTA 004 MODELLO IVA 005 Periodo d imposta 004 Riservato alla Banca o alle Poste italiane Spa N. Protocollo Data di presentazione DENOMINAZIONE,

Dettagli

RIMBORSO IVA INFRANNUALE

RIMBORSO IVA INFRANNUALE RIMBORSO IVA INFRANNUALE Manuale Operativo Rel. 4.70.10 Indice GUIDA DI RIFERIMENTO... 3 INTRODUZIONE... 3 GESTIONE MODELLO... 4 Scelta di menu... 4 Gestione modello... 4 Menu Modello... 4 Menu Dati...

Dettagli

Oggetto: Raccolta dati e documentazione per Comunicazione e dichiarazione annuale IVA anno 2012

Oggetto: Raccolta dati e documentazione per Comunicazione e dichiarazione annuale IVA anno 2012 Vicenza, 23 Gennaio 2013 Oggetto: Raccolta dati e documentazione per Comunicazione e dichiarazione annuale IVA anno 2012 Gentile cliente, al fine di adempiere agli obblighi previsti dalle scadenze fiscali

Dettagli

STRUMENTI DI LAVORO CHECK LIST COMPILAZIONE DELLA COMUNICAZIONE ANNUALE DATI IVA 2016 (ANNO 2015) DICHIARAZIONE IVA 2016 (ANNO 2015)

STRUMENTI DI LAVORO CHECK LIST COMPILAZIONE DELLA COMUNICAZIONE ANNUALE DATI IVA 2016 (ANNO 2015) DICHIARAZIONE IVA 2016 (ANNO 2015) STRUMENTI DI LAVORO CHECK LIST COMPILAZIONE DELLA COMUNICAZIONE ANNUALE DATI IVA 2016 (ANNO 2015) CHECK LIST COMPILAZIONE DELLA DICHIARAZIONE IVA 2016 (ANNO 2015) CHECK LIST COMPILAZIONE DELLA COMUNICAZIONE

Dettagli

Comunicazione e dichiarazione IVA/2015 ANNO 2014

Comunicazione e dichiarazione IVA/2015 ANNO 2014 Comunicazione e dichiarazione IVA/2015 ANNO 2014 Raccolta dati e richiesta documentazione Oggetto: Richiesta dati e documentazione per la predisposizione della Comunicazione e dichiarazione annuale IVA/2015

Dettagli

COMUNICAZIONE IVA 2010 E CHIARIMENTI UFFICIALI PER COMPENSAZIONI IVA

COMUNICAZIONE IVA 2010 E CHIARIMENTI UFFICIALI PER COMPENSAZIONI IVA CIRCOLARE n. 03/2010 Pesaro, 25 gennaio 2010 Spett.li Clienti Loro SEDI COMUNICAZIONE IVA 2010 E CHIARIMENTI UFFICIALI PER COMPENSAZIONI IVA 1 Chiarimenti compensazioni iva: 1.1 Compensazione verticale

Dettagli

ADEMPIMENTI DEL CONTRIBUENTE. La dichiarazione annuale 2016 anno d imposta 2015

ADEMPIMENTI DEL CONTRIBUENTE. La dichiarazione annuale 2016 anno d imposta 2015 ADEMPIMENTI DEL CONTRIBUENTE La dichiarazione annuale 2016 anno d imposta 2015 pagina 1 di 16 La dichiarazione annuale IVA Consente la liquidazione definitiva del debito o del credito del contribuente

Dettagli

Dichiarazione Iva 2012: focus sulle novità

Dichiarazione Iva 2012: focus sulle novità Numero 22/2012 Pagina 1 di 7 Dichiarazione Iva 2012: focus sulle novità Numero : 22/2012 Gruppo : IVA Oggetto : DICHIARAZIONE IVA Norme e prassi : PROVVEDIMENTO AGENZIA DELLE ENTRATE PROTOCOLLO N. 2012/5810

Dettagli

STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI

STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI Gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: Comunicazione dati IVA per l anno 2014 Dichiarazione IVA per l anno 2014 - Chiusure contabili 2014 Entro lunedì 2 marzo 2015 deve

Dettagli

NOVITA IN TEMA DI IVA E DI CRITERI DI TERRITORIALITA

NOVITA IN TEMA DI IVA E DI CRITERI DI TERRITORIALITA ADC ASSOCIAZIONE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI SINDACATO NAZIONALE UNITARIO SEZIONE ROMA NOVITA IN TEMA DI IVA E DI CRITERI DI TERRITORIALITA Roma, 11 febbraio 2010 LE NOVITA DEI

Dettagli

CHIUSURA IVA ANNO D'IMPOSTA 2013

CHIUSURA IVA ANNO D'IMPOSTA 2013 SCHEDA INFORMATIVA E DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE ALLA CHIUSURA IVA ANNO D'IMPOSTA 2013 DOCUMENTI DA ALLEGARE: CHIUSURA ANNUALE IVA ANNO 2013 COMPRENSIVA DI RIEPILOGHI (ACQUISTI, VENDITE, CORRISPETTIVI)

Dettagli

per la parte fuori UE

per la parte fuori UE APPENDICE ACCONTO IVA (Rigo VH13) L obbligo del versamento dell acconto IVA, da effettuare annualmente entro il 27 dicembre, è stato introdotto con l articolo 6, commi da 2 a 5-quater, della legge 29 dicembre

Dettagli

IVA 2015. 1. Dichiarazione annuale Iva per l anno d imposta 2014 (Modello Iva 2015)

IVA 2015. 1. Dichiarazione annuale Iva per l anno d imposta 2014 (Modello Iva 2015) Circolare n. 1/2015 Pagina 1 di 9 A tutti i Clienti Loro sedi Circolare n. 1/2015 del 23 gennaio 2015 (tutte le circolari sono consultabili anche sul nostro sito all indirizzo www.bdassociati.it ) Riferimenti

Dettagli

DICHIARAZIONE IVA 2010

DICHIARAZIONE IVA 2010 SOMMARIO FILMATO VideoFisco 20.01.2010 Info al n. 0376-775130 SINTESI DEGLI ADEMPIMENTI CASI PARTICOLARI NOVITÀ NELLA COMPILAZIONE DEL MODELLO DICHIARAZIONE IVA 2010 Provv. Ag. Entrate 15.01.2010 - D.P.R.

Dettagli

Controllare la corrispondenza dei modelli INTRA con le operazioni registrate e compilare i seguenti campi: Prestaz. servizi non soggette.

Controllare la corrispondenza dei modelli INTRA con le operazioni registrate e compilare i seguenti campi: Prestaz. servizi non soggette. MOD. COGE10 19.01.2016 SOCIETA'/IMPRESA: RESPONSABILE INCARICATO DELLO STUDIO: ANNO N.PRATICA XBOOK IMPORTANTE Convalida x comp. Allegare al presente fascicolo o completare i dati richiesti Cliente Studio

Dettagli

w w w. f e r d i n a n d o b o c c i a. i t

w w w. f e r d i n a n d o b o c c i a. i t Circ. n. 11 del 27 gennaio 2013 A TUTTI I CLIENTI L O R O S E D I Oggetto: COMUNICAZIONA ANNUALE DATI IVA Scade il prossimo 28 febbraio il termine per trasmettere telematicamente la Comunicazione annuale

Dettagli

1) COMUNICAZIONE ANNUALE DATI IVA PER L ANNO D IMPOSTA 2012 2) DICHIARAZIONE ANNUALE IVA PER L ANNO D IMPOSTA 2012

1) COMUNICAZIONE ANNUALE DATI IVA PER L ANNO D IMPOSTA 2012 2) DICHIARAZIONE ANNUALE IVA PER L ANNO D IMPOSTA 2012 Circolare n. 3/2013 Pagina 1 di 10 A tutti i Clienti Loro sedi Circolare n. 3/2013 del 25 gennaio 2013 1) COMUNICAZIONE ANNUALE DATI IVA PER L ANNO D IMPOSTA 2012 2) DICHIARAZIONE ANNUALE IVA PER L ANNO

Dettagli

UFFICIO COMPETENTE TIPO DI DICHIARAZIONE DATI DEL CONTRIBUENTE. Persone fisiche

UFFICIO COMPETENTE TIPO DI DICHIARAZIONE DATI DEL CONTRIBUENTE. Persone fisiche CODICE FISCALE MODELLO IVA 74-bis DICHIARAZIONE DELLE OPERAZIONI EFFETTUATE NELLA FRAZIONE D ANNO ANTECEDENTE LA DICHIARAZIONE DI FALLIMENTO O DI LIQUIDAZIONE COATTA AMMINISTRATIVA AVVENUTA NELL ANNO 0

Dettagli

DATI DEL CONTRIBUENTE PARTITA IVA Indirizzo di posta elettronica. Persone fisiche

DATI DEL CONTRIBUENTE PARTITA IVA Indirizzo di posta elettronica. Persone fisiche CODICE FISCALE MODELLO IVA 74-bis DICHIARAZIONE DELLE OPERAZIONI EFFETTUATE NELLA FRAZIONE D ANNO ANTECEDENTE LA DICHIARAZIONE DI FALLIMENTO O DI LIQUIDAZIONE COATTA AMMINISTRATIVA ANNO UFFICIO COMPETENTE

Dettagli

Nuovo regime forfettario Riflessi IVA e regole di fatturazione

Nuovo regime forfettario Riflessi IVA e regole di fatturazione Nuovo regime forfettario Riflessi IVA e regole di fatturazione A partire dal 1 gennaio 2015, per le persone fisic he che fruiranno del nuovo regime forfettario, è previsto un regime IVA analogo a quello

Dettagli

UFFICIO COMPETENTE TIPO DI DICHIARAZIONE DATI DEL CONTRIBUENTE. Persone fisiche. Soggetti diversi dalle persone fisiche

UFFICIO COMPETENTE TIPO DI DICHIARAZIONE DATI DEL CONTRIBUENTE. Persone fisiche. Soggetti diversi dalle persone fisiche CODICE FISCALE MODELLO IVA 74-bis DICHIARAZIONE DELLE OPERAZIONI EFFETTUATE NELLA FRAZIONE D ANNO ANTECEDENTE LA DICHIARAZIONE DI FALLIMENTO O DI LIQUIDAZIONE COATTA AMMINISTRATIVA AVVENUTA NELL ANNO 006

Dettagli

DAMIANO ADRIANI. Dottore Commercialista

DAMIANO ADRIANI. Dottore Commercialista 1/6 OGGETTO COMUNICAZIONE ANNUALE DATI IVA RELATIVA ALL ANNO 2013 RIFERIMENTI NORMATIVI ART. 9 D.P.R. 7 DICEMBRE 2001 N. 435; ART. 8BIS D.P.R. 22 LUGLIO 1998 N. 322; PROVVEDIMENTO AGENZIA DELLE ENTRATE

Dettagli

IVA: rimborso credito 2013. Normativa e procedure operative

IVA: rimborso credito 2013. Normativa e procedure operative Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 52 17.02.2014 IVA: rimborso credito 2013 Normativa e procedure operative Categoria: Iva Sottocategoria: Rimborso Per i soggetti che si trovano

Dettagli

DICHIARAZIONE IVA E COMUNICAZIONE DATI IVA DICHIARAZIONE ANNUALE

DICHIARAZIONE IVA E COMUNICAZIONE DATI IVA DICHIARAZIONE ANNUALE DICHIARAZIONE IVA E COMUNICAZIONE DATI IVA DICHIARAZIONE ANNUALE I soggetti passivi Iva anche se nel periodo di riferimento non hanno effettuato operazioni rilevanti ai fini del tributo, sono obbligati

Dettagli

Le principali novità della dichiarazione IVA 2013 - Esame dei casi particolari

Le principali novità della dichiarazione IVA 2013 - Esame dei casi particolari Le principali novità della dichiarazione IVA 2013 - Esame dei casi particolari Con il Provvedimento datato 15 gennaio 2013, provvedimento emanato in base a quanto viene previsto dall articolo 8 del D.P.R.

Dettagli

Cessione veicoli, trattamento IVA

Cessione veicoli, trattamento IVA Cessione veicoli, trattamento IVA Al fine di individuare il corretto trattamento IVA della cessione di un veicolo usato, è necessario individuare il regime di detraibilità applicato all atto di acquisto

Dettagli

COMUNICAZIONE E DICHIARAZIONE ANNUALE IVA 2012 Periodo d imposta 2011

COMUNICAZIONE E DICHIARAZIONE ANNUALE IVA 2012 Periodo d imposta 2011 STUDI DI AVVOCATI E COMMERCIALISTI COMUNICAZIONE E DICHIARAZIONE ANNUALE IVA 2012 Periodo d imposta 2011 1. PREMESSA A decorrere dal periodo di imposta 2010 la compensazione mediante mod. F24 relativa

Dettagli

IVA 2016. 1. Dichiarazione annuale Iva per l anno d imposta 2015 (Modello Iva 2016)

IVA 2016. 1. Dichiarazione annuale Iva per l anno d imposta 2015 (Modello Iva 2016) Circolare n. 1/2016 Pagina 1 di 11 A tutti i Clienti Loro sedi Circolare n. 1/2016 del 26 gennaio 2016 (tutte le circolari sono consultabili anche sul nostro sito all indirizzo www.bdassociati.it ) IVA

Dettagli

1. COMUNICAZIONE ANNUALE DATI IVA PER L ANNO D IMPOSTA 2011

1. COMUNICAZIONE ANNUALE DATI IVA PER L ANNO D IMPOSTA 2011 Circolare n. 1 pagina 1 di 10 Achille Delmonte Alberto Bertani Mario Montepietra Anna Fantini Andrea Sassi Giacobbe Silvi Dottore Commercialista Revisore Contabile Dottore Commercialista Revisore Contabile

Dettagli

NOVITA NORMATIVE IVA ANNO D IMPOSTA 2011

NOVITA NORMATIVE IVA ANNO D IMPOSTA 2011 NOVITA NORMATIVE IVA ANNO D IMPOSTA 2011 Regime per l imprenditoria giovanile e lavoratori in mobilità Nel Quadro VA il rigo VA14 è stato denominato «Regime per l imprenditoria giovanile e lavoratori in

Dettagli

DICHIARAZIONE ANNUALE IVA E COMUNICAZIONE ANNUALE DATI IVA NOVITÀ

DICHIARAZIONE ANNUALE IVA E COMUNICAZIONE ANNUALE DATI IVA NOVITÀ Circolare informativa per la clientela n.4 del 05 febbraio 2015 DICHIARAZIONE ANNUALE IVA E COMUNICAZIONE ANNUALE DATI IVA NOVITÀ In questa Circolare 1. Modelli Iva 2015 Approvazione 2. Dichiarazione annuale

Dettagli

Addendum Comunicazione Annuale Iva

Addendum Comunicazione Annuale Iva Piattaforma Applicativa Gestionale Addendum Comunicazione Annuale Iva COPYRIGHT 1992-2004 by ZUCCHETTI S.p.A. Tutti i diritti sono riservati.questa pubblicazione contiene informazioni protette da copyright.

Dettagli

OGGETTO: Acconto IVA per il 2015

OGGETTO: Acconto IVA per il 2015 OGGETTO: Acconto IVA per il 2015 Gentile Cliente, le ricordiamo che il versamento dell acconto IVA dovuto per l anno 2015 deve essere effettuato entro il 28.12.2015 (in quanto il 27.12.2015, scadenza naturale

Dettagli

CIRCOLARE n. 27 del 18/12/2014 IL VERSAMENTO DELL ACCONTO IVA 2014

CIRCOLARE n. 27 del 18/12/2014 IL VERSAMENTO DELL ACCONTO IVA 2014 CIRCOLARE n. 27 del 18/12/2014 IL VERSAMENTO DELL ACCONTO IVA 2014 INDICE 1. PREMESSA 2. METODO STORICO 3. METODO PREVISIONALE 4. METODO DELLE OPERAZIONI EFFETTUATE 5. SOGGETTI ESONERATI DAL VERSAMENTO

Dettagli

MODELLO IVA TR RICHIESTA DI RIMBORSO O UTILIZZO IN COMPENSAZIONE DEL CREDITO IVA TRIMESTRALE

MODELLO IVA TR RICHIESTA DI RIMBORSO O UTILIZZO IN COMPENSAZIONE DEL CREDITO IVA TRIMESTRALE MODELLO IVA TR RICHIESTA DI RIMBORSO O UTILIZZO IN COMPENSAZIONE DEL CREDITO IVA TRIMESTRALE Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 3 del decreto legislativo 30 giugno 003 n.

Dettagli

Raccolta dati per compilazione Dichiarazione IVA 2014

Raccolta dati per compilazione Dichiarazione IVA 2014 Periodico informativo n. 25/2014 Raccolta dati per compilazione Dichiarazione IVA 2014 Gentile Cliente, la presente per comunicarle che Lo Studio è a disposizione per la compilazione e l invio telematico

Dettagli

SPESOMETRO. Art. 21, DL n. 78/2010 Provvedimento Agenzia Entrate 2.8.2013, n. 94908. Dott.ssa Silvia Ferraro Torino, 23 ottobre 2013

SPESOMETRO. Art. 21, DL n. 78/2010 Provvedimento Agenzia Entrate 2.8.2013, n. 94908. Dott.ssa Silvia Ferraro Torino, 23 ottobre 2013 SPESOMETRO Art. 21, DL n. 78/2010 Provvedimento Agenzia Entrate 2.8.2013, n. 94908 Dott.ssa Silvia Ferraro Torino, 23 ottobre 2013 INDICE Inquadramento normativo Analisi del modello di comunicazione Casi

Dettagli

Acconto Iva al 27 dicembre 2013

Acconto Iva al 27 dicembre 2013 Numero 237/2013 Pagina 1 di 10 Acconto Iva al 27 dicembre 2013 Numero : 237/2013 Gruppo : IVA Oggetto : ACCONTO IVA Norme e prassi : ART. 6, LEGGE N. 405/90; RISOLUZIONE AGENZIA ENTRATE N. 157/2004. Sintesi

Dettagli

SOMMARIO. Nella presente circolare tratteremo i seguenti argomenti: IL MOD. IVA 2016 PAG. 2

SOMMARIO. Nella presente circolare tratteremo i seguenti argomenti: IL MOD. IVA 2016 PAG. 2 CIRCOLARE N. 03 DEL 20/01/2016 SOMMARIO Nella presente circolare tratteremo i seguenti argomenti: IL MOD. IVA 2016 PAG. 2 IN SINTESI: L Agenzia delle Entrate ha recentemente emanato il Provvedimento di

Dettagli

Circolare n. 2 del 30 gennaio 2016. Comunicazione annuale dei dati Iva, novità della dichiarazione Iva 2016 e opzione per la liquidazione di gruppo.

Circolare n. 2 del 30 gennaio 2016. Comunicazione annuale dei dati Iva, novità della dichiarazione Iva 2016 e opzione per la liquidazione di gruppo. Circolare n. 2 del 30 gennaio 2016 Comunicazione annuale dei dati Iva, novità della dichiarazione Iva 2016 e opzione per la liquidazione di gruppo. Indice 1. Premessa 2. Comunicazione annuale dei dati

Dettagli

DICHIARAZIONE ANNUALE IVA

DICHIARAZIONE ANNUALE IVA Dott. Renato Portale per DICHIARAZIONE ANNUALE IVA La dichiarazione annuale consente la liquidazione definitiva del debito o del credito del contribuente consiste nella comunicazione della somma algebrica

Dettagli

News di approfondimento. OGGETTO: Lo spesometro: dati 2012 da inviare entro il 12/21 novembre 2013

News di approfondimento. OGGETTO: Lo spesometro: dati 2012 da inviare entro il 12/21 novembre 2013 News di approfondimento N. 25 16 Ottobre 13 Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: Lo spesometro: dati 2012 da inviare entro il 12/21 novembre 2013 Gentile Cliente, con la stesura del presente documento

Dettagli

www.ceforitalia.it Manuale Operativo Formazione

www.ceforitalia.it Manuale Operativo Formazione EVENTO FORMATIVO Manuale Operativo Formazione 52FC06 DICHIARAZIONE ANNUALE IVA Documentazione a cura di PAOLO CHIZZOLA LA DICHIARAZIONE ANNUALE IVA Contenuti del corso Novità normative connesse con la

Dettagli

STUDIO NEGRI E ASSOCIATI

STUDIO NEGRI E ASSOCIATI Sommario... 2 COMUNICAZIONE ANNUALE DATI IVA : SCADENZA PRESENTAZIONE 28.02.2015... 3 DICHIARAZIONE ANNUALE I.V.A. 2015 ANNUALITÀ 2014... 5 VERIFICA DELLA PERIODICITA VERSAMENTI I.V.A.... 11 PERIODICITA

Dettagli

Circolare n. 4/2014 IL VERSAMENTO DEL SALDO IVA 2013

Circolare n. 4/2014 IL VERSAMENTO DEL SALDO IVA 2013 Ai gentili Clienti Loro Sedi Circolare n. 4/2014 IL VERSAMENTO DEL SALDO IVA 2013 Gentile cliente, La informo che entro il 17 marzo prossimo scade il versamento del saldo iva per il 2013 calcolato sulla

Dettagli

Supporto On Line Allegato FAQ

Supporto On Line Allegato FAQ Supporto On Line Allegato FAQ FAQ n.ro MAN-6LMC5F89155 Data ultima modifica 16/01/2014 Prodotto Contabilità Modulo Contabilità Oggetto Modalità di esportazione dalla Contabilità alla Comunicazione Annuale

Dettagli

Circolare n. 2 del 5 febbraio 2014

Circolare n. 2 del 5 febbraio 2014 Circolare n. 2 del 5 febbraio 2014 Comunicazione dati Iva relativa al 2013 1. Premessa 2. Soggetti obbligati alla presentazione 3. Soggetti esonerati dalla presentazione 4. Casi particolari di presentazione

Dettagli

Oggetto: COMUNICAZIONE ANNUALE DATI IVA

Oggetto: COMUNICAZIONE ANNUALE DATI IVA Ai gentili Clienti Loro sedi Oggetto: COMUNICAZIONE ANNUALE DATI IVA Scade il prossimo 28 febbraio 2013 il termine per trasmettere esclusivamente in via telematica la Comunicazione annuale dei dati Iva

Dettagli

L'INVIO DELLE DICHIARAZIONI D'INTENTO PER IL 2016

L'INVIO DELLE DICHIARAZIONI D'INTENTO PER IL 2016 L'INVIO DELLE DICHIARAZIONI D'INTENTO PER IL 2016 Come noto, agli esportatori abituali è concessa la possibilità di acquistare / importare beni e servizi senza applicazione dell IVA nel limite del plafond

Dettagli

Roma, 10 febbraio 2005 CIRCOLARE N. 27 / 2005 Prot. 88

Roma, 10 febbraio 2005 CIRCOLARE N. 27 / 2005 Prot. 88 Pb-(mod_09_I_Ed_02_Rev_01 / g:segreteria 2005\CIRCOLARI\AM SERVIZI\gest rimb iva.doc / 14/02/05) Roma, 10 febbraio 2005 CIRCOLARE N. 27 / 2005 Prot. 88 AGLI ENTI ASSOCIATI FR/ FISCO ENTI PUBBLICI ECONOMICI

Dettagli

Le principali novità del modello Iva 2010 a cura di Sergio Pellegrino e Giovanni Valcarenghi

Le principali novità del modello Iva 2010 a cura di Sergio Pellegrino e Giovanni Valcarenghi Il Punto sull Iva Le principali novità del modello Iva 2010 a cura di Sergio Pellegrino e Giovanni Valcarenghi Premessa Con Provvedimento del Direttore dell Agenzia delle Entrate di data 15 gennaio 2010

Dettagli

STUDIO NEGRI E ASSOCIATI

STUDIO NEGRI E ASSOCIATI Sommario... 2 COMUNICAZIONE ANNUALE DATI IVA : SCADENZA PRESENTAZIONE 28.02.2014... 3 DICHIARAZIONE ANNUALE I.V.A. 2014 ANNUALITÀ 2013... 5 VERIFICA DELLA PERIODICITA VERSAMENTI I.V.A.... 11 PERIODICITA

Dettagli

Circolare per il professionista

Circolare per il professionista Circolare per il professionista Circolare n. 1 del 29 gennaio 2014 Comunicazione dati IVA relativa al 2013 - Modalità e termine di presentazione INDICE 1 Premessa... 2 2 Soggetti obbligati alla presentazione...

Dettagli

IL NUOVO REGIME FORFETARIO, LA RETTIFICA DELLA DETRAZIONE IVA E IL MOD. IVA 2015

IL NUOVO REGIME FORFETARIO, LA RETTIFICA DELLA DETRAZIONE IVA E IL MOD. IVA 2015 INFORMATIVA N. 073 09 MARZO 2015 IVA IL NUOVO REGIME FORFETARIO, LA RETTIFICA DELLA DETRAZIONE IVA E IL MOD. IVA 2015 Art. 1, commi da 54 a 89, Finanziaria 2015 Art. 19-bis2, DPR n. 633/72 Circolare Agenzia

Dettagli

Comunicazione dati IVA relativa al 2013

Comunicazione dati IVA relativa al 2013 Circolare n. 4 del 06 febbraio 2014 Comunicazione dati IVA relativa al 2013 INDICE 1 Premessa... 3 2 Soggetti obbligati alla presentazione... 3 3 Soggetti esonerati dalla presentazione... 3 3.1 Contribuenti

Dettagli

L ACCONTO IVA 2015 METODI PER LA DETERMINAZIONE ACCONTO IVA 2015 STORICO PREVISIONALE OPERAZIONI EFFETTUATE METODO STORICO

L ACCONTO IVA 2015 METODI PER LA DETERMINAZIONE ACCONTO IVA 2015 STORICO PREVISIONALE OPERAZIONI EFFETTUATE METODO STORICO L ACCONTO IVA 2015 Come noto, nel mese di dicembre scade il versamento dell acconto IVA, relativamente: al mese di dicembre, per i contribuenti mensili; al quarto trimestre, per i contribuenti trimestrali

Dettagli

COMUNICAZIONE POLIVALENTE. Art. 21, DL n. 78/2010 Provvedimento Agenzia Entrate 2.8.2013, n. 94908 Nota Agenzia Entrate 19.11.2013, n.

COMUNICAZIONE POLIVALENTE. Art. 21, DL n. 78/2010 Provvedimento Agenzia Entrate 2.8.2013, n. 94908 Nota Agenzia Entrate 19.11.2013, n. COMUNICAZIONE POLIVALENTE Art. 21, DL n. 78/2010 Provvedimento Agenzia Entrate 2.8.2013, n. 94908 Nota Agenzia Entrate 19.11.2013, n. 94908 Dott.ssa Silvia Ferraro Torino, 20 marzo 2015 INDICE Scadenze

Dettagli

INDICE. 5.2.1 Documentazione che l intermediario deve rilasciare al dichiarante... 8 5.2.2 Attestazione di ricevimento della comunicazione...

INDICE. 5.2.1 Documentazione che l intermediario deve rilasciare al dichiarante... 8 5.2.2 Attestazione di ricevimento della comunicazione... Informativa - ONB Comunicazione dati IVA relativa al 2013 - Modalità e termine di presentazione INDICE 1 Premessa... 3 2 Soggetti obbligati alla presentazione... 3 3 Soggetti esonerati dalla presentazione...

Dettagli

Anno 2013 N. RF160. La Nuova Redazione Fiscale CONTRIBUENTI EX MINIMI: I PRINCIPALI ADEMPIMENTI DICHIARATIVI

Anno 2013 N. RF160. La Nuova Redazione Fiscale CONTRIBUENTI EX MINIMI: I PRINCIPALI ADEMPIMENTI DICHIARATIVI Anno 2013 N. RF160 ODCEC VASTO La Nuova Redazione Fiscale www.redazionefiscale.it Pag. 1 / 7 OGGETTO RIFERIMENTI CIRCOLARE DEL 12/07/2013 CONTRIBUENTI E MINIMI: I PRINCIPALI ADEMPIMENTI DICHIARATIVI ART.

Dettagli

ADEMPIMENTI DI INIZIO ANNO

ADEMPIMENTI DI INIZIO ANNO Dott. Mario Conte Ragioniere Commercialista Dott. Dario Cervi Ragioniere Commercialista Dott. Giovanni Orso Rag. Pierluigi Martin Consulente aziendale Dott.ssa Arianna Bazzacco Dott. Oscar Sartor Dott.ssa

Dettagli

Comunicazione Annuale Dati IVA

Comunicazione Annuale Dati IVA Comunicazione Annuale Dati IVA Il prospetto prodotto dal programma riporta i valori da inserire nelle seguenti sezioni del modello: Sez. II Dati relativi alle operazioni effettuate, limitatamente alle

Dettagli