PROGRAMMA DI RIPARTIZIONE Pagina 1 di 10

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PROGRAMMA DI RIPARTIZIONE Pagina 1 di 10"

Transcript

1 QUESTO DOCUMENTO E STATO RIVEDUTO E CORRETTO. LA PREGHIAMO DI LEGGERLO, ANCHE NEL CASO IN CUI ABBIA RICEVUTO IL PROGRAMMA PRECEDENTE PROGRAMMA DI RIPARTIZIONE Ad oggi, circa $ e azioni della Parmalat (collettivamente, il Fondo Lordo della Transazione ) sono stati raccolti dagli Avvocati degli Attori Principali nelle transazioni della causa Parmalat Securities Litigation, 04 Civ (LAK) (Distretto Sud di New York), per la distribuzione ai sensi del presente Programma di Ripartizione (il Programma ) agli investitori che hanno subito perdite derivanti dalla presunta frode e per il pagamento delle spese sostenute per questa causa. Queste transazioni, qualora approvate, pongono fine a tutte le azioni contro i seguenti convenuti in questa Causa: Banca Nazionale del Lavoro S.p.A. ( BNL ); Credit Suisse Group, Credit Suisse, Credit Suisse International e Credit Suisse Securities (Europe) Limited (collettivamente chiamati Convenuti Credit Suisse ); e Parmalat S.p.A. e il Dott. Enrico Bondi in qualita di Commissario Straordinario delle societa Parmalat in Amministrazione Straordinaria in base alle leggi italiane ( Parmalat Riorganizzata ). I Convenuti Credit Suisse, BNL e Parmalat Riorganizzata sono chiamati collettivamente Convenuti che sono parte della Transazione. Tutti coloro che hanno comprato o acquisito i titoli della Parmalat Finanziaria S.p.A. nel periodo che va dal 5 gennaio 1999 al 18 dicembre 2003 compreso (il Periodo di Riferimento ) possono richiedere di diritto tali fondi e sono chiamati i Richiedenti a cui spetta il risarcimento (vedere la definizione dettagliata qui sotto). Ma i titoli venduti prima del 7 novembre 2002 non avranno diritto ad un riconoscimento delle perdite in base a questo Programma. Il Fondo Lordo della Transazione, aumentato degli interessi maturati e diminuito degli onorari e le spese della causa approvati dal tribunale, delle spese di notifica ed evasione delle richieste di risarcimento, e delle imposte (il Fondo Netto della Transazione ) verra distribuito ai Richiedenti a cui spetta il risarcimento che, in base a questo Programma, hanno diritto a ricevere una quota della ripartizione presentando, in base ai tempi previsti, Prove valide di Richiesta di Risarcimento ( Richiedenti Autorizzati ). Il Fondo Netto della Transazione e stato diviso in due parti: (1) Il Fondo Netto della Transazione BNL/Credit Suisse; e (2) il Fondo Netto della Transazione Parmalat Riorganizzata. Lo scopo di questo Programma e di stabilire un metodo equitativo di distribuzione del Fondo Netto della Transazione tra i Richiedenti Autorizzati. Per determinare l importo che un Richiedente Autorizzato puo recuperare in base al Programma di Ripartizione, gli Avvocati degli Attori Principali si sono consultati con il loro esperto di risarcimento danni ed altri, e il Programma di Ripartizione rispecchia, fra le altre cose, una valutazione dei danni che essi ritengono avrebbero potuto essere risarciti qualora gli Attori Principali avessero prevalso nel corso di un processo. Poiche il Fondo Netto della Transazione e inferiore alle perdite totali sostenute dagli Richiedenti a cui spetta il risarcimento, le formule descritte qui sotto per calcolare le Perdite Riconosciute e le Richieste di Risarcimento Riconosciute non intendono essere una stima dell importo che verra effettivamente corrisposto ai Richiedenti Autorizzati. Queste formule sono piuttosto la base su cui verra ripartito il Fondo Netto di Transazione tra i Richiedenti Autorizzati. L Incaricato delle Richieste di Risarcimento stabilira la quota proporzionale del Fondo Netto della Transazione per ogni Richiedente Autorizzato. 1 A. I Richiedenti a cui spetta il risarcimento Richiedenti a cui spetta il risarcimento significa tutte le persone (e i loro beneficiari) che abbiano comprato o acquisito titoli Parmalat in qualsiasi modo, tra cui, a titolo esemplificativo, in un offerta o una presunta collocazione privata; in un mercato secondario; o tramite l esercizio di opzioni, tra il 5 gennaio 1999 e il 18 dicembre 2003 compreso. Il termine Richiedenti a cui spetta il risarcimento esclude: (i) la Parmalat; (ii) I Convenuti della Transazione e tutti gli altri Convenuti; (iii) coloro che, durante il Periodo relativo all Azione di Gruppo, erano dirigenti e/o amministratori della vecchia Parmalat o della sua societa madre, delle sue 1 Ai sensi della Legge di Riforma delle Cause Riguardanti Titoli, il risarcimento danni degli attori e limitato nelle azioni di gruppo dal prezzo di compravendita medio del titolo nel periodo di 90 giorni successivo alla dichiarazione correttiva. Allo stesso modo, qualora l attore abbia venduto il titolo nello stesso periodo di 90 giorni, il suo risarcimento danni non puo essere superiore alla differenza tra il prezzo di vendita ed il prezzo medio di compravendita del titolo durante il periodo di 90 giorni. I3801 v.0.01 PROGRAMMA DI RIPARTIZIONE Pagina 1 di 10

2 controllate e/o affiliate o di uno dei Convenuti societari; (iv) un entita in cui uno dei Convenuti abbia o abbia avuto un partecipazione di maggioranza; (v) le societa d assicurazioni contro il rischio di responsabilita civile, e loro affiliate o controllate, dei Convenuti che sono parte della Transazione; (vi) tutte le banche, societa d assicurazioni ed altri istituti finanziari che hanno svolto operazioni finanziarie con la Parmalat durante il periodo relativo all Azione di Gruppo (elencati nell Allegato 1); (vii) parenti stretti di uno dei summenzionati; e (viii) i rappresentanti legali, gli eredi, i successori o gli aventi diritto di uno dei summenzionati. Il termine Richiedenti a cui spetta il risarcimento esclude anche le persone che, nei termini di tempo previsti e in modo valido, richiedono l esclusione dal Gruppo in base alle istruzioni contenute nella presente Notifica o nelle notifiche precedentemente spedite per posta al Gruppo. I Richiedenti a cui spetta il risarcimento sono divisi in due categorie: (1) Acquirenti/compratori statunitensi Acquirenti/compratori statunitensi significa persone o entita che abbiano acquisito o comprato Titoli della Parmalat, e laddove la residenza dei proprietari di tali Titoli della Parmalat sia negli Stati Uniti. (2) Acquirenti/compratori non statunitensi (stranieri) Acquirenti/compratori non statunitensi (stranieri) significa persone o entita che abbiano acquisito o comprato Titoli della Parmalat, e laddove la residenza dei proprietari di tali Titoli della Parmalat non sia negli Stati Uniti. B. Titoli con i requisiti necessari I Titoli ( Titoli con i Requisiti Necessari ) per cui un Richiedente Autorizzato puo aver diritto a ricevere una distribuzione del Fondo Netto della Transazione sono titoli che sono stati acquisiti nel Periodo di Riferimento e che sono stati emessi dalla Parmalat o da certe entita collegate alla Parmalat. Titoli con i Requisiti Necessari includono azioni ordinarie emesse dalla Parmalat e quegli effetti e/o obbligazioni emessi dalla Parmalat o da entita collegate alla Parmalat, come esposto specificamente nell Allegato 2. C. Calcolo di una Richiesta di Risarcimento Riconosciuta Il calcolo della Perdita Riconosciuta e in seguito della Richiesta di Risarcimento Riconosciuta dipendera da vari fattori, tra cui: il tipo di titolo della Parmalat comprato o acquisito; quando e stato comprato ogni Titolo con i Requisiti Necessari; quando il Titolo con i Requisiti Necessari e stato venduto o riscattato o diversamente ceduto; l importo pagato o il valore del prezzo finale dato per ogni singolo titolo; l importo ricevuto o il valore del prezzo finale ricevuto per ogni unita di tale titolo alla vendita; la categoria (Stati Uniti o non Stati Uniti) del Richiedente a cui spetta il risarcimento; e qualsiasi moltiplicatore esistente che debba applicarsi alla Perdita Riconosciuta. Il Risarcimento totale Riconosciuto di un Richiedente Autorizzato costituira la somma dei Risarcimenti Riconosciuti di tale Richiedente per ogni Titolo con i requisiti necessari derivante da ognuna delle due parti del Fondo Netto della Transazione. Le distribuzioni del Fondo Netto della Transazione saranno in forma di valuta, per quanto riguarda i Risarcimenti Riconosciuti di BNL/CSFB, e di azioni della Parmalat per quanto riguarda i Risarcimenti Riconosciuti della Parmalat., come esposto qui sotto. Per gli scopi di questo Programma di Ripartizione, i prospetti esposti nell Allegato 3 elencano l asserzione degli Attori Principali, in base al giudizio e all analisi del loro esperto di risarcimento danni, I3802 v.0.01 PROGRAMMA DI RIPARTIZIONE Pagina 2 di 10

3 della stima dell aumento artificioso per Titolo con i requisiti necessari per ogni giorno del Periodo relativo all Azione di Gruppo. In generale, il Risarcimento Riconosciuto verra calcolato in base alla stima dell aumento artificioso dovuto alla presunta frode nel prezzo del titolo al momento di ogni operazione con quel titolo. 1. Azioni ordinarie Per ogni singola azione ordinaria acquistata durante il Periodo di Validita, la Perdita Riconosciuta dell Azione e l importo in dollari dell aumento artificioso nel prezzo d acquisto pagato nella data d acquisto moltiplicato per il numero delle azioni comprate, meno l importo in dollari dell aumento artificioso nel prezzo di vendita ricevuto nella data di vendita, moltiplicato per il numero di azioni vendute. La stima della percentuale dell aumento artificioso nel prezzo di un azione ordinaria della Parmalat allo scopo di effettuare questo calcolo e riportata nell Allegato 3. a. Fondo Netto della Transazione BNL/CSFB Il Risarcimento Riconosciuto per le Azioni BNL/CSFB dei Richiedenti a cui spetta il risarcimento della categoria statunitense (come specificato qui sopra) verra calcolato moltiplicando la Perdita Riconosciuta sulle Azioni per un fattore pari a quattro (4). Il Risarcimento Riconosciuto per le Azioni BNL/CSFB della categoria non statunitense (come specificato qui sopra) sara uguale alla Perdita Riconosciuta. b. Fondo Netto della Transazione della Parmalat Riorganizzata Per tutti i Richiedenti a cui spetta il risarcimento, il Risarcimento Riconosciuto per le Azioni della Parmalat sara uguale alla Perdita Riconosciuta sulle Azioni. 2. Titoli a reddito fisso Per gli effetti Parmalat, e specifici titoli preferenziali, come esposto nell Allegato 2, la Perdita Riconosciuta del Reddito Fisso e nella differenza tra il prezzo di acquisto o di acquisizione moltiplicato per il numero delle azioni acquisite meno il prezzo di vendita, se la vendita e avvenuta entro e non oltre il 22 dicembre 2003, o il prezzo d acquisto meno la perdita presunta come percentuale del valore nominale, come esposto nell Allegato 3. Emissioni specifiche di titoli di credito o di equity venduti o offerti ad numero limitato di compratori senza un offerta pubblica sono indicati come titoli a reddito fisso con collocazione privata nell Allegato 2. a. Il Fondo Netto della Transazione BNL/CSFB Il Risarcimento del Reddito Fisso Riconosciuto BNL/CSFB dei Richiedenti della categoria statunitense (come specificato qui sopra) a cui spetta il risarcimento verra calcolato moltiplicando la Perdita Riconosciuta del Reddito Fisso per un fattore pari a tre (3). Il Risarcimento del Reddito Fisso Riconosciuto BNL/CSFB dei Richiedenti della categoria statunitense (come specificato qui sopra) a cui spetta il risarcimento per quei titoli a reddito fisso indicati come collocazioni private nell Allegato 2 sara uguale alla Perdita Riconosciuta di Reddito Fisso. Il Risarcimento del Reddito Fisso BNL/CSFB dei Richiedenti della categoria non statunitense (come specificato qui sopra) verra calcolato moltiplicando la Perdita Riconosciuta del Reddito Fisso per un fattore pari a tre quarti (0,75). Il Risarcimento del Reddito Fisso Riconosciuto BNL/CSFB dei Richiedenti della categoria non statunitense (come specificato qui sopra) per quei titoli a reddito fisso indicati come collocazioni private nell Allegato 2 sara calcolato moltiplicando la Perdita Riconosciuta di Reddito Fisso per un fattore pari a un quarto PROGRAMMA DI RIPARTIZIONE Pagina 3 di 10 I3803 v.0.01

4 (0,25). b. Il Fondo Netto della Transazione della Parmalat Riorganizzata Per tutti i Richiedenti a cui spetta il risarcimento, il Risarcimento del Reddito Fisso Riconosciuto della Parmalat per un titolo a reddito fisso non indicato come collocazione privata nell Allegato 2 verra calcolato moltiplicando la Perdita di Reddito Fisso Riconosciuta per un fattore pari a 0,75. Per tutti i Richiedenti a cui spetta il risarcimento, il Risarcimento del Reddito Fisso Riconosciuto della Parmalat per un titolo a reddito fisso indicato come collocazione privata nell Allegato 2 verra calcolato moltiplicando la Perdita di Reddito Fisso Riconosciuta per un fattore pari a 0,25. D. Direttive applicabili a tutte le Richieste di Risarcimento 1. La Transazione Netta verra distribuita solamente ai Richiedenti Autorizzati che abbiano una Richiesta di Risarcimento Riconosciuta in base ad un Perdita Netta (come calcolato in base a questo Programma) per quanto riguarda Titoli con i requisti necessari comprati o acquisiti dal Richiedente Autorizzato. 2. La data di acquisto o di vendita e la data del contratto o della compravendita e non la data della liquidazione. 3. Nell evadere le richieste di risarcimento, si applichera la regola FIFO (la prima azione venduta e la prima azione comprata) agli acquisti e alla vendita. 4. L acquisto di copertura di una vendita allo scoperto non e un acquisto con i requisiti necessari. 5. Le commissioni dei brokers, e le imposte devono essere escluse nei prezzi di acquisto e di vendita delle azioni ordinarie della Parmalat. 6. Laddove siano state acquistate o vendute azioni per aver esercitato un opzione, il premio deve essere integrato nel prezzo in modo corrispondente. 7. Guadagni e perdite su Titoli con i requisiti necessari verranno calcolati come due insiemi che verranno poi messi uno di fronte all altro. 8. Non si effettueranno pagamenti in contanti di risarcimento qualora l importo della distribuizone sia inferiore ai $ Il tribunale si riserva la giurisdizione per modificare, emendare o alterare il Programma di Ripartizione senza ulteriore notifica, o per ammettere, respingere o rettificare richieste da parte di Richiedenti Autorizzati, per garantire una distribuzione giusta ed equa. Il pagamento ai sensi del Programma di Ripartizione esposto qui sopra sara conclusivo per tutti i Richiedenti Autorizzati. Nessuno avra la possibilita di azioni contro gli Attori Principali, gli Avvocati degli Attori Principali, l Incaricato delle Richieste di Risarcimento, i Convenuti, o le persone designate degli Avvocati degli Attori Principali o dai Convenuti o dagli Avvocati dei Convenuti in base alla distribuzione fatta sostanzialmente secondo il Programma di Ripartizione, o ordini ulteriori del tribunale. Tutti i Richiedenti a cui spetta il risarcimento che non compilino e presentino una Prova valida e nei tempi stabiliti della Richiesta di Risarcimento e della Rinuncia ad Azioni, verranno esclusi dalla partecipazione alla distribuzione dal Fondo Netto della Transazione (salvo disposizioni contrarie del Tribunale). PROGRAMMA DI RIPARTIZIONE Pagina 4 di 10 I3804 v.0.01

5 ALLEGATO 1 Parti escluse dall Azione di Gruppo: Grant Thornton Bank of America Citigroup Standard & Poor s UBS Deutsche Bank Unicredit Banca Mobiliare Credit Suisse JP Morgan Banca Di Roma Morgan Stanley Banca Popolare Italiana Ifitalia (BNL) Deloitte & Touche Akros (Banca Popolare Milano) Merrill Lynch GKB Intesa San Paolo (Banca Caboto) Cariparma Monte Paschi Siena Parmafactor PROGRAMMA DI RIPARTIZIONE Pagina 5 di 10 I3805 v.0.01

6 ALLEGATO 2 Titoli Parmalat e termine che comprende i titoli elencati qui sotto, oltre a qualsiasi altro titolo emesso dalla Parmalat. ID. CUSIP NOME DELL EMITTENTE I3806 v.0.01 PROGRAMMA DI RIPARTIZIONE Pagina 6 di 10

7 ALLEGATO 2 (CONTINUA) ID. CUSIP ISIN NOME DELL EMITTENTE DESCRIZIONE DELL EMISSIONE I3807 v.0.01 PROGRAMMA DI RIPARTIZIONE Pagina 7 di 10

8 ALLEGATO 3 PERCENTUALE AUMENTO PERCENTUALE AUMENTO DATA INIZIALE DATA FINALE ARTIFICIOSO DATA INIZIALE DATA FINALE ARTIFICIOSO I3808 v.0.01 PROGRAMMA DI RIPARTIZIONE Pagina 8 di 10

9 A LLEGATO 3 (CONT INUA) Titoli della Parmalat collocati privatamente ID CUSIP NOME E MITT. DE SCRIZ. E MISSIONE TASSO CEDOLA DATA DI MATUR. VALUTA PROGRAMMA DI RIPARTIZIONE Pagina 9 di 10 I3809 v.0.01 PAESE EMI TT. DATA OFFER. IMP. OFF. PR E ZZO OFFERTA PR E ZZO VENDITA PR ESUNTO DOPO IL 22 DIC. 2003

10 ID CUSIP ISIN I38010 v.0.01 ALLEGATO 3 (CONTINUA) Titoli convertibili e a reddito fisso della Parmalat registrati pubblicamente TELEB. PR INCIP. NOME E MITT. DE SCRIZ. E MISSIONE TASSO CEDOLA DATA DI MATUR. VALUTA PAESE EMI TT. PROGRAMMA DI RIPARTIZIONE Pagina 10 di 10 DATA OFFER. IMP. OFF. PR E ZZO OFFERTA PR E ZZO VENDITA PR ESUNTO DOPO IL 22 DIC. 2003

QUESTO DOCUMENTO E STATO RIVEDUTO E CORRETTO. LA PREGHIAMO DI LEGGERLO, ANCHE NEL CASO IN CUI ABBIA RICEVUTO LA NOTIFICA PRECEDENTE

QUESTO DOCUMENTO E STATO RIVEDUTO E CORRETTO. LA PREGHIAMO DI LEGGERLO, ANCHE NEL CASO IN CUI ABBIA RICEVUTO LA NOTIFICA PRECEDENTE QUESTO DOCUMENTO E STATO RIVEDUTO E CORRETTO. LA PREGHIAMO DI LEGGERLO, ANCHE NEL CASO IN CUI ABBIA RICEVUTO LA NOTIFICA PRECEDENTE Se Lei ha comprato azioni o obbligazioni della Parmalat prima del 19

Dettagli

Le Emissioni del Tesoro nel 2011

Le Emissioni del Tesoro nel 2011 Ministero dell'economia e delle Finanze Debito Pubblico Le Emissioni del Tesoro nel 2011 Indirizzo Internet: http://www.dt.tesoro.it Per informazioni contattare: dt.gruppo.info@tesoro.it Dir.II - Uff.

Dettagli

Indirizzo Internet: http://www.dt.tesoro.it Per informazioni contattare: dt.gruppo.info@tesoro.it Dir.II - Uff. VIII

Indirizzo Internet: http://www.dt.tesoro.it Per informazioni contattare: dt.gruppo.info@tesoro.it Dir.II - Uff. VIII Indirizzo Internet: http://www.dt.tesoro.it Per informazioni contattare: dt.gruppo.info@tesoro.it Dir.II - Uff. VIII Indice Composizione dei titoli di Stato all emisione pag. 1 Composizione dei titoli

Dettagli

i dossier SECONDA PUNTATA Tutto quello che avreste voluto sapere su spread, aste, Btp e nessuno vi ha mai detto www.freefoundation.

i dossier SECONDA PUNTATA Tutto quello che avreste voluto sapere su spread, aste, Btp e nessuno vi ha mai detto www.freefoundation. 43 i dossier www.freefoundation.com SECONDA PUNTATA Tutto quello che avreste voluto sapere su spread, aste, Btp e nessuno vi ha mai detto 5 marzo 2012 a cura di Renato Brunetta INDICE 2 Il mercato primario

Dettagli

CHALLENGE FUNDS Prospetto Semplificato

CHALLENGE FUNDS Prospetto Semplificato CHALLENGE FUNDS Prospetto Semplificato Pubblicato mediante deposito presso l Archivio Prospetti della CONSOB in data 31 gennaio 2012 Società di gestione Collocatore Unico 2/44 Il presente Prospetto Semplificato

Dettagli

Documento di Sintesi della Politica di Gestione delle situazioni in Conflitto di Interessi

Documento di Sintesi della Politica di Gestione delle situazioni in Conflitto di Interessi Documento di Sintesi della Politica di Gestione delle situazioni in Conflitto di Interessi In conformità delle disposizioni normative comunitarie e nazionali attualmente in vigore, Pioneer Investment Management

Dettagli

ASSOSIM COMUNICATO STAMPA RAPPORTO ASSOSIM ANNO 2011

ASSOSIM COMUNICATO STAMPA RAPPORTO ASSOSIM ANNO 2011 PIAZZA BORROMEO 1-20123 MILANO TEL. 02/86454996 r.a. TELEFAX 02/867898 e.mail assosim@assosim.it www.assosim.it ASSOSIM ASSOCIAZIONE ITALIANA INTERMEDIARI MOBILIARI COMUNICATO STAMPA RAPPORTO ASSOSIM ANNO

Dettagli

Corte Giudiziaria de Distretto Sud di New York

Corte Giudiziaria de Distretto Sud di New York Corte Giudiziaria de Distretto Sud di New York Se avete comprato delle Azioni o dei certificati di investimento prima del 19 Dicembre, 2003, potreste essere qualificati a ricevere un pagamento da una risoluzione

Dettagli

POLICY. Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

POLICY. Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini POLICY Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini [ Pagina Bianca ] Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini 1 INDICE Introduzione... 3 Fattori di esecuzione... 3 Trasmissione degli

Dettagli

OBBLIGAZIONE 144 CODICE ISIN IT0003445431 EMISSIONE DI OBBLIGAZIONI STEP-UP 2003-2011 BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI CAMBIANO Soc. Coop. A Resp. Lim.

OBBLIGAZIONE 144 CODICE ISIN IT0003445431 EMISSIONE DI OBBLIGAZIONI STEP-UP 2003-2011 BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI CAMBIANO Soc. Coop. A Resp. Lim. FOGLIO INFORMATIVO ANALITICO PER LA RACCOLTA IN TITOLI DELLE BANCHE (REDATTO AI SENSI DELLA DISCIPLINA IN MATERIA DI TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI) OBBLIGAZIONE 144 CODICE ISIN IT0003445431

Dettagli

Capitolo undicesimo I PRESTITI OBBLIGAZIONARI

Capitolo undicesimo I PRESTITI OBBLIGAZIONARI Capitolo undicesimo I PRESTITI OBBLIGAZIONARI 11.1. Il prestito obbligazionario: aspetti giuridici ed economicoaziendali Il prestito obbligazionario rappresenta una modalità di finanziamento a medio-lungo

Dettagli

25 Cabot Square, London E14 4QA, Regno Unito

25 Cabot Square, London E14 4QA, Regno Unito MORGAN STANLEY & CO. INTERNATIONAL PLC (PRECEDENTEMENTE DENOMINATA MORGAN STANLEY & CO. INTERNATIONAL LIMITED) 25 Cabot Square, London E14 4QA, Regno Unito Supplemento al Documento d'offerta datato Aprile

Dettagli

Iscritta all albo delle banche Art.13 D.Lgs. 385/93 al n.3556.8 Albo delle cooperative a mutualità prevalente

Iscritta all albo delle banche Art.13 D.Lgs. 385/93 al n.3556.8 Albo delle cooperative a mutualità prevalente FOGLIO INFORMATIVO PER LA RACCOLTA IN TITOLI DELLE BANCHE (REDATTO AI SENSI DELLA DISCIPLINA IN MATERIA DI TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI) OBBLIGAZIONE 235 CODICE ISIN IT0003935365

Dettagli

ISIN IT000469394 8 CASSA DI RISPARMIO DI ALESSANDRIA S.P.A. OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO

ISIN IT000469394 8 CASSA DI RISPARMIO DI ALESSANDRIA S.P.A. OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO CONDIZIONI DEFINITIVE relative all offerta delle obbligazioni Cassa di Risparmio di Alessandria 6 Aprile 2011/2018 Tasso Fisso 4,10%, ISIN IT000469394 8 da emettersi nell ambito del programma CASSA DI

Dettagli

OBBLIGAZIONE 209 CODICE ISIN IT0003819247 EMISSIONE DI OBBLIGAZIONI STEP-UP 2005-2015 BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI CAMBIANO Soc. Coop. A Resp. Lim.

OBBLIGAZIONE 209 CODICE ISIN IT0003819247 EMISSIONE DI OBBLIGAZIONI STEP-UP 2005-2015 BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI CAMBIANO Soc. Coop. A Resp. Lim. OGLIO INFORMATIVO ANALITICO PER LA RACCOLTA IN TITOLI DELLE BANCHE (REDATTO AI SENSI DELLA DISCIPLINA IN MATERIA DI TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI) OBBLIGAZIONE 209 CODICE ISIN IT0003819247

Dettagli

ASSOSIM COMUNICATO STAMPA RAPPORTO ASSOSIM PRIMO SEMESTRE 2015. Il primo semestre del 2015 si conclude positivamente:

ASSOSIM COMUNICATO STAMPA RAPPORTO ASSOSIM PRIMO SEMESTRE 2015. Il primo semestre del 2015 si conclude positivamente: VIA ALBERTO DA GIUSSANO, 8 20145 - MILANO TEL. 02/86454996 FAX 02/867898 assosim@assosim.it www.assosim.it ASSOSIM ASSOCIAZIONE ITALIANA INTERMEDIARI MOBILIARI COMUNICATO STAMPA RAPPORTO ASSOSIM PRIMO

Dettagli

di regolamento netto in azioni e il lancio simultaneo di un programma di riacquisto di azioni.

di regolamento netto in azioni e il lancio simultaneo di un programma di riacquisto di azioni. Comunicato stampaa Da non pubblicare o circolare, direttamentee o indirettamente, per intero o in parte, negli Stati Uniti, Australia, Canada, Giappone o Sud Africa, o in altre giurisdizioni nelle quali

Dettagli

Circolare agli Azionisti di. CS ETF (IE) on MSCI USA. CS ETF (IE) plc

Circolare agli Azionisti di. CS ETF (IE) on MSCI USA. CS ETF (IE) plc Circolare agli Azionisti di CS ETF (IE) on MSCI USA di CS ETF (IE) plc una società di investimento OICVM multicomparto con separazione patrimoniale fra i comparti costituita secondo la legge irlandese

Dettagli

INFORMAZIONI SULLE CARATTERISTICHE DELL EMISSIONE Ammontare dell emissione

INFORMAZIONI SULLE CARATTERISTICHE DELL EMISSIONE Ammontare dell emissione FOGLIO INFORMATIVO ANALITICO PER LA RACCOLTA IN TITOLI DELLE BANCHE (REDATTO AI SENSI DELLA DISCIPLINA IN MATERIA DI TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI) OBBLIGAZIONE 127 CODICE ISIN IT0003373534

Dettagli

PRELIOS S.P.A. Sede in Milano, Viale Piero e Alberto Pirelli n. 27 Registro delle Imprese di Milano n. 02473170153. www.prelios.

PRELIOS S.P.A. Sede in Milano, Viale Piero e Alberto Pirelli n. 27 Registro delle Imprese di Milano n. 02473170153. www.prelios. PRELIOS S.P.A. Sede in Milano, Viale Piero e Alberto Pirelli n. 27 Registro delle Imprese di Milano n. 02473170153 www.prelios.com REGOLAMENTO DEL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO A CONVERSIONE OBBLIGATORIA DENOMINATO

Dettagli

Aderente al Fondo di Garanzia dei Depositanti del Credito Cooperativo. Aderente all Ombudsman bancario. Rating. Not rated

Aderente al Fondo di Garanzia dei Depositanti del Credito Cooperativo. Aderente all Ombudsman bancario. Rating. Not rated GLIO INFORMATIVO ANALITICO PER LA RACCOLTA IN TITOLI DELLE BANCHE (REDATTO AI SENSI DELLA DISCIPLINA IN MATERIA DI TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI) OBBLIGAZIONE 210 CODICE ISIN IT0003820336

Dettagli

FundLogic Alternatives plc. MS Algebris Global Financials UCITS Fund PROSPETTO SEMPLIFICATO. 14 Gennaio 2011

FundLogic Alternatives plc. MS Algebris Global Financials UCITS Fund PROSPETTO SEMPLIFICATO. 14 Gennaio 2011 Prospetto Semplificato depositato presso la CONSOB in data 11 marzo 2011 Il presente Prospetto Semplificato è la traduzione fedele dell'ultimo Prospetto Semplificato approvato dall Autorità di vigilanza

Dettagli

REGOLAMENTO DEI WARRANT SAFE BAG 2013-2016. allegato "B" all'atto numero 5970 della Raccolta. Articolo 1. Warrant Safe Bag 2013 2016

REGOLAMENTO DEI WARRANT SAFE BAG 2013-2016. allegato B all'atto numero 5970 della Raccolta. Articolo 1. Warrant Safe Bag 2013 2016 REGOLAMENTO DEI WARRANT SAFE BAG 2013-2016 allegato "B" all'atto numero 5970 della Raccolta Articolo 1 Warrant Safe Bag 2013 2016 L Assemblea Straordinaria di Safe Bag S.p.A. (di seguito la Società o Safe

Dettagli

Regolamento delle Obbligazioni

Regolamento delle Obbligazioni UBS AG (l Emittente ) ha costituito un programma (il Programma ) per l emissione di obbligazioni e di altri titoli di debito (le Obbligazioni ). Le Obbligazioni saranno emesse in serie (ciascuna una Serie

Dettagli

Circolare agli Azionisti di. CS ETF (IE) on iboxx USD Inflation Linked. CS ETF (IE) plc

Circolare agli Azionisti di. CS ETF (IE) on iboxx USD Inflation Linked. CS ETF (IE) plc Circolare agli Azionisti di CS ETF (IE) on iboxx USD Inflation Linked di CS ETF (IE) plc una società di investimento OICVM multicomparto con separazione patrimoniale fra i comparti costituita secondo la

Dettagli

Settima Emissione - Scheda informativa

Settima Emissione - Scheda informativa BTP Italia Settima Emissione - Scheda informativa Emittente Rating Emittente Annuncio dell emissione Tasso cedolare (reale) annuo minimo garantito Repubblica Italiana Scadenza 6 anni (27 ottobre 2020)

Dettagli

Banca Popolare di Mantova 31 Maggio 2011/2013. Tasso Fisso 2,60%, ISIN IT000471447 0. "BANCA POPOLARE DI MANTOVA S.p.A. OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO"

Banca Popolare di Mantova 31 Maggio 2011/2013. Tasso Fisso 2,60%, ISIN IT000471447 0. BANCA POPOLARE DI MANTOVA S.p.A. OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO CONDIZIONI DEFINITIVE relative all offerta delle obbligazioni Banca Popolare di Mantova 31 Maggio 2011/2013 Tasso Fisso 2,60%, ISIN IT000471447 0 da emettersi nell ambito del programma "BANCA POPOLARE

Dettagli

Regolamento del Prestito Convertibile TE Wind S.A. 2013-2018. (il Regolamento )

Regolamento del Prestito Convertibile TE Wind S.A. 2013-2018. (il Regolamento ) Regolamento del Prestito Convertibile TE Wind S.A. 2013-2018 (il Regolamento ) 1. Importo e titoli 1.1 Il prestito obbligazionario denominato Convertibile TE Wind S.A. 2013-2018 di Euro 4.365.000,00 (quattromilioni

Dettagli

Strategia di finanziamento della Repubblica Italiana L emissione sindacata del BTP trentennale. Direzione del Debito Pubblico Dipartimento del Tesoro

Strategia di finanziamento della Repubblica Italiana L emissione sindacata del BTP trentennale. Direzione del Debito Pubblico Dipartimento del Tesoro Strategia di finanziamento della Repubblica Italiana L emissione sindacata del BTP trentennale Direzione del Debito Pubblico Dipartimento del Tesoro Settembre 2003 2 Introduzione Rafforzamento del quadro

Dettagli

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy 1. INTRODUZIONE Il presente documento definisce e formalizza le modalità ed i criteri adottati da Banca Popolare di Spoleto S.p.A. (di seguito, la Banca

Dettagli

REPUBBLICA ARGENTINA

REPUBBLICA ARGENTINA DOCUMENTO DI OFFERTA OFFERTA PUBBLICA DI SCAMBIO VOLONTARIA AI SENSI DELL ARTICOLO 102 DEL DECRETO LEGISLATIVO N. 58 DEL 24 FEBBRAIO 1998 (l Offerta di Scambio ) promossa dalla Repubblica Argentina (l

Dettagli

BEST EXECUTION POLICY

BEST EXECUTION POLICY BEST EXECUTION POLICY REV. OTTOBRE 2014 1. Premessa Al fine di adeguarsi alla disciplina in tema di best execution, introdotta dalla Direttiva 2004/39/CE e recepita dal Regolamento Intermediari della CONSOB,

Dettagli

[ ] L Aja, 24 febbraio 2011. Egregio signore/gentile signora,

[ ] L Aja, 24 febbraio 2011. Egregio signore/gentile signora, [ ] L Aja, 24 febbraio 2011 Egregio signore/gentile signora, Avviso per la trattazione orale delle Transazioni Converium ai sensi dell articolo 1013 (5) del Codice di procedura civile dei Paesi Bassi Con

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE / TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ALLE CONDIZIONI PIU FAVOREVOLI PER IL CLIENTE EDIZIONE AGOSTO 2012

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE / TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ALLE CONDIZIONI PIU FAVOREVOLI PER IL CLIENTE EDIZIONE AGOSTO 2012 INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE / TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ALLE CONDIZIONI PIU FAVOREVOLI PER IL CLIENTE EDIZIONE AGOSTO 2012 CODICE DOCUMENTO POL002/I/BIM (Allegato 1) SOCIETA BANCA INTERMOBILIARE

Dettagli

Articolo 1 Warrant azioni ordinarie Gabetti Property Solutions 2009 / 2013

Articolo 1 Warrant azioni ordinarie Gabetti Property Solutions 2009 / 2013 REGOLAMENTO DEI WARRANT AZIONI ORDINARIE GABETTI PROPERTY SOLUTIONS 2009/2013 Articolo 1 Warrant azioni ordinarie Gabetti Property Solutions 2009 / 2013 1.1 In data 12 maggio 2009 l Assemblea Straordinaria

Dettagli

Banca di Legnano 29 Luglio 2011/2015 Tasso Fisso 3,30%, ISIN IT000474669 6. BANCA DI LEGNANO S.p.A. OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO

Banca di Legnano 29 Luglio 2011/2015 Tasso Fisso 3,30%, ISIN IT000474669 6. BANCA DI LEGNANO S.p.A. OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO CONDIZIONI DEFINITIVE relative all offerta delle obbligazioni Banca di Legnano 29 Luglio 2011/2015 Tasso Fisso 3,30%, ISIN IT000474669 6 da emettersi nell ambito del programma BANCA DI LEGNANO S.p.A. OBBLIGAZIONI

Dettagli

Kairos International Sicav Prospetto Semplificato. Small Cap

Kairos International Sicav Prospetto Semplificato. Small Cap Kairos International Sicav Prospetto Semplificato Small Cap Luglio 2009 Prospetto Informativo Semplificato depositato presso la Consob in data 15 ottobre 2009 Il presente Prospetto Informativo Semplificato

Dettagli

REGOLAMENTO DEI WARRANT AGRONOMIA 2014-2017. Articolo 1. Definizioni

REGOLAMENTO DEI WARRANT AGRONOMIA 2014-2017. Articolo 1. Definizioni REGOLAMENTO DEI WARRANT AGRONOMIA 2014-2017 Articolo 1 Definizioni Ai fini del presente Regolamento i termini in maiuscolo indicati qui di seguito hanno il seguente significato: AIM Italia significa il

Dettagli

TORINO 28.04.2011 DOMANDE DEL SOCIO MARCO BAVA PER L ASSEMBLEA GABETTI PER RISPOSTA IN ASSEMBLEA SENSI DI LEGGE.

TORINO 28.04.2011 DOMANDE DEL SOCIO MARCO BAVA PER L ASSEMBLEA GABETTI PER RISPOSTA IN ASSEMBLEA SENSI DI LEGGE. 1 TORINO 28.04.2011 DOMANDE DEL SOCIO MARCO BAVA PER L ASSEMBLEA GABETTI PER RISPOSTA IN ASSEMBLEA SENSI DI LEGGE. 1) VORREI SAPERE QUALI SONO GLI INVESTIMENTI PREVISTI PER LE ENERGIE RINNOVABILI, COME

Dettagli

"U.S.$80,000,000,000 Euro Medium-Term Note Program" NOTA DI SINTESI

U.S.$80,000,000,000 Euro Medium-Term Note Program NOTA DI SINTESI MERRILL LYNCH & CO., INC. (società costituita ai sensi delle leggi dello Stato del Delaware, Stati Uniti D'America) Fino ad un massimo di 200,000,000 4.50 per cent. Fixed Rate Notes due June 29, 2009 (ISIN:

Dettagli

Comunicato stampa. Si riporta nel seguito il testo della comunicazione di Mediobanca, redatta ai sensi dell articolo 102 del TUF.

Comunicato stampa. Si riporta nel seguito il testo della comunicazione di Mediobanca, redatta ai sensi dell articolo 102 del TUF. Comunicato stampa Mediobanca promuove un Offerta Pubblica di Acquisto sui Titoli Fresh 2003 emessi da MPS Capital Trust II e garantiti dalla Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A. Milano, 12 maggio 2011

Dettagli

Obbligazione a tasso fisso con cedole annuali crescenti e rimborso del capitale a scadenza (100%) CODICE ISIN XS0372734227 - Serie LV2008-9

Obbligazione a tasso fisso con cedole annuali crescenti e rimborso del capitale a scadenza (100%) CODICE ISIN XS0372734227 - Serie LV2008-9 PRESTITO OBBLIGAZIONARIO CREDIT SUISSE FIXED RATE STEP-UP INTEREST RATE NOTES DUE 18/07/2014 emesso da Credit Suisse acting through its London Branch Obbligazione a tasso fisso con cedole annuali crescenti

Dettagli

ISIN IT000468024 2 CASSA DI RISPARMIO DI ALESSANDRIA S.P.A. OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO

ISIN IT000468024 2 CASSA DI RISPARMIO DI ALESSANDRIA S.P.A. OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO CONDIZIONI DEFINITIVE relative all offerta delle obbligazioni Cassa di Risparmio di Alessandria 4 Marzo 2011/2016 Tasso Fisso 3,25%, ISIN IT000468024 2 da emettersi nell ambito del programma CASSA DI RISPARMIO

Dettagli

PIANO DI DISTRIBUZIONE DEI FONDI

PIANO DI DISTRIBUZIONE DEI FONDI PIANO DI DISTRIBUZIONE DEI FONDI Fino ad oggi approssimativamente $50,000.000 in 10,500.000 azioni della Parmalat (cumulativamente i fondi di regolamento lordi ) sono stati raccolti dagli Avvocati Querelanti

Dettagli

Informazione Regolamentata n. 0149-104-2015

Informazione Regolamentata n. 0149-104-2015 Informazione Regolamentata n. 0149-104-2015 Data/Ora Ricezione 11 Novembre 2015 23:28:56 MTA Societa' : EXOR Identificativo Informazione Regolamentata : 65518 Nome utilizzatore : EXORNSS04 - Mariani Tipologia

Dettagli

AVVISO n.9070. 15 Maggio 2014 MOT - DomesticMOT. Mittente del comunicato : Borsa Italiana. Societa' oggetto dell'avviso

AVVISO n.9070. 15 Maggio 2014 MOT - DomesticMOT. Mittente del comunicato : Borsa Italiana. Societa' oggetto dell'avviso AVVISO n.9070 15 Maggio 2014 MOT - DomesticMOT Mittente del comunicato : Borsa Italiana Societa' oggetto dell'avviso : REPUBBLICA ITALIANA Oggetto : DomesticMOT: inizio negoziazioni "BTP 3,50% 01/03/2014-01/03/2030"

Dettagli

Informazione Regolamentata n. 0035-83-2015

Informazione Regolamentata n. 0035-83-2015 Informazione Regolamentata n. 0035-83-2015 Data/Ora Ricezione 12 Giugno 2015 21:11:57 MTA Societa' : BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA Identificativo Informazione Regolamentata : 59704 Nome utilizzatore

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO/REGOLAMENTO

FOGLIO INFORMATIVO/REGOLAMENTO FOGLIO INFORMATIVO/REGOLAMENTO 03/07/2006 35(67,722%%/,*$=,21$5,2³&5(',72%(5*$0$6&2 VHULH=HURFRXSRQJLXJQR±JLXJQR VHULHULVHUYDWDDGLQYHVWLWRULSURIHVVLRQDOL &RGLFH,VLQ,7FRGLFHLQWHUQR '$7$',&+,8685$,032572&2//2&$72

Dettagli

NOTA DI SINTESI. Emittenti: Garante: Dealers: 0040298-0000100 ML:3762911.7 1

NOTA DI SINTESI. Emittenti: Garante: Dealers: 0040298-0000100 ML:3762911.7 1 NOTA DI SINTESI La presente Nota di Sintesi deve essere letta come introduzione al Prospetto di Base e qualsiasi decisione di investire nelle Notes deve essere effettuata prendendo in considerazione il

Dettagli

Credit Suisse International

Credit Suisse International CONDIZIONI DEFINITIVE Condizioni Definitive datate 9 giugno 2008 Credit Suisse International Registrata come società a responsabilità illimitata in Inghilterra e Galles con il n. 2500199 Trigger Yield

Dettagli

www.tesoro.it Durata: 4 anni Tasso reale minimo garantito Cedole ogni 6 mesi calcolate sul capitale rivalutato all inflazione italiana

www.tesoro.it Durata: 4 anni Tasso reale minimo garantito Cedole ogni 6 mesi calcolate sul capitale rivalutato all inflazione italiana BTP Italia Il risparmio PROTETTO, accessibile da tutte le porte. Durata: 4 anni Tasso reale minimo garantito Cedole ogni 6 mesi calcolate sul capitale rivalutato all inflazione italiana Recupero immediato

Dettagli

Distribuzione 2013 Dividendo in azioni Informazione agli azionisti Documento di sintesi

Distribuzione 2013 Dividendo in azioni Informazione agli azionisti Documento di sintesi Distribuzione 2013 Dividendo in azioni Informazione agli azionisti Documento di sintesi 20 marzo 2013 Disclaimer Il presente documento non costituisce un offerta di vendita o un invito alla sottoscrizione,

Dettagli

I termini e le espressioni definiti nella sezione "Termini e Condizioni delle Notes" avranno lo stesso significato nella presente sintesi.

I termini e le espressioni definiti nella sezione Termini e Condizioni delle Notes avranno lo stesso significato nella presente sintesi. NOTA DI SINTESI DEL PROGRAMMA La presente Nota di Sintesi costituisce una descrizione generale del Programma ai fini dell Articolo 22.5(3) del Regolamento della Commissione (EC) N. 809/2004 che dà attuazione

Dettagli

NOTA DI SINTESI. Credit Suisse, operante per il tramite della sua filiale di Londra

NOTA DI SINTESI. Credit Suisse, operante per il tramite della sua filiale di Londra NOTA DI SINTESI Credit Suisse, operante per il tramite della sua filiale di Londra Programma di Emissione di Debito in relazione a Titoli a Tasso di Interesse variabile La presente nota di sintesi deve

Dettagli

Kairos International Sicav Prospetto Semplificato. Long-Short

Kairos International Sicav Prospetto Semplificato. Long-Short Kairos International Sicav Prospetto Semplificato Long-Short Luglio 2009 Prospetto Informativo Semplificato depositato presso la Consob in data 15 ottobre 2009 Il presente Prospetto Informativo Semplificato

Dettagli

Informazione Regolamentata n. 0265-11-2015

Informazione Regolamentata n. 0265-11-2015 Informazione Regolamentata n. 0265-11-2015 Data/Ora Ricezione 09 Marzo 2015 16:57:36 MTA Societa' : UNIPOL Identificativo Informazione Regolamentata : 54042 Nome utilizzatore : UNIPOLN05 - Giay Tipologia

Dettagli

1. Descrizione della fusione del comparto di Compam Fund: Europe Dynamic 0/100 nel comparto di Diaman SICAV Mathematics

1. Descrizione della fusione del comparto di Compam Fund: Europe Dynamic 0/100 nel comparto di Diaman SICAV Mathematics CompAM FUND Società d'investimento a Capitale Variabile (SICAV) Sede legale: 4, boulevard Royal, L-2449 Luxembourg Registro delle imprese lussemburghese N B92095 COMUNICAZIONE AGLI AZIONISTI I. COMPARTO

Dettagli

CODICE ISIN GB00B39MSQ94 SCHEDA TECNICA

CODICE ISIN GB00B39MSQ94 SCHEDA TECNICA CREDIT SUISSE TRIGGER YIELD CERTIFICATES DUE 2013 ( DOLLAR PREMIUM ) LINKED TO EUR/USD emessi da Credit Suisse International Certificato a cinque anni con rimborso anticipato automatico collegato al tasso

Dettagli

Circolare agli Azionisti di. Xmtch (IE) on FTSE MIB. Xmtch (IE) plc

Circolare agli Azionisti di. Xmtch (IE) on FTSE MIB. Xmtch (IE) plc Circolare agli Azionisti di Xmtch (IE) on FTSE MIB di Xmtch (IE) plc una società di investimento OICVM multicomparto con separazione patrimoniale fra i comparti costituita secondo la legge irlandese 24

Dettagli

FONDITALIA. Fondo Comune d Investimento Lussemburghese a Compartimenti Multipli ADDENDUM AL PROSPETTO E AL REGOLAMENTO DI GESTIONE

FONDITALIA. Fondo Comune d Investimento Lussemburghese a Compartimenti Multipli ADDENDUM AL PROSPETTO E AL REGOLAMENTO DI GESTIONE FONDITALIA Fondo Comune d Investimento Lussemburghese a Compartimenti Multipli ADDENDUM AL PROSPETTO E AL REGOLAMENTO DI GESTIONE Questo addendum del 23 maggio 2016 fa parte del Prospetto e del Regolamento

Dettagli

ATLANTE TARGET ITALY FUND

ATLANTE TARGET ITALY FUND Gli Amministratori di Atlante Funds plc (la Società ) i cui nominativi sono riportati nella sezione del Prospetto informativo intitolata LA SOCIETÀ si assumono ogni responsabilità in ordine alle informazioni

Dettagli

Informazioni chiave per gli investitori

Informazioni chiave per gli investitori Informazioni chiave per gli investitori Il presente documento contiene le informazioni chiave di cui tutti gli investitori devono disporre in relazione a questo Comparto. Non si tratta di un documento

Dettagli

REGOLAMENTO DEI WARRANT AZIONI ORDINARIE UNIPOL 2010-2013

REGOLAMENTO DEI WARRANT AZIONI ORDINARIE UNIPOL 2010-2013 REGOLAMENTO DEI WARRANT AZIONI ORDINARIE UNIPOL 2010-2013 Art. 1 Warrant Azioni Ordinarie Unipol 2010-2013 L Assemblea Straordinaria di Unipol Gruppo Finanziario S.p.A. ( UGF o l Emittente ), riunitasi

Dettagli

2 LE OBBLIGAZIONI DELLA REPUBBLICA ARGENTINA

2 LE OBBLIGAZIONI DELLA REPUBBLICA ARGENTINA 1 LINEE GUIDA PER I CONSULENTI TECNICI GIUDIZIARI 2 LE OBBLIGAZIONI DELLA REPUBBLICA ARGENTINA OSSERVAZIONI PRELIMINARI A partire dall anno 1991 molti piccoli risparmiatori hanno iniziato ad acquistare

Dettagli

CARATTERISTICHE DELLA GESTIONE

CARATTERISTICHE DELLA GESTIONE CARATTERISTICHE DELLA GESTIONE ALLEGATO B CODICE CONTO NUMERO MANDATO Le caratteristiche della gestione vengono definite, secondo quanto previsto dell art. 38 del Regolamento Consob 16190/07, in funzione

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Livello di Priorità di Accettazione US$1.250.000.000 2 US$721.695.000 100% US$721.695.000

COMUNICATO STAMPA. Livello di Priorità di Accettazione US$1.250.000.000 2 US$721.695.000 100% US$721.695.000 COMUNICATO STAMPA TELECOM ITALIA S.P.A. ANNUNCIA L'INCREMENTO DELL'IMPORTO MASSIMO E DELL'IMPORTO MASSIMO PER SERIE DI OBBLIGAZIONI, NONCHE IL PAGAMENTO ANTICIPATO E IL CALCOLO DEL CORRISPETTIVO PER L'ADESIONE

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Livello di. Premio per Titolo. Priorità di. Accettazione

COMUNICATO STAMPA. Livello di. Premio per Titolo. Priorità di. Accettazione COMUNICATO STAMPA TELECOM ITALIA S.P.A. ANNUNCIA UNA OFFERTA DI ACQUISTO PER UN VALORE NOMINALE COMPLESSIVO MASSIMO DI $750.000.000 AVENTE AD OGGETTO LE OBBLIGAZIONI DI TELECOM ITALIA CAPITAL S.A. Roma,

Dettagli

Sommario. Capitolo 1 - L immediato primo dopoguerra e la ricerca di un equilibrio economico e finanziario europeo 47

Sommario. Capitolo 1 - L immediato primo dopoguerra e la ricerca di un equilibrio economico e finanziario europeo 47 Sommario Premessa 13 Introduzione. I rapporti con l estero del sistema bancario italiano dall unità alla fine della grande guerra 23 1. Capitali esteri, banche e sviluppo italiano nel periodo prebellico

Dettagli

Comunicazione ai Sottoscrittori

Comunicazione ai Sottoscrittori Comunicazione ai Sottoscrittori 6 Novembre 2008 Pioneer S.F. Fondo Comune d Investimento di Diritto Lussemburghese (Fonds Commun de Placement) I.P. Indice 1. Cambio di denominazione e delle politiche

Dettagli

SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE

SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE B.P.Vi FONDI SGR S.p.A. Gruppo Bancario Banca Popolare di Vicenza S.c.p.a. PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente

Dettagli

Anima Riserva Dollaro Sistema Anima

Anima Riserva Dollaro Sistema Anima Società di gestione del risparmio Soggetta all attività di direzione e coordinamento del socio unico Anima Holding S.p.A. Informazioni chiave per gli Investitori (KIID) Il presente documento contiene le

Dettagli

Regolamento dei Warrant Prima Vera S.p.A. Nel presente regolamento i seguenti termini hanno il significato ad essi qui attribuito:

Regolamento dei Warrant Prima Vera S.p.A. Nel presente regolamento i seguenti termini hanno il significato ad essi qui attribuito: Regolamento dei Warrant Prima Vera S.p.A. Art. 1 Definizioni Nel presente regolamento i seguenti termini hanno il significato ad essi qui attribuito: Assemblea di Emissione = L assemblea della Società

Dettagli

AISM GLOBAL OPPORTUNITIES LOW VOLATILITY FUND

AISM GLOBAL OPPORTUNITIES LOW VOLATILITY FUND AISM GLOBAL OPPORTUNITIES LOW VOLATILITY FUND SCHEDA SINTETICA - INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all Investitore-contraente prima della sottoscrizione,

Dettagli

JPMorgan Investment Strategies Funds RV2 Fund (Euro) (il Comparto )

JPMorgan Investment Strategies Funds RV2 Fund (Euro) (il Comparto ) JPMorgan Investment Strategies Funds RV2 Fund (Euro) (il Comparto ) prospetto semplificato ottobre 2006 Comparto di JPMorgan Investment Strategies Funds (il Fondo ), SICAV costituita ai sensi della legislazione

Dettagli

Regolamento dei "Warrant azioni ordinarie Bio-On 2014-2017" (di seguito il Regolamento )

Regolamento dei Warrant azioni ordinarie Bio-On 2014-2017 (di seguito il Regolamento ) Regolamento dei "Warrant azioni ordinarie Bio-On 2014-2017" (di seguito il Regolamento ) GLOSSARIO Ai fini del presente Regolamento i termini indicati qui di seguito hanno il seguente significato: Azioni

Dettagli

MIX COUPON II QUADRIFOGLIO POLIZZA VITA A PREMIO UNICO DI TIPO INDEX LINKED

MIX COUPON II QUADRIFOGLIO POLIZZA VITA A PREMIO UNICO DI TIPO INDEX LINKED 1531 MIX COUPON II Il presente fascicolo informativo, contenente: / Scheda Sintetica / Nota Informativa / Condizioni di Assicurazione / Allegato 1 alla Nota Informativa ed alle Condizioni di Assicurazione

Dettagli

Di seguito viene riportata la Nuova Strategia di trasmissione ed esecuzione degli ordini di Banca Mediolanum.

Di seguito viene riportata la Nuova Strategia di trasmissione ed esecuzione degli ordini di Banca Mediolanum. PREMESSA In virtù delle evoluzioni normative successive all entrata in vigore della Direttiva MIFID, che hanno determinato un apertura anche verso mercati non regolamentati, Banca Mediolanum dal 1 giugno

Dettagli

ACCORDI DI CO-VENDITA AVENTI AD OGGETTO AZIONI E OBBLIGAZIONI CONVERTENDE PRELIOS S.P.A.

ACCORDI DI CO-VENDITA AVENTI AD OGGETTO AZIONI E OBBLIGAZIONI CONVERTENDE PRELIOS S.P.A. ACCORDI DI CO-VENDITA AVENTI AD OGGETTO AZIONI E OBBLIGAZIONI CONVERTENDE PRELIOS S.P.A. Estratti ai sensi dell art. 122 del Decreto Legislativo 24 febbraio 1998, n. 58 ( TUF ) e dell art. 130 del Regolamento

Dettagli

Informazione Regolamentata n. 0263-162-2015

Informazione Regolamentata n. 0263-162-2015 Informazione Regolamentata n. 0263-162-2015 Data/Ora Ricezione 22 Maggio 2015 17:37:25 MTA Societa' : UNICREDIT Identificativo Informazione Regolamentata : 58863 Nome utilizzatore : UNICREDITN11 - Turconi

Dettagli

TRADUZIONE DI CORTESIA - IN CASO DI DISCREPANZA, L'ORIGINALE IN LINGUA INGLESE PREVALE CONDIZIONI DEFINITIVE. Condizioni Definitive del 6 giugno 2008

TRADUZIONE DI CORTESIA - IN CASO DI DISCREPANZA, L'ORIGINALE IN LINGUA INGLESE PREVALE CONDIZIONI DEFINITIVE. Condizioni Definitive del 6 giugno 2008 TRADUZIONE DI CORTESIA - IN CASO DI DISCREPANZA, L'ORIGINALE IN LINGUA INGLESE PREVALE CONDIZIONI DEFINITIVE Condizioni Definitive del 6 giugno 2008 Credit Suisse International Registrata come società

Dettagli

Fortune. Transmission Policy. Unifortune Asset Management SGR S.p.A. ASSET MANAGEMENT

Fortune. Transmission Policy. Unifortune Asset Management SGR S.p.A. ASSET MANAGEMENT Unifortune Asset Management SGR S.p.A. Transmission Policy Approvata dal Consiglio di Amministrazione del 28 febbraio 2012 1 1 Premessa La Transmission Policy ( Policy ) illustra la Strategia di Trasmissione

Dettagli

FundLogic Alternatives plc MS ASCEND UCITS FUND PROSPETTO SEMPLIFICATO. 15 luglio 2011

FundLogic Alternatives plc MS ASCEND UCITS FUND PROSPETTO SEMPLIFICATO. 15 luglio 2011 Prospetto Semplificato depositato presso la CONSOB in data 22 settembre 2011 Il presente Prospetto Semplificato è la traduzione fedele dell'ultimo Prospetto Semplificato approvato dall Autorità di vigilanza

Dettagli

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Strategia di trasmissione ed esecuzione degli ordini Informazioni sulle strategie di trasmissione e di esecuzione degli ordini 1. Premessa La Direttiva

Dettagli

NOTA DI SINTESI DEL PROGRAMMA

NOTA DI SINTESI DEL PROGRAMMA NOTA DI SINTESI DEL PROGRAMMA La presente nota di sintesi deve essere letta come un introduzione al Prospetto e qualsiasi decisione di investire nei Titoli si deve basare sull esame completo del presente

Dettagli

EUROMOBILIARE LIFE MULTIMANAGER PLUS (Tariffa 60047)

EUROMOBILIARE LIFE MULTIMANAGER PLUS (Tariffa 60047) EUROMOBILIARE LIFE MULTIMANAGER PLUS (Tariffa 60047) Reggio Emilia, 25 febbraio 2013 Oggetto: aggiornamento delle informazioni sugli OICR esterni riportate nel Documento Informativo Gentile Cliente, nel

Dettagli

INFORMAZIONI SULLE CARATTERISTICHE DELL EMISSIONE Ammontare dell emissione

INFORMAZIONI SULLE CARATTERISTICHE DELL EMISSIONE Ammontare dell emissione FOGLIO INFORMATIVO ANALITICO PER LA RACCOLTA IN TITOLI DELLE BANCHE (REDATTO AI SENSI DELLA DISCIPLINA IN MATERIA DI TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI) OBBLIGAZIONE 120 CODICE ISIN IT0003353429

Dettagli

LYXOR ETF COMMODITIES CRB NON-ENERGY (REUTERS/JEFFERIES CRB NON-ENERGY INDEX)

LYXOR ETF COMMODITIES CRB NON-ENERGY (REUTERS/JEFFERIES CRB NON-ENERGY INDEX) LYXOR ETF COMMODITIES CRB NONENERGY (REUTERS/JEFFERIES CRB NONENERGY INDEX) RAPPORTO DEL REVISORE SUI CONTI ANNUALI Esercizio chiuso il 30 giugno 2008 PriceWaterhouseCoopers RAPPORTO DEL REVISORE SUI CONTI

Dettagli

Kairos International Sicav Prospetto Semplificato. Credit

Kairos International Sicav Prospetto Semplificato. Credit Kairos International Sicav Prospetto Semplificato Credit Luglio 2009 Prospetto Informativo Semplificato depositato presso la Consob in data 15 ottobre 2009 Il presente Prospetto Informativo Semplificato

Dettagli

COME INVESTIRE IL PROPRIO RISPARMIO

COME INVESTIRE IL PROPRIO RISPARMIO COME INVESTIRE IL PROPRIO RISPARMIO 1 Concetti introduttivi: il risparmio e l investimento 2 Concetti introduttivi: il risparmio e l investimento Cos e il risparmio? Differenza tra totale entrate e uscite

Dettagli

Ottava Emissione - Scheda informativa

Ottava Emissione - Scheda informativa BTP Italia Ottava Emissione - Scheda informativa Emittente Rating Emittente Annuncio dell emissione Tasso cedolare (reale) annuo minimo garantito Repubblica Italiana Baa2 / BBB- / BBB+ / A- (Moody s /

Dettagli

INFORMAZIONI CHIAVE PER GLI INVESTITORI

INFORMAZIONI CHIAVE PER GLI INVESTITORI INFORMAZIONI CHIAVE PER GLI INVESTITORI Il presente documento contiene le informazioni chiave di cui tutti gli investitori devono disporre in relazione a questo Comparto. Non si tratta di un documento

Dettagli

Sesta Emissione - Scheda informativa

Sesta Emissione - Scheda informativa BTP Italia Sesta Emissione - Scheda informativa Emittente Rating Emittente Annuncio dell emissione Tasso cedolare (reale) annuo minimo garantito Modalità di collocamento sul MOT Quotazione Taglio minimo

Dettagli

Regolamento dei Fondi Interni

Regolamento dei Fondi Interni Regolamento dei Fondi Interni Art.1 Istituzione dei Fondi Interni Intesa Sanpaolo Vita S.p.A., di seguito denominata Compagnia, ha istituito e gestisce, al fine di adempiere agli obblighi assunti nei confronti

Dettagli

DESCRIZIONE GENERALE DELLE CARATTERISTICHE PRINCIPALI E DEI RISCHI DEI CERTIFICATES, DELLE MODALITA DI DISTRIBUZIONE E DEI COSTI CONNESSI

DESCRIZIONE GENERALE DELLE CARATTERISTICHE PRINCIPALI E DEI RISCHI DEI CERTIFICATES, DELLE MODALITA DI DISTRIBUZIONE E DEI COSTI CONNESSI DESCRIZIONE GENERALE DELLE CARATTERISTICHE PRINCIPALI E DEI RISCHI DEI CERTIFICATES, DELLE MODALITA DI DISTRIBUZIONE E DEI COSTI CONNESSI Fino a 100.000 Floored Floater Certificates legati alle azioni

Dettagli

CONDIZIONI CONTRATTUALI

CONDIZIONI CONTRATTUALI CONDIZIONI CONTRATTUALI Polizza BNL Revolution Contratto di assicurazione sulla vita con partecipazione agli utili e Unit Linked Pagina 1 di 7 Art. 1 Art. 2 Art. 3 Art. 4 Oggetto del contratto Polizza

Dettagli

Art. 1 - Warrant validi per sottoscrivere azioni ordinarie Tamburi Investment Partners

Art. 1 - Warrant validi per sottoscrivere azioni ordinarie Tamburi Investment Partners BOZZA DEL REGOLAMENTO DEI WARRANT TAMBURI INVESTMENT PARTNERS S.P.A. 2015-2020 Art. 1 - Warrant validi per sottoscrivere azioni ordinarie Tamburi Investment Partners S.p.A. L Assemblea straordinaria degli

Dettagli