Testo delle parti del Regolamento Unico di Gestione modificate e comparate con la formulazione del testo in vigore.

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Testo delle parti del Regolamento Unico di Gestione modificate e comparate con la formulazione del testo in vigore."

Transcript

1 Comunicazione relativa alle modifiche al Regolamento Unico di gestione semplificato dei fondi comuni di investimento mobiliari aperti istituiti e gestiti da 8a+ Investimenti SGR S.p.A. deliberate il 18 dicembre 2015 Testo delle parti del Regolamento Unico di Gestione modificate e comparate con la formulazione del testo in vigore. Testo vigente Provvigione di incentivo Viene applicata una provvigione di incentivo secondo le seguenti modalità: c) 8a+ Gran Paradiso performance della Classe superi il parametro dichiarato. Tale provvigione è prelevata annualmente dal patrimonio della Classe, qualora maturata, il primo giorno lavorativo dell anno successivo a quello di riferimento. per la Classe R dall indice MTS BOT + 1%; per la Classe Q dall ultimo valore quota dell anno precedente. della Classe disponibile ed il valore complessivo netto medio della Classe durante l anno di riferimento. Nuovo testo Provvigione di incentivo Viene applicata una provvigione di incentivo secondo le seguenti modalità: c) 8a+ Gran Paradiso performance della Classe superi il parametro dichiarato. Tale provvigione è prelevata annualmente dal patrimonio della Classe, qualora maturata, il primo giorno lavorativo dell anno successivo a quello di riferimento. per la Classe R dall indice MTS BOT + 1%; per la Classe Q dall ultimo valore quota dell anno precedente. della Classe disponibile ed il valore complessivo netto medio della Classe durante l anno di riferimento. Una provvigione di incentivo calcolata con cadenza giornaliera, dovuta qualora il valore della quota della Classe di ciascun giorno di valorizzazione sia superiore al valore più elevato registrato dalla quota della medesima Classe nell arco temporale intercorrente tra la Data Iniziale della Classe ed il giorno precedente quello di valorizzazione (di seguito HWM Assoluto ). Verificandosi la condizione di cui al comma precedente, la provvigione di incentivo è pari al 20% per la Classe R ed al 40% per la Classe Q dell incremento percentuale registrato dal valore della quota di ciascuna Classe rispetto al valore dell HWM Assoluto della Classe medesima ed è applicata al minor ammontare tra l ultimo valore complessivo netto della Classe disponibile ed il valore complessivo netto medio della Classe nel periodo intercorrente con la data del precedente HWM Assoluto della Classe. La provvigione di incentivo eventualmente maturata è addebitata il giorno di valorizzazione successivo al patrimonio della Classe. La SGR preleva la provvigione di incentivo dalle disponibilità liquide della Classe con cadenza mensile il primo giorno lavorativo del mese successivo. Ogni qualvolta sussistano le condizioni di maturazione della provvigione di incentivo, il valore unitario della quota per ciascuna Classe nel giorno di valorizzazione delle predette condizioni costituirà il nuovo valore dell HWM Assoluto della Classe. La Data Iniziale è il giorno di valorizzazione precedente a quello di entrata in vigore della metodologia di calcolo mediante HWM Assoluto. Pag.1 di 5

2 4 Norma transitoria Il valore unitario iniziale delle quote di Classe Q di ciascun Fondo nel giorno di avvio delle negoziazioni sarà pari a 100 euro. Il primo parametro di riferimento per il calcolo della provvigione di incentivo della Classe Q del fondo Gran Paradiso sarà pari al valore unitario iniziale della quota nel giorno di avvio delle negoziazioni. La data di avvio delle negoziazioni delle quote di Classe Q di ciascun Fondo sarà comunicata con apposito avviso di Borsa Italiana. I.2 Modalità di sottoscrizione delle quote 1. La sottoscrizione di Classi diverse da quelle destinate alla quotazione può essere effettuata: direttamente presso la SGR; per il tramite dei soggetti collocatori; mediante tecniche di comunicazione a distanza, ai sensi del successivo punto 6. 4 Norma transitoria Il valore unitario iniziale delle quote di Classe Q di ciascun Fondo nel giorno di avvio delle negoziazioni sarà è pari a 100 euro. Il primo parametro di riferimento per il calcolo della provvigione di incentivo della Classe Q del fondo Gran Paradiso sarà pari al valore unitario iniziale della quota nel giorno di avvio delle negoziazioni. La data di avvio delle negoziazioni delle quote di Classe Q di ciascun Fondo sarà è comunicata con apposito avviso di Borsa Italiana. Per il calcolo della provvigione di incentivo del fondo 8a+ Gran Paradiso, fino alla data di entrata in vigore del meccanismo di calcolo mediante HWM Assoluto, si applica la previgente metodologia come di seguito formulata. performance della Classe superi il parametro dichiarato. Tale provvigione è prelevata dal patrimonio della Classe, qualora maturata, il primo giorno lavorativo successivo alla fine del Periodo di Riferimento. - per la Classe R dall indice MTS BOT + 1%; - per la Classe Q dall ultimo valore quota dell anno precedente. Il primo parametro di riferimento sarà pari al valore unitario iniziale della quota nel giorno di avvio delle negoziazioni. della Classe disponibile ed il valore complessivo netto medio della Classe durante il Periodo di Riferimento. Il Periodo di Riferimento corrisponde all anno solare o al periodo più breve intercorrente: i) tra la data di avvio delle negoziazioni e quello di entrata in vigore della metodologia di calcolo mediante HWM Assoluto (per la sola Classe Q) ii) tra l inizio dell anno ed il giorno di valorizzazione precedente a quello di entrata in vigore della metodologia di calcolo mediante HWM Assoluto (per la sola Classe R). I.2 Modalità di sottoscrizione delle quote 2. La sottoscrizione di Classi diverse da quelle destinate alla quotazione può essere effettuata: direttamente presso la SGR; per il tramite dei soggetti collocatori; mediante tecniche di comunicazione a distanza, ai sensi del successivo punto 67; secondo la modalità nominee con integrazione verticale del collocamento ai sensi del successivo punto 5, per i collocatori che vi aderiscano. 5. La sottoscrizione delle quote di Classi diverse da quelle destinate alla quotazione può essere Pag.2 di 5

3 altresì effettuata secondo lo schema del c.d. nominee con integrazione verticale del collocamento. In tal caso, il nominee agisce in qualità di collocatore primario dei Fondi, e si avvale - a sua volta - di collocatori secondari, dallo stesso nominati; la sottoscrizione delle quote avviene mediante conferimento: a) al collocatore primario, di un mandato senza rappresentanza, redatto sul modulo di sottoscrizione, a sottoscrivere quote dei Fondi in nome proprio e per conto del sottoscrittore medesimo nonché a richiedere le operazioni di rimborso di cui alla successiva sezione VI Rimborsi e le operazioni di passaggio tra Fondi di cui alla successiva sezione I.5 Operazioni di passaggio tra Fondi (switch); b) al collocatore secondario (o ente mandatario ) di un mandato con rappresentanza, redatto sul modulo di sottoscrizione, per: (i) l inoltro al collocatore primario delle richieste di sottoscrizione nonché delle operazioni di passaggio tra Fondi e rimborso di cui alle successive sezioni I.5 e VI.; (ii) la gestione e l incasso dei mezzi di pagamento di cui al successivo punto 6 e il pagamento al sottoscrittore delle somme rivenienti dai rimborsi di cui alla successiva sezione VI Rimborsi. I mezzi di pagamento sono intestati dal sottoscrittore all ente mandatario che provvede, in nome e per conto del sottoscrittore medesimo a: (i) (ii) incassare i mezzi di pagamento e ad accreditare, entro il primo giorno lavorativo successivo a quello di ricezione delle domande di sottoscrizione o comunque decorsi i giorni di valuta riconosciuti al mezzo di pagamento indicato nel modulo di sottoscrizione, le relative somme su apposito conto acceso presso il collocatore primario; inviare al collocatore primario contestuale richiesta di sottoscrizione delle quote dei Fondi. Ricevuta la richiesta di sottoscrizione, il collocatore primario invia alla SGR un unica domanda di sottoscrizione con indicazione cumulativa di tutte le richieste di sottoscrizione ricevute da parte del collocatore secondario e provvede ad addebitare il conto del collocatore secondario presso di sé e accreditare, con la medesima data valuta, le relative somme (al netto degli oneri eventualmente applicabili e indicati al precedente art. 3, Regime delle spese) sul conto tecnico aperto dal Depositario presso lo stesso collocatore primario. Tale conto (il Conto Tecnico ) ha natura meramente transitoria ed è volto ad ottimizzare i flussi finanziari tra il collocatore primario e il conto afflussi dei Fondi aperto presso il Depositario ai fini del rispetto delle tempistiche del Fondo stesso. Immediatamente dopo l accredito sul Conto Tecnico e comunque entro il medesimo giorno lavorativo, il collocatore primario su istruzione del depositario addebita per pari importo il contro tecnico e accredita, con la medesima data valuta, le somme sul conto afflussi dei Fondi aperto presso il Depositario. Le quote sottoscritte sono immesse nel certificato cumulativo di cui alla sezione II Quote e certificati di partecipazione, a nome del collocatore primario con indicazione che si tratta di posizioni detenute per conto terzi. Il collocatore primario mantiene presso di sé indicazione delle singole posizioni dei sottoscrittori finali. Il sottoscrittore ha il diritto di revocare in qualunque momento i mandati conferiti al collocatore Pag.3 di 5

4 primario e all ente mandatario. I.4 Operazioni di passaggio tra fondi (switch) 7. Dell'avvenuta operazione la SGR invia al sottoscrittore una lettera di conferma. II Quote e certificati di partecipazione 1. Per le quote non dematerializzate i certificati nominativi possono essere emessi per un numero intero di quote e/o frazioni di esse. I certificati fisici al portatore sono stati emessi fino al 30 giugno Il sottoscrittore ha il diritto di richiedere in qualunque momento l emissione dei certificati nominativi. VI.1 Previsioni generali 8. La SGR provvede, tramite il Depositario, al pagamento dell importo nel più breve tempo possibile e non oltre il termine di quindici giorni dalla data in cui la domanda è pervenuta, salvi i casi di sospensione del diritto di rimborso. VI.2 Modalità di rimborso delle quote 1. Il rimborso può alternativamente avvenire secondo le istruzioni del richiedente, ed esclusivamente a suo favore, con uno dei seguenti mezzi di pagamento: bonifico bancario; assegno circolare o bancario non trasferibile. Nel caso in cui il sottoscrittore richieda quale mezzo di pagamento l assegno circolare, la spedizione avverrà a suo rischio e spese trattenute direttamente dal Depositario. I.4 Operazioni di passaggio tra fondi (switch) 7. Dell'avvenuta operazione la SGR (ovvero il collocatore primario, per l operatività di cui al punto 5 della sezione I.2 Modalità di sottoscrizione delle quote) invia al sottoscrittore una lettera di conferma. II Quote e certificati di partecipazione 1. Per le quote non dematerializzate i certificati nominativi possono essere emessi per un numero intero di quote e/o frazioni di esse. I certificati fisici al portatore sono stati emessi fino al 30 giugno Il sottoscrittore ha il diritto di richiedere in qualunque momento l emissione dei certificati nominativi.; in tal caso laddove l operatività si svolga con le modalità di cui al punto 5, della sezione I.2 Modalità di sottoscrizione delle quote la SGR iscriverà direttamente il sottoscrittore nel registro dei partecipanti e conseguentemente cesserà l operatività tramite il collocatore primario. VI.1 Previsioni generali 8. La SGR provvede, tramite il Depositario, al pagamento dell importo nel più breve tempo possibile e non oltre il termine di quindici giorni dalla data in cui la domanda è pervenuta, salvi i casi di sospensione del diritto di rimborso. Laddove l operatività si svolga con le modalità di cui al punto 5, della sezione I.2 Modalità di sottoscrizione delle quote, il depositario provvede a corrispondere l importo relativo all ammontare complessivo delle operazioni di rimborso al collocatore primario, accreditando il Conto Tecnico aperto a nome del depositario presso il collocatore primario. Quest ultimo, su istruzione del depositario, addebita il Conto Tecnico per pari importo e provvede sotto la propria responsabilità, nel rispetto della tempistica sopra indicata e per pari valuta al pagamento dei rimborsi al sottoscrittore per il tramite del collocatore secondario (ente mandatario) al quale il sottoscrittore ha conferito l apposito mandato. VI.2 Modalità di rimborso delle quote 1. Il rimborso può alternativamente avvenire secondo le istruzioni del richiedente, ed esclusivamente a suo favore, con uno dei seguenti mezzi di pagamento: bonifico bancario; assegno circolare o bancario non trasferibile; ovvero - nei casi di operatività nelle modalità di cui al punto 5, della sezione I.2 Modalità di sottoscrizione delle quote - per il tramite dell ente mandatario. Nel caso in cui il sottoscrittore richieda quale mezzo di pagamento l assegno circolare (mezzo di pagamento non consentito nell ambito dell operatività di cui al punto 5, della sezione I.2 Modalità di sottoscrizione delle quote), la spedizione avverrà a suo rischio e spese trattenute Pag.4 di 5

5 direttamente dal Depositario. 2. Data di pubblicazione delle modifiche: 19/12/ Tutte le modifiche entreranno in vigore in vigore il 21/12/2015, ad eccezione delle modifiche relative al regime commissionale della Classe R che entreranno in vigore il 01/02/2016. Pag.5 di 5

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all Investitore prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all Investitore prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all investitore prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare

Dettagli

SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE

SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE B.P.Vi FONDI SGR S.p.A. Gruppo Bancario Banca Popolare di Vicenza S.c.p.a. PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all Investitore prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all investitore prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all investitore prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare

Dettagli

MODIFICHE AL REGOLAMENTO UNICO DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO GESTITI DA SYMPHONIA SGR ED APPARTENENTI AL SISTEMA SYMPHONIA

MODIFICHE AL REGOLAMENTO UNICO DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO GESTITI DA SYMPHONIA SGR ED APPARTENENTI AL SISTEMA SYMPHONIA SYMPHONIA SGR - Società di Gestione del Risparmio SpA Sede Legale: Via Gramsci 7-10121 Torino - infosgr@symphonia.it Sede Secondaria: C.so G. Matteotti 5-20121 Milano - Tel. 02.777.07.1 - Telefax 02.777.07.350

Dettagli

Cognome e nome / Denominazione / Ragione sociale Luogo di nascita - Sede sociale Prov. Data di nascita

Cognome e nome / Denominazione / Ragione sociale Luogo di nascita - Sede sociale Prov. Data di nascita di validità del Modulo di adesione al servizio Dynamic Investment: dal 2 luglio 2012 Cognome e nome / Denominazione / Ragione sociale di nascita - Sede sociale Prov. di nascita 1 cointestatario (*) Cognome

Dettagli

Data di deposito in Consob del Modulo di sottoscrizione: 29 giugno 2012 - Data di validità del Modulo di sottoscrizione: dal 2 luglio 2012.

Data di deposito in Consob del Modulo di sottoscrizione: 29 giugno 2012 - Data di validità del Modulo di sottoscrizione: dal 2 luglio 2012. 2 cointestatario (*) Cognome e nome di nascita Prov. di nascita 3 cointestatario (*) Cognome e nome di nascita Prov. di nascita 4 cointestatario (*) Cognome e nome di nascita Prov. di nascita cumulativo

Dettagli

RISOLUZIONE N. 101/E

RISOLUZIONE N. 101/E RISOLUZIONE N. 101/E Direzione Centrale Normativa Roma, 19 novembre 2014 OGGETTO: Consulenza giuridica ai sensi dell articolo 11 della legge n. 212 del 2000 SOSTITUTO D IMPOSTA - CESSIONE QUOTE FONDI MOBILIARI

Dettagli

Società di Gestione del Risparmio

Società di Gestione del Risparmio Società di Gestione del Risparmio Supplemento al Prospetto informativo relativo all offerta pubblica di quote dei fondi comuni di investimento mobiliare di diritto italiano armonizzati alla Direttiva 85/611/CE

Dettagli

Il presente documento è valido a decorrere. BG Focus Monetario BG Focus Obbligazionario BG Focus Azionario

Il presente documento è valido a decorrere. BG Focus Monetario BG Focus Obbligazionario BG Focus Azionario REGOLAMENTO UNICO DI GESTIONE DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO MOBILIARE DI DIRITTO ITALIANO ARMONIZZATI ALLA DIRETTIVA 85/611/CE DI TIPO APERTO GESTITI DA BG SGR S.P.A. BG Focus Monetario BG Focus Obbligazionario

Dettagli

REGOLAMENTO DI GESTIONE SEMPLIFICATO DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO APERTI ARMONIZZATI

REGOLAMENTO DI GESTIONE SEMPLIFICATO DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO APERTI ARMONIZZATI Regolamento REGOLAMENTO DI GESTIONE SEMPLIFICATO DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO APERTI ARMONIZZATI ARCA CEDOLA BOND GLOBALE EURO III ARCA CEDOLA BOND PAESI EMERGENTI Il presente regolamento è stato approvato

Dettagli

Regolamento di Gestione Semplificato

Regolamento di Gestione Semplificato Regolamento di Gestione Semplificato dei Fondi comuni di investimento mobiliare aperti armonizzati appartenenti al SISTEMA INVESTITORI Investitori America Investitori Europa Investitori Far East Investitori

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all investitore prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare

Dettagli

Abis Flessibile Tempi d In-Presa

Abis Flessibile Tempi d In-Presa Regolamento Unico di gestione semplificato dei fondi comuni d investimento aperti gestiti da RMJ SGR p.a. Abis Flessibile Tempi d In-Presa Pagina 1 di 18 Il presente regolamento è stato approvato dall

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI GENERALI

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI GENERALI PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI GENERALI La parte Informazioni Generali del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all investitore prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare

Dettagli

Modifiche al Regolamento di gestione dei Fondi comuni di investimento mobiliare appartenenti al Sistema Anima, gestiti da ANIMA SGR S.p.A.

Modifiche al Regolamento di gestione dei Fondi comuni di investimento mobiliare appartenenti al Sistema Anima, gestiti da ANIMA SGR S.p.A. COMUNICAZIONE AI PARTECIPANTI Modifiche al Regolamento di gestione dei Fondi comuni di investimento mobiliare appartenenti al Sistema Anima, gestiti da ANIMA SGR S.p.A. Gentile Cliente, La informiamo che,

Dettagli

CONDIZIONI CONTRATTUALI

CONDIZIONI CONTRATTUALI CONDIZIONI CONTRATTUALI Contratto di capitalizzazione a premio unico e premi integrativi, con rivalutazione annuale del capitale assicurato (tariffa n 357) PARTE I - OGGETTO DEL CONTRATTO Articolo 1 -

Dettagli

Data di deposito in Consob del Modulo di sottoscrizione: 29 giugno 2012 - Data di validità del Modulo di sottoscrizione: dal 2 luglio 2012.

Data di deposito in Consob del Modulo di sottoscrizione: 29 giugno 2012 - Data di validità del Modulo di sottoscrizione: dal 2 luglio 2012. 2 cointestatario (*) Cognome e nome di nascita Prov. di nascita 3 cointestatario (*) Cognome e nome di nascita Prov. di nascita 4 cointestatario (*) Cognome e nome di nascita Prov. di nascita cumulativo

Dettagli

Sezione Terza I Fondi comuni di investimento

Sezione Terza I Fondi comuni di investimento Sezione Terza I Fondi comuni di investimento 369. Nella valutazione dei beni del fondo comune di investimento, il valore degli strumenti finanziari ammessi alle negoziazioni su mercati regolamentati è

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Approvazione Relazione di gestione al 30/06/2015 del FIA italiano immobiliare chiuso Mediolanum Real Estate

COMUNICATO STAMPA. Approvazione Relazione di gestione al 30/06/2015 del FIA italiano immobiliare chiuso Mediolanum Real Estate COMUNICATO STAMPA Approvazione di gestione al 30/06/2015 del FIA italiano immobiliare chiuso Mediolanum Real Estate Esito della 19ma Emissione di Quote Conversione di quote del Fondo Si comunica che, in

Dettagli

MODULO DI SOTTOSCRIZIONE: Unica Soluzione - Pac. Luogo. GENERALITà PARTECIPANTI

MODULO DI SOTTOSCRIZIONE: Unica Soluzione - Pac. Luogo. GENERALITà PARTECIPANTI DENOMINAZIONE DEL FONDO MODULO DI SOTTOSCRIZIONE: Unica Soluzione - Pac Spett. EURIZON CAPITAL SGR S.p.A. Piazzetta Giordano Dell Amore, 3 20121 Milano Codice Fondo: (indicare il nome del Fondo sottoscritto)

Dettagli

1.1. Azioni di classe A e B del comparto CS Invest (Lux) SICAV Londinium Global Equities

1.1. Azioni di classe A e B del comparto CS Invest (Lux) SICAV Londinium Global Equities CS Invest (Lux) SICAV Sicav di diritto Lussemburghese con sede legale in 5, rue Jean Monnet, L-2180 Lussemburgo Informazioni di cui al provvedimento della Banca Italia del 14 aprile 2005 I paragrafi che

Dettagli

REGOLAMENTO UNICO SEMPLIFICATO DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO MOBILIARI APERTI ARMONIZZATI GESTITI DA LEONARDO SGR S.p.A. Valido dal 1 giugno 2009

REGOLAMENTO UNICO SEMPLIFICATO DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO MOBILIARI APERTI ARMONIZZATI GESTITI DA LEONARDO SGR S.p.A. Valido dal 1 giugno 2009 REGOLAMENTO UNICO SEMPLIFICATO DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO MOBILIARI APERTI ARMONIZZATI GESTITI DA LEONARDO SGR S.p.A. Valido dal 1 giugno 2009 Il presente regolamento è stato approvato dall organo

Dettagli

REGOLAMENTO UNICO DI GESTIONE DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO MOBILIARE APERTI ARMONIZZATI RE

REGOLAMENTO UNICO DI GESTIONE DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO MOBILIARE APERTI ARMONIZZATI RE INDICE REGOLAMENTO UNICO DI GESTIONE DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO MOBILIARE APERTI ARMONIZZATI RE PROMOSSI E GESTITI DA ADVAM Partners SGR S.p.A. Il presente regolamento si compone di tre parti: a)

Dettagli

REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL FONDO BANCOPOSTA LIQUIDITÀ EURO

REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL FONDO BANCOPOSTA LIQUIDITÀ EURO appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL FONDO BANCOPOSTA LIQUIDITÀ EURO Collocatore Pagina 1 di 12 A) SCHEDA IDENTIFICATIVA funzionamento. Denominazione, tipologia e durata del

Dettagli

Regolamento di gestione Regolamento di gestione del Fondo comune di investimento mobiliare aperto

Regolamento di gestione Regolamento di gestione del Fondo comune di investimento mobiliare aperto Regolamento di gestione Regolamento di gestione del Fondo comune di investimento mobiliare aperto Il presente Regolamento è valido a decorrere dal 3 novembre 2014 FONDO Linea SOLUZIONI Anima Traguardo

Dettagli

REGOLAMENTO RECANTE LA DISCIPLINA DELL ADESIONE E DELLA CONTRIBUZIONE AL FONDO DEI FAMILIARI FISCALMENTE A CARICO

REGOLAMENTO RECANTE LA DISCIPLINA DELL ADESIONE E DELLA CONTRIBUZIONE AL FONDO DEI FAMILIARI FISCALMENTE A CARICO REGOLAMENTO RECANTE LA DISCIPLINA DELL ADESIONE E DELLA CONTRIBUZIONE AL FONDO DEI FAMILIARI FISCALMENTE A CARICO Approvato il 12/07/2011 ARTICOLO 1 OGGETTO 1.1 Con il presente regolamento il Fondo Pensione

Dettagli

Prospetto Semplificato relativo all offerta di quote del fondo Aureo Finanza Etica adesione a piani di accumulo

Prospetto Semplificato relativo all offerta di quote del fondo Aureo Finanza Etica adesione a piani di accumulo Prospetto Semplificato relativo all offerta di quote del fondo Aureo Finanza Etica adesione a piani di accumulo Informazioni specifiche La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato, da consegnare

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI GENERALI

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI GENERALI PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI GENERALI La parte Informazioni Generali del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all investitore prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare

Dettagli

REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO MOBILIARE FONDACO EURO CASH GESTITO DA FONDACO SGR S.P.A.

REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO MOBILIARE FONDACO EURO CASH GESTITO DA FONDACO SGR S.P.A. REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO MOBILIARE FONDACO EURO CASH GESTITO DA FONDACO SGR S.P.A. INDICE ART. 1 - DENOMINAZIONE DEL FONDO... pag. 3 ART. 2 - DURATA DEL FONDO... pag. 3

Dettagli

STRUMENTI E PRODOTTI FINANZIARI (1)

STRUMENTI E PRODOTTI FINANZIARI (1) STRUMENTI E PRODOTTI FINANZIARI (1) Novembre 2011 Università della Terza Età 1 Il Mercato Finanziario Il mercato finanziario è il complesso delle emissioni e delle negoziazioni che hanno come oggetto strumenti

Dettagli

REGOLAMENTO UNICO DI GESTIONE SEMPLIFICATO DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO MOBILIARE APERTI

REGOLAMENTO UNICO DI GESTIONE SEMPLIFICATO DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO MOBILIARE APERTI REGOLAMENTO UNICO DI GESTIONE SEMPLIFICATO DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO MOBILIARE APERTI Istituiti e gestiti da 8a+ INVESTIMENTI SGR S.p.A. Il presente Regolamento è stato approvato dal Consiglio di

Dettagli

SOTTOSCRITTORE. Cognome/Denominazione sociale Nome Data di nascita Comune di nascita. Cognome Nome Data di nascita Comune di nascita Pr/Stato

SOTTOSCRITTORE. Cognome/Denominazione sociale Nome Data di nascita Comune di nascita. Cognome Nome Data di nascita Comune di nascita Pr/Stato Offerta pubblica di sottoscrizione di quote del Fondo Comune di Investimento Immobiliare di tipo Chiuso IMMOBILIARE DINAMICO Modulo valido per la sottoscrizione nell ambito di emissioni successive alla

Dettagli

Prospetto Semplificato relativo all offerta di quote del fondo Aureo Finanza Etica versamento in unica soluzione

Prospetto Semplificato relativo all offerta di quote del fondo Aureo Finanza Etica versamento in unica soluzione Prospetto Semplificato relativo all offerta di quote del fondo Aureo Finanza Etica versamento in unica soluzione Informazioni specifiche La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato, da

Dettagli

Disposizioni sull espletamento dei servizi finanziari postali. TITOLO I Disposizioni Generali. Art. 1 (Definizioni)

Disposizioni sull espletamento dei servizi finanziari postali. TITOLO I Disposizioni Generali. Art. 1 (Definizioni) Testo Decreto Delegato Disposizioni sull espletamento dei servizi finanziari postali TITOLO I Disposizioni Generali Art. 1 (Definizioni) 1. Ai fini del presente decreto delegato si intendono per: a) Assegno

Dettagli

Regolamento Unico di Gestione Semplificato dei Fondi comuni di investimento mobiliare non armonizzati aperti del sistema Aureo

Regolamento Unico di Gestione Semplificato dei Fondi comuni di investimento mobiliare non armonizzati aperti del sistema Aureo Regolamento Unico di Gestione Semplificato dei Fondi comuni di investimento mobiliare non armonizzati aperti del sistema Aureo Aureo PrimaClasse Flessibile Aureo PrimaClasse Valore Aureo PrimaClasse Dinamico

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Approvazione Rendiconto Annuale al 31/12/2014 del Fondo Mediolanum Real Estate. Esito della 18ma Emissione di Quote

COMUNICATO STAMPA. Approvazione Rendiconto Annuale al 31/12/2014 del Fondo Mediolanum Real Estate. Esito della 18ma Emissione di Quote COMUNICATO STAMPA Approvazione Annuale al 31/12/2014 del Fondo Mediolanum Real Estate Esito della 18ma Emissione di Quote Conversione di quote del Fondo Si comunica che, in data odierna, il Consiglio di

Dettagli

MODULO PER OPERAZIONI SUCCESSIVE DI SCHRODER GAIA

MODULO PER OPERAZIONI SUCCESSIVE DI SCHRODER GAIA MODULO PER OPERAZIONI SUCCESSIVE DI SCHRODER GAIA Rif. di sottoscrizione (ad uso interno del ) Deposito Amministrato/posizione nr. PRIMO SOTTOSCRITTORE (Persona Fisica - Società o Ente) /denominazione

Dettagli

Regolamento di gestione Regolamento di gestione dell OICVM gestito da ANIMA SGR S.p.A.

Regolamento di gestione Regolamento di gestione dell OICVM gestito da ANIMA SGR S.p.A. Regolamento di gestione Regolamento di gestione dell OICVM gestito da ANIMA SGR S.p.A. Il presente Regolamento è valido a decorrere dal 5 gennaio 2016 FONDO Linea MERCATI Anima Iniziativa Italia Il presente

Dettagli

Regolamento di gestione Regolamento di gestione del Fondo comune di investimento mobiliare aperto

Regolamento di gestione Regolamento di gestione del Fondo comune di investimento mobiliare aperto Regolamento di gestione Regolamento di gestione del Fondo comune di investimento mobiliare aperto Il presente Regolamento è valido a decorrere dall 11 aprile 2016 FONDo Linea SOLUZIONI Anima Traguardo

Dettagli

Allegato al Modulo di sottoscrizione Comparti commercializzati in Italia da Fondo Comune d investimento di diritto lussemburghese a comparti multipli gestito da BANCA DELLE MARCHE GESTIONE INTERNAZIONALE

Dettagli

REGOLAMENTO UNICO DI GESTIONE DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO

REGOLAMENTO UNICO DI GESTIONE DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO REGOLAMENTO UNICO DI GESTIONE DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO DEL SISTEMA FONDI ZENIT MC (IN FORMA ABBREVIATA, SISTEMA FONDI ZMC) Il presente regolamento è stato approvato dall organo amministrativo della

Dettagli

SOFIA SGR SOCIETA DI GESTIONE DEL RISPARMIO

SOFIA SGR SOCIETA DI GESTIONE DEL RISPARMIO SOFIA SGR SOCIETA DI GESTIONE DEL RISPARMIO REGOLAMENTO UNICO DI GESTIONE SEMPLIFICATO DEI FONDI COMUNI APERTI DI INVESTIMENTO GESTITI DA SOFIA SGR S.P.A. FONDO SOFIA FLEX FONDO SOFIA TRADING FONDO SOFIA

Dettagli

REGOLAMENTO DI GESTIONE SEMPLIFICATO

REGOLAMENTO DI GESTIONE SEMPLIFICATO Regolamento REGOLAMENTO DI GESTIONE SEMPLIFICATO DEL FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO APERTO ARMONIZZATO ARCA CEDOLA BOND 2015 ALTO POTENZIALE Il presente regolamento è stato approvato dall organo amministrativo

Dettagli

BdS Arcobaleno. Valido a decorrere dal 15 novembre 2008.

BdS Arcobaleno. Valido a decorrere dal 15 novembre 2008. BdS Arcobaleno Regolamento dei Fondi comuni di investimento mobiliare aperti specializzati nell investimento in parti di OICR appartenenti al Sistema BdS Arcobaleno Valido a decorrere dal 15 novembre 2008.

Dettagli

REGOLAMENTO DI GESTIONE SEMPLIFICATO DEL FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO APERTO ARMONIZZATO

REGOLAMENTO DI GESTIONE SEMPLIFICATO DEL FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO APERTO ARMONIZZATO REGOLAMENTO DI GESTIONE SEMPLIFICATO DEL FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO APERTO ARMONIZZATO ARCA CEDOLA BOND 2016 ALTO POTENZIALE III Il presente regolamento è stato approvato dall organo amministrativo della

Dettagli

IMMOBILIARE DINAMICO

IMMOBILIARE DINAMICO SUPPLEMENTO AL PROSPETTO RELATIVO ALL OFFERTA AL PUBBLICO E AMMISSIONE ALLE NEGOZIAZIONI DI QUOTE DEL FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO IMMOBILIARE CHIUSO IMMOBILIARE DINAMICO depositato presso la Consob in

Dettagli

REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO MOBILIARE APERTO ARMONIZZATO DENOMINATO ANTELAO PROMOSSO E GESTITO DA ADVAM Partners SGR

REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO MOBILIARE APERTO ARMONIZZATO DENOMINATO ANTELAO PROMOSSO E GESTITO DA ADVAM Partners SGR REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO MOBILIARE APERTO ARMONIZZATO DENOMINATO ANTELAO PROMOSSO E GESTITO DA ADVAM Partners SGR INDICE Il presente regolamento si compone di tre parti:

Dettagli

Regolamento Unico di Gestione dei Fondi Comuni di Investimento Mobiliare aperti armonizzati appartenenti al Sistema Pioneer Fondi Italia

Regolamento Unico di Gestione dei Fondi Comuni di Investimento Mobiliare aperti armonizzati appartenenti al Sistema Pioneer Fondi Italia Regolamento Unico di Gestione dei Fondi Comuni di Investimento Mobiliare aperti armonizzati appartenenti al Sistema Pioneer Fondi Italia Valido a decorrere dall 8 Ottobre 2004 A) SCHEDA IDENTIFICATIVA

Dettagli

Policy per la negoziazione e per il rimborso delle Azioni di propria emissione

Policy per la negoziazione e per il rimborso delle Azioni di propria emissione Azioni di propria emissione Marzo 2016 SOMMARIO Premessa... 5 Regole interne per la negoziazione di Azioni BPC... 5 Strategia di esecuzione... 5 Soggetti ammessi alla negoziazione... 6 Modalità di conferimento

Dettagli

numerazione Data di sottoscrizione AGEVOLAZIONE PER DIPENDENTI, PROMOTORI FINANZIARI E SOC. DEL GRUPPO MEDIOLANUM SI NO Fac-simile

numerazione Data di sottoscrizione AGEVOLAZIONE PER DIPENDENTI, PROMOTORI FINANZIARI E SOC. DEL GRUPPO MEDIOLANUM SI NO Fac-simile MEDIOLANUM REAL ESTATE Modulo di Sottoscrizione Riferimento n. numerazione BAR CODE Spett.le MEDIOLANUM GESTIONE FONDI SGR p.a. Palazzo Meucci - Via F. Sforza 20080 Basiglio - Milano 3 (MI) Offerta al

Dettagli

L Istituto di Credito con sede in Via iscritto al Registro delle Imprese

L Istituto di Credito con sede in Via iscritto al Registro delle Imprese ALLEGATO 1 CONVENZIONE PER LO SVOLGIMENTO DEL SERVIZIO DI CASSA tra L Associazione Pistoia Futura Laboratorio per la Programmazione Strategica della Provincia di Pistoia, con sede in Pistoia Piazza San

Dettagli

Prospetto Semplificato relativo all offerta di quote del fondo Aureo PrimaClasse Flessibile adesione a piani di accumulo

Prospetto Semplificato relativo all offerta di quote del fondo Aureo PrimaClasse Flessibile adesione a piani di accumulo Prospetto Semplificato relativo all offerta di quote del fondo Aureo PrimaClasse Flessibile adesione a piani di accumulo Informazioni specifiche La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato,

Dettagli

INFORMAZIONI CHIAVE PER GLI INVESTITORI KEY INVESTOR INFORMATION (KIID)

INFORMAZIONI CHIAVE PER GLI INVESTITORI KEY INVESTOR INFORMATION (KIID) INFORMAZIONI CHIAVE PER GLI INVESTITORI KEY INVESTOR INFORMATION (KIID) Il presente documento contiene le informazioni chiave di cui tutti gli investitori devono disporre in relazione a questo fondo. Non

Dettagli

VERIFICA DI FINE MODULO 2

VERIFICA DI FINE MODULO 2 erifica di fine modulo 2 pag. 1 di 6 ERIICA DI INE MODULO 2 Strumenti di regolamento degli scambi commerciali 1. Segna con una crocetta la risposta esatta. 1. Il bonifico bancario viene effettuato per

Dettagli

Regolamento di gestione Regolamento di gestione del Fondo comune di investimento mobiliare aperto

Regolamento di gestione Regolamento di gestione del Fondo comune di investimento mobiliare aperto Regolamento di gestione Regolamento di gestione del Fondo comune di investimento mobiliare aperto Il presente Regolamento è valido a decorrere dal 23 novembre 2015 FONDO Linea SOLUZIONI Anima Traguardo

Dettagli

Prospetto Semplificato. Informazioni Generali. Sistema UniCredit Soluzione Fondi. Informazioni Generali. Informazioni Generali

Prospetto Semplificato. Informazioni Generali. Sistema UniCredit Soluzione Fondi. Informazioni Generali. Informazioni Generali Sistema UniCredit Soluzione Fondi Informazioni Generali Prospetto Semplificato Informazioni Generali La parte Informazioni Generali del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all investitore

Dettagli

Tutti i soci sono tenuti alla massima e più scrupolosa osservanza delle norme in esso contenute.

Tutti i soci sono tenuti alla massima e più scrupolosa osservanza delle norme in esso contenute. REGOLAMENTO DEI DEPOSITI DEI SOCI PREMESSA Il presente regolamento interno ha come scopo la disciplina dei conferimenti in denaro, a titolo di prestito, effettuati dai soci per il conseguimento dell oggetto

Dettagli

ALPI SOLUZIONE DINAMICA ALPI SOLUZIONE PRUDENTE. Il presente Regolamento si compone di tre parti:

ALPI SOLUZIONE DINAMICA ALPI SOLUZIONE PRUDENTE. Il presente Regolamento si compone di tre parti: Regolamento Unico di Gestione dei Fondi Comuni di investimento mobiliare italiani rientranti nell ambito di applicazione della direttiva 2009/65/CE (OICVM ITALIANI) gestiti da Alpi Fondi SGR S.p.A. ALPI

Dettagli

ALPI VALUE. Il presente Regolamento si compone di tre parti: A) Scheda Identificativa del Prodotto. B) Caratteristiche del Prodotto

ALPI VALUE. Il presente Regolamento si compone di tre parti: A) Scheda Identificativa del Prodotto. B) Caratteristiche del Prodotto Regolamento del Fondo comune di investimento mobiliare italiano rientrante nell ambito di applicazione della direttiva 2009/65/CE (OICVM ITALIANO) gestito da Alpi Fondi SGR S.p.A. ALPI VALUE Il presente

Dettagli

REGOLAMENTO INIZIATIVA CREDIINCREVAL 2014

REGOLAMENTO INIZIATIVA CREDIINCREVAL 2014 IN COSA CONSISTE REGOLAMENTO INIZIATIVA CREDIINCREVAL 2014 I Clienti che trasferiscono presso le Filiali del Credito Valtellinese, dal 3 giugno 2014 al 30 settembre 2014, strumenti/prodotti finanziari

Dettagli

REGOLAMENTO unico. Investitori America Investitori Europa Investitori Far East Investitori Flessibile Investitori Piazza Affari

REGOLAMENTO unico. Investitori America Investitori Europa Investitori Far East Investitori Flessibile Investitori Piazza Affari REGOLAMENTO unico DI GESTIONE SEMPLIFICATO DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO MOBILIARE APERTI ARMONIZZATI DI DIRITTO ITALIANO APPARTENENTI AL SISTEMA INVESTITORI Approvato dal Consiglio di Amministrazione

Dettagli

Regolamento unico di gestione semplificato dei fondi comuni di investimento mobiliare aperti armonizzati del sistema BCC

Regolamento unico di gestione semplificato dei fondi comuni di investimento mobiliare aperti armonizzati del sistema BCC Regolamento unico di gestione semplificato dei fondi comuni di investimento mobiliare aperti armonizzati del sistema BCC BCC Monetario BCC Risparmio Obbligazionario BCC Crescita Bilanciato BCC Investimento

Dettagli

CONTRATTO DI PRESTITO SOCIALE della Cooperativa Solidarietà Soc. Coop. di Volontariato Sociale a r.l..

CONTRATTO DI PRESTITO SOCIALE della Cooperativa Solidarietà Soc. Coop. di Volontariato Sociale a r.l.. COPIA PER IL RICHIEDENTE CONTRATTO DI PRESTITO SOCIALE della Cooperativa Solidarietà Soc. Coop. di Volontariato Sociale a r.l.. Il sottoscritto.............., codice fiscale., nato a......, il / /, domiciliato

Dettagli

Supplemento di Aggiornamento al Modulo di Sottoscrizione relativo al fondo comune di investimento di diritto lussemburghese a comparti multipli

Supplemento di Aggiornamento al Modulo di Sottoscrizione relativo al fondo comune di investimento di diritto lussemburghese a comparti multipli Supplemento di Aggiornamento al Modulo di Sottoscrizione relativo al fondo comune di investimento di diritto lussemburghese a comparti multipli ROSSINI LUX FUND gestito da Eurizon Capital S.A. Data di

Dettagli

ALPI SOLUZIONE DINAMICA ALPI SOLUZIONE PRUDENTE. Il presente Regolamento si compone di tre parti:

ALPI SOLUZIONE DINAMICA ALPI SOLUZIONE PRUDENTE. Il presente Regolamento si compone di tre parti: Regolamento Unico di Gestione dei Fondi Comuni di Investimento mobiliare italiani rientranti nell ambito di applicazione della direttiva 2009/65/CE (OICVM ITALIANI) gestiti da Alpi Fondi SGR S.p.A. ALPI

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA RACCOLTA DEL PRESTITO SOCIALE (APPROVATO DALL ASSEMBLEA ORDINARIA DEI SOCI DEL 17.10.1997)

REGOLAMENTO PER LA RACCOLTA DEL PRESTITO SOCIALE (APPROVATO DALL ASSEMBLEA ORDINARIA DEI SOCI DEL 17.10.1997) REGOLAMENTO PER LA RACCOLTA DEL PRESTITO SOCIALE (APPROVATO DALL ASSEMBLEA ORDINARIA DEI SOCI DEL 17.10.1997) REGOLAMENTO PER LA RACCOLTA DEL PRESTITO SOCIALE Art.1 Art.2 Art.3 Oggetto Il presente regolamento

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI GENERALI

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI GENERALI PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI GENERALI La parte Informazioni Generali del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all investitore prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare

Dettagli

Dettagli iniziativa "Trasferisci Titoli e Fondi in Fineco"

Dettagli iniziativa Trasferisci Titoli e Fondi in Fineco Dettagli iniziativa "Trasferisci Titoli e Fondi in Fineco" L'iniziativa "Trasferisci Titoli e Fondi in Fineco", valida dal 20 ottobre 2014 al 31 dicembre 2014, premia il trasferimento in Fineco di Titoli

Dettagli

ADVAM Partners SGR S.p.A.

ADVAM Partners SGR S.p.A. MODIFICHE APPORTATE AL REGOLAMENTO UNICO DI GESTIONE DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO MOBILIARE APERTI ARMONIZZATI PROMOSSI E GESTITI DA ADVAM Partners SGR S.p.A. LE SEGUENTI MODIFICHE RIFERITE HANNO DATA

Dettagli

Funzionamento e servizi

Funzionamento e servizi MESSAGGIO PUBBLICITARIO Funzionamento e servizi - Pagina 1 di 5. FONDI COMUNI ITALIANI Eurizon Capital SGR Funzionamento e servizi Per utilizzare al meglio i Fondi è utile conoscere alcune importanti informazioni

Dettagli

REGOLAMENTO DI GESTIONE. del Fondo Comune d'investimento denominato "BancoPosta Selezione Attiva"

REGOLAMENTO DI GESTIONE. del Fondo Comune d'investimento denominato BancoPosta Selezione Attiva REGOLAMENTO DI GESTIONE del Fondo Comune d'investimento denominato "BancoPosta Selezione Attiva" Il presente Regolamento è stato approvato dall Organo amministrativo della SGR che, dopo averne verificato

Dettagli

Comunicazione ai Partecipanti. ai Fondi comuni di investimento mobiliari aperti appartenenti al Sistema Pioneer Fondi Italia

Comunicazione ai Partecipanti. ai Fondi comuni di investimento mobiliari aperti appartenenti al Sistema Pioneer Fondi Italia Comunicazione ai Partecipanti ai Fondi comuni di investimento mobiliari aperti appartenenti al Sistema Pioneer Fondi Italia Ai sensi del titolo V Capitolo V - Sezione II Paragrafo 3 del Provvedimento del

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Periodo di offerta in opzione: dal 12 ottobre 2015 al 30 ottobre 2015.

COMUNICATO STAMPA. Periodo di offerta in opzione: dal 12 ottobre 2015 al 30 ottobre 2015. COMUNICATO STAMPA COMPLETAMENTO DELL ACCORDO DI RISTRUTTURAZIONE DEI DEBITI CON L AUMENTO DI CAPITALE IN OPZIONE DI MASSIMI EURO 3 MILIONI E LA CONVERSIONE DEL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO Il Consiglio di

Dettagli

ITALCEMENTI S.P.A. PIANO DI STOCK OPTION PER AMMINISTRATORI - 2007 REGOLAMENTO

ITALCEMENTI S.P.A. PIANO DI STOCK OPTION PER AMMINISTRATORI - 2007 REGOLAMENTO ITALCEMENTI S.P.A. PIANO DI STOCK OPTION PER AMMINISTRATORI - 2007 REGOLAMENTO INDICE 1. PREMESSA 3 2. SCOPI DEL PIANO 3 3. OGGETTO DEL PIANO 3 4. GESTIONE DEL PIANO 4 5. PARTECIPAZIONE ELEGGIBILITÀ 4

Dettagli

REGOLAMENTO UNICO DI GESTIONE SEMPLIFICATO DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO MOBILIARE APPARTENENTI AL SISTEMA FORMULA 1

REGOLAMENTO UNICO DI GESTIONE SEMPLIFICATO DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO MOBILIARE APPARTENENTI AL SISTEMA FORMULA 1 REGOLAMENTO UNICO DI GESTIONE SEMPLIFICATO DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO MOBILIARE APPARTENENTI AL SISTEMA FORMULA 1 FORMULA TARGET 2017 EQUITY OPTIONS FORMULA 1 ABSOLUTE Il Presente regolamento è stato

Dettagli

Comparto Classe di Azioni Data Inizio offerta. I (Institutional) ZENIT MULTISTRATEGY SICAV Global Opportunities. R (Retail)

Comparto Classe di Azioni Data Inizio offerta. I (Institutional) ZENIT MULTISTRATEGY SICAV Global Opportunities. R (Retail) Allegato Il presente allegato è parte integrante del modulo di sottoscrizione di Zenit Multistrategy Sicav e deve essere consegnato unitamente allo stesso. Comparto Classe di Azioni Data Inizio offerta

Dettagli

ALPI MULTI STRATEGY. Il presente Regolamento si compone di tre parti: A) Scheda Identificativa del Prodotto. B) Caratteristiche del Prodotto

ALPI MULTI STRATEGY. Il presente Regolamento si compone di tre parti: A) Scheda Identificativa del Prodotto. B) Caratteristiche del Prodotto Regolamento del Fondo comune di investimento mobiliare italiano rientrante nell ambito di applicazione della direttiva 2009/65/CE (OICVM ITALIANI) gestito da Alpi Fondi SGR S.p.A. ALPI MULTI STRATEGY Il

Dettagli

SOTTOSCRITTORE. Cognome/Denominazione sociale Nome Data di nascita Comune di nascita. Cognome Nome Data di nascita Comune di nascita Pr/Stato

SOTTOSCRITTORE. Cognome/Denominazione sociale Nome Data di nascita Comune di nascita. Cognome Nome Data di nascita Comune di nascita Pr/Stato Cognome Nome Data di nascita Comune di nascita Cod. Fiscale conto Banca Filiale di ABI CAB conto Banca Filiale di/agenzia n. ABI CAB deposito titoli Banca Filiale di ABI CAB _ Copia per BNL Fondi Immobiliari

Dettagli

INFORMAZIONI SULLE CARATTERISTICHE DELL EMISSIONE Ammontare dell emissione

INFORMAZIONI SULLE CARATTERISTICHE DELL EMISSIONE Ammontare dell emissione FOGLIO INFORMATIVO ANALITICO PER LA RACCOLTA IN TITOLI DELLE BANCHE (REDATTO AI SENSI DELLA DISCIPLINA IN MATERIA DI TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI) OBBLIGAZIONE 120 CODICE ISIN IT0003353429

Dettagli

Roma, 24 ottobre 2011

Roma, 24 ottobre 2011 CIRCOLARE N. 46/E Direzione Centrale Normativa Settore Imposte Indirette Ufficio Registro e altri tributi indiretti Direzione Centrale Normativa Roma, 24 ottobre 2011 OGGETTO:Imposta di bollo sulle comunicazioni

Dettagli

FONDACO EURO GOV BETA

FONDACO EURO GOV BETA REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO MOBILIARE FONDACO EURO GOV BETA GESTITO DA FONDACO SGR S.P.A. INDICE ART. 1 - DENOMINAZIONE DEL FONDO... pag. 3 ART. 2 - DURATA DEL FONDO... pag.

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE relative al PROSPETTO DI BASE SUL PROGRAMMA

CONDIZIONI DEFINITIVE relative al PROSPETTO DI BASE SUL PROGRAMMA Società per Azioni Sede Legale in Aprilia (LT), Piazza Roma, snc Iscrizione al Registro delle Imprese di Latina e Codice Fiscale/Partita Iva n.00089400592 Capitale sociale al 31 dicembre 2009 Euro 6.671.440

Dettagli

Sistema Pioneer Fondi Italia. Prospetto Semplificato. Informazioni Generali. Informazioni Generali

Sistema Pioneer Fondi Italia. Prospetto Semplificato. Informazioni Generali. Informazioni Generali Sistema Pioneer Fondi Italia Informazioni Generali Prospetto Semplificato Informazioni Generali La parte Informazioni Generali del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all investitore

Dettagli

RETURN TOTAL SISTEMA. Le modifiche ai Fondi appartenenti al Sistema Total Return. Eurizon Capital SGR S.p.A.

RETURN TOTAL SISTEMA. Le modifiche ai Fondi appartenenti al Sistema Total Return. Eurizon Capital SGR S.p.A. Eurizon Capital SGR S.p.A. Le modifiche ai Fondi appartenenti al Sistema Total Return SISTEMA TOTAL RETURN COMUNICAZIONE AI PARTECIPANTI DELLE MODIFICHE REGOLAMENTARI ai sensi del Provvedimento della Banca

Dettagli

FULL OPTION Ed. 2009

FULL OPTION Ed. 2009 Offerta al pubblico di FULL OPTION Ed. 2009 Prodotto finanziario assicurativo di tipo Unit Linked SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE Option Trend a premio unico (Mod. VM2SSISOT137-0414 ed. 04/2014)

Dettagli

Oggetto: Quesiti in merito alla negoziazione in Borsa di OICR italiani ed esteri armonizzati.

Oggetto: Quesiti in merito alla negoziazione in Borsa di OICR italiani ed esteri armonizzati. RISOLUZIONE N. 139/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 7 maggio 2002 Oggetto: Quesiti in merito alla negoziazione in Borsa di OICR italiani ed esteri armonizzati. Con nota del 4 aprile 2002,

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA RACCOLTA DEL PRESTITO SOCIALE. Art. 1) Il presente Regolamento disciplina la raccolta di prestiti dai soci (sia persone fisiche

REGOLAMENTO PER LA RACCOLTA DEL PRESTITO SOCIALE. Art. 1) Il presente Regolamento disciplina la raccolta di prestiti dai soci (sia persone fisiche REGOLAMENTO PER LA RACCOLTA DEL PRESTITO SOCIALE Art. 1) Il presente Regolamento disciplina la raccolta di prestiti dai soci (sia persone fisiche che giuridiche) in conformità all'art. 18 lettera 4 dello

Dettagli

Banca Popolare di Ancona

Banca Popolare di Ancona UBI03380_WEB 21/02/2013 Banca Popolare di Ancona 05308.2 053082 RICHIESTA DI ESTINZIONE DEL CONTO CORRENTE INTESTATO A CLIENTE AL DETTAGLIO (Modulo a disposizione della clientela sul sito internet della

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE. Banca di Forlì Credito Cooperativo Obbligazioni a Tasso Step-Up e Obbligazioni a Tasso Step-Up Callable.

CONDIZIONI DEFINITIVE. Banca di Forlì Credito Cooperativo Obbligazioni a Tasso Step-Up e Obbligazioni a Tasso Step-Up Callable. CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA relativa al programma di emissioni denominato Banca di Forlì Credito Cooperativo Obbligazioni a Tasso Step-Up e Obbligazioni a Tasso Step-Up Callable. Banca

Dettagli

Regolamento Unico di Gestione dei Fondi Comuni di Investimento Mobiliare Aperti appartenenti al Sistema Strategie di Investimento :

Regolamento Unico di Gestione dei Fondi Comuni di Investimento Mobiliare Aperti appartenenti al Sistema Strategie di Investimento : Regolamento Unico di Gestione dei Fondi Comuni di Investimento Mobiliare Aperti appartenenti al Sistema Strategie di Investimento : LINEA RENDIMENTO ASSOLUTO Eurizon Rendimento Assoluto 2 anni Eurizon

Dettagli

REGOLAMENTO UNICO DI GESTIONE SEMPLIFICATO DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO MOBILIARE APPARTENENTI AL SISTEMA FORMULA 1

REGOLAMENTO UNICO DI GESTIONE SEMPLIFICATO DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO MOBILIARE APPARTENENTI AL SISTEMA FORMULA 1 Allegato 4 REGOLAMENTO UNICO DI GESTIONE SEMPLIFICATO DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO MOBILIARE APPARTENENTI AL SISTEMA FORMULA 1 FORMULA TARGET 2013 FORMULA 1 - CONSERVATIVE FORMULA TARGET 2014 FORMULA

Dettagli

Regolamento di gestione Regolamento di gestione del Fondo comune di investimento mobiliare aperto

Regolamento di gestione Regolamento di gestione del Fondo comune di investimento mobiliare aperto Regolamento di gestione Regolamento di gestione del Fondo comune di investimento mobiliare aperto Il presente Regolamento è valido a decorrere dal 3 novembre 2014 FONDO Linea SOLUZIONI Anima Traguardo

Dettagli

In data 27 maggio 20.. Viene costituita la snc ABCD il cui capitale viene così sottoscritto:

In data 27 maggio 20.. Viene costituita la snc ABCD il cui capitale viene così sottoscritto: Costituzione di una s.n.c In data 27 maggio 20.. Viene costituita la snc ABCD il cui capitale viene così sottoscritto: SOCIO A 120.000 SOCIO B 80.000 SOCIO C 200.000 SOCIO D 140.000 Il socio A (quota 120.000)

Dettagli

Regolamento WARRANT TISCALI S.P.A. 2009 2014. L assemblea straordinaria dell Emittente, in data 30 giugno 2009, ha deliberato tra l altro:

Regolamento WARRANT TISCALI S.P.A. 2009 2014. L assemblea straordinaria dell Emittente, in data 30 giugno 2009, ha deliberato tra l altro: Regolamento WARRANT TISCALI S.P.A. 2009 2014 Premesse L assemblea straordinaria dell Emittente, in data 30 giugno 2009, ha deliberato tra l altro: (a) di aumentare il capitale sociale dell Emittente in

Dettagli

REGOLAMENTO DEL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO. CASSA RURALE ALTA VALDISOLE E PEJO Banca di Credito Cooperativo. Serie 207 TASSO FISSO 2,75%

REGOLAMENTO DEL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO. CASSA RURALE ALTA VALDISOLE E PEJO Banca di Credito Cooperativo. Serie 207 TASSO FISSO 2,75% REGOLAMENTO DEL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO CASSA RURALE ALTA VALDISOLE E PEJO Banca di Credito Cooperativo Serie 207 TASSO FISSO 2,75% 16/08/2012 16/02/2015 Codice ISIN: IT0004845639 Art. 1 - Importo e taglio

Dettagli

appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL FONDO BANCOPOSTA LIQUIDITÀ EURO

appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL FONDO BANCOPOSTA LIQUIDITÀ EURO appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL FONDO BANCOPOSTA LIQUIDITÀ EURO A) SCHEDA IDENTIFICATIVA Il presente Regolamento si compone di tre parti: a) Scheda identificativa; b)

Dettagli