Autori Marco Mezzadri e Paolo E. Balboni

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Autori Marco Mezzadri e Paolo E. Balboni"

Transcript

1

2 Autori Marco Mezzadri e Paolo E. Balboni Ha curato la sezione di Fonologia Marco Cassandro. Nella prima versione di Rete! la sezione di valutazione e autovalutazione era a cura di Mario Cardona e quella di Civiltà a cura di Giovanna Pelizza. In NuovoRete! queste sezioni sono state aggiornate da Marco Mezzadri e Paolo E. Balboni. Progetto grafico Keen s.r.l. - Letizia Pignani Impaginazione Keen s.r.l. Disegni Moreno Chiacchiera Fotografie Massimo Marini In collaborazione con Èulogos ISBN I edizione Copyright 2012 Guerra Edizioni - Perugia Proprietà letteraria riservata. I diritti di traduzione, di memorizzazione elettronica, di riproduzione e di adattamento totale o parziale, con qualsiasi mezzo (compresi microfilm e le copie fotostatiche), sono riservati per tutti i paesi. Gli autori e l editore sono a disposizione degli aventi diritto con i quali non è stato possibile comunicare nonché per involontarie omissioni o inesattezze nella citazione delle fonti dei brani o immagini riprodotte nel presente volume. Nomi, immagini e marchi di prodotti sono riportati senza modifiche o ritocchi perché così, didatticamente più efficaci. Non esiste alcun rapporto con i relativi produttori. Gli autori e l editore non intendono cioè fare paragoni o indirettamente opera di promozione. La realizzazione di un libro comporta un attento lavoro di revisione e controllo sulle informazioni contenute nel testo, sull iconografia e sul rapporto che intercorre tra testo ed immagine. Nonostante il costante controllo, è quasi impossibile pubblicare un libro del tutto privo di errori o refusi. Per questa ragione ringraziamo fin da ora i lettori che li vorranno segnalare al seguente indirizzo: Guerra Edizioni via Aldo Manna, Perugia (Italia) / tel / fax / Finito di stampare nel mese di Febbraio 2012 da Graphicmasters - Perugia per conto di Guerra Edizioni guru s.r.l.

3 introduzione Corso multimediale di italiano per stranieri Perché una nuova versione di Rete! Sono passati ormai parecchi anni dal lancio del manuale: era il lontano Gli anni trascorsi sono stati ricchi di ricerche ed esperienze che hanno portato a sentire la necessità di modificare profondamente il testo. In particolare la struttura del NuovoRete! è cambiata, frutto delle riflessioni degli autori e del contributo di centinaia e centinaia di insegnanti e studenti, coordinatori di corsi e direttori didattici che hanno voluto contribuire all aggiornamento e al miglioramento del manuale. Il NuovoRete! si presenta così: - è suddiviso in 5 volumi unici secondo i livelli del Quadro comune europeo: A1, A2, B1, B2, C1; - ogni volume dispone di una guida per l insegnante, cd audio, materiali sul sito web; - ogni volume contiene 8 Unità didattiche composte da 3 Unità di apprendimento chiamate Lezioni, una sezione di civiltà, un test di autovalutazione e una sezione di revisione e ampliamento (che sostituisce il vecchio Libro di casa); - ogni volume contiene inoltre in appendice una sintesi grammaticale, una sezione di fonologia, il glossario dei termini usati; - il sito web di ogni volume offre: la traduzione in circa 20 lingue dei glossari; la traduzione in circa 20 lingue dell appendice grammaticale; la traduzione in circa 20 lingue delle consegne delle attività (solo per il livello A1); la traduzione in circa 20 lingue dei sommari delle funzioni comunicative sviluppate in ogni unità; gli audio in formato MP3 scaricabili; attività e progetti da svolgere in rete; attività grammaticali supplementari; informazioni e collegamenti per l apprendimento e l insegnamento dell italiano. È poi disponibile il Videocorso di Rete! che accompagna la classe fino al livello B2.

4 introduzione La metodologia La nuova versione di Rete! propone una metodologia che riprende i presupposti della vecchia, come nel caso della gradualità dei sillabi sviluppati, o che presenta modifiche sostanziali, ad esempio per quanto riguarda la struttura delle unità e un maggior controllo del lessico e delle strutture proposte. Unità didattiche (UD) e unità di apprendimento (UA) Unità didattiche (UD) e unità di apprendimento (UA) si fondono in un unico percorso. Alla base di entrambe sta il ciclo virtuoso motivazione-globalità-analisi-sintesi-valutazione-revisione/ampliamento che permette in ogni contatto del docente con gli studenti (di circa un ora e mezza di lezione) di attivare in modo corretto i processi di apprendimento. In ogni UA si trovano le fasi della motivazione, globalità, analisi, sintesi. Tre UA, con tematiche affini, compongono un UD che conclude il percorso e chiude il cerchio, proponendo una sezione di civiltà, che rinforza la sintesi, un test di autovalutazione e una sezione di revisione e ampliamento. Il risultato finale sul piano operativo è quello di una maggior facilità ed efficacia di utilizzo sia per il docente che per lo studente. Il percorso di apprendimento è strutturalmente più lineare con più punti di riferimento rispetto alla vecchia edizione, pur mantenendo i numerosi presupposti metodologici fondanti tra i quali ricordiamo: Impianto multisillabico Come nella versione precedente, il percorso di apprendimento/insegnamento è basato sullo sviluppo di molteplici competenze linguistico-comunicative e di saperi generali (cfr. il paragrafo Il NuovoRete! e il Quadro comune europeo) che si realizzano nei sillabi del lessico, della morfo-sintassi, della fonologia, delle nozioni e delle funzioni comunicative, delle situazioni, delle quattro macroabilità, della cultura/civiltà, delle abilità di studio e delle strategie di apprendimento. Tutti i sillabi si sviluppano gradualmente, in modo integrato, dal livello A1 al livello C1. Approccio induttivo L unità di apprendimento consente di sfruttare al meglio l approccio induttivo, applicato sia alla grammatica, che viene scoperta dallo studente sotto la guida dell insegnante, sia ad altri ambiti quali il lessico, la cultura, ecc. Fondamentale risulta un approccio che porta all attivazione costante delle pre-conoscenze dello studente, come strumento per coinvolgerlo sia sul piano psico-affettivo sia su quello cognitivo. Ciò permette di creare le condizioni affinché l apprendimento avvenga in maniera attiva e motivante: ad esempio, lo studente è chiamato costantemente a formulare ipotesi per immaginare i contenuti dei testi presentati prima della lettura o dell ascolto. In questo modo il fondamentale processo di comprensione avviene avendo predisposto lo studente a questo compito in maniera adeguata. Il NuovoRete! e il Quadro comune europeo Il Quadro comune europeo di riferimento per le lingue elaborato dal Consiglio d Europa propone tre capisaldi: a. che sapere una lingua significa soprattutto saper fare in quella lingua: quindi un approccio molto funzionale, pragmatico, utilitaristico; b. che saper fare con una lingua significa lavorare su un sillabo complesso, in cui tutte le componenti (e non solo le funzioni e la morfosintassi) sono integrate in un multisillabo ; c. che questa competenza va graduata in una serie di livelli successivi, individuati sulla base del saper fare. Il NuovoRete! è organizzato secondo questi principi, ma li integra secondo le necessità specifiche dell italiano e in base ad un approccio anche culturale, non solo utilitaristico alla lingua: - ogni unità didattica include una serie di saper fare, che vengono elencati nei sommari multilingui nel sito web sotto forma di In questa unità hai imparato a... ; - ogni unità didattica e ogni unità di apprendimento recuperano una parte del multisillabo: basta vedere l indice iniziale per cogliere la complessità e la progressione dell operazione; per quanto riguarda il sillabo fonetico e

5 fonologico, oltre alla sezione apposita in appendice, c è un enorme quantità di materiale audio registrato anche nelle diverse varietà regionali italiane (non nei dialetti, naturalmente); - i vari contenuti vengono presentati a spirale, tornandoci sopra più volte, in modo che ad ogni nuovo livello di competenza quanto si è fatto in precedenza venga ripreso e non perduto. A queste indicazioni prese dal Quadro, il NuovoRete! associa una forte dimensione culturale, sia nella direzione della cultura quotidiana (che viene presentata sia nel volume che attraverso appositi collegamenti, unità per unità, grazie al sito web creato per il testo sia alla cultura in senso alto: dalle canzoni d autore a pagine letterarie, partendo dal presente e poi con un recupero anche di testi classici, usati non per fare storia italiana ma per dare la dimensione completa della nostra lingua. Chi lancia la rete Questo manuale, che si è evoluto negli anni e continuerà a evolversi in una costellazione di materiali didattici tra cui l insegnante può scegliere, è originale per un ultimo motivo: esso è nato da un gruppo che negli anni si è evoluto e modificato. Marco Mezzadri (Università di Parma) e Paolo E. Balboni (Università Ca Foscari di Venezia) hanno curato la nuova versione di Rete! impostando in tandem l impianto metodologico. Il primo ha, inoltre, curato la realizzazione delle sezioni di globalità, analisi e sintesi delle unità di apprendimento e della sezione di revisione e ampliamento delle unità didattiche, il secondo si è occupato delle sezioni di civiltà e dei test. La base è, tuttavia, rimasta quella cui avevano contribuito a dar vita per la sezione di fonologia Marco Cassandro (Università per Stranieri di Siena), per le sezioni di autovalutazione Mario Cardona (Università di Bari) e per la sezione di civiltà Giovanna Pelizza. A questo nucleo di autori si aggiungono le decine di collaboratori che a vario titolo hanno lavorato al testo: autori delle versioni nelle diverse lingue, redattori, grafici, informatici, tecnici audio e video, attori, ecc., i quali, ognuno per la propria parte, hanno permesso di far nascere questa nuova scommessa. A tutti va il nostro grazie più sincero, ma un ringraziamento speciale va indirizzato alle centinaia di insegnanti, studenti, operatori del settore dell insegnamento dell italiano in Italia e all estero che con i loro commenti hanno consentito di migliorare la vecchia versione di Rete!. Marco Mezzadri e Paolo E. Balboni

6 tavola sinottica Unità 1: Hai le mani bucate? - Funzioni: Fare una proposta. Decidere di comprare qualcosa. Chiedere la taglia. Esprimere un ordine. Esprimere un divieto. Esprimere un suggerimento. Esprimere un invito. Esprimere una richiesta. - Grammatica: Imperativo positivo e negativo. Imperativo pronominale. Ripasso e ampliamento: posizione dei pronomi. - Abilità: Leggere e ascoltare testi tecnici. - Lessico: Ripasso e ampliamento: vestiti. Intimo e accessori. Aggettivi, ampliamento: i colori. Soldi. - Civiltà: Moda. Stilisti famosi e aspetti economici del fenomeno moda. - Fonologia: Raddoppiamento sintattico (2). /v/ vs /vv/. Unità 2: C era una volta... - Funzioni: Parlare di un azione conclusa nel passato e che non ha più continuazione nel presente. Chiedere informazioni sul passato. Parlare di azioni iniziate nel passato. Mettere in relazione avvenimenti nel passato. Esprimere delusione. - Grammatica: Passato remoto. Trapassato prossimo. - Abilità: Paratassi vs ipotassi (1). Coesione del testo. Le congiunzioni. Leggere un brano di narrativa: da Novecento di Alessandro Baricco. - Lessico: L italiano della burocrazia. Le forme. Le congiunzioni. I connettivi. Espressioni di tempo. - Civiltà: L immigrazione in Italia. Riflessi sulla società. - Fonologia: 1 a e 3 a pers. del passato remoto nei verbi in -ire.1 a e 3 a pers. del passato remoto nei verbi in -ere. /s/ vs /ss/.

7 Unità 3: Un mondo migliore - Funzioni: Mettere in relazione due azioni nel futuro. Costringere. Esprimere la causa. Esprimere il permesso di fare qualcosa. - Grammatica: Futuro anteriore. Appena, non appena (futuro ant.). Lasciare e fare + infinito. Ripasso condizionale: vorrei, mi piacerebbe. - Abilità: Testo narrativo: il racconto, Stefano Benni, L ultima lacrima, lavorare sulla referenza (1). - Lessico: La natura e l ambiente moderno. L inquinamento. - Civiltà: Un mondo migliore... non solo per gli esseri umani. La Lipu, Lega Italiana Protezione Uccelli. - Fonologia: L italiano parlato nel Sud Italia. /ts/ vs /tts/. /dz/ vs /ddz/. Unità 4: Non di solo lavoro... - Funzioni: Esprimere insofferenza. Esprimere paura. Esprimere dispiacere. Esprimere speranza. Esprimere felicità. Esprimere un opinione. Esprimere volontà. Esprimere un dubbio. - Grammatica: Congiuntivo presente. - Abilità: Leggere e analizzare articoli. Scrivere un riassunto. - Lessico: La televisione. Il tempo libero: ampliamento. - Civiltà: Giornali e telegiornali. - Fonologia: L accento nelle parole (1): dia vs abbia. /k/ vs /kk/. /g/ vs /gg/.

8 tavola sinottica Unità 5: Persone famose - Funzioni: Cambiare un opinione, un informazione conosciuta. Esprimere una possibilità. Esprimere un desiderio difficile da realizzare o irrealizzabile. Dare adesione a qualche cosa in modo entusiastico. - Grammatica: Congiuntivo imperfetto e passato. Magari (ripasso con il significato di forse) e nuovi usi. - Abilità: Materiale autentico giornalistico. Leggere, analizzare e scrivere articoli di cronaca e commento. (Lavorare su titolo, introduzione, svolgimento, paragrafi, conclusione). - Lessico: Aggettivi, verbi sostantivi sui valori sociali. - Civiltà: Status symbol di ieri e di oggi. La bella figura. - Fonologia: L italiano parlato in Toscana. L accento nelle parole (2). Unità 6: Sogni e realtà - Funzioni: Fare ipotesi possibili nel presente o nel futuro e trarre conseguenze. - Grammatica: Il periodo ipotetico della possibilità. - Abilità: Ripasso delle strategie di lettura su testo di letteratura giovane da Giuseppe Culicchia, Tutti giù per terra. - Lessico: Introduzione a linguaggi giovanili e gergali. - Civiltà: Gli Italiani su Facebook. - Fonologia: L italiano parlato a Roma.

9 Unità 7: La pubblictà e il made in Italy - Grammatica: Passivo con essere e venire. Va fatto = deve essere fatto. Il si passivante. I pronomi relativi con il quale, la quale, i quali, le quali. Colui, colei, coloro che. - Lessico: Rosso fuoco, nero seppia, grigio fumo di Londra, bianco ghiaccio, rosa antico, verde pisello, giallo canarino. Verbi di percezione visiva: dare un occhiata, fissare, osservare, sbirciare, completare. La formazione dei sostantivi, degli aggettivi, degli avverbi. Dal sostantivo all aggettivo o avverbio. Dall aggettivo al sostantivo. - Civiltà: La pubblicità. Unità 8: Mens sana in corpore sano - Grammatica: Il periodo ipotetico dell impossibilità. Congiuntivo trapassato. Condizionale composto. Gli indefiniti. Pronomi combinati con ci di luogo. Tra/fra di tempo. - Lessico: Participio presente vs passato: interessante/interessato. Verbi composti: contrarre una malattia: trarre, porre, ecc. Gli organi interni. L osso, le ossa, sopracciglio/sopracciglia. Le malattie. - Civiltà: Gli uomini e la bellezza. Per una vita senza tabacco. : ascoltare : parlare : leggere : scrivere

10 Unità 1: Hai le mani bucate? Lezione 1 Globalità 1_ A cosa ti fanno pensare queste foto? Parlane con un compagno. 2_ Ora, leggi l articolo e rispondi alle domande. Jeans a vita bassa: una moda problematica Chi bella vuole apparire, un poco deve soffrire dice un vecchio proverbio e per le donne italiane questo è vero: 8 donne su 10 accusano problemi per colpa di ciò che indossano, ma non intendono rinunciarci. In America è diventato quasi un problema di ordine pubblico : i jeans a vita bassa sono stati definiti deturpanti del decoro delle città, così come i lavavetri o i graffitari. Da New York ad Atlanta e Dallas, i sindaci hanno deciso di applicare la tolleranza zero, sollevando le proteste degli attivisti civili. In Italia, il jeans a vita bassa è ormai un must dell abbigliamento femminile. Ma non tutti pensano che il jeans a vita bassa sia un indumento necessario: Sarah Jessica Parker, ad esempio, la protagonista di Sex and the city ha affermato che non li porterà mai, indipendentemente dall età, perché li trova scomodi e volgari. Ma, al di là delle mode, quali tipi di disturbo possono provocare i jeans a vita bassa, attillati e stretti? I problemi possono nascere proprio dalla congestione dei tessuti. Ciò impedisce di mantenere un clima e una temperatura corretta e favorisce un aumento delle infezioni. È bene dunque non esagerare con questo tipo di jeans e, se proprio non se ne può fare a meno, alternarli con pantaloni più comodi e meno aderenti. Le donne italiane sembrano comunque molto poco disponibili a rinunciare ad essere alla moda anche se l abbigliamento causa problemi fisici. Un indagine del mensile Salute Naturale ha esaminato il rapporto fra abiti, accessori e problemi fisici di circa 1000 italiane comprese fra i 20 e i 55 anni. L 82% ha accusato malesseri e disagi per colpa dell abbigliamento o degli accessori che indossa; i problemi più diffusi sono quelli di circolazione (62%), di eccessiva sudorazione (59%), le dermatiti (43%), calli ed escoriazioni ai piedi (39%), reazioni allergiche a fibbie, bottoni, ferretti (31%), e per finire mal di schiena (18%). A causarli sarebbero abiti troppo stretti (28%), scarpe scomode (26%), tessuti sintetici o non traspiranti (15%), biancheria intima fastidiosa (12%), borse pesanti (8%), jeans troppo aderenti (61%), perizomi (58%), collant troppo stretti (28%) Ne esce l immagine di donne costrette, anzi, che si costringono, a un vero e proprio calvario in nome del glamour, dell ultima tendenza, dell essere alla moda. [Testo adattato da 10

11 1 Che rapporto c è tra il proverbio e i jeans a vita bassa?... 2 Cosa sta succedendo in America?... 3 Cosa sta succedendo in Italia?... 4 Se una persona si preoccupa della propria salute come deve comportarsi e perché?... 5 Come si comportano le donne italiane se la moda è scomoda?... 3_ Sei d accordo con l articolo? È così anche nella tua realtà? Ci sono altri esempi di comportamenti o prodotti alla moda che fanno male alla salute ma a cui non si rinuncia? Parlane con un compagno. 4_ Guarda le persone delle figure e abbina i vestiti che indossano alle parole. Scarpe da ginnastica, vestito da sera, scarponi da montagna, tuta da ginnastica, costume da bagno: la preposizione è sempre da. scarpe da ginnastica cappello orecchini guanti jeans impermeabile cravatta giacca calze sciarpa maglione felpa giacca a vento pantaloni cappotto gonna camicia scarpe stivali vestito da uomo cintura collana maglietta CD 1 traccia 1 5_ Ascolta due delle persone della figura che descrivono i vestiti che indossano. Chi sono? Cosa fanno nella vita? 11

12 Unità 1: Hai le mani bucate? Lezione 1 Analisi 1_ Guarda le figure e leggi le parole del riquadro. Quali oggetti mancano? anello, borsetta, bottone, braccialetto, calza, cintura, collana, collant, costume da bagno, cravatta, fazzoletto, guanto, mutande, occhiali, ombrello, orecchini, orologio, reggiseno, scarpa, sciarpa, stivale, portafoglio, portachiavi 2_ Insieme a un compagno, dite di che cosa sono fatti e che disegno hanno i seguenti oggetti. a righe, lana, seta, cotone, a fiori, a pois, a quadri, fantasia, a tinta unita, pelle 3_ Roberto, Antonella e Francesca devono andare a un matrimonio. Hanno deciso che scarpe mettersi, ma tutto il resto? Scrivi una lista dei vestiti e degli accessori che tu sceglieresti per loro. bianco giallo viola celeste rosso nero blu azzurro grigio rosa chiaro verde marrone beige scuro 4_ Fa il cruciverba. Inserisci i nomi dei colori nelle righe e nelle colonne corrispondenti. 12

13 Sintesi 1_ Per te è importante l apparenza? Fa il test per determinarlo. 1 Un amico ti chiede cosa preferiresti come regalo per il tuo compleanno. Cosa scegli? a un maglione b un libro c 40 euro 2 Devi andare a un matrimonio, cosa fai? a Ti metti il vestito delle grandi occasioni che hai già in casa. b Compri un vestito nuovo. c Ti metti le prime cose che trovi. 3 Una nuova conoscenza che ti interessa ti invita a cena. Cosa fai? a Ti vesti come sempre. b Ti metti qualcosa di particolare per farti notare. c Pensi a cosa dire in situazioni che potrebbero presentarsi. 4 La tua macchina vecchia non va più e devi comprarne una nuova. Cosa fai? a Cerchi la macchina con il miglior rapporto qualità prezzo. b Ne compri una che ti hanno consigliato perché va bene e consuma poco. c Compri quella che ti piace di più e che puoi permetterti. 5 Fra un mese devi andare in vacanza al mare e secondo te non sei proprio in perfetta forma. Cosa fai? a Ti metti a dieta e cominci a fare esercizi per dimagrire un po. b Continui la tua vita normale. c Compri un costume da bagno più grande. 6 Suonano alla porta. Sei un po in disordine. Cosa fai? a Apri la porta. b Fai finta di non essere in casa. c Apri la porta e poi vai a metterti in ordine. 7 Sei al ristorante. Il cameriere fa cadere del cibo sui tuoi vestiti che si macchiano un po. Cosa fai? a Cerchi di pulirti con il tovagliolo, ma gli dici di non preoccuparsi. b Con tono seccato, gli chiedi qualcosa per pulirti. c Non fai niente e continui a mangiare. 8 Quando conosci una persona dell altro sesso, l aspetto fisico è... a molto importante. b insignificante. c un po importante. test: l apparenza 9 Quando conosci una persona dell altro sesso, come questa persona si veste è... a molto importante. b insignificante. c un po importante. Quanti punti hai fatto? 1 a:1, b:0, c:0; 2 a:0, b:1, c:0; 3 a:0, b:1, c:0; 4 a:0, b:0, c:1; 5 a:1, b:0, c:0; 6 a:0, b:1, c:0; 7 a:0, b:1, c:0; 8 a:1, b:0, c:0; 9 a:1, b:0, c:0. Se hai totalizzato da 7 a 9 punti per te l apparenza è di fondamentale importanza nella vita. Da 4 a 6 è importante. Da 0 a 3 sei una persona che bada alla sostanza e non all apparenza. 13

14 Unità 1: Hai le mani bucate? Lezione 2 Globalità 1_ Immagina di essere in un negozio d abbigliamento sportivo. Metti in ordine le frasi e poi confronta la tua versione con quella di un compagno. 1 Chiedi se puoi cambiarlo se non ti piace. 2 Ringrazi e saluti. 3 La commessa ti chiede come lo vuoi e che taglia porti. 4 Decidi di comprarlo e paghi. 5 La commessa dice di sì e ti indica il camerino. 6 Ne trovi uno che ti piace e chiedi se puoi provarlo. 7 La commessa ti dice il prezzo. 8 La commessa ti mostra vari tipi di costumi. 9 La commessa dice che i costumi da bagno non si possono cambiare. 10 La commessa ti dà lo scontrino e il resto, ti ringrazia e ti saluta. 11 Chiedi alla commessa di vedere un costume da bagno. 12 Lo provi, ti va bene e chiedi quanto costa _ Come si possono dire queste cose? Potrei vedere un costume da bagno, per favore? _ Ora, a coppie fate delle conversazioni simili. Uno di voi è il commesso o la commessa, l altro il cliente. 14

15 CD 1 traccia 2 4_ Ascolta la conversazione e completala. - Silvia: Non mi piace far (1)... in questi posti... - Costanza: Non ti preoccupare, vedrai che qui troveremo quello che cerchi. - Silvia: Questo è il reparto (2).... Dov è il reparto (3)...? - Costanza: Guarda, è là. - Silvia: Dammi un consiglio. Gli prendo una (4)... o un (5)...? - Costanza: Ascolta, prima guardiamo cosa hanno e poi decidi, magari trovi un bel (6)..., un bel paio di orecchini! - Silvia: Spiritosa! Guarda questo (7)... in pelle. Ti piace? - Costanza: Non saprei... Cosa ne dici di una (8)...? - Silvia: Dai, non scherzare. Sai che Massimo non è tipo da mettersi le cravatte. - Costanza: Chiedi al commesso quanto costa questa cintura... Mi sembra proprio carina. - Silvia: È vero, non l avevo vista. Ma è di (9)...! - Costanza: No, è pelle, è solo un po lucida. - Silvia: Sicuramente costa tanto. Questo è un negozio che mi sembra molto caro... - Costanza: Non è detto, magari è in offerta. - Silvia: Signore, mi scusi, quanto costa questa cintura? - Commesso: 23 euro. - Silvia: Però, avevi ragione, non è neanche troppo cara... può farmi una (10)... regalo? - Commesso: Certamente, me la dia. - Silvia: Posso pagare con il bancomat? spesa - Commesso: Sì, accettiamo tutto, carta di credito, contanti, assegni, come preferisce. ALLA SCOPERTA DELLA LINGUA ll commesso dà del tu o del lei a Silvia? Quando si dà del lei, al posto dell imperativo si deve usare il congiuntivo presente (Unità 4). 5_ A coppie, confrontate le vostre risposte, praticando la conversazione. CD 1 traccia 3 6_ Ascolta nuovamente la conversazione e controlla le tue risposte. 7_ Da un occhiata alla conversazione, poi completa le frasi ALLA SCOPERTA DELLA LINGUA e la tabella.... (ascoltare), che musica è?... (prendere) qualcosa da bere. Offro io. Cosa vuoi? Non... (preoccupare/ti). Vedrai che l esame ti andrà bene.... (finire) di mangiare con calma. Poi ti racconto tutto. imperativo affermativo - are - ere - ire imperativo negativo 15

16 Unità 1: Hai le mani bucate? Lezione 2 Analisi l imperativo L imperativo affermativo esiste alla seconda persona singolare (tu), alla seconda plurale (voi) e anche alla prima plurale (noi). Per le altre persone vedi Unità 4. verbi regolari I - are: amare II - ere: leggere III - ire: dormire III - ire: finire am - a! am - iamo! am - ate! legg - i! legg - iamo! legg - ete! dorm - i! dorm - iamo! dorm - ite! fin - isci! fin - iamo! fin - ite! avere e essere abbi! abbiamo! abbiate! sii! siamo! siate! verbi irregolari andare dire sapere va! andiamo! andate! di! diciamo! dite! sappi! sappiamo! sappiate! dare fare stare da! diamo! date! fa! facciamo! fate! sta! stiamo! state! L imperativo negativo si forma come segue: tu = non + infinito; noi e voi = non + le forme dell imperativo affermativo. I - are: amare non am - are! non am - iamo! non am - ate! II - ere: leggere non legg - ere! non legg - iamo! non legg - ete! III - ire: dormire e finire non dorm - ire! non dorm - iamo! non dorm - ite! Osserva gli esempi. Dov è il soggetto? - Ascoltate la conferenza e non chiacchierate! - Prendi una sedia e siediti qui con noi! Con l imperativo non si mette il soggetto. 16

17 1_ Scrivi le forme dell imperativo. infinito tu voi mangia! mangiate! 1 mangiare vestirsi sentire svegliarsi andarsene prendere fare dire decidersi finire _ Guarda i cartelli e trasformali in frasi con l imperativo alla seconda persona singolare VIETATO CALPESTARE LE AIUOLE VIETATO PARLARE 7 Non calpestare le aiuole

18 Unità 1: Hai le mani bucate? Lezione 2 3_ Trasforma le frasi dell esercizio 2 alla seconda persona plurale. Non calpestate le aiuole _ Leggi il regolamento della fattoria di Pasquale e trasformalo in frasi all imperativo singolare. FATTORIA DI PASQUALE Non si deve camminare sui campi coltivati. Si devono rispettare gli animali. Non si deve disturbare la vita degli altri esseri. Si devono chiudere i cancelli e i recinti. Non si possono lasciar liberi i propri cani. Non si possono raccogliere fiori. Non si può arrampicarsi sugli alberi. Non si deve gettare la spazzatura in terra. Non si possono toccare gli animali. Non camminare sui campi coltivati

19 Sintesi CD 1 traccia 4 1_ In una boutique. Ascolta la conversazione e leggine il testo. Quali differenze senti? - Commesso: Buongiorno, Signora. Ha bisogno, posso servirla? - Cliente: Buongiorno. Sì, sto cercando un costume da bagno. - Commesso: Intero, due pezzi... - Cliente: Intero. - Commesso: Come lo vuole? Che taglia porta? - Cliente: Dipende da come sono indicate le taglie. Non saprei, una media. - Commesso: Ecco, questi sono i modelli che abbiamo. - Cliente: Sono tutti così seri, da vecchia. - Commesso: Ho capito. Lei vorrebbe qualcosa di più colorato, magari con dei disegni... - Cliente: Ma, proprio con dei disegni, non credo. Qualcosa con colori più vivi. - Commesso: Cosa ne dice di questo? - Cliente: Questo potrebbe andare bene. Posso provarlo? - Commesso: Certo, il camerino è là in fondo a destra. 2_ Finisci la conversazione come vuoi tu. - Commesso:... - Cliente:... - Commesso:... - Cliente:... - Commesso:... - Cliente:... - Commesso:... - Cliente:... - Commesso:... - Cliente:... - Commesso:... - Cliente:... 19

20 Unità 1: Hai le mani bucate? Lezione 3 Globalità 1_ Conosci questi mezzi di pagamento? Scrivine il nome. 1)... 2)... 3)... 4)... 5)... 6)... 2_ Ora, a coppie parlate di questi mezzi di pagamento. Come si usano nei vostri paesi? E voi li usate? Quando li usate? 3_ Pensa ora alla banca. Quali termini ti vengono in mente nella tua lingua? Ne conosci l equivalente in italiano? LEGGERE E ASCOLTARE TESTI TECNICI Quando si deve ascoltare o leggere un testo tecnico è importante applicare le stesse strategie che abbiamo visto per qualsiasi altro tipo di testo. Con qualche accorgimento in più. Te ne ricordiamo due fondamentali. Prima della lettura o dell ascolto: pensa alla situazione in cui ti troverai. Cerca sul dizionario i termini che pensi di poter incontrare e che non conosci. Durante la lettura o l ascolto: non preoccuparti se ti sfuggono delle parole. Cerca di capire soprattutto ciò che ti interessa: quando si parla ci sono tante parole inutili. 4_ Guarda le foto e leggi il titolo. Secondo te, di cosa parla l articolo? 5_ Ora, leggi il testo velocemente e confrontate le vostre ipotesi. Avete indovinato almeno un po? 20

21 Una nuova filosofia: il microcredito Nurjahan Begum Ottenere un prestito è un privilegio per pochi? Sembrerebbe proprio di sì, se restiamo alla filosofia delle Banche occidentali: in Bangladesh, però, dal 1976 c è una banca, la Grameen Bank ( banca rurale, in bengalese), il cui motto dice testualmente: «Il credito è un diritto umano e tutti devono potervi accedere». Ha raccontato la storia e la politica di questa banca la sua general manager, Nurjahan Begum, che è stata la principale relatrice al convegno sulle opportunità della microfinanza tenutosi l 11 aprile scorso all Università di Parma. «Nel 1975» spiega la Begum, in un inglese dal sapore tutto orientale «in seguito a una delle ricorrenti carestie del Bangladesh le banche tradizionali hanno smesso di prestare denaro. È stato allora che Muhammad Yunus, professore di Economia, si è impegnato personalmente a fare da garante dei prestiti, dando vita a una nuova forma di credito: il microcredito. Questo tipo di prestito è concesso dalla Grameen Bank principalmente alle donne, perché sono normalmente più svantaggiate in una società maschilista, ma anche perché sono più costanti nel lavoro: sono tradizionalmente le principali artefici del benessere della famiglia, e sanno sfruttare le possibilità di riscatto». «La banca» prosegue «ha quattro principi chiave: disciplina, unità, coraggio e lavoro assiduo. E ha una struttura ben definita: 5 donne, con precisi incarichi e garanti l una dell altra, formano un gruppo; 10 gruppi danno vita a un centro, che si occupa di fare transazioni finanziarie e di credito con le banche. Esistono, inoltre, diverse tipologie di credito: quello base, concesso a tutti per l attività e il tempo che si vuole, senza richiesta di motivazioni; quello per la casa, indispensabile per creare una sorta di fabbrica da cui si può trarre guadagno; quello per l educazione superiore, dato che l istruzione in Bangladesh costa molto; e infine il credito per i mendicanti che vanno di casa in casa a chiedere l elemosina». Una banca che nonostante non richieda garanzie, vanta un incredibile tasso di recupero del credito: il 99 per cento. Qual è il mistero? Forse la scelta consapevole di obbiettivi di sviluppo umano, come spiega la Begum: «Incentivare piccole attività prima di tutto, ma anche creare occupazione, favorire le comunicazioni, ancora disastrose in Bangladesh (per questo la Grameen Bank concede finanziamenti per comprare telefoni e cellulari), e permettere ai ragazzi di continuare a studiare in un Paese dove il tasso di analfabetismo tocca il 90% della popolazione». [Testo adattato da ] 6_ Leggi nuovamente il testo e rispondi alle domande. 1 Perché è nata la Grameen Bank?... 2 In che cosa il microcredito è nuovo?... 3 Chi sono i principali clienti della banca?... 4 Come si usano i crediti che la banca concede?... 5 Perché il microcredito è sicuro per la banca?... 21

Hai le mani bucate? Unità 1: Lezione 1. Globalità. Jeans a vita bassa: una moda problematica

Hai le mani bucate? Unità 1: Lezione 1. Globalità. Jeans a vita bassa: una moda problematica Unità 1: Hai le mani bucate? Lezione 1 Globalità 1_ A cosa ti fanno pensare queste foto? Parlane con un compagno. 2_ Ora, leggi l articolo e rispondi alle domande. Jeans a vita bassa: una moda problematica

Dettagli

Marco Mezzadri e Paolo E. Balboni

Marco Mezzadri e Paolo E. Balboni Autori Marco Mezzadri e Paolo E. Balboni Ha curato la sezione di Fonologia Marco Cassandro. Nella prima versione di Rete! la sezione di valutazione e autovalutazione era a cura di Mario Cardona e quella

Dettagli

Unità 6. Al Pronto Soccorso. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena Livello A1. In questa unità imparerai:

Unità 6. Al Pronto Soccorso. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena Livello A1. In questa unità imparerai: Unità 6 Al Pronto Soccorso In questa unità imparerai: a comprendere testi che danno informazioni su come funziona il Pronto Soccorso parole relative all accesso e al ricovero al Pronto Soccorso l uso degli

Dettagli

DIMMI COME TI VESTI. Vestiti e accessori. Dizionario per immagini

DIMMI COME TI VESTI. Vestiti e accessori. Dizionario per immagini LIVELLO A1 LIVELLO A1 5 lezioni - Lettore CD - Un dado e delle pedine - Lavagna luminosa DIMMI COME TI VESTI La moda è in ogni paese non solo modo di vestire, ma in Italia lo è in modo particolare. Infatti

Dettagli

TEST DI GRAMMATICA 1 NOME e COGNOME INIZIO CORSO. COMPLETARE CON GLI ARTICOLI DETERMINATIVI O INDETERMINATIVI Esempio: Il mio amico è un architetto.

TEST DI GRAMMATICA 1 NOME e COGNOME INIZIO CORSO. COMPLETARE CON GLI ARTICOLI DETERMINATIVI O INDETERMINATIVI Esempio: Il mio amico è un architetto. TEST DI GRAMMATICA 1 NOME e COGNOME INIZIO CORSO COMPLETARE CON GLI ARTICOLI DETERMINATIVI O INDETERMINATIVI Esempio: Il mio amico è un architetto. 1) studente abita a Firenze. 3) Io conosco città italiane.

Dettagli

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO ESERCIZI PUNTATA N 12 AL NEGOZIO A cura di Marta Alaimo Voli Società Cooperativa 2011 1 AL NEGOZIO DIALOGO PRINCIPALE A- Buongiorno. B- Buongiorno. A- Posso aiutarla? B- Ma,

Dettagli

un nuovo lavoro 3 Le parole dell attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi, di quale inizio parlano?

un nuovo lavoro 3 Le parole dell attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi, di quale inizio parlano? Per cominciare... 1 Osservate le foto e spiegate, nella vostra lingua, quale inizio è più importante per voi. Perché? una nuova casa un nuovo corso un nuovo lavoro 2 Quali di queste parole conoscete o

Dettagli

AL CENTRO COMMERCIALE

AL CENTRO COMMERCIALE AL CENTRO COMMERCIALE Ciao Michele, come va? Che cosa? Ciao Omar, anche tu sei qua? Sì, sono con Sara e Fatima: facciamo un giro per vedere e, forse, comprare qualcosa E dove sono? Voglio regalare un CD

Dettagli

Università degli Studi di Genova Anno Accademico 2011/12. Livello A1

Università degli Studi di Genova Anno Accademico 2011/12. Livello A1 Università degli Studi di Genova Anno Accademico 2011/12 COGNOME NOME NAZIONALITA NUMERO DI MATRICOLA FACOLTÀ Completa con gli articoli (il, lo, la, l, i, gli, le) TEST Di ITALIANO (75 MINUTI) 30 gennaio

Dettagli

Aggettivi possessivi

Aggettivi possessivi mio, mia, miei, mie tuo, tua, tuoi, tue suo, sua, suoi, sue nostro, nostra, nostri, nostre vostro, vostra, vostri, vostre loro, loro, loro, loro Aggettivi possessivi L'aggettivo possessivo è sempre preceduto

Dettagli

Al bar UNITÀ 2. Ciao Carla, come va? Ciao Giulia, come stai? Buongiorno, come va? Benissimo, grazie e tu? Non c è male e Lei, signor Fabbri, come sta?

Al bar UNITÀ 2. Ciao Carla, come va? Ciao Giulia, come stai? Buongiorno, come va? Benissimo, grazie e tu? Non c è male e Lei, signor Fabbri, come sta? chiedere a una persona come sta dire come stiamo e ringraziare esprimere desideri (vorrei + infinito) parlare al telefono ordinare al bar il verbo stare i numeri da 0 a 9 i sostantivi al singolare l articolo

Dettagli

Livello A2. Unità 6. Ricerca del lavoro. In questa unità imparerai:

Livello A2. Unità 6. Ricerca del lavoro. In questa unità imparerai: Livello A2 Unità 6 Ricerca del lavoro In questa unità imparerai: a leggere un testo informativo su un servizio per il lavoro offerto dalla Provincia di Firenze nuove parole del campo del lavoro l uso dei

Dettagli

Corso ITALIANO Prof.ssa S. DOTTI Liv. 3

Corso ITALIANO Prof.ssa S. DOTTI Liv. 3 PRONOMI ACCOPPIATI es: Carlo mi porta il libro Carlo me lo porta Mario ci porta gli sci Mario ce li porta Carlo le regala un libro Carlo glielo regala. indiretti diretti IO ME TU TE LUI GLIE - LO LEI GLIE

Dettagli

CHIAVI DEGLI ESERCIZI

CHIAVI DEGLI ESERCIZI Lycée Blaise-Cendrars/ sr + cr Febbraio 2012 Unità 1 : 1. Completa con il verbo essere. 2. sono 3. Siamo 4. Siete 5. Sei 6. Sono CHIAVI DEGLI ESERCIZI 2. Metti le frasi dell esercizio 1 alla forma negativa.

Dettagli

ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011

ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011 ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011 Μάθημα: Ιταλικά Δπίπεδο: 2 Γιάρκεια: 2 ώρες Ημερομηνία: 23 Μαΐοσ

Dettagli

ITALIANO: corso multimediale d'italiano Per stranieri. Percorso

ITALIANO: corso multimediale d'italiano Per stranieri. Percorso unità 7 - quattro chiacchiere con gli amici lezione 13: un tè in compagnia 64-66 lezione 14: al telefono 67-69 vita italiana 70 approfondimenti 71 unità 8 - una casa nuova lezione 15: cercare casa 72-74

Dettagli

TESTO SCRITTO DI INGRESSO

TESTO SCRITTO DI INGRESSO TESTO SCRITTO DI INGRESSO COGNOME NOME INDIRIZZO NAZIONALITA TEL. ABITAZIONE/ CELLULARE PROFESSIONE DATA RISERVATO ALLA SCUOLA LIVELLO NOTE TOTALE DOMANDE 70 TOTALE ERRORI Test Livello B1 B2 (intermedio

Dettagli

Esercizi pronomi indiretti

Esercizi pronomi indiretti Esercizi pronomi indiretti 1. Completate il dialogo con i pronomi dati: Bella la parita ieri, eh? Ma quale partita! Ho litigato con mia moglie e... alla fine non l ho vista! Ma che cosa ha fatto? Niente...

Dettagli

L IMPERATIVO DIPARTIMENTO D ITALIANO CALUSAC

L IMPERATIVO DIPARTIMENTO D ITALIANO CALUSAC L IMPERATIVO DIPARTIMENTO D ITALIANO CALUSAC L imperativo e un modo che si usa con quattro persone: Paolo, metti una firma qui! (tu) Signor Presenti, metta una firma qui. (Lei) Mettiamo una firma qui!

Dettagli

Indice. Gioco, Caffè culturale, Bilancio. Facciamo il punto (I) pagg. 30-31

Indice. Gioco, Caffè culturale, Bilancio. Facciamo il punto (I) pagg. 30-31 Indice 1. La famiglia pagg. 8 19 parlare della famiglia; descrivere una fotografia; esprimere possesso aggettivi possessivi; superlativo relativo; passato prossimo dei verbi riflessivi parlare dei regali

Dettagli

Marco Mezzadri e Paolo E. Balboni

Marco Mezzadri e Paolo E. Balboni Autori Marco Mezzadri e Paolo E. Balboni Ha curato la sezione di Fonologia Marco Cassandro. Nella prima versione di Rete! la sezione di valutazione e autovalutazione era a cura di Mario Cardona e quella

Dettagli

Non è necessario stampare questo file, puoi anche solo scrivere le risposte in maniera chiara e ordinata su un foglio a parte

Non è necessario stampare questo file, puoi anche solo scrivere le risposte in maniera chiara e ordinata su un foglio a parte Compiti delle vacanze estive per chi in agosto sarà al livello 3 Non è necessario stampare questo file, puoi anche solo scrivere le risposte in maniera chiara e ordinata su un foglio a parte Questi compiti

Dettagli

Esercizi il condizionale

Esercizi il condizionale Esercizi il condizionale 1. Completare secondo il modello: Io andare in montagna. Andrei in montagna. 1. Io fare quattro passi. 2. Loro venire da noi. 3. Lui prendere un caffè 4. Tu dare una mano 5. Noi

Dettagli

Esercizi pronomi accoppiati

Esercizi pronomi accoppiati Esercizi pronomi accoppiati 1. Rispondete secondo il modello: È vero che regali una casa a Marina?! (il suo compleanno) Sì, gliela regalo per il suo compleanno. 1. È vero che regali un orologio a Ruggero?

Dettagli

1 Completate con i verbi dati. 2 Completate le frasi. 3 Completate la domanda o la risposta.

1 Completate con i verbi dati. 2 Completate le frasi. 3 Completate la domanda o la risposta. 1 Completate con i verbi dati. parlate partono preferiamo abitano pulisce lavora sono vivo aspetto 1. Stefania... tanto. 2. Io... una lettera molto importante. 3. Tu e Giacomo... bene l inglese. 4. Noi...

Dettagli

Università per Stranieri di Siena Livello A1

Università per Stranieri di Siena Livello A1 Unità 20 Come scegliere il gestore telefonico In questa unità imparerai: a capire testi che danno informazioni sulla scelta del gestore telefonico parole relative alla scelta del gestore telefonico la

Dettagli

Mafia, amore & polizia

Mafia, amore & polizia 20 Mafia, amore & polizia -Ah sì, ora ricordo... Lei è la signorina... -Francesca Affatato. -Sì... Sì... Francesca Affatato... Certo... Mi ricordo... Lei è italiana, non è vero? -No, mio padre è italiano.

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

stili di vita, gli italiani visti da fuori

stili di vita, gli italiani visti da fuori Livello Intermedio Unità 1 Cercando lavoro Fare una richiesta in modo gentile. Accogliere la richiesta. Chiedere opinione di un altra persona. Chiedere informazioni su qualcosa. Prendere tempo. Esprimere

Dettagli

http://www.sprachkurse-hochschule.de

http://www.sprachkurse-hochschule.de Lingua: Italiana Livello: A1/A2 1. Buongiorno, sono Sandra, sono di Monaco. (a) Buongiorno, sono Sandra, sono da Monaco. Buongiorno, sono Sandra, sono in Monaco. 2. Mia sorella chiama Kerstin. (a) Mia

Dettagli

Università per Stranieri di Siena Livello 1

Università per Stranieri di Siena Livello 1 Unità 4 In farmacia In questa unità imparerai: a comprendere testi che danno informazioni su dove comprare i medicinali parole relative alla farmacia e all uso corretto dei farmaci l uso dei verbi servili

Dettagli

Università degli Studi di Genova. Anno Accademico 2011/12 LIVELLO A1

Università degli Studi di Genova. Anno Accademico 2011/12 LIVELLO A1 Anno Accademico 2011/12 COGNOME NOME NAZIONALITA NUMERO DI MATRICOLA FACOLTÀ TEST Di ITALIANO (75 MINUTI) 3 ottobre 2011 LIVELLO A1 1. Completa le frasi con gli articoli determinativi (il, lo, la, l, i,

Dettagli

BENVENUTI ALLA SCUOLA T OSCANA!!!

BENVENUTI ALLA SCUOLA T OSCANA!!! Test your Italian This is the entrance test. Please copy and paste it in a mail and send it to info@scuola-toscana.com Thank you! BENVENUTI ALLA SCUOLA T OSCANA!!! TEST DI INGRESSO Data di inizio del corso...

Dettagli

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi.

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Nome studente Data TEST DI AMMISSIONE AL LIVELLO B1.1 (Medio 1) 1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Es. Ieri sera non ti (noi-chiamare) abbiamo chiamato

Dettagli

apre lavora parti parla chiude prende torno vive

apre lavora parti parla chiude prende torno vive 1. Completa con la desinenza della 1 a (io) e della 2 a (tu) persona singolare dei verbi. 1. - Cosa guard...? - Guardo un film di Fellini. 2. - Dove abiti? - Abit... a Milano. 3. - Cosa ascolt...? - Ascolto

Dettagli

IN COMUNE UNITÁ 8. (allo sportello)

IN COMUNE UNITÁ 8. (allo sportello) IN COMUNE Sanit: Bogosò: Sanit: Bogosò: Sanit: Bogosò: Sanit: Ciao, Bogosò, come stai? Io sto bene e tu? Questi sono i miei bambini: Fortunato e Faduma. La mia bambina, invece, è a casa. Che cosa fai in

Dettagli

Io/tu/lei/lui noi voi loro

Io/tu/lei/lui noi voi loro CONGIUNTIVO PARTE 1 I verbi regolari. Completa la tabella: comprare finire mettere prendere mangiare aprire chiudere partire parlare cantare scrivere trovare vivere cercare dormire preferire abitare capire

Dettagli

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO ESERCIZI PUNTATA N. 3 LA SCUOLA CORSI DI ITALIANO PER STRANIERI A cura di Marta Alaimo Voli Società Cooperativa - 2011 DIALOGO PRINCIPALE A- Buongiorno. B- Buongiorno, sono

Dettagli

Livello CILS A1 Modulo adolescenti

Livello CILS A1 Modulo adolescenti Livello CILS A1 Modulo adolescenti MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Guida didattica all unità 2 In libreria

Guida didattica all unità 2 In libreria Destinazione Italiano Livello 3 Guida didattica all unità 2 In libreria 1. Proposta di articolazione dell unità 1. Come attività propedeutica, l insegnante svolge un attività di anticipazione, che può

Dettagli

1. Leggi il testo e indica se l affermazione è vera o falsa.

1. Leggi il testo e indica se l affermazione è vera o falsa. Livello A2 Unità 6 Ricerca del lavoro Chiavi Lavoriamo sulla comprensione 1. Leggi il testo e indica se l affermazione è vera o falsa. Vero Falso L archivio telematico contiene solo le offerte di lavoro.

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

Unità 0 Pronti? Via! COMUNICAZIONE GRAMMATICA LESSICO

Unità 0 Pronti? Via! COMUNICAZIONE GRAMMATICA LESSICO Di seguito proponiamo la lista degli esercizi interattivi per ogni lezione di Parla con me 1 al fine di renderne più facile l uso sia per gli studenti che per gli insegnanti. È infatti possibile eseguire

Dettagli

cantare in un concorso fare il gemellaggio con un altra scuola

cantare in un concorso fare il gemellaggio con un altra scuola Unità Per cominciare... Osservate le seguenti attività e iniziative. Di solito, quali di queste è possibile svolgere a scuola? fare lezioni di guida cantare in un concorso organizzare una mostra proteggere

Dettagli

cercare casa unità 8: una casa nuova lezione 15: 2. Lavora con un compagno. Secondo voi, quale casa va bene per i Carli? Perché?

cercare casa unità 8: una casa nuova lezione 15: 2. Lavora con un compagno. Secondo voi, quale casa va bene per i Carli? Perché? unità 8: una casa nuova lezione 15: cercare casa 2. Lavora con un compagno. Secondo voi, quale casa va bene per i Carli? Perché? palazzo attico 1. Guarda la fotografia e leggi la descrizione. Questa è

Dettagli

Io l ho risolta. dritte di conciliazione da genitore a genitore

Io l ho risolta. dritte di conciliazione da genitore a genitore Io l ho risolta così dritte di conciliazione da genitore a genitore La fretta e l ansia già di prima mattina Il problema: essere di corsa, e in ritardo, già alle otto di mattina. Sveglia alle 7.30, mezz

Dettagli

Università per Stranieri di Siena Livello A1

Università per Stranieri di Siena Livello A1 Unità 15 Telefono cellulare e scheda prepagata In questa unità imparerai: a comprendere testi che danno informazioni su come ricaricare il telefono cellulare con la scheda prepagata parole relative all

Dettagli

Guida per lo studente in autoapprendimento 1

Guida per lo studente in autoapprendimento 1 Guida per lo studente in autoapprendimento 1 0. Presentazione della Guida Questo documento è una guida per l uso del corso di lingua italiana per adulti realizzato dall Università per Stranieri di Siena

Dettagli

1 Completate il cruciverba.

1 Completate il cruciverba. Esercizi 1 Completate il cruciverba. Orizzontali 1. Giulia scrive messaggini a tutti con il... 2. Che bello... gli amici! 3. Amo... lezione d italiano. 4. Il primo giorno di scuola conosco nuovi... Verticali

Dettagli

LISTA DIALOGHI. Non ti aspettavo. di barbara rossi prudente

LISTA DIALOGHI. Non ti aspettavo. di barbara rossi prudente LISTA DIALOGHI Non ti aspettavo di barbara rossi prudente - EST. GIORNO Oggi è 28 maggio? 28 maggio? Sì, forse sì PAOLO: 29 al massimo Come 29? No, 30 PAOLO: Secondo me è 29. Comunque, quanti giorni fa

Dettagli

VERBI SERVILI. Devo studiare. Studio. Può lavorare. Lavora. Vuole ballare. Balla. Uso dei verbi dovere, potere, volere

VERBI SERVILI. Devo studiare. Studio. Può lavorare. Lavora. Vuole ballare. Balla. Uso dei verbi dovere, potere, volere VERBI SERVILI I verbi servili hanno la funzione di "servire" o aiutare altri verbi. I verbi servili sono dovere, potere e volere e indicano obbligo, capacità e desiderio. ESEMPI: Devo studiare. Studio.

Dettagli

Unità 4 ESERCIZI. 1 Cameriere. U4, A e B:

Unità 4 ESERCIZI. 1 Cameriere. U4, A e B: Unità 4 ESERCIZI U4, A e B: 1 Prenotare un tavolo al ristorante. Secondo te, che cosa dice questo cameriere quando risponde al telefono? Scrivi la prima frase. Poi rimetti in ordine la telefonata tra il

Dettagli

Università per Stranieri di Siena Livello A2

Università per Stranieri di Siena Livello A2 Unità 17 Il Centro Territoriale Permanente In questa unità imparerai: a comprendere testi che danno informazioni sui Centri Territoriali Permanenti per l istruzione e la formazione in età adulta parole

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo bambini

Livello CILS A2 Modulo bambini Livello CILS A2 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

Università per Stranieri di Siena Livello A2

Università per Stranieri di Siena Livello A2 Unità 14 La Carta sanitaria elettronica In questa unità imparerai: a comprendere testi che danno informazioni sulla Carta sanitaria elettronica e sul Fascicolo sanitario elettronico parole relative alle

Dettagli

IN QUESTURA UNITÁ 7. Asare: Buongiorno. È questo l ufficio per stranieri? Impiegato: Sì, è la Questura; ma l qfficio

IN QUESTURA UNITÁ 7. Asare: Buongiorno. È questo l ufficio per stranieri? Impiegato: Sì, è la Questura; ma l qfficio IN QUESTURA Asare: Buongiorno. È questo l ufficio per stranieri? Impiegato: Sì, è la Questura; ma l qfficio stranieri non è qui; che cosa deve fare? Asare: Devo fare il permesso di soggiorno. Impiegato:

Dettagli

1. Usa le parole per creare i superlativi relativi. Attenzione alle concordanze. Es.: Gatti/animali/agile/terra.

1. Usa le parole per creare i superlativi relativi. Attenzione alle concordanze. Es.: Gatti/animali/agile/terra. 1. Usa le parole per creare i superlativi relativi. Attenzione alle concordanze. Es.: Gatti/animali/agile/terra. I gatti sono gli animali più agili della terra. 1. Gianni/bambino/bravo/classe 2. Barbara/ragazza/

Dettagli

Ti presentiamo due testi che danno informazioni ai cittadini su come gestire i propri

Ti presentiamo due testi che danno informazioni ai cittadini su come gestire i propri Unità 11 Questione di soldi In questa unità imparerai: come spedire i soldi all estero come usare il bancomat gli aggettivi e i pronomi dimostrativi questo e quello a costruire frasi negative con mai e

Dettagli

Vocabolario Scelte corrette.../20 Data...

Vocabolario Scelte corrette.../20 Data... UNITÀ Vocabolario Scelte corrette.../0 Data... Completa il dialogo con le parole: dimmi, ci vediamo, ciao, pronto, ti ringrazio..., Pronto parlo con casa Marini? Sì Marco, sono Andrea che cosa vuoi?...,

Dettagli

L ESAME PER LA PATENTE

L ESAME PER LA PATENTE L ESAME PER LA PATENTE Abdelkrim.: Ciao, Mario. Mario: Ciao, Abdelkrim. Dove vai? Abdelkrim: Sono stato a fare l esame per la patente. E tu? Mario: Vado a fare i documenti perché anch io devo fare la patente.

Dettagli

1. Scrivere ad amici e parenti

1. Scrivere ad amici e parenti 1. Scrivere ad amici e parenti In questo capitolo ci concentreremo sulle lettere per le persone che conosciamo. Normalmente si tratta di lettere i cui argomenti sono piuttosto vari, in quanto i nostri

Dettagli

NONA LEZIONE L AUTOSTOP

NONA LEZIONE L AUTOSTOP NONA LEZIONE L AUTOSTOP NONA LEZIONE 96 L autostop Scendi pure tu dalla macchina? Devo spingere anch io? Sì, se vuoi. Ma scusa, quanto è distante il distributore di benzina? Non lo so qualche chilometro.

Dettagli

Università per Stranieri di Siena Livello A1

Università per Stranieri di Siena Livello A1 Unità 20 Come scegliere il gestore telefonico CHIAVI In questa unità imparerai: a capire testi che danno informazioni sulla scelta del gestore telefonico parole relative alla scelta del gestore telefonico

Dettagli

informazioni che si può leggere bene, chiaro con caratteri di scrittura simile a quelli usati nella stampa, ma scritti a mano chi riceve una lettera

informazioni che si può leggere bene, chiaro con caratteri di scrittura simile a quelli usati nella stampa, ma scritti a mano chi riceve una lettera Unità 12 Inviare una raccomandata In questa unità imparerai: a comprendere testi che danno informazioni su come inviare una raccomandata parole relative alle spedizioni postali e all invio di una raccomandata

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Giugno 2013 Livello: A2

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Giugno 2013 Livello: A2 per Stranieri di Siena Centro CILS : Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi. Sono brevi dialoghi o annunci. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Esame scritto per passare al secondo livello (Unita 1-4) ( 1-4)

Esame scritto per passare al secondo livello (Unita 1-4) ( 1-4) Esame scritto per passare al secondo livello (Unita 1-4) ( 1-4) ompilate le prime tre righe e aspettate le istruzioni dell insegnante Nome Cognome Classe Punti (Totale ) Percentuale Promosso/respinto (Per

Dettagli

Esercizi Pronomi Combinati e Teoria.

Esercizi Pronomi Combinati e Teoria. República Bolivariana de Venezuela. Ministerio del Poder Popular para la Educación. U.E. Colegio Italo Venezolano Angelo De Marta. Cátedra: Italiano. Prof. Elisabetta de Pizzo. Dispensa (Guía práctica

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

Test di Ingresso. Italiano classi prime

Test di Ingresso. Italiano classi prime Test di Ingresso Italiano classi prime 1. Inserisci nella frase il termine corretto: da, dà, da a. Ho fatto una lunga camminata casa al mare b. Non mi mai la mano c. il vestito a tua sorella 2. In quale

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

L imperativo e i pronomi

L imperativo e i pronomi L imperativo e i pronomi 1. L IMPERATIVO DIRETTO ( TU, NOI, VOI) (TU) Prendi il caffè! > PRENDILO! (NOI) Prendiamo il caffè! > PRENDIAMOLO! (VOI) Prendete il caffè! > PRENDETELO! Con l imperativo diretto

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript 2014 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: Ciao Roberta! Da quanto tempo che non ci vediamo Dove vai?

Dettagli

01 La tazzina di caffè * * Descrivi la foto. Ti sei mai seduto al tavolino di un tipico bar italiano? Com è? Qual è l atmosfera che si respira?

01 La tazzina di caffè * * Descrivi la foto. Ti sei mai seduto al tavolino di un tipico bar italiano? Com è? Qual è l atmosfera che si respira? 01 La tazzina di caffè Descrivi la foto. Ti sei mai seduto al tavolino di un tipico bar italiano? Com è? Qual è l atmosfera che si respira? Al bar per Quali sono i motivi principali per cui ti siedi al

Dettagli

Come va? I N O C C H I P E L L E C O P A N C I A R P O D E N T I R E S O R E C C H I E A T E S T A N P I E D I O

Come va? I N O C C H I P E L L E C O P A N C I A R P O D E N T I R E S O R E C C H I E A T E S T A N P I E D I O Come va? 1 Trova nello schema le parti del corpo scritte di seguito e in orizzontale a cui si riferiscono le seguenti frasi. Le lettere rimaste completano l espressione indicata sotto. 1. Proteggila col

Dettagli

Unità 13. In questura. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena Livello A1. In questa unità imparerai:

Unità 13. In questura. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena Livello A1. In questa unità imparerai: Unità 13 In questura In questa unità imparerai: a comprendere testi che danno informazioni sul permesso di soggiorno e sulla questura parole relative all ufficio immigrazione della questura l uso dei pronomi

Dettagli

SETTIMA LEZIONE LUCIA NON LO SA

SETTIMA LEZIONE LUCIA NON LO SA SETTIMA LEZIONE LUCIA NON LO SA SETTIMA LEZIONE 72 Lucia non lo sa Claudia Claudia Come? Avete fatto conoscenza in ascensore? Non ti credo. Eppure devi credermi, perché è la verità. E quando? Un ora fa.

Dettagli

Maschere a Venezia VERO O FALSO

Maschere a Venezia VERO O FALSO 45 VERO O FALSO CAP I 1) Altiero Ranelli è il direttore de Il Gazzettino di Venezia 2) Altiero Ranelli ha trovato delle lettere su MONDO-NET 3) Colombina è la sorella di Pantalone 4) La sera di carnevale,

Dettagli

Venite tutti a casa mia. Ragazzi, perché non ascoltiamo un po di musica? Quanti CD hai?

Venite tutti a casa mia. Ragazzi, perché non ascoltiamo un po di musica? Quanti CD hai? TEMPO LIBERO Venite tutti a casa mia Ragazzi, perché non ascoltiamo un po di musica? Ho molti CD di musica ska; tanti di musica punk-rock, pochi invece di altri generi. Per me la musica ska è la più divertente

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

RETE DI TREVISO INTEGRAZIONE ALUNNI STRANIERI. a.s. 2006/07. Proposta di lavoro stratificata

RETE DI TREVISO INTEGRAZIONE ALUNNI STRANIERI. a.s. 2006/07. Proposta di lavoro stratificata RETE DI TREVISO INTEGRAZIONE ALUNNI STRANIERI 1 a.s. 2006/07 Attività prodotta da: Silvia Fantina- Silvia Larese- Mara Dalle Fratte. Proposta di lavoro stratificata Materiali: test ITALIANO COME LINGUA

Dettagli

TEST I (Unità 1, 2 e 3)

TEST I (Unità 1, 2 e 3) TEST I (Unità 1, 2 e 3) 1) Indica la frase che non ha lo stesso significato delle altre. (1) a) Compro una macchina per l espresso, perché voglio il caffè come quello del bar. b) Compro una macchina per

Dettagli

- 1 reference coded [0,86% Coverage]

<Documents\bo_min_9_M_18_ita_stu> - 1 reference coded [0,86% Coverage] - 1 reference coded [0,86% Coverage] Reference 1-0,86% Coverage E le altre funzioni, le fotografie, o, non so le altre cose che può offrire il cellulare sono cose che

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. ( Section I Listening) Transcript

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. ( Section I Listening) Transcript 2015 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners ( Section I Listening) Transcript Familiarisation Text Ciao Roberta! Da quanto tempo che non ci vediamo Dove vai? Ehh Francesco! Sono stata

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

In classe è arrivato da due settimane Adriatik, un ragazzo albanese. Alcuni compagni fanno con lui un giro per la città.

In classe è arrivato da due settimane Adriatik, un ragazzo albanese. Alcuni compagni fanno con lui un giro per la città. IN GIRO PER LA CITTÀ In classe è arrivato da due settimane Adriatik, un ragazzo albanese. Alcuni compagni fanno con lui un giro per la città. Allora, ragazzi, ci incontriamo oggi pomeriggio alle 3.00 in

Dettagli

DOMANI 2. Corso di Lingua e Cultura Italiana - ANALISI E TRADUZIONE UNITA 8 a cura di: Antonella Tulli

DOMANI 2. Corso di Lingua e Cultura Italiana - ANALISI E TRADUZIONE UNITA 8 a cura di: Antonella Tulli 本 作 品 依 據 C. Guastalla 及 C. M. Naddeo 著 作 之 Domani 2 製 作, 由 Alma 授 權 使 用, 您 如 需 利 用 本 作 品, 請 另 行 向 權 利 人 取 得 授 權 This work is licensed by C. Guastalla, C. M. Naddeo, Domani 2, Florence: Alma, 2011 for

Dettagli

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO ESERCIZI PUNTATA N 14 Incontrare degli amici A cura di Marta Alaimo Voli Società Cooperativa 2011 1 Incontrare degli amici DIALOGO PRINCIPALE B- Ciao. A- Ehi, ciao, è tanto

Dettagli

Università per Stranieri di Siena Livello B1

Università per Stranieri di Siena Livello B1 Unità 4 Fare la spesa al mercato CHIAVI In questa unità imparerai: a capire testi che danno informazioni e consigli su come fare la spesa al mercato e risparmiare parole relative agli acquisti e ai consumi

Dettagli

So quello che voglio! Compro quello che voglio!

So quello che voglio! Compro quello che voglio! So quello che voglio! Compro quello che voglio! Le persone con disturbi dell apprendimento hanno la capacità di scegliere i loro servizi di assistenza. Questo libricino è scritto in modo che sia facile

Dettagli

SGUARDOPOLI PARLARE E ASCOLTARE GUARDANDOSI NEGLI OCCHI

SGUARDOPOLI PARLARE E ASCOLTARE GUARDANDOSI NEGLI OCCHI Classi 3-5 II Livello SGUARDOPOLI PARLARE E ASCOLTARE GUARDANDOSI NEGLI OCCHI Motivazione: una buona capacità comunicativa interpersonale trova il suo punto di partenza nel semplice parlare e ascoltare

Dettagli

I PRIMI PASSI NEL NETWORK! MARKETING!

I PRIMI PASSI NEL NETWORK! MARKETING! I PRIMI PASSI NEL NETWORK MARKETING Ciao mi chiamo Fabio Marchione abito in brianza e sono un normale padre di famiglia, vengo dal mondo della ristorazione nel quale ho lavorato per parecchi anni. Nel

Dettagli

LA SCUOLA IN ITALIA UNITÁ 20

LA SCUOLA IN ITALIA UNITÁ 20 LA SCUOLA IN ITALIA In Italia, l istruzione è obbligatoria per otto anni, dai sei ai quattordici anni di età. La scuola dell obbligo inizia con la scuola elementare, che dura cinque anni, e continua con

Dettagli

Indice. Pasta per due... pag. 5. Scheda culturale - Le carte... pag. 42. Esercizi... pag. 45. Soluzioni degli esercizi... pag. 63

Indice. Pasta per due... pag. 5. Scheda culturale - Le carte... pag. 42. Esercizi... pag. 45. Soluzioni degli esercizi... pag. 63 Indice Pasta per due... pag. 5 Scheda culturale - Le carte... pag. 42 Esercizi... pag. 45 Soluzioni degli esercizi... pag. 63 Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma.

Dettagli

MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI!!

MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI!! MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI Ciao e Benvenuta in questo straordinario percorso che ti permetterà di compiere un primo passo per IMPARARE a vedere finalmente il denaro in modo DIFFERENTE Innanzitutto

Dettagli

Corso ITALIANO Prof.ssa S. DOTTI Liv. 2

Corso ITALIANO Prof.ssa S. DOTTI Liv. 2 IN GIRO PER ACQUISTI Signora Rossi: Voglio vedere una camicia per mio figlio. Commessa : Di che colore? Signora Rossi: Non so.. Commessa : Le consiglio il colore rosa. Se Suo figlio segue la moda, gli

Dettagli

GRAMMATICA. Con l aiuto del professore, completa questa tabella per capire dove sei migliorato e in che cosa devi ancora esercitarti.

GRAMMATICA. Con l aiuto del professore, completa questa tabella per capire dove sei migliorato e in che cosa devi ancora esercitarti. Come sto andando in... analisi grammaticale Con l aiuto del professore, completa questa tabella per capire dove sei migliorato e in che cosa devi ancora esercitarti. NON HO FATTO ERRORI IN... ARTICOLO

Dettagli

Unità 15. Muoversi nel territorio. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena Livello A2. In questa unità imparerai:

Unità 15. Muoversi nel territorio. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena Livello A2. In questa unità imparerai: Unità 15 Muoversi nel territorio In questa unità imparerai: a comprendere testi che danno informazioni sui servizi relativi al trasporto urbano parole relative all uso dei trasporti urbani ed agli strumenti

Dettagli

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO ESERCIZI PUNTATA N 4 GLI UFFICI COMUNALI A cura di Marta Alaimo Voli Società Cooperativa - 2011 GLI UFFICI COMUNALI DIALOGO PRINCIPALE A- Buongiorno. B- Buongiorno. A- Scusi

Dettagli

Università per Stranieri di Siena Livello A1

Università per Stranieri di Siena Livello A1 Unità 15 Telefono cellulare e scheda prepagata CHIAVI In questa unità imparerai: a comprendere testi che danno informazioni su come ricaricare il telefono cellulare con la scheda prepagata parole relative

Dettagli

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΑΝΩΤΕΡΗΣ ΚΑΙ ΑΝΩΤΑΤΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΥΠΗΡΕΣΙΑ ΕΞΕΤΑΣΕΩΝ ΠΑΓΚΥΠΡΙΕΣ ΕΞΕΤΑΣΕΙΣ 2008

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΑΝΩΤΕΡΗΣ ΚΑΙ ΑΝΩΤΑΤΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΥΠΗΡΕΣΙΑ ΕΞΕΤΑΣΕΩΝ ΠΑΓΚΥΠΡΙΕΣ ΕΞΕΤΑΣΕΙΣ 2008 ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΑΝΩΤΕΡΗΣ ΚΑΙ ΑΝΩΤΑΤΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΥΠΗΡΕΣΙΑ ΕΞΕΤΑΣΕΩΝ ΠΑΓΚΥΠΡΙΕΣ ΕΞΕΤΑΣΕΙΣ 2008 Μάθημα: Ιταλικά Ημερομηνία και ώρα εξέτασης: Σάββατο, 14 Ιουνίου 2008 11:00 13:30

Dettagli