Roberto Gilodi IL DIRITTO D'AUTORE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Roberto Gilodi IL DIRITTO D'AUTORE"

Transcript

1 Roberto Gilodi IL DIRITTO D'AUTORE Cominciamo col dire che il diritto d'autore è un insieme di norme giuridiche che riconoscono, tutelano e disciplinano le "opere dell'ingegno umano" intendendo con esse, nel campo che ci interessa, ossia in campo editoriale, quelle produzioni linguistiche scritte destinate alla pubblicazione mediante un supporto cartaceo, elettronico o di altra natura o destinate ad uno sfruttamento secondario attraverso lo sviluppo dei loro contenuti attraverso altri mezzi, cito come esempio il cinema, la radio o la televisione. LA GESTIONE EDITORIALE DEL DIRITTO D'AUTORE Per capire le finalità e le modalità di funzionamento del diritto d'autore è necessario premettere alcune considerazioni generali su che cosa sia quella particolare impresa che si chiama casa editrice. La prima considerazione fondamentale è la seguente: una casa editrice è un'impresa la cui finalità primaria consiste nella diffusione di opere dell'ingegno come recita la definizione sopra menzionata del diritto d'autore. La sua collocazione è dunque intermedia tra la produzione intellettuale dell'autore e la fruizione di essa da parte del pubblico. Questo trasferimento o diffusione dell'opera dall'autore al pubblico richiede alcune fasi intermedie che sono sia di natura funzionale sia di natura giuridica. Le fasi di natura funzionale consistono in un processo articolato di lavorazione che comincia dal lavoro sul testo in certi casi addirittura prima che il testo esista, quando è l'editore a suggerire all'autore l'idea del libro e si concludono con la distribuzione del libro nei punti di vendita. La fase che ho definito di natura giuridica consiste in una pattuizione tra autore e editore, il cui oggetto è l'acquisizione da parte dell'editore del diritto a diffondere e commercializzare l'opera scritta dall'autore. Questa pattuizione assume la veste di un contratto d'edizione in cui sono stabilite le modalità dello sfruttamento del diritto da parte dell'editore, la durata di tale sfruttamento, l'entità del compenso economico e le modalità della sua corresponsione, i tempi della pubblicazione, le forme di promozione, l'eventuale facoltà di subcedere a terzi il diritto acquisito e le modalità di tale subcessione. La fase che ho chiamato "funzionale", ossia il ciclo di lavorazione del libro, e la fase "giuridica" sono intimamente connesse e la prima può mettersi in moto solo se la seconda è stata completata. Appare già del tutto chiaro da queste prime considerazioni che il patrimonio di una casa editrice consiste fondamentalmente nei diritti che possiede. Da qui deriva che una delle operazioni più delicate e importanti dell'attività editoriale è data dalla gestione e dalla valorizzazione dei diritti GESTIONE DEI DIRITTI La prima fase della gestione del diritto è data dalla stipula del contratto con l'autore. Il fine primario del contratto, la sua fondamentale ragion d'essere, è data dalla pubblicazione del libro e dalla sua disponibilità sul mercato. L'editore cioè si impegna a pubblicare il libro ma anche a garantirne la disponibilità all'acquisto; diversamente viene meno una delle condizioni che fondano la validità giuridica del contratto e ne determinano la rescissione automatica. Su questo secondo aspetto si riflette molto poco e anche all'interno delle case editrici non sempre si ha chiara coscienza di questo problema. La comune esperienza dei clienti di libreria ci dice che molto spesso alla nostra richiesta di un libro ci viene risposto che il libro "non è disponibile". Ebbene, questa non disponibilità ha come contraltare la non validità del contratto stipulato tra autore e editore. Dunque una corretta gestione dei diritti di una casa editrice richiede anzitutto due forme di controllo: 1. Il controllo della validità dei termini temporali del contratto. Secondo la legge vigente nell Unione europea e in molti altri paesi la durata della validità di un contratto può essere non 1

2 superiore ai 20 anni. Di norma molti contratti hanno una validità inferiore rispetto a questi termini di legge. 2. Il controllo della disponibilità del libro nel circuito di vendita. A questo proposito è bene precisare che la disponibilità del titolo non è data dalla sua presenza fisica in libreria ma dalla sua rifornibilità al punto vendita o in generale al lettore che ne faccia richiesta. Perciò sono importanti le scorte di magazzino e un contratto d edizione che non preveda una giacenza minima del titolo in magazzino è automaticamente un contratto non valido. 3. La corresponsione nei termini stabiliti dal contratto dei diritti d'autore. Come vengono pagati gli autori? Le modalità di pagamento degli autori sono essenzialmente due: a) mediante il versamento di una cifra forfettaria (flat fee) all'atto della stipula del contratto. La modalità classica è metà alla firma e metà alla consegna del manoscritto. b) mediante una percentuale (royalty) sui proventi derivanti dalle vendite. COME FUNZIONA UN UFFICIO DIRITTI (SEGRETERIA EDITORIALE)? L'ufficio diritti di una casa editrice è un punto di snodo nevralgico che si raccorda con tutti gli altri settori della casa editrice. E ciò è dovuto alla natura stessa del contratto d'autore che, come abbiamo visto, prevede obblighi precisi da parte dell'editore in relazione a molti aspetti della lavorazione e diffusione del libro. Come garante della validità del contratto la segreteria editoriale deve controllare che le singole obbligazioni sottoscritte dall'editore siano rispettate Pertanto essa è in relazione con i seguenti uffici: a) Con la redazione, ossia con il settore in cui si lavorano i manoscritti consegnati dagli autori. La redazione informa la segreteria editoriale dell'avvenuta consegna del manoscritto e della sua corrispondenza alle attese dell'editore. Se ad esempio vi fosse un dubbio circa la liceità giuridica di certe formulazioni contenute nel libro la redazione informa la segreteria che deve provvedere ad effettuare i dovuti controlli di natura legale. Nel caso di opere tradotte spesso i contratti prevedono la facoltà dell'autore a rivedere la traduzione dell'opera. In tale caso la segreteria ha il dovere di informare la redazione di questo obbligo contrattuale e la redazione deve consegnare il testo redazionato alla segreteria affinché questa lo sottoponga all'autore per la sua approvazione. b) Con l'ufficio iconografico, quello che sceglie le illustrazioni di copertina e provvede alla realizzazione della medesima o che sceglie gli inserti iconografici previsti in alcuni libri. Vi sono infatti disposizioni contrattuali, soprattutto nei contratti di edizione di libri stranieri tradotti, che obbligano l'editore a sottoporre la copertina all'editore originario o direttamente all'autore. c) Con l'ufficio stampa e con l'ufficio marketing per informarli degli eventuali obblighi riguardanti la promozione del libro. d) Con la direzione commerciale che deve recepire le modalità di commercializzazione previste dal contratto e soprattutto per monitorare la ristampa delle opere in esaurimento. e) Con l'amministrazione autori, che è l'ufficio preposto ai pagamenti dei diritti d'autore. Con questo ufficio i rapporti sono strettissimi e continui. La segreteria editoriale, dopo la restituzione del contratto firmato dall'autore, deve trasmettere all'amministrazione i dati contrattuali che riguardano il pagamento dei diritti: cioè la scala di royalties prevista dal contratto, i tempi dei pagamenti, la durata del contratto ecc. COMPRAVENDITA DEI DIRITTI Il diritto d'autore, in quanto incorpora un diritto di sfruttamento economico, è un bene economico assoggettabile alle leggi di mercato ossia alla legge della domanda e dell'offerta. I diritti quindi si comprano e si vendono. Da chi si comprano e a chi si vendono? L acquisto dei diritti 2

3 I diritti si comprano o direttamente dagli autori, ed è ciò che accade quasi sempre per gli autori italiani. In certi casi l'acquisto è mediato da una figura professionale incaricata dall autore di compiere questa intermediazione: l'agente letterario. Oppure si comprano da editori o da agenti letterari stranieri. È ciò che accade per quasi tutti i libri tradotti. L'editore originale ha facoltà di cedere i diritti di traduzione del libro, facoltà prevista dal suo contratto con l'autore. In certi casi tuttavia può accadere che il diritto di un titolo sia acquistato da un editore italiano ed è ciò che accade quando un editore grande che ha una collana di volumi tascabili acquista da un editore piccolo che non ha una collana di questo tipo. Ciò consente un secondo sfruttamento del titolo e una sua nuova diffusione presso una fascia di pubblico che la prima edizione non aveva incontrato. L'acquisto all'estero di un diritto di traduzione può dare luogo ad una contesa tra più editori dello stesso paese interessati a quel titolo. In tal caso la negoziazione può avvenire o attraverso un'asta o attraverso una best offer da inviare entro un termine temporale stabilito dal cedente. Nel criterio della best offer entrano talora in gioco fattori non strettamente monetari ma anche ad esempio la qualità del traduttore a cui l'editore intende affidare la traduzione oppure la qualità e le dimensioni della promozione, la qualità e il prezzo dell'edizione, il numero di copie che si intendono tirare,ecc. Voglio osservare per inciso che il mercato editoriale internazionale prevede due tipologie fondamentali di edizione: - un'edizione di formato maggiore, con copertina rigida o in brossura con alette in una fascia di prezzo compresa grossomodo tra 12 e 22 Euro, - un'edizione di formato minore, chiamata tascabile (poket, paperback) non rilegata, con copertina incollata e non cucita con carta di qualità meno pregiata in una fascia di prezzo tra 5 e 9 Euro. Nella negoziazione dei diritti l'obbiettivo principale dell'editore acquirente dove essere quello di acquisire il maggior numero di possibilità di sfruttamento per potere valorizzare adeguatamente l'opera sui diversi circuiti di commercializzazione. Ciò significa acquisire i cosiddetti diritti secondari La cessione dei diritti I diritti si vendono se se ne ha la facoltà ossia se il contratto stipulato con l'autore (o l'editore straniero ) prevede la possibilità da parte dell'editore acquirente di stipulare accordi con terzi per realizzare ulteriori sfruttamenti rispetto a quelli della pubblicazione da parte dell'editore. Tali diritti di sfruttamento ulteriore si chiamano "diritti secondari". I diritti secondari I principali diritti secondari sono: a) I diritti di traduzione. Sono i diritti che consentono all editore di negoziare con gli editori stranieri le traduzioni e le edizioni nei rispettivi paesi b) Il diritto di prepubblicazione (first serial). È il diritto che dà all'editore facoltà di stipulare un accordo con un giornale (settimanale o quotidiano), affinché l'opera sia pubblicata in quella sede a puntate nella sua interezza o parti di essa. Tale pubblicazione serializzata deve avvenire prima della pubblicazione in formato libro da parte dell'editore. c) Il diritto di postpubblicazione. Si tratta del diritto a pubblicare l'opera su quotidiani o riviste dopo l'uscita in libreria. d) I diritti book-club. È la facoltà riconosciuta all'editore di vendere i diritti del libro alle organizzazioni di vendita per corrispondenza che si chiamano appunto book club. e) I diritti antologici. Si tratta delle cessioni di parti del libro in genere agli editori scolastici. f) I diritti mass-market. Sono quelli che consentono di cedere il diritto del libro a coloro che intendono effettuare vendite a basso prezzo nel circuito commerciale delle edicole. Un tipico esempio di tale sfruttamento sono le cessioni ai giornali per gli abbinamenti libro+giornale che si sono visti sul mercato italiano soprattutto a partire dal

4 f) I diritti di sfruttamento radiofonico che consistono in genere nella lettura di brani del libro. g) I diritti di sfruttamento cinematografico e televisivo. Questi diritti, in genere esclusi nei contratti relativi a opere straniere, perché sono sfruttati direttamente dagli editori originari, sono invece spesso acquisiti nel caso di opere italiane. Essi meritano una considerazione particolare perché sono quelli passibili di maggiori sviluppi in un mondo sempre più proiettato verso l'evoluzione dei media visivi. GLI SFRUTTAMENTI CINEMATOGRAFICI E TELEVISIVI Questo è un tema di grande interesse che non trova a tutt'oggi risposte adeguate da parte degli editori europei (in America questi diritti sono gestiti in larga parte dagli agenti) Sfruttare questi diritti significa pensare al libro, anziché nella sua identità letteraria, dal punto di vista della traducibilità dei suoi contenuti in altri media. Detto altrimenti: pensare al libro non dal punto divista della lettura ma da quello delle sue potenzialità multimediali. E alla casa editrice come un content provider per le produzioni cinematografiche e televisive. Considerazioni generali Le case editrici tradizionali, in particolare quelle la cui identità è legata alla costruzione di un progetto culturale, sono state e continueranno a essere luoghi in cui si sviluppano creatività, idee, interpretazioni della storia, della società, del passato, del presente, previsioni sul futuro, sistemazioni dei saperi, ricerche di nuovi saperi e incroci nuovi di saperi tradizionali. Questo flusso di energie progettuali continuerà a trovare la sua realizzazione primaria nei libri. I libri, secondo una partizione anglosassone un po' rozza ma efficace, si dividono in fiction e non-fiction. Nella prima categoria rientrano le opere di narrativa, quindi i romanzi e i racconti; nella seconda le scritture a carattere saggistico nel senso più lato del termine, ivi incluse ad esempio le cronache, le testimonianze, le biografie o autobiografie. Questi due tipi di scritture continueranno ad essere la forma primaria di espressione. Ora, accanto all'universo delle scritture, esiste ed esisterà sempre più in futuro un universo delle immagini che vive in stretta relazione con il primo, dal quale trae le propie occasioni creative e spesso la sua stessa ragione d'esistenza. Non esiste film, documentario televisivo o cinematografico, sceneggiato televisivo, documento di cronaca o programma culturale in senso lato che non sia preceduto da una fase di elaborazione scritta. Fatta questa rapida e fin troppo ovvia premessa, sarebbe lecito attendersi un'interazione molto stretta tra chi gestisce istituzionalmente il mondo delle scritture e chi quello delle immagini, ossia tra case editrici librarie e le produzioni cinematografiche e televisive. A tutt oggi in Europa questi due mondi non comunicano abitualmente e quando si incontrano il contatto è quasi sempre casuale ed episodico, destinato a non lasciare tracce durature. Eppure, parlando con chi fa cinema o televisione la lamentela più ricorrente è quella sulla scarsità di scritture, sulla mancanza di progettualità letteraria a fronte di una domanda crescente di fiction di qualità e di informazione culturale mirata. Da qui nasce l incremento della domanda di intelligenze creative 'dedicatè ossia fornitrici di specifici contenuti destinati all elaborazione cinematografica o televisiva. In particolare in ambito televisivo, quanto più ci sarà un offerta di contenuti differenziata, penso ad esmpio alle televisioni tematiche, tanto più aumenterà la richiesta di contenuti da sviluppare nella direzione voluta. Oggi possiamo dire che alla potenza del mezzo televisivo fa da contrasto la fragilità delle risorse progettuali. Nel mondo del libro,la situazione è di segno opposto: la relativa povertà tradizionale del mezzo, la sua scarsa penetrazione contrasta con la sua funzione di organizzazione e amministrazione di una quantità 'sproporzionata' di intelligenza e creatività. La conclusione obbligata a cui perviene questo ragionamento è che forse varrebbe la pena di studiare dei modi di interazione più stabili fra questi due mondi. Cinema e televisione potrebbero trovare nell'editoria le idee di cui sono alla ricerca e l'editoria potrebbe ottimizzare le idee e le progettualità di cui dispone in misura incomparabilmente superiore. Le intelligenze autoriali troverebbero in questo modo uno sbocco qualitativamente diverso e quantitativamente superiore. 4

5 È probabile che una casa editrice che sapesse gestire in questo modo differenziato le sue risorse autoriali avrebbe un grado di appeal di gran lunga superiore di una dedicata alla sola realizzazione libraria. Penso in primo luogo alla preferenza che nuovi autori potrebbero accordare a chi è in grado di offrire sbocchi multipli alla loro creatività. La veicolazione di un'idea editoriale scritta in direzione plurimediale offrirebbe l'occasione di una diffusione anzitutto quantitativamente maggiore. Ma non solo: la stessa forma tradizionale del libro stampato potrebbe benificiare di una domanda aggiuntiva indotta dalla veicolazione plurimediale. Se poi la realizzazione, ad esempio cinematografica o televisiva, di un prodotto editoriale incontrasse, come in taluni casi accade, una diffusione internazionale anche il libro godrebbe di un effetto di ritorno positivo a tutto vantaggio di quella circolazione internazionale dell'autorialità italiana, oggi notoriamente impedita dalla rigidità dell'assetto attuale e dalla lentezza dei tradizionali processi di ricezione. 1. La "traduzione" plurimediale La funzione operativa che tradizionalmente una casa editrice si assume e in cui riconosce la sua identità è quella di assistere e accompagnare l'idea dalla sua gestazione alla sua realizzazione in forma di libro. L'interazione con l'autore, a qualsiasi stadio di sviluppo dell'idea essa si attivi, è sempre ed esclusivamente funzionale alla realizzazione in scrittura nella forma compiuta e tendenzialmente definitiva del libro stampato. Gli eventuali sviluppi in direzioni mediali differenti rispetto al libro stampato avvengono per lo più casualmente e su iniziativa di un soggetto interessato allo sviluppo dell'idea contenuta nel libro. La definizione tecnico-giuridica di 'diritti secondari' con cui si designano questi sfruttamenti ulteriori indica chiaramente il rango subalterno che questo tipo di realizzazioni hanno. Ora, ci sono idee che sono potenzialmente passibili di sviluppi in direzioni mediali differenti, per le quali il libro costituisce una tappa, sicuramente fondamentale e primaria ma non esclusiva, di un processo di rappresentazione e di comunicazione. Una svolta interessante e auspicabile del lavoro editoriale potrebbe essere allora quella di attivare una valutazione della "traducibilità" del libro già nella fase della sua realizzazione. È altrettanto evidente che l'editore di carta stampata non può impovvisarsi come realizzatore cinematografico. Spetta ovviamente ad altri farlo. Ciò che l'editore può e deve fare è possedere il know how progettuale della realizzazione plurimediale (filmica, televisiva), deve cioè avere un'idea di come l'idea del libro potrebbe essere "tradotta" e proporre all'addetto ai lavori il progetto di questa traduzione possibile Da qui può e deve derivare un modo diverso di relazionarsi con l'autore in cui la traducibilità dell'opera entra, perlomeno in via di ipotesi, nell'analisi del progetto editoriale. 2. La traducibilità Per realizzare una traduzione è necessario che l'opera sia traducibile. Il giudizio sulla traducibilità plurimediale dell'opera implica sensibilità e conoscenze che non sono patrimonio corrente delle case editrici. Una soluzione possibile, probabilmente la più ovvia, sarebbe dunque quella di delegare all'esterno questa funzione. Credo tuttavia che nell'ottica di un ripensamento radicale delle specificità del lavoro editoriale potrebbe essere una scommessa interessante quella di collocare questa intelligenza all'interno della compagine editoriale. Ciò comporta necessariamente la messa in conto di un acquisto formativo ad hoc che consenta alla redazione di una casa editrice di acquisire le necessarie conoscenze relative alle nuove ideazioni e destinazioni del prodotto libro. 3. Il traduttore Una volta decisa la traducibilità di un'opera entra in gioco una nuova competenza anch'essa non disponibile oggi in una casa editrice: quella del traduttore. Anche in questo caso vale la considerazione fatta precedentemente: una casa editrice seriamente interessata alla valorizzazione del suo patrimonio di risorse autoriali dovrà porsi il problema di questa nuova figura professionale. Dovrà integrarla nel suo processo lavorativo e valorizzarla nel quadro di un ripensamento radicale della propria identità operativa. Una casa editrice che non pensa solo 5

6 alla produzione di idee ma anche alla loro diffusione sulla base delle loro potenzialità multimediali dovrà riconoscere il ruolo strategico di questa professionalità. 4. La traduzione Premesso che la traduzione-realizazione completa non è compito della casa editrice, qual è la sua parte in questa realizzazione? La sua parte è, nel caso delle scritture finzionali classiche, la stesura di una presceneggiatura: la descrizione del libro in funzione della sua eventuale realizzazione filmica. Nel caso delle scritture non finzionali si tratterà di stendere il canovaccio grezzo di una realizzazione in forma di documentario o di inchiesta televisiva. Queste "schede di traduzione", o abstracts devono essere rese accessibili in modo sistematico a tutti i potenziali fruitori nazionali e internazionali. È del tutto evidente che il primo requisito per realizzare una corretta ed efficace traduzione è la conoscenza, oltre che della specificità dell'idea, delle esigenze di colui che professionalmente si dedica alla realizzazione dell'idea. Il traduttore è l'interfaccia tra la casa editrice e il mondo delle produzioni cinematografiche e televisive, dovrà sapere dialogare a monte con la redazione e a valle con registi e produttori. Dovrà sapere come si realizza una sceneggiatura e che tipo di problemi deve risolvere. Dovrà disporre cioè di una conoscenza strutturale dei media visivi e dovrà disporre di dati derivanti da un monitoraggio continuo della fisionomia in costante evoluzione e delle relative esigenze dei suoi interlocutori. 5. La comunicazione Per uscire dal problema della comunicazione occasionale che caratterizza l'attuale rapporto tra il mondo dell'editoria e quello delle produzioni cinematografiche e televisive è indispensabile progettare una diffusione sistematica e la più ampia possibile dei prodotti che l'editoria intende mettere a disposizione per le realizzazioni multimediali. Uno dei modi per raggiungere questo obbiettivo è l'ingresso in rete mediante l'allestimento di un sito specificatamente dedicato a questo tipo di utente finale. 6

CONTRATTO EDITORIALE

CONTRATTO EDITORIALE CONTRATTO EDITORIALE Da una parte Watson edizioni, con sede in Roma, Partita IVA XXXXXXXXX, in persona del suo legale rappresentante, sig. Alemanno Ivan E dall altra nome, cognome, data e luogo di nascita,

Dettagli

Watson edizioni CONTRATTO EDITORIALE

Watson edizioni CONTRATTO EDITORIALE Watson edizioni CONTRATTO EDITORIALE Da una parte Watson edizioni, con sede in Roma, Partita IVA XXXXXXXXX, in persona del suo legale rappresentante, sig. Alemanno Ivan E dall altra nome, cognome, data

Dettagli

CONTRATTO DI EDIZIONE. Tra. a...il...c.f...residente in...alla Via...N...(di seguito denominato l'autore)

CONTRATTO DI EDIZIONE. Tra. a...il...c.f...residente in...alla Via...N...(di seguito denominato l'autore) CONTRATTO DI EDIZIONE Tra...nato/a a...il...c.f...residente in...alla Via...N...(di seguito denominato l'autore) e Unifepress con sede presso l'università degli Studi di Ferrara, via Savonarola 9, 44100

Dettagli

Watson edizioni CONTRATTO EDITORIALE

Watson edizioni CONTRATTO EDITORIALE Watson edizioni CONTRATTO EDITORIALE Da una parte Watson edizioni, con sede in Roma, Partita IVA 12813901001, in persona del suo legale rappresentante, sig. Alemanno Ivan E dall altra nome, cognome, data

Dettagli

Tra il signor, residente in, nato a (c.f. ), (di seguito richiamato: "l'autore"),

Tra il signor, residente in, nato a (c.f. ), (di seguito richiamato: l'autore), Nota bene Nel modello contrattuale che segue le possibili varianti rispetto allo schema di base sono evidenziate in rosso Le spiegazioni collocate nei riquadri sotto il titolo "Nota di commento" sono indicazioni

Dettagli

IL DIRITTO D'AUTORE IN BIBLIOTECA

IL DIRITTO D'AUTORE IN BIBLIOTECA IL DIRITTO D'AUTORE IN BIBLIOTECA Rho 3 MARZO 2010 INTRODUZIONE AL DIRITTO D'AUTORE CentRho Piazza San Vittore OPERE PROTETTE (Art. 1, LDA) - Sono protette ai sensi di questa legge le opere dell'ingegno

Dettagli

si conviene e si stipula quanto segue:

si conviene e si stipula quanto segue: Contratto di edizione del volume: Titolo dell opera Editore: Projectimage di Pinton Fabio con marchio editoriale Runa Editrice Autore: Nome Cognome Con oggetto il volume dal titolo Titolo dell opera, di

Dettagli

Associazione Illustratori Forum Europeo degli Illustratori

Associazione Illustratori Forum Europeo degli Illustratori Associazione Illustratori Forum Europeo degli Illustratori Contratto dell Associazione Illustratori per la cessione dei diritti di pubblicazione in editoria Premessa: per un Contratto Unico Europeo Questo

Dettagli

REDATTRICE E REDATTORE EDITORIALE

REDATTRICE E REDATTORE EDITORIALE Aggiornato il 9 luglio 2009 REDATTRICE E REDATTORE EDITORIALE 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie...

Dettagli

Fiscal News N. 111. La circolare di aggiornamento professionale. 06.03.2012 Cessione e utilizzo del diritto d autore: aspetti normativi e fiscali

Fiscal News N. 111. La circolare di aggiornamento professionale. 06.03.2012 Cessione e utilizzo del diritto d autore: aspetti normativi e fiscali Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 111 06.03.2012 Cessione e utilizzo del diritto d autore: aspetti normativi e fiscali A cura di Carlo De Luca e Luca Savastano Categoria: Irpef

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA Servizio Qualità della Didattica e Servizi agli Studenti

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA Servizio Qualità della Didattica e Servizi agli Studenti All. C al bando di ammissione pubblicato in data 22/10/2014 ART.1 - TIPOLOGIA L Università degli Studi di Pavia attiva, per l a.a. l a.a. 2014/2015, presso il Collegio Universitario S.Caterina da Siena,

Dettagli

Premio Nazionale Franco Trequadrini per Tesi di Laurea sulla Letteratura per Ragazzi

Premio Nazionale Franco Trequadrini per Tesi di Laurea sulla Letteratura per Ragazzi Premio Franco Trequadrini - pag 1 di 6 Università degli studi dell Aquila Dipartimento di Scienze Umane Premio Nazionale Franco Trequadrini per Tesi di Laurea sulla Letteratura per Ragazzi seconda edizione

Dettagli

Tra il signor, residente in, nato a (c.f. ), (di seguito richiamato: "l'autore"),

Tra il signor, residente in, nato a (c.f. ), (di seguito richiamato: l'autore), Nota bene Nel modello contrattuale che segue le possibili varianti rispetto allo schema di base sono evidenziate in rosso Le spiegazioni collocate nei riquadri sotto il titolo "Nota di commento" sono indicazioni

Dettagli

Assessorato alla Cultura. Ufficio Unico (Sport, Turismo, Manifestazioni, Cultura)

Assessorato alla Cultura. Ufficio Unico (Sport, Turismo, Manifestazioni, Cultura) CITTÀ di VENTIMIGLIA Assessorato alla Cultura Ufficio Unico (Sport, Turismo, Manifestazioni, Cultura) CAPITOLATO TECNICO PER IL PARTENARIATO TECNICO, AD OPERA DI UNA CASA EDITRICE OPERANTE SUL TERRITORIO

Dettagli

Indagine sulla produzione libraria in Italia nel 2014 QUESTIONARIO

Indagine sulla produzione libraria in Italia nel 2014 QUESTIONARIO Indagine sulla produzione libraria in Italia nel 2014 QUESTIONARIO AVVERTENZE L indagine L Istituto nazionale di statistica effettua la rilevazione presso tutte le case editrici e gli altri enti che svolgono

Dettagli

ADEMPIMENTI BUROCRATICI RELATIVI AI PRODOTTI MEDIALI REALIZZATI IN CONTESTO EDUCATIVO

ADEMPIMENTI BUROCRATICI RELATIVI AI PRODOTTI MEDIALI REALIZZATI IN CONTESTO EDUCATIVO ADEMPIMENTI BUROCRATICI RELATIVI AI PRODOTTI MEDIALI REALIZZATI IN CONTESTO EDUCATIVO (a cura di Damiano Felini, Sandra Costa, Tiziana Cucchio, Mariagrazia Marabello, Rinalda Montani e Lia Pinese, con

Dettagli

PROPOSTA DI ACCORDO PER LA BUONA GESTIONE DELLE RELAZIONI NEI PROGETTI DI FICTION

PROPOSTA DI ACCORDO PER LA BUONA GESTIONE DELLE RELAZIONI NEI PROGETTI DI FICTION PROPOSTA DI ACCORDO TRA LA RAI E GLI SCENEGGIATORI PER LA BUONA GESTIONE DELLE RELAZIONI NEI PROGETTI DI FICTION Roma, 12.12.2012 2 PREMESSA La fiction televisiva è un prodotto industriale che mira sia

Dettagli

L industria musicale e le principali professioni

L industria musicale e le principali professioni L industria musicale e le principali professioni Questo testo sintetizza le funzioni e i ruoli delle principali figure professionali dell industria musicale e discografica, menzionando persone e strutture

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA All. I al bando di ammissione in data 27 settembre 2011 - II GRUPPO Art. 1 Tipologia L Università degli studi di Pavia attiva, per l a.a. 2011/2012, presso il Collegio Universitario S.Caterina da Siena,

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA All. F al bando di ammissione pubblicato in data 18/10/2013 Art.1 - Tipologia L Università degli Studi di Pavia attiva, per l a.a. 2013-2014, presso il Collegio Universitario S.Caterina da Siena, il master

Dettagli

FONDAMENTI DELLO STATUTO CULTURALE DELL ARCHIVIO DEDALUS

FONDAMENTI DELLO STATUTO CULTURALE DELL ARCHIVIO DEDALUS A r c h i v i 0 D E D A L U S Ass. Cult. e Archivio di Documentazione della POESIA Contemporanea in VIDEO E d i z i o n i PROGETTO BOOKCITY SCUOLE FONDAMENTI DELLO STATUTO CULTURALE DELL ARCHIVIO DEDALUS

Dettagli

Documento non definitivo

Documento non definitivo STUDIO DI SETTORE VK28U ATTIVITÀ 90.01.01 ATTIVITÀ NEL CAMPO DELLA RECITAZIONE ATTIVITÀ 90.02.02 ATTIVITÀ NEL CAMPO DELLA REGIA Giugno 2013 Documento non definitivo PREMESSA L evoluzione dello Studio di

Dettagli

NUOVO CORSO EBOOKS e SELF PUBLISHING

NUOVO CORSO EBOOKS e SELF PUBLISHING NUOVO CORSO EBOOKS e SELF PUBLISHING Gli strumenti dell editoria digitale oggi 9 e 16 marzo 2013 Spazio IF Viale Liguria 22, Milano. Il corso si rivolge a chiunque abbia voglia/necessità di imparare ad

Dettagli

Gestire una casa editrice. Paola Dubini

Gestire una casa editrice. Paola Dubini Gestire una casa editrice Paola Dubini fino a non molti anni fa un editore non aspirava a guadagnare in reddito, ma in capitale.. case editrici in dissesto, piene di debiti, vengono pagate miliardi.. Cos

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL INSUBRIA SETTORE ORIENTAMENTO - Ufficio Orientamento e Diritto allo Studio

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL INSUBRIA SETTORE ORIENTAMENTO - Ufficio Orientamento e Diritto allo Studio Corsi di laurea in: UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL INSUBRIA FACOLTÀ DI SCIENZE MM.FF.NN. VARESE Scienze della Comunicazione SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE - triennale (Classe n. 14 Scienze della Comunicazione)

Dettagli

DIREZIONE GENERALE PER LA PROMOZIONE DEL SISTEMA PAESE UFFICIO III

DIREZIONE GENERALE PER LA PROMOZIONE DEL SISTEMA PAESE UFFICIO III DIREZIONE GENERALE PER LA PROMOZIONE DEL SISTEMA PAESE UFFICIO III BANDO PER LA RICHIESTA DI CONTRIBUTI E PREMI PER LA DIVULGAZIONE DEL LIBRO ITALIANO E PER LA TRADUZIONE DI OPERE LETTERARIE E SCIENTIFICHE,

Dettagli

DIREZIONE GENERALE PER IL CINEMA COMMISSIONE PER LA CINEMATOGRAFIA SEDUTA DEL 25 gennaio 2007

DIREZIONE GENERALE PER IL CINEMA COMMISSIONE PER LA CINEMATOGRAFIA SEDUTA DEL 25 gennaio 2007 DIREZIONE GENERALE PER IL CINEMA COMMISSIONE PER LA CINEMATOGRAFIA SEDUTA DEL 25 gennaio 2007 CRITERI PER LE ATTIVITA DELLA SOTTOCOMMISSIONE PER IL RICONOSCIMENTO DELL INTERESSE CULTURALE. A)CRITERI DI

Dettagli

Blumm Prize Storysharing U40 BANDO DI CONCORSO

Blumm Prize Storysharing U40 BANDO DI CONCORSO Blumm Prize Storysharing U40 BANDO DI CONCORSO L'agenzia di comunicazione integrata Pomilio Blumm Srl, in collaborazione con Rubbettino Editore, indice la prima edizione del concorso letterario Blumm Prize

Dettagli

INFORMATICA LE470 Editoria multimediale - Definizioni

INFORMATICA LE470 Editoria multimediale - Definizioni INFORMATICA LE470 Editoria multimediale - Definizioni Facoltà di Lettere e Filosofia anno accademico 2008/2009 secondo semestre Editoria multimediale - Cosa intendiamo per editoria L'editoria è l'industria

Dettagli

Editoria Multimediale

Editoria Multimediale Editoria Multimediale Il Print on Demand Come il digitale può rilanciare il libro su carta Problemi dell editoria tradizionale Un aspetto problematico dell editoria tradizionale è rappresentato dagli elevati

Dettagli

2. Che cosa si deve fare per fotocopiare un intero volume oltre il limite del 15%?

2. Che cosa si deve fare per fotocopiare un intero volume oltre il limite del 15%? Fotocopie e Diritto d'autore (Reprografia) Limite del 15% 1. Il 15% va calcolato sul numero totale delle pagine del libro, comprese l introduzione e la prefazione ed escluse le eventuali pagine di pubblicità,

Dettagli

Focus editoria per ragazzi: tutte le cifre A cura dell Ufficio studi AIE; speciale Giornale della Libreria

Focus editoria per ragazzi: tutte le cifre A cura dell Ufficio studi AIE; speciale Giornale della Libreria Focus editoria per ragazzi: tutte le cifre A cura dell Ufficio studi AIE; speciale Giornale della Libreria Bambini e ragazzi leggono più dei loro genitori e libri e lettura tengono il passo rispetto all

Dettagli

La lettura si infiltra nei luoghi della mobilità: aeroporti, vagoni della metropolitana. Anche prima della diffusione di tablet e smartphone.

La lettura si infiltra nei luoghi della mobilità: aeroporti, vagoni della metropolitana. Anche prima della diffusione di tablet e smartphone. La lettura si infiltra nei luoghi della mobilità: aeroporti, vagoni della metropolitana. Anche prima della diffusione di tablet e smartphone. Associazione Italiana Editori Ufficio studi (marzo-aprile 2014)

Dettagli

Il contratto modello: istruzioni per l uso

Il contratto modello: istruzioni per l uso Il contratto modello: istruzioni per l uso Questo modello di contratto, elaborato da STRADE in collaborazione con l avv. Andrea Miccichè, costituisce uno strumento che ogni traduttore può usare nel modo

Dettagli

Lavorare in casa editrice: dal manoscritto al libro Corsi di editoria Navarra Editore III Edizione Palermo / marzo - giugno 2011

Lavorare in casa editrice: dal manoscritto al libro Corsi di editoria Navarra Editore III Edizione Palermo / marzo - giugno 2011 Lavorare in casa editrice: dal manoscritto al libro Corsi di editoria Navarra Editore III Edizione Palermo / marzo - giugno 2011 L idea nasce con l intento di fornire strumenti teorici e pratici per lavorare

Dettagli

Lavorare in casa editrice: dal manoscritto al libro Corsi di editoria Navarra Editore I Edizione Catania / ottobre - dicembre 2011

Lavorare in casa editrice: dal manoscritto al libro Corsi di editoria Navarra Editore I Edizione Catania / ottobre - dicembre 2011 Lavorare in casa editrice: dal manoscritto al libro Corsi di editoria Navarra Editore I Edizione Catania / ottobre - dicembre 2011 L idea nasce con l intento di fornire strumenti teorici e pratici per

Dettagli

Il mercato dell e-book: lettori e editori a confronto

Il mercato dell e-book: lettori e editori a confronto Il mercato dell e-book: lettori e editori a confronto 2/3 di Francesca Cosi e Alessandra Repossi Continua l inchiesta sull e-book in Italia: dopo aver visto che cos è e come funziona il libro digitale,

Dettagli

E-learning e diritti di autore.

E-learning e diritti di autore. E-learning e diritti di autore. Premessa La fondamentale funzione di insegnamento, obiettivo primario delle università, può svolgersi sia in maniera tradizionale, con la presenza contemporanea di discenti

Dettagli

Creative Commons. Un introduzione. Prof. Giovanni Ziccardi Università degli Studi di Milano

Creative Commons. Un introduzione. Prof. Giovanni Ziccardi Università degli Studi di Milano Creative Commons Un introduzione Prof. Giovanni Ziccardi Università degli Studi di Milano La nascita Il progetto Creative Commons è nato nel 2001, negli Stati Uniti d America, a seguito dell iniziativa

Dettagli

Il nuovo concetto di "supporto integrativo"

Il nuovo concetto di supporto integrativo SERVIZI TRIBUTARI ANNO 2014 pag. 259 5 agosto 2014 96/FS/om IVA - Commercio di prodotti editoriali Circolare dell'agenzia delle Entrate del 24 luglio 2014, n. 23/E Sintesi L Agenzia delle Entrate ha fornito

Dettagli

Corso di Editing e tecniche di redazione

Corso di Editing e tecniche di redazione Lucio D Amelia Corso di Editing e tecniche II semestre A.A. 2009-2010 Informazioni pratiche Calendario Programma Metodo Esami Libri di testo Fonti II semestre 2009-2010 Lucio D'Amelia 2 Calendario Ogni

Dettagli

BIBLIOTECA DI RESCALDINA Consorzio Sistema Bibliotecario Nord-Ovest PROGETTO PER L INCREMENTO DEL PATRIMONIO DOCUMENTARIO

BIBLIOTECA DI RESCALDINA Consorzio Sistema Bibliotecario Nord-Ovest PROGETTO PER L INCREMENTO DEL PATRIMONIO DOCUMENTARIO BIBLIOTECA DI RESCALDINA Consorzio Sistema Bibliotecario Nord-Ovest PROGETTO PER L INCREMENTO DEL PATRIMONIO DOCUMENTARIO Si delineano brevemente i punti e gli elementi statistici su cui si intende lavorare

Dettagli

III ANNO Attività Formative Settori Scientifico-disciplinari CFU I lingua straniera III 5 II lingua straniera III 5 Di base

III ANNO Attività Formative Settori Scientifico-disciplinari CFU I lingua straniera III 5 II lingua straniera III 5 Di base Laurea in Lingue per la Mediazione Linguistica] Classe n. 3 - Classe delle lauree in scienze della mediazione linguistica Accesso: 0 posti Titolo per l ammissione: diploma di istruzione di secondo grado

Dettagli

LE DECISIONI DI PRODOTTO. MARKETING EDITORIALE Valentina Cecconi

LE DECISIONI DI PRODOTTO. MARKETING EDITORIALE Valentina Cecconi LE DECISIONI DI PRODOTTO IL PROCESSO DI MARKETING MANAGEMENT FASE OPERATIVA FASE STRATEGICA LA STRATEGIA FASE ANALITICA Il ciclo di vita Vendite IL CICLO DI VITA DEL LIBRO Per ciclo di vita di intende

Dettagli

Diritto dei Mezzi di Comunicazione. Indice

Diritto dei Mezzi di Comunicazione. Indice INSEGNAMENTO DI DIRITTO DEI MEZZI DI COMUNICAZIONE LEZIONE VII IL DIRITTO D AUTORE PROF. ERNESTO PALLOTTA Indice 1 Definizione -------------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 COPYWRITER

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 COPYWRITER COPYWRITER 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

Tutorial Creative Commons

Tutorial Creative Commons Tutorial Creative Commons Fare musica è molto divertente, ma lo è ancora di più se potete farlo con altre persone - ed è qui che interviene il progetto OpenSounds. OpenSounds vi consente di produrre musica

Dettagli

Provaci con un Libro... e diventi subito un Editore DANAE

Provaci con un Libro... e diventi subito un Editore DANAE Provaci con un Libro... e diventi subito un Editore DANAE Caro Editore, se sei interessato ad aderire alla nostra rivoluzionaria iniziativa, questo è davvero un momento d'oro per provarci sul serio! Per

Dettagli

Chi sta leggendo su gli ebook? Forti lettori e nuove tecnologie di lettura.

Chi sta leggendo su gli ebook? Forti lettori e nuove tecnologie di lettura. Chi sta leggendo su gli ebook? Forti lettori e nuove tecnologie di lettura. Giovanni Peresson (giovanni.peresson@aie.it) L ebook fa forte il lettore. Salone internazionale del libro di Torino Spazio professionale

Dettagli

R T H U S I A. Tra la Casa Editrice CARTHUSIA EDIZIONI di seguito denominata Editore e il Sig... di seguito denominato Illustratore

R T H U S I A. Tra la Casa Editrice CARTHUSIA EDIZIONI di seguito denominata Editore e il Sig... di seguito denominato Illustratore Tra la Casa Editrice CARTHUSIA EDIZIONI di seguito denominata Editore e il Sig.... di seguito denominato Illustratore si stabilisce e si conviene quanto segue : 1. OGGETTO DEL CONTRATTO L Illustratore,

Dettagli

EUROPA CREATIVA (2014-2020) Sottoprogramma Cultura. Invito a formulare proposte

EUROPA CREATIVA (2014-2020) Sottoprogramma Cultura. Invito a formulare proposte EUROPA CREATIVA (2014-2020) Sottoprogramma Cultura Invito a formulare proposte EACEA 46/2014: Progetti di traduzione letteraria Attuazione dei progetti del sottoprogramma Cultura: progetti di traduzione

Dettagli

QUALE SIGNIFICATO HA LA FIRMA DEL PDP DA PARTE DELLO STUDENTE / GENITORE E DEI DOCENTI?

QUALE SIGNIFICATO HA LA FIRMA DEL PDP DA PARTE DELLO STUDENTE / GENITORE E DEI DOCENTI? FAQ: AREA DELLA PROGRAMMAZIONE (PDP) QUAL È LA NORMATIVA DI RIFERIMENTO SUI DSA NELLA SCUOLA? Al momento è in vigore la Legge 170 che regola in modo generale i diritti delle persone con DSA non soltanto

Dettagli

PIANO EDITORIALE E ORGANIZZATIVO SISTEMA CORRIERE DELLA SERA

PIANO EDITORIALE E ORGANIZZATIVO SISTEMA CORRIERE DELLA SERA PIANO EDITORIALE E ORGANIZZATIVO SISTEMA CORRIERE DELLA SERA SITUAZIONE ATTUALE Il sistema Corriere della Sera ha avuto negli ultimi anni una forte trasformazione. Il sito web compete per la leadership,

Dettagli

Raccomandazione di Nairobi, XIX Conferenza dell'unesco

Raccomandazione di Nairobi, XIX Conferenza dell'unesco Raccomandazione di Nairobi, XIX Conferenza dell'unesco La Raccomandazione sulla tutela legale dei traduttori e della traduzione e gli strumenti pratici per migliorare la condizione dei traduttori è stata

Dettagli

Documento non definitivo

Documento non definitivo STUDIO DI SETTORE UK28U ATTIVITÀ 90.01.01 ATTIVITÀ NEL CAMPO DELLA RECITAZIONE ATTIVITÀ 90.02.02 ATTIVITÀ NEL CAMPO DELLA REGIA Maggio 2010 Documento non definitivo PREMESSA L evoluzione dello Studio di

Dettagli

CONTRATTO DI EDIZIONE A TERMINE. Tra

CONTRATTO DI EDIZIONE A TERMINE. Tra CONTRATTO DI EDIZIONE A TERMINE Tra Eden Editori S.r.l., con sede legale in Roma, in viale Pinturicchio 93, 00196 Roma, codice fiscale e partita I.V.A. 12637291001 in persona del Rappresentante Legale

Dettagli

SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE, INFORMAZIONE, MARKETING

SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE, INFORMAZIONE, MARKETING CORSO DI LAUREA TRIENNALE SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE, INFORMAZIONE, MARKETING Classe di Laurea L 20 DIPARTIMENTO DI SCIENZE UMANE COMUNICAZIONE, FORMAZIONE, PSICOLOGIA PRESIDENTE DEL CORSO DI LAUREA Prof.

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

Economia e Gestione delle Imprese Editoriali

Economia e Gestione delle Imprese Editoriali LIBERA UNIVERSITÀ MARIA SS. ASSUNTA Economia e Gestione delle Imprese Editoriali A.A. 2012 2013 Docente: Prof. Gennaro Iasevoli Il prodotto giornale: specificità e attributi Non immagazzinabile Consumo

Dettagli

La musica da utilizzare nei cortometraggi

La musica da utilizzare nei cortometraggi Riceviamo spesso email come queste: 1) Salve a tutti! Mi complimento con voi per il sito e i consigli. Ho provato a cercare nel vostro sito delucidazioni riguardo l'inserimento di musica commerciale all'interno

Dettagli

TRADUTTRICE E TRADUTTORE

TRADUTTRICE E TRADUTTORE Aggiornato il 9 luglio 2009 TRADUTTRICE E TRADUTTORE 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 6 5. COMPETENZE... 8 Quali competenze sono necessarie?...

Dettagli

Guida al servizio. strutturati secondo uno standard comune. COME SI DIVENTA PARTECIPANTI DI ARIANNA +

Guida al servizio. strutturati secondo uno standard comune. COME SI DIVENTA PARTECIPANTI DI ARIANNA + Guida al servizio Che cos è Arianna + Arianna +, evoluzione del servizio Arianna, è un sistema integrato di servizi di comunicazione e teleordinazione basato su standard EDI 1 rivolto a tutti gli operatori

Dettagli

LINGUA E CIVILTA' SPAGNOLA PROGRAMMAZIONE PRIMO BIENNIO DEL LICEO LINGUISTICO

LINGUA E CIVILTA' SPAGNOLA PROGRAMMAZIONE PRIMO BIENNIO DEL LICEO LINGUISTICO LINGUA E CIVILTA' SPAGNOLA PROGRAMMAZIONE PRIMO BIENNIO DEL LICEO LINGUISTICO Alla fine del primo biennio del liceo linguistico lo studente dovrà dimostrare di aver conseguito le seguenti competenze linguistiche:

Dettagli

traduttore/ traduttrice ed editore delle opere audiovisive multimediali

traduttore/ traduttrice ed editore delle opere audiovisive multimediali E una professione che non ha una univoca caratterizzazione rispetto al genere. La presenza delle donne è comunque decisamente marcata, anche come conseguenza diretta della forte presenza femminile nei

Dettagli

Pubblicare gratuitamente è possibile cerchiamo di capire COME!

Pubblicare gratuitamente è possibile cerchiamo di capire COME! Pubblicare gratuitamente è possibile cerchiamo di capire COME! Siamo una casa editrice indipendente che ha deciso di condividere la sua esperienza attraverso questa pagina web, con l intento di offrirti

Dettagli

Dal sito dell Univideo: http://www.univideo.org/cms/attach/editor/quadro_normativo_copi a_privata_per_sito.doc

Dal sito dell Univideo: http://www.univideo.org/cms/attach/editor/quadro_normativo_copi a_privata_per_sito.doc Dal sito dell Univideo: http://www.univideo.org/cms/attach/editor/quadro_normativo_copi a_privata_per_sito.doc LA RATIO DELLA DISCIPLINA LEGISLATIVA SULLA COPIA PRIVATA La copia privata consiste nella

Dettagli

multimediali giovanili"

multimediali giovanili REGIONE DEL VENETO Gove': _ ~ _.,,dano ~IW' Ministro.i;llt ~ ~::1 OSSERVATORIO (, r REGIONALE ~ POUTICHESOCIALI BANDO REGIONALE Il Analisi, studio e diffusione di opere culturali e multimediali giovanili"

Dettagli

La vendita del libro online. Le nuove forme del commercio librario

La vendita del libro online. Le nuove forme del commercio librario La vendita del libro online. Le nuove forme del commercio librario di Francesca Vannucchi La presente ricerca focalizza l attenzione sul ruolo che la rete ha assunto nella distribuzione del libro. L obiettivo

Dettagli

LO SCHERMO E LE EMOZIONI

LO SCHERMO E LE EMOZIONI Ad Hoc Film s.r.l CONCORSO 2015/16 - III EDIZIONE LO SCHERMO E LE EMOZIONI Scrivi una storia per il cinema Riservato agli studenti degli Istituti Superiori d Italia PRESENTAZIONE L idea del concorso Lo

Dettagli

Decreto Ministeriale n. 63 del 28 luglio 2010 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Decreto Ministeriale n. 63 del 28 luglio 2010 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Decreto Ministeriale n. 63 del 28 luglio 2010 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca IL MINISTRO VISTO il decreto legislativo 16 aprile 1994, n. 297, recante le disposizioni legislative

Dettagli

L editore e l impresa editoriale: cenni economici e normativi

L editore e l impresa editoriale: cenni economici e normativi L editore e l impresa editoriale: cenni economici e normativi Corso di Gestione e Marketing delle Imprese Editoriali (A Z) Prof.ssa Fabiola Sfodera Facoltà di Scienze Politiche, Sociologia e Comunicazione

Dettagli

CONTRATTO DI EDIZIONE Belforte 1805

CONTRATTO DI EDIZIONE Belforte 1805 CONTRATTO DI EDIZIONE Belforte 1805 In Livorno, *************, tra le sottoscritte parti: Global Litterarum Srl, Via Roma, 69 57126 Livorno, P.IVA 01798220495, nella persona del suo sottoscritto legale

Dettagli

Regolamento Progetto Editoriale qualitypublishing

Regolamento Progetto Editoriale qualitypublishing Regolamento Progetto Editoriale qualitypublishing Decorrenza 12 maggio 2015 Indice Art. 1. Scopo del Regolamento... pag. 3 Art. 2. Il progetto qualitypublishing... pag. 3 Art. 3. Linee guida del progetto...

Dettagli

Bando per la selezione di progetti cinematografici nell ambito della cooperazione tra la Fondazione CSC e Fondo Open World

Bando per la selezione di progetti cinematografici nell ambito della cooperazione tra la Fondazione CSC e Fondo Open World Bando per la selezione di progetti cinematografici nell ambito della cooperazione tra la Fondazione CSC e Fondo Open World La Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia (Fondazione CSC), con finalità

Dettagli

Chi è lo sceneggiatore

Chi è lo sceneggiatore Chi è lo sceneggiatore Lo sceneggiatore, così come l autore di programmi televisivi, due ruoli assimilabili nei diversi processo di produzione dei rispettivi prodotti audiovisivi, è quel creativo che possiede

Dettagli

LA/IL GIORNALISTA PUBBLICISTA - LA/IL GIORNALISTA PROFESSIONISTA

LA/IL GIORNALISTA PUBBLICISTA - LA/IL GIORNALISTA PROFESSIONISTA LA/IL GIORNALISTA PUBBLICISTA - LA/IL GIORNALISTA PROFESSIONISTA 1. CARTA D IDENTITÀ...2 2. CHE COSA FA...4 3. DOVE LAVORA...5 4. CONDIZIONI DI LAVORO...6 5. COMPETENZE...7 Occorre sapere...7 Conoscenze...8

Dettagli

Il Diritto d'autore. Nascita del Diritto d'autore

Il Diritto d'autore. Nascita del Diritto d'autore Il Diritto d'autore. Il diritto d'autore è l'istituto giuridico mediante il quale vengono tutelati i frutti della creatività e dell'ingegno tipici delle opere intellettuali. Mediante tale corpo normativo,

Dettagli

Procedura di Adesione per un Socio Autore

Procedura di Adesione per un Socio Autore Procedura di Adesione per un Socio Autore Se hai già regolarmente pubblicato un tuo Libro e stai scoprendo adesso le difficoltà che esistono per promuoverlo e per farlo arrivare in tante Librerie Italiane,

Dettagli

INFORMATICA LE470 Editoria multimediale - Rivoluzione digitale

INFORMATICA LE470 Editoria multimediale - Rivoluzione digitale INFORMATICA LE470 Editoria multimediale - Rivoluzione digitale Facoltà di Lettere e Filosofia anno accademico 2008/2009 secondo semestre Editoria multimediale - Rivoluzione digitale Perchè lʼintroduzione

Dettagli

INTERVISTA A DIANE FRYMAN Amministratore Delegato Performance Technology Solutions s.r.l. su Radio24 24 gennaio 2003

INTERVISTA A DIANE FRYMAN Amministratore Delegato Performance Technology Solutions s.r.l. su Radio24 24 gennaio 2003 INTERVISTA A DIANE FRYMAN Amministratore Delegato su Radio24 24 gennaio 2003 Viaggio nelle professioni legate alla net-economy --------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

LINGUA INGLESE RICEZIONE ORALE (ASCOLTO) - SCUOLA PRIMARIA

LINGUA INGLESE RICEZIONE ORALE (ASCOLTO) - SCUOLA PRIMARIA LINGUA INGLESE RICEZIONE ORALE (ASCOLTO) - SCUOLA PRIMARIA L alunno riconosce se ha o meno capito messaggi verbali orali, chiede spiegazioni, svolge i compiti secondo le indicazioni date in lingua straniera

Dettagli

IDENTIFICAZIONE DELLE OPERE AUDIOVISIVE E GESTIONE COLLETTIVA DEI DIRITTI

IDENTIFICAZIONE DELLE OPERE AUDIOVISIVE E GESTIONE COLLETTIVA DEI DIRITTI GESTIONE DEL DIRITTO D AUTORE NELLA FILIERA DIGITALE IDENTIFICAZIONE DELLE OPERE AUDIOVISIVE E GESTIONE COLLETTIVA DEI DIRITTI I FATTORI DELL INNOVAZIONE Andrea Marzulli SIAE SEZIONE CINEMA Roma, 26 giugno

Dettagli

presentano Direzione Artistica Giuseppe e Luca Gambina BANDO DI CONCORSO SEZIONE LUNGOMETRAGGI E DOCUMENTARI

presentano Direzione Artistica Giuseppe e Luca Gambina BANDO DI CONCORSO SEZIONE LUNGOMETRAGGI E DOCUMENTARI presentano Vittoria Peace Film Fest Le declinazioni della pace III edizione Corti, documentari e lungometraggi 14,15,16, 17 dicembre 2015 Multisala Golden Vittoria Direzione Artistica Giuseppe e Luca Gambina

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE a.s. 2014/2015 ITALIANO CLASSE PRIMA COMPETENZE

PIANO DI LAVORO ANNUALE a.s. 2014/2015 ITALIANO CLASSE PRIMA COMPETENZE Istituto Comprensivo di Calderara di Reno Scuola Secondaria di Primo Grado Due Risorgimenti PIANO DI LAVORO ANNUALE a.s. 2014/2015 ITALIANO CLASSE PRIMA COMPETENZE CONTENUTI LETTURA Conoscere le strategie

Dettagli

SCHEDE DI APPROFONDIMENTO

SCHEDE DI APPROFONDIMENTO SCHEDE DI APPROFONDIMENTO I SERVIZI E LE ATTIVITÀ DI INVESTIMENTO. ALCUNE NOZIONI. 1. LA NEGOZIAZIONE PER CONTO PROPRIO E QUELLA PER CONTO TERZI. CONTINUITÀ E NOVITÀ RISPETTO AL REGIME VIGENTE. 1.1 IL

Dettagli

PREVENTIVO DI COSTO DEL PROGETTO DI SVILUPPO. Costi previsti dell'intera produzione. Opera cinematografica

PREVENTIVO DI COSTO DEL PROGETTO DI SVILUPPO. Costi previsti dell'intera produzione. Opera cinematografica ALLEGATO A/3 PREVENTIVO DI COSTO DEL PROGETTO DI SVILUPPO Nome impresa Titolo progetto Costi previsti dell'intera produzione Costo di sviluppo previsto di cui a carico del Produttore di cui si chiede il

Dettagli

PREMESSA. Ciò premesso si conviene e stipula il seguente ACCORDO DI FORNITURA DI SERVIZI EDITORIALI. Fra il/la Sig./ra. Tessera Socio C.F.

PREMESSA. Ciò premesso si conviene e stipula il seguente ACCORDO DI FORNITURA DI SERVIZI EDITORIALI. Fra il/la Sig./ra. Tessera Socio C.F. PREMESSA - L Associazione Culturale TraccePerLaMeta, sede legale/operativa in Via Oneda 14/a, 21018 - Sesto Calende (Varese), CF. 91059540129, ai sensi del proprio Statuto, offre ai propri soci un servizio

Dettagli

NOTA: questa Direttiva sostituisce la precedente 93/98, con l'obiettivo di uniformare le legislazioni nazionali. La direttiva 93/98/CEE è abrogata.

NOTA: questa Direttiva sostituisce la precedente 93/98, con l'obiettivo di uniformare le legislazioni nazionali. La direttiva 93/98/CEE è abrogata. NOTA: questa Direttiva sostituisce la precedente 93/98, con l'obiettivo di uniformare le legislazioni nazionali. La direttiva 93/98/CEE è abrogata. Direttiva 2006/116/CE del Parlamento europeo e del Consiglio

Dettagli

HELP 39. 1. Quando l attività editoriale configura attività commerciale

HELP 39. 1. Quando l attività editoriale configura attività commerciale a cura di Flavio Chistè ENTI NON COMMERCIALI E ATTIVITA EDITORIALE Gli enti non commerciali possono, nello svolgimento della propria attività, assumere la veste di editori ossia pubblicare libri, giornali,

Dettagli

POLITICHE DI ATENEO SULL ACCESSO APERTO (OPEN ACCESS) AI PRODOTTI DELLA RICERCA SCIENTIFICA

POLITICHE DI ATENEO SULL ACCESSO APERTO (OPEN ACCESS) AI PRODOTTI DELLA RICERCA SCIENTIFICA LINEE GUIDA POLITICHE DI ATENEO SULL ACCESSO APERTO (OPEN ACCESS) AI PRODOTTI DELLA RICERCA SCIENTIFICA Indice 1 - Premesse 2 - Commissione di Ateneo per l'accesso aperto alla letteratura scientifica 3

Dettagli

REGOLAMENTO BIBLIOTECA COMUNALE. Monchio delle Corti

REGOLAMENTO BIBLIOTECA COMUNALE. Monchio delle Corti REGOLAMENTO BIBLIOTECA COMUNALE di Monchio delle Corti Approvato con Delibera di Consiglio Comunale n. 48 del 13.10.2001 ART. 1 FINALITA Il Comune di Monchio delle Corti istituisce la Biblioteca Comunale

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO. Le esperienze delle donne nella Sardegna attuale. Ritratti in forma di racconto breve. con il sostegno di PAGINA 1

CONCORSO LETTERARIO. Le esperienze delle donne nella Sardegna attuale. Ritratti in forma di racconto breve. con il sostegno di PAGINA 1 con il sostegno di CONCORSO LETTERARIO COMUNE DI SANLURI Assessorato ai servizi sociali Assessorato alla cultura Le esperienze delle donne nella Sardegna attuale. Ritratti in forma di racconto breve PAGINA

Dettagli

Elaborazione generale dei risultati dei questionari sulla lettura. Prime riflessioni

Elaborazione generale dei risultati dei questionari sulla lettura. Prime riflessioni Elaborazione generale dei risultati dei questionari sulla lettura. Prime riflessioni Coordinamento di Feljeu : Caterina Colonna, Anna Cornacchia, Annalisa Divincenzo Finalità della ricerca Il sondaggio

Dettagli

Le traduzioni italiane di letteratura danese, una breve storia

Le traduzioni italiane di letteratura danese, una breve storia Le traduzioni italiane di letteratura danese, una breve storia Prima di affrontare questa storia molto concisa delle traduzioni italiane di letteratura danese va fatta una precisazione: per letteratura

Dettagli

Unità Formativa 12.1: Pianificare la disseminazione: obiettivi e processo

Unità Formativa 12.1: Pianificare la disseminazione: obiettivi e processo Unità Formativa 12.1: Pianificare la disseminazione: obiettivi e processo Come tutti i progetti finanziati nell ambito del LLP, anche le azioni di mobilità transnazionale debbono prevedere attività di

Dettagli

NOTE PER LA COMPILAZIONE DEI TESTI INDICE

NOTE PER LA COMPILAZIONE DEI TESTI INDICE NOTE PER LA COMPILAZIONE DEI TESTI CAROCCI EDITORE S.P.A. Via Sardegna N 50-00187 Roma Indirizzo Internet: http://www.carocci.it - E-mail: red@carocci.it Sede Redazione: via Santa Teresa, 23-00198 Roma

Dettagli