FONDO PENSIONE DEL GRUPPO UBI BANCA DELLA BANCA POPOLARE DI BERGAMO E DELLE ALTRE SOCIETA CONTROLLATE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "FONDO PENSIONE DEL GRUPPO UBI BANCA DELLA BANCA POPOLARE DI BERGAMO E DELLE ALTRE SOCIETA CONTROLLATE"

Transcript

1 FONDO PENSIONE DEL GRUPPO UBI BANCA DELLA BANCA POPOLARE DI BERGAMO E DELLE ALTRE SOCIETA CONTROLLATE Iscritto all Albo dei Fondi Pensione al n Bilancio al 31 Dicembre 2013 Signori Soci, prima di esaminare il bilancio relativo all esercizio chiuso al 31 Dicembre 2013, Vi informiamo che nel corso del 2013 è stata data attuazione all accordo stipulato tra le Parti negoziali in data 23 Aprile in occasione della fusione di Centrobanca in Ubi che, conseguentemente all integrazione datoriale, auspicava anche una razionalizzazione tra i Fondi Pensione presenti nelle due Società. Al termine dell iter di approvazione, è stato pertanto sottoscritto lo scorso 17 Dicembre 2013 l atto di fusione per incorporazione del Fondo Centrobanca nel Fondo del Gruppo Ubi, con effetto dal 1^ Gennaio A seguito della suddetta operazione nr. 274 Soci del Fondo ex Centrobanca sono confluiti nel nostro Fondo. A seguito degli effetti giuridici e civilistici della fusione, il Fondo incorporante, avendo assunto tutti i diritti, le attività e gli oneri del Fondo incorporato e subentrando negli obblighi previsti dalla Legge, provvede a sottoporre all approvazione della prossima Assemblea dei Soci del Fondo Pensione Ubi i due rendiconti, redatti come previsto dalla normativa in vigore. Si riporta in calce al presente fascicolo un prospetto di bilancio aggregato pro-forma, per dare evidenza di quali sarebbero state le risultanze nel caso in cui l operazione di fusione avesse avuto effetto già dal 1^ Gennaio

2 Com è tradizione, è opportuno soffermarsi su alcuni punti di rilievo. Per quanto riguarda l andamento dell investimento mediante polizza di Ramo I^, osserviamo che il Tasso di Rendimento Unico netto risulta pari: - al 3,80% per i versamenti effettuati sino al 31/12/2012, derivante dalla media ponderata dei rendimenti certificati dalle gestioni Speciali delle tre Compagnie che sino a tale data hanno operato in coassicurazione: 38% Aviva Assicurazioni, 38% Allianz, 24% Generali - al 3,70% per i versamenti effettuati nell anno 2013, derivante dalla sola gestione separata Armonium a seguito del recesso che Allianz e Generali hanno esercitato con motivazioni di sopravvenuta onerosità per le Compagnie stesse, delle condizioni economiche in corso. Dal 1^ Gennaio 2014 la Convenzione è stata rinnovata con Aviva Assicurazioni Vita (gestione Armonium) e Generali (gestione Gesav) in coassicurazione ciascuna per il 50% e prevede condizioni sostanzialmente in linea con quelle precedenti oltre che vantaggiose nei confronti del mercato: - una durata di sette anni - il mantenimento della tavola demografica IPS55 per la conversione in rendita del capitale maturato - il mantenimento della garanzia di rendimento minimo, ridotta al 2% in luogo del precedente 2,5% per i nuovi contributi versati per tutto il periodo di vigenza della convenzione, fermo restando il riconoscimento del miglior rendimento eventualmente ottenuto dalle Gestioni Interne Separate, - l applicazione dello 0,50% in luogo dello 0,30%, quale minimo trattenuto dalle compagnie di assicurazione sul rendimento ottenuto dalle rispettive Gestioni Interne Separate - la conferma delle commissioni di ingresso nella misura dell 1,90% sui contributi mensili e la loro riduzione allo 0,50%, con il massimo di 50 euro, sulle somme trasferite da altro Fondo Pensione o riallocate da altra linea di gestione. Riguardo alle rivalutazioni passate, nel 2012 il tasso di rendimento unico è stato del 3,62%, nel 2011 del 3,88% e nel 2010 del 3,82%. Il risultato conseguito si può quindi ritenere soddisfacente. In tema di polizze di Ramo I, desideriamo informarvi che è sempre attivo un sistema di controllo delle singole posizioni degli Associati, volto a verificare la congruità delle rendite iniziali e delle successive rivalutazioni. Per ciò che concerne il rendimento della gestione mediante Convenzione assicurativa di Ramo VI, operata attraverso il ricorso a quattro linee di investimento (gestione multicomparto) - che costituisce dal 2002 l alternativa offerta ai Soci all investimento mediante Polizza di Ramo I anche il 2013 si è rivelato un anno molto positivo sotto il profilo dei risultati ottenuti. 2

3 Il forte trend positivo ha interessato tutte le linee e i valori delle quote che, alla data del 31/12/2013 rispetto al 31/12/2012 passano, per la linea monetaria da 12,894 a 12,991 (+0,75% rispetto al 2012), per la linea bilanciata obbligazionaria da 13,695 a 14,443 (+5,46% rispetto al 2012), per la linea bilanciata da 12,00 a 13,182 (+9,85% rispetto al 2012) e per la linea bilanciata azionaria da 10,874 a 12,268 (+12,82% rispetto al 2012). Nel corso del 2013 gli asset finanziari ritenuti più rischiosi, come le azioni e le emissioni sovrane dei paesi cosiddetti periferici, hanno generalmente evidenziato un trend rialzista, registrando a fine anno delle variazioni positive rispetto alla chiusura del Le incertezze che si sono manifestate riguardo all evoluzione del quadro congiunturale mondiale, le preoccupazioni circa le prospettive di alcuni paesi dell area Euro e le difficoltà incontrate nella gestione del limite del debito debt ceiling da parte delle autorità statunitensi sono state controbilanciate dalle azioni di coloro che decidono la politica policy makers in ambito fiscale e monetaria. I momenti di maggiore stress sui mercati, con un inasprimento delle condizioni finanziarie, si sono registrati proprio nelle fasi in cui si rafforzavano le aspettative per la fine dell allentamento quantitativo da parte della FED. Nella parte finale dell anno, parallelamente al mantenimento di politiche monetarie molto espansive nelle principali aree economiche, la ricerca di rendimento da parte degli investitori ha supportato la domanda di attività con un profilo di rischio più elevato. Ubi Pramerica sgr, cui è delegata la gestione delle linee di Ramo VI, relativamente alla gestione della componente obbligazionaria dei portafogli, in considerazione del livello dei tassi, ha mantenuto una prudenziale esposizione al rischio di duration in particolare nel primo semestre, riducendo il sottopeso verso la fine del Per quanto riguarda i titoli italiani, la duration è stata concentrata sulle scadenze brevi e sulla parte medio-lunga. Relativamente alla gestione della componente azionaria, la politica adottata da Ubi Pramerica sgr è stata caratterizzata dal mantenimento di un portafoglio titoli molto limitato, con un basso turnover, e dalla selezione di quelle società che si riteneva avessero oltre a caratteristiche qualitative eccellenti (settore di appartenenza, posizione di mercato, capacità e qualità del management) anche valutazioni particolarmente attraenti. Dal punto di vista settoriale il processo di selezione dei titoli ha generato un sottopeso dei settori bancario, servizi di pubblica utilità, materie prime e industriali e un sovrappeso di telecomunicazioni, beni di consumo non ciclici e tecnologia, con peso neutrale per il settore petrolifero. Ricordiamo che tutte queste informazioni sono dettagliatamente descritte nella nota informativa aggiornata al 31/12/2013, disponibile nel sito web del nostro Fondo. Ricordiamo altresì che occorre sempre tener presente che il Fondo Pensione è un piano di accumulo a lungo termine, il cui risultato va valutato nel medio/lungo periodo in considerazione dell impostazione scelta dall Assicurato. 3

4 Alla data del 31/12/2013 si è avuto un incremento del numero di Soci che hanno optato per il sistema di investimento mediante Convenzione assicurativa di Ramo VI, scegliendo in tal modo di ripartire su più linee la propria posizione: il numero delle adesioni è salito a (erano 992 al 31/12/2012) ed in particolare le adesioni alla linea bilanciata azionaria sono n. 533, alla linea bilanciata n. 264, alla linea bilanciata obbligazionaria n. 226 e alla linea monetaria n. 84. Il nostro Ente conta alla data del 31 dicembre 2013 n Soci, di cui in servizio e dunque in fase di contribuzione attiva, sia da parte delle Banche che del Dipendente. Per quanto riguarda i Pensionati che beneficiano delle rendite ex Accordo 21 marzo 1989, ai quali in forza dell Accordo del 17 ottobre 2000 è stata riconosciuta la facoltà di ritirare - a titolo di capitalizzazione del loro Fondo Pensione l intera riserva matematica accantonata presso il Fondo, si evidenzia che ad oggi solo 47 persone (erano 51 al 31/12/2012) continuano a preferire la rendita, che riscuotono tuttora, ed i cui oneri Ubi Banca resta in ogni caso obbligata ad integrare nel caso in cui una delle periodiche valutazioni attuariali di adeguatezza ne segnali la necessità. Passiamo quindi ad analizzare i rendiconti dei due Fondi formati, per quanto riguarda il Fondo Ubi da sei rendiconti: uno per la gestione previdenziale tipica di Ramo I, quattro per quella di Ramo VI, uno per la gestione previdenziale relativa ai beneficiari dell accordo del 21/03/89, come previsto dall organo di vigilanza COVIP e per quanto riguarda il Fondo ex Centrobanca da due rendiconti: uno per la strategia A (linea Garantita) e uno per la strategia B (linea Bilanciata) Bergamo, 9 Maggio 2014 FONDO PENSIONE DEL GRUPPO UBI BANCA DELLA BANCA POPOLARE DI BERGAMO E DELLE ALTRE SOCIETA CONTROLLATE Il Presidente Mario Zeni 4

5 BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2013 Stato Patrimoniale Conto Economico Nota integrativa 5

6 A. Caratteristiche strutturali del Fondo NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO CHIUSO AL 31/12/2013 Informazioni generali Il Fondo Pensione del Gruppo Ubi Banca, della Banca Popolare di Bergamo e delle altre Società controllate (di seguito il Fondo), iscritto all Albo dei Fondi Pensione al nr. 1175, è un Fondo a contribuzione definita costituito in data Il Fondo è disciplinato dall Accordo sottoscritto in data e successive integrazioni e modificazioni e beneficia delle prerogative dei cosiddetti vecchi fondi esistenti alla data del Il Fondo, che ha sede in Bergamo Piazza Vittorio Veneto, n. 8 presso la sede di Unione di Banche Italiane, ha operato nel corso dell anno 2013 attraverso il service amministrativo Accenture Managed Services (di seguito AMS), un gestore assicurativo di Ramo VI (Aviva Assicurazioni Vita Spa) e un gestore assicurativo per il Ramo I (Aviva Assicurazioni Vita Spa), sotto la vigilanza del Consiglio di Amministrazione; ai partners sopra citati si è aggiunta da 1^ Gennaio 2013 la Banca Depositaria (RBC) e dal 1^ Giugno 2013 l Advisor (Bruni e Marino). Al service amministrativo sono state affidate tutte le attività di tipo contabile e amministrativo per garantire la corretta tenuta dei dati relativi a ciascuno dei iscritti. La gestione si fonda sull utilizzo di una polizza assicurativa di Ramo I e su una gestione multicomparto operata attraverso una convenzione assicurativa di Ramo VI mediante il ricorso a quattro linee di investimento: 1) linea monetaria; 2) linea bilanciata obbligazionaria; 3) linea bilanciata; 4) linea bilanciata azionaria. Di queste ultime si rimanda il dettaglio alle singole note integrative, parte integrante del presente documento. Nella gestione di Ramo VI il gestore finanziario si occupa dell impiego del patrimonio del Fondo secondo le linee illustrate nella convenzione assicurativa di Ramo VI sottoscritta dal Fondo. Il Fondo mantiene la titolarità di tutto il patrimonio non espressamente coperto da garanzia (linea monetaria). B. Criteri di valutazione Il bilancio è stato predisposto in base alle disposizioni previste dalla Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione, pubblicate sul supplemento N. 162 alla Gazzetta Ufficiale del 14/07/1998 e sulle successive integrazioni pubblicate sulla Gazzetta Ufficiale del 09/02/2002 n. 34. Ad integrazione, ove necessario e ove applicabili, sono stati utilizzati i principi contabili predisposti dall Organismo Italiano di Contabilità. Per la redazione del bilancio sono stati applicati i seguenti criteri di valutazione: Cassa e depositi bancari Sono iscritti al valore nominale. Titoli emessi dallo Stato o da Organismi Internazionali e Titoli di debito quotati Valutati al valore di mercato del giorno di valorizzazione della quota. Per gli strumenti finanziari quotati a corso secco il valore viene espresso comprensivo del dietimo di interessi. Per i Titoli di Stato italiani viene utilizzato il prezzo ufficiale dell MTS, per i Titoli di Stato esteri, per quelli emessi da Organismi Internazionali e per i Titoli di debito quotati viene utilizzato il prezzo last del mercato principale. Titoli di capitale quotati Per i titoli di capitale quotati italiani viene utilizzato il prezzo ufficiale di borsa, mentre per i titoli di capitale quotati esteri viene utilizzato il prezzo last del mercato principale. Non ci si è avvalsi della facoltà consentita dalla Legge n. 2 del 28/01/2009 art. 15 comma 13 e successive integrazioni, relativa al riallineamento e alla rivalutazione volontaria di valori contabili. Non sono presenti nel portafoglio del Fondo strumenti finanziari non quotati. 6

7 Cambi Le attività e le passività denominate in valuta sono valutate al tasso di cambio ufficiale della BCE alla data di chiusura dell esercizio. Crediti e debiti I crediti sono iscritti in bilancio al valore nominale in quanto ritenuto coincidente con quello di realizzo, così come i debiti. Ratei e risconti Sono calcolati secondo il principio della competenza economica e temporale, in applicazione del principio di correlazione dei costi e dei ricavi in ragione di esercizio. Contributi previdenziali I versamenti degli associati sono rilevati secondo il principio di competenza. Oneri e proventi Sono stati rilevati nel rispetto del principio di competenza. I proventi possono essere costituiti da: interessi attivi, utili su valutazione titoli e altri strumenti finanziari, utili realizzati su vendite titoli ed altri strumenti finanziari. Gli oneri possono essere costituiti da: perdite su valutazione titoli e altri strumenti finanziari, perdite realizzate su vendite titoli ed altri strumenti finanziari, perdite giornaliere. Imposte La gestione Previdenziale del Fondo pensione è soggetta all imposta sostitutiva dell 11% sul risultato netto maturato in ciascun periodo di imposta. C. Criteri adottati per il riparto dei costi comuni Il bilancio del Fondo è formato da sei rendiconti: gestione previdenziale relativa ai beneficiari dell accordo 21 marzo 1989, gestione previdenziale tipica di Ramo I, gestione multicomparto di Ramo VI - linea monetaria, linea bilanciata obbligazionaria, linea bilanciata e linea bilanciata azionaria. I costi comuni relativi alla gestione amministrativa, al Collegio dei revisori, al Responsabile, ai consulenti ed ai contributi Covip, sono stati attribuiti alla gestione previdenziale di Ramo I e vengono integralmente ripianati dalle Banche del Gruppo Ubi Banca secondo le previsioni dell art. 10 dello Statuto. D. Criteri adottati per la determinazione del prospetto della composizione e del valore del patrimonio dei singoli comparti relativamente alla gestione previdenziale di Ramo VI Gli oneri e i proventi indicati nel prospetto riportato nella parte 3 delle disposizioni COVIP in materia di bilancio, sono stati valorizzati come descritto nel paragrafo B che precede. Il contenuto di ciascuna delle voci che vanno a determinare il valore della quota così come da schema indicato dalla Commissione di Vigilanza - è riportato nella tabella che segue. 7

8 Investimenti diretti Investimenti in gestione Attività della gestione amministrativa Proventi maturati e non riscossi Passività della gestione previdenziale Passività della gestione finanziaria Oneri maturati e non liquidati Fattispecie non presente Investimenti e depositi bancari affidati ai Gestori Finanziari e depositi bancari per l incasso dei contributi e il pagamento di prestazioni. Titoli da regolare conto vendita. Banca, cassa, anticipi a fornitori, risconti e ratei non finanziari. Ratei attivi finanziari e interessi valorizzati e non ancora accreditati. Debiti verso associati per posizioni valorizzate e non ancora liquidate. Titoli da regolare conto acquisto. Assenti. In corso d anno, gli oneri che gravano sui comparti sono rappresentati dalle commissioni di gestione e di passaggio tra linee di investimento, e sono stati quantificati come segue: Commissioni di gestione: vengono determinate in proporzione al patrimonio gestito da ciascun gestore. Si rimanda alla nota integrativa del comparto per il dettaglio. Commissioni di banca depositaria: sono determinate nella misura dello 0,025% del patrimonio, su base annua, alla data di calcolo della quota. Si rimanda alla nota integrativa del comparto per il dettaglio. E. Iscritti e beneficiari Sono associati al Fondo : a) i Dipendenti della UBI Banca già Associati al Fondo come Dipendenti della Banche Popolari Unite Scpa e della Banca Popolare di Bergamo Spa e già Dipendenti della Banca Popolare di Bergamo - Credito Varesino Scrl, in servizio alla data del 30 Giugno 2003; b) i Dipendenti della UBI Banca già Associati al Fondo come Dipendenti della Banche Popolari Unite Scpa e della Banca Popolare di Bergamo Spa, assunti ex novo successivamente al 30 giugno 2003; c) i Dipendenti della UBI Banca e della Banca Popolare di Bergamo assunti a partire dal 1 aprile 2007; d) i Dipendenti della UBI Banca, già Dipendenti della Banca Popolare di Bergamo Credito Varesino Scrl, ovvero della BPU Banca S.c.p.a. in servizio alla data del 31 marzo 2007, eventualmente non Associati al Fondo, che aderiscano volontariamente al Fondo secondo le modalità richieste dalla Legge; e) i dipendenti che accedono al Fondo di solidarietà per il sostegno del reddito, dell occupazione e della riqualificazione del personale del credito, di cui al DM 28 Aprile 2000 n. 158, nei limiti ed alle condizioni di cui agli accordi sindacali attuativi del medesimo e comunque fintanto ché restino beneficiari delle relative prestazioni straordinarie; f) gli iscritti per i quali siano venuti meno i requisiti di partecipazione e quelli per i quali siano maturati i requisiti di accesso alle prestazioni pensionistiche, i quali abbiano deciso la permanenza al Fondo; g) i pensionati beneficiari delle prestazioni previdenziali del Fondo, erogate sia in forma di rendita che di capitale; h) gli ex Dipendenti della Banca Popolare di Bergamo - Credito Varesino passati direttamente alle dipendenze di altra Società dell ex Gruppo Banca Popolare di Bergamo - C.V., già iscritti al Fondo alla data del 30 Giugno 2003, fintantoché restino alle dipendenze di Società del Gruppo Unione di Banche Italiane; i) gli iscritti che sono passati direttamente alle dipendenze di altra Società dell ex Gruppo Bancario Banche Popolari Unite, fintantoché restino alle dipendenze di Società del Gruppo Unione di Banche Italiane; l) gli iscritti che passano direttamente alle dipendenze di altra Società del Gruppo Unione di Banche Italiane, fintantoché restino alle dipendenze di Società del Gruppo Unione di Banche Italiane; m) i Dipendenti di Banche, Società ed Enti appartenenti al Gruppo Ubi a seguito di apposito accordo collettivo; n) i soggetti già beneficiari di prestazioni previdenziali erogate da forme pensionistiche complementari collettive istituite e/o operanti nell ambito del Gruppo Unione di Banche Italiane, a seguito di appositi accordi, anche collettivi, o deliberazioni degli organi competenti. 8

9 Gli iscritti al 31/12/2013 sono di cui 2014 iscritti non attivi e 168 percettori di rendite. Gli iscritti attivi sono 5.626, di cui iscritti alla gestione previdenziale di Ramo I e iscritti alla gestione previdenziale di Ramo VI. 614 aderenti versano su entrambi i Rami. Iscritti e beneficiari Aderenti al 31/12/2013 Aderenti al 31/12/2012 Iscritti attivi al 31 dicembre Iscritti non attivi al 31 dicembre Pensionati diretti percettori di rendite erogate dalla compagnia di assicurazione al 31 dicembre Pensionati diretti percettori di rendite erogate dal fondo ex accordo 21/03/89 al 31 dicembre Pensionati indiretti percettori di rendite erogate dal fondo ex accordo 21/03/89 al 31 dicembre Totale Nel corso del 2013 sono state erogate n 51 prestazioni in forma di capitale e n 273 anticipazioni, mentre nel corso del 2012 erano rispettivamente 137 prestazioni e 377 anticipazioni. La ripartizione degli aderenti attivi tra le linee di investimento di Ramo VI è la seguente: Comparto Aderenti al 31/12/2013 Aderenti al 31/12/2012 Linea Bilanciata Azionaria Linea Bilanciata Linea Bilanciata Obbligazionaria Linea Monetaria Totale 1.107* 992* * Presenza di iscritti aventi doppio comparto. F. Compensi ai revisori Nel corso del periodo amministrativo 2013 gli emolumenti per il Collegio dei Revisori sono stati i seguenti: Emolumenti a Revisori G. Ulteriori informazioni Si rammenta che l analisi dei comparti è rimandata ai singoli rendiconti e note integrative delle linee di investimento, che costituiscono parte integrante del presente documento. Tutte le tabelle sono espresse all unità di Euro. Ai sensi dell articolo 6, comma 14, del D.Lgs 5 dicembre 2005/252 e successive modifiche e integrazioni, si attesta che nella gestione delle risorse non sono stati presi in considerazione aspetti sociali, etici ed ambientali. 9

10 GESTIONE PREVIDENZIALE TIPICA RAMO I 10

11 STATO PATRIMONIALE ATTIVITA' Fase di accumulo 31/12/ /12/ Investimenti diretti Investimenti in gestione Garanzie di risultato acquisite sulle posizioni individuali 40 Attivita' della gestione amministrativa Crediti di imposta - - TOTALE ATTIVITA' FASE DI ACCUMULO PASSIVITA' Fase di accumulo 10 Passivita' della gestione previdenziale Passività della gestione finanziaria Garanzie di risultato riconosciute sulle posizioni individuali Passivita' della gestione amministrativa Debiti di imposta TOTALE PASSIVITA' FASE DI ACCUMULO ATTIVO NETTO DESTINATO ALLE PRESTAZIONI CONTO ECONOMICO DELL ESERCIZIO Fase di accumulo Saldo della gestione previdenziale Risultato della gestione finanziaria diretta Risultato della gestione finanziaria indiretta Oneri di gestione Margine della gestione finanziaria (20) + (30) + (40) Saldo della gestione amministrativa - - VARIAZIONE DELL'ATTIVO NETTO DESTINATO ALLE PRESTAZIONI ANTE 70 IMPOSTA SOSTITUTIVA(10)+(50)+(60) Imposta sostitutiva VARIAZIONE DELL'ATTIVO NETTO DESTINATO ALLE PRESTAZIONI (70)+(80)

12 STATO PATRIMONIALE 31/12/ /12/2012 ATTIVITA' Parziali Totale Parziali Totale Fase di accumulo 10 Investimenti diretti - - a) Azioni o quote di soc. immobiliari - - b) Quote di f.comuni di inv. immob. Chiusi - - c) Quote di fondi comuni di inv. mobil. Chiusi Investimenti in gestione a) Depositi bancari b) Crediti per operazioni di PCT - - c) Titoli emessi da Stato o organismi intern.li - - d) Titoli di debito quotati - - e) Titoli di capitale quotati - - f) Titoli di debito non quotati - - g) Titoli di capitale non quotati - - h) Quote di organismi di inv. collettivo - - i) Opzioni acquistate - - l) Ratei e risconti attivi m) Garanzia di risultato rilasciate al Fondo pensione - - n) Altre attività della gestione finanziaria - - o) Investimenti in prodotti assicurativi p) Altre attività della gestione assicurativa Garanzie di risultato acquisite sulle posizioni individuali - 40 Attività della gestione amministrativa a) Cassa e depositi bancari - - b) Immobilizzazioni immateriali - - c) Immobilizzazioni materiali - - d) Altre attività della gestione amministrativa e) Ratei e risconti attivi non finanziari Crediti di imposta - - a) Imposta sostitutiva DL 252/ TOTALE ATTIVITA' FASE DI ACCUMULO PASSIVITA' Fase di accumulo 10 Passività della gestione previdenziale a) Debiti della gestione previdenziale b) Altre passività della gestione previdenziale Passività della gestione finanziaria - - a) Debiti per operazioni di PCT - - b) Opzioni emesse - - c) Ratei e risconti passivi - - d) Altre passività della gestione finanziaria Garanzie di risultato riconosciute sulle posizioni individuali - 40 Passività della gestione amministrativa a) TFR - - b) Altre passività della gestione amministrativa Debiti di imposta a) Imposta sostitutiva DL 252/ TOTALE PASSIVITA' FASE DI ACCUMULO ATTIVO NETTO DESTINATO ALLE PRESTAZIONI

13 CONTO ECONOMICO Fase di accumulo Parziali Totale Parziali Totale 10 Saldo della gestione previdenziale a) Contributi per le prestazioni b) Anticipazioni c) Trasferimenti e riscatti d) Trasformazioni in rendita e) Erogazioni in forma di capitale f) Premi per prestazioni accessorie Risultato della gestione finanziaria diretta - - a) Dividendi - - b) Utili e perdite da realizzo - - c) Plusvalenza/Minusvalenze Risultato della gestione finanziaria indiretta a) Dividendi e interessi - - b) Profitti e perdite da operazioni finanziarie - - c) Commissioni e provvigioni su prestito titoli - - d) Proventi e oneri per operazioni di PCT - - Differenziale su garanzie di risultato rilasciato al Fondo e) pensione - - f) Rivalutazione posizioni individuali Oneri di gestione - - a) Società di gestione - - b) Banca Depositaria Margine della gestione finanziaria (20) + (30) + (40) Saldo della gestione amministrativa - - Contributi destinati alla copertura di oneri a) amministrativi b) Oneri per servizi amministrativi acquistati da terzi c) Spese generali ed amministrative d) Spese per il personale - - e) Ammortamenti - - f) Storno oneri amministrativi alla fase di erogazione - - g) Oneri e proventi diversi VARIAZIONE DELL'ATTIVO NETTO DESTINATO ALLE PRESTAZIONI ANTE IMPOSTA SOSTITUTIVA(10)+(50)+(60) Imposta sostitutiva a) Imposta sostitutiva VARIAZIONE DELL'ATTIVO NETTO DESTINATO ALLE PRESTAZIONI (70)+(80)

14 Analisi delle voci dello Stato Patrimoniale La politica di investimento della gestione previdenziale tipica di Ramo I è a carico della Compagnia assicuratrice Aviva Assicurazioni Vita Spa e non consente variabili opzionali al fine di personalizzare l investimento. La contribuzione relativa al TFR conferito tacitamente è destinata al Ramo I ed è conferita al Gestore assicurativo Aviva Assicurazioni Vita Spa. ATTIVITA 10. Investimenti diretti Il Fondo non effettua direttamente l investimento delle proprie risorse. 20. Investimenti in gestione Al 31/12/2013 gli investimenti in gestione sono pari a Euro Di seguito il dettaglio: a) Depositi bancari a) Depositi bancari 31/12/13 31/12/12 Banca C/C conto contributi Banca C/C conto prestazioni Totale l) Ratei e risconti attivi Al 31/12/2013 la voce è pari a Euro ed è composta dagli interessi attivi di conto corrente di competenza del 4 trimestre 2013 maturati e non ancora liquidati alla data del 31/12/2013. Di seguito il dettaglio: l) Ratei e risconti attivi 31/12/13 31/12/12 Ratei attivi Totale o) Investimenti in prodotti assicurativi Al 31/12/2013 la voce è pari a Euro e rappresenta il credito per le posizioni degli aderenti aperte presso il gestore assicurativo Aviva Assicurazioni Vita Spa (coincidente con l impegno complessivo del Fondo verso gli associati), costituito dai contributi previdenziali versati, incrementati della rivalutazione maturata sulle riserve al 31 dicembre o) Investimenti in prodotti assicurativi 31/12/13 31/12/12 Crediti verso Compagnia Assicurazione Totale

15 Quadratura premi 31/12/13 31/12/12 Premi versati Di cui: Premi per contributi versati Premi per trasferimenti in ingresso da altri Fondi Premi per Switch in ingresso da altre linee Premi lordi versati ad Aviva Assicurazioni Vita Spa Evoluzione della gestione previdenziale assicurativa 31/12/13 31/12/12 a) Patrimonio iniziale b) Conferimenti contributi pensionistici investiti in polizza c) Riserve liquidate in corso d anno ( valore lordo liquidato ) d) Rendimento su posizioni liquidate in corso anno e) Trasformazioni in rendita f) Rivalutazione riserva matematica g) Imposta sostitutiva 11% su rendimento Totale patrimonio finale ( a+b+c+d+e+f+g) p) Altre attività della gestione Assicurativa Al 31/12/2013 la voce è pari a Euro ed è così composta: p) Altre attività della gestione assicurativa 31/12/13 31/12/12 Crediti verso Compagnia per imposta sostitutiva 11% su posizioni attive Crediti per rimborsi oneri di funzionamento da incassare Crediti diversi Utilizzi Polizza Infortuni Utilizzi Polizza Vita caso Morte Totale Al 31/12/2013 le voci: b) Crediti per operazioni di PCT c) Titoli emessi da Stati o organismi internazionali d) Titoli di debito quotati e) Titoli di capitale quotati f) Titoli di debito non quotati g) Titoli di capitale non quotati h) Quote di organismi di investimento collettivo i) Opzioni acquistate m) Garanzia di risultato rilasciate al Fondo pensione n) Altre attività della gestione finanziaria sono pari a zero. 30. Garanzie di risultato acquisite sulle posizioni individuali Le garanzie di risultato acquisite sulle posizioni individuali, previste dall art.6, comma 4-ter, del decreto 124/93, stabiliscono che, al verificarsi delle condizioni stabilite dal regolamento ( esercizio del diritto alla prestazione pensionistica, trasferimento della posizione individuale, ecc..) e nel caso in cui il valore della posizione individuale sia inferiore a quello garantito, il gestore deve versare al Fondo, a favore del singolo iscritto, un importo pari alla 15

16 differenza tra i due valori. La voce è pari a zero in quanto la gestione Assicurativa si fonda sull utilizzo di polizze assicurative di Ramo I che riconoscono un rendimento annuo minimo. 40. Attività della Gestione Amministrativa Al 31/12/2013 le attività della gestione amministrativa sono pari a Euro Di seguito il dettaglio: a) Cassa e depositi bancari Al 31/12/2013 la voce è pari a zero. b) Immobilizzazioni immateriali Al 31/12/2013 non sono presenti immobilizzazioni immateriali. c) Immobilizzazioni materiali Al 31/12/2013 non sono presenti immobilizzazioni materiali. d) Altre attività della gestione amministrativa Al 31/12/2013 la voce è pari a Euro ed è così composta: d) Altre attività della gestione amministrativa 31/12/13 31/12/12 Crediti verso gestione previdenziale Crediti per interessi attivi destinati alla copertura degli oneri di funzionamento Crediti per rimborso oneri di funzionamento dell esercizio Risconti attivi non finanziari Totale La voce Crediti verso gestione previdenziale rappresenta l ammontare delle disponibilità di conto corrente relative alla copertura degli oneri amministrativi accantonate sul conto corrente contributi del Fondo al 31/12/ Crediti d imposta Al 31/12/2013 la voce è pari a zero. PASSIVITA 16

17 10. Passività della Gestione Previdenziale Al 31/12/2013 le Passività della gestione previdenziale sono pari ad Euro Di seguito il dettaglio: a) Debiti della gestione previdenziale Al 31/12/2013 la voce è pari a Euro ed è così composta: a) Debiti della gestione previdenziale 31/12/13 31/12/12 Debiti verso Erario Di cui: - per ritenute per ritenute per ritenute per ritenute per ritenute Debiti verso aderenti per prestazioni da liquidare Debiti verso Compagnia per contributi incassati da conferire Debiti per contributi incassati da trasferire al Ramo VI Debiti verso Ramo VI Debiti verso aderenti per rendite da liquidare 4 trimestre esercizio Totale b) Altre passività della gestione previdenziale Al 31/12/2013 le altre passività della gestione previdenziale sono pari a Euro e sono così composte: b) Altre passività della gestione previdenziale 31/12/13 31/12/12 Utilizzi Polizza Infortuni Utilizzi Polizza Vita caso Morte Debiti verso gestione amministrativa Debiti per imposta sostitutiva 11% su interessi attivi di conto corrente Debiti per oneri bancari da ricevere Totale Passività della Gestione Finanziaria Al 31/12/2013 le passività della gestione finanziaria sono pari a zero. Le voci: a) Debiti per operazioni PCT b) Opzioni emesse c) Ratei e risconti passivi d) Altre passività della gestione finanziaria sono pari a zero. 17

18 30. Garanzie di risultato riconosciute sulle posizioni individuali Le garanzie di risultato riconosciute sulle posizioni individuali, previste dall art.6, comma 4-ter, del decreto 124/93, stabiliscono che, al verificarsi delle condizioni stabilite dal regolamento ( esercizio del diritto alla prestazione pensionistica, trasferimento della posizione individuale, ecc..) e nel caso in cui il valore della posizione individuale sia inferiore a quello garantito, il gestore deve versare al Fondo, a favore del singolo iscritto, un importo pari alla differenza tra i due valori. La voce è pari a zero in quanto la gestione Assicurativa si fonda sull utilizzo di polizze assicurative di Ramo I che riconoscono un rendimento annuo minimo. 40. Passività della Gestione Amministrativa Al 31/12/2013 le passività della gestione amministrativa sono pari a Euro Di seguito il dettaglio: a) TFR Al 31/12/2013 la voce è pari a zero. b) Altre passività della gestione amministrativa Al 31/12/2013 la voce è pari a Euro ed è così composta: b) Altre passività della gestione amministrativa 31/12/13 31/12/12 Fondo comune previdenziale Debiti verso Fornitori Debiti verso Organi sociali Debiti verso Professionisti Risconti passivi non finanziari Debiti verso Erario per ritenute Irpef Debiti verso Inps Totale Debiti di imposta a) Debiti di imposta D.Lgs 252/2005 Il debito per imposta sostitutiva del periodo è pari a Euro ed è così composto: a) Debiti di imposta 31/12/13 31/12/12 Debiti per imposta sostitutiva su posizioni attive Debiti per imposta sostitutiva su posizioni liquidate Totale Attivo netto destinato alle prestazioni La voce ottenuta per differenza fra il totale delle Attività pari a Euro e il totale delle Passività pari a Euro è pari a Euro e rappresenta l ammontare rivalutato al dei contributi previdenziali versati dai Soci Aderenti e già investiti in premi assicurativi al lordo dell imposta sostitutiva 11% Dlgs 252/05 sulla rivalutazione dell anno Analisi delle voci del Conto Economico 18

19 10. Saldo della gestione previdenziale Il saldo della gestione previdenziale è pari a Euro ed è ottenuto dalla somma algebrica delle seguenti voci: a) Contributi per le prestazioni La voce, pari a Euro , comprende i contributi incassati nel corso del 2013 ed è così composta: a) Contributi per le prestazioni Contributi abbinati: Di cui: Quota a carico aderente Quota a carico azienda TFR Contributi da Trasferimento in ingresso Contributi da Switch in ingresso Utilizzi Polizza Infortuni Utilizzi Polizza caso morte Totale b) Anticipazioni La voce comprende il montante dei contributi liquidati agli aderenti in seguito a richiesta di anticipazione. Nel 2013 sono state liquidate anticipazioni per un totale pari a Euro b) Anticipazioni Anticipazioni Totale c) Trasferimenti e riscatti La voce comprende il montante dei contributi liquidati agli aderenti in seguito a richiesta di riscatto, di trasferimento ad altro Fondo ovvero di passaggio ad altro comparto. Nel 2013 sono stati liquidati riscatti e trasferimenti per un totale pari a Euro c) Trasferimenti e riscatti Riscatti ad aderenti Trasferimenti in uscita Swicth in uscita verso altri comparti Totale d) Trasformazioni in rendita La voce, pari a Euro , comprende il montante dei contributi liquidati agli aderenti in seguito a richiesta di erogazione rendite. d) Trasformazioni in rendita Trasformazioni in rendita Totale e) Erogazione in forma di capitale La voce, pari a Euro , comprende il montante dei contributi liquidati agli aderenti in seguito a richiesta di prestazioni pensionistiche. 19

20 e) Erogazioni in forma di capitale Erogazioni in forma di capitale Totale Al fine di una migliore rappresentazione in bilancio, a partire dal 2013, le prestazioni pensionistiche sono state riclassificate nella voce specifica Erogazioni in forma di capitale a differenza degli anni precedenti in cui erano incluse nella voce Trasferimenti e riscatti. Per garantire il principio della comparabilità, la stessa riclassificazione è stata eseguita anche per l anno f) Premi per prestazioni accessorie La voce comprende i contributi non accreditati alle posizioni individuali ma destinati al pagamento di premi per prestazioni accessorie ed è pari a Euro f) Premi per prestazioni accessorie Polizza Infortuni Polizza caso morte Totale Risultato della gestione finanziaria diretta La voce è pari a zero. 30. Risultato della gestione finanziaria indiretta La voce è pari a Euro ed è così composta: f) Rivalutazione posizioni Individuali La voce è pari a Euro quale conseguenza dei principi di rivalutazione enunciati in premessa. Le voci: a) Dividendi e interessi b) Profitti e perdite da operazioni finanziarie c) Commissioni e provvigioni su prestito titoli d) Proventi e oneri per operazioni di pronti contro termine e) Differenziale su garanzie di restituzione del capitale sono pari a zero. 40. Oneri di Gestione La voce è pari a zero in quanto ripianati integralmente dalle Banche del Gruppo Ubi Banca, secondo le previsioni dell art. 10 dello Statuto. 50. Margine della Gestione Finanziaria Il margine della gestione finanziaria è pari a Euro Saldo della Gestione Amministrativa Il saldo della gestione amministrativa è pari a zero. Lo stesso è dato dalla somma algebrica delle seguenti voci: 20

BILANCIO 31 DICEMBRE 2006. Stato Patrimoniale Conto Economico Nota Integrativa. Bilancio Fondoposte 31/12/2006 1

BILANCIO 31 DICEMBRE 2006. Stato Patrimoniale Conto Economico Nota Integrativa. Bilancio Fondoposte 31/12/2006 1 BILANCIO 31 DICEMBRE 2006 Stato Patrimoniale Conto Economico Nota Integrativa Bilancio Fondoposte 31/12/2006 1 STATO PATRIMONIALE ATTIVITA' Esercizio Divisa Euro Euro Fase di accumulo 10 Investimenti diretti

Dettagli

BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2008

BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2008 FONDO PENSIONE COMPLEMENTARE A CAPITALIZZAZIONE PER I LAVORATORI DELL'INDUSTRIA TESSILE-ABBIGLIAMENTO, DELLE CALZATURE E DEGLI ALTRI SETTORI INDUSTRIALI DEL SISTEMA MODA. BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2008 Stato

Dettagli

BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2003. Stato Patrimoniale Conto Economico Nota Integrativa

BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2003. Stato Patrimoniale Conto Economico Nota Integrativa BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2003 Stato Patrimoniale Conto Economico Nota Integrativa FONDO PENSIONE PREVIMODA BILANCIO AL 31/12/2003 STATO PATRIMONIALE ATTIVITA' Fase di accumulo 10 Investimenti diretti 1.467.177

Dettagli

FONDO PENSIONE APERTO "ZED OMNIFUND" Sede in Milano - Piazza Carlo Erba 6 Iscrizione Albo Fondi Pensione n 39 del 09/12/1998

FONDO PENSIONE APERTO ZED OMNIFUND Sede in Milano - Piazza Carlo Erba 6 Iscrizione Albo Fondi Pensione n 39 del 09/12/1998 FONDO PENSIONE APERTO "ZED OMNIFUND" Sede in Milano - Piazza Carlo Erba 6 Iscrizione Albo Fondi Pensione n 39 del 09/12/1998 STATO PATRIMONIALE AL 31.12.2006 - LINEA GARANTITA ESERCIZIO IN CORSO 31.12.2006

Dettagli

BILANCIO D'ESERCIZIO AL 31 DICEMBRE 2007

BILANCIO D'ESERCIZIO AL 31 DICEMBRE 2007 FONDO PENSIONE DEI DIPENDENTI AMMINISTRATIVI DELLE AGENZIE GENERALI MEDIO-PICCOLE INA-ASSITALIA 00187 ROMA (RM) Via del Tritone, 53 Iscritto all'albo Fondi Pensione Sezione Speciale I Fondi Pensione Preesistenti

Dettagli

RELAZIONE E BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2013

RELAZIONE E BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2013 F.P.G.G. Fondo Pensione dei dipendenti delle società del Gruppo Generali Piazza Duca degli Abruzzi, 2-34132 Trieste RELAZIONE E BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2013 CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE Presidente VicePresidente

Dettagli

ZURICH CONTRIBUTION Sede in Milano - Piazza Carlo Erba 6 Iscrizione Albo Fondi Pensione n 37 del 09/12/1998

ZURICH CONTRIBUTION Sede in Milano - Piazza Carlo Erba 6 Iscrizione Albo Fondi Pensione n 37 del 09/12/1998 ZURICH CONTRIBUTION Sede in Milano - Piazza Carlo Erba 6 Iscrizione Albo Fondi Pensione n 37 del 09/12/1998 STATO PATRIMONIALE AL 31.12.2006 - LINEA GARANTITA ESERCIZIO IN CORSO 31.12.2006 ESERCIZIO PRECEDENTE

Dettagli

ZURICH CONTRIBUTION Sede in Milano - Via Benigno Crespi, 23 Iscrizione Albo Fondi Pensione n 37 del 09/12/1998

ZURICH CONTRIBUTION Sede in Milano - Via Benigno Crespi, 23 Iscrizione Albo Fondi Pensione n 37 del 09/12/1998 ZURICH CONTRIBUTION Sede in Milano - Via Benigno Crespi, 23 Iscrizione Albo Fondi Pensione n 37 del 09/12/1998 STATO PATRIMONIALE AL 31.12.2011 - COMPARTO "LINEA CONSERVATIVA" ESERCIZIO IN CORSO 31.12.2011

Dettagli

FONDO PENSIONE APERTO "ZED OMNIFUND" Sede in Milano - Via Benigno Crespi, 23 Iscrizione Albo Fondi Pensione n 39 del 09/12/1998

FONDO PENSIONE APERTO ZED OMNIFUND Sede in Milano - Via Benigno Crespi, 23 Iscrizione Albo Fondi Pensione n 39 del 09/12/1998 FONDO PENSIONE APERTO "ZED OMNIFUND" Sede in Milano - Via Benigno Crespi, 23 Iscrizione Albo Fondi Pensione n 39 del 09/12/1998 STATO PATRIMONIALE AL 31.12.2009 - COMPARTO AZIONARIA ESERCIZIO IN CORSO

Dettagli

BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2012

BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2012 FONDO PENSIONE COMPLEMENTARE A CAPITALIZZAZIONE PER I LAVORATORI DELL'INDUSTRIA TESSILE-ABBIGLIAMENTO, DELLE CALZATURE E DEGLI ALTRI SETTORI INDUSTRIALI DEL SISTEMA MODA. BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2012 Stato

Dettagli

ZURICH CONTRIBUTION Sede in Milano - Via Benigno Crespi, 23 Iscrizione Albo Fondi Pensione n 37 del 09/12/1998

ZURICH CONTRIBUTION Sede in Milano - Via Benigno Crespi, 23 Iscrizione Albo Fondi Pensione n 37 del 09/12/1998 ZURICH CONTRIBUTION Sede in Milano - Via Benigno Crespi, 23 Iscrizione Albo Fondi Pensione n 37 del 09/12/1998 STATO PATRIMONIALE AL 31.12.2009 - COMPARTO "LINEA CONSERVATIVA" ESERCIZIO IN CORSO 31.12.2009

Dettagli

LA COMMISSIONE DI VIGILANZA SUI FONDI PENSIONE

LA COMMISSIONE DI VIGILANZA SUI FONDI PENSIONE DELIBERAZIONE 17 giugno 1998 (G.U. 14 luglio 1998 n.162 S.O n.122) Il Bilancio dei fondi pensione e altre disposizioni in materia di contabilità (testo integrato con delibera COVIP del 16 gennaio 2002,

Dettagli

BILANCIO D ESERCIZIO AL 31 DICEMBRE 2012

BILANCIO D ESERCIZIO AL 31 DICEMBRE 2012 FONDO PENSIONE PER I DIRIGENTI DI AXA ASSICURAZIONI S.p.A. Iscritto al N. 1066 dell Albo dei Fondi Pensione Sezione Speciale I BILANCIO D ESERCIZIO AL 31 DICEMBRE 2012 Via Leopardi, 15 - Milano Organi

Dettagli

Aeroporto Milano Linate - 20090 SEGRATE (MI) - C.F. 91512610154

Aeroporto Milano Linate - 20090 SEGRATE (MI) - C.F. 91512610154 Aeroporto Milano Linate - 20090 SEGRATE (MI) - C.F. 91512610154 Sede: Aeroporto Milano Linate 20090 Segrate (MI) Codice fiscale 91512610154 Iscritto al n. 1126 dell'albo Sezione speciale I: Fondi pensione

Dettagli

BILANCIO 31 DICEMBRE 2012

BILANCIO 31 DICEMBRE 2012 Fondo nazionale pensione complementare per i lavoratori dell'industria metalmeccanica, dell'installazione di impianti e dei settori affini BILANCIO 31 DICEMBRE 2012 Stato Patrimoniale Conto Economico Nota

Dettagli

ZURICH CONTRIBUTION Sede in Milano - Piazza Carlo Erba 6 Iscrizione Albo Fondi Pensione n 37 del 09/12/1998

ZURICH CONTRIBUTION Sede in Milano - Piazza Carlo Erba 6 Iscrizione Albo Fondi Pensione n 37 del 09/12/1998 ZURICH CONTRIBUTION Sede in Milano - Piazza Carlo Erba 6 Iscrizione Albo Fondi Pensione n 37 del 09/12/1998 STATO PATRIMONIALE AL 31.12.2007 - LINEA CONSERVATIVA ESERCIZIO IN CORSO 31.12.2007 ESERCIZIO

Dettagli

GenFonDir Fondo Pensione dei Dirigenti delle Società del Gruppo Generali Iscritto all albo n. 1263, 1a Sezione speciale Fondi Pensione Preesistenti

GenFonDir Fondo Pensione dei Dirigenti delle Società del Gruppo Generali Iscritto all albo n. 1263, 1a Sezione speciale Fondi Pensione Preesistenti GenFonDir Fondo Pensione dei Dirigenti delle Società del Gruppo Generali Iscritto all albo n. 1263, 1a Sezione speciale Fondi Pensione Preesistenti Piazza Duca degli Abruzzi, 2 Trieste www.genfondir.it

Dettagli

BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2014

BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2014 FONDO PENSIONE COMPLEMENTARE A CAPITALIZZAZIONE PER I LAVORATORI DELL'INDUSTRIA TESSILE-ABBIGLIAMENTO, DELLE CALZATURE E DEGLI ALTRI SETTORI INDUSTRIALI DEL SISTEMA MODA. BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2014 Stato

Dettagli

PROSPETTI CONTABILI DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO APERTI

PROSPETTI CONTABILI DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO APERTI Allegato A PROSPETTI CONTABILI DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO APERTI A1. Schema di prospetto del valore della quota dei fondi aperti FONDO... PROSPETTO DEL VALORE DELLA QUOTA AL.../.../... A. Strumenti

Dettagli

MULTIFOND Cassa Interaziendale di Previdenza per Prestatori di Lavoro Subordinato - Fondo Pensione RELAZIONE SULLA GESTIONE E BILANCIO

MULTIFOND Cassa Interaziendale di Previdenza per Prestatori di Lavoro Subordinato - Fondo Pensione RELAZIONE SULLA GESTIONE E BILANCIO MULTIFOND Cassa Interaziendale di Previdenza per Prestatori di Lavoro Subordinato - Fondo Pensione RELAZIONE SULLA GESTIONE E BILANCIO chiuso alla data del 31 dicembre 2012 COMPOSIZIONE DEGLI ORGANI STATUTARI

Dettagli

BILANCIO D'ESERCIZIO AL 31 DICEMBRE 2001

BILANCIO D'ESERCIZIO AL 31 DICEMBRE 2001 FONDO NAZIONALE PENSIONE COMPLEMENTARE PER I LAVORATORI DIPENDENTI DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE - FONDAPI BILANCIO D'ESERCIZIO AL 31 DICEMBRE 2001 Sede legale: Roma, Via Colonna Antonina, 52 1 Organi

Dettagli

RENDICONTO. Comparto Bap Pensione TFR. Fase di accumulo

RENDICONTO. Comparto Bap Pensione TFR. Fase di accumulo RENDICONTO Comparto Bap Pensione TFR Fase di accumulo COMPARTO Bap Pensione TFR STATO PATRIMONIALE FASE DI ACCUMULO 10 Investimenti 5.364.442 4.677.860 a) Depositi bancari 146.136 207.269 b) Crediti per

Dettagli

RENDICONTO. Comparto Bap Pensione TFR. Fase di accumulo

RENDICONTO. Comparto Bap Pensione TFR. Fase di accumulo RENDICONTO Comparto Bap Pensione TFR Fase di accumulo COMPARTO Bap Pensione TFR STATO PATRIMONIALE FASE DI ACCUMULO 10 Investimenti 4.677.860 4.058.194 a) Depositi bancari 207.269 4.202 b) Crediti per

Dettagli

MULTIFOND Cassa Interaziendale di Previdenza per Prestatori di Lavoro Subordinato - Fondo Pensione RELAZIONE SULLA GESTIONE E BILANCIO

MULTIFOND Cassa Interaziendale di Previdenza per Prestatori di Lavoro Subordinato - Fondo Pensione RELAZIONE SULLA GESTIONE E BILANCIO MULTIFOND Cassa Interaziendale di Previdenza per Prestatori di Lavoro Subordinato - Fondo Pensione RELAZIONE SULLA GESTIONE E BILANCIO chiuso alla data del 31 dicembre 2010 COMPOSIZIONE DEGLI ORGANI STATUTARI

Dettagli

BILANCIO D'ESERCIZIO AL 31 DICEMBRE 2001

BILANCIO D'ESERCIZIO AL 31 DICEMBRE 2001 PREVIAMBIENTE FONDO NAZIONALE PENSIONE A FAVORE DEI LAVORATORI DEL SETTORE DELL IGIENE AMBIENTALE E DEI SETTORI AFFINI BILANCIO D'ESERCIZIO AL 31 DICEMBRE 2001 Sede legale: Roma Organi del Fondo: CONSIGLIO

Dettagli

FONDO PENSIONE DEL PERSONALE DOCENTE, TECNICO ED AMMINISTRATIVO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II Sede: Corso Umberto I Napoli 80138

FONDO PENSIONE DEL PERSONALE DOCENTE, TECNICO ED AMMINISTRATIVO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II Sede: Corso Umberto I Napoli 80138 FONDO PENSIONE DEL PERSONALE DOCENTE, TECNICO ED AMMINISTRATIVO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II Sede: Corso Umberto I Napoli 80138 Codice fiscale 95007180631 Iscritto al n. 1423 dell

Dettagli

Nota informativa per i potenziali aderenti

Nota informativa per i potenziali aderenti FONDO PENSIONE Unione di Banche Italiane Scpa Banca Popolare di Bergamo Spa Sede sociale in Bergamo - Piazza Vittorio Veneto, 8 Tel.: 035 392908 - Fax: 035 392325 Codice Fiscale: 95017100165 Iscritto all'albo

Dettagli

Nota informativa per i potenziali aderenti

Nota informativa per i potenziali aderenti Fondo Pensione del Gruppo Ubi Banca della Banca Popolare di Bergamo e delle altre Società Controllate Sede sociale in Bergamo - Piazza Vittorio Veneto, 8 Tel.: 035 392908 - Fax: 035 392263 Codice Fiscale:

Dettagli

Relazione sulla gestione e rendiconto dell esercizio 2011

Relazione sulla gestione e rendiconto dell esercizio 2011 FONDO PENSIONE DEL PERSONALE DOCENTE, TECNICO ED AMMINISTRATIVO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II Sede: Corso Umberto I Napoli 80138 Codice fiscale 95007180631 Iscritto al n. 1423 dell

Dettagli

FONDAEREO. Fondo Pensione Complementare Naviganti del Trasporto Aereo Piloti e Assistenti di Volo. Bilancio d'esercizio 2013

FONDAEREO. Fondo Pensione Complementare Naviganti del Trasporto Aereo Piloti e Assistenti di Volo. Bilancio d'esercizio 2013 Fondo Pensione Complementare Naviganti del Trasporto Aereo Piloti e Assistenti di Volo Bilancio d'esercizio 2013 Consolidato 1. Bilancio d'esercizio Indice 2. Nota integrativa - Informazioni generali A)

Dettagli

RELAZIONE SULLA GESTIONE BILANCIO D ESERCIZIO

RELAZIONE SULLA GESTIONE BILANCIO D ESERCIZIO FONDO PENSIONE DEL PERSONALE DOCENTE, TECNICO ED AMMINISTRATIVO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II E DELLA SECONDA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI Sede: Corso Umberto I Napoli 80138 Codice

Dettagli

FONDO PENSIONE APERTO A CONTRIBUZIONE DEFINITA IL MELOGRANO RELAZIONI E RENDICONTO ESERCIZIO 2012

FONDO PENSIONE APERTO A CONTRIBUZIONE DEFINITA IL MELOGRANO RELAZIONI E RENDICONTO ESERCIZIO 2012 FONDO PENSIONE APERTO IL MELOGRANO Iscritto all albo dei fondi pensione al n 150 FONDO PENSIONE APERTO A CONTRIBUZIONE DEFINITA IL MELOGRANO RELAZIONI E RENDICONTO ESERCIZIO 2012 Fondo Pensione Aperto

Dettagli

PROSPETTI CONTABILI DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO APERTI

PROSPETTI CONTABILI DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO APERTI PROSPETTI CONTABILI DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO APERTI A1. Schema di prospetto del valore della quota dei fondi aperti FONDO... PROSPETTO DEL VALORE DELLA QUOTA AL.../.../... A. Strumenti finanziari

Dettagli

ALLEGATO 1 Regolamento del Fondo Interno Assicurativo

ALLEGATO 1 Regolamento del Fondo Interno Assicurativo ALLEGATO 1 Regolamento del Fondo Interno Assicurativo Art. 1 - Istituzione e denominazione del Fondo Interno Assicurativo Poste Vita S.p.A. (la Compagnia ) ha istituito, secondo le modalità indicate nel

Dettagli

BILANCIO D'ESERCIZIO AL 31 DICEMBRE 2012

BILANCIO D'ESERCIZIO AL 31 DICEMBRE 2012 FONDINPS FONDO PENSIONE COMPLEMENTARE INPS iscritto all albo tenuto dalla Covip al n. 500 BILANCIO D'ESERCIZIO AL 31 DICEMBRE 2012 Via Ciro il Grande, 21 00144 Roma (RM) FONDINPS FONDO PENSIONE COMPLEMENTARE

Dettagli

Relazione sulla Gestione per l Esercizio 2008

Relazione sulla Gestione per l Esercizio 2008 Relazione sulla Gestione per l Esercizio 2008 L anno 2008 si è concluso con un totale di 1.580 iscritti contro 1.614 dell esercizio precedente. I soci in fase attiva di contribuzione al 31 dicembre 2008

Dettagli

XVII LEGISLATURA DISEGNI DI LEGGE E RELAZIONI DOCUMENTI DOC. CXIX N. 2

XVII LEGISLATURA DISEGNI DI LEGGE E RELAZIONI DOCUMENTI DOC. CXIX N. 2 Camera dei Deputati - 8 1 - Senato della Repubblica Fondi pensione negoziali. Oneri di gestione.1'* (importi in milioni di euro; valori percentuali sul patrimonio a fine esercizio) Tav. 3.9 Ammontare 2012

Dettagli

Disposizioni in materia di trasparenza dei fondi pensione nei rapporti con gli iscritti

Disposizioni in materia di trasparenza dei fondi pensione nei rapporti con gli iscritti Deliberazione del 10 febbraio 1999 Disposizioni in materia di trasparenza dei fondi pensione nei rapporti con gli iscritti LA COMMISSIONE DI VIGILANZA SUI FONDI PENSIONE Visto il decreto legislativo 21

Dettagli

BILANCIO BILANCIO D'ESERCIZIO AL 31 DICEMBRE AL 312013. Stato Patrimoniale Conto Economico Nota Integrativa

BILANCIO BILANCIO D'ESERCIZIO AL 31 DICEMBRE AL 312013. Stato Patrimoniale Conto Economico Nota Integrativa Fondo Pensione Complementare a contribuzione definita Iscritto all'albo dei Fondi Pensione con il n. 163 Corso Vittorio Emanuele II, 269-00186 ROMA Tel.: 06 6830156 sito internet: www.fontemp.it BILANCIO

Dettagli

FONDI PENSIONE PREESISTENTI ISTRUZIONI DI COMPILAZIONE DEI MODULI PER LA SEGNALAZIONE DEI DATI PER L ANNO 2013

FONDI PENSIONE PREESISTENTI ISTRUZIONI DI COMPILAZIONE DEI MODULI PER LA SEGNALAZIONE DEI DATI PER L ANNO 2013 FONDI PENSIONE PREESISTENTI ISTRUZIONI DI COMPILAZIONE DEI MODULI PER LA SEGNALAZIONE DEI DATI PER L ANNO 2013 I moduli che compongono la segnalazione sono organizzati in un unico file Excel, denominato:

Dettagli

LINEA GARANTITA. Benchmark:

LINEA GARANTITA. Benchmark: LINEA GARANTITA Finalità della gestione: Risponde alle esigenze di un soggetto con bassa propensione al rischio attraverso una gestione che è volta a realizzare, con elevata probabilità, rendimenti che

Dettagli

BILANCIO 31 DICEMBRE 2013

BILANCIO 31 DICEMBRE 2013 Fondo nazionale pensione complementare per i lavoratori dell'industria metalmeccanica, dell'installazione di impianti e dei settori affini BILANCIO 31 DICEMBRE 2013 Stato Patrimoniale Conto Economico Nota

Dettagli

Gestione Assicurativa

Gestione Assicurativa Fondo Pensione Findomestic Banca Fondo Pensione Complementare per i Dipendenti della Findomestic Banca S.p.A. e Società Controllate NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO DI ESERCIZIO 2014 Gestione Assicurativa

Dettagli

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO PROGETTO SMART

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO PROGETTO SMART REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO PROGETTO SMART 1 Denominazione CNP UniCredit Vita al fine di adempiere agli obblighi assunti nei confronti degli Aderenti, in base a quanto stabilito dal Regolamento e dalle

Dettagli

Caratteristiche del Fondo

Caratteristiche del Fondo REGOLAMENTO DEI FONDI INTERNI BAPfondi Gold Art. 1 Aspetti generali Denominazione dei Fondi La Compagnia ha istituito e gestisce, secondo le modalità di cui al presente Regolamento, un portafoglio di strumenti

Dettagli

REGOLAMENTO DEI FONDI MOBILIARI INTERNI

REGOLAMENTO DEI FONDI MOBILIARI INTERNI REGOLAMENTO DEI FONDI MOBILIARI INTERNI Art. 1 Costituzione e denominazione dei Fondi Interni. La Compagnia istituisce 2 Fondi Mobiliari Interni denominati: Cattolica Previdenza Bilanciato; Cattolica Previdenza

Dettagli

PROSPETTI CONTABILI DELLE SOCIETÀ DI INVESTIMENTO A CAPITALE VARIABILE (SICAV)

PROSPETTI CONTABILI DELLE SOCIETÀ DI INVESTIMENTO A CAPITALE VARIABILE (SICAV) PROSPETTI CONTABILI DELLE SOCIETÀ DI INVESTIMENTO A CAPITALE VARIABILE (SICAV) C1. Schema di prospetto del valore dell azione di SICAV DENOMINAZIONE DELLA SICAV:... PROSPETTO DEL VALORE DELL AZIONE AL.../.../...

Dettagli

Fondo Pensione Complementare per i lavoratori delle Imprese Industriali ed Artigiane Edili ed Affini

Fondo Pensione Complementare per i lavoratori delle Imprese Industriali ed Artigiane Edili ed Affini Fondo Pensione Complementare per i lavoratori delle Imprese Industriali ed Artigiane Edili ed Affini Prevedi: lo stato dell arte Adesioni al 31/01/2005: 15.000 Valore quota 01/01/2004: 10,00 Valore quota

Dettagli

BILANCIO 31 DICEMBRE 2013 Stato Patrimoniale Conto Economico Nota Integrativa Rendiconto Comparto Bilanciato Rendiconto Comparto Garantito

BILANCIO 31 DICEMBRE 2013 Stato Patrimoniale Conto Economico Nota Integrativa Rendiconto Comparto Bilanciato Rendiconto Comparto Garantito BILANCIO 31 DICEMBRE 2013 Stato Patrimoniale Conto Economico Nota Integrativa Rendiconto Comparto Bilanciato Rendiconto Comparto Garantito Bilancio 31 dicembre 2013 Pag. 1 STATO PATRIMONIALE ATTIVITA'

Dettagli

Prospetto dei possessi azionari rilevanti ai sensi dell art. 126 del Regolamento Consob n. 11971 del 14 maggio 1999 (*)

Prospetto dei possessi azionari rilevanti ai sensi dell art. 126 del Regolamento Consob n. 11971 del 14 maggio 1999 (*) 382 Allegati Prospetto dei possessi azionari rilevanti ai sensi dell art. 126 del Regolamento Consob n. 11971 del 14 maggio 1999 (*) (Possessi azionari superiori al 10% del capitale rappresentato da azioni

Dettagli

IL GOVERNATORE DELLA BANCA D ITALIA

IL GOVERNATORE DELLA BANCA D ITALIA IL GOVERNATORE DELLA BANCA D ITALIA Visto il decreto legislativo del 24 febbraio 1998, n. 58 (testo unico delle disposizioni in materia di intermediazione finanziaria, di seguito testo unico ); Visto l'articolo

Dettagli

GENERALI GLOBAL Fondo Pensione Aperto a contribuzione definita

GENERALI GLOBAL Fondo Pensione Aperto a contribuzione definita Generali Italia S.p.A. GENERALI GLOBAL Fondo Pensione Aperto a contribuzione definita Iscritto all Albo tenuto dalla Covip con il n. 8 (art. 12 del decreto legislativo n. 252 del 5 dicembre 2005) Nota

Dettagli

Fideuram Risparmio. Fondo ad accumulazione dei proventi della categoria Assogestioni "Obbligazionari Euro governativi breve termine"

Fideuram Risparmio. Fondo ad accumulazione dei proventi della categoria Assogestioni Obbligazionari Euro governativi breve termine Fideuram Risparmio Fondo ad accumulazione dei proventi della categoria Assogestioni "Obbligazionari Euro governativi breve termine" Relazione di gestione al 30 dicembre 2015 Parte specifica Società di

Dettagli

FOPDIRE Fondo Pensione Dirigenti Gruppo ENI

FOPDIRE Fondo Pensione Dirigenti Gruppo ENI FOPDIRE Fondo Pensione Dirigenti Gruppo ENI RELAZIONE E BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2009 Piazzale Enrico Mattei 1 00144 Roma Organi del Fondo: Consiglio di amministrazione Presidente Riccardo Paolo Lo Schiavo

Dettagli

Offerta al pubblico di LIFE INCOME 360 prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto UL14UI) Regolamento dei Fondi interni

Offerta al pubblico di LIFE INCOME 360 prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto UL14UI) Regolamento dei Fondi interni Offerta al pubblico di LIFE INCOME 360 prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto UL14UI) Regolamento dei Fondi interni REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO CREDITRAS INCOME 360 1

Dettagli

FONDO PENSIONE DEI DIPENDENTI DEL GRUPPO REALE MUTUA

FONDO PENSIONE DEI DIPENDENTI DEL GRUPPO REALE MUTUA FONDO PENSIONE DEI DIPENDENTI DEL GRUPPO REALE MUTUA Iscritto all Albo dei Fondi Pensione I Sezione Speciale in data 4 agosto 1999, al n. 1447 Nota Informativa edizione 18 giugno 2015 pag 1 di 32 Nota

Dettagli

BILANCIO D ESERCIZIO AL 31 DICEMBRE 2014

BILANCIO D ESERCIZIO AL 31 DICEMBRE 2014 ASSOCIAZIONE CASSA PREVIDENZA LAVORATORI EXXONMOBIL - FONDO PENSIONE Iscritto all Albo dei Fondi Pensione 1 Sezione Speciale n 1155 - c.f. 80031310586 BILANCIO D ESERCIZIO AL 31 DICEMBRE 2014 Via Castello

Dettagli

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO CREDITRAS UNIATTIVA (scad. 12/2017)

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO CREDITRAS UNIATTIVA (scad. 12/2017) REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO CREDITRAS UNIATTIVA (scad. 12/2017) 1 - ISTITUZIONE, DENOMINAZIONE E CARATTERISTICHE DEL FONDO INTERNO CREDITRAS VITA S.p.A. (di seguito Società) ha istituito e gestisce,

Dettagli

FONDO PENSIONE APERTO PENSPLAN PLURIFONDS

FONDO PENSIONE APERTO PENSPLAN PLURIFONDS Allegato al Bilancio ITAS VITA S.p.A. FONDO PENSIONE APERTO PENSPLAN PLURIFONDS RELAZIONE DEGLI AMMINISTRATORI SULLA GESTIONE DEL FONDO Situazione del Fondo al 31/12/2014 Il Fondo Pensione Aperto PensPlan

Dettagli

PROSPETTI CONTABILI DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO CHIUSI

PROSPETTI CONTABILI DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO CHIUSI PROSPETTI CONTABILI DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO CHIUSI B1. Schema di relazione semestrale dei fondi chiusi RELAZIONE SEMESTRALE DEL FONDO... SITUAZIONE PATRIMONIALE AL.../.../... Situazione al xx/xx/xxxx

Dettagli

CREDEMPREVIDENZA FONDO PENSIONE APERTO

CREDEMPREVIDENZA FONDO PENSIONE APERTO CREDEMPREVIDENZA FONDO PENSIONE APERTO iscritto all Albo tenuto dalla COVIP con il n. 18 Nota informativa per i potenziali aderenti (depositata presso la Covip il 29/03/2013) La presente Nota informativa

Dettagli

Offerta al pubblico di LIFE BONUS STARS prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto UL15RV) Regolamento dei Fondi interni

Offerta al pubblico di LIFE BONUS STARS prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto UL15RV) Regolamento dei Fondi interni Offerta al pubblico di LIFE BONUS STARS prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto UL15RV) Regolamento dei Fondi interni REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO CREDITRAS F OBBLIGAZIONARIO

Dettagli

Offerta al pubblico di UNIBONUS STRATEGY prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto UL15RP) Regolamento dei Fondi interni

Offerta al pubblico di UNIBONUS STRATEGY prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto UL15RP) Regolamento dei Fondi interni Offerta al pubblico di UNIBONUS STRATEGY prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto UL15RP) Regolamento dei Fondi interni REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO ASSICURATIVO CREDITRAS

Dettagli

Documento sulle operazioni di fusione autorizzate da Banca d Italia

Documento sulle operazioni di fusione autorizzate da Banca d Italia Documento sulle operazioni di fusione autorizzate da Banca d Italia 1 2 Oggetto: Documento di Informazione relativo all operazione di fusione del fondo Arca Capitale Garantito Giugno 2013 nel fondo Arca

Dettagli

Arti & Mestieri - Fondo pensione aperto

Arti & Mestieri - Fondo pensione aperto Arti & Mestieri - Fondo pensione aperto Nota Informativa per i potenziali aderenti depositata presso la COVIP il 31 marzo 2015 n Comparto Crescita 25+ n Comparto Rivalutazione 10+ n Comparto Equilibrio

Dettagli

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO MULTISTRATEGY 2007

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO MULTISTRATEGY 2007 REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO MULTISTRATEGY 2007 Art.1 - Aspetti generali Al fine di adempiere agli obblighi assunti nei confronti del Contraente in base alle Condizioni di Polizza, l Impresa ha costituito

Dettagli

Ogni dipendente pubblico decide volontariamente la propria adesione al fondo..

Ogni dipendente pubblico decide volontariamente la propria adesione al fondo.. Il fondo Espero ESPERO è il Fondo nazionale pensione complementare per i lavoratori della scuola. Il Fondo Pensione è nato a seguito dell accordo istitutivo del 14/03/2001 fra le Organizzazioni Sindacali

Dettagli

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO CREDITRAS E OBBLIGAZIONARIO MISTO

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO CREDITRAS E OBBLIGAZIONARIO MISTO REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO CREDITRAS E OBBLIGAZIONARIO MISTO Il presente Regolamento è composto dall'allegato al Regolamento del Fondo interno e dai seguenti articoli specifici per il Fondo interno

Dettagli

FONDI PENSIONE APERTI. ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL MODULO INTEGRATIVO PER L ANNO 2014

FONDI PENSIONE APERTI. ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL MODULO INTEGRATIVO PER L ANNO 2014 FONDI PENSIONE APERTI. ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL MODULO INTEGRATIVO PER L ANNO 2014 Rispetto all anno precedente, il modulo integrativo per l anno 2014 è stato integrato con una tavola di raccordo

Dettagli

rb vita QUALITY LIFE 2.0 SUPPLEMENTO AI FASCICOLI INFORMATIVI QUALITY LIFE 2.0 (Tariffe 38UR05_RBV e38ur07_rbv)

rb vita QUALITY LIFE 2.0 SUPPLEMENTO AI FASCICOLI INFORMATIVI QUALITY LIFE 2.0 (Tariffe 38UR05_RBV e38ur07_rbv) rb vita QUALITY LIFE 2.0 SUPPLEMENTO AI FASCICOLI INFORMATIVI QUALITY LIFE 2.0 (Tariffe 38UR05_RBV e38ur07_rbv) Il presente Supplemento forma parte integrante e necessaria dei Fascicoli informativi QUALITY

Dettagli

Nota informativa per i potenziali aderenti

Nota informativa per i potenziali aderenti Iscritto all Albo tenuto dalla Covip con il n. 1241 Nota informativa per i potenziali aderenti La presente Nota informativa si compone delle seguenti quattro sezioni: Scheda sintetica Caratteristiche della

Dettagli

bilancio sintetico a stati comparati, Rendiconto finanziario, portafoglio sbf

bilancio sintetico a stati comparati, Rendiconto finanziario, portafoglio sbf Temi in preparazione alla maturità Analisi di bilancio, bilancio sintetico a stati comparati, Rendiconto finanziario, decisioni aziendali, portafoglio sbf di Rossana MANELLI ATTIVITÀ DIDATTICHE 1 MATERIA:

Dettagli

COMUNICATO STAMPA APPROVATA LA RELAZIONE di GESTIONE AL 30.06.2015 DEL FONDO SECURFONDO

COMUNICATO STAMPA APPROVATA LA RELAZIONE di GESTIONE AL 30.06.2015 DEL FONDO SECURFONDO COMUNICATO STAMPA APPROVATA LA RELAZIONE di GESTIONE AL 30.06.2015 DEL FONDO SECURFONDO SECURFONDO Il Consiglio di Amministrazione della InvestiRE SGR S.p.A. ha approvato in data odierna la Relazione di

Dettagli

ISTITUZIONI DI ECONOMIA AZIENDALE

ISTITUZIONI DI ECONOMIA AZIENDALE ISTITUZIONI DI ECONOMIA AZIENDALE LE SCRITTURE DI RETTIFICA E ASSESTAMENTO 1 LA COSTRUZIONE DEL BILANCIO DI ESERCIZIO Dalla raccolta delle informazioni contabili alla loro sintesi L esercizio La competenza

Dettagli

FONDO PENSIONE PERSEO FONDO NAZIONALE PENSIONE COMPLEMENTARE PER I LAVORATORI DELLE REGIONI E AUTONOMIE LOCALI E SANITA BILANCIO 2011

FONDO PENSIONE PERSEO FONDO NAZIONALE PENSIONE COMPLEMENTARE PER I LAVORATORI DELLE REGIONI E AUTONOMIE LOCALI E SANITA BILANCIO 2011 FONDO PENSIONE PERSEO FONDO NAZIONALE PENSIONE COMPLEMENTARE PER I LAVORATORI DELLE REGIONI E AUTONOMIE LOCALI E SANITA BILANCIO 2011 RELAZIONE SULLA GESTIONE E BILANCIO D ESERCIZIO AL 31 DICEMBRE 2011

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI GENERALI

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI GENERALI PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI GENERALI La parte Informazioni Generali del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all investitore prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare

Dettagli

Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione

Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione MANUALE DELLE SEGNALAZIONI STATISTICHE E DI VIGILANZA DEI FONDI PENSIONE SCHEMI DI SEGNALAZIONE E ISTRUZIONI DI COMPILAZIONE (Circolare n. 250 dell 11 gennaio

Dettagli

First Atlantic RE SGR S.p.A. approva il rendiconto di gestione del Fondo Atlantic 2 - Berenice al 30 settembre 2009

First Atlantic RE SGR S.p.A. approva il rendiconto di gestione del Fondo Atlantic 2 - Berenice al 30 settembre 2009 COMUNICATO STAMPA First Atlantic RE SGR S.p.A. approva il rendiconto di gestione del Fondo Atlantic 2 Berenice al 30 settembre 2009 Milano, 28 ottobre 2009 Il Consiglio di Amministrazione di First Atlantic

Dettagli

Caratteristiche e andamento del Fondo. Dati aggiornati a maggio 2012

Caratteristiche e andamento del Fondo. Dati aggiornati a maggio 2012 Caratteristiche e andamento del Fondo Dati aggiornati a maggio 2012 Caratteristiche del Fondo È stato costituito nel 1987 e rientra tra i c.d. vecchi fondi previsti dalla legge istitutiva della previdenza

Dettagli

STIMA DELLA PENSIONE COMPLEMENTARE FONDO PENSIONE APERTO AVIVA

STIMA DELLA PENSIONE COMPLEMENTARE FONDO PENSIONE APERTO AVIVA STIMA DELLA PENSIONE COMPLEMENTARE FONDO PENSIONE APERTO AVIVA Il Progetto esemplificativo è uno strumento che fornisce agli Aderenti delle indicazioni sulla possibile evoluzione della Posizione individuale

Dettagli

FONDO PENSIONE APERTO CARIGE

FONDO PENSIONE APERTO CARIGE FONDO PENSIONE APERTO CARIGE INFORMAZIONI SULL ANDAMENTO DELLA GESTIONE I dati e le informazioni riportati sono aggiornati al 31 dicembre 2006. 1 di 8 La SGR è dotata di una funzione di Risk Management

Dettagli

I Piani individuali pensionistici di tipo assicurativo

I Piani individuali pensionistici di tipo assicurativo I Piani individuali pensionistici di tipo assicurativo (PIP) I Piani individuali pensionistici di tipo assicurativo (PIP) sono forme pensionistiche complementari esclusivamente individuali rivolte a tutti

Dettagli

I Piani individuali pensionistici di tipo assicurativo (PIP)

I Piani individuali pensionistici di tipo assicurativo (PIP) I Piani individuali pensionistici di tipo assicurativo (PIP) I Piani individuali pensionistici di tipo assicurativo (PIP) sono forme pensionistiche complementari esclusivamente individuali rivolte a tutti

Dettagli

Per saperne di più su alcune parole della previdenza

Per saperne di più su alcune parole della previdenza Adesione individuale: Forma di adesione al fondo pensione aperto, che si perfeziona mediante un contratto stipulato direttamente tra il singolo aderente ed il fondo. Adesione Volontaria: Forma di adesione

Dettagli

SCHEDA SINTETICA (dati aggiornati al 30/04/2014)

SCHEDA SINTETICA (dati aggiornati al 30/04/2014) FONDO PENSIONE COMPLEMENTARE DEI GIORNALISTI ITALIANI FONDO PENSIONE COMPLEMENTARE A CAPITALIZZAZIONE PER I LAVORATORI DEL SETTORE DEI GIORNALISTI PROFESSIONISTI,PUBBLICISTI E PRATICANTI SCHEDA SINTETICA

Dettagli

Unipol Previdenza. Fondo Pensione Aperto iscritto all Albo tenuto dalla Covip con il n. 30 UNIPOL PREVIDENZA

Unipol Previdenza. Fondo Pensione Aperto iscritto all Albo tenuto dalla Covip con il n. 30 UNIPOL PREVIDENZA Unipol Previdenza Fondo Pensione Aperto iscritto all Albo tenuto dalla Covip con il n. 30 PREVIDENZA Nota informativa per i potenziali Aderenti (depositata presso la Covip il 31/03/2013) LA PRESENTE NOTA

Dettagli

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO Comparto 2 Bilanciato

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO Comparto 2 Bilanciato Allegato 4 REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO Comparto 2 Bilanciato ARTICOLO 1 - ISTITUZIONE E DENOMINAZIONE DEL FONDO INTERNO La Società ha istituito in data 2 dicembre 2010, e gestisce secondo le modalità

Dettagli

INTESA MIAPREVIDENZA. RENDICONTO AL 28 DICEMBRE 2012 del Fondo Pensione Aperto Intesa MiaPrevidenza

INTESA MIAPREVIDENZA. RENDICONTO AL 28 DICEMBRE 2012 del Fondo Pensione Aperto Intesa MiaPrevidenza INTESA MIAPREVIDENZA RENDICONTO AL 28 DICEMBRE 2012 del Fondo Pensione Aperto Intesa MiaPrevidenza Fondo Pensione Aperto in regime di contribuzione definita Iscritto al n. 14 dell Albo Covip Soggetto promotore

Dettagli

Sezione 8 - Il capitale, le riserve, il fondo per rischi bancari generali e le passività subordinate

Sezione 8 - Il capitale, le riserve, il fondo per rischi bancari generali e le passività subordinate Sezione 8 - Il capitale, le riserve, il fondo per rischi bancari generali e le passività subordinate Variazioni della voce 100 Fondo per rischi bancari generali Saldo al 1.1.2002... 516 Variazione dell

Dettagli

In particolare nel 2009 sono stati distribuiti dividendi alla Capogruppo per 51,4 /mln.

In particolare nel 2009 sono stati distribuiti dividendi alla Capogruppo per 51,4 /mln. Risultati ed andamento della gestione L esercizio in esame rileva un risultato economico positivo che conferma l equilibrio economico della Capogruppo nel compimento della propria attività di holding.

Dettagli

Mb!sjgpsnb!efm!UGS! Forme Pensionistiche Complementari

Mb!sjgpsnb!efm!UGS! Forme Pensionistiche Complementari Mb!sjgpsnb!efm!UGS! Forme Pensionistiche Complementari Introduzione Le forme pensionistiche complementari sono forme di previdenza finalizzate alla costituzione di una prestazione pensionistica integrativa,

Dettagli

ORDINE DEI MEDICI VETERINARI DELLA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA RENDICONTO GENERALE

ORDINE DEI MEDICI VETERINARI DELLA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA RENDICONTO GENERALE ORDINE DEI MEDICI VETERINARI DELLA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA RENDICONTO GENERALE BILANCIO D ESERCIZIO AL 31 DICEMBRE 2014 RELAZIONE DEL TESORIERE AL BILANCIO CONSUNTIVO 2014 Dalle risultanze del Rendiconto

Dettagli

Fondo pensione aperto UNIPOL FUTURO. Guida per l adesione AZIENDALE. Unità Sviluppo vita

Fondo pensione aperto UNIPOL FUTURO. Guida per l adesione AZIENDALE. Unità Sviluppo vita Fondo pensione aperto UNIPOL FUTURO Guida per l adesione AZIENDALE Unità Sviluppo vita Indice Cos è Unipol FUTURO Pag. 3 Perché aderire Pag. 3 Il percorso di adesione Pag. 4 I contributi Pag. 4 I flussi

Dettagli

1/12. 3 Il FONDO PENSIONE intende stipulare la convenzione di cui all art. 6, comma 2, del Decreto. Convengono e stipulano la seguente:

1/12. 3 Il FONDO PENSIONE intende stipulare la convenzione di cui all art. 6, comma 2, del Decreto. Convengono e stipulano la seguente: 1/12 ALLEGATO N. 3 al regolamento del fondo pensione aperto PREVIGEST FUND MEDIOLANUM condizioni e modalità di erogazione delle rendite Si riporta il testo integrale della convenzione per l assicurazione

Dettagli

rb vita RVII ips - RVII ips/cb - RVII ips/5 - RVII ips/10 - RVII ips/2t

rb vita RVII ips - RVII ips/cb - RVII ips/5 - RVII ips/10 - RVII ips/2t rb vita RVII ips - RVII ips/cb - RVII ips/5 - RVII ips/10 - RVII ips/2t SUPPLEMENTO AL FASCICOLO INFORMATIVO RVII ips - RVII ips/cb - RVII ips/5 - RVII ips/10 - RVII ips/2t (Tariffe RVII ips, - RVII ips/cb

Dettagli

Fondo di Previdenza Complementare Mario Negri Modifiche regolamentari introdotte dal 1 gennaio 2007 e facoltà di destinazione del TFR

Fondo di Previdenza Complementare Mario Negri Modifiche regolamentari introdotte dal 1 gennaio 2007 e facoltà di destinazione del TFR Fondo di Previdenza Complementare Mario Negri Modifiche regolamentari introdotte dal 1 gennaio 2007 e facoltà di destinazione del TFR Slide n.1 La pensione in rapporto all ultima retribuzione Ipotesi:

Dettagli

I Fondi pensione negoziali

I Fondi pensione negoziali I Fondi pensione negoziali 45 I Fondi pensione negoziali sono forme pensionistiche complementari la cui origine, come suggerisce il termine negoziali, è di natura contrattuale. Essi sono destinati a specifiche

Dettagli