Project Management Base

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Project Management Base"

Transcript

1 Master in Project Management e Gestione dell'innovazione Project Management Base Modulo 1/3 Prima Parte Venerdì 15 Febbraio h Maria Cristina Barbero, MBA, PMI ACP, PMP Skype: mariacristina.barbero nexen.it 1

2 Obiettivo formativo Un obiettivo formativo deve descrivere cio che il discente o studente deve conoscere o deve essere capace di fare che non sapeva e non sapeva fare prima della somministrazione della formazione. Un obiettivo formativo non deve essere troppo astratto o generico, ma neppure troppo restrittivo o specializzato. Ciascun obiettivo formativo contribuisce al raggiungimento degli obiettivi finali dell intervento formativo. Best practices diffuse confermano che non si dovrebbero perseguire più di 6 10 obiettivi formativi per giorno di formazione. Un obiettivo formativo si descrive proseguendo la frase: Al termine della somministrazione della formazione i partecipanti dovrebbero essere capaci di... ed utilizzando un verbo fra i seguenti: spiegare, elencare, descrivere, dimostrare, calcolare, riferire, conforntare, analizzare, valutare, etc 2

3 Project Management Base: Modulo 1 (8 ore) Obiettivo Formativo Knowledge (Sapere) Performance / Skills (Saper Fare) Personal (Saper Essere) Utilizzare correttamente la terminologia di Project Management Riconoscere e gestire gli elementi di contesto del progetto: stakeholders, organizzazioni, ciclo di vita di prodotto e di progetto I processi di Project Management ed i processi product oriented Conoscere i termini citati nel PMBOK ed i termini PRINCE2 Saper illustrare gli elementi di contesto ed organizzativi (stakeholders, organizzazioni, ciclo di vita di prodotto e di progetto) Dato un contesto, saper identificare gli stakeholder di un progetto Saper disegnare la propria organizzazione aziendale rispetto al project management Saper distinguere processi di project management e product oriented Saper motvare i propri collaboratori all adozione di tecniche di Project Management, spiegando perchè sono convenienti Lezione frontale, 2 ore con slide Esercitazioni di gruppo, 2 esercizi di 30 minuti ciascuna 30 minuti, role play Conoscere e saper usare i Processi di Project Management base (Integration Knowledge Area) Conoscere i Processi dell Integration Conoscere denominazione e contenuti dei prncipali oggetti e documenti citati nei processi (P Charter, P Management Plan, Change, Deliverable, etc) Saper definire per un proprio progetto i processi di project management Saper redigere e riconoscere i documenti di cui si è trattato nella lezione teorica Saper guidare il proprio team ad affrontare la fase di impostazione di un progetto Lezione frontale, 2 ore con slide Esercitazioni di gruppo, 2 esercizi di 30 minuti ciascuna 30 minuti, role play 3

4 Organizzazione del pomeriggio 14:30 15:00 Introduzione e presentazioni 15:00 15:40 Definizione di progetto, Progetto ed operazioni Esercitazione 1.a (20 min) 16:00 16:40 Cos è il Project Management, Terminologia di Project Management Esercitazione 1.b (20 min) 17:00 17:30 Stakeholder e Stakeholder Analysis Esercitazione 1.c (30 min) 18:00 18:30 Ciclo di vita di Progetto, Ciclo di vita di Prodotto, Organizzazioni e Project Management 4

5 Il Progetto Progetti Progetti ed Operazioni 5

6 Cenni storici sul Project Management P.M. nel periodo precedente alle prime teorizzazioni Grandi opere dell antichità o Piramidi egiziane (3000 a.c.) o Muraglia cinese (dal III secolo a.c. al XV secolo d.c.) o Costruzione di città, acquedotti, strade da parte dei romani Difficoltà di ordine o Organizzativo (migliaia di lavoratori/schiavi) o Logistico (approvvigionamento materiali, sostentamento risorse) o Temporale o Economico Metodi empirici o Pianificazione delle attività o Pianificazione risorse (uomini) necessarie (piramidi: turnazione ogni 3 mesi) o Controllo dello stato di avanzamento 6

7 Cenni storici sul Project Management Le prime teorizzazioni sul Project Management Inizi 900 H. L. Gantt o Diagramma a barre delle attività: primo metodo per una pianificazione temporale delle fasi/compiti di lavoro 1943 Progetto Manhattan o Studio e realizzazione della bomba atomica o Primo esempio di applicazione del P.M. (project manager: R.Oppenheimer) Anni 50 Tecniche reticolari o 1957 M. Walker metodo CPM Critical Path Method o fine anni 50 metodo PERT Project Evaluation and Review Technique (progetto Polaris primo sottomarino atomico) Anni 60 Grandi progetti scientifici o Esperimenti spaziali della NASA 7

8 Cenni storici sul Project Management Il Project Management moderno Anni 70 : primo grande sviluppo del P.M. o Sviluppo dell industria petrolifera o Invenzione dei computer di piccole dimensioni Anni 80 : grande sviluppo del P.M. In vari settori industriali o Il P.M. diviene disciplina universale o Nascita del P.M.I. Project Management Institute Anni 90 : aggiunta aree di interesse alla disciplina del P.M. o Il Risk Management viene inserito nel Project Management o Il P.M. diviene parte integrante del processo di qualità aziendale o Internet dà un grosso impulso alla disciplina del P.M. Fine secolo o Grosso uso del P.M. per progetti informatici dal Millennium Bug all Euro o Il P.M. compare nella legge italiana 8

9 Cos è un progetto: definizioni Sforzo complesso, di regola di durata inferiore ai tre anni, comportante compiti interrelati eseguiti da varie organizzazioni, con obiettivi, schedulazioni e budget ben definiti (Archibald, 1994) Un insieme di sforzi coordinati nel tempo (Kerzner, 1995) Un insieme di persone e di altre risorse temporaneamente riunite per raggiungere uno specifico obiettivo, di solito con un budget determinato ed entro un periodo stabilito (Graham, 1990) Un insieme di attività tra loro correlate e interdipendenti, volte al raggiungimento di un obiettivo preciso, con un limite di tempo determinato, un budget di risorse stabilite, che vengono avviate alla ricerca di un aumento di valore per l azienda o per il soddisfacimento delle esigenze del cliente (SDA Bocconi Div. Ricerche 1999) 9

10 Cos è un progetto: definizioni Un progetto è una iniziativa temporanea intrapresa per creare un prodottoo servizio o risultato unico (PMBOK ) Temporaneo = ogni progetto ha un inizio ed una fine definiti La fine viene raggiunta quando: o gli obiettivi di progetto sono stati raggiunti, o o è chiaro che non è possibile raggiungere gli obiettivi, o o non esiste la necessità di proseguire il progetto ed esso viene così chiuso Temporaneo è un attributo che generalmente non si riferisce al prodotto o al servizio o al risultato del progetto. 10

11 Cos è un progetto: definizioni Un progetto è una iniziativa temporanea intrapresa per creare un prodottoo servizio o risultato unico (PMBOK ) Prodotto o servizio o risultato unico = ogni progetto crea dei deliverable unici, che sono prodotti o servizi, diversi da qualsiasi altro o ogni prodotto realizzato è quantificabile ed è o un entità finita o una parte di un entità più grande; o un progetto può tradursi nella capacità di svolgere un servizio, quale una funzione di business che supporti la produzione o la distribuzione; o un progetto può fornire un risultato o un documento 11

12 Cos è un progetto: definizioni Un progetto è una iniziativa temporanea intrapresa per creare un prodottoo servizio o risultato unico (PMBOK ) Elaborazione progressiva = sviluppare un pezzo alla volta e migliorarlo di continuo o L elaborazione progressiva delle specifiche di un progetto deve essere in linea con l ambito del progetto, soprattutto se il progetto dipende da un contratto. o Quando definito, lo scope del progetto, cioè il lavoro da fare, deve essere tenuto sotto controllo mano a mano che le specifiche del prodotto vengono elaborate. 12

13 Cos è un progetto: definizione ISO A project is a unique set of processes consisting of coordinated and controlled activities with start and finish dates, undertaken to achieve an objective. Achievement of the project objective requires deliverables conforming to specific requirements, including multiple constraints such as time, cost and resources. Although many projects may be similar, each project is unique as differences may occur in the deliverables provided by the project; the stakeholders influencing the project; the resources used; and the way processes are adapted to create the deliverables. Every project has a definite start and end, and is usually divided into phases. The project starts and ends as defined in clause

14 Cos è un progetto: l albero dei progetti Piano Industriale Progetto Progetto Progetto CdA Piano dell IT Progetto Progetto Progetto Direzione IT Contratto Fornitura Progetto Servizio Servizio Fornitore Es: Engineering Subappalto Interno Progetto Laboratorio 14

15 Cos è un progetto: progetti e operazioni Le organizzazioni eseguono lavori. Questi lavori comportano in genere progetti o operazioni, sebbene le due categorie possano talvolta sovrapporsi (PMBOK ) Projects Operations 15

16 Cos è un progetto: progetti e operazioni Progetti ed operazioni hanno caratteristiche comuni: o eseguiti da persone o vincolati dalle risorse disponibili o soggetti a pianificazione, esecuzione e controllo 16

17 Cos è un progetto: progetti e operazioni Organizations perform work to achieve specific goals. Generally this work may be categorized as either operations or projects. Operations and projects differ primarily in that operations are performed by relatively stable teams through ongoing and repetitive processes and are focused on sustaining the organization. Projects are performed by temporary teams, are non repetitive and create original deliverables. 17

18 General Management e Project Management 18

19 General Management e Project Management Da «Il Project Management emergente» Varanini, Ginevri, pag 18 «Il Project Manager gode di una considerazione tecnica, ma appare in qualche modo una figura subordinata rispetto al manager a tutto tondo. Invece, non solo possiamo dire che il project manager è innanzitutto un manager, un manager come gli altri, un manager a tutti gli effetti. Possiamo a ragione anche sostenere che il project manager è il manager del futuro, è la figura che ci permette di guardare oltre i limiti del management. Oltre il management che con la sua inadeguatezza danneggia l impresa. Mentre il manager può, almeno in una certa misura, darsi gli obiettivi da solo, il project manager si confronta con obiettivi assegnati. Mentre il manager può modificare il regime di vincoli, il project manager assume su di sè il peso del vincolo da rispettare. Mentre il manager può seguire l andazzo, può nascondersi nella folla, può giustificarsi dichiarando di aver seguite le indicazioni di un qualche consulente, il project manager non ha vie di fuga. Il mandato, e l impegno assunto, sono chiari. Mentre per il manager funziona l alibi delle condizioni esterne sfavorevoli ed impreviste, per il project manager non c è alibi che tenga: lui l obiettivo deve raggiungerlo comunque. Così, guardando come il project manager giorno dopo giorno lavora, possiamo immaginare il management del futuro; possiamo descrivere il management che serve a costruire il futuro. Tutto questo, però, è vero se, e solo se, il project manager anzichè conformarsi a una immagine del mondo semplificata e schematica accetta di farsi carico della complessità del progetto.» 19

20 General Management e Project Management Da «Il Project Management emergente» Varanini, Ginevri, pag 18 «Così, lontano da ogni manifestazione del management, il ruolo del project manager si manifesta come cura, come guida e come governo. Cura = attenzione a prendersi cura degli altri e a procurare ciò che serve loro Guida = mostrare come si fa non come capo ma accompagnandosi agli altri coem primus inter pares Governo = il gesto del timoniere che conosce il porto d arrivo e, per aggiustamenti successivi, tiene la rotta» 20

21 Esercitazione 1.a: Il mio progetto o Esercitazione in coppia o Raccontare all altro il proprio progetto; fare in modo che il collega sia in grado di descrivere questo progetto dai tre punti di vista temporaneo, risultato unico, elaborato progressivamente o Citare delle attività aziendali ripetitive (operations) che potrebbero essere confuse con le attività progettuali 21

22 Termonologia Project Management Alcune principali definizioni di Project Management 22

23 Project Management: definizioni Il Project Management è un sistema gestionale orientato ai risultati (Miscia, 94) Il Project Management è la gestione sistemica di un impresa complessa, unica e di durata determinata, rivolta al raggiungimento di un obiettivo chiaro e predefinito mediante un processo continuo di pianificazione e controllo di risorse differenziate e con vincoli interdipendenti di costi tempi qualità (Archibald, 94) «Project management is the application of knowledge, skills, tools and techniques to project activities to meet the project requirements. Project management is accomplished through the appropriate application and integration of some logically grouped project management processes comprising the 5 process groups (PMBOK ) 23

24 Project Management: definizioni La gestione di un progetto tipicamente comprende: o Identificazione dei requisiti (requirements) o L indirizzamento sia in pianificazione che in esecuzione delle svariate necessità (needs), preoccupazioni (concerns), and aspettative (expectations) delle persone e strutture coinvolte nel progetto o Bilanciamento dei vincoli in gioco, quali per esempio: Quality Schedule Risk Scope Budget Resources 24

25 Project Management: definizioni "Il Project Management consiste nel pianificare, organizzare, monitorare e controllare tutti gli aspetti di un progetto e tutte le motivazioni che contribuiscono al raggiungimento degli obiettivi entro tempi, costi e criteri di performance prestabiliti" Cost (Budget) Target Performance (Requisiti) Time (Date attese) 25

26 Project Management: definizione ISO Project management is the application of methods, tools, techniques and competencies to a project. Project management includes the integration of the various phases of the project life cycle as described in clause Project management is accomplished through processes The processes selected for use in a project should be aligned in a systemic view. Each phase of the project life cycle has deliverables. These deliverables are regularly reviewed during the project to meet the requirements of the sponsor, customer and other stakeholders 26

27 Il Project Management nel mondo Gli Standard Il Project Management Institute (www.pmi.org) Fondato nel 1969 Propone lo standard del PMBOK, su cui sono basati i programmi di certificazione personale e di accreditamento di scuole di formazione e di università. Presente in 50 paesi circa. Riferimento di IBM, SAP, etc L International Project Management Association (www.ipma.ch) Dal 1965 Propone l IPMA Competence Baseline ed un programma di certificazione a quattro livelli. Alleanze in SouthAfrica e Australia L Association for Project Management Dal 1996 promuove la metodologia PRINCE2 (www.prince2.org.uk) ed i suoi due livelli di certificazione (Foundation, Practitioner). OGC è proprietario del marchio PRINCE2 e promotore anche di ITIL L International Organization for Standardization (www.iso.org) ha pubblicato recentemente Guidance on Project Management. Ampia compatibilità con la PMBOK Guide, denominata ISO 21500:

28 Il Project Management nel mondo Who has PM s standards? 28

29 Portfolio and Portfolio Management A Portfolio refers to a collection of projects or programs and other work that are grouped together to facilitate effective management of that work to meet strategic business objectives. The projects or programs of the portfolio may not necessarily be interdependent or directly related. Portfolio Management refers to the centralized management of one or more portfolios, which includes identifying, authorizing, managing and controlling projects, programs, and the relate work Portfolio management focuses on ensuring that projects and programs (a) are reviewed to prioritize resource allocation, and that the management of the portfolio is (b) consistent and (c) aligned to organizational strategies. 29

30 Portfolio and Portfolio Management A project portfolio is a collection of projects and programmes and other work that are grouped together to facilitate the effective management of that work to meet strategic goals. Project portfolio management is the centralized management of one or more project portfolios, which includes identifying, prioritising, authorising, directing and controlling projects, programmes and other work to achieve specific strategic goals. It may be appropriate to conduct the opportunity identification, selection, approval and management of projects through a project portfolio management system. 30

31 A Program A program is a group of related projects managed in a coordinated way to obtain benefits and control not available from managing them individually.. Programs may include elements of related work outside of the scope of the discrete projects in the program. Aproject may or may not be part of a program but a program will always have projects A new communications satellite system with projects for: o design of the satellite and of the ground stations, o construction of each, o integration of the system and o launch of the satellite 31

32 Program Management Program Management is defined as the centralized coordinated management of a program to achieve the program s strategic objectives and benefits 32

33 Program Management A programme is a group of related projects and other activities aligned with an organizational strategy or with major goals. Programme management consists of centralized and coordinated activities to achieve the goals 33

34 Portfolio, Program, Project 34

35 Portfolio, Program, Project 35

36 Portfolio, Program, Project 36

37 Portfolio, Program, Project 37

38 Projects and Organizations Organization Organizational Strategy Opportunities Benefits Project Environment Project Governance Business Case Project Organization Project Operations Project Management Processes Deliverables Product Processes Support Processes 38

39 Project Management Office (PMO) A Project Management Office (PMO) isanorganizationalbodyor entity assigned various responsibilities related to the centralized and coordinated management of those projects under domain. The responsibilities of a PMO can range from providing project management support functions to actually being responsible for the direct management of the project. A PMO may be delegated the authority to: o Act an integral stakeholder o Act as a key decision maker during the initiation stage o Makes recommendations, o Terminate projects to keep the business objectives consistent o Be involved in the selection, management, and redeployment, if necessary, of project personnel 39

40 Project Management Office (PMO) 40

41 Esercitazione 1.b: progetto, programma, portfolio o Esercitazione in coppia o Scambiatevi il racconto di un programma, di un portfolio e di un PMO in cui vi siete trovati ad operare o di cui avete sentito parlare in modo che il collega possa mettere per iscritto il vostro racconto 41

42 Contesto di progetto Gli Stakeholder di progetto 42

43 Gli Stakeholder Gli stakeholder di un progetto sono le persone fisiche e le organizzazioni, interne ed esterne, cointeressate al/dal progetto e sul quale possono esercitare una qualche tipologia di influenza positiva o negativa, sia sui deliverable dello stesso sia sul gruppo di lavoro 43

44 Gli Stakeholder Customers Project Governance Business Partners Project Managemenr Office Project Sponsor Employees Finance Provider Special Interest Group Public Project Manager Project Management Team Shareholders Suppliers Project Team Project Organization 44

45 Gli Stakeholder I problemi della comunicazione con gli stakeholders... 45

46 Gli Stakeholder: il Project Manager Chi è il Project Manager Un project manager è un facilitatore. Il project manager ideale fa tutto il necessario per assicurare che i membri del Team di progetto possano fare il loro lavoro. Questo significa sia lavorare con il management per assicurare che provveda a fornire le risorse necessarie ed il supporto richiesto, sia affrontare i problemi che possano impattare negativamente sulla produttività del team Le azioni del project manager dovranno essere quasi invisibili e quando un progetto sta procedendo tranquillamente... Le persone sono talvolta tentate a domandarsi la necessità della presenza di un project manager. In ogni caso, quando un bravo PM viene rimosso dal Team, il progetto tende a non rispettare i tempi ed il budget 46

47 Gli Stakeholder: il Project Manager Il Project Manager è sempre più manager e sempre meno (R. Thomsett) esperto dei singoli contenuti progettuali Contesto Stakeholders Related projects Risk Benefits Costs Schedules Estimates Policy Project Management Scope Objectives Strategy Quality Contenuto Data/Function/ Object requirement Design Module specs Test plans Subject Matter Competence 47

48 Gli Stakeholder: il Project Manager The Project Manager is the person assigned by the performing organization to achieve the project objectives In addition to any area specific skills and general management proficiencies required for the project, effective project management requires that the project manager possess the following characteristics knowledge performance personal what the project manager knows about project management sapere what project manager is able to do and accomplishes while applying project management knowledge saper fare how the project manager behaves when performing the project o related activity saper essere 48

49 Stakeholder Analysis 1. Identify Identify all potential project stakeholders and relevant information, such as their roles, departments, interests, knowledge levels, expectations, and influence levels. 2. Classify Identify the potential impact or support each stakeholder could generate, and classify them so as to define an approach strategy power/interest power/influence influence/impact 3. Assess Assess how key stakeholders are likely to react or respond in various situations, in order to plan how to influence them to enhance their support and mitigate potential negative impacts. 49

50 Stakeholder Analysis 50

51 Stakeholder Analysis 51

52 Esercitazione 1.c: stakeholder o Esercitazione in coppia o Scegliete uno dei due progetti o Elencate gli stakeholder, individuando il tipo di classificazione che ritenete più interessante o Identificate le strategie di gestione delle diverse classi di stakeholder 52

53 Contesto di progetto Ciclo di vita Organizzazioni 53

54 Ciclo di vita Se i project manager o le organizzazioni suddividono i propri progetti in fasi, garantiscono una gestione più accurata degli stessi e facilitano la loro connessione con le operazioni che vengono svolte continuativamente all interno dell organizzazione. L unione delle suddette fasi costituisce il ciclo di vita del progetto. 54

55 Ciclo di vita Stakeholder influences, risk, and uncertainty, are greatest at the start of the project. These factors decrease over the life of the project Ability to influence the final characteristics of the project s product, without significantly impacting cost, is highest at the start of the project and decreases as the project progresses towards completion. 55

56 Ciclo di vita di prodotto e di progetto 56

57 Organizzazioni e Project Management Organizzazioni Funzionali In a functional organization each employee has one clear superior Staff members are grouped by specialty (production, marketing, engineering, and accounting at the top level) Functional organizations still have projects, but the scope of the project is usually limited to the boundaries of the function. 57

58 Organizzazioni e Project Management Organizzazioni per Progetti In a projectized organization, team members are often collocated. Most of the organization s resources are involved in project work, and project managers have a great deal of independence and authority. Projectized organizations often have organizational units called departments, but these groups either report directly to the project manager or provide support services to the various projects. 58

59 Organizzazioni e Project Management Organizzazioni a Matrice 59

60 Organizzazioni e Project Management Rappresentazione di R. Youker FUNZIONI MATRICE PROGETTI 100% 0% Personale in forza alle unità specialistiche Personale in forza al progetto 0% nessun coordinatore Matrice debole part full time time coordinatore Matrice forte project manager project office team separato 100% 60

PMBOK Guide 3 rd Edition 2004

PMBOK Guide 3 rd Edition 2004 PMBOK Guide 3 rd Edition 2004 Un modello di riferimento per la gestione progetti a cura di Tiziano Villa, PMP febbraio 2006 PMI, PMP, CAPM, PMBOK, PgMP SM, OPM3 are either marks or registered marks of

Dettagli

ValIT e Project Management: le indicazioni di ValIT per ripensare il governo di progetti e portfoli in Azienda

ValIT e Project Management: le indicazioni di ValIT per ripensare il governo di progetti e portfoli in Azienda IT Governance, Outsourcing e Porfolio/Project Management ValIT e Project Management: le indicazioni di ValIT per ripensare il governo di progetti e portfoli in Azienda Manno, Mercoledì, 21 Gennaio 2009

Dettagli

I nuovi standard PMI Milano, 25 gennaio 2013 PMI Project Management Standard, PMBOK Fifth Edition 2012

I nuovi standard PMI Milano, 25 gennaio 2013 PMI Project Management Standard, PMBOK Fifth Edition 2012 I nuovi standard PMI Milano, 25 gennaio 2013 PMI Project Management Standard, PMBOK Fifth Edition 2012 Andrea Caccamese, PMP Prince2 Practitioner, ITIL V3 Foundation Indice PMI - A Guide to the Project

Dettagli

Certificazioni di Project Management a confronto. a cura di Tiziano Villa, PMP marzo 2006

Certificazioni di Project Management a confronto. a cura di Tiziano Villa, PMP marzo 2006 Certificazioni di Project Management a confronto a cura di Tiziano Villa, PMP marzo 2006 Indice del documento 1 Le Organizzazioni internazionali di Project Management pag. 2 2 Gli Standard internazionali

Dettagli

Project Management e Business Analysis: the dynamic duo. Firenze, 25 Maggio 2011

Project Management e Business Analysis: the dynamic duo. Firenze, 25 Maggio 2011 Project Management e Business Analysis: the dynamic duo Firenze, 25 Maggio 2011 Grazie! Firenze, 25 Maggio 2011 Ing. Michele Maritato, MBA, PMP, CBAP 2 E un grazie particolare a www.sanmarcoinformatica.it

Dettagli

PMI Project Management Standard, PMBOK Fourth Edition 2008

PMI Project Management Standard, PMBOK Fourth Edition 2008 Nuovi standard PMI, certificazioni professionali e non solo Milano, 20 marzo 2009 PMI Project Management Standard, PMBOK Fourth Edition 2008 Andrea Caccamese, PMP Prince2 Practitioner - Responsabile Area

Dettagli

Project Management Base

Project Management Base Master in Project Management e Gestione dell'innovazione http://www.rieforum.org/master/index.php?option=com_content&view=article&id=48&itemid=53&lang=it Project Management Base Modulo 3/3 Venerdì/Sabato

Dettagli

Gli aspetti innovativi del Draft International Standard (DIS) ISO 9001:2015

Gli aspetti innovativi del Draft International Standard (DIS) ISO 9001:2015 Gli aspetti innovativi del Draft International Standard (DIS) ISO 9001:2015 I requisiti per la gestione del rischio presenti nel DIS della nuova ISO 9001:2015 Alessandra Peverini Perugia 9/09/2014 ISO

Dettagli

PMBOK Guide 5th Edition (2012) vs PMBOK Guide 4th Edition (2008)

PMBOK Guide 5th Edition (2012) vs PMBOK Guide 4th Edition (2008) Paolo Mazzoni 2013. E' ammessa la riproduzione per scopi di ricerca e didattici se viene citata la fonte completa nella seguente formula: "di Paolo Mazzoni, www.paolomazzoni.it, (c) 2013". Non sono ammesse

Dettagli

Il Project Management Office: proviamo a fare chiarezza

Il Project Management Office: proviamo a fare chiarezza Il Project Management Office: proviamo a fare chiarezza di: Massimo MARTINATI, PMP Marzo 2006 Premessa E recente in Italia il dibattito sul PMO Project Management Office; se ne parla molto, ma sembra che,

Dettagli

Introduzione al Project Management

Introduzione al Project Management Introduzione al Project Management Enrico Mastrofini - VicePresidente Istituto Italiano di Project Management 1 Siamo tutti Project Manager! Tutti noi nella nostra vita gestiamo due tipologie di attività:

Dettagli

La struttura della ISO 26000. Antonio Astone 26 giugno 2007

La struttura della ISO 26000. Antonio Astone 26 giugno 2007 La struttura della ISO 26000 Antonio Astone 26 giugno 2007 Description of operational principles (1/2) Operational principles guide how organizations act. They include: Accountability an organization should

Dettagli

Un approccio sistemico alla gestione dei progetti: dalle strategie al project management

Un approccio sistemico alla gestione dei progetti: dalle strategie al project management isedi_indice_cantamessa 27-04-2007 9:25 Pagina V Indice XI Prefazione XIII Premessa XVII Introduzione Un approccio sistemico alla gestione dei progetti: dalle strategie al project management PARTE I Aspetti

Dettagli

Learning session: costruiamo insieme un modello per una campagna di marketing

Learning session: costruiamo insieme un modello per una campagna di marketing Learning session: costruiamo insieme un modello per una campagna di marketing Roberto Butinar Cristiano Dal Farra Danilo Selva 1 Agenda Panoramica sulla metodologia CRISP-DM (CRoss-Industry Standard Process

Dettagli

Project Management Base

Project Management Base Master in Project Management e Gestione dell'innovazione http://www.rieforum.org/master/index.php?option=com_content&view=article&id=48&itemid=53&lang=it Project Management Base Modulo 2/3 Prima Parte

Dettagli

Introduzione al Project Management

Introduzione al Project Management IT Project Management Lezione 1 Introduzione al Project Management Federica Spiga A.A. 2009-2010 1 Rapporto CHAOS 2009 Progetti completati in tempo, all interno del budget, rispettando i requisiti RAPPORTO

Dettagli

Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008

Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Gli standard di PMI Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 Maria Cristina Barbero, PMP Vice Presidente Tesoriere PMI Northern Italy Chapter Contenuti

Dettagli

Minimaster in PROJECT MANAGEMENT La disciplina di Project Management: approccio metodologico e contenuti (I parte)

Minimaster in PROJECT MANAGEMENT La disciplina di Project Management: approccio metodologico e contenuti (I parte) Minimaster in PROJECT MANAGEMENT La disciplina di Project Management: approccio metodologico e contenuti (I parte) Ing. Roberto Mori Direttore Progetti Speciali Tenova Presidente Italian Project Management

Dettagli

Classificazione Nuovo Esame PMP

Classificazione Nuovo Esame PMP Notizie sul nuovo esame PMP a partire dal Agosto 0 Classificazione Nuovo Esame PMP Questo è il link al documento del PMI: Crosswalk Between Current and New PMP Classifications del PMI Di seguito trovi

Dettagli

Vito Madaio, PMP, TSPM

Vito Madaio, PMP, TSPM Il Valore della Certificazione CAPM Certified Associate in Project Management per gli Studenti di tutte le Università Italiane Vito Madaio, PMP, TSPM Argomenti Il Gruppo TenStep Certificazioni PMI La Certificazione

Dettagli

I fattori condizionanti il progetto. Tempo. Norme. Progetto. Tecnologie. Costi. P3 Poliedra Progetti in Partenariato

I fattori condizionanti il progetto. Tempo. Norme. Progetto. Tecnologie. Costi. P3 Poliedra Progetti in Partenariato I fattori condizionanti il progetto Tempo Norme Progetto Costi Tecnologie Alcune definizioni.. Programma Gruppo di progetti gestiti in modo coordinato per ottenere benefici non ottenibili in caso di gestione

Dettagli

La Norma ISO 21500-1 Ed. 1-2012 Guidance on project management

La Norma ISO 21500-1 Ed. 1-2012 Guidance on project management 1 Per conto di AICQ CN 1 - Autore Giovanni Mattana - V. Presidente AICQ CN Presidente della Commissione UNI Gestione per la Qualità e Metodi Statistici INTERNATIONAL STANDARD ISO 21500 Peculiarità della

Dettagli

ISO 9001:2015. Ing. Massimo Tuccoli. Genova, 27 Febbraio 2015

ISO 9001:2015. Ing. Massimo Tuccoli. Genova, 27 Febbraio 2015 ISO 9001:2015. Cosa cambia? Innovazioni e modifiche Ing. Massimo Tuccoli Genova, 27 Febbraio 2015 1 Il percorso di aggiornamento Le principali novità 2 1987 1994 2000 2008 2015 Dalla prima edizione all

Dettagli

Competence Center di Project Management

Competence Center di Project Management Competence Center di Project Management Evento PMI-NIC 2006 PMO: Esperienze a confronto Relatore: Maria Cristina Barbero, PMP Milano 05 Maggio 2006 Premessa e motivazioni Motivi della nostra partecipazione

Dettagli

We take care of your buildings

We take care of your buildings We take care of your buildings Che cos è il Building Management Il Building Management è una disciplina di derivazione anglosassone, che individua un edificio come un entità che necessita di un insieme

Dettagli

Tanta fatica solo per un bollino ne vale davvero la pena?

Tanta fatica solo per un bollino ne vale davvero la pena? Tanta fatica solo per un bollino ne vale davvero la pena? Relatori: Paolo SFERLAZZA Alberto PERRONE Relatori Paolo Sferlazza Security Advisor CISA,LA27001,LA22301,OPST, COBIT 5, ITIL,LA9001,ISFS, ITSM,ISMA

Dettagli

Pubblicazioni COBIT 5

Pubblicazioni COBIT 5 Pubblicazioni COBIT 5 Marco Salvato CISA, CISM, CGEIT, CRISC, COBIT 5 Foundation, COBIT 5 Trainer 1 SPONSOR DELL EVENTO SPONSOR DI ISACA VENICE CHAPTER CON IL PATROCINIO DI 2 La famiglia COBIT 5 3 Aprile

Dettagli

Le competenze richieste dal mercato per la conduzione dei progetti ICT

Le competenze richieste dal mercato per la conduzione dei progetti ICT GRUPPO TELECOM ITALIA Ministero dello Sviluppo Economico Scuola Superiore di Specializzazione in Telecomunicazioni Roma, 26 gennaio 2016 Le competenze richieste dal mercato per la conduzione dei progetti

Dettagli

Earned Value la ricerca del Graal

Earned Value la ricerca del Graal Earned Value la ricerca del Graal Dott. Paolo La Rocca PMP October 26 th, 2012 Prof. Alberto Bettanti 1 Introduzione Questa presentazione non è un corso introduttivo al Project Management. Ci concentreremo

Dettagli

REALIZZARE IL PMO. Anna Maria Caccia - Matteo Coscia Milano, 15 Ottobre 2009

REALIZZARE IL PMO. Anna Maria Caccia - Matteo Coscia Milano, 15 Ottobre 2009 Il PMO come soluzione di business Linee guida per la realizzazione e il miglioramento continuo di un PMO aziendale REALIZZARE IL PMO Anna Maria Caccia - Matteo Coscia Milano, 15 Ottobre 2009 PMI-NIC -

Dettagli

Nuovi standard PMI, certificazioni professionali e non solo Milano, 20 marzo 2009 PMI Program & Portfolio Management Standard, Second edition 2008

Nuovi standard PMI, certificazioni professionali e non solo Milano, 20 marzo 2009 PMI Program & Portfolio Management Standard, Second edition 2008 Nuovi standard PMI, certificazioni professionali e non solo Milano, 20 marzo 2009 PMI Program & Portfolio Management Standard, Second edition 2008 Tiziano Villa, PMP CMC - partner The Project Management

Dettagli

1 - Ambito di applicazione del Project Management in banca

1 - Ambito di applicazione del Project Management in banca Creating Your Future PROJECT MANAGEMENT IN BANCA La governance dell innovazione in banca 1 Ambito di applicazione 2 Attività formativa 3 Competenze 4 Project Management Framework 1 - Ambito di applicazione

Dettagli

PRESENTAZIONE AZIENDALE ATTIVITA E SERVIZI TECNOLOGIE PERSONALE OBIETTIVI ESPERIENZE

PRESENTAZIONE AZIENDALE ATTIVITA E SERVIZI TECNOLOGIE PERSONALE OBIETTIVI ESPERIENZE PRESENTAZIONE AZIENDALE ABOUT US ATTIVITA E SERVIZI ACTIVITY AND SERVICES TECNOLOGIE TECHNOLOGIES PERSONALE TEAM OBIETTIVI OBJECTIVI ESPERIENZE PRESENTAZIONE AZIENDALE B&G s.r.l. è una società di progettazione

Dettagli

Approcci agili per affrontare la sfida della complessità

Approcci agili per affrontare la sfida della complessità Approcci agili per affrontare la sfida della complessità Firenze, 6 marzo 2013 Consiglio Regionale della Toscana Evento organizzato dal Branch Toscana-Umbria del PMI NIC Walter Ginevri, PMP, PgMP, PMI-ACP

Dettagli

IL BS7799 ALCUNI CONCETTI FONDAMENTALI. Relatore: Ing. Marcello Mistre, CISA marcello.mistre@sistinf.it BS 7799. Sistemi Informativi S.p.A.

IL BS7799 ALCUNI CONCETTI FONDAMENTALI. Relatore: Ing. Marcello Mistre, CISA marcello.mistre@sistinf.it BS 7799. Sistemi Informativi S.p.A. IL BS7799 Relatore: Ing. Marcello Mistre, CISA marcello.mistre@sistinf.it Sistemi Informativi S.p.A. ALCUNI CONCETTI FONDAMENTALI Sistemi Informativi S.p.A. 2 ATTIVITA DELLA SECURITY STUDIO, SVILUPPO ED

Dettagli

ACCREDIA L ENTE ITALIANO DI ACCREDITAMENTO

ACCREDIA L ENTE ITALIANO DI ACCREDITAMENTO ACCREDIA L ENTE ITALIANO DI ACCREDITAMENTO ACCREDIA 14 Settembre 2012 Emanuele Riva Coordinatore dell Ufficio Tecnico 1-29 14 Settembre 2012 Identificazione delle Aree tecniche Documento IAF 4. Technical

Dettagli

Benefici della metodologia di Project Management PRINCE2 e la sua certificazione

Benefici della metodologia di Project Management PRINCE2 e la sua certificazione Benefici della metodologia di Project Management PRINCE2 e la sua certificazione Jacobus Groot Managing Director QRP International s.r.l. Milano, 23 Settembre 2011 Contenuti Profilo di QRP International

Dettagli

Ingegneria del Software Testing. Corso di Ingegneria del Software Anno Accademico 2012/2013

Ingegneria del Software Testing. Corso di Ingegneria del Software Anno Accademico 2012/2013 Ingegneria del Software Testing Corso di Ingegneria del Software Anno Accademico 2012/2013 1 Definizione IEEE Software testing is the process of analyzing a software item to detect the differences between

Dettagli

Corso di «Ingegneria Economica» Sessione #8.1 «Principi e Strumenti della Gestione dei Progetti»

Corso di «Ingegneria Economica» Sessione #8.1 «Principi e Strumenti della Gestione dei Progetti» Università del SALENTO - Facoltà di INGEGNERIA CdL Ingegneria Civile (Lecce) & CdL Ingegneria Industriale (Brindisi) A.A. 2014/2015 Corso di «Ingegneria Economica» Sessione #8.1 «Principi e Strumenti della

Dettagli

U.S.R Campania Polo Qualità di Napoli e PMI SIC. insieme. Project Management Skills for Life

U.S.R Campania Polo Qualità di Napoli e PMI SIC. insieme. Project Management Skills for Life U.S.R Campania Polo Qualità di Napoli e PMI SIC insieme Project Management Skills for Life Novembre 2014 www.pmi-sic.org 1 Finalità dell iniziativa fornire agli studenti, meritevoli delle IV e V classi

Dettagli

IPMA International Project Management Association

IPMA International Project Management Association IPMA International Project Management Association II Workshop di Project Management 2012 BEYOND THE PROJECT Ordine degli Ingegneri di Salerno Giuseppe Pugliese Direttore della Certificazione IPMA Italia

Dettagli

Qualification Program in IT Service Management according to ISO/IEC 20000. Cesare Gallotti Milano, 23 gennaio 2009

Qualification Program in IT Service Management according to ISO/IEC 20000. Cesare Gallotti Milano, 23 gennaio 2009 Qualification Program in IT Service Management according to ISO/IEC 20000 Cesare Gallotti Milano, 23 gennaio 2009 1 Agenda Presentazione Le norme della serie ISO/IEC 20000 L IT Service Management secondo

Dettagli

brand implementation

brand implementation brand implementation brand implementation Underline expertise in reliable project management reflects the skills of its personnel. We know how to accomplish projects at an international level and these

Dettagli

International Organization for Standardization. International Organization for Standardization. www.iso.org

International Organization for Standardization. International Organization for Standardization. www.iso.org International Organization for Standardization www.iso.org 1 Sistemi di Gestione della Qualità: il Modello ISO Daniele Gerundino Strategic Adviser to the Secretary-General Perugia, La qualità negli atenei

Dettagli

PIRELLI ENTERPRISE RISK MANAGEMENT turn risk into a choice

PIRELLI ENTERPRISE RISK MANAGEMENT turn risk into a choice PIRELLI ENTERPRISE RISK MANAGEMENT turn risk into a choice OUR PHILOSOPHY PIRELLI ENTERPRISE RISK MANAGEMENT POLICY ERM MISSION manage risks in terms of prevention and mitigation proactively seize the

Dettagli

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls Information Technology General Controls Indice degli argomenti Introduzione agli ITGC ITGC e altre componenti del COSO Framework Sviluppo e manutenzione degli applicativi Gestione operativa delle infrastrutture

Dettagli

UNI EN ISO 9001:2008 COSA CAMBIA

UNI EN ISO 9001:2008 COSA CAMBIA UNI EN ISO 9001:2008 COSA CAMBIA Scopo dell intervento Una panoramica sulle modifiche dell edizione 2008 della ISO 9001 per visualizzare la portata del cambiamento. I primi passi Individuare i cambiamenti

Dettagli

Logistica Integrata. Introduzione

Logistica Integrata. Introduzione Logistica Integrata Introduzione Supply Chain : Introduzione Cos è il Supply Chain Management e la Logistica? Perché Supply Chain Management? Problematiche fondamentali 2 Che cos è la logistica? Perché

Dettagli

Certificazioni per Project Manager

Certificazioni per Project Manager Certificazioni per Project Manager Vito Madaio, PMP, PM Giugno 2013 Argomenti TenStep Italia Professione Project Manager Certificazioni per Project Manager Metodologia TenStep Formazione abilitante 13/6/2013

Dettagli

Echi da Amsterdam. Titolo: Sintesi presentazioni Metodologia Agile. Sintesi del Leadership Meeting e dell EMEA Congress 2009. Relatore: Bruna Bergami

Echi da Amsterdam. Titolo: Sintesi presentazioni Metodologia Agile. Sintesi del Leadership Meeting e dell EMEA Congress 2009. Relatore: Bruna Bergami Echi da Amsterdam Sintesi del Leadership Meeting e dell EMEA Congress 2009 Titolo: Sintesi presentazioni Metodologia Agile Relatore: Bruna Bergami PMI NIC - Tutti i diritti riservati Milano, 19 Giugno

Dettagli

PRINCE2 FOUNDATION & PRACTITIONER

PRINCE2 FOUNDATION & PRACTITIONER -------------------------------------------------------------------------------- AREA PROJECT MANAGEMENT PRINCE2 FOUNDATION & PRACTITIONER -------------------------------------------------------------------------------Formula

Dettagli

Il controllo di progetto come strumento di IT Governance

Il controllo di progetto come strumento di IT Governance Il controllo di progetto come strumento di IT Governance ing. Giorgio Beghini 20 febbraio 2003 - Vicenza OST Organizzazione Sistemi Tecnologie Via T. Aspetti, 157-35134 Padova tel: 049-60 90 78 fax:049-88

Dettagli

ITIL & Project Management Quali relazioni?

ITIL & Project Management Quali relazioni? ITIL & Project Management Quali relazioni? ing. Andrea Praitano Via Vallombrosa 47/a 00135 Roma Tel. 06.33 71 14 61 Fax. 06. 33 66 09 87 www.isipm.org email info@isipm.org Agenda Progetto vs Servizio;

Dettagli

Testi del Syllabus. Docente ZANGRANDI ANTONELLO Matricola: 004565. Insegnamento: 1004508 - ECONOMIA DELLE AZIENDE NON PROFIT

Testi del Syllabus. Docente ZANGRANDI ANTONELLO Matricola: 004565. Insegnamento: 1004508 - ECONOMIA DELLE AZIENDE NON PROFIT Testi del Syllabus Docente ZANGRANDI ANTONELLO Matricola: 004565 Anno offerta: 2013/2014 Insegnamento: 1004508 - ECONOMIA DELLE AZIENDE NON PROFIT Corso di studio: 5003 - AMMINISTRAZIONE E DIREZIONE AZIENDALE

Dettagli

Applicazione delle metodologie di Project Management in ambito pubblico

Applicazione delle metodologie di Project Management in ambito pubblico wwwisipmorg Applicazione delle metodologie di Project Management in ambito pubblico Arch Eugenio Rambaldi Presidente ISIPM Istituto Italiano di Project Management wwwisipmorg Intervento all interno del

Dettagli

ISIPM Base. Project Management epmq: Project Management Fundamentals (ISIPM Base)

ISIPM Base. Project Management epmq: Project Management Fundamentals (ISIPM Base) ISIPM Base Project Management epmq: Project Management Fundamentals (ISIPM Base) Gruppo B Conoscenze Tecniche e Metodologiche Syllabus da 2.1.1 a 2.7.1 1 Tema: Gestione Ambito del Progetto e Deliverable

Dettagli

Testi del Syllabus. Docente ARFINI FILIPPO Matricola: 004535. Insegnamento: 1004423 - ECONOMIA DEI NETWORK AGROALIMENTARI. Anno regolamento: 2012 CFU:

Testi del Syllabus. Docente ARFINI FILIPPO Matricola: 004535. Insegnamento: 1004423 - ECONOMIA DEI NETWORK AGROALIMENTARI. Anno regolamento: 2012 CFU: Testi del Syllabus Docente ARFINI FILIPPO Matricola: 004535 Anno offerta: 2014/2015 Insegnamento: 1004423 - ECONOMIA DEI NETWORK AGROALIMENTARI Corso di studio: 3004 - ECONOMIA E MANAGEMENT Anno regolamento:

Dettagli

DESTINAZIONE EUROPA. BOARDING PASS PER LE MARIE CURIE FELLOWSHIP Focus sul capitolo B4 IMPLEMENTATION

DESTINAZIONE EUROPA. BOARDING PASS PER LE MARIE CURIE FELLOWSHIP Focus sul capitolo B4 IMPLEMENTATION A P R E AGENZIA P E R L A PROMOZIONE D E L L A RICERCA EUROPEA DESTINAZIONE EUROPA BOARDING PASS PER LE MARIE CURIE FELLOWSHIP Focus sul capitolo B4 IMPLEMENTATION Di Angelo D Agostino con la collaborazione

Dettagli

Creating Your Future. Linee guida

Creating Your Future. Linee guida Creating Your Future IL CICLO DEL PERFORMANCE MANAGEMENT Un approccio sistematico Linee guida Il focus si sta spostando dal personale inteso come un costo al personale come fonte di valore 35% 30% 25%

Dettagli

Una veloce e sintetica introduzione al Project Management

Una veloce e sintetica introduzione al Project Management Una veloce e sintetica introduzione al Project Management Massimiliano M. Schiraldi Dipartimento di Ingegneria dell Impresa Facoltà di Ingegneria schiraldi@uniroma2.it Contenuto della presentazione Panoramica

Dettagli

La serie di Norme ISO 10000

La serie di Norme ISO 10000 La serie di Norme ISO 10000 Giovanni Mattana Giugno 2010 2 PERCHÉ UNA NUOVA ATTENZIONE ALLA SERIE DI NORME ISO 10000? La Norma Iso EN UNI 9001:2008, in vari punti specifici, ora rimanda alle norme della

Dettagli

OSSERVATORIO IT GOVERNANCE. Premessa

OSSERVATORIO IT GOVERNANCE. Premessa OSSERVATORIO IT GOVERNANCE IL NUOVO STANDARD SUL PORTFOLIO MANAGEMENT DEL PROJECT MANAGEMENT INSTITUTE (PMI) a cura di Flavio De Trane, manager di HSPI (liberamente tratto dallo Standard sul Portfolio

Dettagli

Auditorium dell'assessorato Regionale Territorio e Ambiente

Auditorium dell'assessorato Regionale Territorio e Ambiente Auditorium dell'assessorato Regionale Territorio e Ambiente Università degli Studi di Palermo Prof. Gianfranco Rizzo Energy Manager dell Ateneo di Palermo Plan Do Check Act (PDCA) process. This cyclic

Dettagli

ESI International. Project Management & Business Analysis Solutions. www.esi-italy.it

ESI International. Project Management & Business Analysis Solutions. www.esi-italy.it ESI International Project Management & Business Analysis Solutions www.esi-italy.it Chi siamo Leader globali nei servizi di PERFORMANCE IMPROVEMENT in: Project Management Business Analysis Agile Project

Dettagli

Eagle & Wise Service (E&W) is an advising and real estate services company for banking and financial institutions.

Eagle & Wise Service (E&W) is an advising and real estate services company for banking and financial institutions. Eagle & Wise Service (E&W) is an advising and real estate company for banking and financial institutions. E&W offers advising related to the real estate sector and specialized related to non performing

Dettagli

Nuovo Esame PMP dal 2 Novembre 2015. Vito Madaio, PMP, TSPM

Nuovo Esame PMP dal 2 Novembre 2015. Vito Madaio, PMP, TSPM Nuovo Esame PMP dal 2 Novembre 2015 Vito Madaio, PMP, TSPM Cosa significa L Esame PMP Cambia nel 2015 Uno studio recente introduce un aggiornamento sul ruolo del Project Manager certificato PMP. Dopo una

Dettagli

Implementazione e gestione del transitorio nell introduzione di un sistema ERP: il caso Power-One - Oracle

Implementazione e gestione del transitorio nell introduzione di un sistema ERP: il caso Power-One - Oracle FACOLTÀ DI INGEGNERIA RELAZIONE PER IL CONSEGUIMENTO DELLA LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA GESTIONALE Implementazione e gestione del transitorio nell introduzione di un sistema ERP: il caso Power-One

Dettagli

LA STORIA STORY THE COMPANY ITI IMPRESA GENERALE SPA

LA STORIA STORY THE COMPANY ITI IMPRESA GENERALE SPA LA STORIA ITI IMPRESA GENERALE SPA nasce nel 1981 col nome di ITI IMPIANTI occupandosi prevalentemente della progettazione e realizzazione di grandi impianti tecnologici (termotecnici ed elettrici) in

Dettagli

partner tecnico dell evento dal 2013 www.giplanet.com isaloninautici@giplanet.com

partner tecnico dell evento dal 2013 www.giplanet.com isaloninautici@giplanet.com partner tecnico dell evento dal 2013 www.giplanet.com isaloninautici@giplanet.com GiPlanet è un player che opera nel mondo dell exhibition, degli eventi e dell architettura temporanea. Presenta una serie

Dettagli

PROGETTO parte di Programma Strategico

PROGETTO parte di Programma Strategico ALLEGATO B1 PROGETTO parte di Programma Strategico FORM 1 FORM 1 General information about the project INSTITUTION PRESENTING THE STRATEGIC PROGRAM (DESTINATARIO ISTITUZIONALE PROPONENTE): TITLE OF THE

Dettagli

I profili professionali EUCIP per le architetture Service Oriented

I profili professionali EUCIP per le architetture Service Oriented Sede AICA Liguria Competenze Professionali per l Innovazione Digitale Le competenze per la SOA-Service Oriented Architecture I profili professionali EUCIP per le architetture Service Oriented Roberto Ferreri

Dettagli

La Governance come strumento di valorizzazione dell'it verso il business

La Governance come strumento di valorizzazione dell'it verso il business La Governance come strumento di valorizzazione dell'it verso il business Livio Selvini HP IT Governance Senior Consultant Vicenza, 24 novembre Hewlett-Packard Development Company, L.P. The information

Dettagli

PMP, LA PRIMA CERTIFICAZIONE DI PROJECT MANAGEMENT AL MONDO CERTIFICATA!

PMP, LA PRIMA CERTIFICAZIONE DI PROJECT MANAGEMENT AL MONDO CERTIFICATA! PMP, LA PRIMA CERTIFICAZIONE DI PROJECT MANAGEMENT AL MONDO CERTIFICATA! Il PMI consegue la certificazione ISO/IEC 17024 a cura di Antonella Tantalo, PMP giugno 2007 PMI, PMP, CAPM, PMBOK, PgMP SM, OPM3

Dettagli

Painting with the palette knife

Painting with the palette knife T h e O r i g i n a l P a i n t i n g K n i v e s Dipingere con la spatola Painting with the palette knife Made in Italy I t a l i a n M a n u f a c t u r e r La ditta RGM prende il nome dal fondatore

Dettagli

Ambito (prodotti/servizi da realizzare) Qualità (vincoli di accettazione) presentazione del corso Project Management. Bulciago, 20 Ottobre 2012

Ambito (prodotti/servizi da realizzare) Qualità (vincoli di accettazione) presentazione del corso Project Management. Bulciago, 20 Ottobre 2012 Bulciago, 20 Ottobre 2012 presentazione del corso Project Management Ambito (prodotti/servizi da realizzare) Qualità (vincoli di accettazione) ing. Stefano Brivio, rag. Giuseppe Camorani S o m m a r i

Dettagli

IL PROJECT MANAGEMENT Project Manager, gestione dei progetti, standard ISO 21500 e best practice

IL PROJECT MANAGEMENT Project Manager, gestione dei progetti, standard ISO 21500 e best practice IL PROJECT MANAGEMENT Project Manager, gestione dei progetti, standard ISO 21500 e best practice CORSO DI ALTA FORMAZIONE 38 ORE IN AULA 8 Moduli Didattici Roma, dal 13 novembre al 5 dicembre 2015 Hotel

Dettagli

ISO 9001:2015. Il processo di revisione 16/11/2014. Verso l ISO 9001:2015 gli steps del processo di revisione

ISO 9001:2015. Il processo di revisione 16/11/2014. Verso l ISO 9001:2015 gli steps del processo di revisione ISO 9001:2015 Il processo di revisione 1 Verso l ISO 9001:2015 gli steps del processo di revisione Marzo 2014: meeting ISO a Parigi ha completato la preparazione dell ISO/DIS 9001 (riesame dei commenti

Dettagli

Dalla storia antica ai tempi moderni

Dalla storia antica ai tempi moderni Dalla storia antica ai tempi moderni Il termine project management oggi ampiamente diffuso nel mondo dell ICT (Information and Communication Technologies) fa, da sempre, riferimento alla organizzazione

Dettagli

BS OHSAS 18001:2007 in ambito sanitario: l esperienza presso gli Istituti Clinici Zucchi

BS OHSAS 18001:2007 in ambito sanitario: l esperienza presso gli Istituti Clinici Zucchi BS OHSAS 18001:2007 in ambito sanitario: l esperienza presso gli Istituti Clinici Zucchi 17/07/2012 1 Dott.ssa Francesca Leonardi RSPP-RSGSSL Istituti Clinici Zucchi. ORGANISMO AZIENDA SANITARIA : COGENZA

Dettagli

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese CMMI-Dev V1.3 Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3 Roma, 2012 Agenda Che cos è il CMMI Costellazione di modelli Approccio staged e continuous Aree di processo Goals

Dettagli

PRINCE2 Foundation. Corso per la certificazione Prince 2 Foundation Z1096.1. II edizione - Formula weekend 17 18 19 GIUGNO 2015. Project Management

PRINCE2 Foundation. Corso per la certificazione Prince 2 Foundation Z1096.1. II edizione - Formula weekend 17 18 19 GIUGNO 2015. Project Management PRINCE2 Foundation 2015 Project Management Corso per la certificazione Prince 2 Foundation In collaborazione con Z1096.1 II edizione - Formula weekend 17 18 19 GIUGNO 2015 REFERENTI SCIENTIFICI Maria Elena

Dettagli

ISAC. Company Profile

ISAC. Company Profile ISAC Company Profile ISAC, all that technology can do. L azienda ISAC nasce nel 1994, quando professionisti con una grande esperienza nel settore si uniscono, e creano un team di lavoro con l obiettivo

Dettagli

IMPOSTAZIONE E ORGANIZZAZIONE DEL PROGETTO

IMPOSTAZIONE E ORGANIZZAZIONE DEL PROGETTO Minimaster in PROJECT MANAGEMENT IMPOSTAZIONE E ORGANIZZAZIONE DEL PROGETTO Giovanni Francesco Salamone Corso Professionale di Project Management secondo la metodologia IPMA (Ipma Competence Baseline)

Dettagli

N 1 alla versione bilingue (italiano-inglese) NORMA UNI EN ISO 9001 (novembre 2008) Sistemi di gestione per la qualità - Requisiti.

N 1 alla versione bilingue (italiano-inglese) NORMA UNI EN ISO 9001 (novembre 2008) Sistemi di gestione per la qualità - Requisiti. ERRATA CORRIGE N 1 alla versione bilingue (italiano-inglese) DEL 31 luglio 2009 NORMA UNI EN ISO 9001 (novembre 2008) TITOLO Sistemi di gestione per la qualità - Requisiti Punto della norma Pagina Oggetto

Dettagli

Echi dal PMI Global Congress Europe 2004. Area of focus SWT. Software and Technical Skills

Echi dal PMI Global Congress Europe 2004. Area of focus SWT. Software and Technical Skills Echi dal PMI Global Congress Europe 2004 Area of focus SWT Software and Technical Skills Maria Antonietta Cervini Senior Clinical Planner Nerviano Medical Science Nerviano (Milano) Italy 21 May 2004 1

Dettagli

ISO 50001:2011: Integrazione con ISO 14001:2004 e altri sistemi di gestione

ISO 50001:2011: Integrazione con ISO 14001:2004 e altri sistemi di gestione ISO 50001:2011: Integrazione con ISO 14001:2004 e altri sistemi di gestione Fiona Healy 29 September 2011 Det Norske Veritas DNV è una fondazione internazionale indipendente che dal 1864 opera per la salvaguardia

Dettagli

Manuale PMLAB Dare e Controllare il mandato di progetto

Manuale PMLAB Dare e Controllare il mandato di progetto Sponsorship: un modello di riferimento Titolo Autore PROJECT SPONSORSHIP: un modello di riferimento Tiziano Villa, PMP Edizione Febbraio 2006 Fonte Diritti Manuale PMLAB Dare e Controllare il mandato di

Dettagli

GESTIONE E SVILUPPO DELLE RISORSE UMANE

GESTIONE E SVILUPPO DELLE RISORSE UMANE Alta Formazione per il Business Executive master GESTIONE E SVILUPPO DELLE RISORSE UMANE Bologna, 4 maggio 2013 introduzione al Project management a cura del dott. Stefano Soglia Materiale riservato alla

Dettagli

Minimaster in PROJECT MANAGEMENT La disciplina di Project Management: approccio metodologico e contenuti (II parte)

Minimaster in PROJECT MANAGEMENT La disciplina di Project Management: approccio metodologico e contenuti (II parte) Minimaster in PROJECT MANAGEMENT La disciplina di Project Management: approccio metodologico e contenuti (II parte) Ing. Roberto Mori Direttore Progetti Speciali Tenova Presidente Italian Project Management

Dettagli

Gestire i processi di business trasforma una organizzazione normale in una intelligente? Roberta Raimondi Professor, Sda Bocconi

Gestire i processi di business trasforma una organizzazione normale in una intelligente? Roberta Raimondi Professor, Sda Bocconi Gestire i processi di business trasforma una organizzazione normale in una intelligente? Roberta Raimondi Professor, Sda Bocconi 1) information goes to work 2) model the way Quale migliore prospettiva

Dettagli

Come la Certificazione IPMA sostiene l evoluzione del business Giuseppe Pugliese Direttore Certificazione IPMA Italy

Come la Certificazione IPMA sostiene l evoluzione del business Giuseppe Pugliese Direttore Certificazione IPMA Italy Come la Certificazione IPMA sostiene l evoluzione del business Giuseppe Pugliese Direttore Certificazione IPMA Italy TECNICHE MODERNE DI PROJECT CONTROL SEMINARIO - Roma 28.03.2013 IPMA 50 ANNI DI STORIA

Dettagli

ATTESTATO DELL ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO CERTIFICATE OF VOLUNTARY ACTIVITIES

ATTESTATO DELL ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO CERTIFICATE OF VOLUNTARY ACTIVITIES ASSOCIAZIONE CONSORTI DIPENDENTI MINISTERO AFFARI ESTERI ATTESTATO DELL ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO CERTIFICATE OF VOLUNTARY ACTIVITIES ASSOCIAZIONE CONSORT I DIPENDENTI MINISTE RO AFFARI ESTER I ATTESTATO

Dettagli

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

Elena Cervasio LRQA Italy. La certificazione dell impronta di carbonio secondo la ISO 14067:2013 - il chiusino KIO

Elena Cervasio LRQA Italy. La certificazione dell impronta di carbonio secondo la ISO 14067:2013 - il chiusino KIO Elena Cervasio LRQA Italy La certificazione dell impronta di carbonio secondo la ISO 14067:2013 - il chiusino KIO Motivazioni e Milestone INNOVAZIONE E SOSTENIBILITÀ AMBIENTALE 2 Scenario INNOVAZIONE E

Dettagli

4th International Conference in Software Engineering for Defence Applications SEDA 2015

4th International Conference in Software Engineering for Defence Applications SEDA 2015 me Ho CALL FOR PAPERS: 4th International Conference in Software Engineering for Defence Applications SEDA 2015 Software Engineering aims at modeling, managing and implementing software development products

Dettagli

11. Misura e Management della Qualità

11. Misura e Management della Qualità 11. Misura e Management della Qualità LIUC - Facoltà di Economia Aziendale Corso di gestione della produzione e della logistica Anno accademico 2009-2010 Prof. Claudio Sella Punti di discussione Definizione

Dettagli

PIANO DI STUDI. Primo anno di corso

PIANO DI STUDI. Primo anno di corso PIANO DI STUDI Laurea in Economia, commercio internazionale e mercati finanziari (DM 270/04) L-33 Bachelor degree in Italian and in English (2 curricula in English) 1) CURRICULUM: Economia internazionale

Dettagli

Il Project Management per la piccola-media impresa: aumentare l efficienza per superare la crisi. Prato, 25 Settembre 2009

Il Project Management per la piccola-media impresa: aumentare l efficienza per superare la crisi. Prato, 25 Settembre 2009 Il Project Management per la piccola-media impresa: aumentare l efficienza per superare la crisi Prato, 25 Settembre 2009 1 Programma 15:00 15:10 Benvenuto e apertura lavori 15:10 15:20 Presentazione del

Dettagli

ELTeach. Ottmizza lia preparazione pedagogica dei docenti all insegnamento dell inglese in inglese

ELTeach. Ottmizza lia preparazione pedagogica dei docenti all insegnamento dell inglese in inglese ELTeach Ottmizza lia preparazione pedagogica dei docenti all insegnamento dell inglese in inglese Porta a risultati quantificabili e genera dati non ricavabili dalle sessioni di formazione faccia a faccia

Dettagli