LA RSA FONDAZIONE ANNI SERENI ONLUS

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LA RSA FONDAZIONE ANNI SERENI ONLUS"

Transcript

1 FONDAZIONE ANNI SERENI ONLUS

2 LA RESIDENZA IN CIFRE La RSA ha una capacità ricettiva di 154 posti, di cui 151 accreditati e contrattualizzati dalla Regione Lombardia. 151 Posti residenziali. Nel rispetto del protocollo di intesa siglato con i Comuni di Treviglio, Caravaggio e Fara Gera D Adda nell ottobre 2012, prioritariamente sono accolti gli anziani residenti in detti Comuni, ritenuti idonei dal personale medico della Fondazione. Tale scelta è operata a tutela degli anziani del territorio per permettere loro di vivere nel proprio contesto storico e ambientale e dare maggiore possibilità a parenti e amici di fare loro visita. Di questi 24 sono nel nucleo Alzheimer. 3 Posti di sollievo. I posti autorizzati ma non accreditati sono gestiti, per ricoveri temporanei, in convenzione con la Risorsa Sociale Gera d Adda e accolgono tutte le richieste dei 18 comuni del distretto di Treviglio. 2

3 Personale in servizio o disponibile per consulenza Area sanitario assistenziale: 1 Responsabile sanitario 1 Medico Fisiatra 1 Cardiologo 1 Dermatologo 1 Dietologo 1 Palliatore 1 Psicologa 3 Medici 3 infermiere referenti di èquipe e 9 infermieri 75 operatori socio assistenziali 5 fisioterapisti + 1 massofisioterapista 2 educatori + 1 addetto servizio animazione È inoltre attiva una collaborazione con il Centro Disturbi Cognitivi dell ospedale L. Sacco di Milano Polo Universitario Area amministrativa: 1 Direttore Generale 1 Direttore amministrativo 1 Segretaria 1 Provveditore 1 Contabile 1 Addetta al personale Area servizi: 9 addetti alla cucina 1 addetto alla dispensa 4 addetti alla portineria manutenzione 5 addetti alla lavanderia Sono appaltati all esterno il servizio di pulizia degli ambienti ed il servizio di lavanderia per la biancheria piana. 3

4 CRITERI DI ACCOGLIMENTO DELLE DOMANDE E FORMAZIONE DELLE LISTE DI ATTESA La domanda di ammissione deve essere inoltrata al proprio Comune di residenza, che provvederà all istruttoria della domanda ed alla formazione della graduatoria, secondo le procedure comunali deliberate. I 151 posti sono assegnati ai Comuni in ragione della popolazione residente. Le persone non residenti nei tre Comuni fondatori possono presentare la domanda di ingresso direttamente agli uffici amministrativi della Fondazione. Per loro è prevista una lista d attesa che è subordinata alle liste dei tre Comuni. Anche per i posti di sollievo la domanda va presentata al proprio Comune di residenza per l inoltro all Ufficio di Piano che redige e gestisce la relativa lista d attesa. PROCEDURE DI AMMISSIONE ACCOGLIENZA L ammissione alla Residenza è subordinata all assenso liberamente espresso dall anziano, salvo i casi di sua manifesta incapacità. Procedura per l ammissione. La segreteria della Fondazione comunica la disponibilità al Comune di pertinenza. Il Comune, secondo la propria lista di attesa, fornisce il nominativo dell anziano che ha presentato domanda di ricovero che verrà valutata dal medico della Residenza per l ammissione. Il medico potrà visitare anche l anziano per valutarne le condizioni psico-fisiche, di autonomia e di idoneità al ricovero. A tal proposito si raccomanda che la documentazione sanitaria sia aggiornata e coerente con le effettive condizioni di salute dell ospite. 4

5 Accoglienza dell Ospite. Al momento del ricovero verrà sottoscritto tra la Fondazione e gli stipulanti il contratto di ingresso. All ingresso l ospite dovrà portare con sé, oltre al corredo e gli oggetti di igiene personale, la documentazione medico sanitaria, il codice fiscale, la tessera sanitaria, l eventuale documento di accertamento di invalidità civile ed indennità di accompagnamento. Gli stipulanti prenderanno visione e sottoscriveranno le dichiarazioni relative al trattamento dei dati personali, alla procedura per l assistenza dell anziano da persona di propria fiducia e all accettazione dell eventuale cambio di camera del proprio congiunto. L ingresso definitivo su posti accreditati comporterà la variazione del medico di base. Per i ricoveri temporanei di sollievo l assistenza sanitaria rimane a carico del ssn e l ospite manterrà il proprio medico di base. L anziano verrà subito preso in carico dall èquipe del nucleo di degenza, che lo accompagnerà nella propria camera e si preoccuperà del suo inserimento. Lo staff del servizio animazione è incaricato di fornire la prima informativa e far visitare la struttura sia all ospite che ai parenti. 5

6 LA GIORNATA DELL OSPITE Ore 7.00 inizio dell attività igienico assistenziale Ore 8.30 distribuzione della colazione Ore 9.30 Inizio attività riabilitative Ore S. Messa (partecipazione libera) Ore attività ricreative Ore distribuzione pranzo Ore Riposo Ore Attività igieniche Ore Attività ricreative Attività riabilitative Ore merenda Ore recita pomeridiana del Rosario (partecipazione libera) Ore distribuzione cena Ore inizio attività igieniche Riposo notturno Le attività ricreative e di laboratorio, svolte nella sala di animazione ed ai piani, hanno una programmazione settimanale esposta all ingresso della Residenza e in ogni nucleo. SERVIZI AGLI OSPITI L Ospite ha diritto di usufruire, gratuitamente e con libertà di scelta, dei seguenti servizi: servizio di animazione, che organizza: attività ricreative attività occupazionali gite e visite all esterno della Residenza 6

7 servizio mensa esistono 4 menù che variano a seconda della stagione e prevedono una programmazione settimanale, esposta nei singoli nuclei. Sono previste diete individualizzate a seconda della prescrizione medica. servizio di fisioterapia al piano di degenza o nella palestra, sulla base della prescrizione del medico fisiatra. servizio di religioso S. messa giornaliera, tranne il sabato recita pomeridiana del Rosario visita e assistenza personale del Sacerdote. Il rito funebre, previo accordo con la referente dello staff animazione, può essere celebrato nella chiesa della Fondazione. Per i costi di gestione è applicata una tariffa. servizio lavanderia della 7

8 biancheria personale (ad esclusione dei capi richiedenti il lavaggio a secco e la lana) servizio parrucchiere Il servizio, gratuito, è svolto per le donne e gli uomini da parrucchiere professionista, convenzionato. Il servizio di rasatura della barba è garantito da personale interno. Sono a carico dell ospite solo la tintura e la permanente. servizio di custodia di denaro e di oggetti di modico valore trasporto con mezzi della Fondazione o in autoambulanza per esigenze sanitarie (visite ed esami clinici, ricoveri ospedalieri) o se programmate dalla Fondazione stessa. È richiesta la presenza del famigliare. Qualora non fosse possibile, l ospite verrà accompagnato dal personale della Fondazione dietro versamento del contributo previsto. in caso di ricovero ospedaliero il personale, di norma, si reca quotidianamente nel reparto dove è ricoverato l ospite. 8

9 INFORMAZIONI UTILI Nucleo Alzheimer È situato al piano terra per accogliere ospiti con Malattia di Alzheimer o deterioramento cognitivo di altra origine. armonioso e stimolante per colori e arredamento, non ha solo una funzione contenitiva, ma è inteso come luogo di libertà dagli spazi ampi e specificamente adattati alle mutate esigenze cognitive degli ospiti. In aggiunta agli spazi a loro dedicati gli ospiti del nucleo protetto hanno a disposizione gli spazi di aggregazione comune, che comprendono un vasto parco esterno con funzione di giardino terapeutico. Orari di visita Parenti e visitatori potranno accedere alla Residenza ogni giorno dalle alle 20.00, nelle parti comuni della struttura. Per garantire il regolare svolgimento dell attività di assistenza e la privacy degli ospiti, l accesso ai piani è consentito solo dalle alle Deroghe a tali orari, per particolari necessità dell ospite, potranno essere concesse dal medico di piano o dalla referente di èquipe. I parenti potranno far assistere il proprio congiunto da persona a pagamento, previa segnalazione del nominativo e delle modalità con cui si svolgerà l assistenza ed acquisito il parere favorevole della direzione. Permessi di uscita e assenze temporanee All Ospite è consentito lasciare la Residenza, previa assunzione, in apposito modulo, di responsabilità da parte della persona che lo accompagnerà nell uscita e previo parere favorevole del medico della RSA. Colloqui con il personale medico, ecc. In apposita bacheca ai piani è esposto l orario di ricevimento del Presidente, del Direttore Generale, del Direttore Sanitario, dei medici delle Referenti di èquipe. Le informazioni riguardanti gli ospiti possono essere rilasciate, nel rispetto della privacy soltanto dal personale medico e dalla Referente di èquipe, ad un familiare autorizzato dall Ospite. 9

10 10 Riconoscimento operatori. Tutti gli operatori hanno un badge di riconoscimento attestante anche la qualifica. Volontariato. I volontari che operano nella Fondazione possono affiancare il servizio animazione nei vari tipi di attività, offrire compagnia agli ospiti. L aiuto agli anziani nell assunzione dei pasti deve essere autorizzato dalle Referenti di èquipe. Personalizzazione camere. L ospite potrà personalizzare la camera con oggetti e suppellettili di sua proprietà, non pericolosi per gli altri ospiti e compatibili con l arredo delle camere. E assolutamente vietato tenere in camera apparecchi elettrici non autorizzati. Spostamento dell ospite. Per motivi organizzativi o per necessità psico-fisiche dell ospite, la Fondazione potrà cambiare l assegnazione della camera. Sarà cura del personale coinvolgere nel cambiamento l ospite ed i suoi famigliari. Mensa famigliari. È possibile, su prenotazione, consumare il pranzo con il proprio parente, a fronte del versamento di un contributo. Punto di ristoro e telefono. Nel soggiorno a piano terra è a disposizione degli ospiti e dei visitatori un punto di ristoro e dei distributori automatici di bevande calde e fredde e alimentari. E disponibile un apparecchio telefonico, a scheda, nell atrio del piano terra. Gli ospiti non in grado di telefonare autonomamente, possono chiedere di telefonare dagli apparecchi di nucleo. Norme antincendio e antinfortunistiche. In attuazione degli adempimenti previsti dalla legislazione vigente è stato redatto il piano per la sicurezza e il personale della Residenza è addestrato ad intervenire per controllare gli eventuali inizi di incendio e tutelare la sicurezza degli ospiti. Visite guidate. È consentito ai potenziali utenti ed ai loro famigliari, visitare la Residenza previo accordo con il Responsabile dell Ufficio Relazioni con il pubblico.

11 PROCEDURE DI DIMISSIONE È facoltà dell ospite, a seguito di richiesta personale o dei propri congiunti, di lasciare in qualsiasi momento la struttura, con preavviso di 8 giorni. È facoltà della Fondazione disporre le dimissioni dell ospite qualora l ospite abbia compiuto atti gravi contro persone o cose, tali da turbare la serenità della convivenza o da arrecare danno alla Fondazione, o quando il ricovero in RSA non risulta appropriato.in caso di decesso dell ospite, la salma verrà composta nella camera ardente della casa. Potrà essere autorizzata la rimozione anticipata della salma nel rispetto della normativa vigente. La richiesta dei parenti di dimissione del congiunto in condizioni terminali, sarà autorizzata solo se i parenti documentino, prima della dimissione dell ospite, la sua presa in carico da parte del medico di base. L amministrazione consegnerà gli effetti personali e quant altro di proprietà del defunto agli aventi diritto, previa esibizione di idoneo titolo e sottoscrizione di ricevuta liberatoria. RETTE e DETTAGLIO PRESTAZIONI AGGIUNTIVE L ammontare delle rette e le loro variazioni sono comunicate tramite avvisi esposti nelle apposite bacheche al piano terra e nei piani di degenza e comunicate ai Comuni di provenienza degli ospiti. Il prospetto delle rette in vigore è allegato al presente fascicolo. I servizi compresi nella retta sono: assistenza medica, infermieristica, assistenziale e fisioterapica; farmaci, materiale sanitario, gas medicale, ausilii per l incontinenza, prodotti per l igiene, ausili e presidi sanitari quali carrozzine e deambulatori (sono escluse prestazioni relative all assistenza protesica erogabile nell ambito del SSN); attività di animazione, gite e supporto psicosociale; ristorazione e lavanderia; trasporti sanitari; parrucchiere. Sono esclusi dalla retta i seguenti servizi: Trasporti non sanitari; Accompagnamento per le visite mediche; Estetista; Trattamenti speciali del parrucchiere. Non è prevista alcuna riduzione della retta per assenze temporanee con la conservazione del posto. 11

12 FONDAZIONE ANNI SERENI ONLUS Residenza Socio Sanitaria Treviglio, Caravaggio e Fara Gera d Adda Treviglio (BG) - Piazzale Ospedale, 5 Tel Fax

Genera Soc. Coop. Soc. Onlus. Centro Diurno Integrato SDB REGOLAMENTO INTERNO

Genera Soc. Coop. Soc. Onlus. Centro Diurno Integrato SDB REGOLAMENTO INTERNO REGOLAMENTO INTERNO Centro Diurno Integrato SDB Edizione Novembre 2015 1 Premessa Il di Via Bicetti de Buttinoni 15 a Milano è una struttura sociosanitaria semiresidenziale che accoglie persone affette

Dettagli

C e n t r o d i u r n o i n t e g r a t o

C e n t r o d i u r n o i n t e g r a t o C e n t r o d i u r n o i n t e g r a t o c a r t a d e i s e r v i z i centro diurno integrato Il CDI è dedicato a persone anziane con vario grado di non autosufficienza che, pur continuando a vivere

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Centro Diurno Alzheimer del «Parco del Welfare» Via Baveno, 8 NOVARA. Data aggiornamento: ott 2015 Rev. 0

CARTA DEI SERVIZI. Centro Diurno Alzheimer del «Parco del Welfare» Via Baveno, 8 NOVARA. Data aggiornamento: ott 2015 Rev. 0 CARTA DEI SERVIZI Centro Diurno Alzheimer del «Parco del Welfare» Via Baveno, 8 NOVARA Data aggiornamento: ott 2015 Rev. 0 LA NOSTRA STORIA Una moderna e accogliente struttura residenziale che offre ad

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Residenza Socio Assistenziale del «Parco del Welfare» Via Baveno, 6 NOVARA. Data aggiornamento: sett 2014 Rev.

CARTA DEI SERVIZI. Residenza Socio Assistenziale del «Parco del Welfare» Via Baveno, 6 NOVARA. Data aggiornamento: sett 2014 Rev. CARTA DEI SERVIZI Residenza Socio Assistenziale del «Parco del Welfare» Via Baveno, 6 NOVARA Data aggiornamento: sett 2014 Rev. 0 LA NOSTRA STORIA Una moderna e accogliente struttura residenziale che offre

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE DI ACCESSO E FUNZIONAMENTO DEI RICOVERI IN REGIME TEMPORANEO PRESSO LA RSA N. IOTTI DI MONTERONI D ARBIA FINALITA DELLA STRUTTURA

REGOLAMENTO COMUNALE DI ACCESSO E FUNZIONAMENTO DEI RICOVERI IN REGIME TEMPORANEO PRESSO LA RSA N. IOTTI DI MONTERONI D ARBIA FINALITA DELLA STRUTTURA ALLEGATO A) Modificato con le determinazioni del C.C. n. 53 del 30.09.2013 REGOLAMENTO COMUNALE DI ACCESSO E FUNZIONAMENTO DEI RICOVERI IN REGIME TEMPORANEO PRESSO LA RSA N. IOTTI DI MONTERONI D ARBIA

Dettagli

I SERVIZI STANDARD EROGATI IN TUTTE LE RESIDENZE. Inoltre nelle Residenze per anziani non autosufficienti :

I SERVIZI STANDARD EROGATI IN TUTTE LE RESIDENZE. Inoltre nelle Residenze per anziani non autosufficienti : Gli spazi e i servizi standard 18 I SERVIZI STANDARD EROGATI IN TUTTE LE RESIDENZE Assistenza alla sona 24 h su 24 Assistenza medica diurna (secondo necessità) Assistenza infermieristica diurna Assistenza

Dettagli

Casa di Riposo Corti Nemesio. PROTOCOLLO OPERATIVO per la gestione dei Posti di Sollievo presso la R.S.A. Casa di Riposo Corti Nemesio

Casa di Riposo Corti Nemesio. PROTOCOLLO OPERATIVO per la gestione dei Posti di Sollievo presso la R.S.A. Casa di Riposo Corti Nemesio Comune di Delebio Provincia di Sondrio Casa di Riposo Corti Nemesio PROTOCOLLO OPERATIVO per la gestione dei Posti di Sollievo presso la R.S.A. Casa di Riposo Corti Nemesio PROTOCOLLO OPERATIVO per la

Dettagli

Allegato I) al Contratto di ingresso al servizio della R.S.A. Fondazione Visconti Venosta Onlus Via Alfieri, 20 G R O S I O SO

Allegato I) al Contratto di ingresso al servizio della R.S.A. Fondazione Visconti Venosta Onlus Via Alfieri, 20 G R O S I O SO Allegato I) al Contratto di ingresso al servizio della R.S.A. Fondazione Visconti Venosta Onlus Via Alfieri, 20 SO REGOLAMENTO DEI SERVIZI EROGATI AGLI OSPITI Art. 1 - Ammissione L ammissione degli Ospiti

Dettagli

Via Bellini, 29-21019 Somma Lombardo (VA) Tel e Fax 0331250152 - E-mail: anzianisomma@tin.it L AZIENDA DEI SERVIZI ALLA PERSONA IL GIRASOLE

Via Bellini, 29-21019 Somma Lombardo (VA) Tel e Fax 0331250152 - E-mail: anzianisomma@tin.it L AZIENDA DEI SERVIZI ALLA PERSONA IL GIRASOLE Via Bellini, 29-21019 Somma Lombardo (VA) Tel e Fax 0331250152 - E-mail: anzianisomma@tin.it CONTRATTO D INGRESSO R.S.A. DGR. 3540/2012 Vista la richiesta relativa all inserimento del Sig./Sig. ra nato/

Dettagli

CONCESSIONE DEL SERVIZIO GENERALE DI GESTIONE DELLA RESIDENZA PER ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI CITTÀ DI RONCADE. PROGETTO ( art 279 del DPR 207/2010)

CONCESSIONE DEL SERVIZIO GENERALE DI GESTIONE DELLA RESIDENZA PER ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI CITTÀ DI RONCADE. PROGETTO ( art 279 del DPR 207/2010) CONCESSIONE DEL SERVIZIO GENERALE DI GESTIONE DELLA RESIDENZA PER ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI CITTÀ DI RONCADE PROGETTO ( art 279 del DPR 207/2010) Per quanto attiene gli adempimenti di cui all'articolo

Dettagli

Scheda relativa al servizio "Appartamenti protetti per anziani e disabili" oggetto del contratto con l ASP Giovanni XXIII.

Scheda relativa al servizio Appartamenti protetti per anziani e disabili oggetto del contratto con l ASP Giovanni XXIII. Scheda relativa al servizio "Appartamenti protetti per anziani e disabili" oggetto del contratto con l ASP Giovanni XXIII. 1 OBIETTIVI, DESCRIZIONE DEL SERVIZIO E UTENZA POSTI DISPONIBILI UBICAZIONE/LUOGO

Dettagli

REGOLAMENTO CENTRO DIURNO INTEGRATO PER ANZIANI

REGOLAMENTO CENTRO DIURNO INTEGRATO PER ANZIANI Comune di Calusco d Adda REGOLAMENTO CENTRO DIURNO INTEGRATO PER ANZIANI (approvato con deliberazione del C.C. n.20 del 11.05.2007 e modificato con deliberazioni del C.C. n.22 del 26.04.2010 e n.14 del

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI DELLA RSA

CARTA DEI SERVIZI DELLA RSA CARTA DEI SERVIZI DELLA RSA NOTA DI ACCOGLIENZA Gentile Signora, Gentile Signore, con la presente Le vogliamo fornire una Guida che Le sia di aiuto per orientarsi e conoscere la Struttura Sanitaria alla

Dettagli

Residenza Sanitaria Assistenziale. Vivere Insieme Baroni

Residenza Sanitaria Assistenziale. Vivere Insieme Baroni Residenza Sanitaria Assistenziale Vivere Insieme Baroni La struttura L RSA di Via Baroni si sviluppa su tre piani fuori terra di circa 1.500 metri quadri, oltre ad un piano interrato e ad un sottotetto

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI Residenza per anziani «Sentiero d Argento»

CARTA DEI SERVIZI Residenza per anziani «Sentiero d Argento» CARTA DEI SERVIZI Residenza per anziani «Sentiero d Argento» Via Cerano, 5 Sozzago (NO) Data aggiornamento: nov 2013 Rev. 0 LA NOSTRA STORIA La Residenza «Sentiero d Argento» nasce nel novembre del 2002

Dettagli

CONTRATTO D INGRESSO IN R.S.A DGR 3540/2012

CONTRATTO D INGRESSO IN R.S.A DGR 3540/2012 CONTRATTO D INGRESSO IN R.S.A DGR 3540/2012 OGG: Presa in carico utente RSA Vista la richiesta relativa all inserimento del Sig./Sig. ra nato/ a il residente a in via n. CAP C.F. tessera sanitaria TRA

Dettagli

MAPPATURA PRINCIPALI SERVIZI PER ANZIANI IN REGIONE LOMBARDIA

MAPPATURA PRINCIPALI SERVIZI PER ANZIANI IN REGIONE LOMBARDIA MAPPATURA PRINCIPALI SERVIZI PER ANZIANI IN REGIONE LOMBARDIA PREMESSA Il presente documento è stato redatto in modo da offrire una panoramica dei principali servizi socio-sanitari e socio-assistenziali

Dettagli

DOMANDA DI INSERIMENTO

DOMANDA DI INSERIMENTO FONDAZIONE CASA DI RIPOSO QUAGLIA Via al Convento, 15 18013 DIANO CASTELLO (IM) Email: info@casariposoquaglia.it info@pec.casariposoquaglia.it http://www.casariposoquaglia.it Tel.: 0183496519 Fax.: 0183426196

Dettagli

Fondazione Casa di Riposo di Ghedi - Onlus

Fondazione Casa di Riposo di Ghedi - Onlus Fondazione Casa di Riposo di Ghedi - Onlus CARTA dei SERVIZI del C.D.I. Il Consiglio di Amministrazione della Fondazione Casa di Riposo di Ghedi Onlus ha adottato questa Carta dei Servizi del Centro Diurno

Dettagli

n. 120 posti letto suddivisi in 6 nuclei da 20 ospiti. Ogni nucleo è composto da: 6 cam. Singole 5 cam. doppie ed 1 cam. quadrupla

n. 120 posti letto suddivisi in 6 nuclei da 20 ospiti. Ogni nucleo è composto da: 6 cam. Singole 5 cam. doppie ed 1 cam. quadrupla R. S. A. S A N G I U S E P P E (RESIDENZA SANITARIA ASSISTENZIALE) Via delle Ande n. 11 20151 Milano (MI) Tel. 02/33400809 02/38008727 Fax 02/33404144 E-mail : rsa.sangiuseppe@hsr.it S C H E D A I N F

Dettagli

CAPITOLO 1 REGOLAMENTO INTERNO DELLA RESIDENZA SANITARIA PER DISABILI

CAPITOLO 1 REGOLAMENTO INTERNO DELLA RESIDENZA SANITARIA PER DISABILI CAPITOLO 1 REGOLAMENTO INTERNO DELLA RESIDENZA SANITARIA PER DISABILI Per Residenza Sanitaria Disabili si intende una struttura a carattere residenziale a ciclo continuativo, ove vengono erogati interventi

Dettagli

I servizi per anziani non autosufficienti

I servizi per anziani non autosufficienti I servizi per anziani non autosufficienti Giuliano Marangoni Il trend demografico dell invecchiamento della popolazione ha come diretta conseguenza un aumento delle prestazioni sanitarie e socio sanitarie

Dettagli

COMUNE DI BAGNOLO IN PIANO. Provincia di Reggio Emilia REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DIURNO

COMUNE DI BAGNOLO IN PIANO. Provincia di Reggio Emilia REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DIURNO COMUNE DI BAGNOLO IN PIANO Provincia di Reggio Emilia REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DIURNO Approvato con Delibera di Consiglio Comunale n. 11 del 22.03.2006 Pubblicato dal 11.04.2006 al 26.04.2006

Dettagli

Provenienza degli Ospiti Caratteristiche degli Ospiti Età

Provenienza degli Ospiti Caratteristiche degli Ospiti Età 1 La Fondazione Molina ha realizzato un Nucleo NeuroPsicoGeriatrico (NPG) per sostenere persone e famiglie verso le quali, allo stato attuale, non sono stati ancora organizzati servizi specifici da parte

Dettagli

REGOLAMENTO per gli OSPITI

REGOLAMENTO per gli OSPITI REGOLAMENTO per gli OSPITI Mod.7.2-55 Rev. 8 del 04/12/2015 Art. 1 Natura della Casa di Riposo La Casa di Riposo Caprotti-Zavaritt, in seguito denominata La Casa, è proprietà della Comunità Cristiana Evangelica

Dettagli

RESIDENZA LE ROSE SCHEDA SERVIZIO DATI ANAGRAFICI STRUTTURA. Residenza LE ROSE. Via delle Rose, 7 35034 Lozzo Atestino PD. info@residenzalerose.

RESIDENZA LE ROSE SCHEDA SERVIZIO DATI ANAGRAFICI STRUTTURA. Residenza LE ROSE. Via delle Rose, 7 35034 Lozzo Atestino PD. info@residenzalerose. RESIDENZA LE ROSE DATI ANAGRAFICI STRUTTURA SCHEDA SERVIZIO Residenza LE ROSE DENOMINAZIONE Via delle Rose, 7 35034 Lozzo Atestino PD INDIRIZZO CAP CITTÀ PROVINCIA 0429 644544 TELEFONO info@residenzalerose.net

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE DELLA LISTA D ATTESA E GLI INGRESSI

REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE DELLA LISTA D ATTESA E GLI INGRESSI REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE DELLA LISTA D ATTESA E GLI INGRESSI LISTA D ATTESA Per L INGRESSO ORDINARIO nelle strutture residenziali della Fondazione Casa di Riposo di Asola O.N.L.U.S., Residenza Sanitaria

Dettagli

Azienda Pubblica di Servizi alla Persona Pro Senectute Via Valdirivo, 11- Trieste. Regolamento della Casa Albergo Enrico Caratti. Art.

Azienda Pubblica di Servizi alla Persona Pro Senectute Via Valdirivo, 11- Trieste. Regolamento della Casa Albergo Enrico Caratti. Art. Azienda Pubblica di Servizi alla Persona Pro Senectute Via Valdirivo, 11- Trieste Regolamento della Casa Albergo Enrico Caratti Art. 1 Definizione Nel rispetto delle finalità previste dall art. 2 dello

Dettagli

C A Il Centro Diurno Integrato Alzheimer Saccardo: un punto di riferimento a sostegno dell Anziano.

C A Il Centro Diurno Integrato Alzheimer Saccardo: un punto di riferimento a sostegno dell Anziano. CENTRO DIURNO INTEGRATO T GRUPPO P SEGESTA E S SACCARDO C A Il Centro Diurno Integrato Alzheimer Saccardo: un punto di riferimento a sostegno dell Anziano. Il Centro Diurno Integrato Alzheimer (C.D.I.)

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE PRESTAZIONI E DEL SERVIZIO

REGOLAMENTO DELLE PRESTAZIONI E DEL SERVIZIO REGOLAMENTO DELLE PRESTAZIONI E DEL SERVIZIO Allegato REGOLAMENTO DELLE PRESTAZIONI E DEL SERVIZIO PREMESSA La Residenza Villa Serena si pone l obiettivo di offrire una risposta ai bisogni dell anziano

Dettagli

MISERICORDIA DI MASSA MACINAIA E S.GIUSTO. CENTRO POLIFUNZIONALE Carlo Marianetti DELLA MISERICORDIA DI MASSA MACINAIA E SAN GIUSTO DI COMPITO

MISERICORDIA DI MASSA MACINAIA E S.GIUSTO. CENTRO POLIFUNZIONALE Carlo Marianetti DELLA MISERICORDIA DI MASSA MACINAIA E SAN GIUSTO DI COMPITO CENTRO POLIFUNZIONALE Carlo Marianetti DELLA MISERICORDIA DI MASSA MACINAIA E SAN GIUSTO DI COMPITO Art. 1 DEFINIZIONE REGOLAMENTO CENTRO DIURNO PER ANZIANI Il Centro Diurno (C.D.) è una struttura semiresidenziale

Dettagli

REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL CENTRO DIURNO ASSISTENZIALE NATURA E GESTIONE DEL SERVIZIO ART. 1

REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL CENTRO DIURNO ASSISTENZIALE NATURA E GESTIONE DEL SERVIZIO ART. 1 REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL CENTRO DIURNO ASSISTENZIALE NATURA E GESTIONE DEL SERVIZIO ART. 1 Il Centro Diurno Assistenziale è una Struttura semiresidenziale socio assistenziale e sanitaria che assiste,

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Il Presidente Impellizzeri Francesco

CARTA DEI SERVIZI. Il Presidente Impellizzeri Francesco CASA DI RIPOSO PROTETTA VILLA HELVETIA Centro Servizi Socio Assistenziali Strada per San Giovanni,42 95045 Misterbianco (CT) Tel. 095-399317 Fax 095-399935 P.IVA 03257730873 CARTA DEI SERVIZI Presentazione

Dettagli

Casa di Riposo "Ss. Annunziata 12022 BUSCA (CN) Via M. D Azeglio 29 tel. 0171/945452 - fax 0171/943747 e-mail casariposobusca@libero.

Casa di Riposo Ss. Annunziata 12022 BUSCA (CN) Via M. D Azeglio 29 tel. 0171/945452 - fax 0171/943747 e-mail casariposobusca@libero. Casa di Riposo "Ss. Annunziata 12022 BUSCA (CN) Via M. D Azeglio 29 tel. 0171/945452 - fax 0171/943747 e-mail casariposobusca@libero.it 1 La carta dei servizi è una strumento che fissa principi e regole

Dettagli

SERENO SOGGIORNO TERESA FARDELLA DE BLASI

SERENO SOGGIORNO TERESA FARDELLA DE BLASI CONGREGAZIONE POVERE FIGLIE MARIA SS. MA INCORONATA SERENO SOGGIORNO TERESA FARDELLA DE BLASI CASA ALBERGO PER ANZIANI M A N T O V A C A R T A D E I S E R V I Z I 1 PREMESSA Questa Istituzione dedicata

Dettagli

Regolamento della vita comunitaria Allegato C alla Carta dei Servizi

Regolamento della vita comunitaria Allegato C alla Carta dei Servizi L accesso alle case residenza gestite da ASP è riservato agli utenti inseriti nelle graduatorie comunali: gli utenti di Campogalliano e Soliera accedono alla casa residenza S. PERTINI, gli utenti di Carpi

Dettagli

Residenza Sanitaria Assistenziale. Vivere Insieme Quarenghi

Residenza Sanitaria Assistenziale. Vivere Insieme Quarenghi Residenza Sanitaria Assistenziale Vivere Insieme Quarenghi Il gruppo di lavoro La struttura è organizzata in settori, a ciascuno dei quali è assegnata una organica dotazione, qualitativa e quantitativa,

Dettagli

RESIDENZA SANITARIA ASSISTENZIALE

RESIDENZA SANITARIA ASSISTENZIALE RESIDENZA SANITARIA ASSISTENZIALE CARTA AllegatoRSA rev1 feb2014 ALLEGATO RSA 1. RESIDENZA SANITARIA ASSISTENZIALE (RSA)... 3 1.1. La struttura residenziale... 3 1.2. Coordinamento dei servizi... 3 1.3.

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELLA CASA DI RIPOSO PER ANZIANI DI RIANO. NATURA E FINALITA DEL SERVIZIO

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELLA CASA DI RIPOSO PER ANZIANI DI RIANO. NATURA E FINALITA DEL SERVIZIO REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELLA CASA DI RIPOSO PER ANZIANI DI RIANO. NATURA E FINALITA DEL SERVIZIO ARTICOLO 1 La casa di riposo per anziani gestita dalla società alcos srls è un presidio socioassistenziale

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE

REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE COMUNE DI BAGNOLO IN PIANO Provincia di Reggio Emilia REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE Approvato con Delibera di Consiglio Comunale n. 10 del 22.03.2006 Pubblicato

Dettagli

MODULO DI ACCOGLIMENTO R.S.A. DI MANTOVA

MODULO DI ACCOGLIMENTO R.S.A. DI MANTOVA ALLEGATI 1 Allegato 1 Modello di domanda di accoglimento R.S.A. di Mantova Allegato 2 Modello di domanda di accoglimento C.D.I. Allegato 3 Modello di domanda di accoglimento I.D.R. Allegato 4 Modello di

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Casa di Riposo «Perego Pinzio Lavagetto» Via Roma, 20 Carpignano Sesia (NO) Data aggiornamento: nov 2013 Rev. 0

CARTA DEI SERVIZI. Casa di Riposo «Perego Pinzio Lavagetto» Via Roma, 20 Carpignano Sesia (NO) Data aggiornamento: nov 2013 Rev. 0 CARTA DEI SERVIZI Casa di Riposo «Perego Pinzio Lavagetto» Via Roma, 20 Carpignano Sesia (NO) Data aggiornamento: nov 2013 Rev. 0 LA NOSTRA STORIA La Casa di Riposo «Perego Pinzio Lavagetto» fu realizzata

Dettagli

R e s i d e n z a s a n i t a r i a a s s i s t e n z i a l e

R e s i d e n z a s a n i t a r i a a s s i s t e n z i a l e R e s i d e n z a s a n i t a r i a a s s i s t e n z i a l e c a r t a d e i s e r v i z i modalità di ammissione Gli aspiranti ospiti e i loro parenti potranno presentare domanda di ammissione alla Direzione,

Dettagli

LA CASA PROTETTA BACCARINI

LA CASA PROTETTA BACCARINI Approvazione Delibera CDA n. 10 del 29 luglio 2010 INDICE LA CASA PROTETTA BACCARINI nel dettaglio 1. Dove siamo pag. 3 2. Chi siamo pag. 4 3. La giornata tipo pag. 6 Orari della Casa Protetta pag. 7 2

Dettagli

CONTRATTO DI ASSISTENZA SOCIO SANITARIA ASSISTENZIALE FRA

CONTRATTO DI ASSISTENZA SOCIO SANITARIA ASSISTENZIALE FRA CONTRATTO DI ASSISTENZA SOCIO SANITARIA ASSISTENZIALE FRA la Fondazione Pasotti Cottinelli Onlus, ente gestore della Rsa Pasotti Cottinelli (di seguito per brevità denominata Fondazione) con sede in Brescia

Dettagli

REGOLAMENTO DI GESTIONE

REGOLAMENTO DI GESTIONE Idl 3 Edizione n 08 del 01/01/2009 Pagina 1 di 5 REDAZIONE RQ APPROVAZIONE DG Dott.ssa Gavioli Roberta Dott. Luca Secchi. Idl 3 Edizione n 08 del 01/01/2009 Pag.2 di 5 1. FINALITA DELLA STRUTTURA 1.1.

Dettagli

Regolamento interno per l organizzazione e la gestione del servizio d assistenza. (ad integrazione della Carta dei Servizi)

Regolamento interno per l organizzazione e la gestione del servizio d assistenza. (ad integrazione della Carta dei Servizi) CASA DI RIPOSO COMUNALE DON PEIRONE PEVERAGNO Tel. 0171/383016 fax 0171/383550 e mail: casa.peirone@alice.it Regolamento interno per l organizzazione e la gestione del servizio d assistenza. (ad integrazione

Dettagli

COMUNE DI PACECO PROVINCIA REGIONALE DI TRAPANI REGOLAMENTO COMUNALE ASSISTENZA DOMICILIARE

COMUNE DI PACECO PROVINCIA REGIONALE DI TRAPANI REGOLAMENTO COMUNALE ASSISTENZA DOMICILIARE COMUNE DI PACECO PROVINCIA REGIONALE DI TRAPANI REGOLAMENTO COMUNALE ASSISTENZA DOMICILIARE Approvato con delibera n. 16 adottata dal Commissario Straordinario nella seduta del 13.09.2007 Articolo 1 -

Dettagli

SCHEDA INFORMATIVA DEL CENTRO DIURNO

SCHEDA INFORMATIVA DEL CENTRO DIURNO SCHEDA INFORMATIVA DEL CENTRO DIURNO CENTRO DIURNO BIBBIANO CENTRO DIURNO BIBBIANO Via ROSEMBERG,8 42021 BIBBIANO(RE) TEL. 0522 882003 FAX 0522 240624 mail : cd-bibbiano@coopselios.com Pag. 1/7 Rev. del

Dettagli

Documentazione per la richiesta di ricovero nella Residenza Sanitaria Assistenziale

Documentazione per la richiesta di ricovero nella Residenza Sanitaria Assistenziale FONDAZIONE GIOVANNI CARLO ROTA ONLUS Almenno San Salvatore (BG) Documentazione per la richiesta di ricovero nella Residenza Sanitaria Assistenziale per pazienti totalmente non autosufficienti sig./sig.ra

Dettagli

via Tavoleto, 3 47832 San Clemente (RN) tel/fax 0541-858213 e-mail: centrodelbianco@formulaservizi.it

via Tavoleto, 3 47832 San Clemente (RN) tel/fax 0541-858213 e-mail: centrodelbianco@formulaservizi.it via Tavoleto, 3 47832 San Clemente (RN) tel/fax 0541-858213 e-mail: centrodelbianco@formulaservizi.it indice 1. FINALITA pag. 2 2. CRITERI DI AMMISSIONE E DIMISSIONE pag. 2 3. RETTA E SPESE PERSONALI pag.

Dettagli

CONTRATTO DI INGRESSO PRESSO LA RESIDENZA SANITARIA ASSISTENZIALE PER ANZIANI

CONTRATTO DI INGRESSO PRESSO LA RESIDENZA SANITARIA ASSISTENZIALE PER ANZIANI CONTRATTO DI INGRESSO PRESSO LA RESIDENZA SANITARIA ASSISTENZIALE PER ANZIANI TRA La FONDAZIONE BEPPINA E FILIPPO MARTINOLI CASA DELLA SERENITA ONLUS iscritta nel Registro delle Persone Giuridiche Private

Dettagli

Anni di Cure e Amore 2004-2014. Carta dei Servizi

Anni di Cure e Amore 2004-2014. Carta dei Servizi Anni di Cure e Amore 2004-2014 Carta dei Servizi Anniversario 2004-2014 GENTILE OSPITE, BENVENUTO NELLA RESIDENZA SMERALDA. La carta dei servizi è, oltre che un impegno, uno strumento utile per orientare

Dettagli

PIANO ANZIANI MOLA REGOLAMENTO

PIANO ANZIANI MOLA REGOLAMENTO PIANO ANZIANI MOLA REGOLAMENTO (Approvato con deliberazione C.C. n.64 del 26.11.1999) Art. 1 Rete integrata di Servizi per Anziani Il presente regolamento disciplina l'organizzazione e l'attività di una

Dettagli

REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL CENTRO DIURNO ROVERELLA

REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL CENTRO DIURNO ROVERELLA REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL CENTRO DIURNO ROVERELLA Via Ancona, 290 Cesena Telefono 0547 334935 Approvato con Delibera n. 10 del 03/03/2010 Finalità del servizio ART. 1: L ASP, all interno della sede della

Dettagli

R E G O L A M E N T O R E S I D E N Z A P R O T E T T A L A G I N E S T R A

R E G O L A M E N T O R E S I D E N Z A P R O T E T T A L A G I N E S T R A COMUNE DI CHIARAVALLE Provincia di Ancona Residenza Protetta La Ginestra R E G O L A M E N T O R E G O L E N T O PER LA GESTIONE DELLA R E S I D E N Z A P R O T E T T A L A G I N E S T R A ART.1 DEFINIZIONE

Dettagli

LINEE GUIDA PER IL REGOLAMENTO DI STRUTTURA SOCIO-SANITARIA PER PERSONE ANZIANE NON AUTOSUFFICIENTI

LINEE GUIDA PER IL REGOLAMENTO DI STRUTTURA SOCIO-SANITARIA PER PERSONE ANZIANE NON AUTOSUFFICIENTI LINEE GUIDA PER IL REGOLAMENTO DI STRUTTURA SOCIO-SANITARIA PER PERSONE ANZIANE NON AUTOSUFFICIENTI Il Regolamento di struttura, redatto in coerenza con le linee guida di cui al presente provvedimento,

Dettagli

CHI SIAMO IL PERSONALE

CHI SIAMO IL PERSONALE Villa Eleonora CHI SIAMO Villa Eleonora è una Comunità di tipo familiare adatta ad accogliere, in modo permanente o per brevi periodi, persone autosufficienti o con lievi problematiche, che vogliono la

Dettagli

Il distretto sanitario di Cividale si presenta. A cura di Graziella Mauro Responsabile infermieristica Distretto di Cividale

Il distretto sanitario di Cividale si presenta. A cura di Graziella Mauro Responsabile infermieristica Distretto di Cividale Il distretto sanitario di Cividale si presenta A cura di Graziella Mauro Responsabile infermieristica Distretto di Cividale Il Distretto è una struttura dell Azienda per i servizi sanitari territoriali

Dettagli

AZIENDA USL 1 IMPERIESE. Informazioni, consigli, suggerimenti per vivere serenamente il soggiorno presso questa struttura

AZIENDA USL 1 IMPERIESE. Informazioni, consigli, suggerimenti per vivere serenamente il soggiorno presso questa struttura AZIENDA USL 1 IMPERIESE Residenzialità Anziani Benvenuti in R S A esidenza anitaria ssistenziale Informazioni, consigli, suggerimenti per vivere serenamente il soggiorno presso questa struttura A cura

Dettagli

o o o o o o o o o o o o o DIRITTO ALL INFORMAZIONE Ogni Ospite ha il diritto di richiedere e ottenere informazioni puntuali riguardo l'accettazione e l'espletamento delle pratiche

Dettagli

Fondazione Casa di Riposo Città di Chiavenna ONLUS. REGOLAMENTO per l ammissione in R.S.A.

Fondazione Casa di Riposo Città di Chiavenna ONLUS. REGOLAMENTO per l ammissione in R.S.A. Fondazione Casa di Riposo Città di Chiavenna ONLUS REGOLAMENTO per l ammissione in R.S.A. allegato alla deliberazione n. 13 del 21.02.2007 1) OGGETTO DEL REGOLAMENTO Il presente regolamento definisce la

Dettagli

Azienda Pubblica di Servizi alla Persona CARTA DEI SERVIZI DEL CENTRO DIURNO PER PERSONE AUTOSUFFICIENTI E NON PREMESSA

Azienda Pubblica di Servizi alla Persona CARTA DEI SERVIZI DEL CENTRO DIURNO PER PERSONE AUTOSUFFICIENTI E NON PREMESSA Azienda Pubblica di Servizi alla Persona Giovanni Chiabà San Giorgio di Nogaro CARTA DEI SERVIZI DEL CENTRO DIURNO PER PERSONE AUTOSUFFICIENTI E NON Gentile Utente, PREMESSA il presente documento Carta

Dettagli

La domanda di ammissione viene inoltrata per la seguente persona (richiedente)

La domanda di ammissione viene inoltrata per la seguente persona (richiedente) Domanda di ammissione nella residenza per anziani Fondazione Casa di Riposo Lorenzerhof APSP Indirizzo via Ausserdorfer 3_- 39011 Lana Telefono segreteria: 0473/567567 responsabile tecnico assistenziale:

Dettagli

RESIDENZE PER ANZIANI Gruppo EDOS

RESIDENZE PER ANZIANI Gruppo EDOS RESIDENZE PER ANZIANI Gruppo EDOS Residenza Mater Fidelis Via Pescarella, 19 Milano 20157 Residenza Mater Sapientiae Via Varazze, 7 Milano 20149 Residenza RSA Mater Gratiae Via Corrado il Salico, 50 Milano

Dettagli

CONTRATTO DI INGRESSO AL CENTRO DIURNO INTEGRATO

CONTRATTO DI INGRESSO AL CENTRO DIURNO INTEGRATO Fondazione Onlus Casa di Riposo Citta di Sondrio Via Don Guanella, 36 23100 Sondrio- Tel. 0342/541011 Fax. 0342/541050 e-mail: segreteria@rsasondrio.it C.F. 80000270142 P. IVA 00401580147 CONTRATTO DI

Dettagli

INDICE. IL CENTRO DIURNO F. BUSIGNANI nel dettaglio

INDICE. IL CENTRO DIURNO F. BUSIGNANI nel dettaglio INDICE IL CENTRO DIURNO F. BUSIGNANI nel dettaglio 1 Dove siamo pag. 3 2 Chi siamo pag. 4 3 Orari e giorni di apertura del centro pag. 5 4 Trasporto con mezzo e accompagnatore pag. 6 5 Accoglienza, dimissioni

Dettagli

RESIDENZA SANITARIA ASSISTENZIALE

RESIDENZA SANITARIA ASSISTENZIALE RESIDENZA SANITARIA ASSISTENZIALE Ospedale di Chiavari DOVE SIAMO Presso l Ospedale di Chiavari, SECONDO, TERZO e QUARTO piano, corpo centrale. La Residenza Sanitaria Assistenziale è un presidio sanitario

Dettagli

CONTRATTO DI INGRESSO

CONTRATTO DI INGRESSO Allegato 2 REV 0 Genn. 2011 CASA DI RIPOSO PER ANZIANI MADONNA DELLA NEVE ONLUS 23834 Premana (Lecco) Via Manzoni 7 Tel. Fax0341 890288 e-mail: casamadonnadellaneve@virgilo.it CONTRATTO DI INGRESSO A fronte

Dettagli

Medici e Pediatri di Famiglia

Medici e Pediatri di Famiglia Medici e Pediatri di Famiglia L assistenza del medico e del pediatra di famiglia Il Medico di Medicina Generale (MMG) ed il Pediatra di Famiglia (PdF) sono le figure di riferimento per ogni problema che

Dettagli

Anno solare 2014 1. AMMISSIONI/DIMISSIONI

Anno solare 2014 1. AMMISSIONI/DIMISSIONI REGOLAMENTO DI GESTIONE Anno solare 2014 1. AMMISSIONI/DIMISSIONI L Hotel A è aperto ed operante per tutto l anno e non prevede alcun periodo di chiusura dei servizi. Per richiesta di informazioni, è possibile

Dettagli

PROGETTO DI ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA

PROGETTO DI ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA PROGETTO DI ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA 2. Nuovo Progetto o Si X 3. Progetto già avviato o Si X 4. Se il Progetto dà continuità a servizi/strutture già attivati, indicare se amplia l ambito territoriale

Dettagli

COMUNE DI SASSUOLO (Provincia di Modena) REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL SERVIZIO COMUNALE DI ASSISTENZA DOMICILIARE PER ANZIANI

COMUNE DI SASSUOLO (Provincia di Modena) REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL SERVIZIO COMUNALE DI ASSISTENZA DOMICILIARE PER ANZIANI COMUNE DI SASSUOLO (Provincia di Modena) REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL SERVIZIO COMUNALE DI ASSISTENZA DOMICILIARE PER ANZIANI (Adottato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 43 in data 09/03/1995)

Dettagli

Formulario per la presentazione delle proposte. TITOLO del TIRCINIO MUOVERSI PER CRESCERE: SPERIMENTARSI INFERMIERE NELLA RSA DI SPIAZZO II^ EDIZIONE

Formulario per la presentazione delle proposte. TITOLO del TIRCINIO MUOVERSI PER CRESCERE: SPERIMENTARSI INFERMIERE NELLA RSA DI SPIAZZO II^ EDIZIONE Provincia Autonoma di Trento Programma quadro per l integrazione e lo sviluppo delle sperimentazioni in materia di tirocini formativi inseriti in processi di mobilità geografica Formulario per la presentazione

Dettagli

TIPOLOGIA DELLE PRESTAZIONI

TIPOLOGIA DELLE PRESTAZIONI TIPOLOGIA DELLE PRESTAZIONI La Comunità Educativa Casa Carolina Miolli si dispone all accoglienza dei minori momentaneamente fuori dalla famiglia o che si trovano in stato di abbandono. I minori vengono

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA CRM LE ORME

REGOLAMENTO DELLA CRM LE ORME PRESENTAZIONE DEL SERVIZIO Psichiatria Area Residenzialità REGOLAMENTO DELLA CRM LE ORME Gentile Signore/a, nel darle il benvenuto nella nostra comunità, desideriamo fornirle alcune informazioni utili

Dettagli

I disabili (di età superiore a 18 anni)

I disabili (di età superiore a 18 anni) 3.9 3.8 I disabili (di età superiore a 18 anni) ambiti bisogni SERVIZI C.I.S.S. DOMICILIARITà POVERTà LAVORO RESIDENZIALITà Continuare a vivere nel proprio ambiente di vita Avere un sostegno quando la

Dettagli

Struttura residenziale per persone anziane non autosufficienti (Residenza Sanitaria Assistenziale)...3

Struttura residenziale per persone anziane non autosufficienti (Residenza Sanitaria Assistenziale)...3 Indice Allegato A - Indice Struttura residenziale per persone anziane non autosufficienti (Residenza Sanitaria Assistenziale)...3 Struttura residenziale per persone disabili gravi con attestazione di gravità

Dettagli

CENTRI DIURNI E RESIDENZE

CENTRI DIURNI E RESIDENZE 78 CENTRI DIURNI E RESIDENZE Centri diurni per disabili 8 Si tratta di un accoglienza diurna, con adeguata assistenza, per giovani adulti disabili che trascorrono la giornata in struttura, svolgendo attività

Dettagli

L anno, il giorno del mese di TRA

L anno, il giorno del mese di TRA CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI CERNUSCO LOMBARDONE ED L AZIENDA DI SERVIZI ALLA PERSONA ISTITUTI MILANESI MARTINITT E STELLINE E PIO ALBERGO TRIVULZIO PER IL RICOVERO DI PERSONE ANZIANE ED INABILI PRESSO

Dettagli

Regolamento PER L ASSISTENZA DOMICILIARE

Regolamento PER L ASSISTENZA DOMICILIARE COMUNE DI BRIENNO Provincia di Como Regolamento PER L ASSISTENZA DOMICILIARE Art. 1 Istituzione 1. E istituito nel Comune di Brienno il Servizio di Assistenza Domiciliare (S.A.D.). Detto servizio è costituito

Dettagli

OGGETTO: APPROVAZIONE REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AD ANZIANI E SOGGETTI SVANTAGGIATI

OGGETTO: APPROVAZIONE REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AD ANZIANI E SOGGETTI SVANTAGGIATI OGGETTO: APPROVAZIONE REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AD ANZIANI E SOGGETTI SVANTAGGIATI I L C O N S I G L I O C O M U N A L E PREMESSO che l assistenza domiciliare

Dettagli

Allegato A Indice Indicazioni preliminari intensità assistenziale complessità organizzativa

Allegato A Indice Indicazioni preliminari intensità assistenziale complessità organizzativa Allegato A Indice Struttura residenziale per persone anziane non autosufficienti (Residenza Sanitaria Assistenziale) Struttura residenziale per persone disabili gravi con attestazione di gravità (Residenza

Dettagli

REGOLAMENTO OSPITI Aggiornamento al 01.01.2014

REGOLAMENTO OSPITI Aggiornamento al 01.01.2014 Fondazione RSA con NUCLEO ALZHEIMER REGOLAMENTO OSPITI Aggiornamento al 01.01.2014 Regolamento Ospiti Pagina 2 di 6 -FINALITA - Articolo 1 L Istituzione ospita persone anziane in condizione di parziale/totale

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CENTRO DIURNO INTEGRATO RELATIVI CRITERI DI AMMISSIONE

REGOLAMENTO DEL CENTRO DIURNO INTEGRATO RELATIVI CRITERI DI AMMISSIONE REGOLAMENTO DEL CENTRO DIURNO INTEGRATO E RELATIVI CRITERI DI AMMISSIONE Approvato dal Consiglio Comunale con deliberazione n. 17 del 22.3.1999 Comune di Cusano Milanino CENTRO DIURNO INTEGRATO REGOLAMENTO

Dettagli

Il documento viene adeguato sulla base delle evoluzioni regolamentari e normative disposte dalle istituzioni competenti ai vari livelli.

Il documento viene adeguato sulla base delle evoluzioni regolamentari e normative disposte dalle istituzioni competenti ai vari livelli. Carta dei Servizi AREA ANZIANI E NON AUTOSUFFICIENTI L area comprende i seguenti servizi 1. Servizio di assistenza Domiciliare (SAD) 2. Centro aggregazione anziani 3. Comunità alloggio Il presente documento

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCOGLIENZA E LA CONVIVENZA GUIDATA DELLA CASA DELLE DONNE SOLE E/O CON FIGLI E DELLA CASA DEGLI UOMINI SOLI E/O CON FIGLI,

REGOLAMENTO PER L ACCOGLIENZA E LA CONVIVENZA GUIDATA DELLA CASA DELLE DONNE SOLE E/O CON FIGLI E DELLA CASA DEGLI UOMINI SOLI E/O CON FIGLI, REGOLAMENTO PER L ACCOGLIENZA E LA CONVIVENZA GUIDATA DELLA CASA DELLE DONNE SOLE E/O CON FIGLI E DELLA CASA DEGLI UOMINI SOLI E/O CON FIGLI, IN SITUAZIONI DI DIFFICOLTA Approvato con deliberazione del

Dettagli

CARTA DI ACCOGLIENZA

CARTA DI ACCOGLIENZA CARTA DI ACCOGLIENZA La ASP 7 porge il benvenuto e desidera offrire alcune informazioni utili per facilitare l accoglienza ed il sereno soggiorno dei suoi ospiti. L organizzazione di tutti i servizi offerti

Dettagli

DOMANDA D INGRESSO NEI MINI ALLOGGI

DOMANDA D INGRESSO NEI MINI ALLOGGI DOMANDA D INGRESSO NEI MINI ALLOGGI Il/La sottoscritto/a nato/a provincia il residente in Cap. C.F. Via Tel. Titolare di pensione: N. categoria Importo mensile N. categoria Importo mensile inoltra la presente

Dettagli

Legge Regionale Liguria 26/4/1985 n.27. B.U.R. 15/5/1985 n.20 TUTELA DEI DIRITTI DELLE PERSONE CHE USUFRUISCONO DELLE STRUTTURE SANITARIE

Legge Regionale Liguria 26/4/1985 n.27. B.U.R. 15/5/1985 n.20 TUTELA DEI DIRITTI DELLE PERSONE CHE USUFRUISCONO DELLE STRUTTURE SANITARIE Legge Regionale Liguria 26/4/1985 n.27 B.U.R. 15/5/1985 n.20 TUTELA DEI DIRITTI DELLE PERSONE CHE USUFRUISCONO DELLE STRUTTURE SANITARIE Articolo 1 Finalità della legge In attuazione dei principi e delle

Dettagli

Regolamento di Gestione Centro Diurno di Borgofortino APPROVATO CON D.C.C. N. 77 DEL 15/06/1995

Regolamento di Gestione Centro Diurno di Borgofortino APPROVATO CON D.C.C. N. 77 DEL 15/06/1995 Regolamento di Gestione Centro Diurno di Borgofortino APPROVATO CON D.C.C. N. 77 DEL 15/06/1995 MODIFICATO CON D.C.C. N. 265 DEL 07/11/2002 Natura, destinatari e finalità del servizio Il Centro Diurno

Dettagli

REGOLAMENTO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI, AGLI INVALIDI ED AI PORTATORI DI HANDICAP. Articolo 1- Oggetto del servizio e finalità

REGOLAMENTO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI, AGLI INVALIDI ED AI PORTATORI DI HANDICAP. Articolo 1- Oggetto del servizio e finalità REGOLAMENTO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI, AGLI INVALIDI ED AI PORTATORI DI HANDICAP. Articolo 1- Oggetto del servizio e finalità Per Servizio di Assistenza Domiciliare (S.A.D.) si intende quel

Dettagli

REGOLAMENTO DI GESTIONE COMUNITÀ ALLOGGIO PROTETTA

REGOLAMENTO DI GESTIONE COMUNITÀ ALLOGGIO PROTETTA Documentazione Sistema Qualità Pag. 1 di 10 REGOLAMENTO DI GESTIONE COMUNITÀ ALLOGGIO PROTETTA (C.A.P.) IL MULINO DELLA ZONA ALTA VALDELSA Numero Revisione Motivo DATA 1 APPROVAZIONE CONSIGLIO DI GESTIONE

Dettagli

FONDAZIONE CASA DI RIPOSO INFERMERIA FILISETTI O.N.L.U.S. ENTE DEPUBBLICIZZATO ISCR. TRIBUNALE DI BERGAMO NR. 583

FONDAZIONE CASA DI RIPOSO INFERMERIA FILISETTI O.N.L.U.S. ENTE DEPUBBLICIZZATO ISCR. TRIBUNALE DI BERGAMO NR. 583 Contratto d ingresso socio-sanitaria presso Residenza Sanitaria Assistenziale per anziani Fondazione Casa di Riposo Infermeria Filisetti O.N.L.U.S. a favore del/della sig./sig.ra Tra L'Ente Gestore della

Dettagli

Comuni di Baricella, Minerbio, Granarolo dell Emilia, Malalbergo, San Pietro in Casale, Pieve di Cento, Galliera, Azienda USL Pianura Est

Comuni di Baricella, Minerbio, Granarolo dell Emilia, Malalbergo, San Pietro in Casale, Pieve di Cento, Galliera, Azienda USL Pianura Est Allegato alla delibera di C. C. n. del REGOLAMENTO PER L ASSISTENZA DOMICILIARE AD ANZIANI ED HANDICAPPATI ADULTI Art.1 FINALITA L assistenza domiciliare è un servizio teso a favorire la ripresa sul piano

Dettagli

UNITA D OFFERTA SOCIALI PER DISABILI

UNITA D OFFERTA SOCIALI PER DISABILI UNITA D OFFERTA SOCIALI PER DISABILI D.G.R. n. 20763 del 16 febbraio 2005 Definizione dei requisiti minimi strutturali ed organizzativi per l autorizzazione al funzionamento dei servizi sociali per le

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DEGLI ALLOGGI PROTETTI PER ANZIANI

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DEGLI ALLOGGI PROTETTI PER ANZIANI Comune di Rovereto Provincia di Trento REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DEGLI ALLOGGI PROTETTI PER ANZIANI Approvato con deliberazione del Consiglio comunale 18.07.2002, n. 41 INDICE Comune di Rovereto...1

Dettagli

QUESTIONARIO DI SODDISFAZIONE PER OSPITI E FAMILIARI

QUESTIONARIO DI SODDISFAZIONE PER OSPITI E FAMILIARI QUESTIONARIO DI SODDISFAZIONE PER OSPITI E FAMILIARI SERVIZI E AMBIENTE DELLA STRUTTURA 1. Come giudica l accoglimento in struttura? 2. Come valuta il grado di igiene personale garantito alla Sua persona

Dettagli

REGOLAMENTO SERVIZIO DI TRASPORTO SOCIALE

REGOLAMENTO SERVIZIO DI TRASPORTO SOCIALE COMUNE DI AZZANO SAN PAOLO PROVINCIA DI BERGAMO REGOLAMENTO SERVIZIO DI TRASPORTO SOCIALE APPROVATO CON DELIBERA C.C. N. N. 52 DEL 30.11.2010 MODIFICATO CON D.C.C. N. 43 DEL 26.10.2011 ART. 1 PREMESSA

Dettagli