La valenza delle Metodiche di Simulazione nell addestramento e nel supporto del Personale Medico Militare. VII Convegno MIMOS Roma, 7 novembre 2007

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "La valenza delle Metodiche di Simulazione nell addestramento e nel supporto del Personale Medico Militare. VII Convegno MIMOS Roma, 7 novembre 2007"

Transcript

1 La valenza delle Metodiche di Simulazione nell addestramento e nel supporto del Personale Medico Militare VII Convegno MIMOS Roma, 7 novembre 2007

2 Agenda Presentazione Elsag Datamat Obiettivo della presentazione Presentazione esperienze maturate/in-corso Ulteriori sviluppi futuri Conclusioni 7 novembre 2007 Elsag Datamat MIMOS

3 Presentazione ElsagDatamat L azienda Elsag Datamat è il centro di eccellenza Finmeccanica nella progettazione, realizzazione e commercializzazione di prodotti, sistemi e soluzioni altamente innovativi per l automazione postale e industriale, la sicurezza, la difesa e lo spazio, i trasporti, l informatica Automazione Trasporti Sicurezza Difesa e Spazio Informatica addetti al 30 aprile 2007 Fatturato 2006: 584 /mil Sedi principali a Genova e Roma (altre sedi in alcune fra le più importanti città italiane ed europee) Forte orientamento ai mercati internazionali 7 novembre 2007 Elsag Datamat MIMOS

4 Obiettivo della presentazione La valenza delle metodiche di M&S Dimostrare la valenza delle metodiche di modellazione e simulazione nell addestramento e nel supporto del personale medico militare Scenari Operazioni militari fuori area Situazioni di emergenza ( mass casualty ) Attività supportate Operational Analysis Ricerca Operativa, definizione di dottrina e procedure Training Addestramento del personale Planning Pianificazione del supporto logistico medico [Medical Planner] - Determinare numero e tipo di risorse da dispiegare, il deployment ottimale, le politiche di evacuazione etc. Decision Support - Gestione del Supporto Medico [Medical Advisor] - Casualty regulation, individuare le risorse ottimali per soccorrere un casualty in un contesto time-critical - Attuare le procedure e riportare le informazioni ai vari livelli di comando 7 novembre 2007 Elsag Datamat MIMOS

5 Obiettivo della presentazione Caratteristiche delle diverse applicazioni Operational Analysis (doctrine, procedures) Training Planning Decision Support Types and number of scenarios Simulation set-up time (allowed) Interactive (run-time scenario modifications v. pre-defined script) Intermediate results needed Most relevant foreseen in the requirements More relevant and/or challenging Worst case foreseen in the requirements All possible Long Long Long Very short N. A. Yes, if we want to simulate consequences of trainee s decisions N. A. N. A. No, results analysis Yes No, results analysis No, results analysis Speed of Simulation Time is not a constraint Real time or less Time is not a constraint As fast as possible Stochastic elements Yes (to model unpredictable events) Not recommended (the doctrine should be followed) Optional Yes (to take uncertainty on information and unpredictable events into consideration) Monte Carlo analysis Yes N. A. Optional Yes Realism Granularity High (real word) Low (minimum possible) Low (doctrine, procedures) Depending on trainee s tasks High (real word) Low (minimum possible) High (real word) Low (minimum possible) 7 novembre 2007 Elsag Datamat MIMOS

6 Progetti di ricerca MEDLOG M&S a supporto della pianificazione delle risorse mediche in operazioni militari CAM M&S a supporto dell addestramento delle risorse mediche in operazioni militari PTV SICMA M&S a supporto della valutazione di efficacia delle procedure correnti di gestione di una grave emergenza sanitaria civile 7 novembre 2007 Elsag Datamat MIMOS

7 Sistema per Operazioni Fuori-Area [1] Due diverse modalità: non interattiva per l analisi operativa e la pianificazione interattiva per il training (decision making e l attuazione di procedure) Input: informazioni circa l organizzazione della forza multinazionale (disponibili nell appendice medica all OPLAN) quali: le responsabilità delle componenti nazionali e multinazionali, la struttura di C2, le procedure e la matrice di medical reporting, le policy di evacuazione; le procedure e l organizzazione della componente medica nazionale della forza; la sequenza di eventi ipotizzati dal medical planner; Output: per l addestramento alla pianificazione e al decision making: - i parametri necessari alla valutazione dell efficacia del piano e delle procedure (e.g. livello di utilizzo delle risorse, numero dei pazienti deceduti etc); - le informazioni necessarie al Med Ad per esercitare la funzione di casualty regulator (e.g. stato dei feriti e delle risorse); per l addestramento all implementazione di procedure: - i form da riempire per espletare i propri task in conformità agli standard vigenti ed alle procedure stabilite 7 novembre 2007 Elsag Datamat MIMOS

8 Sistema per Operazioni Fuori-Area [2] Modelli implementati in stretta collaborazione con esperti del dominio modello del paziente - triage automatico dei feriti; - evoluzione dello stato di salute di un ferito; modello di trasporto che tenga conto di effetti meteo e/o slow go areas; procedure di casualty regulation; procedure di gestione pazienti all interno di una MTF. Six-hours rule MASCAL / Conventional Triage Patient Flow Triage model based on NISS (New Injury Severity Score) Treatment Model based on IVD (Intra Vascular Deficit) Golden Hour Continuity of care 7 novembre 2007 Elsag Datamat MIMOS

9 Sistema per Operazioni Fuori-Area [3] Supporto alla pianificazione/decisione Medical Planner Piano ottimizzato Piano iniziale Piano + Scenario Simula il movimento del veicolo Simula l evoluzione dello stato di salute del ferito del ferito del veicolo di dottore Reports della EF Simula il comportamento del responsabile della EF della MF del Med Ad Simula il comportamento del responsabile della MF Simula il comportamento dei Medical Advisor Simula il comportamento di un dottore i.e. effettua diagnosi, triage e trattamento 7 novembre 2007 Elsag Datamat MIMOS

10 Sistema per Operazioni Fuori-Area [4] Piano + Scenario Simula il movimento del veicolo Simula l evoluzione dello stato di salute del ferito Supporto all addestramento del ferito del veicolo di dottore della EF MFs/Casualties GUI Simula il comportamento del responsabile della EF della MF del Med Ad Simula il comportamento del responsabile della MF Simula il comportamento dei Medical Advisor Simula il comportamento di un dottore i.e. effettua diagnosi, triage e trattamento Richieste di evacuazione Medical Advisor Situazione corrente Assegnazione risorse 7 novembre 2007 Elsag Datamat MIMOS

11 Componenti del Sistema Generatore di Scenario - interfaccia grafica per: la definizione dei singoli componenti dell architettura medica e degli eventi il dispiegamento dell architettura medica il posizionamento degli eventi nel tempo e nello spazio Configuratore di Simulazione - strumento che permette di configurare la sessione di addestramento - federazione HLA per la simulazione dello scenario Generatore di Report - strumento di postprocessing dei risultati della simulazione e generazione dei report Eventi Architettura Medica Reports Generatore di Scenario Cfg di Simulazione Report Generator 7 novembre 2007 Elsag Datamat MIMOS

12 Generatore di Scenario Definizione elementi dello scenario Forza multinazionale (unità e nazioni partecipanti) Parametri operativi (ad es. soglia per evacuazione strategica) Veicoli (velocità, capacità, tipologia) Medical Facilities (n dottori, n. chirurghi, n. veicoli, ruolo) Casualty Staging Units (capacità, frequenza voli per il rimpatrio, n. veicoli) Eventi (tipo, numero di feriti generati) 7 novembre 2007 Elsag Datamat MIMOS

13 Generatore di Scenario Dispiegamento elementi Scenario Med Ad Brigata Med Ad Reggimento 1 Med Ad Reggimento 2 Med Ad Reggimento 3 MF MF REG 3 REG 2 MF MF EF REG 1 7 novembre 2007 Elsag Datamat MIMOS

14 Generatore di Scenario 7 novembre 2007 Elsag Datamat MIMOS

15 Configuratore di simulazione Configurazione ruoli Configurazione Macchine 7 novembre 2007 Elsag Datamat MIMOS

16 Role 1 Role 2 Role 1 Notifica il verificarsi di un incidente Aggiorna la posizione dei veicoli (implementa il modello di trasporto) Aggiorna lo stato dei feriti (implementa il modello del paziente) Role 1 Gestore dello Scenario Gestore della Casualty Regulation Gestore dei Veicoli Gestore EF Gestore delle MF Gestore dei Feriti EF Role 3 Role 1 Decide verso quale struttura i feriti devono essere diretti (implementa patient flow) Aggiorna lo stato delle EF e implementa le procedure di evacuazione strategica Implementa le procedure delle MF (triage, trattamento, richieste di evacuazione) 7 novembre 2007 Elsag Datamat MIMOS

17 Generatore di report 7 novembre 2007 Elsag Datamat MIMOS

18 Ulteriori sviluppi futuri Piano delle Attività di ricerca MED-LOG ( ) Pianificazione del supporto logistico nelle attività di supporto medico in operazioni fuori area - sviluppo modelli di simulazione - funzionalità di pianificazione CAM (Centro di Addestramento Medico) ( ) Sviluppo della componente addestrativa (in modalità interattiva) per: - decision making - attuazione Procedure Miglioramento dell interfaccia grafica PTV ( ) e SICMA ( ) Estensione alla gestione delle emergenze in campo civile/militare - decision making - attuazione Procedure - modellazione dello human behaviour e del traffico stradale - analisi statistica di distribuzione dei risultati 7 novembre 2007 Elsag Datamat MIMOS

19 Ulteriori sviluppi futuri Miglioramenti funzionali Estensione al caso NBCR dispersione detriti, propagazione e contaminazione calcolo delle casualty casualty model, trattamento attuazione procedure (ricognizione, de-contaminazione, evacuazione,...) Modellizzazione interdipendenze cross-sector Rete di Comunicazione Amministrazioni Civili (Protezione Civile, Polizia, Vigili del Fuoco, Enti Locali,...) 7 novembre 2007 Elsag Datamat MIMOS

20 Conclusioni Soluzione in fase di attuazione Definizione e sviluppo di un sistema di M&S Adattabile a diversi scenari In grado di supportare tutte le attività nel campo della logistica medica (analisi operativa, addestramento, pianificazione, supporto decisionale) Che utilizzi modelli comuni - diverso grado di granularità - diverso livello di realismo Che consenta la successiva integrazione di altri modelli Progressiva implementazione per coprire le esigenze di un utenza militare e civile 7 novembre 2007 Elsag Datamat MIMOS

21 Conclusioni Per maggiori informazioni... ELSAG DATAMAT S.p.A. Via Laurentina, ROMA ITALY Fax: Phone: Daniele CECCHI Unit Manager Angelo FUCCI Account Manager Giuseppe LA POSTA Program Manager 7 novembre 2007 Elsag Datamat MIMOS

L approccio Elsag Datamat

L approccio Elsag Datamat Le tecnologie innovative per la sicurezza partecipata L approccio Elsag Datamat Carlo Gualdaroni Amministratore Delegato Elsag Datamat Elsag Datamat Elsag Datamat è il centro di eccellenza Finmeccanica

Dettagli

SIA-EAGLE Intermediari per i Conflitti di interessi e la MiFID Deborah Traversa, SIA-SSB, Responsabile Marketing Divisione Capital Markets

SIA-EAGLE Intermediari per i Conflitti di interessi e la MiFID Deborah Traversa, SIA-SSB, Responsabile Marketing Divisione Capital Markets SIA-EAGLE Intermediari per i Conflitti di interessi e la MiFID Deborah Traversa, SIA-SSB, Responsabile Marketing Divisione Capital Markets Milano, 01/12/2008 sia ssb 2008 Importante per la nuova funzione

Dettagli

TECNICO SUPERIORE PER LA MOBILITÀ E IL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE

TECNICO SUPERIORE PER LA MOBILITÀ E IL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE TRASPORTI TECNICO SUPERIORE PER LA MOBILITÀ E IL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI TECNICO SUPERIORE PER

Dettagli

ITS Intelligent Transportation Systems

ITS Intelligent Transportation Systems L azienda Elsag Datamat è la nuova azienda Finmeccanica, frutto dell unione delle due grandi realtá italiane Elsag e Datamat, nata per essere il Centro di Eccellenza nella progettazione, realizzazione

Dettagli

Metodologia per la gestione del rischio. Energy Risk, Italy

Metodologia per la gestione del rischio. Energy Risk, Italy Metodologia per la gestione del rischio Energy Risk, Italy Frank Peper, ifs Italia Metodologia per la gestione del rischio I take this evanescence and lubricity of all objects, which lets them slip through

Dettagli

I SISTEMI DI PERFORMANCE MANAGEMENT

I SISTEMI DI PERFORMANCE MANAGEMENT http://www.sinedi.com ARTICOLO 8 GENNAIO 2007 I SISTEMI DI PERFORMANCE MANAGEMENT In uno scenario caratterizzato da una crescente competitività internazionale si avverte sempre di più la necessità di una

Dettagli

Strumenti e Soluzioni per il Business Process Management in ambito Enterprise

Strumenti e Soluzioni per il Business Process Management in ambito Enterprise Strumenti e Soluzioni per il Business Process Management in ambito Enterprise Benvenuti! Green Team è Microsoft Partner con elevate competenze per i progetti che ruotano attorno al mondo di SharePoint.

Dettagli

IMPOSTAZIONE E ORGANIZZAZIONE DEL PROGETTO

IMPOSTAZIONE E ORGANIZZAZIONE DEL PROGETTO Minimaster in PROJECT MANAGEMENT IMPOSTAZIONE E ORGANIZZAZIONE DEL PROGETTO Giovanni Francesco Salamone Corso Professionale di Project Management secondo la metodologia IPMA (Ipma Competence Baseline)

Dettagli

Approccio Prospettico alla Sicurezza del Paziente in Radioterapia

Approccio Prospettico alla Sicurezza del Paziente in Radioterapia Sicurezza del paziente e rischio clinico in Radioterapia U.L.S.S. n. 9 TREVISO, 10 Dicembre 2014 Approccio Prospettico alla Sicurezza del Paziente in Radioterapia Marie Claire Cantone Universitàdegli Studi

Dettagli

Le innovazioni del prossimo futuro: Tecnologie Prioritarie per I Industria. SETTORE : Beni Strumentali per l Industria Manifatturiera

Le innovazioni del prossimo futuro: Tecnologie Prioritarie per I Industria. SETTORE : Beni Strumentali per l Industria Manifatturiera Le innovazioni del prossimo futuro: Tecnologie Prioritarie per I Industria SETTORE : Beni Strumentali per l Industria Manifatturiera Emanuele Carpanzano Presidente Bergamo, 17 Giugno 2013, Kilometro Rosso

Dettagli

Direzione Generale. Il Ruolo degli impianti per la sicurezza nelle gallerie. Milano, 8 ottobre 2013

Direzione Generale. Il Ruolo degli impianti per la sicurezza nelle gallerie. Milano, 8 ottobre 2013 Direzione Generale Il Ruolo degli impianti per la sicurezza nelle gallerie Ing. Luigi Carrarini Responsabile Unità Gallerie e Impianti DCECT Milano, 8 ottobre 2013 Gallerie ANAS in Esercizio Totale Gallerie

Dettagli

vertours for business

vertours for business vertours for se le aziende viaggiano, viaggia anche l economia. Vertours Lufthansa City Center fa viaggiare la tua azienda Holidays Incoming Events Business internazionalizzazione > Internazionalizzazione

Dettagli

IL CONTROLLO DI GESTIONE DELLA LOGISTICA La misura della performance

IL CONTROLLO DI GESTIONE DELLA LOGISTICA La misura della performance IL CONTROLLO DI GESTIONE DELLA LOGISTICA La misura della performance IL CONTROLLO DI GESTIONE DELLA LOGISTICA La misura della performance Il corso si focalizza sulle tecniche di Management Accounting più

Dettagli

IL CONTROLLO DI GESTIONE DELLA LOGISTICA

IL CONTROLLO DI GESTIONE DELLA LOGISTICA IL CONTROLLO DI GESTIONE DELLA LOGISTICA LA MISURA DELLA PERFORMANCE AREA Core Management Skills Modulo Avanzato IL CONTROLLO DI GESTIONE DELLA LOGISTICA La misura della performance Il corso si focalizza

Dettagli

Ibpm è lo strumento per la gestione dei processi, dalla modellazione, all esecuzione, al monitoraggio.

Ibpm è lo strumento per la gestione dei processi, dalla modellazione, all esecuzione, al monitoraggio. L applicazione sviluppata da Ibimec si propone di dare una copertura informatica per quelle attività che vengono svolte al di fuori del sistema informatico gestionale dell azienda, ma indispensabili per

Dettagli

XVIII Convegno Tecnico ACI

XVIII Convegno Tecnico ACI XVIII Convegno Tecnico ACI Roberto ARDITI SINA S.p.A. Roma, 26 27 giugno 2008 La formazione delle figure professionali per la gestione della sicurezza stradale 2 Una parentesi sul gruppo ASTM/SIAS nella

Dettagli

INTRODUZIONE ALL ANALISI DEI SISTEMI DI TRASPORTI

INTRODUZIONE ALL ANALISI DEI SISTEMI DI TRASPORTI INTRODUZIONE ALL ANALISI DEI SISTEMI DI TRASPORTI - Lezione 1 - Prof. Domenico Gattuso domenico.gattuso@unirc.it 0965/875218 Domenico Gattuso 1 CONTENUTI Nomenclatura di base Processo di Pianificazione

Dettagli

Laboratorio di Sistemi Logistici e della Produzione

Laboratorio di Sistemi Logistici e della Produzione Laboratorio di Sistemi Logistici e della Produzione LA SIMULAZIONE AD EVENTI DISCRETI PER LA VALUTAZIONE DELLE PRESTAZIONI DEI SISTEMI SANITARI RELATORE: PROF. ANTONIO GRIECO Cos è la simulazione? Definizione

Dettagli

IL SISTEMA INFORMATICO PER IL MONITORAGGIO E LA GESTIONE DEI

IL SISTEMA INFORMATICO PER IL MONITORAGGIO E LA GESTIONE DEI IL SISTEMA INFORMATICO PER IL MONITORAGGIO E LA GESTIONE DEI CONTRATTI DI SERVIZIO TPL IL CONTESTO Con la riforma del settore dei trasporti pubblici locali, avviata con il D.Lgs. 422/97 e s.m.i., è stata

Dettagli

AICS - BLC FORUM 2011. L assicurazione del credito per una migliore gestione del portafoglio clienti

AICS - BLC FORUM 2011. L assicurazione del credito per una migliore gestione del portafoglio clienti AICS - BLC FORUM 2011 L assicurazione del credito per una migliore gestione del portafoglio clienti Stefano Fischione Head of Account Management Atradius Italia Milano 5 Ottobre 2011 Agenda L assicurazione

Dettagli

HR Intelligence e Change Management Intelligence: orientamenti e tecnologie a supporto dei processi di cambiamento

HR Intelligence e Change Management Intelligence: orientamenti e tecnologie a supporto dei processi di cambiamento HR Intelligence e Change Management Intelligence: orientamenti e tecnologie a supporto dei processi di cambiamento Giacomo Lorusso Business Development Manager SAS Human Capital Management Solution g.lorusso@ita.sas.com

Dettagli

Industria 2015 Mobilita Sostenibile

Industria 2015 Mobilita Sostenibile SLIMPort Sicurezza, Logistica ed InterModalita Portuale Genova, 5 novembre 2009 Industria 2015 Mobilita Sostenibile Il Programma Industria 2015 del Ministero dello Sviluppo Economico, varato dal Governo

Dettagli

DIFESA 2010 Innovazione ed Eccellenze Italiane a Supporto del costituendo NATO M&S CoE. ed Informatica dell Esercito Caserma Perotti Cecchignola Roma

DIFESA 2010 Innovazione ed Eccellenze Italiane a Supporto del costituendo NATO M&S CoE. ed Informatica dell Esercito Caserma Perotti Cecchignola Roma DIFESA 2010 Innovazione ed Eccellenze Italiane a Supporto del costituendo NATO M&S CoE c/o Scuola Trasmissioni ed Informatica dell Esercito Caserma Perotti Cecchignola Roma L esperienza EUROFOR Gli attori

Dettagli

Pianificazione Controllo Analisi Reporting. Progetti Srl - PCPro 1

Pianificazione Controllo Analisi Reporting. Progetti Srl - PCPro 1 Pianificazione Controllo Analisi Reporting 1 Controllo di Gestione La situazione dei mercati impone alle aziende la necessità di operare in modo più efficiente e tempestivo. L informazione sullo stato

Dettagli

TiQ Green Energy Management: La soluzione IT per il continuo miglioramento dell utlizzo dell energia. You cannot Manage What you cannot Measure

TiQ Green Energy Management: La soluzione IT per il continuo miglioramento dell utlizzo dell energia. You cannot Manage What you cannot Measure TiQ Green Energy Management: La soluzione IT per il continuo miglioramento dell utlizzo dell energia You cannot Manage What you cannot Measure 1. Moduli di GEM Energy Monitoring Misurare è il primo passo

Dettagli

TECNICO SUPERIORE PER L INFORMATICA INDUSTRIALE

TECNICO SUPERIORE PER L INFORMATICA INDUSTRIALE ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE INDUSTRIA E ARTIGIANATO TECNICO SUPERIORE PER L INFORMATICA INDUSTRIALE STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI DESCRIZIONE DELLA FIGURA

Dettagli

Sistemi di Gestione dei Dati e dei Processi Aziendali. Sistemi ERP e controlli automatici

Sistemi di Gestione dei Dati e dei Processi Aziendali. Sistemi ERP e controlli automatici Sistemi di Gestione dei Dati e dei Processi Aziendali Sistemi ERP e controlli automatici Obiettivi della sessione Al termine di questa sessione sarete in grado di: Descrivere gli obiettivi di un sistema

Dettagli

Estendere Lean e Operational Excellence a tutta la Supply Chain

Estendere Lean e Operational Excellence a tutta la Supply Chain Estendere Lean e Operational Excellence a tutta la Supply Chain Prof. Alberto Portioli Staudacher www.lean-excellence.it Dipartimento Ing. Gestionale Politecnico di Milano alberto.portioli@polimi.it Lean

Dettagli

OGGETTO DELLA FORNITURA...4

OGGETTO DELLA FORNITURA...4 Gara d appalto per la fornitura di licenze software e servizi per la realizzazione del progetto di Identity and Access Management in Cassa Depositi e Prestiti S.p.A. CAPITOLATO TECNICO Indice 1 GENERALITÀ...3

Dettagli

Rational Unified Process Introduzione

Rational Unified Process Introduzione Rational Unified Process Introduzione G.Raiss - A.Apolloni - 4 maggio 2001 1 Cosa è E un processo di sviluppo definito da Booch, Rumbaugh, Jacobson (autori dell Unified Modeling Language). Il RUP è un

Dettagli

Segnalazioni di Vigilanza e Bilancio

Segnalazioni di Vigilanza e Bilancio Segnalazioni di Vigilanza e Bilancio Canali e Core Banking Finanza Crediti Sistemi Direzionali Smart Accounting Sistema di contabilità bancaria su piattaforma SAP Smart Invoice Gestione elettronica e workflow

Dettagli

Il Centro di Programmazione. della Marina Militare. nell architettura di M&S della Difesa

Il Centro di Programmazione. della Marina Militare. nell architettura di M&S della Difesa 7 CONVEGNO NAZIONALE MIMOS 6-8 NOVEMBRE 2007 - ROMA Il Centro di Programmazione della Marina Militare nell architettura di M&S della Difesa Ing. Mario Loiarro 7 Rep. SPMM 3 Uff. ISdC INTRODUZIONE INIZIATIVE

Dettagli

Metodologie di supporto decisionale per l'ottimizzazione delle attività di controllo

Metodologie di supporto decisionale per l'ottimizzazione delle attività di controllo Convegno La scienza e la tecnica rendono sicuro il lavoro Genova 29-30 Ottobre 2009 Metodologie di supporto decisionale per l'ottimizzazione delle attività di controllo Ing. Maria Grazia Gnoni Dipartimento

Dettagli

Workflow nella pubblica amministrazione: BPR e simulazione dei workflow inter-organizzativi

Workflow nella pubblica amministrazione: BPR e simulazione dei workflow inter-organizzativi Workflow nella pubblica amministrazione: BPR e simulazione dei workflow inter-organizzativi E.Casalicchio, S.Tucci Corso di Governo Digitale, a.a. 10/11 1 Obiettivi re-ingegnerizzazione dei processi (BPR)

Dettagli

Fare funzionare le città per la gente. Simulare il movimento delle persone.

Fare funzionare le città per la gente. Simulare il movimento delle persone. brochure tecninca di legion Fare funzionare le città per la gente. Simulare il movimento delle persone. Le città di tutto il mondo stanno crescendo a ritmi senza precedenti mettendo governi, enti di trasporto

Dettagli

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence?

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? Cos è? Per definizione, la Business Intelligence è: la trasformazione dei dati in INFORMAZIONI messe a supporto delle decisioni

Dettagli

1. Hard Real Time Linux (Laurea VO o specialistica)

1. Hard Real Time Linux (Laurea VO o specialistica) 20/9/06 Elenco Tesi Disponibili Applied Research & Technology Dept. La Società MBDA La MBDA Italia è un azienda leader nella realizzazione di sistemi di difesa che con i suoi prodotti è in grado di soddisfare

Dettagli

NetM@g. EFFI CI ENZA LOGI STI CA Ri sp a r mi o, Con t r ol l o, Or g a n i zza zi on e

NetM@g. EFFI CI ENZA LOGI STI CA Ri sp a r mi o, Con t r ol l o, Or g a n i zza zi on e NetM@g EFFI CI ENZA LOGI STI CA Ri sp a r mi o, Con t r ol l o, Or g a n i zza zi on e E V OL U Z I ON E T E C N OL OGI C A Wi r e l e s s, B a r d c o d e, B r o ws e r MISSIONE AZIENDALE C A S T G r

Dettagli

Pianificazione integrata e gestione del workload

Pianificazione integrata e gestione del workload Pianificazione integrata e gestione del workload Sviluppo di una soluzione Enterprise «If you fail to plan, you plan to fail» PRESENTAZIONE ANIMP - 10.04.2014 Sestri Levante. AGENDA Rosetti Marino Group

Dettagli

Collaboration aziendale in Cloud Computing

Collaboration aziendale in Cloud Computing Collaboration aziendale in Cloud Computing sviluppate con la tecnologia La soluzione che non c era Rel. 2.0 Gennaio 2013 Come Funziona Prima File Server Server di Backup ERP e gestionali Software in azienda

Dettagli

APPROCCIO S.O.F.T. Leader Mondiale. Dynamics NAV: ERP Solution. Strategico Ottimizzato Flessibile Tecnologico

APPROCCIO S.O.F.T. Leader Mondiale. Dynamics NAV: ERP Solution. Strategico Ottimizzato Flessibile Tecnologico Dynamics NAV: ERP Solution Leader Mondiale OGGI PIU DI 300.000 CLIENTI IN 42 PAESI UTILIZZANO MICROSOFT DYNAMICS NAV APPROCCIO S.O.F.T. Strategico Ottimizzato Flessibile Tecnologico Strategico: Innovazione

Dettagli

Cybertec: High Performance Supply Chain dal 1991

Cybertec: High Performance Supply Chain dal 1991 Cybertec: High Performance Supply Chain dal 1991 Fornisce soluzioni per una Supply Chain ad alte prestazioni e per un'efficace pianificazione della produzione Sede principale a Trieste. Filiali a Milano,

Dettagli

S P A P Bus Bu in s e in s e s s s O n O e n 9 e.0 9 p.0 e p r e r S A S P A P HAN HA A Gennaio 2014

S P A P Bus Bu in s e in s e s s s O n O e n 9 e.0 9 p.0 e p r e r S A S P A P HAN HA A Gennaio 2014 SAP Business One 9.0 per SAP HANA High Performance Analytical Appliance I progressi nella tecnologia HW hanno permesso di ripensare radicalmente la progettazione dei data base per servire al meglio le

Dettagli

VisualTailor. Il software di configurazione tecnico commerciale ad hoc

VisualTailor. Il software di configurazione tecnico commerciale ad hoc VisualTailor Il software di configurazione tecnico commerciale ad hoc devo creare le specifiche per realizzare un prodotto personalizzato su richiesta dei miei clienti!!! Come devo fare????? Visual Tailor

Dettagli

Soluzioni per la Piccola e Media Impresa

Soluzioni per la Piccola e Media Impresa Soluzioni per la Piccola e Media Impresa La Società Synergy nasce nel 1988 dall esperienza pluriennale di un gruppo di professionisti che operano da anni nel settore dell Information Tecnology. Consulenza

Dettagli

Organizzazione aziendale Lezione 16 BPMN. Ing. Marco Greco m.greco@unicas.it Tel.0776.299.3641 Stanza 1S-28

Organizzazione aziendale Lezione 16 BPMN. Ing. Marco Greco m.greco@unicas.it Tel.0776.299.3641 Stanza 1S-28 Organizzazione aziendale Lezione 16 BPMN Ing. Marco Greco m.greco@unicas.it Tel.0776.299.3641 Stanza 1S-28 Nozioni di base Un sistema è una collezione di entità (es. persone o macchine) che interagiscono

Dettagli

Ecm, intranet e company portal

Ecm, intranet e company portal Principali casi di successo in ambito documentale: Fater S.p.A. Personal Care Jupiter Finance S.p.A. Finanza Henkel S.p.A. Chimica Elsag Datamat S.p.A. ICT Gruppo Agenti SAI Assicurazioni Camst Soc. Coop.

Dettagli

DEFINIO REPLY FINANCIAL PLATFORM

DEFINIO REPLY FINANCIAL PLATFORM DEFINIO REPLY FINANCIAL PLATFORM Definio Reply è una piattaforma tecnologica in grado di indirizzare le esigenze di gestione, analisi e reporting su portafogli di strumenti finanziari (gestiti, amministrati,

Dettagli

REALIZZARE GLI OBIETTIVI

REALIZZARE GLI OBIETTIVI REALIZZARE GLI OBIETTIVI BENEFICI Aumentare la produttività e ridurre i i tempi ed i costi di apprendimento grazie ad un interfaccia semplice ed intuitiva che permette agli utenti di accedere facilmente

Dettagli

Luigi Piroddi piroddi@elet.polimi.it

Luigi Piroddi piroddi@elet.polimi.it Automazione industriale dispense del corso 2. Introduzione al controllo logico Luigi Piroddi piroddi@elet.polimi.it Modello CIM Un moderno sistema di produzione è conforme al modello CIM (Computer Integrated

Dettagli

Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione. Gara a procedura aperta n. 1/2007. per l appalto dei

Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione. Gara a procedura aperta n. 1/2007. per l appalto dei Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione Gara a procedura aperta n. 1/2007 per l appalto dei Servizi di rilevazione e valutazione sullo stato di attuazione della normativa vigente

Dettagli

Introduzione Il progetto WORKPAD Individuazione delle attuali sfide tecnologiche

Introduzione Il progetto WORKPAD Individuazione delle attuali sfide tecnologiche Il Progetto WORKPAD Migliorare la gestione delle emergenze attraverso la gestione dei processi e la geo-collaborazione Andrea Marrella marrella@dis.uniroma1.it Indice della Presentazione Introduzione Il

Dettagli

Il Digital Business Ecosystem per migliorare la qualità della vita in una Smart City Giuseppe VISAGGIO giuseppe.visaggio@uniba.

Il Digital Business Ecosystem per migliorare la qualità della vita in una Smart City Giuseppe VISAGGIO giuseppe.visaggio@uniba. Il Digital Business Ecosystem per migliorare la qualità della vita in una Smart City Giuseppe VISAGGIO giuseppe.visaggio@uniba.it Dipartimento di Informatica Università di Bari Centro di Competenza ICT:

Dettagli

LE NUOVE FRONTIERE DEL PAGAMENTO ELETTRONICO DEI SERVIZI DI MOBILITÀ

LE NUOVE FRONTIERE DEL PAGAMENTO ELETTRONICO DEI SERVIZI DI MOBILITÀ LE NUOVE FRONTIERE DEL PAGAMENTO ELETTRONICO DEI SERVIZI DI MOBILITÀ Lo sviluppo del sistema Telepass nell ambito dei servizi urbani di mobilità Ing. Mirco Galvan Responsabile Marketing e Vendite Sistemi

Dettagli

Le tecnologie ITS per la riduzione dell inquinamento da traffico

Le tecnologie ITS per la riduzione dell inquinamento da traffico XVII CONVEGNO TECNICO ACI LA STRADA PER KYOTO Roma, 16-17 febbraio 2006 SESSIONE C Le strategie di intervento: gli attori del successo Le tecnologie ITS per la riduzione dell inquinamento da traffico Ing.

Dettagli

Meerkat@HealthCare. Tracking Solutions. Patient Tracking RTLS. Monitoring

Meerkat@HealthCare. Tracking Solutions. Patient Tracking RTLS. Monitoring Meerkat@HealthCare Tracking Solutions Patient Tracking RTLS Monitoring Meerkat@HealthCare Identificazione dei pazienti e Associazione tra paziente e cura Localizzazione in Tempo Reale di pazienti, operatori

Dettagli

Workshop I costi e i benefici dell innovazione nella logistica sanitaria.

Workshop I costi e i benefici dell innovazione nella logistica sanitaria. Workshop I costi e i benefici dell innovazione nella logistica sanitaria. Stefano Villa Responsabile Area Gestione delle Operations e Logistica CERGAS (Centro di Ricerche Sulla Gestione dell Assistenza

Dettagli

Allegato 1 CIG 58703795FF PROCEDURA DI AFFIDAMENTO PER LA FORNITURA DI UNA PIATTAFORMA PER SERVICE MASHUP AND DELIVERY CAPITOLATO TECNICO

Allegato 1 CIG 58703795FF PROCEDURA DI AFFIDAMENTO PER LA FORNITURA DI UNA PIATTAFORMA PER SERVICE MASHUP AND DELIVERY CAPITOLATO TECNICO PROCEDURA DI AFFIDAMENTO PER LA FORNITURA DI UNA PIATTAFORMA PER SERVICE MASHUP AND DELIVERY CAPITOLATO TECNICO SOMMARIO 1 Oggetto della Fornitura... 3 2 Composizione della Fornitura... 3 2.1 Piattaforma

Dettagli

REALIZZARE GLI OBBIETTIVI

REALIZZARE GLI OBBIETTIVI REALIZZARE GLI OBBIETTIVI BENEFICI Aumentare la produttività grazie ad un interfaccia semplica ed intuitiva che permette agli utenti di accedere facilmente e rapidamente alle informazioni di cui hanno

Dettagli

La reingegnerizzazione dei processi nella Pubblica Amministrazione

La reingegnerizzazione dei processi nella Pubblica Amministrazione La reingegnerizzazione dei processi nella Pubblica Amministrazione Dott.ssa Teresa Caltabiano Area della Ricerca Catania, 15 luglio 2011 Agenda Il contesto di riferimento Le organizzazioni I processi Il

Dettagli

Introduzione ai software gestionali. Corso Gestione dei flussi di informazione

Introduzione ai software gestionali. Corso Gestione dei flussi di informazione Introduzione ai software gestionali Corso Gestione dei flussi di informazione 1 Integrazione informativa nelle aziende Problemi: frammentazione della base informativa aziendale crescente complessità organizzative

Dettagli

Caratteristiche del prodotto

Caratteristiche del prodotto Caratteristiche del prodotto Assima Change Management Suite Assima Change Management Suite (ACMS) è la soluzione per guidare l adozione di nuovi processi e sistemi all interno delle aziende. ACMS presenta

Dettagli

Quali informazioni posso comunicare o ricevere?

Quali informazioni posso comunicare o ricevere? I n f o W E B A cosa serve InfoWEB? InfoWEB è una soluzione completamente web che, presentandosi con l aspetto di un sito internet, permette di distribuire tutte le informazioni di presenza volute, e non

Dettagli

Organizzazione aziendale Lezione 22 BPMN. Ing. Marco Greco m.greco@unicas.it Tel.0776.299.3641 Stanza 1S-28

Organizzazione aziendale Lezione 22 BPMN. Ing. Marco Greco m.greco@unicas.it Tel.0776.299.3641 Stanza 1S-28 Organizzazione aziendale Lezione 22 BPMN Ing. Marco Greco m.greco@unicas.it Tel.0776.299.3641 Stanza 1S-28 Prima di cominciare: Erasmus! Scadenza: 5 luglio 2012 Durata: min 3 max 12 mesi Dal 1 giugno 2012

Dettagli

presenti ali 'interno dei veicoli, alcune delle quali anche traumatizzate ed ustionate, di

presenti ali 'interno dei veicoli, alcune delle quali anche traumatizzate ed ustionate, di .9~ -~ 3~ r/e/~~ a{; g~ e ~ ESERCITAZIONE N.B.C.R. Sabato 25 novembre 2006 si è svolta I' esercitazione, organizzata e coordinata da questa Prefettura, ipotizzante uno sversamento accidentale di sostanza

Dettagli

I VANTAGGI DI UNA SOLUZIONE AGILE. Incontro di approfondimento sui servizi postali Milano, 11 Giugno 2014

I VANTAGGI DI UNA SOLUZIONE AGILE. Incontro di approfondimento sui servizi postali Milano, 11 Giugno 2014 I VANTAGGI DI UNA SOLUZIONE AGILE Incontro di approfondimento sui servizi postali Milano, 11 Giugno 2014 L AZIENDA 1 L AZIENDA Imbalplast srl da più di venti anni è impegnata nelle attività di: consulenza

Dettagli

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità Armundia Group è un azienda specializzata nella progettazione e fornitura di soluzioni software e consulenza specialistica per i settori dell ICT bancario, finanziario ed assicurativo. Presente in Italia

Dettagli

Automazione Forza Vendita

Automazione Forza Vendita Automazione Forza Vendita CapoNord è la soluzione mobile pensata per la sales force automation. Completamente personalizzabile in funzione delle esigenze di ciascuna organizzazione, CapoNord consente all

Dettagli

L AUDITEL DELLA MOBILITÀ

L AUDITEL DELLA MOBILITÀ L AUDITEL DELLA MOBILITÀ L OSSERVATORIO SULLA MOBILITÀ: CULTURA, COMPORTAMENTI, PROPENSIONI DEGLI ITALIANI IN MOVIMENTO Rapporto finale Volume I Risultati sintetici, struttura dell Osservatorio e banche

Dettagli

Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO FEDERAZIONE DELLE BCC DELL'EMILIA- ROMAGNA

Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO FEDERAZIONE DELLE BCC DELL'EMILIA- ROMAGNA Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bologna 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica IL CASO FEDERAZIONE DELLE BCC DELL'EMILIA- ROMAGNA Innovare e competere con le ICT: casi

Dettagli

OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER

OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER Asset Management Day Milano, 3 Aprile 2014 Politecnico di Milano OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER Massimiliano D Angelo, 3E Sales Manager Italy 3E Milano, 3 Aprile

Dettagli

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti DIPARTIMENTO PER IL COORDINAMENTO DELLO SVILUPPO DEL TERRITORIO, IL PERSONALE ED I SERVIZI GENERALI

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti DIPARTIMENTO PER IL COORDINAMENTO DELLO SVILUPPO DEL TERRITORIO, IL PERSONALE ED I SERVIZI GENERALI Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti DIPARTIMENTO PER IL COORDINAMENTO DELLO SVILUPPO DEL TERRITORIO, IL PERSONALE ED I SERVIZI GENERALI 1. Introduzione I PIANI URBANI DELLA MOBILITA (PUM) Linee

Dettagli

INNOVAZIONE, RETI E CITTÀ INTELLIGENTI:

INNOVAZIONE, RETI E CITTÀ INTELLIGENTI: INNOVAZIONE, RETI E CITTÀ INTELLIGENTI: VERSO LA MOBILITÀ DEL FUTURO Simone Gragnani Manager Lem REPLY Percorso di riflessione Un mondo di megalopoli La mobilità cresce e cambia L innovazione tecnologica

Dettagli

SUPPORTI TECNOLOGICI ALLA GESTIONE DELLE EMERGENZE

SUPPORTI TECNOLOGICI ALLA GESTIONE DELLE EMERGENZE SUPPORTI TECNOLOGICI ALLA GESTIONE DELLE EMERGENZE - Gavirate (VA) Fausto Zani ARPA - Provincia di Varese AZIENDE A RISCHIO DI INCIDENTE RILEVANTE: Emergenza, Pianificazione ed Informazione Varese, 28

Dettagli

4. Requisiti del Software

4. Requisiti del Software 4. Requisiti del Software Cosa? Andrea Polini Ingegneria del Software Corso di Laurea in Informatica (Ingegneria del Software) 4. Requisiti del Software 1 / 35 Sommario 1 Generalità 2 Categorizzazione

Dettagli

Professional Planner 2008

Professional Planner 2008 Professional Planner 2008 Planning Reporting Analysis Consolidation Data connection Professional Planner è la soluzione di budgeting e pianificazione per aziende di tutte le dimensioni, indipendentemente

Dettagli

Training Formativo. Dr. Massimo Cristaldi IES Solutions aib-sicilia@jixel.eu

Training Formativo. Dr. Massimo Cristaldi IES Solutions aib-sicilia@jixel.eu Training Formativo Interoperabilità tra sale di emergenza: la tecnologia JIXEL per la creazione di una Sala Operativa Unificata Virtuale, per la gestione della campagna incendi in Sicilia Dr. Massimo Cristaldi

Dettagli

Sviluppo del sistema di rilevamento merci pericolose a Genova Lucca, 25 settembre 2015

Sviluppo del sistema di rilevamento merci pericolose a Genova Lucca, 25 settembre 2015 Sviluppo del sistema di rilevamento merci pericolose a Genova Lucca, 25 settembre 2015 Obiettivi di progetto (1/2) Il Comune di Genova nell ambito del progetto LO.SE, ha perseguito l obiettivo legato all

Dettagli

Laboratorio di Usabilità per attrezzature medicali

Laboratorio di Usabilità per attrezzature medicali Laboratorio di Usabilità per attrezzature medicali Analisi e Miglioramento dell Usabilità di dispositivi elettromedicali tramite simulazione in laboratorio Centro di Ateneo per la Ricerca, Trasferimento

Dettagli

M.E.N.T.I.S. Microscope Embedded Neurosurgical Training and Intra-operative System

M.E.N.T.I.S. Microscope Embedded Neurosurgical Training and Intra-operative System Sistema di Realta Virtuale ed Aumentata per la Neurochirurgia Compusurge meeting 13.07.2009 M.E.N.T.I.S. Microscope Embedded Neurosurgical Training and Intra-operative System A. De Mauro 1, J. Raczkowsky

Dettagli

JScout ERP modulare per la gestione, pianificazione e controllo dei processi aziendali

JScout ERP modulare per la gestione, pianificazione e controllo dei processi aziendali JScout ERP modulare per la gestione, pianificazione e controllo dei processi aziendali La progettazione di JScout è frutto della esperienza pluriennale di GLOBAL Informatica nell implementazione delle

Dettagli

LE STRUTTURE ORGANIZZATIVE DI TRADE MARKETING. Beatrice Luceri Facoltà di Economia Anno Accademico 2000/01

LE STRUTTURE ORGANIZZATIVE DI TRADE MARKETING. Beatrice Luceri Facoltà di Economia Anno Accademico 2000/01 LE STRUTTURE ORGANIZZATIVE DI TRADE MARKETING Beatrice Luceri Facoltà di Economia Anno Accademico 2000/01 La configurazione della funzione di Trade Marketing I fenomeni che hanno influito sui processi

Dettagli

LUM&N. LUx Management & maintainer

LUM&N. LUx Management & maintainer Il sistema di telecontrollo su onde radio per una smart city Illuminazione Pubblica Servizio pubblico che consiste nell illuminazione di spazi di libera circolazione. Generalmente è offerto dal Comune

Dettagli

Gli attentati terroristici sono ormai, purtroppo, all ordine NBCR. L Esercitazione di Campobasso del 7 dicembre 2005. Eo 4

Gli attentati terroristici sono ormai, purtroppo, all ordine NBCR. L Esercitazione di Campobasso del 7 dicembre 2005. Eo 4 NBCR L Esercitazione di Campobasso del 7 dicembre 2005 1 2 3 Fig. 1: Riunione prima della partenza, in piedi la D.ssa Giovanna Cimino; Fig. 2: Carrello di decontaminazione Nbcr dei vigili del fuoco; Fig.

Dettagli

Arch. Davide Borra Presidente MIMOS

Arch. Davide Borra Presidente MIMOS 3 3 3 Arch. Davide Borra Presidente MIMOS presentazione generale 2010 www.mimos.it - info@mimos.it breve storia 1 Incontro informale, 23 Febbraio 2000, Torino 2 Work-shop SIREN, 3 Maggio 2000 Savona 3

Dettagli

Cybertec: high performance Supply Chain dal 1991

Cybertec: high performance Supply Chain dal 1991 Cybertec: high performance Supply Chain dal 1991 Fondata dall'ing. Kirchner nel 1991 Sede principale a Trieste. Filiali a Milano, Bologna, Padova e Udine Fornisce soluzioni per una Supply Chain ad alte

Dettagli

PIANO INTERCOMUNALE DI PROTEZIONE CIVILE

PIANO INTERCOMUNALE DI PROTEZIONE CIVILE PIANO INTERCOMUNALE DI PROTEZIONE CIVILE PROCEDURA OPERATIVA: RISCHIO VIABILITA E TRASPORTI Versione 1.0 del 05.03.2013 Redazione a cura di: Corpo Polizia Municipale Reno-Galliera GENERALITA 2.4 - Incidenti

Dettagli

FIDEAS - Fabbrica Intelligente per la DEproduzione Avanzata e Sostenibile

FIDEAS - Fabbrica Intelligente per la DEproduzione Avanzata e Sostenibile - Fabbrica Intelligente per la DEproduzione Avanzata e Sostenibile Analisi dei processi tecnologici attraverso la simulazione basata sull LCA e l LCC: una applicazione alla filiera del riciclo di beni

Dettagli

Corso di Laurea Triennale in Ingegneria Informatica. Corso di Ingegneria del software A. A. 2004-2005. Marina Mongiello

Corso di Laurea Triennale in Ingegneria Informatica. Corso di Ingegneria del software A. A. 2004-2005. Marina Mongiello Corso di Laurea Triennale in Ingegneria Informatica Corso di Ingegneria del A. A. 2004-2005 1 La progettazione È applicata indipendentemente dal modello di processo utilizzato. Parte dal punto in cui sono

Dettagli

Bieffe Stefano Pieri Graphic Design Certified Software Partner Metodo S.p.A. TEN PROGRAM

Bieffe Stefano Pieri Graphic Design Certified Software Partner Metodo S.p.A. TEN PROGRAM LIBERI ED EVOLUTI 2 METODO EVOLUS LIBERI ED EVOLUTI 3 Perché un ERP proattivo Gestire un azienda nel suo evolversi nel tempo e sostenerne la crescita è complesso e difficile: Metodo EVOLUS risponde a questa

Dettagli

L importanza del fattore umano nella prevenzione degli infortuni e degli incidenti rilevanti Ing. Domenico Barone

L importanza del fattore umano nella prevenzione degli infortuni e degli incidenti rilevanti Ing. Domenico Barone L importanza del fattore umano nella prevenzione degli infortuni e degli incidenti rilevanti Ing. Domenico Barone Workshop "Sicurezza sul lavoro e sicurezza di processo : I fattori di gestione e le buone

Dettagli

RoboWave Pressbrake Descrizione Prodotto

RoboWave Pressbrake Descrizione Prodotto Versione: 1.2 Ultimo aggiornamento: Luglio 2014 RoboWave Pressbrake Descrizione Prodotto I. CARATTERISTICHE E FUNZIONALITÀ TECNICHE 8 1 IL PEZZO (IMPORT E CORREZIONE) 8 2. TIPI DI PIEGA 9 3. GLI UTENSILI

Dettagli

Cube è usato in più di 2000 città e 70 paesi nel mondo. Cube si fonda su più di 25 anni di ricerca, sviluppo e applicazione.

Cube è usato in più di 2000 città e 70 paesi nel mondo. Cube si fonda su più di 25 anni di ricerca, sviluppo e applicazione. brochure tecnica di cube Cube è la suite di modellazione dei trasporti più popolare del mondo. Cube è il sistema più completo e diffuso sistema per l analisi dei sistemi di trasporto nel mondo. Con Cube

Dettagli

Prot. n. 1361/14/MB/gn Bergamo, 2 ottobre 2014

Prot. n. 1361/14/MB/gn Bergamo, 2 ottobre 2014 INFERMIERI PROFESSIONALI ASSISTENTI SANITARI VIGILATRICI D INFANZIA Collegio Provinciale di Bergamo 24125 Bergamo Via Rovelli n.45 Telefono 035/217090 fax 035/236332 Codice Fiscale 80039530169 www.ipasvibergamo.it

Dettagli

Brochure informativa del prodotto

Brochure informativa del prodotto Versione 1.0 Brochure informativa del prodotto Ipweb s.r.l. --- G.A.R.I. WEB: Brochure informativa del prodotto 1 Le informazioni contenute nel presente documento possono essere soggette a modifiche senza

Dettagli

Capitolo 4 - Teoria della manutenzione: la gestione del personale

Capitolo 4 - Teoria della manutenzione: la gestione del personale Capitolo 4 - Teoria della manutenzione: la gestione del personale Con il presente capitolo si chiude la presentazione delle basi teoriche della manutenzione. Si vogliono qui evidenziare alcune problematiche

Dettagli

Copyright 2005, SAS Institute Inc. Tutti i diritti riservati. Il sistema di Credit Scoring: il punto di vista di SAS

Copyright 2005, SAS Institute Inc. Tutti i diritti riservati. Il sistema di Credit Scoring: il punto di vista di SAS Copyright 2005, SAS Institute Inc. Tutti i diritti riservati. Il sistema di Credit Scoring: il punto di vista di SAS Attività Componenti Dati / Informazioni Posizioni Creditizie Sistemi Fonte ETL Data

Dettagli

La Sua azienda è nel settore dell arredamento?

La Sua azienda è nel settore dell arredamento? La Sua azienda è nel settore dell arredamento? Si metta comodo. C è FURniture. Da suntias doluptatio. Itat Essenzia Furniture è un insieme di soluzioni gestionali e grafiche perfettamente integrate, rivolte

Dettagli

LOGISTIC MANAGER. STRUTTURA DEL PERCORSO: 700 ore di formazione d aula, 300 ore di stage e 3 mesi di Work Experience.

LOGISTIC MANAGER. STRUTTURA DEL PERCORSO: 700 ore di formazione d aula, 300 ore di stage e 3 mesi di Work Experience. LOGISTIC MANAGER. CONTESTO: La figura professionale Logistic Manager trova la sua collocazione in aziende operanti nell ambito del trasporto/logistica, di media/piccola o grande dimensione, in cui v è

Dettagli

Reti di Trasporto e Mobilità nelle Crisi Urbane

Reti di Trasporto e Mobilità nelle Crisi Urbane CENTRO ALTI STUDI PER LA DIFESA Istituto Superiore di Stato Maggiore Interforze Reti di Trasporto e Mobilità nelle Crisi Urbane ATAC SpA Azienda per la Mobilità del Comune di Roma Pierluigi Pelargonio,

Dettagli