ELENCO DELLE ATTIVITA E DEI TITOLI DEL CANDIDATO VALUTABILI AI SENSI DELGLI ARTT. 10, E 13 DEL BANDO 1_PA_2015_18C1_3

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ELENCO DELLE ATTIVITA E DEI TITOLI DEL CANDIDATO VALUTABILI AI SENSI DELGLI ARTT. 10, 11 12 E 13 DEL BANDO 1_PA_2015_18C1_3"

Transcript

1 ELENCO DELLE ATTIVITA E DEI TITOLI DEL CANDIDATO VALUTABILI AI SENSI DELGLI ARTT. 10, E 13 DEL BANDO 1_PA_2015_18C1_3 COGNOME: Capaldo NOME: Brunella Atripalda (AV) il (1) A) ATTIVITÀ DIDATTICA, DI DIDATTICA INTEGRATIVA E DI SERVIZIO AGLI STUDENTI (si ricorda che, ai sensi dell art. 10 del bando, sono considerati: il volume, l intensità, la continuità e la congruenza con gli eventuali ulteriori elementi di qualificazione riconosciuti a livello internazionale indicati dal Dipartimento che ha richiesto la procedura. Inoltre, per le attività di didattica integrativa e di servizio agli studenti sono considerate in particolare le attività di relatore di tesi di laurea e di laurea magistrale, il tutoraggio di dottorandi di ricerca, i seminari, le esercitazioni e il tutoraggio degli studenti di corsi di laurea e di laurea magistrale) L attività didattica della candidata, cominciata nell A.A , è stata condotta in regime di affidamento a titolo gratuito o retribuito di insegnamenti nelle Scuole di Specializzazione, Corsi di Laurea Magistrale e Corsi di Laurea Triennali. Dal 2005, le è stato attribuito il titolo di Professore Aggregato. Dottorato di ricerca Fisiopatologia Clinica e Medicina Sperimentale Insegnamento di Medicina Interna negli A.A 2003/2004 al 2005/2006 Scuola di Specializzazione in Medicina Interna Insegnamento di Malattie Metaboliche: Clinica e Terapia (dal 2002/20031 al 2008/2009) Scuola di Specializzazione in Endocrinologia e Malattie Metaboliche Insegnamento di Endocrinologia e Malattie del Metabolismo (Urgenze Metaboliche, Patologia della massa grassa) (dal 2007/2008 al 2012/2013 Insegnamento di Disordini del metabolismo proteico (1 CFU) dal 2013/2014 ad oggi Corso di Laurea Magistrale in Medicina e Chirurgia Attività didattica frontale e tutoriale nel C.I. di Metodologia Clinica su tematiche di Endocrinologia e Malattie del Metabolismo (dal 2002/2003 al 2006/2007) Attività didattica elettiva e tutorato nel C.I. di Endocrinologia e Malattie dell apparato gastrointestinale (dal 2007/2008 al 2013/2014) Attività didattica frontale nel C.I. di Endocrinologia e Malattie dell apparato gastro-intestinale (1CFU) dal Corso di Laurea Magistrale in Scienze della Nutrizione Umana Insegnamento di Medicina Interna nel CI di Nutrizione e Salute dell uomo (Malattie endocrinometaboliche) (1 CFU) (dal 2005/2006 al 2007/2008) Insegnamento di Endocrinologia nel CI di Nutrizione e Salute dell uomo (1 CFU) (dal 2008/2009 ad oggi) Attività di tutorato degli studenti del I anno di corso (dal 2013/2014 ad oggi) Corso di Laurea Triennale in Dietistica Insegnamento di Scienze tecniche dietetiche applicate (Dietoterapia del diabete e delle malattie metaboliche) (2 CFU) (Polo didattico Avellino (dal 2000/2001 al 2002/2003) Insegnamento di Medicina Interna nel C.I. di Dietetica, Dietologia e Dietoterapia Generale (Dietoterapia del diabete e delle malattie metaboliche) (1 CFU) (dal 2001/2002 al 2007/2008) Insegnamento di Endocrinologia nel C.I. Nutrizione Artificiale (1 CFU) (dal 2007/2008 al 2011/2012) Insegnamento di Endocrinologia del CI di Malattie del Metabolismo (1 CFU) (2014/2015)

2 Corso di Laurea Triennale in Infermieristica Pediatrica Insegnamento di Scienze tecniche dietetiche applicate (Dietoterapia delle malattie metaboliche) (Polo Didattico Santobono) (2 CFU) (dal 2006/2007 al 2013/2014) Docente ai seguenti Master MASTER UNIVERSITARIO di II livello in IPERTENSIONE ARTERIOSA Direttore Prof. P Strazzullo anni 2003/2004 MASTER UNIVERSITARIO di II livello in CHIRURGIA BARIATRICA E METABOLICA Direttore: Prof. Pietro Forestieri anni 2010/11, 2011/2012, 2012/2013 MASTER UNIVERSITARIO di I livello su APPROCCIO MULTIDISCIPLINARE INTEGRATO ALLA PREVENZIONE E TRATTAMENTO DEL PIEDE DIABETICO Direttore: Prof. S. Iammarone anni 2007/8 Direttore: Prof. G Riccardi anni 2013/ 2014 e 2014/2015 Relatore delle seguenti Tesi di Laurea SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN MEDICINA INTERNA 1. A.A Glicogenosi tipo I. Follow up di pazienti adulti. (CANDIDATA: ALESSIA AMBROINISE) 2. A.A Funzione del microcircolo coronarico nel diabete tipo 1 (CANDIDATA: TURCO ANNA AMELIA) SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN ENDOCRINOLOGIA 1. A.A Fenotipo metabolico e cardiovascolare di soggetti con alterata regolazione glicemica: dati dello STRONG HEART STUDY (CANDIDATO: MICHELE IACCARINO) 2. A.A Omeostasi glicemica ed asse entero-insulare in pazienti con diabete mellito tipo 2 ed obesità sottoposti ad intervento di chirurgia bariatrica (CANDIDATA: GABRIELLA NOSSO) CLM DI MEDICINA E CHIRURGIA 1. A.A Effetti metabolici a lungo termine della chirurgia bariatrica in pazienti con diabete tipo 2 ed obesità (CANDIDATO: CARMINE IADAROLA ) 2. A.A Terapia del diabete mellito tipo 2 associato ad obesità: confronto tra trattamento medico intensivo e chirurgia bariatrica (CANDIDATO: GIULIO VITAGLIANO) 3. A.A Effetti di differenti procedure bariatriche sull omeostasi glicemica in pazienti con diabete tipo 2 ed obesità grave (CANDIDATA: COTUGNO MARIELLA) 4. A.A Studio del microcircolo coronarico e delle complicanze microvascolari nel diabete mellito tipo 1 (CANDIDATA: NOSSO GABRIELLA) 5. AA Funzione endoteliale e pressione arteriosa delle 24 ore nel diabete mellito tipo 1 (CANDIDATO: MICHELE IACCARINO) 6. A.A Effetto dell iperglicemia acuta sulla riserva di flusso coronarico in soggetti sani (CANDIDATA: ANNA AMELIA TURCO) CLM DI SCIENZE DELLA NUTRIZIONE UMANA 1. A.A Effetti di pasti con diverso contenuto in carboidrati sullo svuotamento gastrico in volontari sani (CANDIDATA: TESTA CRISTINA) 2. A.A Valutazione delle abitudini alimentari in giovani con diabete mellito di tipo 1 (CANDIDATA: FRANCESCA IENGO)

3 3. A.A Impatto degli alimenti privi di glutine sulla lipemia postprandiale (CANDIDATO: VINCENZO FOLLINO) 4. A.A Valutazione della risposta glicemica a pasti glutinati e aglutinati (CANDIDATA: ROBERTA CORREALE) 5. A.A Relazione tra entero-ormoni e metabolismo lipidico (CANDIDATA: ZERRI SARA) 6. A.A Livelli plasmatici di GLP-1 dopo carico orale di glucosio nella ipoglicemia reattiva (CANDIDATA: ESPOSITO MARIA) 7. A.A Carico glicemico del pasto e glicemia postprandiale (CANDIDATA: MARISA GIORGINI) 8. A.A Valutazione del senso di fame e sazietà e della qualità di vita dopo interventi di chirurgia bariatrica (CANDIDATA: RAIMONDI CATERINA) 9. A.A Effetti di differenti lipidi alimentari sull espressione dei geni ossidativi mitocondriali nei soggetti sani e nei soggetti con insulino-resistenza (CANDIDATA : VIVIANA VALTUCCI) 10. A.A Effetti di diversi tipi di pasto lipidico sulla espressione dei geni mitocondriali ossidativi nel muscolo scheletrico dell uomo (CANDIDATA: CARMEN COLOSIMO) CL DI DIETISTICA 1. A.A Valutazione dell introito calorico e del dispendio energetico in pazienti sottoposti a bypass gastrico o gastrectomia verticale ad 1 anno dall intervento (CANDIDATA: RUOTOLO MONICA) 2. A.A Valutazione delle abitudini alimentari dei pazienti con diabete tipo 2 ed obesità sottoposti a chirurgia bariatrica. preparazione di un manuale per l educazione nutrizionale (CANDIDATA: MATTERA MARIA) 3. A.A Valutazione delle abitudini alimentari, del compenso glicemico e del profilo lipidico in pazienti diabetici tipo 1 con e senza celiachia (CANDIDATA: SCOGNAMIGLIO PASQUALINA GERARDA) 4. A.A Modifiche a breve-medio termine dell introito alimentare di pazienti con diabete tipo 2 ed obesità sottoposti ad interventi di chirurgia bariatrica (CANDIDATA: CAPANNA MARTINA) 5. A.A Stato nutrizionale dei pazienti con diabete tipo 2 ed obesità sottoposti ad interventi di chirurgia bariatrica (CANDIDATO: ARCANGELO CUTOLO 6. A.A Gli alimenti funzionali nella terapia nutrizionale del diabete (CANDIDATO: AMODIO DARIO) 7. A.A Effetti di diversi tipi di pasto sulla espressione dei geni ossidativi mitocondriali nel muscolo scheletrico nell uomo (CANDIDATA: VALTUCCI VIVIANA) 8. A.A Longevità e restrizione calorica (CANDIDATA : CICCARELLI FILOMENA 9. A.A Risposte glicemiche ai pasti con differente con differente indice glicemico in pazienti con diabete tipo 1 (CANDIDATA: NUNZIATA GIUSTINA) 10. A.A Stima delle porzioni degli alimenti nell ambito di un programma di educazione alimentare rivolto a persone con diabete mellito tipo 1 (CANDIDATA: ROSA CASTELLONE) 11. A.A Prodotti senza zucchero nella dietoterapia del diabete (CANDIDATO: FIAMMA FILIPPO) 13. A.A Dietoterapia dell intolleranza ereditaria al fruttosio (CANDIDATO: VINCENZO ESPOSITO) 12. A.A Efficacia di una dieta ricca in acido folico per il controllo dell omocisteinemia (CANDIDATA:ANNALISA NAPOLETANO)

4 CL DI INFERMIERISTICA PEDIATRICA 1. A.A Relazione tra i parametri antropometrici ed il consumo di snack e bevande zuccherate in bambini in età scolare (CANDIDATA: NATALE MADDALENA) Altre attività didattiche A.A 2012/2013 ad oggi Componente del gruppo di gestione Assicurazione Qualità (AQ) del CLM di Scienze della Nutrizione Umana, in relazione alle attività inerenti il Gruppo di Riesame e la redazione della scheda unica annuale (SUA) A.A 2013/2014 ad oggi Docente di riferimento del CLM di Scienze della Nutrizione Umana A.A 2008/2009 ad oggi Componente della Commissione Tesi di Laurea del CLM di Scienze della Nutrizione Umana A.A 2007/2008 ad oggi Responsabile del Coordinamento Didattico del CLM di Scienze della Nutrizione Umana B) ATTIVITÀ DI RICERCA SCIENTIFICA si ricorda che, ai sensi dell art. 11 del Bando di selezione, fatto salvo l eventuale limite numerico delle pubblicazioni scientifiche eventualmente indicato nel bando, la Commissione deve tenere in considerazione la consistenza complessiva della produzione scientifica del candidato. Pertanto, nel caso in cui nel bando vi sia un limite massimo di pubblicazioni, il candidato inserisce nell ordine dapprima quelle che dovranno essere oggetto di valutazione specifica da parte della commissione e a seguire le altre pubblicazioni. L attività scientifica della candidata è stata indirizzata all area Endocrino-Metabolica, con particolare interesse allo studio del metabolismo muscolare del glucosio nel diabete ed in altre condizioni associate ad insulino-resistenza (ipertensione, insufficienza renale cronica, ipoglicemia, acromegalia). Si è occupata, inoltre, della interrelazione tra insulina e sistema nervoso simpatico dimostrando che l iperattività simpatica è causa di insulino-resistenza nel muscolo scheletrico. Un'altra linea di ricerca ha riguardato gli effetti vascolari del GH con la dimostrazione che il deficit di GH si associa ad alterazioni della funzione vascolare che possono essere prevenute dalla terapia sostitutiva. Inoltre, ha studiato le alterazioni cardiovascolari nel diabete ed, in particolare, la funzione del microcircolo coronarico. Più recentemente, il sua interesse scientifico si è rivolto allo studio dei fattori di rischio cardio-metabolico nell obesità giovanile e agli effetti della chirurgia bariatrica sull omeostasi glicolipidica e sull asse entero-ormonale. 1) PUBBLICAZIONI SCIENTIFICHE Pubblicazioni oggetto di valutazione specifica 1. Cotugno M, Nosso G, Saldalamacchia G, Vitagliano G, Griffo E, Lupoli R, Angrisani L, Riccardi G, Capaldo B. Clinical efficacy of bariatric surgery vs liraglutide in patients with type 2 diabetes and severe obesity: a 12-month retrospective evaluation. Acta Diabetol Sep 14. [Epub ahead of print] 2. Di Bonito P, Moio N, Sibilio G, Cavuto L, Sanguigno E, Forziato C, de Simone G, Capaldo B Cardiometabolic phenotype in children with obesity. J. Pediatr. 165: , Turco AA, Guescini M, Valtucci V, Colosimo C, De Feo P, Mantuano M, Stocchi V, Riccardi G, Capaldo B. Dietary fat differentially modulate the mrna expression levels of oxidative mitochondrial genes in skeletal muscle of healthy subjects. Nutr. Metab. Cardiovasc. Dis. 24: , 2014

5 4. Griffo E, Nosso G, Lupoli R, Cotugno M, Saldalamacchia G, Vitolo G, Angrisani L, Cutolo PP, Rivellese AA, Capaldo B. Early Improvement of Postprandial Lipemia After Bariatric Surgery in Obese Type 2 Diabetic Patients. Obes Surg. 24(5):765-70, Di Bonito P, Sanguigno E, Forziato C, Di Fraia T, Moio N, Cavuto L, Sibilio G, Iardino MR, Di Carluccio C, Capaldo B. Glomerular filtration rate and cardiometabolic risk in an outpatient pediatric population with high prevalence of obesity. Obesity 22(2): 585-9, Ferrara LA, Capaldo B, Mancusi C, Lee ET, Howard BV, Devereux RB, de Simone G. Cardiometabolic risk in overweight subjects with or without relative fat-free mass deficiency: The Strong Heart Study. Nutr Metab Cardiovasc Dis. Mar; 24(3): 271-6, Capaldo B, Di Bonito P, Iaccarino M, Roman MJ, Lee ET, Devereux RB, Riccardi G, Howard BV, and de Simone G. Cardiovascular characteristics in subjects with increasing levels of abnormal glucose regulation. Diabetes Care 36(4): 992-7, Cutolo PP, Nosso G, Vitolo G, Brancato V, Capaldo B, Angrisani L. Clinical Efficacy of Laparoscopic Sleeve Gastrectomy vs Laparoscopic Gastric Bypass in Obese Type 2 Diabetic Patients: a Retrospective Comparison. Obes Surg. 22:1535-9, Di Bonito P, Moio N, Scilla C, Cavuto L, Sibilio G, Sanguigno E, Forziato C, Saitta F, Iardino MR, Di Carluccio C, Capaldo B. Usefulness of the High Triglyceride-to-HDL Cholesterol Ratio to identify cardiometabolic risk factors and preclinical signs of organ damage in outpatient children. Diabetes Care 35:158-62, Di Bonito P, Sanguigno E, Forziato C, Saitta F, Iardino MR, Capaldo B. Fasting plasma glucose and clustering of cardiometabolic risk factors in normoglycemic outpatient children and adolescents. Diabetes Care;34: , Parillo M, Annuzzi G, Rivellese AA, Bozzetto L, Alessandrini R, Riccardi G, Capaldo B. Effects of meals with different glycaemic index on postprandial blood glucose response in patients with Type1 diabetes treated with continuous subcutaneous insulin infusion. Diabet Med. 28(2): 227-9, B Capaldo, M Galderisi, AA Turco, A D Errico, G. Nosso, M.Sidiropulos, O. de Divitiis, G.Riccardi. Coronary microvascular function in Type 1 diabetic subjects. Nutr. Metab. Cardiovasc. Dis. 20:748-53, Di Bonito P, Moio N, Scilla C, Cavuto L, Sibilio G, Forziato C, Sanguigno E, Saitta F, Iardino MR, Capaldo B. Preclinical manifestations of organ damage associated with the metabolic syndrome and its factors in outpatient children. Atherosclerosis.213:611,-5, Di Bonito P, Forziato C, Sanguigno E, Di Fraia T, Saitta F, Iardino MR, Scilla C, Cavuto L, Sibilio G, Moio N, Capaldo B. Prehypertension in outpatients obese children. Am. J. Hypertens. 22: , Di Bonito P, Capaldo B, Forziato C, Sanguigno E, Di Fraia T, Scilla C, Cavuto L, Saitta F, Sibilio G, Moio N. Central adiposity and left ventricular mass in obese children. Nutr. Metab. Cardiovasc. Dis. 18: , Bonora E, Capaldo B, Perin Cavallo P, Del Prato S, et al., on behalf of the Group of Italian Scientists of Insulin Resistance (GISIR). Hyperinsulinemia and insulin resistance are independently associated with plasma lipids, uric acid and blood pressure in non-diabetic subjects. The GISIR database. Nutr Metab Cardiovasc Dis 18: , Galderisi M, Capaldo B, Siridopulos M, D Errico A, Ferrara L, Turco A, Guarini P, Riccardi G, de Divitiis O. Determinants of reduction of coronary flow reserve in patients with type 2 diabetes mellitus or arterial hypertension without angiographically determined epicardial coronary stenosis. Am. J. Hypertens. 20: , Di Bonito P, Di Fraia L, Di Gennaro L, Vitale A, Lapenta M, Scala A, Iardino MR, Cusati B, Attino L, Capaldo B. Impact of impaired fasting glucose and other metabolic factors on cognitive function in elderly people. Nutr Metab Cardiovasc Dis. 3:203-8, 2007

6 19. B. Capaldo, M. Galderisi, AA. Turco, A. D Errico, S. Turco, AA. Rivellese, G. de Simone, O. de Divitiis, and G. Riccardi. Acute hyperglycemia does not affect the reactivity of coronary microcirculation in humans. J Clin Endocrinol Metab 90: , Riccardi G, Capaldo B, Vaccaro O. Functional foods in the management of obesity and type 2 diabetes. Curr Opin Clin Nutr Metab Care.8:630-5, Natali, S. Baldeweg, E. Toschi, B. Capaldo, D. Barbaro, A. Gastaldelli, JS. Yudkin, E. Ferrannini Vascular effects of improving metabolic control with metformin or rosiglitazone in type 2 diabetes. Diabetes Care 27: , P. Di Bonito, L. Di Fraia, L. Di Gennaro, P. Russo, A. Scala, C. Iovine, O. Vaccaro, B. Capaldo. Impact of known and unknown diabetes on in-hospital mortality from ischemic stroke. Nutr Metab Cardiovasc Dis 13(3): , Hasselbach, G. Knudsen, B. Capaldo, A. Postiglione, O. Paulson. Blood-brain transport and brain metabolism of glucose during acute hyperglycemia in humans. J Clin Endocrinol Metab 86: , B. Capaldo, V. Guardasole, F. Pardo, M. Matarazzo, F. Di Rella, F. Numis, B. Merla, S. Longobardi, L. Saccà. Abnormal vascular reactivity in growth hormone deficiency. Circulation 103: , V. Villa, A. Rivellese, F. Di Salle, C. Iovine, V. Poggi, and B. Capaldo. Acute ischemic stroke in a young woman with the thiamine-responsive megaloblastic anemia syndrome. J. Clin. Endocrinol. Metab. 85: , M. Caruso, C. Miele, A. Oliva, G. Condorelli, F. Oriente, G. Riccardi, B. Capaldo, F. Fiory, D. Accili, P. Formisano and F. Beguinot. The IR1152 mutant receptor selectively impairs insulin action in skeletal muscle but not in liver. Diabetes 49: , B. Capaldo, G. Lembo, V. Rendina, R. Guida, P. Marzullo, A. Colao, G., Lombardi, L. Saccà. Muscle sympathetic nerve activity in patients with acromegaly. J. Clin. Endocrinol Metab 85: , B. Capaldo, A. Gastaldelli, S. Antoniello, M. Auletta, F. Pardo, D. Ciociaro, R. Guida, E. Ferrannini, and L. Saccà. Splanchnic and leg substrate exchange following ingestion of a natural mixed meal in humans. Diabetes. 48: , B. Capaldo, G. Lembo, V. Rendina, C. Vigorito, R. Guida, A. Cuocolo, S. Fazio, and L. Saccà. Sympathetic deactivation by growth hormone treatment in patients with dilated cardiomyopathy. Eur. Heart J. 19: , B. Capaldo, L. Patti, U. Oliviero, S. Longobardi, F. Pardo, F. Vitale, S. Fazio, F. Di Rella, B. Biondi, G. Lombardi and L. Saccà. Increased arterial intima-media thickness in childhoodonset growth hormone deficiency. J. Clin. Endocrinol. Metab. 82: , S.Fazio, D.Sabatini, B. Capaldo, C.Vigorito, A.Giordano, R.Guida, F. Pardo, B.Biondi, and L.Saccà. "A preliminary study of growth hormone in the treatment of dilated cardiomyopathy". N. Engl. J. Med. 334: , B. Capaldo, R.Napoli, R.Guida, P.Di Bonito, S.Antoniello, M.Auletta, F.Pardo, V.Rendina, and L.Saccà. "Forearm muscle insulin resistance during hypoglycemia: role of adrenergic mechanisms and hypoglycemia per se". Am.J.Physiol.268: E248, B. Capaldo, R.Napoli, L.Di Marino, R.Guida, F.Pardo, and L.Saccà. "Role of insulin and FFA availability on regional FFA kinetics in the human forearm". J.Clin.Endocrin.Metab. 79: , B. Capaldo, R.Napoli, L.Di Marino, and L.Saccà. "Epinephrine directly antagonizes insulinmediated activation of glucose uptake and inhibition of FFA release in forearm tissue". Metabolism 41: 1146, 1992.

7 35. G.Lembo, R.Napoli, B. Capaldo, V.Rendina, G.Iaccarino, M. Volpe, B. Trimarco, and L. Saccà. "Abnormal sympathetic ovaractivity evoked by insulin in the skeletal muscle of patients with essential hypertension". J. Clin.Invest. 90: 24, B. Capaldo, R.Napoli, P.Di Bonito, G. Albano, and L. Saccà. "Dual mechanism in insulin action on human skeletal muscle: identification of an indirect component not mediated by FFA". Am.J.Physiol. 260: E389, B. Capaldo, G.Lembo, R.Napoli, V.Rendina, G.Albano, L.Saccà, and B.Trimarco. "Skeletal muscle is a primary site of insulin resistance in essential hypertension". Metabolism 40: 1320, B. Capaldo, R.Napoli, P.Di Bonito, G. Albano, and L. Saccà. "Glucose and gluconeogenic substrate exchange by the forearm skeletal muscle in hyperglycemic and insulin treated type II diabetic patients". J.Clin.Endocrinol.Metab. 71: 1220, B. Capaldo, R. Napoli, L. Di Marino, A. Picardi, G. Riccardi, and L. Saccà. "Quantitation of forearm glucose and free fatty acid (FFA) disposal in normal subjects and type II diabetic patients: evidence against an essential role for FFA in the pathogenesis of insulin resistance". J.Clin.Endocrinol.Metab. 67: 893, B. Capaldo, D.Santoro, G.Riccardi, N.Perrotti, and L.Saccà. "Direct evidence for a stimulatory effect of hyperglycemia per se on peripheral glucose disposal in type II diabetes". J. Clin. Invest.77: 1285, Altre pubblicazioni su riviste internazionali 1. Del Prato S, Nicolucci A, Lovagnini-Scher AC, Turco S, Leotta S, Vespasiani G; ELEONOR Study Group. Telecare Provides comparable efficacy to conventional self-monitored blood glucose in patients with type 2 diabetes titrating one injection of insulin glulisine-the ELEONOR study. Diabetes Technol Ther. 14:175-82, Angrisani L, Cutolo PP, Buchwald JN, McGlennon TW, Nosso G, Persico F, Capaldo B, Savastano S. Laparoscopic reinforced sleeve gastrectomy: early results and complications. Obes Surg 21: , Nosso G, Angrisani L, Saldalamacchia G, Cutolo PP, Cotugno M, Lupoli R, Vitolo G, Capaldo B. Impact of sleeve gastrectomy on weight loss, glucose homeostasis, and comorbidities in severely obese type 2 diabetic subjects. J Obes , Nicolucci A, Del Prato S, Vespasiani G; ELEONOR Study Group. Optimizing insulin glargine plus one injection of insulin glulisine in type 2 diabetes in the ELEONOR study: similar effects of telecare and conventional self-monitoring of blood glucose on patient functional health status and treatment satisfaction. Diabetes Care 34:2524-6, Di Bonito P, Forziato C, Sanguigno E, Di Fraia T, Saitta F, Iardino MR, Capaldo B. Prevalence of the metabolic syndrome using ATP-derived definitions and its relation to insulin-resistance in a cohort of Italian outpatient children. J Endocrinol Invest 33:806-9, P. Di Bonito, E Sanguigno, T Di Fraia, C Forziato, G Boccia, F Saitta, MR Iardino, B Capaldo. Association of elevated ALT with metabolic factors in obese children: genderrelated analysis. Metabolism 58: , Di Bonito P, De Natale C, Salvatore T, Vaccaro O, Armentano V, Adinolfi D, Giugliano R, Capaldo B; DIABAGE Study Group. Management of type 2 diabetic patients attending diabetic outpatient clinics compared with those cared by the general practitioners: an experience of integrated diabetes management. Ann Ist Super Sanita.;45(2):162-7, Melis D, Balivo F, Della Casa R, Romano A, Taurisano R, B Capaldo, Riccardi G, Monsurrò R, Parenti G, Andria G. Myasthenia gravis in a patient affected by glycogen storage disease

8 type Ib: A further manifestation of an increased risk for autoimmune disorders? J Inherit Metab Dis.31 :S227-31, G Forlani, P Di Bonito, E Mannucci, B Capaldo, S Genovese, M Orrasch, L Scaldaferris, P Di Bartolo, P Melandri, A Dei Cas, I Zavaroni, and G Marchesini. Prevalence of elevated liver enzymes in Type 2 diabetes mellitus and its association with the metabolic syndrome. J Endocrinol Invest 31: , Palmieri V, B Capaldo, C Russo, M Iaccarino, S Pezzullo, G Quintavalle, G Di Minno, G Riccardi, A Cementano. Uncomplicated type 1 diabetes and preclinical left ventricular myocardial dysfunction: insights from echocardiography and exercise cardiac performance evaluation. Diabetes Res Clin Pract. 79: , Santamaria F, Andreucci MV, Parenti G, Polverino M, Viggiano D, Montella S, Cesaro A, Ciccarelli R, Capaldo B, Andria G. Upper airway obstructive disease in mucopolysaccharidoses: polysomnography, computed tomography and nasal endoscopy findings. J Inherit Metab Dis. 30(5): Galderisi M, de Simone G, Innelli P, Turco A, Turco S, Capaldo B, Riccardi G, de Divitiis O. Impaired inotropic response in type 2 diabetes mellitus: a strain rate imaging study. Am J Hypertens. 20(5): , Sesti G, Capaldo B, Cavallo-Perin P, Del Prato S, Frittitta L, Frontoni S, et al. Group of Italian Scientists of Insulin Resistance. Correspondence between the International Diabetes Federation criteria for metabolic syndrome and insulin resistance in a cohort of Italian nondiabetic Caucasians: the GISIR database. Diabetes Care. 30(5):e33, Palmieri V, Capaldo B, Russo C, Iaccarino M, Di Minno G, Riccardi G, Celentano A. Left ventricular chamber and myocardial systolic function reserve in patients with type 1 diabetes mellitus: insight from traditional and Doppler tissue imaging echocardiography.j Am Soc Echocardiogr. 9(7):848-56, P. Di Bonito, N. Moio, L. Cavuto, G. Covino, E. Murena, C. Scilla, S. Turco, B. Capaldo, G. Sibilio. Early detection of diabetic cardiomyopathy: usefulness of tissue Doppler imaging. Diabetic Medicine 22: , S. Hasselbach, G. Knudsen, B. Capaldo, A. Postiglione, O. Paulson. Blood-brain transport and brain metabolism of glucose during acute hyperglycemia in humans. J Clin Endocrinol Metab 86: , F. Galletti, P. Strazzullo, B. Capaldo, R. Carretta, F. Fabris, et al. on behalf of the TRIS study group. Controlled study of the effect of angiotensin converting enzyme inhibition versus calcium-entry blockade on insulin sensitivity in overweight hypertensive patients: Trandolapril Italian Study (TRIS). J. Hypertens. 17: , E. Ferrannini, A. Natali, B. Capaldo, M Lehtovirta, S Jacob, H Yki-Yarvinen, for the EGIR. Insulin resistance, hyperinsulinemia, and blood pressure. Role of age and obesity. Hypertension. 30: , B. Capaldo. The sympathetic nervous system and insulin sensitività. Nutr Metab Cardiovas Dis 7: , M. Caruso, C. Miele, P. Formisano, G. Condorelli, G. Bifulco, A. Oliva, R. Auricchio, G. Riccardi, B. Capaldo, and F. Beguinot. In skeletal muscle, glucose storage and oxidation are differentially impaired by the IR 1152 mutant receptor. J. Biol. Chem. 272: , P. Di Bonito, S. Cuomo, N. Moio, G. Sibilio, D. Sabatini, S. Quattrin, and B. Capaldo. "Diastolic dysfunction in patients with non insulin dependent diabetes mellitus of short duration". Diab. Med. 13: , S. G. Hasselbalch, G. M. Knudsen, S. Holm, L. P. Hageman, B. Capaldo, and O. B. Paulson. "Transport of D-glucose and 2-fluorodeoxyglucose across the blood-brain barrier in humans". J. Cereb. Blood Flow Metab. 16: ,1996

9 23. P. Di Bonito, A. De Bellis, B. Capaldo, S. Turco, G. Corigliano, E. Pace, A. Bizzarro. Soluble CD8 antigen, stimulated C-peptide and islet cell antibodies are predictors of insulin requirement in newly diagnosed patients with unclassifiable diabetes. Acta Diabetol. 33: , B. Capaldo and L.Saccà. "Insulin regulation of muscle glucose metabolism: role of prereceptional mechanisms". Diab.Metab.Rev. 11: , G.Lembo, B. Capaldo, V.Rendina, G.Iaccarino, R. Napoli, R.Guida, B.Trimarco, and L.Saccà. "Acute noradrenergic activation induces insulin resistance in human skeletal muscle". Am.J.Physiol. 266: E242-E247, M.Parillo, A.Rivellese, A.V.Ciardullo, B. Capaldo, A.Giacco, S.Genovese, and G.Riccardi. "A high-monounsaturated-fat/low-carbohydrate diet improves peripheral insulin sensitivity in noninsulin-dependent diabetic patients". Metabolism 41: 1373, R.Napoli, B. Capaldo, A.Picardi, F.Piscione, M.Capelli Bigazzi, C.D'Ascia, and L.Saccà. "Indirect pathway of liver glycogen sinthesis in humans is predominant and independent of beta-adrenergic mechanisms". Clinical Physiology 12: , S.Cocozza, A.Porcellini, G.Riccardi, A.Monticelli, G.Condorelli, A.Ferrara, L.Pianese, B. Capaldo, F.Beguinot, and S.Varrone. "NIDDM associated with mutation in tyrosine kinase domain of insulin receptor gene". Diabetes 41: 521, B. Capaldo, R.Napoli, P.Di Bonito, G.Albano, and L.Saccà. "Dual mechanism in insulin action on human skeletal muscle: identification of an indirect component not mediated by FFA". Am.J.Physiol. 260: E389, B. Capaldo, R.Napoli, P.Di Bonito, G.Albano, and L.Saccà. "Carnitine improves peripheral glucose disposal in non insulin dependent diabetic patients". Diab.Res. 14: 191, G.Annuzzi, A.Rivellese, B. Capaldo, L.Di Marino, C.Iovine, G.Marotta, and G.Riccardi. "A controlled study on the effects of n-3 fatty acids on lipid and glucose metabolism in noninsulin-dependent diabetic patients". Atherosclerosis 87: 65-73, M.Mancini, and B. Capaldo. "Obesity as a risk factor for diabetes: epidemiologic and pathophysiologic bases". Nutr.Metab.Cardiovasc.Dis. 1: , G.Annuzzi, G.Riccardi, B. Capaldo, and L.Kaijser. "Increased insulin-stimulated uptake by exercised human muscles one day after prolonged physical exercise". Eur.J.Clin.Invest. 21: 6-12, B. Capaldo, B.Cianciaruso, R.Napoli, V.Andreucci, J.D.Kopple, and L.Saccà. "Role of the splanchnic tissues in the pathogenesis of altered carbohydrate metabolism in patients with chronic renal failure". J.Clin.Endocrinol.Metab. 69: 127, F.Pasanisi, O.Vaccaro, A.L.Ferrara, P.Di Bonito, B. Capaldo, C.Iovine, and M.Mancini. "Effect of nicardipine on insulin secretion, glucose and lipid metabolism in hepertensive, insulin dependent diabetics". Eur.J.Clin.Pharmacol. 36: 1-4, G.Riccardi, S.Genovese, G.Saldalamacchia, L.Patti, G.Marotta, A.Postiglione, A.Rivellese, B. Capaldo, and M.Mancini. "Effects of bezafibrate on insulin secretion and peripheral insulin sensitivity in hyperlipidemic patients with and without diabetes". Atherosclerosis 75: , S.Cocozza, G.Riccardi, A.Monticelli, B. Capaldo, S.Varrone, and V.E.Avvedimento. "Polymorphism at the end 5' end flanking region of the insulin gene is associated with reduced insulin secretion in healthy individuals". Eur.J.Clin.Invest 18: , L.A.Ferrara, B. Capaldo, A.Rivellese, S.Genovese, C.Iovine, P.Mastranzo, F.Cirillo, and M.Mancini. "Adrenergic system and carbohydrate metabolism. Effects of beta-receptor blockade on insulin secretion and peripheral insulin sensitivity in normoglycaemic patients". Eur.J.Clin.Pharmacol. 33: , 1987.

10 39. G.Riccardi, A.Rivellese, B. Capaldo, and O.Vaccaro. "Glucose intolerance and plasma lipid". Diabetes Care 9: , P.Rubba, B. Capaldo, A.Falanga, S.Caprio, A.Rivellese, G.Riccardi, and M.Mancini. "Plasma lipoproteins and lipoprotein lipase in young diabetics with and without ketonuria". J.Endocrinol.Invest. 8: , B. Capaldo, A.Rivellese, D.Santoro, E.Farinaro, G.Marotta, and G.Riccardi. "Relationship between insulin response to intravenous glucose and plasma lipoproteins in healthy men". Artery 13: , L.A.Ferrara, B. Capaldo, A.Rivellese, S.Genovese, C.Iovine, L.Russo, and M.Mancini. "Effects of beta-receptor blockade carbohydrate metabolism".j.hypertens. 3:199, B. Capaldo, P.D.Home, M.Massi-Benedetti, R.Worth, D.B.Cook, A.Heaton, and K.G.M.M.Alberti. "The response of blood intermediary metabolite levels to 24 hours treatment with a blood glucose-controlled insulin infusion system in type I diabetes". Diab.Res. 1: , O.Vaccaro, A.Rivellese, G.Riccardi, B. Capaldo, L.Tutino, G. Annuzzi, and M.Mancini. "Impaired glucose tolerance and risk factors for arteriosclerosis". Arteriosclerosis 4: , B. Capaldo, L.Tutino, L.Patti, O.Vaccaro, A.Rivellese, and G.Riccardi. "Lipoprotein composition in individuals with impaired glucose tollerance". Diabetes Care 6: 575, P.D.Home, M.Massi-Benedetti, G.V.Jill, B. Capaldo, G.A.Sheperd, and K.G.M.M.Alberti. "Impaired subcutaneous absorption of insulin in "brittle" diabetics". Acta Endocrinol. 101: , P.D.Home, B. Capaldo, J.M.Burrin, R.Worth, and K.G.M.M.Alberti. "A cross-over comparison of continuous subcutaneous insulin infusion (CSII) against multiple insulin injection in insulin dependent diabetic subjects: improved control with CSII". Diabetes Care 5: , M.Massi-Benedetti, G.M.Burrin, B. Capaldo and K.G.M.M.Alberti. "A comparative study of the activity of biosynthetic human insulin and pork insulin using the glucose clamp technique in normal subjects". Diabetes Care 4: , Capitoli di libri B. Capaldo, M. Cotugno, P.E. Macchia Disordini del metabolismo dei carboidrati e degli aminoacidi. In Colao A, Riccardi G, Giugliano D. Compendio di Endocrinologia e Malattie del metabolismo. Idelson-Gnocchi Riccardi G, Capaldo B, Rivellese A. Diabetes Mellitus. In: Geissler C and Powers Hilary. Human Nutrition. p , Churchill Livingtone Elsevier Riccardi G, Capaldo B, Vaccaro O. Functional foods for diabetes and obesity. In: Mancini M, Ordovas JM, Riccardi G, Rubba P, Strazzullo P. Nutritional and metabolic bases of cardiovascular disease. p , CHICHESTER:Wiley-Blackwell Capaldo B, Iaccarino M, Riccardi G. Complicanze acute (Emergenze del metabolismo glicidico). In: Lenzi-Lombardi-Martino-Vigneri. UNIENDO- Endocrinologia clinica. Torino:Edizioni Minerva Medica G. Annuzzi, B. Capaldo, G. Riccardi. Attività motoria adattata e patologie dismetaboliche. In: P. Buono, M. Bucci et al.. Attività fisica per la salute. p , Idelson-Gnocchi Masulli M, Capaldo B, Riccardi G. Insulina e aterosclerosi. In: Bolli GB, Del Prato S, Riccardi G. La terapia insulinica. p , Primula Multimdia s.r.l G.Riccardi, B. Capaldo, A.A.Rivellese. Diabetes Mellitus. In: C.Geissler and H. Powers. Human Nutrition. p , LONDRA:ELSEVIER, ISBN: Monografie scientifiche

11 1. M. Mancini, B. Capaldo. Multiple determinants of coronary heart disease in diabetic patients: basis of a preventive strategy. Lipid Review 6:17-21, L. Saccà, B. Capaldo, R. Napoli, G. Albano, P. Di Bonito, and R. Guida. "Muscle insulin sensitivity in hypoglycemia". In: Recent advances on hypoglycemia. D. Andreani, P. J. Lefebvre, V. Marks, and G. Tamburrano eds. Raven Press, L. Saccà, R. Napoli, P. Di Bonito, G. Albano, F. Cacciatore, and B. Capaldo. "Splanchnic exchange of glucose and gluconeogenic substrates in physiology and in type II diabetes". In: Diabetes, obesity and hyperlipidemia-iv. G. Crepaldi, A. Tiengo, G. Enzi eds. Excerpta Medica, L. Saccà, B. Capaldo, R. Napoli, A. Picardi. "Hormonal regulation of glucose homeostasis. Consequences of hyperinsulinemia and hypoglucagonemia". In: Diabetes secondary to pancreatopathy. A. Tiengo, K. G. M. M. Alberti, S. Del Prato, M. Vranic eds. Elsevier Science Publishers, G. Riccardi, G. Saldalamacchia, S. Genovese, L. Patti, G. Marotta, A. Postiglione, A. Rivellese, B. Capaldo, M. Mancini. "Effects of benzafibrate retard on plasma lipoproteins in hypertriglyceridemic patients with and without diabetes mellitus. In: Drugs affecting lipid metabolism. R. Paoletti ed. Springer Verlag, Capaldo, G. Riccardi, R. Napoli, L. Di Marino, M. De Caterina, G. Spagnuolo, R. Alfieri, A. Picardi, e L. Saccà. "Effetti dell'insulina sul metabolismo del muscolo scheletrico nell'uomo". 11 Congresso Nazionale della Società Italiana di Diabetologia. Monduzzi Editore, 1986 K. G. M. M. Alberti, P. D. 7. L. Saccà, A. Picardi, and B. Capaldo. "L'insulinoterapia nel NIDDM: effetti metabolici e significato clinico". 11 Congresso Nazionale della Società Italiana di Diabetologia. Monduzzi Editore, KGMM Alberti, PD Home, B. Capaldo, K. Feholt, D. J. Husband, Y. Kriuszynska, S. M. Marshall, R. W. Stevenson. "Influence of delivery routes of insulin on intermediary metabolism". In: Diabetes, obesity and hyperlipidemia. G. Crepaldi et al. eds. Elsevier Science Publisher B.V., G. Riccardi, A. Rivellese, B. Capaldo, and O. Vaccaio. "Influence of carbohydrate metabolism on plasma lipoproteins levels". In: Dislypoproteinemias and diabetes. R. W. James and D. Pometta eds. Monography on Arteriosclerosis. D. Kritchevsky and O. J. Pollack eds. Karger Basel, O. Vaccaro, A. Rivellese, G. Riccardi, B. Capaldo, and M. Mancini. "Ridotta tolleranza al glucosio e fattori di rischio per l'arteriosclerosi: il ruolo del sovrappeso". Clin. Dietol., P. D. Home, B. Capaldo, and K. G. M. M. Alberti. "The quality of metabolic control during open loop insulin infusion in type I diabetics". In: E. N. Ungula ed. Diabetes Int. Congr. Ser. 600 Excerpta Medica, G. Riccardi, A. Rivellese, E. Farinaro, B. Capaldo, and M. Mancini. "The influence of body weight on glucose tolerance and serum insulin in a healthy population". In: Medical complication of obesity. M. Mancini, B. Lewis and F. Contaldo eds. Academic Press, Rivellese, G. Riccardi, E. Farinaro, B. Capaldo, and M. Mancini. "Relationship detween insulin response to i. v. glucose and VLDL-TG in a healthy population". In : Diabetes and Obesity. J. Vague and P. Vague. Excerpta Medica, 1978 Pubblicazioni su riviste scientifiche in italiano 1. Vitagliano G, Nosso G, Cotugno M, Saldalamacchia G, Lupoli R, Griffo E, Angrisani L, Riccardi G, Capaldo B. Studio retrospettivo sull efficacia ad 1 anno della terapia medica con liraglutide e della chirurgia bariatrica nel trattamento del paziente con diabete tipo 2 ed obesità. Il Giornale Italiano di Diabetologia e Metabolismo 34:53, G. Nosso, R. Lupoli, M. Cotugno, E. Griffo, G. Saldalamacchia, P.P. Cutolo, L. Angrisani, B. Capaldo. Modifiche a breve e a medio termine degli ormoni gastrointestinali dopo bypass gastrico o gastrectomia verticale in pazienti con diabete mellito tipo 2 ed obesità severa. Il Giornale AMD17: ,2013

12 3. Griffo E., Nosso G., Lupoli R., Cotugno M., Saldalamacchia G., Vitagliano G., Angrisani L., Cutolo P.P., Rivellese A.A., Capaldo B. Effetti a breve termine della chirurgia bariatrica sulla lipemia postprandiale e sugli ormoni gastrointestinali in pazienti obesi con diabete di tipo 2. Il Giornale di AMD16: , Lorini R, La Loggia A, Gargantini L, Tonutti L, Cossu M, Corigliano G, Capaldo B, Bruno A, Frontoni S Transizione dei giovani con diabete mellito verso l'età adulta: passaggio dal pediatra al medico dell'adulto. IL DIABETE, vol. 23, p. 1-20, Cotugno M, Lupoli R, Nosso G, Vitagliano G, Saldalamacchia G, Capaldo B Gestione dietetico-nutrizionale dei pazienti con diabete tipo 2 e obesità sottoposti a interventi di chirurgia bariatrica. IL DIABETE, vol. 23: 82-89, P.Sbraccia, B. Capaldo, A Ciccarone, F Leonetti, G Mingrone, E Orsi, R Vettor, L Frittitta. Diabete Tipo 2 e chirurgia bariatrica. Il DIABETE 23:17-22, G Nosso, M Cotugno, B Capaldo. Nutrienti e sistema delle incretine. Il DIABETE 21:17-22, B. Capaldo. Insulina inalata. Il DIABETE 19: 14-19, P. Di Bonito, B. Capaldo. Funzione cardiaca e diabete mellito. Il DIABETE 10: , B. Capaldo. Meccanismi tissutali di insulino-resistenza: muscolo scheletrico, tessuto adiposo e fegato. Il DIABETE 8: , M. Parillo, A. V. Ciardullo, B. Capaldo, R. Giacco, D. Pacioni, A. A. Rivellese. "L'uso di alimenti ricchi in fibre previene gli effetti negativi sul metabolismo glicidico e sull'insulino resistenza di una dieta ricca in carboidrati". Il Diabete 4: , B. Capaldo, R. Napoli, G. Riccardi, L. Saccà. "Alterazioni metaboliche del muscolo scheletrico nel diabete non insulino dipendente". Min. Endocr. 13: , B. Capaldo, A. Rivellese, G. Riccardi, L. Patti, E. Farinaro, M. Mancini. "Composizione delle lipoproteine plasmatiche nel diabete mellito tipo II". Giorn. Arteriosclerosi 3: , B. Giuliani, T. Longobardi, R. Grassi, S. Pignalosa, O. Vaccaro, B. Capaldo, N. Perrotti. "Difficoltà di trattamento ambulatoriale di pazienti diabetici. Esperienza di collaborazione tra diabetologi e psichiatri". Ricerca Medica, 4:49-63, ) INDICARE OGNI ELEMENTO UTILE AD INDIVIDUARE LA CAPACITÀ DI ATTRARRE FINANZIAMENTI COMPETITIVI IN QUALITÀ DI RESPONSABILE DI PROGETTO; PRIN Impatto di alimenti funzionali e/o nutraceutici contenenti polifenoli sul metabolismo energetico e glico-lipidico, l'infiammazione subclinica, l'espressione genica e le modificazioni epigenetiche in modelli sperimentali e nell'uomo Durata: 24 mesi Ruolo: Co-Investigatore 2009 Assegno di ricerca per il progetto: Modulation of expression of muscle mitochondrial genes and genes regulating mitochondrial replication and function by nutrients finanziato dalla SID FO.RI.SID Durata: 24 mesi Ruolo: Investigatore proponente 3) ORGANIZZAZIONE, DIREZIONE E COORDINAMENTO DI CENTRI O GRUPPI DI RICERCA NAZIONALI E INTERNAZIONALI O PARTECIPAZIONE AGLI STESSI E ALTRE ATTIVITÀ QUALI LA DIREZIONE O LA PARTECIPAZIONE A COMITATI EDITORIALI DI RIVISTE SCIENTIFICHE;

13 2015 Componente dell Editorial Board di Journal of Diabetes Research Componente dell'editorial Board di Nutrition Metabolism and Cardiovascular Disease 2010 Coordinatore del Progetto Intersocietario AMD - SID su La prevenzione del Diabete Mellito Tipo 2 4) CONSEGUIMENTO DELLA TITOLARITÀ DI BREVETTI NEI SETTORI IN CUI È RILEVANTE; spazio riservato alla descrizione dell attività 5) CONSEGUIMENTO DI PREMI E RICONOSCIMENTI NAZIONALI E INTERNAZIONALI PER ATTIVITÀ DI RICERCA; 1990 Vincitrice del Premio Scientifico "Gianfranco Lenti" assegnato dalla Società Italiana di Diabetologia in occasione del suo 13 Congresso Nazionale per il miglior lavoro scientifico originale: "Contributo del muscolo scheletrico all'iperglicemia a digiuno nel diabete mellito non insulinodipendente 1987 Speaker selezionato per "Parma Diabete" (selezione triennale dei migliori giovani ricercatori italiani) 6) PARTECIPAZIONE IN QUALITÀ DI RELATORE A CONGRESSI E CONVEGNI DI INTERESSE INTERNAZIONALE. 49 th Annual EASD Meeting sul tema Early improvement of postprandial lipaemia after bariatric surgery in obese type 2 diabetic patients. 49th Annual EASD Meeting. Barcellona Settembre 2013 Workshop su: Incretin system and type 2 diabetes 3th Congress of the International Federation for the Surgery of Obesity and Metabolic Disorders sul tema: Pathophysiology of incretins in type 2 diabetes mellitus, Capri, 16 April nd Annual EASD Meeting sul tema Coronary vasoreactivity is not altered in young uncomplicated Type 1 Copenhagen settembre 2006 Workshop su Prevention of type 2 diabetes. The time of challenge is now sul tema Lifestyle modification for preventing diabetes. Firenze novembre th IDF Congress sul tema: Effect of acute hyperglycemia on coronary flow in healthy subjects Parigi agosto st Verona Meeting sul tema Insulin resistance and the sympathetic nervous system), aprile 1999 Seminar at the Department of Internal Medicine Yale University sul tema Disposal of a mixed meal in humans 30 giugno 1997 EASD Scientist Training Course sul tema Forearm Balance Technique. Perugia 4-10 maggio th ADA Meeting sul tema Contribution of skeletal muscle to counterregulation of insulin-induced hypoglycemia: roles of catecholamines and glucose concentration. New Orleans Giugno th EASD Annual Meeting sul tema : Acute noradrenergic activation induces insulin resistance in human skeletal muscle Instanbul Settembre th EASD Annual Meeting sul tema Muscle insulin sensitivity is drastically impaired during insulininduced hypoglycemia. Praga 8-11 settembre nd ADA Meeting Increased sympathetic responsiveness to insulin in essential hypertension San Antonio Giugno 1992 EASD Study group on Diabetes and Hypertension sul tema Sympathetic nervous system, insulin resistance and hypertension Leiden novembre th EASD Annual Meeting The fall in non esterified fatty acid concentration does not contribute to insulin-stimulated glucose disposal by the human skeletal muscle Lisbona settembre 1989

14 23th EASD Annual Meeting sul tema Role of free fatty acid in the insulin resistance of non obese type II diabetic patients Lipsia settembre th EASD Annual Meeting sul tema: "Direct evidence for a stimulatory effect of hyperglycemia on peripheral glucose disposal in type II diabetes" Londra settembre 1984 PARTECIPAZIONE IN QUALITÀ DI RELATORE A CONGRESSI E CONVEGNI DI INTERESSE NAZIONALE Partecipazione ad oltre 100 Seminari, Congressi Nazionali della Società Italiana di Diabetologia (anni 1994, 1996, 2007, 2008, 2010, 2012), della Società Italiana dell Arteriosclerosi (anno 2003), dell Associazione Medici Diabetologi (anni 2009,2011), Convegni del Ministero della Salute (anni 2011 e 2013), Convegni Intersocietari SID-SIO-SICOB (anni 2011,2012,2013) Corsi di alta formazione della Società Italiana di Diabetologia (negli atenei di Roma, Bari, Catania, Napoli, Palermo) ALTRI TITOLI Attività presso Istituzioni di Ricerca Estere Research Associate presso la Sezione di Diabetes and Metabolism del Dipartimento di Clinical Biochemistry, Università di Newcastle Upon-Tyne (U.K.) da luglio1980 a giugno1981 Revisore per grants 2010 Revisore progetti di ricerca per Fondazione FO.RI.SID 2013 Revisore progetti di ricerca MIUR (Futuro in ricerca) Reviewer per le seguenti riviste scientifiche: Diabetologia, Hypertension, Clinical Endocrinology, American Journal of Physiology, European Journal of Endocrinology, Nutrition Metabolism and Cardiovascular Disease (NMCD), Diabetic Medicine, Journal of Endocrinological Investigation, Annals of Hepatology, IEAM, Minerva Endocrinologica Incarichi societari Componente del Gruppo Interassociativo SID-SIO Obesità, diabete e chirurgia bariatrica oggi Componente del Comitato Didattico Nazionale della SID 2008 Componente del Gruppo di Studio Intersocietario SIEDP-SID-AMD su La transizione del giovane con diabete dal pediatra al diabetologo dell adulto Componente del Consiglio Direttivo della SID Presidente della Sezione Campana della SID Componente del Consiglio Direttivo della Sezione Campana della SID Componente del Comitato Scientifico Nazionale della SID Socio dell European Society for the Study of Diabetes (EASD) dal 1980 C) ATTIVITÀ GESTIONALI, ORGANIZZATIVE E DI SERVIZIO Si ricorda che, ai sensi dell art. 12 del Bando di selezione, sono considerati il volume e la continuità delle attività svolte con particolare riferimento agli incarichi di gestione e agli impegni

15 assunti in organi collegiali, commissioni e consulte dipartimentali, di Ateneo e del Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Scientifica. Componente della Giunta di Dipartimento Scientifico dal 2013 Delegata del Dipartimento per il Servizio Biblioteche dal 2013 D) ATTIVITÀ CLINICO ASSISTENZIALI - Funzionario tecnico con compiti assistenziali dal 1992 al Dirigente Medico di I livello presso l AOU Federico II dal 1997 ad oggi - Responsabile del Settore Assistenziale di: Monitoraggio del compenso glicemico e terapia non convenzionale del diabete ( ) presso AOU Federico II, UOC di Diabetologia (con delibera del D.G.) - Responsabile di UOS Percorso diagnostico terapeutico del paziente diabetico obeso ed attività di Day Hospital (2014-ad oggi) presso AOU Federico II, UOC di Diabetologia (con delibera del D.G.) In fede Brunella Capaldo (1) il presente elenco dovrà essere compilato a cura del candidato, trasformato in formato.pdf ed allegato alla domanda di partecipazione on-line secondo le modalità disciplinate nell art. 10 del bando concorsuale.

DA PORTO A., NANINO E., DEL TORRE M., SECHI L.A., CAVARAPE A. CLINICA MEDICA - Azienda Ospedaliero-Universitaria S.Maria Misericordia di Udine

DA PORTO A., NANINO E., DEL TORRE M., SECHI L.A., CAVARAPE A. CLINICA MEDICA - Azienda Ospedaliero-Universitaria S.Maria Misericordia di Udine DA PORTO A., NANINO E., DEL TORRE M., SECHI L.A., CAVARAPE A. CLINICA MEDICA - Azienda Ospedaliero-Universitaria S.Maria Misericordia di Udine VITAMINA D: SINTESI, METABOLISMO E CARENZA Il 40-50% della

Dettagli

Lo spessore medio-intimale come marker di rischio cardiovascolare. Qual è il suo significato clinico e come si misura

Lo spessore medio-intimale come marker di rischio cardiovascolare. Qual è il suo significato clinico e come si misura Lo spessore medio-intimale come marker di rischio cardiovascolare. Qual è il suo significato clinico e come si misura Michele Liscio Riassunto L ecocolordoppler dei vasi sovraortici (TSA) rappresenta un

Dettagli

Relazione tra Vitamina D, Obesità infantile e Sindrome Metabolica: un puzzle in via di risoluzione

Relazione tra Vitamina D, Obesità infantile e Sindrome Metabolica: un puzzle in via di risoluzione 3 Maggio 2012 Relazione tra Vitamina D, Obesità infantile e Sindrome Metabolica: un puzzle in via di risoluzione Emanuele Miraglia del Giudice Seconda Università degli Studi di Napoli Dipartimento di Pediatria

Dettagli

VADEMECUM PER MISURA DELLA VITAMINA D (25-idrossivitamina D e 1,25-diidrossivitamina D)

VADEMECUM PER MISURA DELLA VITAMINA D (25-idrossivitamina D e 1,25-diidrossivitamina D) DAI Diagnostica di Laboratorio - Laboratorio Generale - Direttore Dr. Gianni Messeri Gentile Collega, negli ultimi anni abbiamo assistito ad un incremento delle richieste di dosaggio di vitamina D (25-

Dettagli

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna Principali attività e medico presso la Medicina e Chirurgia di Accettazione ed Urgenza (MCAU) del Pronto Soccorso Generale P.O. Garibaldi Centro. Attività svolta presso gli ambulatori di Medicina del Pronto

Dettagli

La nutrizione nei primi 1000 giorni. Contributo n 70

La nutrizione nei primi 1000 giorni. Contributo n 70 Mediterranean Nutrition Group La nutrizione nei primi 1000 giorni Contributo n 70 MeNu GROUP MediterraneanNutrition LA NUTRIZIONE NEI PRIMI 1000 GIORNI UN OPPORTUNITÀ PER PREVENIRE SOVRAPPESO E OBESITÀ

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. GARBELLINI MARIA Data di nascita 31/03/1969. Staff - STRUTTURA COMPLESSA DI CARDIOLOGIA

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. GARBELLINI MARIA Data di nascita 31/03/1969. Staff - STRUTTURA COMPLESSA DI CARDIOLOGIA INFORMAZIONI PERSONALI Nome GARBELLINI MARIA Data di nascita 31/03/1969 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio I Fascia AZIENDA OSPEDALIERA VALTELLINA E VALCHIAVENNA

Dettagli

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Qualifica Professionale MARZIALI GIUSEPPE Medico Chirurgo, Specialista in Malattie dell Apparato Cardiovascolare,

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

ADOTTATO DALLA DIVISIONE DI CARDIOLOGIA DELL UNIVERSITA MAGNA GRAECIA

ADOTTATO DALLA DIVISIONE DI CARDIOLOGIA DELL UNIVERSITA MAGNA GRAECIA IL COLESTEROLO BENVENUTI NEL PROGRAMMA DI RIDUZIONE DEL COLESTEROLO The Low Down Cholesterol DELL American Heart Association ADOTTATO DALLA DIVISIONE DI CARDIOLOGIA DELL UNIVERSITA MAGNA GRAECIA www.unicz.it/cardio

Dettagli

un epidemia silente con immensi costi umani, sociali ed economici Laoura Lazouras, a nome del Gruppo dei 77, Nazioni Unite, 2006

un epidemia silente con immensi costi umani, sociali ed economici Laoura Lazouras, a nome del Gruppo dei 77, Nazioni Unite, 2006 Considerando la diffusione che il diabete sta avendo anche nei Paesi in via di sviluppo, si può prevedere che tra 5 anni non ci saranno più risorse sufficienti al mondo per poter contenere questo grave

Dettagli

L esercizio fisico come farmaco

L esercizio fisico come farmaco L esercizio fisico come farmaco L attività motoria come strumento di prevenzione e di terapia In questo breve manuale si fa riferimento a tipo, intensità, durata e frequenza dell attività fisica da soministrare

Dettagli

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza Commissione Nazionale dei Corsi di Laurea in Infermieristica La valutazione dei risultati dell apprendimento e qualità formativa dei Corsi di laurea in Infermieristica Milano, 10 giugno 2011 Realtà e problematiche

Dettagli

Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5

Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5 Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5 L'unico test che fornisce una valutazione accurata dell aggressività del cancro alla prostata Un prodotto di medicina prognostica per il cancro della prostata.

Dettagli

La promozione dell attività fisica in Liguria, in Italia e nel mondo. Roberto Carloni Claudio Culotta

La promozione dell attività fisica in Liguria, in Italia e nel mondo. Roberto Carloni Claudio Culotta La promozione dell attività fisica in Liguria, in Italia e nel mondo Roberto Carloni Claudio Culotta Le politiche internazionali: l OMS World Declaration and Plan of Action on Nutrition Health for all

Dettagli

Zuccheri. Zuccheri, dolci e bevande. zuccherate: nei giusti limiti

Zuccheri. Zuccheri, dolci e bevande. zuccherate: nei giusti limiti 4. Zuccheri Zuccheri, dolci e bevande zuccherate: nei giusti limiti 4. Zuccheri, dolci e bevande zuccherate: nei giusti limiti 36 1. ZUCCHERI E SAPORE DOLCE Tutti gli zuccheri sono fonti di energia e non

Dettagli

STEATOSI EPATICA. EPIDEMIOLOGIA, FISIOPATOLOGIA, DIAGNOSI, TRATTAMENTO DIETOTERAPICO E NUTRACEUTICO

STEATOSI EPATICA. EPIDEMIOLOGIA, FISIOPATOLOGIA, DIAGNOSI, TRATTAMENTO DIETOTERAPICO E NUTRACEUTICO Università degli Studi della Repubblica dii San Marino Università degli Studi di Parma Master in Sicurezza e Qualità dell Alimentazione in Età Evolutiva STEATOSI EPATICA. EPIDEMIOLOGIA, FISIOPATOLOGIA,

Dettagli

D.A.I. NEUROSCIENZE CLINICHE, ANESTESIOLOGIA E FARMACOUTILIZZAZIONE

D.A.I. NEUROSCIENZE CLINICHE, ANESTESIOLOGIA E FARMACOUTILIZZAZIONE Pag. 51 D.A.I. NEUROSCIENZE CLINICHE, ANESTESIOLOGIA E FARMACOUTILIZZAZIONE Responsabile: Prof. Lucio SANTORO Sedi: Edifici 17 16-11G - 20 Direzione 4645 Segreteria 2788 Fax 2657 Portineria 2355 U.O.C.

Dettagli

Comparazione dello stress dei caregiver di pazienti affetti da Malattia di Alzheimer o Demenza Vascolare

Comparazione dello stress dei caregiver di pazienti affetti da Malattia di Alzheimer o Demenza Vascolare Comparazione dello stress dei caregiver di pazienti affetti da Malattia di Alzheimer o Demenza Vascolare Grazia D Onofrio 1, Daniele Sancarlo 1, Francesco Paris 1, Leandro Cascavilla 1, Giulia Paroni 1,

Dettagli

TALK SHOW. Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 IL SORRISO VIEN MANGIANDO

TALK SHOW. Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 IL SORRISO VIEN MANGIANDO Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 TALK SHOW IL SORRISO VIEN MANGIANDO D.ssa Clelia Iacoviello Consulente Nutrizionale Nutraceutico Agenda Chi sono I problemi di oggi - Fame di Testa

Dettagli

DEFICIT DI VITAMINA D E IPERAPARATIROIDISMO SECONDARIO. Paola Franceschetti. Università degli Studi di Ferrara

DEFICIT DI VITAMINA D E IPERAPARATIROIDISMO SECONDARIO. Paola Franceschetti. Università degli Studi di Ferrara PATOLOGIE ENDOCRINE E CHIRURGIA: INNOVAZIONI TECNOLOGICHE E TRATTAMENTI MINI-INVASIVI TIROIDE, PARATIROIDI, PANCREAS E SURRENI Ferrara, 7 dicembre 2012 Hotel Duchessa Isabella DEFICIT DI VITAMINA D E IPERAPARATIROIDISMO

Dettagli

I FABBISOGNI NUTRIZIONALI NELL ANZIANO. Chivasso, Ciriè, Ivrea 2011

I FABBISOGNI NUTRIZIONALI NELL ANZIANO. Chivasso, Ciriè, Ivrea 2011 I FABBISOGNI NUTRIZIONALI NELL ANZIANO Chivasso, Ciriè, Ivrea 2011 FABBISOGNI NUTRIZIONALI NELL ANZIANO Proteine: 1-1,2 g/kg/die; Calorie: 20-30/kg/die Es.: anziano di 60 kg 60-72 g di proteine; 1200-1800

Dettagli

attività motorie per i senior euro 22,00

attività motorie per i senior euro 22,00 Le attività motorie Chi è il senior? Quali elementi di specificità deve contenere la programmazione delle attività motorie destinate a questa tipologia di utenti? Quali sono le capacità motorie che necessitano

Dettagli

Si terrà il 29. e 30 giugno. incremento. pediatrica. Diabetico. via Salvatore Puglisi, 15

Si terrà il 29. e 30 giugno. incremento. pediatrica. Diabetico. via Salvatore Puglisi, 15 Si terrà il 29 e 30 giugno 2015, presso la Sala Magna di Palazzo Chiaramonte Steri, il convegno dal titolo La Rete diabetologica pediatrica in Sicilia. Novità Organizzative e assistenziali: le nuove lineee

Dettagli

Cos è il diabete? Qual è effettivamente il problema? Parliamo di diabete N. 42

Cos è il diabete? Qual è effettivamente il problema? Parliamo di diabete N. 42 Parliamo di diabete N. 42 Revisione agosto 2010 Cos è il diabete? What is diabetes? - Italian Diabete è il nome dato a un gruppo di diverse malattie in cui vi è troppo glucosio nel sangue. Il pancreas

Dettagli

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3 Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DI LECCE GIOVANNI Indirizzo Via Lancisi, 137 61121 PESARO (PU) - ITALIA - Telefono Casa: 0721201445 cell. 3396173661 E-mail giangidile@libero.it Cittadinanza

Dettagli

HYPERMAP IPERTENSIONE E DANNO D'ORGANO: DALLE LINEE GUIDA ALLA GESTIONE CLINICA DEL PAZIENTE IPERTESO

HYPERMAP IPERTENSIONE E DANNO D'ORGANO: DALLE LINEE GUIDA ALLA GESTIONE CLINICA DEL PAZIENTE IPERTESO HYPERMAP IPERTENSIONE E DANNO D'ORGANO: DALLE LINEE GUIDA ALLA GESTIONE CLINICA DEL PAZIENTE IPERTESO Generalità (per informazioni specifiche sui singoli corsi (date, sedi,) consultare il sito del provider

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

Art. 3 Procedura di selezione

Art. 3 Procedura di selezione Regolamento per l'attribuzione a professori e ricercatori dell'incentivo di cui all'articolo 29, comma 19 della legge 240/10 (Emanato con Decreto del Rettore n.110 del 4 aprile 2014) Art. 1 Oggetto 1.

Dettagli

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE SI PARTE DALLA VITAMINA D Relatore dr Donata Soppelsa Medico di medicina generale Associato alla Società Italiana di Nutriceutica Quali domande? E sufficiente l integrazione

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA Titolo I Norme comuni Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento 1. Il presente regolamento disciplina il conferimento

Dettagli

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE L EVENTO ASSEGNERÀ CREDITI ECM Sabato 16 giugno 2012 ore 8,30 UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE SEDE DEL CORSO Via Masaccio, 19 MILANO PER ISCRIZIONI www.chirurgiavascolaremilano.it Il Convegno

Dettagli

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki Conférence des Régions Périphériques Maritimes d Europe Conference of Peripheral Maritime Regions of Europe ANALYSIS PARTICIPATION TO THE FP THROUGH A TERRITORIAL AND REGIONAL PERSPECTIVE MEETING WITH

Dettagli

PROGETTO Ambulatorio Ma.Re.A. (Malattia Renale Avanzata) Elaborato da: Delalio Alessia Guzza Lucia Resinelli Vilma Sandrini Massimo

PROGETTO Ambulatorio Ma.Re.A. (Malattia Renale Avanzata) Elaborato da: Delalio Alessia Guzza Lucia Resinelli Vilma Sandrini Massimo PROGETTO Ambulatorio Ma.Re.A. (Malattia Renale Avanzata) Elaborato da: Delalio Alessia Guzza Lucia Resinelli Vilma Sandrini Massimo Malattia Renale Cronica Stadiazione Stadio Descrizione VFG (ml/min/1.73

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

DIETE E PIANI ALIMENTARI: ELABORAZIONE E GESTIONE Roma, 19-22 novembre 2015

DIETE E PIANI ALIMENTARI: ELABORAZIONE E GESTIONE Roma, 19-22 novembre 2015 BRAIN HEALTH CENTRE CENTRO STUDI E RICERCHE CLINICHE NEUROPSICOFISIOLOGICHE Anagrafe Nazionale delle Ricerche (D.P.R. 11/7/1980 n.382-artt.63 e 64) n.55643fru Organizzatore di Attività Formativa Sede legale:

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE

CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE Lega Friulana per il Cuore CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE Materiale predisposto dal dott. Diego Vanuzzo, Centro di Prevenzione Cardiovascolare, Udine a nome del Comitato Tecnico-Scientifico

Dettagli

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA . LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA Gruppo di esperti costituito presso l Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione (INRAN)

Dettagli

SUA-RD Sperimentazione anno 2013

SUA-RD Sperimentazione anno 2013 Firenze 21 Gennaio 2015 Sperimentazione anno 2013 La Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) è strutturata in 3 parti Parte I Obiettivi, risorse e gestione del Dipartimento Parte II:

Dettagli

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010 Art. 1 Ambito di applicazione L Università, in applicazione del D.M. 242/98 ed ai

Dettagli

a state of complete physical, men al , an social well ll-bei ng an not merely the absence of disease or infirmity

a state of complete physical, men al , an social well ll-bei ng an not merely the absence of disease or infirmity SALUTE: definizione Nel 1948, la World Health Assembly ha definito la salute come a state of complete physical, mental, and social well-being and not merely the absence of disease or infirmity. Nel1986

Dettagli

REaD REtina and Diabetes

REaD REtina and Diabetes Progetto ECM di formazione scientifico-pratico sulla retinopatia diabetica REaD REtina and Diabetes S.p.A. Via G. Spadolini 7 Iscrizione al Registro delle 20141 Milano - Italia Imprese di Milano n. 2000629

Dettagli

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO Lo Spallanzani (2007) 21: 5-10 C. Beggi e Al. Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO IL GRADIMENTO DEI DISCENTI, INDICATORE DI SODDISFAZIONE DELLE ATTIVITÀ FORMATIVE

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

I disturbi del sonno Il progetto Ci piace sognare

I disturbi del sonno Il progetto Ci piace sognare I disturbi del sonno Il progetto Ci piace sognare Paolo Brambilla ASL Milano 2, Melegnano, Milano email: paolo.brambilla3@tin.it Gruppo di lavoro SIPPS Obesità e Stili di vita Sergio Bernasconi, Paolo

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA Art. 1 Finalità e compiti del Dipartimento ad attività integrata (DAI) di Medicina Interna

Dettagli

GRUPPO DI LAVORO VALUTAZIONE CARDIOVASCOLARE

GRUPPO DI LAVORO VALUTAZIONE CARDIOVASCOLARE 2013 GRUPPO DI LAVORO VALUTAZIONE CARDIOVASCOLARE IDENTIFICAZIONE DI PAZIENTI AD ALTO RISCHIO DI CARDIOTOSSICITA RADIOINDOTTA (RIHD) A cura di: Monica Anselmino (coordinatrice) Alessandro Bonzano Mario

Dettagli

2. Cos è una buona pratica

2. Cos è una buona pratica 2. Cos è una buona pratica Molteplici e differenti sono le accezioni di buona pratica che è possibile ritrovare in letteratura o ricavare da esperienze di osservatori nazionali e internazionali. L eterogeneità

Dettagli

IMAGING BIO_MOLECOLARE con DaTSCAN

IMAGING BIO_MOLECOLARE con DaTSCAN IMAGING BIO_MOLECOLARE con DaTSCAN Stelvio Sestini, MD, PhD Unità di Medicina Nucleare - USL4 Prato Università degli Studi di Firenze Concetto 1. Le M. Neurodegenerative sono in aumento Concetto 2. Le

Dettagli

U.O.C. di Chirurgia Endoscopica

U.O.C. di Chirurgia Endoscopica Congresso Nazionale Palermo 28/30 Ottobre 2010 Azienda Ospedaliera Universitaria Policlinico Seconda Università degli Studi di Napoli Dipartimento di Chirurgia generale e specialistica U.O.C. di Chirurgia

Dettagli

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof.

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Luigi Di Prinzio Titolo del master Informazione Ambientale e Nuove Tecnologie II livello

Dettagli

AGREE nella valutazione della qualità delle LG per la diagnosi e terapia delle cefalee in età pediatrica

AGREE nella valutazione della qualità delle LG per la diagnosi e terapia delle cefalee in età pediatrica AGREE nella valutazione della qualità delle LG per la diagnosi e terapia delle cefalee in età pediatrica Pasquale Parisi, MD PhD et. al. Outpatience Service of Paediatric Neurology Child Neurology, Chair

Dettagli

29, 19 30 2010, 240 24 2014, 478) INDICE

29, 19 30 2010, 240 24 2014, 478) INDICE Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19 della legge 30 dicembre 2010, n. 240 (emanato con decreto rettorale 24 ottobre 2014, n. 478) INDICE

Dettagli

Schede SUA-RD 2011-2013: Istruzioni per l Uso

Schede SUA-RD 2011-2013: Istruzioni per l Uso Schede SUA-RD 2011-2013: Istruzioni per l Uso Breve Introduzione Questo è un documento di lavoro per la composizione delle schede SUA-RD 2011, 2012 e 2013. In questa prima sezione vengono rapidamente ricapitolate

Dettagli

SUA-RD. Presidio Qualità Ateneo Università di Ferrara. 8 Gennaio 2015 Presidio Qualità Ateneo 1

SUA-RD. Presidio Qualità Ateneo Università di Ferrara. 8 Gennaio 2015 Presidio Qualità Ateneo 1 SUA-RD Presidio Qualità Ateneo Università di Ferrara 8 Gennaio 2015 Presidio Qualità Ateneo 1 Finalità della presentazione Questa presentazione ha lo scopo di esaminare le modalità di compilazione della

Dettagli

Titolo evento formativo: Accuratezza del dato glicemico e management del DMT2: fin da SUBITO oltre l HbA1c.

Titolo evento formativo: Accuratezza del dato glicemico e management del DMT2: fin da SUBITO oltre l HbA1c. Titolo evento formativo: Accuratezza del dato glicemico e management del DMT2: fin da SUBITO oltre l HbA1c. Data e Sede: 1-2 dicembre 2010 - Roma Evento ECM N N. rif. ECM 10033589 crediti 9 Programma e

Dettagli

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA Premessa La struttura dipartimentale rappresenta il modello ordinario di gestione operativa delle

Dettagli

LE PROTEINE VITAMINA K DIPENDENTI: UN LINK ULTERIORE TRA OSSO E PARETE VASALE

LE PROTEINE VITAMINA K DIPENDENTI: UN LINK ULTERIORE TRA OSSO E PARETE VASALE LE PROTEINE VITAMINA K DIPENDENTI: UN LINK ULTERIORE TRA OSSO E PARETE VASALE Dott.ssa M.Pasquali VITAMINA K K1 fillochinone K2 menachinone (Carl Peter) Henrik Dam (1895-1976) Glutammato Proteina noncarbossilata

Dettagli

Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti

Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti Le necessità del nostro corpo Cibo e bevande sono i mezzi con cui il nostro organismo si procura le sostanze di cui ha bisogno per le sue attività vitali.

Dettagli

Diabete di tipo 2 ed Obesità. Serie N.16

Diabete di tipo 2 ed Obesità. Serie N.16 Diabete di tipo 2 ed Obesità Serie N.16 Guida per il paziente Livello: facile Diabete di tipo 2 ed Obesità - Serie 16 (Revisionato Agosto 2006) Questo opuscolo è stato prodotto dal dott. Fernando Vera,

Dettagli

Informazioni dal Servizio Farmaceutico Territoriale

Informazioni dal Servizio Farmaceutico Territoriale Informazioni dal Servizio Farmaceutico Territoriale Periodico di informazione per Medici & Farmacisti Anno XIII, N 2 Aprile 2013 A cura del DIP IP.. INTERAZIENDALEI ASSISTENZA FARMACEUTICA Via Berchet,

Dettagli

Vitamina D: la vitamina della luce solare Nuove conoscenze e implicazioni in campo medico

Vitamina D: la vitamina della luce solare Nuove conoscenze e implicazioni in campo medico Vitamina D: la vitamina della luce solare Nuove conoscenze e implicazioni in campo medico Giuseppe Realdi, Sandro Giannini Prof. Giusppe Realdi Dipartimento di Scienze Mediche e Chirurgiche Clinica medica

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT PER FUNZIONI DI COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE SEDE DI TRENTO A.A. 2012/13 Livello I Durata Annuale CFU 60 (1 anno) ANAGRAFICA DEL CORSO - A Lingua Italiano

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome MONTU DOMENICO Data di nascita 26-03-1956 Amministrazione ASL CN1 Incarico attuale DIRETTORE SISP AMBITO FOSSANO-SALUZZO SAVIGLIANO Numero telefonico ufficio

Dettagli

ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ. Prevalenza e incidenza delle complicanze del diabete: studio DAI

ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ. Prevalenza e incidenza delle complicanze del diabete: studio DAI ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ Prevalenza e incidenza delle complicanze del diabete: studio DAI Flavia Lombardo (a), Stefania Spila Alegiani (a), Marina Maggini (a), Roberto Raschetti (a), Angelo Avogaro

Dettagli

LA MALNUTRIZIONE NELL ANZIANO E LE SINDROMI CARENZIALI

LA MALNUTRIZIONE NELL ANZIANO E LE SINDROMI CARENZIALI LA MALNUTRIZIONE NELL ANZIANO E LE SINDROMI CARENZIALI Daniela Livadiotti Società Italiana di Medicina di Prevenzione e degli Stili di Vita INVECCHIAMENTO L invecchiamento può essere definito come la regressione

Dettagli

GLI INDICATORI COME STRUMENTO PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA ASSISTENZIALE

GLI INDICATORI COME STRUMENTO PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA ASSISTENZIALE GLI INDICATORI COME STRUMENTO PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA ASSISTENZIALE D r. C a r l o D e s c o v i c h U.O.C. Governo Clinico Staff Direzione Aziendale AUSL Bologna Bologna 26 Maggio 2010 INDICATORE

Dettagli

Società Italiana dell Ipertensione Arteriosa. Lega Italiana contro l Ipertensione Arteriosa. Fondi di Supporto alla Ricerca anno 2011

Società Italiana dell Ipertensione Arteriosa. Lega Italiana contro l Ipertensione Arteriosa. Fondi di Supporto alla Ricerca anno 2011 Società Italiana dell Ipertensione Arteriosa Lega Italiana contro l Ipertensione Arteriosa Fondi di Supporto alla Ricerca anno 2011 PROGETTO DI RICERCA IPOVITAMINOSI D E DANNO D ORGANO SUCLINICO E CLINICO

Dettagli

LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD)

LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) Indice 1. Le basi normative e aspetti generali 2. Parte I: obiettivi, risorse e gestione del Dipartimento

Dettagli

Liponax Sol. Innovativa formulazione LIQUIDA. ad elevata biodisponibilità. Acido R (+) a-lipoico

Liponax Sol. Innovativa formulazione LIQUIDA. ad elevata biodisponibilità. Acido R (+) a-lipoico Innovativa formulazione LIQUIDA ad elevata biodisponibilità L acido a lipoico è una sostanza naturale che ricopre un ruolo chiave nel metabolismo energetico cellulare L acido a lipoico mostra un effetto

Dettagli

CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO. AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA Dirigente - U.O.C di Anestesia e Rianimazione

CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO. AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA Dirigente - U.O.C di Anestesia e Rianimazione INFORMAZIONI PERSONALI Nome Data di nascita 27/07/1957 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO II Fascia AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA

Dettagli

IL RUOLO DEL LABORATORIO NELL IPOVITAMINOSI D

IL RUOLO DEL LABORATORIO NELL IPOVITAMINOSI D IL RUOLO DEL LABORATORIO NELL IPOVITAMINOSI D Manuela Caizzi (1); Giorgio Paladini (2) 1. S.C. Ematologia Clinica; Azienda Ospedaliero-Universitaria, Ospedali Riuniti di Trieste 2. S.C. Ematologia Clinica

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E 1 F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome TELATTIN PIERLUIGI Indirizzo V.le Stadio 24/a 23100- SONDRIO (Italy) Telefono 0039/0342/201666; 0039/338/6421337

Dettagli

GLICEMIA VENOSA, GLICEMIA CAPILLARE, GLICEMIA INTERSTIZIALE: DOV'È LA VERITÀ? Giorgio Grassi AOU S. Giovanni Battista di Torino

GLICEMIA VENOSA, GLICEMIA CAPILLARE, GLICEMIA INTERSTIZIALE: DOV'È LA VERITÀ? Giorgio Grassi AOU S. Giovanni Battista di Torino GLICEMIA VENOSA, GLICEMIA CAPILLARE, GLICEMIA INTERSTIZIALE: DOV'È LA VERITÀ? Giorgio Grassi AOU S. Giovanni Battista di Torino Accuratezza Accuratezza Analitica: Quanto il risultato del metodo di dosaggio

Dettagli

Carenza di vitamina D, disfunzione ventricolare sinistra e scompenso cardiaco

Carenza di vitamina D, disfunzione ventricolare sinistra e scompenso cardiaco RASSEGNA Carenza di vitamina D, disfunzione ventricolare sinistra e scompenso cardiaco Giovanni Cioffi 1, Davide Gatti 2, Silvano Adami 2 1 Divisione di Cardiologia, Casa di Cura Villa Bianca, Trento,

Dettagli

Curriculum Vitae. Titoli di Studio e Professionali ed Esperienze Lavorative

Curriculum Vitae. Titoli di Studio e Professionali ed Esperienze Lavorative Curriculum Vitae Nome Da Campo Gianluigi Data di nascita 07.12.1958 Qualifica Dirigente di 1 livello Amministrazione Azienda 12 Veneziana Incarico attuale Responsabile di struttura semplice in chirurgia

Dettagli

PROGRAMMA DI STUDIO. SALUTE in AUTOGESTIONE

PROGRAMMA DI STUDIO. SALUTE in AUTOGESTIONE PROGRAMMA DI STUDIO SALUTE in AUTOGESTIONE 2013 1 This project has been funded with support from the European Commission. Indice dei contenuti 1. DESTINATARI. 3 2. CARICO DI LAVORO.3 3. ento/insegnamento

Dettagli

Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo

Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo La dieta, il microbiota intestinale e la salute digestiva sono intrecciati fra loro. Questi legami e il potenziale benefico dei probiotici

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Pintus Francesco Data di nascita 01/11/1971. Numero telefonico dell ufficio. Fax dell ufficio 079217088

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Pintus Francesco Data di nascita 01/11/1971. Numero telefonico dell ufficio. Fax dell ufficio 079217088 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Pintus Francesco Data di nascita 01/11/1971 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio Dirigente Medico AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI

Dettagli

DIRITTO ALLO STUDIO. Università degli Studi del Sannio. Costruiamo insieme il tuo FUTURO

DIRITTO ALLO STUDIO. Università degli Studi del Sannio. Costruiamo insieme il tuo FUTURO DIRITTO ALLO STUDIO I capaci e i meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno diritto di raggiungere i gradi più alti degli studi. art. 34 Costituzione della Repubblica Italiana Diritto allo studio universitario

Dettagli

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche I.a. Presentazione del Corso di Studio Denominazione del Corso di Studio Denominazione

Dettagli

Disturbi dell Apprendimento

Disturbi dell Apprendimento Master in Disturbi dell Apprendimento in collaborazione con IPS nelle sedi di MILANO ROMA PADOVA BARI CAGLIARI CATANIA RAGUSA Questo modulo d iscrizione, unitamente alla fotocopia della ricevuta del versamento

Dettagli

Perchè una dieta nell insufficienza renale cronica?

Perchè una dieta nell insufficienza renale cronica? Giuliano Barsotti, Università di Pisa Perchè una dieta nell insufficienza renale cronica? Una corretta terapia nutrizionale costituisce, nelle patologie metaboliche come diabete e obesità, il trattamento

Dettagli

TEA vs STENT : il parere del neurochirurgo Pasquale Caiazzo

TEA vs STENT : il parere del neurochirurgo Pasquale Caiazzo TEA vs STENT : il parere del neurochirurgo Pasquale Caiazzo U.O. di Neurochirurgia Ospedale S. Maria di Loreto Nuovo ASL Napoli 1 Direttore: dr. M. de Bellis XLIX Congresso Nazionale SNO Palermo 13 16

Dettagli

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM 1. Introduzione 2. Pianificazione dell attività formativa ECM 3. Criteri per l assegnazione dei crediti nelle diverse tipologie di formazione ECM

Dettagli

il ruolo dell ortofrutta

il ruolo dell ortofrutta Dieta sana ed ambiente sano in un economia feconda: il ruolo dell ortofrutta Presidente: RIBOLI Elio - Direttore Scuola di Sanità Pubblica - Imperial College London - UK Comitato Scientifico: AMIOT-CARLIN

Dettagli

Pubertà e Deficit di Ormone della Crescita. Serie N. 3

Pubertà e Deficit di Ormone della Crescita. Serie N. 3 Pubertà e Deficit di Ormone della Crescita Serie N. 3 Guida per il paziente Livello: medio Pubertà e Deficit di Ormone della Crescita - Serie 3 (Revisionato Agosto 2006) Questo opuscolo è stato prodotto

Dettagli

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA Scuola Politecnica, Dipartimento di Scienze per l Architettura Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività Corso di Laurea TRIENNALE IN DISEGNO

Dettagli

I Convegno di Neuroautoimmunità. Prato, Polo Universitario. 20-21 Febbraio 2015

I Convegno di Neuroautoimmunità. Prato, Polo Universitario. 20-21 Febbraio 2015 I Convegno di Neuroautoimmunità Prato, Polo Universitario 20-21 Febbraio 2015 PATROCINI RICHIESTI Patrocini richiesti Carissimi, Lettera dei Presidenti è con grande piacere che Vi invitiamo il 21 e 22

Dettagli

La valutazione degli indicatori di processo e di outcome Francesco Dotta

La valutazione degli indicatori di processo e di outcome Francesco Dotta La valutazione degli indicatori di processo e di outcome Francesco Dotta U.O. Diabetologia, Policlinico Le Scotte Università di Siena GLI INDICATORI: DEFINIZIONE L indicatore è un informazione, quantitativa

Dettagli

I laureati magistrali in Scienze Statistiche

I laureati magistrali in Scienze Statistiche http://www.safs.unifi.it I laureati magistrali in Scienze Statistiche I nostri testimonial Nota: la Laurea Magistrale in Statistica, Scienze Attuariali e Finanziarie è stata attivata nell a.a. 2012/2013

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19, della Legge 240/2010

Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19, della Legge 240/2010 Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19, della Legge 240/2010 Art. 1 - Oggetto 1. Il presente regolamento disciplina i procedimenti di selezione,

Dettagli

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a:

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a: 1 1.Obiettivi Il master ha l obiettivo di favorire lo sviluppo delle competenze manageriali nelle Aziende Sanitarie e Ospedaliere, negli IRCCS, nei Policlinici e nelle strutture di cura private approfondendo,

Dettagli

Edema maculare diabetico e trattamento laser

Edema maculare diabetico e trattamento laser Edema maculare diabetico e trattamento laser Diabetic macular edema and laser treatment Del Re A, Frattolillo A Centro Oculistico Del Re - Salerno Dr. Annibale Del Re e Dr. A. Frattolillo 18 RIASSUNTO

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. Dr.ssa La Seta Concetta. Direttore U.O.C. di Farmacia C U R R I C U L U M V I T A E

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. Dr.ssa La Seta Concetta. Direttore U.O.C. di Farmacia C U R R I C U L U M V I T A E C U R R I C U L U M V I T A E Dr.ssa La Seta Concetta INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome Data di nascita Luogo di nascita Nazionalità Indirizzo Telefono La Seta Concetta 10 Febbraio 1963 Palermo Italiana

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica)

Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica) Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica) Cos è il diabete? Il diabete mellito, meglio noto come diabete, è una malattia che compare quando l organismo non produce insulina a sufficienza

Dettagli