Original article. Optimisation of the collection of circulating haematopoietic progenitor cells using the Auto-PBSC COBE-SPECTRA system.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Original article. Optimisation of the collection of circulating haematopoietic progenitor cells using the Auto-PBSC COBE-SPECTRA system."

Transcript

1 Original article Optimisation of the collection of circulating haematopoietic progenitor cells using the Auto-PBSC COBE-SPECTRA system Dario Marenchino, Laura Maddalena, Giuseppe Menardi, Riccardo Balbo, Laura Perotti, Maristella Prucca, Gianmichele Peano Servizio di Immunoematologia e Medicina Trasfusionale, Unità di Emaferesi Terapeutica, ASO Santa Croce e Carle, Cuneo, Italia Background. Transplantation of autologous orallogeneic peripheral blood stem cells (PBSC) is currently a very interesting and valid procedure for the treatment of haematological malignancies. In this study we analysed the effectofsomeparameters on the collection efficiency (CE) of the Cobe-Spectra cell separator endowed withauto-pbsc software as well as the influence that the patients age and diagnosis can have on the mobilisation and collection of CD34+ cells. Materials and methods. A retrospective analysis was made of 233 PBSC collection procedures carried out in 140 patients (80 males and 60 females aged between 17 and 70 years) affected by different haematological malignancies.all the patients underwent stem cell mobilising chemotherapy, which differed according to their underlying disease, and received granulocyte colony-stimulating factor (G-CSF). Results. The data revealed that the degree of mobilisation was influenced by the diagnosis, being greater in patients with lymphomas than in patients with the other diseases considered, and negatively affected by age, although there was a statistically significant correlation between the number of CD34+ cells mobilised into the peripheral blood and the number harvested. Furthermore, it was seen that higher levels of white blood cells (above /µL), of peripheral blood CD34+ cells and cycle volume were associated with lower CE. Conclusions. The optimal regulation of the procedural parameters, also taking into account the pre-apheresis white cell count, can translate into higher quality results, less stress for patients and better use of resources. Key words: CD34+ cells, collection efficiency, mobilisation, cell separator Received: 28 November 2005 Correspondence: Dott. Dario Marenchino Via Beppe Fenoglio 24/A, Cuneo Introduzione Nell ultimo decennio l infusione di cellule staminali raccolte dal sangue periferico mediante aferesi si è largamente diffusa, affiancandosi ed in alcuni casi sostituendosi all utilizzo del midollo osseo come fonte cellulare per la ricostituzione dell attività emopoietica nei pazienti sottoposti a trapianto autologo ed allogenico 1,2. Tralafinedeglianniottantael iniziodeglianninovanta, oltre al progredire delle esperienze cliniche, due eventi fondamentali contribuirono a creare una nuova dinamica dell attività di raccolta aferetica delle cellule staminali: - la scoperta della possibilità di aumentare notevolmente il numero dei progenitori emopoietici circolanti promuovendone la dismissione midollare (mobilizzazione) attraverso l utilizzo dei fattori di crescita, in particolare del G-CSF, sia somministrati singolarmente sia in associazione alla chemioterapia per potenziarel effettomobilizzante 3,4 ; - la caratterizzazione delle cellule staminali come cellule CD34+ in citofluorimetria che ha consentito in tempi rapidi (90 minuti) il monitoraggio del livello di queste cellule circolanti durante il periodo di mobilizzazione, nonché il dosaggio delle cellule ottenuto nel prodotto aferetico al termine della procedura di raccolta 5. Di pari passo, in questi anni, anche lo sviluppo tecnologico ha contribuito a rendere sempre più adeguata ed efficiente la strumentazione disponibile per l esecuzione tecnica delle procedure aferetiche 6,7. Tutti i separatori cellulari di ultima generazione sono dotati di programmi specifici per la raccolta delle cellule staminali con la finalità dimigliorarel efficienzadiraccolta(ce)dellecellulecd34+, di ottimizzare le caratteristiche del prodotto aferetico in relazione a specifiche esigenze cliniche e di proporre una gestione più automatizzata della procedura rendendola 141

2 D Marenchino et al. Introduction In the last decade the infusion of stem cells harvested from the peripheral blood by apheresis has become a widespread practice and in some cases has replaced the use of bone marrow as the source of cells for reconstituting haematopoietic activity in patients undergoing autologous or allogeneic transplantation 1,2. At the end of the 1980s and the beginning of the 1990s, besides progress in clinical experience, two fundamental events contributed to creating new dynamics in the activity of apheretic collection of stem cells: the discovery that it is possible to greatly increase the number of circulating haematopoietic stem cells by promoting their release from the bone marrow (mobilisation) through the use of growth factors, in particular granulocyte colony-stimulating factor (G- CSF), administered alone or in combination with chemotherapy to increase the mobilising effect 3,4 ; cytofluorometriccharacterizationofstemcellsascd34+ cells, which has enabled rapid (90 minutes) monitoring of the circulating levels of these cells during the mobilisation period, as well as assays of the cells obtained in the apheresis product at the end of the collection procedure 5. Alongside these advances, technological menosuscettibileallamanualitàdell operatore 8-10.Inquesto studio abbiamo analizzato 233 procedure di raccolta di cellule staminali periferiche (PBSC) eseguite utilizzando separatori cellulari a flusso continuo Spectra (COBE BCT, Lakewood, CO, USA) dotate del softwareauto-pbsc. Gli obiettivi che ci siamo proposti sono i seguenti: - inchemodolacontaleucocitariapre-aferesi, lariduzione delvolumecicloelamobilizzazionedellecellulecd34+ possano influenzare la CE, - quanto le differenti patologie nonché l età dei pazienti possano incidere sulla mobilizzazione e sulla raccolta dellecellulecd34+. Si pone anche, come ulteriore obiettivo, di ricavare informazioni utili per una regolazione ottimale delle singole procedure aferetiche. Materiali e metodi Pazienti Dall aprile1999aldicembre2004pressoilnostroservizio sono stati trattati 140 pazienti affetti da differenti neoplasie ematologiche. Tutti i pazienti sono stati sottoposti a chemioterapia mobilizzante associata a fattore di crescita (Lenograstim, rhug-gsf). Le caratteristiche dei pazienti sono illustrate nella Tabella I. Table I - Patients' characteristics Number of patients 140 Males 80 (57%) Females 60 (43%) Age (years)* 54±11 (range 17-70) Weight (kg)* 67±15 (range ) Diagnosis Leukaemia 21 (15%) Lymphoma 67 (48%) Myeloma 46 (33%) Amyloidosis 6 (4%) Pre-apheresis WBC count (/µl)* 17,665±14,009 (range 1,300-68,700) Number of MNC (/µl)* 1,826±1,406 (range 100-9,900) Number of CD34+ cells (/µl)* 113.4±128.8 (range ) *The data are reported as mean ± SD developments have also contributed to improving and increasing the efficiency of the instruments available for carrying out the apheresis procedures 6,7. All the latest generation cell separators include specific programmes for the collection of stem cells, with the aim of improving the collection efficiency (CE) of the CD34+ cells, optimising the characteristics of the apheresis product in relation to specific clinical needs and enabling a more automated 142 Al momento della raccolta il conteggio piastrinico risultava superiore a /µL ed il dosaggio dell Hb superiorea7,5g/dlintuttiipazienti. Lamobilizzazionedelle cellule staminali emopoietiche è stata ottenuta con la somministrazionegiornalieradig-csfalladosedi5-10mg pro kg di peso corporeo ed è stato effettuato un monitoraggio delle cellule CD34+ nel sangue periferico al fine di individuare il momento ottimale per l inizio della

3 CD34+ cell harvesting using the Cobe-Spectra system management of the procedures making it less susceptible to the operator s dexterity In this study we analysed 233 procedures for collecting peripheral blood stem cells (PBSC) carried out using continuous flow Spectra (COBE BCT, Lakewood, CO, USA) cell separators provided with Auto-PBSCsoftware. The aims of this study were to determine: - in what way the pre-apheresis white cell count, the reduction in cycle volume and the mobilisation of the CD34+ cells can influence the CE, - how much the different underlying diseases, as well as the age of the patients, can affect the mobilisation and collection of the CD34+ cells. Finally, we also tried to collect information that could be useful for optimal regulation of the individual apheresis procedures. Materials and methods Patients FromApril 1999 to December 2004, 140 patients with different haematological malignancies were treated.all the patients received mobilising chemotherapy associated with growth factors (Lenograstim, rhug-gsf). The patients characteristics are presented in Table I. raccolta, ponendo come valore minimo soglia una concentrazionedicellulecd34+superiorea10perml.nella maggior parte delle procedure è stato utilizzato un catetere venoso centrale come via di prelievo o di ritorno sulla base delle caratteristiche degli accessi vascolari del paziente: in nessun caso è stato necessario interrompere il trattamento per problemi legati alla scarsa portata di prelievo. Raccolta delle cellule CD34+ e tecnica utilizzata Sono state effettuate 233 procedure di raccolta di PBSC in 140 pazienti (valore medio 1,6/paziente, range 1-3) utilizzando separatori cellulari a flusso continuo Spectra dotati del softwareauto-pbsc(v6.1). Nei primi tempi una parte delle procedure sono state effettuate utilizzando le impostazioni del software consigliate dalla ditta. Questi parametristandardprevedevanounvolumeciclo 1.000µL per i pazienti con una conta leucocitaria pre-aferesi µLsenzaapportaremodifichesostanzialialnumero totale di raccolte previste dal programma. Successivamente, al fine di migliorare la CE, si è provveduto ad introdurre alcune variazioni specifiche per ciascuna procedura riguardanti il volume ciclo, il volume di raccolta e il volume di sangue processato. Le caratteristiche tecniche delle procedure aferetiche sono riassunte nella TabellaII. Table II - Characteristics of the collection procedures Parameter (n=233) Minimum Maximum Mean SD Volume of blood processed (L) Volume collected (ml) Flow rate (ml/min) Cycle volume (ml) Number of cycles Number of WBC (x 10 9 ) Haematocrit (%) Platelet count (x ) Total number of CD34+ cells (x 10 8 ) Number of CD34+ cells (x 10 6 /kg) CE (%) Time (min.) CE = collection efficiency At the time of the harvest the platelet count was above 30,000/µL and the haemoglobin concentration greater than 7.5g/dL in all patients. The haematopoietic stem cells were mobilised by daily administrations of G-CSF at doses of 5-10 mg/kg of body weight and the concentration of CD34+ cells in the peripheral blood was monitored in order to identify the best time to start the collection, setting the minimum threshold concentration for harvesting CD34+ Il software Auto-PBSC (V6.1) utilizza 3 fasi per la separazione e la raccolta delle cellule mononucleate nella cintura a doppio stadio. 1- Fase di accumulo In questa fase le cellule mononucleate vengono accumulate e concentrate nella cintura. 2- Fase di raccolta Questa fase inizia quando viene raggiunto il numero 143

4 D Marenchino et al. cells at >10/µL. In most cases a central venous catheter was used in the procedures as the route of collection or return of blood on the basis of the characteristics of the vascular accesses of the patient: in no case was it necessary to interrupt treatment because of problems associated with poor flow rate of the collection. Collection of the CD34+ cells and the technique used Overall, 233 PBSC collection procedures were carried out in 140 patients (mean value 1.6/patients, range 1-3) using continuous flow Spectra cell separators provided with Auto-PBSC softeware (V6.1). Some of the earlier procedures were carried out using the software settings advised by the manufacturer. These standard parameters called for a cycle volume of 1,000mL for patients with a pre-apheresis white cell count 10,000/µL, without introducing substantial changes to the total number of cells collected predicted by the programme. Subsequently, in order to improve the CE, some specific variations were introduced for each procedure; these modifications involved the cycle volume, the collection volume and the volume of blood processed. The technical characteristics of the apheresis procedures are summarised intable II. TheAuto-PBSC software (V6.1) uses three phases for the separation and collection of mononuclear cells in the double circuitry separation chamber. 1- Accumulation phase In this phase the mononuclear cells are accumulated and concentrated in the chamber. 2- Collection phase This phase starts when the maximum number of cells that can be contained in the chamber has been reached. The predefined volume of cells collected in each cycle is 3mL, but this can be set from 1 to 5mL. 3- Washing phase Duringthisphasetheplasmapushesthecellsthroughthe collectionvalveinordertoguaranteethemaximumrecovery ofcellsinthefinalbag.thepredefinedvolumeofthewash is7ml,butthiscanbechangedfrom2to20ml. Determination of the haematological parameters and of the CD34+ cells The cells in the peripheral blood were counted using a MICROS-60bloodcounter(ABXDiagnostics,Montpellier, France). TheCD34+cellsintheperipheralbloodandinthe collection bags were analysed with a cytofluorimetric technique(facs Calibur, Becton-Dickinson, San Josè, CA, massimo di cellule che possono essere contenute nella cintura. Il volume di cellule raccolto in ciascun ciclo ha un valore predefinito di 3mL, ma può essere impostato da 1 a 5mL nella configurazione. 3- Fase di lavaggio Durante questa fase il plasma spinge le cellule attraverso la valvola di raccolta per garantire il massimo recupero di cellule nella sacca finale. Il valore predefinito del volume di lavaggio è di 7mL, ma può essere modificato da 2 a 20mL. Determinazione dei parametri ematologici e delle cellule CD34+ Il conteggio delle cellule del sangue periferico è stato effettuato utilizzando il contaglobuli MICROS-60 (ABX Diagnostics, Montpellier, France). Le cellule CD34+ presenti nel sangue periferico e nelle sacche di raccolta sono state analizzate con tecnica citofluorimetrica(facscalibur,becton-dickinson,sanjosè, CA, USA) utilizzando come reagente il "MonoclonalAb anti-cd34peclonehpca-2(becton-dickinson),seguendo le linee guida della International Society of Hemotherapy andgraftengeneering(metodoishage) 11. Calcolo della CE e analisi statistiche La CE è stata calcolata con la seguente formula: (CelluleCD34+totalipresentinellasaccadiraccolta) x100 CD34+/µL pre-aferesi x volume sangue processato Lo studio delle variabili che influenzano il valore della CEèstatoeffettuatoutilizzandoiltest"analisidellavarianza ad un criterio" ed il test "correlazione-regressione". Risultati Il numero totale di cellule CD34+ raccolte per singola procedura è stato di 0,12-43,5 x 10 8 (valore medio 5,5), corrispondentea0,26-62,1x10 6 /kgdipesocorporeo(valore medio 8,1). È stata evidenziata, come già previsto, una correlazionestatisticamentesignificativatrailnumerodicellule CD34+ mobilizzate nel sangue periferico e quelle raccolte (p<0,0001). L entità della mobilizzazione è risultata altresì influenzata dalla diagnosi raggiungendo i valori più elevati nei linfomi rispetto alle altre patologie considerate(p= 0,01) (Figura1),mentreèinfluenzatanegativamentedall età(p<0,001) (Figura2). IdatisonoriassuntiinTabellaIII. Efficienza di raccolta (CE) L efficienza di raccolta delle cellule CD34+ è stata di 9-144

5 CD34+ cell harvesting using the Cobe-Spectra system CD34/mmc % efficiency AL CL HL NHL MM AM Figure 1 - PBSC mobilisation and pathologies AL: Acute leukaemia, CL: Chronic leukaemia, HL: Hodgkin lymphoma, NHL: non Hodgkin lymphoma, MM: Multiple Myeloma, AM: Amyloidosis CD34+/mmc % efficiency Figure 2 - PBSC mobilisation and age Table III - Mobilisation of the CD34+ cells and efficiency of the apheresis procedures in relation to the patients' disease and age Diagnosis AL CL HD NHL MM Amyloidosis CD34+/µL 77±100 23±21 123± ± ±99 41±29 CE (%) 77±32 63±37 69±27 71±41 66±25 56±14 Age < >60 CD34+/µL 153± ± ±119 92±92 109±144 CE (%) 70±26 75±41 59±26 75±39 62±23 CE = collection efficiency USA) using the reagent "MonoclonalAb anti-cd34 PE clonehpca-2(becton-dickinson),followingtheguidelines of the International Society of Hemotherapy and Graft Engineering(ISHAGEmethod) 11. Calculation of the CE and statistical analyses The CE was calculated using the following formula: (total CD34+ cells present in the collection bag) x 100 CD34+/µL pre-apheresis x volume of blood processed 310% (valore medio 68,9%). Il riscontro di valori superiori al 100%, seppur occasionale, è probabilmente attribuibile al rapido incremento delle cellule CD34+ nell arco di tempo (5-6 ore circa) intercorso tra il conteggio iniziale effettuato su sangue periferico e l inizio della procedura aferetica. Non si è evidenziata una correlazione significativa tra CEedetà(p=0,206), tra CEepatologie(p=0,775) etracee sesso(p=0,604). 145

6 D Marenchino et al. The variables potentially influencing the CE were analysed using one way analysis of variance and a correlation-regression test. Results The total number of CD34+ cells harvested in a single procedure ranged from x 10 8 (mean value 5.5), corresponding to x 10 6 cells/kg of body weight (meanvalue8.1). As expected, a statistically significant correlation was found between the number of CD34+ cells mobilised into the peripheral blood and the number harvested(p<0.0001). The extent of the mobilisation was influenced by the diagnosis, being greater in patients with lymphomas than in those with the other diseases considered(p= 0.01)(Figure 1), while it was influenced negatively by age (p<0.001) (Figure 2). These data are summarised in Table III. Collection efficiency (CE) ThecollectionefficiencyoftheCD34+cellswas9-310% (mean value 68.9%). The finding of values greater than 100%, albeitoccasional, wasprobablyduetoarapidincrease in the number of CD34+ cells in the period (of about 5-6 hours) between the initial count carried out on the peripheral blood and the start of the apheresis procedure. There was not a significant correlation between the CE and age (p=0.206), between the CE and the underlying disease(p=0.775) or between the CE and gender(p=0.604). Factors influencing the CE TheCEwasnegativelyaffectedbyboththeCD34+cell count in the peripheral blood (Figure 3) and by the preapheresis leucocyte count (Figure 4). In a further analysis, patients were divided into two homogeneous groups on the basis of white cell count (less thanormorethan15,000/µl) andcyclevolume(500mland 1000mL) and then the CE compared. The results are reported intables IVandV. On the basis of the statistical analyses it was found that the CE decreased in relation to higher levels of white blood cells(p < ), after having chosen a cut-off value of 15,000/mL, higher numbers of CD34+ peripheral blood cells(p<0.0001) and greater cycle volume(p<0.001). Side effects All the PBSC collection procedures were completed as planned with no interruptions due to technical problems or Fattori influenzanti la CE La CE viene influenzata negativamente sia dalla conta delle cellule CD34+ nel sangue periferico (Figura 3), sia dalla conta leucocitaria pre-aferesi (Figura 4). Per un ulteriore approfondimento, i pazienti sono stati suddivisi in due gruppi omogenei sulla base della conta dei globuli bianchi(inferiore o superiore a µL) e del volume ciclo (500 ml e = 1.000mL) e sono stati messi a confronto i differenti valori di CE. I risultati sono riportati intabella IVeTabellaV. Sulla base delle indagini statistiche effettuate si evidenzia una diminuzione della CE in corrispondenza di valori più elevati di globuli bianchi (p<0,0001), dopo aver scelto un valore differenziale di µL, di CD34+ periferiche(p<0,0001) edivolumeciclo(p<0,001). Effetti collaterali Tutte le procedure di raccolta di PBSC sono state portate a termine come programmato senza interruzioni dovute ad inconvenienti tecnici o ad eventi avversi per i pazienti. Gli effetti collaterali più comunemente osservati riguardavano ematomi di grado lieve nella sede della venipuntura e parestesie prevalentemente in regione periorale (18%). Tale sintomatologia, legata ad una transitoria ipocalcemia indotta dalla presenza di citrato di sodio nella soluzione anticoagulante-conservante (ACD- A), scompariva rapidamente con la somministrazione endovena di calcio gluconato. Discussione e conclusioni La raccolta di un numero sufficiente di cellule staminali da sangue periferico è determinante per la buona riuscita del trapianto e per una ricostituzione emopoietica stabile nel tempo.alcuni studi recenti 2,4 suggeriscono che una quotadicellulecd34+>5x10 6 /kgriduceiltempodiaplasia midollare ed assicura una ricostituzione emopoietica rapida e completa dopo trapianto di soli progenitori emopoietici circolanti. Per quanto riguarda la raccolta delle cellule CD34+, è indispensabile ottimizzare la fase di reclutamento attraverso lo studio della cinetica di mobilizzazione ed i protocolli in uso devono consentire una standardizzazione della procedura 12. L obiettivo da raggiungere, in termini di dose di cellule sufficienti al trapianto, è quello di effettuare 1-2 leucaferesi al massimo, limitando così l impegno del paziente, i possibili effetti collaterali della procedura e i costi. In questo studio emerge che la mobilizzazione delle 146

7 CD34+ cell harvesting using the Cobe-Spectra system Figure 3 - Negative correlation between CD34+ cell collection and CD34+ cell count in peripheral blood (v=0.24; p<0.0001) Pre-apheresis leucocyte count Figure 4 - Negative correlation between CD34+ cell collection and pre-apheresis leucocytes count (r=0.43; p<0.0001) Table IV - Influence of cycle volume on the collection efficiency Cycle volume (ml) N. of procedures CD34+/µL 165.5± ±90.3 Time (min.) 173±15 97±23 CE (%) 57±25 75±32 CE = collection efficiency adverse events in the patients. The most commonly observed side effects were mild haematomas at the venipuncture site and paraesthesia mainly in the perioral cellule CD34+ presenta differenze statisticamente significative a seconda della diagnosi e dell età dei pazienti. In particolare, l entità della mobilizzazione è nettamente 147

8 D Marenchino et al. Table V - Influence of cycle volume and white cell count on the collection efficiency Pre-apheresis WBC count <15,000/mL Pre-apheresis WBC count >15,000/mL Cycle volume (ml) Cycle volume (ml) N. of procedures N. of procedures Time (min.) 177±14 197±22 Time (min.) 166±16 196±25 CE (%) 67±23 86±34 CE (%) 38±17 57±20 CE = collection efficiency region (18%). These symptoms, related to the transitory hypocalcaemia, induced by the presence of sodium citrate in theadc-aanticoagulant solution, disappeared rapidly following intravenous administration of calcium gluconate. Discussion and conclusions The collection of a sufficient number of PBSC is fundamental for the good outcome of a transplant and for stablehaematopoieticreconstitutionovertime. Somerecent studies 2,4 suggest that a dose of >5x10 6 /kg CD34+ cells reduces the time of bone marrow aplasia and ensures rapid, full haematopoietic reconstitution after transplantation of only circulating progenitor cells. As far as concerns the collection of CD34+ cells, it is essential to optimise the recruitment phase by studying the mobilisation kinetics and the protocols used must enable standardisation of the procedure 12. The aim with regards obtaining a sufficient dose of cells for transplantation is to perform one or, at most, two leucaphereses, thus limiting the patient s stress, possible side effects of the procedure and costs. This study showed that mobilisation of CD34+ cells is statistically significantly different, depending on the diagnosis and the age of the patients. In detail, mobilisation was significantly better in patients with lymphomas that in those with other pathologies, while increasing age had a negative effect. In contrast, the efficiency of the procedures was not statistically different in relation to the diseases treated, the age of the patients or their gender. Our analysis clearly demonstrates that the CE is influenced by both the cycle volume and by the preapheresis white cell count. In particular, reducing the cycle volume to 500 ml, for the same time used, improved the efficiency in all the procedures considered, reaching a mean value of 75%, while there was a strong inverse correlation betweenceandpre-apheresiswhitecellcount. Theanalysis of the results having divided patients into two groups on the basis of white cell count (below or above 15,000/µL) andcyclevolume(500mlor 1,000mL) andcomparingthe superioreneilinfomirispettoallealtrepatologieconsiderate, mentre è influenzata negativamente dall età. Per contro, l analisi dell efficienza delle procedure non evidenzia variazioni statisticamente significative in rapporto alle patologie trattate, all età ed al sesso dei pazienti. La nostra analisi dimostra con certezza che la CE è influenzata sia dal volume ciclo sia dalla conta leucocitaria pre-aferesi. Inparticolare,lariduzionedelvolumecicloa500mL,a parità di tempo impiegato, ha permesso di migliorare l efficienza in tutte le procedure considerate raggiungendo un valore medio del 75%, mentre esiste una marcata correlazionenegativatrace econtaleucocitariapre-aferesi. Lavalutazionedeirisultatieffettuatasuddividendoipazienti in due gruppi sulla base della conta dei globuli bianchi (inferioreosuperiorea15.000µl)edelvolumeciclo(500ml e maggiore/uguale a 1.000mL) e mettendo a confronto i differenti valori di CE ha dimostrato che, nelle procedure effettuate su pazienti in cui la conta leucocitaria pre-aferesi risultavainferiorea15.000/µl, laceharaggiuntounvalore medio del 67% nel gruppo trattato con volume ciclo maggiore/uguale a 1000 ml, valore che si è ulteriormente incrementatoriducendoilvolumecicloa500ml(v.m.=86%). In conclusione, il separatore cellulare COBE SpectraAuto- PBSC, come già evidenziato in altri studi 9,12, permette di ottenere elevate efficienze di raccolta delle cellule CD34+. A conferma di ciò, in tutte le procedure di raccolta di PBSC effettuate presso il nostro Centro, iltarget terapeutico è stato comunque raggiunto con un numero minimo di sedute ( valore medio 1,66/paziente, range 1-3). La regolazione ottimale dei parametri procedurali in considerazione anche della conta leucocitaria pre-aferesi, si può tradurre quindi in una più elevata qualità dei risultati e in un minor impegno per i pazienti trattati, insieme a un miglior utilizzo delle risorse. Riassunto Premessa. Il trapianto autologo o allogenico di cellule staminali da sangue periferico (PBSC) è attualmente una 148

9 CD34+ cell harvesting using the Cobe-Spectra system different values of CE showed that in the procedures performed in patients with a pre-apheresis white cell count <15,000/µL, the CE reached a mean value of 67% in the group treated with cycle volumes 1,000mL, and that the CE increased further when the cycle volume was reduced to500ml(meanvalue=86%). In conclusion, as already shown in other studies, 9,12 thecobespectraauto-pbsccellseparatorenablesahigh efficiency of collection of CD34+ cells. In confirmation of this, in all the PBSC collection procedures carried out in our Centre, the therapeutic target was reached with a low number of sessions (mean value 1.66/patient, range 1-3). The optimal regulation of the parameters of the procedures, also taking into consideration the preapheresis white cell count, translates into higher quality results and less stress for the patients, together with better use of resources. procedura di grande interesse e validità nell ambito delle terapie delle neoplasie ematologiche. In questo studio abbiamo analizzato l incidenza di alcuni parametri sull efficienza di raccolta (CE) del separatore cellulare Cobe-Spectra dotato del software Auto-PBSC, nonché l influenza che l età dei pazienti e la diagnosi possono avere sulla mobilizzazione e sulla raccolta delle cellule CD34+. Materiali e metodi. Sono state analizzate retrospettivamente 233 procedure di raccolta di PBSC effettuate su 140 pazienti (80 maschi e 60 femmine di età compresa tra 17 e 70 anni) affetti da differenti neoplasie ematologiche. Tutti i pazienti sono stati sottoposti a trattamento chemioterapico a scopo di mobilizzazione, con protocolli differenti rispetto alla patologia di base ed a somministrazione di fattore di crescita G-CSF. Risultati. L analisi dei dati dimostra che l entità della mobilizzazione è influenzata dalla diagnosi, raggiungendo i valori più elevati nei linfomi rispetto alle altre patologie considerate, mentre è negativamente influenzata dall età, pur esistendo comunque una correlazione statisticamente significativa tra il numero di cellule CD34+ mobilizzate nel sangue periferico e quelle raccolte. Inoltre, si è evidenziato che valori più elevati di globuli bianchi (superiori a µL), di CD34+ periferiche e di volume ciclo si associano ad una diminuzione della CE.. Conclusioni. La regolazione ottimale dei parametri procedurali in considerazione anche della conta leucocitaria pre-aferesi, si può tradurre in una più elevata qualità dei risultati e in un minor impegno per i pazienti trattati, insieme ad un miglior utilizzo delle risorse. Parole chiave: cellule CD34+, efficienza di raccolta, mobilizzazione, separatore cellulare 149

10 D Marenchino et al. References 1) Gratwohl A, Hermans J, Baldomero H. Blood and marrow transplantation activity in Europe European Group for Blood and Marrow Transplantation (EBMT). Bone Marrow Transplant 1997; 19: ) Jansen J, Hanks S, Thomson JM, et al. Transplantation of hematopoietic stem cells from the peripheral blood. J Cell Mol 2005; 9: ) Korbling M. Mobilization regimens for harvesting autologus and allogenic peripheral blood stem cells. In: Atkinson K, Champlin R, Ritz J, et al. editors. Clinical Bone Marrow and Blood Stem Cell Transplantation, 3 rd ed. Cambridge, Cambridge University Press; 2004; p ) Iacopino P, Martino M, Console G, et al. Cytokine-mobilized peripheral blood stem cells from healthy donors: still doubts about the safety? Blood Transfusion 2005; 3: ) Yu J, Leisenring W, Bensinger WI, et al. The predictive value of white cell or CD34+ cell count in the peripheral blood for timing apheresis and maximizing yield. Transfusion 1999; 39: ) Cassens U, Barth IM, Baumann C, et al. Factors affecting the efficacy of peripheral blood progenitor cells collections by large-volume leukapheresis with standardized processing volumes. Transfusion 2004; 44: ) Abrahamsem JF, Stamnesfet S, Liseth K, et al. Large-volume leukapheresis yields more viable CD34+ cells and colonyforming units than normal-volume leukapheresis, especially in patients who mobilize low numbers of CD34+ cells. Transfusion 2005; 45: ) Hartwig D, Dorn I, Kirchner H, Schlenke P. Reccomendations for optimized settings of theamicus Crescendo cell separator for the collection of CD34+ progenitor cells. Transfusion 2004; 44: ) Ravagnani F, Siena S, De Reys S, et al. Improved collection of mobilized CD34+ hematopoietic progenitor cells by a novel automated leukapheresis system. Transfusion 1999; 39: ) Heuft HG, Dubiel M, Kingreen D, et al. Automated collection of peripheral blood stem cells with the COBE spectra for autotransplantation. Vox Sang 2000; 79: ) Sutherland DR, Anderson L, Keeney M, et al. The ISHAGE guidelines for CD34+ cell determination by flow cytometry. J Hematother 1996; 5: GidronA, VermaA, Doyle M, et al. Can the stem cell mobilization technique influence CD34+cell collection efficiency of leukapheresis procedures in patients with hematologic malignancies? Bone Marrow Transplant 2005; 35:

GLI ANDAMENTI TEMPORALI DELLA PATOLOGIA ONCOLOGICA IN ITALIA

GLI ANDAMENTI TEMPORALI DELLA PATOLOGIA ONCOLOGICA IN ITALIA e&p GLI ANDAMENTI TEMPORALI DELLA PATOLOGIA ONCOLOGICA IN ITALIA Linfomi: linfomi di Hodgkin e linfomi non Hodgkin Lymphomas: Hodgkin and non-hodgkin Lymphomas Massimo Federico, 1 Ettore M. S. Conti (

Dettagli

Original article. Productive plasmaplateletapheresis: a comparative study of the efficacy of two different separators. Introduzione.

Original article. Productive plasmaplateletapheresis: a comparative study of the efficacy of two different separators. Introduzione. Original article Productive plasmaplateletapheresis: a comparative study of the efficacy of two different separators Marina Martinengo 1, Fabio Gallino 1, Diego Ardenghi 1, Nadia Fornaro 1, Maria Grazia

Dettagli

NOMENCLATURA E MODALITA DI SEGNALAZIONE

NOMENCLATURA E MODALITA DI SEGNALAZIONE REAZIONI ED EVENTI AVVERSI: NOMENCLATURA E MODALITA DI SEGNALAZIONE Alberto Bosi Cattedra di Ematologia Università degli Studi di Firenze CONVEGNO AIRT 2013 BOLOGNA 13 APRILE 2013 DOVERE DI NOTIFICA Decreto

Dettagli

MALATTIA TROMBOEMBOLICA VENOSA 2014 : NUOVI FARMACI = NUOVI PERCORSI? Rino Migliacci

MALATTIA TROMBOEMBOLICA VENOSA 2014 : NUOVI FARMACI = NUOVI PERCORSI? Rino Migliacci MALATTIA TROMBOEMBOLICA VENOSA 2014 : NUOVI FARMACI = NUOVI PERCORSI? Rino Migliacci Choice of Initial Anticoagulant Regimen in Patients With Proximal DVT In patients with acute DVT of the leg, we

Dettagli

Le cellule staminali dell embrione: cosa possono fare Embryonic stem cells are exciting because they can make all the different types of cell in the

Le cellule staminali dell embrione: cosa possono fare Embryonic stem cells are exciting because they can make all the different types of cell in the 1 2 3 Le cellule staminali dell embrione: cosa possono fare Embryonic stem cells are exciting because they can make all the different types of cell in the body scientists say these cells are pluripotent.

Dettagli

Test of palatability

Test of palatability Test of palatability Materials and methods The palatability of several dry-food (growth, struvite, renal, gastro-intestinal, oxalate and obesity) were compared in palatability trials versus at list 1 equivalent

Dettagli

Senato della Repubblica Commissione Igiene e sanità Roma. 19 marzo 2014

Senato della Repubblica Commissione Igiene e sanità Roma. 19 marzo 2014 Riccardo Saccardi, Banca Sangue Placentare Firenze Roberta Destro, Banca Sangue Placentare Padova Michele Santodirocco, Banca Sangue Placentare S. Giovanni Rotondo Senato della Repubblica Commissione Igiene

Dettagli

Il trapianto di cellule staminali da sangue cordonale

Il trapianto di cellule staminali da sangue cordonale staminali da sangue 2/2008 RIASSUNTO L articolo propone una considerazione dello stato attuale del trapianto di cellule, una nuova risorsa in grado di curare con successo determinate patologie. Vengono

Dettagli

Sezione 1 / Section 1. Elementi d identità: il marchio Elements of identity: the logo

Sezione 1 / Section 1. Elementi d identità: il marchio Elements of identity: the logo Sezione 1 / Section 1 2 Elementi d identità: il marchio Elements of identity: the logo Elements of identity: the logo Indice 2.01 Elementi d identità 2.02 Versioni declinabili 2.03 Versioni A e A1, a colori

Dettagli

We take care of your buildings

We take care of your buildings We take care of your buildings Che cos è il Building Management Il Building Management è una disciplina di derivazione anglosassone, che individua un edificio come un entità che necessita di un insieme

Dettagli

Il donatore di emocomponenti e di cellule staminali emopoietiche: attualità e prospettive Compatibilità nel trapianto di CSE e sistema HLA

Il donatore di emocomponenti e di cellule staminali emopoietiche: attualità e prospettive Compatibilità nel trapianto di CSE e sistema HLA Il donatore di emocomponenti e di cellule staminali emopoietiche: attualità e prospettive Compatibilità nel trapianto di CSE e sistema HLA Nicoletta Sacchi Italian Bone Marrow Donor Registry E.O. Ospedali

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. PISAPIA giovanni Data di nascita 25/01/1950. Dirigente ASL I fascia - EMATOLOGIA

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. PISAPIA giovanni Data di nascita 25/01/1950. Dirigente ASL I fascia - EMATOLOGIA INFORMAZIONI PERSONALI Nome PISAPIA giovanni Data di nascita 25/01/1950 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio I Fascia ASL DI TARANTO - TA Dirigente ASL I fascia - EMATOLOGIA

Dettagli

PRESENTAZIONE AZIENDALE ATTIVITA E SERVIZI TECNOLOGIE PERSONALE OBIETTIVI ESPERIENZE

PRESENTAZIONE AZIENDALE ATTIVITA E SERVIZI TECNOLOGIE PERSONALE OBIETTIVI ESPERIENZE PRESENTAZIONE AZIENDALE ABOUT US ATTIVITA E SERVIZI ACTIVITY AND SERVICES TECNOLOGIE TECHNOLOGIES PERSONALE TEAM OBIETTIVI OBJECTIVI ESPERIENZE PRESENTAZIONE AZIENDALE B&G s.r.l. è una società di progettazione

Dettagli

REGISTRATION GUIDE TO RESHELL SOFTWARE

REGISTRATION GUIDE TO RESHELL SOFTWARE REGISTRATION GUIDE TO RESHELL SOFTWARE INDEX: 1. GENERAL INFORMATION 2. REGISTRATION GUIDE 1. GENERAL INFORMATION This guide contains the correct procedure for entering the software page http://software.roenest.com/

Dettagli

IX SARCOMA DEI TESSUTI MOLLI E ALTRI TESSUTI ESCLUSO OSSO SOFT TISSUE AND OTHER EXTRAOSSEOUS SARCOMAS

IX SARCOMA DEI TESSUTI MOLLI E ALTRI TESSUTI ESCLUSO OSSO SOFT TISSUE AND OTHER EXTRAOSSEOUS SARCOMAS I tumori in Italia Rapporto AIRTUM 1 TUMORI INFANTILI -1 ANNI IX SARCOMA DEI TESSUTI MOLLI E ALTRI TESSUTI ESCLUSO OSSO SOFT TISSUE AND OTHER EXTRAOSSEOUS SARCOMAS IX SARCOMA DEI TESSUTI MOLLI E ALTRI

Dettagli

Nuovi regimi terapeutici nel trattamento del mieloma multiplo in pazienti non candidabili a trapianto

Nuovi regimi terapeutici nel trattamento del mieloma multiplo in pazienti non candidabili a trapianto Nuovi regimi terapeutici nel trattamento del mieloma multiplo in pazienti non candidabili a trapianto Antonio Palumbo Divisione di Ematologia Universitaria, Ospedale Molinette, Torino Per più di quattro

Dettagli

Terapia globale della neutropenia grave nel paziente con neoplasie ematologiche. Fattori di crescita: G-CSF Pegilato

Terapia globale della neutropenia grave nel paziente con neoplasie ematologiche. Fattori di crescita: G-CSF Pegilato Terapia globale della neutropenia grave nel paziente con neoplasie ematologiche. Fattori di crescita: G-CSF Pegilato Dr.Luigi Curreli U.O. Ematologia Osp. San Francesco - Nuoro Criteri di tossicità WHO

Dettagli

"MALDITESTA" UNA VITA DIFFICILE Alleanza Cefalalgici, Al.Ce. Group Italia

MALDITESTA UNA VITA DIFFICILE Alleanza Cefalalgici, Al.Ce. Group Italia dott Cherubino DI LORENZO "MALDITESTA" UNA VITA DIFFICILE Alleanza Cefalalgici, Al.Ce. Group Italia Nutraceutica / dieta chetogenica nel paziente con mal di testa H-M Nutraceutical Nutraceuticals and Herbal

Dettagli

Michele Bombelli Clinica Medica. Università degli Studi Milano Bicocca Ospedale S.Gerardo, Monza

Michele Bombelli Clinica Medica. Università degli Studi Milano Bicocca Ospedale S.Gerardo, Monza 21 marzo IV Sessione: Rischio Cardiovascolare e infezione da HIV Michele Bombelli Clinica Medica Università degli Studi Milano Bicocca Ospedale S.Gerardo, Monza Le nuove linee guida ACC/AHA sul trattamento

Dettagli

INFORMAZIONE AGLI UTENTI DI APPARECCHIATURE DOMESTICHE O PROFESSIONALI

INFORMAZIONE AGLI UTENTI DI APPARECCHIATURE DOMESTICHE O PROFESSIONALI INFORMAZIONE AGLI UTENTI DI APPARECCHIATURE DOMESTICHE O PROFESSIONALI Ai sensi dell art. 13 del Decreto Legislativo 25 luglio 2005, n. 151 "Attuazione delle Direttive 2002/95/CE, 2002/96/CE e 2003/108/CE,

Dettagli

AVVISO n.17252 25 Settembre 2007

AVVISO n.17252 25 Settembre 2007 AVVISO n.17252 25 Settembre 2007 Mittente del comunicato : Borsa Italiana Societa' oggetto : dell'avviso Oggetto : Modifiche alle Istruzioni al Regolamento IDEM: Theoretical Fair Value (TFV)/Amendments

Dettagli

L impatto dei biosimilari nella pratica clinica in Oncologia ed Ematologia

L impatto dei biosimilari nella pratica clinica in Oncologia ed Ematologia L impatto dei biosimilari nella pratica clinica in Oncologia ed Ematologia Giuseppe Longo Dipartimento di Oncologia ed Ematologia Azienda Ospedaliero Universitaria Policlinico di Modena Milano 13 settembre

Dettagli

ATTESTATO DELL ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO CERTIFICATE OF VOLUNTARY ACTIVITIES

ATTESTATO DELL ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO CERTIFICATE OF VOLUNTARY ACTIVITIES ASSOCIAZIONE CONSORTI DIPENDENTI MINISTERO AFFARI ESTERI ATTESTATO DELL ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO CERTIFICATE OF VOLUNTARY ACTIVITIES ASSOCIAZIONE CONSORT I DIPENDENTI MINISTE RO AFFARI ESTER I ATTESTATO

Dettagli

Criticità emerse durante i trasporti di CSE

Criticità emerse durante i trasporti di CSE Registro nazionale Italiano Donatori di Midollo Osseo Italian Bone Marrow Donor Registry Criticità emerse durante i trasporti di CSE Segnalazione eventi avversi Secondo gli standard IBMDR, WMDA e normativa

Dettagli

Dr Mila Milani. Comparatives and Superlatives

Dr Mila Milani. Comparatives and Superlatives Dr Mila Milani Comparatives and Superlatives Comparatives are particular forms of some adjectives and adverbs, used when making a comparison between two elements: Learning Spanish is easier than learning

Dettagli

IL NODULO ALLA MAMMELLA

IL NODULO ALLA MAMMELLA IL NODULO ALLA MAMMELLA SCUOLA REGIONALE DI FORMAZIONE SPECIFICA IN MEDICINA GENERALE 18.04.2012 Giancarlo Bisagni Dipartimento di Oncologia SERVIZIO SANITARIO REGIONALE EMILIA-ROMAGNA AZIENDA OSPEDALIERA

Dettagli

ELCART. Manuale di istruzioni/scheda tecnica SPECIFICATION

ELCART. Manuale di istruzioni/scheda tecnica SPECIFICATION PAGINA 1 DI 7 SPECIFICATION Customer : ELCART Applied To : Product Name : Piezo Buzzer Model Name : : Compliance with ROHS PAGINA 2 DI 7 2/7 CONTENTS 1. Scope 2. General 3. Maximum Rating 4. Electrical

Dettagli

rappresentazione alchemica

rappresentazione alchemica La moderna diagnostica esige una impostazione sistematica del monitoraggio della qualità del dato di laboratorio, una impostazione che deve avere caratteristiche di razionalità, di globalità, di integrazione.

Dettagli

Scritto da DEApress Lunedì 14 Aprile 2014 12:03 - Ultimo aggiornamento Martedì 26 Maggio 2015 09:34

Scritto da DEApress Lunedì 14 Aprile 2014 12:03 - Ultimo aggiornamento Martedì 26 Maggio 2015 09:34 This week I have been walking round San Marco and surrounding areas to find things that catch my eye to take pictures of. These pictures were of various things but majority included people. The reason

Dettagli

QUALITAL. Purpose of the document. Scopo del documento. Scheda Tecnica

QUALITAL. Purpose of the document. Scopo del documento. Scheda Tecnica Via privata Ragni 13/15 28062 Cameri (NO) Tel.: 0321-51.05.78 fax: 0321-51.79.37 e-mail: qualital@qualital.org - web-site: www.qualital.org ISTITUTO DI CERTIFICAZIONE INDUSTRIALE DELL ALLUMINIO N 1 M a

Dettagli

GRAVIDANZA DOPO CANCRO: QUANDO? Giovanna Scarfone - Stefania Noli Fondazione IRCCS Ca Granda Opsedale Maggiore Policlinico, Milano

GRAVIDANZA DOPO CANCRO: QUANDO? Giovanna Scarfone - Stefania Noli Fondazione IRCCS Ca Granda Opsedale Maggiore Policlinico, Milano GRAVIDANZA DOPO CANCRO: QUANDO? Giovanna Scarfone - Stefania Noli Fondazione IRCCS Ca Granda Opsedale Maggiore Policlinico, Milano Timing e outcome della gravidanza dopo carcinoma Inquadramento ed Entità

Dettagli

GstarCAD 2010 Features

GstarCAD 2010 Features GstarCAD 2010 Features Unrivaled Compatibility with AutoCAD-Without data loss&re-learning cost Support AutoCAD R2.5~2010 GstarCAD 2010 uses the latest ODA library and can open AutoCAD R2.5~2010 DWG file.

Dettagli

GESTIONE EVENTI AVVERSI NELLA RACCOLTA DI CELLULE STAMINALI PERIFERICHE

GESTIONE EVENTI AVVERSI NELLA RACCOLTA DI CELLULE STAMINALI PERIFERICHE GESTIONE EVENTI AVVERSI NELLA RACCOLTA DI CELLULE STAMINALI PERIFERICHE DIAGNOSTICO E MEDICINA REDAZIONE,,VERIFICA, APPROVAZIONE, AUTORIZZAZIONE, EMISSIONE REDAZIONE APPROVAZIONE AUTORIZZAZIONE EMISSIONE

Dettagli

electric lifting trolley Dimensioni 220 cm 42 (183) cm 72 cm Portata 175 kg Art. -CEAC041 Carrello elevatore Con rulli Altre VerSIONI OTHER VERSIONS

electric lifting trolley Dimensioni 220 cm 42 (183) cm 72 cm Portata 175 kg Art. -CEAC041 Carrello elevatore Con rulli Altre VerSIONI OTHER VERSIONS Elevatore elettrico electric lifting trolley 175 kg Art. -CEAC041 Lifting trolley with rolls Il carrello elevatore elettrico viene utilizzato sia per il trasporto delle salme su barelle, sia in abbinamento

Dettagli

Matteo Balestrieri. Cattedra di Psichiatria - Università di Udine

Matteo Balestrieri. Cattedra di Psichiatria - Università di Udine Matteo Balestrieri Cattedra di Psichiatria - Università di Udine ) "$$ "! $$ #$ " " (& %" &! '& *+,-,. //# 012)2"$ 3.4 4 5,!.#&&, 0 (67 4-!$6 7 4-8, 9:.7

Dettagli

AUTOLOGHE, ALLOGENICHE, SINGENICHE.

AUTOLOGHE, ALLOGENICHE, SINGENICHE. CELLULE STAMINALI Il termine trapianto di midollo osseo è oggi sostituito da trapianto di cellule staminali. Queste possono essere AUTOLOGHE, ALLOGENICHE, SINGENICHE. Il trapianto di celule staminali è

Dettagli

Bristle test of different filaments based on the Brush "Record" - Toothbrush with whitening filaments, white filaments

Bristle test of different filaments based on the Brush Record - Toothbrush with whitening filaments, white filaments Bristle test of different filaments based on the Brush "Record" - Toothbrush with whitening filaments, white filaments As mentioned earlier all bristle test were carried out with two cleaning machines.

Dettagli

CODI/21 PIANOFORTE II // CODI/21 PIANO II

CODI/21 PIANOFORTE II // CODI/21 PIANO II MASTER di II livello - PIANOFORTE // 2nd level Master - PIANO ACCESSO: possesso del diploma accademico di II livello o titolo corrispondente DURATA: 2 ANNI NUMERO ESAMI: 8 (escluso l esame di ammissione)

Dettagli

Combinazioni serie IL-MIL + MOT

Combinazioni serie IL-MIL + MOT Combinazioni tra riduttori serie IL-MIL e MOT Combined series IL-MIL + MOT reduction units Combinazioni serie IL-MIL + MOT Sono disponibili varie combinazioni tra riduttori a vite senza fine con limitatore

Dettagli

Stefano Goldwurm Medical geneticist Centro Parkinson - Parkinson Institute Istituti Clinici di Perfezionamento-Milan neurodegenerative diseases,

Stefano Goldwurm Medical geneticist Centro Parkinson - Parkinson Institute Istituti Clinici di Perfezionamento-Milan neurodegenerative diseases, Stefano Goldwurm Medical geneticist Centro Parkinson - Parkinson Institute Istituti Clinici di Perfezionamento-Milan neurodegenerative diseases, movement disorders, Parkinson disease 1- genetic counselling

Dettagli

AVVISO n.12437. 03 Luglio 2014 --- Mittente del comunicato : Borsa Italiana. Societa' oggetto dell'avviso

AVVISO n.12437. 03 Luglio 2014 --- Mittente del comunicato : Borsa Italiana. Societa' oggetto dell'avviso AVVISO n.12437 03 Luglio 2014 --- Mittente del comunicato : Borsa Italiana Societa' oggetto dell'avviso : -- Oggetto : Modifiche al Manuale delle Corporate Actions - Amendment to the Corporate Action -

Dettagli

La gestione dell urgenza cardiologica: il punto di vista del medico d urgenza Ivo Casagranda

La gestione dell urgenza cardiologica: il punto di vista del medico d urgenza Ivo Casagranda La gestione dell urgenza cardiologica: il punto di vista del medico d urgenza Ivo Casagranda Key points: 1 Funzioni e organizzazione del PS 2 Position paper ANMCO SIMEU 3 Real world It is one thing to

Dettagli

La qualità vista dal monitor

La qualità vista dal monitor La qualità vista dal monitor F. Paolo Alesi - V Corso di aggiornamento sui farmaci - Qualità e competenza Roma, 4 ottobre 2012 Monitoraggio La supervisione dell'andamento di uno studio clinico per garantire

Dettagli

TRAPIANTO di CELLULE STAMINALI EMOPOIETICHE. Concetti generali Indicazioni Gestione del donatore. Prof.ssa Marcellina Mangoni Dott.

TRAPIANTO di CELLULE STAMINALI EMOPOIETICHE. Concetti generali Indicazioni Gestione del donatore. Prof.ssa Marcellina Mangoni Dott. TRAPIANTO di CELLULE STAMINALI EMOPOIETICHE Concetti generali Indicazioni Gestione del donatore Prof.ssa Marcellina Mangoni Dott.ssa Lucia Prezioso Tipi di trapianto AUTOLOGO Donatore e Ricevente sono

Dettagli

I lipidi nella alimentazione del bambino. Carlo Agostoni Clinica Pediatrica, Ospedale San Paolo Università degli Studi di Milano

I lipidi nella alimentazione del bambino. Carlo Agostoni Clinica Pediatrica, Ospedale San Paolo Università degli Studi di Milano I lipidi nella alimentazione del bambino Carlo Agostoni Clinica Pediatrica, Ospedale San Paolo Università degli Studi di Milano ! I lipidi del latte materno: composizione e significato - acidi grassi -

Dettagli

Sinossi dei disegni di studio

Sinossi dei disegni di studio Sinossi dei disegni di studio di intervento osservazionali serie di casi trasversale ecologici individuali quasisperimentali sperimentali (RCT) coorte caso-controllo Studi caso-controllo Il punto di partenza

Dettagli

User Guide Guglielmo SmartClient

User Guide Guglielmo SmartClient User Guide Guglielmo SmartClient User Guide - Guglielmo SmartClient Version: 1.0 Guglielmo All rights reserved. All trademarks and logos referenced herein belong to their respective companies. -2- 1. Introduction

Dettagli

Cross-cultural adaptation and validation of the Italian version of the HOOS (Hip disability and Osteoarthritis Outcome Score) questionnaire.

Cross-cultural adaptation and validation of the Italian version of the HOOS (Hip disability and Osteoarthritis Outcome Score) questionnaire. Cross-cultural adaptation and validation of the Italian version of the HOOS (Hip disability and Osteoarthritis Outcome Score) questionnaire. Abstract Objective: The aim of this multicenter study was to

Dettagli

Rapporto sui risultati del Questionario sulla soddisfazione degli utenti di Technology Innovation - 2009

Rapporto sui risultati del Questionario sulla soddisfazione degli utenti di Technology Innovation - 2009 Rapporto sui risultati del Questionario sulla soddisfazione degli utenti di Technology Innovation - 2009 User satisfaction survey Technology Innovation 2009 summary of results Rapporto sui risultati del

Dettagli

Quality Certificates

Quality Certificates Quality Certificates Le più importanti certificazioni aziendali, di processo e di prodotto, a testimonianza del nostro costante impegno ed elevato livello di competenze. Qualità * certificata * Certified

Dettagli

I COSTI RAPPRESENTANO UN PROBLEMA IN CHIRURGIA LAPAROSCOPICA?

I COSTI RAPPRESENTANO UN PROBLEMA IN CHIRURGIA LAPAROSCOPICA? I COSTI RAPPRESENTANO UN PROBLEMA IN CHIRURGIA LAPAROSCOPICA? M.M. Lirici SESSIONE SIC-SICE Sistema ABC ACTIVITY BASED COSTING Gli elementi che generano il costo sono quelli che richiedono una prestazione

Dettagli

Guida utente User Manual made in Italy Rev0

Guida utente User Manual made in Italy Rev0 Guida utente User Manual Rev0 made in Italy Indice/Index Informazioni generali General Info... 3 Guida Rapida per messa in funzione Start Up procedure... 3 Login Login... 3 Significato dei tasti Botton

Dettagli

On Line Press Agency - Price List 2014

On Line Press Agency - Price List 2014 On Line Press Agency - Price List Partnerships with Il Sole 24 Ore Guida Viaggi, under the brand GVBusiness, is the official publishing contents supplier of Il Sole 24 Ore - Viaggi 24 web edition, more

Dettagli

IL PERCORSO DI AMD PER LA MEDICINA DI GENERE: dalle differenze di genere alle pari opportunità

IL PERCORSO DI AMD PER LA MEDICINA DI GENERE: dalle differenze di genere alle pari opportunità 1 Giornata Nazionale del Gruppo Donna IL PERCORSO DI AMD PER LA MEDICINA DI GENERE: dalle differenze di genere alle pari opportunità Olbia, 16 e 17 marzo 2012 Mercure Olbia Hermaea Il Gruppo Donna di AMD:

Dettagli

ACCESSORI MODA IN PELLE

ACCESSORI MODA IN PELLE ACCESSORI MODA IN PELLE LEMIE S.p.a. Azienda - Company Produzione - Manufacturing Stile - Style Prodotto - Product Marchi - Brands 5 9 13 15 17 AZIENDA - COMPANY LEMIE nasce negli anni settanta come

Dettagli

Algoritmi e strutture di dati 2

Algoritmi e strutture di dati 2 Algoritmi e strutture di dati 2 Paola Vocca Lezione 2: Tecniche golose (greedy) Lezione1- Divide et impera 1 Progettazione di algoritmi greedy Tecniche di dimostrazione (progettazione) o Greedy algorithms

Dettagli

Verso il summit di Parigi: L aspettativa di una conclusione virtuosa

Verso il summit di Parigi: L aspettativa di una conclusione virtuosa Verso il summit di Parigi: L aspettativa di una conclusione virtuosa Carlo Carraro Università Ca Foscari Venezia Vice Presidente IPCC Gruppo III FEEM and CMCC Parigi Clima 2015: Tre proposte innovative

Dettagli

L Impegno di Novartis nella Medicina di Genere. Delia Colombo Emanuela Zagni Gilberto Bellia Modena, 20 Marzo 2015

L Impegno di Novartis nella Medicina di Genere. Delia Colombo Emanuela Zagni Gilberto Bellia Modena, 20 Marzo 2015 L Impegno di Novartis nella Medicina di Genere Delia Colombo Emanuela Zagni Gilberto Bellia Modena, 20 Marzo 2015 IMPEGNO NOVARTIS 2 CONSIDERAZIONI INIZIALI In Italia l impegno nella «terapia farmacologica

Dettagli

produzione filtri per oleodinamica idrosanitaria ed applicazioni industriali GENERAL CATALOG

produzione filtri per oleodinamica idrosanitaria ed applicazioni industriali GENERAL CATALOG produzione filtri GENERAL CATALOG per oleodinamica idrosanitaria ed applicazioni industriali Born to create filtering systems for liquids and gas present in systems or machinery, by studying them down

Dettagli

Wii gaming system for the rehabilitation in nursing home residents suffering from motor and mild to moderate cognitive impairment

Wii gaming system for the rehabilitation in nursing home residents suffering from motor and mild to moderate cognitive impairment G Gerontol 2012;60:167-171 Società Italiana di Gerontologia e Geriatria Articolo originale Original article Sezione di Gerontologia Psico-sociale Utilizzo della console Wii della Nintendo per il trattamento

Dettagli

Risultati del Questionario sulla soddisfazione degli utenti di Technology Innovation - 2010

Risultati del Questionario sulla soddisfazione degli utenti di Technology Innovation - 2010 Risultati del Questionario sulla soddisfazione degli utenti di Technology Innovation - 2010 User satisfaction survey Technology Innovation 2010 Survey results Ricordiamo che l intervallo di valutazione

Dettagli

Innovazioni terapeutiche in Oncologia Medica Cagliari 23/24 Giugno 2005

Innovazioni terapeutiche in Oncologia Medica Cagliari 23/24 Giugno 2005 Innovazioni terapeutiche in Oncologia Medica Cagliari 23/24 Giugno 2005 Associazione Trastuzumab e chemioterapia nel carcinoma mammario metastatico e localmente avanzato. Nostra casistica. Carlo Floris

Dettagli

Studio Re.mo.te "A randomized clinical trial on home telemonitoring for the management of metabolic and cardiovascular risk in individuals with type

Studio Re.mo.te A randomized clinical trial on home telemonitoring for the management of metabolic and cardiovascular risk in individuals with type Studio Re.mo.te "A randomized clinical trial on home telemonitoring for the management of metabolic and cardiovascular risk in individuals with type 2 diabetes" Protocollo di Studio:durata e campione La

Dettagli

MANUALE UTENTE MODULO ESPANSIONE TASTI MANUALE UTENTE MANUALE UTENTE Descrizione Il modulo fornisce al telefono VOIspeed V-605 flessibilità e adattabilità, mediante l aggiunta di trenta tasti memoria facilmente

Dettagli

SCREENING PER LA PREVENZIONE DEL TUMORE DELLA MAMMELLA

SCREENING PER LA PREVENZIONE DEL TUMORE DELLA MAMMELLA SCREENING PER LA PREVENZIONE DEL TUMORE DELLA MAMMELLA Controversie sullo screening mammografico: pro e contro Edda Simoncini Breast Unit A.O.Spedali Civili Brescia Spedali Civili di Brescia Azienda Ospedaliera

Dettagli

Filtri in linea per leucoriduzione

Filtri in linea per leucoriduzione Filtri in linea per leucoriduzione Leucoflex LST Filtro in linea per sangue intero Filtro morbido costituto da strati di polipropilene La filtrazione del sangue intero può essere effettuata a temperatura

Dettagli

ARIA & ACQUA - AIR & WATER

ARIA & ACQUA - AIR & WATER DROP-STOP ECOPLAST 23 DROP-STOP è un prodotto in moduli componibili aventi differenti dimensioni e materiali: POLIPROPILENE LUNGHEZZA = 215 MM LARGHEZZA = 205 MM ALTEZZA = 198 MM SUPERFICIE UTILE = 0,043

Dettagli

Mod. 1067 INTERFACCIA USB/KEY USB/KEY INTERFACE. Sch./Ref.1067/003

Mod. 1067 INTERFACCIA USB/KEY USB/KEY INTERFACE. Sch./Ref.1067/003 Mod. 1067 DS1067-019 LBT8388 INTERFACCIA USB/KEY USB/KEY INTERFACE Sch./Ref.1067/003 ITALIANO DESCRIZIONE GENERALE L interfaccia 1067/003 consente di collegare alla Centrale 1067/032 o 1067/042 (ver. 2.00

Dettagli

Estendere Lean e Operational Excellence a tutta la Supply Chain

Estendere Lean e Operational Excellence a tutta la Supply Chain Estendere Lean e Operational Excellence a tutta la Supply Chain Prof. Alberto Portioli Staudacher www.lean-excellence.it Dipartimento Ing. Gestionale Politecnico di Milano alberto.portioli@polimi.it Lean

Dettagli

e-privacy 2012 Open data e tutela giuridica dei dati personali

e-privacy 2012 Open data e tutela giuridica dei dati personali e-privacy 2012 Open data e tutela giuridica dei dati personali Milano, 22 giugno 2012 Prof. Avv. Alessandro Mantelero Politecnico di Torino IV Facoltà I. Informazione pubblica ed informazioni personali

Dettagli

Sessione IV Ricerca e sviluppo per i programmi di screening

Sessione IV Ricerca e sviluppo per i programmi di screening Sessione IV Ricerca e sviluppo per i programmi di screening o L Adeguamento delle linee-guida dello screening del cervicocarcinoma o I Vaccini anti-hpv e gli Screening o Modelli di interazione tra screening

Dettagli

Corneal Cross-Linking Indications

Corneal Cross-Linking Indications Corneal Cross-Linking Indications Aldo Caporossi MD, FRCS Cosimo Mazzotta MD, PhD Stefano Baiocchi MD, PhD Department of Ophthalmology and Neurosurgery Siena University Head: Prof. Aldo Caporossi First

Dettagli

REPORT AUDIT DI DOSE PER STERILIZZAZIONE RAGGI BETA ELECTRON BEAM STERILIZATION VALIDATION REPORT

REPORT AUDIT DI DOSE PER STERILIZZAZIONE RAGGI BETA ELECTRON BEAM STERILIZATION VALIDATION REPORT PROGRAMMA DI ASSICURAZIONE QUALITÀ QUALITY ASSURANCE PROGRAMM PROCEDURA DI QUALITÀ PQ 008 QUALITY PROCEDURE Pag. 1 di 6 REPORT AUDIT DI DOSE PER STERILIZZAZIONE RAGGI BETA ELECTRON BEAM STERILIZATION VALIDATION

Dettagli

Domanda. L approccio interprofessionale in sanità: razionale ed evidenze. Programma. Programma

Domanda. L approccio interprofessionale in sanità: razionale ed evidenze. Programma. Programma Domanda L approccio interprofessionale in sanità: razionale ed evidenze Perché è necessario un approccio interprofessionale in sanità? Giorgio Bedogni Unità di Epidemiologia Clinica Centro Studi Fegato

Dettagli

Report dei gruppi di lavoro >> [ Mieloma multiplo ]

Report dei gruppi di lavoro >> [ Mieloma multiplo ] Report dei gruppi di lavoro >> [ Mieloma multiplo ] Relatore: M.T. PETRUCCI 27-28 ottobre 2008 Borgo S. Luigi Monteriggioni (Siena) Mieloma multiplo - Copyright FSE 1 Gruppo di lavoro 2 [ Mieloma multiplo]

Dettagli

A Solar Energy Storage Pilot Power Plant

A Solar Energy Storage Pilot Power Plant UNIONE DELLA A Solar Energy Storage Pilot Power Plant DELLA Project Main Goal Implement an open pilot plant devoted to make Concentrated Solar Energy both a programmable energy source and a distribution

Dettagli

HeatReCar. Reduced Energy Consumption by Massive Thermoelectric Waste Heat Recovery in Light Duty Trucks

HeatReCar. Reduced Energy Consumption by Massive Thermoelectric Waste Heat Recovery in Light Duty Trucks HeatReCar Reduced Energy Consumption by Massive Thermoelectric Waste Heat Recovery in Light Duty Trucks SST.2007.1.1.2 Vehicle/vessel and infrastructure technologies for optimal use of energy Daniela Magnetto,

Dettagli

Renzo Andrich renzo.andrich@siva.it

Renzo Andrich renzo.andrich@siva.it Gruppo di Studio SIGG La cura nella fase terminale della vita sostenuto da un contributo non condizionato della Fondazione Alitti SOSTENIBILITA DELLE CURE DI FINE VITA TRA CULTURA E ORGANIZZAZIONE Bologna

Dettagli

AVVISO n.11560. 20 Giugno 2012 --- Mittente del comunicato : Borsa Italiana. Societa' oggetto dell'avviso

AVVISO n.11560. 20 Giugno 2012 --- Mittente del comunicato : Borsa Italiana. Societa' oggetto dell'avviso AVVISO n.11560 20 Giugno 2012 --- Mittente del comunicato : Borsa Italiana Societa' oggetto dell'avviso : -- Oggetto : Migrazione alla piattaforma Millennium IT: conferma entrata in vigore/migration to

Dettagli

The Effect of Manual Techniques on Cervical Kinematic. An Innovative Approach using Helical Axis

The Effect of Manual Techniques on Cervical Kinematic. An Innovative Approach using Helical Axis 1 XI Congresso Nazionale Gruppo di Terapia Manuale «The role of Manipulations in the treatment of Neuromusculoskeletal Disorders» 9 Novembre 213. Firenze, Hotel Londra The Effect of Manual Techniques on

Dettagli

Corsi di Laurea Magistrale/ Master Degree Programs

Corsi di Laurea Magistrale/ Master Degree Programs Corsi di Laurea Magistrale/ Master Degree Programs Studenti iscritti al I anno (immatricolati nell a.a. 2014-2015 / Students enrolled A. Y. 2014-2015) Piano di studi 17-27 Novembre 2014 (tramite web self-service)

Dettagli

Famiglie di tabelle fatti

Famiglie di tabelle fatti aprile 2012 1 Finora ci siamo concentrati soprattutto sulla costruzione di semplici schemi dimensionali costituiti da una singola tabella fatti circondata da un insieme di tabelle dimensione In realtà,

Dettagli

ENVIRONMENTAL CONTROL & LEAK DETECTION SYSTEM

ENVIRONMENTAL CONTROL & LEAK DETECTION SYSTEM ENVIRONMENTAL CONTROL & LEAK DETECTION SYSTEM Fuel Transmission Pipeline HEL.PE El Venizelos Airport YEAR: 2001-2006 CUSTOMER: THE PROJECT Il Progetto S.E.I.C. developed the Environmental Control & Leak

Dettagli

consenso informato (informed consent) processo decisionale condiviso (shared-decision making)

consenso informato (informed consent) processo decisionale condiviso (shared-decision making) consenso informato (informed consent) scelta informata (informed choice) processo decisionale condiviso (shared-decision making) Schloendorff. v. Society of NY Hospital 105 NE 92 (NY 1914) Every human

Dettagli

Calcolo efficienza energetica secondo Regolamento UE n. 327/2011 Energy efficiency calculation according to EU Regulation no.

Calcolo efficienza energetica secondo Regolamento UE n. 327/2011 Energy efficiency calculation according to EU Regulation no. Calcolo efficienza energetica secondo Regolamento UE n. 327/2011 Energy efficiency calculation according to EU Regulation no. 327/2011 In base alla direttiva ErP e al regolamento UE n. 327/2011, si impone

Dettagli

ENVIRONMENTAL CONTROL & LEAK DETECTION SYSTEM

ENVIRONMENTAL CONTROL & LEAK DETECTION SYSTEM ENVIRONMENTAL CONTROL & LEAK DETECTION SYSTEM YEAR: 2009-2010 CUSTOMER: THE PROJECT Il Progetto S.E.I.C. developed the Environmental Control & Leak Detection System (ecolds) for Rho - Malpensa Pipeline

Dettagli

Massima resa in filtrazione Economicità Semplicità di utilizzo Basso impatto ambientale

Massima resa in filtrazione Economicità Semplicità di utilizzo Basso impatto ambientale Massima resa in filtrazione Economicità Semplicità di utilizzo Basso impatto ambientale TECNOLOGIE E SISTEMI PER FILTRARE LUBROREFRIGERANTI E OLI INTERI DA TAGLIO Maximum efficiency in filtration Economical

Dettagli

Definizione di segnale

Definizione di segnale Signal detection Laura Sottosanti Ugo Moretti Definizione di segnale Information that arises from one or multiple sources (including observations and experiments), which suggests a new potentially causal

Dettagli

Learning session: costruiamo insieme un modello per una campagna di marketing

Learning session: costruiamo insieme un modello per una campagna di marketing Learning session: costruiamo insieme un modello per una campagna di marketing Roberto Butinar Cristiano Dal Farra Danilo Selva 1 Agenda Panoramica sulla metodologia CRISP-DM (CRoss-Industry Standard Process

Dettagli

E-Business Consulting S.r.l.

E-Business Consulting S.r.l. e Rovigo S.r.l. Chi siamo Scenario Chi siamo Missione Plus Offerti Mercato Missionedi riferimento Posizionamento Metodologia Operativa Strategia Comunicazione Digitale Servizi Esempidi consulenza Clienti

Dettagli

Name on a passport, HANGTAG

Name on a passport, HANGTAG recagroup design architecture art cinema travel music food Name on a passport, HANGTAG A quick look at printing techniques for hangtags RECA GROUP The hangtag of a garment is its ID card, its passport,

Dettagli

You can visualize the free space percentage in Compact Flash memory from the MENU/INFO C.F. UTILITY-FREE SPACE page.

You can visualize the free space percentage in Compact Flash memory from the MENU/INFO C.F. UTILITY-FREE SPACE page. This release introduces some new features: -TUNE PITCH -FREE SPACE -TUNER -DRUMKIT EDITOR From the PARAM MIDI page, it is possible to modify the "TUNE PITCH" parameter, which allows you to tune up the

Dettagli

PROGRAMMA DI VALUTAZIONE POST LIFE AFTER LIFE EVALUATION PROGRAM

PROGRAMMA DI VALUTAZIONE POST LIFE AFTER LIFE EVALUATION PROGRAM PROGRAMMA DI VALU UTAZIONE POST LIFE AFTER LIFE EVALUATION PROGRAM Versione del 24/ /01/2014 LIFE099 ENV/IT/000068 WASTE LESS in CHIANTI Prevenzione e riduzione dei rifiuti nel territorio del Chianti INDICE

Dettagli

RED RESOURCES ENGINEERING DESIGN

RED RESOURCES ENGINEERING DESIGN RED RESOURCES ENGINEERING DESIGN Per affrontare al meglio le problematiche relative al settore delle costruzioni, abbiamo ritenuto più sicura e affidabile la soluzione di costituire un consorzio stabile

Dettagli

Pentair ensures that all of its pumps (see Annex) affected by the above mentioned Regulation meet the 0,1 MEI rating.

Pentair ensures that all of its pumps (see Annex) affected by the above mentioned Regulation meet the 0,1 MEI rating. DIRECTIVE 29/125/EC - REGULATION EU 547/212 Pentair informs you about the new requirements set by Directive 29/125/EC and its Regulation EU 547/212 regarding pumps for water. Here below you find a brief

Dettagli

RPS TL System. Soluzioni per l energia solare Solutions for solar energy

RPS TL System. Soluzioni per l energia solare Solutions for solar energy Soluzioni per l energia solare Solutions for solar energy RPS TL da 280 kwp a 1460 kwp RPS TL from 280 kwp to 1460 kwp RPS TL System L elevata affidabilità e la modularità della costruzione sono solo alcuni

Dettagli

IL TRAPIANTO DI CELLULE STAMINALI

IL TRAPIANTO DI CELLULE STAMINALI IL TRAPIANTO DI CELLULE STAMINALI Maria Teresa Petrucci (Roma) La terapia (orale, endovenosa, sottocutanea) ha un ruolo fondamentalenellaterapia nella terapia delmielomamultiploche Multiplo è una malattia

Dettagli

Abstract Women Collection

Abstract Women Collection Abstract collection Head: J 271 Mod.: 3919 Body Col.: 287 Glossy White 2 Head: J 269 Body Col.: Glossy Black Mod.: 3965 3 Head: J 250 Mod.: 3966 Body Col.: 287 Glossy White 4 Head: J 248 Body Col.: 287

Dettagli

Settori Applicativi Field of Application

Settori Applicativi Field of Application ERIMAKI Brochure_23 Luglio_okDEFINITIVO_Layout 1 23/07/12 12.51 Pagina 1 Settori Applicativi Field of Application Trattamento Plastica Plastic treatment Legno e Vetro Wood and glass Stoccaggio Storage

Dettagli

FLORIM CERAMICHE SPA Via Canaletto, 24 41042 Fiorano Modenese (MO)

FLORIM CERAMICHE SPA Via Canaletto, 24 41042 Fiorano Modenese (MO) FOOD PACKAGING MATERIALS MATERIALI 0077\FPM\MATs\14 07/02/2014 1 TEST SYSTEM SLIM/4+ ( MULTILAYER WITH FINISH OF CERAMIC PORCELAIN GRESS + FLEXIBLE FOAM FLESSIBILE BASED ON A CLOSED CELL POLYETHYLENE )

Dettagli