Medicazioni a pressione negativa: Proposta di un registro regionale. L. Traldi & P.L. Ipponi

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Medicazioni a pressione negativa: Proposta di un registro regionale. L. Traldi & P.L. Ipponi"

Transcript

1 Medicazioni a pressione negativa: Proposta di un registro regionale L. Traldi & P.L. Ipponi

2 DO YOU SPEAK NEGATIVE PRESSURE WOUND THERAPY LANGUAGE POTENZIALITÀ DELLA NPWT IN CHIRURGIA GENERALE: TRA EVIDENZA E PRATICA CLINICA

3 ASPETTI ETICI TEMPI DI GUARIGIONE PIU RAPIDI PATIENT COMFORT E QUALITY OF LIFE Minor dolore Minor uso di analgesici Minore degenza in ospedale GESTIONE RISORSE UMANE Tempi dedicati alla gestione della NPWT Educazione continua del personale COSTI/BENEFICI La somma di quanto sopra

4 THE PLURAL OF ANEDOCTE ISN T DATA

5 STORIA Risposta iperemica del tessuto esposto a coppettazione, con più rapida guarigione se applicata in maniera intermittente (Dr.Meyer & Prof.Schmieden) Brevetto tedesco sull impiego della NPWT con vari tipi di medicazioni (spugna, garza,schiuma e plastica) Introduzione del Svedman Wound Treatment System con lo Svamp Foam 1986/1991. The Kremlin Papers, insieme di 5 studi clinici Russi che dimostrano l efficacia della NPWT impiegando garze a bassi valori pressori negativi

6 STORIA Studi clinici che rivoluzionano l approccio alle fistole cutanee con l impiego della NPWT e medicazione con garza (Chariker-Jeter) Brevetto su Medicazioni e Metodo di Trattamento NPWT, seguito nel 1993 da sistema di fissazione della medicazione (Dr. D. Zamierowski) Studi sulla NPWT nel trattamento delle lesioni dei tessuti molli nelle fratture esposte (Dr. W. Fleischman) KCI entra nel mercato con la VAC foam system

7 EVIDENZE CLINICHE Primo articolo pubblicato comprovante che la pressione negativa intermittente determina un flusso ematico ottimale al ritmo di 5 minuti accesa e 2 minuti spenta e dimostra indici di granulazione migliori nel caso di pressioni intermittenti (103.4% Vs 63.3%) Vacuum-Assisted Closure: A New Method for Wound Control and Treatment:.Clinical Experience. Argenta, Louis C. MD; Morykwas, Michael J. PhD Annals of Plastic Surgery June 1997, vol. 8 Issue Nessuna differenza significativa nella riduzione dimensionale della ferita per pressioni di -50, -75 o -125mmHg, dimostrando che riducendo la pressione a -50 to -75 mmhg riduce il dolore senza alterare gli effetti terapeutici Effects of different negative pressures on reduction of wounds in negative pressure dressings T. Isago et al., J of dermatology, 2003 vol. 30, Issue 8, pp Azione sul flusso ematico microvascolare a livello del margine della ferita, promuovendo la guarigione e che livelli bassi di pressione (-50 to -75mmHg) massimizzano il flusso ematico nei tessuti molli, mentre il tessuto muscolare richiede pressioni leggermente superiori Effects of vacuum-assisted closure therapy on inguinal wound edge microvascular blood flow Angelica Wackenfors, Wound Rep Reg 2004;12: Garza e schiuma sono equamente efficaci nel trasmettere la pressione negativa, ad indurre la contrazione e nel migliorare il flusso ematico a livello della ferita Negative-pressure wound therapy using gauze or open-cell polyurethane foam: Similar early effects on pressure transduction and tissue contraction in an experimental porcine wound model Malin Malmsjö et al. Wound Repair and Regeneration Volume 17, Issue 2, pag , 2009

8 EVIDENZE CLINICHE Il trattamento NPWT deve esser tailorizzato sulla tipologia dei tessuto da trattare. Pressioni negative -125 mmhg possono causare dolore ed ischemia su particolari tessuti Wound Edge Microvascular Blood Flow during Negative-Pressure Wound Therapy: Examining the Effects of Pressures from 10 to 175 mmhg Borgquist, Ola et al. Plastic & Recons Surgery: Feb Volume Issue 2 - pp La contrazione della ferita e la sua granulazione sono maggiori dopo VAC therapy intermittente o variabile. Il tessuto di granulazione cresce dentro la schiuma rispetto alla garza sottolineando l importanza del filler The Effects of Variable, Intermittent, and Continuous Negative Pressure Wound Therapy, Using Foam or Gauze, on Wound Contraction, Granulation Tissue Formation, and Ingrowth Into the Wound Filler M. Malmsjo et al. J Plastic Surg, Jan 24, Dimostrazione su 68 pazienti che, l associazione NPWT e Chiusura Dinamica della Parete Addominale, è una procedura da raccomandare nell Open Abdomen, con un numero accettabile di complicanze post-operatorie e di reinterventi Delayed closure of open abdomen in septic patients is facilitated by combined negative pressure wound therapy and dynamic fascial suture René H. Fortelny et al. Surgical Endoscopy, March 2014, Volume 28, Issue 3, pp

9

LA TERAPIA A PRESSIONE NEGATIVA DELLE ULCERE DA DECUBITO

LA TERAPIA A PRESSIONE NEGATIVA DELLE ULCERE DA DECUBITO GIORNATA GERIATRICA REGIONALE CASERTA 16.10.2014 LA TERAPIA A PRESSIONE NEGATIVA DELLE ULCERE DA DECUBITO Dott. ANTONIO MAZZEI Specialista Chirurgo del Territorio Asl Na 2 Nord Vacuum Assisted Closure

Dettagli

PICO - I primi studi. Per i pazienti. Per il budget. Adesso. Sistema monouso per la terapia a pressione negativa

PICO - I primi studi. Per i pazienti. Per il budget. Adesso. Sistema monouso per la terapia a pressione negativa Sistema monouso per la terapia a pressione negativa - I primi studi Smith & Nephew è al tuo fianco per ridurre i costi umani ed economici delle ferite. Per i pazienti. Per il budget. Adesso. Sommario 1.

Dettagli

resa facile Volume 1 Numero 3 Maggio 2010 www.woundsinternational.com NPWT la scelta

resa facile Volume 1 Numero 3 Maggio 2010 www.woundsinternational.com NPWT la scelta NPWT la scelta delle impostazioni e delle medicazioni resa facile Volume 1 Numero 3 Maggio 2010 www.woundsinternational.com Introduzione L ultimo decennio ha visto un considerevole aumento dell uso della

Dettagli

Premi il pulsante arancione per una terapia a pressione negativa (NPWT) che dà certezza dei costi

Premi il pulsante arancione per una terapia a pressione negativa (NPWT) che dà certezza dei costi Grande così Premi il pulsante arancione per una terapia a pressione negativa (NPWT) che dà certezza dei costi Sistema monouso per la terapia a pressione negativa Smith & Nephew è al tuo fianco per ridurre

Dettagli

SCHEDA PRODOTTO PREVENA

SCHEDA PRODOTTO PREVENA NOME COMMERCIALE NOME GENERICO PRODUTTORE FORNITORE INDICAZIONE D USO INTERVENTO DI RIFERIMENTO SCHEDA PRODOTTO PREVENA Sistema di gestione delle incisioni con medicazione KCL KCL Il sistema di gestione

Dettagli

LA PRESSIONE TOPICA NEGATIVA. Criteri di utilizzo Casi Clinici

LA PRESSIONE TOPICA NEGATIVA. Criteri di utilizzo Casi Clinici LA PRESSIONE TOPICA NEGATIVA Criteri di utilizzo Casi Clinici Cristian Nicoletti Responsabile Servizio Piede Diabetico e Vulnologia ( Vr ) Casa di Cura Dr Pederzoli Spa - Peschiera del Garda www.piede-diabetico.com

Dettagli

Laparoscopia in Chirurgia di Parete: Quali Evidenze? Carlo Feo

Laparoscopia in Chirurgia di Parete: Quali Evidenze? Carlo Feo Laparoscopia in Chirurgia di Parete: Quali Evidenze? Carlo Feo Clinica Chirurgica Direttore: Prof. A. Liboni Ferrara, 11/05/2015 Indice Evidenze chirurgia laparoscopica vs. open Ernie inguinali Plastiche

Dettagli

Un eccezionale conformabilità

Un eccezionale conformabilità Un eccezionale conformabilità nella riparazione delle fistole anali PERFORMANCE by design Abbiamo colmato una lacuna nella riparazione delle fistole anali La gestione delle fistole anali pone una sfida

Dettagli

Il supporto del chirurgo generale. Giovanni Sgroi Direttore Dipartimento Scienze Chirurgiche U.O. Chirurgia Generale 2ª ed Oncologica A.O.

Il supporto del chirurgo generale. Giovanni Sgroi Direttore Dipartimento Scienze Chirurgiche U.O. Chirurgia Generale 2ª ed Oncologica A.O. Il supporto del chirurgo generale Giovanni Sgroi Direttore Dipartimento Scienze Chirurgiche U.O. Chirurgia Generale 2ª ed Oncologica A.O. Treviglio Rispettando il principio del trattamento guidato dai

Dettagli

Pubblicato su Acta Vulnologica 2010

Pubblicato su Acta Vulnologica 2010 Pubblicato su Acta Vulnologica 2010 VALUTAZIONE DELL EFFICACIA DELLA TERAPIA PRESSIONE TOPICA NEGATIVA ( NPWT) CON FILLER IN GARZA NEL TRATTAMENTO DELLE ULCERE CUTANEE IN AMBIENTE DOMICILIARE F. Petrella,

Dettagli

MODELLO PER IL CURRICULUM VITAE. Data di nascita 26/06/1959 Qualifica

MODELLO PER IL CURRICULUM VITAE. Data di nascita 26/06/1959 Qualifica MODELLO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Cognome e Nome AMATO TOMMASO Data di nascita 26/06/1959 Qualifica Dirigente medico I livello a rapporto esclusivo Chirurgia Generale Ospedale San

Dettagli

addome aperto Per la stabilizzazione e la chiusura di pazienti con Controllo tempestivo

addome aperto Per la stabilizzazione e la chiusura di pazienti con Controllo tempestivo Per la stabilizzazione e la chiusura di pazienti con addome aperto Controllo tempestivo Il sistema di terapia a pressione negativa per addome aperto ABThera TM può contribuire alla chiusura primaria della

Dettagli

CORRETTO UTILIZZO E GESTIONE DELLA VAC THERAPY

CORRETTO UTILIZZO E GESTIONE DELLA VAC THERAPY Azienda Ospedaliera Spedali Civili di Brescia 30 aprile 2014 CORRETTO UTILIZZO E GESTIONE DELLA VAC THERAPY Cristian Nicoletti Responsabile Servizio Piede Diabetico e Vulnologia Casa di Cura Dr Pederzoli

Dettagli

La pressione topica negativa nella gestione delle ferite

La pressione topica negativa nella gestione delle ferite La pressione topica negativa nella gestione delle ferite Comprendere il significato della terapia a pressione topica negativa Valutazioni economico-sanitarie nell impiego della terapia a pressione topica

Dettagli

I COSTI RAPPRESENTANO UN PROBLEMA IN CHIRURGIA LAPAROSCOPICA?

I COSTI RAPPRESENTANO UN PROBLEMA IN CHIRURGIA LAPAROSCOPICA? I COSTI RAPPRESENTANO UN PROBLEMA IN CHIRURGIA LAPAROSCOPICA? M.M. Lirici SESSIONE SIC-SICE Sistema ABC ACTIVITY BASED COSTING Gli elementi che generano il costo sono quelli che richiedono una prestazione

Dettagli

MODELLO PER IL CURRICULUM VITAE

MODELLO PER IL CURRICULUM VITAE MODELLO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Cognome e Nome Sandroni Sara Data di nascita 20/11/1974 Qualifica Collaboratore professionale sanitario esperto - Infermiere Incarico attuale PO Coordinamento

Dettagli

sicurezza paziente chirurgico checklist di sala operatoria

sicurezza paziente chirurgico checklist di sala operatoria Pagina 1 di 6 sicurezza paziente chirurgico checklist di sala operatoria Rev. Data Causale della modifica Condivisa/Valutata 0.0 Coord. Sanitario Distretto Ospedaliero AG 1 Coord. Sanitario Distretto Ospedaliero

Dettagli

PROTEZIONE BREVETTUALE NEL SETTORE MEDICO Università Milano Bicocca

PROTEZIONE BREVETTUALE NEL SETTORE MEDICO Università Milano Bicocca PROTEZIONE BREVETTUALE NEL SETTORE MEDICO Università Milano Bicocca 29 febbraio 2012 Claudio Germinario claudio.germinario@sib.it Società Italiana Brevetti ESCLUSIONI DALLA BREVETTABILITA Metodi medici

Dettagli

effettuare una IncISIone è facile è ALTreTTAnTo facile chiuderla? Sistema PreVenA PER LA GESTIONE DELLE INCISIONI

effettuare una IncISIone è facile è ALTreTTAnTo facile chiuderla? Sistema PreVenA PER LA GESTIONE DELLE INCISIONI Sistema PREVENA per la gestione delle incisioni Il primo prodotto con sistema a pressione negativa specificatamente studiato per la gestione delle incisioni a rischio di complicanze postoperatorie. La

Dettagli

RENASYS GO RENASYS EZ PLUS

RENASYS GO RENASYS EZ PLUS RENASYS Negative Pressure Wound Therapy RENASYS GO RENASYS EZ PLUS La scelta giusta per una NPWT più facile Smith & Nephew è al tuo fi anco per ridurre i costi umani ed economici delle ferite. Per i pazienti.

Dettagli

Il 3D nel campo della Chirurgia Maxillo-Facciale: dalla pianificazione virtuale e la simulazione, alla navigazione intraoperatoria

Il 3D nel campo della Chirurgia Maxillo-Facciale: dalla pianificazione virtuale e la simulazione, alla navigazione intraoperatoria Il 3D nel campo della Chirurgia Maxillo-Facciale: dalla pianificazione virtuale e la simulazione, alla navigazione intraoperatoria Alberto Bianchi M.D., Filippo Giorgini M.D., Claudio Marchetti M.D. U.O.

Dettagli

Chirurgia robotica nella neoplasia faringo-laringea

Chirurgia robotica nella neoplasia faringo-laringea Chirurgia robotica nella neoplasia faringo-laringea Lo IEO pubblica una collana di Booklets al fine di aiutare il paziente a gestire eventuali problematiche (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione

Dettagli

haemodynamic monitoring

haemodynamic monitoring haemodynamic monitoring Mostcare Up è l unico monitor in grado di seguire in tempo reale, di battito in battito, ogni minima variazione emodinamica del paziente. L algoritmo brevettato basato sul metodo

Dettagli

La terapia amputativa

La terapia amputativa Sesto San Giovanni 27.01.2006 IX Giornata Milanese di Chirurgia della Mano Il Piede Diabetico Ischemico La terapia amputativa Dott. Giacomo Clerici Policlinico MultiMedica UO per la Prevenzione e la Cura

Dettagli

IL WOUND CARE IN ETÀ PEDIATRICA DALLE ULCERE DA PRESSIONE ALLE LESIONI COMPLESSE 13/14/15. Novembre 2014

IL WOUND CARE IN ETÀ PEDIATRICA DALLE ULCERE DA PRESSIONE ALLE LESIONI COMPLESSE 13/14/15. Novembre 2014 IL WOUND CARE IN ETÀ PEDIATRICA DALLE ULCERE DA PRESSIONE ALLE LESIONI COMPLESSE 13/14/15 Novembre 2014 Ospedale Bambino Gesù Auditorium San Paolo Viale F. Baldelli, 38 - Roma COMITATO D ONORE: Giuseppe

Dettagli

Corso teorico-pratico Nella gestione del Piede Diabetico

Corso teorico-pratico Nella gestione del Piede Diabetico Amelia Girelli Specialista in Wound Care Coordinatrice Servizio Piede Diabetico e Vulnologia CdC Dr Pederzoli Spa Peschiera del Garda (Vr) Segretario Regione Veneto AIUC www. piede-diabetico.com Corso

Dettagli

Responsabile Scientifico: Prof.ssa Loredana Sasso (IT) Project Manager: Dott.ssa Annamaria Bagnasco (IT)

Responsabile Scientifico: Prof.ssa Loredana Sasso (IT) Project Manager: Dott.ssa Annamaria Bagnasco (IT) Responsabile Scientifico: Prof.ssa Loredana Sasso (IT) Project Manager: Dott.ssa Annamaria Bagnasco (IT) Membri del Gruppo di Ricerca: Prof. Roger Watson (UK) Prof. Giancarlo Icardi (IT) Dott.ssa Antonella

Dettagli

IL WOUND CARE IN ETA PEDIATRICA. dalle Ulcere da Pressione alle Lesioni Complesse

IL WOUND CARE IN ETA PEDIATRICA. dalle Ulcere da Pressione alle Lesioni Complesse IL WOUND CARE IN ETA PEDIATRICA dalle Ulcere da Pressione alle Lesioni Complesse 10/11/12 Dicembre 2015 Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, IRCCS Auditorium San Paolo, Viale F. Baldelli, 38 Roma COMITATO

Dettagli

IL TENNIS: aspetti traumatologici e preventivi. Franco Combi

IL TENNIS: aspetti traumatologici e preventivi. Franco Combi IL TENNIS: aspetti traumatologici e preventivi Franco Combi Per il tipo di sport: le lesioni acute tendono ad essere di pertinenza degli arti inferiori le croniche, per la ripetitività del gesto sportspecifico,

Dettagli

APPROCCIO LAPAROTOMICO ALLA CHIRURGIA DELLA PARETE ADDOMINALE

APPROCCIO LAPAROTOMICO ALLA CHIRURGIA DELLA PARETE ADDOMINALE APPROCCIO LAPAROTOMICO ALLA CHIRURGIA DELLA PARETE ADDOMINALE ALDO CAGNAZZO DEFINIZIONE d i ERNIA FUORIUSCITA DI UN VISCERE O DI UNA PARTE DI ESSO RIVESTITO DAI SUOI TEGUMENTI, DALLA CAVITA DOVE NORMALMENTE

Dettagli

V.A.C. Therapy TM, Sistema di terapia avanzato per la guarigione delle ferite

V.A.C. Therapy TM, Sistema di terapia avanzato per la guarigione delle ferite Schede di valutazione dei dispositivi medici V.A.C. Therapy TM, Sistema di terapia avanzato per la guarigione delle ferite V.A.C. - Vacuum Assisted Closure therapy TM, (Kinetic Concepts Inc.) Classificazione

Dettagli

Stomodine. Results. Utilizzo ed efficacia di Stomodine e Stomodine LP in 18 cani con malattie infiammatorie e infettive del cavo orale.

Stomodine. Results. Utilizzo ed efficacia di Stomodine e Stomodine LP in 18 cani con malattie infiammatorie e infettive del cavo orale. Evoluzione della Conoscenza Stomodine Results Utilizzo ed efficacia di Stomodine e Stomodine LP in 18 cani con malattie infiammatorie e infettive del cavo orale. Pasquale D Urso Dr. Med. Vet. Giovanni

Dettagli

FERITE APERTE DA MORSO

FERITE APERTE DA MORSO FERITE APERTE DA MORSO dal primo soccorso alla chirurgia ricostruttiva Dott. Roberto Pedrale Dott. Igor Valtorta - Dott. Filippo Boriani Istituto di Chirurgia Plastica Ricostruttiva Università degli Studi

Dettagli

Criteri per l uso appropriato della Terapia a Pressione Negativa nelle ferite acute e croniche

Criteri per l uso appropriato della Terapia a Pressione Negativa nelle ferite acute e croniche Commissione Regionale Dispositivi Medici (Determinazione Direzione Generale Sanità e Politiche Sociali n. 13141/2008) Criteri per l uso appropriato della Terapia a Pressione Negativa nelle ferite acute

Dettagli

Cartella stampa. da sempre tecarterapia. Andiamo ancora oltre nel recupero e nella riduzione del dolore

Cartella stampa. da sempre tecarterapia. Andiamo ancora oltre nel recupero e nella riduzione del dolore Cartella stampa da sempre tecarterapia Andiamo ancora oltre nel recupero e nella riduzione del dolore INDIBA activ Terapia Cellulare Attiva INDIBA S.A., azienda leader nel campo dei dispositivi medici

Dettagli

1 In alcune donne, in seguito a gravidanze o a forti dimagrimenti la cute ed i muscoli dell'addome diventano flaccidi.

1 In alcune donne, in seguito a gravidanze o a forti dimagrimenti la cute ed i muscoli dell'addome diventano flaccidi. ddominoplastica 1 ADDOMINOPLASTICA L'addominoplastica è un procedimento chirurgico sull'addome che si propone di rimuovere l'eccesso di cute e grasso, rinforzare i muscoli, ed eliminare o migliorare l'aspetto

Dettagli

La Tecnologia in Sala Operatoria: dalla fase di progettazione agli aspetti gestionali

La Tecnologia in Sala Operatoria: dalla fase di progettazione agli aspetti gestionali CORSO DI LAUREA Seminario di Ingegneria Clinica 2013 La Tecnologia in Sala Operatoria: dalla fase di progettazione agli aspetti gestionali Con il Patrocinio di Cagliari, Facoltà di Ingegneria Aula V 14

Dettagli

V.A.C. ATS Sistema terapeutico avanzato per la cicatrizzazione delle ferite

V.A.C. ATS Sistema terapeutico avanzato per la cicatrizzazione delle ferite Metodo specifico e non invasivo che favorisce la cicatrizzazione delle ferite V.A.C. ATS Sistema terapeutico avanzato per la cicatrizzazione delle ferite Guarigione ottimale delle ferite con la V.A.C.

Dettagli

Il trattamento laser HeLP delle emorroidi: indicazioni e note di tecnica. Dott. Alessandro MASTROMARINO

Il trattamento laser HeLP delle emorroidi: indicazioni e note di tecnica. Dott. Alessandro MASTROMARINO WORKSHOP IL LASER NELLE EMORROIDI E VARICI DEGLI ARTI INFERIORI. UNA SOLUZIONE MODERNA PER UN ANTICO PROBLEMA. Il trattamento laser HeLP delle emorroidi: indicazioni e note di tecnica Dott. Alessandro

Dettagli

Pre r m e es e s s a s : O i b et e tivo v :

Pre r m e es e s s a s : O i b et e tivo v : Corso Lesione da Pressione Ottobre-Dicembre 2012 Regione Toscana Azienda USL n.3 Pistoia Assistenza Infermieristica nella Prevenzione e trattamento delle LDP Premessa: La prevenzione e il trattamento delle

Dettagli

Dr Carlo Fidanza. 2000 Laureato c/o Università degli studi di Pavia con il massimo del punteggio 110/110 e lode.

Dr Carlo Fidanza. 2000 Laureato c/o Università degli studi di Pavia con il massimo del punteggio 110/110 e lode. Dr Carlo Fidanza 2000 Laureato c/o Università degli studi di Pavia con il massimo del punteggio 110/110 e lode. 2007 Specializzato in Chirurgia Plastica, Ricostruttiva ed Estetica dell'università degli

Dettagli

CPSE Cinzia Petazzoni CPS Eliana Paglia CPS Monica Pedroni

CPSE Cinzia Petazzoni CPS Eliana Paglia CPS Monica Pedroni CPSE Cinzia Petazzoni CPS Eliana Paglia CPS Monica Pedroni Il bambino non èun piccolo adulto Il diritto del bambino ad essere riconosciuto come persona permane anche nello stato di malattia. Questo si

Dettagli

Piaghe da decubito Approccio terapeutico

Piaghe da decubito Approccio terapeutico Piaghe da decubito Approccio terapeutico Cutimed Advanced wound care Advanced wound care Una guida per la corretta gestione delle Non esistono ferite uguali, eppure ogni ferita necessita delle condizioni

Dettagli

INSTABILITA DI SPALLA PAZIENTE

INSTABILITA DI SPALLA PAZIENTE DOTT. MICHELE A. VERDANO SPECIALISTA IN ORTOPEDIA E TRAUMATOLOGIA INSTABILITA DI SPALLA PAZIENTE 1 Dott. Michele A. Verdano L articolazione della spalla è tra le più mobili del corpo umano consentendo

Dettagli

La chirurgia del Carcinoma Differenziato della Tiroide

La chirurgia del Carcinoma Differenziato della Tiroide La chirurgia del Carcinoma Differenziato della Tiroide Sottotitolo: Il Buono, il Brutto e il Cattivo Dott. Michele Minuto U.O.S. Chirurgia Endocrina (Chirurgia 1) IRCCS A.O.U. San Martino-IST L epidemiologia

Dettagli

L ottavo incluso: perché si estrae e come si estrae L OTTAVO INDICAZIONI ALL ESTRAZIONE L OTTAVO FISIOLOGICO PATOLOGIE DELL OTTAVO SINTOMI

L ottavo incluso: perché si estrae e come si estrae L OTTAVO INDICAZIONI ALL ESTRAZIONE L OTTAVO FISIOLOGICO PATOLOGIE DELL OTTAVO SINTOMI L ottavo incluso: perché si estrae e come si estrae L OTTAVO AZIENDA OSPEDALIERA SAN GIOVANNI BATTISTA DI TORINO Clinica Odontoiatrica di TORINO Direttore Prof. Giulio Preti Chirurgia Stomatologica Cattedra

Dettagli

La medicazione delle lesioni da pressione. Dalla tradizione al debridment con medicazioni avanzate

La medicazione delle lesioni da pressione. Dalla tradizione al debridment con medicazioni avanzate La mobilizzazione del paziente anziano Fondazione Madre Cabrini ONLUS Sant Angelo Lodigiano 24 ottobre 2014 La medicazione delle lesioni da pressione. Dalla tradizione al debridment con medicazioni avanzate

Dettagli

Il sistema vacuum assisted closure: raccomandazioni d impiego Documento di consenso

Il sistema vacuum assisted closure: raccomandazioni d impiego Documento di consenso PRINCIPI DI BEST PRACTICE Una iniziativa della World Union of Wound Healing Societies Il sistema vacuum assisted closure: raccomandazioni d impiego Documento di consenso DIRETTORE: Suzie Calne EDITORE

Dettagli

Chirurgia Plastica Parodontale e Rigenerativa su denti e impianti

Chirurgia Plastica Parodontale e Rigenerativa su denti e impianti percorso formativo con Live Surgery Chirurgia Plastica Parodontale e Rigenerativa su denti e impianti Dr. Francesco Cairo Febbraio - Maggio 2015 Centro Medico Vesalio Padova Evento accreditato E.C.M. 50

Dettagli

Dr.ssa Mara Fornasarig

Dr.ssa Mara Fornasarig I TUMORI RARI GIST: Percorso diagnostico-terapeutico 5 novembre 2015 Dr.ssa Mara Fornasarig S.O.C. Gastroenterologia Oncologica CRO - ISTITUTO NAZIONALE TUMORI IRCCS - AVIANO GIST GENERALITA I GIST appartengono

Dettagli

Elaborazione GOIO Gruppo di Lavoro: L. Pagano, A. Rispo, S. Salvati

Elaborazione GOIO Gruppo di Lavoro: L. Pagano, A. Rispo, S. Salvati Tipo di Documento Procedura assistenziale Elaborazione GOIO Gruppo di Lavoro: L. Pagano, A. Rispo, S. Salvati Contenuti: Compiti e Responsabilità Definizione e Concetti Generali Procedura Avvertenze Riferimenti

Dettagli

Studio SVATCH: L'autocontrollo della pressione arteriosa migliora la terapia antipertensiva?

Studio SVATCH: L'autocontrollo della pressione arteriosa migliora la terapia antipertensiva? Prof. Dr. med. Claudio Marone eoc Ospedale San Giovanni, Schweiz Studio SVATCH: L'autocontrollo della pressione arteriosa migliora la terapia antipertensiva? Keywords: ipertensione, automisurazione della

Dettagli

ISTERECTOMIA NELL UTERO PROLASSATO

ISTERECTOMIA NELL UTERO PROLASSATO ISTERECTOMIA NELL UTERO PROLASSATO PROF. A. CIANCI UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CATANIA A.O.U. POLICLINICO, CATANIA Incidence POP AGE INCIDENCE AUTHORS 30-39 70-79 0,05% 0,5% Olsen et al. 1997 18-39 40-59

Dettagli

Le legge del marzo 2010 nonché il Piano Oncologico previsto dal Ministero della. Sanità per il bienno 2010-2012 propongono e rafforzano il modello del

Le legge del marzo 2010 nonché il Piano Oncologico previsto dal Ministero della. Sanità per il bienno 2010-2012 propongono e rafforzano il modello del Progetto di un ambulatorio multidisciplinare di oncologia - cure palliative per pazienti in fase avanzata di malattia gestito dalla Associazione di Cure Palliative della Zona Elba Dott. A. Massaro Premessa

Dettagli

NOMENCLATURA E MODALITA DI SEGNALAZIONE

NOMENCLATURA E MODALITA DI SEGNALAZIONE REAZIONI ED EVENTI AVVERSI: NOMENCLATURA E MODALITA DI SEGNALAZIONE Alberto Bosi Cattedra di Ematologia Università degli Studi di Firenze CONVEGNO AIRT 2013 BOLOGNA 13 APRILE 2013 DOVERE DI NOTIFICA Decreto

Dettagli

FATTORI DELLA COAGULAZIONE PER L EMOFILIA: SONO TUTTI UGUALMENTE EFFICACI E SICURI?

FATTORI DELLA COAGULAZIONE PER L EMOFILIA: SONO TUTTI UGUALMENTE EFFICACI E SICURI? FATTORI DELLA COAGULAZIONE PER L EMOFILIA: SONO TUTTI UGUALMENTE EFFICACI E SICURI? P.M. Mannucci Direttore Scientifico, Fondazione IRCCS Ca Granda Ospedale Maggiore Policlinico, Milano EFFICACY Adequate

Dettagli

LiDCO System: le ragioni di una scelta

LiDCO System: le ragioni di una scelta Corsi STAT Congresso Nazionale a Corsi (11-13 febbraio 2005) UDINE Italy LiDCO System: le ragioni di una scelta L. Belloni, A. Natale A.O.R.N. SAN SEBASTIANO A.O.R.N. San Sebastiano MISURAZIONE DELLA GITTATA

Dettagli

Endpointse disegni di studio nella malattia avanzata: valore clinico Vs valore statistico G. PAPPAGALLO

Endpointse disegni di studio nella malattia avanzata: valore clinico Vs valore statistico G. PAPPAGALLO Endpointse disegni di studio nella malattia avanzata: valore clinico Vs valore statistico G. PAPPAGALLO Endpoint surrogati e outcome nella malattia metastatica Giovanni L. Pappagallo Ufficio di Epidemiologia

Dettagli

dott. Sergio Losa, dott. Stefano Senatore UO Chirurgia Vascolare IRCCS Policlinico Multimedica

dott. Sergio Losa, dott. Stefano Senatore UO Chirurgia Vascolare IRCCS Policlinico Multimedica IL DOLORE ISCHEMICO dott. Sergio Losa, dott. Stefano Senatore UO Chirurgia Vascolare IRCCS Policlinico Multimedica IL DOLORE Secondo la definizione i i della IASP (International ti Association for the

Dettagli

25/11/2009. scaricato da www.sunhope.it 1

25/11/2009. scaricato da www.sunhope.it 1 CHIRURGIA MININVASIVA Si propone di raggiungere gli stessi obiettivi delle tecniche chirurgiche classiche attraverso una via d accesso ad organi addominali o toracici che riduca al minimo il trauma chirurugico

Dettagli

Gestione del processo educativo e del follow-up chirurgico per gli utenti dell UO di Chirurgia Generale dell Ospedale di Rovereto TN

Gestione del processo educativo e del follow-up chirurgico per gli utenti dell UO di Chirurgia Generale dell Ospedale di Rovereto TN OSPEDALI Fabio Valduga Norma Stefenelli Alessio Less Cristina Tovazzi Monica Angeli Giuliano Mariotti Antonella Prandi OSPEDALI Gestione del processo educativo e del follow-up chirurgico per gli utenti

Dettagli

L apparecchio di scarico nel trattamento delle ulcere neuropatiche plantari

L apparecchio di scarico nel trattamento delle ulcere neuropatiche plantari Trattamento Multidisciplinare del Piede Diabetico 1 Corso Teorico Pratico 28-29 Marzo 2003 Presidio CTO Milano L apparecchio di scarico nel trattamento delle ulcere neuropatiche plantari Giacomo Clerici

Dettagli

TERAPIA FOCALE IN URO-ONCOLOGIAONCOLOGIA TUMORI DEL RENE Alessandro Volpe Ospedale Maggiore della Carità, Università del Piemonte Orientale, Novara < 50 anni > 75 anni RCC MIGRAZIONE DI STADIO STAGE I

Dettagli

CHIRURGIA GENERALE. Guida al DAY SURGERY

CHIRURGIA GENERALE. Guida al DAY SURGERY CHIRURGIA GENERALE Guida al DAY SURGERY Gentile utente, questa guida contiene le informazioni utili per accedere al Day Surgery. Le indicazioni che troverà nella guida la faciliteranno nel percorso pre

Dettagli

Più forza nella vita

Più forza nella vita parte del sistema Più forza nella vita Ostacola la perdita di massa magra e favorisce il recupero della funzionalità muscolare Nutrition La Sarcopenia è la perdita progressiva della massa magra MEDIA DELLA

Dettagli

LAZIOSANITÀ AGENZIA DI SANITÀ PUBBLICA. Trattamento delle lesioni cutanee, acute e croniche, mediante utilizzo della terapia Topic Negative Pressure

LAZIOSANITÀ AGENZIA DI SANITÀ PUBBLICA. Trattamento delle lesioni cutanee, acute e croniche, mediante utilizzo della terapia Topic Negative Pressure LAZIOSANITÀ AGENZIA DI SANITÀ PUBBLICA Trattamento delle lesioni cutanee, acute e croniche, mediante utilizzo della terapia Topic Negative Pressure Trattamento delle lesioni cutanee, acute e croniche,

Dettagli

Il MECCANISMO COMPLESSO di SCENAR-ANALGESIA. Meccanismi di nocicezione

Il MECCANISMO COMPLESSO di SCENAR-ANALGESIA. Meccanismi di nocicezione Il meccanismo multifattoriale algico e l effetto antalgico della Scenarterapia A.V.Tarakanov, E.G.Los Istituto di Pronto Soccorso - Università Statale di Medicina di Rostov-na-Donu - RUSSIA Scopo della

Dettagli

DOLORE DI SPALLA DA PATOLOGIA DELLA CUFFIA DEI ROTATORI

DOLORE DI SPALLA DA PATOLOGIA DELLA CUFFIA DEI ROTATORI DOTT. MICHELE A. VERDANO SPECIALISTA IN ORTOPEDIA E TRAUMATOLOGIA DOLORE DI SPALLA DA PATOLOGIA DELLA CUFFIA DEI ROTATORI PAZIENTE Dott. Michele A. Verdano La spalla e tra le articolazioni piu mobili del

Dettagli

Guida per il paziente candidato a ricovero per intervento di VARICOCELECTOMIA per la cura del VARICOCELE

Guida per il paziente candidato a ricovero per intervento di VARICOCELECTOMIA per la cura del VARICOCELE PROF. FRANCESCO MONTORSI PROFESSORE ORDINARIO DI UROLOGIA UNIVERSITA VITA SALUTE SAN RAFFAELE MILANO Guida per il paziente candidato a ricovero per intervento di VARICOCELECTOMIA per la cura del VARICOCELE

Dettagli

COMPLICANZE STOMALI - 21 70 % - Rischio aumenta con il tempo - Incidenza > nei primi 5 anni dall intervento

COMPLICANZE STOMALI - 21 70 % - Rischio aumenta con il tempo - Incidenza > nei primi 5 anni dall intervento STOMIE: COMPLICANZE e TRATTAMENTO Dipartimento di Scienze Chirurgiche e Gastroenterologiche Chirurgia Generale A Direttore: Prof. A. Guglielmi Struttura Semplice Organizzativa Chirurgia Coloproctologica

Dettagli

INDICAZIONE E RIABILITAZIONE NELLA PROTESICA DI SPALLA

INDICAZIONE E RIABILITAZIONE NELLA PROTESICA DI SPALLA INDICAZIONE E RIABILITAZIONE NELLA PROTESICA DI SPALLA Giovanni Di Giacomo, M.D. Alberto Costantini, M.D. Andrea De Vita, M.D. TROCHITE TESTA DELL OMERO Concordia Hospital for Special Surgery Rome - Italy

Dettagli

Meccanobiologia in medicina rigenerativa

Meccanobiologia in medicina rigenerativa LABORATORY OF BIOLOGICAL STRUCTURE MECHANICS www.labsmech.polimi.it Meccanobiologia in medicina rigenerativa Manuela T. Raimondi Dipartimento di Chimica, Materiali e Ingegneria Chimica Giulio Natta Politecnico

Dettagli

Topics in Chirurgia d Urgenza

Topics in Chirurgia d Urgenza Topics in Chirurgia d Urgenza Il primo anno di attività della Struttura Semplice Dipartimentale La Laparostomia Nelle Urgenze Addominali Ferrara, Sabato 12 Novembre 2011 Giorgio Vasquez MD Modulo Dipartimentale

Dettagli

PROFILASSI ANTIBIOTICA IN AMBITO CHIRURGICO

PROFILASSI ANTIBIOTICA IN AMBITO CHIRURGICO HOME PROFILASSI ANTIBIOTICA IN CHIRURGIA PROFILASSI ANTIBIOTICA IN AMBITO CHIRURGICO Lo scopo della profilassi antibiotica in ambito chirurgico è quello di ridurre l'incidenza di infezioni post-operatorie

Dettagli

Molte informazioni Insufficienza renale e diabete Maurizio Gallieni

Molte informazioni Insufficienza renale e diabete Maurizio Gallieni Insufficienza renale e diabete Molte informazioni Maurizio Gallieni U.O. Nefrologia e Dialisi A.O. Ospedale San Carlo Borromeo, Milano Medscape 21/9/2012 ASN September 2012 examine the relationship of

Dettagli

Negli ultimi anni la chirurgia protesica

Negli ultimi anni la chirurgia protesica Artroprotesi coxo-femorale: riabilitazione precoce mediante Tecarterapia Antonio Alberti Cristiano Fusi Negli ultimi anni la chirurgia protesica dell anca si è evoluta: il chirurgo dispone di tecniche

Dettagli

Gestione del rischio clinico. guida pratica alla prevenzione e trattamento delle lesioni da pressione [LDP]

Gestione del rischio clinico. guida pratica alla prevenzione e trattamento delle lesioni da pressione [LDP] Gestione del rischio clinico guida pratica alla prevenzione e trattamento delle lesioni da pressione [LDP] REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA Direzione centrale salute, integrazione socio sanitaria, politiche

Dettagli

Piaghe da decubito Approccio terapeutico

Piaghe da decubito Approccio terapeutico Piaghe da decubito Approccio terapeutico Cutimed Advanced wound care Advanced wound care Una guida per la corretta gestione delle Non esistono ferite uguali, eppure ogni ferita necessita delle condizioni

Dettagli

Training per l'incannulazione

Training per l'incannulazione Training per l'incannulazione Per tutte le controindicazioni, avvertenze, precauzioni, eventi avversi e per istruzioni complete, consultare le istruzioni per l'uso. 00274 IT Rev F 12Set2014 Introduzione

Dettagli

Liberare risorse per una migliore cura del paziente

Liberare risorse per una migliore cura del paziente Liberare risorse per una migliore cura del paziente Deborah Simon Tissue Viability Specialist Nurse 5 Boroughs Partnership NHS Foundation Trust, Huyton, Knowsley, UK Le sfide attuali L obiettivo è risparmiare

Dettagli

IN MODALITÀ FAD DI FORMAZIONE PROPOSTA IN VULNOLOGIA. Modernità ed innovazione nella gestione dell ulcera cutanea Innovative wound management

IN MODALITÀ FAD DI FORMAZIONE PROPOSTA IN VULNOLOGIA. Modernità ed innovazione nella gestione dell ulcera cutanea Innovative wound management PROPOSTA DI FORMAZIONE IN VULNOLOGIA IN MODALITÀ FAD Modernità ed innovazione nella gestione dell ulcera cutanea Innovative wound management IN COLLABORAZIONE CON intus ut in cute intus et in cute NUOVE

Dettagli

BestPractice. Detersione delle ferite: soluzioni e tecniche

BestPractice. Detersione delle ferite: soluzioni e tecniche http://aifa.progettoecce.it PROGETTO ecceinfad BestPractice Informazioni evidence based per la pratica della professione infermieristica Detersione del: soluzioni e tecniche Questo numero di Best Practice

Dettagli

Biofilia: un approccio evolutivo alla promozione della salute negli ospedali e negli ambienti di lavoro

Biofilia: un approccio evolutivo alla promozione della salute negli ospedali e negli ambienti di lavoro Biofilia: un approccio evolutivo alla promozione della salute negli ospedali e negli ambienti di lavoro Paolo Zucca, Corrado Abatangelo Dipartimento di Prevenzione, Azienda per i Servizi Sanitari n. 1

Dettagli

PROTOCOLLO DI TRATTAMENTO DELLE ULCERE DA PRESSIONE SECONDO LA WOUND BED PREPARATION Stadio Detersione Medicazione Cadenza medicazione I

PROTOCOLLO DI TRATTAMENTO DELLE ULCERE DA PRESSIONE SECONDO LA WOUND BED PREPARATION Stadio Detersione Medicazione Cadenza medicazione I PROTOCOLLO DI TRATTAMENTO DELLE ULCERE DA PRESSIONE SECONDO LA WOUND BED PREPARATION Stadio Detersione Medicazione Cadenza medicazione I II Soluzione fisiologica o Ringer lattato pellicola semipermeabile

Dettagli

CECCHETTO - SALVATORI e Associati

CECCHETTO - SALVATORI e Associati Progetto1:Layout 1 3-06-2010 12:15 Pagina 1 Studio Infermieristico Associato CECCHETTO - SALVATORI e Associati ASSISTENZA INFERMIERISTICA FORMAZIONE CONSULENZA Carta dei Servizi Progetto1:Layout 1 3-06-2010

Dettagli

CONGRESSO NAZIONALE. PRONTO SOCCORSO e NUOVE FUNZIONI : innovazioni e vincoli economici

CONGRESSO NAZIONALE. PRONTO SOCCORSO e NUOVE FUNZIONI : innovazioni e vincoli economici CONGRESSO NAZIONALE 6-8 maggio Como- Hotel Palace PRONTO SOCCORSO e NUOVE FUNZIONI : innovazioni e vincoli economici TRAUMA CRANICO LIEVE E NUOVI E VECCHI ANTICOAGULANTI QUALI STRATEGIE? Dott. Lerza Roberto

Dettagli

Quale approccio alla gestione delle deiscenze post sternotomia?

Quale approccio alla gestione delle deiscenze post sternotomia? Quale approccio alla gestione delle deiscenze post sternotomia? di Luca Alberti 1, Elisa Fasoli 2, Giovanni Andrea Marzoli 3, Alessia Zilioli 4 Introduzione La gestione delle ferite chirurgiche è da sempre

Dettagli

Criticità nell applicazione di un programma di analgosedazione in terapia intensiva

Criticità nell applicazione di un programma di analgosedazione in terapia intensiva Corso teorico pratico L analgosedazione in Terapia Intensiva 19 Dicembre 2008 Ospedale Marino - Cagliari Criticità nell applicazione di un programma di analgosedazione in terapia intensiva Dr. Patrignani

Dettagli

RADIOLOGIA INTERVENTISTICA E DIABETE possibilità terapeutiche nel trattamento del piede diabetico

RADIOLOGIA INTERVENTISTICA E DIABETE possibilità terapeutiche nel trattamento del piede diabetico RADIOLOGIA INTERVENTISTICA E DIABETE possibilità terapeutiche nel trattamento del piede diabetico ROMA, 29 MAGGIO 2012 PIEDE DIABETICO incidenza:2,5-5,9%; prevalenza:2-10% la complicanza che determina

Dettagli

INTERVENTO PER MORBO DI DUPUYTREN

INTERVENTO PER MORBO DI DUPUYTREN INTERVENTO PER MORBO DI DUPUYTREN 2 L aponeurosi palmare è l elemento che viene colpito dalla malattia di Dupuytren, ritraendosi e flettendo le dita. Il Morbo do Dupuytren consiste nella progressiva retrazione

Dettagli

Approccio Prospettico alla Sicurezza del Paziente in Radioterapia

Approccio Prospettico alla Sicurezza del Paziente in Radioterapia Sicurezza del paziente e rischio clinico in Radioterapia U.L.S.S. n. 9 TREVISO, 10 Dicembre 2014 Approccio Prospettico alla Sicurezza del Paziente in Radioterapia Marie Claire Cantone Universitàdegli Studi

Dettagli

Mastectomia skin sparing. Incisione a stella e a cometa ed esito estetico. Giacomo Datta

Mastectomia skin sparing. Incisione a stella e a cometa ed esito estetico. Giacomo Datta Mastectomia skin sparing. Incisione a stella e a cometa ed esito estetico Giacomo Datta S.C.D.U. di Chirurgia Plastica Azienda Ospedaliera San Giovanni Battista Torino Direttore: Prof. S. Bruschi 25 febbraio

Dettagli

Riabilitazione della artroprotesi inversa di spalla

Riabilitazione della artroprotesi inversa di spalla Riabilitazione della artroprotesi inversa di spalla Indicazioni : Omartrosi eccentrica secondaria a lesione massiva di cuffia ) Indicazioni : Revisione di Artroprotesi di Spalla Indicazioni : Omartrosi

Dettagli

LESIONI DA DECUBITO NEL PAZIENTE ANZIANO OSPEDALIZZATO IN UN REPARTO PER ACUTI: PREVALENZA E CORRELATI CLINICI

LESIONI DA DECUBITO NEL PAZIENTE ANZIANO OSPEDALIZZATO IN UN REPARTO PER ACUTI: PREVALENZA E CORRELATI CLINICI LESIONI DA DECUBITO NEL PAZIENTE ANZIANO OSPEDALIZZATO IN UN REPARTO PER ACUTI: PREVALENZA E CORRELATI CLINICI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TRIESTE - DIPARTIMENTO DI SCIENZE MEDICHE, CHIRURGICHE E DELLA SALUTE

Dettagli

COME ESEGUIRE UN BENDAGGIO ADDOMINALE. Massimo Magri dvm Clinica Veterinaria Spirano

COME ESEGUIRE UN BENDAGGIO ADDOMINALE. Massimo Magri dvm Clinica Veterinaria Spirano COME ESEGUIRE UN BENDAGGIO ADDOMINALE Massimo Magri dvm Clinica Veterinaria Spirano PERCHE ESEGUIRE ESEGUIRE UN BENDAGGIO ADDOMINALE In caso di ferita addominale (intervento chirurgico) Proteggere la ferita.

Dettagli

Le vaccinazioni negli operatori sanitaria deve essere obbligatoria?

Le vaccinazioni negli operatori sanitaria deve essere obbligatoria? Le vaccinazioni negli operatori sanitaria deve essere obbligatoria? Fortunato Paolo D Ancona Reparto Epidemiologia delle Malattie Infettive CNESPS/ISS Meeting Hproimmune - Roma 19/06/2014 Introduzione

Dettagli

INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE CHE DEVE SOTTOPORSI A: IMPIANTO DI PACEMAKER BIVENTRICOLARE (CRT)

INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE CHE DEVE SOTTOPORSI A: IMPIANTO DI PACEMAKER BIVENTRICOLARE (CRT) INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE CHE DEVE SOTTOPORSI A: IMPIANTO DI PACEMAKER BIVENTRICOLARE (CRT) FINALITÀ DELL INTERVENTO Il pacemaker biventricolare (CRT), in grado di stimolare l atrio destro (o comunque

Dettagli

La diverticolite: aspetti patogenetici, diagnosi e terapia

La diverticolite: aspetti patogenetici, diagnosi e terapia La diverticolite: aspetti patogenetici, diagnosi e terapia a cura di Renato Caviglia, MD, PhD Introduzione La diverticolite, complicanza frequente della diverticolosi (Fig. 1), è una condizione relativamente

Dettagli

La check list di sala operatoria

La check list di sala operatoria SICUREZZA DEL PAZIENTE E GESTIONE DEL RISCHIO CLINICO: LE RACCOMANDAZIONI DEL MINISTERO DELLA SALUTE La check list di sala operatoria Dott. G. Mancini PREMESSA L introduzione delle check list in sala operatoria

Dettagli

Ambulatorio neurochirurgico per la malformazione di Chiari tipo I- Siringomielia e delle patologie della giunzione cranio-cervicale!

Ambulatorio neurochirurgico per la malformazione di Chiari tipo I- Siringomielia e delle patologie della giunzione cranio-cervicale! Ambulatorio neurochirurgico per la malformazione di Chiari tipo I- Siringomielia e delle patologie della giunzione cranio-cervicale La malformazione di Chiari tipo I (CMI) è un alterazione della giunzione

Dettagli